Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Chi evade il 18% del Pil?


evasione_fiscalebg.jpg

"La corte dei conti dice che l'evasione a toccato il 18% del Pil. Ma chi riesce ad evadere il 18% del Pil se nn le aziende statali? Altrimenti come potrebbero creare i fondi neri per i partiti! E' tutta una gara a chi le spara più grosse, ma ancora nessuno riesce a ridurre le spese dello Stato. Riduciamo del 20% tutti gli stipendi statali sopra i 90.000 euro lordi, inizamo a imporre un numero di dipendenti pubblici proporzionati alla popolazione. Ci saranno disoccupati? Ok, ma così si continua a massacrare chi lavora onestamente e paga le tasse. Per fortuna ancora la gente ride quando sente quanti soldi ha rubato Lusi, o storie simili. Ma stanno sperando che qualcuno perda la testa contro i politici corrotti?"
M. F.

16 Giu 2012, 11:51 | Scrivi | Commenti (94) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

BASTAVA METTERE UN TETTO MASSIMO SUGLI STIPENDI DEGLI STATALI DI 4000 EURO E MINIMO 1500 , A TUTTI INDIPENDENTEMENTE DALL'INCARICO HO LIVELLO CHE UNO SI TROVA E VEDEVI CHE NON C'ERA BISOGNO DI LICENZIARE NESSUNO ,
ED ALLORA FATTE I CONTI E POI DATEMI UNA RISPOSTA


MONTI SEI UN CRETINO E NON CAPISCI UN CAVOLO ....

SEBASTIANO 08.07.12 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

stiamo facendo la rivoluzione virtuale digitando una tastiera, e siamo tutti contenti

mimmo c., palmi Commentatore certificato 28.06.12 07:53| 
 |
Rispondi al commento

Basta, siamo stanchi, tutti a casa. Dai Beppe, non ti fermare!

Ale Bracco, Prato Commentatore certificato 21.06.12 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna formare una valanga umana per travolgerli e finalmente liberarci di questa balla al piede.Se ne fregano di tutto e continuano a rubare mandando il paese alla rovina. Uniamoci e facciamo una marcia su Roma calpestandoli e insultandoli e prenderli a legnate come loro hanno fatto con noi. Se non si tappa il buco i nostri sacrifici serviranno solo ad arricchirli ancora di più. Sono tutti uguali.
Speriamo in qualche miracolo che ce li tolga di torno.

angelo appoloni, verona Commentatore certificato 20.06.12 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, ho sempre seguito i nostri "amati" politici nei vari dibattiti dove parlando della spesa pubblica e dei relativi costi della politica, quindi degli 800 miliardi e di €, nessuno che abbia avuto il coraggio civile di ammettere che quelli erano, sono i costi che dobbiamo sostenere, per mantenere i loro comitati elettorali....rappresentati da Ministeri Aziende Municipalizzate Istituti...e nullafacenti di ogni ordine e grado, militari compresi, che gli garantiscono il numero di voti necessari per tenerci al guinzaglio. Adesso basta...basta!!! non ne posso piu di sentirmi dare del "non italiano" dal cialtrone del colle perche non riesco a pagare tutto quello che mi chiede equitalia, per mantenergli in vita il Mostro che hanno creato. L'unico modo per fare una grande pulizia è M5S, quindi avanti decisi...

Giovanni Truddaiu 20.06.12 10:10| 
 |
Rispondi al commento

"La corte dei conti dice che l'evasione HA toccato il 18% del Pil"

davide marchiani (davidemarchiani), grumolo delle abbadesse vicenza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.12 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Romy ... The truth !

POCHE CHIACCHIERE POLITICI !!!

VOLETE FARVI VOLERE BENE ... ALMENO UN POCHINO !!! ... UN PUGNO DI VOTI !!!

DEVOLVETE META' DEL VOSTRO CAPITALE ( ufficiale e non ufficiale ) - DONATE META' DEL VOSTRO
( vostri ) STIPENDI/O ANNUALE .

DONATE IN FAVORE DEI TERREMOTATI DELL'AQUILA - DEI TERREMOTATI DELL'EMILIA ( urgente !!! ) PER TUTTA LA " POVERA " ECONOMIA ITALIANA.

BASTANO I VOSTRI STIPENDI E I VOSTRI FINANZIAMENTI DI PARTITO - QUESTO ... PER RICOSTRUIRE TUTTOOOOOOOOOO !!!!!!!!!!!!

FATE VEDERE CHE AVETE LE PALLE PER UNA VOLTA NELLA VOSTRA VITA, PUSILLANIME !!!

Per quello che riguarda l'italietta, stiamo attenti, perchè al momento giusto ... quando i ladroni si renderanno conto che la situazione diventerà insostenibile per tutti loro, raschieranno il fondo del barile e ... prenderanno il volo, impuniti, arroganti, sicuri, spocchiosi, verso lidi stupendi e con danaro ammucchiato da anni e anni di furti ai danni dello stato ... ai nostri danni!!!
Ma noi, TUTTI NOI !!! Saremo lì ad impedirlo ( SPERO ) .
IMPEDIRLO CON :
BLOCCO e ...
chiusura degli aeroporti, TUTTI !!!
blocco dei voli, TUTTI !!!
chiusura dei porti e porticcioli, TUTTI!
chiusura delle frontiere, TUTTE !!!
chiusura dei valichi, TUTTI !!!
chiusura delle stazioni, TUTTE !!!
controllo delle coste, TUTTE !!!
Blocco dei conti bancari
Perquisizioni di regge e appartamenti
Fermo di famigliari e parenti
Fermo di amici e amici degli amici

VERIFICA DI TUTTO IL LORO PATRIMONIO, PRIVATO, UFFICIALE, NON UFFICIALE.

Dopodichè ... Cercare di recuperare tutto il patrimonio all'estero ( TANTO! ) Immobiliare, danaro, gioielli, oro, titoli di stato.

Fatto tutto ciò ... se ... i lor signori, vorranno scappare (speriamo!) ... si accomodino ... prego!

Naturalmente, con tutto quell'immenso capitale liquido e immobiliare recuperato, buono per ripianare parte del debito pubblico, ma soprattutto, da investire in strutture pubbliche efficienti e per investire sui giovani, SUI GIOVANI !!! ...

Romy Beat 18.06.12 15:04| 
 |
Rispondi al commento

basterebbe licenziare in tronco tutti gli assenteisti, e quelli che timbrano il cartellino per il collega etc., tutti i disonesti insomma, e la P.A. starebbe meglio, così come il resto dei cittadini. Io parlo da pubblico dipendente che si guadagna la pagnotta e sono stufo che siamo messi tutti tra il marcio del Paese.

Giuseppe F., Aidomaggiore Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.12 13:02| 
 |
Rispondi al commento

E' considerata evasione i ricavi delle mafie che essendo illeggittime non possono essere dichiarati fiscalmente.Se fate caso i valori coincidone: STIMA PROVENTI DELLE MAFIE :€ 140.000.000,00; STIMA EVASIONE FISCALE:€ 140.000.000,00.

giuseppepepe 18.06.12 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Il problema dell'Italia non è l'evasione,(anche se l'evasione c'e) visto che lo stato spende 800 miliardi l'anno.Se fossero vere le cifre dell'evasione in Italia saremmo l'economia più potente del mondo,ma vi pare possibile?E' un argomento usato per sviare le persone dagli sprechi dello stato.Basta guardare la spesa pro capite dei paesi più onesti del nostro per capire che spendiamo 300 miliardi di troppo.E per precisare il tono polemico di qualche scritto la mia opinione è mia e di nessun movimento.Solo chi si pone domande cresce,chi non se le pone è una statua.

antonello 17.06.12 10:31| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Cari amici tutti, mi piacerebbe avere dei commenti su questa mio pensiero che parte dalla constatazione che pochi, anzi nessuno parla al presente .
Nei vostri commenti si passa dall'esame di fatti passati a quello che dovrà accadere in futuro, nessuno indica azioni al PRESENTE.

Io vi informo che qualcosa invece faccio ..NON COMPRO PIU' NULLA!!!!! o perlomeno ho ridotto di molto (circa il 50%)rispetto a quanto acquistavo 6/7 mesi fa.
Se è vero che viviamo in un mondo capitalista, la legge domanda offerta deve inevitabilmente fare il suo corso e i prezzi DEVONO abbassarsi.
Perchè, cari amici, non è corretto prendersela solo con le tasse, ci sono anche i privati che mi succhiano e mi spolpano.
Il latte viene pagato ai produttori 0,5 euro, io lo compro al negozio a 2 euro..e voi potete certamente indicare altre milioni di situazioni simili. Mi dispiace perchè se tutti si comportassero come me parecchi commercianti (grossisti, distribuitori, trasportatori, ecc ecc..)finirebbero molto male. Ma quando, 10 anni fa con il pasaggio dalla lira all'euro, i prezzi loro li hanno raddoppiati, qualcuno ha avuto pietà dei consumatori?? Tutti, si sono arricchiti in maniera schifosa.
IO NON COMPRO PIU' NULLA !!! fino a che i prezzi non si riabbasseranno, almeno un pò...
Mia moglie compra solo quando ci sono offerte speciali e io acquisto molta roba usata utilizzando gli annunci in internet..
Vediamo chi la spunta.
Saluti

Gabriele R., torino Commentatore certificato 17.06.12 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-"La corte dei conti dice che l'evasione a toccato il 18% del Pil."-

rileggete gli articoli che avete scritto per evitare gravi errori grammaticali.

r.rosh 17.06.12 09:39| 
 |
Rispondi al commento

indovino indovinello..... cosa è meglio essere fancazzisti oppure lavorare 12 ore al giorno in una fabbrica di mine anti uomo?

Perché una certa sinistra ha inculcato al popolo un concetto di LAVORO legato alla QUANTITA' e non alla QUALITA' che, secondo me, è altamente DELETEREO!

Quanti laavori altamente improduttivi o dannosi vengono svolti con grandissimo zelo da gente che poi si lava la bocca dicendo "IO SONO UN GRAN LAVORATORE!"

A cosaè servito tutto quel lavoro in più per quella gente che ha visto crollare tutti i sogni e anni di durissimo lavoro sotto un CAPANNONE INDUSTRIALE MAL PROGETTATO?


Meditate gente che il lavoro è un mezzo e non il fine ultimo della vita umana!

bruno-bassi 17.06.12 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I MEMBRI DELLA CORTE DEI CONTI E TUTTI QUELLI CHE PARLANO A VANVERA DI FISCO SI LEGGANO IL LIBRETTO DELL'ESIME PROFESSOR Peter Sloterdijk(http://it.wikipedia.org/wiki/Peter_Sloterdijk):
"La mano che prende e la mano che dà".
Ci spiega perchè il fisco attuale non è democratico e perchè non può funzionare.

Johann Gossner 17.06.12 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Una proposta assolutamente condivisibile. Occorre ridurre il peso della burocrazia inutile, ridurre gli sprechi nell'ambito del pubblico impiego, la tentazione della corruttela. Occorre invece aumentare i controlli e le verifiche. Per fare questo, basta chiedere più produttività ai pubblici impiegati ed incentivare le innovazioni tecnologiche anche nell'ambito del pubblico impiego.

marcellino seminara 17.06.12 09:03| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA PER UNA RIVOLUZIONE GANDHIANA IN ITALIA. POSSIBILE SUBITO! (E PER AVERE FINALMENTE PIU' GIUSTIZIA SOCIALE E BENESSERE NEL NOSTRO PAESE): MENO LADRI E MENO EVASORI FISCALI …

Sarebbe sufficiente adottare la moneta elettronica, abolendo quella cartacea. In fondo si tratta solo di un cambiamento di forma. Anche le banconote sono solo un’ astrazione e una convenzione, condivisa … In pratica grazie alle tecnologie informatiche ed ad internet, se i movimenti di denaro sia Personali che di Società, ecc. Fossero solo “digitali”, ovvero effettuati con carte di credito o sistemi similari, associate per esempio ad un codice fiscale, ogni transazione di acquisto e vendita, e quindi di trasferimento e passaggio di denaro, ecc. Sarebbe tracciabile e controllabile facilmente da un’ organo preposto come potrebbe essere il Ministero delle Finanze, ecc. Le ruberie, i traffici della criminalità organizzata, le tangenti, le mazzette, il riciclaggio di denaro sporco, e anche gli sprechi di denaro della Pubblica Amministrazione sarebbero più difficili... Anche l’ evasione fiscale sarebbe più difficile. E finalmente si potrebbe pensare ad una tassazione individuale che tenesse conto anche delle spese effettuate e documentate dal singolo Cittadino … Inoltre si potrebbero tenere più facilmente sotto controllo anche i patrimoni personali verificando in tempo reale la loro congruità alle leggi vigenti, o se invece accumulati illecitamente, sarebbe facile intervenire immediatamente per requisirli e metterli a disposizione della collettività. Anche il signoraggio (l'insieme dei redditi derivanti dalla sola emissione di moneta) verrebbe meno.. Naturalmente il costo delle transazioni non dovrebbe essere a carico dei singoli Cittadini, ma dello Stato, che provvederebbe anche al controllo diretto e centralizzato di tutte le transazioni stesse e dei sistemi tecnologici necessari. Ciò naturalmente renderebbe più trasparente anche tutta la gestione amministrativa e finanziaria dello Stato.

Lux Luci 17.06.12 07:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRODUTTORI DI OMBRE
La regione Sicilia,stà cercando 80.000 camminatori per spostare le carte e 120.000 timbratori per timbrare il cartellino per eventuali assenti.
E sono già 200.000 posti per la vita,se non bastano c'è sempre la Calabria,la Campania,la Puglia,Roma che hanno un grosso bisogno di forestali,bidelli,operatori con la scopa,produttori di ombre,ecc

max vitali Commentatore certificato 17.06.12 00:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamo tutti i dipendenti pubblici e chiediamo ai tedeschi di mantenerci e di regalarci le BMW per fare le vasche,mi sembra giusto,ei noi siamo italiani pizza mandolino e schettino.

max vitali Commentatore certificato 17.06.12 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Io, da comunista, la penso diversamente io dico: rendiamo TUTTI dipendenti pubblici...
Solo così non ci saranno disparità di trattamento, gente che perde il lavoro e altri a cui lo stipendio è assicurato. Se tutti sono 'dipendenti pubblici' NESSUNO più è un dipendente pubblico..
Ci sarebbero solo lavoratori, non ci sarebbe più ad esempio il dipendente pubblico che non fa nulla e fa un secondo lavoro in nero.. questo è possibile adesso, in una società in cui ci sono dipendenti publici e lavoratori autonomi (in nero). Se tutti sono dipendenti pubblici diviene impossibile svolgere la seconda attività
(in modo autonomo) tantomeno in nero.


La giusta riprovazione dei lavoratori si rivolgerebbe verso l'obiettivo giusto, non verso 'i pubblici dipendenti' in astratto..
cioè gli assenteisti etc etc.. si creerebbe per forza un equilibrio, se c'è la volontà di mantenere il sistema, altrimenti se ne esaspererebbero i difetti intenzionalmente, allo scopo di ricreare un settore privato...

Ma allora si tornerebbe alla divisione attuale: pubblici dipendenti da un lato, lavoratori autonomi dall'altro, i primi (in parte) assenteisti e fancazzisti, e secondi evasori fiscali: un altro tipo di equilibrio (di merda) l'equilibrio del continuo rinfacciarsi qualcosa, senza che nulla cambi...

za Stalinu 17.06.12 00:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e mettici in piu' il vero federalismo fiscale: le tasse dirette rimangano sul territorio, le tasse indirette in un fondo perequativo nazionale.

Alessandro Scocca (ciclopico), Roma Commentatore certificato 17.06.12 00:01| 
 |
Rispondi al commento

In questo paese ci sono lavori pagati molto bene, anche quando chi occupa certi posti è un incompetente, messo li da qualcuno per dovere corporativo o se vogliamo pacchetti di voti e amicizie o parentele.

Poi c'è una miriade di dipendenti, che subisce tutta la pressione fiscale a cui non può sottrarsi, che fa un lavoro impegnativo, spesso con dedizione e sempre vigilato dal capo, gudagna meno dei colleghi che fanno il suo stesso lavoro ma in un altro paese e soprattutto guadagna un decimo o perfino un centesimo dell'individuo di cui sopra.

Viene da chiedersi, come può un paese risollevarsi, se questo squilibrio sociale, queste disequità si accentuano invece di ridursi?


la cosa ormai è non procrastinabile
è tutto un bobbolo fremente che lo vuole

fracatz 16.06.12 23:33| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIO CHIEDERVI UNA COSA CHE MI FRULLA DA ANNI NELLA TESTA.... E CORRETTO che se tu non paghi i contributi (attenzione a questa parola e significato) per una qualsiasi ragione o per necessità, l'ente preposto INPS che deve gestire i TUOI denari per una futura pensione abbia il diritto di chiederti L'interessi sui tuoi soldi? il diritto di mandarti EQUITALIA e ti pignorano magari anche la casa? non credete che se una persona non versa i contrbuti dovrebbe essere consapevole che non avrà una pensione adeguata e sono AFFARI SUOI? Noi tutti lavoratori non abbiamo contratto un debito con l'INPS i soldi sono nostri che tu INPS devi gestire le tasse le paghiamo chi in busta pag.. chi no. VORREI FARE UNA DOMANDA A GRILLO ,allora mia moglie a versato pochi contrbuti inquanto si e ammalata con invalidità, però a versato da dipendente 14 anni e 8 mesi, avremmo dovuto versare altri due mesi per ottenere la minima ,pero mia moglie se ne andata (e morta) molto prima. ORA PERCHE L'INPS se li deve TRATTENERE ,sono andato a chiedere se potevo avere la reversibilità e mi anno risposto che con 14 anni e 8 ms.non si a quel diritto vengono incamerate archiviate si appropriano di denari non loro che perquanto guasi 15 anni sono MIGLIONATE?? non credi che questa e UNA TRUFFA DI STATO LEGALIZZATA.. I SOLDI CHE VERSIAMO AL'INPS SONO NOSTRI non sono tasse che quelle in busta paga si pagano. ora capisco dove attingono anche per crearsi le pensioni d ORO ..... siamo tutti ricoglioniti.... scusate lo sfogo....... da ATTILIO ..Ciao

Attilio Canella 16.06.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Per Carlo che mi ha risposto.

Ti rispondo così:

180.000 euro d'evasione all'anno.

E' vero, nel pubblico ci sono dei fancazzisti e altri che lavorano.

Voi vorreste licenziare gli statali, invece, per continuare ad evadere.

Nel pubblico qualcuno che lavora c'è ed è sicuro.
Fra i privati l'unica certezza è che rubano tutti (TUTTI) all'erario (e perciò all'intera comunità) 180.000 euro l'anno.

Carlo hai sbagliato mestiere, vai a zappare . . . braccia rubate all'agricoltura!

Francesco. f., Rm Commentatore certificato 16.06.12 22:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che molto sommerso sia costituito oltre che dai grandi evasori, da tutti quegli immigrati, regolari o irregolari, che mandano i soldi a casa propria.. Italiani che evadono piccole cifre le riutilizzano per acquistare viveri, carburante, ecc.. Quindi saltano un passaggio di tassazione ma poi alla fine tornano allo stato.. Moltiplicate per tutta quella gente li invece che manda 100, 300, 600, 999 euro al mese magari guadagnati in nero al proprio paese, non torneranno più a noi!!!

Morgan Bigi 16.06.12 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisognerebbe fare una rivoluzione culturale rivolta agli automobilisti. Non chissa' quali grandi cose. Basterebbe far prendere coscienza che un'auto alla guida e' come tenere un'arma in mano: entrambe possono uccidere.

http://vittimep2.blogspot.com

Flavio D. 16.06.12 21:29| 
 |
Rispondi al commento

...e questo???!!! :

http://www.youtube.com/watch?v=D0YM-2r8mcA&feature=player_embedded

anib roma Commentatore certificato 16.06.12 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un post decente , chiaro, incontrovertibile e.... purtroppo vero! Affamiamo la bestia, basta stipendi ai mangia a ufo, ai parassiti ed alle zecche della società! Con 500.000 statali il sistema regge comunque, il resto è puro assistenzialismo (ndr 24 ORE). E rivediamo puro le milionate di pensioni bellamente elargite come voto di scambio poichè ora il sistema non regge più.

luigi maranta 16.06.12 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Le aziende evadono eccome sia le piccole piccolissime che le grandi èun fenomeno generalizzato fatturazioni false evasione del IVA che definirei appropriazione furto e una tassa a monte soldi non tuoi che nessuno deve considerare e una tassa che va protetta meglio anche perché se non evadi l IVA non puoi evadere le altre l avvento delle nuove tecnologia dovrebbero aiutare non poco con servizi tecnologici adeguati i finanzieri il lavoro lo farebbero dalla scrivania ma c'e la volontà politica di attuare una dissuasione una lotta vera al evasione o sono marchette per la stampa

Riccardo Garofoli 16.06.12 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Intanto l'ex partito la margherita che in 10 anni a percepito 228 milioni di euro che tradotti in lire sono 441 miliardi buttati al vento di cui 26 rubati da un tesoriere di se stesso che sono 50 miliardi di lire che messi nel calderone di quel 18 %
Tutti questi soldi ai partiti per saziare gli appetiti e le manie di grandezza di alcuni aderenti inutilmente buttati poi si scopre Penati che avrebbe fatto fare plus valenza per avere di ritorno tangenti anche questo va nel calderone di quel 18%

Riccardo Garofoli 16.06.12 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Posso aiutarti a risolvere il tuo dubbio.
LADRO è il barista che incassa i soldi del mio caffè e non batte lo scontrino.
LADRO è il dentista che mi chiede se davvero voglio la fattura.
LADRO è il fotografo che fa le foto alle comunioni e poi vende le foto senza l'ombra di una ricevuta.
LADRO è il geometra che ho pagato ed ancora non mi ha mandato la fattura.
LADRO è l'imprenditore che ha la tariffa agevolata per la mensa scolastica.

TI BASTANO?

Marco Giunio Bruto 16.06.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di stipendi pubblici, vorrei osservare il tema da un'altro punto di vista e stilare una graduatoria dei più grandi CONFLITTO DI INTERESSI in Italia per fatturato ovvio. Ad una prima analisi ne individuo tre: SILVIO BERLUSCONI presente in Parlamento e proprietario di Mediaset...(gravità = fatturato di Mediaset). L'insieme delle Cooperative Rosse i cui dirigenti si alternano anche alla guida dei Comuni come Consiglieri Comunali... (gravità = Fatturato della Lega delle Cooperative). I Dipendenti Pubblici che con il loro voto influenzano il governo dello Stato che li retribuisce, che li remunera! Ebbene anche questo è CONFLITTO DI INTERESSE! ... (gravità = 190 Miliardi di € annui). Quanto ai loro privilegi, sarebbe interessante un Servizio Giornalistico che analizzi ad esempio la dinamica salariale dal 1980 ad oggi tra operai, impiegati e dirigenti tanto nel settore privato, quanto in quello pubblico, per non parlare del confronto del numero dei licenziamenti e perdite del posto di lavoro nei due comparti. Certamente il diritto al voto è sancito dalla Costituzione. ma è tutto lì il problema: La Carta Costituzionale è quella che sancisce le Regole Madri ed il "funzionamento" del nostro vivere civico, ma a giudicare dal degrado, dal decadimento ed impoverimento civile, morale, "esistenziale" in cui stiamo precipitando. possiamo ragionevolmente dedurre che la Costituzione stia funzionando? Ma alla fine, chi ha chiesto e chiede modifiche alla Costituzione? e che reagisce immediatamente e "grida" e si "straccia le vesti" affinché la Costituzione non venga modificata? (meditiamo Gente, meditiamo).

Leonardo Atlori 16.06.12 19:21| 
 |
Rispondi al commento

il ragionamento va fatto in altri termini

ci sono attività

a) utili per il benessere e la felicità di tutti

b) che fanno male ai più

c) che non fanno ne bene e ne male al popolo


uno stato dovrebbe promuovere le A e ostacolare le B mentre rimanere neutro sulle C.


Per ostacolare le B puoi usare 3 sistemi e cioè il più efficace è quello della cosiddetta punizione tramite GALERA e poi c'è quello delle MULTE e in fine, c'è quello di ostacolare tramite una FORTE TASSAZIONE (per esempio le tasse alte sul tabacco).


In definitiva se a evadere le tasse sono i "creatori" delle attività del tipo A non c'è danno mentre tant'è vero che alcuni pensatori dicono che non si dovrebbero tassare le attività positive e che la tassazione dovrebbe essere inversamente proporzionale all'utilità pubblica.

Il danno diventa GRANDISSIMO se si tratta di evasioni sulle attività del tipo B che un tempo erano contrastate solo con la galera mentre ora si usa la tassazione.

bruno-bassi 16.06.12 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anche gli extracomunitari che delinquono allegramente sul territorio italiano concorrono ampliamente.


puttane, trans, spaccciatori, ladri, rapinatori, truffatori ecc. senza contare che ce ne sono anche di oriundi.

bruno-bassi 16.06.12 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo, certo, come no? le aziende private evadono molto di più del 18%

Leonardo Massimo Muci 16.06.12 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Piccola precisazione: lo Stato è composto da cittadini, e io in qualità di cittadino non ricordo di aver firmato documenti capestro che abbiano portato al fallimento dell'Italia, nè mi ricordo mi sia stato chiesto. Dunque il DEBITO NON È DI STATO, MA DI GOVERNO, cioè di coloro che sono stati illo tempore scelti per guidare la nazione. Loro hanno corrotto,loro hanno rubato e loro hanno firmato per accumulare lucro. Che caxxo vogliono ora dalla gente? Forse che ci si accolli anche questo e quello dopo e quello dopo ancora? Stanno ancora pensando a chi dovrebbe andarsene? Ma per piacere!"!!

BASTA CON QUESTA STORIA! DEVONO MOLLARE IL MALLOPPO E ANDARSENE!!!
NON BISOGNA FARSI ILLUDERE CON LE LORO NUOVE LEGGI A FAVORE DELLA GENTE, PERCHÉ PUZZANO DI IMBROGLI A NON FINIRE, CON BUGS CHE SARANNO USATI PER FOTTERE ANCORA.
MANDIAMOLI VIA E RESETTIAMO L'ITALIA IN MODO DI VERA DEMOCRAZIA.

VEDRETE POI COME FUNZIONERÀ SENZA QUELLA MARMAGLIA...

3mendo 16.06.12 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel calderone del 18% c'e di tutto dalle mazzette delle grandi imprese le tangenti varie di finmeccanica a quelle della sanità le aziende hanno dei fondi occulti per pagare la burocrazia la tassazione del contante potrebbe arginare o incentivare l uso delle carte di credito cosi sarebbe più difficile procurarsi delle provviste di denaro contante cambiare il regine di tassazione tassare il differenziale tra incassi e spese che nel caso dei lavoratori dipendenti si chiama risparmio negli altri casi si chiama utile netto

Riccardo Garofoli 16.06.12 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Non si capisce il nesso tra un'EVENTUALE evasione del 18% per "creare i fondi neri per i partiti" e la riduzione del 20% di tutti gli stipendi statali sopra i 90.000 euro lordi e numero di dipendenti pubblici proporzionati alla popolazione (la 'proporzione' giusta ce l'hai tu o esiste una relazione matematica che non conosciamo?). Mi sembrano cose scollegate. Sorvoliamo infine sull'ok per i disoccupati dopo la tua cura. Se queste sono le opinioni del movimento....
M. F.

Antonio Missere 16.06.12 18:01| 
 |
Rispondi al commento

800 milirdi di spesa statale,4.500.000 dipendenti pubblici. Fondi neri per chi manovra soldi dei cittadini è facilissimo.Falsificazione delle leggi del mercato( Penati).Presidenti di regione che guadagnano più di Obama.il capo della nostra polizia che guadagna sei volte quello fbi.E chi piangendo dice di guadagnare solo mille euro= poverini =si cerchi un'altro lavoro, del resto ,se uno compra un rullo può fare lo spiegazzino,con 4 chiavi fa l'idraulico, con forbici e cacciavite fa l'elettricista ,così qualcuno capisce cosa vuol dire evadere.Il posto fisso lo vorrei anche a 800 euro.

antonello 16.06.12 17:44| 
 |
Rispondi al commento

PAROLE SANTE !

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 16.06.12 16:59| 
 |
Rispondi al commento

E' possibile che quando non si sa' che dire si spara sugli statali? Non e' bastato verificare che una volta privatizzati alcuni servizi sono costati di piu' e sono diventati meno efficenti? Ora accusare gli statali (che mediamente guadagnano pochissimo) anche di evasione mi sembra una grande stupidaggine, partorita da una mente vuota.

labo6 16.06.12 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma che articolo inutile, ridicolo e ignorante. Almeno l'italiano per dio! Ma perché date spazio a queste cazzate e le postate pure su Twitter!!! Un po' di moderazione non guasterebbe...

Andrea d'Alessandro 16.06.12 16:22| 
 |
Rispondi al commento

1) a toccato --> ha toccato. Almeno l'italiano.
2) l'evasione è reddito non dichiarato, le aziende pubbliche non possono evadere, non sai di cosa parli....
3) ma chi li pubblica si articoli???

Alessandro C., Roma Commentatore certificato 16.06.12 16:07| 
 |
Rispondi al commento

"Ci saranno disoccupati ? OK"

OK ESTIKAZZI. Chi intendi per "chi lavora onestamente ? E CHI NO ?
Sentendo fesserie deteriori come questa si capisce immediatamente com'è che il Paese si ritrovi in queste condizioni disperate: un corpo elettorale di gente capace di partorire Sragionamenti del genere è quello che ci ha regalato la classe politica che ci ritroviamo.

franco G. 16.06.12 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Questa storia dell'evasione al 18% del PIL è interessante. Cosa significa "evasione al 18%" del PIL? Significa forse che il mancato GETTITO fiscale è pari al 18% del PIL? Questo mi pare impossibile. Il mancato gettito è la parte di profitto (diciamo il 50%) che non viene versata all'erario perché evasa. Ma il profitto è solo una parte del ricavo. Diciamo il 20% a esagerare? Quindi per generare un 18%/PIL di mancato gettito, ci vorrebbero profitti evasi per un 32% del PIL, e un PIL in nero (ricavo) del 160% del PIL! Impossibile che l'economia in nero sia oltre una volta e mezza quella legale.
Se invece per "evasione al 18% del PIL" s'intende il giro d'affari (fatturato, ricavi) dell'economia sommersa, a quanto ammonta il mancato gettito (quello che più interessa allo stato)? È semplice: il 20% di 18% fa 3,6% (profitti dall'economia sommersa). E il gettito mancate è quindi dell'1,8% del PIL, ovvero grossomodo 29 miliardi di euro.
Da questo si desume che anche riducendo ai minimi l'evasione fiscale, da un punto di vista contabile cambierebbe ben poco. E non ho nemmeno preso in considerazione i benefici che derivano al fisco dal maggior consumo alimentato dall'evasione fiscale...

Roberto Orsi 16.06.12 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certi dirigenti pubblici che guadagnano oltre 70.000 euro all'anno, e che a volte fanno solo dei danni perchè di fatto non sono al servizio dello Stato, ma del politico di turno, secondo me bisognerebbe pagarli perchè se ne stiano a casa, così costerebbero molto di meno alla collettività.

alice kappa Commentatore certificato 16.06.12 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sì, riduciamoli del 20%! Così, il capo della polizia, invece che 620.000 euri, ne prende 480.000, ed è rovinato.
Il presidente dell'inps, con soli 800.000, èp alla fame.
Ma fammi il piacere.

antonio d., carrara Commentatore certificato 16.06.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

per sistemare i politici corrotti basta non votarli se molti li votano vuol dire che la corruzione non è solo nei politici. CHIARO?

Giovanni M., Roma Commentatore certificato 16.06.12 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://lucafiordelmondo.blogspot.it/

Luca Fiordelmondo 16.06.12 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Bellillo, si da il caso che anche molti statali lavorano onestamente.
Spero proprio che gli onesti evasori privati (aggiungerei come te . . . visto che oggi come oggi un privato se pagasse tutte le tasse lascerebbe circa il 50% del suo reddito) falliscano in massa.
Falliamo tutti? Ok mal comune mezzo gaudio.

Ma incvece di stappare il culo e scorreggiare? pensare no è???

Ciao stai bene.

Francesco. f., Rm Commentatore certificato 16.06.12 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.tagliare gli stipendi alle giunte regionali e comunali, abolire le province e le pensioni d'oro
.mettere un tetto massimo di 5000€ per tutte le cariche pubbliche e x i dirigenti di aziende pubbliche ridistribuire il ricavato alle categorie subalterne.
LIBERALIZZARE TUTTO .... E SUBITO non solo farmacie e taxi e notai e non è stato fatto nemmeno quello.
l'attuale governo è la fotocopia in nero per eccesso di toner del precedente governo con Passera che nella fase acuta del suo delirium tremens vaneggia sulla Salerno-Calabria, la Frignero che non sà usare una calcolatrice, la dama di corte della Merkel, Rigor Monti impeganto a correggere ogni giorno le sue dichiarazioni sulla crisi a seconda dei balletti dello spread, ieri siamo fuori oggi siamo dentro xchè il cratere si è allargato; alla sovrana assuluta dell'€uropa piace far ballare la "Danza Macabra"
Il problema non è rimanere nell'€uro ma buttare fuori la Germania dall'unità europea e creare l'€rozona2 con l'€urobond.
Potrebbe essere un'idea.
Da proporre al Festival delle idee

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 16.06.12 14:23| 
 |
Rispondi al commento

io Raffaele fino a maggio lavoravo occasionale la Zienda dove lavoravo mi a licenziato o 64 anni non o un lavoro o problemi di salute sono un iperteso o avuto un infarto mi anno messo due sten nelle vene devo pagare il tich devo pagare l'imu. Tutti questi politici che si sono fregati tutti i soldi e sono tanti perche non pagano a presone come me tutti i nostri problemi e ci aiutino a vivere fino alla pensione

Raffaele Nicolosi 16.06.12 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno si inventano storielle per creare confusione in mezzo alla gente, comunque ricordatevi che la tv tra la massa Italiana la fà ancora da padrone.

Ormai siamo alla barzelletta.

Franco z. Commentatore certificato 16.06.12 14:03| 
 |
Rispondi al commento

A guisa del loro comportamento attuale farcito da ignominia e perseverante indifferenza verso il popolo sovrano, vi è il fatto che se pure li mandiamo a casa a loro non succedera nulla, ora cederebbero volentieri lo scettro del comando (come in parte hanno già fatto) vista la disastrosa situazione finanziaria attuale.
I partiti e non solo hanno accumulato ricchezze inestimabili in fondi neri e conti esteri ecc. ecc, potrebbero vivere di rendita tranquillamente restando a guardare l'evolversi delle cose nel tempo in attesa di riaffiorare come l'altenativa nuova nel panorama politico nazionale (vedi Berlusconi per intenderci).
Non dobbiamo solo mandarli a casa ma anche costringerli a restituirci il maltolto e punirli severemente inchiodandoli alle loro responsabilità.
Non sarà facile ne indolore fara male come estirpare un cancro da in essere umano, lascera un segno indelebile nel tempo e cosa peggiore non saremmo mai certi di una reale e completa guarigione, pertanto dovremo restare vigili e accorti per il futuro affinche non si ripeta in futuro.

Nico Martinelli Commentatore certificato 16.06.12 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Ridurre il numero di dipendenti statali? Ridurre gli stipendi? Cosa c'entra con l'evasione fiscale?
Questi sono tagli e non c'è niente di più deleterio in fase di recessione che tagliare gli stipendi o generare disoccupazione.
Può favorire, ma solo nel breve periodo, chi paga onestamente le tasse e che sarà costretto, nel lungo periodo, a pagarne sempre di più.
Guarda che questa soluzione è la proposta di Grilli, non Grillo. Non è che hai letto male il cognome?

Male S. Commentatore certificato 16.06.12 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non limitiamoci soltanto a una riduzione del 20% la parte eccedente i 90.000 € lordi degli stipendi dei pubblici dipendenti, è il caso di rivedere tutte le retribuzioni e riportarle entro dei limiti umani( non si comprende perchè il capo della polizia debba percepire 600.000€ mentre il suo omologo statunitense arriva a 1/5 di quella cifra, il presidente degli stati uniti ne prende meno della metà), e questa è solo una piccola parte di ciò che servirebbe, come ad esempio vincolare con una legge costituzionale (in modo che non possano più decidere a loro piacimento quanto devono rubare) gli stipendi dei politici a tutti i livelli, stabilire prima la retribuzione che non deve superare di 3 (3 è solo un esempio ) volte il reddito medio di un pubblico dipendente, e sempre in modo permanente, il loro reddito deve restare ancorato al rinnovo del contratto della p.a. che avviene (avveniva) a periodi prestabiliti e che non tengono conto dell'inflazione reale ma di quella da loro stessi programmata. L'eliminazione di ogni forma di privilegio( il cittadino comune paga per andare al cinema, mettere la benzina, viaggiare, vestirsi e mangiare
per se e per la propria famiglia, non c'è nessuna ragione perchè non debbano farlo i politici, i dirigenti, e funzionari vari. Altro capitolo riguarda le pensioni: lo stato(questo stato) non può permettersi il lusso di pagare pensioni da 600.000€ ( in alcuni casi anche molto di più) per cui va rivisto il meccanismo della previdenza, non certo come è impostato ora,basterebbe svincolare da ogni stipendio quella quota di trattenute previdenziali e farle confluire in un unico fondo pensioni che verrà redistribuito in altro modo(un numero limitato di fasce da un min di 1000 a un massimo di 4000 per es). In ogni caso si eliminerebbero le pensioni da fame elevandole a un limite minimo di decenza e ogni pensionato sarebbe un puro e semplice pensionato,dopotutto..quando si va in pensione si smette di produrre in qualsiasi settore

roberto m 16.06.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento

sono tutti BALLErini..
perdere la testa no.. lo sconsiglio vivamente,non serve a niente poi questo vogliono,loro hanno il potere che gli abbiamo dato noi votandoli,tra questi rientra il potere di farci fuori tutti..
l'unica cosa da fare e con i movimenti popolari candidarci,vincere e farli fuori tutti,uno per uno!
loro sono deboli con i forti e forti con i deboli per rompergli coglioni davvero dobbiamo diventare più forti di loro.. poi sono solo burattini ricordatelo!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 16.06.12 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Che ci stiano "tenendo sotto" ormai e' piu' che chiaro. Mandare a puttane una nazione intera per i prossimi vent'anni, per raccogliere soldi subito e ad ogni costo...
La cattiva gestione " dell'impresa Italia" degli ultimi 20 anni non e' sanabile in 2 !!! Ma sembra che ai professori non importi un cazzo di questo !! Paghiamo mesi e mesi di indagini e pedinamenti per scoprire un falso invalido che in 30 anni magari si e' fottuto 200 mila euro ( cosa certo sbagliatissima), ma magari un partito, un tesoriere, un qualsiasi politico riesce a rubarseli in un mese quei soldi. Specchietti per le allodole dico io. Ma chissa' se i medici che hanno fatto le perizie per stabilire o meno un'invalidita' verranno puniti per lo " sbaglio" ( favore) che hanno fatto ??? questo me lo sono sempre chiesto ! Perche' ormai nell' era dei computer e di internet, visto che basta un click, ad ogni proposta di legge o legge che sia non chiedono parere agli Italiani in modo telematico ?? Perche' invece di spendere soldi per andare alle urne, e sperperare soldi in pubblicita' per i partiti ecc. ecc., non ci viene assegnato un codice e ci permettono di votare telematicamente ?? Certo magari tutto cio'sarebbe possibile in qualsiasi paese europeo, ma in Italia no, Noi siamo piu' furbi, faremmo sicuramente brogli....se non cambiamo il Nostro modo di pensare e le Nostre convinzioni, possiamo fare tutte le rivoluzioni che vogliamo!!!

Gianluca I., Reggio Calabria Commentatore certificato 16.06.12 12:28| 
 |
Rispondi al commento

......E' una vergogna in barba ai cittadini che con un referedum aveva chiesto l'abrograzione dei privilegi, di fatto la giunta regionale in SARDEGNA LI HA RIPRISTINATI.
Questo sistema è MARCIO fino al midollo, le volontà del popolo sovrano vengono puntualmente disattese, questa non è DEMOCRAZIA ma è la DEMONCRAZIA cioè la "democrazia dei Demoni" perchè errare humanum est perseverare diabolicum.
I demoni vanno ricacciati nelle viscere della terra da cui sono risorti.................

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 16.06.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento

non contiamo i soldi della malavita che credo, in assolta onestà, siano quelli che portano,assieme alle corruzioni dei partiti, le cifre che vengono riportate e tra fragorosi squilli di trombe !!!! Invece i ladri legalizzati ..penso al direttore dell' Eni e Enel..e perchè no Manganelli e Befera guadagnano più del presidente degli Stati Uniti... ci si può interrogare sulla loro responsabilità !!! ma chi ha mai pagato in Italia di questi soggetti ?

pierluigi barbieri 16.06.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Gli stipendi li ridurrei del 40% per quelli al di sopra dei 90.000,a parer mio è più equo- in tutti i modi oramai l'Italia politica è il giullare del Mondo, tutti ridono quando si parla dell'Italia, governata da politicucci arricchiti con i sacrifici del popolo. Mi dispiace davvero tantissimo dirlo e pensarlo, ma la soluzione migliore oramai sarebbe una rivoluzione del popolo alla pari di quella che ci fu in Francia, con la ghigliottina nella pubblica piazza e in coda tutti i politici nell'attesa del proprio turno, allora si che qualcosa cambierebbe davvero e il Popolo Sovrano tornerebbe ad essere Sovrano!!!

Rosanna Palla 16.06.12 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Sdegno sdegno sdegno... Sono stufo di mantenere politici sulle mie spalle! IGIUL MAIO

IGIUL MAIO 16.06.12 12:18| 
 |
Rispondi al commento

la verità è che si vogliono affamare per farle chiudere le piccole imprese che fra tasse e contributi regalano allo stato circa il 60 per cento ( irpef, irap, inps e inail oltre occupazione suolo pubblico, licenze, camerali, rifiuti ). Non ce la fanno più e non possono reggere il peso di uno stipendio di 1300 euro al mese che gliene costa fra stipendi, contributi e ritenute e tfr oltre 35.000 euro. Non hanno ritorno anche grazie alla globalizzazione. Lo stato grazie alla sua inefficienza, solo di imposte dirette e contributi si prende il 60 per cento. Poi l'IVA che il consumatore paga dove la metti, l'imposta di registro ipotecaria e catastale quando compri casa ? le accise sui carburanti ? Le zone blu ? l'IMU ? Nonostante questa marea di tasse che incidono fra dirette e indirette almeno al 60 per cento ed i contributi che incidono al 20 per cento i soldi non gli bastano perché sono ladri ed e iveri evasori sono le grandi imprese multinazionali e le banche con gli incroci con società estere. I partiti con persone come lusi, conti, penati, bossi, rutelli, casini, mastella, de mita, scajola, berlusconi, fini che si prendono si soldi dei partiti e gli immobili degli enti. Sono evasori i gestori delle dei giochi scommesse con 90 miliardi di evasione mai recuperati dove l'unica persona onesta che ha provato a colpirli l'hanno trasferita per eccesso di onestà. BASTA, BASTA, BASTA!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 16.06.12 12:16| 
 |
Rispondi al commento

E' UN VERO DISASTRO...E CONTINUANO A PIGLIARCI PER IL CULO!....E' IL SISTEMA DA FARE SGRETOLARE PER USCIRNE, ALTRIMENTI NON SE NE ESCE!....ALLORA IL CIRCOLO VIZIOSO E' QUESTO: LE BANCHE SONO IN MANO (DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE MA NON CAMBIA) AI NOSTRI POLITICI. I NOSTRI POLITICI FANNO PRENDERE I SOLDI ALLE BANCHE, CHE NON VENGONO RIDISTRIBUITI SUL MERCATO (MUTUI, ACCESSO AL CREDITO PER PRIVATI E AZIENDE). IL GOVERNO NON PAGA LE AZIENDE IN MODO CHE RICORRANO ALLE BANCHE PER FARSI PAGARE ALTRI INTERESSI. INTANTO GLI IMPRENDITORI, PUR NON AVENDO INCASSATO I SOLDI DEVONO PAGARE L'IVA, ALTRIMENTI ARRIVA EQUITALIA ...ED ALTRO 30% IN PIU' PER MANTENERE EQUITALIA!...C'E' UNA LEGGE CHE TUTELA I CREDITORI SUI TERMINI DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI, MA IN ITALI E' IGNORATA DA TUTTI, IN PRIMIS DAL GOVERNO.....ALLORA: 1) FACCIAMO IN MODO CHE L'IVA SI PAGHI QUANDO REALMENTE VIENE INCASSATA. 2) OBLLIGHIAMO TUTTI, STATO IN PRIMIS, A PAGARE ENTRO E NON OLTRE 60 GIORNI. 3) A QUESTO PUNTO LE BANCHE SERVIRANNO DAVVERO A POCO....SICURAMENTE CI RIMETTERANNO I NOSTRI POLITICI, MA IL PAESE CRESCEREBBE A VISTA D'OCCHIO!

giuseppe giussani 16.06.12 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Regolamentiamo l'utilizzo di droghe, creiamo negozi che possano vendere droghe leggere e vedrete che questo 18 almeno si dimezzerà

Jacopo Giaretti 16.06.12 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori