Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La TAV non la vogliono neppure i francesi


La_Valle_non_si_arresta.jpg
"La Torino-Lione non è più un tabù. Il progetto ha smesso di essere “intoccabile” in Francia, dove ambientalisti e partiti contestano apertamente la super-linea ferroviaria contro cui si batte la valle di Susa, ritenendola un salasso finanziario devastante per l’ambiente e soprattutto inutile, come confermato dai 400 docenti universitari che hanno sottoscritto l’appello rivolto a Mario Monti, promosso da Luca Mercalli e Sergio Ulgiati. Ora il “fronte critico” si allarga alla Savoia, dove si oppongono al progetto sia le maggiori associazioni ecologiste, sia l’Ump, il partito di Sarkozy. Sigle come Fapna e Fne, cartelli ecologisti fino a ieri favorevoli al progetto, hanno cambiato idea: colpa delle "rilevanti carenze" del dossier, su temi come sostenibilità ambientale e redditività di una infrastruttura faraonica, destinata all’improbabile trasporto merci Italia-Francia, ormai in declino. Le organizzazioni ambientaliste sottolineano che il progetto non contribuirà in alcun modo al decantato trasferimento dalla gomma alla rotaia". (segnalazione di Mr SPOCK, VG)
Ps: Domani manifestazione "L'Italia che Resiste in Val Susa"

24 Feb 2012, 16:38 | Scrivi | Commenti (34) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Noi siamo la mela, e loro sono i vermi, continueranno a mangiarci a depredarci fino a che non resterà nulla.

MrTitian 01.03.12 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La visione dell'orticello e del giardino di casa non fa' vedere la realta' oltre la punta naso!
Anche nell'800 i contadini non volevano le linee ferroviarie perche' deturpavano i campi ed erano pericolose.
Da un'indagine su tutto il territorio italiano di Demoskopea (http://www.demoskopea.it/rassegnastampa/sondaggio_val_di_susa_notav.pdf), risulta che il 73,45% degli Italiani vuole le linee dell'alta velocita'.
In Democrazia bisogna saper rispettare le decisioni della maggioranza.
La violenza porta sempra dalla parte del torto.
Pensateci, e non fatevi sobillare da chi ha interessi economici per non volere l'alta velocita'.

Luca Superiori

luca superiori 28.02.12 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

no TAv e no a tutti coloro che dicono: NO TAV si, ma.....! Quel ma, ci frega: Dicono che in democrazia bisogna essere disponibili al compromesso
ed alla volontá degli altri! Ma chi sono gli altri, meritano di essere considerati, vogliono veramente il nostro bene, sanno cosa vogliamo noi??? La veritá non é mai quella che appare, Ustica ce lo ha insegnato in modo esemplare. Mai piú un'altra Ustica.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.12 11:19| 
 |
Rispondi al commento

non posso proprio neanche immaginare come facciano questi politici (tutti) a continuare con questa ostinazione a volere una cosa del genere. Bisognerebbe andare a scavare il cemento sotto alle loro case. Vorrei proprio vedere come la prenderebbero. Non ce la faranno mai. Hanno la faccia di bronzo. Chissà quante tangenti hanno già preso per insistere in questo modo indegno. Altrimenti come si spiegherebbe questa vergogna?

D.GAGGIO 25.02.12 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se la TAV venisse fatta davvero, (e spero proprio di no) a lavori terminati, ci troveremo con una valle devastata e una linea ferroviaria senza traffico.
Il futuro non sarà più spostare merci a 300 km orari in giro per il mondo ma produrre direttamente sul territorio con il minimo di spostamenti.
La tav sarà uno scempio ambientale ed economico.
Fermiamo questa gente fermiamo la TAV!

Gabriele Foxes, San Miniato Commentatore certificato 25.02.12 16:37| 
 |
Rispondi al commento

e mo come ve mettete .......ah ah ah ah

Pol Picot (ubot), ROMA Commentatore certificato 25.02.12 15:15| 
 |
Rispondi al commento

La Tav puo' passare per il buco del culo di Caselli. Cosi ci fa un bel libro pèer spiegarci l'effetto che fa.

Ha combattuto la mafia.....MMMMHUUUUUUU....ho seri dubbi.

Lell0o Q. 25.02.12 15:01| 
 |
Rispondi al commento

NO TAV!!!


ps: è iniziato a rimini il summit sulla modern money teory

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9928

valerio 25.02.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi domamdo, ma non siamo capaci di promuovere un REFERENDUM REGIONALE IN TUTTO IL PIEMONTE CON LA DOMANDA : VOLETE IL TAV NELLA VALSUSA ? SI o NO ? Non sò quante firme è necessario raccogliere per fare questo "referendum Regionale" forse c'è gente più brava di me a trovare questi dati. Penso che sia l'unico strumento rimasto per fermare questa "follia". Lo farei anche in Lombardia per NO EXPO 2015. Non è il momento di fare debiti (che paghiamo sempre noi) si perchè lla fine l'Expo 2015 per la REgione Lombardia sarà solo un debito. Dopo non sarà colpa di nessuno, ma noi dovremo pagarne i debiti che qualcuno ha voluto farci fare.

Gianni Renta, milano Commentatore certificato 25.02.12 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti mi chiamo Elena ho 22 anni, sono un' educatrice e lavoro in un asilo nido a Milano, volevo solo sfogarmi e far sapere a tutti che non si è mai abbastanza giovani per arrabbiarsi, per conoscere e sapere come stanno le cose!
Io e le mie colleghe stiamo percorrendo una strada lunga e difficile per ottenere quello che ci spetta, niente di più e niente di meno! Contributi non pagati, tredicesime ridicole, buste paghe completamente errate, ore di lavoro fatte in più per la gloria, contratti firmati anche dopo mesi di lavoro, stipendio che arriva quando si ricordano, insomma una situazione come ce ne sono innumerevoli in Italia, purtroppo non ho la presunzione di essere una delle poche che vive tuti i giorni queste ingiustizie!
Quello che voglio dire a tutti è che si può fare davvero qualcosa, bisogna essere disposti a rischiare, questo è indubbio, e mi rendo conto che nel momento storico in cui viviamo a volte sopportare i sopprusi è molto più conveniente che combatterli!
Fatevi aiutare, noi ci siamo affidati alla CGIL e abbiamo trovato delle persone davvero valide!
Ora siamo sull'orlo della precarietà assoluta, ma lo eravamo anche prima, ora subiamo delle violenze psicologiche, ma le preferisco di gran lunga ai falsi sorrisi, ora non sappiamo se otterremo qualcosa da tutto il tempo che abbiamo investito in questa cosa, ma di sicuro ora so di cosa parlo, non possona più prendermi in giro, nel mio piccolo mi sono riscattata...e poi ora non sono sola! Fatevi aiutare e se avete bisogno chiedete chiedete e chiedete!!! Buonagiornata a tutti!

Elena F., Milano Commentatore certificato 25.02.12 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che diavolo c'è da capire? Mafia e banche, solo questo. Dove li trovate altri 92 miliardi da spremere allo Stato? Solo con il ponte sullo stretto. I 30 anni di cemento, mazzette e debito che ancora dobbiamo pagare non sono bastati sembra.

ps: i sinistrozzi giustamente parlano di sviluppo così come i destri. Mandiamoli a fanculo....

Giovanni F. Commentatore certificato 25.02.12 08:14| 
 |
Rispondi al commento

La TAV è una vergogna, soprattutto perchè vogliono farla dove la gente del luogo invece non vuole nemmeno sentirne parlare. E poi è la solita mangiatoia per i maiali.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 25.02.12 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Questa TAV è veramente una vergogna, spero davvero che si riesca a fermarla. Dobbiamo togliergli tutte le loro sporche mangiatoie, a questi maiali.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 25.02.12 00:16| 
 |
Rispondi al commento

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 24 FEB -Un imprenditore che sta operando per la Tav, Antonio Simbari, e' salito su un traliccio di un cantiere a Reggio Emilia per protesta contro lo Stato che gli deve 200mila euro. Il suo legale l'ha raggiunto e dopo ha detto:''Il fatto che siano in ritardo con i pagamenti lo mette in difficolta' con Inps, Inail e nei confronti dei suoi dipendenti. Aspettava di incassare poco piu'di 200mila euro. E' una persona corretta puntuale e precisa con i suoi dipendenti''. (no soldi no party)

gagliardo giuseppe 24.02.12 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Ecco. Pure questo dovevamo farci dire. I supercervelloni non lo hanno capito (o lo avranno capito fin troppo bene...mah!). Eppure l'attuale esecutivo ha sbloccato i fondi anche per la TAV Ge-Mi (che poi non è Milano, ma Rivalta Scrivia/Tortona) ... si impoverisce l agente per costruire inutili opere come queste. Ora ce lo dicono anche i francesi che è una spesa inutile... ma abbiamo un governo che deciderà democraticamente ...anche senza il consenso popolare.

Gian A 24.02.12 22:01| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=y9Nkm42zNWg&feature=related ALTA VELOCITA NO GRAZIE!

gagliardo giuseppe 24.02.12 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Agite in sintonia con Monti, non credo che voglia sperperare risorse.

Gastone L. Commentatore certificato 24.02.12 21:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

P.s.
A Proposito di treno, mo che mi viene in mente..
Secondo voi,si possono comprare per uso privato i vagoni dei vecchi treni in disuso,o da rottamare?
Volevo comprarne uno per provare a trasformarlo in modulo abitativo! farci un piccolo monolocale con:bagno,cucina,posti letto,e salotto! e grande abbastanza,per una\due persone..SAPETE DIRMI SE,E DOVE SI POSSONO COMPRARE?

Domenico G., cardito Commentatore certificato 24.02.12 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla fine la TAV farà la fine del ponte sullo stretto che il nanetto voleva dedicarsi come mausoleo in ricordo della sua malvaginità, con buona pace della MAFIA, N'DRANGHETA, SACRA CORONA UNITA, CAMORA, P2....PD, PDL E IDV!

Fatevelo nel culo un bel traforo,vedrete che non soffrirete più di stitichezza senile.

A ROTAMIIIII....!

Loris M 24.02.12 20:08| 
 |
Rispondi al commento

LA tav e la più Grande Merda con le ruote esistente su questo pianeta e nel raggio di 5 anni luce...
Noi siamo la generazione del NO REATTORE,
Del NO DRONE,DEL NO Tomahawk..
Siamo la generazione del dopo Woodstock,il rock end roll ci ha sfiorati appena e pretendiamo di saperlo suonare!
La realtà e che certe cose vanno fatte perché l'uomo e stupido.. Altrimenti gli usa non buttavano una bomba da 5 megatoni sul giappone solo per dimostrare alla russia che bel po po che avevano!
LA TAV.. A CHI SERVE?
QUANTI CI POTRANNO LAVORARE SOPRA FINITI I LAVORI?
10,20,I COMPUTER E QUINDI NESSUNO?
QUANTE ELEZIONI SI POSSONO VINCERE CON UN TRENO?
IL treno non è il mezzo di locomozione e di trasporto più pericoloso,lo dimostrano i dati. il treno si blocca per qualsiasi cosa fuori posto,il suo problema e che ha troppi dispositivi di sicurezza e quando va così basta innescarne uno per mandare in tilt tutti gli altri.. il treno si blocca in media ogni 4 viaggi.. CHIEDETE AI MACCHINISTI!
questo perché ci sono mille cose che possono influire il suo tragitto.. Andiamo dalla neve sui binari,ai cavi spezzati,alla termo dilatazione,al pazzo del giorno che si mena sotto..E la lista e lunga,potrebbe deragliare,incendiarsi,rompersi,esplodere,essere oggetto di attentati (in quest'era molto frequenti) insomma,perché questa gente vuole investire miliardi di soldi pubblici in qualcosa che probabilmente non riusciranno neanche ad accendere?
E chiaro che qualcuno vuole speculare sulla cosa,che sia malavita,o banchieri,o multinazionali poco importa..
Intanto il treno non serve,e fuori luogo,fuori tempo.. e poi e obsoleto! come dicevo prima:IL DRONE. un aereo che si guida da solo senza equipaggio e senza pilota. e in un era con una tecnologia simile,a che cazzo vi serve un treno?

Domenico G., cardito Commentatore certificato 24.02.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento

NON HO PAROLE
il trasferimento dalla gomma alla rotaia si fa partendo dalle linee dei pendolari, che sono in abandono e su cui non si fanno investimenti neanche per le pulizie.
i treni ocali vengono dismessi, oppure si fermano con la neve, l'esatto contrario di quello che si dovrebbe fare se al centro dell'attenzione del progetto di mobilità ci fossero i CITTADINI.
in tutta l'europa le grandi città sono servite da una rete di metropolitane che si estende e si integra con la rete dell'interland, ed è normale già da 40 anni per un londinese abitare a 40 km dal centro dela città ed andare a lavorare con il trasporto pubblico, magari comodamente seduto. Tutto questo per noi in Italia era e rimane solo un sogno!

Massimo Greco 24.02.12 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Fermiamoci a spendere denaro pubblico!!!!

Chiara Mente Commentatore certificato 24.02.12 18:22| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
ANCHE I FRANCESI SI SONO SVEGLIATI,BIEN VE NU' EGALITE',ALMENO QUALCUNO E' D'ACCORDO CON NOI E CON I NO TAV
ALVISE

alvise fossa 24.02.12 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo bene! Intanto domani faremo vedere che siamo in tanti belli e pacifici! NO TAV ORA E SEMPRE! La tav serve solo a chi la costruisce..

Paolo L., caselette Commentatore certificato 24.02.12 17:19| 
 |
Rispondi al commento

nun se capisce più una ceppa per davvero! allora!

ma se nun la vogliono nemmeno i francesi
(pure il partito di Sarcosy!!!!!!!!)

chi cazzo la vuole 'sta TAV ??????

ROBA DA PAZZI!...ma non sarà una scusa pe menasse?

boh!

Lenin eterno (l'unico), Roma Commentatore certificato 24.02.12 17:13| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori