Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Mafia: honi soit qui mal y pense


M5S_Foggia.jpg
La mafia ha tutto l'interesse a mantenere in vita le sue vittime. Le sfrutta, le umilia, le spreme, ma le uccide solo se è necessario per ribadire il suo dominio nel territorio. Senza vittime, senza pizzo e senza corruzione come farebbe infatti a prosperare? La finanza internazionale non si fa di questi problemi. Le sue vittime, gli Stati, possono deperire e anche morire. Gli imprenditori possono suicidarsi come in Grecia e in Italia. Spolpato uno Stato si spostano nel successivo. Questo è il senso delle mie parole di ieri a Palermo. Honi soit qui mal y pense.

30 Apr 2012, 14:23 | Scrivi | Commenti (662) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Mi chiamo Alessandra Gandini, sono nata a Ferrara e insieme a mio fratello Alessandro, ci troviamo sotto estorsione mafiosa sin dalla nascita, poichè lo erano già i nostri genitori, nonni e precedenti generazioni: di padre in figlio. Noi due fratelli siamo gli unici superstiti della famiglia Gandini, sempre in pericolo di vita. Tutta la nostra famiglia è stata uccisa in maniera "occulta", nel senso che, tutti i componenti sono stati uccisi in maniera da far apparire come eventi "naturali".
Cambiano i partiti, cambiano i governanti, ma la famiglia Gandini di Ferrara resta sempre sotto estorsione!
Se leggerete il nostro Blog-Denuncia, ci aiuterete a combattere la crudeltà e il silenzio dell'OMERTA'. Grazie.
Blog: "Ti racconto la storia della mia vita. Blog-Denuncia". di Alessandra Gandini
url: http://alessandragandini.blogspot.com/

Alessandra Gandini 11.02.13 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe vaglielo a dire in faccia ai genitori di Melissa e Veronica che erano vittime "necessarie" della mafia!

Alberto Fiorino 19.05.12 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"nell'organizzazione violenza e crudeltà non sono mai gratuite, rappresentano sempre l'EXTREMA RATIO, l'ultima via d'uscita quando tutte le altre forme di intimidazione sono inefficaci o quando la gravità di uno sgarro è tale da meritare soltanto la morte." (cit. Giovanni Falcone - Cose di Cosa Nostra. pag 28 ed. Corriere della sera). Queste sono parole di Giovanni Falcone che non mi sembrano lontane da quello che dice Beppe e cioè che la mafia uccide ma solo se necessario.
Se lo dice Falcone tutti d'accordo.
Se lo dice Beppe anche chi di mafia non ha mai parlato (vedi Fiorello che se ha parlato di mafia al massimo è stata una scenetta dei suoi spettacoli per far ridere, e la mafia non fa ridere) se ne esce a fare l'esperto, o il perbenista.
Una delle cose alla base del Movimento è informarsi.

Andrea P. 15.05.12 12:37| 
 |
Rispondi al commento

davvero toccante il video , continueremo a far crescere questo movimento , se nè accorgeranno alle prossime politiche. in bocca a lupo e come dice beppe è IN ARRIVO UN' ONDA D'URTO

GAETANO B., TORRE DEL GRECO Commentatore certificato 09.05.12 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sei stato chiarissimo ed inequivocabile chi non ha capito è solo tonto il resto fa finta di non capire Fiorello dovrebbe prima imparare a fare il comico serio e poi parlare visto che mi sembra anche limitato nell intelligenza per il resto avanti tutta si stanno a cagare addosso.

Marino B., Cavallino Treporti Commentatore certificato 09.05.12 08:12| 
 |
Rispondi al commento

I sostenitori di Grillo sono sempre piu' simili a quelli di Berlusconi..
tutto quello che esce dalla sua bocca e' oro colato.
Io dico che Grillo ha detto una cazzata! e purtroppo sto notando che le cazzate che dice stanno crescendo con la sua popolarita'

giacomo romani 08.05.12 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Ultimo sondaggio Swg per Agora' , boom 5 stelle

Sondaggio Swg per Agorà: diminuisce l'area del non voto,
pur rimanendo molto ampia. Tra i partiti il Pdl perde 1 punto.
Movimento 5 Stelle in ascesa continua (8%). Bene la Fds oltre il 3%

http://quaeram.blogspot.it/2012/05/ultimo-sondaggio-swg-per-agora-boom-5.html

pino 05.05.12 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Sta iniziando semplicemente il boicottaggio e' chiaro no? Se basta una frase forse poco chiara visto l animo sanguigno di Beppe, non si può condannare chi non si e' strutturato prima di aprire bocca ma chi di questo ne fa strumento per de classificare l onesta del pensiero.

Matilde Conte, Roma Commentatore certificato 05.05.12 16:05| 
 |
Rispondi al commento

"Se non siete d'accordo state zitti", dice Tukko67. Che triste, ma efficace, sintesi del M5S

Carlo Bergonzoni 05.05.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Credo che per non avere dubbi sul significato espresso da Grillo occorra solo ristamparsi il Calendario dei Santi laici da lui creato...
E' da sempre che Grillo predica contro il malaffare e le mafie..fraintenderlo ora vuol dire non conoscerlo o peggio strumentalizzare il suo pensiero in vista del voto Amministrativo...

Certo che non si sà proprio più come motivare una reale e seria critica a Grillo ed alle idee del M5S.

M5S - II Municipio Roma

Andrea Aquilino 04.05.12 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe mi chiamo Marco,ti scrivo da Napoli, per la precisione Casoria(NA).Mi son da pochissimo iscritto al tuo Blog.Forse prima di leggere il chiarimento di cui sopra, anche io come molti ho ritenuto che certe tue parole sulla mafia,fossero sbagliate, e d'altre parte troppo esagerate anche per una persona tanto carismatica e intelligente come te.Ma vuoi sapere la novità? Anche senza leggere quella tua precisazione, non sarebbe cambiata nemmeno di una virgola, la stima enorme che ho verso di te. Insomma in questo paese ci sono dei tabù così forti,(come molte cose riguardanti la chiesa,l'operato delle nostre forze armate all'estero, e la mafia) che nulla è tollerato. Nemmeno gli umani limiti del fraintendimeto sono presi in considerazione. Altro che atteggiamenti da fondamentalismo islamico.Tra morti sul lavoro, e suicidi di disperati, siamo ad un numero di morti al giorno da vero bollettino di guerra. Per cui starmene tra me e me ha cercare di capire se Grillo fa l'apologia della mafia oppure no, è l'ultima cosa di cui potrei preoccuparmi.
Ti ammiro sempre e spero che candidati del movimento 5 stelle, arrivino presto dalle mie parti, dove (stenterai a crederlo...)la politica non è poi tanto diversa che altrove.

Marco13 MESSINA, Casoria Commentatore certificato 02.05.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe scrivi che la mafia uccide solo quando è necessario per ribadire il suo potere....la storia insegna che è stato necessario moltissime volte e che sono stati uccisi anche minorenni,
Sei così disinformato da non saperlo?
Faresti meglio ad ammettere che hai detto una cavolata...può succedere a tutti!
O sei in trattativa per acquisire voti mafiosi alle prossime elezioni come la psiconano?

fioralba latella, la spezia Commentatore certificato 02.05.12 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo non è il tipo che si fa intimidire da imbecilli travestiti da giornalisti, tantomeno da questi politicanti da strapazzo senza ritegno e dignità.
Grillo lo sa che adesso più che mai lo aspettano al varco, dietro i muri e nell'ombra, pronti a colpirlo alle spalle. Sono gli stessi autori che in questi anni hanno fuorviato l'attenzione da fatti gravissimi che i nostri malfamati politici Italioti stavano compiendo ai nostri danni.
Estrapolano frasi e concetti da discorsi molto più ampi e politicamente lungimiranti e illuminanti; ne manipolano le parole, enfatizzano talune provocazioni di Beppe facendole apparire mostruose, tentando di annullarne gli effetti e la capacità di stimolo sulla gente, come solo una scossa elettrica di forte intensità sa fare. E' questo l'intento di Grillo, risvegliare dal coma la moltitudine, usando le parole come un defribillatore.
Non hanno la capacità di controbattere seriamente nel merito dei contenuti.
Adesso hanno paura veramente, hanno paura che qualcuno demolisca "il sistema", hanno paura che il virus della verità si diffonda e distrugga i parassiti che hanno succhiato linfa vitale al paese, a beneficio di pochi e a scapito della maggior parte di noi. E' questo anche il momento dell'azione; dobbiamo dimostrare che non ci fanno paura; dobbiamo utilizzare tutte le energie, tutte le nostre disponibilità intellettuali disponibili, e quanto di meglio sta cercando di dirci Beppe Grillo. Grazie Beppe.
Loro non si arrenderanno mai, io neppure.

Toni Leonardi 02.05.12 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha ragione Grillo, così come aveva ragione in occasione della proposta di legge sulla cittadinanza ai bambini stranieri che nascono in Italia. Finalmente cominciamo a capire il vero pensiero politico di Beppe Grillo. In particolare vorrei aggiungere qualcosa alle sue affermazioni sulla mafia, che mi sembrano ancora abbastanza timide. E' necessario dire che tutti gli omicidi di mafia, tutte le sue stragi (anche quella di Falcone, quella di Borsellino, quella di Chinnici, di Pio La Torre, di Cesare Terranova, di Carlo Alberto Dalla Chiesa) sono tutte invenzioni dei giornalisti in particolare quelli di sinistra. Di tutto ciò che ci hanno raccontato, e fatto vedere in televisione o sugli schermi cinematografici, sulla mafia, non è vero niente. Bravo, Grillo! Tu sì che sei coraggioso. Già che ci sei, potresti benissimo continuare nella ricostruzione della storia. Ti suggerisco alcuni temi: 1) i campi di concentramento nazisti. Niente vero: i nazisti tutt'al più chiedevano il "pizzo" agli ebrei, agli oppositori politici, ai disabili, agli omosessuali, ai testimoni di Geova, ecc. 2) La Santa Inquisizione: mai esistita, un'invenzione degli illuministi massoni del '700, così come sono un'invenzione i processi a Giordano Bruno, gli Autos da fé, i roghi delle streghe, ecc. 3) il genocidio degli indios delle Americhe: tutte balle, non c'è niente di vero. Gli Spagnoli erano dei bravi e timorosi esportatori di civiltà (cattolica), non hanno mai ammazzato o massacrato nessuno; hanno solo tolto dalla miseria, materiale e morale, milioni di selvaggi. 4) la tratta degli schiavi: ma quando mai! quei bravi commercianti olandesi e inglesi erano degli onesti navigatori anch'essi impegnati nella lotta per la civiltà e contro i primitivi costumi dei negri. Bravo Grillo, continua così! Un abbraccio.
Francesco

francesco sirleto 02.05.12 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una volta si chiamava gabella e si pagava al potente del luogo, oggi si chiamano tasse e si pagano ai potenti d'italia. per buona conoscenza totò riina è stato condannato a diversi ergastli, non vedo in italia molti dei potenti di stato , perlomeno condannati. ANDATE A MORIRE AMMAZZATI....

aldo delli carri 02.05.12 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Io molti anni fa avevo un'attività commerciale che portavo avanti con molta fatica e sacrificio. Un giorno dopo l'ennesima visita della finanza, dopo l'ispettorato del lavoro, i Nas, le Asl, la Siae, ecc. Sbottai provocatoriamente dando le chiavi dell'esercizo ad un maresciallo della finanza dicendo: "Beati i commercianti siciliani che una volta stabilito il pizzo lavorano tranquilli, qui ogni giorno c'è un pizzo statale, provinciale, regionale, comunale" Il maresciallo se ne andò dandomi ragione. Quello era il senso delle parole di Grillo

antonio codari 02.05.12 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non fare finta di niente.
Quello che hai detto è giusto, ma l'altro giorno hai fatto una figura di merda.
Va bene dire le cose fuori dai denti, ma certe volte come le si dice ha decisamente importanza.
Per esempio quando si parla di mafia in Sicilia.
Quello che mi preoccupa è che non si tratta di un'(ennesima?) svista. Ormai questo modo di fare, incompatibile con la politica, lo hai preso come linea guida per la campagna elettorale.
Non bisogna aver paura di dire cose forti; bisogna aver paura che la forza delle parole venga prima del messaggio.

Gabriele M., Milano Commentatore certificato 02.05.12 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Mai parlare della mafia, perchè qualcuno pensa ancora di farci credere che sia stata sconfitta...non parlarne = non esiste...

stefano renzetti 02.05.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Titolo cubitale sparato in prima pagina dalla Padania di ieri primo maggio: "IMU pizzo di stato del governo Monti" Datosi che "Pizzo" attribuito a Grillo è sinonimo di linguaggio mafioso, come mai nessuno ha fatto cenno ad un titolo con frasi simili a quelle attribuite con orrore a Beppe. Dobbiamo iniziare una nuova resistenza....siamo circondati da gente veramente squallida.

antonio codari 02.05.12 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Chi condanna Beppe per quello che ha detto secondo me non sa leggere e come al solito non è informato. Il senso è che questa classe politica sta attuando una politica quasi di camorra/mafia legalizzata strozzando i suoi cittadini fregandosene delle conseguenze. Grillo e il Movimento in passato hanno denunciato le trattative tra Stato e Mafia. Grillo in alcune manifestazioni e sul blog ha rilanciato le battaglie delle Agende Rosse di Salvatore Borsellino!

Steven H. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.05.12 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solo proporre questo estratto da un libro di Feltrinelli sul "pizzo e gli imprenditori: la situazione siciliana secondo il procuratore nazionale antimafia Grasso." (Vi prego di leggerlo fino in fondo)
"“Tutte le realtà produttive di ogni zona devono dare un contributo all’organizzazione. È subdola la scelta lessicale, perché l’estorsione, presentata come richiesta di un contributo, magari per i picciotti in carcere, diventa altro e viene accettata quasi per convenzione. Il rapporto tra mafioso ed estorto così non è più personale. Il pizzo diffuso diventa metodo basato sull’intimidazione ambientale. E così è la stessa mafia a creare il problema, la mancanza di sicurezza, che poi si offre di risolverti attraverso il pagamento di una “tassa”. Attraverso violenza e paura si ottiene ciò che si vuole. Ma il ricorso all’intimidazione e alla violenza è sempre proporzionale all’effetto che si vuole produrre. L’ideale è usare il minimo di brutalità e ottenere il massimo risultato. Spesso la mafia cerca addirittura di evitare questi mezzi, ricorrendo alla persuasione e allo scambio di favori. Questo è il cuore del sistema mafioso, che ha bisogno per la propria sopravvivenza di continue e sicure fonti di finanziamento: come le entrate di un’impresa legale, la vita di Cosa nostra dipende dalla capacità di autofinanziarsi.” […]

Il controllo mafioso del mercato del lavoro in Sicilia nelle parole del Procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, autore, insieme a Francesco La Licata, di Pizzini, veleni e cicoria. La mafia prima e dopo Provenzano."

Loredana Angelini 02.05.12 11:06| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Vallo a raccontare a Falcone, Borsellino ed agli uomini delle loro scorte.
Speravo che ti fosse sfuggita una cazzata. Debbo constatare che non capisci un cazzo di mafia.

Paolo Alfisi 02.05.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La dimostrazione che questo governo è fatto di imbecilli affetti da avidità compulsiva cronica sta nel fatto che se fossero intelligenti non arrafferebbero fregandosene di far morire la Nazione. Il parassita intelligente è quello che non fa morire l'ospite, ma lo mantiene in vita perchè sa che altrimenti morirebbero entrambi. Il predatore della savana non ammazza tutte le prede, perchè altrimenti morirebbe di fame! O questi che ci governano sono inequivocabilmente scemi, o sono pazzi, o la loro avidità è talmente irrefrenabile che, come lo scorpione che chiede il passaggio alla rana, non possono tratteneresi dall'esternare la loro natura, anche a loro discapito. Il fatto è che il loro danno comincerà a farsi sentire quando noi saremo già al cannibalismo, perchè intanto si sono fatti le loro belle riserve auree e dall'alto dei loro lussuosi attici, davanti al Colosseo, berranno champagne guardando il volgo scannarsi per una borraccia d'acqua. Se abbiamo i nemici dello Stato al governo come faremo a salvarci? Se mai un domani si riuscisse ad uscire dalla crisi, come faranno a riaprire le aziende che intanto sono fallite? Dove saranno gli operai specializzati di oggi, appiedati e non ricollocati, e gli operai specializzati di domani (che oggi dovrebbero apprendere da quelli che non ci sono più)? Dove saranno quei capitani d'industria che hanno fatto gli imprenditori (con i capitali propri) dando del lavoro a tanta gente e portando avanti il made in Italy, espressione di una creatività che il resto del mondo ci ha sempre invidiato? Chi riuscirà a sopravvivere a questa catastrofe nucleare sarà contento di uscire dal bunker e trovarsi in un mondo deserto, spopolato di aziende e di consumatori? Abbiamo visto distruggere industria, artigianato, commercio, aziende familiari e nuclei familiari. Siamo come gli ebrei che andavano ai campi di concetramento sperando di cavarsela e aspettando che qualcuno li salvasse. E noi chi dobbiamo aspettare...e quanto ancora? Viva l'Italia!

MASSIMO GOVERNATORI 02.05.12 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
Questi saputoni hanno fatto una cazzata nel prestarsi al macabro gioco del'' governo tecnico''.Stiamo davvero completando le lezioni.Ora sappiamo con certezza che un professore può essere professore per fare i cazzi suoi come abbiamo imparato che un poliziotto può essre un delinquente,lo stato il papà dei parassiti,un politico un ladro,un imprenditore un caino,un benefattore un imbroglione,un prete un diavolo,la tassa un pizzo,uno di sinistra uno di destra....... ma insomma quante cazze di lezioni dobbiamo avere per muovere le chiappe dalle sedie e prendere a calci in culo tutta questa gente !!!!!!!!!!La mattina,quando scendiamo per lavorare ci guardiamo tutti in faccia e aspettiamo.Stiamo aspettando un segnale,uno qualsiasi per dare fuoco a tutto.I signori della triade non hanno ancora capito che da noi ci sono tutte le condizioni favorevoli ad una guerra civile.Aspettate ancora un pò che salti il grande ammortizzatore sociale che esiste nel nostro paese e che mantiene imbrigliati milioni di giovani e ne vedremo delle belle.La famiglia è alla frutta ed i genitori tra poco non potranno più sostenere figli e nipoti,non potrà più compensare il vuoto di uno stato scellerato che ha piegato milioni di cittadini dal dopoguerra ad oggi alle voglie di una classe avida di potere,di ricchezze e che continua a razziare ogni ben di Dio senza limiti e senza guardare in faccia a nessuno. Dobbiamo assolutamente fermare il massacro e cambiare tutto oltre le facce note che dovranno scomparire per sempre.Forte politica di protezione della natura,dell'ambiente e dominio della politica che privilegia l'energia pulita.Valorizzare l'agricoltura,la zootecnia,l'artigianato.Defiscalizzare l'Italia ed aumentare le tasse a tutti coloro che guadagnano molto e sopratutto a quelli che hanno lavori garantiti e forti rendite.Il tuo ampio programma è quello di cui abbiamo bisogno e che sosteniamo per uscire dal tunnel infernale dove ci hanno condotto.Insmma hanno la mania dei tunnel!

raffaele ., sorrento Commentatore certificato 02.05.12 05:59| 
 |
Rispondi al commento

L'IMPORTANTE E' CONTINUARE A DIFENDERE LE PAROLE DI GRILLO DALLA DISINFORMAZIONE CHE I SERVI DELLA POLITICA MORTA E DEFUNTA CONTINUANO A PROPAGANDARE.

SE IN RETE SI VEDONO ARTICOLI SIMILI A QUESTO BISOGNA INTERVENIRE.

ADESSE HANNO TUTTI PAURA E USERANNO I MEZZI PIU SPREGEVOLI PER DENIGRARE IL MOVIMENTO.

GRILLO DEVE FARE MOLTA ATTENZIONE E CREDO TUTTI QUANTI NOI

Un esempio di pagine diffamatorie molto diffuse in rete: http://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=10150730854610894&id=90825690893&comment_id=21538661¬if_t=like

Francesco Scarpa (shoe), Mira Commentatore certificato 02.05.12 02:16| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che alle prossime amministrative votero' M5S perche' penso che sia l'unica possibilita' che abbiamo di mandare a casa la casta di mafiosi, corrotti e corruttori che sta occupando illegittimamente il Parlamento e le istituzioni.
Detto questo, penso che la frase di Grillo sulla mafia sia grave e sbagliata: la mafia non e' meglio, o meno peggio di nulla. La mafia e' violenza e sopraffazione, con la quale tanti, troppi cittadini devono ancora, purtroppo, convivere, a causa di uno stato che non fa il suo dovere.
Forse Grillo era stanco, o forse e' consigliato male dai suoi 'spin doctors'.
Inutile stare a disquisire sugli aggettivi: un movimento di rinascita civile e democratica dell'Italia (come il M5S aspira ad essere) deve avere tra i suoi punti fondamentali la lotta alla mafia senza se e senza ma.
Riconoscere i propri errori (e scusarsi) e' un segno di forza, non di debolezza.

Umberto G. 02.05.12 01:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sono iscritto a M5S e sono siciliano.Sono rimasto scioccato delle tue parole a Palermo sulla mafia, forse perchè non ci vivi in queste terre insanguinate, non ti sei reso conto che quelle parole per i siciliani come me che sperano e contano su uomini che tutti i giorni rischiano la pelle lottando contro la mafia per dare ai nostri figli un futuro di speranza, sono state parole pesanti come macigni.Tuttavia confido sulla tua buona fede perchè ti reputo persona intellettualmente onesta e pertanto mi aspetto da te delle scuse vere e sentite. In una lettera Benny Borsellino, con parole dai toni molto accorati, ti chiede le scuse; condivido ogni parola di quella lettera di cui ne riporto solo una parte significativa affinchè i tanti, come me, che ti seguono possono venirne a conoscenza se non lo sono già: ..."Io non mi unisco al coro di quelli che vorrebbero crocifiggerti.Molti(...)hanno preso la palla al balzo per cercare di tirare giù qualche 0,5 per cento dai sondaggi che danno il M5S in grande avanzata.Ma non c’entrano i media di regime, come li chiami tu e come li chiama il Movimento di Palermo per cercare di parare il colpo: non è un complotto.Hai fatto un errore e io da te voglio solo e soltanto una cosa: chiedi scusa a noi e ai nostri cari, anche se abbiamo frainteso, anche se non abbiamo capito.
Ieri era il trentesimo anniversario dell’omicidio di Pio La Torre e del suo fidato collaboratore e amico Rosario Di Salvo.Pio La Torre è la dimostrazione che la mafia strangola tutti quelli che intralciano il suo cammino,(...)La Torre è stato quello che (...)ha terrorizzato cosa nostra e i colletti bianchi collusi con la sua intuizione sul reato di associazione mafiosa e sull’attacco ai beni mafiosi.Oggi, caro Beppe, è il giorno giusto per scusarti con tutti.Non è debolezza ma è umanità.Sono certo che non mi deluderai e non deluderai tutti quelli che si aspettano una tua parola,chiara e netta, che nobilita chi la pronuncia e allevia le pene di chi la riceve"

michele ginevra 02.05.12 00:02| 
 |
Rispondi al commento

Tranquillo Beppino chi deve capire ha già capito. Ormai tanta gente ha nelle orecchie quel tappo politico/giornalistico da tanti anni che purtroppo impedisce il collegamento con il cervello! E adesso che il movimento fà paura alla casta,fanno di tutto perchè quel tappo rimanga al suo posto. Ma attenzione!!!molta gente ha riscoperto il cotton fioc! Alla frutta caconi! By.

Romualdo M., perugia Commentatore certificato 01.05.12 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Questi argomenti vanno trattati in pubblico con molta attenzione.La gente non ha la sensibilità e l'accortezza di valutare con tanta profondità l'intrinseco significato di un' affermazione.
Ma si limita al primo impatto, al significato più semplice ed immediato della frase riferita.
E com'è noto giornali e televisioni (spesso servi e strumenti del potere costituito) non aspettano altro che mettere in difficoltà, cogliere in fallo il coraggioso innovatore e riformista che incoraggia la gente a mettere drasticamente in discussione tutto un sistema tanto consolidato quanto marcio.
Molti di noi lasciandosi trasportare dall'entusiasmo (ancor più se ripagato dalla folla) di combattere per una causa giusta finisce per riferire cose incongrue contro ed oltre la propria volontà.Facendo la felicità degli avversari.

Angelo Balzano 01.05.12 22:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma a tutti quelli che criticano Grillo ingenuamente e gli suggeriscono di chiedere scusa (non mi riferisco naturalmente ai pezzenti del Pd e del Sel che scrivono sul blog solo per tentare di ribaltare la loro situazione disperata): ma sapete leggere o capire la lingua italiana? Perché se è un vostro problema di ignoranza, nel senso letterale, non è colpa di Grillo, il quale ha detto che "la mafia non ha mai strangolato i suoi clienti". Ergo, finché i clienti si comportano come tali, pagando il pizzo, ha tutto l'interesse a spremerli, umiliandoli (Beppe ha puntualizzato questo concetto, inopinabile, chiarendo la meschinità di una mafia che ti toglie dignità pur di mantenerti in vita e sfruttarti!) Quando il cliente si rifiuta di essere tale, e cioè di pagare, allora ti fa fuori. Forse dovrebbe chiedere scusa per aver detto una banalità, tutt'al più!
Mi preoccupa la superficialità con cui la gente analizza le parole, come se queste non avessero più valore. Ora inizio a capire come i politici e affaristi di professione abbiano prosperato in questo paese...

luca r. Commentatore certificato 01.05.12 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un detto recita che la mafia ' il braccio armato della massoneria, che a quanto si dice ha in mano lo Stato e gli Stati. Pertanto, se il premesso corrisponde alla realtà, ...

stefano r., perugia Commentatore certificato 01.05.12 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Io ho grande stima e simpatizzo per il movimento 5 stelle, nella mia citta' che e' Torino molto ben rappresentato da Vittorio Bertola e Chiara Appendino, e in regione piemonte da Bono e Biole'. Proprio perche' ho stima di gente come loro credo non vi sia alcun problema a dissentire su cose delle quali non si e' d'accordo, come le affermazioni di Grillo sulla mafia, per le quali non sono d'accordo: si potevano dire le stesse cose precisandole meglio, e comunque c'e' bisogno di meno polemica, dando cosi' maggior sensazione di costruttivita', e miglior politica, altro che antipolitica !


Ragazzi, movimento, idee: ricordate serenamente che voi non dovete seguire, voi dovete essere.

Noi dobbiamo essere il movimento5stelle, l'idea di vita e quindi la materia del nostro stato, che prende corpo.

Seguire ed essere sono veramente troppo diversi.

Con serenità.

Andrea C., Milano Commentatore certificato 01.05.12 21:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Pinto:
Rispondo per me, gli altri del blog risponderanno personalmente, se lo riterranno opportuno.
Io personalmente non condivido tutto quello che dice Grillo.
In merito alle accuse rivolte indistintamente a giornali e Tv, per esempio, non la penso come lui perchè a mio avviso ci sono trasmissioni come Report e Servizio Pubblico che si distinguono rispetto alle altre trasmissioni di regime.


Per quanto riguarda la frase di Grillo sulla Mafia a Palermo ho già motivato abbondantemente in base a mie personali valutazioni e ragionamenti, senza inchinare il capo come dici tu.
Se invece di denigrare chi scrive nel blog portassi le tue motivazioni in merito all'oggetto del post faresti più bella figura.
Chi vuole capire capisca, altrimenti non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

A proposito del zì zì padrone, faresto bene a criticare gli elettori degli altri partiti che hanno il loro santone, in primis il PD, oltrechè il PDL con Berlusconi.
Alcuni anni fa al mugello si candidarono Curzi (vero comunista) e Di Pietro (che comunista non è).
Ebbene, il santone del PD, un certo D'Alema, così come tutti i vertici del partito democratico, dissero di votare Di Pietro anzichè Curzi, che era un vero comunista coerente con le propre idee.
Beh, gli abitanti del Mugello, terra rossa, inchinarono la testa (zì zì padrone, come dici tu) e votarono Di Pietro, in ossequio alle direttive dei loro santoni.
Quindi per favore, non facciamo paragoni azzardati, che gli elettori di altri partiti hanno davvero i paraocchi.
A proposito, ma sei del PD?

Pietro O., Vasto Commentatore certificato 01.05.12 21:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peppino,
pesa bene le parole ... perchè qesta banda di farabutti sono pronti a mistificare la realtà pur di attaccarti.
Forza Movimento 5 Stelle!

LUCIANO ALIPERTA 01.05.12 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, Beppe non hai detto nulla di fuori posto,la mafia ha almeno una selezione mirata nello strozzinaggio,spreme chi di solito ha i mezzi per essere spremuto,lo stato non ha distinzione ne etica macella senza selezione.
DAI BEPPE INSISTI !!!!!!
Luigi

luigi tatto 01.05.12 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi capita a volte di mettere insieme frasi che pronunciate acquisiscono un significato ed un peso diverso da quello che era mia intenzione dargli...in questi casi mi fermo, riformulo in maniera più chiara il concetto e dissipo ogni possibile fraintendimento! Questo dovevi fare Beppe...Subito!!! Poco male...un pò in ritardo, ma hai chiarito ciò che volevi dire e devo dire che personalmente ti credo. Credo anche, malgrado chi ti segue sappia benissimo come la pensi sulla mafia, che dovresti ribadire il concetto che volevi esprimere pubblicamente e scusarti con le famiglie delle vittime della mafia.
Sottolineo, infine, che non mi riconosco in quei grillini integralisti che, in modo volgare e anche un pò violento sbeffeggiano coloro che la pensano diversamente. E'questo il movimento che vogliamo?

giuseppe 01.05.12 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Presupposto che seguo il blog di Beppe dalla sua nascita e che mi auguro di votare per il m5s il prossimo anno, sono contrario a quest'affermazione perchè è sbagliato il presupposto: distinguere la finanza e/o lo Stato dalla mafia. Bisogna affermare, senza alcuna possibilità di interpretazione, che mafia e Stato sono una integrato nell'altro, non distinguerne le azioni, se questo concetto non è chiaro diamo alla mafia la sua più grande vittoria. In più la mafia da quando è nata ha creato il suo consenso istigando nel popolo concetti come "lo Stato non ti protegge, io si" , "lo stato non ti dà il lavoro io si" ecc. Quindi questa distinzione tra finanza (e lo Stato che sono praticamente la stessa cosa) e mafia, denota la mancata conoscenza del fenomeno mafioso, e la cosa che più mi dispiace è che le persone che gli stanno intorno non lo hanno saputo guidare in queste affermazioni

Dario Mazzara 01.05.12 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/01/candidati-arrestati-napoli-fioccano-manette-campagna-elettorale/214692/

Marco ., Torino Commentatore certificato 01.05.12 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Avete notato come rispondono i grillini ai commenti pacati di chi non la pensa come loro?
Se pensavate che peggio dei berluscones non ci potesse essere niente, dovete ricredervi. Avevate sottovalutato i grillini. Qualunque cosa dica il santone dello yogurt, loro sempre pronti a fare "zi, zi" con la testa, incapaci totalmente di critica e di autocritica.
Il problema non è il comico Grillo, in fondo venuto anche lui dalla Televisione come il nanetto. Il problema sono i Khmer grillini, sempre pronti a dire "zi, zi PAdrone", pure quando fa una scorreggia.

Pinto s 01.05.12 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
mi spiace dirtelo,ma è il terzo scivolone che fai e questo mi preoccupa molto di più,qualcuno molto tempo fa mi ha insegnato che in politica nulla accade per caso e la tua uscita sulla mafia a Palermo in piena campagna elettorale,mi ha fatto venire un brivido nella schiena,mi è sembrato un pizzino.

annamaria addante 01.05.12 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe non mollare , anzi non molliamo ; Nessuno qui' vuole sponsorizzare la mafia , ci mancherebbe .. ed anche io penso che i Governi ,che tra l'altro hanno spesso mercanteggiato con le mafie , specie i gov. locali. Quest'ultimo poi si spaccia per democratico ma dal modo in cui si è appropriato del potere mi dà la netta sensazione che tanto democratico non è .. e se non è democratico allora cos'è? Ma questo è altro! Ci stanno provando in tutti i modi ad abbatterti , ora anche con fiorellino , ma anche un bambino avrebbe intuito che a differenza delle mafie questa gente che governa pretende tanto ,troppo anche da chi ha poco o niente . Rispetto assoluto per tutte le vittime delle mafie , ma anche per tutte quelle oppresse e soppresse dalla morsa del fisco e dagli esattori di equitalia .

vincenzo morra (maiol), napoli Commentatore certificato 01.05.12 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Che questo stato sia più o meno malvagio della mafia non frega un cavolo. Chi è strangolato non è che sta a fare tanto lo schizzinoso su chi lo strangola. Questo stato è al servizio dei predatori in giacca e cravatta che non si sporcano le mani. Ed il popolo muore di fame. Forse stavano meglio i servi della gleba. Noi stiamo andando al di sotto degli schiavi, quelli, almeno, il padrone doveva mantenerli: vitto e alloggio per proteggere "la merce". Questi politicanti non devono preoccuparsi di sfamare e alloggiare le loro vittime. Noi siamo tutti vittime, anche quelli che si credono di non esserlo. Chi non ha niente da mangiare si augura che venga presto l'Apocalisse per fare un poco di pulizia. Tocca al singolo cittadino fermare la distruzione che avanza.

maria barberio 01.05.12 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo.
La seconda parte del mio ultimo messaggio non è mia: l'avevo copiata per ave avere qualche spiegazione in merito da parte di chi l'ha scritta.

Pietro O., Vasto Commentatore certificato 01.05.12 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora ?
Adesso pure la mafia dei contadini ? E che è?
Che diavolo c'entra la mafia dei contadini?!Grillo ha fatto un cenno alla Mafia
Travaglio scrive scemenze?
Affermazioni aprioristiche e senza alcuna motivazione quelle fatte da chi accusa Travaglio di dire scemenze.
Travaglio dice cose intelligenti, altro che scemenze.
Piuttosto mi si spieghi dove Treavaglio ha detto scemenze, senza parlarmi di mafia contadina, per favore.
Troppo facile dire che uno dice scemenze senza dare alcuna spiegazione e offendendo gratuitamente.


A dimentica la mafia dei "contadini" che e'
ancora operativa nel Sud che pretende il pizzo e che se deve uccidere
uccide, strangola, spara. Qua non servono paradossi, serve parlare chiaro,
fare questi tipi di paragone stato-mafia in questo modo suona solo come
cialtroneria, ignoranza, stupidita'. Leggetevi l'articolo di una delle tante vittime della mafia, che al contrario di quello che sostiene Travaglio, non e' fuorviata da nessuno. Spero che anche Paolo Borsellino censuri le stupide e superficiali parole di Grillo.

Pietro O., Vasto Commentatore certificato 01.05.12 19:46| 
 |
Rispondi al commento

http://www.corrieredilecco.it/dettaglio.php?id=MTI3Nw==&idc=Mg==&idc2=MjA=&titolo=19976Grillo+ha+ragione%3A+le+tasse+ingiuste+sono+ben+pi%F9+letali+della+mafia

Qualcuno onesto nel pensiero esiste e riconosce la realtá: "FRASE SACROSANTA. Questa la frase "incriminata" pronunciata da Grillo: "La mafia non ha mai strangolato i suoi clienti, si limita a prendere il pizzo. Ma qua vediamo un'altra mafia che strangola la sua vittima". Tutto sacrosanto: se paghi, i mafiosi non hanno interesse ad eliminarti, mentre il fisco ingiusto ti fa fuori comunque, perchè ti toglie tutto."

"Mafioso é chi mafioso lo fá", direbbe infine Forrest Gump, pensando ai politici di professione italiani.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.12 19:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovviamente volevo dire Salvatore Borsellino, ma per me e' come se Paolo vivesse ancora nell'impegno e nelle parole del fratello. Paolo e' morto assassinato perche' difendeva pure le vittime del pizzo e non solo perche' dava fastidio ai mafiosi di Roma.

Araziu Stranu 01.05.12 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'articolo di Travaglio, ma purtroppo riprendendo Grillo, dice
delle scemenze anche lui... mi sa tanto che Travaglio a furia di scrivere
di mafia dei colletti bianchi (e io gliene rendo merito per carita') dimentica la mafia dei "contadini" che e'
ancora operativa nel Sud che pretende il pizzo e che se deve uccidere
uccide, strangola, spara. Qua non servono paradossi, serve parlare chiaro,
fare questi tipi di paragone stato-mafia in questo modo suona solo come
cialtroneria, ignoranza, stupidita'. Leggetevi l'articolo di una delle tante vittime della mafia, che al contrario di quello che sostiene Travaglio, non e' fuorviata da nessuno. Spero che anche Paolo Borsellino censuri le stupide e superficiali parole di Grillo.

Araziu Stranu 01.05.12 19:29| 
 |
Rispondi al commento

dobbiamo denunciare ad alta voce anche il gioco sporco dei giornalisti che hanno raccolto dichiarazioni come se Grillo avesse detto la stupida frase "la mafia non uccide, mentre lo Stato uccide"
cosa che Grillo non ha mai detto!!!!!!!!!!

così hanno raccolto dichiarazioni rancorose, come quella di Claudio Fava che dice "Grillo parla come un mafioso senza essere nemmeno originale. Gli stessi argomenti prima di lui li hanno già utilizzati Vito Ciancimino e Tano Badalamenti"

ma Grillo non ha mai usato lo squalificato concetto mafioso per cui "la mafia non uccide!"

oppure hanno raccolto dichiarazioni di sdegno, come quella di Pina Maisano, vedova di Libero Grassi, "Grillo dice che la mafia non ha mai strangolato i suoi clienti limitandosi a prendere il pizzo? Forse dimentica che ha anche ucciso le persone che il pizzo non hanno voluto pagarlo"

ma Grillo non ha mai detto che la mafia non strangola ma si limita a prendere il pizzo...
il concetto di Grillo è stravolto

il cronista che chiede dichiarazioni sulla base di frasi distorte sta chiaramente MANIPOLANDO l'informazione (a beneficio di squallide figure politiche come Bersani che sta ripetendo in tutti i circoli del PD italiani delle MENZOGNE solo per recuperare qualche voto... vergognoso!!!!)

Roberto Foglino Commentatore certificato 01.05.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Talvolta si fanno paragoni inappropriati; lo stato per quanto possa essere
marcio è la nostra anima e può risorgere; la mafia strangola, toglie il
fiato, toglie la dignità, la speranza, uccide i nostri figli e ammutolisce
le idee di libertà.
Caro Grillo, torna indietro e sottolinea quello che vogliamo gridare: NOI,
SIAMO LO STATO CHE VOGLIAMO. LA MAFIA E' QUELLO CHE NON VOGLIAMO.
ciao a tutti"

piero giordano, jesi Commentatore certificato 01.05.12 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sig. Grillo, sono rimasto allibito quando ho scoperto che il mio commento (autenticato), con cui ti chiedevo gentilmente di chiedere scusa alle persone oneste che si sentivano offese dalle tue parole sulla mafia e ti suggerivo di diffidare di quelli che ti danno sempre ragione, è stato cancellato ??? Forse uno di quelli che ti danno sempre ragione, e ha il potere di eliminare i commenti, si è sentito preso di mira ....o forse il riferimento alla storia del Re Nudo è stata considerata troppo scandolosa !! :-) Comunque in bocca al lupo per la M5S e la molto
difficile lotta politica.

claudio b., Cervignano Commentatore certificato 01.05.12 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continua per la tua strada ..... noi ti seguiamo... chi vuol capire ....capisce!!!!!!!!

tiziano borgo 01.05.12 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Il Vate diceva si parli di me bene o male l'importante che si parli ed aveva come sempre ragione.
e' bastata una sua semplice frase estrapolata da un discorso e le cornacchie del regime hanno gracchiato in ogni giornale radiogiornale e telegiornale le loro stronzate.
Questi servi siocchi di un regime mrente non si stanno accorgendo che i loro padroni a breve verranno spazzati via dal popolo Italiano e dai popoli Europei

Egeo Francois 01.05.12 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo hai toccato il tasto giusto!
LA MAFIA IN SICILIA non è affatto un problema....sotto sotto fa comodo a tutti...E'UN INDUSTRIA!
Come spiegare sennò tutti quegli sbirri, quei giudici, quei funzionari, quei giornalisti antimafia...tutto questo chiacchiericcio...cosa farebbero se non esistesse la mafia?
La mafia esiste perchè sotto sotto lo vogliono i siciliani.
Senza la mafia la sicilia non se la filerebbe nessuno...rimarebbero solo gli aranci e gli sbarchi dei gommoni a lampedusa!

Marco ., Pontremoli Commentatore certificato 01.05.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo Bersani ed il coro dei politici!!! Cosa non si fa per recuperare qualche voto. Menzogna allo stato puro!!!!! Beppe non ha mi detto che la mafia non uccide, ma ha detto che la mafia almeno non strangola CHI PAGA il pizzo (perché ha interesse a continuare a sfruttarlo), mentre questo Stato sta strangolando gli imprenditori che prima devono rivolgersi agli strozzini usurai che li strangolano e poi finiscono per suicidarsi. Nel 2012 ci sono già stati 70 suicidi di imprenditori, e lo Stato i soldi se li è presi anche se li ha rovinati

Roberto Foglino Commentatore certificato 01.05.12 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Lo Stato è peggio della mafia perchè non fa niente per combatterla,lo Stato è peggio della mafia perchè dovrebbe aiutare i cittadini ,non costringerli al suicidio ,lo Stato è peggio della mafia perchè ha isolato Falcone ,lo Stato è peggio della mafia perchè dovrebbe dare l'esempio,lo Stato è peggio della mafia perchè fa finta di non vedere la mafia............però il giorno della morte di Falcone è morta la speranza!Francesca Battisti

francesca battisti, nonantola Commentatore certificato 01.05.12 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Per i rosiconi, i lobotomizzati e gli ansiolitici.
Se Beppe avesse voluto ingraziarsi la Mafia con una battuta, avrebbe detto ben altro.
Ma a Roma, vicino al Parlamento.

Gabriele Serrelli, Roma Commentatore certificato 01.05.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Ecco una dimostrazione che le cose si possono cambiare anche senza la violenza ma ritrovando se stessi con la consapevolezza. Questi audio sono seguiti da più di 20mila persone in Italia.
Ascolta e diffondi perchè ci sono cambiamenti imminenti in atto a livello planetario
http://blog.miglioriamo.it/1002/tempodicambiare/

Sabina M., Biella Commentatore certificato 01.05.12 18:23| 
 |
Rispondi al commento

In Italia ci sarà un ripulisti generale dei partiti, saranno spazzati via come foglie al vento, alcuni forse non si rendono ancora conto della portata del M5S. Lasciali perdere Beppe, lasciali parlare,sono alla frutta e non sanno più su quale vetro arrampicarsi. Grazie per quello che fai

Sabina M., Biella Commentatore certificato 01.05.12 18:20| 
 |
Rispondi al commento

ma figurati, non serviva che ti spiegassi, di sicuro non vado dietro a quel che dicono, quei disperati

mauro 01.05.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento

come mai non è stato pubblicato il mio commento?Ho affermato che in Italia c'è ancora tanta gente ingenua ed ebete che crede che le stragi di Falcone e Borsellino,siano opera di quattro delinquenti analfabeti!!La mafia è un'altra cosa.la mafia sono i politici criminali che sfruttano la loro posizione per interessi personali e per delinquere mantenendo l'immunita',sono i servizi segreti deviati,sono le grandi imprese del nord e del sud collusi con i politici corrotti,tutto il resto è criminalita organizzata o chiamatela pure camorra ndrangheta,cosa nostra,sacra corona unita,bande sarde,ecc...ecc..

cristina delfini, roma Commentatore certificato 01.05.12 17:37| 
 |
Rispondi al commento

La mia risposta è che dalla mafia ti puoi difendere...non patteggiando e soprattutto denunciando !!!! mentre lo stato ti vincola a l'estremo sacrificio il tutto a norma di legge.

Francesco Alemanno, Ferrara Commentatore certificato 01.05.12 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Qualcuno ha visto il tg di ieri sera con Rutelli che dichiarava che lasciavano gli AVANZI del partito 5 milioni di euro agli esso dati??
Ma come si fa a dire simili idiozie ? Gli AVANZI se li tenga lui ed il suo partito che ridiano i soldi presi come rimborsi elettorali che li destiniamo a esodati e pensionati .
Gli Avanzi si danno agli animali deficiente di un politico che non Societa' Anonima Svizzera neppure esprimersi .
Vai a. Casa !

Dave V., Milano Commentatore certificato 01.05.12 16:52| 
 |
Rispondi al commento

"Quando il dito indica la luna, l'imbecille indica il dito" Questo vecchio adagio del '68 francese e' sempre valido.Tutti questi "scandalizzati" per le parole di Beppe a Palermo dimostrano solo la loro disonesta' intellettuale, volendo distorcere un concetto che e': i partiti italiani sono peggio della mafia.Questo vuol forse dire che Grillo inneggia alla mafia?.. Vuol dire che il movimento sta prendendo forza sempre piu' e questo mette in allarme questi faccendieri di stato che "magnano" da oltre 50 anni senza aver mai lavorato. D'Alema insegna!

adriano steccone 01.05.12 16:38| 
 |
Rispondi al commento

grazie per aver chiarito.
Anche se non avevo dubbi e non ne ho su la tua persona.
Ciao Grazie

pietro pinna 01.05.12 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Stimo molto Beppe Grillo. Ho seguito i suoi spettacoli (live e non), il suo programma, interventi tipo azionista Telecom etc...condivido al 90% il suo operato. Ora però, definisco questo intervento,cosi estemporaneo e gratuito, non una cazzata, ma sinceramente molto "strano", veramente molto "strano"....mah, veramente non capisco. Con certi argomenti come mafia o camorra, non possono venir fatti paragaoni, esagerazioni, e/o provocazioni.

Robert Coppola 01.05.12 16:32| 
 |
Rispondi al commento

MISTIFICAZIONE E FAZIOSITA'.
Grillo comincia ad essere seriamente temuto; nessuno riporta testualmente le sue parole che sono: LA POLITICA E' PEGGIO DELLA MAFIA, bensì LA MAFIA E' MEGLIO DELLA POLITICA che significativamente è molto diverso.

gennaro di tonto 01.05.12 16:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Beppe ha ragone da vendere.
I peggiori mafiosi sono quelli che ci governano da
roma a bruxelles etc.
Da cui si poi si conclude che la mafia locale è più intelligente di quella suprema: non ammazza il cavallo su cui cavalca!

Giorgio Bertaccini 01.05.12 16:09| 
 |
Rispondi al commento

DA SICILIANO CONOSCO L'ESISTENZA DELLA MAFIA E DELLE MENTALITA' MAFIOSE DELLA POLITICA.
PERTANTO QUANDO BEPPE GRILLO DICE CHE LO STATO E' PEGGIO DELLA MAFIA SCOPRE L'UOVO DI COLOMBO E TUTTI FANNO FINTA DI INDIGNARSI.
INFATTI IL MAFIOSO SI AUTODEFINISCE MAFIOSO ED ESERCITA IL SUO MESTIERE DI MAFIOSO ED E' FACILMENTE RICONOSCIBILE,....MA IL POLITICO CHE SI VESTE DI MORALITA 'E PRETENDE IL VOTO ,MAGARI PARLANDO MALE DELLA MAFIA,E POI SI SCOPRE CHE INTRALLAZZA CON LA MAFIA TIPO IL CUFFARO,
DITEMI VOI CHI E' PIU' DEPRECABILE.
PEZZI DELLO STATO STRINGONO RAPPORTI CON LA MAFIA TIPO BERLUSCONI CHE AVEVA ASSUNTO AD ARCORE IL MAFIOSO MANGANO PER GARANTIRSI LA PROTEZIONE.
PERTANTO IL SENSO DEL DISCORSO DI GRILLO E' CHE DAI MAFIOSI TI PUOI GUARDARE MA DAI POLITICI MAFIOSI NO PERCHE' SI TRAVESTONO DA PALADINI DELLA LEGALITA'.
LA POLITICA FA' AFFARI CON LA MAFIA ANCHE AL NORD
E QUINDI NON VI E' PIU' DIFFERENZA TRA LA MAFIA ED I PEZZI DEVIATI DELLO STATO CHE APPOGGIANO LA MAFIA SPARTENDOSI LA TORTA DELLA SANITA' E DEGLI APPALTI.
CHI FA FINTA DI INDIGNARSI E' COME QUEL MALATO TERMINALE CHE HA UN TUMORE E NON VUOLE ANDARE DAL MEDICO PENSANDO CHE IL TUMORE SE NE ANDRA' VIA DA SOLO.
VOTERE PER 5 STELLE E' UN PO' COME DISSERBARE LA GRAMIGNA E' UN INTERVENTO FATICOSO MA IDEROGABILE ED INDIFFERIBILE.

FRANCESCO FAZIO 01.05.12 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
Mi fa piacere che tu non sia tagliato per fare il "politicante". Questo non vuol dire però che tu non sia un politico, anzi. Da diverso tempo ti occupi delle vicende della "polis" a cui appartieni, anche se di mestiere facevi l'attore e non l'amministratore pubblico. Questo ti fa onore, perchè tutti dovremmo essere politici in sesnso lato. Non lo sono mai stati, a mio avviso, molti dei politicanti che ci hanno amministrato negli ultimi anni, perchè con il loro comportamento hanno evidentemente mostrato sprezzante indifferenza verso la polis. E senza voler troppo generalizzare, è un'opinione legittima dire che l'Italia è stata in questi anni governata, da destra come da sinistra, da una Casta di privilegiati che hanno avuto come loro principale obiettivo quello di difendere i loro privilegi. E allora un politico "non politicante" come te, potrà o no permettersi di dire qualcosa di "politicamente scorretto" per accostare con evidentissima iperbole l'attuale Casta a quel terribile fenomeno delinquenziale chiamato Mafia? Io credo che se lo possa permettere, se ancora esiste libertà d'opinione, con tutto il rispetto che è dovuto a tutte le vittime della Mafia, che la Mafia ha strozzato, umiliato e molto spesso ucciso. Persone a cui io, se fossi in te Caro Beppe, andrei comunque a chiedere scusa per quelle parole, anche se esse non avevano certamente l'intenzione di colpire proprio loro. Detto questo, il senso del messaggio che hai lanciato a Palermo, a me risulta chiarissimo e lo condivido pienamente. La Mafia è Male Assoluto, e quindi tu la usi come paragone per quella classe politica che disprezzi. Se essa pretende di offendersi per tale confronto, allora che si impegni a mostrare con i fatti la propria dignità e correttezza. Altrimenti non si indigni "con tono di vibrante protesta" se milioni di cittadini si vergognano delle loro istituzioni. Oppure il popolo è sovrano solo quando approva le scelte di chi gli mette sul capo una dolorosa corona di spine?

Domenico Rosaci 01.05.12 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, il concetto è chiaro e l'hai espresso sempre più volte anche durante i tuoi spettacoli, ma è profondamente sbagliato ed offensivo per le tante vittime della mafia.
La mafia non ha alcun interesse a mantenere vive le sue vittime o a lasciare attive le loro aziende: la mafia fagocita le imprese delle sue vittime e le lascia sul lastrico.
Basterebbe leggere gli atti delle ultime inchieste sulla mafia al Nord per capire quanto sia concettualmente sbagliata la tua affermazione.

luca scaglioni, Gallarate Commentatore certificato 01.05.12 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Io, personalmente, penso che Beppe abbia esagerato nell'accosto Stato/Mafia, pur capendo ciò che intendesse dire. Sarebbe bello se, oltre a giustificare il significato delle sue affermazioni, chiedesse anche scusa. Dimostrerebbe una volta di più che è uno di noi. Vorrei però ricordare, ai familiari delle vittime di mafia e ai perbenisti, che molte vittime 'ci' sono state tolte su mandato di rappresentanti dello Stato (vedi Falcone, Borsellino...). O crediamo ancora che certi analfabeti possano organizzare attentati del genere senza informazioni e appoggio di certi 'potenti'...

Carlo Alberto Carmagnani, Verona Commentatore certificato 01.05.12 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Beh dai hai sbagliato ma è come dici tu, basta chiedere scusa, i grandi uomini si vedono anche in questo...

GABRIELE MONCHINI 01.05.12 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Per Ida Bellucci:
Non capisco il collegamento logico di questa tua frase con quanto affermato da Grillo nel suo chiarimento:
"Allora tutte le persone vessate dalla mafia dovrebebro ringraziarla per essere in vita e i familiari delle vittime chiedere scusa per averla indotta a commettere un atto che non avrebbe mai commesso senza giusta causa!".
Grillo ha spiegato cosa intende dire con la frase a chiarimento: ha detto che la mafia uccide solo se strettamente necessario perchè altrimenti non potrebbe prosperare. E mi pare ovvio, no? se ammazzasse tutti indistintamente neppure esisterebbe la mafia, non credi?
Grillo quindi ha solo evidenziato i metodi mafiosi per restare in vita e prosperare; la tua frase per cui secondo Grillo la gente dovrebbe ringraziare la mafia per non ucciderla è una tua affermazione scollegata da un punto di vista logico e di contesto con le premesse di Grillo.
Grillo ha forse detto che la gente dovrebbe ringraziare la mafia per non ucciderla?
Non mi sembra. E' una tua deduzione errata, significa voler mettere in bocca a Grillo una frase che non ha detto.
Grillo ha spiegato il metodo mafioso per restare in vita, non lo ha certo giustificato.
A me pare che molti qui dentro si stiano arrampicando sugli specchi per accusare in maniera palesemente infondata Grillo.
Invito a leggere l'intervento di Travaglio su questo video: ecco il link
http://www.youtube.com/watch?v=P21W29321UY

Travaglio chiaro e puntuale, come sempre, uno dei pochi giornalisti che ha tutta la mia stima

Pietro O., Vasto Commentatore certificato 01.05.12 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si capisce che i partiti e i media se la fanno sotto per ora. Sanno che avranno VITA BREVE CONTINUANDO Così, principalmente i partiti politici. Hanno paura del M5S, una paura matta, lo odiano. Odiano questo modo di far politica senza soldi, senza lucro, senza doppi fini. Per loro è un affronto. Così si attaccano ad ogni minima parola che dice Grillo, la più piccola scoreggia, il più piccolo pelo per SCREDITARE LUI E IL M5S. AI GIORNALI DI MERDA CHE CI SONO IN QUESTO PAESE PIACE MOLTO SPETTEGOLARE SULLE CHIACCHIERE E DISTOGLIERE L'ATTENZIONE DAI VERI PROBLEMI. I politici alla minima frase o parola di Grillo si ci gettano come iene affamate per fallo passare per il populista, il demagogo, il violento, il mafioso addirittura etc. Vogliono passare loro per santi sparando sempre cazzate mentre la popolazione è allo stremo. Loro son soltanto capaci di dire questo: "ABBIAMO CREATO QUESTO GOVERNO DI EMERGENZA PER SENSO DI Responsabilità PER EVITARE CHE IL PAESE FALLISSE". Si dimenticano però di dire che è per COLPA LORO PRINCIPALMENTE SE IL PAESE è FINITO SUL ORLO DEL FALLIMENTO. Questa sarà demagogia, qualunquismo fate voi. Le cose bisogna dirle però per quello che sono. Le idee, le parole e i metodi di Grillo possono anche non essere condivise, non piacere ma inutile cercare di screditare lui alla minima parola fuori contesto perché non hanno capito nulla allora. GRILLO NON è IL PROBLEMA, LUI NON STA RACCOGLIENDO VOTI, LUI NON STA AIZZANDO LA GENTE, LUI NON STA FACENDO NULLA DI RILEVANTE IN Verità; LA Realtà è CHE STA CRESCENDO UN SENTIMENTO NUOVO, UN IDEA NUOVA, QUALCOSA CHE VA OLTRE GRILLO. Sta crescendo la consapevolezza dei cittadini che non possono stare più a guardare il loro futuro che va disintegrandosi e così decidono di CAMBIARE. Decidono di entrare nelle istituzioni in prima persona e di occuparsi del loro futuro senza delegare più nulla a persone incompetenti, disoneste che hanno mandato a fondo questo paese. Questo sta succedendo; POLITICI SIETE MORTI!

Gaspare M. Commentatore certificato 01.05.12 15:06| 
 |
Rispondi al commento

RIVOLTO AI CIALTRONI DELLA POLITICA CHE OCCUPANO INDEGNAMENTE IL PARLAMNETO

IN NOME DI DIO!!!!!!!! ANDATEVENE!!!!!!!!!!!!

Oliver Cromwell, 20th april 1653

Scioglimento del Parlamento permanente

È tempo per me di fare qualcosa che avrei dovuto fare molto tempo fa: mettere fine alla vostra permanenza in questo posto, che avete disonorato disprezzandone tutte le virtù e profanato con ogni vizio; siete un gruppo fazioso, nemici del buon governo, banda di miserabili mercenari, scambiereste il vostro Paese con Esaù per un piatto di lenticchie; come Giuda, tradireste il vostro Dio per pochi spiccioli. Avete conservato almeno una virtù? C’è almeno un vizio che non avete preso? Non avete più fede di quanta ne abbia il mio cavallo; l’oro è il vostro Dio; chi fra voi non baratterebbe la propria coscienza in cambio di soldi? È rimasto qualcuno a cui almeno interessa il bene della Repubblica? Voi, sporche prostitute, non avete forse profanato questo sacro luogo, trasformato il tempio del Signore in una tana di lupi con immorali principi e atti malvagi? Siete diventati intollerabilmente odiosi per un’intera nazione; il popolo vi aveva scelto per riparare le ingiustizie, siete voi ora l’ingiustizia! Basta! Portate via la vostra chincaglieria luccicante e chiudete le porte a chiave.
In nome di Dio, andatevene!

mi u. Commentatore certificato 01.05.12 15:01| 
 |
Rispondi al commento

IN NOME DI DIO !!!! ANDATEVENEEEEEEEE!!!!!!!!!!


Oliver Cromwell, 20th april 1653

Scioglimento del Parlamento permanente

È tempo per me di fare qualcosa che avrei dovuto fare molto tempo fa: mettere fine alla vostra permanenza in questo posto, che avete disonorato disprezzandone tutte le virtù e profanato con ogni vizio; siete un gruppo fazioso, nemici del buon governo, banda di miserabili mercenari, scambiereste il vostro Paese con Esaù per un piatto di lenticchie; come Giuda, tradireste il vostro Dio per pochi spiccioli. Avete conservato almeno una virtù? C’è almeno un vizio che non avete preso? Non avete più fede di quanta ne abbia il mio cavallo; l’oro è il vostro Dio; chi fra voi non baratterebbe la propria coscienza in cambio di soldi? È rimasto qualcuno a cui almeno interessa il bene della Repubblica? Voi, sporche prostitute, non avete forse profanato questo sacro luogo, trasformato il tempio del Signore in una tana di lupi con immorali principi e atti malvagi? Siete diventati intollerabilmente odiosi per un’intera nazione; il popolo vi aveva scelto per riparare le ingiustizie, siete voi ora l’ingiustizia! Basta! Portate via la vostra chincaglieria luccicante e chiudete le porte a chiave.
In nome di Dio, andatevene!

mi u. Commentatore certificato 01.05.12 14:57| 
 |
Rispondi al commento

E' totalmente fuori di ogni dubbio che il senso di ciò che Beppe Grillo ha detto circa la mafia fosse perfettamente comprensibile e come tale perfettamente condivisibile. La mafia si comporta come un qualunque virus, perciò è un parassita obbligato, dunque non ha alcun interesse ad uccidere il suo ospite. Possibile che sia così difficile da capire e soprattutto così offensivo da far inalberare così tanti "individui"?

stefano mileto 01.05.12 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, è anche vero però per che "A pensar male degli altri si fa peccato ma spesso ci si indovina".
In tutta franchezza, questo tentativo di chiarimento mi sembra piuttosto rafforzare il pensiero dei malpensanti.
Cosa intende dire con "La mafia ha tutto l'interesse a mantenere in vita le sue vittime. Le sfrutta, le umilia, le spreme, ma le uccide solo se è necessario per ribadire il suo dominio nel territorio."?
La mafia non vorrebbe uccidere, ma è costretta a farlo. In fondo ci sono anche stati democratici che praticano la pena di morte!!!
Allora tutte le persone vessate dalla mafia dovrebebro ringraziarla per essere in vita e i familiari delle vittime chiedere scusa per averla indotta a commettere un atto che non avrebbe mai commesso senza giusta causa!

Caro Grillo, abbia il coraggio di chiedere di scusa e rinnegare quanto detto durante il comizio e quanto scritto qui.
In questo modo sarò lieta d'aver peccato pensanso male!
Sinceramente Ida

Ida Bellucci 01.05.12 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sei ancora di più sotto i riflettori, anche da parte dei tuoi nuovi sostenitori (come me).
Prima di sbagliare ancora, permettici di avere paure e dubbi.
Una uscita come questa è un invito a nozze per i tuoi nemici, cerca di evitare certi scivoloni.
Anche per renderci più facile il nostro sostegno a M5S.

Pavel Rosskj 01.05.12 14:38| 
 |
Rispondi al commento


Poveeeeeeeeerino, sei stato frainteso, come berluska, Giovanardi, l'Annunziata, Blatter, Bossi?

Tra pizzo e Imu c’è una certa differenza.

La stessa che passa tra sparare al poligono o alla testa di Libero Grassi.

f. cavicchio 01.05.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Magistrale intervento di Marco Travaglio che ha difeso Beppe Grillo in merito alla frase di Palermo.
Ecco il link del video (il bue e il grillo di marco travaglio 1 maggio 2012):
http://www.youtube.com/watch?v=P21W29321UY

E ancora a dire che Grillo dovrebbe scusarsi e dire ho sbagliato: e basta ! Ma per cosa deve scusarsi? Per frasi mai dette ?

Pietro O., Vasto Commentatore certificato 01.05.12 14:25| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE ARRIVA LA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE PRESENTATA DALL'EUROPARLAMENTARE MARCO SCURRIA SULLA NATURA GIUIDICA DELL'EURO, E FINALMENTE ARRIVA LA CONFERMA:CI STANNO TRUFFANDO.CI HANNO SEMPRE TRUFFATI,IL TESTO E' LUNGO, POTETE VISIONARLO ALLA PAGINA WEB
http://rapportoaureo.wordpress.com/2012/03/13/euro-arriva-la-conferma-dellue-ci-hanno-sempre truffato/
SE NE PARLA ANCHE QUI
http://universodelmistero.forumcommunity.net/?t=50436753
http://www.disinformazione.it/euro_truffa.htm
LA POLITICA E' MESSA SEMPRE PIU' NELL'ANGOLO,OSTAGGIO DEL SISTEMA FINANZIARIO CHE CONTROLLA I PARTITI,SINDACATI E MONDO DELL'INFORMAZIONE.
L'UNICA SOLUZIONE CHE ABBIAMO E'QUELLA DI INFORMARE IL PIU' POSSIBILE TUTTI.
QUESTI MECCANISMI PERVERSI DEVONO ESSERE CONOSCIUTI DA TUTTI,NONOSTANTE IL BOICOTTAGGIODEL SISTEMADELL'INFORMAZIONEDEL REGIMEUSUROCRATICO.LOSFORZO DEVE ESSERE TITANICO,LA VOLONTA' E LA DETERMINAZIONENON DEVONO PIEGARSI DI FRONTE A NIENTE.
A TUTTI NOI UN IN BOCCA AL LUPO.

Maverick.Ita 01.05.12 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Il significato delle sue parole era evidente. Il problema e' che lei da fastidio ai politici e alle loro corti, quindi ogni occasione e' buona per screditarla. Che sia il tono, la grammatica('strangòla', sic!) o anche un buongiorno fuori posto (?) questa sarà la linea che manterranno. Se devo essere onesto, mi hanno imbarazzato di piu' le parole di quelli che vivono la mafia in prima persona: i parenti dei morti ammazzati per mafia, lasciati da soli proprio da quella politica che si scandalizza tanto per le sue parole, davvero credono che sia da incolpare solo la mafia per la sorte dei loro cari? Falcone e Borsellino, per fare un paio di nomi, li hanno condannati solo i mafiosi?

Pasquale Cerullo 01.05.12 14:23| 
 |
Rispondi al commento

RASENTA L'INVEROSIMILE E GLI ALTI LIVELLI DELL'IDIOZIA lo scalpore che sta facendo questa intervista e la metafora tra politica e mafia rilasciata durante l'intervista a Grillo per presentare il candidato Nuti alle amministrative di Palermo: "La mafia non ha mai strangolato il proprio cliente, la mafia prende il pizzo al 10%. Qui siamo nella mafia che ha preso un'altra dimensione, strangola la propria vittima" Vediamo se i miei pronostici futuri coincideranno con la realtà.. OSSERVAZIONI: è noto come Grillo stia creando timore e paure ai partiti politici che hanno pensato bene ora di far gruppo per combattere le attenzioni del "demagogo comico Genovese"... dato che la politica gioca su un piano troppo sporco per loro e segnato da un passato che gli "zappa sui piedi"... si son messi a tavolino per combattere il fenomeno.. ed indovinate chi può essere l'uomo che ha catturato negli ultimi mesi le simpatie del pubblico videdipendete??? facendo un vero e proprio picco degli ascolti ??? vabbè lo dico io.. Fiorello.. vedremo a breve che strumentalizzeranno l'accaduto per mettere in piedi il nuovo "esponente Fiorello" come antiGrillo per combattere l'onda che si sta sollevando in tutta l'italia.." questo è un mio pensiero in virtù di quanto posso osservare.. non ci meravigliamo però se poi vedremo effettivamente Fiorello in politica!

davide congiatu (davcong), Sassari Commentatore certificato 01.05.12 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene in mente una novella Shakespeariana " tanto rumore per nulla"
chi osanna Beppe e chi li crocifigge, calma.
Ha detto qualcosa di vero, forse nel peggiore dei modi possibili. Capita a chi fa il comunicatore di professione.
In questo blog, si esprimono anche pareri risentiti, ma la sostanza della " lotta" del movimento non è alterata da quelle affermazioni. Il movimento è già oltre Beppe, sipravviverà a lui che è mentore di questa inesorabile rivoluzione. Non fatevi fottere. Divide et impera. Usano vecchi strumenti ancora molto efficaci.

Paolo fois 01.05.12 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Male a colui che pensa male (il titolo) ahahah è geniale.

Daniele L., Torino Commentatore certificato 01.05.12 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, hai fatto bene a puntualizzare. Con l'intelligenza e la buona fede chiunque avrebbe potuto intendere il vero senso della frase sulla mafia. Però sei parte di un sistema di comunicazione (web, tv, stampa) che su di te ha acceso i riflettori e che ti mette al centro delle aspettative di molte persone. All'interno di questo sistema, uno come te ha il dovere sacrosanto di parlar chiaro e anche di misurare le parole. Il credito che molti ti danno non è illimitato (mica sei Dio, come qualcuno commenta su youtube...), giusto prendersela con chi non vuole capire, ma a volte un po' autocritica, un passettino indietro per poi ripartire non sarebbe male. Anche perché francamente ne ho abbastanza dell'abusata pratica del "ho detto - non ho detto - sono stato frainteso" etc. in cui sono maestri i caporioni politici che tu stesso combatti. Insomma, secondo me hai detto una frase infelice, per di più su un argomento molto delicato. Faresti una bellissima figura se dicessi "Ho sbagliato, chiedo scusa". Sarebbe un gesto a dir poco rivoluzionario in questa Italia dove nessuno, fra quelli che contano, sbaglia. E i risultati di questa italica "infallibilità" sono sotto gli occhi di tutti... Pensaci! ciao

Francesco Ceron (francis77), Trebaseleghe Commentatore certificato 01.05.12 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Che pena, il paese crolla e ci sono ancora i filosofi del caxxo(sicuramente "grassi" e in malafede), che analizzano una semplice frase sicuramente... "uscita male"(...e allora???),
ma detta fra migliaia di frasi "uscite benissimo"!
Con questo voglio solo dire a certi mentecatti, che il problema del nostro paese non sono le frasi "uscite male", il problema sono i "ladri" e gli "amici dei ladri" (per fortuna finalmente in agonia)!!!

giovanni faraone Commentatore certificato 01.05.12 13:35| 
 |
Rispondi al commento

"i mafiosi non sono quelli che ammazzano quelli sono solo gli esecutori, i mafiosi stanno in parlamento, i mafiosi a volte sono ministri, i mafiosi sono banchieri, i mafiosi sono ai vertici della nazione"
PIPPO FAVA 1983
http://www.youtube.com/watch?v=jAogBSvaSyU

RISENTIRE QUESTE PAROLE CON MOLTA ATTENZIONE PREGO
compreso il figlio di Fava che evidentemente non le ha mai capite

zapper .. Commentatore certificato 01.05.12 13:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Se Grillo parlasse dei partiti e dicesse che sono peggio della merda, i giornali cosa dovrebbero scrivere, che Grillo elogia la merda? Ma per favore. Grillo pubblica il calendario dei santi laici da anni. Fiorello, che c.. hai fatto tu contro la mafia?


Igor 01.05.12 13:22| 
 |
Rispondi al commento

i nostri politici ci hanno ormai abituato al loro modo di indignarsi di fronte ad ogni dichiarazione che presti il fianco ad interpretazioni malevole, ma è solo un tentativo di continuare a nascondere la loro brutale determinazione nel mantenere i privilegi a qualsiasi costo, purchè a pagare siano i sudditi...perciò Beppe esprimiti come ti pare perchè contiamo sulla tua onestà.

pierangelo savarese 01.05.12 13:11| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo la metafore puo anche essere calzante ma il luogo era inapropriato, e coma andare a casa di una donna che ha il marito alcolizzato che la picchia e dirgli che la droga e peggio perche ruba. visto e considerato che la mafia è una piaga che viene subita da migliaia di persone, forse in quel luogo non sarebbe stato il caso di nominarla. le metafore sono tali solo quando sono facilmente comprensibili da tutti, altrimenti sono inutili.
p.s. 2 righe di scuse per le vittime della mafia sarebbero perlomeno doverose

ara gianni 01.05.12 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Lo scopo di contrapporre Grillo a Fiorello è semplice, quando qualcosa ti fa paura minimizzalo con le battute satiriche di altri. Sistema usato dalla sinistra per anni contro Berlusconi e usato dallo stesso Grillo contro tutti.... sbagliato? giusto? Non inporta! Grillo vai avanti, devi raggiungere il punto di rottura e se ogni tanto spari una merdata ti può essere concesso, una contro 10 degli "altri" non è poi molto!
Jak

jacopo 01.05.12 12:58| 
 |
Rispondi al commento

A prescindere da come uno la pensi "politicamente" affermare che Grillo non sia un parsona di buonsenso è indice di malafede o ignoranza. Grillo da anni denunciava il disastro che i partiti stavano creando ed ora che il fatto è innegabile molti si vergognano di non averlo sostenuto, ostacolato o addirittura ignorato e devono infangarlo in puro stile "Berlusconi-pensiero", vedi i vari giornalistucoli e conduttori di Talk-show. A loro dico solo: ANDATE A FARVI FOTTERE, e lasciate che gli onesti esprimano la loro opinione, se non siete d'accordo state zitti o cercate un blog diverso. E che cazzo.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.12 12:57| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Andiamo bene. Una semplice frase mette in dubbio la buona fede di b.grillo, frase che si è capita senza alcun bisogno di spiegazioni. O forse qualcuno non comprende la parola "vittima" o "cliente" in questo contesto e che la "vittima" di mafia non solo è il "morto ammazzato" ma pure chi subisce la presenza mafiosa, appunto dando il pizzo richiesto. Ma per quanto si possa pagare di pizzo, la mafia del posto non ti farà fallire. Lo stato finanza invece ti avviluppa, come l'edera un albero, e soffoca la propria "vittima o cliente". E' questa la corretta interpretazione della frase di grillo e perchè poi grillo dovrebbe scusarsi se qualcuno è tanto ignorante da non saperla capire ? E' semplice capirla..se si è in buona fede

Serafino 01.05.12 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Come ha detto Fiorello, showman assai mediocre, pieno di soldi pure lui e funzionale al sistema e soprattutto finto ribelle, Grillo (forse) ha sparato una stronzata.

Ovviamente Fiorello si guarda bene dal riportare correttamente il senso della "sparata", ovvero, visto che questo stato di politici e imprenditori farabutti è per forza di cose connivente con mafia e 'ndrangheta, allora Beppe si è (giustamente) permesso di fare un paragone tra i due fenomeni, ed ha (ancora giustamente) evinto che, per quanto crudele sia la mafia, è meno crudele di questa gentaglia al governo / ai governi.

La mafia uccide sì gli innocenti ma quando lo fa c'è sempre un motivo, questo è tragicamente vero. La casta invece semplicemente ignora le sue vittime, se ne frega altamente, non c'è un motivo perchè esse muoiano al di là delle ruberie ormai istituzionalizzate a livello europeo.

Allora, sì, il paradosso (volutamente) esagerato di Beppe è che la mafia è più umana della finanza. Perchè sì, sono politici, di nome, ma di fatto sono comitati d'affari (sporchi) in una rete di merda liquida che risponde solo a logiche speculative, una finanza ovviamente malata e perniciosa all'elevata potenza.

Allora spiegami Fiorello del cazzo o Monti del cazzo o Napolitano del cazzo, la casta si può permettere di depauperare i cittadini fino a provocare suicidi in massa e Beppe Grillo non può nemmeno fare una battuta, fondata comunque su una verità mica tanto campata in aria?

MA ANDATE AFFANCULO, VA'! E ricordatevi che finchè son le battute di Beppe vi va ancora bene, perchè le battute che vorrei non "farvi" ma "darvi" io (e come me tanti altri) sul cranio con una bella mazza ferrata, vi piacerebbero sicuramente di meno...

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 01.05.12 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo che le mafie gestiscono meglio dello Stato le loro finanze. Come possiamo pensare di combattere la malavita dal momento che DEVE amministrare miliardi di Euro che lo Stato finge d'ignorare? Consente la pratica della prostituzione e l'uso personale della droga,ma non si occupa di organizzare né gestire questi fenomeni,che muovono immensi capitali;lo lascia fare alla malavita.Giovani drogati allo sbando, ragazze mercificate, sfruttate, ridotte in schiavitù. Sono morti e moriranno inutilmente illustri uomini dello Stato,in una lotta senza fine né soluzione.
Le mafie continueranno a occuparsi di questi fenomeni in crescita, che lo Stato è incapace di controllare e governare al meglio e cerca solo invano di reprimere.
Se continua così, verrà il momento in cui lo Stato avrà bisogno dei loro capitali sporchi,che già hanno invaso la nostra economia ed hanno il controllo di territori e società, capitalizzate con i loro proventi.

aurora cabli 01.05.12 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Hai detto una cosa grave! mi farebbe piacere un commento del vostro candidto sindaco. mi viene in mente berlusconi quando difendeva mangano: "brava persona ha emesso solo qualche assegno a vuoto "

mauro bianchini 01.05.12 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, nessuno ha dubitato del senso delle tue parole, che purtroppo hanno fornito un insperato assist ai tuoi nemici di sempre. Adesso centinaia di politici imbecilli e mafiosi diranno che Grillo è un DEMAGOGO MAFIOSO. Il tuo, direbbe il cainano, è stato un grave errore di comunicazione. Ma non lo dice e GODE!

salvatore attanasio 01.05.12 12:36| 
 |
Rispondi al commento

"QUANDO SI CONTINUA A NON CAPIRE: NON C'E' PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOL
SENTIRE.
NON CREDO CHE LE ABBIA BISOGNO DI DIFENSORI, PERO' ANCH'IO CHE SONO UNO DEI TANTI AVEVO PERFETTAMENTE INTESO IL SENSO DELLA SUA "MALEDETTA" PROVOCAZIONE.
Loro quelli di sempre approfittano di ogni cosa figuriamoci di un'affermazione cosi stravagante, ma il senso delle cose è quello, visti i
risultati conseguiti da questi politicanti del nulla proprio nella lotta antimafia

BUONA NOTTE italiani la nostra fine purtroppo la sta decretando, anche, questo nostro finto stato, che con la mafia va a pranzo tutti i giorni, storia docet!!

demy campolo 01.05.12 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe, gli italiani si dividono in tre categorie
1) quelli che capiscono il senso delle tue affermazioni e lo travisano volontariamente per gettarti fango addosso ( politici ,giornalisti)
2) quelli che capiscono il senso delle tue parole e ne prendono atto
3) quelli che non sono sufficentemente intelligenti per capire il senso delle tue parole e si fidano dell'interpretazione fatta dalla prima categoria ( e sono la stragrande maggioranza)

Se tu dici " la mafia non strangola le sue vittime come invece fa lo stato" l'italiano mediamente coglione come fa ad interpretare adeguatamente le tue parole? A capire che la lettura della frase la si deve fare prevalentemente in campo economico? E' ovvio poi che le iene si gettano come porci nel fango sulle tue parole per mistificarle allegramente...quelli non aspettano altro...
Non si potrebbe adattare il linguaggio ed i concetti all'ascoltatore medio usando frasi meno travisabili?
Così pare che lo fai apposta ad esser frainteso...

andrea 01.05.12 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho capito ciò che volevi dire, ma cionondimeno non si parla di corda in casa dell'impiccato anche perchè in effetti la tua frase non è nemmeno vera.La mafia è il male assoluto stretta parente di chi ci governa e ci ha governato che con la mafia è stato quasi sempre pappa e ciccia .Ciao e sta più ATTENTO.

franco ., Roma Commentatore certificato 01.05.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento

caro BEPPE, non lo so perchè (forse 6°senso) ma immaginavo che a palermo sarebbe successo qualcosa. Stai riscuotendo troppi consensi e le opposizioni (praticamente tutti i politici e giornali), cercano il più piccolo cavillo x poterti mettere in croce. Forse le persone che non sono mai venute ad un tuo spettacolo o ad un tuo comizio non sanno quanto tu ti sia battuto (facendo nomi e cognomi) contro i politici collusi con la mafia. Molti (me compreso)non avrebbero mai immaginato quanto fosse sporca la politica se tu non mettevi in piazza il marciume che spopola in italia.Il titolo "GRILLO PARLA COME UN MAFIOSO"non credo ti si addica.. la frase detta a Palermo l'avrebbe capita anche un mentecato.. non ci vuole un cervello fine x capire ciò che intendevi dire, e l'ha capita bene anche chi ti accusa... forse questa è la vera demagogia!!!

Roberto C., udine Commentatore certificato 01.05.12 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Beppe è stata una metafora del cazzo.
E i tuoi chiarimenti lo confermano

Paolo fois 01.05.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certe persone aspettavano solamente una tua frase paradossale, ambigua o semplicemente ellittica per saltarti addosso e sbranarti. Ricordati che siamo in campagna elettorale e i lupi sono sempre in agguato. Metti, invece, il programma del Movimento 5 Stelle, i candidati e le proposte serie in primo piano. Così puoi sfruttare la tua popolarità al massimo e mostrare a tutti gli elettori che i lupi sono nient'altro che delle schifose malelingue.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 01.05.12 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Grillo non deve scusarsi.
Una persona deve scusarsi per quello che dice quando offende, non per quello che non dice.
Grillo ha detto che "la Mafia chiede il 10% e non strangola i clienti, lo Stato chiede il 50% e strangola i cittadini".
Punto e basta. Non ha detto che la Mafia non uccide.
Tenterò di spiegare la lingua italiana.
Dalle parole di Grillo, mi sapete spiegare dove avrebbe detto che la Mafia non uccide ?
Il riferimento alla percentuale del 10% e del 50% è in tutta evidenza riferito alla pressione fiscale abnorme che c'è in Italia.
Il verbo "strangolare" usato da Grillo ha come sinonimo "strozzare". Strozzare significa anche "far pagare qualcosa molto più caro rispetto al suo valore, oppure (ma qui interessa meno) prestare denaro a fortissima usura".
E ' chiaro che il verbo strangolare è stato usato da Grillo come sinonimo di strozzare (Stato strozzino) che ci sovraccarica di tasse senza alcuna giustificazione !
Ma ci vuole tanto a capirlo?! Dico, ma vogliamo usare un minimo di raziocinio?

Anche Travaglio recentemente in un suo discorso ha parlato di "Pizzo di Stato" laddove si chiede al pensionato il versamento di Euro 300.00,00 per andare in pensione.
E' ovvio che parlare di Pizzo di Stato significa dire che Lo stato usa metodi mafiosi; e allora?
Non ha forse ragione anche Travaglio ? (che stimo tantissimo perchè è l'unico giornalista che usa la testa)
Ovvio che Travaglio, che è più calmo e meno irruento di Grillo, si è ben guardato dal menzionare la Mafia proprio per non dare adito a critiche sciocche.
Sono molto deluso dagli italiani e da questo paese che secondo me merita di trovarsi in ginocchio.
Grillo, ma chi te lo fa fare? Potevi goderti la tua vita e invece qui a doverti sorbire critiche e offese sensa senso. Lascia perdere, io ho perso ogni speranza.
Invito a vedere il film "la meglio gioventù" con Luigi Lo Cascio in cui il Prof. invita lo studente appena laureato a lasciare l'Italia perchè non c'è futuro.

Pietro O., Vasto Commentatore certificato 01.05.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I cavalieri del lavoro sono tutti datori
Cambiamo nome !!

Riccardo Garofoli 01.05.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, la prossima volta chiedi a un politico cosa ha capito di un tuo discorso: se capisce fischi per fiaschi, devi essere più chiaro! Eppure non è difficile capire il senso del tuo discorso: la mafia uccide chi si oppone, chi si ribella, chi la contrasta, ma non strangola chi paga , se lo facesse sarebbe finita la fonte di guadagno.

Anna 01.05.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Honni non honi...

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 01.05.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento

‎...siamo alle solite, informazione a spezzatino, per dissacrare colui e coloro che avanzano nella pseudo "antipolitica" come dite voi, il popolista e chi più ne ha e più ne metta. E' finita la stagione degli incantatori di serpenti, il potere è forte solo col denaro,ma le coscienze non hanno prezzo...è tempo della resa dei conti!!!

fabrizio baselli 01.05.12 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Il senso è chiaro e lo abbiamo capito, ma scusarsi con chi le ha fraintese e per questo soffre, è solo un sintomo di civiltà. Dire: mi dispiace se ti ho fatto stare male, non volevo. Ribadendo il significato di quello che hai detto, è cosa giusta ma soprattutto UMANA. I parenti delle vittime si sentono colpiti? NOI SAREMO SEMPRE DALLA LORO PARTE. E che lo sappiano!!!

Stefano Arditi 01.05.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace, ma la delusione è fortissima. Come si fa a dire che "la mafia non ha mai strangolato nessuno"???
A chi ammicca Grillo quando dice una cosa del genere? A quale bacino elettorale?? E di chi -drammaticamente- si dimentica?
E se un "politico classico" avesse detto una cosa del genere come avremmo reagito? Avremmo avuto la stessa indulgenza nel giustificare, saremmo stati così bravi a spiegare che è stato frainteso, avremmo fatto scudo così serratamente, come molti dei commentatori che leggo qui?
Credo che dovremmo proprio smettere di essere fans di qualcuno,di individuare il salvatore, il profeta. E' la prima logica del potere:la devozione.visto che è simpatico gli perdono tutto, pure quando dice cose di una stupidità sfacciata...E poi tenta di smentirle. Mi ricorda qualcuno...Altro che rete, altro che pirati. Qui abbiamo bisogno del capo. Sono davvero deluso.
DAdarà

davide dal pra 01.05.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Fiumi di Parole,non ho sentito Beppe inneggiare alla mafia, ma semplicemente paragonare la Mafia allo stato, la mafia ti uccide o ti strangola, come volete voi, per i propri interessi, lo stato fa lo stesso, forse più lentamente, ma è letale lo stesso,è demagogia i 2,5 miliadrdi di rimborsi negli ultimi 8 anni hai partiti, con spese accertate per 500 milioni, dove sono gli altri, è lampante è chiaro come il sole, di cosa stiamo parlando, parlate di vittime di mafia, sono forse diverse dalle vittime di guerra, a parte i costi miliardari della missioni cosidette di pace, siamo responsabili lo stesso di chi a sganciato le bombe, o di chi si suicida perchè magari stretto nella morsa dei debiti a causa dei mancati pagamenti in tempi accettabili dello stato, a quelli che non vogliono capire a prescindere, siate onesti con voi stessi è poi con gli altri. Saluti

Pino Vitale 01.05.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Appena gli tocchi la mafia questi son pronti a saltarti al collo, come se gli stessi dando della p....na alla loro mamma. Grande Grillo, cosi' ci piaci! impennando a ruota alta!

Romeo Enrico Bernardini 01.05.12 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Al quirinale celebrano il 1 maggio c'e pure la fornero ma che siamo su candit camera
Tra i celebranti quanti sono coloro che conoscono il significato vero della parola lavoro faticà travaglio quanti operai ci sono quante donne che mandano avanti una famiglia e lavorano di questa classe quanti cavalieri del lavoro ci sono
Al solito celebrano in contumacia

Riccardo Garofoli 01.05.12 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, scusati per aver usato parole che la gente poteva fraintendere. E' un gesto di umanità per chi ha sofferto dolore provocato dalla mafia. Mostrati superiore a chi non chiede mai scusa.

Edoardo Frassetto 01.05.12 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Gentile sig. Grillo

Grazie di avere chiarito le sue parole sulla mafia.

La prego di ripeterne il senso ancora una volta e a livello nazionale (quando le sara possibile) perche erano suonate molto male un po a tutti (quelli che non approfondiscono il senso dei discorsi).

Franco Restuccia 01.05.12 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, personalmente credo che il senso fosse molto chiaro. Ha frainteso solo chi voleva fraintedere! Ormai cominici a dare fastidio davvero e chissà quanti altri fraintendimenti ci saranno....continua così! :-)

Massimo Nucci, Siena Commentatore certificato 01.05.12 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma dove erano quando la mafia non esisteva nel partito intenti a contare i soldi o a fare i fatti loro
Beppe non si deve vergognare si devono vergognare chi in questi decenni non ha fatto nulla solo parole al vento ma di fatti concreti nulla anzi a favore
Una leggina per impedire il riciclaggio
No un condono al 5 %
Se fondi un impresa la dichiarazione dei redditi precedente deve essere congrua i soldi da dove vengono

Riccardo Garofoli 01.05.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Il senso che Grillo voleva dare circa il paragone con la Mafia è chiaro solo a chi si mette in empatia con il comune sentire della gente che non ha difesa contro uno stato vessatorio che, burocraticamente, ti assale per questo o quell'aspetto. Certamente però è un paragone INFELICE, in quanto non si mette, allo stesso modo, in empatia con coloro che con la Mafia hanno avuto, loro malgrado, a che fare. E se la Mafia permea di sè tutto il Paese e, con varie forme, può essere crudele anche in un ufficio qualunque con un povero cristo, il suo era comunque un paragone da non fare assolutamente, una cazzata. Consiglio a Grillo: stia più attento a quel che dice.

Chiara Mente Commentatore certificato 01.05.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, quella frase sulla mafia detta in conferenza era totalmente fraintendibile ed oggettivamente fuori luogo. Può capitare ma inviterei a fare attenzione..la fuori sono in agguato come dei cani da combattimento

Antonio D. Commentatore certificato 01.05.12 11:35| 
 |
Rispondi al commento

...aspettatevi sempre più marcio verso chi va contro queste sanguisughe della politica! Chi ha 2 dita di cervello capisce l'intento delle frasi dette ...tutti gli altri si piangono solo addosso e seguono come pecore senza capire che li stanno affondando nella m...a e trovano "frasine" per distogliervi per esempio a quando ha detto "tetto massimo delle pensioni per tutti a 5.000 euro" questo non l'ha commentato nessuno!...sveglia!!!

Michele Carisdeo Commentatore certificato 01.05.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Il senso del discorso si era capito benissimo. Pertanto, non aveva alcun bisogno di precisazioni.
Sappiamo altrettanto bene che, a causa della larga popolarità ed efficacia che riscuotono i discorsi di Grillo, i giornali di regime hanno tutto l'interesse a rimestare nel torbido, sperando vanamente di intaccare l'eclatante successo al quale si avvia il M5S. In bocca al lupo!

antonio bruno recupero 01.05.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo deve chiedere scusa. Grillo, che dopo essersi accorto della sua uscita per nulla felice si è affrettato ad aprire un commento dal titolo "Grillo è un mafioso", piegando - lui sì - a suo uso e consumo una frase di Fava estrapolandola dal contesto. Poi, quando si è accorto che non era stato sufficiente e che la gente si era accorta del suo trucchetto, è corso ai ripari, per così dire, con questa sua "precisazione" che fa acqua da tutte le parti. Siete come tifosi, accecati da Grillo: usate il vostro senso critico, ve lo ripeto, e ricordatevi che con gli insulti non si va lontano.

Fred 01.05.12 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo che è incredibile come la macchina del fango e della denigrazione si stia muovendo contro grillo e contro il m5s. hanno troppa paura.

il senso delle parole era inequivocabile, solo che questi cialtroni e questi banditi dell'informazione estrapolano frasi qua e la e fanno apparire beppe come un filomafioso.

è proprio per questo, beppe, che sarebbe più opportuno pesare meglio quello che dici, non perché riprovevole, ma perché questa gentaglia non aspetta altro di trovare qualche appigglio per buttarci quintali di merda e insultarci

Simone90 P. Commentatore certificato 01.05.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo mostra un po' di presunzione (parecchia) a pensare di poter fare comizi seriali multitematici ad ogni latitudne del Paese. Un bagnetto d'umiltà sarebbe utile, si scriva le cose da dire, ci pensi prima, perché di fatto è andato a Palermo a dire che la mafia è meglio dello Stato, roba da far rivoltare Falcone e Borsellino nella tomba. D'accordo le provocazioni, ma io vorrei una nuova classe politica responsabile di ciò che dice e ciò che fa, non di un altro Berlusconi che parli a sproposito.
E si badi bene che nonostante tutto sono seriamente tentato di votarlo.

Claudio 01.05.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Mafia,"le uccide solo se necessario" è come dire se un ladro armato, sorpreso a rubare in casa mia e tentando di difendermi magari anche io armato mi uccide, la sua (del ladro) è legittima difesa ("solo se necessario").
Questo è il senso che lascia trasparire le parole, non è detto che sia il pensiero; ma perseverare è diabolico.

Marco Virgilio Ave 01.05.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe!
è quello che ho inteso anch'io. Quelli che fanno finta di capire qualcos'altro sono in malafede.
Non vedono l'ora di avere un appiglio per poter criticare chi li stà (giustamente) sputtanando.
Non c'è da stupirsi se un mafioso cerca agganci con la politica, o se un politicante d'oggi cerca accordi con la mafia per avere consenso elettorale. Vivono in simbiosi, si sostengono a vicenda perchè hanno lo stesso scopo: fare soldi.
Alla faccia dei gonzi che credono che i politicanti facciano tanta fatica per elevare il popolo bue.

giorgio peruffo Commentatore certificato 01.05.12 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che sciccheria! Ora il blog ha anche i "fred" che vanno in giro per il blog a sottocommentare e a insinuare il dubbio: "ma tu hai la capacità critica verso Grillo"?

Mamma mia si sono mossi i cervelloni, i fini psicologi-psichiatri.

A fred ma vatte a prendere una boccata d'aria fresca che è il 1° maggio, scemo.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.12 10:50| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

« Ho ucciso Giovanni Falcone. Ma non era la prima volta: avevo già adoperato l'auto bomba per uccidere il giudice Rocco Chinnici e gli uomini della sua scorta. Sono responsabile del sequestro e della morte del piccolo Giuseppe Di Matteo, che aveva tredici anni quando fu rapito e quindici quando fu ammazzato. Ho commesso e ordinato personalmente oltre centocinquanta delitti. Ancora oggi non riesco a ricordare tutti, uno per uno, i nomi di quelli che ho ucciso. Molti più di cento, di sicuro meno di duecento. »
(Giovanni Brusca, dichiarazione tratta dal libro Ho ucciso Giovanni Falcone, di Saverio Lodato, Mondadori)
non credo che servano commenti...ah dimenticavo giuseppe di matteo all'età di 15 anni fu STANGOLATO prima di essere sciolto nell'acido. forse una rettifica da parte di Grillo ci starebbe.

raniero chelli, roma Commentatore certificato 01.05.12 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non dar retta a nessuno,hai detto la sacrosanta verita' ieri a palermo!!!Questo governo e' simile alla mafia,con la scusa della crisi,continua a spremerci come i limoni per mantenere i lussi dei politici,e piu soldi gli diamo e piu se ne intascano!!ci obbligano con la forza,scrutano i ns conti correnti,le ns vite,invadono le ns case,ce le tassano con l'imu e ici anche se ce le siamo comprate con enormi sacrifici,non sono mai di ns proprieta'!!!!Ma la costituzione non dice che la CASA E' UN DIRITTO?allora stanno contro la costituzione?La mafia non prende tutto cio' che vuole?non obbliga le persone al suo volere per arricchirsi?hanno portato la gente all'esasperazione,alla morte,QUESTA E' L'UNICA DIFFERENZA tra stato e mafia:la mafia ti uccide senza ritegno,lo stato ti porta all'esasperazione e al suicidio.Non dare ascolto ai media,altra razza di mantenuti,vai avanti per la tua strada,SEI LA NS UNICA SPERANZA!!!!

Gabriele Berardicurti 01.05.12 10:46| 
 |
Rispondi al commento

come al solito i giornalisti hanno scambiato palle di asino per lampadine elettriche!!!!! continua così Beppe perchè chi è intelligente per davvero ha capito il vero senso delle tue parole!! purtroppo l'ignoranza dilaga ed è per questo che fino ad ora siamo stati governati da questi pecoroni....., se solo fossimo stati un popolo intelligente di certo non avevamo tutta questa feccia al comando . ma il voto glielo abbiamo dato noi italiani e quindi questo ti fa capire quanto siamo Furbi !!!!!!!!!!!

IVANA 01.05.12 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe volevo solo ricordarti che questi giornalisti non sanno piu' a che santo votarsi poverini.Non hanno capito che e' inutile che si scagliano contro il movimneto e contro di te, le vittime della mafia???sapevano benissimo che se andavano contro al sistema la loro fine sarebbe stata quella quindi le scuse per le vittime c'entrano fino a mezzogiorno.Perche' allora lo stato italiano non chiede scusa alle persone che si suicidano per il lavoro?In parte e' colpa anche dello stato perche' non sussiste le piccole imprese e detassa quelle che hanno rovinato il paese.Io la penso cosi.Grillo oggi e' una persona scomoda.E le persone scomode in questo paese non sono mai state viste bene dalle autorita' statali.Contimua Beppe.Noi SIAMO CON TE.

Daniel P., Brescia Commentatore certificato 01.05.12 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

consiglierei a Grillo di organizzare un governo ombra che sappia dare le famose proposte concrete ad ogni evento e ad ogni problema compresa la piaga della mafia, un pre-governo con ministri

michele quinci 01.05.12 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non c'era il bisogno di specificare meglio le tue parole. come già ben saprai, chi non capisce fa finta di non capire il significato delle tue affermazioni, ma in realtà le capisce eccome.
e' vero: lo stato che massacra i suoi cittadini con le tasse sino a farli suicidare è peggio della mafia.

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 01.05.12 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma dov'era l'intellettuale Fiorello quando Berlusconi afferiva che Mussolini non ha mai ucciso nessuno e che al massimo li mandava al confino?
Oh, che sbadato, era su RAIUNO a fare le sue serate del nulla, attento a non farla fuori dal vaso. Omertoso come la peggior cultura mafiosa.
Impara da Grillo che su raiuno ebbe il coraggio di dire che i socialisti rubavano sapendo fin da subito che così facendo avrebbe perso per sempre le sue serate in TV.
Ha scelto di essere libero piuttosto che essere omertoso e continuare ad avere contratti milionari dalla rai o da mediaset.
Caro Fiorello, intellettuale dei miei stivali, hai sitemato il tuo amato fratellino, continuerai a prendere milioni dalla rai per stupidi programmi riempiti del nulla, ma almeno facci un favore: stai zitto!

Markus Best 01.05.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace, Beppe ma questa volta hai preso una grossa cantonata, vai a vivere in Sicilia e provare a viverci, ti accorgerai che la mafia è ben altro quello che dici. Vivile le cose che dici, è non parlare di cose che non le vivi, potresti fare brutta figura, come quetsa volta.

bruno popolano 01.05.12 10:18| 
 |
Rispondi al commento

la mafia è il braccio destro dello stato, si serve della mafia per le sue stragi e per accapPararsi voti e potere locale. la mafia stato va da salvatore giuliano a dell'utri da cuffaro ad andreotti

michele quinci 01.05.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHI DI DISINFORMAZIONE FERISCE DI DISINFORMAZIONE PERISCE.

TU, che attacchi indiscriminatamente personaggi politici puliti, gli unici che hanno segnalato il movimento 5 stelle come l'unica novità del panorama politico italiano, gli stessi che da 50 anni cercano di scardinare il sistema, bisfrattati e vittime di disinformazione continua, colpevoli solamente di iniziative plateali finalizzate all'ottenimento di visibilità politica, ridicolizzati grazie alla manipolazione delle stesse iniziative messa in atto da parte dei mass media servi del potere acquisito, informazioni distorte fornite agli italiani per emarginare i pochi personaggi politici degni del nostro paese.

Ora è il tuo turno, beccati l'ennesimo attacco mistificatore.

Sei un comico, altrimenti nessuno ti avrebbe Ca..to e solo il web non sarebbe certo servito per darti i numeri.

Per Emma e per i Radicali tutti....

Marco

Marco SuperGulp 01.05.12 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Sembri Berlusconi, che prima dice vaccate, poi spiega che è stato frainteso, la stampa comunista maliziosa, ecc.

Ciao, Luca.

Luca Russo 01.05.12 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Vergognati Grillo! Mettiti in testa che tu non sei la voce del popolo! Mettiti in testa che non abbiamo bisogno di un buffone come te che dice queste cagate! I buffoni ci hanno governato per più di vent'anni e ripeto, non abbiamo bisogno di un altro buffone! Con una disoccupazione giovanile a più del 30% abbiamo bisogno di un po' di serietà! Visto che penso che sei una persona più che intelligente (scaltra),direi, da siciliano, che le tue frasi, che offendono un intero popolo, siano dettate da una chiara volontà di pescare voti in determinati bacini elettorali! ..E pensare che circa il 90% delle cose che dici le condivido in pieno, ma c'è un 10% in quello che dici che stimola in me la stessa rabbia che ho avuto negli ultimi vent'anni quando sentivo parlare quei buffoni che ci governavano e che ancora sono in parlamento! Saluti da un giovane siciliano, laureato, disoccupato che vive all'estero!

simone luca reale 01.05.12 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho ucciso Giovanni Falcone. Ma non era la prima volta: avevo già adoperato l'auto bomba per uccidere il giudice Rocco Chinnici e gli uomini della sua scorta. Sono responsabile del sequestro e della morte del piccolo Giuseppe Di Matteo, che aveva tredici anni quando fu rapito e quindici quando fu ammazzato. Ho commesso e ordinato personalmente oltre centocinquanta delitti. Ancora oggi non riesco a ricordare tutti, uno per uno, i nomi di quelli che ho ucciso. Molti più di cento, di sicuro meno di duecento. »
(Giovanni Brusca, dichiarazione tratta dal libro Ho ucciso Giovanni Falcone, di Saverio Lodato, Mondadori)
Grillo, due paroline di scusa no?

raniero cheli 01.05.12 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Fred che gira per il blog a sottocommentare è un povero imbecille pagato dal PD.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.12 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

volendo usare una metafora..... quando una persona è in fibrillazione cardiaca ....l'uso di forti scariche elettriche può salvarle la vita..... certo....il paragone tra Stato e mafia è stato pesantino... ma d'altra parte... nemmeno le scariche elettriche del defibrillatore sono leggere..... e in qualche modo bisogna pure rimettere in funzione l'Italia.... con le vene troppo intasate dal colesterolo prodotto da certa politica :-)

Maurizio P., Alessandria Commentatore certificato 01.05.12 09:57| 
 |
Rispondi al commento

La mafia, per chi la conosce, non ha alcun interesse a mantenere in vita le sue vittime: finite le vittime, si sposta da un'altra parte. Non si limita a chiedere il pizzo, non ha riguardi per nessuno.

Non è un caso che territori come il casertano siano stati uccisi dalle eco-mafie: dove sarebbe il rispetto per le vittime, il non ucciderle?

Credo che ammettere di aver detto una sciocchezza qualificherebbe il dibattito. Suggerisco di evitare il ricorso a Sciascia, se non altro perché le parole che ho letto citate sotto le pronuncia un mafioso, e non credo abbiamo bisogno di ulteriore confusione.

Giancarlo Cascade 01.05.12 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo finirla con questi giornalisti che interpetrano le parole di Grillo in maniera errata. Lui voleva dire che lo Stato sta diventando peggio della mafia. Perchè uno Stato non dovrebbe permettere il suoicidio di tanti imprenditori. Grillo è il nuovo che avanza che spazzerà via tutti questi giornalisti marci pagati dalla politica. Mi fa pena vedere Rai News, con quella giornalista bionda con gli occhiali che sembra godere sulle disgrazie degli altri, una testata di informazione politicizzata che sfrutta i commenti di Fiorello per attaccare Beppe Grillo.
Beppe tu sei grande, puoi dire qualsiasi cosa, tanto la gente ormai non si fida più di questi buffoni. La gente ti vuole bene perchè tu sei il nostro faro che ci guiderà fuori da questo tunnel.

Daniela Moscato 01.05.12 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Talvolta si fanno paragoni inappropriati; lo stato per quanto possa essere marcio è la nostra anima e può risorgere; la mafia strangola, toglie il fiato, toglie la dignità, la speranza, uccide i nostri figli e ammutolisce le idee di libertà.
Caro Grillo, torna indietro e sottolinea quello che vogliamo gridare: NOI, SIAMO LO STATO CHE VOGLIAMO. LA MAFIA E' QUELLO CHE NON VOGLIAMO.
ciao a tutti

piero giordano 01.05.12 09:44| 
 |
Rispondi al commento

chiedere scusa per aver detto una cosa vera anche se non proprio "politically correct"?????
volete che facciamo una rivoluzione chiedendo "per favore, ve ne andate?"

perchè di rivoluzione si tratta, se non l'avete ancora capito..

marco o., bg Commentatore certificato 01.05.12 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se non c'èra "la rete"????? Caro Beppe i benpensanti,ti avrebbero distrutto, con il loro modo di saltare alla "gola" delle persone che potrebbero fare saltare lo "status quo". Quello che dici sulla Mafia, è quello che pensano la maggior parte degli Italiani. Quanti SUICIDI si possono attribuire alla Mafia?

maurizio D., Arezzo Commentatore certificato 01.05.12 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Chi sono questi che dicono di votare il M5S e poi chiedono a Beppe di chiedere scusa? Di cosa? Di aver detto la verità?

Questi falsi commenti vengono poi riportati sui giornali e sui talk show per dividere, dicendo: molti nel movimento sono contro e chiedono a Beppe di chiedere scusa. Ma è solo una finzione.

Ma chi ci crede?

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.12 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è chiaro cha chi fa queste illazioni su Beppe è solo una merda, ma un posto speciale và riservato a fiorello, una merda elevata a potenza, che vende la propria sicilianità, per amicarsi il Pd, che lo foraggia, e farsi un pò di pubblicità.

A fiore ma vedi de dì qualcosa contro la mafia se ti riesce.

e anche se la dicessi ormai non saresti più credibile: semi-comico, semi-attore, semi-cantante, semi-intrattenitore, insomma per dirla con Sciascia, fiorello sei un quaquaraquà.

PS: "...e quella che diciamo l’umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà. [...]
E infine i quaquaraquà: che dovrebbero vivere con le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre.”
[Il giorno della civetta (L. Sciascia)]

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento

La caccia è aperta, in questi ultimi giorni troveranno sicuramente altre affermazioni da manipolare e stigmatizzare, fortunatamente c'è la rete.
Domandina: a Genova tutte le liste civiche che si presentano (non so quante siano, forse 15 o 20) riceveranno il rimboro elettorale? Qualcuno ha già fatto qualche conto? Sarebbe interessante vedere un bilancino di previsione incassi prima di andare al voto.

Carla Pastorino 01.05.12 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace il M5S e mi piace Grillo, probabilmente lo votero' ma l'affermazione sulla mafia che non "strangola" le proprie vittime (certo magari non le strangola ma le mura dentro qualche pilone di calcestruzzo, ma la sostanza non cambia) mi ha fatto decisamente cadere le braccia. Attenzione che con un' altra uscita del genere si rischi di far perdere almeno un milione di voti al Movimento.

Luca Cantarutti 01.05.12 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che sono palermitano e che domenica voterò per il m5s. Ma riguardo alla questione in essere volevo dire la mia, da palermitano: che motivo aveva Grillo di dire quella frase? non poteva esprimere lo stesso concetto in un altro modo? Grillo è un membro importante del movimento, ciò che dice ha un risalto sicuramente più ampio di quello che dice Nuti (il nostro candidato sindaco), e di sicuro quella frase non ha fatto guadagnare voti al movimento a Palermo. Come ha detto Fiorello, ha detto una cazzata, la mafia a Palermo c'è, la si respira per le strade, ormai non si distingue la politica dalla mafia, a Palermo la brava gente non sa più cosa fare, Cammarata, Cuffaro, Lombardo...questi sono i nostri politici. Abbiamo finalmente un'alternativa alla vecchia politica siciliana, non roviniamola con delle cazzate. Meno eccessi, meno stupidaggini dette per far scalpore, un messaggio chiaro e semplice: noi siamo diversi da quelli che vi hanno sempre governato, abbiate fiducia in noi e ve lo dimostreremo, e lo si potrebbe cominciare a dimostrare ammettendo i nostri errori, e quando questi vengono commessi chiedere scusa.

Francesco Di Stefano 01.05.12 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I giornalisti e la politica fanno di tutto per infangare e distorcere le informazioni per fermare il movimento,ma noi lo impediremo.Beppe devi stare attento come parli i barracuda sono sempre pronti a mordere,devi fare come i nostri politici che si preparano i discorsi o se li fanno preparare.
La rivoluzione pacifica continua fino a che in questo paese non cambieranno le cose a favore dei cittadini.Come dice Beppe loro non si arrenderanno mai,noi neppure.
Forza Movimento 5 Stelle

Fabio Peron 01.05.12 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ti stimo e ti seguo con grande interesse. Ma proprio per questo mi sento in dovere di dirti come la penso: hai provocato un gran casino con un "paradosso" che potevi tranquillamente risparmiarti. Forse non è ciò che volevi, non oso dubitarne, ma aver suscitato un dibattito da "massimi sistemi" su cos'è bene e cos'è male, se la mafia in confronto al regime che ci ritroviamo è il minor danno, è, diciamocelo chiaramente, un enorme danno per la "coscienza" della crisi sociale, oltre che economica, che sta mettendo in ginocchio il nostro Paese. Mafia e Regime (questo Regime) sono due facce della stessa medaglia, lo sai perfettamente, da "comico che fa politica" contro i "politici che sono diventanti una comica".
E allora, umilmente, ammetti di avere, involontariamente, detto una grande cazzata. Perchè la gente, anche in questo blog, prenda coscienza che questo Sistema marcio che tu, a ragione, cerchi di fronteggiare, è anche figlio di quella mafia con cui lo Stato, non dimentichiamo nemmeno questo, è sceso a compromessi in tempi nemmeno tanto remoti.
Chiedere scusa per il gran casino che hai provocato è il minimo che hai il dovere di fare. Anche per recuperare la credibilità che ti sei costruita da "comico" che fa Politica (con la P maiuscola) più e meglio dei "politici" da farsa che popolano il nostro Parlamento e il "governo dei professori", fatti salvi l'onore e l'onestà di ben pochi.

Pietro Galati 01.05.12 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, fregatene di sti politicanti! Quanto hai detto è tutta, tutta VERITA'! Siamo tutti con te!

Alessandro R., Ferrara Commentatore certificato 01.05.12 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo non ha detto una cazzata!
Sono commercialista e conosco bene l'azione estorsiva messa in atto dalle Agenzie delle Entrate nei confronti dei piccoli artigiani e commercianti, nell'affannosa ricerca di incassare quanto fissato a budget dal Ministero. Accertare delle somme artificiosamente gonfiate non e' estorsione?
Manuela Emilia Romagna

Manuela turci 01.05.12 08:34| 
 |
Rispondi al commento

strumentalizzano le frasi per creare un opinione negativa e tanto semplice invece di captare i movimenti ridicoli di questi zombi ora hanno nmesso su libro paga altre figure (inutili come d'amato bondi il becchino e relativi collaboratori scorte parenti etc.etc)a me sembra che a quello che dici loro incosciamente reagiscono

bruno volpe 01.05.12 08:30| 
 |
Rispondi al commento

salve, mi chiamo enrico e sono siciliano, vorrei rispondere a tutti coloro che hanno attaccato beppe grillo. Partendo dal presupposto che la mafia è un male intrinseco nella società e nella politica,ed è da debellare assolutamente, io lavoro, come migliaia di miei concittadini in un'azienda sequestrata alla mafia e gestita da un curatore del tribunale, ebbene in tre anni di amministrazione giudiziaria, abbiamo avuto il piacere di vedere il curatore nella nostra azienda tre volte, questo significa che siamo diventati imprenditori di noi stessi per non fare morire l'azienda oggi ci troviamo nella condizione che non percepiamo stipendio da 5 mesi, in compenso l'amministrazione paga i leasing e le tasse. In questa condizione ci sono tantissime aziende e di conseguenza tantissimi lavoratori, allora la mia domanda è chi fa più danni lo stato o la mafia? tenendo conto anche che ogni qualvolta lo stato sequestra una azienda ai mafiosi ci sono lavoratori licenziati per l'inefficienza di chi dovrebbe garantire il prosequio del lavoro, io quindi non ho trovato nelle parole di beppe alcun allarmismo mafioso tanto da far indignare i cosidetti signori di Roma che in Sicilia sono sempre venuti a cercare voti nel paniere della mafia. Forza beppe vai avanti e non mollare.

ENRICO GAMBINO, palermo Commentatore certificato 01.05.12 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Ho 31 anni...ancora a casa dei Miei.
Mi sto tenendo aggionato sulle notizie del Movimento 5 Stelle ma i più anziani dicono che è una scena già vista...all'inizio tutti bravi e poi...

Antonio Massari 01.05.12 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Si va al ballottaggio in diverse città e si strappa qualche poltrona di sindaco, altro che qualche consigliere con la Webcam.
Mafia Ladrona, il Cittadino non perdona.

Beppe Da Monaco (odio la mafia) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.12 07:10| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, volevo esprimere tutta la mia solidarieta' al movimento 5 stelle e a Beppe.
Purtroppo gli ipocriti e chi fa finta di non capire sono molti ed agguerriti per mantenere il loro potere. Ovviamente sono stanco anche io di c'ho si gonfia la bocca di parole tanto per salvarsi il culo e attirare più elettori possibili. Voglio solo dire a Beppe di stare molto attento alle parole quando si parla di mafia e misurare le parole perché si sa che gli avvoltoi sono sempre pronti ad approfittarne. Una domanda: posso iscrivermi al movimento anche se risiedo all'estero? Grazie!

Francesco Marconi 01.05.12 06:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e staff, non c'era bisogno di questo chiarimento.
Vi chiedo di non mollare, di tenere duro ancora per un po'.
L'italia ha bisogno di voi come di noi ma non di loro, "gli altri".
Io sono espatriato per lavoro in India, dove gente come Bersani, Mortis, Alfano, La Russa, Gasparri, il topo D'alema e il nano con tutti gli altri 600, verrebbero sbattuti fuori dal parlamento a calci nel culo inflitti da una scimmia.
Stanno provando a toglierci qualche voto, a gettare fango sul movimento provando ad attarcare te. Non capiscono, siamo fuori dai loro schemi mentali.
Ho spiegato a mio padre chi è e cosa fa il M5S in piu' occasioni e ora è pronto a lasciare quel marciume di poltica che l'ha confinato per 40 anni.
Se si è convinto lui che era ipnotizzato dal PD, siamo a cavallo!

saluti a tutti gli amici del blog e militanti del M5S.

pietro patrini 01.05.12 05:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,volevo rispondere a fiorello,commentando l'articolo sul gazzettino.it,nn so perke,ma nn riesco a postarlo,(ah ah ah)
potresti recapitarglielo tu per favoreee...
SE FIORELLO CONOSCE COME AGISCE LA MAFIA SULLE VITTIME,CEMENTANDOLE,PERKE NN HA MAI DENUNCIATO IL FATTO!?! SI KIAMA OMERTÀ E MOLTI SICILIANI VIVI LA "CONOSCONO BENE"!!
VERGOGNATI,AVEVI UNA POSSIBILITÀ DI ELENCARE I NOMI DI MAFIOSI NELLA TUA CITTÀ,TU KE SICURO SAI, PERKE PULTROPPO IN SICILIA,MOLTA GENTE ONESTA SA,MA NN PUO PARLARE,MA NEANKE SPARLARE, INVECE HAI PREFERITO FARE IL NOME DI GRILLO,TROPPO FACILE PER UN SICILIANO,POCO PROBABILE KE RIENTRI NELLA CATEGORIA "ONESTI" PERKE NN TI FACCIO STUPIDO DA PARLARE A CAZZO E SAI KE I MORTI NN SONO QUELLI KE PAGANO,TU CONOSCI LA DIFFERENZA E GRILLO NN PARLA DEI MORTI,NE HA GIÀ PARLATO MOLTI ANNI FA, TU!?!

ernesto t., Ennesso@yahoo.it Commentatore certificato 01.05.12 04:59| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi fa davvero ridere è che tutti questi stronzoni che chiedono a Beppe di scusarsi, hanno votato per decenni dei mafiosi e magari gli hanno pure chiesto tanti favori e sono pronti anche a rifarlo.
Popolo di italioti, chiedetevi perchè la mafia esiste in Italia e non in Irlanda o Danimarca, forse il problema è che la mafia prospera dove la politica è marcia!
Quella politica che voi votate da sempre.

"ancora una volta, a dire la verità, se cercate il colpevole, non c'è che da guardarsi allo specchio"
http://youtu.be/ajfEW3Fuo7o


In un paese di sordi e di ciechi, affermare che vedi e senti è come urlare "io posso volare", con l'unica differenza che la seconda affermazione è la scienza della fisica a contestarla. La prima solo ignoranza. Grazie Beppe, per tutto.

Gianni Giovannini 01.05.12 03:09| 
 |
Rispondi al commento

...buon Primo Maggio a tutti.

yujiza inesilio Commentatore certificato 01.05.12 03:08| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ti seguiamo da anni ormai. Un gruppo di cervelli "espatriati" dalle italiche terre che ormai non ci amano più, a Tokyo.
NON TI FERMARE, NON FERMIAMOCI!
Hanno paura. L'ordine precostituito, l'intero sistema per la prima volta nella sua vita sta assaporando la paura.
Ma non dimentichiamoci però che il malcontento della gente, ormai a livelli record, deve essere incanalato ed espresso attraverso persone in grado di fronteggiare gli attuali politicanti sul loro stesso terreno, il campo di battaglia è il nostro paese ed è il nostro paese che deve continuare ad esistere. Disinfettiamolo.
Un vecchio detto orientale dice: dalla forza impara la gentilezza, e attraverso la gentilezza la forza si manifesterà.

Ciro E. 01.05.12 02:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe , non tutti pero conoscono il progetto massonico di distruggere gli stati con l economia, pertanto al fine di sopprimere ogni tentativo di frenare il tuo bel percorso politico , da siciliano, mi piacerebbe sentirti dire una famosa frase di peppino impastato "la mafia è una montagna di merda " così i partiti non potranno piu attaccarti ciao

Roberto bramanti 01.05.12 01:48| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori