Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La rivoluzione non sara' televisiva


Gli strumenti della rivoluzione
(2:38)
revolution_tools.jpg

I talk show televisivi sono un'arma contro il MoVimento 5 Stelle. Sono spazi poco igienici dove chi partecipa viene omologato alle scorie del Sistema. Infatti, se ti siedi accanto a Renzi o alla Santanchè sei omologato. Chi ascolta gli scarsi minuti che ti vengono accordati ti qualifica come un'espressione dei partiti. Chi si siede su quella poltroncina, su quella sedia, è alla mercé di conduttori schierati che hanno due obiettivi: lo share e l'obbedienza al partito o allo schieramento di riferimento.
I cittadini che si riconoscono nel M5S, che ne sono consiglieri a tempo determinato, portavoce, attivisti o iscritti, che vi partecipano sono invitati con un solo scopo: quello di fotterli e attraverso di loro il MoVimento 5 Stelle. Passare dal palco dei cittadini al trespolo del politico sotto i riflettori in un talk show è un'involuzione del MoVimento 5 Stelle, non un passo avanti. Siamo cresciuti in Rete, ci siamo sviluppati con l'esempio dei fatti nei Comuni, con il passaparola. La televisione è controllata in ogni sua piccola parte dai partiti. Uno "stupid box". "Farsi vedere" dai cittadini "altrimenti non si cresce" è una solenne cazzata. O per alcuni una scusa per dare spazio al proprio ego.
E' bene ricordare che chiunque faccia parte del MoVimento 5 Stelle, oggi ci sono 200.000 iscritti, ha la stessa dignità. E' un MoVimento di massa dove chiunque può prendere e dare il testimone. La rivoluzione non sarà televisiva. La televisione è in mano al potere costituito. O ti oscura o deforma il tuo messaggio. I movimenti degli Indignados o dei Pirati svedesi sono nati e si sviluppano in Rete, non in prima serata televisiva. Ogni volta che parlano Bersani e Casini c'è uno spostamento di voti verso il MoVimento 5 Stelle, ogni volta che un esponente del M5S si fa ingabbiare in un talk show questi voti ritornano ai partiti. La nostra voce è la Rete, senza non avremmo neppure lo 0,1%. Entrare in uno studio in cui tutti, ma proprio tutti sono contro di te e non hai neppure il diritto di parola, perché ti viene tolta al momento opportuno da conduttori prezzolati, è fare il gioco dei partiti. Per chi non lo sapesse ancora, le televisioni appartengono ai partiti insieme ai giornalisti. Senza alcuna eccezione.

Ps. Segui il tour elettorale 2012. Partecipa usando #m5sTour su Twitter e Youtube, o taggando "MoVimento Cinque Stelle" sulle tue foto e post su Facebook.

Oggi, 22 aprile, sarò a Conegliano, alle ore 16.30 presso il Teatro Accademia in Via XX Settembre, a Belluno alle ore 19.00 in p.za Girgio Piloni, e infine a Feltre, alle ore 21.30 in piazza Vittorino da Feltre.

The Revolution Will Not Be Televised di J. Trippi

La democrazia, Internet e il rovesciamento di ogni cosa.

lasettimanabanner.jpg

21 Apr 2012, 13:16 | Scrivi | Commenti (1154) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

smettiamo anche di guardarli questi talk-show, non basta non parteciparvi, bisogna renderli fuori moda e far calare i loro ascolti

Elisabetta d., Torino Commentatore certificato 30.05.13 08:59| 
 |
Rispondi al commento

salve beppe ! sono un tuo attivista, la mia domanda e..Come possiamo coinvolgere il M5S nelle decisioni della nuova legge elettorale ? come i cittadini possono partecipare ? dopo tutto il POPOLO E SOVRANO ! Ho timore che troveranno la SOLUZIONE PER fregarci ! PERCIO' UN REFERENDUM POPOLARE E NECESSARIO !

luciano navarro 11.10.12 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Sapete che adesso una pubblicità per entrarci in casa e bombardarci il cervello sarà costretta a pagarci? Fra poco le persone smetteranno di farsi rapire dalle TV. Nessuno più guarderà la TV. Una rivoluzione fondamentale per rendersi conto di chi davvero ha il potere..Cioè noi cittadini.
IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA se noi non li guardiamo più questi politici loro non hanno più senso..Senza di noi e senza questo mezzo cosi potente che fa da tramite..loro sono finiti..
Non mi va più di essere una marionetta di pezza..Spengo la TV ORA. Senza di noi sono finiti..

gustavo la pizza Commentatore certificato 31.05.12 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe tantissimo che questo modo di vedere le cose diventasse la base su cui lavorare ad un rinnovamento dei meccanismi del pensare delle persone..il pensiero del movimento e l'aria di rinnovamento che dà sono la sicurezza dell'esistenza di una possibilità di avere voce in capitolo in questo assurdo sistema..tutto questo ci dà la speranza di poter contare ancora qualcosa..l'uso corretto di questo pensiero puo' dare benefici altissimi, il ritorno che si riceve e il contagio dell'aria del cambiamento..oltretutto se vogliamo vederlo ancora piu ampio, qui si parla del mondo del futuro..non lasciamoci soffocare ancora una volta, diciamo basta e cambiamo marcia...

Erik lampo 11.05.12 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Alla faccia della Democrazia: ho scritto stamane criticando Beppe Grillo per la solita solfa del non andare in tv e facendo i complimenti al rappresentante del M5S di Genova che aveva appena dato merda al PD Boccia, ed ecco che magicamente che il mio commento è sparito dal blog: ma ognuno di noi non vale uno? Leggetelo in fretta altrimenti sparisce anche questo...

klaus russo 09.05.12 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ti voglio bene ma adesso basta! Che Caxxo significa dire a Putti che se va a la7 compie una scelta di campo? Dobbiamo rimanere riconoscibili solo a noi stessi e a quei pochi che usano la Rete? Intanto Putti ha appena fatto mangiare una badilata di merda a Boccia (PD) che ha fatto una bella figura di caxxo; e poi scusa tanto, ma se non usiamo la tv come stracaxxo facciamo a farci conoscere da chi come i miei genitori non sa neppure come si accende un PC?Se l'intento degli attuali politici è quello di descriverci come mangiabambini è più che lecito usare la TV per spiegare chi siamo.Vediamo di non crogiolarci sul fatto che le elezione amministrative sono andate bene: bisogna darsi da fare con tutti i mezzi a disposizione.Non facciamoci fottere.Uno che vorrebbe fare l'attivista per il futuro del Paese e dei miei figli.Viva il Movimento 5 Stelle.

klaus russo 09.05.12 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono quasi le due di notte leggo la posta e leggerti è davvero una sorsata di ottimo vino montalcini mi chiedo come sia forte il senso profondo della gente e persino dello stato che ti spinge a dimenticare la tua persona e spenderti per gente pronta a critiche ma sempre al dilà delle scene beppe voglio credere che i tuoi ragazzi resistano al canto delle sirene e sappiano trovare la loro sospirata itaca e condurci insieme che posso fare io se non offrire le mie risorse le mie speranze le mie idee qui in un paese vicino al rischio mafia da pura toscana focosa trapiantata mi limito a portare in ogni occasione dal supermercato all'edicola in ogni luogo che richiami gente il mio pensiero allo scoperto talvolta provoco vergognosamente spremo la sensibilità della gente tanto da mettere a nudo i loro pensieri più nascosti mi rendo antipatica persino a me stessa ma la rabbia verso questo sistema è tale e tanta che non mi frena anzi si trasforma in sfida pura e semplice non mi importa di vincere o perdere mi interessa di esserci di offrirmi e non aspetto alcun risultato se non l'ascolto del mio pensiero libero davvero buon lavoro e grazie

luciana 02.05.12 01:31| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA!!!!!!!!!!!! In questo momento si è appreso dalla trasmissione radio FOC...US ECONOMIA' della redazione RADIO 24 del Sole 24 ORE condotta da Sebastiano Barisoni, che ieri in Parlamento i nostri "bravi" parlamentari (TUTTI QUANTI) hanno approvato un emendamento, (TENUTO BEN NASCOSTO TRA ALTRE LEGGI IN APPROVAZIONE) sulla cosiddetta "Legge mancia", portando da € 50.000.000,00 a €150.000.000,00 il benefit relativo alla parte dell'indennità spettante ad ogni singolo parlamentare eletto nel proprio territorio di competenza.
Questo è un post che ho trovato pochi minuti fà in bacheca...e se è vero siamo proprio arrivati alla frutta...non ho parole...stanno spianando la strada x una sommossa popolare...mi meraviglia che non abbiano ancora dato fuoco al parlamento!!!! MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANA

Simona F. 27.04.12 13:34| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, probabilmente qualcuno l'ha gia' chiesto
ma possibile che non si riesca a fare nulla, ci hanno sommerso di tasse, ci tolgono il pane dalla bocca, ci mandano in pensione quando forse non ci arriveremo neanche all'età pensionabile e loro cosa fanno !!!! continuano a prensere soldi per i loro partiti per poi sputtanarseli, i sacrifici li fanno fare a noi perchè loro non si sono privati di nulla e non per ultimo COMPRANO ALTRE 400 AUTO PER UN TOTALE DI 60.000 ma chi cazzo le adopera tutte ste macchine altri 10.000.000 milioni di euro nel cesso !!!!!!!!!!!!!! scusate ma quando e troppo e troppo

valeria Borelli 27.04.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe che trovassi un punto d'incontro con Di Pietro ( siete le uniche due persone che stimo, perchè siete serii ) uno sforzo da ambo le parti avete il dovere di farlo, perchè evete in comune una dote rarissima: ENTRAMBI DITE LA VERITA'.

vincenzo gambetta, Eboli Commentatore certificato 27.04.12 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, se il problema sono le Banche, allora riprendiamocele!
Creiamo delle banche non profit! NON Fondazioni che non sono trasparenti ma Charitable Trust che hanno sistemi di controllo maggiori. NON "banche etiche" che se vai a chiedere un mutuo ti sparano tassi mostruosi, ma vere e proprie banche che creino ricchezza e ricchezza per tutti MA NON per gli azionisti. Esempi sono in UK.
Ciao
LP

Lorenzo Piovanello, Milano Commentatore certificato 27.04.12 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo, mi chiamo Salvatore e ti seguo da quando facevi cabaret a drive-in.
Purtroppo l'informazione mondiale è corrotta da piccoli imprenditori ricchi e senza scrupoli che manovra i partiti di tutti i paesi del mondo.
La dove non riescono ad avere un potere politico-economico se lo prendono con la forza.
un esempio su tutti (molto banale) per anni i nostri politici ( di tutti gli schieramenti) ci hanno fatto credere che le missioni all'estero fossero per la pace ma nessuno di loro osa dire al pubblico il perché le nostre truppe armate siano veramente nei paesi arabi e cioè per salvaguardare gli obbiettivi sensibili nonché i pozzi di petrolio gestiti dagli americani e protetti dagli italiani.
Questo è solo un esempio dei tantissimi interessi economici di questi baroncini ma a loro non basta solo il potere economico essi hanno bisogno anche di quello politico per manovrare giornalisti, banche, eserciti ecc... per questo la TV rimane per loro un mezzo di informazione troppo importante per perderla contro chi vuole promulgare la verità raggiungendo più persone possibili in questo periodo che seguono i talk show credendo alle parole di quei fantocci che vanno lì a dire tante falsità per far sì che la gente continui a votarli non importa chi tra loro destra sinistra l'importante è votarli poi i poteri se li spartiscono lo stesso tra loro tanto le leggi sono nella sostanza sempre uguali favoriscono i ricchi e potenti e distruggono i poveri e deboli. Purtroppo il problema più grande è che la gente che non arriva a fine mese si suicida (come molti imprenditori hanno già fatto) ma loro parlano di percentuali e numeri e statistiche e non di persone perché non gli conviene parlare di persone ma solo di numeri per evitare che la gente si renda conto che questi sono solo assassini pronti ad uccidere pur di salvare la loro poltroncina.
Io voglio urlare solo una frase "ITALIANI SVEGLIATEVI IL MOVIMENTO 5 STELLE CAMBIERA' LA NOSTRA POLITICA MARCIA".

salvatore callisto, barlassina Commentatore certificato 27.04.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ho sempre votato lega ma ovvimente sono un po nauseato e vorrei votare m5s,puoi cortesemente rispondere alle 3 domande che ti fa Severgnini nella sua rubrica ITALIANS che tiene su Sette l'inserto del corriere della sera?Il numero di Sette a cui mi riferisco è il 17.Grazie mille.

marco graziani 27.04.12 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono Gino Savarese ho 60 anni , ma la sorte mi ha riservato brutte esperienze ,infatti ho una patologia non invidiabile, sono invalido al 100% e sono in continua lotta contro tutti.
Dovtremmo ancora sopportare i sorrisi dei vari politici quando si presentano al publico o i sorrisi dei sindacalisti, qui non c'è nulla da sorridere, ma da piangere. Loro sorridono , certo han la pamcia piena si prendono un fottiio di soldi ogni mese tra legali e non , quelli come me campamp con la miseria, ma lottano pure ed quesslo che voglio fare, rendermi utile al vostro progetto, aiutarvi in tutti i modi. Ieri sera sentivo per strisci ennemsimi milioni di euro buttati dalla finestra, se li sommassimo tutti troveremo lo spreco ed il deficit dello stato, tra stipendi d'oro, guai, agende e cazzate varie.
Sono stanco, ma faremo una rivoluzione ? butteremo questa gente giu dal palazzo del governo ? o li vedremo sempre sbracati a non fare nulla ?.
Sig. Beppe Grillo , spero mi risponda voglio essere utile. Sono di Salerno (Campania) 331.5791327
In bocca al lupo

luigi savarese 27.04.12 08:09| 
 |
Rispondi al commento

il capo dello stato dovrebbe essere il garante della costituzione, dei partiti e del CSM. Ci dovrebbe tutelare e lui stesso denunciare i disonesti ed inetti che abbiamo nei partiti. A me pare invece che sia il garante dei ladroni e masnadieri.

luigi caratto 27.04.12 07:57| 
 |
Rispondi al commento

Alle tre del mattino, nel mezzo di un sontuoso parco in Bretagna, mentre sto trascorrendo una settimana di vacanza con Flavia per il nostro 40/mo anniversario,che cosa mi salta in mente di fare, invece della solita rassegna facebook e posta? Ed eccomi, per la prima volta, "in rete con Beppe Grillo",cioè nel luogo più paradossale che mente umana potesse generare. Solo davanti ad una testiera nera, come per quasi 50 anni di vita professionale, eppure insieme a migliaia di umani pensanti come me, che vorrebbero morire dopo avercela messa tutta per capire, sperare di cambiare, provare gioia in un giorno qualunque. Non so chi leggerà questa specie di foglietto romanticamente imbottigliato e lasciato in mare (a due passi da qui c'è l'Atlantico), dubito che arrivi dalle parti di Grillo e anche se lo leggesse direttamente, non cambierebbe nulla. Alla mia età, dopo aver visto sbriciolarsi ogni zolletta residuale della grandiosa montagna di utopie che furono i Sessanta, mi resta la curiosità della lettura, della documentazione, del confronte delle idee. M5S (imparo in fretta...)è la più intrigante delle attuali curiosità. Mi ha fornito il primo input un carissimo amico, ex regista di una microtv locale che, con il lavoro di tanti, riuscì 20 anni fa a diventare la prima nel Salento, la terra in cui vivo e lavoravo: Davide Penza,il suo nome, un vero e proprio caterpillar nel tentativo di coinvolgermi nelle conversazioni che si fanno da qualche parte non lontano da casa mia, nel centro storico di Lecce. Evidentemente per reclutare curiosi. Gli ho promesso che quel caffè lo prenderemo dopo il voto amministrativo e ne è rimasto contento, come me. Stanotte mi è tornato in mente ed ho inziato a cliccare un po' di cose vostre, il programma e la Carta di Firenze. Poi gli ultimi editoriali di Grillo (non so se lui gradisce la definizione) da cui si percepiscono, molto più di quando parla, passione civile, sdegno, sarcasmo, proposta. Ed ho iniziato a scrivere. Good night and good luck.

Adolfo Maffei 27.04.12 03:39| 
 |
Rispondi al commento

Sento il bisogno di farvi notare che nel programma non si fa cenno all'importanza dell'audiovisivo e del teatro italiano che versano in condizioni penose. A questo proposito sarebbe utile introdurre uno o più articoli in difesa della nostra cultura: ad esempio i provini pubblici on line per tutte le fiction che vanno sulle reti nazionali. Giudicati da una commissione esclusivamente artistica. Lo stesso dicasi per i teatri che prendono sovvenzioni pubbliche. L'obbligo al rispetto dell'etnia. Per cui vietare il doppiaggio e sottotitolare tutti i prodotti stranieri. Questo affinché una cultura abbia la libertà di confrontarsi con la nostra senza sovrapporsi ad essa. Il costo del biglietto al cinema deve essere diversificato. Un "tot". fino ad un badget speso per il film di un milione di euro. E così via a salire. Questo permetterà di creare un fondo per sostenere il cinema italiano. I film doppiati dovranno costare un terzo di più e l'eccedenza andrà a confluire nello stesso fondo a salvaguardia del cinema e cultura italiana. Cosa,per altro, che si deve fare per sacrosanta reciprocità nei confronti dei mercati anglosassoni e non solo. Grazie. Luigi Di Fiore.

luigi di fiore (woland11), Roma Commentatore certificato 27.04.12 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace,
non sono d'accordo!
se facendo buon viso a cattivo gioco riuscissimo ad arrivare anche a chi è soggetto al digital divide (nonni mezzzi nonni e chi veramente non ha la rete)
allora il paese potrebbe essere reindirizzato prima.

la clessidra italia, rotta, sta buttando nel vuoto i diritti i beni e la dignita comuni che i ns nonni con sacrifici hanno costruito per i propri figli e nipoti.
occorre rigirarla il prima possibile dalla parte sana prima che sia troppo tardi.

I TEMPI NON SONO MATURI PER UNA MAGGIORANZA SALVA ITALIA.

P.S.: BEPPE scusa, ma allora che ti fai intervistrare a fare?? per non essere scortese?

Alessandro D., Roma Commentatore certificato 27.04.12 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera caro Grillo, sono un tuo sostenitore, è da tanto che ti seguo , che leggo e ascolto i tuoi messaggi.. Ti posso solo dire che trovo veramente unica la cosa che stai facendo, il tuo servizio di risveglio, la tua continua lotta contro i mulini a vento, ma sembrerebbe che questi mulini stanno iniziando a cedere.
Vorrei e voglio aiutarti a far conoscere le tue idee e e le tue verità .
Ti scrivo da Codroipo in Provincia di Udine, ho 37 anni artigiano di una piccola impresa familiare che sta lottando per sopravvivere a questo terribile momento.
È 45anni che questa attività da da mangiare a 8 persone e tutte unite e aggrappate ad un unico interesse, continuare a lavorare solo per vivere.
Le tue idee possono essere un inizio di una era nuova ma ha bisogno di farsi sentire, di entrare nelle case di quelle perone che non conoscono il web, e purtroppo solo persone famose e carismatiche suscitano interesse per dare inizio alle danze.
Le piazze sono un ritorno al passato ma è ciò che la gente vuole,
Sono stato a vederti a Gorizia , fantastica la tua presenza in pubblico senza scorte, senza nessuna forma di v.i.p.
È la nostra occasione, tu ci puoi guidare a dare il via della nuova era, noi ti seguiremo e diffonderemo il nostro credo per un futuro migliore, almeno proviamoci.
Grazie .
Marcello da Codroipo

marcello rosselli Commentatore certificato 26.04.12 21:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nella situazione attuale posso solo augurare in bocca al lupo al M5S e che questo crepi davvero.

moglie di peppiniello-grillo casalinga incacchiata


peppiniello G. Commentatore certificato 26.04.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici ormai ci siamo resi conto che questi sig.ri ci affameranno tutti continuano a prenderci in giro con una tale arroganza, sembrano oramai i padroni del mondo dove loro possono tutto e noi sottomessi come umili servi senza cervello. Penso sia arrivato il momento di risollevarci con le nostre forze come abbiamo sempre fatto. Noi popolo italiano siamo persone intelligenti e abbiamo la dote della creatività. Con la nostra umiltà manderemo a casa questi eterni ladri.Non possiamo aver paura di questi 4 rubagalline che ci stanno depredando le nostre risorse. Siamo un grande popolo e da grande popolo spazzeremo via tutta questa feccia che ci sta rubando il sonno e i sogni. Scusate dello sfogo. Grazie a voi tutti di esistere.

angelo c., roma Commentatore certificato 26.04.12 19:27| 
 |
Rispondi al commento

ma voi quando comprate una macchina che fate, andate dal concessionario e chiedete di bloccare il prezzo per 1 anno in caso che la comprate in quell'anno?

Ma la concessionaria che direbbe se dopo 1 anno non gli comprate la macchina?

Se Monti puo fare questo xche non posso farlo pure io? Posso farlo anche con le bollette del gas elettricita' ecc?

E' stato beccato con le mani nel sacco ed ora si inventa una scusa, ma e' stato lui a tagliare le pensioni alla povera gente pensionata che vive con meno di 500euro!

john buatti Commentatore certificato 26.04.12 19:23| 
 |
Rispondi al commento

ho un bar e spesso ma ultimamente quotidianamente assisto e sento discussioni politiche........destra sinistra destra sinistra.... ciechi di fronte all evidenza e....PATETICI TUTTI.....adesso partecipo anche io....espongo e spingo il movimento 5 stelle ho anche appeso il programma.....sto litigando con tanti e sto perdendo anche clienti!!!!! ME NE FREGO!!!!!!!!!! TORNERANNO TUTTI A TESTA BASSA!!

andrea b., genova Commentatore certificato 26.04.12 18:56| 
 |
Rispondi al commento

speriamo non ci siano brogli elettorali.....hanno tanta paura....ma non immaginano l entita della loro disfatta.. le studieranno tutte. ATTREZZIAMOCI NON PERDIAMLI D OCCHIO!!!!!!

andrea b., genova Commentatore certificato 26.04.12 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Monti sta giustificando i tagli dando colpa alle spese pubbliche, ci sta dando la medicina per curare il malato, ma i malati non siamo noi ma loro che hanno fatto debiti e noi abbiamo salvato le banche e i pensionati hanno salvato l'Italia, cosi disse a suo tempo il governo.

tradotto significa: non piu ospedale(liste di attesa piu lunghe), non piu trasporti pubblici frequenti e alla portata economica di tutti, non piu magistratura efficiente che non lo e' ora ma immaginate dopo i tagli di Monti, non piu educazione alla portata di tutti..che ora non lo e', e dopo i tagli?!

succedera questo
il video e' sotto dopo la pubblicita'.

http://www.fanpage.it/proteste-in-cile-contro-i-tagli-alla-scuola-video/

john buatti 26.04.12 17:48| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=5bT2GsaK9k4&feature=related

Alberto da Caivano 26.04.12 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Suggerisco nel Programma di Grillo la Istituzione del T.S.C.E. (Tribunale Speciale del Corpo Elettorale), ovvero presso la Corte di Cassazione la creazione di questo apparato giudiziario dalla competenza esclusiva per le indagini ed il rinvio a giudizio di tutti i parlamentari degli ultimi 25 anni per aver estorto e sottratto agli italiani danaro pubblico sotto l'egida della malagestio aggravata dalla Pubblica Funzione.
Richieste: 1) restituzione di tutto il danaro percepito a titolo di retribuzione 2) condanna al pagamento del doppio della somma totale percepita a titolo di risarcimento danni.

alessandro bardi 25.04.12 21:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao beppe
sono stanco di vedere in tv la pubblicità che dice se tutti pagano le tasse le tasse pagano tutti..come se non ne pagassimo abbastanza,è già la colpa dei problemi del debito pubblico è sempre nostra!propongo di rispondere a questi idioti con una pubblicità da diffondere in rete con tematiche del tipo:
se tutti i politici lavorassero onestamente senza sprechi e senza corruzzion ecc..per ilbene di tutti l'italia sarebbe un paradiso!

marco p., brescia Commentatore certificato 25.04.12 15:10| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO, IERI SERA 24/04/2012 A MATRIX IL FORMIGONI DOPO AVER VISTO UN TUO BREVE VIDEO, HA AMMESSO CHE DALLE PROSSIME ELEZIONI REGIONALI SI IMPEGNERA' PER DUE LEGISLATURE E NON PIU' 3 MANDATI PER IL PRESIDENTE, POI TOGLIERA' ANCHE IL LISTINO E SOLO CHI PRENDERA' VOTI ENTRERA' IN REGIONE!

MA SCUSA CI VOLEVI TU A FAR PAURA LORO?
INFATTI ADESSO ANCHE ALFANO HA DETTO CHE RINUNCERA' AI RIMBORSI,.......

MA DA SOLI NON ERANO CAPACIII!!!!!!!!!111

fra 25.04.12 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, devi prendere esempio da Ulisse sconfisse Troia con un cavallo di legno,il tuo cavallo di Troia sono i cittadini che vogliono cambiare i politici ed il sistema politico destituire tutti questi politici ladroni e ricchi.Quindi costruisci il tuo cavallo di Troia con gli Italiani ed entra ai vertici politici con collaboratori presi dal popolo nati e vissuti in famiglie normali umili che sanno cosa vuol dire guadagnare e spendere con sacrifici e laurearsi mantenendosi gli studi lavorando questi possono capire il popolo concentrati al SUD li credimi ci sono forti disagi e la disoccupazione e alle stelle il popolo ha bisogno di persone che diano certezza al paese ho ragione di ritenere che con la tua tenacia avrai piu del 60% di italiani che ti sosterranno e ricordati che l'illegalità si sconfigge eliminando la disoccupazione. Io ti voterò ...............
Saluti......Domenico

Romeo Domenico 25.04.12 09:22| 
 |
Rispondi al commento

COME SCONFIGGERE IL SISTEMA:


VOTA A CASO!!!

1) I partiti piu' importanti vedranno ridursi drasticamente i rimborsi elettolari creando cosi faide al proprio interno. NO MONEY NO PARTY!!!

2) Votando a caso si svilupperanno tanti piccoli partiti e per fare una coalizione di governo saranno costretti a trovare accordi che non potranno stare in piedi. PERDERANNO LA FACCIA!!!

3) Perchè ormai la fiducia nella politica l'abbiamo persa allora tanto vale distruggere il sistema prima di crearne uno nuovo.

IMPLODERANNO DALL'INTERNO E NON CI SARA' NESSUN CAMBIO DI NOME O DI SEGRETARIO CHE POTRA FARLI RISOLLEVARE.

MICHELE BOMBELLI 24.04.12 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Metodo o filosofia? Non voglio tediare nessuno ma da secoli si 'questiona', e si propongono risposte, sulla autodeterminazione politica dei popoli. Il m5s e' un movimento che di vincente ha il sollevare ragionevoli dubbi sull'esistente politico ed economico metabolizzando in Rete la risposta la quale assume, man a mano che il dibattito avanza, contorni sempre piu' nitidi. Nello specifico il vero punto di partenza condiviso dallla sua universalita' di iscritti ed elettori e' la consapevolezza che il sistema politico economico attuale, il liberismo neocon, con tutte le sue derive sociali, sia fallito. Cio' avvicina il m5s ad una dottrina filosofica. Cio' che invece la allontana da un concetto puramente ideale e speculativo e' la scelta di essere movimento di azione politica, di unire coscienza ad azione facendo attenzione a far brillare sempre la risposta ad una domanda (leggendo nel programma politico la voce 'energia' ad es) più che la voce che la pronuncia. Perche' la voce e' la rete. Da li nasce la domanda e arriva nitidamente la risposta. Nello schermo algido di un pc. Alla tv, priva ormai di contenuti e di futuro applicativo, sono dovuti i prodotti sociali, economici e, ancor di più, politici di cui abbiam fruito sempre piu massivamente negli ultimi tre decenni. Alla rete dobbiamo invece la nuova era, quello della condivisione e della comunicazione. dalla rete abbiamo avuto il primo presidente usa nero ed e' probabile che dalla rete arriverà' in Italia una nuova filosofia ed un nuovo metodo nella politica; dipendera' dal tempo ma sara' inevitabile.

Antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.04.12 09:52| 
 |
Rispondi al commento

E della Gabanelli che ne dite? da quello che ho capito delle sue trasmissioni ma e del Programma 5 Stelle che approvo da una conoscenza ancora troppo superficiale, c'è una alta consonanza di vedute. A me poi sta davvero molto simpatica, Gabanelli candidata la voterei a occhi chiusi...
che dite?
anna

Anna Di Rado 23.04.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento

I talk show televisivi sono un'arma contro il MoVimento 5 Stelle. Sono spazi poco igienici dove chi partecipa viene omologato alle scorie del Sistema .... aggiungerei che sono dei codardi e vigliacchi quelli che vanno alle televisioni per sputtanare davanti milioni di utenti l'operato di questo movimento 5 stelle senza che possa difendersi .... meglio chi ruba,meglio la prescrizione,meglio i soldi alle banche e non alle scuole,meglio i disoccupati che il lavoro ...... ma chi va a sputtanarci in tv HA PAURA PERCHE' SANNO CHE PER LORO E' FINITAAAA

Francesco Rienti, Orsomarso Commentatore certificato 23.04.12 22:51| 
 |
Rispondi al commento

commento:
io invece, al contrario, penso che la televisione sia un mezzo fondamentale per conoscere e, soprattutto, farsi conoscere. Penso che, se esponenti dell ' M5S andassero nelle trasmissioni televisive, ad es Piazza Pulita, Servizio Pubblico, Porta a Porta... incrementerebbero notevolmente consensi. Soprattutto è importante FARSI CONOSCERE al pubblico, alla massa.
Ci sono moltissime persone in questo paese che non sa dell' esistenza di questo straordinario Movimento. Le piazze sono importanti, ma non basta!!

una considerazione :
il giornalista Formigli, la scorsa settimana a Piazza Pulita, ha dato NOTEVOLE LUSTRO ED IMPORTAZA ALL' M5S con un largo spazio agli interventi pubblici di Beppe Grillo. quindi, dire che tutti i programmi son uguali è sbagliato!!

Alberto Z., PN Commentatore certificato 23.04.12 20:25| 
 |
Rispondi al commento

..e infatti Favia ha fatto la figura dell'emerito coglione a annozero con santoro !!!!!!....Favia, vai a lavorare in regione, non sei li per andare in tv, e scordati la rielezione !!!!!

ina ghigliot 23.04.12 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Salve! Ho notato che non c'è mai stato un referendum per cui il MoVimento abbia raccolto le firme. L'unica volta che Beppe e c'ha provato non c'è riuscito. Non sarebbe giusto riprovare?

Giacomo Sansoni 23.04.12 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Questa purtroppo è una realta troppo spesso
ignorata sembra che il mondo non si renda
conto
che ho prende coscienza di stessa o non è la
birra davanti alla TV che cambia una
generazione,io nel mio piccolo faccio la
mia parte ,ricordo che quando tu sei venuto
dalle nostre parti (Ciriè-TO)a parlare in
piazza San Giovanni presi atto del tuo discorso
e chiesi anche al movimento 5 stelle di Cirie
di darmi del materiale da distribuire a chi
fosse interessato a leggere, e a distanza di un
anno sto ancora aspettando ,sostengo
pienamente il tuo programma.
il tuo programma.

gianfranco chiesa, benne di Corio Torino Commentatore certificato 23.04.12 15:44| 
 |
Rispondi al commento

I NOSTRI MEDIA NAZIONALI SONO UNO SCHIFO!!! FANNO PIU' SCHIFO DEI POLITICI, PERCHE' CONTINUANO A PROTEGGERLI E FAR FINTA CHE VA TUTTO BENE! NON SONO STRUMENTI DI INFORMAZIONE DI MASSA! MA STRUMENTI DI DISTRAZIONE DI MASSA!!!!!!!!

fulvio d., roma Commentatore certificato 23.04.12 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Perfettamente d'accordo, guardate quello schifo di trasmissione su La7 "In Onda" di sabato 21/04 e il comportamento schifoso di luca telese. Si danna il cambio con quell'altro porro, era troppo scontato che i rappresentanti del MS fossero attaccati da lui, noto lecchino di B.& c, e quindi per rendere l'intervista ancora più squallida ha passato il testimone a telese. Sembrava la santa inquisizione, per fortuna il candidato del M%S nonostante non sia un poiliticante di mestiere è riuscito a farsi lasciare la parola, numerosi i tentativi di zittirlo dopo aver affermato che i soldi dei finanziamenti pubblici per le passate elezioni erano sui conti degli eletti del movimento. Bravo, non ricordo il nome la il sig è riuscito a tenere testa a questi due viscidi e a spiegare come stanno le cose, quelli sui conti non sono i soldi dei finanz pubblic, mai ritirati, ma quello che resta degli stipendi che i consiglieri eletti non ritirano, ritirano 2.500/2.700 € su 12.000 ogni mese.

daniela floris 23.04.12 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragiione Beppe.. La Rai non e' libera e' dei partiti come i giornali..Ora ti pongo un problema anzi uno SCANDALO.. che sto facendo emergere suFacebook nella mia pagina Giuseppa Luigia Ciavirela. Allora la gente siSUICIDA per 200 euro..la pensionata in Sicilia visto che Monti le avevatolto 200 euro su 800 euro si e' suicidata..! Mi chiedo come non sivergogni Monti ed il suo governo..!! Ho visto il tuo video..nellatrasmissione della Costamagna..dove dici che la gente dorme in auto.!!Allora la Rai1 nella trasmissione AFFARI TUOI h. 20,30 se la sghignazzanoanche se poche ore prima una persona anzi due si sono suicidate..E regalanoMILIONI di euro ed anche ad una sola persona 1 milionre id euro e quindi UNMILIARDO delle vecche lire.! E' una indecenza E' IMMORALE E'DISEDUCATIVO..!! Solo per fare la fatica ?? di aprire un pacco..senzaneanche "spremersi le meningi"..Ma anche se le spremessero..la GENTE E'DISPERATA.. e LA RAI REGALA MILIONI DI EURO.OGNI SERA..!!!E' UNO SCHIFO..!! Al massimo io darei massimo 10.000 euro e poi obbligati ? ad andare inChiesa a mettere un cero di ringraziamento visto che per guadagnare questacifra la gente deve lavorare un anno.. !! Lo scrivo nei miei post..maNULLA.. FAI TU QUALCOSA..E' UNA INDECENZA.. mi metto nei panni dei parentidelle vittime che la sera stessa.vedono queste persone CHE RIDONOSGHIGNAZZANO..senza rispetto..nei confronti di queste persone...! E' unINSULTO..!BEPPE PENSACI..TU... Grazie https://www.facebook.com/pages/Abuso-DI-Potere/111881235609271?id=111881235609271&_rdrAbuso DI Potere. Comunità"

ciavirella giuseppa luigia 23.04.12 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Questo conferma quanto ho asserito nel forum in risposta a Vendola. Ritengo che tutti debbano essere liberi di recarsi a qualsisi invito assumendosene la responsabilità di quanto dice e non deve esserci nessun Grillo o altro a vietarglielo.
Caro Beppe ma tu quando ti concedi alle interviste, e sono tante,ritieni di azzeccare sempre tutto? se ritieni "si" allora è veramente un brutto segnale.

vittorio esposito, san sebastiano al vesuvio Commentatore certificato 23.04.12 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, Beppe. In questo articolo c'è una dovuta precisazione da fare: nella realtà odierna le tv non appartengono più ai partiti, bensì, ormai da molti anni, alle grandi corporations che vi fanno pubblicità e le quali hanno ormai da tempo sul loro libro paga(nero) i nostri politici di tutte le fazioni! A tal uopo vorrei ricordare che noi stupidi italiani paghiamo un abbonamento 'anticostituzionale" da tanti anni, solo per mantenere inutilmente lo spreco di un media super affollato di divi da strapazzo e di personale molto in eccedenza. Io, come tantissimi, ho pagato per + di 30 anni l'abb., ma all'inizio le tv di stato non immettevano nei loro programmi e films come le tv private... per cui dobbiamo tutti noi annullare il vecchio contratto con la RAI e farci addirittura rendere i soldi ingiustamente pagati!!! IO NON PAGO MAI PIÙ ANCHE SE MI METTONO IN GALERA!!! Ciaooo


Giampiero O., Grosseto Commentatore certificato 23.04.12 12:37| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe.
anch'io, come matteo renzi, credo che tu veda la realtà in modo parziale e semplicistico.

sono invece certo che "matteo renzi & c." vedono beppe grillo in modo parziale e semplicistico.

e questo nella migliore delle ipotesi.

saluti.

alberto rossi 23.04.12 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Traços no lixo regia di Angelo Maci, racconta la vita dei catadores dell'Estrutural, una favela alle porte di Brasilia, che hanno come unica forma di sostentamento economico il lavoro in una discarica a cielo aperto. Partendo da un progetto universitario di Federica Corinto, laureanda in Ecodesign al Politecnico di Torino, e Thiago Lucas dos Santos, laureando in Disegno Industriale all'Università di Brasilia, che li vede coinvolti nella creazione di mobili modulari riutilizzando il legno di discarica, il documentario evidenzierà la voglia di riscatto di queste persone discriminate dalla società che chiedono semplicemente un'opportunità "per vivere ed essere felici".
Un modo per ricordare chi eravamo noi italiani nel secondo dopoguerra, un modo per mettere in guardia le generazioni future sull'importanza del riciclo

Angelo Maci 23.04.12 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti sono enormemente grato per l' editoriale sulla Settimana n. 7: GRAZIE, perché parecchia gente forse non sa che stanno sterminando barbaramente anche gli elefanti!
grazie per la tua sensibilità!

Paolo

paolo de sanctis 23.04.12 09:36| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO! BRAVO! BRAVO! per l'amor di Dio non stancarti di ripeterlo ai tanti attivisti del movimento, non andate in televisione. Oggi persino gli artisti, quelli veri, non vanno in televisione perchè la loro arte verrebbe mortificata, figuriamoci un movimento che ha l'obiettivo di rivoluzionare la vita politica e il modo di occuparsi del bene pubblico. La televisione italiana, e non solo, è lo strumento del potere contro il popolo, questa è una verità incontrovertibile che non si può ignorare senza passare per deficiente. Cari attivisti, Beppe Grillo dimostra da sempre di riconoscere molto bene il potere maligno che sta rubando il futuro dei nostri figli, ascoltate i suoi consigli non sottovalutate le sue paure, scordatevi le inutili e squallide tribune televisive!

Paolo Rullo Commentatore certificato 23.04.12 09:32| 
 |
Rispondi al commento

"I movimenti degli Indignados o dei Pirati svedesi sono nati e si sviluppano in Rete, non in prima serata televisiva."

Sono d'accordo. Ed è per questo caro Staff che ti chiedo di mettere in rete presto un portale più funzionante di quello che c'è ora. Il Movimento sta crescendo a vista d'occhio e i cittadini italiani hanno bisogno di creare un mondo alternativo in rete. ;)

Alex R., Ravenna Commentatore certificato 23.04.12 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi è ora di scardinare questo sistema politico e sociale melmoso, è ora di agire.... i partiti si sono accorti che il M5S può comportare un serio pericolo per loro, come un virus e quindi lo temono, temono la democrazia che parte del basso e si sentono spiazzati, lo si vede chiaramente in tv nei salotti televisivi, disprezzano il cittadino onesto, vogliono omologarci tutti e paragonarci alla base leghista, che tra l'altro anche lì c'è del buono, non si può fare di tutta l'erba un fascio..... cittadini onesti e presi in giro dalla politica di destra e sinistra uniamoci e diamo il ben servito a questo sistema, non lasciamoci travolgere dalle false ideologie!! Forza ce la possiamo fare a migliorare l'Italia!!! P.s. bellissima puntata di Report ieri sera! Un saluto a tutti voi! Marco

Marco 23.04.12 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Sto pensando al culo che ho avuto perche' il "cumunismo" non e' passato in Italia. Avrei avuto una paga insufficente,pensioni sempre piu' povere,avrei dovuto lavorare come un disgraziato fino a chissa' quando, magari aiutandomi (fuori legge) con delle sostanze strane per resistere, avrei rischiato la casa con uno stato vampiro,non avrei mai potuto accendere un mutuo, non avrei potuto scegliere i miei rappresentanti politici, il referendum non avrebbe dato risultati,sarei stato controllato anche in interenet se avessi osato criticare il sistema,avrei assistito a schifosi privilegi,avrei avuto un futuro pieno di vuote promesse e in realta' nero come mai prima.......avrei potuto solo sognare il mondo dorato del Capitalismo sfrenato e selvaggio dove "ognuno ha pari diritto di perseguire la propria felicita'".... Dio, che bella differenza!!!

stojan germani 23.04.12 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Infatti, uno dei pochi consigli che sento di dare ai cittadini attivi nel movimento 5 stelle è quello di farsi vedere il meno possibile nei tristi scenari deliranti di iene sepolte nel nulla, quale si può definire la TV.

maria ., brunico Commentatore certificato 23.04.12 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Prima o poi qualche esponente M5S parlamentare, consigliere regionale o altro dovrà scontrarsi con giornalisti più o meno schierati che attendono al varco! Inoltre, in una nazione con bassissimi livelli di alfabetizzazione informatica, per raggiungere il grande pubblico, si deve uscire da internet. Perché non provare con la carta stampata?
Credere che i politici al potere non considerino M5S un pericolo e che siano così incapaci da autodistruggersi è un grave errore: all’ultimo momento giocheranno il jolly, probabilmente una legge elettorale “ad-alleanzam”, che terrà fuori dai giochi tutti i movimenti e partiti scomodi.
Loro non si arrenderanno mai e non sono stupidi, se no non sarebbero al potere.

Francesco Ignazio Costa 22.04.12 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Quanti giri di parole per dire che lei è incapace di reggere un contraddittorio e sa dialogare solo se è lei stesso a farsi le domande e darsi le risposte (in questo è decisamente il clone di Berlusconi).

ds 22.04.12 22:06| 
 |
Rispondi al commento

I grillini non devono andare in tv, secondo Grillo. C'è un motivo: si accorge anche lui che non sanno mai cosa rispondere alle domande o le eludono come fa Grillo e fanno una figura di merda! Altro che tv del sistema!

gabriella campini 22.04.12 21:48| 
 |
Rispondi al commento

CERCATE DI PUBBLICARE ANCHE LE MAIL
CHE DISSENTONO, ALTRIMENTI VE LA CANTATE E
VE LA SUONATE TRA DI VOI.

alex a. 22.04.12 21:25| 
 |
Rispondi al commento

eccola qui, è arrivata la risposta dei conduttori dei talk show politici:
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=192138&sez=LAPOLEMICA

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 22.04.12 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Io sono uno che ha consigliato vivamente la presenza di alcuni esponenti di M5S nei programmi televisivi di approfondimento politico... mi sono reso conto che la cosa non funziona: troppi trabocchetti sono stati messi in campo contro i poco esperti del nostro movimento. Inoltre non si è evidenziata con estrema chiarezza l'enorme differenza, per esempio, dello stipendio dell'onorevole presente con il piccolo stipendio del consigliere regionale del M5S. Quando chiedevano come avremmo governato in un ipotetico governo del 2013... dovevamo subito rispondere che avremmo governato con chi accettava di ridursi lo stipendio al minimo indispensabile e rinunciare agli altri privilegi che oggi hanno i deputati. Chi governa nella crisi non deve stare nel lusso più sfrenato... questo andrebbe contro gli interessi del popolo italiano. A mio parere, bisogna fare un pressing asfissiante sulle loro malefatte economiche (rimborsi elettorali, scudo fiscale, taratassamento con equitalia della povera gente) e proporre tutele per le fasce economicamente deboli: pensione minima elevata ad almeno 800 euro, riducendo la pensione massima... che non dovrà superare i 5000 euro, impignorabilità della casa e dell'immobile in cui si lavora, statalizzazione delle banche e ricontrattazione del debito dello Stato con i vari creditori per una reale possibilità di restituzione del prestito in un massimo periodo di venti anni con rata concordata e comprensiva di interessi... a tale rate si dovrà fare fronte con non oltre il 20% della spesa dello Stato... Eliminazione dell'IMU e previsione della tassa patrimoniale con scatti di maggiorazione ogni 5 milioni di euro, applicazione del 35% di tassa sui capitali già scudati, per i primi 5 anni di assunzione a tempo indeterminato le imprese non pagano il 25% delle tasse relative al dipendente, diventa il 50% nei successivi 5 anni. Addio al precariato.
SI POTREBBERO ZITTIRE E POLITICAMENTE DISINTEGRARE... CHE NE PENSATE?

Cosimo Napoli, Neviano Commentatore certificato 22.04.12 19:41| 
 |
Rispondi al commento

basta con questi esseri immondi in tle , che fanno passare tutto come normale , adesso il nano ha detto che le serate erano semplice gare di burlesque, ma chi ci crede ...eppure qualcuno gli crederà questa e la tv.
caro beppe stanne lontano

f. Valanzuolo, castellammare di stabia Commentatore certificato 22.04.12 19:38| 
 |
Rispondi al commento

bravo Beppe noi Italiani ne abbiamo i coglioni pieni il mio voto è per il mov5stelle ciao

corrado ducly 22.04.12 19:37| 
 |
Rispondi al commento

La Polverini ed il consiglio regionale del Lazio estendono il vitalizio dei consiglieri regionali anche ai 14 assessori nominati dai partiti ma non eletti dal Popolo.Vanno dai circa 3000 ai 5500 euro al mese,se non ricordo male,attualmente il popolo laziale tra quelli in carica e gli ex ne paga circa 400(sono anche reversibili).
Forse a questo servira' l'IMU-BIS....O magari a corrispondere 500 mila euro l'anno a qualche funzionario della camera dei deputati,forse anche in pensione...il loro TFR non e' possibile conoscerlo...
Siamo in dittatura burocratico-politica...senza alcun controllo da parte del popolo che per la nostra Carta Costituzionale DOVREBBE essere Sovrano...mi sembra di aver capito questo durante gli studi universitari.
Siamo in uno Stato di Fatto non piu' in uno Stato di Diritto,questo ho imparato dalla Vita reale.
Vorrei che fra qualche anno i miei figli mi dicessero: papa',vedi,ti sbagliavi....ma questo dipende da Noi.

Daniele ., Roma Commentatore certificato 22.04.12 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
non sono d'accordo.
E' vero che le televisioni sono di regime , che ci sono presentatori stronzi che fanno fare la figurella a chi vogliono loro; pero' e' anche vero che:
- il mezzo televisivo arriva alla percentuale di popolazione piu' genuina, onesta e spontanea;
- se si va in televisione con argomenti validi alla fine si riesce ad essere ascoltati, almeno per la parte di messaggio che deve arrivare all'utente finale;
- chi vuole avere il consenso popolare deve presentarsi con un programma valido e non solo farlo conoscere a piu persone possibile, ma deve anche confrontarsi con il nemico (i partiti) e dimostrargli di avere argomenti validi .
Percio' se in un primo momento il M5S si e' diffuso a macchia d'olio con il WEB, ora ha bisogno di uscire dalla nicchia, di farsi conoscere da tutti e di sputtanare questi quattro stronzi di politici che vogliono rigenerarsi con i contentini come l'autofinanziamento del proprio partito per poi continuare per altri cinque anni a fare i propri porci comodi "gestendo" i nostri sudori.
No, caro Beppe non sono d'accordo ad evitare il mezzo televisivo, piuttosto ti propongo di proporre un tipo di trasmissione faccia a faccia, prepararti tu o chi per te e portare il M5S faccia a faccia con i 4 governanti e capi di partito in modo da mettere in piazza la loro inettitudine ;
solo cosi' anche chi vota solo per abitudine certi partiti potra' forse rinsavire ed essere dei nostri.

ANTONIO ALBERTI (il giaguaro), VIGGIANO (PZ) Commentatore certificato 22.04.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spegnete la TV ! E' la trappola del cervello.
E l'arma finale del Dr. Goebbels.

Nella mia famiglia non è mai entrata la TV,
eppure siamo sempre stati più informati degli altri. Mia figlia é divenuta giornalista (non in Italia, ovviamente), e io stesso sono corrispondente stampa.
Concordo pienamente che la Rete é il presente ed il futuro dell'informazione sia nelle dittature che nei Paesi in cui - come in Italia - non esiste più una vera libertà di stampa.
Nei Paesi liberi i giornali hanno una validità informativa ed una funzione indispensabile, in Italia vanno bene soltanto più per l'uso che se ne faceva nell'immediato dopoguerra quando eravamo più poveri e non ci potevamo permettere la carta igienica.


Graziano Priotto, Radolfzell Commentatore certificato 22.04.12 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nuovo Ideale Umano del Governo Monti:
1) Poveri ma dignitosi.
2) Imparare a stringere la cinghia con lo stesso stile del made in Italy.
3) Istituzione a livello mondiale di lauree triennali in “Privazioni salariali” e inserimento graduale della materia nelle scuole dell’obbligo.
4) Esercitazioni in pratiche di digiuno in sostituzione delle pause lavorative.
5) Inserimento in tutti i CCNL di esercitazioni obbligatorie di “sopravvivenza in condizioni estreme di debito”.
Riformulazione dell’art.18 ed estensione a tutti i lavoratori privati e pubblici con il ricorso al sostegno e consulenza sindacale per evitare furberie.
Testo di modifica dell’art. 18 della Legge 300 del 20 maggio 1970:
art.1: Dovere dei dipendenti di autoridursi lo stipendio in caso di timori del datore di lavoro per il futuro della propria azienda.
Art.2: Ricorso al giudice del lavoro, garantito e gratuito, in caso di autoriduzione del salario non congrua con le attese di profitto da parte dei datori di lavoro.
Art.3: Patrocinio sindacale per il lavoratore, in regola con il pagamento delle quote sindacali, al fine di garantire che l’applicazione della riduzione di salario sia ripartita in misura uguale per tutti i dipendenti.
Art.4 Arresti domiciliari con garanzia di fornitura di un primo, un secondo e ½ litro di acqua per sé e il proprio nucleo familiare per i dipendenti con figli e moglie a carico che si trovino nell’impossibilità di ottemperare la riduzione dello stipendio.
Art.5 Obbligatorietà, per i lavoratori in regola con le nuove norme di cui all’art. 1 (autoriduzione del salario), di far fronte alle spese di sostegno per quei lavoratori che si trovano nelle condizioni del succitato art.4.
7) Riformulazione/integrazione dell’art. 1 della Costituzione:
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro dei Parlamentari e Senatori.
La sovranità appartiene al governo e ai partiti del popolo che la esercitano senza i limiti della Costituzione.

Agatino Marza' 22.04.12 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, il buffone del debito
Ci sono tanti motivi che rendono comprensibile il voto a Beppe Grillo. Il Movimento 5 Stelle é l’unico partito, o visto che loro stessi negano di esserlo formazione politica con un certo consenso, che appare fuori dalla melma che sta travolgendo la classe dirigente italiana. Gli scandali della Lega sono solo l’ultimo dei tanti episodi che hanno rivelato il volto orribile della Casta.
Le parole rilanciate oggi dalle agenzie su debito ed euro dette da Grillo durante la sua intervista alla trasmissione Piazza Pulita, che andrà in onda stasera, il carattere farsesco e alla fine anche pericoloso della sua anti politica
Sono per valutare una seria proposta di rimanere in Europa e, con il minor danno possibile, uscire dall’euro, non pagare il debito pubblico o pagarne solo una parte.
L’uscita dall’euro di una delle maggiori economie dell’area della moneta unica non è semplicemente fattibile. Se fosse realizzata, eventualità impossibile ma al peggio non c’è davvero mai fine, avrebbe conseguenze nucleari sulla società europea.

Beppe Grillo, se non vuole essere considerato un semplice clown, dovrebbe ritirare queste affermazioni, perché le uscite dall’euro o i default controllati semplicemente non esistono. Sono parole pericolose, perché illudono la popolazione giustamente stremata da una crisi molto profonda, sulla presenza di una via di fuga facile ed indolore. Purtroppo una simile soluzione all’eurocrisi non esiste, anche se l’attuale strategia di austerità è assai criticabile, e sarebbe doveroso per chi critica l’attuale sistema contrapporgli una valida alternativa.
CONTINUANO A GETTARCI MERDA... MA LA COSA CI RIMBALZA... METTIAMO PAURA.. VA BENE COSI SONO FINITI..MA NON MOLLANO... NOI NEPPURE...

http://www.giornalettismo.com/archives/265656/grillo-il-buffone-del-debito/

franco f. Commentatore certificato 22.04.12 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe hai proprio ragione, ho visto Santoro e poi sabato Telese con la volontà di sputtanare ed equivocare, non di criticare. Forse stanno tentando di puntellare disperatamente il PD che potrebbe riperdere, ma io non ce la faccio a rivotarli come nel 2008, non è più questione di scegliere il meno peggio, ognuno di questi fa danni enormi, anche Tonino. Sono contento di aver votato il Dottor Bono, e dire che nel 2010 se il PD fosse stato NO TAV forse mi sarei "turato il naso" e li avrei rivotati, ma è stato meglio così perchè i loro no sono tutti fasulli, loro sono si tav, si inceneritori, si nucleare, si acqua privata (vedi Lanzillotta nel 2007), come il PDL & C. anzi peggio perchè ti dicono il contrario di quello che vogliono fare. Il M5S non è democratico? invece il PD è veramente democratico, difatti non hanno espulso Penati, a parte Sesto, quello che è peggio secondo me è l'acquisto delle azioni Serravalle al doppio del valore da Gavio, che x combinazione ha comprato 50 Mil di BNL quando c'era Pier che "voleva una banca". Dite a Santoro di nominar Penati suo Amministratore condominiale.E sono contento di aver votato Luca Zacchero per Novara, che si sta battendo tenacemente assieme alla associazione Novara in Movimento Onlus per bloccare il parcheggio nel centro città che sarà un disastro per le casse del Comune. L'Associazione Novara in Movimento ha speso € 6000 (seimila) per presentare un esposto alla Procura regionale della Corte dei Conti di Torino sull’opportunità di procedere con i lavori per la creazione del parcheggio. Io ero solito comperare il Fattoquotidiano una volta alla settimana, ma d'ora in poi raccoglierò tali soldi per questi miei concittadini di Novara che io ritengo veramente impegnati in democrazia (ne ho già mandati € 10). Quelli del Fatto potrebbero bussare alla porta di Scaroni x rimpiazzare i miei 60 euri annuali con altra pubblicità.

stefanop60 22.04.12 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Allora evitate di partecipare e soprattutto andate avanti x la vostra strada senza attaccare nessuno, dimostrare a questi 40 ladroni come si può cambiare l Italia

Davide maggi 22.04.12 15:59| 
 |
Rispondi al commento

...Vorrei che qualcuno parlasse ai cuori delle persone...si alzasse non ascoltasse nessuno e guardando le telecamere e dritto negli occhi di chi sta guardando, parlasse a lui...o lei...e chiedergli:
"Sei felice?"...

Massimiliano Rodolfi, La Spezia Commentatore certificato 22.04.12 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa volta non sono d'accordo con Beppe, in queste ultime 2 settimane nei talk si è parlato di Beppe (meno del M5S e del programma) e proprio in queste ultime 2 settimane siamo cresciuti, (guarda caso...) putroppo lo sappiamo bene tutti che la maggioranza si informa solo con la tv (e si vede...) probabilemente Beppe ha ragione quando dice che ci vogliono screditare, ma è proprio questo il punto, bisogna mandare avanti i candidati o i consiglieri, ma pretendere di essere OSPITI nei talk non parte del pubblico, e quando essi prendono la parola, fare vedere la differenza con la "feccia" che ci circonda... uscire dal circuito televisivo sarebbe bello ma per ora è utopia !! Me ne sono accorto io ad esempio parlando con la gente che fino a un mese fà non sapeva nemmeno dell'esistenza del M5S ora dicono "se vado a votare voto grillo", cihedetegli come lo hanno conosciuto il M5S ?? poi va da sè che la nostra piattaforma di lancio e lotta rimane il web, ma bisogna anche sapere comunicare con i mezzi tradizionali, e usarli come arma a nostro favore, non solo a nostro danno, se li lasciamo parlare di noi senza nessuno che ci divenda"in loco" il nostro consenso si dimezza, ripeto che purtroppo c'è ancora troppa gente che si affida solo alla TV, anzi dovremmo usarla per spingere la gente a venire sul blog o sui vari siti del M5S. e a parere mio pure beppe dovrebbre andare ospite e suputtanarli tutti di fornte a milioni di persone... altrimenti hanno gioco facile.

Daniele Caoferri 22.04.12 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace quella frase "che vanno introdotti"fa la differenza fra il programma presentato da prodi dove non c'era una frase riferita alla non aplicazione del programma,(sapeva già che era carta straccia d'altronde cosa ti puoi aspettare de uno che è stato prasidente dell'IRI,dopo la figuraccia della cirio ecc.ecc.).per non parlare di berlusconi lui e il patto con gli Italiani,dovrebbero fare una class action tutti gli italiani che lo hanno votato per non aver mantenuto il patto.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 22.04.12 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Non so quanto e vero il fatto che alle banhe non toccherà pagare l'imu, ma se è così, non vedo perchè dovremmo pagarla noi come prima casa.
magari qualcuno di buna volontà mi risponda, grazie.

DAVIDE MENGA, USMATE VELATE Commentatore certificato 22.04.12 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
Grazie per aver dato l'input che serviva per aprire gli occhi e ad avere dato quella visibilità che le persone atrimenti non avrebbe mai avuto.
Però ti prego ...RIPOSATI !! prendi fiato perche anche se tutto è in moto senza di te non sarebbe lo stesso.

antonio 22.04.12 14:36| 
 |
Rispondi al commento

il problema è talmente complesso,partecipa dei mezzi che ne fanno il riconoscimento ed è certo il nuovo mezzo(quale che sia,in ogni lunghezza d'onda) che può incidere su una (realtà storica)" consolidata ,quale e quello d'oggi.
Ecco quindi l'irata ed erronea interpretazione che del mezzo fa grillo a vantaggio della "comunicazione".
L'informazione deve avere molteplici complessità ,questa deve essere digerita nei ritmi normali dei tempi del mondo.
Troppo complesso?
no molto semplice,diamo coltura non come utopia del possibile ma del realizzabile,in questo vale riconoscere la "buona" fede.
Credo che Grillo abbia diritto di coltivare il "suo" spazio ,datogli dalla catastrofe presente.
Equilibrio è un buon termine del percorso.
Buono e termine sono usati nel senso delle loro radici.
giovanni lombardi della casa della CULTURA ANTIATOMICA

giovani lombardi 22.04.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Ricorda molto la favola di Esopo “la volpe e l’uva”. Non essendo in grado di coglierla si dice che non è matura e ci si ritira. Esattamente come fa lei nel non accettare il confronto con altri interlocutori, anzi prendendo spunto (l’attacco è la miglior difesa) e accusando gli intervistatori di non lasciarle spazio a sufficienza. Lei sa bene che non può reggere il confronto su molti dei temi che nei suoi incontri e blog esprime, l’energia e le comunicazioni in primis, ma poi si aggiungono molti degli altri, proprio perché il suo è un gioco alla protesta quale che sia pur di raccogliere il consenso dei protestatari a qualsiasi titolo. In pratica si sta costruendo il così detto “nocciolo duro” dei fedelissimi fideisti che in qualsiasi condizione e momento voterebbero il suo movimento, in ciò è esattamente uguale alla Lega e agli altri movimenti e partiti. Anche lei così come gli altri ha dovuto cacciare qualcuno non propriamente allineato, non solo ma ha anche, in modo un po’ arrogante verso i suoi sostenitori, candidato qualcuno non troppo simpatico alla base. Bisogna riconoscere che come per la Lega anche il suo movimento coglie l’insoddisfazione che la maggior parte di noi ha per la sconcia politica e il disonesto comportamento dei partiti storici, ma la protesta è solo il primo passo, dopo bisogna costruire e non ricorrere al nichilismo come unica difesa.

Ezio P., Vimercate Commentatore certificato 22.04.12 13:44| 
 |
Rispondi al commento

O Beppe,non si può ignorare un tale strumento da guerra (la TV), via!
Si deve maneggiare con cura, ma è indispensabile.

Pavel Rosskj 22.04.12 13:38| 
 |
Rispondi al commento

condivido ma ci sono altri 2 nemici mortali.
a) il Nicodemismo;
b) una cultura politica arretrata a livello di paese;

franco allegri 22.04.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Già lavoro, per la democrazia.
E finché il movimento 5 stelle non sarà un movimento davvero democratico non aderirò.
Non sto assolutamente dicendo che Grillo debba farsi da parte, anzi! Però deve chiarire la sua posizione e aumentare il livello di democrazia interna del movimento.
Infondo non ci vorrebbe molto: uno-vale-uno all'INTERNO del movimento perché il "garante" che detiene i diritti del simbolo si deve trovare all'ESTERNO del movimento e non essere candidabile.
Quindi il garante vale di più di "uno" e prima o poi dovrà essere pensato un qualche sistema per sceglierlo. Ma finché queste cose le scriviamo noi nei commenti non valgono nulla. Per il semplice fatto che appena uno organizza un evento per discuterne, Grillo può sbatterlo fuori dal m5s con un minipost, senza addurre ulteriori spiegazioni.

Duccio Armenise, Milano Commentatore certificato 22.04.12 13:19| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=rm0jZK_JjxA


Per Bersani :
a proposito di "populisti in cerca d'autore".

E' proprio nella pretesa di essere "autori" che falliscono partiti e segretari.
Il ruolo di "autore" è inoccupabile senza arbitrio e comunque è un ruolo impossibile come dimostra bene Pirandello.
Il "vuoto" della politica è pieno di cose, idee, volontà.
Grillo non è un autore, è, per così dire, un catalizzatore, un enzima.

Mi fa un pò tristezza Bersani, col suo buon senso piccolo borghese pretende di arginare il mare.
Coi suoi riti esorcistici fuori tempo un antico sacerdote messo a dirigere una società moderna.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento

alò alò nuovo post

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.04.12 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera,Beppe è arrivato nella mia città,Piacenza.
E' stato fantastico.Andate tutti a seguirlo nelle varie tappe!

Carlo B. 22.04.12 12:56| 
 |
Rispondi al commento

prima di andare in televisione,meglio consultare un
esperto di immagine,basta una parola per perdere
migliaia di voti oppure si può non andare ma allora
vi accuseranno di viltà e di pochezza culturale e
poi scusatemi, vi lagnate dell'oscuramento dei mass
media se poi non ci andate vi fottete da soli.
bisogna trovare persone che possano sostenere un
confronto televisivo e fatevi crescere un pò di pelo sullo stomaco per le foto dei rotocalchi.

pericle 22.04.12 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' da qualche giorno che mi sono collegato al tuo blog Beppe e, devo dire che sono rimasto basito nel constatare che ad una grande schiera di persone gli sta a cuore il futuro dell'Italia (me compreso) e, che è giusto che il popolo si riprenda la sua libertà mandando a casa l'attuale casta politica e non. Da parte mia ho già iniziato da molto tempo a pubblicizzare il movimento 5 stelle l'unico che può fare gli interessi dei veri italiani onesti. Avanti di questo passo! Sono convinto che soprattutto alle prossime elezioni politiche spazzeremo come un ciclone l'A B C della politica ed altri. Per quanto concerne la publicizzazione del movimento, secondo me, non ha importanza se questo deve avvenire attraverso dibattiti televisivi o la rete, l'importante è "farci conoscere". Sei grande Beppe. Continua così e non farti intimidire da nessuno. Giovanni Roberto.

Giovanni Roberto 22.04.12 12:52| 
 |
Rispondi al commento

vogliamo fare il pieno nelle urne? allora lasciamo la tv a loro,facciamoli parlare,piu' parlano piu'noi cresciamo.ma chi gli crede piu'a questi residuati bellici.ormai non hanno piu' argomentazioni o promesse da spendere.non gli crede piu' nessuno,a meno che non sia dentro il loro sistema.sono finiti,e'solo questione di tempo.

andrea s. Commentatore certificato 22.04.12 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me la Fornero è un po SADOMASO.
Questa donna nella vita normale anche se ha un sacco di soldi è stata molto infelice, non sa cosa sia la felicità e quindi è incazzata con tutto il mondo. Ecco perchè non dovrebbe fare il ministro, perchè non ha la testa a posto per poter fare il suo lavoro.
IGNORANTONA

tempesta_nel_ deserto Commentatore certificato 22.04.12 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Concordo al 100 % - meglio stare lontano dalla merda televisiva che sporcarsi per il voto di qualche analfabeta in più ! Questi topi iniziano ad annusarci ora che stiamo trionfando nei sondaggi... ma prima dov'erano - eh ? A parte Santoro (seppur con le pinze) nessuno aveva nemmeno osato accennare al M5* per non contravvenire al diktat della mafia - ora i tromboni chiedono unm pubblico confronto,sì ma che vengano loro in rete - coi server che andrebbero in tilt per eccesso di insulti !!!

TV - se la conosci la eviti !

M5* FOR EVER !!!

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 22.04.12 12:47| 
 |
Rispondi al commento

L'ultima lezione del ministro Fornero: "Macché mattone, investite sugli studi"

ma dopo, il suo amico Monti, cosa tassa ? il titolo di studio ?

Sebastiano Milani Commentatore certificato 22.04.12 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si Beppe, è vero. Se si va in tv ti danno tutti contro. Mi spieghi come faccio a convincere mio nonno però? Sono mesi/anni che cerco di fargli capire queste cose. Ma NON le vuole capire. E' assorbito dal sistema. Mi sembra di vederlo nel biolettino del film Matrix attaccato ai suoi tubicini che alimenta con il suo calore le macchine. Forse hai ragione tu. Ma allora siamo destinati a rimanere sotto il 10% per un bel pezzo. La rivoluzione non si fa in tv. Ma ci vuole comunque un massa critica di persone che la realizzino. Forse aspettando qualche anno potremmo prevalere grazie al ricambio generazionale, ma di certo non oggi con la società che abbiamo. Forse sono pessimista, forse realista. Ma purtroppo è così. Non siamo l'Islanda (che ha un'età media molto inferiore rispetto alla nostra).

Riccardo R. 22.04.12 12:43| 
 |
Rispondi al commento

La televisione è un non-luogo
in un non-tempo

Alina F., Varese Commentatore certificato 22.04.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la TV non serve più per fare politica.
al massimo può servire per vedere spettacoli di varietà la sera a cena in famiglia.

mic.r. 22.04.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento

OCCORRE UNA NUOVA COSTITUENTE,UN GRUPPO DI LAVORO DI ESPERTI DELLE MATEERIE CHE REGOLANO LA POLITICA NAZIONALE DEL PAESE E RISCRIVANO L'ARCHITETTURA DELLO STATO,DELLE ISTITUZIONI,DELLE COMPONENTI SOCIALI E DELLE REGOLE CHE SONO ALLA BASE DI UNA SOCIETA' CIVILE MODERNA E DI UNA DEMOCRAZIA PARTECIPATA...TUTTO QUESTO SOTTO LA SUPERVISIONE DI BEPPE E DEL MOVIMENTO...QUESTO CI PORTEREBBE UN RISULTATO ELETTORALE INASPETTATO...CONQUISTANDO ANCHE QUEL 40% DI AVENTI DIRITTO AL VOTO CHE OGGI NON VOTEREBBERO PERCHE' GIUSTAMENTE SCHIFATI.
MA TUTTO QUESTO E' REALIZZABILE SOLO SE SCARDINIAMO IL SISTEMA DALL'INTERNO ATTRAVERSO PROPOSTE CONDIVISIBILI DA I TANTI INDECISI.
PENSIERO E AZIONE!

Daniele ., Roma Commentatore certificato 22.04.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento

sta andando tutto troppo liscio per il M5S.
i casi sono due:
o ci stanno usando?
oppure ci lasciano fare in attesa di tempi migliori?
troppo difficile da capire vero, ma un giorno capirete.

pericle 22.04.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il "Lavoro" dei partiti politici è riconducibile al primo modello di lavoro onirico di S. Freud abbastanza bene riassunto in wikipedia :

"Secondo tale modello, se il sogno è considerato come una sequenza apparentemente irrazionale e alogica di eventi, si possono distinguere al suo interno due tipi di contenuti: il contenuto manifesto (ciò che noi effettivamente sogniamo) e il contenuto latente (il contenuto inconscio del sogno).

Il compito del "lavoro onirico", svolto dal sistema intrapsichico, è di trasformare il "contenuto latente" di un sogno (cioè i suoi significati psicologici reali, che come tali potrebbero causare forte ansia nel soggetto), in un "contenuto manifesto", più facilmente rappresentabile e tollerabile.

Il lavoro onirico si realizza tramite tre processi: la condensazione spazio-temporale; lo spostamento da un oggetto psichico ad un altro, e la rappresentabilità."
------------
Se sostituite "contenuto latente" con realtà e la televisione con "contenuto manifesto" del sogno avete con buona aprossimazione il ruolo della cosidetta politica in Italia.
Un oppiaceo come la religione del resto.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.12 12:40| 
 |
Rispondi al commento

sono un populista,scindiamo la parola:
POPUL = POPOLO
LISTA = LISTA
ergo POPULISTA = LISTA DEL POPOLO.

pericle 22.04.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di una cosa sono sicuro, di essere pentito e anzi strapentito di aver contribuito al programma "SERVIZIO PUBBLICO" DI Santoro! Mai più!!!Mai piu!!!
Già mi sono reso conto che con gli spettatori come il coniglio, Santoro usa la carota per attirare il coniglio, lui la carota la deve vedere, deve sentirne il profumo e pensare che sia l’unica al mondo, a volte la avvicinerete al suo naso, la potrà assaporare, ma subito gliela dovrete tirar via, lo spettatore è sempre alla ricerca di una cosa che SANTORO non ti darà mai!!! Oppure te ne darà un pezzo!!!
Non posso che essere incazzato con me stesso perchè il concetto in me si era palesato ma nonostante tutto ci ho ancora creduto!!
Lo stesso si può dire del Fatto Quotidiano! Ora sicuramente non vedranno più un euro da me. Invito a chi non lo ancora fatto a iscriversi al Movimento Cinque Stelle. Il M5S è una garanzia grazie a tutte le persone che ne fanno parte.

fulgy f., torino Commentatore certificato 22.04.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ha sempre più ragione Beppe! Il movimento 5 stelle deve nascere dalla gente, dalle proposte di ognuno.
Questi sono "professionisti" della parola, vi dicono tutto ed il contrario di tutto, vogliono che il movimento faccia proposte risolutive per poi farle diventare loro.
Il giovane ragazzo che a "ultima parola RAI2" ha chiesto "risposte" sul lavoro, dovrebbe chiederle ai suoi amici politici che non le hanno! Che le dia lui, non aspetti gli altri. Nel movimento occorre innanzitutto cambiare noi stessi e lasciarsi alle spalle questo modo obsoleto di fare politica caduta dall'alto. Dobbiamo avere un programma che nasce dalla gente, che lo proponga la gente. Su ogni piccola cosa.
Questi sono 100 anni che sono li a mantenersi i loro posti e i loro previlegi e hanno intorno un indotto impressionante che non vuole che tutto questo cada. Dobbiamo veramente capire dentro in ognuno di noi che siamo una grande forza e questo dobbiamo farlo nostro. Non è facile e gli psicologi di stato lo sanno benissimo ed è su questa difficoltà che risiede la loro forza e provocandoci ora, che stiamo "nascendo", è un gioco da ragazzi metterci al tappeto. Alle domande sul cosa il movim. farebbe,
rispondiamogli: cosa faresti tu e proponilo in rete. Raccogliamo più proposte possibili e che facciano il BENE DI TUTTI e facciamone il nostro cammino.
Non è facile sradicare un sistema secolare come il sistema partitico Italiano. Dobbiamo in primis avere ognuno di noi le idee chiare, conoscere, sapere, non cadere nei loro giochi meschini.
So che è più facile leggere un libro che scriverlo. Ma noi dobbiamo iniziare da li, con l'intelligenza e per il bene di TUTTI, iniziare a scrivere il nuovo libro della nostra nuova vita.
Mi scuso per le cose che possano sembrare un po confuse, è la prima volta che scrivo nel blog e anche per me non è facile scrollarmi di dosso questo sistema profondamente radicato.
Dai che tutti insieme ce la faremo, per il bene di TUTTI.
Un gioioso saluto
Claudio T."

Claudio T. Commentatore certificato 22.04.12 12:32| 
 |
Rispondi al commento

“LA RIVOLUZIONE DEGLI INFEDELI DELLA CASTA”, scopiazzare il programma del Movimento a 5 Stelle.

Dopo che i loro sondaggi danno il “MOVIMENTO A 5 STELLE” ad oltre il 7%, “GLI INFEDELI DELLA CASTA” sono caduti nella più profonda disperazione e contemporaneamente è iniziata una massiccia campagna di criminalizzazione del nostro movimento a mezzo stampa di regime, ormai non passa giorno che gli zombie della politica politicante, non lancino un loro anatema senza capo né coda. contro il “MOVIMENTO A 5 STELLE”, senza mai entrare nel merito del nostro programma elettorale. “SONO ALLA DISPERAZIONE, NON SANNO PIU’ CHE PESCI PIGLIARE”.

Ma poi quando si tratta di passare ai fatti, “NON SANNO CHE FARE DI MEGLIO CHE SCOPIAZZARE, IN MALO MODO, LE BATTAGLIE DEL MOVIMENTO A 5 STELLE”, infatti è tutto un fiorire d’iniziative su come “ABOLIRE/NON ABOLIRE” i rimborsi elettorali e alla fine gli cambieranno solo il nome, sperando che gli Italioti la bevano anche questa volta, fereneticano di cambiare la legge elettorale per tornare a dare la possibilità di scelta dei candidati agli elettori, ma nel segreto delle oscure stanze tramano su improbabili super sbarramenti e l’introduzione di migliaia di codicilli per impedire a chiunque di arrivare alla loro mangiatoia, impedire a condannati di sedere in parlamento, ecc….

“INSOMMA GLI INFEDELI DELLA CASTA, A CHIACCHIERE SONO TUTTI CON IL NOSTRO MOVIMENTO, MA POI RAZZOLANO PERCHÉ NULLA CAMBI”.

La morale “CHI DISPEZZA, SCOPIAZZA”.

Paolo Z. Commentatore certificato 22.04.12 12:31| 
 |
Rispondi al commento

dell'utri e casini il nuovo che avanza,alla mafia i
vuoti di potere non piacciono.

pericle 22.04.12 12:29| 
 |
Rispondi al commento

penso che beppe usi questa strategia:

non ci facciamo vedere dove ci sono anche gli altri, stiamo solo in siti e situazioni ad es web o riunioni varie dove possiamo dire la nostra senza tanti bastoni tra le ruote, entriamo nelle istituzioni poi si vede, seguendo il filo del discorso svuiluppato in questi anni.

un grillo parlante nelle istituzioni. inutile intervistare il grillo parlante, e' quello che e'.

anche cosi' puo' funzionare.

francesco 22.04.12 12:29| 
 |
Rispondi al commento

il movimento prenderà voti più per demeriti altrui che per meriti propri,se grillo schiatta il M5S è finito
proporrei una clonazione del soggetto.

pericle 22.04.12 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sono pienamente d'accordo con alcuni post inviati. Principalmente penso sia inevitabile e doveroso un confronto, che sia in piazza, televisivo o in rete, non deve fare differenza. Finora sei stato il promotore di questa meravigliosa idea, ma non cadere nella trappola di diventare colui che non ascolta i pareri di chi lo segue. Questa è democrazia, lo sostieni tu, sei tu che dici che il M5S vinene portato avanti dalle idee delle persone che si confrontano. Ebbene questa ne è una prova. Capisco che i talk show sono creati solo per interesse, per fare audience, ma sottrarsi non significa non abbassarsi al loro livello, ma togliere una opportunità alla gente di conoscerci, a quelli che in rete non ci vanno, a quelli che sentono parlare del M5S solo da denigratori. Questa gente ha l'opportunità di ascoltare le nostre idee e poi valutarle; coloro che invece approveranno le risposte distruttive dei politici, gli slogan di "populisti in cerca d'autore, xenofobi, omofobi", è perche nel M5S non ci saranno mai.Che ne stiano fuori! CHI LI VUOLE! E' molto meglio vedere risposte oneste, sincere, magari un po' impacciate che slogan inutili e ignoranti. Questo la gente lo sa, abbi fiducia del popolo italiano, non sono tutti coglioni.
E anche tu però sii coerente con le idee che proponi, non voler essere solo il guru di questo movimento, quello che ne detta tutte le regole. Dimostra che sei si l'inventore del M5S, ma che senza tutti coloro che ne fanno parte non sarebbe niente. Sarebbe solo un'utopia.
Con affetto

alberto Band 22.04.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento

se siamo costretti andare in tv , andiamoci con piu' decisione e cattiveria, non dobbiamo intimorirci ai loro subdoli insulti , dobbiamo essere noi ad insultarli , e non dobbiamo essere remissivi ed succubi del loro potere di parola , perche' siamo noi che abbiamo il coltello della parte del manico.i nostri rappresentanti che sono andati in tv non devono difendersi, ma li devono attaccare tutti con cattiveria e decisione.dobbiamo sputargli in faccia a queste merde di politici e giornalisti, oltre che avere una preparazione in materia.sono orgoglioso e fiero di tutti voi . la rivoluzione non si compie con educazione , ma con decisione,orgoglio e dignita' ed un enorme dose di incazzatura ,dobbiamo riprenderci la democrazia che ci e' stata rubata , e purtroppo per riprenderla dobbiamo essere meno democratici.qualsiasi cosa ci sia nel nostro programma , e' sempre meglio di tutti gl'altri programmi politici (falsi e inestistenti) diciamoglielo a sti stronzi,corrotti. e la mafia , camorra , n'andrangata non puo' combattere con il popolo , ma puo' solo vincere con i giornalisti e con i politici , come ha gia' fatto. ciao a tutti siamo l'unica cosa giusta in sto paese marcio.

walter messa 22.04.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento

sono anche molto più bello di favia.

pericle 22.04.12 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

favia in un confronto televisivo me lo mangio vivo
ho fatto la rima.

pericle 22.04.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La verità è che quelli del pd stanno serrando le fila perchè si stanno rendendo conto che il loro elettorato si sposterà inevitabilmente verso il 5 stelle. Si proprio verso quel mix tra gabibbo e il bossi della prima ora. Vero d'alema?

luis p Commentatore certificato 22.04.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCUOLA CRISTIANA QUANTO MI COSTI? 1,50 MILIARDI
--------------------------------------------------

La religione dovrebbe essere insegnata con onore e valore grazie al catechismo. Gli insegnanti di religione nelle scuole esistono perché nel 1923 il primo governo fascista, con la riforma della scuola, lo rese obbligatorio. Con il concordato del 1929 si introdusse l’ora di religione anche nelle scuole medie e superiori. Insegnanti che insegnano la teoria della creazione di Adamo ed Eva. Gli insegnanti pagati dallo stato italiano vengono scelti dai vertici cristiani. La spesa che lo Stato sostiene per l'insegnamento della religione è data principalmente dalle retribuzioni degli insegnanti. L’Huffington Post riepiloga il più recente rapporto che lo scandalo dei religiosi pedofili nelle scuole cristiane sta allarmando.

La sintesi della relazione illustrativa del conto del bilancio 2010 pubblicata sul sito della Ragioneria Generale dello Stato riporta 44,435 miliardi di euro alla voce "Istruzione scolastica / Pagamenti complessivi". Nella sintesi dei dati pubblicata dal MIUR per l'anno scolastico 2009/2010 gli insegnanti di religione nella scuola statale erano 26.326 su un totale di 931.756.
Il costo che lo Stato sostiene per l'IRC si può quindi quantificare in 1,25 miliardi di euro.
La gran parte delle istituzioni scolastiche non amministrate dallo stato sono cristiane. Nell'anno scolastico 2008/2009 le scuole di religione erano 7.116, per cui è da ritenersi che costituiscano circa il 57% del totale delle scuole private. Scuole che, benefici sull'Imu a parte, ricevono cospicui finanziamenti oltre a fare pagare la retta: 496 milioni di euro solo nel 2011.
I mercanti del tempio della religione fanno concorrenza sleale nel libero mercato delle attività produttive con le imprese private dei contribuenti onesti.


Edmond Dantès 22.04.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti. Ho letto il post di Beppe e devo dire in tutta onestà che lo condivido in gran parte. Penso Grillo si riferisse non tanto a Santoro che peraltro fa una considerazione condivisibile, ma a quello successo da Paragone in rai dove consiglieri regionali e comunali del M5S sono stati messi li tutti assieme e in 10 minuti bollati come impreparati e ridicolizzati da politici mestieranti ed un conduttore "interessato".
Questo è l'errore che ora non bisogna commettere. Perchè il M5S ha un programma chiaro, ma l'idea che è passata è l'opposta, perchè il M5S non ha ancora risposte a domande che riguardano politiche nazionali semplicemente perchè non ha mai partecipato ad elezioni nazionali. Non bisogna commettere più questi errori. Non bisogna aver fretta di crescere, il rischio è di farlo male. Abbassarsi poi come ha fatto Favia a far battute di carattere personale "il signore dai capelli phonati.." con risposta "lei non fa ridere come il suo leader" è un autentico suidcidio mediatico. E' presto troppo presto... Un leader candidabile poi sarà la scelta obbligata del futuro. Saluti

Matteo A 22.04.12 12:18| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO A CHI ORGANIZZA IL MOVIMENTO:
Rispondete alle accuse di essere un movimento vuoto,di basso livello culturale,vedi D'Alema, che ci sono mgliaia di universitari,profesori,medici,avvocati,ingegneri,giuristi,scrittori,filosofi,ecc.. ecc...ONESTI pronti ad unirsi a Voi dando un supporto ed il proprio contributo anche un tangibile e concreto impegno civile propositivo oltre che severamente critico delle realta' analizzate da Beppe Grillo nelle sue giuste denunce pubbliche.
DATE LA POSSIBILITA' A QUESTE PERSONE DI CONDIVIRE UN PROGRAMMA POLITICO CHE DIA CORPO ALLE GIUSTE IDEE CHE SONO ALLA BASE DEL NOSTRO PENSIERO.

Daniele ., Roma Commentatore certificato 22.04.12 12:18| 
 |
Rispondi al commento

beppe e' vicino ideologicamente a gino strada? lo vedrebbe volentieri ministro della sanita'? penso di si'. ok, gli chieda di entrare nel movimento.
oppure, chi vedrebbe volentieri ministro della sainita'? puo' darsi che sara' una delle domande che gli faranno o faranno a un esponente del m5s. bisogna dare la risposta, anche perche' la chiacchiera che gira attorno al movimento e' che non gli va bene niente. a un certo punto bisogna essere propositivi, il vuoto fa ancora piu' paura dei ladri.


poi ci si guarda intorno e si cerca un ipotetico ministro del lavoro, un altro per la giustizia, un altro per l'innnvoazione tecnologica etcetc.
e gli si chiede se vogliono entrare nel m5s e si mandano loro.
i ragazzi a dargli sotegno.

ci vuole meritocrazia.

beppe conosce un sacco di esperti nei vari rami.

poi casomai va bene anche cosi'.

francesco 22.04.12 12:16| 
 |
Rispondi al commento

eeehhh ma quanto sei bravo...vieni con noi...

si si :)

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 22.04.12 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Alfano: "Una forza popolare senza proprietari"

Avete visto, vogliono fare un partito a cinque stAlle !!!

ulderico ranieri Commentatore certificato 22.04.12 12:05| 
 |
Rispondi al commento

l'unico personaggio televisivo che abbiamo Favia, è stato chiacchierato per un suo ipotetico passaggi ad idv

dai su...


ci fosse qualcuno che ci scrive qua di essersi convinto della percorribilità della nostra alternativa guardando un candidato in tv, sarebbe già un dato concreto, ma non c'è salvo prova contraria
la tv crea personaggi ad uso e consumo degli altri partiti, questo post è azzeccatissimo.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 22.04.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Una parte del debito è sistemica. Una parte è stata creata dai ladri di Stato che hanno RUBATO. Io pagherò solo il mio debito, non tutto. Non quello che hanno creato dando soldi pubblici a pseudo-imprenditori solo per intascare soldi e scappare poi con il bottino, sviluppo italia ad esempio. Hanno iniziato negli anni 80 con Craxi, gli abbiamo lanciato le monetine dicendo basta dagli anni 90 e per 20 anni hanno continuato. Ora hanno anche la faccia tosta di chiederci di pagare il conto. Troppo tardi. Gli strumenti ci sono, la Corte dei conti e altre istituzioni possono già darci una mano. Visto che dicono che siamo impreparati o incompetenti, a breve verremo a dargli una dimostrazione.

Fran V. Commentatore certificato 22.04.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento


Aleksandr Sokurov racconta il suo Faust: "Sì, il mio film l'ha voluto Putin anche se racconta gli orrori del potere".

Dov’è il legame di Faust con i dittatori della storia?
«Nella rappresentazione della tragedia personale di un uomo di potere quando deve affrontare la catastrofe da lui provocata. Anche in Faust c’è un dio, o semidio, al tramonto: la sua caduta ci sprofonda nella faccia nascosta dell’essere umano. La storia stavolta non riguarda picchi epocali del secolo scorso, si svolge all’alba dell’800, ma approfondisce la mia riflessione sull’uomo di potere d’ogni tempo».

«Oggi le anime costano poco, e soprattutto non c' è più nessuno che le voglia comprare. L' unico rimasto a credere in Dio è il diavolo», commenta ironico Sokurov

«I politici di oggi sono disumanizzati - avverte Sokurov -. Pensano solo a restare in sella, non gliene importa nulla del bene pubblico, della cultura».
____

Faust è un poema drammatico del 1808 scritto da Johann Wolfgang von Goethe.


Trama [modifica]Nonostante la sua eminenza scientifica, Faust è annoiato e deluso. Decide di chiamare il Diavolo per avere ulteriori conoscenze e poteri magici con cui concedersi tutto il piacere e la conoscenza del mondo. In risposta, il rappresentante del diavolo, Mefistofele, compare. Fa un patto con Faust: Mefistofele servirà Faust con i suoi poteri magici per un determinato periodo, ma alla fine di questo periodo, il diavolo prenderà l'anima di Faust, che sarà dannato in eterno. Il termine stipulato nel primi racconti è di 24 anni.

Durante il periodo del patto, Faust si avvale di Mefistofele in vari modi. In molte versioni della storia, Mefistofele lo aiuta a sedurre una ragazza bella e innocente, Gretchen, la cui vita è definitivamente distrutta. Tuttavia, l'innocenza di Gretchen la salva alla fine, e lei entra in Cielo.

mario mario Commentatore certificato 22.04.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Io non sono del tutto d'accordo.
Molte delle affermazioni contenute in questo post sono condivisibili, altre meno.
E' vero, ad esempio, che alcuni personaggi, compreso Grillo, hanno beneficiato della lontananza dalla TV.
Penso a Mina, Battisti, De Andrè.
Il fatto di non apparire dentro la "scatola magica" ha dato loro un'aura di mistero, di coerenza, di incorruttibilità, di cui hanno beneficiatio in termini di valore assoluto riconosciuto dal grande pubblico.
Per analogia si potrebbe, e Grillo pare farlo, estendere il ragionamento a chiunque ed a qualsiasi cosa (il M5S e i suoi candidati, nella fattispecie).
Però, ed è bene non dimenticarlo, qui stiamo parlando di un movimento politico, non artistico.
La politica è l'arte del quotidiano e vive della vicinanza alle persone comuni, alle loro abitudini, alle loro fatiche.
La TV è parte integrante del quotidiano di noi tutti (sia pure nostro malgrado) e influenza, non sempre in modo palese, il nostro pensiero e le nostre scelte (ricordate i messaggi pro- Berlusconi del '94 dei vari Vianello, Bongiorno, Ambra, ecc.?).
E' vero che molti degli operatori della TV (quasi tutti) sono contigui al sistema di potere che il M5S combatte, ed è innegabile che i conduttori dei vari talk-show si adoperino per inondare di luce sinistra Grillo e il M5S.
Ciò non toglie che solo Grillo, grazie alla sua popolarità, ha le armi per controbattere a questi attacchi senza apparire sui media tradizionali.
Il candidato medio del M5S questa forza non l'ha.
E se beneficia della presenza di Grillo, per un paio d'ore, durante il tour elettorale, si trova invece sotto attacco dei media durante tutti gli altri momenti senza avere armi convincenti per contrastarlo.
Questo è ancora gestibile e superabile, probabilmente, in una campagna per le amministrative.
-segue nei commenti-

Andrea Molteni (nembo1972), Como Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.12 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si conoscono questi dati ?
Assistenza da parte della FED per stabilizzare i mercati,audizione al Congresso USA luglio 2011.

http://www.sanders.senate.gov/imo/media/doc/d1218%20(2).pdf

Tabella 8 pag 131 16.500 miliardi di € di prestiti swap (scambio di flussi finanziari attraverso contratti a termine (sic !) a titolo onerosi e aleatori...in pratica si stampa moneta fiat (tipografia FED) e si da !!!

Tabella 27 pa.210...5 linee di finanziamento (chiamate con i nomi di imperatori romani sic !)

In sostanza tutte le maggiori istituzioni finanziarie occidentali (impero romano) hanno preso dollari a gratis.

http://rt.com/usa/news/fed-loaned-trillion-us/

vito perrino 22.04.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento

ci stanno affamendo con misure che colpisono beni indispensabili ed irrinunciabili per lo più in mano allo stato o ai soliti gruppi imprenditoriali: energia elettrica, gas, acqua, smaltimento rifiuti, possesso della casa, carburante, trasporti pubbklici, contributi previdenziali, ticket sanitario. Non colpisono i redditi alti dei supermanager, degli amministratori di multinazionali, banche e partecipate e politici comprese le loro pensioni miliardarie. Non è passata la proporsta di tassare con aliquota maggiorata i redditi oltre 80.000 euro. Non rinunciano ai contributi dei partiti che finiscono nelle loro tasche detassati oppure ai loro benefit, stipendi e rimborsi senza rendiconto. Questi sono sicari al servizio del grande capitale che attraverso la truffa del debito pubblico vogliono affamarci, renderci tutti poveri e dividendoci e facendoci combattere fra noi in modo tale che il più povero se la prenda col meno povero, il dipendente con l'imprenditore, il dipendente privato con quello pubblico, chi a case con chi non le ha e quindi in questo turbinio ci fanno perdere l'orientamento e la vera causa del dissesto che sono i loro furti ed i loro ladrocini. DEVONO PAGARE PER LE LORO COLPE, SIA COL LORO PATRIMONIO CHE PENALMENTE. SONO LA CAUSA DI TANTA MISERIA E TANTI SUICIDI E CI VENGONO A RACCONTARE LE FAVOLE PER PRENDERCI IN GIRO E NASCONDERCI LA VERITA' FATTA DI SPRECHI, DI FURTI, DI MEGASTIPENDI E BENEFIT, DI TANGENTI E APPALTI D'ORO, DI CEMENTIFICAZIONE E AGGIOTAGGIO, DI BARONIE, DEL FEUDALESIMO PIU' SPREGEVOLE E DEGRADATO. LO DOBBIAMO AI NOSTRI FIGLI. DIFENDIAMOCI DA QUESTI FARABUTTI PRIMA CHE CI RIDUCANO COMPLETAMENTE IN MISERIA.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 22.04.12 11:54| 
 |
Rispondi al commento

IMMAGINO CHE QUESTA GENTE FORSE COMINCIA A PENSARE POTREBBERO TROVARSI SENZA "LAVORO" A FINE LEGISLATURA...

E RISCOPRIRE CHE AVERE UN POSTO FISSO DOPO TUTTO NON E' COSI NOIOSO!

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 22.04.12 11:50| 
 |
Rispondi al commento

La guerra non e' solo economica, a mio modesto avviso,la guerra e' antropologica, e' la battaglia dei VALORI CONTRO GLI PSEUDO VALORI che la societa' tutta ci propugna ogni giorno in special modo ai giovani,la QUESTIONE MORALE E' FONDAMENTALE per il movimento.
Pensiano per un attimo ai valori che muovevano le vite dei nostri nonni: dignita',umilta',lealta'ecc...non sono solo parole utopie ma modi di vivere.
Tutto il resto e' conseguenziale!

Daniele ., Roma Commentatore certificato 22.04.12 11:49| 
 |
Rispondi al commento

vedere i ragazzi M5S seduti con questi parassiti nei vari programmi mi fa stare male...davvero!
non puoi vincere quando ti trovi a confrontarti con cirino pomicino e co....questi sono dei fuoriclasse della strategia della comunicazione-menzogna,addestrati da anni ed anni di parole al vento!
bisognerebbe scrivere un libro solo sulla truffa della parola "centro"che viene applicata prima dell altra parola-truffa "destra-sinistra"
sembra di vivere dentro matrix e magari un giorno mi trovero davanti qualcuno che mi offre due pillole per uscirne...
quindi ripeto,non offritevi all orco!!!
i vari parassiti-santoro,telese,floris,la donna carpa-lilli grueber,e tutti i servi del potere vari lasciateli al loro ciarpame,al loro circo mediatico fatto di nulla...
non entrate nel vortice o ne sarete risucchiati!

runar roma, roma Commentatore certificato 22.04.12 11:48| 
 |
Rispondi al commento

GUELFI SEI UNA MERDA, UN MALATO, UN COGLIONE

Da circa una settimana bazzico la pagina FB di Grillo. Devo ammettere che nonostante io sia li per criticare la politica del comico genovese, i suoi fans mi hanno accolto con rispetto, taluni anche con simpatia. Ciò dimostra come i grillini siano dei sinceri democratici, tolleranti delle opinioni avverse alla loro. Ecco qua sotto alcuni commenti a me rivolti che lo provano. Se queste sono le avanguardie del partito nuovo, il futuro dell' Italia non potrà essere che roseo

Guelfi sei una merda abbi il coraggio di fatti vedere in faccia escremento umano

Li mortacci tuoi Guelfi e di quei figli di puttana che ti pagano....

AAAHHH!!... ecco dov'é finito quel coglione del PD di GIANNI GUELFI!!...

Guelfi é malato gente, andateci piano, ha appena saputo che non ce la fará!.

Cazzo mi é venuto il presentimento che quella merda di GIANNI GUELFI in realtá non esista!......

Guelfi da quello che dici e sostieni deduco che sei affetto da merdosi cronica

Guelfi, ci bastano i tuoi commenti in un post per capire quanto sei coglione

Ma se il sottoscritto vien trattato benignamente, ai partiti politici, tutti, i grillini non fanno sconti. Il commento più tenero è che andrebbero distrutti. Tanta acrimonia mi fa sospettare che molti di loro siano ex elettori di Lega e PDL, i quali sentendosi traditi dalle ruberie del "Cerchio magico" bossiano e dal fallimento di Berlusconi, ne dicono peste e corna affinché nessuno sospetti che per anni li hanno votati. Un po' come quelli che si fecero vedere in prima fila a tirare le monetine a Craxi. Tutti socialisti suoi ex elettori.

HTTP://GIANNIGUELFI.ILCANNOCCHIALE.IT


Questo post mi ricorda l'amore di una mamma per i propri bambini , si preoccupa per il male che persone cattive possono fare ai propri figli che reputa ancora giovani e ingenui per affrontare le avversità della vita da soli . Caro Grillo come una mamma esagera nel proteggere i propri figli così a mio avviso tu stai esagerando se continui ad essere contrario alla presenza dei rappresentanti del M5S in TV . Tutto quello che tu asserisci è tristemente corretto :"I cittadini che si riconoscono nel M5S, che ne sono consiglieri a tempo determinato, portavoce, attivisti o iscritti, che vi partecipano sono invitati con un solo scopo: quello di fotterli e attraverso di loro il MoVimento 5 Stelle" . Sarà che quando io li vedo in TV li vedo con gli occhi del comune telespettatore e quindi diversi dai tuoi , ma ti assicuro che è un piacere vedere la pulizia , l'onestà , l'impegno e spesso anche la competenza che traspare da ogni loro espressione . La sensazione e che finalmente ci siano in politica anche delle persone oneste , semplici , senza doppi fini e scheletri negli armadi . Ma la cosa più bella è che dicono quello che ho sempre pensato avrei detto io al loro posto .

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.12 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Senza voler fare polemica,
ma il fatto che prima o poi sarebbero arrivati gli inviti dai talk-show e quant'altro era abbastanza prevedibile, come era abbastanza prevedibile che i militanti prima o poi avrebbero voluto guardarsi in faccia. Ebbene, che Grillo dica il suo parere preventivamente e non sembre dopo (vedi Rimini). Come vedete la Rete non aiuta sempre se è vero che chi si è ritrovato in trasmissione non credeva di trasgredire ad alcunché, ma anzi (da Paragone) avevamo detto alla trasmissione che non avremmo accettato di stare solo tra il pubblico e, bene o male, ci hanno poi anche "girato" a un certo punto tra gli ospiti, consentendo ai più "operativi" di noi di esprimere concetti.
Dopodiché va bene tutto, per carità. Ma ritengo che il rifiuto assolutodelle tv (senza condizioni, diciamo) non aiuterà il movimento a penetrare, ad esempio, nel sud Italia.
p.s. per carità, ci può essere anche l'ego a metterci lo zampino, ma mi sono anche rotto i coglioni che Grillo bacchetti l'ego altrui senza mai offrire strumenti ermeneutici preventivi per orientare le decisioni dei militanti. Io ho visto in trasmissione tutte persone niente affatto egotiche, lì presenti solo per verificare la buona fede del conduttore. E, diciamocelo, non siamo andati via particolarmemnte scornati.

Carlo Amatetti 22.04.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento

GOLD IS THE MONEY OF KINGS, SILVER IS THE MONEY OF GENTLEMEN, BARTER IS THE MONEY OF PEASANT.... BUT DEBT IS THE MONEY OF SLAVES.

NORM FRANZ

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 22.04.12 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli ultimi governi assieme agli organi di informazione complici sono responsabili di aggiotaggio perché consapevolmente creano con le loro misure o con le loro smentite dopo le previsioni sbandierate ai quattro venti, rialzi e ribassi a beneficio degli speculatori finanziari debitamente informati sulla verità delle scelte che faranno. Gli speculatori sanno prima quali saranno le reali manovre del governo e si muovono anticipando i decreti. Sono così in grado di anticipare acquisti o vendite di immobili, oro, valuta, finanziamenti, titoli di stato. Il cittadino comune viene invece spesso ingannato: contrae mutui indicizzati quando le manovre faranno subire una inflazione ed un aumento dei tassi, compra casa quando le manovre ne faranno abbassare il prezzo e la vende poco prima che agevolazioni e detassazione ne facciano riprendere la salita. Spesso sono le banche le più agevolate, ma anche petrolieri, latofondisti e grandi costruttori. Ma voi siete voi e loro sono loro!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 22.04.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento

LA SUPREMA CORTE INTERNALZIONALE DECRETA QUANTO SEGUE:

Il popolo italiano, stanco dei sopprusi fatti fai loro politici, (razza da estinguere in tutti i modi), stanchi di vivere in uno stato senza democrazia e senza meritocrazia, dichiara lo stato di agitazione generale per il giorno 1 Maggio 2012 tutti a Roma, davanti al parlamento a guastargli la festa ai nostri politici di merda e ladri schifosi nonchè ai polizziotti che presiederanno lì a fare il loro lavoro e quindi non si potranno godere la festa. Del resto i nostri politici la festa a noi ce l'hanno guastata ormmai da un bel po di anni, e quindi è arrivato il momento di invertire le cose.

tempesta_nel_ deserto Commentatore certificato 22.04.12 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao ragazzi , secondo me è un bene uscire in talk show , anche se son pilotati dal conduttore , ci dano comunque visibilità , che per anni abbiamo chiesto , per anni ci è stata negata . a volte son trappole , sicuramente !! a volte riusciremmo a far bella figura a discapito di altri , ma .. così và sempre e comunque . metersi solo dietro un monologo e non dare la possibilità di controbattere , mi dispiace , ma è fare come tutti quelli che non accettano i confronti !! assolutamente no. io condivido le uscite ai talk show , magari collegati alla rete per dar voce immediata ai cittadini -

davide tax 22.04.12 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Non sono assolutamente d'accordo. Un politico deve rispondere alle domande che gli vengono poste. Questo deve valere per chi oggi siede in Parlamento e per chi ci si siederà domani. Dire che i giornalisti sono prezzolati è giusto, ma non può essere una giustificazione per passare al videomessaggio a senso unico alla berlusconi che è la morte della democrazia e del confronto. Se una persona è valida, poi, in un talk show riesce lo stesso ad emergere vista la povertà culturale e dialettica degli interlocutori

Pekos 22.04.12 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ed è chiaro che gli americani stanno vivendo la stessa cosa, anzi forse la causa della crisi europea è proprio la NUOVA GUERRA DI INDIPENDENZA AMERICANA DALL'EUROPA

"La guerra di indipendenza americana, chiamata anche rivoluzione americana (in inglese: American War of Independence, American Revolutionary War o American Revolution), fu il conflitto che, tra il 1775 e il 1783, oppose le tredici colonie nordamericane, diventate successivamente gli Stati Uniti d'America, alla loro madrepatria, il Regno di Gran Bretagna."

mario mario Commentatore certificato 22.04.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Due delle Persone che Stimo di Più del nostro Paese INSIEME, BELLISSIMO...
...mi piace sempre di PIU'!!!!!!!!!!!!!!!!!

www.youtube.com/watch?v=QHJ14aDmcbw

anib roma Commentatore certificato 22.04.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Bello quest'outing nell'ultima parte del post. Fuori dalla rete il M5S muore! Ottima questa ammissione di incapacità di reggere confronti diretti davanti alle telecamere, anche se di parte. Il vero politico, se dice cose giuste e condivise, si impone ovunque e non solo in rete in forma anonima e con un nick-name , senza una controparte immediatamente replicante! Che dite, vogliamo mettere in rete le Istituzioni, il Parlamento,la Magistratura e tutto il resto che agiscano, parlino e legiferino da casa loro davanti ad un computer?!

volatile/pn 22.04.12 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Seguo con attenzione e speranza il M5S, ma le intemperanze di Grillo e di alcuni attivisti proprio non le reggo.
E' chiaro che l'obiettivo nascosto di questo post è Michele Santoro, 'reo' di aver ricordato al consigliere regionale dell'Emilia Romagna che, per quanta democrazia vi sia all'interno del movimento, è però uno SOLO il PROPRIETARIO del logo M5S, ed è BEPPE GRILLO, che in ogni momento può fare il bello e il cattivo tempo.
Ha detto forse una cosa non vera?
Bisogna attaccarlo per aver detto una cosa giusta?
Se il M5S si arrocca su se stesso, trasformandosi in un gruppo ideologizzato di talebani della democrazia, senza capire che la tv non può essere demonizzata, così come non lo può essere qualsiasi canale per raggiungere l'opinione pubblica, allora di strada se ne farà poca... e si diventerà un partito senza senso, dal pensiero unico, come tutti quei partiti ideologici che affermano valori e obiettivi per raggiungere i quali procedono negando i medesimi (si va, con tutti i distinguo del caso, dal PCI sino alla Lega Nord). E già ora le epurazioni di Grillo sono un pessimo segnale.
Se anche una trasmissione come Servizio Pubblico, tradizionalmente amica sin dai tempi di Annozero (quando alla Rai Grillo non si vedeva neanche lontano un miglio), se anche questa viene messa nella black list, allora il destino che aspetta il M5S è quello dei Radicali. Sarebbe davvero un peccato. Spero che Grillo, che sta collezionando boiate nelle ultime uscite (vedi le dichiarazioni sull'onestà di Bossi e sulla sua levatura da statista!), non ammazzi il M5S prima ancora che nasca come partito a livello nazionale.
Infine. Grillo sa bene che il suo potenziale elettorato non è attratto da lui, tutt'altro, ma dall'idea di una democrazia partecipata che aggiorni l'agenda politica mettendo al primo posto il cittadino. Se BGr continua a spaventare questo potenziale elettorato con le sue uscite dissennate, e se invece non si concentra sul programma del M5S, non si arriva neanche al 4%.

bafius 22.04.12 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Non arrenderti mai, perché quando pensi che sia tutto finito, è il momento in cui tutto ha inizio."

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 22.04.12 11:28| 
 |
Rispondi al commento

altra botta sugli immobili: aumenta la tassa sui rifiuti per l'ennesima volta. Sono pazzi. Un ufficio di 75 mq calpestabili che consuma un sacco di rifiuti di carta al mese paga 1200 euro annui di smaltimento che sono 100 euro al mese corrispondente al canone di locazione di un piccolo box in zona non centrale. Certo, se devono far pagare i loro sprechi, i loro dirigente superpagati, il loro esubero di personale, loro amici e parenti, i loro appalti truffa, i loro compensi a collaboratori esterni, le false manutenzioni agli automezzi alla fine smaltire una bottiglia di birra costa pià della birra stessa. Smaltire 10 clili di carta al mese costa cento euro. In sostanza lo smaltimento dei rifiuti costa più del prodotto finito smaltito. VI RENDETE CONTO DELLA FOLLIA DI QUESTI LADRI FARABUTTI!!! ALLA FAME CI STANNO RIDUCENDO SE NON LI FERMIAMO, NON DENUNCIAMO I LORO FURTI, NON LI MANDIAMO TUTTI IN GALERA DOVE MERITANO RIPRENDENDOCI I SOLDI CHE CI HANNO RUBATO. OCCORRE FARE UNA CLASS ACTION CONTRO QUESTI LADRI FARABUTTI. COMINCIAMO DALLE SOCIETA' DI SMALTIMENTO RIFIUTI, DAI PARTITI E DAI POLITICI E DAGLI AMMINISTRATORI DEGLI ENTI PREVIDENZIALI.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 22.04.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il motivo di questa crisi non è puramente economico. C'è lo stesso problema di sempre IL PRIVILEGIO che, se nel 1700-1800 imperversava si chiamava privilegio nobiliare, adesso si chiama privilegio burocratico.

Monti è un "Anne Robert Jacques Turgot" dei tempi moderni...

Dal 20 luglio 1774 al 12 maggio 1776 fu Contrôleur général des finances. Egli per risanare l'economia dello stato puntò più sullo sviluppo dell'economia che sull'inasprimento fiscale. Infatti il suo programma prevedeva: la riduzione delle spese di corte; la libera circolazione dei grani per rilanciare l'agricoltura; inserimento di un'imposta fondiaria a carico di tutti i proprietari in sostituzione delle corvée; abolizione delle corporazioni.

Le proposte di Turgot incontrarono la decisa opposizione della nobiltà di corte, dei proprietari terrieri, dei finanzieri, dei magnati delle corporazioni ma anche dei contadini (che fecero scoppiare la cosiddetta guerra delle farine)."

La guerra delle farine ricorda molto la rivolta dei Forconi....la farina adesso è diventata la scarsità di euro ma il concetto è analogo!

mario mario Commentatore certificato 22.04.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento

SENTO PUZZA DI MERDA..... ABC SI STANNO CAGANDO ADDOSSO!!!!!!! CONTINUIAMO COSI....

NOI SIAMO IL 99%

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 22.04.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento

c'è qualcuno che già scalpita secondo me, e non dirò il nome perchè è una mia impressione per il momento, e a volte sbaglio, le apparenze a volte ingannano

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 22.04.12 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe, ho visto la puntata de L'ultima parola
di Paragone del 20/4/2012, dove erano ospiti i ragazzi del M5S,e si vedeva molto bene l'imbarazzo di questi ragazzi, gente come noi non abituati ai salotti televisi,il che può essere anche vantaggioso, ma quello che non avrei mai immagginato, e che Paragone avesse teso loro una trappola,con quel gioco di merda di far fare le domande a "politici" che vivono nei solotti della televisione come se fosse quello della loro casa,facendo loro domande sulla riforma del lavoro.Domande che se li fai a rigor Montis neanche lui è in grado di rispondere.
Paragone Vaffanculoooo!!!!
E voi ragazzi non prestatevi più a questi giochetti che appartengono al passato e che sono i loro.


Vncenzo De Luca 22.04.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,partecipare ai programmi televisivi confezionati in questo momento danneggia il movimento,vedi l'ultima puntata di servizio pubblico dove Santoro insinua che dare potere assoluto ad una sola persona, Beppe Grillo,nega la filosofia dell'uno vale uno,trascurando volontariamente e dolosamente che Beppe e' soltanto il portavoce di migliaia di persone che abbracciano un unico pensiero..gli uomini passano ma gli ideali restano.....qualcuno aveva detto "I HAVE A DREAM" ed anche se lui non lo ha visto realizzare,il sogno si e' avverato attraverso le generazioni future.Sara' cosi anche per i nostri figli!!!
Suggeriscouna grande manifestazione,non solo virtuale,dove venga illustrato un programma politico condiviso da tutti noi...oggi 6 ITALIANI SU 10 NON ANDREBBERO A VOTARE O NON SANNO CHI VOTARE,sono gli onesti che non si riconoscono in nessuna forza politica attuale.
CONVINCIAMOLI CON AZIONI VISIBILI E PUBBLICHE NON TUTTI POSSONO O SANNO ACCEDERE ALLA RETE.
IO SONO PRONTO NONOSTANTE QUALCUNO CI DEFINISCE "FUTURI ILLUSI"...forse a solo paura che gli crolli il Palazzo addosso.
Grazie per l'opportunita'.
Dott.Mancini Daniele

Daniele ., Roma Commentatore certificato 22.04.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento

CHI VUOLE RIDERE VADA AL SEGUENTE LINK:
https://www.facebook.com/pages/Pierluigi-Bersani-Pagina-Ufficiale/127457477096

È LA PAGINA FACEBOOK DI BERSANI. GUARDATE I COMMENTI DELLA GENTE AD OGNI POST!!!!

W M5S SEMPRE!!!

ps: CON LE PAGINE DEGLI ALTRI POLITICI CI SI DIVERTE UGUALE

cino r., firenze Commentatore certificato 22.04.12 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anche la recente questione delle divisioni di metodo mi paiono superate e mi sta bene che chi si propone come candidato abbia un certo timore reverenziale di Beppe.
il consenso può dare alla testa in alcuni casi

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 22.04.12 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Alfano: Saremo il primo movimento autofinanziato!

Qualcuno mi aiuti, forse ho problemi di udito, ma sta dicendo che il movimento cinque stelle non è mai esistito, che lui non se ne è mai accorto o che non esiste finchè non è lui ad inventarlo?

P.S.

Spero che abbiano capito che autofinanziato non significhi con le tangenti.

Paolo G. Commentatore certificato 22.04.12 11:12| 
 |
Rispondi al commento

GIUSTO! D'ora in poi i consiglieri del Movimento 5 Stelle potranno esprimersi solo in rete e preferibilmente su siti Casaleggio Associati. Così se qualcuno si azzarderà ancora a tirare fuori la questione del ruolo di Grillo, dell'uno-vale-uno ma poi Grillo decide tutto... basterà un colpo di click.

Con il post di oggi, per quanto mi riguarda, Beppe ha perso parecchi punti. Invece di cercare risposte oneste a domande legittime preferisce lanciare un "monito" contro chi di voi vuole accettare un invito in televisione accusando voi di essere vittime del vostro "ego" e i giornalisti tutti indistintamente "prezzolati".

Eppure la domanda di Santoro rivolta a Giovanni Favia a Servizio Pubblico era perfettamente legittima. Sono le risposte che mancano, non da parte di Giovanni Favia che se l'è cavata eccezionalmente bene, ma da parte di Beppe Grillo.

Duccio Armenise, Milano Commentatore certificato 22.04.12 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

visto che a voi vi piacciono le domande scomode, ditemi, dove vanno a finire i soldi rifiutati dai consiglieri comunali del m5s? attenti a non reagire come cani da guardia però che in questo periodo il blog dev'essere particolarmente attenzionato dagli addetti ai lavori... non vorrete mica fare la figura dei reticenti o dei censori davanti a questa gente, proprio voi, eh...

paolo tromba, chiavari 22.04.12 11:06| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Saluto il M5S, televisione si televisione no. Se ne parla gia' del movimento in televisione, tutti ormai sanno che esiste. La pubblicita' l'hanno gia' fatta e non e' costata una lira. Ora basta, non serve piu'. Ah dimenticavo! Sti politici A CASA. TUTTI.

Francesco C., megliadino san fidenzio (PD) Commentatore certificato 22.04.12 10:59| 
 |
Rispondi al commento

La cosa Bella che si verifica nei tour dove Beppe
presenta i Candidati del M5S è anche l'atteggiamento, lo stato d'animo che trapela nelle FORZE dell'ORDINE...sono li presenti che fanno il loro lavoro e li vedi Sereni, Tranquilli come è GIUSTO che sia e, la gente si può muovere liberamente anche sotto il palco dove sono i Candidati!!!...
In QUALE Tour elettorale e di QUALE partito si è MAI VISTO QUESTO LIBERO E CIVILE INCONTRO TRA CANDIDATI E CITTADINI???!!!???.................

anib roma Commentatore certificato 22.04.12 10:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

....per questo, e lo dico con una certa soddisfazione, è importante che alziate le chiappe da quelle sedie per andare a fare numero insieme a tutti gli altri.
per far vedere agli scettici quanti siamo, questo è l'unico argomento che convince,

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 22.04.12 10:56| 
 |
Rispondi al commento


Il tuo commento:
".OK Maria Pia concordo con te sul sull'argomento dei COGLIONI ITALIANI, che
tra l'altro sono capaci di lamentarsi tutte le volte che c'è una ennesima
tassa, una legge non coerente, un indulto di turno ecc. ecc. ma senza
protestare veramente scendere in milioni nelle piazze italiane e far
sentire il proprio disappunto in maniera disperata e convincente,
chiaramente con metodi civili, ma ove le maniere civili non bastassero
bisognerebbe ricorrere a metodi più duri',
perchè non sò voi, ma io ne ho veramente pieni i coglioni di essere preso
in giro dal politico di turno o dal presidente del consiglio in carica o
dall'ennesima legge o decreto del mattino seguente.
Perciò, io vi invito a non pagare la nuova IMU per la prima casa, qualora
il nuovo importo dovesse superare l'importo della vecchia ICI' ricordate
avevano detto che la tassa dell'imu per la prima casa non avrebbe superato
la vecchia ici.
Comunque, se scur Monti voleva veramente far cassa per salvare l'italia,
poteva fare una vera patrimoniale, seria, facendo pagare il 3-4-5 per mille
ai pluriproprietari di ville, terreni, palazzi, ecc. ecc. praticamente ai
ricchi e molteplici benestanti, senza limitarsi alla tassa per le barche
superiori ad una certa metratura.
Quindi, prepariamoci a scendere in piazza tutti insieme uniti contro una
tirannia democratica, contro una logica che non è più logica, contro un
banchiere che non ha mai avuto nelle mani una zappa,che non conosce il
sacrificio di chi lavora con uno stipendio di mille euro al mese, lottando
per arrivare a pagare il mutuo, cercando di arerivare a fine mese.
Quindi vi incito ad unirci (l'unione fa la forza) a presto."

DAVIDE MENGA, USMATE VELATE Commentatore certificato 22.04.12 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Se a qualcuno è odioso Giuliano Ferrara ( il container...) vada a leggersi l'editoriale di Marco Travaglio sul Fatto di oggi. E' molto liberatorio!

mauro lancioni, genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.12 10:54| 
 |
Rispondi al commento

a Paicenza c'er ain contemporanea una manifestazione del pdl andata deserta

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/04/22/grillo-riempie-piazze-parma-piacenza-vendola-supercazzola/206267/

la TV ci serve solo per una cosa:

far capire ai cittadini quanti siamo, e basta

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 22.04.12 10:53| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE BEPPE
GRAZIE PER TUTTO QUELLO CHE FAI

FORZA MOVIMENTO 5 STELLE

Mario DE GASPERIS, roma Commentatore certificato 22.04.12 10:52| 
 |
Rispondi al commento

quelli che osteggiano m5s rappresentano il fenomeno opposto alla fuga di cervelli :-i mediocri restanti-. Oltre ai soliti papponi dichiarati di pdl pd udc, ribaltatori infami di tutti i referendum , non solo quello dei rimborsi, ci sono anche tutta una schiera di invidiosi terminali impegnatissimi a boicottare m5s.-Li senti dire che m5s non è il nuovo.A me pare di si, perchè non ricordo un partito che ha rinunciato a rimborsi e stipendi integrali.Non ricordo un partito cresciuto lontano dalla TV -lottizzata dalla scienza del CICAP di PIERO ANGELA, che non trova urgente diffondere che l'ASPARTME è CANCEROGENO o che l'AMIANTO é MORTALE; vietati ma normalmente usati dagli industriali amici del CICAP.Questi sono fatti non parole, come molti sordociechi vanno starnazzando ovunque.Non solo ma quei fatti delineano senza riserve una iclinazione del m. al bene comune.E su questa disposizione mentale basta organizzare i ministeri secondo la competenza ed ecco il governo normale.Per es. in Giappone il ministro dell'industria può vantare brevetti in campo elettronico di diffusione mondiale.Per questo se i citruli che starnazzano contro m5s provano ad intervistare i cervelli scappati vedranno che sono tutti sostenitori di m5s.-Molti politici chiedeono un confronto con Grillo, per un solo motivo.pd pdl udc dedicano le loro riunioni unicamente ad imparare la rispostina da dare agli avversari per metterli spalle al muro.Tipo test. di Geova. Per perpetuare il vecchio giochino che porta a mangiare la mortadella in parlamento sognando nella vasca da bagno...non le cose da fare per il popolo, ma dicendo evviva sono ricco sono al governo.I conduttori in TV estensione del parlamento, continuano ad usare il termine populismo al posto di popolare,e grillini invece che m5s.E' la loro reazione vigliacca a chi vuole cambiare sul serio.Essi sanno che in un sistema più equo potrebbero solo perdere.FERRARA e SGARBI in un paese serio farebbero i bidelli.Grillo è un grande spirito.

salvatore t., afragola (NA) Commentatore certificato 22.04.12 10:51| 
 |
Rispondi al commento


Dal PDL hanno iniziato a rilevare percentuali sotto il 20%, stanno facendo tanto rumore perchè se la stanno facendo addosso. Non sanno più cosa fare, le amministrative potrebbero sancirne la fine.
E bene cosi, chi è causa del suo mal pianga se stesso. Peccato che paghino solo un prezzo politico, perchè noi la loro incompetenza e corruzione la stiamo pagando sulle dichiarazioni dei redditi.
Io propongo una patente elettorale per i prossimi 20 anni. Una sorta di autocommissariamento. Per poter votare serve un esame di Stato come per la patente di guida. E non perchè io sia poco democratico o voglia dare il voto solo a chi ha accesso all'istruzione. E' una questione di prevenzione, non si può guidare senza aver dimostrato di saperlo fare perchè si potrebbero recari danni non solo a se stessi ma anche agli altri. Siamo in emergenza, non economica, ma culturale, e vanno prese misure drastiche.
Chi vota deve conoscere un minimo di storia, conoscere un minimo di meccanismi della politica e dell'economia, sapere cosa significa educazione civica, non avere condanne per reati contro la pubblica amministrazione o contro lo stato (per me corrotto e corruttore non devono poter votare).
Parallelamente va istituita l'ora di educazione civica nelle scuole, obbligatoria e materia d'esame per tutti.

fabioshiva 22.04.12 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione Beppe.
Questo è un punto fondamentale per evitare la fine!!
I cittadini/candidati del movimento 5Stelle non devono farsi corrompere dalla TV e dal sistema costituito. Per definizione la Televisione NON è democratica, la rete SI. La TV ti impone schemi e modelli, ti indirizza passivamente verso opinioni non tue, non ti da diritto di replica, ti stupra mentalmente e ti intimorisce. I cittadini/candidati NON devono cadere nella trappola delle illusorie lusinghe degli attuali media per vanità. Il sistema non capisce cosa stia succedendo, non può capirlo perchè non ne ha lo stato mentale. Il M5S è la rete, e la rete è un sistema democratico in cui ognuno è fondamentale se resta uguale agli altri. La rete permette a tutti di dire la propria a prescindere dal suo aspetto, da come veste, da dove abita, dal ceto sociale, dal colore della sua pelle o dalle preferenze sessuali. Volersi elevare mediaticamente sugli altri è esattamente la legge della giungla che ha fatto marcire il vecchio sistema politico. L'attuale sistema ti corrompe, ti vuole omologare per piazzarti un etichetta ed emarginarti nel migliore dei casi o distruggerti nel peggiore. Il M5S è come il cervello di un organismo in cui i neuroni sono tutti uguali e fondamentali ma se qualche cellula vuole imporsi come la più importante o diversa diventa un tumore che manda tutto in malora.

Ciao a tutti

Ennio G. 22.04.12 10:46| 
 |
Rispondi al commento

ad esempio, io questo non lo sapevo.
-------------
da wikipedia:
Nel 1988 la Corte suprema di cassazione lo condannò definitivamente per omicidio colposo plurimo a un anno e tre mesi di carcere, poiché giudicato responsabile della morte di due coniugi genovesi, Renzo Giberti (45 anni) e Rossana Guastapelle (33 anni), e del loro bambino Francesco di 8 anni, a seguito di un incidente stradale nei pressi di Limone Piemonte da lui causato il 7 dicembre 1981. Il fuoristrada di Grillo scivolò su una lastra di ghiaccio in una strada sterrata di montagna e finì in un burrone: morirono tutti i passeggeri del mezzo tranne lui, che riuscì a salvarsi saltando fuori dall'abitacolo.[49][59] Oggetto di critica è stato il fatto che egli stesso, condannato in via definitiva per omicidio colposo, volesse che fossero esclusi dal Parlamento italiano i condannati in via definitiva, o in primo e secondo grado in attesa di giudizio finale.[49] A tal proposito lo stesso comico ha pubblicamente dichiarato il suo status giuridico di pregiudicato, nonché precisato in più occasioni che mai si candiderà alle elezioni politiche.[49]
-------
Beppe, non cambia niente, sei e rimani una bella persona, onore a te.

Patrizia Monachesi (l'incommensurabile patty), Ferrara Commentatore certificato 22.04.12 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Ormai faranno a gara per venderci come prodotto. Basta così. Non siamo noi ad avere bisogno della TV. E' la TV che ha bisogno di noi
Noi siamo nati, cresciuti e vivremo nelle piazze ed in rete. Magari più lentamente, ma rimarremo vivi. E se dovremo morire, moriremo dove siamo nati.

g. r., Pomezia Commentatore certificato 22.04.12 10:40| 
 |
Rispondi al commento

IO FACCIO FATICA A COMPRENDERE QUANTO LA GENTE NON CAPISCE IL FATTO CHE DIETRO TUTTO QUESTO FALSO PERBENISMO SI CELA UN ESTREMISMO DI ALTRI TEMPI...
MI RIFERISCO AI RAPPRESENTANTI DI QUESTO SISTEMA... ABC E Company

MAGARI NON SPARANO CON I FUCILI... GLI STRUMENTI SONO CAMBIATI DRASTICAMENTE MA SONO ALTRETTANTO EFFICACI, SE NON DI PIU'..

I RISULTATI SONO GLI STESSI .... MIETONO VITTIME

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 22.04.12 10:39| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=Cuc5aF2MZT4 NO NON SARA' TELEVISIVA LA RIVOLUZIONE:

giuseppe.ga 22.04.12 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ti prego Beppe non andare in tv ,gli avvoltoi non aspettano altro, lasciali tutti sulla graticola e godiamoci lo spettacolo del loro tramonto.
Godo come un riccio.

stefano c., trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.12 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Ad Avezzano c'è un movimento locale creato da giovani che sta lottando contro il potere locale. Pensate che a qualcuno è venuto in mente perfino di dare un premio al Presidente di Equitalia e Direttore dell'Agenzia delle Entrate, Befera! Per di più con i nostri soldi! Gli unici a ribellarsi pubblicamente (boicottati dalla quasi totalità della stampa locale) sono stati i ragazzi dell'Unione dei Marsi. In Italia esistono ancora coraggiosi che hanno il coraggio di lottare contro la prepotenza e l'arroganza dell'abuso del potere! http://www.marsicanews.it/index.jsp?inizio=1&id=265&dettaglio=19375

UdM 22.04.12 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo per accettare un prestito da quegli strozzini del Fondo Monetario Internazionale:

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/Monti-Rigore-favorira-la-crescita-non-ci-sono-margini-per-deroghe_313228943046.html

è segno che la situazione del debito precipiterà ancora più giù!
O spazziamo via tutti, in un modo o nell'altro, o lasceremo ai nostri figli vivere da extracomunitari in un Paese che non sarà più il loro.

Renzo C. Commentatore certificato 22.04.12 10:26| 
 |
Rispondi al commento

se la gente usasse il cervello quando guardano certi spettacoli in tv..i voti arriverebbero a valanga nel movimento 5 stelle.

luciano canale 22.04.12 10:23| 
 |
Rispondi al commento

quando Beppe dice "è inutile mandare i cittadini sotto un ponte o su un marciapiede perchè tanto ruberebbero il doppio e i tuoi soldi non li rivedrai mai più indietro"

beh non ci crederete ma scatta sempre la standing ovation


Attenzione alle informazioni! è in atto anche una campagna denigratoria contro il movimento cinque stelle tesa ad identificare Beppe Grillo come capo politico da votare e che mirerebbe ad un arricchimento personale.
Frasi che circolano da tempo...."è peggio degli altri"..."anche lui ha i suoi scheletri negli armadi ricordate quando era giovane cosa ha fatto?...(ma cosa ha fatto da giovane? io che ho 48 anni proprio non ricordo...)
Meglio evitare a priori la televisione, se anche circola il messaggio "non è disposto al confronto diretto" è meglio rispondere che il confronto lo si fa sul blog dove ognuno può intervenire.
Per favore nelle campagne elettorali in camper diffondete di più il messaggio che Beppe Grillo NON E' CANDIDATO!!

Giancarlo Arsento, Torino Commentatore certificato 22.04.12 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo alla decrescita "serena" vorrei segnalarvi un "importante" sociologo:

http://www.domenicodemasi.it/

De Masi, sostenitore della decrescita serena si differenzia notevolmente da La Touche. La sua proposta prende in considerazione anche il modello economico e offre una risposta, la ridistribuzione come mezzo per finanziarla.

La ridistribuzione dovrebbe operare in tutti gli aspetti, dal reddito alle ore di lavoro, dal suolo consumato alla casa per tutti, dalle materie prime alla conoscenza.

In sostanza, seguendo De Masi quando chiude il cerchio offrendo un'alternativa fattibile, io l'ho vissuta come il fascismo perfetto: da una parte l'ingerenza notevole dello stato, controllo totale sui consumi e costumi per far in modo che si consumi sempre meno e che nessuno cerchi di fare il "furbo" eludendo qualche norma imposta sulla decrescita;

dall'altra invece, nello stesso tempo e sempre per via imposta dall'alto, la ridistribuzione imposta, via via che si finanzia la decrescita, vuoi pensando ai beni e servizi, vuoi pensando al tempo libero.

Sarà questa la "terza via" mussoliniana?

Sarà questo il socialismo reazionario, tanto caro ai neofascisti?

Mentre La Touche per non vedersi addosso l'etichetta fascista non chiude il cerchio e lascia aperte le contraddizioni, De Masi e altri fasci, conoscendo bene l'impossibilità delle loro proposte, fanno passi in avanti (o indietro, dipende dai punti di vista).

Si perché, la domanda aperta resta: e se scoprissi un modo alternativo per girare in automobile senza inquinare l'ambiente? La risposta è altrettanto ovvia: qui non si parla di sviluppo sostenibile, qui si parla di decrescita (un dogma, sempre e comunque) e così non lo si potrà fare.

Con amarezza.


Spirito Critico Commentatore certificato 22.04.12 10:16| 
 |
Rispondi al commento

http://nonunacosaseria.blogspot.it/2012/04/sufficiente-per-prendere-i-voti.html

* belzebù ^ Commentatore certificato 22.04.12 10:14| 
 |
Rispondi al commento

particolarmete bella la manifestazione a Parma perchè si è svolta su un grande prato come a Woodstock
un sacco di ex comunisti ravveduti presenti, oltre a mamma e papà dei candidati
che quelli non mancano mai


Non sono daccordo. La televisione non è in sè cattiva o buona; è l'uso che se ne fa ad essere cattivo (pessimo perlopiù).
Tenendo presente tutto ciò che dice Grillo, bisogna andarci e saperla usare bene.
I nostri rappresentanti devono andarci per evidenziare la differenza tra loro e "quelli".
Se le persone cambiano cambia la televisione (che è ancora il mezzo di informazione più diffuso).
Ho visto l'altra sera (da Paragone mi pare) alcuni rappresentanti del M5S comportarsi egregiamente, in modo particolare il consigliere dell'Emilia a cui faccio i miei complimenti.
Bravissimi! e occhio ai provocatori!

marco noseda 22.04.12 10:07| 
 |
Rispondi al commento

In una situazione di crisi di liquidità le tasse non vanno pagate. E' un errore di leadership finanziaria farle pagare; la tassa serve a normalizzare la liquidità in circolazione, non a rimpinguare le casse statali. In caso di eccesso di liquidità con pericolo di inflazione da eccesso di liquidità (eh già, esiste anche l'aumento di prezzi da crisi di liquidità), le tasse devono essere rigogliose; mentre in caso di rarefazione monetaria, o crisi di liquidità che dir si voglia, le tasse devono essere poche o nulle.

Lo Stato deve prelevare il denaro dalla circolazione nel momento in cui è troppo, mentre deve CREARE denaro e immetterlo in circolazione nel momento in cui manca. Tale denaro neocreato a costo zero và DISTRIBUITO a titolo gratuito in modo uguale a tutti i cittadini per ricreare l'EUFLAZIONE necessaria per una equilibrata economia. Oppure và distribuito in modo mirato; per le mamme che svezzano i bambini compiendo un lavoro non retribuito ma di grande utilità sociale, per i Pensionato con 800€ al mese, per gli Artigiani in difficoltà, per gli Artisti etc.

L'ho sempre detto, e poteva sembrare una pazzia fino a ieri, ma oggi lo vedete fattibile da quando Draghi ha creato dal nulla senza costi 1.000 miliardi; peccato che erano per le BANCHE, non per lo STATO nè per i Cittadini !!

Chiaramente tale creazione non deve costare nulla, non deve creare debito e và regolamentata da Organizazioni Statali che abbiano come interesse il bene dei cittadini e non, come nel caso delle Banche, l'arraffamento dei loro beni.

...continua su
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=10195

Le cose migliori e piu'semplici da fare son quelle che non si faranno mai.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.12 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la prova di forza del m5s in Emilia riuscita, a volte è importante partecipare anche semplicemente "per fare numero"
'sta gente c'ha entusiamsmo e fiducia che qualcosa di importante cambi eh! "

io ve lo dico, poi voi fate come vi pare

Buona Domenica

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 22.04.12 10:03| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=I3kNUSisvwU

Nuke ' em All 22.04.12 10:00| 
 |
Rispondi al commento

"Questo paese prima o poi dovrà tirar fuori gli anticorpi per combattere la
delinquenza politica di chi lo governa...
siamo più di 60 milioni di cittadini... divisi dalle fesserie più
impensabili... fesserie che a volerle quantificare in termini di denaro,
non raggiungono neanche un milionesimo del danno che stanno procurando
quotidianamente a ognuno di noi QUESTI MALEDETTI MAFIOSI AL GOVERNO
ITALIANO.
NOI DOBBIAMO ASSOLUTAMENTE SMETTERE di guardare chi ha poco più di noi e
dobbiamo urgentemente iniziare a interessarci di chi ha il controllo delle
risorse dei cittadini... in modo da capire una volta per tutte, che mentre
noi poveracci ingaggiamo le famose anzi famosissime GUERRE TRA POVERI... i
nostri PARASSITI AL GOVERNO, in una guerra permanente, mai dichiarata
apertamente, con fare amichevole e disponibile BOMBARDANO ACCANITAMENTE I
POVERI NEL FRATTEMPO CHE I POVERI SI FANNO LE GUERRE TRA LORO.

E ALLORA, carissimi 60 milioni di cittadini, noi siamo 60 milioni di brave
persone e LORO... loro sono solo un pugno di merde... UN PUGNO DI MERDE CHE
PERO' CI STANNO FACENDO UN CULO COSI' :!:

PERCHE' NON INIZIAMO AD ALLEARCI SERIAMENTE PER FARLO NOI A LORO IL CULO
COSI'... INVECE DI CONTINUARE A FARE LE GUERRE TRA POVERI COME SE FOSSIMO
60.000.000 DI DEFICENTI?

Eungenio 22.04.12 09:58| 
 |
Rispondi al commento

"Sono Pienamente daccordo a meta' con il mister"

E' vero che queste televisioni non possono sponsorizzare la causa del M5S.

Ho sentito parlare sempre piu spesso in questi giorni del M5S, e volte bene, a volte male...ma finche ne parlano da soli e' sempre pubblicita' che incuriosisce la gente.

Sono daccordo a meta', perche e' vero che queste televisioni cercano e cercheranno di minimizzare e distruggere il M5S e non bisogna fare il loro gioco (come quando hanno chiamato ilc onsiglere id milano e gli hanno cheisto di polirica estera!...li bastava un minimo e rispondere "che cazzo ne so io di politica estera...io faccio il consiglere a Milano").O apriamo una TELEVISIONE NOSTRA o stiamo a casa e andiamo nelle piazze.

Mi pare fosse Gomez che ho visto ieri su RaiNews24 (non sputare troppo su RAINew beppe..sono gli unici che dicono le cose), in una trasmissione che non legge i giornali come dice Beppe (Daltronde non e' facile riemipre 24 ore con solo le notizie raccolte da te se non sei la BBC). Gomez diva che la democrazia diretta e' interessante ma non matura per le prossime poliriche.

PAROLE SANTE...non e' che il MoVimento non sia pronto a governare...sono gli Italioti che non sono pronti a riprendersi la "Democrazia".Le prossime amministrative e le politiche 2013 daranno visibilita' al M5S, daranno una speranza agli Italiani, e daranno loro la consapevolezza che non hanno piu bisogno di incaricare nessuno, e possono fare DA SOLI!

Per le amministrazioni locali si puo' applicare la democrazia partecipata, fatta di cittadini e assemblee locali. Per la politica nazionale deve entrare in campo la "DEMOCRAZIA DIRETTA"...dove le assemblee sono la rete e dove si vota per ogni cosa, dall'acquisto dei Bombardieri alla costruzione di una autostrada.

"Nessunooo ti puooo' rappresentareee soltanto tuuuu
La verita' gli fa male lo saiii
Dovreste pensare a noi E invece pensate a voi
C'è` già tanta gente che
Ce la su con te, chi lo sa perchè"

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 22.04.12 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Ci riprovo, visto che dopo essermi autenticato il mio commento precedente non lo vedo ( non dovrebbe essere in tempo reale?).
In Tv con tutti i suoi difetti ci si DEVE andare, Poche parole, ma lucide e immediate: ci vuole gente coi coglioni ma l'interlocutorio televisivo non si può Bypassare a mio parere.

enzorasi 22.04.12 09:51| 
 |
Rispondi al commento

"La rivoluzione non sarà televisiva." eh già!
stanno arrivando le nuove guerre della Vandea e Jacquerie.....come quella dei Forconi in Sicilia!
Siamo a cavallo del 1800!

mario mario Commentatore certificato 22.04.12 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente e si è già visto come i conduttori abilmente, attraverso i loro giornalisti e politici ospiti, annientino i partecipanti del M5S in tali trasmissioni, rendendoli simili a tutti i Partiti oggi esistenti anche attraverso l'invito a "discutere" i programmi o criticandoli con la buffonata buonista della cittadinanza italiana a chi ha la ventura di nascere in italia. Ma ci facciano il piacere!!!

Chiara Mente Commentatore certificato 22.04.12 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Concordo in pieno ormai la televisione è il passato remoto....


http://www.youtube.com/watch?v=W84iWh0Iqqg

Anonimo 22.04.12 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Ultimamente ne ho lette tante e altrettanto ho visto in tv e nelle piazze. Per sintetizzare al massimo:

ho visto e sentito le urla "contro" tutti e contro tutto;

non ho visto alcuna proposta pacata e concreta nelle piazze che vada riferita alle città dove il comizio abbia avuto luogo.

Per carità, sicuramente le proposte da parte dei grillini ci sono e non è neanche difficile trovarle, ma bisogna cercarsele da soli. Sappiamo anche che vanno tutte a favore dell'ambiente.

Adesso, ci sono un paio di questioni inevase:

pensate seriamente che a un disoccupato da anni che ha famiglia la questione primaria sia, per esempio, la ripavimentazione e chiusura al traffico del centro storico;

pensate seriamente che per aumentare le pensioni minime basti urlare contro i politici di turno;

pensate seriamente che gli esodati si sentono tranquillizzati sentendo Grillo;

pensate seriamente che se vincesse il M5S non ci sarà più disoccupazione, debito pubblico, corruzione?

Sentendo le non risposte di Grillo (lavoro e economia) non mi sento affatto tranquillizzato; sentendo Favia e Bertola e le altrettante non risposte sono ancor più terrorizzato!

Immaginatevi il M5S al governo e che mettesse in pratica quelle due pseudo proposte (ripudio del debito e l'uscita dall'euro)? I capitali in euro uscirebbero fuori dal paese lo stesso istante (si parla quasi di 4.000 mld€) e le banche straniere (con i loro clienti e insieme ai governanti di quei paesi) chiuderebbero i conti dei nostri cittadini all'estero (fatti già accaduti altrove).

Guardate che non siamo l'Argentina ricca di petrolio!

Penso che il giorno dopo ci recheremmo al lavoro a piedi (non avremmo più petrolio) e tutto questo con la premessa che le fabbriche riescano a produrre senza corrente elettrica, visto che la gran parte dell'energia la produciamo con il gas e un 15% la importiamo.

Come disse Lutwak (non che mi stia simpatico), "pregate per non andare al governo", e aggiungo io, e noi pregheremo con voi.

ad maiora


PREGHIERA DELLA DOMENICA

NEL NOME DEL PADRE DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO - AMEN

BENEDETTE SIANO LE MANI CHE IERI HANNO LANCIATO UOVA E SASSI ALLA LADRONA E AL LADRONE

BENEDETTE SIANO QUELLE CHE PIU' SI SONO AVVICINATE AL BERSAGLIO

BENEDETTI SIANO COLORO CHE SI SONO RECATI A CONTESTARE

CHE DIO ILLUMINI GLI UOMINI DELLE FORZE DI POLIZIA E FACCIA CAPIRE LORO CHE SE FOSSERO LAVORATORI NON PRIVILEGIATI VERREBBERO SCHIACCIATI ANCHE LORO E I LORO FIGLI DAI LADRI CHE DIFENDONO QUOTIDIANAMENTE

TI CHIEDIAMO O SIGNORE, DI ILLUMINARE GLI ITALIANI E DI SCACCIARE IL MALIGNO CHE SI E' IMPOSSESSATO DELL'ITALIA

TI CHIEDIAMO O SIGNORE DI DISTRUGGERE TUTTE LE ARMI DI QUESTA GUERRA ECONOMICA CONTRO LA POVERA GENTE E I LORO POVERI FIGLI: LE BANCHE

TI CHIEDIAMO O SIGNORE, TANTA PIU' GENTE E TANTI PIU' LANCI DI UOVA E SASSI CONTRO QUESTA CLASSE POLITICA LADRONA,

FAI CHE LE UOVA SIANO MARCE E I SASSI DA 100 - 150 GRAMMI

AMEN

Eungenio 22.04.12 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cito da Wikipedia: "La politica, secondo un'antica definizione scolastica, è l'Arte di governare le società. Il termine, di derivazione greca (da polis "πόλις", città), si applica tanto all'attività di coloro che si trovano a governare quanto al confronto ideale finalizzato all'accesso all'attività di governo o di opposizione". Cosa c'è che non va in quello che fa il Movimento 5 stelle? Ve lo dico io, anche se già lo sapete: la Casta tira dietro a sé miliardi di euro di interessi, tra questi i finanziamenti ai giornali; la storia insegna che i più grandi dittatori si sono sempre tenuti buoni l'informazione e l'esercito. E questa che stiamo vivendo è una vera e propria dittatura, anche se gli anticorpi della Democrazia non riconoscono questo "virus tirannico" perché ha assunto una forma diversa da quelle che la storia ci ha fatto vedere. Il tiranno non arresta, non impicca, non fucila, non esilia, il suo metodo totalitario agisce nel ricatto di renderti povero e privo di dignità, ti dà una casa a prezzi impossibili in modo da renderti schiavo per almeno 30 anni durante i quali se non vuoi vederti togliere quello che ti sei guadagnato, devi fare quello che vuole lui. Ma la cosa terrificante e che comunque diventerai povero e che sarai sempre suo schiavo. La cosa importante adesso è riconoscere che la Democrazia è stata distrutta e abbiamo paura di ammetterlo, e oltretutto siamo circondati da persone che fanno di tutto per convincerci che il male è il bene e chi cerca di sconfiggere il male è diabolico.

Francesco C. 22.04.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento

La Fornero è una riedizione di Maria Carolina d'Asburgo-Lorena!
Fu una sostenitrice dell'assolutismo illuminato fino all'avvento della Rivoluzione francese, quando, dopo l'esecuzione della sorella Maria Antonietta (a cui era particolarmente legata), cominciò una ben nota repressione contro coloro che avevano idee liberali per evitare il diffondersi del sovversivismo!

E ha sposato politicamente la riedizione di Ferdinando IV di Napoli, cioè il monarca burocratico Napolitano!

Ci manca solo che trasferiscano la sede operativa del governo alla Reggia di Caserta dove d'altra parte già il PD fece il suo congresso e cominciò a pensare di utilizzarlo per scopi politici....

La riforma Fornero sarà un nuovo Statuto di San Leucio dove l'elemento più apprezzabile è stata la parità tra uomo e donna.

Altre norme per così dire "liberiste" permettevano a chiunque lo volesse di "aprire liberamente forni, macelli, cantine e ogni altra bottega di commestibili" ma con gli obblighi di "vendere a giusto prezzo" e di far sottoporre periodicamente a controlli la qualità delle merci vendute.....

mario mario Commentatore certificato 22.04.12 09:21| 
 |
Rispondi al commento


L'addio di il mandi delle 07.06


Ciao Mauro!

La direzione di questo blog è sempre stata incapace nel gestirlo, lascia perdere e non darglela vinta!

Riguardo a Beppe in televisione concordo pienamente perchè se da quì alle prossime elezioni accetterebbe il confronto con questi analfabeti irresponsabili avrebbe il doppio del consenso attuale!

Quelli che sostengono il contrario saranno ancora quì nel 2050 a scrivere le solite lagne e invettive contro i soliti politici!

L'ottusità non ha limiti!

Non è possibile che tutti i giorni in televisione si vedono i rappresentanti di questo movimento confrontarsi con schieramenti diversi e il vero Leader se ne stia dietro le quinte!

Questo movimento sta facendo politica?

Allora lo faccia come si deve perchè non ce più tempo da perdere!

Mozart * Commentatore certificato 22.04.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vi invito tutti a Vergato arte 2012 il 26 maggio c'è l'inaugurazione l'incontro con i giovani e gli artisti delle arti figurative è alle ore 16'30
farò personalmente una proposta per avviare una migliore tutela per l'arte contemporanea con tutto quello che è il sistema del mercato dell'arte. dando nuove proposte e utili alla nuova generazione.Per fare in modo che coloro che hanno sfruttato,rubato, non abbiano più modo di farlo. Lo ho subito su la mia pelle e mi trovo a pagare avvocati per sapere dove sono andate a finire le mie opere. é bruttissimo quando ti vedi derubato di anni di lavoro ,valori,ecc.....
siete tutti invitati anche questa è una realtà veramente scomoda all'italia senza dare spazio alla meritocrazia.a settembre parrtirò con un altra idea da portare in giro per l'Italia se riesco a farlo adottando, giornali,televisione,internet e tutto quello che è necessario per divulgare. perchè le aziende "ormai in crisi" erano l'unica via per essere sponsorizzati erano i nostri mecenati ma cambiando la legge delle vendite all'asta pubblica anche queste ormai non ci sono più bloccando il mercato dell'arte Italiano...
Tempo fa ho visto alla televisione Mendola che bruciava una tela ma non è quello che si deve fare. Le proteste sono risolutive se con loro è unito un programma di soluzione altrimenti non serve a niente protestatare.inserisco il programma di Vergato arte: L’inaugurazione sarà il 26 maggio alle ore 10’00. Alle ore 15’30 presso la sala della biblioteca gli studenti dell’iis. Luigi Fantini presenteranno un progetto dei giardini pubbliciAlle ore 16’00 sarà presente la SIAE di Bologna titolo: la SIAE informa i giovani. Gli argomenti trattati saranno :diritti d’autore,diritti di seguito,deposito delle opere. L’artista cecilia Martinelli proporrà la necessità di un albo riconosciuto a tutti per una migliore tutela delle opere,artisti,collezionisti e case d’asta svelando i "giochini del mercato".Tante leggi si ma molto facili da raggirare.

cecilia martinelli 22.04.12 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Un'altra delle accuse sciocche che ho sentito fare al M5S è di essere come i radicali.
A parte che i radicali sono stimabili per le loro battaglie sociali (aborti, divorzio, droghe leggere, carcerati, eutanasia..) e questi sono proprio gli argomenti su cui il M5S si è speso di meno, oltre a ciò il divario sulle ideologie economiche e politiche non potrebbe essere più diverso. Politicamente i radicali hanno sempre parteggiato per economie forti, come quella americana, per le multinazionali, per i poteri forti della finanza e del capitale (e non per niente la Bonino è ospite fissa del club Bilderberg), non hanno mai attaccato banche e borsa, non hanno mai difeso le democrazie, i popoli, e manco una volta hanno parlato di democrazia dal basso, diretta e partecipata, oltre a ciò la loro posizione in materia di lavoro non è mai stata dalla parte dei deboli, dei lavoratori dipendenti, dei precari (Grillo cui ha scritto addirittura un libro) o dei disoccupati, anzi i radicali hanno sempre avuto in odio i diritti dei lavoratori, lo statuto del lavoro, i sindacati (almeno Grillo parteggia per i Cobas!). Bonino e Pannella hanno sempre auspicato un annientamento dei diritti del lavoro e contratti stipulati a due, tra singolo lavoratore e singolo datore di lavoro, come se ciò non fosse un concetto pazzesco! Politicamente parlando, poi, i radicali si sono sempre alleati all'amico del momento, quello che gli prometteva più soldi, passando allegramente da dx a sx, hanno persino salvato con la loro presenza Berlusconi, usano la partitocrazia come un ascensore pei i loro comodi, mentre almeno il M5S non intende allearsi con nessuno.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.04.12 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Ultima parola e gli altri talk show hanno dimostrato che quanto dice Beppe è corretto. Le regole del talk show sono incompatibili con il M5S. Non perchè il movimento non sia democratico, ma piuttosto perchè i talk show non sono fatti per esprimere democrazia. E' il mezzo mono direzionale che non permette l'interazione che è vecchio. Voi direte ma senza TV non si esiste. Se pensate così siete già vecchi dentro. La vita si svolge in reale; internet è un supporto per la vita reale . La presenza del M5S deve essere nel territorio e da li che ci si può muovere verso la gestione del potere nazionale. Bravo Beppe... a volte dice castronerie Beppe come tutti noi, siamo umani ma stavolta ha detto una cosa molto ponderata da uomo di comunicazione.

max l., Moneglia Commentatore certificato 22.04.12 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Leggetevi questo link :

http://www.libreidee.org/2012/04/ladri-traditori-e-golpisti-tecnici-morte-allitalia-per-legge/

Gian Piero De Vitis, Taviano Commentatore certificato 22.04.12 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Una delle accuse ritrite al M5S è che è come i Verdi
I Verdi, con tutto il rispetto che ho per loro e per le loro battaglie, si sono occupati, e male, solo di ambientalismo, non hanno mai avuto un leader seguito (e non parlateci di Pecoraro Scanio!), non hanno mai avuto l'ampiezza e la profondità delle tematiche che sono state affrontare e discusse dal M5S, non hanno mai avuto una chiarezza idoelogica economica di base, tant'è che si sono divisi metà con Berlusconi e metà contro, il che la dice lunga sulla loro confusione strutturale e per molti motivi non hanno mai avuto grande seguito popolare né hanno mai saputo sfruttare lo strumento del web e diffondere le loro idee. Se oggi non sono nemmeno individuabili come un partito e come um movimento, ciò dipende proprio da questa somma di difetti.
Non credo sia lecito ancora per molto sbrigarsela prendendo i vari temi affrontati dal M5S e dividerli tra i partiti esistenti, dicendo: allora sono come i verdi, allora sono come i radicali ecc. il M5S ha una complessità e una profondità e larghezza che non sono riscontrabili in nessuno dei vecchi partiti, ve ne dovrete fare una ragione e procedere ancora per somiglianze non rende.
Ogni movimento storico prende qualcosa da ciò che è stato prima di lui. Niente nasce dal niente ma è la novità che uno può portare anche nel modo nuovo di fondere e affrontare vecchie tematiche che fa la differenza. E' vero l'ambientalismo è una delle note del M5S, e mi spiace per quei partiti che credono che non sia un tema importante o non lo vedono come un tema economico primario,ma paragonare il M5S ai Verdi è piuttosto riduttivo

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.04.12 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche noi stiamo guardando il dito e non la luna
la truffa più nascosta e strisciante al popolo italino non è solo i costi della politica che in percentuale e pari al 10% l'altro 90% e il costo della burocrazia
Questi sono costi occulti non evienziabili come quelli della politica si nascondono e vengono erogati in maniera inccontrollata.
Aggiugo che sono tanti e indefinibili che gli stessi politici ne hanno perso la conoscenza
E' li che dovremmo incidere e li che dovremmo scavare e stanarli se incidiamo su questo sperpero spezzeremo l'asse più truffaldino tra politici e burocrati

alfonso della rocca 22.04.12 09:00| 
 |
Rispondi al commento

"Ancora difficoltà, ma l'Italia può farcela"
da Monti un'iniezione di fiducia
Il presidente interviene al Salone del mobile di Milano ed elogia la decisione del Fmi di stanziare nuovi fondi peri paesi in difficoltà: "Decisione oggettivamente importante". Poi un avviso ai partiti: "Non si può derogare al rigore"
......................
Ma testa di cazzo di politici attuali..noni dobbiamo pagare i debiti fatti da Voi!!?????
State attenti che forse non li pagheremo e cazzi Vostri...M andate affanculo.
Chgi ha creato il debito? Lo hanno creato un debito e come fidejussori siamo noi popolino ingnaro....state attenti politici degli ultinì 30 anni!!!!!!PaghateVeli Voi!!!!!!!!!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 22.04.12 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Ogni Regime somministra sempre una "medicina amara" durante il 20ennio fascista somministravano "l'olio di ricino" ai dissidenti!
Non penso che dopo vent'anni di politica mediatica, dove la televisione è stata usata a prodomosua del Cavaliere e da gli altri zombi della politica,ci sia la necessità di andare in televisione per spiegare cosa vogliamo fare noi "da grandi"!!.
Finiremmo per far parte di una "zuppa" ormai rancida e puzzolente, ed a sostegno delle mie tesi,riporto un dato statistico e cioè l'italia nel ranking mondiale della libertà d'informazione,si trova all'84° Posto!!
Cari amici Pensare di andare in TV 10 minuti e parlare ad una platea di gente "vecchia" è pura illusione!
L'italia è un Paese dove l'età media è di circa 46-47 anni..noi dobbiamo concentrarsi su un elettorato medio alto max 55 anni..fidatevi!oltre questa fascia d'eta troviamo un elettorato, fortemente ideologizzato,estremamente sindacalizzato,e ormai incapace di prefigurare l'attuazione dei n/s programmi...
Parlare ad un "rincotto" di 60 anni e oltre di mobilità sostenibile,piano nazionale energetico, rifiuti 0,ect..la vedo dura!ecco perchè la TV non serve a niente!!
E più facile che un nonno segua un nipote che un nipote segua il nonno...!questi Partitelli possono mettere gente come Civati o la Serracchini, ma dubito che un precario di un call center o un operai in cassa integrazione,perda tempo ad ascoltarli!!...ecco perchè la Tv è ininfluente!!
Continuiamo a essere liquidi..così siamo "sfuggenti" e possiamo diffondere il n/s virus!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 22.04.12 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno dei post che ho messo su IFQ all'articolo di Tonelli che derideva Grillo
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/04/21/grillo-teatrino-della-politica-paice/206163/

Le denunce di Grillo alle anomale distorsioni italiane procedono da anni e chi segue i meetup o Fb o il suo blog sa benissimo di quanti argomenti econoimici si sia occupato e quanti siano stati sviscerati dai cittadini.Moltissimi di questi argomenti riguardano fondamentalmente l'UE,che sempre più appare non governata da un Parlamento e sanzionata da un'alta Corte,ma comandata proprio dalla Bce(che è come dire un'Italia comandata da una Bankitalia che scavalcasse Parlamento e Magistratura),la quale Bce a sua volta è diretta in parte dalla banca tedesca che ha tutto interesse a sanzionare gli altri paesi per far tirare la sua economia.Ma il peggio è che la Bce non è un organo eletto o che risponde alla volontà o al controllo o agli interessi dei cittadini europei,anzi sembra che vada loro contro spesso e volentieri,per fare interessi di multinazionali extraeuropee o di soggetti finanziari oltreoceano.Il caso delle privatizzazioni è eclatante.La paura che referendum europei contrastino alti interessi extraeuropei è dominante.Noi stiamo anche peggio degli altri perché i nostri governi ci hanno anche evitato un referendum per il trattato di Lisbona e non ci hanno mai parlato della direttiva Bolkestein che voleva schiavizzare il lavoro in Europa portandolo al minimo esistente
Le denunce ai soprusi europei vengono molto prima di Grillo che non ha fatto che ereditarle per cui attaccare lui è limitato e meschino.Gli attacchi che il M5S fa alle distorsioni micidiali del sistema borsistico e bancario europeo o alle coazioni infami delle multinazionali risalgono ad almeno 30 anni fa e appartengono in parte al pensiero no global,in parte al migliore pensiero di quella sx che poi si è persa per strada, dimenticando come si tiene il rapporto con la gente.Ma ci sono richieste che non sono di Grillo ma sono universali

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.04.12 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Lo scandalo maggiore non è che i senatori prendino il mutuo-casa ad un ridicolo 1,57% Le banche con i loro(nostri) soldi fanno quello che vogliono. Bensi',la faccenda, che ognuno di loro, essendo titolari di c.c.bancario, usufruiscono di un "rosso" di c.c. pari a tre mensilita'."Rosso" ,anche questo, a tasso da operetta. A fine legislatura, per onesta', (ma quei signori non sanno nemmeno cosa è), dovendo chiudere il rapporto bancario, coloro che sono debitori in virtu' dello "scoperto", se ne guardano bene di pagare il dovuto.Domandina molto facile. Sapete chi reintegra i denari mancanti? La Ragioneria del Senato con i nostri soldi...........

Lillo, il mandrillo .......... Commentatore certificato 22.04.12 08:46| 
 |
Rispondi al commento

L’altra truffa è quella del Governo Monti che,su un paese in crisi e che non sa come andare avanti,continua a non colpire carrozzone politico,finanziamenti pubblici a cani e porci, patrimoniali,Vaticano,magnati,evasori,fondazioni e banche,ma grava sulle tasse dei cittadini,sui lavoratori,sui pensionati,sulle famiglie e continua ad aumentare il carovita con le tasse indirette e le bollette
Con quale criterio ci sono questi aumenti continui delle bollette,visto che quelle italiane sono già le più care d’Europa?E con quale criterio si pensa che questi aumenti possano aiutare una ripresa che vediamo sempre più lontana?Gravissime in particolar modo non solo le truffe sulle bollette elettriche tradizionali che ora si fanno carico anche delle spese per le rinnovabili,così da annullare il loro risparmio,e gravissimo che questo Governo calpesti il referendum sull’acqua che aveva vietato la privatizzazione con Polillo, sottos. all’economia, che si permetta di dire che il referendum è un mezzo imbroglio!Ma che democrazia è mai questa? Clini addirittura sparla di centrali nucleari negando un referenduma addirittua doppio la stessa Fukushima. Questa gente è ignobile.Addirittura in quel decreto 'Cresci Italia', vanto di Monti, c’è la proibizione alle aziende speciali di gestire i servizi idrici ecc, cioè l’opposto della volontà popolare.Ma che democrazia è mai questa? Abbiamo al 1° posto gli interessi delle multinazionali, del grande capitale e delle banche che non vedono l’ora di mettere le mani sull’oro blu che sarà il petrolio di domani.Ed è chiaro come mai l’Europa delle banche e delle multinazionali ci imponga di privatizzare beni e servizi per il lucro di questi signori,la Veolia,la Suez e compari di merenda. Anche Berlino come Parigi hanno ripubblicizzato l’acqua sotto la spinta di quei referendum popolari che la Bce e l’UE temono come la morte. Noi siamo sotto i diktat di questi predoni e Monti ce li rifila come la nostra salvezza. Ma quale?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.04.12 08:30| 
 |
Rispondi al commento

‎Lecce...questa mattina siamo a porta Rudiae per raccogliere firme per l'iniziativa popolare "Zero Privilegi":abolizione di privilegi dei consiglieri regionali 1)dimezzamento indennità(40 milioni di euro risparmiati)abolizione liquidazione di fine mandato (8 milioni di euro risparmiati)abolizione vitalizio (9milioni di euro risparmiati)...mi sembra ragionevole no?

Davide Caiaffa, Lecce Commentatore certificato 22.04.12 08:28| 
 |
Rispondi al commento

Non una parola di più: perfetto.
Se invece si aprono spazi nelle Case del popolo, come sembra, questa è un'altra cosa ...

marcello giappichelli, firenze Commentatore certificato 22.04.12 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Cose pazze...

se non puoi combatterli, copiali...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/04/21/basta-pdl-berlusconi-organizza-dopo-berlusconi-saremo-movimento-solo-autofinanziato/206195/

Ora ragazzi bisogna fare un passaparola porta a porta per evitare che i vecchietti confondano la lista.

saluti elvetici

Fernando Vehanen, Helvetia Commentatore certificato 22.04.12 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma quante balle ci rifilano?Anche ieri ho sentito un distinto ‘esperto’ cianciare in tv del grande risparmio che si può avere usando l’energia elettrica in certe fasce orarie.FALSO!
Non c’è nessun vantaggio per chi usa gli elettrodomestici dopo il tramonto. Con le rinnovabili è sceso il prezzo di giorno, ma le aziende lo hanno alzato di notte.
Inutile fare i salti mortali per la lavatrice notturna, o lo scaldabagno o lo stiro solo la sera
Milioni di italiani si sono trasferiti alla tariffa bioraria ma sono stati ingannati,le bollette resteranno uguali. Lo dice il portale web Qualenergia.it. Il fatto è che in Italia è esploso il fotovoltaico e ha sorpassato i 13 GW di potenza. Per la luce normale c’erano due picchi di prezzi: uno di giorno alle 11 e uno di sera, tra le 18 e le 20. Il picco delle 11 è scomparso e quello serale è schizzato in su. Hanno cercato tutti risparmiare. Ma siccome il fotovoltaico si produce a costi marginali nulli, di giorno fa concorrenza alle centrali tradizionali e riesce a contenere il prezzo dell’energia. Nel 2011 il solare ha tagliato dalle bollette circa 400 milioni di euro. E allora, siccome il prezzo convenzionato serale non è diminuito, come mai ci sono le impennate serali anomale? La spiegazione è questa: siccome i produttori da fonti convenzionali ci rimettono nella fascia diurna a causa del solare, cercano di rifarsi la sera. Insomma, senza dircelo, hanno aumentato i prezzi proprio di quei tempi in cui ci stanno ancora giurando che ci fanno risparmiare. Gli impianti tradizionali, soprattutto i nuovi a gas a ciclo combinato, sono danneggiati dalla concorrenza del fotovoltaico che li costringe spesso a restare spenti durante il giorno e allora si rifanno coi prezzi più alti la sera. Ma questo è legale?
Chi proprio seguisse tutte le regole del risparmio e usasse luce elettrica solo nei tempi venduti come a meno prezzo, risparmierebbe 6 € l’anno, ma il gioco vale la candela?
C’è chiaramente una truffa. Chi la vuole denunciare?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.04.12 08:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene me ne vado nel cuore della padania a Brembate

oggi il più piccolo corre in bici con il club proprio li

Mi auguro di non trovarmi leghisti perche vado carico di buone intenzioni ;)) povere peccore leghiste

saluti e comportatevi bene che il grande occhio ci guada ;;))))

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.12 07:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA PRIMAVERA.
Credo che per liberare il popolo italiano, questo sconosciuto, dalla situazione costrittiva in cui si trova, grazie al tenace lavoro decennale di una classe politicante, ebbene sarebbe necessaria una Primavera Italiana sul modello libico; io mi auguro che cio' non avvenga, pero' sarebbe una opzione realistica. La rivoluzione allora non sarebbe televisiva ma nemmeno operata dalla rete,
la rivoluzione avverrebbe nelle strade e nelle piazze, il popolo in rivolta si prenderebbe cosi'l'intera nazione, inizierebbero ad alzarsi in volo parecchi elicotteri ed aerei per salvare dalla sommaria giustizia popolare tutti coloro che puzzano di politica criminale, migliaia! In quei giorni le varie emittenti TV sarebbero spente cosi' come credo la rete,i telefonini e telefononi, resterebbero solo i piccioni viaggiatori o il passaparola, tam-tam e segnali di fumo, infatti il potere staccherebbe la spina a tutto quanto, ma sarebbe tutto inutile, perche'una Primavera funziona in un altro modo ed una volta iniziata non la ferma piu' nessuno.

Sara' Dura 22.04.12 07:48| 
 |
Rispondi al commento

LA VERITA' E' BRUTTA E NON PIACE!

GLI ITALIOTI PREFERISCONO LE BUGIE!


tutto quello che è vero viene etichettato come più fa comodo con dei cartellini (fascista, omofobo, xenofobo ecc.) che tornano comodi perché prima si costruisce il lavaggio del cervello agli italioti su questi cartellini e poi si etichetta quel che fa più comodo al momento che serve!

La sinistra ha sempre fatto così e sopratutto lo fa nelle scuole fin dalla 1 elementare che è la cosa più orribile!

la verità non è di sinistra o di destra 22.04.12 07:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se mai qualcuno andasse in televisione, vorrei che chiedesse ai famosi 'esperti' politico-finanziari questo:
"Tutti a riempirsi la bocca col debito italiano. Perché nessuno si chiede come mai il Giappone ha un debito doppio del nostro, l'economia va male e dopo Fukushima di più, i governi sono corrotti, il debito è il 220% del Pil, le stime di crescita sono solo allo -0,7%, è meglio solo dello Zimbabwe, eppure i suoi titoli li piazza all'1% e nessuno grida alla bancarotta? Niente panico, niente demonizzazione internazionale, niente sudditanza al Fm, niente commissariamento, niente aumento delle tasse, dell'Iperf o dell'Iva, zero inflazione, niente crescita del carovita e la possibilità di credito scorre che è una bellezza a tassi bassissimi. Per far fronte agli immensi danni di Fukushima si parla di un 'leggero' aumento della tassa sui consumi, ma 'solo quando si sarà innescata la crescita'!
E allora? Sarà perché ha imprese più efficienti e meno parassitarie? Che investono in Giappone e non delocalizzano? O perché non ha sulla testa i diktat di una Unione Europea e di una Bce? O perché gestisce la propria moneta sovrana? O perché non dipende del rating di 2 agenzie americane? O perché i giapponesi col loro risparmio comprano titoli giapponesi o investono nell'economia reale del loro paese e non esportano capitali all'estero o li investono in speculazioni finanziarie?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 22.04.12 07:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si hai perfettamente ragione, questo ragionamento è valido per i programmi "politici" e per il resto. L'enorme pastone che si è creato nei cosiddetti programmi di approfondimento è indubbiamente poco produttivo a livello politico. E' una continua fiera della banalità ed un unico vociare e prevaricare, pochi concetti, pochissima possibilità di esprimere compiutamente la propria opinione perchè è un continuo saltare di palo in frasca perchè lo spirito della cosa non è capire ma generare continuamente lo scontro verbale perchè nel'idea oramai generale dei "soloni" della televisione è che lo scontro, la battuta, l'offesa sono quello che fa audience. A loro del contesto o del contenuto poco importa. Alla fine poi la regola è il buonismo, si va tutti a casa dopo aver cenato assieme perchè domani c'è un altro talk da presenziare.....

Michele 22.04.12 07:38| 
 |
Rispondi al commento

La televisione ormai è diventata un gigantesco ragno mediatico, con ben più di 8 zampe, si tratta di centinaia di migliaia di zampe le cui estremità entrano nelle nostre case, con una ventosa prosciuga-cervelli, sembra un film horror americano degli anni '50. Queste miriadi di zampe malefiche provengono dal lurido corpo centrale, nero, peloso, informe, assomiglia grosso modo a Ferrara... Dentro questo bubbone centrale ci sono i manovratori nascosti, i mostri, che non sono solo l'ABC, Napolitano o Monti, ma anche la mafia, la 'ndrangheta, la camorra, la Confindustria, i sindacati e sì, persino una parte dei giudici. Pensiamoci di nuovo, signori, prima di accendere ancora la Tv, e soprattutto pensiamoci ancora prima di pagare il canone o le card a pagamento per Merdaset o Sky. E la mattina, quando andiamo al bar a fare colazione e leggere il giornale, pensiamoci due o tre o quattro volte prima di prendere in mano quella massa informe di carta anti-igienica che sono i giornali, e se proprio non riusciamo a non leggerli per una questione di abitudine, accendiamo nel nostro cervello il bottone rosso di "Alert" e filtriamo senza pietà ogni notizia che danno loro, perchè altrimenti ricomincia il "GRANDE LAVAGGIO DEL NOSTRO CERVELLO". Il mostro lo dobbiamo uccidere, poi si prenderanno nomi e cognomi di chi ha preso parte a questo lurido gioco ed incominceranno dolorose epurazioni, ovvero calci nel culo.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 22.04.12 07:32| 
 |
Rispondi al commento

FINORA NON UN GIORNALE,UNA TELEVISIONE HA MAI PARLATO DELL'ESISTENZA DEL M5S CHE RAPPRESENTA ,PER ORA, IL 5,5% DELL 'ELETTORATO ITALIANO. ORA LE PREVISIONI SONO CHE QUESTO MOVIMENTO POSSA ARRIVARE AD ESSERE LA TERZA FORZA POLITICA IN ITALIA PER CUI TUTTI I PARTITI SONO IN FIBRILLAZIONE AGONIZZANTE. OGGI IN PRIMA PAGINA DELL'ESPRESSO TRONEGGIA LA FOTO DI BEPPE GRILLO FINORA DEFINITO DAI LEADER DEGLI ALTRI SPORCHI PARTITI : CLOWN, PAGLIACCIO ETC. GLI APPELLATIVI DATI A BEPPE BEN SI ATTANAGLIANO ALLE GESTA DEGLI ATTUALI CAPI POLITICI CHE SICURAMENTE SARANNO SPAZZATI VIA CON LE PROSSIME ELEZIONI. ECCO ALLORA CHE SI ERGE LA POSSANZA DI GRIILO E DEL SUO M5S CHE POSSONO DIRE : VE LO AVEVAMO DETTO CHE SARESTE FINITI NELLA MERDA? BENE ORA CI STATE E SARETE SPAZZATI VIA DEFINITIVAMENTE!

umberto capoccia 22.04.12 07:23| 
 |
Rispondi al commento

avevo scritto ieri un commento nel quale esprimevo le mie opinioni su questo post, e dove consigliavo al beppe di andar in tv a spiegare che effettivamente il motto "uno vale uno" è vero.

è stato cancellato.

ok, ne prendo atto!

ADDIO, SBULLONATO POPOLO!


Carissimo Beppe,
il problema di cui parli è cruciale, non solo per la visibilità esterna del movimento, ma anche per la definizione della "democrazia" e del principio base del movimento per cui ciascuno vale come gli altri.
Molto probabilmente hai ragione a dire che accettare la partecipazione ai talk è sbagliato per i motivi citati nel post. Eppure da un lato quanti frequentano il blog e raccolgono informazioni da internet sono ancora una minoranza e certo le tante "casalinghe/i di Voghera" -grazie alle quali Berlusconi governato per 20 anni-, guardando solo la televisione, non conosceranno mai la nostra proposta. Non si può non riconoscere che appena alcuni giornali e qualche servizio televisivo/TG ha parlato (seppur in negativo) del M5S i sondaggi (e mi riferisco a anche quelli empirici fatti dalle persone comuni nell'ambito lavorativo, o della vita di tutti i giorni) sono esplosi. Rimane comunque un problema di visibilità e oggi se non sei visibile non esisti e quindi non prendi voti.
Ma il problema più grande è interno. Dici di non partecipare, ok, ma allora se nel M5S tutti siamo uguali neppure tu devi partecipare a meno di incarichi delega, investitura da parte di tutti gli aderenti al M5S (cosa che tutti sarebbero disposti a darti, ma che ad oggi non è possibile fare. Vero è che finora hai cercato di astenerti, ma in questo periodo ed in particolare da giovedì mi pare qualcosa sia cambiato.
Questa non è una accusa è solo una riflessione.

walter

walter barcella, costa volpino Commentatore certificato 22.04.12 07:04| 
 |
Rispondi al commento

Cari Grillini vi seguo dall'estero ma come vorrei essere con voi!
Secondo me,se andate in tv,dovete essere preparati agli attacchi.Tirate fuori le unghie!Sono loro che hanno promesso e fatto niente(a pate arricchirsi).Il programma?Loro lo sbandierano ma poi lo dimenticano.Voi siete già oltre.Il solo fatto di rinunciare all'80% dello stipendio vi pone al di sopra di queste nullità.Non abbiate paura!Sbeffeggiateli ricordando le loro promesse e malefatte.Ricordate a Sallusti come difendeva l'operato del suo padrone(quello del milione di posti di lavoro e delle frequenze tv gratuite).

swissmade 22.04.12 05:55| 
 |
Rispondi al commento

sara' ma le rivoluzioni che hanno finora funzionate sono quelle violente

paolo 22.04.12 05:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://youtu.be/2FtxiRIB46s

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 22.04.12 05:14| 
 |
Rispondi al commento

Questa Ri\/oluzione è Rigorosamente Anonima

http://www.youtube.com/watch?v=aizCMO-mI1Q

Luther 4 Blissett, Vaticano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.12 03:46| 
 |
Rispondi al commento

"Farsi vedere" dai cittadini "altrimenti non si cresce" è una solenne cazzata.
Quoto.
Non si è partecipi di ciò che nuoce ed andrebbe bannato. A prescindere. Principi non opportunità. Altrimenti siamo alle solite.

Eric Theodore Cartman Commentatore certificato 22.04.12 03:35| 
 |
Rispondi al commento

LIKEMONEY: UN NUOVO SISTEMA MONETARIO, AMMINISTRATIVO E SOCIALE

Sezioni: 1- Eliminazione dei Sistemi di Intermediazione; 2- Reddito Minimo di Esistenza; 3- Una Moneta Basata sull'Uomo; 4- Emissione del Denaro; 5- Progetti di Finanziamento; 6- Superamento della dicotomia Pubblico - Privato; 7- Pagamenti in LikeMoney; 8- Sistema di Rating; 9- Valute Nazionali; 10- Organizzazione sul Territorio; 11- Sistema fiscale; 12- Semplicità e Superamento della Politica; 13- Un Nuovo Sistema Sociale e Amministrativo; 14- Realizzazione Pratica

http://www.nuvolenelcielo.net/36/post/2012/03/likemoney-un-nuovo-sistema-monetario-amministrativo-e-sociale.html

1- Eliminazione dei Sistemi di Intermediazione

LikeMoney è un sistema monetario, amministrativo e sociale, che nasce per eliminare il sistema di indermediazione (politica, finanziaria, e burocratica) tipico di una società di tipo rappresentativo e gerarchico, e per eliminare quindi gli abusi e la corruzione che ne conseguono.
Il sistema rappresentativo e gerarchico che conosciamo oggi presuppone una "catena di montaggio" delle decisioni e delle informazioni, catena nella quale ognuno è dipendente da qualcun altro, e quindi lo scambio di favori, l'opacità e la corruzione, diventano parte integrante del metodo amministrativo. (Questo è il motivo per cui anche quei movimenti che sembrano alternativi, una volta all'interno della struttura di potere finiscono per piegarsi alle logiche della corruzione - è il sistema stesso che lo richiede). LikeMoney si basa invece su una struttura orizzontale dove gli intermediari non esistono e non hanno quindi alcun potere di manipolare e di "oliare" il sistema. Con LikeMoney tutto viene gestito in maniera diretta dagli individui, sia a livello di emissione di moneta, sia a livello decisionale, tramite un sistema di democrazia diretta basato su internet. Internet ha già rivoluzionato il modo in cui accediamo alle informazioni, il prossimo passo è rivoluzionare il sistema monetario (...)

nuvolenelcielo 22.04.12 03:24| 
 |
Rispondi al commento


Orwell 2012: terrorismo fiscale, servilismo felice e opportunità per il futuro

http://www.nuvolenelcielo.net/36/post/2012/04/orwell-2012-terrorismo-fiscale-servilismo-felice-e-opportunit-per-il-futuro.html

(...)Vista la recente caduta delle uniche personalità politiche di peso degli ultimi 20 anni, ovvero Berlusconi e Bossi, siamo di fronte al vuoto, e quindi anche a una grossa opportunità. O ci si lascia cadere definitivamente nelle anonime macchine burocratiche e finanziarie dell'internazionalismo totalitario, o qualcosa di veramente nuovo può accadere.
(...) E meglio tardi che mai, l'altro giorno Beppe Grillo ha proposto l'uscita dall'euro. Spero vivamente che non sia solo una boutade, e che il Movimento 5 Stelle oltre all'onestà e alle energie alternative, voglia puntare seriamente all'uscita dall'euro. (Perché le case a energia geotermica e fotovoltaica e le macchine elettriche servono solo se la gente ha i soldi per permettersele...)
Ovviamente l'uscita dall'euro non è per niente una via facile, breve o indolore, ma è l'unica strada per ritrovare la sovranità monetaria, e quindi per finirla con la dipendenza dello stato dalle banche e dai capitali privati. Insomma, siamo di fronte a un abisso pericoloso, dal quale però si può prendere il volo, verso un radicale cambiamento della società, - vedi calendario Maya 2012, forse avevano ragione loro. Tutto il vecchio sta crollando, e mi auguro che qualcuno abbia il coraggio di parlare seriamente anche di economia. Ovviamente se Grillo deciderà di continuare su questa strada prenderà (oltre che del populista), dello xenofobo, del razzista, del nazionalista e anche dell'antisemita, perché sono questi gli slogan che scatenano lo sdegno dei cani di Pavlov (partiti e elettori) del mondialismo e del politically correct, che in nome della forma giustificano qualsiasi abuso, sacrificio o guerra. Ma con un programma economico serio basato sull'uscita dall'euro...

nuvolenelcielo 22.04.12 03:19| 
 |
Rispondi al commento

Sta succedendo finalmente, l'idea passa e si diffonde, è così forte (che venga dal M5S o dai Democratici Diretti o dagli Indignati non importa) che supera tutti gli ostacoli anche chi non ha internet incomincia a capire e vedere attraverso le spesse fette di prosciutto che ha sugli occhi.

Vedo gli ottusi aprirsi e accettare la realtà
Vedo le caste che tremano
Vedo i giornalisti che cambiano atteggiamento parandosi il culo in vista di un grande cambiamento
Vedo i Bancari che diventano sempre più acidi e prepotenti senza poterselo permettere
Vedo i sondaggi che incominciano a far sventolare un'altra bandiera
Vedo la presenza oscura della verità abbattersi sui menzogneri personaggi che affollano i talk shows

Come lo vedo io lo vedranno pure coloro che subiranno il cambiamento, a meno che siano presuntuosi mentecatti (parecchi lo sono)

Perciò dubito che andremo alle elezioni, preparate gli elmetti....

Mario C. Commentatore certificato 22.04.12 02:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, ho mandato un video di napolitano del 2004 intervistato da una televisione tedesca, molto interessante ma penso che ne sia già a corrente, comunque meglio essere sicuri..sei un grande!!!!


Il Ritorno al baratto.
Quello che ho sempre sognato...lo sapevo che era realizzabile senza bisogno di default, rivolte o guerre, ma silenziosamente.
Dobbiamo solo lasciar fare ai giovani...non ci sono solo bamboccioni che piangono se non hanno l' ipad. Ci sono decine di migliaia di giovani in grado di reinventarsi il loro futuro.
Se lo devono reinventare perché è evidente oramai che quello che hanno ereditato da noi è sbagliato.
Se agricoltori o allevatori sardi devono svendere le proprie aziende o vengono espropriati delle proprie terre, perché vengono strozzati dagli istituti di credito, è evidente che non funziona qualcosa. Direi che non funziona proprio il sistema, con il 5% degli individui che si è accaparrato tutta la ricchezza del paese.

Questa è la rete del... baratto... in Sardegna e sta già per prendere piede in altre regioni.
Sardex.net | Circuito di Credito Commerciale

L'eliminazione fisica della moneta, con tanti saluti alle banche.
Sicuramente faranno il diavolo a quattro per mettere ostacoli, tasse e quant'altro, ma la strada è tracciata.

Nasini Mario 22.04.12 02:42| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che il M5* e nella persona di Beppe nello specifico,racconta solo la cruda realtà degli ultimi 30anni,e questo in un paese sotto una dittatura velata,non si può fare...perchè i giornalisti,quelli senza palle,sono schiavi del potere,senza dignità!!!!!! Allora è ora di cambiare!!Mandiamoli a casa!!

gabriele magliola 22.04.12 02:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per riprendere il commento di Oby Kenoby...Beppe...ti dice niente il detto "parlatene bene, parlatene male, ma PARLATENE"?

Dino Colombo Commentatore certificato 22.04.12 02:14| 
 |
Rispondi al commento

Ho temuto che il post si concldesse con un: mai più in televisione.
Per quanto possano essere dei luoghi ostili i talk-show attuali, i ragazzi del Movimento sono persone che hanno molto da dire e sapranno farsi valere. Mica tutti frequentano il web, e più gente il Movimento riesce a raggiungere, meglio è!

Obi Kenobi Commentatore certificato 22.04.12 02:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la "scatola magica è un microcosmo con regole tutte sue, che bisogna conoscere alla perfezione. è come andare in una sala da ballo, o bisogna conoscere almeno qualche passo, o si ha un talento naturale per il ritmo e si riesce a ballare bene inventando passi e figure nuove.
e allora, se non si vuol correre il rischio di fare la figura dell'imbranato, l'unica soluzione è portarsi dietro un maestro di ballo che sappia guidarti e ti aiuti a muoverti col ritmo e i passi giusti.

liliana g., roma Commentatore certificato 22.04.12 01:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai ragazzi del M 5 S.

Se vi capita di essere intervistati invece che sparare le prime cazzate che vi vengono in mente (ricordate l'americanata di quando arrestano qualcuno? "lei può stare in silenzio o tutto quello che dirà potrà essere usato contro di lei"? bene...siamo lì)

vi do alcuni consigli...parlate di queste cose...tenetele come la vostra stella polare:

Acqua pubblica
Impianti di depurazione obbligatori per ogni abitazione non collegabile a un impianto fognario, contributi/finanziamenti comunali per impianti di depurazione privati
Espansione del verde urbano
Concessioni di licenze edilizie solo per demolizioni e ricostruzioni di edifici civili o per cambi di destinazioni d'uso di aree industriali dismesse
Piano di trasporti pubblici non inquinanti e rete di piste ciclabili cittadine
Piano di mobilità per i disabili
Connessione web gratuita per i residenti nel Comune
Creazione di punti pubblici di telelavoro
Rifiuti zero
Sviluppo delle fonti rinnovabili come il fotovoltaico e l'eolico con contributi/finanziamenti comunali
Efficienza energetica
Favorire le produzioni locali

Inoltre i candidati devono non aver subito condanne in via definitiva, non essere stati eletti per più di due mandati ed essere residenti nel comune per il quale sono candidati".

Non vi interessano perchè ve li propone un perfetto sconosciuto quale io sono?

Bhe in effetti nn sono miei...

Li ho presi da Wikipedia e sono tutti punti della "Carta di Firenze" delle liste civiche di Beppe Grillo.

Dino Colombo Commentatore certificato 22.04.12 01:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono del tutto d’accordo con questo post. È facile andare nei comizi o fare delle apparizioni video recitando uno copione e criticare e criticare… Non accettare di confrontarsi con gli avversari politici è un segno di debolezza…

Hendrik G. 22.04.12 01:34| 
 |
Rispondi al commento

quando scrivi queste cose mi stai ancora più simpatico....siamo sotto attacco!!
ma non molleremo mai
grazie a tutti

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.04.12 01:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori