Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La televisione è uno zombie


Ferrara_La_Russa.jpg
"Grande Beppe, ma soprattutto a tutti quei ragazzi che si sono impegnati. Voglio fare un solo appunto di tipo personale sull'opportunità di intervenire nei contenitori televisivi da parte dei portavoce del MoVimento. Dissento fortemente sul fatto che i portavoce del M5S vadano in televisione per vari motivi:
1) In quel modo ti "omologhi" agli altri, diventi parte di quel mondo mediatico che esiste solo nei salotti televisivi
2) Il confronto deve avvenire nei posti deputati alla politica (consigli comunali, ecc) e soprattutto in RETE dove la platea può verificare se qualcuno spara cazzate o fornisce dati e informazioni false. Quindi propongo ai nostri portavoce di non accettare i dibattiti televisivi e invitare al confronto politico in RETE. Così ne vedremo delle belle. Le trasmissioni alla Santoro, Gadlerner, Floris appartengono a un passato vanno bene per fare folklore ma non sono assolutamente idonee per fare Politica quella vera trasparente e collettiva. Alla via così aye aye mon captain". alfonso baroni (rrrbr)

8 Mag 2012, 11:00 | Scrivi | Commenti (250) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

http://www.osppic.blogspot.it/2015/02/la-rivoluzione-non-sara-trasmessa-in.html

Presto una spiegazione dettagliata.

Marco MeloniB (marco__), Collinas Commentatore certificato 15.02.15 18:03| 
 |
Rispondi al commento

premesso che giornalista è un lavoro ormai scomparso ora sono solo persone agevolate e messe lì per fare ciò che dice il direttore o il loro padrone, le professioni si trasformano una volta toccata la politica ad esempio, io chi decide di fare politica, le annullerei il beneficio di proseguire un lavoro esterno al ministero fanno gli avvocati vedi quello che rappresenta l'ex presidente del consiglio,poi vai a vedere le presenze quasi nulle ma dove cazzo era forse troppo impegnato per il padrone,questo è un esempio se poi pensi che avrà una pensione dallo stato mi girano i coglioni,guarda la minetti scotti ecc....devono finire ste minchiate io mi spacco il culo dalla mattina alla sera a smontare carrelli dei treni,e non so nemmeno se mi godo un giorno di pensione.la politica è una cosa seria va fatta nelle sedi adatte e devono essere verificate le presenze e se non giustificate le assenze fuori dai coglioni,giornalisti del cazzo dite questo nelle rassegne stampe.

lorenzo bronzati 02.03.13 01:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sì può entrare nelle case della gente tramite le tv se un giornalista fa bene il suo lavoro e confeziona un buon servizio, non c'è bisogno di presenziare in un Talk Show che è appunto uno "spettacolo" e come tale mette in scena la politica (il peggio direi) e non informa. Siamo arrivati al 20% senza Tv o sbaglio? Quindi diciamo alla gente d'informarsi ai banchetti, per strada e spieghiamogli come usare il web se non lo sanno usare. Questo è il modo di cambiare veramente.

alberto airola, Torino Commentatore certificato 01.11.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che la TV purtroppo, e dico purtroppo, è il mezzo che viene visto di più dalla stragrande maggioranza degli italiani. Anche perchè in molte zone d'italia l'ADSL non arriva. Il fatto di vedere sempre in tv i soliti ladri, falsi, bugiardi....., ovvero "POLITICI", senza che nessuno possa controbattere a dovere e sbugiardare questi buffoni davanti al popolo italiano mi fa sentire una sorta di impotenza. Quindi credo che se il M5S mandasse qualcuno competente e preparato in TV farebbe solo bene, perchè ripeto, purtroppo queste trasmissioni influenzano in modo determinante il pensiero e il voto dei cittadini.

Marco Lazzari 01.11.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra ovvio che le tivu' e l' intero sistema mediatico , ad eccezzione di qualche raro caso sparso , abbiano come unico obiettivo la manipolazione , indiscutibile l'abilita' dei burattini a rispondere agli imput dei burattinai ,evidentissima la censura dell' informazione messa in atto sistematicamente ,spudoratamente univoca la coesione tra forze politiche teoricamente antagoniste ma tenute insieme dall' interesse comune per il profitto ,il divieto di informare è uno dei punti ancora saldi della seconda repubblica di Salo' , è talmente spropositato e diffuso da far perdere il senso della ragione a chiunque . Se usate un po il cervello capirete che nel tritasassi è il caso che ci finiscano i loro macchiavellici sostenitori . I GRILLIANI non possono tradire se stessi ne tantomeno il loro garante , chi vota movimento 5 stelle non vuole dei burattini nelle arene ormai finite e sfiancate dall'inedia . Il popolo vuole azioni non chiacchere , il movimento 5 stelle sta' crescendo e fa paura proprio perchè ci sono dei ragazzi d'oro che si fanno un culo quadrato , persone che da sole stanno riportando la legalita' vera nel nostro paese ,BEPPE GRILLO ci insegna ad essere seri e coerenti ,non a cedere alle tentazioni della cinepresa , ci insegna ad occuparci dei veri problemi del mondo in cui viviamo . Le persone che amano la popolarita' televisiva farebbero bene a riflettere un po' di piu' sulla propria identita' politica anzichè dimenticare i patti col garante . Ricordiamoci che se non ci fosse Beppe e la sua coerenza inossidabile tutti quei meravigliosi ragazzi che stanno combattendo per riportarci a casa la DEMOCRAZIA vedrebbero svaniti i loro ideali . Vi ricordo che le competenze non sono un' astrazione ed il fondatore di un movimento deve vigilare affinchè le linee guida rimangano salde , se avete dei dubbi entrerete anche voi nel calderone col pd o nel pdl ecc, a fare i reggicalze ad una dittatura di banchieri corrotti che hanno venduto i propri figli ai pedofili .

Marziale Faggion 01.11.12 02:58| 
 |
Rispondi al commento

La prova che gli eletti del M5S sono diversi lo vedremo quando amministreranno, cioè lo vedremo alla prova dei fatti. Quello che dicono o fanno in televisione non è importante. Per me ci possono andare anche tutti i giorni in televisione - basta che poi amministrino la cosa pubblica come si deve!

Vincenzo De Mars 31.10.12 23:32| 
 |
Rispondi al commento

LA NOMINA DI SENATORE A VITA NON SERVE A NULLA ELIMINIAMOLA!!!

mino mino 31.10.12 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Le elezioni in Sicilia? Una goduria. Grillo ha fatto un miracolo, ha lottato come un leone e ha ottenuto un risultato sorprendente, insperato.
ma leggendo il Blog mi sembra ci sia un'esaltazione forsennata e spaventosa.
Facciamo a chi le spara più grosse?
ROTTAMIAMO?
Se Renzi rottama noi rottamiamo e compattiamo!
Buttiamo tutti:Proporrei di eliminare tutti i vecchi da 60 anni in su? Pensate,in un colpo solo si elinerebbe il debito pubblico, si risolverebbero i problemi della sanità e poi vuoi mettere il colpo docchio uscendo da casa?
Discoteche, pub, bella gente. Belle ragazze. Dimenticavo: le racchie e le brutte vanno eliminate. I grassi e i goffi vanno soppressi.
Proponiamo dei sondaggi/referendum?
ELIMINIAMO LE REGIONI?
Eh, se si potessero eliminare tante cose...
A CHE SERVONO I SENATORI A VITA?
Via, via è vecchiume...
Ciao
Romeo

romeo gatto 31.10.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Se non vuoi apparire uno stronzo non entri nelle fogne.

Andrea Martini 31.10.12 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se dico la mia. Sono un insegnante di 39 anni, siciliano. Mi piace la politica da sempre, intesa come interessamento della cosa pubblica e come programmazione per il nostro futuro. Lunedì sera ho goduto come un riccio e non credevo alle mie orecchie, finalmente la gente si e svegliata, certo non avevo dubbi dopo aver vistoe assistito al bagno di folla per vedere Beppe Grillo ma francamente non mi aspettavo un simile successo e soprattutto la sconfitta del PDL e di quei partiti che per anni hanno segnato il triste destino della mia terra. Sto su internet diverse ore al giorno ma ascolto anche molta fb specialmente Santoro, Floris, e talvolta o.infedele. Non guardo mai ne la comincerà ne i vari lecchini del nano perché con la complicità di questi ha reso la Scuola, che tanto amavo in un parcheggio per bestiame in attesa del macello. Ha reso i ragazzi più ignoranti, con molte meno possibilità per la vita e ha fatto di alcuni indirizzi fondamentali per riscattarsi ed elevarsi socialmente, soltanto dei corsi di facciati che non servono a nulla o comunque a poco. Spiegato il mio disgusto per il nano e i suoi leccapiedi della tv vorrei anche dire che la maggior parte della gente , specie gli anziani non ha lo strumento del web per informarsi specie in piccoli paesini della Sicilia o.del profondo.sud, quindi la tv ( certo non trasmissioni come quella di vespa o di ferrara che non Iso vedere per rispetto nei confronti del mio stomaco), ne indubbiamente il web e un ottimo strumento di informazione e formazione delle coscienze ma siccome non tutti lo utilizzano preferisco vedere alcuni ragazzi davanti un programma di approfondimento politici serio che guardare il grande fratello o la trasmissione idiota del.momento. Saluti a tutti evviva M5S evviva la Sicilia evviva l'Italia. E che Dio stavolta ce la mandi buona.

giuseppe caruso 31.10.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti.sono un ragazzo di 23 anni che vive in spagna ma in procinto di tornare visto la crisi che ha colpito in maniera tragica anche questo paese ma sopratutto torno per voi.IL MOVIMENTO 5 STELLE.vi appoggio completamente ed informandomi bene leggendo qualche bel libro mi sono proprio lasciato coinvolgere.in maniera piccola per ora ma mi sento davvero coinvolto in un progetto!grazie.wow è bellissimo è la prima volta che mi accade una cosa del genere in italia!grazie ha voi ho riscoperto la politica. bè vi scrivo perchè ho avuto un'idea.io come voi sono contrario a questo tipo di televisione infatti il computer è ormai la mia fonte di informazione da almeno 1 anno.però pensavo perchè non comprare un cazzo di canale televisivo e inizare a dare una nostra idea sui nostri progetti alla gente che ancora non sa cos'è internet.io credo sia molto utile un canale televisivo che promuove l'uso di internet che insegni alla gente che cosè internet. ripeto penso che sia un'ottima idea.si può discuterne veramente..un programma televisivo che allontani la gente da questa televisione che la informi nel modo corretto. ma ripeto, sopratutto inizi a pensare diversamente grazie al web che sappia bene che potenza a il web e una volta che lo capiscono tutti bè ragazzi su questo ne ha gia parlato Il nostro caro amico BEPPE L FACCAMO UN CULO COSì ;) ciao a tutti E VIVA MOVIMENTO 5 STELLE

simone girardi, lodi Commentatore certificato 24.07.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che goduria vedere tutti a discutere da falliti (porta a porta ecc) con la foto dell'assente Grillo alle spalle: non apparire è l'arma vincente!

gustavo talpo Commentatore certificato 18.05.12 14:02| 
 |
Rispondi al commento

La rete è un mezzo fantastico ma x certi versi forse un po' troppo democratico. C' è spazio anche x i millantatori, x quelli che si credono qcuno (mitomani), x quelli che si fingono qcuno, x quelli che vogliono far credere d essere qcun' altro, x quelli che amano autocitarsi, x gli esibizionisti, x i facinorosi, x i falliti, x i frustrati, x quelli che....Per questo è indispensabile diffondere dei messaggi attraverso la rete ma filtrare i feed back attraverso il contatto costante e capillare con la vita reale sennò si corre il rischio di creare veramente solo una realtà virtuale piena di Avatar.

enzo . Commentatore certificato 18.05.12 10:06| 
 |
Rispondi al commento

NON capisco una cosa?

perchè un giornalista QUALUNQUE deve FARSI PAGARE anzichè DOVER PAGARE PER POTER DIRE LA SUA?

Alberto Z., PN Commentatore certificato 12.05.12 20:11| 
 |
Rispondi al commento

non sono molto in linea con questa visione.
penso che la tv sia importante! specialmente per FARSI CONOSCERE!
se i candidati del m5s NON vogliono andare in RAI o MEDIASET che sono per definizione 'schierate' almeno vadano da SANTORO che almeno lui, anche se sinistroide, ha dato un taglio alla vecchia tv partitica e condizionata dai partiti!

Alberto Z., PN Commentatore certificato 12.05.12 20:06| 
 |
Rispondi al commento

la tv è seguita dagli anziani che notoriamente non hanno dimestichezza con le nuove tecnologie, spero che non li si voglia discriminare, tenuto conto che il giovanilismo contrario agli ammuffiti boiardi non deve riflettersi in danno di una bella fetta di italiani. Però non andrei a farmi prendere per il culo da uno come Vespa e da quelli che giocherebbero al massacro per proteggere cià che il Movimento combatte. Comprare spazi autogestiti? Andare da moderati come Fazio? Certo, chi va in TV deve stare attento alla metacomunicazione, Grillo è unico, faccio notare si soliti detrattori dell'ultim'ora che non è un attore.

Anto G., GenovaNapoli Commentatore certificato 12.05.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se è fuori tema , ma cosa ne pensata di questa notizia folle..
La Corte di Strasburgo: rimborso da 49 milioni per gli imprenditori a cui lo Stato confiscò i terreni

giovanni.p 11.05.12 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Perche' i partiti non hanno blog ,non si confrontano con le persone in internet?Io credo che sono troppo lontani dalla gente.Io abito a Casoria (NA),il cui centro storico ha le fognature di epoca borbonica.Chi sa quale giorno non avremo un'altra tragedia di abitazioni crollate con la gente sotto le macerie.La gente comune conta oppure no.? Si sente parlare di sviluppo,di lavoro,di progetti sullo stretto e la gente rischia di farsi crollare le case addosso perche' le fogne non vengono messe a posto da cenntenni.Quanti comuni sono in queste condizioni???.Lo sviluppo,cosa e',il ponte sullo stretto o ad esempio le condizioni delle fogne dei nostri centri storici?.Vi prego di esprimere un commento.Non si possono risparmiare cartelloni elettoreli e spot ed investirli nel risistemare piano piano le nostre citta'?Il movimento 5 stelle fa propaganda on line a basso costo,e gli altri??

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 10.05.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanto ci costano i partiti in t.v.??

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 10.05.12 19:13| 
 |
Rispondi al commento

La televisione è lo strumento che raggiunge più persone. Internet è elitario e discriminatorio rispetto alla TV. Peraltro, parlare in contraddittorio, confrontarsi è un fatto democratico. Le tante paure che si sono manifestate in questi commenti mi sembrano strumentali. E' facile fare comizi, aizzare la gente, usare parole volgari, offese, disprezzo e cavalcare così i sentimenti che vengono dalla pancia della gente. E' molto più complesso fare proposte e comunicarle a milioni di persone. E' più difficile ragionare, usare toni pacati per convincere e farlo in contraddittorio con gente che non la pensa come te e può contestarti ciò che dici. Per farlo devi avere argomenti convincenti. Non te la puoi cavare con l'insulto e la battuta, parlando da solo davanti a folle che già stanno dalla tua parte. Di gente che fa i comizi per suscitare applausi a scena aperta ne abbiamo visti fin troppi. L'ultimo si chiama Berlusconi. Ha evitato accuratamente il confronto con gli avversari politici per 20 anni. Faceva solo comizi davanti a folle adoranti, ovviamente ben organizzate. Una sola volta che andò a confrontarsi con Prodi in TV fece una figura meschina. In tanti così scoprimmo che non aveva idee, solo quattro slogan confezionati dai suoi pubblicitari. Era un uomo di spettacolo e per portare avanti il suo spettacolo non accettava mai domande scomode e contradditorio. A me pare che Grillo sia come Berlusconi: un uomo di spettacolo. Si nasconde perché non sa dire una cosa seriamente. Preferisce urlare e insultare, come un vecchio comico di mestiere che, avendo perso la vena artistica, sa che la parolaccia fa sempre ridere. Per il momento io sto assistendo a uno show di avanspettacolo piuttosto volgare. Ma starò attento a ogni novità, che penso possa arrivare dai cosiddetti grillini, non certo da Beppe Grillo.

Giovanni Mastronardi 10.05.12 15:42| 
 |
Rispondi al commento

A tutti i Cinquestelliani in ascolto (Beppe compreso): Dato che parliamo di democrazia referendaria diretta, uno vale uno, ecc...ecc... perchè non costruire noi questa democrazia diretta partendo da un nostro blog in cui su questioni tipo "andare o non andare in TV" votiamo, decidiamo e ci comportiamo di conseguenza? ... perchè se cominciamo a considerare vincolanti le opinioni di Beppe (pregevoli e con cui concordo per un'alta percentuale) ... qui c'è qualcosa da rivedere. Questo si che ci espone a critiche da cui è difficile difendersi. "Ma come!.. dite di essere democratici ed il vostro opinion leader decide se andate o meno in TV"? ...mmmm...Che ne dite? Che ne dici Beppe?

NICOLA D'ORAZIO 10.05.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giuliano Ferrara = ciccione di merda larva!!

Alberto 10.05.12 00:33| 
 |
Rispondi al commento

La tv inquina. Basta un giornalista di parte e tutto quello che hai costruito va a put...e. Perché Berlusca ha regnato per oltre venti anni? Nessuno se l'è mai chiesto? Praticamente ha incarnato lo status symbol dell'italiano, ha fornito dagli anni '80 programmi televisivi pieni di cosce, culi e chiacchiere da cortile che la RAI non s'era mai sognata di fornire...ha turlupinato milioni di italiani che lo hanno seguito fino al tracollo (inevitabile) portandoseli TUTTI dietro. Ma io credo nelle persone. Credo nel parlare tra persone, non chiacchierare. Parlare. Tornare a parlare significa ritrovare uno stato sociale ripartendo dal basso...dal vicino di casa che non ti saluta...dai bar dove si torni a parlare di una politica costruttiva, fatta di problemi e soluzioni trovate insieme...; una buca per strada rompe le palle a uno di sinistra, a uno di centro e a uno di destra, oppure no? Ecco allora cerchiamo di trovare una soluzione insieme, ma cribbio, copriamola 'sto caxxo di buca! Ma che NESSUNO ci guadagni! Un bene sociale deve ritornare ad essere un bene sociale e non un bene privato o occultamente privato. CI hanno disimparato a vivere socialmente. Ci hanno tolto l'educazione civica. Si sono appropriati della politica (indispensabile per amministrare una società civile) e l'hanno stuprata, l'hanno vestita come una puttana volgare di basso rango e ce l'hanno fatta disprezzare. E' tempo di riprendersi tutti i diritti e di reimparare i doveri. Altro che Talk Show...

Jean Gauvin 09.05.12 23:34| 
 |
Rispondi al commento

CONCORDO FORTEMENTE CON IL RIFIUTO DI FARE POLITICA TELEVISIVA LA POLITICA è UN MEZZO POTENTE CHE COMPRA ANCHE LE TELEVISIONI. LA POLITICA SERIA VA FATTA NEI LUOGHI PREPOSTI ,I POLITICI DEVONO FARE SECONDO ME SOLO I POLITICI E NON GLI ATTORI.SE SIAMO IN QUESTE CONDIZIONI LO DOBBIAMO ANCHE A QUESTO SISTEMA DI TELEVISIONE SPAZZATURA CHE FINO A POCHI MESI Fà CI DICEVA CHE ANDAVA TUTTO BENE CHE LE COALIZIONI ERANO FORTEMENTE LEGATE CHE AVREBBERO SMEZZATO LE TASSE CHE AVREBBERO CREATO POSTI DI LAVORO CHE LE ISTITUZIONI ERANO EFFICENTI ORA VEDIAMO CHE LA REALTà è BEN DIVERSA, BASTAVA AFFACCIARSI NEL WEB PER ACCORGERSI CHE GIà AL TEMPO DELLE MELE INVECE ERAVAMO AL TEMPO DELLE MELE MA MARCIE,LA REALTà è CHE SIAMO ANCHE UN PAESE ANOMALO NEL NOSTRO PAESE CI DOVREBBERO ESSERE DUE GOVERNI VISTO CHE LA REALTA TRA NORD E SUD NON SI SPOSA,FACCIAMO RIDERE TUTTI SI PAGANO INGEGNERI ARCHITETTI PROFESSIONISTI CHE LAVORANO PER LA FANTOMATICA COSTRUZIONE DI UN PONTE MAI INIZIATO E CHE MAI CI SARà MA NESSUNO Fà NULLA PER CHIUDERE STA FARSA PONTE CHE COLLEGA UN ISOLA CHE NON HA NEMMENO UNA RETE FERROVIARIA EFFICENTE ,MI DOMANDO MA QUANDO HANNO FATTO QUESTO PROGETTO E NON AL PARLAMENTO MA ADDIRITTURA DA VESPA CERANO I SOLDI E SE CERANO ORA CHE FINE HANNO FATTO I PRIVATI CHE DOVEVANO MUNGERE DOVE SONO.QUESTO è L'ESEMPIO DELLA POLITICA TELEVISIVA UNA SORTA DI CAMPAGNA ELETTORALE A OLTRANZA ,MA DEI PROBLEMI DELLA GENTE MANCO L'IDEA.CONCLUDO FACENDO I COMPLIMENTI AL MOVIMENTO E SPERANDO CHE QUESTA SANA FORMA PRENDA PIEDE DIVENTANDO LA SPERANZA E NON COME ORA LA RASSEGNAZIONE.GRAZIE

LORENZO BRONZATI 09.05.12 23:26| 
 |
Rispondi al commento

hanno una paura terribile del m5stelle e cercano con le solite chiacchere che durano da 50 anni di distorcere la realta',noi andiamo avanti per la nostra strada,per favore! un saluto a tutti i grillini Gabriele

gabriele beninca' 09.05.12 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Si sono d accordo, il sistema politico giornalistico televisivo è tutto un pappone unico legato a pacchetto.
Dobbiamo davvero pensare di cambiare la lingua,il sistema decimale ,la moneta in uso ;
non possiamo vivere con il convertitore per tradurre un sistema lestofante.
Dobbiamo proporre solidamente la nostra nuova moneta pulita, rifiutando in toto la vecchia anche se circondati da una valuta che per quanto marcia è al momento usata da tutti....
terremo duro e piu la nostra moneta sara rara piu aumentera il suo valore fino ad essere accetttata da tutti anzi verra cercata....

antonio mignone, venaria Commentatore certificato 09.05.12 21:01| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=drZHvdueTlU

stassi saverio 09.05.12 19:46| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente che i marpioni della politica in primis i giornalisti e la tv può essere un tritacarne. Ci si deve salvaguardare dagli avvoltoi, aspettano sul ramo o volteggiano con indifferenza per poi assalirti e smembrarti alla minima esitazione. Prima o poi ci si dovrà confrontare vis a vis è ineluttabile. Comunque a Ballarò Putti ha sicuramente messo in difficoltà Fassini che ha dovuto replicare sbattendo nervosamente le ciglia (è un suo tic che evidenzia la sua difficoltà e il nervosismo che cerca di mascherare con la dialettica) Proposta: Creare un portavoce preparato, in ogni regione,che naturalmente risponde poi alla rete.

MAURO G., Ravenna Commentatore certificato 09.05.12 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto ieri sera l'intervento di Paolo Putti a Ballarò.
Non facciamo l'errore di finire in televisione, con tempi e modalità di espressione pilotato dai conduttori, e ribattuto da politici fuori dalla vita della gente comune.
Ho capito benissimo cosa intendeva Putti nel momento che ha affermato che lui gira tra la gente e vede il malessere anche sul viso delle persone, quelle senza denti....Cioè' quelle persone che non hanno la possibilità neanche di spendere soldi da un dentista, per farsi mettere una bella dentiera....Per contro la faccia di Fassino, per un attimo, ha avuto un'espressione del tipo...”Ma mica tutti hanno bisogno di mangiare e masticare carne...” e poi è uscito dicendo che lui è SINDACO e gira tra la gente e sa' cosa vuole dire....
Sì gira con la scorta e la macchina blu e saluta dall’auto come il Papa.
Non andate in televisione, non cadete in questo tranello...

Enrico Tagliafico 09.05.12 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con la maggioranza dei commenti sul fatto che non dobbiamo farci "bruciare" nel rogo mediatico organizzato dai politici con lo strumento che anestetizza i cervelli, la TV, e di cui ne sono detentori. La nostra identità ci caratterizza proprio dal fatto che il nostro punto di forza sta nel coinvolgere dal basso i cittadini, renderli consapevoli di una realtà che ormai gli è stata espropriata dalla politica dei partiti, e soprattutto che Grillo è stato il vettore che ha permesso di coagulare tutte quelle persone che hanno voglia di un vero cambiamemto e non si riconoscono più nella classe politica ormai corrotta e insensibile ai propri cittadini. Altro valore aggiunto del Movimento è quello di proporre persone di un livello culturale decisamente più elevato degli attuali amministratori delle nostre città.

mauro rossi 09.05.12 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Mha PAOLO PUTTI ieri è stato l'esempio di quello che non bisogna fare ... cioè farsi trasportare su argomenti inutili e faziosi con altri politici .... I CAVALLI DI BATTAGLIA DEL MOVIMENTO 5 STELLE SONO ALTRI !

Ernesto F. Commentatore certificato 09.05.12 08:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Vianello..mi sei piaciuto piu' qui http://youtu.be/KjiM3tSJJt0 in questa trasmissione del 19-05-2006 dove ho PARTECIPATO E TI SEI SPESO PER DIFENDERE NOI CITTADINI CICLISTI DI PADOVA MASSACRATI ( e all' epoca non c'era scappato ancora il morto http://youtu.be/ORET2Y-9lEo come invece e' accaduto il 5-6-2008 .....)

QUI http://youtu.be/od91EI69MQw INVECE CARO VIANELLO ,... NON MI SEI PIACIUTO PER NULLA

PERCHE' I' INCAZZI CON BEPPE GRILLO ? GUARDATI IL LINK QUI SOTTO VEDI CI HA AIUTATI DANDOCI VISIBILITA' SUL SUO BLOG ? ? http://youtu.be/6sER143Z3rA
PER AVERE PISTE CICLABILI ? E CI HA DIFESI,..? ...CARO VIANELLO NON E' CHE HA TOCCATO UN NERVO SCOPERTO ? L ' I N F O R M A Z I O N E ? !!!!! E HA RAGIONE , E CAPISCE CHE ANCHE VOI SIETE PRIGIONIERI DEL SISTEMA..PURTROPPO !!!

Gino De Pauli 09.05.12 01:31| 
 |
Rispondi al commento

Stasera da Floris ho visto alcuni dei nostri
tra cui Pizzarotti che è un Grande!

agli altri voglio dire solo una cosa: mi raccomando se volete andare in tv, non cadete negli inganni che vi portano a non essere Umili.

Alessandro D., Roma Commentatore certificato 08.05.12 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto d accordo di non intervenire nei salotti televisivi che sono inutili, banali e noiosi. Non contribuiscono all informazione ma alla manipolazione dell opinione pubblica. È molto meglio non mischiarsi nei "pollai" televisivi stitici e sterili. Non perdete niente, anzi.

Michela 08.05.12 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Rimaniamo rigorosament sul web, nelle piazze, nei consigli comunali e regionali. E avanti con idee e programmi. Ci vedremo in parlamento. Altro che TV!!!

alberto n. Commentatore certificato 08.05.12 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Scrissi qualche giorno fa: "innanzitutto
occorreranno altre facce, altri leader (anche un movimento "orizzontale" ha
bisogno di leader nella società di massa e massmediatica in cui siamo
immersi). La vera sfida sta qui: essere nati nel web sapendo che per
vincere si deve passare per le forche caudine rappresentate dalla
televisione senza snaturarsi, restando nel fondo quel che si è: animali da
rete".
Come si fa? Si pianifica una strategia comunicativa. L'intento è di creare un nuovo stile, un marchio riconoscibile che deve rappresentare una forma di garanzia. Eviterei l'effetto "dilettanti allo sbaraglio".

pippo pansa 08.05.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente.non ho niente da perdere,che la battaglia per i diritti cominci,sono senza lavoro da sei mesi, e la vedo nera,l'unica soluzione è combattere,perciò facciamo il grande salto. Cambiamo colore e stile di vita,disinfestiamo il paese dalle sanguisughe,Ribellandoci a questo sistema malato.Concordo pienamente la propaganda del movimento,ed entro con entusiasmo sperando nel meglio.

Luciano Velardi 08.05.12 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Questa sera ho assistito su BALLARò al bellissimo duetto tra PAOLO PUTTI " ciliegia" e fassino e la bernini " merda " il risultato è stato che la ciliegia si trovava in un contenitore di merda a parlare di merda !! Paolo Putti spiegava un progetto Urban Lab del vekkio sindaco di Genova e Fassino rispondeva sui partiti politici è su come leggeva il voto elettorale di ieri !!
Come dire uno parla del CAZZO è l' altro della banca dell acqua !!
La mia opinione è che non si può essere cosi fessi da prestarsi al gioco di questi finti programmi che parlano solo di partito e leggi elettorali. Signor Paolo Putti lei e libero di fare quello che vuole ma le ricordo che è stato Votato proprio perke lei deve mostrare un netto cambio di direzione della politica e della gestione del bene pubblico, prestarsi a questi programmi tipo "Ballarò" è l' esatto contrario.

Francesco Kukkurullo, Bologna Commentatore certificato 08.05.12 22:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Condivido, NON ANDATE IN TELEVISIONE!!!!! Piu' che mai in questo momento non ANDATE IN NESSUNA TRASMISSIONE TELEVISIVA!!!!!

Fabrizio Capone 08.05.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Alfonso sono assolutamente d'accordo con te, il M5S manterrà il suo spirito fino a quando non si omologherà alla vecchia poltica. Vorrei inoltre sollevare il problema di chi si fa salire ora sulla barca, attenzione a non sbagliare i candidati e le liste e a non far salire gente prima in altri partiti ora in liquefazione. Se succedesse uno scandalo sul M5S le televisioni si butterebbero ad arte, occhio. Comunque oggi mi sembra di sognare, vedo una grande speranza per le elezioni politiche e ritrovo fiducia nel mio paese a sapere che siamo in tanti con le stesse idee, grazie a tutti !!!!! davide

DAVIDE ALBERTO SANTI, mezzanego Commentatore certificato 08.05.12 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Signor Putti, anche io guardando Ballarò ho visto e sentito il suo discorso e il discorso degli altri burattini di partito.

Penso che non fa la cosa migliore ad andare in questi programmi dove l'unico intento di queste persone sia quello di screditare il movimento.

Come qualcun altro ha detto nei commenti io penso che andando in questi programmi noi ci mettiamo allo stesso livello di queste persone. Noi ragazzi del movimento, del blog che conoscono bene i principi e le idee del movimento non ci facciamo abbindolare, ma sono sicuro che moltissima gente invece sì.

Per chi pensa che la tv è il mezzo di comunicazione più diffuso per ora in Italia io rispondo: vero! Ma la tv è un mezzo dove, chi la controlla, riesce a far passare quello che vuole! E quelli che la controllano non siamo di certo noi!

Il mio suggerimento a tutti i ragazzi e ragazze del movimento è quello di lottare per le nostre battaglie quotidiane e diffondere le nostre notizie liberamente in rete! A farci conoscere in tv ci penseranno loro, i servi dei giornali e dei partiti, parlando male di noi!

Un saluto a tutti.

Alex.

Alessandro d., Rivoli Commentatore certificato 08.05.12 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Condivido in pieno, Nessun dialogo in TV, ma almeno i comunicati scritti, prese di posizione ci vogliono, nessun dibattito nei salotti. Se no ci contagiano. Brevi e concisi comunicati stampa!

Antonio Lugano 08.05.12 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Maria Antonietta non vedeva la fame del popolo, Napoleone non vedeva l'Inverno di Russia, Schettino non vedeva gli scogli, Napolitano non vede il boom del M5stelle... nessuno può vedere neppure i Buchi Neri, e ciò dimostra solo che la vista è una facoltà del cervello, più che dei bulbi oculari.

E in quanto al cosiddetto voto "di protesta", io non protesto: reagisco e basta!

Carlotta Doria 08.05.12 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora, signor Putti, egregio. Io questa sera sto assistendo ad un attacco infame al movimento 5 stelle a ballarò, va bene, lo sapevamo.
Addirittura vedo la candy candy del pdl fare comunella con piero grissino contro di lei.

Siccome io l'ho già vista esposta in tv troppo in questi giorni, la pregherei di non presentarsi piu alle gogne mediatiche dove adesso addirittura il pdl fa comunella con piero grissino , e se lo fa la pregherei di tirare fuori i coglioni il giusto che questi infami richiedono, la smetta di scuotere la testa e fare roteare gli occhi.
Si è già dimenticato chi ha di fronte?

GRAZIE.

Marco M5☆ Commentatore certificato 08.05.12 21:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La peculiarità del Movimento 5 Stelle è di avere vinto senza apparizioni in questi programmi televisivi forvianti e teleguidati.
Chi vuole conoscere meglio il M5S sa bene dove trovarlo: in rete. E certo non lo conoscerà meglio guardando questi pseudo programmi di informazione manipolata.
Se si raggiungono risultati elettorali che fanno BOOM senza andare in tv, che bisogno c'è di andarci ora????
E' una mossa sbagliata, che potrebbe incrinare E danneggiare una delle principali e piu' apprezzate peculiarità del M5S: ESSERE UNICI E DIVERSI da Fassino..D'alema...Berlusconi...Bossi..
Ovvero non andare in televisone.
Capisco che la voglia di farsi conoscere sia tanta, ma bisogna fare i conti con una informazione che non è affatto libera, che è controllata e manipolata.

GRANDE M5S!!!!! GRANDE BEPPE!!!!!

Antonella B.

Lella B., Cinisello Balsamo Commentatore certificato 08.05.12 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono titolare di uno stabilimento balneare. A causa della direttiva comunitaria detta Bolkestain nel 2015 tutte le concessioni demaniali andranno all'asta. Di deroghe da parte dei nostri governanti non se ne e' mai parlato. La partita e' ricca ed il piatto ghiotto per lo stato. Sono in gioco sia il futuro di 30.000 imprese familiari che hanno lavorato, sudato e costruito il turismo balneare italiano ed altre centinaia di migliaia dell' indotto, perche' ovviamente tutti gli investimenti sono congelati.
Ma perché l'Europa deve legiferare e l' Italia obbedire ?
Usciamo dall'Europa che ci crea solo danni !
Abbiamo bisogno di una voce che cavalchi la nostra causa ! Siamo tanti, tantissimi !
Grillo !Grillo! Grillo! Grillo ! Grillo !

David Bartolini 08.05.12 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Erezioni Comunali
Satira sulle amministrative comunali.

http://www.youtube.com/watch?v=dTjio3As8Zg

Sergio Silvestri, Veruno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 21:40| 
 |
Rispondi al commento

D' accordissimo.
Quei pollai sono assolutamente senza senso, fateci caso: non è mai uscito niente di utile da tutti quei talk-show. Mai mai, mai.
Anzi, io penso addirittura che il fatto di non partecipare a queste trasmissioni, è un modo per far loro perdere ulteriore valore.
Continuiamo così, che fra un pò di tempo non le guarderà davvero più nessuno...

Valerio B., Brescia Commentatore certificato 08.05.12 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa positiva su ferrara la devo dire.
Dato che ho problemi di stitichezza, anzichè assumere un lassativo, mi guardo 1 minuto dei suoi interventi e devo correre subito al cesso.
In periodo di crisi risparmio anche un po di soldi.
Grazie, ferrara, veramente grazie per farmi cagare.

G.Paolo C., Modena Commentatore certificato 08.05.12 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Il FERRARA che non ha avuto un orgasmo con GRILLO...

Ammette che si aspettava di piu' da GRILLO...ed ha un rapporto, il SEDICI FORCHETTE, con la chiarezza di cio' che un PAESE e' e come dovrebbe essere GESTITO..del tutto ELEFANTIACO...

Ahh ahh ahh

Gianfranco P. Commentatore certificato 08.05.12 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Fatemi capire dovrebbero andare in trasmissioni con Casini, Bersani,Alfano ???? Questi statisti(cough.... cough....)da 30 anni sulla quella sedia, sapientoni che hanno la soluzione in tasca ???????

ANTONIO S., WOKING Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 21:16| 
 |
Rispondi al commento

da sottoscrivere assolutamente.

Gabriele Alfano Commentatore certificato 08.05.12 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema non sono le apparizioni in TV, per esempio stasera a RAI news c'era il candidato M5S di Genova ed ha risposto benissimo alle domande in modo chiaro ed esauriente.
Non si deve partecipare a quelle caciare, che ormai sono i confronti televisivi,dove tutti si parlano addosso e non si capisce assolutamente nulla.
Personaggi, come abbiamo visto in questi anni, specialmente del PDL messi apposta solo per non far parlare gli avversari.
Se si vuole partecipare, si deve andare solo nei posti dove si può esporre il proprio programma e dimostrare le cose fatte, in modo che i cittadini possano capire.
Le apparizioni devono essere limitate, hanno molto più effeto.
Personalmente non seguo più certi programmi, ma non vedo in questo momento cosa potrebbe dire un esponente del M5S in un programma dove ci fosse gente come la Mussolini o Casini o Ferrara ecc.
Mi ci vedrei bene invece Grillo con questa gente, che li manda a fanculo in diretta! Naturalmente per farmi due risate.

adriano 08.05.12 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Visto che Grillo è intelligente e chiede opinioni, anch'io sento di dover dare la mia. Come tanti altri che sono intervenuti, devo dire che non capisco l'ostinazione di non farsi vedere in TV, sopratutto per rispetto dei moltissimi anziani o disoccupati o chi fatica a mettere insieme il pranzo con la cena , che non possono permettersi un collegamento flat o non sanno usare un PC. Questa ostinazione rende questo non più un movimento che si rivolge principalmente alla gente comune, ma rischia di trasformarsi in un partito di elite , sopratutto per giovani, che tende inevitabilmente ad allontanare tutta quella immensa platea che fu al tempo catturata dallo psiconano!!! Mi auguro che Grillo ci ripensi, anche se sono d'accordo con lui sul fatto che i vari programmi di intrattenimento politico nella maggior parte dei casi danno il voltastomaco.

Nara Nevola 08.05.12 21:02| 
 |
Rispondi al commento

ogni trasmissione deve dare la possibilità di commentare come già fanno alcune trasmissioni di spettacolo, mettendo però meglio in evidenza il commento espresso e dando la possibilità di porre domande. I Giornalisti dovremmo essere noi. Al massimo un mediatore per controllare la tempistica.

anastasia ianniello Commentatore certificato 08.05.12 21:00| 
 |
Rispondi al commento

come sempre reciti e come al solito sei volutamente privo di ragionevolezza, ascoltare le tue forzature fa venire il volta stomaco...


Ma Pizzarotti che va sulla 7 al programma della Druber ????
Non è un controsenso ????

RICCARDO M., VIAREGGIO Commentatore certificato 08.05.12 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono anchio convinto che sia meglio non andare in televisione a discapito di una maggiore visibilità.Ciò non toglie che sarà necessario allargare ,in altri modi,il far conoscere il movimento.La rete va bene...ma manca qualcosa in più.Il passa parola va bene è la migliore referenza.Ma manca ancora qualcosa...non so pensiamoci...Robertos

ROBERTO S., MILANO Commentatore certificato 08.05.12 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo. Cosi' daccordo che da 7 anni la mia famiglia non ha piu' l'inutile TV, solo rete.
L'inutile apparecchio non manca a me, mia moglie e tantomeno mio figlio. Al suo posto un bel PC per navigare.

Roberto T., Cassano Magnago (VA) Commentatore certificato 08.05.12 20:19| 
 |
Rispondi al commento

daccordissimo. via dalla televisione! i confronti si fanno tra e con i cittadini, non con i politici nei talk show. si sceglie un luogo, si piazza una webcam e tutti dal proprio salotto o giardino di casa possono seguire via streaming il dibattito e magari intervenire in rete. democrazia e partecipazione non hanno niente a che fare con la televisione.

Roberto Ferrarini 08.05.12 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Il problema della televisione è lo stesso dei politici, cioè la falsità. Loro fanno quello che vogliono e poi ci scaricano a noi delle mezze verità accompagnate da "opinioni preconfezionate utili a farci digerire le loro decisioni". Il tutto condito di pesantissima statistica interattiva.
Ovvero questa gente che sta in televisione ci scarica vari tipi di trash e controlla pesantemente con meccanismi di feedback statistico (auditel) quale trash noi trangugiamo meglio. E' chiaro che in questo modo la televisione diventa un water da dove arriva roba marrone assieme ad acqua comunale in forma di sciacquone!! NON SI PUO' ancora una volta per fare televisione ci vuole un nuovo UMANESIMO cioè bisogna mettere al centro l'uomo e non il prodotto che consuma l'uomo. Invece loro vogliono che noi consumiamo prodotti di colore marrone di cui si riconosce solo l'effetto sociale. La società è devastata da una televisione piena di zombie! Vogliamo prodotti freschi e genuini, vogliamo una televisione pulita, ma non bigottamente pulita, la vogliamo ripulita da commenti insulsi che più volte i cittadini all'unisono hanno bocciato. Un metodo per ottenere una televisione pulita è rendere interattivo il rapporto con la tv, cioè assieme al telecomando ci vorrebbe una tastiera attraverso la quale l'utente della TV possa dire apertamente il motivo per cui cambia canale. Cioè uno fa zapping per evitare di calpestare la "merda" ma inevitabilmente gli arriva, è matematico!!! anzi più si fa zapping e più si alza la probabilità di finire ricoperto di roba nauseabonda! Alla televisione deve essere proibito di trattarci come latrine e per farlo ci vorrebbe un tasto che consentisse all'utente di dire "questo programma mi sta trattando come una latrina" assieme ad una legge che in base al feedback utente (>50 % di votanti dicono che è merda) cancellasse il programma per sempre.

mario mario Commentatore certificato 08.05.12 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'accordissimo: lontani dai leccaculi da sempre, dai pennivendoli e giornalai.

nataniele m., stresa Commentatore certificato 08.05.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento

MAI sottoporsi alla gogna mediatica dei pennivendoli.
Anche se siete persone di cultura e preparatissimi, vi invito a disertare il teatrino mediatico televisivo.
Vi invito invece ad utilizzare al massimo le testate giornalistiche e le radio locali, per informare i cittadini su quello che fate in modo capillare sul territorio.

In bocca al lupo "grillini" :)

Marco M5☆ Commentatore certificato 08.05.12 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Se ci saranno persone del movimento 5 Stelle che andranno a fare comizi o altro in qualsiasi TV nazionale Beppe Grillo e gli altri simpatizzanti dovranno prenderli a calci e buttarli fuori immediatamente dalle liste perche' MAI e poi MAI devono farlo altrimenti sono come sempre i soliti che predicano bene e razzolano MALE , se hanno giocato sporco per i loro interessi riceveranno quallo che hanno seminato , oggi nelle TV spazzatura tutta gente ipocrita che tira solo a far soldi sulle disgrazie della gente per bene , Basta con questi idioti , il 5 Stelle non ha bisogno di questo.
Giannicola Scanavacca . VI

GIANNICOLA SCANAVACCA 08.05.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

TELEVISIONE SOLO A PICCOLE DOSI:
Solo interviste on the road o da rilasciare per essere trasmesse eventualmente anche nei programmi nazionali in prima serata. Evitare la presenza fisica nei "teatrini" in prima serata!!

Lorenzo Leoni, Pinzolo (TN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Giuliano Ferrara, ovvero della serie

"Ma quanto può rosicare un uomo? :))"

dicendo tutto e il contrario di tutto,
quando si tratti di qualcuno che non sia
il suo pupillo B. - ora ahimé non molto in auge -

e quindi oggi daje a Grillo-che-non-ha-fatto-il-30% a Genova...

aspetto la prossima con ansia ;)

Paola Bassi Commentatore certificato 08.05.12 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Grande Grillo. Dacci dentro, io mi sento dalla tua parte.
Stanno cercando di sminuire tutti il tuo risultato perché sentono davvero che sta arrivando un pericolo vero per che ha fino ad ora scaldato le poltrone che ti accreditano milioni di euro sul conto.
Adesso basta... non vogliono far passare quella che davvero sta succedendo: che la gente e stufa!
La "gente" quella che si alza la mattina ed apre bottega oppure va a lavorare per portare a casa i soldi che bastano per 15gg. Quella gente che si sta impiccando perché è sottomessa da uno stato che sta spremendo per tentare di fare uscire l'acqua dalla pietra (come si dice dalle mie parti). Non è Grillo che vince, è l'esasperazione di un popolo che davvero "non ce la fa più" (come reciti nella canzone che ormai ti rappresenta). sarebbe bello che si risvegliassero gli astenuti del voto, e cioè quelli che credono di protestare non andando alle urne. credo che quelli siano i tuoi maggiori elettori. Valli a cercare porta a porta o tramite il potente web. Saranno quelli che potranno colmare l'insoddisfazione che Giuliano Ferrara ha manifestato nell'intervista post elettorale, per cercare di sminuire il tuo FANTASTICO risultato.
Spingiamo tutti insieme e cerchiamo di far ripartire la "macchina" Italia ingolfata da più di trent'anni.
Ci vediamo alle politiche.... ma ripeto il movimento deve a tutti i costi fare uscire dall'apatia chi fino adesso non crede alla democrazia delle urne.
Il successo del M5S è nel partito degli astenuti.
Ciao ed ancora un in bocca al lupo

alfredo barbagallo 08.05.12 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente d'accordo a non andare in tv, il mcs deve distinguersi da tutti gli altri movimenti politici come ha sempre fatto e ieri siamo stati premiati per questo, quindi se vogliono confrontarsi e dibattere con noi che vengano in rete se ne hanno il coraggio, e non nei salotti sporchi di vespa santoro o ledner. Sento aria di cambiamento e di certezze per il futuro di questa povera,martoriata e tanto amata ITALIA. W Grillo e i grillini.

enrico lampasona, isola vicentina (vi) Commentatore certificato 08.05.12 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sono daccordo il commento sul post, sembra fatto da un ex berlusconiano che odiava proprio le trasmissioni citate, non si può fare tutta un'erba un fascio, non si può paragonare la trasmissione di santoro con quella di bruno vespa, ricordo che da santoro partecipa travaglio e vauro e non mi sembrano due cialtroni come ferrara che sparano cazzate

al61 08.05.12 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Televisione è uno strumento come un altro e bisogna saperlo usare, soprattutto in un Paese in cui internet è poco diffuso e la popolazione è vecchia. Sennò ce la suoniamo e ce la cantiamo.

mario graziani Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Basta con questa idea di andare in TV!
Ma di cosa abbiamo paura? Non avete capito che l'analisi fatta da Beppe sui partiti che stanno per liquefarsi è realtà! Non serve andare in TV e non serve spiegare alcunché ai giornalisti-conduttori leccaculo di questo o quel partito!
Piuttosto, vista la bella stagione che sta arrivando, organizziamo incontri all'aperto sui temi locali che interessano da vicino le persone. Anche se non abbiamo il consigliere o il sindaco di un qualsivoglia comune, facciamoci vedere, portiamo la gente fuori dalle case ! Portiamo la gente al contatto umano con queste iniziative. La rete, il PC, Facebook ecc... sono si un grande strumento di aggregazione, ma non dimentichiamoci che hanno anche il potere di isolare le coscienze talvolta su posizioni che non servono a cambiare in meglio questo nostro paese. Cominciamo con degli incontri sui temi che interessano da vicino i nostri concittadini. Senza esagerare e senza disperdere troppo i solo scopo aggregativo locale e la disponibilità all'ascolto e al confronto con le persone da parte di chi si riconosce in M5S. Credo che questo sia il sistema migliore per infondere naturalmente il cambiamento che vogliamo si realizzi. La TV ha come target una vasta fetta di popolazione. Noi dobbiamo essere diversi nel metodo. Portiamo fuori dalle case la gente così da rendere inefficace lo strumento principale di manipolazione che è ancora in mano a questa feccia di politica! Facciamo ricrescere il senso civico di aiuto reciproco ed umanità che tutti sappiamo essere stato il fulcro della resurrezione dell'Italia dalle macerie della guerra e delle innumerevoli tragedie passate. Con la TV questo potere politico ha imperato per 50 anni. Lasciamoli ancora qualche mese da soli a blaterare dentro quel malefico schermo! Si spegneranno da soli perché faremo riscoprire alle persone il significato di guardare negli occhi chi onestamente vuole un futuro migliore.
Niente trappole in TV! Noi siamo diversi!
Grazie Beppe !

LORIS B., MESTRINO Commentatore certificato 08.05.12 19:02| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo
se continuiamo così per la primavera prossima li mandiamo tutti a casa

giuseppe loiacono 08.05.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo su tale pensiero che andava bene per il prima. Forse non andare in tutti i talk show ma essere piu' visibili non fara male. Io ho una madre di 80 anni, che vota e non sa nulla di Internet, ed io gli parlo del movimento 5 stelle, non credo che questa sia una realta' isolata. fra i 60 e gli 80 di persone ce ne sono molte, ed il loro mezzo di informazione e' la TV, se sarete piu' visibili altro che boom.

Anna Giannini 08.05.12 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Giornalista: "Allora, ci dica, ora siete la terza forza politica, quali sono le vostre priorità?"

Esponente M5S: "Innanzi tutto cercheremo di ascoltare i citt..."

Giornalista: "Siamo alle solite promesse ma la mia domanda era un'altra!!"

Esponente M5S: "Infatti le stavo rispondendo, I Cittadin...."

Giornalista: " Vabbè.... i Cittadini, ma Voi cosa avete di diverso dagli altri partiti?"

Esponente M5S: " Sicuramente siamo una nuova forz...."

Giornalista: " E' facile dire una nuova forza ma adesso dovrete veramente contribuire nei consigli comunali, e come credete di poter intervenire se vi manca l'esperienza?"

Esponente M5S:" Se mo lo lasci dire io le espongo il pensiero...."

Giornalista: " Ma se il sig. Grillo non si fa neanche intervistare e lo sa che è stato condannato?"

Esponente M5S: " Senta VAFFANCULO...."

Giornalisti: " Cari ascoltatori avete notato come sono nervosi i GRILLINI, ecco quello ci spetta e non dite che non vi avevamo avvertito."

stefano s. Commentatore certificato 08.05.12 18:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Dissento nettamente.
Ogni volta che sono apparsi in video gli esponenti del Movimento hanno saputo farsi valere e si sono contraddistinti per la chiarezza delle loro idee. Purtroppo molta gente "si informa" solo con la tv e se si vuole portare il programma del Movimento all'attenzione di tutti non ha senso evitare gli studi televisivi.

Obi Kenobi Commentatore certificato 08.05.12 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sei 150 kg di merda , sei l'espessione piu schifosa che possa esistere , sei un bubbone , eri un'estremista di sx poi eri comunista , poi sei andato a dx con craxi , poi berlusconi , oggi sei solo un barile di sterco .

sergio ragni 08.05.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo, basta leggere "la Filosofia del Rifiuto" di Flaiano - può insegnare molto su come ti possono fottere con la loro TV e loro giornali.

alessandro blasi Commentatore certificato 08.05.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere cosa pensa Grillo sul caso Englaro, sulla bioetica, sull'aborto e sull'eutanasia, quando sarà in parlamenti ci saranno questi argomenti come i dico i matrimoni fra gay e le adozioni fatte da gay. Ancora conosce i libri del prof Antony Sutton , si possono scaricare da internet.

Dino Zuccherini, Padova Commentatore certificato 08.05.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

In tv solo se strettamente neccessario cioè poco poco poco. Le persone devono muovere il culo se vogliono ottenere qualcosa. In tv solo per dire alle persone di schiodarsi dalla poltrona,entrare in rete ed informarsi che un mondo migliore è sempre possibile.
Non andare in tv tuttavia è l'arma migliore per far capire a molti che c'è dell'altro.
Il movimento è partecipazione.

Noè SulVortice Commentatore certificato 08.05.12 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Mettere la crocetta sul simbolo del M5S non è come andare al supermercato. Chi agisce in base alle suggestioni della pubblicità (TV, radio, cartelloni) non è un cittadino, è un suddito. Se in Italia c'è abbastanza cittadinanza attiva ci salveremo, altrimenti è giusto che si muoia. Darwinianamente. Lasciando il posto a popoli migliori.

Fabio Aprea, Roma Commentatore certificato 08.05.12 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Sono quasi dle tutto d'accordo: evitare i talk show in tv.
Però qualcuno bravo e che parli poco e bene è anche bene che si faccia vedere. Io ho apprezzato molto alcuni ragazzi del movimento aspettare tranquilli il proprio turno e poi sputtarae i politici di professioni con le azioni e non con le parole.

Domenico Ippolito, Carmagnola Commentatore certificato 08.05.12 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi,

decidiamo on - line a maggioranza.

Suggerisco a Beppe di far partire il sondaggio sul Blog

M5S in TV?

Sì o No

E fine della trasmissione

Davide Frezet 08.05.12 17:34| 
 |
Rispondi al commento

In guerra bisogna utilizzare tutte le armi disponibili. Per ridare voce e valenza alle idee oltre che ai bisogni dei cittadini bisogna fare diventare il M5S maggioranza. Per fare questo occorre utilizzare tutte le armi possibili e lecitamente disponibili, la tv è una di queste. Lasciarla soltanto agli avversari sarebbe un grave errore. Sono sicuro che Grillo la utilizzerà a tempo debito e nel migliore dei modi.

malima5M* 08.05.12 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Daccordo che la tv sia soggetta a forte manipolazione, ma in molte delle ultime motivazione che qui leggo, troppo forte è il timore di farsi mettere all' angolo da un pupazzo televisivo. Le idee quando vengono espresse e sono autentiche si riconoscono nella voce, nel volto e negli occhi di chi le esprime. Non perdiamo di vista importanti segnali della nostra espressività e sopratutto non abbiamo timore, quando un IDEA nel suo significato più nobile è SANA e GIUSTA va espresso comunque e ovunque, è un nostro dovere di Esseri Uomini . E vedrete che dinnanzi a tale forza anche quei preparatissimi pupazzi così ben programmati impallidiranno. La verità ha un volto che neppure un mezzo così artefatto come la tv può deturpare. Pertanto ribadisco se occorre per quanto mi riguarda : ...anche in tv

Maria C., Bologna Commentatore certificato 08.05.12 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NO alla televisione.

chi vi ama, vi cerchera' , in rete, nei meetup, con il passaparola, tocca al movimento 5 stelle farsi conoscere con i mezzi che ha scelto, e continui su questa strada...
se poi la tv non sa che fare e che dire e deve riempire trasmissioni e cercare audience....s i cerchi nel solito pantano un' appiglio per una serata di audience e chiacchiere inutili.

cris c., como Commentatore certificato 08.05.12 16:53| 
 |
Rispondi al commento

personalmente non la penso cosi'.. se si hanno argomenti convincenti si puo' zittire chiunque in qualsiasi contesto..
bisogna essere preparati e sputtanarli in diretta!

roberto marlei 08.05.12 16:53| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=dTjio3As8Zg

Satira sulle elezioni

Sergio Silvestri, Veruno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 16:46| 
 |
Rispondi al commento

...ecco il trattamento riservato a Giovanni Favia del M5* nel corso della puntata N.20 di Servizio Pubblico.(da 1:21:16)

http://www.youtube.com/watch?v=3zkf-rvEe-U&feature=g-user-u

E' palese, viene messo all'angolo e stoppato con la domanda(trappola) sulla propieta' del logo. E stiamo parlando di Servizio Pubblico! Figuriamoci in altre trasmissioni.

yujiza inesilio Commentatore certificato 08.05.12 16:40| 
 |
Rispondi al commento

sono convinto che la presenza ai vari programmi di approfondimento politico ,per le persone serie, per quelli che cercano la verità, risulta inutile e dannosa.
questi "programma spettacolo", condotti da prezzolati del sitema, non possono che uniformarsi alle direttive dei potenti che si autoreferenziano e "prendono in giro" il telespettatore che inevitabilmente cade nella rete.
voi del movimento disertate la TV padrona in attesa che possa un giorno nascerne una più seria.
buon lavoro, auguri e.....non facciamoci contaminare.

antonio lista 08.05.12 16:37| 
 |
Rispondi al commento

confermo la mia riluttanza alla TV. Non perchè il movimento debba distinguersi dagli altri, ma perchè le notizie devono essere cercate, non offerte. Solo chi cerca è in grado di trovare risposte. L'assimilazione passiva non porta risultati efficaci. Il fatto stesso poi che si parli sempre degli stessi problemi, con le stesse persone sempre sullo schermo porta ad apatia. Non bisogna preoccuparsi di trovarsi uno spazio in TV. E' e sarà la TV a cercare il Movimento ed il silenzio sarà offerto sarà sempre più assordante in TV e sempre più stimolante per chi vorrà saperne di più. I risultati saranno più lenti a venire ma sicuramente migliori.

Giampaolo R. Commentatore certificato 08.05.12 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Sottoscrivo il tuo appunto. I ragazzi che partecipano non sono dei professionisti dello schermo. Possono diventare involontariamente dei "pupazzetti" nelle mani di conduttori "esperti". Beppe Grillo lo ha ripetuto più volte. Non partecipiamo al loro circo. Il M5S è un movimento spontaneo fatto da noi cittadini. Non tutti sono in grado di sopportare la pressione mediatica ed ogni piccolo errore può essere pagato in termini di consenso. La politica va fatta in piazza e nella rete dove non ci sono conduttori...che "conducono". Oggi ad esempio durante la trasmissione Agorà, il candidato sindaco del centrosinistra Bernazzoli è stato guidato verso una...diarrea politica dal conduttore Vianello. Infatti il politico parmigiano alla domanda tendenziosa che faceva più o meno così:>. Ebbene a questa domanda il politico (di professione, Presidente della Provincia di Parma, credo) ha risposto più o meno così:>. Subito dopo è intervenuto Vianello che ha chiesto scusa per aver indotto il "professionista" in quell'errore. Siamo sicuri che lo avrebbe fatto anche a favore di Pizzarotti?

FERDINANDO V., ORIA Commentatore certificato 08.05.12 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La democrazia è interazione. La televisione è un mezzo a senso unico. E' vero che esistono persone che si "informano" solo attraverso la TV, però scegliere di adeguarsi, conformarsi, omologarsi all'attuale stato di cose significa lasciare le cose come stanno. Significa accettare che siano le contingenze a modificare noi, anziché essere noi a impegnarci per cambiare le cose.

W la Rete, abbasso la TV.

Fabio Aprea, Roma Commentatore certificato 08.05.12 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera, lunedì 7 aprile, Vespa nella sua trasmissione serale mentre parlava dei risultati di Parma (minuto ottavo) ha collocato il M5S nei partiti di sinistra. Ha detto: non mi pare che sia di destra, quindi E' di sinistra.
VESPA NON HA CAPITO PROPRIO NIENTE.
NON SIAMO A DESTRA, NON SIAMO A SINISTRA MA SEMPLICEMENTE S O P R A.
EVITARE SCRUPOLOSAMENTE GLI INVITI A QUESTE TRASMISSIONI DEL CAZZO.

Giulia B. 08.05.12 16:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il popolo dell’astensionismo ha lanciato l’ennesimo grido d’allarme raccogliendo l’urlo di dolore che attraversa l’Italia, alimentato dalle scelte suicide e arroganti compiute da una classe dirigente inadeguata. Non si può certo dire che la politica non fosse stata avvertita. La “genteperbene” stremata dalla crisi ha ripetutamente chiesto ai partiti di autoriformarsi. Sarebbe bastato un segnale, un taglio al finanziamento pubblico, la riduzione dei parlamentari, l’abolizione delle Province e degli Enti inutili, la rinuncia a qualche auto-blu e a qualche doppio incarico, un ritocco a certe retribuzioni che un operaio non riuscirebbe a mettere da parte neanche se lavorasse per sette vite di seguito, per riavvicinare la “genteperbene” ai partiti! Ma così non è stato!

>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU : freeskipper!

Free Skipper, Roma Commentatore certificato 08.05.12 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Sottoscrivo.
Se un cambio ci deve essere che ci sia anche nel metodo.
In piu' potrebbe essere un aiuto per smuovere la gente a partecipare attivamente sul web, distogliendola dalle televisioni che filtrano le informazioni.

Emanuele mancari 08.05.12 16:24| 
 |
Rispondi al commento

in linea di massima sono d'accordo, è quasi impossibile esprimere pacificamente le proprie idee politiche, in maniera chiara e approfondita, negli odierni talk show televisivi/radiofonici.
Però è anche "riduttivo" limitarsi solo alla rete... c'è ancora mezzo Paese che, vuoi per l'età vuoi per livello di scolarità, non ha ancora dimistichezza con i mezzi informatici e non per questo merita di essere isolata. Io darei molto più spazio al contatto diretto con la gente.

Adi M Commentatore certificato 08.05.12 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo per il solo fatto, che per contrastare questo vecchio sistema corrotto bisogna essere presenti dove loro diffondono le loro assurde e articolate panzane, ritengo quindi che fino a che ci saranno trasmissione dove loro diffondono malevolmente false verità, come un antidoto, ci sia anche chi li contrasta con altre verità Inoltre vorrei dire che bisogna aprirsi a tutti in quanto molti non frequentano il web, ed è anche a loro che bisogna rivolgersi. Il m5s oggi come oggi purtroppo è la sola e ultima speranza.

Maria Cristina Berti 08.05.12 16:12| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo. è vero che spesso certe trasmissioni sono costruite per screditarti e attaccarti, ma è anche vero che molte persone si informano solo tramite quelle..
inoltre se si va li in maniera agguerrita, essendo informati parlando anche di questo o quell'altro scandalo dei partiti o di come hanno votato certe cose( per esempio ora come ora al pd che fa tanto il difensore del popolo, lo attaccherei chiedendogli come mai allora erano contrari all'abolizione del conteggio con le vecchie regole delle super pensioni). magari se ne può trarre vantaggio

Luca M. Commentatore certificato 08.05.12 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'accordissimo perchè la Politica quella vera si fa in strada, fra le persone. Spiegando appunto che la televisione è un mezzo di corruzione collettiva, manipolazione di massa e dell'informazione.
In televisione tutto può essere artefatto, nascosto e distrutto.
La TV quando non fa cultura vera informazione e sempre molto pericolosa, J.F.Kennedy disse che la televisione diventerà la nuova arma per il controllo delle masse, tanto è stato.
Concede a chi controlla di ingannare e manipolare.
La nostra televisione poi è un secchio di monnezza e programmi spazzatura, dove si incita la prostituzione dei giovanissimi e l'arrivismo del denaro, tutto progettato a tavolino dai nostri INFAMI, TRADITORI POLITICI.
In italia la televisione e considerata strategicamente un totale controllo sulla massa, informazione corrotta, anti acculturamente e perdita degli orientamenti culturali e sociali, indebolimento della coscienza collettiva e personale, corrompe gli animi. Il massimo per chi ha voluto schiavizzarci con le menzogne, fregandoci i soldi appunto.


andrea c., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Voto anch'io per non apparire in TV. Adesso è solo una vetrina che premia la fotogenicità, la capacità oratoria o di presa sul pubblico. Può fare bella figura chiunque, indipendentemente dai meriti; se gli è consentito, naturalmente. E dove ognuno dice il contrario dell'altro, senza la possibilità di capire chi dice la verità.
Per informare veramente i cittadini senza internet, si dovrà costruire una tv diversa, dove le uniche visioni dei politici saranno nelle immagini a grandangolo (da lontano) delle camere di parlamento e senato. Perlomeno si capirà chi è assente...^^ Al posto delle attuali passerelle che sono i talk show, ci sarà, implacabile come un vero bollettino di guerra, un resoconto immediato di ogni legge discussa, del risultato del voto e di chi l'ha votata. Degli esperti potrebbero commentare gli aspetti salienti di quelle più complesse e/o importanti...insomma, far comprendere alle persone a casa gli effetti di questo o quel provvedimento sulla vita di tutti i giorni.

Sofia Astori, Castelfranco Veneto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono d'accordo. Per carità; il web, le piazze e i consigli comunali devono rimanere la priorità nella comunicazione, però la televisione non deve essere dimenticata. E' uno strumento vecchio e spesso ridicolo, però può essere anche un ottimo catalizzatore per aprire le menti dei tanti cittadini onesti che ancora non hanno dimestichezza con la rete.

Federico Pergolini, Chiaravalle Commentatore certificato 08.05.12 15:41| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma sapete che in Italia, la maggior parte della gente non sa cosa sia la rete, o non la sa usare o non può collegarsi?
Vogliamo partire sconfitti in partenza?
Perchè non accettare un confronto?
Chiaramente li avremo tutti contro, ma la gente che ascolta, non è tutta scema.
MALE NON FARE, PAURA NON AVERE
COMUNQUE, GRANDIIIIIIIIIII!!!
Grazie Beppe, grazie ragazzi
A sessant'anni,finalmente, comincio a credere che ce la possiamo fare

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 15:38| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispetto le vostre opinioni ma non sono d'accordo con questo rifiuto del confronto televisivo. Purtroppo è vero che i dibattiti televisivi sono condotti in maniera indecente però sono un'arma troppo potente per lasciarla in mano ai soliti. Occorre forse selezionare accuratamente le trasmissioni e preparasi al meglio, ma è importante diffondere e far notare a tutti la differenza tra il vecchio ed il nuovo. Inoltre ci vuole qualcuno che ogni tanto difenda il movimento dalle falsità che vengono dette. Troppo grande è la platea di spettatori che si rimbambiscono davanti alla televisione e non si informano su internet. Si rischia di perderne molti, troppi. Le politiche non sono così lontane e purtroppo il PD è ancora in piedi e gli altri cercheranno di riorganizzarsi.
Le idee ci sono, il programma è decisamente buono, non bisogna aver paura. Fate vedere le vostre facce pulite e soprattutto nuove alla gente.

Giuliano Lazier (rune), Donnas (Aosta) Commentatore certificato 08.05.12 15:31| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giusto, nessun dibattito. Solo confronti fra 2 persone alla volta con un moderatore di indiscussa imparzialità (quindi poco probabile). Altrimenti è meglio come è adesso, in quanto si induce la gente a schiodarsi dalla poltrona. Grazie. Ps: pago il canone, ma non ho la tv da 2 anni.......

Danilo Pinducciu 08.05.12 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema non sono i precari che vanno in Parlamento e diventano uguali o peggio ai loro predecessori. Il problema E' il cittadino italiano che deve avere la volonta' e la capacita' di votare un'alternativa. Poiche' siamo un popolo di pecoroni incapaci di scendere in piazza e realizzare un altro Piazzale Loreto, dobbiamo essere almeno capaci di voltarci da un'altra parte ed essere pronti a rifarlo nel momento in cui il nuovo diventa vecchio. Non guardiamo il dito, cerchiamo di guardare una volta per sempre la Luna. Cresciamo politicamente, impariamo a guardare la TV in modo distaccato e razionale integrando le informazioni con quelle fornite dalla Rete.

salvatore scarfo' 08.05.12 15:12| 
 |
Rispondi al commento

concordo pienamente, l'ingresso in contenitori come quelli menzionati non sono altro che un modo spiccio di entrare nelle case degli italiani, e per andare in quelle trasmissioni bisogna godere della legittimazione attribuita da pochi, quali i conduttori, i direttori di rete, etc. etc. la rete impone la ricerca della notizia, non l'offerta passiva. Lo scritto impone riflessione, non l'immagine ammaliatrice e ipnotica ed il relativo suono delle parole. La platea è diversa, più giovane ed eventualmente più vogliosa di adeguarsi al nuovo (parlo di me e di tutti gli ultra quarantenni che non rigettano le nuove tecnologie per atteggiarsi a snob tradizionalisti). In sintesi, è importante arrivare agli italiani che vogliono sapere, assorbire, criticare, proporre e fare proprie le idee, non a quelli che vedono, pensano "mi piace" ma poi non assimilano il nuovo di questo movimento. Auguri!!!

GIiampaolo Rossini 08.05.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento

A sentire i giornali il centro sinistra è cresciuto
tanto nelle città.!! Spero sia solo la solita balla!
anche se a giudicare dalla faccia da culo di bersani
non sembrerebbe siano andati tanto male,!
Se c'è qualcuno che è in possesso di ulteriori notizie a riguardo gli sarei grato....

yuva m., mantova Commentatore certificato 08.05.12 14:43| 
 |
Rispondi al commento

per favore non andate in televisione ....ho sentito che il candidato di parma sarà a rapporto carelli ....per favore no! i motivi li sapete già ......se cominciamo a fare come loro diventeremo come loro ...per favore

mario b. 08.05.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento

anch'io sono x il no ad andare in tv.. nn dobbiamo scendere al loro livello.. se vogliono confronti che vengano in rete, cosi' le vaccate che dicono saranno smentite in 2 decimi di secondo, .. ma in rete nn ci vengono poverini hanno paura.. in tv possono dire tutte le cazzate che vogliono, nn dobbiamo farci trascinare nei loro luoghi ripeto la rete è la nostra casa .. .. ciao...

riccardo.b 08.05.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Raga non so se qualcuno lo ha già postato, che ne pensate di questo:

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=14&ID_articolo=781

Secondo me quello che vince sono sempre i fatti e i contenuti: peccato la TV di oggi sia allergica a entrambi.

Stefano Bisson, Trento Commentatore certificato 08.05.12 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma chi di voi sostiene la necessità di andare in questa Tv, vuol dire che non ha capito un cazzo di niente. I candidati del Movimento 5 Stelle sono persone pulite e non usufruiscono dei rimborsi elettorali di cui gode la Tv. Vi ostinate a pensare che il bene debba per forza piegarsi al male per poter vincere. Il bene deve ignorare il male e contagiare invece chi di bene si vuole nutrire. La Tv di questi DELNQUENTI non permetterà mai di far fare bella figura a questi ragazzi del Movimento, ragazzi in queste lusinghe c'è già cascata la Lega e guardate che fine ha fatto. Andare in Tv vuol dire conoscere queste serpi, farsi plagiare da loro, farsi contaminare, è così che inizia sempre! Ed è facile che succeda, perchè dopo che hai sudato tanto, è normale farsi attirare dalle comodità della Tv, dalle loro sporche bugie ed è lì che poi la gente ci può cadere. Loro sono professionisti della enzogna e la Tv è il loro megafono, noi dobbiam e vogliamo essere professionisti della trasparenza e il nostro megafono, che fin adesso ha funzionato più che egregiamente, è la rete. Gli anziani non usufruiscono di Internet? Allora FATEGLI IL PASSAPAROLA, COME FACCIO A MIO PADRE, CAZZO! All'inizio mi ha osteggiato, mio padre, votava Berlusconi, cazzo, il peggio del peggio, adesso mi chiede lui di fargli sentire i comizi di Beppe su You Tube, e allora cazzo coi vostri vecchi parlateci, non lasciateli in balia di questa informazione tritacarne! Il Movimento 5 Stelle deve arrivare a fare le elezioni politiche e governare, poi la Tv la si cambierà in un secondo momento, la si cambierà per decreto legge, ma si fa una rivoluzione davvero, la capite o no? Mediaset nazionalizzata e la Rai spurgata dalla lottizzazione, questo è l'obiettivo, e se si arriva al governo, orzo bimbo per tutti! Si vergogni chi sta proponendo ai ragazzi del Movimento di andare in Tv, non avete capito una figa di niente!

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 08.05.12 14:33| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunque mi sa che alla fine ci stiamo incartando.

Qual'è la questione?!? Che è importante andare in TV a parlare?

Insomma se è questo il punto ed è verificato da tutti, allora piuttosto che mandare i rappresentanti del M5S che vanno bene nei consigli comunali, che si elegga un portavoce capace di parlare in TV ed eventualmente ci va lui.. Ma che ci vada gente che non ha abbastanza pelo sullo stomaco è un calcio negli stinchi che ci si da da soli.

Saluti
Dario

Dario Contarino 08.05.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritengo questo commento estremamente significativo ed importante.

La popolarità è un mostro subdolo e pericoloso per questo movimento... Una delle tentazioni che può portare a far diventare questo ennesimo slancio di popolo (come al tempo fu la Lega) a fare "il gioco del potere".

Ottime idee come queste, ed ora AVANTI TUTTA!

Dr Xana 08.05.12 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Io sono COMPLETAMENTE D'ACCORDO!!!

I salotti TV fanno solo perdere voti... Se metti qualunque candidato 5 stelle, anche il più bravo a parole, in uno studio ad esempio con D'Alema viene demolito senza appello. Questi sono 40 anni che studiano come argomentare le loro cazzate, è il loro lavoro...

D'Alema, Crosetto, La Russa, Vendola, Maroni non fanno politica, fanno parte dello showbusiness e sono degli attori bravissimi. Ma noi non dobbiamo vincere l'Oscar!

Se vogliono possono prendere le proposte e il programma e mostrarle al pubblico, possono prendere parte dei discorsi dei candidati o di Beppe e mostrarli. Ma andare lì a discutere di nulla con degli avvoltoi è puro sadomasochismo...

Fabrizio Favilli, Imola Commentatore certificato 08.05.12 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Era ora! Questa è la vera rivoluzione di un sistema marcio! Sono con tutti voi. Leggendo nei vostri post ho notato che ve la prendete con Vespa, Ferrara, Napolitano, ecc....credo che il rapido in fondo al tunnel stia investendo proprio loro zitti che arriva......

Giovanni Vitali 08.05.12 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Oggi la televisione in Italia non è pronta per il M5s,meglio aspettare che evolvano anche i giornalisti . E poi il politico non deve essere una star televisiva , non deve apparire , ma lavorare in silenzio . Saranno i fatti a parlare per loro .

Mario Ricca, Udine Commentatore certificato 08.05.12 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo,niente televisione!!!! se facciamo bene e lavoriamo bene in modo TRASPARENTE non ci saranno problemi ad avvicinare le persone al movimento, vedrete che alla fine sarà la televisione a venire da noi e non noi da loro!!!!
Voi cambiereste un medico che ogni volta vi cura bene con poca spesa, con un altro che ha la fama di prendersi solo un sacco di soldi per poi sbagliare la cura?
Fare bene questa è l'unica cosa che conta,il resto è politichese!

Luca D., Latina Commentatore certificato 08.05.12 14:09| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Approfittare delle trasmissioni televisive che finora hanno ignorato il Movimento 5 stelle significa parlare anche ai cinquantenni e a gente che non ha ancora avuto approcci con internet per spegare a tutti il nuovo pensiero politico. Secondo me è una grossa opportunità!
Emanuele

EMANUELE VALENZA 08.05.12 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Non andate in televisione vi fanno dire quello che vogliono loro la vostra voce è la rete!!!!!!
Non omologatevi a coloro che non pensano e non agiscono per il bene degli onesti cittadini!!!!!!!

Ezio DE LORENZO POZ 08.05.12 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma vogliamo parlare di Morfeo Napolitano? Fa riserve a volte e' troppo comico peggio di Grillo... Come boom ricorda quello solo quello degli anni 60... Mmm e quindi in futuro o attualmente non ce ne potrebbero essere visto che lui e' piu di la che di qua? Assurdo sulle cose che dice... Che si prepari a conferire l'incarico a formare il governo a qualche onesto cittadino... Gli conviene... Ecco per lui potrebbe essere la prima volta che conferisce l'incarico a una persona diversa da un malavitoso come invece succede da anni a questa parte... Sarà la volta buona che si svegli?

Il giustiziere della notte 08.05.12 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente le argomentazioni di questo post.

E non è solo una questione di omologazione. Parlare in TV, pur avendo argomenti fortissimi, non è un gioco.

Io per anni ho fatto corsi per imparare a parlare alla stampa. Far misurare i candidati del M5S in TV con gente che ha parlato in TV per decenni ed in una arena impari è anche rischioso e puo' risultare dannoso, pur ripeto avendo argomenti validissimi.

Buona giornata a tutti
Dario

Dario Contarino 08.05.12 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Ragazzi del movimento a 5 stelle !!!
Non dovete assolutamente andare in televisione , i vari talk show politici , non servono ad amministrare la cosa pubblica !!!!
DOVETE LAVORARE E DISCUTERE NELLE SEDI APPROPRIATE , e poi tutti i dati delle vostre attività devono andare in rete e verificati dai cittadini elettori OGNUNO CONTA UNO
VIA A GONFIE VELE VERSO LA TERZA REPUBBLICA VIA VERSO LA DEMOCRAZIA E LIBERTA'
CAZZO SIAMO I PRIMI IN EUROPA A FARE QUESTA RIVOLUZIONE

berti andrea 08.05.12 13:35| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ferrara puo' dire quello che gli pare. Conta meno di 0.

Silvia M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Anche secondo me è giusto andare a discuterne se chiamano in tv. Bisogna raggiungere anche le persone che non hanno la visibilità della rete per motivi vari (per esempio l'età), al fine di essere maggiormente comunicativi.
Se si fa l'errore di non comparire, in qualche modo si fornisce un motivo in piu' per poter essere criticabili. Bisogna partecipare. E' necessario.
E' il come che fa la differenza.

Silvia M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

......vorrei ricordare a tutti il "trattamento" riservato a Giovanni Favia nel corso della puntata del 19/04 di Servizio Pubblico!(da 1:21:16)

http://www.youtube.com/watch?v=3zkf-rvEe-U&feature=g-user-u

yujiza inesilio Commentatore certificato 08.05.12 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se fossimo nella venezia del suo massimo fulgore vi avremmo impiccati tutti sulla pubblica piazzetta di san marco tra le colonne di marco e todaro con l' accusa di attentato contro lo stato.

renato brandolese (cherev), noventa padovana Commentatore certificato 08.05.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento

sai ferrara che differenza ci è tra te ed un sacco di guano della migliore qualità?.. il sacco

renato brandolese (cherev), noventa padovana Commentatore certificato 08.05.12 13:21| 
 |
Rispondi al commento

questi fossili viventi , queste cariatidi a sostegno del sistema di potere incancrenito da decenni, queste sanguisugne immonde, non troveranno posto, una volta licenziati, neanche in un manuale di zoologia comparata-

renato brandolese (cherev), noventa padovana Commentatore certificato 08.05.12 13:20| 
 |
Rispondi al commento

mandateli in malora tutti questi giornalisti delle varie televisioni luridi servi del becero potere per stupidità e per indegnità. Non frequentate i salotti dove le domande sono già state concorsdte prima come le risposte. Rifiutate anche l' intervista in qualsivoglia posto a questi leccaculi di sistema,: ignorateli , sono di un' altra specie con cui non ci si deve confondere

renato brandolese (cherev), noventa padovana Commentatore certificato 08.05.12 13:13| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, è tutto straordinario, siamo al ballottaggio a Parma, l'abbiamo sfiorato a Genova e altre grandi città ma, la cosa eccezionale è che il M5S ha conquistato (meglio dire i cittadini si sono riappropriati) un comune, non importa quanto piccolo sia, importa che a SAREGO, l'utopia (per gli altri) diventa REALTA'.
Dovremmo tutti noi prendere residenza, reale o virtuale a SAREGO, è il nostro piccolo grande laboratorio dove è stato scoperto il vaccino per sconfiggere il CANCRO DELLA POLITICA. Vogliamo sapere tutto di quello che succederà a quei fortunati cittadini che per primi potranno godere
della amministrazione dei 5 Stelle.
Un'ultima cosa, al nostro nuovo sindaco chiedo di discutere con i suoi cittadini se non sia il caso di dare la cittadinanza onoraria a BEPPE GRILLO; si ragazzi, incredibile, possiamo fare anche questo a SAREGO!!!

Gianni B. 08.05.12 13:12| 
 |
Rispondi al commento


e già....

::::::::

one question ?

quante volte dobbiamo ripeterlo?

Ad ogni modo in questi giorni di festa .....siamo tutti un po' piu' buoni....D! !

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, questo e' l'unico punto su cui non mi trova d'accordo. Se una persona e' convinta del suo pensiero deve poterlo sostenere in qualunque luogo di discussione. E' piu' accettabile discriminare su alcuni che su tutti, posso accettare che ci si rifiuti di presentarsi a trasmissioni di personaggi come Vespa, Paragone o addirittura ad interviste di Feltri o Sallustri, ma negarsi alla totalita' dei media tradizionali con il motivo che sia roba vecchia mi suona troppo come scusa e pertanto attaccabile come debolezza e non forza come vuole far passare il messaggio Lei. A proposito, bellissima l'ultima intervista di Napolitano.... propongo di presentarlo come leader del pidielle visto che nega la realta' meglio dello psiconano.

salvatore scarfo' 08.05.12 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

concordo!

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento


La visibilità, è fondamentale in questo momento, soprattutto in vista dei ballottaggi. Ho ascoltato sia Putti che Pizzarrotti ieri in Tv ed hanno retto benissimo, sia allle domande pertinenti, che a quelle "deviate". Forse, potrebbero per principio, farsi intervistare con una webcam, dalla sede del Movimento, senza intervenire necessariamente nei loro muffosi salotti. "Vuoi intervistarmi? Non c'è problema, ma non mi presto a comparsa Tv..!"

Marco Chirico 08.05.12 13:02| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che la comunicazione televisiva italiana sia malata e da azzerrare sono profondamente daccordo, ma disertare a priori tutti gli eventuali inviti a partecipare al dibattito politico italiano credo sia sbagliato perchè sembra che il movimento abbia timore della televisione.Il movimento deve farsi carico di contribuire a cambiarla questa televisione non scappare.

Giuseppe Diana, Casapesenna Commentatore certificato 08.05.12 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera, lunedì 7 aprile, Vespa nella sua trasmissione serale mentre parlava dei risultati di Parma (minuto ottavo) ha collocato il M5S nei partiti di sinistra. Ha detto: non mi pare che sia di destra, quindi E' di sinistra.
VESPA NON HA CAPITO PROPRIO NIENTE.
NON SIAMO A DESTRA, NON SIAMO A SINISTRA MA SEMPLICEMENTE S O P R A.
EVITARE SCRUPOLOSAMENTE GLI INVITI A QUESTE TRASMISSIONI DEL CAZZO.

Giulia B. 08.05.12 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OOH ! .........LI AVETE VISTI ?.......
PAURA EEH ?

stefano sordi 08.05.12 12:58| 
 |
Rispondi al commento

sono perfettamente d'accordo

Alberto C., Torino Commentatore certificato 08.05.12 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo con chi dice che i nostri rappresentanti.....NON DEVONO FARSI MACIULLARE in pseudo trasmissioni che non portano a niente.....che non hanno ne testa..ne coda.......
BISOGNA ...."F A R E" ..... E NON..."D I R E".....
QUESTI SIGNORI SI DEVONO CONFRONTARE CON CHI LA
PENSA COME NOI SOLO ED ESCLUSIVAMENTE IN 2 POSTI...
1) NELLE PIAZZE......(E SONO GIA' PERDENTI IN PARTENZA)....
2) NELLA RETE ....... ( CHE E'SOVRANA ..... E DOVE QUESTI PSEUDO DOTTORONI A 7 STELLE NON NE CAPISCONO UNA CICCA E DEVONO AVVALERSI DI ALTRE PERSONE PER TENTARE DI CAPIRCI QUALCOSA ....E ANCHE LI' NON HANNO SCAMPO)....
FORZA UN'ALTRO PICCOLO .........PICCOLISSIMO SFROZO......VEDRETE SARA' PER LORO INDOLORE.....LORO NON SANNO.....NON CAPISCONO...
IGNORANO....NON SENTONO ANCORA CHE L'ARIA E' CAMBIATA CHE LA GENTE "SILENTI" LA COMUNISSIMA GENTE SI STA SORGENDO..... E' UN'ONDA...ANOMALA...
CHE SCHIODERA' I CARDINI DI QUESTA SOCIETA'AL CONTRARIO... DOVE SI E' TUTELATI SOLO SE SI E' DELLA PEGGIOR SPECIE....
IN BOCCA AL LUPO.....M5S..... SORGI....

E COMUNQUE MI ASSOCIO........ GRANDI...GRANDI....GRANDI...

Sergio SALLUSTIO 08.05.12 12:39| 
 |
Rispondi al commento

NAPOLITANO: Grillo? "Di boom ricordo quello degli anni '60, altri non ne vedo"

...avrebbe potuto rispondere in mille altri modi.
Congratularsi per i cittadini che vogliono partecipare alla vita politica del proprio paese...dire solo che l'ascesa dell'antipolitica (come la chiamano loro) deve far riflettere seriamente i vecchi partiti, che hanno perso, tutti, qualcosa...rispondere che non condivide i modi di Grillo, ma se certamente ha il suo seguito non possono essere idee così completamente errate...

invece ha risposto nella maniera più stupida.
tra le righe ci leggo orgoglio ferito e stizza, visto che pochi giorni fa proprio lui aveva invitato i cittadini a non lasciarsi andare all'antipolitica.
I cittadini ringraziano. Vai a casa (tua). Goditi i nipotini e la succulenta pensione che dovremo elargirti.

Barbara B. Commentatore certificato 08.05.12 12:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,
Ho letto i commenti postati e mi sembra che la maggior parte di voi non condivida la presenza del Mov. 5 stelle nei contenitori a carattere politico in tv. Chiamare Grillini i rappresentati di questo movimento non lo ritengo offensivo o dispregiativo. Dipende da come uno lo presenta. Può essere un punto di forza un segno distintivo originale e simpatico. Si ricorda facilmente
Si e’ sentito spesso: dipietristi, berlusconiani, dalemiani, fanfaniani, maroniani dal nome del leader o della corrente politica e cosi’ via .
Oppure: leghisti, democratici, socialisti, comunisti, popolari ecc. dal nome del partito. Del resto come volete che si chiamino le persone: movimentisti a 5 stelle ? oppure stellette ?cinquina di stelle?
Per me e’ accettabile qualche dibattito in Tv. Basta scegliere con cura.
Mi e’ capitato di vedere un programma su Class tv dove il conduttore legge sms in tempo reale, discute e fa domande agli ospiti presenti, riceve telefonate in diretta ecc.Mi sembra tutto gestito in modo garbato.
8.05.2012 da Graziella G.


Salve,credo che la strada intrapresa dal movimento
cinque stelle sia qella giusta per cambiare questo sistema di lobby.
Sara' dura visto che questi politici di merda hanno costruito negli anni un sistema di scambio lavoro in cambio di voti,e chi ne ha usufruito continua a votere questi parassiti.
Io non voto da almeno 20 anni ma questa volta saro' uno di voi,e cosi altre persone.
ROMA STIAMO ARRIVANDO!!!!!!!!!!!!!!

Dino S., siracusa Commentatore certificato 08.05.12 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono in sintonia con Alfonso, ieri guerra vi porta a porta curioso di sentire le inezie che sarebbero venute fuori , e mi sono visto queste mummie indecenti che come al solito si sputavano addosso dandosi la colpa a vicenda . Dicendo il nulla più assoluto, Gasparri che quasi quasi voleva convincere che il PDL nn avesse perso , Buttiglione che sembrava paracadutato li con l'elicottero . Adesso vedo tutto più chiaro noi M5S dobbiamo stare lontano da loro tanto si uccidono da soli. Diceva mio nonno dagli corda che poi si impiccano da soli. Forza ragazzi puliti onesti e cattivi.

Massimiliano SCIANNATENO 08.05.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace ma non sono molto d'accordo. Diventare un abituè dei talk show non va bene, ma qualche volta andare a mostrare a tutti il nostro pensiero bisogna farlo! perchè come tutti sapete non tutte le persone in italia sono sempre connesse su internet e quindi trovo necessario informare anche loro sul nostro programma.

Alessandro Miceli 08.05.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ritengo che il dibattito televisivo sia si utile, ma ci vogliono persone che sappiano dominarlo. La politica, per come la conosciamo è fatta di tante parole e pochi fatti. Per cui, è facile manovrare le opinioni di chi ascolta screditando l'ospite di turno puntando l'attenzione su quello che NON viene fatto.

A mio parere il M5S deve puntare sui fatti. Deve dire con chiarezza quello che fa senza tante stronzate. E magari dire anche quello che non riesce a fare e quali sono i motivi.

La gente vuole chiarezza e trasparenza, non dibattiti inutili su coalizioni, schieramenti e loghi di partito

Antonio P. Commentatore certificato 08.05.12 12:33| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo.

Alina F., Varese Commentatore certificato 08.05.12 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Devo dissentire e proporre invece degli interventi in TV perchè moltissime persone non conoscono il Movimento per quello che è, ma lo confondono con uno spettacolo di Beppe. I miei genitori, per esempio, avvezzi ad internet e ai blog, si fidano solo di quello che appare in TV. "L'ha detto la TV!" dicono, e quindi è sacrosanto. Beppe non potranno ignorarlo a lungo, quando tornerà in TV moltissime persone passeranno dalla nostra parte. Programma! Programma! Programma! Facciamo conoscere il nostro programma!!!

Roberto Rollino 08.05.12 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché SCHIFANI è venuto in casa nostra ? tra i cittadini?
quando si doveva parlare in un dibattito pubblico della LEGGE PARLAMENTO PULITO?
Si rifiutò! voleva un incontro privato!!!

Francesco Di Serio (frank di serio), Grumo Nevano Commentatore certificato 08.05.12 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe complimenti per il risultato elettorale ottenuto, del tutto meritato visto le tue proposte... il tuo impegno profuso. Ti ammiro per il tuo coraggio nell'andare contro il sistema. Ora il movimento 5 stelle ha la possibilitá di gestire alcuni territori. L'economia basata sulle risorse potrebbe essere la soluzione per creare una società nuova, avanzata, libera, equa, in grado di liberarci dal denaro per sradicare la povertà, la sofferenza e aiutare il progresso. Ma come ci manteniamo tutti usando il territorio nel modo migliore? Solo quando ci saremo liberati dei nostri metodi e ideologie contrastanti potremo veramente risolvere questo problema.
La nostra tecnologia ha raggiunto un livello al quale possiamo comodamente provvedere al sostentamento di tutti senza il bisogno di manodopera pesante. Non ci servono i soldi per costruire macchine, possiamo semplicemente costruirle. I compiti che non possono essere automatizzati possono essere assegnati a rotazione tra la popolazione, che sarebbe più che felice di dedicare una piccola parte del proprio tempo per la comunità che la mantiene.
Per ogni cosa l'utilizzo diverrebbe libero, con coscienza dei limiti naturali e tecnici, e nel rispetto del bene comune collettivo. Questa comprensione verrebbe inizialmente raggiunta con l'educazione e, infine, attraverso il consenso.
Potrebbe essere che l'economia basata sulle risorse all'inizio venga adottata da una singolo comune che abbonda di risorse naturali ed é autosufficiente. Nel momento in cui altri comuni lo vedranno funzionare, seguirebbero poco dopo.
Questo è solo un esempio di come l'economia basata sulle risorse potrebbe essere attuata. Potrebbe certamente accadere in una quantità di modi diversi...Tanti auguri a te e al movimento 5 stelle :-) Ti auguro un buon lavoro e una buona giornata Ciao :-)
www.facebook.com/progettoVenere

pierangelo borean 08.05.12 12:23| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo,anche se si perdono potenzialmente dei voti,visto che ancora molta gente si informa con la tele e non solo dai cinquantenni in su.Peró il futuro é nostro,molto meglio non andare a quelle specie di corride televisive per deficienti mentali.

rodolfo padalino 08.05.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento

salve
non sono daccordo con il pensiero di alfonso baroni perche' purtroppo il dibattito politico televisivo in italia e per la maggior parte degli italiani resta l'unico mezzo per seguire le idee di movimenti come M5S e valutarle(cosa non da poco).
fermo restando che parliamo di mezzi comunicativi manipolati ed incanalati a discrezione del committente dobbiamo tenere presente che la rete non e' accessibile a chiunque quindi,ci dobbiamo andare in tv e con l'ausilio del programma della purezza e delle giustizia dobbiamo schiacciare quello che resta dei nostri avversari politici.

antonio caputo 08.05.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Considerando che la maggior parte degli italiani, votano per i MORTI solo perche' li vedono in televisione e li sentono alla radio, suggerisco di utilizzarli quei mezzi MA la cosa importantissima è di utilizzarli mettendo in difficolta' i conduttori e gli ospiti che ci sono. Per metterli in difficolta' bisogna parlare di programmi di quello che si vuole fare e non solo porsi come gli eletti. E' sbagliato! Ieri mi è capitato di sentire per caso radio 24 ( = confindustria) e il conduttore della trasmissione continuava a dire: COSA FA IL MOVIMENTO A 5 STELLE PER GLI ASILI NIDO? A tutti gli ascoltatori che telefonavano diceva la stessa cosa!! Patetico.... ma purtroppo questa gente fa molta "breccia" sulla gente comune. Bene invece di fare gli eletti e condannare tutti gli altri basterebbe dire: NOI PER GLI ASILI NIDO FACCIAMO QUESTO (vabbe' è un esempio...) e gente come il conduttore di ieri sera ci rimarra' di merda!!

Luca Marconi 08.05.12 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Cazzo la gente deve capire che la Tv è nelle mani di PDL-PD, la Tv fa schifo non solo per la faziosità politica, ma perchè impiega migliaia di accoliti che si fanno chiamare giornalisti e occupano tutti gli spazi utili ai loro interessi, fate il confronto con la Tv non solo di 30 anni fa ma anche 20 anni fa, non vedi più telefilm, sceneggiati, cartoni, soprattutto non vedi più roba di qualità, non c'è più musica in Tv, pochi film, non c'è più lo sport, o meglio gli sport, c'è solo il calcio (parlato), in Tv c'è la stessa orribile mediocrità generale della società italiana. E allora ha ragione Beppe Grillo, non andate in Tv, per carità! La gente deve venire sul web, in rete, bisogna snobbare questa Tv di merda monopolizzata dai soliti 4 stronzi e scegliere la rete come unico lido di libertà!

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 08.05.12 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Dissento con questo post.:
Bisogna andare nelle TV perché piaccia o non piaccia la maggioranza delle persone guardano le televisioni, ed è lì che gli aderenti al M5S hanno la possibilità di farsi conoscere ancor di più.
E' un grave errore ritirarsi e nascondersi!!
Un saluto a tutti!!!!!!! Sono contententissino!!!

Gian Lorenzo Molinari, Busalla Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao in televisione si ma solo per far sapere che cè la rete per discutere (e fare e realizzare cose) e rimandare in rete le persone interessate In questo modo si stimola a muoversi a prendere iniziativa
La TV essendo ancora il primo mezzo di comunicazione va usata per far spostare le persone in modo che capiscano in che consiste la differenza
Non bisogna perdere tempo in TV a spiegare le cose altrimenti si diventa come gli altri e non si cambia tendenza nella gente a sedersi in poltrona ascoltare e non fare niente.

stef 08.05.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento

In rete dove..? Forse sulla preistorica piattaforma disponibile ora..? Sarà il caso, se si vuole stare in rete, di attrezzarsi un tantino meglio.. Oggi il Forum ufficiale è praticamente irraggiungibile..

Francesco d'Elia (newmediologo), Roma Commentatore certificato 08.05.12 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Io non sono molto d'accordo con la maggioranza degli interventi.
Io penso che dovremmo essere più visibili!!! Purtroppo molte persone non sanno nemmeno di che forma sia fatto un tablet o un pc.....figuriamoci se vanno a leggere programmi o ad informarsi meglio di quello che gli capita intorno. Di come travisano e trasformano le notizie in base ad uno, o l'altro partito. Per questo per puntare a GOVERNARE questa splendida ITALIA, ridotta ad uno Stato LIQUEFATTO, dovremmo farci conoscere anche dal vecchettino che vede la tv e non sa altro. Solo così potremmo fare il 60% e finalmente RIVOLUZIONARE definitivamente questo PARLAMENTO, fatto da pregiudicati,pedofili e mafiosi!!!!
Accetto critiche!!! Ciao e forza M5S!!!!!!

Marco Martignano 08.05.12 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Se vai in TV allora sei come tutti gli altri.
Equazione semplicistica ma alla portata di tutti.

Gianluca Santoro 08.05.12 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Ferrara Ferrara.. ministro per i Rapporti col Parlamento del primo governo Berlusconi.. 0,371% alle politiche del 2008 con l"Associazione difesa della vita. Aborto? No grazie".. ascolti flop con Radio Londra (a spese dello stato).. E PARLI ANCORA????

Andrea 68, Genova Commentatore certificato 08.05.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento

assolutamente daccordo.

massimo s. Commentatore certificato 08.05.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono completamente d'accordo.
Non ha alcun senso presentarsi nei talk shaw televisivi, in cui sedicenti conduttori (in realtà astuti personaggi organici ai partiti) hanno come unico obiettivo quello di accreditare la loro verità di parte.
Gente che non disdegna sondaggi addomesticati, interviste farlocche ai soliti esperti (d'area), e altri mezzucci di bassa lega utili a far passare il messaggio delle lobby politico mediatiche che li foraggiano.
Servirebbe solo a dar fiato agli assunti "politically correct" di cui si sono riempiti la bocca finora.
Snobbarli dunque.
Snobbare i personalismi di cui si è pasciuta la politica negli ultimi anni.
Snobbare la "visibilità" che i media di regime assicurano alla partitocrazia.
La democrazia diretta non ha bisogno di delegati.
La democrazia diretta, qundi, non ha bisogno di visibilità.

Enrico Pascolo 08.05.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento

i portavoce del M5S seguano il consiglio di Beppe, come ricorda questo post, di non presentarsi MAI alle trasmissioni televisive (e radiofoniche).
portate tutti i confronti politici in rete!!
grazie ragazzi!

mic.r. 08.05.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Anche io sono d'accordo .. E' vero che si ha meno visibilita' mediatica ma alla lunga portera' piu' risultati avere una linea precisa di demarcazione da tutto quello che si e' gia' visto e rivisto .. Bisogna essere coerenti in tutto!

Gio P Commentatore certificato 08.05.12 11:57| 
 |
Rispondi al commento

PERFETTAMENTE D'ACCORDO!!!!

Quelle trasmissioni sono progettate per non informare, per non dare il tempo ed il modo di approfondire un concetto ma per esaltare la battuta ad effetto privilegiando l'immagine al contenuto. Con gli effetti che stiamo vedendo: rappresentanti dell'Oréal in Parlamento e ingegneri ai call center. Cazzo.

Stefano Bisson, Trento Commentatore certificato 08.05.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Se fosse per me la televisione di influenza politica andrebbe aff..lo già da tempo immemore.

Il problema è se vogliamo arrivare al 100%! come detto!.....non scherzo!

Vai a informare la gente che non usa la rete e che non esce mai da casa 8o solo per andare al mercato a prendere le rape per mangiare....o che non ha un parente/amico sostenitore 5 stelle...

vai a far cambiare idea agli ingessati ai partiti se ci riusciamo....ci vuole un confronto a breve...con tutti i rischi!!

Secondo me La televisione va attualmente usata facendo buon viso a cattivo gioco (purtroppo) magari selezionando i giornalisti

mi sembra (scusate se sbaglio)
che da Floris il dibattito potrebbe essere abbastanza corretto!
anche su la7 su "in onda" con porro e telese - Favia c'è già stato e mi è sembrato abbastanza produttivo

sono d'accordo su lerner santoro (neache a nominarlo vespa) sono già catalogati - infimi schifosi!!!!


UNA VOLTA RIFORMATA L'IATLIA COMPRESA LA TV DI STATO POI NON CI SAREBBERO PROBLEMI.

Alessandro D., Roma Commentatore certificato 08.05.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono d' accordo con beppe !! purtroppo abbiamo l' esempio di Di Pietro, una bravissima persona onesta è affidabile, ma quando ti presenti in queste trasmissione che nel migliore dei casi è frequentata da preggiudicati o persone con la rogna non fai altro che miskiarti a loro !! in poke parole si riskia di essere una CILIAGIA ma APPOGGIATA sulla MERDA !! quindi fuori da questa TV frequentata da MORTI!!

Francesco Kukkurullo, Bologna Commentatore certificato 08.05.12 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo su quanto proposto dal Sig.Baroni e rilancio proponendo il divieto assoluto, da parte di tutti gli sponenti del Movimento, di nn rilasciare nessuna intervista o dichiarazione a tutti gli organi di stampa facenti capo a testate giornalistiche che usufruiscono di sovvenzioni statali.

iVO POZZI 08.05.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Non andate in nessuna televisione ormai sono gestite dalla casta anzi loro vorrebbero ma non dategli soddisfazione sono tutti corrotti.

walter merea 08.05.12 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Tra le migliori proposte che ho mai sentite!

Qûr Tharkasdóttir Commentatore certificato 08.05.12 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Oggi,più di ieri anno bisogno di tiptop,Attenzione cadono le mongolfiere si sgonfiano nonostate il grande soolfeggio dei midia.le fogne si aprono per ingoiare i cialtroni ed affaristi oggi il cittadino,inizia quel cammino che i padri anno tracciato per noi.Grazzie pepppe per averci svegliato dal lungo sonno,ti chiedo una cosa soltanto il giorno chè entrerai al parlamento devi chedere l'allontanamento del signor...... ferrara detto la mongolfiera di silvio il nano pinocchio,che c'ì ruba sei milioni di euro.e farsì chè torni santoro.

spataro 08.05.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento

SI,ANCHE IO CREDO CHE TOCCA STARE LONTANI DALLA TELEVISIONE,COME SE NON ESISTESSE.IO PAGO IL CANONE PERCHE COSTRETTA MA DA TRE ANNI CIRCA NON ACCENDO LA TV PERCHE IL MIO TEMPO,LA MIA VITA E PIU IMPORTANTE DELLA LORO.IL MOVIMENTO NON DEVE METTERSI ALLO STESSO LIVELLO DEI PARTITI,LORO SON MARCI,NOI NO.

monica mansueti, ROMA Commentatore certificato 08.05.12 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...purtroppo c'è ancora troppa gente che un computer non sanno nemmeno cosa sia, figuriamoci il concetto di 'rete'. Queste persone ricevono l'informazione esclusivamente dalla tv che, secondo me è tutt'altro che defunta. Defunto è semmai un certo modo di fare tv in cui manca il coraggio di dar equo spazio a tutte le fazioni politiche.

Francesco Piombino 08.05.12 11:36| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

...mi dispiace ma non sono d'accordo!!!
è vero che la tv è un mezzo ingannevole, e concordo in pieno con quanto affermato, ma io sono di Verona e vi posso assicurare che il Sindaco Tosi ha preso una marea di voti, solo perchè gli hanno pagato la campagna elettorale mediatica, ci sono state 2 settimane di "privatizzazione mediatica", cioè c'era solo lui alla radio e alla tv, era una cosa veramente indescrivibile, e se tanto mi da tanto, l'ignoranza della gente che abbiamo qui, l'ha votata solo perchè: si vedeva di più, anche e soprattutto in tv, alle trasmissioni locali ma anche a quelle nazionali, è stato un vero e proprio bombardamento, chiedete a chi vive a Verona e ve lo confermerà, il punto è che secondo me, le persone in rete le hai già, devi entrare nelle case degli italiani attraverso la TV o radio, perchè finchè non farai questo non avrai il consenso popolare delle numerose "persone ignoranti" che dicono di votare questo o quello solo perchè lo vedono di più, io credo sia l'unico modo!!! Ciao

Paolo T. 08.05.12 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione...sono ancora molte le persone che non utilizzano la rete, evitare certa tv va bene ma bisogna aumentare il confronto diretto con i cittadini e la divulgazione del programma, del quale si parla ancora troppo poco(e che è la forza del movimento)

Arianna Baldi 08.05.12 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

penso che stiamo andando bene così, la tv è una trappola per noi che non siamo abituati a parlare davanti a una telecamenra e che siamo incredibilmente spontanei. e poi sinceramente io farei fatica a parlare con un la russa, un gasparri, un alfano, un bersani, scusate, ma è un insulto alla mia intelligenza e alla mia laurea sudata sui libri onestamente e lavorando part time per pagarmela.....

emilia capasso 08.05.12 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna tornare a considerare la televisione come mezzo per informare. Se deve essere spettacolo, se deve essere una pentola dove tutti parlano per slogan perchè la scaletta del programma impone ritmi assurdi, allora è meglio lasciar perdere. Continuo ad assistere a spettacoli dove le persone (compresi i conduttori) parlano sulla voce dell'ospite di turno, lo interrompono gli tagliano la parola per la pubblicità, per il servizio imminente, non gli lasciano finire il discorso. Manca rispetto per l'ospite e per lo spettatore. Santoro è maestro in questo comportamento, pur essendo una persona che stimo. Ripeto la televisione è informazione, anche a costo di essere noiosa e prolissa.

Astor L. 08.05.12 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la maggioranza degli italiani elettori si abbevera ancora alla mammella della televisione, quindi è indispensabile, con parsimonia e scegliendo i palcoscenici giusti, far vedere la propria faccia pulita attraverso lo schermo tv.
E poi non metterei sullo stesso piano Santoro e Floris....

Fabrizio B. 08.05.12 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Giusto ..la Tv è l'arma letale di ogni idea , resistono solo i parrucconi contaballe che se la raccontano tra di loro . Ricordate il recentissimo e Potente Movimento dei FORCONI ??? una passata da Santoro ...e sono spariti tutti .....

Pietro Paolo Cucinotta 08.05.12 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Non condivido:
I rappresentanti di Parma, Genova e Verona (un po' meno quest'ultimo ma aveva una giornalista di LA7 veramente pessima) hanno trasmesso molto dei valori del M5S a chi guarda la tv, che spesso non è in grado di guardare un pc.
L'importante è che non si facciano chiamare Grillini, e lo dicano ogni volta: siamo del M5S non Grillini, e anche che non si facciano trattare con sufficienza da giornalisti sotuttoio.

Stefano Zaccaron 08.05.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non sono del tutto d'accordo. Secondo me se ci facciamo vedere in tv, la gente capisce ancora meglio la differenza fra noi e loro. Mia madre, donna di più di 70anni, stamattina sentiva Pizzarotti alla televisione. Il suo commento è stato: "Però, come sono bravi sti ragazzi nuovi" Lei non usa internet, era scettica sul movimento perché sentiva i politici denigrarci. Io dico, facciamoci vedere! Siamo differenti e si vede subito.

Simone D., Padova Commentatore certificato 08.05.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente niente TV, bisogna spostare l'asse, devono loro venire da noi in rete non noi tornare in un sistema vizioso e morto come la televisione.

fabrizio corazza 08.05.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Eppure... Eppure quante persone hanno scelto come me di ELIMINARE per sempre la televisione dalla propria vita? Se venisse un controllo in casa mia non troverebbe nemmeno la presa. E così ho finalmente il controllo della mia vita, perchè i LIBRI che leggo LI SCELGO IO! E ne faccio l'uso che voglio! Eppure esiste il calcio e i film e chi ci rinuncia alla televisione? Così con questa esca ti becchi pubblicità continua e indottrinamento per cuocerti il cervello e farne pappa! Eliminate la TV, datemi retta!

Guido M., Milano Commentatore certificato 08.05.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente non condivido. Si può testimoniare un nuovo modo di confrontarsi: sugli argomenti e con toni civili. Il problema sono i giornalisti che trattano con sufficienza (quando non con sarcasmo) i rappresentanti del M5S... ma le cose stan cambiando!

Ivan Pellegrini 08.05.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento

QUOTO totalmente! Nemmeno io sono d'accordo sul presentarsi in televisione per essere sbranati da tutti visto che ormai la tv è un'arena moderna. Lasciamoli soli a fare chiacchiericcio, noi pensiamo a fare le cose concrete! BRAVO ALFONSO

Antonio De Simone 08.05.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento

E PENSARE CHE IL SILENZIO E' TANTO BELLO..... CI SONO PERSONE CHE CONTINUANO A PARLARE MA IL MALE PIU' GRANDE SONO QUELLI CHE LI VANNO AD INTERROGARE? MA CI SONO COSI' TANTE PERSONE CHE NON SANNO COME PASSARE IL TEMPO?

FRANCO 08.05.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento

SIGNORI
vogliamo cambiare solo a metà.. o vogliamo una nuova italia che sia degli italiani.. i media sono delle lobby, intenzionati a manovrare.. o si fonda un tv realmente pubblica o quella che c'è va tenuta spenta.. ancora vi accanite ad ascoltare cazzate in tv? ma chei se ne fotte di opinionisti omologati, qui si rifà l'italia o si muore.. fine del palo!
un abbraccio a tutti ;)

Max Bitner, Venezia Commentatore certificato 08.05.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo pienamente. Stamane ho guardato di sfuggita i dibattiti su Rai tre e La 7.Era davvero difficile stare a guardare questo vecchiume che ancora blatera.Ho avuto una bellissima sensazione,mi sembravano la preistoria Il M5 S sta cambiando le strutture mentali,sta distruggendo un modo di pensare obsoleto

mariuccia rollo 08.05.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Giusto commento, ma non bisognerebbe nascondersi, un certo pubblico non va in RETE, per certi versi è anche giusto. Ma vedrete che più i giochi si fanno grandi, più attaccheranno i candidati a 5 stelle, che se assenti in certi contesti faranno solo da bersaglio immobile.

Andrea Chiossi 08.05.12 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Se chi fa queste trasmissioni la smettesse di esporre i portavoce M5S come degli animali rari ai quali porre solo 1 o 2 domande forzate e solo su argomenti limitati, allora ne varrebbe la pena.
Quando Santoro invita Favia e gli chiede solo a chi è registrato il simbolo del M5S allora ti do ragione. Se invece la smettesse di invitare le mummie della Mussolini, di Bersani e altre salme del genere e desse visibilità di quanto di buono fatto dal M5S allora ne varrebbe la pena.

Andrea Franzese, Locate di Triulzi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.12 11:18| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

assolutamente vero...

ivan m. Commentatore certificato 08.05.12 11:18| 
 |
Rispondi al commento

concordo pienamente.....evviva il M5S.....polverizziamoli sti rossi che hanno intristito da sempre questa citta' con le loro sporche mani sempre in pasta nell'Amministrazione comunale di Genova...devono sparire...grazie Beppe mi dai speranza e allegria...

PAOLA T., GENOVA Commentatore certificato 08.05.12 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente la voglia di non omologarsi e di non vendersi in televisione. E' la televisione stessa che va sui blog per dare qualche notizia che non ha il coraggio di dare direttamente.
Comunque nasce la necessità di coinvolgere chi non arriva ad internet (che sono ancora tanti) e si fanno condizionare su quello che sentono sul M5S.
Coinvolgere chi ancora è in qualche angolo solo e non sa che può partecipare a qualcosa di importatante per se e il suo paese.

Antonio Franconieri 08.05.12 11:15| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo. Per poter comunicare/dialogare con i cittadini non è detto che la TV sia uno strumento da utilizzare. La rete e il rapporto faccia a faccia (es: banchetti informativi) permettono di comunicare in maniera bidirezionale. Tutta un'altra storia.

Vincenzo R. Commentatore certificato 08.05.12 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno ieri sera, ha seguito le trasmissioni post elettorali? Io ho seguito quelle sulla 7.
Ma quanta arroganza e con qunanta sufficienza commentavano i risultati.

ma dico io, cosa deve accadere perchè sti cavolo di giornalisti lecchinoi meno il culo ai "servi delle banche"? Poi si lamentano se accadono fatti come quelli di genova. Bah

Alberto Baessato 08.05.12 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

condivido in pieno

aldo stella 08.05.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori