Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le tre p. della politica


Bersani_inciucio.jpg
"Alfano,Bersani,Casini: le tre p. della politica! Venghino prossimi elettori che ve lo mettiamo nel sxxxre appena Monti partirà! Noi ci stamo preparando per ritornare nella mangiatoia nel 2013. Abbiamo già preparato liste civetta per portare via voti alla siniostra radicale ed ai movimenti onesti! Alzeremo il quorum (sbarramento) così siamo sicuri che molti movimenti e IDV rimarranno fuori dalla casta. Abbiamo già trovato il modo di sistemare i trombati con incarichi di sottogoverno. Abbiamo già organizzato la legge elettorale in modo che nessuno possa metterci i bastoni fra le ruote.Abbiamo già la riforma della Giustizia:per noi le massime impunità per i disgraziati la galera... Stiamo diventando la seconda nazione industriale e la prima per l'esportazioni di società... Povera Italia.... ritorneremo alla resistenza sui monti?". oreste mori, La Spezia

18 Feb 2012, 21:42 | Scrivi | Commenti (27) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Riforma elettorale: assegnare i seggi in funzione dei voti validi ! Es. voti validi 65% degli aventi diritto ... si assegna il 65% dei seggi, gli altri restano vuoti fino alle successive elezioni.

Cesare Mascioli, Francavilla al Mare Commentatore certificato 13.05.12 18:24| 
 |
Rispondi al commento

QUARTA PARTE
In attesa della "manna"...
E’ sempre la stessa infamante viscida storia che si ripete sempre… :molto prima di ogni fatidica elezione, i politici, gli onorevoli, i partiti e partitini vari già si preparano in anticipo con accordi sottobanco, con riunioni varie, ecc., ecc. sui modi e sulle modalità varie per come truffare meglio il popolo e prendere per i fondelli i soliti gonzi, gli stupidi, gli imbecilli, i burini, gli idioti, gli allocchi,…-
A tal uopo, è da notare che nella Costituzione, scritta da quei partigiani alla Corte Costituente di Roma nel ’48, viene precisato che ad ogni elezione politica vengano stanziate grosse somme incentivanti per sopperire alle varie spese elettorali. Torna perciò sempre attuale il significativo film “Gli Onorevoli”, in cui il candidato di Roccasecca, Antonio La Trippa (Totò), partecipando ad una riunione pre elettorale con gli altri politici locali, sembra, a prima vista, accettare il programma politico e tutte le condizioni che gli vengono proposte e cioè quelle di promettere, promettere…, a chiacchiere, mari e monti,…, fogne, strade, ponti, ecc., ecc., ai fessi cittadini locali. Ma, al successivo comizio nella piazzetta del paese, Antonio riesce a sbugiardare tutti i suoi colleghi, mettendo in evidenza la disonestà dei politici e scatenando un putiferio. “Prumettere ‘e certo, e venì meno ‘e sicuro!”- Sti uomne ‘e mmerda stanne aspettanne ‘e turnà ‘o cummanno pe s’azzupparse ancora ‘o ppane dinto ‘o populo che sta ‘a murì ‘e famma!- Si fanno credere di essere santi, capaci, intelligenti ed appaiono al popolo credulone tutti impettiti, boriosi ed eleganti cu ‘a sciammeria ‘ncuollo, ma sotto la stoffa nascondono l’inganno più zozzo ed infame e so’ comme ‘o diavulo che, quanno t’accarezza è signo ca vò ll’anema!

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.12 18:26| 
 |
Rispondi al commento

TERZA PARTE
In attesa della "manna"...
Non c’è mai nulla di vero, di reale, di concreto nelle "loro" chiacchiere. E torna la famosa frase di mio padre: “Stai lontano dalla politica! Non sei fatto per essa, perché tu vuoi essere preciso e scrupoloso e mettere sempre i puntini sulle “i”. Invece i politici ti fanno credere ciò che loro vogliono!”-
Negli anni ’50 la DC ed altri escogitarono un piano diabolico e redditizio a quei tempi “Gli ATTIVISTI!” – Qual era lo scopo dei giovani attivisti? Era quello di propagandare il partito, affiggere manifesti, volantini, striscioni, consegnare fac simili di schede, tenere riunioni, discorsi, ecc., … il tutto però a spese degli attivisti, che venivano a volte mandati in molte regioni d’Italia. A tal uopo non posso dimenticare ciò che accadde ad un mio ex allievo di nome Guido. Giovane intelligente e colto. Si iscrisse all’università, ma, per questioni di danaro, non poté continuare gli studi. Erano gli anni della miseria. Guido aveva in gioventù perduto entrambi i genitori e viveva a casa di sua sorella sposata. Una fatidica domenica l’incontrai in Piazza Chiesa del mio paese in attesa di un uomo che gli doveva del danaro per la preparazione al doposcuola del figlio. Purtroppo l’uomo non si fece più vivo e Guido: “E adesso come faccio? Non ho i soldi per andare col treno in Sicilia, come attivista!” – Ebbi un’idea lampo: “Vieni con me!” Mi recai a casa di un capotecnico del ponte della ferrovia Napoli - Piedimonte Matese e ottenni del danaro per me e per Guido. Avevamo entrambi fatto del doposcuola al figlio di questo capotecnico.
In Sicilia Guido conobbe la capufficio degli attivisti che lo condusse a Roma e poi… e poi… tutto finì bene. Guido si laureò in legge e si sposò. Attualmente vive a Roma con la sua famiglia. Non farti abbindolare da questi politici scrocconi ed egoisti. Sappi distinguere i buoni dai cattivi; il bene dal male. Abbi una ferrea personalità!

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.12 18:24| 
 |
Rispondi al commento

SECONDA PARTE
In attesa della "manna"...
I partiti politici aspettano la solita “manna”, continuando a spennare quello che è rimasto nel popolo, già super tartassato dalla recente crisi e manovra finanziaria. Per “manna” s’intende logicamente non quella descritta nella Sacra Bibbia, ma quella sancita nella Costituzione, fatta a immagine e somiglianza dei partiti politici e sempre a loro esclusivo favore, con costanti, periodici, precisi prelevamenti dal popolo. Per i partiti, per i politici, per i parlamentari, per il governo, ricevere costantemente la “manna” è qualcosa di vitale importanza. Non ne possono fare a meno. E’, per loro, una specie di droga. Senza manna, i politici vanno in crisi di astinenza e rischiano l’auto estinzione. “Magari” dico io “sarebbe proprio l’ora della loro fine!”- “Annunciamo la loro “fine”, ‘O Popolo Sovrano, e proclamiamo la Tua resurrezione in attesa della Tua Venuta! Amen!”- Il grido, il motto dei politi-canti è invece: “Tu segretario politico del mio partito, datti da fare, attivati! Prometti posti e favori a tanti fessi imbecilli! Prometti! Prometti! Appena dopo le elezioni e la nostra nomina nelle “Alte Sfere”, avrai il posto, l’alta carica che il nostro partito ti ha promesso. E poi dimenticati delle promesse fatte ai pecoroni idioti, per i quali non vale nemmeno la pena sprecare parole e… come disse Virgilio a Dante: “… non ragioniam di lor, ma guarda e passa… “- Fai soltanto gli interessi del tuo partito!”- E tu, povero citrullo, non abboccare all’amo lanciato dai falsi untori mandati dai partiti. Questo canagliesco modo di truffare la gente è vecchio quanto il mondo. Dal ’48 ad oggi si usano costantemente questi loschi raggiri per abbindolare il citrullo, l’idiota, il credulone. Dopo le elezioni e dopo che questi luridi, schifosi dis-onorevoli si son fatti i propri fattacci a spese tue, non ti conosce più nessuno, ti rinnegano e ti scaraventano nell’immondizia. Non farti infinocchiare da tante false promesse.

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.12 18:20| 
 |
Rispondi al commento

PRIMA PARTE
In attesa della “manna”…
Ripeto per l’ennesima volta il fatidico titolo di G. Battista Vico “Corsi e ricorsi storici” appropriandolo ai nostri “carissimi” politici “spodestati”, per modo di dire, da poco tempo da Montecitorio, in attesa di succhiare dal popolo il solito “nettare”, per riprendere nuovamente vigore e tornare impeccabili ad esercitare la solita attività politi-cante a “loro” più consona e cioè la pacchia, la cuccagna, il sollazzo sfrenato, lo sfarzo e… compagnie belle canterine…- Ogni politi-cante fa come al solito gli interessi propri e del partito politico a cui appartiene: partito che deve propagandare, proteggere, sostenere e finanziare con i nostri soldi. Ci fanno credere tante fandonie, tra cui quella di avere ognuno un preciso e giusto programma politico, diverso completamente partito per partito, ma in realtà, sono tutti concordi nel pretendere sempre più “ambrosia”, “nettare”, “manna” dal popolo succhiandolo fino all’osso e nel mantenere il più a lungo possibile le loro cariche ed i loro poteri. Tra “loro” esiste da tempo un vincolo sacrale, dal quale, a prescindere dalle elezioni, se non ottemperano al compito di tenere in piedi il proprio partito con i dovuti finanziamenti, fanno tutti un capitombolo rovinoso nel precipizio dell’oblio, irripetibile, irremovibile ed irreversibile eeee… fatemelo almeno gridare forte, forte a squarciagola: “Sarebbe proprio l’ora di farla finita con tutta sta caciara insopportabile di luridi e viziosi politi-canti…! Jatevenne a fangulo tutti quanti!”- Intanto, mentre il Monti a Montecitorio si destreggia, a modo suo, a soddisfare le proprie lobby e avere il benestare del parlamento europeo, gli altri che fanno?- I berlusconiani, i bersaniani, i mongoloidi, gli “spodestati”, ecc. aspettano con ansia e trepidazione l’arrivo delle prossime elezioni e si danno da fare, ognuno per il proprio partito, in una viscida farsa pre elettorale, a fare fesso il popolo ed accaparrarsi le aderenze.

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.12 18:15| 
 |
Rispondi al commento

quanti commenti , quanti incazzati...A PAROLE !!! voglio bene a Beppe, credo che tutti noi qui sopra gli dobbiamo riconoscenza, ma una delle tante verità che ci ha insegnato (a onor di cronaca qualche minchiata l'ha sparata pure lui)è l'operazione fiato sul collo: ora vi chiedo, quanti di voi si sono presi il disturbo di assistere a un consiglio comunale ???? QUANTI ??? E' ASSOLUTAMENTE INUTILE SPARARE AI LADRI DI STATO, QUANDO SI E' INDIFFERENTI AI LADRI CHE SPESSO INFESTANO LE AMMINISTRAZIONI LOCALI !!! se vogliamo attaccare gli squali di stato in parlamento, dobbiamo prima disifestare i nostri comuni dalle zecche di assessori e sindaci che ci infestano.....CE LI HAI LI CAZZO !!!!!

ina ghigliott 21.02.12 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma non ci siamo ancora stufati di essere di continuo presi per i fondelli da questa massa di infami vampiri? Non ci sentiamo ribollire il sangue nelle vene?
"... Ben se' crudel, se tu già non ti duoli pensando ciò che 'l mio cor s'annunziava; e se non piangi, di che pianger suoli?..." parole del Conte Ugolino a Dante (Inferno, Canto XXXIII)-
Si è già discusso e ridiscusso in precedenza di quel tizio (l'amministratore) che si è fottuto la bellezza di 13 milioni di euro dalle casse del partitino della Margherita, che non si è accorto di nulla. Ma quanti cazzi, sììì cazzi, cazzi (si può dire cazzi?) di euro si fottono ogni anno tutti i partiti, spellando noi poveri cristi???
A noi ci succhiano sempre il sangue e poi quando non serviamo più buttano via la nostra pelle e le nostre ossa e le nostre membra denigrate ed insultate. Ed intanto "Loro", "Loro", Le "Alte Sfere Sverginate", si sollazzano, si abbuffano come porci e, con gli untori pronti, aspettano che entrano in gioco le nuove generazioni da succhiare... in un ciclo demoniaco inarrestabile.
Per qusto motivo e per non vedere i nostri figli penare quello che noi peniamo adesso, non serve a nulla rimanere ancora pecoroni e vili..., non servono a nulla le parole... (l'acculturazione serve dopo, non adesso). Serve, al più presto, un cambiamento radicale, totale, di tutto, proprio tutto il sistema italico... prima che sia troppo tardi, prima che avvenga la rovinosa catastrofe irreparabile... in cui non possiamo più aggiustare nulla... Radio dipendenti, tv dipendenti, web dipendenti, fede dipendenti... sono le nuove droghe??? Che sarà di noi? In che razza di futuro mandiamo i nostri figli??? Li mandiamo viziati di cose futili ed inutili col vizio dell'opinione, in un mondo partitocratico? E la creatività, la meritocrazia, la professionalità, la dignità, l'orgoglio, l'onestà, la giustizia, la cultura, l'inventiva, l'arte, ecc., dove saranno in futuro? In Italia c'erano una volta, ma adesso non ci sono più.

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.02.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Ce lo mette in quel posto anche Monti, ma non dimentichiamo che il governo Monti è sostenuto e votato dai partiti.

Roberto De Giuli 19.02.12 18:27| 
 |
Rispondi al commento

stavo pensando vereamente di trasferirmi all'estero abbondare l'italia .. ma vedendo e ascoltando questi maiali di leaders politici

VOGLIO FARE PARTE DELLA RESISTENZA ..ALLE ARMI LIBERIAMOCI DI QUESTI MAIALI SENZA VERGOGNA

sabatino 19.02.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Non mi stancherò di ripetere, che la politica dovrà cambiare. Come? Lasciando perdere gli attuali politici. Lasciarli al loro destino. Dovrà essere il singolo cittadino a dire come dovrà essere. Ognuno. dovrà sapere il significato del vocabolo democratico. Lo deve diventare. Deve costruire la società dal basso. I partiti politici, fonti di patologie, devono essere sostituiti da associazioni NO-PROFIT, amici del diriito naturalee della giustizia sociale. Come tante associazioni della musica, dello sport, ecc. Chi dovrà governare nelle istituzioni, dovranno essere scelte in base alla loro preparazione, alla capacità, ed al loro passato. Possibilmente dovranno essere presi dalla pubblica amministrazione, per esempio dalla scuola e da altri apparati dello stato, in modo che, finito il loro compito, saranno rimessi dove lavoravano.prima di essere eletti.L'eletto, dovrà rispondere in prima persona di ciò che farà. In caso di dolo, ne risponderà alla giustizia e alla alla associazione che lo ha eletto. Nel simbolo della associazione, non ci dovranno essere nè nomi nè facce di persone ( hai capito caro Beppe Grillo? ) Ciò che hai fatto, è stato fatto bene. ora gli italiani, dovranno essere padroni del loro futuro. Dovranno essere loro a dire chi deve rappresentarli. Se vorrete nel mio blog: www.mydistefano.com , troverete i consigli per avere una società nuova fatta da voi stessi. Tutto ciò che farete, o non farete, lo sarà per voi e i vostri figli. Certo di avere fatto il mio dovere,verso gli italiani che conosco e che amo, saluto fraternamente. Salvatore Di Stefano

salvatore di stefano 19.02.12 16:27| 
 |
Rispondi al commento

senza perdere tempo ALLENIAMO il cavallo m5s a saltare lo sbarramento ABC

piero bartorelli Commentatore certificato 19.02.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Questi sono ormai al crepuscolo. Si sono ritirati dentro le mura. Storicamente gli assedianti hanno sempre battuto gli assediati, è solo questione di tempo. A noi è rimasto solo quello e quindi ne abbiamo tanto, inoltre a cambiare non abbiamo nulla da perdere. Molti italiani sono maturi e l'hanno capito, bisogna passare parola e aspettare che anche gli italici maturino. Accadrà! Bisogna ritornare padroni della politica e francamente la definizione "antipolitica" mi piace. Crea un netto stacco dalla miserabile politica degnamente rappresentata dai nostri parlamentari. Il bacino di voti per il M5S è immenso, variando dai delusi ai non votanti rappresenta la totalità degli italiani. Basta passare parola e rompere con le abitudini della politica. Programma utile alla collettività, nessuna cena elettorale, rifiutare il finanziamento pubblico, continuare a far eleggere rappresentanti nei consigli comunali e regioni e schifare coerentemente le provincie. Gli italici indecisi hanno bisogno di abituarsi al nuovo. Quando cio' accadrà non ci sarà sbarramento, quorum o altro che impedirà alla società civile di riappropriarsi di cio' che gli appartiene: LA POLITICA, IL PAESE, IL FUTURO.

Fabrizio B., Linkebeek (Belgio) Commentatore certificato 19.02.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Scusate..chi mi Può dire dove trovare una lista con tutti i parlamentari indagati o già giudicati?

Sir mancius 19.02.12 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il post è quanto mai veritiero.Siamo in una trappola.Un Parlamento di fuorilegge deve fare le leggi.Per l'economia è intervenuta l'Europa e per questa banda di ladri chi interverrà?
Forza M 5 S, sarà dura .Ognuno di noi DEVE fare qualcosa, scrivere non basta, occorre l'impegno, la parola,organizzare banchetti, volantinaggio,essere i migliori
Beppe da solo non ce la può fare

mariuccia rollo 19.02.12 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ti scrivo da Lavagna ovviamente provincia di Genova.....lo sai che sono due giorni che la vodafone mi ha bloccato il cellulare....ecco....il problema non è il cellulare al quale posso fare a meno...ma non in questi giorni che sto male, e per telefonare al dottore o al lavoro una mia amica mi impresta il cellulare quando può, bene il problema è che chiamando il 190 il povero ragazzo che lavora per la vodafone mi dice che sarà bloccato per un mese circa, e io non posso fare assolutamente nulla, in quanto è lo stato italiano che lo blocca per i miei dati anti terrorismo che io ho già spedito per e mail l'8 febbraio, ecco ora lo stato italiano con il suo lentisssimo tempo sta verificando se sono una terrorista!!!!!!!!!!!!
Ti rendi conto, mi hanno bloccato il telefonino, non so neppure chi per un mese per vedere se sono una terrorista, io non ho parole e non so a chi rivolgermi, la vodafone se ne lava le mani e intanto io sono fuori da tutto nella mia mansardina con la febbre.....
AIUTO
Patrizia

Patrizia Adofaci 19.02.12 10:41| 
 |
Rispondi al commento

E' con sgomento che osservo un Paese completamente assente che non si rende conto che un Parlamento delegittimato politicamente, esautorato istituzionalmente, attraverso il suo trio lescano -Alfano, Bersani e Casini-, stia dapprima cercando convergenze e consensi per le riforme istituzionali più svariate, per poi dare avvio, se ci sarà tempo, alla riforma elettorale. E no, signori: al di là del sostentamento al lacchè Monti, l'unica titolarità potevate esercitarla esclusivamente in una riforma della legge elettorale. E invece se ne guardano bene di porla in atto sperando in un'altra prescrizione dal sapore berlusconiano: a marzo 2013, cioè tra un anno, le camere dovranno essere sciolte.Questo è.

cavitto 19.02.12 10:30| 
 |
Rispondi al commento

6 forte,Affondare speculazione banche e politica togliendogli i soldi acquistando e scambiando oro24Kt ! ? ! Si perchè. . .

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 19.02.12 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma queste riforme le fa chi ha portato l Italia sul baratro ? Le loro proposte vanno sottoposte a referendum come minimo ma lo indiranno ? Senti parlare questi geni loro sono depositari della verità (casini) . Ma prima non è meglio fare una legge contro la corruzione e un parlamento pulito!!750 o 1000 se sono gli stessi che differenza fà i conflitto di interessi lo vogliamo menzionare o no ma forse e chiedere troppo Pensare che per il PDL se ne occupa la Russa !!che ti puoi aspettare da la Russa quando sei nel segreto del urna se sbagli il voto calci agli stinchi ma è un recital di guzzanti

Riccardo Garofoli 19.02.12 09:10| 
 |
Rispondi al commento

attenzione gente è arrivato un balzello inatteso chi ha un pc uno smartphone un audiovisivo in attività commerciale è obbligato a pagare eur 186.20 di canone tv,stanno fioccando ingiunzioni di pagamento,sarà mica per pagare le canzonacce e gli ospiti di sanremo?? e come al solito neanche una comunicazione da nessuna parte...disistallate i vs videocitofoni,non vorrei che qualche delatore avvisasse la finanza della propietà del vs apparecchio

emi m., crema Commentatore certificato 19.02.12 08:42| 
 |
Rispondi al commento

come scrive Enzo D, sarebbe un compromesso storico
ma secondo me è in ritardo ed è fatto a cazzo!
non ci sono ne' Aldo Moro e ne' Enrico Berlinguer!

SONO TUTTI I "RESIDUATI BELLICI" TARTASSATI DAL
NANAZZO E DALLA LEGA NORD!

una eventuale fusione farebbe allontanare i loro
elettori, forse solo Casini ne trarrebbe vantaggio


cmq, se il popolo sarà coglione...avrà il giusto
castigo da se stesso!

a me hanno rotto i coglioni...un po' tutti!

mah!

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 18.02.12 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Appena la trimurti avrà vinto elezioni truccate in cui gli altri avranno al massimo diritto di tribuna, lo spread rischizza a 600-700.
Per paradosso era più credibile Tremonti, che poteva ancora scorticare i redditi fissi da destra, di questi patetici fantasmi che all'estero hanno la credibilità di un'ameba.

mario genovesi, Roma Commentatore certificato 18.02.12 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Con quella faccia da tonno lesso spera di prendere ancora voti??I partiti che sostengono Monti semplicemente spariranno.

flavio r. Commentatore certificato 18.02.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
BEN E NOI GLI DAREMO IL BEN SERVITO ASSIEME A QUESTA CRISI CEH GLI SCREDITA OGNI SANTO GIORNO CHE CERCANO DI RIFARSI AL VERGINITA'
ALVISE

alvise fossa 18.02.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento

"Povera Italia.... ritorneremo alla resistenza sui monti?"
Magari caro Oreste, magari. Ma come non è servito a nulla la prima volta non servirà neppure questa. Io sono figlio orgoglioso di un partigiano ce ha combattuto per il suo paese durante la seconda guerra mondiale. E quello che soleva sempre dirmi mio padre era: durante il fascismo in Italia c'erano 40 milioni di fascisti, dopo la liberazione 40 milioni di partigiani e dopo le prime elezioni 40 milioni di democristiani!
Pensavo che lottare per quest'Italia, anche in maniera radicale come hai detto tu combattendo sui monti fosse l'unica alternativa. Ora credo invece che l'unica alternativa sia l'emigrazione.
Gli italiani non si meritano nulla proprio perché non sono mai cambiati e non fanno nulla per cambiare.

Fabio B. 18.02.12 22:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come darti torto caro Beppe!

Alessandro Pompei 18.02.12 21:54| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori