Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Esprimi la tua opinione al Governo!


Monti_Amato.jpg

I partiti hanno fallito. Di fronte al baratro hanno chiamato i tecnici. I tecnici a loro volta hanno fallito. Di fronte alla prospettiva di essere inseguiti, insieme ai politici, da cittadini armati di forconi hanno chiamato i supertecnici. I supertecnici hanno mangiato la foglia, anche perché non gli resta più nessuno da chiamare.
Amato, Bondi e Giavazzi sono rimasti con il cerino in mano. Devono tagliare, ma non sanno da dove iniziare. E allora perché non chiederlo on line alla casalinga di Voghera ("Italiani, segnalateci gli sprechi")?
Sul sito del governo è stato pubblicato un modulo per ricevere i contributi dei cittadini sui tagli alla spesa con il titolo "Esprimi la tua opinione". Un titolo che di per sé è un'istigazione a delinquere. Paghiamo politici, tecnici e supertecnici per contenere i costi dello Stato e questi hanno la faccia di bronzo di chiedere consiglio a noi, quando sanno benissimo dove tagliare, iniziando da loro stessi.
La pomposa "spending review" prevede un risparmio di 4,2 miliardi nel 2012 per evitare l'aumento dell'Iva di due punti a ottobre. Più che chiamarla "spending reviù", con il solito malcostume di usare parole inglesi per darsi importanza, tipico dei provinciali, dovrebbero chiamarla "presa per il cù". Infatti per tagliare non ci vuole nulla. Si possono risparmiare sette miliardi annui livellando le pensioni a un massimo mensile di 3.000 euro, recuperare i 98 miliardi evasi dalle società di slot machines, un miliardo non erogando finanziamenti pubblici ai partiti, 400 milioni annui tagliando contributi diretti e indiretti ai giornali, 600 milioni annui con il rientro dei nostri soldati dall'Afghanistan, 10 miliardi non comprando i cacciabombardieri F35, qualche miliardo con la soppressione delle Province, un centinaio di milioni annui di risparmio dal Quirinale che costa quattro volte Buckingham Palace, 22 miliardi rinunciando all'inutile TAV in Val di Susa, 3/4 miliardi annui con il ritorno allo Stato delle concessioni autostradali il cui utile va a società private come Benetton. Questi e altri punti sono contenuti nel sondaggio del blog di alcuni mesi fa "I 20 PUNTI DELLA MANOVRA ECONOMICA DEI CITTADINI". Tralascio macchine blu, doppi incarichi, eliminazione dei vitalizi parlamentari, riduzione del 60% degli stipendi di deputati, senatori e consiglieri regionali, le scorte, un tetto massimo di 200.000 euro per i dirigenti di aziende statali, eccetera.
Aiutate i supertecnici. Esprimete la vostra opinione a http://www.governo.it/scrivia/RedWeb_Form.htm (se volete, per condividere, mettete in copia il suggerimento come commento nel blog).

Ps. Segui il tour elettorale 2012. Partecipa usando #m5sTour su Twitter e Youtube, o taggando "MoVimento Cinque Stelle" sulle tue foto e post su Facebook.

Oggi, 3 maggio, sarò a Racconigi, alle ore 17 in piazza Vittorio Emanuele II; a Mondovì, alle ore 19.30 in piazza Ellero; e infine a Cuneo, alle ore 21.30 in piazza Virginio.

Robespierre politico e mistico di Henri Guillemin

L'immoralità è il fondamento del dispotismo così come la virtù è l'essenza della repubblica.

2 Mag 2012, 14:45 | Scrivi | Commenti (1891) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

"TASSA DEI RIFIUTI" UNA TRUFFA LEGALIZZATA
come a tutti voi è arrivata anche alla nostra Trattoria la 1° rata della TASSA DEI RIFIUTI importo pari a 2489,00 euro, in un anno pagheremo circa 5000,00 euro di TASSA DEI RIFIUTI...
La truffa sta nel fatto che neanche avendo il locale pieno tutti i giorni (magari) riusciremmo a produrre un quantitativo di rifiuti tale da giustificare un costo così elevato per il servizio di ritiro e
smaltimento ma loro...ti fanno pagare in base ai mq.
Così succede che tu che hai in affitto un locale di 360 mq, aperto da poco e devi fare 1000 sacrifici per cercare di avviarlo paghi uno sproposito, mentre chi ha un locale di 100 mq avviato e
frequentato da molti clienti produce più ifiuti ma paga meno della metà del nostro importo.
Questo non è giusto, i costi vanno calcolati in base al peso dei rifiuti prodotti e al servizio di ritiro e trasporto che mi fornisci.
Infatti chiedendo preventivi presso aziende private che operano nel settore ritiro e smaltimento dei rifiuti, la tariffa per lo smaltimento viene calcolata in base al peso (giustamente), poi ci sono i
costi di ritiro/trasporto e il noleggio dei contenitori, facendo i conti ci converrebbe alla grande rivolgerci ad una ditta privata, pagheremmo annualmente circa la metà, i prezzi sono nettamente inferiori
rispetto a quelli stragonfiati che ci propina il Comune.
Alla luce dei fatti ho chiamato la GEOVEST e ho chiesto:
"smaltendo i nostri rifiuti tramite un'azienda privata e dimostrandovelo con i bollettari siamo esentati dal pagamento della TASSA DEI RIFIUTI??"
la risposta è stata:
"no, la tassa la dovete pagare lo stesso perchè il regolamento Comunale vi obbliga a smaltirli tramite noi..."
Ma come, non usufruisco del servizio e devo pagare comunque ???
E' come se nella nostra trattoria noi ti portassimo il conto senza averti dato da mangiare...sarebbe ILLEGALE e ci denuncereste.
Loro sono LEGALIZZATI a truffare e noi paghiamo.

ANTONELLA MARZARI 19.06.14 06:29| 
 |
Rispondi al commento

Scusate mi piacerebbe dire la mia su una questione: l'indulto..
Ma siamo matti? ma insomma l'abbiam fatto qlc tempo fa.. E' migliorato qlc??? no ci son in giro piu' delinquenti di prima! vengono in italia: rubano, uccidono stuprano e poi??? ma si tanto se va male si fan 2 anni di galera... ma deve andargli proprio di sfiga, x' di solito non fan nemmeno un giorno.
RISOLOVO IO IL SOVRAFFOLLAMENTO DELLE CARCERI:
1 costruiamo nuovi carceri
2 mandiamo tutti gli extra comunitare a scontare la pena nelle loro patrie galere.
poi altra domanda: son scema io che penso se qlc uccide deve stare in galera x sempre o cosa?
sul dizionario ergastolo significa reclusione a vita.
Grazie almeno forse qlc ascolta tutti gli scemi e gli illusi d'Italia

maria lombardo 14.10.13 14:14| 
 |
Rispondi al commento

MIO NONNO A VOLTE MANGIAVA ERBA COME I CONIGLI PER DAR DA MANGIARE A MIO PADRE E CONTRIBUIRE ALLO SVILUPPO E PROGRESSO DELLO STATO ITALIANO. MIO PADRE E’ MORTO DI CANCRO PER LO SVILUPPO,IL PROGRESSO DELLA MONTEDISON,DELLO STATO ITALIANO E ALLEVARMI. IO HO COMINCIATO A LAVORARE A 15 ANNI PER PORTARE AVANTI I PROGETTI DI MIO NONNO E MIO PADRE MA ORA NON POSSO PIU’ A 50ANNI SONO SENZA UN LAVORO. FORTUNATAMENTE E’ ARRIVATA KYENGE CHE POTRA’ PORTARE AVANTI I MIEI OBIETTIVI.

stefano fabbian 03.08.13 14:20| 
 |
Rispondi al commento

NO MIO CARO TAFURO,I PROVVEDIMENTI DA TE PROPOSTI SONO QUASI IRRILEVANTI...TI ENUNCIO I MIEI. REPUBBLICA PRESIDENZIALE E FEDERALE,CON SUFFRAGGIO UNIVERSALE-TAGLIARE LEPREBENDE ED EMOLUMENTI A LOR SIGNORI..DAL CAPO DELLO STATO...FIN FINE AI CONSIGLIERI DI QUARTIERE...DEL 50 PER CENTO,DUNQUE ANCHE CONSIGLIERI REGIONALI,COMUNALI E PROVINCIALI.-ABOLIRE LE PROVINCIE.-ELIMINARE 300.000 LEGGI E LEGGINE,NE BASTANO 1000,BEN FATTE,CHIARE ED ESAUSTIVE...SBUROCRATIZZARE LO STATO-EVITARE I DOPPI E TRIPLI INCARICHI-ELIMINARE DALLA COSTITUZIONE IL COSODDETTO SENZA VINCOLI DI MANDATO PER I PARLAMENTARI,COME DIRE CHE SE SEI STATO ELETTO IN UN PARTITO,DURANTE LA LEGISLATURA NON PUOI FARE I SALTI DELLA QUAGLIA A DESTRA E MANCA O CENTRO,NE' NEL GRUPPO MINSTO.SE NON CONDIVIDI IL MANDATO DEGLI ELETTORI TI DIMETTI.ABOLLIRE TUTT ELE SCORTE ED AUTO BLU ALLA CASTA ED EX CASTA,ESCLUSE QUELLI PER MOTIVI ISTITUZIONALI.ABOLIRE I SENATORI A VITA,ED ELEGGERE SOLO 1O,PER VIA PARLAMENTARE,PER COLORO CHE HANNO ILLUSTRATO,E LUSTRATO, VERAMENTE LA PATRIA. GLI EX PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA NON HANNO ALCUN TITOLO NON SON NE BENEMERITI HANNO DIRITTO SOLO ALLA PENSIONE,SE I LORO REDDITI NON SUPERANO I 10,OOO EURO MESE. VANNO ABOLITE LE PENSIONIN DORO O DORATE,IN VIA RETROATTIVA...RISALENDO A 20 ANNI FA FINO AD OGGI. VA RIFORMATA LA GIUSTIZIA E LA CARTA COSTITUZIONALE NELLE SUE FORME OBSOLETE OD ANACRONISTICHE.TUTTI GLI E X PARLAMENTARI NON HANNO DIRITTO NE' A PRIVILEGI NE' AD AGEVOLAZIONI,E NON POSSONO FREQUENTARE LE SEDI ISTITUZIONALI,NAZIONALI O LOCALI.I RUOLI DEVONO ESSERE BEN DISTINTI CHI FA IL SINDACO O CONSIGLIERE NON PUO' FARE IL PARLAMENTARE. E' VIETATO AI MAGISTRATI,PRETI,SUORE,MILITARI,PREFETTI CVAPI DELLE FF.OO. PRENDERE PARTE ALLA COMPETIZIONE ELETTORALE,ALMENOCHE' NON SI DIMETTANO,A VITA, DALLE LORO FUNZIONI. VA' STAMPATA CARTA MONETA PER INTEGRARE STIPENDI E PENSIONI, SI ALL ANATO NON A QUESTA EUROPA, VANNO RIDISCUSSI TUTTI I TRATTATI DA SCHENHEN IN POI.CORDIALMENTE DR. ADAMO ADAMAS

ADAM0 ADAMAS 15.07.13 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Vista l'emergenza in cui versiamo si potrebbero bloccare gli stipendi , pensioni/sussidi/vitalizi ecc...maturati lavorando nel pubblico impiego che superano i 210000 euro annui e ridimensionare in proporzione tutti quelli che vanno da 60000a 210000 euro annui.
Chiaramente queste cifre si intendono cumulando tutte le pensioni, vitalizi ecc.
Una azienda privata che non usufruisce di denaro pubblico puo' pagare un manager/dirigente quanto vuole chi spende denaro pubblico non puo'.
Dopo un anno fatti i conti di quanto lo stato ha incassato si aggiusterebbe il tiro.

Ggancarlo Passalacqua 17.06.13 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe
se questo schifo di governo é nato é colpa tua.
Hai permesso con la tua ottusità di salvare il culo a silvio e atitti quei bastardi che ci stanno mangiando da anni

paolo r., COLLECCHIO Commentatore certificato 30.04.13 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo la verità è che a noi italiani sta bene avere alla guida chi ci ruba. Dopo 15 anni di par condicio siamo con "culo" per terra e la maggior parte egli italiani ancora votano destra o sinistra, vanno ancora ad applaudire il Berlusca in piazza (vedi Bari) e a credere al morto Bersani. Non siamo capaci di dare un cambiamento radicale perchè siamo vittima noi stessi di questo sistema corrotto, che ci piaccia o no!!!

www.artemiscacciapesca.it

Artemis caccia e pesca 18.04.13 12:14| 
 |
Rispondi al commento

salve, non so se vale la pena ma ecco la mia opinione.
Se si va al voto domani il M5S potrebbe non ritrovarsi nella posizione attuale, se bersani si allea con berlusconi l' M5S perderebbe il potere teorico che adesso ha. Sebbene è alquanto strano che un comunista si allei con un capitalista in italia tutto è possibile, in più qualunque cosa facesse questo governo verrebbe ovviamente avversata dal M5S con il risultato che questo verrebbe tacciato di disfattismo, qualora tale ipotetico governo cadesse, l'M5S sarebbe additato come causa e una nuova elezione non è certo che produrrebbe un risultato cosi vantaggioso per M5S. Consiglio quindi tale manovra Grillo si allei con Bersani e gli imponga un pacchetto di riforme chiave e un seri di punti intoccabili come condizione necessaria per la fiducia, sia messo tutto per iscritto e che venga firmato da bersani e grillo.

Leonardo Corbino, trieste Commentatore certificato 08.04.13 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Salve
Perchè non allearsi con il PD e governare l'italia finalmente con idee e persone nuove?
E' questo, che secondo me, l'italiani hanno espresso attraverso il voto.
Non capisco il voler riandare a nuove elezioni...rendere l'italia instabile, dare ragione a Berlusconi e a quella parte di Europa che ci voleva con Monti e che ha fatto precipitare la Borsa.

Fabrizio Linetti 27.02.13 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAMBIARE X UNA VITA MIGLIORE X TUTTI
FINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI...FANCULO
VITALIZZIO PER ESPONENTI DEL GOVERNO...FANCULO
IMU..LA PAGASSERO ANCHE LE BANCHE..LA CHIESA..
STIPENDI X ESPONENTI DEL GOVERNO IN LINEA CON QUELLI EUROPEI.. AUTO BLU..PRENDI LA TUA POLITICO DI MERDA IO USO LA MIA DA UNA VITA..
LAVORO DIGNITOSO X TUTTI COSTRUIAMO IMPIANTI ENERGETICI..IL TURISMO..POSSIAMO SOPRATUTTO DOBBIAMO FARE MEGLIO..DESALIZZAZIONE DELLE ACQUE DEL MARE PER LE COLTIVAZIONI..L'INDUSTRIA MANUFATTURIERA VA AIUTATA A NN CHIUDERE...SPERIAMO BENE !!


Fabio De Mei 21.02.13 19:19| 
 |
Rispondi al commento

e oggi ecco di nuovi i dati della crisi edilizia: continuiamo a parlarne come fosse una crisi finanziaria, ma già negli anni 80-90 l'offerta era superiore alla domanda e si compravano mattoni senza averene bisogno solo per "investire". Su questo hanno guadagnato i costruttori e le immobiliari con i grossi proprietari, speculando e gonfiando a dismisura il settore a scapito dell'ambiente col beneplacito di politici miopi e corrotti e con un tasso di cementificazione e abusivismo di cui paghiamo le conseguenze ogni giorno con i disastri ecologici che ben conosciamo. Ma continuiamo a far finta di niente in nome della "occupazione" salvo accorgerci ad ogni temporale o nevicata che abbiamo distrutto il Paese e con esso l'occupazione, perchè non ci puo essere lavoro in un paese morto e sepolto da questa classe politica e grande-imprenditoriale. Allora se vogliamo "occupare" convertiamo l'edilizia che distrugge il territorio in ricostruzione del patrimonio ambientale, a partire dalle coste, dalla montagna e dai fiumi. Investiamo nella edilizia scolastica, nel patrimonio artistico e nelle infrastrutture turistiche sostenibili, nel recupero abitativo dei centri sorici non solo per l'elite ma per le fasce medie e medio-basse. Lo stato sostenga le aziende che condividono questa strategia e il privato si rimbocchi le maniche poichè è corresponsabile di questo dissesto. La crisi nasce lontano me anche vicino a noi, nella nostra ignoranza e superficialità se non dalla nostra incoscienza.

Ferruccio Giaccherini 13.02.13 19:24| 
 |
Rispondi al commento

ho 53 anni e sono disoccupato e vedo intorno a me una crisi senza precedenti. Abbiamo un Governo che ci sta spremendo come arance !! incompetente !! corrotto!! avido di potere!! che sperpera il danaro de cittadini e che non si rende conto di quante persone soffrono . non credo che abbandonino senza una offensiva forte!!le soluzioni ci sarebbero per risanare l'Italia ..in primis diminuire i parlamentari unificando le due camere e dimezzare le poltrone - togliere qualsiasi vitalizio a tutti i parlamentari che ci hanno portato in questa situazione...-controllare tutte le spese delle regioni eliminando tutte le province , dando le competenze ai Comuni i quali sono più controllati dai cittadini .*** Non accettare magistrati in politica ,ne come tesserati di partito , in modo che la giustizia possa essere equa e non di parte - fare una riforma fiscale che possa scaricare tutte le spese , in questo caso verrebbero a meno evasione , corruzione, diminuirebbe lo spaccio di droga e armi e di prostituzione -annullare tutte le accise , che vanno in un pozzo senza fondo e non vengono usate, per lo scopo per cui sono nate - ****praticamente una nuova nazione , dove la giustizia e la morale siano i veri ideali , per noi e per i nostri figli futuri- grazie

daniele sbrighi 05.02.13 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Quest uomo che si chiama mario monte quando appare in televisione non mi trasmette propio nulla come
un politico, questo uomo è soltanto uno sfrattatore
dei piu deboli è un'uomo che deve tornare a fare o
quello che faceva prima, questo uomo a ruvinato tante famiglie e che la caccia al vero invasore lui non ce la datta e si ai piccoli cercando di riscoutere 200 o 300 euro dalle persone che non possono nemmeno farcela con suo stipendio mensile per questo io li consiglio di sparire.

antunes mendes 17.12.12 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Io non so quanti possono essere quelli che hanno detto ciò che sto per dire, ma in materia di politica e quindi di politici, penso che questi "signori" chiamati dai cittadini a governare il Paese,innanzitutto devono essere ridotti, in tutti i livelli di governo (centrale, regioni, provincie e comune)cospicuamente di numero, ed in secondo luogo, solo se meritevoli per quanto svolto, possono usufruire di compensi in denaro proporzionale a quanto effettivamente reso (parlo di riduzione del debito pubblico, occupazione al lavoro dei disoccupati, sanità e quant'altro di utile e concreto per un sano e reale sviluppo della collettività). Un esempio: se un dirigente di un istituto finanziario, per negligenza e/o per volontà (corruzione ecc.),porta al declino l'azienda, come può pretendere di acquisire a fine lavoro la buonuscita e/o una pensione pari al suo stipendio che già non meritava? Ora tutti questi politici che si sono succeduti nel tempo con ampi ragionamenti demagogici, che sono serviti solo a portare l'acqua al proprio mulino, vista l'attuale situazione, come possono pretendere addirittura un vitalizio per quanto hanno causato?
Da qualche parte gli viene spontaneo di dire, e lo condivido, "CORNUTI E MAZZIATI" sono i cittadini onesti che pagano le tasse.
Governare l'Italia é un onore non é un posto di lavoro, chi c'è l'ha nel sangue si faccia avanti, ma con queste condizioni (di fame comunque non muore di sicuro).
Cordialmente.

Frank Dvd 23.11.12 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Cari ministri e politici la popolarità ve la guadagnate solo perchè siete sempre in TV e c'è gente ancora che la guarda e non per quello che fate per loro, se non iniziate a togliere i prelievi sulle buste paga, e beni di consumo primari es. tasse varie sulla benzina non potrà esserci una ripresa dei consumi.
Mi auguro che tutta la prossima classe politica sia composta di gente comune sindacati compresi, chi và a governarci lo faccia non per la polotrona stipendi dorati e privilegi, ma per il bene dell'Italia basterebbe uno stipendio di €2,500 al mese, e nessuna scorta chi fa bene non può temere nulla saluti

sandro marcarino 16.09.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento

State facendo delle belle figure, sul piano della democrazia siete l'asso di briscola, tutti gli onesti hanno aderito a M5S, ne conosco troppi proprio perchè onesti non aderiscono, quanti saranno che non continueranno a farsi predere in giro dal comico?
Gabriele.

gabriele spadonini, ravenna Commentatore certificato 09.09.12 18:39| 
 |
Rispondi al commento

beppe grillo mi ha sempre fatto ridere quando faceva il comico, ora mi fa ridere perchè è patetico e mi fa pena quando è volgare.
perchè non confronta le sue opinioni con altri?
non importa di quale partito, elencando sempre le cose che non vanno si ha sempre ragione, quando si deve proporre le suluzioni "cosa che lui non fa perchè non ne è capace" le cose cambiano. una cosa non riesco a capire, con tutte le canagliate che abbiamo assistito in questi anni, ha cominciato scagliandosi contro tutti poi è finito con tutta la sua maleducazione a scagliarsi solo contro il pd, e gli altri li ha dimenticati?
io so che questo commento non sarà pubblicato, ma sento che stai tirando la volata a qualcuno e questo qualcuno non è certo di sinistra, attento, chi ti copre alle spalle, quando non ha più bisogno di te ti abbandona nel fango e dopo non farai più ridere ma sarai deriso.
per quanto mi riguarda io non ti ascolterò più,
se una trasmissione farà vere un tuo video cambio immediatamente canale, quando sentirò dire che hai detto una frase sensata proverò a riascoltarti e ti scriverò ancora ma per ora per me sei sepolto.
gabriele spadoni

gabriele spadoni 29.08.12 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Non so se questa idea è stata già partorita, ma la espongo adesso.
Allora per evitare la procedura attuale che noi fessi paghiamo l'iva, e i commercianti disonesti non la versano....., avrei questa soluzione: ovviamente anche tutti i pagamenti non in contante sarebbe l'ideale.
Comunque la soluzione sarebbe che tutti i registratori di cassa devono essere online collegati con un server centrale, che all'atto dell'emissione dello scontrino, l'iva automaticamente va allo Stato Italiano, così si evita tutta la procedura dei libri contabili versamento iva ecc.ecc.
Saluti e grazie.
e ovviamente VIVA L'ITALIA.

italo Terracina 22.07.12 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Per risparmio spesa pubblica 'buoni pasto' i dirigenti uno al di a prescindere dalle ore lavorate i dipendenti pubblici che fanno 7,32 ore uno al di.

Basta mettere che il buono pasto spetta solo a chi fa 9 ore(la lunga per intenderci)continuative , e la spesa diventa ridottissima

mario martini 16.07.12 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a chi potrebbe esporre i fatti,gli altri stati hanno 7 8 partiti, ma è possibile che solo in Italia ne dobbiamo avere così tanti? ora secondo il Mio punto di vista avere sette o otto partiti non è mancanza di democrazia ma una questione di coscienza, gli Italiani stanno soffrendo la crisi e pagano lo scotto della politica a suon di tasse e riduzioni delle pensioni se andiamo avanti così consegneremo lo stipendio direttamente allo Stato. Se ci pensiamo a cosa servono tanti Partiti da mantenere se poi nemmeno fanno il Loro lavoro? è meglio pochi ma onesti che si preoccupano veramente dell'Ialia e degli Italiani con serietà, e senza rubare.
Saluti Lino

Lino Frediani 01.07.12 19:37| 
 |
Rispondi al commento

voterò movimento a 5 stelle per salvare la democrazia da quei 1025 pseudo parlamentari.
Tutti via, chiaro?
sansone

franco scioli 26.06.12 18:32| 
 |
Rispondi al commento

con questo schifo di governo e governanti: TUTTI A CASA e SUBITO vi rendete conto di quanti soldi vengono a noi richiesti senza un minimo di buon senso. Sbrighiamoci, facciamoli fuori tutti s'intende metaforicamente parlando!!!

giuseppe t., bari Commentatore certificato 04.06.12 19:30| 
 |
Rispondi al commento

subito al voto

franco stroppa 30.05.12 08:28| 
 |
Rispondi al commento

pensavo che il governo monti fosse la soluzione di tutti i mali essendo tecnici dovevano comportarsi da tecnici e mettere le tasse a chi non le ha mai pagate combattere l'evasione fiscale,abbolire i privilegi ridurre gli sprechi e i parlamentari e non dimezzare il finanziamento dei partiti come qualcuno afferma ma abbolirli del tuto, in quanto c'e' stato un referendum che ha abbolito il finanziamento pubblico. invece non hanno fatto altro che aumentare le tasse in particolar modo ai meno abbienti (vedi pensioni)

adolfo gasparini 25.05.12 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Io sono del 58, avrei lasciato il mio posto di lavoro a un giovanotto o giovanotta nel 2013 dopo aver lavorato 40 anni, ma ora, il giovanotto o la giovanotta in questione dovrà aspettare altri 4 anni. Inoltre, per raccogliere fondi, basterebbe fare rispettare le regole e le leggi attuali, ad esempio multare quelli che usano il cellulare alla guida, quelli che posteggiano in contromano ecc. portando anche benefici alla sicurezza collettiva.

fiorenzo bonino 25.05.12 18:35| 
 |
Rispondi al commento

La tattica è vincente ed insuperabile,ad oggi. La distribuzione logistica dei caposaldi, a partire da Parma e dalla rinuncia del rimborso politico è altrettanto poca realizzabile dagli avversari,ma i principi strategigi ancora non sono enunciati. La strategia è il collante tra la prima linea,che avanza con atti tattici,e la retrovia arroccata nei caposaldi,ma che ha bisogno di una strategia a lungo tempo che faccia da collante.Questa può essere,in primis,la modifica della costituzione nell'art.1.L'ITALIA E'UNA REPUBBLICA BASATA SUL CONSENSO DEI CITTADINI.Dire....sul lavoro è ideologico e demagogico e giustifica il consenso attraverso le truffe burocratiche-sindacali.In politica economica automatismi fiscali attraverso l'uso esclusivo della moneta elettronica;Burocrativismo azzerato e burocrati ridotti dell'80%;la società si gestisce in proprio,tranne Difesa interna,POLIZIA e difesa esterna,FORZE ARMATE.ma con esteso uso di elettronica,dalle stazioni mobili dei Carabinieri ai piccoli robots ed aerei telecomandati con armi chimiche ecc. che certo non manacano,in estremo caso.Moneta di conto:l'euro per transazioni e compensazioni internazionali.Tasse forti sui risparmi e su tutte le spese fuori dalla propria regione geo-politica,in base a scelte graduali connesse alla politica estera.Cultura..poi se ne parla.E' il momento di elaborare,dichiarare e diffondere il pensiero strategico di questa rivoluzione.....col sorriso.Auguri di cuore.F.R.

Francesco Rhodio 25.05.12 15:25| 
 |
Rispondi al commento

"Solo una cosa voglio dire a questo Governo Monti... vai a casa.. stai
ammazzando il popolo Italiano noi dobbiamo fare i sacrifici e voi? Voi
continuate ad avere gli stessi privilegi di sempre, ladri, assasini su di
voi pesano le morti di tutta questa brava gente che si sta ammazzando spero
che ammazzino voi caro Governo Italiano e non la povera gente che vive alla
giornata, qui non si arriva a fine mese e voi navigate nell'oro, fate
pagare ai Governi precedenti che hanno sempre rubato, e non alla povera
gente che se li suda i soldi e le proprieta' che si è creato con tanti
sacrifici e sudore, e non come voi che i soldi vi piovono da... non sapete
neanche voi da dove arrivano, ladri andate a casa che è meglio, assassini
di gente innocente....."

nicola TEMPESTA, Bari Commentatore certificato 21.05.12 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Nel mio comune c'è una frazione con decine di abitazioni e centinaia di resindenti, è percorsa da una strada principale, Via Piemonte, che risulta essere una strada privata (per i soliti meccanismi tecnico-urbanistici del nostro Paese), ma che ha tutte le caratteristiche per essere comunale, ma siccome non lo è, il Comune non ci fa la fogna. La Provincia però l'estate del 2011 l'ha riasfaltata e ci ha messo l'impianto di illuminazione in un progetto più ampio di "messa in sicurezza di alcune strade COMUNALI". E' o non è comunale? Le fogne non si fanno prima dell'asfalto? Mi viene da pensare che il make-up sia stato rifatto perchè su quella via ci abita un consigliere provinciale. E asfalto e luci fanno bella una strada. Le fogne, in fondo, chi le nota? Michela

Michela Appetiti 20.05.12 23:48| 
 |
Rispondi al commento

In questo modo ho commentato, si potevano scrivere fiumi di parole, rivendicare a destra e a manca tanti sono gli spunti, ma farsi prendere per i fondelli non va bene:
"Sapete benissimo come e dove tagliare, come comune mortale non so perché non mettere le mani dove sapete di trovare cosa cercate, posso solo immaginarlo, sta di fatto che ci state spremendo come limoni, almeno abbiate la decenza di non offendere la nostra intelligenza con questi quesiti."

villiam v. Commentatore certificato 13.05.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mandiamoli tutti quanti a fare in culo!!!!!!
Massa di schifosi parassiti!!!!!

Forza Beppe!!!!"!!!

gianluca ghisalberti 11.05.12 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Per riuscire ad uscire dalla crisi occorre prima si tutto riconvertire le industrie. La riconversione industriale non e' una cosa nuova.
Di seguito riporto la definizione data dal vocabolario del termine riconversione industriale, una definizione che spiega tutto da solo:
"Processo che consente alle imprese di inserirsi in settori di produzione a domanda più elevata, rispetto a quello in cui già operano, attraverso l'introduzione di nuovi impianti o la trasformazione di quelli esistenti. Lo scopo è quello di poter produrre, in funzione delle nuove esigenze di mercato, beni o servizi differenti da quelli precedentemente prodotti o erogati. 
A differenza della ristrutturazione, la riconversione non richiede necessariamente una riduzione dei livelli occupazionali. 
I principali motivi che spingono le imprese ad adottare una politica di riconversione industriale sono: 
— la volontà di decentrare alcune unità produttive di grandi dimensioni in unità più piccole, per ottenere una maggiore mobilità di lavoro e attenuare la conflittualità; 
— il progresso tecnico associato all'azione della concorrenza, che rende obsolete sia le tecniche di produzione che la produzione stessa. "
Un'altra strada da percorrere e' quella di gestire in modo più coerente il management delle aziende. Un manager dovrebbe avere sempre un mandato a termine non superiore ai 6 anni, per quanto possa essere abile un manager rappresenta sempre un tappo alla crescita di nuove risorse: se occupa in pianta stabile un posto sulla scacchiera preclude a persone piu' capaci e innovative di lui la possibilità di subentrare e questo ha effetti negativi sull'impresa.

Marco Mario Galli Commentatore certificato 11.05.12 07:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ci sono parole,ogni giorno i politici di tutti i partiti ci portano allo sfacelo, non hanno la più pallida idea della dignità e del diritto della gente di sopravvivere.
cosa ne sanno loro che vivono da Nababbi con il sudore e i sacrifici del popolo.
la cosa peggiore poi è che ai giovani non lasciano alcuna speranza di futuro e in più neanche di sopravvivenza per come rovinano pure l'ambiente, la razza politica è radicalmente da eliminare, tutti a casa,anzi in galera. Ciao Graziano.

graziano baravelli 09.05.12 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Dai cittadini una segnalazione al governo ogni 2 secondi per consigli dove risparmiare...95.000 Messaggi in una setttimana ... e allora ???

FACCIAMO UNA BELLA COMMISSIONE PER LEGGERE I MESSAGGI !!!!

Ma che ideona... come volevasi dimostrare ...C'E' SEMPRE LA FREGATURA SOTTO...SPESE SU SPESE

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/Spending-review-preso-dassalto-il-sito-del-governo-in-7-giorni-oltre-95000-mail_313281277768.html

Angelo Pagotto 08.05.12 20:55| 
 |
Rispondi al commento

sono stata educata....
"ho due lauree in ambito scientifico e lo stato incassa il 20% delle mie 300 euro al mese con contratto a progetto. non mi viene data nessuna opportunità di contribuire alla ricerca scientifica, nessuna opportunità di salvaguardare il patrimonio faunistico e naturale che abbiamo in Italia(e su cui si investe sempre meno) , nessuna opportunità di mettere in pratica gli studi in campo ecotossicologico che sono di tanta attualità e necessità,nessuna possibilità di contribuire al benessere del mio paese.nessuna possibilità di migliorare come professionista e soprattutto come cittadina italiana.
tagliate i fondi alle scuole private, date un'opportunità a chi è realmente preparato.
tagliate le auto blu, il trasporto delle merci su gomma, ed investite nella ricerca per nuove forme di trasporto ecologiche, meno inquinanti e più rispettose per l'Italia e i suoi cittadini"

eva 08.05.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe....più che un governo abbiamo dei professori incapaci, hanno studiato molto x non capire nulla... Ci sono in Italia 8 milioni di persone affamate ( statistica di oggi di Tiscali) che faticano x vivere e questi personaggi non votati continuano ad aumentare le tasse. Secondo il mio punto di vista esiste un disegno x portarci allo scontro sociale..Hanno stipendi da capogiro e tartassano i più deboli, pensando che il popolo sia un asino. Si stanno sbagliando, ma sono talmente accecati e neurologicamente disorganizzati che continuano il loro percorso infame. Bisogna fermarli prima che facciano guai irreparabili.Danni ne hanno già fatti moltissimi, e da 50 anni alcuni 60 o 70 sono inamovibili. Domando ma che razza di democrazia sarebbe questa? Dov'è l'alternanza? Il nostro non è un paese democratico, non vedo molta differenza con la Russia.Le aziende sono strangolate dalle tasse inique, e imperterriti questi personaggi continuano la loro corsa verso il fallimento dello Stato.Si parla di Spreed come se fosse il centro di tutto. Conviene solo a pochi che si arricchiscono. Basta Basta!!!!!!!!!!! Siamo stanchi di ascoltare bugie, menzogne, ipocrisie, notizie false, mandiamoli a casa e recuperiamo quello che appartiene a tutti gli italiani sopratutto a coloro che sono indigenti x avere pagato ingiustamente.Coloro che ci governanano non conoscono che cosa significhi l'equità, sono dei divoratori e depauperano il popolo ,ponendo loro dei carichi insopportabili, mandandolo in rovina.I sacirfici li deve fare il popolo, non ho mai sentito nessuno del governo che ha rinunciato a qualche privilegio.Uniamoci e ribelliamoci a questa classe di non votati dal popolo e mandiamoli a scopare il mare.

Enrico ., Alessandria Commentatore certificato 08.05.12 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Trovo tutto molto triste e paradossale, per anni i componenti di partito, di governo e non,i giornalisti di carta e televisione, hanno finto che le denunce Grillo non esistessero, poi alla soglia delle elezioni amministrative hanno puntato ad una timida campagna di screditamento della persona Grillo, ora che i risultati sono agli occhi di tutti, perché ormai non si riesce piu a nascondere ciò che il Movimento 5 stelle e Grillo sono riusciti ad ottenere, voti reali, veri, espressi dalla gente, non ci viene nemmeno riconosciuta l'appartenenza politica al movimento, non siamo votanti del Movimento 5 stelle, ma grillini, ora per me esser avvicinato a Grillo rappresenta un vanto, ma quando leggo o ascolta commenti sui grillini ci trovo sempre un po di poca serietà.

Luca Perini 08.05.12 17:45| 
 |
Rispondi al commento

La mia sarà una lotta aperta, con lo sguardo fiero e diretto, con la schiena ritta, severa, senza incertezze o dubbi, perché conosco i nomi e i volti di tutti coloro che hanno fatto soffrire i miei genitori, i miei nonni, me e mia moglie, ed ora mia figlia. Li conoscete anche voi Sono quelli che incuranti dell'altrui intelligenza hanno continuato imperterriti sotto gli occhi di tutti a difendere camorristi alla Cosentino, mafiosi alla Dell'Utri e alla Mangano, piduisti alla Berlusconi e alla Cicchitto, vermi come Papa o Tedesco o Brancher o Scajola o Schifani, ladri di stato come Bossi e company, nullità come Gasparri e La Russa, chierichetti da seghe come Cesa e Casini o Formigoni o Franco Nicoli Cristiani o Antonio Simone o Penati e via discorrendo. Mi fermo non perchè la lista è finita ma solo perchè mi fa schifo scrivere ancora altri nomi, tanto li conoscete tutti. Hanno scaricato la colpa delle loro ruberie sui loro tesorieri Lusi e Belsito, o sui portaborse come se loro fossero innocenti angioletti a cui per caso gli è stata data responsabilità politica. Quaquaraquà assurti al ruolo politico, pronti ad aizzare polizia e carabinieri contro operai, studenti, precari, terremotati, ambientalisti, donne, vecchi, bambini. Vili tra i vili che hanno massacrato un Popolo pur di arricchirsi con i nostri soldi, a far la bella vita tra lusso e tro...ie, mentre in cambio consegnavano miseria alle famiglie italiane. Non molliamo più ragazzi, la linea è tracciata, guai a deviare adesso. Tutti insieme senza tentennamenti o dubbi verso il nostro obiettivo, l'obiettivo di una vita che dovrà riconsegnare alla storia un Popolo nato per essere unito e libero e non soggiogato, vilipeso, umiliato e sfruttato, raggirato da comparse da 4 soldi. Forza avanti Tutta fino in Fondo! Mario Sebastiano Rachele.

Sebastiano Rachele, Brescia Commentatore certificato 07.05.12 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Il problema numero uno in Italia siamo noi Italiani, ahimè.E loro,quelli al governo,sono Italiani.Predichiamo le leggi ma non le rispettiamo, al contrario pretendiamo che le rispettino gli altri. Dalle piccole cose quotidiane passa la crescita e stabilità di un Popolo: ovvero dal rispetto altrui a quello civico, dai limiti di velocità poche volte rispettati, alle strisce pedonali puntualmente divorate,ai posteggi occupati dei diversamente abili, per arrivare alle stecche. La politica è la quotidiana abitudine dell'arrangiarsi.Figurarsi quelli quando arrivano a Roma! E poi, anche se sei una Persona degna, onesta e con buoni propositi, una volta arrivato a Montecitorio o forse anche prima, hai due possibilità: a)Se rimani come sei, Ti fanno fuori o torni a Casa. b)Diventi come loro Tuo malgrado. E' triste e avvilente, ma è così. Io comunque non mollo e continuo a comportarmi come si deve. Tutto torna e la legge del boomerang sarà implacabile. Grazie e continuiamo insieme!

Piergiuseppe Donato, Vicenza Commentatore certificato 07.05.12 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ieri sera sono andato a votare e nonostante sia sempre stato persona di destra, nel seggio ho pensato molto al M5S, ai miei figli, ancora al M5S e alla fine ho votato per il M5S. Sono stato orgoglioso di averlo fatto.

Luca Orsi 07.05.12 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Praticamente leggo quasi tutti i commenti ed ora intervengo anche io nella speranza di fare parte di quel mare di italiani che non ne può più ..Spero vivamente che nessuno vada a votare ( i soliti) come segno di unione e sfiducia a questa politica , fatta da tecnici che non hanno risolto ciò che i politici anno distrutto .. Vorrei un cambiamento radicale delle facce che ci rappresentano e confido nella società Italiana ... grazie
P.S. avete visto per il 1 Maggio quel ex sindacalista con occhiali a montatura verde di fianco a Bersani a Portella delle ginestre in Sicilia?? non era mica D'antona?? il prfessionista che ha cominciato ad insegnare in università all'età di 15 anni??
questi ed altri hanno ancora il coraggio di mostrarsi ....

vincenzo vecchio 07.05.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Leggo qui tante interessanti osservazioni, ma fintanto che gli stati intesi come
popoli non si riappropieranno della sovranità monetaria "signoraggio"
qualunque manovra, qualunque taglio ed il relativo gettito fiscale che ne
deriverà sarà perfettamente inultile servirà solamente ad derubare i popoli , ed
ingrassare un gruppo ristretto di banchieri centrali e speculatori senza
scrupoli che a colpi di spread e giochi di prestigio finanziari di fatto tiraneggiano sul mondo.La soluzione è davanti agli
occhi di tutti gli uomini di potere (politici)ma nessuno "può" o vuole
occuparsene...Con tutti i difetti che possiamo imputargli l'ex ministro dell'economia
Tremonti dobbiamo dargli atto che ..., aveva più volte (anche se non
esplictamente) tentato di far emergere la questione monetaria insieme a quella della globalizzazione ovviamente senza alcun
seguito

luca 07.05.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUA IL PRECEDENTE (logorroico)
a prezzo di costo dai pazienti (al massimo 40 euro se si fa una politica degli acquisti corretta a livello regionale).
Stessa procedura per i colpi di frusta, le ginocchiate, i traumi minori…
Secondo punto: basterebbe mettere su internet quello che compare sui tabelloni di tutti i pronto soccorso: l’attesa per specialità e farlo a livello regionale (come per octotelematics per il traffico). Così da casa o anche in ospedale posso sapere dove c’è minore attesa e dirigermi lì.
Per quanto riguarda il dolore toracico, poi, vi è una procedura universale: visita medica, dosaggio enzimi cardiaci (troponina in primis), ECG e ripetere la procedura ogni 6 ore per vedere eventuali variazioni. Ad eccezione dei dolori da sindrome coronarica acuta evidenti (2%), vi è un enorme numero di pazienti che abusano dei pronto soccorso per tale patologia. Basterebbe dotare i servizi di prossimità territoriali di una macchinetta dal costo di poche migliaia di euro per gli enzimi e della telemedicina per inviare un ecg ad un cardiologo. I pronto soccorso potrebbero inviare lì, dopo un primo ecg+enzimi (fatto anche da un infermiere al triage) i pazienti a rischio minore, calcolato con dei punteggi internazionali (TIMI score per esempio), evitando le attese sui lettini nei corridoi.
Ovviamente, queste indicazioni devono diventare protocolli scritti per tutelare il personale sanitario da denunce (le assicuro che sono frequentissime e danneggiano la vita di un medico).

Sperando di esserLe stato di aiuto, cordialmente La saluto.

Riccardo Garcea 07.05.12 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Gent.mo Dott. Grillo,
mi chiamo Riccardo Garcea e sono un medico, che ha frequentato anni fa il nascente movimento 5 stelle a Roma e l’ha poi mollato ed ora Vi guarda con interesse.
In tal senso, mi permetto di farLe una proposta sulla sanità, atta a ridurre gli afflussi ai P.S., oberati di codici verdi per cavolate.
Una riforma dell’urgenza/emergenza dovrebbe:
1) Ridurre gli accessi impropri: codici bianchi e codici verdi soprastimati;
2) indirizzare i cittadini verso la struttura idonea.
Il primo obiettivo si raggiunge in un modo semplice: indirizzando ai medici di base tutte le patologie non urgenti e tutelando i medici di pronto soccorso da denunce per eventuali errori.
Un esempio: storta alla caviglia con edema o piccola ecchimosi. Il paziente va in pronto soccorso e l’infermiere al triage gli chiede se è passato dal curante o nei servizi di prossimità territoriali prima; se il paziente rifiuta, si informa che, se vuole essere visto in regime di urgenza, verrà visto, ma che, se non saranno riscontrate fratture, dovrà pagare un ticket di 100 euro per la radiografia ed il trattamento e non esistono esenzioni. Starà al paziente decidere il da farsi. Il 99% delle storte sono negative alla radiografia e comportano radiazioni inutili per il paziente. Il medico è de facto obbligato a fare la radiografia nel rischio di una denuncia. La terapia è immobilizzare il piede con bendaggio in tensoplast (o altro) se non c’è edema o con ossido di zinco e banalissimo cartonato se è gonfio e prendere antidolorifici ed antiedemigeni. Dopo tre-cinque giorni rimuovere il tutto e rivalutare: se c’è il sospetto di frattura il curante può richiedere una radiografia “urgente” che viene fatta in 3 giorni, altrimenti o si è guariti o si mette un tutore e si richiede una visita ortopedica ambulatoriale per eventuali esiti (comunque non trattabili in P.S.). Le spese per tali materiali potrebbero essere deducibili per i medici di base o potrebbero venir pagati a prezzo

Riccardo Garcea 07.05.12 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Una proposta molto semplice: l'8 per mille non specificato dai contribuenti, che vada allo Stato Italiano invece di rimpinguare i forzieri dello IOR

a b 07.05.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Un suggerimento semplice semplice, che ho inviato al Governo per risparmiare parecchi miliardi l'anno. Se è vero, come dicono loro, che i dipendenti pubblici costano troppo e sono in notevole esubero,(ho letto anche più di un milione), visto che comunque sono pagati dallo stato, bisognerebbe mandarli in pensione anticipata, che costerebbero la metà, (perchè la pensione è più bassa dello stipendio, non si pagano contributi, assicurazioni, mensa, vestiario, accantonamento tfr, servizi generali ai dipendenti ecc. ecc.), risparmiando tanti miliardi, inoltre quelle posizioni lavorative che devono comunque essere coperte, danno una possibilità a tanti di avere un'occupazione. Un governo tecnico, che mette al primo posto l'economia, non può non notare questa importante anomalia, e dovrebbe correggerla, ma il governo Monti è più politico di quello Berlusconi, perchè fa l'interesse delle banche e degli speculatori, che sono coloro che hanno sempre usato le sue cunsulenze, pagandole profumatamente, e che danno la linea di intervento al Presidente e ai ministri. Quindi, grande errore nominarlo e sostenerlo, specialmente d parte del Pd.

Gianfranco Parrello 07.05.12 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungerei:

1 Condono fiscale alle imprese medio piccole costrette all'evasione fiscale di Stato.
Ridare ossigeno hai nostri negozianti.
Abbassare l'IVA al 10%

2 Assistenza agli anziani e inabili, riequilibrio del sisitema pensionistico. non si possono togliere soldi a chi ha dato una vita la paese.
Chi va in pensione non deve pagare tasse.

3 Immediata estinzione delle false invalidità

4 Controllo dello Stato Commissioni e Class Actions contro le multinazionali della Truffa

4 Commissione di economisti veri non quelli del Governo dei Rubagalline. Per stabilire quanto è stato frodato al nostro paese senza che noi sapessimo nulla e tutt'ora non sappiamo.

5 Rifinanziamento del Corpo di Polizia Statale e dei Tribunali chi dovrebbe proteggerci ora è messo peggio di noi. E soprattutto non entrare nel progetto di Polizia Europea, La Polizia è Nostra come gli altri Corpi di Tutela del cittadino e del NOSTRO STATO.

6 potenziamento delle Magistratura, questo lo dobbiamo a 2 grandi Eroi "FALCONE e BORSELLINO". Ora ci governano solo vili e infami traditori.

7 Rifinanziamento della tutela dei monumenti, Musei.

8 Recupero dei danni ambientali spiagge e entroterra e delle strutture fantasma mai utilizzate se non per fregare soldi.
Penale e multe da capogiro alle aziende Italiane ed estere che inquinano l'Ambiente.

9 Abolizione e divieto tassativo di coltivazione e alimentazione animale di origine OGM (Mucca Pazza per esempio, o le Noci Killer in Brasile, le Mozzarelle blu e altri mostri genetici).

10 Ricostruzione dell'Agricoltura e dell'Artigianato di valore, il mercato dei prodotti culinari Made in Italy, fuori dalle balle i Mc Donalds è la loro carne OGM.

11 Depotenziamento dell'Esercito e nuovi regolamenti per lo strapotere della NATO in Italia.

12 Investimenti sulla ricerca ed il futuro di energie alternative, bioarchitetture, Eco Scienza e New Economy. L'Australia, La Svizzera lo fanno da anni.

13 Comitato di Salute Pubblica che funzioni

andrea c., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.12 04:05| 
 |
Rispondi al commento

DROGATI ED ASSUEFATTI:
SIAMO TALMENTE ABITUATI AD ASCOLTARE DA DECENNI SCANDALI E RUBERIE CHE QUASI NON CI FACCIAMO PIU CASO. MA QUANT'EVVERO IDDIO ORA LA MISURA E' VERAMENTE COLMA ! PER QUANTO TEMPO ANCORA DOVREMO ASSISTERE INERMI ALLE RUBERIE DI IMBECILLI MESSI AL GOVERNO NON SI SA DA CHI. MA FORSE GLI IMBECILLI SIAMO NOI CHE ABBIAMO CONSENTITO TUTTO QUESTO ! MA IL DUBBIO MI ASSALE, SE L'ITALIA CHE ABBIAMO DI FRONTE E' QUELA DEL GRANDE FRATELLO, DELL'ISOLA DEI FAMOSI, DI UOMINI E DONNE, DEI TRONISTI, TUTTI REALITY CHE OTTENGONO ASCOLTI DA CAPOGIRO , ALLORA NON C'E DA MERAVIGLIARSI CHE LA CLASSE POLITICA SIA QUELLO CHE EFFETTIVAMENTE E' ! CE LA POTREMO FARE A MANDARLI TUTTI VIA ? A CAMBIARE TUTTE LE REGOLE DEL GIOCO ? AD AVERE FINALMENTE GENTE CHE LAVORI PER IL PAESE E NON PER IL PROPRIO PARENTADO ? IL PESIMISMO MI ASSALE QIANDO PENSO CHE PERSONAGGI COME BOSSI,IL TROTA E, ANDANDO INDIETRO NEL TEMPO, DE MITA , CIRINO POMICINO , E TUTTA LA MASNADA DI PARLAMENTARI CHE A MALAPENA ARTICOLAVANO QUALCHE CONGIUNTIVO , ABBIANO IMPERVERSATO PER TUTTI QUESTI ANNI SENZA COLPO FERIRE. MA ALLORA SIAMO NOI GLI IMBECILLI SE I FURBETTI DEL QUARTIERE SONO QUESTI...
HO IL SERIO TIMORE CHE L'INTELLIGENZA E LA CULTURA SIANO SPARITE DAL NOSTRO PAESE PER FAR POSTO ALL'OPPORTUNISMO ED ALL'AVIDITA' DEL POTERE.
VORREI POTER SPERARE ANCORA ED E PER QUESTO CHE SCRIVO..... SONO ALLA DISPERATA RICERCA DI INTELLETTI CHE SPERO DI TROVARE QUI' MA, COSA PIU' IMPORTANTE, SPERO DI TROVARNE ALMENO UNA VENTINA DI MILIONI !! SOLO COSI' POTREMO CAMBIARE QUESTA POVERA ITALIA !

luciano d., vedano al lambro Commentatore certificato 07.05.12 02:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Davvero posso dire esprimere un giudizio sul Governo??? Bene prendiamo ad esempio quei 2 Zombies in copertina. Non sono umani ma dei MangiaCarogne che gli italiani si ostinano a chiamare politici.
Sono dei PORCI pagati dal CARTELLO delle Corporazioni che stanno finanziando la 3 guerra mondiale e le crisi indotte per distruggere l'integrità degli Stati, sono degli assassini in giacca e cravatta che strisciano umili ma con sobrietà hai piedi di queste inumane realtà capitalistiche che hanno sostituito l'umanità. La distruzione del nostro ecosistema è un loro progetto che darà massimo spazio alle coltivazioni OGM che già, quella MASSA di CRIMINALI che GOVERNANO i pesi dell'Euro hanno già permesso. Prima della loro morte istituzionale e scappare ci venderanno alle Multinazionali della Farmaceutica per farci diventare come gli americani, malati e senza ospedali pubblici, faranno fare 36 vaccini al Mercurio hai nostri figli come già succede negli USA (un genocidio denunciato anche da Hollywood), causando ondate di autistici e paralitici, il mercurio uccide il cervello e i vaccini lo contengono.
Le Banche, queste macabre istituzioni che fanno solo il dovere di levare soldi al popolo e regalarli agli straricchi..regalare. Che in cambio gli assicurano altri schiavi del prestito e di nuovo debito. I nostri politici lavorano per chi oggi e nel passato ha causato genocidi inumani e guerre Mondiali, disastri ecologici mostruosi. Apriamo gli occhi per favore che l'America sta morendo sotto il mostro del Capitalismo Corporativo che ora deve venire qui in Europa a distruggere tutto e schiavizzare. IL giappone è un esempio di Democrazia Americana.
La "privatizzazione" di cui ci riempiamo la bocca tutti i giorni non è altro che questo fra poco lo vedrete con i vostri occhi, + tardi sarà il risveglio + le possibilità di uscirne saranno pari a ZERO.

andrea c., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.12 02:13| 
 |
Rispondi al commento

Alle ultime votazioni ho votato Dipietro perchè non c èra 5 stelle.I miei conoscenti sono orientati a 5 stelle di cui uno mi ha sorpreso perche particolarmente fedele a sinistra,io propongo a tutti di orientarsi su 5 stelle,penso che è la sola fiammella di salvezza del paese,non litigate all interno del movimento,Grillo sei un grande,sei la verità,spero che alle prossime elezioni gli rompiamo il .......,un saluto a tutti a presto ciao.

mauro rossi 07.05.12 00:27| 
 |
Rispondi al commento

il moglior politico italiano ,anche se di sinistra o di estrema sinistra, è sempre peggio di un francese (anches se di destra o di estrema destra). la professionalità e la preparazione , i toni usati, la serietà,dei deputati francesi è uno schiaffo al provincialismo burino e cafone dei politici italiani (anche di sinistra), faccendieri affacendati a imbrogliare le persone ingenue e oneste, politici che neanche sanno parlare in italiano corretto. che bell'esempio di ignoranza che sono i politici in Italia!Che squallore questi signori degli stipendi d'oro e dei provilegi senza morali: neanche la peggiore monarchia ha mai fatto.Vergognatevi politici di sinistra e di estrema sinistra!Alleati di questo schifo dilagante che tanta morte e disperazione ha causato ai cittadini.Se ancora avete u nanima ,dovreste sparire di vostra iniziativa.ma siete senza vergogna, come quando andate a farvi il segno della croce in chiesa, voi che fate i cattolici solo quando vi fa comodo.Se il Dio nel quale fingete di credere , realmente esiste, statene certi politici italiani, quel Dio saprà punire la vostra arroganza e falsità.

Alessandro Zanazzo 06.05.12 22:35| 
 |
Rispondi al commento

...INIZIAMO A COSTRUIRE UNA NUOVA STRADA....VIA TUTTI....!!!!!

luisa p., Roma Commentatore certificato 06.05.12 22:22| 
 |
Rispondi al commento

IO GLI HO SCRITTO QUESTO MESSAGGIO:

BUONASERA...QUASI SORRIDO, QUANDO VOI POLITICI DI VECCHIA DATA E NUOVA GENERAZIONE DITE CHE "BISOGNA TAGLIARE I COSTI DELLA POLITICA", OPPURE LA FAMOSA FRASE "ABBATTERE IL DEBITO PUBBLICO" NONCHè LA FAMOSA PAROLA "SACRIFICI"...EH CAPISCO ANCHE CHE SEMMAI LEGGIATE QUESTE DUE RIGHE...DIRETE:ECCO IL SOLITO POPULISTA!
MI DISPIACE CHE NON CAPITE CHE LA MAGGIOR PARTE DEL PAESE, ANCHE SE ABBAGLIATA DAL CONSUMISMO, VIVE QUASI ALLA SOGLIA DI POVERTA'...E NON è ACCETTABBILE CHE CI SIANO PENSIONI DI POLITICI DI €50/60/70.000,00...QUALUNQUE SIA STATO IL LORO INCARICO; E POI SE POSSO PERMETTERMI, SIETE ANCHE POCO INTELLIGENTI...LO STANNO DICENDO TUTTI IN TUTTE LE LINGUE...AVETE TROPPI PRIVILEGI...NONOSTANTE QUESTO DITE ALLA GENTE COMUNE..."ITALIANI,BISOGNA FARE SACRIFICI PER NON CADERE NEL BARATRO"...PERSONE CON I VOSTRI STIPENDI, LA VOSTRA RENDITA MENSILE, IL VOSTRO TENORE DI VITA...MA FATE I SIGNORI SE ANCORA CI RIUSCITE...BASTEREBBERO €1.000,00 AL MESE IN MENO PER OGNUNO DI VOI (COMPRESO GLI EX)...PER OGNI STIPENDIO/PENSIONE PERCEPITA NEGLI ULTIMI 5ANNI...COSA SONO IN FONDO €1.000,00 IN MENO PER PERSONE "BENESTANTI" COME VOI...E POI VEDI COME SI ASCIUGA IL DEBITO PUBBLICO!!!MA NN AVETE IL CORAGGIO DI FARLO VI NASCONDETE DIETRO IL NON SI PUO' FARE...E POI VEDI COME LA GENTE SI RIAPPASSIONE ALLA POLITICA!PER IL RESTO DEI TAGLI ALLA CASTA BASTA SOTTOPORRE I PRIVILEGI IN VIGORE AD OGGI A PERSONE NORMALI (A CAMPIONE) I QUALI ELIMINANO QUELLI SUPERFLUI...
CI SAREBBERE UN SACCO DI COSE DA FARE, DA DIRE...MA DUBITO CHE CAPIATE, IN FONDO CON L'ACQUA ALLA GOLA NN CI SIETE VOI E NN CI SIETE MAI STATI!
PER IL RESTO CHE DIRVI...NOI CAMPIANO, E BENE, CON 2STIPENDI E SIAMO IN 3...SE AVETE BISOGNO DI CONSIGLI PRATICI CONTATTATEMI PURE!

ELE LABA 06.05.12 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Andate a casa.
governo, partiti, deputati, senatori, ministri, quirinale presidenti, indotti.
Tutti a casa.
Se voi andate a casa e utilizziamo un sistema di condivisione informazione ( con un adeguata infrastruttura tecnologica ) ci possiamo autogovernare senza di voi.

Andate a casa. O vi ci mandiamo noi. A pezzi.

andrea italia 06.05.12 20:10| 
 |
Rispondi al commento

OGGI IN UN QUOTIDIANO LOCALE
"Elezione: l'inturgidirsi dell'organo politico riproduttivo grazie al quale si rende periodicamente possibile la fecondazione di vari tipi di assemblee. Per evitare che l'elezione venga aconfigurarsi come "atto osceno in luogo pubblico" la legge impone che si svolga in cabine appartate e rigorosamente vietate ai minori"
Veramente spassosa alla Beppe direi per questo ho pensato di condividerla nel blog

donata costa 06.05.12 19:52| 
 |
Rispondi al commento


ECCO COSA HO APPENA INVIATO!!!!


Buongiorno, ecco qualche consiglio per recuperare un po' di soldi che noi Italiani tanto fatichiamo a guadagnare:

1. Diminuzione del numero delle province inutili.
2. Eliminazione totale dei fondi e finanziamenti ai partiti come già deciso dal referendum abrogativo del 1993 ( esattamente 19 anni fa.....).
3. Tagli netti a tutti i privilegi, qualsiasi essi siano, della classe dirigente politica in quanto già essi "possessori" di un cospiquo stipendio mensile grazie al quale possono tranquillamente mantenere, famiglia, auto, case, spese mediche, legali, spese della casa, regali a parenti e amici, lauree e titoli di studio per se stessi ed eredi. Se ci riusciamo noi con neanche 1000 euro al mese.....non vedo perchè non possono riuscirci anche queste persone.
4. Ritiro dei nostri soldati dall'Afghanistan.
5. Diminuzione del numero di parlamentari/senatori/ministri/assessori/consiglieri.
6. Non servono assolutamente tutte quelle AUTO BLU LUSSUOSE E COSTOSE. Un consiglio, nella FIAT PUNTO si sta davvero bene (ed esiste anche in BLU)!!!
7. Tagli ai finanziamenti a giornali ed editori di qualsivoglia natura.
8. Asta libera frequenze televisive.
9. Regolarizzazione sia in termini di requisiti che economici alle pensioni della classe dirigenziale politica allineandosi a qualsiasi lavoratore italiano.
10. Tassazione delle proprietà intestate alla Chiesa anche se sono luoghi di culto.

Cordiali Saluti
AD

Adriana D'Amato 06.05.12 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
sono uno dei tanti italiani che vive all'estero, e ogni volta che ci sono elezioni in Italia, riceviamo una cartolina per le elezioni. Il mittente è il comune di appartenenza. Siamo nell'era delle comunicazioni e l'italiano che vuole adempiere al suo dovere di cittadino, dovrebbe partire, ritornare nel suo paese per il fine-settimana prestabilito, spesso migliaia di chilometri da affrontare e centinaia di euro di spesa e tempo aggiunti al già difficile momento. Per i più coraggiosi c'è il treno e i più fortunati l'aereo.
Tutto questo è uno spreco colossale e una spesa notevole anche per noi che viviamo all'estero.
Si può votare online, per posta e nei consolati.
Marco Fonzi Cruciani
Nuernberg - Germany

Marco Fonzi Cruciani 06.05.12 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Eliminazione delle consulenze esterne per lo Stato e gli enti locali

Recupero dei 98 miliardi di euro evasi dalle società di slot machines

Asta pubblica per i canali del digitale terrestre

Copertura finanziaria di ogni opera pubblica

Ridimensionamento delle spese del Quirinale

Legalizzazione e tassazione della prostituzione

Legalizzazione e tassazione delle droghe leggere

Abolizione degli incarichi multipli degli amministratori pubblici

Adozione di software open source per la Pubblica Amministrazione (P.A.)

Sfruttamento e utilizzo degli immobili del demanio da parte dalla P.A.

Eliminazione delle agevolazioni fiscali e contributi alla Chiesa Cattolica, tra cui l'ICI

Abolizione dei comuni sotto i 5.000 abitanti

Riduzione delle spese militari e rientro immediato dall'Afghanistan

Eliminazione di ogni privilegio a Province e Regioni a statuto speciale

Abolizione del finanziamento pubblico ai partiti

Abolizione del finanziamento pubblico all'editoria

Conteggio retributivo per tutti e ricalcolo pensioni, inclusi i vitalizi parlamentari

Soppressione di tutte le Province

Adeguamento stipendi dei politici a media europea e diminuzione del numero parlamentari del 50%

Scaricabilità di ogni singola spesa dalle tasse

paolo chirivì 06.05.12 17:00| 
 |
Rispondi al commento

anch'io l'ho fatto.

Ugo Gargano, Gioiosa Jonica Commentatore certificato 06.05.12 15:58| 
 |
Rispondi al commento

http://www.romagnanoi.it/news/articolo/730615/Carabiniere-e-disabile-ma-trasferito-a-400-chilometri-.html#.T5-X3rzVOdl.facebook

Giuseppe Caramuscio 06.05.12 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Dio, ti prego, salvaci dai due della foto qui sopra...fai Tu qualcosa....ti prego!

Alberto Z., PN Commentatore certificato 06.05.12 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, scusami, ma hai dato fuori di testa? Ma cosa dovrebbe mai fare un dirigente di un azienda nazionale per meritare ben 200.000 €uro??? Forse tanti miracoli! Mavvia, così torniamo allo spreco statale! Non sono i dirigenti statali che operano scelte sensate e costruttive tali da meritare una tale somma! Sono tutti i tecnici che con il loro numero e le loro effettive qualità fanno funzionare a dovere i vari settori produttivi dello stato! I dirigenti devono solo esistere come portavoci delle varie istituzioni presso il governo. E per questo non meritano di certo queste cifre pazzesche!...mah..

Giampiero O. 06.05.12 11:45| 
 |
Rispondi al commento

-GLI "INDIANI" D'ITALIA-
I tecnici danno mandato al super tecnico per i tagli, ma con il divieto di toccare la CASTA, ovvero il simbolo dello spreco!!!
Armatevi e partite noi vi seguiremo dopo... ,molto dopo, forse. Hanno , come al solito, la faccia... senza offesa per la nobile parte!

Francesco Crudo 06.05.12 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Per eliminare l'evasione fiscale da parte di coloro che non emettono scontrino fiscale basterebbe un provvedimento che obbligherebbe il cittadino acquirente a farsi rilasciare,per quanto pagato,il relativo scontrino dal venditore.In difetto si dovrebbe prevedere una forte sanzione amministrativa e una denuncia per favoreggiamento a reato economico.Penso sia l'unica ricetta per risolvere radicalmente il problema.Camillo Ferrara

Camillo Ferrara 06.05.12 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Per la prima volta viene tolto il segreto
su quanto costa ai contribuenti
l'assistenza sanitaria integrativa dei deputati.
Si tratta di costi per cure che non vengono erogate dal sistema sanitario nazionale
(le cui prestazioni sono gratis o al piùpari al ticket),
ma da una assistenza privata
finanziata da Montecitorio.
A rendere pubblici questi dati sono stati i radicali
che da tempo svolgono una campagna di trasparenza
denominata Parlamento WikiLeaks.
Va detto ancora che la Camera
assicura un rimborso sanitario privato
Non solo ai 630 onorevoli.
Ma anche a 1109loro familiari, compresi
(per volontàdell'ex presidente della Camera
Pier Ferdinando Casini)
i conviventi more uxorio.
Ebbene, nel 2010,
deputati e parenti vari hanno speso complessivamente 10 milioni e 117mila euro.

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 06.05.12 10:08| 
 |
Rispondi al commento

E' ASSOLUTAMENTE VERGOGNOSO CHE IN ITALIA IL GOVERNO USI FRASI IDIOMATICHE INGLESI COME :SPENDING REWIEU, BEAUTY CONTEST ETC. PER NON FAR CAPIRE AL POPOLO COSA ESSE SIGNIFICANO E CHE POTREBBERO ESSERE MEGLIO COMPRESE IN ITALIANO PER: RIFORMA DELLE SPESE E RIORDINO DELLE FREQUENZE.CHE POI I PROFESSORONI ""TECNICI"" CHIAMINO ALTRI SUPER TECNICI PER SBROGLIARE GLI ""AFFARI"" CHE IL GOVERNO NON E' IN GRADO DI RISOLVERE MI SEMBRA UNA GROSSA STRONZATA. MONTI FINORA HA COLPITO SOLO PENSIONATI E LAVORATORI DIPENDENTI CHE ,COME AL SOLITO, SONO LE VITTIME SACRIFICALI CERTE PER RADDRIZZARE I CONTI DELO STATO. I PARTITI CHE SOSTENGONO IL GOVERNO :PD,PDLI E UDC VOGLIONO FARE FINTA DI CAMBIARE TUTTO PER NON CAMBIARE NIENTE :VEDI I RIMBORSI ELETTORALI, LA LEGGE CONTRO LA CORRUZIONE,LE FREQUENZE RAI, LE ABBOMINEVOLI E RILEVANTI SPESE DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA INEFFICIENTE,GLI STIPENDI FAVOLOSI DEI DIRIGENTI PUBBLICI ETC. E POTREI CONTINUARE ALL'INFINITO.MONTI HA DETTO A NOI CITTADINI DI DENUNCIARE TUTTI GLI SPRECHI PUBBLICI :MA COME CARO MONTI SEI COSI' STUPIDO E DISINFORMATO ,INSIEME AI TUOI MINISTRI, A NON SAPERLI ? SE COSI' STANNO LE COSE E NON AVETE IL CORAGGIO DI CAMBIARLE PER IL BENE DELLA NAZIONE ALLORA VI DICO CHE DOVETE ANDARVENE A VAFFA....VOI E TUTTI I LUMINARI DEL GOVERNO DELL'ITALIA,

umberto capoccia 06.05.12 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Ultimo sondaggio Swg per Agora' , boom 5 stelle

Sondaggio Swg per Agorà: diminuisce l'area del non voto,
pur rimanendo molto ampia. Tra i partiti il Pdl perde 1 punto.
Movimento 5 Stelle in ascesa continua (8%). Bene la Fds oltre il 3%

http://quaeram.blogspot.it/2012/05/ultimo-sondaggio-swg-per-agora-boom-5.html

pino 05.05.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Seguo da un po' il movimento ,2 anni, mi sembrava estremista ma con idee sensate , oggi mi sembra piu' estremista e sempre piu' sensato!!
Perchè?
Secondo me questi , (Don Mario) non lavora per farci uscire dalla crisi , il baratro è sempre li solo che lo assorbiamo a rate.Stanno gestendo il ricatto della Germania per creare un'Italia in cui la Banche che dovevano fallire colgono oggi i benefici dei trucchi dell'altro Mario , il Drago.. alla fine le banche risanate con i nostri soldi si compreranno aziende immobili a prezzi stracciati .Potranno ristrutturare e licenziare per motivi economici e non pagare l'IMU per gli immobbili. Anche i tedeschi verrano a fare shopping qui come in tutta l'area sud europea per creare un'area a basso costo ma con moneta forte (per chi ce l'ha).
Perchè questa riflessione.
Ho sentito tanti che non vogliono votare, sono nauseati , NON FATELO, fà parte dei loro piani!!
Votate chi cazzo volete Grillo , formica o zanzara (meglio Grillo )ma non permettete che ci facciano questo
Con speranza ,
Nicola.

Nicola Da Catania 05.05.12 22:19| 
 |
Rispondi al commento

ho mandato sul sito del governo il modulo proposto facendo il copia e incolla di quanto scritto da BEPPE......mi auguro che facciano altrettanto migliaia di persone tanto per fargli capire che il tempo della pazienza e' passato da un pezzo.

david cimini 05.05.12 21:22| 
 |
Rispondi al commento

NON RUBATE, NON MENTITE AI CITTADINI, NON VERGOGNATEVI PER UQELLO CHE SIETE PERCHE' NON POTRESTE ESSERE CIO' CHE GLI ONESTI SONO, ANDATEVENE A CASA, NON QUELLE COMPERATE CON I SOLDI DEI CONTRIBUENTI ONESTI MA QUELLE CASE SON LE INFERIATE ALLE FINESTRE. CHE I LIBRI DI STORIA DESCRIVONO I VOSTRI MISFATTI A PERPETUOA MEMORIA DEI POSTERI, COSI' COME PER hitler mussolini, nerone ecc.ecc.

MAURIZIO VENERI 05.05.12 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Vi garantisco che la situazione non è più controllabile, ho sentito parlare di chiamata alle armi in campi di addestramento per la guerriglia urbana. I politici non potranno essere protetti dalle scorte perchè queste non saranno sufficienti. Mi auguro che i partiti fermino le loro angherie prima che sia troppo tardi.

Maurizio Demarchi 05.05.12 20:23| 
 |
Rispondi al commento

è il momento di coalizzare tutti i milioni di italiani disperati e stufi delle vessazioni di questa oligarchia di sciacalli che accumuano 3 stipendi d'oro e vanno a tagliare scuola sanità pensioni e polizia!!! solo per continuare a rimpinguara le loro luride saccocce!! ci vuole un numero di telefono in cui registrarsi per organizzare una protesta di tipo convincente verso quei porcili che sono le pubbliche amministrazioni, un uomo disperato solo si suicida, molti uomini disperati che si coalizzano possono fare molto per la libertà!!!

enrico bertuccioli 05.05.12 19:10| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO IN GUERRA RAGAZZI.
UNA NUOVA GUERRA CHE CI IMPONE DI DIFENDERCI CON OGNI MEZZO SE VOGLIAMO RESTARE VIVI.
ABBATTIAMOLI!!!
VIM VI REPELLERE LICET!!!

Deep blue ocean 05.05.12 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alcune domande a tutti i membri della cosiddetta "classe dirigente" al governo.
1. Ritenete che esistano ancora un governo ed una politica nazionale, considerato l'euro, le istituzioni europee il fiscal compact e la globalizzazione dell'economia?
2. Ritenete opportuno rinegoziare il trattato W.T.O. sulla base di un'effettivo equilibrio concorrenziale che, nel caso, andrebbe garantito con l'imposizione di seri dazi doganali compensativi che copensino il vantagggio competitivo sleale determinato da: artificiosi livelli dei cambi tra monete, sfruttamento del lavoro, mancato ripetto dell'ambiente, etc..
3. Ritenete opportuno che siano vietati, o per lo meno fortemente tassati, tutti i prodotti finanziari,come i derivati, che non siano effettivamente diretti al finanziamento degli investimenti produttivi delle imprese?
4. Ritenete opportuno che si ripristini il divieto di svolgere contemporaneamente l'attività di banca commerciale e di banca d'investimenti? In altri termini ritenete opportuno che sistema bancario usi il risparmio delle famiglie per finanziare gli investimenti produttivi delle imprese e non, invece, per la speculazione finanziaria?
5. Ritenete che una politica economica che tuteli gli oligopoli, la rendita e la concentrazione della ricchezza, a scapito libera concorrenza, dell'investimento produttivo e dei consumi, sia in grado di sostenere la crescita economica di una nazione?
6. Ritenete che la speculazione sui debiti sovrani e le politiche di rigore indicate da F.M.I., Banca Centrale Europea, Commissione Europea ed adottate dai governi nazionali, stiano dando luogo, attraverso la politica fiscale, alla più grande redistribuzione di ricchezza della storia, a favore della rendita finanziaria ed a scapito dei cittadini? Ritenete che queste politiche siano in grado di risolvere la crisi del debito sovrano?
In attesa di una risposta, domani non andrò a votare, visto che nel mio comune non c'è una lista di demagoghi.
Giulio Mueller


monito ai politici corrotti

“E se, nonostante tutto questo, non volete darmi ascolto, ma con la vostra condotta mi resisterete” – “anch’io vi resisterò con furore e vi castigherò sette volte di più per i vostri peccati.” – “Mangerete la carne dei vostri figli e delle vostre figlie.“

andrea zago 05.05.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Presidente Monti, COME PRIMO MINISTRO degli Italiani dovrebbe comportarsi con la saggezza del buon PADRE DI FAMIGLIA.
Il buon padre di famiglia deve far tornare i conti e tirare avanti in funzione dei propri guadagni. Il buon padre di famiglia non ha figli preferiti perchè tutti sono figli suoi e inoltre cerca di non fare il passo più lungo della gamba: spende in funzione del proprio reddito e non sperpera. Se non può permettersi qualcosa, il buon padre di famiglia, oculatamente non spende e risparmia; acquista solo il necessario per se e per i suoi cari.
Caro Presidente Monti, accettando di diventare Primo Ministro il suo comportamento dovrebbe essere come quello del Buon Padre di Famiglia per cui se non ci possiamo permettere la TAV Lei non dovrebbe comprarla e i suoi figli dovrebbero accontentarsi del vecchio, e accantonato, treno con le cuccette: forse non saranno così dispiaciuti di avere un trenino nuovo perchè da Buon Padre di famiglia Lei riuscirà a fargli comprendere, appunto, che non ce lo possiamo permettere.
Aggiungo che si possono risparmiare sette miliardi annui livellando le pensioni a un massimo mensile di 3.000 euro, recuperare i 98 miliardi evasi dalle società di slot machines, un miliardo non erogando finanziamenti pubblici ai partiti, 400 milioni annui tagliando contributi diretti e indiretti ai giornali, 600 milioni annui con il rientro dei nostri soldati dall'Afghanistan, 10 miliardi non comprando i cacciabombardieri F35, qualche miliardo con la soppressione delle Province, un centinaio di milioni annui di risparmio dal Quirinale che costa quattro volte Buckingham Palace, 22 miliardi rinunciando all'inutile TAV in Val di Susa, 3/4 miliardi annui con il ritorno allo Stato delle concessioni autostradali il cui utile va a società private come Benetton. Questi e altri punti sono contenuti nel sondaggio del blog di alcuni mesi fa "I 20 PUNTI DELLA MANOVRA ECONOMICA DEI CITTADINI". Tralascio macchine blu, doppi incarichi, eliminazione dei

Raffaele Tesoro 05.05.12 17:40| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE E IL MOVIMENTO 5 STELLE DIMOSTRANO COME UN'ALTRO MONDO E' POSSIBILE.
DOMENICA E LUNEDI'TUTTI AL VOTO PER SBATTERE FUORI DAL PARLAMENTO QUELLA FOGNA CHE CI GOVERNA.
IO LO SO CHE OTTERRAI RISULTATI BEPPE.
E DUNQUE TRE HURRA' PER BEPPE E IL MOVIMENTO 5 STELLE.
HURRA'!!! HURRA'!!! HURRA'!!!

Deep blue ocean 05.05.12 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Non urlate per piacere!!!!
Non serve a niente!
Agite e fate quello che potete: autoriduzione (non sciopero) fiscale con apertura del fondo imposte preso una Banca ma senza spedire un soldo.
Queste persone, chiamate dalla responsabilità personale, politica e costituzionale del Presidente Napolitano, non sono in grado di trovare ed applicare soluzioni idonee alla nostra condizione.
Questi personaggi sono legati alla teoria e non conoscono la pratica (anche in termini tecnici di economia reale) e quindi non possono dialogare con la realtà viva del paese.
Si nascondono dietro due enti: il Parlamento e la Comunità Europea;entrambi politicamente falliti e fallimentari.
E' inutile qualsivoglia dialogo!
Meglio un défault che l'asfissia lenta!!!!

antonio silvestre 05.05.12 17:07| 
 |
Rispondi al commento

che grossa presa per i fondelli queste e-mail per il governo.
la tentazione di scrivere qualcosa viene ma scompare subito dopo aver pensato alla lunga lista delle cose da tagliare: dovrei star seduta per scrivere un intero pomeriggio, e sapendo che il tutto non verrebbe minimamente considerato... non mi fa tanto da stimolo.

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 05.05.12 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono padre di 3 splendidi bimbi,faccio l'operaio,mia moglie è cassaintegrata.Ti giuro che non sopporto più questi politicanti da 2 soldi,non sono più nemmeno degni di essere insultati.Vivere in Italia è diventato frustrante.Il MOVIMENTO 5 STELLE forse è la nostra ultima opportunità di dimostrare che noi Italiani abbiamo un residuo di orgoglio.Schiodiamo questi personaggi dalle loro poltrone......Facciamolo almeno per il bene delle prossime generazioni.Ciao

Filippo Nicastro 05.05.12 15:44| 
 |
Rispondi al commento

A me Amato sembra un sorcio, ha la faccia da topo.

Martina 05.05.12 15:26| 
 |
Rispondi al commento

CARI GOVERNI TECNICI E NON, SE DAVVERO VOLETE RISANARE I BILANCI DELLO STATO ALLORA ANDATE A PRENDERE I SOLDI A CHI (E FACILE RISALIRE AI NOMI)LI HA RUBATI NEGLI ULTIMI 40 ANNI. SEQUESTRATE CONTI CORRENTI, VILLE, YACHT, TERRENI, ALBERGHI E TUTTE QUELLE COSE CHE SONO STATE COMPRATE CON I SOLDI RUBATI AGLI ITALIANI DAI NOSTRI CARI POLITICI E NON.
SE DAVVERO SIETE A FAVORE DEL POPOLO ITALIANO ABBASSATE LA PRESSIONE FISCALE E FATE GIRARE DI NUOVO LA MONETA NELLE FAMIGLIE PERCHE' IL LIMONE CHE è GIA STATO SPREMUTO, SE CONTINUI A SPREMERLO SI SPAPPOLA.
SE NON SIETE IN GRADO DI FARE QUESTO ALLORA ANDATE A CASA PERCHE SIETE ESATTAMENTE UGUALI A CHI VI A PRECEDUTO.

Maurizio Roamno 05.05.12 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo indietro la nostra sovranità di citadini e della nostra moneta ! Ci sono state arbitrariamente sottratte dalla BCE e dai politici italiani e ancora non hanno il coraggio di dire cosa hanno firmato con il trattato di Lisbona . Vogliamo le banche nazionalizzate e non al comando della BCE e vogliamo che chi decide sia eletto dal popolo e non da bancari che stanno lì a favorire un solo paese che si arricchisce portando via tutto ai cittadini europei messi in croce dalle speculazioni . Vogliamo anche regalare i nostri stupidi politici e politicanti alla Germania così provano anche loro ad essere distrutti da illusi e incapaci che ci hanno svenduto al marco per eliminare la nostra concorrenza . Non ci guadagnerà nessuno in questa brutta pagina di storia nemmeno con il nuovo esercito privato europeo , sarà un modo in più per togliere di mezzo cittadini scomodi . Sappiate che il nuovo esercito europeo avrà licenza di sparare anche alle dimostrazioni di protesta , ecco cosa ci hanno preparato tutti d'accordo tutti colpevoli , anche noi che abbiamo delegato senza controllare con chi avevamo a che fare e senza ascoltare chi cercava di avvertirci .

g.giordi 05.05.12 14:51| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI PARLA UN RAGAZZO DI BARI CHE HA UNA BAMBINA E PER MIA FORTUNA HO UN LAVORO, NON SI PUò PIù ANDARE AVANTI COSI ASSICURAZIONE AUTO AUMENTATA BOLLETTE AUMENTATE ECC BASTA VOTIAMO GRILLO RAGAZZI TANTO ANCHE SE CI VOLESSE FRECARE COME STANNO FACENDO TUTTI QUESTI PORCI(SENZA OFFESA PER I SUINI) SAREBBE UN'ALTRO CHE CI FREGA NON CAMBIEREBBE NIENTE. MA RIPETO VOTIAMO GRILLOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

marcello serenata 05.05.12 14:32| 
 |
Rispondi al commento

E' l'ennesima presa per culo di questi cialtroni prarassiti che chiedono a NOI consigli per tagliare le spese. Allora, visto che chiedete a NOI come risolvere questo problema, dimettetevi perchè incompetenti ed incapaci di ricoprire il ruolo assegnatovi, e di conseguenza restituire tutti gli stipendi che avete percepito ingiustamente. Sarebbe già un buon inizio.

mauro rossi 05.05.12 13:59| 
 |
Rispondi al commento

ciao vorrei porti una domanda come ci possiamo fidare di altri politici di nuovi movimenti se ormai siamo stanchi? quello che si puo fare e avere gente come me e tanti altri (padri di famiglia ) a vigilare a rotazione su tutto quello che gira attorno alla politica. oppure secondo la mia opinione e anche meglio far tornare il re in italia. almeno abbiamo una persona d' accoppare :) grazie a chi legge questa email .

giovanni vezzosi 05.05.12 12:44| 
 |
Rispondi al commento

SEGUE IL TESTO DELLA MIA SEGNALAZIONE:

\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\


http://www.beppegrillo.it/2012/05/esprimi_la_tua_opinione_al_governo/index.html

Che telidevo segnalare io li sprechi? Gli esperti pagati per fare questo lavoro nn ci arrivano?

Io credo di si e che questa sia l'ennesima trollata di uno stato incivile, immaturo e arrogante.

E' offensivo questo modulo! Lo butterete nel cetino senza leggere lo so ma io vi invito a stamparlo e ficcarvelo su per il culo... nella remota possibilità che le vostre intenzioni siano serie guardate il link...

ai a. Commentatore certificato 05.05.12 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Se questo governo guidato dal sig monti (scritto minuscolo)si fosse voluto mettere in evidenza sarebbe partito col :
1°diminuire il numero di quei fossile sanguisughe
che scaldano le poltrone del parlamento
2°dimezzare gli stipendi alla mandria di parassiti
rimasti
3°eliminare tutte ma propio tutte le auto blu
anche perchè con lo stipendio che rubano credo
che una macchina se la possono permettere.
Ci sarebbero tante altre cose che avrebbe potuto fare per dare un segno agli italiani che il governo monti era degno di ricoprire la carica per
la quale era stato nominato. Ma questo è solo l'opinione di uno come tanti altri e purtroppo sono solo parole.SIGNOR BEPPE GRILLO bisogna iniziare a fare i fatti contiamo su di LEI.

germano ballardin 05.05.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DEMOCRAZIA ABORTITA
Con interventi truffaldini il referendum del 1946 determinò la vittoria della Repubblica,ma,in realtà si è sostituita una Monarchia costituzionale con una monarchia assoluta! La Costituzione Albertina perlomeno veniva incontro alle istanze popolari,quella del '46 è stata confezionata a misura dei suoi estensori! Dopo 70 anni circa ha trovato il suo pieno compimento: al savoiardo dinastico è succeduto il savoiardo Re Giorgio 1^ , al posto dei deputati e senatori eletti dal popolo (anche se con rappresentanza limitata!) senza corresponsione di alcuna retribuzione od indennità,sono stati nominati (e NON eletti!) con attribuzione di laute retribuzioni,indennità e privilegi crescenti nel tempo, 5 principi (i senatori a vita), 315 marchesi (i senatori) e 630 baroni (i deputati),tutti a spese nostre e questo senza considerare i vassalli vari (i partiti),i valvassori (i sindacati) i valvassini (enti statali ed associazioni varie),ed i servi della gleba(informazione e media),tutti al soldo delle caste dominanti,altro che la nobiltà dinastica!!Nessun duca risulta nominato(non se ne riscontra la necessità né l’opportunità!) oltre al bocconiano plutocrate Monti,amico di potentati economici e comprovato nemico del popolo bue,che deve solo sottomettersi al giogo imposto e tirare il gravoso carro di un debito pubblico creato da politici e classi dirigenti indegne di una vera democrazia liberale!
Ulteriore prova del mio assunto è la risposta ufficiale della Presidenza della Camera dei baroni alle Iene,che hanno osato mostrare come detti baroni,guadagnando tanto poco,siano costretti a fare la spesa all'interno della Camera,a prezzi stracciati,ovviamente!
Il losco figuro,quel tal Fini,che indegnamente occupa lo scranno presidenziale,ha risposto che tale comportamento è "prassi consolidata" e,quindi,consentita! Altro che marchese del Grillo (che,peraltro,era uno solo!) : il boss baronale ha detto ai cittadini: noi siamo noi e voi non siete un cazzo!

Ennio Azzolini 05.05.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Visto che le carceri sono piene ed i processi cancellabili dal parlamento, visto che l'informazione è ampiamente controllata dal potere economico e non dai cittadini mi accontento di mandarli tutti quanti a casa con il prossimo VOTO.

Ovviamente 5 stelle.

Daniele Cultrera 05.05.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento

parlando di risparmi, il traforo del Brennero dove lo mettiamo? Comunque grazie Grillo per aver coagulato la visione del nuovo: speriamo di riuscirci.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.05.12 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Questi personaggi , in quanto pagati con i nostri soldi ,sono nostri dipendenti a tutti gli effetti. Io però quando ero dipendente non sono mai riuscito ad aumentarmi lo stipendio da solo , ne tantomeno ho potuto usufruire di palestre, ristoranti , barbiere , scorta , auto blu ecc. ecc. con i relativi costi a carico del mio datore di lavoro.
Come possiamo accettare e tollerare tutto questo ? Questi nostri politici ogni qual volta vengono intercettati si sdegnano anche per la violazione della loro santa privacy. Ma con lo stipendio che gli passiamo (anzi lo stipendio che loro hanno deciso di darsi) io gli applicherei una collare microspia ben visibile !! Ebbene si !! io voglio sapere tutto quello che fanno ! quante volte vanno al cesso , dove ono , con chi e di cosa stanno parlando .... solo cosi ,forse, potrebbero meritarsi la paghetta ! Provate voi a fare i cavoli vostri durante l'orario di lavoro !! sareste licenziati in tronco con giustissima causa ! Invece noi dobbiamo tollerare questi parassiti che nella stragrande maggioranza dei casi non si presentano neanche sul posto di lavoro (basti guardare le squallide sessioni parlamentari semideserte...) BASTAAAAAAAAAA !!!!! Mettiamogli una "scatola nera" appiccicata al culo e facciamoli lavorare sul serio !!!!!!!

luciano d., vedano al lambro Commentatore certificato 05.05.12 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riporto qui un'importante strumento democratico pensato circa 250 anni fa, in Virginia nella dichiarazione dello Stato della Virginia:

Sez. 5. -I poteri legislativo ed esecutivo dello Stato debbono essere separati e distinti dal giudiziario. I membri dei due primi possono essere impediti dalla oppressione; sentendo e condividendo gli oneri del popolo, essi dovrebbero, in periodi fissi, essere ridotti nello stato privato, ritornare nel corpo da cui originariamente furono presi, ed i vuoti essere riempiti mediante frequenti, sicure e regolari elezioni, in cui tutti, o qualche parte dei membri precedenti, possono essere eleggibili o ineleggibili, come indicheranno le leggi.

Bello no??? Bene addirittura risale al 12 giugno del 1776.

Non è ammissibile e non è democratico che: il potere venga detenuto per decine di anni dalle stesse persone. Già allora si era pensato che ciò avrebbe comportato la creazione di caste di potere, le quali, senza ombra di dubbio, avrebbero agito a scapito del popolo e solo al fine di raggiungere interessi meramente personali!!!

Se la sovranità spetta al popolo i rappresentanti devono essere eletti dal popolo e devono rappresentarlo concretamente e non solo formalmente!!

Non è ammissibile e non è democratico che: i membri di medie e grandi società ricoprano incarichi di governo, questi avranno degli interessi individuali che cozzeranno sempre e comunque con quelli della massa!!!

Non ammissibile e non è democratico che: i consigli di amministrazione delle grandi società abbiano membri nominati dai partiti politici di vertice...!!!

QUESTA NON è DEMOCRAZIA...QUESTA SI CHIAMA OLIGARCHIA!!!!!

Pier Vincenzo Garofalo 05.05.12 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapevate che nel 2000 l'inps ha stabilito di liberarsi degl'enti previdenziali professionali, considerati rami secchi, diventati poi fondazioni di diritto privato? Bene, ecco un esempio di ramo secco: l'enpaf (ente di previdenza farmacisti,prescindendo da quanto può ricavarne un farmacista in termini di pensione), ha avuto un avanzo (dico avanzo, cioè utile!!)di esercizio di circa 131 milioni nel 2010, 127 milioni nel 2009 e 118 milioni nel 2008...un crescendo rossiniano malgrado la crisi!!..beh questi sono gli "affari" dell'inps, sempre al verde...sigh!

“Se la democrazia è distrutta, tutti i diritti sono distrutti; anche se fossero mantenuti certi vantaggi economici goduti dai governati, essi lo sarebbero solo sulla base della rassegnazione.….Uno stato è politicamente libero, se le sue istituzioni politiche rendono di fatto possibile ai suoi cittadini di cambiare governo senza spargimento di sangue, nel caso in cui la maggioranza desideri un tale cambiamento di governo.” Karl Popper

Marchese di Grillo 05.05.12 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Nei centri per l'impiego e nelle agenzie
interinali non c'è un' offerta di lavoro da mesi, e siamo in Piemonte.
Signori , se non facciamo una massiccia operazione di sostegno alle pm imprese e agli artigiani, cioè a quelli che ancora tirano avanti quel poco di occupazione, qui finisce male, molto male.

Ad esempio aumentiamo il numero dei dipendenti oltre i quali un' artigiano diventa industria.

Qua ci sono aziende che per limiti dimensionali non possono assumere, anche se lo farebbero volentieri.
ALTRO CHE ARTICOLO 18 FRIGNERO, LEI DEVE STARE A CASA A BADARE AI NIPOTINI (SE NE HA) , LASCI SPAZIO A PERSONE + COMPETENTI ..

marco m5s 05.05.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento

SOCRATE, IL MAL DI TESTA E LA TECNOCRAZIA
Da dove arrivano i Tecnici? da dove deriva la Tecnocrazia?
Già Socrate ne conosceva i limiti e dopo 2400 anni non ne siamo ancora liberi, beata ignoranza!
TECNOCRAZIA
Crizia risponde che Carmide è nello stesso tempo philosophos e poietikos, e acconsente a farlo conoscere a Socrate, facendo passare quest'ultimo per un medico in grado di curarlo dai mal di testa di cui soffre. In bocca a Crizia, la sophia di cui è amico Carmide non è sentita in contrasto con la poesia. Il filosofo, tuttavia, viene presentato al futuro tiranno sotto una veste esplicitamente pretestuosa: quella di un medico, cioè di un "tecnico" che può giovare alla sua salute: portatore, dunque, di un sapere settoriale - che agli occhi di un profano non si distingue dalla magia - e non di una scelta di vita complessiva.
Socrate, però, racconta al ragazzo che non si può curare la testa senza curare il corpo inteso come un intero e che non si può curare il corpo senza tener conto della psiche o anima: le malattie coinvolgono la persona nella sua totalità.
TECNOCRAZIA E FELICITA'
Nella terza definizione di sophrosyne offerta da Carmide e ispirata da Crizia era implicito un principio di divisione tecnocratica del lavoro: è bene che ciascuno faccia quello che sa fare, e lasci quello che non sa a chi è competente. Ma perché, chiede Socrate, una divisione del lavoro compiuta correttamente, in base alle effettive competenze, dovrebbe garantirci eudaimonia (un buono spirito)? Tutt'al più una divisione del lavoro correttamente fondata sulle competenze ci fa vivere epistemonos (prudentemente); ma per la nostra eudaimonia occorre un'altra scienza, che - per non incorrere nelle contraddizioni della sophrosyne - non può avere pretese di totalità: la scienza del bene e del male. Il dialogo si conclude nell'imbarazzo generale, perché non si è riusciti a trovare una definizione coerente dell'oggetto della discussione
Tratto da www.filosofico.net - M.C.Pievatolo

OLIVIERO LUIGI MARIA POLLI Commentatore certificato 05.05.12 10:04| 
 |
Rispondi al commento

1) immediata chiusura di tutti gli enti inutili (comunali, provinciali, regionali, nazionali, internazionali) sovvenzionati con denaro pubblico.

2) riduzione delle pensioni INPS ad un massimo di 3.000€
Questo secondo punto secondo me è fondamentale.
Si stima che il 40% delle pensioni INPS viene erogato per le cosiddette pensioni d'oro.
Introducendo questo tetto, almeno per un periodo di tempo limitato, finchè l'Eurozona non esce dalla crisi, il risparmio ottenuto sarebbe immenso, una metà potrebbe essere utilizzata per ridurre la pressione fiscale per le aziende, e l'altra metà per risanare il debito pubblico.

3) creazione di una Banca nazionale dei cittadini, che accorpi tutti gli enti pubblici nazionali riconducibili ad attività economiche e fiscali.
Se ora lo stato è visto come un nemico, credo che con un nuovo ente come questo, dal volto e dalle leve più umane e democratiche, potrebbe recuperare quantomeno in immagine ma soprattutto in azioni strategiche volte ad evitare i rischi di esposizione sui mercati finanziari.

Carissimi, io resto sconcertato ogni giorno di più, dinanzi a questa classe politica così cieca ed insensibile nei confronti dei problemi reali del paese. Questo è il vero dramma, vi prego, non lasciate che l'Italia finisca come la Grecia, gli italiani onesti non lo meritano, onoriamo la memoria dei nostri padri che hanno combattuto e dato la vita per il bene futuro della patria.

distinti saluti
Vincenzo

Vincenzo Q., Bologna Commentatore certificato 05.05.12 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
x tagliare i costi comincerei con il quirinale xche' da dopo PERTINI in poi si sono succeduti una massa di COGLIONI.questo presidente poi merita la pena di morte x quello che ha fatto ai cittadini.e' ora di non essere piu' sudditi ma cittadini reali.finisco con la frase NAPOLITANO-MONTI-FORNERO TUTTI AL CIMITERO(ma sepolti pero')

luigi s., bergamo Commentatore certificato 05.05.12 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Continuiamo a lamentarci, ma...
Se non facciamo come la Svizzera non ne usciamo! Provate a leggere cosa dicono i quotidiani elvetici della nostra Unione Europea.
L'U.E. sta trasformandosi in un cappio al collo per tutti i paesi, un serie di imposizioni che strangolano le economie, imponendo inutili e costosissimi adeguamenti.
Ad esempio: ditemi perché devo bere latte tedesco e non posso produrre quanto mi serve in Italia; oppure perché non debba produrre lo zucchero con le barbabietole come, da sempre, si faceva.

Rudik G., Torino Commentatore certificato 05.05.12 07:19| 
 |
Rispondi al commento

IL GOVERNO E LA CATASTROFE
Caro Grillo, questo governo non può fare nulla, se non gestire il crollo dell'economia nazionale. Si tratta di commissari che rispondono ad altri commissari che rispondono a lobbies, ossia a rappresentanti di multinazionali e di governi esteri. Nessuno dice "vorrei fare così", ma "ci chiedono", ci dicono, ci impongono. Ho seguito in parte l'altra sera la trasmissione di Santoro. Mi ha confermato che Di Pietro è singolarmente digiuno di economia. E' ancora fermo sulle posizioni della sinistra americanizzata (quella della guerra del Kossovo o di Libia) che predicava la globalizzazione, la precarizzazione del lavoro, la competitività con la manodopera cinese, la caduta unilaterale dei dazi doganali (un vero regalo),l'immigrazione libera per abbattere il costo della manodopera. Quella che ha sostenuto la grande speculazione del produrre a costo zero, ossia senza pagare tasse, senza pagare dazi doganali, e poco più di zero la manodopera; mediante una delocalizzazione effettuata con fondi europei, nazionali e con consistenti prestiti bancari. Si è trattato di un gigantesco trasferimento di ricchezza. Un sistema economico funziona se è a circuito chiuso, ossia se una parte del reddito viene ridistribuita coi salari. Altrimenti si inceppa. La struttura elementare del mercato prevede una produzione, una commercializzazione e un consumo di ciò che viene prodotto e commercializzato. Se il flusso della ridistribuzione del reddito si ferma, il consumatore viene spolpato e, alla fine, il sistema funzionerà al minimo. Possibile che si debbano spiegare queste cose ai politici, agli economisti? Siccome non si potranno ripristinare salari adeguati, il sistema è fottuto. Con o senza Fornero. Il governo, a questo punto, si trova nella stretta di una tenaglia inesorabile: entrate fiscali descrescenti e servizio del debito crescente, senza contare il popolo spolpato. La soluzione sarebbe il fallimento dello stato ma, come in Grecia, non vogliono mollare.

andrea f., roma Commentatore certificato 05.05.12 02:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve!Forse non è il 3ad giusto, sono un nuovo iscritto e un futuro voto per il movimento..addio vecchia politica!
69

6 9. Commentatore certificato 05.05.12 01:40| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe quando mi sento dire che il futuro è andarsene da l'italia bè all'ora mi sento male e pensa che ho 2 bimbi uno 7 e una di 3 e in piu'mi danno del 'evasore xche'ho una partita iva ma il vero problema sono loro, non noi ma quanto anno rubato e nessuno fa niente .ma come si puo' far politica x lavoro non sanno niente dei problemi dei lavoratori e dei piccoli imprenditori che devono inventarsi il lavoro che non c'e',e-concorrere,con-la-manodopera cinese,romena indiana ecc,e gli aumenti del'enel gas e carburanti vari a e l'iva io la pago emessa fattura ma il cliente mi paga a 60 90 a volte 120 e poi mi sento dire in tivu' l'evasione l'evasione ma timbrare il cartellino e poi andarsene al bar non è rubare? e dove sono i controlli x loro? ma lo sai che le fabbriche con piu' dipendenti in italia sono le ammnistrazioni pubbliche.comunque il piu' sano dei politici ha la rogna .ps. il mio voto e x il mov 5 stelle almeno ci sono faccie nuove ciao

luciano temporin 05.05.12 00:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è la proposta che ho fatto al Governo per la riduzione dei costi e dei tempi della Giustizia in sede civile:
"Ciascuna udienza ha dei costi per lo Stato e dei costi per le parti. Per ridurre tali costi potrebbe essere introdotta l'udienza in videoconferenza che nulla toglierebbe ai diritti delle parti e alla possibilità del Giudice di valutare le ragioni delle stesse. Infatti, i documenti posso essere messi a disposizione del Giudice attraverso una PEC, evitando così inutili processioni di mezzi e persone da e verso i Tribunali. In videoconferenza tutto rimane a verbale in quanto registrato in audio-video così da aumentare l'efficienza delle cancellerierie con la conseguente riduzione della durata media dei processi civili. Il risparmio per lo Stato sarebbe cospicuo e l'efficienza della Giustizia aumenterebbe notevolmente".

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.05.12 23:02| 
 |
Rispondi al commento

SONO DEI BUFFONI E SI LAMENTANO DI UN COMICO PROFESSIONISTA.
HO 58 ANNI,SONO UNA PARTITA IVA,COSI' MI DEFINISCONO NEL SISTEMA TRIBUTARIO ECONOMICO.
HO VERSATO CONTRIBUTI ALL'IMPS(ESTRATTO CONTO DI IERI)PER 15 ANNI.SINO AL 1992,LA PRIMA CRISI ECONOMICA E POLITICA.HO VERSATO 256.000 EURO DI CONTRIBUTI.MI SCRIVONO CHE LA FUTURA PENSIONE,TRA DIECI ANNI,FORSE,SE SARO'ANCORA VIVO,SARA' DI 411,00 EURO.OGNI ANNO,SE SARO' ANCORA VIVO,MI DARANNO 5000 EURO.HO FATTO UN RAPIDO CALCOLO...5000X10 ANNI=50.000 EURO (???)PER RIPRENDERMI I MIE SOLDI,DOVREI VIVERE SINOOOOOO...A 118 ANNI !!!???MEDITIAMO SU QUESTI BANDITI DI STATO.ROBERTOSOS

ROBERTO S., MILANO Commentatore certificato 04.05.12 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

egr.,
questi nostri politici e tecnici, stanno solo armando il popolo, infatti quest'ultimo è cosi esasperato è a tal punto che ci sono imprenditori e disoccupati che si suicidano, ci sono tifosi che fanno sospendere partite di calcio, ci sono imprenditori che sequestrano persone presso l'agenzia delle entrate,ci sono tanti altri che quando li osservo in volto vedo tanta rabbia che mi fanno terrore, e tanti altri sembrano degli zombi che girano nel nulla. Mi voglio augurare che sbaglio, il popolo si sta armando sembra una polveriera a timer, si aspetta solo il rintocco delle campane per scatenare l'inferno.
rispondetemi e ditemi che sbaglio, che la realtà e diversa da quello che io percepisco.
saluti a tutti

piero spa 04.05.12 22:05| 
 |
Rispondi al commento

La banda di RIGOR MONTIS ,non sapendo più che pesci prendere evidenziando la propria incapacità e coinvolgendo vigliaccamente gli Italiani nella ricerca degli sprechi,sembra scimmiottare il più famoso personaggio televisivo che nelle suoi programmi usava chiedere ai propri ospiti più o meno così: SI FACCIA UNA DOMANDA E SI DIA UNA RISPOSTA.Nel tuo caso, rag. Monti, la domanda è: E TU CHE CAZZO CI STAI A FARE ? La risposta: boh....(giusto per non essere volgari ).
Filippo

filippo.ciriello 04.05.12 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Governo, per tagliare non ci vuole nulla.
1) Si possono risparmiare sette miliardi annui livellando le pensioni a un massimo mensile di 3.000 euro
2) Si puo' recuperare i 98 miliardi evasi dalle società di slot machines
3) Un miliardo non erogando finanziamenti pubblici ai partiti
4) 400 milioni annui tagliando contributi diretti e indiretti ai giornali
5) 600 milioni annui con il rientro dei nostri soldati dall'Afghanistan
6) 10 miliardi non comprando i cacciabombardieri F35
7) qualche miliardo con la soppressione delle Province
8) un centinaio di milioni annui di risparmio dal Quirinale che costa quattro volte Buckingham Palace
9) 22 miliardi rinunciando all'inutile TAV in Val di Susa
10) 3/4 miliardi annui con il ritorno allo Stato delle concessioni autostradali il cui utile va a società private come Benetton.
inoltre...
11) macchine blu
12) doppi incarichi
13) eliminazione dei vitalizi parlamentari
14) riduzione del 60% degli stipendi di deputati, senatori e consiglieri regionali
15) riduzione delle scorte
16) un tetto massimo di 200.000 euro per i dirigenti di aziende statali

Cordiali saluti,

Michele Marafon 04.05.12 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni commento è superfluo.Il nostro buon Presidente ha pensato bene di propinarci questo pseudoragioniere al posto del puttaniere per farci digerire sempre la solita minestra . La cosa che mi fa veramente tanta rabbia è che questi delinquenti oltre a ridurci alla fame ci prendono anche per il culo chiedendoci di aiutarli a segnalare gli sprechi.IL CANCRO SONO LORO E LO SANNO BENISSIMO.Io consiglio di non ascoltarli più, di non leggere più certi giornali,di non guardare più i vari TG e quant' altro,ma bensì di organizzarci per le prossime elezioni politiche , consapevoli di avere a portata di mano una occasione storica : sterminare QUESTI CRIMINALI per riprenderci il nostro futuro, ma sopratutto per garantirlo ai nostri figli.
Filippo

Filippo Ciriello 04.05.12 21:34| 
 |
Rispondi al commento

FATTO.
HO INIZIATO CON: ANDATEVENE TUTTI A CASA.
PURTROPPO NON SONO RIUSCITA A SALVARE IL TESTO.
ATTENDO FIDUCIOSA LA RISPOSTA DA MARIO.
CHISSA' SE QUESTA BANDA CONOSCE IL SIGNIFICATO DEL TERMINE "SENSO DELLA VERGOGNA"?
NO, NO, SE AVESSERO IL MINIMO SENSO DELLA VERGOGNA SI SAREBBERO GIA' AUTOSEPPELLITI IN UN BUCO INFINITO.

delia villa 04.05.12 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Svegliatevi italiani ! Domenica si va a votare Movimento a 5stelle cominciamo da qui! Facciamoli tremare!!!

Maria 04.05.12 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Temo sia un'altra presa in giro che ci fa credere di contare qualcosa in questo paese e di poter influire sulle decisioni. Chi metteranno a leggere i post di questo forum? Come ne estrarranno i risultati? Cosa se ne faranno visto che non tengono conto nemmeno dei referendum? Ma per favore! Non fateci perdere tempo. Noi, se siamo fortunati, abbiamo da lavorare.

Cinzia B., Torino Commentatore certificato 04.05.12 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Presidente Mario Monti continui cosi siamo tutti con lei! non dia retta ai demagoghi! salviamo l'Italia!

BEPPE CICALA 04.05.12 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Questa è veramente l'apoteosi dell'incapacità: se li aiutiamo poi ci daranno parte di quanto percepiscono per il loro non sapere che pesci pigliare!? Ma sta gente da dove arriva, dove è vissuta fino ad oggi, quanto ci costa? Che si vergognino e ci facciano il sacrosanto favore di levarsi dai piedi!!! Siamo nelle mani di un'accozzaglia di saccenti ignoranti ( scusate il paradosso)che prima si sono riempite le tasche dei nostri sudati risparmi ed ora ci chiedono, oltre al sangue che già gli abbiamo dato, come risolvere questo pasticcio creato ad arte da loro stessi. Ma quando prenderemo coscienza del fatto che li possiamo mandare a casa tutti!? FORZA M5S

Beccalli Pierino 04.05.12 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Ho avuto 2 anni fa con mio figlio Minorenne (9 anni) , un incidente in moto. Lui ebbe il peggio , si spacco tibia e perone.Ora la controparte mi riconosce un risarcimento per il bambino. Pero ci sara un giudice tutore che deciderà di investirli in titoli di stato, fino alla maggiore età del Bambino. Dopo aver visto l'utilissimo Post di Beppe Scienza sulla Grecia a me francamente mi vengono i brividi. Vorrei qualche consiglio. Grazie a tutti ma sopratutto a quell' grande di Grillo

Gerard Dema 04.05.12 18:15| 
 |
Rispondi al commento

"Gente seria questi Sardi! E Roma? Sta a Guardare mentre l’Italia brucia?

Mentre nello stivale i partiti studiano un modo per ripartirsi i rimborsi elettorali dopo aver messo la testa sotto la sabbia come gli struzzi e il governo nazionale pensa tutte le tasse possibili in Sardegna ci saranno dei referendum abrogativi e propositivi.
Sì, proprio così, infatti il 6 maggio si svolgeranno 5 referendum regionali abrogativi e 5 referendum consultivi. Sono gente seria, questi sardi."

Fonte: http://www.tropeaedintorni.it

Antonio 04.05.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

6 STELLA LIRA SOVRANA POI IL RESTO

giuseppe genovesi, Pisa Commentatore certificato 04.05.12 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Siete in grado di fare una semplice operazione matematica ? Bene moltipplicate 49.000 x circa € 2.300,00 il totale è € 112 Milioni.
49.000 sono gli studenti che ogni anno l' INPDAP manda (a nostre spese) all'estero i figli ed aggregati dei dipendenti statali, 2.300 è il costo medio di un soggiorno all'estero. La cifra è approssimata anche perchè non posso accedere a questi dati ma forse voi si. Se lo farete.... andate a verificare a quali fornitori affidano i contratti... alcuni sono di San Marino (la dice lunga). Si è vero fanno l'avorare anche l'Alitalia, ma la COMPAGNIA ORA è PRIVATA ! Inoltre in queste colonie tra Italiani all'estero, non imparano proprio niente di lingua straniera... per i ragazzi è come ritrovarsi in un quartiere della propria città.

Franco Laudazi 04.05.12 17:20| 
 |
Rispondi al commento

RAI
Come per il parlamento, che andrebbe diviso per aree tematiche con una preselezione fatta dagli
Esperti (sindacati, confindustria, federconsumatori, consiglio nazionale ingegneri, ordine dei medici….),un discorso analogo andrebbe fatto per la rai: un canale (rai 1) di notizie gestito dal FNSI, federazione nazionale stampa italiana (sindacato unico, incredibile, pensate che la scuola ne ha almeno 11 ed è probabilmente questo il motivo per cui gli insegnanti, me compreso, sono dei disgraziati; la rai ha 4 testate giornalistiche, eredità della spartizione partitocratica: non ha senso);
un canale di formazione permanente gestito dalla scuola e dall’università (rai 2); un canale (rai 3) gestito dagli artisti, dai conservatori di musica, dagli enti universitari DAMS (discipline artistiche, della musica e dello spettacolo) dalle accademie teatrali e cinematografiche, dall’accademia delle belle arti. Il tutto senza pubblicità e prendendo spunto dalla BBC (5 canali tematici senza pubblicità). Tre canali tematici sarebbero più che sufficienti, date le risorse a disposizione. La rai sarebbe fuori dal controllo politico, la conoscenza avrebbe la visibilità che gli spetta.
Che l’intellettuale torni ad illuminarci………

edoardo spirito, maenza Commentatore certificato 04.05.12 16:52| 
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=320381908035441&set=a.145529325520701.36299.145336488873318&type=1&ref=nf

Federico Carloni (wildchild), cagli Commentatore certificato 04.05.12 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Questo il mio post al governo

- Eliminare l'IMU perché è una tassa iniqua; colpisce i meno abbienti e le persone che sono già oggi in difficoltà (se proprio necessario introdurre una patrimoniale ovvero tutti pagano in proporzione ai proprio stipendio mensile; ed esempio: l'1,5% che va dai 10 euro annui del pensionato da 450 euro al mese, ai 1.500 del manager che guadagna 50.000 euro mensili, etc...)
- Abbattere i costi del Quirinale
- Abbattere i costi del Parlamento riducendo i compensi a 3.000 euro netti + rimborsi spese certificati
- Ridurre il numero dei senatori e dei deputati a (20 + 20): un senatore ed un parlamentare per regione
- Eliminare la democrazia rappresentativa introducendo la democrazia diretta in cui il presidente del Consiglio, eletto direttamente, e coadiuvato dal proprio staff e in concerto con il parlamento dia la possibilità al popolo italiano di votare (via telefono o sul web con presentazione del codice fiscale) le leggi dello stato
- Eliminare le provincie
- Eliminare enti ed Authority inutili
- Porre un tetto alle pensioni (3.500 euro) e agli stipendi dei manager pubblici
- Uniformare la politica pensionistica di parlamentari e senatori a quella della gente comune
- Abolire totalmente il finanziamento pubblico ai partiti, alle organizzazioni sindacali ed agli organi di stampa "di partito"

Alberto Lattanzio 04.05.12 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è chiaro che per un parlamento siffatto, basterebbe ed avrebbe senso una sola camera, fatta attorno alle trecento persone;

edoardo spirito, maenza Commentatore certificato 04.05.12 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno dei problemi più delicati di una democrazia è la selezione della classe dirigente.
Che competenze hanno i partiti per selezionare la classe dirigente?
La competenza dei cittadini nello scegliere una classe dirigente sarebbe comunque molto limitata, efficace solo nel caso di piccoli comuni, facciamo fino a 20000 abitanti, con la formazione di liste civiche “virtuose”. In italia i partiti, oltre a governare le istituzioni, hanno scelto a tavolino anche i dirigenti delle aziende pubbliche, dall’ENI fino alle aziende sanitarie locali. Siamo nella società della conoscenza, dunque devono contare gli esperti, assieme alla nostra costituzione. La proposta è quella di dividere per aree tematiche il parlamento: tot lavoratori, preselezionati dai sindacati; tot imprenditori, preselezionati da confindustria; tot esponenti delle associazioni dei consumatori, preselezionati dalla federconsumatori; tot ingegneri preselezionati dal consiglio nazionale ingegneri; tot chimici preselezionati dall’unione dei chimici italiani e cosi’ via e noi dovremmo votarli; meccanismo simile per i consigli regionali e per i consigli comunali fino ai capoluoghi di provincia. In questo modo avremmo gente specchiata ed all’avanguardia che porta idee e non ideologie, per queste basta la costituzione, nonché l’abbattimento delle consulenze. Esperti che preselezionano il campione della classe dirigente che poi va votato. Per limitare la complessità del voto si potrebbero estrarre a sorte gruppi di regioni che elegerebbero le varie classi: ad esempio potrebbe uscire che piemonte e sicilia eleggano gli ingegneri; lazio ed umbria i medici. Avremmo una classe dirigente che rappresenta le varie sfere civili e del sapere, cosa che oggi non è (si pensi che tra camera e senato ci sono quasi 200 avvocati, 90 giornalisti, 114 imprenditori e solo 20 ingegneri), con psicologi, ingegneri, medici, economisti, sociologi, fisici…, che si confrontano con idee, facendo fede alla costituzione.

edoardo spirito, maenza Commentatore certificato 04.05.12 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Io ho fatto semplicemente Copia e Incolla, poi nell' oggetto del messaggio ho scritto "Semplicissimo, dimezzare la politica".

Per il resto si facessero da parte,
Movimento 5 Stelle A Vita!!!!!!!

Francesco Perrelli 04.05.12 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Ecco il mio consiglio per risparmiare: chiedetelo ai tecnici (quelli veri). Tempo fa ho sentito alla radio l'intervista fatta all'amministratore delegato (italiano) di BRAVO SOLUTION (società italiana) che ha avuto l'incarico dal primo ministro David Cameron (inglese) di gestire prima le spese per l'organizzazione delle olimpiadi e poi di effettuare un piano di riduzione sprechi per l'intera Gran Bretagna. Risultato: in poco meno di un anno di lavoro piano di ottimizzazione costi per oltre 70 miliardi di euro in tre/quattro anni, con revisione annuale dei target, tutto gestito dalla società in questione (italiana).

Domanda: perchè uno straniero è così furbo da trovare un italiano per fare un lavoro fatto bene e un super genio italiano messo li apposta perchè iper competente non trova di meglio che chiamare con un termine inglese (spending review) 5 mesi di inutili perdite di tempo che non hanno portato a nulla anzichè sollevare il telefono e in 5 minuti chiamare un connazionale che all'estero ha già ottenuto risultati? e poi si lamentano della fuga di cervelli... io ho scritto sul form del governo, gli ho dato l'indirizzo web della società caso mai avessero problemi a trovarlo (usare google è effettivamente complesso per degli over 70...)
saluti a tutti

Alberto Falchetti 04.05.12 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, da quando sei venuto a Caltagirone hai reso reale l'opera di persuasione dei miei conoscenti e amici sul fatto che il nostro M5S e qualcosa di straordinario e che non eri solo un "matto" ma una realtà di idee e progetti per cambiare veramente le cose.Mi sono sentito più avanti di tutti e loro quelli che cadono dalle nubi.Grazie noi non molleremo mai siamo all'inizio .

gianfranco mangione (jan-x), san michele di ganzaria Commentatore certificato 04.05.12 15:59| 
 |
Rispondi al commento

I M P O R T A N T E L E G G E T E PER FAVORE

So che non siete sprovveduti ma ricordare aiuta.

Ho un trascorso di partecipazione ai servizi elettorali.

Ne ho viste e sapute di cotte e crude sulle schede. Avverto tutto il movimento 5 stelle che bisognerà vigilare costantemente sulle operazioni
elettorali, a partire fin dalla consegna dei seggi e fino alla trasmissione dei risultati delle sezioni elettorali e successivamente fino alla proclamazione.
I trucchi sono tanti. Da quello più banale, dello spezzone di punta di matita inserito nell'unghia dello scrutinatore, che in tal modo, appone ulteriore segno sulle schede votate, per farle annullare (infatti doppio voto sulle
schede ne comporta l'annullamento) a quello della sostituzione in toto di tutta l'urna contenente le schede, con altra urna contenente altrettante
schede già votate con le preferenze ad hoc ... ovviamente. Basta distrarsi un attimo ed il gioco è fatto.

PER QUESTO AVVERTO TUTTI I RAPPRESENTANTI DI LISTA, DI FARE TURNI DI
GUARDIA E DI NON PERDERE MAI DI VISTA LE URNE E DI VIGILARE TUTTE LE
OPERAZIONI ELETTORALI

" A V I S T A " !!!

fate turni, vigilate.

I porci stanno con le unghie affilate ed hanno
una dannatissima esperienza in merito che neanche ve la sognate.

ripeto costantemente tale messaggio fino alla tornata elettorale, quale pro memoria --- scusandomi per la non inutile ripetizione del testo.
IN BOCCA AL LUPO A NOI

peppiniello G. Commentatore certificato 04.05.12 15:57| 
 |
Rispondi al commento

La prima repubblica è durata poco più di 40 anni ed è finita con un quasi-default.
La seconda è durata 20 anni ed è finita con un quasi-default.
E la terza ? Durerà altri 10 anni prima di arrivare alla stessa conclusione delle precedenti.
Nel frattempo assisteremo a tutti questi fenomeni:
1)Nella totale incomprensione di quello che sta avvenendo nei mercati economici e finanziari nazionali e mondiali da parte degli analisti internazionali, professori, politici, economisti e banchieri, l’unica soluzione è quella proposta in tutti i talk-show: sciorinare preziosissime soluzioni e rimescolarle all’infinito, come si fa con la farina da polenta e cuocere il tutto a fuoco alto, tra mirabolanti proposte e soluzioni miracolose.
2)Nel frattempo le condizioni generali peggioreranno fino alla dissoluzione totale dello stato.
3) Nell’impossibilità di ristabilire uno stato di diritto, assisteremo alla decadenza dell’integrità nazionale con l’arrivo di alcuni milioni di disperati straccioni provenienti da paesi limitrofi che verranno in cerca di una condizione di vita migliore. Questi immigrati sono anche gli unici che si adatteranno ai lavori più umili e male retribuiti. Agli italiani autoctoni saranno riservati i lavori più prestigiosi: predicatori per l’indrottinamento politico-economico dei “diversi”, compiti di caporalato per il reclutamento di manodopera a basso costo, agenti per la sicurezza che dovranno garantire a tutti i costi la normalità quotidiana in tutte le fabbriche, comunità, scuole, ecc..
4)Alle donne non saranno più assegnati lavori pesanti e nemmeno quelli tipicamente ripetitivi che così bene sanno assolvere nelle fabbriche. Per loro solo lavori tipici dell’intrattenimento, come quello di ballerine, oppure di escort, o anche di semplici zoccole. Raggiunta la venerabile età di pensionamento (45 circa) avranno il compito di assistere ammalati e vecchi anziani (purché ricchi ovviamente), che saranno l’assoluta maggioranza dei rappresentanti della burocrazia.

Beppe Brillo 04.05.12 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Mandiamoli tutti a casa Tutti.basta privilegi . Basta sprechi, le risorse potenzialmente ci sono vanno usate per le cose per il bene dei cittadini (abbiamo i servizi pubblici fanno schifo ) da terzo mondo complimenti al movimento continuate cosi ,la gente sta con voi sta capendo ciao

MassimoRossi 04.05.12 14:46| 
 |
Rispondi al commento

GRANDISSIMI BASTARDONI.
Tagliate gli imprenditori che si suicidano.
GRANDISSIMI BASTARDONI.
Tagliate i disoccupati che si suicidano.
GRANDISSIMI BASTARDONI.
Tagliate i pensionati che si suicidano.
GRANDISSIMI BASTARDONI.
Tagliate le casalinghe, che si suicidano.
GRANDISSIMI BASTARDONI.
Non ho mai visto un politico che si sia suicidato.
QUEL GIORNO NON LO VEDRO' MAI E' VERO?
State troppo bene.
Attenti, qualcuno però potrebbe pensare quanto segue:

SE PROPRIO MI DEVO SUICIDARE .... PERCHE' NON FARMI PRECEDERE PRIMA DA QUALCUNO, E MAGARI PROPRIO DA QUEL QUALCUNO POLITICO, CHIUNQUE ESSO SIA, CHE MI HA MESSO IN CONDIZIONI DI SUICIDARMI?

L'Altissimo,vedendomi precedere dall'assasino politico,che mi ha costretto al suicidio,valutando i fatti, potrebbe essere più clemente nei confronti di me,che mi sono suicidato per causa del politico corrotto e magnone oltre ogni limite!
Se poi l'assasinio del politico,avviene collettivamente,si chiama rivolta del popolo, certamente l'Altissimo ha presente'Esodo di Israele.E' sua la regia!
L'Esodo è la rivolta degli Ebrei contro gli oppressori Egizi.
L'Altissimo non ci andò mica leggero contro gli oppressori,o sbaglio?
L'Altissimo ancora li fustigo fuori dal Tempio o sbaglio?
Quindi rivoltarsi allora è leggittimo.
Assassinare è una cosa,sbagliata e tremenda ma la rivoluzione è un'altra cosa.
I Maccabei si rivoltavano sempre contro gli oppressori dell'Impero Romano,era leggittima la loro rivolta.
VOI POLITICI CORROTTI E COMPRATI NON SIETE ALTRO CHE DEI DESPOTI PARASSITI.
LA RIVOLTA CONTRO DI VOI QUINDI E' LECITA E SACROSANTA.
AVETE I PRIVILEGI DEI FARAONI E COME ESSI OPPRIMETE.
OPPRIMETE COME L'IMPERO ROMANO.
OPPRIMETE E AVETE GLI SFARZI DELLA CORTE DI LUIGI XVI A NOSTRE SPESE.
ALLORA A NOI SPETTA LA RIVOLUZIONE.E' LA STORIA.
LA RIVOLUZIONE SE ELETTORALE,NON CI SARA' SPARGIMENTO DI SANGUE.
LA RIVOLUZIONE NON ELETTORALE SAPETE COME SI FA

http://it.wikipedia.org/wiki/Rivoluzione_francese

INTESI.

peppiniello G. Commentatore certificato 04.05.12 14:05| 
 |
Rispondi al commento

ma quale bondi qui ci vuole mago zurlì ....
un eroe in calzamaglia

marco b., roma Commentatore certificato 04.05.12 14:02| 
 |
Rispondi al commento

BUONGIORNO A TUTTI,
SOLO DUE PAROLE:
************ ARGENTINA DOCET **************

JEHANNE DARC (jehanne), Domrémy Commentatore certificato 04.05.12 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Mi raccomando stasera ore 19 tutti in P.zza S.Francesco ad Acqui Terme per l'ultima tappa del"Camper Tour" per il Mov. 5 Stelle !!!!
Eppoi, volete l'ideona per risolvere i problemi economici italiani? Eccola: Bersani risponde entrando in macchina ad un giornalista che gli chiedeva una soluzione per sanare il bilancio.."lotta all'evasione...." e se ne va. Belin, originale! Anzi, io aggiungerei una tassa di circolazione per gli asini volanti, e percentuale sulla pentola d'oro per i proprietari di terreni dove finisce l'arcobaleno...e sì e poi e Grillo che grugnisce!! Comunque problemi scottanti stanno a cuore anche a Ferrero che a un Passaparola Rai, per testare la parte politica del Movimento 5 Stelle lì rappresentato, ha tirato fuori argomenti fondamentali e risolutivi: 1) Riforma dell'art 18 della Fornero, 2)patrimoniale, 3)nazionalità ai figli degli stranieri nati in Italia...quando la risposta è stata che ci sono problemi più pressanti, la sentenza di Ferrero è stata:"lo sapevo, il Movimento di Grillo è di destra..."....Belin, senza commento....
Ricordo ancora oggi 4 maggio ore 19 P.zza S.Francesco Acqui Terme !!!!!

Marchese di Grillo 04.05.12 13:17| 
 |
Rispondi al commento

ogni forma di prevaricazione, una democrazia quindi non semplicemente per eleggere i rappresentanti del popolo, ma attenta a combattere ogni sopraffazione proveniente da chi in quel momento esercita il potere e detiene ogni privilegio.
E’ necessario diffondere con ogni mezzo la cultura della democrazia diretta, partecipativa, dove ogni eletto è “delegato a…” e non – come indica la Costituzione - un “rappresentante senza vincoli di mandato” nei confronti degli elettori. L'ironia della storia ha sconfessato i Padri costituenti: oggi i parlamentari sono sottomessi alle segreterie dei partiti che li considerano come merce propria dovendo però affrontare il rischio dell'acquisto da parte della concorrenza.

Nicola M., Ponte della Priula - TV Commentatore certificato 04.05.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Il compito dei media dovrebbe essere quello di dare voce alla comunità e ai suoi sottogruppi culturali, politici, economici, ecc. divulgando con obiettività successi e insuccessi, comportamenti legittimi e illegittimi proponendo di preferenza percorsi centrali di conoscenza. Negli Stati Uniti le redazioni hanno la forza di far cadere un governo; in Italia la politica ha la forza di far comprare dai propri finanziatori gli strumenti di comunicazione fondati dalle opposizioni storiche oppure di scippare termini linguistici perfezionandone il deposito. La relazione instaurata è asimmetrica e verticale.
L’orizzontalità sociale investe soprattutto la sfera dell’individuo, delle sue manifestazioni e delle sue relazioni. Come sempre l’evoluzione dei rapporti sociali coinvolge anche il potere politico che si prefigge, a volte con successo, altre meno, di normativizzare in nome di vecchie e o di nuove etiche i comportamenti. Penso ai pacs francesi, alla legge sull’aborto continuamente messa in discussione, alle non norme che imbrigliano la ricerca medica, al testamento biologico, alla formazione, ecc.
Il pensiero debole esce dai segni imposti dalle autorità imperanti, non democratiche nella sostanza e non socialmente nichiliste, rifiutando gli schemi proposti con i “devi/non devi”. Esso criticamente indaga e cerca il senso della vita e della felicità degli individui che è possibile solo nella realizzazione della dignità dell’io e nella fatica di essere se stessi riaffermando e attuando la propria sacralità.
Il contesto che rivela la presenza e la vitalità del pensiero debole è costituito da una società libera, multi-etnica, tollerante nelle diversità ma intollerante al sopruso personale e sociale. Questa società sarà comunque sempre imperfetta proprio perché umana e quindi conflittuale: la tendenza a dominare e a sfruttare sarà sempre presente come pure la contrarietà a essere dominati e sfruttati. E’ questa la missione della democrazia che si storicizza nell’opposizione a

Nicola M., Ponte della Priula - TV Commentatore certificato 04.05.12 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo quindi quale possa essere il ruolo dei personaggi minori o come si possa fare “carriera” all’interno del partito per essere posizionati in testa alle liste dei candidati. Il capo valuterà forse l'assiduità della presenza, la telegenia, la competenza, la fedeltà, le relazioni con gli stakeholder, la collaborazione domestica, o cos’altro, restando ininfluente la stima e la buona reputazione da parte della base e dei cittadini?
I politici e i personaggi minori per esistere agli occhi dell’elettorato hanno bisogno di rispettare il paradigma di McGuire, di presentarsi e di catturare l’attenzione per dimostrare di esserci almeno nell’universo mediatico.
Emerge la necessità di comparire in televisione, di litigare nei salotti cosiddetti “buoni”, di partecipare a rubriche radiofoniche, di scrivere o di essere oggetto di redazionali, di minacciare le dimissioni, di annunciare la propria scissione dalla maggioranza di governo prospettando così la sua caduta, di uscire sbattendo la porta da una coalizione per entrare disinvoltamente in un’altra, di presenziare inaugurazioni, seminari, rassegne, sfilate, cene, ecc. di essere l’oggetto del gossip anche il più trash.
Sul piano professionale, tacendo sugli aspetti etici e suoi valori propri della democrazia, resta la necessità di eventizzare la politica e i suoi personaggi di riferimento predisponendo un prima di attesa e di polemica, un durante e un dopo di enfatizzazione o di modifica ripuntualizzante. Si ripropongono le metodologie adottate per un festival, uno sceneggiato, un evento sportivo, ecc. proprio perché la gente nel suo interrogare la realtà preferisce percorsi periferici meno impegnativi e diviene facilmente vittima dell’effetto dei media che ad arte costruiscono una opinione pubblica manipolando i percetti (i significanti visivi e uditivi, modifiche alle colonie neuronali di ciascuno) in modo che da essi si formino naturalmente i concetti attesi.

Nicola M., Ponte della Priula - TV Commentatore certificato 04.05.12 13:05| 
 |
Rispondi al commento

entro ruoli ben determinati e le hanno private della libertà di scegliere la propria individuale realizzazione. Queste donne hanno avuto il coraggio di mettere in discussione e di rigettare le norme alle quali veniva per altro connesso il loro accesso al Paradiso e la loro immagine sociale.
Il pensiero debole, socialmente nichilista, sottile ha scosso anche la morale degli uomini che ragionevolmente hanno ripudiato l’immobilismo sociale, considerato prima verticalmente (padroni vs operai vs impiegati) e ora ri-valutato orizzontalmente nel più esteso precariato.
La verticalità sociale riguarda la sua struttura e tutto quello che Luigi Pirandello definiva “la roba”; i risultati ottenuti sono deludenti. Infatti la maggior parte del potere è in mano a un patriziato politico espressione del potere economico che è riuscito a dare forma sia a una destra che a una sinistra parlamentare addomesticando le altalenanti opposizioni. Confermano questo assunto le confessioni di Callisto Tanzi.
Superate le grandi differenze ideologiche (comunismo marxista vs liberalismo e liberismo; socialdemocrazia vs democrazia parlamentare) e religiose (ateismo vs cristianesimo o altre confessioni) è difficile oggi distinguere le coalizioni osservando i loro programmi e i loro rispettivi disegni di scenari futuri, da affrontare con adeguate, specifiche e dichiarate azioni.
Chi governa si confronta infatti non con una opposizione che discute, migliora o cassa le proposte legislative pro domo sua ma con avversari che non solo demonizzano inconcludentemente la controparte che a sua volta li demonizza, ma rifiutano con costanza qualsiasi idea progettuale senza addurre reali alternative se non quella di preferire e condurre o riportare i propri leader al succulento potere. Ma già il convergere su alcune persone risulta enormemente problematico sia per la mancanza oggettiva di individui competenti sia per la più banale litigiosità sia per le cordate familiari.

Nicola M., Ponte della Priula - TV Commentatore certificato 04.05.12 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Una caratteristica della democrazia autentica e partecipata è rappresentata dalla presenza costante e numerosa di pensieri sottili, deboli.
Il pensiero debole si contrappone al pensiero forte, dominante, propugnato dal potere politico e soprattutto economico che si avvale di euristiche di conoscenza, di slogan, di sintesi assiomatiche, ritmiche, ecc.
Attorno agli anni settanta è stato il pensiero debole di poche donne, contrapposto al pensiero forte della comunità e della tradizione, che ha dato vita a un movimento di "spallata" alla cultura occidentale sia di destra, secolarmente maschilista, che di sinistra, giudicata incompleta. Nel documento firmato da Carla Lonzi si legge: “La lotta di classe, come teoria di classe sviluppata dalla dialettica servo-padrone, ugualmente esclude la donna. Noi rimettiamo in discussione il socialismo e la dittatura del proletariato.”
Ancora: “La donna non va definita in rapporto all'uomo. Su questa coscienza si fondano tanto la nostra lotta quanto la nostra libertà. L'uomo non è il modello a cui adeguare il processo di scoperta di sé da parte della donna. […] L'uguaglianza è un tentativo ideologico per asservire la donna a più alti livelli. Identificare la donna all'uomo significa annullare l'ultima via di liberazione.
Liberarsi per la donna non vuol dire accettare la stessa vita dell'uomo perché è invivibile, ma esprimere il suo senso dell'esistenza.
La donna come soggetto non rifiuta l'uomo come soggetto, ma lo rifiuta come ruolo assoluto. Nella vita sociale lo rifiuta come ruolo autoritario.”
Il pensiero debole non utilizza i metodi coercitivi del pensiero forte proprio perché si basa su motivazioni ragionate, sull’analisi della realtà, sull’evidenza, sui diritti inviolabili di ciascun essere e che intende identificare, rispettare, attuare, esaltare. Le donne si sono convinte a rinnegare quelle tradizioni giudicate o millantate come "etiche" che le hanno umiliate confinandole, con condizionamenti giuridici e culturali,

Nicola M., Ponte della Priula - TV Commentatore certificato 04.05.12 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Una delle più gravi manifestazioni di questa dittatura morbida5 ma tenace, di questo patriziato politico è stata la legge elettorale 270 del 21 dicembre 2005 che ha obbligato i cittadini a votare per i partiti senza poter esprimere la preferenza per i candidati; questi vengono indicati nelle liste dalle segreterie secondo un ordine di appartenenza e di fedeltà ai leader.
Gli effetti sono plateali: i "chiamati" pur di rimanere al parlamento per una intera legislatura in modo da maturare il vitalizio dopo 5 anni di contributi (c’è però anche chi riceve il vitalizio per essere stato in Parlamento soltanto pochi giorni) sono disposti a preservare qualunque status quo. All'opposto i partiti avrebbero la convenienza economica di indire il più spesso possibile nuove elezioni per finanziarsi con i rimborsi elettorali in base alla legge 51 del 23 febbraio del 2006.
E’ la conferma del rifiuto da parte di chi governa del principio della trasparenza, uno dei pilastri della democrazia partecipata ma anche di quella rappresentativa.
Il limite è superato dalla proposta del 18 dicembre 2010 avanzata dal capogruppo del Pdl al Senato Maurizio Gasparri per prevenire le manifestazioni che potrebbero caratterizzare una settimana ad alta tensione per la discussione del disegno di legge Gelmini a Palazzo Madama sulla riforma dell’Università: ''Qui ci vuole un altro 7 aprile. Mi riferisco a quel giorno del 1978 (1979 ndr) in cui furono arrestati tanti capi dell'estrema sinistra collusi con il terrorismo. Serve una vasta e decisa azione preventiva.''; il che equivale ad arrestare gli studenti preventivamente.
La democrazia considerata nella sua dialettica di rapporto tra maggioranza e minoranza è tale se rispetta i diritti di quest’ultima nella sua attività di controllo e di costante contributo alle attività di chi governa. In questa attanzialità precisa e codificata non devono trovare spazio e alimento la dittatura morbida e la falsa democrazia anche se, essendo possibile, accade.

Nicola M., Ponte della Priula - TV Commentatore certificato 04.05.12 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Chi vuole, per sbrigarsi, puo' copiare, incollare e inviare questo al Governo:

Caro Governo, per tagliare non ci vuole nulla.
1) Si possono risparmiare sette miliardi annui livellando le pensioni a un massimo mensile di 3.000 euro
2) Si puo' recuperare i 98 miliardi evasi dalle società di slot machines
3) Un miliardo non erogando finanziamenti pubblici ai partiti
4) 400 milioni annui tagliando contributi diretti e indiretti ai giornali
5) 600 milioni annui con il rientro dei nostri soldati dall'Afghanistan
6) 10 miliardi non comprando i cacciabombardieri F35
7) qualche miliardo con la soppressione delle Province
8) un centinaio di milioni annui di risparmio dal Quirinale che costa quattro volte Buckingham Palace
9) 22 miliardi rinunciando all'inutile TAV in Val di Susa
10) 3/4 miliardi annui con il ritorno allo Stato delle concessioni autostradali il cui utile va a società private come Benetton.
inoltre...
11) macchine blu
12) doppi incarichi
13) eliminazione dei vitalizi parlamentari
14) riduzione del 60% degli stipendi di deputati, senatori e consiglieri regionali
15) riduzione delle scorte
16) un tetto massimo di 200.000 euro per i dirigenti di aziende statali

Cordiali saluti,

Matteo G., Oslo - Roma Commentatore certificato 04.05.12 12:53| 
 |
Rispondi al commento

record di e-mail per il sito del governo... 40.000 messaggi in un giorno!
non oso immaginare le parolaccie e i vaffa che sono stati spediti :-))

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 04.05.12 12:31| 
 |
Rispondi al commento

no comment SOLO FATTI

FABRIZIO BINDI, arezzo Commentatore certificato 04.05.12 12:27| 
 |
Rispondi al commento

FIGLI DI BUONA DONNA- NON SAPETE PIU' COSA TAGLIARE E VOLETE CHE CI TAGLIAMO DA SOLI.

FATECI ARRIVARE A GOVERNARE E SAPPIAMO COSA TAGLIARVI.

DAL VITALIZIO AI COGLIONI, PER I MASCHIETTI E PER LE FEMINUCCE, SEMPRE DAL VITALIZIO FINO ALLE PROSTRATE ... E NO ... E NO ... VOI NON AVETE MICA LE OVAIE, ALTRIMENTI SARETE OSPITE FISSE DEL NANO....ASSENTEISTA !

peppiniello G. Commentatore certificato 04.05.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo
Il mio commento politico n. 48 è già sparito.
La tua grande oratoria farà sparare i due cannoni e renderli così distruttivi,
MI SERVE UNA VOSTRA MAIL PER INVIARE TUTTA INTERA la mia manovra economica che affosserà Monti
Attendo con fiducia
Arnaldo Cantani

Arnaldo Cantani, Roma Commentatore certificato 04.05.12 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Il governo non è in grado di indicare una strada per lo sviluppo e quindi creare le condizioni per il lavoro di cui hanno bisogno milioni di italiani per il semplice motivo che non sanno da dove farlo nascere.Esso è costituito da burocrati di stato che si fanno chiamare professori o con altri appellativi che richiamano posizioni sociali,politiche e di lavoro giustificanti presunte capacità, professionalità, esperienze che nominalmente non sono portata del comune cittadino e quindi con licenza di operare discrezionalmente e senza l'onere della prova. D'altra parte anche chi li nomina possiede le stesse caratteristiche autoreferenziali con l'aggravante che incuranti dei loro limiti sono nei posti di potere da svariati anni ben pagati con le nostre tasse senza mai rispondere di niente.Questo sistema oltre a non essere in grado di risolvere l'attuale crisi economica peggiora sempre di più la vita democratica del paese che avrebbe bisogno di persone coscienti e responsabili dei loro limiti col coraggio di dimettersi se non sono in grado di fornire soluzioni percorribili per una giustizia sociale attenta alle necessità di tutti i cittadini. Queste considerazioni che potrebbero sembrare retorica sono a mio avviso alla base non solo della ripresa economica ma della stessa pace sociale.Esse devono essere associate anche alla consapevolezza che la classe burocratica presente in tutte le istituzioni pubbliche è figlia di un'incapacità gestionale, operativa e innovativa in grado di supportare i desiderata di qualunque governo, ma impregnata di malcostume e malaffare si può considerarla una resistenza , se non un un cancro, per qualunque azione governativa innovativa . Quindi il mio messaggio richiama anche la necessità di riordinare l'ampio apparato pubblico che nelle attuali condizioni non comnporta alcun valore aggiunto per la ripresa del paese ma continua a consumare ingenti risorse senza corrispondere obiettivi efficaci ed effcienti per la collettività.

ennio leoniddi 04.05.12 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Diciamoci la verità: Andreotti si è sentito male perché Amato è stato chiamato dal Governo Monti e Lui no.

antonio apucam 04.05.12 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eccomi qua!

ma e' facile, si possono salvare centinaia di miliardi senza far male a nessun (onesto).
Ecco un'idea per salvarne 6 all'anno:

http://www.icostidellachiesa.it/

saluti a tutti e in bocca al lupo per domenica e lunedi'!

Massimo M., Bergamo Commentatore certificato 04.05.12 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che non si può più accettare è che i politici abbiano ancora voce. Nessuno di loro, dico nessuno ha più il diritto di parlare. Sono il cancro della nostra società e la diretta conseguenza di quell'Italietta fatta di opportunisti, dei furbetti, dei disonesti, di quelli che tutti i giorni mancano di quel senso civico necessario ad una società civile, dei bestemmiatori, degli analfabeti intellettuali, dei mangia oggi che domani qualcun'altro ci penserà, di quelli che non rispettano la fila, di coloro che rivendicano i diritti ma che disertano quando si tratta dei loro doveri, degli ipocriti e dei fannulloni, ecc. Ora, in merito alla spendig review di cui mi fa ridere l'uso del termine(quando vogliamo dare una certa importanza alle cazzate, usiamo l'inglesismo), la risposta del nostro Presidente Monti o meglio del politico Monti è: "non possiamo intervenire sui costi della Presidenza della Repubblica, della Corte Costituzionale e Parlamento perché sono organi autonomi" e quindi? mettiamo alla fame tutti perché LORO devono stare a pancia piena? Ma è la Costituzione che lo dice, afferma il Monti (trincerandosi dietro un falso problema), ma di quale Costituzione stiamo parlando, VOI che l'avete oltraggiata, lapidata, offesa e vi siete puliti le scarpe....VOI parlamentari che sul tema degli ESODATI eravate presenti in 8 contro i 630, VOI il cui compenso medio mensile ammonta a 153.000 euro senza tener conto di tutti gli altri privilegi che ai cittadino costano, smettetela per lo meno di prenderci per il c--o. DOVETE ANDARVENE, alle prossime elezioni vincerà il partito delle astensioni..... con buona pace della ormai sepolta democrazia e del vivere civile. State consegnando il paese o di quello che ne è rimasto al caos, al disordine, alla legge del più forte, state armando la mano della gente....... alcuni di loro hanno trovato il coraggio di uccidersi, altri stanno prendendo in ostaggio degli innocenti, cosa dobbiamo assistere ancora, volete la guerra civile?

Andrea Frittajon 04.05.12 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Ecco la mia lettera al mitico governo di oggi!! ( Grazie beppe per l'aiuto morale che ci dai )
Vorrei tanto sapere perchè in ogni libro di economia da me letto e riletto, indica che in un momento di recessione in cui siamo dobbiamo agevolare la ricrescita e non tassare, più tasse meno acquisti meno acquisti piu aziende chiuse piu aziende chiuse piu recessione piu recessione piu suicidi!!! Voi che siete tecnici perchè non ci pensate? perchè ad un disoccupato come me, che si alza alle 8 di mattina per cercare lavoro non ci date una mano a guadagnare qualche euro da spendere per aumentare gli introiti delle aziende spiegatemelo perchè io non vedo una manovra fatta per creare posti di lavoro, ma solo tasse? Distinti Saluti

mirko mori 04.05.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento

HA PROPRIO RAGIONE BEPPE QUANDO DICE CHE NELLA POLITICA ITALIANA, NON C’E’ DIFFERENZA TRA PRIMA REPUBBLICA E SECONDA REPUBBLICA. E’ LA POLITICA DEL PASSATO CHE NON PASSA MAI!
ORA MONTI HA DATO A UN’ INCARICO “SPECIALE” ANCHE A GIULIANO AMATO, SULLA SPESA RELATIVA AL FINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI.
PROPRIO GIULIANO AMATO EX PRESIDENTE DEL CONSILGLIO PER 2 VOLTE DAL 1992 AL 1993 E NEL 2000 AL 2001, EX MINISTRO DEL TESORO 2 VOLTE DAL 1987 AL 1989 E DAL 1999 AL 2000, AUTORITA’ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO DAL 1993 AL 1997. EX P.S.I. UOMO DA 31.000 € DI PENSIONE AL MESE, CRESCIUTO A STRETTO CONTATTO CON BETTINO CRAXI E TUTTA LA SUA BANDA DI LADRONI. ORA DELLA FINE NON C’E’ STATA UNA PRIMA E UNA SECONDA REPUBBLICA, MA SEMPRE LA STESSA FECCIA. AL GIORNO D’OGGI LE LEGGI LE FANNO I FUORILEGGE, CI PRENDONO ANCORA UNA VOLTA PER IL CULO E NOI ITALIANI STIAMO ZITTI (NON TUTTI PER FORTUNA) SPERO PROPRIO CHE GLI ITALANI SI SVEGLINO
E CHE LI MANDIAMO TUTTI A FANCULO.

Roberto Bertassello 04.05.12 11:03| 
 |
Rispondi al commento

governo italiano ma vaffanculooooooooooooooooooo

franco 04.05.12 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Elenco brevemente punti e concetti per un intervento che ormai risulta necessario e indispensabile.
1- Tetto massimo sulle Pensioni; non cumulabilità; Revisione dei vitalizi dei Parlamentari (il vitalizio potrà essere percepito solo quando si raggiungerà l'età pensionabile.)
2- Eliminazione dei rimborsi elettorali ai Partiti. Gli Italiani hanno gia' espresso il loro parere a tal proposito, non rispettarlo è incostituzionale e molto pericoloso per questa classe dirigente.
3- Riduzione del 50 % dello stipendio dei Parlamentari.
4- Riduzione del 50% del numero di deputati e senatori
5- Riduzione delle spese del QUIRINALE.
6- Abolizione di ogni finanziamento Pubblico all'Editoria.
7- Asta pubblica e trasparente per le frequenze del digitale terrestre.
8- Trasparenza di ogni amministrazione, sia comunale, provinciale, regionale. Nelle voci di spesa, con pubblicazione online dei bilanci.
9- RIDUZIONE DELL'UTILIZZO DEL CONTANTE IN MANIERA DRASTICA.
10- CONSIGLIO http://www.youtube.com/watch?v=se-o3so9R4E SULL'USO DEL CONTANTE.

Marco di Gennaro 04.05.12 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Al governo proporrei quanto segue:

Produrre la maggior parte dei farmaci costa alle case farmaceutiche una frazione decimale e in certi casi centesimale del costo riportato sulla confezione, perche’ le materie prime chimiche costano veramente poco. Considerato che dopo 3 anni la casa farmaceutica ha recuperato il 100% degli investimenti fatti in ricerca per ottenere il farmaco. Stiamo super arricchendo le case farmaceutiche, i grossisti del farmaco e le farmacie. Bisogna ridimensionare il valore aggiunto che questi ne traggono a scapito della spesa dello stato e dei cittadini.


Proporrei:

Per i farmaci di costo superiore ai 1000 euro ( e ce ne sono tanti che vanno anche oltre i 7.000 euro), riduzione dopo 3 anni dalla messa in commercio o dalla registrazione della molecola del 30% del prezzo, dopo altri 3 anni riduzione di un ulteriore 30%.


Per i farmaci di costo superiore ai 100 euro e fino a 1000 euro, riduzione dopo 3 anni dalla messa in commercio o dalla registrazione della molecola del 20% del prezzo, dopo altri 3 anni riduzione del 30%.

Per i farmaci di costo superiore ai 10 euro e fino a 100 euro riduzione dopo 4 anni dalla messa in commercio o dalla registrazione della molecola del 20% del prezzo, dopo altri 3 anni riduzione del 30%

il costo di un farmaco può essere maggiorato ogni 3 anni non oltre il 5%


Così facendo si risparmierebbero decine di miliardi di euro ogni anno, le case farmaceutiche continuerebbero a guadagnare (certo un po’ meno), le farmacie altrettanto, lo stato ed i cittadini risparmierebbero molto.
Tutto ciò considerato che nel nostro paese i farmaci costano mediamente in più rispetto agli altri paesi Europei.

Roby Giannini 04.05.12 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Cominciate a dare il buon esempio voi!
Sapete benissimo come fare, siete pagati per questo (e nonstante ciò, chiedete i consigli a noi che non siamo pagati per farlo...).
Tirate fuori le palle e cominciate ad "andare nelle tasche" di chi di dovere.
Se non avete il coraggio di farlo perchè ledete i loro (e vostri) interessi, andate a casa perchè ciò si traduce in un solo, chiaro e limpido concetto: CONFLITTO DI INTERESSI.
Siete lì per fare l'interesse del popolo italiano e non il vostro, o quello dei grandi poteri economici. Se non ritenete di poterlo fare... abbiate la dignita di andare a casa, magari prima RENDENDO PUBBLICI TUTTI I COMMENTI, in modo che possiamo tutti possiamo leggere ciò che gli italiani veramente pensano.
Gianni Cattani

Gianni Cattani 04.05.12 10:44| 
 |
Rispondi al commento

ma.....questo mi sembra il solito modulo del governo on line che è li da sempre....

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 04.05.12 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Andassero tutti a fanculo!

Roberto Romano 04.05.12 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Io sono andato sul sito del governo e ho dato la mia indicazione in merito alla riduzione della spesa pubblica, un sottoinsieme di quanto indicato da Beppe e dal Movimento.

Penso sia importante che lo facciamo TUTTI.

Diamogli questo ennesimo segnale e poi andiamo tutti a Palazzo Chigi!


Arturo 04.05.12 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono di sinistra.Condivido tutto quello che si dice dei vecchi governi!Del nuovo che dire?per adesso ci ha tolto Berlusconi !e vi pare poco!non condivido quello che sta facendo. Per non colpire i ricconi affossa noi!ma se serve a risolvere la crisi ci potrei anche stare !se servisse a buttare fuori la vecchia classe e facesse largo ai giovani sarebbe l'ideale!So che non ci riuscirà ma non toglietemi la speranza di dare un futuro a mio figlio che, ingegnere biomedico, è senza un lavoro sicuro.Perchè deve andare via da Foggia? perchè lo devo perdere?perchè a 37 anni deve allontanarsi dal suo mondo?

rosa mancini 04.05.12 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Sostengo il M5S ma non posso fare a meno di dirlo! Ma il Governo, chiedendo il parere dei cittadini, non sta facendo "democrazia partecipativa" che dovrebbe essere il TUO modello di Governo, Beppe Grillo?

Renzo C. Commentatore certificato 04.05.12 09:32| 
 |
Rispondi al commento

io non ho espresso la mia opinione sul sito del governo. ma se la esprimessi dovrei copiare e incollare le parole di questo post. mi pare una operazione alquanto inutile visto che è scontato che i concetti sopra espressi non saranno mai presi in considerazione, non solo da questo governo, ma anche da quelli che seguiranno.

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 04.05.12 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe! Sono d'accordo quasi su tutto. Se fossimo in uno stato normale e non mafioso, sarei d'accordo anche su fare spese su armamenti e ammodernamento del sistema di difesa, sul potenziamento della rete ferroviaria ecc. ma siamo in Italia ed è vero che tutto finisce in mano alla mafia.
Ho fatto una proposta: leghiamo il numero degli eletti alla percentuale dei votanti: 50% votanti, 50% eletti (non più 630 ma 315 deputati ad es.)
Che differenza c'è? Magnano la metà.In italia abbiamo inoltre un grave problema di democrazia: La magistratura non è controllata da nessun organo eletto, il Presidente della repubblica pure. Il parlamento è nominato! Beppe dacci qualche suggerimento al riguardo.

Dino Caravani 04.05.12 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Inutile incazzarsi. Per fregarli basta non spendere più un euro. E che falliscano pure tutti !

Roberto C. Commentatore certificato 04.05.12 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Vai beppe grillo siamo tutti con te,viva il movimento 5 stelle viva grillo viva la gente che ha il coraggio di dire la verità e portare avanti le sue idee.
Qui l'unica cosa che c'è rimasto da fare è la RIVOLUZIONE.
forza grillo saluti Cate

caterina martinetti 04.05.12 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Tagliare gli sprechi: i costi per curare un polico come Andreopti forse ?

roberto f., bollate Commentatore certificato 04.05.12 08:02| 
 |
Rispondi al commento

al di la dei tagli su cui sono in pieno accordo a finanziamenti e costi politica, abolizione delle provincie, abolizione di tutte le auto blu, salvo una decina da utilizzare solo per scopi realmente istituzionali e dei tagli al ns. esercito e alle ns. missioni, prima di tagliare pensioni, sanità e scuola si dovrebbero tagliare gli interessi. si può e in maniera semplice. il patrimonio immobiliare (case e terreni) vale (da inutilizzato) 600 miliardi, aggiungiamoci i valori della rete autostradale e gestiamolo bene possiamo farlo valere almeno il doppio. si fa una real estate spa mettendo sul mercato il 50% del valore si incassano subito 300 miliardi e abbattendo il debito sono già 15 miliardi di interessi in meno. dentro alla società ci si mettono a lavorare dipendenti pubblici in eccesso, ce ne sono parecchi, e si ottiene anche un risparmio di spesa corrente. importante che: i manager siano privati, che le case oggi in affitto ridicolo ai politici (vedi appartamenti di lusso nel centro di roma) tornino ad avere affitti congrui al loro valore e che rimangano condizioni incentivanti agli affittuari per i soli alloggi popolari.
i soldi risparmiati devono andare sia ai tagli sia allo sviluppo, senza nuovo lavoro la situazione sarà ancora peggiore.
faccio un esempio di mancato uso: abito a ferrara in pieno centro c'i sono una caserma militare (cisterna del follo) e l'ex sede dei vigili del fuoco che sono vuote e cadono a pezzi, valore di questi immobili oggi 0, valore ristrutturato adibiti a parcheggi e appartamenti qualche decina di milioni di euro, ci sono 100 città come la mia... non credo basterebbe un blog per descrivere quanti soldi restano inutilizzati per deficienza dei ns. amministratori, mentre paghiamo interessi su debiti restituibili.

fabrizio tagliavini 04.05.12 07:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro governo, invece di chiedere al popolo aiuto per segnalare sprechi (questo e' il vostro lavoro e vi paghiamo per farlo) chiedeteci cosa ne pensiamo noi dei VOSTRI sprechi!!! Perché per approvare aumenti luce,gas, benzina, IVA........ ci mettete zero secondi e per ridurvi i vostri esagerati, sproporzionati, eccessivi, offensivi, privilegi ci dite " ci stiamo lavorando!!". Quindi risparmiateci la penosita' della richiesta di aiuto come se ora, all'improvviso , vi interessasse il nostro parere. E' una presa in giro neanche troppo studiata!!

Nadia Ballarini 04.05.12 06:24| 
 |
Rispondi al commento

Ci penso spesso al governno.Soprattutto la sera, quando mi siedo sulla tazza e il pensiero coadiuva la massa fecale che serve per creare il politico italico del giorno dopo.
Ormai le parole non servono più per questa pochezza, li elimineremo come fa la polvere antiparassitaria sul dorso del cane.

M.Myers 04.05.12 03:48| 
 |
Rispondi al commento

Ecco il messaggio che ho inviato ieri al governo.

"Visto che avete messo in piedi un governo del tutto illegale, poichè non basato su alcun tipo di sovranità popolare, dovete permettere libere elezioni (dopo le quali andrete ovviamente a casa tutti). Non sfidate i cittadini, signori, perchè altrimenti finirà male. Cercate di accontentarvi del male che avete già fatto e dei soldi che avete già rubato, per me dovreste anche darli indietro con gli interessi ed essere condannati ai lavori sociali. LIBERE ELEZIONI, ecco il consiglio che posso di cuore, sinceramente darvi, basta con questa dittatura inutile, tanto siete dei buoni a nulla e non riuscirete a risolvere la situazione. Rischiate di tirarvi addosso uno tsunami di cui vi pentirete sicuramente. Poco cordiali saluti."

E aggiungo: andate AFFANCULO!

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 04.05.12 02:08| 
 |
Rispondi al commento

anche io ho compilato il modulo per sapere dove tagliare
ma mi sa che faranno finta di non averlo ricevuto eheh

Claudio76 Nicola76 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.05.12 00:58| 
 |
Rispondi al commento

In Italia la politica è destinata a fallire sempre.
Siamo un popolo al 50% di idioti e l'altro 50 di furbi che continuerebbero solo a fottere tutti se avessero la possibilità.Siamo diventati da artisti unici al mondo ad artisti delle truffe.Il governo ci frega,che siano professori o politici faranno sempre e soltanto quello che vogliono.Di certo non vedrete monti andare in giro in bicicletta come i politici in danimarca ma vedrete sempre il vecchietto che ruba al supermercato perchè non ha più soldi.
Certo,siamo in tempi di crisi,ma è in tempi duri che l'essere umano deve usare il cervello al meglio.Lo stato italiano non ha soldi? non facciamo tagli ovunque,ma troviamo qualcosa che faccia far soldi allo stato.
Con la legalizzazione della marijuana lo stato avrebbe soldi dalle tasse,ma molti più soldi se fosse lo stato direttamente a comprare campi in italia dove mettere contadini esperti a coltivare cannabis per poi venderla ai coffee shop italiani avendo così un doppio guadagno da una sola cosa.
se aggiungiamo che sicuramente avremmo turisti dalle nazioni vicine e non,che porterebbero entrate maggiori sia per coffee shop ma anche per punti di ristorazione,hotel, e molte altre cose.
sono SICURO che dopo una cannetta il turista medio andrebbe a vedere monumenti nelle varie città.
DOBBIAMO TOGLIERE VECCHIETTI DAL GOVERNO,SERVONO GIOVANI,MA NON GIOVANI CHE VENGANO CONTAMINATI DA PENSIERI DEI VECCHI ORA AL POTERE.
SE VOGLIAMO ANDARE AVANTI COME NAZIONE DOBBIAMO CAMBIARE MENTALMENTE,DOBBIAMO ELIMINARE IL PROBLEMA,E A MIO AVVISO IL PROBLEMA DELL'ITALIA E' IL POTERE DATO A CHI NON RIESCE A CAPIRE CHE CON I METODI DI 50 ANNI FA NON POSSIAMO ANDARE AVANTI.
FACCIAMO UN REFERENDUM E SONO SICURO CHE IL 75% DEGLI ITALIANI VOTEREBBE AL SI PER LA LEGALIZZAZIONE,MA BISOGNA FAR CAPIRE A TUTTI I BENEFICI CHE AVREBBE LA NAZIONE.
STAY HUMAN.

Andrea Lamari 04.05.12 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Cari Ministri, ho 22 anni sono uno studente universitario, mio padre è disoccupato da 2 anni, io tra affitto, libri e spese varie sono diventato un peso a livello economico per la mia famiglia, anche se loro cercano di non farmelo pesare, ho anche un fratello, ha 18 anni ed ovviamente anche lui è senza lavoro.
Mio padre ha lavorato sempre senza avere nessun diritto, nel mio paese avere un lavoro regolarmente dichiarato è una cosa che pochi possono avere, a Leonforte REGNA IL LAVORO IN NERO, nessun diritto, schiavitù, senza pensione, e se non ti conviene vai a casa...
Mio padre ha 52 anni, senza lavoro e con una famiglia da mantenere. Per me un grande spreco per il nostro paese è lasciare un UOMO come mio padre senza lavoro. Mio padre ha iniziato a lavorare a 9 anni, ha fatto qualsiasi mestiere, e si è sempre dato da fare per permetterci di vivere al meglio, adesso lo guardo e vedo un uomo stanco, stanco e deluso dalla vita.
Tra 5 esami prenderò una Laurea in Informatica, e non riesco ad immaginare il mio futuro, se avrò una famiglia o se mai riuscirò a comprare una casa, so solo che probabilmente a Marzo avrò una laurea e nessuno che mi darà un lavoro.
Forse dovrò scappare da questo Paese, perché questo Paese non mi vuole e io non voglio fare la fine di mio padre.
Spero con tutto il cuore di poter trovare un lavoro vero un giorno e di vivere una vita dignitosa, ma soprattutto spero di poter vedere negli occhi di mio padre la felicità nel vedere un figlio con dei diritti che a lui gli hanno negato per tutta una vita.

Antonino D., Leonforte Commentatore certificato 04.05.12 00:07| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Gent.mi,
Mi sembra una buona idea chiedere al popolo italiano, poi bisogna anche ascoltarlo.
Non vedo l'ora che con un minimo di tecnologia si arrivi ad una vera democrazia diretta (questo è già il primo consiglio gratis) ma veniamo a noi: 

Recupero dei 98 miliardi di euro evasi dalle società di slot machines 

Asta pubblica per i canali del digitale terrestre  

Abolizione del denaro contante 

Ridimensionamento delle spese del Quirinale

Legalizzazione e tassazione della prostituzione

Legalizzazione e tassazione delle droghe leggere 

Abolizione degli incarichi multipli degli amministratori pubblici 

Adozione di software open source per la Pubblica Amministrazione (P.A.) 

Sfruttamento e utilizzo degli immobili del demanio da parte dalla P.A.  

Eliminazione di ogni privilegio a Province e Regioni a statuto speciale 

Abolizione del finanziamento pubblico ai partiti 

Abolizione del finanziamento pubblico all'editoria  

Soppressione di tutte le Province 

Adeguamento stipendi dei politici a media europea e diminuzione del numero parlamentari del 50% 

Scaricabilità di ogni singola spesa dalle tasse 

Saluti

Massimo Oliveri 03.05.12 23:45| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori