Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Nevica, governo ladro!


Colosseo_sotto_la_neve.jpg
"La neve.....oooohhh.... che bella, ma quanta! I miei nonni, per quando nevicava molto, avevano avuto l'accortezza di fare una botola che dalla camera, al primo piano, portava alla cucina al piano terra. Accendevano la cucina a legna, scaldavano l'ambiente, aprivano la porta dall'interno e trovandosi un muro di neve, cominciavano a spalare sino a che non si facevano un sentiero per uscire. Certo non avevano il gas, la corrente elettrica, avevano le candele, il macinino del caffè manuale e la caffettiera napoletana, il bracere nel letto e le racchette al muro e gli sci per muoversi. Insomma tutta un'altra vita....vivibile. Oggi solo se hai la macchina per muoverti..... hai un bel problema:sono cazzi tuoi e di chi te l'ha fatta comprare (pseudo benessere). Beati i miei nonni...non potremmo tornare indietro e goderci la vita in modo più umano e meno artificiale?". oreste mori, La Spezia

5 Feb 2012, 14:24 | Scrivi | Commenti (68) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Non se ne può più,di leggere chiacchere inutili sul problema neve a Roma.Porco cane.Come persona e cittadino di questo paese vorrei esprimere e sottolineare con disgusto il VERO PROBLEMA che ormai affligge l'intera umanità,e che a volte viene spesso dimenticato e messo da parte,perchè non c'è più il 'SENSO DEL DOVERE e della RESPONSABILITA''. Perchè viviamo in un ambiente PESANTEMENTE TRASFORMATO da NOI STESSI,e dai NOSTRI SIMILI, che impedisce qualsiasi esperienza con la NATURA che ci circonda e a causa dello stile di vita indotto dal 'SISTEMA PROGRESSO',perdiamo la capacità di interaggire con i processi naturali e la comprensione reale.CHI SIAMO E,CHE COSA CI CIRCONDA? In quest'epoca moderna,eccessivamente carica e ricca di contraddizioni,dove i pensieri, parole e azioni si ripercuotano sempre più freneticamente sulla collettività mescolandosi in un gioco perverso dove impera L'ARROGANZA,il pensiero incontrollato del,parlare per parlare, l'agire meccanicamente senza capacità di ragionamento,promuovendo uno stile di vita squilibrato e malsano mostrando di aver perso il buon senso e, di essersi immerso nella PALUDE dell'IGNORANZA,distruggendo sè stesso e l'ambiente che ci circonda. Oggi come oggi,apprezziamo di più i vantaggi del COMMERCIO,delle COMUNICAZIONI,del PROGRESSO,delle RICERCHE,della LOTTA ALLA SOPRAVVIVENZA, raccogliendo FONDI ILLUSORI che vengono poi destinati a quei paesi che fabbricano armi.Si apprezza il'GRANDE PROGRESSO DELLA RICERCA MEDICA e DELLA TECNOLOGIA SANITARIA'e,ogni anno il tasso di mortalità, dovuto ad un insieme di cose(Tumori,Ictus, Infarti,Diabete,Incideti stradali,Omicidi, Suicidi,etc,etc),aumentano sempre di più.NON A CASO,sempre di più,IL CIBO VIENE PRIVATO DA QUALSIASI SOSTANZA NUTRITIA,RENDENDOLO STERILE e INCAPACE di AUTORIPRODURSI e la SCIENZA LE MULTINAZIONALI,mettono in gioco la vita di ogni di ogni singola persona trasformandola in burattini.Non si può far finta che TUTTO VA BENE E'NECESSARIO APRIRE GLI OCCHI.SVEGLIAMOCCI.

Giampiero Giunta 21.03.13 20:41| 
 |
Rispondi al commento

i politicanti italiani hanno abituato il cittadino a lametarsi perché chi si lamenta di più ottine di più e non è un difetto degli italiani in quanto popolo ma un difetto dei politici che invece di analizzare i dati statistici (istat è importante se funziona bene) si accontantano di pagare qualche spicciolo ai più lamentoni per evirare rogne senza pensare che spesso quelli più lamentoni sono quelli che hanno meno bisogno e che c'è una marea di gente "ORGOGLIOSA" (anche al sud) che preferisce morire prima di chiedere.

Puetroppo in italia la virtù non paga e chi non chiede lo prende in quel posto.

orgoglio e dignità 07.02.12 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ultimi sondaggi politici , la novità è il movimento 5 stelle
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimi-sondaggi-politici.html

Tutti i nomi degli oltre 1000 iscritti alla loggia segreta P2
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/tutti-i-nomi-della-loggia-p2.html

La statua più bella del mondo, Il Cristo velato
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/la-statua-piu-bella-del-mondo-il-cristo.html

Il debito pubblico italiano in tempo reale
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html

I poveri parlamentari italiani in vacanze alle Maldive
http://quaeram.blogspot.com/2012/01/i-poveri-parlamentari-italiani-in.html

I nomi segreti di almeno 42 massoni italiani famosi
http://quaeram.blogspot.com/2011/12/i-nomi-segreti-di-almeno-42-massoni.html

ultimo sondaggio per la camera dei deputati
Grillo al massimo storico, il M5S diventa il quarto partito italiano
http://www.solosondaggi.blogspot.com/

raf 07.02.12 17:51| 
 |
Rispondi al commento

ricordatevi che per recuperare energia e essere meno dipendenti dall'estero peer gas e prtolio e carbone esiste la cogenerazione (e anche la trigenerazione) che è anche nel programma del Movomento 5 stelle. Leggete il programma per credere. E leggete un bel libro sull'argomento energia che si chiama "la scelta" scritto da Al Gore.

claudio m 06.02.12 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Completamento d'accordo, ci siamo resi schiavi della tecnologia che paradossalmente ci dà tante pseudo comodità e poi siamo costretti a pagare per andare in palestra e fare un pò di attività fisica, che cretini.....

Luigi Rondanini 06.02.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

SOlo per amore d'informazione: ALEMANNO è LAUREATO IN INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO! Quindi aveva(o avrebbe dovuto avere) le competenze tecniche per leggere e interpretare correttamente il bollettino della Protezione Civile.

silvia s. Commentatore certificato 06.02.12 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Avete rotto le pal..le co sta storia di Roma co la neve.

Dunque ha nevicato venerdì dal mattino fino alla sera. Poi nella nottata ha ricominciato fino alla mattina del sabato.

Roma Nord, 30 cm di neve inattesi con strade sali-scendi piene di macchine.

Ho visto coi miei occhi intere vie di centinaia di metri pullulare di persone armate di scope,scopette,pale e quanto altro necessario a spalare la neve. Una solidarietà direi di quartiere mai vista.
Ed infatti già sabato mattina si circolava alla meno peggio e sabato pomeriggio a Roma centro tutti a fare le foto in una città quasi normale. Meno di 10 ore in tutto!

Domanda: ma di che state a parlà???

hero didestra, Roma Commentatore certificato 06.02.12 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eddai, con questa storia antiprogresso mi sembra che prima si facesse la bella vita, e che ora abbiamo una serie di insormontabili problemi dovuti al progresso...

L'unica cosa che manca oggi è quel buon senso che se sai che arriverà un freddo straordinario, la neve, il ghiaccio, non vai in giro come se facesse appena freddo e ti metti in macchina senza catene.

Il vero problema non è il progresso, ma la stupidità.
Due cose sono infinite l'universo e la stupidità, ma ho dubbi sulla prima.


BeneDetta la Neve che riSana la Terra e coccola nostre Anime, mi auguro un pò anche a Pordenone per nostri orti e campi di coltivAzione. Tante cose di oggi ci aiutano, le auto, cellulari... è loro USO conSapevole che fa la diFerenza nella nostra vita :-) ♥♥♥♥ http://www.amadeux.net/sublimen/dossier/masaru_emoto.html La neve contiene cristalli simili tra loro che portano in sé un'inFormazione. La geometria del cristallo è l'informazione stessa che si cristallizza. L'acqua, attraverso la creazione e la contemplazione dei suoi cristalli, rende possibile un dialogo con l'Uomo elevando la sua conSapevolizzazione. Da provare a esprimere i desideri (solo in modo positivo, cioè quello che vogliamo) quando nevica, come con le Stelle volanti...

karla dostalova 06.02.12 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Roma lamentona x 2 cm. Di neve. Vieni su a Gemmano 404m. S.l.m. Senza luce x più di 30 ore tubature ghiacciate. Qui nessuno si lamenta l gente si tira su le maniche!!!!<>~

Fiammetta B., Rimini (Gemmano) Commentatore certificato 06.02.12 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema secondo me non è dei politici, non in questo contesto almeno, o, se vogliamo, soltanto in parte dei politici.
Il problema è innanzi tutti dei giornalisti, che ieri sera hanno speso 25 minuti di telegiornale a parlare della neve: tutta una montatura per fare diventare un problema di rilevanza nazionale un paio di nevicate. Ma nemmeno ci fosse stato un terremoto su tutta la penisola! D'inverno è normale che nevichi e faccia freddo! Normale alle nostre latitudini. Che quest'anno sia arrivato tutto insieme e di colpo può essere meno piacevole, ma è comunque normale. Che abbia nevicato a Roma non è forse consuetudine, ma quanta neve è venuta? 5 cm? E quanto preavviso era stato dato? Le previsioni ormai sono abbastanza precise. In ogni caso per i giornalisti è meglio parlare di neve, così non si parla di altre cose più "scomode". E questa è la professionalità di chi fa questo tipo di mestiere... figuriamoci altri mestieri che hanno meno responsabilità!
Altro punto critico è la gente: molta gente non è assolutamente abituata ad arrangiarsi, tutti si mettono in strada comunque, anche senza essere attrezzati o capaci di guidare in certe condizioni. La gente se ne frega, pensa soltanto a sé stessa, e non ditemi che sto solo generalizzando, perché tutti, nel nostro piccolo, siamo egoisti. Dalle mie parti ne sono venuti 80 cm di neve ed ha nevicato per 5 giorni consecutivi: sapete come abbiamo fatto? Abbiamo preso le pale ed abbiamo spalato facendoci due braccia così. Inoltre se non era necessario non ci muovevamo in macchina, e a piedi usavamo scarponi adatti. In macchina ci si muoveva solo con le gomme da neve ed eventualmente le catene. Basterebbe un po' di buon senso, di senso di responsabilità ed un po' di educazione civica. E non ogni volta che cambia il tempo dover cercare chissà quali demoni: con la pioggia, con la neve, con il caldo, con il freddo... si sa: d'inverno fa freddo e d'estate fa caldo. Facciamocene una ragione.

Alessandro Perrone 06.02.12 12:12| 
 |
Rispondi al commento

...ma la cosa divertente sapete qual'è ???..... CHE LI AVETE VOTATI VOOOOOOOOIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ina ghigliott 06.02.12 11:45| 
 |
Rispondi al commento

la neve è un disagio, se io non avessi la macchina non riuscirei ad andare a lavorare, in nero, perchè gli educatori ambientali sembrano avere la lebbra (dal punto di vista lavorativo), e a 15 km da casa dei miei genitori (ho 26 anni c...o), e sono io che organizzo tutto, cioè mi sbatto per cercare posti e luoghi ambientali dove portare le scuole in visita, quindi problemi logistici con i trasporti e un tempo limitato per fare le gite, perchè sennò ti chiudono il progetto e io nn prendo i soldi e perdo il progetto ... e tu mi dici che sarebbe meglio un mondo senza auto... saremm tutti disoccupati =D

Luca Calcagno, Asti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.02.12 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Che ridere

Peter Vincent 06.02.12 11:17| 
 |
Rispondi al commento

NO, GRAZIE. Preferisco stare così.

Davide 06.02.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento

E rieccoli quelli del come si stava bene una volta!! anche mio nonno mi raccontava più o meno le stesse cose, però c'era anche il resto il freddo, la fatica del lavorare nei campi fino al punto di restarci secchi, il camion Fiat 642 che doveva essere spinto per 4km per partire, l' inverno passato con sempre gli stessi vestiti addosso, la zuppa come piatto unico, i suoi amici morti da ragazzini per un' appendicite o una bronchite perchè il dottore bisognava andarlo a chiamare in bicicletta alla città vicina e ci volevano più di 2 ore, non c'era il frigorifero si conservava sotto sale e sott' olio e il botulino era una cosa frequente, ma non per questioni estetiche!!! e mi fermo qui. Il bello poi è che tutti sti sostenitori dei bei tempi di una volta passano un casino di tempo sui Blog e Facebook, cosa pensate che una volta c'era l' iPad di legno ?

Gesualdo Antani 06.02.12 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Io ho l'impressione che tutto ciò che accade in questo paese diventa un problema nel problema..Ma nessuno di noi si sofferma a riflettere sul perchè L'UCAS: Ufficio Comlicazione Affari semplici, sia sempre aperto!
Ormai è sotto gli occhi di tutti,ciò che accade rappresenta come gli uffici e gli enti inventanti per distribuire Poltrone, siano coacervi di gente inutile,dove generalmente la mano dx non sa cosa fa la mano sx..
Protezione Civile,Prefetture,Sindaci,presidenti di Provincia,assesori,forze dell'ordine,tutti li a sedere e basta!annunci contro annunci...ma ha spalare la neve chi ci va?..
Dopo l'affondamento della Costa Concordia, questa è l'ennesima "metafora" dell'italia..!
Quindi si trova le ruspe dell'esercito per spalare la "Spazzatura"...ma non per la neve..!
Ci voleva tanto a chiedere ai detenuti per "reati minori" d'andare a spalare la neve?1 giorno di lavoro un giorno in meno di pena da scontare...!
Invece no tutti li a chiecchera..pronti a mostrarsi in televisione...!
L'enel che risparmia sulla manutenzione delle linee...niente disboscamento...treni congelati..scambi bloccati,marciapiedi come piste di pattinaggio...tonnelate di sale che servono a poco o nulla..se non si leva la neve!.
Una volta c'era la l'esercito di Leva...ora invece c'è i volontari..(che costano assai)potremmo istituire una Protezione Civile "seria" attingendo da disoccupati e cassaintegrati...i soldi si recuperano dai rimborsi elettorali!

roby f., Livorno Commentatore certificato 06.02.12 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Pochi cm di neve:tutto in tilt.

Le MERDE politiche son li' per mangiare,mangiare,rubare,farsi i cazzi loro.

Quando li ammazziamo ?

Fino alla quinta generazione altrimenti on serve a niente.

Passati e presenti e nessun prigioniero.

Hanck

Dirty Old Man, piovene rocchette Commentatore certificato 06.02.12 08:10| 
 |
Rispondi al commento

riguardo la nevicata, oggi è 05/02/2012.
ho sentito Alemanno in tv,si sta arrampicando sugli specchi, e se te lo dico , mi puoi credere.riguardo gli allerta meteo il sindaco dovrebbe sapere che la protezione civile è piuttosto rigida,cosciente e severa, inoltre si confronta con il C.N.M.C.A.(centro nazionale di meteorologia e climatologia aeronautica) dell'A.M. DI PRATICA DI MARE (ROMA), inoltre molti previsori meteo della protezione civile sono geofisici dell'A.M.;quindi gente con molta esperienza operativa alle spalle.riguardo la diatriba dei mm di pioggia e vero, lo sanno anche i bambini che 1 mm di pioggia corrisponde a 1 cm di neve,forse il sindaco dovrebbe scegliere meglio i suoi collaboratori.ciao

giovanni laerte 06.02.12 00:29| 
 |
Rispondi al commento

eppure ... io ... pensavo .. che a bordo del mio suv sarei stato .. " inaffondabile " .. me lo avevano detto .. avevo anche il paracolpi ..

emme gi M5S 05.02.12 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a Roma basta pochissimo per rendere i vari "DISSERVIZI" un DISASTRO COMPLETO.
Basta la pioggia a farti apprezzare il numero eccessivo di automobili, lo stato delle strade, le strisce pedonali con le pozzanghere, i parcheggi sui marciapiedi, dove per attendere gli autobus ci sono più cartelloni pubblicitari che posti a sedere (e pensiline per proteggersi dal maltempo).
Poi viene la neve.
Per i primi 10 minuti è romantico, ti piace, poi il fango si ghiaccia e le normali difficoltà...
SI GELANO.
Niente autobus, niente treni, traffico bloccato.
nel 2012.
Roma (c)apitale di questa Italia.

Giuliano R. Commentatore certificato 05.02.12 23:24| 
 |
Rispondi al commento

come facevano i tuoi nonni a spalare la neve partendo dalla cucina? Dove mettevano la neve, la scioglievano e se la bevevano tutta?

Inoltre normalmente non c'è bisogno di na botola fra camera da letto e cucina, basta una normalissima scala.

Mi sa di post bufala.

Giuseppe 05.02.12 22:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel paleolitico era ancora meglio: quando nevicava per uscire dalla caverna la toglievano a morsi così si dissetavano anche...
Ah che simpatici i "laudatores temporis acti"!
Peccato che di solito hanno 15 telefonini, 34 collegamenti a internet e consumano più corrente di un forno per acciaieria.

Mauro C., Cesena Commentatore certificato 05.02.12 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Chissà come mai sono sempre quelli che abitano da Roma in giù che si lementano delle avversità atmosferiche! pretendendo che lo stato si faccia carico di tutto è di più. Spalare un pò di neve e camminare non ha mai fatto male a nessuno! datevi una mossa e piegate la schiena!!

Fulvio C., Verona Commentatore certificato 05.02.12 21:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche i miei bisnonni riuscivano a cavarsela da soli con le nevicate, e non avevano auto, frigorifero, televisione, forno. Mia bisnonna studiò per un anno della sua vita. Mio bisnonno, l'intellettuale della casa, ben tre anni. Non parlavano l'Inglese ovviamente, ma anche il loro Italiano zoppicava assai. Lavoravano in campagna 12 ore al giorno, e vivevano a minestra per mesi. Nelle annate cattive (il lavoro in campagna era una lotteria) non era raro saltare la cena. Perdevano i denti per le carenze vitaminiche, e quando la bisnonna era incinta (circa ogni 2 anni), la probabilità che il neonato aveva di sopravvivere al parto era di poco più del 50%.

Scusate, mi sono dilungato, volevo semplicemente dire che non ho capito il senso di questo post.

Marco M. 05.02.12 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma sì torneremo come ai vecchi tempi. I miei nonni avevano l'acqua del pozzo e si faceva il bagno nelle tinozze. Niente elettricità. Riscaldamento con la stufa e il braciere a letto. Io ho 44 anni, l'ho vissuto fin quando avevo 12-13 anni. Se fosse per me, i comfort moderni li manterrei, ma più razionalizzati e con un po' di buon senso. E quando nevica si va fuori a spalare la neve, lazzaroni...

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 05.02.12 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Dite ad Alemanno di istituire una commissione d'inchiesta anche sulle rondini...
Ma non e' possibile, piove e tutto si allaga, gli appennini si sgretolano e tantissimi danni, nevica e tutto si blocca !
Ancora una volta abbiamo dimostrato che siamo il primo paese dell'Africa.
Un'altra memorabile prova dell'inadeguatezza dei nostri politici... Hanno mangiato anche il sale delle strade ormai...

Mirko.Ossimprandi 05.02.12 20:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Oreste, anche mia nonna non si spaventava mai del ghiaccio e della neve e nemmeno dello spread che negli anni 80 era solo fantascienza. Oggi continuiamo a votare gente incapace, veltroni, alemanno, rutelli, formiconi, bersani....già mia nonna 30 anni fa diceva che sono tutti uguali e che pensavano alle loro tasche e lo diceva pure il vecchio Beppe Grillo....e allora, vogliamo una buona volta aprire questi maledetti occhi? Ci vediamo tutti in parlamento! Carcere duro ai politici ladri!

dario fertoli, beverino Commentatore certificato 05.02.12 19:39| 
 |
Rispondi al commento

ho visto la penosa intervista dell'Annunziata con il responsabile della protezione civile ,ma sopratutto l'intervento dell'alè manno,quello che gia non aveva vosto la pioggia e non sa che in inverno nevica ma sopratutto tocca alla protezione civile levare la neve ,.noi piccoli comuni dobbiamo darci da fare e invece di mettere meta bilancio per la pulizia delle strade chiediamo la protezione civile e ci arrabbiamo dando la colpa a loro se nevica ma si sbagliano è solo colpa del buon Dio e un po' di chi li ha votati e continua a sostenerli PS possiamo usare i fiori (soldi) di margherita per pulire le strade e comprare il sale e per comprare un po' di sveglia a camomilla Bersani ad andare a casa lui e monti e tremonti

Valdo Plavan 05.02.12 18:55| 
 |
Rispondi al commento

grande Oreste querido quando con tua semplicità ci fai mettere i piedi per terra

forza amico ligure

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.02.12 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Certo che possiamo tornare a goderci la vita di una volta. Si conceda solo un poco di tempo a che arrivi il default annunciato, come è imminente in Grecia, del debito pubblico che sta ora volando oltre i 1950 miliardi, esattamente con la stessa velocità di prima e ci godremo ancora quell'epoca. Un po' di pazienza mettiamocela.

Chiara Mente Commentatore certificato 05.02.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento

scusate, qualcuno ha visto 13 milioni di euro del pd in giro: vi presento i miei: sara, anna, enzo . bersani dice al governo: NO!! alle prese in giro........la gente invece si può fregare???? per non dimenticare ciò che l'informazione mette a tacere.....vergognatevi!!!

francesco i., varese Commentatore certificato 05.02.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

I giornali italiani si stanno coprendo di ridicolo dando spazio ai 20cm di neve scesa sulla Capitale quando nella Valmarecchia,a 30km da Rimini,si sono raggiunti i due metri già da qualche giorno e la situazione non sembra migliorare.I supermercati sono vuoti,le strade impraticabili e i tetti dei locali più vecchi cominciano a cedere sotto il peso della neve.Sonon giunti mezzi da Trento e dalla Valle d'Aosta ma non basta.In tutto questo i media non sono mai apparsi,tranne qualche rete locale.Probabilmente in RAI non hanno più bisogno dei nostri soldi.I giornali invece fanno gossip sulla diatriba Alemanno VS Protezione Civile.Informazione ridicola.

daniele righi 05.02.12 18:16| 
 |
Rispondi al commento

vedete che la televisione dice sole stronzate ma voi li credete pure non dicono mai la verita sono bugiardi si sono fumato a pinocchio a bassa la televisione io dico ma non siete stufi di sentire quelle faccia di merda con tanti quai che noi abbiamo in italia i nostri figli non anno più lavoro io mi domando a chi aspettiamo questi ci fanno morire lentamente di fame e ci fanno uscire fuori col cervello non dormite più svegliatevi non pezzate la neve per me e una stronzate

ANNA MORTELLO 05.02.12 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Si Beppe pero adesso basta. Qui nel Montefeltro,in provincia di Rimini,ci sono paesi che hanno raggiunto i TRE metri!
E senti Alemanno che OFFENDE LA PROTEZIONE CIVILE,...ma scherziamo,e la cosa più grave è il PREMIER MONTI che non ha organizzato un'unità di crisi! Stanno a litigare a ROMA..CAZZO!!!
Qui c'è gente IN PERICOLO!!!
MA QUESTA VOLTA NON LA PASSERETE LISCIA!!!!!!
Maurizio
SAN LEO

maurizio m. Commentatore certificato 05.02.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento

però scusate io non capisco se vi piace la vita dei vostri nonni ma chi ve lo impedisce? Fate delle scelte spendete meno e vivete meglio. Io vivo in campagna e mi piace ma uso la macchina per spostarmi perchè mi è molto comodo e non lavoro la terra anche se ce l'ho perchè è molto faticoso. Quando va bene taglio l'erba e per paura che mi manche la corrente ho anche un piccolo generatore

Ercole Posa 05.02.12 17:58| 
 |
Rispondi al commento

al mio paese la neve viene abbondante ogni anno,
per alcuni è manna dal cielo perchè gli da lavoro
per altri può essere un disturbo momentaneo,
ma tutti comunque si alzano al mattino un ora prima
per spalarsi la neve dal vialetto per uscire con la macchina, normale.
quello che vi posso dire che comunque la neve (oltre che bellissima ) comporta un costo importante per tutti,(pensate solo che ogni auto deve per forza avere due cambi gomma, obbligatori insieme alle catene per gli autocarri per poter circolare in autostrada)Quindi tutto sommato credo che sia quasi impossibile per dei comuni dove la neve viene raramente, mantenere stabilmente un apparato efficiente per queste evenienze.
io sinceramente punterie un pò di più sulla puntuale informazione e sul buon senso della gente.

fede cappellari 05.02.12 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Mi domando fino a che punto di fronte a così tanta evidenza, l'essere umano possa resistere a lungo,senza nemmeno dare i primi segni di rottura.
Non voglio ascoltare più nessuno che ricopra anche il minimo incarico pubblico, perchè sento che mi verrebbero i primi segni di allergia che già ne soffro per conto mio.
Ancora penso che non abbiamo fatto nessun passo decisivo e capisco bene il perchè, sarò anche presuntuoso, ma vivo con la mia testa riconoscendo i miei limiti, e capoacità.
Cosa ci vuole un ingenere per capire che basta una spruzzata di neve ed il paese si ferma?
Cosa ci vuole una laurea per capire che se le banche non ricominciano a mettere liquidità alle piccole imprese il paese non riparte?
Quale titolo bisogna avere per capire che ogni conquista anche per un piccolo diritto va pagata a tutti i costi? bisognerà rischiare qualcosa?
Il popolo (poi i politici usano il termine populista)è costretto o deve comportarsi educatamente e la classe dirigente si arrabbia quando il diritto del cittadino vienne soppresso deliberatamente con leggi che non stano ne in cielo ne in terra e la gente non deve protestare, anzi si ma pacatamente.Avete visto la classe politica come si rivolge alla gente? Non mi invento niente, basta guardare la televisione
C'è per caso qualcosa che il nostro paese può andare fiero, a parte le cose ovvie e non di fronte a l'economia dell'europa, ma nel mondo?
L'economia? La scuola? La sanità, Le infrastture?
L'energia? I trasporti? La giustizia (chi fa le leggi naturalmente) Il turissmo (un pochino)?
L'informazione? che guarda caso per 65 anni sono state nelle mani non di chi doveva fare politica , ma da chi in tutto questo tempo,ha preso la politica come un mestiere e non come una missione per il paese, che quarda caso nelle altre nazioni funziona proprio così.
Sono convinto di due cose che non bisogna ascoltare più un politico
per riappropiarsi del nostro paese.

Daniele Billi 05.02.12 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Se al tuo beato nonno, con quel freddo, fosse venuta una bella polmonite
rimaneva bloccato nel suo letto scaldato solo col braciere e due coperte. E
senza ambulanza o i mezzi di ora forse ci poteva pure rimanere secco, così tu non eri qui a rimpiangere i
bei tempi.


a me piace la neve e così ho la scusa di fare un pò di esercizio a spalare la neve

Matteo Pietri Commentatore certificato 05.02.12 17:30| 
 |
Rispondi al commento

A Roma per una settimana giono... nessun problema per spostarmi, come? come faccio ogni giorno a Monaco di Baviera per fare i miei soliti 25Km casa-ufficio-casa, anche in condizioni climatiche ben peggiori di quelle di Roma.... in sella alla mia bicina pieghevole opportunamente attrezzata di un paio di marathon winter (pneumatici invernali).

Roberto_Munchen 05.02.12 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Vallo a chiedere ai tuoi nonni se vorrebbero ritornare a fare quella vita. Quanti sacrifici fatti per darti una vita migliore della loro e questo e' il ringraziamento.

Non sopravviveresti un mese se ti facessero fare quella vita.


Io abito in provincia di Torino, ci sono 40 cm di neve un freddo boia, come sempre.
Le strade sono bianche, si va più piano!
Fa freddo, ci si veste di più!
Lo spazza neve mi ha buttato la neve davanti al cancello di casa e non riesco a uscire, prendo la pala e tolgo la neve da davanti al cancello!
Quante palle!!!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.02.12 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Se al tuo beato nonno, con quel freddo, fosse venuta una bella polmonite rimaneva bloccato nel suo letto scaldato solo col braciere e due coperte. E forse ci poteva pure rimanere secco, così tu non eri qui a rimpiangere i bei tempi.

lorenzo paolini 05.02.12 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Ieri, oggi e forse anche nei prossimi giorni, l'emergenza creata dalle situazioni atmosferiche dimostrano l'inefficienza e la nullità di questo governo e di chi lo sostiene.
Sarebbe stato il momento che quel signore "sobrio e monotono" assieme ai 1000 parlamentari in mobilità a 16.000 euro al mese fossero andati a spalare la neve sulle strade e sulle rotaie dei treni; così pure in questa situazione sarebbe ora di cogliere il momento di dirottare i 2 miliardi di euro al mese di spese militari nella protezione civile ( controllata a vista ) e nell'emergenza sociale, considerando che grazie al dissesto ed allo scasso teritoriale, causato da speculazioni e corruzioni, dal clima mondiale, queste situazioni saranno sempre più frequenti.

elio. m. 05.02.12 16:19| 
 |
Rispondi al commento

anche con la neve le automobili in italia hanno più diritti delle persone.
Le strade pulitissime e montagne di neve sui marciapiedi.
Ma vaffanculo va!!!!

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 05.02.12 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate ma per me chi non spala la neve davanti a casa anche sopra i 28cm è uno sfigato(a) e si merita il sindaco che ha.
Responsabilizzarsi è una piccola rivoluzione moderna

stefano c., trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.02.12 15:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IN QUESTI GIORNI SONO IN MONTAGNA E QUI IN PAESE C'E -14 E SIAMO IN POMERIGGIO ALLE ORE CIRCA 2 .30
ha nevicato e il paese e tutto bianco
le strade sono ben pulite perche il comune invece di fare proclami a fosche tinte e a ..dare la colpa della nevicata .... alla ninoranza in comune
ha impiegato subito i mezzi spargisale ed e passato subito a togliere la neve dalle strade
i cittadini hanno pulito la loro parte di marciapiede e ...tutto continua come sempre
e non siamo in un paese di altamontagna
non siamo un paese di 10000 abitanti ma di solo 3000 abitanti
con un territorio montano piu grande della citta di milano ......
E NESSUNO SI MERAVIGLIA DEI MIRACOLI DEL COMUNE
PERCHE HANNO FATTO SOLO IL LORO DOVERE
comunque nel titolo c e una verita
citta come milano e roma sono ladre ...
perche preferiscono comperare auto blu per i loro impiegati piuttosto che comperare ...quello che servono...per le emergenze
preferiscono passare e PIANGERE DAVANTI AD UNA TELECAMERA a compatire il barbone morto di freddo
piuttosto che utilizzare vecchi edifici abitati di stato come ex caserme per alloggiare i senzatetto

stefano b., rovato Commentatore certificato 05.02.12 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No perché serve andare avanti dopo la scoperta del fuoco forse l uomo inizio a cucinare ecc ecc la curiosità intrinseca nel genere umano lo porta più avanti .poi i tante aziende ti inducono a comperare il superfluo e li occorre educare al non spreco frugali ma non troppo la pratica e lunga ma ricercare e giusto

Riccardo Garofoli 05.02.12 15:03| 
 |
Rispondi al commento

bellissimo, infatti quando ero piccolo e nevicava era una festa e tutto cambiava diventando fiabesco. Noi piccoli speravamo ne venisse tanta (almeno 40/50cm), gli adulti no, dicevano un poca va bene (20/30cm) che di più diventa un problema, ma non era vero, solo che il trattore doveva lavorare di più. Bei tempi, tutti uscivamo con lo slittino, il bob o con le camere d'aria gonfiate a cercare discese da fare in un attimo per poi affrontare risalite sfiancanti. Tornavamo a casa zuppi e contenti quando all'imbrunire il freddo si faceva sentire. Non avremmo mai creduto che a Roma potesse essere un problema perchè tutti avevamo visto le sfere di vetro con il colosseo che copovolgendo creavano la bufera di neve...

giordano lain 05.02.12 14:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Non si torna mai indietro, ma si può andare avanti meglio. Approfittiamo di questa tregua nevosa forzata per capire che vogliamo sempre vivere e muoverci come se niente fosse, come se
viaggiare spediti fosse cosa naturale, come se avessimo costruito una società distaccata dalla natura, che comunque sia deve procedere "normalmente". Invece di starsene calmi e spalare un poco di neve e poi coprirsi e capire che a volte non si può viaggiare
ci si agita inutilmente. Tanto sul ghiaccio non si corre!
Purtropp c'è gente al freddo, a questi bisogna pensare ed anche augurare ai romani che qualcosa accada a questa capitale ormai ridicola, sempre nel caos con un poco di pioggia o 20 centimetri di neve ...... ma scherziamo? Qui ne abbiamo avuti 70 centimetri , spaliamo e via! State calmi e caldi!

Anna Rebecca 05.02.12 14:47| 
 |
Rispondi al commento

beh oreste questo commento te lo straquoto!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 05.02.12 14:34| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
ABBIAMO PERSO IL SENSO DELLA VITA E DELLA NEVE,SOPRATUTTO I NOSTRI DIPENDENTI,COME "ALEDANNO" DI NOME DI FATTO
ALVISE

alvise fossa 05.02.12 14:28| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori