Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Ultima lettera dal carcere di Tobia


coro_No_Tav.jpg
Ultima lettera di Tobia Imperato, manifestante No Tav, dal carcere di Cuneo prima dell'isolamento.
"Chi vince contro lo Stato? Chi vince contro lo Stato? Questo mi ha chiesto un secondino, saputo che ero un arrestato NO TAV, mentre frugava tra i miei effetti personali, cercando nella pasta portatami da casa un’improbabile lima. Chi vince contro lo Stato? Non gli ho risposto. Non spreco tempo a convertire gli sbirri. Ma dentro di me avevo non una ma decine di risposte. Sapevo di aver già vinto io. Io che, completamente nudo, ero costretto a fare piegamenti davanti a lui per dimostrare che non mi ero infilato niente nel culo. Io che non avevo paura di lui né di quelli come lui, né dentro né fuori. Io che non mi piegavo e non mi sottraevo alla lotta. Io che ero disposto a mettermi in gioco, sempre e comunque, per difendere la mia libertà e quella di tutti. Io che non ero e non sarò mai solo. Io che ricevevo in continuazione telegrammi, lettere, giornali, anche da compagni che non conoscevo. Con me c’era una Valle intera, violata da un’occupazione militare che imponeva la devastazione in nome di un falso progresso. Una Valle che mi sosteneva. E sosteneva tutti gli altri arrestati, rispedendo al mittente le accuse di essere noi dei violenti infiltrati nel movimento. Anzi, ci considerava a pieno diritto dei valsusini. Ci ringraziava per aver condiviso con i suoi abitanti assemblee, momenti conviviali e situazioni di lotta. E insieme alla Valle, in tutta Italia si moltiplicavano le iniziative in nostro sostegno. E anche all’estero, come quando il procuratore capo Giancarlo Caselli, deus ex machina dell’inchiesta che ci ha condotto in carcere, è stato duramente contestato in Svizzera. Queste erano le cose che mi passavano per la testa, mentre mi rivestivo dopo l’umiliazione subita. E dentro di me ridevo. Sapevo di essere io il più forte. Lo Stato, per mezzo di giudici e poliziotti, avrebbe potuto anche distruggere la mia esistenza.Io ho già vinto." Tobia Imperato (segnalazione di silvanetta*)

14 Mar 2012, 19:10 | Scrivi | Commenti (45) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

scusate, sono un moderato che prova grande simpatia ed apprezzamento per Grillo, sopratutto per la denuncia sullo sfascio di questo sistema politico/partitico che toglie ogni diritto di espressione al cittadino, che lo deruba e lo tartassa; ma, allo stesso tempo, che non condivide affatto alcune campagne, come quella no - tav, e , tanto meno, appellativi offensivi verso le forze dell'ordine, per cui prova infinito rispetto e solidarietà. Secondo voi c'è posto per uno come me, in questo movimento? se non condividete il mio pensiero potete dirmelo chiaramente, ed anche offendermi. Anzi, in questo modo sarà più chiara, per me, la risposta. Grazie comunque.

VITTORIO A., roma Commentatore certificato 30.04.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Siete semplicemente grandi!

Simone b. 16.03.12 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che tutti noi dobbiamo prendere come esempio Tobia, solo uomini cosi' possono cambiare le cose.... la maggior parte di noi vive nell'ombra, nel silenzio, nell'omerta'....Tobia mi ricorda tanto V ( come vendetta).

Stefania Fasiello 16.03.12 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

di questo post mi ha colpito molto uno dei commenti:" 50.000 come te e ci riprendiamo il paese!". In effetti, riflettendo su questa frase, ci si rende conto che ha un suo fondamento di verità!". A quel punto ti rendi davvero conto, di quanto peso possa avere un "comico mediatico" come te nel decidere le sorti di una nazione come la nostra. Basterebbe un tam-tam sul tuo blog, nelle tue piazza gremite, fra il M5S. Te l'immagini ? Cercasi 50.000 Tobia ? In quanti credi risponderebbero, in un momento così difficile e delicato ? Io credo in molti! Certo! Qualcuno della sicurezza di stato, verrebbe subito a bussare alla tua porta ed a chiederti spiegazioni, ma sarebbe difficile contestare qualcosa in assenza di reato. Mica è illecito cercare 50.000 personalità simili ? No? A volte i registi lo fanno per i colossal. Ok,ok magari in dimensioni piu' ridotte :-))))))....accidenti, sarà bene evitare questo tipo di riflessioni.

Orlov Pomaranci 15.03.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Io vivo in una regione in cui ha vinto lo Stato, questo Stato!
Dal 1980, dopo il terremoto, sulla disastrata Campania, si sono gettati come avvoltoi, iene e sciacalli (con tutto il rispetto dei veri animali).
Presidenti, parlamentari, dis-onorevoli ... sindaci ... da tutta italia, i peggiori delinquenti, di regime e non, sono stati invitati a banchettare sul cadavere in putrefazione della città di Napoli.
Ma noi siamo stati un popolo di vigliacchi.
Come tutti i popoli di mafia e di camorra, pensiamo solo a vendicarci nell'ombra ... lo pensiamo, ma nemmeno questo facciamo.
Troppo vigliacchi per difendere la nostra madre terra, troppo sudici per non meritare il nome di Capitale della monnezza, troppo ignoranti per evitare di rendere quel poco di mare, che la natura ci aveva donato, una mare di merda.
Un poco di costiera tra le più belle del mondo ... ridotto a un cesso.
Un paio di posti unici al mondo ... come il Vesuvio e i Campi Flegrei, trasformati in discarica.
L'unica cosa che non abbiamo persa è la dignità ... quella già l'avevano consumata tutta i poveri "briganti", eroici contadini spazzati via dal massacro fratricida.
Eccoci adesso ... non abbiamo più nulla.
Onore al tuo coraggio.
Unica mia soddisfazione, cari benpensanti è che il vostro presidente è un napoletano ... attenti.
Non è più un cancro isolato: da tempo le metastasi hanno infettato tutto.

Lino Smitti 15.03.12 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa vergognosa, nemmeno i mafiosi li trattano così, polizia, carabinieri, fate schifo, vergognatevi a trattare così uno che sta combattendo per le proprie idee, siete servi dei mafiosi, andate affanculo.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 15.03.12 13:47| 
 |
Rispondi al commento

GLI GIREREI LA DOMANDA:
CHE NE E' DELLA TUA DIGNITA' CELERINO?
ce la farai a sostenere lo sguardo di tuo figlio?

max panunzi 15.03.12 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Fin quando non avremo la lucidità e il coraggio di questi uomini non potremo mai avere una speranza vera di vincere il sistema che ricordo non lavora per noi ma contro di noi

Geppi Pizza Commentatore certificato 15.03.12 13:25| 
 |
Rispondi al commento

TOBIA, SEI TU LO STATO !!!! DIGLIELO A QUEL VIGLIACCO DI CELERINO, LO STATO SIAMO NOI !!!! QUELLI CHE GLI PAGANO LO STIPENDIO CON LE TASSE !!!! A LUI E AL SUO CAPO MANGANELLI , 600MILA EURI ANNO !!!!! VERGOGNA !!!!!

tina ghigliot 15.03.12 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Domanda mal posta. Lo Stato siamo noi.
Comunque posso dare una possibile risposta: il governo.

Eugenio O. Commentatore certificato 15.03.12 13:13| 
 |
Rispondi al commento

il povero secondino sarà pure una testa di cazzo, un povero ignorante, uno che avrà fatto si e no le scuole dell'obbligo, ma voi che vi ritenete gente libera e non servi, gente che magari ha una laurea, non siete di meno, visti i commenti che avete postato, la maggior parte degli appartenenti alle forse dell'ordine è gente libera credetemi, ci saranno pure teste di cazzo ma sono in minoranza, ve lo dico perchè, io ciò passato 35 anni della mia vita,in libertà a volte questo si ho pagato un prezzo molto alto, scontrandomi e pagando sempre di persona, ma chi nasce libero è sempre libero non ci sono ne muri ne catene ne ideologie.

linus tedesco 15.03.12 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutta la mia solidarietà

olivia ferraro 15.03.12 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo vinto tutti caro Tobia..perchè non siamo come loro!

Francesco Ranzani 15.03.12 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe prendere quel secondino di merda e marchiargli a fuoco sul culo: "ho vinto io pecorella".

Lorenzo F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.03.12 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Lo stato,cos'è?Lo stato è quel sistema che imprigiona un ragazzo(incazzato,e quando uno si incazza,può anche menare,è lecito)ed ha al governo mafiosi,corrotti,ladri.Questo è il nostro stato. VERGOGNOSO!!!!!!!!!!

antonia cerimbelli 15.03.12 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi vince contro lo Stato? Non gli ho risposto. Non spreco tempo a convertire gli sbirri.
----------------------------------------------------
caro Tobia, pensa che negli anni 70 era pure molto
peggio, solo a ricordare Pinelli e Valpreda...
e tantissimi ragazzi persino TORTURATI....

roba che io già sapevo da allora e che se ne è
parlato in questi periodi anche su raitre !

ho sempre ritenuto che si lotta sulla trincea sbagliata . E' come affrontare il nemico a nord mentre ti prendono alle spalle a sud.
(nord e sud è solo un esempio, che in questo caso
calza perfettamente)

ps.certo che "convertire" gli sbirri sarebbe il primo passo verso la vera rivoluzione!

lo so che è difficile! lo so!

Lenin eterno (l'unico), Roma Commentatore certificato 15.03.12 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Perché non mettiamo la tav nella padania? ù_ù!
così facciamo contento qualcuno che ci tiene a stare in europa! no?
poi non si dica che siamo contro il progresso.. il progresso non è bruciare soldi,il progresso e guadagnare soldi,senza bruciarli!

Domenico Granato, Cardito Commentatore certificato 15.03.12 09:57| 
 |
Rispondi al commento

in quale carcere è detenuto?
voglio scrivere anch'io la mia solidarietà
inoltre i genitori dovrebbero aprire un conto corrente su quale inviare contributi per le psese legali e risarcimento per il comportamento dello stato

il vero Stato siamo noi...e tocca a noi risarcire i padri fondatori di una nuova politica

paolo 15.03.12 09:19| 
 |
Rispondi al commento

forse ci salveremo grazie ai tanti Tobia.
LIBERI DENTRO LIBERI TUTTI.
Ida Testa

ida testa, caserta Commentatore certificato 15.03.12 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Povero secondino, se si fermasse un momento a pensare capirebbe che lui è libero solo dentro il carcere, perché fuori c'è una maggioranza di persone diverse da lui perché libere di pensare e serve di nessuno, tantomeno di uno Stato padrone prepotente e arrogante, persone dotate di valori morali che valgono più di leggi spesso scritte da burocrati corrotti e in malafede. Forza Tobia e grazie.

m t 15.03.12 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Se in Italia ci fossero più persone come te sicuramente questi delinquenti politici/mafiosi sarebbero ridotti a mangiarsi l'uno con l'altro, purtroppo siamo un popolo di pecore e presto saranno loro a mangiarci tutti!!! Comunque la speranza è l'ultima a morire !!! Siamo con voi!!!

Daniele Nanni 15.03.12 07:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione che la mia era solo una critica,non ce lo ne con i comunisti,ne con i fascisti e ne con i no global,e spero che tobia esca subito dal carcere. Ho solo detto che è inutile ribellarsi ad un sistema alimentato da noi tutti,mi spiego meglio,avete il cellulare,i pood,il computer,tv....dobbiamo purtroppo pagarne le conseguenze,se l italia non compie quest opera,rischia l isolamento dall europa,con rischio grecia sempre più vicino. è un arteria molto importante per la logistica e trasporto in europa,ma voi mi domandate,ma perchè spendere tutti quei soldi per un opera che non serve a niente???? è come dire che cambio l auto vecchia con una nuova,sapendo che la vecchia va ancora e ha le stesse caratteristiche...il sistema ragazzi è cosi,non mi piace neanche a me,ma è cosi...se dopo a qualcuno non va giù dovrà cambiare stato...saluti.

albert einstein 15.03.12 03:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo unirmi a coloro che sono vicini a Tobia, in questi giorni non faccio che pensare all'ingiustizia verso Tobia, quasi tutti noi Italiani (Esclusi quelli non Degni) dovremmo chiamarci Tobia in questo momento, con lo stesso cuore, la stessa determinazione, lo stesso orgoglio, la stessa fierezza, la stessa dignità la stessa consapevolezza di essere nel giusto, quella consapevolezza che si ha dentro innata che si alimenta dalla giovinezza e mam mano che si cresce aumenta sempre di più fino a diventare parte di te indelebile a vita a tal punto che qualunque ingiustizia, sopruso, verso chi lotta per difendere la propria Terra, la propria Nazione, i diritti di Tutti non resisti, senti il dovere di fare qualcosa di più di un semplice Post. Da Tobia a Tobia, tieni duro non mollare, alimentati, rimettiti in forza l'Italia e gli Italiani hanno bisogno di TE , se ti può confortare sappi che hai avuto il merito dopo 15 anni di totale assenza dalla vita Politica di farmi inscrivere a questo Fantastico Blog e progetto del Sig. Bebbe Grillo, questo è il mio primo post, non mi fermerò solo a questo post ma mi prodigherò perchè giustizia sia fatta nei tuoi confronti con tutte le mie forze e fino al mio ultimo respiro. Ti posso assicurare che la resa dei conti è vicina ci vorrà ancora qualche mese ma presto 16 milioni di Italiani si chiameranno tutti Tobia. Io ho già Iniziato!!! Non Mollare e inizia ad Alimentarti non darla vinta ai fautori di questo sistema scellerato e suicida, distruttore della Libertà della Democrazia, dei Diritti, del Pensiero della Dignità e dei Sogni e come se tutto questo non bastasse adesso siamo al DELIRIO !! Udite!Udite! 16 milioni di lavoratori dipendenti che già erano al tracollo finanziario a causa della Miopia (Sono talmente Intelligenti e Colti che non sono stati ingrado in 20 anni di gardare altre il loro naso) e al Servilismo di lor Signori che come per incanto Siamo diventati I PRIVILEGIATI di QUESTO PAESE Guadagnando Con Sudore €.1250,00 ?

Vittorio Boschelli, Modena Commentatore certificato 15.03.12 01:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma scusate,in questo blog la maggior parte sono comunisti e dei centri sociali,però vi è anke qualcuno ke pensa in libertà,bene ascoltate bene questo discorso; avete i telefonini e non volete le antenne,avete la corrente elettrica e non volete i tralicci,avete la macchina e vi lamentate dell inquinamento,andate al lavoro e vi lamentate del stipendio,volete l energia verde e vi danno fastidio i pannelli fotovoltaici...ecc...ma voi non volete la tav,ma perkè,nel progresso bisogna pagare qualche sacrificio,la tav (purtroppo)serve al nostro paese per svariati motivi,lo ero contrario ankio,ma ki non lo è,ma è una opera necessaria,come necessarie sono tutte le opere del progresso,pensateci bene e con la vostra testa.

albert einstein 14.03.12 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quella testa di cazzo del secondino lo sa che e alle dipendenza di mafiosi?

antonello sepe, Monte San Biagio (LT) Commentatore certificato 14.03.12 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza aggiungere altro ...
Canzone Del Maggio - De Andre

Anche se il nostro maggio
ha fatto a meno del vostro coraggio
se la paura di guardare
vi ha fatto chinare il mento
se il fuoco ha risparmiato
le vostre Millecento
anche se voi vi credete assolti
siete lo stesso coinvolti.

E se vi siete detti
non sta succedendo niente,
le fabbriche riapriranno,
arresteranno qualche studente
convinti che fosse un gioco
a cui avremmo giocato poco
provate pure a credevi assolti
siete lo stesso coinvolti.

Anche se avete chiuso
le vostre porte sul nostro muso
la notte che le pantere
ci mordevano il sedere
lasciamoci in buonafede
massacrare sui marciapiedi
anche se ora ve ne fregate,
voi quella notte voi c'eravate.

E se nei vostri quartieri
tutto è rimasto come ieri,
senza le barricate
senza feriti, senza granate,
se avete preso per buone
le "verità" della televisione
anche se allora vi siete assolti
siete lo stesso coinvolti.

E se credente ora
che tutto sia come prima
perché avete votato ancora
la sicurezza, la disciplina,
convinti di allontanare
la paura di cambiare
verremo ancora alle vostre porte
e grideremo ancora più forte
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti,
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti.

roberto 14.03.12 21:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

caro TOBIA,ti hanno ingiustamente carcerato,ma TU sei libero dentro.NO TAV sempre

aldo barone 14.03.12 21:35| 
 |
Rispondi al commento

50.000 come te in italia e ci riprendiamo il paese...

alessandro bardi 14.03.12 21:28| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
TOBIA NON MOLLARE,NON MOLLARE
ALVISE

alvise fossa 14.03.12 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Grande Tobia!
La tua lettera è diventata, sottoforma d'immagine, il mio desktop!

alessandro earthlings (silverforest), Milano/Londra/Parigi Commentatore certificato 14.03.12 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Bellissima testimonianza! Nulla da aggiungere se non forza Tobia ! Se tutti avessimo questo spirito battagliero, questa voglia di lottare ci saremmo già riappropriati dei nostri diritti e lo Stato saremmo noi e non loro!!!

eva t., torino Commentatore certificato 14.03.12 20:05| 
 |
Rispondi al commento

La vera libertà e quella dello spirito.


Allo sbirro gli rispondo con la canzone di Caparezza:

non siete stato voi che parlate di libertà
come si parla di una notte brava dentro
i lupanari.
non siete stato voi che
trascinate la nazione dentro il buio
ma vi divertite a fare i luminari.
non
siete stato voi che siete uomini di
polso forse perché circondati da una
manica di idioti.
non siete stato voi
che sventolate il tricolore come in
curva e tanto basta per sentirvi patrioti.
non
siete stato voi né il vostro parlamento
di idolatri pronti a tutto per ricevere
un’udienza.
non siete stato voi che
comprate voti con la propaganda ma
non ne http://airdave.it pagate mai la conseguenza.
non
siete stato voi che stringete tra le
dita il rosario dei sondaggi sperando
che vi rinfranchi.
non siete stato
voi che risolvete il dramma dei disoccupati
andando nei salotti a fare i saltimbanchi.
non
siete stato voi. non siete stato, voi.

non
siete stato voi, uomini boia con la
divisa che ammazzate di percosse i
detenuti.
non siete stato voi con gli
anfibi sulle facce disarmate prese
a calci come sacchi di rifiuti.
non
siete stato voi che mandate i vostri
figli al fronte come una carogna da
una iena che la spolpa.
non siete stato
voi che rimboccate le bandiere sulle
bare per addormentare ogni senso di
colpa.
non siete stato voi maledetti
forcaioli impreparati, sempre in cerca
di un nemico per la lotta.
non siete
stato voi che brucereste come streghe
gli immigrati salvo venerare quello
nella grotta.
non siete stato voi col
busto del duce sugli scrittoi e la
costituzione sotto i piedi.
non siete
stato voi che meritereste d’essere
estirpati come la malerba dalle vostre
sedi.
non siete stato voi. non siete
stato, voi.

...

http://www.youtube.com/watch?v=2j8Qyor6_rA&feature=player_embedded

ultimo banco Commentatore certificato 14.03.12 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Tristi Analogie con tempi che credevamo lontani....
e poi ditemi che gli "sbirri" sono gente come noi e che lo fanno solo per lo stipendio.
Certe cose si fanno SOLO per il gusto di farle, SOLO se sei marcio DENTRO, ma anche fuori; con la certezza della copertura dei colleghi, della sordina dei media e dello stupido consenso di chi è ancora convinto che lo Stato siamo NOI (come prevederebbe la Costituzione) e che la legge è uguale per tutti.
Chi si sente tutelato dallo Stato, alzi la mano.

Non conosco Tobia, ovviamente, ma ho conosciuto altre persone che hanno sbagliato e che sono state sottoposte ad azioni frustranti, ma non ordinate da un tribunale, no, semplicemente ordinate dalla perfidia e dalla cattiveria dei "Tutori dell'Ordine".
No, lo diceva Montesquieu già 250 anni fa, "la civiltà di un Paese si misura dalle condizioni delle carceri", ma evidentemente scordava l'elemento della professionalità e serietà dei Carcerieri.
Mah, che dire.....

Marco 14.03.12 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viva Tobia

Riccardo Garofoli 14.03.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori