Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L' Art. 18 non si tocca - Maurizio Landini


L' Art. 18 non si tocca
(13:00)
landini_fiom.jpg

"Saluto tutti gli amici del Blog di Beppe Grillo, sono Maurizio Landini, Segretario Generale della Fiom CGIL che è il sindacato degli operai e degli impiegati metalmeccanici in Italia. Credo che la decisione del Presidente del Consiglio e del Governo di modificare l’Art. 18, risponda a un’idea sbagliata in cui si pensa che per uscire da questa crisi bisogna lasciare fare alle imprese quello che ritengono più opportuno, compresa la libertà di licenziare.
Maurizio Landini


Intervista a Maurizio Landini, Segretario Generale FIOM

Scelte politiche precise (espandi | comprimi)
Sono 20 anni che l'idea che il mercato da solo può risolvere i problemi è stata utilizzata. Siamo di fronte a una situazione di una gravità senza precedenti e il problema oggi in Italia non è quello di licenziare più facilmente, ma è di superare la precarietà, di creare nuovi posti di lavoro, di investire per un diverso modello di sviluppo,

Rappresentanza sindacale (espandi | comprimi)
Il problema non è rendere più facili i licenziamenti, ma che i giovani, le persone non trovano posti di lavoro. Il problema è come si costruiscono nuovi posti di lavoro. Come si affronta un’idea diversa di politica industriale.

Diritti di civiltà (espandi | comprimi)
Di fatto sul piano del lavoro si introduce l’idea che è possibile licenziare e anche se non hai ragioni, paghi una multa e sei a posto, quindi è una regressione, vuole dire tornare indietro di 50 anni e naturalmente sul piano economico,

Controcanto di Marco Revelli

La mutazione di questi anni dalla parte "sbagliata", di chi non ha nessuna garanzia e rappresentanza ed è escluso dal grande gioco della democrazia mediatica.

29 Mar 2012, 15:50 | Scrivi | Commenti (861) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Abolizione art.18. Qualcuno mi sa spiegare cosa significa abolizione art 18 per i nuovi assunti?
Qualcuno lo sa che ci sono persone che lavorano con gli appalti e che se un azienda subentra e lo assume di fatto diventa nuovo assunto e può essere licenziato con l'abolizione dell'art 18. Quindi non vengono tolti diritti a chi è nuovo assunto ma anche a chi da anni lavora presso un ente ad esempio negli ospedali.

stefano Giacomini 18.09.14 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,

visto le difficili condizioni che stiamo attraversando "Temporaneamente" nel settore del lavoro, ho pensato di lanciare una "Proposta Creativa" in cui rivolgo a tutti i lettori una Semplice Domanda: "Inventa un nuovo Lavoro", in pratica ecco la domanda:

"Sei una persona Creativa? Hai tante idee in mente? Se è così, allora Proponi un tuo Progetto per Creare nuovi posti di lavoro."

In pratica si tratta di stilare un Progetto riguardante la Creazione di un nuovo lavoro, innovativo da proporre in Italia o in qualsiasi altro paese che possa ridare la spinta propulsiva per Assumere tante persone disoccupate e ridare la Speranza a persone che sono in cassa integrazione, persone in mobilità, esodati e disoccupati in genere, l'idea più Creativa e Fattibile verrà premiata con 10.000 euro (questo serve per Motivare le persone).

Si possono esporre anche lavori mirati (di nicchia) o associate alle tante Risorse del nostro paese, es: il Turismo, l'Arte, la Cultura, l'Immigrazione, le Donne, ecc. l'importante è fare un Progetto Sintetico ma Preciso che porti alla Realizzazione Pratica dell'Idea di base.

Stimolando la Creatività in giovani e meno giovani seguendo l'esempio del "Brainstorming", tra tutti coloro che coglieranno l'occasione di proporre qualcosa di Realizzabile, Sicuramente uscirà fuori un'Idea Buona, che ne pensate?

Riflettiamo anche chi può Aiutarci a pubblicizzare questa idea facendo da megafono, esempio:
- vari siti molto famosi
- siti istituzionali
- testate giornalistiche ecc.

Che ne pensate?
Ciao da Rolando

Rolando Tavolieri 31.05.13 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Salvatore Mammana, senza rancore , secondo me lei è un schiavista se in primo luogo crede che i diritti dei lavoratori valgono zero e da quello che lascia intendere i suoi ( come altri) dipendenti sn una manica di pelandroni, o non in grado di intendere volere perche facilmente influenzabili da colleghi senza scrupoli o addirittura sindacalisti che vogliono distruggere le a
Aziende. Ma si rende conto delle bestialità che ha scitto? Ripeto, non si offenda , ma ciò che dice è il sintomo evidente di una intollerabilità verso il mondo del lavoro e delle persone , intese come esseri umani, che lo compone. Dia retta a me , molli tutto e si ritiri a vita privata se non è in grado di sosteneroe "lo stress" .

Luis Tremendi 04.03.13 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Landini una delle poche persone chiare in questo caravanserraglio di pagliacci...

thomas enrico carriero 16.07.12 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento che abbiate ospitato Landini,una persona seria e che difende i diritti dei più deboli.Ormai i vecchi partiti come il PD sono più interessati alle poltrone rai etc ,ched ai lavoratori

Vincenzo D., Milano Commentatore certificato 08.06.12 00:59| 
 |
Rispondi al commento

L'articolo 18 modificato ancora, "a sua insaputa".
Landini, al link
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-04-15/articolo-spazio-reintegro-081224_PRN.shtml

si apprende che l'articolo 18 è stato ulteriormente modificato, sia per i licenziamenti "economici", che per quelli disciplinari. È sparito, ad esempio, il reintegro in caso di fatto non commesso. Come mai nessuno ne parla?

LICENZIAMENTI DISCIPLINARI

Il testo del 23 marzo
Il Consiglio dei ministri aveva definito il reintegro per licenziamento disciplinare illegittimo in base a tre sole ipotesi:
1) il fatto contestato non sussiste;
2) il lavoratore non lo ha commesso;
3) il fatto rientra tra le condotte punibili con una sanzione conservativa sulla base delle tipizzazioni di giustificato motivo soggettivo e di giusta causa previste dai contratti collettivi applicabili

Il Ddl del 5 aprile al Senato
Nel testo trasmesso al Senato dal ministro del Lavoro Elsa Fornero, e comunicato alla presidenza di Palazzo Madama il 5 aprile, le ipotesi di reintegro in caso di licenziamento disciplinare illegittimo scendono a due:
1) insussistenza del fatto contestato;
2) il fatto rientra tra le condotte punibili con una sanzione conservativa sulla base delle previsioni della legge, dei contratti collettivi ovvero dei codici disciplinari applicabili
Più discrezionalità al giudice
Ora il giudice, in base ad una valutazione discrezionale della proporzionalità della sanzione applicata (il licenziamento) rispetto all'infrazione commessa, può applicare la reintegrazione.
Con il testo preesistente non poteva avvenire: il giudice era vincolato alle “tipizzazioni” previste dal contratto collettivo. La reintegrazione sarebbe stata applicabile solo per le infrazioni tipizzate dai contratti per le quali era prevista una sanzione conservativa

LICENZIAMENTI ECONOMICI

Il testo del 23 marzo
Per i licenziamenti economici, il Consiglio dei ministri aveva stabilito che... vedi link

Elson Carefading 16.04.12 01:37| 
 |
Rispondi al commento

Come imprenditore questo can-can sull'art. 18 fa sorridere, possibile che nessuno si renda conto che il vero problema sono le importazioni di tutti i prodotti da paesi con basso costo di manodopera, Cina in testa ? Io stesso sono costretto andare in Cina per produrre, altrimenti la concorrenza mi uccide, io vedrei meglio una discussione su questo problema. Mi fanno ridere anche tutti quelli che pensano che l'art.18 salvi l'occupazione, ma perche' non facciamo una legge che obbliga le aziende ad assumere tutti i disoccupati e una che impone il cambio di 2 dollari per Euro per la felicita' dei Tedeschi, cosi paghiamo il petrolio meno e l'inflazione scende... utopia, questa e' la strada per la bancarotta. Siamo nel mercato e se vogliamo star bene dobbiamo essere competitivi. Io, come imprenditore, sono costretto ad emigrare, e non lo faccio volentieri. La cosa che piu' ma da fastidio e' dover emigrtare anche il centro di ricerca e sviluppo, non per i costi di manodopera, non per l'art. 18, ma per il mal funzionamento del patto di non concorrenza, che di fatto non funziona: 7 anni fa un dipendente con il patto di non concorrenza e' passato al mio concorrente e non ho potuto fare nulla, legalmente parlando, danno per me stimato in 4 milioni di Euro che non posso chiedere a nessuno. Concludendo: se il lavoro a basso livello non compete (sopratutto per i costi statali piu' che per le paghe che sono basse) con i paesi in via di sviluppo, il lavoro tecnologico non e' protetto .. ma chi pensate che investa in questo paese !!!!

Arrigo B., Cappella Maggiore Commentatore certificato 06.04.12 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Non preoccuparti Maurizio, adesso c'è anche la lega che si fotte i nostri soldi.No ci basta la mafia, la ndrangheta , la sacra corona e sto cacchio di governo che ci succhia il sangue.Non basta ce ci sia un degrado totale.Che il regime consumista dal dopoguerra ad oggi ci ha fagocitato nelle sue lame, ci ha fatto a pezzi.La coscienza di classe è stata annientata dai simboli della modernità: siamo tutti uguali, ci abbiamo tutti il telefonino e l'i-pod.Ma non dimentichiamoci che ce l'hanno anche i padroni......ma quelli sono padroni e noi non siamo n'cazzo.
E con tutto sto schifo che aleggia sulle nostre teste , il potere a cosa cazzo va a pensare? ALL'ARTICOLO 18!!!!
Ma cosa potevamo aspettarci dai padroni...

Giovanni Faraon Commentatore certificato 03.04.12 21:43| 
 |
Rispondi al commento

L'articolo 18, l'alibi del governo tecnico (sta facendo il lavoro "sporco" che i politici non volevano fare, infatti non sono "politici"), sembra che tutti i problemi si risolvano modificando l'articolo 18. Le cause, lo sappiamo bene tutti, sono nel DNA dell'italiano, lo si vede dalle piccole cose, se c'è una fila di persone c'è sempre qualcuno che vuole passare avanti, manca una cultura radicata trasmessa dai genitori, dalle famiglie ai figli, rispetto del prossimo, rispetto dei beni comuni, non vivere sulle spalle del prossimo. In questi ultimi anni la situazione è peggiorata, grazie ai personaggi che ci hanno governato. Io la vedo male, forse sarà possibile l'inversione di tendenza ma ci vorranno generazioni per ricostruire un tessuto sociale e civile degno di questo nome, ma possiamo impegnarci, credere nei veri valori della vita che sono molto più importanti del denaro.

mauro rossi 03.04.12 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Landini
mi sembra che sia lontanissimo dalla realtà quando afferma che abbiamo lasciato fare al mercato. In Italia non esiste affatto un libero mercato, esiste invece un'economia totalmente drogata dalla mano pubblica. Una burocrazia asfissiante, un'amministrazione pubblica del tutto inefficiente, una classe politica quasi del tutto corrotta impediscono alle aziende di la vorare liberamente. A questo poi aggiungiamo l'impossibilità di lavorare in condizioni meritocratiche visto che se hai la disgrazia di assumere un deficiente te lo devi tenere a vita e il cerchio è chiuso. E voi sindacalisti non vi tirate certo indietro dal dare la mazzata finale alle aziende. Non operate con l'obiettivo di rendere competitiva l'azienda, al contrario fate di tutto per distruggerla. Dipendenti colti in flagranza mentre rubano, trattano malissimo la clientela, si assentano continuamente e quando sono al lavoro mettono in atto tutta una serie di furbate per evitare di lavorare sono puntualmente difesi dal vostro sindacato e se un imprenditore li licenzia vengono puntualmente reintegrati dal giudice. Dipendenti pubblici che cercano di fare bene il proprio lavoro sono puntualmente boicottati dai propri colleghi perchè questo potrebbe creare spiacevoli precedenti. Voi sindacalisti vi riempite la bocca di concetti astratti come investire sul lavoro. Ma ancora non capite o, meglio, fate finta di non capire, che un'azienda è fatta prima di tutto da persone e che se le singole persone non sono produttive con l'impegno e il sacrificio nessuna azienda può restare in vita o crescere. Questa, a mio parere, deve essere la vera rivoluzione: dare ad ognuno, classe politica, dipendenti pubblici e privati il senso di responsabilità. Tutte inefficienze del nostro sistema sono state finora coperte dalla spesa pubblica. Ma adesso siamo al capolinea e dobbiamo cambiare. Diversamente le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti.

Salvatore Mammana 03.04.12 07:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Landini,
comincia con liberare i sindacati da opportunisti, nulla facenti, ignoranti: in 37 anni di lavoro, come dirigente d'azienda, non ho mai incontrato un vostro rappresentante che parlasse di igiene, sicurezza, ambiente, che avesse proposte per aiutare l'impresa a diventare a misura d'uomo, che mi aiutasse con gli imprenditori a migliorare le condizioni e l'efficenza e l'efficacia delle proposte: sono rimasto sempre solo, perché "lacché" del padrone.
elimina queste persone, fai in modo che le parole siano seguite dai fatti: dirigenti e imprenditori in gamba ce ne sono, anche, purtroppo assai pochi: bisogna salvarli come specie in via di estinzione. di lavoro ce n'è per milioni di personoe per decenni, bisogna solo aiutare chi vuole spendersi per costruire: non è facile distinguere i degni di diventare dirigenti o imprenditori, ma bisogna rischiare: FARE INSIEME è diventato indispensabile: la germania insegna, ma si può fare da noi? come selezionare dirigenti, invece di fuzionari? gli operai sanno distinguere molto bene, ma non sanno come fare e sono disuniti. senza il loro aiuto non avrei mai potuto salvare centinaia di posti di lavoro, senza licenziamenti, senza riduzione dei salari, senza aumenti di cairchi di lavoro: ma come fare per spiegare come? nè gli operai, nè glòi imprenditori hanno orecchie pronte ad ascoltare.
è una via a lungo termine, ma la mia esperienza è prova che si può.

mc 02.04.12 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, vorrei dire innanzitutto che mi ritengo offeso dal sig. landini,perchè come spesso accade,gli unici che pagano le tasse sono i dipendenti e i pensionati,a suo dire,beh certo perchè qualsiasi tipo di imprenditore o libero professionista è un ladro e un evasore,giusto?
Non ho mai visto da un sindacalista riconoscere un dipendente che abbia poca voglia di lavorare e che si approfitta di ogni qualsiasi mezzo per stare a casa dal lavoro causando la disoccupazione di un'altra persona onesta e con voglia di lavorare.
Non ho mai visto un sindacalista infervorarsi contro tutti quei dipendenti pubblici che si fanno i cavoli suoi pagati con i soldi di tutti.
...Vogliamo dire che non c'è politica in tutto questo?
Cos'è, facciamo 2 squadre? dipendenti contro imprenditori? Ma dove vogliamo andare con queste idee?
Io ritengo che ci sono imprenditori onesti e disonesti e dipendenti onesti e disonesti, tutto qua,sono contrario a quelle aziende che sfruttano ogni piccolo cavillo per sfruttare un lavoratore, per chiamarlo a lavorare 6 mesi, lasciarlo a casa 1 e poi riassumerlo per altri 6 mesi così da non assumerlo a tempo indeterminato, sono contrario a quei sindacati che difendono tutti i dipendenti a prescindere, senza far distinzione tra le persone che meritano o meno.
Prima di arrivare a questi problemi togliamo i soldi alla politica e diamo spazio alle persone che meritano, il resto vien da se, le cose si possono cambiare, è difficile ed è un percorso lungo, ma si può.
In bocca al lupo a tutti e vi auguro di realizzare i vostri sogni.
Viva il movimento 5 stelle

michele bart 01.04.12 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Landini ha perfettamente ragione. Io sono un dipendente di una famosa azienda italiana e non ho mai avuto paura come ora di perdere il mio posto di lavoro. Vado oltre le mie competenze, non mi lavoro guardando l'orologio, ma ho paura che con l'approvazione della modifica all'articolo 18 possa essere licenziato semplicemente perche' l'azienda perde il 2% rispetto all'anno precedente. Forse le mie sono paure infondate ma questo e' il clima che si avverte. Lo Stato dovrebbe incentivare le assunzioni e non stimolare i licenziamenti, l'Italia ha bisogno di un buon governo, di ottimi imprenditori e di lavoratori coscienziosi.

Fabio D., Bari Commentatore certificato 01.04.12 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Landini è il sindacalista che in italia può fare la differenza.l'unico che non si è piegato ai ricatti.ma Landini deve rimanere sindacalista!non deve fare gli errori degli altri,andando a cena con persone di dubbia moralità(esponenti del governo tecnico ndr.)Landini, tu puoi impedire ai cinesi di colonizzare l'italia in forma ufficiale e la responsabilità che hai è molto alta.io sono del sud.senza lavoro.39 anni.ho dovuto vendere la macchina perchè non potevo tenerla più. ma non faccio vittimismo.mi profumo il capo e vado avanti,non ammetto che nessuno di questi un giorno mi possa chiamare''Pezzente''.Perchè vedi io non ho mai dato soddisfazione a nessuno..adesso ci sono le comunali nella mia città...sai quanti ne ho mandati a fare in culo?che bello!!nella mia dignità...mio padre sta per essere massacrato dalle nuove tasse.io non gli chiedeo niente,perchè alla mia età non voglio chiedere più niente..lui mi ha già dato tanto...un istruzione che mi permette di essere superiore a questi ignoranti e di leggere dietro le righe.il mio futuro sarà una merda,ma tu hai l'obbligo di migliorare quello di chi verrà dopo di noi.Landini continua così,non fare come bonanni e angeletti che si sono venduti per mantenere il loro status.TU sei il sindacato del futuro contro gli stranieri.ma tutto dipende da te.un abbraccio.

ivan d. Commentatore certificato 01.04.12 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Va bene dare spazio a Landini. Ma perché non dare spazio anche ai Sindacati di base come USB Unione sindacale di base ad esempio?
Tra l'altro la USB regista sempre più adesioni in tutti i luoghi di lavoro dove è presente!
Sull'articolo 18 diciamo le stesse cose che dice Landini e anche per questo abbiamo partecipato alla manifestazione di sabato 31 marzo contro il governo Monti.

ENZO PERFETTO 01.04.12 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Vedo, da anni, forme di follia collettiva! Alcuni dichiarano che gli extracomunitari sono un valore perché sono manodopera a basso costo... altri, anche professori, ci dicono che delocalizzare è un diritto...! In questo contesto l'unica liberallizzazione reale è stata l'abolizione, quasi totale, delle dogane.
Ora i prof. sono allo sbando, cercano di applicare i loro modelli, studiati a scuola, ad una realtà che è sfuggita alle loro previsioni.
Come già detto preferirei una casalinga o, meglio, un buon contadino al governo.
Sarebbe il top un prof. di agraria... Intanto questo conoscerebbe l'uso della serra... poi cercherebbe di coltivare le specie autoctone invece di impiantare le banane al polo nord.... va bene l'effetto serra, ma non è proprio così che funziona.
Un buon governo DEVE curare il Paese come il contadino deve curare il proprio orto. E' vero, c'est plus facil... andare al mercato a comprare, ma se il contadino non coltiva e vende la sue mele, non può comprarsi le banane!
Siamo in questa condizione... i prof. (ed i politici) vivono in un mondo teorico... ci salvi Iddio!

Rudik G., Torino Commentatore certificato 01.04.12 08:44| 
 |
Rispondi al commento

mi permetto una riflessione, chi è il sig. Landini ? ahimè non ho la fortuna di conoscerlo di persona, anche se non nascondo avrei molto piacere ad incontrarlo e parlare, magari per qualche minuto, con lui, una cosa è certa, ed è la realtà senza ombra di dubbio, fatto che risalta da decine di piccoli particolari che il Landini, anche un po' inconsapevolmente si "trascina" nel suo stato normale d'essere, il Landini crede in quello che fa', ci mette grande passione, colloca seriamente al centro dei suoi pensieri il lavoratore, insomma dategli pure del "comunista" ma il cuore e grande solo quanto la sua onestà intellettuale. un non "comunista"

cosimo gastaldi 31.03.12 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Landini sono d'accordo, solo che ci dovremmo fare sentire non "nei prossimi mesi", ma nei prossimi giorni. A quando uno sciopero generale serio?
Pasquale

Pasquale Giardino 31.03.12 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Grande Landini e il Blog che lo ospita. Trovo che la Fiom abbia nuovamente trovato una figura autorevole e carismatica, che racconta cose sensate e ragionevoli, che sa rappresentare il mondo del lavoro. Speriamo che duri e che non vada a finire come alcuni dei suoi predecessori che nella politica hanno poi conosciuto il loro periodo decadente

massimo b. Commentatore certificato 31.03.12 14:29| 
 |
Rispondi al commento

sembra che il governo prenda atto della questione che se negli anni 60 70 il potere contrattuale della classe lavoratrice privata era forte e poteva con lotte sindacali conquistare quelle leggi come l articolo 18 e altre, ora... siccome credo rappresenti i poteri delle grandi aziende e volutamente o no abbiano cavalcato la crisi vogliono ritrattare quello che allora avevano concesso,ma non deve essere il governo promotore di questo evento , come negli anni passati il governo aveva fatto la parte del mediatore e non della parte in causa e qui che sbaglia doppiamente

emi m., crema Commentatore certificato 31.03.12 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Sono un commerciante all' ingrosso che sta' valutando l'idea di chiudere per assideramento fiscale e mancanza di mercato.
L' art.18 è un falso problema perche' comunque i miei dipendenti non avranno lavoro,e non sarà una regola dello stato ad evitare le chiusure aziendali(che non possono delocalizzare come le grandi imprese industriali).A me sembra come pretendere di continuare ad alimentare una persona con un tappo nel sedere.
Secondo me il processo virtuoso potrebbe partire solo da una riduzione del "numero" dei parlamentari e non del loro stipendio(anche questo come l'art.18 motivo spintaneo dell'opinione pubblica),per la regola dei grandi numeri come il governo Monti ha fatto per le tasse,usando la quantità,cioe' i possessori di case e non chi puo' di piu' perche' non avrebbe raccolto cifre importanti.
Solo dopo aver dato l'esempio si puo' pretendere dei sacrifici da parte del popolo, altrimenti si continuerà a giustificare l'anarchia fiscale.
Anche pagare tutti le tasse per continuare ad avere servizi(l'unico che posso evidenziare è continuamente il mio sedere) è un falso,perchè dovrebbe partire da una percentuale inderogabile di spesa pubblica da mettere sul piatto della bilancia per convincere il popolo.
Non è dimostrabile che all'aumentare delle entrate corrisponda una miglioria dei servizi e non un contratto con la tim per braccialetti per i detenuti mai usati oppure opere faraoniche inutili o continuare a spendere per la macchina della guerra.
Purtroppo o per fortuna se vogliamo dirla tutta il male del secolo è un eccesso di informazione
per cui,se non ci fosse,potrebbero essere piu' credibili anche i sindacalisti ed i nostri governanti.
Paragonando il problema ad un cancro,uno dei pochi rimedi riconosciuti e quello di non fare arrivare il sangue alle cellule malate "meditiamo".

pasquale marziliano 31.03.12 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ci sarà la manifestazione del "Comitato no Debito a Milano ore 14"....almeno qualcuno organizza qualche iniziativa....

roby f., Livorno Commentatore certificato 31.03.12 08:44| 
 |
Rispondi al commento

riassumo:Il Capitale ha voluto Monti Mario per fare il lavoro sporco;prossimo obiettivo è dividerci tra noi(tentativo già iniziato con la 'caccia'al tassista o allo statale o al farmacista)in modo da distoglierci dalle altre cause di crisi. E la sozzura dei governi precedenti ha reso gli italiani disperatamente proni ad accettare un governo antidemocraticamente non eletto:però i parlamentarini li abbiamo votati noi(indirettamente purtroppo) e la politica con la p maiuscola l'abbiamo sbeffeggiata ed evitata.
senza impegno civile non si va da nessuna parte

claudio 31.03.12 07:32| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le manovre del governo berlusconi e monti servono a salvare il 10% di italiani e non l'italia . Il 90% degli italiani sono gia' stati condannati e quindi non ci salveremo,tantovale che stacchiamo la spina.Capito Bersani!!!

Rino Dimiccoli 31.03.12 00:24| 
 |
Rispondi al commento

credo che il problema che abbiamo ora, come diceva Beppe e ancor prima Bertinotti ,stia nella globalizzazione così come è stata realizzata mettendo in concorrenza i lavoratori dei paesi industrializzati con quelli in via di sviluppo,ovviamente insostenibile.gli unici beneficiari sono state le grandi industrie.
io sono un piccolo imprenditore ,artigiano,con un socio e 5 dipendenti ,ancora per poco,perchè mi trovo costretto a licenziare gli addetti a causa dello stesso problema ,concorrenza con ditte residenti nei paesi poveri dell'eurozona legittimate a lavorare e fatturare in Italia ma con dei costi di gestione e pressione fiscale mostruosamente inferiori.siccome avevo puntato sulla qualità nel lavoro che svolgo ,decorazioni civili e industriali,oggi mi accorgo che l'unico parametro è il prezzo.lo stato italiano mi obbliga ,giustamente,a tutelare la salute dei lavoratori,mi vessa con ogni tipo di certificazione e documentazione,mi chiede cifre enormi di tasse e assicurazioni ecc,ecc,
alla ditta bulgara rumena o che so io non viene richiesto nulla di tutto ciò ma se non è lo stato,per me come per le grandi aziende che producono all'estero, a compensare queste cose per rendere il libero mercato equilibrato quali speranze abbiamo noi cittadini normali di sopravvivere al nostro tempo?
è triste sentire di continui suicidi per ragioni economiche degli impoveriti e nello stesso tempo attuare politiche per salvare chi di soldi ne ha già tanti!!

valerio 30.03.12 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Landini è un piacere.Un sindacalista che fa il sindacalista e non scende a compromessi come fanno i suoi esimi colleghi!Condivido chi lo vorrebbe Ministro del lavoro.é di gente cosi che abbiamo bisogno non di Coccodrillo Fornero.

Simona Carrea 30.03.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Landini , noi operai non crediamo più nelle categorie ma nelle persone, tu sei una persona in cui credere non la Camusso. Ma lasciaci dire la nostra, in una Democrazia ormai defunta, a cosa serve lo sciopero? Serve maggiormente a far si che le aziende scappino, lasciando i lavoratori italiani impotenti, dopo che hanno guadagnato sulla loro pelle se ne vanno a guadagnare sulla pelle di altri in Europa o in Cindonesia. Bene in Europa il lavoro costa 90 in Cindonesia 25, cosa si risolve con lo sciopero? Niente, bisogna fare massa critica, e stazionare per mesi bloccando la produzione , una rivoluzione pacifica,non compriamo più nulla STOP , finche non si decidono a detassare le imprese e defiscalizzare i beni al consumo, mirando ad uno sviluppo come tu hai decritto nel video perfettamente. Ma questo lo pensi solo tu, gli altri tuoi colleghi fanno trattative private con le aziende e fanno assemblee dove denigrano i lavoratori che hanno lasciato il TFR in azienda chiamandogli fessi. Bene molti sindacalisti prendono provvigioni sulla sottoscrizione di fondi pensione complementari di categoria, le società che gestiscono i fondi rispettano la trasparenza? Non sembra , in breve le RSU (rappresentanza sindacale unitaria) si è trasformata in RSB (rappresentanza sindacale bancaria) e ricordiamo che i lavoratori che hanno lasciato il TFR in azienda hanno contribuito finanziare l'azienda per il semplice motivo che una volta era quello il credito che l'azienda poteva usare per finanziare i suoi investimenti. Ora cosa potrà succedere? Che il lavoratore se vuole lavorare potrà lavorare se accetterà di diminuirsi lo stipendio altrimenti le aziende delocalizzano. Quindi svegliamoci, aziende , operai , categorie , politici ecc ecc praticamente tutti gli italiani devono assolutamente fare una rivoluzione pacifica e riguadagnare la propria sovranità, monetaria, politica , economica e sociale, altrimenti è la fine

marco maccis, vigonza (PD) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.03.12 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Anche se sono artigiano trovo landini l'unico sindacalista con le palle!! Movimento 5 stelle +landini danno una speranza all'italia! Mi piacerebbe molto vedere un testa a testa tra monti/fornero vs grillo/landini... magari a" servizio pubblico" con santoro e travaglio.. rinuncerei anche alla finale dell'italia ai mondiali per gustarmi questa sfida... peccato che sti banchieri bocconiani difficilmente accetterebbero l'invito. Comunque sia.. forza landini!!!!!!

Roberto C., udine Commentatore certificato 30.03.12 20:33| 
 |
Rispondi al commento

FORSE sarebbe ora che il sindacato diventasse IMPRENDITORE cosi renderebbe conto di quello che è importante per le imprese nella societa' CONTEMPORANEA senza gli steccati nazionalistici. NON E' UN'IDEA??? E valuterebbe senza nebbia davanti agli occhi di tutto quello che è SUB TUTELA in tutto il settore pubblico.I grandi cambiamenti iniziano sempre dalle piccole cose!

terenzio eleuteri 30.03.12 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che gli Italiani abbiano capito . . . e che wuindi votino correttamente, questa volta !!!!!:-)

Flavio Bertollo 30.03.12 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Grande Landini,ero a Roma con la FIOM e sono con te ,perche condivido le tue opinioni e le tue proposte.L'articolo 18 non si tocca.Poi dicono che sono contro la precarietà.ma sono solo chiacchere come chiacchere l'estensioni delle tutele.Vorrei ricordare che il primo intervento di questo governo è stata la riforma sulle pensioni passata perche avevamo la pistola alla tempia e poi ancora piu vergognoso lo scippo sugli adeguamenti delle pensioni rispetto all'inflazione,rubano dal borsello dei pensionati, mentre di patrimoniali non se ne parla.E' ora di finirla vai Landini .Io sono con te e con la FIOM.E non siamo soli.

vincenzo bonifacio 30.03.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi ripeto. Il debito dell'Italia e' di circa 2000 mld. di euro. Il risparmio degli Italiani e' stato stimato in 8300 mld. di Euro,
Il 20% degli Italiani detengono il 60% di 8300 mld.
Vale a dire che 12 milioni di italiani( 4 milioni circa di famiglie) detengono il 60% di 8300 mld.
Il che significa circa cinquemila miliardi.
Mediamente ognuna dei 4 milioni di famiglie detiene una ricchezza di milleduecentocinquanta milioni di euro.
In Germania (notizia di oggi) il 10 per cento dei tedeschi(i piu' ricchi), versano il 50% delle tasse complessive raccolte in Germania.

Cosa aspettiamo a tassare con una patrimoniale questi patrimoni? Visto che negli ultimi 60 anni non hanno mai pagato tasse, un 30% per cento mi sembra una cifra equa. Lo stato raccoglierebbe 1500 mld. di euro, il debito sarebbe quasi azzerato, e tutto tornerebbe a funzionare senza rischiare una guerra civile. E i patrimoni anziche' essere di 1250 milioni di euro diventerebbero solo...... 900 milioni di euro. Poverini !!!!!!. Perche' ci si accanisce con l'art. 18? Forse perche' sara' inevitabile,qualora passasse la modifica, la discesa in campo dei lavoratori,per protestare. E a quel punto..... zac intervento legislativo che per tutelare la tranquillita' nazionale dara' una ulteriore stretta alle liberta' collettive. Magari si abolira' la rete, o si cerchera' di CONTROLLARLA meglio, magari con un'altra legge porcata sulla privacy, in nome di un pretestuoso interesse nazionale che i PROFFESSORI o chi per essi ci venderanno con elucubrazioni come al solito ai piu' incomprensibili,ma finalizzate a rendere sempre piu'inefficace il popolo e a concentrare il potere in poche mani. Del resto cio' che e' accaduto in questi ultimi 12 anni e come e' accaduto fa pensare che ci sia in atto una vera e propria ARMAGEDDON.

Roberto A., Verona Commentatore certificato 30.03.12 18:48| 
 |
Rispondi al commento

La modifica all'art. 18 ha lo scopo di incentivare gli imprenditori ad assumere e le imprese straniere ad investire in Italia.
E' altrettanto necessario predisporre degli adeguati ammortizzatori sociali per chi viene licenziato.

Daniele tamiozzo 30.03.12 18:22| 
 |
Rispondi al commento

io propongo di vietare ai ns.cari industriali.....di esportare le ns.fabbriche all'estero dopo aver sfruttato lo stato italiano che sovvenziona ogni loro acquisto dai macchinari alle auto personali che diventano d'improvviso aziendali ...per non parlare poi delle cene e dei viaggi di lavoro in aereo...faccio notare che quando approdano all'estero ottengono naturalmente sovvenzioni dallo stato che li ospita...fate vobis....

renzo ruocci 30.03.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Il Sig. Ferrero,il sig. Bialetti,il sig. Zoppas, il sig. Pirelli, il Sig, Indesit, il sig. Marelli,il sig. Olivetti, il sig Sanson, il sig. Rana, il sig, Bauli,il sig. Melegatti,il sig Armani,etc. gente normale che ha costruito l'Italia, non erano fortunatamente per noi, PROFFESSORI. Come era bello e naturale il mondo quando non c'erano tanti proffessori.

Roberto A., Verona Commentatore certificato 30.03.12 17:49| 
 |
Rispondi al commento

quando l'economia tirava ,in italia ogni mese diminuiva la percentuale di disoccupati
perchè si continua a mescolare il solito pentolone delle parole inutili e nn si prova a èppensare che forse..........se lo stato e gli statie uropei continuano a tassare e incamerare soldi e nn reinvestono in economia reale,,,nn c'è ne articolo 18 ne comunisti ne faccie da culo come qulla in foto che tengono.....si continuerà a sentire le solite mitraglaite di discorsi inutili per far si che questi individui,inutili alla società e veri parassiti....sulla povera gente possano continuare a sopravvivere senza mai lavorare.............sveglia!

MATTEO FORUNA 30.03.12 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Da precario mi chiedo: in 20 anni che cosa hanno fatto i sindacati? hanno protetto forse posizioni deboli, hanno scioperato per garantire maggiori tutele ai precari, hanno chiesto con forza che il precariato sia pagato più del posto fisso?
Da ex dipendente a tempo indeterminato di un'impresa con meno di 15 dipendenti mi ri-chiedo: dove eravate sindacati? quando ci fu il referendum che aboliva il limite di 15, manifestavate contro l'abolizione del limite. E quando in Europa e nel mondo negli anni 90 i salari crescevano mentre avevate firmato un patto scellerato coi governi a discapito del salario dei lavoratori dove eravate? e a garanzia della sicurezza dei lavoratori e delle morti in cantiere che cosa fate? LANDINI ecc. andate a lavorare, siate maledetti avete solo rovinato il paese, me ne sbatto di tre cazzo di operai della fiat, non siete rappresentativi neanche di una fetta delle mie chiappe, demagoghi del cavolo.E i dipendenti pubblici dovrebbero essere TUTTI licenziati e riassunti, un baraccone che spesiamo ogni giorno e che fa solo danni.Andate a lavorare, davvero, provate un giorno a lavorare.

Robert Dragon 30.03.12 17:20| 
 |
Rispondi al commento

"NON VOGLIO SPACCARE IL PAESE", così parlò il ministro Fornero, ma più che spaccare gli interventi dei "tecnici" sono sapientemente mirati a distruggere i diritti dei cittadini/lavoratori e umiliare e quindi cancellare il sindacato, il quale lungi da essere senza colpe, si troverà domani escluso da qualsiasi forma di trattativa. Questo governo, sotto la dettatura della BCE, è chiamato a a fare quel lavoro sporco che ha come fine una società senza diritti una classe lavoratrice, su cui scaricare tutto il costo della crisi, impaurita e ricattatile.
Per chi non l'avesse visto consiglio il film/doc. " inside job" di Charles H. Ferguson.
http://www.sonyclassics.com/insidejob/

Stefano M. Commentatore certificato 30.03.12 17:04| 
 |
Rispondi al commento

l'art 18 và ritoccato se sono un valido lavoratore non ho bisogno dell'art 18 che mi pari il culo, piuttosto l'errore sta nel fatto che tale legge non valga per i dipendenti statali e per i politici....
-un operaio disoccupato-

patrick galletta 30.03.12 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi viene in mente una cosa, ma perchè quando ci sono le" vacche grasse" ne gioisce l'azienda e quando poi vengono le " vacche magre" ne patiscono i dipendenti, non sarà possibile legare una benchè piccola parte dello stipendio all'andamento dell'azienda? La stessa deve presentare i bilanci sulla base dei quali potrebbero esserci delle indennità per i lavoratpori che potrebbero essere invogliati a fare sempre meglio e di più per incrementare i bilanci aziendali e conseguentemente anche i propri? Forse nessun sindacato sarà d'accordo ma non credo che sia una brutta cosa. Che ne pensate?

Mauo C., Ancona Commentatore certificato 30.03.12 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Su alcune cose sarei anche d'accordo, ma non ne facciamo un idolo, in qualità di dipendente vedo tutti i giorni chi dovrebbe essere cacciato perchè non fà il proprio lavoro, ma che grazie al sindacato vivacchia alle spalle di chi è costretto a lavorare anche per lui. L'azienda non ha alcun interesse a licenziare chi lavora e fà gli interessi propri e anche dell'azienda, sarebbe come tagliarsi un braccio, smettiamola con queste favole e insegnamo alle persone il rispetto delle regole, dall'una e dall'altra parte e che ci sia qualcuno che, in tutti i campi, controlli e le faccia rispettare e chi sgarra deve pagare, chiunque sia titolare o dipendente.

Mauo C., Ancona Commentatore certificato 30.03.12 16:06| 
 |
Rispondi al commento

In Spagna sciopero dei lavoratori che protestano contro la riforma del lavoro.

In Spagna governo tecnico
In Italia governo tecnico.

Stessa riforma del lavoro che punta a facilitare i licenziamenti.

Balza agli occhi la incredibile coincidenza d'intenti e perfino l'uguaglianza delle dichiarezioni dei ministri spagnoli e italiani.

Se ne deduce che la regia è COMUNE, LONTANA E OCCULTA.

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 30.03.12 15:26| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE BEPPE CHE VERRAI A CARRARA A DARCI UNA MANO!

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 30.03.12 15:22| 
 |
Rispondi al commento

la Rosi Bindi a servizio pubblico ha diachiarato tra i denti:

no alla preferenze, liste bloccate resta il porblema della selezione dei candidati. neppure Santoro l'ha capita tutto preso com'era da Monti e dalla sua ricandidatura. Che tanto monti andrà al Quirinale dritto come un missile,

La Bindi ha detto:

OKKIO CHE MONTI E' SENATORE A VITA !

come dire: Santò, sveglia valà ch'è ora !

il PD, soluzione dei problemi non pervenuta e attendibile, ma certo devo ammettere che dei problemi SI RENDE CONTO ALLA GRANDE !!! già già

Bee.thoven Commentatore certificato 30.03.12 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OVVIAMENTE, PIERMERDA, con la mossa di oggi, si candida diretto per il Quirinale!!!

Alessandro T, VICENZA Commentatore certificato 30.03.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento

L'obiettivo di questa riforma, è la cinesizzazione del mercato del lavoro europeo, così facendo gli imprenditori potranno delocalizzare a casa loro.
Il governo vuole creare grandi sacche di lavoro a basso costo e quindi creare lavoro, tagliando il walfare.

Creare lavoro che assomigli sempre piu' alla schiavitu' non è crescita.

Il lavoro senza diritti non è un valore aggiunto.

Giancarlo Topputo 30.03.12 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

democrazia o tutti sotto un ponte o su un marciapiede, non ci sono alternative, le mode passano !!!

Bee.thoven Commentatore certificato 30.03.12 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna assolutamente dare lavoro ai giovani, pensano i nostri governanti, altrimenti faranno la RIVOLUZIONE!
Questo temono, dopo che hanno lasciato – per convenienza propria e di certi ristretti settori sociali a loro legati - esportare il lavoro nei paesi “emergenti” dove la manodopera costa infinitamente meno (infatti, se notate, di questo problema “essenziale” non amano parlare, lo danno per scontato, lo accettano come se fosse cosa “normale”), fregandosene dell’Italia e della inevitabile “crisi” economica e occupazionale che ne sarebbe derivata.

Tanto a loro della crisi non gliene frega più di tanto, non ne devono sopportare le conseguenze, che ribaltano con nuove tasse e balzelli sui ceti sociali più deboli, e continuano a mantenersi nel lusso a spese dei ceti medio-bassi che vivono onestamente del proprio lavoro (almeno fin quando ci sarà).
E dei “vecchi”, over 45-50, chi se ne frega! Il loro “pensiero dominante” è far entrare nel “mercato” del lavoro i giovani, di cui hanno, giustamente, paura (“mobilità in entrata”) e far uscire i vecchi, che anche costano di più (“mobilità in uscita”). Per questo insistono, le due cose non possono e non devono essere disgiunte. Tanto, pensano, i vecchi non faranno mai la rivoluzione! Si accontentano di poco, si arrangeranno con qualche soldo che hanno messo da parte, con qualche lavoretto sporadico, o nella peggiore delle ipotesi andranno a rubare!
Questo credo di aver capito frulli nelle loro menti eccelse, questa l’ottica da cui vedono qualsiasi problema, altro che il “bene comune” e la salvezza dell’Italia! L’importante è non avere contrari i giovani, far loro credere che quel che fanno lo fanno per loro, e contemporaneamente continuare a beneficiare quelle categorie sociali (come i dipendenti pubblici, notoriamente legati a questo o a quel partito) sulla cui fedeltà potranno sempre contare.
Avanti così, avanti tutta! La (tragi)commedia continua, il teatrino della politica continua a darci spettacolo!

Salvo Puglisi Commentatore certificato 30.03.12 15:01| 
 |
Rispondi al commento

E se non ci fosse stato il piduista monti che fine avrebbe fatto questo amato paese?

Mozart * Commentatore certificato 30.03.12 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A I.di Ancona rispondo, con l'aggiunta di un punto 3). Dopo un post del genere la prima cosa che mi viene da dire è che Grillo o chi per esso farebbero bene ad interessarsi di persone più reali e non a gente che parla solo per difendere il suo lauto stipendio e la ragione di esistere. Che altro aggiungere! Vabbè, due cose più un'altra: 1) Non sottoscrivo nemmeno una parola di questo post; 2) Vorrei Landini fuori da qualsiasi sindacato e addetto alla catena di montaggio di una fabbrica metalmeccanica in difficoltà economiche; 3) Vorrei che i patrimoni miliardari (se non li hanno già dilapidati) di tutti i sindacati vengano liquidati ed il ricavato distribuito agli operai che hanno perso il posto di lavoro ed ai giovani che cercano lavoro (escluso bamboccioni e sfigati mantenuti dalle famiglie) e non lo trovano!!

volatile/pn 30.03.12 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La riforma è oggetto di forti critiche: contestata da lavoratori e sindacati, renderebbe meno costosi i licenziamenti e tagli unilaterali da parte delle aziende.

Il Ministro delle Finanze aveva giustificato tagli e riforma sostenendo: "La posta in gioco è far uscire la Spagna dalla crisi" e quindi "il Governo non cederà, non farà un passo indietro per il bene degli spagnoli".

Argomenti molto simili a quelli usati da Monti e Fornero per giustificare i tagli e le modifiche all'articolo 18 ("Per il Governo la questione sull'articolo 18 è chiusa", "Sull'articolo 18 il Governo non cederà"), similitudini che non finiscono qui visto che anche in Spagna vige un governo tecnico.

In ultima analisi è bene sottolineare come a fianco dei lavorati siano scesi gli Indignados: lo stesso movimento che tenne le prime pagine dai quotidiani italiani per diverse settimane solo qualche mese fa, ma allora c'era un'altro Governo sia in Spagna che in Italia, oggi è ignorato (così come la notizia dello sciopero generale) dai principali giornali nostrani.

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 30.03.12 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Spagna. Sciopero generale contro la riforma del lavoro (VIDEO)
[Spagna. Sciopero generale contro la riforma del lavoro (VIDEO)]

Affluenza intorno al 77% per lo sciopero generale di ieri in Spagna: 3 lavoratori su quattro hanno sfilato tra le strade di Madrid, Barcellona, Granada e tante altre città della penisola iberica. Scontri, macchine incendiate e diversi arresti, questo il primo bilancio.

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 30.03.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera ho ascoltato per 30 secondi LA7
nel momento in cui un giornalista tedesco
diceva che da loro il 10% dei contribuenti più ricchi
corrisponde oltre il 50% del gettito fiscale
e che il 90% paga le tasse 27-30% e che non
esiste l'IRAP.......
poi ho pensato che lì gli operai guadagnano
il doppio
... e ho spento piangendo
(ma non ho sognato Landini)

lands ini 30.03.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

La fornero dice che spettera´al giudice decidere se il lavoratore dovra´essere reintegrato...
Monti ha creato il problema e ANCHE la soluzione.
Quando un lavoratore guadagnera´650 euro al mese e un avvocato continuera´a pretendere 20.000 euro per una causa, chi e´licenziato non pensera´neppure di citare in giudizio nessuno, fara´prima a darsi fuoco.
Ma anche in questo sbagliera´: sarebbe piu´utile e produttivo che si trasformasse in uomo bomba e facesse saltare in aria qualche politico assieme a lui.
Penso che POCHI Italiani lo piangerebbero (il politico)…

Patrizia B. 30.03.12 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fratelli d'Italia
l'Italia è fallita !

Stop.

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 30.03.12 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Se è vero, ED IO CI CREDO FERMAMENTE, che Monti è lì per portare avanti le STRATEGIE del cosiddetto NUOVO ORDINE MONDIALE, e obbedisce alle direttive della AMMINISTRAZIONE USA (CIOE' DEI GRANDI FINANZIERI/PETROLIERI) allora stiamo andando dritti verso un'altra guerra mondiale.
Nella Storia la CONQUISTA DEL MONDO è stata tentata varie volte, è sempre fallita, ma purtroppo sempre a costo di milioni di vite umane.

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 30.03.12 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Casini cominciava a sentire già il palo in culo, quindi a ben pensato di rinunciare.

Sono avvertiti gli altri.

E tu, FINI UOMO DI MERDA, Presidente delle Camere, dovresti essere d'esempio, invece sei il maiale che propone certe vaccate!!!!!!

ITALIANI, SVEGLIATEVI!!!!!!
AGIRE, AGIRE, AGIRE!

Alessandro T, VICENZA Commentatore certificato 30.03.12 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Mozart il Gran Capo ha detto che De Magistris è out.

Quindi....è out per tutti.
Tore Criscienz

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Ce ne vorrebbero di De Magistris.....!

Non si può rimanere continuamente "isolati"!

"Errare humanum est, perseverare autem diabolicum"

Mozart * Commentatore certificato 30.03.12 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.corriere.it/politica/12_marzo_30/meli-assistenza-compagna-gay_c6c0c50a-7a28-11e1-aa2f-fa6a0a9a2b72.shtml

ANNAMO PROPRIO BENE (ovviamente nessun problema con i Gay, mi riferisco alle solite cose note dei privilegi della casta)

Alessandro T, VICENZA Commentatore certificato 30.03.12 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Esodati:
La Fornero, ha contato fino a 65.000.
Oltre, sanno contare solo i loro stipendi.

antonio d., carrara Commentatore certificato 30.03.12 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Gasparri alla tv:
"Monti ha fatto bene."
Se ha fatto bene per lui, vuol dire che non ha fatto bene per me.

antonio d., carrara Commentatore certificato 30.03.12 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hò..che bel quadretto.! Voglio una foto-ricordo
anche io di questo avvenimento unico.
Dopo le belle notizie di questi giorni forse
almeno "qualcuno" si sta rendendo conto che la
democrazia si è assentata, speriamo torni presto,!!
Sembrerebbe quasi che le parole e diversi fatti
preannunciati da Grillo..non so ma fatte voi.ih.ih
per qualcuno sono contento, ma c'è tanta gente che
non meritava questa fine. Qui siamo arrivati a
vedere chi si da fuoco per la disperazione e chi
sa quante altre drammatiche situazioni vedranno
i nostri occhi. Meno male che "ancora" c'è Beppe
Grillo..!!!

yuva m., mantova Commentatore certificato 30.03.12 13:35| 
 |
Rispondi al commento

L'art. 18 ed il mastello di Dobenek

come sanno gli agronomi, avendolo imparato dai contadini, la crescita delle piante é determinata dalla quantitá minima di uno degli elementi essenziali: inutile aumentare gli altri, proprio come nel mastello è la doga più corta a determinare quanta acqua esso può contenere.
La sicurezza del posto di lavoro è in ogni societá l'elemento essenziale minimo per garantire il buon funzionamento dell'economia, senza di esso non esiste ripresa duratura.
Se dunque l'obiettivo di Rigor Mortaccis fosse
quello che lui vanta, lo si dovrebbe considerare
più ignorante di un bifolco.
Ma ovviamente cosí non è: lui lo sa benissimo dove porta la sua malaugurata cura, poiché il risultato
segretamente perseguito è ben diverso da quello delle proclamazioni ufficiali: non la ripresa del Paese, ma la pura e semplice salvaguardia dei profitti di chi lo ha mandato in rovina.
Dunque l'attacco all'art. 18 è in effetti il coronamento di un disegno da lungo escogitato e puntualmente realizzato in tappe chiaramente individuabili, una precisa e micidiale architettura reazionaria che storicamente si potrebbe paragonare alla Controriforma.
Una strategia che, riportando l'Italia agli anni del primo dopoguerra, di fatto la riduce al livello dei Paesi in via di sviluppo, nei quali lo sfruttamento dei lavoratori rimasti senza tutela attrae capitali ed investimenti a scopo di rapina.
Dunque con la cura di Rigor Mortaccis l'Italia potrà forse ripianare i debiti contratti dai propri politici corrotti e mafiosi, i profitti per il grande capitale aumenteranno, il tutto sarà pagato con la miseria popolare ed una nuova ondata di emigrazione: e non saranno i braccianti del Sud a fuggire la miseria per rischiare salute e vita nelle industrie e miniere belghe e tedesche come negli anni '50, ma invece i giovani diplomati e laureati che già stanno fuggendo la precarietà istituzionalizzata.


Graziano Priotto, Radolfzell Commentatore certificato 30.03.12 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ormai abbiamo superato il punto di "non ritorno" ...queste discussioni servono solo ad allungare il "brodo" e basta...Landini deve prendere una decisione unica e irrevocabile e cioè dichiarare lo sciopero generale ad oltranza!
Costringere morfeo a sciogliere le camere e indire nuove elezioni...stop!
Altrimenti l'unica soluzione è armare i lavoratori e prenderli a pedate nel culo tutti...!
delle due l'una..altrimenti son discorsi e basta..queste sono le condizioni!se non se la sente..faccia festa!

roby f., Livorno Commentatore certificato 30.03.12 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lettera a MONTI da un italiano FURIOSO:

"Egregio capo del Governo abbiamo letto la sua lettera al corriere della Sera e siamo risentiti e offesi dalla sua ipocrisia propagandistica, dalla sua autoreferenzialità, dal suo cinismo, dalla sua sottile arroganza.

Lei dice che “le forze politiche (italiane) si dimostrano vitali”: lo dice perchè la sostengono ceppalonicamente insieme, in spregio a qualsiasi regola democratica? Oppure lo dice pensando alle facce dei gerarchi di regime che decidono, negli antri delle loro segreterie, con la stessa trasparenza e democrazia del politburo di sovietica memoria? Lei pensa che Bersani ispiri vitalità? O forse pensa a quel vecchio corrotto malvissuto del cavaliere e alla vitalità dei suoi ¾ di secolo? O pensa alla vitalità dell'ottuagenario presidente della Repubblica? Forse lei, presidente Monti, molto più semplicemente, pensa solo di prenderci per il culo. Forse ci sbagliamo? Lei parla di “interesse del Paese”. Ma lei sin'ora ha sempre e solo fatto, nei fatti, l'interesse delle banche e della finanza, di cui lei, del resto, è uno dei massimi esponenti, uno dei vertici di Goldman Sachs.

Lei nella sua visita in estremo Oriente, ha spiegato agli investitori “ciò che l'italia sta facendo per diventare più competitiva”. Lei è un terrorista a dire ciò in paesi che usano la manodopera semi schiava e dove lo sfruttamento è la regola. Lei, agli occhi di chi qui perde lavoro e tutele sociali, fa paura. Perchè è chiaro che per renderci competitivi con loro deve renderci come loro, sfruttati e schiavi.

Lei, per luogo conveniente dove investire, ha certo in mente l'estremo oriente, dove appunto si trovava mentre ci elargiva queste pillole di saggezza? Allora guardi, il luogo più conveniente dove investire oggi è la Cina: ce lo dica chiaramente che è quello il nuovo modello lavorativo dell'Italia perchè, anche se non lo dice, nonostante le piroette massmediatiche, nei fatti è evidentemente così."

http://tinyurl.com/ch4uo9

davide lak (davlak) Commentatore certificato 30.03.12 13:27| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

io amo quest'uomo! dieci, cento, mille Landini!

simona s., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.03.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento

e vero che l'articolo 18 non si tocca ed è anche vero che non si licenzia senza giusta causa ma è anche vero che ci sono molti furbetti in giro che approfittano delle malattie ecc. per assecondare i propi comodi a dicapito dei colleghi. si perche ci sono gli assidui assenti che la meetono nel sacco al prossimo. io sono un dipendente privato per cui non ho interessi ad afermare ciò ma questa è la realtà i furbi devono lavorare come gli altri altrimeni io devo lavorare il doppio per sopperire alle loro assenze, questo non è giusto

luciano fusco 30.03.12 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Il nodo del problema del lavoro è rappresentato dalle banche che non danno finanziamenti, non danno mutui e tengono in piedi un sistema politico che le tutela... da sempre.
Si vuol cambiare veramente il Paese? Si trovi il mododi riformare le banche, non saprei come, ma se anche loro fossero costrette alla trasparenza delle loro entrate e dei loro movimenti, sarei sicuro che le ciclopiche somme di danaro "sporco" della mafia (MAFIA= collusione della malavita con i poteri istituzionali)non saprebbero come giustificarle.
L'altro problema (non secondo) è proprio il potere istituzionale che tiene in piedi la mafia per foraggiare le banche.
Ci si riesce?

Marcello M., roma Commentatore certificato 30.03.12 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Tg5, in modo allarmante ,comunica che Badalamenti Jr è stato prescitto dal reato.....hahahha e la prescrizione chi la fatta?
Grazie Silvio come per te anche per i delinquenti funziona la prescizione.
La legge è uguale per tutti! hahahahaha.....e menomale che Silvio c'è!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 30.03.12 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Landini chi scrive e un pensionato metalmeccanico. Chè ha lottato una vita intera, non mi sono perso un solo sciopero, abbiamo lottato per anni, per l'occupazione, e per il mezzoggiorno. "IO C'ERO A ROMA CON IL GRANDE E INDIMENDICATO BERLINGUER" altri tempi. Adesso mi accorgo che tutte le nostre lotte, tutti i sacrifici fatti, sono spazzati via con un colpo di spugna da questi" ENERGUMENI SENZA DIGNITA" che cambiano partito ogni giorno. SPERO che lei l'abbia capito da che parte dobbiamo stare COMPAGNO LANDINI!!!!! con il MOVIMENTO 5 STELLE E LA NOSTRA UNICA SPERANZA. IO CI CREDO FERMAMENTE! CI AIUTI ANCHE LEI NELLA DIVULGAZIONE. Saluti a tutti Matteo

matteo concilio 30.03.12 13:15| 
 |
Rispondi al commento

PENSO SIA ARRIVATO IL MOMENTO DI OCCUPARE IL POTERE, ALLO STESSO MODO DI COME LO HA OCCUPATO QUESTO GOVERNO, OVVERO SENZA NESSUNA ELEZIONE. BISOGNA URGENTEMENTE FONDARE UN MOVIMENTO CHE CONVOGLI E ACQUISISCA LE ADESIONI DI CHI VUOLE COMPLETAMENTE CAMBIARE QUESTO LETAMAIO. AL RAGGIUNGIMENTO DEL MILIONE DI ADESIONI SI MARCIA SU PALAZZO CHIGI. SI FA UN DL CHE METTE AL PRIMO POSTO NEL PAESE IL RISPETTO "LETTERALE" DELLA COSTITUZIONE, ED IN SPECIAL MODO L'ART. 3 : tutti sono uguali di fronte alla legge! RISPETTATO QUESTO ARTICOLO O TUTTI I CITTADINI ASSUMONO I PRIVILEGI DI POCHI O TUTTI I CITTADINI SONO SENZA PRIVILEGI. A QUESTO PUNTO SONO RISOLTI IL 99% DEI PROBLEMI ECONOMICI E SOCIALI DEL PAESE! PENSATE, NON POSSONO PIU' ESSERCI QUELLI NON LICENZIABILI E QUELLI LICENZIABILI, O TUTTI O NESSUNO! PENSATE ALLE PENSIONI, O TUTTI HANNO I PRIVILEGI DI ACQUISIRE UNA PENSIONE COME I PARLAMENTARI, O TUTTI VANNO IN PENSIONE ALLO STESSA MANIERA... E VIA DICENDO!!!!!!!!! ORGANIZZIAMOCI E OCCUPIAMO LA GOVERNANCE!!!!!! DETRONIZZIAMO CHI SPERPERA 500 MILIARDI DI VECCHIE LIRE ALL'ANNO INVENTANDOSI OGNI GIORNO UNA BISBOCCIA NELLE VARIE PREFETTURA CON IL CODAZZO DI FANNULLONI DIETRO!!

FRA DIAVOLO 30.03.12 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Il teatrino della politica

Prendo spunto da questa frase, pronunciata ripetutamente da politici e giornalisti, in chiave ironica o denigratoria, per proporre una personale sensazione, pertinente al tema.
In primo luogo immagino un "teatrino" attuale italiano-e non solo- costruito nelle prossimità dell'inferno su fondamenta instabili che sono i corpi di tutti coloro - lavoratori e pensionati- che ne devono sopportare il gravoso peso.
Prendo spunto dalla dichiarazione del ministro Fornero che ha detto, con chiarezza, che l'attuale governo non è stato fatto per distribuire caramelle ma per applicare misure impopolari che la politica non era in grado di imporre, per parlare della rappresentazione teatrale.
Il governo tecnico, per fare approvare le leggi deve avere l'approvazione della politica, in parlamento quindi non è autonomo.
Sono, in sostanza, delle marionette manovrate dai partiti che lo sostengono.
A loro volta, i partiti, situati in alto, sopra il proscenio, sono diventati anche loro delle marionette. Sopra di loro ci sono coloro che muovono i fili e hanno preso le decisioni.
Costoro sono i veri padroni del mondo occidentale, hanno il denaro, fanno parte dell'elite che si può riassumere nelle parole: finanza internazionale.
La quale ha assunto, almeno negli ultimi 20 anni un ruolo prevalente rispetto ad altri poteri.
E che, nonostante tutti gli errori commessi, primo di tutti quello dell'avidità senza limiti, vuole continuare a comandare, non pagare il conto, ridimensionarsi.
Speculare rende molto di più del produrre.
In poco tempo si può fare ciò che altri, come gli industriali,riescono (qualche volta) faticosamente a fare in una intera vita.
Il risultato di queste speculazioni non è il benessere di una intera nazione, l'aumento del PIL ma soltanto l'arricchimento spropositato e quindi antisociale.
Si può sperare che il teatrino crolli?
www. vito pallotti.it

vito pallotti 30.03.12 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Bene che ci siano ancora sindacalisti come Landini, bene che ci siano ancora sindacalisti!
Peccato che in una Italia dove cresce sempre di più il numero di persone che si dedicano al volontariato, diminuisce sempre di più (per non dire che è quasi sparito) il numero di sindacalisti veri. Quelli con la S maiuscola, quelli che non hanno paura di andare contro il potere, quelli che operanzo senza il timore di perdere la poltrona. E' anche vero però che se Landini è così forte è perchè forte e coesa è la sua categoria. Lavoratori che credono nel sindacato e si iscrivono ad esso, lavoratori che credono nel prinicipio che l'unione fa la forza. Oggi, era dell'individualismo, è molto più facile pensare a se stessi, accusando il sindacato di essere il difensore dei "fannulloni".
Aiutiamo i giovani a credere nel sindacato, aiutiamoli a conoscere la storia, aiutiamoli con l'esempio.
Bene Landini, bene le categorie e le OO.SS. capaci di dire NO anche quando il tutto sembra voler dire il contrario. L'art. 18 NON SI CAMBIA!
Sarebbe l'inizio della fine..... del resto ci è rimasto solo quello.
stella

stella sangermano 30.03.12 12:55| 
 |
Rispondi al commento

l'unica cosa che mi viene in mente in questo momento sono queste parole;
"SI PUO' CONSIDERARE VERAMENTE LIBERO UN UOMO CHE HA FAME, CHE E' NELLA MISERIA, CHE NON HA UN LAVORO, CHE E' UMILIATO PERCHE' NON SA COME MANTENERE I SUOI FIGLI E EDUCARLI?
QUESTO NON E' UN UOMO LIBERO......"
(Sandro Pertini)
credo che in questo istante si stia rivoltando nella tomba,non posso credere che non ci sia nessuno con lo stesso carisma di questo grande Presidente, avremo anni davveri difficili...

rino fornaro 30.03.12 12:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egregio sig. Landini, BASTA SCIOPERI!! E FUORI I SINDACATI DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE!! Se ci troviamo in questa situazione è anche colpa vostra. DOVE ERAVATE QUANDO SI APPROVAVANO 45 FORME DI LAVORO PRECARIO? Tra le spese inutili ci siete anche voi sindacalisti che poi occupate posti strapagati nella politica (Bertinotti, Cofferati...Marini....) E' vero che la ricchezza prodotta è mal distributia. Meno burocrazia e burocrati e più iniziativa privata significa MENO SPESA PUBBLICA.
Propongo provocatoriamente di non scendere in piazza ma di aderire tutti ad un "NO TAX YEAR"
Carlo

Carlo P., Roma Commentatore certificato 30.03.12 12:47| 
 |
Rispondi al commento

vogliono fare una nuova patrimoniale. Ma perché non colpiscono i redditi più alti ed i profitti finanziari ? Sulla casa paghiamo le imposte dirette ed una IMU che è il doppio dell'ici oltre le spese condominiali e rifiuti. In sostanza se ho una casa in affitto tutte le entrate nette se le prende lo stato ed a me rimangono anche le spese di manutenzione mentre c'è gente che ha stipendi e pensioni miliardarie e nessuno gliele tocca oppure proventi finanziari tassati al 20 %.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 30.03.12 12:37| 
 |
Rispondi al commento

i sindacati, come del resto i partiti politici, si sono ben tutelati a suo tempo.

non hanno personalità giuridica (come del resto i partiti politici) e pretendono di dettare legge (vedi i contratti collettivi stipulati da oltre mezzo secolo) proprio come i partiti politici.

per chi ancora non lo sapesse, gli accordi stipulati dalle rappresentanze sindacali e dalle associazioni datoriali vincolano solo gli appartenenti a dette associazioni.

sono accordi di diritto privato. ogni singolo articolo di tutta la contrattazione collettiva dal dopo guerra ad oggi disattende sistematicamente l'art. 39 della Costituzione.

ma il signor Landini, che lo sa benissimo, se ne guarda bene dal novellarvelo, e continua a voler dettare legge.

e voi annebbiati, voi che avete preso l'umidità e che vi state ammuffendo la mente, ve ne sbattete. Landini difende i lavoratori. punto e basta.

vi svelo un segreto. molto chiaro. non farete fatica a capire questo. Landini difende gli interessi del sindacato. che sono molti. uno su tutti tenere alto il livello del contenzioso in materia di lavoro.

vi meritate 5 stelle solo per l'ignoranza.

bau-bau

daniele p. 30.03.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti.
Concordo pienamente con quanto detto da Landini nel video. Soprattutto circa le priorità che il governo dovrebbe affrontare e come, invece, sta perdendo tempo sul modo di sfruttare sempre i più deboli che, essendo tanti e troppi, pagano sempre per tutti.
Ma a questo punto io mi chiedo: cosa posso fare io?
Oltre a consultare questo o altri blog, informarmi, fare sangue acido nel sentire quanto ci stanno facendo, cercare di chiarire sempre più le mie idee, cosa posso fare?
Come posso contribuire a diffondere queste idee?
E una volta diffuse, servirà a qualcosa?
Potrà servire in vista delle prossime elezioni, se non ci toglieranno anche il diritto di voto in nome delle riforme e dell'Europa; ma intanto approveranno l'abolizione dell'art. 18, degli ammortizzatori sociali e, a breve, ci rifileranno un'altro "pacco"; sappiamo tutti che faranno tutto questo.
E quindi? E' possibile che continueranno a farlo sulle nostre spalle e alle nostre spalle senza che noi potremo far nulla?

f mirhon 30.03.12 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Un bel cambio di registro, rispetto alle passate ferici critiche fatte da Grillo alla Cgil.
La Cgil avrà pure dei difetti, ma nel panorama italiano non pare ci siano altre organizzazioni che possano assicurare migliori garanzie. Per questo ritengo valida la solidarietà fra M5S e CGIL. ciao. Max.

Massimo Mini 30.03.12 12:17| 
 |
Rispondi al commento

SE SCIOPERO GENERALE DEVE ESSERE......
ALLORA NON SI DEVE LIMITARE A QUALCHE ORA.

DEVE ESSERE DI GIORNI O SETTIMANE
(SOLO I SERVIZI MINIMI continueranno)

FINCHE QUESTO GOVERNO NON DA LE DIMISSIONI, ANCHE SE POI , FORSE , SE CI FARANNO VOTARE, ALLE ELEZIONI CON LA VECCHIA LEGGE ELETTORALE.

SPAZZIAMOLI VIA!


ps
troppo duro?

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 30.03.12 12:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima avevamo gli operai in CASSA INTEGRAZIONE,ora grazie ai tecnici avremo gli operai INTEGRATI IN CASSA(DA MORTO)!

papurello gualtiero 30.03.12 12:12| 
 |
Rispondi al commento

eliminiamo una camera, le province e riduciamo politici e dirigenti nelle regioni e nei comuni ed accorpiamo i piccoli comuni in una previsione decennale nella quale non riassumere più chi se ne va riducendo la necessità di personale, specie quello superpagato.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 30.03.12 12:09| 
 |
Rispondi al commento

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.byoblu.com%2Fpost%2F2012%2F03%2F30%2FRisposta-alla-lettera-di-Mario-Monti-sul-Corriere.aspx&key=5a4dfd4072c9005f66e9f450b1ee20affeda7b63


LEGGETE LA LETTERA QUI A FIANCO IN RISPOSTA ALLA LETTERA DI MONTI AL CORRIERE ,CHE FA IL PAIO CON L'OPERAIO DI IERI SERA NELLA TRASMISSIONE SERVIZIO PUBBLICO!!!

E' MOLTO CHIARA!

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 30.03.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come è possibile che la possibilità di licenziare sia la soluzione ottimale del nostro paese dove il consumo interno è crollato proprio per l'incertezza del reddito dei precari e co.co.co. Capisco che le imprese vanno dove il lavoro costa meno ed è più produttivo ma occorreva essere più previdenti e alzare barriere verso questi paesi e promuovere le imprese che assumevano in Italia e non dando aiuti a chi spostava le produzioni all'estero. Ma perché in Germania, in Svizzera, in Svezia ecc. ecc. le cose vanno meglio con maggiori costi del lavoro ? Sono migliori gli operai, sono più innovative ed efficienti ed onesti gli imprenditori e le banche ? Sono meno corrotti i politici e i pubblici funzionari ? Oppure tutto questo insieme ? E' possibile stare al passo con i migliori paesi occidentali seguendo le loro formule ?

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 30.03.12 12:05| 
 |
Rispondi al commento

'Ndrangheta, blitz in tutta
Italia: sessantatrè arresti L'operazione è coordinata dalla Dda di Catanzaro e ha visto impegnati oltre 500 uomini tra carabinieri di Cosenza e Ros. 250 indagati, sequestrati beni per 150 milioni di euro. Per tutti le accuse vanno dall'associazione mafiosa all'omicidio, passando per usura ed estorsione

Dove vanno i soldi sequestrati ai mafiosi? CHi li conta? Ormai dovrebbero essere un buon gruzzolo.

Propongo: Una percentuale deve andare a finanziare le forze dell'ordine. Diciamo che il 50% deve andare a chi prende i delinquenti. Insomma due piccioni con una fava: si motivano le forze dell'ordine e si ammortizzano i costi della polizia, guardia di finanza, carabinieri, etc.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.03.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento

LO CHIEDE L'EUROPA ALL’ITALIA

Snelliamo il governo italiano che opprime con peso fiscale del 50%.

Condanniamo le tangenti da versare ai politici

aboliamo il pizzo della mafia

aboliamo la troppo burocrazia

Francesco Gasparri 30.03.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Boh,

io mi son stancato di parlare a vanvera e a criticare.

Appena inviata mail con il programma M5S con scritto: diffondete, è il momento di cambiare.

MI sono rotto i coglioni dell'immobilismo e del ciarlare per il cazzo!

Alessandro T, VICENZA Commentatore certificato 30.03.12 12:00| 
 |
Rispondi al commento

L'IMPORTANTE E' CHE IL SINDACATO ORGANIZZI UN PIANO DI SCIOPERI ED INIZIATIVE DI PROTESTA.
GLI OPERAI ED IL POPOLO ITALIANO SONO STUFI DI SUBIRE.
UNA SOLA GIORNATA DI SCIOPERO NON PUO' BASTARE.
LA POSTA IN GIOCO E' ENORME.
NE VA DEL FUTURO DEL NOSTRO PAESE.

emma s. 30.03.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

MA QUALE ECONOMIA ABBIAMO CREATO?

Dove una giornata lavorativa non dura più solamente otto ore.

Dove i posti di lavoro vanno via via riducendosi.

Dove la prospettiva di una pensione, per assicurare la tua vecchiaia, diventa ogni giorno sempre più lontana.

Dove i redditi derivanti dal capitale e dalle operazioni speculative di borsa sono meno tassati rispetto al reddito prodotto dal lavoro dell'uomo.

Dove notai e farmacisti diventano milionari perché protetti da immorali e massoniche norme giuridiche, quando invece avvocati, commercialisti e ingegneri faticano e sgomitano (come mille galli in un pollaio di un metro quadro), dopo almeno un decennio di apprendistato.

Dove i politici rubano e alla Guardia di Finanza è impedito di entrare nell'edificio parlamentare, per requisire i documenti necessari all'indagine.

Dove nel novero delle poche aziende in attivo del nostro paese vi sono le società di riscossione dei tributi (Equitalia SpA e Serit Sicilia SpA).

Dove troppi imprenditori si stanno suicidando.

Dove aumentano l'IVA, ripristinano la tassa sugli immobili e tolgono l'unica vera garanzia per i lavoratori delle grandi aziende con più di 15 impiegati.

Dove stiamo andando?

O forse, chi è quell'Essere così scellerato che ci sta conducendo?

Piero Lipera 30.03.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AIUTIAMO LE IMPRESE VERAMENTE

MANDIAMO A CASA AMMINISTRATORI E POLITICI INUTILI, TAGLIAMO I COSTI DELLA POLITICA DEI RIMBORSI ELETTORALI E DELLA CORRUZIONE DELLE TANGENTI.
ABOLIAMO IL POLITICO DI PROFESSIONE DA LUNGO TEMPO, CHE CI COSTA 2 MILIARDI OGNI ANNO DI SPESE.

TAGLIAMO LE TASSE ED AIUTERAI L’IMPRESA

Domenico Greco 30.03.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Beh, dalle notizie sui giornali di oggi, dalle cose dette e non dette dai telegiornali, da certi "sussurri" provenienti dal Governo e dai "mercati", sembra che sia inevitabile una nuova manovra di aggiustamento alla quale, spero stavolta gli Italiani rispondano con un sonoro "vaffanculo"; stanno cercando deliberatamente lo scontro frontale per giustificare misure d'emergenza alla Kossiga, o che altro? La Grecia non è davvero poi così lontana....

harry haller Commentatore certificato 30.03.12 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Landini! Ce ne fossero ..... !
Io il mio appoggio alla FIOM lo darò andando ad iscrivermi ad un sindacato di una categoria alla quale non appartengo.

si sifo 30.03.12 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE IMPRESE VOGLIONO RIFORME STRUTTURALI ALTRO CHE ARTICOLO 18

LE IMPRESE NON VOGLIONO Più DARE A CAMPARE AD UNO STATO BUROCRATICO ASSISTENZIALE, NON VOGLIONO PAGARE TANGENTI, NON VOGLIONO PAGARE IL PIZZO AI MERCANTI DEL TEMPIO

LASCIATE IN PACE I LAVORATORI E TAGLIATE I COSTI DELLO STATO COME PROVINCIE E PARLAMENTARI BAMBOCCIONI INUTULI

Nino da Palermo 30.03.12 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Signor Landini,
dove stava la FIOM nel 1995-96 e seguenti, quando l'ingegner (sic) Riva, divenuto padrone dell'ILVA di Taranto per gentile concessione del governo, calpestava tutti i diritti sindacali all'interno dello stabilimento. Esautorava i delegati di fabbrica costringendoli a dimettersi dai loro incarichi per non subire conseguenze pesanti che avrebbero condizionato la loro esistenza lavorativa e familiare; istituiva la tristemente famosa Palazzina LAF; obbligava i dipendenti a cancellarsi dal sindacato pena ritorsioni disciplinari ed economiche. La FIOM e non solo, anziché sostenere la lotta iniziata dopo le prime dure prese di posizione del padrone RIVA, licenziati gli operai in sciopero (ricorda), intraprende una trattativa con questo signore con l'obiettivo di salvaguardare i privilegi degli organi statuari all'interno della fabbrica e lasciando il povero lavoratore al suo destino. Il tempo è oblio, tutto passa, ma la memoria di qualcuno resta e non si capisce per quale motivo dobbiamo essere contenti di un sindacato che nel momento topico, decisivo per l'organizzazione del mondo del lavoro, ha assunto atteggiamenti qualunquistici e remissivi che hanno lacerato quello che, bravi sindacalisti onesti, erano riusciti a creare con sacrifici anche personali. Forse mi sfugge una quisquilia: tutti, o quasi, i dirigenti sindacali oggi sono in politica. Ci sarà un motivo? Non si disperi anche Lei fra non molto sarà tra questi. La saluto cordialmente un EX RSU ILVA TARANTO.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato 30.03.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

barboncini addestrati buoni solo per il circo! che bella platea di cagnolini...

siete proprio fatti e destinati a questa politica.

basta mettervi davanti l'ennesimo scandalo, l'ennesimo sopruso, l'ennesimo complotto, che andate in brodo di giuggiole.

masochisti birboni e misantropi incalliti dal pensiero pressoché immobile.

pesanti fardelli di materia plumbea arrugginita dalla sedentarietà e dalla pigrizia intellettuale.

buoni solo a procurare effimere soddisfazioni al padrone.

bau-bau.
can che abbaia...

daniele p. 30.03.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GLI STRANIERI NON INVESTONO IN ITALIA PERCHE’ HANNO PAURA DI GENTE COME RIGORMONTIS CHE ELEVA IL CARICO FISCALE

L’art. 18 è la spina nel fianco ideologica dei carbonari liberali americani che vogliono assoggettare il mondo al capitalismo togliendo ogni protezione socialista.

Nonno felice Bologna 30.03.12 11:44| 
 |
Rispondi al commento

IN ITALIA GLI STRANIERI NON INVESTONO PERCHE’?

• Paura del governo italiano che opprime le imprese con un peso fiscale del 50%.

• Paura del pizzo della mafia
• Paura della burocrazia
• Paura delle tangenti che devono versare ai politici

• Paura di non poter ricevere i propri crediti dallo stato

Le aziende straniere non investono in Italia mica perché hanno paura dell’art. 18!!

Edmond Dantès 30.03.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1) l'articolo 18 con o senza non cambia niente in Italia perchè non è un problema da affrontare.
2) Nel frattempo che voi parlate di queste minchiate i politici ed i manager finti si mangiano i soldi dello stato e voi pagate tasse da incubo.
3) i sindacalisti non hanno mai lavorato, hanno una pensione d'oro e se oggi ci troviamo anche in questa situazione del cavolo dobbiamo ringraziarli. Per cui lodateli parecchio.
4) siamo gìa con un piede nella fossa l'unica soluzione è scappare prima che scorra il sangue

un saluto grosso a tutti "i compagni"
un saluto grosso a tutti "i lavoratori"
un saluto grosso a tutti "gli imprenditori schiavi"
un saluto grosso a tutti gli ignoranti che in trent'anni non hanno mai letto niente e non hanno mai capito niente.

ANDREA M. 30.03.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento

bacio tra la santanchè e sallusti,forse avremo un figlio e
lo chiameremo FRANKENSTEIN.

pericle 30.03.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento

CE LO CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
CE LO CHIEDE L'EUROPA.CE LO CHIEDE L'EUROPA.
:(

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 30.03.12 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Non sono un troll ma vorrei chiedere a Landini, a proposito dei salari dimezzati rispetto alla Germania, se qualche responsabilità non l'abbia se non lui almeno uno o due dei sindacati italiani. Vorrei che mi risponda e mi spieghi i motivi di questa differenza.

Teufel 30.03.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOTATE VOTATE VOTATE!!!!!

Sommergiamola la meretrice F!!!

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/03/30/riforma-lavoro-camusso-fornero/193540/

Alessandro T, VICENZA Commentatore certificato 30.03.12 11:30| 
 |
Rispondi al commento

LA MIGRAZIONE DEL DANARO

Cos'è la crisi vista dai capoccioni del governo?
La crisi per loro è una mancata riforma,una mancata liberalizzazione,è un pensionato a 60 invece di 67,è un lavoratore non espulso.
La crisi per la maggior parte di noi,invece,è mancanza di soldi ma dove sono andati a finire questi maledetti euro?
Li hanno bruciati le borse e dov'è la cenere,si sono autoestinti o forse la zecca non ne stampa più?
Dove sono i miliardi di euro della bce,sono parcheggiati in un garage e che aspettano per distribuirli?
I conti non tornano.
E' lecito pensare che la quantità è la stessa ma viene distribuita in maniera illogica?
E' troppo obiettare che mentre i dividendi delle aziende aumentano contemporaneamente ci sono i licenziamenti e cresce la disoccupazione?
E' giusto che ci sia una sproporzione abnorme tra stipendi e pensioni di diversi individui?
E un pensiero comunista distribuire le risorse in maniera più equa?
La realtà che non vogliono ammettere è che da un po di tempo il danaro sta migrando da molti portafogli a pochi,preservando privilegi e sprechi pubblici e privati in una folle corsa alla disparità che porterà inesorabilmente ad una guerra.
Vallo a spiegare ad uno stipendio di 700 euro che bisogna fare sacrifici per tappare i buchi di un colabrodo senza fine.
Il famoso detto Napoletano che il sazio non crede chi digiuna non è mai stato tante attuale.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 30.03.12 11:30| 
 |
Rispondi al commento

FORNERO:non spaccherò il paese,ma il culo si.

pericle 30.03.12 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Basta con la vita rovinata dal dio denaro!Questo Montizombi dorme sereno?Al mattino quando si guarda allo specchio non si chiede "Se questo è un uomo?"Io voglio che la mia vita sia appagata dall'amicizia,dall'empatia verso le persone che mi circondano,voglio vedere di nuovo sorrisi sul viso della gente,voglio godermi adesso il risveglio della natura in questa precoce primavera.Ho vissuto 57 anni senza preoccuparmi di spread ,bce e compagnia cantante e non voglio che queste sigle aliene mi rovinino il sonno e la gioia di essere al mondo

papurello gualtiero 30.03.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

GRANDIOSO!!!!!

SPETTACOLARE!!!!!

PROPONGO UN GIORNO DELL'ANNO DA DEDICARE A QUESTO SIGNORE!!!!

CONDIVIDO A PIENI VOTI!!!!

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.byoblu.com%2Fpost%2F2012%2F03%2F30%2FRisposta-alla-lettera-di-Mario-Monti-sul-Corriere.aspx&key=5a4dfd4072c9005f66e9f450b1ee20affeda7b63

Gian A 30.03.12 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Anonymous dice che domani, Sabato 31 marzo, spegnera' internet.

Fruttarolo, Luis, Johnny, Oreste, Silvanetta....domani niente gara.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 30.03.12 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo noi sappiamo: la terra non appartiene all'uomo, è l'uomo che appartiene alla terra. Tutte le cose sono collegate, come il sangue che unisce una famiglia. Non è stato l'uomo a tessere la tela della vita, egli ne è soltanto un filo. Qualunque cosa egli faccia alla tela, lo fa a se stesso.

“Solo quando l'ultimo fiume sarà prosciugato, quando l'ultimo albero sarà abbattuto,
quando l'ultimo animale sarà ucciso, solo allora capirete che il denaro non si mangia."
(Capo Toro Seduto dei Sioux Lakota)

Sono frasi famosissime, ma rileggerle ogni tanto fa bene.

G.B. 30.03.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...tempo fa avevo proposto al Movimento di istituire e pubblicizzare un numero verde a disposizione delle Persone che stanno Vivendo Momenti Difficili
perchè a volte può servire anche solo Una Persona che Ti Ascolta...


...adesso, fatto da LORO...NON CI CREDO!!!

Legge per creare fondo 'salva-suicidi'

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2012/03/29/visualizza_new.html_158719993.html

anib roma Commentatore certificato 30.03.12 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

finché queste parole non le sentiremo in parlamento siamo destinati allo sfascio altro che GOVERNO TECNICO.....ma vaf.......

orlando balderi 30.03.12 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Come funziona? Per l'italiano "fatto" e il rumeno "bevuto" (o viceversa)che alla guida di auto uccidono persone innocenti, oppure per quel bastardo maledetto che, circa due mesi fa, a Roma, ha buttato il figlioletto di 16 mesi nel Tevere, per tutti invocate i tre gradi di giudizio, previsti dalla Costituzione. Per biscottoni e c. (io includerei, pero', tutti gli amministratori della res pubblica che si sono succeduti dal '46 ad oggi) auspicate una piazzale Loreto, con processi sommari..Se qualcuno puo' spiegarmelo.....sapete, io sono un povero troll deficiente.......nn essendo schierato politicamente.....

Lillo, il mandrillo .......... Commentatore certificato 30.03.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Il lavoro degli italiani.

Ritmi cinesi, stipendi cinesi ma qualita' italiana, eh?

Quant'e' bella la globalizzazione...mhhhh...quant'e' bella.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 30.03.12 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lasciamo perdere mentalita' di sinistra o di destra, consideriamo i fatti e partiamo proprio da una delle ultime domande di Landini. Come mai i tedeschi vendono piu' macchine, hanno stipendi piu' alti e lavorano meno? La risposta e' semplice: la FIAT e' stata aiutata dallo stato fino a qualche anno fa e se il mercato fosse stato libero la FIAT avrebbe chiuso o si sarebbe rinnovata per essere a livello dei tedeschi (o quasi). Quindi non ha senso dire che si deve limitare il mercato perche' il risultato non e' quello voluto. Allo stesso tempo non e' giusto lasciare il mercato totalmente libero altrimenti prima o poi arriveranno crisi come quella finanziaria del 2008. La soluzione e' quella che sta cercando di applicare il governo Monti. Mettere regole precise per eliminare le discriminazioni e le speculazioni lasciando pero' libero il mercato. Come? un esempio semplice e' dover pagare di piu' un contratto a tempo determinato da parte delle aziende (quindi incentivarli a prendere a tempo indeterminato) e mettere uno stipendio minimo accettabile. E non si deve pensare che questa soluzione e' per colpire le aziende, e' solo una soluzione logica: l'azienda ha un vantaggio a prendere a tempo determinato, il lavoratore no, quindi c'e' da compensare in qualche modo (soldi).
Stesso ragionamento si fa con l'articolo 18. Si parte dal presupposto che gli imprenditori siano stupidi e vogliano licenziare chiunque appena non e' simpatico. Tralasciando che se uno lavora bene non viene licenziato. Ma anche se fosse che sotto le mentite spoglie del licenziamento economico ci sia un motivo personale, ed in oltre non venga capito dal giudice e quindi venga data ragione all'imprenditore. Siamo sicuri che essere reintegrato sia la soluzione migliore? pensate che l'operaio vada al lavoro contento e che lavori come se nulla fosse accaduto? Pensate che l'imprenditore lo tratti come un operaio modello? (quando la tua fidanzata non ti vuole piu', cosa fai? la costringi a sposarti?)

Mikele 30.03.12 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Si sono anni che non si organizza un V.DAY e comincio a preoccuparmi. Non capisco perché Beppe non ce lo conceda...quasi ad avere timore della fiumana di gente che scenderebbe in Pazza. Eppure sarebbe cosi semplice ...e quindi sono convinto che non voglia.

charles foster kane 30.03.12 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..effettivamente Landini è l'UNICO sindacalista che non prenderei a CALCI NEL CULO !!

X IL RESTO:

SINDACATI, POLITICI, DIRIGENTI e MAFIOSI sono tutti a braccetto

....e tutti insieme POTESSERO ANDARE A FARE IN CUUUUUUULOOOOOOOOOOO !!

RIVOLUZIONE CIVILE COL M5S + RIVOLUZIONE VIOLENTA X LE STRADE (e le valli !!!!)

Il Portatore

roberto p., genova Commentatore certificato 30.03.12 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Se avete letto in giro che domani dovrebbe esserci un blocco della rete sappiate che è UNA BUFALA, un pesce d'aprile.

Anonymous non combatte la censura oscurando internet.

Noi siamo Anonymous, siamo una legione, facciamo parte della Rete e la Rete vi controlla , non dimentica e non perdona.

W il moV5S

ultimo banco Commentatore certificato 30.03.12 10:37| 
 |
Rispondi al commento

una bella campagna a difesa dell'art. 18, ecco cosa serve all'Italia!

pecore guidate dal pastore di turno. ecco cosa siete per l'elite.

chi semina ignoranza raccoglie solo povertà.

ci fosse stato uno di voi che si sia andato a leggere la riforma... PECORE!

e non prendetela come un'offesa. tutt'altro. fossi una pecora m'incazzerei!

daniele p. 30.03.12 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Eliminare fisicamente i politici affamatori del popolo NON DEV'ESSERE PIU' UN TABU'!!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 30.03.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In qualità di disoccupato indifeso dai sindacati, sono curioso di conoscere quali siano le proposte del M5S in materia di occupazione.

charles foster kane 30.03.12 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Son talmente grotteschi i nostri governanti che attualmente l'unico mezzo LEGALE (finchè anche questo non lo tolgono) è satireggiarli a più non posso!

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=3331479339854&set=a.3208513305780.139983.1654637325&type=1&theater

Marco Meucci 30.03.12 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Ecco, siamo a questi punti!

Barack Obama non ha mai elogiato Mario Monti al vertice per la sicurezza nucleare di Seul. Basta andare sul sito della Casa Bianca, ascoltare il discorso di Obama e rendersi conto dell'immensa gaffe di comunicazione. A scoprirlo è stato il Fatto Quotidiano che oggi racconta l'imbarazzo del governo per il pasticcio dell'elogio fantasma.

Bocconi?, No, boccaloni, supponenti, arroganti, bugiardi.

antonio d., carrara Commentatore certificato 30.03.12 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Ma abbiamo proprio bisogno di un sindacalista qui? Non possiamo leggere i post di rappresentanti del M5S che sono sicuramente più apprezzati? Ed in TV scusate ma perchè Santoro, il grande mago delle sedute spiritiche, non invita dei rappresentanti del M5S invece che invitare sindacalisti che pubblicano libri per Bompiani che appartiene al gruppo RCS di cui è azionista FIAT?

charles foster kane 30.03.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti.

Anche se non sono un Tecnico vorrei esprimere il mio parere in base alla mia quotidianità.

Ma se tolgono l'art. 18, tutte le persone "per adesso fortunate" come me che lavorano con un contratto a tempo indeterminato che volessero acquistare qualcosa a rate (unica possibilità)non avendo più la garanzia di poter lavorare fino alla pensione, secondo voi avranno la fiducia delle Banche /Finanziarie? e poi, chi se la sentirebbe di impegnarsi finanziariamente (leggi rate per la caneretta del bambino)non avendo più nessuna certezza! Certo i precari oggi vivono così, ma bisogna, come sembra stiano facendo (agevolazioni per i contratti a tempo indeterminato) aiutare loro (precari) e non penalizzare chi ha già quello che i Tecnici vorrebbero avessero i precari di oggi. A che gioco giochiamo??

Scusate se sono stato prolisso.
Buona giornata.
Maurizio
(Genova)

maurizio albanese 30.03.12 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli italiani, sono maturi per essere mangiati a bocconi.
Ma passera.

antonio d., carrara Commentatore certificato 30.03.12 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio lavorare per Landini!
Beppe aiutami tu!

dodi 30.03.12 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA TRIADE CON I TRE...

Una cosa non bisogna dimenticare alle prossime elezioni: Monti è consigliato, incoraggiato e sostenuto dalla Triade ma anche dai tre porcellini: Bruscoloni, Bordelli e Ber-sani, in quanto tali, rappresentano i rispettivi interessi e partiti.

Tralasciando gli sprechi di denaro pubblico per finanziare la stampa, le inutili missioni militari rivelatesi, peraltro, l'ennesimo modo per sottrarre denaro senza alcun controllo.

Cosa accadrebbe, sotto l'aspetto economico, se dovessero, come per magia, venir meno tutti gli enti inutili, i partiti fantasma, le province, il Senato, dimezzando il numero dei parlamentari e accorpando i comuni sotto i 10.000 abitanti (ovviamente lasciando integra la loro specificità).

Forse, se non certamente, il debito pubblico sarebbe un ricordo.

L'italia avrebbe certamente maggiore risorse per un rilancio.

Ma come molti e lo stesso Monti ha capito, il rilancio dell'economia in questi termini è contro l'interesse particolare.

Si preferisce una politica iniqua intenta a colpire i soliti noti, ad una politica di rigore intenta a colpire gli abusi di ogni genere, che le classi governative perpetrano ormai da parecchio tempo rivelatesi vere e proprie cause della situazione economica italiana.

Fuori loro e l'Italia rinasce.

Manca il coraggio che una classe tecnica sostenuta dalla solita bagarre politica non potrà mai avere.

Tutti complici nella svendita del paese senza per questo rendere mai conto a nessuno.

Ladri e impunibili.

Il mestiere del politico non deve essere un tabù... altro che art. 18.

PORCELLINI.

By Gian Franco Dominijanni


Landini, sei un grande! Ho ammirato la tua battaglia contro l'attuale momento liberista,(che ha deciso a livello mondiale di recuperare sul mondo del lavoro). Apprezzo la passione con la quale ti batti; sono sicuro che è vera, autentica, che nasce dalle tue esperienze di lavoratore. Allora mi chiedo: perchè nella politica non ci sono queste passioni, questa voglia di battersi? Secondo me il problema non è più neanche solo sindacale; è un problema politico. Noi italiani abbiamo una grande occasione, un'occasione storica per far vedere all'Europa e al mondo intero che cambiare modello di sviluppo è possibile. Lasciami pensare che oltre al problema sindacale, dovresti batterti in modo molto più determinato, per il problema politico-sociale che va in questa direzione. Oggi assistiamo ad un vuoto ideologico; la speranza Marxista è stata sconfitta quando è diventata comunista; l'impostazione liberale è naufragata nel liberismo e sarà sconfitta dal lavoro. Forse oggi è possibile riempire questo vuoto da una nuova democrazia del lavoro che sia in grado di indicare, oltre le linee di sviluppo, anche la sua sostenibilità. Grazie Landini.

delfo e., Cusano Milanino Commentatore certificato 30.03.12 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace Landini e mi pare sia una persona pulita, coraggiosa e onesta. Ma mi rendo conto che purtroppo tutto il suo discorso cade perchè mette si in discussione il mercato che fa da sé ma non il mercato in sé. Non sono 25 anni che si lascia libero il mercato di agire in Italia: sono DUE SECOLI E MEZZO che andiamo avanti fra liberisti e chi ,anche giustamente, vuole tutelare i lavoratori. Ma il mercato stesso nasce attaccando i contadini portando loro via la terra e le case trasformando una popolazione dignitosa a autonoma in lavoratori salariati, mendincanti e ladri. Persone non più libere della loro vita e del loro tempo ma dipendenti del mercato. Questi siamo noi oggi. Sapete perchè i liberisti attaccano le tutele ? Perchè sanno benissimo che il MERCATO NON PUÒ funzionare se i lavoratori sono tutelati. IL MERCATO NON REGGE SE I LAVORATORI NON SI SOTTOMETTONO ALLE SUE PRESUNTE LEGGI. Se tutto è mercato anche l'uomo deve diventare una merce con il suo prezzo senza pretendere alti salari ma anzi, avendo sempre 'fame'. E' questa la vera 'motivazione'(frusta) al 'lavoro'(prigione) altro che balle.
Ne consegue ,seconde me , che bisogna uscire dal mercato e tornare ognuno col suo pezzo di terra in comunità umane coese. Padroni di noi stessi. Leggetevi il bellissimo libro di Karl Polanyi - La grande trasformazione - uscito nel 1944 , dove tutta la follia del mercato autoregolato dal xix secolo a oggi, è illustrato molto chiaramente. Per me la massima tutela a cui deve aspirare l'uomo non è quella effimera di un DATORE DI LAVORO, ma quella che di dà la terra. La terra non ti può licenziare.

sorriso etrusco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.03.12 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gentilissimo Fiom e Grillo e amici,

ma dove sta scritto che chi apre un'attività deve garantire a vita un posto o più posti di lavoro? si apre un'attività, si cerca di concretizzare, tra mille difficoltà e innumerevoli rischi, un progetto, un'idea a volte un sogno.
e se si assume qualcuno che invece di aiutarti a concretizzare un sogno ti ostacola, ti rende la vita ancora più difficile, perchè gli devo mantenere il posto di lavoro?

ci ho pensato a lungo. Perchè non eliminiamo i datori di lavoro? che spariscano dalla faccia della terra. anientiamoli!

il datore di lavoro e il dipendente sono uguali. tutti cittadini con gli stessi doveri, obblighi e diritti.

facciamo così: tutti liberi lavoratori autonomi. tutti concretizzino i loro sogni.

E cosi solo piccole imprese. basta con i dipendenti schiavi dei datori di lavoro. basta con gli schiavisti, gli sfruttatori.

viva il lavoro, viva la piccola impresa, viva i piccoli sogni.

tutti datori di sè stessi.

tutti lavorano in proprio, tutti fanno la fattura, tutti si pagano le tasse, tutti si pagano i contributi inps , inail, tutti vanno in ferie ferie quando vogliono, tutti liberi dalla schiavitù.

penso che i sindacalisti e non solo hanno l'interesse che il dipendente resti tale altrimenti chi dovrebbero rappresentare?

credo invece che ognuno debba appropriarsi dei propri sogni, della propria identità di uomo e donna e che debba lavorare per sè stesso senza
usare un datore di lavoro.

perchè è ora di finirla di sfruttarlo, di rubargli le idee,i sogni e non solo.

libera imprenditrice
Carla Cordani

Carla Cordani 30.03.12 10:02| 
 |
Rispondi al commento

La Fornero-Frignero mi sta cordialmente sullo stomaco!

Oltre ad essere una ministra pessima e' anche una pietosa attrice da avanspettacolo.

Dopo le lacrimucce sulla parola "sacrifici" questa vergogna di donna dice che nessun imprenditore attende con ansia l'abolizione o l'affievolimento dell'art. 18, o almeno...se lo augura.

SE LO AUGURA!!

Bene, io mi AUGURO, BRUTTA MEGERA REPELLENTE, CHE TI VENGA UNA SINCOPE E CHE PER IL BENE DI TUTTI TI TOLGA DI MEZZO ALL'ISTANTE!!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 30.03.12 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Se potrà anche essere vero che le aziende straniere non investono in Italia perché "non si può licenziare" con "flessibilità", allora perché non modifichiamo le "modifiche" all'art. 18, lasciando le attuali imprese italiane "congelate" rispetto la nuova possibilità di licenziare, "permettendo" tale "flessibilità" alle sole nuove imprese straniere che vogliono investire in Italia?
Perché chi già lavora in Italia da una vita dovrebbe pagare per gli errori economici commessi da statisti e banchieri?

Tony Di Dietro Commentatore certificato 30.03.12 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Anonymous: "Spegneremo internet sabato 31 marzo"
Se questa operazione dovesse riuscire potremmo davvero assistere ad un blackout della rete

nonymous alza il tiro. L'organizzazione di hacker più celebre al mondo, annuncia una guerra globale per il 31 marzo. Anonymous starebbe per lanciare un attacco DDoS (distributed denial of service) contro i principali DNS mondiali. L'operazione mirerà ai 13 DNS che gestiscono la maggior parte dei domini alla quale i siti si appoggiano, traducendo gli indirizzi internet in indirizzi IP.

Ecco quanto si legge in una nota diffusa dagli hacker: "Per protestare contro SOPA, Wallstreet, i nostri leader irresponsabili e le amate banche che stanno facendo morire di fame il mondo per i propri bisogni con egoismo e pura cattiveria, il 31 Marzo Anonymos spegnerà Internet."

Se questa operazione dovesse riuscire potremmo davvero assistere ad un blackout della rete in attesa che i servizi vengano ripristinati. Sarebbe impossibile avere risposte da siti come Google, Yahoo o Facebook. In una nota diffusa in rete si legge che Anonymous protesta contro la "SOPA" (la legge bavaglio che limita il diritto d'autore negli Stati Uniti), i leader e le banche che stanno prosciugando il mondo per i loro interessi e sadico divertimento.

Nonostante Anonymus abbia le potenzialità per tentare un simile attacco, restano dubbi sulla reale possibilità di realizzarlo.

http://www.cadoinpiedi.it/2012/03/30/anonymous_spegneremo_internet_sabato_31_marzo.html

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 30.03.12 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ROMA (Reuters) - Gli italiani sono più maturi di quanto si pensasse.
Lo dice il presidente del Consiglio Mario Monti in una lettera al Corriere della Sera, in cui ribadisce che non resterà in politica e si dice convinto che i partiti abbiano voltato pagina.

"I partiti politici stanno vedendo che gli italiani sono molto più maturi di quello che pensavamo", dice Monti nella lettera, inviata al Corsera mentre è impegnato in una visita in Asia.


tradotto :
Gli italiani hanno capito il mio gioco.

Gli italiani hanno capito che i partiti sono solo delle sanguisughe che stanno affamando il popolo,ma non si accordono che quando avranno succhiato tutto e non ci sara' rimasto piu' niente, faranno una brutta fine.

http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE82T00K20120330

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 30.03.12 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Sentite, smetttiamo però di leccare il culo a quelli come De Magistris che parlano parlano e un cazzo fanno....

Co sta soria dei bombardieri. Pure mia nonna ci è arrivata, ma adesso basta, perchè invece di parlare non fate un bel casino in parlmaneto? perchè non organizzate una manifestazione?

BASTA PARLARE, BASTA. con le Vs. chiacchiere, ci avete rotto i coglioni, la gente si da fuoco e voi parlate, parlate, parlate, BASTA, BASTA, BASTA!!!!!!!

Anche ieri sera, PIAZZA PULITA, SANTORO, PAROLE, PAROLE, PAROLE......e basta.

Le cose le sanno tutti. Smettiamola di dire che bisogna informare. AGIRE, BISOGNA AGIRE

Alessandro T, VICENZA Commentatore certificato 30.03.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Salvo Giovannino già di buon mattino?
Eravamo in pena,sentivamo la tua mancanza.
clik!Razzista di mxxda!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 30.03.12 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se si voleva far cassa,ha detto De Magistris,si poteva tagliare i cacciabombardieri,tassare i grandi patrimoni,colpire i fondi neri all’estero,vendere le frequenze,eliminare le Province,tagliare il carrozzone statale, ritirare le missioni militari... E non ci sarebbe stato bisogno di imporre sacrifici a pensionati e lavoratori!
“Se la democrazia scompare dalle fabbriche, scompare dal paese.Questo Governo non è tecnico, è politico.Ed è pure peggio del Governo di Berlusconi,ma Berlusconi ormai era decotto e impresentabile,non poteva più viaggiare per l’Europa,era schifato da tutti.Monti ha una immagine internazionale migliore,sa vendersi meglio.Ma le politiche liberiste sono le stesse, anzi peggio! Ma la corruzione, il degrado sociale, la decadenza della politica non posso essere pagati dai lavoratori!”

Landini: “Io vedo a rischio la tenuta democratica di questo paese.L’art.18 non riguarda solo i lavoratori,riguarda la democrazia! Se io ero precario sotto B e sono precario sotto Monti,per me non c’è nessuna differenza.Se io pensionato non arrivavo alla terza settimana sotto Berlusconi e non arrivo alla terza settimana sotto Monti,per me non c’è nessuna differenza. Di cosa si gloria Monti?Tutti dicono che la riforma delle pensioni non va bene.E allora perché l’80% del Parlamento l’ha votata?Il Pd dice che la riforma delle pensioni è iniqua.E allora perché il Pd l’ha votata?Senza i suoi voti non sarebbe passata.Perché Berlusconi fa i suoi interessi,i farmacisti fanno i loro interessi,i bancari,i possessori di grandi patrimoni,chi si arricchisce col monopolio delle frequenze, la Chiesa,chi ha fondi neri all’estero...fanno i loro interessi,e invece pensionati e lavoratori non trovano nessuno che ne difenda la sopravvivenza?
O la politica torna a rappresentare le sue classi di riferimento o è finita!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.03.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento

il futuro dell'italia... andando di queto passo e' solo un futuro di servizi con personale precario a basso stipendio ..... quei pochi fortunati.

Tutti gli altri....si arrangino!

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 30.03.12 09:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già in Italia il lavoro scarseggia se poi ci mettiamo a licenziare quei pochi che lavorano!

Battistata Luca 30.03.12 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Il lavoratore ha perso diritti e anche rispetto e dignità. Mio padre lavorava alla cava di pietra e lo pagavano ogni 15 giorni precisi, e gli versavano anche i contributi per l'assistenza sanitaria e previdenziali. Quando poi la cava l'abbiamo avuta noi, c'erano periodi che la pietra era fradicia e quindi invendibile: ricordo che si prestava i soldi dai vicini pur di pagare puntuale gli operai. Era anche questione di orgoglio e rispetto per gli operai.
Oggi questo sembra preistoria, si preoccupano solo di eliminare quel poco lavoro che c'è con l'articolo 18 invece di creare occupazione. Perché non si applica anche ai politici? Grazie Casta! Francesco Greco

Francesco Greco 30.03.12 09:09| 
 |
Rispondi al commento

da Facebook :

NON FATE BENZINA IL 15 APRILE 2012
Facciamolo girare il più possibile
Se siete a corto di benzina, cercate di farla il 14 o il 16 aprile. Nell'aprile del 1997 negli Stati Uniti ci fu una protesta nazionale simile contro l'aumento dei prezzi e la notte stessa il prezzo diminuì di 30 centesimi.
Il 15 Aprile chiunque legga questo messaggio non deve rifornirsi di benzina. Il costo è ora di 1,879 € al litro per la super e 1,780 € per il diesel (mediamente perchè qua per esempio lo trovata più cara ! ) . Basta !! Deve diminuire !!
Se tutti seguissero questo consiglio le compagnie petrolifere perderebbero circa 1.800.000,00 € in un solo giorno.
Vediamo se almeno per un giorno riusciamo a spaventare il cartello petreolifero mondiale !!
IO ci Provo !!!

g.battista b., palermo Commentatore certificato 30.03.12 09:05| 
 |
Rispondi al commento

La Fornero,dice Landini,sarà anche una delle maggiori esperte di lavoro,ma come mai finge di ignorare che il 94% del Pil italiano viene da piccole e medie imprese e che oggi questi piccoli e medi imprenditori sono in sofferenza esattamente come gli operai e stanno dalla loro parte,perché anche loro a rischio di fallimento,senza che si veda un solo provvedimento serio in loro aiuto?Possibile che tutti i piccoli imprenditori siano pazzi?Che tutti i lavoratori siano pazzi?E che solo la Fornero capisca tutto?E come mai la riforma non tocca gli statali?Come mai Monti finge di non vedere che gli investitori non verranno mai in Italia sapendo che il gettito fiscale è del 70%, il più alto d’Europa!E intende aumentare ancora benzina, Irpef e tasse!!?Chi dovrebbe investire non vede l’art.18,che non ha mai impedito i licenziamenti dei soggetti che non lavorano,vede la corruzione altissima,gli appalti dati solo agli amici,le tangenti,i processi infiniti,il fisco più alto d’Europa,gli iter burocratici che ti ammazzano e le banche che non danno credito, il falso in bilancio depenalizzato che B intende mantenere tale.Questo vede,altro che l’art.18! Ma cosa fa il governo sui veri motivi del disinvestimento? Nulla!Fa il braccio di ferro sull’art. 18 e Monti ricatta i partiti in modo arrogante dicendo:“O fate questo o me ne vado!” E almeno le sue ricette fossero servite a far calare lo spread o a migliorare il paese! Il paese è in una recessione crescente.E lo spread si muove per speculazioni che proprio se ne fregano dei tagli e delle sofferenze di pensionati o lavoratori!E che i partiti avvallino anche queste infamità è vergognoso! Mi meraviglio per Ichino che non si comporta diversamente da un Aldo Forbice che difende il nucleare.Nessuno interviene sulla cause della crisi,sulla finanziarizzazione sregolata dell’economia.Tutti vogliono intervenire colpendo le vittime,non i mandanti.E questo è folle!
Contro la superbia di Monti che millanta un consenso fasullo,l'83% dice NO!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.03.12 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Monti scrive da Tokyo: "Partiti responsabili e italiani maturi"

...e i ristoranti sono pieni, non ce lo metti???...

anib roma Commentatore certificato 30.03.12 09:01| 
 |
Rispondi al commento

L'unica riforma del lavoro è ELIMINARE LA LEGGE BIAGI , fatta di tante cagate che aportato i giovani a fare i nuovi schiavi con contratti da schifo e senza tutela per chi lavora, riguardo all'articolo 18 l'intenzione è quella di eliminare i sindacati. ciao a tutti

silvestro c 30.03.12 09:00| 
 |
Rispondi al commento

siamo dei coglioni maturi,
ce lo comunicano tutti i giorni
i nostri governanti,
in tutte le salse

nello g. Commentatore certificato 30.03.12 08:59| 
 |
Rispondi al commento

W LANDINI, W LA FIOM, W BEPPE GRILLO! W L'ITALIA

Giuliano C., scassacazzaia Commentatore certificato 30.03.12 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Landini:“Monti dove ci sta portando?Non staa intervenendo sulle ragioni che hanno prodotto la crisi.Dovrebbe andare in Europa a discutere sulle regole di Borsa e banche e su queste speculazioni finanziarie che stanno distruggendo l’economia!Le cause della crisi stanno là.Hanno forse prodotto la crisi i pensionati o gli operai?Hanno forse prodotto la crisi le classi medie e basse?Com’è possibile che Finmeccanica che è per il 30% dello Stato dice di chiudere?Non si fanno più treni?Perché Finmeccanica vuol produrre solo nel settore militare?Cosa pensa di fare questo Governo per dare posti di lavoro?E come può prendere solo una piccola cosa di un paese e paragonarlo all’Italia,quando poi tutto il resto è diverso? Se il contesto è diverso,che senso ha importare solo una legge dai paesi del nord o dalla Germania?L’Italia ha imprese che sono rilassate da decenni senza mai fare investimenti e sono galleggiate con gli aiuti di Stato.Come si può far pagare questi errori oggi agli operai rendendo più liberi i licenziamenti?Non solo è sbagliato,ma non serve a nulla!”

Il problema della cancellazione dell’art. 18 non è economico.E’ politico!Rientra nel costante tentativo della dx di annientare i diritti del lavoro e distruggere i sindacati per un avanzamento ignobile del padronato che vuole avere mano libera su tutto.E non mi si venga a dire che Landini è da rifiutare perché è comunista!E allora chi li difende i diritti dei lavoratori?Angeletti?Bonanni?B?E’ chiaro che se qualcuno si mette dalla parte dei lavoratori,non può essere di dx.Punto.Ma qui la cosa gravissima è che contro i lavoratori intende starci,con ambigue menzogne,proprio il Pd,che dovrebbe essere quello che i diritti dei lavoratori li difende.Il problema è che,se Bersani fosse inflessibile come la Bindi dice,questo abominio non passerebbe. Perché invece c'è questo teatrino di voti che smentisce ogni dichiarazione,come se il Parlamento fosse diventato di colpo una palude iperliberista anche nel Pd?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.03.12 08:41| 
 |
Rispondi al commento

http://www.laprimapagina.it/2012/03/una-linea-telefonica-per-denunciare-i-politici-sospettati-di-corruzione/

...così vicini ma, così lontani...praticamente...
un'altro Pianeta!!!

anib roma Commentatore certificato 30.03.12 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Arriva un giorno nella vita in cui bisogna fermarsi e prendere una decisione e decidere da che parte stare! senza se e senza ma...
Landini ha detto una cosa giusta: bisogna pensare ai diritti dei lavoratori..ma bisogna ripensare tutto il sistema economico,chiedendoci cosa produciamo,come lo produciamo e perchè!..questo è ciò che pensiamo anche noi..
In quest'ottica va ripensato il sistema economico produttivo,lavorativo e sociale!
Lui è uno di quelli che l'ha capito..però deve prendere le distanze e pensare ad un Sindacato Nuovo che in primis faccia il sindacato...e in modo propositivo!
Questa battaglia non possiamo vincerla da soli!come lui non può vincerla da solo..ogni giorno che passa il Premier mostra sempre più "arroganza" e nonostante le sue gite "pastorali" in asia non convince nessuno.
Ciò dimostra la "pochezza" di quest'uomo che pensa sia sufficiente il suo modus operandi per riscuotere rispetto per il suo paese!
Un Premier che non capisce(o fa finta)di non capire che l'italia vista dal punto geopolitico è fragile poichè non ha risorse energetiche e materie prime...
un paese chiuso mentalmente e istituzionalmente,in feudi e casta di ogni genere e tipo,dove corruzione e monopoli la fanno da padrone!
Un paese "ottuso" disseminato da una miriade di piccoli comuni,gestiti secondo gli umori di partito dai "signorotti locali".
L'apice dell'assurdità dello stato lo si tocca con la Presidenza della Repubblica non c'è paese al mondo che abbia un apparato bizzantino a questo modo e Presidenti sempre e comunque "VECCHI"!
Qui puzza tutto di "muffa e stantio"..caro Landini non possiamo assistere a un decadimento del genere, e vedere questi politici e partiti intenti ogni giorno a portate avanti i loro giochetti di palazzo, come ora che stanno decidendo sotto banco chi sarà il prossimo presidente della repubblica!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 30.03.12 08:27| 
 |
Rispondi al commento

In Germania la legge di tutela nei confronti dei licenziamenti individuali risale al 1951 ed è imperniata su criteri molto simili a quelli italiani.Il licenziamento dev'essere giustificato o da ragioni di tipo soggettivo(inerenti alla persona ero al comportamento del lavoratore)o da ragioni di tipo economico(legate a moficazioni aziendali che comportano la soppressione di un certo posto di lavoro).In ogni caso la legge concepisce il licenziamento come una misura estrema e impone al datore di lavoro di consultare prima il consiglio d'azienda.Se esso si oppone al licenziamento,il lavoratore ha diritto di mantenere il posto di lavoro sino alla fine della controversia giudiziaria.La sanzione primaria nei confronti dei licenziamento privo di giustificato motivo è il reintegro
In Germania,dal 1985,la Corte Federale del lavoro ha chiarito che,appena il giudice di 1° grado dichiara che il licenziamento è illegittimo,non si aspetta il grado successivo ma lo si reintegra subito.E questa legge si applica a tutti i lavoratori con anzianità di servizio di almeno 6 mesi ed a tutte le imprese che superino la soglia dei 5 addetti.E anche il licenziamento per motivi economici ha limiti ben precisi e non può mai essere l’arbitrio del padrone.Per es. non si può licenziare facilmente i lavoratori più anziani o quelli con gravi motivi di salute
Non ci prenda in giro Bersani! Molti nel suo partito e per primo Ichino non fanno che ripetere come un mantra che l'art. 18 deve essere cancellato perché sarebbe di ostacolo agli investimenti stranieri,ma è una emerita fesseria! Non si capirebbe perché gli investitori stranieri investono volentieri in Germania! Come non si capisce perché più licenziamenti potrebbero produrre maggiori assunzioni
Diciamo piuttosto che la Germania attrae investimenti per la sua maggiore produttività perché che le imprese hanno sempre investito molto in innovazione,tecnologia e formazione.Il capitalismo italiano è cialtrone,inetto e parassitario, vedi la Fiat!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.03.12 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si sente sempre dire che il problema e'... il problema e'... il problema e'...

Poi si sente dire... si deve aumentare il lavoro... si devono creare posti di lavoro... i giovani devono avere lavoro...

E poi ancora... il problema e' ... il problema e'...

L'Europa, la sovranita', ecc.. ecc..

Ma la soluzione qual'e' ? Come si aumentano i posti di lavoro?

Mi sembra che ormai si parli solo a frasi fatte a slogan eccetera.

E negli anni 70 quando ogni giorni si svalutava la lira ed i prezzi aumentavano ancora prima del tempo? Il potere d'acquisto della lira crollava, si stampava sempre piu' moneta che aveva sempre meno valore? Questo non se lo ricorda nessuno?

E poi... si attacca il governo Monti... alcuni vorrebbero che tornasse a casa.... e per cosa?
Perche' torni B oppure A B C ? Il pidielle ed il pidimenoelle?

Mi pare che si ragioni a slogan ma non si riesca a correlare due informazioni logiche traendone le dovute conseguenze.

af dvd 30.03.12 08:16| 
 |
Rispondi al commento

ALL' ASILO DI TOMO SI USO' GLIFOSATE...
QUALCHE SETTIMANA FA CI SIAMO OCCUPATI DI "DISERBANTI - DISSECANTI" SOLLECITATI DA UNA MAMMA LA CUI BIMBA FREQUENTA L'ASILO DI TOMO. ERA MOLTO PREOCCUPATA DATO CHE IN QUELLA SCUOLA ERA STATO IRRORATO UN "DISERBANTE"..

Uno studio universitario condotto da Greenpeace e GM freeze, riportato da “The Ecologist”, dimostra che il glifosate, ingrediente primo di vari diserbanti e in particolare del Roundup, (quello di gran lunga più diffuso, sia nelle colture tradizionali che – in dosi 4 volte maggiori – in quelle geneticamente modificate) è causa di cancro, malformazioni neonatali, squilibri ormonali e malattie neurologiche quali il Parkinson. Risultati uguali o simili sono stati ottenuti con numerosi altri studi (un esempio fra tanti: quello dell’Università di Saskatchewan, Canada). Poiché in tutto il mondo viene fatto un uso massiccio di glifosate (non solo in agricoltura, ma anche nei parchi pubblici e luoghi residenziali, come avviene in Italia senza che sia adottata la minima misura di precauzione!) gli studiosi ne hanno chiesto il ritiro dal mercato, denunciando anche l’effetto gravissimo e prolungato che il glifosate ha sull’ambiente, con la creazione di piante “resistenti” ad esso.
Più di 20 specie di infestanti naturali, dette “superweeds” (e oggi oggetto di grande allarme) hanno reso incontrollabili, specie in Brasile, Argentina e US, quasi 6 milioni di ettari di coltivazioni, e indotto le aziende chimiche a produrre diserbanti sempre più tossici

http://coltivarcondividendo.blogspot.it/2011/10/all-asilo-di-tomo-si-uso-glifosate.html

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 30.03.12 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Monti e la Fornero non ci prendano in giro come dei menomati mentali sbandierando notizie false!
Dal 2007 al 2011, su 31.00 cause di lavoro,ci sono stati solo 300 reintegri!Non più di 60 l'anno!51 l'anno scorso!
E non ci raccontino balle sul fatto che in Europa l'art.18 non esiste! Ci sono leggi che si chiamano in altro modo,ma se guardiamo l'indice di flessibilità,che misura la frequenza con la quale un universo di lavoratori cambia occupazione all'interno di un certo tempo,si vede che è più facile licenziare in Italia che da altre parti.Da noi questo indice è dell'1,77, negli Stati uniti è lo 0,17, in Germania è 3, cioè il doppio che da noi
E' ASSOLUTAMENTE FALSO che in Italia non si può licenziare.Anzi,secondo gli indici OCSE liberarsi di un dipendente è molto più facile per un imprenditore italiano che per un ungherese,un ceco o un polacco.Con un indice di flessibilità di 1,77(per i lavoratori a tempo indeterminato) l'Italia è al di sotto della media mondiale (2,11
In cima alla classifica, nei paesi in cui licenziare è PIU' DIFFICILE ci sono,guarda caso,la GERMANIA (indice 3)e i paesi del Nord Europa
E' FALSO che il tanto decantato modello tedesco garantisca una maggiore libertà di licenziare
In Germania la legge di tutela nei confronti dei licenziamenti individuali risale al 1951 ed è imperniata su criteri molto simili a quelli italiani.Il licenziamento dev'essere giustificato o da ragioni di tipo soggettivo(inerenti alla persona ero al comportamento del lavoratore)o da ragioni di tipo economico(legate a moficazioni aziendali che comportano la soppressione di un certo posto di lavoro).In ogni caso la legge concepisce il licenziamento come una misura estrema e impone al datore di lavoro di consultare il consiglio d'azienda prima.Se esso si oppone al licenziamento,il lavoratore ha diritto di mantenere il posto di lavoro sino alla fine della controversia giudiziaria.La sanzione primaria nei confronti dei licenziamento privo di giustificato motivo è il reintegro.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.03.12 08:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

De Magistris ancora in televisione in una trasmissione seguita ANNOZERO .L'altra sera era ancora in video,poi a 8 e mezzo.Insomma se ne fa un baffo dei divi.Sente odore di elezioni e vuole fare il secondo salto della quaglia verso il Parlamento?

mariuccia rollo


Bene!

E allora che ne dici di Di Pietro?
Lui non ce mai in tv......!

Guarda caso però De Magistris è il sindaco più apprezzato d'Italia ed è quello che conta di più!

Vuol dire che qualcosa sta facendo o no?

De Magistris sta rivoltando Napoli come un CALZINO!

De Magistris come Maurizio Landini!

Grandissimi tutti e due!

Mozart * Commentatore certificato 30.03.12 08:10| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lasciate fare a Landini il suo di lavoro, altro che parlamento o candidature.
Ancora siamo qui a delegare? Siamo noi cittadini che dobbiamo entrare nelle istituzioni affinchè la voce di Landini (e altri) non rimanga solo un voce...

g. r., Pomezia Commentatore certificato 30.03.12 08:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno!

Mozart * Commentatore certificato 30.03.12 07:58| 
 |
Rispondi al commento

Se i padroni potranno licenziare chi vogliono, faranno fuori gli indesiderati, gli scomodi, chi non si piega a qualsiasi cosa, chi richiede l'applicazione dei sistemi di sicurezza, chi non accetta ogni intimidazione, chi è iscritto a un certo sindacato (già ora si sta facendo fuori gli iscritti alla FIOM, e non è discriminazione questa? perché la discriminazione dovrebbe essere solo per colore della pelle o religione o gusti sessuali? se licenzio uno perchè è iscritto alla FIOM, questa è discriminazione bella e buona!)
La rabbia in giro è già tanta che troppi urlano che non andranno più a votare.I partiti sono ormai sotto un generale discredito che aumenta ogni giorno di più,ma di questo loro se ne fanno un baffo, perché non c'è un numero legale che,sopra un tot di non votanti, invalidi i risultati, come avviene per i referendum,per cui l'unica attenzione è sempre stata quella di non applicarli, non quella di rispettarli.
La miseria nel paese aumenta. Aumenta il malessere sociale. Nelle fabbriche il clima è pesante e ne va di mezzo pericolosamente la pace di tutti. Costoro cianciano di cose che non conoscono. Come fa un parlamentare che prende 24.000 euro al mese a capire una famiglia che con quella cifra lorda ci deve campare un anno? Vivono in un altro mondo!
Hanno messo a tiro 3 colpi spaventosi: brusco allungamento delle pensioni+scomparsa degli ammortizzatori sociali+annientamento dell'articolo 18. E' una bomba che splode. Un disastro sociale! E questo a fronte di caste che sono rimaste intoccate! E' spaventosamente iniquo! E ce lo vendono pure come "equità"! Questo si chiama prendere per il culo la gente! E il Pd non può votare di tutto e poi venirci a dire che sta dalla parte della gente! E' una bugia grossa come una casa!
Il problema non è che non si licenzia abbastanza. Il problema è che non c'è lavoro! Ma non è stato preso un solo provvedimento per aumentarlo!
Un Governo sano cerca di aumentare il lavoro, non di aumentare i licenziamenti!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.03.12 07:58| 
 |
Rispondi al commento

Lavoro, Napolitano: "Basta con i giovani precari e sfruttati"

i giovani "devono poter accedere al mercato del lavoro in modo che non siano penalizzati da ingiustificate precarietà o da forme inammissibili di sfruttamento"

questo e' fuori dal mondo , d'altronde e' un sinistro acculturato del sud e miliardario coi soldi del nord : in pratica sud e sinistra, rovina dell'italia!!!

poi che dire sul rimborso della tariffa aerea per intera mentre invece ha volato in low-cost, lucrando quindi la differenza

Salvo Puglisi Commentatore certificato 30.03.12 07:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono 7 anni che scrivo sul blog e sono 7 anni che dico che l'ITALIA deve uscire dall'EURO e dall'EUROPA.

e sono 7 anni che milioni di COGLIONI credono ancora alla favoletta dell'UNIONE EUROPEA nata per fare il bene dei POPOLI, che invece nel frattempo si sono impoveriti, e hanno visto peggiorare tutti le loro condizioni generali di vita.

GRECIA, SPAGNA, ITALIA, IRLANDA, PORTOGALLO, FRANCIA, gli unici che sono rimasti + o - come stavano prima sono i tedeschi.

avere a che fare con questo tipo di cecità intellettuale e spirituale, questa totale mancanza di spirito critico e di coscienza di sè dei popoli, mi convince sempre di più che l'umanità è una specie destinata all'estinzione, e se la merita tutta.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 30.03.12 07:44| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=3434314057515&set=o.244134742274771&type=1&theater
Salve sono Marco Savari ideatore insieme ad altre persone del gruppo su fb dal nome REFERENDUM SUGLI STIPENDI DEI POLITICI ITALIANI.Come da titolo potete capire che stiamo organizzando un referendum per abbassare gli stipendi di questi politici che hanno rovinato l'Italia e gli Italiani.Qui di seguito trovate il link che vi porta direttamente alla nostra pagina,iscrivetevi e offritevi come referenti per la raccolta firme nei vostri comuni che a breve comincera'.Per contatti 3402989202 o su skype savari31 Ecco il link http://www.facebook.com/groups/referendumsuglistipendideipoliticiitaliani/ possiamo sentirci????

marco savari, Fucecchio Commentatore certificato 30.03.12 07:44| 
 |
Rispondi al commento


Lombardia cantone elvetico? Boom di "sì" per la petizione

Una petizione anonima postata online propone l'annessione della Regione alla Svizzera.

E a sostenere l'idea - online - sono già in 8mila

Quasi ottomila firme e la promessa di arrivare a quota 500mila per poi chiedere un referendum al governo italiano. L'oggetto del contendere è l'annessione della Lombardia alla Svizzera, una proposta che si fa strada sul web, e che accoglie i consensi di un buon numero di persone.


sarebbe troppo bello!!! meglio del federalismo

Salvo Puglisi Commentatore certificato 30.03.12 07:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se c'è un gap tra chi i diritti li ha e chi non li ha,Ichino non può venirci a raccontare che si fa giustizia azzerando i diritti di tutti.Ma che equità sarebbe questa?E come si fa a dire che il Pd difende gli operai quando il suo economista di riferimento li svende in questo modo?Ma di che 'equità' sta parlando?Questo è abuso di termini e uso orwelliano degli stessi.E' truffa ideologica!
Bersani poi se ne esce dicendo: "State attenti che nel paese c'è una tale tensione che ci possono essere cazzotti per tutti,tecnici e politici!" Verissimo! Ma come si concilia poi questo allarmismo con un Napolitano che finge di essere sulla Luna e le 'esasperazioni' nemmeno le vede? Hanno sbagliato e ora devono difendere i loro errori? O tengono i piedi in due staffe e dei lavoratori ormai se ne fregano?
Mi risuonano ancora nelle orecchie le urla di quell'operaio che sventolava la sua busta paga da 810 euro e gridava:"ASSASSINI! PENSATE SOLO A VOI! SIETE DELLE MERDE! ASSASSINI!" Napolitano! Non è esasperazione questa?
Come può la Fornero venirci a trattare da idioti, dicendoci che vuol credere che i padroni non se ne approfitteranno? Con che faccia dice questo dopo quanto Marchionne ha fatto in Fiat? E dopo che Monti è anche andato pure a rallegrarsi con lui?
Sono 4 mesi che non fanno che tagliare futuro e sopravvivenza a chi ha meno senza toccare un euro a chi ha di più e senza tagliare gli abusi e i privilegi di ricchi e politici, e nemmeno dopo 4 mesi questi GRANDI docenti sono in grado di dirci come si costruisce un solo posto di lavoro! Sanno solo come si distruggono migliaia di posti di lavoro.Non ne hanno costruito uno!
L'Europa è dominata da governi di dx ma questi governi di dx,con l'appoggio di Obama,del Fm e della BM, non fanno che portare l'Europa stessa alla rovina,continuando a sostenere quella finanziarizzazione dell'economia e quel sistema bancario rivolti solo alla speculazione di una Borsa altrettanto deregolata,che sono la causa stessa della crisi!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.03.12 07:42| 
 |
Rispondi al commento


Se l'art. 18 verrà modificato in modo socialmente peggiorativo – si azionerà ,sicuramente, referendum abrogativo ,-- questo c'è ,in pentola democratica .


Risultato , alla fine della fiera saranno passati anni (spero non 18 ) . facile pensare nel contempo(???) chi soffre e chi sguazza .


Così come sono passati oramai anni dalle politiche di indirizzo, PER IL LAVORO ,della Comunità Europea , e non BCE , rivolte alle imprese; riguardanti principalmente I LAVORATORI E I PRODOTTI (questi sconosciuti ,!!!!!ultimamente!!!!)

Mentre la Responsabilità Sociale dell'Impresa è UTILIZZATA nella richiesta di corposi finanziamenti ,in altalena al mercato delle PERSONE . ( 09 ...non ci saranno licenziamenti di massa .-.-.-........ le aziende non investono perchè non possono licenziare –Bho,mha.Phufiu!!!!)

concludo esprimendo il massimo rispetto al Sig. Landini , per l'impegno perpretrato nel periodo attuale ,

ritengo interessante ,nel presente ,la piccola tendenza nel dichiarare da parte dei Sindacati un ALTO numero di ore di sciopero , anche Nazionale , ultimo strumento di lotta e manifestazione del dissenso ; anche se , in passato, ed in vertenze importanti non ha frenato-evitato il marciume :

Pertanto PREVENTIVAMENTE sia in riferimento a singole Aziende , che all 'AZIENDA STATO (TANTO è TUTTO IN APPALTO) : altissima e PARTECIPATA ASTENSIONE DAL LAVORO ,IN NUMERO DI ORE , DA FAR MALE ALLA BORSA DEGLI SPICCIOLI ,DI CHI TRATTA LE PERSONE COME NUMERI E USA L'INDIFFERENZA COME ARMA.


SALUT


approppositto aggiungo un FRAGRANTE AFFANCULO A A A CHI MI CONOSCE E CHI NO

WIWA LA PARRE 30.03.12 07:33| 
 |
Rispondi al commento

E' in atto un attacco in grande stile sui diritti dei lavoratori in tutta Europa, sulle sovranità nazionali, a favore di poteri finanziari sovranazionali, hanno in mano la nostra moneta, le nostre vite.ta qualche anno saremo tutti microchipati (per la nostra sicurezza)

Franco Rossini 30.03.12 07:27| 
 |
Rispondi al commento

Da Servizio Pubblico

L'attacco a Monti e alla Fornero è stato duro e generale.Un Governo che si rispetti deve aver cura dei cittadini,non buttarli via, perché,se vuol fare questo,è meglio che se ne torni a casa
Checché ne dica Monti,che non fa che elogiarsi come un pavone,dopo 4 mesi del suo Governo,è chiaro che esso non risponde ai cittadini,né al Parlamento né ai partiti,e allora a chi risponde? A questo punto è solo un potere autoritario autoreferenziale o diretto da forze esogene all'Italia e per interessi che non ci riguardano,ma allora non siamo più in democrazia;siamo ai "patrizi e plebei".I patrizi fanno i loro sporchi comodi e dei plebei se ne fregano.Questo ha detto la Bindi e concordo,anche se l'immagine che lei ci dà di un Bersani inflessibile non torna con la nostra(vd il suo sì succube alle pensioni),e anche se Ichino,che fino a prova contraria è l'economista di riferimento del Pd,con la sua proposta di flexsecurity stride con i suoi iniziali contratti a tempo indeterminato per tutti.Da Santoro lo abbiamo sentito parlare in modo equivoco del gap tra lavoratori protetti e non,per cui,per far pari, si deve togliere diritti anche a chi ne ha,abolendo l'art.18. Ichino chiama 'equità' questo allineamento al basso,abolendo la tutela dell'art.18 per tutti i licenziamenti discriminatori o di rappresaglia per cui resterebbe il reintegro giudiziale,mentre per tutti gli altri ci sarebbe una indennità economica pari a un tot mesi di anzianità,che lui dice superiori a quelli tedeschi.
A Ichino si obietta che qualunque licenziamento arbitrario e iniquo sarebbe mascherato con motivi economici e il danno allo Statuto del lavoro e ai sindacati sarebbe immenso.I lavoratori vivrebbero sotto una costante spada di Damocle,soggetti ad ogni sorta di ricatto e ingiunzione.Senza contare che si aprirebbero migliaia di cause giudiziarie mandando in tilt i tribunali del lavoro e con una tale lentezza nelle cause da essere essa stessa disincentivo per gli investimenti.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.03.12 07:24| 
 |
Rispondi al commento

DI PIETRO

“La luna di miele tra il governo e gli italiani è finita”, così Di Pietro ha commentatola pessima uscita di Monti quando ha detto che lui ha il consenso degli italiani i partiti no.
“Questo è un Governo saccente e supponente, debole con i forti e prepotente con i deboli. Non può continuare a dire che le colpe dell'attuale situazione sono di Berlusconi. Berlusconi è l'inizio del male ma in questi 4 mesi il governo Monti ha saputo solo mettere nuove tasse e aumentare la divaricazione sociale. Monti è l'innaturale continuità con Berlusconi, sempre a danno dei più deboli". “Bsogna andare alle elezioni con una nuova legge elettorale perché il Porcellum ha portato a questo Parlamento che si é svenduto, ma non si può passare dalla padella alla brace. Che le forze politiche possano fare accordi dopo il voto, senza sottoscrivere un programma e un candidato premier può comportare che ognuno si vende al migliore offerente come nel mestiere più antico del mondo" “Faremo un referendum per abrogare la vaccata che arriva dopo la porcata e lo faremo insieme anche sulla legge Gasparri sulla Rai e sull'articolo 18".

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.03.12 06:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TG-MANDI...AMOLI mattina

POLITICA:

Obama elogia il governo Monti davanti alla platea dei 50 capi di stato, a sua insaputa,


Landini: l’articolo 18 non si tocca, gli operai vanno tutelati!
Fornero: l’art. 18 parla degli operai? E chi lo tocca, a me fa schifo solo pensarla, la plebe!

Napolitano: basta sfruttare i giovani, ci vuole spirito unitario.
I giovani: a giorgè, come minchia fate a sfruttarci, che di noi giovani non lavora nessuno?

Camera: basta benefit ad ex presidenti!
Irene Pivetti: “eh no, cazzo, io non ci sto! voi manco ve lo immaginate cosa ho dovuto fare per arrivare a fare la presidente della camera”
E poi torna a ballare con Platinette, sapendo benissimo che tutti sanno cosa ha dovuto fare.

Caso Lusi:
Rosy Bindi dichiara: "mai saputo di patti spartitori, le dichiarazioni dei vertici della ex Margherita sono convicenti."
Subito dopo viene portata in ospedale per analisi della funzionalità delle connessioni nervose cerebrali.

CRONACA:

Verona, operaio marocchino si dà fuoco perché non pagato da quattro mesi.
La lega nord chiede un’inchiesta per sapere dove ha rubato la benzina.

Tesoro Gheddafi:
la GdF trova beni ed immobili, quote societarie e conti correnti, 150 ettari di bosco localizzati nell'isola di Pantelleria e due motoveicoli.
non sono ancora state ritrovate le storiche gheddafine,
ma gli agenti sospettano sia nascoste in una villa in provincia di monza.

Emilio Fede silurato dalla Mediaset.
Ma lui dichiara che è solo un arrivederci e tornerà.
Panico tra tutti i 14 i telespettatori del TG4 che telefonano alla polizia,
la procura apre un fascicolo per tentata strage.

La Commissione europea ha approvato un finanziamento del Fondo europeo di sviluppo regionale per il restauro di Pompei.
La camorra ha già aperto i bandi di concorso per la spartizione dei 105 milioni di euro.
Per evitare infiltrazioni giudiziarie, è stato chiesto l'intervento di osservatori mafiosi.

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!


Ba!!!.....
Io ho lavorato una vita senza la protezione dell'articolo 18.
Non lo so...sincermente mi vien da piangere quando vedo persone che rimangono senza lavoro e capisco lo sconforto che può provare una persona con un mutuo, dei figli e una famiglia da mantenere quindi non me la sento di contestare questo personaggio che parla ma.......

Io quando mi sono presentato in un'azienda per chiedere lavoro, la prima cosa che ho detto è stato:
"Se non ti vado bene dimmelo, me ne vado da solo"
Non riesco a pensare neanche a cosa sarebbe l'ambiente di lavoro dove il mio titolare non vede l'ora di cacciarmi e cosa sarebbe un posto di lavoro dove il mio titolare mi ha già cacciato e un giudice lo obbliga a reintegrarmi.
Bo!!!....io non resterei
Io se un datore di lavoro mi licenziasse per una causa ingiusta non lo denuncerei....LO PICCHIEREI E ME NE ANDREI IO!!!!

So che per un 50 enne è diverso ma io ne ho 40 ed è lo stesso....ma sinceramente andrei a rubare o in galera per omicidio ma mai andrei a prendere dei soldi da uno che mi odia e pensa di comprarmi con carta straccia non commestibile che un governatore pezzente certifica avere un valore.

Non lo so ragazzi, quando io vado alle poste, all'imps, al catasto, al comune, all'arta, alla USL, ecc. e vedo quei soggetti che tutto fanno tranne che lavorare, che in 6 ore di pseudo-lavoro riescono a smarire tutti i documenti che gli hai fornito in 6 mesi. Be,....quando vedi tutto questo pensi.....ma possibile che a questi nessuno li può mandare a casa?

Questo signore, secondo me, oltre a sfruttare le paure di tanti dipendenti che rischiano il posto e, come sappiamo, la politica del terrore è la più efficace, guadagna per proteggere solo chi il posto lo ha già e non risolve con i suoi dicorsetti i veri problemi dell'Italia che sono ben altri.
Ma il mio commento è di parte.
I sindacalisti non mi sono mai piaciuti perchè chi si vanta di aiutare il prossimo lo dovrebbe far gratis e non sotto pagamento in busta paga, occhio!!!

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 30.03.12 03:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti, mi chiamo dario e sono un operaio metalmeccanico iscritto alla fiom.. lavoro in una azienda che lavora, esistono ancora... mi chiedo una cosa, cosa ancora devono espropriare agli onesti cittadini, quelli che le tasse le pagano e che hanno redditi ridicoli.
volevo fare una relazione del governo monti breve e sintetica:
1 si e parleto pochissimo dell'aumento delle addizionali regionali e comunali che c'e stato con il decreto salva italia per tutti i lavoratori dipendenti (quelli che pagano le tasse e le tasse che pagano se le tolgono dalla bocca, perche per alcune persone pagare le tasse vuol dire rinunciare a beni primari della vita e non al superfluo o beni di seconda necessita), con effetto retroattivo di 1 anno con conguaglio a marzo 2012, io personalmente ho pagato 100 euro..(decreto salva italia ma l'italia la salvano sempre i soliti noti..
2 l'aumento del costo della vita, questo pagato da tutti direte.. ma per alcune persone 100, 200, 300 euro sono una cosa e per altre sono un'altra(equita)... tutto questo senza aver fatto un adeguamento salariale all'aumento del costo della vita, anzi, aumentando le addizionali regionali e comunali dei lavoratori dipendenti (riepilogo: aumento costo della vita diminuendo potere d'acquisto)
3 basta dire imu...
4 ed ora bisogna aumentare le assunzioni licenziando di piu! licenziare = assumere! chi e il giudice per decidere? sti giudici con le toghe rosse fiom!!
sei licenziato! non e una scena di un film sara il futuro dell'italia. ci hanno tolto anche il lavoro.. l'unica cosa che ti permette di vivere, di essere libero e autonomo, di crearti una vita felice, di sognare, di vivere sereno e in tranquillita, DI POTERTI GUARDARE ALLO SPECCHIO E NON SENTIRTI UN FALLITO.
cerco di sforzarmi e di capire l'equita di cui si e riempito la bocca questo monti venuto dal futuro dove stia? dove chi e piu ricco paga di piu, dove chi ha di meno viene aiutato, dove chi ha gia problemi non ne viene caricato di altri..

dario zambello, volpiano Commentatore certificato 30.03.12 02:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,magari non leggerai mai questo commento e so che non avrò risposte.Non importa,non è questo il mio interesse, ma credo che sia importante inviarlo.Questa sera ho seguito Servizio Pubblico sul sito del Fatto.Ci tengo a precisare che leggo ogni giorno il loro giornale.Ho deciso di inviare un commento,forse era una cavolata, ma in quello che ho scritto non vi era alcuna volgarità.Nonostante questo,il commento non è stato pubblicato,anche se l'ho inviato più di una volta.Di seguito riporto il commento da me inviato:
"Spogliamoci delle nostre proprietà.viviamo per strada e andiamo a insultare politici,tecnici,banchieri.
cosa possono farci?denunciarci?!portarci in tribunale?!tanto io non posso pagare e non ho proprietà da espropriare.cosa fai mi arresti?!Io non sono un violento non ho fatto male a nessuno.Dal mio punto di vista questa è la vera rivoluzione per chi non ha più nulla da perdere."
Forse non ho scritto in modo corretto, ma considerando che qualcuno in un commento ha scritto "ITAGLIA" con la G, credo che potesse andar bene.Vorrei aggiungere che non sono registrato e che quindi avrei dovuto aspettare l'approvazione di un moderatore.Forse i moderatori sono un po' lenti la sera però ho aspettato più di mezz'ora mentre altre persone, che a parer mio hanno fatto della retorica, hanno potuto inviare in quel lasso di tempo più di un commento. Preferirei fare a meno di scriverlo, ma questa mi sembra censura.Con tutta probabilità è sbagliato ciò che ho scritto,non lo metto in dubbio, ma è quello che penso e vorrei poter avere la possibilità di esprimerlo in tutta la libertà.
Se ti è possibile fai luce su questa cosa: so che ultimamente ci sono state altre lamentele per lo stesso motivo.

Grazie


Yuri

Yuri Mazzotti, Novara Commentatore certificato 30.03.12 02:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma dopo l'11 Settembre... possibile che ancora non si riesca a capire il perchè di questo tragico presente..?
Non un inchiesta da parte dei giornalisti italiani,nessuno è in grado o ha la volontà di mettere in luce le lacune di quel palese auto attentato..... che differenza c'è fra l'attacco alle TWIN TOWERS e lo SPREAD..? io non ne vedo....eppure quello è stato il BIG BANG, l'inizio di queste colossali, moderne, messe in scena..!!! Questi ci conoscono... sanno bene che pochi uomini ormai..incluse le vittime percepiscono il mondo,il dolore e la morte che quotidianamente lo affligge, intere popolazioni sterminate in modo atroce con armi come il fosforo bianco...e così la guerra è una costante nel mondo... c'è sempre in qualunque giorno dell'anno.....!!!! Forse dovremmo cambiarle il nome......
La verità è in effetti un vero ORRORE !!! per questo, anche i giornalisti più autorevoli....non riescono proprio ad' affrontarla....,addirittura la respingono,riducendo così tutto a problemi sicuramente veri!!! ma che nella sostanza dei fatti assumono le caratteristiche di un dramma quasi di provincia.. Santoro, che io comunque ammiro,prima di iniziare con servizio pubblico a una conferenza stampa disse "io non credo alle fesserie sul complotto....questo riguardo l'attentato alle torri gemelle"...... che vuoi farci....? Il mondo come lo conoscevamo non è mai ESISTITO..!!!
SATYAGRAHA

vincenzo b., brindisi Commentatore certificato 30.03.12 02:06| 
 |
Rispondi al commento

GULP !!

*********


MA QUESTA FOTO DI MONTI MASSONE E' VERA ?

HO LO HANNO ADDOBBATO CON PHOTOSHOP ?

http://www.foggiaweb.it/ultimenotizie/wp-content/uploads/2011/11/mario-monti-massone.jpg

E LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI

VUOLE UN GOVERNO PHOTOSHOP ?


.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 30.03.12 02:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho visto
http://www.linkiesta.it/Lombardia-cantone-svizzera
segnalato da Tze Tze. Nel veneto anche se non sono molto uniti , vorrebbero isolarsi dall'Italia anche loro . In val di Susa è sempre aperta la guerra con la Tav
Non vedo un paese tanto unito......al sud non si ha molta speranza parlando di economia
A Roma per guadagnare questi spread c'è qualcuno, non dicendo il nome che ci sta pelando in tutti i sensi. Dove abito io al nord c'è la gara tra i nuovi giovani laureati per spostarsi all'estero....dato che in italia non bastano solo le parole per avere i nuovi posti di lavoro. E con questo Grillo quanto manca ancora per arrivare a caporetto?


giovanni p., vicenza Commentatore certificato 30.03.12 01:51| 
 |
Rispondi al commento

Qui ci svegliamo solo se ci prendiamo a cazzotti in faccia l'un con l'altro.

Tutti, nessuno escluso

E fuori dall'euro...

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 30.03.12 01:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il sogno dell' economia capitalistica,culminato nel crollo del muro di Berlino,dove è il mercato che crea le regole con la BCE che detta gli indirizzi finanziari è fallito.Chi vuole mantenere in vita questo modello(finanza,banche,politici) creerà conflitti sociali e un abbassamento della civiltà in Europa.A chi giustamente imputa anche al sindacato le colpe di questa crisi vorrei ricordare che in democrazia e il movimento M5S ne è un esempio occorre partecipare,esserci non lasciare la rappresentanza a qualcuno per poi incolparlo di tutto.Penso inoltre che lavorare per 4 euro all' ora sia stato reso possibile da una riforma non del mercato del lavoro, ma della capacità di uno Stato di essere democratico.La proliferazione di cancrene sociali quali le agenzie di lavoro interinali hanno di fatto creato una condizione di sottomissione/schiavitù nel mondo del lavoro.Lasciamo da parte le divisioni...ci sarà tempo forse dopo di analizzare e di trovare delle soluzioni occorre adesso dare un segnale di reale inversione,di civiltà,di partecipazione attiva.La Grecia è più vicina.....al governo RigorMonti è ora di staccare la spina.

lourcoa 30.03.12 01:31| 
 |
Rispondi al commento

LA POLITICHE DELLA UE E' DELLA (BCE) FMI
=======
(Favorire uomini che stanno dietro a multinazionali e finanza speculativa)

Come va Francesi mi rivolgo al popolo di cui si ricorda, la rivoluzione e per presa della Bastiglia, che fu la prima nazione a parlare di uguaglianza, fraternità, e libertà.

Sapevate che il vostro debito era 778.967.759.563 dollari nel 2000 e con l'entrata nell UE nel 2002 è andato sempre più incrementandosi e nel 2012 è triplicato viaggia sui 2.261.228.219.178 "viv la Frans" controllate i conti prima e dopo, che ne pensate vi piace questa europa dei banchieri e ruba galline?

Tutto bene Germanici popolo di alta precisione, puntuali ed osservanti dei doveri e del rigore, una grande Nazione che nelle difficoltà si rimbocca le maniche e recupera il divario di anni di oppressione e sottomissione dei propri fratelli dell est.

Sapevate che il vostro debito era 1.168.972.677.596 dollari nel 2000 e con gli anni è raddoppiato fino a raggiungere nel 2012 quota 2.383.959.726.027 dollari, controllate anche voi che ne pensate vi piace questa europa dei banchieri e ruba galline?

Gli Italiani hanno cominciato a comprendere che qualcosa non torna, ma da noi molte cose strane sono avvenute da subito come il raddoppio delle tariffe, l'equiparazione a 1 euro 1.000 lire ma la cosa più assurda di tutte l'enorme risparmio si le 936,27 lire del valore dell'euro che non veniva distribuito, infatti da noi 1.200 euro apparirono come se fossero 1.200.000 del vecchio conio la metà del valore reale dimezzando di fatto anche le retribuzioni, ma non per tutti quella delle classi privilegiate quelle semmai sono aumentate. Controllate di chi è la responsabilità di vere ruberie ai danni della popolazione che si aspettava un Europa forte, una giustizia sociale compiuta, una economia condivisa, invece era una macchinazione ai danni dei più deboli i sui stessi sostenitori, coloro che producono la ricchezza reale a rimetterci sommerso di debiti che non hanno ragione.

A Pace

A. Pace (semplicemente buonsenso) Commentatore certificato 30.03.12 01:21| 
 |
Rispondi al commento

LE POLITICHE DELLA UE E' DELLA (BCE)
========
(Favorire gli uomini che stanno dietro a multinazionali e finanza speculativa)

Come va Francesi mi rivolgo al popolo di cui si ricorda, la rivoluzione e per presa della Bastiglia, che fu la prima nazione a parlare di uguaglianza, fraternità, e libertà.

Sapevate che il vostro debito era 778.967.759.563 dollari nel 2000 e con l'entrata nell UE nel 2002 è andato sempre più incrementandosi e nel 2012 è triplicato viaggia sui 2.261.228

A. Pace (semplicemente buonsenso) Commentatore certificato 30.03.12 00:47| 
 |
Rispondi al commento

IO i tedeschi li conosco molto bene, vivono con programmazione di anni, noi siamo più bravi vciviamo alla giornata..chi in caso di crisi si suicida prima...i tedeschi, anche se adesso pare siano gli Italiani ma se tutta l' Europa, Merkel, andra in frantumi i tedeschi non capiranno più un cazzo, parola di chi li conosce!!!!
Viva gli Italiani anche quelli , adesso morti di fame, come sempre risorgeremo, ma questa volta glial faremo pagare cara!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Merkel sei avvertita!!!!!!!!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 30.03.12 00:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le banche sono responsabili di questo disastro italico e chi hanno messo al governo?

le banche!

antiitaliano è di moda 30.03.12 00:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voate, almeno una volta Movimento 5 Strelle, non sranno perfetti...ma gli romperanno i coglioni a loro , la Casta, in un modo stratosferico!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 30.03.12 00:43| 
 |
Rispondi al commento

I nostri politici fino adesso sono stati criminali, adesso Italiani un pò di testa prima di ripoartire ci vuole un repulisti e come si fà....votanto partiti extraparlamentari fate almeno questo. Come , chi vota chi ci ha portato a questa recessione, fame????. I siloti PDL .PD UDC e ativano di merda!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 30.03.12 00:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guerra alle banche...........

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 30.03.12 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Se Bucassimo tutti i palloni da calcio,in Italia scoppierebbe la rivoluzione.
Smettiamola di essere Italioti x favore.
Pensiamo al futuro dei nostri figli e non a quello dei calciatori.

G.Ramaccini 30.03.12 00:37| 
 |
Rispondi al commento

Ringrazio Landini per la sua presa di posizione innanzi ad un'iniziativa governativa sul lavoro e non solo, che costituisce un esproprio a mano armata dei diritti fondamentali di ogni cittadino appartenente ad uno stato che fondi la propria sovranità sulla dignità dell'uomo.
Il suo intervento è un appello, che si recepisce estremo se non disperato, innanzi al sostanziale immobilismo della massa dei lavoratori e dei cittadini onesti.
Dopo 15 anni di anestetizzazione verso i temi politici e sociali d'interesse generale, operata mediante la reggenza del Paese da parte di una maggioranza creata ad arte, con una legge elettorale burlesca, oggi, le persone che vivono del loro onesto lavoro, non sembrano in grado di reagire in modo univoco e tangibile alle ingiustizie che, attraverso la promulgazione di leggi e decreti iniqui, sono loro perpetrate.
Non si tratta di discutere sull'art.18, sui temi del lavoro, del sociale, dello sviluppo economico, ma bensì ora di difendere la libertà di vivere secondo le aspirazioni che la nostra stessa Costituzione sancisce.
La CGIL, per ragioni primariamente attinenti a logiche partitiche - PD- e politiche (il PD è stato il vero sostegno dei governi berlusconi),indugia nell'indire quello sciopero generale annunciato, che data la gravità della situazione, dovrebbe svolgersi in una durata ad oltranza e non solo in alcune ore.
L'incognita è data dalla capacità di adesione massiccia dei cittadini, ad uno sciopero che esula ampiamente dai temi del lavoro, per divenire testimonianza tangibile dell'alterità di visione etica, prima che economica e sociale, con il mondo del capitale che monti rappresenta e che vorrebbe dominarci. Su questa "border line" d'incertezza tra la probabile, determinata, collettiva volontà di reagire all'estorsione di libertà in corso, da parte dei cittadini onesti che non sono vissuti in questi anni di raccomandazioni e prebende milionarie e la ferma volontà di sopraffarla, che si giocherà il futuro di tutti noi.

stefano radi Commentatore certificato 30.03.12 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro della distruzione del welfare e delle fine delle opportunità ha recentemente commentato, parlando degli italiani e della possibilità di introdurre un reddito di cittadinanza o un sussidio di disoccupazione esteso a tutti, come in altri paesi europei, evocando lo scenario del paese che si sarebbe seduto e degli italiani che avrebbero smesso di lavorare, sedendosi al sole con il loro piatto di pasta gratis.

Mi domando se lei si riconosca in questa descrizione, perchè se fosse così, sarebbe per ovvi motivi indegna di rappresentarci. In caso contrario, mi domando come possa anche solo immaginare questo scenario, se solo pensa alle centinaia di migliaia di operai che vanno al lavoro ogni giorno per stipendi miserevoli, se confrontati con il suo.

La differenza, comunque, tra un piatto di pasta riconosciuto come diritto universale invece che come elemosina, mi sembra evidente. Nel secondo caso la dignità di un uomo viene cancellata, nel primo riconosciuta. Da che parte vogliamo stare, se siamo persone con un sentimento ed un obiettivo sociale e civile avanzato?

Edoardo R. Commentatore certificato 30.03.12 00:30| 
 |
Rispondi al commento

sodano, nedestrane5s, cosa ne pensate del fatto che il segretario della fiom oggi si sia appoggiato al blog di grillo?

il bruciatore 30.03.12 00:21| 
 |
Rispondi al commento

La Fiom, invece di continuare a fare del populismo sindacale, sarebbe ora che cominciasse a firmare qualche contratto! Quante ore avete già fatto fare di sciopero ai vostri iscritti negli ultimi due anni? Tante! E cosa avete ottenuto? Nulla! Caro Landini, voi i cavalieri senza maccchia, in realtà state facendo un gioco di potere perchè Federmeccanica non vi considera più l'interlocutore sindacale preferito. Sarebbe ore che riprendeste a fare il sindacato dei metalmeccanici insieme agli altri due!

Valerio Erre 30.03.12 00:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco una persona che mi fa riflettere su quante volte deve aver detto NO a "contentini" in questi anni.
E negli anni quanti deve aver visto vendersi al primo offerente, come per una persona anziana
che vede negli anni morirgli tutti attorno, un funerale continuo.
Fare il sindacalista non solo come "occupazione" ma seguendo un ideale sociale.
Farlo forse negli anni in cui in Italia fare il sindacalista , che crede nel suo lavoro , sia stato difficile e lo sia ancora,
quando anche i tuoi superiori ti remano contro.
In decadi in cui l'ideale pubblicizzato come vincente è il furbo.
Sentirsi una mosca bianca quanto tutti ti fanno capire che sei l'avvocato delle cause perse, che i tempi sono cambiati....
che dobbiamo diventare tutti più flessibili.....che lo deve diventare anche la nostra vita.
Landini è lo scoglio che ferma una Italia inaffidabile , superficiale, televisiva dei bassi impulsi, egoista e gretta.
Mi riconosco nell'impulso che lo muove a pronunciare le parole che dice, l'espressione con cui lo fa, non parla di lavoro ma di diritti umani.
Mi riconosco nel buonsenso , il suo , non quello di tutti .

cecco 30.03.12 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Formigli...premetto che apprezzo la tua trasmissione....ma DICO IO...con TUTTI I CAZZI CHE HANNO GLI ITALIANI PER LA TESTA TU CI ATTURRI I MARONI CO A MAGLIETTA a DILIBERTO?

PARI UN BERLUSCONIANO CO STA STORIA...distrazione di massa.

Dino Colombo Commentatore certificato 30.03.12 00:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1 cambiare unipol come assicurazione
e non passare a quelle del gruppo ligresti

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 29.03.12 23:53| 
 |
Rispondi al commento

...forse è arrivata l'alba del nuovo giorno! La lotta lascerà un mucchio di rovine sulle quali poter ricostruire una nuova società...quella della Politica del migliorare fatta da Uomini armati di sola buona volontà. Un giorno ringrazieremo questi signori che hanno permesso la Rivoluzione. Fornero, il punto di non ritorno è già stato passato. Adesso è guerra.

Sebastiano Finistrella 29.03.12 23:53| 
 |
Rispondi al commento

sono incompetenti:
nel passaggio lira euro non sono stati in gradi di evitare la fregatura a stipendiati e pensionati
che si sono ritrovati lo stipendio dimezzato o meglio i prezzi raddoppiati che è la stessa cosa;

messi alla fame milioni di persone

stranieri che arrivano in Italia (in pimis cinesi) ah ah ha si portano gli operai dalla loro nazione; ma dove si è visto mai una cosa del genere: vien da me, fai fallire le mie aziende, minimo assumi i miei cittadini (io da te faccio lavorare i tuoi operai);
questo è l'articolo di legge da fare e non la modifica dell'art 18

aldo bianchi 29.03.12 23:52| 
 |
Rispondi al commento

IL TERRORE SU SERVIZIO PUBBLICO

Avete visto su Servizio Pubblico il caso della signora il cui marito, piccolo imprenditore, si è suicidato perché rapinato e vessato dalla sua banca?
Qui stiamo.
Allora tanto vale che ne prendiamo coscienza.
Noi e la finanza...

O noi, o loro!
Esistono le armi... E basta usarle soltanto contro noi stessi.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.03.12 23:48| 
 |
Rispondi al commento

"il problema non è l'art 18 da modificare;
il problema è la globalizzazione senza regole e gli scambi monetari a favore di cina e india etc di 10 volte;

che i bocconiani ora al governo affrontassero insieme ai colleghi europei per risolvere questo problema se ne hanno la capacità;

come mai non hanno mai fatto una proposta in merito? come mai nesusna idea e proposta per evitare le delocalizzazioni?

voglio proprio vedee cosa proporranno per rilanciare l'economia se qualsiasi fabbrica che apre in Italia (discorso per tutto l'occidente)
comunque se lo prende in quel posto da un concorrente in cina,india etc.

il problema è la concorrenza sleale e la moneta 10 volte a loro favore;

ma vogliono o no risolvere il vero problema ?

aldo bianchi 29.03.12 23:42| 
 |
Rispondi al commento

http://www.senzasoste.it/lavoro-capitale/monti-sta-con-le-banche-31-marzo-occupyamo-piazzaffari

* belzebù ^ Commentatore certificato 29.03.12 23:42| 
 |
Rispondi al commento

PROFESSORI DEI MIEI STIVALI....VEDETE COME SI VIVE NELLA GERMANIA CHE TANTO PORTATE AD ESEMPIO.

SI VIVE MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO

..............MEGLIO!!!..............

CHE IN ITALIA.

VI DOVRESTE SOLO VERGOGNARE ANCHE SOLO AL PENSARE UN ACCOSTAMENTO DELL'ITALIA CON LA GERMANIA.

Dino Colombo Commentatore certificato 29.03.12 23:42| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=peDy2st2XpQ&feature=relmfu (gli investimenti bisogna fare )

giuseppe g . 29.03.12 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Stanno usando la crisi per imporre delle regole che hanno sempre voluto fare!!!!

Esattamente come l'11 settembre ha permesso la guerra!

E' il solito gioco di paura sulla massa che giustifica la soluzione proposta.

L'odio è tanto. Il dialogo è finito.
Per tutti quei politicanti che vanno ipocritamente in TV a dire che le azioni violenti non sono tollerate mentre parlare si.
Behhhhhhhhhh, parlare cosa? Referendum ignorati, piazze ignorate.

Bastardi a randellate senza pietà.
Questa feccia bruciata nei roghi in ogni piazzia e data da mangiare ai topi.

Fabio Mara 29.03.12 23:28| 
 |
Rispondi al commento

a SERVIZIO PUBBLICO un operaio (811€ al mese con mutuo e due figli) ha urlato ladri, assassini e "ci volete morti", a tutti i politici presenti in studio.
aveva gli occhi fuori dalle orbite dalla rabbia.
peccato che non fosse in studio, quell'operaio, perchè l'ho visto veramente pronto a azzannare un tipetto come la Fornero e staccarle la giugulare con un colpo netto.

forse ci siamo.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 29.03.12 23:21| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

volevo solo fare un esempio: aeroporto galilei di pisa, prima il servizio di assistenza a terra, carico scarico bagagli era fornito da personale italiano, ora da personale straniero disposto anche a lavorare a chiamata ogniqualvolta sia in arrivo o partenza un aereo.
conclusione riduzione dei costi per cui chi dice che non possa accadere di licenziare un dipendente, indennizzarlo con pochi euro per assumere persone disposte a lavorare per meno soldi ???'

alessandro susini 29.03.12 23:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi sono fuori di senno, sono gli ultimi replicanti di una casta di oligarchi medievali che per decenni hanno controllato ogni spazio di lavoro e di produzione in questo paese, hanno sempre deciso chi doveva lavorare (complici anche i sindacati, vorrei far sapere a Landini che anche la Fiom nel caso della mia azienda, la Tecnosistemi, si è a suo tempo defilata su probabile pressione proprio di Bersani che ci aveva venduto al lurido porco piduista gladiatore Mario Mutti), che non ha niente a che fare nemmeno con il capitalismo (a parte sognare di non pagare più le tasse per finanziare uno stato che non esiste più), visto che chi prova a fare impresa viene ammazzato di tasse, oppure dalla politica corrotta o dalla criminalità, e che con la prevista legge elettorale spera di perpetuare il regime feudale imposto (alla faccia dell'alternativa di governo).
E questo perchè se gli esponenti del PD che stanno in affari con i ladroni del resto della Trimurti vanno al governo con i giustizialisti come Di Pietro che vogliono mandare in cella i ladri del PDL, poi questi parlano e mandano dentro i soci del PD.

mario genovesi, Roma Commentatore certificato 29.03.12 23:20| 
 |
Rispondi al commento

lo rimetto (certificato) visto nick di falsi infiltrati.

A proposito al falso A. Pace, adduci calcoli errati, quali?

(il gesto del)L'OMBRELLO DELL'EUROPA C(H)I HA PROTETTO?
=========
(Anche mia mamma avrebbe fatto meglio economia)


Economisti fareste bene a licenziarvi, tanto non volete nemmeno art.18, no!

Alla luce dei dati:

www.economist.com/content/global_debt_clock

Se la matematica non sbaglia, circa gli andamenti reali e delle situazioni economiche nei vari paesi del mondo ed essi corrispondono al vero.

Dal 2000 ad oggi, l'ombrello dell'Europa elogiato dagli economisti dello spendi e spandi in Italia, Francia, Germania, ecc. probabilmente non era usato per coprire, bensì in altro verso.

Si nota che negli anni il debito pubblico di Italia e Germania é raddoppiato, mentre quello della Francia addirittura triplicato, segno che le politiche e gli interessi delle componenti delle commissioni, e dei governi europei, della BCE, le varie regolamentazioni imposte sono fallimentari.

Noterete anche come in rosso vi siano molti stati e che non c'è una corresponsione con la densità della popolazione, quindi della forza lavoro e capacità produttive relative eppure queste enormità si sono formate, con i notevoli finanziamenti operati per produrre deficit abissali.

Le conclusioni, le considerazioni, riflessioni sono piuttosto ovvie sarà che la corresponsione dell'indebitamento degli stati è dovuta ad una maggiore diffusione sul territorio di alcune banche speculative ed attività finanziarie improduttive e molto affaristico remunerativo in combutta con dirigenze che hanno facile gioco lasciando allo scuro le popolazioni teorizzando sempre interventi da fase 1 senza mai sbocco in una fase 2
Noterete anche che in altre regioni senza la loro presenza le popolazioni anche più densamente popolate riescono a vivere ugualmente, anzi meglio incrementando, benessere e qualità della vita sprecando e riuscendo a mantenere una spesa pro capite sotto controllo.

A Pac

A. Pace (semplicemente buonsenso) Commentatore certificato 29.03.12 23:17| 
 |
Rispondi al commento

se io fossi Marchionne , a sentire tutti gli sproloqui di gente come quelli della Fiom, chiuderei immediatamente tutti gli stabilimenti Fiat in Italia... e se arriva la rivoluzione, ben gli stà ai parlamentari che lo appoggiano
le regole le devono dettare i mercati, non i sindacalisti che si arroccano sui diritti acquisiti...
adesso basta deliri di onnipotenza...
se Landini , come spera qualcuno, si candida per qualsiasi cosa c'entri con il movimento 5 stelle, io mi dissocio dal movimento per il quale sto facendo tutta la pubblicità possibile
grazie

PS Ho 59 anni, non so quando potrò andare in pensione, ma ne ho abbastanza di gente che parla per fare prendere aria alla lingua, senza rendersi conto del baratro in cui Landini e la Camusso ci stanno trascinando...
parliamo di nuova legge elettorale invece....

peter paguro 29.03.12 23:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTA MENZOGNE, POLITICI E TECNICI DEL PI..ERO ANDATEVENE A CASA SIETE IL NULLA CHE CI PORTERA' AL DISASTRO ANNUNCIATO.
SVEGLIATEVI.

AL - 2012 29.03.12 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Questi Professori secondo me hanno le tasche COSI' PIENE DI SOLDI...che NON SANNO NEMMENO COSA E' LA REALTA' DELLA GENTE COMUNE.

La CLASSE LAVORATRICE (QUELLI CHE SI FANNO IL CULO COL PROPRIO LAVORO E SANNO QUANTO COSTA VIVERE)

....................AL POTERE....................

ALLE PROSSIME ELEZIONI.

Dino Colombo Commentatore certificato 29.03.12 23:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANTO AMMIRO QUEST'UOMO !!!!!
Ha tutta la mia ammirazione Sig. Landini. In questo paese ci vorrebbero migliaia di persone come Lei ai posti giusti per guidarci nell'onesta, equità e correttezza morale. Grazie per tutto potrà fare per questo paese. Un imprenditore onesto.

Francesco I., Catania Commentatore certificato 29.03.12 22:55| 
 |
Rispondi al commento

il SOLITO Antonio Politi (o Polito...o come cazzo si chiama lui) ha appena detto a "PiazzaPulita" che secondo i sondaggi Monti gode della maggioranza del sostegno degli italiani.

FALSO...(D'ALTRONDE COME ANDAVA AL CORRIERE UNO COSI'?)

A "SERVIZIO PUBBLICO" DI SANTORO hanno fatto un sondaggio IN DIRETTA SU FACEBOOK dove RISULTA CHE L'80% (OTTANTA!) DEI PARTECIPANTI AL SONDAGGIO SONO CONTRARI A MONTI.

Cosa aggiungere...niente...solo che è sempre il SOLITO...POLITI.

Dino Colombo Commentatore certificato 29.03.12 22:54| 
 |
Rispondi al commento

“IL SOTTOBOSCO” - IL GRANDE INCIUCIO TRA IL BANANA E IL MAGO DALEMIX È AVVENUTO, LONTANO DA SGUARDI INDISCRETI, NEL “SOTTOBOSCO” DI AFFARI E INTRALLAZZI, DESCRITTO DA CLAUDIO GATTI E FERRUCCIO SANSA, DOVE SI PRENDONO LE DECISIONI CHE CONTANO - UN MONDO DI POTERE E RELAZIONI CHE ABBRACCIA DELL’UTRI E ROBERTO DE SANTIS, UNA PARTITA DI PETROLIO VENEZUELANO E LE ESCORT DI TARANTINI. OLTRE IL SIPARIETTO DEGLI ODIATI-NEMICI, BANANA E BAFFINO CONDIVIDONO PIÙ COSE DI QUANTO SI POSSA IMMAGINARE…

Estratto da "Il Sottobosco" di Claudio Gatti e Ferruccio Sansa - Chiarelettere, Milano 2012

Immaginatevi una foto. Come quelle che hanno reso famosi Oliviero Toscani e Fabrica, il laboratorio di marketing sociale da lui creato per Benetton. La foto di un bacio, ispirato a quello storico tra il segretario del Pcus Leonid Breznev e il leader della Germania dell'Est Erich Honecker, ma in questo caso concettualmente più vicino a quello fittizio tra il primo ministro di Israele Benjamin Netanyahu e il premier palestinese Mahmoud Abbas.

Il bacio in bocca che vi chiediamo di immaginare è tra Silvio Berlusconi e Massimo D'Alema, ritratti entrambi a occhi socchiusi, in un gesto passionale reso immortale dallo scatto di una foto. L'immagine potrebbe essere percepita come una provocazione, un'oscenità politica fine a se stessa, o come un invito alla tolleranza, alla tregua tra duellanti. Invece no. Vuole rappresentare un amore proibito e inconfessabile finalmente portato alla luce: il bacio del grande paradosso, il più grande della recente storia politica italiana. In politica la prassi è di dichiarare stima e amicizia per poi sferrare la classica pugnalata alle spalle.

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/il-sottobosco-il-grande-inciucio-tra-il-banana-e-il-mago-dalemix-avvenuto-lontano-37292.htm

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 29.03.12 22:50| 
 |
Rispondi al commento

Grande Landini! Sei uno che oltre a dire cose giuste, quando vieni intervistato, le esprimi in modo chiaro ed accessibile a tutti. Non come la stragrande maggioranza delle persone che siedono in parlamento ed usano un linguaggio incomprensibile (forse anche a loro stessi,poichè dalle interviste,tipo Le Iene hanno denotato una ignoranza generale bestiale)
Ti ringrazio anche perchè ti ho visto all'ultima marcia in Valsusa.
Stai aumentando comunque il consenso intorno a te
Avanti così

adriano 29.03.12 22:46| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA STARE SEMPRE ATTENTI AI CAMALEONTI, A QUELLI CHE SALTANO SUL CARRO DEL VINCITORE O QUELLI CHE TI RUBANO LE IDEE PER POTERSI PRESENTARE RICICLATI
E COMUNQUE CI SONO SEMPRE I SAMPIETRINI

alessandro d., santeodoro Commentatore certificato 29.03.12 22:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non condivido quasi niente delle ricette di Landini, tuttavia gli riconosco di essere l'unico Sindacalista degno di questo nome.

Andrea F. Commentatore certificato 29.03.12 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Landini è una persona parla la mia stessa lingua,
che ha i miei stessi ideali.
Ideali di equità sociale e dignità per i lavoratori, ormai trattati alla stregua di schiavi da ricattare, grazie alla mentalità neoliberista che ha preso piede nell'Italia governata dalle destre e dagli emissari delle banche.
Perchè un lavoratore è una persona che guadagna da vivere per sè e la sua famiglia in cambio del suo impegno e del suo tempo. Ed è immorale e vergognoso che possa essere buttato in mezzo a una strada senza un motivo valido e poi "risarcito" con un'elemosina. La motivazione delle difficoltà economiche di un'azienda, a seguito della depenalizzazione del falso in bilancio introdotta dal Caimano, è facile da utilizzare.
Bella sorpresa trovarlo sul passaparola.
E' una boccata di aria pura dopo tanta aria
inquinata, è una persona che parla chiaro ed è la dimostrazione di quanto sia sbagliato fare di ogni erba un fascio.
Consolante, dopo tanta disillusione, sentir
parlare una persona che ispira fiducia, che fa
sperare nel riscatto dell'impegno civile, nella
lotta per la dignità dei lavoratori.
La disoccupazione è la morte civile di una persona. Senza lavoro e quindi senza reddito
non c'è libertà.
*****************************
“Si può considerare veramente libero
un uomo che ha fame, che è nella miseria,
che non ha un lavoro,
che è umiliato perché non sa come mantenere i suoi figli e educarli?
Questo non è un uomo libero”.
(Sandro Pertini)

Moonshadow *., §§§§§§ Commentatore certificato 29.03.12 22:33| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

serviziopubblico

demagistris neanche ha fatto un anno da sindaco e già viene presentato come capo dell'opposizione, già parla da presidente del consiglio

gli do un consiglio: scendi dal piedistallo, perchè se hai preso tanti voti lo devi al fatto che i napoletani, pur di non votare la camorra e quindi il tuo avversario, ti hanno scelto costretti
ritorna nei panni e risolvi i problemi: traffico, buche,raccolta differenziata,conti in rosso ect ect ect

e a proposito di rosso.. ma Rossi perchè è stato fatto fuori? mistero delle pressioni

ultimo banco Commentatore certificato 29.03.12 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto i commenti piu' votati e devo dire che sono felice di vedere quali lo sono stati: condivido in pieno la fiducia in Landini, una persona onesta e spinta da sani ideali... praticamente una specie estinta nella societa' di oggi...
Ho visto anche le giuste osservazioni relative al tentativo di escludere il movimento 5 stelle dal Parlamento con la nuova legge elettorale. Io credo fermamente che noi Italiani non stiamo aspettando altro che di trovare una vera alternativa ai papponi che ci stanno rovinando. Il problema e' la CREDIBILITA'. Se si vuole essere votati, bisogna essere LUCIDI, DEMOCRATICI, PREPARATI, CAPACI e ONESTI. Ho personalmente l'impressione che nel movimento 5 stelle ci siano (o aspirino ad esserci) persone sicuramente oneste, ma mancanti degli altri indispensabili requisiti. Il mio e' un appello ai responsabili del movimento: non perdiamo questo momento storico. Stiamo attenti a non mettere dei "talebani ideologici" a rappresentare il movimento. Si puo' cambiare l'Italia solo con persone di buon senso e preparate... gli estremisti servono solo per essere (giustamente) emarginati.

Nicola da Mantova Commentatore certificato 29.03.12 22:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FORZA LANDINI, SE TOCCANO L'ART. 18 ANDIAMO TUTTI A ROMA E GLI ROMPIAMO IL CULO.
FORZA LANDINI
FORZA LANDINI
FORZA LANDINI
FORZA LANDINI
FORZA LANDINI
FORZA LANDINI
FORZA LANDINI
FORZA LANDINI
FORZA LANDINI

tempesta_nel_ deserto Commentatore certificato 29.03.12 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Landini da quanto tempo fa il sindacalista? E cosa ha fatto fino a ieri quando é ormai da troppo tempo che si perdono diritti e salario nonostante gli scioperi e le manifestazioni? Un sindacalista responsabile avrebbe da tempo organizzato una lotta vera, altro che G8, e chi condanna la violenza o é in malafede o é un deficiente.

Ettore R., Soliera (MO) Commentatore certificato 29.03.12 22:26| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori