Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La scure di Zagor


Zagor.jpg
"Evabbè annamo con l'amarcord??? Preparate un chilo di fazzoletti...via!
Casetta costruita da mio padre mezza grezza/ Piattina sui muri/ Una stufa a legna che scaldava solo una stanza/ Scaldino a cenere dentro al letto/ Lesso il sabato, carne la domenica, forse/ Tv in b/n dopo anni di radio, c'era pure il maestro Manzi, mica la Gelmini/ Il campionato jugoslavo di calcio su telecapodistria (il campionato preferito da Marx)/ I tappi a corona e le biglie di vetro/plastica con l'effigie di Bitossi/ Mi sono costruito pure la scure di Zagor. Provateci voi a costruire la scure di Zagor!!! Dopo vari tentativi andati a vuoto l'ho ritagliata in compensato col traforo e ho disegnato le corde...praticamente la scure di Zagor egizia/ I cartoni animati di Gustavo/ Oggi le comiche/ E, rigorosamente, MANCO UNA LIRA IN TASCA! E voi pensate che la Play station e il telefonino siano indispensabili?Guardate mò come sono cresciuto bello deficiente anche senza! Hasta scelleratoni." maurizio spina

20 Mar 2012, 23:24 | Scrivi | Commenti (25) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

http://aristocraziaduracruxiana.wordpress.com/2012/03/24/chi-troppo-vuole-nulla-stringe-di-pecorino-doc-non-ce-ne-sta-per-tutti/

HELMUT LEFTBUSTER 24.03.12 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Si, compro lo Zagor di Repubblica per puro sentimentalismo. Da ragazzo li avevo letti tutti fino al numero 150 e passa, la famosa serie Zenith Gigante. Credo di non essere l'unico. Quanti ricordi. L'edicola vicino casa dove vi ho comprato tutti i numeri ora non c'è più, la piazzola è usata come posto macchina ma vi crescono le erbacce tra i sassi. Il mondo va avanti, la globalizzazione incalza, la crisi economica ci attanaglia. Eppure anche allora l'inflazione ci rendeva poveri, gli albi passarono in breve da duecento a cinquecento lire, ma noi ce ne fregavamo, i soldi li chiedevamo a mamma......

contericci 22.03.12 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per avermi fatto tornare in mente forse il fumetto italiano più bello di sempre. Avventura pura. Forse pure il più sottovalutato di sempre. Ancora oggi in edicola è secondo me molto al passo coi tempi pur mantenendo i tratti caratteristici che aveva negli anni '60. Io ho imparato a leggere con gli albi di zagor quand' ero bambino e credo che a meno di non arrivare alla canna del gas non smetterò mai di comprarlo. Ecco forse il giorno in cui non potrò più comprarmi Zagor in edicola per motivi economici credo che mi salteranno i nervi. Per fortuna almeno sarà uno step prima di farmeli saltare perchè non ho soldi per mangiare

Andrea B. 22.03.12 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Ci vorrebbe un Zagortenayyy con la scure sui burocrati d'Italia!
Allora si che rivivrebbe il mito!

mario mario Commentatore certificato 21.03.12 16:41| 
 |
Rispondi al commento

caro com Spin, a me 'sto Zagor piaceva poco !
me ricordava tanto Tarzan con Chita (il messicano
faceva la parte della scimmia) ! boh !

Me piaceva molto deppiù Tex Willer (Aquila della notte) con la banda Tiger Jack, Kit Carson (capelli d'argento) e Kit Willer (piccolo falco)!

altra levatura di "eroi" tosti severi e giusti!

ahimè, solo sui fumetti riusciamo a "creare" tali
personaggi. Poi nella realtà siamo un popolo di
Mefisto e anche peggio!

arma da ragazzo preferita :

http://s0.wdstatic.com/images/it/ll/5/52/Slingshot_(weapon).jpg

Alo_hasta

Lenin eterno (l'unico), Roma Commentatore certificato 21.03.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento


Carissimi attivisti del movimento 5 stelle vi scrivo perché sono molto preoccupato.
Passati i 100 giorni di governo Monti ho la netta sensazione che tutto stia per cambiare in maniera tale che alla fine poi non cambierà assolutamente nulla.
(Questo ritornello purtroppo continua ad essere attuale)
Sono anche incazzato perché ho capito che alla stragrande maggioranza dei nostri concittadini non gli frega un cazzo di tutto quello che è accaduto , che sta accadendo e perché siamo arrivati fin qui.
Il tutto si riduce in queste semplici espressioni vocali “sono tutti uguali” queste parole dette a voce bassa e con un tono di estrema rassegnazione le sento pronunciare da quando ero ragazzo , ma oggi più che mai sento il bisogno di reagire a questo copione di cui pare che tutti conoscano già la fine , ma che nessuno reagisce per tentare di modificarne il risultato finale. Io personalmente non so come fare per cercare di cambiare il destino che pare ormai segnato per noi. Non so davvero da dove devrei iniziare , non so come si fa! Il sottoscritto come la stragrande maggioranza della gente di questo paese ha sempre delegato avendo la presunzione di credere che dopotutto dovranno fare gli interessi della collettività e quindi anche i miei interessi. Non è mai stato così e oggi mi pento aspramente per non avere partecipato in maniera attiva alla vita politica del mio paese. Il risultato della mia inettitudine nei confronti della politica e quello che ora si vede sotto i nostri occhi : Il degrado morale e l’illecito che diventa lecito solo per i potenti. Me lo ripeto sempre , fino all’ossessione. La responsabilità è mia soprattutto mia per non essermi mai interessato attivamente alla politica del mio paese. L’analisi potrebbe essere corretta per tutte quelle persone che come me credono ancora che è possibile difendere il paese dalla corruzione e dal malaffare che da tanti anni continua ha strangolarci tutti.
Qua non si tratta più del bicchiere m

ALDO Z., Catania Commentatore certificato 21.03.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Vedi che già fa piccoli c'erano le differenze.:-)

Io ciavevo il tappo a corona co Polidori e Zagor non me piaceva perchè ciavevo tutta la collezione di Blek Macigno.

Per il resto so contento di aver vissuto in quel periodo e mai lo cambierei con questo.

hero didestra, Roma Commentatore certificato 21.03.12 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta critiche,ironie,lotte(vedi TAV) perse.
Bisogna solo incominciare a parlare,proporre idee nuove che siano futuribili al fine di cambiare davvero
questo sistema.Anche i sassi hanno ormai capito che è marcio,corrotto,putrido ed insostenibile!!!!
Bisogna entrare nel palazzo,nelle stsnze dei bottoni con passione e idee che possano invertire la rotta vs.il baratro.
Altrimenti questi movimenti mediatici nuovi sostituiscono solo i vecchi bar dove si discuteva,si urlava tanto ma alla fine erano solo chiacchiere al vento.
Per esempio vi scrivo quello che la mia modeta testolina ha pensato,elaborato x cercare di cambiare il sistema senza l'uso della violenza: radunare tutte l'eccelenze intelettuali che abbiamo nei vari campi e pianificare una strategia volta alla riorganizzazione del Ns.Territorio Nazionale sia dal punto di vista naturale,archeologico,bioenergetico ecc.ecc..
Dopodichè si sventra quasi in toto il sistema burocratico(che è solo veleno x i cittadini e x chi Vi lavora)e s'incomincia a formare dei quadri di lavoro formati dai disoccupati,giovani e chi volontariamente voglia aderire ai vari progetti x eseguire quello che è stato pianificato. Tutto ciò senza compenso in moneta(escludiamo così l'alibi della mancanza di soldi)ma sarà lo STATO(come un vero buon padre di famiglia)a garantire una vita degna ai suddetti lavoratori;organizzando svariati CORSI!!!(non pseudo puttanate atte solo a fregare soldi)di formazione sia lavorativa che culturale e sportiva.Sarà del tutto evidente che in un primo tempo il non salario verrà inviso dai +,ma col tempo si potrebbe assistere ad un cambio culturale volto alla valorizzazione del lavoro che si fa e non a quello che si guadagna.Pensate in mancanza di moneta quanti problemi di corruzione, con il conseguente decadimento di tutto il sistema,si eviterebbero.Sia ben chiaro che sarebbe solo(x molti all'inizio obbligata)una possibiltà di scelta esistenziale xchè in qualsiasi momento chiunque potrebbe ritotnare all'aatale sistema

arnaldo re (arny61), parma Commentatore certificato 21.03.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Nel frattempo,Telecaposistria non c'è piu.In compenso potete allietarvi con la Zagor TV...http://zagortv.blogspot.it/

Giuseppe Reina 21.03.12 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Ooooppss l'ho spedito erroneamente in cantina...e faccio un'aggiunta.

-Mah si stava diversamente...io ci stavo da Marx...

-I treni non sono mai arrivati in orario e negli anni 70, talvolta, saltavano in aria...

-La scure di Zagor, attualmente, è sopra la testa degli italiani che sono sull'incudine...

-Chi guardava il campionato Jugoslavo di calcio (il campionato preferito da Marx) viveva per un'età imprecisata...

In buona sostanza era un modo di vivere che non è da scartare né da preferire. Semplicemente non mi fa paura tornare a misurarmici...

Ps...
la scure di Zagor, concordo, è tecnicamente impossibile. A meno che non filetti la pietra e controfiletti il manico...il risultato, però, fa un po' troppo poco Darkwood...io costruii la versione egizia della medesima...di profilo era perfetta.

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 21.03.12 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente ne ho le palle piene di discorsi come questo, che dimostrano sempre piu' che l'Italia e' un paese senza futuro e che gli italiani sono un popolo che sa o non vuole guardare avanti, rivolto solo al passato...
nessuna progettualita', nessuna proposta seria, nessun sogno. Un unico desiderio: tornare al passato.....

Fabio R., Stockholm Commentatore certificato 21.03.12 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E Beppe , per una volta nella vita, tira fuori le palle e candidati alle prossime elezioni altrimenti rischi anche tu di fare la figura di quello che vuole fare il frocio col culo degli altri.
Candidati cazzo, tanto peggio di così non può andare o hai paura ?

Stefano C., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Ci volessero riportare a quei tempi forse non sarebbe neanche un male, si campava lo stesso, io zagor lo leggevo di straforo quando uno dei cuginetti lo comprava. Con le biglie ci ho giocato a stufo , meccano e lego mi hanno rovinato la vita , era meglio se mi compravano il piccolo chirurgo o il piccolo dentista o il piccolo avvocato.
Il guaio è che allora la gente lavoarava il giusto e poi andava in pensione ma questi figli di grandissima madre ignota vogliono mandarci a spasso una 15ina d'anni prima di andare in pensione e vedrai quanti 50 a spasso appena approvano questa modifica all'art.18 . Io solo una cosa consiglio a chi venisse preso dalla brutta idea di farla finita, anzichè spararsi li vada a cercare e cominci a farne fuori qualcuno.

Stefano C., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.12 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Eh Già,
"Si stava meglio quando si stava peggio"
"quando non c'erano i cellulari i treni arrivavano in orario"
"La scure di Zagor è la scure degli italiani"
"Chi guarda il campionato di calcio jugoslavo campa cent'anni".
..................................................
Nei luoghi comuni che vita consumi!

Paolo 21.03.12 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' tecnicamente impossibile costruire la scure di Zagor!
Però Gustavo me lo ricordo bene! E anche Oggi le Comiche!
Comunque il tempo passa e le cose cambiano inevitabilmente, l'unica costante è l'imbecillità dell'essere umano, sempre uguale con telefonino o senza.

ruggero f., vicenza Commentatore certificato 21.03.12 09:06| 
 |
Rispondi al commento

guarda ieri a milano viagiando nel metro guardavo la gente

tutti con questo cazzo di cellulari, i phone, blackberry e compania bella con la testa chi sa dove ... che bello il "virtuale"


tutti fantasmi isolati super tecnologici leggendo chi sa che minkiata e scrivendo di conseguenza

e qui facevano un post "grazie steve!"

aggg! vorrei inventare qualcosa per farli esplodere in tempo reale il cellulare in testa

;;;))) tele commandati basta che il "virtuale" li commanda tv o rete che sia ;;)))

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.12 04:17| 
 |
Rispondi al commento

Non è giusto: erano altri tempi. Mio padre era maggiore pilota, vivevamo in una casa SENZA riscaldamento (altro che la stufa che riscalda almeno una stanza) e avevamo due Aladdin a petrolio, qualcuno di voi forse le ricorderà, che mia madre accendeva alle 18.00 e spegneva alle 22.30.
Non avevamo televisore, solo la radio.Non uscivamo se non, qualche volta, per andare a trovare i nonni, qualche zia e per fare la spesa.
Mio padre non l'ho visto quasi mai sino ai 13 anni.Prima a Capodichino, IV°Stormo Caccia: si alzava alle 06.00, rientrava alle 19.00.Pomigliano d'Arco, stessa storia. Poi l'America, lo vedevamo una volta al mese per due giorni.Irsina: non l'abbiamo visto più se non quando ha terminato il periodo di servizio in quella base (3 anni).Avevamo la 600 che era un lusso.Unico periodo di vacanza: le vacanze. Spiaggia dell'Aeronautica di Miliscola per due mesi.Ci scappava qualche ghiacciolo "Arcobaleno" Fine. Ed era già tanto!
Ma si poteva ancora comprendere: 10 anni prima era terminata la guerra e 10 anni, dopo una guerra persa, non sono molti. Napoli era ancora distrutta,soprattutto lungo la via che costeggia la zona portuale e sotto casa ricordo rifacevano le strade. Ma di tempo ne è passato da allora e fiumi di soldi sono andati dove non dovevano. Ci meritavamo tutti un futuro migliore. Siamo sempre in tempo a riprenderci il tempo della nostra vita che ci hanno sottratto...

Francesco C. Commentatore certificato 21.03.12 02:20| 
 |
Rispondi al commento

Già già, e io idiota con pochissima tv, solo scacciapensieri al sabato sulla svizzera.....e samurai su rai1 all'ora di cena, e le bici pitturate a pennello, tutto dello stesso colore.
Pensa che credevo anche nelle istituzioni....fai te.

l'idiota 21.03.12 01:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io la scure di Zagor Tenay l'ho costruita con una pietra vera perche' pensavo di poterla utilizzare contro i mostri che albeggiavano nei miei sogni.
Quando andavo a scuola cantando BELLA CIAO immagginavo uomini vestiti di nero che ammazzavano i propri simili per il solo gusto di uccidere e mi riproponevo costantemente che un giorno li avrei vendicati.
La scure ormai e' superata ma gli uomini vestiti di nero sono piu' che mai reali, forse non agiranno qua' ma dalla Francia si sente arrivare la puzza del mostro.

vincenzo de vita 21.03.12 00:14| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
LA SEMPLICITA' PRIMA DI TUTTO,PRIMA DEL DI PIU',DEL SUPERFLUO,GIUSTO
ALVISE

alvise fossa 20.03.12 23:40| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori