Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gli indifferenti


gli_indifferenti.jpg
"Ho fatto leggere alcuni post a due miei amici pubblicandoli su FB. Uno riguardava la nazionalizzazione delle banche e l'altro, invece, riguardava il probabile default (ok, MA QUANDO?!) del nostro Paese. Il primo dei due miei amici, carabiniere da circa 10 anni, ha bollato l'idea della nazionalizzazione con un "nazionalizziamo sta minchia", mentre l'altro mio amico, che fa il postino, si è limitato a liquidare la faccenda del default con un "preferisco l'azione alle parole", quasi sminuendo il fatto che di fronte al fallimento di un paese la gente non reagirà, non muoverà un dito. LA COSA ANCORA PIU' ASSURDA: vengo quasi tacciato di pazzia quando cerco di svegliare le coscienze delle persone dal loro torpore. Francamente non so più che fare. Sono sfiduciato e allibito." Anacleto M.

17 Mar 2012, 13:44 | Scrivi | Commenti (74) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Segnalo un grosso problema al centro AFA REUL, un importante centro di
riabilitazione a Genova, e l'unico, per bambini e ragazzi sordi, da dove
provengo io tra l'altro. Mancano i fondi per aiutare i bambini e sono in
totale 400! Abbiamo fatto tutto il possibile per cercare fondi, tra lavori
di beneficenza e volontariato da parte di tutte le mamme dei bambini sordi.
Vorremmo far conoscere questo centro e far capire che è molto importante
per tutti i bambini sordi, senza di esso e soprattutto senza la riabilitazione
questi bambini perderebbero la possibilità di parlare! Il centro non è rivolto
solamente ai bambini sordi ma anche a bambini con diverse disabilità, quindi
stiamo cercando di lottare per esso. E' grazie a loro che io, essendo non udente,
posso parlare; gli devo la mia vita. E' di estrema importanza questo centro,
tutte le mamme dei bimbi disabili o portatori di handicap perderebbero la
possibilità di essere aiutate con i loro piccoli!".
SIMONA CORBANI


Aiutiamo i bambini sordi - L'AFA Centro REUL
www.quaeram.blogspot.it/2012/03/aiutiamo-i-bambini-sordi-lafa-centro.html

sim 22.03.12 22:51| 
 |
Rispondi al commento

La Repubblica Romana promulgò nel 1849 la Costituzione, la più democratica in Europa a quei tempi, in cui convergevano gli ideali liberali e mazziniani, e superò anche la mai applicata Costituzione francese del 1793. La legge e la Costituzione proponevano:
la libertà di culto (anche se ufficialmente parziale: i cittadini potevano essere solo cattolici o ebrei, mentre agli stranieri era concessa qualunque religione, anche se vi furono aderenti non confessionali, come lo stesso Mazzini, e anche atei dichiarati come Garibaldi),
la laicità dello Stato
abolizione della pena di morte e della tortura (fu il secondo Stato del mondo, dopo il Granducato di Toscana, ad abolire de jure la pena capitale nella sua Costituzione).
abolizione della censura
libertà di opinione
istituzione del matrimonio civile
il voto a suffragio universale anche alle donne
l'abolizione della confisca dei beni
abrogazione della norma pontificia che escludeva le donne e i loro discendenti dalla successione familiare
riforma agraria e diritto alla casa, tramite la requisizione dei beni ecclesiastici
la divisione dei poteri
l'abolizione della leva obbligatoria

lia b., roma Commentatore certificato 20.03.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Svegliare le persone dal torpore derivante da decenni di lavaggio del cervello è opera ardua. Alle volte anch'io presa da sconforto penso sia addirittura inutile. Probabilmente i tuoi amici scenderebbero in piazza inferociti se gli togliessero il calcio.....
Credo che più che le nostre parole a convincere "la massa" sarà ahimè la fame.
L'Italia è diventata un laboratorio, a mio avviso stanno sperimentando per vedere fino a dove si possono spingere. Eliminazione dei diritti in nome del libero mercato, distruzione goccia a goccia del welfare, privatizzazioni selvagge sono stati messi in atto senza un minimo rigurgito da parte della popolazione. Una volta messo a punto il meccanismo lo replicheranno negli altri paesi europei. Basta che non tocchino il calcio e poi i nostri connazionali gli permetteranno qualsiasi nefandezza.
Quando ero piccola mio zio, che ha dedicato la vita allo studio, mi diceva che una ipotetica presa di coscienza della popolazione a livello globale non sarebbe avvenuta prima dell'anno 6.000. Speravo si sbagliasse ma ahimè temo proprio di no.

eva t., torino Commentatore certificato 18.03.12 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao anacleto,
anche a me capita spesso la stessa cosa,ma a quanto pare non sono l'unico,
ma è successa una cosa,
2 anni fa ho dovuto cambiare abitazione e ascoltando i consigli di beppe di non fare debiti che la crisi sarebbe arrivata mi sono regolato in modo da non farne,chi non sapeva e si trova con un mutuo, senza lavoro e la casa che vale meno di 2 anni fa... sono guai!!
ciao a tutti.

roberto restani (yule) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.03.12 09:58| 
 |
Rispondi al commento

molti accomunano il comunismo a stalin , a pol pot ecc. quelle sono state solo dittature feroci che dell'ideologia avevano niente. Il vero comunismo e' l'idea che nessuno sfrutti nessuno , lo stato e' proprietario di tutto e lo da a tutti , e lo stato siamo noi, quindi una moderazione allo sfruttamento delle masse da parte di pochi. In italia si e' privatizzato enel .gas, autostrade , banche , energia e tanto altro regalandoloagli amici che hanno cominciato a fare guadagni pazzeschi. non poteva farli lo stato questi guadagni? la risposta e' no perche' i politici avrebbero cominciato a rubare e mettere gi amici nei posti di comando , gente strapagata (cimoli docet) e assolutamente incapace. Guardate cosa e' successo all'alitalia : era una compagni seria , che faceva utili. quando i politici e i sindacati hanno cominciato a dividersi la torta e' andata a picco. Il problema e' quindi che abbiamo dei politici ladri , corrotti e incapaci (ho detto una banalita') e sono tutti cosi' . il nostro sistema e' strutturato per fare emergere solo la merda e far fuori le persone oneste. anche il m5s finira' cosi' perche' appena avra' un po di potere comincera' a dividersi la torta come gli altri. prima bisognerebbe cambiare il sistema : stipendi bassissimi , impossibilita' di rubare con pene severissime e nessuna immunita' , tolleranza zero anche a solo una multa non pagata (come all'estero). In questo modo solo le persone che hanno voglia di fare qualcosa di serio avrebbero interesse ad entrare in politica. poi dopo due mandati fuori dalle balle perche' si perde il contatto con il mondo reale. ed elettori capaci di selezionare politici capaci dagli idioti , anche adesso lo fanno ma votano solo gli idioti. angelo

angelo mora 18.03.12 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Siamo un popolo rovinato dal cattolicesimo e dalla figa.
Il cattolicesimo lascia le persone nella speranza del miracolo: chi non reagisce pensa che domani arriva la manona di dio a tirarli fuori dalla popò. Poi, finalmente, quando la manona di dio si accorgono che non scende e perdono ciò che credevano certo diventano i peggio scassacazzi.
La figa: sempre per colpa del cattolicesimo, il rapporto dell'italiano con la figa è passato da "nada de todos" se no dio te lo incenerisce (ma se c'è il tettuccio della macchina a proteggerti dio non ti vede) a "passami quella bambina lì" (l'ha detto b.? Il papa? Il papà?).
Va bene: il sesso è una pratica piacevolissima ma non può essere l'unico motore. Ieri, sul bancone di un bar, il gestore ha messo in fila le ciotole di stuzzichini da aperitivo. C'erano le patatine con le righe che a me piacciono molto. Un tizio prende proprio quella ciotolina e la mette davanti a quella che presumo fosse la sua ipotesi di scopata per la sera (una ragazza maleducata con la voce a 150 decibel). Ho pensato "e va be', adesso mi servo da lei" e non l'ho fatto perchè di ciotole ce n'erano altre. Poi il gestore riempie di nuovo la ciotola con le patatine rigate e il tizio le sequestra di nuovo. Volevo reagire, ma mi sono trattenuta perchè, davanti alla mentalità "sono autorizzato a fare il cazzo che voglio perchè è nel mio interesse scopare stasera" già leggi il fiume di testosterone che lo farà reagire difendendo, con le buone o con le cattive, un comportamento che si sente autorizzato (dalla mentalità imperante) a tenere. Da un comportamento apparentemente innocuo si evince come la pensano i nostri concittadini. Chissà chi glielo avrà insegnato....

Maria Teresa Rancati 18.03.12 09:23| 
 |
Rispondi al commento

è proprio la verità . purtroppo io me ne sono accorto tardi, se lo sapevo avrei risparmiato tanto fiato invece di sprecarlo con certa gente !

rally0 18.03.12 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Trent'anni di lavaggio televisivo del cervello e due generazioni allevate nel culto di Papi Silvio, hanno prodotto ciò che dovevano produrre: solo merda (e ce n'è ancora per vent'anni)........

harry haller Commentatore certificato 18.03.12 07:56| 
 |
Rispondi al commento

Pasolini l'aveva previsto quarant'anni fa : la civilta dei consumi imposta
dalla televisione ha ottenuto quella omologazione che neppure il fascismo
era riuscito ad ottenere. Avere, ostentare, la ricchezza fine a se stessa,
tutti vogliono le stesse cose, anche quando si dichiara di essere contro un
modello in realta' la maggior parte vorrebbe prenderne il posto. Ben pochi
sono coloro che dimostrano nei fatti la propria diversita da cio' che
avversano. "

Luca 18.03.12 02:53| 
 |
Rispondi al commento

Se gli Italiani sono nella me*da è solo colpa degli Italiani stessi.

Duccio Armenise, Milano Commentatore certificato 18.03.12 02:43| 
 |
Rispondi al commento

Approvo.

Ma non e' un buon motivo per prendersela con chi e' meno previdente di noi...

Faccio un esempio. Nella mia ditta di lavoratori abb qualificati da quando siamo parte di una multinazionale i tagli e le dismissioni sono una costante e i COBAS lo dicevano gia nel 1996 che se si va avanti cosi saremmo diventati solo un presidio commerciale... Ma erano poco ascoltati, gli scioperi li facevamo in pochi, e c'era sempre gente disposta e recuperare con straordinari etc. Ora sono stati annunciati esuberi per circa 1/3 dei dipendenti e allora c'e' una partecipazione praticamente totale alle lotte (organizzate dai delegati FIOM che devo dire adesso sono molto attivi e bravi). Alcuni ex lavoratori espulsi in vari modi hanno espresso dei commenti del tipo "peggio per voi"/"dovevate pensarci in anticipo". Io contesto queste posizioni e ho affermato che e' molto meglio un "cosa vi avevo detto".

Un altro esempio in Grecia, a macelleria sociale gia partita, alle elezioni amministrative di alcuni mesi fa i partiti di governo (csx/cdx) avevano ancora una netta maggioranza, adesso non penso proprio che alle prox elezioni sara' cosi', non potevano accorgersi piu presto di dove i partiti portavano il popolo sottostando ai diktat di FMI e UE? Anche in questo caso (sperando che le elezioni le fanno presto) direi: "Meglio tardi che mai".

Fabio B. Commentatore certificato 18.03.12 02:23| 
 |
Rispondi al commento

Bollate i pessimisti come indifferenti, ma fate un paragone sbagliato.
Per quanto riguarda la nazionalizzazione delle banche credo che possa essere un'idea, il punto e che di idee se ne possono avere a centinaia, ma se il sistema è corrotto le belle idee non vanno da nessuna parte.
Ammetto, e sarei stupido a non farlo, che provare è sacrosanto, ma ciò che va assolutamente controllato è un ingiustificato ottimismo, che a mio parere è letale quanto il pessimismo cosmico.
Rischiate, giustificatamente, di trasformare il M5S nell'ennesimo partito delle promesse, le persone non vogliono promesse o ottimismo a manetta, credo gli basti la verità, e poi sarebbe ora che si lasciasse ai privati cittadini la possibilità di raddrizzare qualche schiena.
Quest'ultima frase, che moltissimi reputeranno stupida da ignorante e da violento, forse con ragione, esprime semplicemente la pessima fiducia che ho nella giustizia, nelle forze dell'ordine, nelle istituzioni in genere. Questa pochezza di fiducia non dipende soltanto dai personaggi corrotti che esistono nelle istituzioni e nella sempre più calante forza di queste nel contrasto con la malavita in genere, ma anche nel credere che , quando è un sistema a essere corrotto (e per sistema intendo tutti quegli organi deputati alla tutela del cittadino) non si possono usare gli organi istituzionali corrotti che ne fanno parte per risolvere un problema, qualsiasi esso sia. I cittadini della Val Susa, ad esempio, sia ben chiaro, che se la spunteranno in questo confronto con le istituzioni, non sarà grazie ne al M5S ne a nessun altro, al di fuori di chi ci mette anima e corpo per la sua terra, c'è la faranno grazie a Tobia Imperato e a tutti quelli come lui.
Le parole, a mio parere, sono utilissime e possono risolvere qualsiasi problema, ad un patto però, che la controparte ascolti! Se non c'è dialogo come ci si spiega?

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.03.12 01:40| 
 |
Rispondi al commento

Una volta qui sul blog ho letto un intervento di un amico di Beppe che asseriva che ci vorrà molto tempo prima di vedere dei cambiamenti, il vero problema è questa gente che ronfa, solo andando a toccare i loro portafogli si sveglieranno. Di rincoglioniti purtroppo ce n'è parecchi, pensate solo a quelli che voterebbero ancora Berlusconi o Bersani...

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 18.03.12 01:35| 
 |
Rispondi al commento

a volte quando parlo di politica con alcuni amici, ancora prima di svelare le mie simpatie, sento dire: "ah, ma io quelli di Grillo non li voterei neanche....". Poi chiedo: "Ma tu sai cosa stanno facendo i consiglieri in comune (Bologna) e in regione?". La risposta è sempre un avvilente: "no."

Gianlu1979 18.03.12 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Non ti preoccupare. Chi capisce prima degli altri ha sempre piu' possibilita' di fare, per tempo, le scelte giuste.
Del resto sull'ignavia della massa si fonda il potere dei pochi furbi che comandano. Ma qualche cambiamento importante ci sara' e se sarai stato previdente potrai stare piu' tranquillo.

Claudio R. 18.03.12 00:03| 
 |
Rispondi al commento

e perchè li vuoi svegliare, hai informazioni in anticipo su come andrà a finire quindi approfittane per trarne vantagio.
io mi guardo in torno e mi sento un diverso uno strano, un extra terrestre per cosi dire.
qui va tutto a puttane e questi non staccano gli occhidalla partita.
poi un bel giorno ti guardo un mio amico che fa il muratore ma che passa le sue giornate fuori dal bar e mi dice "ma che cazzo sta succedendo e piu di un mese che nessuno mi chiama nemmeno per sistemare un battiscope".
mi vergogno a dirlo ma ho pensato 'se non stavi attaccato alla cazzo di televisione a vedere le pertite avresti saputo che stava arrivando questo tsunami finanziario e ti saresti provveduto come ho fatto io'mo guardati le montagne e bestemmia.
la morale sai quale è.
queste teste di cazzo si meritano quello che sta accadento e chissà magari e vero, quando tocchi il fondo vieni su ci vieni oppure non ci vieni piu.
dulcis in fundo, comprate il pescato povero (il pesce che costa poco) che devo pagare le bollette teste di cazzo che capite solo gamberi e calamari.

antonello sepe, Monte San Biagio (LT) Commentatore certificato 17.03.12 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Scusate l'intromissione, ma mi sono imbattuto in commenti tipo: "E' colpa della Genetica" oppure "Dipende dal paese in cui nasci!" Ma scusate, non abbiamo vissuto l'illuminismo e quindi NESSUNA RIVOLUZIONE CULTURALE, siamo stati un paese diviso in Regni e Comuni per una eternità e quando ci andava bene venivamo invasi o dagli austriaci o dagli spagnoli ecc. Abbiamo uno Stato nello Stato che ci dice cosa fare anche quando abbiamo voglia di farci una "pugnetta", e ci impone quello che dobbiamo leggere! MA CHE COSA VI ASPETTAVATE CHE VENISSE FUORI DA UN PASSATO DEL GENERE, UN POPOLO DI MERDA, CHIARO!

Giancarlo 17.03.12 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Se questo ti può essere di consolazione: sono un militare, ed ho sempre servito con onore il mio paese, anche se qualche volta mi si rivoltava lo stomaco;ma se tu, un civile,(popolo sovrano) sei convinto che è giusto cambiare lo stato delle cose, io da soldato e cittadino sono con te. Siamo in tanti a pensarla così. Ciao

giovanni laerte 17.03.12 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Le pecore vogliono essere macellate.
Ed è ciò che stà succedendo..:)
Godiamoci lo spettacolo diceva un cinico ma puntuale osservatore altrettanto avvilito.

Roberto Vian 17.03.12 22:10| 
 |
Rispondi al commento

La dignità -Dalle mie parti le ditte di spurgo chiamiamo socciastronz… E’ un lavoro considerato di basso livello. In un mondo simbolico di scrivanie, di giacche e cravatte, chi mai vorrebbe lavorare circondato da liquami, dalle esalazioni mefitiche degli scarichi delle acque nere ? Eppure chi lo fa oggi guadagna bene, forte proprio di questa riluttanza diffusa. Quando ne ho avuto bisogno, ho chiamato un’ azienda composta da padre e figlio consigliata da un amico.Il modo di operare mi ha dato lo spunto per pensare. Il padre, signore anziano ma di svelto intelletto, ti informa di quello che va a fare, immerge senza paura le braccia in quelle melme maleodoranti.Ti spiega gli intoppi, ti fa capire in poche parole come una sciocchezza normalmente mai razionalizzata come quella degli scarichi può bloccarti la magnificenza delle tue comodità. Il signore sorride continuamente. Ama il suo lavoro o forse sicuramente adora il solo lavorare. Lotta con quelle cose immonde per risolverti il problema; lo fa fino a quando non ci riesce. Ho avuto modo di verificare la dignità con cui ha lavorato e ne ho apprezzato un’ onesta lontana dai nostri tempi di speculazione. Quando l’ha ritenuto giusto, quando la soluzione era veramente una sciocchezza, ha rinunciato senza esitare a qualsiasi compenso. Il mio amico dello spurgo, il simbolo ideale del buon senso, lo vorrei in Parlamento…mi fiderei di uno così. Non ci accorgiamo che tutti i giorni siamo come l’“uomo spurgo” e lo facciamo gratis; ingoiamo merda e dimentichiamo di essere uomini in mezzo a uomini… dimentichiamo di usare l’onestà, di essere civili, di essere esempio di buon vivere. Dobbiamo sorriderci, non fotterci, usare il coraggio di sporcarci le mani per liberarci degli intoppi che disturbano il nostro percorso naturale. Sarebbe l’ inizio della pulizia del nostro percorso, l’inizio del cammino della liberazione, il ritrovare la medicina che ci guarirebbe. Si tratterà di usare la dignità del socciastronz !. Pippo Aperti

paolo s. Commentatore certificato 17.03.12 22:07| 
 |
Rispondi al commento

La dignità-Dalle mie parti le ditte di spurgo chiamiamo socciastronz… E’ un lavoro considerato di basso livello.In un mondo simbolico di scrivanie, di giacche e cravatte, chi mai vorrebbe lavorare circondato da liquami, dalle esalazioni mefitiche degli scarichi delle acque nere ? Eppure chi lo fa oggi guadagna bene, forte proprio di questa riluttanza diffusa. Quando ne ho avuto bisogno, ho chiamato un’ azienda composta da padre e figlio consigliata da un amico. Il modo di operare mi ha dato lo spunto per pensare. Il padre, signore anziano ma di svelto intelletto, ti informa di quello che va a fare, immerge senza paura le braccia in quelle melme maleodoranti. Ti spiega gli intoppi, ti fa capire in poche parole come una sciocchezza normalmente mai razionalizzata come quella degli scarichi può bloccarti la magnificenza delle tue comodità. Il signore sorride continuamente. Ama il suo lavoro o forse sicuramente adora il solo lavorare. Lotta con quelle cose immonde per risolverti il problema; lo fa fino a quando non ci riesce. Ho avuto modo di verificare la dignità con cui ha lavorato e ne ho apprezzato un’ onesta lontana dai nostri tempi di speculazione. Quando l’ha ritenuto giusto, quando la soluzione era veramente una sciocchezza, ha rinunciato senza esitare a qualsiasi compenso. Il mio amico dello spurgo, il simbolo ideale del buon senso, lo vorrei in Parlamento…mi fiderei di uno così. Non ci accorgiamo che tutti i giorni siamo come l’“uomo spurgo” e lo facciamo gratis; ingoiamo merda e dimentichiamo di essere uomini in mezzo a uomini… dimentichiamo di usare l’onestà, di essere civili, di essere esempio di buon vivere. Dobbiamo sorriderci, non fotterci, usare il coraggio di sporcarci le mani per liberarci degli intoppi che disturbano il nostro percorso naturale. Sarebbe l’ inizio della pulizia del nostro percorso, l’inizio del cammino della liberazione, il ritrovare la medicina che ci guarirebbe. Si tratterà di usare la dignità del socciastronz !P.Santandrea

paolo s. Commentatore certificato 17.03.12 22:04| 
 |
Rispondi al commento

L'indifferenza, legata all'ignoranza, che si avverte fra la maggior parte della gente a volte
mi stupisce e a volte mi fa rabbia.
Mi capita spesso di sentire forti lamentele per
i prezzi troppo alti, cerco di iniziare
un discorso sulla attuale situazione economica
e vengo subito guardato con diffidenza, come se
avessi fatto chi sa quale oscena proposta..!
Le risposte le conoscete, quella più comune
dice:tanto non si farà mai niente o non cambierà
mai niente, il più informato riporta le stesse
identiche parole o slogan dei TG delle 20.00.
Chi ha uno straccio di lavoro sottopagato si
dissocia completamente e fa il lecchino in azienda
anche perché è convinto di essere privilegiato..!!
Ho fatto caso che è molto più difficile essere
uniti e abbracciare la stessa fede anche solo
per qualche tempo piuttosto che conquistare tutti
i propri diritti (compreso il paese) e poter
vivere con dignità..,,cosa che per alcuni è di una
semplicità quasi infantile.!!!.(basta volerlo)!
Ciò che mi procura solo rabbia è che se come credo
i forti sacrifici dei pochi porteranno dei frutti,
i "mangia pane a tradimento" allungheranno
sicuramente le loro viscide mani..



yuva m., mantova Commentatore certificato 17.03.12 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Mai arrendersi o avvilirsi. Siamo dalla parte giusta, insisti trova conforto con gente che la pensa come te.
Dai ragazzi non è il momento di farsi prendere dal PANICO.
FORZA FORZA FORZA

Nicola Di Pumpo 17.03.12 21:55| 
 |
Rispondi al commento

SI CHIAMA EVOLUZIONE. LA NATURA SOLITAMENTE ELIMINA QUESTI INDIVIDUI, MA L'UOMO HA LA FORTUNA O SFORTUNA DI ESSERE ABBASTANZA PROTETTO DA NON ESSERE ELIMINATO DALLA NATURA STESSA ANKE SE 'STUPIDO'.

STUPIDO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO. POCHI NEURONI IN TESTA, MALE ASSEMBLATI, POKE SINAPSI, CORPO CALLOSO MENO SVILUPPATO. ED ESSENDO LA MAGGIORANZA ECCO KE CHI è SVILUPPATO ''DEVE'' X NECESSITA PRENDERE IL CONTROLLO DEL SISTEMA X NON LASCIARLO IN MANO AGLI INCOMPETENTI X NATURA.

LA DEMOCRAZIA NON PUO FUNZIONARE FINKE OGNI SINGOLO NON è PRONTO AD AVERLA.

VORREI LA DEMOCRAZIA DIRETTA, MA MI FA PAURA KE UN IDIOTA KE NON HA LA ''FACOLTA MENTALE'' DI SAPER VOTARE LA COSA GIUSTA SI METTA A VOTARE A CAZZO.

2 SONO I MIEI PENSIERI: O LA DEMOCRAZIA DIRETTA E VEDIAJMO KE SUCCEDE( O L'ESTINZIONE O LA PROGRESSIONE)

O LA DITTATURA DI UNA MENTE GIUSTA.( CHE VERRA SOSTITUITA CON DEMOCRAZIA DIRETTA NON APPENA LA GRAN PARTE DELLE PERSONE SARA PRONTA AD AVERLA)


LA SPERANZA LO PERSA DA UN BEL PEZZO, IL PROBLEMA è KE STO ESAURENDO LA PAZIENZA

zelgius g., mazara del vallo Commentatore certificato 17.03.12 21:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ringrazio tutti voi per il sostegno. Come qualcuno di voi ha già scritto:
si tratta di momenti duri che passano, per fortuna. Sullo sfondo resta
certamente un pò di amarezza per l'immobilismo mentale di molta gente. Sono
un (relativamente) giovane in procinto di giungere ai 30 anni. Sono
siciliano, laureato presso una facoltà di Scienze Politiche, sto cercando
di conseguire una seconda laurea spero più qualificante ai fini lavorativi.
Non ho, ovviamente, una famiglia. Tralascio lo scontato sentimento di
rabbia e sgomento per il baratro nel quale ci siamo ritrovati. Mi guardo
intorno e scorgo il deserto socio-economico che mi circonda. Pensare ad
emigrare...beh certo. Penso, però, che sarebbe un salto nel vuoto infinito.
Tutti possono comprendere come questa possa essere una strada non certo
esente da ostacoli insidiosi. A tal proposito, non vi nascondo che sono
piuttosto combattuto. Una cosa però voglio esprimervela: qualora dovessi un
giorno unirmi alle migliaia di giovani italiani che lasciano, forse
abbandonano, questo paese, voglio esser sicuro di aver fatto tutto il
possibile per
risollevarlo. Voglio avere la coscienza pulita. Da par mio voterò M5S alle
imminenti elezioni amministrative e così anche alle politiche del prossimo
anno. In questo senso cercherò d'indirizzare le persone (amici, conoscenti,
familiari). Questo è il mio piccolo apporto alla causa italiana. Vi
abbraccio tutti e GRAZIE!

Anacleto M. 17.03.12 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Ecco appunto.... Se voi dite bianco e tutti gli altri dicono nero I pazzi sono gli altri e non voi. In realta' I pazzi fanatici siete voi.

Antonio marzinotto 17.03.12 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Quando si lamentano li devi colpire altrimenti non ti stanno a sentire vivono anche loro in Italia e grosso modo i problemi di tutti i giorni sono comuni

Riccardo Garofoli 17.03.12 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Se qualcuno dei miei contatti FB mi risponde in questo modo (ed in un paio di casi è successo) semplicemente li cancello. Da FB e dalla vita reale. Non perdere tempo con la gente che non capisce una sega.

Antonio D. Commentatore certificato 17.03.12 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Nemo Profeta in Patria...la storia è piena di precedenti di situazioni analoghe...oggi gli ingredienti sono diversi ma i presupposti sono peggiori...abbiamo avuto un dopoguerra freddo dove la politica e gli schieramenti ideologici erano legati sulla contrapposizione tra Capitalismo e Socialismo reale..!caduto il muro di Berlino ha spianato la strada agli industriali,banchieri,e politici...attraverso la corruzione e i media hanno iniziato a distruggere tutto!
La CORRUZIONE..è stato il Virus con il quale si neutralizza l'etica sociale..politica e economica!
L'urss è caduta con la "corruzione" altro che glasnov e cazzate varie...fateci caso i paesi più decenti sono i paesi che hanno meno corruzione pubblica e privata..!...

roby f., Livorno Commentatore certificato 17.03.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Il segreto per far riflettere le persone è che devi colpire quando si lamentano quando sono più esposti . Nella vita di tutti i giorni il coglione vola ma quale è il coglione porta queste persone a pensare un pochino e vedrai che la ragione è dalla tua anche per loro vivono qui i problemi sono grosso modo uguali

Riccardo Garofoli 17.03.12 19:39| 
 |
Rispondi al commento

È una condizione che vivo da tempo anche io. Il callo celebrale non si può rimuovere. Del resto i grandi cambiamenti storici difficilmente iniziano e si concludono durante una generazione. La presa di coscienza é un percorso lungo, il contagio di idee sane è lentissimo. Ciò che abbiamo iniziato lo concluderanno figli e nipoti. L'importante è iniziare.

Giampaolo De Tullio 17.03.12 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Ci son sempre anch'io a prendere da coglione. No problem ci sono abituato. Il tempo ci darà ragione :) come mi è già successo in passato più volte. Ora le persone che mi conoscono mi danno più credito.

Noè SulVortice Commentatore certificato 17.03.12 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani lo già detto in un altro post,e lo ribadisco qui ancora una volta,sono solo chiacchere e basta...è questione di GENETICA,parla parla ma alla fine si fa soltanto i propri interessi e non gli frega niente se il paese va a rotoli,basta avere una bella macchina meglio se l ultimo suv,pagato a rate infinite,l ultimo telefonino pagato a rate,e tutto va bene...magari si mangiano il restante stipendio a gratta e vinci,e dopo a casa mangiano scatolette di tonno in offerta 3x2,noi italiani siamo fatti cosi,si tratta di GENETICA,e questa la spiegazione più logica,inutile girarci intorno dicendo che il politico ruba,siamo uguali a loro se ci capita l occasione,l importante è fare denaro e non importa come. Mi fanno ridere quelli che vogliono cambiare il mondo dicendo che vogliono fare la rivoluzione,perchè questo non potrà mai accadere in italia,nemmeno se la benzina va a 5 euro al litro. Quindi direi che nella maggior parte degli italiani che da cambiare radicalmente il modo di pensare,la mentalità,quindi ci vorrà ancora tempo,forse le nuove generazioni...forse...ma se gli insegnamenti li diamo noi certo non cambierà nulla...ricordate il problema è di GENETICA...ciao.

albert einstein 17.03.12 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

guarda.. avessi detto sono andato in un circolo di intellettuali a parlare dei problemi del paese avrei potuto capire lo scoramento.. ma te vai su FaceBook , il canale di scolo della rete, allora mi sarei stupito del contrario, peggio c'e' solo andare direttamente a parlare nelle fogne ai topi come un moderno san francesco delle fosse nere.

Vieni qui a discutere, tra i 6 miliardi a 200 milioni di persone con materia grigia

torquemada giuseppe, bolzano Commentatore certificato 17.03.12 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

capita a me la stessa cosa...prima mi facevano rabbia,ora mi fanno pena...i 2 tuoi amici fanno parte della categoria che io definisco "italiani medi",cioè persone mediocri...poi sono 2 statali...il carabiniere che deve ragionare col cervello dello stato(anche se sbagliato),e in molti casi hanno subito il lavaggio del cervello...l altro,il postino,è uno statale...difficilmente perderà il lavoro...che cazzo je ne frega???w l italia..calcio,grande fratello e velineeeeeeee!!!evvai!!!

nico d'atri, roma Commentatore certificato 17.03.12 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io vivo questa tua situazione da molti anni. Vivere con gente che NON vuole affrontare i problemi del Paese pensando che, quelli, non siano suoi problemi.
Penso che in una situazione di default, come la nostra, i cattivi politici, affiliati alle criminalità non solo non hanno intenzione di farsi da parte, ma che dopo di essa, ritorneranno come hanno sempre fatto. Sfiduciato idem.

umberto santacroce 17.03.12 17:37| 
 |
Rispondi al commento

a me capita la stessa cosa,quando cerco di fargli capire che il sistema per la quale vivono,e sul quale basano la loro esistenza,e lo stesso che li sta avvelenando..
mi chiedono di stare zitto,e mi dicono che io non capisco niente!
Ma l'europa cosa farà con la siria?
guardate che li si muore!
non potete essere indifferenti,cominciate a dialogare con il governo,almeno per fermare i cecchini.. insomma,esprimetevi!
almeno il vaticano! che cazzo,non importa a nessuno che la gente viene fatta fuori solo perché la pensa diversamente?
siamo tornati agli anni 20\30?
io già ho visto in giro per il mondo le S.S.
ma voi potenti non fate come il popolo tedesco che vi fate prendere dalla campagna di diffamazione!
state attenti perché i siriani non dimenticano,e quando capiterà a voi state sicuri che loro vi passeranno di fianco e sputeranno sul vostro cadavere,vi avviso,state commettendo uno sbaglio!
siete responsabili come il dittatore siriano di crimini contro l'umanità,e per tanto meritate la condanna a morte! perché mi sembra che per poco lo applaudite..
fate proprio schifo,spero che i vostri figli non vi guardino mai realmente,che si vergognerebbero di voi!

Domenico Granato, Cardito Commentatore certificato 17.03.12 17:32| 
 |
Rispondi al commento

E' bello sapere di non essere soli in quest'opera di divulgazione nella quotidianita'.

Luca 17.03.12 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Non è una indifferenza.
è una rassegnazione. Gli italiani si sà, un popolo che si accontenta e non protesta.
Però in fondo, penso che appena avverrà il fallimento ufficiale del paese( perchè avverrà. Ormai è scontato. Non sapremo quando però )e quindi SAREMO DI FRONTE AL FATTO COMPIUTO non bastarà più rassegnarsi e sperare che le cose si sistemino ma ci saranno due alternative SOLTANTO: o si cambiano le cose o si cambiano. Non ci sarà altro da fare di fronte al default economico di una nazione.
Già, il famoso default di cui si parla spesso nei salotti televisivi.
Siamo al sicuro per ora. Super Mario ha fatto abbassare lo spread e quindi non ci sono pericoli. Pensiamo SOLO ALLE PROSSIME ELEZIONI. VIVA il PDL. PD, UDC, LEGA, API, FLI E VIA DICENDO. Già si stann preparando. La disoccupazione sta diventando GIGANTESCA e loro pensano alle alleanze e ai prossimi rimborsi elettorali. Tanto abbiam Super MARIO CHE VEGLIA SU TUTTI NOI. Una garanzia per i partiti.
Gia i partiti politici,
FORMATI DA POLITICI CHE OGNI VOLTA CHE SI PARLA DI CRISI ECONOMICA LORO CASCANO DALLE NUVOLE COME SE FOSSERO L'INNOCENZA PERSONIFICATA.
Già, loro hann la coscienza pulitissima.
La colpa è dei cattivissimi mercati finanziari che non ci lasciano in pace mai.
e così fann quello che vogliono, diventano pappa e ciccia con i mafiosi e hanno sempre più che mai un, entisiasmante, redittizio vizio biricchino: LE TANGENTI.
Già le tangenti,
le tangenti che incassano e incassano ogni qualvolta che girano affari sbattendosene della collettivià e della legalità.
Tanto quegli allanpanati di cittadini sò rassegnati, non vedono, non protestano e si fanno sempre fottere.
Tanto siamo tutti indifferenti alla rassegnazione che abbiamo e solo pochissime persone ci provano a far cambiare questo sciagurato paese.
W la politica

Gaspare M. Commentatore certificato 17.03.12 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Gente, non tutti hanno studiato.

Se gli spieghi che le aziende chiuderanno in massa perché non riusciranno a reggere la competizione straniera, ti guardano con lo sguardo perso nel vuoto...

Non ci arrivano!

Se fossimo tutti svegli e preparati non ci sarebbero quei milioni di cittadini che nel passato si sono ritrovati nei campi, nelle guerre civili dal giorno alla notte, o nelle crisi economiche indotte dagli speculatori...

Se fossimo tutti svegli, le cose sarebbero un pò diverse, sopratutto per l'elite dominante.

Secondo voi perché vogliono rendere l'istruzione universitaria un diritto solo per le classi abbienti?

Meno il popolino sa, più per loro sarà facile fare i loro porci comodi: funzionava così con gli schiavi 1000, 500 anni fa....

E' lo stesso principio, soltato edulcorato, soft!

Diego Rossi 17.03.12 16:57| 
 |
Rispondi al commento

molto semplice,sia il carabiniere(posto fisso pagato dallo stato,quindi da noi)che il postino(altro posso fisso e sicuro)sono tranquilli e se ne sbattono le palle...avresti dovuto mandare i post a operai in cassa per vedere se ti dicevano le stesse cose...io nn ti avrei risposto certo cosi...ciao

alessandro locatelli 17.03.12 16:40| 
 |
Rispondi al commento

beh non credo che tutti i CARABINIERI siano di questa opinione.... vi consiglio di dare uno sgardo al link http://www.forzearmate.org/sideweb/2012/approfondimenti/cocer-cc_120315-199.php

sono stufi di essere considerati....cittadini di serie B

doaz 17.03.12 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Spiega che non esiste regione, confederazione, stato o nazione oltre all'eurozone (17 paesi della UE) che non abbia il controllo sulla propria moneta: noi siamo l'unico caso al mondo, avendo delegato la sovranità monetaria a terzi...

Vedrai che appena (anche se con fatica) capirano questa disarmante verità (oggettiva), ti daranno ragione...

Hai presente pillola rossa o pilla blu?

ps: ti ripeto, siamo gli unici al mondo senza sovranità monetaria. Il resto del mondo ci guarda e ci irride ogni santo giorno: "Che branco di fessi", dicono....

Diego Rossi 17.03.12 16:07| 
 |
Rispondi al commento

ti capisco, andiamo via e facciamoci uno stato tutto nostro....

adriano vialello 17.03.12 15:48| 
 |
Rispondi al commento

"l'essenziale è invisibile agli occhi" scriveva De Sainte. La triste verità è che l'uomo medio ha deciso di non decidere, di lasciar decidere a qualcun'altro convinto che si la cosa più corretta da fare. Non scoraggiamoci mai. Di voce in voce, anche se lentamente, la prossime generazioni considereranno ovvie cose che per molti oggi sono assurde. Siamo i semi di un raccolto che tra 10 anni darà i suoi frutti.

Luca Pino 17.03.12 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto la stessa cosa, ma pubblicando i testi come se fossero miei, e raccogliendo il plauso trasversale di amici di destra e sinistra, di menefreghisti, scettici e attivisti.
Alla fine glielo ho detto, pubblicando anche il link. Ovviamente han preso subito le distanze.
E sottolineando che il loro problema era di snobismo intellettuale, che se invece di Grillo fossero state veramente mie erano pronti ad applaudire fino a spellarsi le mani..
C'è chi se ne frega, e c'è chi capisce solo ciò che vuole capire..è parte della natura umana...

inqbo inqbo, BOLOGNA Commentatore certificato 17.03.12 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Non preoccuparti. Quando loro sentiranno gli effetti del default sulla propria pelle, sarà già troppo tardi per loro. Invece tu starai sempre un passo più avanti di loro e saprai come reagire al momento opportuno.

Carmelo Di Stefano 17.03.12 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Benvenuto nel club!!
Abbiamo le tessere

Gabriele L. 17.03.12 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Anacleto, non sei solo, ci sono anch'io. Ammiro Grillo e lo ringrazio, ma la socità è fatta di pecore che si seguono a vicenda. Se la prima va nel burrone, ci cadono tutte. Ammesso che il movimento si affermi, arrivi alla maggioranza, quanto tempo avrà per fare le riforme prima che la metà dei suoi deputati e senatori vengano ingoiati dalle spire del potere e dei soldi??? Questo è il problema. Quanti resisteranno e seguiranno alla lettera il NON STATUTO??? Mio padre ex democristiano convinto, gran persona per bene, giusto e corretto, uno di quelli che da presidente del comitato di quartiere devolveva lo stipendio all'oratorio, crede ciecamente nel tg e in questa politica. Crede che se ci dicono di fare la tav , hanno i loro motivi. Crede che i NO TAV siano anarchici rivoluzionari!! E' facile fare disinformazione, specialmente quando c'è troppa informazione. Ma io sono con te Anacleto e soprattuto con Grillo

Luca Grosso 17.03.12 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Al mondo ci sono due pericoli che possano minare la sicurezza dell'umanità...il primo è "la stupidaggine" la seconda è"L'indifferenza"..se mescolati insieme diventano un virus mortale...!e l'italiani stanno lavorando proprio in tal senso..!

roby f., Livorno Commentatore certificato 17.03.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo è proprio così. Ma arrendersi mai !

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.12 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Continua così, cosa vuoi fare?
Anch'io, nella scuola dove insegno, ogni tanto metto in sala insegnanti dei comunicati che prendo da questo o da altri siti di informazione: la maggior parte dei colleghi - gli zombie che hanno fatto la loro parte nell'affossare la scuola italiana, altro che la Gelmini... - mi guardano come se fossi lo scemo del villaggio.
Ma io voglio essere in grado di restarmene sempre con la schiena dritta, di non sputarmi in faccia allo specchio quando mi alzo la mattina: anche questo serve.
E, alla lunga, in rete o nel reale, si potranno creare contatti, connessioni, che ci permettano di stare a galla, quando gli altri impazziranno e affogheranno. Ogni tanto trovo infatti qualcuno che mi ascolta.
E, vada come vada, almeno dobbiamo provarci

Alberto Rizzi Commentatore certificato 17.03.12 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ti preoccupare non sei solo...Vivo il tuo stesso disagio
qunado provo a risvegliare le coscienze ottengo queste risposte:
MIO MARITO: lascia perdere la politica, che tanto non puoi farci nulla,non conti niente. occupati invece delle cose REALI come di portare tua figlia dal dentista.
MIA MADRE: sono preoccupata, sei depressa e se continui così ti verrà l'esaurimento.
LE MIE AMICHE: ok va bene usciamo ma giura di non toccare argomenti come l'unione europea e il governo monti che la gente non ha voglia di deprimersi.
I MIEI AMICI: io non ho tempo di occuparmi di politica,non ci capisco niente e poi devo lavorare.
I CONOSCENTI IN GENERE: suvvia non sia così pessimista come può pensare che il nostro governo stia cercando di rubare ai poveri per dare ai ricchi.
Come vedi il popolo Italiano e totalmente inconsapevole di ciò che sta accadendo, ma forse un pò alla volta, un informazione alla volta, si sveglieranno. Non devi perdere la speranza e continuare a diffondere la giusta informazione...gettiamo semi al vento e ogni tanto assistiamo al miracolo di vedere i semi attecchire anche in mezzo al cemento. Auguri.

lisa b., milano Commentatore certificato 17.03.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema sollevato è reale, anchio mi trovo a diffondere le idee del movimento ma sono ascoltato con scetticismo.
propondo di creare un forum dove poter trarre la documentazione a sostegno dele nostre idee.
nell'ultimo post si parla di debito da 2000 miliardi e aumento di 450 miliardi miliardi sotto la gestione Monti. Sono dati stravolgenti tutto questo rigore dov'è? come possiamo dimostrare queste cifre e diffonderle?

GIUSEPPE QUERO 17.03.12 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Almeno che ha capito faccia la sua parte, se ci scoraggiamo è davvero finita.Anche il video di piero ricca è stato una brutta botta, conferma qwuerllo che hai scritto.Ma non possiamo dargliela per vinta a questi ladroni di Stato, almeno sappiano che non tutti stanno a guardare

mariuccia rollo 17.03.12 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Certe volte penso che debba veramente accadere l'inimmaginabile perché la gente si svegli. Sento dire spesso:"Preferisco i fatti" e non soltanto riguardo a Beppe Grillo, ma anche riguardo ad associazioni alle quali, chi si permette di parlare, neppure è iscritto. Abbiamo imparato troppo a delegare e dare la colpa agli altri di quello che accade. Ma andrebbe diversamente se noi dessimo un braccio o un dito a chi combatte veramente. E' questo che dobbiamo chiederci veramente: vero è che non tutti hanno la stoffa o il coraggio di combattere, però si può sicuramente dare una mano a chi lo fa e questa mano può fare la differenza. Il libro di Gramsci, "Odio gli indifferenti" è sempre attuale.

CINZIA CONFORZI Commentatore certificato 17.03.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Niente di nuovo! Qualsiasi cosa si dica che si discosti dal senso comune viene o attaccata o derisa a priori! Io sono vegetariano da 20'anni (si sono ancora vivo!) e sento sempre le solite battute dementi!

Stefano Bonvicini 17.03.12 14:30| 
 |
Rispondi al commento

e questo è appunto l'immenso dramma dell'Italia:
gli italiani.

Paolo Hidalgo Commentatore certificato 17.03.12 14:30| 
 |
Rispondi al commento

meglio pane e cipolla sotto un ponte ma libero, paghi il pizzo una volta e sarai schiavo per sempre. C' è una cosa che possiamo fare tutti: cominciamo a portare rispetto alle persone vere e non a quelle che si circondano di beni materiali perché dentro sono marci. Odio i prepotenti, emarginiamoli invece di offrirgli il caffé al bar.

Nico Fortunato 17.03.12 14:18| 
 |
Rispondi al commento

succede a tutti (quelli che non si fanno infinacchiare dalla Rai/mediaset) Anacleto...non sei pazzo....:-)

Raffaele Giordano 17.03.12 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Non bisogna nè ridere, nè piangere, ma solo comprendere.

Spinoza

Andrea C., Milano Commentatore certificato 17.03.12 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Non sei il solo a essere tacciato.
A mè capita tutti i giorni anche in famiglia.
Duro è far cambiare il modo di ragionare e VIVERE.
NON MOLLARE,sarebbe troppo bello che la gente capisca subito.
Quando si semina occorre dare il tempo alla crescita.

salvatore castellano 17.03.12 14:09| 
 |
Rispondi al commento

http://youtu.be/v-vgp0g42xI

NIGEL FARAGE : NO COMENT !

maria cristina 17.03.12 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Non ti preoccupare. La loro reazione è "normale". Succede alla maggior parte di noi, minoranza di individui che "si sta svegliando". Cosa devi fare secondo me? Continua a fare contro-informazione (anche conosciuta come VERA INFORMAZIONE), quando ti senti giù vivi il momento pensando che è temporaneo, passerà, poi ritornerà, poi passerà di nuovo). Facciamo parte di decine (o poche centinaia) di migliaia di persone in Italia che stanno acquistando consapevolezza. Cerca di diventare sempre più indipendente dal consumismo, ricerca l'indipendenza energetica, evita di aumentare i tuoi debiti se puoi, educa tuo figlio, se non lo stai già facendo (non so se vivi in campagna o in città) avvicinati allo studio della PERMACULTURA (ne avremo sempre più bisogno nel prossimo futuro), interessati anche di economia (sto pensando ad esempio all Modern Money Theory, perchè se e quando la rete del M5S dovesse riuscire a mettere dei cittadini incensurati in parlamento, questi dovranno affrontare anche questioni di politica economica) e cerca di frequentare persone che condividono la stessa tua sensibilità per determinati argomenti, magari anche se le conosci solo su internet, saranno amicizie e legami che torneranno reciprocamente utili quando le cose peggioreranno. Non ti abbattere, siamo la minoranza ma siamo in tanti. Tu sei fortunato ad aver capito ciò che sta succendendo, hai un vantaggio che gli altri non hanno, e se continui a coltivarlo si rivelerà una risorsa VITALE molto presto.

Matteo Della Negra, Grosseto Commentatore certificato 17.03.12 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per esempio spiegare alle persone gli scenari possibili del dopo fallimento,perchè, se si dice a una persona (che non ha soldi in banca, che non ha accesso al credito magari per non aver pagato puntualmente una rata )di usare i soldi pubblici per salvare DI NUOVO le banche,ti risponderà a me che mi viene?se la banca fallisce chi se ne frega?soldi non ne ho...non me ne danno che vadano a c..re

loredana zanardi 17.03.12 13:56| 
 |
Rispondi al commento

caro Anacleto: cambia amicizie!

G Z 17.03.12 13:53| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE E ANACLETO.M,
CREDIMI,QUANDO MANCHERANNO I SOLDI,IL "DIO" DENARO,MOLTE COSCIENZE INIZIERANNO A "RINSAVIRE" DAL MONDO DEI MORTI DEI PARTITI DELLA "FANTA"POLITICA E VEDRAI CHE TI DARANNO RAGIONE
ALVISE

alvise fossa 17.03.12 13:47| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori