Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La politica prevale sulla finanza


M5S_Feltre.jpg
I risultati delle elezioni in Grecia e in Francia sono una chiara risposta alla BCE. La politica sta prevalendo sulla finanza. Vi è un tentativo di ripristinare la democrazia. Il castello di carte sta crollando. A fine mese si voterà in Irlanda per un referendum sull'introduzione del "Fiscal Compact" che con tutta probabilità verrà bocciata. Bisogna prendere atto che sono i popoli a dover decidere del loro destino, nel bene e nel male, non le banche, lo spread, le agenzie di rating, i tecnici della Provvidenza. Questa crisi, non va dimenticato, è figlia di quella del 2008 creata dalla finanza internazionale. Le banche furono salvate dagli Stati, dalle tasse dei cittadini, dall'aumento del debito pubblico. Forse era il caso di nazionalizzarle se queste sono le conseguenze. E forse accadrà comunque.


P.S. Segui la diretta Elezioni 2012 su Twitter e Facebook

7 Mag 2012, 12:48 | Scrivi | Commenti (120) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

La politica e la finanza sono solo dei sinonimi. Da quando ho aperto il mio blog sulle opzioni binarie ho seguito molto più a fondo le fluttuazioni dell'economia e notare che un semplice discorso di Draghi o di Bernanke fa cambiare le carte in tavola mi fa capire che, le sorti della finanza sono decise dalla politica e la politica non è altro che finanza allo stato puro.
Con le sorti di un popolo alcuni investitori guadagnano milioni di euro ogni giorno

fabrizio n. Commentatore certificato 02.01.14 03:35| 
 |
Rispondi al commento

NON uscire dall' EURO (!!!)

(vedi sottocommento a:
"USCIRE O NON USCIRE DALL'EURO?"

Giorgio M., Bolzano Commentatore certificato 12.05.12 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Ultime notizie:
JP MORGAN BRUCIA 2 MILIARDI DI DOLLARI:
e chi se frega, gli sta bene!
PIDOCCHI SPECULATORI
Io mi preoccupo se BRUCIA UN PALAZZO o UNA FABBRICA

PIETRO C., Milano Commentatore certificato 12.05.12 20:10| 
 |
Rispondi al commento

marco ricco'- v lucchese 177 51017 pescia PT
Caro amico Grillo
ti seguo da sempre, da 2 anni ti leggo sul tuo sito , ti stimo e ti ringrazio.
pero', dovresti evitare di pubblicizzare il sito del forex che, con 100 euro muove 40000 euro sul mercato dei cambi. sono le operazioni come questa che hanno rovinato il mondo.
saluti
marco

marco ricco' 11.05.12 07:46| 
 |
Rispondi al commento

uhm, post interssante... forse spiega perchè a Parma il candidato M5s è uno che " ha lavorato per dieci anni come responsabile di progetto e analista per banche e istituti finanziari. Lavora in banca ancora oggi"

vs 10.05.12 18:11| 
 |
Rispondi al commento

La crisi attuale fu causata (anzi voluta) circa 30 anni fa dai cervelloni della finanza mondiale che permisero a paesi con costo di manodopera quasi zero (vedi Cina ad esempio) di entrare nel mercato, senza prevedere contestualmente un minimo di dazi a protezione dell' apparato produttivo occidentale. Tra questi cervelloni vi furono certi personaggi attuali e i loro prodromi. Per cui ora è del tutto inutile sovraccaricare di tasse e balzelli un'economia già stremata. Anzi, è del tutto controproducente. Escludendo l'ipotesi che a tali cervelloni sia ora e anni fa sparita la materia grigia dal cervello, l'ipotesi più attendibile sembra essere quella per cui tutto sia stato da lungo tempo programmato, e che la trappola stia per chiudersi con lo scopo di far nascere non si sa bene quale novità. Sicuramente niente di buono.

stefano r., perugia Commentatore certificato 09.05.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

USCIRE O NON USCIRE DALL'EURO?
Io credo che uscire dall'euro costituisca un lasciapassare ai ns. governanti di continuare a spendere a piene mani senza dover render conto a nessuno.L'esempio è dato dal fatto che, con l'avvento dell'euro, il costo del denaro è crollato e questa sarebbe stata una buona ragione per cercare di ridurre il debito pubblico, visto che il costo annuo dei interessi su Bot, BTP ecc. si era sensibilmente ridotto. Invece si è fatto esattamente l'opposto per cui il problema non è l'EUROPA, il problema sono i governati, che abbiamo avuto e che abbiamo, che non hanno ridotto,se non di briciole e dopo innumerevoli insistenze, gli immensi sprechi che questo Stato costa ai cittadini. E' da lì che bisogna incominciare e se non ci decidiamo a fare così sarà sempre peggio euro o non euro.
Pierluigi Poggi

pierluigi p'oggi 09.05.12 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"I risultati delle elezioni in Grecia e in Francia sono una chiara risposta alla BCE. La politica sta prevalendo sulla finanza."

Questo è una conclusione spicciola.
La crisi è tutto fuorché vicina al terminare e pensare, credere che la politica possa essere indipendente dall'economia ed anzi che si possa addirittura ribaltare questa scaletta, è PURA IDEOLOGIA.

Ci sono 150 anni di storia, che dimostrano senza alcuna ombra di dubbio che la politica è sempre stata diretta espressione dell'economia e non mi riferisco alla sola realtà italiana bensì all'intero pianeta.

"Vi è un tentativo di ripristinare la democrazia."

La democrazia che tanto si osanna come se fosse il santo graal non è altro che una piena presa per il culo.
La democrazia vera sarebbe un governo popolare, che impone l'inesistenza degli organi di un governo centralizzato.

Se si vuole realizzare la vera democrazia e non quella pagliacciata che è la democrazia borghese si deve prendere esempio dalla comune di Parigi del 1870.

"Il castello di carte sta crollando. A fine mese si voterà in Irlanda per un referendum sull'introduzione del "Fiscal Compact" che con tutta probabilità verrà bocciata. Bisogna prendere atto che sono i popoli a dover decidere del loro destino, nel bene e nel male, non le banche, lo spread, le agenzie di rating, i tecnici della Provvidenza."

Le decisioni prese dall'alta finanza europea hanno una precisa direzione politica ed economica: rafforzare l'unione per sopportare le bordate economiche dell'esplosiva crescita economica cinese.
La Cina si appresta a diventare prima potenza mondiale in assoluto, a tale scopo non ha ancora il necessario impianto produttivo, tuttavia ciò è solo una questione di tempo.
L'unione europea è da quell'evenienza che è stata motivata ed i motivi politici sono solo la facciata messa davanti per non far trasparire la reale sostanza.

Credere che questo processo possa essere arrestato è come credere nei fantasmi.

Alessio B. Commentatore certificato 09.05.12 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Oggi,solo questa mattina,altri trè suicidi per
la crisi. Dobbiamo fare qualche cosa non si può
attendere oltre, dobbiamo dare ai nostri fratelli
un segno della nostra vicinanza con gesti anche
al di sopra delle righe.
Caro Beppe è giunto il momento di organizzare
qulsiasi cosa e di non accettare provocazioni
verbali.Gli italiani hanno bisogno di tutto fuorchè di chiacchiere,quelle facciamole fare
ad altri personaggi.

d.v.a 09.05.12 08:51| 
 |
Rispondi al commento

da quando i cittadini si sono fatti intimorire dai politici e dai loro sicari inseriti ai vertici della pubblica amministrazione e pagati molto per il loro servilismo alla politica corrotta, hanno perso la loro sovranità. I CITTADINI DEVONO RITORNARE AD ESSERE I VERI SOVRANI DI QUESTO PAESE, DI OGNI PAESE DI QUESTO MONDO GLOBALIZZATO AL CONTRARIO. Globalizzato per aservirli anziché renderli più liberi, cittadini del mondo. Una globalizzazione della miseria anziché della ricchezza grazie all'abilità di poche famiglie di sciacalli che si sono appropriati di ogni risorsa facendo sparire in mille paesi il frutto del loro crimine.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 08.05.12 22:56| 
 |
Rispondi al commento

AVREI VOLUTO RISPONDERE al post in merito a Napolitano ma avete sbancato il banco, non è possibile.
BEPPE, volevo scriverti direttamente ma non so come fare.
Or dunque, ho letto il vs programma, dovreste inserire OBBLIGO INSERIMENTO BILANCIO ON LINE PER TUTTE LE ISTITUZIONI, QUIRINALE COMPRESO.
Mi auguro che qualcuno del tuo staff legga questa email e provveda di conseguenza.
Non sappiamo come MORFEO spende le paccate di euro gentilmente offerti dai contribuenti.
CI CONTO, includetelo.
grazie

marina c. Commentatore certificato 08.05.12 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Spero che Napolitano si sbagli.
Spero che gli Italiani si sveglino visto che non siamo un paese di guerrafondai e di rivoltosi (ma abbiamo solo la forza di impiccarci per la vergogna di non onorare i debiti)ma che si abbia la forza di cambiarare con questo voto libero.
Penso che Napolitano si sbagli.
Penso che ormai gli Italiano siano consapevoli che non ci vuole nulla per cambiare, non è difficile e soprattutto non è impossibile.
Forza Italiani riprendiamoci la nostra terra.

luca albiero, Arzignano Commentatore certificato 08.05.12 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Concludo i due post precedenti aggiungendo che :
- Il presidente dell'ordine dei notai, degli avvocati o altra figura equivalente potrebbe farsi garante del conto transitorio.
- Nel marasma giudiziario italiano non è da escudere che si trovi qualche giudice che accetta il concetto del conto transitorio, come strumento che non eccede nell'eccesso colposo di legittima difesa o di esercizio arbitrario delle proprie funzioni. Se stiamo a guardare il puro buon senso abbiamo tutto il diritto di trattenere i soldi delle nostre tasse considerato come sono stati spesi.
- Forse, perciò, tutto questo potrebbe essere addirittura gratis, ovvero non costare nulla a chi contribuisce alla creazione del conto transitorio (intendo condanne, ingiunzioni ecc).
- In ogni caso con i tempi della giustizia italiana ci mettiamo meno a conquistare il potere di quanto ci impieghi la giustizia a condannare chiunque di noi per non aver pagato le tasse. Quindi faremo in tempo a cambiare la legge come ha fatto berlusconi innumerevoli volte.
- Creiamo il conto transitorio, versiamo 10.000 euro l'anno ciascuno, raggiungiamo qualche miliardo di raccolta e poi riversiamoli a roma sotto forma di forza comunicativa ed invio di ispettori/controllori indipendenti dal grande capo finto (governo) e con riporto esclusivo al VERO CAPO ( POPOLO )
- Questa forma di ribellione non è eversiva, non può più essere definita tale, è tutelativa, è sopravvivenza, è la nostra vita. Se continuiamo a pagare le tasse supini supini (ovviamente vale per quelli che le pagano, non per gli evasori) continueranno a sodomizzarci senza vasellina, a freddo, magari con una bella striscia di carta vetrata arrotolata sul loro sempre eretto fallo democratico. Ci inculeranno a sangue come hanno sempre fatto.
- Se non troviamo il modo di andare in questa direzione anche il buon grillo invecchierà, si farà da parte e dovremo aspettare un altro messia. C'era Bossi, ventanni fa, ora c'è lui. Le idee di bossi sono appassite a Roma........

luca f., Lecco Commentatore certificato 08.05.12 18:54| 
 |
Rispondi al commento

D'altronde, gli stati democratici non sono altro che grandi, enormi (ma spesso meno di apple), aziende. L'oggetto sociale è diverso, ovviamente, ma la meccanica di funzionamento monetario è esattamente come quello della mia azienda e di tutte quelle del mondo. Incasso, pago, guadagno o perdo. Punto. Il resto sono balle. E le aziende si conquistano con il grano, con i soldi, non con i voti. Bisogna trovare il sistema per canalizzare i soldi delle nostre tasse, 10.000 euro l'anno a persona per 500.000 persone, meno dell'1 % della popolazione italiana disposta a rischiare, e poi usare il denaro per comprare il controllo della nazione. Con 5 miliardi l'anno paghiamo 10 controllori per ogni onorevole, senatore, testa di cazzo qualunque che ci governa. Gli dovremmo stare sempre appresso, fiato sul collo, verificando a che ora si alzano, quando cagano, se scopano e con chi, dove prelevano i soldi, cosa mangiano a pranzo. E poi ogni giorno pretendere un report della giornata, con attività svolte e risultati ottenuti. Fuori dai coglioni i ciccioni come cuffaro o gente come lusi, inutili come gasparri o vomitevoli come la bindi, sono stantii stante il tempo che hanno avuto e che non hanno assolutamente sfruttato. Al governo, in parlamento, devono andarci sono figure preparate, istruite, che abbiano GIA' lavorato e sappiano cosa significa farlo (nelle aziende intendo), non politici di professione che parlano di soldi e non conoscono nemmeno l'abc della finanza. Ma per toglierli servono i soldi, serve parlare con ogni italiano, serve far capire che fin che continuiamo a pagare non si fermeranno mai, e siamo noi che li manteniao con i nostri soldi. L'unica via è la rivolta fiscale unita alla gestione sovrana del denaro nostro, prima che diventi pubblico. Vogliamo un asilo nel nostro quartiere? lo finanziamo con le nostre tasche e lo usiamo noi direttamente. Punto. CI costa il 10 % di quanto ci costerebbe facendo transitare i soldi dall'attuale parlamento!!!!

luca f., Lecco Commentatore certificato 08.05.12 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Sono nuovo del sito ma non per questo meno agguerrito. Scusate la rima baciata, è venuta di getto. "Grilliata", il mio nick, come quella italicamente corretta, provvista di gl, ma in grado di produrre lo stesso effetto : carbonizzare a fuoco alto i politici perchè ci siamo dimentichermo di toglierli dal fuoco al momento giusto, esattamente come i politici hanno fatto con gli italiani negli ultimi 50 anni.
Hanno bruciato tutto quello che abbiamo/avremmo costruito/potuto costruire con i triliardi di euro di tasse versate. Demagogia a parte credo si debba convocare l'articolo quinti, ovvero chi ha il grano in tasca ha vinto. Tutto sommato abbiamo in tasca il vero strumento per appropriarci della democrazia, ovvero i miliardi di euro di tasse che ogni anno paghiamo. Non so come, e questa è anche la domanda/risposta più importante, ma se riuscissimo a versare le tasse, dall'iva all'irpef, dall'Imu al canone rai, su un conto corrente di un garante, gestito da un notatio/avvocato/notabile/ecc, non so chi e non so come, ma se trovassimo un limbo dove versarli potremmo usarli tutti per distruggere il potere del parlamento. Un conto è presto fatto, 500.000 persone (l'1 % della popolazione) che versano 10.000 euro l'anno nel "conto transitorio" : totale : 5 MILIARDI !!!!!! Quanto il valore di mediaset del corriere e di repubblica messi insieme. Poi mettiamo le tre aziende in liquidazione. In 3 anni possiamo costruire anche un esercito non armato, fatto di cittadini pagati (a risultato) per fare i nostri interessi, per scovare sprechi, per rimanere "sul pezzo" sui problemi e non affrontarli solo quando diventano emergenze, al solo scopo di compiacere/conquistare/condire/assopire l'elettore. Il potere di governare lo si conquista con il denaro, tutte le rivoluzioni hanno avuto bisogno di denaro, tanto denaro. Possiamo usare lo stesso denaro che ci stanno rubando da anni, e non sarebbe ne illecito ne antietico, sarebbe solo ed esclusivamente giustizia, difendere l'orto!!!!!!!

luca f., Lecco Commentatore certificato 08.05.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

"Abbiamo dimostrato che gli italiani non sono coglioni...."
Io ci andrei piano; coglioni lo siamo punto. Diciamo che un tale di nome Grillo ce lo sta dicendo, se no mica te ne avvedevi....

Raimondo Ferrara, Galzignano Terme Commentatore certificato 08.05.12 18:19| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DEL BOOM NAPOLITANICO!!
ciao Beppe, sono un neofita del tuo blog, finora sono stato un simpatizzante silente ma le iniquità di questo governo rigor montis mi spingono ad una partecipazione più attiva. E' da quando Napolitano permise la campagna acquisti dei vari scilipoti & c.che proprio non l'ho retto più. Essendo nato nel lontano 1949 anch'io ricordo il boom di cui parla facendo il finto tonto, ma non ricordo presidenti della repubblica degni di tal nome ad eccezione dell'incommensurabile ed indimenticabile SANDRO PERTINI

Gian Lorenzo calonici, Ravenna Commentatore certificato 08.05.12 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Come in qualsiasi evento dove possa esserci una competizione che miri a vincere sugli avversari , è corretto e rispettoso nei confronti di colui o di coloro che raggiungono l'obiettivo o il successo , fare a posteriori le dovute congratulazioni in particolare ad una persona che durante la propria compagna elettorale si è proposta alla gente dicendo loro SEMPLICEMENTE QUANTO GLI STESSI ITALIANI IN QUESTO MOMENTO VOLEVANO SENTIRSI DIRE : LA VERITA' !!!
Pertanto complimenti per la strategia vincente , ma soprattutto caro Beppe Grillo non ti preoccupare , vai avanti così , e lascia ai vecchi politici fare la battaglia dei "soliti poveracci di menti" che ancora il giorno dopo ai risultati elettorali continuano a sfidarsi a suon di percentuali , tanto la verità è che oggi tu hai vinto mentre loro hanno tutti perso !!!

Marco Evangelisti 08.05.12 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Il PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NON PUò IGNORARE SIA I RISULTATI ELETTORALI DEL M5S sia il malcontento dei cittadini in riferimento alla classe politica incapace di fare squadra e costruire qualcosa di positivo per questo Paese ormai alla frutta. Incominci a depennare le spese superflue del Palazzo è da solo è possibile che abbia bisogno di tutta quella gente parassita attaccata al carro governativo ?. Sono stanco di far fatica ad arrivare a fine mese solo per dar da mangiare a questo branco di politici incapace di creare qualcosa di positivo sia per i giovani sia per le persone di 50 anni ormai da rottamare. Ma a che punto siamo arrivati?.

Renzo GRILLO, Cambiano Commentatore certificato 08.05.12 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Chiedete a Napo orso Napolitano dove era lui quando si sono mangiati i soldi nostri attraverso tutti questi anni ? formando questo bel debito? anzi potremo scongelarlo e chiederlo direttamente ,oppure aspettiamo la morte di Andreotti e gli apriamo la gobba.

andrea benso 08.05.12 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione, la finanza è un problema solo quando ti metti nelle sue mani. Se una famiglia incassa 100 e spende 103, e questi 3 li richiede in banca, che glieli presta con gli interessi, dopo una ventina d'anni ti trovi con un debito di 120. Allora cosa fa la famiglia, cerca di spendere 100, di meno non può spendere perché non sopravviverebbe, intanto si vende qualcosa per diminuire il debito. Questo è quello che sta succedendo in Italia e non è colpa di questo governo ma di quelli che hanno speso in questi 20 anni. Ricordiamocelo

Simone D., Padova Commentatore certificato 08.05.12 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Quando Napolitano disse: "in Ungheria l'Urss porta la pace"

Nel 1956, all'indomani dell'invasione dei carri armati sovietici a Budapest, mentre Antonio Giolitti e altri dirigenti comunisti di primo piano lasciarono il Partito Comunista Italiano, mentre "l'Unità" definiva «teppisti» gli operai e gli studenti insorti, Giorgio Napolitano si profondeva in elogi ai sovietici. L'Unione Sovietica, infatti, secondo lui, sparando con i carri armati sulle folle inermi e facendo fucilare i rivoltosi di Budapest, avrebbe addirittura contribuito a rafforzare la «pace nel mondo»...

Giorgio Napolitano nel nov. 1956: "Come si può, ad esempio, non polemizzare aspramente col compagno Giolitti quando egli afferma che oltre che in Polonia anche in Ungheria hanno difeso il partito non quelli che hanno taciuto ma quelli che hanno criticato? E' assurdo oggi continuare a negare che all'interno del partito ungherese - in contrapposto agli errori gravi del gruppo dirigente, errori che noi abbiamo denunciato come causa prima dei drammatici avvenimenti verificatisi in quel paese - non ci si è limitati a sviluppare la critica, ma si è scatenata una lotta disgregatrice, di fazioni, giungendo a fare appello alle masse contro il partito. E' assurdo oggi continuare a negare che questa azione disgregatrice sia stata, in uno con gli errori del gruppo dirigente, la causa della tragedia ungherese.

Il compagno Giolitti ha detto di essersi convinto che il processo di distensione non è irreversibile, pur continuando a ritenere, come riteniamo tutti noi, che la distensione e la coesistenza debbano rimanere il nostro obiettivo, l'obiettivo della nostra lotta. Ma poi ci ha detto che l'intervento sovietico poteva giustificarsi solo in funzione della politica dei blocchi contrapposti, quasi lasciandoci intendere - e qui sarebbe stato meglio che, senza cadere lui nella doppiezza che ha di continuo rimproverato agli altri, si fosse più chiaramente pronunciato - che l'intervento sovietico si giustifi

enzo ., new York Commentatore certificato 08.05.12 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MI INTERESSA LA TUA OPINIONE SU QUESTA PETIZIONE CHE HO PROVATO A LANCIARE......


Raccolta firme: OSCURIAMO LE BANCHE DATI PER 1 ANNO ...www.firmiamo.it/oscuriamo-le-banche-dati-per-1-anno/list

sergio d., ciampino Commentatore certificato 08.05.12 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Il popolo dell’astensionismo ha lanciato l’ennesimo grido d’allarme raccogliendo l’urlo di dolore che attraversa l’Italia, alimentato dalle scelte suicide e arroganti compiute da una classe dirigente inadeguata. Non si può certo dire che la politica non fosse stata avvertita. La “genteperbene” stremata dalla crisi ha ripetutamente chiesto ai partiti di autoriformarsi. Sarebbe bastato un segnale, un taglio al finanziamento pubblico, la riduzione dei parlamentari, l’abolizione delle Province e degli Enti inutili, la rinuncia a qualche auto-blu e a qualche doppio incarico, un ritocco a certe retribuzioni che un operaio non riuscirebbe a mettere da parte neanche se lavorasse per sette vite di seguito, per riavvicinare la “genteperbene” ai partiti! Ma così non è stato!

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU : freeskipper!

Free Skipper, Roma Commentatore certificato 08.05.12 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi, credo che sarebbe interessante verificare l'andamento delle voci di costo della P.A. negli ultimi dieci anni, correlate all'aumento delle entrate fiscali.
La pressione fiscale è fuori controllo e difficilmente quantificabile. La differenza essenziale esistente tra il benessere dei nostri padri e la situazione attuale è essenzialmente legata al fatto che ciascuno di noi si trova ad affrontare una fiscalità triplicata da trent'anni a questa parte. E poi ci vengono a raccontare che viviamo al di sopra dei nostri mezzi.
Siete voi, che chiamate antipolitica tutto ciò che tocca i vostri privilegi - che state depredando la gente che lavora, e state vivendo come la corte di Versailles.
Dobbiamo pagare per avere servizi. Allora se pago mi devi dire quali servizi mi dai e quanto mi costano, e devo anche avere il modo di contestare quando le prestazioni rese non sono all'altezza ed eventualmente scegliere di rivolgermi ad un privato.
E se le tasse si pagano per un servizio, l'IMU lo pago per quale servizio? Nessuno poichè è una patrimoniale sull'unica ricchezza delle persone.
Non siamo più proprietari visto che lo stato ci ha confiscato i nostri beni e ci chiede di pare il fitto.

luca iacobellis 08.05.12 16:19| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRANDE GRANDISSIMO BEPPE E CARI GRANDI GRANDISSIMI AMICI. ABBIAMO DIMOSTRATO CHE GLI ITALIANI NON SONO UNA MASSA DI COGLIONI, E CHE NON SI FANNO INFINOCCHIARE DALLA BIECA PROPAGANDA DI REGIME, CHE CONTINUA A BLATERARE CAZZATE IGNOBILI, APPROFITTANDO DELLA SUDDITANZA DI RADIO E TV PAGATE DAL POPOLO.
GRANDE BEPPE, CONTINUA COSI', TRITURIAMOLI TUTTI QUESTI LADRI CHE CONTINUANO AD AFFONDARE LE MANI NELLE NOSTRE TASCHE. GENTE IGNORANTE E IMPREPARATA, TALMENTE STUPIDA DA NON COMPRENDERE ANCORA IL SENSO DEL RIDICOLO CHE SUSCITANO OGNI VOLTA CHE LI VEDI BLATERARE IN TV.
IGNOBILI IGNORANTI CHE CON ALLEANZE DA BANDA BASSOTTI CREDONO ANCORA DI POTER CONTARE QUALCOSA NEL NOSTRO PAESE. VAI COSI GRANDE BEPPE. E VAI!
MARIA GRAZIA

maria garzia melia 08.05.12 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vendola: la Puglia chiede coraggio
al centrosinistra.
Domanda a Vendola:
Sul piano nazionale, come valuta il voto?
Risposta: Vedo un’insofferenza nei confronti della tecnica e della tecnocrazia. Credo che l’Italia che si consegna mani e piedi al commissariamento dei tecnici è un’Italia in cui la politica soffre. La vittoria elettorale del centrosinistra, però, non appare come compiuta vittoria politica, mentre è netta la sconfitta del centrodestra. Il nostro consenso viene drenato da liste di protesta, dai grillini o dai giudizi critici nei confronti del centrosinistra inteso come aggregato di potere. La gente non ci percepisce come una reale alternativa di governo e ci chiede più coraggio: è come se ci dicesse «avete la vittoria a portata di mano ma dovete cambiare». Per questo insisto con Bersani sulla necessità degli Stati generali del futuro: non è più tempo di rinviare il cantiere del centrosinistra. Pdl e Lega, però, sembrano alla fine. O no? Certo, il dato più significativo è il tracollo del centrodestra, con Pdl e Lega in caduta libera anche in città che apparivano fortini inespugnabili. Ma attenzione a considerare defunto il berlusconismo: è già stato protagonista in passato di strepitose resurrezioni. E il populismo di destra è sempre in agguato. Per questo occorre restituire all’Italia un profilo limpido di coalizione alternativa, in campo per governare il Paese. L'exploit dei grillini, ad esempio, è indicativo delle criticità della sinistra.

Adele Mascellaro, Bari Commentatore certificato 08.05.12 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe per tutto quello che fai per l Italia.
Dio ti benedica. Marco

Marco Vitali 08.05.12 15:53| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO E LE RECENSIONI DEI CONCERTI MAI AVVENUTI.

Leggo su Tiscali l'ennesimo articolo che dice "G. non è propostivo","non ha un programma","non bastano i vaffa..." ecc.
Mi ricorda alcuni articoli sui quotidiani nazionali che recensirono dei concerti di Neil Young e dei primi Elio & le S.T.;veniva analizzato il contenuto musicale e artistico con grande competenza.Solo che in entrambi i casi i concerti saltarono.Ecco,stessa serietà nel commentare il programma del M5S ,non dico senza averlo letto,ma senza neanche verificare che esista o meno

Diego Colombo 08.05.12 15:02| 
 |
Rispondi al commento

ciao peppe sei grande, continua cosi che mandiamo via tutta quella fieccia che cè, ti volevo chiedere un aiuto, a mio padre gli è arrivata una lettera dal ufficio di competenza della pensione di mio padre, è gli chiede un rimborso, di 3639,58, che riguardano i controlli fatti dal 2000 al 2012 è dicono che anno dato più di quello che doveva prendere, adesso mi danno un mese di tempo di pagare tramite bonifico, o dal mese prossimo mi applicano un recupero di 191,56 , però mio padre già a un recupero 50 euro, e un cessione del quinto 159,00, totale mio padre prende 526,00, e se adesso gli applicano 191,56 va a prendere 334,00, è possibile tutto questo, io un avvocato non ho la possibilita di averlo, fatemi sapere come mi devo muovere,, perchè mi preoccupo di mio padre, è molto deluso, è io ho multo paura che lui piò fare delle pazzie...... ti saluto........

tonino bertaglia, porto sant'elpidio Commentatore certificato 08.05.12 14:11| 
 |
Rispondi al commento

sono un uomo di 54 anni senza lavoro e vivo solo ho dificolta a vivere, siamo una categoria noi 50 enne dimenticati da tutti nessuno ti prende per un lavoro e lo stato e assente, mi auguro che almeno voi che dite le cose come stanno fate qualcosa per noi detti ultimi si perche siamo ultimi in tutto, condivido quello che dite e mi auguro che oltre alle parole vengano i fatti perche sono i fatti che contano di parole ne ho sentite tane grazie e continuate cosi

mario epaminonda 08.05.12 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Ho 47 anni d'età e conosco da un pò di tempo Beppe Grillo. Come comico mi piaceva perché faceva ridere dicendo cose ovvie. Era il suo mestiere. Adesso vuole dire le stesse cose non più in cambio del biglietto d'ingresso ma per avere il potere di dirle in Parlamento... Ancora lungo è il cammino verso la democrazia per un Paese che si affida all'ennesimo "salvatore della patria" appena dopo essere riuscito a sbarazzarsi del precedente a caro prezzo...

marco dusatti Commentatore certificato 08.05.12 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho letto che Napolitano commenta chi " i grillini non hanno fatto un gran risultato". Ma a voi risulta che abbia fatto commenti su altri risultati di altri partiti? Oppure è il segno della sua preoccupazione vista la sua provenienza dalla vecchia politica?...ps possiamo informarci su quanto prenderà di pensione da ex deputato , ex presidente della repubblica e via discorrendo?
Saluti

emilio schroeder, roma Commentatore certificato 08.05.12 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Successo meritato ed aiutato dalle deficienze dei partiti, incluso il P.D. Ora la responsabilità sta nell'elaborare un programma nazionale che raggruppi le realtà locali. E consiglio:non cadere in una imitazione di "Ubu Roi"

massimo manuelli, castelnuovo di farfa(Rieti) Commentatore certificato 08.05.12 13:09| 
 |
Rispondi al commento

quando gli interessi di pochi sovrastano e mandano in miseria molti... è inevitabile la rivoluzione!x fortuna fino adesso fatta nella legalità e nel rispetto delle istituzioni.Credo che, se l'attuale potere economico/politico che si è creato,non solo in europa,ma nel mondo intero,ostacolasse ulteriormente il progressivo cambiamento... si andrebbe incontro ad una guerra armata!Il m5s sta seguendo la strada giusta.. niente armi ma tanta informazione e determinazione!!

Roberto C., udine Commentatore certificato 08.05.12 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo la pregherei di vedere e far vedere a tutti gli Italiani e non questo video documentario.
piu di 10 anni fà a milano un partito a livello nazionale faceva suo il suo spettacolo che fece in svizzera censurato dall'italia.
Ora vorrei che insieme a tutti noi facciate nostro questo video espandetelo a piu persone possibili.
Io non ho bisogno di dirle altro il video parla da se.ecco il link:
http://www.youtube.com/watch?v=ZGK4PO_TOeE

Gariano 08.05.12 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Antipolitico (potrebbe essere vero se esistesse una politica), gabibbo, populista e altri epiteti.
Essere battuti da un essere cosi povero di idee e ideali credo non aumenti la loro popolarità, è come se Barcellona fosse battuto dall'ultima squadra del torneo Ecclesiastico.
Complimentoni a tutti i partiti.
Marco

Marco Morosi, Pisa Commentatore certificato 08.05.12 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Avete mai riflettuto sul fatto che l' ignoranza totale globale di economia è forse la sola responsabile del dominio della finanza sul sociale? Ci rendiamo conto conto, spero, che la stragrande maggioranza degli italiani a stenti sa Come funzionano le girate sugli assegni, figuriamoci se possono mai comprendere quali rischi si annidano nel lasciare mano libera all' ingordigia di profitto ed investire in Borsa.....
Ci sio mai chiesti perchè, a parte i ragionieri e neppur tanto, tutti i diplomati italiani escono ignoranti di Economia? Epperò studiano 1 ora di fottuta religione alla settimana, impartita magari da un pedofilo?
Perchè i programmi ministeriali non contemplano lo studio dell' economia fin dal primo anno di scuole superiori in maniera SEVERA ed obbligatoria?
Suvvia, svegliamoci

Raimondo Ferrara, Galzignano Terme Commentatore certificato 08.05.12 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono contento per l'ottimo risultato ottenuto dal movimento di Beppe Grillo perché è la dimostrazione concreta che si può fare politica, nel senso più genuino del termine, con pochi e semplici ingredienti; e questo conforta nell'idea che, ribaltando gli attuali schemi, si debba ora più che mai credere nel primato della politica e delle idee sull'economia e, quindi, non perdere occasione per la sua affermazione.
Complimenti, dunque, a tutti coloro che si sono impegnati in questa direzione e un sentito "in bocca al lupo" per il futuro!
Imola, 8 maggio 2012
Michele Taroni

Michele Taroni, Imola Commentatore certificato 08.05.12 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
volevo chiedervi di considerare i seguenti punti per il programma del movmento 5 stelle:

- carceri
-- outsourcing carceri per reati contro il patrimonio finanziati con recupero evaso/sequestri
-- braccialetto elettronico

- evasione
- verifiche su beni di lusso, registrazione obbligatoria da parte dei fornitori, indagini su tutti quelli intestati a societá, verifiche sui fruitori
-- fino al 20% annuo: rimborso somme evase + 30% ammenda
--- se la somma supera $TOT controllo annuale a spese dell'evasore
-- oltre al 20%
--- carcere per reati contro al patrimonio fino a 10 anni, minimo 1 senza sospensioni o patteggiamenti
--- interdizione perpetua dai pubblici uffici e ineleggibilitá
-- controllo piccoli artigiani e professionisti: materiale acquistato/ dipendenti, se risulta inferiore a $TOT verifica sullo stile di vita e beni posseduti
--- pagamenti validi con voucher (anche per professionisti?) del valore di $TOT acquistabili in posta rimborsabili mensilmente o su internet (codice univoco con codice a barre)
--- deduzione dei voucher dall'imponibile
--- numero verde/internet per segnalazioni (100 senza fattura 150 con la fattura?)

es: 100 E.
detrazione utente: pago 30 E in meno di tasse e 21 % in piú di iva: guadagno 9 E e faccio un favore a tutti
incasso erario: guadagno 30 E (forse di piú?) dalla piva, perdo tasse su 30 dall'utente, guadagno 21% di iva

- parlamento
-- riduzione parlamentari (vecchia storia di senato federale + deputati....100+500?)
-- pagamenti a gettone di presenza (produttivitá?)

- lavoro
-- riforma ichino
-- precarietá piú costosa, il maggior costo confluisce negli ammortizzatori sociali
-- evasione contributiva considerata come evasione fiscale
-- divieto di outsourcing multilivello (matriosche di body rental: azienda $x manda il Sig. $y a lavorare per l'azienda $z che lo manda presso azienda $w)
-- carcere per chi impiega in nero

Alessandro Perelli 08.05.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Solo a Bersani è riuscito il giochetto o meglio il doppio gioco .Da una parte Bersani ,con gran naturalezza, a spingere il Monti banchiere al “tassa ,tassa”.e dall'altra un Di Pietro solo a parole nemico acerrimo del governo .Tra i due il “ non da meno Vendola” “ dal colpo al cerchio e il colpo alla botte.”E' come il giochetto delle tre carte col bischero predestinato che si rinviene quando è tardi. C'è da sempre chi ha ben chiaro che i bischeri sono sempre in maggioranza rispetto ai furbi. Ma nel caso alla maggioranza più tasse e alla minoranza più soldi.

giovanni alduini 08.05.12 11:01| 
 |
Rispondi al commento

ORA,FINALMENTE,TOCCA A VOI AIUTARCI!
FATE IN MODO CHE LA PRIMA ED UNICA CASA DI UN CITTADINO IN DIFFICOLTA'(CHE NON E' UN EVASORE!)
NELLA QUALE EGLI ABITA CON LA PROPRIA FAMIGLIA,POSSA ESSERE NON PIGNORABILE DA EQUITALIA & CO. FATE UNA LEGGE,LANCIATE L'IDEA,IN MODO CHE TUTTI I TARTASSATI ALMENO POSSANO CONSERVARE LA PROPRIA ABITAZIONE FRUTTO DI SACRIFICI E SPESSO GRAVATA DA MUTUO!AIUTATECI IN QUESTO!CHIEDETE FIRME,LANCIATE L'IDEA ,AVRETE TUTTI DALLA VS PARTE!NON CI SI PUO'SUICIDARE PER LE TASSE!GRAZIE W GRILLO

veronica balboni 08.05.12 10:34| 
 |
Rispondi al commento

beppe sei un grande finalmente una persona che dice le cose come realmente stanno mandiamo fuori dalle balle questi pseudo politici merdosi che pensano solo a spremerci come agrumi per fare i loro porci comodi e riempirsi le tasche con i nostri soldi faccio un appello a tutti gli italiani mandiamo a casa una volta per tutte questa classe politica che ci ha rovinati forza grillo forza grillini liberiamoci di queste sanguisughe

amato ciro 08.05.12 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Gradivo coorreggere il nome di Bertone con quello di del Bagnasco,anche se cambia poco.Sorry

Valentino . Commentatore certificato 08.05.12 10:18| 
 |
Rispondi al commento

sono fresco di iscrizione al blog,volevo complimentarmi per l'onda d'urto provocata da tutto il movimento 5 stelle e il terrore che i vecchi politicanti provano per essere stati finalmente scoperti dei loro intrighi e soprattutto di essere in balia da parte di una folla immensa di piccoli grandi Davide di chiara espressione biblica,loro che si sentivano dei Golia.Ora il mio timore e' che il potere che tiene in scacco tutto il mondo cioe' la chiesa cattolica per esempiosu tutte le altre grandi confessioni religiose,cambi come e' loro abitudine il modo di controbattere al movimento,vedi il .Bertone.Fin da Costantino e lo sappiamo hanno fatto si che potessero riunire piu'persone facendo comunella con le opportunita' che nella storia le sono capitate.Attenzione Grillini,no ci si deve fare corrompere da questi personaggi chiamati da molti santita',poiche' il potere non e' politico ma sono loro che coinvolgono a loro piacimento e a nostro danno,come la storia insegna sin da quando farisei and company hanno ammazzato il vero e unico possassore di verita'.Il loro comportamento politico e' da sempre un meretricio affogante e approffitando di misere opere di carita' possono far perdere di vista ai concreti del movimento gli obbiettivi di giustizia ed equita' che il movimento si e' proposto di attuare.Attenzione,sono loro che hanno in mano il sistema non solo Italiano ma mondiale,non permettiamo di interferi
re nelle nostre idee.ale' avanti tutta.

Valentino . Commentatore certificato 08.05.12 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Siii!!!! è così che si cambia,forza Grillo è la strada giusta,liberiamoci di queste zavorre!!! rimettiamo in mano alla gente perbene il futuro del nostro Paese,basta con la politica corrotta e maldestra che ci ha portato a questo disastro economico; noi Italiani meritiamo molto di più siamo una Nazione straordinaria con persone straordinarie salvaguardiamo questo Patrimonio non lasciamolo in mano a degli scellerati pensiamo al futuro nostro e dei nostri Figli..Forza Beppe!!!!siamo con te.

Marco E., Foligno Commentatore certificato 08.05.12 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Grande risultato. Forza, proseguiamo così.

Pantaleo I., Roma Commentatore certificato 08.05.12 09:39| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe possibile che l'istituto "senatore a vita" sia semplicemente un titolo onorifico senza che abbiano il voto al senato come i senatori eletti, ma solo consultivo, con un compenso "simbolico" di 1 euro al giorno, a cominciare dagli ex presidenti della repubblica (sono infatti tutte persone che hanno un cospicuo patrimonio e laute pensioni)? poiché viene attribuito a personalità che si sono distinte a favore dalla collettività dei cittadini italiani (non dell'italia come entità geografica per impoverire il popolo italiano), vorrei sapere con quale criterio è stato nominato monti ? sarebbe una cosa giusta fare una campagna in questo senso. è utile pertanto diffondere il più possibile questa idea. cordiali saluti

Giovanni Loreti 08.05.12 09:31| 
 |
Rispondi al commento

I dati su Genova pubblicati on-line da Corriere, Repubblica e Sole 24 ore differiscono da quelli del Ministero dell'Interno. Su Genova il secondo più votato è il candidato del Terzo Polo mentre dai dati ufficiale del NMinistero è invece il candidato del Movimento a 5 Stelle. Non capisco qualcosa io oppure ...

Francesco M. Galloppa - Amandola 08.05.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento


Ciao Beppe,
volevo dirti che è stato evidenziato il tuo errore di grammatica da un ragazzo che ha telefonato in Tv a quel professore che risponde alle domande sulla lingua italiana, per chiedere se era giusto dire liquefando . Se ci pensi in effetti si dice liquefacendo, è giusto liquefacendo. Liquefare vuol dire rendere liquido. Sinonimi:disciogliere,fluidificare,fondere. sciogliere. Ciao.

tina sollazzo 08.05.12 08:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la soluzione per l'italia? vendiamo tutti i beni dello stato e saniamo il debito pubblico e poi mandiamo via tutti i politici con i loro tecnici bocconiani (altrimenti il debito lo rifanno dinuovo)e poi si esce dall'euro

valerio girardi, stanghella Commentatore certificato 08.05.12 01:47| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento,ora si puo parlare di futuro ci sono le premesse per arrivare a prenderli tutti a calci nel culo. Bravi ragazzi siete riusciti a fargli paura lo si vede dai commenti dei politici e dei TG che parlano poco di voi e se possono vi tagliano in diretta come e' accaduto oggi al TG3 uno scandalO .
SE VOLETE UNA MANO VI AIUTO VOLENTIERI ANDIAMO A BUTTARLI FUORI DAL PARLAMENTO .................
BACI A TUTTI CIAO E ANCORA GRAZIE

Diego Iuraca' 08.05.12 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Forza Grillo che spazziamo via questo marciume non con le scope della Lega che sono molto sporche e possono pulire solo la loro sporcizia e falsità. Forza Grillo che salviamo le nostre famiglie dalla totale rovina voluta da questo potere corrotto famelico e insaziabile.Forza Grillo che salviamo le nostre imprese da questa europa ipocrita e fasulla.Però sii uomo vero sino alla fine e saremo con te.Siamo tanti e siamo stanchi ma non vinti e non sconfitti.Ciao

Renzo C., Este Commentatore certificato 07.05.12 23:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA merkel non perde tempo e ha già invitato Hollande a fargli visita.....!!!?
che è? un intimidazione??

"Tu venire subit a rapport" Ya!?

speriamo bene!....per la "France Onestà"

Alessandro D., Roma Commentatore certificato 07.05.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento

La politica prevale sulla finanza

è una frase che ha un significato nascosto!
- se si pensa che certi "presunti politici" indicano l'M5S come "antipolitica"!

io parlerei che il sociale, e il socialismo viene fuori nel momento in cui le masse prendono coscienza della propria esistenza "effimera" !
(i suicidi ne sono la prova reale)

senza fasse seghe mentali con "partite ive" a cazzo di segugio! le stesse "partite ive" in balìa
dei soliti pescecani nazionali e mondiali!

« voto berloscone perchè c'ha le femmine ...»

ecco la struttura del dna politico dell'italiano
medio fino a ...ieri!

Lenin eterno (l'unico), Roma Commentatore certificato 07.05.12 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Scusa se la penso differente, ma per me è la finanza a prevalere sulla politica e lo dimostrano alcune antiche famiglie di banchieri esistenti... la politica ha bisogno di soldi e quindi senza quelli non riesce ad imporsi (pubblicità etc). Non è possibile attuare "il lavaggio del cervello" senza $oldi... mentre invece con i soldi puoi dare luogo in 2 minuti ad un partito e contare sin da subito su un sacco di sostenitori (che poi verranno ad elemosinare alla tua porta il favore personale...). Questo è anche appena accaduto...

3mendo 07.05.12 21:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi!!!Dovremmo farlo in tutte in tutte le regioni.

pallino-palletta 07.05.12 21:24| 
 |
Rispondi al commento

la risposta del M5S ai deputati canaglia che votavano per salvare quel piccolo porco che consapevolmente si chiava..va la nipote di Mubarak.
con questo risultato di oggi tanti di quelli non dovrebbero più farsi vedere in giro ,anche se hanno la faccia come il culo ,senza offesa per il culo.
vai beppe siamo con te

bruno ganciu 07.05.12 20:52| 
 |
Rispondi al commento

complimenti a Beppe e a tutto il movimento da Genova, attenti però alle manovre sporche dei vostri avversari. Alle 19 di oggi sul TG3 assieme ai risultati parziali del voto hanno dato la notizia della gambizzazione in via Montello rimarcando che siamo tornati ai tempi della STELLA A 5 PUNTE inframmezzato alle percentuali del MOVIMENTO A 5 STELLE!! Per quanti elettori questo imput subliminale creerà la confusione sperata? può veramente essere la terza repubblica ma fa paura tutto quello che c'è in ballo, tutelatevi! Siete contro poteri tremendi, il 5/5 hanno programmato sul LA7 il Cile di Pinochet come spauracchio adesso c'è Giuliano Ferrara pennivendolo che sproloquia, attenti ragazzi

Guido Costa 07.05.12 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per ogni sforzo disciplinato ci sono molteplici ricompense.
Jim Rohn

copia incolla 07.05.12 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Dopo queste amministrative la dovranno pur capire che ci hanno stufato.
Grande Beppe e grandissimi grillini.
OTTIMO RISULTATO E, DA QUESTO MOMENTO, IN CONTINUO MIGLIORAMENTO.

Valentino Lombardi 07.05.12 20:30| 
 |
Rispondi al commento

nazionalizzare le banche che prendono aiuti pubblici è cosa buona e giusta.

Io farei 2 tipe di banche


1 tipo onlus con aiuto statale ma controllatissime

2 tipo privato ma se va male cazzi loro


e poi i cittadini che scelgono liberamente a quale affidarsi ma gli enti locali non devono usare quelle private.

bruno-bassi 07.05.12 20:12| 
 |
Rispondi al commento

In questo momento di trepidande attesa mi sovvengono contemporaneamente un commento ed un augurio.

RIFLESSIONE N. 2

25 Aprile Festa della Liberazione
MAGARI!

Solerte ancorché tenera e appassionata
fu la difesa del nostro Presidente,
totemica nemesi al demagogo di turno.

Ma non può egli, persona di grande levatura
ai figli della lupa propinar questa stortura.

Venduta al popolo non può essere la notizia
che alberga etica e morale nell’immondizia.

Virtù politica per il futuro era la speranza,
del giovine Ulivi martire della resistenza.

Citar l’epistola del martire galeotto
fu una forzatura, non fu cosa ben fatta,
fu come mischiar la m…. alla cioccolata.

Pino Russo
un satiro molto saturo

giuseppe m., catania Commentatore certificato 07.05.12 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina un dirigente dell'Ansaldo è stato gambizzato. Mi chiedo: ma guarda che tempismo.
1) L'azione delittuosa è avvenuta la mattina presto in un giorno di elezioni politiche.
2) Il gambizzato non rischia alcunchè avendo ricevuto una ferita alla gamba, una zona anatomica priva di arterie ed organi vitali. Con una lesione del genere non si muore neanche dissanguati.
3) Riecco la strategia della tensione, volta ad accucciare le masse come i cagnolini.
4) In Italia, il cambiamento è stato sempre ostacolato dall'eversione. Penso che questa volta quelli che si nascondono nell'ombra eversiva non vinceranno.
Viva Beppe Grillo ed il Movimento Cinque Stelle.

Giuseppe C. Budetta

Giuseppe Costantino Budetta 07.05.12 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Ho pensato la stessa cosa a sentire la vittoria di Hollande!
La vita, la società, se ne stanno fregando altamente dei Bot, lo Spread, e amenità varie.
Abbiamo scoperto che il mondo funziona anche senza di essi, pensate un pò che stranezza.
Giornali e tv ci hanno mostrato tutti i giorni ciò che faceva comodo mostrare, come al solito.
Meno male, è finita.
La crisi non scompare, ma sono scmparsi gli spaventapasseri.

Pavel Rosskj 07.05.12 19:56| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo parlante, siamo sicuri che stiamo progettando qualcosa di buono?sarà sufficente? sopravviverà tutto questo ancora una volta,al genere italiano?? quanto tempo ancora per ritrovarci con una politica (che pressapoco) farà la fine che a fatto quella precedente, forse 10-15 anni. dovremmo inpegnarci veramente dal profondo di ognuno di noi,è penso non sarà per nulla facile serve più della politica.auguri (ago)

toma agostino 07.05.12 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Sono lieto del successo del M5Stelle per il quale attivamente simpatizzo da anni, ma chiedo di riconsiderare e, in ogni caso, di ponderare bene l'ipotesi di uscita dall'Euro del nostro Paese. Noi abbiamo bisogno di essere in europa in quanto da italiani saremmo portati a politiche di spesa quali abbiamo conosciuto in passato, e che non sono del tutto cessate, assolutamente allegre.

Chiara Mente Commentatore certificato 07.05.12 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ti prego, ti conobbi personalmente sul bordo di una piscina del Pacha di Ibiza nel lontano 1985. Ti ho sempre seguito, sono in grillino, fà che i grillini che andranno nella stanza dei bottoni siano persone umili. Vigila sulla loro integrità. Dopo di voi ci resta il fucile.

Raimondo Ferrara 07.05.12 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Il castello di carta ITALIANO sta crollando !!!!

W IL MOVIMENTO 5 STELLE !!!!

Roberto Giardi Monterotondo 07.05.12 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Sei contento? Avremo un secondo turno di elezioni comunali, pagato ovviamente da noi; rischiamo di regalare Genova alla destra, ma a te che importa? Tu devi solo mantenere una rendita di posizione, dopo che non sei più stato in grado di farlo come uomo di spettacolo. Io mi vergognerei, ma penso che questo sentimento non rientri tra quelli che sei in grado di provare

gabriella evangelisti 07.05.12 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono personalmente scettico su questa narrativa che vede i problemi dell'Europa solo come una contrapposizione tra "popoli" e "finanza". Esiste una dimensione del genere, ma non è affatto esaustiva. I problemi dell'Europa sono frutto di decenni di scelte sbaglite: globalizzazione,deindustrializzazione, immigrazione di massa, denatalità e conseguente invecchiamento della popolazione, tassazione del lavoro invece che delle rendite, degrado culturale.
Oggi ci troviamo con società fortemente disfuzionali, con costi enormi, e pretese che vanno ben oltre quelle che sono le reali capacità produttive dei vari paesi. Il problema non è solo l'austerità. Qui in Inghilterra ad esempio, il governo spende un mare di soldi che non ha (deficit stratosferico all'8,3%, a livelli greci), in più si stampano soldi (QE) per coprire gli innumerevoli buchi nei bilanci di banche, stato e aziende. Ma nonostante questa politica iper-espansiva, il paese è lo stesso in recessione. E ci rimarrà. Perché? Perché la società inglese oggi è largamente costituita da persone che o non lavorano (e vivono di welfare), o fanno lavori inutili e ridondanti, il cui vero valore economico è minimo. Da noi è la stessa cosa. La soluzione prevederebbe cambiamenti radicali alla struttura demografica dell'Europa, e una ristrutturazione industriale. Queste riforme sono però impossibili all'interno dell'attuale quadro costituzionale ipergarantista. Quindi continueremo ad affondare fino al disfacimento totale delle società e delle economie europee.

Roberto Orsi 07.05.12 16:29| 
 |
Rispondi al commento

I nostri soldi sudati in mano a questi parassiti manovrati da parassiti ancora più grossi è allucinante, solo in un paese disinteressato alla politica e informato a suon di bugie da media venduti,che certe cose possono essere reali.Giustizia divina liberaci.

Luca T., Cesano Maderno Commentatore certificato 07.05.12 16:11| 
 |
Rispondi al commento

A Verona siamo già grandi !!!!

Antonello D., Cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.12 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe tempo che la politica prevalesse sulla finanza e sull'economia. Entrambe DEBBONO essere al servizio dei cittadini e non viceversa. E' l'egoismo e il ladrocinio, perpetrati da chi da troppo tempo accumula enormi ricchezze con estrema facilità, che ha condotto il mondo in generale e il nostro Paese in particolare all'attuale stato di schiavitù da lavoro e depauperamento delle risorse umane.
Speriamo che questa presa di coscienza, questo sussulto di dignità dei popoli, prosegua nell'interesse generale degli onesti, sino alla completa riappropriazione della propria legittima libertà di vivere.

stefano radi Commentatore certificato 07.05.12 15:40| 
 |
Rispondi al commento

E' da un po' di giorni, che sto studiando la possibilità, per lo stato, di costituire una banca nazionale ad azionariato popolate.
Capitalizzata da una patrimoniale facoltativa, che permetterebbe agli aderenti ( esclusivamente italiani di nascita ) di staccare dividendi annuali, da detrarre dalle tasse.
In questo modo, in prima analisi, potremmo autori scattare il debito, e saremmo pronti in seconda analisi, in quanto banca dello stato, a stampare moneta, alla morte della divisa europea.

Marco Tullio Santella, Napoli Commentatore certificato 07.05.12 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Dicevamo a pranzo le stesse cose. Bello constatare che è ampia la comune sensibilità e consapevolezza sulla realtà delle cose. Aggiungerei che parte delle colpe della perdita della stato sociale a favore del dominio finanziario ce l'abbiamo anche noi (come persone), che abbiamo ascoltato e accettato il finto, delegando la politica nelle finte mani migliori e in convinzione opportunistica. Il popolo è sempre sovrano, nel bene e nel male. Ora si tratta di tornare al bene, alla responsabilità in prima persona, alle scelte necessarie e salutari del nostro tempo.

Giovanni Z. 07.05.12 14:59| 
 |
Rispondi al commento

La gente sa perfettamente cosa vuole il problema è che chi comanda va nella direzione opposta e se ne frega.

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 07.05.12 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Pare che la finanza abbia risposto all'attacco. Oggi le borse sono crollate, neanche fosse l'11 settembre. Rendendo la Grecia e l'Europa ancora più poveri. E' una strana guerra, combattuta con stran armi.

Massimiliano Tagliati 07.05.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Grandi! Grandi! Grandi! Bellissimi tutti!
E bella pure la canzoncina!
E bravo chi ha montato il video!
Siete straordinari! :-)))))))))))

viviana v., Bologna Commentatore certificato 07.05.12 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Non dimentichiamo che la finanza è lo strumento di controllo delle nazioni. Se non si riesce a disconnetere questo legame, non potremo mai ritenerci liberi dal controllo che la stessa esercita.

Angelo S., milano Commentatore certificato 07.05.12 13:54| 
 |
Rispondi al commento

www.dilanrich.gigacenter.it il tuo supermercato numero uno al mondo...lavora con noi..diventa ricco..dilan

dilan rich 07.05.12 13:53| 
 |
Rispondi al commento

In Italia...cercheranno di minimizzare il risultatao delle amministrative...dicendo.

"Sono piccoli Comuni con scarsa rilevanza a livello nazionale!"

Spetiamo ci credano almento loro..cosi' non rompono i coglioni e portiamo 40 ragazzi in parlamento!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 07.05.12 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Troppo bello...

Sergio Ferraris 07.05.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna congelare debito ed interessi per almeno 20 anni,oppure visto che i soldi li stampano tramite delle S.P.A. si stampassero i soldi che vogliono e ci lasciassero in pace facendoci vivere di economia reale e nn di sto cazzo di spread che mi ha triturato il cazzoo.
Arrestare i bankieri e' un MUST vero cancro del nstr globo...... che Dio ci aiuti.

GIULIO SORANO 07.05.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento

LA STRATEGIA DEL COLLASSO CONTROLLATO

Le elezioni della Grecia , sono un effetto collaterale dello sbandamento del paese , previsto e prevedibile con alti indici di non governabilità, tensioni sociali enormi , fallimento del paese , collasso del sistema.

Intorno ad un EURO ETERNO cadranno a poco a poco Grecia , POrtogallo , Irlanda , Spagna e Italia.

La sequenza sarà imposta dall'impatto sul debito ; il fallimento di uno stato fortemente indebitato impatta enormemente , la strategia UNO PER VOLTA porterà a gestire separatamente i processi di RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO E GRADUALE USCITA DELL'EURO.

Ad una condizione ; che gli stati uscenti siano collassati da un punto di vista sociale , economico e non in grado nel breve termine di competere con un mondo fatto da INdia , Russia e Cina , USA , UK e Germania e FRancia.

NE RIMARRANNO DUE IN EUROPA A GESTIRE IL TRAPASSO : GERMANIA E FRANCIA .

Gli altri dovranno pagare il piu' possibile , liberalizzare ( vendere ) quel poco di industria strategica competitiva , essere colonizzati nelle loro quote societarie e bancarie e poi inermi e scassate dare soddisfazione ai POPOLI lasiando loro in mano la cenere e l'onere di ricostruire come protagonisti del nulla a loro lasciato.

L'opera di MILKING : TASSE , ALLUNGAMENTO PENSIONE , TAGLI ( escluso le lobby ) sta proseguendo.
Le lobby bancarie , politiche , militari saranno poi i garanti di :
a ) ristrutturazione debito che minimizzi l'impatto per i gruppi finanziari e stati debitori ( GErmania -Francia )
b) processo di passaggio verso doppia valuta Euro / locale
c) mantenimento degli assetti portanti bancari e industriali strategici con inserimento partner esteri . I carnefici saranno poi azionisti della ricrescita lentissima e dopo lungo calvario.

A quel punto , con gli stati , zona africana , meditteranea spolpati , super indebitati , distrutti nella competitività delle imprese saranno pronti per accettare COME LORO CONQUISTA
l'USCITA DALL'EURO .

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.12 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La DEMOCRAZIA, (il maiuscolo è d'obbligo), finora non c'è mai stata. Se ci fosse la democrazia nessun governo farebbe leggi contro il volere del popolo. Nel caso dell'Italia, una riprova della mancanza di DEMOCRAZIA sono i referendum, quasi sempre disattesi, vedi acqua pubblica e finanziamento pubblico dei partiti( rimborsi elettorali) già aboliti nel 1993 e subito reintrodotti.
Le leggi di iniziativa popolare nemmeno vengono discusse in parlamento.
Un tizio qualunque, mario monti, viene nominato senatore e presidente del consiglio senza che nessuno l'abbia votato.
I parlamentari sono stati nominati e non eletti, da 4 o 5 persone, segretari di partiti.
Ma ora in Grecia si sono ribellati, e speriamo anche qui che il movimento 5 stelle prenda tanti e tanti voti....in attesa per il sottoscritto, di poterlo votare (qui non ci sono elezioni quest'anno).

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.12 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Credo che voi non abbiate idea di che cosa stiate dicendo..... Come si può pensare che adesso la vittoria elettorale di neonazisti e comunisti voglia significare che il popolo greco abbia deciso di svoltare?? Anche nel 1933 il popolo tedesco decise di prendere in mano il proprio destino e si sà come sia andata a finire quella tragedia. Stiamo attenti e non confondiamoci troppo le idee, rivediamoci la storia perchè ciò che è avvenuto in Grecia è da brividi!!

dino 07.05.12 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la canzone è bellissima, bravissimi ragazzi di Feltre!

Vincenzo Q., Bologna Commentatore certificato 07.05.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Che bello ragazzi!!!!! mi commuovo,e poi mi sono fatto anche una risata col carretto omologato.Dai!!anche sto popolo di pecore dagli e dagli si sveglia

francesco rx, roma Commentatore certificato 07.05.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Credo che sia giunto il momento per una politica senza colori, la quale possa veramente dare voce ai cittadini, interessandosi ai loro problemi e non ai soli problemi dei politici, legati solo ai loro emolumenti. Spero che arrivi una spinta in grado di dare una spallata a questa politicqa inutile e legata solo agli interessi delle banche e dei grossi gruppi. Spero rinasca la vera democrazia.

Angelo Sandrini 07.05.12 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Non c'e' da meravigliarsi, e' la logica conseguenza. Non a caso in Italia si e' cercato di evitare le elezioni anticipate, e adesso si sussurra di rimandarle ancora.

Se c'e' democrazia, piu' o meno,che risposta ti aspetti se chiedi alla gente: vuoi che continuino a governare quelli che stanno tagliando tutto? Vuoi, in nome della stabilita', perdere il lavoro, la pensione, pagare tasse iperboliche e essere disperato? Vuoi perdere lo stato sociale per salvare la finanza?... eccetera...
Non c'e' propaganda e addormentamento dei media che tenga, quando la crisi comincia a morderti le chiappe.
Purtroppo - lo dico sottovoce - se se ne rendono conto questi sono disposti a toglierci la democrazia. Solo con l'autoritarismo possono portare a termine il loro nuovo ordine mondiale.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.12 13:03| 
 |
Rispondi al commento

E così sia... nel frattempo continuano i suicidi...

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 07.05.12 13:02| 
 |
Rispondi al commento

I popoli dicono stop al colonialismo.

estamos en guerra Commentatore certificato 07.05.12 12:58| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
LA POLITICA CRERCA DI PREVALERE SULLA FINANZA,MA NON CE LA FA' O CE LA FARA',NON LO SO' SPERIAMO NELLA "NAZIONALIZZAZIONE" DELLE BANCHE
ALVISE

alvise fossa 07.05.12 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Togliamo pure il forse, la nazionalizzazione è un processo naturale.
La finanza è solo una grande lotteria legalizzata, noiosa e dannosa quanto un qualsiasi videopoker.

Vincenzo Q., Bologna Commentatore certificato 07.05.12 12:54| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori