Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Programma a 5 Stelle


Beppe Grillo a Piacenza
(3:00)
M5S_Pacman.jpg

Il Programma dovrebbe essere l'architrave della politica italiana. La sua scrittura è un momento catartico per ogni partito. Non importa che dopo le elezioni sia rispettato. L'importante è esibirne uno. E più grosso è, più impressiona. Per un partito il programma riassume in sé "la complessità della politica", per dirla alla Vendola. Che gli italiani poi lo capiscano è un altro discorso. Nel 2006 Prodi scrisse una Bibbia che nessuno è mai riuscito a leggere fino alla fine. Forse neppure lui. Piuttosto che avventurarsi in ore di lettura e di studi il cittadino lo elesse sulla fiducia. Tra il cittadino e l'eletto l'unica relazione possibile è il Programma, ma chi lo scrive sa a priori che serve solo a imbonire e chi lo legge (ma quanti?) si disinteressa della sua applicazione. Il Programma diventa solo l'ennesima recita, una consolidata presa per i fondelli.
Il Programma è una somma di dichiarazioni di principio da ignorare o per poi fare l'esatto opposto. La Lega promise un ventennio fa pulizia e federalismo, ci ritroviamo con uno Stato centralista e corrotti come se piovesse merda. Accappatoio Selvaggio garantì per un milione di posti di lavoro e ha ottenuto la più alta disoccupazione del dopoguerra. Il Programma è un libro dei desideri mai esauditi perché il cittadino non ha gli strumenti (che vanno introdotti) per verificarne l'attuazione e poter intervenire. Il MoVimento 5 Stelle è accusato di non avere un Programma, un grave peccato di origine da cui riscattarsi. "Fate protesta e non proposte!". "Non avete neppure un programma, ma dove volete andare?". Il fatto è che un Programma il M5S ce l'ha da qualche anno, presente sul blog. Chiunque può scaricarlo. Perfino un giornalista, anche lui può riuscirci. Si applichi, studi, si colleghi a Internet. Segua un corso serale.
Insieme al Programma è stata stilata la "Carta di Firenze", delle linee guida per la gestione dei Comuni, un riferimento per le liste comunali. Il Programma è suddiviso in: "Stato e cittadini", "Energia", "Informazione", "Economia", "Trasporti", "Salute", "Istruzione". Leggetelo. E' stato creato in Rete grazie a decine di migliaia di contributi e l'aiuto di esperti per i singoli temi. E' un programma profetico. Alcuni punti si sono già avverati come l'abolizione del Lodo Alfano e della legge Pisanu sulla limitazione all’accesso wi fi, il si all'acqua pubblica, il no al nucleare, la rinuncia al Ponte sullo Stretto. Il Programma può essere migliorato, aggiornato, esteso, ma c'è ed è il primo scritto dai cittadini. Per il M5S il Programma è vincolante. Il M5S fa quello che dice, e dice quello che fa. Il contrario per l'appunto dei partiti.
Repetita iuvant, di seguito quindi la parte relativa all'Economia, seguiranno le altre.

ECONOMIA
• Introduzione della class action
• Abolizione delle scatole cinesi in Borsa
• Abolizione di cariche multiple da parte di consiglieri di amministrazione nei consigli di società quotate
• Introduzione di strutture di reale rappresentanza dei piccoli azionisti nelle società quotate
• Abolizione della legge Biagi
• Impedire lo smantellamento delle industrie alimentari e manifatturiere con un prevalente mercato interno
• Vietare gli incroci azionari tra sistema bancario e sistema industriale
• Introdurre la responsabilità degli istituti finanziari sui prodotti proposti con una compartecipazione alle eventuali perdite
• Impedire ai consiglieri di amministrazione di ricoprire alcuna altra carica nella stessa società se questa si è resa responsabile di gravi reati
• Impedire l’acquisto prevalente a debito di una società (es. Telecom Italia)
• Introduzione di un tetto per gli stipendi del management delle aziende quotate in Borsa e delle
aziende con partecipazione rilevante o maggioritaria dello Stato
• Abolizione delle stock option
• Abolizione dei monopoli di fatto, in particolare Telecom Italia, Autostrade, ENI, ENEL, Mediaset, Ferrovie dello Stato
• Allineamento delle tariffe di energia, connettività, telefonia, elettricità, trasporti agli altri Paesi europei
• Riduzione del debito pubblico con forti interventi sui costi dello Stato con il taglio degli sprechi e con l’introduzione di nuove tecnologie per consentire al cittadino l’accesso alle informazioni e ai servizi senza bisogno di intermediari
• Vietare la nomina di persone condannate in via definitiva (es. Scaroni all’Eni) come amministratori in aziende aventi come azionista lo Stato o quotate in Borsa
• Favorire le produzioni locali
• Sostenere le società no profit
• Sussidio di disoccupazione garantito
• Disincentivi alle aziende che generano un danno sociale

>>> Stampate e diffondete il Programma del MoVimento 5 Stelle

Ps. Segui il tour elettorale 2012. Partecipa usando #m5sTour su Twitter e Youtube, o taggando "MoVimento Cinque Stelle" sulle tue foto e post su Facebook.

Oggi, 23 aprile, sarò a Caorle, alle ore 18.30 in piazza Matteotti, e a Gorizia alle ore 21.30 in p.za Sant'Antonio.

Siamo in guerra di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio

La Rete contro i partiti. Per una nuova politica

lasettimanabanner.jpg

22 Apr 2012, 13:00 | Scrivi | Commenti (1206) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Tags: Carta di Firenze, economia, Lega, MoVimento 5 Stelle, partiti, Prodi, Vendola

Commenti

 

Ciao!

Avete bisogno di aiuto finanziario?

Iscriviti adesso per tutti i tipi di prestiti e ottenere urgentemente i soldi!

* Importo del prestito appuntamenti che vanno da $ 5.000 a $ 5,000000.00
* Il tasso di interesse è al 3%
* Scegli tra 1 e 20 anni di rimborso.
* Scegli tra mensili e il piano di rimborso annuale.
* Termini e condizioni del prestito flessibilità.

Tutti questi piani e di più, non esitate a contattarci.

Email: sgrmarketers@gmail.com
Sito web: www.sgr.gnbo.com.ng

sinceramente
gestione
SGR Marketer di

Sydney Ethan 05.09.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,

Per introdurre correttamente me, io sono il signor RODRIGO LULI un finanziatore privato i dare fuori di prestito al 3% di tasso di interesse. Questa è una opportunità finanziaria a portata di mano, si applicano oggi e ottenere il vostro prestito veloce. Ci sono molti fuori lì alla ricerca di opportunità finanziarie o di assistenza in tutto i luoghi e ancora ancora non sono in grado di ottenere uno. Ma questo è un opportunità finanziarie a casa tua passo e come tale non può permettersi perdere questa opportunità. Questo servizio è rendere a entrambi persone, società, uomini e donne d'affari. L'importo del prestito gamme disponibili da qualsiasi quantità di vostra scelta per maggiori informazioni contattateci via email: rodrigoluliloanfirm@yahoo.com

Rodrigo 09.08.13 02:53| 
 |
Rispondi al commento

TUTTE IDEE SACROSANTE..........MA NON HO ANCORA CAPITO CHE POSIZIONE HA IL M5S SU UNA LEGGE CONTRO L'OMOFOBIA E IL RICONOSCIMENTO DELLE COPPIE DI FATTO????

IVANO CARTELLA 09.03.13 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che io ho votato M5S avrei qualcosa da aggiungere alle vostre proposte:
-abolizione del canone rai che è un'ingiustizia
-evasione fiscale controllo vero a tappeto per reperire soldi che servono ad andare avanti e tolgono dalle p---e i furbi,io conosco persone che non fanno fatture e scontrini e tengono il personale a nero,o con quella inculata che si chiama contratto a chiamata,questa gente fa i soldi a palate sulle spalle degli altri e di tutti noi sono PARASSITI DELLA SOCIETA e vanno combattuti incentivando chi conosce queste realta a denunciare.I controlli non ci sono vi garantisco che lavoro da 30 anni non sono mai venuti.
-no alle raccomandazioni
-promuovere la professionalità nei posti di lavoro ci devono stare chi ha competenza e lavora con coscienza e no i leccaculo
-lotta ai dipendenti pubblici che timbrano e vanno a fare i cazzi loro a nostre spese coperti dai superiori come fa vedere striscia e le iene(grandi)
-pensioni unificate non è giusto che alcuni perchè hanno fatto un lavoro come dipendente enel prenda una pensione di 3000€anche se è operaio e un operaio di una ditta privata ne prenda 600€,in più qualche pensionato sia alla canna del gas e gli altri fanno i nababbi,ad una certa età si torna bambini e le esigenze sono uguali quindi ci vuole dignità per tutti e possibilità di sopravvivenza
-le banche devono agevolare gli investimenti e dare finanziamenti per creare attivita o costruire case ora è impossibile
-i magistrati che si permettono di mettere in galera innocenti per un'errore,come il famoso Enzo Tortora,non possono cavarsela con un "SCUSI ABBIAMO SBAGLIATO",e i colpevoli reali stanno fuori si fanno al massimo 2 anni anche se hanno ammazzato brutalmente.
Per cocludere credo che se non chiudiamo i buchi da cui escono i nostri soldi inutile chiederne altri ai cittadini già affamati va tolta la casta.
Vorrei diventere attivista del movimento ma nella mia zona non c'è peccato,ho dato il mio contributo.

paola galigani 06.03.13 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e ciao a tutto lo staff,
Mi associo a quanto espresso da Costanzo Maggiò.
Vorrei aggiungere anche il problema della pressione fiscale esagerata connessa al costo del lavoro. Le aziende pagano una cifra esagerata per ogni dipendente e a sua volta, il dipendente subisce un furto legalizzato nella busta paga rimanendo con un pugno di mosche. L'unico che guadagna è lo stato che poi, non riversa nulla in servizi sociali, ma mantiene una casta di cialtroni che spendono in spritz o altro il danaro pubblico. Ci sono aziende che sputano sangue per sopravvivere, ma non sono la Fiat, la Finmeccanica o l'Alitalia che godono di privilegi particolari, e salvataggi miracolosi con soldi pubblici in nome di un lavoro definito in "posti di lavoro" . Sono piccole realtà diffuse capillarmente nel territorio che sfamano con lavoro onesto, miglia di famiglie anch'esse sparse, ma uniche e reali rappresentanti del nostro paese.
Se vogliamo uscire da questa fogna, è necessario allineare la pressione fiscale al 20% e usare l'IVA come deterrente per richiedere la fattura consentendo a tutti poi di scaricarla. In questo modo, tutti pagherebbero le tasse e lo stato avrebbe molti più introiti.
Ciao e grazie per lo spazio
Giordan

Giordano Montanaro 28.02.13 21:46| 
 |
Rispondi al commento

grilli elimina il redditometro

roberto covelli 28.02.13 11:55| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo vorrei attirare la tua attenzione su quella che io chiamo CASTA DEI DENTISTI,penso sia un esagerazione pagare 70 euro x una pulizia o 4 mila euro x un apparechio x i denti fatto di acciaio ed elastici, considerando che un operaio come mè guadagna 1300 euro al mese( mi ritengo comunque un privileggiato visto che lo stipendio ancora ce lo).Spero vivamente che questo movimento non sia un fuoco di paglia come ne abbiamo visti tanti ma sia veramente un inizio cosi che i miei figli possano vivere felici e non sopravvivere.GRAZIE A TUTTI VOI CHE AVETE AVUTO IL CORAGGIO DI ALZARE LA VOCE

flavio guizzo 28.02.13 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Grillo deve espandere il movimento alle altre nazioni europee, il movimeto 5 stelle, sarà il primo partito in europa, che sarà presente in ogni stato europeo, parte della politica europea con un nuovo concetto unico e rivoluzionario, il primo partito europeo che unirà gli stati europei in una nuova consapevole democrazia,

mandate a Grillo questo messaggio illuminante,

love and blessing

mauro

Mauro Impellizzieri 27.02.13 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono una docente di latino e greco e ti scrivo prima che si sappiano i risultati elettorali, dopo sarebbe troppo facile. Desidero un confronto sul programma elettorale per quanto riguarda l'uso dei tablet nelle scuole: in un comizio ripreso da Sky ne hai giustamente decantato l'utilità e io stessa ho scaricato mezza biblioteca! Attenzione, però: il cartaceo è insostituibile per quanto riguarda i tempi lunghi della lettura, il fare proprio il testo con note personali, richiami, riassunti a margine, che consentono una assimilazione dei pensieri altrui e l'esercizio del proprio senso critico. I due sistemi comunicativi non sono in conflitto tra loro, possono, invece, coesistere, e garantire un giusto equilibrio tra velocità e sintesi (la sintesi del vecchio "riassunto" è il pregio dei nuovi social network)e metabolizzazione delle argomentazioni. Ricordo che nel libro Fahrenheit 451 di Ray Bradbury uno dei modi per ridurre la capacità di pensiero degli esseri umani era (oltre alla televisione che trasmetteva surrogati di famiglia, con una previsione stupefacente di 60 anni su quanto si è verificato poi) e accanto al più evidente incendio di ogni libro, anche il ridurre le notizie ai minimi termini, con sunti e sintesi imposte dall'alto. Se il movimento si troverà a gestire situazioni complesse, e se, come hai tu detto a Roma, "non è difficile", vorrei, prima di finire la mia vita lavorativa, che finalmente qualcuno venisse a vedere come veramente si lavora in un'aula, con serietà, facendo educazione alla legalità con l'esempio e con le materie di studio. E' un invito, che nessuno di chi legifera e decide sulla scuola ha mai nella sostanza raccolto.

Maria Teresa Perrino Commentatore certificato 25.02.13 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe , sono un imprenditore che ogni giorno lotta con le unghie nella speranza di poter sopravvivere a questa moria generale del nostro territorio ,alla distruzione di quel patrimonio che i nostri Padri ci hanno lasciato e che questi Signori della Politica hanno Devastato ,ti sto seguendo da un po' di tempo ,e non ti nego la mia diffidenza nel vostro movimento ,ma ora credo che il vento stia cambiando e questo cambiamento sarà legato ai giovani al ritorno della moralità e dei principi che dovrebbero essere il primo dei nostri Obbietivi e non possiamo piu accettare principi di moralità da chi non ne conosce il significato non possiamo piu accettare questa situazione di disuguaglianza tra il cittadino e le Istituzioni , il primo segnale deve arrivare chi ci Governa ,come il buon Imprenditore si sacrifica in prima persona per la salvaguardia del suo Patrimonio , e quando parlo di Patrimonio mi riferisco alle persone che partecipano attivamente alla vita dell'Impresa ,il Politico deve dare in prima persona un esempio di sacrificio, non possiamo piu permettergli di trattarci con arroganza guardandoci dal basso verso l'alto ,noi siamo una risorsa fondamentale per il nostro Paese . E arrivato il momento di sganciarci da quelle associazioni di categoria da loro create per controllarci meglio ,decidendo per nostro conto senza nemmeno interpellarci , basta ,vogliamo discutere i nostri problemi con persone che si confrontino e che parlino con competenza ,pensando alla salvaguardia e non alla distruzione. Domani e un grande giorno e il giorno del cambiamento e Io sono con voi .Mandiamoli tutti a casa ,ma non prima di averci restituito quello che ci hanno portato via la nostra Dignità .

Costanzo Maggio' 23.02.13 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,
penso che questo programma sia esaustivo, anche se non ho trovato niente per quanto riguarda le UNIONI CIVILI.
E' da quasi 6 anni che vivo nel Regno Unito, ma seguo quotidianamente le questioni politiche Italiane.
Progettando nel 2014 di rientrare in patria, spero davvero che questo argomento tanto delicato e atteso venga affrontato e che questi DIRITTI ALLE UNIONI CIVILI finalmente siano portati in campo e attivati.
Vivendo fuori da diverso tempo mi rendo conto di quanto l'Italia sia rimasta indietro sotto questo aspetto a paragone con gli altri paesi..
Spero che dopo queste elezioni ci sia una forte voglia di andare avanti e dare dei diritti a chi finora e' stato trascurato, ritenendo questo argomento di poca valenza.
Grazie Beppe Grillo.

Matteo D'Alloro 19.02.13 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Volevo darvi un suggerimento : per coprire il costo delle calamità far versare € 5,00 a famiglia o persona / all'anno da far confluire in un fondo statale a cui accedere in caso di necessità.. vantaggi : costo minimo x le famiglie e si evitano le stipule di polizze esose con le assicurazioni..( vedi Francia )

Miriam V. 09.02.13 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Sono Stefano Coizzi di Mantova.Mia moglie lavora,come impiegata,in una farmacia.Vorremmo sapere cosa prevede il programma M5S per le farmacie;se le vorrà liberalizzare,aumentare,diminuire,incentivare ecc.......Se qualche esperto nel campo ci potrà scrivere gliene saremmo grati.Ciao a tutti.

stefano coizzi, coicio.56@libero.it Commentatore certificato 31.01.13 23:10| 
 |
Rispondi al commento

Dopo anni di astensione avevo deciso di recarmi alle urne per votarvi.Poi ho letto il vostro programma sull'immigrazione e sulla cittadinanza facile agli extracomunitari.Questo mi ha distolto dal votarvi.Visto che non ho mai appartenuto alla fede ideologica sinistroide,questo non puo' che lasciarmi totalmente contrariato!

Ivano Porrino 29.01.13 17:59| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE BEPPE !
grazie ( credo di parlare a nome di tanti sanitari e dell'erario) di cuore per il discorso che hai fatto a Latina contro la speculazione delle denunce facili e inutili contro i medici. Nessno come te ha mai mostrato questa sensibilità al problema, fino a ogggi timidi tentativi e inutili CHIACCHERE . !!!
francesco

francesco 25.01.13 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Suggerimento di tipo ambientale/ecologico: programma di tassazione crescente di inquinanti chimici di tipo domestico. E' assurdo che un litro di detersivo , bagnoschiuma, acido muriatico o candeggina possa costare solo 50 centesimi. Nel giro di 5 anni dovrebbero essere aggiunte tasse per decuplicarne il prezzo: maggiori entrate per lo stato e minore danno ambientale.

Mimmo 23.01.13 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Commento al programma in tema energetico:
dopo aver condannato la pesantezza burocratica , si ricorre ancora una volta alla certificazione (che spesso è un pezzo di carta acquistabile in uno studio tecnico).Per favorire il risparmio energetico domestico è sufficiente pianificare il prezzo dell'energia: se il cittadino sapesse che nel giro di 5 anni il costo del metano raddoppierà (per accise) , probabilmente si adopererà di conseguenza (caldaie a migliore rendimento, migliore isolamento degli appartamenti, utilizzo di fonti rinnovabili,...): si avrebbero maggiori entrate e minore inquinamento, niente burocrazia e niente certificati fasulli. Cosa analoga per l'energia elettrica, dove, però lascerei una 'quota sociale', meno tassata, di circa 1000 kWh/anno a famiglia.

Mimmo 23.01.13 21:34| 
 |
Rispondi al commento

LA MALSANITA' DEI MEDICI UN BLUFF : ERRATA CORRIGE

per un refuso di digitazione avevamo scritto ALIMENTATO DA STUDI LEGALI E ASSICURAZIONI...NON SI RIFERIVA A STUDI LEGALI E ASSICURAZIONI MA A UNA ALIMENTAZIONE FATTA ANCHE IN BUONA FEDEM DI CERTA STAMPA per cui è divenuto di moda fare notizia con l'incrimanazione medica (infatti gli scagionamenti sono meno pubblicati)...mentre per studi legali e assicurazioni il mio pensiero è che essi sono oramai in una spirale nella quale i primi ci lavorano e tantissimo e le seconde se ne vogliono sempre piu spesso tirare fuori. CI SCUSIAMO PER IL REFUSO.

francesco 18.01.13 15:26| 
 |
Rispondi al commento

LA MALASANITA' DEI MEDICI E' SOLO UN BLUFF (PARTE 3)

Solo in estremo SUBORDINE sarebbe utile intanto 'impossibilità a procedere a indagini se non a querela di parte senza possibilità di esposto. Il querelante deve pur assumersi le responsabilità di ciò che fa, con onere di dimostrazione della colpa, del nesso di causa tra colpa e presunto danno e del danno stesso. E' importantissimo e anche costituzionale che ogni cittadino quando compia un gesto a incidenza sulla vita altrui se ne debba assumere le responsabilità.
Deve pur esistere un principio di parità tra i medici e gli altri cittadini d'Italia, diritto costituzionale per cui deve essere provata una responabilità penale, non solo con assoluta certezza di colpevolezza, ma anche in assenza di ogni presunzione di colpa sia in sede penale che civile, liberando così i cittadini-sanitari dal dover dimostrare continuamente la propria innocenza.
Proprio per tale motivo il 16.01.13 ci sarà lo SCIOPERO dei Ginecologi e degli Ostetrici stanchi di tante denunce e ora abbandonati a se stessi per le polizze che hanno raggiunto prezzi insostenibili

Ti saluto e Ti ringrazio per l'attenzione - francesco

francesco 18.01.13 15:11| 
 |
Rispondi al commento

LA MALASANITA' DEI MEDICI E' SOLO UN BLUFF (PARTE 2)

In una recente statistica il 100 % dei medici intervistati non rifarebbe mai il proprio lavoro
Recentemente un persino un PROCURATORE DELLA REPUBBLICA, stanco della valanghe di esposti ha detto che bisogna arginare questo fenomeno delle denunce pretestuose che ha definito una vera e propria TRUFFA (anche ai danni della magistratura che viene strumentalizzata )
A riprova che nella gran parte dei casi essi vengono presentate non solo per sfiducia ma anche peggio, quale meschino tentativo in malafede.
La cosa piu grave è che in genere non viene presentata come prima istanza né una querela penale né una citazione civile, ma l"esposto" che spesso li mette al riparo sia da spese legali (hanno poi dieci anni di tempo per chiedere i danni in sede civile se le cose girano a lor favore) sia da contro-querele per calunnia e/o diffamazione. la istituzione della conciliazione non può arginare a sufficienza il fenomeno dagli esposti in sede penale. Né quanto deciso nel decreto Balduzzi che rischia di aggiungere solo legna sul fuoco e volta solo a ridurre le spese.

Non è ammissibile che migliaia di medici ogni giorno siano esposti alla mercè di qualsiasi persona che si presenta al posto di polizia per il solo fatto che essi intrinsecamente, per il ruolo rivestito,hanno a che fare con le malattie e la morte.

UN gesto politico illuminato e di grande civiltà (che porrebbe tra l'altro fine alla famigerata medicina difensiva con pesanitissime ricadute sul debito pubblico) che permetterebbe finalmente ai medici di lavorare con serenità, COME IN TUTTI GLI ALTRI PAESI CIVILI, sarebbe la TOTALE DEPENALIZZAZIONE (salvo fatti di dolo) e l’instaurazione della NO FAULT COMPENSATION come avviene in paesi piu civili quali quelli Scandinavi o ad altri paesi occidentali con assicurazione sociale e comunque ove non è prevista la responsabilità penale

francesco 18.01.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento

LA MALASANITA' DEI MEDICI E' UN BLUFF
DEPENALIZZAZIONE E NO FAULT COMPENSATION (PARTE 1)

Caro Beppe sono un simpatizzante del tuo movimento
Desidero porre alla Tua attenzione il gravissimo e annoso problema del contenzioso per “malasanità” contro i medici.
L' Italia è uno dei POCHISSIMI paesi in tutto il mondo (se ben ricordo ce ne sono solo quattro!) in cui è prevista la responsabilità penale per il medico, essa non è contemplata neanche nel terzo mondo. TUTTE LE STATISTICHE DIMOSTRANO CHE QUELLO DELLA MALASANITA’ PER ERORE MEDICO E’ UN BLUFF ALIMENTATO DA STUDI LEGALI E ASSICURAZIONI.
RIPORTO LE FONTI IMPORTANTISSIME E INQEUIVOCABILI
1) “Solo 2 condanne su 357 procedimenti penali conclusi contro
sanitari Il dato clamoroso nell'indagine sui "Punti nascita" della Commissione
parlamentare sugli errori sanitari. Sezionati i procedimenti istruiti da 90
Procure italiane. Archiviati il 98,8% dei casi di lesione colposa e il 99,1% di
omicidio colposo giunti a conclusione in cui erano coinvolti sanitari...”
2) “Soltanto una denuncia ogni 100 contro i medici si traduce in reale condanna. È
questo il dato che emerge, da una ricerca condotta dall’Istituto di medicina
legale dell’Università Cattolica Sacro Cuore di Roma su dieci anni di attività
della Procura”
La medicina espone intrinsecamente il professionista al lavoro per casi che non guariscono o guariscono male con esiti o che portano inevitabilmente al decesso.
Vi sono anestesisti, chirurghi, operatori in aree di emergenza che arrivano a ricevere addirittura anche TRE-QUATTRO avvisi di garanzia l' anno!
Si parla di oltre 30000 casi di esposti/denunce l' anno che costringono medici (e famiglie appresso) a un calvario di decenni di spese legali, assicurative, giorni in tribunale, ansia, stress, notti insonni, burn-out, disaffezione al lavoro ,medicina difensiva con costi crescenti per l’erario, depressione e anche suicidi!

francesco 18.01.13 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao al Movimento 5 Stelle.
Sono d'accordo con voi su molti punti del programma.
Vorrei anche io sottoporre la questione del BOLLO AUTO + TASSA PASSAGGIO PROPRIETA' : vanno eliminate o quantomeno ridimensionate nettamente!!!
Sopratutto il Bollo (tassa di possesso) è incostituzionale: incide sul diritto costituzionale della proprietà privata (i limiti di questo diritto sono solo relativi all'utilità pubblica e alle ragioni della pubblica economia e non vedo alcun legame logico tra il possedere un mezzo e la pubblica economia: a mio parere se possiedo un auto nulla tolgo all'economia pubblica , anzi: tramite la benzina utilizzata pago delle imposte(le accise del carburante) che finiscono nelle casse Statali e che sono proporzionali all'utilizzo del mezzo = piu' circolo, piu' consumo benzina e quindi piu' pago le accise). Il bollo invece si paga a prescindere dall'utilizzo!
Inoltre il Bollo auto dovrebbe essere proporzionale (se proprio si vuole mantenerlo come "tassa patrimoniale" e non lo si vuole elimine) al valore commerciale di un auto! Assurdo che per un auto di 7.000€ (es. Mercedes C63 AMG del 2000 si debba pagare fino a 1500 € di bollo all'anno! (amo le auto sportive). Voi che ne pensate?

Stefano Pacini 18.01.13 00:12| 
 |
Rispondi al commento

chi può darmi conferma che il tour elettorale è sospeso? Domani 15 gennaio ci sarebbero stati 2 incontri a Pistoia.
Grazie e un saluto a tutti
Franco

franco maggi 14.01.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Il programma mi entusiasma. Vorrei conoscere cosa prevede per la sicurezza dei cittadini dalla criminalita' che sta spaventando e crescendo. Grazie

Martino angela 07.01.13 15:59| 
 |
Rispondi al commento

RIFORMA BANCARIA Perche'NO:due monete l'Euro valuta per scambi commerciali import.ed esport. tra l'ITALIA il resto del mondo. La LIRA con valore(€1= 1LIRA) moneta interna con validita' solamente nazionale per il mercato interno senza validita'estera,gestita dalla Zecca BancaITALIA con il conio in quantita pari al pereggio annuale spese Nagionali Assistenza sociale, mutualistiche,A.S.L,Stipendi,Ospedali,scuole,infrastrutture pubbliche ,I.N.P.S, INAIL Polizia,Finanza,Carabineri,Forestale,Vigili del Fuoco,ECC. (Gli stipendi da un minimo LIRE 2.600 ad un massimo di LIRE 5.000 netti per 12 mensilita' 40 ORE Sett. 38 anni lavoro pensione per tutte le categorie LIRE 1.600 netti per 13 mensilita. Entrate ed uscite Naz. gestite dal MINISTERO NAZIONALE DEI CONTI nessun stato estero,compresi gli stati europei dovrovra' sindacare sul'emissione quntitativa essendo moneta a circolazione interna ITALIANA.dirigenti del ministero NON DOVRANNO essere dei POLITICI,con cariche POLITICHE,iscritti a nessun PARTITO o logge MASSONICHE,ecc.ma laureati in economia ecommercio,come anche tutti i Direttori delle filiali,le banche dovranno essere almeno una o piu'in ogni Comune con alcune mansioni sostitutive al BancoPosta.BancaITALIA no PROFIT, con erogazione MUTUI casa 3% prestiti AZIENDE e COMMERCIO tutti settori cormerciali con interessi del 4% fiscalmente dedraibili,prestiti volutuari a titolo personale 6%.chi drovra' recarsi allestero assolutamente cambiare le LIRE in EURO in BancaITALIA con una tassa del 30%(tassa per il mancato guadagno delle infrastutture ITALIANE)CARICHE:direttore nazionale stipendio mensile Lire 12.000 per 12 mesi 40 ORE settimanali, 38 ANNI Attivita il pensionamento un terzo del stipendio. Direttori Banche figliali Stipendio mensile LIRE 7.000 per 12 mesi 40 ORE sett. 38 anni pensione un terzo.IMPIEGATI LIRE 2.600 per 12 mesi 40 ore sett.38 anni pensione LIRE 1.600 mensili Per 13 mensilita'(massimi stipendi tutte categorie,magistrati,politici,privati,Lire14.000

adrianocammilli 15.12.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento

"Buongiorno a tutti. Nell'ottica di una prossima andata all'urna... mi stavo
informando sul vostro programma. Ho una perplessità, se potete rispondermi.
C'è un settore che preveda un abbassamento delle tasse e anche dell'età
pensionabile in modo da incentivare il lavoro giovanile e sbloccare la
situazione?. Lo chiedo perchè io per esempio avevo un negozio che lavorava
bene ma non abbastanza per non essere schiacciato dalla pressione fiscale.
L'anno scorso fortunatamente l'ho venduto, ma se avessi potuto lavorare un
po' più per me e un po' meno per lo stato l'avrei sicuramente tenuto.
Chiaramente lo stato attuale mi indurrebbe a delinquere, invece soccombo e
attendo che qualcosa cambi.
Grazie mille e attendo risposta"

Cinzia Tommasi 13.12.12 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti. Nell'ottica di una prossima andata all'urna... mi stavo informando sul vostro programma. Ho una perplessità, se potete rispondermi. C'è un settore che preveda un abbassamento delle tasse e anche dell'età pensionabile in modo da incentivare il lavoro giovanile e sbloccare la situazione?. Lo chiedo perchè io per esempio avevo un negozio che lavorava bene ma non abbastanza per non essere schiacciato dalla pressione fiscale. L'anno scorso fortunatamente l'ho venduto, ma se avessi potuto lavorare un po' più per me e un po' meno per lo stato l'avrei sicuramente tenuto. Chiaramente lo stato attuale mi indurrebbe a delinquere, invece soccombo e attendo che qualcosa cambi.
Grazie mille e attendo risposta

Cinzia Tommasi 13.12.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Non ho trovato nel PROGRAMMA nulla sulla eliminazioni delle pensioni d'oro nell'INPS,inserendo un tetto all'importo della pensione. Questo per dare valore alla parola SOCIALE. Suggerirei di copiare di pari passo il sistema dela Confederazione svizzera, rimarcabile esempio di semplicità e efficacità, nonché di alto livello sociale.Copiare non è poi tanto difficile.
Inoltre , a partele provincie , non vedo nessun accenno alla eliminazione degli Enti inutili dello Stato che sembra siano migliaia.

Piero Musso 04.12.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i primi ad evadere sono i politici. bensì il45% del loro mega stipendio non è tassato!!! hanno un rimborso spese cellulare di €.258 mensili e €.3000 mensili di rimborso spese non documentate, senza calcolare gli altri previlegi che ci costano sacrifici.se non si ferma l'emorragia è decisamente inutile fare trasfusioni.
non si parla del blocco della rivalutazione istat sulle pensioni che in pratica continuano a diminuire a fronte degli aumenti continui sulle tasse.
non si parla delle accise sulla benzina che paghiamo su eventi di 80/60 anni fà....dove vanno quei soldoni?
a casa tutti - sono con te Beppe e avrai il mio voto.

carla maria messina 29.11.12 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Beppe!!! Sei il Messia della politica Italiana!!! Che Dio ti benedica nel nome di Gesù

Manzavino Mario 24.11.12 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che abolire le Province apporti tanto risparmio.
Il Decreto Legge 6 dicembre 2011 (n. 201) abolisce solo alcune provincie che in effetti apportano alla popolazione più benefici che disagi. E' tutto il ciarpame politico-burocratese che infetta l'istituzione.
Proporrei di aborire l'apparato politico che attualmente gestisce gli enti (quello che davvero costa tanto) sostituendolo con un comitato i cui componenti vengano scelti tra gli eletti ai comuni (già accorpati al di sotto dei 5000 abitanti). I consiglieri non dovranno essere stipendiati ma remunerati con il solo gettone di presenza (minimo) e con il rimborso spese certificato. Spero che questa proposta venga almeno inserita nelle "modalità di elezioni" ancora da stabilire e previste dal D.L. stesso.

David M. Commentatore certificato 20.11.12 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il Programma nazionale del Movimento e mi ha sorpreso il fatto che non vi è nessun accenno alla sostenibilità ed alla fruizione (in tutti i modi possibili) del nostro patrimonio culturale. Un altro punto mancante è la salvaguardia dell'ambiente inteso come paesaggio, nostro grande tesoro, nonché di regole urbanistiche aggiornate che ne limitino il degrado (una nuova legge Galasso o un aggiornamento del Codice BCP).

Marcofannio 19.11.12 09:20| 
 |
Rispondi al commento

vogtellio avere subito un contato con peppe grillo tel3332187349

gennaro alfano 18.11.12 22:10| 
 |
Rispondi al commento

di giustizia non si parla ??
che ne e' dei giudici che sbagliano a condannare qualcuno !
CHI PAGA PER LORO?

roberto d'ettorre 13.11.12 21:01| 
 |
Rispondi al commento

E'molto mancante questo programma:
-La giustizia deve subire una grossa riforma:
il tribunale competente se la legge è uguale per tutti deve essere quello a scelta del cittadino con la presentazione del ricorso,citazione o dove è residente e le Procure devono eseguirli in cause in base all'ordine di arrivo e non per conoscenze degli attori.
- INPS deve restituire i contributi trattenuti ai lavoratori per quelli che non arrivano al minimo degli anni per la pensione.(Attualmente è valido solo per i politici che non hanno mai lavorato).
-I lavoratori a tempo determinato devono essere pagati di più di quelli a tempo indeterminato.

salvatore i., macerata Commentatore certificato 11.11.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Avrei piacere di conoscere il programma di M5S riguardo le pensioni

grazie

rino

rinaldo onnis 06.11.12 12:27| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE SCUSA LA CONFIDENZA IO SONO CON IL MOVIMENTO.PERO MI STENTO ESTRANEO PERCHE SONO STATO CONDANNATO A TRE ANNI CON GLI ASSISTENTI SOCIALI,DOPO 20 ANNI DI ATTIVITA LAVORATA GIORNO E NOTTE CON CIO NON SONO RITENUTO PENSO PULITO.
NON HO RUBATO NULLA HO PERSO TUTTO E SONO INCAZZATO CON IL MONDO,MI PIACEREBBE CONOSCERTI PER RACCONTARTI LA MIA TRISTE STORIA SO CHE HAI TANTI IMPEGNI MA SE CAPITI A CATTOLICA FAMMI SAPERE NON MOLLARE SEI GRANDE

lorenzo maugeri 30.10.12 14:04| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe la tua volontà di cambiare questo paese è ammirevole ma credo che la strada sia già stata segnata dai predecessori in ultimo il sig.monti si è inchinato al volere della germania firmando il fiscal compact europeo il quale prevede nei prossimi anni tagli di 45mld annui sul nostro debito per i prossimi 20 anni questo significa sacrifici e recessione per l'italia nn rispettare questo accordo significherebbe essere nemici dell'unione europea monti ha venduto la nostra sovranità senza che nessuno si sia opposto portandoci come ho già detto su una strada che nn possiamo più cambiare, saluti

alessandro giacomini 29.10.12 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe non ho letto bene nel programma quale sia la tua intenzione per ridurre i costi fissi della spesa pubblica in Italia.
Ci sarebbero diversi argomenti ma ne tratterei momentanemante uno per vedere come la pensano in rete.
Ti ho sentito trattare per un attimo delle pensioni. Le pensioni costano allo stato italiano una cifra enorme, oltre il 16% del PIL.
Io sono nato nel 1960 ed in base ai calcoli matematici se avessi iniziato a lavorare a 17 anni oggi avrei 35 anni di contributi ed potrei andare in pensione, a parte i conteggi precisi ma ragioniamo sul concetto.
Se fossi impiegato in Comune prenderei circa 1700 euro di pensione a 52 anni. Siccome io non sono andato a lavoro a diciassette anni e non ho lavorato in Comune, dovrò pagare a quel tizio, fino a che non muore, una pensioni di circa 20.000 euro annui per circa 30 anni e quindi 600.000 euro. Vi sembra che abbia potuto versare contributi per avere una pensione simile? Vi sembra giusto che io lavori fino a 70 anni per mantenere lui in pensione ed avere, a 70 anni, guarda bene non a 52, nemmeno un quarto della pensione che percepisce oggi lui?
La pensione deve essere equa per tutti, se ci sono stati errori nel passato devono essere corretti e non far pagare a noi ed ancor di più ai nostri figli gli errori commessi in passato.
Se qialcuno ha il coraggio di metterci mano io lo voto.

Riccardo Maffei Commentatore certificato 28.10.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il programma è buono, propositivo di miglioramenti e creazione di tante cose belle, ma non dice come realizzare tali progetti e soprattutto non dice dove trovare le risorse economiche per farlo. Sono dipendente di un Ente con un mutuo di 35 anni sulle spalle, e so che oltre ai debiti da me contratti personalmente, stò pagando i debiti contratti da questa classe politica che per 30 anni ci ha impoverito tutti. Riduzione del tiket, malattia non tetribuita, progetti speciali annullati...non potrò più scaricare gli interessi passivi del mutuo, figuriamoci il resto....altro che lotta all'evasione...se non posso scaricare...spero in un'italia nuova, giusta e onesta, per me e per i figli che spero un giorno di poter mettere al mondo...perchè ora non posso permettermeli...

emilia capasso 18.10.12 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Ironico,tanti anni fa quando c'era la pubblicità in tv cambiavo canale, ora la pubblicità è diventata la cosa meno fastidiosa e interessante.
Credo che la scelta di non apparire sia giusta.

giovanni v. 10.10.12 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Etica, Banane, Tasse e Politica

Ho visto un esperimento sulla solidarietà tra animali.
Due scimpanzé devono collaborare per raggiungere un piatto con quattro banane. Il primo esperimento riesce e lo scimpanzé dominante si mangia le quattro banane. Il secondo esperimento non riesce perché lo scimpanze che non ha mangiato non ha interesse a collaborare.
Probabilmente qualche milione di anni fa l’ominide dominante ha dato una delle quattro banane al collaboratore, lui non lo sapeva ma questa si chiama etica ed ha trasformato un branco in una società detta civile. Da allora gli umani sono arrivati qui e gli scimpanzé sono rimasti nella savana.

Oggi ci sono stipendi talmente bassi rispetto ai costi della benzina che per alcuni rimanere a casa in malattia qualche giorno può risultare necessario per far quadrare il bilancio familiare. Questo significa che qualcuno si è mangiato le quattro banane e per altri collaborare non è più conveniente.
Per restituire almeno una banana a chi collabora bisogna che il livello di tassazione diretta sui redditi ed indiretta sui beni si riduca perché l’ingordigia di pochi non crei un pianeta delle scimmie.

Per far questo l’unica possibilità consiste nel tassare in maniera pesante il patrimonio permettendo contemporaneamente un’assoluta compensazione di quanto già pagato in patrimoniale dalla tassazione sui redditi e utilizzando il plus che si ottiene per ridurre l’imposizione su beni e lavoro.
Avremo effetti diversi su categorie diverse: i contribuenti onesti, a meno di patrimoni favolosi, continueranno inizialmente a pagare gli stessi importi, i contribuenti disonesti pagheranno quanto devono ed i malavitosi, che hanno beni visibili e redditi nascosti, pagheranno le tasse. Successivamente con la riduzione dell’imposizione su redditi e beni i contribuenti onesti saranno avvantaggiati e le categorie colpite dal nuovo corso saranno le altre due.

Una soluzione tanto semplice non è mai stata utilizzata. Cosa ne pensate ?

Roberto Borchi, San Giovanni Valdarno Commentatore certificato 07.10.12 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti per il programma! chiarissimo!
da donna e mamma vorrei sottolineare un punto forse trascurato.. occupazione femminile e basso tasso di naatalità... a tal proposito si potrebbero proporre incentivi alle imprese che concedono il lavoro part-time alle mamme!

Anna Malatesta 03.10.12 21:50| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra un sogno, se dovessimo vincere sarebbe la vittoria della dignità quella che ci hanno fatto perdere sin dall'impero romano.
chi semina costantemente onestà raccoglierà voti preziosi.
ciao.
p.s. coraggio....................


michele minerva 22.09.12 16:22| 
 |
Rispondi al commento

mi permetto di scriver eperchè so che terrete sicuramente in considerazione il mio commento.
ho letto il programma. bravi: sintetico e preciso.
ho una sola annotazione: nella sezione ISTRUZIONE inserirei qualcosa per la diffusine della MUSICA e dell'ARTE....

Manuela Landolfi 19.09.12 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Forza Beppe sei grande!

S. Parto 13.09.12 22:49| 
 |
Rispondi al commento

imperdonabile che nella sezione ricerca manchi il divieto di vivisezione, va corretta imho.

rossana calteri 28.08.12 21:00| 
 |
Rispondi al commento

SANITA' O SALUTE CHIAMATELA COME VI PARTE PARTE 1^

Tutti i comunicati politici di Beppe sono stati letti, acquisiti e condivisi. C'è però una falla. Non si parla di Sanità.
Il programma 5 Stelle va aggiornato nella voce: "SALUTE". La Sanità in Sicilia è qualcosa che ha a che fare più con l'Africa che con L'Europa. Noi Siciliani dobbiamo scegliere se stare con gli Africani, lasciando le cose come stanno oppure se viaggiare verso l'Europa.
La Sicilia, il meridione d'Italia in generale, è l'unica zona in Europa insieme con la Romania che esporta Medici già formati ed importa manovalanza di basso spessore culturale e sociale. Per i Medico e per il personale paramedico onesto qui in Sicilia, in Meridione non c'è spazio. Come disse circa 20 anni fa, Rita Borsellino: " Non possono vivere in Sicilia le persone oneste". Aveva Ragione allora come ancora oggi.
I Medici sono soffocati dai Burocrati delle ASP, ( Aziende Sanitarie Provinciali ), che non vogliono migliorare il servizio pubblico e giocano a tutto vantaggio di quello privato che ad oggi ha dimostrato di essere un insaziabile divoratore di risorse umane ed economiche. Il Privato occupa tutto l'occupabile e asserve medici e infermieri che per pochi euro calpestano la propria dignità. I medici firmano, firmano e continuano a firmare atti che esondano sempre più spesso nel falso ideologico e in illeciti sempre di maggiore spessore solo per ingraziarsi il berlusconino di turno. Il posto di lavoro in Ospedale o nella Medicina Territoriale viene considerato una sorta di piacere, di cortesia a quel medico che quel posto se lo è guadagnato con enormi sacrifici economici e psico-fisici. Gli Ospedali sono oggetto di scambi che li definiscono clientelari ma è molto peggio. In realtà l'Ospedale può offrire enormi sbocchi di lavoro e non solo per i medici. Ma c'è una precisa volontà politica. Creare cioè precarietà e disoccupazione anche per i dirigenti, anche per i medici con intimidazioni continuate e minacce.

MARCO S., ALBA Commentatore certificato 13.07.12 01:06| 
 |
Rispondi al commento

SANITA' O SALUTE CHIAMATELA COME VI PARTE PARTE 2^

Dietro un letto di Ospedale c'è un indotto. Ogni paziente ha bisogno di siringhe, flebo, lenzuola, risonanza magnetica, tac, ecografie, test ematochimici. Tutta roba che possiamo produrre in Sicilia piuttosto che comperare altrove offrendo occupazione ad eccellenze e a giovani laureati. Per non parlare della manutenzione ospedaliera e ambulatoriale che offrirebbe lavoro ad artigiani validi piuttosto che a raccomandati di N.N. molto spesso senza voglia di lavorare.
I costi dei materiali sanitari aumentano a vista d'occhio e per giunta sono sempre maggiorati rispetto a quelli reali. Perché ? La risposta la conosciamo tutti. Troppi ...... chiamiamoli "INTERMEDIARI". Senza questi intermediari aumenterebbero vertiginosamente le risorse per l'occupazione e le risorse aggiuntive potrebbero essere investite nel futuro.
Il ripristino della legalità e della trasparenza della cosa pubblica è uno dei cardini fondanti del M5S.
SANITÀ E LEGALITÀ VANNO A BRACCETTO.
Se non ci sarà un minimo di legalità, MAI i Siciliani potranno conoscere una seppur mediocre Sanità. TUTTI PRIMA O POI HANNO BISOGNO DI UNA BUONA SANITA'.
Il problema va affrontato radicalmente già a partire dai Policlinici Universitari dove ti insegnano tanta teoria ma nessuna pratica ospedaliera. I Giovani Medici in moltissimi casi sono "Dilettanti allo sbaraglio" ed i pazienti le vittime sacrificali necessarie per la crescita professionale del medico. Molti di Noi preferiscono lasciare il suolo nativo piuttosto che sporcarsi le mani di sangue per colpa dell'inettitudine, la superficialità ed in molti casi l'incompetenza di PSEUDO - PROFESSORONI UNIVERSITARI. Ma quand'anche acquisisci le metodologie nordiche e provi a metterti a disposizione provando a divulgarle in Sicilia ti trovi dinanzi : " UN MURO DI GOMMA ".

MARCO S., ALBA Commentatore certificato 13.07.12 00:37| 
 |
Rispondi al commento

SANITA' O SALUTE CHIAMATELA COME VI PARTE PARTE 3^

Tutti ti fanno la guerra. Tutti ti guardano male. Medici affermati ti puntano il dito contro. Stai invadendo un campo che non ti spetta. I Burocrati-Funzionari delle ASP ci vanno a nozze quando incontrano un medico con una cultura europeista: " LO FANNO A PEZZI ". Sono troppi i Medici che tornati dal Nord ivi ritornano xchè hanno rifiutato di scendere a compromessi da feudalesimo.
Occorre rivedere la metodologia di nomina dei Direttori Generali, Sanitari ed Amministrativi. Meglio una società di Servizi AMMINISTRATIVO-GESTIONALE che certi loschi individui ai vertici delle ASP. Occorre mettere in mobilità certi funzionari che hanno troppo potere all'interno delle ASP. La miseria umana è anche questo: metti un demente in un posto di alta responsabilità e costui dopo qualche anno si ritiene Onnipotente, omni sciente e sopratutto Indispensabile. Tale delirio crea nella migliore delle ipotesi disservizi sempre di maggiore entità e....... non solo.............
Va riveduta e corretta la medicina territoriale: Medici di Base, Pediatri di Libera scelta, Guardia Medica e 118. Le strutture dove operano i Sanitari della Medicina e della Pediatria di base devono essere fornite scrupolosamente dalle ASP, PER IMPEDIRE LA GHETTIZZAZIONE DEL MEDICO ED EVITARE CHE LO STESSO VENGA RICATTATO E/O INTIMIDITO da certe oscure figure delle ASP. I pazienti vanno seguiti dal Medico di Fiducia sia nelle strutture ambulatoriali che presso i DEA,( Dipartimento di emergenza e accettazione ), evitando così lunghe liste d'attesa per i codici bianchi nei Pronto Soccorso di tutta Italia. Gli stessi Dipartimenti devono essere dotati di un numero di medici e di infermieri proporzionale alla domanda e non in funzione delle risorse messe a disposizione.
E' SOLO L'INIZIO, C'E' ANCORA DELL'ALTRO. MA SAREBBE SENZ'ALTRO UN OTTIMO INIZIO.
Spero di raggiungere con questo POST i vertici centrali che si occupano del Programma 5 Stelle.
Un abbraccio affettuoso

MARCO S., ALBA Commentatore certificato 13.07.12 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti! Ho letto il programma, e mi sembra che siano tante le cose buone! Forse non sono stato attento, però secondo me ci vorrebbe all'interno del programma anche una voce "Lotta alla criminalità organizzata e all'evasione fiscale"...con tutto quello che subito e concretamente si potrebbe fare per recuperare più soldi possibili dalla criminalità organizzata.
Come può essere la legalizzazione di case chiuse, e la liberalizzazione delle droghe leggere anche solo attraverso la legalizzazione dell'autocoltivazione, e all'utilizzo di queste (prodotte in Italia da aziende certificate, ecc.) anche a scopo farmaceutico.
Tra case chiuse e droghe leggere, entrerebbero allo Stato (secondo stime) fino a 60.000.000.000 di euro l'anno! e tirerebbe via dalle mani della criminalità un bel pezzo di loro guadagni. Per l'evasione fiscale invece dare pene molto più severe di quelle che ci sono oggi (che son praticamente nulle)!
In più, la conversione del regime carcerario da "animali" perchè oggi sono stipati come animali, a persone che svolgano lavori socialmente utili.
Queste sono alcune delle cose che secondo me si potrebbero inserire..poi ce ne sarebbero tante altre..ma piano piano si aggiungeranno cose utili!

Stefano Frignani 04.07.12 18:35| 
 |
Rispondi al commento

IL MIO CONTRIBUTO ALLA SALUTE

Vorrei partecipare a migliorare il programma 5 stelle in merito alla salute.
Faccio il medico da 20 anni e vorrei avanzare delle proposte da condividere con altri esperti nel settore.
Mi occupo di medicina territoriale, medico di guardia medica e medico di fiducia e, ciò che innanzitutto vorrei proporre all'attenzione di tutti è l'enorme dispendio di risorse da parte dei funzionari dell'asl. Vorrei puntare il dito su 2 aspetti fondamentali. Un funzionario dell'asl e, sono parecchie centinaia, guadagna 50 euro lordi l'ora per 8 ore al giorno dal lunedì al venerdì. Un medico di guardia medica che lavora di notte e i giorni prefestivi e festivi solo 22 euro lordi l'ora con tutti i disagi che deve subire, qualcuno è stato anche ammazzato, qualcuna stuprata per non parlare delle denunce penali cui incorre: 10.000 euro costa la consulenza di un avvocato nel caso quel medico si trovi nel posto sbagliato al momento sbagliato ed è solo la parcella d'inizio. Il funzionario asl invece, guadagnando più del doppio, almeno che non sia palesemente colto con le mani nella marmellata, cosa molta rara, per corruzione e quant'altro, vive nella totale pace degli angeli. Credo che vada riveduto e corretto il cedolino del funzionario asl per recuperare risorse da investire nel miglioramento dei servizi di base, specialistici ed ospedalieri.
Il secondo punto riguarda gli ispettorati regionali della sanità. A cosa servono ? Visto che i direttori generali, amministrativi e sanitari, ispettori in pectore, non ammettono ispezioni di alcunchè nel loro regno ? O si riduce il loro potere a mera amministrazione oppure si chiudano gli ispettorati regionali della sanità. In 20 anni di lavoro in lombardia, sicilia e piemonte non ho mai visto nè sentito di un ispezione di un ispettore dell'ispettorato regionale alla sanità. E quand'anche quest'ispezione fosse avvenuta a mia insaputa? Nulla di nulla. Tutto a posto e chi governa può continuare a creare MALASANITA'.GRAZIE

MARCO S., ALBA Commentatore certificato 29.06.12 04:03| 
 |
Rispondi al commento

Riduzione delle regioni a 5/7 maxiregioni, abolire le province, accorpare i piccoli comuni con meno di 15/20.000 abitanti lasciando solo l'ufficio anagrafe, gli esuberi nelle caserme dei vigili urbani , polizia e carabinieri per liberare risorse per il controllo del territorio.
Blocco delle assunzione e mobilita' nel pubblico impiego.
Riduzione dei parlamentari da 1000 a 600 (450+150)
Abolizione di tutti i vitalizi(una vergogna)
Pagamento delle pensioni di parlamentari e consigliori vari SOLO tramite INPS con le stesse regole per i cittadini: 42 anni di versamenti, metodo contributivo, accumuli ecc.
Nuovo contratto unico per tutti i lavoratori privato e pubblico durata 5 anni e alla fine del 4° si comincia a ricontrattare,
specificita' dei lavori nel contratto di secondo livello (stesse modalita' di durata e contrattazione)(per evitare scioperi).
Uscita dello stato, comuni e regioni dalle aziende per aumentare la concorrenza.
Trasparenza totale, tutti i bilanci delle aziende ed enti che prendono contributi statali, regioni, comuni avranno l'obbligo di avere tutte le spese aggiornate ogni settimana su sito internet

Massimo Sfriso 20.06.12 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi permetto di rilevare alcune criticità che riguardano l'impostazione della proposta politica del Movimento 5 stelle che potrebbero tradursi in reali debolezze nel momento in cui l'obiettivo si dovesse spostare dalla realtà territoriale e amministrativa locale all'osservatorio Paese. MI sembra che manchi una visione sintetica del programma e sopratuttto non ci sia un approccio dinamico della proposta. L'individuazione degli ambiti di intervento e delle relative azioni realizzative ripercorrre l'approccio tradizionale del sistema dei partiti attuali. Infatti non basta andare contro tutto ciò che si ritiene responsabile dello sfacelo del nostro Paese, indicando come in una lista della spesa le cose da fare. Manca a mio parere una mappa concettuale che individui un modello dinamico di crescita e consolidamento di un nuovo welfare state basato sul rafforzamento delle relazioni e su poche istanze universali, condivisibili, e soprattutto interpretabili e praticabili facilmente dalle persone e dalle loro diverse modalità di aggregazione. Il presupposto fondamentale è che si deve capovolgere il paradigma delle possibili certezze e sicurezze,che i politici per loro comodo hanno cercato di propinarci per poterci controllare, assurgendo la loro politica come a sistema in grado di risolvere i nostri problemi,, definendo problemi al contrario come temi da sviluppare nell'incertezza degli eventi e nel cambiamento continuo degli scenari. Convivere con gli scenari e trarne se possibile vantaggi per l'intera collettività piuttosto che farsi trascinare da essi e farsi travolgere dagli eventi. Un cambiamento di cultura radicale che mette all'angolo il sistema dei partiti attuale che preferiscono rilevare problemi piuttosto che aiutarci a crescere nell'imprevedibilità e nell'incertezza di tutti i giorni. Il movimento dalla fase di rottura per affrontare il quadro d'assieme del Paese dovrebbe promuovere un nuovo pensiero in divenire che tenda al vivere meglio. Grazie Alessandro

Alessandro Ciscato 15.06.12 15:42| 
 |
Rispondi al commento

I nostri ministeri spendono 285miliardi di euro se si potrebbero tagliare della metà o giù di li si potrebbe investire nello sviluppo e l'occupazione.

Alfredo De Giacomi 11.06.12 21:19| 
 |
Rispondi al commento

I nostri ministeri spendono 285 miliardi di euro, non sarebbe ora di rivedere queste spese e se possibile tagliare, c'e ne sarebbero di miliardi da investire per lo sviluppo e l'occupazione.

Alfredo De Giacomi 11.06.12 20:59| 
 |
Rispondi al commento

scusate volevo dire manca molto nel settore economia.

lorenzo profeti, campagnano di roma Commentatore certificato 11.06.12 20:57| 
 |
Rispondi al commento

nel programma malta molto nel settore economia.

lorenzo profeti, campagnano di roma Commentatore certificato 11.06.12 20:56| 
 |
Rispondi al commento

un programma che dice tutto e niente...
ma non sarebbe ora che cominciate a parlarne con confronti politici?
forse questo programma va bene come dicevi all'inizio va bene per i comizi ma le cose importanti le devi spiegare alla gente!

massimiliano castagnini 06.06.12 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Credo che la presenza sulle agevolazioni imprenditoriali per i giovani sia necessaria in un movimento nuovo e spinto dalla medesima classe.

Gabriele Ardito, firenze Commentatore certificato 03.06.12 04:03| 
 |
Rispondi al commento

Bel programma xò non ho mai sentito nominare i mobilitati circa 300000 persone lasciate senza nessun tipo di reddito o non Sto arrivando! Neppure chi siamo?

Assunta precoce usurata 01.06.12 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non proporre una tassazione piuttosto corposa per ogni singola transazione in borsa e l'obbligo di vietare categoricamente le HFT, transazioni ad alta frequenza?

donatella c., Roma Commentatore certificato 30.05.12 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Sei un grande...sei tutti noi...sei la nostra ultima speranza...da Ferrara terremotata: VAI BEPPEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

gianfranco balboni 23.05.12 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe che il Movimento 5 stelle formulasse anche un programma su sicurezza e immigrazione.. Grazie

Leonardo maglio 22.05.12 21:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi Grillo, Pizzarotti e tutti voi che state cambiando (in meglio) questo paese.

Vi scrivo in riferimento al punto del programma:“Riduzione del debito pubblico con forti interventi sui costi dello stato” “con l'introduzione di nuove tecnologie”, perchè dal 2000 al 2006, in convenzione con l'Amministrazione regionale, coordinai un gruppo di lavoro per la predisposizione, in Liguria, di un sistema telematico finalizzato, appunto, al controllo ed alla ottimizzazione della spesa pubblica (per quanto ne so, l'unico tentativo mai compiuto in Italia)
Mirava alla trasparenza in tempo reale dei dati sui contratti  - dal bando alla conclusione dell'appalto - alla conseguente moralizzazione dei responsabili dei procedimenti d'acquisto ed al rilevamento automatico ed in tempo reale degli scostamenti dalle medie e da altri indicatori di spesa: chiunque avrebbe potuto constatare in tempo reale deviazioni dalle “migliori pratiche”, anomalie nei prezzi e nella distribuzione degli appalti e così via.
L'idea iniziale era di sperimentare gli applicativi e l'organizzazione in Liguria per poi estenderli a tutte le altre regioni italiane, fino alla costituzione di un sistema “federato” per il controllo della spesa pubblica in tutto il territorio nazionale (sarebbe stato necessario non più di un anno) Tutto questo accadeva prima del 2005. Vi aderirono, in breve tempo, 550 amministrazioni pubbliche liguri: un successo. Poi la politica decise di porre termine all'esperimento, forse perchè non ne aveva compreso la portata o forse perchè l'aveva compresa benissimo.
Da lì, tuttavia, si può ripartire per mettere sotto controllo in pochi mesi ogni euro in uscita dalle nostre amministrazioni pubbliche e per tagliare la spesa inutile, senza tagliare i servizi.
Se volete sono disposto a trasferirvi l'intera documentazione relativa alla mia esperienza, nella prospettiva di conferire al vostro programma quella concretezza che può derivare da una sperimentazione sul campo.

roberto nastri Commentatore certificato 22.05.12 16:18| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,ho letto a grandi linee il programma del M5S:l'indennità obbligatoria di disocuppazione:mi sembra un incentivo non cercare lavoro,dovrebbe essere limitata nel tempo;
il non quorum dei referendum:è giusto che ci sia esprime la volontà della maggioranza;

paolo sanna 20.05.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Condividendo buona parte dei punti espressi nel programma, forse troppo generici ed evasisi sui mezzi, voglio sottoporre alla discussione alcune mie perplessità:
Abolizione Legge Biagi: il D. L.vo 276/03 ha fornito uno strumento per combattere lo sfruttamento dei lavoratori in molti settori industriali. Attraverso la previsione delle condotte illecite di somministrazione e utilizzo di manodopera, la normativa riesce a colpire (sanzione di 50 euro al giorno per ogni lavoratore utilizzato sia per il prestatore che per l’utilizzatore) l'imprenditore senza scrupoli che, con la scusa dell’eccessivo costo del lavoro a tempo indeterminato, trasforma i lavoratori (esternalizzando gli stessi rendendoli dipendenti di aziende costituite ad hoc con le quali l’imprenditore simula falsi rapporti per prestazioni di servizi), in veri e propri servi senza diritti di ferie, malattia ecc... Prima di abolirla, rifletterei meglio sugli aspetti positivi di questa norma poiché prima era molto peggio.
Ticket proporzionali al reddito: se l’Italia fosse un Paese dove tutti pagano le tasse. Fino a quando non si punirà seriamente chi evade, considerandolo al pari di un cancro per tutti, a pagare saranno sempre gli stessi che già pagano tanto.
Raccomandazioni nella Pubblica Amministrazione: divieto di assunzione parenti fino al secondo grado, nella stessa amministrazione pubblica.Licenziamento di chiunque si presta all’alterazione dei rsultati di un concorso, libero accesso alle prove scritte di tutti i candidati, riprese televisive, consultabili anche via web in diretta per le prove orali. Valutazioni periodiche dei funzionari della P.A. in relazione al livello minimo di efficienza da garantire.
Evasione Fiscale:quando erano le Banche a riscuotere i crediti erariali, queste riscuotevano solo quelli dei poveracci quindi meglio Equitalia. Gli imprenditori hanno spolpato lo Stato fornendo beni e servizi a prezzi alti e di scarsa qualità. Abolizione delle commissioni tributarie regionali.

fabio f., ravenna Commentatore certificato 13.05.12 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, letto il programma M5S, ma vista la situazione drammatica del recupero crediti nel nostro paese, mi riferisco in modo specifico ad Equitalia non posso trattenermi dall'esprimere un giudizio sulla società in oggetto, le pensioni di invalidità, pensioni minime o comunque una qualsiasi pensione che consentano di vivere al debitore NON SI TOCCANO !!! così come la casa nessuno può essere buttato fuori dalla sua casa, grazie per l'attenzione.

Loris 11.05.12 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Nel programma manca il test antidrogra obbligatorio per tutti coloro che hanno una carica pubblica

Matteo P 10.05.12 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera,
un punto che vorrei vedere nel vostro (nostro) programma e' la messa fuorilegge della massoneria e di tutte le societa' piu' o meno segrete,utilizzando le leggi gia' esistenti che regolamentano le "associazioni a delinquere di stampo mafioso".Questo sarebbe un grande passo avanti per avere un paese piu' pulito,con meno rischi per l'incolumita' e la vita dei cittadini.Un paese che si voglia definire "civile" non puo' prescindere da una regolamentazione cosi' elementare delle piu' o meno lecite attivita' umane.

Guido De Gaetano 09.05.12 20:34| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE GRILLO

CHE FINE HA FATTO LA QUESTIONE DEL SIGNORAGGIO?
Io nel mio blog (pietromelis.blogspot.com) mi sto battendo per il "partito" dei non votanti in modo che (fatta salva una soglia fisiologica del 20% dinon votanti) il numero degli eletti diminuisca in proporzione al numero dei non votanti.E già prima di lei ho pensato che bisogna riformare la Costituzione introducendo il referendum propositivo per non passare più per le pastoie del parlamento. Ma come riformarla se l'art. 138 prevede che si passi per una approvazione parlamentare di 2/3 o per una maggioranza semplice sempre parlamentare seguita da referendim? Come uscire da queste forche caudine dei magnaccia delparlamento? Attendo una risposta a profpietromelis@gmail.com

Pietro Melis 08.05.12 05:06| 
 |
Rispondi al commento

Mancano a questo programma, se non mi è sfuggito qualcosa,alcune questioni essenziali,probabilmente ancora in fase di elaborazione :
1)euro
2)missioni militari all'estero
3)lotta all'evasione fiscale ed eventuale patrimoniale sui grandi patrimoni
4)politica attiva dell'immigrazione
grazie

Lucietta Belotti 30.04.12 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, ho letto il programma per quanto riguarda la parte dell'energia e trovo che dovresti spingere di più sullo sviluppo delle rinnovabili in maniera massiccia, dato che sono l'unico modo per liberarci dalla dipendenza dal petrolio e dal carbone!!
Già oggi obbligano a spegnere parzialmente alcune centrali termoelettriche di giorno, quando i 300.000 impianti fotovoltaici oggi installati in Italia immettono grandi quantità di Kw in rete! E poi danno la colpa dell'aumento della bolletta alle rinnovabili!
Dovresti invece fare qualcosa per fermare il trivellatore Passera che vuole bucare l'Italia alla ricerca del poco petrolio che abbiamo e bloccare lo sviluppo delle rinnovabili!!!!

Ferruccio, Rosolina 28.04.12 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il programma che trovo interessante in generale ma carente per quanto riguarda l' inesistenza della parte della gestione territoriale. Abbiamo bisogno, urgente, di una legge nazionale di rinascita e rifondazione urbanistica con l' introduzione della rottamazione urbanistica.
C'è bisogno di un piano di mobilità metropolitano fondato sull' organizzazione dei flussi di traffico tramite viabilità a corsie variabili e canalizzazione alternativa dei percorsi.
Infine urge una revisione totale della madre di tutte le disgrazie gestionali: il decentramento della pubblica amministrazione della legge Bassanini che ha sfasciato e corrotto amministrazione dello stato, sanità e scuola.

Giovanni Cortese 28.04.12 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve , ieri sera ho assistito a Thiene l'intervento di Beppe Grillo , molto convincente , lo seguo da tempo su you tube , vorrei che qualcuno mi spiegasse , dato che Grillo dice che ha rinunciato al finanziamento statale per i partiti , come finanzia questo movimento ? chi paga per i suoi spostamenti ? dato che predica la trasparenza non sarebbe il caso di pubblicare anche questi conti in modo che già dall'inizio il popolo che lo voterà può vedere da dove arrivano i soldi e come sono gestiti ?

Mi piacerebbe ricevere delle risposte.

Stefano Binotto 28.04.12 10:45| 
 |
Rispondi al commento

ciao Grillo,
ho 41 anni è sono un lavoratore precario da 6, sono stufo di sentire questi fantocci parlare di spread e
di debito pubblico.Non dovremmo pagare noi i furti e
le ruberie dei nostri politici,manager e industriali
che ci hanno portato alla fame. sto male quando vedo i pensionati scegliere tra mangiare o pagare le tasse NON E' DA PAESE DEMOCRATICO!!!.
e allora ti dico che se tu volessi io sono interessatoad interessato a volere dare una mano qualora tu fossi interessato. NON MOLLARE E FRANTUMA TUTTI I TUOI DETRATTORI.
GIUSEPPE DUBLA

giuseppe dubla 28.04.12 09:33| 
 |
Rispondi al commento

una mia poesia per te!

Elezzioni 2013... attenti ar grillo!!

Vojo vede’ co’ quale faccia tosta
ve presentate all’occhi der Paese.
E poi, vojo vede’ quanto ce costa
lo spredd er pill…er tajo de le spese.

Vojo vede’ se sta coalizzione,
innovativa e quantomai bislacca,
(detta…ABbiCcì) che ciaripropone
castelli costruiti co’ la cacca!

Ma come fate, quanno annate a letto,
a chiude l’occhi sopra ‘sto sconquasso.
Ma che ciavete, chiuso drento er petto?
Er quarzo rosa? Un sampietrino? Un sasso?

Ciavete rosicato come er cacio.
Bucato l’esistenza e er decoro.
Raschianno, poi, la crosta….adacio adacio….
senza mai più certezze né lavoro!

V’annisconnete dietro ‘na pajuzza,
negate l’evidenza che ve schiaccia,
se dice: “da la testa vie’ la puzza….
der Trota marcio….drento la bisaccia!!”

“Bisogna scòte un po’ l’economia,
bisogna incentiva’ l’investimenti!”
Io v’arisponno….un còrpo che ve pja!
Ciavete sonato tutti li STRUMENTI!

L’unica economia che s’arismove,
è quella de la Mauro Rosina
ch’ha preso l’appalto (ma nun ciò le prove)
pe’ venne in Padania scope de saggina!

“Bisogna che noi famo pulizzia…
co’ ‘ste scopette de la marca: Lega”….
Seguite ‘nvece li conzij mia:
datele sur groppone de chi FREGA!!

E quanno ariva Grillo, l’anticristo,
er demone vestito da santone…
pronto a prepara’ un acciaccapisto...
je danno dell’emerito cojone!

Lui pure, come er grillo de Pinocchio,
smucina, smove, scote le coscenze,
ce spiega che l’Itaglia sta in ginocchio
a paga’ pegno sopra le semenze…

ce dice che c’è un’energia pulita,
che costa solamente quattro sordi,
mentre er petrojo sempre più in salita…
riempie le ganasse de l’ingordi!

Chi cerca de svejalla ‘sta Nazzione,
da la narcosi in cui verza er Paese,
vie’ additato pe’ circonvenzione
perché nun parla er politichese!!

Sabrina Balbinetti

sabrina balbinetti, roma Commentatore certificato 28.04.12 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Cari Grillo ed amici, non serve a nulla formare un nuovo "partito" (rischia di degenerare come la Lega Nord ed altri). Penso che occorra abolire i partiti, scegliere i parlamentari per estrazione a sorte fra tutti i cittadini incensurati (come le giurie popolari), nominare i ministri per competenza specifica, abolire i costosissimi consigli regionali: per amministrare una regione basta un bravo prefetto con una squadra di tecnici. Inoltre le retribuzioni e le spese di tutti i politici dovrebbero essere decisi e controllati da un organismo esterno indipendente da loro. Se volete davvero migliorare la situazione, vi prego di pensarci.

F. Chersi 27.04.12 22:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo se ne viene con argomenti tipo...banche , mercato del lavoro, legge elettorale, finanziamento pubblico dei partiti, salario minimo garantito, debito pubblico, corruzione, burocrazia, cementificazione selvaggia, sprechi, disoccupazione, ecc ecc...... proponendo soluzioni ...drastiche perché i problemi sono immani..... nooo é un qualunquista... un parafascista... dice le parolacce...é un violento....e certo...sinistra e destra preferiscono tacciare di qualunquismo, di antipolitica di demagogia...perché quei problemi fanno paura ...sono troppo grandi...nascondono privilegi troppo grandi...confrontarsi con quei problemi , con la schifezza della politica italiana dgli ultimi 40 anni..... é troppo problematico

alessandro valente, torino Commentatore certificato 27.04.12 22:22| 
 |
Rispondi al commento

la crisi attuale non è solo politica è sopratutto una crisi morale , di uomini di valori di etica di principi morali che non esistono più.Pertini se fosse vivo sono certo che prenderebbe il mitra di partigiano per rimettere le cose a posto
ciao e buon lavoro

sergio de cristofaro 27.04.12 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo, da tempo ti seguo e leggo tante cose su di te e sul tuo movimento. Sicuramente avrete il mio voto alle prossime elezioni. Ho 60anni, da 2 sono in pensione dopo varie vicissitudini...cassa integrazione e mobilità. Ora con una pensione discreta e una moglie che lavora il pensiero è rivolto al figlio 26enne impegnato in una scuola civica di Milano per diventare un fonico. Per ora sono spese ma questa era la sua scelta e quindi massimo sostegno.
Con mio figlio si discuteva di questo momento politicamnete ridicolo ed economicamente tragico, ponendoci delle domande....tanti anni fa...i così detti anni di piombo...uccidevano per "ideali politici" ora assistiamo alla decadenza e allo squallore della polica lontanissima dal valore sociale e....si ride amaramente ma si ride! Vedasi le varie trasmissioni! Mi vien da pensare che non siamo capaci nemmeno di una rivoluzione (non armata) culturale. Assistiamo...ci lamentiamo....ci piangiamo addosso! Non credo basti.!

gianluigi colombo, Milano Commentatore certificato 27.04.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che senza alleanze si finisce come Tiberio Gracco (abc della politica) mi pare un po' vago e generico questo mio mi pare piu' organico;

RIFORME ECONOMICHE:

Riduzione diretta del debito pubblico ( Punto chiave trascurato incredibilmente da Monti pur essendo l' alibi per gli attacchi dei mercati attraverso lo spread ) , attraverso:

- Patrimoniale sui beni dei super-ricchi programmando , anche con accordi Europei, un sistema di individuazione di detti beni , paradisi fiscali e loro tassazione...


-tassazione transazioni finanziarie ed altri strumenti atti a bloccare la speculazione finanziaria.
-dismissioni nel tempo del patrimonio pubblico inutile
-eventuale vendita di parte delle riserve auree
-tagli alla spesa inutile
-tassazione pesante dei capitali evasi (svizzera ecc) con accordi internazionali.
- lotta serrata alla corruzione ed alle mafie,
- diminuzione per imprese e fasce sociali più deboli della tassazione
- Sburocratizzazione economica
-nazionalizzazione di alcune banche (per favorire il supporto di denaro alle imprese che oggi si vedono negare ogni finanziamento)
-revisione della riforma pensionistica rendendola piu’ graduale e con particolare riguardo agli esodati e supergradoni eccessivi (in tal modo si darebbe piu’ fiducia ai colpiti , si creerebbe un supporto ulteriore di ammortizzatore sociale per i giovani , si libererebbero molti posti di lavoro.
-Potenziamento dei finanziamenti per la ricerca , scuola pubblica e cultura.
-Piano straordinario per la valorizzazione del patrimonio artistico ,e paesaggistico Italiano per rilanciare il turismo e produrre entrate.
-liberalizzazioni piu’ coraggiose estese anche a Lobby non toccate.

-drastica diminuzione di stipendi e pensioni d’oro di manager pubblici e privati.
-ritiro dalle imprese belliche e diminuzione spese militari ( con ulteriori risparmi)
-abolizione delle province ed enti inutili
-piano organico sulle energie rinnovabili ed alternative.
magari
con SEL -ID

Controcorrente 27.04.12 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Beppe Grillo, qualche anno fa' avresti inserito nel programma la riconquista della Sovranità Monetaria, ossia il potere di emettere moneta necessaria alla spesa pubblica, senza chiederla in prestito alle banche usuraie (signoraggio bancario), quelle stesse banche che hanno creato questa situazione e che da questa situazione sono le uniche che continuano a trarne vantaggio. Cosa è cambiato da quando seguivi le teorie del Prof. Auriti?

michele papangelo Commentatore certificato 27.04.12 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,sono un 50enne sposato con due figlie
non esente delle problematiche che assillano tutti
gli italiani che come me hanno creduto fino a qualche anno fa di vivere ed avere speranza in un
paese bello come l'Italia.
Non è piu' così,e me ne dispiace,non solo per me
ma anche per le mie figlie a cui non so quello che
il futuro possa riservare.
Vorrei tanto canalizzare il mio risentimento non
attraverso la rabbia e quant'altro ma rendendomi utile,grazie alle mie esperienze vissute,mi riferisco oltre che alla mia decaduta Italia anche
alla mia cara città natale di Catanzaro,che sta vivendo come ben saprai un momento drammatico
sotto tutti i sensi.Vorrei tanto fare qualcosa
aiutami a far sentire la mia voce attraverso il tuo movimento dimmi come farlo nella e per la mia città.Grazie, Max.

Massimo Mazzei 27.04.12 16:31| 
 |
Rispondi al commento

PATRIMONIALE. L'unica cosa che ci può salvare secondo me è la patrimoniale bancaria, immagino un Italia senza tasse, senza iva e senza imu, le nostre fabbriche potrebbero esportare maggiormente quindi far entrare soldi, tasserei le importazioni, e preleverei direttamente dai conti correnti bancari la percentuale necessarie, chiaramente chi ha i soldi pagherà, chi non ne ha non darà nulla perchè vuol dire che li hanno investiti.
Comunque come prima mossa abolirei i contanti, ogni pagamento, anche di 1 euro,lo farei effettuare con bancomat o carta di credito, in questo modo aboliremo la fuga dei contanti all'estero e tutto il nero.

Antonio C 27.04.12 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena comprato il tuo libro, non vedo l'ora di iniziarlo a leggere. Prometto che inviero' ogni osservazione e/o critica che possa servire a questo movimento di cui mi sento parte. Continua così Beppe, in questo mondo di ladri solo un comico riesce a dire cose serie.

Vincenzo Portentoso (karnak71), anacapri Commentatore certificato 27.04.12 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Sono un suo fans,sfegatato,come comico,come politico per adesso sento quello che dice.Mi sono iscritto al suo blog per testimoniarle la mia solidarietà per quanto quella cosa di Bersani,quel finto contadino di DiPietro, sua eccellentissima capo del tuo stato ecc.........hanno detto nei tuoi confronti.Io con le mie capacità e con i miei mezzi e lei con il suo:SFASCIAMOLI......................tarantinodamianog@libero.it

damiano giuseppe tarantino, POGGIARDO Commentatore certificato 27.04.12 14:56| 
 |
Rispondi al commento

COME MAI NON PARLATE MAI DELLA RIFORMA.MACELLO PER LE PENSIONI? L'EUROPA CI DICEVA CHE I CONTI PREVIDENZIALI ERANO IN ORDINE SINO AL 2050 !!! QUESTA RIFORMA-MACELLO, FA SI CHE CHI E' NATO NEL 1952 ED è DIP. PUBBLICO E CHE QUEST'ANNO MATURAVA IL DIRITTO ALLA PENSIONE CON QUOTA 96 E CHE ANDAVA IN RIPOSO ALL'INIZIO DEL 2014, ORA...DEVE ASPETTARE BEN 6/7 ANNI !!!! QUESTO E' DA....SUICIDIO PSICOLOGICO ! ANCHE VOI DI 5 STELLE DOVETE PARLARE E METTERE NEL VOSTRO PROGRAMMA UN CAMBIAMENTO DI QUESTA RIFORMA-MACELLERIA CHE HA CAUSATO MOLTI DANNI ALLE FAMIGLIE. STì MEDIOCRI PROFESSORINI DEL "2 DI PIKKE" ASSIEME AL...DECREPITO? NAPOLITANINO, HAN SOLO FATTO GLI INTERESSI DELLE BANCHE E DEI SOLITI POTERI FORTI DELLE LOBBY E DEI PARTITI. ORA..PARLANO...PARLANO DI RIFORMA DEL LAVORO PER FARE ASSUMERE GIOVANI. SOLO..B A L L E !!! SE LE INDUSTRIE GLI ARTIGLIANI CHIUDONO O RIDUCONO IL PERSONALE, COME FANNO AD ASSUMETE?? STì PROFESSORINI HAN AFFAMATO LE FAMIGLIE CON LE LORO TASSE SALVA BANCHE E LORO STIPENDI, COME FARANNO LE FAMIGLIE A SPENDERE? QUINDI..CONSEGUENZA DELLE CHIUSURE DI MOLTI POSTI DI LAVORO. SAPETE COSA E' UNA BUONA IDEA PER ASSUMERE? METTERE 300.000/400.000 DIPENDENTI PUBBLICI E LAV. PRIVATI IN PENSIONE, AL LORO POSTO ASSUMERE CIRCA IL 50% DI GIOVANI. LO STATO RISPARMIERA' IN SOLDI E...RINGIOVANIRA' L'APPARATO PUBBLICO E..COSì ANCHE PER IL PRIVATO. I GIOVANI COL LAVORO, METTERANNO SU FAMIGLIA E CHIDERANNO MUTUI PER LA CASA, COMPRERANNO AUTO, VESTIARI E...COMINCERANNO A SPENDERE. RISULTATO? LE FABBRICHE, LE INDUSTRIE, GLI ARTIGIANI RICOMINCERANNO A PRODURRE E DOVRANNO ASSUMERE ALTRE PERSONE E..L'ECONOMIA RIPRENDERA' A GIRARE. L'INGHILTERRA L'HA FATTO ED HA AVURO RISULTATI POSITIVI. DAI GRILLO !!!!

TOMMASO 27.04.12 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un piccolo appunto sul programma. I parlamentari , secondo me, non devono avere la pretesa di rappresentarci, non siamo mentecatti che hanno bisogno di tutori, essi sono semplicemente "deputati" cioè incaricati a mettere in pratica il programma elettorale.
Se non lo fanno o addirittura cambiano squadra, devono andarsene, punto. Noi siamo l'Autorità e loro i ministri (servi).
Perché non dimezziamo il loro numero e i 500 seggi rimasti liberi ce li prendiamo per noi? Almeno sulle questioni più importanti e di indirizzo potremmo andare a votare dal tabacchino con la tessera sanitaria. E se il nostro voto è in contrasto con il loro non casca il mondo, ne prendono atto e continuano a fare il lavoro per cui sono deputati secondo le nostre direttive.
Non è antiquato e stupido, al giorno d'oggi, con i mezzi che ci sono, spendere così tanti soldi per farci rappresentare quando possiamo farlo tranquillamente da soli?

Gian Paolo Corti 27.04.12 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Non riesco ad iscrivermi al movimento 5 stelle visto che nella mia città non vedo nessuno (PORDENONE) Come fare?

Gian Franco De Tommaso, Pordenone Commentatore certificato 27.04.12 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Salve

Questa volta avrete il mio voto, condivido buona parte delle vostre intenzioni e visto che il programma nasce da idee di tutti ho da porre due domande e una proposta.
Cosa significa abolizione dei titoli di studio? Non necessita più avere una laurea in medicina per fare il chirurgo? In questo caso dissento!
Bloccare le centrali nucleari significa anche stoppare la possibilità della fusione? Anche in questo caso dissentirei.
La proposta invece si basa sulle inchieste delle Iene sui farmaci. Introdurrei l'obbligo della singola prescrizione per ogni farmaco, una ricetta una scatola. Meglio ancora una terapia tot pillole... 7 giorni di antibiotico 2 volte al giorno, boccetta con 14 pillole, basta blister e fustelle. Jak

Jacopo Cioni 27.04.12 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Premettendo che voterò m5s se mai andassimo a votare (chissà chi Monti non si inventi qualcosa per non mandarci a votare....) vorrei che nel bel programma proposto si puntasse l'attenzione sì ai sussidi, ass no profit, assistenza per invalidi, ecc.., ma anche ai falsi invalidi,alla moltitudine di noprofit nate come funghi in autunno,ai falsi disoccupati,o a quelli che nella disoccupazione ci sguazzano, (tanto c'è il sussidio!), perchè accanto al mare di disoccupati veri,sfiniti dalla tassazione senza vedere vie d'uscita, c'è anche chi, mandandolo in quel posto a tanti,si finge disoccupato x avere sussidi o pagare meno tasse... Certo che questo comportamento truffaldino che contraddistingue l'uomo medio (perchè non è solo l'italiano... Tutto il mondo è paese!) è stato ampiamente osservato dai cittadini dalla classe politica che in anni e anni ha "solo magnato" e pensato a siatemare cani e porci!!
Ahhh una domanda... Ma non si può proprio fare niente x la pensione del sig. Amato (e chi come lui)?!? Ecco. 37mila euro al mese mi sembrano un po' troppi... Perchè invece di revocare o tassare all'inverosimile la pensione di chi ha la minima nn si taglia la sua del 100%?!? mi pare che in tutti questi anni i contributi versati da Amato siano già bell'e e consumati!!

Giulia palmiotti 27.04.12 09:19| 
 |
Rispondi al commento

caro bebbe, ho 50anni,senza lavoro da 2 e due figli. non ho alcun sostegno sociale,non so cosa siano gli ammortizzatori,quelli delle auto? SONO LEGGERMENTE INCAZZATO! avevo deciso di non votare più,avevo deciso di disconoscere lo stato in cui vivo,avevo deciso di rinnegare il mio paese. avevo deciso.mi sono passate cose molto brutte per il cervello,azioni 'definitive' di rivalsa verso questa classe dirigente irresponsabile e truffaldina,per lo schifo che ci propinano giornalmente questi ladri legalizzati da una truffa elettorale che solo da questi interpreti della 'democrazia' italiana poteva essere partorita. avevo deciso. poi ho cominciato a seguire il movimento,a leggere le ragioni di un possibile cambiamento. ho ascoltato attentamente quanto tu vai predicando,denunciando,la tragicomica commedia politica italiana non poteva avere un relatore migliore di te,si ti ho ascoltato e ci voglio credere,credere che cambiare si può,insieme.voterò 5 stelle,sei,siete,siamo ,per me, l ultima speranza per questo paese che merita molto molto di meglio!!

vincenzo b., genova Commentatore certificato 27.04.12 01:19| 
 |
Rispondi al commento

Salve ho letto per la prima volta il vostro programma, e come tutti i programmi politici non è niente male.ma visto che questo è migliorabile da tutti gli italiani aventi diritto al voto vorrei che al punto Sostenere le società no profit
venisse aggiunto anche controllare le societa no profit,che da parecchio tempo fanno il bello e il cattivo tempo. ciao spero di essere stato esaustivo. spero che le elezioni arrivino presto siamo con la marda al collo speriamo non arrivi l'onda ...... non so se il mio nome verrà escuso per la praivaci io lo scrivo Cacciatore Omar cittadino Italiano (stufo)

Omar Cacciatore 26.04.12 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Penso che dovremmo chiedere il risarcimento dei danni a tutti i partiti e a tutti i politici che hanno "governato" (fatto gli affari personali), mandando alla rovina questo Paese. Hanno gestito il Paese che peggio non si può. Hanno messo persone incompetenti nei posti chiave dello Stato hanno colonizzato industrie televisioni e ogni attività possibile, creando un buco nero che ora è impossibile riempire, ma che ci vogliono far credere di voler riempire. Si, al momento ci stano solo dissanguando, espropriandoci la speranza e la voglia di vivere. Uno schifo totale. Dopo il governo del fare "i cavoli propri" di Berlusconi, siamo passati al governo che ci stà espropriando la casa che stiamo ancora pagando e... basta così, ci sarebbe da scrivere tanto, ma è meglio fermarsi.

Pietro Di Marco 26.04.12 21:32| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di pensioni, ma che ne direste di proporre l'abolizione dei contributi INPS?...In modo che ognuno possa liberamente scegliere di che pensione pensionarsi....

Gino MONTICELLI 26.04.12 20:33| 
 |
Rispondi al commento

ma voi quando comprate una macchina che fate, andate dal concessionario e chiedete di bloccare il prezzo per 1 anno in caso che la comprate in quell'anno?

Ma la concessionaria che direbbe se dopo 1 anno non gli comprate la macchina?

Se Monti puo fare questo xche non posso farlo pure io? Posso farlo anche con le bollette del gas elettricita' ecc?

E' stato beccato con le mani nel sacco ed ora si inventa una scusa, ma e' stato lui a tagliare le pensioni alla povera gente pensionata che vive con meno di 500euro!

john buatti Commentatore certificato 26.04.12 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Monti sta giustificando i tagli dando colpa alle spese pubbliche, ci sta dando la medicina per curare il malato, ma i malati non siamo noi ma loro che hanno fatto debiti e noi abbiamo salvato le banche e i pensionati hanno salvato l'Italia, cosi disse a suo tempo il governo.

tradotto significa: non piu ospedale(liste di attesa piu lunghe), non piu trasporti pubblici frequenti e alla portata economica di tutti, non piu magistratura efficiente che non lo e' ora ma immaginate dopo i tagli di Monti, non piu educazione alla portata di tutti..che ora non lo e', e dopo i tagli?!

succedera questo
il video e' sotto dopo la pubblicita'.

http://www.fanpage.it/proteste-in-cile-contro-i-tagli-alla-scuola-video/

john buatti 26.04.12 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, la mia decisione di votare M5S e Paolo Putti alle prossime amministrative Genovesi è già presa, pero' vorrei sapere come intenderà muoversi il movimento, quindi Paolo Putti, sia nel caso di vittoria ( sindaco), sia in quello di raggiungimento di una certa percentuale di voti:

- riorganizzazione delle risorse della Polizia Municipale, con impiego su strada, per aumentare la sicurezza contro la micro criminalità;
- interazione nei confronti degli enti isituzionali per garantire maggiore sicurezza e vivibilità di alcuni quartieri( questura, cc);
- pulizia della città, riorganizzazione risorse AMIU, controlli e sanzioni per i cittadini, qualora fossero sorpresi ad abbandonare per strada rifiuti ingombranti ecc ecc
- azioni VS la regione, seppur in ambito non squisitamente di competenza del Comune, come la sanità, mettendo in atto azioni, affinchè la regione garantisca livelli di sanità accettabili per tutti.
L'aasessorato alla sanità regionale è guidato da tempo immemore dalle stesse persone, che solo ora si accorgono del buco e tagliano sulla testa della gente ( chi ha avuto esperienze ospedaliere dirette o indirette sa di cosa parlo) alcuni reparti sono da 3 mondo!
grazie

alpa mim genova 26.04.12 16:38| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,
volevo, prima di tutto, presentarmi: ho 50 anni un figlio che va ancora a scuola e sono invalido civile. Mi è stata riconosciuta una disabilità grave con il 100% di invalidità e la totale inabilità al lavoro, ma non più l' accompagnamento. Questo vuol dire che nessuno mi assumerà mai al lavoro ( per quello che potrei fare ), in quanto non posso essere assicurato, e nello stesso tempo VIVERE con 270 euro mensili. E' possibile tutto questo? Ok i falsi invalidi, ok i tagli alle spese, ma questi tagli dobbiamo sempre pagarli solo noi? Sapete quanto è lo stipendio lordo annuale di un dirigente INPS? E quello di Befera (si chiama cosi'? ) il capo di equitalia e agenzia delle entrate? Perchè loro non si abbassano i salari a 5000 euro al mese (che sono già tante per uno come noi )? Questo mi fa imbestialire, al punto che alle prossime votazioni o non voto, o voto un movimento come questo. Ma qui a Olbia non avete una sede, un ritrovo? mi farebbe piacere avere uno scambio. Comunque dobbiamo farli fuori questi ladroni, attaccati alla sedia e al potere, ci vuole gente nuova, giovane, che abbia a cuore veramente l' equità tra le persone, rimettiamo i confini e chiediamo a chi viene qui come intende vivere, dove abita, se lavora, insomma non voglio delinquenti arrivati dall' est e dal nord africa, voglio che mia nipotina possa uscire tranquilla tutti i giorni a tutte le ore, non avere paura di questa gentaglia che infesta le piazze e le strade, ubriachi, violenti ladri... insomma ci dsiamo capiti no? se mi volete contattare ci sono... ciao

adone ferrando 26.04.12 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma in questo programma dov'è l'uscita dall'Euro e la creazione di una banca sovrana per emettere le Lire?

Ma ancora non avete capito che l'Euro è una moneta presa a debito e che se si deve sempre restituire con gli interessi, non si può attuare alcun genere di politica economica nel paese?

Roberto Giuffre 26.04.12 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Il parlamento e' come un'azienda, noi cittadini siamo gli azionisti ...noi dovremmo scegliere la composizione del consiglio d'amministrazione (i deputati e senatori) e come azionista decidiamo noi lo stipendio dei nostri consiglieri e decidiamo noi se devono essere riconfermati.
Se lavori bene e produci reddito rimani....se no a casa .
Fracesco Olivadese

Francesco Olivadese, Bareggio Commentatore certificato 26.04.12 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Suggerisco nel Programma di Grillo la Istituzione del T.S.C.E. (Tribunale Speciale del Corpo Elettorale), ovvero presso la Corte di Cassazione la creazione di questo apparato giudiziario dalla competenza esclusiva per le indagini ed il rinvio a giudizio di tutti i parlamentari degli ultimi 25 anni per aver estorto e sottratto agli italiani danaro pubblico sotto l'egida della malagestio aggravata dalla Pubblica Funzione.
Richieste: 1) restituzione di tutto il danaro percepito a titolo di retribuzione 2) condanna al pagamento del doppio della somma totale percepita a titolo di risarcimento danni.

alessandro bardi 25.04.12 21:35| 
 |
Rispondi al commento

forza beppe non mollare mandiamoli tutti a casa!!!

sergio pedruzzi 25.04.12 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Nel capitolo "Lavoro" del programma 5stelle, aggiungere:
"Sono fuori legge le aziende che fanno del loro core business la vendita di capitale umano (body rent), sono vietate le gare d'appalto "a ribasso" tra società di servizi a composizione umana, i casi particolari di società che richiedono "Capitali umani" per esigenze specifiche, vanno trattate da soggetti "senza scopo di lucro".

Gianfranco T. Commentatore certificato 25.04.12 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo a Beppe quale è la sua idea e il suo programma, per ciò che concerne la posizione dell'Italia nel mondo.
Mi spiego meglio, mentre fare un programma di politica interna, italiana, è relativamente semplice (basta difendersi da mafie, malaffare, caste e redistribuire un pò di reddito), risulta più complesso redigere un programma che stabilisca quali "binari" percorrere nei rapporti, economici e non, nei confronti della comunità internazionale, sopratutto oggi dove la sovrastruttura capitalistica ferita (a morte ?) sta mostrando il lato peggiore di se stessa, ma con la quale siamo costretti a confrontarci in mancanza di alternative rapidamente applicabili.
Questo è un problema storicamente ben noto, sopratutto ai primi socialisti, che infatti avendo capito che senza un'organizzazione internazionale ogni riscossa sociale è destinata a fallire, avevano creato l'internazionale cioè il partito internazionalista... per diverse cause quell'esperienza sembra essersi chiusa, senza però avere dato una soluzione al problema. Qui le domande:

- Quale politica radicale è possibile fare in Italia visto che siamo un paese senza materie prime e visto che molti dei punti economici del programma 5stelle porterebbero ad un isolamento internazionale forse maggiore di quello che stiamo vivendo ?

- Dando per acquisito che di fronte ad un capitale globalizzato ed organizzato "che ha rotto gli argini" in modo da sovrastare le stesse governace nazionali e quindi un capitale gestito da banche private, per sua natura non democratico non essendo state elette dagli elettori, parlare di svolte nazionali, di via nazionale alla liberazione risulterebbe illusorio e fuorviante, come il movimento 5stelle crede di superare questo ostacolo ?

-In sostanza con quali soggetti internazionali il movimento 5stelle intende stringere rapporti ?

Gianfranco T. Commentatore certificato 25.04.12 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io dire di aggiungere al programma anche tutte quelle cazzate introdotte con le norme europee..tipo le categorie di "PATENTI" per la guida dei Veicoli..
che servo soltanto ad ingrassare il culo della "burocrazia"...norme assurde e talvolta demenziali!!
Prendiamo ad esempio la Patente B attuale che limitia la guida alle moto..una vera cazzata..oppure le superiori come la C e D e la E...un vero coacervo di norme bizantine che di fatto non servono a nulla, tranne a far guadagnare i burocrati e basta!!
Del resto basta vedere le nomre sull'edilizia pubblica che stabiliscono il numero minimo dei "Cessi" creato sulle esigenze dei tedeschi..i quali essendo noti bevitori di birra necessitano di urinare spesso...pare impossibile ma è così!

roby f., Livorno Commentatore certificato 25.04.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito varie volte dire da grillo nei comizi che il programma lo votiamo noi della rete. ecco vorrei sapere come e quando poter votare perché avrei un paio di cosette da aggiungere ancora. se qualcuno gentilmente mi delucida...

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 25.04.12 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il programma che sembra venire dallo spazio. Un mondo vero e possibile se lo vogliamo veramente!! Vorrei suggerire un campo che avete forse valutato ma non inserito. Il mondo dell'auto. Siamo forse l'unico paese con il PRA ogni passaggio di proprieta' ancorchè fatto privatamente costa una follia. Credo che in Europa il massimo siano una cinquantina di euro. Inoltre le patenti in Italia costano carissime, in America 25 dollari , mia figlia è la e avrebbe voluto prenderla ma essendo per noi in Italia minorenne non viene equiparata qui. Cosa dire della gabella bollo auto?? Con quello che è tassata la benzina non ci starebbe di eliminare quel balzello??? Uno stato civile quale dovrebbe essere il nostro ha l'obbligo di eliminare tutte le "tassette" per le quali la gente deve RICORDARSI DI PAGARE pena una ulteriore ammenda. Una ultima cosa perché in Italia ed in Europa le auto costano il doppio che in America?????

Altra idea per i tagli alla spesa sociale già detta da molti ma non vista nel programma TETTO MASSIMO ALLE PENSIONI DI CHICCHESSIA ANCHE DI QUELLE GIA' IN ESSERE 5.000 euro netti a testa l' 80% degli italiani ci farebbe la firma da IERI!!!!!!!! Pensiamo ad una a caso ho letto che Amato e credo Dini percepiscono 30.000 euro circa, se vero ca una delle loro se pagherebbero almeno altre 4 o 5!!!!!!!!!!!!! O si potrebbeto alzare una ventina di minime, wuesta sarebbe MOLTO SOCIALE che ne dite??
Con affetto Paolo

Paolo Fabbri 25.04.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento

tornero'' a votare dopo 20 anni di attesa ..............
non deludetemi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

alvigini adriano 25.04.12 09:51| 
 |
Rispondi al commento

POSTE ITALIANE LICENZIA CIRCA 2000 DIPENDENTI QUEST'ANNO E SI APPRESTA A LICENZIARNE ALTRI 10 MILA PER IL 2013.

Poste Italiane si appresta a licenziare ben 2000 dipendenti, nonostante gli utili record registrati.
L’intento di Poste Italiane è quello di razionalizzare il lavoro, e proprio in questo momento di crisi l’azienda non tiene conto dei bisogni di nessuno preparandosi a lasciare senza lavoro, e soprattutto senza stipendio 1765 dipendenti.
I tagli che stanno per essere effettuati per il 2012 riguarderanno soltanto Toscana, Emilia Romagna, Marche, Basilicata e Piemonte; ma, niente paura, le altre regioni saranno”razionalizzate” nel 2013 portando al licenziamento di circa 12 mila persone in esubero.
Quindi entro un anno alle già grasse file di disoccupati si aggiungeranno questi altri 12 mila dipendenti delle Poste Italiane.
Per decidere questo esubero, che colpirà in primis i postini, si è calcolato un coefficiente in base alla zona, ai numeri civici, alle famiglie e soprattutto al volume della corrispondenza da consegnare, che in realtà è il forte calo; il motivo è soprattutto che le comunicazioni da cartacee sono diventate sempre più spesso elettroniche, e quindi internet ha preso in parte il posto delle Poste Italiane almeno per quel che riguarda la corrispondenza.
La zona più colpità sarà la Toscana, dove i postini decimati saranno circa 600, la meno colpita la Basilicata con “solo” 150 licenziamenti.
Valerio Grillini, segretario emiliano dei Postelegrafonici Slp ha dichiarato: “Tutto questo dopo che la recente riorganizzazione aveva già limitato ogni singolo recapito a 5 giorni alla settimana e ridotto il personale di 300 addetti”.
I sindacati di settore sono sconcertati dalla decisione dell’azienda, soprattutto dal fatto che il bilancio presentato da Poste Italiane per il 2011 è stato di 846 milioni di utile.
Un’azienda che fa utili da record come Poste Italiane, non ha bisogno di licenziare..[continua su FONTE: www.investireoggi.it]

Max Colelli 25.04.12 09:49| 
 |
Rispondi al commento

PIGNORIAMO EQUITALIA! Caro Beppe, ti seguo da tanto tempo, e vorrei iniziare a dare un contributo concreto al movimento. Una prima cosa: leggo che lo stato italiano, guardacaso, ha sempre maggiori difficoltà a pagare i suoi debiti verso cittadini e imprese, per IVA e imposte varie, accentuando così la crisi finanziaria che sta stroncando tutti. Addirittura sembra che in alcuni casi lo Stato abbia versato l'importo dovuto ad Equitalia, perche' si occupi a sua volta dell'esecuzione dei pagamenti, ma che Equitalia faccia difficoltà a pagare perche' manca di risorse liquide (!). Cosa farebbe Equitalia in questo caso? Pignorerebbe senza la minima pietà attaccandosi a qualsiasi proprietà del debitore, anche quelle necessarie alla sopravvivenza. E allora anche noi cittadini e imprese facciamo lo stesso: pignoriamo Equitalia, e in seconda battuta lo stato italiano moroso, fino a che non otteniamo soddisfazione dei nostri crediti! Mi sembra il minimo, no?
Saranno necessari avvocati ed esperti per capire bene le modalità' da adottare, ma secondo me esistono i presupposti per farlo, e per metterlo tra i punti del programma: se lo Stato e' moroso, deve pagare!

Marco L., London Commentatore certificato 25.04.12 02:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Sussidio di disoccupazione garantito".

Così non lavorerà più nessuno!
Ciao!

Giancarlo Nicoli 25.04.12 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao seguo il blog già da un po' il blog, ma solo oggi ho deciso di iscrivermi. Leggere questo post sul futuro programma di governo mi ha finalmente convinto. Ragionare sul da farsi per cambiare le cose, programmi concreti condivisi, è una buona strada per provare a superare il sistema nel segreto dell'urna elettorale. In questo momento mi sento parlare di politica fiscale nel mondo del lavoro, una delle cause di questa depressione occupazionale. Le imprese pagano l'IRAP un'imposta "RAPINA"scellerata, indrodotta negli anni 90'a sostituire l'IRPEG. L'imposta, complessa nella sua applicazione, nella sua determinazione comporta che dal reddito d'impresa imponibile non può essere sottratto, "scaricato", il costo del lavoro.Ciò è assurdo perchè sposta sul fattore lavoro il peso della tassazione e di certo non incentiva a spendere per i propri lavoratori; il lavoro nero diventa più appetibile per un imprenditore. In generale il sistema italiano fa pesare un gravame fiscale immenso sul fattore lavoro, facendo si che un imprenditore, che magari ha bisogno di quel lavoratore per far crescere la sua impresa, abbia paura o scelga strade illecite, paradossalmente con meno rischi economici. Bisogna spostare il cuneo fiscale dalle spalle dei lavoratori a quelle più forti degli speculatori finanziari, assestare un colpo serio al lavoro nero, incentivare gli imprenditori ad assumere a tempo indeterminato, tassando maggiormente i co.co.co. & co.(ora si fa esattamente il contrario!)
Grazie per l'ascolto e per lo spazio!

Carmine Mauro, cosenza Commentatore certificato 24.04.12 20:22| 
 |
Rispondi al commento


Nel programma se non già presenti, ritengo siano da aggiungere i seguenti punti:

1) NESSUN SOGGETTO PUO' FAR POLITICA SE HA CONDANNE PENALI CONCLAMATE.

2) COME DA REFERENDUM DEL 93 , BASTA AL FINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI (CON QUEI SOLDI AVREMMO LA POSSIBILITA' DI ABBASSARE L'IVA DI 3 PUNTI PERCENTUALI).

3) I PARTITI AL GOVERNO SE NON RIESCONO A PORTARE A TERMINE IL LORO PROGRAMMA COMPLETO (PER QUALSIASI CAUSA) VANNO A CASA!!! SENZA PIU' NESSUN BENEFICIO FUORI DALLA POLITICA SINO ALLE SUCCESSIVE ELEZIONI (SEMPRE CHE ABBIAMO I REQUISITI PER CANDIDARSI) COME SUCCEDE A CHI HA UN CONTRATTO A TERMINE CHE PUO' ESSERE LASCIATO A CASA SE NON PORTA A TERMINE UN PROGETTO.

4) RITIRO DEI MILITARI DELLE MISSIONI "UMANITARIE" E RIUTILIZZO DEI MEDESIMI ALLA LOTTA CONTRO LE ASSOCIAZIONI MAFIOSE, CAMORRISTICHE, N'DRANGHETISTE ECT.

5) RIDUZIONE DEL 60% DELLA SPESA RELATIVA AGLI ARMAMENTI.

6) STOP AL FINANZIAMENTO STATALE ALLE TESTATE GIORNALISTICHE.

Ci sarebbero altri punti da aggiungere ma se già riuscissimo a realizzare questo sarebbe un miracolo!!

Domenico Lico, Mileto Commentatore certificato 24.04.12 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sommessamente: la Patria è come una famiglia. Non solo non si deve fare il passo più lungo della gamba, ma occorre che il passo, se si prevede di farlo, debba essere ponderato e, dunque, giusto. In una famiglia sana, inoltre, tutti devono lavorare e, ciascuno secondo la propria capacità, contribuire al mantenimento della medesima nel quadro di un miglioramento progressivo delle condizioni di vita. In detta famiglia NON è solo l'ammontare della spesa che può condurla al fallimento, bensì, essenzialmente e soprattutto, il pessimo uso che potrebbe essere fatto del denaro guadagnato da parte di uno o più membri della famiglia medesima. Chi dilapida il patrimonio va raddrizzato o cacciato.
In ambito pubblico è, in linea di principio, la stessa, identica cosa. Cambiano gli importi e la fantasia – questa sì illimitata – con cui il denaro lo si spende e spande. Uno sperpero diretto e indiretto: quello diretto è riferito alla spesa pubblica in genere, mentre quello indiretto è quello che deriva da una burocrazia farraginosa, inutile e vessatoria che si prodiga nell’intralciare, complicare e, spesso, vanificare gli sforzi del cittadino tutto proteso a intraprendere. Una burocrazia che, per sua stessa natura, MAI produce alcunché, che costa allo Stato per il suo mantenimento e al cittadino con i milioni di ore sottratte al lavoro produttivo. Una burocrazia della cui mancanza non si potrebbe che gioire!
L’altra spesa - quella da stanziare per ciò che effettivamente occorre a uno stato civile, ovvero sanità, polizia, difesa, cultura, sport, giustizia, assistenze sociali etc. - dovrebbe essere sottoposta a parametri medi europei: parametri di economicità e di efficienza. Una spesa attualmente ben più che mostruosa – anche perché impermeabile e sorda a qualsivoglia processo di ravvedimento – e che genera servizi da quarto mondo.

Domenico Lico, Mileto Commentatore certificato 24.04.12 19:34| 
 |
Rispondi al commento

I partiti che hanno governato l’italia fino ad ora, hanno dimostrato di non essere in grado di governare l’economia. Sommessamente: la Patria è come una famiglia. Non solo non si deve fare il passo più lungo della gamba, ma occorre che il passo, se si prevede di farlo, debba essere ponderato e, dunque, giusto. In una famiglia sana, inoltre, tutti devono lavorare e, ciascuno secondo la propria capacità, contribuire al mantenimento della medesima nel quadro di un miglioramento progressivo delle condizioni di vita. In detta famiglia NON è solo l'ammontare della spesa che può condurla al fallimento, bensì, essenzialmente e soprattutto, il pessimo uso che potrebbe essere fatto del denaro guadagnato da parte di uno o più membri della famiglia medesima. Chi dilapida il patrimonio va raddrizzato o cacciato.
In ambito pubblico è, in linea di principio, la stessa, identica cosa. Cambiano gli importi e la fantasia – questa sì illimitata – con cui il denaro lo si spende e spande. Uno sperpero diretto e indiretto: quello diretto è riferito alla spesa pubblica in genere, mentre quello indiretto è quello che deriva da una burocrazia farraginosa, inutile e vessatoria che si prodiga nell’intralciare, complicare e, spesso, vanificare gli sforzi del cittadino tutto proteso a intraprendere. Una burocrazia che, per sua stessa natura, MAI produce alcunché, che costa allo Stato per il suo mantenimento e al cittadino con i milioni di ore sottratte al lavoro produttivo. Una burocrazia della cui mancanza non si potrebbe che gioire!
L’altra spesa - quella da stanziare per ciò che effettivamente occorre a uno stato civile, ovvero sanità, polizia, difesa, cultura, sport, giustizia, assistenze sociali etc. - dovrebbe essere sottoposta a parametri medi europei: parametri di economicità e di efficienza. Una spesa attualmente ben più che mostruosa – anche perché impermeabile e sorda a qualsivoglia processo di ravvedimento – e che genera servizi da quarto mondo.

Domenico Lico, Mileto Commentatore certificato 24.04.12 19:30| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE GRILLO E CARI AMICI , IN ITALIA E NEL MONDO NON CI VOGLIONO NE PROGRAMMI E NE INVENZIONI MA CI VOGLIONO PERSONE CHE COME IL BUON PADRE DI FAMIGLIA TIRA LE CORDE PER NON ANDARE OLTRE.
IL PROGRAMMA PER ME E' METTERE LE PERSONE ONESTE AL GOVERNO , GENTE CHE HA A CUORE IL PAESE E CHE NON VOGLIA INGOZZARSI ALLE SPALLE DEI POVERI CRISTI E NON HA VOGLIA DI RUBARE MA METTA LA SUA INTELLIGENZA E LA SUA PROFESSIONALITA' A DISPOSIZIONE DELLA NAZIONE.
GRILLO CONTATTAMI CHE CREIAMO IL MOVIMENTO A CASTELLAMMARE DI STABIA

f. Valanzuolo, castellammare di stabia Commentatore certificato 24.04.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il programma ma non ho trovato niente nè su Bankitalia nè sull'euro.
Che si fa con Bankitalia? Si nazionalizza o no? Restiamo con l'euro e l'Europa o no?

bukhis 24.04.12 17:33| 
 |
Rispondi al commento

1- Una parte del debito è sistemica ed è quella che dobbiamo pagare, una parte è stata creata da chi ha rubato dallo Stato fin dagli anni 80. Il debito pubblico ha permesso di costruire anche grandi imprese. Ci mancherebbe che ora pagassimo di nuovo per la seconda volta. La corte dei conti e non solo potrà aiutare a risanare il debito "malevolo".

2- se non cambia la strategia europea verso i paesi extra ue abbiamo risolto poco, tassazione progressiva in base alla provenienza delle merci. Più un paese produce senza meccanismi di tutela della qualità generale e più i loro prodotti verranno tassati. Non può essere accusato di protezionismo.

3- La riforma del lavoro in breve: 4 contratti, determinato indeterminato, stagionale, tirocinio di 1 anno. Fatto salvo quanto maturato niente tfr e tredicesima. Negoziazione annuale aziendale della remunerazione lorda annua, con obbligo di legge di lasciarla invariata se gli utili della società superano il 4% del fatturato.

A questo si aggiunge il normale regolamento di mercato come da teoria e l'indicizzazione degli stipendi pubblici al privato attraverso dati trasparenti trasmessi da istat.

Fran V. Commentatore certificato 24.04.12 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Salve, il programma sull'economia mi piace molto.
Ma perchè non c'è niente che reintroduca l'emissione di moneta da parte dello stato?
In sintesi, perchè la moneta non ce la stampiamo da soli anzichè andare a prenderla a debito presso le banche private?
Grazie per la risposta.
Wladimiro.

Wladimiro D'Arco 24.04.12 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti vi seguo da molto tempo e seguo da sempre Beppe Grillo, vorrei dire che finalmente si inizia a respirare un pò di aria nuova, siamo ad una svolta importante non solo in Italia ma nel mondo, le cose dette da Grillo mi sembrano ovvie, anzi sono sconcertanti ma ovvie, non capisco lo stupore di molti politici e giornalisti che etichettano il Grillo come un antipolitico e populista, anzi mi sembra che dica cose ovvie talente ovvie che risultano stucchevoli, e qui si capisce perchè siamo arrivati dove siamo ora, l' Italia non è fallita o meglio dire in Defaul da oggi, ma lo è sempre stata da anni, visto che è cosi difficile far passare e capire a chi ovviamente non vuole capire, che stiamo parlando di cose ovvie, la normalità è sempre vista come un demone,ed è incredibile questo, tutti i giorni stiamo vedendo il risultato di anni di populismo e demagogia e di antipolitica, ci anno rovinato, ma la cosa che fà più male e questo bisogna riconoscerlo è che ci siamo lasciati rovinare, pensando che dall' alto qualcuno ci potesse rappresentare e difendere,ma la verità ovviamente non è in nessuno di noi, ma i dati di fatto si, e il dato di fatto è quello che Grillo racconta, ma che tutti sappiamo da sempre ecco perchè dico che ci si stupisce dell' ovvio, e non riusciamo a stupirci della predazione che abbiamo fatto di questo paese, e per onesta ed ovvietà un mea culpa dovremmo farlo anche noi tutti per aver cavalcato l' onda del malaffare, tutti sapevamo e finche ci tornava comodo siamo stati zitti, ora si grida allo scandalo, la critica è importante per avere una visione giusta di quello che è stato e di quello che potrebbe essere, non lasciamoci intimorire dagli eventi anche se apparentemente drammatici, ci risolleveremo ma come dice Grillo bisogna incominciare a pensare ad un modo di vivere diverso e soprattutto smetterla di speculare sui deboli e creare le condizioni di vivere in Paese con dignità e lealtà ed in maniera diversa, le crisi servono per crescere.

stefano 24.04.12 15:30| 
 |
Rispondi al commento

il programma del m5s non è perfetto, ma è proprio qui che sta la sua straordinarietà: è perfettibile, perfezionabile è un work in progress, è un contenitore di idee che attraverso la rete può solo evolvere, tendere alla perfezione. La garanzia sta nella statistica, nella legge dei grandi numeri, è la curva di Gauss, cioè una funzione statistica di densità di probabilità che garantisce scientificamente che il valore medio delle opinioni politiche espresse sulla rete sia quello corretto anche sotto il profilo razionale, una valore medio che si può definire come la sintesi del opinione pubblica nazionale. LA vera essenza della sovranità popolare è questa, non quella intermediata e dunque manipolata dai partiti. In parole povere io credo ,anzi sono certo, che gli italiani siano mediamente un popolo onesto, creativo, sincero, solidale, pulito, intelligente, capace di auto governarsi, un popolo sovrano. Gli estremisti, pure endemici in ogni popolazione, finiscono inevitabilmente ai margini di Gauss. Ci sono, ma sono marginali rispetto al valore medio di buon senso che emerge dalla rete. Tutti si sentono rappresentati, ognuno con il suo peso specifico. Nessuno può obiettare di essere discriminato. Questo dato è sintetizzabile dalla rete, il popolo italiano è ok, un'affermazione esattamente opposta a quella della nostra classe politica e dirigenziale che vuole farci credere ed apparire come un popolo di ignoranti incapaci di camminare con le sue gambe, di prendere le proprie responsabilità, ecc. una politica che vuol far passare il messaggio che se il popolo italiano si trova nella merda è solo per colpa sua! La rivoluzione digitale è alle porte, la vecchia politica è ormai un vecchio strumento da esibire in museo con una bella didascalia "i parassiti della società del XX sec." estinti con la rivoluzione digitale.

emilio r. Commentatore certificato 24.04.12 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Il programma M5S è già valido, ma va chiaramente ampliato, abbiamo tanti di quei problemi da risolvere che proporre rimedi richiede tempo.
Comunque si dovrebbe intanto cominciare con qualche modifica a livello istituzionale/parlamentare, magari con l'eliminazione dei senatori a vita e un limite max. di età per la copertura di cariche pubbliche (basta con i matusalemme, a 70 anni non devono più pesare sulle tasche dei contribuenti), numero dei parlamentari non oltre 300.
Dopodiché, dovremmo cominciare ad eliminare i "collezionisti di poltrone", vietare per legge la possibilità di ricoprire più di 2 cariche dirigenziali, sia a livello pubblico che privato. Obbligo di scelta tra carriera pubblica o privata per i medici; divieto di svolgere altre attività per i docenti universitari. Sono d'accordissimo con l'eliminazione delle province, ma allora dovremmo fare la stessa cosa con tutti gli enti inutili, vedi comunità montane, consorzi di bonifica, piccoli comuni da accorpare, camere di commercio, ecc. ecc.
Nel programma dedicherei un bel capitolo ai cosiddetti "diritti acquisiti", quelli così cari alla casta, decurtando a colpi di mannaia le pensioni d'oro, e riequilibrando tutto il sistema pensionistico nazionale con una bella regola che valga per tutti: pensione minima, garantita a tutti, 1000 euro al mese; pensione max. 5000 Euro al mese, anche e soprattutto per i nostri politici, che tanto avranno già incamerato nell'arco della loro carriera ricchezze tali, da non aver bisogno di ulteriori pensioni d'oro. D'altronde qualunque pensionato, con 5000 Euro al mese potrebbe vivere da signore, lasciando abbastanza risorse a quelli che invece oggi faticano a campare con le pensioni minime ridicole che abbiamo.
Bisognerebbe inoltre proibire la partecipazione dell'Italia a missioni militari fuori dai confini nazionali: ci costano milioni di Euro al giorno!E li paghiamo tutti noi contribuenti. E' solo qualche idea, ma credo siano nell'interesse di tutti.

Pierluigi C., Pesaro Commentatore certificato 24.04.12 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ho fatto una cosa molto semplice e banale, ho stampato programma, logo e lista amministrative di Genova, del M5S, dopodichè ho distribuito in tutte le cassette della posta del mio condominio.
Certamente la cosa ha una rilevanza nulla e forse anche ridicola, pero' se tutti quelli che credono nel movimento, nel rinnovamento, mettessero in atto qualche piccolo atto, sarebbe utile, anche se portasse un solo voto in piu'!

alpa mim genova 24.04.12 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Il programmma del movimento 5 stelle lo condivido in pieno.
Però, ritengo fondamentale inserire anche questi punti:
- sovranità monetaria (signoraggio bancario);
- Kankropoli (la mafia del cancro);
- danni da vaccini;
- libertà assoluta di cura;
- scie chimiche: quotidianamente aerei militari irrorano nei nostri cieli veleni deleteri per la salute. Tuteliamo almeno la salute dei nostri figli.
Invito Beppe Grillo a divulgare questi argomenti in tutte le piazze d'Italia. Sottovalutarli, o ignorarli, non è da te caro Beppe, che sei sensibile ad altri problemi di minore importanza.
Credimi: sempre più persone stanno prendendo conoscenza di questi argomenti di vitale importanza.
Gradirei una risposta in merito.
Con affetto e simpatia
Manlio

manlio formica 24.04.12 14:22| 
 |
Rispondi al commento

UN PROGRAMMA ECONOMIC DEL NOSTRO PAESE DOVREBBE SEGUIRE LA MMT!

http://www.youtube.com/watch?v=CunNOVbdxCA&list=PLE0A9C7104CD2D655&index=2&feature=plpp_video

Pietro M., Newcastle upon Tyne United Kingdom Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.04.12 14:13| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO FREQUENTAVO L'UNIVERSITA' A ROMA,ANDANDO DALLA STAZ.TERMINI VERSO L'ATENEO,PRIMA DELLA BIBLIOTECA NAZIONALE,C'ERA E C'E' UN BELLISSIMO PALAZZETTO PRIMI NOVECENTO CON UNA TARGA DORATA:
SEDE DELLA REGIONE SICILIA PRESSO ROMA".
FATEVI UNA RISATA!....
COMITATO POPOLARE PER L'ELIMINAZIONE DEGLI SPRECHI E RESPONSABILITA' DIRETTA PER CHI LI PERMETTE,SU SEGNALAZIONE DEI CITTADINI,OVVERO COME ISTITUZZIONALIZZARE STRISCIA LA NOTIZIA O IL GABIBBO PER LA FELICITA' DI D'ALEMA ED ALTRI.

Daniele ., Roma Commentatore certificato 24.04.12 14:02| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe dai una svegliata al movimento 5 stelle a trieste capitanato da 4 filibusrtieri che non fanno un granchè...saluti laura da trieste.
sei sempre un grande

laura lubiana 24.04.12 13:57| 
 |
Rispondi al commento

COSA DICE MONTI ?
· L'EUROPA CI CHIEDE DI AUMENTARE L'ETÀ DELLA PENSIONE PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO
FANNO.
NOI CHIEDIAMO A MONTI :
· DI ARRESTARE TUTTI I POLITICI CORROTTI; DI ALLONTANARE DAI PUBBLICI UFFICI TUTTI QUELLI
CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO FANNO, O SI DIMETTONO DA SOLI
PER EVITARE IMBARAZZANTI FIGURE.
· DI DIMEZZARE IL NUMERO DI PARLAMENTARI, PERCHÉ IN EUROPA NESSUN PAESE HA COSÌ
TANTI POLITICI.
· DI ELIMINARE I POLITICI DELLE PROVINCIE PERCHÈ CI SONO GIÀ QUELLI DELLE REGIONI ……………..
DA 40 ANNI !
· DI DIMINUIRE IN MODO DRASTICO GLI STIPENDI ED I PRIVILEGI A DEPUTATI E SENATORI, PERCHÉ
IN EUROPA NESSUNO GUADAGNA COME LORO.
· DI POTER ESERCITARE IL “MESTIERE” DI POLITICO AL MASSIMO PER DUE LEGISLATURE, COME IN
EUROPA TUTTI FANNO.
· DI METTERE UN TETTO MASSIMO ALL’IMPORTO DELLE PENSIONI EROGATE DALLO STATO
(ANCHE RETROATTIVAMENTE) MAX 5.000,00 EURO AL MESE PER CHIUNQUE, POLITICI E NON,
POICHE’ IN EUROPA NESSUNO PERCEPISCE 15/20/30.000,00 EURO AL MESE DI PENSIONE COME
AVVIENE IN ITALIA.
· DI FAR PAGARE I MEDICINALI, LE VISITE SPECIALISTICHE E LE CURE MEDICHE, AI FAMILIARI DEI
POLITICI, POICHÉ IN EUROPA NESSUN FAMILIARE DI POLITICO NE USUFRUISCE, COME AVVIENE
INVECE IN ITALIA, DOVE, CON LA SCUSA DELL’IMMAGINE, VENGONO ADDIRITTURA MESSI A
CARICO DELLO STATO ANCHE GLI INTERVENTI DI CHIRURGIA ESTETICA, LE CURE BALNEOTERMALI
ED ELIOTERAPICHE DEI FAMILIARI DEI NOSTRI POLITICI !!

alpa mim genova 24.04.12 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe in merito a questo punto del programma (sottoriportato) del Movimento 5 Stelle sarebbe necessario specificare i mezzi con cui raggiungere il fine. A detta di molti indecisi (stanchi di questa politica) sarebbe un punto generico come quelli che potrebbero presentare i partiti. Ma secondo è uno dei punti fondamentali per riappropiarsi delle istituzioni.


Riduzione del debito pubblico con forti interventi sui costi dello Stato con il taglio degli sprechi e
con l’introduzione di nuove tecnologie per consentire al cittadino l’accesso alle informazioni e ai
servizi senza bisogno di intermediari

Massimo A., Roma Commentatore certificato 24.04.12 13:41| 
 |
Rispondi al commento

CIAO GRILLO SEI UN GRANDE....
MI DISPIACE DI NON AVER LETTO NEL TUO PROGRAMMA ELIMINAZIONE DEI SINDACATI TUTTI ,CHE OFFRONO FINTE TUTELE AI LAVORATI MA CHE IN REALTA' STRINGONO ACCORDI INCONCEPIBILI , CHE DETENGONO POTERI OCCULTI A VANTAGGIO SOLO DEI PROPI ISCRITTI MASSACRANDO CHI NON FA PARTE DELLA PROPIA CASTA.PROCLAMANDO UNA DEMOCRAZIA E MERITOCRAZIA INESISTENTE PIEGANDO IL VOLERE DI TUTTI ALLA PROPIA VOLONTA' GRAZIE AL POTERE DELLE TESSERE.ASSUNZIONI ,AVANZAMENTI DI CARRIERA SOLO PER POCHI FORTUNATI IN CAMBIO DI ACCORDI CHE LEDONO LA DIGNITA' DEI LAVORATORI TUTTI...QUINDI TI CHIEDO DI PRENDERE IN CONSIDERAZIONI ANCHE QUESTE REALTA' SOCIALI CHE RENDONO I LAVORATORI CHIAMATI COSSIDDETTI (FORTUNATI )SCHIAVI DI QUESTA SOCIETA'.
GRAZIE GRILLO PER AVER DATO VOCE AL MIO PENSIERO

Rb B. Commentatore certificato 24.04.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei dire alla signora Ombretta Colli, che nemmeno la sottoscritta ha mai fatto un viaggio in barca.
la figura di ca.c.ca fatta ieri sera da gad lerner della citata politica la dice lunga sulla "sintonia" che esiste tra i cittadini ed i suoi rappresentanti in parlamento.
Se si abbassassero lo stipendio o tagliassero anche solo la metà di tutti i privilegi che hanno probabilmente non sentiremmo più tali stupidaggini.

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 24.04.12 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sei un grande! Uniti vinceremo e, se non sarà subito, comunque avverrà! quel giorno la politica sarà nuovamente indirizzata ai bisogni dei cittadini e non ai privilegi dei politici! Forza!

marco zoncheddu (politica antica), Settimo San Pietro (Cagliari) Commentatore certificato 24.04.12 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il programma, e mi ha caricato... Noi ci dividiamo per un mucchio di cose, ma almeno su quelle che ci vedono protagonisti come paese dovremmo unirci... Per questo vi chiedo un aiuto: ho la passione dei giochi online e mi trovo in un gioco dove invece che per il proprio villaggio o per se stessi si lotta per la propria nazione.
L'Italia in questo gioco è in grave difficoltà. Occupata nel nord dalla Slovenia e in combattimento contro la Macedonia e la Serbia che hanno invaso il resto della penisola, è stata più volte cancellata perchè i giocatori sono pochi, e questo, tante volte, ha causato uno sfottimento pesante e continuato da parte dei paesi stranieri, di cui la community italiana si è stufata.
Potrei lodare il gioco dicendo che è vario, che è gratis sul serio, che bastano 5 minuti al giorno per crescere, che vi ho trovato amici ben organizzati con cui chatto e mi diverto, ma deve piacere a voi, non a me.
Quindi provatelo! Sarete un mattone in più per costruire una rinnovata dignità online del nostro paese.
Se non vi va, scusatemi davvero per il tempo che ho portato via, ma vedere il proprio paese preso in giro, anche per gioco, non è mai divertente.
Questo è il link per iscriversi:
http://join-new-world.blogspot.com
In ogni caso, buon lavoro!

Fabio N., Carpi Commentatore certificato 24.04.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

So che questo potrà sembrarvi un messaggio inutile. Leggetelo e alla fine deciderete se lo è o no.
Ho la passione dei giochi online e mi trovo in un gioco dove invece che per il proprio villaggio o per se stessi si lotta per la propria nazione.
L'Italia in questo gioco è in grave difficoltà. Occupata nel nord dalla Slovenia e in combattimento contro la Macedonia e la Serbia che hanno invaso il resto della penisola, è stata più volte cancellata perchè i giocatori sono pochi, e questo, tante volte, ha causato uno sfottimento pesante e continuato da parte dei paesi stranieri, di cui la community italiana si è stufata.
Potrei lodare il gioco dicendo che è vario, che è gratis sul serio, che bastano 5 minuti al giorno per crescere, che vi ho trovato amici ben organizzati con cui chatto e mi diverto, ma deve piacere a voi, non a me.
Quindi provatelo! Sarete un mattone in più per costruire una rinnovata dignità online del nostro paese.
Se non vi va, scusatemi davvero per il tempo che ho portato via, ma vedere il proprio paese preso in giro, anche per gioco, non è mai divertente.
Questo è il link per iscriversi:
http://your-new-world.blogspot.com
In ogni caso, buon lavoro!

Fabio N., Carpi Commentatore certificato 24.04.12 11:52| 
 |
Rispondi al commento

CARI MINISTRI,
· NON CI PARAGONATE ALLA GERMANIA DOVE:
o NON SI PAGANO LE AUTOSTRADE;
o I LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE SONO A CARICODELLO STATO SINO AL 18° ANNO D’ETÀ;
o IL 90 % DEGLI ASILI NIDO SONO AZIENDALI E GRATUITI E NON TI CHIEDONO 400/450
EURO, COME GLI ASILI STATALI ITALIANI !!
· MENTRE, IN FRANCIA:
o LE DONNE POSSONO EVITARE DI ANDARE A LAVORARE PART-TIME PER RACIMOLARE
QUALCHE SOLDO INDISPENSABILE IN FAMIGLIA E PERCEPISCONO DALLO STATO UN
ASSEGNO DI 500,00 EURO AL MESE, COME CASALINGHE, PIU’ ALTRI BONUS IN BASE AL
NUMERO DI FIGLI.
· ED ANCHE, SEMPRE IN FRANCIA:
o NON SI PAGANO LE ACCISE SUI CARBURANTI PER LE CAMPAGNE DI NAPOLEONE, MENTRE
NOI LE PAGHIAMO ANCORA PER LA GUERRA D’ABISSINIA.

alpa mim genova 24.04.12 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ragazzi, siete magnifici.
Mi sono avvicinato a voi molto di recente per cui se mi ripeto.... vogliate scusarmi.
Arricchirei estendendo il programma con un tema che in ITALIA è veramente sconosciuta: LA RESPONSABILITA'.
RESPONSABILITA' per quegli imprenditori incapaci, o meglio capaci solo di imbrogliare dipendenti e fornitori e che vivono tra le crepe del sistema e alle spalle della collettività.
RESPONSABILITA' dei quei medici che non sapendendo identificare una patologia grave ti fanno morire un padre, una madre, un fratello, un amico.
RESPONSABILITA' per quei magistrati che a spese nostre aprono 10 costosissime inchieste a carico della collettività e ne chiudono (quando va bene) UNA. Voglio una pagella del magistrato. Se non sai fare il tuo lavoro...FAI ALTRO, risarcendo i danni che hai fatto: MORALI ED ECONOMICI
RESPONSABILITA' per i GIUDICI, POLIZIA, CARABINIERI,
RESPONSABILITA' per EQUITALIA: se mi rompi le palle chiedendomi l'IRAP non dovuta per tre anni di fila (come mi sta capitando),dopo aver vinto le precedenti due istanze, TU GIUDICE non mi chiudi il contraddittorio dicendo che OGNUNO E' SOLIDALE PER LE PROPRIE SPESE.
RESPONSABILITA' delle scelte dei MEGA MANAGER. La azienda è crollata sotto la tua gestione? ne rispondi PERSONALMENTE, insieme alla "cordata" di incompetenti che ti leccano il culo.
Personalmente: sono un imprenditore che RISPONDE PERSONALMENTE.
Forza Ragazzi.

Andrea T., Torino Commentatore certificato 24.04.12 11:13| 
 |
Rispondi al commento

BASTA BASTA BASTA!!!!!!!!
Quanto un lavoratore non svolge correttamente le sue mansioni o non riesce più a soddisfare i criteri lavorativi per cui era stato assunto viene licenziato........
e allora io sono un cittadino italiano e il lavoro che deputati e senatori hanno fatto negli ultimi anni e stanno facendo non mi soddisfa e come a me a molti altri quindi andiamo in parlamento e LICENZIAMO PER GIUSTA CAUSA in fin dei conti art.1 della costituzione"..... il potere è del popolo......"

angelica bonino 24.04.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungerei vendita dei canali rai, ad esclusione forse di un unico canale, e comunque senza partiti nel consiglio di amministrazione.

Riccardo C., PISA Commentatore certificato 24.04.12 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, oltre al programma, è ora di iniziare a parlare del "Come", almeno su qualche punto. Sennò sarai sempre più facilmente attaccabile. I punti di programma=promesse i politici le hanno fatte fino ieri, c'è secondo me da entrare nel merito dei punti, del "Come", per aiutare le persone a capire ed aprire gli occhi.
Grande Beppe.

Gabriele Cruccolini 24.04.12 09:13| 
 |
Rispondi al commento

solo un aggiunta al punto che riguarda il sussudio di disoccupazione garantito secondo me dovrebbe prevedere la possibilità da parte dello stato/regione/comune,di utilizzare i disoccupati come già avviene in altre nazioni tipo Canada, perchè è più dignitoso che stare a casa .
roberto

roberto iuorio 24.04.12 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Chi gestisce tutte queste proposte? chi le valuta?come verranno inserite nei programmi come obiettivi generali?....il mio perere e' che i traguardi delle grandi riforme si raggiungono con norme circostanziate per i casi specifici in ogni singola materia della vita sociale.
Regole nuove stabilite da Noi cittadini ma ordinate in maniera sistematica da organi di persone esperte cheoperano sotto il controllo della gente nella totale trasparenza quella vera!!!
vado a lavorare buongiorno a tutti!

Daniele ., Roma Commentatore certificato 24.04.12 08:35| 
 |
Rispondi al commento

lo faranno mai le politiche economiche ma la sete d'avanzare dell'uomo".

homofaber 24.04.12 08:25| 
 |
Rispondi al commento

controbattuta e disarmata; e soprattutto, è un qualcosa - (di sempre più assorbente) animato e mosso da un incontrollabile, un non prevedibile, un cane sciolto mai in fila pe tre, oltretutto ghettizzato e oscurato da lustri proprio per la sua pericolosa ingestibilità (anche a costo di affossarne l'indiscutibile talento; e conseguenzialmente con un'umana, inevitabile sete di nuova equità, se non rivalsa). Grillo fa paura e stranamente non gola, malgrado il 5-6-7% potenziale (prevedibilmente in sola crescita), perchè non fa parte del consorziato luna park, debordante zuccheri filati e sfilanti a vaga sembianza d'uomo, marionette che s'improvvisano mangiafuoco e giostrari (col massimo rispetto per la categoria reale) che si spartiscono armonicamente l'incasso del cavallo a dondolo truccato. Ne è anzi (almeno sinora e a questo dobbiamo attenerci) un parto alieno e rigettante, che utilizza modi spicci e diretti (che rendono partecipi e non marionette i suoi simpatizzanti), chè è sulla macchina orchestrante ma anche dietro le quinte, che ulula cose magari anche ovvie e demagogiche ma per noi peninsulari dimenticate o forse mai accarezzate. E lo dico da osservatore incuriosito (e spesso ammirato) ma non praticante. E si veste di linfa giovane, attiva, vera, che ha smania di nuovo cielo e che - per la prima volta - può contribuire direttamente (e quindi non più illusoriamente, come avviene in qualsivoglia partito) a toccarlo, inseguirlo, acciuffarlo. Giusto? Sbagliato? Alla lunga affidabile? Penso che anche qualora scalfisse o magari attenuasse una delle sue tante (soprattutto affibiategli a priori) demagogie, che insegue e persegue da sempre (e che da sempre funestano la lista dell'orrore made in Italy: che non scorge fondo) sarebbe già dono immenso e mai sfiorato da alcun partito, parrocchia, confraternita, filantropica, accademia dal pensiero profondo o impegnatissima associazione antidemagogica. Lo sviluppo reale - quello che ci armonizza mente e materia - non

homofaber 24.04.12 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Pur non entrando nel merito del programma (che meriterebbe altro tempo e approfondimento), mi limito a ipotizzare ciò che potrebbe rendere diffidenti o sberleffeggianti i censori ad oltranza - ed a prescindere - del movimiento grilliano (perchè lo storpiano con grillino?). E per non ribadire pensieri ed ipotesi con altri stucchevoli sinonimi, mi permetto di riproporre il mio post sul blog de 'il Fatto quotidiano' di un paio di giorni fa.
"L'atteggiamento diffidente (o dissacrante, se non esorcizzante; al di là di arroganze, offese e fango) che griffa o marchia gli ordinari tagliaerba del rampicante coltivato da Grillo (una pianta forte, resistente, odorosa, che si appoggia fisiologicamente ad un punto fermo, come una trave, un palo, un baluardo) nasconde in realtà l'impreparazione e l'imbarazzo di chi ha trattato e devitalizzato nel corso degli anni ogni forma politica (magari all'epoca nuova e persino pura) sempre con efficacia e mestiere, ma che ora è in confusione. Per chi gestisce l'agenda dei comuni eventi, è sensibilmente differente affabulare o brigare con un gruppo misto (creazione addirittura propedeutica all'impestamento), con un Pierperdi ma poi vinci (al di là di ogni voto e del mai superato 9%), con una Lega donchisciottesca ma dal cuore a salve o con un eventuale rigurgito fascistoide o persino con un tenero reperto di sinistra anarcoide (tutte frammentazioni già vissute e domate, in vari modi). L'anomalìa del movimiento 5 Stelle è che non ha genesi politica o ideologica, non sembra apprezzare (almeno per ora) sibille telegeniche o taralli filigranati; se ne frega dei gianduiotti chimici inneggianti a fedi colorate, coloranti o lobbistiche; è suffcientemente preparato (almeno per questa prima fase) nell'annusare e schivare le solite trappole ingegnate dal fu Giulietto e mai più rinverdite (per manifesta inferiorità, intellettiva, dei successori); si coagula ed organizza attraverso una forma inedita e capillare (Internet), per ora non efficacemente

homofaber 24.04.12 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Dopo un'attenta lettura del programma, con cui concordo al 70/80%, mi permetto di suggerire l'abrogazione del voto di fiducia in parlamento a cui si fa così spesso ricorso e che è un atto assolutamente antidemocratico e usato unicamente in Italia.

Giovanni S., Milano Commentatore certificato 24.04.12 07:22| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna introdurre la pena per il reato di tortura; laicizzare lo stato; tetto massimo alle pensioni; investire sulla cultura, sanità, scuola e trasporti pubblici; far sparire il lavoro nero; abolire l'ordine dei giornalisti; velocizzare i processi. E tante altre ce ne vorrebbero.

Francesco Crudo 24.04.12 01:59| 
 |
Rispondi al commento

Nel programma non vedo la Giustizia. Partirei dal basso e propongo per primo che ognuno possa difendersi da solo presso qualsiasi tribunale. Se qualcuno non vuole farlo può nominare un altro, non necessariamente un avvocato. Questo vuol dire fare leggi semplici e con interpretazione certa. Chiunque dice che la società è complessa e richiede leggi complesse è un imbroglione; è vero il contrario: più la società è complessa più le leggi devono essere semplici. La vera libertà si raggiunge se ognuno può far valere le sue ragioni senza il bisogno di un avvocato (Abolizione del valore legale dei titoli di studio - già nel programma 5 stelle). Secondo) Il giudizio in prima istanza deve essere dato nella Giurisdizione dove è avvenuto il fatto da Giudici eletti. La Giuria deve essere scelta a sorte fra condidati integerrimi. Il giudizio civile deve essere rapido: le contese economiche fra cittadini e cittadini e lo Stato non devono bloccare l'economia. Lo Stato è al pari dei cittadini nel pagare i debiti con la giustizia.
PS. Ho cercato di essere comprensibile usando espressioni semplici senza pretese di avvocato che non sono.

Rinaldo S. Commentatore certificato 24.04.12 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Nel programma andrebbero inserite un paio di modifiche della Costituzione : 1 ) obbligatorietà del voto palese in ogni organismo rappresentativo pubblico ; 2 ) introduzione del vincolo di mandato per i rappresentanti del popolo ( anti-ribaltoni ). Un popolo veramente maturo abolirebbe il voto segreto alle elezioni e introdurrebbe la possibilità di revoca degli eletti da parte degli elettori .

alessandro falconi 23.04.12 23:02| 
 |
Rispondi al commento

mah... un po' troppo ampio e generico (ci riuscirete poi a realizzarne almeno una parte?)... Comunque non ho visto alcuna proposta contro l'evasione (vero cancro sociale), anzi se non ho letto male i giornali Grillo ce l'ha con la finanza che istiga all'odio sociale! Ma stiamo scherzando? Quando vedo i signorotti con macchine da 50mila euro in su che manco sanno l'italiano posso perlomeno scocciarmi? Ben vengano i controlli della Finanza, a tappeto!
Poi, se posso permettermi, vi suggerisco di aggiungere la responsabilita' civile degli amministratori (a qualsiasi livello) contro la malagestione del denaro: ovvero ad esempio l'ente amministrato deve chiudere in pareggio e tutti gli appalti non devono sforare il 10% del capitolato. Questo si che manderebbe a casa il 95% dei nostri politici!

silvio mogno 23.04.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Effettivamente come riportato da diversi,un'opzione per far leva sarebbe la resistenza fiscale dell'Imu,si dovrebbe sviluppare ,diciamo,7 punti chiave,dal dimezzamento dei parlamentari,alla democrazia diretta via rete,ecc....,e non pagare l'Imu sino a che questi punti non vengono approvati.

Viktor D. Commentatore certificato 23.04.12 22:38| 
 |
Rispondi al commento

spero veramente con questo movimento 5 stelle di riuscire a cambiare qualcosa,io ho 4 figli e tre si sono diplomati e non lavorano purtroppo, il piu piccolo va ancora a scuola,comunque volevo dirti di tutto cuore che avrai senz'altro il mio voto quando sara il momento.ciao Enrico Loss

Enrico Loss 23.04.12 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera Signor Grillo, sono un imprenditore di 51 anni,l'ultima spiaggia per me è ascoltare le sue denuncie. La ringrazio di esistere e anche se non succederà nulla grazie di provarci sempre. Lessi tempo fa su di un quotidiano,una notizia molto scioccante in riferimento ai versamenti delle società che gestiscono le slot machine.Si diceva che l'ammontare dei soldi non versati allo stato si aggirava intorno ai 70miliardi di euro. Giorni fa in tv su rai3 di mattina il giornalista Bea parlò di nuovo di questo fatto dando in visione uno specchietto molto preciso e la somma era ormai arrivata a quasi 100miliardi... Come mai non ne parla nessuno e perchè non ci battiamo per iniziare a fare entrare questa somma? Distinti saluti Antonio Mazza,un commerciante che si batte ogni giorno per cercare di pagare tutte le tasse...Ciao Beppe e vivi a lungo!

antonio mazza 23.04.12 20:24| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE GRILLO SENATORE A VITA

PIETRO PALMITESTA, Ginosa Commentatore certificato 23.04.12 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Il blog deve essere un raccoglitore di idee,ma poi bisogna delineare progetti realizzabili in 5 anni per avere la fiducia della maggioranza degli italiani intellettualmente onesti, questo attraverso persone nuove e competenti non appartenenti ad ideologie precostituite,libere insomma,controllate solo dalla rete,che raggiungano concretamente gli obiettivi che ci siamo prefissi,magari sotto la regia nazionale di un organo colleggiale del movimento.

Daniele ., Roma Commentatore certificato 23.04.12 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta politici bruxellesi si permettono di entrare a gamba tesa su risultati di votazioni tenute da POPOLI LIBERI!!...non solo francia,ma anche olanda,ecc...per non parlare del referendum indetto dall'irlanda sul fiscal compact!!
A questi eurocrati non ne fotte proprio nulla degli europei!!vorrebbero che i "servi sciocchi"siano al loro servizio!!
Il FRONTE ANTIEUROPEISTA si sta allargando a MINCHIA D'OLIO..perchè c'hanno proprio rotto la minchia con le loro "riuniunionette" del cazzo o come li chiamano loro i calling!!
avrete notato che arrivano sulle loro fiammanti supercar ultrablindate (c'è più acciaio li che nella ruhr)!,...
Ora vanno avanti con i loro leitvemotiv:xenofobi,anarcoidi,populisti,razzisti....di tutto e di più..salvo poi ad ogni pisciata mandare i bombardieri a colpire chi non si sottomette!...
Questo è un'attacco contro tutti i popoli europei che osano alzare la Testa!!quando li "trombi" i loro "scagnozzi" ci bombardano con lo spread!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 23.04.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Anche quest'anno, dando testimonianza di una cecità totale su quelle che sono le reali condizioni dei lavoratori in questo particolare momento di recessione - un pò di sobrietà non avrebbe certo .- guastato - le confederazioni sindacali si apprestano ad organizzare le rituali manifestazioni in occasione del 1° maggio all'insegna dei soliti folcloristici festeggiamenti di piazza che hanno sempre più sapore di salvaguardia dell' immagine del ruolo istituzionale loro assegnato che di effettivo sostegno alle rivendicazioni per il rispetto della dignità della classe operaia. .
E così dopo aver consentito, nell'ultimo decennio, ad una classe politica e dirigenziale di sottrarre impunemente ai lavoratori diritti acquisiti in tanti anni di lotte e sacrifici, anche e sopratutto attraverso una scissione avvenuta più per ragioni venali che ideologiche ( moltiplicazione di poltrone da spartire più o meno equamente tra le varie sigle), continuano nei loro riti sperando di recuperare consenso attraverso la solita strada del "tanto fumo e poco arrosto".
Ma gli esempi di ciò che è avvenuto e sta tutt'ora accadendo sia nel privato (La FIOM lasciata sola nella lotta contro il colosso FIAT, la modifica dell'art. 18, la riforma del sistema di sostegno al reddito ecc. ) che nel pubblico (progressiva esternalizzazione dei servizi sociali da parte degli enti locali, tagli a sanità, istruzione, previdenza ecc.) pesano come un macigno sulla credibilità delle forze sindacali che da anni hanno ahimé abdicato al loro ruolo di difensori della fasce sociali più deboli a favore di attività molto più lucrose: i C.A.F. ne sono testimonianza!
E così, in occasione di questa prossima celebrazione del 1° maggio propongo ai lavoratori di esibire un bottone nero sui propi indumenti in segno di lutto per la perdita dei nostri diritt

antonio la piano 23.04.12 19:55| 
 |
Rispondi al commento

DA INSERIRE NEL PROGRAMMA:
-risarcimento cd. "punitivo" all'americana.
In italia, oggi, se una grande impresa danneggia una persona e quella persona gli fa causa, la grande impresa rischia, al massimo, di risarcire il danno strettamente economico subito da quella singola persona, ovvero poco più di nulla.
Si pensi ad una banca che pratica interessi usurariin modo diffuso a tutta la sua clientela: ebbene, nell'attuale sistema italiano, se un cliente fa causa a quella banca, e la vince, la banca verrà condannata a restituire il maltolto a quel cliente (poniamo €. 1000). E basta!
Quasi un incentivo a continuare!
Col risarcimento punitivo, invece, quella banca verrebbe condannata a pagare anche una ulteriore somma a titolo di risarcimento punitivo, appunto, non più commisurato al danno prodotto al singolo cliente, bensì commisurato ai profitti illeciti incassati dalla banca (poniamo €. 2.000.000,00).
In questo modo la banca si metterebbe in riga il giorno dopo!
DI SICURO!

PIETRO PALMITESTA, Ginosa Commentatore certificato 23.04.12 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Oltre a segnalare un articolo secondo me illuminante sulle differenze del M5S come movimento "metapolitico" e non solo politico (http://www.ghiaccionove.com/2012/04/il-movimento-5-stelle-occupy-wall-street-e-gli-indignados-la-metapolitica/), aggiungo che occorrerebbe capire bene le due anime delM5S. Da una parte ci sono persone che ragionano in modo più fattivo, diciamo di "realpolitik" (i programmi, i sistemi di intervento per migliorare le politiche attuali, cosa farà il M5S dopo l'entrata in parlamento, le possibilità e i rischi di eventuali alleanze...) tutto in un ottica comunque legata alla politica diciamo "tradizionale" (sia detto, attenzione, senza intento peggiorativo: politica tradizionale nel senso migliore che vi viene in mente, o più banalmente: come organizzare le cose). Questa parte svolge una funzione di prassi: capire il COSA riformare e come farlo, agire sul tessuto politico attuale.
Mentre dall'altro capo è in atto una riflessione più concentrata sul MODO stesso di organizzare e intendere la politica: smettere di cercare soluzioni basate sul modello attuale e fondare un nuovo modo di fare politica, basandosi su un modello diverso da quello che finora abbiamo usato (un modello di rete, democrazia partecipativa, etc...).
Secondo me è fondamentale capire queste due componenti del M5S in modo da far funzionare la componente di realpolitik (cosa fare) in armonia con la componente metapolitica (in che modo farlo). Soluzioni di mezzo o contrasti tra queste due componenti sono elementi che possono portare a una disgregazione grave di un movimento che, avendo comunque i suoi limiti, rappresenta comunque una riflessione molto più innovativa della politica fatta fino a questo momento.

tommaso zavattaro 23.04.12 19:40| 
 |
Rispondi al commento

TI MANCA UNA POLITICA SULLA SICUREZZA, GESTIONE DELLE FORZE DELL'ORDINE E COTRASTO ALLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA.
MI OFFRO VOLONTARIO ALLA STESURA...

alfa 23.04.12 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se i politici dicono che il programma M5S non esiste, e se esiste non è realistico, beh, vuol dire che non hanno capito un tubo oppure mentono sapendo di mentire.

Comunque sia, negli ultimi 20 anni i programmi messi in atto da LORO non è che abbiano dato risultati tanto positivi. E siccome la LORO credibilità è sotto zero, l'unica cosa che riescono a fare è sbraitare contro il nuovo mostro: l'antipolitica.

Gianluigi Scanferlato Commentatore certificato 23.04.12 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione l'amico del blog qui sotto o sopra: se ti riduci lo stipendio ma i soldi rimangono per altri progetti sociali, il costo del finanziamento è sempre uguale (per lo stato) come per gli altri partiti, se invece si fa un versamento in conto entrate del tesoro allora si è diversi dagli altri, però più di qualcuno dice perchè essere diversi- cioè darli allo stato e quindi a Monti quando possiamo con questi soldi aiutare qualche indigente operaio o altro?

giancarlo sartoretto (giankazzo da velletri), Rocca Priora Commentatore certificato 23.04.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei aggiungere al programma una norma che preveda l'alienazione dei beni quali impianti, stabilimenti, macchinari ecc.agli imprenditori che delocalizzano la produzione in paesi dove non esistono diritti sindacali e conferire questi beni ai lavoratori licenziati che in automatico andrebbero a formare una cooperativa che gestisce l'impresa di cui prima erano dipendenti.
Inoltrei vorei che venisse inserito in Costituzione il principio che l'imprenditore ha responsabilità civile,ambientale e sociale e che ogni azione deve essere volta al rispetto di questi principi.
In ultimo sarebbe fondamentale slegare le sorti economiche di una Nazione dall'andamento dei mercati. Ora infatti è il mercato a guidare la "democrazia": per esempio in queste ore le borse vanno a picco perchè ai mercati non piace l'andamento delle elezioni francesi(???!!!).
Andrebbe vietato alle amministrazioni di qualsiasi livello di indebitarsi con banche e privati.
Nella mia ignoranza proporrei che per il solo debito pubblico venga detenuto solo da privati cittadini e dalla banca centrale europea che garantisce il livello di tasso di interesse stabile e sostenibile.

gabriele coscarella 23.04.12 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao sono giancarlo e lavoro nelle cave di marmo in sicilia mi domando;la cassa integrazione va bene ma perche non si attivi un ufficio di collocamdento in cui uno perde il lavoro va in cassa integrazione o in disocupazione e nello stesso tempo qesto ufficio individua un lavoro adeguato per mantenere una famiglia nello stesso tenpo se tu rinuci il lavoro ti viene tolto lindenezzo. io lo detta un po grossolana ma sarebbe fattibili?

giancarlo buscemi 23.04.12 19:08| 
 |
Rispondi al commento

RIBADISCO! CARO GRILLO, ANZICHE' FARE SEMPRE TANTO SPETTACOLO, SERVE DARE UN INDIRIZZO: LEI CHE HA UNA PLATEA MOLTO NUMEROSA, PER "FARE", BASTA DARA UN "CONSIGLIO", LEI DEVE SOLO DIRE, NON PAGATE L'IMU!!!! ECC.ECC.ECC.!!! IN QUESTO MODO SE SOLO IL 50% SEGUE IL CONSIGLIO, FALLISCE L'INCULATA CHE MONTI VUOLE DARCI!!!!!! CAPITO MI HAI??????????? FATTI E NON CHIACCHERE!!!

FRA DIAVOLO 23.04.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Credo comunque che tutte le idee valide o meno,per essere condivise dalla maggioranza del movimento come punti programmatici,debbano essere ordinate per materia ed priorita'sociale,potranno essere attualizzabili se analizzate da persone competenti che vivono le problematiche degli specifici settori e ne sono esperti,con un unico denominatore comune:l'interesse generale del popolo e del paese futuro!

Daniele ., Roma Commentatore certificato 23.04.12 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Il programma lo condivido.
Suggerisco, comunque, di inserire e divulgare anche questi argomenti:
- sovranità monetaria (signoraggio bancario);
- Kankropoli, la mafia del cancro;
- danni da vaccini;
- scie chimiche: irrorano quotidianamente i nostri cieli di sostanze chimiche e cancerogene, con conseguenze drammatiche sulla salute della gente. Non c'è bisogno di andare su internet per rendersene conto. Fermiamoli finché siamo in tempo, se non per noi, per i nostri figli.

manlio formica 23.04.12 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Oggi mi è capitato di vedere una parte dello show
di Beppe nel '98 Apocalisse Morbida,ebbene possiamo affermare che Beppe c'hazzecca sempre.
A distanza di 13 anni tutto si è avverato.
Debito,Banche,corruzione.
Mentre i Bocconiani non riescono a prevedere niente neanche a distanza di un mese.

walter p. Commentatore certificato 23.04.12 18:16| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi non scoraggiatevi delle critiche insensate nei confronti di persone come voi, e di gente come me, che non ne puo' piu'di questa accozzaglia di pseudi parlamentari e amministratori mai stanchi di rubare e aggirare la legge a proprio favore.fatevi sentire, e tu beppe grillo non stancarti di informare la gente del tuo impegno affinchè alle prossime elezioni con una tua probabile candidatura, mandiamo via a calci in cu...questi maiali di governanti e amministratori, che oltre a toglierci il denaro dalle tasche e il lavoro dalle fabbriche vogliono toglierci la dignità di persone libere.Siamo in tanti e non aspettiamo altro che attraverso un reale cambiamento di uomini capaci e onesti ci appropriamo della nostr italia.

pietro balzamaà 23.04.12 18:16| 
 |
Rispondi al commento

scusate ma mi sembrate un po' faciloni ... ma avete idea di cosa vuol dire "guidare" 56 milioni di persone ? e soprattutto in un contesto micidiale quale è il resto del mondo ?
Quando lavoravo gestivo progetti e redigevo studi anti disastro ( che in italia non gliene frega niente a nessuno dei disastri ), e non vi dico le difficoltà cui andavo sempre incontro. Figuriamoci a gestire una nazione !! Senza pianificazioni precise e dirette diventa tutto un casino ( leggi guerra ).
Qualche settimana fa avevo raccontato di uno scandalo delizioso ( 2 miliardi ) avvenuto nel 1978 che ha interessato una delle più grandi città del nord ed uno dei più famosi dirigenti italici ... non c'è stato un solo commento.
E poi qui i 5stelle si sono accoltellati tra loro, rubato password ed altre cose, litigato diviso ...
magnifico !
Comunque ciao Beppe, vedevo i tuoi spettacoli all'instabile .. sempre uguale ed ironico

Pensionato Incazzato () Commentatore certificato 23.04.12 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me il programma migliore sarebbe questo.. brevissimo...

RICOMINCIAMO TUTTO DA ZERO

ROBERTO G 23.04.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Beh a Napoli il programma De Magistris lo sta rispettando. Forse anche troppo! XD
Io credo che il Movimento 5 Stelle se ambisce a governare il paese debba dare ricette più dettagliate sull'economia (es. si abolisce la legge Biagi, o quella Fornero e poi?; Grillo va ripetendo che secondo lui si dovrebbe uscire dall'euro e non pagare il debito andando in default. Questa è un'opinione di Grillo o fa parte del programma del Movimento? ecc.)e stilare anche una sezione relativa alla politica estera (es. cosa fare in Libano, in Afghanistan, quale progetto politico per l'Italia nell'UE, quali rapporti internazionali si intendono avere, c'è la volontà di avvicinarsi a Cina, India, sud America negli scambi commerciali e nelle realazioni diplomatiche? ecc.). Insomma serve qualcosa di più ampio respiro e di meglio dettagliato, anche perchè non è più possibile votare semplicemente sulla fiducia. Basta!

Francesco S. 23.04.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento

il programma c'è e d è fatto bene. ma bisogna farsi conoscere sempre di piu, parlare del M5S con gli altri aprigli la mente sulle nostre idee. ma senza le parolacce nelle piazze non vanno bene. non si vince cosi.

Ernesto B., Sant'anastasia Na Commentatore certificato 23.04.12 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con l'amico claudio di Roma..ovviamente questi "delinquenti" padri fondatori dell'euro sostengono il contrario..mi riferisco alla banda bassotti di prodi,amato,e sons!...pensavano che fosse sufficiente cambiare "moneta" per nascondere i debiti fatti con le ruberie di stato!!da Crazi e C.
Anzi hanno giocato con il piccolo chimico della finanza e hanno trovato il modo di far saltare anche altri paesi che si sono fatti "abbindolare" dall'euro e dall'eurocrazia!!Monti è la massima espressione di questo club di teppisti!!
Il bello è che "insistono"..mi sembra come i dottori del medioevo,quando pretendevano di curare con i "salassi" o l'impiastri e qualche pietra macinata i poveri malati!!
Monti deve andare via subito insieme alla sua compagnia di faine!!va cacciato!!subito!!...e pericoloso per il popolo italiano!!
Abbiamo visto come hanno curato la grecia...l'hanno dissanguata e hanno fatto morire 1700 persone!!non c'è alternativa bisogna concretizzare una marcia su Roma per buttarli fuori tutti!!
Organizziamo una bella Marcia su Roma!!si devono levare dai coglioni!!stop!

roby f., Livorno Commentatore certificato 23.04.12 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Avrei una domanda, semplice, per BG. Se veramente, come pare, il M5S diventerà la terza forza, come intende gestire un'eventuale partecipazione ad una coalizione? Considerando la scarsa considerazione (per usare un giro di parole) che ha di tutte le forze politiche esistenti. Viceversa se non intende partecipare ad alcuna coalizione o ottiene un plebiscito oppure stiamo andando a votare per un movimento che non intende governare.

Tarromat 23.04.12 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Olanda, l’estrema destra chiede un referendum per uscire dall’Euro, anche la Francia comincia a vacillare, la grecia proprio non doveva entrare... Spagna è Portogallo stanno incalzando botte da orbi, nazioni in ginocchio popolazione sull' orlo della rivolta civile..
Pare che la "Moneta Unica" comincia a dare dei leggerissimi problemi....

uscire dall' euro non è più una bestemmia!

Australia e Giappone 2 nazioni da prendere come esempio nelle istituzioni!

La terra sta diventando il BUCO DEL CULO DELL'UNIVERSO

Claudio C., roma Commentatore certificato 23.04.12 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pur non condividendo al 100% il programma del movimento, devo riconoscere che l'idea della democrazia diretta attraverso la rete è davvero davvero dirompente. Un'assoluta novità che può funzionare. I cittadini devono riappropriarsi della loro sovranità, direttamente e senza più l'intermediazione dei partiti.

emilio r. Commentatore certificato 23.04.12 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate io ho appena letto il Vostro programma, ma non potete mettere tutto in un calderone come se niente fosse! Alcune cose sono ok, ma ce ne sono altre che sono troppo importanti per essere piazzate lì, in mezzo ad altre più futili. Alcuni obiettivi, poi, apparentemente giusti, si rivelerebbero un boomerang se realizzati...
Apprezzo comunque lo sforzo, ma ancora non mi convince. Bisogna lavorarci ancora. Ciao.

pat 23.04.12 17:03| 
 |
Rispondi al commento

4) I parlamentari dovranno essere eletti con un sistema maggioritario (perché con tale sistema vanno in parlamento i deputati e i senatori che risultano più votati in ciascuna regione)
5) Eliminazione dei senatori a vita (sono solo uno spreco di denaro) e di tutti i benefit.
6) Nessuna autorizzazione a procedere della camera salvo si tratti di un membro del governo. (in pratica Senatori e Deputati possono essere intercettati ed arrestati se la magistratura scopre che commettono dei reati cosa che oggi , come è ben, noto non può avviene)
7) Età minima per essere eletti senatori e/o deputati 18 anni età massima per fare politica 65 anni (oltre i 65 tutti in pensione perché si è troppo vecchi per servire la patria)
8) Il presidente della repubblica può restare in carica per un solo mandato e per un massimo di 6 anni.
9) Ogni Senatore ed ogni Deputato può esercitare il suo mandato per un massimo di due volte, quindi rimanere sulla scena politica per un massimo di 8 anni (se si consideri che una legislatura debba durare 4 anni e non più 5 anni).
10) Conflitto di INTERESSSE; chi si candida non deve avere interessi che confliggono con la collettività vedi BERLUSCONI che ha tre TELEVISIONI oppure MONTEZEMOLO che ha i treni, e tanti altri come loro perché questi individui finiscono a fare politica in primis per curare i loro di INTERESSI e non si curano di quelli della povera GENTE .

Be forse tra le tante cose che vi ho elencato ne avrò di sicuro dimenticate alcune MOLTO importanti ma spero che il vostro contributo sia utile nell’ accrescere questa lista di cose da fare ancor prima dei buoni propositi che tutti noi ci accingiamo a stilare in un programma da attuare perché se non CAMBIAMO LE REGOLE, il GIOCO sarà SEMPRE SPORCO e noi FALLIREMO IL NOSTRO OBIETTIVO DI CAMBIARE UNA VOLTA E PER SEMPRE IL NOSTRO PAESE.
Un saluto a tutti da NAPOLI.

Alfio Porpora, NAPOLI Commentatore certificato 23.04.12 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti, io sono dell’opinione che in ITALIA bisogna per prima cosa creare le condizioni affinché la DEMOCRAZIA si possa esprimere con CHIAREZZA cosa che sistematicamente dagli anni settanta sino ad oggi non è avvenuto per via di un sistema creato solo per generare CONFUSIONE e non consentire ai cittadini di poter liberamente decidere, basti pensare ai tanti referendum disattesi e agli innumerevoli cambi di sistemi elettorali che hanno avuto negli anni , come unico scopo quello di mettere i partiti in condizione di eleggere chi vogliono e non il cittadino in condizione di eleggere il candidato che vogliono.
Ragion per cui sembra chiaro che il sistema attuale non è più adatto ai tempi (a dire il vero non lo era nemmeno per gli anni addietro) ma oramai siamo alla PARALISI e dobbiamo intervenire SUBITO se vogliamo evitare il COLLASO.

Quindi io dico che possiamo proporre un programma ambiziosissimo e farcirlo delle cose più belle di questo mondo ma se non cambiamo in PRIMIS le REGOLE ATTUALI ci ritroveremo nelle condizione di avere dei buoni propositi ma di NON essere in grado di poterli attuare.
Quindi io propongo di inserire nell’attuale programma del movimento 5 stelle ai primi punti principalmente una riforma dell’attuale apparato statale che rispecchi grosso modo i seguenti punti :
1) Riduzione della Senato della Repubblica a non più di 150 individui; (5 per ogni regione ad eccezione delle le regioni più piccole che ne avrebbero 3 vedi valle D’Aosta Molise e qualche altra regione)
2) Riduzione della Camera dei deputati a non più di 200 individui; (10 per ogni regione ad eccezione delle le regioni più piccole che ne avrebbero 3 vedi valle D’Aosta Molise e qualche altra regione)
3) Requisito della residenza da almeno 10 anni nella regione in cui ci si presenta per essere eletto alla carica di Senatore o Deputato pena la non eleggibiltà. (CONTINUA....)

Alfio Porpora, NAPOLI Commentatore certificato 23.04.12 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Questo post é l' ennesimo schiaffone morale x i mangiatori di soldi politicanti, e non voglio usare parolacce perchè sarebbero x loro solo dei complimenti per quanto fanno schifo. Grande beppe e grandioso il M5S di cui mi sento parte.

Marcello 23.04.12 16:59| 
 |
Rispondi al commento

sara' una mia impressione ma il m5s incomincia a far paura...

luciano canale 23.04.12 16:42| 
 |
Rispondi al commento

non lo so sono confuso, leggo di Scalfari,....il pifferaio.....,ma i serpenti da che parte stanno,e i topi?,ma sicuramente "quelli", non si getteranno nel precipizio troppo bello. L'antipolitica ,invenzione ,giornalistica, o è o non è ,non,puo essere anti!!!Di una cosa sono sicuro,la parola che lascia un segno,è sicuramente non gridata ,non offensiva,non sguaiata,ma contrariamente,antitetica,propositiva, costruttiva,spessso sussurrata,ma ,forte nei suoi contenuti,duratura nel tempo,difesa,discussa,condivisa, mai demagogica,
è DEMOCRAZIA,mi auguro che se ne tenga sempre conto,nel rispetto di tutti coloro che di qualsiasi parte o colore hanno sacrificato a questo ideale.Far valere questo diritto è obbligo di tutti coloro che si riconoscono nella società
civile.Chi trae profitto,da una malintesa gestione
democratica della cosa pubblica ,ne deve rispondere,e pagarne le conseguenze.Il naufragio della gestione partitica degli ultimi anni è sotto gli occhi di tutti, certo,ci si può turare il naso e andare avanti,attratti dal suono dei pifferai,che si alternano a suonare sempre la stessa musica,diritti,verso il baratro.
Prendere coscienza,e consapevolezza del propio stato,e pretendere di essere rappresentati da chi meglio interpreta le nostre aspettative è un diritto inalienabile,e devono essere messi a disposizione gli strumenti democratici perche cio avvenga.Il popolo è sovrano,attraverso gli stumenti democratici ,che permettono di esercitare questo potere.Referendum contro il finanziamento dei partiti,abdicazione della politica nei confronti di un governo non eletto,inciucioA+B+C,non credo gli italiani democraticamente abbiano chiesto questo?Perchè dobbiamo subire questa ingistizia,perchè chi ha sbagliato,non paga anzi,cerca in tutti i modi di garantirsi ancora privilegi,non entro nel merito del confronto dei suicidi,lo trovo aberrante!!!!!,
manicomiale la soluzione degli esodai.....offende tutti coloro che hanno l'uso della ragione.

Ezio Lauretti 23.04.12 16:19| 
 |
Rispondi al commento

La vera ricchezza e' il territorio nel suo piu' stretto significato:la terra e la forza lavoro.
Qualcuno l'aveva capito inizio secolo senza fare alcuna apologia,l'Italia non ha mai avuto una ispirazione industriale per la quasi totale assenza di materie prime.
I fallimenti evidenziati dal tempo dei modelli sociali,capitalismo e comunismo reale, propugnati dalla societa' industriale ci obbligano a riscrivere le regole della nostra vita.

Daniele ., Roma Commentatore certificato 23.04.12 16:06| 
 |
Rispondi al commento

IL 6/7 MAGGIO NEL MIO PAESE SI ANDRA' A VOTARE PER LE COMUNALI.(NON SONO UNA M5S MA SEGUO IL BLOG,PER CONOSCERE LA VERITA' CHE CI NASCONDONO).SONO UNA CANDIDATA E I PRINCIPI DEL PROGRAMMA SONO:ONESTA'-RIFIUTIAMO IL COMPENSO-IMU RIDOTTO DEL 02%1000 E TANTA VOGLIA DI MANDARE A CASA I POLITICI CORROTTI E FAR RISVEGLIARE LE PERSONE DAL CONDIZIONAMENTO DELLA FALSA POLITICA.SOSTENETEMI...PERCHE' CI CREDONO PAZZI.

vitorina.perin 23.04.12 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Questa razzumaglia ha il coraggio di farci le domande a noi!!!del m5s...loro che hanno distrutto l'economia di questo paese ed un sistema sociale! si permettono di criticare le n/s ricette!!!
Queste spazzature di ogni ordine e grado devono rispondere su come hanno potuto fottere 1200 miliardi in 12 anni!!
Loro che sono la causa delle rovine di questo paese vorrebbero curare i mali che essi stessi hanno generato,attraverso ladrocinii di ogni specie e qualità!!
Cari bimbi del M5S quando siete nei talk show finti, chiedeteli dove hanno messo tutti i soldi pubblici incassati dal 2001 al 2012...1200 miliardi!!di cui 600 di aumento del debito e 500 di manovre finanziarie!!!
Sono tutti una massa di ladri e basta!!!
La fornero è andata a comprare le scarpe con 10 agenti di scorta e tre volanti della polizia..!!!e si devono levare dai coglioni!!! e basta!!o con le buone o con le cattive!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 23.04.12 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Quando scoppia una catastrofe naturale, come ad esempio un terremoto, nonostante non sia imputabile ad azioni umane, si eseguono indagini e verifiche per determinare quelle che possono essere le responsabilità umane riguardo ai danni e alle eventuali vittime: perché i costruttori non hanno rispettato le norme antisismiche, le tempistiche dei soccorsi, mancanza di controlli ecc.
In questo periodo ci troviamo nel mezzo di una catastrofe politico-finanziaria che sta producendo vittime in tutta la nazione (morti suicidi, famiglie sul lastrico, posti di lavoro persi ecc.). Chi sono i responsabili? Perché i cittadini sono obbligati a pagare gli errori di altre persone? Perché la classe politica deve beneficiare solo degli onori e non degli oneri? I loro compensi e i loro privilegi potrebbero essere giustificati (secondo me) solo se questi sono disposti ad assumersi i rischi delle loro azioni (carcere, interdizione a vita, restituzione del maltolto).

Angelo L. Commentatore certificato 23.04.12 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL CAMBIAMENTO SARA' EPOCALE!

EVVIVA M5S!

Alessandro D., Roma Commentatore certificato 23.04.12 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'ambizioso programma di M5S e se nella prossima legislatura ne riuscisse anche solo una voce su dieci sarebbe già un cambiamento epocale.

Molti punti però mi sembrano più dichiarazioni d'intenti, seppure apprezzabili in considerazione della volatilità dei programmi altrui. Su molti di questi punti, per i quali mancano i percorsi attuativi a parer mio, dovrebbero essere materia di approfondimento e proposte da parte nostra, specialmente da qualche addetto ai lavori esperto dei singoli campi.

Personalmente tra i miei sogni c'è l'abolizione dei monopoli tra cui l'ENEL, Una legge dovrebbe permettere a CHIUNQUE di produrre e vendere energia elettrica senza alcuna limitazione, a patto che sia prodotta da fonti rinnovabili.

Una proposta più ambiziosa è quella di dare VERAMENTE ai cittadini la possibilità di scelta permettendo il voto elettronico tramite firma digitale, da usare per elezioni, referendum (anche propositivi), leggi, nomine, etc. : questa si che sarebbe democrazia.

Per l'economia è più complesso cambiare in quanto siamo in una comunità, la comunità è nel mondo e siamo interdipendenti, ma possiamo cominciare a dare il buon esempio con la tassazione: il doppio della pari aliquota IRPEF per chi fa soldi con i soldi (banche , fondi, grandi speculatori) metà della tassazione per chi compra azioni e le tiene in mano almeno 10 anni; si dirà che così non si investirà più in Italia: semmai non si speculerà, e comunque qualcuno dovrà pur iniziare a cercare di fare un mondo più giusto, e questo è il momento buono, magari con l'esempio qualcuno segue e poi se non ora, quando non ci sarà più nulla da salvare?

Per ultima la legge sulla forbice tra primo e ultimo stipendio mi sembra sacrosanto: il più alto stipendio non può essere 10 volte più alto del più basso in qualsiasi azienda pubblica e del 20 per le quotate in borsa .


Aldo M., Roma Commentatore certificato 23.04.12 14:47| 
 |
Rispondi al commento

REGOLE NUOVE!!! PER TUTTI!!!
Bene cosi, ma io aggiungerei una cosa fondamentale che inserirei ai primi punti del programma ossia che una LEGISLATURA deve passare dagli attuali cinque (5) anni a quattro (4) oltre che ovviamente subito dopo limitare a soli due mandati l'elegibilità per ogni cittadino alla carica pubblica.
è FONDAMENTALE CAMBIARE E BISOGNA PARTIRE DALLE REGOLE CHE CI RITROVIAMO IN QUANTO SONO ORAMAI INEFFICIENTI E SONO LA CAUSA DELLO SFACELLO CHE CI CIRCONDA.

Alfio Porpora, NAPOLI Commentatore certificato 23.04.12 14:28| 
 |
Rispondi al commento

non capisco perche' per aprire un'azienda (cioe' due o piu' persone che uniscono le forze e fanno qualcosa insieme in regola con la legge e il fisco) non debba essere semplice e poco costoso come aprire una partita iva individuale.
gia' solo una legge cosi' darebbe il via a un ciclo virtuoso di tanti che provano a intraprendere qualcosa.

francesco 23.04.12 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Forza M5S *****

ippo potamo (pivo) Commentatore certificato 23.04.12 14:08| 
 |
Rispondi al commento

LA VOLGARITA’ DEVE ESSERE BANDITA
Su una solo cosa ha ragione Eugenio Scalfari nel suo giudizio su Grillo: la forma spesso è sostanza…Voglio dire: che necessità ha Grillo e alcuni dei suoi sostenitori ad usare un linguaggio inutilmente e gratuitamente scurrile, offensivo e volgare? Io sono un sostenitore di Grillo, e proprio per questo non vorrei che prevalga nel suo Movimento uno stile comunicativo di tipo fascista. Molti miei conoscenti, pur simpatizzando per Grillo, non se la sentono di aderire al suo Movimento proprio perché certi toni e certi contenuti ricordano la Lega prima maniera, e temono quella tendenza a far leva su rabbia e istinto, e quindi sull’idea di un Grande Giustiziere. Sono le stesse critiche mosse da D’Alema o Vendola. Loro sono in piena malafede, però non mi va che il Movimento di Grillo debba “cadere” su questo tipo di critica. Moltissime persone si fiderebbero molto più di Grillo se lui rispondesse a queste critiche non ignorandole, o a colpi di altri Vaffa, ma spiegando definitivamente perchè il suo Movimento non è paragonabile alla Lega, non è fascista, non è xenofobo, non è omofobo…Una volta per tutte, deve spiegarlo per bene, e magari pubblicamente esecrare un blogger come “casteluca1”, che forse crede di essere un grillino, ma nell’animo è un volgare e vile fascista. Riporto le sue parole: “vendola dammi retta,continua a prenderlo in culo fisicamente,che forse ci provi piu gusto,fava lessa,ormai hai le ore contate te come i tuoi padroni mafiosi,che non sapranno piu a chi minacciare,perche nel movimento ognuno vale uno ,ma siccome tu come i tuoi padroni mafiosi e ignoranti,non riuscite a capirlo,ve lo ritroverete in culo e non come piace a te,fisicamente,no no caro finocchiella insterica.non ce la fai mi dispiace dirtelo,anzi non mi dispiace una ricca sega fava al cubo”.
Ebbene, di gente che scrive così non abbiamo cosa farcene. Se Grillo non leva una forte indignazione contro questi pseudo-grillini, allora perderemo!!!

giorgio sanfilippo, catania Commentatore certificato 23.04.12 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè Niki Vendola si è perso per strada?
Perchè ha sacrificato sull'altare del potere un rivolgimento giusto del popolo pugliese.
I pugliesi sono stanchi dei PRIVILEGI! Sia i privilegi borbonici che i privilegi statali.
E invece cosa ha fatto Niki Vendola? Si è messo in mezzo proprio nelle transazioni tra PRIVILEGIATI! (vicenda 45 milioni dell'Ospedale Miulli)

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/notizie/cronaca/2012/12-aprile-2012/transazione-45-milioni-il-miullivendola-indagato-tedesco-fiore-2004054086843.shtml

Qui sta il punto! ZEROPRIVILEGI per tutti altrimenti finiamo come Vendola a fare da palo agli interessi di Papponi di Stato!
Bisogna denunciare denunciare denunciare e combattere la POLITICA OMERTOSA come quella di FORMIGONI che copre tutti i suoi amici!

Bisogna combattere la POLITICIA DI SCAMBIO (cioè allo Stato dicono che hanno bisogno di soldi per offrire un servizio e ai professionisti dicono che se vogliono i soldi per lavorare devono pagare tangenti) degli Assessori ai Comuni, che utilizzano i soldi di Stato per farsi la carriera politica o il conto in Svizzera (caso PENATI).

mario mario Commentatore certificato 23.04.12 14:04| 
 |
Rispondi al commento

mi auguro che gli seponenti del m5s non si vadano a infognare su cause perse come l'uscire dall'euro o il default pilotato che non e' il contrattare il rientro del debito con chi ci ha prestato i soldi, cosa che invece andrebbe fatta.

presterebbero il fianco alle critiche piu' pericolose che il m5s puo' avere, quelle di essere un po' fuori dal mondo e sarebbero poco sane pre il movimento perche' in qeusto caso avrebbero ragione e penso ci sarebbe anche una spaccatura nel m5s.

ieri la gabanelli ha fatto vedere situazioni virtuose europee, quella e' l'europa con cui si vuole stare, esiste e sta agendo adesso.
tante idee che beppe ha fatto sue vengono dai paesi europei piu' evoluti e a quelli dovremmo ispirarci.

copiare (le cose buone) e' buono.

francesco 23.04.12 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovo d'accordo con il messaggio di Daniele Crova il quale aggiunge:
- abolizione del sostituto di imposta
- abolizione degli studi di settore
- semplificazione di tutte le procedure contributive e di versamento tasse
- politica seria di abbattimento/semplificazione del regime fiscale (soprattutto per le nuove imprese)
- abolizione totale della sperimentazione e allevamento di qualsiasi specie animale per sperimentazioni
- seria politica di conservazione del territorio, fauna e flora italiane. Relativi controlli.
- regolamentazione degli studi notarili

...sicuramente ho dimenticato qualcosa....

Io aggiungerei:
- imposta patrimoniale al di sopra degli 800.000,00 Euro, con aliquote variabili tra 0,50 e 1,50, come già previsto dal modello francese.
- reintroduzione della fascia esentasse;
- riduzione delle aliquote per i redditi più bassi

Pietro O., Vasto Commentatore certificato 23.04.12 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Abolizione del valore legale dei titoli di studio??
non mi sembra tanto lontana da alcune parti del piano di rinascita della p2.
Rendiamo democratiche le universita`, aumentiamone il valore, lasciamo giudicare i docenti da parte degli studenti, eliminiamo baronie e famigli!!
Ma come? si vuole lasciare spazio a venditori di fumo, sedicenti esperti di chissacche` di infinocchiare sprovveduti. Si vuole lasciare la possibilita` di dare poltrone a incompetenti in modo peggiore a quanto gia` avviene?

machno nestor Commentatore certificato 23.04.12 13:59| 
 |
Rispondi al commento

un intervento molto interessante di Nigel Farage

http://youtu.be/v-vgp0g42xI

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 23.04.12 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Il programma non sembra prevedere nulla sulla materia della sicurezza,molto cara agli italiani onesti,si potrebbe iniziare con un bel risparmio per i contribuenti:
un detenuto costa circa 400 euro al giorno allo Stato;poiche' la Costituzione stabilisce che la pena deve avere uno scopo di rinserimento nella societa' e recupero della persona perche' per alcune fattispecie di reati,ad esempio contro il patrimonio,contro lo Stato ecc...i luoghi di detenzione,pensiamo in che stato si trovano,non possono essere luoghi di lavoro obbligatorio che permettano un autosostentamento del detenuto e magari un suo nuovo avviamento al mondo civile.

Daniele ., Roma Commentatore certificato 23.04.12 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Il programma ecnomico del Movimento fa scendere i brividi lungo la schiena...
Qualche esempio:
• Abolizione delle scatole cinesi in Borsa- che vuol dire? Abolire le holding? Impatto: FINE degli investimenti esteri e dei fondi in Italia
• Abolizione della legge Biagi- mi sembra un argomento un pò desueto viste le evoluzioni...
• Impedire lo smantellamento delle industrie alimentari e manifatturiere con un prevalente mercato interno- come? Protezionismo? Sussidi? Orrore!
• Vietare gli incroci azionari tra sistema bancario e sistema industriale.- Impatto: far fallire tutte le società industriali che in fase di rinegozizione del debito (oggi frequente) sono costrette a convertire il debito in qequity
• Introdurre la responsabilità degli istituti finanziari sui prodotti proposti con una compartecipazione alle eventuali perdite: RIDICOLO! Il rendimento di un prodotto è legato al rischio....
• Impedire l’acquisto prevalente a debito di una società (es. Telecom Italia)- come il punto 1) fine degli investimenti esteri in Italia
• Introduzione di un tetto per gli stipendi del management delle aziende quotate in Borsa e delle
aziende con partecipazione rilevante o maggioritaria dello Stato- Punto 2 già fatto, Punto 1) RIDICOLO. Sono Aziende private.
• Abolizione dei monopoli di fatto, in particolare Telecom Italia, Autostrade, ENI, ENEL, Mediaset, Ferrovie dello Stato. I Monopoli di fatto sono MONOPOLI NATURALI, non si possono abolire
Et cetera rebus...

Marco Bartoli 23.04.12 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardate questo video, è interessante

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=3iYsxusMo1c

Non dice cose difformi da quelle del M5S
Miclawez è uno studioso indipendente di macroeconomia e co-autore, con Marco Della Luna, di Euroschiavi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.04.12 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Armarsi ecco cosa dobbiamo fare..armarsi e fucilarli tutti questi pezzi di merda....durante i confronti nei talk show televisivi queste spazzature di giornalisti e politici prendano per il culo i n7s ragazzi!...rispondete a queste merde "non vi paghiamo più le pensioni e tutti i v/s benefit che continuate a rubare agli italiani!"i v/s 31000 euro di pensione...ladri!..le v/s auto blu!!sono tutti ladri e mangia pane a ufo!!!non vedo altra alternativa se no una fucilazione di massa di questi magna pane a ufo!!!!continuiamo a porge l'altra guancia...prendimoli e mettiamoli davanti ad un plotone d'esecuzione!!vediamo se hanno voglia di prenderci per il culo con le loro domandine idiote!!
Vanno processati tutti!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 23.04.12 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MICHELE BUONO
Che genere di mondo volevano disegnare e stanno disegnando?

PATRICK WOOD - SAGGISTA-EDITOR THE AUGUST FORECAST
Sono convinti che non ci sia più bisogno dello stato così come lo si è inteso per centinaia di anni e quindi agiscono per poter eliminare il concetto di sovranità nazionale e di autodeterminazione. In quei giorni nessuno aveva previsto che il sistema che stavano creando avrebbe portato il mondo è quello che è oggi: talmente connesso a livello finanziario che se una nazione singhiozza, l'intero pianeta cade in ginocchio.

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 23.04.12 13:50| 
 |
Rispondi al commento

PATRICK WOOD - SAGGISTA-EDITOR THE AUGUST FORECAST
Vorrei far notare che per la prima volta nella storia due membri della Commissione trilaterale sono diventati i primi ministri di due nazioni in Europa: la Grecia e l'Italia.

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 23.04.12 13:49| 
 |
Rispondi al commento

1- “REPORT” IMPALLINA IN PRIMA SERATA FRATELLO MONTI: CHE SIGNIFICA AVERE UN PREMIER CHE VIENE DALLA FAMIGERATA TRILATERAL? L’ITALIA È IL PRIMO PAESE CHE HA MESSO IN COSTITUZIONE IL PAREGGIO DI BILANCIO, CHE “CREA LE BASI PER LO SMANTELLAMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA STATALE E LASCIA CHE AD OCCUPARSENE SIANO I PRIVATI” - 2- IL CREDO DELLA TRILATERAL: C’È TROPPA DEMOCRAZIA, PIÙ POTERE AI GOVERNI E MENO AI PARLAMENTI (CHE VENGONO MASSACRATI CON LE CAMPAGNE CONTRO I PARTITI) - 3- PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA DUE AUTOREVOLI MEMBRI DELLA COMMISSIONE TRILATERALE SONO DIVENTATI I PRIMI MINISTRI DI DUE NAZIONI IN EUROPA: LA GRECIA E L’ITALIA - 4- L’INIZIO DELLA FINE: 1999, SOTTO L’AMMINISTRAZIONE CLINTON (EX MEMBRO DELLA TRILATERAL) FU ABOLITA LA SEPARAZIONE TRA BANCHE COMMERCIALI E D’AFFARI: LE BANCHE DI TUTTO IL MONDO SI SONO MESSE A FARE TUTTO E SI È ARRIVATI ALLA BOLLA DEL 2008 -

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 23.04.12 13:48| 
 |
Rispondi al commento

E’ ufficiale: è illegittima l'adozione di ipoteche sugli immobili da parte dell'Equitalia-Agenzia della Riscossione per cifre inferiori 8 mila euro. E’ quanto stabilisce con la sentenza del 12 aprile 2012, n. 5771 la Corte di Cassazione

Alea Icta (est) Commentatore certificato 23.04.12 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Da due giorni sto portando avanti un contraddittorio quasi da sola sul Fatto Quotidiano con i detrattori del M5S, sotto un articolo di certo Prof Tonelli che prende Grillo per il culo
I commenti hanno superato i 1440, io posso anche continuare da sola (dai test giovanili avrei dovuto studiare da pm), ma non c'è nessuno che mi dia una mano? Annamaria, Paola, Missy Elliot, Dario, Ciro...

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.04.12 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Mauro 23^04^12 11^36

Ti rispondo solo per una forma di rispetto che vige nel blog e perché chi ti legge capisca meglio chi sei tu che parli d'ignoranza.

Dalla tua risposta parrebbe che ogni forma di regole di vita, DI CIVILTà E D'INTELLIGENZA UMANA dipenda da 2 libri: I Vangeli e il Corano.

Dio mio! Dio mioooo! Per fortuna che sono ateo!

Io ho riportato letteralmente un tratto del romanzo di L.F. Celine, "Viaggio al termine della notte".
Avrei potuto riportare anche un tratto del romanzo di Fëdor Dostoevskij, citando il personaggio Raskolnikov, in "Delitto e castigo".

E' fin troppo evidente che tu appartieni a quella schiera di "bruciatore di libri", in roghi meglio definiti come "AUTO DA FE'", salvando solo quelli con l'imprimatur del Vaticano: E' ciò che gente come te ha fatto per secoli, arricchendo i roghi dei libri con centinaia di migliaia di corpi umani VIVI! E' ciò che continuereste a fare se vi si concedesse la possibilità.

Tu parli d'ignoranza? Ma la gente come te sono il simbolo dell'ignoranza!

Ovunque avete portato la "vostra parola", avete portato morte, distruzione, violenze incommensurabili e distruzione di popoli interi!

Credo non occorra aggiungere altro, perché sarei solo prolisso!

Ignorante come sei potrei riportarti 1700 anni di storia (dalla battaglia di Pontemiglio in poi) e non capiresti nulla di più di ciò CHE NON SEI IN GRADO DI COMPRENDERE ORA, e chi leggerà ha di che capire dalle tue osservazioni e dalle mie.

Max Stirner


Visto che le proposte in rete fioccano come nespole, questa è l’ultima degna di nota, mi lascio trascinare dall’entusiasmo adolescenziale di chi ancora ci crede e aggiungo le mie. Il mio Salva-Italia.
Se un giorno diventassi il Presidente del Consiglio Italiano plenipotenziario – e non temessi la repressione dell’impero – farei questo:

1. Sovranità monetaria

Conio la nuova moneta, la Lira (che vuoi, so’ affezionato), emessa dalla Banca Pubblica dello Stato Italiano, monete e banconote di proprietà del portatore.

Cambio: 1 euro >> 1 lira, mi pare comodo.

Ripudio tutti i debiti finanziari dello Stato e per festeggiare stampo 50 miliardi in più da distribuire ai 10 milioni di cittadini italiani più poveri, 5.000 lire a testa.

Dimezzo le tasse sulle persone fisiche, raddoppio quelle sul commercio e triplico quelle sulla speculazione finanziaria.

2. Sovranità territoriale

Condono tutti i mutui prima casa in corso. Le banche s’arrangino a sbarcare il lunario. Se falliscono e se ne vanno è pure meglio.

Attribuisco un milione di ettari di terreno coltivabile non alienabile ad altrettanti cittadini nullatenenti.

Mi riprendo, con la violenza se necessario, Città del Vaticano, San Marino, l’Istria e la Corsica.

3. Sovranità militare

Esproprio tutte le strutture militari straniere su territorio italiano, specie le basi NATO (ricordiamo la premessa).

Demilitarizzo gran parte dell’esercito e lo trasformo in protezione civile. Fine delle scie chimiche e di una voragine inutile nei conti dello Stato. Quelli che restano li schiero al confine con la Svizzera.

4. Sovranità mediatica

Vieto la pubblicità, i telequiz, i reality show, Vespa e qualsiasi altra porcheria nella TV di Stato.

Faccio frustare sulla pubblica piazza gli attuali direttori di tutte le case editrici ed emittenti radio-televisive nazionali. Come monito per gli altri.

5. Sovranità politica

Partendo dalla punta delle piramidi, metto un milione di burocrati, centomila

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.04.12 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori