Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La donna è un dono che non meritiamo


Donne.jpg
"Dall'inizio dell'anno ad oggi sono 31 le donne uccise in Italia... non oso fare ricerche nel resto del mondo. Il peggior modo di festeggiare... ma il miglior modo per capire che questo deve finire. E doveroso ringraziare Rosa Luxemburg che propose questa data come una giornata di lotta internazionale in favore delle donne. Ci sono sempre più donne che muoiono dentro, donne che muoiono attraverso la lapidazione, a causa di mariti e/o padri padroni, altre che patiscono soprusi come l’infibulazione. Tutte donne senza diritti che spesso subiscono in silenzio le angherie di presunti esseri che sono tutto fuorchè umani. Più che una festa, una importante opportunità per riflettere sulla condizione femminile e non una mortificante occasione per fare baldoria. AUGURI...". Gian Franco Dominijanni (domini)

8 Mar 2012, 19:17 | Scrivi | Commenti (56) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Pretty good post. I found your website perfect for my needs. Thanks for sharing the great ideas!

Tacho Pro 2008 11.07.14 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Ora ci danno al 6%
Intenzioni di voto Camera deputati del 12 marzo 2012
www.quaeram.blogspot.com/2012/03/intenzioni-di-voto-camera-deputati-del_14.html

m5 14.03.12 22:06| 
 |
Rispondi al commento

215 La pena di morte, le esecuzioni e le condanne eseguite nel 2010
www.quaeram.blogspot.com/2012/03/la-pena-di-morte-le-esecuzioni-e-le.html

216 Intenzioni di voto Camera Deputati del 28 febbraio
www.quaeram.blogspot.com/2012/03/intenzioni-di-voto-camera-deputati-del.html

217 Cosa sono i VIRUS informatici
www.quaeram.blogspot.com/2012/03/cosa-sono-i-virus-informatici.html

218 Cosa sono i WORM informatici
www.quaeram.blogspot.com/2012/03/cosa-sono-i-worm-informatici.html

219 Quanti ne siamo nel mondo in questo istante
www.quaeram.blogspot.com/2012/03/quanti-ne-siamo-nel-mondo-in-questo.html

pino 11.03.12 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Vero! Buon 8 marzo a tutte. E ai maschilisti idioti.... buona fortuna!!

Antonio Maggio, Genova Commentatore certificato 11.03.12 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente qualche commento raziocinante!
Concordo con Mauro, uomini fatevi furbi, siate razionali e quando serve anche freddi e distaccati. Non vale assolutamente la pena di rovinarsi la vita per una donna che ci lascia! Siamo autonomi in tutto, cibo, faccende domestiche, spesa, commissioni varie, anche pannolini dei bimbi. Se mia moglie, che amo, domani mi lasciasse tornerei a fare il single e lavorerei meno, non mi sognerei lontanamente di ucciderla,anzi :-)

Aldo 11.03.12 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Allora io sono un bravo ragazzo, un po' troppo cagnolino come carattere, nei confronti delle donne. Ovvero mi affeziono, poi casco nelle loro balle e alla fine però quando capisco che mi hanno preso per il culo mi incazzo molto, e in un paio di occasioni sono stato molto sgradevole, lo so, per cui capisco (ma assolutamente non approvo) quegli uomini che compiono questi atti, ma che non mi vengano a dire che è solo colpa della donna, loro hanno già altri problemi e sfogano tutto sulla donna. Premetto, io mi rifiuto di difendere le donne oggi, perchè nella maggior parte dei casi sono stronze, zoccole, infantili e arriviste, tutto quello che una donna non dovrebbe essere. Hanno preso il peggio dei difetti maschili non rendendosi conto di quanto risultano patetiche. Ci sono anche molte brave ragazze, però devo dire che la qualità generale, ovviamente a mio parere, lascia molto a desiderare. Però ragazzi, dico a voi colleghi maschi, ma che cazzo ve ne frega, se vi molla? Sono anni che vi rompono i coglioni, vi fanno diventare pazzi, magari vi mettono anche le corna e magari anche con qualche lesbicona! Ma insomma, ragazzi, perchè volete arrivare a ucciderle, rovinarvi la vita per queste qua, ma lasciate perdere, andate in giro, di fiore in fiore, divertitevi, inaridite un po' il vostro cuore, smettete di soffrire e godetevi la vita, lasciate stare queste ossessioni da sfigati di mezza età e cercate di ricordarvi quando eravate 18enni, ma CHE VE FREGA!!!! Non si può uccidere un essere umano, suicidarsi, eliminate questa spirale di violenza, lasciate perdere e rilassatevi, CHE VE FREGAAAAA!!!!!!

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 11.03.12 01:48| 
 |
Rispondi al commento

L'ennesimo spot femminista del cazzo. Dal M5S (che voterò) mi aspetterei maggiore imparzialità, e più memoria, dal momento che oggi tutti sanno che le donne hanno più diritti e meno doveri degli uomini, sudano di meno, sono brave di meno, costano di più, fanno lavori meno pesanti e la società le avvantaggia in modo incredibile anche col loro modo strafottente e spavaldo di porsi già sin da giovani come selezionatrici del genere umano.
Della violenza sugli uomini (ad opera delle donne, sissignore) nonchè della violenza maschile falsamente denucniata non se ne scrive affatto, e delle morti sul lavoro, quasi tutte maschili, per sfamare le suddette, se ne parla senza colpevolizzare nessuno. Ma fatela finita.

AleBenny 10.03.12 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Più che una festa, una importante opportunità per riflettere sulla condizione femminile e non una mortificante occasione per fare baldoria".. Concordo in pieno!

KATIA B., Vicenza Commentatore certificato 10.03.12 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Questo commento non lo condivido per niente,sembra propaganda per difendere le puttane.
Sono le donne che non meritano l uomo e l uomo demente gli ha dato anche i pari diritti cosi ecco cosa succede:
Si vestono provocatorie
Si sposano per interesse poi si separano e mettono in mutande l uomo(pari diritti hahahahahaha)
Si prostituiscono per fare cariera,poi chi è madre non fa la mamma tanto c e la mamma o suocera o la badante)
La donna d oggi non fa la donna,non segue i figli,fanno quello che gli pare e non hanno il senso della famiglia, si fanno sbattere come gli pare e girano mezze nude e se ti scappa la mano non e legale.
Per fortuna non tutte sono cosi e quelle che fanno la donna,vogliono bene il propio uomo,i figli la famiglia non SARANNO MAI VITTIME di qell idiota che ha scritto ste stronzate sulla donna che non merita l uomo.
Se sono successe violenze e quant altro su donne è perche sono solo delle puttane!

Roberto Venturi 10.03.12 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non è una festa ma la ricorrenza di un massacro che dura da troppi millenni, grazie ai padri e fanatici delle tre religioni monoteiste. imparate a parlare alle donne, guardandole bene negli occhi, e non delle donne. AUGURI, SPERO PER SEMPRE...

aldo delli carri 10.03.12 10:17| 
 |
Rispondi al commento

In Italia che si vanta di essere il paese dei latin lover esiste la cultura del corteggiamento, non dico che sia tutto sbagliato, il corteggiamento esiste anche tra gli animali, mi fa peró un pó schifo vedere donne che pur di ricevere qualche complimento si sottomettono ad un gioco che le vede vittime piú che partners con uguali diritti degli uomini, la donna, dopo gli anni 70 dove veramente aveva riacquistato un pó di dignitá, oggi é ritornata a truccarsi a vestirsi in maniera sexy per appunto conquistarsi le simpatie del´uomo.
Certo non sempre si puó condannare questo atteggiamento, in una societá dove é l´uom,o che ancora decide e comanda é molto difficile per la donna farsi valere a meno di usare certi stratagemmi, dunque il discorso é politico e culturale e bisognerebbe sempre lottare per avere uguali diritti e uguali opportunitá per le donne, secondo me ci si dimentica di questo e il risultato é che oggi si regala la mimosa, gesto carino e tenero ma che fa soprattutto piacere ai fiorai.
Donne! non dimenticate che l´8 marzo é giorno di lotta e che se non lottate e gli uomini lottamo insieme a voi non otterrete altro che una mimosa che peró dopo qualche giorno appassisce.

giovanni siciliano, copenhagen Commentatore certificato 10.03.12 08:42| 
 |
Rispondi al commento

c'è chi capisce
e chi no

Grazie Gian Franco


Donne che muoiono dentro. Io ne conosco 2 della sua citta' , Genova . Una che ha perso la vita per un'operazione di routine, SOSTITUZIONE DI VALVOLA come se se fanno a migliaia, presso famosissimo ospedale. Hanno pinzato una coronaria ed hanno fatto come NIENTE fosse successo! E di li' e' cominciata la lenta agonia della figlia. Ha cominciato ad incontrare medici e avvocati a iosa. Tramite conoscenza ha chiesto verifica dell'operato del famoso ospedale e LE HANNO PARLATO ANCHE di trasfusione sbagliata renedonsi poi irreperibili. Ha presentato denuncia a procura di Alessandria e NESSUNO HA MAI CONVOCATO NE' LEI NE' TESTIMONE NE' CONTESTATO LE SUE GRAVISSIME AFFERMAZIONI ALL'INTERESSATO!!Non l'hanno pero' denunciata per calunnia ALTRIMENTI AVREBBERO DOVUTO ASCOLTARLA!! Ha implorato verifica operato procura a garante diritti cittadini italiani, tale Napolitano , e sono trascorsi anni! Se chiedeva notizie le rispondevano per iscritto che CSM NON RISPONDEVA A UFFICIO PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA.Comunque sono TRASCORSI QUASI 3 ANNI prima che avvenisse una valutazione e DOPO 5 NN SI SA QUALE.SIA!!!!!La figlia, in uno stato di prostrazione terribile ha scritto a RADICALI PANNELLA SANTORO RIZZO BORSELLINO, STELLA, 10000 persone, De Magistris, Santoro, Striscia, nn so piu' a quante associazioni , prese per i fondelli incredibili, l'ultima benemerita Ass. Maria Chighine, che tanto ha procrastinato , nonostante la PAROLA data, che si sta arrivando alla prescrizione..E poi ha scritto a lei tantissime volte, a don Gallo, ad un'associazione a latere del SOrsola di Bologna il cui responsabile e' arrivato a dirle , dopo anni ed anni di lotta che sua madre era piu' morta che viva solo perche' aveva DIABETE E LA PRESSIONE OLTRE VALORI NORMALI.Ecco, chi se ne e' andata era una donna onesta e corggiosa, una madre che si e' sacrificata per i ifigli e il marito malato, una madre come le vostre e a NESSUNO IMPORTA NE' DI LEI NE' DELLA SUA FAMIGLIA NEANCHE A LEI !!

Francesca Parodi 09.03.12 19:08| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe mi chi ta fatte stu blogg? Il Trota? Ho provato a iscivermi ma dice utente già esistente. Ma si nun so mai venut? MA!!!!!

vincenzo 09.03.12 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Caspita quanto interesse per le donne, mizzega, ben una trentina di commenti!!!
Eh sì, il post delle beghe e seghe del M5S.....quanti? 5 commenti? giusto dico io, se questo ne ha presi una trentina, quello 5, giusto....... ... ...eh? cinquecento-seicento???!!!, no 5, cinquecentoepussa!!!!????? per le seghe del moviments......
MITICI!!! mabbaffanculovà..

scemonello 09.03.12 16:09| 
 |
Rispondi al commento

ma l'ha scritto un uomo??!!!
no, deve essere una donna che si cela dietro un nick da uomo. no??

daniele p. 09.03.12 15:38| 
 |
Rispondi al commento

La violenza ingiustificata sulle donne é orribile come quella su qualsiasi essere umano, nulla di meno, nulla di piú. Mi sento in coscienza di doverlo precisare perché penso che sarebbe sbagliato creare una categoria umana privilegiata, in questo caso le donne, con un diritto di vittimismo che, certamente in una minoranza di casi, potrebbe consentire loro di speculare sul prossimo per interessi anche economici. Nonché aprite una nuova mangiatoia per la categoria professionale di avvocati, politici e vari altri parassiti. Senza prenderci per il culo, quando una persona porta all'esaperazione il coniuge é pienamente responsabile della reazione dell'altro, per quanto essa possa essere deprecabile. Non va dimenticato non si puó rovinare gratuitamente la vita del coniuge, magari togliendogli i figli, la casa, perché un bel mattino qualcuno ti dice che se non ti permettono di fare la puttna sei una vittima! La legge é uguale x tutti.

salo mone 09.03.12 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Sono concorde con quello che affermi e seppure tendenzialmente sono ottimista devo dire che l'attuale momento è davvero critico per le donne anche a livello internazionale. Credo che che le donne tutte debbano creare fra loro una forte unione x affrontare questo periodo così triste dato anche secondo me dalle crescenti cattive condizioni economiche globali che impoveriscono non solo economicamente le società e dove da sempre le prime a farne le spese sono le donne. Per quanto riguarda il rapporto che gli uomini hanno con noi donne dipende da quanto le loro coscienze e i loro cervelli sono evoluti. ti saluto e ti ringrazio Patrizia

patrizia olivieri 09.03.12 15:23| 
 |
Rispondi al commento

quello che mi chiedo, ma ste donne in africa, asia vengono menate, maltrattate, scalciate ecc.. ecc... ma non si ribellano mai? e che diamine sembrano che stanno lì a fare la presenza, ma ce l'hanno un cervello?

mic.r. 09.03.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=ozaeuULrLjM

documentario sull'archeologa Marija Gimbutas, i cui studi sulle antichissime popolazioni europee hanno rivelato che un tempo la società si fondava su valori che escludevano il mito della guerra, della tirannia, della violenza e dell'oppressione. Un'epoca in cui la popolazione si stringeva attorno alle donne come portatrici di sani valori e principi che si traducevano in una reale condizione di pace, benessere fisico e spirituale. Situazioni surreali che non si sono mai potute più verificare, perchè ?

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 09.03.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sognatori e sognatrici non disperate. Viva la parità dei sacrosanta e dei doveri ovviamente:-)
Viva l'obbligo di andare in pensione alla stessa età e magari ripristiniamo anche la leva obbligatoria per entrambi:-)
Tanto nOn cambia nulla, quando la donna arriva alla parità nel nostro mondo corrotto è una merda con i maschietti. In un mondo competitivo come il nostro vincono i furbi, gli stronzi, i falsi, e i ladri. Chi parla di meritocrazia...conosce poco l'animo umano e quindi vada dolcemente affanculo :-)

Aldo 09.03.12 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'origine della Festa dell'8 Marzo risale al 1908, quando un gruppo di operaie di una industria tessile di New York scioperò come forma di protesta contro le terribili condizioni in cui si trovavano a lavorare.
Lo sciopero proseguì per diverse giornate ma fu proprio l'8 Marzo che la proprietà dell'azienda bloccò le uscite della fabbrica, impedendo alle operaie di uscire dalla stessa.
Un incendio ferì mortalmente 129 operaie, tra cui anche delle italiane, donne che cercavano semplicemente di migliorare la propria qualità del lavoro.

Tra di loro vi erano molte immigrate, tra cui anche delle donne italiane che, come le altre, cercavano di migliorare la loro condizione di vita. L'8 marzo assunse col tempo un'importanza mondiale, diventando il simbolo delle vessazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli e il punto di partenza per il riscatto della propria dignità.

L'8 Marzo è quindi il ricordo di quella triste giornata.
Non è una "festa" ma piuttosto una ricorrenza da riproporre ogni anno come segno indelebile di quanto accaduto il secolo scorso PS(quanti lo sanno ?)

gagliardo giuseppe 09.03.12 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggendo l'articolo di dominijanni sulle donne mi colpisce l'uso di termini quali lapidazione e infibulazione. in Italia sono morte 31 donne dall'inizio dell'anno. Da noi la lapidazione non esiste per cui chiedo a dominijanni di spiegare per bene come muiono le donne in Italia. Se parliamo di lapidazione e infibulazione la gente pensa subito a paesi lontani e non riflette a dovere sul fatto orribile che le donne muoiono qui da noi. L'Italia dovrebbe essere un paese civile e moderno che non ha la pena di morte e quindi bisogna riflettere sul perchè le donne continuano a morire e conoscere le cause: quelle nostre.

Brando Manfredi 09.03.12 08:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, cosa ne pensi del fatto che Sonia Alfano sostiene Fabrizio Ferrandelli?
Silvia da Palermo

Silvia Mineo 09.03.12 08:25| 
 |
Rispondi al commento

da donna non festeggio piu l'8 Marzo,ci sono donne che vanno difese e donne che fanno schifo,come gli uomini pare pare,le donne nom sono meglio degli uomini e quando sono figlie di mign riescono ad essere peggio dei maschi ,sul lavoro ti sabotano e per avere un pezzo di minhia si coprono di ridicolo,le donne sono Carfagne Brambille farfalle inguinali..viva le belle persone a prescindere e non e donne a prescindere

lia b., roma Commentatore certificato 09.03.12 07:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

niente di nuovo sotto il sole................sigh sigh

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.03.12 04:33| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei il 50% dei posti di potere decisionalì e dirigenziale pubblici e privati nel mondo, affidati alla meritocrazia delle donne. Per raggiungere questo obiettivo bisogna liberarle perchè in molti sistemi e contesti sono ancora sfruttate, oppresse e sottomesse. Come tra gli uomini, ci sono donne che preferiscono altro.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.03.12 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma questo articolo è una non notizia: quanti sono gli omicidi totali nel 2012 in italia fino ad oggi? Ho trovato solo fonti non aggiornate su internet che parlano -a seconda dell'anno di numeri molto variabili tra i 600 e i 1600 omicidi all'anno (tra il 2007 e il 2009).
In proporzione, all'8 marzo questi sarebbero tra i 110 e i 293 omicidi, quindi anche sovrastimando di parecchio solo 1 omicidio su 4 ha come vittima una donna.
Ora... o mi dite che nel 2012 l'italia è un posto migliore e ci sono stati molti meno omicidi degli anni passati (MOLTI meno!), oppure questo articolo è spazzatura!

Fa 08.03.12 23:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mah! Ormai qui da noi son così degenerate anche le donne che io non ho nessuna voglia di festeggiarle. Anzi, mi offende che la donna più che raggiungere la parità con l'uomo vuole mettersi in competizione con lui e in maniera il più delle volte spietata. Secondo me alla fine il problema è sempre quello: ci vuole un mondo diverso. Poi possiamo parlare di parità (per tutti).

Sergio 08.03.12 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Ma che ve la menate a fare? Domani sarà tutto passato... nessuno se ne ricorderà più e la vita scorrerà come sempre...alla faccia di chi soffrirà ancora...

poi arriverà anche Pasqua...un altro business!

3mendo 08.03.12 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto un sacco di volte su questa storia delle donne ammazzate, picchiate ecce ecce..
Anche questo blog si occupa di certi diritti solo nei giorni comandati,,,vabbè.

scemonello 08.03.12 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Il natale,festa sacra,poi diventata commerciale.
il carnevale,festa pagana,poi diventata commerciale.
la pasqua,festa sacra,poi diventata commerciale.
l'epifania,festa pagana,poi diventata commerciale.
il primo maggio,festa per i diritti dei lavoratori,poi diventato un motivo per chiedere l'assenza,quindi commerciale.
L'undici settembre,festa per ricordare le vittime della fama dei potenti,poi commerciale..
8 marzo,commemorazione di una tragedia,e rivendicazione dei diritti delle donne,poi diventata commerciale..
La vita umana non conta più un cazzo!
contano solo sempre e soltanto i soldi!
SOLO E SEMPRE QUELLO..
1)chi parla delle donne,viene spesso accompagnato da uno sponsor.
2)i siti porno che umiliano le donne,sono di facile accesso a chiunque,e chiunque può entrare ed umiliare.. donne che si umiliano da sole.
3)le donne vanno nei locali dove bevono e si ubriacano,e dove si eccitano alla vista di un uomo nudo,spesso sono madri accompagnate da figlie,o figlie accompagnate da amiche ancora minorenni!
dove stanno i diritti delle donne?
Nei soldi?
nel sesso?
nel lavoro?
dove stanno?
in un tacco 12?
in una minigonna che ti mostra la passera?
dove stanno,che cazzo di diritti sono questi?
e quelli veri dove stanno?
io vedo solo galli e galline che si divertono a lanciare le uova che loro stessi covano!
che cazzo si festeggia?
Se vedrebbe Rosa Luxemburg questo schifo,si rivolterebbe nella tomba a guardare questo mondo..
da wikipedia viene fuori che questa donna sosteneva apertamente il comunismo,e diceva:o sei comunista,o sei barbaro!
non la appoggio su questo il comunismo e l'arte di costringere gli altri a stare al mondo come tu desideri! e non mi va!
AUGURI DONNA!

Domenico Granato, Cardito Commentatore certificato 08.03.12 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono Qazi l'ex lava vetri in Firenze,ora e vivo da partigiano a Kabul e,fra una bomba Nato ed una della coalizione cristiana,leggo:Schopenhauer.

Scusate se mi permettetto di evidenziarvi ciò che il vs.Schopenhauer ha appreso ed accettato vivendo con gente non europea.

1)La monogamia è contro natura.
Nessun continente(arrivò a scrivere Schopenhauer) è così corrotto come l'Europa.Ciò avviene a causa del matrimonio monogamico che è contro natura.

2)La monogamia è contro la ragione.
Da un punto di vista razionale non sì capisce perchè un uomo,la cui moglie soffre di una malattia cronica,o rimane sterile,oppure diventa troppo vecchia per lui,non possa prendersi,in aggiunta alla prima,una seconda moglie.

3)La monogamia crea squilibro.
Nella monogamia l'uomo ha troppo nell'immediato e troppo poco alla lunga,la donna il contrario.

[[[[[ Avviso gratuito ai naviganti maschi ]]]]]

Le donne sono sexus sequior (il secondo sesso) che da ogni punto di vista è inferiore al sesso maschile.Perciò bisogna avere riguardi per la debolezza della donna,ma è oltremodo ridicolo attestare venerazione alle donne,il venerarle ci abbassa ai loro stessi occhi.(E' sempre Schopenhauer che lo scrive,io l'ho solo riportato)


^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Perchè non possiamo farci anche questa domanda:
"Quanti sono gli uomini che dall'inizio dell'anno son morti per -o a causa-delle donne?"
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

qazi fazlullah Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.03.12 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRAZIE ;)

cristiana c 08.03.12 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che l'8 marzo dovrebbe essere la data in cui festeggiare il successo sulle ingiustizie, tentate nei confronti delle Donne, in tutto l'arco dell'anno.

Aspettiamo invece la data odierna sopratutto per fare il resoconto annuo delle vittime di violenza, bisognerebbe invertire l'ordine.

Vero Vero 08.03.12 20:16| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori