Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il ritorno del secessionismo


Veneto_Stato.jpg
La Lega scompare. Al suo posto sono in arrivo i secessionisti, a partire dal Veneto. La funzione storica della Lega, che ne fosse consapevole o meno, è sempre stata in chiave anti federalista e anti secessionista. Da quando è apparsa sulla scena, a partire dalla fine degli anni '80, l'Italia è diventata sempre più centralista e i movimenti per le autonomie locali sono stati via via fagocitati (a partire dalla Liga Veneta) dalla Lega Lombarda che diventò in seguito un'appendice del "mafioso di Arcore" (parole di Boss(ol)i). Chi crede che con l'uscita di scena della Lega si ricompatti la Nazione, una e indivisibile, si dovrà ricredere. E' vero, infatti, il contrario.

8 Apr 2012, 20:13 | Scrivi | Commenti (104) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

bisogna unirci ,per dividerci,
io rispetto i veneti come i siciliani ,
ma per risolvere la questione di ritornare come eravamo e chi eravamo,non ci dobbiamo sputarci adosso,saluti e buona secessione ..(l'italia =jugoslavia)

gioacchino 23.07.13 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Storicamente il terrorismo in Italia è stato per gran parte di stato.Vecchio metodo per stornare l'attenzione degli italiani dai veri problemi.D'alema di terrorismo se ne intende, poichè
ha bombardato la Jugoslavia per 78 giorni

dario barezzi 14.05.12 10:48| 
 |
Rispondi al commento

I partiti secessionisti in Veneto son nati ben prima della "crisi" della Lega. Solo che da un anno a questa parte si sono compattati in un solo movimento.

Andrea Beggiato 21.04.12 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che il sig Ciro non abbia una giusta conoscenza dei fatti storici.
1-non è stato il Nord ad annettere il Sud, ma I Savoia;e nello stesso modo hanno annesso il Veneto(tramite il referendum truffa del 1866) che non ne voleva sapere.Non sono nemmeno stati in grado di conquistarlo militarmente ma se lo sono fatto regalare dai francesi..
2-Sempre i Savoia hanno mangiato i soldi della Cassa di Sicilia,come d'altronde hanno rubato i soldi dalle casse dei comuni veneti(tra le poche in attivo già all'epoca)
3-Parlando di emigrazione ricordo che il Veneto ha visto il maggior numero(rispetto a TUTTE le altre regioni) di persone andarsene dalla propria casa in cerca di lavoro all'estero(America, Europa,ecc).Questo a causa delle tasse dei nuovi governanti Italiani che ridussero la popolazione alla fame
4-Gli Italiani non liberarono il Veneto dagli Austriaci ma li sostituirono semplicemente come padroni e sfruttatori,peggiorando in realtà la situazione.Infatti la pressione fiscale austriaca era molto più leggera di quella italiana e inoltre gli austriaci garantivano più libertà ai cittadini rispetto ai nuovi padroni(come dire chi ben comincia..)
In realtà il Veneto stava bene solo quando era indipendente con la Repubblica di Venezia,infatti era economicamente benestante,la giustizia era la migliore del mondo(da qui l'appellativo di Serenissima),l'istruzione ad alti livelli, la società era libera e la politica era democratica e all'avanguardia per i tempi.

ALAIN 16.04.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Il mondo occidentale sta lentamente scivolando verso il baratro del governo unico mondiale dai paroni: Rotschild, Rockfeller ecc.
I loro strumenti sono la globalizzazione, il multiculturalismo (ossia la cancellazione delle culture nazionali), le multinazionali, il debito pubblico impagabile.
L'obiettivo è controllare i popoli e ridurli in schiavitù per sfruttarli allo spasimo.
LE UNICHE ARMI PER DIFENDERCI DA QUESTO PROGETTO ASSURDO SONO LA RINASCITA DEL LOCALISMO, IL DECENTRAMENTO AMMINISTRATIVO E POLITOCO, LA VALORIZZAZIONE ED IL RISPETTO DELLE CULTURE E DELLE LINGUE LOCALI, LA DEMOCRAZIA DIRETTA.
In altre parole, l'unica difesa, è proprio il NAZIONALSMO NEL SUO SENSO PIU' PURO E GIUSTO.

Gianmarco Rossetto 15.04.12 21:20| 
 |
Rispondi al commento

l'indipendenza del veneto (o di qualsiasi altra regione) aveva senso 20 anni fa. Ora, nell'era digitale, del denaro elettronico, di internet, non ha nessun senso aggiungere nuovi confini. Piccoli partiti come questo hanno un senso se avranno un rimborso elettorale, ma tolta quella legge-truffa spariscono tutti (e speriamo lo facciano presto).


Autodeterminazione?Stato veneto?autonomia?indipendenza?.....siete vecchi e anacronistici. Il futuro e' dei macrostati entità microscopiche come quelle paventate in questi post hanno la stessa utilità di un cesso nel deserto. Giusto per rimanere sullo stesso livello riguardo ai post deliranti dello "Stato Veneto" facciamo così: volete l'indipendenza e/o Autonomia? Ok. Torniamo indietro carichiamo il back-up fatto nel 1866 e ripartite da li con le terre putrescenti della zona di ariano nel Polesine e di tutta la zona di Rovigo. Facciamo il conto di quanto i veneti di razza (tolto tutti gli immigrati che hanno contribuito a far crescere il veneto) hanno dato sono ad ora e lasciamo solo le infrastrutture che avete pagato. Ma fatemi il favore sono solo tutte "Chiacchere e Distintivo"

Luca P 10.04.12 20:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VENETO STATO
persegue il diritto all'autodeterminazione dei Popoli.
Molto spesso manifestiamo per i Popoli lontani (vedi Tibet) e non per quelli di casa nostra. L'italia (i min. apposta) è bellissima perchè varia, per le sue genti, i Popoli che la vivono, le loro tradizioni e culture, come se ciò non bastasse abbiamo il paesaggio, lasciato ormai andare, inoltre un patrimonio incalcolabile d'arte etc...
L'assoluta centralità di questo paese è sempre stata il lato peggiore, non sarebbero riusciti altrimenti rubare così tanto nell'ultimo mezzo secolo... la Partitocrazia!
D'altronde a Roma vige l'antico motto: DIVIDE ET IMPERA creando ad arte una divisione tra il Nord e il Sud, uno contro l'altro! Cosa se ne ricava ? Che tra i due litiganti il terzo magna!
E' questo che gli abitanti di questa penisola devono comprendere!
In 150 d'unità delle banane io non ho mai visto la bandiera siciliana legata assieme a quella veneta, ma noi l'abbiamo fatto!

Era la Liga Veneta che faceva paura alla centralità di questa partitocrazia, ma è stata
appunto creata la Lega per fagocitarla e così creare la valvola di sfogo, il corridoio dove incanalare il malcontento crescente. Questo si sapeva già da molti anni e non ora nel tempo degli scandali.

Vogliamo sconfiggere quest'assurda partitocrazia composta da corrotti, beceri e meschini?
Popoli d'Italia AUTODETERMINATEVI!
Popoli d'Italia unitevi!

Stefano Z 10.04.12 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ricordo agli ignorantelli che il veneto vuole l'indipendenza e non "l'autonomia"....sono due cose molto distine..

veneto 10.04.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento

L'indipendenza del Veneto avverrà in modo pacifico e democratico, ma soprattutto legale.
Il Veneto non ha partecipato a "fare l'italia" è stato annesso nel 1866 con un referndum truffa, ha quindi tutto il diritto di esprimere ora la propria volontà se rimanere in italia o meno.
La volontà dei Veneti già si conosce (per il 53,3% è auspicabile l'idipendenza) e per Veneti mi riferisco ai residenti in Veneto, per questo monta il terrore degli italici.
Veneto Stato ha dalla sua parte le norme internazionali che prevedono l'autodeterminazione dei popoli semplicemente con un referendum promosso dalla regione, senza passare per roma, senza chiedere nulla a roma.
Benvenga quindi la libera e democratica espressione del popolo Veneto che senza timore di smentita saluterà l'italia senza alcun rimpianto.

giannarcixo d. 10.04.12 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Miei cari amici...non riesco a capire come mai possa risultare così strana la voglia del popolo veneto di rendersi autonomo dall'Italia...in fin dei conti Veneto Stato chiede solo la possibilità di fare un referendum per l'autonomia...come peraltro consentito dai trattati internazionali e come attuato in altre parti del mondo...quindi non illudetevi i polebntoni Veneti prima o poi riusciranno a rendersi autonomi.

Stefano Padova 09.04.12 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roma ladrona,i soldi delle tasse al Nord , gli immigrati a casa loro, il" va pensiero" come inno, la cerimonia alle foci del Po' .....ah ah ah ah e' una settimana che mi sto sbellicando dal ridere. Alla fine, l'hanno fatta fuori dal vaso e qualcuno ha deciso di mostrare a tutta Italia il vero volto di questi neander-italiani.

Luca PIlato 09.04.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E voi..credete veramente che il problema dell'Italia sia il fatto che sia unita??
Cioè...accusate la gondola e non il gondoliere?
Ma state bene??
Posso capire il federalismo..che può avere un senso.
Ma chiedere la divisione è una cosa stupida.
Ma se ci siamo uniti proprio perche' non contavamo un'H divisi.Figuratevi adesso.

Basta Frottole!Sentitevi un pò di Benigni e fatevi un ripasso generale della storia italiana.

Federica P. Commentatore certificato 09.04.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In fondo quando il Lombardo-Veneto apparteneva all´impero austro ungarico era perfettamente "legale" l´aspirazione all´indipendenza, come lo era allora dovrebbe esserlo adesso, o e´solo una ragione di convenienza? Cioe´quando fa comodo e´una giusta aspirazione, quando se ne vogliono andare sono dei "bastardi" e ci vorrebbero a detta del nostro TAVARISCH Lenin i carri armati?

Patrizia B. 09.04.12 19:44| 
 |
Rispondi al commento

concordo pienamente con Beppe. Il secessionismo non aveva ormai nulla a che spartire con la lega che si era romanizzata! Soprattutto molti militanti della liga veneta non avevano mai appieno approvato la loro unione alla lega nord che fini' per formare assieme la lega nord!

Maurizio 09.04.12 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Ho pensato: "se la Toscana fosse uno Stato autonomo non saprei nulla dell'esistenza di Scilipoti, Cirino Pomicino, Cosentino, Scajola, Gasparri, La Russa, il Trota ..." ebbene sto diventando autonomista ... c'è posto nel M5S per l'autonomismo?

Federico Mangiantini, Ponte Buggianese (PT) Commentatore certificato 09.04.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penisola italica 2018:
Veneto indipendente.
Lombardia con la Svizzera.
Piemonte con la Francia(Torino granducato di Puglia e Calabria)
Emilia Romagna con la Russia
annessione di Roma alla Libia.
Il Sud,magnagrecia con la Grecia.
W l'italia!!
Da padano(non leghista) che vuol bene ai giargiani!!
Prendetela sul ridere!!

flavio r. Commentatore certificato 09.04.12 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente tutti quelli che considerano cialtroni i " Veneti " che perseguono l'indipendenza non hanno ben capito la situazione...la Lega é riuscita raccontando frottole a tenere bloccati i veri autonomisti per vent'anni...ora però é giunta l'ora....chi non crede che VENETO STATO possa essere in grado do condurre il popolo veneto verso la giusta indipendenza rimarrà questa volta deluso....e come dice Beppe....persona che io stimo....é giunta l'ora...ripeto è giunta l'ora.

Stefano Padova 09.04.12 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tu come la pensi Beppe?
una volta hai scritto così:

http://www.beppegrillo.it/2010/12/stati_uniti_ditalia/index.html

sei sempre dello stesso parere?

salùo!!!

raffaele migliorini 09.04.12 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi ricorda tanto la caduta di Mussolini, prima tutti in piazza a venerarlo, poi dopo ad appenderlo. Popolo ipocrita, ma prima che apparisse la moda secessionista, chi votavano? I Craxi? Gli amici mafio-democristiani? Chi? All'epoca gli andavano bene! Ora che la barca affonda come sorci scappano sulla zattera secessionista sperando di salvarsi e non si rendono conto che torneranno a mangiar polenta di mais.
Dividere per comandare!!

alessandro blasi Commentatore certificato 09.04.12 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


prova ... l' immigrazione di massa è 1 vicolo cieco ... prova ....

botolo4 09.04.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento

http://democrazy-democracy.blogspot.com/2012/04/la-guerra-e-pace.html

davide ., solthurn Commentatore certificato 09.04.12 13:15| 
 |
Rispondi al commento

prova 2

botolo4 09.04.12 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ciro C.
Nessuno ti obbliga a stare qui, in Veneto.
Semmai ci sarà la secessione (e purtroppo lo dubito fortemente) e a te non sta bene, sei liberissimo di tornartene a casa tua.
Addio... Non sentiremo la tua mancanza, questo è certo.

Alessandro M. 09.04.12 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh...che facciano pure.

Se, e dico se, ci riusciranno staremo a vedere.

Secessione?
Dopo che il nord ha rotto le balle al sud con un'unita' vigliacca e schiavista

Chi ha provocato decenni di immigrazione dal sud al nord? Risulta a qualcuno che vi fossero milioni di meridionali al nord fino al 1861?

Chi ha rubato le ricchezze IMMENSE del Regno delle due sicilie?

Chi sputa quotidianamente addosso al sud nonostante tutto questo?

E dei milioni di meridionali al nord ne vogliamo parlare? Loro la vogliono la secessione?

Bene, allora.

Vi dico, voi provate a secedere senza il mio consenso e avrete un nemico numero uno in casa!!

Mi sa proprio che scorrerebbe del sangue. Okkio che qua finisce come nei Balcani e tutti ne faranno le spese.

Fate vobis!!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 09.04.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AL VOTO ADESSO!!!

carlo d. 09.04.12 12:03| 
 |
Rispondi al commento

non potrei essere più d'accordo: la lega ha fatto sua la bandiera del federalismo e della secessione da far sventolare nei comizi a pontida e a ponte di legno così da abbindolare quei cialtroni acclamanti sotto il palco.

tutto ciò era solo una commedia per prendere per il culo il popolo del nord che in questi anni si è bevuto di tutto, dalle ampolline di acqua cristallina e miracolosa del Po' alle corna celtiche, dalla moneta padana alla credieuronord, dall'investitura gloriosa avuta dall'ancestrale lega lombarda che cacciò eroicamente l'invasore, l'imperatore federico barbarossa a quei penosi tovaglioli verdi. la lega ha dimostrato coi fatti che l'obiettivo era insediarsi presso "roma ladrona", grazie a roma ladrona hanno conquistato stipendi da favola, vitalizi, privilegi, auto blu, conti correnti apulenti, rimborsi milionari.
auguriamoci che la lega non rinasca dalle sue ceneri, ma ho paura che comunque ci saranno dei beceri ignoranti pronti a dare credito al bobo rampante facendosi fregare per la seconda volta.

Simone90 P. Commentatore certificato 09.04.12 10:44| 
 |
Rispondi al commento

I danni fatti al sud in 150 anni di crimini di ogni genere, voluti e non voluti dal sud ma sempre messi a tacere da poteri marci e collusi, chi li paga? Si parla di criminalità solo al sud, che cazzo, non vedete i criminali del nord (unità italiana) fottono meglio (perchè più "colti"...)e più veloci, la (superiorità della razza!)e lo stato? Dov'è?! Credetemi la criminalità, se lo vuole lo stato la combatte e la vince, ma non vuole e il perchè lo sanno pure i neonati. Il sud è stato tradito e i "piccoli uomini" ci ha supermangiato. Meditate, fratelli o compagni, meditiamo...

Maria Rosaria Marchetti 09.04.12 10:40| 
 |
Rispondi al commento

questi parti,nuove coalizioni,queste facce questi nomi.
vanno aboliti-respinti-annullati.devono pagare e basta.il lro momento di rubare è finito.
devono essere respinti da tutti noi con tutte le forze.
ORA DEVONO FARE CIO CHE GLI SPETTA ,PIANGERE PIANGERE E PIANGERE X SEMPRE.

Mario DE GASPERIS, roma Commentatore certificato 09.04.12 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Come dimostrano le vicende leghiste di questi giorni è indispensabile tenere la classe politica sempre sotto tiro non mollare mai la presa e tenere sempre altissima l'attenzione sull'utilizzo che la classe politica fa del potere e del nostro denaro.
In un periodo simile non possiamo certo permettere di non avere controllo della spesa e di come vengono gestiti i nostri soldi. Abbiamo bisogno assoluto di vigilare sui politici e sulla schiera di faccendieri e nullafacenti che ronzano attorno ai palazzi, compresi dipendenti pubblici (ad esempio usceri e barbieri vari) che guadagnano più di imprenditori...devono sentire il fiato sul collo...lo dico da leghista molto deluso...avanti tutta con il movimento 5 stelle

MASSIMO N. Commentatore certificato 09.04.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Se qua in Veneto siamo arrivati a Veneto Stato è perchè rappresenta l'ultima speranza di noi Veneti. Sotto la bandiera del Leone Marciano dovrebbero confluire tutti i Veneti che vorrebbero avere una Nathion Veneta come la Svizzera. Ognuno può essere di destra, sinistra su e giù, non importa, l'importante è che ci togliamo dai piedi da questo pseudo stato maccheronico che ci ha portato alla rovina. Cosa abbiamo da spartire noi , pur con tutto il rispetto, dai calabresi, siculi, napoletani o degli stessi liguri o piemontesi? W San Marco!

ferdinando marcassa 09.04.12 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo. La Lega ha inserito nel meccanismo rappresentativo di governo persone impresentabili e con idee altrettanto impresentabili. E' riuscita a deviare interessi e aggressività verso obiettivi metafisici quali il federalismo, la Padania, gli asini che volano... Un po' come la Boxe può salvare persone dagli istinti violenti. Le persone assennate sanno che tutto falso a cominciare dal mito del Nord. Il Nord è molto più povero del Sud perché vive sulla ricchezza finanziaria accumulata sfruttando risorse, alle menti e braccia del Sud. Nessuna frontiera ne impedirà la trasformazione o il definitivo declino.

Peter Amico 09.04.12 09:48| 
 |
Rispondi al commento

L’unica consolazione

Consolati donna, moglie, madre
E’ Pasqua!
In tavola non c’è il classico pranzo.
Ai tuoi figli non darai dolci e uova di cioccolato.
Non potrai sorridere alla vita come hai sempre fatto.
Sei andata alla messa domenicale,
ti sei avvicinata alla statua di Gesù in croce.
Hai baciato i piedi di Cristo risorto.
Mentre una voce ti martellava la mente:
“Per noi non ci sarà Resurrezione”.
Sei esplosa in un pianto sconfortante.
Per poi fuggire trafitta dal dolore.
Il pianto della ministra è durato un attimo
Aveva l’orrore della menzogna.
Il nostro dolore avrà fine.
Non ci saranno sempre loro a governarci.
Cercano di strapparci anche la fede.
NON CI RIUSCIRANNO.
E’ l’unica cosa certa, più solida di ogni conoscenza umana.
Consolati donna, moglie, madre.
Il pianto non sarà l’unica consolazione.
Patrizia

Patrizia Lilliu, Mogoro Commentatore certificato 09.04.12 09:40| 
 |
Rispondi al commento

siamo stanchi di tutti questi ladri, a noi solo tasse e loro rubano senza alcun ritegno Fiorella

fiorella 09.04.12 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Beh, allora va benissimo, no? Io ricordo sempre Peppe Grillo a Napoli quando ci invitava ad indire un referendum per l´indipendenza. Spero nel frattempo non sia cambiato niente. Tutti noi del sud soffriamo e la ragione è unica: l'Italia unita. Se la Lega nord in sostanza boicottava il secessionismo, ben vengano allora gli scandali e la probabile decadenza. Se lo merita!

Giuseppe Maiello (), Praga Commentatore certificato 09.04.12 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Secessioni e palle varie..ancora un sogno che non serve a nulla giusto per illudere qualcuno che esiste un "rimedio" ai mali di questo paese....bisogna essere "illusi e locchi"!
Dobbiamo prendere atto che i ladrocini della politica e dei partiti ci sono da Nord a SUD Passando per il Centro!..Avete sentito Rossi Presidente della Toscana..ha fatto un necrologio per la Lega...vorrei ricordare al mio Presidente che il suo Partito i PDUEROS hanno già messo le mani avanti per non togliere il finanziamento pubblico reintrodotto grazie al suo amico di merende D'Alema nel '99, senza contare il regalo di mister mortadella Prodi che nel 2008 abbasso la percentuale per ottenere il rimborso..dal 3% all'1%! Capito ROSSI!!!Capisco che i DS sono pieni di debiti..ma se li paghino!del resto i soldi l'hanno presi!!!poi non chieda per chi suona la campana..potrebbe suonare anche per voi!!
Anzi suona già...!avanti un altro il primo s'è rotto!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 09.04.12 08:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla Sardegna non ci pensi mai? Laggiu'(in quella terra meravigliosa) sono molto piu arrabbiati che in veneto e anche molto piu testardi. La poverta è palpabile e qualcosa potrebbe partire anche da li. Ciao.

riccardo scaglia 09.04.12 02:52| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

""""""Vento culturale dei Forconi, nei nuovi Vespri Siciliani.

In mezzo al Mare Nostrum,
nella Terra più a sud,
il cuore riprende a pulsare,
brivido alla schiena
per tutto lo stivale.

Si è svegliato dal torpore
e si batte con fermezza
il Popolo siciliano,
tendendo con Amore
ai più deboli... la mano.

Poesia di: Salvatore Azzaro da Giarratana, poeta e cantautore impegnato
contro le mafie.""""

Salvatore Azzaro da Giarratana 09.04.12 01:31| 
 |
Rispondi al commento

La Lega è nata con i soldi di alcuni industriali del nord, nell'intento di accorpare masse di operai del nord, su temi quali la difesa dall'immigrazione extraeuropea, l'affrancamento dai costi della politica romana e la difesa dei valori culturali della presunata padania cattolica.
Becera nei modi del suo paladino, progressivamente sempre più sottile nelle forme d'espressione politica parlamentare, è riuscita nell'intento grazie ad un attivismo che ha surclassato la sinistra, persino nelle sue roccaforti industriali e creato in tal modo divisioni e debolezza nell'intero movimento sibdacale. Ora non serve più, logorata e resa impresentabile al proprio elettorato dal sostegno ad oltranza dell'utlimo governo berlusconi e dall'accondiscendenza complottistica accordata all'attuale compagine governativa e presidenziale.Ora nascerà un nuovo soggetto subdolo, idoneo alla nuova fase politica. Aspettare per ammirare...

stefano radi Commentatore certificato 09.04.12 01:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'è mai stato alcun secessionismo in Italia a parte quello dello Stato unitaliano cavourrista, garibaldese e triplo-golpista del Presidente Napolitano. Gli indipendentisti sono altra cosa e invito ad approfondire l'argomento quanto meno. Ci sono i Veneti, ma anche i Sardi, i Siciliani e i Napolitani che insieme potrebbero porre fine all'art. 5 della Costituzione (l'unico vero residuo bellico della costituzione).

Gaetano Siciliano 09.04.12 00:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La funzione della lega e sempre stata quella di fottere i soldi agli italiani!!
tutto qui alla fine!!

Niko G., cardito Commentatore certificato 09.04.12 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Onestamente credo che la secessione sia un problema del nord. Il centro-sud, ma forse è meglio dire l'Italia, ne avrebbe solo da guadagnare


Cari amici di Beppe, il nostro movimento e' ancora piu' nuovo del M5S che pure m'e' simpatico. Putroppo M5S e' una cosa italiana e noi non siamo ne' italiani ne' padani ma siamo sempre stati veneti. Sulla faccenda di quei brogli quello che il commentatore Tessaroli ha riportato e' vero ma quelli sono un gruppo di furbetti che abbiamo gia' espulso dal movimento. E' fisiologico che capitino queste cose agli inizi di un movimento. Vi ricordo la stessa cosa e' capitata a Beppe e al vostro movimento tantissime volte. Anziche' perder tempo con gli italiani, passate con noi, in Veneto. Noi non c'entriamo nulla con la Lega e forse abbiamo piu' cose in comune che non. Se no limitatevi a rispettarci come noi facciamo con voi. Giovanni, membro di VS

Giovanni Dalla-Valle 08.04.12 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Ho assistito nella mia esistenza sempre ad un programma generazionale che fosse trasparente e meritrocatico, questultimo elemento portante di competizione giovanile, ma, la competizione si è fermata alla raccomandazione, non importava essere istriuti, importava avere il padrino politico. Non ci sto e non ci stiuamo più a questogioco del massacro e della guerra tra i poveri. Vogliamo trasparenza ed equiutaà!!!

Antonino De Leo 08.04.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento

La secessione
Ma chi può volere annetterete un po' di mafia corrotti ladri evasori etc etc

Riccardo Garofoli 08.04.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Nel Italia del 1880 eravamo 9 stati
Mentre la Spagna la Francia l Inghilterra la Svezia erano già stati dal 1500piu o meno
Lo stato italiano e giovane e deve migliorare nelle proprie istituzioni e nei cittadini tutti
Per cominciare lo stato siamo noi loro i politica sono i nostri rapresentanti e dipendenti alle prossime elezioni gli dobbiamo dare una lezione per civilizzare il paese

Riccardo Garofoli 08.04.12 22:30| 
 |
Rispondi al commento

L'assolutismo burocratico è troppo forte perchè un gruppo secessionista riesca anche solo a scalfirlo. Però l'assolutismo burocratico ha un difetto che potrebbe portarlo a collassare e sono i debiti. Noi italiani non abbiamo più niente, quello che abbiamo nei conti correnti corrisponde al debito pubblico, se i politici vedono un soldo lo spendono. Anzi a dire il vero se vedono un soldo lo considerano come prima rata di interesse su di un ulteriore debito che possono fare.
La forza dell'assolutismo burocratico è spaventosa e presto per proteggersi ci vorrà il casco in testa, se non fisico psicologico senz'altro, perchè le pressioni ideologiche che ci sta facendo il Palazzo tramite i telegiornali e programmi di discussione politica televisivi sono a dir poco allucinanti.
Non c'è mai pace, mai! Ogni momento ci torturano!

mario mario Commentatore certificato 08.04.12 21:50| 
 |
Rispondi al commento

La secessione in Italia già c'e i comuni sono più di 8000 le regioni sono 21 tra cui alcune a statuto speciale le province
In questi numeri si nascondono privilegi presidenze per amici ed uno spreco di denaro pubblico spaventoso
Per dividere ancora dobbiamo fare il sindaco del condominio o della via o del civico

Riccardo Garofoli 08.04.12 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Se solo qualcuno riuscisse in qualche modo a realizzare un referendum sulla separazione del Veneto dal resto d'Italia, sono sicuro che almeno l'80% dei veneti voterebbe a favore.

Alessandro M. 08.04.12 21:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ad unire sono le tasse a dividere sono gli interessi ma che tipo di interessi quelli personali di qualcuno tipo Bossi
Le maxi regioni dovremmo farle per risparmiare come ridurre il numero dei comuni come le province e tutti quegli enti che alla fine si occupano della stessa mansione

Riccardo Garofoli 08.04.12 21:11| 
 |
Rispondi al commento

a me basta che tu , caro Beppe , sei un genovese
di sangue italiano! ...se semo capiti! eh!

le cozze si possono sostituire in ogni momento con
carri armati corazzati e armati bene per togliere
dal Paese questa feccia che l'appesta!

mò, basta ! cazzo! eh! la dobbiamo finire con simili
trogloditi ritardati di merda!

L'italia chiamò ! o no!


Il movimento cinque stelle non ha niente a che fare con veneto stato.

Luca C., Termini Imerese Commentatore certificato 08.04.12 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Analisi perfetta. La Lega è stata funzionale alla conservazione e perpetuazione dell'attuale sistema di "democrazia mafiosa" centralista, illiberale e libertario, fondato sui quattro pilastri: sindacati-confindustria-mafia-partiti ed ha svolto la funzione di "spaventare" gli extracomunitari per ridimensionarne pretese e rivendicazioni e per consentirne lo sfruttamento come manodopera a basso costo e spesso "in nero".

salvatore iervolino 08.04.12 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Quello che fa paura a volte serve a salvarti la vita
Giusto o sbagliato che sia questo e come al solito e un mio parere

Carlo fugagnoli 08.04.12 20:57| 
 |
Rispondi al commento

allego link che descrive la cialtronaggine dei venetisti ( che non c entrano nulla con la lega ne si candideranno alle politiche 2013 solo in regione perchè puntano a un referendum sull indipendenza del veneto)

http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2012/04/03/news/a-mirano-scoppia-lo-scandalo-firme-false-1.3771756

giovanni tessarolo, belluno Commentatore certificato 08.04.12 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nel caso in cui, io sarei uno di loro. Moneta nuova, tasse, quelle che servono per tenere efficiente il sistema. Perchè no?
Poi sarà difficile comprare la benzina?? Dovrebbero già esistere altre soluzioni.. o sbaglio?!?
Fuori dal mondo delle banche!!

Franco Accorsi, Poggio Rusco Commentatore certificato 08.04.12 20:33| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
LA PAURA DELLA VERA SECESSIONE C'E',MA IL PROBLEMA,RIMANGONO I SOLDI DI COME QUESTI "FOLLI" SECESSIONISTI SPACCERANNO FUORI IL,VENETO DALL'ITALIA
ALVISE

alvise fossa 08.04.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si faceva a prendere sul serio un partito basato su Alberto da Giussano che si pulisce il culo col tricolore ripudiando gli eroi che hanno liberato le regioni del nord dalla sottomissione agli austriaci? Come si puó considerare statista uno che alza il dito medio? Come puó un paese che dá milioni di voti al partito di Calderoli evitare di cadere nella miseria. Adesso facciamo ridere i polli dicendo che l'Italia ha bisogno della lega. I giornali, le televisioni e sopratutto il governo ci trattano come una mandria di buoi. Forse lo siamo.

Tommaso B., Diamantina Brasile Commentatore certificato 08.04.12 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sul commento concordo ma che veneto stato riuscirà a portare la secessione in Veneto lo dubito faccio un esempio a Belluno non sono riusciti a tirare su le firme per presentarsi alle amministrative in un altro comune del veneto sono sotto inchiesta per firme false. la cialtronaggine di questi soggetti è addirittura comica certo il Veneto vuole l autonomia ma sicuramente non la ottiene con Veneto Stato ha molte piu possibilità attraverso il Movimento 5 Stelle e mi esprimo da Veneto e convinto autonomista e federalista

giovanni tessarolo, belluno Commentatore certificato 08.04.12 20:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori