Euro: mission impossible

monti_gun.jpg

Viviamo ormai per pagare gli interessi sul debito pubblico. E' una fornace in cui via via inceneriamo servizi sociali, nuove tasse, risparmi, case, diritti. Mentre alimentiamo questo roveto ardente ci impoveriamo. Più ci impoveriamo, più il debito aumenta e più aumentano gli interessi sul debito. Dopo sei mesi della cura Monti il debito pubblico è cresciuto e si avvicina ai 2.000 miliardi mentre l'occupazione è scesa e per questo, inevitabilmente, nel 2012 diminuirà bruscamente il gettito fiscale. Nel 2013 dovremo pagare oltre 100 miliardi di euro di interesse sul debito, circa un quarto dei 420 miliardi di tasse annuali. Ci stiamo avvitando come un aereo in picchiata per sostenere l'euro e pagare gli interessi accumulati dal Pdl e dal Pdmenoelle durante uno sciagurato ventennio.
A chi paghiamo gli interessi? Il debito pubblico è detenuto soltanto per il 14,3% da famiglie italiane. L'85,7% da banche, fondi e assicurazioni e altri investitori. Il 46,2% all'estero, in prevalenza banche francesi, tedesche, inglesi (*). Le banche sono i nuovi padroni, per nulla disponibili a rinunciare alla loro libbra di carne. A diminuire gli interessi, ad esempio, o a diluire nel tempo la restituzione del capitale. L'Italia non dispone di sovranità monetaria, non è possibile una svalutazione della lira e un riallineamento conseguente dei titoli alla nostra economia che vale molto meno rispetto al momento della loro emissione. Svalutare la lira equivaleva svalutare i titoli. Oggi non è più così. Abbiamo un cappio al collo che non possiamo toglierci e che stringerà sempre di più se non ristrutturiamo il valore dei titoli che valgono il 20/30% in meno del loro valore iniziale. Senza il prestito di mille miliardi della BCE alle banche al tasso dell'1% ,usati per comprare nuovi titoli al 5/6%, l'Italia sarebbe in pre default.
Rimandare il problema non serve. Diminuire gli interessi sul debito nel medio termine e la contemporanea emissione di nuovi titoli di Stato a basso/medio rendimento sono una "mission impossible". Il ricatto è sempre il solito, se non si prosegue su questa strada si esce dall'euro. Ma dall'euro siamo già usciti, l'euro non rispecchia più il valore della nostra economia, al massimo il 60%. Uscire dall'euro non deve essere un tabù. Gran Bretagna e Danimarca sono parte della UE e hanno mantenuto le loro monete. Si può fare, bisogna iniziare a discuterne. Non è mai troppo tardi per tornare indietro da una strada lastricata per l'inferno.
(*) fonte Bankitalia

Ps. Segui il tour elettorale 2012. Partecipa usando #m5sTour su Twitter e Youtube, o taggando "MoVimento Cinque Stelle" sulle tue foto e post su Facebook.

Oggi, 21 aprile, sarò a Crema alle ore 17 in piazza Duomo.  A Piacenza alle ore 19 in piazza Mercanti, e infine a Parma, alle ore 21.30 in piazzale della Pace.

Misteri dell'euro misfatti della finanza di N. Galloni

Misteri dell'euro misfatti della finanza di Nino Galloni


lasettimanabanner.jpg

Postato il 20 Aprile 2012 alle 15:06 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (1107) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: BCE, Danimarca, debito pubblico, euro, mission impossible, Monti, UE

Commenti piu' votati


★★★★★

QUESTO E' IL PROGRAMMA DEL MOVIMENTO 5 STELLE.

Leggere attentamente le modalità d'uso, può nuocere gravemente alla salute(dei politici).


Programma.


L’organizzazione attuale dello Stato è burocratica, sovradimensionata, costosa, inefficiente.
Il Parlamento non rappresenta più i cittadini che non possono scegliere
il candidato, ma solo il simbolo del partito. La Costituzione non è applicata. I partiti si sono
sostituiti alla volontà popolare e sottratti al suo controllo e giudizio.
• Abolizione delle province
• Accorpamento dei Comuni sotto i 5.000 abitanti
• Abolizione del Lodo Alfano
• Insegnamento della Costituzione ed esame obbligatorio per ogni rappresentante pubblico
• Riduzione a due mandati per i parlamentari e per qualunque altra carica pubblica
• Eliminazione di ogni privilegio particolare per i parlamentari, tra questi il diritto alla pensione
dopo due anni e mezzo
• Divieto per i parlamentari di esercitare un’altra professione durante il mandato
• Stipendio parlamentare allineato alla media degli stipendi nazionali
• Divieto di cumulo delle cariche per i parlamentari (esempio: sindaco e deputato)
• Non eleggibilità a cariche pubbliche per i cittadini condannati
• Partecipazione diretta a ogni incontro pubblico da parte dei cittadini via web,
come già avviene per Camera e Senato
• Abolizione delle Authority e contemporanea introduzione di una vera class action
• Referendum sia abrogativi che propositivi senza quorum
• Obbligatorietà della discussione parlamentare e del voto nominale per le leggi di iniziativa
popolare
• Approvazione di ogni legge subordinata alla effettiva copertura finanziaria
• Leggi rese pubbliche on line almeno tre mesi prima delle loro approvazione per ricevere i
commenti dei cittadini.

★★★★★

p.s.

Si consiglia la lettura ai bambini accompagnati dai genitori, così i genitori possono fare qualcosa per i loro figli!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.04.12 15:07| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 72)
 |
Rispondi al commento
Discussione

io li sento i discorsi per strada, nei bar, nei posti di lavoro, nei CENTRI DI ASSISTENZA FISCALE, negli studi medici...
ormai lo sanno tutti, e se non lo sanno lo avvertono, che grazie all'EURO siamo diventati SERVI DI BANKENSTEIN e che MONTICIA è il suo BOIA.

ribadisco:

SE METTIAMO NEL PROGRAMMA L'USCITA DALL'EURO
salviamo gli ITALIANI
e vinciamo le elezioni per i prossimi 20 ANNI!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 20.04.12 15:17| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 54)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guadagno 1200 schifosissimi € al mese che non bastano a vivere, pago il mutuo sulla casa e devo pagarci anche l'imu su una cosa che non e' ancora mia!!!!!! L'agenzia delle entrate a ottobre manda una lettera minatoria x la richiesta degli allegati del 730 e ad oggi non ha più fatto sapere nulla: loro hanno tutti i diritti e noi solo doveri!!!!!!! Mi collego all'agenzia del territorio x vedere i dati catastali dell'immobile e non sono e ti dicono che puoi fare le visure online!!!! Ma che cazzo di paese e' ormai questo?????? Pago il 27 % di IRPEF prima di avere la busta paga, il 21% di Iva e le altre gabelle indirette, cosa mi resta dello stipendio???? Dimenticavo che ormai non ritiro più le briciole che restano invece in banca e fra un po' ci controlleranno come spendiamo la nostra miseria....le catene ai polsi ormai le abbiamo!!!! Facciamo una marcia su Roma e andiamo a destituirli e riscriviamo la Costituzione se vogliamo che il Paese abbia ancora un futuro perché l'odio ormai sta montando feroce!!!!!

cecilia testa 20.04.12 17:09| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 48)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE FOSSIMO CAPACI DI REALIZZARE ANCHE SOLTANTO QUESTI 4 PUNTI, INIZIEREBBE IMMEDIATAMENTE LA SALVEZZA DEGLI ITALIANI

1)Consolidare per 15 anni, al tasso dell’1% netto, i Titoli di Stato italiani in possesso a società, enti e privati con cittadinanza o residenza in Italia, conservando invariate le condizioni sui titoli in possesso ai cittadini e enti stranieri, UE compresa

2)Ridurre al limite massimo di 5.000,00 € tutte, ma proprio tutte, le pensioni che eccedessero tale importo

3)Pagare tutte le pensioni, ma proprio tutte, con Titoli di Stato CCT con scadenza a 10 anni, indicizzati al tasso di sconto della BCE. Ovviamente tali titoli sono vendibili anche appena percepiti

4)Offrire la possibilità ad ogni pensionato di scegliere che gli venga liquidato immediatamente l’importo della sua pensione capitalizzata al giorno della liquidazione e calcolata in base alla vita media nazionale. L’importo verrebbe liquidato con Titoli di Stato CCT con scadenza a 10 anni, indicizzati al tasso di sconto della BCE. Anche questi titoli, ovviamente, sarebbero vendibili sul mercato appena percepiti.
QUESTE AZIONI NON SONO SOGNI O UTOPIE, MA SONO PROGETTI REALIZZABILI IMMEDIATAMENTE.

Max Stirner
Max Stirner 12^11^11 20^07


Ieri a Piazzapulita persino Luttwak, che ci aveva attaccato con ogni mezzo, di fronte al problema di come riformare l'economia è stato costretto ad ammettere che l'ipotesi dell'uscita dall'euro è tutt'altro che campata per aria...

http://www.youtube.com/watch?v=XHIb1LIigfQ

Vittorio Bertola
Movimento 5 Stelle, Torino

Vittorio Bertola, Torino Commentatore certificato 20.04.12 17:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"L'economia sa tutto di te e tu non sai niente dell'economia. La tua banca sa tutto di te, di quanti soldi hai, e quando li spendi; ma tu non sai niente di cosa fa la banca dei tuoi soldi e dove li mette, e se ce li ha!".

angelo ., roma Commentatore certificato 20.04.12 15:47| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se avessero fatto il referendum quando si doveva decidere l'introduzione dell'euro avremmo votato in maggioranza per mantenere la Lira.

Adesso pagheranno anche gli interessi!! Anche Prodi e Ciampi che ci hanno fatto entrare in Eropa!!!!

W M5S

Sergio F., Cesena Commentatore certificato 20.04.12 15:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento
Discussione

potenziale del movimento:

20.6 %


http://www.sondaitalia.com/2012/04/i-potenziali-elettori-del-movimento-5.html

ps. proveranno a riempirci di merda ;)

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.04.12 15:30| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roba da matti: ma avete sentito Rigor Montis? Per dire che in Italia, tutto sommato, non ci possiamo lamentare, ha fatto questo paragone: mentre in Grecia si sono suicidate 1700 persone in Italia solo qualche decina! Mio DIIIOOOOOO....ma vi rendete conto?

PIETRO PALMITESTA, Ginosa Commentatore certificato 20.04.12 17:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un debito di quasi 2000 miliardi per cosa?
Istruzione? Sanità? Lavoro?
I soldi sono stati spesi per mantenere agiatamente lussi, privilegi e il potere della classe economica dominante e dei suoi rapaci interlocutori con compagnia cortigiana allegata. Una cricca che ora vuole far pagare i suoi conti a chi già non riesce a far quadrare i propri.Il debito l’avete creato voi giocando coi destini della gente, precarizzando le esistenze, riducendo i diritti calpestando la dignità delle persone, in nome dei vostri profitti, dei vostri eterni lussi.
E ora non vi lamentate se molti vi chiedono a voi di ripagare il conto . Da anni voi i vostri conti li avete fatti entrare nelle nostre vite. Voi siete la causa,fuori tutti.

el futuro es nuestro, madrid Commentatore certificato 20.04.12 16:50| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mettetevelo in testa . Questa crisi del debito durera' 40 anni . 2000 miliardi diviso 50 miliardi l'anno per pagare il debito senza contare l'interesse . La cura di Rigor Mortis sta ammazzando il paziente .
E: ora di pensare alla soluzione Islandese = DEFAULT . In quattro o cinque anni l'Italia si riprendera' invece di 40 . Ma bisogna uscire dall'euro e dare un calcio nel culo alla UE .
I politici della casta sono pro EU e questa unione e' un fallimento .
Non si possono usare gli stessi incompetenti della casta politica che hanno male amministrato lo stato per uscire dalla crisi . Rigor Mortis rappresenta i suoi datori di lavoro che sono le banche le quali sono i veri responsabili di questo casino .

Pietro Donato 20.04.12 18:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

fuori dall'euro e debito ripudiato per investitori esteri.

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 20.04.12 15:12| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stavolta il banco( e le banche) lo facciamo saltare davvero!
L'obiettivo deve essere andare al GOVERNO del Paese, non basta piu entrarci. Una volta fatto si applica la MODERN MONEY THEORY e ripartiamo tutti insieme stabilendo, per la prima volta nella storia italiana, una vera democrazia:
"UNO STATO A MONETA SOVRANA, LEGITTIMATO DAI CITTADINI, CHE SPENDA A DEFICIT POSITIVO PER IL 99% DI NOI".

Il compito è difficilissimo, ci scontreremo contro poteri spietati e criminali, ma niente può fermare un popolo consapevole che sa quello che vuole.Da qui alle elezioni dobbiamo studiare e prepararci benissimo, dobbiamo essere inattaccabili dai falsari del potere.

Questo deve essere il sogno comune di noi tutti, possiamo e dobbiamo farcela!! Buona fortuna a noi

andrea d., Roma Commentatore certificato 20.04.12 15:53| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Le banche sono i nuovi padroni, per nulla disponibili a rinunciare alla loro libbra di carne."

Nuovi?

Hugo Stiglitz, Schwarzwald Commentatore certificato 20.04.12 15:30| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

Sallusti, lei è un imbecille. Si informi.
(by Totò)

Massimo Minimo Commentatore certificato 20.04.12 17:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

ormai abbiamo oltrepassato il GRANDE FRATELLO ORWELLIANO.

BEFERA, lo strozzino legalizzato a 600.000 euro di stipendio, ha stabilito che tutte le utenze telefoniche, fisse e mobili, dovranno passare sotto la lente di ingrandimento dell'agenzia delle entrate e gli operatori dovranno consegnare i tabulati con i dati anagrafici e il volume di traffico e gli anagrafici al fisco.

la cosa mi tange relativamente, dato che spendo si e no 50 € l'anno di cellulare, ma rendetevi conto che da controllare gli importi a controllare le telefonate non ci passa NIENTE.

a quanta parte ancora della vostra...ORMAI NON LA CHIAMO PIU' NEMMENO LIBERTA', ma D-I-G-N-I-T-A' siete disposti a rinunciare con la scusa di SFAMARE IL MOSTRO che loro stessi hanno creato?

vi rendete conto che da questo al MICROCHIP SOTTOCUTANEO, con le motivazioni ALLUCINATE che adducono riguardo la presunta EVASIONE FISCALE come causa di tutti i mali, il PASSO SARA' BREVISSIMO?

bruno l. Commentatore certificato 20.04.12 19:28| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione


COSA DICE MONTI ?

L'EUROPA CI CHIEDE DI AUMENTARE L'ETÀ DELLA PENSIONE PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO FANNO.

NOI CHIEDIAMO A MONTI :

DI ARRESTARE TUTTI I POLITICI CORROTTI; DI ALLONTANARE DAI PUBBLICI UFFICI TUTTI QUELLI

CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO FANNO, O SI DIMETTONO DA SOLI PER EVITARE IMBARAZZANTI FIGURE.

DI DIMEZZARE IL NUMERO DI PARLAMENTARI, PERCHÉ IN EUROPA NESSUN PAESE HA COSÌ TANTI POLITICI.

DI ELIMINARE I POLITICI DELLE PROVINCIE PERCHÈ CI SONO GIÀ QUELLI DELLE REGIONI …DA 40 ANNI !

DI DIMINUIRE IN MODO DRASTICO GLI STIPENDI ED I PRIVILEGI A DEPUTATI E SENATORI, PERCHÉ IN EUROPA NESSUNO GUADAGNA COME LORO.

DI POTER ESERCITARE IL “MESTIERE” DI POLITICO AL MASSIMO PER DUE LEGISLATURE, COME IN EUROPA TUTTI FANNO.

DI METTERE UN TETTO MASSIMO ALL’IMPORTO DELLE PENSIONI EROGATE DALLO STATO (ANCHE RETROATTIVAMENTE) MAX 5.000,00 EURO AL MESE PER CHIUNQUE, POLITICI E NON,

POICHE’ IN EUROPA NESSUNO PERCEPISCE 15/20/30.000,00 EURO AL MESE DI PENSIONE COME AVVIENE IN ITALIA.

DI FAR PAGARE I MEDICINALI, LE VISITE SPECIALISTICHE E LE CURE MEDICHE, AI FAMILIARI DEI POLITICI, POICHÉ IN EUROPA NESSUN FAMILIARE DI POLITICO NE USUFRUISCE, COME AVVIENE INVECE IN ITALIA, DOVE, CON LA SCUSA DELL’IMMAGINE, VENGONO ADDIRITTURA MESSI A CARICO DELLO STATO ANCHE GLI INTERVENTI DI CHIRURGIA ESTETICA, LE CURE BALNEOTERMALI ED ELIOTERAPICHE DEI FAMILIARI DEI NOSTRI POLITICI !!

INOLTRE, CARI MINISTRI, NON CI PARAGONATE ALLA GERMANIA DOVE:
o NON SI PAGANO LE AUTOSTRADE;

o I LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE SONO A CARICODELLO STATO SINO AL 18° ANNO D’ETÀ;

o IL 90 % DEGLI ASILI NIDO SONO AZIENDALI E GRATUITI E NON TI CHIEDONO 400/450
EURO, COME GLI ASILI STATALI ITALIANI !!

· MENTRE, IN FRANCIA:
o LE DONNE POSSONO EVITARE DI ANDARE A LAVORARE PART-TIME PER RACIMOLARE
QUALCHE SOLDO INDISPENSABILE IN FAMIGLIA E PERCEPISCONO DALLO STATO UN
ASSEGNO DI 500,00 EURO AL MESE, COME CASALINGHE, PIU’ ALTRI BONUS IN BASE AL
NUMERO DI FIGLI.

michele ., verona Commentatore certificato 20.04.12 19:35| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo dire a tutti i FDP di politici, FDP di giornalisti, e tutti quelli che accusano Beppe di antipolitica, che così facendo, brutti deficienti, non offendete solo Beppe ma migliaia di persone che si fanno un mazzo tanto perchè credono acnora in un futuro che invece voi FDT state cercando di negarci!!!!!

il M5S non è antipolitica, cari signori. E' semplicemente il futuro e una cosa che vi spazzerà via!!!!

Ossequi, FDP FDT!!!

Alessandro T, VICENZA Commentatore certificato 20.04.12 17:35| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

NN PENSATE CHE TUTTI QUESTI SUICIDI GRIDANO VENDETTA?

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 20.04.12 20:22| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

IERI SU TUTTE LE TV HAI FATTO CENTRO CARO BEPPE,


MA IO DIREI: AL 50%.


I DISCORSI ED I CONCETTI ESPRESSI SONO CHIARI, MA SAI BENISSIMO CHE PER ATTUARLI OCCORRE TEMPO.

NEL FRATTEMPO PER MOLTI PERO' NON SI METTE BENE.


C'ERA UN'ALTRA COSA -FONDAMENTALE- DA DIRE, CHE SI PUO' FARE SUBITO:
Tutti i politici e conduttori in tutte le tv compreso annozero si dividevano in chi aumenta le tasse per marginare il debito e chi taglia i servizi per la stessa ragione.

Non uno, dico uno, che abbia detto TAGLIARE GLI SPRECHI.

Questo si potrebbe fare subito:

- taglio auto blu portandole alla media dei paesi indutrializzati: -80%

- taglio di stipendi e pensioni a manager pubblici, politici, amministriatori portandole alla media dei paesi indutrializzati: -60%

- taglio di voci statali SUPERFLUE come forniture regali (2.000.000 di euro solo per le agende regalo del parlamento, e ci sono centinaia di voci come queste)

- eliminazione doppi e tripli incarichi che significherebbe: nuove assunzioni

- revisione di tutte le concessioni statali date a quattro spiccioli o gratis (frequenze televisive) agli amici

- eliminazione dal prezzo della benzina delle accise non più attuali (guerra di abissinia e compagnia cantando)

CON QUESTE ED ALTRE OPERAZIONI IMMEDIATAMENTE EFFETTUABILI SI POTREBBE:

1) In primis pagare i debiti che lo stato ha con le aziende private, rimettendo in circolo liquidità, stipendi pagati, investimenti, vite salvate

2) diminuire l' ici eliminando il coefficente 60 e l'aumento dell' imposta in termini millesimali (che di fanno hanno non solo reintrodotto, ma raddoppiato l'ici)

3) Iniziare a diminuire il debito pubblico: si parla di una cifra che va dai 200 a 600 miliardi annui per sprechi e mazzette: in un periodo che va dai 3 ai 1o anni ne saremmo totalmente fuori.

CERTO,
DIRE QUESTE COSE IN 2 SECONDI TELEVISIVI NON E' POSSIBILE

MA DI QUESTO ABBIAMO BISOGNO,

ORA,

ADESSO,

SE NON SUBITO,

IL PRIMA POSSIBILE,

PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI


Diego Etcheverry Commentatore certificato 20.04.12 16:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna evitare di ripetere i soliti slogan.
Bisogna curare le cause, non pensare di risolvere i problemi guardando agli effetti.
La causa non e' l'euro, la causa e' il debito pubblico in continua crescita. La causa e' lo spreco, lo sperpero di denaro. Se tornassimo indietro avremmo una lira super svalutata, debiti in euro che non sapremmo pagare. Quando non c'era l'euro ma la lira, c'era una svalutazione continua, quotidiana. Chi ci guadagnava? Sempre i soliti. Le banche (sui cambi), chi poteva aumentare i prezzi ancora prima che fosse intervenuta la svalutazione. E' un po' come pensare di risolvere i problemi con la 'Padania' o la secessione quando invece i problemi si risolvono evitando furti, sprechi di fiumi di denaro pubblico. Non e' cambiando le regole che si risolvono i problemi se poi rimane la corruzione dilagante, lo sperpero di denaro, le lobbies, le mafie e tutto quanto. Non e' uscendo dall'euro che si risolvono i problemi. Avremmo una lira che non avrebbe piu' alcun valore e perderebbe valore giorno dopo giorno. Il regno Unito non ha mai sofferto di questi problemi, la Sterlina e' sempre stata una moneta forte. Non si puo' assolutamente pensare di paragonare l'Italia all'Inghilterra o alla Danimarca. I problemi italiani vanno risolti e basta. Non e' tornando alla lira che si risolvono con un colpo di bacchetta magica, come non e' fondando la padania che si risolvono. Evitiamo per favore di confondere le cause con gli effetti. La causa non e' l'europa, non e' l'euro. La causa sono vent'anni di politiche assurde, quaranta e piu' anni di furti, di collusione, di sprechi. Sono queste le cose da combattere. Se tornassimo alla lira sarebbe un disastro (ma non perche' siamo tornati alla lira, ma perche' qualcuno pensa che si potrebbe continuare a sprecare). E' fondamentale mettere a posto i conti pubblici.

af dv 20.04.12 16:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La schiavitù per debiti entrò in crisi già nell'antica Roma, e persino il carcere per debiti, reso famoso e famigerato dalle opere di Charles Dickens, alla fine fu abolito a furor di popolo.
Se il problema del debito pubblico non venisse "curato" si risolverebbe da solo, dato che di fronte ad uno Stato insolvente i creditori possono solo rassegnarsi.

"Combattere una battaglia è bello. Che si perda o che si vinca rimane il gusto di averci provato."

arnaldo ., roma Commentatore certificato 20.04.12 15:30| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

@@@ AnSia NewSSS...La pensione? ....900 euro al mese @@@

In un post del 2007 il signor Giuseppe Grillo (in arte Beppe) dichiarò,con un p.s.,di ricevere una pensione di 900,00 euro al mese.

((((((((( Il sondaggio del venerdì ))))))))))

Visto che la pensione viene "erogata" in base a quanto sì é versato la domanda é:"Ma il signor Giuseppe Grillo (in arte Beppe) ha guadagnato così poco o "aggiustava",come un berlusKazz qualunque,le proprie denuncie dei redditi?

1)Grillo ha guadagnato poco...."cliccare verde".
2)Presentava denuncie berlusKazziane,cliccare il rosso.
####
Cam.(L'inviato senza stelle,stellette e starlette)

immi grato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.04.12 22:07| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uscire dall'euro e svalutare la lira farebbe matematicamente impennare il nostro attuale debito già ora insostenibile.
Significa il nostro suicidio.
Volete portare l'Italia al fallimento? Se già oggi non siamo quasi in grado di pagare il nostro debito, come faremo dopo una svalutazione che lo farebbe aumentare ulteriormente in modo matematico da un giorno all'altro?
Chi parla di uscrire dall'euro sta infondendo un'idea da suicidio di massa nazionale.


DANIELE P. Commentatore certificato 20.04.12 21:01| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altri modi per far cassa:
1) Emissione di fattura per prestazioni sessuali.
2) Legalizzazione cannabis e libero commercio della stessa.
Maurizio

maurizio fontana 21.04.12 01:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che bellini i fischietti e i palloncini colorati del corteo sindacale oggi a Roma! Chissà che paura ha avuto Monti!
Perchè nessuno parla della ingloriosa fine dei sindacati, oltre quella dei partiti?
I sindacati, infatti, sono una costola dei partiti, e servono solo per incanalare la protesta in modo che non nuoccia al sistema.
E ci sono ancora un mucchio di coglioni che ci credono, e vanno fischiettando per le strade...

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.04.12 21:13| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Su Rai3 dopo l'intervista a Grillo Livia Turco ha avuto una crisi di nervi.... si agita come una matta, mi ha ricordato la coda della lucertola che amputata e ormai morta continua a sbattere....

Federico Sara 20.04.12 22:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

1)


COSA DICE MONTI ?
· L'EUROPA CI CHIEDE DI AUMENTARE L'ETÀ DELLA PENSIONE PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO
FANNO.

NOI CHIEDIAMO A MONTI :
· DI ARRESTARE TUTTI I POLITICI CORROTTI; DI ALLONTANARE DAI PUBBLICI UFFICI TUTTI QUELLI
CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO FANNO, O SI DIMETTONO DA SOLI
PER EVITARE IMBARAZZANTI FIGURE.
· DI DIMEZZARE IL NUMERO DI PARLAMENTARI, PERCHÉ IN EUROPA NESSUN PAESE HA COSÌ
TANTI POLITICI.
· DI ELIMINARE I POLITICI DELLE PROVINCIE PERCHÈ CI SONO GIÀ QUELLI DELLE REGIONI ……………..
DA 40 ANNI !
· DI DIMINUIRE GLI STIPENDI ED I PRIVILEGI A DEPUTATI E SENATORI, PERCHÉ
IN EUROPA NESSUNO GUADAGNA COME LORO.
· DI POTER ESERCITARE IL “MESTIERE” DI POLITICO AL MASSIMO PER DUE LEGISLATURE, COME IN
EUROPA TUTTI FANNO.
· DI METTERE UN TETTO MASSIMO ALL’IMPORTO DELLE PENSIONI EROGATE DALLO STATO
(ANCHE RETROATTIVAMENTE) MAX 5.000,00 EURO AL MESE PER CHIUNQUE, POLITICI E NON,
POICHE’ IN EUROPA NESSUNO PERCEPISCE 15/20/30.000,00 EURO AL MESE DI PENSIONE COME
AVVIENE IN ITALIA.
· DI FAR PAGARE I MEDICINALI, LE VISITE SPECIALISTICHE E LE CURE MEDICHE, AI FAMILIARI DEI
POLITICI, POICHÉ IN EUROPA NESSUN FAMILIARE DI POLITICO NE USUFRUISCE, COME AVVIENE
INVECE IN ITALIA, DOVE, CON LA SCUSA DELL’IMMAGINE, VENGONO ADDIRITTURA MESSI A
CARICO DELLO STATO ANCHE GLI INTERVENTI DI CHIRURGIA ESTETICA, LE CURE BALNEOTERMALI
ED ELIOTERAPICHE DEI FAMILIARI DEI NOSTRI POLITICI !!

INOLTRE,
CARI MINISTRI,

· NON CI PARAGONATE ALLA GERMANIA DOVE:
o NON SI PAGANO LE AUTOSTRADE;
o I LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE SONO A CARICO DELLO STATO SINO AL 18° ANNO D’ETÀ;
o IL 90 % DEGLI ASILI NIDO SONO AZIENDALI E GRATUITI E NON TI CHIEDONO 400/450
EURO, COME GLI ASILI STATALI ITALIANI !!

· MENTRE, IN FRANCIA:
o LE DONNE POSSONO EVITARE DI ANDARE A LAVORARE PART-TIME PER RACIMOLARE
QUALCHE SOLDO INDISPENSABILE IN FAMIGLIA E PERCEPISCONO DALLO STATO UN
ASSEGNO DI 500,00 EURO AL MESE, COME CASALINGHE, PIU’ ALTRI BONUS

francesco 21.04.12 10:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Io l'ho sempre detto...
Dell'euro non me ne faccio un cazzo e dell'Europa non me ne frega nulla... senso di appartenenza ZERO.
A parte problemi economici non ha portato altro...
In più tra europei ci si odia allegramente...
Mai sentito dire ad un Tedesco (prendiamone uno a caso): "che bello essere vicini agli italiani".
Mai sentito nessun europeo rispondere alla domanda: "da dove vieni?" "DALL'EUROPA"...
Quindi per me concludendo: l'europa, la sua economia e la globalizzazione (economica parliamoci chiaro... hanno mascherato una bella parola per intenti vergognosi) possono andare a fare in culo.

Lorenzo F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.04.12 16:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

-Questi sembrano ormai FUORI DI SENNO.

Bossi non si rende nemmeno più conto di quello che dice (COME SEMPRE DALTRONDE).

Ieri ha affermato candidamente"La Lega usa i "suoi" soldi COME GLI PARE. PUO' ANCHE BUTTARLI DALLA FINESTRA".

Già ME LI IMMAGINo QUEI POVERI COG...NI dei militanti.

Loro a farsi un culo tanto ad es. nelle feste patane per raccogliere contributi per la Patania e i loro capatazzi a sperperare quei soldi così faticosamente messi insieme dai militanti, in auto di lusso, diamanti e case con piscina del "Cald". A proposito...dimenticavo quelli dati all'amante di Rosy Mauro...

Se non sono COG..NI loro e quelli che continuano ancora a sostenerli....

Dino Colombo Commentatore certificato 21.04.12 12:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo intervistato a Robinson su rai 3....manda in crisi la Turco...non sanno come contrastare questo fenomeno...M5S

Davide Caiaffa, Lecce Commentatore certificato 20.04.12 22:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La chiamano crisi economica quando in realtà è la crisi di un sistema criminale chiamato “CAPITALISMO”. Questo sistema che si propone di divorare l’ambiente, il territorio e la vita stessa delle persone, ha permesso di consumare in sessanta anni , l’equivalente dei precedenti duemila anni. Questo capitalismo d’assalto, sta rivelando oggi la sua vera faccia: un terremoto del 10° grado della scala richter seguito da un devastante tsunami (default e speculatori). L’economia convenzionale, basata sulle vere esigenze che qualsiasi persona di buon senso avrebbe adottato, non poteva essere accolta da chi nella testa ha solo una cosa: IL PROFITTO da realizzare con una crescita infinita finalizzata ad abbassare i salari e aumentare i consumi. In questo modo si rende necessario incentivare l’indebitamento per spingere la gente a consumare, si incoraggia la cementificazione del territorio e l’abusivismo edilizio, portando di conseguenza il nostro territorio al collasso, i lavoratori alla disoccupazione, la popolazione alla fame, la distruzione dello stato sociale e delle democrazie, ottenute con la sottomissione dei governi e sostituendosi ad essi
Ci si chiede come sia stato possibile, che governi sovrani abbiano rinunciato alla sovranità, per sottomettersi al mercato. Come sia stato possibile rinunciare alla propria moneta sovrana, per affidare alle banche private, la facoltà di creare denaro.
Si rende necessario a questo punto, dare ascolto all’intelligenza non più all’immorale deficienza delle banche mondiali e delle multinazionali.
Necessita che la popolazione, pretenda dai rispettivi governanti, di riparare i danni.
 Necessita un nuovo modo di gestione della ricchezza, che deve essere basato sul rispetto dell’ambiente, del territorio e della popolazione.
E’ indispensabile fare un passo indietro per non precipitare nell'abisso e non mettersi contro la popolazione che potrebbe
rifiutarsi non solo di pagare i debiti, ma di rinnegare anche chi li governa.


passaggio di valuta gestita da italiani...

ahahahah

Nel caso chiamate inglesi, tedeschi, cinesi, ma italiani, al potere e per la strada, a gestire un altro cambio di valuta....

Scusi quant'è il cetriolo?
10000 lire al kg signora
Ma ieri era a 2€
Eh sa ma col cambio, l'uscita dall'euro, la grossa distribuzione che ci lucra io signora il cetriolo glielo devo mettere in culo per mantenere il tenore di vita, però può sempre prendersela coi politici signora, noi piccoli bottegai non c'entriamo niente, tutta colpa loro!

ahahahahah

Roberto Luxemburg, Upper West Side Commentatore certificato 20.04.12 18:29| 
 
  • Currently 3.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

USCIRE DALL'EURO E' UNA PRIORITA'. USCIRE DALL'EUROPA E' UNA PRIORITA'. EUROPA ED EURO SONO SOLO I CAPPI AL COLLO CHE IL VERO POTERE HA MESSO ALLA NOSTRA NAZIONE E SUL NOSTRO FUTURO.
NON VOGLIO TRASCORRERE IL RESTO DELLA MIA VITA A PAGARE LAUTI INTERESSI AI GRANDI CAPITALI PRIVATI, QUELLI CHE CON L'EURO SI SONO APPROPRIATI DEL NOSTRO DEBITO.
MONETA SOVRANA IN UNO STATO LIBERO. CITTADINI LIBERI A CASA NOSTRA.

Renzo C., Milano Commentatore certificato 20.04.12 16:07| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Il commento di ieri di Calì è il top.Ecco.
E' inutile"produrre tanto per produrre",in quanto se non c'é richiesta i beni prodotti non fanno altro che andare a riempire i magazzini di queste aziende.
Ribadisco il concetto:é inutile produrre 100 macchine al dì,ad esempio,se ne vengono vendute 20,perché 80 finirebbero in magazzino.
Perché,in alcuni casi,é necessario fermare la produzione?
Perché se l'azienda non vende ciò che produce, si troverà costretta a fermare la produzione.
Questo "sistema di produrre sempre e comunque" é ciò che ha causato la crisi di Wall Street nel 1929 ovvero il fatto che si era creato un circolo vizioso sfociato nel licenziamento di tanti dipendenti le cui aziende si trovavano con i magazzini pieni:questi operai trovandosi licenziati non avevano più soldi da spendere(o più semplicemente stavano più attenti nello spendere) e non compravano più altri beni merceologici o ne compravano meno. Ciò causò un effetto a catena che portò appunto alla chiusura di tante aziende:si era creato il cosiddetto circolo vizioso!
Cosa fare?
Bisogna bloccare la produzione,ad esempio,di macchine - per tornare all'esempio di Fiat - e indirizzare questi dipendenti, che tra l'altro svolgono un "lavoro alienante",verso altre attività produttive di imminente necessità.
Si potrebbero indirizzare queste persone a svolgere altri lavori,come la potatura delle piante,la bonifica dei terreni,l'assestamento del territorio,la cura dei canali: é vero che possono essere dei lavori anche umili,ma fra avvitare bulloni e lavorare, che ne so, e il riassetto del territorio, a mio avviso,é molto migliore la seconda opzione ovvero quella di lavorare all'aria aperta.
Che vantaggi porterebbe questa sospensione temporanea del lavoro?
Non verrebbero create altre macchine che oggi non hanno una richiesta di acquisto da parte della collettività anche perché non é che di una macchina uno la acquista ogni 2 dì.
E si sistemerebbe il territorio...

U. Marco Calì
www.sapienza-finanziaria.com/

Martino G. Commentatore certificato 20.04.12 15:15| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ciao ragazzi!
No, non ho niente da dire!
E' che mi sono affacciato un attimo qui da voi per respirare aria pulita!
Lo faccio ogni mattina!

gerardo s., vaglio basilicata (pz) Commentatore certificato 21.04.12 11:21| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi rivolgo principalmente a chi è contrario all'uscita dall'euro, ma anche a chi è favorevole ma non ha ben compreso quali sono i veri problemi della moneta unica.

Trovate tutte le risposte e spiegazioni esaurienti nella MODERN MONEY THEORY, teoria della moneta moderna, che in realtà non ha nulla di moderno in quanto se ne parla da più di un secolo (KEINES su tutti).

L'euro è un progetto CRIMINALE, e sottolineo criminale, era l'unico mezzo per le elite, i grandi potentati economici europei, per sottomettere gli Stati sovrani attraverso una moneta che gli stessi Stati sono costretti a prendere in prestito dai "mercati"( loro stessi).

Se si toglie ad uno Stato la possibilità di spendere a deficit positivo per i suoi cittadini si condannano questi ultimi a morte(letteralmente, ora iniziamo a rendercene conto).

Il concetto di fondo è abbastanza semplice: uno Stato a moneta sovrana non ha LIMITI DI SPESA, può spendere quanto vuole per creare ricchezza nei cittadini, dando a tutti un lavoro, facendo rendere alla perfezione tutto il settore pubblico, infrastrutture, piani energetici etc.

Avete capito bene, UNO STATO A MONETA SOVRANA NON HA LIMITI DI SPESA! Chi dice il contrario è, nella migliore delle ipotesi, poco erudito dal punto di vista economico. L'inflazione si controlla in 2 minuti, e tutte le altre ca***te dei falsari economici sono facilmente smontabili.

L'Italia potrebbe davvero ripartire alla grande con uno sviluppo mai visto prima, abbiamo tutto per farlo. Con un piano energetico serio potremmo fra un 20-25 anni affrancarci completamente dal petrolio e usare solo rinnovabili...

Capite che cavolo di rivoluzione possiamo fare?!!! Per la prima volta si intravede la possibilità concreta di creare una società civile e improntata alla giustizia!

Non sarà per nulla facile perchè andremo a scontrarci contro criminali che hanno progettato questo mondo di schiavi per anni, lo hanno reso quasi perfetto, ma noi faremo saltare tutto!
W MMT, W M5S!!

andrea d., Roma Commentatore certificato 20.04.12 18:09| 
 
  • Currently 2.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori