Mafia: honi soit qui mal y pense

M5S_Foggia.jpg
La mafia ha tutto l'interesse a mantenere in vita le sue vittime. Le sfrutta, le umilia, le spreme, ma le uccide solo se è necessario per ribadire il suo dominio nel territorio. Senza vittime, senza pizzo e senza corruzione come farebbe infatti a prosperare? La finanza internazionale non si fa di questi problemi. Le sue vittime, gli Stati, possono deperire e anche morire. Gli imprenditori possono suicidarsi come in Grecia e in Italia. Spolpato uno Stato si spostano nel successivo. Questo è il senso delle mie parole di ieri a Palermo. Honi soit qui mal y pense.

Postato il 30 Aprile 2012 alle 14:23 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (662) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Beppe Grillo, finanza, mafia, MoVimento 5 Stelle, Palermo

Commenti piu' votati


Grande Beppe,

non c'è bisogno che ti giustifichi.. lasciali parlare, è tutta "propaganda" per il Movimento

Pietro Corvi 30.04.12 15:46| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |Rispondi al commento

Un putiferio simile per l'utilizzo di un paradosso che era (ed è) chiarissimo, rende anche chiaro il fine di pura denigrazione contro Grillo.
Se queste sono le armi utilizzate, sono armi che fanno tanto rumore, ma sono caricate a salve.
Se questi sono i demeriti attribuibili al Comico, un qualsiasi confronto tra lui e un politico odierno non fa altro che rafforzare la sua posizione, la sua credibilità.
Avanti così.
Per gettare il fango, lo state raccogliendo dalla fossa che state scavando con le vostre stesse mani.

Gabriele Serrelli, Roma Commentatore certificato 30.04.12 16:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |Rispondi al commento

Grillo non aveva nemmeno bisogno di chiarire le sue parole, se voi siete così "capre" da credere a quello che dei pseudo-giornalisti scrivono su Libero, Fatto Quotidiano, etc. allora vuol dire che gli attuali politici ve li meritate alla grande!!!

Facepalm 30.04.12 14:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |Rispondi al commento
Discussione

Quando indichi la luna alla folla, c' è sempre chi guarda il dito.....

kahhhtt (colpo di tosse) 30.04.12 16:20| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |Rispondi al commento

Ho lasciato la mi automobile in un normalissimo parcheggio a lisca di pesce con le strisce bianche questo pomeriggio. Un salto dal veterinario e al ritorno la mia auto era scomparsa: hanno messo uno di quei divieti di sosta provvisori che si mettono per terra praticamente invisibili ad occhio nudo specie dalla direzione da cui provenivo io, perchè è tempo di elezioni dalle mie parti e un politicante deve tenere il suo comizio stasera, quindi la zona deve essere sgomberata da persone e cose (manco fosse Barack Obama). Ho dovuto attraversare il mio paese a piedi (circa tre chilometri) col mio pastore tedesco al guinzaglio per riprendermi la macchina: la macchina non esce dall'officina se non sganci subito al tizio del carroattrezzi le 42,60 euro in contanti (come nelle estorsioni: o paghi subito o te ne torni a piedi da dove sei venuto), e 39, 40 euro di multa per divieto di sosta (devo pagare per un'infrazione mai commessa) da pagare entro 10 giorni sennò scatta l'aumento di 13 euro, ed entro un mese sennò sei in mora e son c... amari. Ovviamente sarà inutile qualsiasi ricorso perchè il divieto c'era: invisibile ad occhio nudo ma c'era.
Ci si chiedeva in questo post se lo Stato è peggiore della mafia, ed io da siciliano che purtroppo per forza di cose conosce a fondo entrambi i fenomeni non ho dubbi: lo Stato è senza dubbio di gran lunga peggiore della mafia.
E dire che oggi avevo scritto che Beppe stavolta l'aveva sparata davvero grossa: mi rimangio tutto.

dario p., palermo Commentatore certificato 30.04.12 21:44| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe , chiunque e' dotato di cervello capiva che il senso delle tue parole era questo.

Al. P. Commentatore certificato 30.04.12 16:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |Rispondi al commento

Ogni bimbominchia chiede di scusarti, ma scusarti per cosa? Siamo noi Italiani a doverci scusare con te per aver bisogno di te per riportare ai cittadini un minimo di dignitià.

Io da Italiano mi scuso con Beppe Grillo, per tutti gli attacchi che riceve ogni giorno, per tutte le offese che riceve, per ogni cosa che questo popolo di merda riesce a tirarti addosso.

E ti ringrazio per tutto il resto.

W BEPPE

Andrea Pezzino 01.05.12 00:58| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |Rispondi al commento
Discussione

Avanti tutta amici all'appello mancano ancora gli attacchi della mafia vaticana e della mafia delle banche poi abbiamo completato L'opera !!!!!!!! Lunga vita a tutto il Movimento 5 Stelle,nessuno potrà impedire di riprenderci L'italia da Nord a Sud !!!!!!

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 30.04.12 16:12| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |Rispondi al commento

Beppe, ti ho sempre stimato, e il senso delle parole che hai detto sulla mafia e lo stato io l'ho colto al volo e non faccio nessuna polemica - ricordo a tutti i legami DIMOSTRATI tra Stato e Mafia.... però mi permetto di dirti che probabilmnnte sarebbe meglio evitare di alzare polveroni inutili - forse sarebbe meglio cercare di soppesare di più le parole - ad alcuni possono far davvero male - per altri sono un perfetto trampolino per buttare fango su te e il movimento. forza e coraggio !!!!

Maurizio Cotroneo, Erba (CO) Commentatore certificato 30.04.12 15:07| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |Rispondi al commento
Discussione

Sapete cosa MI FA INCAZZARE VERAMENTE?

Che tutti questi SOLONI ANTIGRILLO, QUI E FUORI DI QUI e giornalai varii quando un certo SAVERIO ROMANO accusato di MAFIA è stato nominato ministro hanno APPLAUDITO a quella nomina.

Nessuno di LORO si è stracciato nemmeno un fazzoletto, E ORA HANNO IL CORAGGIO DI ATTACCARE BEPPE PER UNA SOLA FRASE PER GIUNTA DA LORO CAPITA MALE.

Ma daltronde...gente simile CHE MESTIERE FAREBBE OGGI SE NN FOSSE AL SOLDO DI QUALCUNO DELLA CASTA??? E' chiarissimo che a questi conviene lo STATUS QUO...E SI CAGANO LETTERALMENTE SOTTO PER UN EVENTUIALE SUCCESSO DEL M 5 S.

Dino Colombo Commentatore certificato 30.04.12 18:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento

Era chiarissimo il messaggio caro Beppe, ma ovviamente ai molti fa comodo interpretarlo e "tradurlo" in maniera diversa.

LORIS B., MESTRINO Commentatore certificato 30.04.12 14:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento
Discussione

Bersani vergogna!!!!!!!!!!!!! usi le vittime della mafia per fare politica e recuperare qualche voto... fareste di tutto per difendere il vostro corrotto sistema consociativo.
Quello che dice Beppe non è uno scandalo perché falso, ma è uno scandalo perché vero!!!!
Le mafie sono diventate sistemiche e portano avanti i loro affari insieme ai partiti.

Bersani non sconvolgerti per quello che dice Grillo e spiegaci come le hai combattute tu le mafie, ora che pontifichi dal trespolo per prendere voti.....

Roberto Foglino Commentatore certificato 30.04.12 23:42| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento

Io sono un uomo del sud. Abito in una delle zone a più alto tasso camorristico d'Italia, presso la piazza di spaccio più grande d'Europa per intenderci, quella descritta in Gomorra, e posso solo dire che quando Grillo dice " La mafia non strangola le proprie vittime come fa lo stato" non mi sono per niente scandalizzato perché è la verità. Le mafie, mantengono un profilo basso, addirittura in alcuni casi, come nella zona dove vivo, provvede a mantenere una sorta di pax gestendo limitando la microcriminalità e gli eccessi di extracomunitari, non per il bene della gente, sia ben chiaro, ma solo per non attirare l'attenzione delle forze dell' ordine. Fanno questo in forza alla loro straordinaria organizzazione e penetrazione nel territorio. Le mafie, al sud contribuiscono enormemente a mantenere l'ordine sociale, gli alti livelli politici lo hanno scoperto fin dagli anni settanta, come Andreotti, ma anche Berlusconi, che si è sentito meglio protetto dalla mafia che non dalle forze di polizia dello stato, quando ha ospitato Mangano nella sua villa. Beppe Grillo ha semplicemente ragione, e quello che ha detto non è uno scandalo perché falso, ma è uno scandalo perché è vero! Qui in Campania esistono persino le "banche" della camorra, che offrono prestiti ad un tasso inferiore a quello delle banche, e credo che questo concetto valga anche per la Sicilia.

massimo esposito 30.04.12 22:55| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento

Si, si, si, si.....
Si, tutti voi che criticate che ha sbagliato, avete ragione!
Si magari avrà composto male la frase o era magari difficile da comprendere perchè troppo stringata ed ermetica.
Ma ci pensate allo stress accumulato da Beppe in tutti questi incontri nelle piazze senza un discorso preparato?
Ci pensate un attimo a tutti i discorsi dei nostri cari politici che ci siamo sorbiti finora?
Ci pensate al fatto che i nostri politici per parlare in pubblico sono sempre coni discorsi preparati studiati nei minimi dettagli(da altri)?
Ci pensate al fatto che abbiamo mafiosi in parlamento?
Ci pensate al fatto che il nostro ex presidente del consiglio aveva assunto un mafioso?
Ci pensate .......
e l'elenco potrebbe essere lunghissimo.
PENSATECI!
Ma vi sembra il caso di tutto sto casino per qualche parola si, magari non pensata bene? Ma è umano o no?
Ma vi sembra Beppe una persona che non ha il masssimo rispetto per le vittime della mafia?
Purtroppo effettivamente siamo in guerra!
Allora OCCHI BENE APERTI e CERVELLO ATTIVATO!
Munitevi di elmetto e .... forza e coraggio.

Jerry Spera Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.04.12 21:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, se restiamo obiettivi ci possiamo facilmente rendere conto di due cose :
- il senso delle parole di Grillo può essere condivisibile
- quello che ha detto, no, mai, non si puo neanche per paradosso, neanche per scherzo "sdoganare" la Mafia, non si puo.
E per favore se non siete nati e cresciuti in questa città, se non siete mai stati stufi di partecipare ai funerali di gente nella quale credevate, non cercate ad ogni costo di giustificare Grillo.
NON SI PUO PARLARE DI MAFIA COSI...
Ve lo dico da persona che voterà il Movimento, che apprezza nel suo insieme il programma. Non trattate gli altri da mentecatti, non è che perchè tra coloro che lo criticano ci sono quei politici che dovrebbero sloggiare che quello che ha detto è perdonabile.
NON LO E'.

Toni Arioti 30.04.12 23:52| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |Rispondi al commento

Che carogne e/o che ignoranti quelli che si scandalizzano delle provocazioni di Grillo. Chi combatte la corruzione nella politica, la combatte anche nel sociale. Io ho capito il senso e la realtà delle parole di Grillo. Almeno lui ne parla, senza retorica.

Un consiglio, torna sull'argomento, spiegati meglio con le suddette carogne come solo tu sai fare!!

un abbraccio caro Beppe, grazie per tutto quello che fai per l'Italia.
ciao
Vincenzo

Vincenzo Q., Bologna Commentatore certificato 30.04.12 19:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |Rispondi al commento

ps - per MaryC. Lo Stato e la politica italiana, e la finanza di oggi, sono MOLTO peggio della mafia, e hanno fatto molte ma molte piu vittime. Pensa solo alle medicine, pensa all'Aids, pensa alle guerre inutili, pensa agli sprechi della malasanità. Quante vittime fanno? E chi ha i soldi oggi in Italia? I partiti, e le banche. E' o non è PEGGIO di qualsiasi criminalità organizzata?

Luca S., Toscana Commentatore certificato 30.04.12 16:58| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |Rispondi al commento
Discussione

Devo contribuire ulteriormente a questa discussione perche' ha dato il fianco ai soliti sola per trovare argomenti con cui attaccare Grillo e il Movimento.
La mia famiglia lascio' la Sicilia proprio per l'ossessiva e capillare presenza mafiosa negli anni '70,ma non abbiamo mai reciso il legame con quella terra anche perche' vi abbiamo ancora alcuni interessi economici,quindi,da osservatore diretto posso confermare che la spietatezza della politica italiana e della finanza,da cui prende ordini,e' perfettamente equiparabile a quella mafiosa,anche perche',tutti insieme allegramente,mantengono l'isola in una tale condizione di miseria che ogni discussione e' superflua.
Senza paura di alcuna smentita posso tranquillamente affermare che da 30 anni,cioe' da quando ho memoria,in Sicilia non solo non e' cambiato un cazzo,ma anzi,hanno raggiunto un livello di spudoratezza tale,che tutta questa discussione risulta alquanto grottesca.
Ricordatevi tutti che una commessa in Sicilia prende 400 euro al mese e poi ditemi se questo stipendio,da solo,non conferma quanto ha detto Beppe.

Gulag Italia 30.04.12 16:21| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |Rispondi al commento

Quello che mi fa davvero ridere è che tutti questi stronzoni che chiedono a Beppe di scusarsi, hanno votato per decenni dei mafiosi e magari gli hanno pure chiesto tanti favori e sono pronti anche a rifarlo.
Popolo di italioti, chiedetevi perchè la mafia esiste in Italia e non in Irlanda o Danimarca, forse il problema è che la mafia prospera dove la politica è marcia!
Quella politica che voi votate da sempre.

"ancora una volta, a dire la verità, se cercate il colpevole, non c'è che da guardarsi allo specchio"
http://youtu.be/ajfEW3Fuo7o


Beppe, era chiaro il senso del tuo intervento, fingono di non capire per poter strumentalizzare ogni cosa che dirai come quello che non dirai. Resisti che la strada è in salita ma i cittadini in divisa sono con te.

Gérard, Parigi 30.04.12 21:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |Rispondi al commento

beppe!! mai come oggi ho sentito il senso di appartenenza a questo Movimento. Quella frase poteva essere espressa furbescamente in maniera più comprensibile, magari evitando il consueto parossismo che caratterizza i tuoi monologhi... ma SIAMO IN GUERRA,in piena guerra. e con il divenire della crisi le linee di demarcazione si faranno sempre più nitide. Tutti i volti nazional popolari e i sinistroidi scic dai girnalai ai comici icone della informazione democratica e della satira intelligente e "militante" si evidenziano per quello che sono: la parte del paese che tiene la bandiera su una mano e il portafoglio nell'altra. Tutti hanno interesse a stare al gioco democratico. Cioè i loro interlocutori non sono nemici ma avversari... ma se si tratta di Beppe ed il M5stelle, mmbèh, in questo caso trattasi di Nemici della Nazione. NON CHIEDERE SCUSA A NESSUNO! Non prestare il fianco agli ipocriti ed alle educande che in queste ore sciorinano su questo blogqualcuno è idiota è normale, altri ancora inesperti politicamente, ma la maggioranza sono (guardacaso in primis)i perbenisti ecc. sparano dei veri colpi contro la tua persona a prescindere dal SIGNIFICATO POLITICO generale E RIVOLUZIONARIO del M5stelle. Avanti tutta, su tutti fronti le scadenze elettorali sono solo una tappa di un lungo, purtroppo, cammino. Non mollate e mandate a cagare quelli che che si indignano per le parolacce, ma poi quando incontrano l'amm.tore del palazzo noto "mafioso" gli danno la mano e sorridono. Ignorate i commenti idioti e fascisti, come pure quelli delle educande che intimano di non votare... mentre facciamo informazione e dibattito con coloro che sono confusi e ignari... un saluto a tutti coloro che credono in questo GRANDE PROGETTO !(pur con tutti i suoi limiti)
affanculo Santoro Fazio Fiorello Dandini Guzzanti e tutte le altre figurine. Grazie Beppe per averli smascherati tutti.

Stefano - Roma 30.04.12 21:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |Rispondi al commento
Discussione

La mafia...Grillo....perche' dobbiamo addentrarci in queste discussioni fuori luogo?! grillo e il m5s sono democratici, forse un po' alle prime armi ma legalitari, anti-casta, anti-corruzione, per i giovani...meno mafiosi di cosi'?!
perche' sempre sparare queste affermazioni, io mi rido di questa ingenuita' politica o sono io che non capisco...forse anche Grillo pero'! a Palermo, tirare in ballo la mafia?! cos'e' uno scherzo. Ma poi il pericolo attuale di questa gente, delle organizzazioni criminali che sul serio sono padroni del mondo, cartelli sud-americani, estatouinitensi, narcos messicani, vedi quello che succede al confine MEssico/stati uniti, juarez, tijuana, gente appesa ai ponti, cose che perfavore, sono robas seria quella si, e anche in Italia so che hanno sequestrato, estorsionato gente, forse un attore (mi perdoni il signore, demiurgo, Beppe Grillo :)) forse davvero quando ti hanno sequestrato e rubato, mica ti
lasciano andare eh?! io non so, pero' credo che con la mafia e' meglio andarci piano,
quindi torniamo alla non-professionalita' della politica (anti-mafia), NO-tav (anti-mafia), energie rinnovabili (anti-mafia). Perche' coi fatti dimostriamo la legalitarieta' del mitico m5s!!

niccolo' m., Citta' del Messico Commentatore certificato 30.04.12 18:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |Rispondi al commento

Sono d'accordo con le affermazioni di Beppe Grillo. più il tempo passa, più Lo attaccano e più sono convinto che lo voterò. populista? forse, ma, che forse può andare peggio di così?

Giampiero Latini 30.04.12 15:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |Rispondi al commento
Discussione

Beppe non c'era bisogno di questa precisazione. Anche un bambino rincoglionito capisce il senso di quello che volevi dire. Non è neanche un concetto originale, in molti, nel corso degli anni, hanno espresso lo stesso concetto.
Oggi però, guarda caso, lo ha detto Grillo e si scatena il pandemonio.
Solo gente senza spina dorsale, leccapiedi di professione, prigionieri del nulla assoluto, ti possono attaccare su questi punti.
Gentucola da niente che non merita neanche un secondo del tuo tempo.
L'unica incognita è: quanta di questa gentucola da niente popola questo paese?

carmine d9 Commentatore certificato 30.04.12 14:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo,
sulla mafia ti sei dimostrato davvero ingenuo.
I mafiosi hanno come primo obiettivo il controllo del territorio e, se lasciano in vita qualcuno, lasciano in vita quella persona nelle condizioni più miserevoli possibili, perché sia una testimonianza vivente del loro potere.
Un "48", un morto che parla (ma nessuno lo ascolta), un morto che cammina (ma nessuno lo accompagna).
Lo lasciano in vita per verificare la fedeltà del territorio davanti ad una vittima che è diventata oramai per sempre "cosa loro".
Perché chi sa, e colpevolmente tace, quando piuttosto potrebbe aiutare, denunciare, forse salvare, tacendo prova la sua fedeltà.
Perché chi non sa, e magari riceve un racconto stravolto della situazione, sia di divertimento per i mafiosi che amano farsi beffe dei giornalisti, dei commissari, dei magistrati "continentali" che di tanto in tanto vengono in Sicilia e discutono di lotta alla mafia con i colletti bianchi della mafia senza neppure accorgersene.
Perché la vittima, tirando a campare una vita che non è vita, che è priva di dignità, di serenità, di speranza!, dimostri quotidianamente di essere un individuo "senza onore", laddove, secondo il loro metro, un individuo "con onore" si sarebbe fatto già da tempo giustizia da solo o già da tempo avrebbe scelto autonomamente di morire.
Quest'ultima è la "filosofia" della morte per incaprettamento, che i mafiosi perciò amano: è la vittima che agitandosi si ammazza da sola.
Caro Beppe, ti sei dimostrato ingenuo come molti che giungono sull'isola.
Ma con te si può ancora discutere. Ti si crede infatti una persona che ha la volontà di ascoltare.
Quello che non ti posso perdonare, è dovermi ritrovare sul Corriere la replica del catanese Rosario Fiorello.
Uno che entrato nel mondo dello spettacolo, ha lesto caricato su anche il fratello Giuseppe e la sorella Catena. Uno che fa parte di quel mondo dello spettacolo siciliano nel quale, dovendo scommettere, secondo te: la mafia c'entra, o non c'entra?

Massimo Amodio 30.04.12 21:21| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |Rispondi al commento

MISTIFICAZIONE E FAZIOSITA'.
Grillo comincia ad essere seriamente temuto; nessuno riporta testualmente le sue parole che sono: LA POLITICA E' PEGGIO DELLA MAFIA, bensì LA MAFIA E' MEGLIO DELLA POLITICA che significativamente è molto diverso.

gennaro di tonto 01.05.12 16:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento

"i mafiosi non sono quelli che ammazzano quelli sono solo gli esecutori, i mafiosi stanno in parlamento, i mafiosi a volte sono ministri, i mafiosi sono banchieri, i mafiosi sono ai vertici della nazione"
PIPPO FAVA 1983
http://www.youtube.com/watch?v=jAogBSvaSyU

RISENTIRE QUESTE PAROLE CON MOLTA ATTENZIONE PREGO
compreso il figlio di Fava che evidentemente non le ha mai capite

zapper .. Commentatore certificato 01.05.12 13:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento

Minchia! Ma dov'erano tutti questi accusatori, quando berlusconi diceva che mangano era un eroe e casini proteggeva a spada tratta cuffaro eccetera eccetera??? Se non capite neanche una metafora, rimanete con casini, andreotti, berlusconi,penati,formigoni ecc... almeno loro vi prendono per il culo alla grande e quando li rivoterete, quante grasse risate che si faranno!!!

Michele Gagliarde (ironmitch), Cavagnolo (TO) Commentatore certificato 30.04.12 18:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento

Personalmente penso che l'analogia estrema fatta da Grillo tra stato e mafia non sia del tutto errata, ovviamente dipende da come la si vuole interpretare. A mio parere l'intento di Grillo non era affatto sottovalutare il problema della mafia, di cui tutti siamo consapevoli e informati, ne quello di trovare giustificazioni ad atti criminali e criminosi a discapito di cittadini perbene verso i quali noi tutti siamo solidali. Se l'intervento di Grillo è stato un tantino azzardato allora l'intervento di Fiorello è stato altrettanto, insensibile alle vittime della crisi. La cosa inaccettabile è che il problema della crisi, che lentamente sta materialmente ingoiando intere imprese, intere famiglie, ma a quanto pare, chi è economicamente tranquillo non ha la minima idea di cosa voglia dire essere legalmente violentati da uno stato che non solo ti priva dei beni materiali ed economici mandando all'astrico intere famiglie, la cosa peggiore è che questa violenza psicologica/coercitiva è legalmente fatta alla luce del giorno tra l'indifferenza di molti. Un cittadino che subisce un sopruso mafioso può, anzi potrebbe, meglio usare il condizionale visto che non è sempre così, essere tutelato dallo stato, ma un cittadino che è soggetto a soprusi legalizzati da parte dello stato non è tutelato da nessuno, questo è il significato che io ho dato alle parole di Grillo. E nessuno deve permettersi di giudicare chi soffocato dai debiti, costretto a licenziare decine di padri di famiglia, psicologicamente provato perchè non può garantire un futuro ai propri figli, solo e abbandonato al suo disagio non vede alternativa se non quella di farla finita. Chi ha la pancia piena non capisce l'affamato, mio caro Fiorello.

Alex 30.04.12 15:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento

Povero Beppe, ho quasi pena per te. In senso egoistico ovviamente, perchè non posso provare pena se tutta la nazione ha travisato. E' solo grazie al tutto, quindi a tutti loro, che io esisto. Diciamo che intelligenza, parola comune, per come dobbiamo e possiamo intenderla non può andare contro la stessa esistenza della società che mi ha reso possibile pensare. Quindi, se loro non ci arrivano, la colpa è solo nostra, e il nostro modo di procedere deve prendere strade diverse, altrimenti, per aiutare la società, quindi noi stessi, andiamo contro la società. Contraddittorio.

Andrea C., Milano Commentatore certificato 30.04.12 14:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento

Vorrei solo proporre questo estratto da un libro di Feltrinelli sul "pizzo e gli imprenditori: la situazione siciliana secondo il procuratore nazionale antimafia Grasso." (Vi prego di leggerlo fino in fondo)
"“Tutte le realtà produttive di ogni zona devono dare un contributo all’organizzazione. È subdola la scelta lessicale, perché l’estorsione, presentata come richiesta di un contributo, magari per i picciotti in carcere, diventa altro e viene accettata quasi per convenzione. Il rapporto tra mafioso ed estorto così non è più personale. Il pizzo diffuso diventa metodo basato sull’intimidazione ambientale. E così è la stessa mafia a creare il problema, la mancanza di sicurezza, che poi si offre di risolverti attraverso il pagamento di una “tassa”. Attraverso violenza e paura si ottiene ciò che si vuole. Ma il ricorso all’intimidazione e alla violenza è sempre proporzionale all’effetto che si vuole produrre. L’ideale è usare il minimo di brutalità e ottenere il massimo risultato. Spesso la mafia cerca addirittura di evitare questi mezzi, ricorrendo alla persuasione e allo scambio di favori. Questo è il cuore del sistema mafioso, che ha bisogno per la propria sopravvivenza di continue e sicure fonti di finanziamento: come le entrate di un’impresa legale, la vita di Cosa nostra dipende dalla capacità di autofinanziarsi.” […]

Il controllo mafioso del mercato del lavoro in Sicilia nelle parole del Procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, autore, insieme a Francesco La Licata, di Pizzini, veleni e cicoria. La mafia prima e dopo Provenzano."

Loredana Angelini 02.05.12 11:06| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento

Essere a Palermo ed aver avuto il coraggio di parlar di mafia è ENCOMIABILE.
Il sottoscritto è un pezzo che afferma,e lo dico anche ai SERVI di questo stato,che loro usano le leggi per PRENDERE IL PIZZO.
SISTEMA. MAFIOSO,CAMMORRISTICO,DRANGHETISTA,ECC..ECC..
Noi,singolarmente,siamo gli amministratori della nostra VITA.
TANTE TESTE,TANTE IDEE.
FORZA RAGAZZI.
IL LAVORO PER FAR COMPRENDERE COSA E IL M5S,E TANTO.
AUGURI,e buon proseguimento

salvatore castellano 30.04.12 17:09| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento
Discussione

Beppe secondo me la tua uscita è sbagliata nel metodo (fare iperboli con la mafia meglio di qualcos'altro urta la sensibilità di chi la mafia la vive o l'ha vissuta sulle proprie spalle) e nel merito: la mafia strozza le imprese tanto quanto lo stato. Dunque non regge neanche questo post di chiarimento. Al nord migliaia di imprese per tirare avanti si sono rivolte all'organizzazione criminale che le foraggia di denaro con lo scopo solo di mungerle o acquisirle:

http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2012/21-aprile-2012/crisi-stretta-credito-l-antimafia-imprese-venete-esposte-boss-2004166723962.shtml

Penso che in tal caso un passo indietro sia apprezzabile. Dire: "Nella foga del comizio ho sbagliato usando un'iperbole tropo azzardata e chiedo scusa a chi direttamente o indirettamente è vittima della mafia e si è sentito offeso" ti farebbe solo onore e smentirebbe le solite voci sul m5s movimento poco democratico.

Antonio P Commentatore certificato 30.04.12 15:06| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |Rispondi al commento

Beppe, NON ti sei scusato !

Avresti dovuto scrivere :

"Mi dispiace per i parenti delle vittime di mafia e per tutti coloro che si sono offesi per le mie parole, la mia intenzione non era certo quella di offendere qualcuno, volevo solo rimarcare che la finanza internazionale agisce senza scrupoli, mi sarei dovuto esprimere in modo meno equivoco"

P.S. Mi sorge il dubbio che la toppa sia peggio del buco

torquemada58 30.04.12 14:57| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |Rispondi al commento

A prescindere da come uno la pensi "politicamente" affermare che Grillo non sia un parsona di buonsenso è indice di malafede o ignoranza. Grillo da anni denunciava il disastro che i partiti stavano creando ed ora che il fatto è innegabile molti si vergognano di non averlo sostenuto, ostacolato o addirittura ignorato e devono infangarlo in puro stile "Berlusconi-pensiero", vedi i vari giornalistucoli e conduttori di Talk-show. A loro dico solo: ANDATE A FARVI FOTTERE, e lasciate che gli onesti esprimano la loro opinione, se non siete d'accordo state zitti o cercate un blog diverso. E che cazzo.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.12 12:57| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento

Che sciccheria! Ora il blog ha anche i "fred" che vanno in giro per il blog a sottocommentare e a insinuare il dubbio: "ma tu hai la capacità critica verso Grillo"?

Mamma mia si sono mossi i cervelloni, i fini psicologi-psichiatri.

A fred ma vatte a prendere una boccata d'aria fresca che è il 1° maggio, scemo.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.05.12 10:50| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento
Discussione

Beppe, nn ti offendere se qualcuno ancora non ti capisce, non si può piacere a tutti e a volte i pregiudizi prendono il sopravvento. Tu lo sai di essere un pò forte nei tuoi comizi e non tutti sanno ascoltare oltre ciò che dici....dove è logico che c'è un grido disperato: APRIAMO GLI OCCHI...
Forse dovresti abbassare i toni perchè non tutti sono pronti alle ulra? In realtà io penso che senza le tue urla nessuno si sveglierà mai!!!
Questa è la vera lotta senza violenza.... W beppe WWW il movimento!!!

Manuela M., Milano Commentatore certificato 30.04.12 14:33| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori