Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le dimissioni dell'imprenditore


sisifo.jpg

"Caro Beppe, sono un piccolo imprenditore in procinto di dare le dimissioni da me stesso. E' qualcosa che mi pesa, che mi pesa molto. Di notte sento un'oppressione sul petto come se qualcuno fosse seduto sopra di me. Ho una piccola società di servizi, 20 persone. O forse è più corretto dire che è la società che possiede me. Gli ho dedicato 12 ore al giorno per anni. Nei giorni festivi "solo" 4 o 5. Ho resistito fino ad ora un po' per orgoglio e per non mettere in mezzo alla strada una ventina di famiglie. E' dura guardare negli occhi qualcuno che ha cercato di costruire qualcosa insieme a te per anni e dirgli "E' finita!". Non ho mai avuto agevolazioni da questo Stato, ma solo controlli occhiuti, tasse, burocrazia. Ho sempre pagato con regolarità i miei fornitori, se ho sgarrato è stato di qualche settimana, forse un mese nei casi di necessità, ma lo Stato pretende che paghi l'Iva anticipata sulle fatture che emetto e che sono pagate a babbo morto, in qualche caso mai. E cosa puoi fare? Un'azione legale per una fattura non incassata? E quanto ti costa? Se tu hai un debito con lo Stato devi pagare pronta cassa, se invece lo Stato ha un debito con te puoi morire di fame o, come prospetta il ministro Passera, essere pagato con titoli di debito pubblico. Cosa ci faccio? Li do ai bambini per giocarci con le figurine? Pago i miei debiti con il debito dello Stato? I clienti ritardano i pagamenti di mesi, e li capisco. Le banche mi rifiutano un fido per coprire i costi di 2/3 mesi di attività nonostante abbia sempre chiuso i conti con un pareggio o un utile, non un granché ma sempre un utile. A che servono le banche se non supportano le imprese? Per me potrebbero chiudere. Da oltre un anno oltre all'imprenditore faccio quindi anche da banca. Non voglio indebitarmi con degli avvoltoi. Lascio qualunque emolumento mi spetti nella società. Così sono riuscito a pagare gli stipendi (puntualmente!) delle persone che lavorano con me. Mi sono accorto che vivevo come un automa per pagare le tasse al mio socio occulto, lo Stato. Mi sono accorto di lavorare senza remunerazione, in realtà mi finanziavo (!?) l'attività, e che per vivere divoravo il piccolo patrimonio che mi hanno lasciato i miei vecchi dopo una vita di lavoro. Mi sono accorto che passo con la mia famiglia solo ritagli di tempo e mai sereno, ma sempre preoccupato e nervoso per le scadenze, per i contratti. Non sono nato per fare l'eroe. Per ora chiudo la mia piccola azienda e chiedo scusa ai miei colleghi, li ho sempre considerati tali e non dipendenti. Un saluto". Massimiliano R.

Adriano Olivetti. Una sorpresa italiana di G. Soavi

Più che una sorpresa, Olivetti è stato per molti un eroe. La sua visione del futuro era affollata dai progetti che avrebbero dovuto cambiare la realtà italiana. Soavi, suo collaboratore, ne ripercorre vita e opere.

27 Mar 2012, 13:00 | Scrivi | Commenti (921) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

immagino che ne sia a conoscenza ma da Gennaio entra in vigore l'IVA PER CASSA che potrebbe aiutare molto (credo)
http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2012-10-22/cassa-cliente-detrae-subito-072717.shtml?uuid=AbTi5VvG


Sarebbe veramente semplice aggiustare le cose, soltanto che fanno apparire la cosa impossibile per non ledere i loro diritti , infischiandosene. Dei cittadini. Un manipolo di cinquemila persone che ha messo il cappio intorno al collo di milioni di individui ormai privi di anima e quindi rassegnati. Cosa si potrebbe fare? Azzerare il parlamento , fare nuove elezioni con delle regole ferree,candidare soltanto tre persone per ogni regione , dare uno stipendio equiparato a quello che nella vita ( civile) Il neo eletto percepiva con qualche bonus per le spese, annullare i vitalizi , percepire gli stessi contributi che pagavano nella vita civile. Non verrebbe interrotta sarebbe una continuazione, in carica solo una legislatura o al massimo 5 anni, dopo non poter essere piu' candidabili e si ritorna. A fare il lavoro che si svolgeva prima. Questa e' vera democrazia , in questo modo farebbero gli interessi del popolo , perche' saprebbero che dopo 5 anni ritornerebbero a fare i cittadini normali. Iniziamo da questo , per quanto riguarda il debito pubblico e l' euro si potrebbero risolvere le cose facilmente soltanto che non ci pensano perche' sarebbe a scapito delle lobby. Io faccio il consulente finanziario e le cose vi assicuro sono facili da risolvere , bisogna avere la volonta' e la disponibilita' di queste persone nel perdere la cadreca cosa molto ma molto difficile che si realizzi. Altro che tasse..................

Salvatore Agrifoglio 10.12.12 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Alla luce di tutto, posso solo augurare a tutti i governanti con tutto il cuore, di vedere i loro figli il prima possibile disperati, infelici, frustrati, malati, deturpati, angosciati, poveri, soli, abbandonati, insultati, insoddisfatti, irrealizzati, suicidati, indebitati, disoccupati, divorziati, indignati, sacrificati, sfruttati, dimenticati, incazzati, sudici, perchè è quello che succede all'80% se non oltre dei figli di questo Stato e forse solo allora, ma non ci credo, potranno capire che bisogna fare qualcosa!

Dario Freschi 30.10.12 11:30| 
 |
Rispondi al commento

La tua lettera mi ha commosso, tu pensa che io sono un geologo e lavoro proprio per privati o imprese come la tua. Se fallite voi fallisco io, adesso sono almeno 6-7 anni che non sto facendo niente (non che prima mi andasse molto meglio) ma molti miei colleghi stanno anche peggio di me. Capisco quindi che quando non ti possono pagare non ti pagano e infatti sto cercando di farmi pagare a pezzetti e dopo anni i lavori fatti oltre 4 anni fa.
Io non produco niente ma aiuto a non farvi spendere più di quel che è necessario.
Non avrò mai una pensione forse, sono ancora al mondo perchè non mi arrendo e credo che la morte mi troverà lavorando in un orticello, spero solo che, non per me solo, ma per tutti cambi questa situazione perchè adesso non paghiamo più le decime ma il 60/100 e se li lasciamo fare sarà peggio, già ora nonostante i nostri padri abbiano creato il progresso, invece di avvalercene tutti noi la tecnologia è caduta in mano a pochissime persone o grandi famiglie di tutto il mondo.
Bisogna riprenderci quello che è nostro, dei nostri padri che hanno lottato e che hanno inventato modi di produzione senza eccessivo lavoro. Ad ogni modo domani penso che andrò ad iscrivermi a 5 stelle.Spero bene, ciao, resisti

pietro marceddu (sarduspater4), cagliari Commentatore certificato 13.05.12 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
sono uno dei pochi fortunati, lavoro in Svizzera e pago solo le tasse in Svizzera... e francamente se un giorno dovessero cambiare la legge, mi trasferirei in canton Ticino senza pensarci due volte.
E' demoralizzante. Se avessimo le leggi svizzere in fatto di lavoro, di chiarezza fiscale, di imposizione fiscale, saremmo i primi non solo in europa ma nel mondo. Invece siamo governati da una banda di COGLIONI incompetenti che pensano solo ad aumentare le tasse per recuperare denari da sperperare.
Ma come è possibile pensare di fare partire l'economia se la gente non ce la fa piu a tirare fine mese? Ma come si fa ad essere cosi ottusi?
Ma cominciassero ad intervere sugli sprechi , a cominciare dal tagliare il 50 % dei parlamentari che sono li a Roma a grattarsi le palle!
Ma dico, perchè non intervengono sulla legge sugli appalti? Perche non obbligano le aziende che vincono un appalto ad effettuare il lavoro in prima persona? Perche non semplificano veramente tutto questo sistema idiota e complicato? Invece no, tassare i carburanti per poi chiedersi come mai il costo della vita aumenta....
Esempio: Incentivi fotovoiltaico: ma ci vuole tanto a pensare di smetterla con questi incentivi e semplicemnete compensare annualmente l'energia prodotta e quella consumata? Invece no.
Tu produci corrente, ma quando la acquisiti la paghi subito.. e quella che produci te la pagano se e forse e a che prezzo??
Politici di destra, centro, sinistra, Sig Monti e compagnia, vergognatevi ed andateve AFFANCULO!
Poi meglio non parlare di banche.

E la cosa peggiore è che in questa bell'italia non c'è neanche un polico onesto al quale affidarsi. Tutti pezzi di merda , da destra a sinistra che solo merda possono produrre!

Mauro Valerio 02.04.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per rilanciare l'economia, i problemi maggiori e più urgenti sono:
- ridurre la spesa pubblica per alleggerire le tasse, ritardando l'IVA all'effettivo incasso
- imporre alle banche di utilizzare i finanziamenti per supportare l'imprenditoria

Ma una cosa, sopra tutte, controllare, controllare, controllare e castigare gli abusi e le truffe!!!

fdrk 02.04.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo se qui si continua a parlare si va ha finire molto male,e vero che la storia ci insegna che questo paese non e' portato alla rivoluzione,oggi i motivi sono tanti primo perche'la maggior parte della popolazione e' vecchia,secondo quei pochi giovani che sono rimasti sono dei coglioni,controllati da una classe politica che a fatto credere loro che farsi una canna e bere una birra sia aver raggiunto la liberta' ma non e così,anno solo ragiunto il rincoglionimento così,per chi sta al potere,e'piu'facile,che possa fare tutto cio'che gli pare.terzo questa classe politica italiana e europea con la scusa della globalizzazione a dato il colpo di grazia ha questo povero paese,perche'facendo entrare senza una selezione, tutta questa mondezza (exstracomunitari) ha acquistato altri vantaggi,quali? quello di tenersi lontano il popolino,(che ogni tanto pensava) dai loro meschini intrallazzi portando a disgregare ulteriormente il paese con diverse etnie,e caricandoli di problemi economici e sociali, cosi facendo e'piu'facile tenere sotto controllo degli individui a se', perche' a se'?(esempio).se io o una marea di problemi pensando come devo fare per andare avanti non o il tempo per agregarmi(se mai ci fosse qualcuno per agregarsi) discutere ed andargli a spaccare il culo a questi politici di merda. io non sono una persona di grande cultura e non so' neanche perche' ti sto' scrivendo forse perche'dai discorsi che fai ti sento vicino a come la penso,con una leggera differenza,che io mi sono rotto il cazzo di parlare,sono 50 anni che si susseguono classi politiche che pensano solo a ingozzarsi di soldi,percio'se non si interviene prendendo sul serio questo problema sara'la fine,dimenticavo io una soluzione l'avrei,ma se continuo ha scrivere cosi come gesu'cristo parlava faro' la sua stessa fine perche'quando si dicono le cose giuste in un mondo che si crede governato da uomini,e'questa la fine,ai capito quale'il problema siamo noi stessi che non voglimo cambiare le cose.

gianni mele 02.04.12 06:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che sono un lavoratore dipendente.
Per Massimiliano tutta la mia solidarietà. Forza..................................... !!!
Tanto premesso vorrei però ribadire uno stato di fatto : Non ce ne stavamo accorgendo che pur lavorando il sistema andava a rotoli in quanto i grandi Imprenditori ( anche le Banche ), i Politici, le Mafie stavano stabilendo il nostro futuro ?
1 ) La Juve ( FIAT ) da l'incarico a Moggi,
Berlusconi a Dell'Utri.
2 ) Le grandi Coop Rosse e Bianche strangolano gli Artigiani.
3 ) Si creano ad OK, grazie ai Governi, i nuovi finanziatori - I Fondi di Investimento.
Saluti

ottavio berardi 01.04.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Non ci capisco più niente.
Imprenditori che si lamentano di dirigere/lavorare nella *propria* azienda che non riesce (più) a ripagarli ?
Embé ? Quando/se l'azienda prima di oggi ha lavorato bene li avrà ripagati gli imprenditori, avrà remunerato giustamente la proprietà. Altrimenti non ha mai funzionato.
Ma non è quello il mitico rischio imprenditoriale ? La mitica scommessa imprenditoriale ? Se si è vinto e si è stati disposti a vincere, non ci si può lamentare quando si perde, non si può liquidare la questione con lo Stato che non funziona, con le regole sbagliate. Non lo trovo molto logico.
Colleghi ? Ma per piacere. Si può avere uno stile da colleghi, si può essere colleghi/pari nello svolgimento di compiti che accomunano, ma se l'azienda va bene l'imprenditore ne trae un vantaggio possibilmente superiore rispetto a quello delle altre persone che lavorano nell'azienda.
Boh!
Massimo rispetto sempre per chiunque sia in difficoltà per qualsiasi ragione.

pasquale 01.04.12 05:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un dipendente di una piccola azienda, solo x questa frase "chiedo scusa ai miei colleghi" quest' uomo meriterebbe una medaglia. Non mollate, tenete duro!!!!! Abbiamo bisogno di imprenditori così.

xna 31.03.12 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Questo e' momento "John Galt", dove l'entrepreneur, sfinito e rassegnato, da un bel vaffanculo allo Stato, dicendo che che non pago piu', mi avete succhiato via tutto il sangue. Succede in Italia, e succede anche in altre paesi, nonche' quella putativa roccaforte del mercato "libero", l'America di oggi.

andrew 31.03.12 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Qui se ne parla solo tanto, ma ci sono persone che riescono a realizzarlo date un occhiata a questo sito:- urupia.wordpress.com/
Potrà essere discutibile la loro idea politica, ma quanto messo in atto meriterebbe un approfondimento.

kit carson 31.03.12 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Capisco l'imprenditore che vuole smettere in quanto per tenere duro io ho fallito.
Ma adesso siamo arrivati al punto che dobbiamo reagire , non con il suicidio per la disperazione , ma radunarci tutti assieme, pensionati, imprenditori , operai siamo tutti sulla stessa barca , chiudere le partite iva il più possibile, chiudere i conti correnti , prelevare tutti i soldi dalle banche , comprare il meno possibile nei centri commerciali , usare le bombole del Gas e non le reti tipo metano , insomma con pochi gesti ma fatti tutti assieme possiamo mattere in gionocchio questa classe politica e questi strozzini usurai che abbiamo al governo basta solo che ci sia un punto organizzativo che dia il via all'operazione.Gli italiani come dice quel pezzo di M.....A di Monti sono pronti a cambiare ma non come pensa lui; mandando i suoi banchieri , Fini , Casini , Bertinotti , Berlusconi a casa a calci nel culo e se neccessario a fucilate .

stefano 31.03.12 08:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragazzi tenete duro, vedrete che prima o poi qualcuno si incazza e qualche pezzo di merda del governo mentre va in giro si portera qualche calcio nel culo e magari cominciano a pensare che non sono dei ma degli stronzi come noi... ho letto dell'imprenditore che si e dato fuoco avevo le lacrime mentre leggevo e assurdo ps dove cazzo vive napolitano? non vede situazioni disperate tra gli italiani beh certo non a capri di sicuro!!! ma vi rendete conto in che mani siamo? porca troia...

aldo p. Commentatore certificato 30.03.12 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Siamo una piccola impresa di L'Aquila di circa 20 persone.
Siamo sopravvissuti al terremoto ma, probabilmente, non
sopravviveremo al rimborso iva. Abbiamo già ridotto il personale di quattro unità
mentre aspettiamo di riavere dallo Stato circa 250.000,00 € di soldi nostri. (oltre ai "naturali" crediti
verso altri clienti).
Per riavere i soldi nostri abbiamo già pagato 5.000,00€ in polizze fidejussorie oltre
l'impegno in ore e persone e documenti per garantire la veridicità della richiesta.
Si domanda:
siamo i soli incompetenti o ci sono altri martiri per lo stato?

ALESSANDRO GIUSTI 30.03.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento

NON SUICIDATEVI !!!!
questa storia è anche la mia storia, e di tanti altri. Alcuni fanno una scelta estrema.
NON SUICIDATEVI !!!
Pensando ad un gesto estremo, non puniamo noi stessi, che già paghiamo ingiustamente. Nella cinica indifferenza di "professori, politici, tecnici".
"PUNIAMO LORO" I VERI RESPONSABILI. Con un "gesto estremo". Che sia di lezione a quella categoria.
COSI' SALVEREMO NOI, E ALTRI SCHIAVI INNOCENTI COME NOI.
Daniele lo schiavo ribelle

DANIELE COMANA 30.03.12 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MOTO E ....

***************

PARLAVO CON UN EX DIPENDENTE MALAGUTI

IL QUALE MI DICEVA CHE NON ESISTONO PIU' MOLTE

AZIENDE STORICHE FORNITRICI DI PARTI PER MOTO E

NON SANNO COME FARE PER I RICAMBI

LA DICE LUNGA...E APPROVO LA SCELTA DEL TITOLARE

DI AVER CHIUSO IN UNA ECONOMIA DI GUERRA

FONDATA SUL DEBITO E SULLA GLOBALIZZAZIONE

IN COMPETIZIONE CON UNA MONETA LO YUAN

CHE VALE 10 VOLTE MENO

IL PROBLEMA E' SOLO 1 : LA MONETA

CHI STABILISCE IL VALORE DELLA MONETA EURO ?

E PERCHE' DEVE VALERE DALLE 8 ALLE 10 VOLTE IN PIU

RISPETTO ALLO YUAN ?

CHI LO STABILISCE ?

POI MI E' PURE GIUNTA VOCE,

CHE ITALIANI IN QUESTO MOMENTO DI ECONOMIA DI

GUERRA E ALLA FRUTTA, CEDONO PARTE DELLE QUOTE

SOCIALI DELLE LORO AZIENDE

AI CINESI I QUALI DOPO AVER

APPRESO TECNICHE, DESIGN, E MERCATI FUORIESCONO

LASCIANDO L'IMPRENDITORE ITALIANO

CON IL CERINO IN MANO

PRONTO PER L'ULTIMA FIAMMATA

SE PROPRIO DOVETE ARRIVARE A TANTO

CEDETEGLI TUTTO E INCASSATE.

TUTTO O NIENTE

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 30.03.12 02:42| 
 |
Rispondi al commento

PIF BANG

**********

CHIUDERE LA PARTITA IVA - STOP

PER MOLTISSIMI NON E' UN DOVERE - STOP

MA UN OBBLIGO ! STOP

CONDANNATI A PRODURRE CONTO TERZI - STOP

A REDDITO ZERO - STOP

I RICAVI NON COPRONO I COSTI - STOP

PARTITA IVA FINITA = PIF - STOP

IL POPOLO DELLA PARTITA IVA FINITA NEL CESSO - STOP

PIL - 1.5 % ? - NO STOP

CHIUDETE E SALVATEVI IN FRETTA - STOP

NON SPARATEVI - STOP

NON SUICIDATEVI - STOP

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 30.03.12 02:19| 
 |
Rispondi al commento

Massimiliano,
io sono ancora "sul pezzo",non so per quanto, non so quanto mi costerà, non so se ne uscirò vivo...al momento tengo ancora duro. Lavoro quasi 14 ore al giorno, non we, no ferie perchè sono diventate un' alienazione, banche che chiamano, F24 che ti aspettano al varco...il problema è anche che lavoro quasi esclusivamente con la P.A., controlli da psicopatici, bandi sovradimensionati per escludere le piccole e medie imprese come la mia, tempi biblici (18 mesi) per essere pagato..Sai, una volta ho visto un film intitolato "per salire più in basso", un titolo assoluto per la mia condizione attuale. E le mie notti Massimiliano sono sempre più scarne di sonno e di sogni,,al loro posto incubi, l' ultimo: guidavo una vettura nera che andava a forte velocità, a un tratto si oscurano i vetri,,io correvo sempre più veloce,,,e attendevo impotente l'arrivo dell' urto. Il problema è che ad un certo punto lo sentivo liveratorio.
Forse non avrò il tuo coraggio, forse preferirò disintegrarmi nell' urto..Michele.

Michele P., sanremo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.03.12 23:13| 
 |
Rispondi al commento

vogliamo cambiare le cose, allora scendiamo in piazza a manifestare il nostro dissenso, bisogna manifestare....urlare tutta la rabbia che abbiamo.... se parliamo solo in rete quelli fanno finta che non esistiamo.... se invece gli iniziamo a mettere un pò di pepe al culo...allora sì che inizieranno ad ascoltarci...bisogna manifestare.....ma tutti....siamo in tanti perchè non lo facciamo...svegliamoci da questo torpore caxxo...

delga 29.03.12 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Massimiliano,
mi sono ritrovato pienamente nelle cose che hai scritto, calzano perfettamente a me, alla mia azienda, alla mia vita privata. Mi manca solo il finale, non ho ancora gettato la spugna, ma temo che la strada si quella, ogni anno è peggio e non so fino a quando resisterò in queste condizioni e senza prospettive future.
Con amarezza
Maurizio

Maurizio S. 29.03.12 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Sei un Signore, hai fatto bene.

Dario Bongiorno 29.03.12 20:56| 
 |
Rispondi al commento

il nostro caro monti chiede agli operai,pensionati ecc ecc di fare sacrifici, mentre il suo stipendio mensile equivale allo stipendio di tutto l'anno di 2 operai.....monti ciai la faccia come er culo, non sei un tecnico sei lurido politico ladro come tutti quelli che abbiamo da 50 anni sempre gli stessi che rubano soldi da tutte le parti.
se scoppia la rivoluzione li vado a cercare uno per uno, voglio vedere senza immunità parlamentare che razza di vigliacchi diventano, luridi bastardi ho perso la mia attivi creata con anni di sacrificio, ora non pagherò più un euro se deve andare nelle loro tasche.
a loro dire l'italia è in rovina perche il negoziante non fa lo scontrino e loro si nascondono milioni e milioni di euro, bastardi maledetti l'italiano sta cambiando, basta di fare i coglioni a questi parassiti.
state istigando una rivoluzione!!!!!!

colybry 29.03.12 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico, sei un eroe!!
Anch'io ero un imprenditore ed ho chiuso per evitare di affondare.
Quando una persona (onesta) ha una propria attività prima di arrendersi, ce ne vuole. Ma un bel giorno la realtà ti si presenta davanti agli occhi, ed allora la decisione è irrevocabile.
Chiudere e non sognarsi mai più di mettersi in proprio.
La parola d'ordine al giorno d'oggi è: Arrangiarsi!

Angelo

Angelo Rolfi, trecate Commentatore certificato 29.03.12 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Pure io sono un artigiano e sto per chiudere. Sono venuto in Italia 25 anni fa per la mia passione per i motori, ho lavorato 5 anni nel motomondiale e 2 in F1. Dopodiche ho iniziato una piccola attivita a Modena, sempre nel campo delle moto e macchine, nel 1991. Dopo 5 anni avevo 21 operai. Mi sono sempre stupito delle grande differenze di servizi e burocrazia tra Italia e Nord Europa.... Ora dal 2009, non ho piu dipendenti, solo io e mia moglie, invece di essere agevolato in qualche maniera per poter mantebìnere l attivita lo stato mette i bastoni tra le ruote, Speroo di non fallire, ci siamo quasi, a fine anno chiudo e torno in Belgio... Lo considero un vantaggio che ho rispetto agli Italiani,non mi fa male andare via... Mi spiace solo, c ho provato , ma pure io la notte la passo sveglio pensandoa come fare apagare tale o tale cosa.....


Ciao, per quanto puó servire ti dico che ho smesso di VERSARE qualsiasi tassa a questi delinquenti, nel senso che dichiaro tutto fino all'ultimo cent ma non li verso piú! Pur sapendo di andare verso la disfatta (con ottimismo, peró!) ho ripreso a dormire la notte: prima avevo sempre in mente che stavo finanziando la Mafia...
Tranne sberleffi, "finirai male" e simili non ho visto NESSUNO mettersi dalla mia parte, se non moralmente (che tanto non costa nulla).
La mia piccola battaglia personale l'ho iniziata intanto...


Caro Massimiliano,
ho letto il tuo post e ho sentito il tuo stesso peso.ho dovuto svendere la mia attività pur di uscirne,anni di lavoro sfumati nell'attimo della presa di coscienza che sei schiavo di te stesso e del tuo lavoro,che toglie tempo a te e alla tua famiglia,che non ti fa dormire la notte,che ti provoca le ulcere.
Che vita era?ho deciso di mettere in vendita ma le banche non facevano credito a nessuno neanche a chi ipotecava la casa. Dopo mesi e mesi di trattative ho dovuto svendere la mia attività almeno per coprire un mutuo.
Devo pagare quasi diecimila euro di tasse ma avevo sul conto corrente fino a ieri 15 mila euro.
Sai cosa mi è successo caro Massimiliano? vado in banca per un bonifico e trovo il conto scoperto! eh si il conto scoperto!Il direttore si era permesso di chiudermi il mutuo senza dirmi nulla!
Ho preteso immediate spiegazioni e sono stata accusata di minacce!Mi sono rivolta nel giro di un secondo ad un avvocato che per pietà non mi ha chiesto nulla,sono andata con lui in banca e il direttore si è scusato ripristinando i miei soldi e proponendomi anche una dilazione del mutuo.
Ma VI RENDETE CONTO? LA BANCA SENZA IL MIO CONSENSO AVEVA CHIUSO IL MUTUO!LASCIANDOMI SENZA UN EURO PER FINIRE DI PAGARE I MIEI DEBITI CON LO STATO!
Non mi ero resa conto in quale situazione drammatica ci troviamo fino a ieri. Non ho un lavoro, troppo preparata per lavorare, troppo trentenne per lavorare, troppo donna per lavorare,troppo a rischio figli,se non soffrissi di asma avrei già fatto domanda per andare in campagna a lavorare ma non posso altrimenti rischio la vita seriamente. Mi chiedo solo quanti come noi nei prossimi giorni, mesi si troveranno nella nostra situazione, imprenditori e lavoratori a cui non possiamo garantire un lavoro sicuro.
Tanti non hanno ancora capito che noi piccoli imprenditori siamo esattamente come i nostri dipendenti, precari e con ancora meno tutele. Spero che si uniscano le forze anzichè puntarsi sempre il dito contro a vicenda

libera b., MODENA Commentatore certificato 29.03.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Sig.Massimiliano R.

sono un'imprenditore che ben conosce i suoi problemi con una differenza: le mie società hanno una liquidità sufficiente per non aver bisogno delle banche. Se la sua attività ha un risultato d' esercizio positivo ( nonostante i problemi finanziari ) e se è interessato a darmi maggiori informazioni, questo è il mio recapito e-mail: estero@virax.it .

Cordiali Saluti
Edoardo B.

edoardo borghi 29.03.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Bimbi sono reduce da un tour durato 2 giorni per il rinnovo della patente....(in quanto essendo invalido sono sottoposto a visite di controllo ogni anno)un calvario!!!ad un certo punto esausto sono scoppiato dicendo:...se ritornano fuori le brigate rosse io le fiancheggio..basta..non ne posso più...!!!
Non è che ce l'avevo contro gli impiegati..pochi..pochi pensate una sola commissione provinciale per tutto il territorio...che deve servire un bacino d'utenza di 250.000 abitanti...40-50 visite al giorno....forse gli addetti sono anche troppo bravi gestire un flusso di persone alto in questo modo!...spesso qualcuno punta il dito contro gli impiegati della P.A...ma c'è d'andare fuori di cervello...!
E la colpa di chi è...semplice della solita massa di cialtroni che stanno a gozzoviglia nei partiti e nella politica...!

roby f., Livorno Commentatore certificato 29.03.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio parlare delle condizioni a cui sono sottoposti, ormai è di dominio pubblico che siano sfruttati, non voglio dire che alcuni vengano richiamati soltanto perché si rifiutano di fare degli straordinari non retribuiti, non voglio dire che per 8 9 anche più ore al giorno dei poveri ragazzi passano la loro giovinezza ad ascoltare lamentele di clienti che si lamentano delle bollette troppo alte (come se poi la colpa fosse loro). Non voglio parlare di questo.
In questi giorni ho letto diversi interventi sul Blog di You-ng, che oltre a sottolineare le condizioni pietose in cui si trovano questi ragazzi, hanno segnalato molteplici truffe. La prima sulla scarsa convenienza di un cellulare che promettevano di regalarti, la seconda addirittura su chiamate (ricevute dal numero 0984 083101) il cui costo veniva addebitato in bolletta al povero malcapitato.
Più volte ho provato rammarico per la condizione in cui si trovano molti dei miei coetanei, e quando ho la malaugurata necessità di ricevere una telefonata da uno di questi ragazzi cerco sempre di ascoltare con pazienza, sapendo che sono sottoposti a lunghi turni di lavoro per paghe di merda.
Mi è venuta in mente un’idea che ho deciso di proporvi per combattere entrambi questi problemi: le truffe, e i ragazzi sfruttati nei call center che loro malgrado devono importunare clienti perchè vengono pagati in base a quanto vendono.
Da oggi in poi risponderò a qualsiasi telefonata che mi arriverà in futuro: “guardi mi spiace ma ho deciso di boicottare i call center, e l’unico strumento che ho è non ascoltare quello che lei ha da dirmi. Mi spiace, perché lei sta facendo il suo lavoro, ma qualunque sia l’offerta non sono interessato.”Credo che, viste le condizioni odierne, sarebbe meglio che i call center chiudano, e l’unico modo per farli chiudere è non comprare la loro merce.
voi che ne pensate?
Andrea Carmine Acconcia


Volevo porre una domanda.. Ma tutta questa fuffa sull' articolo 18, non scaturisce forse dal fatto che in italia il mondo dell'imprenditoria è marcio?
Se tutti gli imprenditori fossero come Massimiliano, allora nessuno si lamenterebbe dell'abolizione dell'articolo 18. Un imprenditore serio non si sognerebbe mai di licenziare un lavoratore diligente e produttivo, anche se ne avesse la facoltà.
Il mondo dell'imprenditoria ha sempre due facce, una è quella di Massimiliano, una persona che tiene alla propria impresa, l'altra è quella di tutti gli imprenditori scappati nell' est europa.

Antonio Camarda 29.03.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggendo questa tua lettera non posso darti che ragione, io sono un dipendente part-time e, pur non avendo tutte le rotture di palle e le noie fiscali che hai tu, quando do un'occhiata alla mia busta paga mi chiedo ancora per quale motivo lavoro? il 70% della mia busta paga se la spartiscono tutti e poi le briciole che avanzano toccano a me e li devo pure ringraziare perchè a detta di qualcuno...nonostante tutto mangio ancora.Capirai che la mia domanda di cui sopra è il frutto anche del non vedere realizzato nulla di positivo nella mia città, Napoli. Va beh, io non so come risolvere la mia posizione attualmente e mi piace sempre confrontarmi, a questo proposito ti chiedo una volta che hai chiuso la tua piccola azienda cosa pensi di fare? un saluto.

danilo de mattia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.03.12 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Chiedete a tutti questi grandi uomini. PERCHE' CI HANNO INDEBITATI COSI' TANTO, DOVE CAZZO STA SCRITTA QUESTA TEORIA DEL DEBITO?. A tutti questi professori, commercialisti, giornalisti, politici, comunicatori. Adesso venite a chiederci di pagare il debito con il nostro sangue! Siete tutti colpevoli del più grande disastro economico della storia d'Italia. VERGOGNATEVI MERDE!!! La disperazione delle famiglie vi inseguirà e vi tormenterà per sempre!!! Altro che opinion leader!

andrea spina 28.03.12 23:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinceramente sono stanco di sentire demagogia in giro,basta tutto bianco o nero,basta superficialità,basta faziosità!!!
Tutti parlano di art 18 e di sistema tedesco,sindacati in primis ma dimenticano il resto del sistema tedesco che forse è la parte più importante:cogestione aziendale!!!
Da quando è iniziata la crisi non ho sentito un sindacalista o un politico parlare di riorganizzazioni, di riduzione dell'orario di lavoro in stile Volkswagen negli anni in cui ha vissuto la più grande crisi della sua storia!!!Una solo parola d'ordine in Italia:cassa integrazione=soldi e assistenza!!!
Non si può continuare ad impostare un mercato del lavoro sulla base dell'esperienza fiat quando rappresenta la minoranza delle aziende italiane.Marchionne i primi anni era il salvatore della patria a detta di molti sindacati compresi e adesso è un demone!Un pò di memoria storica non guasterebbe in italia.
L'imprenditore che scrive rappresenta buona parte delle imprese italiane e del rapporto esistente tra lavoratori e dipendenti.Io credo che i piccoli imprenditori siano i primi a soffrire in caso di licenziamenti e tante volte arrivano a chiudere battenti pur di rispettare i propri impegni verso i dipendenti.
Per una piccola impresa il risparmio di 2-3 stipendi annui potrebbe voler dire salvare l'azienda e magari poter ripartire.
Forse obbligarla a riassumere le stesse persone in caso di ripresa e nuove assunzioni potrebbe bilanciare la cosiddetta facilità di licenziare.
In tutti provvedimenti dovrebbe esserci uno scambio:ok non modificare l'art 18,ma in cambio le rsa aziendali devono essere obbligate a segnalare i dipendenti cosiddetti "fannulloni" (e ce ne sono in giro!!!)
Allo stesso modo il gov Monti non può porre la fiducia sui provvedimenti relativi a pensioni,mercato del lavoro,imu e non farlo sulla riduzione degli sprechi: province,stipendi dei dirigenti e funzionari pubblici,numero parlamentari,enti inutili,project financing etc...
Non cadiamo nella trappola degli slogan!!!

rosario panunto 28.03.12 22:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esclusivo , la nuova legge elettorale - La merdarum

Ormai si sono messi d'accordo i 3 principali partiti,
ecco la nuova legge elettorale
I deputati saranno 500 e non piu' 630
I senatori saranno 250 e non piu' 315
sbarramento al 5%
leggi tutta la nuova legge elettorale

http://quaeram.blogspot.it/2012/03/esclusivo-la-nuova-legge-elettorale-la.html

pinoi 28.03.12 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi scrivere è bello, credo sia anche un modo per sfogarsi, ma alla fine che cambia?? Io sono uno dei pochi fortunati che ha ancora un lavoro, ma mi chiedo, ancora per quanto??
Se tutti noi italiani non ci mettiamo in testa di fermare l'italia e con tutta l'italia davvero unita,fare una grande e maestosa marcia su roma per cacciare a calci in culo tutti e dico TUTTI i politici che altro non san fare che RUBARE e senza un briciolo di vergogna negano sempre l'evidenza, mi spiace ma credo che fin che questo non avverrà, non ci sarà mai fine al peggio!Soluzione drastica?? forse si,ma sinceramente non vedo alternative al momento.. Ovviamente è un mio pensiero e spero di sbagliarmi.. Auguri a tutti! Cesare...

cesare b. Commentatore certificato 28.03.12 21:25| 
 |
Rispondi al commento

ho recentemente sentito che vogliono chiudere anticipatamente il Grande Fratello perche' visto da poche persone. avrei una proposta per innalzare notevolmente l'indice d'ascolto. Mettiamo nella casa del Grande Fratello venti politici ( i vari Alfano ,Bersani, Bossi, ecc ) li facciamo lavorare a 1.000 euro al mese , li diamo una casa in affitto, e poi stiamo a vedere come faranno ad arrivare a fine mese. secondo me l'indice d'ascolto andrebbe alle stelle.

VITTORIO BAZZANELLA 28.03.12 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

potrei sottoscrivere in toto quanto scritto dal dimnissionario imprenditore massimiliano, in quanto sono nella stessa situazione con qualche aggravante di debiti da pagare. questo paese mi ha stufato, sia nelle istituzioni che sono ormai pura allegoria, che i suoi cittadini.non sono più disposto a sopportare questa democrazia, che si evidenzia solo nel fatto che devo subire le scelte di masse idiote che hanno abboccato da anni ai vari pifferai di destra e di sinistra.Non riesco nemmeno a pensare che quando salterà questo paese saremo in grado di scegliere qualcuno di decente, senza cadere nel prossimo "salvatore della patria".
se resto sono costretto a passare dall'altra parte della barricata, di quelli che fottono(questo è il paese giusto x farlo)perchè è ovvio che è difficile lavorare quando sei pulito, figurati nel momento che sei fallito, sei un morto che cammina; la mia dignità mi impone di evitare questa scelta per optare x espatrio.Nemmeno la consapevolezza che il movimento 5 stelle avrà percentuali a 2 cifre nelle prossime elezioni mi aiuta a vincere la voglia di partire.nn sarò seppellito in questo paese ma mi piacerebbe, seppur da fuori, poter fare in tempo a vedere un rinascimento, almeno morale di questo paese. auguri a tutti voi che restate.

massimo R 28.03.12 19:02| 
 |
Rispondi al commento

RICORDATEVI CHE LE RIVOLUZIONE IN MAROCCO SONO SCOPPIATE DOPO CHE SI è DATO FUOCO QUEL RAGAZZO..
darsi fuoco è un segnale grave....l'estremo gesto..di chi con il suo sacrificio vuole che ci sia la scintilla del cambiamento.
svegliaaaaaaaaaa
svegliaaaaaaaaaa

Marco F., Torino Commentatore certificato 28.03.12 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci sono migliaia di persone e di piccoli lavoratori autonomi che si vorrebbero dare fuoco ogni giorno..
oggi ho provato a fare il calcolo di paga oraria che ho guadagnato facendo l'autonomo..
UDITE UDITEEEEEEE
LA BELLEZZA DI 1,80 ALL'ORA.
siamo noi i veri precari...
siamo noi quelli che stiamo morendo
ma prima di morire...
toccherà mettere mano al portafoglio e comprare un ak 47...e tante munizioni

Marco F., Torino Commentatore certificato 28.03.12 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Un contribuente si da fuoco di fronte a equitalia. Fossi un prete, griderei "Siate maledetti"

Pensavano fosse un pezzo di macchina bruciacchiato: era un uomo. Immaginate che vi portino via tutto, da sradicare la serenità. Immagina la tua dimora, messa all’asta e venduta per quattro soldi

http://www.savonanews.it/2012/03/28/leggi-notizia/argomenti/il-punto-di-mario-molinari/articolo/un-contribuente-si-da-fuoco-di-fronte-a-equitalia-fossi-un-prete-direi-siate-maledetti.html

Andrea ., savona Commentatore certificato 28.03.12 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAro collega, se lavori con l'estero è pure peggio, perchè quando vendi all'estero fatturi senza IVA, perchè non vi è il rpesupposto territoriale dell'imposta. Per cui, io che faccio solo estero, i primi tre anni ho dovuot soffrire le pene dell'inferno, senza banche a finanziare. Pagavo IVa ai fornitori che poi ovviamente non mi veniva pagata dai clienti esteri. Ok, andavo a credito e potevo compensare, ma l'anno dopo!!!!!!! Il plafond IVA bastava solo per i primi mesi, poi, una volta esaurito di nuovo crisi di liquidità. E avanti così. Un vero dramma. Alla fine ho mollato. Purtroppo una dell epoche cose che non si vuola mai riformare è il tipo di imposizione IVA e quindi le aziende non potranno mai decollare

alberto. rameni., Marostica Commentatore certificato 28.03.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Stavo leggendo sul sito del Fatto quotidiano a commento della notizia del tentativo di suicidio dell’imprenditore di Bologna questo post di Salsedine “Vivere col nodo in gola, col capo chino per il peso dell'angoscia, smettere i sorrisi, sussultare ogni volta che arriva una lettera o una telefonata, perdere la fiducia e sentirsi umiliato perché la posizione è "debitoria" o c'è una "esposizione" eccessiva o perché si deve "rientrare”. E intanto le tue mani che hanno sempre lavorato si stringono in pugni sempre più deboli. Poi non ce fai più. Per davvero...”, quando un flash di agenzia delle 17.20 citava: Napolitano: non vedo Italiani disperati.
Ho subito pensato: anche Napolitano è andato. Con il massimo rispetto che è dovuto per il nostro Presidente della Repubblica, non riesco proprio a capire dove guardano. E’ proprio vero che il Paese reale non riesce in alcun modo a essere visibile tantomeno protagonista

Giuseppe Pizzino 28.03.12 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
sono un piccolo imprenditore di Reggio Emilia,e ti giuro che non ce la faccio piu'.sono veramente disperato.Prima o poi decidero' anche io di farla finita,ma pero' con me mi portero' in paradiso almeno due o tre onorevoli a farmi compagnia.
un abbraccio Beppe.
Diego

Diego Del Monaco 28.03.12 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi fa più schifo di questo paese è che tutti si lamentano ma nessuno fa nulla finchè il Milan/Juve/inter giocheranno il mercoledì sera e tutte le sante domeniche che il signore ha fatto sulla terra. E sia chiaro che il calcio è solo una delle cose che gli italiani usano per fare finta che i problemi non esistano..

Emanuela 28.03.12 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Forse dico un'ingenuità, essendoci interessi ben precisi per cui questo non avvenga: ma non sarebbe la cosa più semplice possibile che tutti i pagamenti che uno deve ricevere dalla Pubblica Amministrazione (cioè dallo Stato) siano già al netto con l'IVA prelevata a monte, come avviene per le tasse sugli stipendi e sui salari dei dipendenti?

Pierlorenzo M. Commentatore certificato 28.03.12 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Collega,
solo chi ha avuto la s/fortuna di avere un'impresa come è successo a te, può capirti.
Fortunatamente avevo intuito quanto tu lamenti già negli anni '80, quando, con la morte nel cuore, abbandonai un lavoro molto onorevole, e che amavo moltissimo. Mia vera disperazione lasciare operai e maestranze con cui avevo un magnifico accordo (anche per me "colleghi" non dipendenti).
Allora risolsi questo busillis....REGALANDO LE MIE QUOTE AI SOCI PURCHè NON LICENZIASSERO NESSUNO PER ALMENO 2 ANNI....visto che l'azienda, fino a che c'ero io era attiva e prospera.
Però intravvedevo già cosa sarebe successo in futuro.. e i fatti, purtroppo, mi diedero ragione.

Una parola di conforto per Massimiliano..che è oggi nel gorgo..
Per quanto tu ora sia disperato, non perdere fiducia in te stesso: chiunque abbia gestito bene un'impresa ha tali e tante capacità da ritrovarsi poi agevolato nel prosieguo. Ti sembrerà tutto facile perchè chi non ha fatto certe esperienze sul piano lavorativo risulta sempre inferiore per mancanza di iniziativa, creatività e senso organizzativo. Unico pegno da pagare, il dover abbassare un po' il tiro...senza traguardi troppo ambiziosi... E credimi!!Si vive molto meglio!!
Ciao
Giorgio Villosio - giornalista - Torino

giorgiovillosio 28.03.12 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Sul Sole 24 ore del 26 marzo 2012 si delinea la nuova riforma dell'Ires (Imposta sul reddito delle società). La nuova imposta si chiamerà IRI e riguarderà più soggetti. Secondo il giornalista del Sole comporterà un aggravio fiscale per i piccoli professionisti ed imprenditori ed una diminuzione del peso fiscale per le grandi imprese, che in Italia vuol dire prevalentemente imprese finanziarie. Vi posto il link perchè leggiate voi...
http://www.ilsole24or...

Secondo me è un vero scempio: un maggiore imposizione distruggerà le imprese medio piccole che sono il nostro tessuto sociale già in difficoltà a favore di società estere e bancarie che non hanno problemi finanziari. e sopratutto a favore degli attuali soggetti al governo titolari di studi professionali particolarmente redditizzi.

inoltre, se ci sono risorse per un abbattimento delle imposte dovrebbe essere riformato per primo il costo del lavoro che permetterebbe nuove assunzioni

Ci stanno prendendo in giro con l'art. 18, affinchè non badiamo ad una riforma fiscale ancora più iniqua; il tutto per dare l'ennesimo vantaggio a banche ed affini...

Ed il bello che parlano sempre di equità..... l'equità del perseguimento dei loro interessi personali.

giulia salvador 28.03.12 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che è la prima volta che commento su questo blog ma lo seguo da sempre.A questo punto io credo che in Italia o in europa o nel mondo c'è qualcuno a cui farebbe comodo che avvenga una rivoluzione,altrimenti non mi spiego questo modo di comportarsi dell'attuale governo o chi per esso(modo vigliacco,iniquo,arrogante,e chi più ne a più ne metta)che sta portando all'esasperazione un intero popolo.Seguo con molto interesse i post di Nando Meliconi perché a differenza di tutti gli altri è propositivo e molto intelligente, e per questo andrebbe appoggiato da tutti noi.Un grande augurio a tutti per un presto risveglio....

silvio lumicisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.12 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

xchè.........nessuno si accorge che stanno facendo pagare solo a chi lavora ..........
a tutte le tasse e soprusi ben descritti dal collega...
aggiungo.........che hanno imposto (prodi) con valore retroattivo l'impossibilità di detrarre il 30% dei finanziameti per l'acquisto dei localoi dove si lavora(capannoni),obbligando in questo modo le aziende,che nn possono vendere il loro capannone ,altrimenti dove vanno a lavorare?? a pagare tasse su utili inesistenti.....
inoltre hanno reso impossibile investire in azienda ,se acquisti ad esempio un muletto nuovo,lo puoi detrarre in 5 anni.....ma lo paghi nell'anno ,e per il primo anno paghi tasse su utili insesistenti.....continuano a far anticipare soldi....ma arriverà un momento in cui nn si potrà più anticpare...e tutti andremo a lavorare cme dipendenti di una coperativa,che fattura 18 euro all'ora e paga 5/6 euro senza ferie malattia ecc al lavoratore.......ringraziamo la sinistra e i comunisti italiani per tutte queste cose meravigliose......anche l'altro giorno da noi c'era sciopero dei facchini della gls,poveri....czzo scioperi,la gls paga la coperativa...manifesta contro il tuo datore di alvoro,sovvenzioanto dallo stato in cui alvorano i figli e amici della sinsitra di zona....paraculi che sfruttano la povera gente

MATTEO FORUNA 28.03.12 15:39| 
 |
Rispondi al commento

cile, venezuela, colombia, brasile, argentina, russia, le tigri dell'asia,europa est, poi grecia, italia, spagna, portogallo, e poi ancora francia e germania.
questo è il curriculum del FMI, scuola di Chicago.
con un curriculum di questo tenore non avrei mai trovato lavoro: le banche e i loro accoliti invece trovano "fiducia" negli stati.
questo si che è business!

m. c. 28.03.12 14:26| 
 |
Rispondi al commento

anche noi...io e mio marito, piccola azienda...e adessso? che facciamo. abbiamo messo in vendita la casa, pagata con 15 anni di durissimo mutuo ma...non si riesce a vendere...e adesso...i nostri tre figli...non riusciremo nemmeno a mandarli al liceo!!! siamo preoccupati, molto...moltissimo. poi mettermo la tenda sotto montecitorio e mangeremo il grano per i piccioni offerto dai turisti.

camilla guidoni 28.03.12 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma quando ci ribelleremo! Il sign. Mari e Monti va in giro per il mondo cercando di vendere il nostro debito pubblico che nessuno potra' mai pagare. Ma perche' nessuno gli dice quanto viva lontano dalla realta', quanta gente si uccide giornalmente per i capricci di questi governanti che decidono il nostro futuro. Perché il sig. Mari e monti non ci spiega di cosa parla quando si riunisce nella Trilaterale o nella Bildeberg, perché era direttore della Trilaterale e dopo nominato Presidente del consiglio il suo nome e' sparito dal sito? Bisogna stare attenti a queste persone, non hanno amore, non amano la loro terra, gli ideali, conoscono soltanto la creazione di uno stato sovranazionale che ci domini. Hanno previsto tutto vogliono che ci uccidiamo tra noi per un pezzo di pane, vergogna

Egidio bonanni 28.03.12 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Italici, dovete darvi una mossa e farlo in fretta.
Beppe, la non violenza dev'essere la parola d'ordine ma anche "alzati e cammina" cazzo!
MUOVETEVI IN MASSA o non raggiungerete mai la massa ...critica per far venire i brividi di paura a quella masnada di super pagati che vi stanno massacrando di botte (fisiche, mentali e metaforiche).
Quando vedo i vostri ministri / parlamentari in televisione e li vedo sorridere io mi incazzo. Non sorridono perché qualcuno sta facendo loro il solletico; li vedo sorridere quando rispondono a domande sulla povertà, sullo spread, sulla disoccupazione!!! Avete mai visto sorridere il Dalai Lama quando l'argomento è il massacro che stanno facendo i cinesi in Tibet, o quando sta parlando delle disgrazie di questo mondo? Io mai! Lui non si diverte quando parla di queste cose e non gli viene da sorridere.
Ai vostri eroi di cartapesta invece, si.

Vi dovete muovere e dovete non (NON solo) qui nel blog.
Ma quanti sono i morti di fame, quelli che non ce la fanno più, i giovani che devono chiedere i soldi ai loro genitori che per darglieli devono chiederli ai loro vecchi che stanno tirando le cuoia per inedia? È un circolo vizioso anzi, un Circo vizioso, e chi dirige la regia se ne strafotte di loro (lodevoli eccezioni a parte). L'altra sera a Ballarò il sottosegretario Catricalà ha toppato anche sullo spread (ha sbagliato di soli ... 100 punti dopo una spiegazione di quanto vale in miliardi un punto solo). Spero che i contabili di stato facciano meglio... Fortuna (si fa per dire) che il cecchino Di Pietro lo ha corretto...

Girogiro tondo, casca il mondo, casca la terra, tutti giù per terra. Che colui che ha inventato questa filastrocca sia imparentato con Nostradamus?

Mauro ., Lugano Commentatore certificato 28.03.12 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Il mio compagno è nella tua stessa situazione. Fra tasse, IVA (Inculata Variabile Annua) e clienti che purtroppo, rimasti senza lavoro, non pagano i lavori fatti, a fine mese non gli resta nulla. C'è anche da dire che io sono senza lavoro da 3 mesi, ho chiesto la disoccupazione ma arriverà il prossimo mese (lo Stato cerca di mandarti i soldi il più tardi possibile per lasciarti nella merda in modo tale che fai i salti mortali per trovarti un lavoro...che non c'è). Oramai la macchina è parcheggiata in garage, prendo la bici e via... Anche i detersivi per la casa li faccio io, la pasta, abbiamo messo l'orto. Hanno aperto (finalmente!) la casa dell'acqua vicino casa e così niente più bottiglie di plastica costosissime.... Cerchiamo di risparmiare su qualunque cosa. Per fortuna non abbiamo figli, per fortuna.
L'ITALIA FA SCHIFO.

Michela D. 28.03.12 13:58| 
 |
Rispondi al commento

La crisi delle imprese NON si risolve con la modifica dell'art.18... ma solo con la diminuzione delle tasse e lo snellimento della burocrazia.

Alea Icta (est) Commentatore certificato 28.03.12 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uomo si da fuoco davanti ad agenzia delle entrate ma il bollettino da pagare produce improvvisamente una schiuma estinguente e lo salva,.....no cioè lo condanna!

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 28.03.12 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Massimiliano, la tua lettera sembra scritta da me; per filo e per segno.
Nel mio caso c'è da aggiungere un altro episodio paradossale: a differnza tua ho chiuso un anno in REALE perdita, quindi, la banca mi ha considerato un "fallito" non in grado di fare fronte al debito, chiudendo completamente i rubinetti (revoca di scoperti di conto ecc.), il fisco, invece, mi ha considerato un "truffatore" in grado di far fronte al pagamento delle tasse perchè non congruo con gli studi di settore! (INUTILE, FARE RICORSO!!!)
Morale della favola (.. che favola non è !)con i soldi che il fisco mi ha rapinato avrei azzerato lo scoperto di conto ed avrei, soprattutto , avuto quella serenità e fiducia indispensabili per noi piccoli imprenditori.
Questa e, tutte le altre assurdità del sistema di cui tu hai parlato, sono le sole ed uniche responsabili dei cinque licenziamenti che ho dovuto effettuare.
... Spero di incontrare Monti in fila alla mensa della Caritas!!!!
Ciao a tutti

marco sinibaldi 28.03.12 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me l'imprenditore che si è dato fuoco a Bologna merita lo stesso rispetto dovuto ai Monaci che si bruciano per l'indipendenza del Tibet! Spero che questo gesto diventi veramente il simbolo o l'inizio di quello che tutti stanno aspettando per far partire la ...........!

Gianni B. 28.03.12 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uomo si dà fuoco davanti ad Agenzia delle Entrate.

L'Agenzia era in apprensione, ma quando ha saputo che l'auto era salva, ha tirato un sospiro di sollievo.

l'idiota 28.03.12 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Uomo si da' fuoco a Bologna davanti ad Agenzia Entrate
Ricoverato al centro grandi ustionati di Parma, è gravissimo. Ha lasciato tre lettere, una indirizzata alla commissione tributaria

BOLOGNA - Un uomo, un italiano di 58 anni, si è dato fuoco questa mattina alle 8 dentro una vettura parcheggiata davanti alla sede della Agenzia delle Entrate a Bologna. L'uomo è ricoverato al centro grandi ustionati di Parma, ha ustioni su tutto il corpo ed è gravissimo. A causare il gesto estremo sarebbero stati problemi economici. Prima di darsi fuoco, l'uomo aveva lasciato tre lettere, una indirizzata alla commissione tributaria. In una delle missive fa riferimento e pendenze tributarie: pare che si scusi e dica di avere pagato le tasse. E annuncia l'intento di andarsene.
Le fiamme sono divampate attorno alle 8.20. L'uomo è uscito dalla vettura, parcheggiata in via Nanni Costa, e uno straniero ha cercato di salvarlo. Contemporaneamente alcuni passanti hanno chiamato la Polizia municipale, impegnata nei pressi in operazioni di viabilità. Del caso si occupa il pm di turno Massimiliano Rossi. L'auto non é sequestrata ma verrà sottoposta ai rilievi scientifici.

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.12 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1 volta c'erano le signorie,i feudi,gli staterelli,si pagava la mezzadria e sapevi a ki la pagavi e specialmente pagavi solo quella,adesso paghi le tasse allo stato?ma ki è stò stato?oltre a quelle paghi i pargheggi le autostrade,le multe,il bollo auto,le revisioni delle auto , tasse sulle bollette,IVA (nello stipendio 1 dipendente paga le tasse ma nn sà ke da quella paga deve decurtare 1 altro 21% così ke la pressione fiscale sale al 70%)e ki + ne ha più ne metta

berlusconik 28.03.12 13:22| 
 |
Rispondi al commento

compratevi due tre sacchi a pelo e infilateli uno dentro all'altro al posto delle coperte. su google maps segnalate posti coperti e relativamente sicuri per dormire. se potrete.


sembra di vivere in età feudale dove tutto era dovuto al RE e il RE disponeva se doveva farti vivere o morire, di ricompensarti o di spremerti fino
ALLA FINE non si sapeva dove andassero tutte le gabelle ma si sapeva e si vedeva come vivevano a corte
oggi i RE sono tanti NE ABBIAMO 1000 sappiamo dove vanno a finire la piccola parte dei nostri soldi ma per la grande parte tutti noi ci domandiamo oltre alle miriadi di tasse ,accise ,tasse varie su benzina automobili ,case,lavoro, scuola consumi di tutte le entità, da quelli di prima necessità mangiare vestire acqua gas telefoni,sanità
farmaceutica, vacanze sport ci manca ancora la tassa sul respiro e quando si va alla toilette poi il quadro è completo MA DOVE VANNO A FINIRE STI BENEDETTI SOLDI????
i RE ALLORA quando la gente era al culmine della sopportazione venivano deposti per FARE UNA BRUTTA FINE... FINIRE CON LA TESTA TAGLIATA...
potremmo E DOVREMMO ripristinare anche noi questa antica usanza... non ne possiamo più

emi m., crema Commentatore certificato 28.03.12 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

agenzia P.ansa

Leghista inferocito picchia la madre perchè non gli da i soldi per prendersi il crack.

La sig.ra Ivana Iorio di Varese è stata selvaggiamente picchiata dal figlio transessuale che in crisi di astinenza voleva i soldi per procurarsi la cocaina da fumare. La signora ha chiesto aiuto inutilmente alla segreteria della lega Nord ma avevano finito le scorte. Pare che le ultime dosi le abbia assunte un nullafacente sopranominato "Trota".

Emiliano Zapata Commentatore certificato 28.03.12 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Due notizie, una buona e una cattiva.

La cattiva notizia, è che presto diventerò un bustarolo*. La buona, è che forse sarò in compagnia di milioni di italiani, ormai senza più nulla, che vivranno in gigantesche tendopoli e torneranno a fare gli scambi, come un tempo. *bustarolo, a Roma, viene affettuosamente chiamato un senza tetto, di quelli che girano pieni di buste. Ho 40 anni suonati già da un pò, e non è che non abbia fatto le cose come andavano fatte, anzi ho messo il massimo dell'impegno sociale e ho fatto tutto per benino. Ai bei tempi, fui uno dei pochi a laurearsi in ingegneria molto presto, ho iniziato subito a fare lavoretti sottopagati qua e là, ho persino LAVORATO ! Ero subappaltato, da una ditta subappaltata da una ditta subappaltata dalla Telecom Italia. Definirmi l'ultima ruota del carro era un eufemismo, ma solo in termini contrattuali, dal profilo delle mansioni invece, tutt'altro, tant'è che gestivo una rete operativa in tempo reale, dove passavano i contratti telefonici di milioni di utenze, e se qualcosa si guastava, erano guai grossi per tutti! Scaduti i termini, ho avuto, per far felici i miei clienti dell'epoca, la cattiva idea di aprire una partita iva, che mi è costata 3000 euro l'anno di spese fisse, contro circa 8000 guadagnati. L'anno scorso, Mario Monti, ha deciso che, non avevo più diritto a regimi agevolati e che avere una partita iva, mi sarebbe costato almeno 5000 euro l'anno. Nonostante il mio impegno sociale per contrubuire all'economia, non solo lavorando, ma anche acquistando carne piena di cortisone, pesce pieno di tossine, pollo pieno di antibiotici e acqua piena di pesticidi, massacrando il mio sistema immunitario che oggi, per ogni influenza, degenerato
in bronchite e mi mette a letto 4 mesi l'anno. Ho chiuso la partita iva, oggi vivo con l'aiuto della pensione di mia madre con cui convivo, e con le "elemosine" delle vecchie ditte che mi chiamano per lavoretti semplici. La mia colpa, non essermene andato dal paese che amo

Filippo G., roma Commentatore certificato 28.03.12 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prodi un giorno disse:


"lo fnno per il voztro beneeee!"


si riferiva a quelle 4 teste di cazzo che volgiono dominare il mondo attraverso le banche!


monti e prodi sono la stessa cosa con la differenza che prodi è più scemo.

antiitaliano va di moda 28.03.12 12:57| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per molti imprenditori e dirigenti che lavorano in Italia, quel sasso è di polistirolo, abilmente rifinito.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.12 12:55| 
 |
Rispondi al commento

antiitaliano è di moda

ma tu dove abiti? a la luna? o marte?

dove eri quando la lega bastarda ha tolto gli aiuti ai malatti terminali?

dove eri quando la lega bastarda ha fatto pensionare la moglie cesso di bossi con una baby pensione?

dove eri tu quando marroni ha regalato 4 motovedette della guardia di finanze a ghedafi?

dove eri coglionazo!


non sei stato invitato al matrimonio di 3 africani con tre bellissime ragazze di belluno?

hai visto gira che gira sei il solito sfigato

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.12 12:54| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

bossi e berlusconi, nel bene o nel male si sono fatti il mazzo per arrivare dove sono!!
Questa è buona sembra una barzelletta!
Bossi falso laureato,manco alla CEPU lo avrebbero preso.
L'altro l'amico di merende,momentaneamente abbandonato perchè in disgrazia, animatore nelle navi da crocera e suonatore di batteria è riuscito ad arrivare a Merdaset lavorando!
Forse giovannino volevi dire rubando!
Vedi solo da queste risposte non copiate ed incollate,dimostri la limitatezza del tuo cervello!
E poi non vuoi che ti prendano per i fondelli?
Hahahha... sei uno spasso non pui mancare su questo Blog,ogni tanto due risate bisogna pur farsele in tanta tristezza nazionale!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 28.03.12 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo che si legge e si dice basterebbe solo dare una garanzia a quello che si investe se investo 100 come inprenditore poi trovo un subapalto e lo do a 80 poi unaltro subapalto e lo do a 60 in quei 60 comprende spese tasse operai ecc ecc l'ultimo fa pari e nn paga l'operaio l'investitore ci quadagna 20 puliti piu la vendita di qualsiasi genere il controllo nn esiset e se esitse parte a lavoro ultimato dove i giochi sono fatti e rimane solo carte che girano tra sindacati e legali e quei 4 o 5 dipendeti che muiono di fame dopo che anno lavorato si ritrovano con carte e in cerca di un altro avvoltoio e con la speranza di riuscire a trovare un lavoro e il recupero degli stipendi arretrati
dove è la trasparenza me lo spiegate?

carlo d., cavriglia Commentatore certificato 28.03.12 12:47| 
 |
Rispondi al commento

A Treviso ieri notte le Ronde Padane,nel loro nornale giro di ispezione,arrestano(si fa per dire) un tizio con le corna,credendo che fosse un vichingo!
Gli bloccano i polsi e le gambe,lo perquisiscono e vedono fra gli altri documenti(tessera della lega e carta d'identità della padania)una foto del Senatur e del trota con Maroni che bevono.
Al che lo guradano in viso e gli dicono. thi sè Gioannin?
Andan a farse n'altra grappa!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 28.03.12 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

piantatela de piagne e andate a seccarne qualcuno..cazzo avete da perde cosi morti de fame boh,manco na soddisfazione ve lavate?solo rompe i coi da mattina a sera sui bolg e in televisione..si è capito..me dispiace ma la realtà non la si cambia a piagne ..si è vero ,loro campano a sgaraculo e assicurano 25 generazioni,si è capito..chi scrive sui post invece ha una vita de merda che farebbe bene a darsi na pistolettata..vi volete senti di questo..ebbene si,è vero imprenditore,sei sfigato ,la tua vita vale meno de na ceppa..muovi quer culo e fatte giustizia da solo..eccheccazzo,sto lamento continuo..ma che hai da perdè?ma peggio de cos..pensa andresti sulle magliette,ci farebbero un film..i libri..

lia b., roma Commentatore certificato 28.03.12 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ti capisco benissimo; tutta la mia solidarietà ed un augurio di un buon futuro per tutti (se mai ci sarà...). Quando avranno strozzato tutti quelli che portano linfa vitale a questo disgraziato paese, allora, forse saranno contenti questi faccendieri e pseudo-politicanti da vergogna. SVEGLIAMOCI, prima che sia troppo tardi per tutti!!!

Mauro Queirolo, Genova Commentatore certificato 28.03.12 12:35| 
 |
Rispondi al commento

questi signori che hanno frequentato la Bocconi e se ne riempiono la bocca, come se laurea Bocconi significa intelligenza, sapere e non essere figli di ricchi e frequentarla,stanno affamando la parte buona dell'Italia,quella onesta e arricchendo la paRTE CATTIVA DELL'iTALIA che ruba e non paga le tasse.Come si puo' vivere quando non si hanno soldi e quelli che parlano di onesta' sono quelli che rubano a man bassa le imposte che gli onesti pagano?Finanziamento ai partiti,consulenze d'oro, mega stipendi per non fare un cazzo,regioni a statuto speciale, regioni con 90 consiglieri -ma che fanno in tanti? e poi vanno in TV a rompere con discorsi di etica quando sono solo ladri.......se la merda avesse valore,povero culo degli operai.... ma andiamo tutti a.....o

aldo abbazia 28.03.12 12:32| 
 |
Rispondi al commento

http://www.google.it/reader/m/directory

New Folder Commentatore certificato 28.03.12 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Anche la Lega merita più consenso: ha dimostrato di sapere rubare e di sponsorizzare il modello unico clientelare.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.12 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Il tesoro di Cesare Geronzi incassa 50 milioni in 5 anni

Prende da Generali una buonuscita pari a 16,6 milioni. Quindi, in un lustro, gli stipendi e le altre liquidazioni

Lamberto Latorre Commentatore certificato 28.03.12 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Boomerang sigarette per Mario

Più le tassa meno incassa ...idem per la benzina

ma, ma, ma, con le 10 lauree che ha, possibile che non cpaisca queste cose ? forse perche' non ha mai lavorato in vita sua ?

Lamberto Latorre Commentatore certificato 28.03.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi spiegate perché in italia tutti gli over 70 devono prendere il cumadin?

chi ci mangia?


vaabbé che siamo abituati anche con i presidenti che cambiano giornalmente il pannolone ma mi pare eccessivo l'uso di quella roba

antiitaliano è di moda 28.03.12 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La verità che nessuno vuole ammettere è che in ogni settore di attività, commercio, edilizia, artigianato, praticamente del 95% di aziende che hanno contribuito a far andare avanti la baracca ne rimarrà il 50% e non c'è via di scampo!!!
La baracca potrà solo crollare, sotto le macerie
rimarranno in molti purtroppo!!

Gianni B. 28.03.12 12:16| 
 |
Rispondi al commento

E' possibile vedere questa fantomatica lettera della BCE e leggere cosa effettivamente c'è scritto! visto che riguarda tutto ciò che ci viene imposto in termini di sacrificio mi pare legittimo che la si possa leggere.
L'ha comunque scritta Draghi, per cui può essere stata ispirata da conoscenti a noi molto noti.

un'arrabbiata 28.03.12 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io invece sono contento.

mi dispiace per massimiliano e per tutti gli altri, ed anche per me, visto che anche la mia azienda non va bene.

pero' sono contento perche' finalmente ci stiamo accorgendo, anzi, vi state accorgendo che siamo nella merda e che bisogna fare qualcosa.

fino allo scorso anno tutti mi zittivano con il fatto che in germania stanno peggio, la recessione tecnica, la nazionale campione del mondo.

speriamo non sia troppo tardi.

saluti.

alberto rossi 28.03.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dispiace sempre veder spegnersi una parte produttiva del paese, andar in cancrena il tessuto sano che resta ma francamente, questi imprenditori dovrebbero interrogarsi sui loro valori e quando pretendono di essere imprenditori amici -o colleghi- dei lavoratori vanno contro l'ordine naturale del capitalismo .. quando le cose vanno bene sono ben lontani dal voler dividere la torta in parti -se non eguali -almeno eque: solo quando falliscono e si accorgono di essere più vicini al basso che all'alto (alto che desideravano) fanno una rivalutazione del suolo o del sottosuolo...

fabio vergani 28.03.12 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Forse Monti dovrebbe leggere le parole di questo imprenditore per capire quello che stà succedendo in italia,un bel tuffo nella realtà non gli farebbe male.
Tra poco rimarranno solo gli statali e i politici a prendere lo stipendio,ma se non ci sono più imprenditori a pagarglielo chi glielo paga?

flavio r. Commentatore certificato 28.03.12 12:06| 
 |
Rispondi al commento

oreste: ma un manager come te, acculturato, ex post telegrafonico in pensione, si abbassa a queste battute ?

scommetto che sul lavoro passavi le giornate intere a fare un casso con queste battute

ma sotto lo stato eravate tutti cosi' ? allora e' per quello che il carrozzone statale e' una delle motivazioni del debito pubblico.

Lamberto Latorre Commentatore certificato 28.03.12 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egregio Massimiliano R.,comprensibili le sue lamentele, però non deve "aggravare" la situazione scrivendo qualche "sciocchezza". L'Iva sulle sue fatture, grazie all'ultimo Governo Berlusconi, non si versa più anticipatamente ma solo quando avrà incassato!!

volatile/pn 28.03.12 12:04| 
 |
Rispondi al commento

da quando la chesa va a abbraccetto con il pd col cazzo che prenderà da me 1 cent di elemosina e pensavo di fare testamento ma li lascerò anzi al partito dei pensionati anche perché un papa ex ss non mi va tanto a genio.

cattocomunismo destrosinistro 28.03.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aampedusa sbarcano in 39
38 Nordaafricani ed un leghista che aveva smarrito la strada per Venezia!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 28.03.12 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il professore continua
il suo viaggio in Oriente:
«In Italia c'è paura ad assumere perché licenziare è difficile» "(corriere della sera)

A parte il sorriso a fior di pelle (acida) che una frase del genere può suscitare la verità che si nasconde è ben più agghiacciante: se un'azienda si sente sicura del proprio operare ed è in grado di far di conto con i mercati l'assoluto categorico previsto è la crescita.
Se LE AZIENDE italiane questa certezza non la posseggono neanche a livello di "a fine autostrada devo pagare", sono costrette ad assumere, licenziare un po' di più, riassumere un po' di meno e così via. Il che si traduce inevitabilmente in: "famiglia italiana, adesso ti garantisco la sopravvivenza, adesso te la nego poi te ne rigarantisco un po', se del caso ti mando a remengo". Se questa, detta in termini banali, è la riforma della legge del lavoro mi chiedo se è possibile avere leggi che non tutelino: una legge che legge non è! Che un primo ministro affermi tale contesto pubblicamente è come minimo preoccupante...

Francesco C. Commentatore certificato 28.03.12 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi pensionati ma non solo, un buon consiglio dalla rete: www.MolloTutto.com

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.12 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Candidato nelle liste della lega nel comune di varese un certo Alì Mohamet salkì che lavora in nero presso una ditta di smaltimento rifiuti tossici del Varesotto.
Speriamo che vinca!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 28.03.12 11:54| 
 |
Rispondi al commento

la sinistra vuole tanti extracomunitari in italia per giustificare i raccomandati sinistri impiegati nei servizi sociali improduttivi fatti per essere ad uso e consumo degli extracomunitari stessi.


poi le tasse e il debito pubblico aumentano ma la sinistra è maestra nelle politiche improduttive.

antiitaliano è di moda 28.03.12 11:52| 
 |
Rispondi al commento

solo in italia un extracomunitario che è stato condannato e ha scontato pure 3 o 4 anni di galera si mette in fila per ottenere il permesso di soggiorno e passa pure avanti agli altri nel prenderlo.

grazie marroni

antiitaliano è di moda 28.03.12 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Leghista tira una forchetta al figlio e lo ferisce gravemente perchè non gli piaceva la polenta con gli osei!
Gli piacevano solo gli osei!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 28.03.12 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

salve generazione di fenomeni sono un nuovo iscritto a questa bella comunita ma davvero bella credetemi vivo in un piccolo paesino della toscana ma originario sono della basilicata, so forse che come partenza se rispondete scrivete e chi se ne frega| cmq vi e spongo solo i miei ultimi anni di vita
sono un operaio edile ora dissocuato e con 8 stipendi da riprendere dal 2009 ad oggi ho 2 figli stupendi e anche se in passato nn e stato dei migliori mi ritengo oltre ad essere sfortunato e vittima della societa anche colpevole di questo perche si puo e si deve cambiare ma se sei solo come fai? credo di nn essere solo ma il primo come dice beppe dovrei essere io a riprendermi la mia vita ebbene ce tanta gente onesta che da lavoro e fa lavorare come una famiglia e se ci sono problemi in famiglia se ne discute credo nel bene e nel male ma bisogna pur mangiare o bisogno di confrontarmi con la gente perche mi piace perche con il dialogo ce comprensione ma dove vivo si ragiona con la moda la macchina di lusso e io povero morto di fame quello sono ora un morto di fame nn voglio sicuramente conpassione perche nn devo dare nulla a nessuno sono in debito con i miei figli e basta e questo il mio debito piu grande scusate lo sfogo relativo e senza virgole o punti un po per ignoranza ma faccio finta che sto parlando con voi nn scrivendo una buona giornata a tutti

carlo d., cavriglia Commentatore certificato 28.03.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Il governo ha deciso di permette i licenziamenti per motivi economici, insistendo fortemente sull’impossibilità di reintegro, in quanto il reale obiettivo è l’abbassamento degli stipendi e la revisione al ribasso dei diritti e della forza contrattuale dei lavoratori.
Tale obiettivo è determinato dal fatto che il governo non vuole abbassare la pressione fiscale sulle aziende, ma per favorire comunque gli investimenti stranieri ha deciso di barattare i diritti dei lavoratori con il debito pubblico.
I creditori del vostro paese, vedi Cina e altre forze economiche, non ritenendo appetibile investire in Italia, a causa della pressione fiscale in essere hanno richiesto al governo di importare una metodologia di licenziamento facilitata, che riduca al minimo le capacità contrattuali dei lavoratori, i quali in virtù di tale condizione vedranno ridurre i loro stipendi al minimo contrattuale, contrariamente verranno licenziati e sostituiti con personale economicamente più vantaggioso.
Quindi, solo a queste condizioni i paesi creditori investiranno in Italia, tale condizione permetterà alle aziende straniere di produrre e vendere fuori dal paese, in quanto per ovvie conseguenze il lavoratore italiano non sarà più nelle condizioni di acquistare i beni o servizi prodotti, ma potrà solo sopravvivere quotidianamente, per sanare, attraverso il suo lavoro il debito pubblico.
Non per niente il vostro Presidente ha appena avviato, in virtù della modifica dell’art 18, le trattative d’ingresso di investitori cinesi e stranieri, praticamente il paese è stato svenduto.

Alvin Gabriel Tolomeo Commentatore certificato 28.03.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Leghista massacra la figlia di botte perchè non voleva bere grappa!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 28.03.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è una sola soluzione. Il movimento 5 stelle in parlamento. Le chiacchiere son finite. Bisogna agire.

Valerio Lallini, Turgi (Svizzera) Commentatore certificato 28.03.12 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


M5S, Favia: "Io sto con Grillo
e non mi candido al Parlamento"

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2012/03/28/news/m5s_favia_io_sto_con_grillo_e_non_mi_candido_al_parlamento-32330031/

Bravo Giovanni!

Movimento ricompattato
Ripeto
Movimento ricompattato

Grazie a tutti!

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Io avevo un centro assistenza tecnica con i miei due fratelli, abbiamo chiuso anni fa perché non potevamo più pagare i dipendenti (tra cui mio zio vicinissimo alla pensione). Questo nonostante io e un mio fratello non prendevamo più lo stipendio da mesi.
Il dipendente non è un costo, ma una ricchezza e se hai un dipendente non hai uno stipendio e dei contributi da pagare, ha degli introiti su cui dovrai pagare altre tasse, tasse anche sul TFR, che ci aiutò a pagare nostro padre per non rimanere sulla strada.
Paghi sulla previsione che l'anno prossimo guadagnerai una cifra, che in realtà non hai guadagnato neanche quest'anno, perché la fattura rimane sulla carta, il pagarla rimane a parole.
Ma lo stato ama la carta, sia la burocrazia, sia la moneta.
Purtroppo (e mi sembra pochi ne parlino), il nuovo mercato dell'informatica e dei prodotti consumer ha devastato i centri assistenza con stampanti da € 30,00 quando noi ne chiedevamo 30,00 solo di assistenza, ma la tv parla solo dei metalmeccanici (non svaluto assolutamente le loro ragioni), ma hanno almeno un pò di cassa integrazione, noi non abbiamo nulla. La gente ha percepito questi prodotti come una buona cosa, comprando apparecchi che valgono nulla, che si rompono già all'interno dei due anni di garanzia fittizia e dico fittizia perché alla seconda rottura vengono gettati anche se ancora in garanzia, sopratutto perché a volte l'attesa è lunga.
Perché lunga? Perché i pochi centri rimasti (parlo di prodotti maggiormente di marca minore) sono diventati concessionari, dei luoghi di ritrovo nell'attesa che una scheda che non puoi riparare ti arrivi direttamente dal produttore in Cina.
Chi è fortunato getta l'apparecchio dopo i due anni di garanzia perché è uscito un modello migliore e dato che lo si è pagato poco non c'è problema.
Il "gettare nell'immondizia" ha sostituito il concetto di "riparazione".
Lo Stato ha lasciato che il mercato cambiasse senza mai pensare alle conseguenze e ha continuato a chiedere comunque.

Paolo G. Commentatore certificato 28.03.12 11:36| 
 |
Rispondi al commento

la lega ha tradito i suoi elettori.

ci sono stati più permessi di soggiorno e cittadinanze e ricongiungimenti familiari con il mininistro marroni che con tutti gli altri suoi predecessori.

urge un partito alternativo e più sano della lega che oramai è marcia

antiitaliano è di moda 28.03.12 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Massimiliano, sentire la tua storia mi ha rattristato tantissimo e ti sono vicina. Ti auguro di cuore di trovare una soluzione per te e per i tuoi cari.. Detto ciò mi rivolgo al nostro Professore: Lei che è così esperto di economia mi spiega perchè sta facendo strage dei piccoli imprenditori e favorisce invece le grandi banche e le grandi imprese quando in Italia il 95% delle imprese sono PMI..che tra l'altro vivono del loro lavoro e non come la Fiat grazie ai finanziamenti dello stato? Quale oscuro disegno ha in mente? per caso vuole farci diventare schiavi delle multinazionali? in modo che oltre a decidere i nostri stipendi, le nostre mansioni, abbiano potere decisionale sulla nostra vita?..lo chiedo a lei ma io ho già una risposta!

Monica M., Oristano Commentatore certificato 28.03.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento

E' arrivato lo cercavate?
e' arrivato con La torre!
Altro nik altro regalo giornaliero!
Giovannino ti consiglio sempre il nik: il Pitto!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 28.03.12 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio a tutti di non comprare più il Fatto quotidiano.
Io l'ho già fatto da gennaio!
Visto che la sua politica è stato il non contributo e visto che si andava sbandierando,giustamente, che se un giornale è buono ,lo si compra; è evidente che daremo un buon selagnale a Travaglio e a Padellaro.

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 28.03.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

domanda

a quanto deve salire lo spread per mandare fanculo momti?

antiitaliano è di moda 28.03.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Capitalisti a confronto.

Il piccolo imprenditore non considera un'ingiustizia lo scippo di plusvalore al suo dipendente se non quando subisce la concorrenza della grossa distribuzione del grande capitale e comincia a lamentarsi del sistema.

Il Padrone del partito ed il suo editore non considerano esistente il soggetto politico e l'utonto se non quando servono la propaganda, il marketing e qualche voto per le prossime elezioni.

Quando lo sfruttatore viene a sua volta sfruttato..

Per tutto il resto ci "sarebbe" l'autogestione senza proprietà borghese dei mezzi di produzione e di comunicazione ^_^

Saluti


L'ignoranza non ha prezzo... per tutto il resto c'è M...

Alea Icta (est) Commentatore certificato 28.03.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Ed ecco arrivata la SENTENZA

http://www.corriere.it/economia/12_marzo_28/alitalia-prestito-corte-ue_20576190-78ae-11e1-9401-15564ff52752.shtml

La CORDATA italiota promossa da berlusconi era illegale!!! Cordate cordate e capicordata!
Questo sa fare il politico italiota!
"Monti il capocordata della scalata all'inculamento collettivo degli italiani", altro film dello stesso tipo!

mario mario Commentatore certificato 28.03.12 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe ,
scrivo 2 semplici cose , mi sono sposato con una ragazza Thailandese (in thailandia perchè in italia diciamo che l'iter doveva essere normale ma invece diventava talmente lungo che non sarebbero bastati 2 visti di 6 mesi ) . Dopo il matrimonio è venuta a vivere con me in italia perchè sembrava la soluzione migliore e volevo che avesse una vita migliore rispetto alla sua in precedenza . Ha iniziato a lavorare e adesso ha una sua attività ,centro massaggi ed estetica termale all'interno delle terme del mio paese , quindi una buona cosa direi , in questo momento non si rimane molti soldi perchè all'inizio e quindi pagando anche 2 dipendenti deve sacrificarsi un pò. Il discorso è che giorno dopo giorno in italia ti mettono i bastoni tra le ruote , tutti i giorni , tutti i giorni . Non ne posso più , non arriverò mai al suicidio come in alcuni casi succede ,casomai all'omicidio . Dico questo , DEVI PARLARE , ancora e ancora , siamo in tanti in questa situazione e l'unica speranza è questo movimento. In tv non te lo fanno fare ? Ne occupiamo una e ti facciamo parlare. Fai un altro V-DAY in un posto dove possano esserci veramente tantissime persone. Io non sono bravo a decidere cosa è meglio organizzare ma se serve ua mano io sono pronto ,i miei dati li avete . Non aspettiamo , la gente fa fatica e dobbiamo cambiare le cose adesso . Io ho una seconda scelta , la thailandia(non si stà male se stai lontano da Bangkok , tanto verde , tanta aria pulita , persone gentili....) ma la mia casa è questa e voglio provare a migliorarla ma non da solo . Avanti facciamoci sentire ADESSO . Prometto che sa va male andiamo tutti in Thai , c'è della terra a costi bassi ancora . FORZA BEPPE

erik bonazzi (bonaz), castel san pietro terme Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.12 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione tu. Tanto alla lunga se non chiudi tu ti faranno chiudere loro e ti porteranno via tutto lo stesso, compresa magari la casa che hai avuto in eredità dai tuoi genitori o che hai comprato per la tua famiglia.

La verità è che il modello economico scelto da lorsignori camerieri dei banchieri è studiato apposta per schiavizzare chi lavora e per far prosperare i pochi papponi pagnado bene i servi utili.

Le grandi aziende fallimentari ottengono finanziamenti a iosa con la scusa che sono troppo grandi per fallire, le banche controllano la vita di tutti, attraverso la scomparsa del contante, le carte di credito e l'azzeramento dei diritti di privacy sulla rete.

Il piccolo imprenditore deve sparire, perchè è poco gestibile, il modello delle molte piccole imprese è tutto italiano e presto sarà morto, sostituito da quello delle multinazionali e degli oligopoli.

C'è solo un modo per cercare di non cedere, e non è quello di salvare l'azienda, ma di salvare sè stessi. Ci vogliono consumatori e schiavi, quindi smettiamo di consumare e ricominciamo a pensare con la nostra testa.

Si può vivere di molto poco e lavorando solo lo stretto indispensabile, lasciando il resto del tempo alla vita. Gli oggetti che compriamo, auto,
vacanze vestiti, richiano di possederci, di schiavizzarci, mentre una giornata passata in famiglia a giocare coi figli a leggere un libro, vale più di cento ferrari in garage.

Far sopravvivere per forza un'azienda che il sistema vuole uccidere, non serve neppure ai suoi colleghi. Presto o tardi anche loro dovranno capire che il sistema non vuole dipendenti trattati come colleghi, ma servi trattati come numeri. Smetteremo di lavorare e riprenderemo a vivere e dovremo farlo tutti, altrimenti saremo ridotti in schivitù.

matteo veca 28.03.12 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ogni giorno leggo articoli simili di imprenditori che non riescono a tirare avanti la carretta. E' vero è dura è difficile ci sono un sacco di imprevisti ma non si può fare l'imprenditore solo nei momenti di vacche grasse. Se voglio essere imprenditore imprendo, e accetto un rischio, se riesco a gestire la cosa da me ok altrimenti chiudo, punto. Non tutti sono tagliati per fare gli imprenditori o i dottori o i generali. Ci sono anche gli operai, gli infermieri e i soldati di truppa. Se voglio una macchina la compro sulla carta me la spediranno tra due o tre mesi il tempo di costruirla, idem per la casa, e per tutti gli altri prodotti lavatrici divani televisori. Mi spiegate dove sta il rischio di impresa? Se il prodotto me lo pago e me lo faccio costruire praticamente io? Le cose vanno bene? Macchine di lusso barche ville e villette, le cose vanno male? e i pagamenti a babbo morto, le banche la crisi... Si c'è la crisi e ci sono i milel problemi legati ad una impresa chi riesce a superarli arriverà più forte e forse capirà che in estate bisogna mettere un po di grano da parte per i momenti freddi che ci sono e ci saranno. Ditemi quelloc he volete, per me è una selezione naturale solo le ditte più efficienti devono andare avanti, che poi l'Italia sia un paese con mille problemi e una burocrazia snervante lo si è sempre saputo...Comunqu ein bocca al lupo a tutti quelli che continuano ad andare avanti...

agostino I 28.03.12 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sono stati pubblicati vari bilanci societari relativi all'anno 2011.
Tra questi ha fatto clamore il risultato della banca Unicredit: oltre 9 miliardi di euro di perdita!
Sì, avete letto bene, quasi 18.000 miliardi di vecchie lire di rosso. E' il record storico negativo della società.
Far perdere così tanto ad una banca non è semplice, ma bisogna veramente impegnarsi a fondo in una mala gestio che normalmente vedrebbe i soci costretti a cacciare l'Amministratore Delegato.
Perchè una società con questo risultato avrebbe, tra l'altro, immediatamente revocati gli affidamenti di tutto il sistema creditizio, proprio come Unicredit usa fare con la sua pregiata clientela di fronte ad un bilancio in profondo rosso.
E infatti l'AD storico di Unicredit, che guadagnava oltre 6 milioni di eurini all'anno, non c'è più.
Alessandro Profumo, tra l'altro è oggi pure indagato per frode fiscale e, come conseguenza, alla sua banca la Finanza ha sequestrato quasi 250 milioni di euro.
E' ovvio che sul dato economico 2011 di Unicredit pesi quanto fatto dal suo ex amministratore delegato.
Voi mi chiederete dove è il problema.
Eccolo.
Quando Profumo se ne è andato, a fine 2010, ha portato a casa una liquidazione di 40 milioni di euro.
Ma non è finita lì.
Perchè in Italia certe persone si riciclano sempre, indipendentemente dai risultati, proprio grazie a raccomandazioni importanti dalle stanze del potere servito per tanti anni.
E infatti guardate dove è finito l'esimio Alessandro Profumo.
Dal 2011 è uno degli azionisti di Linkiesta spa, la società editoriale che pubblica il quotidiano online Linkiesta.
Nel marzo 2011 Profumo viene cooptato nel consiglio di sorveglianza della banca russa Sberbank.
Dal maggio 2011 Profumo fa parte del consiglio di amministrazione di Eni.
Il 18 marzo 2012 la Fondazione MPS, azionista di maggioranza della Banca Monte dei Paschi di Siena, lo ha indicato alla banca stessa come futuro presidente.
W l'Italia!

WWW.FUOCHIDIPAGLIA.IT


Non so come si possa favorire l'ingresso dei giovani nel mondo del lavoro licenziando quei 300/500 all'anno che ora sono in causa per l'art. 18, ragionando così si farebbe spazio solo a 300/500 giovani all'anno, ma avendo licenziato gli altri il numero dei disoccupati rimane invariato, diversa la questione se i licenziamenti diventano più facili e allora possono aumentare di numero e se si accampa il motivo economico, ma non si capisce perchè l'azienda che è in difficoltà economica dovrebbe licenziare qualcuno e assumerne altri, lo capisco solo se licenzi chi prende ipotesi 2000€ al mese e assumi a 800€.
Ieri a ballarò Catricalà e Lupi hanno dato dimostrazione di puro e gratuito cinismo, così come Monti e la Cattivero.

un'arrabbiata 28.03.12 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Massimiliano,
Nonostante io sia lavoratore dipendente gestendo parte dell'attività commerciale della mia azienda mi dico ogni giorno che in Italia c'è qualcosa di profondamente sbagliato!
Solo qui la gente paga a babbo morto (120-180 gg. sono la regola) e devi telefonare a chiedere un pagamento come se ti facessero la carità. Solo qui le banche ti fanno il pelo e contropelo di commissioni, ti chiedono il 9% di interessi per un castelletto garantito con fatture di grandi e medi clienti e ti telefonano 3 gg. dopo la scadenza intimandoti di rientrare. E i soldi della BCE all'1% di tasso di interesse dove l'hanno messi?
Perché i nostri grandi tecnici, così cattivi con pensionati, lacoratori dipendenti e imprese diventano agnellini con loro?

Gianfranco Mazzeo, Torino Commentatore certificato 28.03.12 10:38| 
 |
Rispondi al commento

GLI INVESTIMENTI CINESI.......
OVVERO
COMPRARE AZIENDE DI QUALITA' IN FALLIMENTO O QUASI

COMPRARE IL MARCHIO """ITALIANO"""

e produrre in cina .....senza neanche esportare il prodotto.....

L'india ha gia fatto shopping in europa.....


vi ricordate PRODI ? dovevamo essere la porta d'ingresso della CINA.....

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 28.03.12 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti ("giustamente") si lamentano, essere incastrati nelle tenaglie di un sistema che divora tutto e tutti a poco a poco non é certo un'aspettativa che tutti sognano dopo anni di impegno e sacrifici. Non dimentichiamo Peró che adesso si sta raccogliendo ció che si é seminato in passato. La colpa di tale situazione in Italia é un po di tutti, anche se i politici e gli alti dirigenti ne sono responsabili in numero maggiore. Finché manca il principio sistematico di onestà ogni ciclo, nel tempo, seminerà i suoi morti; chi si sente al DI fuori e al SICURO, in questo caso, é solo un illuso.

Salvatore Zuddas 28.03.12 10:33| 
 |
Rispondi al commento

MONTI, LE SUE FAVOLE, LE SUE BUGIE, LE SUE CAXXATE!

Chiede alla Cina di venire ad investire in Italia.

Benissimo. Ma piu' o meno tutti sanno che:
i cinesi sono svariati anni che operano sul territorio italiano.

Settori in cui ancora oggi operano:

Nei primi anni 90 hanno incominciato ad acquistare pronti contanti e offrendo cifre superiori al valore commerciale, bar, locali che hanno trasformato nei tipici ristoranti riconoscibili dalla lanterne rosse apposte all'esterno dei medesimi.

Successivamente hanno messo in moto le attivita' produttive vere e proprie, laboratori, soprattutto del settore tessile, dove venivano e vengono impiegati ESCLUSIVAMENTE maestranze e mano d'opera cinese.

Modus operandi:

I lavoratori sono molto spesso costretti a lavorare anche 14 ore al giorno. I prodotti lavorati sono spessissimo delle imitazioni dei prodotti italiani. I prezzi degli stessi prodotti sono infinitamente piu' bassi rispetto a quelli originali. L'operaio, l'impiegato, il collaboratore viene remunerato con salari bassissimi e preferibilmente per mezzo di uno scambio di prestazioni. Tu lavori per me e io, datore di lavoro, ti offro vitto e alloggio.

Conseguenze sull'economia italiana:

I capitali e i ricavi di tutte queste attivita' vengono reinvestiti in Cina e non in Italia. Molto raro trovare un cinese, imprenditore od operaio, che possieda un conto corrente.
Gli italiani, soprattutto in periodi di crisi come questo, preferiscono acquistare la merce cinese a basso costo, distruggendo l'economia italiana.
Gli imprenditori italiani che abbiano un'attivita' gia' esercitata da cinesi e' costretto a chiudere. Soprattutto i terzisti. Si preferice infatti far lavorare un imprenditore cinese a bassissimo costo, seppure qualitativamente inferiore, piuttosto che un imprenditore italiano, che poi deve licenziare. Si crea disoccupazione, soprattutto nelle piccole realta'.

Ora, posto che notoriamente non sono razzista, mi sembra che MONTI NON E' UNA BRAVA PERSONA!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 28.03.12 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' in atto un tentativo di cambiare le regole prima delle elezioni per facilitare il mantenimento dello STATUS da parte di 3 partiti secondo loro "Maggiori": Eliminazione dell'obbligo di coalizione, aumento dello sbarramento, premio di maggioranza solo a LORO!...chiaro tentativo ANTIDEMOCRATICO per far fuori LEGA, IDV, e MoVimento5Stelle.

TI PIACE VINCER FACILE!!!!

Ma noi supereremo qualsiasi sbarramento e gle lo cacceremo nel CULO!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 28.03.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato tutta la vita onesto e a volte mi è costato molto. Per ora non ho debiti . Mi è pure capitato recentemente di non essere pagato per lavori fatti da un anno. Spero in futuro di non essere mai disonesto perchè sarebbe una sconfitta personale più che una cosa sbagliata. Se continua così però non sono sicuro di nulla per il futuro.
SALUTI

Alessandro Gorreta 28.03.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento

povera Giulia Zaccariello del Fatto Quotidiano,
continua a scrivere e scrivere... ma del MoVimento Cinque Stelle non ha capito nulla, e forse nemmeno della rete, visto che scambia la LIBERA dialettica e CRiTICA (cosa che solo la rete permette) per sgretolamento del movimento.

Un'altra pronta per la casta dei "giornalai",
Vai a metterti lo smalto vai...

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.12 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Questi "tecnici" hanno messo in campo una cura che sta uccidendo il malato, hanno DELIBERAMENTE omesso tutti quegli interventi che potrebbero dare respiro ad imprenditori/lavoratori/cittadini ma scientemente sono intervenuti con la mannaia sui poveracci per abbassare lo SPREAD. Questo perché uno spread alto va ad intaccare anche e soprattutto i LORO di interessi, alla fine della cura il malato sarà morto ma lo spread (i loro soldi) sarà salvo.

Stefano M. Commentatore certificato 28.03.12 10:11| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Sconvolgente commento di Catricalà, ieri sera a Ballarò " TUTTI NOI ABBIAMO AVUTO UN PASSATO DA CITTADINI......" purtroppo inosservato dai politici e pubblico presenti ma sopratutto dal giornalaio intervistatore.


(http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-8e4bb7e1-4ac0-4443-b000-c62927ea2e53.html#p=0 ) minuto 00:15:45

stefano s. Commentatore certificato 28.03.12 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1) per licenziare qualcuno, qualunque sia il motivo, basta dichiarare il "motivo economico". poi dopo anni di tribunali e spese di avvocato si vedra' se al lavoratore spetta o no un indennizzo economico, comunque resta il licenziamento.

2) non si specifica cos'e' il "motivo economico", se l'azienda va male e deve licenziare o per ristrutturazione interna gia' oggi lo puo' fare. quindi cosa vuol dire il motivo economico? l'aver trovato uno che a meta' del costo fa lo stesso lavoro di un altro puo' essere considerato "motivo economico"?

legge palesemente incostituzionale che fa capire due cose sugli attuali tecnici al governo:

1) o sono dei balordi, impossibile non capire.

2) o sono delle carogne.

cioe', o ci sono o ci fanno.

francesco 28.03.12 10:02| 
 |
Rispondi al commento

La soluzione al Problema crisi Italia, secondo me:
- non pagare i debiti contratti attraverso l'emissione dei titoli di Stato, tranne quelli comprati dai privati cittadini (che sono una minima parte);
- creare una nostra moneta;
- spazzare via questi buffoni di politici/mercanti;
- sostituirli con giovani entro i 50 secondo il modello Grillo;
- diventare Paradiso fiscale tipo Bahamas, Svizzera etc.
- siamo il Paese più bello del Pianeta, tutti verrebbero a portarci i soldi e gli Italiani ne beneficerebbero e parecchio, attraverso il lavoro ben retribuito e la crescita della ricchezza.
ciao

danilo adriani 28.03.12 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono anch'io un piccolo imprenditore.
La mia è una snc a conduzione famigliare ed in cui lavoriamo 2 fratelli e un nipote inquadrato come operaio.
Dal 2005 per un accanimento burocratico sono costretto a lavorare in maniera precaria e, nel giro di questi 6 anni, ho accumulato debiti con Inps e Inail per circa 40.000 euro.
Quando ho cercato di avere il conto esatto, DISEQUITALIA mi ha dato la botta.
Da 40.000 a 80.000 con sanzioni e interessi.
A sessant'anni e senza risorse già prosciugate non potevo fare altro che lavorare,anche in perdita.
Adesso sto cercando di vendere l'unica casa che possiedo per saldare il debito.
Sperando solo di arrivare in tempo prima che i LUPI me la portino via.
A.L.

alfredo l., milano Commentatore certificato 28.03.12 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, da quello che ho potuto capire l'idea della riforma della legge elettorale ha preso improvvisamente velocita'.

Nel senso che adesso piu' che mai si pensa di stilare dei calendari per la discussione tra i partitucoli dei soliti noti politicanti.
Quegli stessi che , per intenderci, hanno causato il disastro economico in decenni di malgoverno, collusioni mafiose e mazzette.

Si sente vociferare che alzeranno lo sbarramento, dal 4% all'8%.

Cosi' fosse il M5S avrebbe serie difficolta' ad entrare in Parlamento.

Posto che tutti abbiamo capito che lo scopo dell'ennesima PORCATA e' proprio quello di farci fuori mi pare sia arrivato il momento di intensificare le attivita' elettorali e potenziare i canali per informare la gente che non solo esistiamo ma che abbiamo pure qualcosa di positivo da proporre.

Il tempo e' poco e l'unica proposta che mi viene in mente, a parte i banchetti e la gran buona volonta' degli attivisti, e' la trita e ritrita idea di avere a disposizione un canale televisivo.

Questa purtroppo e' la realta'.

Mi piacerebbe sapere quali siano le intenzioni del Movimento ora, perche' altrimenti devo prendere in seria considerazione questo:

http://nuke.mollotutto.com/

Scusami, Beppe,e grazie.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 28.03.12 09:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A quando la marcia su Roma? Da Nord a Sud, tutti a piedi con zaino e borraccia. Assediare la capitale. Se ci mettiamo in marcia sai che moltitudine di gente, che non ha nemmeno i soldi per un viaggio in treno o bus raccogliamo per strada?
Dovranno scappare con l'elicottero o richiamare le cosidette forze di pace dall'estero.
A quando la marciaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.....

Renzo Rossi 28.03.12 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Massimiliano, il tuo post arriva come una mazzata, nel primo mattino di un giorno libero che mi sono preso in ufficio, per provare a far crescere ed a buttarmi nell'imprenditoria della mia modestissima, per ora seconda, attività!
attività di dj, che per essere in regola devo emettere 3 fatture, richiedere 3 moduli in 3 uffici diversi, ed avere 2 appuntamenti col cliente minimo.. e tutto questo per una sola serata! e secondo voi quanto prendo a serata....? e quanti sabati ci sono al mese?
la mia irruenza e voglia di spaccare il mondo, da quando avevo 20 anni, ad ora, quasi 29, si è un pò incrinata... ma se non lo faccio muoio dentro, se lo faccio muoio di fame...
e LORO ( ma va bene scrivere anche l'oro) lo sanno, e si gongolano sulla certezza che io lo farò, e gli darò il L'ORO 50%

ma con la certezza che sarò per l'ultima volta orizzontale, io avrò un sorriso ben stamapato in volto consapevole di aver fatto qualcosa di bello!
loro se ne andranno ( ma quando ? ) con un'espressione di chi strizza gli occhi per diferdersi dall'urina che gli arriverà!
un abbraccio!
Fabiodex

Fabiodex 28.03.12 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono Andrea Pradolin artigiano Autotrasportatore, mi rivolgo a Massimigliano R. e agli altri imprenditori che hanno lo stesso problema, contattatemi la mia E MAIL andrea.pradolin@alice.it
lo stato pretende le tasse e voi siete costretti a chiudere: la ricette è la seguente, fate fare la dichiarazione dei redditi che sia regolare tutta la vostra gestione che in tal modo non siate evasori dopo di che NON PAGATE LE TASSE pagate i dipendeti i fornitori assai importanti per il proseguo dell'attività e del vostro vivere, perchè non dovete avere aura dello stato che cartolerizzerà il vostro debito presso EQUITALIA che vi pignorerà anche il bucio del culo, ricordate che NOI non abbiamo bisogno del GOVERNO ma viceversa è lo STATO CHE HA BISOGNO DI NOI ovvero dei nostri soldi "RAGIONATECI SOPRA".
Per quanto riguarda le banche c'è un'ulteriore ricetta ed è la seguente: ridurre l'esposizione gradualmente lavorare un poco di meno, purtroppo questo richiede un grosso sacrificio si dovrà mettere qualche dipendente sulla strada rinunciare alla macchina grossa, non fare le ferie all'estero, non fare proprio le ferie, non comprare tutti i giochi al figlio, vestirsi sino a quando i vestiti sono frugati, COMPERARE SOLAMENTE LO STRETTO NECESSARIO, di questa situazione NON NE AVETE COLPA MA è COLPA DEI NOSTRI CARISSIMI POLITICI CHE PER ANNI CI ANNO INCULATO, tente i soldi nascosti in modo che quando arriverà EQUITALIA A PIGNORARE AVRETE DI CHE VIVERE NON ARRENDETEVI MAI.

andrea pradolin 28.03.12 09:41| 
 |
Rispondi al commento

la "densità di popolazione" misura la popolazione di un territorio per unità di superficie.

la densitò di popolazione europea è 113 mentre quella italiana è 200.


E il nostro governo regolarizza 3.5 milioni di extracomunitari?


La matematica non è opinione tutto il resto sono solo sporche bugie.

antiitaliano è di moda 28.03.12 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2012/03/28/news/m5s_favia_io_sto_con_grillo_e_non_mi_candido_al_parlamento-32330031/

Intervista di Favia a Repubblica: perfetto. Semplice, diretto, vero, realista, preparato, simpatico, serio.

Come il positivo del negativo della foto della politica di oggi.

E' credibile che ci siano almeno un centinaio di Favia in Italia?
Certo che sì!

Allora FORZA M5S.

VAI BEPPIN, PARTI COL CAMPER!!!!!!!!!!!!!!!!!! IL 9 APRILE SI APRE L'OVETTO E GLI FACCIAMO UNA BELLA SORPRESA!!!!!!!!!!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.12 09:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Praticamente ha detto che siamo degli stupidi..."

E´stupido soprattutto chi crede che i Cinesi investiranno in Italia...ma ditemi quali interessi avrebbero ad aprire fabbriche in Italia?
I loro investimenti saranno per comperare a prezzi fallimentari il poco (o molto) che ancora abbiamo di utile...a noi rimarranno solo tasse e miseria...e magari dovremo anche imparare il mandarino.

Patrizia B. 28.03.12 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FORZA RAGAZZI
dobbiamo portarne tanti per mandarli via tutti e riprenderci l'Italia.
L'Argentina sta volando da quando le IENE internazionali le hanno tolto le zanne di dosso credendola finita ... è stato un GROSSO errore il loro e cercheranno di NON ripeterlo ... è per questo che dobbiamo unirci di più e sollevarci ... UN POPOLO CHE FA' LA RIVOLUZIONE NON SI PUO' FERMARE ... e mi dispiace per quei due o tre signori che prendono per i fondelli chi si trova in difficoltà invece di partecipare ai loro problemi ... evidentemente sono "dell'altra parte" cioè di quelli che hanno beneficiato dei mafiosi italiani e che gli hanno anche leccato la mano ...

FORZA
Anche l'Islanda si è risollevata senza questi "GRANDI" uomini, ma dove? nelle cazzate che ci vogliono propinare
Kinsey insegna come si gestisce uno Stato Sovrano ... noi dobbiamo riprenderci il nostro
Un saluto a TUTTI I VERI ITALIANI
Aldo

aldo moro 28.03.12 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Il mio stipendio è fermo da 10 anni, e adesso con questi aumenti di tasse diminuisce pure, è necessario ripristinare la scala mobile.

David R., Faenza Commentatore certificato 28.03.12 09:19| 
 |
Rispondi al commento

- I successi del Governo Monti, Fornero & C. -
E’ satira!? Disperato si getta dal balcone un’altra vittima della crisi. Quattro morti in meno di un mese in Puglia. L’uomo, 44 anni, era un imbianchino e non riusciva a mantenere la famiglia. E’ morto in ospedale. … Si tratta del quarto suicidio legato alla crisi nell’ultimo mese in Puglia …
Gli altri successi ...
http://www.meditare.info/wordpress/news/i-successi-del-governo-monti-fornero-c/

nick salius, web Commentatore certificato 28.03.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento

è proprio così, lo stato è un socio che condivide solo gli utili (la maggior parte) e ti lascia le perdite

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 28.03.12 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Il periodo è durissimo per tutti, però voglio fare due conti che riguardano i lavoratori dipendenti. In questi giorni si parla molto del "salasso" dovuto ai conguagli per l'Irpef regionale e comunale in busta paga.
I dati che ho letto sui siti dei giornali sono i seguenti:
Stipendio netto: 1200 euro - conguaglio: 51 euro
Stipendio netto: 1700 euro - conguaglio: 73 euro
Stipendio netto: 2200 euro - conguaglio: 94 euro
Stipendio netto: 3200 euro - conguaglio: 137 euro

Allora, io non voglio per forza scrivere cose demagogiche, ma so cosa vuol dire vivere con 1200 euro al mese, marito, moglie e figlio piccolo (e in affitto). Si fa molta fatica, ma rinunciando a molte cose superflue, usando molto la bici, non sprecando, etc, si può farcela senza impazzire. Certo, mia moglie non può permettersi l'estetista due volte la settimana e mio figlio mi odia perché non gli compro un giocattolo ogni 48 ore, ma tiriamo avanti (oh, era ironica, per quelli che non hanno capito...).

Ma mi dà proprio fastidio vedere in una busta paga da 1200 euro netti un conguaglio di 51 euro, contro i 94 su uno stipendio da 2200. Uno prende 1000 euro più di me (con tutti i suoi meriti, per carità) e paga solo 43 euro in più. Certo, la proporzione percentuale è perfetta (85% circa), ma siamo d'accordo che 2200 euro al mese ti permettono una vita quasi agiata, mentre con 1200 riesci solo a sopravvivere, pur dignitosamente? E quindi, a me, quei 51 euro mi pesano parecchio, perché ho già rinunciato a tutto il superfluo, mentre con 2200 euro il conguaglio costerà forse la rinuncia ad una serata al ristorante.
Capisco che sono discorsi "particolari", i calcoli fiscali sono generalizzati e non possono prevedere i disagi di ogni famiglia.
Ma era solo per fare due conti "terra terra".
Perché, a furia di rinunciare a tutto, finirà che la gente semplicemente si metterà comoda e aspetterà che qualcuno gli porti da mangiare, perché faticare per non riuscire a vivere non avrà più alcun senso

Mic 28.03.12 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando dicono che solo l'italia ha un articolo 18 mentono, anche la costituzione europea ha un artcolo 18:

"ARTICOLO II¬89 Diritto di accesso ai servizi di collocamento Ogni persona ha il diritto di accedere a un servizio di collocamento gratuito.
OGNI LAVORATORE HA IL DIRITTO ALLA TUTELA CONTRO OGNI LICENZIAMENTO INGIUSTIFICATO, conformemente al diritto dell’Unione e alle legislazioni e prassi nazionali.
ARTICOLO II¬91 Condizioni di lavoro giuste ed eque
1. 1. Ogni lavoratore ha diritto a condizioni di lavoro sane, sicure e dignitose.
2. 2. Ogni lavoratore ha diritto a una limitazione della durata massima del lavoro, a periodi di riposo giornalieri e settimanali e a ferie annuali retribuite".

quindi questa legge, che non tutela il posto di lavoro perche' se manca la giusta causa il cittadino puo' avere solo un indennizzo, e' incostituzionale sia per la costituzione italiana sia per quella europea.
altra balla quando ci dicono che e' l'europa che ce la sta chiedendo, una legge come la vogliono fare non esiste in europa da nessuna parte perche' incostituzionale.

questo governo assomiglia molto a quello truffaiolo e crudelmente ballista passato, stesso modo di agire e legiferare con in piu' il ricatto della crisi.

francesco 28.03.12 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Un ragazzino delle medie può capirlo - non serve un prof della Bocconi - questo piccolo esempio reale: anche io ho un'impresa, siamo artigiani...
A inizio anno noi impresa, chiediamo ad altre imprese (fornitori, ma soprattutto persone come noi), preventivi per macchine ed attrezzature che servono per crescere.
Ma poi non possiamo comprare nulla: noi non cresciamo, loro neppure. E lo Stato (maiuscolo, cioè noi Italiani) recede.
Lo capisce un bambino che la politica di Monti è una salvabanche in culo agli italiani: qualcuno mi spieghi perchè se voglio indebitarmi per un'automobile in piú, mi danno i soldi; ma se chiedo la stessa cifra identica per un macchinario di lavoro mi dicono di no? Chi deve garqntire, Prof. Monti, l'Italia o quali gruppi privati?

Fabio Palazzi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.12 08:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MONTI
"Sono fiducioso" sul fatto che la riforma del lavoro passerà, anche perché l'esempio delle pensioni "mi lascia ben sperare" ed inoltre "credo nella persuasione". Così il premier Mario Monti, durante un panel a Tokyo ha risposto ad una domanda sui rischi che la riforma del lavoro venga bloccata dai malumori nel paese.

Praticamente ha detto che siamo degli stupidi...

Politico al parlamento col mio voto, se appoggi quest'uomo, dimenticati pure di me.

Alea Icta (est) Commentatore certificato 28.03.12 08:57| 
 |
Rispondi al commento

LA RESA DEI CONTI - LA RESSA DI MONTI
L'Italia è diventata il Paese dei furbi; per questi soggetti è sempre stata (e lo è ancora) il Bel Paese.
Ora però ci si rende conto che fattomi furbo io, fattisi furbi gli altri, a furia di furbate i conti non tornano più.

Chi ne sta facendo le spese? Gli onesti. Chi ha sempre pagato, chi ha sempre fatto la coda rispettosamente, chi, in generale, si è sempre comportato bene.

Fede che sembrerebbe abbia portato 2,5 mio in Svizzera... e lo rimandano a casa. Quanti di voi hanno mai visto tale somma. Fede che va in banca per prelevare 800'000 Euro ma gliene danno "solo" 500'000; quanti di voi gli hanno mai visti 500'000 Euro tutti insieme?
Eppure tutte le sere quel faccia di palta si presenta agli italiani per vendere la sua merce. Bisognerebbe ringraziare anche personaggi di questo tipo se gli italiani si sono rincoglioniti. Ovviamente l'Emilio della rete abusiva è in grassa compagnia...
Oggi molti imprenditori si lamentano. Io frequento la penisola da molti anni e ancora ultimamente ho incontrato un concessionario d'automobili confessarmi candidamente il nero che è obbligato a fare.
Il vecchio adagio recita: "Mors tua, vita mea". Già. magari una volta. Oggi non è più così.
Monti lo ha detto chiaramente: in questa prima fase di riassesto siamo andati a prendere il soldi dove sapevamo che c'erano.
Quando si deciderà ad andare a recuperare quelli che si sanno esserci anche se bisognerà scontentare qualcuno per poterci mettere le mani sopra?

Ho sentito che parecchia gente sta disfandosi di Mercedes, BMW, ... lusso...
Potrebbero monitorare i saldi presso i concessionari per capire chi sta cercando di rendersi invisibili agli "incroci" della guardia di finanza.

Il vento è cambiato; la burrasca, annunciata.
Legate bene le vostre barche, mettetele a ridosso.
Il mare sta per mostrare la sua faccia incazzata; altro che Monti...

Mauro ., Lugano Commentatore certificato 28.03.12 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come la penso....

da diversi anni io ho in mente che l'unico modo da uscire dallacrisi che avvolge il ns. mondo, ( stati uniti, europa) è fare una "guerra" alla Cina e ai paesi orientali, ( quelli per intenderci che hanno un basso costo del lavoro.
E questa guerra la si deve fare tutti mettendo un dazio doganale su tutto quello che viene da quei posti, almeno fino a quando non si adeguano come noi a:
-delle condizioni lavorative dignitose,
-assicurazioni per i lavoratori( sia durante che al pensionamento),
-utilizzo di materiali non tossici,
-limitazioni sugli inquinanti provenienti dalla lavorazione.
E' inutile proporre e sperare di vendere un prodotto che ci costa il 300% in più del loro...
D'apprima pensavo, e forse era così, che erano i nostri industriali e grossi imprenditori che procono la, che non volevano, troppo bello avere 100 dipendenti che lavorano 14 ore al giorno (non 6,40) prendono 130$ al mese senza contributi, senza ferie pagate, che non possono ammalarsi se no non percepiscono stipendio, senza TFR e via discorrendo.
Secondo quello che pensavo prima era difficile combattere tutto questo....
Ora (con l'arrivo di Monti) penso che sia impossibile....Perchè??
gli stati tutti non possono andare contro la cina -abbiamo troppi debiti con loro,
-non possiamo permetterci di fermare il sistema consumistico a cui ci siamo dolcemente abituati,
-si rischierebbe una guerra vera.
Monti è l'unico al mondo che ha la possibilità( visto le varie condizioni economiche e sociali dell'Italia e degli italiani per farci da beta test)e portare sulla ns. scia tutti noi(europa e stati uniti) al livello della cina, ci renderanno tutti schiavi come i cinesi, quattro straricchissimi e tutti gli altri a schiavi....
Spero solo che basti livellarci a metà tra il modello cinese ed il nostro per poi crescere tutti insieme, cosa che dubito in quanto i ricchi non possono permettersi di farci alzare la testa inoltre più hanno più vogliono, se potessero ci porterebbero fino più in giù.

fernando macrelli 28.03.12 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Grande Mike Ross....

Christian Gigli 28.03.12 08:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VENITE PADRONI

venite padroni
con i grossi cannoni
voi che vi nascondete
ma che non sapete

voi che giocate col mondo
e con il nostro destino
voi che mentite ed ingannate
e poi vi sedete e guardate

vi aspetteremo all'uscita
dei vostri mondi incantati
e la faremo finita
ci riprendiamo la vita

Vi compreremo il perdono
con i vostri soldi rubati
e la faremo finita
ci riprendiamo la vita

voi caricate le armi
che altri dovranno sparare
e vi mettete a contare
la morte che sale

venite padroni
dei soldi e delle nostre vite
voi che vi nascondete
nei vostri palazzi

voi che avete causato
la peggiore paura
portare al mondo dei figli
è diventata sventura

vi aspetteremo all'uscita
dei vostri mondi incantati
e la faremo finita
ci riprendiamo la vita

Vi compreremo il perdono
con i vostri soldi rubati
e la faremo finita
ci riprendiamo la vita

voi caricate le armi
che altri dovranno sparare
e vi mettete a contare
la morte che sale

Avanti padroni
banchieri e cialtroni
voi che ci avete venduto
al vostro mondo perduto

politicanti bastardi,
avidi,vigliacchi e bugiardi
voi che usate il potere
ma non il dovere

ma la faremo finita
faremo piazza pulita
del vostro mondo feudale
ci riprendiamo la vita

Vi comprerete il perdono
con i vostri soldi inventati
e la faremo finita
ci riprendiamo la vita

e se caricate le armi
che noi dovremo sparare
ci metteremo a sognare
e cominciare a sperare

mike ross, roccavivara Commentatore certificato 28.03.12 08:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ti capisco perchè mi sta succedendo la stessa cosa e l'unica domanda che mi viene da fare è :" dove è il mio socio occulto (STATO)che a sempre partecipato agli utili ora che bisogna far fronte alla crisi e alle perdite di esercizio perche non partecipa anche lui visto che agli utili ha sempre partecipato con la percentuale di maggioranza"
sono deluso e demoralizzato non so come faro ad uscire da questa situazione sicuramente combatterò la mia guerra contutte le mie forze faccio appello a tutte le persone nella stessa situazione di unirci e far sentire la nostra voce uniamoci l'unione fa la forza

antonio z. Commentatore certificato 28.03.12 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Massimiliano, le tue vicissitudini sono purtroppo comuni a migliaia di piccoli imprenditori "eroi" (me compreso) che sostengono l'economia italiana e i loro sforzi e sacrifici non sono riconosciuti da alcuno. Io sto cercando di vendere la mia attività ma di questi tempi capisci benissimo quali siano le difficoltà, qualora riuscissi sarebbe per me una rinascita, una liberazione, altrimenti mi toccherà la tua stessa sorte.Ti auguro ogni bene per il futuro e per la tua nuova vita.........

DANIELE . Commentatore certificato 28.03.12 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Quanto è bello sputare su gli statali

http://saperi.forumpa.it/story/65544/articolo-18-gli-statali-tanta-confusione-chi-giova?utm_source=FORUMPANET&utm_medium=2012-03-27

maurob 28.03.12 08:16| 
 |
Rispondi al commento

gli smartphone e i tablet consumano cento volte meno elettricit¨¤ di un computer desktop e dieci di uno portatile. ve ne sono di economici e hanno sistemi operativi pi¨² semplici da usare alla portata di tutti.

New Folder Commentatore certificato 28.03.12 07:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’opinione pubblica è spesso irritata dal comportamento dei dipendenti statali,specie degli impiegati della PA,accusati di essere dei lavativi o di essere sgarbati e incompetenti,e la discriminazione fatta da Monti nella riforma del lavoro,per cui essi manterrebbero il posto fisso, ha suscitato un vespaio di proteste
Per amore di equità,pubblico quanto ricevo da un’amica che lavora nella PA

L’accanimento dei media e in particolare di Repubblica è ingiusta,si parla di ”settore pubblico ipertrofico e spaventosamente inefficiente che drena risorse al settore privato”,alimentando una divisione strumentale tra lavoratori pubblici e privati,tentando di nascondere il vero volto dell’operazione: l’ulteriore mazzata al settore pubblico,in ossequio alle disposizioni imposte dalla BCE che chiedono in questo campo un intervento drastico.Il pubblico impiego,a cui si applica integralmente lo statuto dei lavoratori , è stato attraversato negli ultimi anni da una serie di riforme pesanti che prevedono sia il licenziamento disciplinare(Riforma Brunetta) anche per insufficiente rendimento,sia il licenziamento economico,previsto dalla legge di stabilità per l’anno 2012 in caso di esuberi di personale.Esuberi che nascono solo da esigenze di cassa che costringono a tagli lineari anche sugli organici e non certo per una maggiore efficienza
Oggi Monti vuole modificare l’art.18 per aprire la strada ai licenziamenti facili.Dice che più sarà facile licenziare più si produrrà occupazione,per farci credere che una maggiore flessibilità in uscita produrrà automaticamente maggiore e migliore occupazione.Il che è una follia.Nella PA si è ben visto che questo si è tradotto solo in un’ulteriore fuoriuscita di migliaia di lavoratori e nella privatizzazione di servizi,per garantire maggiori profitti ai privati
Mai come oggi è necessario difendere il posto di lavoro,salvare il servizio pubblico che è un bene comune,difendere i diritti dei lavoratori e affermare che il debito non è nostro.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 28.03.12 07:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vertice Pd-Pdl-Udc.
Intesa sulla legge elettorale.
La Lega attacca: "è una porcata"

già!

i leghisti voglio l'esclusiva, sulle porcate.....

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!


fatemi gli auguri , oggi sono 6 ANNI che non uso la macchina e nessun altro mezzo ad idrocarburi, quando ne ho davvero bisogno prendo un taxi .
Niente multe, niente manutenzione, niente assicurazione, niente caro benzina ma soprattutto niente stress e tanti soldini in piu' ogni mese da spendere per viaggiare

torquemada giuseppe, bolzano Commentatore certificato 28.03.12 07:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono previste inoltre una soglia di sbarramento (4% o 5%) e il diritto di tribuna per i partiti che non riescono ad eleggere parlamentari.


Che CAZZO E' IL DIRITTO DI TRIBUNA!!!!

E' COME LO JUS PRIMAE NOCTIS - IL DIRITTO DELLA PRIMA NOTTE?????

Se non riesci ad eleggere il parlamentare....A CASA!!!!!!!!

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 28.03.12 07:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Lorenzo, Nessuno si scandalizza più delle tue parolacce ed invettive all'indirizzo di questi politici "perbene" che hanno seguito il "puttaniere malaffarista". Il risultato rimane sempre lo stesso: a pagare sono sempre i più deboli. Le banche, il vaticano i grossi industriali infami tipo marchionne elkan e marcegaglia e compagnia bella, non pagano un cazzo eppure si continuano a lamentare!! Rigormonti con tanta flemma ci sta infilando un cetriolo mooolto lungo, e quelle teste di c...di Italiani glielo stanno permettendo standosene zitti ed accettando tutte le prepotenze che la sua ministra del lavoro stà facendo ai lavoratori. Fra poco un lavoratore sarà solo uno schiavo senza NESSUN diritto. Ma gli Italiani continuano a tacere perche è un popolo di vigliacchi. I tedeschi dell'ipermecato che schiavizzano tua moglie lo fanno perché trovano terreno propizio in questo paese di merda. In germania li segherebbero un due!!
La benzina a 2,50 €? Gli stipendi decurtati del 25% + tasse? Licenziamenti a gogo? Barboni decuplicati? Sanità a pagamento? ecc.. presto in questo paese di merda. E gli Italiani ancora zitti, ma fino a quando? Anziché buttare giù questo regime corrotto ed oppressivo scendendo nelle piazze e spazzando via i servi del potere con i loro manganelli, e appendendo i responsabili nelle piazze, gli Italiani si godono la loro droga giornaliera davanti alla TV di Stato. E Napoletano? E peggio di loro!
Allora ben gli stà. Non posso che augurare che il male a un paese di autolesionisti vigliacchi. Nessun rispetto. Io oramai da casa non esco +. Mi salvo perché coltivo il mio orto e non muoio di rabbia. La macchina la uso oramai solo saltuariamente. Una cosa buona hanno fatto di buono: costringendoci a stringere la cinghia, ci hanno fatto capire l'importanza della sobrietà e del risparmio, parole che gli Italiani di merda avevano cancellato dalla loro logica. Se non scappi da qui ti faccio sinceri auguri per un futuro migliore per te e la tua famiglia.

sdaslt 28.03.12 07:19| 
 |
Rispondi al commento

TOTALMENTE SOLIDALE E VICINO A MASSIMILIANO VOGLIO
DIRVI CHE NON ABBIAMO LE PALLE...ORA BASTA...
TUTTI A ROMA DAVANTI AL PARLAMENTO E NON LI FACCIAMO USCIRE FINCHE' NON LO DECIDIAMO NOI. SIAMO UN POPOLO
DI CAPRONI...E' SUFFICIENTE UN PO' DI FIGA...LA CHAMPIONS LEAGUE E LO SMARTPHONE...DIMOSTRIAMO DI AVERE LE PALLE....IO NON HO FIGLI E MI INCAZZO X QUELLI CHE LI HANNO MA L'ARGOMENTO DEL GIORNO E' LA TATA E GRANDE FRATELLO.....SVEGLIAAAAAAAA!!!!

GABRIELE GUCCIONE 28.03.12 07:15| 
 |
Rispondi al commento

Quando in uno stato esiste il pagamento dell IVA pur non avendola incassata e i vari governi susseguendosi fanno finta di NIENTE dire che sono BASTARDI è poco.

giovanni mercandelli 28.03.12 05:37| 
 |
Rispondi al commento

Dopo questo turno elettorale, credo si debba far presto per organizzare un V-Prepariamoci-Day a Roma, dove varare un programma di governo del paese. Sede dove ci si potra' contare e vedere se ci sono i numeri e le persone all'altezza per formare gli esecutivi. Priorita' del programma di governo: - rifondazione della banca d'Italia del popolo; valutazione di tutte le risorse del paese per stabilire il valore reale della nuova lira; congelamento del debito con pagamento a 10 ANNI SENZA INTERESSI; sequestro dei beni a tutti i responsabili del depauperamento Italiano negli ultimi 20 anni, con relativa deportazione nei campi di lavoro; contenere il vaticano dentro le sue mura e trattarlo come uno stato nemico; sequestro dei loro beni sul suolo Italiano che hanno usufruito di nostri finaziamenti nel tempo; devono pagare le tasse su qualsiasi bene ed attivita' svolta. Via gli amerikani dall'Italia; potenziamento delle strutture dell'istituto di ricerca con finanziamenti per far rientrare tutti i nostri cervelli; statalizzazione delle grandi aziende; finaziamenti e sgravi fiscali alla media,piccola impresa e all'artigianato. Brevettare il made in Italy; potenziamento delle strutture del turismo: e' la prima azienda e l'immagine d'Italia; riforma della scuola con il ripristino dell'avviemento professionale; riforma della giustizia, i giudici devono essere lontani dalla politica; gli avvocati se fanno politica devono lasciare la professione; le carceri devono rimanere soltanto per i criminali irrecuperabili o quantomeno pericolosi per la societa'. Gli altri tutti nei campi di lavoro e di riabilitazione. Gli esecutivi del sud, almeno x due mandati devono essere formati da gente del nord, etc...comunque sia il v day ci potra' dire se veramente abbiamo le risosrse umane per tale opera.

mario. bottoni 28.03.12 04:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Puoi urlare, puoi sgolarti, puoi piangere, puoi aggredire, puoi suicidarti, puoi uccidere, puoi scrivere o andare in televisione ma l'unica cosa che non puoi decidere è chi cazzo deve comandare in questo paese.
Quello è l'unica cosa che decidono le Banche.

CHIUDETE TUTTI I CONTI CORRENTI PER DIO!!! SONO ANNI CHE CONTINUO A RIPETERLO.
LORO FANNO LA LEGGE DI 1000 EURO...IO FACCIO MOVIMENTI DA 999...NON MI AVRANNO MAI.
lE TASSE LE PAGO PERCHE' CI CREDO NON PERCHE' MI CONTROLLANO...CHI, COME LORO NON CI CREDE IN UN SISTEMA PAESE SOCIALE...SONO LORO CHE NON PAGANO.

INFATTI SONO LORO CHE HANNO IN MANO TUTTI I SOLDI DEL MONDO QUINDI, SE VOGLIONO GIOCARE CON I NOSTRI SOLDI E SI DIVERTONO A METTERE I LORO UOMINI AL COMANDO, HO SE LE PAGANO LORO LE TASSE CHE SERVONO A MANTENERE IL PAESE O NON ROMPESSERO IL CAVOLO A CHI NON HA PIU NIENTE DA DARE.

COME SI DICEVA ALL'ORATORIO QUANDO UN TUO COMPAGNO NON PASSAVA MAI LA PALLA AGLI ALTRI?
PRENDITI IL PALLONE E GIOCA DA SOLO.

ECCO, SE GLI TOGLIETE TUTTI I SOLDI POTRANNO GIOCARE SOLO CON I LORO.
SOTTO IL MATTONE, ALMENO SE LI RUBA UN LADRO SO CHE LI HA PRESI UNO CHE AVEVA BISOGNO.

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 28.03.12 04:06| 
 |
Rispondi al commento

«I vertici della Margherita sapevano». Dopo averlo dichiarato nell'intervista che sostiene essergli stata carpita da «Servizio pubblico», l'ex tesoriere del partito Luigi Lusi lo ha ribadito anche martedì sera nel corso di un lungo interrogatorio, sei ore, al quale è stato sottoposto dagli inquirenti romani che indagano sulle appropriazioni di almeno 18/20 milioni di euro dalle casse della Margherita.


pannella sa come fare a produrre politicanti di origine controllata e garantita ma dalla memoria cortissima.


forse la perdita di memoria è dovuta all'uso di droghe +o- leggere?

antiitaliano va di moda 28.03.12 02:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zopa è tornata e si chiama Smartika

Il social lending italiano torna in attività con un nuovo nome e l'appoggio della Banca d'Italia.


Zopa è tornata: il sito di social lending sospeso nel 2009 per problemi "formali" ora si chiama Smartika e ha ripreso le attività.

Già un anno fa era stata annunciata la trasformazione in istituto di pagamento, ma ora ha finalmente aperto il marketplace dove le persone possono prestarsi direttamente denaro tra loro, senza intermediari bancari o finanziari di mezzo.

L'attività di Smartika riguarda infatti proprio questo: permettere ai singoli di prestare denaro direttamente a chi ne ha bisogno tramite la forma del social lending (prestito sociale), che consiste in diversi microprestiti sommati per ottenere l'ammontare necessario...

continua
http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=17139#axzz1qLx9dwNx


Questo post è molto a proposito corredato dalla pubblicità di un libro, su Adriano Olivetti, che è molto significativo dell'evoluzione del capitalismo italiano negli ultimi 60 anni. I tempi di Adriano Olivetti sono davvero remoti, non esiste neanche più il marchio Olivetti. La Olivetti è vissuta abbastanza per vedere l'inizio dell'era informatica. Ma poi ha ceduto il passo. Pensate come sarebbe diverso il presente dell'Italia se esistesse ancora, se al posto dell'Apple si vedessero in giro dei PC Olivetti con lo stesso design.. cosa a cui fra l'altro l'Italia era predestinata, essendo il design italiano leader mondiale fino a pochi anni fa.
Invece no. Non c'è stato un altro Adriano Olivetti che potesse rendere realtà questa che era certamente una possibilità concreta per l'Italia.
Gli imprenditori rimasti oggi chi sono? Non hanno NULLA a che spartire con un Adriano Olivetti: sono Flavio Briatore, un ex-biscazziere fuggito all'estero negli anni 80 per non essere arrestato, e che poi ha fatto fortuna nella formula 1, e Silvio Berlusconi un affarista che ha fatto fortuna prima riciclando nell'edilizia denaro sporco, poi mettendo su, sfruttando amicizie politiche, un monopolio di vendita di spazi pubblicitari, e infine entrando in politica e asservendo direttamente la legge dello stato agli interessi della sua azienda, mettendosi al contempo al riparo dalla galera con la scusa della 'separazione dei poteri' giudiziario e legislativo...

Ma tutto questo è casuale? Perchè se lo considerate casuale allora significa che aspettate ancora la nascita di un nuovo Adriano Olivetti...

Gli imprenditori 'creano lavoro', è questo il dogma della cultura politica dominante ai nostri tempi. Dal che però consegue che, visto che il lavoro in Italia non c'è più, gli imprenditori hanno evidentemente FALLITO in questo 'compito' che la cultura politica gli assegna...

E quindi? cosa pensate che ci resti da fare?
Aspettare che rinasca Adriano Olivetti?...

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 28.03.12 02:11| 
 |
Rispondi al commento

Una lettera toccante, mi dispiace...

mimmo 28.03.12 02:10| 
 |
Rispondi al commento

Comune di Monza,

bolletta del cellulare da 5mila euro in due mesi. Paga il Comune di Monza
La spesa esorbitante scovata da un giornale locale. Al numero di telefonino, per di più, non risponde l'assessore ed ex ministro di Berlusconi, ma sua figlia. In arrivo verifiche della corte dei conti
Paolo Romani
Chiamate, connessioni a internet e sms per cifre «stratosferiche» che finivano sui conti del Comune di Monza, generate dal cellulare comunale in uso a Paolo Romani, ma in realtà gestito dalla figlia dell’ex ministro. Uno scandalo emerso stamattina che rischia di mettere in serio imbarazzo il fedelissimo di Silvio Berlusconi. A Monza, nella sua roccaforte, dove Romani è ancora assessore all’Expo, il dirigente pidiellino si fa vedere sempre poco. Ha intensificato le visite solo negli ultimi due mesi per via delle elezioni amministrative alle porte di cui si deve occupare per mandato dell’ex premier. (Il Fatto)

Francesco C. Commentatore certificato 28.03.12 01:51| 
 |
Rispondi al commento

Ultimamente mi sono ritagliato un quartod'ora di tempo verso le 8 di sera per rendermi conto di cosa vogliono fare quelli che hanno in mano il paese.
E' molto semplice, tu guardi il tg5 e tg1 e capisci.
Non tanto di chi parlano (sempre gli stessi), ma di come me parlano.
Così, ho notato che specialmente il tg5 sta facendo un gran favore al M5S, parlando dei temi a voi tanto cari, ma la sorpresa è il modo in cui ne parlano, e cioè mettendo in luce tutte le ombre che avevano dissimulato finora.
Addirittura hanno fatto vedere il logo del movimento associandolo a frasi che mettevano in cattiva luce i costi della politica e gli sprechi.

certo vien da chiedersi come mai?!
La cosa simpatica è che c'è parecchia gente del M5S convinta che vogliano alzare la soglia per escludere il movimento stesso.
Invece, la cosa che ha dell'incredibile, ma se lo fanno ne han già studiato i risultati, è che vogliono tagliare fuori la lega.
Probabilmente ha esaurito il proprio compito e poi iniziava ad avere molte pretese.
In questo modo si hanno due piccioni con una fava.
Da una parte si mette "in panchina" una forza che ha delle esigenze particolari, dall'altra le poltrone vengono occupate da una forza che, buon per loro, ha nella propria ragione d'essere il non fare alleanze con nessuno.

La lega, avrebbe potuto allearsi, dato che sono delle baldracche, con quasi tutti, diventando così poco gestibili, il M5S no, sicuramente toglie una possibile forza aggregante nel parlamento dato che si muoverà sempre da sola.
Et voilà, eccovi in parlamento.

Tranquilli, tranquilli, ci andrete e anche con parecchie poltrone, poco influenti, ma parecchie, vedrete, ci sarà già pronta una legge ad hoc.
Buona permanenza a roma.

l'idiota 28.03.12 01:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

esprimo la mia solidarietà

purtroppo, finchè dovremo mantenere la marea di statali, di fancazzisti, di baby pensionati e falsi invalidi
non andremo da nessuna parte
(anche perchè questi parassiti sono protetti dai sindacati)

roberto p. Commentatore certificato 28.03.12 01:37| 
 |
Rispondi al commento

caro Massimiliano ti capisco. la tua lettera descrive alla perfezione quanto sto vivendo anche io in questi mesi. Game over per la mia azienda. che incazzatura! che dolore!

trappetta 28.03.12 01:22| 
 |
Rispondi al commento

dagli e dagli alla fine esce sempre qualcuno che e' contro gli imprenditori ............qui c'e' il grido di dolore di un piccolo imprenditore che non ce la fa piu' , e siamo tutti alllo stremo noi piccoli e ti arriva qualcuno che riviene fuori con la solita tiritera alimentata dai politici e dai loro lacche' giornalisti .....L'ITALIA VA MALE PERCHE' GLI IMPRENDITORI NON PAGANO LE TASSE. noi politici siamo tutti bravi e onesti e i cattivi sono gli altri ....gli evasori.....i commercianti...i baristi....gli artigiani....i taxisti .....loro sono cattivi , non pagano tutte le tasse e percioì l'italia e' allo sfascio .....noi politici siamo tanto onesti e parsimoniosi ......bravi e competenti.....e a forza di ripetere sta tiritera il popolo bue ci crede ............e allora dagli ALL'UNTORE ......MA UNA VOLTA TANTO RIFLETTETE ......azzo...

claudio r. 28.03.12 01:06| 
 |
Rispondi al commento

Lo volete sapere come si fà?
Un gesto serio, consapevole, di effetto?
Ci si trova tutti a roma alle 5 del mattino, quando ancora dormono nel lettuccio dopo una serata passata in qualcuno dei loro programmi tipo "porta a porta" "ballarò" "l'infedele" ecc ecc e dopo la consueta mangiata notturna in uno dei loro ristoranti di grido, e qualcuno anche pippata finale con bagasce o trans.
Si arriva lì alle 5 del mattino e li si butta giù dal letto con trombe pentolacce e tric e trac, bordello sonoro incazzato ad alta intesità.
Il "rumore della protesta", della gente che ha passato la notte a organizzarsi per "pulire il paese", mentre loro dormivano goduti e sazi.
Ecco come si fà.

Già, ma io chi sono per dirlo, un povero idiota.

l'idiota 28.03.12 01:01| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alla Frutta
IMU in alcune grandi realtà sarà cinque volte la precedente ici come importo,
Pensioni on pagamento primo rateo un'anno dopo e allugamento di quattro annii n totale fanno cinque,
RECESSIONE da circa sei otto mesi,
altissima mai vista così alta dal dopouerra ad oggi.
MONTI HA SALVATO LE BANCHE CON I SOLDI DEI POVERACCI TUTTO IL RESTO , E' PEGGIO DI PRIMA , BELLA CURA PROFESSORE MONTI SE VENGO IO SO FAR DI MEGLIO.NON CI VOLEVA UNO SCIENZIATO PER FARE QUELLO CHE STA FACENDO, MA DOVE VUOL ARRIVARE . MOLTI VANNO GIA' ALLA MENSA DELLA CARITAS CARO PROFESSORE.

ALAN F, 28.03.12 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma non scherziamo! Mandare in fallimento l’Italia significa non avere più un soldo per nessun servizio: sanità, polizia, scuole ecc. Loro tutto questo se lo possono pagare ma noi, che siamo messi male perché ci hanno già spremuto, non ce lo possiamo permettere. L’unica strada è: interessarsi realmente alla vita politica e lentamente, un voto dopo l’altro, far cambiare le cose.

Francesco Ignazio Costa 28.03.12 00:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo sapevate che i Preti passan la maggior parte della loro Giornata a ricevere Persone Bisognose?
Che di fronte all'impossibilita' di Ricevere anche solo Cinque o Dieci euro in Dono, s'Illuminano in volto alla vista di Due, Tre euro, qualche Alimento, anzi l'Offendersi?
Poichè san che stante l'Innumero dei Richiedenti, è gia' il Massimo ottenibile?

Non son Balle, Credetemi.
Purtroppo.

In Televisione Negano tutto, ma Sbagliano a Precipitare gli Eventi.

enrico w., novara Commentatore certificato 28.03.12 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe , tu che hai il record delle visite sul tuo Blog potresti veramente combattere questi poteri che stanno mettendo in ginocchio il nostro paese , Noi Italiani forse non ce ne rendiamo conto ma abbiamo NOI il vero potere della rivoluzione ( Naturalmente pacifica ) senza il bisogno delle piazze, il nostro Potere ? la rete ! si possiamo minacciare i poteri forti con grosse deviazioni dei nostri bisogni di tuttigiorni, un esempio possiamo tramite la rete minacciare i petriolieri di fare carburante solo esclusivamente presso un determinato marchio lasciando all'asciutto tutti gli altri e questa situazione la possiamo applicare a tutti isettori come quelli dell'alimentazione ad esempio comprare gli alimenti nei nostri negozi di quartiere deserificando le grandi distribuzioni unico vincolo il tutto deve essere pilotato dalla rete ed annunciato prima , questo sistema può essere applicato a tutte le tipologie della nostra vita quotidiana se non altro servirebbe a dare fiato alle nostre piccole imprese, immagina una azione di questo tipo rivolta alle Banche , potremmo metterle in ginocchio trasferendo i nostri conti per esempio alle banche popolari ottenedo il doppio effetto piegare questi gruppi bancari e tenendo sotto tiro la banca dove appoggeremmo i nostri conti .
Siamo noi la forza tutti uniti, così anche i nostri politici prima di arraffare ci penserebbero almeno due volte .
Cosa ne pensi ?????
ciao Paolo Lozzi

paolo lo, ciampino Commentatore certificato 27.03.12 23:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non meritan nemmeno che si perda tempo a parlarne.
Dei Monti di Mostri, ovvio...
TAnto fra poco, orde di Affamati metteran a ferro e Fuoco la Penisola, Bruciandoli nei loro Centri del Potere.
Sara' un Ruggito di Bestia Nera.
L'Apokalisse sara' un Acquarello diluito , a confronto.
Purtroppo non posso dire tutto quel che Vedo.
Aumenterebbero le Morti...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.03.12 23:57| 
 |
Rispondi al commento

un minimo di correttezza me l'aspetto da oggi in poi, non fingete di appoggiare questo movimento per poi distruggere l'immagine degli altri sostenitori, uno ad uno.

è un lavoro sporco, date retta,

good night, a domani. ;)

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:56| 
 |
Rispondi al commento

l'art.18 viene cambiato per dare il posto fisso ai giovani, e possibilità alle imprese di investire qui e dare contratti a tempo indeterminato.

Ora una semplice domanda:
-in questo momento sono più le imprese che hanno problema di non poter dare abbastanza posti a tempo indeterminato o le aziende che licenziano/licenzierebbero?

La modifica CREA posti di lavoro facili o licenziamenti più facili?

A mio parere è tutt'altro ciò che frena le imprese che possono investire, ed è tutt'altro ciò che darà lavoro a noi giovani.
Ogni legge ha ricadute sulla situazione nella quale si applica, non se ne può discutere solo in astratto. Meditate.

L.T. 27.03.12 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quale livello di tassazione imporrebbe il mov. 5s?
Ed in particolare, quali e quante aliquote imporrebbe?
Quanta iva?
Manterrebbe l'irap?
Quali misure adotterebbe contro l'evasione?
Quanti sono i dipendenti pubblici necessari secondo il mov.5s?
Quali settori taglierebbe?
E quali no?
Qual'è l'età più giusta per andare in pensione per il mov?
E con quali coefficienti?
Quanti anni di contributi minimi pensano siano necessari?

Ah!...
Saperlo!


l., ancona Commentatore certificato 27.03.12 23:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono/ero un piccolo imprenditore,ho 33 anni,e sapete cosa mi fa incazzare?parlano di articolo 18,di difficoltà nel licenziare o assumere,e grazie al cazzo,cominciate ad abolire che le aziende vadano all'estero,o che si importi materiale dalla Cina cazzo.vado a un colloquio e mi dicono che aprono un azienda in Romania perché la una persona costa 3 euro ora.E io che faccio?? Pago le mie operaie a 3 euro ora?la Cina siamo noi.all'Italia serve il lavoro il lavoro cazzo,il lavoro.


e già, sono anni ormai che ci provate, grazie a Dio infruttuosamente.

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:39| 
 |
Rispondi al commento

La Lega è Obsoleta, come tutti gli altri Partiti del resto.
Anche se un Merito l'ha Avuto: quello di non realizzare un grande Muro tra Nord e Sud, come la sua Falsa Ideologia Supponeva.
In Realta', ha invece Unificato l'Italia.
Delle Mafie.

Così che al posto del Muro, abbiam i Monti...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.03.12 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la mossa finale sarebbe quella di comprare anche Scantalmassi, tentativo che portano avanti da anni, cosa che comunque non riusciranno a fare mi prare ovvio

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:38| 
 |
Rispondi al commento

una strategia studiata a tavolino, con individui di scarso spessore che perciò si sono prestati, pagati per minare alle fondamenta questo movimento pregiudicando la credibilità degli artefici e motori di questo movimento.

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:36| 
 |
Rispondi al commento

e parlo di PARTITO o PARTITI bene identificati

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho una proposta per il Blog:
Fare uno spazio nel blog con il nome "Cimitero del Lavoro", diviso in due categorie: quella degli imprenditori che hanno chiuso e quella degli operai che sono stati licenziati, con una lapide con il nome e cognome la data di attività e un epitaffio fatto dalla persona commemorata ed infine una bandierina che indichi l'eventuale "risciuscitazione" al mondo del lavoro della persona stessa.
Non pensate che sia ora di contare le cifre della realtà una buona volta?

NON SCORDATEVI CHE CONTANTE SIGNIFICA LIBERTA', NON FACCIAMOCI RUBARE IL CONTANTE!


Stefano Partegiani 27.03.12 23:31| 
 |
Rispondi al commento

La verita' e' che oggi stiamo pagando 40 anni di Governi scellerati che non hanno saputo gestire il paese con le piu' normali norme civili. Ce ne siamo fregati tutti continuando a votare per politici incapaci, corrotti e mafiosi che ci hanno distrutto. Monti risana (forse) toccando solo le fasce piu' deboli, e lasciando inalterati i privilegi dei politici (leggetevi l'ultimo libro di Mario Giordano intitolato "Spudorati" e cercate di farlo leggere a piu' gente possibile Abbiamo pero' ora a disposizione una forza diversa da tutte le altre, che si chiama MOVIMENTO 5 STELLE. SFRUTTIAMOLA !!!! e non facciamo come i soliti idioti che non vanno a votare, favorendo i bastardi che ci hanno governato per 40 anni. Non votare equivale a votarli perche' rimangono al loro posto. Questa e' la prima cosa che dobbiamo fare, altrimenti muti e cazzi nostri.

Valter Pacchiarini 27.03.12 23:31| 
 |
Rispondi al commento

sapete cos'hanno fatto e tutto fanno ?

hanno fatto finta di stare con noi per poi avenzare critiche pretestuose al movimento con l'obiettivo nascosto e carognesco di portare acqua al mulino del loro partito di provenienza.

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Strano Paese.

E' piu' facile che un Papa entri dalla
Cruna di Cuba,
che un dei Papi Rubi nel
Regno dei Cubi...


enrico w., novara Commentatore certificato 27.03.12 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna dar merito al governo che grazie alle liberalizzazioni avremmo la vasellina a costi inferiori!
Svegliamoci gente qui siamo solo all'inizio!!!

cesar lutzu, oristano Commentatore certificato 27.03.12 23:24| 
 |
Rispondi al commento

ma basta, a ballarò parlano sempre i soliti

Floris ma vergognati dai, anche una volta sola

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:23| 
 |
Rispondi al commento

LA TASSA SULLE DISGRAZIE

Torna la tassa sulle disgrazie,
rischio di aumenti della benzina


Roma, 27-03-2012 (RAINEWS24.IT)

Torna la tassa sulla 'disgrazia'. La commissione Affari costituzionali ha approvato un emendamento bipartisan al decreto semplificazioni che ripristina l'automatismo del fondo imprevisti e quindi l'obbligo per le Regioni di aumentare le accise sui carburanti se prelevano risorse dal fondo in seguito a calamità naturali.

PROVERBI ITALIANI


A chi è disgraziato gli tempesta nel forno.
A chi è nato disgraziato, gli piove nel culo anche quando sta seduto.
A chi non muore in culla ne tocca sempre qualcuna.
Chi è disgraziato non vada al mercato.
Chi è nato disgraziato anche le pecore lo mordono.
Chi è sfortunato non vada alla guerra.
Con le disgrazie non si scherza.
Da Dio vengono le disgrazie.
Disgrazie e ombrelli sono più facili da portare quando sono degli altri.
Disgrazie e spie son sempre pronte.
Guai e maccheroni si mangiano caldi.
I guai vengono senza chiamarli.
La maggior disgrazia è lasciarsi vincere dalle disgrazie.
Le disgrazie non si comprano al mercato.
Le disgrazie non vanno mai sole.
Le disgrazie sono come le ciliege: una tira l'altra.
Le disgrazie sono come le tavole degli osti: cioè sempre pronte.
Non bisogna svegliare le disgrazie quando dormono.
Quando uno ha disgrazia, gli va sul collo l'acqua bollita.


Aloha!

Ciborio Commentatore certificato 27.03.12 23:22| 
 |
Rispondi al commento

venite con noi non lo scrivete più vero ?

già già

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:20| 
 |
Rispondi al commento

9% ? meritato senz'altro

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:16| 
 |
Rispondi al commento

ammazza c'avete il 9% ???? ah ah ah !

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:15| 
 |
Rispondi al commento

LUSI, esponente di un partito di sinistra ruba 20.000.000 di €.
LUSI, ti venisse un cancro terminale al cervello!
MAIALE!

alberto carosi, ascoli piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.03.12 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Eppure mi pareva una faccia gia' vista.
Poi, ho sovrapposto i Punti Somatici della Fornero con quelli di Brunetta.
Mi domando quale sia il percorso del Gender...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.03.12 23:10| 
 |
Rispondi al commento

http://youtu.be/jk0RH5mvkjI

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 27.03.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento

mah..

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:08| 
 |
Rispondi al commento

lo spaete si che trona anche l'elenco dei clienti e sopratutto dei fornitori, pare sia anche retroattivo, pare,a tutto il 2011. vi faremo sapere.

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tu, e null'altro, sei il Punto Focale del Tempo, della Storia, dell'Amore Umano.
A Te, m'Inchino.
Tu sei l'Unica Alternativa Possibile.
Tu la Morale Indefettibile, Incorruttibile.
Tu la Nudita' entro la quale m'è impossibile ogni Ascondimento.
Tu , l'Unco Impercettibile Passaggio a quello ch'è mai stato sino ad Oggi.
Tu, l'unco Fatto storico.
Tu hai Vinto la mia Paura a pormiti Accanto.
E con Te , finalmente,
in una Carne sola.
Giacere per Involare...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.03.12 23:04| 
 |
Rispondi al commento

e dagli con il pietismo... dopo l'operaio macchietta incazzato nero ma non si capisce bene perchè ecco oggi l'eroico imprenditore con le spalle al muro... due edificanti storielle patetiche e strappalacrime non c'è che dire... il servo e il padrone (entrambi anonimi tra l'altro) che nonostante le differenze sono qui tutti e due uniti appassionatamente sotto lo stesso cielo a cinque stelle. e vai con l'interclassismo....

alan selvaggio 27.03.12 23:04| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

qui c'è da rischiare la galera, siore e siori, con i buoni sentimenti finiremo tutti sotto un ponte o su un marciapiede.
grazie dell'attenzione

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la lega ha tradito il suo elettorato!

Ha predicato bene e razzolato male!


serve qualcosa di alternativo ma meno corrotto.

antiitaliano va di moda 27.03.12 23:03| 
 |
Rispondi al commento

e comunque per le partite iva monocommittente mi auguro che ancora una volta, nonostante tutti loro, fatta la legge sia fatto anche l'inganno e per un fine nobilissimo, qualé la propria sopravvivenza metta in piedi un giro di fatture false da fare impallidire anche un extracomunitario chge vive di spaccio di droga.

saluto

Extra Terrestre Commentatore certificato 27.03.12 23:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oramai è evidente che noi cittadini non contiamo più niente. Fa veramente tristezza vedere come il cittadino (in questo caso un imprenditore) sia stato abbandonato come un cane in mezzo ad una strada.
Siamo tutti come cani abbandonati in una via, lo Stato ci considera solamente nella misura in cui riesce a fare azioni coerenti di sistema su cui possono guadagnare i suoi eletti.
Gli italiani non ci sono più come singoli, esistono solamente i freddi sondaggi da cui estrapolare giustificazioni utili a riempirsi le tasche. La sacralità della persona è continuamente riproposta sull'altare dello scambio di favori da questi politicoidi italioti.
Il signor Monti ha parlato a proposito di contratti di lavoro come di un "ossificio" ed è chiaro che dei lavoratori non gliene frega niente così come degli imprenditori, ma gli interessa unicamente fare bella figura con i creditori esteri del debito pubblico. Tutto è così sproporzionatamente freddo, immerso tristemente in vincoli ingiusti a cui sono sottoposti alcuni cittadini che pagano in modo sproporzionato altri cittadini che invece campano di privilegi. E la cosa più assurda è il signor Napolitano che gira per l'Italia come un automa programmato dal Palazzo per trovare parole dalle sembianze umane piene di sentimento, utili solamente a farci digerire scelte insulse prive di umanità (come quella di acquistare centinaia di cacciabombardieri).
L'imprenditore è una delle tante vittime della politica di sistema che asfalta tutto, le coscienze, il diritto, e finisce per trasformare i sentimenti di amor patrio in qualcosa di simile alla solitudine di una persona che guarda passare delle auto per strada in una sera d'inverno.
Che senso ha uno Stato dove gli unici che hanno risolto i propri problemi economici sono quelli che si sono immanicati opportunamente? Che senso ha pagare persone per offrire servizi che non vengono fruiti? Non è meglio concentrare le risorse per risolvere i problemi dei cittadini con problemi?

mario mario Commentatore certificato 27.03.12 23:00| 
 |
Rispondi al commento

l'articolo 18 vale anche per dirigenti incapaci?
Vale anche per i condannati in parlamento?
Di quanto diminuirebbe il debito pubblico con l'abolizione dell'articolo 18?
Forse fa comodo anche a quei sindacati che sono d'accordo perchè con la facilità del licenziamento il lavoratore si tutela con l'iscrizione al sindacato perchè non si potrebbe permettere un confronto legale con un'azienda quindi entrerebbero più tessre, sbaglio?

moss vald, torre de roveriBG Commentatore certificato 27.03.12 22:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma la drammatica storia di qualche operaio perché non viene portata in questo blog? Teniamo presente che in queste storie c’è pura un’aggravante, cioè oltre a dare i propri anni di vita, al padrone, molto spesso ci lasciano anche la vita, con la morte.
Un saluto

roberto b. Commentatore certificato 27.03.12 22:55| 
 |
Rispondi al commento

io mi sto' chiudendo nel mio piccolo mondo di fantasie,dove quando nei miei quotidiani disbrighi fisiologici penso intensamente che in fondo al water o alla turca ci siano le facce di quel manipolo di "PERSONE"CHE CI HANNO E STANNO GOVERNANDO .POI COME PER INCANTO COME UNA MAGIA LI TROVO TUTTI LI A DECORAR LA CERAMICA BIANCA DI UN MARRONE INTENSO.ALTRO NON POSSO FARE.

MARCO MIRANDOLA 27.03.12 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito adesso la storia del nuovo articolo 18 a Ballarò. Questo governo per agevolare giustamente i giovani metterà in mezzo alla strada famiglie intere di lavoratori anziani che le anime belle presenti in studio hanno detto che sono quelli con "esperienza" di cui le aziende non si disfano.
Mi è venuto da ridere per non piangere. Il fatto di quanto contino i lavoratori anziani è dato proprio dalla facilità con cui ritrovano un impiego (cioè nulla).
Questi non sanno in che mondo vivono e il governo è composto da criminali che scientemente, per dare lavoro a nuove generazioni magari di lavoratori stranieri a basso prezzo mette sulla strada gente che non avrà la pensione che a 65 e più anni.
Qui giovani e vecchi debbono prendere il fucile, e cacciarli via. Altro che Equità.
Questi sono criminali.

Think Again 27.03.12 22:50| 
 |
Rispondi al commento

Monti si domanda se gl'Italian sian Pronti.
Da quel che sento in giro, son piu' che Pronti.
A dargli una Fila di Bastonate..!

enrico w., novara Commentatore certificato 27.03.12 22:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEGA NORD.

Per aver affossato questo paese.

Per aver graziato molti mafiosi in parlamento (vedi cosentino), per essersi accordata per venti 20 anni con il più grande mafioso che la repubblica italiana abbia mai conosciuto berlusconi.

Per aver ingannato il popolo per un ventennio.

Per essere in verità il partito che maggiormente ha contribuito a far fallire L'ITALIA.

Sia maledetto il partito della LEGA NORD, IL SUO SIMBOLO, LA SUA IDEOLOGIA, e non sia mai più ricordato nei secoli.

Pietro T. Commentatore certificato 27.03.12 22:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e poi i "professori" si chiedono come mai non s'investe in Italia .......
sono 20'anni che siamo messi così e nessuno lo ammette, un po' come chiedre che tempo ha fatto 3 o 4 primavere fa: tutti fantasticano .....

Mauro Passadore 27.03.12 22:43| 
 |
Rispondi al commento

ballarò

Questi sono tutti pazzi!

parlano di tutelare il posto di lavoro che non c'è!


quella con gli occhiali fa pena peggio del berlusconano.

antiitaliano va di moda 27.03.12 22:43| 
 |
Rispondi al commento

ci fottono col discorso "discriminazione" e "lavoro ai giovani" cercando di fregare il nostro cuore italiota mammone.

qui' il discorso e' che stanno sempre piu' cinesizzando il mondo del lavoro e l'ultimo scoglio che hanno di fronte e' l'articolo 18 e cercano di eliminarlo facendoci bere tanta demagogia ipocrita piagnistea buonista con la menata di dare lavoro ai giovani etcetc.

in realta' con questa nuova legge sara' cosi': ti accontenti della meta'? no, allora ti do' 10.000 euro e tu ti licenzi, altrimenti se non ti va bene ti licenzio io per motivi economici, fammi causa e forse vedrai qualche soldo dopo 7-8 anni di processi e dopo aver pagato il doppio per l'avvocato.

una legge truffa fatta malissimo e cosi' piena di trappole e buchi in cui poter infilare truffe e sorprusi che agevola i soliti capitalisti straccioni e truffaldini, sembra scritta dagli avvocati di berlusca, anzi, forse l'hanno scritta loro.

un ennesimo allontanamento dell'italia dall'etica di un paese civile. diventeremo praticamente sempre piu' un paese da terzo mondo.

francesco 27.03.12 22:42| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia paga circa 80 miliardi l'anno di interessi sul debito.

Quindi una manovra volta a migliorare la situazione dovrebbe rastrellare per il 2012: 80 miliardi per gli interessi, poi diciamo 20 per le spese dello stato (e sono pochi direi), e poi diciamo altri 20 per diminuire il debito (dell'1%, quindi si rientrerebbe in un secolo!).

80+20+20=120

Per pensare di salvaree la situazione economica ci vogliono circa 120 miliardi l'anno.
Sempre che lo spread non risalga.

Che dite?
Secondo voi ce la facciamo o falliamo?

fabrizio castellana Commentatore certificato 27.03.12 22:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

occhio quando cammini sul marciapiede perché potresti schiacciare un paio di occhiali di qualche neretto e ti potresti trovare addosso una dozzina di musineri incazzati che ti costringono con la violenza a comprare gli occhiali.

altrimenti ti tocca caminare sulla strada contromano rischiando pure di pigliare la multa dal vigile urbano che però non interviene sui musineri.


(Senza offesa per il colore della pelle)

antiitaliano va di moda 27.03.12 22:37| 
 |
Rispondi al commento

alzare oltremodo le tasse agevola solamente chi le eludono.

mica fessi questi politicanti ammanicati con quelli che le eludono quando non sono essi stessi a farlo.

antiitaliano va di moda 27.03.12 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Io vengo dal Paese degli Animali Ridicoli!
Si Abbiglian come uomini, com'essi parlano e gesticolano, deambulano e s'Accoppiano, si lascian infine Indulgere in Ossequiose smorfiette d'Espressione simili al riso delle Jene.
Ma sono solo Pseudoscimmie Ridicolmente Insulse, Illogiche, incontestabilmente inidonee a Spiegare la Vita, l'Angoscia,le Scelte disperanti che Impongon ai loro Sottomessi.
Non una Ragione, per quanto la Trincerino col nome di Stato ( Chi è lo Stato?), ma una Cinica Volonta' perversa ed Irrazionale.
Ogni Finalismo e Progresso, son Banditi: sol un Tragico Destino è ammesso alla Cittadinanza.
Riducono ad un'Ipotetica astrazione Concettuale quell'Unica e Meravigliosamente irripetibile, nelle Forme e Sostanze Vitali, Realta' che sei Tu, ed al par Tuo, appaio nel mio Esser, io.
La Verita' è che non ci si puo' comprimere ad un solo Esistere Terreno Unico ed Assoluto, posto all'Infuori di Noi, quale Termine di Paragone o peggio Asservimento Ideologico e Materiale.

E' nella Coscienza di Te ch'io mi Specchio, Rifletto ogni Rappresentazione personale che ritengo mi possa dar o produrre Valore, una Trasformazione Intima, una Sensazione Positiva, un'Intuizione.
Altrimenti, perchè sarei Vissuto?
Per Arricchire Napolitano, Fassino, Berlusconi od altri Lupi?
La realta' della sordida Decomposizione di questo Impossibile paese, si esaurisce nel suo Materialistico Nonsenso.
E' nel mio Corpo ch'io sento la Bellezza Irragiungibile dell'Anelito all'Infinito che il Tuo Essere Corporeo, proietta in se', nell'interior me stesso.

Questo Esperire Sofferto ed Esaltante al contempo, squarcia il Velo dell'Irrealta' in cui m'han posto sin dalla tenera Infanzia: è questo il Lancinante perforar dell'Imene dell'Anima.
Mai saro' piu' come Prima.
Prima di Conoscerti, in tutto il Tuo Splendore.

Quando l'Anima Affiora al Corpo...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.03.12 22:23| 
 |
Rispondi al commento

a questo punto per non essere licenizati bisogna essere albanesi o marocchini. per gli italiani, tutti a casa a discrezione dell'azienda che li sostituiranno naturalmente con lavoratori albanesi e marocchini che si accontentano della meta'.

francesco 27.03.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma uno che fa il liceo privato paritario e poi si laurea ad una università privata e dopo pochissimo diventa professore universitario alla pubblica non può essere altro che un paraculo di merda!


paraculo nominato da un altro paraculo voltagabbana.

paraculi al muro 27.03.12 22:19| 
 |
Rispondi al commento

non sono riusciti neppure ad aumentare le tasse alle auto di grossa cilindrata e poi se il popolo si incazzerà e li ucciderà tutti non verranno certo a dire che trattasi di anarchicoinsurrezionalisti.

antiitaliano va di moda 27.03.12 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi ho trovato per caso un filmato di monti
che non avevo ancora visto, è intitolato:
intervento shock di monti..!!! Bhè..; debbo
dire che con me è riuscito a shockarmi sul
serio, forse per la prima volta ho subito uno
shock. Forse già lo conoscete e mi meraviglio
che nessuno riesca ad avere una reazione.!
dopo un parlare cosi chiaro..Mhà..
Dopo averlo visto sto iniziando pensare veramente
di provare a lasciare questo paese..non tanto per
me quanto per mia figlia..

http://www.youtube.com/watch?v=UcQQGHEflbA

yuva m., mantova Commentatore certificato 27.03.12 22:12| 
 |
Rispondi al commento

il 10% del PIL se ne va per via degli extracomunitari e neocomunitari regolari e non!


ma quelli del PD hanno paura a parlarne perché hanno basato la loro propaganda sull'immigrazione incontrollata e i diritti dei cittadini identici a quelli per gli stranieri.

speriamo di uscire presto dall'euro e dalla UE perché altrimenti sarà la fine dell'italia.

o forse l'italia è già finita!


poi c'è qualcuno che crede nalla soluzione di scappare ma io non ci stò e sono gli immigrati che se ne devono andare con le buone o le cattive.

Devono restare solo quelli utili!

antiitaliano va di moda 27.03.12 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questo paese, la stragrande maggioranza delle aziede, hanno dimensioni piccole o piccolissime, ed i loro titolari, lavorano a stretto contatto con i dependenti, condividendone i problemi ed i sacrifici.
E' il POTERE, che tenta in ogni modo ed ad ogni occasione, di dividere piccoli imprenditori, piccoli commercianti, artigiani, da operai, impiegati, dando degli evasori ai primi, e degli infingardi e ladri ai secondi.
Intanto LORO, con stipendi, emolumenti e privilegi che neppure ci sogniamo, restano alla finestra delle loro sontuose abitazioni avute in regalo a loro insaputa, e ridono.

antonio d., carrara Commentatore certificato 27.03.12 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meno male che si da spazio anche ai rappresentanti di quella categoria che "intraprende" creando ricchezza e lavoro a differenza di quella che "specula" sul denaro come i capitalisti o sul potere come i politici ed i sindacalisti.

Augusto Giuseppe Merletti, Roma Commentatore certificato 27.03.12 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Il precedente governo non dovrebbe rientrare visto che una buona parte di quello che siamo adesso e' cosa fatta da loro e dai loro predecessori raccomandati
Non vedo come possano ancora parlare!!!
Sanno solo criticare i nuovi poveretti al governo Monti
A casa tutti e subito elezioni di nuove persone , neanche uno dei vecchi porci politici
Imprenditore incazzato

Rizzi Davide 27.03.12 22:01| 
 |
Rispondi al commento

il premio nobel non vale più un cazzo perché è diventato uno strumento di propaganda politica.

La gente lo ha capito e lo snobba!

antiitaliano va di moda 27.03.12 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori