Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'IMU è incostituzionale?

  • 261


homeless.jpg
"L'IMU è Incostituzionale. L'IMU, secondo un articolo della Costituzione, sarebbe incostituzionale così come lo era la vecchia ICI. L’articolo 53 dice: “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività”. Quindi nella Costituzione Italiana è specificato che le tasse vanno pagate in proporzione alla capacità contributiva di un cittadino e subordinate ad un regime di progressione che deve tener conto della posizione sociale e dell’occupazione del contribuente. L'IMU è calcolato sulla casa senza tener conto del proprietario. È vero che si può pensare che una persona possieda una casa che rispecchia la sua posizione di contribuente, ma soltanto se la casa non è stata ereditata, o se la posizione del contribuente non si è modificata nel tempo, come è accaduto negli ultimi anni con la crisi. L'IMU non rispetta la proporzionalità dei contribuenti e va ad incidere meno sulle persone abbienti." FERMARE L'IMU, E' ANTICOSTITUZIONALE!

2 Giu 2012, 10:53 | Scrivi | Commenti (261) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 261


Tags: articolo 53, casa, Costituzione, crisi, ICI, IMU

Commenti

 

era il 2012 siamo nel 2016 cosa possiamo fare perche' la corte costituzionale si esprima . Grillo o il movimento porta avanti questa battaglia di civilta'?

paolo trucchi 21.02.16 19:29| 
 |
Rispondi al commento

E rieccoci all'ennesima scadenza... Ho un locale di proprietà donatomi da mio padre quindici anni fa... Ci ho provato con un'attività commerciale familiare per 10 anni ma ho dovuto chiudere perché le tasse erano troppe (ma troppe davvero!). Ho provato ad affittarlo, purtroppo solo arrabbiature e remissioni. Non si vende, non si affitta la gente non rischia più! Ora è sfitto e inutilizzato da quasi tre anni, io contratto a progetto da €450 al mese, mia moglie precaria della scuola, tre figli minorenni. Ogni anno mi chiedono con quei subdoli f24 altri soldi e ancora altri... E sempre prima di Natale. Mi sono stancato di abbassare gli occhi quando i miei bambini mi chiedono "Che ci porta Babbo Natale quest'anno?" Cosa devo rispondere loro, che sta morendo o é già morto?
Ma é davvero così complicato prendere coscienza di un malessere e isolarlo... Proviamo con la profilassi epidemica! Non dico proprio tutti a casa ma almeno arginiamoli rendiamoli inoffensivi! La loro fine sarà il nostro inizio.

alessandro corsi 13.12.14 10:44| 
 |
Rispondi al commento

I'll cittadino che ha una casa la paga 2 volte:
Con l'irpef e con l'imu.
I'll cittadino senza casa, pagan solo l'irpef.
E an he tra cittadini in affitto, ce ne sono che hanno in alto Reddito. In fine mi viene in mente quando I'll cittadino Dalema pagava l'equo canone. Era gia' parlamentare, e vigeva anche in quel tempo il finanziamento pubblico ai partiti.
Fausto

fausto minuzzo 04.07.14 00:10| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE Anche il bollo auto è incostituzionale,l'europa ci multa ma continuamo a pagare tutti questa tassa assurda.Non uso la mia auto,la tengo in garage perchè non posso piu permettermi l'assicurazione e devo pagare il bollo??????per non pagarlo devo solo venderla o rottamarla,ma che legge è??
ABOLIAMO IL BOLLO AUTO!!!

elena silvestro 12.11.13 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mio marito possiede un palazzo Vincolato,non ci sono pavimenti,porte,non da reddito in una porzione del Palazzo ci piove.non avendo disponibilita' finanziarie chiedo se deve pagare LIIMU.

Rosati Luciana 14.05.13 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Amletico dubbio
To be, or not to be: that is the question.

Il problema principale del nostro governo è: IMU SI O IMU NO.

Alle risorse occorrenti per l'eliminazione ed il rimborso dell’Imu sulla prima casa, vanno aggiunti inoltre 2 miliardi (per evitare l’aumento dell’Iva dal 21 al 22%), un miliardo per la Tares ed un miliardo e mezzo per finanziare la cassa integrazione straordinaria, e molto di più per dare una poderosa spinta all'economia.

Per evitare una probabile manovrona, si potrebbe:

ridurre gli emolumenti dei politici del 40% (risparmio 8 miliardi)

tagliare le pensioni d'oro (100.000 per un esborso annuo di 13 miliardi, e quindi con una media mensile pro-capite di 11.000 euro) del 40% (risparmio 5 miliardi)

affrettare la riscossione delle imposte dovute dai gestori delle macchinette mangiasoldi, per evitare che vadano in prescrizione (circa 90 miliardi). Per questo tipo di attività: più controlli e più decisione, cercando di calmierare l'espansione esponenziale che si sta verificando.

Per le pensioni, ad evitare che l'operazione possa essere invalidata catalogandola quale “esproprio”, si potrebbe versare la differenza in titoli di stato o lingotti d'oro di valore equivalente al taglio (le riserve auree superano i 100 miliardi, che aspettiamo ad utilizzarne una parte?).

Se poi i nostri politici continuano a traccheggiare, “alibandosi” con la mancanza di fondi …... è meglio che cambino mestiere.

Alibandosi = crearsi alibi di convenienza per non rispondere di eventuali insuccessi.
nacam è collegato Vota l'utente: nacam Segnala messaggio Modifica/Elimina messaggio

NAZZARENO CAMPLESE 02.05.13 23:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusa, ma mi è scappata una risata: mentre aspettavo d'inserirmi nel tuo blog, è apparsa ripetutamente una promozione per perdere 11 chili. Io ne peso appena cinquanta e, se continua con queste vacche magre (altro che il mercato delle vacche!),tra poco arriverò a 40! Comunque, scherzi a parte, ti scrissi già per l'IMU qualche mese fa e poi, mogia mogia, ho sborzato circa tremila euro: ora mi vedo recapitare una "cartella pazza" dall'equitalia per errato pagamento "ICI" 2005 e 2007, che, con un mora di circa 900 euro, arriva a 2516 euro. Cosa devo fare per sopravvivere? Essendo in età, ma ancora "bonazza" inizio a fare il mestiere più vecchio del mondo?.Ahhh dimenticavo, il mio reddito è tra quelli considerati "medio bassi".
Se vi occorre un altro granello per la vostra rivoluzione, sono qui, a disposizione, quando volete, con la mia laurea, la mia disponibilità, la mia rabbia!

Myriam Ambrosini 11.03.13 16:20| 
 |
Rispondi al commento

l'IMU è incostituzionale soprattutto prechè: se ognuno deve concorrere alle tasse in proporzione al reddito l'unico reddito sulla casa è il reddito dell'immobile o derivato dall'immobile! che significato ha IMU 1a casa e IMU 2a casa magari 3a casa 4a casa e così via il reddito è reddito nella sommatoria!così se ho una prima casa ai parioli di 5 camere e tripli servizi non pago ! se ho una casa in un paese nel sud di 1000 abitanti reddito catastale 203 euro dove per ovvie ragioni non risiedo...Pago! se è giusto ditelo voi!!!!!

franco a., roma Commentatore certificato 22.02.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Sul programma M5S non si parla di riduzione delle tasse alle imprese e alle famiglie, come l'abbattimento dell'IMU, dell'ICI, eliminazione dell'IRAP, Bollo Auto, Tassa P.IVA, ecc. Questo interessa alla gente e in questo modo si può rilanciare l'economia.

Le tasse devono essere pagate solo sul reddito e in percentuale sostenibile. I comuni come vivono? Semplice spendono di meno e sopratutto non faranno spese inutili.

Michele 16.01.13 12:03| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU, COME LA PRECEDENTE ICI, E' PALESEMENTE INCOSTITUZIONALE PERCHE' COSTITUISCE UNA DUPLICAZIONE D'IMPOSTA (PAGHIAMO GIA' L'IRPEF SUI REDDITI IMMOBILIARI) E SOPRATTUTTO PERCHE' VIOLA IL PRINCIPIO COSTITUZIONALE DELL'ART. 53 POICHE' NON VIENE PARAMETRATA ALLA CAPACITA' CONTRIBUTIVA DEL SINGOLO CITTADINO MA ALLA RENDITA CATASTALE RIVALUTATA IN MODO LINEARE DEL SESSANTA PER CENTO DELL'IMMOBILE E PER DI PIU' L'ALIQUOTA E' DIVERSIFICATA NON IN BASE AL PRINCIPIO COSTITUZIONALE DELLA PROGRESSIVITA' MA AI PROBLEMI DI BILANCIO DEI SINGOLI COMUNI CONSEGUENTI ALLA CATTIVA GESTIONE DEGLI AMMINISTRATORI.

OVVIAMENTE SI COLPISCONO COSI' IN MODO INDISCRIMINATO TUTTI I CITTADINI PER NON COLPIRE CHI DETIENE LA VERA RICCHEZZA COMPRESI CORROTTI, EVASORI, CASTA, MAFIOSI, RICICLATORI DI CAPITALI ALL'ESTERO E CONTINUANDO A SPERPERARE DECINE DI MILIARDI DI EURO CON L'ACQUISTO DI CACCIABOMBARDIERI ED UNA MISSIONE PALESEMENTE DI GUERRA IN AFGHANISTAN IN CONTRASTO CON IL DETTATO COSTITUZIONALE IL CUI COSTO PERALTRO E' DESTINATO PER IL 90 PER CENTO PER IL PERSONALE.

Pietro Galasso 08.12.12 08:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io mi rifiuto di pagare l'imu. Secondo me, chi lo paga è un codardo. Vista la percentuale di quelli che pagano mi fa capire sempre di più che l'Italia e diventata un popolo di codardi.

Tino 06.12.12 19:47| 
 |
Rispondi al commento

io dico solo una cosa!da circa 12 anni ho un'officina meccanica che ripara moto,be' vi devo dire che io ero innamorato del mio lavoro non vedevo l'ora di svegliarmi la mattina per riconsegnare un lavoro essere pagato e ricevere i complimenti dal cliente.oggi non e' piu' cosi',il giorno sono costretto a stare seduto sullo sgabello aspettando che entri qualcuno,rigorosamente con le luci spente per consumare meno possibile,ho fatto dei debiti con la banca per salvare l'attivita' perche' credevo che il problema fosse il mio:mi facevo mille domande "ma perhe' non entra nessuno ? " "forse sbaglio in qualcosa" ? non ho abbastanza visibilita' ? e cosi' ho chiesto uno scoperto in banca per migliorare la mia attivita' sotto il punto di vista dell'immaggine !! da li' sono cominciati i miei problemi..oggi mi ritrovo che non ce la faccio a pagare l'affitto,l'assicurazione della macchina e figuriamoci se riesco a pagare l'iva e l'equitalia !! sono giovane ho 33 anni e sinceramente mi aspettavo un'italia diversa,che tutela il cittadino e i piccoli imprenditori come me,abbiamo tutto il mare la montagna la storia l'arte non ci manca nulla,geograficamente e' un paese stupendo ma politicamente e' un paese tutto da rifare ,non abbiamo piu' le lacrime nemmeno per piangere.

daniele di gennaro 26.11.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Si l'IMU è incostituzionale...prescinde dalle aliquote progressive dell'imposta sul reddito....colpisce gli immobili indipendentemente dalla capacità contributiva del possessore....dai modi di acquisto degli immobili (cioè se sono stati ereditati, o se sono stati acquistati o costruiti con reddito proprio.....).... non tiene conto delle situazioni familiari difficili... non basta creare detrazioni piccole solo per i figli fino a 26 anni...
E' incostituzionale .....l'incremento fortettizzato delle rendite catastali per generare la base imponibile IMU è troppo elevato: il 60% di aumento rispetto all'ICI del 2011, per le abitazioni!!!!!!!!!!!!
non si puo' disporre un incremento di questa portata senza aver rifatto le stime immobiliari con criteri catastali moderni, le rendite attuali sono squilibrate e truccate a sfavore delle abitazioni economiche e truccati al ribasso per le villete, ville e abitazioni di particolare pregio.
Pero' per i fabbricati industriali del gruppo D, l'aumento è solo del 20%!!!!!! (hanno usato persino il trucco del moltiplicatore 60 per il 2012 contro il moltiplicatore 50 dell'ici 2011, per confondere la gente che invece per l'abitazione, si trova la rendita da moltiplicare per 160 anziché 100 come per l'ICI. A casa mia 60-50 fa 10% che è il 20% di 50 ...percio' l'aumento dell'imponibile per i fabbricati industriali, (che da soli costituiscono una fetta del gettito molto elevata) è ridicolo rispetto al veri 60% delle abitazioni.
Da notare che la costituzione si riferiva alla progressività delle aliquote e non al criterio proporzionale, negli anni 70 i miliardari di lire pagavano un aliquota superiore al 70% del loro reddito, oggi chi appena supera 75.000 euro di reddito paga sull'eccedenza il 43% ed il miliardario di euro paga ugualmente il 43% come aliquota massima, ma vi rendete conto che la politica in meno di 30 ha regalato il 30% di esenzione dell'imposta sul reddito per ai MILIARDARI???!!!!!! controllate da voi i dati dei vari decenni

Riccardo Barbi 23.11.12 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, tu non puoi chiedere ad un popolo di pecore di combattere come dei leoni (u te se remesciu o servellu)? "Io sono italiano anzi napoletano" e scusami se mi sono allargato con il tuo dialetto. Cmq come fai a parlare ad un popolo che non ha piu spina dorsale, non lo smuove la disoccupazione, l'essere tassato fino al midollo, di non uscire da casa per non consumare quelle 4 palanche che si ritrova per le tasche, non prende più la macchina per non prendere multe: perché se ti muovi e quasi sicuro che ti inculano: se superi i 50 su una strada extraurbana paghi se parcheggi e lo specchietto retrovisore esterno va fuori ldalla riga paghi tutti i giorni aumentano la benzina, 2 volte l'anno c'è lo infilano con l'aumento dei vari servizi luce,acqua, gas,e munnezza. Che paese di merda meno male che politici hanno così tanto amore di patria che mi fanno vergognare a me Villico che scrivo queste cose . Ciao

Pietro Esposito 28.09.12 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Nel frattempo le banche l'IMU non la pagano......perchè sono...... enti benefici....uahuahuah

(se hai bisogno di qualcosa passa in banca)

mauro solazzo 21.09.12 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Chiudere la porta quando i buoi sono scappati serve a poco se non a ricordarci per il futuro a non compiere gli stessi errori. Purtroppo e senza vergogna i nostri rappresentanti politici continuano a sbagliare, continuano a privilegiare le banche, le finanziarie e quanti altri come loro a discapito di chi produce la ricchezza del paese,per il sistema capitalistico è bene che vi sia un vasto serbatoio di disoccupati per meglio sfruttare chi lavora col ricatto di poter essere licenziato. Sono anni che penso che le multinazionali sono un disastro per il paese, comprano prendono le sovvenzioni e poi se ne vanno lasciando migliaia di persone senza lavoro. Oppure comprano una azienda che con un buon prodotto disturba il mercato la chiudono per poter continuare a vendere l'usa e getta contribuendo così a fare dei cumoli di rifiuti a spese dello stato cioè noi.Il genere umano tra i tanti bisogni non ha quello del lavoro, va da se che col proprio lavoro debba far fronte alle esigenze proprie e della famiglia.

Gioachino Giovanelli 31.08.12 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Salve avrei una domanda vivo in germania e possiedo una casa in italia calabria devo pagare l imu come seconda casa o come prima casa ? grazie della in anticipo della sua risposta

Caruso Gennaro 20.07.12 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Incostituzionale o no io voto solamente il partito che mette al primo posto la sua totale eliminazione (cosa che compensa anche le ingiustizie applicative) e compensa le minori entrate con il taglio del 10% del costo dei Ministeri. Semplice, efficace, con una effettiva ricaduta sia reale che psicologica sulle persone, libera risorse normalmente utilizzate per la gestione dell'imu, permette una piu efficace lotta all'evasione! Se un parito qualunque non la avrà nel programma semplicemente non voterò nessuno! Se tutti facciamo lo stesso....

Tim Schiaretti 30.06.12 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una cosa mi chiedo.....l'Imu è anticostituzionale...è una tassa vegognosa....non possiamo permetterci di pagarla se non vendendo quasi l'anima al diavolo...eppure stiamo tutti facendoci fare i conti per andare come tanti pecoroni a pagarla entro il 18!!!!
Riusciremo mai a unirci per dire NO e non farcelo mettere in quel posto??
Sembriamo dei lobotomizzati....diciamo no solo sottovoce..ci lamentiamo....non arriviamo a fine mese..però andiamo a pagare ogni tassa che chi si sveglia prima ci mette addosso!
POSSIAMO FARE QUALCOSA DI PRATICO X SALVARE MILIONE DI PERSONE CHE NON CE LA FANNO A PAGARE ANCHE QUESTA VERGOGNA??
POSSIAMO RIBELLARCI IN QUALCHE MODO???
POSSIAMO DECIDERE NOI X UNA VOLTA???
BASTA FARCI COMANDARE SEMPRE ANCHE QUANDO E' TROPPO INGIUSTO?

debora silvestro 12.06.12 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Con l’introduzione dell’IMU, il Presidente del Consiglio Mario Monti ha parzialmente trasformato una imposta comunale in imposta statale.
Così facendo, ha reso incostituzionale la norma che istituisce l’IMU stessa; almeno per la parte che riguarda il prelievo fiscale a favore del Governo.
Nel modo in cui è stato concepito, infatti, il prelievo fiscale a favore del Governo non viene assoggettato ai criteri di progressività previsti dall’art. 53 della Costituzione che recita:
“Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.
Il sistema tributario è informato a criteri di progressività”.
Ovviamente, come è facile intuire, la novità introdotta dal prof. Monti va a vantaggio dei redditi più alti e, altrettanto ovviamente, a svantaggio dei contribuenti più poveri.
Bisogna dire che il prof. Monti non è l’inventore del giochetto che crea sempre maggiore sperequazione tra ricchi e poveri. Le addizionali Irpef che quasi tutte le Regioni (e praticamente tutti i Comuni) fanno pagare ai propri concittadini sono basate su aliquote “fisse”, e non “per fasce di reddito”, come invece prescrive l’articolo costituzionale citato.
Giochetto che funziona anche in altri campi: l’Iva, le accise sulla benzina, ecc. Sono tutte tasse statali che colpiscono in modo paritario i Cittadini italiani; senza tener conto della loro capacità contributiva.
Naturalmente la Corte Costituzionale sta a guardare, e non interviene. Così come non interviene il Presidente della Repubblica al quale, sul sito del Quirinale, ho personalmente reso nota la trasgressione al dettato costituzionale. I Partiti sono ciechi e sordi, in proposito.
In sostanza, il governo tecnico straccia leggi e Costituzione. Prima consente alla Fornero d’introdurre nell’ordinamento giuridico italiano la tutela dell’ingiustizia. Ora sforna l’IMU.
Caro Beppe, vedi un po’ se riesci a farlo capire tu a queste Istituzioni che le leggi e la Costituzione vanno rispettate!
Massimo Bisceglia

Massimo Bisceglia (aprilocchio), Riano Commentatore certificato 11.06.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Segnalazione: Abbiamo provato più volte ad inserire il video di riferimento all'IMU ma è evidente che questa opzione non funziona per cui trascriviamo il link con il quale poterlo vedere.
Il gruppo 1LDAC GBN liberi cittadini del quartiere San Lorenzo Firenze.

SPOT ANTI-IMU

http://www.youtube.com/watch?v=xlZA0_MdLz8

gruppo 1LDAC GBN, firenze Commentatore certificato 11.06.12 15:21| 
 |
Rispondi al commento

SPOT ANTI-IMU
Pagare l'IMU significa legittimare un governo illegittimo in quanto non eletto dal Popolo. Monti il sicario del NWO lancia minacce terroristiche alle pecore che non vorranno allinearsi al dictat definendole “EVASORI A TUTTI GLI EFFETTI”.
Per chi ha terrore delle suddette minacce diciamo di stare tranquilli in quanto se costretti a pagarla per rientrare nel gregge con tutte le pecore che stupidamente o per paura l'hanno pagata, la mora per il ritardo di 1 mese è di € 1,60, mentre dal 31° giorno fino al 18 giugno 2013 è di € 3.13 . In rete troverete l' informativa di associazioni attendibili?????...almeno si spera.
Perchè non rischiare pochi euro di multa pur di far sentire il rifiuto del Popolo a questo governo di sicari masso-ebreo-comunist​i del NWO che ci stanno portando alla distruzione con un progetto ben preciso di cessione di pezzi di stato e di sovranità all'europa del bluff e all'euro della truffa?

NB: Ovviamente se qualcuno di voi ha delle notizie più attendibili o smentite o aggiornamenti sulle sanzioni, lo preghiamo di farne partecipi tutti entro il 18 giugno 2012 onde evitare altre inutili sofferenze al Nostro Popolo. Il guppo della 1LDAC GBN liberi cittadini del quartiere San Lorenzo di Firenze

gruppo 1LDAC GBN, firenze Commentatore certificato 11.06.12 15:07| 
 |
Rispondi al commento

A cosa serve lavorare, risparmiare, cercare di costruire qualcosa, essere utili a sè stessi e agli altri? Tanto quando sarete vecchi lo stato non vi darà la pensione, e con tasse come l'imu (e chissà cosa altro si inventeranno ancora) vi costringerà a svendere tutto quello che avete perchè non potrete mantenerlo, e dovrete andare a fare i barboni. Smettete di lavorare, spendete tutto quello che avete, mangiate, trombate e divertitevi e basta. E fregatevene se l'italia così facendo diventerà un paese del terzo mondo. Tanto è questo che vogliono: e allora diamoglielo.
Chi dice che l'isi-ici-imu è costituzionale forse pensa che non arriverà mai a 65-70-75 anni. Quando sarà un vecchio rincoglionito, incapace anche di pulirsi il c...., e dovrà ancora lavorare, perchè avranno portato l'età della pensione a 95 anni, o l'avranno abolita del tutto. Oggi già è a 67 anni! Quando non ce la farà più dovrà licenziarsi, e come camperà? Anche se è stato una formica non gli servirà a niente, perchè questo stato di ladri gli ruberà quel poco che ha. Pensateci.... la vecchiaia può sembrare lontana, ma arriva, arriva.....

flavio s. 11.06.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento

E io cosa dovrei fare? pagare l'imu sulla mia casa, la mia prima e unica casa dove vivo ancora in abuso perchè il comune i rifiuta di darmi l'agibilità e quindi la residenza solo per difendere un "povero costruttore" in crisi che non ha finito i lavori e non ha i soldi per ultimare la lottizzazione! lo stesso Povero costruttore che ha comprato un'altro appezzamento di terreno per farci altri soldi però non li ha per ultimare la lottizzazione dove ho costruito la mia casa! Poveroooo! E per colpa del povero costruttore io devo pagare la mia casa come seconda! e se poi non pago arriva Equitalia! Grazie al popolo italiano che ha votato la nostra classe politica io pagherò una tassa doppiamente ingiusta! Italiani svegliatevi! andiamo a montecitorio e facciamoli uscire tutti da li ci stanno facendo morire!

Matteo Bollato (matteomax78), Mirano Commentatore certificato 11.06.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono anche persone come i miei genitori e relativi figli che hanno sempre lavorato in una piccola azienda dando a sua volta lavoro a decine di persone nell'andare degli anni, sempre li, lavoro e problemi, guadagni sudati e investiti nel tempo per poi riuscire a comperarsi un locale per lavorarci dentro.
Oggi di tempo è passato, mio padre e mia sorella non ci sono più, mia madre ha una pensione di 650 euro al mese e io con più di sessanta anni ormai solo con 2 dipendenti dopo anni ad avere pagato soldoni per tassa rifiuti astronomica (per buttare via niente perche immondizia di una ditta meccanica praticamente non esiste) e dopo aver sempre pagato I.C.I per il locala industriale, ora con l' I.M.U dovrei pagare quasi il doppio!
I soldi insieme al lavoro sono finiti e quindi chiuderò la mia attività, unica fonte di sopravvivenza per me e la mia famiglia.
Grazie Monti,grazie Presidente della Rep. e un grazie a tutti i politici in generale.
Che il Signore vi abbia in gloria e Caronte vi faccia guadare a nuoto-

G.Corsini.

Giovanni Cgioorsini 09.06.12 17:51| 
 |
Rispondi al commento

.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.06.12 15:26| 
 |
Rispondi al commento

IMU....UNA VERGOGNA !!!!
IL GETTITO DELLE ENTRATE SARA' INFERIORE ALLE ATTESE....MOTIVO ? SONO FINITI I SOLDI.

roberto d'ettorre 06.06.12 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Giustissimo, l'imu è incostituzionale come l'ici: sulla prima, seconda, ennesima casa. E' giusto pagare le tasse, ma in base al reddito, non in base ai risparmi, a quello che si è acquistato indebitandosi fino al collo, dopo aver pagato tutte le tasse.

Bene, ma allora, CHE CAVOLO VOGLIAMO FARE? Che aspetti, Grillo a indire un referendum per abolire l'imu? Oppure a denunciare questa legge alla corte costituzionale? Oppure a preparare una lettera di protesta precompilata, che ognuno può scaricare, firmare e inviare al Presidente della Repubblica? Che aspetta Pizzarotto ad azzerare l'imu a Parma? Per favore facciamo qualcosa, percè non ne possiamo proprio più!!!!!!
Basta con questi Robin Hood alla rovescia, che rubano ai poveri per dare ai ricchi !!!!

Flavio Sabbioni 06.06.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Assurdo che anche in questo blog ci siano persone che apporvano l'IMU, una tassa palesemente anticostituzionale e ingiusta: spiego le ragioni.

Premessa.
Hanno detto che la manovra salva italia era necessaria per salvare il paese: nulla di più falso!Deve soltanto salvare loro stessi, le loro proprietà e le loro ricchezze facendo pagare il conto salatissimo agli onesti contribuenti italiani.

E veniamo al dunque.
L'IMU, così come concepita, risulterà vantaggiosa per coloro che hanno un reddito superiore a 100.000,00 Euro l'anno: costoro pagheranno meno rispetto a 2011.
"Questo perchè l’Imu avrà una aliquota, che sostituirà l’attuale Ici, l’Irpef sugli immobili e le relative addizionali regionali e comunali. Se con l’attuale sistema, l’Irpef sugli immobili aumentava al crescere del reddito, garantendo così un criterio di progressività, ora l’Imu sarà praticamente una tassa piatta, che consentirà ai più ricchi, rispetto all’applicazione dell’Ici, aggravi di imposta più lievi man mano che cresce il reddito. Oltre i 100.000 euro di reddito, questi proprietari di seconda casa pagheranno addirittura meno di quanto hanno pagato sinora con l’Ici”. (Fonte Caf Mestre).
In altre parole l'esclusione delle rendite catastali dall'imposta progressiva garantisce un vantaggio maggiore ai proprietari con reddito complessivo più alto.
Ma vi è di più ! "All'introduzione dell'Imu fa da contraltare l'esclusione dall'Irpef delle rendite catastali per le sole abitazioni non affittate. Uno sgravio che non ha alcuna giustificazione né dal punto di vista equitativo, né tributario, né economico (e costerà allo Stato i,6 miliardi di minori introiti). È un premio per chi affitta in nero e dunque contrasta con le politiche di incentivo all'emersione" (Fonte, la Voce, di Corrado Pollastri).
Conclusione:IMU anticostituzionale perchè la nostra costituzione è ispirata al Principio di progressività delle imposte.
Qui al contrario si è in presenza di progressività al contrario: chi è ricco paga meno

Pietro O., Vasto Commentatore certificato 06.06.12 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io non ho i soldi per pagare l'IMU. Ho ereditato due immobili da mio padre, che a sua volta aveva fatto notevoli sacrifici per acquistarli. Gli immobili sono sfitti, perchè c'è una crisi pazzesca, e nonostante le mie pretese sono più che ragionevoli, ormai sono 2 anni che nemmeno si affaccia della gente per chiedere informazioni. Ovviamente di venderlo nemmeno se ne parla, in quanto il mercato era fermo, ed ora con l'IMU è morto irreversibilmente. E' vergognosa questa tassa. Mi fa schifo questo Paese. Miliardi di rimborsi elettorali ai suini di politici, soldi per salvare le banche. IO sono in cassa integrazione, e loro mi derubano di qualcosa che nemmeno ho. Credo di capire le bombe ad equitalia ed aderisco moralmente a qualsivoglia forma di protesta violenta a questa situazione.

roberta fasano 05.06.12 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Salve... Ieri ho scritto un commento che purtroppo non è stato inserito.... Ho forse scritto cose che non rispettano le avvertenze? Per cortesia potreste indicarmi eventuali punti scorretti... Grazie:-) luca
Di seguito il commento
Salve, ho ereditato la casa e ci vivo non ne faccio alcun utile, almeno fino a
quando, per disperazione, non la venderò. Conosco bene un ex senatore in
pensione che percepisce, anche per i vari incarichi passati,ben 12000 euro
di pensione piû benefit vari non ha case vive in affitto e gli hanno
concesso anche l'accompagno. Ma perchè mi devo dissanguare anche per lui?
Chiaramente non è il solo. Ditemi a qesto l'articolo 53, oggi, come si
pone. Se devo lavorare per sostenere chi riesce sempre a farla franca,
approfittando della propria agiatezza a discapito della gente onesta,
allora preferisco andare via e sperare di potermi costruire un futuro. Tra
cure mutuo e tasse mi rimane ben poco,...e mi ritengo fortunato, almeno
una pizza al mese me la mangio.... Ma non siamo fatti per sopravvivere ma
per vivere.... E noi che subiamo siamo tanti..... è arivato il momentmo di
dire basta e fargli capire che possiamo mandarli a casa. Svegliamoci!!!" un caro saluto, Luca

LUCA CASTELLANETA 05.06.12 18:36| 
 |
Rispondi al commento

ma non c'è più niente da dire !!! vuoi parlare del prelievo forzoso dell 1x1000 (1.5x1000 il prossimo anno) sul patrimonio mobiliare degli italiani ??? il patrimono è quello tra 5mila e 1milione200mila euro, il patrimono sopra tale cifra E' ESENTE DAL PRELIEVO !!!!!! CAZZO VUOI AGGIUNGERE PIU DI QUESTO A DIMOSTRAZIONE DELLA TOTALE INIQUITA' !!!! W GLI EVASORI !!!!!

ina ghigliot 05.06.12 17:15| 
 |
Rispondi al commento

La risposta è NO.

"Per la prima casa è prevista una detrazione di 200 euro, che è rapportata al periodo dell'anno durante il quale l'immobile è utilizzato come abitazione principale, e in caso di più proprietari spetta in quote uguali. A questa detrazione si aggiunge quella di 50 euro per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni, purché residente anagraficamente nell'unità immobiliare adibita ad abitazione principale"

http://finanza.repubblica.it/Esperti/DettaglioArticolo.aspx?id=13201&te=Casa

Le detrazioni sono (assieme ad una struttura di aliquote marginali crescenti) lo strumento principe per realizzare la progressività dell'imposta, per non parlare poi di fenomeni di elusione e di evasione già sopra citati che ridurrebbero ulteriormente la progressività dell'imposta se essa fosse relazionata al reddito (si riesce a nascondere il reddito, nascondere una casa è un po' più difficile).

Infine l'utilizzo del modello Reddito Spesa menzionato da qualcuno richiede una maggior invasione della privacy da parte dello Stato, è di difficile applicazione, e andrebbe contro l'articolo 42 cost.: (reddito lordo - spese essenziali) = base imponibile, viene così disincentivato il risparmio (mentre l'articolo sancisce che "La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito.")

Roberto B. Commentatore certificato 04.06.12 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una persona può ricevere una casa in eredità ed essere comunque molto sfigato. E' lapalissiano però che, a parità di altre condizioni, chi non ha ricevuto una casa in eredità è più sfigato di lui..
Si tratta di semplici constatazioni. Viviamo in un sistema in cui l'ingiustizia è la norma: come può ragionare la corte costituzionale di un paese in cui l'ingiustizia è la norma? E' chiaro che ragiona comparativamente. e quindi dire che l'IMU va abolita perché è ingiusto farla pagare a chi l'ha ereditata ed è senza reddito (come vive?, figuratevi allora chi vive in affitto ed è senza reddito...) è una giustificazione DEBOLE.. c'è poco da fare..
Non si tratta di stabilire cosa è giusto, ma cosa è meno ingiusto.

In realtà la questione VERA è che è una guerra fra poveri: chi vive in affitto sbaglia a godere quando l'IMU viene applicata a chi vive in casa di proprietà. Sbaglia chi vive in casa di proprietà a lamentarsi dell'IMU come se abolendo l'IMU sulla prima casa il risultato sarebbe un mercato immobiliare giustissimo.

Il mercato immobiliare è una fogna a cielo aperto, è un monumento ai morti che non lasciano vivere i vivi, è la dittatura della morta proprietà privata sul lavoro vivo, della rendita parassitaria sul denaro guadagnato per merito...

C'è gente, una intera classe sociale di piccoli proprietari, che ha guadagnato i suoi 'risparmi' come? Comprando una casa per 'investimento' ma col mutuo, affittandola al nero e al canore uguale al mutuo. Il risultato è che costoro si sono ritrovati negli ultimi 10 o 20 anni 1) proprietari di una casa senza avere pagato un solo euro... 2) con il valore della casa raddoppiato a causa della favorevole speculazione, e sol plusvalore generato in parte dagli investimenti del comune, incassato totalmente in caso di vendita
Tutto questo sulle spalle di un povero lavoratore più sfortunato di lui che gli ha praticamente pagato lui la casa con gli affitti..e si ritrova con un pugno di mosche..

Questo è COSTITUZIONALE ?..

Za Stalinu 04.06.12 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A parte l'incostizionalità che trasforma l'IMU in una tassa "orizzontale", che non guarda in faccia se il contribuente è alto (come reddito) o basso.
C'è da aggiungere che il quantum da pagare è pur esso frutto di un'illegitimità: perchè a Roma, ad esempio, le case in periferia debbano pagare di più delle case in centro? E cosa dire dei dirimpettai in centro, in cui il vicino ha seguito timoroso le minacce dell'ex-Veltroni aggiornando la rendita catastale, e l'altro se se n'è fregato altamente? Uno pagherà un migliaio di euro, l'altro ne è esente a parità di immobile.
Imporre l'IMU senza mettere mano al catasto è già un atto sconsiderato ed irrispettoso per i principi base dell'equità. L'IMU, o le tasse in generale, vanno commisurate con la capacità reddituale del contribuente altrimenti parliamo solo di balzelli medievali. Ma siccome l'Italia ed i suoi rappresentanti sono di stampo feudale, non occorre meravigliarci di nulla, neppure che la rendita della casa sfitta non andrà più nell'irpef, perchè l'IMU assorbe pure l'irpef. Pertanto chi guadagna tanto avrà un ulteriore beneficio a danno di chi ha redditi bassi. E non entro nel merito delle seconde case o altri fabbricati perchè il vomito sopraggiunge prima di qualsiasi pensiero. Buttiamo a mare sto governo e sti politici che fanno gli interessi dei forti.

fabrizio t. Commentatore certificato 04.06.12 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi fa incaxxare è non soltanto la tassa in se, ma il fatto è che devi fare il giro delle 7 chiese per scoprire quanto caxxo devi pagare, dove farlo, quando farlo, dove e come riempire i moduli F24 730 e li mortacci loro! Ma dico io, lo Stato ha il catasto? Conosce lo stato di famiglia dei suoi cittadini? Bene! Calcoli automaticamente l'IMU e mandi ad ogni indirizzo un bel bollettino prestampato con tanto di cifra, uno va e paga!

Patrick D. Commentatore certificato 04.06.12 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo all'50%. D'accordo "sulla carta", è giusto e corretto, un pò meno d'accordo per due motivi:
1 - Evasione. Purtroppo esistono tanti tanti evasori, i quali nascondo i soldi ma non possono nascondere i beni.
2 - Concetto generale. Se applichiamo questo principio è incostituzionale il bollo auto, le marche da bollo, il parchimetro, le accise sulla benzina, il biglietto dell'autobus, lo scuolabus, il ticket... insomma qualsiasi cifra fissa "scollegata" dal mio reddito.

Patrick D. Commentatore certificato 04.06.12 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'IMU è incostituzionale?
Si è incostituzionale perchè applicata ad un sistema tributario incostituzionale!
Infatti l'articolo 53 ci dice che oggetto dell'imposizione, non è il reddito ma la capacità contributiva e che il sistema tributario, nel suo complesso ( tributi diretti ed indiretti(IVA, deve rispondere al criterio della progressività. Verifichiamo il concetto/precetto dato dal Costituente SCOCA relatore per l'articolo 53 " non si può negare al cittadino, prima di corrispondere una quota della sua ricchezza allo Stato per le spese pubbliche, deve provvedere aai bisogni suoi della vita quotidiana e quella dei suoi famigliari, sono questi aspetti caratteristici della capacità contributiva che l'articolo concordato ( il 53 n.d.r)mette a base dell'imposizione ed i loro importi devono servire per misurare la capacità contributiva nella consistenza effettiva"
Da queste parole/precetto si evince che le spese citate dall'On.le SCOCA non devono essere sottoposte a IRPEF e quindi dedotte dal reddito lordo in sede di dichiarazione dei redditi.Tali spese, è facile capire, risulteranno essere i ricavi/redditi effettivi di chi vende beni, consumi e servizi.Così avremo certificato redditi e capacità contributiva effettivi/a di tutti i contribuenti, infatti lavoratori dipendenti e pensionati hanno i loro redditi certificati dalle buste paga e dai libretti di pensione.
Solo in presenza di questa situazione cioè con l'applicazione integrale dell'articolo 53 potremo dire che l'IMU è Costituzionale!

Roberto Torelli 04.06.12 12:00| 
 |
Rispondi al commento

chissà quanti errori in fase di compilazione, visto che molti comuni non hanno ancora le idee chiare è del 30 maggio la novita che la rateizzazione deve essere indicata nell'F24 come 0101.
Queste teste di cazzo bastardi e burocrati oltre a tassare hanno creato un sistema di induzione all'errore per poi recuperare coattivamente le somme o per non rendere quelle percepite.
poi si lamentano se l'odio e il rancore cresce nei lore confronti??

gigio pigio 04.06.12 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Non serve cavalcare la protesta per l'IMU. Chi ha case modeste pagherà nulla o pochi spiccioli.
Chi ha patrimoni edilizi soffia sul fuoco della protesta. Le lacrime, vere, di bisognosi spesso sono sfruttate dai facoltosi.
Piergiorgio

Piergiorgio Comai, Vervò Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.06.12 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un'altra perla: se 40 tizi ereditano un immobile, lo stato incassa l'imu da tutti e 40.Mica male n'è?
magari questo è messo in affitto a 500 euro, ogniuno incassa 4 euro (al netto della sanguisuga) e ne paga 200 di Imu. abbiamo inventato la rendita al negativo, professor Monti. Ha studiato dalle suore o è alle dipendenze di qualche oscuro potere?

m. h. 04.06.12 00:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.dizionario-italiano.it:
rendita:
il frutto che si ricava dai beni mobili e immobili, da una professione, da un commercio, ecc.

wikipedia:
il reddito percepito in virtù della proprietà di una risorsa naturale scarsa o come la remunerazione eccedente il costo opportunità di un fattore produttivo.

dunque la rendita catastale non è una rendita, non è un frutto né un reddito percepito né una remunerazione; dunque non dovrebbe poter essere tassata. è qui che ci fregano.

m. h. 03.06.12 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Tutti indignati per l'IMU. Io non riesco a scandalizzarmi tanto.
In molti paesi serissimi si paga la proprietà della casa.
Per quanto attiene alla questione della non proporzionalità sul reddito, voglio ricordare che tutte le tasse "patrimoniali" si basano, appunto, sui beni e non sulle persone.
Sarebbe interessante, piuttosto, far evitare di pagare chi non può, e far pagare un'IMU più pesante a chiunque tenga le case libere (non affittate). Chissà che non emerga un po' di evasione da affitti in nero.


Penso che questo commento sia poco calibrato. Era più incostituzionale l'esenzione dell'ICI per tutti. Serviva a chi aveva belle e grandi case trattati come quelli che dovevano accontentarsi di monolocali. La stessa cosa vale per le facilitazioni e esenzioni dati all'agricoltura di pensando a chi duramente lavora per sbarcare il lunario (giusta esenzioni) ma che va a beneficio di grossi contadini frutticoltori e altro che non sanno come fare a investire i loro capitali. Nelle leggi generali ci saranno casi particolari: si aiutino in modo diretto. E lo stesso discorso valle per i vari privilegi che si fondano su qualche particolarità ragionevole e ne godono chi non ne avrebbe bisogno: penso alla baby pensioni ad esempio.
Ciao

Piergiorgio Comai 03.06.12 23:27| 
 |
Rispondi al commento

convivo a con la mia ragazza, disoccupata. Lei ha avuto la "fortuna" di essere erede di due case. A fronte di un reddito pressoche vicino allo zero lo stato ora le chiede centinaia e centinaia di euro. Il punto è che da queste fortune non ci si ricava un alcunche poiche nessuno sarebbe interessato ad una casa situata in un paesino sperduto (e se cio avvenisse questo stato divorerebbe i 2/3 dell'affitto). Mister Goldman Sach ha tirato fuori la frusta.

m.h. 03.06.12 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Ho seri dubbi sulla incostituzionalità dell'IMU.
In un paese dov'è costituzionale la tassa sul conto corrente, il canone TV, le tasse sulle tasse, ecc... non c'è speranza, è solo una lotta impari.
Considerando che, con il sistema in vigore, i comuni con località di villeggiatura incassano di più delle metropoli... sono convinto che Comacchio incasserà più di Parma.

Rudik G., Torino Commentatore certificato 03.06.12 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Anche il parlamento di non eletti è incostituzionale, ma esiste

Matteo Pietri Commentatore certificato 03.06.12 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Sveglia! Il colpo di mano era stato studiato fin da quando si è cominciato a parlare di “canone concordato” che, se da un lato riduceva le entrate del locatario, dall’altro gli forniva grossi sgravi fiscali, primo tra tutti una imposta ICI vicina allo zero (più o meno i Comuni decidevano in tal senso). Dal canone concordato erano esclusi gli immobili facenti parte del patrimonio artistico italiano (e quelli delle categorie di pregio). Ciò significa che i ricchi possessori di tali immobili potevano affittare a prezzo pieno e, comunque, non pagavano l’ICI. Il governo Berlusconi (ma lo avrebbe fatto anche il centrosinistra) ha fatto un ulteriore regalo a questa categoria di locatari: ha introdotto la “cedolare secca”. Ciò significa che queste persone, che spesso assommano tali introiti a redditi già elevati entrando in fascia di tassazione Irpef del 43% (potrebbe essere il caso di vari personaggi politici che hanno dichiarato numerosi patrimoni immobiliari), hanno avuto uno sgravio fiscale del 22%. Ebbene, l’introduzione dell’IMU non ha modificato la loro esenzione, ma l’ha modificata a coloro che hanno in corso uno o due contratti a canone concordato e solo di questi devono campare. Queste persone, che hanno realizzato introiti inferiori rispetto al canone standard (patti in deroga), che non hanno tratto alcun vantaggio dalla cedolare secca (in quanto sarebbero passati da Irpef al 23% a cedolare secca del 21% senza però minori vantaggi fiscali), ora si trovano anche a dover pagare una IMU al 7,6 per mille. Tutto questo fa parte di un programma di svendita del nostro patrimonio pianificato da tempo e che ha potuto operare indisturbato focalizzando l’attenzione su Berlusconi. E la maggior parte degli italiani c’è caduta.
L’unica alternativa al capitalismo è il comunismo. Il resto sono perdite di tempo che non ci possiamo permettere.

gianni terzani Commentatore certificato 03.06.12 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Occorrerebbe inserire la casa (le seconde o terze. ecc case) in una dichiarazione dei redditi, fermo restando che se uno la tiene affittata va dichiarato l'affitto, in Italia abbiamo una tassa per settimana da pagare e non ci resta piu nulla per i consumi, a parte l'indispensabile, sarebbe ora di ripensare al sistema fiscale: è giusto che uno paghi in proporzione alla sua ricchezza ma non possiamo far pagare ogni settimana od ogni mese una tassa. Una persona deve anche poter respirare!

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.06.12 19:52| 
 |
Rispondi al commento

www.visurweb.it visure catastali praticamente gratis!

MARCO SOLLO 03.06.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento si faccia promotore di assemblee pubbliche in tutti i comuni e poi convochi tutti a roma per una grande manifestazione nazionale per spiegare la INCOSTITUZIONALITA dell'IMU . Parallelamente si preparino i ricorsi all'autorità giudiziaria .

bruno de santis 03.06.12 17:57| 
 |
Rispondi al commento

L' IMU èl'unica imposta che nel medio periodo avrà degli effetti benefici per tutti i cittadini,soprattutto per le classi sociali più povere e darà nuovo impulso al mercato immobiliare.L'IMU è un'imposta che colpisce uno dei pochi patrimoni non esportabili, gli immobili.
I proprietari di case, soprattutto se seconde case, quando si troveranno a pagare qualche migliaio di euro l'anno per un immobile che non utilizzano finiranno per affittarlo o per venderlo.Ciò determinerà, soprattutto in questo momento storico con scarsità di domanda,una dimunuzione dei canoni di affitto e dei prezzi delle case, con beneficio soprattutto per i più poveri ed i più giovani.L'IMU favorirà la rimessa sul mercato di immobili inutilizzati con tutti i benefici che ciò comporterà all'ecomomia anche a livello di indotto.
L'unica cosa su cui a mio avviso si dovrebbe riflettere è l'esenzione sulla prima casa,quella vera però, e non quella che lo diventa artificiosamente con cambi di residenza fittizi,case date in uso gratuito,etc come era per l'ICI. Per motivi di sicurezza sociale,ognuno dovrebbe avere un tetto garanito, impignorabile, potrebbe essere equo togliere l'IMU dalla prime case e raddoppiare le aliquote delle seconde, con amplificazione dei vantaggidi cui parlavo prima.
Se lo ritenete opportuno sarò lieto di approfondire i concetti che ho delineato

andrea lottici 03.06.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal momento che è evidente che l'IMU è incostituzionale come del resto lo è anche la mancanza di occupazione per i cittadini, tanto che si potrebbe "festeggiare" la Repubblica fondata sulla disoccupazione piuttosto che celebrarLa sulla mistificazione della crisi (costruita ad hoc) che ci viene propinata spudoratamente e senza pietà, mi chiedo però perchè proprio dal Movimento 5 Stelle non nasca l'iniziativa di almeno una grande manifestazione (pacifica naturalmente, anzi gandhiana) a livello nazionale o tutti a Roma o nelle principali città italiane. Altrimenti pagheremo l'IMU con la coda tra le gambe come obbediamo ad ogni altra iniquità. Perchè a scanso di equivoci è giusto che si paghino le tasse ma in modo costituzionale ed equo.

Maria Stella Longo, Venezia Commentatore certificato 03.06.12 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente!
Il sistema fiscale è tutto da rivedere! Le tasse vanno pagate in proporzione ai redditi e a tal fine ogni italiano dovrebbe avere registrato sul chip del proprio tesserino fiscale la percentuale di pagamento delle imposte e questo vale per tutte le tasse, compresa l'IVA: un pacchetto di sigarette dovrebbe costare di più a chi guadagna di più e meno a chi guadagna meno! La percentuale dovrebbe essere applicata su qualunque prodotto o servizio oggetto di compravendita!

Giuseppe Antonio Michele Romano Mancini, Reggio Calabria Commentatore certificato 03.06.12 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma se siamo sicuri che è incostituzionale perchè non promuoviamo una class action contro i comuni e lo stato ? sarebbe una prova di democrazia diretta che vogliamo in anteprima. pensateci e fateci sapere !

bruno de santis 03.06.12 17:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo!. E non è l'unica tassa incostituzionale in quanto non correlata alla capacità contributiva, anche il versamento minimo pensionistico per chi fa attività commerciale lo è: se il tuo guadagno è stato zero devi comunque versare circa 2000 euro all'anno!

DanieleTomasi 03.06.12 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'IMU colpisce il patrimonio creato con i risparmi e quindi denaro già tassato invece di colpire il reddito. In sostanza il reddito viene tassato due volte, la prima quando lo guadagno, la seconda quando lo risparmio invece di buttarlo al cesso in puttane, giochi e cazzate varie fino a rimanere senza soldi per essere mantenuto dallo stato. In sostanza il virtuoso paga per lo sprecone e paga pure per quei capitali che scappano all'estero e quindi sono tassati all'estero o non sono affatto tassati. Poi perché la casa e non l'oro, i quadri, i mobili antichi, i gioielli, il conti in banca, i titoli e le azioni. Forse se io investo in una casa per i miei figli o per affittarla e rendermi più indipendente quando sono vecchio sono più ricco di chi il reddito lo prende come Amato o Monti da una pensione miliardaria ? Sono più ricco di chi il reddito lo prende da titoli di stato o azionari investiti a parità di importi ? Perché questo cieco accanimento sulla casa e non magari sui redditi oltre gli 80.000 euro come si voleva fare oppure sulla detenzioni di azioni o titoli o conti o comunque altra ricchezza. Che differenza c'è fra chi ha un appartamento da un milione di euro oppure un conto corrente o titoli dello stesso importo oppure un quadro di De Chirico ? Poi perché su una casa in affitto devo pagarci sia le imposte dirette sia l'IMU e sui redditi derivanti da altro patrimonio come azioni no ? Comunque è una duplicazione di imposta in cui tasso sia il reddito prodotto sia lo stesso reddito poi risparmiato premiando chi brucia o esporta il denaro rispetto a chi lo investe in Italia mandando anche in crisi l'unico settore che ancora tirava un pò che era l'edilizia e mandando a puttane il valore delle case a favore degli speculatori e contro i poveracci che senza lavoro e col mutuo dovranno rivendersela a prezzi minori di quanto l'hanno acquistata. Ai grandi costruttori come Caltagirone e Ligresti sono stati fatti fare grandi affari in questi anni ed i poveracci ora pagano

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 03.06.12 16:16| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU è incostituzionale?
No! L'IMU non è incostituzionale se viene applicata secondo i precetti dell'articolo 53 della Costituzione. Per applicare una tassa sul SUGLI immobili, secondo i nostri PADRI COSTITUENTI,occorre che i redditi siano effettivi perchè tale tassa deve essere applicata in base al reddito. Tutti noi sappiamo che l'attuale sistema fiscale dividendo in due categorie i contribuenti produce questi effetti:
1° le categorie dei lavoratori e dei pensionati con redditi certi e veri con ritenuta alla fonte concorrono alle spese pubbliche con il 93% dell'intero gettito IRPEF senza alcuna possibilità di nascondere redditi.
2° la categoria dei lavoratori indipendenti
( imprenditori, liberi professionisti e autonomi)con redditi incerti non veri stabiliti da studi di settore fanno l'autotassazione ed il risultato è che concorrono alle spese pubbliche con il solo 7% nascondendo redditi con una media del 50%( da Repubblica del 2 giugno 2012).
Con questa situazione applicare una tassa sul patrimonio immobiliare in base al reddito, dovete convenire,si verificherebbe che chi ha un reddito fisso pagherebbe tale tassa e chi nasconde redditi, legalmente,non pagherebbe tale tassa.
Affinchè la tassazione risponda all'articolo 53 della Costituzione occorre determinare la TRASPARENZA FISCALE ossia che tutte le spese necessarie per i bisogni quotidiani, non quelle sul lusso ( Assemblea Costituente sull'articolo 53)siano presenti in denuncia dei redditi per essere scalate dal reddito lordo in modo che la formula REDDITI LORDI meno SPESE CITATE rappresenti la CAPACITA' CONTRIBUTIVA( Ass. Cost. Sull'art. 53).
Tali spese una volta certificate dalle ricevute fiscali,risulteranno essere i RICAVI/REDDITI EFFETTIVI di chi vende beni consumi e servizi cioè di quelle categorie di contribuenti che concorrono alle spese pubbliche con il solo 7% dell'intero gettito IRPEF possedendo, mediamente,il 73% della ricchezza nazionale.L'applicazione dell'articolo 53 mette fine all'evasione.

Roberto Torelli 03.06.12 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei post diceva:"Parma ha un sindaco 5s...quindi niente blabla...togliere imu..."
Ecco ...sono perplessa possa accadere.
Ho votato m5s da quando e' votabile ma, leggendo la home del comune di Parma leggo che:

"...Due giugno 2012, 66° anniversario della Repubblica Italiana
Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, ha partecipato in mattinata alla cerimonia per festeggiare il 2 giugno, 66° anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana. La ricorrenza è stata celebrata al ridotto del Teatro Regio.

·Tienimi informato·Condividi su


La cerimonia si è aperta in forma solenne con l’esecuzione dell’inno nazionale da parte del coro del Teatro Regio.

Il prefetto Luigi Viana ha dato lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e ha tenuto un discorso introduttivo prima della consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e delle medaglie d’onore a cittadini, militari e civili residenti nella provincia di Parma. La cerimonia si è svolta in modo “sobrio” – come ha precisato il prefetto Luigi Viana – a seguito dei lutti e della grave situazione venutasi a creare nei Comuni Emiliani colpiti dal sisma dei giorni scorsi..."
QUALCOSA NON TORNA...STONA...

nemesi storica 03.06.12 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quale studioso di economia dei tributi, mi permetto di segnalare alcune incongruenze dell'IMU.
1. L'IMU si atteggia ad imposta patrimoniale; il patrimonio è stato ritenuto dalla Consulta un indice di capacità contributiva, quindi se ne dovrebbe desumere la costituzionalità dell'IMU. Tuttavia, come imposta patrimoniale, l'IMU va a colpire solo il patrimonio immobiliare, ovvero va a colpire il 70/95% del patrimonio delle famiglie proprietarie di una casa di abitazione (e al massimo della casa al mare) mentre lascia sostanzialmente indenni da tassazione i grandi patrimoni (quelli per i quali gli immobili rappresentano una piccola percentuale).
2. Nella determinazione della base imponibile, non avendo agito sui valori delle rendite catastali ma sui moltiplicatori, si è raggiunto l'effetto di moltiplicare - appunto - le sperequazioni che ci sono tra valore effettivo dell'immobile e base imponibile del tributo.
3. A tale imposta, poi, è stata attribuita una alta aliquota. L'effetto combinato di una base imponibile calcolata con il meccanismo dei moltiplicatori e di una alta aliquota potrebbe avere effetti non più impositivi ma espropriativi. Ricordo che un emendamento alla Costituzione dello Stato della California rende illegittime le aliquote delle property taxes superiori all’1 per cento e una sentenza della Corte Federale Tedesca prevede che quanto versato complessivamente a titolo di imposta sui redditi e sul patrimonio non possa superare il 50 per cento del reddito. Questi limiti sono motivati dalla necessità di garantire al singolo una quota di ricchezza assolutamente intangibile dal fisco, sia per evitare abusi da parte delle maggioranze politiche a danno delle minoranze, sia per evitare che il prelievo diventi un mezzo con cui lo Stato controlla indiscriminatamente la distribuzione della ricchezza in un determinato momento.
Scusatemi per i tecnicismi.

Domenico Riccio 03.06.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Ma ci rendiamo conto che questa imu è assurda ?????? allora , facciamo finta che la si voglia pagare volentieri ...ok...... ma vi sembra normale che ci sono migliaia case che non pagano nulla perche'hanno rendite vecchissime nonostante i valori di mercato siano identici o anche superiori ad case come la mia in edilizia agevolata ,quindi con il vincolo dei 90 anni ,che invece paga piu' della vecchia ici ??? o addirittura case recentissime in edilizia residenziale che pagano nulla o quasi perche' calcolata con la logica dei vani e non del valore effettivo???? Caro Monti gli italiano possono anche pagare per la situazione che incombe ma almeno falli pagare in modo equo , innanzitutto rivedi tutte le rendite in virtu' dei valori effettivi , cosi' facendo tutti pagherebbero ( maggior introiti)e si eviterebbe di far pagare di piu' ai soliti fessi sfigati come me .......p.s. un amica abita in centro a kilano , ha una casa che vale il doppio della mia ....lei non paga nulla io 250 euro.............HO DETTO TUTTO......

ninni scotto 03.06.12 13:02| 
 |
Rispondi al commento

BELLE PAROLE QUELLE DE''INCOSTITUZIONALITA' DELL'IMU CHE SOTTOSCRIVO E CONCORDO, MA ALLA FINE SONO DEMAGOGIA. SE E' UNA TASSA INCOSTITUZIONALE, A PARMA, DOVE E' STATO ELETTO UN "GRILLINO", VA IMMEDIATAMENTE SOSPESA. LI LO POTETE FARE, SUBITO, ADESSO, VEDREMO SE DALLE (TANTE) PAROLE FARETE ANCHE (QUALCHE) FATTO, OVVERO, SE SIETE COME TUTTI GLI ALTRI!! AZIONE NON BLA BLA!!

PS IO FAREI PAGARE L'IMU PROPRIO A TUTTI, PRIMA CASA, FONDAZIONI, CHIESA, ETC... COMPRESI. DOVREBBE PERO' ESSERE UNA TASSA DECISAMENTE PIU' LIMITATA E QUESTO EVITEREBBE ANCHE CHE QUALCUNO SIA INDOTTO A NON PAGARLA. UN POCO A TUTTI E PER TUTTI. RICORDIAMO PERO' CHE L'IMU 2012 (21 MLD€) E' 1/5 DELLA SPENDING REVIEW DI CUI HA PARLATO RECENTEMENTE GIARDA (100 MLD€) E DUNQUE ANCORA PIU' INGIUSTA NELLA SUA ATTUALE CONFIGURAZIONE ED ESOSITA'. TANTO SACRIFICIO PER TUTTI PER UN RISULTATO RIDICOLO CHE SI POTEVA FARE SEMPLICEMENTE TAGLIANDO COSTI INUTILI.

TIM SCHIARETTI 03.06.12 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro BEPPE chesia una tassa inpari e ingiusta te lo posso provare dovrebbero pagarla tutti ma non è così, io ho un appartamento a 8 km da Padova di 73 mq in zona peep e vengo a pagare comprese le detrazioni del figlio a carico e quelle della prima casa circa 168 euro, il mio amico che abita a circa 10 km da Padova, ma in provincia di Venezia non paga nulla, perche il valore dell'immobile viene considerato basso quasi nullo con tutte le detrazioni che sono praticamente uguali alle mie, considera il fatto che i metri quadri sono il quadruplo dei miei. Domanda se la tassa e sulla casa perchè non la paghiamo tutti? magari poco ma tutti???? E' possibile che uno che possiede una villa non paga l'IMU solo perche e al confine tra una provincia e l'altra mi sento preso leteralmente per i fondelli.

Luca luise 03.06.12 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL GOVERNO DEI PROFESSORI ERA A CONOSCENZA DELLA SPEREQUAZIONE TRA CONTRIBUENTI CHE POTEVA CREARE L'IMU, PERCHE' NON HA AVVERTITO CHE STAVA PER FARE UNA LEGGE INCOSTITUZIONALE E CONTRO LA CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELL'UNIONE EUROPEA ?
INONDIAMOLI DI RICORSI

In uno studio del 2006 denomiminato "Catasto e mercato immobiliare" scovato casualmente su internet, si evidenziano le differenze tra il rapporto esistente tra valore di mercato e valore catastale delle unita abitative residenziali, classificate sotto la categoria A. Lo studio tecnico evidenzia in dettaglio ed in modo molto preciso tali differenze, classificandole con diversi criteri, e conclude sulla necessità di riformare il catasto a causa della forte sperequazione esistente tra proprietari - contribuenti nelle diverse aree del paese. Se ciò era già grave prima lo è ancora di più ora, che con l'introduzione dell'Imu (Imposta per massacrare di tasse le unità immobiliari), tale sperequazione si sviluppa in modo rilevante. Se ciò era noto ai tecnici ministeriali, perchè il governo ha taciuto ? perchè si continuano a calpestare i diritti costituzionali e comunitari dei cittadini- contribuenti ? Perchè il principio della capacità contributiva dettato dall'art. 53 è stato ignorato ? Quale trasparenza ed imparzialità della P.A. emerge da ciò ?
Pertanto inondiamoli di ricorsi in Italia ed innanzi alla Corte di Giustizia Europea.

ADL 03.06.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Si è mai chiesto Grillo, se è corretto che in un paese in cui l’evasione fiscale dei lavoratori autonomi (artigiani,commercianti, imprenditori, professionisti ) è a livelli così alti è giusto applicare la norma della costituzione da Lui richiamata. Le ultime tabelle dell’Ufficio delle entrate hanno evidenziato che gli stessi dichiarano redditi lordi inferiore ai lavoratori e ai pensionati provenienti da lavoro dipendente Oggi si continua ancora a parlare o applicare esenzioni, detrazioni o benefici solo se hai un reddito certificato lordo inferiore a un certo importo. Le riforme strutturate secondo tali parametri hanno portato nella realtà a:
•blocco delle pensioni d’invalidità non percepite da invalidi civili con una pensione o reddito proveniente anche qui da lavoro dipendente;
•mancato attribuzione di posti negli asili comunali, dell’assegno di contributo per gli affitti, mancata esenzioni per pagamento ridotto della tessera degli autobus, borse di studio non percepite, tariffe agevolate non applicate ect. per le persone con reddito o pensione proveniente dal solo lavoro dipendente;

Di contro gli evasori usufruiscono di tali agevolazioni . Forse soffermandosi su tali aspetti è meglio che si paghi tutti uguali sull’immobile posseduto in base alla grandezza, zona etc., che attuare una politica dei redditi strutturata sulla falsa capacità contributiva dei cittadini.

marcella mequio 03.06.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Sembrerebbe cosi'... ma allora qualunque imposta indiretta, come l'IVA, sarebbe incostituzionale per definizione, no?

Tomas 03.06.12 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per coloro che pagano l'IMU sulla casa di cui non ha finito di pagare le rate alla banca:ragionamento.
Se non paghi le rate,la banca se la prende indietro perchè, in tal caso ti direbbe, >. Qunidi la banca si paga l'IMU.

Ciano Rossi (cianorossi), Vicenza Commentatore certificato 03.06.12 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Condiviso pienamente, solo che bisognerebbe dire a coloro che si sono appropriati, legittimamente, del simbolo che non si possono fare riunioni sempre e solo sui 5 punti delle Stelle. Che manca una progettualità politica al fine di deburocratizzare la stessa. Ma come se non si ascoltano le proposte? Sono preoccupato per la gente che si sta' avvicinando tanto convinta che sia Beppe Grillo... ma di proposte per cambiare le Istituzioni, non né sto' vedendo..

Gabriele Longo 03.06.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Grillo per molte cose ma questa mi pare proprio sbagliata.
Il criterio di PROGRESSIVITA' previsto dalla Costituzionale prevede che paghi di più chi più ha. Quindi il termine di Proporzionalità usato da Beppe è sbagliato!
In questo paese non solo c'è un fortissimo problema di EVASIONE FISCALE ma anche un sistema che salva molti patrimoni investiti in campo immobiliare. Io sono favorevole all'IMU e inoltre, anche se il mio comune delibererà l'aliquota massima, pagherò comunque meno di quanto pagavo di ICI......e allora nessuno parlava di incostituzionalità dell'ICI.

Enrico M 03.06.12 10:44| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Imu (e di Ive). Io e mia moglie, mettendo insieme la liquidazione di lavoratori dipendenti, abbiamo acquistato un appartamentino in Croazia (noi amanti di quel tipo di mare e poi perché non avremmo mai potuto permettercelo qui in Italia - Veneto). Ora lo Stato ci tartassa senza darci nulla in cambio. Da notare che abbiamo sempre fatto le cose in regola, attraverso i canali istituzionali. Se invece portavamo i soldi in Svizzera, in nero, ora pagheremmo solo una "una tantum". Invece così pagheremo ogni anno per servizi che lo Stato non ci dà. Alla faccia dell'equità: furto di Stato.

Mariano Berti 03.06.12 10:32| 
 |
Rispondi al commento

È molto più incostituzionale la riforma delle pensioni perchè chi ha versato i contributi ha diritto a ricevere le prestazioni che gli erano state indicate quando ha iniziato il cammino previdenziale e lo stato non può prendersi gioco della fede pubblica. Poi l'incostituzionalità dell'IMU deriva dalla sua indeterminatezza e retroattività. Infatti lo stato determinerà successivamente quanto il contribuente dovrà versare con effetto dal gennaio di quest'anno. Per essere un governo di tecnici sembra invece un governo di cialtroni ed incompetenti...se poi pensiamo che rappresentano il meglio delle nostre università....che Dio ci scampi!!

paolo c., milano Commentatore certificato 03.06.12 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei parlare oltre che di IMU anche dei così detti "CONTRIBUTI SILENTI" ossia i contributi versati all'INPS da persone che poi non raggiungendo i 20 anni di versamenti vengono persi e non danno diritto a nessuna pensione!!
Questa è una delle tante TRUFFE LEGALIZZATE portate avanti da questi cialtroni della politica e sindacati!!!
l'altro giorno parlavo con un amico "invalido" sia lui che io abitiamo al 4 piano senza ascensore..quando abbiamo comprato le case non avevamo problemi di salute poi verso 40-45 anni è esplosa la malattia...ci siamo trovati con un mutuo da finire di pagare e senza reddito.
Ora avremmo la necessità di cambiare casa, ma avendo perso il lavoro da anni,andare a riaccendere un mutuo senza un reddito o una "pensione" diventa un casino..senza contare la differenza da sborsare!.
Nonostante questo il n/s Sindaco con la sua giunta a deliberato che applicherà l'IMU al 31 dicembre in base al reddito, aumentando l'imposta minima facoltativa per gli enti locali..
Ho già fatto i conti e con il modesto reddito di mia moglie, andremo a pagare circa 100 euro!...e questo è un SIndaco di centro sinistra!!uno che guarda la "sociale"...bene complimenti!!
Io devo pagare...io che più di una volta al dì non esco di casa perchè poi mi ci vuole 1 ora per risalire le scale e 1 ora per riprendermi!!!
Questi -come disse Beppe-sono i deliri "della sinistra"....fermo restando che ad oggi per i disabili non ci sono agevolazioni fiscali per l'acquisto di una casa che consenta di vivere dignitosamente la propria disabilità e ne migliori la qualità della vita!
Tu chiamali se vuoi compagni della sinistra!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 03.06.12 08:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dato che sia incostituzionale,come hanno dimostrato anche di altre vessazzioni,
sono obbligati a risarcirle,
giusto?

andrea schiavon 03.06.12 07:47| 
 |
Rispondi al commento

Avevo un'azienda che ho chiuso e per ripianare i debiti ho preso un mutuo sulla casa di mio padre, ho una famiglia e ho un mutuo per vivere. Ho un lavoro (grazie a Dio ma non so per quanto), e con esso oltre a spaccarmi gli zebedei pago tutto. Se sbaglio io PAGO, anche se non mi hanno pagato, se voglio farmi una vita, io PAGO, anche se ho sbagliato di voler avere un futuro, se voglio avere un paese che funzioni io PAGO, anche se so di pagare troppo e spesso cifre assurde, mi mettono l'imu perchè e io PAGO perchè non voglio togliersi i LORO privilegi e siamo alla sagra delle sprecaggini per i LORO interessi. Come funziona se io sbaglio io PAGO, se loro sbagliano io PAGO! boh qualcosa non mi torna... vogliono che li si dia anche il voto... senza parole... altro che incostituzionale, giusta o ingiusta l'imu. Spero che la gente faccia come me. bye bye zombie. P.S. visto il gran caos si può pagare l'imu il 18 giugno 2013, almeno la prima tassa con il ravvedimento operoso pagando il 7,8 per cento in più circa. Per lo meno ora se una persona non ha soldi e forse nella speranza delle elezioni della primavera 2013...Non voglio incitare nella evasione fiscale ma nella scelta di uno strumento che lo stato (LORO) si sono scordati di togliere. Un abbraccio.


Bè, a due settimane dalla prima rata a cosa serve dire che l'Imu è anticostituzionale? Potevamo tramite questo e altri blog, sentiti i pareri di qualche esperto, organizzare qualcosa.
Il nano come al solito (lui e i suoi consiglieri fraudolenti) è il più furbo di tutti. Prima si è avvantaggiato togliendo l'Ici, ora fa lo stesso criticando l'Imu. Il restante mondo politico come i famosi polli di Renzo (non Bossi eh, che non sarebbe capace neanche di spiumarli).

mario45 massini, roma Commentatore certificato 03.06.12 06:58| 
 |
Rispondi al commento

Appena Beppe fa notare una cosa che dovrebbe essere lampante, arriva subito l'esperto-supercàzzola che dice che la Costituzione non si interpreta così...

harry haller Commentatore certificato 03.06.12 06:23| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono 500 miliardi tra sprechi ed evasione dai quali Monti puo' prelevare i 20 miliardi dell'imu , deve essere Monti a dare 20 miliardi ai comuni e non il contrario, la stessa CEE ha indicato di tassare i capitali italiani in svizzera al posto dell'imu.
Con il tetto a pensioni e stipendi del pubblico a 3000 euro etassando al 75% i grandi capitali come in Francia l'imu non e' piu' necessaria.
A casa questo governo. elezioni subito!

mario devodier 03.06.12 04:12| 
 |
Rispondi al commento

Uno che ha una casa e reddito insufficiente per sopravvivere come cazzo deve fare?? Ci stanno ammazzando... Prima con la disoccupazione ci hanno levato il reddito ora vogliono attaccare i patrimoni nostri e dei nostri padri che hanno sudato per risparmiare e magari acquistare una casa.
BASTA

marco e Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.06.12 01:44| 
 |
Rispondi al commento

secondo chi e' per lo piu' autosufficiente, dialogo e collaborazione devono poter essere possibili, per piacere reciproco, o come alternativa ai conflitti.

secondo chi e' per lo piu' privo di autosufficienza, dialogo e collaborazione devono essere invece obbligatori, giacche' per lui indispensabili al fine di sopperire alla sua incapacita' individuale.

..il secondo tipo di persona si potrebbe identificare in chi, ad esempio, chiede che la proprieta' privata altrui, anche se onestamente tale - magari da generazioni - venga sottratta al legittimo proprietario con apposite tasse corrosive, multe e sanzioni pretenziose, denuncie-truffa, querele facili, etc.

il secondo tipo di persona eccelle nel proclamare che chiunque vale uno, ma casualmente evita sempre di affrontare da uno a uno chi rivendica di valere qualcosa di piu': in quei casi, l'uno contro uno diventa "uniti vinceremo"...
e nello scontro questi sono anche bravi a simulare d'esser morti anziche' arrendersi, per cercare poi di colpire alle spalle chi li ha sconfitti.

io sono nullatenente, disoccupato, e piuttosto preoccupato... ma mi sento piu' simile al primo tipo di persona che ho descritto, anche se nella mia vita forse mai l'ho incontrata.

Se ce n'e' qualcuna in giro, mi auguro che si accorga che esisto, o meglio.. che resisto.

...auspicio della buona notte: fatto.

message in a bottle 03.06.12 01:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'IMU è non solo incostituzionale in quanto non ha riguardo alla possibilità contributiva, ma è un vero e proprio furto in quanto è un tassa che viene applicata ad un bene che deriva da somme gia tassate.
La casa, infatti, sia nel caso in cui sia stata acquistata che nel caso sia stata costruita direttamente dal contribuente è stata pagata con denaro sul quale il contribuente ha gia pagato le tasse, e far pagare tasse su tasse è un vero e proprio furto.
Peccato solo che in Italia ci siamo abituati ad essere derubati in tal modo, quando paghiamo le tasse sulla benzina con denaro gia tassato, quando paghiamo l'iva su beni che sono gia stati assoggettati ad iva più volte e quell'iva la paghiamo sempre con denaro già sottoposto a tassazione e così via.
Quando si accorgeranno gli italiani di utilizzare il loro reddito al 60% per pagare lo stato e forse solo al 40% per loro ??

Pietro Taschini 03.06.12 01:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io penso che più tasse paghiamo peggio stiamo,ed è un dato di fatto!
questi continuano a chiedere sacrifici,continuano a tassarci l'aria,il cibo,e tutto.. ma loro niente,non si muovono di una virgola,anzi continuano a chiedere soldi per cose stupide!
questo non è un modo per risolvere la crisi. lo è se vuoi risolvere la crisi facendo ridurre il numero dei disoccupati spingendoli al suicidio!
dopo sulle statistiche invece che 70% sarà il 40\30%
il restante non avrà trovato impiego,avrà trovato posto fisso al cimitero..
come pure l'altra proposta stupida,solo uno che milita al pd(più)l poteva pensarci,la zecca europea deve stampare altri soldi..questa e la più grande stronzata che si possa proporre..la zecca appartiene alla bce,la bce e privata,il costo di stampa dei soldi ricade sui cittadini europei,e specie sugli italiani che gli altri si salvano il culo facendo pagare il conto a noi,o ai greci! e dimmi signor silvio,con quali soldi intendi pagare la stampa?
hè? hè? tu li hai? hè hè? offri tu? poi non è quello il modo per aumentare la liquidità in quel modo aumenti la quantità di soldi che girano,in oltre farebbe diminuire il potere d'acquisto..sarebbe come gettare benzina nell'acqua che bevi.
tu non devi aumentare la quantità di soldi che girano per l'europa,devi aumentare la quantità di soldi che ci sono nelle tasche degli italiani,e per farlo basterebbe che partiti come il tuo,e i giornali come quelli che hai tu,si fanculizzassero domani mattina..ok? un altro modo per farlo,e non fare l'imu.. saluti! mi spiegate poi come fa una famiglia di 7 + il cane dove nessuno lavora a mangiare se poi deve pagare anche l'imu? un super genio,tipo quello che ha proposto la stampa della banconote,mi illumini!! DAI!
oppure il suo sostituto alla poltronissima,quello che ha pensato ai mille e uno modi per far fuori l'italia..dai! avanti.. come quell'altro della festa sobria,sobria un cazzo,per ridurre gli sprechi..quanto guadagna lui?

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 03.06.12 01:13| 
 |
Rispondi al commento

io penso che più tasse paghiamo peggio stiamo,ed è un dato di fatto!
questi continuano a chiedere sacrifici,continuano a tassarci l'aria,il cibo,e tutto.. ma loro niente,non si muovono di una virgola,anzi continuano a chiedere soldi per cose stupide!
questo non è un modo per risolvere la crisi. lo è se vuoi risolvere la crisi facendo ridurre il numero dei disoccupati spingendoli al suicidio!
dopo sulle statistiche invece che 70% sarà il 40\30%
il restante non avrà trovato impiego,avrà trovato posto fisso al cimitero..
come pure l'altra proposta stupida,solo uno che milita al pd(più)l poteva pensarci,la zecca europea deve stampare altri soldi..questa e la più grande stronzata che si possa proporre..la zecca appartiene alla bce,la bce e privata,il costo di stampa dei soldi ricade sui cittadini europei,e specie sugli italiani che gli altri si salvano il culo facendo pagare il conto a noi,o ai greci! e dimmi signor silvio,con quali soldi intendi pagare la stampa?
hè? hè? tu li hai? hè hè? offri tu? poi non è quello il modo per aumentare la liquidità in quel modo aumenti la quantità di soldi che girano,in oltre farebbe diminuire il potere d'acquisto..sarebbe come gettare benzina nell'acqua che bevi.
tu non devi aumentare la quantità di soldi che girano per l'europa,devi aumentare la quantità di soldi che ci sono nelle tasche degli italiani,e per farlo basterebbe che partiti come il tuo,e i giornali come quelli che hai tu,si fanculizzassero domani mattina..ok? un altro modo per farlo,e non fare l'imu.. saluti! mi spiegate poi come fa una famiglia di 7 + il cane dove nessuno lavora a mangiare se poi deve pagare anche l'imu? un super genio,tipo quello che ha proposto la stampa della banconote,mi illumini!! DAI!
oppure il suo sostituto alla poltronissima,quello che ha pensato ai mille e uno modi per far fuori l'italia..dai! avanti.. come quell'altro della festa sobria,sobria un cazzo,per ridurre gli sprechi..quanto guadagna lui?

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 03.06.12 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Mi scappa da ridere, questo minipost è un commento di un frequentatore del blog che si firma "FERMARE L'IMU, E' ANTICOSTITUZIONALE!" (si trova nel post di ieri), Beppe e staff lo hanno riportato in home page ponendosi l'interrogativo "L'IMU è incostituzionale?". Però alla stampa, tutta, questa cosa è leggermente sfuggita e riportano testualmente: Grillo all'attacco sull'Imu "E' legge incostituzionale" - Fisco: Grillo, l'Imu e' incostituzionale - Anche Grillo è contro l'Imu: "Una tassa incostituzionale" ecc.. con virgolettato come se fossero dichiarazioni sue.

Alex 03.06.12 00:18| 
 |
Rispondi al commento

io abbandono PDL...e mia moglie il PD...mia sorella votava Di pietro e lascia .....mia nipote sinistra /sinistra...tutti via...decisione :OGGI 2 giugno 2012...a PRANZO.....pensiero di Voto per GRILLO.....ma vedremo...l'idea è di avere ARIA "PULITA"...io credo solo al voto....variabile..ogno volta che voto...MAI LO STESSO VOTO....partono TUTTI DA 0% E NON COME DICONO LORO COI SONDAGGI...FATE COME....cambiare voto RADICALMENTE

ale reali 02.06.12 23:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'imu non viene applicata al valore reale del mercato.In piu' le aliquote sono esagerate: bisognerebbe pagare una piccola tassa a limite, solo su quella parte del valore aggiunto negli anni.Se il valore aumenta pago una piccola tassa.Se il valore si ferma o addirittura diminuisce io non devo pagare nulla.Pagare solo la parte di valorizzazione che sarebbe il guafagno(al netto dell'inflazione ufficiale)

Alessandro Scocca (ciclopico), Roma Commentatore certificato 02.06.12 23:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non servono altre tasse come l'imu, a cominciare dal più piccolo comune a più grande si deve capire quanto ci costano al giorno, così per tutte le amministrazioni dello stato, di sicuro ci sono enormi sprechi e ruberie che possono essere eliminati. W Beppe

gianni melotti 02.06.12 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Continuiamo a subire enormi ingiustizie. Spero che un giorno ci stancheremo veramente e che schiacceremo i vermi che ci hanno ridotto così. Con tutto il rispetto per i vermi.

Piero T., Mestre Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.06.12 23:31| 
 |
Rispondi al commento

E invece a me l'IMU piace. Mi sembra assurdo prendersela con una tassa in particolare visto che il problema è la pressione fiscale in generale. E' quella che è troppo alta in Italia.
Questa campagna anti-IMU è pura propaganda popolare. E' un facile bersaglio perchè è nuova e si può montare un fronte del no con argomenti come questa presunta incostituzionalità. Più difficile affronatare il problema vero di una pressione fiscale al 45%. Purtroppo la costituzione non parla di numeri ma una roba del genere dovrebbe essere l'oggetto di disussione costituzionale.
Venendo all'IMU. Assumendo che l'introduzione non aumenti la pressione fiscale per l'italiano con un reddito medio (ossia mentre la si introduce se ne eliminano altre) mi piace perchè è una tassa territoriale, che chiede un contributo più alto a chi occupa di più il suolo pubblico (risorsa limitata in modo fisico e quindi misurabile al contrario dell'effimero 'reddito' fatto di transazioni bancarie) e che di fatto, pesa di più sulla fascia più ricca del paese. Chi ha più proprietà i ricchi o i poveri? Un IMU pesante sulle seconde case (introdotta mentre si eliminano tasse per manetere la pressione totale invariata sull'italiano medio) farebbe più male ai ricchi o ai poveri? Molti ricchi sono ricchi perchè hanno tirato su la loro fortuna dal basso o perchè hanno ereditato la loro fortuna, in particolare in immobili? Il mio non è un attacco alla ricchezza ma siccome Grillo spesso fa la parte di chi difende i più deboli, mi sembra assurdo che attacchi una tassa come l'IMU che è di fatto una tassa che colpisce i più forti. Infatti, chi ha abolito l'ICI? Il centrosinistra o un riccone che ha iniziato la sua forntuna nell'edilizia, che è pieno di immobili ed amico di gente piena di immobili e che gli immobili li costruisce?

FrankZ 02.06.12 23:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTI significa anche banche, sia per gli immobili adibiti a svolgere l'attività di banca che per tutti quegli immobili per cui sono stati concessi i mutui e che solo in parte sono dei proprietari, quindi l'IMU andrebbe pagata in proporzione alla proprietà.
Vero Professor Monti?

Salvo Pa Commentatore certificato 02.06.12 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente una persona che capisce qualcosa e dice come stanno le cose: Ottimo Beppe!
Il nuovo Stato deve essere costruito sulla proporzionalità e non sull'assolutismo fiscale. Bisogna proprio introdurre la capacità contributiva come parametro fondamentale! Se una persona per motivi vari dovuti alla crisi NON ha capacità contributiva, per lui la tassazione diretta diventa una PERSECUZIONE! Questo discorso si sposa perfettamente con l'altro discorso su Equitalia! Se una persona non ha capacità contributiva per eventi improvvisi o calamità non può essere perseguito dagli strozzini di Equitalia!! Bisogna assolutamente rivedere il rapporto dello Stato con i cittadini! Lo Stato è al SERVIZIO dei cittadini e non viceversa. Bisogna introdurre leggi che abbiamo il buon senso e si fondino sul rispetto della dinamica contributiva di ciascuno! Non si possono esigere balzelli in modo assoluto ma, come dice benissimo Beppe, bisogna introdurre proporzionalità e comprensione. Il rapporto tra il fisco e il cittadino deve essere amicale. E poi diciamo la verità, Napolitano si è "cagato addosso" perchè "gli hanno detto dei debiti" e di conseguenza in modo impulsivo ha "agito" nominando Monti (con l'idea del "monti pensaci tu"). E' chiaro che la coorte di Napolitano ha fatto di tutto per arrivare a questo punto e ha cullato il re con l'idea che i conti fossero a posto, poi al momento opportuno lo ha svegliato e il nonnetto ha reagito in modo ateriosclerotico e scomposto con misure draconiane e reintroducendo l'ICI chiamandola IMU, tagliando le pensioni e aumentando le tasse!!Tutto per pagare i furti perpetrati ai danni dei cittadini in questi anni!
Diciamo la verità, la risposta giusta non doveva essere Monti ma un ANALISTA o un gruppo di analisti di bilancio in grado di scovare gli sprechi del passato e l'azione giusta doveva essere quella di CHIEDERE LA RESTITUZIONE DEL MALTOLTO!! Ma si sa agli amici Napolitano non chiederà mai sacrifici, quelli per lui spettano solo a noi!

mario mario Commentatore certificato 02.06.12 23:15| 
 |
Rispondi al commento

E chi, come molti, moltissimi, ha un mutuo di 30 anni? Paga una tassa ma....il proprietario vero fino all'ultima rata e' la banca! Quindi pago io una tassa ma la banca ha la vera proprieta' anzi..iscrive pure doppia ipoteca...Chi ha il mutuo di una normale prima casa non puo' certo ritenersi il proprietario ...se anche vende rientra giusto di una piccola parte ma il resto lo deve girare pari alla banca..quindi che patrimonio ho fino a che pago il mutuo?

nemesi storica 02.06.12 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando vi sarete svegliati sarà troppo tardi. A cosa servono tutti questi espedienti se non a levare proprietà al singolo? Chi ne fruirà in ultimo saranno le banche, dato che le proprietà della gente, usurpate da altre tasse (?) ingiustificate e con scuse demenziali, diverranno loro.

Non avete capito che cosa sta facendo Monti? Sta dando alle banche i beni della gente, usando princìpi inesistenti e facendoli passare per giuste leggi che aggiusteranno i loro buchi, ma sono soltanto arroganti appropriazioni indebite votate solo da LORO e quel che è più ridicolo, è che del loro toccano nulla e si salvano il culo con ciò che è della gente. Come dire: tu cucini (per te) e io mangio.
Cornuti e mazziati!!!

3mendo 02.06.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Se a Parma aboliranno l'IMU allora ilM5S è il futuro ma se a Parma si pagherà l'IMU allora il M5S è incostituzionale! Su pizzarotti cancella l'IMU ma settimana prossima basta una seduta di consiglio, dacci un segno svegliati anche parlare nn basta vogliamo i fatti.

c.f.k 02.06.12 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono sempre stato mono reddito con moglie e due figli a carico ho lavorato x 40 anni, ora in pensione dunque il reddito oltre ad essere mono e pure diminuito, da poco ho ereditato io un appartamento e mia moglie metta di un altro, durante l'attività lavorativa con l'aiuto dei genitori e tanti sacrifici siamo riusciti ad acquistare una casa nostra. Ora con gli immobili avuti in eredità, con il mio appartamento e la mia modesta pensione come faccio a pagare l'imu.? dunque concordo con l'incostituzionalità della legge, io voglio pagare le tasse però in proporzione del mio reddito invece grazie ha questa legge del menga che...sarò costretto ha vendere favorendo lo sciacallaggio ma capisco che è questo che loro vogliono.

domenico ernandes, favignana Commentatore certificato 02.06.12 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Si vuol confondere artatamente il concetto di "patrimonio" con il concetto di "proprietà". II primo è l'insieme dei beni sia materiali, mobili e immobili, sia immateriali che producono una rendita. Il secondo è l'insieme dei beni di cui si ha il mero possesso ma che non dànno reddito.
Qualora si possiedano terreni, fabbriche, capannoni, locali commerciali, abitazioni, automezzi, beni intellettuali, tutti dediti ad attività produttive. di locazione o di rendita se ne trae un reddito. Costituiscono un patrimonio.
Nel caso in cui si possieda la casa che si abita, un'autovettura ad uso personale, una caravan per le vacanze, in questo caso non c'è un reddito. Semmai un costo.
Nel primo caso è possibile far fronte a dovute tasse, attingendo dal reddito stesso dei beni oggetto di tassazione.
Nel secondo caso occorre far fronte ad eventuali imposizioni fiscali, attingendo da altre fonti di reddito, che si presuppone siano state già assoggettate al fisco.
Una doppia imposizione.
Ciò è ancora sostenibile fino a quando il reddito di entrata (stipendio, pensione o quant'altro) lo consente. Se questo si riduce drasticamente o viene a mancare del tutto, non si riesce a far fronte. E ci si lamenta. Giustamente.

Gabriele Serrelli, Roma Commentatore certificato 02.06.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento

tutte le accise sono evidentemente, platealmente, pacchianamente incostituzionali. lo stesso per l'IVA specie se riguarda beni di prima necessità (un ricco può anche essere ricco sfondato, ma di certo non può mangiarsi 100000 calorie al giorno) ma dire queste cose è riduttivo: dove non esiste più la democrazia queste sono conseguenze ovvie e non abbiamo ancora toccato il fondo.

sante c. Commentatore certificato 02.06.12 20:12| 
 |
Rispondi al commento

"deve tener conto della posizione sociale e dell’occupazione del contribuente"? non c'è scritto nell' art. 53. Tutte le imposte tranne l'IRPEF sono incostituzionali ma non si è mai lamentato nessuno.
L'IMU va a colpire il patrimonio e quindi la capacità contributiva ma non è universale perchè colpisce solo i patrimoni immobiliari ma è già qualcosa.

PAOLO Fanciullini 02.06.12 19:50| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU, così come tutte le tasse sul "possesso" sono anticostituzionali. Non è un caso che le grida di maggior scandalo si levino proprio per le tasse applicate al mero possesso di beni. Un televisore seppur guasto, un'automobile seppur ferma, una casa seppur abitata. Si tassano i beni necessari, primari per una vita dignitosa e contemporaneamente sfuggono a questa categorizzazione i veri beni di lusso: quadri d'autore, mobili in stile, tappeti, gioielli, oro, pietre preziose, filatelia, numismatica, collezionismo e rarità varie.
La proprietà, fino a quando viene acquistita regolarmente, non è uno scandalo. Non è un furto. Si è pagata con denaro già soggetto a tassazione, fino a prova contraria. La mera detenzione non costituisce reddito e la prova è che per pagare tasse sui beni posseduti, occorre prelevare da altre fonti di entrata: più chiaro di così?

Gabriele Serrelli, Roma Commentatore certificato 02.06.12 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Non solo viene calpestato l'art. 53 della Costituzione, ma anche l'art. 47 che sancisce "La Repubblica... favorisce l'accesso del risparmio popolare alla proprietà dell'abitazione"; così come l'art. 42 che prevede "La proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge". Si aggiunga anche l'art. 2 col quale "La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo" sottolineando come tra i diritti richiamati, presenti nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, ci sia all'art. 25 il diritto all'abitazione e si ribadisce con l'art. 17 il diritto alla proprietà privata. E un diritto non può essere tassato.

Gabriele Serrelli, Roma Commentatore certificato 02.06.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

C'è qualcuno su questo blog che ha già preso qualche "colpo di sole"....L'imu non deve essere pagata..stop..qualsiasi tassa che uno stato mette deve servire a finanziare servizi e infrastrutture.
(Punto)poi ci sono i servizi o la fornitura di beni che vengono offerti dietro "tariffa"..ci siamo!!
Pigliavano per il culo mussolini che mise il "bollo alle biciclette"e questi fanno peggio!!
Parlare "d'imposte in una democrazia è come parlare del sesso degli angeli"...il punto è questo:..è ammissibile tartassare un popolo? vale la pena sacrificarsi per pagare un debito pubblico che non potremo ripagare mai!
Vi rendete conto che questo paese è alla frutta! oppure qualcuno vuol portare avanti discussioni d'accademia!..
Ad ogni azione corrisponde una reazione di ugale forza e contraria..quindi chi ha un attività prende e se ne va da un paese dove ormai non c'è più sbocchi, morali,professionali, ed economci...migra perchè qui la meritocrazia non esiste e ci fanno passare tutti per evasori..giusto per autoassolversi per le loro ruberie!!legalizzate!.
Si vive in un paese ormai strozzato da un debito pubblico creato in modo artificiale..ripeto in 12 anni sono spariti più di 1450 mld di euro senza contare tutti i soldi incassati con
le cartolizzazioni di beni pubblici fatte negli anni '80 e '90!!!
E' giusta bla..bla..no..si...no...Beppe incostituzionale o no a me non me ne frega una bella SEGA-.....io voglio sapere chi ha "rubbatto" tutti questi sordi!!!!un mare di sordi...che ci puoi galleggiare!!!
aooo locchi! aprite l'occhi!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 02.06.12 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Condivido in pieno. Ma non solo è incostituzionale ma anche immorale. Se uno guadagna nell'arco di 20 anni a mille euro al mese Euro 240mila già tassati e già "sacrificati" e poi li investe per acquistare una casa quei 240mila euro se ulteriormente tassati danno vita ad un furto LEGALIZZATO! STATO ITALIANO INFAME!

Luigi Musti 02.06.12 19:06| 
 |
Rispondi al commento

No, non sono daccordo.
L'ici/imu ha un meccanismo di prelievo "costituzionale" infatti più la casa è grande o di prestigio maggiore è il suo valore catastale, maggiore è l'imposta da versare.
Il fatto, invece, di tassare l'immobile o meno, preferire una tassazione sui redditi o sui patrimoni, è una scelta POLITICA.
Per esempio, scegliere di spostare la tassazione sui consumi, come vuole fare il delinquente monti, è anticostituzionale.

carmine d9 Commentatore certificato 02.06.12 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

semmai, se ne potrebbe dedurre che va modificata la Costituzione: la tassazione progressiva infatti è il fondamento dell'intrusività del fisco nella vita di tutti, perché presuppone che il fisco sappia vita, morte e miracoli dei contribuenti.
Per fare questo conviene passare il più possibile dalla tassazione dei redditi alla tassazione delle proprietà e dei consumi, che non richiedono controlli capillari sulla vita del singolo

paolo ranieri 02.06.12 18:36| 
 |
Rispondi al commento

... E cosa vogliamo dire sulla nuova cedolare secca applicabile alle locazioni? Imposta in percentuale " secca " sulla locazione Nn tenendo conto del reddito del proprietario dell'immobile che più ha redditi elevati e più guadagna da questa imposta Nn proporzionale. Chissà ?!!!! A chi conviene?

Marilena romeo 02.06.12 18:22| 
 |
Rispondi al commento

mi sa dire come può la casa che si abbita fare reditto ?? o si frega gli euro in mia insaputa ho ha una zecca clandestina!! è un enigma che mi sta tormentando da anni prima ancora dell'ici.
intanto si paga l'affitto al governo dei banchieri, che porcata non gli bastavano le tasse dirette e indirette che si paga ogni qualvolta che si usa o si consuma, come un banale caffe o il pane.

Roberto S 02.06.12 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Sono d' accordo avanti tutta
Pensiamo a dare un lavoro ai giovani e non
Cosi' facciamo ripartire la ripresa,
A casa tutti i precedenti governanti spazio
Ai nuovi M5S

Giuseppe sannino 02.06.12 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Come non pagare più patrimoniali, tasse, niente: tobin mondiale.
leggi http://seeedo.blogspot.it

Ermanno Faccio, Milano Commentatore certificato 02.06.12 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro GGrillo, mo me so rutto li cojoni de postà su sto blog e non appare er post..
Che ciai li moderatori bancari?
t'avevo mannato na ricetta pe nun fa paga le tasse piu a niusciuno in tutto er monno.. co la Tobin tax mondiale..
vabbe mo te scrivo l'indirizzo leggi qua e dimmi cosa ne pensi http://seeedo.blogspot.com

Ermanno Faccio, Milano Commentatore certificato 02.06.12 18:09| 
 |
Rispondi al commento

salve.
ho appena pubblicato un commento ma non riesco a vederlo.
forse perché contiene qualche velata critica all'opinione largamente maggioritaria (per usare un eufemismo) su questo blog?
Ricapitolo: chi parla di incostituzionalità di una tassa sulla casa non sa di cosa parla. La casa è parte del patrimonio, e quindi delle "possibilità" di cui all'art. 53.
Spostare la tassazione dai redditi (spremuti come limoni) ai patrimoni (fin qui quasi esentasse) è cosa buona e giusta, che contribuisce ad aumentare la progressività delle imposte.
Infine, una tassa sugli immobili esiste in tutti i paesi economicamente sviluppati.
Così va meglio? grazie

giovanni caprioglio 02.06.12 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la stessa posizione del PDL, no? (il che mi dà da pensare).

A chi ha viaggiato un minimo e non ha subito il lavaggio di cervello berlusconiano degli ultimi 20 anni dovrebbe sembrare ovvio che l'IMU è una tassa giusta. Il motivo è che è bene tassare meno le attività produttive (il lavoro dei cittadini) e più le rendite. Vero è che in Italia si tassa troppo tutto, ma non ho mai visto tutte queste proteste per le tasse sul lavoro, che sono si vergognosamente alte con conseguenze gravi sulla nostra vita e sulla competitività del sistema Italia. Comunque, se la posizione di Grillo è la stessa del PDL, mi preoccupo. Sarò strano ma mi preoccupo.

Alex Bandini 02.06.12 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che è incostituzionale.
Mi pare ovvio e elementare.
Mia madre è pensionata a 580 al mese, se non paga l'imu cosa fanno, la buttano fuori di casa? le pignorano la pensione?
Ma questo esempio è facile. Ce ne sono di più complessi, come l'imu sulle seconde case o sulle aziende, ma il risultato non cambia. I soldi per pagare l'imu possono arrivare solo da un reddito, e dove non c'è reddito, ovvero anche nel caso di aziende a capannoni agricoli, o altro, l'ingiustizia e l'incostituzionalità dell'imu risulta altrettanto palese che sulla prima casa.
Aggiungo due considerazioni.
La prima è che secondo me c'è un piano preciso per saccheggiare il risparmio degli italiani finché possibile, per poi lasciarci al nostro destino.
La seconda è che per portare a termine questo piano non si andrà troppo per il sottile e si colpirà dove si può, e non dove è giusto.
Il supporto costituzionale non serve, semmai è di ostacolo al progetto.
Quello che è nel mirino non è certo il reddito o i grandi patrimoni, ma la stessa esistenza in vita delle persone, la loro semplice presenza in italia in questo momento storico.
E per fare questo va benissimo un sistema fiscale iniquo e colabrodo ed è sempre per questo che non sentiamo più parlare di riforma fiscale, ma solo di emergenza dei conti.
La parola emergenza è quella che giustifica tutto. La parola equità la presa per il culo aggiuntiva.
Banche, strozzini, caste, finanza, mafie, stato, questa è l'italia, e da questa italia la costituzione se ne sarebbe andata via schifata da un pezzo, se solo avesse avuto i piedi.
L'equità è la proposta di Beppe di un tetto di tremila euro alle pensioni, l'equità è stabilire un reddito individuale di sopravvivenza di mille euro al mese completamente esente da ogni forma di tassazione.
Se non facciamo ciò che è giusto ciò che facciamo sarà inevitabilmente ingiusto, detta alla Catalano.

Fabrizio G. Commentatore certificato 02.06.12 17:44| 
 
  • Currently 2.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Epic post. Continuiamo così.
Oggi 2 giugno. Nel 48 il popolo italiano scelse con un referendum di vivere in una repubblica. Stop.
Oggi i referendum non vengono rispettati. Stop.
Oggi non c'è democrazia ma governo tecnico. Stop.
Gli artefici di tutto questo scelgono di festeggiare il 2 giugno, tra loro. Stop. A scapito dei terremotati. Troppe cose anticostituzionali qui dentro. Stop.
Berlusconi, truccò con altri complici tra cui prodi i conti italiani per svendere la nostra sovranità monetaria alla bce. Stop.
Ieri, anche sul suo facebook, propone di stampare noi euro. Stop.
Oggi nega tutto e accusa i giornalisti. Stop.
Ma guardare per credere sul suo facebook.
La rete ha memoria, berlusconi ancora non l'ha capito. Stop.
Ci vediamo in parlamento. Stop.
Poi a norimberga. Stop.

Paolo E., novara Commentatore certificato 02.06.12 17:33| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

L'IMU è anticostiuzionale?
Ecco il significato di capacità contributiva dato dal Costituente Scoca relatore per l'articolo 53 della Costituzione:" non si può negare che il cittadino, prima di essere chiamato a corrispondere una quota allo Stato, del suo reddito per la soddisfazione dei bisogni pubblici, deve soddisfare i bisogni elementari di vita suoi propri e di coloro ai quali, per obbligo morale e giuridico,deve provvedere. Da ciò discende pure che devono essere tenuti in opportuna considerazione i carichi di famiglia del contribuente. Sono questi aspetti di quella capacità contributiva, che la formulazione dell'articolo concordato ( il 53 n.d.r.)pone a base dell'imposizione, i loro importi devono servire per misurare la capacità contributiva nell'effettiva consistenza"
DA QUESTE PAROLE SI EVINCE CHE LE SPESE, PER I BISOGNI DELLA VITA QUOTIDIANA, DEVONO ESSERE DEDOTTE DAL REDDITO LORDO COMPLESSIVO IN MODO CHE LA CAPACITA CONTRIBUTIVA CORRISPONDA ALLA SOMMA DI TUTTI I REDDITI MENO LA SOMMA DI TUTTE LE SPESE CITATE.
Adesso vediamo il precetto della progressività:sempre l'On.le SCOCA " .....se poi consideriamo che più dei tributi diretti rendono i tributi indiretti e questi attuano una progressività a rovescio, in quanto, stabiliti sui consumi, gravano maggiormente sulle classi meno abbienti, si vede come in effetti la distribuzione del carico tributario avvenga non già in modo progressivo e neppure proporzionale, ma in senso regressivo. Il che costituisce una grave ingiustizia sociale, che va eliminata, con una meditata e seria riforma tributaria. La regola della progressività deve essere effettivamente operante in modo che il carico tributario complessivo gravante su ciascuno risulti informato al criterio della progressività.Ciò significa che la progressione applicata ai tributi sul reddito globale o sul PATRIMONIO dev'essere tale da correggere le INIQUITA' derivanti dagli altri tributi, ed in particolare da quelle sui consumi." L'IMU deve essere progressiva!

Roberto Torelli 02.06.12 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Una formichina paziente lavorava e lavorava e lavorava... quando le sue ossa erano ormai logorate ed il cuore troppo freddo per sperare ancora, potè avere una casa tutta sua: pochi ramoscelli, un guscio di noce ed un raggio di sole che la scaldava. Poi morì... e la figlia formichina ereditò. Per successione dovette cedere i ramoscelli e dividere in due il guscio di noce, fortunatamente il sole era gratis e potè manternerlo. Passarono gli anni e la formichina erede provò a recuperare qualche ramoscello e rubò un tappo di dentifricio a mo' di guscio di noce: ora anche lei è anziana e stava godendosi quel raggio di sole sdraiata sui rametti faticosamente conquistati, quando arrivò il formichiere Monti e le rubò ogni cosa, oscurandole anche il sole...
Morirà all'aperto e, sfiduciata,ha già ficcato la picola testa nera tra le zampine.

Myriam Ambrosini 02.06.12 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Che da qualche parte i soldi si debbano prendere per poterli ridistribuire a fini sociali mi sta bene ma che l'IMU sulla prima casa sia giusta è tutto da dimostrare perchè altrimenti si dovrebbe pagare anche l'IAR tassa sull'aria che uno respira forse anche più equa che non l'IMU.
Almeno quelli che riescono a sopravvivere respirano pure .. invece così come stanno le cose c'è chi respira a pieni polmoni ma non paga ne IMU ne IAR vedi fondazioni e...

Vittorio Crapella 02.06.12 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Nel frattempo, in attesa che cambino la Costituzione, voglio sottolineare che le tasse si pagano in base al proprio reddito. In questo caso mi pare che l'abbiano applicata anche sul patrimonio.
Comunque sia l'IMU dovrebbe essere pagata nella percentuale di cui dispone il proprietario.
Siccome ad ogni evidenza la proprieta' risale anche alla banca che ne ha finanziato l'acquisto e che per tale motivo se non vengono pagate le rate del mutuo non rinuncia a porre in vendita l'abitazione dimostrando di fatto di essere proprietario in quanto detentore di prima ipoteca, l'IMU deve essere pagata sia dalla banca che da chi l'ha intestata nella percentuale di proprietà.

gianfrancoperi p., genova Commentatore certificato 02.06.12 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con l'incostituzionalità dell'IMU se ne era già discusso molto per l'ICI,ma poi si chiuse il discorso, in quanto, a mio avviso non solo ai comuni portava ottimi introiti, ma anche nelle tasche dei commercialisti, caf , sindacati e catasto ( inizialmente le visure si pagavano e..) così se la tassa era costituzionale o incostituzionale non interessò più a nessuno.
Quei pochi cittadini che osavano dire qualcosa venivano messi ha tacere anche se magari i pagamenti facevano acqua ...le case non erano ancora tutte censite ...e si osava chiedere più trasparenza esempio esponendo anche solo i nominativi di coloro che pagavano l'ICI, si veniva redarguiti e tartassati.
Speriamo allora in questo M5S CHE PORTI VERAMENTE UN VENTO NUOVO!!!

magda G. Commentatore certificato 02.06.12 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Avanti di questo passo e dopo berlusconi e monti chi arriverà, Dracula?
Dritti dritti verso una RIVOLUZIONE, se lo stato sociale va a picco, e non sarà indolore per chi non potrà fuggure all'estero come i marchionne e gli elkan.
Dovrebbbero meditare su questo i politicanti da strapazzo di Roma e non solo.
Fuori dall'euro subito!

robert verri (la nuova italia) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.06.12 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Ok è vero è anticostituzionale, ma nella pratica che si fa? Chi si occupa di far rispettare le leggi??? Cosa è costituzionale???

Marisa Binotto 02.06.12 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, e' tutto quello che succede in questo paese "incostituzionale". Tutto quello che avviene in questo bellissimo e disgraziato paese. Voglio parlare per quelli di cui non si parla mai, gli inquilini. Esistono anche quelli sai? Esistono quelli che una casa non ce l'hanno e non la possono comprare. Io ho uno stipendio dignitoso ma ho portato avanti una famiglia di cinque persone e il mio reddito diventa misero per comprare casa. Non mi lamento comunque perchè c'è chi sta peggio. Abito una casa di un Fondo Pensioni Bancario (alias banca stessa). Comportamenti vessatori incredibili nei confronti degli inquilini e nessun freno alla prepotenza.Vabbe!! E' così. Quello che non mi va giù però, e qui dovrebbe intervenire il legislatore, è che anche loro possono applicare la disdetta per finita locazione. Anche nei confronti di un inquilino che paga regolarmente la pigione e le quote condominiali che dovrebbero essere a carico del proprietario. Questo solo per aumentare la pigione in maniera insopportabile ogni fine contratto. Questo si chiama ricatto!!! E nessuno interviene. Negli ultimi anni l'inquilino non ha più nessuna tutela. A me adesso è arrivata la comunicazione che non vogliono rinnovarmi il contratto d'affitto. Dovrò quindi andare con il cappello in mano, accettare un aumento abnorme dell'affitto e firmare un nuovo contratto. Ma da anni non mi danno un'aumento dello stipendio. Mi troverò, oltre al peso delle tasse che aumentano quotidianamente, una decurtazione pesantissima mensile e non ho strumenti di difesa. La soluzione sarebbe andarmene e trovare una casa più piccola. Ma dove? Allora dico e chiedo di ricominciare a parlare di inquilini. Non parlo dei piccoli proprietari che hanno una casa data in affitto che poi magari bisogna per i figli. Parlo delle grandi proprietà. L'inquilino che paga e non sgarra deve avere delle tutele altrimenti è veramente finita!! Un Ente che ha centinaia d'appartamenti non può applicare la finita locazione! Grazie!

rocco giardina 02.06.12 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con l'incostituzionalità dell'IMU se ne era già discusso molto per l'ICI ,ma poi si chiuse il discorso, in quanto, a mio avviso non solo ai comuni portava ottimi introiti, ma anche nelle tasche dei commercialisti, caf , sindacati E anche al catasto ( inizialmente le visure si pagavano e..) così se la tassa era costituzionale o incostituzionale non interessò più a nessuno. E quei pochi cittadini che osavano dire qualcosa venivano messi quelli che osavano dire che c'erano cose irregolari anche sui pagamenti (le case non erano ancora tutte censite e quindi...)e chiedeva più trasparenza esempio con esporre i nominativi di chi pagava o meno l'ICI veniva segnato a dito...
Speriamo allora in questo M5S CHE PORTI VERAMENTE UN VENTO NUOVO!!!

magda G. Commentatore certificato 02.06.12 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Non diciamo sciocchezze: l'IMU è perfettamente costituzionale in quanto l'art. 53 parla di capacità contributiva, che è cosa ben diversa dal reddito e comprende, giustamente, anche il patrimonio. Che poi se è incostituzionale l'IMU che cosa dovremmo dire dell'imposta di registro sulle locazioni, solitamente pagata dall'inquilino? Qui chi paga non ha nemmeno la casa...
Oppure dell'IVA, tassa che paga allo stesso modo il disoccupato e il multimiliardario...

Alessio C., Firenze Commentatore certificato 02.06.12 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma una raccolta firme per cancellare l' IMU?

Jean Sebastien Schtitzer Lucidi 02.06.12 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la prima volta che scrivo nel tuo esto blog, è un argomento che mi riguarda personalmente, i capannoni! E' da molti anni che sto combattendo una battaglia contro la cementificazione nel mio paese, la vecchia amministrazione ha favorito l'urbanizzazione di una area (bosco) pari alla metà dello stato del Vaticano, Sorgeranno capannoni alti 30 metri e un Hotel da MILLE camere alto 9 piani. L'opera al termine della sua costruzione potrà contenere il 20% degli abitanti del mio paese, denunce ricorso al TAR Accordi per la riduzione delle cementificazioni che comunque si faranno! Ritorno ai capannoni ..
Ho assistito da esterno (non autorizzato ) a prove e collaudi di alcune di queste strutture, vi assicuro senza enfatizzazioni c'è d'aver paura solo nell'assistervi! In uno di questi test di collaudo di un carro ponte (gru) la struttura superiore ha iniziato a ondeggiare paurosamente all'avvio e stop del carrello con un medio carico!Ho ascoltato confidenze di molti costruttori (amici) c'è da mettersi le mani nei capelli. La colpa principale è del tecnico progettista i secondo chi ha commissionato i lavori .
Sono convinto che dopo il polverone iniziale: nessun colpevole, tutti impuniti! ORMAI IN ITALIA QUELLO CHE NON E' PERMESSA è LA LEGALITA'
Se lo stesso evento si manifestasse (speriamo mai) in altre località italiane in regioni come la Lombardia, avremo le identiche situazioni di criticità non dissimili se non peggiori degli eventi accaduti in provincia di Modena, Ferrara e Mantova. Ora tutti si stanno preoccupando, chi nel passato denunciava questo stato di cose veniva additato come un estremista uno che voleva fermare il PROGRESSO! Qualche "Politico" aveva in modo confidenziale suggerito a dei miei amici di troncare nostri rapporti, in quanto additato come persona non gradita...un lebbroso, questo è quello che si guadagna nel difendere gli interessi dei più deboli. Termino altrimenti divento tedioso ..ciao

Paolo ., Vittuone Commentatore certificato 02.06.12 16:05| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU è una imposta sul patrimonio e non sul reddito. Se mettessimo in dubbio anche l'ABC sul sistema tributario allora sarebbe incostituzionale anche l'aliquota unica sugli interessi in conto corrente...Io vi seguo e vi voterei ma quando leggo ste cazzate capisco che siete totalmente impreparati e un incapace può far danni peggio di un ladro

Antonio Di Gilio 02.06.12 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi ha scritto questo post non passerebbe nemmeno l'anticamera dell'estate di diritto: è il sista tributario nel suo complesso che deve essere parametrato alla capacità contributiva ed avere criteri di progressività, non questo o quel tributo specifico.

Detto questo, l'IMU rimane odiosa.

Alessandro Arrigo 02.06.12 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Post assolutamente pretestuoso e scritto solo per attirare consenso: in America se hai una casa che non puoi permetterti, la cambi, è un modo di pensare normale. Perchè in Italia non dovrebbe essere valido lo stesso ragionamento? E poi posso capire chi ha cambiato reddito a causa della crisi, ma non è che un poveraccio eredita una villa, normalmente...

Gianluca Ciancaleoni 02.06.12 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'IMU che viene considerata pure seconda casa se un vecchietto con una pensione da fame finisce all'ospizio!!! e da cui invece sono esenti le banche, i beni del vaticano, la bocconi etc etc ovvero tutte istituzioni che i soldi ce li hanno eccome, mentre i poveri disgraziati devono togliersi il pane di bocca per pagare una tassa che serve solo a mantenere il flaccido e sporco cubo ed i luridi privilegi a questi politicanti sanguisughe, ad una macchina politica che costa dalle 3 alle 5 volte in più rispetto a qualunque altro paese e che restituisce in servizi si e no la terza quarta parte ma a volte anche la decima rispetto a qualunque altro paese ai cittadini depredati da questo schifoso sistema.

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 02.06.12 15:59| 
 |
Rispondi al commento

L'imu è una vera e propria rapina da parte di questa sottospecie di governo che toglie a chi ha qualcosa e poi finisce che non ha più nulla, è un mezzo per togliere la casa a chi ce l'ha.

Come diceva Auriti è il primo passo verso la schiavitù moderna, dove ognuno per cercar di mantenere quel poco che ha sarà costretto ad accettare lavori infimi e sottopagati per cercar di salvare il salvabile, il piano della maledetta trojka portato avanti dai pseudotecnici messi al governo a tavolino...

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 02.06.12 15:48| 
 |
Rispondi al commento

In un paese dove la tassazione diretta e indiretta raggiunge il 70% stiamo a menarcela se è lecita L'IMU o no..!"ma dio smettiamola" è una ladrata!!punto e basta...ma la vadino a chiedere alla chiesa o alle fondazioni bancarie!...un coacervo di tasse e balzelli...ogni volta che uno propone di mettere una tassa l'andrebbe "tagliato le mani"...anni e anni di "spremitura!"per cosa?...prima di chiedersi se una tassa è giusta o no, bisognerebbe prendere questi cialtroni e batterli nel muro e poi dirli..ma dove cazzo l'avete messi i soldi delle tasse?....nel 2001 il debito pubblico era 1300 mld di euro oggi è circa 2200mld...25 manovre finanziarie per 550mld in più di 10 anni...e in tutto fanno 1450mld di aumento..aooooo!!!ma stiamo scherzando!!!..
Io l'imu non la voglio pagare..e nemmeno il debito c'ho già il mutuo e non posso lavorare!!
C'inculano i contributi dell'inps..e tutti zitti..sono una massa di "spazzature"....l'agenzia delle entrate chiede conto ai contribuenti sulle tasse..e noi bisogna stare zitti e muti e noi non si può vedere dove hanno buttato i soldi!!aoooo
Intanto oggi hanno speso 3 milioni d'euri...alla faccia n/s e di tutto il resto degli italiani che stanno masticando amaro!!!e devono mori tra atroci sofferenze!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 02.06.12 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Salve, vorrei sapere, se non si paga l'IMU cosa succede? arriva a casa la cartella equitalia?
Grazie
Cmq si' l' IMU e' incostituzionale, serve per pagare gli interessi alle banche private

Jean Sebastien Schtitzer Lucidi 02.06.12 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Nel febbraio 2008 ho aperto un mutuo per l'acquisto di una casa. Oggi che sto pagando il mutuo, di chi è la casa? In teoria divono sia mia e mi dicono di pagare il mutuo. In pratica, però lo è solo per la parte di mutuo che ho restituito alla banca. Infatti, basta saltare una rata del mutuo e perdo la casa a favore della banca (vera padrona di casa). Non entro nel merito della correttezza dello imposta di per sé. Mi chiedo solo perchè l'IMU debba pagarlo tutto io e la banca non possa almeno partecipare per la sua quota di sua proprietà! Un governo di banchieri mette i cittadini nella condizione di scegliere: pagare l'IMU per non farsi pignorare casa da Equitalia o pagare il mutuo per non farsi prendere casa dalla banca? Come va va, l'unico che paga è il cittadino. Le banche e lo stato (stessa cosa) guardano l'Italia affogare senza fare nulla. Comunque sia, loro ci guadagneranno!

Matteo Cesari 02.06.12 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma leggetelo meglio il post invece di criticarlo: non è che l'imu sia tutta da buttare, solo deve essere rapportata al reddito oltre che ai vani. Allora sarebbe in armonia con la costituzione, E a dirlo è Beppe Grillo che ha un 740 da benestante e una casa grande. È evidente che per lui sarebbe un maggiore esborso eppure è proprio lui che lo propone. Invece ora abbiamo molti più casi di gente con reddito contenuto o nullo che pagano imu non proporzionate alla propria capacità di contribuire. Questa ingiustizia è colossale e capita anche a me, che ho molta imu perché sono single e senza detrazioni, ho una vecchia casa agricola per oltre la metà non agibile ma me la tassano per intero.


L'IMU è una tassa sbagliata, già dal nome: Imposta Municipale Propria

Giova 02.06.12 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Leggete un bellissimo articolo di Dacia Maraini alla pg 21 del Corriere della sera di oggi

S. Baricolo 02.06.12 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Ho una casa acquistata a 200.000 euro con il muto. Devo ancora dare alla banca circa 90.000 nei prossimi 15 anni. Se non pago, la banca mi pignora la casa. Quindi la casa è metà mia e metà della banca. Con l'IMU si può fare fifty-fifty?

emanuele tonolli Commentatore certificato 02.06.12 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Apprezzo moltissimo questo articolo e pienamente lo condivido

S. Baricolo 02.06.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

OFF TOPIC Irrefrenabile:

Giorni convulsi per i senatori Pd, travolti dalle proteste all’indomani del voto che, di fatto, cancella l’articolo 18. I militanti del Pd non perdonano loro di aver fatto passare al Senato la controriforma del lavoro di Elsa Fornero

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fgek60.altervista.org%2F2012%2F06%2Fvoglio-che-tu-sappia-che-mi-fate-schifo-lo-sfogo-di-una-militante-pd-contro-la-finocchiaro%2F&key=18871406289ff65b729c4d520a7a3c8722ee94f2

http://www.turboimagehost.com/p/12051322/paola.png.html

Movimento 5 stelle . . . . . what else! ;D

Uno dei tanti 02.06.12 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, le allego il documento che stiamo divulgando per farvi presente la nostra situazione...


Ottobre 2007 Vodafone cede a Comdata Care, newco creata appositamente, 914 lavoratori in tutta Italia.

Molti lavoratori impugnano legalmente la presunta cessione di ramo d'azienda che la Magistratura romana oggi giudica inefficace. A giugno 2011 ordina il reintegro di 1 persona e a dicembre 2011 seguono ulteriori quattro sentenze di reintegro per 33 lavoratori. Vodafone risponde in barba ai giudici che hanno osato tanto, aprendo mobilità proprio per i 33 dipendenti dichiarati in esubero nel Call Center di Roma scrivendo nella stessa procedura di mobilità che l'esubero è in conseguenza della sentenza del 21dicembre, sentenza
che nella lettera definisce (si cita testualmente) “grave”, “errata” e “inopinatamente intervenuta”.


In allegato:

la lettera di apertura della mobilità in cui Vodafone


a. dichiara che i 33 esuberi sono in seguito alle sentenze di 33 reintegri

b. esprime giudizi negativi di tali sentenze

c. afferma che le attività di back office oggetto della cessione 2007 non sono più gestite all'interno delle sedi Vodafone italiane

d. circoscrive alle sole “Customer Operations back office” l'esubero dei 33 addetti i cui profili professionali coincidono perfettamente con quelli dei 33 reintegrandi.

uno dei dispositivi del Giudice del Lavoro; in totale sono 4, tutti uguali tranne che per i nominativi;


una lettera (nei formati doc e pdf) di uno degli studi legali che seguono i nostri ricorsi, in cui si denuncia il tentativo di inaugurare una nuova stagione in cui le grandi aziende tentano di eludere i giudizi della Magistratura del Lavoro e a dettare le proprie condizioni.

Il 5 giugno e 5 luglio ci sono altre due sentenze per circa 130 lavoratori totali...

Vi prego di farmi avere un indirizzo e mail o fax dove inviarvi la documentazione per DENUNCIARE questo grave fatto.Stiamo facendo cortei e presidi ma non bastano..aiutateci a denunciare VODAFONE

alessia genovesi 02.06.12 14:21| 
 |
Rispondi al commento

L’IMU in Sicilia è incostituzionale.

Con due sentenze, del 21 e del 28 marzo 2012, la corte Costituzione ha affermato il diritto della Regione Siciliana di esigere le imposte riscosse sul territorio dell’Isola, come sancito dallo statuto d’Autonomia Siciliano (legge costituzionale)

Anche la rivalutazione degli estimi catastali della manovra Monti non dovrebbe avere alcun effetto in Sicilia giacchè l’urbanistica, il regime, l’ordinamento e controllo degli enti locali (Comuni) spetta alla Regione Siciliana. (Art.14 e, 15 Statuto Siciliano)
ed infine
Col rango di Ministro (il Presidente della Regione Siciliana) partecipa al Consiglio dei Ministri, con voto deliberativo nelle materie che interessano la Regione. (Art.21 Statuto Siciliano)
(Non si hanno notizie che il Presidente della Regione Siciliana o un suo rappresentante abbia partecipato col rango di Ministro e con voto deliberativo alla manovra finanziaria che intruduce l’IMU nella Regione Siciliana)

Alla data odierna, non risulta che il Governo della Regione Siciliana abbia recepito e/o deliberato l’introduzione dell’IMU in Sicilia, nè tanto meno abbia deliberato sulla rivalutazione degli estimi catastali.

Tenendo ben presente che per la già fragilissima economia siciliana e per le famiglie in ginocchio, l’introduzione dell’ Imu, unitamente alla stangata sull’Irpef regionale, rischia di fare precipitare l’Isola in un punto di non ritorno, il Mis – Movimento per l’Indipendenza della Sicilia si auspica che la Regione dichiari nulla la manovra “Salva Italia” che intruduce l’IMU in Sicilia decretata dal Governo Monti, lasciando le somme indebitamente richieste nelle tasche dei cittadini siciliani, indispensabili e a disposizione all’economia isolana.

Luigi D'Arrigo 02.06.12 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Non è nella mia indole, ma ultimamente mi ritrovo spesso a pensare che forse sarebbe meglio che la crisi esplodesse veramente in tutta la sua drammaticità. Questo vivere nel limbo del "dai che ce la facciamo", oppure del "speriamo bene" o altre considerazioni di questo tipo, per non lasciarsi vincere dallo sconforto, non fa altro che prolungare la permanenza di questi maiali al potere. Per potere intendo dire l'intero sistema che parte appena fuori dalla "soglia di casa nostra", in senso metaforico, fino ad arrivare ai vertici dello stato che onnipotenti, curano esclusivamente il loro status quo. Ecco, forse a tutti noi popolino dell' auto nuova, popolino del centro commerciale aperto la domenica, popolino illuso dalla tv e dai benparlanti colti di ogni genere...ecco, forse ci vorrebbe un pò di pioggia sulla testa, un pò di freddo sofferto, un pò di stomaco che brontola perchè ci si renda conto veramente che siamo solo lo strumento di mantenimento del bel mondo dorato che è l'intero sistema anzidetto.
Con il groppo in gola osservo la disperazione della gente dell'emilia ed i generale di tutti coloro che hanno l'esistenza dannata per colpa di questa crisi. Loro già sentono. Loro già sanno. Mentre questo accade, c'è chi festeggia a Roma per la parata o per l'art.18. Probabile ci sia chi festeggia anche per la ricostruzione (tipo l'Aquila). Fermi tutti però ! Time break ! Ma chi di noi ha la verità in tasca ? Chi sa veramente cosa accadrà domani ? Il tempo delle certezze è finito. La nostra società, vuoi per lo spread, vuoi per i mercati, vuoi per il terremoto, vuoi per un miliardo di altri fattori, in realtà non sa che fine farà domani. Se questo è il futuro delle nostre vite, allora è meglio che si resetti tutto e subito, perchè questo non è futuro, ma solo SOPRAVVIVENZA !.

LORIS B., MESTRINO Commentatore certificato 02.06.12 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, è anticostituzionale. Ma cosa si può fare?

L'agenzia delle entrate arriva. E poi? Si va in tribunale? Quindi quello che non spendo di IMU lo dò quintuplo all'avvocato?

David Zambo (raldon), Verona Commentatore certificato 02.06.12 14:14| 
 |
Rispondi al commento

LA PRIMA CASA DEVE ESSERE IMPIGNORABILE!
SULLA PRIMA CASA NON SI PAGANO IMU!

PUNTO E BASTA.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.06.12 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sono un operaio di 38 anni padre di tre figli e felicemente sposato. Nel 2001 ho comprato una piccola casetta con una stanza da letto in soffitta, una cucina al primo piano, ed un ingresso con bagno al piano terra. L'ho abitata fino al 2008, strasferendomi per lavoro, presa in pieno la crisi, rimasto 1 anno e mezzo senza lavoro e da lo scorso anno mi ritrovo di nuovo in carreggiata (fortunatamente). Quella casa ormai non corrisponde più ai miei bisogni familiari ( siamo in cinque)e da un anno mi trovo in affitto in una casetta più grande (due camere da letto) con giardino. Pago regolarmente l'affitto e non capisco ancora perché devo pagare sta' 'zzo di IMU. Fortunatamente la mia casa l'ho potuta affittare e con la rata mi aiuto a pagare quella da locatore aggiungendo quindi la differenza. Da tutto ciò dove è il mio guadagno da poter giustificare una tale tassa? Oggi è il due giugno festa nazionale. Di cosa dovrei essere fiero? Di essere italiano? Ma va là, va là.
Andrei via dall'Italia anche domani se qualcuno me ne dasse la possibilità.
Salutoni agli orgogliosi di essere italiani.

Pietro Tarantino 02.06.12 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

/
"se uno non può mantenere la casa che eredita se la vende, ne compra una più modesta, con la differenza paga l'IMU che diventa costituzionale"

Se uno non è in grado di pagare gli stipendi ai dipendenti statali o del comune o della provincia o della regione allora diminuisca il personale che oltretutto è improduttivo o ancora meglio chiuda tanto non lo noterà nessuno se non i nuovi disoccupati che finalmente vivranno nella realtà quotidiana e dovranno vendersi la casa per prenderne una più piccola e trovarsi un lavoro vero.
Così l'IMU incostituuzionale potrà spariere e con lei certi parassiti buffoni.

Pese di merde 02.06.12 13:29| 
 |
Rispondi al commento

...nizzica...ma quanto è ATTENZIONATO Beppe???!!!

...comunque, egregi attenzionatori, sappiate che nel blog vengono pubblicati anche i commenti di singoli blogger, come in questo caso...

Politica
Fisco: Grillo lancia battaglia anti-Imu, e' incostituzionale

http://www.iltempo.it/adnkronos/?q=YToxOntzOjEyOiJ4bWxfZmlsZW5hbWUiO3M6MjE6IkFETjIwMTIwNjAyMTE1MzAzLnhtbCI7fQ==

anib roma Commentatore certificato 02.06.12 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Noto che i compagni con il culo degli altri si sprecano nelle 5 stelle. Quindi lo ribadisco per tutti i mantenuti livorosi che hanno paura di perdere la loro fonte di mantenimento parassitario:
EeeH sì, sì...costringere un disoccupato o un cassa integrato o un precario a venedere alle banche strozzine e mafiose la casa in cui vive che ha ereditato per mantenere chi invece ha argomenti forti, tipo un posto al sole da fancazzista di stato, è proprio un buon argomento da sinistro con il culo al caldo che spera, per gli altri, una vita nelle comuni o nei Gulag a lavorare per i membri del partito che si guardano bene di mischiarsi con i compagni.

aldo a. Commentatore certificato 02.06.12 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando leggo dei suicidi di imprenditori , la causa e' sempre i debiti col fisco. Questo non dovrebbe accadere perche' se uno non guadagna non dovrebbe avere tasse da pagare e invece ci sono tasse che uno deve pagare anche senza guadagnare e ti affossano nei momenti di crisi: camera di commercio , imu , tarsu , inail , inps , tassa sui passi carrai e persino l'irpef , che a causa degli studi di settore devi pagare anche se non hai guadagnato niente.in pratica questo e' un sistema feudale con governanti ad difuori dalla realta' che vivono di privilegi e di parassitismo continuo come avveniva nella francia del re luigi , nella russia dello zar pero' loro sono riusciti ad ammazzarli tutti (o quasi). angelo

angelo 02.06.12 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come argomento per dimostrare la non-progressività dell'IMU, il fatto di aver ereditato una casa è un argomento MOLTO debole...
(si potrebbe obiettare: allora venditela, se non te la puoi mantenere). Insomma tassare LA FORTUNA (come la chiamano i francesi) è considerato progressivo in tutto il mondo (e lo è..).
Ereditare una casa è infatti una fortuna (rispetto a chi non ha la fortuna di ereditarla.. come direbbe Mrs De Lapalisse), non certo è frutto di lavoro. Tassare il lavoro sarebbe molto più iniquo (e anti meritocratico).
Non è che venti anni di berlusconismo hanno modificato geneticamente la percezione dell'equità in tutti gli italiani?
Spero di no.

Diverso è il discorso dell'IMU, pagata per intero anche da chi non ha finito di pagare il mutuo. QUESTO SI che è iniquo, dato che la proprietà non è ancora del soggetto al 100 per cento. Questo si che è incostituzionale.

Preciso che, personalmente, io ritengo che il sistema di gran lunga migliore per le abitazioni è quello che era già vigente negli ex paesi socialisti: la proprietà privata della casa non esisteva, tuttavia
ognuno aveva una casa, gratuitamente. L'aveva oltretutto vicino al posto di lavoro, e quasi nessuno aveva bisogno della macchina per spostarsi e andare al lavoro (con chiari vantaggi di minore inquinamento). Inoltre non esisteva la speculazione edilizia, e quindi nessuno cementificava le aree circostanti le città per costruire case da vendere 'per investimento', col risultato di avere una quantità di cemento e case vuote abnorme rispetto al numero di abitanti.

Za Stalinu 02.06.12 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In altri paesi, come l'inghilterra, la tassa corrispondente non è relativa alla proprietà, ma al domicilio: chiunque paga le tassa corrispondente all'IMU o ICI che dir si voglia relativamente alla zona geografica in cui risiede per i servizi essenziali (scuole, asili, strade, ecc). Non solo: la paga a seconda della sua situazione (un single paga meno di una famiglia con figli). In questo modo, la proprietà viene rispettata (il che è la funzione dello stato). Mettere una tassa sulla casa significa porre una ipoteca forzata, è umiliante e dannoso per tutti. L'IMU di 500 Euro al mese significa ridurre il valore di quell'immobile di circa 500 Euro X 50 anni = 25.000 Euro, o più. Questo non è solo stupido, è ingiusto da ogni punto di vista.

angelo Lucarelli 02.06.12 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma che cazzata. La casa è un PATRIMONIO qualsiasi sia il titolo con il quale ci si entra in possesso. Se al posto di comprarmi una casa mi tenessi i soldi in banca ci pagherei le tasse e il bollo progressivo. Conseguentemente si tratta di scegliere un valore di detrazione per stabilire un valore associabile alla "necessità" di una dimora, e il resto GIUSTAMENTE viene tassato.

Samuele B. 02.06.12 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su questo non sono d'accordo. Il valore della casa e' indice della situazione economica del proprietario. Se erediti una casa lussuosa che non ti puoi permettere di mantenere, basta che la vendi e col ricavato ti compri una casa piu' modesta. Io ho una casa minuscola affittata da cui ricavo reddito quindi e' giusto che qualcosa lo paghi, certo, dovrebbe bastare l'irpef sull'affitto, ma comunque...
Poi ovviamente che la prima casa NON vada tassata dovrebbe essere sacrosanto. Semmai bisogna agire sull'irpef comunale per pagare i servizi che il comune deve dare. E bisogna controllare i furbetti che mettono residenze fittizie per avere una prima casa per ogni membro del nucleo familiare.

Dada F. Commentatore certificato 02.06.12 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Bè è lo stesso motivo per cui è stata denunciata equitalia che invia cartelle esattoriali a gogo senza tenere assolutamente conto dell'attuale posizione contributiva del soggetto.

andrea golinelli, la spezia Commentatore certificato 02.06.12 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Allora convinci il TUO MENTORE a mettere una bella patrimoniale secca del 3% all'anno sui patrimoni oltre il milione di euro per almeno tre anni. Da destinare solo allo sviluppo. Lui non vuole perché ha un grande patrimonio! Il fatto è che in Italia fanno tutti i finocchi col cu.lo degli altri.

Paolo Pircopa 02.06.12 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Per me bisogna essere "malati" pensare che l'imu o l'ici sia una tassa giusta..la casa è un "bene universale" assolve ad una delle principali necessità dell'uomo,al pari dell'acqua e del cibo!!!
la n/s Costituzione riconosce la riconosce come diritto umano sociale e morale...Qualsiasi tassa o imposta su beni strettamente necessari alla vita della persona devono essere banditi, viceversa diventa una forma di "ricatto" e "speculazione" sui bisogni primari.
Questi "farabutti" utilizzano 2 metodi la tassa specula sullo stato di necessità(quale è un bene come la casa)e il "pignoramento", quale mezzo d'appropriazione "illegale" e indebita di un bene al fine di privare una persona dello stesso.
C'è da dire che da i miei piccoli studi il "pignoramento" ha origini antiche,la Chiesa è stata una delle prime istituzioni a elaborare questa forma giuridica di "furto"legalizzato, lo definirei una pena "accessoria" legata all'accusa di eresia o stregoneria!...
DI fatto la Chiesa attraverso l'inquisizione, oltre al rogo prevedeva la requisizione dei beni immobili e mobili!al fine di colpire anche i familiari della persona.
Quindi mi auguro che riusciremo a portare in parlamento una modifica Costituzionale che preveda qualsiasi tassa sulla Prima Casa e il divieto assoluto di "Pignoramento" della stessa.

roby f., Livorno Commentatore certificato 02.06.12 12:14| 
 |
Rispondi al commento

che ipocrisia il mattone è ricchezza, uno pseudo disoccupato(che lavoricchia a nero) a roma che vive con mamma casalinga in una casa di un ente cartolarizzata nel 2001 con 50000 euro che oggi ne vale 400000 euro ha un potere d'acquisto superiore ad un insegnante che paga 700 euro al mese x un bucolocale...e se chiede un carta di credito alla sua banca gliela danno se lo fa un lavoratore precario in affitto gli ridono in faccia.
...inizio a capire dove si vuole pescare....

stefano saturday 02.06.12 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://lucafiordelmondo.blogspot.it/2012/05/sullabolizione-dellereditarieta-dei.html

Luca Fiordelmondo 02.06.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici, mia madre ha una pensione di 597 euro al mese quindi se la passa molto bene, almeno rispetto a quelli che ne hanno meno di 500. Nella sua vita insieme con mio padre è riuscita a realizzare due sole cose: una bella famiglia con 5 figli tutti diplomati e me laureata, ed una casa, un normale comune appartamento senza vista Colosseo, in un piccolo paesino delal provincia di Bari. Mia madre non ha mai lavorato ma ha sempre fatto la casalinga, e da quando è morto mio padre prende il 60% della sua pensione senza altre fonti di reddito. Qualcuno in giro dice che la casa sia una fonte di reddito, sostengo invece che la casa è una fonte di spese di gestione e manutenzione, fra condominio, acqua, luce, gas, pulizie che con 600 euro al mese diventa arduo sostenere. Infatti molto spesso noi figli corriamo incontro alle sue necessità perché davvero vivere oggi con 600 euro al mese è quasi proibitivo. Adesso mi dice che deve pagare l'IMU, che secondo alcuni calcoli sarebbe piuttosto elevata rispetto al suo reddito da povera, cioè 640 euro, vale a dire un mese intero della sua pensione. Le ho detto di fare uno sciopero CIVILE perché non trovo assolutamente corretto che lei, moglie di un operaio metalmeccanico dopo una vita di sacrifici a 73 anni deve ancora annaspare per colpa di alcuni burocrati incapaci di capire come si vive con la sua pensione.
Spero che mi ascolti! Loro non si arrenderanno e noi nemmeno!

Francesca Silvana Scoppio 02.06.12 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con il signor Ferrazzano , l'IMU è una di quelle tasse che se usata bene (in termini di servizi pubblici forniti dai comuni),dandola tutta in gestione alle amministrazioni comunali (non solo una parte per le 2^case)e monitorando le spese con trasparenza,serve per migliorare la vita di ogni cittadino.
Sono d'accordo che non si può calcolare la casa senza tener conto del proprietario,la maggior parte dei cittadini di 50anni sono proprietari di case (magari anche più di una) ma con uno stipendio di 1300euro x famiglia vivendo in appartamenti lasciati da genitori morti per anzianità.

Roberto Mazzenga 02.06.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento

se uno non può mantenere la casa che eredita se la vende, ne compra una più modesta, con la differenza paga l'IMU che diventa costituzionale.

Vito Ingrassia 02.06.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.facebook.com/IoNonPagoLimu

PROTESTA POPOLARE

Pasquale_ Caterisano Commentatore certificato 02.06.12 11:53| 
 |
Rispondi al commento

www.vogliovivere.org

forse la soluzione c'è !!

Daniele Cultrera

Daniele Cultrera, Milano Commentatore certificato 02.06.12 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Se la mettiamo così, però, è incostituzionale qualsiasi tipo di tassa patrimoniale, compresa quella che il M5S ha nel programma. L'IMU è una vergogna per tante ragioni, a partire dal rendere i Comuni esattori di una tassa esosa e impossibile da pagare per molti, il cui ricavato andrà in buona parte a Roma. Però occhio alle generalizzazioni...

Vittorio Bertola
Movimento 5 Stelle, Torino

Vittorio Bertola, Torino Commentatore certificato 02.06.12 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, a suo tempo, con mio padre abbiamo costruito una casa, ma per motivi di soldi si è riservato l'usofrutto, oggi lui con mia madre abitano in c/ Giordano Bruno, mentra la casa è ubicata in c/so Garibaldi a Siderno (RC), in pratica dista dalla sua dimora che non è sua ma dell'atro mio fratello 10 metri mio padre deve pagare l'imu come seconda casa, preciso che mio padre ha 91 anni, non sa niente di tutto ciò e per non dare problemi , la pago io 506,00 la prima rata, io che non ho nulle, che cazzo devo fare, il mio commercialista dice che si deve pagare, sono un insegnante con 4 parsone a corico e il mio stipendi è di 1900.00 ca €, arrivo a fine mese a stento, due figli fuori all'università mia moglie non lavora, devo pagare ancora il bollo auto, spazzatura, gas, luce, telefono, acqua ecc. ecc. ora capisco i siucudi... e ci sto pensando sù. I nostri ladri politicanti cosa fanno? Datti una mossa Beppe, se sostenuto da tutt'Italia, vai a dare un calcio in culo a tutti i politicanti, ti sosterremo alla gtranda, con questo non voglio dire che non pago le tasse, anzi nel giusto le pago fino all'ultimo euro e avrei altre cose da aggiungere, ma in seguito ti dirò cose che sicuramente già sei al corrente. Cuiao, Tonino da Siderno

Antonio Sgambelluri, Siderno (RC) Commentatore certificato 02.06.12 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho una casa di 40mq e pago meno di un mio amico che ha una casa di 200mq. C'è la progressività?

Fabrizio F. 02.06.12 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ultimamente leggo delle opinioni/commenti da parte tua che mi lasciano davvero basito!
L'IMU è una tassa assolutamente giusta che sicuramente può essere calibrata meglio, ma giusta. Ad esempio, secondo me, sulla prima casa andrebbe calcolata con algoritmi più complessi che tengano conto del nucleo familiare, del reddito e della dimensione. Sulle seconde, si dovrebbe pagare più per le case sfitte, meno per quelle affittate, calando l'IMU se il proprietario affitta con un canone basso.
Il punto è che l'investimento nel mattone in Italia frena lo sviluppo perchè i soldi investiti nel mattone non creano alcuna ricchezza e quindi è giusto penalizzare chi li mette li a stagnare.
Se proprio vogliamo parlare di una tassa anticostituzionale questa è l'accisa sulla benzina perchè se ne frega di reddito, tipo di macchina, motivo di spostamento! Per come la penso io andrebbe eliminata l'accisa e aumentato l'IMU, oltre ad introdurre una tassa sui grandi patrimoni fermi in banca superiori ai 100.000 €: infatti, fino a 100.000 € ritengo che si possano considerare risparmi (per esempio, un piano di accumulo per comprarsi casa), mentre grandi ricchezze ferme, anche lì, stagnano e non producono altra ricchezza.

Ti prego di pensare due volte prima di scrivere i commenti. I ragazzi del M5S stanno facendo un gran lavoro, io non partecipo attivamente per mancanza di tempo, ma seguo e faccio propaganda. Non farmi smettere di credere in questo fantastico progetto!


se e anticostituzionale raccogliere dei fondi e fare causa allo stato.il m5s deve anche proporre delle soluzioni non solo denunciare

ien p., monaco di baviera Commentatore certificato 02.06.12 11:06| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori