Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Taranto avvelenata


Ilva_Taranto.jpg
Oggi si è verificato un incendio di vaste proporzioni all'interno dell'Ilva di Taranto, una città sempre più avvelenata.
"Il 17 febbraio nella nostra bella città, si è tenuto il primo atto del processo all'Ilva per disastro ambientale dopo una una perizia durata un anno che, forse, troverà ulteriore riscontro con le fonti ospedaliere sulle morti sospette. Insomma viviamo in un mondo di merda e la nostra bella Taranto, alla quale tra un pò sarà donato il quarto inceneritore, rischia di diventare il primo luogo al mondo dove compariranno gli X-Men perché, ahimè, se l'Ilva continua a sopprimerci con un etto di diossina all'anno, per la legge di Darwin inizieremo a sopravvivere in qualche modo. Insomma quest'Italietta, dove tutti si dimenticano di parlare anche della città più inquinata d'Europa, fa ancora più ridere. Tutti per uno, tutti per il profitto di quei pochi contro quei tanti che muoiono. Eppure, cari miei connazionali, vi invito a guardare i grafici in borsa delle aziende italiane. Allora capirete che miracoli fa la speculazione." Tommaso Ostillio

28 Feb 2012, 19:08 | Scrivi | Commenti (16) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ora siamo in parlamento... Alessandro Funari, Vincenza Labriola, sappiate distinguervi, non impantanatevi... siate duri e puri.. quest'ILVA va chiusa, Taranto deve ripensarsi, basta industria dei veleni, basta morire di tumore.Vi seguo!!!!!

giuseppe1 m., taranto Commentatore certificato 06.03.13 07:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ilva. Quella che sta accadendo con l'ILVA dimostra che razza di paese siamo. Uno vero scandalo. Leggendo gli alrticoli del sole 24 ore di qs giorni e le dichiarazioni dei politici (vedi calderoli, clini ecc) mi viene la bile! EVVIVA il GIP che ha avuto il coraggio di fermare l'impianto! Io quelli che hanno per anni scientemente avvelenato taranto e quelli che l'hanno consentito li manderei sulla sedia elettrica e senza processo!!!!!!!!!

leonardo mascarin 14.08.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO SONO DI TARANTO E A ME FA INCAZZARE IL FATTO CHE PER TTT I POLITICI TARANTO E L'ILVA NN ESISTE ANZI SEMBRA CHE A TARANTO L'ILVA E L'ENI SIANO TROPPO POCO COSI' IL CARO VENDOLA CI HA MESSO 4INCENERITORI NUOVI... E POI LUI HA IL CORAGGIO DI METTERE LA PAROLA ECOLOGIA NEL NOME DEL SUO PARTITO... POTETE CAPIRE QNT SONO INCAZZATA FRUSTRATA E AMAREGGIATA E CAPIRETE ANCHE IL MIO DESIDERIO DI IMPALARE VIVO OGNI POLITICO E INDUSTRIALE CORROTTO!!!

miryam marturano 05.03.12 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non se ne può più! Anni di lotte ed i mostri industriali sono ancora lì a spargere i loro veleni su di noi ed ingrassare gli utili dei loro padroni.... Tutto nel più rigoroso silenzio dei media... solo ora qualche accenno... ma noi di Taranto di incidenti ne abbiamo visti e denunciati a centinaia negli anni e mai una parola... Mi ricordo le frasette di circostanza quando, in tali occasioni ho provato a chiamare le forze dell'ordine (ARPA e Protezione Civile non hanno mai risposto) se non addirittura teorie fantasiose tipo: a Talsano si sono rovesciati 2 camion di sansa...per non parlare degli odori nauseabondi che investono di continuo la città.
BASTA!!!!

Gabriella Titoto 01.03.12 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Taranto è la mia città anche se vivo a Milano da oltre 40 anni. Da quando sono in pensione torno a Taranto per sei mesi all'anno. Vedo questa città bellissima morire sotto i miei occhi.E' un dolore terribile per chi ricorda che mezzo secolo fa si poteva fare il bagno nel porto e si potevano coltivare nel mar piccolo le cozze e le ostriche più buone del mondo.
Mi domando e vi domando: dov'è VENDOLA, il governatore "incantatore di serpenti", che sa usare bene le parole ma male i fatti?
Mi domando ancora, come può il suddetto governatore pensare di fare una carriera politica nazionale quando non è stato capace di risolvere neppure uno dei problemi della Puglia?
Sottolineo che, dallo scorso anno, le Ferrovie dello Stato hanno cancellato la Puglia dalle tratte notturne e hanno lasciato un solo treno al giorno Milano-Taranto: Vendola dov'è?
Sarei lieta se qualcuno rispondesse a queste mie domande.

rita bisestile 01.03.12 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tranquillo Tommaso, non ti agitare piu di tanto quando poi i tuoi connazionali saranno stesi su di un letto di ospedale con un calcinoma nei polmoni allora inizieranno a studiare cosa sono gli inceneritori chi li vuole costruire e allora vorranno fare l'impossibile per fermarne la costruzione, ma allora sara' troppo tardi.. Gli speculatori avran piene le tasche di soldi e noi staremo a perire in ospedale per colpa del nostro menefreghismo, ignoranza e opportunismo tipico italiano. Non meritano altro le persone come te e come i tuoi connazionali che si limitano a piangere sul muro di grillo e non muovono un dito per cambiare il proprio futuro. Mi spiace essere cattivo ma gli italiani sono talmente ignoranti, talmente imbecilli talmente opportunisti e vigliacchi che neanche un terremoto li sveglierebbe.

Gianluca Frassini 29.02.12 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace sentire di questa situazione a Taranto, comunque vi assicuro che ultimamente qui a Piacenza l'aria è IRRESPIRABILE, io ormai sto predendo la speranza che gli Italiani si mettano a lottare, se nemmeno la loro vita gli sta a cuore.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 29.02.12 02:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma tommaso quello che non riesco a capire è perchè i notav cercano in qualche maniera di ribellarsi mentre voi - per salvaguardare quei miserabili e maledetti "posti di lavoro" dell'ilva - non fate nulla. Avete anzi avevate un mare splendido e pescoso, terre fertili per grano olivo viti quindi anche turismo, avete un clima meraviglioso e non siete capaci di eliminare, far smantellare quella vergogna! Pazzi, riappropriatevi del vostro territorio, cambiate modo di pensare. Bloccate quella vergogna!

Lucia Di Paola, bassano del grappa Commentatore certificato 29.02.12 01:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Che indecenza. Ma l'ha mai notato nessuno che a Massafra, a pochi chilometri dall'ilva c'è un enorme stabilimento Heineken i cui prodotti arrivano fin qui al nord? Da dove arrivano acqua e materie prime senza diossina? E' possibile che aziende alimentari possano operare in un raggio d'azione così limitato da impiandi industriali che trattano prodotti tossici?

Francesco V. Commentatore certificato 28.02.12 23:03| 
 |
Rispondi al commento

in borsa le aziende italiane fanno pena

Marco 28.02.12 20:33| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori