Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola - Occupy Wall Street - David Graeber

New Twitter Gallery

Occupy Wall Street
(10:00)
ows_david.jpg

pp_youtube.png

Sul MoVimento 5 Stelle: “Penso sia davvero interessante che le persone stiano sperimentando nuovi modi di unire democrazia diretta e strutture istituzionali esistenti. Naturalmente, essendo io anarchico, nutro delle riserve sul livello di democratizzazione possibile da parte di istituzioni che sono per loro natura basate su un sistema di coercizione dall’alto verso il basso, ma sicuramente rispetto le persone che stanno facendo quel tipo di esperimento; mi affascinano i tentativi di riforma che vengono proposti. Bisogna rispettare le persone che portano idee nuove attraverso la creazione di istituzioni di consultazione democratica diretta, come sta facendo il Movimento 5 Stelle”. David Graeber


Intervista a David Graeber, leader di “Occupy Wall Street”
Realizzata presso il Centro Sociale "Il Cantiere"

Azione diretta (espandi | comprimi)
David - My name is David, sono lettore di antropologia sociale alla Goldsmith’s, University of London e seguo vari progetti di attivisti.
Intervistatore- Sei stato uno dei protagonisti di ‘Occupy Wall Street’. Puoi spiegarci cos’è?

Puro imperialismo basato sul debito (espandi | comprimi)
I – Tu hai studiato la storia del debito: esiste un limite al debito?
D – Beh, certamente ci sono limiti ai debiti che abbiamo oggi. In verità, lungo tutto il corso della storia umana, la grande crisi sociale di cui tutti hanno sempre paura - e ciò è vero per Confucio o Hammurabi o Aristotele


Istituzioni di democrazia diretta (espandi | comprimi)
I – Cosa pensi dei “grassroots movements” e in particolare del MoVimento 5 Stelle in Italia??
D – In realtà conosco ancora poco il Movimento 5 Stelle, ma penso sia davvero interessante che le persone stiano sperimentando nuovi modi di unire democrazia diretta e strutture istituzionali esistenti.

Critica della democrazia occidentale di David Graeber

Nuovi movimenti, crisi dello stato, democrazia diretta

18 Giu 2012, 14:14 | Scrivi | Commenti (813) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Commenti

 

IL 12 OTTOBRE E DOPO…
-http://blog.gaetanostella.it/
Sabato 12 ci sarà, a Roma, una manifestazione “per la difesa e l’attuazione della COSTITUZIONE”. La manifestazione è stata indetta da quattro personalità (Landini-Rodotà-Zagrebelski-Carlassarre..) e penso che sia giusto “partecipare”. Prima di tutto perché dal 15 ottobre di qualche anno fa, e dall’instaurazione del governo Letta-Napolitano-Berlusconi-Alfano, non c’è stata nel paese nessuna forma di “opposizione”, tranne quella esercitata dal Movimento 5 Stelle nelle istituzioni. Poi perchè l’opposizione sociale è stata del tutto assente anche dopo la condanna del DELINQUENTE di ARCORE e mentre prendeva forma e si realizzava la strategia del “come salvarlo”. Ed è assente anche in queste ore di VERGOGNA di tragedia mentre viene fuori l’assoluta continuità dei governi di LORSIGNORI , dalla TURCO-NAPOLITANO alla BOSSI FINI. Le bare senza nome gridano..e noi (?) siamo assenti..Questo silenzio sociale, interrotto solo dalla RESISTENZA del popolo TAV del MUOS ecc. , nei confronti delle quali si è (sta..) sperimentando la CRIMINALIZZAZIONE con l’accusa di “terrorismo” ha un’origine che nessuno è riuscito e riesce ad indagare. E’ indubbio, però, che LE LARGHE INTESE hanno segnato una cesura storica. E che tutti quelli che hanno votato ( e invitato a votare) Pd, credendolo “ancora di sinistra”e un argine contro B. e la sua banda hanno non solo sbagliato l’analisi, ma hanno anche di fatto favorito…quel passaggio, che è in atto, soprattutto dopo la SCENEGGIATA della CRISI-NON-CRISI, che tende alla definitiva liquidazione della COSTITUZIONE, per un approdo, secondo i dettami della DITTATURA FINANZIARIA della TROIKA e dei poteri forti internazionali auto-referenti e criminali, verso una forma della politica e del potere che possiamo senza dubbi chiamare DEMOCRATURA. – E’ la forma politica instaurata in Cile dopo il colpo di stato contro Allende…dopo infatti le teorie dei CYCACO-BOYS sono diventate pratica e speriment...

gaetano stella 07.10.13 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Siamo sempre più numerosi. Non solo in Italia, ma nel mondo. Cambiare è possibile. Io ci credo fermamente. Avanti così!

Andrea Guidantoni, Roma Commentatore certificato 08.11.12 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Leggo tanti complimenti fatti al M5S sul blog da gente comune come me e che sperano in questo Movimento per un cambiamento radicale della politica nel nostro paese. Confesso che sono molto scettico e questo mio scetticismo trova conferma nell'atteggiamento del Sindaco di Parma. Una volta occupata la poltrona del potere cominciano i veri guai perché, chi non è abituato a gestire il potere, viene subito risucchiato dal sistema diventandone complice inconsapevole. Come con la Lega e con Forza Italia, anche nel M5S ci sono sicuramente degli infiltrati del sistema pronti ad approfittare delle vittorie della nuova forza politica che avanza per far sì che, nel cambiamento, nulla cambi in modo che i poteri occulti continuino a fare i loro porci comodi. Riflettete gente! Tutto rimarrà, come sempre,......UGUALE!

angelo g. Commentatore certificato 23.06.12 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Le ultime notizie dicono che tornerà in campo Berlusconi, personalmento ero quasi sicuro che sarebbe successo come sono quasi sicuro che molti italioti lo rivoteranno, tutto cambia affinchè nulla cambi, voi siete l'ultima speranza di cambiamento ma se fino ad oggi non sono sati teneri con voi da ora alle elezioni sarà sempre più difficile, comunque avrete il mio voto. Grazie

Franco M., Bergamo Commentatore certificato 22.06.12 16:22| 
 |
Rispondi al commento

ho 57 anni ,spero vivamente che questo movimento riesca a mandare a casa questa classe politica marcia e idia inizio a una nuova era ,lo spero tanto per i nostri figli e nipoti viva grillo e Atutti i grillini FORZA NON MOLLATE CIAO

bertilla ugolin 21.06.12 09:12| 
 |
Rispondi al commento

NO GIUDICI, NO TAV

Ogni tanto a Repubblica si impegnano a dimostrare d'esser tutti figlioli di Scalfari Eugenio, lo scopritore del giornalismo. Bastano i titoli:
“Non sono i giudici a dover scegliere le notizie: sulle intercettazioni si rischia una nuova legge bavaglio, dove è la magistratura a stabilire cosa si possa pubblicare.”

Cremona 21 06 2012 www.flaminiocozzaglio.info

flaminio cozzaglio, cremona Commentatore certificato 21.06.12 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Questo blog è troppo importante,coraggio Beppe inserisci il pulsante donazioni,chissa' che non venga fuori anche qualche cosa per lo Studio legale 5 stelle e altri progetti.Lunico debito che possiamo fare e riconoscere è questo.L'altro non è cosa nostra! Lunga vita al blog!

Romualdo M., perugia Commentatore certificato 20.06.12 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Jullian Assange accusato di spionaggio dal governo Americano!

Definizione di spionaggio:

http://it.wikipedia.org/wiki/Spionaggio

"Lo spionaggio è la pratica di ottenere segreti (spiare), solitamente da rivali o nemici, per ottenere vantaggi militari, politici od economici."

L'America non e' un rivale di Assange perché Assange e' un cittadino! Non e' un governo, non e' una forza militare, non e' una ditta che cerca di rubare un brevetto, non ha venduto i dati che gli sono stati forniti da un militare americano ma li ha messi sul suo sito per tutto il mondo da vedere!
Se era spionaggio non li metti nell'arena pubblica se ne vuoi trarne dei vantaggi economici o strategici o politici!

Allora perché non e' stato arrestato quando mise sul suo sito i messaggi della gente che mori (3000 circa) poche ore prima che le torri gemelle furono fatte implodere dal governo Americano?

Anche da notare come coincide la sua estradizione per un cosiddetto stupro con la richiesta dell'America di estradarlo!

Liberata' d'espressione/informazione e' un diritto no un crimine!


Non sono d'accordo con Graeber quando dice che "le banche hanno operato illegalmente". Le banche hanno operato legalmente all'interno di un sistema farcito di Leggi fatte su misura per permettere loro di fare quello che fanno.
Pensare che quella stessa politica possa adesso adottare misure legislative contro coloro che fino ad oggi ha servito, è esercizio di pura ingenuità. Lo scandalo è politico prima che finanziario: se a uno squalo dai prede sanguinanti, lo squalo mangia senza pietà perche' questa è la sua natura. E allora, chi è il vero colpevole, lo squalo o chi lo nutre con il corpo della gente scorticata viva?
E' tempo di presentare il conto a questi politici perche' sono loro, ripeto, i veri responsabili.
Occorre contemporaneamente costruire (come sta facendo il M5S) una generazione di uomini e donne che con la propria rettitutide morale restituiscano alla Politica la prorpia funzione e che con strumenti legislativi costringano gli squali al digiuno eterno...AVANTI TUTTA!

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.12 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Ormai siamo alle ultime battute o si decide di salvare l’euro o un cataclisma devastante colpirà vari paesi : Grecia , Spagna e non è escluso l’Italia. Le formule indirette dei fondi salva stati ecc hanno fatto vedere i loro limiti, che portano solo a dilatare di qualche mese le crisi. Se si vuole l’ Europa unita sono due le decisioni che debbono essere immediatamente prese:

nascita dell’eurobond con la collettivizzazione delle garanzie;

intervento diretto della BCE negli acquisti delle obbligazioni degli Stati.

Per i tedeschi sono decisioni che necessitano di un’integrazione politica a 360°, ma che possono arrivare in un secondo tempo, in un corto periodo.

L’attendismo costerebbe caro a tutto il progetto europeo. Emissioni di eurobond e interventi diretti della BCE anche parziali o limitati nel tempo, per avere l’ok tedesco, porterebbero grandi benefici.

Le decisioni di puntellare il debito privato, delle banche , con il denaro della collettività non risponde a delle esigenze strategiche. Le banche quando non hanno saputo utilizzare delle proprie risorse al meglio e hanno sbagliato tuffandosi, volutamente, nel mare magnum della speculazione più becera (dilapidandole) vanno lasciate al proprio destino. Salvarle significa mantenere dei soggetti che continueranno a utilizzare le risorse contro l’interesse collettivo.

Nel frattempo, la Banca centrale europea dovrebbe fare di più: Il tasso di riferimento nell’ultima riunione è rimasto invariato all’1% e continua a disapprovare un aumento della massa monetaria. Uno stimolo monetario, nella situazione di recessione in cui siamo precipitati , è doverosa e perfettamente fattibile. Il direttore della Banca europea non può, come ha detto, riempire il vuoto della politica, ma deve, a parer mio, decidere per un tasso di sconto vicino allo 0,10% in maniera da far perdere valore all’Euro , stimolando crescita ed l’export e rendendo meno pesanti i debiti degli stati maggiormente indebitati.

Orlando Masiero 19.06.12 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Sia maledetto il governo monti, quanti lo sostengono, la sua ideologia, le sue idee (quelle poche che ha), le sue politiche economiche (quelle poche che ha), perchè con i fatti ha dimostrato di seguire pari pari le politiche di PDL, PD-L, e Leganord.

PS:La leganord è di fatto sostenitrice del governo monti (anche se si dichiara all'opposizione solo di facciata), in quanto questo governo è il frutto la conseguenza di una politica leghista fatta alla caz.o di cane (vedi ultimi 20 anni), vorrei far notare ai soliti noti paTani verdi che solo con la legge elettorale attuale voluta appunto dalla leganord è incalcolabile il danno provocato a questo paese di deficienti disgraziati!

Pietro T. Commentatore certificato 19.06.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

NAZIONALISMO?
Francamente credo che l’unica strada per uscire dalla crisi per l’italia sia un ritorno ad un ufficioso nazionalismo: se guardiamo alle marche di vari prodotti che abbiamo in italia,
se sfogliamo una rivista di pubblicità commerciale come ad esempio unieuro, ci accorgiamo che l’italia è fuori da questi prodotti. Quanti telefonini ad esempio sono stati venduti in italia dall’inizio della loro commercializzazione? Facciamo 100 milioni e 100 milioni per 100 euro fanno 10^8x 10^2= 10^10 euro e cioè 10 miliardi di euro!!!! Usciti fuori dall’italia. 10 milioni di computer con stampante e scanner tutto a 1000 euro fanno altri 10 miliardi: non solo soldi e lavoro che escono via dall’italia, ma anche conoscenza. E se l’italia avesse il 100% di auto fiat? Pensare che la fiat fa tutti i tipi di motori, auto, veicoli commerciali, tir, autobus, ferrari,….motori elettrici, come si fa a pensare che non sia all’altezza? Va da sé che pur avendo avuto tre automobili italiane la mia casa è tempestata da lavastoviglie miele a computer asus, telefonino sony, televisore samsung….ovvero anch’io non posso dire di essere un nazionalista. Ma in qualche modo
bisogna cominciare: il prox pc che comprerò sarà olivetti a circa 350 euro (notebook 15 pollici) cioè circa 80 euri in più dell’hp low cost (tra l’altro il mio pc asus ha un difetto nel dvd che tende ad interrompersi, mentre la videocamera riprende al rovescio). Il prossimo tv un seleco. Occhio però che c’è marca italiana e marca italiana: la candy per esempio ha stabilimenti anche in russia, spagna e turchia. L’italia è stata leader negli elettrodomestici fino agli anni 70. Il boom economico rifletteva anche un nazionalismo
ufficioso. La fiat fino agli 70 aveva poco più del 70% del mercato italiano (oggi 25%).
Chiediamo alla brondi di fare un telefonino con flash led e wi-fi in italia e noi lo compriamo, alla fiat di fare 7 anni di garanzia o 150000km e noi la compriamo..

edoardo spirito, maenza Commentatore certificato 19.06.12 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a viviana viva, castel maggiore, che sembra rivolgersi al mio precedente post: io non attacco David Graeber perchè anarchico, mi limito a osservare che il comportamento anarchico è proprio anche di chi difende il sistema perchè fa uso di metodi illegali. Comunque se essere anarchici può contribuire a smarcherare questo atteggiamento, non ho pregiudizi ideologici. Dico solo che Socrate di certo non era anarchico veramente, non come il suo seguace Critone. Quanto alla guerra in Iraq guarda che neanche Sarkozy e la Merkel si sono accodati a W. Bush. Quindi non penso che sia il caso di scomodare il movimento no global su questa scelta che ha visto invece il laburista Blair cagnolino fedele degli USA. Il nostro governo si è limitato ad abbaiare senza mordare, facendosi invece mordere a Nassirya. Ho trovato di cattivo gusto uralare: 10. 100. 1000 Nassirya. La Francia poi ha punito Sarkozy per aver bombardato la Libia: 10 e lode agli elettori transalpini!

Roberto M. Commentatore certificato 19.06.12 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione a Occupy Wall Street. Guardatevi bene questo video!!!!


http://vimeo.com/31762541

William G., Alassio Commentatore certificato 19.06.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Però ragazzi...non si può continuare a sentire ste cazzate da questi decerebrati. La settimana di ferie in meno, lavora fino a 70 anni, articolo 18 smembrato, licenziamenti selvaggi....ma mi vien da pensare..non è che sti dementi senili siano stati lobectomizzati dagli alieni???? e girano tra noi con un cip in testa? Monti ne è un PROTOTIPO perfetto (senti come parla). Meditate gente ..meditate.
W W W GRILLO FORZA M5S "FOREVER"

michela z., Concordia Sagittaria Commentatore certificato 19.06.12 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Attaccare Graeber come anarchico è riduttivo.
Direi che ci sono molti tipo di anarchismo. Graeber intende il suo come una forma di contropotere popolare che si contrappone ai sistemi neoliberisti che stanno distruggendo il mondo e ne individua i caratteri in una serie di fattori che sono presenti anche nel Movimento 5 stelle: l’autonomia, l’associazione volontaria, l’autogestione, il mutuo appoggio, la democrazia diretta.. sono tutti caratteri che non nascono in Italia con Beppe Grillo ma partono 30 anni fa dal movimento no-global e oggi riappaiono con nomi diversi ovunque nel mondo, come il fattore importantissimo di una rivoluzione storica che ha abbandonato il linguaggio e lo schematismo marxista e la lotta proletaria armata per assumere caratteri propri, più moderni, usando strumenti democratici e usando termini più consoni ad una civiltà informatica e al villaggio globale.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Fingere che l'euro è salvo. Fingere che l'austerity salverà l'economia. Fingere che i governi non siano in mano alla finanza. Fingere, fingere, fingere...

Diego A. Commentatore certificato 19.06.12 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Fino a quando la gente e' disposta a scendere nelle strade per il calcio e non per cambiare una situazione diventata così' deludente, niente potrà' mai cambiare. Purtroppo.

Stefano Benucci 19.06.12 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Attaccare Graeber in quanto anarchico è riduttivo.
Direi che ci sono molti tipo di anarchismo. Graeber intende il suo come una forma di contropotere popolare che si contrappone ai sistemi neoliberisti che stanno distruggendo il mondo e ne individua i caratteri in una serie di fattori che sono presenti anche nel Movimento 5 stelle: l’autonomia, l’associazione volontaria, l’autogestione, il mutuo appoggio, la democrazia diretta.. sono tutti caratteri che non nascono in Italia con Beppe Grillo ma partono 30 anni fa dal movimento no-global e oggi riappaiono con nomi diversi ovunque nel mondo, come il fattore importantissimo di una rivoluzione storica che ha abbandonato il linguaggio e lo schematismo marxista e la lotta proletaria armata per assumere caratteri propri, più moderni, usando strumenti democratici e usando termini più consoni ad una civiltà informatica e al villaggio globale.
Ovviamente chi resta attaccato ai vecchi frasari e alle vecchie strutture marxiste non riesce a cogliere le analogie e la continuità con i movimenti che si espressero in Italia contro la guerra in Iraq e che vennero brutalmente stroncati in apparenza con la brutalità del G9 di Genova . Ma quei movimenti e quei valori hanno continuato a effondersi e ad operare sostenendo tutte le lotte, le manifestazioni di piazza, le rivendicazioni del lavoro e civili, i comitati locali o referendari, fino a sfociare nel grande fiume del Movimento 5 Stelle che non è solo, come alcuni vorrebbero, un movimento popolare di protesta ma l'inizio di un modo nuovo di vedere la storia e di gestire la politica.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono stati i movimenti popolari di piazza a denunciare il fallimento del neoliberismo, non certo i partiti e nemmeno quelli di opposizione o di presunta sx. Sono stati i comitati, i movimenti, per l’acqua, contro il nucleare, contro le guerre, contro le basi militari, contro le opere pubbliche dannose e inutili, contro la discariche, per una maggiore giustizia retributiva o fiscale, per la parità e la dignità femminile. Non i partiti. Non i governi. Non i media. Non le chiese.
I movimenti dal basso, popolari, sono l’ultima risorsa del pianeta contro la distruzione incombente prodotta dalla corruzione partitica e dal venire meno della dignità e dell’equità di coloro che si dicono rappresentanti politici.
Grabler dice: «Il problema reale che i movimenti devono affrontare è la sorpresa della rapidità del successo iniziale. Non siamo mai preparati alla vittoria, ci manda in confusione. Il governo risponde invariabilmente con qualche nuova guerra e nuovi appelli al nazionalismo, con nuovi nemici presunti.”
Ma solo i movimenti, oggi, possono progettare il futuro dopo la crisi del neoliberismo. Esso ormai è fallito e tra una generazione non ci sarà più.
I movimenti devono partire dall’esperienza diretta e creare nuovi strumenti teorici, che non sono da considerare definitivi per un progetto più ampio di re-immaginazione della storia e della politica»

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 16:24| 
 |
Rispondi al commento

L’antropologo americano Graeber afferma che il neo-liberismo non ha funzionato: e non può funzionare. E’ un sistema politico dispotico, e i suoi leader lo sapevano benissimo e sapevano che sarebbe fallito. Partivano dall’antica alleanza tra potere militare e potere finanziario che hanno spinto tutte le guerre americane ma sapevano che queste guerre sarebbero fallite e che il potere finanziario doveva trovare altri sistemi per dominare il mondo. Graeber rovescia l’assunto per cui il neoliberismo è una dottrina economica che produce conseguenze politiche, e dice che esso è fallito proprio perché è un sistema politico che intende imporre il suo potere gestendo l’economia ma questa economia è fallimentare.
Il neoliberismo,oggi più che mai è un dispositivo di sfruttamento assolutamente incapace di produrre sviluppo, malgrado questo ha convinto il mondo che le élite finanziarie erano le uniche in grado di gestire e misurare il valore di qualsiasi cosa, anche se poi portavano a una cultura economica così irresponsabile da far fallire l’intera economia.
Tuttavia i governi neoliberisti ostinatamente riproducono le loro ricette anche quando esse hanno dimostrato chiaramente – PIL e spread alla mano- il loro fallimento.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Finchè a fare la "Critica della democrazia occidentale" sarà un anarchico come lo stesso David Graeber si definisce, non vedo alternative all'attuale sistema. Scajola ha risposto all'anarchia con l'anarchia, con l'unico risultato di fare dei suoi presunti avversari dei martiri. E guarda caso il governo di cui ha fatto temporaneamente parte è stato il più duraturo della storia della nostra Repupubblica.

Roberto M. Commentatore certificato 19.06.12 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Perché il Movimento 5 stelle non indica direttamente di scioperare il 22 giugno?

Fabrizio Tomaselli 19.06.12 15:44| 
 |
Rispondi al commento

SCIOPERO GENERALE 22 GIUGNO: USB, UNO STRUMENTO DI TUTTI E TUTTE PER MANDARE UN MESSAGGIO FORTE A GOVERNO,PARLAMENTO E SINDACATI COMPLICI

Un Parlamento che accetta di venire esautorato dalle sue funzioni, ratificando come un passacarte i provvedimenti del governo; delle forze sindacali come Cgil Cisl e Uil, le quali scelgono di non disturbare un manovratore che sta facendo carne di porco dei diritti e dei salari dei lavoratori, sono un insulto al nostro Paese e non rappresentano i suoi bisogni reali né le vere priorità del mondo del lavoro.

Come si può rimanere inerti di fronte ad un Presidente del Consiglio che ‘candidamente’ dichiara: “...le imprese vedranno quanto potente sarà l'impatto di aver ora la libertà di procedere con licenziamenti individuali”? O davanti alle ultime ricette del FMI, che per l’Italia chiede di introdurre le gabbie salariali e, dopo averci dato una pacca sulla spalla per il buon lavoro svolto, intima: “la riforma del lavoro dovrà essere approvata dal parlamento” e che vanno incoraggiate “le privatizzazioni sia a livello centrale sia a livello dei governi locali” ?

Lo sciopero generale proclamato il prossimo 22 giugno dai sindacati conflittuali, gli unici rimasti a lottare per i diritti ed il salario ed anche per la dignità e l’autodeterminazione di questo Paese, è uno strumento a disposizione di tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori italiani, che potranno così mandare a questo governo di banchieri, a queste forze politiche inette e a questi sindacati complici, un messaggio forte e chiaro, in difesa dell’art. 18, contro queste politiche economiche e sociali.

Roma, 19 giugno 2012

Fabrizio Tomaselli 19.06.12 15:39| 
 |
Rispondi al commento

..X AUMENTARE IL PIL, liberalizzare tutto x una libertà d'impresa ovunque sia possibile e di qualsiasi genere ; ridurre le tasse alle imprese ridurre gli affitti su fondi e i capannoni industriali, ridurre il prelievo dello stato sulle buste paga x rendere scomodo il lavoro nere,tassare pesantemente le transazioni internazionali oltre il milione di €uro, sborocratizzare a poco più di zero l'amministrazione delle piccole e medie imprese.
Togliere il caricabatterie ai droidi che hanno occupato, con un golpe legittimato gli scranni della presidenza del consiglio.

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 19.06.12 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

visto che non e uno scontrino che ha rovinato il paese, ma sono ben noti i delinquenti, dalla pubblicità su chi evade il fisco, una serie di parassiti e poi il "parassita della società", una bella sfilata di politici, tutti: dalema, rutelli, gasparri, berlusca, e tutti, tutti; compreso i ladri bastardi del passato alla craxi, i mistici andreotti, questi i veri parassiti, le tenie del paese, gli ossiuri della società.

egizio bosio 19.06.12 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Non condivido minimamente,per aumentare il pil,rinunciare a una settimana dimferie non ha senso

Www.bloggoesonofelice.blogspot.com

Patrizio pazzaglia 19.06.12 14:24| 
 |
Rispondi al commento

SOSTA OBBLIGATA:

http://www.youtube.com/watch?v=gwFnbQM4Dts&feature=related

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 19.06.12 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Occupy Wall Street e' un movimento MORTO!

E non poteva essere altrimenti, 4 bertucce urlanti e scimunite con la pretesa che tutto gli sia dovuto solo perche' son nate, non potevano andare lontano.

Dov'e' oggi OWS?

Morto e sepolto!

Com'e' giusto che sia.


Ho pagato 10 euro di IMU e 5 euro al sindacato, sarà per questo che il sindacato non si è opposto all'IMU?
Quelli che vengono a controllare le caldaie (obbligatorio) si fanno pagare dai 90 ai 120 euro 15 minuti di lavoro (cronometrati) si giustificano dicendo che costa 50 euro la chiamata anche se non li ho mai chiamati.

moss vald, torre de roveriBG Commentatore certificato 19.06.12 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Simpatica iniziativa a margine della premiazione in Campidoglio dei due eroici guerrieri della X mas.
Alla fine della cerimonia si svolgerà una divertente corsa con i trolley per ricordare la fuga di Kappler...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 19.06.12 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sappiamo nulla del Colonnello Umberto Rapetto della GDF..quello che svolse l'indagini su i videopocker e slotmacchine...pare che si sia dimesso(ufficialmente)...ossia abbia chiesto il "congedo"....se tu potessi contattarlo senza chiederli niente sulle ragioni delle sue "dimissioni"...(se hai qualche amico militare ti spiegherà lui perchè)....personalmente proporrei una candidatura a questo uomo "onesto" nel M5S...poi decide la base...cosa ne pensi?e cosa ne pensate?

roby f., Livorno Commentatore certificato 19.06.12 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Corriere della Sera

Celebrazione

«Il Campidoglio celebra la XMas»

Martedì consegnato in Campidoglio il premio Bartolo Gallitto-Raffaella Duelli, due ex repubblichini. L'Anpi: manifestazione nostalgica. Pdl: no, due romani che amavano la città

ROMA - È polemica per il premio «Bartolo Gallitto, Raffaella Duelli» che martedì viene consegnato martedì pomeriggio in Campidoglio. Per l'opposizione e l'Anpi si tratta di una manifestazione «nostalgica che mira a celebrare la memoria di due marò della X Flottiglia Mas».

Per gli organizzatori, invece, è un premio, giunto alla terza edizione, «intitolato a due grandi cittadini romani come Bartolo Gallitto e Raffaella Duelli, non tanto per la loro adesione alla Rsi, ma per quello che seppero donare alla Patria nell'interminabile dopoguerra italiano», spiegano i consiglieri capitolini del Pdl Federico Guidi e Marco Di Cosimo. «Inoltre - fanno notare - la partecipazione del sindaco Gianni Alemanno non è mai stata prevista».


Col premio «si intende offrire un riconoscimento a quei romani che si sono saputi affermare nel mondo del lavoro e delle professioni, avendo come comun denominatore l'amore per la propria città e per la propria Patria - sottolineano Guidi e Di Cosimo -. Non a caso, ad essere premiati saranno il preside di uno dei più noti licei della Capitale, un primario, un professore universitario, un giornalista e scrittore nonché ex consigliere comunale di Roma».

Durante la manifestazione verrà conferito un premio alla memoria di Giulio Caradonna, deputato nelle file dell'Msi, e a Tony Augello, «indimenticabile» capogruppo di An in Comune dal 1997 al 2000. Replica Monica Cirinnà (Pd): «Il sindaco ha giurato sulla Costituzione, nata dalla resistenza, ma poi partecipa ad un convegno di reduci della X MAS».

Corriere della Sera Roma
19 giugno 2012 | 13:04

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 19.06.12 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Corriere della Sera >

«Il Campidoglio celebra la XMas»

Martedì consegnato in Campidoglio il premio Bartolo Gallitto-Raffaella Duelli, due ex repubblichini. L'Anpi: manifestazione nostalgica. Pdl: no, due romani che amavano la città

ROMA - È polemica per il premio «Bartolo Gallitto, Raffaella Duelli» che martedì viene consegnato martedì pomeriggio in Campidoglio. Per l'opposizione e l'Anpi si tratta di una manifestazione «nostalgica che mira a celebrare la memoria di due marò della X Flottiglia Mas».

Per gli organizzatori, invece, è un premio, giunto alla terza edizione, «intitolato a due grandi cittadini romani come Bartolo Gallitto e Raffaella Duelli, non tanto per la loro adesione alla Rsi, ma per quello che seppero donare alla Patria nell'interminabile dopoguerra italiano», spiegano i consiglieri capitolini del Pdl Federico Guidi e Marco Di Cosimo. «Inoltre - fanno notare - la partecipazione del sindaco Gianni Alemanno non è mai stata prevista».

Col premio «si intende offrire un riconoscimento a quei romani che si sono saputi affermare nel mondo del lavoro e delle professioni, avendo come comun denominatore l'amore per la propria città e per la propria Patria - sottolineano Guidi e Di Cosimo -. Non a caso, ad essere premiati saranno il preside di uno dei più noti licei della Capitale, un primario, un professore universitario, un giornalista e scrittore nonché ex consigliere comunale di Roma».

Durante la manifestazione verrà conferito un premio alla memoria di Giulio Caradonna, deputato nelle file dell'Msi, e a Tony Augello, «indimenticabile» capogruppo di An in Comune dal 1997 al 2000. Replica Monica Cirinnà (Pd): «Il sindaco ha giurato sulla Costituzione, nata dalla resistenza, ma poi partecipa ad un convegno di reduci della X MAS».

Corriere della Sera Roma
19 giugno 2012 | 13:04

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 19.06.12 13:37| 
 |
Rispondi al commento

In questa crisi di credibilità e di valori,i partiti italiani sono stati il peggio del peggio,mostrando solo la loro protervia e la loro torva inutilità.Nati servi,e vissuti da servi sotto B a cui hanno spianato la strada con collusioni e patti infami,hanno continuato con la loro natura di servi sotto Monti,disgustando qualunque cittadino onesto,che ha vomitato vedendo come non esitavano di fronte ai tradimenti più plateali dei diritti dei pensionati,dei lavoratori,dei disoccupati, dei giovani,delle donne,delle famiglie,degli esodati,degli elettori.
Il disgusto per questa casta parassitaria e imbelle,che ormai rappresenta solo se stessa e dovrebbe essere cacciata a calci in culo,prima si è trasformato in diserzione alle urne e disaffezione dalla politica,poi ha cominciato a prendere la via del M5S,perché in questo deserto di cortigiani e di servi,esso rappresenta l'unica voce dissonante perché libera. Inutilmente i servi del passato regime tentano di proiettarle addosso i vizi e i legami dei loro padroni, accusandolo di ogni nefandezza e diventando in questo sempre più ridicoli e meno credibili. Più costoro insinuano complotti grotteschi,alla De Michelis,più la gente si convince che con le balle dei nichilisti e dei maldicenti non si rimedia a niente e che occorre una svolta brusca e totale dal malgoverno italiano che ci allontani per sempre da questi corrotti e corruttori, iniziando una pagina nuova per l'Italia scritta finalmente dal popolo. Alla fin fine è proprio la ripetizione coatta di queste balle che ha disgustato tutti allontandoli ancora di più dai partiti fatiscenti che hanno rovinato l'Italia e che non hanno più alcun motivo per restare dove si sono messi.Il rimando della legge anticorruzione al 2017,con nuove tornate di candidati pregiudicati alle prossime elezioni,è la goccia che ha fatto traboccare il vaso dell'insofferenze e della intolleranza ormai fobica verso questi sciagurati delinquenti che nessuno cittadino libero e onesto vuol vedere mai più.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 13:36| 
 |
Rispondi al commento

attenzione per favore. A legnago (Vr)si sta costituendo un comitato a 5 cinque stelle a capo del quale vi è un iscritto e candidato della lega nord(Trombato,per inciso)ed un (ex?)sindacalista della Sime.Non mi sembra che tutto ciò rientri nello spirito cel movimento.Fuori gli infiltrati,portano solo danno!

roberto avanzi 19.06.12 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' pienamente condivisibile tutto quanto espresso da David Graeber. In modo particolare quando afferma che il sistema democratico rappresentativo occidentale, così come si manifesta, politicamente calato dall'alto, è un totale fallimento. Ma lo diceva anche il grande scienziato 'Maldebrot' nel suo libro "Frattali dell'Economia": "...La democrazia occidentale rappresentativa è la più grande truffa perpetrata ai danni delle popolazioni..." In effetti, se tutti noi riflettettiamo un istante, possiamo condividere il fatto che attraverso il sistema economico del debito, gestito da pochi poteri mondiali (FMI), e a cascata dal sistema bancario, è un modo subdolo ed infame utilizzato dall'1% del mondo per esercitare il controllo sui popoli, mantenendoli al limite della sopravvivenza. Dovremmo avere davvero il coraggio di fare come l'Islanda di cui i media, controllato e corrotti non parlano mai...

Massimo Gambino 19.06.12 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Ma vi immaginate per qualche secondo se Grillo non avesse dato vita al M 5 S? Chi avremmo dovuto votare? BLEEEEE!!!!che vomito!!!!Restare a casa sarebbe stato l'identico disastro, questi maiali luridi avrebbero governato con un pugno di voti, quelli dei delinquenti come loro.Che scenario inaudito!!!!! Ritengo che Grillo sia un salvatore della Patria

mariuccia rollo 19.06.12 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Eliminare le province x razionalizzare lo stato italiano sul modello americano.
3 livelli amministrativi: stato, contea, città;
in Italia: stato,regione, comune.
Proclamare la condizione di referendum popolare permanete x approvare/disapprovare le decisioni prese in parlamento..........


Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 19.06.12 13:25| 
 |
Rispondi al commento

"La richiesta dei pm di Milano rivela un percorso giudiziario che manifesta un intento politico, sotto diverse forme in tutte le occasioni".

Lo ha dichiarato il segretario politico del Pdl, Angelino Alfano, in merito al processo Mediaset. "Nel merito basti ricordare come la Cassazione abbia depositato una motivazione che assolveva il presidente Berlusconi per la stessa vicenda, basandosi sulla mancanza di prove e puntando quindi alla sua totale estraneità. Investire risorse ed energie per arrivare, comunque e nonostante tutto, a una condanna, delinea un accanimento giudiziario che non corrisponde al senso di giustizia che si aspettano i cittadini a qualsiasi livello e in ogni questione".

Enigma 19.06.12 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Ue i paesi a moneta propria se la passano meglio.Di quelli euro contano solo i più forti,e alla fine conterà solo la Germania che nel suo strapotere egocentrico ucciderà tutti gli altri,per morire lei stessa di inedia dopo aver fatto fuori tutti gli acquirenti delle sue merci.
Ma per le economie deboli come la nostra l'euro è una camicia di forza che ci uccide lentamente.
Nei 7 mesi di tagli e restrizioni di Monti, comandati dal FM e dalla Bce,non abbiamo fatto che peggiorare:aumento di miseria e disoccupazione,crollo della domanda anche degli alimenti di base,aumento terribile della disoccupazione specie giovanile,peggioramento dei servizi,caduta di ogni competivitità per le tasse abnormi,la burocrazia schiacciante,il rincaro di bollette e benzina,l'aumento del carovita..In cambio di questo strangolamento progressivo e micidiale non si è visto in 7 mesi uno,un solo, provvedimento di equità o sviluppo:nessun successo contro mafie o corruzione politica,nessuna equità fiscale anzi un'iniquità palese e manifesta con regalie ai grandi evasori e la morsa di Equitalia sui piccoli,tasse altissime a senso unico,bassi salari e mancanza di lavoro,delocalizzazione crescente,nessun taglio alla Chiesa o al carrozzone politico,nessuna regola bancaria,nessun freno agli armamenti.Monti è una delusione perenne e i suoi ministri sono anche peggio,dall'inutile Profumo che porta avanti il programma della Gelmini e non è capace nemmeno di mandare i temi della maturità,a quel Ministro che odia l'ambiente e ripropone il ponte di Messina,la Tav in Valsusa e le centrali nucleari,mentre calpesta il referendum sull'acqua che dopo un anno non è stato ancora attuato,a quel generale che aumenta la spesa in armi,a quel Passera tutto ambizione e niente arrosto,fino al ministro peggiore di tutti:quella Fornero,fissata con i licenziamenti, come se,in luogo di lavoro,questo paese avesse bisogno di altre persone a spasso e che dovrebbe essere licenziata lei assieme all'inutile presid. dell'Inps.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma avete letto la Home del Fatto? Gli altri giornali tacciono, è una vergogna se ancora si ha fiato per gridarlo

mariuccia rollo 19.06.12 13:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema non e' il mercato in se stesso visto che rispecchia gli istinti e i desideri dell'essere umano ma il modo come questi instinti e desideri, che si manifestano nel fenomeno del mercato, siano in contrasto con le più basilari regole dell'economia. Questo perché le economie insostenibili (che divorano le risorse naturali che sono la materia prima del mercato) rendono quello stessa modalità di mercato impraticabile nel lungo termine e controproducente perché sul lungo termine gli svantaggi superano i vantaggi. Ma questa non e' farina del mio sacco, e' tutto stato scritto già'. Si chiama Bioeconomia e risale alla meta' degli anni 60, fautore il mitico Nicholas Georgescu-Roegen. Guardate su Wikipedia! Ho letto una volta che egli fu un consigliere del presidente USA dell'epoca. Se gli avessero dato ascolto non saremmo arrivati all'attuale sfacelo. Odio essere catastrofista ma questo e' ancora niente (spero di sbagliarmi pero'). Per riassumere le posizioni della bioeconomia o comunque della mia visione di essa: va bene comprare oggetti fatti all'altro capo del mondo nel libero mercato pero' questi oggetti devono pagare il costo dell'inquinamento e altri danni alle risorse economiche che causano altrimenti e concorrenza sleale. Le merci cinesi costano meno perché' vengono fabbricate con depauperando le risorse delle generazioni a venire che dovranno pagare il costo che i cinesi non pagano oggi. Dico cinesi per dire roba fatta a basso costo ovunque nel mondo. Così son bravi tutti. E' un po come la questione del debito monetario solo che questo e' applicata al pianeta nel quale viviamo. E siccome dopo ci vivranno i nostri discendenti, saranno loro a pagare il prezzo delle merci a basso costo e degli sprechi degli americani ed europei.

Riccardo Pusceddu 19.06.12 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Ola Credulones,

Il tribunale sancisce che l'omeopatia è una patacca: http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=271834 dobbiamo far sancire che anche il comico contrabbanda teorie patacca da un tribunale o mettendovi di impegno lo realizzate da voi ??

Besos !

Gomma Lacca 19.06.12 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Commento politico n. 66
I misteri
Ho già dimostrato, ma tutti mi hanno cestinato, che si è montata una campagna denigratoria contro Berlusconi. Che cosa ne è venuto fuori: che Berlusconi si è dovuto dimettere e a nessuno è venuto in mente che c'è alla base un mistero: la fulminante carriera di Monti, nominato dall'On. Napolitano improvvisamente senatore a vita e capo del governo. Ma tutti noi sapevamo che per essere nominati senatori a vita occorreva aver altamente illustrato l'Italia con dei grandi meriti. Monti illustrava l'Italia nei consigli di amministrazione delle multinazionali come la Coca Cola e la Libman Sachs, un grande vantaggio, non c'è che dire, per il suo portafoglio. Non s'inventa nulla che come si dice l'America chiama e forse un pensierino di Obama ci starebbe a pennello. Ma il governo Monti non è stato eletto dai cittadini italiani in libere elezioni E' questo un politico? Che aspettano a presentare una mozione di sfiducia? Credono di non avere i numeri? Romolo e Remo cominciarono da una capanna in riva al Tevere e si è visto quel che ne è seguito. ma purtroppo il fallimento è completo. Dopo la Grecia è arrivata la Spagna e dopo di questa ci saremmo noi. Perché dobbiamo fare questa misera fine? Perché? Nessuno ci libera di Monti. Non si può prendere un x qualunque che ha rovinato e continua a rovinare il paese, ma resta attaccato alla sua poltrona, regalando al paese fiaschi uno dopo l'altro, si vedano i 400.000 esodati e le tasse a iosa. Io avevo suggerito, molto modestamente, al Capo dello Stato, di annullare le inutili parate del 2 giugno e andarlo a celebrare tra i terremotati, tra l'Italia che soffre e sarebbe stato accolto da un oceano di folla festante.
La gragnuola di tasse dev'essere fermata, non hanno capito, che noi impoveriti, non possiamo più comprare, non abbiamo i soldi e mettiamo a rischio l'acquisto di prodotti finiti della Germania: da cosa nasce cosa. A lungo andare, di riflesso, si impoveriranno i Tedeschi
Arnaldo Cantani

Arnaldo Cantani, Roma Commentatore certificato 19.06.12 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Gli USA hanno 236 anni,la povera Europa ne ha solo 33,ma non è questo il punto.Il problema è che la Comunità Europea nasce viziata dalle origini,perché esce dal volere di poteri finanziari per favorire solo gli interessi delle proprie speculazioni,delle proprie banche,delle proprie multinazionali,i quali dei diritti dei popoli europei proprio se ne sbattono, considerandoli come vacche da mungere e da mandare al macello
Nel progetto europeo i cittadini non ci sono,non sono nessuno,non contano niente,non li rappresenta nessuno,e quel parlamento europeo che essi eleggono non conta niente come il suo presidente,mentre tutti i poteri economici e in definitiva tutti i poteri su tutto sono concentrati in quella Banca Europea che nessun cittadino ha mai eletto e sul cui operato nessuno Stato può mettere voce ed essa si può permettere di dettare regole e finanze,vita e morte,di tutti.
Forse quando l'Unione Europea nacque,ci fu qualcuno che si illuse che stava nascendo una federazione di Stati all'uso americano,che ci avrebbe resi più forti nella competizione internazionale,invece nasceva solo una mandria riunita che pochi soggetti avrebbero munto con più potere,esautorando gli Stati nazionali dalle loro scelte interne ed estere e riducendo i governi come cialtroncelli succubi a comandi eterodotti,liberi solo di dire piccole stronzatine come fa Berlusconi o De Michelis.

1951: Nasce la Comunità europea del carbone e dell'acciaio (CECA) con 6 paesi fondatori
1957: Il trattato di Roma istituisce il mercato comune
1973: La Comunità passa a 9 Stati membri ed elabora politiche comuni
1979: Prima elezione diretta del Parlamento europeo
1981: Primo allargamento mediterraneo
1993: Completamento del mercato unico
1993: Con il trattato di Maastricht nasce l'Unione europea
1995: L'Unione europea passa a 15 Stati
2002: Introduzione dell'euro
2004: Altri 10 paesi aderiscono all'Ue

Ora sono 27,di cui solo 17 e hanno l'euro.
Noi siamo tra questi disgraziati,a doppia catena,Europa ed euro.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=3F7z2U1d8hc&feature=plcp

il popolo

Alberto Da Caivano, Milano Commentatore certificato 19.06.12 12:58| 
 |
Rispondi al commento

si sono inventati un nuovo tipo di dittatura che si
basa su di un terrorismo finanziario:
IL DEBITO PUBBLICO.

pericle 19.06.12 12:47| 
 |
Rispondi al commento

la giunta pizzarotti non è ancora completa,possibile
che non abbia qualche parente,amico,zoccoletta da
sistemare?

pericle 19.06.12 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Napoli - Al via la pista ciclabile, da Bagnoli alla Ferrovia con un iter che coprirà buona parte della città.
Un'altra ipotesi divenuta realtà.

Sereno Desinenza, Napoli Commentatore certificato 19.06.12 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Chissà perchè Obama è nervoso???....aspetta un attimo...mi sembra e dico MI SEMBRA di aver letto da qualche parte che il prossimo obbiettivo del BILDERBERG è far crollare il dollaro...si si mi sa che ha ragione di essere nervosetto!! In campana gente!!

www.youtube.com/watch?v=S7EkLZi_aZ8

Giacomo E. Commentatore certificato 19.06.12 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve, avevo scritto qualche giorno fa un post sulla conferenza mondiale sulla sostenibilita' e l'economia verde di Rio che sta avendo luogo in questi giorni. Mi sembra un argomento molto importante e' molto legato ai temi discussi sopra. http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/06/economia-verde-green-economy-nel-programma-m5s.html
Devo aggiornare il mio post con notizie negative purtroppo. A quanto oltra a Cameron (GB) pare ne' Obama, ne' la Merkel andreanno a Rio +20, quella che doveva essere la conferenza piu' importante per l'ambiente del secolo sara' probabilmente un grande fallimento. Il problema e' sempre lo stesso, il mercato conta piu' di tutto, piu' dell'ambiente in cui viviamo, piu' delle risorse naturali, piu' della nostra salute e della nostra vita. Vorrei veramente sollecitare il M5S a farsi sentire non solo al livello locale ma anche al livello nazionale e internazionale in questo senso. Penso che ormai per numero di persone siamo uno dei movimenti piu' grandi del mondo che si occupa di ambiente e che abbiamo il dovere di farci sentire non solo in Italia ormai, e di collaborare con tutti gli altri movimenti che cercano di fare lo stesso e che lavorano per il nostro futuro e per la nostra salute.

Andrea L. Commentatore certificato 19.06.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo nella democrazia diretta perche' , come recita il motto su cui e' nata ebay, penso che la maggior parte delle persone sia buona,
e che i problemi derivino dal fatto che l'altra parte e' sempre quella che aspira al potere.
Potere al cittadino significa la fine della partitocrazia e di tutti i suoi problemi in un colpo solo(ebay ha vinto la sua scommessa a quanto pare)

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 19.06.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento

La storia insegna che con i migliori propositi si sono compiute le più grandi oscenità.

Il Capitalismo è un'oscenità!

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 19.06.12 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continua l'operazione trasparenza all'interno dell'M5s...
Esempio!
A Parma tre assessori della giunta sono ancora invisibili...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 19.06.12 11:48| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi do delle notizie spero che quelli che leggono si ricordino dove lo avevano letto . Notizia Euro News In calo la vendita di armi gli usa spendono meno i produttori studiano nuove strategie . Obama e infribillazione con l'euro perche negli usa i conti non tornano altro che grecia a breve crollera l'impero del debito col dollaro e i banchieri sentono il tintinio delle manette . Poi avverra negli usa uno scandalo enorme le case farmaceutiche andranno sotto giudizio sarà uno scandalo simile a quello del tabacco . Con affetto ricorda chi la scritto . Kryon

henry venis 19.06.12 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Nata con belle speranze di cui nessuna si è realizzata, con una pessima struttura fondata solo sul lucro assassino delle banche private, senza nessuna regola che permettesse un reale aiuto agli Stati o un reale progresso per lo sviluppo e i diritti dei popoli, l'Europa appare come un carrozzone ormai intollerabile che fa solo male ai cittadini europei. E non sbaglia Grillo quando paventa l'uscita dell'Italia dall'euro e dice che vorrebbe che il nostro paese restasse in Europa, ma non a queste condizioni, con queste sperequazioni e per fare solo l'interesse delle banche europee e di quelle americane. Ma tutti fingono di essere sordi o scemi tanto per attaccarlo, nell'incapacità politica e mentale di capire che così si muore, così non si può andare avanti. Questa costruzione posticcia che vede solo migliaia di miliardi sparire dalle nostre tasche per alimentare l'avidità infinita delle banche è una mostruosità che deve finire! E' tanto assurdo capirlo, che si deve prendere a pretesto ogni forma di attacco a Grillo per negare l'evidenza: che questo sistema orrendo è stato creato per la nostra rovina!

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

012 NIENTE SOLDI PUBBLICI ALLE BANCHE! MA SOLDI AI CITTADINI!!!
Che senso ha dare soldi Pubblici alle banche private?! Che poi li usano soprattutto per pagare profumatamente i loro dirigenti e poi per fare guadagni facili e certi acquistando solo titoli di Stato, ecc? Le banche hanno forse una funzione sociale? Non mi sembra … Non finanziano nessun nuovo progetto innovativo, poiché ritenuto troppo rischioso … Né danno prestiti a Noi Cittadini bisognosi se privi di “garanzie”… (Danno però volentieri milioni di Euro solo agli amici degli amici, senza nessuna verifica, come le cronache spesso riportano …). Da anni osservavo che nelle vie delle Nostre città europee, ma soprattutto Italiane, appena chiudeva un Panettiere o il negozio di un’ Artigiano apriva la filiale una banca … Insomma ci sono nelle vie delle città europee più banche che Panettieri … Tutte le volte mi chiedevo se aveva un senso tutto ciò, e se fosse stato sostenibile tutto questo? Queste banche in altre parole, con le Loro migliaia di impiegati, “producevano” veramente qualcosa di tangibile (ricchezza?), o la loro funzione era ormai solo quella si “custodire” e “spostare” denaro telematico? Poi abbiamo assistito alla cosi detta economia di “carta”, cioè ad un’ economia in cui era il denaro a produrre altro denaro … Incredibile! In altre parole non sono stai stati più il lavoro, e l’ impresa e l’ ingegno a produrre ricchezza, ma solo la spregiudicatezza di pochi “speculatori telematici” … Era sostenibile tutto questo! Alla lunga non poteva funzionare! Come si è visto … Quindi meglio dare denaro direttamente alle Persone e non alle banche!Finanziare a fondo perduto microprogetti anche individuali d’ impresa in ogni comune e quartiere. Detassare subito gli stipendi e le pensioni inferiori ai 1.500,00 Euro. Dare un reddito di cittadinanza, diciamo di 500.00 Euro a tutti i Cittadini disoccupati sprovvisti di reddito proprio. Valutare la nazionalizzare e la riduzione del numero delle banche!

Lux Luci 19.06.12 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Gli Usa possono stamparsi tutta la moneta che vogliono,la Fed non ha bisogno nemmeno dell'OKEI del Congresso.Tra il 2007 e il 2010 la banca centrale americana ha stampato dal nulla qualcosa come 16mila miliardi di dollari (più dell’intero debito Usa!)e li ha prestati a interessi zero al solito crocchio di amici e fiancheggiatori per comperare titoli spazzatura che si sapeva valevano zero.Questi americani prendono carta straccia e la trasformano in moneta e il mondo sta zitto senza che il dollaro nemmeno si svaluti.
Invece la magnifica Comunità Europea,tanto decantata da Prodi,è nata male,zoppa e sorda,destinata a fallire,e nemica dei suoi stessi Stati,unione di banche e non di popoli, con un Parlamento nato morto e un presidente che non governa,schiava delle banche,divisa tra 27 stati di cui solo 17 sono euro e quelli che nell'euro non ci sono se la passano molto meglio e nessuno gli rompe le scatole con lo spread e il debito e i tagli.
Prodi ha fatto carte false perché noi entrassimo nella zona euro, giusto a pelo,anche se non avremmo avuto le caratteristiche per starci e ci saremmo solo aperti delle gran difficoltà che sono solo aumentate col pessimo B e l'assenza di governo degli ultimi 3 anni,in cui B se è proprio fregato dell'Italia e ha pensato solo alle sue puttane,ai suoi processi e ai suoi affari,e lo stolto Tremonti giurava che la crisi non c'era.Così l'Italia,grazie a questo ingresso forzoso,si è trovata priva della sua sovranità finanziaria,nella impossibilità di stampare moneta e di abbassarne il valore per favorire le esportazioni,alla mercé del FM e della Bce che hanno fatto solo gli interessi dello Stato più forte,cioè della Germania,che ha trasformato l'Europa in un mercato per i suoi prodotti e che vieta qualsiasi modifica al pessimo statuto dell'UE, tanto che a questo punto resta solo da sperare che anche la Germania venga declassata e risenta del calo della domanda europea al punto da capire cosa significa la crisi e cambiare atteggiamento.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro David, esiste anche una altra democrazia diretta, quella che ho coniato come DDnr che non è altro che l’acronimo di democrazia diretta non rappresentativa e qui sta tutta la differenza anche con la democrazia diretta di Beppe Grillo che è di fatto una democrazia diretta alla Svizzera, con l’aggiunta di internet per la consultazione dei cittadini, ma questo modello fa sempre uso di un substrato di persone a cui delegare il potere di decidere per noi e qui sta tutto il problema.

Se esiste un tale potere allora questo potere è sempre e comunque corruttibile.

Nella DDnr invece non si fa più riferimento ad eletti o rappresentanti a cui delegare il potere di decidere per noi, ma pur mantenendo anche le strutture attuali organizzate con una gestione piramidale di ripartizione dei doveri, togliamo loro ogni forma di potere decisionale che viene demandato ai cittadini e lasciamo a queste istituzioni solo l’onere e il compito di rendere esecutive le volontà espresse dai cittadini mediante votazione.

La DDnr è la massima espressione di democrazia diretta e non è una OPZIONE ma la SOLUZIONE ad ogni problema attuale, in quanto elimina del tutto alla base ogni casta al potere.

Ma la DDnr è solo uno strumento di gestione della società che se non è arricchita di valori può portare anche a Stati democratici nazisti o fascisti.

Io invece la voglia arricchire con un solo valore fondante che consiste nel: "rispetto del prossimo e dell’ambiente che ci ospita", con l'integrazione del corollario seguente caro a certi rivoluzionari francesi: Liberté, Egalité, Fraternité.

Con il valore appena descritto non c’è più spazio per le varie caste e neanche per la finanza come motore di uno sviluppo sostenibile.

Questa visione del mondo per potere funzionare ovviamente non va applicata solo all’Italia ma idealmente parlando a tutto il mondo.
Quando parlo di mondo intendo ai cittadini di tutto il mondo non certo agli Stati (o alla finanza) che sono contrari in partenza a questo modello

Cittadino Sovrano, Mondo Libero Commentatore certificato 19.06.12 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Son of a Fitch.

Mi sembra tutto chiaro, mi sembra che non esistono più dubbi.
Il tempo passa e il quadro della situazione è lampante.
La CRISI non passerà fino a quando non avremo mollato il malloppo.
Eh già. La crisi!
Usata come una pistola puntata alla tempia dei popoli per un motivo molto semplice.La cessione della Sovranità Nazionale.
Il MERCATO... il grande complice di questo delitto perfetto.
Ormai, volenti o nolenti, fino a quando questi non otterranno cio' che vogliono, non molleranno.
Come visto il voto in Grecia non è bastato per placare il MERCATO, ed è qui che mi vien da ridere.
Qua cominciamo a trattare il MERCATO come se fosse una una divinità uscita dall'Iliade e i popoli sovrani gli agnelli sacrificali.
Abbiamo anche la figura del Cavallo di Troika in questo racconto, dove i luoghi del racconto sono gli stessi.
In questa storia gli elementi sono perfetti, i nostri politici STREGONI ci inducono a credere che fino a quando non cederemo la nostra SOVRANITA' l'IRA di ZEUS ( Mercati) si abbatterà sull'Olimpo prima e poi su tutti noi.
Certo che addossare certe responsabilità su entità effimere è una genialata.
Come fai a reagire contro un qualcosa che rasenta l'immateriale, con chi te la prendi, come fai a combattere una DIVINITA'?.
Ho paura che fino a quando non gli metteremo sull'altare sacrificale cio' che vogliono e chineremo la testa, la Carestia propinata non farà altro che peggiorare.

gabriel ., casalattico Commentatore certificato 19.06.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Occupy wall street? L'idea è buona, ma per ora siamo assolutamente a zero. Wall street e tutta la finanza mondiale sono in mano agli sciacalli speculatori. In Italia addirittura la baracca è in mano a pochissimi, mediobanca, etc. che fanno il bello e il cattivo tempo per tutto il paese. Vedremo dopo le elezioni, se effettivamente il M5S avrà il successo sperato. A proposito del M5S, l'avvio dell'attività politica è tumultuoso, come era immaginabile. Però su alcuni punti bisogna far chiarezza. Trasparenza e partecipazione non significano attacchi indiscriminati contro chiunque non sia in linea con le idee del Comitato Centrale. Ci vuole vera democrazia. I rappresentanti devono essere tutti eletti democraticamente, TUTTI, dal primo all'ultimo, in assemblee popolari, soprattutto quelli che andranno in parlamento. Tutte le decisioni importanti devono essere sottoposte ai cittadini, TUTTE, con internet bastano pochi clic e l'opinione arriva subito. Non sono piaciuti gli attacchi a Santoro fatti in questo modo, Santoro semmai va criticato perchè non è imparziale, critica una parte e si "dimentica" stranamente di criticare l'altra. Anche Tonino sarebbe meglio non bastonarlo, visto che sarà anche uno che sta dentro al sistema, ma cerca di scardinarlo dall'interno, con le leggi. Tonino, se il M5S andrà al governo, sarà il principale alleato, se non forse l'unico, e cosa si fa, gli si da addosso anche a lui?

stefano d 19.06.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Davvero è vergognoso sentire Obama che rimbrotta l'Europa dopo che è stata proprio l'America a spedirci i suoi tagli alle regole di banca e borsa che hanno precipitato l'Occidente in un doloroso default finanziario. Ma la cosa peggiore è che i giornali italiani hanno riportato la notizia senza commentarla e senza sdegnarsi come sarebbe stato opportuno. Nessuno di loro che abbia notato le imcongruenze di una tale condotta che dire ipocrita sarebbe poco. E' questo tipo di disinformazione che li rende tutti degni di poca fede, davvero giornalucoli di bassa lega al soldo del capitale nazionale o internazionale che non sono capaci di scrivere altro che le fregnacce dei deliri di De Michelis o le battutine da citrullo del fatiscente Berlusconi.
E almeno Obama parlasse dal pulpito di uno che ha i conti in ordine quando lo sconquasso delle varie amministrazioni americane, una più indecente dell'altra, non hanno fatto che aumentare un debito infinito portandolo alla cifra iperbolica di 16.000 miliardi di dollari, il più grande debito del mondo, continuando a stampare moneta fasulla, continuando a massacrare il mondo con guerre vergognose e continuando a tagliare il welfare al disgraziato popolo americano. Nei sei Paesi euro più indebitati, i Piigs (Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna) a cui si aggiunge ora il Belgio, vivono 140 milioni di abitanti e ci sono circa 5 mila miliardi di dollari di debito pubblico. Negli Stati Uniti ci sono 300 milioni di abitanti e oltre 15 mila miliardi (e assai di più, a far bene i conti) di debito pubblico. Il che fa, pro capite, circa 50 mila dollari contro i circa 36 mila per abitante dei sei Paesi euro citati.
Eppure le malevole agenzie di rating americane premiano ovviamente l'America penalizzando l'Europa. E se non è guerra di aggressione questa che cos'è?

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://elezioni.regione.emilia-romagna.it/wcm/al/aal/ist/gruppiass/legIX/5stelle/favia.htm

ippolita < () Commentatore certificato 19.06.12 11:17| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Proporrei, ancora perché non basta, un post dedicato ai servizi postali italiani e le dogane.

Un pacco spedito dalla Cina arriva in Germania dopo 2 settimane, per l'Italia dopo un mese non ne sa nulla nessuno.
Continuo ad incontrare persone all'estero che non effettuano spedizioni per l'Italia perché i pacchi non arrivano a destinazione.
I servizi telefonici informativi ne sanno meno del cliente.
E' una sorta di isolamento, pur lavorando bene siamo penalizzati da un servizio che non funziona.
In un ufficio postale puoi trovare quaderni, matite, dvd ma non i francobolli, c'è qualcosa che non va.

Daniele S. 19.06.12 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qua sotto ho letto dei bei discorsi in buona parte condivisibili ma adesso si deve cominciare a preparare il programma per le elezioni, fare proposte concrete dire cosa vogliamo fare come scegliere gli eventuali candidati perchè senza queste cose non si può pensare di mantenere il consenso che in questo momento abbiamo sopratutto per demerito dei partiti e a questo vogliamo e dobbiamo partecipare tutti.

Franco M., Bergamo Commentatore certificato 19.06.12 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


PROPOSTA PER UNA RIVOLUZIONE GANDHIANA IN ITALIA. POSSIBILE SUBITO! (E PER AVERE FINALMENTE PIU' GIUSTIZIA SOCIALE E BENESSERE NEL NOSTRO PAESE):

BEPPE GRILLO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA!!!
Una proposta di discontinuità che tiene conto del fermento e della voglia di “nuovo”, di moralità e di etica, che c’ è adesso nel Paese, e soprattutto tra i giovani (ma non solo). Pensateci bene! Beppe Grillo un è un Cittadino “comune” che gode di fatto di una popolarità, di un prestigio, e di una stima, eccezionali dovute al Suo percorso Personale, al suo impegno, e anche alla sua schiettezza e simpatia, (nonché al suo spessore morale e alla sua cultura radicata nella modernità). Chi altri può vantare come Lui questo carisma? Carisma che Lui ha ben meritato attraverso le sue battaglie in difesa dell’ ambiente, per la promozione delle energie rinnovabili, per una riforma e moralizzazione della politica in Italia, ecc. Nessun’ altro sembra godere in questo momento in Italia (soprattutto tra i politici) di eguale risonanza popolarità e prestigio (anche internazionali, anche grazie anche alla rete)… Si tratterebbe di una vera discontinuità con il passato, una speranza bella per il futuro, e anche la premessa sicura per un rinnovamento radicale delle Istituzioni e della “politica” nel Nostro malato Paese. Beppe Grillo sarebbe anche il garante migliore per l’ attuazione dello stesso programma del “Movimento 5 Stelle”. (Presidente si! Naturalmente a 3.000,00 Euro al mese! Più spese vive … Come nello stile di tutti i rappresentanti eletti del “Movimento 5 Stelle”)…

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/19/trattativa-stato-mafia-mancino-al-consigliere-del-quirinale-intervenire-su-grasso/267788/

Lux Luci 19.06.12 11:07| 
 |
Rispondi al commento

ecco la soluzione al problema ITALIA

VASELLINA GRATIS

anche perchè gli spazi che usano
sono sempre gli stessi

------------------------------------------

Roma, 19 giu. (Adnkronos) - L'ammontare del peso fiscale è già "elevato" quindi "non vedo spazio per ulteriori interventi". Lo afferma il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera a 'Radio anch'io'.

Nel definire l'Imu "una tassa chiara e trasparente sul patrimonio immobiliare" Passera ha quindi escluso la possibilità che "un'altra grossa tassa oggi sia una cosa da fare" riferendosi alla eventualità di realizzare una patrimoniale.

Sul fronte della tassazione, ha proseguito il titolare dello Sviluppo economico, la direzione è di premiare i contribuenti virtuosi.

Secondo il ministro è infatti un obiettivo da inserire "tra i primissimi per qualsiasi governo" quello di ridurre "le tasse a quelli che le pagano" anche se, ha detto, "non è pensabile a breve".

Per raggiungerlo in ogni caso "dobbiamo creare le condizioni e cioè che tutti paghino le tasse e fare in modo che la crescita economica crei piu' gettito".


prima o poi il sistema crollerà,si arriverà al punto
di rottura ce la faremo a scansarci in tempo?

pericle 19.06.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Andrea Zucchi un EROE

http://www.youtube.com/watch?v=3F7z2U1d8hc&feature=plcp

Alberto Da Caivano, Milano Commentatore certificato 19.06.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento

fondamentalmente c'era già stato il boom, i veri intelelttuali avevano capito.se hai visto il soprpasso di risi c'è una scena emblematica coi contadini che ballano il twist..la società fu sconvolta.certo, forse nemmeno apsolini avrebbe previsto il berlusconismo(non in politica, almeno)



UN italiano su tre è con l'MS5

" il mercato elettorale attuale o potenziale di Grillo sta per toccare il 30%, vale a dire quasi un italiano su tre."

http://apps.facebook.com/corrieresocial/politica/12_giugno_17/sessanta-percento-con-grillo-astensionsione-osservatorio-mannheimer_811dca20-b88a-11e1-805f-afc166872c0c.shtml

Ovviamente i media a libro paga dei potentati viaggiano sempre nel passato e fanno finta di non vedere il presente , figuriamoci se intuiscono il futuro prossimo.

Qundi è facile demumere anche per un insetto che stiamo superando il 30% .

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

esempio di debito - credito senza moneta senza industria anche vivendo come presunti animali ! [cit. giamba]

I BISONTI

I bisonti sono animali erbivori somiglianti alle mucche-vacche che vivono nelle praterie americane allo stato libero. Era usanza degli indiani americani seguire le mandrie di tali
bestie per poter cacciare "dinanzi alla propria tenda". Ovviamente nei grandi spazi non si faceva troppo caso ai confini che prima del viso pallido non c'erano. Però le varie tribù avevano delle macroregioni in cui operavano (cacciavano) più del solito.

Prendiamo per esempio i sioux e i cheyenne. Facciamo l'ipotesi che in una stagione
di caccia fossero stati più "fortunati" i primi rispetto ai secondi. Pelli in abbondanza
per coprirsi e per il tetto delle tende, carne secca di riserva...etc etc ...
Mentre i cheyenne, il minimo indispensabile per affrontare l'inverno.

Bene, cosa restava ai cheyenne per essere davvero certi di sopravvivere la stagione fredda ?
Due strade: chiedere a prestito carne e pelli o tentare una guerra contro i sioux ! -

Elementi primari di economia politica !

scrive una blogger (considerata a torto una nonnetta distratta)

« i popoli nordici, invece, dovevano combattere con una natura avversa, affrontare lunghi inverni gelati e soprattutto dovevano per forza sviluppare la cooperazione, mettere insieme le energie per un bene comune. Così sono cresciuti con il rispetto delle regole, senza le quali non si andava da nessuna parte e sono cresciuti con il rispetto degli altri, perchè ognuno aveva bisogno dell'altro.» [Liliana G.]

(parlava dell'Europa, quando i visi pallidi erano "normali", poi emigrarono in America)

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 19.06.12 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le fervide profezie del corvo friulano oggi si sono realizzate e ingigantiti, quei prodromi, a livello esponenziale.perchè prima, tra le altre cose,il centro-motore del potere era, pur con distinguo importanti(vedi Mediobanca o Montedison)il potere politico e la dc oggi, poundianamente, questo rapporto(allora ancora sostanzialmente paritetico) si è rovesciato.E la televisione(ma pure il web, amici m5, ma pure il web)è controlalta dal potere più che in precedenza.gli illusi, flaubertianamente, pensavano che dopo la dipartita da palazzo chigi del burlesque-satrapo,la partita degli "antennisti"sarebbe cambiata:invece no.e la rai non forma(nè informa) ma lacera solo coloro che ancora distinguono tra cultura popolare e volgarità, tra sfida intelelttuale(e sistemica) e baruffa chiazzotta(e pacchiana).Oggi(da cinquant'anni!)in particolar modo l'italiano non vive per consumare ma ha,semplicemente e crudelmente, sostituito alla vita valoriale(o perlomeno esistenziale) quella di accumulatore di miseria, visto che i suoi modelli(cioè quelli che fan tv, politici compresi) sono inarrivabili.Il nuovo fascismo è il consumismo e il vecchio fascismo(seppure esiguo e esternato da corifei pagliacceschi e impacciati, quando non imbarazzanti)non scompare ancora.
ma gli italiani (la maggioranza) saran tutti ilari: alla fine siam passati ai quarti di finale di una competizione sportiva.proprio come la grecia.

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 10:42| 
 |
Rispondi al commento

“L’ITALIA, CHE NON BADA A SPESE ESISTE ANCORA” e si chiama governo Monti.

Dal Corriere della Sera:
Raddoppia quasi la capacità del Fondo monetario internazionale (FMI). “L'ITALIA PARTECIPERÀ CON 31 MILIARDI”.(Aggiungo io, di debito pubblico al 6% e che la manovra lacrime e sangue di dicembre del governo Monti, in cui si sono tagliate le pensioni si è introdotta IMU, era circa di 30 miliardi d’euro).

Commento:
E ti pareva, quando si tratta di finanziare le “BANCHE AND FRIENDS” come quelle spagnole o i nostri probabili aguzzini del Fondo monetario internazionale(FMI), “NON SI’ BADA A SPESE”, ma i soldi per gli esodati non si trovano.

“CHIAMATE GLI INFERMIERI”.

Paolo R. Commentatore certificato 19.06.12 10:33| 
 |
Rispondi al commento

La cultura che essi producono, essendo di carattere tecnologico e strettamente pragmatico, impedisce al vecchio "uomo" che è ancora in loro di svilupparsi. Da ciò deriva in essi una specie di rattrappimento delle facoltà intellettuali e morali.
La responsabilità della televisione in tutto questo è enorme. Non certe in quanto "mezzo tecnico", ma in quanto strumento del potere e potere essa stessa. Essa non è soltanto un luogo attraverso cui passano i messaggi, ma è un centro elaboratore di messaggi. È il luogo dove si fa concreta una mentalità che altrimenti non si saprebbe dove collocare. E attraverso lo spirito della televisione che si manifesta in concreto lo spirito del nuovo potere.
Non c’è dubbio (lo si vede dai risultati) che la televisione sia autoritaria e repressiva come mai nessun mezzo di informazione al mondo. U giornale fascista e le scritte sui cascinali di slogans mussoliniani fanno ridere: come (con dolore) l’aratro rispetto a un trattore. Il fascismo, voglio ripeterlo, non è stato sostanzialmente in grado nemmeno di scalfire l’anima del popolo italiano; il nuovo fascismo, attraverso i nuovi mezzi di comunicazione e di informazione (specie, appunto la televisione), non solo l’ha scalfita, ma l’ha lacerata, violata bruttata per sempre… "

grazie pà


No. O lo realizzano materialmente solo in parte, diventandone la caricatura, o non riescono a realizzarlo che in misura così minima da diventarne vittime. Frustrazione o addirittura ansia nevrotica sono ormai stati d’animo collettivi. Per esempio, i sottoproletari, fino a pochi anni fa, rispettavano la cultura e non si vergognavano della propria ignoranza. Anzi, erano fieri del proprio modello popolare di analfabeti in possesso però del mistero della realtà. Guardavano con un certo disprezzo spavaldo i "figli di papà", i piccoli borghesi, da cui si dissociavano, anche quando erano costretti a servirli.
Adesso, al contrario, essi cominciano a vergognarsi della propria ignoranza: hanno abiurato dal proprio modello culturale (i giovanissimi non lo ricordano neanche più, l’hanno completamente perduto), e il nuovo modello che cercano di imitare non prevede l’analfabetismo e la rozzezza. I ragazzi sottoproletari umiliati cancellano nella loro carta d'identità il termine del loro mestiere, per sostituirlo con la qualifica di "studente". Naturalmente, da quando hanno cominciato a vergognarsi della loro ignoranza, hanno cominciato anche a disprezzare la cultura (caratteristica piccolo-borghese, che essi hanno subito acquisito per mimesi). Nel tempo stesso, il ragazzo piecolo-borghese, nell’adeguarsi al modello "televisivo" che, essendo la sua stessa classe a creare e a volere, gli è sostanzialmente naturale, diviene stranamente rozzo e infelice. Se i sottoproletari si sono imborghesiti, i borghesi si sono sottoproletarizzati.

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Le strade, la motorizzazione ecc. hanno ormai strettamente unito la periferia al Centro, abolendo ogni distanza materiale. Ma la rivoluzione del sistema d’informazioni è stata ancora più radicale e decisiva. Per mezzo della televisione il Centro ha assimilato a sé l’intero paese, che era così storicamente differenziato e ricco di culture originali. Ha cominciato un'opera di omologazione distruttrice di ogni autenticità e concretezza. Ha imposto cioè, come dicevo, i suoi modelli: che sono i modelli voluti dalla nuova industrializzazione, la quale non si accontenta più di un "uomo che consuma", ma pretende che non siano concepibili altre ideologie che quella del consumo. Un edonismo neo-laico, ciecamente dimentico di ogni valore umanistico e ciecamente estraneo alle scienze umane.
L’antecedente ideologia voluta e imposta dal potere era, come si sa, la religione: e il cattolicesimo, infatti, era formalmente l’unico fenomeno culturale che "omologava" gli italiani. Ora esso è diventato concorrente di quel nuovo fenomeno culturale "omologatore" che è l’edonismo di massa: e, come concorrente, il nuovo potere già da qualche anno ha cominciato a liquidarlo. Non c’è infatti niente di religioso nel modello del Giovane Uomo e della Giovane Donna proposti e imposti dalla televisione. Essi sono due Persone che avvalorano la vita solo attraverso i suoi Beni di consumo (e, s’intende, vanno ancora a messa la domenica: in macchina).
Gli italiani hanno accettato con entusiasmo questo nuovo modello che la televisione impone loro secondo le norme della Produzione creatrice di benessere (o, meglio, di salvezza dalla miseria). Lo hanno accettato: ma sono davvero in grado di realizzarlo?
[segue]

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 10:28| 
 |
Rispondi al commento

ACCULTURAZIONE E ACCULTURAZIONE
(apparso sul corriere della sera del 9/12/73 col titolo “sfida ai dirigenti della televisione”)
di Pierpaolo Pasolini

Molti lamentano (in questo frangente dell’austerity) i disagi dovuti alla mancanza di una vita sociale e culturale organizzata fuori dal Centro "cattivo" nelle periferie "buone" (viste con dormitori senza verde, senza servizi, senza autonomia, senza più reali rapporti umani). Lamento retorico. Se infatti ciò di cui nelle periferie si lamenta la mancanza, ci fosse, esso sarebbe comunque organizzato dal Centro. Quello stesso Centro che, in pochi anni, ha distrutto tutte le culture periferiche dalle quali, appunto, fino a pochi anni fa, era assicurata una vita propria, sostanzialmente libera, anche alle periferie più povere e addirittura miserabili.
Nessun centralismo fascista è riuscito a fare ciò che ha fatto il centralismo della civiltà dei consumi. Il fascismo proponeva un modello, reazionario e monumentale, che però restava lettera morta. Le varie culture particolari (contadine, sottoproletarie, operaie) continuavano imperturbabili a uniformarsi ai loro antichi modelli: la repressione si limitava ad ottenere la loro adesione a parole. Oggi, al contrario, l’adesione ai modelli imposti dal Centro, è totale e incondizionata. I modelli culturali reali sono rinnegati. L’abiura è compiuta. Si può dunque affermare che la "tolleranza" della ideologia edonistica, voluta dal nuovo potere, è la peggiore delle repressioni della storia umana. Come si è potuta esercitare tale repressione? Attraverso due rivoluzioni, interne all’organizzazione borghese: la rivoluzione delle infrastrutture e la rivoluzione del sistema d’informazioni. [segue]

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 10:27| 
 |
Rispondi al commento

-273 gg


ogni giorno che passa senza poterci confrontare e approfondire in modo costruttivo e ben organizzato i temi fondamentali da cui dipende il futuro della nazione e il bene di tutti i cittadini

ogni giorno che passa senza che dalla partecipazione di grandi numeri di persone possano emergere donne o uomini capaci di raccogliere l'approvazione e la fiducia di una larghissima maggioranza rendendo vive e veramente rappresentative le prossime liste elettorali

ogni giorno che passa senza sapere con chiarezza in che modo possiamo soddisfare quella voglia di partecipazione anche fisica, di appassionarci nel discutere o nel proporre guardandoci negli occhi, accogliendo tra noi anche chi il computer o la rete non li sa usare, e che forse per età, condizioni fisiche, limiti culturali o economici, non ne ha la possibilità concreta

ogni giorno che passa senza che le tante anime dell'Italia, dalla punta della Calabria fino all'Alto Adige passando per le Isole riescano a ricomporre un sentimento unitario, condividendo ciascuno le proprie peculiarità e le proprie ricchezze dando così corpo a un vero popolo che aiuti sé stesso a uscire dal senso di impotenza in cui si dibatte da generazioni

ogni giorno che passa senza un portale di discussione e votazione online veramente funzionale, che possa reggere la partecipazione di decine di migliaia di cittadini contemporaneamente senza perdere efficienza e che sia di uso semplice e intuitivo

ogni giorno che passa senza poter sperimentare in prima persona la democrazia diretta e partecipata in forme nuove e a noi adatte e, con l'entusiasmo di chi ha toccato con mano, contagiare poi chi sta intorno a noi a scuola, al lavoro, in famiglia, in ogni occasione d'incontro

ogni giorno che passa così, il MoVimento 5 Stelle invecchia e perde energia vitale

mancano nove mesi alle elezioni politiche
il tempo di una gravidanza

se non agiamo subito il nostro sogno non vedrà mai la luce


THE M5S IS DEAD
LONG LIVE THE M5S

cesare zavattini Commentatore certificato 19.06.12 10:23| 
 |
Rispondi al commento

@ Ippolita
Guarda come son capace di copiare e incollare
te lo metto qui in chiaro, cosi facciamo trasparenza vera..
Consiglio spassionato, evita di usare i siti del pd

http://trasparenza.emiliaromagna5stelle.it/images/pdf/resoconto%20budget%20e%20stipendi_mar.pdf

http://trasparenza.emiliaromagna5stelle.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4

http://trasparenza.emiliaromagna5stelle.it/images/pdf/esito_votazioni_seconda_relazione_semestrale.pdf

http://trasparenza.emiliaromagna5stelle.it/images/pdf/risultati_terza_rs.pdf

Spero ti basti come risposta, senno' te ne offro una ancor piu dettagliata...

daniela s., parigi Commentatore certificato 19.06.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alcuni commenti al discorso di Graeber rendono esplicito quanto il tema della democrazia diretta sia conosciuto male se non addirittura conosciuto come il male.
Niente quanto la democrazia fittizia(spettacolare)che governa il mondo capitalista col suo totalitarismo soft, altera e nasconde le esigenze e le possibilità di un'organizzazione consiliare della comunità umana.
Si tratta di riunire in un unico progetto il locale e il planetario e sarebbe perciò utile e forse anche importante approfondire le dinamiche storiche, filosofiche e finalmente politiche di una tendenza all'uguaglianza, alla libertà e alla fraternità, valoro emblematici scanditi spesso come slogan ma assai poco praticati come atti d'emancipazione reale.
Il M5S potrebbe incaricarsi di questa sperimentazione realizzando e superando al contempo i tentativi del passato.
Oltre l'utopia, la sperimentazione della democrazia diretta è stata sempre ostacolata da eserciti e repressione, mai da una sua intrinseca insufficienza.
Gli esempi non mancano nella storia moderna e contemporanea. Ho cercato di restituire queste dinamiche rivoluzionarie, pacifiche ma non necessariamente pacifiste, nella mia "Lettera aperta ai sopravvissuti". Ve la propongo come base per un approfondimento della teoria rivoluzionaria ormai cosciente di essere nemica di tutte le ideologie di destra o di sinistra, rivoluzionarie o reazionarie. Per un'autogestione generalizzata della vita quotidiana.

essegi 19.06.12 10:19| 
 |
Rispondi al commento

"Germania e Gran Bretagna sono contrarie alla Tobin Tax"
Correggi, la Germania la vuole.
Questo e`il motivo per cui Cameron ha avuto il trattamento che ha avuto da Sarkozy...

Patrizia B. 19.06.12 10:16| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente che nel comunismo c'e' qualcosa di sbagliato, non si tiene infatti conto dei consumi. Cosi' come nel consumismo non si tiene conto delle comunita'. Proprio per quello abbiamo pensato alla democrazia diretta.
Alessandro crapanzano (alexander009)
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

bravo! - ma la democrazia diretta è solo un metodo
per governare non è una soluzione economica politica, all'interno ci trovi di tutto:

comunisti
fascisti
democristiani
socialisti
berluschini
leghisti
destra sociale
destra Asociale
delinquenti comuni
malavita organizzata
anarchici fondamentalisti retroflessi
radicali (radicati)

[...forse pure qualche calciatore poco onesto!]

bisogna prendere atto di questo, eh!

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 19.06.12 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"delocalizzazioni impunite delle imprese"

Ma hai un`idea di quello che stai scrivendo?
Noi per fortuna non siamo in un paese a regime comunista, in cui lo stato impone ai cittadini di fare quello che vuole lui.
Non abbiamo ancora, per fortuna, muri che impediscono alle persone di andare a vivere e investire dove vogliono.
Questo si chiama LIBERTA`.
E`compito dello stato far si`che convenga investire in Italia.
I soldi sono MIEI e io li spendo dove voglio.
A meno che si cambi totalmente e si dica : i soldi tuoi sono dello stato e li spendi dove vuole lo stato.
Ma a quel punto (e ci siamo gia`vicini) puoi mettere una croce sugli investimenti.

Patrizia B. 19.06.12 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al delinquenziale marasma politico ed economico che sta distruggendo il mondo, partendo dalle banche, dalla Borsa e dai grandi magnati internazionali, aggiungiamoci le delocalizzazioni impunite delle imprese, che hanno impoverito gli stati di partenza senza portare diritti o miglioramenti agli stati di arrivo, anzi spingendo con forze reazionarie affinché la mancanza di diritti civili e del lavoro, i bassissismi salari, la non tutela sindacale e l'oltraggio al territorio fossero imposti anche nei paesi di partenza, per livellare tutti allo stadio più basso, dello schiavismo più assoluto, per il piacere di un PIL che in realtà, in questo impoverimentoi generale con relativa riduzione della domanda, non fa che calare, e per il potere di una casta di magnati che non fa che ingrassare.
Chi crede di amare l'Europa, dovrebbe pensare che le istituzioni europee hanno tentato più volte con la direttiva Bolkestein di appiattire diritti e salari a quelli dei paesi di livello più basso, tipicamente i paesi dell'ex Russia sovietica, e ci si rende conto di quanto sia sporco il gioco dei banchieri europei, unici padroni dell'Europa, e sovrastanti i governi e le democrazie, governi di cui Monti è emissario per lo spolpamento disgustoso di questo paese, con l'appoggio e l'approvazione di tutto questi vergognosi partiti parlamentari.
E aggiungiamoci ancora la piaga ulteriore: le privatizzazioni. Già tentate da Berlusconi, procedono spedite col governo Monti, il quale incurante dei referendum per salvare l'acqua ci verrà a dire che dovremo vendere tutti i servizi a privati: carceri, scuole, trasporti, treni, porti, acqua, luce, gas... per la gloria di pochi ricconi, mentre il Pd si porta avanti con gente come Renzi che ha già messo nel programma la privatizzazione di tutto l'esistente! E poi la chiamano sinistra!!!!!! E ci sono anche pazzi folli come Riccardo Semeraro, della ghenga dei nemici di Grillo, che impestano i blog di IFQ delirando sui 'comunisti' di Bersani!!!!???

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il GIAMBA mi da l'impressione del BORGHESE DELUSO!

ho sempre saputo che tali personaggi credenti del
"american dream", una volta tornati alla realtà
avessero due strade:

il ponte d'Ariccia (suicidio) come ne avvengono!
inforcare una bicicletta e con essa girare il mondo

ora ne ha una terza di via:
scrivere sul blog di Grillo e sparare qualche cazzata un po' qui e un po' là !

hasta Giamba (fai con calma, eh)

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 19.06.12 09:59| 
 |
Rispondi al commento

..........Siamo entrati in un tunnel di coi non si riesce a vedere la luce di uscita,
la Grecia ci ha indicato la via...
ELEZIONI ANTICIPATE SUBITO
togliamo il chip ai droidi telecomandati.

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 19.06.12 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Ormai l'economia finanziaria è come una corsa forsennata verso un baratro,e nessuno intende frenarla e davanti non c'è altro che il disastro. I partiti sono stati utili meno degli altri.E gli assurdi commissari come Monti meno ancora.
Ma dobbiamo proprio aspettare che ci ammazzino tutti per reagire? Qualcuno si rende conto che l'Occidente è caduto in uno scenario di totale follia? Eppure sono ancora pochi quelli che lo capiscono,gli Indignados spagnoli,i 5 stelle italiani,gli Occupy Wall Street americani,non certo i pirati tedeschi o svedesi che,siccome vivono in Stati forti sul mercato,si baloccano con piccole cose come il diritto di scaricare liberamente da internet
In Europa l'unico vero movimento popolare che sta costruendo una filosofia politica,economica e sociale,di contrasto alla follia neoliberista è il Movimento 5 Stelle,esempio unico di richiesta di rovesciamento della piramide di potere dal basso,che,sia essa comunista o capitalista,ha portato solo sciagura al mondo,rovesciamento da fare in vista di un sistema nuovo che basi finalmente la democrazia sui cittadini.
Non serve a niente osservare che questo esperimento non è mai stato provato su larga scala e che nel mondo non esiste nulla che sia grande quanto l'Italia dove essi risulti vincente.
L'Italia ha avuto la disgrazia-fortuna di avere, a differenza di Germania o Inghilterra,dei governi peggiori e più corrotti,una classe politica sciagurata e corrotta,3 organizzazioni criminali che sono le peggiori del mondo,e infine,unico caso in Europa,dei partiti così vigliacchi che piuttosto che governare hanno preferito vendere il paese a un commissario mandato dalle banche! Nessun altro paese europeo ha avuto tante sfighe tutte assieme.Ma queste possono essere la nostra fortuna perché a differenza del cittadino tedesco satollo e indifferente o di quello francese parolaio ma caotico e più portato alla dx estrema o alla sx estrema,qua il disgusto verso tutto e tutti può portare solo a una rivoluzione politica.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


***

"Il problema che abbiamo non risiede nella mancanza di visione o di alternative, ma bensì nell’avere il potere politico di attuarle..."

No, no, caro ragazzo, il problema vero è proprio l'incontrario, non avete una visione e non avete chiare le idee e, di conseguenza, non otterrete mai il potere politico!!!

Nel senso che potreste vincere anche qualche battaglia (le elezioni), ma non riuscirete mai, DICO MAI, a vincere la guerra (governare). Ciò si evince dalle notevoli sciocchezze che dici, ad esempio, non pagare i debiti. Ne risulta una scarsissima cultura in scienze economiche e sociali. Cosa mai di buono potrebbe costruire un uomo senza cultura!!!

Non mi meraviglia neanche l'elogio al partito M5S dato che non lo conosci, visto che solo gli stolti elogiano e parlano di cose che non conoscono.

E' mai possibile che un anarchico conduca un discorso politico e sociale senza mai accusare il capitalismo e il conseguente metodo fascista coercitivo? Senza nemmeno un cenno alla prospettiva del bene comune e pubblico?

Sarà un anarchico fascista e capitalista alla Max Stirner? :D

hasta farisei

***

Tony Commentatore certificato 19.06.12 09:45| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Ma le nazioni iper liberiste più forti si oppongono pervicacemente a qualunque freno del mercato dei capitali.Germania e Gran Bretagna sono contrarie alla Tobin Tax,per non disincentivare gli investimenti in UE,eppure essa già esiste in Svizzera,anche se dovrebbe essere in tutto il mondo, facendola pagare al momento di acquisto del titolo.
La crisi nasce in USA senza però che dagli USA arrivi alcuna correzione, ed è ridicolo che Obama ne incolpi l'Europa.Non solo c'è stata la liberalizzazione delle banche e l'impestamento dei derivati, ma nel 2008 in Usa è esplosa la bolla immobiliare,per i mutui troppo facili a persone che non potevano pagarli;anche qui il liberismo prova che con la mancanza di regole non genera benessere ma caos e rovina.Così le banche si trovarono piene di mutui non pagati,con case che nessuno comprava e per salvarle il governo americano spese 1.000 miliardi di dollari.Poi dagli Usa la crisi si allargò alla Gran Bretagna, dove fece fallire la banca Union Jack,con 21 miliardi di perdite di sterline sempre accollate allo stato,cioè ai cittadini.
Ma le banche sono tutte collegate e ognuna investe nelle altre,così la crisi di una grande banca le coinvolge tutte,come in un domino. Le banche inglesi investivano anche nel mercato immobiliare spagnolo,e anche qui scoppiò la bolla immobiliare,con mutui non pagati,case costruite e non vendute e anche la Spagna è andata in crisi, di nuovo l'UE ha quasi regalato alle banche spagnole 10 mld di euro, ma anche qui senza condizioni,senza garanzie.L'intervento dell'Europa è stato finora solo un aiuto alle banche,senza che fosse messa una sola regola,una sola condizione,un solo freno,così che ben 3.500 miliardi sono usciti in tutto dalle nostre tasche per rifocillare le banche che li hanno usati o per comprare i debiti degli stati o per nuovi investimenti in titoli tossici,aumentando le perdite,i tassi e i debiti,ma mai in investimenti,sviluppo e ripresa. Quanto si può andare avanti così? La follia è già enorme!

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 09:38| 
 |
Rispondi al commento

ATTENTO GRILLO,

QUESTA SINISTRA SI STA PREPARANDO PER FARTI LA PELLE

"In RAI grande discontinuitá con il passato"

Con il procuratore Colombo nel CDA della RAI un successo dello statalismo in Italia che non si era mai visto nemmeno in Unione Sovietica.

Umberto C., Cadaques - Spagna Commentatore certificato 19.06.12 09:37| 
 |
Rispondi al commento

ps: errata corrige.
savoir faire(e non, fare)...ca va sans dire

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 09:36| 
 |
Rispondi al commento

@andrea molteni
caro andrea(nessuna contraddizione in termini:))
allora vieni al mio discorso: si rinuncia a dirsi di sinistra perchè molti elettori attuali o elettori potenziali del m5 (soprattutto ex,in buona fede,berlusconiani)non capirebbero.certo,è comprensibile ma non molto coerente.ma, dal punto di vista dell'intelligenza politica(magari per raggiungere risultati più lauti a livello numerico e realizzare i programmi riformisti,in senso lato)sicuramente apprezzo il savoir fare del m5.
un saluto


Bene..

Ho scritto tutto quel che avevo da scrivere..

Ora non vi resta che leggerlo

e rileggerlo per capire..

Qualunque cosa io scrivessi

da oggi in poi

su questo blog

sarebbe una ripetizione

del già scritto,

dunque chiudo qui

la mia partecipazione a questo blog.

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lavorare una settimana in più per aumentare la produttivita!
Gli italiani sono dei gran signori: macchinoni, ville, ristoranti e persino le vacanze!!! Vivono al di sopra delle proprie possibilità e fanno troppe ferie: "Dovrebbero lavorare almeno una settimana in più per essere più produttivi e ridare fiato al Pil!". Il sottosegretario all'Economia, Gianfranco Polillo, lancia questa gran minkiata a ciel sereno! Il caldo esagerato di questi giorni comincia a farsi sentire e a mietere le sue prime vittime, ammesso e non concesso che prima dell'arrivo di 'Scipione l'Africano' taluni fosserro ancora sani di mente: "Se si attuasse la proposta - sostiene Polillo - si avrebbe un effetto benefico: un punto di Pil in più!". C'é un problema di "stile di vita"! Secondo Polillo infatti "stiamo vivendo sopra le nostre possibilità: per sostenere i nostri consumi interni abbiamo bisogno di prestiti esteri che sono stati pari a 50 miliardi di euro l'anno". Quindi? "Questo gap lo possiamo chiudere - spiega - o riducendo ulteriormente la domanda interna, inaccettabile per il Paese, oppure aumentando il potenziale produttivo". Così si potrebbe appunto lavorare di più: "per aumentare la produttività del Paese - spiega - lo choc può avvenire dall'aumento dell'input di lavoro, senza variazioni di costo; lavoriamo mediamente 9 mesi l'anno e credo che ormai questo tempo sia troppo breve". Quindi secondo Polillo, "se noi rinunciassimo ad una settimana di vacanza avremmo un impatto sul Pil immediato di circa un punto". Cioé circa 14-15 miliardi. E la proposta non sarebbe neanche troppo 'invisa' - secondo Polillo - alle parti sociali: per quanto riguarda i sindacati "é una fase di riflessione, ma devo dire che non sono contrari a questa ipotesi, almeno la parte più avveduta del sindacato che sta riflettendo per conto suo su questo all'interno di tutte le sigle!".
MA "LORO" QUANTO LAVORANO? Forse il sottosegretario, usando il plurale maiestatis - "lavoriamo mediamente 9 mesi l'anno e credo c

freeskipper 19.06.12 09:34| 
 |
Rispondi al commento

gli eredi di pasolini non beccano un soldo eppure sulla sua martoriata pelle...
chi non ha letto "letttere luterane" e parla,non sa di che sta parlando.
chi non ha letto "scritti corsari", e parla,non sarà ascoltato.
chi non ha letto "una vita violenta", dovrebbe essere emarginato a vita in una borgata.

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 09:30| 
 |
Rispondi al commento

ma il rischio(cosa che paso aveva capito) di una critica integralista della società(cosa giusta nel caso di occupy w.s) non deve far dimenticare che buttare il bambino con l'acqua sporca, classicamente, è ciò in cui incorre ch,in fretta, vorrebbe rifondare tutto, iniziando a distruggere,invece di diossare prima il terreno.
e occupiamoci più dell'individuo, che dell'economia.


A proposito di democrazia diretta non sarebbe una cosa utile dare una mano a quelli di "quorum zero più democrazia diretta" raccogliendo le firme con i banchetti per sostenere questa che a me sembra una lodevole iniziativa?

raffaella caiazzo, roma Commentatore certificato 19.06.12 09:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se il crollo finale dell'iperliberismo si ha dal 2008 quando l'America tolse la divisione tra banche di deposito e di investimento e liberò quei titoli tossici che hanno impestato il mondo,la crisi del capitalismo si è aggravata da più di 30 anni.Il pensiero no global propose soluzioni che rimasero inascoltate perché l'avidità e il lucro dei grandi speculatori ha avuto la meglio sul mondo.La Tobin Tax,la tassa sulle transazioni finanziarie della Borsa,sarebbe stata un deterrente agli scambi borisistici fornendo capitali utili alla ripresa.Da 30 anni i vari G8 ne parlano tanto per fare.Ora parlamento e commissione europea dicono di pensarci.Sarebbe una tassa utile a quegli eurobond per cui non ci sono coperture o per quello sviluppo per cui l'Ue non ha speso un solo euro.Darebbe ogni anno diverse decine di miliardi o anche centinaia volendo,senza tartassare con nuove tasse o nuovi tagli gli stremati popoli europei,specie di Italia,Grecia,Spagna,Irlanda.
Per ora si è 'pensato' solo al mercato secondario,con eccezione dei fondi pensione,e sarebbe proprio una tassa minima,lo 0,1% sulle transazioni azionarie e lo 0,01% sui derivati.Si
veda anche qui la protervia,non solo non si pensa minimamente a togliere questi schifosi titoli tossici che ci mandano in rovina ma si pensa di tassarli meno,pur essendo molto più speculativi dei primi!La nuova imposta entrerebbe in vigore entro la fine del 2014!E perché non subito? I tagli alla vita dei popoli si fanno sempre subito e sono certi,quelli al lucro dei potenti sono probabili e si rimandano sempre!!
E 'da subito' ogni governo giusto(e quello di Monti certo non lo è)dovrebbe imporre una patrimoniale corretta(salvando i piccoli patrimoni)e 'da subito' un sistema fiscale trasparente con deduzioni fiscali ad ogni transazione,senza la ridicolata italiana dei blitz tipo Cortina o St Moritz che non intaccano i 120 mld di evasione fiscale o i 700 mld di sommerso i 200 mld di fondi neri in Svizzera o i 98 mld regalati alle lotterie.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Buondì al blog!
M'assale un dubbio amletico
Ma è più stupido colui che logorroicamente
Ha sempre e comunque qualcosa da dire
O colui che ogni tanto tace?
Alle menti illuminate
L'ardua risposta
E alle zecche del blog la certa rosicata.

daniela s., parigi Commentatore certificato 19.06.12 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si tratta semplicemente

di riappropriarsi,

individualmente,

del proprio corpo

e della propria vita,

di tornare ad essere

animali tra gli animali,

che vivono sulla Terra,

parte della Natura.


Si tratta semplicemente

di ricominciare a pensare

dopo essersi riappropriati

del proprio corpo e della propria vita,

animali tra gli animali,

che vivono sulla Terra,

parte della natura.

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il consumismo

è uno strumento del capitalismo

per tenere alta la produzione.

Non tiene conto dei bisogni reali

dell' esemplare reale

della specie Homo Sapiens,

ma fa riferimento

ad un idea di Mondo Ideale,

cioè il capitalismo,

e la realizza a forza sulla Terra,

trasformando gli esseri umani

in consumatori coatti e mentecatti

attraverso l'uso ossessivo

dei mass media di sua proprietà.

C'è una Idea Di Mondo da realizzare

e gli esseri umani diventano

solo strumenti di questo Mondo Ideale

da realizzare.

Il capiotalismo

è, come il comunismo,

come il cristianesimo,

una conseguenza del pensiero dualistico,

che conferisce all' Uomo Ideale

la licenza di

realizzare un Mondo Ideale,

e lo aliena

dal suo corpo, dalla sua vita,

dalla Terra e dalla natura.

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo animali terreni,

come tutti gli altri,

in più consapevoli

della nostra animalità.

Si tratta di riappropriarsi

del proprio corpo e della propria vita,

di tornare non solo ad essere,

chè lo siamo anche se crediamo

di essere qualcos' altro,

ma di tornare alla consapevolezza

di essere animali terreni,

che vivono sulla Terra e nella Terra,

animali tra gli animali,

parte della natura.

Per far questo

occorre spazzar via

dalla faccia della Terra

capitalismo, marxismo, cristianesimo

e tutti i residui

del pensiero dualistico

contro natura,

che conferiscono all' Uomo Ideale

il ruolo di Forgiatore del Mondo Ideale

allontanando gli esemplari

della specie Homo Sapiens

dal proprio corpo, dalla propria vita,

dalla natura e della Terra.

Non c'è nessun Uomo Ideale

e nessun Mondo Ideale da forgiare..

Sono deliri del pensiero dualistico.

C'è solo una Terra in cui vivere..

Parte della Terra..

Parte della natura..

Animali tra gli animali..

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 09:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo graeber è un signore cazzuto ma, più che il suo libro, tutte le menti,libere,dovrebbero leggere "autobiografia di una rivoluzionaria", di angela davis: occupy wallstreet erà già lì,in nuce, otto-nove lustri fa.

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 09:08| 
 |
Rispondi al commento

@giamba
ho dato un'occhiata al tuo blog.
è vero, spesso i grillini cesnsurano chi non la pensa come loro ma(un po' ottusamente, e forse solo per tacitarsi la coscienza)inconsciamente amano giustificarsi nel definire chiunque non al pensa come loro cme TROLL.lasciando poi, spesso e volentieri,i nazi liberamente a commentare e ad insultare i martiri della resistenza nazifasci, come Sophie Scholl.Ma, caro, tutta questa acrimonia non la condivido: basta dire le cose in tono diverso e poi questo non è il blog di grillo ma(come da me detto) un blog che non fa altro che attualizzare le idee pasoliniane, e nemmno di tanto, e di questo(cioè del fatto che si richiami al colosso di casrsa) gliene son grato.in fondo è un blog interessante ma, lo sai anche tu, FIGUARATI SE GRILLO SI OCCUPA DI CENSURARLO SONO I SUOI ACCOLITI PIU' INESPERTI, a censurare(in privato ti farò anche i nomi, ma forse già li conosci).


E' in atto una sorta di sindrome di Stoccolma collettiva, sembra che i popoli siamo sempre piu' propensi a sostenere chi garantisce loro una lenta agonia che fare un passo significativo, seppur in un campo nebuloso.
La dignita' dell'uomo e' diventato un optional, questo valore che ha caratterizzato i mutamenti e sconvolgimenti sociali piu' significativi e' relegato in un cantuccio, gestito e manovrato a proprio piacimento da "lobbie socialiste" che hanno sposato la ragione dell'euro e non degli europei!

Queste pseudo bande travestite da socialisti, da difensori dei diritti e dei lavoratori e che auspicano in maniera nemmeno tartufesca un governo con componenti nazi-fasciste pur di mantenere il potere delle lobbie e delle banche!
Operazioni mediatiche ad ampio raggio per i sodali finto social-comunisti e appoggiati dalle bande fintecomuniste, con relativo oscuramento delle vere sinistre!
"Tappi, ostruzionismo e obnubilamento pur di confondere il popolo e non dare il potere alle masse, agli operai"!

I greci hanno scelto la TodesKampf, i parassiti, gli stessi che li hanno "suicidati", in Egitto sembrano propendere per un regime che li opprime da decenni...e queste primavere disciolte in pochi mesi come neve al sole!

I popoli sembrano esausti, incapaci di reagire!
Ai greci sara' concesso un atto di clemenza e una spalmazione del debito piu' umano, agli egiziani una dittatura piu' democratica ma con l'ipotesi di una riribellione e una "guerra di riparazione" come si fa con chi non ha svolto al meglio il primo esame!
Monti ha detto che "sembra che i mercati non siano ancora abbastanza contenti degli sforzi fatti"...
la buon'anima di mio zio sopraffatto dalla malattia non gli stava bene nulla; se dicevi che il tavolo era rotondo ti aggrediva dicendo che era quadrato...se la prossima volta dicevi che, lo stesso tavolo era quadrato, ti aggrediva dicendo che era rotondo...non c'era verso d'accontentarlo...dicessero almeno le modalita' per accontentare "signor mercato"!

anthonyc. club billionaire (anthonyc. club billionaire), Lugano Commentatore certificato 19.06.12 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La stessa condizione ambientale disastrosa

del pianeta Terra

ha come motivazione

la diffusione planetaria,

da millenni,

del pensiero dualistico

di tradizione platonico - giudaico - cristiana,

che coi suoi deliri di Mondo Ideale

e dell' Uomo Ideale

come portatore dell' Idea Di Mondo Ideale

e di realizzatore del Mondo Ideale

ha alienato

gli esemplari della specie Homo Sapiens

dal proprio corpo, dalla propria vita

e dalla natura,

diffondendo l'idea che la natura,

in quanto materia volgare,

potesse essere plasmata

a suo piacimento

dall' Homo Sapiens,

che invece, in realtà,

di quella natura

non solo non è il Forgiatore,

ma ne è parte integrante.

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Siamo arrivati a un punto di tale devastazione dell'esistente che non può andare oltre o finirà solo per travolgere tutti,padroni e popoli.
E non si può davvero sperare che si avveri la grande finzione del mercato liberista che si autoregoli da solo senza interventi esterni.Il mercato delle merci come dei capitali non si porrà mai alcuna regola,come mai se n'è poste,e continuerà a infierire fino alla totale autodistruzione trascinando nella sua rovina la rovina del mondo.Questa del mercato libero da lacci e lacciuoli per il bene di tutti è stata la più grossa delle menzogne liberiste,dopo quella che esso avrebbe portato benessere e progresso al mondo.Quello che ha portato invece è sotto gli occhi di tutti:un succedersi di guerre una più immonda e pretestuale dell'altra,ondate di odio sociale utili a decentrare l'attenzione e soggiogare i deboli,una perdita progressiva e micidiale di democrazia,un immiserimento costante dei cittadini,una grave messa a rischio del territorio,una distruzione sistematica dei diritti civili e umani,con la perdita di autorevolezza e credibilità delle istituzioni democratiche,mentre avanzano da una parte forme di accentramento di potere di pochi sopra la legge e dall'altra la svendita di interi paesi al lucro del capitale internazionale.
Il fatto gravissimo,in questa rovina dell'Occidente,è stato che i partiti,che un tempo erano nati come delegati di interessi popolari, hanno perso totalmente il loro carattere primario e la loro ragion d'essere,per divenire dei moloch autoreferenziali,collosi e inutili,ormai simili l'uno all'altro,incapaci di evoluzione attiva e attaccati ad una difesa proterva dei loro interessi e poteri,in una omertà mafiosa che sostiene solo la loro perpetuazione e la loro impunità fino ai limiti dell'impossibile. Incapaci di cambiare,incapaci di morire, incapaci di capire e di provvedere,come certi vecchi ringhiosi bloccati in una agonia turpe e proterva che non vuole cedere il potere ad alcuno.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 09:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il comunismo,

è esattamente come il cristianesimo,

una ideologia contro natura,

collegata ai deliri di

Mondo Ideale e Uomo Ideale

del dualismo

di tradizione platonico - giudaico - cristiana,

che non tiene conto

della realtà

degli esemplari della specie Homo Sapiens.

Cattolici, cristiani, comunisti

sono esattamente la stessa cosa..

Dei folli deliranti

alienati dal proprio corpo e dalla propria vita.

Ah Guareschi....

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 08:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Andando anzi alla radice

il problema è il dualismo

di tradizione platonico - giudaico - cristiana

che inventa un Mondo Ideale

ed un Uomo Ideale

allo scopo di alienare

gli esemplari della specie Homo Sapiens

dal proprio corpo

e dalla propria vita,

che viene proiettata in un Non Mondo,

in un inesistente Altrove,

per renderli così più controllabili.

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ora( e questo non è infangare o sbertucciare ma pura razionalità) credo che il(non)leader(ma leader) del m5 abbia votato(come gran parte degli artisti italioti) a sinsitra(e quando dico sinistra, è ovvio, dico P.C.I) negli anni '80, e magari pure prima.(non c'è da vergognarsene: è risaputo che massimo troisi era molt vicino al p.c.i, per questo nel 1981 saltò una sua partecipazione al festival di sanremo).è comprensibile che se grillo dicesse oggi: il m5 stelle(anche se non si allea con nessuno etc, e questo si è bellecapito...)si pone a sinistra, nel recupero dei valori migliori(civili e non violenti) del marxismo, ecco, è chiaro che a quel punto dimezzerebbe, all'incirca i voti attuali.Oppure(ed è l'ipotesi che piace tanto a coloro che vengon chiamati grillini) non si riconoscono in nessun luogo spaziale("noi siamo sopra"-sic). ma , se è così,e ne dubito,farebbero torto alla loro intelligenza: visto che molti punti del loro programma si avvicinano a quelli di una sinistra comunista(di impronta legalitaria) e certo distante(e ci mancherebbe!ma è bene ribadirlo)dalle infibulazioni socialdemocratiche(apparentI)e centriste(reali) del partito degli scrittori e degli arrotini arricchiti( walter e pierlouis).


Allora ce la possiamo fare per davvero?
Finalmente qualcuno di prestigio che mette in evidenza come con il metodo del SORTEGGIO possiamo salvare la democrazia, le competenze, l'economia e sopratutto possiamo ottenere il risultato di avere ZERO CORRUZIONE!
Sono anni che sostengo cose del genere, ma in questo mondo di ladri, corrotti, mafiosi, etc. etc non poteva trovare spazio.
La rivoluzione "vera" sarebbe per il M5S far comprendere a tutti i cittadini che se si avesse responsabilità di Governo il SORTEGGIO per i concorsi pubblici, le forniture, gli incarichi e gli appalti pubblici sarebbero la "regola" in ogni circostanza.
Questa proposta da sola convoglierebbe sul Movimento milioni di consensi.
Speriamo che qualche organizzatore del Movimento prenda in serio esame questi suggerimenti, per quel che mi riguarda sono a completa disposizione per qualsiasi forma di collaborazione "disinteressata".

FRANCESCO IANNACCONE, Contrada (AV) Commentatore certificato 19.06.12 08:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Ilterremotononèunoshow,

il problema non è la chiesa cattolica,

il problema è proprio il cristianesimo,

che è una ideologia contro natura.

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 08:48| 
 |
Rispondi al commento

I sedicenti e cosiddetti

"politici democratici"

delle sedicenti e cosiddette

"democrazie occidentali"

sono camerieri della finanza,

delle banche e delle imprese.

Ezra Pound


A questo link incontro tra Pasolini e Ezra Pound:

http://www.youtube.com/watch?v=0YJSG1C3sF8

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro "Ilterrempotononèunoshow"

lassa perde Pasolini..

Pasolini l'hanno ammazzato

proprio quelli di cui

il Grillo

si appresta a far da cameriere..

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Se molte e gravi sono state le colpe della Chiesa nella sua lunga storia di potere, la più grave di tutte sarebbe quella di accettare passivamente la propria liquidazione da parte di un potere che se la ride del Vangelo. In una prospettiva radicale, forse utopistica, o, è il caso di dirlo, millenaristica, è chiaro dunque ciò che la Chiesa dovrebbe fare per evitare una fine ingloriosa. Essa dovrebbe passare all'opposizione. [...]
Riprendendo una lotta che è peraltro nelle sue tradizioni (la lotta del Papato contro l'Impero), ma non per la conquista del potere, la Chiesa potrebbe essere la guida, grandiosa ma non autoritaria, di tutti coloro che rifiutano (e parla un marxista, proprio in quanto marxista) il nuovo potere consumistico che è completamente irreligioso; totalitario; violento; falsamente tollerante, anzi, più repressivo che mai; corruttore, degradante (mai più di oggi ha avuto senso l'affermazione di Marx per cui il capitale trasforma la dignità umana in merce di scambio). È questo rifiuto che potrebbe quindi simboleggiare la Chiesa: ritornando alle origini, cioè all'opposizione e alla rivolta. O fare questo o accettare un potere che non la vuole più: ossia suicidarsi [...]
(Pierpaolo Pasolini, corriere della sera,22/9/74)

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Il liberismo è morto.Inutile farsi illusioni. Vano sperare che abbia mai raccolto l'eredità del liberalismo e che,come quello,abbia mai inteso salvaguardare i diritti che sorreggono le libertà dell'uomo e del cittadino,contrapponendosi a un'idea di comunismo,spacciato come oppressore dei diritti umani.
Comunismo e capitalismo si sono entrambi retti su menzogne,hanno irretito le masse con finzioni, hanno nutrito i cuori di sogni falsi.Devono finire!
L'iper-liberismo,in cui è sfociata l'ascesa del grande capitale,non avrebbe potuto calpestare di più i diritti degli uomini né avrebbe potuto uccidere di più la democrazia.
Comunismo e capitalismo sono state due identiche piramidi di potere che hanno schiacciato i popoli derubandoli dei loro diritti e del loro futuro,a favore l'uno di una nomenclatura che teneva nelle sue mani tutto il potere per imporre un regime di terrore e di illibertà al popolo,l'altro devastando ogni diritto costituzionale e riducendo sempre più il livello della vita in favore di un potere capitalista sempre più accentrato,dispotico e avido,che non si è mai frenato di fronte a niente totalmente cinismo sulla vita dei cittadini o sul futuro delle prossime generazioni o la sopravvivenza della Terra.
Alla fine entrambi questi sistemi totalitari hanno dimostrato di essere solo un male per il mondo,una sciagura storica durata anche troppo a lungo,che deve solo aspettarsi la sollevazione popolare per il rovesciamento dei loro abusi in una lotta che 7 miliardi di persone sul pianeta devono scagliare contro poche mgliaia di despoti ricchissimi rovesciando i loro strumenti di dominio:il Fondo Monetario,la Banca Mondiale, il WTO o organismo di commercio internazionale che detta le regole dissennate del mercato,il sistema bancario,il sistema borsistico,le agenzie di rating,le multinazionali..e di seguito gli eserciti ormai tutti di mercenari che continuano a impestare il mondo di guerre dissennate per la morte di troppi e il lucro di pochissimi.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, PROGRAMMA E CANDIDATI MINISTRI.


P.S. Sempre se non andiamo in default prima.


P.P.S. I derivati e tutti gli altri strumenti asimmetrici per loro natura vanno aboliti. La teoria economica è andata avanti grazie a diversi nobel in questi ultimi anni. Anche se tanti professori sembrano non accorgersene. Più c'è finanza meno industria ed elevate probabilità di crisi economiche cicliche avrete.

Fran V. Commentatore certificato 19.06.12 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è chiaro a tutti che il dominus che ispira beppe grillo, da almeno un lustro, ene fa l'alfiere degli scontenti nostrani, è certo pierpaolo pasolini."luterano" e controcorrente,indomito intelelttuale tout court, che anticipò alcune delle battaglie del m5 stelle:in particolare la critica al sistema partitico e la sua abolizione.vero è che tale impostazione "gauchista" era già presente a fine anni '60 nei radicali di pannella(pre-codino, ca va sans dire).ma il comico ligure decide(senza citarlo come padre spirituale) di rifarsi a ppp.non menzionando però(nè dandola per acquisita) come pasolini aveva delle posizioni ben chiare su marxismo e cattolicesimo(o, con libertà poetica, cattocomunismo).su questi due pensieri monstre della cultura mondiale dell'ultimo secolo.sarebbe bello che un giorno il signor grillo(invero persona sagace e intelligente) spiegasse le sue posizioni rispetto a queste due culture.perchè dire(cosa che finora, a onor suo,non mi risulta che abbia fatto) che i preti sono tutti banditi e/o pedofili e che destra e sinistra(quindi marxismo leninismo) non esistono più(si,in effetti questo lo ha fatto; detto-fatto)sarebbe riduttivo e poco mancante di rispetto nei confronti di chi magari voterà il m5 stelle proprio perchè scontento dagli sviluppi di quell'esperienza(il pd! l'udc!vade retro,homo...).non sarà certo una risposta repentina nè esplicita ma è chiaro a tutti(gonzi rigidamente esclusi) che chiunque vuole fare politica, quale che sia il programma che si da prima o poi(forse senza accorgersene) dovrà fare i conti(ma l'espressione migliore è: andrà A PARLARE DI...)con lo spettro barbuto di treviri e,ontologicamente, con i principi del cristianesimo(e ,implicitamente, con la differenza tra questi e il luteranesimo)..Gli "a prescindere" di decurtisiana memoria,in politica(anche se si proclamano) prima o poi vengono(verranno) ad essere eliminati dal vocabolorio del comiziante(chiunque esso sia, in qualsivolgia modalità operi).

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 08:39| 
 |
Rispondi al commento

Un sorriso, prego...

CLICCHETE

Scrive tale Sereno Desinenza, Napoli

in risposta al mio commento delle 8:16.

Il Desinenza,

probabilmente non dotato

di una intelligenza eccelsa,

non si rende conto

che in tal guisa

non fa altro

che confermare platealmente

e clamorosamente

quianto da me scritto nel commento.

Bannate Desinenza grillini ivasati..

Va contro il M5S.

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 08:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ S. Effrena

Oggi il Comune di Roma ospita un evento culturale molto discusso, passato in sordina ma pronto a scatenare le polemiche. Nella sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini si celebrerà la X Flottiglia Mas RSI, le truppe di fedelissimi di Mussolini che dopo l'armistizio scelsero di rimanere al fianco del Duce combattendo gli alleati e supportando i tedeschi nelle operazioni di rastrellamento e deportazione ai danni di ebrei e partigiani.


Leggitelo bene IMBECILLE.....!

Tanto per rinfrescarti la memoria.....!

anche se ieri "sono stato in particolar modo off topic" me ne strafotto altamente e te lo riporto ancora.....!

E in particolar modo leggi bene quì sotto.....!

IMBECILLE.....!

Nei primi giorni di agosto 1944!

n poco più di tre ore vennero massacrati 560 innocenti, in gran parte bambini, donne e anziani. I nazisti li rastrellarono, li chiusero nelle stalle o nelle cucine delle case, li uccisero con colpi di mitra e bombe a mano, compiendo atti di efferata barbarie. La vittima più giovane, Anna Pardini, aveva solo 20 giorni. Sebbene fosse viva era gravemente ferita. A trovare la piccola fu una sorella che, miracolosamente superstite, la rinvenì tra le braccia della madre ormai morta. Morì pochi giorni dopo nell'ospedale di Valdicastello. Infine fu il fuoco a distruggere e cancellare tutto. Non si trattò di rappresaglia. Come è emerso dalle indagini della Procura Militare di La Spezia si trattò di un atto terroristico, di una azione premeditata e curata in ogni minimo dettaglio. L'obiettivo era quello di distruggere il paese e sterminare la popolazione per rompere ogni collegamento fra le popolazioni civili e le formazioni partigiane presenti nella zona.

La giunta Alemanno dovrebbe andarci a piedi a S.Anna di Stazzema e chiedere scusa a quelle 560 persone altro che festeggiare i due militari appartenenti alla formazione della Repubblica di Salò!

IMBECILLE.....!

Mozart * Commentatore certificato 19.06.12 08:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il '900 è stato dominato da due grandi ideologie: il comunismo e il capitalismo. E' più che evidente che sono fallite entrambe producendo sofferenze immani, morti, miserie, desolazioni, regressione dei diritti umani e civili, distruzione progressiva del pianeta.
Il comunismo non lo vuole ormai nessuno, salvo qualche nostalgico velleitario da tastiera che viene in genere deriso e provoca solo fastidio e disgusto, mentre quelli che un tempo sono stati i gloriosi partiti della sx europea si sono ripiegati in se stessi, hanno tradito i loro ideali, hanno rinnegato i loro sogni, hanno deluso i loro sostenitori, per una resa incondizionata e meschina alle leggi del profitto e del capitale.
Il capitalismo si sta consumando negli ultimi guizzi repellenti di un disastro agonizzante, che finge di non vedere le proprie rovine e di ignorare la propria fine certa, e che, dopo l'economia praticata con gli abusi delle multinazionali e del mercato degli squali, dopo le guerre scagliate con pretesti ridicoli contro fantomatici terrorismi e inesistenti armi di distruzione di massa, trova oggi la sua nuova arma di depredazione negli strumenti finanziari, nelle agenzie di rating, nello spread, nel debito, nei tassi di interessi a speculazione incontrollata, per piegare i popoli europei ad una nuova sciagurata miseria con la Borsa e le Banche, nuove armi di dominazione dei popoli, armi che i governi fingono di non poter contrastare, in una resa turpe, vile e vergognosa, che segnerà per sempre anche la morte dei partiti parlamentari, essendo questi venuti meno a tutti i motivi per cui erano nati e avendo perso quella rappresentanza dei diritti dei popoli che è l'unica ragione per cui potrebbero stare in vita, senza trasformare la democrazia in oligarchia.

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 08:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pare ormai evidente

che il MoVimento Cinque Stelle

cerchi soltanto di intruppare in un gregge

timide pecorelle in cerca di una guida,

ostentando schifo per i politici,

allo scopo di sostituirli

nella funzione

di "burattini intercambiabili"

della finanza, delle banche e delle imprese.

Da che lo deduco ?

Dal fatto che questo blog,

che è espressione di quel movimento,

banna tutti quelli

che scrivono:

"Pare ormai evidente

che il MoVimento Cinque Stelle

cerchi soltanto di intruppare in un gregge

timide pecorelle in cerca di una guida,

ostentando schifo per i politici,

allo scopo di sostituirli

nella funzione

di "burattini intercambiabili"

della finanza, delle banche e delle imprese"

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 08:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

18/06/2012 - 10:50 5 stelle consigliere emilia EmiliaRomagna favia giovanni indennità notizie regione lavoro / nonlavoro Bologna
Giovanni Favia, il consigliere regionale del movimento 5 stelle, è stato smascherato.
Nonostante le numerose richieste da parte dei militanti del movimento, Favia si era sempre rifiutato di pubblicare i movimenti del suo conto corrente dal quale si vedesse dove vanno a finire i soldi che la regione gli versa per i suoi due incarichi.
Infatti il Favia, per intenderci quello della politica francescana, quello che ha avuto il coraggio di dire in televisione che se gli stipendi dei parlamentari fossero di 800 euro al mese, tutte le brutte facce che ci sono in politica sparirebbero immediatamente, ha invece piazzato la sua brutta faccia da scansafatiche e truffatore di popolo, nel consiglio regionale dell'Emilia Romagna.
Ma la cosa grave è, che ha avuto la faccia tosta di far decidere ai militanti, cioè i poveri grulli che lo hanno eletto, quanto avrebbe dovuto guadagnare mensilmente, fissando la cifra prima in 1500 euro, ma poi aumentandola a 2500 euro, perchè l'appetito vien mangiando (a sbafo).
Ma i militanti non sanno che il Favia i soldi, e che soldi, se li prende tutti.
La notizia è stata confermata da un militante dello stesso movimento, il quale ha confermato che, nelle casse del movimento 5 stelle, Favia non ha versato un solo euro.
Ovviamente aspettiamoci a breve una smentita, perchè il Favia è molto attento a quanto si scrive su di lui, e vedrete che a breve spunterà qualche commento in sua difesa.

Ma solo commenti, perchè si guarderà bene dal documentare quanto incassa dalla regione, e dove i soldi vanno a finire.
Comments
io questo lo conosco
Submitted by Lara (not verified) on Mon, 18/06/2012 - 19:10.
questo è un saltafossi, ha cambiato un sacco di lavori, non sa fare niente, forse ha un diploma con 36, ma non sono neppure sicura, poi ha iniziato a leccare il culo a Grillo, e finalmente è riuscito ad ottenere quello che

ippolita < () Commentatore certificato 19.06.12 08:18| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tenete conto,

piccoli censuratori grillini,

che Giamba ritiene la sua libertà di espressione

talmente ovvia, naturale e scontata

da non permettere

a piccoli mammoni coglioni mafiosetti

invasati dalla Fede,

simili a tante pecorelle intruppate in un gregge

e in cerca di un pastore che le guidi

di togliergliela.

P.S. Siamo ala terza bannata eh..

IO continuo..

Voi pure..

Ma vi conviene ?

Giamba Liberissimo, Ascoli Piceno Commentatore certificato 19.06.12 08:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma la domanda segreta e'....

se c'è' un debito......

chi e' a credito?????

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 19.06.12 08:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi grandissimi stronzi pensano ogni male per distruggerci tutti:le agenzie di rating,lo spread,le armi,le multinazionali,le privatizzazioni,ben 3.500 miliardi dati a tasso infimo alle banche UE e finiti in speculazione,lavorare di più,alzare l'età pensionabile,distruggere i diritti del lavoro e civili,via il welfare,alzare carovita e tasse, svendere i beni pubblici e il territorio, tagliare le ferie..!Ma mettere un veto ai titoli tossici voluti proditoriamente dal capitalismo americano quello mai! Tornare alla vecchia divisione tra banche di deposito e di investimento non ci si pensa nemmeno! Mettere una tassa alle transazioni di borsa manco per idea! Tagliare le spese in armi e i profitti esosi delle multinazionali figuriamoci! Continuano a rovinare il mondo e dicono che la colpa è nostra,che abbiamo vissuto sopra le nostre possibilità,che abbiamo fatto noi il debito! Falsi meledetti!Quando l'Europa investì per la ricostruzione postbellica tutti i paesi erano indebitati ma l'economia ricominciò a tirare. Quando Roosevelt fece massicci investimenti in opere pubbliche dopo il 29,il debito americano era alle stelle ma l'economia americana risorse.E ora,invece,in tutta questa Europa fallimentare non c'è un solo euro speso o pensato per la ripresa! Ma cosa si tenta di fare?Portare tutti alla rovina per la soddisfazione di dire che abbiamo salvato l'euro, ammazzando gli europei?! E i loro inutili G8 e G20 uno più ipocrita dell'altro! E il nostro odioso Monti che finge di essere il salvatore dell'Italia mentre è il becchino mandato a scavarle la fossa!E l'intollerabile Bersani che continua a sostenerlo per la vigliaccheria di non sapere cosa fare e per l'irreponsabilità di non voler far niente! E Obama poi che,visto che anche l'economia USA comincia a cedere e lui rischia di non essere eletto,ha pure la faccia di dire che la colpa è dell'UE!Perché non mette regole a banche e borse? Perché non riporta le cose come erano prima del 2008 e fa cessare lo spreco infinito?

viviana viva, castel maggiore Commentatore certificato 19.06.12 08:05| 
 |
Rispondi al commento

La lingua bavosa mi da fastidio.

Valter Conti M5☆ Commentatore certificato 19.06.12 08:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Taglio di trecentomila statali"....

La notizia mi sembrava d'averla già sentita....

Brunetta: "Taglio di 300 mila statali" - LASTAMPA.it
www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/economia/
28 ott 2010


28 Ottobre 2010: questo conferma che l'attuale Sgoverno è il naturale prolungamento della massa di scrocconi che siede in Parlamento; stupisce solo che, prima di parlare di licenziamenti e mandare in malora centinaia di migliaia di famiglie, ci sarebbero da epurare subito un migliaio di inutili e costosissime sanguisughe Statali facilmente ed immediatamente individuabili..

harry haller Commentatore certificato 19.06.12 08:02| 
 |
Rispondi al commento

"Il valore nozionale dei derivati mondiali ha superato l’astronomica cifra di 700 trilioni di dollari"
Il problema grosso e`che per stipulare i suddetti derivati sono stati usati i soldi dei contribuenti, i fondi pensione, i soldi dei comuni etc. creando vuoti spaventosi, le banche hanno le casse vuote, se i cittadini andassero a prelevare i loro soldi non ce ne sarebbe abbastanza.
Non si puo`lasciare i pensionandi andare in pensione, perche`si sono sprecati i soldi.
Gli stati e i comuni hanno debiti astronomici...
Nel 2008 quando la cosa e`scoppiata, per paura di un disastro globale, hanno cercato di tamponare addossando il debito sulle spalle dei contribuenti.
Le tasse sono aumentate in modo esponenziale, si e`creata depressione e si sono lasciati sopravvivere gli "scommettitori"che hanno continuato imperterriti a "scommettere".
Si e`come dicono gli americani continuato "a calciare la lattina per la strada" ma un giorno non lontano la lattina sara`talmente grossa che ci si fratturera`il piede per calciarla.
Via sti professori economisti del pettine.
Fallisca chi deve fallire, lo stato dia i soldi ai cittadini e si ricominci da zero.

Patrizia B. 19.06.12 07:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guerra dei brevetti, app rimosse e una bambina che non potrà comunicare

Apple rimuove l'unica app che permette a una bambina muta di comunicare prima ancora che il tribunale abbia deciso se violi dei brevetti oppure no.

http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=17783

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 19.06.12 07:51| 
 |
Rispondi al commento


Monday 7 may 2012
Derivati: 700 trilioni, cioè 10 volte il Pil mondiale

Il valore nozionale dei derivati mondiali ha superato l’astronomica cifra di 700 trilioni di dollari, secondo l’ultima rilevazione (2011) della Banca dei Regolamenti Internazionali, ovvero piu’ di 10 volte quello che il Fondo Monetario Internazionale riporta essere il PIL mondiale nello stesso anno (65 trilioni di dollari). Come dire che esistono circa 100,000 dollari di derivati per ogni abitante del pianeta. Per questo anni fa Warren Buffett li definì’ “armi di distruzione di massa”.

L’offerta di derivati è nelle mani di un ristrettissimo numero di banche d’affari: l’ Office of the Currency Comptroller riporta che nell’ultimo trimestre dell’anno scorso le 5 maggiori banche globali (JP Morgan Chase, Bank of America, Morgan Stanley, Goldman Sachs e HSBC) detenevano il 95.7% dei 230.8 trilioni di dollari di valore nominale lordo in contratti derivati. Tale concentrazione e’ in aumento rispetto al 2009, quando 5 banche contavano per l’80% del mercato dei derivati.

I derivati spostano semplicemente il rischio ma non lo eliminano a livello aggregato. Quando una controparte in uno scambio di derivati guadagna un’altra ha una perdita corrispondente e tale perdita può portarla al fallimento. Con i derivati il rischio finanziario sistemico aumenta in quanto essi fanno salire la leva e generano una catena di relazioni tra più partecipanti dove ciascuno di essi deve essere in grado di adempiere alle proprie obbligazioni pena l’impossibilità di adempiere da parte di tutti.

Il collasso di Lehman Brothers nel settembre del 2008 e la necessita’ di salvare il gruppo assicurativo AIG subito dopo hanno evidenziato quanto importante sia il rischio sistemico insito nei derivati e come esso possa portare a un contagio immediato e dalle conseguenze catastrofiche per il sistema finanziario globale.

http://www.frontediliberazionedaibanchieri.it/article-derivati-700-trilioni-cioe-10-volte-il-pil-mondiale-1047473

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 19.06.12 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Il debito della Grecia e'...
Lo stesso vale per gli altri paesi dei PIIGS.
Non ci sono molte soluzioni (nessuna indolore) o si ristruttura il debito, cioe`si riduce almeno del 50%...non penso che i creditori l`accetterebbero, oppure si inflaziona, cioe`si passa o alla moneta dello stato, ma non e`cosi`semplice, o si fa una zona ad euro flessibile che verrebbe svalutato e che consentirebbe di ridurre il debito, ridurre il costo della produzione, creare inflazione e aumentare investimenti e occupazione, diventare concorrenziali nell`export.
Questa a me sembrerebbe una soluzione fattibile e augurabile, ma in realta`e`chiaro che NON si vuole trovare una soluzione, si vuole opprimere coi debiti, creare ulteriore depressione e crisi per poter indebitare sempre di piu`e costringerci ad accettare un`Europa unita, dittatoriale, in cui i cittadini non hanno alcun potere, ma sono tenuti in semi schiavitu`...

Patrizia B. 19.06.12 07:44| 
 |
Rispondi al commento

bluatti, io dico che l'italia ce la puo' fare anche con l'euro se ha una buona classe dirigente , tornare alla lira e' la differenza che c'e' tra corteggiare una donna e andare con una prostituta , diventa tutto piu' semplice con la lira ma la dignita' dove la mettiamo? Possiamo competere con i crucchi, dobbiamo solo riprendere coscienza del nostro valore, quando l'impero romano si estendeva per tutto il mondo conosciuto, in germania c'erano i cannibali con le corna (protoleghisti), dobbiamo moltissimo anche agli amici greci che ci hanno colonizzati influenzando pesantemente la nostra cultura.
Non sara' una cosa immediata ma nemmeno troppo lunga, in una generazione potremo cambiare tutto , partendo dalla green economy , la decostruzione, ESCO, il GAS di quartiere (e non parlo del metano) etc.. ripagheremo il debito e poi massimizzazione del benessere anche a discapito del PIL . Beppe Grillo sa come fare

un italiano vero Commentatore certificato 19.06.12 07:42| 
 |
Rispondi al commento

opss.....

sembra che il nanerottolo da arcore avesse in mano le redini di mafiaset anche dopo la "discesa" in politica.
ne danno l'incredibile notizia i pm di milano, assieme alla richiesta di 3 anni e 8 mesi di reclusione per il pover'uomo.

sembra.....

certe notizie mi sconvolgono.
chi ci avrebbe mai creduto?

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

bel tempo, mare calmo, non si muove foglia, solo il casino di sti minchia di gabbiani che seguono le imbarcazioni dirette al porto dopo la pesca.


FUORI TEMA.

Ma roba da matti! Un insegnante di ginnastica ed un’attricetta all’INGV?
Un paio di geologi no, eh?
Ma che c’entra l’ISEF con la terra che trema?
Ci sono! Forse quello è stato messo lì per insegnare alla gente come si fugge quando all’intorno tutto trema, mentre la seconda potrà illustrare modi più proficui di passare il tempo sotto le tende.
Siamo un popolo di fortunelli e non ce lo meritiamo, visto che non sappiamo apprezzare ii virtuosismi dei nostri onesti amministratori!
C’è bisogno di maggiore elasticità mentale, di aperturadi pensiero vera, di libertà da anacronistici schemi e dogmatismi. Solo liberandoci dei nostri falsi preconcetti potremo capire le cose fino in fondo. Solo liberando la mente si potrà capire appieno ciò che di primo acchito potrebbe sembrare assurdo.
Ed ecco che ognuno di noi dovrà per forza trovare le ragioni ovvie (SI’, OVVIE, BRANCO DI ASINI!) che hanno portato l’On. Giorgio Napolitano ad essere eletto garante della democrazia e della Costituzione italiana; che hanno fatto sì che Merdusconi governasse limpidamente lo Stato per 20 anni, coadiuvato dagli intermezzi dei suoi collaboratori di sinistra; che hanno fatto della Presticazzolo, della Farfagna e della Enterogermini dei ministri della Repubblica (capolavori del buon non uso delle mutandine); etc. etc.
Meravigliosa nazione questa: solo qui puoi davvero e senza sorpresa vedere i carri messi davanti ai buoi.
*********************
Neanche ve lo immaginate come sono incazzato!

giuseppe i., Sessa Aurunca Commentatore certificato 19.06.12 06:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il debito della Grecia e' del 144.9% il PIL e' di 301 miliardi annui, la crescita prevista per la Grecia e' di una contrazione de 4'3% per il 2013, il pacchetto di salvataggio iniziale e' di 130 miliardi pagabili entro 10 anni circa ma a condizione che il governo tagli le spese cioe chiudere tanti servizi ai cittadini, secondo pacchetto e' previsto sui 50 miliardi xche ora dicono che il primo non basta!
Togliamo il 4,3%di contrazione al PIL di 301 miliardi annui ed abbiamo un PIL al netto di 288 miliardi per il 2014 cioe un calo di 13 miliardi di EURO, da questa cifra ci devono uscire stipendi pubblici, sanita, educazione, manutenzione del paese, pensioni, spese per ripagare il debito pubblico del 144,9% del PIL cioe' vanno in negativo pari a -129 miliardi, ma questo e' se devono ripagarlo domani.
Siccome si parla di 10 anni circa per ripagarlo la Grecia dovrebbe crescere circa del 8% annui per poter ripagare e crescere allo stesso tempo se il debito da ripagare ha 30 anni di durata o del 15% se il debito deve essere ripagato in 10 anni!
Chi di voi crede che questo scenario sia possibile?

Se sommiamo 130 miliardi di euro ad altri 50 previsti di pacchetto di salvataggio (ma si parla anche di 200 miliardi) e li dividiamo per 10 anni abbiamo la cifra di 9 miliardi di euro da ripagare annui piu il debito pubblico da ripagare con gli interessi sopra a questa cifra.

Ora sommiamo i 9-miliardi a 417-miliardi(144.9% di debito pubblico) annui da ripagare cioe 426-miliardi divisi per 10 anni ed abbiamo una cifra di circa 42.6 miliardi annui da ripagare se la grecia vuole ritornare in positivo fra 10 anni, o 14.2-miliardi annui se ripagato in 30 anni !

Chi di voi crede che la Grecia possa ripagare 42.6 miliardi annui (per 10 anni) o 14.2 miliardi annui(per 30 anni) per risanare il paese?

..segue....


IL TURNO DI GUARDIA

QUALCUNO STA PARLANDO

E NOI LO ZITTIAMO SUBITO

C'E' TROPPO SILENZIO

COME UN PRESAGIO DI COSE INAUDITE

ORA E' IL MIO TURNO DI GUARDIA

NON TROVO ALTRO CHE LEGGERE

I SOGNI DEI COMPAGNI

TRA LA LUNA E LA MORTE

ECCO CARLA* CHE RIDE

PERCHE' VEDE LA FACOLTA' DI LEGGE

PIENA DI BANDIERE ROSSE

E ROSARIO CHE PRENDE UN GELATO

A PIAZZA BARBERINI** ORA I TEDESCHI RIDONO

E FANNO LE FOTO VICINOAI GLADIATORI

RAOUL*** NON RIDE MAI

E CERTO STA SOGNANDO GLI OCCHI

DOLCI DA LUCERTOLA DI SUA MADRE

ARTURO**** DORME AD OCCHI APERTI

PIANGENDO LA MORTE DEL COMPAGNO

COSI' QUANDO HO FINITO IL TURNO

GLI DICO SOLTANTO:

E' TUTTA TUA.

ALLUDO, NON ALLA NOTTE,

MA ALLA MEZZA LUNA CHE CI BUTTA UN PO' DI LUCE NEI CUORI

LUI SI ALZA E SI PULISCE FRETTOLOSAMENTE

LE GIOVANI LACRIME

Citazioni: * carla: Omaggio a carla capponi, partigiana italiana, iscritta a legge.

**rosario:rosario bentivegna, marito di carla, anche lui partigiano.

A piazza barberini c'era un comando tedesco e vi compi' un attentato.

***raoul: personaggio di un racconto di beppe fenoglio

**** arturo:protagonista del libro(e poi film) "la ragazza di bube"(

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 03:41| 
 |
Rispondi al commento

la grecia a scielto di restare in europa, perchè nn aveva scielta il male minore, ma la crisi nn ha origini greche penso che per l'europa ci siano ancora parecchi giorni bui, e di certo a pagare nn saranno quelli che l'anno provocata forza m5

dottor who 19.06.12 03:25| 
 |
Rispondi al commento

Quella sta lì e lava i piatti

L’altra sta imparando a memoria la lezione

Una gioventù

Che presto,

Per alcune di loro,

Si rivelerà una gioventù sbagliata

Chi entrerà in punta di piedi

In qualche gruppo brigatista

Chi comincerà a leggere “i demoni”,senza finirlo

Chi diventerà poliziotta

Chi aprirà una merceria

Chi una casa di appuntamenti-

Falsi documenti, false identità-

Alcune continueranno a leggere

Le targhette sugli ascensori

Alcune continueranno a leggere il giornale del partito

Altre a prostituirsi

I loro occhi cammineranno

Tra la disperazione

La famiglia

E l’imborghesimento

Alcune cambieranno il cognome

Alcune diventeranno nonne

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 02:47| 
 |
Rispondi al commento

spero soltanto che gli esponenti maggiori di occupy wallstreet non facciano la fine del sessantotto e dei sessantottini.ritrovatisi(vedi cohn bedit, capanna, etc etc) negli scranni parlamentari a non cambiare niente, celiando invece con la parte più melliflua del potere(la sinistra moderata ossia,attualmente,il pd).

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 02:29| 
 |
Rispondi al commento

Fatela girare ad amici italiani e stranieri -LA TERZA GUERRA MONDIALE SOTTO FORMA DI POESIA-

(Scriverò ogni inizio di settimana “ lunedi alle 00,01 “ 25 righe di questa poesia. Finchè ci riuscirò)


Le corazzate/ sono semplici uomini senza divisa

gli aerei da bombardamenti/ le tasse

è una guerra di spie/ di traditori

voltagabbani/ professori somari e collaborazionisti

non ci son assassinii o stragi di masse

ma solo suicidi

consentiti dallo stato

consentito dal Presidente della Repubblica

consentito dai Ministri e dai Governi fantocci

che niente hanno a che vedere

con la bella REPUBBLICA fondata sul LAVORO.

Questa è una guerra speciale

non ci sono uomini cattivi che gridano ordini capestri

ne soldati che corrono dietro i carri-armati

abbiamo uomini gentili che parlano piano-piano

dolcemente come fanno i preti

e uomini che danno in continuazione sicurezza

dicono: ce la faremo/ ce la faremo

siamo un paese solido

siamo un paese ricco

visto dal loro punta di vista

da dentro un auto-blu con autista e scorta

mentre i disoccupati aumentano

e i suicidi pure.

E LA GUERRA CONTINUA.

Nazareno Peter Pam

vitovolpicella 19.06.12 02:28| 
 |
Rispondi al commento

sono tiepido ma mediamente entusiasta, verso occupy w.s:insomma vedo il movimento con simpatia.anche se,per onore della Storia,credo che la politica obamiana non vada gettata con tanta sicumera.concludo dicendo che, secondo me,il post più interessante della giornata è quello sulle (dis)avventure del "povero"signor rasconi.povero perchè vive in un paese che non ha rispetto per i più deboli.

il terremoto non è uno show Commentatore certificato 19.06.12 02:26| 
 |
Rispondi al commento

si va bene, ma continuo a scrivere ogni giorno fino a quando non sarò espulso, che IL REFERENDUM SENZA QUORUM CI RIPORTA INDIETRO A BERLUSCONI ED E' ESATTAMENTE QUELLO CHE VOGLIONO I COLANINNO, I BENETTON E COMPANY DATO CHE SONO LORO A CONTROLLARE I MASS MEDIA.

IL REFERENDUM DEVE ESSERE SU ARGOMENTI LIMITATI, MEGLIO AGIRE PER COMMISSIONI A TEMPO E CON LIMITE DI DUE MANDATI.

andrea inzaghi 19.06.12 00:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei consigliarvi il link www.riscopriredemocrazia.wordpress.comn
e la pagina facebook Riscopriredemocrazia

marko rossi 19.06.12 00:28| 
 |
Rispondi al commento

vorrei consigliarvi il link www.riscopriredemocrazia.wordpress.com
e la pagina facebook riscopriredemocrazia

marko rossi 19.06.12 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Ieri, sul Resto del Carlino cronaca Cervia (RA), è apparso uno strano articolo in cui si parla del movimento di questa città.
Sembrerebbe che i "grillini" siano divisi in due componenti, una delle quali fa capo ad un noto gestore locale di locali della movida milano marittimese(ovvero di Milano Marittima).
Anzi, lui dice di essere un tuo amico!
Infatti inserisce, nella colonna sonora notturna dei suoi locali,fatta di alcol e ragazze sui cubi, alcuni tuoi interventi di manifestazioni o spettacoli.
Niente di male, io dico. Ognuno è libero di fare ciò che vuole.
Ma questo non lo giustifica ad essere come portavoce del movimento!
Essendo io del posto, e conoscendo bene i soggetti, spero proprio che non sia vero!
Noi diciamo:"Avrebbe i maroni se fosse così". Cercherò di fare chiarezza su questa situazione, chiedendo ragguali e spiegazioni ai diretti interessati però spero che non sia vero perchè sarebbe una grossa delusione.
Sei davvero mai andato a mangiare al Kalumet?
Quando? Prima o dopo che prendesse fuoco?
Controlla quell' articolo.
Chiarisci i tuoi rapporti, Beppe.
Loro ci proveranno in tutti i modi.
Ma non passeranno!
EVVIVA!
Maurizio

maurizio fontana, cervia Commentatore certificato 19.06.12 00:10| 
 |
Rispondi al commento

SENZA FUTURO

Che gli imprenditori Italiani abbiano un futuro con L'euro la vedo dura ,ma speriamo di sbagliare e che l'euro sia la premessa di grande ricchezza per tutti

giorgiodamilano liberale Commentatore certificato 18.06.12 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Crateri MENTALI

Purtroppo alcuni cervelli vivono stagioni di grande fermento altri anno visioni potenti e di grande coinvolgimento ,altre sono falsi disegni di debolezzee che devono essere schicciate sotto i tacchi della rivoluzione .

giorgiodamilano liberale Commentatore certificato 18.06.12 23:50| 
 |
Rispondi al commento

SE IL CERVELLO FOSSE... UN OPTIONAL?

Un brillante laureando fisicamente senza cervello, è l'occasione per riflettere: e se il nostro cervello non fosse indispensabile? Ma allora dove risiede la Mente?

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 18.06.12 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Credo siamo a 1 passo dalla 3 guerra mondiale....

Davide R 18.06.12 23:33| 
 |
Rispondi al commento

X GIANFRANCO CAMPANELLA

Ascolta coglione, il dipendente pubblico se fa bene il suo lavoro è utile alla società, ma chi sta a Roma e guadagna 30.000 euro al mese e non fa un cazzzo anzi cerca di incularti sempre di più che pensi che sono persone per bene?

URAGANO_ MAZARA Commentatore certificato 18.06.12 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Corriere della Sera >

INGV, LA DENUNCIA DEI PRECARI SUL CAPO UFFICIO STAMPA

«Dal porno soft ai terremoti? Sono
eclettica, ma giudicatemi per il mio lavoro»
Sonia Topazio: «I filmetti? Una persecuzione. Sono entrata grazie a una raccomandazione di un politico. E allora?»

Sonia Topazio. Sembra un nome d'arte. Invece è il nome autentico del capo ufficio stampa dell'Ingv. Lo stesso nome appariva più di dieci anni fa sulle locandina di film come «Corti circuiti erotici», Vol.2 di Tinto Brass oppure «Benedetta trasgressione». Lo svelano i 400 ricercatori precari dell’Istituto nazionale di Geologia e Vulcanologia, che da anni lottano per avere un contratto stabile, attraverso alcuni post su Internet. Dopo la discussa nomina di Massimo Ghilardi a direttore generale dei vulcanologi, criticato per essere amico della Gelmini e per essere laureato in scienze motorie (oltre che in sociologia politica), tocca ora al capo ufficio stampa finire nel tritacarne della Rete.

Perché? Nel curriculum spiccano alcuni film erotici o soft porno. Alla Rete non importa molto se il volto della Topazio tappezzava anche Piazza Maggiore di Bologna, in occasione della manifestazione nazionale «La ricerca calpestata». Già perché anche la Topazio è precaria, «raccomandata» ma precaria. Nata a Potenza, 42 anni, sposata, da dieci si occupa di comunicazione all'Ingv. Adesso le critiche sono tutte per lei.

Ma lei ride...
«E che devo fare, piangere?»

Come ha fatto con una laurea in lettere con indirizzo «cinema e spettacolo» a trovare lavoro tra terremoti e vulcani?
«C'era un posto per la didattica e la divulgazione e l'hanno dato a me. Mi faccia un piacere: verifichi se l'ufficio stampa istituzionale nasce con la sottoscritta, se sono iscritta all'ordine, se sono iscritta all'ordine dei giornalisti >>>

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 18.06.12 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Non cambierai mai le cose combattendo la realtà esistente. Per cambiare qualcosa, costruisci un modello nuovo che renda la realtà obsoleta."

Buckminster Fuller

zelgius g., mazara del vallo Commentatore certificato 18.06.12 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Provo una certa tristezza nel leggere in alcuni post di persone che ritengano ci siano due ITALIA.
Così signori non si va da nessuna parte, se ci diamo contro tra noi cittadini solo per il fatto che uno è nato al nord del paese e l'altro al sud non riusciremo mai a migliorare la nostra e la altrui vita.
Che TRISTEZZA VERAMENTE.
L'UNIONE FA LA FORZA, NON DIMENTICHIAMOCELO ED IN QUESTO PERIODO CATASTROFICO NULLA DI PIU' UTILE DELL'UNIONE TRA NOI CITTADINI.

MARIO 18.06.12 23:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

lenin, stai a pensare ancora al nanazzo? io non lo dimentico che questo è un sito deberlusconizzato, caro piglianculo.

alfonso fava 18.06.12 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non conoscevo occupy wal stret ma cetrtamente bisogna immaginare al più presto azioni democrattiche comuni che portino in tutta Europa questa volonta di cambiamennto ,basta manifestare nei posti giusti con idee che abbiano un senso e l'opinione pubblica saprà attivarsi per dare un contributo possibile.Resto convinto che lo stato debba essere leggero con tasse minime dando cosi possibilità agli individui di attivarsi in tutte le forme di solidarietà .La solidarietò è democrazia diretta ,la capacità anche delle religioni di riconoscere la divisione dei poteri è un elemento di grande rivoluzione se saprà mantenere un equilibrio .Dopo la caduta del comunismo stiamo cercando un equilibrio che possa dare opportunità a tutte le persone.Come opinionista liberale spero che si facciano scatti politici che lascino i regimi indietro sempre più indietro.

IMMIGRAZIONE E SCATTO DEL M5S

Abbiamo nel paese troppi immigrati che non anno lavoro.
Non dobbiamo arretrare BEPPE devi ribadire le posizioni del M5S che sono per mè prima il lavoro agli Italiani poi se c'è richiesta dagli imprenditori e non ci sono offerte di Italiani possiamo aprire le frontiere,non possiamo accettare che le dittature spingono i flussi di immigrati verso ogni dove senza agire di conseguenza ,potremmo edificare nuove città in ogni dove se solo ci sarebbe la volontà politica di una nuova politica possibile ,io sono sempre stato favorevole al colonialismo liberale.Certo quando poi si rompe un equilibrio non c'è più spazio per il dialogo e arrivano gli estremisti riempiamo questo vuoto.Utiliziamo le risorse dei debiti pubblici per costruire nuove città in medioriente con le energie rinnovabili come risposta alla devastazione estremista.

giorgiodamilano liberale Commentatore certificato 18.06.12 23:27| 
 |
Rispondi al commento

PASSAPAROLA.

Caro David Graeber,

o meglio, dear David, non ci invidi anche le organizzazioni mafiose, massoniche e vaticane?

No, altrimenti te ne diamo qualcuna, perchè da noi non c'è solo bambagia, qui si salta in aria, t'impiccano sotto i ponti, o te danno un bel caffè corretto!

Qui c'avemo a che fa co' gente che so' millenni che fa impicci de tutti i tipi.

Da noi te fregano mentre pensi de stà a fregà!

Non so se capisci, te se magnano e te se ricacxno in un attimo.

Noi vogliamo cambiare il sistema da dentro, ma non portandoci i "nostri" seguaci, ma gente comune!

E' questa la rivoluzione.

In sostanza ognuno c'ha le sue rogne, e unire le forze sarebbe la cosa migliore.

Parliamo sempre di banche, ma se domattina chiudessero tutte, saremmo nella merxa perchè non abbiamo un'alternativa.

Esattamente come con il lavoro, se non ci pensiamo noi da soli, saremo sempre costretti a "mendicare" per averne uno.

Annamo avanti, perchè indietro ormai nun ce potemo annà!

Notte gentaccia.

Nando da Roma.

p.s.

Era ovvio che la Spagna ce dava 'na mano, sinnò monti nun je prestava 'n caxxo! Ahahahahahah

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.12 23:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

rifiuto e vado avanti.
lo zio pippo

Favara, sicilia 18.06.12 23:13| 
 |
Rispondi al commento

sul post NORIBERGA ITALIANA...non ho scritto subito ho inviato per primo un filmato che ho su youtube

CONTRO IL PD, in cui violante cita il NANAZZO E LE SUE RICCHEZZE STRAUMENTATE SOTTO IL GOVERNO SINISTRO per cui con una confessione in Parlamento il filmato mette in chiara evidenza la combutta tra nano e pd!

ebbene...non è stato "approvato" dallo staff!
forse sarà sfuggito...eh!
oggi leggo:

« almeno il suo predecessore era solo un PUTTANIERE MAFIOSO e PARACULO. non so se mi spiego.»

qualcuno di economia non capisce DAVVERO UN CAZZO!
punto!

se ...questo sarà il futuro, saranno cazzi amari!

a proposito:

http://www.youtube.com/watch?v=RHPRel7mpUM&feature=player_embedded

[VIOLANTE SI CALA LE BRAGHE IN PARLAMENTO]

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 18.06.12 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Finché il calcio sarà più importante del lavoro, del futuro dei figli, questa nazione, i popoli non avranno di che sperare. Potranno solo vivere come schiavi, che a questo serve il calcio professionistico. Ora gli italiani sono soddisfatti: la squadra ha vinto. Addirittura, qualche giornalista sportivo idiota (parassiti della società) ha detto: "la grecia può rifarsi sulla germania". Beati noi. Basta vincere una partita di calcio e il futuro dei figli è assicurato. Non so se essere arrabbiato o mandare tutti affanculo!

Anto N. Commentatore certificato 18.06.12 23:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

X MARIUCCIA ROLLO

E io ti dico che ancora una volta ce li ritroveremo tutti li in poltrona, mancheranno solo pochi coglioni traditori, ma per il resto ci saranno tutti

URAGANO_ MAZARA Commentatore certificato 18.06.12 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://icebergfinanza.finanza.com/2012/06/18/polillo-se-questo-e-un-sottosegretario-alleconomia/

ippolita < () Commentatore certificato 18.06.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FORZA FORZA FORZA G R I L L O !!!!!!!!!

alberto carosi, ascoli piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.12 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Itagghia gioisci pure per il tuo Dio Calcio di Sangue.....poi non piangere,o lamentarti quando le cose andranno male.....pecoroni struzzi Dormienti svegliateveeeeee.........per il Dio Calcio siete svegli per le lotte dormite.....continuate così.....BRAVI!!Ma che lotto a fare per an pais dle balè parei??Buonanotte và....a tutti.

alberto pepe, torino Commentatore certificato 18.06.12 22:53| 
 |
Rispondi al commento

come al solito
è andata bene a questa nazionale
di pidocchi piagnucolosi
"il biscotto,il biscotto...gné,gné..."
invece croazia-spagna è stata una contesa
tra autentici leoni
ed avrebbero meritato di passare entrambe
e magari se
andiamo a vedere nelle tasche del trap
i due biscotti li troviamo lì...

ANDATE A LAVORARE !!!

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 18.06.12 22:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Grecia non c'è un M 5 S. Peccato per quel popolo.Non è riuscito a risollevare la testa

mariuccia rollo 18.06.12 22:45| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

gnente, io nun ce a faccio!

« è tutta colpa dell'euro e di Monti »

...sta frase me fa piscià sotto da ride...per fortuna che con il caldo...non scappa come col freddo!

...dimostrazione di "alta competenza economica politica sociale ed...eventualmente risolutiva" di
alcune testine ...eh!

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 18.06.12 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

segnalazioni a gogò a tutte le persone intelligenti magari ancora all'oscuro di ciò che rappresenta il movimento e dell'onesta e forza dei suoi componenti
"uno vale uno" ma tanti UNO formano un uragano che arriverà a spazzare tutti i residui di una politica marcia sino al midollo. e aiamo sempre di piùùùùùùùùùùù.....hasta siempre

luana ferri 18.06.12 22:30| 
 |
Rispondi al commento

La storia di governo dei popoli è cronaca di tradimenti e raggiri. Il potere ottenuto dal consenso poi si auto-sostiene manipolando il consenso stesso con ogni mezzo. E diventa regime.
Di fatto il nostro paese non è governato dalla democrazia, ma da un regime partitocratico che si è fatto casta privilegiata dominante.
Il germe del regime è insito nella nostra Costituzione nella legittimazione dei partiti depositari di vecchie e nuove ideologie, come il socialismo, il liberismo, il populismo, le neo autonomie, l'omofobia, la xenofobia, nonché di interessi e patti, a volta scellerati, con cui essi manipolano il consenso popolare.
L'esercizio della democrazia non ha bisogno di queste associazioni private per rappresentare le istanze sociali, ruolo che la Costituzione già assegna ai gruppi parlamentari.
I candidati eleggibili ed i loro programmi vanno scelti e proposti da comitati elettorali, movimenti popolari, liste civiche, di durata finalizzata allo scopo e non dai partiti assunti pretestuosamente a presidio della democrazia che ha il vero garante nel Parlamento perché periodicamente rigenerato dalle elezioni, mentre ogni altra struttura stabile, come un partito o consorteria di partiti, si trasforma inevitabilmente in comitato di affari che pervade, come un cancro, il tessuto amministrativo, economico e mediatico della nazione, perpetuandosi come regime di oligarchie delle segreterie partitiche.
Ben venga il Movimento 5 Stelle a portare i suoi frutti novelli ancora sui rami dell'albero dell'onestà e dell'entusiasmo ma resti un movimento, ritornando poi nell'ombra a svolgere il compito di selezionare nuove leve e progetti e, a differenza di un partito, non cerchi mai di condizionare l'operato dei suoi eletti, liberi da ogni vincolo di mandato e il cui incarico a termine sia solo un semplice, volontario servizio civile.
E che sia Democrazia. Vera!

chimiama misegua 18.06.12 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Io non capisco una cosa, ma veramente non riusciamo a mandare a casa questi figli di puttana di politici di merda? Ci hanno rovinato, ci hanno rimepito di debiti fino al collo, hano rovinato la scuola pubblica, hanno fatto schizzare alle stelle il debito pubblico, non fanno altro che fare leggi per licenziare a bruciapelo a chiunque e noi ancora come dei rincoglioniti siamo qui a parlare ed a scrivere una serie di minchiate invece di andare a ROMA e prenderli a bastonate amare, a fargli schizzare il sangue da tutte le parti, a non dargli il tempo di parlare e spaccargli la faccia con una mazza da baseball.
Diciamolo chiaro, quando BERLUSCONI dice che la crisi non esiste non ha torto, gli italiani sono un popolo di attori mancati, se fossiamo veramete in crisi come molti dicono e scrivono saremo già andati a roma a marciare per la nostra libertà. Gli italiani si lamentano, ma allo stesso tempo evadono dove possono.
Però da buon siciliano convinto penso che per ogni cosa ci vuole pazienza, ed io son oconvinto che alla fine il popolo italiano si sveglierà veramente e allora saranno cazzi amari per tutti i politici bastardi, ladri e meschini.
SPERO CHE QUESTO MOMENTO ARRIVI PRESTO

URAGANO_ MAZARA Commentatore certificato 18.06.12 22:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come spiega il silenzio del vaticano negli ultimi anni?
cosa accadrebbe se tutti gli stati della comunità europea abbandonassero l'euro e tornassero magicamente alla loro moneta,e alla valuta che aveva prima che questa assurda pazzia economica cominciasse?
e giusto dire:oppressione bancaria?
perché nessuno voleva prestare soldi alla grecia,e quando la grecia ha fatto il referendum per lasciarla tutti si sono fatti avanti?
chi sarà il primo membro europeo ad abbandonare l'euro?
io sospetto pienamente "LA GERMANIA" ho questa forte sensazione..

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 18.06.12 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di questo passo la vedo proprio brutta, sembra sempre più improbabile che questa gente lasci il potere in maniera pacifica e democratica, troppa gente oppressa, troppe ingiustizie, mi sa tanto che siamo al punto di rottura.

La storia è scienza, e stiamo per vedere applicata l'equazione " punto di rottura=insurrezzione spontanea", ma speriamo di no.

Franco z. Commentatore certificato 18.06.12 22:18| 
 |
Rispondi al commento

pochi commenti qui...tanti amici attaccati alla tv...il calcio impera e l'italia sprofonda!!che tristezza a volte!!scusate lo sfogo!

luca del 62 (), milano Commentatore certificato 18.06.12 22:13| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

una nuova forma di governo... se ne sono succedute moltissime nella storia, non sarà la democrazia diretta a far affondare la nave!! La nostra evoluzione storica ci migliora come razza umana, questo potrebbe essere un passo verso il futuro

diego 18.06.12 22:10| 
 |
Rispondi al commento

PER DANIELA S. DI PARIGI

Riporto in questo post (in chiaro) la nostra discussione dal post precedente perché, non capisco le tue rispote e neppure la spiegazione.

QUESTA LA MIA ----> nei sottocommenti

Paolo - Non ci siamo scontrati su idee diverse. Ti ho semplicemente fatto un domanda (come ti firmavi) e tu hai risposto molto educatamente che scrivi da poco tempo e che leggevi (leggevi molto)il blog di grillo. In effetti, da quello che scrivi e per come citi anche i blogger di vecchia data, sembra che tu conosca anche i loro "modi di dire" lo stile e la personalità. Per quel che mi riguarda potresti chiamarti anche Margherita, tanto... i commenti che fai sono tuoi in ogni caso. Saluti

Paolo Rivera 17-06-12 23:56

LE TUE RISPOSTE----> nei sottocommenti


1) Bhe diciamo piuttosto che dopo due mesi a bazzicare attivamente qua, mi sono adattata in fretta...
Ma credimi non c'é nessun rancore da parte mia
ho capito solo dopo il perché di una certa ostilità iniziale da parte di certi bloggher.
E del perchè di tanta diffidenza... E diciamo pure che qualche angelo custode s'è premurato di informarmi e di farmi capire meglio.
Ciao Paolo, au plaisir de te lire.

giampaolo m., parigi 18-06-12 06:21


2) Il commento sopra é solo per farti capire che a parte me e il mio ragazzo, nessun altro usa il mio pc.
Quello é il suo nick, questo é il mio.
Ma non penso che tu conosca il nick qui sotto poiché non scrive quasi mai.
Ciao

daniela s., parigi 18-06-12 06:26

----

Rileggendo il tutto continuo a non capire. Perdonami Daniela, sarà il caldo o forse l'età che avanza. ->Piegati meglio se puoi; grazie.

Ciao


a quello psicolabile che mi ha definito Cassano
che per me è un onore! hai visto che gol ha segnato? poi state tranquilli che per quattro
voti che avete preso vi sentite già i padroni
del mondo invece io vi dico che voi non siete
un cazzo. andate avanti così con la critica
a 360 gradi sui terroni perchè dimostrate il
vostro vero volto di razzisti deficienti.
comunque state tranquilli che i voti che vi
aspettate non li avrete perchè anche nel
nord qualcuno che ragiona c'è altro che acefali
come voi.
VIVA IL SUD ITALIA
ABBASSO I MANGIA MERDA DEL NORD (perchè l'aria
che respirate è merda).

giuseppe di bari 18.06.12 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

x Gianfranco Campanella, Genova

Sono un libero pensatore che ogni tanto legge e commenta qua sopra. Non sono legato a nessun partito o movimento.

Interessante come tu abbia capito chi sia... e chi sarei ?

(Non ho a che fare praticamente con nessuno se non con i miei post firmati Il Grigio, a meno che qualcuno non usi anch'egli questo pseudonimo, ma il tenore dei miei post è unico ed inimitabile quindi si riconosce :-)

Il Grigio 18.06.12 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTENZIONE ATTENZIONE: E' CADUTO IL GOVERNO:

da TG3 ED. STRAORDINARIA ORE 21,40 "MONTI, FORNERO E PASSERA CONTRO LA MAGGIORANZA: NON CHIEDEREMO NEMMENO LA FIDUCIA, RIMETTIAMO IL MANDATO NELLE MANI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. TROPPI FRENI ALL'AZIONE DEL GOVERNO; PASSERA: ADESSO FACCIANO LORO!!!"

E adesso???

gerardo s., vaglio basilicata (pz) Commentatore certificato 18.06.12 21:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra pensiero anarchico e democrazia partecipativa non c'è contraddizione.

Togliere i privilegi ai privilegiati e far funzionare la società con giustizia: che altro può
volere un anarchico.

La libertà è un gioco che ha bisogno di regole.

Cadere nelle trappole del nemico non è una cosa molto intelligente.

Gli Italiani sono un popolo geniale, sia nel male che nel bene; eppure spesso
mi sento circondato da imbecilli.

Niccolino Vignali, niccocanapa@libero.it Commentatore certificato 18.06.12 21:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se questo David Graeber è anarchico, io sono la regina Elisabetta.
Chi si ricorda di Sacco e Vanzetti?

maria c., perugia Commentatore certificato 18.06.12 21:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gnam Gnam. Gnam Gnam. Gnam Gnam. Gnam Gnam. Gnam Gnam . Gnam Gnam . Gnam Gnam
Ahó, se magnano tutto!
Gnam Gnam . Gnam Gnam . Gnam Gnam .
Se stanno proprio a magnà tutto!
Gnam Gnam . Gnam Gnam . Gnam Gnam .
Possiamo provare già da ora a finirgli di traverso?
Si fanno fuori tutto: risorse, diritti, democrazia.
A noi non deve rimanere il deserto!
A me sta bene lo sputo istituzionale....
Per alcuni direi comunque di finirli a bastonate.
Cosí, per educare gli altri.
Loro non si arrenderanno mai, le proveranno tutte e già lo stanno facendo.
Ma non passeranno!
EVVIVA!
Maurizio.
PS: io non voglio perdonare!

Maurizio Fontana 18.06.12 21:36| 
 |
Rispondi al commento

ne' destra ne' sinistra
ne' fascista ne' comunista

oggi, a sentire e leggere certe coglionate, abbiamo

EUROPEISTA
AMERICANISTA
ITALIANISTA
GRECISTA
ISLANDISTA
GERMANISTA

ETC ETC !!

mah! sarò troppo vecio per 'ste cazzate immani!
eppure , tanti ce se divertono da matti!
come se stessero in manicomi virtuali...
vedo che qualcuno c'ha pure lo scolapasta in testa! ed altri fanno clap clap clap !!!

ciao matti!

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 18.06.12 21:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Ahimè, penso che con il loro voto gli ellenici non solo si sono scavati una fossa ancor più profonda rispetto a quella che già avevano, ma abbiano legittimato altri governanti dei paesi EUROPEI a scavarla ai propri cittadini.
Peccato, potavano dare una bella SBERLA ad un sistema che non andrà lontano, mi auguro non saranno ricordati per l'enorme SBAGLIO che hanno fatto.
Spero inoltre che questo risultato non sia il figlio di promesse di aiuti miliardari da parte della BCE.
Oramai siamo arrivati al punto che i poveracci si trovano a doversi indebitare ancor di più per aiutare i disgraziati.
Come siamo ben messi ..........

MARIO 18.06.12 21:31| 
 |
Rispondi al commento


George Gray

Molte volte ho studiato

la lapide che mi hanno scolpito:

una barca con vele ammainate, in un porto.

In realtà non è questa la mia destinazione

ma la mia vita.

Perché l’amore mi si offrì e io mi ritrassi dal suo inganno;

il dolore bussò alla mia porta, e io ebbi paura;

l’ambizione mi chiamò, e io temetti gli imprevisti.

Malgrado tutto avevo fame di un significato nella vita.

E adesso so che bisogna alzare le vele

e prendere i venti del destino,

dovunque spingano la barca.

Dare un senso alla vita può condurre a follia

ma una vita senza senso è la tortura

dell’inquietudine e del vano desiderio

è una barca che anela al mare eppure lo teme.

Edgar Lee Masters

marco ., roma Commentatore certificato 18.06.12 21:29| 
 |
Rispondi al commento

diciamo la verità, occupy wall street e il movimento 5 stelle stanno mettendo in evidenza un fenomeno oramai noto a livello mondiale, l'economia così come la conosciamo, il concetto di moneta sono in crisi.
L'economia non risponde ai bisogni reali dell'uomo ne tantomeno ai bisogni di giustizia anzi mette in crisi completamente i rapporti umani e sociali. La socialburocrazia ovvero quell'insieme di meccanismi che consentono a una vasta parte della popolazione di diventare "apposto di Stato", non è la panacea perchè crea un muro di berlino con i "non apposto" e questo muro è fatto di poliziotti che sempre più spesso si trovano di fronte precari di ogni tipo. No! Bisogna cambiare e cambiare radicalmente cominciando con la analisi dei bisogni primari e riformando il concetto di emolumento di Stato e privato. La retribuzione deve evitare di diventare essa stessa motivo di crisi, perchè diciamo la verità la gente risparmia per paura e questi soldi vengono utilizzati per produrre altra crisi. Allora c'è qualcosa che non va a monte, cioè nel concetto stesso di retribuzione, a cosa serve la retribuzione? Non sarebbe meglio iniziare a pagare i dipendenti pubblici con meccanismi a tempo? La moneta è un concetto troppo forte di retribuzione, proviamo a pagare con buoni mirati cioè che permettano di collegare il lavoro ai beni cioè proviamo a tornare ad una sorta di baratto. Lo Stato deve iniziare a rispondere ai bisogni primari di tutti e non solamente di chi appartiene alla schiera degli "apposto". L'economia è orientata a escluderci mentre una società sana è una società partecipativa che include, e allora il "reddito di cittadinanza" in forma di buoni affitto, buoni spesa, buoni scuola...potrebbe essere un primo passo!

mario mario Commentatore certificato 18.06.12 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“N-EURO CATASTROCRAZIA”

La fiesta Greca non ha fatto in tempo ad iniziare che subito le borse l’hanno troncata sul nascere.

A quanto sembra i “RAGAZZI DELLA N-EURO TROIKA” hanno sbagliato anche su questo, come tutto il resto.

Questi imbecilli hanno costruito una gran moneta che doveva fare da scudo a tutti popoli d’Europa, peccato che si siano dimenticati di dotarla degli anticorpi per proteggere le economie degli stati d’Europa dagli attacchi speculativi, come possono fare tutte le altre banche centrali del resto del mondo, perché la nazione con principale economia d’Europa a sentire parlare d’inflazione gli viene l’orticaria.

E PENSARE CHE LA CINA, FA ESATTAMENTE IL CONTRARIO, STAMPA MONETA A GO-GO, per mantenere basso il valore della propria moneta, in modo mantenere basso i prezzi dei propri prodotti e con il surplus di moneta stampata ci sta comprando mezzo mondo e tiene pure al guinzaglio gli Stati uniti d’America.

CHI SARANNO I PIRLA, I CINESI, O LA NOSTRA N-EURO CATASTROCRAZIA?

Paolo R. Commentatore certificato 18.06.12 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Il buon caro David Graeber ha dimenticato di ricordarsi,mentre elogiava il sistema Italia", nell'ultima parte dell'intervista, che da noi c'è il Papa (tedesco)e il Vaticano e quindi in Italia si deve fare i conti con un'altro potere forte che in U.S.A non esiste.
Wiu@m@o -, Firenze

E tu ti sei dimenticato che in America, non avranno il Vaticano, ma devono fare i conti con le lobby ebraiche che detengono, da sempre, il potere economico. Mica cosa da poco!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 18.06.12 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parto da un presupposto. Siamo nel bel mezzo della terza guerra mondiale. E' una guerra finanziaria, in corso da anni e mai dichiarata ufficialmente, ma guerra a tutti gli effetti.
Cos'altro può essere il massacro sociale di intere nazioni e popoli se non una guerra?
Qui si parla tranquillamente di rinuncia alla Sovranità, si fanno governi di non eletti, si ricatta una nazione con minacce neanche velate.
E per cosa? Per ripianare un debito verso chi?
Esempio Grecia.
La Grecia è uno stato fallito a tutti gli effetti e NON potrà mai ripianare e ripagare il suo debito per via ordinaria. Un individuo o un'impresa nella stessa situazione avrebbe di fronte tre soluzioni. Solo queste TRE.
La prima è dichiarare default o fallimento, ovvero non si paga nessuno o solo chi ci pare, ad esempio i piccoli risparmiatori e NON le grandi banche o i fondi di investimento o speculativi.
La seconda è un default o fallimento controllato. Si paga una percentuale tot, ovvero quello che si può pagare e buonanotte ai suonatori.
La terza è un piano di rientro controllato e realistico, ovvero zero interessi e piano piano si rientra.
Se la Grecia fosse stata messa scegliere tra una di queste tre alternative la mia ipotesi di guerra mondiale risulterebbe sbagliata.
Ma alla Grecia HANNO IMPOSTO ben altro, ovvero le condizioni che in genere applicano i vincitori ai vinti. Paghi tutto come dico io e con gli interessi da strozzino che dico io. Nel terzo millennio è evidentemente molto meglio ridurre una nazione in completa schiavitù finanziaria, energetica ed economica piuttosto che uccidere direttamente i suoi abitanti.
Gli schiavi mangiano, consumano, producono, e soprattutto non ti fanno finire davanti alla Corte Internazionale di Giustizia. Perché ucciderli direttamente? Servono vivi, a parte gli inevitabili suicidi collaterali. In pratica è una guerra ben visibile ai popoli, ma invisibile alla legge.
VOLTAIRE RELOADED
Non condivido ciò che fai, ma farò di tutto per non fartelo fare.

Fabrizio G. Commentatore certificato 18.06.12 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

[sodomìa finaziaria all'insaputa]


il vento grecale
ha compreso chi gli ha fatto male

il ponentino itaglione
ancora sta a cercà quel coglione

intanto nella tonnara
si agitano i tonni affà caciara

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 18.06.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento

CHI HA INTERESSE A CREARE LA CRISI, CHE L'EUROPA SIA DEBOLE? SECONDO ME GLI USA SICURAMENTE, POI FORSE RUSSIA E CINA.... IN MODO DA AVERE MENO CONCORRENZA POSSIBILE, E POTER DETTARE LEGGE.

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 18.06.12 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domanda facile facile...: se la maggioranza degli italiani si ritrova con doppia auto, doppia casa, va in vacanza 2 volte all'anno al ristorante 1 volta a settimana come abbiamo fatto a fare 2000 mila miliardi di debito ? provate a rispondere.


DoktorX

Carlo Pelagalli, Marcon Commentatore certificato 18.06.12 20:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://youtu.be/DkpfbEHBH1I

Sondaggio Emg la7 - M5S al 19,3 %

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 18.06.12 20:43| 
 |
Rispondi al commento

...Il buon caro David Graeber ha dimenticato di ricordarsi,mentre elogiava il sistema Italia", nell'ultima parte dell'intervista, che da noi c'è il Papa (tedesco)e il Vaticano e quindi in Italia si deve fare i conti con un'altro potere forte che in U.S.A non esiste.
Poveri noi, mi sarebbe piaciuto, nascere americano...........
Le cose che dice sono interessanti, ma penso che la strada presa dal movimento5S sia la più comoda per adesso in Italia,
infiltrarsi nelle istituzioni per creare la democrazia diretta è un bell'obbiettivo.
Peccato che le trappole sul cammino sia tante e imprevedibili, e scattano all'improvviso quando meno te lo aspetti come in Sardegna, temo che Grillo sia caduto nella trappola del prete sul palco e tutto il tam-tam mediatico succesivo abbia penalizzato il boom del movimento sull'isola.

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 18.06.12 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Ci vorrebbe proprio un bel trauma per svegliare l'Europa,si penso che la fine dell'euro sia proprio una bella botta per un cambiamento radicale.
D'altronde cosa potrebbe capitarci di peggio,potrebbe piovere?

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 18.06.12 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Sono d'accordo all'unione politica europea.
(NON con MONTI)

Come ero d'accordo all'unione monetaria.

Essa era e resta uno straordinario passo verso l'unione Europea che è la nostra unica(a mio parere) prospettiva desiderabile.

La sola unione monetaria è inperfetta e non conclusiva, molti stati infatti hanno continuato a fare debito (come l'Italia) ed altri meno per mancanza di coordinamento centrale (non centralistico) questo ha creato sconpensi che alla lunga hanno portato a squilibri debito/patrimoniali tra gli stati.

Il problema non è la moneta EURO si o EURO no, perche attenzione che tornando alla LIRA, si avrebbe immediatamente un'enorme svalutazione del cambio LIRA/EURO e non ci guadagna il popolo (che verrebbe stipendiato/pensionato immediatamente in LIRE) ma chi ha accumulato ORO fisico.

Anche tutti i conti correnti e titoli/crediti verrebbero tramutati in LIRE e chi non ci crede vive fra le nuvole.

Si avrebbe inoltre un deleterio passo indietro con la divisione degli stati.

Con buona pace dei CIALTRONI LEGHISTI e di tutti sti politicanti arraffoni.

Mi permetto invece di dire che sarebbe molto meglio una svalutazione dell'EURO ad esempio in parita di cambio col DOLLARO, ciò comporta un'immediata riduzione di tutti i debiti in proporzione a quello di ogni stato.

(è pur vero che la gente ci perderà un po di potere d'acqisto sulle materie prime ma questo sarebbe generalizzato in tutta l'unione e comunque molto lentamente e riassorbibile).


In futuro MOLTO prossimo, poi, spero nel varo dell'unione politica con -- LA STESURA DELLA COSTITUZIONE EUROPEA -- e votata con referendum dal popolo di tutti gli stati che sono favorevoli, quegli stati la cui maggioranza votera sì alla costituzione e all'unione entreranno a farne subito parte, sarebbe una conquista EPOCALE.

Si alla Norimberga Italiana

Si alla confisca dei beni trafugati al Popolo Italiano ( con gli interessi e i danni PENALI!)

Franco Restuccia Commentatore certificato 18.06.12 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei far notare al Blog e a Beppe
che tra l'opinione pubblica sta' passando un
messaggio che allontana i potenziali elettori
di sinistra.
Il PD grazie a una sua campagna subdola, machiavellica.. sta' facendo credere che
M5S sia un movimento di DESTRA... cosa che non è
affatto vera.

questo messaggio fa' si che chi vota pd continui a vedere m5s come un pericolo.

bisogna far capire bene che l'm5s non ha nessun tipo di ideologia (destra sinistra o centro) ma ricerca solo l'onesta trasparenza e incesurabilita dei candidati.

credo che sia da non sottovalutare questo falso accostamento (creato dal PD) verso la destra.
insistere nel far capire qual è la verita' a chi ancora non la ha compresa... sottovalutare questa cosa potrebbe minare la crescita del'm5s.

saluti al blog.

kryus thefire, Olimpus Commentatore certificato 18.06.12 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da cadoinpiedi

"I radicali piantano la marijuana alla camera dei deputati".

Cialtroni, esibizionisti, solo quello sanno fare.
Ma avranno un programma politico sensato?

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 18.06.12 20:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

David Graeber si dichiara anarchico. Pur rispettando le idee altrui, mi piacerebbe sapere le ricette che proporrebbero gli anarchici per poter vivere in una società come la nostra.
Sognare è un diritto di tutti, ma aspirare a una anarchia mi sembra davvero un sogno irrealizzabile.
Al contrario aspirare a una democrazia diretta, come propone il M5S, è possibilee, meglio ancora, realizzabile.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 18.06.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia è proprio un paese di merda.

emanuele c., Torino Commentatore certificato 18.06.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peccato che in Grecia si sia dovuto scegliere tra il neokeynesismo della sinistra r