Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La Giustizia non e' cieca


toghe-ermellinate.jpg

Mi domando cosa significhi la parola Giustizia oggi. Questa è forse la domanda più importante che ci dobbiamo porre. È la Giustizia di tutti o è riservata solo a coloro che possono permettersi uno studio legale di grido e arrivare anno dopo anno alla prescrizione? O la Giustizia degli intoccabili, che il carcere non lo vedranno mai, che siano i parlamentari o i poliziotti accusati di pestaggio del G8? Forse la Giustizia dei poveri cristi, spesso extracomunitari, che hanno un avvocato di ufficio e una condanna pressoché certa? Quante Giustizie esistono in questa disgraziata e impenetrabile Nazione? La Giustizia amministrata per censo, per casta? La Giustizia capitalista, dove il reddito è un elemento sempre a favore dell’accusato, una prova inoppugnabile di innocenza? La Giustizia dalle 250.000 leggi in cui lo stesso Kafka si perderebbe? Una Giustizia supplente della Politica Scomparsa che si alterna da vent’anni, quando può, alla Finanza nell’amministrare l’Italia?
Una Giustizia che applica le leggi create da un Parlamento dove siedono condannati a schiera? Una Giustizia che la legge si applica e non si discute chiunque l’abbia ispirata, un Andreotti, un Dell’Utri, un Cosentino, un Berlusconi? Una Giustizia che non mette mai in dubbio lo spirito della legge e dipende unicamente e religiosamente da essa? Una Giustizia cieca amministrata da burocrati? O una Giustizia che interpreta la legge dove il Giudice è sovrano nelle decisioni? La legge si applica o si interpreta? A decidere il Bene e il Male deve essere il Parlamento, pur se composto da corrotti e mafiosi? O forse il Giudice e la sua coscienza? Se una legge è ingiusta chi la applica è un Giusto? E il popolo è il convitato di pietra? Get Up, Stand Up for your rights!

toghe_3DA.pngToghe rotte di Bruno Tinti

Perché i 95% dei processi terminano con la prescrizione? Perché i reati più comuni sono commessi da gente già condannata per altri reati? È necessario sapere che cosa succede nelle aule dei tribunali e come si lavora in procura.

lasettimanabanner.jpg

24 Feb 2012, 13:00 | Scrivi | Commenti (600) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

la giustizia in Italia e in Europa vista da un semplice cittadino www.lamiagiustizia.it

Antonio Sante Filazzola 28.07.14 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Giustizia meglio ingiustizia...brevemente: il giudice che nomina un CTU che dovrebbe essere al di sopra delle parti ...dopo circa tre incontri con relativi verbali tutto in regola.. il quesito determinare il prezzo di un terreno nel 1994.
Cosa abbastanza semplice il CTU (io sono andato al primo incontro CTU CTP e avevo un sentore di inciucio...mi sono detto: sarò prevenuto non vado ai sucessivi incontri come consigliato dal mio CTP)
Risultato finale che il CTU consegna la perizia palesemente di parte e il mio CTP che strano non rispetta i termini per le osservazioni....
Per dare dei valori 122 a 317 praticamente l'ho preso in quel posto.
Il giudice non ammette più le osservazioni del mio tecnico perchè la legge non lo permette....
GIUSTIZIA E' LA PRIMA COSA CHE UN INDIVIDUO DEVE CREDERE E PERCEPIRE NEL PAESE IN CUI VIVE
La prima parola del motto repubblicano, Liberté fu all'inizio concepita secondo l'idea liberale. La Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino (1795) la definiva così: «La libertà consiste nel potere di fare ciò che non nuoce ai diritti altrui». «Vivere liberi o morire» fu un grande motto repubblicano. Sotto il governo di Maximilien de Robespierre, detto del Terrore (Terreur). Divenne famoso il motto: «Nessuna libertà per i nemici della libertà».
Secondo termine del motto repubblicano, la parola Égalité significa che la legge è uguale per tutti

Giorgio B., Milano Commentatore certificato 11.04.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

La GIUSTIZIA in Italia e' cieca altro ché! Quante famiglie distrutte per l'uccisione dei propri cari e l'assassino libero ed impunito o, al massimo, con qualche anno di galera! Oggi se ne vengono questi maiali di politici e compagni di zattera, compreso quel malato di mente di Pannella il quale sostiene che, poverini, stanno male, stretti, scomodi. Partiamo dalle leggi che vanno alcune cambiate come il rito abbreviato, patteggiamenti, e attese di giudizio. Leggi valide che devono essere rispettate. Dall'arresto, indagini e processo devono essere efficienti e rapide non bibbliche e spettacolarizzate. Intanto, quelli con condanne per omicidio e soprattutto definitive devono restare in carcere senza "ma" e ne "forse" ed effettivi. Quelli in attesa di giudizio, fatto il processo rapido senza sconti, la detenzione in carcere non a domicilio.
*Soli 2 gradi di giudizio, e fatti co giuria popolare e non da soli giudici in tutti e 2 i gradi. * Niente sconti di pena solo perché confessa subito o per altri motivi, al contrario: se non confessa subito l'imputato la pena dev'essere MAGGIORATA. Lo Stato dev'essere garantista per la vittima per i cittadini che non oltraggiano i propri simili, la società.
Finora questi pagliacci che hanno gestito la nostra società hanno fatto l'esatto contrario sapendo che potevano essere loro i primi fruitori. Il carcere e' e dev'essere un luogo di espiazione NON un albergo a 5***** chiaro? Individui già adulti sanno quel che fanno non hanno bisogno di essere "rieducati", riserviamo la rieducazione ai giovani minorenn
i di cui educazione era compito dei genitori dargliela. Se
cosi non e' stato ci penserà lo Stato con le spese a carico
dei genitori.

Tante donne, persone uccise senza ricevere giustizia.

Carmen b., Bologna Commentatore certificato 13.02.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento

....io credo nella giustizia, come credo nel sistema sanità, credo sia giusto lavorare per difendere il territorio, nell'ecologia....ma bisogna prendere atto che le cose funzionano meglio dove c'è la "magia" del volontariato!
Che ne dici Beppe facciamo volontariato anche nella giustizia? Perchè la magistratura non ammette i propri limiti? Ciao

Michele tosò D'Antuono 14.01.13 20:40| 
 |
Rispondi al commento

In Italia la giustiza deve cambiare i processi sono troppo lugnhi e i criminali non pagano mai per i reati commessi i pedofili, i mafiosi, gli assassini, corrotti e serial killer vengono sempre perdonati questi criminlai dovrebbeo essere condannati all'ergastolo e devono lavorare tutto il giorno non rimanere in carcere a non fare nulla poi ci deve essere un decreto che possa dare la possibilià al cittadino di difendersi da tali persone non dopo da vittima diventare aggressore se un commerciante spara ai rapinatori non deve essere in nessun modo perseguibile dalla legge

Marco Da Avanti 09.12.12 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Grillo dovresti proporre l'ergastolo per il reato di abuso sessuale, per mafia, corruzzione e omicidio perchè il popolo è stufo di questi criminali che non vengono puniti dato che nelle carcceri ci sono stati numerosi suicidi la gente crede sia opera di un/i giustiziere/i nell'ultimo video dei pantellas si parla del giustiziere Kira che fa suicidare i criminali in carcere la gente non ne può più del crimine e sta iniziando a farsi giustizia da solo con a capo l'ideologia di Kira

Francesco Sgroppino 18.11.12 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Grillo metti tra gli obbiettivi del movmento l'ergastolo per i pedofili, mafiosi e per le persone corrotte fai giustizia

Tiziano Rossi 18.11.12 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Anche a me Libero blocca la tua newletter, ho scritto che se perdura cambierò provider, se entro qualche giorno non provvede a sbloccare, togliamoci tutti da Libero.it. Un abbraccio!

lamberto palmieri 28.02.12 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La prima vera riforma della giustizia non si fa aggiungendo (soldi, mezzi, strutture, uomini, codici...) ma togliendo, a cominciare da quella scritta "la legge è uguale per tutti" che sta in ogni aula di tribunale.
Semplicemente, è una balla.

luca cardinalini 27.02.12 13:22| 
 |
Rispondi al commento


http://it.wikipedia.org/wiki/Procedimenti_giudiziari_a_carico_di_Silvio_Berlusconi

...è evidente che la Giustizia in Italia è solo una parola!

Carlo R., Roma Commentatore certificato 27.02.12 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Art 2) Tramite il potere referendario il popolo puo' approvare, emendare o abrogare una qualsiasi legge anche costituzionale, licenziare in qualsiasi momento un organo elettivo dello stato (inclusi parlamento, presidente della repubblica, presidenti delle camere e del consiglio, presidenti delle regioni e sindaci) o di nomina istituzionale, a ogni livello delle istituzioni sia verticale (stato centrale, regioni, comuni) che orrizontale (magistratura, forze armate, aziende dello stato, organi di controllo).
http://www.causes.com/causes/647526

Alberto M., Oakland Commentatore certificato 26.02.12 19:53| 
 |
Rispondi al commento

La legge va applicata secondo il significato fatto palese dalle parole secondo la connessione reciproca fra esse e ad essa non può essere dato altro senso che questo. Questo dice, non in questo preciso ordine di parole, l'articolo 12 delle preleggi. La legge non va perciò interpretata nel senso di ricavare dal testo qualcosa di diverso da ciò che vi è scritto. Il Parlamento fa le Leggi, giuste o sbagliate che siano, purché non incostituzionali. Al giudice spetta solo di applicarle testualmente. Se l'interpretazione testuale è impossibile si può procedere a fare analogia con materie analoghe o, se neppure questo è sufficiente, ai principi dell'ordinamento. Perciò:
La legge si applica o si interpreta? SI APPLICA!!!! A decidere il Bene e il Male deve essere il Parlamento, pur se composto da corrotti e mafiosi? SI!!!!!!! O forse il Giudice e la sua coscienza? NO, IL PARLAMENTO!!!!!!! Se una legge è ingiusta chi la applica è un Giusto? SI, PERCHE FA CIO CHE LA LEGGE GLI IMPONE DI FARE E SE NON FACESSE SAREBBE RESPONSABILE DI INGIUSTA APPLICAZIONE DELLA LEGGE!!!!!!!
Se le cose non le sapete fate solo silenzio, per favore.

Alexandro C. Commentatore certificato 26.02.12 19:14| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia è qualcosa dove come minimo anche da innocente devi spendere 15000 euro (uno stipendio annuo netto di un impiegato) per poterti minimamente difendere senza avere comunque nessuna certezza visti i tanti troppi errori giudiziari.. un sistema che ti obbliga a tre gradi di giudizio..a perizie costosissime e spesso inutili... a pagare avvocati che fanno di tutto per tirarla per le lunghe.. una giustizia dove le cose ovvie non lo sono tanto e l'illogico è la normalità.. una giustizia dove alla fine sei tu contro uno che mai verrà giudicato che tanto spende soldi pubblici e che se ne frega se ti sta rovinando la vita anche se sei innocente...

Mauri 26.02.12 19:05| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo la giustizia vive tutte le difficoltà e tutti i disagi dei comparti dello stato italiano. Una riforma andrebbe fatta, il problema è che si corre il rischio di peggiorare ancor ala situazione. http://www.seduzionevip.com

Massimo ., Genova Commentatore certificato 26.02.12 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Legge e Giustizia
Ricordo che le leggi scrivono coloro che siedono in palazzi sfarzosi e/o sul trono, o da loro incaricati.
Spesso tutelano il loro stesi interessi, e prevedono la punizione per tutti quelli che lo infrangono.
Personalmente riconosco solo le leggi fisiche, o quello della natura, come Legge. Sono validi da per tutto, e sono dimostrabili.
Le cosi detto legge & diritto umano, e solo una farsa, bella e buona.
Serve dicono per regolamentare il "civile coesistenza", dicono ma e davanti a tutti la realtà dei fatti.
Se volete un esempio; - Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo
(Approvata dall'assemblea delle Nazioni Unite il 10 dicembre del 1948) - quale non e mai stato ratificato da nessuna nazione attualmente ( dopo + di 60 ani).
La legge ( fatti da "loro" ) non po' mai garantire la Giustizia.
Per il semplice fatto che non e giusto xche e di parte.
La giustizia e giusto non sono la stessa cosa.
Anche Adolf H. o Stalin ( o il loro servi), hano prodotto leggi, con quale hanno amministrato la "Giustizia". Come con leggi vigenti allora, hanno bruciato G. Bruno sul rogo!
Sopratutto se l'umo che lo applica e corrotto e/o schierato.
Per amministrare la Giustizia, servono persone oneste, e non schierate, magari anche giusti. Nei tempi attuali sono molto rare, e comunque devono decidere in base di una cosa distorta, che sono le leggi attuali scritte.

imre k., S. Marinella Commentatore certificato 26.02.12 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Il Nano non si e' tolto dai coglioni a Gratis!

speriamo non ci siano troppe altre cose che gli hanno promesso!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 26.02.12 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La legge è come una ricetta medica.
Non deve essere interpretata, va applicata integralmente.
La varia umanità comprende, con vari gradi, geni ed imbecilli, fra i togati non può esistere solo la prima specie... e se l'interpretazione la fa la seconda specie?

Rudik G., Torino Commentatore certificato 26.02.12 08:11| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe Grillo, sono legali le società private create da enti pubblici per dare appalti senza gara aa amici? sono legali gli appalti pubblici precedentemente concordati in modo che vengano vinti dagli amici del prossimo candidato sindaco? se tali azioni non sono legali, chi bisognerebbe eventualmente portarne a conoscenza perchè intervenga?

Italiano Incazzato 25.02.12 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Il tuo commento:
Gentile Sig. Grillo

Leggo sbadatamente su internet di tale Marpionne che non passa giorno senza
minacciare chiusure,apocalisse,licenziamenti ecc.. Il nuovo... governante
della famiglia Agnelli e vari Kan.
Che meraviglia!...., abbiamo la classe imprenditoriale più sfacciata, la
più lercia, infame del mondo essa trabocca di sporcizia ad ogni parola,
concorrenza spietata a politici da CAPPIO?
Mi sorge un dubbio che stia diventando FASCISTA? o COMUNISTA? mmaaah
chissenefrega.
Mi auguro che queste figure di FANGO vengano un giorno fausto perseguitate
fino in capo al mondo facendogli SPUTARE tutti i loro beni, ESPOLIAZIONE
per ladrocinio continuato al popolo allontanate da qualsiasi carica per
ignominia.
Mi spieghi,ad esempio, quello scilipota che ha definito SFIGATO chi lavora
per 500 euro, quale dignità può avere costui insultando un EROE UN
EEROOEEE del lavoro, che piuttosto che parassitare a casa o rubare si
butta a fare quello che c'è!
In carcere i delinquenti se condannati anche in appello e si paghino la
GALERA
NO corte di cassazione, ci sono gia troppe cassate in giro.
NO prescrizioni, riaprire i processi prescritti.
VAFF....LO Pannella e chi lo vota, indegno complice dei suoi amici CAINI.
P.S. il PAPA ha detto pregate per mè..e noi preghiamo,preghiamo tanto.
Ciao

Franco Restuccia 25.02.12 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Prenderei in considerazione anche gli errori dei giudici, capaci di creare danni ingiusti ai cittadini, ma a norma di legge.

Aggiungerei che dice la legge "la buonafede è sempre presunta"; ma quando l'agenzia entrate fa un accertamento basato sugli studi di settore, è presunta invece la malafede.

Inoltre, chiedere giustizia ha ormai un costo tale, ed un'incertezza dell'esito, che si deve subire in silenzio un sopruso o una cartella pazza.

Se esistono tre gradi di giudizio, e la legge è una, come possono i giudici interpretarla per dare ragione ad una persona nel primo grado ed all'altra in appello, per poi arrivare in cassazione a sentenziare che nessuno ha ragione?

donato 25.02.12 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Italia: un paese di comici e di politici
Resto dell’avviso che, in questo strano ed anormale paese, gioverebbe la sperimentazione.

Da dove iniziamo?

Beh, potremmo cominciare dall’uso dei comici nel governo del paese e l’uso dei politici nei teatri comici italiani.

Dovremmo poterne trarre profitto tutti in tempi ragionevolmente brevi.

Ovvero potremmo esalare l’ultimo respiro tutti insieme, appassionatamente, in unica grande risata.

Siamo messi talmente male che una comica provocazione ha più successo di una riforma del sistema.

Ma non potevo nascere tedesco, americano, svizzero?

Lì almeno sanno come distinguere un comico da un pagliaccio.

Gustavo Gesualdo
alias
Il Cittadino X

Gesualdo Gustavo 25.02.12 16:41| 
 |
Rispondi al commento

LEGA NORD.

Per aver affossato questo paese.

Per essere stato il partito che più ha collaborato a fianco di berlusconi per ottenere l'ennesima prescrizione l'ultima di oggi 25/02/12 per il processo mills.

Per aver graziato molti mafiosi in parlamento (vedi cosentino), per essersi accordata per venti 20 anni con il più grande mafioso che la repubblica italiana abbia mai conosciuto berlusconi.

Per aver ingannato il popolo per un ventennio.

Per essere in verità il partito che maggiormente ha contribuito a far fallire L'ITALIA.

Sia maledetto il partito della LEGA NORD, IL SUO SIMBOLO, LA SUA IDEOLOGIA, e non sia mai più ricordato nei secoli.

Lega nord GAME OVER.

Pietro T. Commentatore certificato 25.02.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Questa è una Giustizia che condanna i Grillo, i Travaglio, la Rai, i poliziotti, le Aziende, gli onorevoli, i politici in genere, i partiti, i colpevoli (e meno male!) ma anche gli innocenti, quelli che c'entrano e quelli che non c'entrano, gli intercettati ed anche i non intercettati, gli antipatici (ai magistrati) meno i simpatici (normalmente di sinistra)...e mi fermo quì per ragioni di spazio ed anche di memoria! Al Governo ci sono pregiudicati? E' anche vero, ma perchè vengono spesso votati? Non sarà perchè la Giustizia non è credibile? Perchè la Giustizia non è credibile? Basta darsi un'occhiata intorno e si capisce tutto: anche perchè si trova agli ultimi posti della classifica mondiale!! Semplice: basta fare la riforma della Giustizia. Bravi, ma provatevi a farla!!!

volatile/pn 25.02.12 14:54| 
 |
Rispondi al commento

ma guarda che ciò che trovi...dimostra ciò che leggi prima...alle ore 24/02/12 23:47
incollavo:

Soltanto il 20 per cento della popolazione adulta italiana possiede gli strumenti minimi indispensabili di lettura, scrittura e calcolo necessari per orientarsi in una società contemporanea”.

coriintempesta.alterv

► visto che la "zona"in cui vivo...dimostra l'esatta affermazione della su citata frase ...

“Piombo su Monti”: Forza Nuova risponde a Sgrulletti
Il responsabile del movimento politico dell'VIII Municipio Daniele Lopolito replica all'allarme lanciato dal segretario Pd sulla scritta comparsa contro il premier in una piazza di Torrenova

http://torri.romatoday.it/altre/lopolito-forza-nuova-risponde-sgrulletti-scritte-su-muro-torrenova-vs-monti.html

► hei, coglioncelli ignoranti fascio-nazistelli da strapazzo, lo sapete perchè hitler era nazista?
SOLO PERCHE' AVEVA A DISPOSIZIONE LA
Wehrmacht Nome ufficiale dell'esercito del Terzo Reich, come decretato da Adolf Hitler ai sensi della Wehrgesetz (Legge di difesa) del 21 maggio 1935.

quindi, o imparate qualcosa di economia in modo serio o preparatevi ad un'altra carneficina
di idioti al cubo !

(Sempre considerando due fattori:
il piombo era da proporlo molto prima
contro le merde che ci hanno condotto in questo baratro e che anche Monti ce li ha i difetti di
fabbrica, ma mica è Lenin!! eh!!)


mANCANO POCHI ORE AL CARNEVALE!

A LE 15 LA SENTENZA al Porco più votato dal popolo sovranno


ma silenzio! lui è protetto

MA IO ME NEFREGO (Come dicevano i ballila poco tempo fa)

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.02.12 13:25| 
 |
Rispondi al commento

"Una Giustizia che la legge si applica e non si discute chiunque l’abbia ispirata."

Quel "chiunque" non è solo una persona, è molto di più.
E' il fulcro su cui gira la ruota in un verso, piuttosto che in un altro.

Alina F., Varese Commentatore certificato 25.02.12 12:50| 
 |
Rispondi al commento

un ministro della giustizia (PROBLEMA N.1 IN ITALIA!)

CHE GUADAGNA SETTE MILIONI DI EURO ALL'ANNO

PENSATE FORSE CHE ABBIA INTERESSE A CAMBIARE

QUALCOSA DI QUESTO SISTEMA GIUDIZIARIO MALATO ?

eh ?


Perche si parla di giustizia ? ma scusate esiste davvero? sono scettico a riguardo cosentino che fine ha fatto ?Lusi della margherita? tutti i parlamentari che sono indagati che cosa fanno ?
Poniamoci una domanda ma crediamo veramente che la giustizia e uguale per tutti SIAMO NELLA MERDAAAAAAAAAAAAA

Sardoincula sardo Commentatore certificato 25.02.12 12:40| 
 |
Rispondi al commento

è meglio avermi come amico, date retta.


devi concedermi ancora un po' di spazio perchè con questi pezzi di merda non ho terminato il lavoro

Saluto

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 25.02.12 12:27| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia, come tutte le cose dell'uomo, non sarà MAI perfetta, perchè l'uomo non è perfetto.

Premesso ciò, do per scontato che con le migliori leggi possibili, avremmo comunque un fisiologico numero di casi in cui si presenterà l'ERRORE UMANO.

Con questo non voglio dire che non sia possibile migliorare lo stato di cose, ma che la qualità di un paese deriva direttamente dalla qualità delle persone che lo abitano.

Le cronache quotidiane ci dimostrano che su 60 milioni di abitanti, una buona parte è complice di un sistema ingiusto, perchè l'evasione fiscale è un reato profondamente ingiusto, che si ripercuote in maniera pesante sulla vita di chi onestamente paga tutte le tasse. Una buona parte cerca qualsiasi tipo di scappatoia per farla franca nei processi. Manca IL SENSO CIVICO e QUELLO DI APPARTENENZA AD UNA COMUNITA', si frega il prossimo se si presenta l'opportunità.

Proprio per questo, in un paese come il nostro, la giustizia dovrebbe funzionare meglio che altrove. Perchè laddove regnano i furbi è necessario sradicare abitudini disoneste, in un paese di gente onesta e civile, anche con le leggi peggiori tutto funziona meglio.

Mario Amabile Commentatore certificato 25.02.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Oltre alla dignita',si stanno appropriando di tutte le conquiste sindacali fin qui conquistate.

Meno soldini per quelli da 1000euri,di piu' per i gia ricchi ladroni .

Nessun problema:

una poesiola,tre pater,ave gloria e tutto restera' come prima .

Da recitarsi possibilmente mentre te lo stanno infilando.

Hanck

Dirty Old Man, piovene rocchette Commentatore certificato 25.02.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento

baruda
Sono giorni che non aggiorno queste pagine,
sono giorni che penso a quella fanciulla, giovanissima, viva per miracolo trattata come nemmeno al mattatoio si trattan le carni vive,
lasciata nel gelo di una notte invernale nei boschi intorno a L’Aquila,
lasciata nel gelo che uno stupro ti lascia per sempre dentro.
Ovunque.
Stuprata sicuramente da una persona, probabilmente da più di una, data l’incredibile ferocia che si riscontra nelle ferite che ha riportato,
stuprata e seviziata, viste quante ore di lavoro ci son state per ricucire il suo corpo.
E’ viva, circondata dalle donne che è giusto ora abbia accanto.
Poco dopo il suo ritrovamento è stato fermato un ragazzo.
Questa volta non c’hanno potuto parlare dello straniero, del rumeno stupratore, dell’innata violenza del “clandestino”…non potevano farlo,
perché il colpevole ( e chi era con lui) indossa la divisa del 33° Reggimento Aqui, dell’Esercito Italiano.
Non è stato arrestato, figuriamoci, infondo era solo sporco di sangue.
Infondo dopo un po’ ha ammesso di aver avuto un rapporto sessuale consenziente: così consenziente che se il corpo sventrato di quella donna, non fosse stato visto per caso, sarebbe morta per il sangue perso e per assideramento.
Così consenziente che ancora non riesce a parlare, a tenersi in piedi, a pensare di tornare a quel che era fino ad una manciata d’ore prima quella violenza bastarda.
Lo stupro è sempre stato un’arma da guerra: non c’è esercito che non l’ha usato contro il suo nemico.
Lo stupro, la violazione del corpo di una donna, è parte della cultura militare di sopraffazione e violenza con cui vengono alimentati tutti gli eserciti. Lo stupro è potere, come la divisa infondo.
Come le armi che portano ed ostentano.
Lo stupro è parte integrante della mentalità di chi sceglie la guerra come mestiere.
Lo stupro a quanto pare non comporta nessuna punizione nella rigida disciplina militare: perchè i tre caporali indagati,

belzebù ^ Commentatore certificato 25.02.12 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di giustizia........

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/aldrovandi-stampa-alla-sbarra/2175104

Aldrovandi, stampa alla sbarra
di Paolo Boldrini

Ricordate il ragazzo di 18 anni ucciso da tre poliziotti a Ferrara nel 2005? Il giornale della città aveva sostenuto quella che poi è emersa come la verità, criticando il giudice che aveva fatto le prime, inconcludenti, indagini. E ora il suo direttore è sotto processo. Ecco che cosa ci scrive

(24 febbraio 2012)

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 25.02.12 12:05| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia è cieca e sorda con i poveri cristi ma con i potenti ci vede benissimo

Ho iniziato a lavorare a 15 anni ho 31 di contributi adesso sono anche invalido 75% in stato di handicap ricontorollato 5 volte e riconfermato,ma per loro devo lavorare lo stesso perchè ste merde mi darebbero 250€ di pensione.
Non sò se arriverò alla pensione e se ci andrò sarò un vecchio decrepito mezzo morto, ma prima di crepare mi farò giustizia a modo mio, meglio crepare da leone che da merda in una corsia di ospedale di merda

fabrizio a., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.02.12 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete sentito che a Rimini si sta tenendo il summit organizzato da Paolo Barnard sulla MMT (Modern Money Theory) e pare abbia un grandissimo sèguito, molto più delle aspettative ?
Non sono in grado di poter giudicare la validità di questa teoria ma di dare onore al merito , sì.
I relatori americani dicono che gli italiani sono il peggior incubo per i banchieri europei.
Perchè, non lo sono forse anche per quelli americani ?
Monti ha detto chiaramente che lavora per le lobbies USA...

Alina F., Varese Commentatore certificato 25.02.12 11:34| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La domanda che mi pongo:
Perche' per incontrare dio...per cambiare la societa' e la politica...
per migliorare la qualita' della nostra vita...le persone "autorizzate"
a farlo debbano essere milionari o, miliardari al soldo di lobby ambientaliste?

@anthony c-★★ (@anthony c-★★) Commentatore certificato 25.02.12 11:00| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici del blog e utenti della rete..
Voglio parlarvi in questo commento,di FACEBOOK precisamente della moneta virtuale che si è creato, i FACEBOOK-CREDIT,ossia:SOLDI VIRTUALI!
Pare infatti che facebook si sia creato una moneta propria,la particolarità di questa moneta e che la si può ottenere convertendo soldi veri di qualsiasi valuta,ma pare sia impossibile fare l'opposto,e quindi diventa prodotto commerciale,e vendita scorretta perché se compri,e non puoi restituire viene meno uno dei diritti fondamentali del cliente: LA RECESSIONE!
E in più essendo soldi (virtuali o meno) devono avere le stesse regole,e le stesse funzione del denaro cartaceo! e questo non avviene.. ora noi che siamo la rete,e facebook si regge grazie a noi,io vi chiedo di aiutarmi e fare qualcosa per cambiare questo meccanismo,e per avere più rispetto dal signor:zuckerberg.. tra l'altro dubito che il sito lo ha creato lui di sua iniziativa,mi pare strano che uno studente si mette una sera davanti al computer a cazzeggiare e diventa uno degli uomini più ricchi del mondo!
Vi chiedo aiuto per far si che il credits di facebook prendano le stesse funzioni,e le stesse regole dei soldi veri 1 in quanto prodotto commerciale,2 in quanto per ottenerli occorre cambiare euro veri! ATTENDO RISPOSTE,CORDIALE BUONGIORNO A TUTTI!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 25.02.12 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La giustizia non è cieca ma a volte chiude gli occhi

Il giudice Luis Garzon in spagna lo stesso che tento vanamente di incarcelare Pinochet quando era in vacanze nel regno unito (terra di piratas ladri con patente)

Lo stesso che tentava oggi dopo 80 anni di condenare i crimini dal fascismo franquista

lo stesso che denunciava i campi di sterminio in piena cristiana europa in terre ispaniche

fu condanato a 11 anni bannato dagli uffici pubblici

questo è giustizia?

giustizia fa la mafia e nessuno parla "giustizia per loro" sono rapidissimi ad condanare e eliminare persone che sono scomode per loro sporchi fini

Io a volte penso ... Si ci fossi giustizia dio essisterebbe, ma la minestra è sempre la stessa

niente giustizia per farsi che la gente abbassi i bracci e non combata più

per ripettere "sono tutti uguali"" si non rubba questo rubba l'altro" "non si può fare niente"

Per quello "ne dimentico ne perdono" e giustizia prima o poi verrà fatta.

(sopra tutto per il nano pluri votato dagli "italians boys" e il boys è per bue!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.02.12 10:06| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/02/24/i-giornalisti-ecco-perch-non-criticano-fiat/193497/

Grillo, l'articolo di sopra dovrebbe farti riflettere sui finanziamenti privati. L'articolo parla da solo, non bisogna aggiungere altro.

hasta pensatore

Tony Commentatore certificato 25.02.12 09:54| 
 |
Rispondi al commento

"Servizio Pubblico"

Vi chiederete, ma oggi e' sabato...perche parli ora di "Servizio Pubblico" andato in onda Giovedi?

Be..e' semplice, perche lo sto guardando ora! Non voglio tanto parlare degli argomenti in discussione o della candidatura di Beppe alla presidenza Rai (Molto originale proporre Beppe come alternativa al controllo politico della Rai, quando Beppe "Rappresenta" un moVimento Politico), che comunque sia... e' bene che parlino di NOI!

Quello di cui voglio parlare e' la rivoluzione che sta coinvolgendo la televisione: Io guardo quello che mi pare, quando mi pare dove mi pare...e loro ci possono contare e sapere quanti hanno gardato cosa...possiamo commentare, votare, interagire.

Santoro lo ha capito (Beppe e' anni che va dicendo che la rete sostituira'la TV e che il digitale terrestre e' una tecnologia morta appena nata!)...e immagino stia raccogliendo i frutti.

La televisione influenzava le menti...ma se la televisione muore...le menti verranno "Liberate"...libere di "Navigare" nel mondo delle opinini e farsene una loro tutta personale!

La televisione teneva impiedi i partiti dando loro importanza, e la politica rappresentativa era una necessita'. Ora e' possibile fare politica con milioni di cervelli contemporaneamente (non solo un migliaio corrotti e strapagati incollati alle sedie a Roma).

Il cambio genarazionale inevitabilmente naturale, portera' ad una rivoluzione democratica mai vista prima. Il primo paese che la mettra' in paritca sara' come un detonatore per tutti gli atrli, e la primavera araba sembrera' una passeggiata. Nenete sara' piu come prima, ognuno di noi sa' un neurone di un "Enorme Cervello" planetario che decide in autonomia...forse Dic.2012 sara' la data dell'inizio di una rivoluzione sociale che nemmeno i migliori scrittori di fantascienza hanno mai potuto prevedere.

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 25.02.12 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IN AULA ARRIVA L'URLO LIBERATORIO: HO IL VITALIZIO!

"Cinque anni di mandato parlamentare è il minimo per ottenere l'indennità a vita. Ma i deputati che sono entrati in Parlamento per la prima volta nel 2006 e hanno terminato solo due anni dopo, con la caduta del governo Prodi, ora scoprono che se rieletti nel 2008 hanno maturato i requisiti grazie alla somma della minilegislatura con quella attuale"

Questi i nomi dei vincitori della LOTTERIA finanziata dai cittadini:

Mara Carfagna, Mariastella Gelmini, Daniele Capezzone, Massimo Donadi, Antonio Borghesi, Manuela Di Centa, Giorgia Meloni, Pietro Cannella, Nicolò Cristaldi.


Da FQ, 24/02/2012

Terzo Nick Commentatore certificato 25.02.12 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un motivo ci sarà perchè in Italia per guidare un'impresa occorre una laurea in legge e non in ingegneria. Per quale motivo gli investimenti esteri ci evitano come la peste. Un paese dove qualsiasi cittadino è sempre e comunque imputabile di reato grazie proprio alle 250.000 confuse leggi con relativi commi ed omissis. Poi non importa se grazie alle capacità di un buon avvocato, se hai i soldi per pagarlo, ed alla comprensione di un giudice, se hai la fortuna gli venga affidato il caso, riesci ad essere riconosciuto "estraneo al fatto" o che "il fatto non sussiste". Consolati se non altro hai contribuito ad innalzare il PIL. Vero ministro Severino? E questi dovrebbero "riformare" la giustizia? Questi ci marciano alla grande!

Paolo Andrea 25.02.12 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo aiuto agli avvocati penalisti iscritti al M5S
Proc.to 5545/09 c.p.p. Procura di Lucca
crimini commessi da primari periti forensi e dirigenti di Polizia di stato
possiamo pagare le spese legali
Dainis Patmalnieks
Francesca Maria Viti
tel n. 347 5221146

francesca maria viti Commentatore certificato 25.02.12 09:37| 
 |
Rispondi al commento


PROC.TO 5545/09 c.p.p. affidato al PM dr Fabio Amodeo
Un testimone sopravvissuto alla strage ha parlato lo stesso é nato il 29 giugno il giorno della strage di Viareggio
Dal 2009 presso la Procura di Lucca sono in corso le indagini realtive all omicidio di Stefano Cucchi Brenda Daniele Franceschi Maddalena Semeraro Velia Carmassi e tanti altri
I mandanti sono pezzi grossi di Roma e Lucca tra cui primari periti forensi e dirigenti di polizia di stato
Beppe Grillo ed il M5S versilia son stati informati da me da tempo
Trasferire il procedimento alla Procura di Genova é inevitabile e doveroso
Nei crimini avvenuti a Viareggio nel 2008 é coinvolto il precedente Questore Manso e il primario di psichiatria della USL 12 Verislia perito forense numero 1 della Procura di Lucca
manca un legale onesto e coraggioso non appartenente ai forti gruppi di potere che manovrano procuratori e forze dell ordine



francesca maria viti Commentatore certificato 25.02.12 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che non bisogna fare filosofia sulla giustizia italiana. perchè la giustizia è semplice: ti faccio un esempio la giustizia è come una città con tanti semafori e segnaletiche stradale, c'è una parte di italiani che la rispetta e un'altra parte di italiani che si è fatta le leggi per non rispettarla.Spero che un giorno tutti rispettano i semafori e le segnaletiche magari un giorno ci sarà più giustizia sociale e ci saranno meno vittime.

claudio a., verona Commentatore certificato 25.02.12 09:19| 
 |
Rispondi al commento

La Giustizia, in Italia, sta finendo (ha già cominciato a finire in relazione all'aumento del benessere estremo a partire dagli anni '80 ed al suo graduale "collegamento" a fattori sociali di economicità e convenienza). Adesso, come spesso accade nella storia delle società più evolute, sta naturalmente "prendendo piede" il cosiddetto Senso del Giusto, che è il sentimento origine di ogni NUOVA forma di Giustizia e della sua relativa futura regolamentazione ed attuazione. La cosa bella di questo Senso del Giusto è che non ammette vie di mezzo o posizioni più o meno intermedie nella sua affermazione: o si sta con lui o si è contro di lui. Stop.
La cosa brutta è invece che costringe ciascun elemento del gruppo sociale in seno a cui nasce a schierarsi o con lui o contro di lui. Gli eterni ignavi, gli indecisi, i titubanti, gli innocenti, gli incantati, i razionali di sempre e solo, e probabilmente anche i Giusti del vecchio stato di cose non hanno buon gioco in questa situazione: o scelgono o si ritrovano anche involontariamente da una parte o dall'altra della barricata. Ed ovviamente a seguirne le conseguenze buone o cattive che il destino gli avrà serbato per quel dato momento storico.
Ecco, credo che in Italia si stia arrivando piano piano a questo... molto lentamente perchè è da un bel pezzo che quì non accadono situazioni così "rivoluzionarie" e la gente si è totalmente disabituata, dopo tanti anni di benessere e culi in tv, ad essere spettatrice e protagonista assieme di eventi che appartengono al peggio della produzione storica umana.
Ma, siamo sulla buona (...o cattiva???) strada, e stiamo arrivando al punto di svolta.
Cominciare a scegliere la "Barricata" in cui saltare, e prepararsi: la dea Iustitia sta per ridare una mescolata al mazzo di carte, in Italia.

Roberto L., Catania Commentatore certificato 25.02.12 09:00| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia ha molti significati... una di queste è la giustizia sociale , ormai calpestata distrutta derisa...ignorata.
Come in Bolivia . si è arrivati adirittura a picchiare i manifestanti disabili che chiedevano sussidi. Ormai penso che l'uomo ha raggiunto il suo limite di " povertà "... povertà nel senso di cattiveria.. arroganza..egoismo..crudeltà verso tutto e solo con la distruzzione di questo " essere " forse il mondo ritroverà la sua armonia

http://www.youtube.com/watch?v=VXL8STWFqDo&feature=related

franco f. Commentatore certificato 25.02.12 08:48| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia, più che cieca, ha gli occhi neri per i cazzotti che gli hanno dato i politici e gli affaristi riciclatori negli ultimi anni.
Berlusconi è il primo responsabile per l'infinito degrado morale, economico, politico, criminale e pure demografico degli ultimi tre lustri.
Eravamo una grande potenza economica, agli inizi del millennio gli immigrati erano poco più di un milione, oggi siamo in bancarotta e gli immigrati, dopo due legislature di leghisti razzisti ma nemici dello stato unitario ed alleati alla criminalità organizzata di dell'utri (dell'utero di sua mamma e di quella di silvio) e di cosentino ci sono sei milioni di immigrati e sul piano economico siamo il paradiso del riciclaggio mondiale, attraverso lo smaltimento illeggale dei rifiuti, la cememtificazione selvaggia (praticata pure da tante amministrazioni del PD), e adesso pure attraverso il gioco d'azzardo.
Se Berlusconi venisse condannato, avrebbe distrutto il suo paese inutilmente.
Silvio, ma vattenaffanculo.

mario genovesi, Roma Commentatore certificato 25.02.12 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
il mio non vuole essere un atto di accusa, ma la tanto decantata "EQUITA'" (di fronte alla legge, in questo caso), in un "SISTEMA" come il nostro, basato sui "TROPPI SOLDI", è una mera "UTOPIA" e parlarne da parte tua, scusa se lo dico, è leggermente "IPOCRITA".

Faccio un esempio (è solo un esempio).

Se fra te che, come si dice, guadagni milioni di euro l'anno ("ONESTAMENTE", certo, ci mancherebbe!), e un tizio qualsiasi (che magari, solo per "SFORTUNA", ne guadagna molti meno o appena a sufficienza per vivere) dovesse esserci un contenzioso "LEGALE", secondo te chi potrebbe permettersi più avvocati, pure di grido, i quali, essendo pagati profumatamente con "TROPPI SOLDI", avrebbero "GROSSI" e "GRASSI" interessi a cercare e utilizzare mille cavilli più o meno "GIUSTI" per difendere il proprio assistito?
Tu o il tizio in questione (che magari sarebbe costretto a farsi difendere da un avvocatucolo d'ufficio)?

Distinti saluti e continua pure a sfruttare questo "SISTEMA" che ti permette di guadagnare "ONESTAMENTE" i tuoi "TROPPI SOLDI" e continua pure in "BUONAFEDE" a predicare l'"EQUITA'" (fiscale, sociale, economica, ecc. ecc.), così come fanno anche i "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE" con "TROPPI SOLDI"...

... continua pure...


Imu anche per la Chiesa ma solo dal PROSSIMO ANNO!!!

...magari pure...BISESTILE!!!!...

anib roma Commentatore certificato 25.02.12 08:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono dell´idea che cambiare il sistema mantenendo il sistema e´un grosso sbaglio.
Si potra´arrivare alla decima repubblica e, mantenendo le stesse regole, cambieranno le persone, ma i problemi fondamentali saranno sempre li´.
La corruzione e´insita nella natura umana, metti l´uomo in tentazione e avrai ottime possibilita´che ci caschi.
Soprattutto con una mentalita´radicata e abituata al compromesso come quella italiana.
Cosa fare dunque?

C´e´una sola via, che risolvera´molti problemi, se non tutti.
Si chiama: DEMOCRAZIA DIRETTA.
Pochi rappresentanti eletti e questi controllati IN TUTTE LE DECISIONI IMPORTANTI dal volere dei cittadini.
Come attuarla?
Con periodiche votazioni, espressioni del volere pubblico.
CON INTERNET.
Se funziona per le transazioni bancarie ( e chi non lo usa)puo´funzionare anche per i sondaggi dell´opinione pubblica.
Chiediamo di PARTECIPARE, non con rappresentanti, ma con la stessa nostra voce.
Questa e´la battaglia che vincera´tutte le guerre.
Soppressione art 18?
Se la maggioranza dice NON e´NO.
TAV?
Se la maggioranza dice NO e´NO.
E se si sbaglia? Se si e´troppo populisti e demagoghi?
Saremo noi a pagare, per le nostre azionni.
Forse che ora non paghiamo?
Ma paghiamo per sbagli che noi non avremmo commesso.
Io non voglio piu´pagare per gli altri.
E credetemi, quando uno deve decidere su quello che lo interessa direttamente, in genere ci pensa.
Sara´sorprendente vedere i risultati.
Io sono convinta che la massa abbia molto piu´buon senso della maggior parte dei nostri politici.
Un´altra non indifferente conseguenza sarebbe sensibilizzare il cittadino, spingerlo ad informarsi.
Questo e´l´unico modo per riavvicinarlo alla politica.
Perche´la politica sara´quello che deve essere: la sua vita in comune con gli altri, il suo presente, il futuro dei suoi figli.
Sara´inoltre un notevolissimo risparmio: 100, massimo 200 deputati e niente auto blu, niente rimborsi spese astronomici.
Il loro compito sarebbe all´80% quello che dovrebbe essere: rati

Patrizia B. 25.02.12 08:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono un avvocato penalista , iscritto da sempre , fin dai primi minuti della sua creazione, al movimento M 5 S . Beppe ha ragione , anche io, come lui, non mi capacito delle sembianze camaleontiche che assume , nelle sedi più disparate, la Giustizia: a volte uccide , a volte sfigura, a volte coglie nel segno e salva; però in questi 20 anni di professione , mi sembra di aver incontrato quasi sempre dei bravi Magistrati , molti hanno le stesse facce pulite che si vedevano nel woodstock 5 Stelle, chissà , se potessero esternare , magari si scoprirebbe che sono M5S più del 7 % stimato nelle previsioni . Loro applicano le leggi , solo che a volte sono fatte così male che debbono interpretarle , e comunque esse leggi non possono catturare tutti i casi che la pratica le sottopone. In attesa che si risolva il vero problema , che non risiede nel potere giudiziario , ma in quello politico, aiutiamoli noi nel suggerirgli un interpretazione "orientata" al nuove vento di cambiamento .
QUINDI SE LO STUDIO LEGALE 5 STELLE CHIAMERÀ SARÒ IL PRIMO A RISPONDERE: ECCOMI!!!!!


E questo Governo continuerà a non toccare un ca..o di nulla! Una Giustizia creata su misura per corrotti, mafiosi e per far prosperare avvocati in massa. Salvo poi tenere il personale giudiziario sotto ogni soglia minima.

Giovanni F. Commentatore certificato 25.02.12 08:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@ Ansia NewSSS... Metti una sera a cena @@

########
Buon giorno a tutti,PreViti e la sua "corte dei miracoli" esclusi.
#########

In Italia,come nel resto del mondo,esistono "circoli esclusivi" dove il poveraccio neppure sì può affacciare.
In questi circoli (Come il circolo nautico:"Laziale scannottati") sì ritrovano spesso,troppo spesso,giudici e "certi" avvocati.Nascono così amicizie,sì scambiono (volenti o nolenti) le mogli,le amanti...o il "maschietto di turno".
Spesso gli avvocati fanno come ha fatto un certo PreViti:....Nell'intervallo del fare "comprano sentenze".

Provate ora a pensare a me o a Kazi che abbiamo citato MonteScemolo e Marchiapone per ottenere giusitizia (non ci hanno pagato quando abbiamo lavato i vetri delle loro Toyota).
MonteScemolo e Marchiapone,frequentatori del circolo summenzionato,avranno(visto i soldi che posseggono)la possibilità di scegliersi come avvocato difensore un amico del futuro giudicante "scambista".
Ora domandatevi:"Che fine faranno i miei diritti e quelli di Kazi visto che tutti e due saremo "assistiti" da un avvocato non ammesso a quel circolo più o meno nautico?
Cam(L'inviato maltrattato e...non solo in quel circolo)

P.s.I giudici corrotti da PreViti che fine hanno fatto? Non saranno stati "promossi" e mandati a sentenziare nella Corte suprema di cassazione -sezione lavoro-?

immi grato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.02.12 08:07| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Beppe,
credo che anche tu cada come molti al giorno d'oggi in un equivoco di fondo. Se guardiamo alla storia e agli inventori della "giustizia" ti accorgerai che prima di tutto giustizia vuol dire "convenire sulla verità". I romani, che qualcosa capivano meglio di noi altri, si sono resi conto che un tale processo di convergenza su ciò che è accaduto davvero, doveva essere il piu possibile aperto, in modo da accertare nelle varie sfaccettature e nel modo piu completo fatti e interessi in gioco. Noi siamo abituati a dimenticare questo fondamentale aspetto e a chiamare "giustizia" quelle che dovrebbero essere considerate piu propriamente "conseguenze della giustizia" (pene, responsabilità, atti riparatori, premi, risarcimenti ecc ecc.) che sono misure di autotutela di una comunità civile. Ora però non può esistere autotutela se non c'è una comunità coesa, una comunità i cui membri si parlano tra di loro invece di delegare i propri problemi a degli "altri". Non esisterà tantomeno giustizia in senso stretto se in un popolo non c'è curiosità di approfondire e accertare le cose, se non c'è sensibilità per l'informazioen: e oggi quasi tutti, chi da una parte o dall'altra reclamiamo il "dirtto" a ricevere passivamente giusta informazione, quando informazione vuol dire cercarla da sé con fatica, con il proprio arbitrio e con le proprie forze.
Un saluto.

guido codecasa 25.02.12 07:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


........COSI' ,....GENERICAMENTE


------in un'intervista ad ''un'operatore della giustizia'' viene chiesto :
....la politica e i politici , cosa dovrebbero fare per calmierare certi ''scontri'' - ''problematiche'' con l'organo giudiziario ?
risp. dovrebbero EVITARE di delinquere ed ESSERE onesti.

WIWA LA PARRE 25.02.12 07:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro blog di Beppe Grillo,

mi chiamo Mauro Pancrazi e sono un Medico Veterinario Italiano, laureato a Pisa. Ho avuto una brutta avventura in San José, Baja California Sur. In tutto sono stato in Messico 15 mesi e mi occupo di tartarughe marine; non ho mai trovato chi mi aiuta a fare i documenti per lavorare e cosí sto lavornado come capita e senza contratto. Nel Novembre 2011 ho recevuto una e-mail dalla biologa Graciela Tiburcio del Municipio de Los Cabos dove mi offriva casa, alimento e 4000 pesos per lavorare un anno nel suo staff, di tartarughe marine appunto: accettai. Ho iniziato a "lavorare" il 2 Dicembre firmando un documento dove mi impegnavo a lavorare como volontario fino al 30 di Aprile. All'inizio tutto andava bene, facevo il mio lavoro, vivevo con una biologa e mangiavo alla mensa di un hotel, Holiday Inn. A metá Gennaio la biologa con la quale vivo, da un giorno a un altro, non mi ha piú rivolto sennó per umiliarmi e trattrami male. Qualche giorno dopo il mio capo Graciela Tiburcio mi ha chiamato nel suo ufficio e, davanti a tutti, ha iniziato a reclamarmi qualsiasi cosa del mio lavoro e umiliarmi. Io sono stato zitto e qualche giorno piú tardi le ho scritto una e-mail (che riposrto sotto) dove difendevo il mio lavoro. Circa una settimana dopo, mi ha chiamato nel suo ufficio e dopo una conversazione durante la quale seguivo difendendo il mio lavoro, non avendo piú cavilli, mi ha detto la vera origine dei problemi. Ha iniziato dicendo: "Tu puede hacer todo el desmadre que quieres en tu kama, pero Mexico es muy machista y omofobico, mi ex esposo decia que eran todos da matar los gays", seguendo mi ha raccontando che mi avevano visto alla mensa dell'Holiday Inn parlare con due gay ed era iniziata a circolare la voce tra i miei compagni che anche io sarei gay. La biologa che viveva con me, Carmen Sancez, e un altro compagno di lavoro sono andati dal mio capo a dirle che non volevano piú lavorare con me. Finendo di raccontarmi Graciela Tiburcio mi ha dett

Mauro Pancrazi 25.02.12 07:17| 
 |
Rispondi al commento

oggi, 25 febbraio, si festeggia San Cesario,
protettore degli aborti.

auguri al trota, a molti ex ministri, ad anche a qualche ministro attuale.

per gli auguri al nanerottolo, occorre aspettare il 30 febbraio, quando si festeggerà Santa Prescrizione da Milano....

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!


Processo Mils

CONDENATE AL CORRUTTORE E CHE INIZI LA GIUSTIZIA IN QUESTO PAESE

shilvio tua vita è una offessa a la giustizia!

(ma sotto sotto so che lui piace è molto!)
(perche la destra è nel dna dei penisolari)
(e il destri tutto giustificano)

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.02.12 07:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


PAROLE SANTE VISSUTE

io una proposta l'avrei (anche imprenditoriale perche' no): dotare i tribunali di un sistema informatico-catalogatore dove i documenti vengono sigillati al deposito, e dotati di codice a barre; previa digitalizzazione. infine conservati in un archivio unico con consultazione(all'occorrenza) immediata e verifica di chi consulta.

piccolo contributo pratico

p.s. anche l'eccesso di formalismo , è una forma di malagiustizia .

PARRESIA SULL'ISONOMIA



wiwa la parre 25.02.12 06:46| 
 |
Rispondi al commento

monti o non monti
siamo considerati molto bene come corruzione
nel 2011 siamo il 69mo paese al mondo meno corrotto, meglio di noi (meno corrotti di noi) ci sono cuba, ebbene si Cuba vi e' meno corruzione che in italia, e la crozia, il montenegro potrebbero darci lezioni di onesta...

pensate che la Giordania e' al 56mo posto percio ben 13 punti in graduatoria meno corrotta di noi...

persino il Ruanda e Macao (che con tutti i suoi casino' non si puo dire che manchi corruzzione) potrebbe insegnare a noi Italiani e alle ns istituzioni come eliminare la corruzzione....

leggete qui la graduatoria di transparency.org (il sito e inglese)

http://cpi.transparency.org/cpi2011/results/

eppure monti una soluzione la potrebbe avere...

dare a schettino una soluzione che da "criminale" lo farebbe "eroe" e sarebbe ricordato ai posteri per aver salvato l'italia e gli italiani...

monti dovrebbe noleggiare la piu grande nave da crociera della costa, organizarre una bella crociera con tutti i ns senatori, parlamentari, onde evitare imcomprensioni, anche tutti i politici in regioni e provincie, in ultimo come opera di bene inserire anche gli aspiranti politici tipo savini, figli di papa d'elite, tipo trota e vari altri...

una volta caricati a spese dei contribuenti (tutto gratis deve essere loro non devono pagare un centesimo), dare ordine a schettino di fare una bel giro fuori dalle coste della somalia e fare un inchino a ogni isoletta...

dai che forse risolviamo il problema italia e per l'anno prossimo andiamo al rank di 30 come paese meno corrotto al mondo


germano l'espatriato

germano l'espatriato 25.02.12 05:14| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia non esiste esite il Potere ed i servi del potere.

domenico gangemi 25.02.12 02:45| 
 |
Rispondi al commento

...Finchè vedremo la maggioranza degli italiani,
votare per i politici che hanno interesse solo
a distruggerla...in nome esclusivo dei loro
loschi interessi...allora la Giustizia ce la
possiamo solo sognare !
Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato 25.02.12 02:00| 
 |
Rispondi al commento

Mafia, in Cassazione manovre per Dell’Utri

Condannato a sette anni in appello, il senatore trova alla Corte come giudice un amico di Carnevale: Aldo Grassi. Sarà lui a dover decidere il 9 marzo prossimo il destino dell'esponente del Pdl

Marcello Dell’Utri non poteva trovare giudice migliore. Sarà la quinta sezione penale a dover decidere il 9 marzo prossimo il destino del senatore del Pdl, condannato in Appello per concorso esterno in associazione mafiosa. Il collegio che potrebbe salvarlo dalla galera è presieduto da Aldo Grassi un giudice finito sui giornali negli anni Novanta per le sue conversazioni con il collega Corrado Carnevale, meglio noto come l’ “Ammazzasentenze”. Già negli anni Ottanta, quando era sostituto procuratore di Catania, Grassi finì al centro di un’ispezione ministeriale per le sue scelte investigative timide nei confronti dei Cavalieri di Catania, il costruttore Costanzo, anche lui processato e assolto dalle accuse di contiguità con la mafia perché avrebbe pagato per la protezione dei boss ma in uno stato di necessità.

Storie vecchie, ma che tornano di attualità ora che il fascicolo giudiziario più delicato del momento è arrivato alla quinta sezione della Suprema Corte, proprio quella presieduta da Grassi. Un magistrato che non fa mistero delle sue idee sulla riforma della giustizia: separazione delle carriere e fine dell’obbligatorietà dell’azione penale. La tempistica dell’assegnazione è stata particolarmente lenta e tortuosa. Un dato non secondario visto che il processo potrebbe finire con la prescrizione nel giugno 2015 se la Cassazione decidesse, per esempio, un annullamento della sentenza di secondo grado con rinvio alla Corte di appello...

continua:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/02/23/mafia-cassazione-manovre-dellutri/193146/#.T0gn4K2dUuY.facebook

manuela bellandi Commentatore certificato 25.02.12 01:54| 
 |
Rispondi al commento

La Giustizia (in Italia) non è cieca,

... é soltanto miope e strabica: miope perché per vedere ha bisogno degli occhiali (leggi: imbeccate politiche dall'alto) e strabica poiché sembra aver lo sguardo dritto ed invece ce l'ha deviato (cioé non guarda dove non ha interesse a vedere).
Ma questo giudizio vale soltanto per la parte dei giudici diciamo con un eufemismo "meno indipendenti".
Il vero problema della giustizia italiana non é la cecitá: é la paralisi. Quando un processo che in qualunque altro Paese civile dura due mesi in Italia dura un quinquennio e più, non si può piú parlare di giustizia ma di beffa. Una giustizia zoppicante è un ostacolo enorme allo sviluppo di qualunque Paese, ed infatti ad esempio il diritto ceco (tanto per ricitare Kafka) dalla caduta del comunismo in poi é in continua revisione e seppure ancora ben lontano dall'obiettivo é di gran lunga piú moderno e razionale di quello italiano, e il divario aumenta poiché l'Italia in questo settore cammina come il gambero.
Chi ci guadagna sono la mafia, i corrotti ed i delinquenti, chi ci perde sono i cittadini onesti e laboriosi.

Graziano Priotto, Radolfzell Commentatore certificato 25.02.12 01:18| 
 |
Rispondi al commento

Di certo la legge protegge quella bella faccia da culatello di Marchionne. Non lavorerei per la Fiat manco sotto tortura.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 25.02.12 00:12| 
 |
Rispondi al commento

La legge di certo protegge quella faccia di merda di Marchionne. Non lavorerei per la Fiat manco fosse l'ultima azienda sulla faccia della Terra.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 25.02.12 00:09| 
 |
Rispondi al commento

In aula arriva l’urlo liberatorio: ho il vitalizio.

Cinque anni di mandato, il minimo per ottenere il vitalizio. Forse anche lui, come tanti cittadini, aveva capito che dopo la riforma del 2007 il diritto alla pensione maturava solo dopo due anni sei mesi e un giorno di legislatura (prima bastavano 24 ore, oggi serve un lustro). Invece ha scoperto che quei due anni che ha passato con il governo di centrosinistra erano un “credito” di cui poter godere, visto che è stato rieletto. Perché i cinque anni sono obbligatori sì, ma non necessariamente consecutivi.(IlFatto Quotidiano)

E LE NOSTRE PENSIONI ????????

Francesco C. Commentatore certificato 25.02.12 00:06| 
 |
Rispondi al commento

In aula arriva l’urlo liberatorio: ho il vitalizio

Cinque anni di mandato parlamentare è il minimo per ottenere l'indennità a vita. Ma i deputati che sono entrati in Parlamento per la prima volta nel 2006 e hanno terminato solo due anni dopo, con la caduta del governo Prodi, ora scoprono che se rieletti nel 2008 hanno maturato i requisiti grazie alla somma della minilegislatura con quella attuale (Il Fatto Quotidiano)

Se la giustizia non è cieca avrebbe urgente bisogno, come minimo, di lenti correttive.

Francesco C. Commentatore certificato 25.02.12 00:01| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=KP2zo8qIxC4&feature=related

Un Picco d'Insonnia, scusate l'Incoerenza mia.

enrico w., novara Commentatore certificato 24.02.12 23:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per tutti i giovani che non possono ricordare queste Canzoni:

http://www.youtube.com/watch?v=EF2x4Fy_iTI

http://www.youtube.com/watch?v=Et8eiLURIFk&feature=related

franca s. Commentatore certificato 24.02.12 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRESE DI COSCIENZE & GIUSTIZIA (qualche volta c'è)


E l'UOMO DEL MONTI disse: "il debito è dovuto al fatto che negli ultimi 20 anni, i governi sono stati troppo buoni con i più bisognosi"

http://2.bp.blogspot.com/-wFjlOS6blLc/TvDsDs3l8II/AAAAAAAAAgI/q9xv9MobApI/s1140/ULTIMrosso.jpg

Affitti in nero: i proprietari si riprendono casa, la legge li mette alla porta

Affitti in nero: i proprietari si riprendono casa, la legge li mette alla porta
Dopo la registrazione del contratto in nero, due locatari hanno deciso di "sbattere fuori di casa gli inquilini". Polizia, carabinieri e giudici rimettono le cose a posto, riconsegnando gli appartamenti agli affittuari“

http://www.romatoday.it/economia/reazioni-proprietari-affitti-in-nero.html


Democrazia o bluff pilotato da bande internazionali?

Cinque italiani su cento tra i 14 e i 65 anni non sanno distinguere una lettera da un’altra, una cifra dall’altra: sono analfabeti totali. Trentotto su cento lo sanno fare, ma riescono solo a leggere con difficoltà una scritta semplice e a decifrare qualche cifra. Trentatré superano questa condizione, ma qui si fermano: un testo scritto che riguardi fatti collettivi, di rilievo anche nella vita quotidiana, è oltre la portata delle loro capacità di lettura e scrittura, un grafico con qualche percentuale è un’icona indecifrabile. Tra questi, il 12 per cento dei laureati. Soltanto il 20 per cento della popolazione adulta italiana possiede gli strumenti minimi indispensabili di lettura, scrittura e calcolo necessari per orientarsi in una società contemporanea”.

coriintempesta.alterv


(by tze tze)


Bob Marley
Get Up, Stand Up, stand up for your right
Get Up, Stand Up, don't give up the fight
Get Up, Stand Up, stand up for your right
Get Up, Stand Up, don't give up the fight
Preacher man don't tell me heaven is under the earth
I know you don't know what life is really worth
not all that glitters is gold and
Half the story has never been told
So now you see the light,
Stand up for your right.
Get Up, Stand Up, stand up for your right
Get Up, Stand Up, don't give up the fight
Get Up, Stand Up, stand up for your right
Get Up, Stand Up, don't give up the fight
Most people think great God will come from the sky
Take away ev'rything, and make ev'rybody feel high
If you know what life is worth
You would look for yours on earth
And now you see the light
Stand up for your right,
Get Up, Stand Up, stand up for your right
Get Up, Stand Up, don't give up the fight
Get Up, Stand Up, stand up for your right
Get Up, Stand Up, don't give up the fight
We're sick and tired of your ism and skism game
Die and go to heaven in Jesus' name, Lord
We know when we understand
Almighty God is a living man
You can fool some people sometimes
But you can't fool all the people all the time
So now we see the light
We gonna stand up for our right
Get Up, Stand Up, stand up for your right

.....

Alzatevi, ribellatevi
Ribellatevi per i vostri diritti
Alzatevi, ribellatevi
Non arrendetevi
Predicatore, non raccontarmi
Che il Paradiso è sottoterra
So che non sai
Quel che vale davvero la vita
Non è tutto oro quel che luccica

Metà della storia non è mai stata narrata
Così ora che vedete la luce
Ribellatevi per i vostri diritti
Alzatevi, ribellatevi

La maggior parte della gente pensa
Che il Bene scenderà dal Cielo
Porterà via ogni cosa
E renderà tutti felici
Ma se capiste quanto vale la vita
Badereste alla vostra su questa terra
E ora che avete visto la luce
Ribellatevi per i vostri diritti
Alzatevi, ribellatevi (Sì sì)
Ribellatevi per i vostri diritti
Alzatevi, ribellatevi


Juventus Merda e Agnelli Maiale

guido 24.02.12 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Se ne esiste più di una, non ne esiste nessuna.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 23:15| 
 |
Rispondi al commento

“E SE SI FACESSERO I CAZZI LORO”?

Ormai non passa giorno che una delle grandi istruzioni finanziarie mondiali ed europee (FMI, Bce, Comunità’ Europea, ecc…) non venga a dirci cosa dobbiamo fare o non fare per rimettere in sesto gli scassinati conti Italiani, oggi è stato il turno dell’OCSE.

Ma se questi si “FACESSERO I CAZZI LORO”, invece di fare i sapientoni e dispensare castronerie, giacché non né hanno azzeccata una che una e se siamo nella mierda fino la collo è soprattutto colpa loro, che non hanno fatto il loro dovere di vigilare sulla finanza globale impazzita.

Oggi, “DISPENSANO CONSIGLI DISINTERESSATI” agli stati in difficoltà, ma questi sapientoni dove erano quando la finanza correva a briglie sciolte e creava le condizioni perché si scatenasse questo disastro economico mondiale?

“VI FARESTE MAI CURARE DA UN MEDICO CHE HA PRESCRITTO UNA CURA AD UN PAZIENTE, PER LA QUALE È MORTO”.

Non c’avete capito un cazzo e venite a dirci il da fare, ma andate a dare via il culo un volta per tutte.

Paolo R. Commentatore certificato 24.02.12 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2012 non ci sarà la fine del mondo, bensì la fine di Internet libero


LE PROPOSTE
Eppure sembra che Russia, Cina, i loro alleati e i 193 membri dell’ITU vogliano modificare gli accordi del 1988, allungando le loro fredde mani su quanto era stato “liberato”. Il prossimo dicembre, a Dubai, le seguenti proposte potrebbero diventare realtà, e al solo pensiero c’è da tremare:

1) Porre sotto controllo internazionale la sicurezza della rete e la tutela della privacy;
2) Permettere alle compagnie telefoniche straniere di addebitare il traffico web internazionale, probabilmente attraverso una tariffazione “a click”, per foraggiare le casse dello Stato e della compagnia in questione;
3) Imporre regolamenti economici senza precedenti su tariffe, termini e condizioni attualmente non regolamentati come il “peering”;
4) Creare domini “ITU” che verranno distribuiti dall’ICANN, l’entità no-profit che gestisce gli indirizzi web di tutto il mondo;
5) Mettere sotto controllo intergovernativo tutti i gruppi ed enti che consentono a Internet di operare; 6) Modificare le tariffe del roaming internazionale.

http://www.nocensura.com/2012/02/nel-2012-non-ci-sara-la-fine-del-mondo.html

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 24.02.12 22:48| 
 |
Rispondi al commento

ma quale giustizia,ogni tanto bisogna mettere mano al macete e mozzare la testa ai dittatori in pubblica piazza, e non sto parlando della corea del nord

antonello sepe, Monte San Biagio (LT) Commentatore certificato 24.02.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Genova: 34 anni per avere la pensione, ma era morto da 20

Una causa lunga 34 anni per ottenere un trattamento pensionistico privilegiato legato a una infermita' sul lavoro.

Un procedimento iniziato nel 1970 e andato avanti fino al 2004, senza che pero' l'avvocato facesse sapere che nel frattempo il suo assistito era morto nel 1984.

E' uno dei casi che ha impegnato i magistrati della Corte dei conti di Genova e segnalato oggi, durante l'inaugurazione dell'anno giudiziario, come esempio di 'irragionevole durata di un processo'.

La vicenda ha inizio 42 anni fa, quando un genovese trasmise alla Corte dei conti di Roma la richiesta di trattamento pensionistico privilegiato.

La sezione chiese il fascicolo amministrativo agli uffici competenti e invio' gli atti alla procura.

Nel 1984, pero', l'aspirante pensionato mori' e il suo avvocato non comunico' il decesso alla Corte, facendo andare avanti la pratica ancora per anni.

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/genova-pensione-invalidita-morto-truffa-1132681/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+blitzquotidiano+%28Blitzquotidiano%29

silvanetta* . Commentatore certificato 24.02.12 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Buonanotte.
Alle Mamme che Amano.
Nonostante la Fatica d'esser Donne, oggi, in Italialand.
La Giustizia Esiste, meglio, Vive...

http://www.youtube.com/watch?v=duogBIqVg70&feature=related&noredirect=1

enrico w., novara Commentatore certificato 24.02.12 22:39| 
 |
Rispondi al commento

C'è un peccato originale, dal quale derivano tutte le ingiustizie!
L'accumulo di capitale privato!
Finchè esso sarà permesso, sarà permessa l'ingiustizia!
Denunciare l'ingiustizia, senza tenere conto di questa realtà è totalmente inutile!
Denunciare l'ingiustizia, senza denunciare il sistema capitalistico e la proprietà privata dei mezzi di produzione, è quantomeno ipocrita, è quello che fa il papa ad esempio, cioè l'ipocrisia fatta persona!

l., ancona Commentatore certificato 24.02.12 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Come è inaccetabile che certi magistrati ricoprano certi incarichi politici entrando pienamente nella pasta.....per non parlare degli stessi sindacati

francesco i., varese Commentatore certificato 24.02.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sta sostanzialmente dicendo che un giudice dovrebbe non applicare le leggi espresse dal parlamento, se non sono di suo gradimento.

Con buona pace della separazione dei poteri e di quella cosa chiamata democrazia. Orrore.

Alberto G. 24.02.12 22:35| 
 |
Rispondi al commento

forse qualcuno dimentica che per diventare giudici , magistrati e etc....a tutti i livelli si passa dalla politica( pochi sono i casi eccezionali). SONO TUTTI A SERVIZIO DEI PARTITI....E DOPO AVVENGONO LE PROMOZIONI. L' ITALIA HA DIMENTICATO IL GIUDICE CARLO pALERMO....CHE HA SVOLTO DIGNITOSAMENTE IL SUO MANDATO, DIMENTICATO DALLO STESSO STATO.....PER NON DIRE DEL GIUDICE LIVATINO. Mi VIENE DA ridere quando certi giudici siciliani parlano di Berlusconi e dell 'UTRI....E DIVERSAMENTE NON HANNO O MEGLIO BLOCCANO LE INDAGINI DI ALTRI ONOREVOLI E SENATORI SICILIANI...CHE LASCIANO DESIDERARE.....ANZI SPESSO SI STRINGONO LE MANI E PARTECIPANO PURE ALLE CONFERENZE ANTIMAFIA...QUANDO LA MAFIA GLI STA ACCANTO. pubblicano e partecipano a trasmissioni televisive e pubblicizzano i loro squallidi libri.

francesco i., varese Commentatore certificato 24.02.12 22:33| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia è un'invenzione massonica,esiste solo per chi appartiene al bottone.

giuseppe fusaro 24.02.12 22:28| 
 |
Rispondi al commento

La fotographia è Emblematica: entrambe si toccano le Palle, a due mani...

enrico w., novara Commentatore certificato 24.02.12 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La giustizia non è cieca però tante volte colpisce a caso

giancarlo sartoretto (giankazzo da velletri), Rocca Priora Commentatore certificato 24.02.12 22:18| 
 |
Rispondi al commento

@@AnSia NewSSS:Nati per uccidere,mica per essere giudicati @@@

Primo caso o casino.
Il 3 febbraio 1998 un aereo militare statunitense tranciò le funi di una funivia del Cermis (Val di Fiemme) facendo precipitare,da un'altezza di circa 80 metri,una cabina con 19 turisti.
Nella strage,oltre ai 19 turisti(di cui tre italiani) morì anche il manovratore della cabina.

Visto che il disastro sì verificò in Italia gli italiani pretendevano,giustamente,di giudicare e condannare i "rambo statunitensi" ma.....
La giustizia,sepolta dalla ragione di Stato,non c'è mai stata.I rambo assassini sono stati giudicati a casa loro e non credo che abbiano fatto più di quattro o cinque mesi di galera.
@@@@@

Secondo caso o casotto.
Due militari del battaglione san Marco imbarcati, come "bodyguard o guardian of boats",sul mercantile italiano Enrica Lexie,sono accusati di aver sparato su un peschereccio uccidendo due pescatori del luogo "scambiati per pirati anche se non erano armati".
La giustizia indiana vuole processare i nostri "rambi-imbambì" ma noi pretendiamo che ciò non avvenga.
((( Giustizia....non verrà mai fatta neanche in questo caso.Scommettiamo? )))

Cam.(L'inviato "senza firma propria")

immi grato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 22:12| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo l'OCSE, l'italia "deve" privatizzare i trasporti, la rai, i servizi energetici, i servizi locali, e diminuire le tutele per i lavoratori(art. 18)!

E' uno stillicidio giornaliero di notizie su pareri, consigli, valutazioni, da parte degli "organismi internazionali" tutte dello stesso tenore!

A forza di sentirlo, a pranzo, a cena, mentre guida, l'italiano medio, si stà già abituando a questo ronzio, e quando tutto ciò si realizzerà, sarà già sedato, innocuo, anzi forse consenziente!

Poi toccherà alla sanità, alla scuola, alle ferie pagate ed alla malattia pagata, con lo stesso metodo lento ma sicuro!

Tutto bene quindi, siate felici, ed impegnate a fondo le vostre forze per togliere 100 milioni ai giornali!

l., ancona Commentatore certificato 24.02.12 22:09| 
 |
Rispondi al commento

la giustizia è cieca... i giudici no.
i giudici non sono tutti uguali.
magari fossero tutti falcone, borsellino, livatino, guariniello, colombo e, se permettete, caselli e sansa.
putroppo spesso sono violante, carnevale e, sempre se permettete, de magistris, di pietro.
ricordate che ancora oggi gratteri, cantone, greco sono i primi a proporre riforme della giustizia.
alcuni giudici vogliono giustizia, dunque, ma alcuni altri no.
dobbiamo noi saper distinguere i primi dagli altri, separare la pula dal grano. oggi, però, mi pare che si voglia fare di tutte le erbe un fascio. io non ci sto.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 24.02.12 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia non esiste giustizia: esistono tanti avvocati che guadagnano sulla povera gente e su coloro che sono vittime; i giudici fanno quello che possono; la legge italiana che permette processi lunghi venti anni. In tutti gli altri paesi esteri in un anno si fa un processo e poi se uno vuole fare ricorso, se perde paga tutti i danni e o è assolto, oppure non ha uno sconto di pena. e così quasi nessuno fa ricorso e i giudici non sono sommersi di lavoro inutile.quelle italiane sono le leggi volute dai politici corrotti.

maria t. Commentatore certificato 24.02.12 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro GRILLO,permettimi:POVERO IDIOTA!!
Perche?
Quando circa 2 anni fa difendevi i giudici in un tuo post insieme con Travaglio e io ti avevo risposto per esperienza che sono TUTTI una manica di MASSONI,Mi davi contro!
OGGI,
Ammetti quello che io dicevo anni fa!
To?MAVA!
Tanto moralismo da allora e te ne sei accorto?????
Ripeto in sintesi,
LA LEGGE E UGUALE PER CHI HA SOLDI,e solo DELINQUENTI VINCONO!!!!!
I GIUDICI sono NETTAMENTE SOLO DEI PORCI!!!!!
Se in Italia ci fosse Giustizia anche per chi NON ha soldi,sarebbe uguale per tutti!
MA NON E COSI!
Abbiamo una giurisprudenza da ergastolo!!!
SIANO MALEDETTI TUTTI!!!(A Parte qualcuno!!!)

Roberto Venturi 24.02.12 21:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giustizia è la massima Virtu' a cui è improntato l'Atto Materno.
Di fronte all'Altro, anche la Mamma retrocede di un Passo.
E' la Manifestazione Divina per Eccellenza.
Dio, Generata la Creatura Umana, s'è posto in Disparte, per Amore.
A questo s'Ispira la Giustizia Umana.
Quella Giuridica, è ancor piu' Limitata, poichè improntata a d un Meccanicismo Tecnico, Legalistico, privo di Empatia.
La Giustizia, fra Coniugi, si Manifesta ponendo la propria Vita a Contrappeso dei propri Fallimenti, Mancanze, Dolori procurati al Coniuge.
La Giustizia, nel Cuore dei Figli, pesa come un MAcigno, spingendo spesso alla Ribellione, alla Fuga, persin al Troncamento della propria Vita.
La Giustizia, fra Uomini di Chiesa, si Trova nella Donazione di sè, nel Dialogo con l'Ateo, con l'Irriverente, con l'Uomo di Fede Diversa.
La Giustizia negli Uomini di Stato, si pone negli Atti d'Amore verso chi non ce la Fa, chi è Sfigato ed Incolto, Povero ed Operaio della Fiat.

La Giustizia, non mi Appartiene, poichè son Profondamente Ingiusto, incapace di Sopportare le Avversita', di pormi in un angolo, Silente...
Se fossi Giusto, mi dimenticherei di me.

Vivrei solo di Te, in Te, per Te, Donandomi interamente a Te.

enrico w., novara Commentatore certificato 24.02.12 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://bentornatabandierarossa.blogspot.com/2012/02/decrescita-e-marxismo-di-riccardo.html

belzebù ^ Commentatore certificato 24.02.12 21:35| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

La giustizia è nella storia e la storia non è astratta ma può e dovrebbe essere determinata dalla capacità(in quel preciso momento) della maggioranza di capirne ed analizzarne le dinamiche ed una volta organizzatasi poterne cambiare e decidere il corso.
Fondamentale nell'evoluzione sociale è una predisposizione all'autocritica ed un approccio "scientifico" che una volta intrapreso non potrebbe portare altrimenti,oggi come ieri, che ad una rottura definitiva dal sistema capitalista ed al contempo ad uno sviluppo di forme autogestite,democratiche ed estranee ad ogni concetto di proprietà borghese e profitto(sarà il comunismo sta roba? ).

Ed è qui che la classe dominante combatte forte di mezzi privati (produzione, comunicazione ,militari)la sua battaglia da sempre ,che affina ,di momento storico in momento storico, le proprie tecniche di sfruttamento e propaganda, e che oggi,nel pieno dell'ennesima LORO crisi sistemica ma volendo conservare i privilegi storici, spinge verso il passaggio da una ormai obsoleta società disciplinare ad una più "rassicurante" società del controllo(fasciodigitale e privatista ).Un concetto in cui l'autocritica viene sospinta in un individualismo incolpevole ed autoreferenziale ,il soggetto politico deresponsalizzato ed integrato a forme di marketingsociale con obbiettivi spesso poco chiari e quasi sempre subdolamente reazionari,l'organizzazione e con essa la formazione di una coscienza antagonista di classe,indebolita e finalmente annullata.

Poi apri un blog privato nella "libera" rete ,di un "movimento" privato,dove i "noncolpevoli" sono contrapposti quotidianamente al nemico di turno scelto dall'editore(finanziamento pubblico ,partiti,banche..escluso capitale e proprietà) senza nessuna analisi di approfondimento e senza che venga mai proposta una reale via d'uscita che non sia un migliorismo riformista moolto anticomunista..e tutto torna,comprese le ingiustizie attuali( e quelle che verranno).

Saluti


fil. ippo Commentatore certificato 24.02.12 21:35| 
 
  • Currently 2.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Notav, A DOMANI

-E' giustizia archiviare i fatti di Venaus '05, feriti gravi e un responsabile della polizia che dall'alto di una ruspa gridava: uccideteli tutti!, mentre non si arresta il procedimento contro 2 sindaci x lesioni al volto di un poliziotto con il casco?
-Perchè le indagini su minacce e incendi a 2 presìdi non si sono mai concluse?
-Perchè non sono stati adottati provvedimenti contro i cingolati che a Maddalena hanno distrutto importanti reperti del MuseoArcheologico, vigne e terreni privati del tutto estranei all'area del cantiere?
-E' legalità impedire il libero accesso a strade pubbliche e no con filospinato e opere murarie mai progettate e autorizzate, e dimezzare gallerie autostradali?
-Dov'erano i presupposti di “necessità e di urgenza“ delle ordinanze ai sensi art.2 del T.U. P.S., dato che l’opposizione al Tav dura da + di 20 anni?
-La legge vale per tutti o per Ltf è diversa, a fronte di un solo disegno ad oggi approvato dal Cipe, e nessun progetto definitivo che giustifichi il cantiere, obbligandoci a ben 7 ricorsi al Tar?
-Perchè eguale immunità x chi ha sparato gas CS per mesi, spesso in modo non convenzionale, ma dall'alto o puntando al viso e alle fotocamere di cittadini lontani dalle reti e sul campeggio autorizzato dal comune?
-Cosa ha fatto la Magistratura a fronte delle tante denunce foto video testimonianze su come chi doveva difenderci abbia senza motivo torturato e rallentato i soccorsi? Chi erano gl'incappucciati, insieme ai poliziotti, in piena estate?
-Perchè chiedere a settembre la conferma della custodia cautelare in carcere dell'infermiera solo x "concorso morale" e della giovanissima x “lesioni” perché nella fuga “avrebbe provocato una distorsione a un funzionario della polizia facendolo cadere“?
-Perchè nel paese di Cosentino Tedesco Previti e Spaccarotella tanti incarceramenti e fogli di via e obblighi di dimora a persone pericolose come mosche?
Foto e approf. https://www.facebook.com/note.php?note_id=10150562099810

eleonora valsusa 24.02.12 21:28| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 28)
 |
Rispondi al commento

"Una legge si applica anche se l'anno ispirata Andreotti, dell'utri, cosentino, berlusconi?"
Si purtroppo!
Se li voti poi te li tieni!

Invece di porsi simili domande,
BASTAVA NON VOTARLI!

Il primo e l'ultimo, principalmente!
Visto che gli altri due sono loro dipendenti!

In ultima analisi, nella cosiddetta "democrazia" ogni popolo, ottiene quello che si merita!

l., ancona Commentatore certificato 24.02.12 21:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo che in italia ci sono due giustizie una costituzionale che in galera ci vanno le persone comuni, e la seconda giustizia per i potenti o ricchi, che con il loro potere la possono agirare.

claudio a., verona Commentatore certificato 24.02.12 21:18| 
 |
Rispondi al commento

http://youtu.be/T44cpuS2spM

belzebù ^ Commentatore certificato 24.02.12 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Beppe il vero problema è che la destra difende i deliquenti ricchi, perchè sono galantuomini, perchè sono grandi imprenditori filantropi ingiustamente perseguitati dai giudici comunisti..bla..bla..bla, mentre la sinistra difende i delinquenti poveri, perchè sono vittime del sistema, perchè sono stati spinti dal contesto sociale, ...bla..bla..bla.... I cittadini onesti che cercano di vivere col loro lavoro sono in mezzo e vengono bastonati dal delinquente ricco perchè quando ti serve un ospedale trovi una struttura che fa schifo perchè qualcuno ci ha mangiato, perchè l' assicurazione che hai pagato per una vita quando ti serve t' incula..etc..etc...e dal delinquente povero, perchè quando torni nella tua periferia del cazzo ti trovi l' extracomunitario di turno al suo 50° reato consecutivo che ti spranga per portarti via quel poco che hai !!

Gesualdo Antani 24.02.12 21:09| 
 |
Rispondi al commento

una che se chiama Barbara m'ha preso pe' un caciaro ma io cor cacio nun c'entro un cacio. Forse penza che dico un sacco de' cacchiate però, si ce riflette, se capacita che dico le cose come che stanno veramente. Er monno va così, è inutile fa finta che sia diverzo: bbisoggna dì pane ar pane e vino ar vino.. A che serve illudese?

oreste er bullo 24.02.12 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TAXI:" LIBERALIZZAZIONI! NIENTE DI FATTO".

Ciao Grillo! Questo post solo per chiederti se sei contento. Sei contento adesso ?

A) Taxi Liberalizzazioni! Niente di fatto. Vincono le lobbies. Il governo fa retro-front!

B)Farmacie Liberalizzazioni! Niente di fatto. Vincono le lobbies. Il governo fa retro-front!

Grazie anche a persone come te, l'Italia rimarrà forse per ancora un'altro secolo, ancorata ad un sistema medioevale, dove se fai parte di una casta, allora hai il futuro assicurato per te ed i tuoi figli. Altrimenti sarai uno schiavo a vita, tu ed i tuoi figli! Bravo Grillo!

Puoi pensarla come ti pare, ma credo che un minimo di vergogna dovrebbe venire anche a te!Soprattutto perchè la tua voce ha un peso notevole in Italia e non è quella di un semplice cittadino! Ad ogni modo s'invecchia tutti e presto ti troverai solo allo specchio con la tua coscienza!

Buon divertimento!

Aurora G. 24.02.12 21:02| 
 
  • Currently 2.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 28)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La prima parte di questo commento, sarebbe da incorniciare!
Racconta una verità inconfutabile!
In italia, i ricchi non sono soggetti alla giustizia, e tra i ricchi comprendo anche le grandi aziende, le grandi assicurazioni, e le banche!

La seconda parte affronta temi di una profondità e di una complessità tale da non poter essere ridotti a risposte binarie ed indiscutibili!
L'interpretazione autentica delle leggi ha impegnato ed impegna, generazioni di giuristi, ed è difficile per noi che tali non siamo, discutere dell'ermeneutica delle leggi!

Infine lasciatemi dire, per quanto riguarda la credibilità di chi le leggi le fa, che in ultima analisi, i responsabili siamo noi!
Vabbè, mi ci metto anch'io!

l., ancona Commentatore certificato 24.02.12 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GIUSTIZIA & POLITICA - Sicilia

un vecchio commento dall'isola , correva l'anno 2008
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
PAZZESCO !!!

IL TG3 DELLA SICILIA HA APPENA DATO QUESTA SCONCERTANTE NOTIZIA!!
E' SUCCESSO AL TRIBUNALE DI GELA:

OTTO MAFIOSI SONO STATI SCARCERATI PERCHE' IL GIUDICE CHE LI HA CONDANNATI SETTE ANNI FA...,
DOPO SETTE ANNI DALLA SENTENZA NON NE HA ANCORA SCRITTO LE MOTIVAZIONI !!!!!!!!

E QUESTA NON DEPOSIZIONE DELLE MOTIVAZIONI LI HA FATTI SCARCERARE !!!!!!!!!!!

MA CHE MINKIA DI GIUDICI SONO QUESTI ?????
BUTTANA BUTTANA BUTTANA EVA !!!!!!
MA CAZZO FA IL MINISTRO DELLA 'INGIUSTIZIA* DAVANTI A COSE SIMILI ???

*)mastella di ceppaloni!!!!

Dino P. 11-03-08 14:09
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

adesso confrontatelo con quello che dice il doc
di "misteri italiani" Lucarelli alla Rai.

http://www.youtube.com/watch?v=P2qfwX4QRH4

elementare Watson !


BELLISSIMO!
Ci stanno portando via anche le mutande.
Cancellano ogni diritto sociale e lavorativo.
L'OCSE chiede lo smantellamento della proprietà pubblica ed il ritorno alla schiavitù lavorativa.
E qui si parla di "Giustizia" e ieri di "Finanziamento ai giornali"?

BELLISSIMO VIVERE SU MARTE...

Saluti

Terzo Nick Commentatore certificato 24.02.12 20:33| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

sapete se giovannino ha un blog? Mi piacerebbe recapitargli a casa una vagonata di negri tanzani incazzati e superdotati

giuseppe T0RQUEMADA, bolzano Commentatore certificato 24.02.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se non ricordo male domani dovrebbe esserci la sentenza di primo grado per il processo Mills, che subito dopo andrà prescritta.
Siamo messi male al punto che speriamo che i potenti abbiano almeno una sentenza di condanna, anche se si prescrive e non comporta nulla.

Il peggio che può capitare a questi cittadini molto più uguali degli altri davanti alla legge è che il loro reato venga riconosciuto, pur senza conseguenze.

La cosa mi fa incazzare parecchio.

fabrizio castellana Commentatore certificato 24.02.12 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente una giustizia nella quale la legge NON è uguale per tutti!!

Antonella G., Taranto Commentatore certificato 24.02.12 20:24| 
 |
Rispondi al commento


"Dovrei portare sempre il lutto. Vestita di nero e velata perchè è morta la cultura di classe, la mia. E' morta la coscienza di classe, la lotta di classe proletaria, morta l'idea di uguaglianza, è morto mio padre, mia madre, i miei zii e anche io non mi sento tanto bene. In lutto dovrei andare alle riunioni di quartiere del movimento 5 stelle. e il mio unico pensiero positivo sarebbe: se mio zio non si sacrificava nel lager io come Donna non potevo votare. Solo dopo il 1946 noi Donne abbiamo ottenuto il riconoscimento della nostra dignità umana. Per donarmi questo diritto, ultimo rimasto, si è fatto uccidere di lavoro forzato. Dovrei portare il lutto per i sacrifici fatti dalla mia gente per creare i sindacati, i partiti, la democrazia. Dovrei portare il lutto , invece posso partecipare concretamente oltre che votare, ringrazio il movimento cinque stelle che mi da una ultima possibilità."

di Dolores I. - Genova , 24 febbraio

Ileana B, savona Commentatore certificato 24.02.12 20:21| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento

La giustizia è una casta.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 24.02.12 20:09| 
 |
Rispondi al commento

ALLO STA*FF E A TUTTI

Segnalo un pericolo in cui incorrono quanti di noi hanno un proprio blog.
Per per aprirlo hanno dato il proprio indirizzo ad un server
Questo indirizzo, invece di essere protetto dalla privacy, è alla mercé di chiunque voglia trovarlo sul web, per cui i privati che gestiscono un loro blog possono ritrovarsi minacce o molestie da parte di chi individua dove stanno di casa.
Dico questo perché la cosa sta accadendo.
Ci sono utenti di questo blog che ricevono strane telefonate da individui non palesati che li disturbano per accertarsi della loro identità e con intenzioni che escono dal novero di ogni comportamento civile.
Abbiamo una grave infrazione ad un principio sacrosanto di privacy per cui chiunque scriva su un blog che non è gradito politicamente, se ha un blog proprio, può essere individuato e molestato al proprio domicilio da sconosciuti.
Queste telefonate sono già iniziate per cui occorre assolutamente che ci sia una campagna per la protezione dei dati privati sul web e che questi siano tolti dalla discrezione di chicchessia.
Per ora le telefonate non hanno avuto contenuto minaccioso ma è il fatto stesso della violazione della privacy a preoccupare, perché mettere questo strumento nelle mani di pazzi o delinquenti può facilmente far degenerare la cosa nel peggio.

CHIEDO UNA CAMPAGNA A DIFESA DELLA PRIVACY DEI DATI PERSSONALI SUL WEB

viviana v., Bologna Commentatore certificato 24.02.12 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io posso portare un unico esempio chiarificatore.
Una persona che conosco ha denunciato al tribunale di roma una nota societa' italiana ottenendo un lauto risarcimento , un'altra persona che conosco ha fatto la stessa *IDENTICA* denuncia in un'altra procura, la societa' e' stata assolta e la persona condannata a pagare le spese processuali .
Se riuscite a spiegarmelo in *qualunque modo* utilizzando il codice penale, le leggi della fisica, l'alchimia, facendo un disegno con i pupazzetti, allora tornero' a credere di non vivere in un film di gianni e pinotto.
Tutti gli avvocati a cui ho chiesto spiegazioni si sono limitati a ridermi in faccia dicendomi che e' cosi' che vanno le cose, la giustizia va interpretata o se vogliamo non esiste ( gli avvocati)


giuseppe T0RQUEMADA, bolzano Commentatore certificato 24.02.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

metafòra:

""" è da quanno che gireno "nessuno tocchi Caino" tutti gli Abele se la pijeno in der culo ! """


diteme che nun è così!


Ma si, Beppe lo sai che la giustizia è fatta da uomini e scritta da uomini.
Sta tutto al tipo di uomini che scrivono le leggi e chi le mette in atto,la storia lo insegna,e come sempre la storia si ripete con le solite ingiustizie logicamente verso il basso per condannare e verso l'alto per assolvere.
Vuoi risolvere il dilemma equipara le tesse opportunità sia verso il basso che verso l'alto perciò eliminare i costi per la difesa o equipararli e eliminare le leggi che si interpretano al tipo di esigenza che ha un giudice si va be la mia potrebbe essere solo utopia,ma se vogliamo cambiare le cose si deve incominciare da li.

1 Davide 1 Vignati, Merlino Commentatore certificato 24.02.12 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo in Politica SOLO persone con fedina penale pulita e CAPACITA' PROFESSIONALI oltre ESSERE MORALMENTE ADEGUATE,se indagato o accusato,dopo,di reati,deve dimettersi senza diritti.
Nuova LEGGE ELETTORALE con NOSTRE PREFERENZE,VOGLIAMO scegliere chi deve rappresentarci.PRIMA le scegliamo con le PRIMARIE,i più votati entreranno nella lista elettorale,i più votati saranno eletti in Politica,cosi saremo noi a sceglierci da chi essere Governati,questo sistema deve valere anche per Regionali,Provinciali e Comunali.
Altra cosa Importante è che chi vuole presentarsi per essere eletto,lo DEVE fare SOLO ed esclusivamente nella sua ZONA di Residenza o Regione o Provincia.
VOTO Elettronico,con Impronte Digitale e Visiva,per evitare i BROGLI di schede che entrano nei seggi già votate.
Una Persona deve essere in Lista in UNA SOLA REGIONE.
"CHIEDETE QUESTO,VEDRETE CHE CHI NON MERITA,MAFIA e DISONESTI,NON CI SARANNO PIU' in Politica."
*************************************************
ELIMINARE L'Evasione e la DELINQUENZA mafia compresa?,si PUÒ?,SI!!,così:
1)DIRE ai cittadini che caleranno le tasse Dipendenti 10%,Aziende 35%,IVA 20%,5% Medicinali e alimentari e manutenzioni ordinarie.

2)Scoprire i veri proprietari di OGNI singolo immobile o appartamento.

3)INDAGARE con l'aiuto di persone autorevoli dei posti su CHIUNQUE VIVA SOPRA LE SUE POSSIBILITA'.

4)DARE LA POSSIBILITA' a Tutti i Cittadini di scaricarsi TUTTE le spese,USANDO,una carta magnetica su cui registrerà ogni spesa e dati di chi vende,e ogni incasso e dati di chi paga,il contanti non deve superare i 500 euro,carta magnetica sarà operativa SOLO con IMPRONTE DIGITALI,evitando furti e falsificazioni della carta,NIENTE codici NUMERICI DA RICORDARE,SEMPLICE A PROVA DI INESPERTI.

5)il Cittadino sarà avvisato dalla carta,che scaricherà in banca o posta,usando impronte digitali,la macchina farà tutto da sola,a fine anno ultimo scarico dati,la macchina rilascerà lo scontrino di tasse da pagare.FINE EVASIONE

aqmazz 24.02.12 19:57| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia in Italia ha condannato un negro X concorso in omicidio di una ragazza inglese ma ha assolto i complici sono perchè una era americana.
Condannerà solo Schettino e non la Costa Crocere ed il suo armatore americano: non indaga neppure la guardia costiera di Livorno che consentiva alle navi di avvicinarsi alla riva e neppure è intervenuta quando i parenti dei passeggeri chiedevano aiuto: se avesse fatto il suo dovere non ci sarebbero state vittime.

Virginia wolfi 24.02.12 19:56| 
 |
Rispondi al commento

spero che Landini sia dei nostri o in caso contrario se la saranno cercata

Niceforo A. (Belgrado) 24.02.12 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non possiamo stare sempre e solo a guardare e a commentare. Dobbiamo lottare in maniera attiva per cambiare lo stato delle cose.

Raffaele Lauricino 24.02.12 19:49| 
 |
Rispondi al commento

checché ne dicheno Socrate o Platone 'a Giustizzia.. 'a Libbertà sò concetti astratti o, meijo, rilativi.. 'Na vorta fu indetta 'na manifestazzione pe' la Libbertà e 'n piazza se presentorno un sacco de' persone. Duranne la marcia cominciorno a litigà pe' via der fatto che ogniuno de' la Libbertà ciaveva er concetto suo, così finì a bbòtte e bbònanotte ar secchio. Ce sta 'na Legge de' Natura siconno la quale er più forte vince e fa come cazzo je pare pe' cui se vincheno li verdi 'a Giustizzia è verde, se vincheno li rossi 'a Giustizzia è rossa..

oreste er bullo 24.02.12 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La giustizia è da riformare xchè fatta da incapaci: non è vero che è solo x i ricchi. Basti prendere come esempio il caso di Sara Scazzi: anche in questo caso i giudici hanno una gran difficoltà a provare la colpevolezza di persone non certo nè organizzate ne sveglie ne ricche ne furbe

Virginia wolfi 24.02.12 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema della giustizia italiana non si risolverebbe certo eliminando i vari principi costituzionali che vietano al giudice un ruolo creativo nell'applicazione della legge.

in italia la legge è funzionale a creare impunità per chi è abbastanza ricco o potente da permetterselo, ma non si puo' cercare una soluzione al problema pensando che siano i giudici , secondo la loro singola equità, a diffondere giustizia.

detta come la dici te scadi nel populismo e nel qualunquismo.

luca curmi 24.02.12 19:45| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di giustizia vergognosa: una collega torinese di Bruno Tinti ha condannato un giornalista e la Rai a versare 7 milioni di Euro alla Fiat x aver detto che la Mito è la più lenta della sua categoria, notizia vera e provata. Qualcuno sa dirmi quanto abbiano riconosciuto i giudici come risarcimento x la morte di due ragazzi annegati durante l'allenamento nel campo di Vinovo della Juve? Io provo una profonda rabbia x queste ingiustizie vergognose.

Virginia wolfi 24.02.12 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Beppe, la tua lucida, profonda consapevolezza del disastro socio/politico/economico che sta permeando l'Italia ed il mondo intero, non ti suggerisce di dare una acceleratina all'azione del "nostro" mov5stelle? I potentati economici si stanno sempre piu' oranizzando per il controllo della massa. Cosa sempre piu' facile, guarda cosa succede all'interno del tuo blog...e' diventato il salotto di scribacchini che scimmiottano i tuoi post quaotandosi e dialogando tra loro della fava e della rava, gente che fa le rivoluzioni davanti ad un computer con brioches e cappuccino. Pochi sono quelli che hanno gli attributi per una vera rivoluzione! Ho sempre piu' la certezza che andare x via elettorale non ci saranno solo sbarramenti di percentuali...io una bella frittata la farei da subito..eccome se la farei..maeledetti!! A disposizione perchiunque voglia confrontarsi dal vivo con me e con il mio programma salva Italia.

"ceterum censeo vaticanem esse delendam!" Inoltre: chi controllera' i controllori?

mario bottoni 24.02.12 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Auspichi la common law anglosassone, quella con gli attori di Hollywood che fanno gli avvocati e con i giurati che decidono secondo il buon senso comune. Quella giustizia manda assolto O.J.Simpson e applica la pena di morte al primo bischeraccio di passaggio, possibilmente di colore. C'hanno fatto le palle quadrate nei film americani con 'sta roba qui ma a me non sembra poi tanto meglio del nostro sistema. Oppure fà meglio il camorrista, lui le letterine dell'avvocato le spedisce con la P38 e risolve in un battibaleno. Chi risolve col piombo, chi con l'oro, la giustizia non è di questo mondo. Ragion per cui, meglio una giustizia mite che magari manda in prescrizione i reati giusto per non avvelenarti la vita più di tanto. E' sempre e comunque una grandissima presa per il culo.

Alberto S., pordenone Commentatore certificato 24.02.12 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

post sacrosanto.

In pratica chi ha parecchi soldi da investire in avvocati può delinquere senza conseguenze, o comunque con conseguenze infinitamente inferiori a quelle che deve subire chi segue il percorso per persone normali. Vediamo se ora si apre una discussione pubblica come per il post su equitalia.

Non è la prima volta nella storia che capita, anzi, è abbastanza tipico delle dittature e delle monarchie: i potenti non rispondono alle leggi, o lo fanno in maniera molto attenuata.

Di solito in situazioni storiche del genere se ne è usciti attraverso rivoluzioni, con tanto sangue e tanto terrore. Ovviamente perchè i cittadini si decidano a fare la rivoluzione devono essere messi veramente male. Può essere che la crisi economica in arrivo dia la spinta.

In entrambi i casi è una disperazione, ma almeno, in caso di rivoluzione, le cose hanno un'occasione per cambiare in meglio.

fabrizio castellana Commentatore certificato 24.02.12 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Quanto sei poco credibile: la giustizia in Italia é ingiusta ma proprio grazie ai giudici venduti come Bruno Tinti ed il suo capo Caselli! Giudici incapaci e servi del franzo Grande Stevens

Virginia wolfi 24.02.12 19:29| 
 |
Rispondi al commento


Pubblicità progresso:


Obama: "Al college avevo una Fiat. Stava sempre dal meccanico".

harry haller Commentatore certificato 24.02.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le Iene e i rimborsi elettorali. Politici in imbarazzo - video
D'Alema fugge, il leghista finge di non sapere, Rutelli modera. Ma i rimborsi elettorali imbarazzano tutti.

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.cadoinpiedi.it%2F2012%2F02%2F24%2Fle_iene_e_i_rimborsi_elettorali_politici_in_imbarazzo_-_video.html&key=9a0fe257abf063e83b4352c9a54d25e46b107069

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 24.02.12 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scilvio: un'invenzione il processo Mills!
Doveva essere prescritto da tempo!Stanno contando i giorni.
hahahha... Scilvio ,si lo sappiamo sei innocente!
Come al solito passa l'innocenza tramite la prescrizione.
Il popolo pecorone di crede!
Questa è la dimostrazione che la Giustizia non è cieca...sa dove guardare!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 24.02.12 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Fiat, non vuole reintegrare al lavoro, i 3 operai licenziati.
Li pagherà a stare a casa.
Intanto, corrisponderà loro la differenza tra la disoccupazione percepita fin'ora e lo stipendio.
E no, cara Fiat.
Tu devi restituire la disoccupazione percepita dai 3, all'INPS che l'ha erogata.
O no?

antonio d., carrara Commentatore certificato 24.02.12 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

della giustizia civile....ne voliamo parlare corotta su tutti fronti da principi del foro che vanno abbracatto con i giudici,ctu corrotti per pochi euro che mettono su un meccanismo dal quale non si esce più......questo che dico lo ho sperimentato in prima persona .....nei piccoli tribunali ti puoi comprare tutti e tutto neanche fosse il mercato delle vacche .... secondo me la responsabilita civile dei giudici sarebbe necessaria..... visto che nei piccoli tribunali di provincia quasi non si percepisce chi sia il giudice e chi l'avvocato.........

mk r. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la che???

nello g. Commentatore certificato 24.02.12 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Sembrerebbe, sig. Grillo che i poveri cristi, come Lei li chiama, siano tutti angioletti. Non è così e Lei lo sa benissimo.Diciamo allora che c'è una giustizia abbastanza giusta per i poveri cristi, tra i quali si annoverano spacciatori, picciotti, rapinatori, assassini e compagnia briscola. C' è poi una giustizia per i ricchi che funziona come sappiamo; attenti però che le lungaggini per arrivare ad una prescrizione, vedi l'escussione di un numero infinito di testi, possono essere interrotte dai magistrati (vedi il recente processo a Berlusconi).Cosa concludiamo: che i magistrati fanno favori? Non mi sembra proprio, almeno parlando in generale. Del resto se il 95% dei processi finisce per prescrizione ne "beneficiano" tutti, non Le pare? Da ultimo c'è una vera categoria di intoccabili: quelli che con una legge, che si fanno ad uso e consumo proprio, "rubano" legalmente. Parlo di doppie e triple pensioni, a spese nostre, compensi, stipendi e indennità spropositate che, con una legge ad hoc, sono per definizione legali. Questi fanno schifo più di tutti.

NULLA CAMBIA 24.02.12 19:03| 
 |
Rispondi al commento

In Italia si applica il diritto stabilito dalle leggi codificate, nei paesi anglosassoni, invece, i giudici fanno riferimento non tanto ai codici, quanto ai casi precedentemente già trattati, il cosiddetto sistema Common Law.
Nel nostro ordinamento, le sentenze, anche quelle della Cassazione, hanno valore di indirizzo, ma non sono vincolanti per altri giudici. Nei paesi che adottano la Common Law, invece, il diritto ha anche origine giudiziaria: i giudici investiti di un caso concreto si rifanno alle decisioni prese in passato su vicende simili, qualche volta risalendo a sentenze storiche che si perdono nella notte dei tempi.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 24.02.12 19:03| 
 |
Rispondi al commento

7 milioni di euro a formigli per aver dimostrato una
cosa che tutti sanno, le automobili della fiat sono
dei bidoni,non a caso continua a perdere quote di
mercato.
per coprire questo macello la fiat non trova niente
di meglio che prendersela con gli operai.
a proposito lo sapete che su marchionne pende una denuncia per omicidio colposo?
e si, la denuncia fatta da una madre la cui figlia ha
perso al vita a causa di un difetto di costruzione
della sua chrysler.

pericle 24.02.12 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!?!?!

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 18:53| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi Signori della chiesa, non è per cattiveria, ma cercate di pagare l' I.M.U. e non rompete i coglioni.
Pagare e sorriddere, non capisco che cosa avete voi di così affascinante che non dovete pagare le tasse.
Chi ve lo ha ordinato DIO?
Non ci credo, quindi siate bravi e non cercate contrattazioni con il governo per evitare di pagare questa bella tassa tanto amata dagli italiani.
Pagare le tasse è bello..............fatelo anche voi.

tempesta_nel_ deserto Commentatore certificato 24.02.12 18:51| 
 |
Rispondi al commento

La Repubblica parla dell'intervista a Celentano fatta ieri sera ma non accenna minimamente a quello che adriaNO HA DETTO sul M5S


cosa possiamo rispondere al nostro caro amico Joseph Strillo, che di questi tempi è in preda a crisi mistiche e farneticazioni socio-ipocondriache? smetti con la droga? bastasse... vorrei comunque essergli di conforto in qualche modo, ma come? potrei applicare la regola del "meno peggio"... Joseph, pensa alla Cina, all'Iran, alla Korea del Nord, agli Stati Uniti...

daniele p. 24.02.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Campana di Lombardia,
voce tua, voce mia,
voce voce che vai via
e non dai malinconia.
Io non so che cosa sia,
se tacendo o risonando
vien fiducia verso l'alto
di guarir l'intimo pianto,
se nel petto è melodia
che domanda e che risponde,
se in pannocchie di armonia
risplendendo si trasfonde
cuore a cuore, voce a voce
voce, voce che vai via
e non dai malinconia.

Campana di Lombardia, Clemente Rebora

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 24.02.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento

l'amministrazione della giustizia diciamo di noi poveri diavoli si limita spesso per non dire sempre a dare ragione a chi strilla e mente di piu', a chi non ha niente da perdere nel civile.
una separazione e divorzio dopo 8 anni di matrimonio, senza figli, moglie sana e soli 38 anni, giudice che condanna il marito a pagarle una pensione a vita di 600 Euro (il marito e' un ambulante, percio' uno dei ricchissimi del paese) e dopo 9 anni, stremato da ogni genere di denuncia (penale e diverse civili) decide di trovare un accordo, be volete sapere come va a finire?? lei doveva avere 25.000 Euro circa, lui ne ha pagato 75.000 di avvocati....e' questa la giustizia italiana, in ambito di diritto di famiglia, ma anche negli altri...
vorrei fare un comitato per modificare il diritto di famiglia che sta ammorbando la vita di tantissime persone....
scrivetemi

maria teresa taroni 24.02.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento


Prendi esempio da questo sant'uomo....

http://www.youtube.com/watch?v=RvvNSxxR0jQ

harry haller Commentatore certificato 24.02.12 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://lavitanonsipaga.blogspot.com/

Antonio Russo 24.02.12 18:42| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia non è cieca...vede verso i potenti!
Non vede i deboli e i miserabili ed ha un occhio di riguardo verso il potere forte.
Se qualcuno la pensa diversamente,sopratutto fra gli addetti alla giustizia,ebbene questi fanno una brutta fine.
La storia insegna,sopratutto quella recente!
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Beppppeeee...studio legaleeeeee!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 24.02.12 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Il mancato reintegro da parte di Fiat dei lavoratori licenziati:

oggi si è espressa la Corte d'appello, dando ragione agli operai;

la Fiat può rifutarsi di reintegrarli fino che non si pronunci la Cassazione, nell'ipotesi che essa confermi la sentenza di appello;

gli operai ricevono la retribuzione da parte di Fiat.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 24.02.12 18:36| 
 |
Rispondi al commento

"""""""""La Fiat agli operai reintegrati
"Non ci servite, restate a casa"
L'azienda ha mandato un telegramma ai tre lavoratori............""""""""""""""
I sindacati che fanno??!! Questa è un'offesa per i lavoratori da parte della Fiat ed uno schiaffo alla Giustizia....Non si deve permettere ad un'azienda che perde una causa di fare quello che vuole....crea un precedente grave!!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 24.02.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


"È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che un ricco entri nel regno di Dio"
Ma quale ricco può salvarsi ? Colui che abbandona i suoi averi e si fa povero ?
Oppure colui che accumula ancora più ricchezza ?
Perché se la ricchezza non viene creata, non può essere distribuita,
parafrasando un noto economista, Galbraith, “la ricchezza è in mano a troppi imbecilli"

Quis dives salvetur?


la Giustizia non sarà cieca ma una volta è colpa di chi legifera male o non legifera abbastanza, un'altra volta è colpa di chi interpreta con troppo zelo o con troppa leggerezza, un'altra volta ancora è colpa di chi applica ecc. ecc. ecc.

in italia la giustizia non è cieca è ridicola.

e il vice prefetto di torino che ha fatto ricorso a se stesso di una multa che si è preso, e si è accolto il ricorso? non è ridicolizzazione della giustizia?

psichiatria. 1 24.02.12 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si parla di giustizia in termini quasi trascendentali e filosofici, dimenticando che a volte la giustizia è una cosa spicciola, che serve a risolvere piccole beghe quotidiane, e qui davvero, avendone il coraggio, farsi giustizia da sè conviene.
quanto ci vuole per mandar via un inquilino dalla casa che ti serve? anni e anni e tanti, tanti soldi in avvocati.
conosco uno che, a un inquilino che non voleva andarsene, che lo aveva accolto con un "vattene da casa mia" (l'inquilino, eh, non il padrone) gli ha spaccato una sedia in testa. aho, quello il giorno dopo se ne è andato a gambe levate, e con tante scuse.

liliana g., roma Commentatore certificato 24.02.12 18:19| 
 |
Rispondi al commento

@@@ AnSia NewSSS.....Il quiz inserito in pag.3 @@@

(( Postato in nome e per conto di Cam.che dice di essere ancora "bandito" ))

###############################
"Il giusto altro non é che l'utile del più forte".
###############################

Chi scrisse questa frase Trisimaco(vissuto 2500 anni fa) o berlusKazz che....ancora vive?

Cliccare sul rosso per Trasimaco.
Cliccare sul verde (padaGno) per berlusKazz.


P.s.(quiz mio postato di contrabbando)

#############################
"Ogni vero uomo deve sentire sulla propria guancia lo schiaffo dato a qualunque altro uomo".
#############################

Chi l'ha detto?

1Ernesto Guevara de la Serna,detto el Che.

2)Tarcisio Pietro Evasio Bertone che così si presenta:arcivescovo e cardinale della chiesa cattolica,Segretario di Stato Vaticano e gran Camerlengo di "Santa" Romana Chiesa.
@
Usare il "rosso cardinalizio" per indicare l'Ernesto.

immi grato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 18:15| 
 
  • Currently 2.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento

B A S T A !!!!
Oggi mi sento oltremodo infastidito, sconcertato …. Incazzato!!!
Ma in che caspita di Paese viviamo.
Stanno discutendo del “costo del lavoro”. Incontri su incontri per definire la competività del paese sulla pelle del costo del lavoro!!! BASTA!! Non costa il lavoro dell’operaio, dell’impiegato o del povero pensionato!
Costano tutti questi pseudo dirigenti pagati a peso d’oro! Per non parlare del costo dei politici e della stessa politica!Vergognatevi ed indigniamoci!
Giustizia civile/penale non esiste se non esiste la giustizia sociale!!!!!
Possibile che nessuno abbia il coraggio di dire: “Azzeriamo tutto e ripartiamo!!!”

Bertus Italiano 24.02.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Inshallah!!!

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SPERIAMO CHE IL BUON DIO FACCIA QUESTO MIRACOLO, DI FARGLI PAGARE L'I.C.I. ALLA CHIESA.

SPERIAMO CHE IL BUON DIO FACCIA CADERE UN METEORITE SUL PARLAMENTO ITALIANO CON ENTRAMBI LE CAMERE RIUNITE.

SPERIAMO CHE IL BUON DIO FACCIA ARRIVARE PRESTO LA FINE DEL MONDO, PERCHE' IL POPOLO E' STANCO DI VIVERE IN QUESTO MODO E VEDERE CHE UNA DECINA DI PORCI NEL MONDO DECIDONO LE SORTI DI UN'INTERA NAZIONE.

SPERIAMO CHE IL BUON DIO CI TOLGA DAI COGLIONI QUESTI POLITICI ROGNOSI E MESCHINI SANGUISUGHE, DEGNI DELLA LAPIDAZIONE PARENTALE IN TUTTE LE PIAZZE D'ITALIA.

SPERIAMO CHE IL BUON DIO FACCIA SVEGLIARE IL POPOLO DI COGLIONI ITALIANI LI FACCIA ANDARE DAVANTI AL PARLAMENTO E FACCIA SCAPPARE TUTTE STE FACCIA DI MERDA CHE GUADAGNANO STIPENDI MEGAGALATTICI SENZA PRODURRE UN CAZZO TRANNE CHE BENEFICI PER LE LORO FAMIGLIE.

tempesta_nel_ deserto Commentatore certificato 24.02.12 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Giovannino e smettila di essere razzista!
Oggi falce ...domani Martello?
Se si, te lo puoi dare in testa tanto non fai danni!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 24.02.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Fortunato chi si piglia
Per diritto di famiglia
Una pingue eredità.
Più felice, più contento
Chi coll'opra e col talento
Ricco e grande si farà!

Fratelli Grimm

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 24.02.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Merlo (di repubblica) :
Gli scienziati somigliano ai ministri dell'attuale governo e non riescono a mantensi freddi nei confronti delle materie che trattano. Il videoeditoriale di Francesco Merlo, in versione integrale su Repubblica Sera ....
--------------------
I neutrini tengono ancora banco.
Adesso c'è chi accusa "gli scienziati" di soffrire di vanità, quando è stata la stampa e soltanto la stampa ad affermare che Einstein era stato smentito dalla misura sulla velocità del neutrino.
Merlo (ma chi è ? il Merlo della fattucchiera Gelmini ?),
si lancia in critiche a chi aveva sempre affermato che le "misure" andavano ripetute da altri in altri luoghi (così funziona la scienza sperimentale).
Merlo hai solo perso un'altra occasione per stare zitto e con te quella simpatica vecchietta di Margherita Hack.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento

E' vero Beppe,
la GIUSTIZIA non è cieca;
anzi, non solo ci vede bene,
ma guarda e vede ciò che vuole.
E ciò che non vuol vedere,
lo nasconde e lo fa scomparire.

http://fenjus.wordpress.com/2010/01/27/magistrati-i-massoni-in-tribunale/

Che cosa ci face quel materiale in una stanza accuratamente chiusa della Piscina comunale?

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Opperòòòò!!!
A pensarci bene la Marcio-Gaglia qualche ragione, in casi particolarissimi, ce l'ha pure...
Ad esempio voi non togliereste l'articolo 18 a chi ha disegnato la Duna?

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 24.02.12 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora rispondete all'Antani del blog (signor del caz') e al fabietto coriglione (supermaxisegone)? Allora non avete capito nulla, questi sono la miglior pubblicità pro-sionismo (come lo chiamano loro, in realtà si legge antisemitismo) e pro-movimento.

Il primo è un negazionista dell'olocausto, mentre il secondo si diverte a mostrare quello che scrivono in chat/forum/blog contro i palestinesi. Miiinkia signor coriglione, che cè vò? Se facessimo tutti come Lei i primi a nascondersi sarebbero proprio i vichinghi padani fottuti dagli stessi "amici". E credo si sia capito di chi sto scrivendo.
Ora ciucciati sto commento e mandalo alla redazione di infoPAL..LE, mio frignone preferito. Hai cambiato il PANNO-LINO? E come va la presentazione del neo-vecchio sistema monetario, tale mmt (macchine movimento terra?). Una vera alternativa....il nuovo-vecchio ricambio al vecchio attuale. Come, non ti hanno contattato per codesta presentazione? E manco per la stesura? Che ingrati, è pensare che un PALLA-dino delle libertà (di una parte solamente) non si trova mica facilmente in giro, probabilmente l'avranno considerata come noi popolo bue, un disinformato caprone. Che sfiga!!! BEeeeeeeee beeeeeee bruca bruca....e brucia.

Sinceramente di una questione puramente interna come quella israelo-palestinese ce ne sbattiamo altamente i coriglianoni.

sionista convinto da qualche scemone fascistello de noaltri 24.02.12 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La ricchezza è immorale

mmmmm! ah è così!
allora se putacaso facessi un SEI al superenalotto
diventerei IMMORALE PURO IO ?

invece adesso che forse magno (se c'ho culo) so molto più "morale" ???

boh! - spero che lo faccia...sto sei, dopo ve dirò!(anche se nun gioco spesso)
eh!


E Monti disse:-Siamo italiani, ma , soprattutto siamo EUROPEI!

Ecco, pres. Monti,
bisognerebbe essere EUROPEI SEMPRE, soprattutto con le stesse REGOLE e NORME che regolano le LEGGI della Giustizia.

Quante sono le leggi non sono state ratificate dall'Italia nei confronti dei paesi dell'UE dove già dal 1999 si combatte la corruzione e la precrizione NON ESISTE?

Non sarebbe tempo di OMOLOGARE l'Italia all'Europa,e se veramente dobbiamo essere europei che lo si diventi in TUTTO, a cominciare dalla Giustizia!

Lo sa che l'Italia è costretta a subire numerose condanne per l' "irragionevole durata dei processi"?

Lo sa che l'Italia è lo stato europeo con il numero maggiore di ricorsi alla Suprema Corte di Strasburgo?

Non sarebbe il caso di sottoporre i Magistrati ad un controllo affinchè rendano conto del loro lavoro, premiando coloro che portano a ternmine i procedimenti loro affidati e punendo coloro che li allungano in modo da far prescrivere il reato?

E perchè i reati dei più deboli e dei poveracci non vengono mai prescritti?

Se l'EQUITA' è stata la PAROLA che ha pronunciato più volte in questi 100 giorni, io vorrei che ci fosse EQUITA' anche per i tempi della Giustizia.

La Giustizia non è solo "cieca",ma anche "SORDA, MUTA e CORROTTA"!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Di quale giustizia si vuol discutere?

Non c'è giustizia da nessuna parte, ma una legalità di comodo.

Quando c'e' chi afferma senza vergogna che: "LA RICCHEZZA NON E' DI CERT UN CRIMINE" dimenticandosi di aggiungere se in buona fede, cosa che non è, "MA E' E RESTERA' UN VERGOGNOSO ABUSO INTOLLERABILE INNANZI AD UNA UMANITA' CHE MUORE DI STENTI, DI FAME, DI MALATTIE E DI GUERRA NEL PIU'COMPLETO ABBANDONO AFFIDANDO SOLUZIONI IMPROBABILI ALLA RACCOLTA DI FONDI ATTRAVERSO I TELEFONI AL POPOLO, RACCOLTE CHE CONTRIBUISCONO, SPESSO, AD ARRICCHIRE, SENZA VERGOGNA, CHI GIA' RICCO E'.

Non resta che fare chiacchiere inutli ed infinite su un argomento che in realtà non interessa davvero che a pochissimi. Saluto gli amici e chi quì ama ancora illudersi di potere, così, contribuire alla speranza di influenzare i poteri "cosiddetti" forti.

MARLOW

frank marlow () Commentatore certificato 24.02.12 17:33| 
 |
Rispondi al commento

La legge è applicata per interpretazione.
E l'interpretazione si sa, è sempre personale.

Questa l'odissea giudiziaria di 3 dipendenti Fiat in causa da 2 anni per il posto di lavoro, licenziati prima, reintegrati poi, rilicenziati un’altra volta e successivamente reintegrati, ma solo nello stipendio.

http://www.blitzquotidiano.it/opinioni/alessandro-camilli-opinioni/fiat-giustizia-ascensore-sentenze-operai-melfi-1132041/

silvanetta* . Commentatore certificato 24.02.12 17:32| 
 |
Rispondi al commento

un mio vecchio zio, che aveva conosciuto gasparone (noto brigante) diceva sempre "dove non arriva la giustizia, arriva la punta del coltello"

liliana g., roma Commentatore certificato 24.02.12 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Repubblica:
Ocse: "Italia ammorbisca l'articolo 18"
--------------------
Gran bel refuso.
O vogliamo dire lapsus ?
Ammorbare per ammorbidire.
Non c'è niente da "ammorbidire" nell'art.18, è vero però che ci "ammorbano" i testicoli con questa questione.
Se la giustizia civile e penale funzionasse, e non ci fosse stato chi in tutti questi anni abbia fatto scelte politiche e amministrative fondate sul non funzionamento della giustizia questo problema non si porrebbe.
Dopo l'Ocse, vedrete, apparirà la madonna se non dio in persona sul monte Ararat che chiederà all'Italia di ridurre le tutele per i lavoratori.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in effetti la giustizia non è cieca, ci vede benissimo, esattamente come la sfiga...

liliana g., roma Commentatore certificato 24.02.12 17:24| 
 |
Rispondi al commento

...and DON'T GIVE UP THE FIGHT!!!
approvo in pieno, io non seguo le leggi nè di dio, nè dello stato, le rispetto se sono giuste, le combatto se sono sbagliate.

roberto p., san zenone al lambro Commentatore certificato 24.02.12 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Ogni tempo ha il suo fascismo: se ne notano i segni premonitori dovunque la concentrazione di potere nega al cittadino la possibilità e la capacità di esprimere ed attuare la sua volontà. A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col timore dell'intimidazione poliziesca, ma anche negando o distorcendo l'informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola, diffondendo in molti modi sottili la nostalgia per un mondo in cui regnava sovrano l'ordine, ed in cui la sicurezza dei pochi privilegiati riposava sul lavoro forzato e sul silenzio forzato dei molti.
Primo Levi

° °. Commentatore certificato 24.02.12 17:16| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' morta la Giustizia!

Il Marchese del Grillo convince tutti i parroci delle chiese di Roma a fa suonare "a morto" tutte le campane di Roma-cosa che si faceva solo per la morte del Papa.

http://www.youtube.com/watch?v=xsQhQhm27tQ

Il Papa scopre che è stato il Marchese del Grillo e lo convoca in Vaticano:

Ma su che cosa devo meditare, Santità?
- Come ti permetti di far suonare a morto tutte le campane di Roma facendo credere che io sia morto?
-Santità, è morto qualcuno forse più importante della Santità vostra:"E' morta la Giustizia!

-Santità, io avevo fatto un torto ad un povero giudìo, e sono riuscito a corrompere giudici e tutto il Sacro collegio a far condannare quel povero giudìo. Ma poi l'ho risarcito!

-Sappi che "la giustizia non è di questo mondo, ma dell'altro mondo"!

Ecco, anche oggi molti riescono a corrompere la magistratura, grazie ad un avvocatura costosa ed influente(" se pende rende!"), indifferentemente in "convergenza parallela", per far dilatare i tempi della giustizia e giungere alla Prescrizione, il "reato dei reati", e FARLA FRANCA!
Il DELINQUERE PAGA!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 17:14| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

OCSE: ITALIA PRIVATIZZI TV, TRASPORTI ED ENERGIA.

Cavolo. Mica lo avevamo capito che l'intento di Monti ed UE è lo smantellamento della proprietà pubblica.
Poi si passerà alla Sanità e magari, perchè no?
Un bel finale prima dell'addio del 2013 con l'Istruzione...
Per fortuna che ci resta il blog per i piagnistei...

Saluti

Terzo Nick Commentatore certificato 24.02.12 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sim sala bim e il commento sparì!
Mi par nulla di particolare...riproviamo...

Mmminkia vecchio panzer genovese...
S'è dovuto metter di traverso Caselli per capire che a Pizzaland la giustizia non è materia da creare eroi???
Gli eroi, in questo campo, sono sotto terra. Gli altri magari strepitano poi s'allineano...
Hai voglia a creare san ForleoDeMagistrisCaselli.
Il manganello è l'oggetto più castarolo che esista in questo paesello macchiato di pummarola...
Gli anni 70/80 avrebbero dovuto insegnare in tal senso...ma "te lo do io il Brasile" allora era prioritario e qualcuno viveva sulla Luna con le scorte di yogurt Yomo.
Pensa un po'...il mega miliardario lestofante può permettersi il mega avvocato e la mega prescrizione conseguente passando magari da plurimi porti delle nebbie.
Il Valpreda, viceversa, marcisce in carcere e deve pure faticare ad uscire anche quando ne viene riconosciuta l'innocenza!!!
Storie ordinarie a Pizzaland...mica meteore piombate improvvisamente da chissà quale galassia...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 24.02.12 17:09| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento
Discussione


"profilo basso" per i due marò
Dopo gli strilli di aquila del governo e della stampa italiana dei primi giorni ora la parola d'ordine è "profilo basso. Lo scopo è riportare a casa i due marò che si dice scortavano la "petroliera". Due pescatori indiani sono stati uccisi nelle acque intestanti lo Stato del Kerala, uno stato comunista poco più grande della Sicilia da quasi sessanta anni governato dai comunisti e dai socialisti che si è dato un'organizzazione capace di garantire una vita decente a 35 milioni di indiani sette volte quanto la popolazione siciliana. Lo sprezzante atteggiamento colonialista continua nonostante il cambio di strategia. Il fatto che sia uno Stato comunista a trattenere i due militari italiani fa ribollire di rabbia l'amerikano-israeliano Terzi. M i domando perchè è stata negata l'ispezione della petroliera. E' davvero una petroliera?

renato v. Commentatore certificato 24.02.12 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"
La legge in Italia:
Schettino resterà libero e
daranno l'ergastolo allo scoglio
"


la giustizia ha la vista ottima quando deve salvare i ricchi ed i mafiosi di grosso calibro.
La prova l'avremo domani con Berlusconi e poi dopo doamni con Dell'utri.
La giustizia sta con il potere sovrano di qualunque colore esso sia, il potere è sempre nero.

cesare pavese Commentatore certificato 24.02.12 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Federico Aldovrandi 2.

il primo marzo inizia il processo a Mantova. Ho già avuto diverse querele da parte dei responsabili della morte di Federico. Finora sono state archiviate.

Molte querele partite da funzionari della questura di Ferrara hanno investito persone che commentavano sul blog. Querele provenienti da taluni funzionari di polizia responsabili delle indagini. Questore Elio Graziano incluso. In molti per la paura di un processo hanno patteggiato e pagato loro dei soldi. La gente normalmente teme i Tribunali, si sa.

I miei avvocati hanno dovuto rispondere al loro Ordine per richiami partiti dal vertice della Procura ferrarese.

La stessa procura che chiese l’identificazione dei giornalisti e dei direttori di quelle testate che parlavano del caso Aldrovandi.

Poi nel 2010, dopo due gradi di giudizio e condanna per omicidio, dopo le sentenze per i depistaggi e, in tutte queste, il riconoscimento che indagini e prove sono state sottratte alla giustizia nei primi mesi dopo la morte di Federico, arriva la querela della dott.ssa Mariaemanuela Guerra, primo pm incaricato del caso Aldrovandi, a La Nuova Ferrara e a me : diffamazione. E richiesta di risarcimento milionario al giornale.

Iter fulmineo della querela e rinvio a giudizio.

Le medesime dichiarazioni le ho rilasciate a 100 giornali e siti web, radio, tv e documentari. Solo la Nuova è sotto processo. Come mai?

Basta guardare gli articoli che la querelante ha allegato. Gli argomenti sono due distinti: il caso Aldrovandi, il caso Bad Boys: giovani della Ferrara bene accusati di spaccio di stupefacenti, uno di questi è il figlio della pm. Condanne in primo grado, non so a che punto siano i gradi di giudizio ad oggi.

Quasi non riesco neanche più ad essere arrabbiata, sono soprattutto triste, delusa, affranta da tutto questo. Ma questo è niente rispetto all’assenza di Federico.

ma che cosa si vuole dimostrare con questa querela? Ormai tutti sanno come sono andate le cose.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 24.02.12 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per esempio, in un Paese come il nostro, quanti Federico Aldovrandi esistono di cui non abbiamo saputo niente?
Forse gia' sapete come sono andate le cose ma e' bene ripetere per non dimenticare.
Forti con i deboli, deboli con i forti.
Ecco un esempio di "giustizia" all'amatriciana.

Il 19 giugno 2009, il pubblico ministero titolare del caso ha pronunciato una requisitoria in cui ha chiesto 3 anni e 8 mesi per Monica Segatto, Paolo Forlani, Enzo Pontani e Luca Pollastri, i poliziotti implicati.[11]

Il 6 luglio 2009 il tribunale di Ferrara, giudice Francesco Maria Caruso, ha condannato a tre anni e sei mesi i quattro poliziotti riconoscendo l'eccesso colposo nell'uso legittimo delle armi.[12][13][14] I quattro condannati, grazie all'indulto varato nel 2006, non sconteranno la loro pena.[15]

Il 5 marzo 2010 tre poliziotti sono stati condannati nel processo Aldrovandi bis sui presunti depistaggi nelle indagini; un quarto è stato rinviato a giudizio. La decisione sui depistaggi conferma l'ipotesi accusatoria dell'intralcio alle indagini fin dal primo momento. Le condanne sono state per:

* Paolo Marino, dirigente dell'Upg all'epoca, a un anno di reclusione per omissione di atti d'ufficio, per aver indotto in errore il pm di turno, non facendola intervenire sul posto.
* Marcello Bulgarelli, responsabile della centrale operativa, a dieci mesi per omissione e favoreggiamento.
* Marco Pirani, ispettore di polizia giudiziaria, a otto mesi per non aver trasmesso, se non dopo diversi mesi, il brogliaccio degli interventi di quella mattina.


E non solo.

Segue....

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 24.02.12 16:52| 
 |
Rispondi al commento


L'Europa di Draghi: 500 milioni di infelici disperati
Pietro Ancona
Draghi ha tolto la maschera del tecnico per indossare quello del Profeta Ideologo che con molta brutalità invita l'Europa a ridurre drasticamente il suo tenore di vita e la sua civiltà. Rende pubblico il Manifesto che la Grande Cupola Mafiosa dello Occidente ha giurato a Bilderberg: distruzione del ceto medio europeo, distruzione del welfare. Tutti omologati agli americani che per un quinto sono ... costretti a dormire sotto i ponti o nelle cloache in mezzo a ratti spaventosi. Tutti i lavoratori privati di diritti. Al posto di una civile popolazione una piccola minoranza di miliardari che non pagano le tasse come in USA e centinaia di milioni di precari infelici angosciati di come sbarcare il lunario. Decadenza di tutte le strutture pubbliche perchè si riducono i finanziamenti allo Stato (scuole, ospedali, strade, ponti, acquedotti), riduzione al minimo dei servizi (in USA se scoppia un incendio non sono in grado di fermarlo per mancanza di un servizio di vigili del fuoco adeguato). Che ce ne facciamo di un Europa che per diventare così ha tolto la sovranità a moltissimi Stati? Noi italiani siamo vincolati ad eseguire il "compito" che Draghi ci ha assegnato ? Perchè non recuperiamo la nostra libertà prima che sia troppo tardi?
http://www.ilpost.it/2012/02/23/lintervista-di-draghi-al-wall-street-journal/Visualizza altro
Pubblicato da pietro a 06:57 0 commenti
L'Europa di Draghi: 500 milioni di infelici disperati
Pietro Ancona

renato v. Commentatore certificato 24.02.12 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo assist del genovese ( Bepùn) al romano(Nando).
Ma, se come si dice da tempo uno vale uno, e vabbè democrazia dal basso, e vabbè la politica dal basso, con la giustizia io non sento mai parlare di giustizia dal basso.
No, quando l'argomento è la giustizia, si parla solo e sempre di " pezzi grossi", di poteri forti etc. etc. e, come sembra ovvio parli parli e non concludi una cippa lippa.
Vorrei, ma lo dico così, tanto pè scrive, ogni tanto sentire della giustizia da 4 mondo in Italia.
Qualche esempiuccio.
La vecchietta che se paga la casa di cura co l'affitto de casa, non je pagano l'affitto e la buttano fuori dalla casa de cura ma lei non può fa lo stesso cò l'inquilino paraculo.
Quello che te vende la merce, te fa un assegno "cabrio" e li sordi non li rivedi piu' e te ce fanno pure paga' l'iva e le tasse sopra e a quello, tanto nun cia' gnente da perde, je fanno 'na pippa.
O quell'altro che te fa 'na cambiale, nun te la paga, tu ce fai conto che te paga, te trovi nei guai e a quello nun je poi fa gnente che tanto, che je fai? nun cia' gnente da perde e te la pjj 'nderculo te, che ciai creduto e via dicendo.
Solo pochi esempi di piccole ingiustizie ma se te capita a te te fanno male, tanto male, a volte te ponno rovina'.
Poi certo ce stanno i casi grossi ma tanto io comincerei da quelli piccoli forse, ma anzi so sicuro, che qualcosa sepoffa'.

hero didestra, Roma Commentatore certificato 24.02.12 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dove c'è giustizia c'è casa. Ecco perchè sono in affitto.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 16:37| 
 |
Rispondi al commento

L'ingiustizia e' stata istituzionalizzata.

Serviva equita' e spunta equitalia!!!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 24.02.12 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Dopo 7 libri e milioni di copie vendute J. K. Rowling lascia Harry Potter e si dedica al suo prossimo libro. Peccato aspettavo con ansia "Harry Potter e il catetere infuocato" e "Harry Potter oltre la cataratta". Me ne farò una ragione.


Caro Beppe
come ben sai la giustizia risponde alle leggi della politica e le leggi le fanno i partiti ed i partiti li vota la gente.
Già i vecchi partiti si stanno organizzando per il ricicleggio. No, non il riciclaggio delle solite mazzette ma il solito riciclaggio di immagine in moda che tutto cambi senza che nulla cambi. Esattamente come è successo per la prima e la seconda repubblica.
Proviamo a creare un soggetto politico credibile e votabile, potrebbe accadere che modifichi le leggi.
Molta gente con cui ho parlato voterebbe un soggetto politico costituito da IDV, SEL e Movimento 5 stelle.
Una novità ed un'alternativa, che ne dici? che ne dite tutti?

Isidoro Grillo, Bari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

giustizia sia fatta

gasolina 24.02.12 16:11| 
 |
Rispondi al commento

C era una volta la giustizia, ma quando i giusti si ritrovarono in minoranza, e quelli rimasti si nascosero, allora l ingiustizia in tutte le sue forme, prese il sopravvento!

una favola amara di oggi come allora, purtroppo. . .

michela vandi 24.02.12 16:06| 
 |
Rispondi al commento

GIUSTIZIA

Da Justus (giusto);

Da jus (diritto, ragione).

Eppure le parole hanno un significato e spesso si usano solo per abitudine senza conoscerne l'origine ispiratrice.

Chi subisce un torto deve ricevere giustizia perche' e' nel suo DIRITTO e perche' ha RAGIONE e perche' lo prevede il DIRITTO.

Da qui si comprende che ottenere giustizia e' un diritto per ogni cittadino ed un dovere per le Istituzioni rispettare questo diritto.

Ma non sempre e' cosi'.

E questo succede non perche' non ci siano leggi adeguate, forse si puo' discutere delle sanzioni ma le leggi ci sono.
Il problema e' che non vengono applicate.
Perche'?
- Perche' talvolta c'e' corruzione anche nelle Istituzioni giudiziarie.
- Perche' talvolta si va a "sbattere" contro personaggi troppo influenti o potenti ed e' meglio insabbiare.
- Perche' talvolta, troppo spesso, ci sono delle parti o controparti deboli, che non hanno soldi e non possono permettersi un valido avvocato.

Il gratuito patrocinio e' previsto per coloro che hanno un reddito annuo lordo pari ad Euro 10.628, 16 tenendo conto di tutto il nucleo familiare. Per cui se abita con te tua nonna che prende la pensione sociale da 429 euro al mese e tu sei sotto la predetta soglia dei diecimilaseicentoventottovirgolasedicicentesimidieuro, sei fottuto. Ti tocca pagarti l'avv. di fiducia o d'ufficio.

Con questi presupposti e' ovvio che non tutti possono permettersi di affrontare tre gradi di giudizio anche quando ne varrebbe la pena. A volte non si riesce a sopportare neanche un solo grado!
E la Giustizia viene negata.
Peraltro, quando si ottiene, requisiti alla mano, il gratuito patrocinio, l'avv. scelto da apposite liste non sempre ci mette entusiasmo nel difenderti. Sa gia' che sara' compensato dallo Stato "a babbo morto" ed al 50%.
Pertanto, giudici iu' equilibrati e non politicamente schierati per una questione di trasparenza, avvocati piu' onesti, soprattutto!!
Entri in Aula e leggi: "La Legge e' uguale per tutti".E tu sorridi amaramente!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 24.02.12 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Nando de Roma Capitale è il tuo momento!

Daje giùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùù!!! :-)

Quoto qualsiasi cosa dica o abbia già detto Nando.

Serve un movimento di 50 avvocati per il bene di tutti.
M50A!

Ciao a tutti.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 16:00| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo qua, Grillo la', Grillo su, Grillo giu'...
Grillo Gesu', Grillo Dio, Grillo Spirito Santo, Aiutaci!

Con un cesto da Dieci Mele di cui un paio sane, Grillo Moltiplicale!

E' un Testamento, Grillo, per chi verra' Dopo.
Ognuno, puo' lavorar su se stesso a Guarire.
Cosa puo' Grillo?
Lazzaro, nessun Medico lo Resuscito'.
Siamo quasi Morti: Justice fu nostra Madre.
Chi l'ha Uccisa?
Gli Stupidi Comportamenti quotidiani.
Oggi, son Particolarmente Stupido.

enrico w., novara Commentatore certificato 24.02.12 15:58| 
 |
Rispondi al commento

vedete..tutti con lo stesso problema..Berlusconi, il falso in bilancio...legalizzare le droghe....per svuotare le carceri devi prendere:
-pedofili
-stupratori
-assassini
-cravattari
comunque tutti quelli che per un verso o per l'altro hanno ammazzato, reso invalido, o distrutto PESANTEMENTE e psicologicamente qualcuno (e sono tanti...troppi)vanno messi in una buca e ricoperti.
Carceri semivuote.
Fase 2 si passa ai grandi ladroni che prima restituiscono tutto, ma non in processi che durano 30 anni, subito, non dopo 50 gradi di giudizio dove ciascuno interpreta le cose come cazzo si sveglia la mattina, e dopo li si manda in esilio.
Questi non sono assassini.
Credo che alla fine le carceri sarebbero semivuote e si potrebbe farle diventare quello che dovrebbero essere, un Istituto dove si abitua la gente alla legalità, li si fa studiare, gli si insegna un mestiere.
Porre la tutela della vita anche per delle merde che hanno solo rovinato gli altri è ipocrita viscido e vile. Chi crede che ciò sia giusto è corresponsabile dello scempio e dello scifo che ci circonda.
Sic Pacem Para Bellum

pippo calò 24.02.12 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo questo un bel post, sia per il contenuto sia perché non c’è quel pastone di populismo/propaganda/demagogia. Si può dibattere, di questa giustizia, su le possibili soluzioni che sui suoi mali. Io ritengo che uno dei mali sia il codice penale e di tutte le leggi collegate. Un nuovo codice senza più quei riporti a leggi precedenti perfino del 1860.
Un saluto

roberto b. Commentatore certificato 24.02.12 15:46| 
 |
Rispondi al commento

La Giustizia italiana, coerentemente all'ordinamento di civil law in cui è collocata, applica le leggi, concetto che vent'anni di berlusconismo e palinsesto tv tutto dedicato alla cronaca nera è stato materialmente rovesciato nelle menti degli italiani convinti che se lo stupratore sta fuori dalle patrie galere la colpa è da darsi ad un funzionario magistrato! Come erroneamente si festeggia quando ci sono sentenza favorevole al sentire comune perchè a Pizzaland si pensa che si è in USA dove una sentenza diventa vincolante e fa legge!
La legge tecnicamente è interpretabile(nei limiti della legge stessa e che solo chi ha letto un po' di manuali di diritto sa quali tipi d'interpretazioni sono possibili), ma purtroppo essendo la lingua italica sconosciuta agli italiani, come una cultura media di base, per la causa mi è toccato dire più volte che la legge non è interpretabile visto che lo stolto interlocutore pensa che il giudice possa interpretare come gli pare, quando così non è.

Dopo le questioni tecniche, possiamo riflettere su questioni politiche: non so come abbia fatto l'italiano a pensare che le "toghe rosse" egemonizzassero il potere giudiziario e come l'altra parte pensasse che ci si dovesse mettere in difesa delle toghe a tutti i costi, o meglio lo so: è stato lo strabismo provocato dai fascisti e piduisti.
Vi sono problemi della giustizia? Certamente ci sono in quella italiana, storicamente NERA, salvo eccezioni, ripeto eccezioni, e a una sua intrinseca eccessiva burocrazia, come lo vi è negli apparati giudiziari anglo-sassoni spiccatamente conservatori.
Gli ordinamenti giudiziari non sono fatti per essere "progressisti", sono fatti per il mantenimento dello status quo, sono l'apparato burocratico dello stesso Stato borghese e degli interessi privati che lo sorregge: per avere "un'altra" Giustizia si dovrebbe spezzare e rivoluzionare lo status quo, non basta "riformarlo"!


l'ingiustizia corre sua un'autostada a 300 km/h, la giustizia fa autostop su strade accidentate....

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 24.02.12 15:34| 
 |
Rispondi al commento

FORTE CON I DEBOLI E DEBOLE CON I FORTI

può sembrare una frase fatta, ma non mi viene niente di meglio per definire quella che è la giustizia oggi in italia, forse è sempre stato così, ma dopo quasi 20 anni di governi sull'asse Berlusconi-Lega, la cosa si è ancora piu drammaticamente aggravata.
PS
c'e da dire pure che nelle parentesi in cui in questi 20 anni, ha governato il centro-sinistra, in realtà e specialmente in materia proprio di giustizia, ha governato sempre il nostro nanetto haimè anzi hainoi !!

g.battista b., palermo Commentatore certificato 24.02.12 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La giustizia e´un´opinione formulata molto spesso da gente senza cervello.

Patrizia B. 24.02.12 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Uh...la scimmietta urlatrice e' sparita.

Quanto, ma quanto mi dispiace.

Ah...che inGIUSTIZIA. L'art. 21....l'art. 21....:))))))))))))))

Ah, permane e persiste ancora il giovannino da varese....a sua insaputa...:)))))

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 24.02.12 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=bQ7BZi1X23c bastava guardare film come questo dentro c' era tutto.

gagliardo giuseppe 24.02.12 15:26| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia ingiusta,
l'informazione pilotata,
i referendum cestinati,
la satira repressa,
SONO TUTTI INDICI MOLTO GRAVI DI UNA DEMOCRAZIA MALATA,
per non dire DI UNA DITTATURA DI STAMPO MAFIOSO.

LA DESTRA NE FA PARTE
LA SINISTRA NE FA PARTE
IL CENTRO NE FA PARTE

Il Portatore

roberto p., genova Commentatore certificato 24.02.12 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo viviamo in uno stato di polizia in cui la legge si applica contro i poveracci ma si interpreta per gli intoccabili che appartengono alle varie caste .
Come il G8 ha dimostrato anche le varie forze di polizia italiane sono esenti dai rigori della legge , sono sicuro che certi giudici chiudono un occhio o due di fronte alle malefatte della mafia in divisa .
I peggiori da quello che ho osservato sono i DIGOS . Mia moglie ed io siamo osservati speciali dei DIGOS qui a Trieste . Non abbiamo commesso nessun reato ma sappiamo della roba importante . I delinquenti di stato ci assoggettano a operazioni psicologiche per convincere mia moglie ritornare in Australia .
I Digos usano circa 50 persone ogni giorno per seguirci e fare operazioni psicologiche . Lo stalking dei segreti e' difficile da provare . Loro lo chiamano plausibile diniego .
I delinquenti di stato hanno "visitato " i miei parenti qui a Trieste e perciò' non mi parlano più . Anche mia sorella e' stata convinta a spiarmi e partecipare a operazioni psicologiche . C'e' un articolo della Dichiarazione Internazionale di Diritti Umani che proibisce ai governi di interferire nella vita privata dei cittadini , ma sembra che anche questo diritto non esiste in Italia . Mandando una lettera al Questore chiedendo spiegazioni per il comportamento dei delinquenti di stato ho ottenuto solamente una visita di alcuni suoi scagnozzi che hanno cercato di convincermi che non succede niente quando e' ovvio a chi vive nei dintorni ciò' che succede . Siamo esattamente come quando c'era l'unione Sovietica . Lamentarsi delle azioni criminali dello stato e' visto come segno di pazzia perché' comunemente si assume che il governo agisce nella legge . Niente di più' sbagliato .

Pietro Donato 24.02.12 15:21| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=S3sRtk6X-pE .Nel 2008 la Marcegaglia Spa ha patteggiato una sanzione di 500 000 euro più 250 000 euro di confisca per una tangente di 1 milione 158 000 euro pagata nel 2003 a Lorenzo Marzocchi di EniPower. La sua SpA controllata N.e./C.c.t. spa ha invece patteggiato 500 000 euro di pena, e ben 5 milioni 250 000 euro di confisca.[5]

Attualmente, su segnalazione delle autorità svizzere, sono in corso indagini per accertare l'utilizzo e la legalità di diversi conti cifrati all'estero. ps.(e' una lotta impari contro i ladri!)

gagliardo giuseppe 24.02.12 15:19| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia è morta? Io ho l'impressione che, per chi non ha i mezzi e che quindi non può permettersela, non sia mai nata,soprattutto oggi, e che per essa bisognerebbe coniare un altro nome visto che non corrisponde neanche lontanamente alla definizione da te data.
Sono con te per quello che dici.Ciao.

Beppe C. Commentatore certificato 24.02.12 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dalle ore 15.00 non sentite una brutta puzza?
Sarà mica il seghista e qualche troll che urla?
Ma ritornate nelle fogne!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 24.02.12 15:19| 
 |
Rispondi al commento

domani
berlusconi verrà prescritto
passato domani
dell'utri verrà assolto
la giustizia dei ricchi colpisce sempre i poveri
e salva i ricchi e potenti
salva la Chiesa

cesare pavese Commentatore certificato 24.02.12 15:18| 
 |
Rispondi al commento

un sistema per eliminare una buona fetta di sprechi (anche li' si parla di 60 miliardi all'anno bruciati):

si vuole fare dei lavori (ampliamento di un'autostrada, ponte etcetc.)?
ok.

1) lo stato emette un bando di concorso solo quando puo' garanitre la copertura finanziaria dell'opera aperto a tutte le aziende europee che devono:

fare il loro prezzo

determianre i tempi di costruzione

garantire regole civili e giusta paga per i lavoratori.

2) lo stato, dopo il bando e l'assegnazione dei lavori, versa il denaro occorrente in una banca (ad es la banca d'italia) che si fara' garante che il denaro e' li' e lo consegnera' alla ditta solo al termine dei lavori o di una parte di lavori. una parte di lavori fatti, una parte di denaro incassato.

3) se l'azienda non rispetta i termini di consegna o i costi sforano l'azienda paghera' una penale o non le verra' corrisposto l'aumento dei costi.

lo stato vuole fare un lavoro ma i soldi non ci sono o ci sono solo in parte?
semplice, non si fa, facciamo senza.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 24.02.12 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Massiciio attacco della scimmia urlatrice che scrive in maiuscolo per farsi notare, visto che nella vita reale nessuno la caga di striscio e del solito giovannino illegaiolo cretino che e' tanto innamorato di Napoli. Si vede perche' ne parla sempre.

Tranquillo giovannino da Varese, ti faro' avere un biglietto di tribuna Posillipo per il prossimo match Napoli Inter di Domenica sera.

Occorre una derattizzazione, ragazzi.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 24.02.12 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA GIUSTIZIA NON E' CIECA...FORSE SARA' SLOVACCA!

Se la fortuna è cieca,la sfiga ci vede benissimo,esattamente come la giustizia italiana.

Perchè quando si tratta di difendere i cittadini non v'è lume,mentre per chi può permetterselo è molto illuminata.

Nei meandri infiniti della legge italiana c'è sempre la scappatoia per chi sa coglierla,per chi ha un buon avvocato!

E' da qui che nasce la mia idea di uno Studio Legale dedicato,un gruppo di avvocati motivati e con dentro il senso di Giustizia.

Un gruppo di età e sesso assortiti,pagati perchè e giusto che lo siano,un gruppo che con migliaia di cittadini alle spalle può affrontare qualunque causa.

Se l'unione fa la forza,la nostra forza deve essere nell'unione delle nostre forze!

Studio Legale 5 Stelle,perchè la Giustizia deve rientrare all'interno del suo nome che deriva da "Cosa Giusta"!

Se la Legge viene partorita giusta,ma applicata nel modo sbagliato,è tutto un caxxo!

Ero quasi tentato da non commentare questo post,avrei voluto mettere un :"NO COMMENT".

Però mi sembra giusto proprio oggi ribadire il concetto.

LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI...

...QUELLI CHE HANNO UN BUON AVVOCATO!

MA NOI COSA ASPETTIAMO?

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 15:11| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 40)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Giustizia?
Un Idolo, una Religione di Feticci.
Peggio delle Chiese Deviate.

Prosperano di Sacrifici.
Aldrovandi, Uva, Cucchi, Meredith, Chiara, Sarah al par di Agnelli sacrificali.

Basta vedere le Puntate di Vespa sulle scene dei Delitti.
Una sorta di Uscere dell'Obitorio.

La Vita, non passa per quelle Strade, le Carceri, i Tribunali.
Luoghi Fasulli di una Societa' Fasulla.

Vado, mi son Stufato.

enrico w., novara Commentatore certificato 24.02.12 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"CONDANNA SENZA VERGOGNA"

http://www.ansa.it/mare/notizie/rubriche/uominiemare/2012/02/23/visualizza_new.html_103275189.html

Notizia di ieri (alla quale non viene dato il dovuto risalto) la condanna da parte del consiglio europeo per i diritti umani nei confronti delľ Italia.
Il fatto risale al maggio 2009,
quando in acque internazionali a 35 miglia sud di lampedusa viene intercettato un barcone con 200 persone a bordo,

tra i quali anche bambini e donne in stato di gravidanza prese in consegna dalle autoritá italiane che senza farsi carico di identificare ne verificare se tra i "passeggeri" ci fossero persone aventi diritto a fare richiesta presso il governo italiano di asilo (visto che si trattava di cittadini Somali ed Eritrei) le hanno riportate a Tripoli contro la loro volontá.

Dei 200 migranti, 24 persone (11 somali e 13 eritrei) sono state rintracciate e assistite in Libia dal Cir (Consiglio Italiano per i Rifugiati).

E' stato lo stesso Consiglio ad incaricare gli avvocati Anton Giulio Lana e Andrea Saccucci dell'Unione forense per la tutela dei diritti umani di presentare ricorso dinanzi alla Corte europea dei diritti dell'uomo.

L'Italia è stata condannata a versare un risarcimento di 15mila euro più le spese a 22 delle 24 vittime.

Ritengo che questo sia un caso davvero vergognoso per ľ Italia e per gli italiani,

nonche un precedente che andrebbe inserito in un quadro piú ampio visti gli accordi bilaterali intercorsi in passato tra il governo italiano ed il regime di Geddafi,

al quale sono stati versati fiumi di denaro per intercettare sul suolo libico immigrati diretti verso le nostre coste senza peró spiegare con la dovuta chiarezza con quali mezzi e con quali metodi.

Inchieste giornalistiche ed organizzazioni umanitarie denunciarono piú volte la situazione in Libia riguardo il destino di moltissimi profughi incarcerati,uccisi o rivenduti alle organizzazioni criminali che controllano il traffico clandestino

CONTINUA...

Donato S., Vienna Commentatore certificato 24.02.12 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con la Riforma della Giustizia, le Toghe manterranno il Rosso Sangue, ma il Bordino di pelliccia, sara' quello di Tigre.

enrico w., novara Commentatore certificato 24.02.12 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo una cosa è giusta...la MORTE.

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 24.02.12 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La legga va riscritta da zero tenendo ben presente pochi punti.

La legge deve essere logica e analitica e non deve contenere contraddizioni in termini o punti oscuri da interpretare.

La legge deve essere lineare e comprensibile ai più!

La legge deve avere per primo obiettivo garantire tempi e risultati certi!

La legge deve essere scritta in modo che un programma informatico sia in grado di emettere una sentenza logica, chiare e incontrovertibile!

La legge deve fare ricorso ad una giuria di cittadini su larga scala che possa valutare i casi affiancandoli ad un programma che analisi il tutto!

La legge deve mettere al primo posto la salvaguardia dei diritti dei più deboli e non dei più furbi!

La legge non deve essere scritta dalla casta a suo uso e consumo!

La legge deve essere riscritta con il contributo di tutti i cittadini!

Solo cosi potremmo parlare di Giustizia realmente giusta e potremmo considerarla realmente uguale per tutti.

Cittadino Sovrano, Mondo Libero Commentatore certificato 24.02.12 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente il TG del MoVimento 5 Stelle.
Rimani aggiornato 24h su 24h.
Clicca Mi Piace e condividi!

Facebook
http://www.facebook.com/TG.Movimento

Twitter
https://twitter.com/#!/TGMovimento

Google+
https://plus.google.com/113465010230040002115/posts

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 14:45| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 30)
 |
Rispondi al commento

Gli F35 in numero ridotto da 131, son Giustizia?
I parlamentari, i piu' Incapaci, in numero di Mille, son Giustizia?
La Mafia in numero di Nove su Dieci, nelle Istituzioni, è Giustizia?

Giustizia, sì, Dolce e Bella Illusione,
pari all'Amor dei Vent'Anni o piu'...

enrico w., novara Commentatore certificato 24.02.12 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Oggi è venerdì e non si mangia carne,secondo la tradizione cristiana!
Io mi domando:COME MAI?
LA gente mi risponde:CRISTO E STATO 30 GIORNI NEL DESERTO SENZA NE CIBO,NE ACQUA!
Supponiamo che CRISTO sia esistito,Come e morto?
Venne ucciso,no?
quindi non era immortale,quindi sarebbe stato impossibile per lui sopravvivere nel deserto 30 giorni,senza cibo,e senza acqua dico bene?
quindi e chiaro che tutta questa storia non sta in piedi,e chiaro che tutta questa storia e una grande cazzata!
Oggi è Venerdì,E Non Si Mangia Carne. IO LA MANGIO VOLENTIERI,IL PECCATO NON E MANGIARE LA CARNE MA BUTTARLA!
*******
SPERO SIA INERENTE!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 24.02.12 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi fa le leggi?
Il Parlamento!
Chi c'è in Parlamento?
Il 50% di condannati ed inquisiti!
Quindi sono leggi ingiuste!
L'unica Giustizia è quella che applica la persona onesta nei confronti del prossimo.
Da quando esiste la Giustizia vera
la verità vera,La democrazia vera,la partecipazione vera alla vita democratica...vuol dire che esiste quella fasulla!
La Giustizia è una sola,la verità è una sola,la democrazia è una sola ecc.ecc.
Vuoi una giustizia giusta?
Siiii.... fai le leggi semplici ,chiare che non debbano essere interpretate,perchè l'interpretazione delle leggi sono un'alibi per i poteri forti!

Esempio hai rubato...vai in galera!
Ti hanno trovato con le mani nel sacco? Vai in galera!
Se poi sei uin dipoendente pubblico....ci vai due volte!
Altrimenti ci troviamo un Ghedini che ti tira fuori...l'utilizzatore finale!
Quindi o tiriamo via dai tribunali la bilancia oppure facciamola che penda da un lato!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 24.02.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento

ancora a farsi queste domande?????

la giustizia

NON ESISTE !

la "Giustizia", oggi sta dalla parte del delinquente

se tu sei vittima di un sopruso
non cercare giustizia dallo Stato!!

mettici una pietra sopra (non so se mi spiego)

bella pesa!

tessuto adiposo putrefatto 24.02.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Parliamo anche solo di gente come Stasi o la ciurma dell'assassinio capeggiata da Amanda Knox...
Basta la grana... palesemente colpevoli e palesemente fuori dal carcere.

Se la mia teoria non vi convince come si spiega tutta la sordina intorno alle immagini pedopornografiche nel pc di Stasi?
Come mai una pena così ridicola anche "solo" per le immagini?

Basta avere la grana... e una persona può permettersi di fare schifo quanto vuole.

Lorenzo F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 14:38| 
 |
Rispondi al commento


L'avevano spogliata

e messa alla gogna

come un'assassina

come una sgualdrina

L'avevano calpestata

e poi schiacciata

e sotterrata

dove nessuno

poteva trovarla

Ma la terra è buona

come una madre

e sopra quella tomba

sta spuntando un fiore

un fiore bianco e puro

un fiore nuovo

si chiamerà giustizia.

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 24.02.12 14:36| 
 |
Rispondi al commento

La Giustizia? Giustiziata...

enrico w., novara Commentatore certificato 24.02.12 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giustizia: "virtù per la quale si giudica rettamente e si da a ciascuno ciò che gli è dovuto"!
Vogliamo scherzare? In Italia tutto questo è vietato dalla legge.
La parola giustizia è diventata una bestemmia contro lo Stato e chi osa pronunciarla deve essere severamente punito.
Nel nostro paese giustizia significa fare il proprio comodo ed è riservata unicamente alle caste.
La popolazione non ha alcun diritto di avvalersi di questo lusso, siamo in recessione e necessita risparmiare anche sulle parole e chi ne vuole far uso deve sapere di essere un fuori legge.
Con che diritto quei disgraziati licenziati senza ragione dovrebbero pretendere giustizia?
Come si permettono quegli idioti che cadono dalle impalcature, parlare di giustizia?
Che pretendono quei miserabili costretti a lavorare in nero?
Come osano i salariati parlare di diritti?
I diritti sono un lusso che non ci si può permettere altrimenti come faremmo noi ad avere una massa di gente pronta a lavorare dieci ore al giorno per cinque euro?
Come faremmo a nascondere gli utili nei paradisi fiscali?
Come potremmo guadagnare un milione al mese?
Come potremmo evitare di pagare le tasse?
Come potremmo farla franca se si ardono quando le macchine non funzionano?
E come potremmo scaricare i rifiuti tossici nei terreni edificabili?
Come potremmo inquinare l'acqua e l'aria se ci fosse ancora una giustizia?
Facciamola finita con questa vecchia storia della giustizia uguale per tutti, ma lo vogliamo capire o no che la giustizia è morta e che faremo di tutto affinché non ci venga più a rompere le palle?


Ieri sera Adriano Celentano si è definito un 'cretino di talento'.
Mi è subito apparsa l'immagine del nostro precedente Governo di imbroglioni, cialtroni, truffatori, ecc ma 'di talento' non ne vedo proprio.
Esempio: Bossi: Cialtrone di talento, sarebbe quasi un complimento. Purtroppo Cialtrone e stop, senza ulteriori aggiunte!
Mi piacerebbe conoscere dai lettori eventuali personaggi negativi ma 'di talento'.
Saluti
Graz-pv-it

graziano baschiera 24.02.12 14:23| 
 |
Rispondi al commento

PARLIAMOCI CHIARO:
La giustizia è solo al servizio dei poteri forti.
Qui in questo paese le carceri dovrebbero essere piene.
L'ultimo esempio?
I tre lavoratori napoletani iscritti alla Fiom, prima vengono condannati e buttati fuori dal loro lavoro, ora vengono riammessi e poi ora c'è il ricorso. Non sono affatto Berlusconiano e lungi da me esserlo, ma questa giustizia in Italia è tutta da rifare dall'A alla Z.
Certo che si colpiscono i poveri Cristi, il carcere è business, molti hanno da mangiarci. Io non parlo però solo dell'Italia in America è ancora più tremenda.
Ha ragione Mumia Abu-Jamal quando dice:
" La giustizia è solo per i poveri neri, per i nativi, i portoricani, etc...etc, gli uomini ricchi si fanno difendere da fior fiore di avvocati. L'industria dei carceri deve continuare.
La stessa cosa in Italia, non cambia la mentalità.
Negli ultimi tempi abbiamo assistito a scandali e scandalini e scandaloni, chi è finito dentro?
Nessuno, al massimo qualcuno ha avuto un mese di carcere, poi via ai domiciliari e poi più nulla, fino a che non si arriva alla prescrizione.
Per cambiare la giustizia, questa giustizia, bisogna cambiare i modi di pensiero e per cambiare i modi pensiero ci vogliono i popoli.
In questo tipo di Sistema oramai morto, la giustizia avrà sempre il suo solito modo di giudizio. Non lo so se un giorno questo cambiamento possa accadere, ma per ora è lontano luce e noi continueremo a subire l'ingiustizia.
Tutto è mercato e la giustizia fa parte del mercato, c'è dentro in pieno.
In questo mondo voluto di mediocri e burocratico è difficile trovare uomini che vogliono cambiamenti radicali.
Il mondo ha bisogno di cambiamenti radicali, altrimenti è la fine. La giustizia non è altro che un servizio che serve a questo Sistema che con violenza inaudita sta sempre più spaccando il mondo in due: ricchi da far schifo e poverissimi.
Grazie.

Umberto Arciero 24.02.12 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Jacopone da Todi, porto' in dono i Capponi al Giudice.
Giudicato l'Indomani.

enrico w., novara Commentatore certificato 24.02.12 14:19| 
 |
Rispondi al commento

"Io ogni sera desidererei rivolgermi al pubblico e dire loro che tutto quello che avete ascoltato fino ad ora è assolutamente falso, come sono assolutamente veri i sentimenti e gli ideali che mi hanno portato a scrivere queste canzoni. Ma con gli ideali e con i sentimenti si costruiscono delle realtà sognate. La realtà quella vera, è quella che ci aspetta fuori. E per modificarla, se vogliamo modificarla, c'è bisogno di gesti concreti e reali."
Fabrizio De André
http://youtu.be/cK1GbJdwI6s

john dillinger, roma Commentatore certificato 24.02.12 14:19| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giustizia..grande parola. Amnistia per i poveri diavoli,ladri (spesso per necessità visti i tempi duri dove non c e lavoro e la vita è cara e impossibile)di polli e di galline,cosicchè lascino uno spazio adeguato a chi si abbuffa rubando linrubabile dalle tasche della gente onesta solo per pura avidità e sete di potere. Non