Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le dichiarazioni dei redditi dei ministri


redditi_ministri.jpg
"Ma che bravi, i nostri cari ministri hanno messo online le dichiarazioni dei redditi. Ma, in sostanza, questa operazione a cosa cazzo serve se non fare inferocire ancora di più i sudditi che ora possono confrontare stipendi milionari a 7 o 8 cifre con i loro miserabili stipendi a 3 o 4 cifre, per non parlare di quelli che di cifre ne hanno zero? Sarebbe ora di dire BASTA a tutto questo scempio. BASTA vedere gente che, pur rivestendo cariche importanti e di responsabilità o peggio ancora politici incapaci ed incolti, incassa stipendi pari a 20/30 volte quelli di un operaio o di un impiegato. BASTA sopportare personaggi che conducono vite da nababbi e contemporaneamente vanno in televisione a sproloquiare di spread, a chiedere sacrifici e a parlare di crisi economiche che non li hanno mai sfiorati e mai li sfioreranno neanche lontanamente. Io non voglio sapere quanto guadagna uno della Casta o dell’Elite (come si chiamano adesso i tecnici al governo). Esigo, invece, che venga attuata al più presto una redistribuzione della ricchezza economica PIU’ EQUA E PIU’ RAZIONALE. Questo sì che mi interessa veramente e anche molto!". Massimo Minimo

23 Feb 2012, 22:20 | Scrivi | Commenti (166) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

salve a noi poveri cittadini non c è ne fotte niente. discorsi parlare prendere in giro la POVERA GENTE COME ME,quagliate basta parlare siamo esasperati avete capito''certo x voi è facile fare la guerra tra di voi BASTA SIAMO STANCHI NON ABBIAMO AIUTO DA NESSUNO. HA UNA VITA CHE LAVORO I MIEI CONTRIBBUTI SONO DELLO STATO DEVO MORIRE SOTTO A UN PONTE E POI SE CI CAMPO FORSE. MI DARANNO LA PENSIONE

g.p. 20.07.13 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Sarei tanto curioso di vedere nel dettaglio i redditi di Casaleggio & Grillo pubblicati di loro spontanea volontà. Li ho cercati in internet ma non ho trovato nulla. Sono sicuro che essendo due persone oneste non hanno nulla da temere nel pubblicarli come fanno i corrotti politici..oppure le regole valgono solo per gli altri???

Fabrizio Massarelli 02.03.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento

ma cosa stiamo aspettando a riversarci tutti su Roma e a cacciarli tutti a calci in culo e a tagiarli stipendi e pensioni dell'80%. Il nostro amato presidente ha detto che è ignobile chi non paga le tasse (giusto)ma è anche ignobile chi prende 20000,00 euro al mese come li prende lui , vedesse un po' chi ne prende 800,00 non ne posso piu' cacciamoli via tuttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

vito difino 12.05.12 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la buon gestione di un padre di famiglia..., a questa frase fanno capo molte leggi e sentenze del nostro Paese, ma, a quanto pare non lo sanno le persone che ci hanno,ci stanno e purtroppo continueranno a governarci,questo è certo. lo dimostrano i fatti. dobbiamo vergognarci,tutti, di una grande nazione,dove le piccole imprese con 2-3 milioni di euro di fatturato non generano reddito decente per l'imprenditore, tutto viene assorbito da tasse e balzelli vari,e se hai piu' del 20% dei dipendenti in nero: chiudi. bene,se questo stato poliziesco non cambierà,non verrà illuminata dalla ragione, l'unica cosa che crescerà nel nostro paese sarà la fila all'ufficio di collocamento (?) e all'aeroporto!! mi vanto di essere italiano,amo il mio paese, ma è tempo di finire di rubare,di permettere di rubare,stipendi milionari?! va bene,che seguano risultati proporzionali.il pane non deve mancare dalla bocca di nessuno,immigrati compresi. il futuro dell'Italia e nelle p.m.i. sotto i 50 dipendenti, le stesse che stanno strangolando,e alla fine di tutto,come in un'asta verrà il miglior offerente (forse cinese) e si prende tutto a buon mercato.cari politici svegliatevi,cambiate,abbiate il coraggio,la gente non è fessa,sa riconoscere il giusto e lo saprà premiare. popolo italiano,non avvilirti,tirati su,tutti insieme possiamo farcela. ma qualcosa deve cambiare.buona fortuna.

andrea fiocco 28.02.12 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo in quattro e viviamo con 996 euro di mobilità comprensivi di assegni familiari per moglie e due figli.Infinitamente grazie!!

Fabio B 27.02.12 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco tutto questo clamore sulla pubblicazione dei redditi dei ministri...
Che cosa ci aspettavamo di trovare ? I ministri attualmente al governo sono per l'appunto "tecnici", quindi scelti tra coloro che dovrebbero essere i più preparati per competenze nelle loro materie, è naturale che siamo anche tra i più pagati.
Il punto non e quanto guadagnano, ma semplicemente ridistribuire la loro ricchezza e quella del 10% della popolazione che detiene il 90% della ricchezza.
In che modo ?
Forse applicando una patrimoniale suo grandi patrimoni ?
È un argomento che nn piace a molti, e che sopratutto non piace alla destra, ma io che mi ritengo un elettore della destra, credo che il sacrificio che affronterebbero questi "grandi capitalisti" nel versare una patrimoniale sui loro capitali, non sia minimamente paragonabile, al sacrificio che troppi italiani (90%) dovrà affrontare per superare questa "crisi".

Gianluca di Chiappari 27.02.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Tutti al rogo !!!!!!!!!!

Superman 26.02.12 21:54| 
 |
Rispondi al commento

spero che tutti siamo daccordo su una cosa,Questa classe politica non svolge il suo lavoro.non sono persone di sani principi.non hanno la minima idea di cosa sia la lealtà l'umiltà. non sanno fare la più piccola cosa nel modo giusto.sanno Rubare !!!a noi non servono questi!!.DEvono Sparire, ma non solo lasciare i loro incarichi,devono allontanarsi dal nostro paese,vanno perseguidati anche i loro parenti o famigliari.per i soldi che hanno rubato andrebbero prima tatuati tutti e poi BRUCIATI.LO sconforto è che siamo sempre pochi, sembra che tutti siano dalla lro parte.una prima cosa anzi che arrivare a tanto posso farla. credere in Movimento 5 stelle.NON SONO VIOLENTO ANZI AL CONTRARIO,MA QUESTA CLASSE POLITICA NON PUò GIOCARE CON LE NOSTRE VITE.
E' DI VITA CHE SI PARLA!!!!!!!

Mario DE GASPERIS, roma Commentatore certificato 26.02.12 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Non li sopporto più i nostri parlamentari. Sono sempre in televisione non fanno un cazzo da mattina a sera hanno fallito la loro missione e si permettono di esprimere opinioni. A casa tutti e mille. Non si può continuare a pagare gente incapace. Cisono parlamentari che da almeno 30 anni falliscono la loro missione perchè non è mai cambiato niente in Italia e sono ancora li. E la gente continua a votarli per far niente. Ognuno ha quello che si merita

Gianni Venir 26.02.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento

I ministri sono solo una piccola fetta dei NABABBI che vivono in Italia. Ma noi non dobbiamo prendercela con loro. Sono ricchi. Cosa ci aspettavamo in fondo? gente come Passera o la Severino mica potevan essere dei poveracci. Dobbiamo prendercela con chi ha contribuito in questo ultimo ventennio a distribuire la ricchezza nel paese in modo così disuguale e poco equo. O per meglio dire in modo così vergognoso. Secondo voi chi saranno questi loschi figuri? indovinate un pò. I POLITICI. MA SI. SEMPRE LORO. Con i loro interessi, le lobby e il sistema di partitocrazia che hanno creato. Ma questo già si sà. Non lo ripeto. Le pensioni d'oro, i doppi stipendi, i vitalizi senza fare un cazzo, i rimborsi elettorali giganteschi che si fregano tutti i partiti da destra, sinistra e centro, le impunità parlamentari per i corrotti e mafiosi etc. Tutto questo genera povertà. Povertà per i comuni cittadini. La ricchezza è tutta concentrata da una parte. Non funziona così. I diritti dei lavoratori sono calpestati, la democrazia in un cassetto, i cittadini non hanno più parola su nulla. Referendum mandati a quel paese. E in più Ci son troppi privilegi! troppi! ma non quelli dei lavoratori o pensionati ma quelli delle caste. La casta dei politici in primo luogo. Vedete, queste cose si dicono SEMPRE, io le ho scritte tante volte nei commenti precedenti. Tutti ad indignarci e lamentarci di quei bastardi in parlamenti. Nessuno fà nulla però. Intanto il governo tecnico va avanti. E giù con i tagli, l'aumento delle tasse e ancora tagli. Togliamo l'art. 18, sostituiamo la cassa integrazione, aumentiamo l'IRPEF, accise sui carburanti e via dicendo. La gente è allo stremo. Siamo stufi di lavorare e rischiare la pelle solo per pagare tasse che tanto NON SERVIRANNO PIù DI TANTO PERCHè NON USCIREMO MAI DALLA CRISI ECONOMICA FINCHè CI SARANNO LE STESSE FACCE CHE L'HANNO CAUSATA. Non è un discorso qualunquista o demagogia. per niente. é la realtà.....

Gaspare M. Commentatore certificato 25.02.12 19:41| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

RIDICOLO COMUNQUE IL LORO TENTATIVO DI FAR CREDERE CHE LAVORANDO PER LA PATRIA, CERCANDO DI SALVARE L'ITALIA....CI RIMETTANO ANCHE ECONOMICAMENTE.....HAHAHHA..CHE BUFFONI...E QUALCUNO CI CREDE PURE.

simone merella, terricciola PISA Commentatore certificato 25.02.12 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma insomma, è possibile che non ci va bene mai un cazzo. Gente di poco spirito e poca intelligenza se dovete scrivere tanto per farlo, usate il diario.
La realtà dice che i ministri del Governo Monti hanno percepito quelle cifre per le loro attività professionali. Il giudizio se è poco o è molto io lo tralascerei. La cosa importante è sapere quanto prendevano prima di fare i ministri per confrontarlo con quello che dichiareranno dopo la loro esperienza politica, dimostrando che con questa non si sono arricchiti, anzi. Al contrario di tutti i politici di professione che con i nostri soldi l'hanno fatto. Questa è la lezione che devi leggere non le supposte.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato 25.02.12 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non solo Casta

Mi è caduto l'occhio... e ho pensato alle vecchiette che portano a casa la pensioncina da 400-450 euro, che non so come facciano con gli aumenti di qua, aumenti di la, gas luce un telefono... ma è giustizia sociale questa?

Molti mi hanno chiesto chi è il pensionato che prende dall’Inps 90mila euro al mese. Si chiama Mauro Sentinelli, è un ingegnere elettronico, ex manager della Telecom. E’ stato l’inventore del servizio prepagato Tim Card, tanto per dire. Nel 1999 è diventato Cavaliere della Repubblica, nel 2002 Commendatore, nel 2006 Grand’Ufficiale. Nella sua carriera, tutta telefonica, una sola ombra: la rottura piuttosto brusca, e mai spiegata fino in fondo, nel 2005 con Marco Tronchetti Provera. “A Mauro Sentinelli fu consigliato di passare alla cassa a non farsi più vedere”, scrissero allora i giornali. Sarà: ma se non doveva farsi più vedere perché nell’aprile 2010 è stato richiamato in Telecom come consigliere d’amministrazione? Nessuno l’ha mai spiegato. Sul punto non ci sono certezze. L’unica certezza è che il consigliere d’amministrazione di Telecom Mauro Sentinelli è il pensionato più ricco d’Italia. Prende 90.246 euro al mese , circa 3008 euro al giorno, che si vanno ad aggiungere al gettone di presenza Telecom. Ma l’incasso non gli deve sembrare sufficiente: nel marzo 2009 si è fatto nomrinare anche amministratore unico di Ectel Internation Sr e nel giugno 2010 è diventato presidente del consiglio d’amministrazione di Enertel Servizi Srl. Non male per un pensionato, no?

Fonte:
http://www.sanguisughe.com/2011/04/il-pensionato-piu-ricco-ditalia-quello-che-prende-90mila-euro-al-mese/

Vincenzo ., Chiavari Commentatore certificato 25.02.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma voi ci credete? Ci credete che questi "signori" che guadagnano più delle vincite al superenalotto rinuncino anche solo ad un euro? Che si limitino lo stipendio a "soli" 24.000 euro al mese? Rinunciando a prebende milionarie frutto d'aver colluso con gli sprechi di stato degli ultimi cinquant'anni? Ci credete che dopo aver ceduto virtualmente a mogli/mariti/figli l'attività principale rinuncino a posizioni dominanti dove il conflitto d'interesse stride, urla chiede pietà!
Tutto lo stato è marcio, legislativo, esecutivo, giudiziario s'è costituito su fondamenta autoportanti, protette, invulnerabili a qualsiasi riforma. Tutto quello che ci sta' attorno s'è adeguato: confindustria, sindacati, chiesa, informazione ecc.tutti daccordo a spartirsi quello che ormai non c'è più ma che il sistema virtualmente mantiene in vita sulle nostra teste.
Ci vorranno decenni di governi tecnici per ristabilire giustizia ed equità salvo non succeda l'irreparabile.

Paolo Andrea 25.02.12 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo viviamo in un mondo di ladri, in un mondo in cui, come si dice in un film ancora poco noto:"Per pochi ricchi la maggioranza deve morire". E qualcuno mi spieghi perchè c'è chi deve morire di fame e chi non sa neppure cosa sia la fame, ma perchè non c'è più la politica finalizzata ad aiutare il prossimo, e invece c'è solo una politica improntata sul guadagno personale?? Dico io non basterebbero 150,000,00 € all'anno? penso si riuscirebbe a vivere comunque dignitosamente, e si risparmierebbero almeno 6-7 miliardi di euro all'anno....Ma poi che cazzo 630 deputati,315 senatori, ma a che cazzo servono se siamo sempre nella merda??? Siamo rovinati, siamo veramente rovinati, invece di chiedere solo sacrifici, mettessero un tetto ai loro guadagni a 150,000,00 € abbassassero i costi della benzina e del disel del 30% facilitassero le assunzioni, dessero la possibilità di crescere alle piccole e medie imprese, aumentassero la leadership dell'italia nel mondo, diminuissero le importazioni di prodotti dannosi da paesi come la cina, maggiori controlli ok daccordo...ma anche maggiore benessere.

RobinHood 24.02.12 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Sempre peggio, non c'è pace.

Questi si stanno mangiando tutto il possibile, si sono fatti lo stipendio a loro misura (provateci nel privato) fanno vita da nababbi a nostre spese e, una frase che mi viene ricorrente nel vedere quanto la casta ma a questo punto possiamo dire le varie caste che giorno dopo giorno con la trasparenza e la rete ci vengono propinate e':

Ma siamo matti ?

Come si può avere uno stipendio annuo di 300-400-500.000 € e nel contempo avere i servizi prodotti dagli stessi nello stato scadente in cui si trovano ?

Quali grandi manager ci sono nel pubblico che abbiano una statura professionale adeguata? Se gli scatti sono automatici e i livelli viaggiano con la velocità con la quale il politico di turno ti sospinge e quando vai in pensione ti mandiamo con un grado ancora più alto in modo da garantirti (a nostre spese) una vecchiaia a 5 stelle ( non me ne voglia beppe...) ve lo dico io, basta vedere lo stato della sanità, forze di polizia, scuola ecc ecc non c'è niente che funzioni bene, nel privato sarebbero stati mandati via a calci nel sedere, qui invece no, crescono di livello, si parametrano tra i vari enti per fare a chi guadagna di più e si mangiano tutto.

Siamo d'accordo che questo stato di cose deve finire ?

si ?

Magari qualcuno ha ancora qualche dubbio ?


Vincenzo ., Chiavari Commentatore certificato 24.02.12 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono d'accordissimo con la perfetta esposizione dei fatti di simone merella.

giancarlo millo

giancarlo millo 24.02.12 21:23| 
 |
Rispondi al commento

L'unica differenza tra Grillo e tra un funzionario pubblico, ministro, presidente di cassazione, ammiraglio o capo della polizia è che loro prendono uno stipendio da noi cittadini e più alto dei loro colleghi europei, mentre Grillo fa il suo spettacolo e se nessuno va ai suoi spettacoli o compra i suoi prodotti lui non guadagna nulla o magari ci rimette di tasca sua.

daniele m 24.02.12 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Dunque, "a me non interessa se Grillo o qualunque altro privato trova il modo di fare milioni di euro in un anno"; a me si invece. Il motivo è che chi dichiara cifre così, in questo mondo non le ha guadagnate in modo legale. Sopratutto loro, Monti, Passera, Fornero, Severini non sono Steve Jobs, ovvero qualcuno che ha costruito qualcosa con le proprie mani rischiando del proprio. Loro non hanno mai lavorato (e si vede), non hanno mai avuto una idea loro (e si vede) hanno sempre speculato sulla povera gente (e si vede benissimo chiedete ai patronati Inca a proposito della riforma delle pensioni da poco approvata in parlamento). Io posso giustificare (ma neanche tanto), il manager che guadagna 500 mila euro l'anno, ma non concepisco qualcuno che guadagni milioni di euro. Non credo che possano esistere enti o privati che paghino per gente come Monti, Passera, Fornero o Severini. Legalmente intendo.

Luca Muscatello 24.02.12 20:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si parla tanto di articolo 18...ma se i politici falliscono la loro missione o, peggio, portano un'intera nazione alla quasi bancarotta, QUESTI POLITI DEVONO ESSERE LICENZIATI CON UN CALCIO NEL DIDIETRO o devono continuare a rubare i soldi dalle nostre tasche? Le imprese vogliono poter licenziare chi non produce o chi non lavora secondo le loro regole...benissimo! Allora noi licenziamo senza articolo 18 TUTTI I PARLAMENTARI LADRI, CORROTTI E INCAPACI che ci hanno portato alla miseria! Loro stanno lavorando per noi...e noi decidiamo che non ci vanno più bene e li mandiamo A CASA!!!!!!!!!! Senza più stipendio, senza liquidazione e senza pensione e interdetti dalla vita politica e sociale fino alla loro morte! Hanno fallito! Non sono capaci di governare e lo hanno dimostrato! Vorrei fare la proposta e cioè che un individuo che vuole entrare in politica dovrebbe superare un esame obbligatorio: deve riuscire a vivere per almeno due anni con mille euro al mese, pagando tutto quello che una persona normale deve sborsare per vivere, pagarsi un affitto o un mutuo, bollette, spesa, trasporti, ecc.! Se sono in grado di sopravvivere per due anni in queste condizioni e riescono anche a mettere da parte qualcosa, allora possono essere pronti per governare un paese! Ma solo dopo aver superato questo esame possono essere abilitati alla carriera politica. Cosa ne dite?

Daniela Culotta 24.02.12 20:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema è che questi prendono i soldi senza che li ha votati qualcuno.

Non li ha votati nessuno perciò anche 1 centesimo è FURTO!


Abbimo pagato le elezioni
Abbiamo finanziato i partiti

e ora dobbiamo pagare pure altri pezzi di merda?

issab onurb 24.02.12 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perchè tutti ce l'abbiano con gli stipendi di QUESTI ministri.
Non sono politici di professione e per la prima volta hanno acconsentito alla trasparenza perchè non hanno niente da nascondere.
Fino a 3 mesi fa, erano professionisti che guadagnavano e PAGAVANO LE TASSE.
Non ci vedo niente di male se un privato fa i soldi. Fortunatamente non siamo sotto Stalin...
La Severino ha pagato mlioni di euro di tasse. Quanti dei parlamentari eletti in Parlamento lo hanno fatto?
Come si può paragonare questi a gente tipo la Carfagna, che si è presa vagonate di soldi senza fare un emerita cippa?
In 3 mesi hanno fatto più riforme che i governi degli ultimi 20 anni (ma non abbastanza, vista l'enorme resistenza delle varie caste, lobby, associazioni, etc etc)
Devono raschiare il fondo del barile e far piangere lacrime e sangue? Non è certo colpa loro, ma da chi non si è occupato di economia per anni (ma di "riformare" la giustizia a sua immagine, quello si)

Pedro 24.02.12 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene, è stata resa pubblica una cosa già pubblica...
Probabilmente solo dei tecnici possono concepire l'ovvio come fosse originale.
In un paese dove chi ha mezzi ed un commercialista grazie a magie può far scomparire ed apparire vere fortune, manco fosse un creativo pubblicitario, è stata accolta come fosse la notizia del secolo.
In cento giorni questo governo ha già risparmiato oltre 50 milioni di euro, manca ancora poco saremo fuori pericolo default.
Va a finire che questi tecnici sono davvero dei filantropi!

Alessandro Ranuncolo, La Spezia Commentatore certificato 24.02.12 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Ma come ragionano questi cervelloni! Forse è vero che se non sappiamo siamo curiosi, ora che sappiamo siamo ancora più furiosi!
Se hanno coscienza di quello che buona parte della
popolazione stà soffrendo a causa del mancato
guadagno (misero nei loro confronti)devono fare
in fretta a creare posti di lavoro e noi dobbiamo essere pronti a fare i sacrifici per il futuro dei nostri figli. Io sono molto anziana e ricordo dopo la guerra non c'era più nulla e tutti ci siamo rimboccati le maniche certamente non per creare questo macello. Allora ogni iniziativa privata era possibile, le tasse erano poche e, alla fine del mese si poteva contare su un salario garantito, che ci permetteva di fare progetti per il futuro: ciascuno in base alle proprie possibilità! Vorrei che i sindacati si facessero un esame di coscienza: in azienda ho sempre visto difendere i fannulloni e i piantagrane alla faccia di coloro che non avevano bisogno di essere difesi perchè onesti e lavoratori.....capito? I lavoratori hanno dei diritti ma devono combaciare con i doveri. Se un lavoratore odia il "padrone" deve mettersi in proprio e fare a sua volta il "padrone" così, forse, capirà cosa vuol dire essere piccolo o grande imprenditore. Ora basta altrimenti scrivo un libro. In bocca al lupo a tutti noi!

lena o., san giuliano milanese Commentatore certificato 24.02.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento

loro il grano se lo portano all'estero.....

luciano canale 24.02.12 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
Questo testo ha lo scopo di presentarvi un progetto da me ideato, disarmante nella sua semplicità ma con un grande potere rivoluzionario nella sua attuazione.
In pratica si tratta di scendere in strada con un libro in mano e leggere ad alta voce brani di qualsivoglia argomento per stimolare nuovamente l’ attenzione della gente, per innescare in maniera assolutamente pacifica una causa-effetto che innalzi positivamente la frequenza della nostra energia vitale.
Perché un libro letto nelle piazze? Perché tutti devono essere protagonisti; perché l'uomo nel libro racconta la sua storia, qualunque essa sia, e la storia di ognuno è anche la storia di tutti; perché con la lettura e l'ascolto si creerà l’ unione e l’ unione accrescerà la nostra consapevolezza.
Tutti sono chiamati a partecipare: non abbiano paura i meno informati o i meno colti; ne abbiano piuttosto i sordi e ciechi di spirito e di cuore perché rischiano di perdere questa singolare occasione di crescita.
Si verrà così lentamente a delineare la vera identità dell'uomo sulla terra: molto sarà cancellato, come molte scritture, non più utili alla nuova Era; tutto sarà trasformato.

Ora, per ragioni di spazio sono costretto a indirizzarvi su: http://picciafoco.jimdo.com,
troverete la continuazione di questo testo e di un secondo "CAMBIARE è POSSIBILE!" dal 24 marzo 2012

franco picciafoco


Franco 24.02.12 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Avete mai notato le cosiddette 'amicizie' dei politici su Facebook?...fateci caso: digitate il nome di un qualsiasi politico italiano, cominciate da quelli più prossimi al territorio in cui abitate; scoprirete che quasi tutti, alla faccia di chi ancora crede nell'integerrimità delle ideologie o di questo sistema elettorale da presa per il culo, per ipocriti motivi di rappresentazione fasulla della propria immagine, danno 'amicizia' a cani & porci,in un'ammucchiata finto-eterogenea di personaggi politici e non... la prima cosa che vi darà conferma di quanto vi sto descrivendo è che, ad esempio, gente del PDL ha schiere di amici del PD e viceversa; gente della LEGA che interagisce con Verdi piuttosto che con gente dell'IDV. Ebbene, io 54enne e cresciuto politicamente insieme a quant'altri negli anni '70, quando per strada o a semplici assemblee scolastiche si delineava nell'immediato il colore ben definito di appartenenza dell'interlocutore, ne ho pieni i coglioni di assistere a quest'accozzaglia di inutili esponenti di partiti inesistenti, persone egocentriche più preoccupate di promuovere se stessi che non di rappresentare e difendere i diritti di quella parte di popolo illuso che ha destinato loro le sorti della sua vita...occorre nel breve rimuoverli ed, insieme a loro, rimuovere radicalmente questo 'sistema'.

gianfranco negri 24.02.12 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Nella situazione attuale, imposta dall'Europa, l'unica cosa che un governo può fare è distribuire equamente povertà. Il pareggio di bilancio è essenzialmente questo: ti dò 100 e rivoglio indietro 110. L'economia è in recessione, i tassi d'interesse sono incontrollabili e ai voglia a pagare le tasse. Necessario è rilanciare l'economia svalutando e precarizzando il salario dei lavoratori (l'euro non è nostro, lo dobbiamo chiedere in prestito).Altro non c'è, la torta è quella. E per ogni ricco onesto, che mangia nella torta di tutti (cioè la ricchezza complessiva che circola in uno Stato), quanti perdono il posto di lavoro o vengono sottopagati? Quanti tagli alla sanità, alla scuola, al sistema pensionistico? Quante privatizzazioni, svendite dei beni pubblici? L'export potrà portare ricchezza solo e sempre a chi è già ricco, con il lavoro di chi diventerà sempre più povero. Ma a noi raccontano che altro non si può, è il debito il problema, troppi sprechi e i conti dello stato li dobbiamo raddrizzare noi cittadini.

Roberto N. 24.02.12 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Questa gente che sta a capo del nostro governo è la dimostrazione vivente di come il lavoro non conti più o almeno il lavoro come lo si intende da secoli cioè svolgere una mansione ti tipo amministrativo o di tipo manuale conta poco.
Questi personaggi sono l'apoteosi della prevaricazione del meccanismo burocratico e politico sul lavoro. Lavorare non conta più niente! anzi in moltissimi casi, potrei dire che per lavorare la gente è costretta persino a pagare!! pagare spese di trasporto, alloggio, e materia prima (se si tratta di lavoratore autonomo) tutto superiore spesso al guadagno.
Questi signori invece che guadagnano milioni di euro burocraticamente sono la dimostrazione del fatto che il meccanismo concorsuale e burocratico italiota non funziona. Nel nostro sistema, quando uno entra poi fa lavorare gli altri e non c'è verso, gli altri se vogliono i soldi (di Stato) devono lavorare!!! Non possiamo andare avanti così! Evidentemente abbiamo bisogno di un nuovo modo di fare politica con meno soldi e sopratutto un modo di fare politica collegato al popolo. Abbiamo bisogno di una repubblica democratica referendaria.

mario mario Commentatore certificato 24.02.12 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Insomma,quel che ti interessa è partecipare al banchetto della ricchezza a 6 zeri,complimenti...
Sottolineare che più della metà di quei redditi vanno in tasse no eh? Che la Severino guadagna 7 mln e ne paga 4 di tasse non lo dici però ...
per lo meno,se guadagnano,almeno pagano allo Stato quanto dovuto.

Luca Gherardini, Pistoia Commentatore certificato 24.02.12 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Si, pero' scusate, adesso non va bene la trasparenza? E' giusta questa operazione, dovrebbe essere fatta per tutti i dipendenti pubblici, dato che li paghiamo. La cosa fa arrabbiare? Bene, vorrà dire che ci sarà più gente inferocita a chiedere conto di redditi al di fuori del ragionevole e del buon gusto.

Giancarlo C., Bardi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 16:02| 
 |
Rispondi al commento

premetto che non sono un politico e quindi di politica me ne intendo ben poco!!! ho letto tanti commenti su questi ministri politici tecnici ecc ecc. scusate se mi permetto di dire una cosa: ma questa nazione portata ormai allo sfacelo da persone che chiamano "ONOREVOLI" (ci vuole coraggio a chiamarli così!) e che si vedono da 20 o 25 anni sempre li in quel parlamento, secondo me siamo giunti veramente ad un bivio!! continuando così facciamo veramente una brutta fine!!! sarebbe ora di cambiare strada!! di seguire questo nuovo movimento 5 stelle che sinceramente vedendo il programma le idee le iniziative che ha mi sembra valido!! mi rivolgo più che altro ai genitori di questi bambini, ragazzi, giovani insomma il futuro!, io non ho figli ma se l'avessi sarei molto preoccupato di lasciare mio figlio nelle mani di questi delinquenti che ci governano e che ci hanno governato!!! penso che si possa cambiare veramente basta crederci tutti insieme per avere un futuro migliore!!!!! un saluto a tutti

alessandro paci, cerreto guidi Commentatore certificato 24.02.12 15:54| 
 |
Rispondi al commento

DECALOGO PER LA CLASSE POLITICA ITALIANA.

1) E’ meglio guadagnare in maniera lecita ma tenendo sempre presente che non è la sola forma per farlo.
2) Il peccatore con tanti soldi ha meno colpa di chi non commette peccato ma è povero.
3) Bisogna ritenere immorale soprattutto chi imbroglia facendosi scoprire.
4) La morale riguarda la forma e non la sostanza e perciò la colpa non è nell’azione ma nel come è stata compiuta specialmente se genera scandalo soprattutto agli ingenui.
5) Se sbagli pentiti ma non smettere di sbagliare perché si assumerebbe l’atteggiamento dei superbi tanto antipatici al popolo .
6) Se stai male dopo un gesto immorale ripeti il peccato fino a che non sembrerà più tale. Da quel momento continuerai a commetterlo ma ti sembrerà di fare la cosa giusta.
7) Per sentirti onesto devi frequentare persone più immorali di te. Ricordati comunque che del male non si butta via niente.
8) Se l’hai fatta veramente grossa è ai ottenuto una quantità di soldi veramente grande allora , solo allora ti devi pentire , ma non dirlo a nessuno nemmeno al tuo confessore.
9) Segui una volta all’anno un corso di morale perché cosi ti potrai aggiornare su ciò che è più proibito . Niente è così stimolante come ciò che non si deve , ma si può fare.
10) Evita i grandi moralisti perché in qualche modo ti fregano sempre , sono dei maestri e i maestri vanno citati ma non frequentati.

Aldo Zammataro 24.02.12 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a cantare non si fa mai giorno..basta rifiutatevi di andare a lavoro di usare l'auto di mangiare di spendere al supermercato di andare al cinema di divertirsi...ecc. poi si che si puo parlare di rivoluzione.

sal romano 24.02.12 15:31| 
 |
Rispondi al commento

E la Severino, la più ricca, 7 milioni di reddito ma ne ha pagati 4 di tasse? Ammirevole

Vincenzo Demichele 24.02.12 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi sbagliavo circa il post scritto più sotto. Non è un messaggio politico la pubblicità dei redditi dell'attuale CdM; che poi tra l'altro sono i redditi del 2010 quando non erano ministri.
Certo, non è peccato dichiarare quelle somme, nessuna polemica in merito. Però, dopo la manovra proposta oggi, che prevede il prelievo o blocco forzoso dello stipendio fino a 2 mila euro a chi non paga le tasse (equitalia per capirci), dire che la pubblicità dei redditi degli attuali ministri sia una presa in giro è dir poco. A conferma, come dicevo tempo fa ne "Monti e i soliti fessi" dell'assoluta ignoranza del costo della vita di tutti i giorni. Se non si conosce quanto sia cara la vita di tutti i giorni, come si può dire "vivi con 600/1000 euro al mese"? Chi non riesce a pagare le tasse, i soldi non li ha fisicamente; e non può fare come l'ente "stato" che aumenta gli introti a proprio piacimento perchè "c'è il debito".
Al contrario l'evasore invece, paga regolarmente, perchè i soldi li ha.
Se fossimo un paese vero e democratico, tale proposta non sarebbe votata in parlamento dai NOSTRI rappresentanti; ma a quanto pare più che rappresentare gli interessi dei cittadini, pare che le corporazioni che si fanno chiamare partiti politici, siano a rappresentare loro stessi con i loro interessi. Per inciso, sono vietati per legge le corporazioni costituite sotto qualsiasi forma.
E poi, una domanda: ma la ricchezza di queste persone, non una novità comunque, che si presume non sia un reddito saltuario del 2010 ma che sia una costante da qualche anno, vengono investiti nel ciclo economico-produttivo? Oppure sono, come sembra di capire, investiti in titoli (economia del debito, della carta)? Perchè tali patrimoni non sono investiti direttamente in imprese private? Si impone sacrificio all'italiano, ma si dimostri altrettanto sacrificio: con le ricchiezze che avete costituite società manifatturiere e assumete personale. Questa è economia vera.

Gian A 24.02.12 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Signori Tutti,
ma a nessuno di voi è balenata l'idea che sia finalmente ora di rompergli il culo a questi..
oppure il lamento deve essere l'eterna condizione alla quale sottomettersi??? fatemi un fischio quando volete a milioni muovervi per cambiare veramente qualcasa. Io ci sarò ;)

Max Bitner, Venezia Commentatore certificato 24.02.12 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe e compagni, ma cosa mi frega se questi sono milionari, hanno lavorato nel privato e sono riusciti a farsi pagare, bravi loro.oggi se fanno questo forse lo fanno per spirito di patria, non per tornaconto. tu che starnazzi tanto dov'e' il tuo reddito e le tue proprietà mobiliari ed immobiliari. starnazzate tanto ma di voi poco si sa. se sbaglio dimmi dove trovo i tuoi dati. auguri e grazie. buona salute a tutti!

sergio artoni 24.02.12 14:35| 
 |
Rispondi al commento

.....l'invidia genera mostri.....dal rancore proletario.....

THX 1138

Roberto Duvallo 24.02.12 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non se ne esce; non c'entra nulla ma c'entra .... i nostri soldati arrestati nell'Oceano Indiano. Che ci stavano a fare ? a proteggere una petroliera ??!! Quindi, stiamo pagando la benzina più di 1,8 euro/litro e poi paghiamo anche la protezione alle compagnie petrolifere !! ma non si può accettare una cosa del genere. Quanti ne sto pagando di questi soldati ? Perchè allora non paghiamo anche la guardia che sta a protezione della banca ? ..o forse stanno già provvedendo ?? ..non se ne esce

Marco Colonna 24.02.12 14:22| 
 |
Rispondi al commento

E' immorale che ci siano persone che guadagnino in un anno quanto un operaio non guadagna nel corso di tutta la sua vita lavorativa. E' IMMORALE! E non vengano a dirmi che se uno è bravo, è competente, fa bene il suo lavoro, sono soldi meritati. Dovrebbero vergognarsi! E' IMMORALE! E' come mangiare, con disinvoltura e noncuranza, sino a satollarsi, circondati da una folla di persone che muoiono di fame. La ricchezza di un'elitè richiede la povertà di molti. Per ogni nuovo ricco molti diventeranno poveri. La povertà sarà sconfitta solo quando non ci saranno più ricchi. Quando tutti potranno vivere dignitosamente da persone. "E' più facile che un cammello passi nella cruna di un ago che un ricco nel regno dei cieli!" Quale senso dare a questa frase se non che LA RICCHEZZA E' IMMORALE?
Meditate gente, meditate...

Costantino F. Commentatore certificato 24.02.12 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già...perchè sono sempre i miseri e gli ultimi a pagare x tutti? occorre una rivoluzione culturale...o una rivoluzione e basta? mi viene in mente una delle prime canzoni di Edoardo Bennato dove si parla che ..arrivano i buoni:finalmente sono arrivati,dicono."testo molto interessante"come tutte le canzoni anni settanta di Bennato da riscoprire. Ciao Giuseppe

montevettore 24.02.12 14:14| 
 |
Rispondi al commento

E' tutto veramente assurdo. Però il problema non è solo dei "capi", che guadagnano cifre ingiustificabili: il problema è tutta la PA (PAL+PAC); 4,5 milioni di persone che hanno il posto fisso, che nessuno li può licenziare per nessun motivo e che quindi arriveranno tranquillamente alla pensione a 67 anni lavorando. Gli altri, invece, guadagnano meno, a 50 anni sono considerati vecchi, perdono il lavoro e non sanno/sapranno come fare per arrivare a 67 anni per percepire una pensione che, visto che non hanno lavorato/contribuito, sarà minima. Veramente assurdo.
Perchè si parla di Art. 18 solo per il lavoro privato ? la risposta è semplice: chi lavora nel pubblico ha degli amici. Ma questo è costituzionale ? no ... e il Presidente della Repubblica ? è d'accordo

Marco Colonna 24.02.12 14:09| 
 |
Rispondi al commento

mi spiace dirlo (veramente mi dispiace), ma il fatto che si siano messe in risalto queste parole, dimostra ancora una volta il tentativo da parte di BEPPE di far passare l'idea che pubblicare online i propri redditi sia cosa malsana, temendo che prima o poi qualcuno chieda ANCHE A LUI (ingiustamente tra l'altro) di fare qlcs del genere.....sapere QNT GUADAGNANO i dirigenti pubblici è IMPORTANTISSIMO, perchè se so qnt guadagnano so QNT DICHIARANO, e so QNT TASSE PAGANO, ergo, so in che modo si redistribuisce la ricchezza

vincenzo degiorgio 24.02.12 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un pressante invito a Monti,...é ora di pubblicare sul internet "subito",a disposizione dei cittadini, la dichiarazione dei redditi di "tutti" gli italiani, questa si che é una vera rivoluzione! il resto é aria fritta!
Per quanto riguarda l'Ici che la Chiesa si ostina a non pagare, si potrobbero invitare calorosamente gli Italiani, anche da questo Blog, a non versare più l'8 per mille alla Chiesa con la prossima dichiarazione dei redditi, ma a versarli allo Stato Italiano, sperando che ne faccia buon uso! Ne guadagnerebbero tutti i cittadini onesti!.

remo romeri 24.02.12 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi fa SCHIFO vedere quell'ammasso di ruggine che noi chiamiamo governo tecnino prendere tutti quei soldi!!!
Siamo in crisi, c'è gente che non ha più soldi per mangiare e LORO devono prendere i NOSTRI soldi?
Devono percepire stipendi e pensioni dallo stato pur avendo milioni in banca???? ma stiamo scherzando??????
Quanto stanno al governo un anno???? e non ce la fanno a campare da persone normali per un anno con i loro redditi milionari?????
CHE VADANO A FARSI FOTTERE!!!! MI SONO STANCATO!!!!
VOTIAMO M5S E FACCIAMOLI ENTRARE IN PARLAMENTO PER PULIRE TUTTA QUELLA MERDA CHE NEGLI ULTIMI 40 ANNI SI è INSEDIATA!!!!!

andrea90 v., milano Commentatore certificato 24.02.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento

adesso l'apparato di propaganda bancario-mafiosa deve far vedere che monti è un semidio!

ma che vadano a cacare tutti quanti!


Ma vi rendete conto che in italia mangiamo esclusivamente i pompelmi jaffa anche se possiamo produrne di più buoni ed economici sulle nostre terre a km zero?

indovinate un po perche?

le mafie globali 24.02.12 12:49| 
 |
Rispondi al commento

benzina , gasolio aumento ogni giorno e noi paghiamo senza protestare ... questi grandi geni della finanza che si sono insediati nel parlamento hanno preso pure la laurea in economia ( prima dei 28 anni se no sei un sfigato )

i patrimoni accumulati con la grane evasione quelli non si possono toccare , licenziare i dirigenti pubblici ( che non fanno un cazzo ) a 300.000 euro x anno NO loro non si possono toccare ..
basta aumentare benzina per pagare le penzioni e stipendi statali + I GRANDI FIGLI DI TROIA DEI POLITICI

che vi venga un tumore ai coglioni ( per chi ancora li usa ) buffoni

p.s. ora la chiesa concede divorzio dopo 1 anno per non pagare ICI ma vaffanculo

MERDE NON SI RIESCE + A CAMPARE

sabatino 24.02.12 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gentile Massimo Minimo,
una redistribuzione delle ricchezze come dici te, è possibile solo se vengono versate le imposte dai contribuenti (ancora meglio se sono GRANDI contribuenti). se i nostri ministri hanno dichiarato un certo reddito, segue che su quella base imponibile, che hanno dichiarato,
ci hanno pagato le imposte, e che quelle imposte sono andate a contribuire al funzionamento dello Stato. non dirmi che questa non è redistribuzione della ricchezza. oppure li prende tutti Monti e li mette in un c/c di Gibilterra... :P

daniele p. 24.02.12 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EQUITÁ: bella parola ma la si potrebbe anke sopprimere da da i vocabolari poichè nella realtà non trova nessun riscontro. La realtà è che noi italiani siamo molto "verbali" e poco "action" , ormai bisogna agire, far capire a questi politici che devono guadagnarsi da vivere LAVORANDO come la maggioranza degli italiani. Noi siamo l'Italia, e allora xkè continuiamo a subire passivamente qualsiasi CAZZATA che i governi ci impongono, siano essi tecnici o di voto la musica non cambia, si approvano leggi sempre a salvaguardia del proprio orticello...KE NE DITE DI DIRE BASTA???
...ma tanto non cambierà niente...continueremo s scrivere post sul blog di Beppe: MAH???...ma lui con tutto il rispetto e la stima, il problema di arrivare a fine mese non lo ha.

enzo bianco (enbigrafic), avellino Commentatore certificato 24.02.12 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani sono un popolo fantastico: si accorgono di avere una classe degenerata moralmente, eticamente, come capacità, ricca e corrotta, solo dopo che questa ha loro devastato il presente e compromesso il futuro dei figli. Fino a poco tempo fa contava parlare del bunga bunga o della casa di Fini o del Grande fratello o puttanate simili...Per rifare l'italia ci vorrebbe maggiore coerenza, maggiore civiltà dalla base. Siamo nel bel mezzo di un guado di una palude melmosa e fetida in cui incoscentemente ci siamo, con le nostre gambe, volutamente (certo, non tutti), incamminati e poi impantanati...
La fine di un popoletto: senza più un centesimo siamo alla mercè di tutti, spodestati di ogni libertà e spesso anche della dignità.
La ricetta sana la conosciamo tutti (o quasi) ma il cancro della corruzione è tale per cui chiunque si muova in una degna direzione (cioè la normalità di un paese civile, dato che nessuno è un eroe se fa il proprio dovere) viene osteggiato e messo a latere. Siamo sull'orlo di una rivoluzione, prossimi al baratro. Il brutto di queste situazioni, quando non hai una guida politica degna, è che ciascuno di noi finisce per arraffare il salvabile, la lotta di tutti contro tutti, il saccheggio dell'ex impero dell'illusione, cioè l'ITALIA degli ultimi 50 anni, un morto che cammina tenuto in vita, dal dopoguerra, dai macchinari-soldi americani e dall'ndebitamento selvaggio interno
L'Italia non esiste più, forse non è mai esistita, è come un bamboccio che ha vagato per anni spacciandosi per qualcuno che non c'è, dandosi arie, facendo finta di, fin quando non l'hanno beccato e smascherato.

luca parlanti 24.02.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Non solo hanno fatto bene a pubblicarli, io andrei oltre e pubblicherei tutte le dichiarazioni dei redditi di tutti gli italiani sul web: ne vedremmo delle belle, come quell'anno che lo avevano fatto e subito tolto.
Quanti di quelli che piangevano miseria sono stati smascherato e quanti hanno protestato! Quanti sono contrari anche qui sul blog! Con tutte le scuse piu assurde (aiuto alla criminalità, privacy etc.). Vogliamo trasparenza oppure no?

Vittorio Bernasconi, Milano Commentatore certificato 24.02.12 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A qualcuno può sembrare un apresa per i fondelli, ma se gli stipendi vengono da una azienda privata, ben venga, pagheranno tante tasse, mentre nel settore pubblico incarichi di dirigenza, sono spessi fasulli e lo stipendio è completamente rubato, direttamente dalle nostre tasche (tasse)


Quando si parla di re distribuzione della ricchezza, si dovrebbe far riferimento a stipendi più alti in relazione a meno ore di lavoro.
Ma per far avvenire questo significa che nel Mondo non dovrebbero più esistere sistemi economici come la Cina o comunque sistemi capitalistici che prevedono, l'enorme arricchimento di pochi a scapito dei molti.
Oggi stiamo assistendo all'esatto contrario, la redistribuzione della povertà, a favore di pochi autoeletti, in Grecia è stato instaurato un sistema di schiavitù a favore del sistema capitalistico.
Quando si parla di flessibilità in uscita e di abrogazione di articoli finalizzati alla tutela dei lavoratori, si fa in realtà riferimento alla forte riduzione della forza contrattuale del singolo lavoratore nei confronti del azienda per cui lavora.
I citati fannulloni non risiedono nei posti di lavoro per meriti, ma per conoscenze o altro, quando si pensa che l’eliminazione di un articolo o sua revisione, possa in qualche modo risolvere tale problema, non si fa altro che identificare una soluzione che amplifica gli effetti del problema stesso, in quanto non saranno i furbi a perdere i posti di lavoro, ma chi per il posto lotta ogni giorno.
I sistemi che prevedono spostamenti unidirezionali e verso l’alto dei capitali, sono destinati a fallire, provate a pensare al sistema economico mondiale come ad un sistema organico il cui sangue anziché circolare liberamente e ben distribuito, si accumula solo in alcuni punti, portando a causa della mancanza di circolazione la terminazione di tutte le cellule che lo costituiscono.
La soluzione non è l’abrogazione dei diritti dei lavoratori ma la loro diffusione a tutti quanti, per far questo è necessario un maggior controllo nelle catene produttive eliminando le leve eccessive di ricavi in relazione alle spese di produzione, al fine di una maggiore distribuzione verso i dipendenti.
Che tipo di Mondo volete?
Un Mondo schiavo di pochi o in cui ognuno abbia ancora diritti, possibilità e dignità.

Alvin Gabriel Tolomeo Commentatore certificato 24.02.12 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esigo, invece, che venga attuata al più presto una redistribuzione della ricchezza economica PIU' EQUA E PIU' RAZIONALE. Questo sì che mi interessa veramente e anche molto!"

Se diventiamo veri cittadini allora e solo allora la ricchezza sarà redistribuita.

Moreno Bettega, trento Commentatore certificato 24.02.12 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Pecunia paret pecuniam !.E non conosciamo i redditi dei coniugi e di eventuali familiari conviventi di questa gente.Scendano dal pianeta privilegiato su cui vivono e atterrino nel parcheggio di qualche ospedale del Merdidione d'Italia e lì provino a curarsi qualche eventuale disturbo..Capiranno cosa significhi un detto,molto comune nella mia terra "'U sazziu non canusci 'u diunu" (chi è sazio non può comprendere chi è digiuno).Peron ed Evita,quelli sì che amavano il loro popolo e la loro Patria.

Domenico G. 24.02.12 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Sin da giovane, ed ho quasi 70 anni, ho sentito chiedere sacrifici perchè servivano per il futuro dei nostri figli. Poi li abbiamo visti i risultati: i nostri figli disoccupati e precari. Da sempre con questi governi siamo a "campa cavallo che l'erba cresce". Solo che il cavallo sta morendo ora di fame.

jkbart 24.02.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento

ma che cazzo me ne frega se Grillo o un qualunque altro privato trova il modo di fare milioni di euro in un anno???? buon per lui...il privato lo ammiro, perche' ha avuto l'idea che non ho avuto io, perche' ha avuto la costanza e la determinazione che ho avuto io....MA NON POSSO ACCETTARE CHE IO DEBBA LAVORARE META' DI UN ANNO PER PAGARE TASSE CHE FANNO VIVERE AGIATAMENTE PERSONE CHE CHIEDONO UN ULTERIORE MIO SACRIFICIO, CHE VOGLIONO SAPERE TUTTO DEI MIEI AFFARI ECONOMICI....SE IL PAESE E' IN CRISI E CI VOLEVA PER FORZA UN GOVERNO TECNICO, COMPOSTO DA PERSONE CHE FINO ALL'ANNO PRIMA HANNO PERCEPITO TALI SOMME, QUESTE PERSONE DOVEVANO ESSERE LE PRIME, SE VERAMENTE AGISCONO PER IL BENE DEL PAESE, A RINUNCIARE A GLI STIPENDI FARAONICI DELLA POLITICA...PERCHE' NON NE HANNO BISOGNO !!! COME FAI HA CHIEDERE A UN PENSIONATO DI FARCELA CON 100 EURO IN MENO AL MESE QUANDO TE, CON L'ULTIMO REDDITO PARI A MILIONI DI EURO, PERCEPIRAI ALTRE DECINE DI MIGLIAIA DI EURO AL MESE????....E' SOLAMENTE ASSURDO !!!! E VERGOGNOSO !!! MOLTI DANNO LA COLPA AL POPOLO SE I POLITICI GUADAGNANO QUELLO CHE GUADAGNANO, PERCHE' E' STATO IL POPOLO A VOTARLI ( e ci sarebbe da discutere molto anche su questa "colpa" ), MA RAGIONIAMO UN ATTIMO, SE CHI HA GOVERNATO FINO ADESSO A PORTATO L'ITALIA IN QUESTA SITUAZIONE, E QUINDI HA FALLITO, PERCHE' CONTINUA A SEDERE SU QUELLE POLTRONE???? E A PERCEPIRE LO STIPENDIO????? SE HAI FALLITO TE NE DEVI ANDARE VIA, DEVI ESSERE SOSTITUITO, NO AFFIANCATO DA ALTRI. CAZZO CI SONO UN MIGLIAIO DI PERSONE CHE NON HANNO SAPUTO GOVERNARE E SONO ANCORA LI E NE CHIAMANO ALTRE CHE GUADAGNAVANO MILIONI A FARE IL LAVORO AL POSTO DEGLI ALTRI E BISOGNA PAGARLI TUTTI !!!! BASTA...BASTA E BASTA...COSA ME NE FACCIO DI SAPERE QUANTO GUADAGNANO???? VOGLIO SAPERE PERCHE' TUTTI GLI ALTRI SONO ANCORA LI !!!! DOBBIAMO SMETTERE DI VEDERE QUESTA POCA GENTE COME DEGLI DEI INTOCCABILI, 60 MILIONI DI PERSONE NON RIESCONO A ORGANIZZARSI PER PRENDERNE A CALCI IN CULO 1000???? E' ASSURDO !!!

simone merella, terricciola PISA Commentatore certificato 24.02.12 10:57| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho scritto scorretto scusate,ERRATA CORRIGE.: "esenzione",ma la sostanza non cambia

lia b., roma Commentatore certificato 24.02.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento

La Severini tempo fà..non ricordo quando scandalizzò il personale amministrativo dell'ospedale S. Filippo a Roma,fece delle analisi...tenetevi forte,prendete le sedie,i lettini e le barelle perchè ne avrete bisogno dopo aver letto: AVEVA L ESENSIONE,avete letto bene...L'ESENSIONE,un codice particolare..insomma non pagò o pogò poco..i giornalisti vadano ad indagare,ospedale S.filippo NERI.

Un anonimo

lia b., roma Commentatore certificato 24.02.12 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco i veri scopi della BCE e FMI!!
attraverso la germania della Merkel vogliono la riserva Aurea Italiana!!!!! incredibile!!!
http://democrazy-democracy.blogspot.com/2012/02/le-banche-centrali-attraverso-la.html

davide ., solthurn Commentatore certificato 24.02.12 10:42| 
 |
Rispondi al commento

giusto! BASTA vedere mister 4 Milioni di euro (il signor BEPPE GRILLO) che guadagna più di un ministro ed ha il coraggio di fare la morale su tutti!!

Neri andrea 24.02.12 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Alessandro ogheri..POPULISTA ??? AMMO'!!!!
..ancora con i guadagni di Grillo ???...ma a te risulta che Grillo ci ha aumentato la benzina x continuare a ingrassarsi ?? o abolito la pensione ??...piantala, e cerca il significato di guadagno !!!...se manganelli picchia i no tav e io non approvo, lui i soldi da me se li prende senza chiedere !!!! se ti stà sulle balle grillo, non gli dai un cent !!!...ma come possono esistere ancora furboni come te ?? non hai capito che chi è straricco grazie al sistema, non avrà MAI interesse a cambiarlo ???????...e adesso vai a pagare le tasse, vesugo !!!!..se ti piace qs sistema , votali...ce ne sono tanti a cui conviene....

ina ghigliot t 24.02.12 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e no caro Massimo Minimo, io voglio vedere quanto reddito cumulano: perché devono pagarci le tasse. e a me sta anche bene che la signora Severino dichiari 7 milioni di euro, ti dirò... perché significa che nell'anno d'imposta 2010 lei ha versato la bellezza di più di 3 milioni di euro all'erario. poi, se vuoi ragionare con la pancia, fai pure.

daniele p. 24.02.12 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una risposta sola al sig.olgheri il Sig. Grillo le palanche le guadagna (tante beato lui ) senza contributi o stipendi statali , così come la severino che viene pagata come avvocato , il problema è di chi percepisce soldi pubblici .
Nel privato se uno è bravo e riesce a farsi pagare dai clienti senza sovvenzioni e aiuti dei potenti, ben venga .Se non vuole dare soldi a Grillo non vada ai suoi spettacoli, se non vuole far guadagnare un gioielliere non compri anelli ,se non vuole dare i soldi alla tim rinunci al telefonino .

filippo pagliarini 24.02.12 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Io con i politici farei una bella cosa. Devono mettere per iscritto le loro promesse elettorali. Una volta eletti e non hanno concretizzato TUTTE le loro promesse entro 100 GIORNI dalla loro elezione io li metterei al muro senza processo e senza deroghe, eccezioni, raccomandazioni eccetera PER NESSUNO di loro. Vedrete che andranno al potere o un Benito (bene o male tutti remano nella stessa direzione) o dei politici veri come stava scritto nei regolamenti di partito quando sono stati fondati con o subito dopo la costituzione italiana.

I manager, ma proprio TUTTI, finiti gli studi universitari, li metterei per almeno 2 anni ad occupare i posti piu' umili in fabbrica che dirigeranno, in modo che vedano dal lato pratico chi comanderanno e chi "rovineranno" con i loro sbagli e "sbagli" o intrallazzi di vario genere.

Comunque siamo molto vicini ad una guerra civile e di caste, qualcosa in breve capiterà perchè la gente è stufa della trinità di potere (stato - chiesa - economia) e l'occhio delle mafie a fare i lavori sporchi (assassini ecc.).

sandrolibertini 24.02.12 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Quello che dovrebbero dire e pubblicare sono le varie amicizie o parentele che gli hanno consentito di occupare posti di lavoro (noiosi) ben retribuiti, magari che numero di tessera massonica hanno o a quale confraternita appartengono o hanno appartenuto i loro genitori. Solo dopo che ci hanno convinto che nessuno gli ha regalato o favorito la "carriera" POSSONO PERMETTERSI DI FARE LA MORALE ai VERI LAVORATORI: quelli che si sono COSTRUITI il loro passato, presente e futuro CON CAPACITA' PROPRIA !!
SONO SOLO DEGLI STRONZI SENZA IL MINIMO RITEGNO E VERGOGNA PUR DI APPARIRE E PREDICARE BENE (solo per gli altri)

Mario P., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.12 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Cari ministri e governanti la gente vorrebbe sapere come avete fatto (così in tanti !!!) a mettere da parte così enormi ricchezze senza avere (nella maggior parte dei casi) nessuna azienda o attività, solo il vostro "misero" stipendio (sui giornali di oggi vedi capo della polizia, del monopolio ecc) ? Lo stipendio è il doppio di quello di Obama !!! Politica-banche, banche-politica sono "Cosa vostra"!!!
La dentro le cose si sanno prima e si decidono prima.
Complimenti.

Fabrizio B. Commentatore certificato 24.02.12 09:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Menagers pubblici, stipendio massimo, quanto 5 operai.
Ed è anche troppo.

antonio d., carrara Commentatore certificato 24.02.12 09:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Piano piano stiamo diventando un paese da terzo quarto mondo ... paghe da fame e sfruttamento per le persone normali e stipendi altissimi per manager e dirigenti .... faremo prima o poi la fine della Costa Concordia....

Ernesto F. Commentatore certificato 24.02.12 08:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE SPERO CHE I POLITICI CAPISCANO CHE LA SITUAZIONE E GRAVE, NOI SIAMO PRONTI ORMAI NE ABBIAMO LE PALLE PIENE ADESSO ABBIAMO UN MINISTRO CHE DAI TIPI DI RAGIONAMENTI CHE FA PENSA SOLO ALLE BANCHE E NON A NOI. GRAZIE DI ESISTERE CIAO BEPPE TIENI DURO .............

MARCELLO MOLESINI 24.02.12 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver dato un'occhiata ai redditi degli esponenti del governo mi è venuta una domanda spontanea:
- Ma questi extraterrestri come fanno a sapere se con 500 € di pensione o di stipendio si può arrivare a fine mese sul Pianeta Terra? -

Domenico Antonio Piscitelli, CASTEL MAGGIORE Commentatore certificato 24.02.12 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Questi sedicenti ministri tecnici sono dei burrattini nelle mani dei mercati finanziari dominati dai culattoni anglosassoni, che cercano di imporre il loro analfabeta modello ultraliberista, mentecatto e paleolitico, contrario all'economia sociale di mercato europea basata sul manufatturiero, sulla tecnologia, sul rispetto dell'ambiente e sulla cultura, con opere di lobbyng massoniche (ormai morenti).
Anche Draghi si è fatto portavoce di questa visione anglosassone culattona dell'economia (gli anglosassoni sono favorevoli all'ingresso dei turchi nella UE perchè finocchioni come loro, andavano ad Istambul a prenderlo), vecchia eredità di una visione pirata e medievale dell'economia inglese basata sull'arrivo della flotta che cannonneggia e dei mercanti che si impadroniscono dei mercati interni, ormai scomparsa ma residua con l'imposizione pirata dei derivati.

mario genovesi, Roma Commentatore certificato 24.02.12 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Non accetto che possano coesistere nello stesso paese persone che pure si fanno il mazzo e lavorano per un reddito annuo di 11.000 euro! Cosa può mai capire la Severini e tutta la compagnia dei problemi concreti di chi non riesce ad arrivare alla fine del mese, non può aspirare ad avere una casa decente, mentre lei se le dimentica, per quante ne ha? Cosa possono mai sapere dei problemi concreti di chi ogni giorno divide il centesimo in quattro? Non parlo per invidia, ma solo pretenderei una maggiore giustizia sociale! Anche chi fa lavori molto più umili dell'avvocato, avrebbe diritto ad una maggiore retribuzione! Tutti i redditi supermilionari andrebbero ridimensionati e ridistribuiti a favore di tutta la collettività. Altrimenti "loro" resteranno sempre i ricchi privilegiati e noi sempre i poveri sfigati. E non è giusto così!

Antonella G., Taranto Commentatore certificato 24.02.12 08:46| 
 |
Rispondi al commento

che tristissimo post populista.
Mi stavo quasi convincendo che Grillo fosse una persona quasi seria...
ahime mi devo ricredere...
la critica a Caselli prima solo perche' fa rispettare la legge...
le critiche adesso ai politici quando rendono pubblici i loro stipendi...
ma allora non va mai bene niente...?
Va bene solo il "sacro verbo" che proferisce lui ?
Il quale pure guadagna 4 000 000 di Eur all'anno, per inciso ...

oppure non va mica bene, se li guadagna un politico, ma va bene se li guadagna il vostro idolo ?

Alessandro Ogheri 24.02.12 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me interessa che chi si occupi della cosa pubblica, si occupi della Cosa Pubblica! Mi va bene che un dirigente, manager,parlamentare,medico,avvocato,magistrato,banchiere,scienziato,imprenditore etc guadagni tanto purchè avvenga in modo proporzionale ai benefici che apporta alla collettività. Il famigerato quanto dimenticato buon senso e amore per ció che si fa.

Luca Pino 24.02.12 08:39| 
 |
Rispondi al commento

condivido pienamente la ministra Severino ha detto che non è peccato ...ma quando emette le parcelle mette in croce chi le deve subire,... è peccato mortale... PER GUADAGNARE 4 MILIONI DI EURO SENZA PECCATO CHI DIFENDE?IL CREATORE ?Gli avvocati non producono nulla se non per se stessi...

emi m., crema Commentatore certificato 24.02.12 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Sembrano Faraoni e sacerdoti del Tempio di Luxor.
Ahahah neanche a quei tempi degli egizi i personaggi di Coorte erano così spudorati!
Fate sacrifici, fate sacrifici, fate sacrifici, sacrificate le vostre giovani e meno giovani vite per noi e noi in cambio vi liberalizzeremo.
Sembra la Teoria della Liberazione al contrario. Ricordo qualche anno fa che la Teoria della Liberazione fece grande scalpore e venne messa al bando dalla chiesa, ma questa qui è proprio una riedizione al contrario! Che personaggi, mai vista una roba del genere, ma poi senza una elezione del popolo si sono piazzati in cima così d'amblè. Roba che neanche ai tempi della monarchia di Luigi XIV si era mai vista.

mario mario Commentatore certificato 24.02.12 08:21| 
 |
Rispondi al commento

ma chiedetevi anche PERCHE' uno che guadagna milioni di euro va a fare il ministro a un decimo o un ventesimo delle sue entrate abituali!
questo si che è SIGNIFICATIVO!
vi sembrano forse facce di gente che fa OPERE DI BENE?
no, hanno tutti l'espressione del PIRANHA ASSETATO DI DENARO E POTERE!

ma che ci vuole un genio per indovinare???

la vera presa per il culo è questa!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 24.02.12 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Facciamola finita con questa "EQUITA'" e ricominciamo a parlare di "GIUSTIZIA".
E'una cosa ben diversa.
Giustizia Sociale,ma anche Giustizia in senso stretto. Abbiamo cancellato il Diritto.
Ormai mettiamo in fila una serie di belle parole ed ecco che l'arbitrio e la sopraffazione acquistano dignità. Cominciamo a ricorrere molto spesso, mediante una qualche forma di class action, all'Alta Corte di Giustizia Europea, anche per le questioni che potrebbero sembrare più banali. Penso che i Movimenti, di qualsiasi propensione politica, potrebbero dare un contributo molto importante. Risolvere singoli problemi significa dare segnali decisivi.

giuseppe cerasaro 24.02.12 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere chi decide lo stipendio dei manager pubblici .... se sono loro stessi a deciderlo ??? L'azienda italia è indebitata fino al collo , com'è possibile ?

Ernesto F. Commentatore certificato 24.02.12 07:55| 
 |
Rispondi al commento

a me importa sapere quando prendono, xchè chi mi chiede sacrifici e mi priva del diritto di poter un giorno andare in pensione, deve avere i titoli x farlo.Mi basterebbe che finisse questa impunità infinita che ci ha ridotti a questo punto: pagare con la benzina la corruzzione e gli sprechi di farabutti di stato.Ma io dico...cosa se ne faranno poi di tutto quel danaro IN UN ANNO !!!!ecco poi le speculazioni, la finanza creativa..ecc ecc .....ma andiamo a vedere quali responsabilità hanno avuto e quali errori hanno commesso...e che ne paghino in proporzione le loro colpe......chi ha governato, andiamo a vedere chi ha votato che cosa e con quali risultati x questo povero paese, e addebitiamogli il DOLO !!!!..si xchè quando incassano i tesori è xchè hanno responsabilità di governo, quando si scoprono le porcherie invece è colpa del popolo che li ha votati !!!!!....RIDATECI I SOLDI !!!

ina ghigliot 24.02.12 07:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo e Celentano sono dei trascinatori , se possono portarci fuori dalla melma, benvengano ma che si faccia presto!
Se Grillo ha molti soldi (e sono contento per lui) pensi a impegnarli per farsi la sua tv ( facciamo una colletta , avete visto Santoro), la comunicazione è importante , la televisione entra in tutte le case il pc no, abbiamo bisogno di cambiare il sistema subito , con il 5% non si arriva a niente bisogna avere almeno il 15%, non vorrei che si faccia la fine di tanti partiti che stanno all'opposizione e intanto vivacchiano da anni....

Ernesto F. Commentatore certificato 24.02.12 07:12| 
 |
Rispondi al commento

caro Mimmo sai di aver ragione ma finchè operai , piccola e media borghesia riuscirà in qualche modo a sopravvivere questi quattro cog..oni non eletti ma al seguito dei nostri inetti politici che cercano di chiamarsi fuori dalle loro responsabilità potranno imporci la loro visione di vita . Poco importa se non hanno studiato storia e dimenticano cosa è successo ai loro simili . Qundo gli italiani si muoveranno non ce ne sarà più per nessuno ,anche l'estero è troppo vicino .La guerra , i partigiani .. tutto sembrava aver portato un mondo migliore , pazienza qualcun'altro prenderà dei calci veri e riavremo quei ragionevoli limiti delle cose che c'erano nel cinquanta con meno pretese e più uguaglianza

nino ferrari, albenga Commentatore certificato 24.02.12 07:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Massimo Minimo e cari amici del blog, io credo che il vero problema sia nell'essere umano.
Questa smania di volere sempre di piu',di bramare un cospicuo guadagno dalla propria attivita' lavorativa, superiore migliaia di volte a quelle che possono poi essere le reali esigenze quotidiane di consumo della propria famiglia mal si attaglia alla sperequazione sociale realmente esistente che la crisi finanziaria ha portato alla luce.
Che bisogno hai di avere una casa di 300 mq quando hai una famiglia di 4 persone che possono comodamente vivere in 150 mq?
Che necessita' hai di avere una biturbo super accessoriata quando un autobus o una bicicletta possono soddisfare le tue esigente per andare da A a B?
E ancora:Che necessita' hai di sfoggiare capi firmati, scarpe dal costo stellare, quando servono soltanto a farti camminare con i piedi coperti?
Se posso dire quello che penso, in Italia e soltanto in Italia temo, si e' perso il senso della misura e dell'equilibrio:ci siamo ubriacati di grandeur senza averne le possibilita' economiche.Torniamo ad una vita piu' normale, tutti, a cominciare dai nostri ministri tecnici.
Poi ho una domanda:Ho vissuto a lungo in Australia.I politici australiani, in tempi normali e di elezioni, camminano in mezzo alla gente comune, parlano con la gente comune, ascoltano la gente comune,fanno domande alla gente comune.
Perche' i nostri politici si muovono costantemente sotto scorta(peraltro costosa per le casse della Comunita') anche per andare in bagno?E perche' hanno un accentuato livore verso i cittadini che chiedono conto e ragione delle loro angherie?Mi piacerebbe proprio saperlo ma credo che moriro' insoddisfatto.

Gigi C., Seoul Commentatore certificato 24.02.12 05:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


MA QUALE TRASPARENZA: QUESTI POLITICANTI PARASSITI FALLITI SI SONO CALATI LE
MUTANDE SOLO PERCHÉ SENÒ gliele calavano i media.

uiytbrs y., roma Commentatore certificato 24.02.12 04:42| 
 |
Rispondi al commento

Scusa ma il merito....dove lo metti? In soffitta? Dobbiamo mettere le fondamenta per una societa' meritocratica dove chi produce di piu', chi ha piu' talento sia guardato come esempio e no con invidia!

Ennio Siracusa, New York Commentatore certificato 24.02.12 02:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che l'invidia e' una brutta bestia!.....una bestia di colore rosso.....a forma di falce.....e martello....

THX 1138

Roberto Duvallo 24.02.12 02:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lei esige una redistribuzione più equa ed ha ragione ! A me pare che di questi tempi si faccia un gran parlare di questi sogni o utopie!
Eppure sarebbe cosi' facile tenere una contabilità al centesimo dei soldi pubblici: oggi la tecnologia lo permetterebbe senza problemi! Si puo' sapere perchè un'opera pubblica decisa per una certa cifra o non viene terminata o costerà dieci volte tanto ?
Perchè non dev'essere impegnativo personalmente garantendo che la detta opera si puo' fare alle co ndizioni previste ? E' troppo facile farsi belli prendendo consensi, ma indebitando il paese ! Quanta gente sarebbe oggi in galera per tutti gli scempi incompiuti o inutili sono stati fatti nel bel paese !
Credetemi, noi dobbiamo mandarli tutti a casa non
andando più a votare ! Sarebbe radicale ! Qualcuno
prenderà il potere con la forza ? Io non ne sono cosi' sicuro, a condizione pero' che ci sia una volontà di riscrivere la parte della costituzione che riguarda il modo di governare lo stato.
Chi ci ha governato dal tempo del fascismo ci ha rovinato quasi come aveva fatto quel regime ! Io, per incominciare, li metterei tutti agli arresti domiciliari ! Perchè ? Dove vanno quelli che fanno bancarotta ?
Io abito in un paese dove non si fa la fila allo sportello per prendere la pensione e per nessun'altra formalità: tutto si puo' pagare via computer e non c'è nessuno che ti mette la benzina, ma te la devi mettere da te sempre con la carta di credito senza cioè tenere mai soldi in tasca: non c'è dunque bisogno di scontrino fiscale perchè tutto è tracciabilissimo : i trucchi ci sono senz'altro anche qui, ma non certo per aver comprato una caramella e non aver preso lo scontrino ! Stato ridicolo, arretrato e ladro !

Marioli Bruno 24.02.12 02:07| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente , questo volevamo sentire. Un paese e' ricco quando il benessere e' appannaggio di quante piu' persone possibile. Dobbiano riordinare i conti. Il merito delle decisioni da prendere e' chiaro. ma il metodo - il quomodo - come rastrellare i soldi lo decidiamo noi non e' detto che sia solo possibile la strada dell'azzeramento dello stato sociale, dei licenziamenti di massa, della abolizione degli ammortizzatori sociali. Primo: combattere l'evasione; 2) rimodulare le aliquote ed introdurre una patrimoniale una tantum. Tutti contribuiscano in base a cio' che hanno, con proporzionalita' ed equita'. Quanto all'art. 18, che nn gli venga neppure in mente.

riccardo 24.02.12 01:52| 
 |
Rispondi al commento

Beh, abbiamo inventato l'acqua calda! Tutta l'attività di Beppe Grillo è finalizzata a questo. Piuttosto non mi pare si facciano molti passi in avanti. Loro, la casta, sono organizzati benissimo, noi siamo impotenti, questa è la verità. Questa mossa di mettere i redditi on-line vuole far capire ai cittadini che il governo Monti è onesto, peccato che Berlusca e Bossi non vogliano far sapere i loro emolumenti. A me non interessano gli stipendi d'oro dei super-manager del governo-dittatura Monti, a me interessano gli stipendi dei membri dei partiti. Comunque finchè non prendiamo il potere con la forza, qui non si risolve un tubo e non solo, siamo spacciati.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 24.02.12 01:51| 
 |
Rispondi al commento

Penso quasi con raccapriccio, al fatto che un ministro della Repubblica Italiana guadagna, ogni mese, circa 800 volte quanto il sottoscritto riceve di pensione. Non voglio immaginare cosa faccia di tanto denaro, ne' sono invidioso (lo dico in tutta sincerità); sono soltanto indignato dal fatto che individui di questo genere, vengano a sindacare come, dove e quando io debba gestire la mia vita; la trovo una cosa indegna e sporca. Sono quelli come me che possono dire a lorsignori come si usa il denaro e non il contrario, loro non possono sapere cosa significa "spaccare l'euro" quotidianamente. Sono trascorsi troppi anni dal tempo della scuola, tuttavia mi pare di ricordare che la radice della parola "denaro" sia -matmon- (ebraico?) mentre, per quella di "popolo, cittadini" si risalga a -polis-, di qui "politica". Ma allora, perché questi imbalsamati, ricchi signori si chiamano -politici- e non -matmonici-? Lo troverei più etimologicamente corretto, meno falso. Infine trovo che aveva ragione Giulio Andreotti nel dire che -il potere logora chi non ce l'ha-. Questi nostri strapagati impiegati, di certo, non si logorano. Ah, no davvero!

Raffaello M. Commentatore certificato 24.02.12 00:55| 
 |
Rispondi al commento

Mario Monti, Varesino, classe 1943
studi classici dai Gesuiti - Leone XIII, la scuola dell’alta borghesia milanese
studi in Economia e Commercio alla Bocconi
professore di ruolo proprio in Bocconi dove prende la cattedra di Economia Politica.
nei consigli d’amministrazione che pesano, da Fiat, a Generali, alla stessa Comit,
rettore e poi presidente, della Bocconi,
Commissario europeo del governo Berlusconi.
...tutti questi titoli per arrivare a queste soluzioni???????
beh ci sarebbe riuscito anche il vu cumprà sotto casa mia
caro presidente, di solito in momenti di crisi profonda l'ultima cosa da fare è aumentare le tasse
con il rischio di fermare completamente l'economia, perché senza soldi non si acquista...
alla fine si sta mostrando per quello che la maggior parte degli italiani temevano...
prima servo dei poteri forti ed ora tappetino per i tedeschi.
C O M P L I M E N T I !!!!


http://opinionidiunuomoqualunque.blogspot.com/2012/02/mario-monti-varesino-classe-1943-studi.html

enzo bianco (enbigrafic), avellino Commentatore certificato 24.02.12 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Queste sono le estreme conseguenze del turbo-capitalismo, tutto finanza e niente lavoro ! Solo una riorganizzazione socialistica della produzione e della distribuzione della ricchezza, accompagnata da una sana e POSSIBILISSIMA decrescita (leggiamo Latouche!), potrà mettere rimedio a questo scempio. La dignità dell'uomo non può essere messa in vendita e tanto meno in svendita. OVUNQUE è ATENE E OVUNQUE è VAL DI SUSA ! ! OPPORSI OPPORSI OPPORSI !

riccardo de siena 24.02.12 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Nessun dipendente pubblico dovrebbe guadagnare più di 10 mila euro al mese. Punto e basta.

Paolo Mangiola 23.02.12 23:47| 
 |
Rispondi al commento

A parte un messaggio politico di cd trasparenza, per il resto trovo giusto la pubblicazione dei redditi di così alte cariche pubbliche. Non che cambi la mia vita, cisonoinvestimenti di qualche ilione di euro. Magari la sampa potrebbe essere un tantino più incisiva nell'informazione ed evitare di dire che Monti ha una datata Lancia K e Dedra (mi sembra ma di quest'ultima non sono sicuro): Monti (e non solo) lo vedo (quando vedo servizi di quel tipo) salire o scendere da autovetture blindate con autista, auto blu per capirci.
E'strano come ci sia qualcuno che rinunci a rendite milionarie per stipendi, se così s possono chiamare, di 2 o al massimo 3 cento mila euro annui. M atutto potrebbe essere.
Comunque sia, è chiaro il motivo di una scarsa tassazione del patrimonio mobiliare: "loro" hanno investito nei titoli e non nel mattone.

Gian A 23.02.12 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Se ci fate caso,"SIGNORI" il vostro culo somiglia ad un salvadanaio,ecco! allora prendete questi soldi che dichiarate,cambiateli in monetine da 2€ e infilatevele lentamente nel CULO! li staranno al sicuro..ATTENTI PERO' NON ESAGERATE,SPECIE DA SEDUTI SULLA POLTRONA,LE VOSTRE CHIAPPE POTREBBERO CEDERE E LI PERDERETE TUTTI SENZA ACCORGERVENE..
(PENSO CHE ALLORA MONTI FARA' LA MANOVRA ALLA TREMONTI,LI FARA'RIENTRARE) huhauhauhauhauahauhauha

Domenico G., cardito Commentatore certificato 23.02.12 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno è andato a vedere le disponibilità "parentali" e come si sono, magari, evolute in questi ultimi mesi?
Io mi aspetterei dei vedere il fissato bollato relativo alla vendita di azioni intesasanpaolo di passera, come diceva Andreotti, a pensare male.............

valter 23.02.12 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Invece di lamentarvi potevate rimboccarvi le maniche invece di andare in discoteca o al cazzeggio in centro il pomeriggio e forse a quest'ora sareste stati voi o esseri illuminati al posto loro.

Criticare è una cosa che da sempre grande soddisfazione al popolo bue, specie quando aspetta che siano gli altri a dargli i soldi aggratis.

Studiate, rimboccatevi le maniche e vedrete che anche voi un giorno avrete sotto di voi una manica di metecatti che oltre a criticarvi e a brontolare non faranno niente anzi, puliranno il vostro culo pur di prendere quelle due lire che sarete loro.

Imparate da queste persone, non dai falliti che si lamentano.

uno come voi 23.02.12 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Invece vorrei rimarcare proprio il concetto principale che voleva esporre il sig. Mario Antonelli: "A parole siamo tutti bravi"!!!

Al di là che io possa concordare o meno con la "manovra" di pubblicazione di un reddito (anche a mio parere, ai soli fini divulgativi, potrebbe sembrare un'azione abbastanza inutile) ma queste chiacchiere a cosa servono? Le soluzioni dove sono? Siamo tutti bravi a trovare i problemi ma di proposte valide e di gente attiva che si rimbocca le maniche ne vedo ben poca.

E comunque, per ritornare sul fattore "Reddito Pubblico", che male c'è nel divulgarlo soprattutto ora ... nell'era della caccia all'evasore?

Tra l'altro, giusto per mettere qualche puntino sulle i, non fu proprio il nostro caro Grillo, durante il caso Visco, ad "ingrifarsi" perché fu pubblicato anche il suo ... di reddito?

Bof ... qui parliamo di "salari" e di meritocrazia ... io preferirei iniziare a parlare di COERENZA!!!!!

Jul Ric 23.02.12 23:08| 
 |
Rispondi al commento

perchè delle persone con un reddito milionario accettano
dei posti che rendono molto meno di quello che dichiarano?
siamo proprio sicuri che sotto non si stanno facendo i loro
interessi?

pericle 23.02.12 23:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' un pezzo che ne sono fuori dal mmondo universitario italiano, ma quando ne ero all'interno lo facevo a tempo pieno. I miei laureandi, coi quali passavo le intere giornate, non pagavano, anzi spesso pagavo per loro al bar. E di tanto in tanto ci misuravamo coi colleghi di economia e di legge, occupati altrove che all'universita', salvo le magre ore di lezione accademica. Il piu' scaciato di economia faceva l'amministratore di condomini. Concludo: se un professore universitario guadagna somme enormi, vuol dire che allo studente ha dato al massimo le ore di lezione accademica. Per una disciplina della Facolta' di Scienze questo e' troppo lontano da quel che serve per formare un laureato. Con tutto cio', il mondo italiano e' regolato da economisti e avvocati Quelli della Facolta' di Scienze sono gli scemi del villaggio. Cheers, Franz

Franz 23.02.12 22:49| 
 |
Rispondi al commento

In questi tempi, se i tagli servono al popolo e allo spread, dovrebbero valere ancora più per i ministri, i parlamentari, i senatori e dirigenti della Pubblica Amministrazione. Tagli del 50% a tutti gli stipendi oltre i 100'000 Euro l'anno. Questa è l'unica ricetta per far riprendere credibilità al sistema Italia e per recuperare una montagna di soldi.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 23.02.12 22:44| 
 |
Rispondi al commento

pane e brioches lo ha detto Maria Antonietta prima di essere poi ghiglittinata

Aldo Barone 23.02.12 22:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe..... ottimo commento quello di massimo minimo.... La mia domanda è quanto hanno speso per fare questa cazzata? ma soprattutto se uno mette il proprio reddito on-line significa che non ruba? che non fa il NERO?

marco tarulli 23.02.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Redistribuzione più equa e razionale della ricchezza? Ma Grillo e il suo editore sono d'accordo? D'accordo seriamente dico, che a parole siamo bravi tutti, cosa propone il M5S per raggiungere l'obbiettivo?

Mario Antonelli 23.02.12 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Solo un esempio: Severino 7 milioni di reddito 4 milioni di tasse.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 23.02.12 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Adesso non iniziate a dire le solite stronzate tipo " anche Grillo è miliardario " e " Grillo facci vedere il tuo reddito ".
Vi anticipo prima che manifestiate il ritardo mentale...

Sigma Omega 23.02.12 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il 23 02 2012,quando si sente dire dal popolo sovrano(sic),che molte persone che hanno perso il
lavoro,hanno il problema di arrivare a fine mese,
ci sara' qualche tecnico erudito che ricordandosi
degli studi fatti in giovane eta'esclamera':il popolo non ha PANE,diamo loro le BRIOCHES.

Aldo Barone 23.02.12 22:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori