Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Stato di Polizia ferroviaria


tav_milanocentrale.jpg

"Il 25 febbraio una grande marcia di oltre 50mila No Tav manifesta da Susa a Bussoleno per fermare l'allargamento del cantiere e rinnovare la solidarietà a tutti gli attivisti colpiti da arresti e denunce in occasione dell'accordo Italia-Francia di fine gennaio. Al ritorno dal corteo gli attivisti di Milano vengono aggrediti e caricati. Questo video ricostruisce il susseguirsi degli eventi e svela gli artifizi della narrazione mediatica dei fatti. La Resistenza NoTav NON si Arresta!"
Trenipertutti

2 Mar 2012, 13:42 | Scrivi | Commenti (53) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

lavoro per una tv del triveneto ,

vogliamo proporti una lunga intervista ,

Cristiano 3939968000

cristiano fazzini 22.04.12 18:39| 
 |
Rispondi al commento

appello a tutta la rete:
lo stato italiano è praticamente fallito, chi ne paga le conseguenze sono sopratutto i giovani, gli anziani e chi non ha un lavoro sicuro, come la miriade di piccole imprese che un tempo erano l'ossatura dell'Italia. Gli unici sicuri sono coloro che hanno un introito fisso, statali. Pertanto, se lo stato fa il bene di tutti si dovrebbe per legge decretare un minimo e un massimo di stipendio o di pensione, oltre il quale uno può scegliere se percepire o rinunciare al lavoro o alla pensione. 5.000,00 euro al mese può essere il tetto massimo per vivere più che dignitosamente, chi percepisce di più ruba alla comunità. Quanti soldi risparmierebbe lo stato? Quanti sono quelli che guadagnano più di 5.000 euro al mese, tra politici, funzionari, menager statali, magistrati, pensionati beby, pensionati eccellenti, ecc? Non sono questi che in realtà rubano all'intera collettività. Si dirà che questi hanno responsabilità, che hanno studiato, che hanno pagato negli anni per avere quello che hanno. Gli altri invece che hanno solo prodotto e sono ignoranti giusto che muoiono, e che paghino commercialisti, notai, avvocati. Farebbe così un vero capo famiglia che vuole bene ai suoi figli, oppure direbbe: con 5.000 euro al mese vivi più che bene, con il resto è arrivato il momento di pagare i debiti per rifare l'Italia?
Alberto Vincenzo Vaccari
P.S.
si prega di far girare questo appello in rete,
dite la vostra.

alberto vaccari 18.04.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

098 Ultimo sondaggio politico, e' boom per movimento 5 stelle
www.quaeram.blogspot.com/2012/01/ultimo-sondaggio-politico-e-boom-per.html

099 Rifiuta il premio da un milione di dollari
www.quaeram.blogspot.com/2012/01/rifiuta-il-premio-da-un-milione-di.html

100 Il pane che mangiamo viene dalla terra di Dracula
www.quaeram.blogspot.com/2012/01/il-pane-che-mangiamo-viene-dalla-terra.html

101 Almeno in qualcosa l'italia è ai primi posti del mondo
www.quaeram.blogspot.com/2012/01/almeno-in-qualcosa-litalia-e-ai-primi.html

102 Sperando che non ci sia mai una terza bomba atomica
www.quaeram.blogspot.com/2012/01/sperando-che-non-ci-sia-mai-una-terza.html

pino 07.03.12 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma quando arriveremo a mettere un poliziotto a fare qualcosa di più decente?
Non possiamo andare avanti così!
Facciamo opere pubbliche che servano ai cittadini, che li riuniscano, che li facciano divertire, che li facciano godere, sempre ste cose che creano scontri, e la madonna!basta!
Torniamo come ai tempi dei romani a costruire grandi centri termali, zone dove il popolo si può rilassare! Siamo sempre tesi sempre lì a tirare la cinghia a pagare debiti perchè qualcuno in alto spenda tutti i soldi per fare buchi nella montagna! che stress! E' uno stress continuo. Costruiamo una città con centri antistress per tutti.

mario mario Commentatore certificato 03.03.12 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe siamo in pieno Regime Neo-dittatoriale....ma fino a che ci sono alcune voci come la tua un lumicino di speranza ancora riesco a coglierlo...intanto da più di un mese la mia Tv nondecodifica i programmi de La7........boh!

enrico bruni 03.03.12 16:12| 
 |
Rispondi al commento

ma andate affanculo voi e la v.s tav di merda....
io nn ho i soldi per mangiare.. e deve pereoccuparmi poer degli imbecilli che scagliano pietre , intasano binari e autostrade... allora nn avete prprio nulla di mevglio di niente da fare ... vi porto il curriculum... ,magari piuttosto delle pèietre gli portate il c.v. grazie.. e ancora andate affanculo

paolo bizzo 03.03.12 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La questione TAV riguarda tutta la nazione, i 22 miliardi di euro sono soldi di tutti. Ci vuole pertanto un referendum nazionale che seppellisca una volta per tutte l'ennesima opera inutile che andrebbe solamente a vantaggio di Confindustria e amichetti. Anzi, potendo fare di meglio, ci vorrebbe un referendum europeo...e sarei proprio curioso di sapere cosa ne pensano i greci di questo spreco!

Igor Bova, Asolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.03.12 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perchè ancora ci facciamo a prendere a manganellate... eppure non è difficile prenderli a schiaffi in faccia questi pezzi di merda

franco f. Commentatore certificato 03.03.12 14:51| 
 |
Rispondi al commento

..come si fa a manifestare se forze dell'ordine picchiano a seconda della loro alterazione personale e giornalisti mentono agli eventi in base al volere delle forze dell'ordine e dei partiti...

...questa non è democrazia, queste sono forme scorrette, di abusi di potere che generano la dittatura, non ci sono altre definizioni per descrivere tutto questo scempio..


SU quelle cariche va aperta una inchiesta. Chi le ha ordnae e come le ha motivate? Anche per la Polizia ci sono procedure da seguire, in un Paese democratico quale si pretende questo.

Giovanni G., Bologna Commentatore certificato 03.03.12 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

attenzione adesso alla solita macchina del fango e ai soliti infiltrati della polizia (i black bloc ) . Ormai il rituale e' sempre lo stesso e anche noioso. In questa fase io rinuncerei alle manifestazioni per ritornare appena si calmano le acque, di generazione in generazione .. l'apertura del cantiere deve durare dai 3 ai 400 anni finche' i trisavoli dei politici non si ricorderanno nemmeno piu' perche' scavare un tunnel nell'amianto nonostante sia disponibile il teletrasporto

torquemada giuseppe, bolzano Commentatore certificato 03.03.12 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Vedremo alle prossime elezioni chi votera pd pdl e gli altri, i veri nemici sono vicini a noi........

bruno p 03.03.12 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Discutendo ieri sera con alcuni fans della Fan Page della P.S. su Facebook, parlando della possibilità di ragionare sugli ordini e sui perché delle azioni della polizia in Piemonte mi è stato detto che loro non debbono prendere posizione perché lì per tutelare l'ordine pubblico. Allora perché nella fan page da loro creata hanno la foto "SITAV"? Argomentando il loro sostegno all'opera?
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=370820066270169&set=a.170016469683864.36557.170013293017515&type=3&theater

massi la trippa 03.03.12 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Cicchitto,torniamo a fermo di polizia,perche' non lo prevediamo nell'ordinamento?

art 13 "la libertà pèersonale è inviolabile"


ma siccome sei un pocro piduista ti ricordo anche che devi studiare la costituzione perché te la scordi troppo spesso:

art 18 "sono vietate le associazioni segrete"!

vai a morire ammazzato!

un cittadino 03.03.12 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Bersani e' pietoso. Concordo su tutto e soprattutto sul fatto che l'onesta' non s'impone

carlo galotto 03.03.12 00:48| 
 |
Rispondi al commento

caro peppe mi chiamo umberto ceccarelli nato a roma nel 1950 ed emigrato in brasile nel 1997.la mia idea politica e di estrema sinistra diciamo,anarchico.mi sto interessando alla questione tav e,vedo come i politici e, itecnici rispondono.l opera deve essere fatta.pertanto non accettano nessun dialogo ma, vogliono imporre con la forza l esecuzione della ferrovia.io nella mia vita ho sempre saputo che le uniche rivoluzioni che hanno dato risultato a favore del popolo sono state quella francese e poi quella russa,almeno per un lungo periodo.pertanto la sospensione totale del cantiere secondo il mio punto di vista potra essere ottenuta solo con una azione di cacciata a calci in culo,esecuzione materiale no a parole,di tutti questi parassiti incompetenti e,seguiti da questi testa di legno dei tecnici.grazie vorrei una risposta in merito

umberto ceccarelli 03.03.12 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Bersani ha detto che nessuno si deve permettere di mettere in dubbio la sua moralità personale.

Io penso che se lui vuole fare la TAV che oggettivamente non serve al popolo italiano senza dare spiegazioni del perché la vuole fare allora la sua moralità personale sia insufficiente per rappresentare la sinistra italiana.

Bersani sei indegno di rappresentare il popolo italiano sopratutto i figli dei partigiani!

VATTENE!

bersani vai a casa 02.03.12 23:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A tutti coloro che dicono che i No-Tav sono in minoranza e i pro-Tav in maggioranza vorrei chiedere: vi siete bevuti il cervello? Avete i numeri in mano o sono solamente supposizioni riprese dai mass media di regime? Per sapere con esattezza, se c'è una maggioranza di italiani disposta a pagare per i prossimi 20 anni i costi di un buco di 50km che sputerà amianto e altre polveri tossiche, ci vuole referendum propositivo. La Tav è stata decisa dagli enti della comunità europeo in base a calcoli di 20 o 30 anni fa. Se teniamo conto di come le industrie italiane siano sparite negli ultimi 20 anni dal Nord, vi sembra ancora ragionevole il motivo pro-Tav espresso da Monti? Adesso accendete il cervello e iniziate a ragionare, please! Inoltre, l'Europa siamo NOI, vi sembra giusto che qualcuno a Brussel decida cosa sia giusto o meno per noi senza tenere conto delle preoccupazioni dei diretti interessati? È questa la tanto acclamata "Democrazia" dei nostri politicanti falliti con le pezze al culo?

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 02.03.12 21:42| 
 |
Rispondi al commento

dice monti "la violenza non sara tollerata"
Questo balordo parla come un dittatore

antonello sepe, Monte San Biagio (LT) Commentatore certificato 02.03.12 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Kota (anche se ha italianizzato il nome con la c) è un gran testa di cazzo albanese!

tasta di cazzo 02.03.12 20:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,mi chiamo Emanuel ed abito a Lugano Svizzera.
Terza piazza finanziaria Svizzera grazie a vari banditi italiani che depositano qui per eludere il fisco italiano ecc.
Sono preoccupato per la val di Susa ed in generale per la gente in Italia.
Anche qua in Svizzera non e' tutto come puo' sembrare.
Noto da tempo che in tutta Europa tira un vento freddo fascista.
Per il M5S non mollare!!!!!!!!!!!!!!
Il nemico si sta cagando sotto,con quello che costa il letame ci fanno un favore.
Siamo in tanti a tifare per voi.Io abito qui da sempre,pero' ho passaporto italiano.
Alle prossime elezioni (se ci saranno) con il voto per corrispondenza daro' il mio contributo.
Se posso fare di piu' da qui sono a vostra disposizione.
A presto,un abbraccio.
Emanuel.

Emanuel Biondi 02.03.12 20:12| 
 |
Rispondi al commento

I NO TAV sono 5.000 (e non 50.000) ben che vada: una minoranza anche nella loro valle. Da bravi valligiani un po' sprovveduti e con la vista un po' corta, fanno fatica a capire che quella che loro considerano la loro casa, la condividono con altri 50/60 milioni di persone (gli italiani)(per non parlare del resto d'Europa). In un Paese civile, in uno Stato organizzato, in Democrazia, 5.000 persone non possono imporre la loro volontà agli altri 50 milioni....non mi sembra molto difficile da capire. Chi gli da corda, chi soffia sul fuoco,(per suoi motivi che con la TAV hanno poco a vedere) fa un danno enorme a questi poveri sprovveduti...facendo loro credere cose che non ci sono e alimentando illusioni che appunto sono solo illusioni...
Hasta la vista....

claudio arnaudo 02.03.12 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho seguito la puntata mi sono reso conto ancora di piu che i nostri politici tra virgolette essendo un ex comunista sono completamente fuori dalla realta essendo ormai da troppo tempo in parlamento non si rendono conto di che cosa e la vita della gente .in parlamento devono restare una sola legislatura altrimenti facciamo il sorteggio fra tutta la gente e licambiamo ogni volta .

domenico musto 02.03.12 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna accettare il gioco della democrazia; se i parlamenti italiani ed europei hanno votato quest' opera; se ormai i lavori sono iniziati. Basta, bisogna dire abbiamo perso. La prossima volta manderemo in parlamento persone più sagge, più competenti e più informate. Oggi gli italiani si tengono quelli che hanno votato.A me a questo punto viene il dubbio che a capo dell' opposizione no Tav ci siano, come sempre , quelli a cui espropriano i terreni. Bisogna fare attenzione a non farsi manipolare da chi ha solo interessi privati.E credo che sia chiaro che io sono contraria alla TAV, ma la maggioranza ha deciso diversamente, siamo in democrazia.

maria t. Commentatore certificato 02.03.12 18:08| 
 |
Rispondi al commento

http://democrazy-democracy.blogspot.com/2012/03/manifestare-e-un-diritto-e-un-dovere.html
per chi vuol leggere qualcosa in piu....

davide ., solthurn Commentatore certificato 02.03.12 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Bene, sembra che si abbia capito che questa guerra (vi siete accorti che è una guerra, vero?) non la si vincerà in ValSusa: come è stato fatto notare "loro sono lì, noi dappertutto"; cioè, loro sono lì, pronti a romperci la testa appena ci affacciamo alla porta, noi dobbiamo agire DAPPERTUTTO fuorché lì.

Poi pretendere che i ValSusini se ne vadano al bar a vedere la partita, mentre gli sarchiano con le ruspe anche i fili della biancheria, sarebbe un po' troppo; ma ci siamo capiti, credo.

Perché la nostra fortuna è che non hanno abbastanza soldi (e probabilmente nemmeno il coraggio) di militarizzare tutti i punti sensibili che si possono toccare riguardo a questa faccenda. Possono fare il possibile perché ci scappi il morto (meglio se dalla loro parte, meglio ancora uno che non c'entra niente, un tizio che passa di lì al momento sbagliato), per criminalizzarci al massimo - come fecero con i Movimenti di vero cambiamento negli Anni Settanta, grazie ad Autonomia e simili - ma non è detto che questa criminalizzazione riesca a durare abbastanza per i loro comodi.

Allora il problema è sapere se chi si muove fuori dalla ValSusa, ha capito verso cosa deve muoversi.

Per esempio: quelli che hanno occupato la sede del PD, se volevano far ottenere visibilità ci sono riusciti perfettamente; ma se sperano che questo ne faccia ragionare i vertici, è meglio che si dedichino all'agricoltura.

Per esempio Anonymous avrà pure fatto un "bel gesto", bloccando il sito della Polizia; peccato che non serva a nulla: perché difendersi da chi viene a casa tua per pestarti è sacrosanto, ma andarlo a cercare è catartico, eroico se si vuole, ma inutile.

I poliziotti sono solo pezzi d'ingranaggio; magari presi uno alla volta e con calma, si riesce anche a farli ragionare; ma a parte quest'eccezione (che peraltro conferma la regola), prendersela con loro sarebbe come se uno rischiasse d'essere investito e, invece di prendersela col guidatore, cominciasse a tirar calci all'auto.

Pensateci su.

Alberto Rizzi Commentatore certificato 02.03.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, erano 50 mila i manifestanti a favore della no tav il 25 febbraio? In una trasmissione radiofonica chiamata zapping, in onda di sera a radio1, condotta da un certo Aldo Forbice, si sente dire invece che i manifestanti a favore della no tav sono 4 gatti, non più di 30 persone, e sarebbero dei veri criminali! Alla detta trasmissione non vi e' mai un contraddittorio, come avviene in altre trasmissioni radiofoniche come ad esempio "tutta la città ne parla" e "radio anch'io", e se qualcuno si permette di contraddire il suo conduttore, un vero fascistone come Aldo Forbice, viene buttato giù di netto, e non lo si lascia parlare. Anche su questa trasmissione si dovrebbero lanciare gli strali, essendo di una faziosità mostruosa! Vi partecipano dei veri fascistoni che fanno corona al conduttore, come Maria Giovanna Magli, Luigi Bacialli, Livio Caputo ed altri ancora. Se non e' così qualcuno si faccia avanti e lo dica. Diciamo la verità!

Diciamo la verità 02.03.12 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il governo Monti ha chiesto alla popolazione se preferiamo i pantaloni rotti nel c..o o il c..o rotto nei pantaloni. Ha anche precisato che se le parti non trovano l'accordo lui e tutto il governo porcederanno lo stesso perchè è l'europa che lo chiede.....

Grazie per essere stato cosi democratico.....

Marco M., Bologna Commentatore certificato 02.03.12 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Il Governo(?) dovrà fare una nuova finaziaria per pagare la missione agli esattori della Mafia ( POLIZIA E CARABINIERI) piuttosto che restituire le mazzette gia passate all'incasso.

Uno dei tanti 02.03.12 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Il potere è armato: nella mano destra tiene i manganelli della repressione, nella sinistra il megafono e la penna della propaganda. Ma c'è oggi, nella valle e non solo, l'avamposto di un'umanità nuova, che non si lascia ingannare né piegare; un'umanità che ha compreso i limiti dell'indignazione, ed è pronta a sollevarsi, con tutta la potenza propria di un corpo che si rivolta, della materia in movimento, in lotta. Il Tav dovrà arrestarsi sul binario ormai morto di questo sviluppo che nessuno vuole più, perché in tanti ormai ne abbiamo compreso il prezzo, che non siamo più disposti a pagare.

Filomena Pennacchio (brigantessa) Commentatore certificato 02.03.12 15:25| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vita di un'intera popolazione scardinata. Un business inutile che si aggiunge alla corruzione dilagante ammessa da tutti, compresi quelli che ne approfittano, mafiosi che razzolano in parlamento, delinquenti amnistiati o prescritti, camorristi nelle istituzioni, gente senza sostentamento e popoli interi dati in pasto all'ingordigia delle banche...mi fermo ma potrei continuare e qui sembra che la democrazia vada in crisi perché un carabiniere è trattato da pecorella e viene magari vagamente insultato da un giovane manifestante. Ma siamo fuori di testa?
In questo paese bigotto si reagisce solo davanti al diavolo e allora il diavolo è rossonero ma anarchico e insurrezionalista anche se è nato in Val Susa e lì vive e lavora da sempre.
Non so che cosa direbbe oggi, ma so che Pasolini, pur se è stato uno dei rari italiani pubblici capaci di pensare autonomamente, sbagliò nel 68 perché fece un uso feticistico del concetto di lotta di classe leggendo romanticamente il bel giovane poliziotto proletario. Nonostante la sua prorompente intelligenza poetica, restava invischiato nella burocrazia comunista divisa tra un'Unione Sovietica ancora pimpante e la macabra controrivoluzione dei sadici chierichetti maoisti.
qui il post intero
http://barraventopensiero.blogspot.com/2012/03/pecorella.html

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 02.03.12 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Il Ministro Cancellieri come Tambroni? Passano i decenni, ma la minestra è sempre la stessa!

CARLO C., ROBBIATE Commentatore certificato 02.03.12 15:01| 
 |
Rispondi al commento

in un paese democratico credo che bisogna rispettare le idee delle persone che sono coinvolte, e che forse le forze politiche non abbiano una gran considerazione della gente comune come me e come tutti gli italiani, io sono sardo, vivo in sardegna ed ho 34 anni. la mia sardegna non mi ha mai offerto nulla perchè non conosco persone che mi possono raccomandare, e da noi funziona cosi, si vede solo corruzione che c è ora e sempre e esistita, mi sento inutile e sono stanco di dover lottare per un posto di lavoro che oltre tutto non ti consente di vivere dignitosamente. lo stato non può fare cio che vuole senza il consenso dei cittadini e proprietari dei terrini innerenti alla costruzione dell alta velocità, e sbagliato usare violenza per farsi sentire, però quà i nostri dirigenti fanno ciò che vogliono utilizzando le poche forze rimaste di persone umili come mio padre(operaio) che sicuramente non si sono ingrassate nei periodi d oro e che non hanno contribuito alla situazione che l Italia intera oggi e costretta a sopportare, qualcuno parla di equità, ma dove? chi si è ingrassato continua a essere grasso, mio padre si sta mangiando i suoi risparmi per noi figli che siamo attualmente disoccupati e senza speranze, quando serviva a lui per la sua vecchiaia. credo che qualcuno debba spendere fra un po tanti quatrini come protezione, se continua così qualcuno fra un po inizia ad imbraciare i fucili e a fare qualcosa che magari non si sarebbe mai sognato di fare, grazie Italia!

massimo l. Commentatore certificato 02.03.12 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Esultiamo!!!!ABBA e' fuori pericolo

aldo barone 02.03.12 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori