Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Cattedrali dal terremoto


Emilia.jpg
"Vero, aperto, finto e strano
chiuso, anarchico, verdiano
brutta razza l'emiliano". (da Emilia, Guccini - Dalla)

"Gli Emiliani-Romagnoli sono così. Devono fare una macchina? Loro ti fanno una Ferrari,una Maserati e una Lamborghini. Devono fare una moto? Loro costruiscono una Ducati. Devono fare un formaggio? Loro si inventano il Parmigiano Reggiano. Devono fare due spaghetti? Loro mettono in piedi la Barilla. Devono farti un caffè? Loro ti fanno la Saeco. Devono trovare qualcuno che scriva canzonette? Loro ti fanno nascere gente come Dalla, Morandi, Vasco, Ligabue e la Pausini. Devono farti una siringa? loro ti tirano su un'azienda biomedicale. Devono fare 4 piastrelle? Loro se ne escono con delle maioliche. Sono come i giapponesi,non si fermano, non si stancano,e se devono fare una cosa,a loro piace farla bene e bella, ed utile a tutti...Ci saranno pietre da raccogliere dopo un terremoto? Loro alla fine faranno cattedrali." da "Il resto del carlino"". segnalazione di anib roma

7 Giu 2012, 17:52 | Scrivi | Commenti (99) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Non sono emiliano, ma pugliese. In questo momento non posso essere altro che emiliano anch'io. E' un popolo stupendo, in grado di fare di tutto e generosissimo. io e tutti quelli della nostra terra vi ammiriamo, vi vogliamo bene. Ricordate, non vi lasceremo mai soli.

francesco cignarale 12.06.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma è possibile che nessuno si domandi il motivo per cui il secondo terremoto in Friuli è stato registrato alla stessa ora e minuto di quello di 2 settimane prima in Emilia alle 4.04 del mattino? Come può essere considerata una mera coincidenza un evento del genere un un fattore di probabilità quasi inesistente?

Robb 12.06.12 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Dopo questo articolo mi auguro che qualche imprenditore si metta a fare la vasellina.....

Claudia P., Baricella Commentatore certificato 11.06.12 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho vissuto con apprensione questi ultimi eventi sismici.Figlia di una madre di origini friulane e di un padre di origini abruzzesi (non ci è mancato nulla in famiglia).
Mi viene da esporvi una riflessione dopo tanti anni dal primo che ho vissuto ,quello friulano, risalente alla metà degli anni settanta quando ero una bambina:
Perchè in questo Paese ogni volta che si presentano eventi naturali così imprevedibili ,ma prevedibili nel lungo periodo i nostri politici,i nostri tecnici del territorio, le nostre forze di supporto (Protezione Civile ecc) affrontano tutto come fosse un emergenza,senza un vero e proprio piano d 'intervento: tanto per le emergenze di terra, quanto quelle di acqua?
Rimango basita: ogni volta è sempre la stessa storia.
Si sprecano fiumi di parole inutili e ancora vengono sottovalutate queste forze della natura presenti nel nostro territorio.
Ma a cosa ci servono tutti questi politici e questi tecnici del territorio (Regione, Provincia e Comuni) se ogni volta che si presenta un disastro naturale i cittadini coinvolti si devono inventare da soli il loro futuro?

Alessandra Mammola Commentatore certificato 10.06.12 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Sono un cittadino di Ferrara molto fortunato perche' il sisma non mi ha portato via nulla,voglio abbracciare i miei fratelli emiliani che hanno perso tutto e che devono anche sopportare le visite inutili e irritanti delle varie autorita' dello stato.Volevo ricordare a tutti che nei siti internet dei comuni colpiti si possono trovare le coordinate bancarie per poter mandare aiuti direttamente ai cittadini.

DANIELE ANDREELLA 10.06.12 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Io non ci credo al terremoto in Emilia chissà su cosa stanno indagando e si inventano stesso messe in scena .stessa storia della Concordia... Ma piantati di sparare calate altrimenti la gente non vi segue più

amilcare loris intordonato 10.06.12 02:40| 
 |
Rispondi al commento


www.fibraeetterram.it Io con la carta da recupero e la paglia ci faccio bioedilizia antisismica. 14 brevetti e nessuno mi fila. Sono costretto a cercare mercato all'estero. attualmente sono in Brazaville e Kinshasa. In Italia parlano di ricerca e bruciano soldi pubblici per avere nulla. Io la ricerca me la sono fatta con i miei soldi e nessuno mi da attenzione. Fibrae et Terram Nicola Angelo Vitullo.

nicola angelo vitullo, rimini Commentatore certificato 09.06.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ,e' la primissima volta che ti scrivo,ti seguo da anni e desidero ringraziarti perche' finalmente tu stai dando voce a tutti i vaffa repressi che ogni italiano (provisto di neuroni al proppio posto)desidera esternare,faccio parte del meetup 79 di sassari e sono con te al 99%,dico al 99 per un motivo molto semplice,come altri del meetup ho notato che non dimostri demograzia nel non dare voce a chi ti rema contro,a mio parere sbagli rischiando cosi'di perdere consensi(uno fra tanti il discorso-Montanari-Gatto,spiegando le tue raggioni sicuramente cancelleresti dei dubi che potrebbero danneggiare la tua immaggine ,spero tu rifletta su cio',a proposito sei stato grande col prete ad ALGHERO era tutto il pomeriggio che rompeva ti ringrazio anche x questo (a sassari ci stiamo organizzando alla grande CIAO.

francesco s., sassari Commentatore certificato 09.06.12 21:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo un ristretto gruppo di studiosi presso l'Istituto di Tettonica di Frankfurt M. abbiamo messo a punto un programma con dettagliatissimi dati di tutti gli eventi sismici italiani, comparati con la totalita' delle faglie conosciute. Avevo gia'avvisato su vari miei commenti sul Blog, circa l'eventualita' di un terremoto nel Friuli, come poi e' avvenuto, cio'per noi e' una conferma del collegamento sismico tra zone dell'Emilia ed il Friuli, quelle che sono state considerate come zone separate, si stanno unendo, formando una "regione" sismica".
Poiche' l'Italia, a causa delle spinta africana, subisce uno spostamento in senso antiorario, il sottosuolo delle zone descritte e' sottoposto ad una immensa compressione, che sta arrivando ad un punto molto critico sull'asse Emilia-Friuli, si e' accumulata una grande energia che in ogni modo si deve scaricare sulle faglie esistenti, e per fortuna cio' si sta gia' verificando in un modo abbastanza graduale, anche se ripetitivo nel tempo, comunque a nostro avviso sara' una fortuna di non lunga durata, proprio perche' l'Africa spinge in modo perpetuo, con energia piuttosto costante. Logico che in futuro verra' interessato anche il sud della penisola, con grande interessamento sismico fino a Roma, l'epicentro probabile sara' tra la punta calabrese e la Sicilia, non crediamo inoltre che l'Etna se ne stara' a guardare. Forse e' proprio vero, come credono alcuni studiosi, che l'Italia nei prossimi 5.000 anni, sara'praticamenete inabitabile.

TEK-TO-NICK 09.06.12 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ci saranno pietre da raccogliere dopo un terremoto? Loro alla fine faranno cattedrali". Sarebbe bene che le chiese crollate vadano in pace e che con "le pietre" raccolte ci si facciano case per coloro che non ne hanno. Altro che cattedrali! Ma chi cazzo le vuole altre chiese? OHhhhhhhhh sveglia, ancora con i miti??? L'unica cosa che rimprovero a questo blog e a Beppe Grillo in particolare è il suo poco tatto laico. Al limite si schiera contro la Chiesa, ma le sue parole puzzano ancora troppo di sacrestia. SO che i voti dei cattolici fanno gola a tutti, ma QUANDO CAZZO LA SMETTEREMO DI INSEGUIRE IL MITO CRISTICO? Costa caro per noi "cari fedeli" di staccarsi dalla croce, indottrinati come siamo da un'educazione che incita al dolore e a una moltitudine di riti oscuri. Avete mai provato davvero a dirvi, solo per un momento, che al dilà di cio che viviamo, non c'è altra cosa? Costa troppo caro, lo so e si preferisce continuare a scusare tutto ai preti. Si scusano la pedofilia, l'ipocrisia, i massacri commessi sino a un passato non proprio lontano, si scusano i privilegi, i soldi che ci rubano insomma si scusa TUTTO. Ci si rende complici di ogni delitto provocato dalla Chiesa, credendo alle sue belle favole. I terremoti fanno cadere le chiese, perché è tempo di disertare certi luoghi. Il concetto è scaduto! Sveglia signori e signore, basta credere alle favole.

Renato E., tolosa Commentatore certificato 09.06.12 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MI FIDO DI TE

Premetto che vivo in Calabria e quindi conosco bene le conseguenze del terremoto,ma ,anche nelle disgrazie,l'Italietta usa due pesi e due misure.
Ho chiuso il mio laboratorio orafo da due anni,ho due figli e insieme al lavoro ho perso anche la dignità e la libertà,ma a nessuno è venuto in mente di tendermi una mano.Devo augurarmi di essere terremotata anche io perchè il Presidente muova il suo culo?
O forse i miei figli sono figli di puttana?
Non si rendono conto di quanto feriscono!
Paradossalmente sono proprio i figli che mi tengono ancora in vita.
Un imprenditore che perde il lavoro, in questo Paese di merda ,non ha più il diritto di vivere.Se si tratta di una donna,poi! Forse la mia famiglia non mangia e non caca?
Ho lavorato come un somaro,in passato,e a che è servito? A ritrovarmi sola e indebitata fino al collo.Anche io ho pagato per anni le tasse,sapete?
Qualcuno potrebbe dirmi cosa posso fare per uscire da questa situazione di merda? Io non voglio uccidere i miei figli e morire.Voglio tornare a vivere,rivoglio la mia dignità e la mia libertà.Quaggiù a un imprenditore al quale va male rendono la vita impossibile in quanto la massa non ha la mentalità del lavoro,ma quella del "posto fisso" a tutti i costi,quindi non è contemplata nemmeno la comprensione,solo la critica.
Si può chiedere ad una persona di vivere quotidianamente sotto pressione?
Mi fido di Beppe,mi fido di voi,ma vi prego di parlare ancora di quelli che vivono il mio disagio.
Vi chiedo scusa per lo sfogo
Saluti

Rosella F. Commentatore certificato 09.06.12 20:28| 
 |
Rispondi al commento

un saluto a tutti gli iscritti da paolo la ferla . auguro a tutti noi di dare una grande spallata a quei politici che hanno portato l'italia alla rovina e alla disperazione.VIVA NOI PARTIGIANI DEL TERZO MILLENNIO.

paolo la ferla, carlentini Commentatore certificato 09.06.12 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Fiat porta benzina e gasolio a 1 euro al litro fino al 2015!
cheee??????? sbaglio o il conguaglio lo paga lo stato quindi chi paga le tasse, oppure mi sbaglio please che qualcuno esperto faccia delle precisazioni. Grazie, buon lavoro M5S

D L gaballo, london Commentatore certificato 09.06.12 19:32| 
 |
Rispondi al commento

A QUESTI DEL PD LI MANDEREI NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO PER LA FUCILAZIONE. MA IO SONO CONVINTO CHE CONTINUANDO COSI' CI ARRIVERANNO

URAGANO_ MAZARA Commentatore certificato 09.06.12 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Volevo portare la mia testimonianza sul sisma del 20 maggio. Io abito a Ferrara, ho una casa di proprietà che purtroppo ha subito pesanti danni dal terremoto. Ho provveduto a chiamare tempestivamente la protezione civile che mi ha fornito un alloggio temporaneo. Poco dopo un tecnico comunale ed un volontario hanno effettuato un sopralluogo, riscontrando solo danni lievi all'intonaco e sono stato invitato a rientrare nella mia abitazione. Le crepe intanto si erano allargate e per sicurezza ho preferito
alloggiare dai miei genitori.
Vi sono stati altri sopralluoghi e alla fine il quinto (dei tecnici della protezione civile) ha dichiarato verbalmente inagibile lo stabile.
Sono in attesa dell'ordinanza del sindaco per ottenere l'inagibilità scritta; non so se arriverà in tempo per la scadenza dei pagamenti dell'IMU e sono tentato di pagare la tassa ugualmente per evitare contenziosi con l'agenzia di riscossione (tanto è solo una proroga).
I 100 euro a componente del nucleo famigliare, in caso di sistemazione autonoma, prospettati sugli organi di stampa, in realtà non disponibili.
Gran parte dei fondi della protezione civile sono utilizzati per vitto e alloggio di cittadini affittuari di immobili danneggiati che hanno già sospeso il pagamento dell'affitto al padrone di casa.
La mia testimonianza è finalizzata a mantenere alta l'attenzione
sull'utilizzo degli aiuti per il sisma nel ferrarese,
ringraziando comunque le autorità e i miei conoscenti per la
solidarietà prestata a me e alla mia famiglia
in questa brutta esperienza.

Marcello Ferroni 09.06.12 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grazie Anib :)

beh, essendo il Resto del Carlino il giornale dell'Emilia-Romagna, nell'articolo c'è forse anche un tocco in più di amor proprio "regionale"..

non penso che l'operosità sia appannaggio esclusivo degli abitanti di questa regione (c'è anche il Veneto 'operoso', la Lombardia ecc.) ma anch'io mi son fatta l'idea che gli emiliani abbiano un quid in più.. che è la socialità e fare le cose non solo per se stessi (e per i soldi) ma anche per la collettività

(per chi non l'avesse visto suggerisco il film "Novecento" di Bertolucci, là dove i contadini poveri dividono l'ultimo tozzo di pane tra tutti i lavoratori della fattoria..
e poi il resto della Storia con la esse maiuscola)

Paola Bassi Commentatore certificato 09.06.12 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Quando la retorica prende il posto della serietà, questi sono i risultati che si leggono da certi articoli. Bisogna rimanere ancorati alla realtà. Il terremoto è una realtà. La volontà degli emiliani di reagire, pure.

http://vittimep2.blogspot.it/

Flavio D., Torino Commentatore certificato 09.06.12 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti per gli esponenti del movimento a 5 stelle in provincia di Sondrio... Alle spalle il solito politico riciclato capace di continui trasformismi. In questo modo non si va da nessuna parte e il nuovo lo dobbiamo ancora aspettare. Se possibile fate qualche cosa per fermare questi vergognosi...

massimozampatti 09.06.12 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Vasco potevano evitarlo, d'altronde una cazzata prima o poi la fanno tutti.

Jim Tiberius Kirk, trofarello Commentatore certificato 09.06.12 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo, finora non ci ho capito una mazza circa l'accaduto. Trovo però singolari le motivazioni rivendicate dagli hackers. La mia prima sensazione, leggendo il comunicato, è stata una divertita stupefazione per la stucchevolezza delle accuse mosse a Grillo. Allora mi sono chiesto: ma quelli di Anonymous sono davvero tanto sciocchi? Ma se sono così stupidi come ca@@o hanno fatto a violare le sicurezze di sistema? Voi avete una sicurezza di sistema, vero?
Scherzi a parte, il blog funziona e ne sono felice. Dopo questo episodio ho scoperto di essermi un poco affezionato a questo blog. Ma forse la mia è soltanto una vestigiale solidarietà gregaria da uomo delle caverne. Ciao.

Zeon Porter Commentatore certificato 09.06.12 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo sapere chi sono mandanti ed esecutori dell'attacco al movimento derivato dall'oscuramento del blog di BEPPE GRILLO ve lo immaginate un attacco del genere a PDL PDmenoL UDC cosa avrebbe scatenato?

ERMINIO P., livorno Commentatore certificato 09.06.12 13:52| 
 |
Rispondi al commento

NON CI FERMERANNO!

Il tentativo maldestro di oscurare il Blog di Grillo ha dimostrato, una volta di più, che non è possibile fermare il cambiamento innescato con il Movimento. Io ho continuato a lavorare sul sito regionale del Movimento, poi sono andato su Facebook a leggere gli ultimi messaggi, dal Meetup ho appreso che domenica i ragazzi, armati di entusiasmo contagioso, saranno in piazza fra la nostra gente con i banchetti.
Dovrete arrestarci tutti e comunque, non riuscirete a soffocare la voglia di libertà!

NON CI FERMERANNO!

Costantino F. Commentatore certificato 09.06.12 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera sig. Grillo,
da cittadina mi sono affacciata all'impegno civico grazie al movimento 5 stelle in cui mi riconosco e di cui condivido l’ operato, così nel mio piccolo paesino di 5.000 abitanti insieme ad altri cittadini, abbiamo costituito un comitato per indire un Referendum perchè l'amministrazione, in questo periodo di crisi e con tanti problemi più seri da affrontare, vuole spendere 1milione (si proprio 1 milione e forse anche più) di euro per costruire un teatro quando teatri come quello di Faenza fanno fatica ad andare in pareggio con le spese.

La gente è incazzata perchè ci sono strade con buche, ed il paesino sta soffrendo una crisi di lavoro mai vista. Ditte che chiudono e aziende grandi in crisi da anni, in cassa integrazione speciale agganciata alla mobilità. Addirittura negli ultimi due anni hanno chiuso ben 15 negozi mai più riaperti.
Ora noi stiamo portando avanti questo referendum, ma i regolamenti del comune sono sempre per la casta che siede in amministrazione perché, se il referendum lo fanno i consiglieri comunali, l'oggetto del contendere viene sospeso fino a referendum fatto; invece se lo facciamo noi poveri cittadini non succede nulla. Così se i tecnici di partito nominati dalla giunta per deliberare se la nostra richiesta rispetta il loro regolamento e quindi passerà, allora noi voteremo a teatro già fatto o comunque iniziato.
MA LE SEMBRA NORMALE TUTTO QUESTO??????? Ci può aiutare a far parlare di questo ennesimo scandalo della casta?

Sottolineo che la giunta è talmente incarognita nel dover fare il teatro a tutti i costi per soddisfare gli interessi di qualcuno, che non hanno nemmeno fatto uno studio per verificare il bacino d’ utenza ne sui costi di mantenimento futuri e tantomeno quelli di gestione. Tanto poi lo dovremo mantenere noi con le nostre tasse ! SCANDALOSO !!!
La prego ci dia qualche dritta per impedire questo spreco di soldi di noi cittadini.
Con affetto, tanti saluti.

Graziella Tavaniello

graziella t., Modigliana Commentatore certificato 08.06.12 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napolitano contestato....e cosa sperava che la gente li dicesse bravo!...fra un po'sarà un mese che la gente vive nelle tende....poi si commuove...chiaro sintomo di come quando ci si avvicina alla realtà delle cose ci si trova di fronte alla real politic e non alle cazzate di palazzo....
Presidente ci faccia un favore!!!uno!!!un solo favore!!!LI MANDI TUTTI A CASA!!!A C.A.S.A!!!A.R.I.A...!!ci salvi con sciogliendo le CAMERE!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 08.06.12 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe , perchè non allacciare un rapporto di colloborazione con Landini e la FIOM ??? Se siamo per la Democrazia dal basso ... non possiamo escludere proprio gli operai (in un momento particolare come questo) non avendo in loro difesa ... nessuna rappresentanza politica .

Dervis Tumidei 08.06.12 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pronti per le elezioni nazionali?
I candidati ci sono?
Fateci sapere....

Andrea . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.06.12 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungerei alla lista Samuele Bersani, la massima capacità organizzativa nel campo del turismo e una nota marca di preservativi...

Marco Tancredi 08.06.12 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma e' recentemente emersa una cosa gravissima, la stessa D'Orsogna aha appena scoperto che il fracking e' stato fatto in italia, di nascosto ed in barba alla legge di salvaguardia ambientale

http://dorsogna.blogspot.it/2011/06/quelli-di-rivara-hanno-gia-fatto.html

Chiedo al blog ed agli abitanti delle regioni interessate al fracking di attivarsi immediatamente e dare il massimo risalto alla notizia

Pierluigi Di Pietro Commentatore certificato 08.06.12 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate, ma e' recentemente emersa una cosa gravissima, la stessa D'Orsogna ospitata nel blog di recente ha appena scoperto che il fracking e' stato gia' eseguito in italia, ma di nascosto ed in barba alla legge di tutela ambientale

http://dorsogna.blogspot.it/2011/06/quelli-di-rivara-hanno-gia-fatto.html

Chiedo al blog e a quanti abitino nelle zone interessate di attivarsi immediatamente e dare il massimo risalto alla notizia.

Pierluigi Di Pietro Commentatore certificato 08.06.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno a tutti ho iniziato tardi a leggere libri ed i primi che ho letto sono diemil zolà e tiziano terzani e terzani mi ha aperto un pò gli occhi così mi sono apassionato a leggere libri spirituali autori come osho echart tolle brian weiss ed ecc.sto apprendendo ad assaporare il vero senso della vita quello inespresso dentro di noi(anche se non è sempre facile trovare un equilibrio perchè questa società è molto forviante co ti porta fuori strada ci insegnano a non fermarci mai a riflettere cosa è la vita)vi siete mai chiesti cosa abbiamo davanti acasa se cè un albero un fiore un giardino.la terra è nata prima di noi ha tercento milioni di anni noi quche decina di migliaia proviamo ad abracciare un albero.le prime volte vi chiederete ma sono diventato ma poi sentirete la vita dentro l'albero e vi verrà una grande energia.proviamo ad rispettare la terra noi stessi e gli altri per trovare il vero scopo della vita.forza grilo

roberto b. 08.06.12 11:33| 
 |
Rispondi al commento

A me proprio non piace questo vizio italiano di esaltare il "particulare"(con grande rispetto per chi ha subito il terremoto, dovunque si trovi).
Questo ci ha resi servi e divisi per secoli.
Siamo italiani (e non emiliani, aquilani, irpini, friulani o messinesi). Anzi siamo innanzitutto uomini.

"Per me, in quanto Antonino, città e patria è Roma; in quanto uomo, il cosmo. Per me, quindi, è bene solo ciò che giova a queste città" Marco Aurelio

Arriano di Nicomedia 08.06.12 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Due articoli interessanti di cui consiglio la lettura, soprattutto per la nuova giunta parmense, che danno indicazioni molto utili su come affrontare una situazione di bancarotta comunale:

"The Money Ran Out; Then the Villagers Stepped In":

http://www.nytimes.com/2012/02/29/world/europe/spanish-village-in-debt-relies-on-volunteers.html?pagewanted=1&_r=3

"The end of artificial scarcity":

http://ftalphaville.ft.com/blog/2012/06/08/1030801/the-end-of-artificial-scarcity/

Andrea Fanelli 08.06.12 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Magari la Barilla anche no, grazie. Quanto alla Ferrari, piacerà a chi se la può permettere. Grilo, proprio lei mi cade su questi stereotipi? E il consumo critico? E il km zero?


Sono Emiliano,spero si riesca a ripartire anche se ho dei fori dubbi,ma la notizia interessante che si è sentita nei dibattiti televisivi il giorno dopo il terremoto è che i Sindaci facevano carte false pechè i loro comuni non fossere inseriti nelle zone ad alto rischio sismico permettendo di costruire case e capannoni senza nessuna sicurezza anche se risultavano grazie al loro operato a norma.Questa notizia gravissima non è stata più ripresa nei giorni successivi da nessun giornale e TV,il che mi fa pensare che fosse vera,ma che sia arrivato ai media l'ordine di non commentare,in quanto le responsabilità a questo punto sarebbero di tutti,Stato,Regione,Provincie e Comuni di ogni apparteneza politica.Insomma la solita porcata all'Italiana.

fausto cavalli 08.06.12 09:31| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Paul Galesco 08.06.12 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno ha scritto qui sotto "Quanta retorica...". Vero. Sottoscrivo. Sono emiliano anch'io e vivo nel raggio dell'epicentro sismico. Non so dove questo frescone di articolista carlinaro ha visto tutto questo spirito positivo alla Guareschi... io vedo rabbia, rassegnazione, il solito menefreghismo e un cinismo sovrano da fare impallidire Lusi, Penati, il Trota e il Nano messi insieme.
Per inciso, qui di emiliano è rimasto ben poco, la strofa di Guccini andrebbe revisionata e completata con l'aggiunta di tutte le altre "brutte razze" che si sono via via aggiunte e che stanno scardinando tutto ciò che c'era di utile per la rinascita. E non sono leghista, tutt'altro.
Premesso questo, vorrei dire un grazie grande grande a tutti i volontari (ripeto: v-o-l-o-n-t-a-r-i) che stanno dando una mano in modo insostituibile, perché buona parte (non tutti) degli esponenti di partito si sono eclissati (ripeto: e-c-l-i-s-s-a-t-i). Potenza dei Maya.

Zeon Porter Commentatore certificato 08.06.12 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Articolo cretino, scritto da qualche frescone che dell'Emilia conosce solo le lasagne e il Sorbara della cantina sociale.

Zeon Porter Commentatore certificato 08.06.12 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Ieri pomeriggio sono stato a Mirandola a trovare la zia che ha perso la casa dove viveva in campagna. Si è attendata nel suo cortile. Mi ha colpito una cosa: a mezzogiorno va al campo sfollati a pranzo. Un buon pasto al giorno è sufficiente. Si è offerta di portare la sua insalata che sta crescendo rigogliosa nell'orto, ma un volontario le ha gentilmente risposto: "grazie, ma ce la consegnano tutte le
mattine già pulita e pronta ..... dalla Spagna".
Nello stesso tempo molti contadini in Provincia di Modena nella parte collinare lasciano marcire sulle piante ciliege e frutta perchè non hanno nessuno che gliela compra (magari perchè non è perfetta) a prezzi remunerativi.
Ecco, l'idea che in queste circostanze non si possa essere un po flessibili e capire che far ripartire l'economia di un luogo puo' voler dire fare cose semplici, mi fa pensare che davvero abbiamo perso il buon senso. Non è possibile creare semplicemente delle "filiere corte o cortissime" come si sta facendo con il parmigiano anche per altri beni?

Andrea Cavicchioli 08.06.12 08:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

senza voler togliere nulla agli emiliani,vorrei ricordarvi che i meridionali hanno dato un notevole contributo a questo paese sia all'estero che in patria...e tra mille ostacoli..sia carattere sociale e economico!
Erano gli anni 60 quelli del Boom economico..quando molti terroni partivano con le famiglie al seguito e valige di cartone per venire a lavorare nel centro nord..(spesso questa gente trovava il cartello:non affittiamo ai meridionali")..nonostante ciò facevano sacrifici per lavorare e contribuire a quel processo di affermazione industriale che tutti noi oggi conosciamo!
In questo paese quelle che sono mancate sono le pari opportunità...grazie ad una finta unità nazionale voluta più per rapinare che per costruire!! e purtroppo ancora oggi ne paghiamo le conseguenze!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 08.06.12 08:23| 
 |
Rispondi al commento

ciao a Tutti ,io sono un artigiano falegname attualmente senza lavoro,e quindi soldi nn ne posso dare.ma una cosa la posso dare la mia esperienza e aiuto .la protezione civile se volesse mettersi in contatto con me può chiamare al3382391445.Giuseppe

giuseppe marino (creatore legno), castello di serravalle BO Commentatore certificato 08.06.12 07:17| 
 |
Rispondi al commento

Beppe tu sei emiliano nel dna! Vienimi a trovare appena puoi. Voglio darti tutto il mio aiuto a sconfiggere questa casta che sta facendo morire l'Italia. Non c'e' piu' tempo da perdere. Muoviamoci. Fatti sentire stronzone!!!

Enrico Galli 08.06.12 07:14| 
 |
Rispondi al commento

Quanta retorica e romanticismo gratuito!Piantiamola con questa "poesia" e guardiamo in faccia la realtà. C'è ormai poco di emiliano in queste aziende... Molte sono ormai in mano alle multinazionali straniere per non parlare delle sedi bolognesi che hanno spostato altrove. Basta citare la storica Hatù acquisita dagli inglesi nel 2001 e venduta alla Reckitt Benckiser nel 2011 con sede bolognese chiusa e spostata a Milano. Oltre 100 dipendenti a casa (compreso il sottoscritto).

Raffaele De Sandro Salvati 08.06.12 07:04| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei che questo tessere le lodi nei nostri confronti da parte dei media e del governo sia un modo per dire 'e adesso arrangiatevi'...
E smettiamola con questa assicurazione obbligatoria sui terremoti! Adesso dobbiamo rifocillare anche i rami assicurativi delle banche..???

Emme 08.06.12 06:36| 
 |
Rispondi al commento

MEGLIO KE PIANGERSI ADDOSSO!
E COME DICEVA UN ALTRO GRANDE EMILIANO...
"ASPETTANDO UN PASSAGGIO,KE NN SO SE VERRA MA NN CREDO KE VENGA! IO NN SO SE VERRA!"
G.L. FERRETTI!
GRAN BELL'ARTICOLO,FINALMENTE MOSTRIAMO L'ITALIA MIGLIORE,QUELLA OPERAIA!

ernesto t., Ennesso@yahoo.it Commentatore certificato 08.06.12 04:02| 
 |
Rispondi al commento

pensare positivo è la chiave per il successo ma è anche vero che chi si loda si imbroda.

ci vuole equilibrio cioè niente sopravvalutazione e niente sottovalutazioni.


Sbagliando si impara (se non si è stolti)

bruno-bassi 08.06.12 01:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi Napolitano era in Emilia poteva andarci il 2 giugno rinunciando ad una insensata parata con dispendio di denaro poteva presentarsi con in dono quello dei soldi risparmiati una donna al Quirinale hanno un altra sensibilità Milena gabanelli presidente della repubblica

Riccardo Garofoli 08.06.12 00:44| 
 |
Rispondi al commento

con questa crisi mi Sà che non farà più un cazz. nessuno .
Ricordo che la Ducati è stata venduta All Audi , la Ferretti ai cinesi e così via !
Io non lo condivido tutto questo ottimismo ... Lo inizierei a condividere se mandassimo a fare in cul. questi politici di merd. .

Alessandro chiatti 08.06.12 00:34| 
 |
Rispondi al commento

Quello che è accaduto in Emilia deve far riflettere e reagire di conseguenza i comuni tutti devono assicurarsi che almeno le attività primarie siano sicure e non a norma di legge ma più sicure le scuole gli ospedali le caserme e tutti i luoghi pubblici che non abbiano 300 anni in Emilia il lavoro oltre la casa uno cosi non ha più punti i capannoni industriali devono essere un posto sicuro le case anche non è possibile che i nuovi fabbricati cadano per mancanza di legislatura o per lassismo o per dei voti in più i morti sono mancanze reali ai familiari nessuno può ridare il congiunto deceduto per negligenza o per voto di scambio
domani quando riacchadra gli stessi che oggi vi chiedono di chiudere un occhio vi diranno che siete degli assassini dei politicanti quante costruzioni abusive poi sanate nelle varie epoche hanno un progetto quanti sono quelli che si possono dire sicuri

Riccardo Garofoli 08.06.12 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Un augurio a tutta l'Emilia con tutto il cuore che quanto prima riusciate a ritornare ad un inizio di normalita da un Veneto che ha subito 1 anno fa lo straripamento di un fiume nel suo paese Monteforte d'Alpone [VR].

Simone T., Verona Commentatore certificato 08.06.12 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Vero, ma hanno fatto anche i capannoni che crollano.Nessuno e' perfetto!

Alessandro Scocca (ciclopico), Roma Commentatore certificato 07.06.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo tutti sapevano e tenevano la bocca chiusa, pensa a lavorare la va bein.Poche balle, passi lunghi e ben distesi.

e.forini 07.06.12 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Forza Emilia. Ti auguro di rialzarti quanto prima

Giuseppe sannino 07.06.12 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Ecco in VIDEO l'accoglienza dei cittadini di Mirandola al presidente Napolitano:
http://www.youtube.com/watch?v=4O-FaDm7F3s&feature=youtu.be

Gabriele Picelli 07.06.12 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Tanto VERO! Viva l'Emilia e gli emiliani ricchi di sogni per costruire una fantastica realtà.

Alessandro Panziera 07.06.12 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Per favore!!

carletto 07.06.12 21:51| 
 |
Rispondi al commento

ma quanta retorica! a chi giova? agli emiliani?! ne dubito! Su, rimbocchiamoci le maniche e ripartiamo, magari facendo anche un po' di autocritica: perchè se per anni si chiede a gran voce di semplificare la cosa pubblica e poi ce se ne approfitta autocertificando la sicurezza della propria azienda, qualcosa che non va c'è!

Adi M Commentatore certificato 07.06.12 21:45| 
 |
Rispondi al commento

io ho sentito parlare di una serie di commenti che girano in rete,di alcuni estremisti che dichiarano: il terremoto doveva colpire la campania,doveva uccidere tutti i terroni.. e i terroni che rispondevano stupidamente alle provocazioni stupide facendo il gioco degli estremisti nazisti!
quello che la gente certa gente non ha capito e che:le calamità "NATURALI" possono colpire qualsiasi posto in italia e nel mondo,nessuna regione,città o provincia e al sicuro,ci sono città che rischiano perché costruite sui fiumi,altre sui mari,altre sulla sabbia,e altre sotto ai vulcani..tra questi uno tra i più pericolosi al mondo,il secondo dopo yellowstone..
io sono sicuro,sicurissimo che presto le scosse colpiranno anche la campania,come hanno colpito in passato la sicilia,e altre regioni io devo creare una mappa con tutti i segnapunti delle località colpite dai sisma,solo così si può capire cosa sta realmente succedendo sul mondo.. in questo modo con un calcolo probabilistico potremmo sapere in anticipo dove colpirà il prossimo sisma,perché non sono finiti!
pensate se un terremoto colpisse città come new york?
o città come venezia piena d'acqua cosa accadrebbe? sarebbe un disastro.. ciò che conta di queste esperienze xò e che gli italiani imparino ad essere un popolo unito,noi siamo,siamo sempre noi che paghiamo,sempre noi che ci rialziamo..se non ci abbatte la crisi,niente può farlo! tieniamo duro presto torneremo a spaghetti e mandolino!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 07.06.12 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Visto che gli emiliani romagnoli quando fanno le cose le fanno in grande, sarebbe possibile che la CMC di RAVENNA il tunnel da 57 KM se lo facesse a casa propria e non in Val di Susa? Grazie.

Claudio C 07.06.12 20:50| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il principio di solidarietà, designato pure con il nome di « amicizia », è un'esigenza diretta di una comunità.

La solidarietà si esprime innanzi tutto nella ripartizione dei beni e nella giusta remunerazione del lavoro.
Suppone anche l'impegno per un ordine sociale più giusto, nel quale le tensioni potrebbero essere meglio riassorbite ed i conflitti troverebbero più facilmente la loro soluzione negoziata.

I problemi socio-economici non possono essere risolti che mediante il concorso di tutte le forme di solidarietà: solidarietà dei poveri tra loro, dei ricchi e dei poveri, dei lavoratori tra loro, degli imprenditori e dei dipendenti nell'impresa, solidarietà tra le nazioni e tra i popoli.
La solidarietà internazionale è un'esigenza di ordine morale. La pace del mondo dipende in parte da essa.

Giovanni Antonio Sabato, Roma Commentatore certificato 07.06.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono romagnolo e confermo tutto ciò che e stato detto !!!!!!
Siamo i numeri UNO ! E lo dimostreremo anche questa volta a patto che quelli che sono a Roma ci lascino fare!!!!!!
Non dovete immischiarvi nelle Ns. Cose dovete solo mettere a disposizione i giusti soldi e BASTA .....

Luca Martuzzi 07.06.12 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la mia azienda emiliana ha donato un sito di ecommerce www.teniamobotta.com e grazie alla nostra radio di Carpi Radio Bruno abbiamo in 24 ore online venduto oltre 1500 maglie. TUTTO va in beneficenza. Tutto.
Teniamo Botta!!! non ci ferma nessuno. fateci tenere le nostre tasse un paio di anni e costruiremo le PIRAMIDI!!!!!!!!!!

davide 07.06.12 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Avete idea di quanta fatica-lavro-sofferenza per costruire una fabbrica che al primo terremoto leggero crolla?

L'uomo si differenzia dall'animale pe un qualcosa chè è l'intelligenza!

Animali 10 o 100 volte più forti e determinati dell'uomo ci sono in natura, pensate ai dinosauri che si sono estinti oppure agli elefanti......


Dovete rendervi conto che sfacchinare e sfacchinare senza "CERVELLO" serve a poco e che farsi comandare da "POLITICI SENZA CERVELLO" e "BUROCRATI SENZA CERVELLO" porta a questi disastri.

CHI E' SENZA CERVELLO DEVE LAVORARE SOTTOPOSTO E NON FARE IL POLITICO O IL BUROCRATE!!!!

bruno-bassi 07.06.12 19:03| 
 |
Rispondi al commento

ok ma ligabue e pausini c'è poco da andarne fieri amici emiliani...

gianni frascogna Commentatore certificato 07.06.12 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ripartiremo da cio che abbiamo......io proprrei di ripartire dai sassi al prossimo politico che arriva qui a vedere quante tende ci sono.......ieri era arrivato monti ed ha messo una bella accisa sulla benzina.....oggi è arrivato napolitano in elicottero spero che nn abbia contato le tende altrimenti aspettiamoci una tassa per occupazione del suolo pubblico.........AVETE ROTTO I COGLIONI........POLITICA FINANZA E RELIGIONE........RUBATE UN MUCCHIO DI RISORSE E NN SERVITE A NIENTE..........ho una proposta,doniamo una corda ed un libretto d'istruzioni alla politica alla BCE alla Curia ed alla Politica Italiana.........

christian pusinanti 07.06.12 18:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me non solo non sarà così facile ripartire, ma sarà impossibile. Questa volta siamo alla frutta, non mi farei molte illusioni.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 07.06.12 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Fiera di essere emiliana
Sono un'operaia della zona colpita dal terremoto e io come tanti altri siamo già tornati al lavoro noi insieme ai muratori e i tecnici che stanno mettendo in sicurezza i capannoni, non perchè qualcuno ci obbliga a farlo ..almeno nel mio caso ..ma perchè sappiamo che se non ci facciamo forza e portiamo avanti le nostre aziende poi non si salveranno neppure le ditte rimaste in piedi.
Qulache scossa un pò di paura ...una battura per esorcizzare e si va avanti ..qualcuno dorme ancora in tenda qualcuno si è accampato al piano terra ..chi può fa una torta anche per il vicino..
Non ci illudiamo di poter contare sugli aiuti del governo ..pensate che non hanno neppure abolito l'IMU sulle case danneggiate si sono limitati a dimezzarla (che culo uno ha la casa inagibile ma pagherà solo metà IMU) ma noi possiamo contare su noi sulle nostre braccia ...sulla nostra forza d'animo ma soprattutto sulla nostra testa.
Vero che io sono fortunata, il mio lavoro e la mia casa almeno per il momento sono salvi e mi è più facile essere ottimista, ma vedo intorno a me anche persone a cui è andata peggio che però ci metteno tanta grinta e sono sicura che ne verremo fuori.
Aprofitto per ringraziare i vigli del fuoco che sono stati meravigliosi, tutte le persone che hanno dimostrato solidarietà
Ragazua tgne bota

maria fortini 07.06.12 18:25| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Simpatici....allegri....laboriosi....ottimi fratelli !

El Verdadero 07.06.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Questi teppisti di politici riusciranno a far più danni der terremoto!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 07.06.12 17:56| 
 |
Rispondi al commento

http://lucafiordelmondo.blogspot.it/

Luca Fiordelmondo 07.06.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori