Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Stiamo in campana


grecia_europ.jpg

Se il voto in Grecia andrà come io spero che vada (ossia la vittoria della sinistra antieuropeista) bisognerà stare attenti ancora di più a questo grigio figuro burocrate mandato dalla Bce, ivi compreso il club degli "amici di merende" dell'ABC. Qualsiasi scusa potrebbe essere buona per giustificarsi davanti al popolo e imporre qualche provvedimento antidemocratico (visto il fallimento di questi cialtroni ogni giorno sempre più evidente). Ogni rimedio che viene preso qui e in Europa risulta essere sempre peggiore del rattoppo precedente. Si mormora che sia stata richiesta la CIG per 500.000 lavoratori. Il banco dell'INPS rischia di saltare tra esodati, disoccupati e cassadisintegrati. Si sono anche accorti che la vendita di asset pubblici in questo momento potrebbe diventare una svendita. Quindi, la vedo dura! Ormai siamo in guerra e loro i piani li conosco già. E prevedano:
1. Sospensione del trattato di Schengen (blocco della circolazione di denaro e immigrazione);
2. Prestito forzoso di Bond utilizzando i risparmi della gente;
3. Razionamento dei prelievi dai c/c Bancari;
Del resto rigormontis l'ha ammesso molto candidamente che la situazione e grave. Stiamo in campana.
Roby F.

17 Giu 2012, 10:38 | Scrivi | Commenti (102) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

beppe non archiviate questo articolo...nel giro di breve tempo lo dovrai riutilizzare....fidati...è iniziato il "venerdì di passione".....

roby f., Livorno Commentatore certificato 22.06.12 11:19| 
 |
Rispondi al commento

ci vuole una ricoluzione generale. siamo stufi tutti di questo continuo soffocamento di incertezze

ADA R., Rho Commentatore certificato 18.06.12 21:23| 
 |
Rispondi al commento

ora è la volta di Cipro...chiede aiuti alla Cina e RUssia...per 4mld...di euros...ahhhh!..roba da matti!!peggio ancora s'appresta alla presidenza della UE...!le comiche!!intanto il cratere s'allarga..

roby f., Livorno Commentatore certificato 18.06.12 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Governo, nel mercato ci sono le belve?
Fermarle è possibile, proprio perché siamo ancora un grande Paese dove la gente lavora molto e produce grandi ricchezze, ma a patto che dimostriamo di essere più forti di loro. Il che significa una cosa sola: gli italiani acquistino una parte significativa dello stock di debito da rinnovare, limando in questo modo le unghie agli speculatori stranieri e trattenendo in Italia una quota maggiore degli interessi che ora si disperdono chissà dove all'estero.
In questa battaglia finanziaria la parola d'ordine dovrebbe essere “allo stato più credito e meno tasse”. Ogni euro pagato in tributi che servano ad onorare gli interessi ai creditori stranieri è una risorsa che sottratta alla nostra crescita va a rinforzare chi ci vuole falliti. Il debito pubblico deve essere ricondotto più saldamente in mano italiana (ora la ripartizione fra creditori italiani ed esteri è circa 50/50), in modo che i creditori internazionali bussino alle nostre porte con minori pretese (leggi: interessi più bassi). Ma ri-nazionalizzare il debito pubblico non è compito facile, occorre che il Governo – qualunque esso sia – ci creda, e si proponga con misure di acquisto di Titoli di Stato anche obbligatorie, che coniughino ad es. la lotta all'evasione fiscale con la collocazione del debito trasformando in Buoni del Tesoro multipli delle somme evase, a sanatoria dell'illecito. Un Governo che a fronte dei sacrifici richiesti dia la dimostrazione di saper riportare in Italia il luogo delle decisioni sul nostro futuro.
In proposito, un memento importante da proporre con umiltà ma in tutta franchezza agli economisti prestati alla politica: il teorema di Modigliani, secondo il quale non ha importanza il come si finanzia un'azione ma solo quanto rende il capitale impiegato, non si può applicare agli Stati sovrani. Che stato sovrano è quello che per sopravvivere deve rendere conto ad un terzo incomodo,le belve dei mercati,invece che al proprio popolo?
Carlo Marcena

Franco S., Milano Commentatore certificato 18.06.12 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poi però ci mantiene tutti il governo, pagando sussidi attraverso il debito pubblico? Non lo ritengo uno scenario credibile, perché bloccando i conti i capitali fuggono, muore la piccola e media impresa e finisce anche l'economia legale (resta solo il nero, in euro, a prescindere dalla scelta della moneta ufficiale). E' inutile prendere sempre più soldi dalla gente per finanziare lo stato, che poi ha sempre più spese per pagare sussidi. Meglio cominciare a mandare in mona chi dipende "troppo" dallo stato, finanziariamente o per i servizi di cui fruisce, salvo stato di assoluta necessità. Insomma una ristrutturazione parziale del debito che non mandi a fondo sansone con i filistei.

Peter Amico 18.06.12 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
Sono mesi che continuo a inviare questo commento, ma non posso stancarmi di ripermi. L'EUROPA E L"EURO non possono sciogliersi!!
L'obiettivo degli illuminati e di Lucifero e' di creare un unico governo mondiale.
Entro i prossimi 6-8 mesi scoprirete che le elezioni dei singoli stati verranno abolite e che ci sara' un governo europeo. Questo e' il primo passo verso una vera globalizzazione del potere.
Poi il Dollaro, l'euro dovranno essere portati allo stesso valore di scambio.

Tranquilli e' gia' tutto predeciso a tavolino centinaia di anni fa da creature molto piu' intelligenti di noi esseri umani.

Alessandro Formenti 18.06.12 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non più tardi delle 8 ho postato alcuni commenti..sia qui sia sull'altro articolo...dove sottolineavo questo vittoria di Pirro...chiedendomi a chi rimarrà il cerino accesso in mano?...
La risposta non si è fatta attendere...e i mercati no hanno voglia di buttare soldi in un pozzo senza fondo!!così la situazione è talmente confusa che il rattoppo sta combinando più guai della più pessimistica previsione!!
Come si vede la banda della BCE e Sons ha fatto più danni che altro!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 18.06.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento

credo che la grecia, rimanendo in europa, si sia autocastrata! hanno vinto un'altra volta le banche... prevedo lavoratori greci a pari dei lavoratori cinesi... (forse anche peggio)

Roberto C., udine Commentatore certificato 18.06.12 11:07| 
 |
Rispondi al commento

I greci sono fatti così se gli prometti 1 euro te lo prendono e poi non lo rivedi più.

Fino ch qualcuno sarà disposto a prestargli dei soldi loro saranno disposti a spenderli senza restituirli.

Sono fatti così!

bruno-bassi 18.06.12 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fatto che la Gracia abbia votato per restare in Europa, mi lascia perplesso.
Come un popolo possa pensare di andare avanti facendo i sacrifici che sta facendo, e il tutto protratto per non si sa quanti anni, mi è incomprensibile.
I politici di tutta Europa, (MA SOPRATTUTTO LA GERMANIA) hanno fatto pressione in ogni modo sul popolo greco per far pendere la bilancia verso la scelta Europa......( PROVE DI scorretta INGERENZA su un popolo sovrano )
Credo che abbiano anche pilotato, ma è solo una mia congettura, anche il risultato degli europei di calcio, della Grecia contro la Russia.
In politica tutto fa brodo anche una partita di calcio, messa in risalto da tutti i media, come la sola cosa che ha unito la Grecia nell'ultimo decennio.
Ma il grosso del brodo economico lo facciamo noi ITALIANI....e non credo che in questo caso la fede calcistica possa salvare l'Europa.

In tanto MONTI si CAGA ADDOSSO....
previsioni IMU - MENO 40 % -

viva L'EUROPAAAAA

Mario 18.06.12 08:55| 
 |
Rispondi al commento

durante la notte ci sono state telefonate...tra i capoccia della BCE e quelli Greci...pare che verranno allentate le "prescrizioni" relative alle politiche d'austerity....
Questa al momento è un "palliativo"...più una cura psicologica che altro!..adesso bisogna vedere quando sarà finita la benzina cosa accadrà!....
Continueranno i mercati ad avere fiducia nella Grecia?...e quanto durerà questa fiducia?chi presterà ulteriori fondi ad atene?.....
Ho l'impressione che qualcuno cerchi di prendere tempo....per spostare le lancette "dell'orologio del doomsday".......

roby f., Livorno Commentatore certificato 18.06.12 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Non dobbiamo preoccuparci più di tanto, perchè la casta non risolverà nessun problema, perchè loro sono il nostro unico problema. Non potranno impedire le elezioni, non siamo in Siria, grazie a Dio. Già l'Italia ora non conta più un cazzo perchè abbiamo un governo fantoccio, loro lo sanno che il mondo ci guarda e ride di noi.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 18.06.12 07:53| 
 |
Rispondi al commento

LA SVENDITA DEI BENI PUBBLICI SARA' FATTA A FAVORE DEI SOLITI "AMICI".. NON C'E' DUBBIO!!!

salvatore b., savona Commentatore certificato 18.06.12 07:42| 
 |
Rispondi al commento

della serie ...parlare per niente !!!!
ricordati che ki ha portato la grecia in qs situazione non è l'europa ma i partiti greci !!!
se vuoi giustizia comincia a farla in casa tua !!!

ina ghigliot 18.06.12 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Bene il capo di ND ha detto che vuole formare una coalizione a quattro...se prima era nel casino ora sono nel caos più totale!!mi auguro che la "sinistra" declini l'invito di "governare"...!e lascia ora più che mai il "cerino acceso" in mano dei vecchi triumviri dei partiti pro euro!
a metà luglio serviranno altri soldi....voglio proprio vedere cosa succederà!
I greci-in parte-hanno deciso di spararsi sui coglioni..!contenti loro...ora saranno più "ricattabili di prima"....coe si dice in questi casi:...AUGURI!

roby f., Livorno Commentatore certificato 18.06.12 07:36| 
 |
Rispondi al commento

Grecia: ma guarda caso i vecchi panzoni hanno avuto una vittoria sbandierata e strombazzata dal giornalismo prono e lecchino gia' da giorni . Gerontocrazia = autoritarismo soppressione dei diritti civili ed umani violenza psicologica e fisica tresche tasse strozzinaggio e chi piu ne ha piu ne metta. Ma da noi per avere un vero urlo popolare basterebbe proibire il calcio e le tette in tv

S.Baricolo 18.06.12 00:32| 
 |
Rispondi al commento

(ossia la vittoria della sinistra antieuropeista)

bah! a me pare che sia la DESTRA ESTREMA NAZISTOIDE
E SERVA DELLA NATO-USA ad essere antieuropeista!

... ma come lo leggete il web ???

mah!

LENIN VIVE (), Roma Commentatore certificato 17.06.12 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se con risultati diversi la situazione greca sarebbe davvero potuta migliorare, ma sono davvero deluso per quello che è successo oggi. Il popolo greco sarà anche spaventato e vittima di una sferzante pubblicità di massa, ma ora i greci si assumono le proprie responsabilità per quello che andranno a patire. Potevano benissimo rifiutare "aiuti" da chi evidentemente non ha alcuna voglia di restituire alla nazione vera autonomia economica e politica. Potevano scegliere di tornare a camminare con le proprie gambe, e invece hanno scelto il suicidio assistito. Ne sono molto dispiaciuto. Davvero. Tra non molto tempo toccherà all'Italia; spero che noi italiani sapremo guardare un po' più in la del nostro naso.

Giacomo Gagliardi 17.06.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento

QUESTI PREMI NOBEL CHE CI HANNO PORTATO AL DISASTRO CI DICONO CHE BISOGNA DARGLI FIDUCIA PERCHE' LORO SANNO QUAL'E' LA STRADA GIUSTA...
LA STRADA GIUSTA PER COSTRUIRE UN MONDO PER SOLI RICCHI MENTRE TUTTI GLI ALTRI DEVONO MORIRE D'INEDIA.
FANTASTICO.

Deep blue ocean 17.06.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento

un 'altro esempio d' elezione democratiche, senza brogli e ribaltamenti. Il popolo ora è pronto ad accettare (a malincuore) , ma senza nessuna rivoluzione, le necessarie aspre misure.
Bravi Greci date l esempio, che i gli italiani e i spagnoli capiscano e si adeguino al volere del sovrano, ops popolo sovrano

ARMANDO PONTEGGI Commentatore certificato 17.06.12 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Salve. Grecia: come volevasi dimostrare . Violenza anale fregatura madornale . I prossimi siamo noi. Auch!!!

S.Baricolo 17.06.12 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Non si poteva e non si può sperare che da un popolo messo in ginocchio e senza più economia, come quello greco, sorgesse un voto contrario alla rinegoziazione degli aiuti.

I greci sono stati spaventati in ogni modo, inutile che io elenchi tutte le dichiarazioni paradossali degli ultimi giorni in Europa. E del resto, è stato fatto credere ai greci che non avrebbero più potuto comprare benzina e farmaci (come già in questi giorni, tra le altre cose). Purtroppo, presto non riusciranno a comprarli comunque.

Assisteremo impotenti al crollo di una nazione vicina? Per di più, insultata quotidianamente dai giornali a nord delle Alpi? Quanto costeranno i prossimi assurdi "salvataggi" (che tutto sono tranne che salvataggi)? Ma non si capisce che se la Grecia non si risolleva, è proprio per questi "salvataggi", e che i problemi da risolvere sono altri?

Per seguire lo spoglio, il sito del Ministero dell'Interno greco
http://ekloges.ypes.gr/v2012b/public/index.html?lang=en#{"cls":"main","params":{}}

Mele C., Roma Commentatore certificato 17.06.12 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare che i greci non vogliono cambiare, non vogliono uscire dall'Euro. Spero che quando ci saranno le prossime elezioni vi impegnerete, la moneta unica è stata una rovina per molti piccoli imprenditori come me. Solo i pesci grossi la fanno franca.

Giovanni Mancino Commentatore certificato 17.06.12 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Una considerazione i greci al momento sembrano dare la maggioranza a chi a governato per troppi anni e li ha portati al collasso prendiamone atto e regoliamoci gli italiani non sono diversi

Riccardo Garofoli 17.06.12 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma se la Grecia tiene in fibrillazione il mondo e tutto sommato sono solo 350 miliardi con italia che e a quasi 2000 altro che scenari apocalittici uno zunami mondiale
Al governo uno ignorante uno alla Mattei un corsaro vero con pelo sullo stomaco da fare invidia a un cinghiale

Riccardo Garofoli 17.06.12 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Queste le parole del Generalfeldmarschall Monti:
"NON DOBBIAMO SORPRENDERCI CHE L'EUROPA ABBIA BISOGNO DI CRISI, DI GRAVI CRISI PER FARE PASSI AVANTI. I PASSI AVANTI DELL'EUROPA SONO PER DEFINIZIONE CESSIONI DI PARTI DELLA SOVRANITA' NAZIONALI".
Viene da pensare che allora questa sia una crisi indotta e poi prosegue:
"E' chiaro che il potere politico ma anche il senso di appartenenza dei cittadini a una collettività nazionale POSSONO ESSER PRONTI A QUESTE CESSIONI SOLO QUANDO IL COSTO POLITICO E PSICOLOGICO DEL NON FARLE DIVENTA SUPERIORE AL COSTO DEL FARLE PERCHE' C'è UNA CRISI IN ATTO VISIBILE E CONCLAMATA"
parole pronunciate prima che salisse al potere in Italia.
Viene da pensare che questo complotto
x la cessione di parti della sovranità nazionale
sia poi a tutto vantaggio delle nazioni + forti.
Alla faccia della democrazia europea.

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 17.06.12 19:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attendiamo l'esito del voto..anche se è da ieri che stranamente circolano exitpool che danno in rialzo (nuova democrazia)...ehhh!il corrispondente italiano dell'ABC....immaginatevi per un momento che l'elezioni siano qui..e il M5S lo mettessero a pari merito con L'ABC....aahhhhh!!non esiste..questo significherebbe che qualcuno avrebbe barato...!!
comunque io non mi meraviglio di nulla...tutto può accadere..!

roby f., Livorno Commentatore certificato 17.06.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

sono contro

il pensiero unico

sono contro la moneta unica

sono contro un governo mondiale unico

sono contro tutto ciò che unico tranne il PADRETERNO!

bruno-bassi 17.06.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il grigio burocrate è un potere forte. http://www.facebook.com/video/video.php?v=2051710347482.
Sto cercando online il nunero speciale dell'European Law Journal, 1, 3, 1995, sulla sentenza della Corte Suprema tedesca che sanciva la superiorità della Costituzione tedesca rispetto ai Trattati dell'Unione europea (cito da "Micromega", 3/2012 , "Dialogo sull'Europa", p.205): sarebbe un ottimo strumento di opposizione a Fiscal Compact, MES. Forse ripercorribile.
Intanto stiamo con i fratelli greci e spagnoli e portoghesi e irlandesi: alcuni troppo grandi per essere definiti "insetto infestante", come Monti, la faglia attiva inseguita dal cratere che si allarga, ieri ha definito la Grecia nel monologo offerto su La7.
Noi dobbbiamo prepararci e attrezzarci per il salto che ci faccia diventare a tutti gli effetti IL NUOVO SOGGETTO POLITICO CHE ANDA' AL GOVERNO DEL PAESE.

Lidia Beduschi 17.06.12 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Oggi possiamo dirla cosi una banalità legata al Europa che fu il prelievo di soldi in Spagna e limitato perché una banca sensa liquidità e fallita formalmente in attesa degli aiuti che non arrivano ancora per vedere cosa fa la Grecia già la precedente crisi porto a dei nazionalismi esasperati fino al nazismo la storia non si ripete in una globalizzazione la bce non è in grado di simulare INA fuoriuscita della Grecia .

Riccardo Garofoli 17.06.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Spero che i greci facciano la cosa migliore e cioè riconfermino l'EURO..... se tornasse la moneta nazionale sarebbe come fare un salto indietro di almeno 30anni si ridurrebbero come la croazia e la slovenia del 1980..

c.f.k 17.06.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I grecisono un popolo troppo stupido per riuscire a confluire il loro voto su di una maggioranza abbastanza larga da modificare l'assetto politico.

bruno-bassi 17.06.12 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve. Una delle linee piu' evidenti di progetto della classe dominante e': guardatevi le partite , discutete nei bar e sulle spiaggie , polemizzate fra di voi , magnate la pizza , esaltatevi per i calciatori, ascoltate la Chiesa .. Intanto vi fottiamo casa, lavoro e risparmi!

S.Baricolo 17.06.12 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Ben venga qualsiasi degli scenari previsti dall'autore dell'articolo,solo se saltera' il banco gli italiani capiranno che la loro priorita' deve essere liberarsi dell'attuale classe politica e di TUTTO l'apparato burocratico.
Sara' dura per un paio d'anni,come e' normale che sia durante tutte le guerre,ma l'unico modo per vincere qualsiasi guerra e' bloccare le linee di rifornimento del nemico;infatti,mentre il M5S basa il proprio potere sul gratuito consenso popolare,i nostri nemici basano il loro potere sul denaro,senza di esso si sbraneranno tra di loro e a noi tocchera' solo dargli il colpo di grazia;i beni dei loro eredi saranno la base da cui ripartire.
Il lato positivo e' che questa volta vediamo il nemico,dovremmo quindi prepararci tutti al peggio,risolvere i nostri affari personali e andare al fronte.

M5S uber alles 17.06.12 17:12| 
 |
Rispondi al commento

La situazione è grave DA PIU' DI DIECI ANNI! E si aggrava ogni giorno, non c'è mai un miglioramento. La vendita dei beni pubblici è un'altra mossa subdola di RIGORMONTIS, venuto per ricostruire l'italia ma non avendo fatto altro che impoverirla e tirare il collo a noi con le tasse per riportarli alla BCE, ora vuole VENDERE A DEGLI AGUZZINI CRIMINALI LA NOSTRA SOVRANITA'. L'unica cosa da fare è riprenderci in mano l'italia e cominciare ad agire in ambito business e non PUNTANDO AD UNA FUTURA AUTOSUFFICIENZA, dove possibile, non pensando ALL'EUROPA, AL COMMERCIO INTERNAZIONALE, quando non abbiamo un cazzo in italia e siamo dipendenti per tutto, rimaniamo senza soldi e per pagare il debito, IL POZZO SENZA FONDO, oltre a non aver soldi dobbiamo DARE LA NOSTRA SOVRANITA A QUESTI CRIMINALI....ma un politico che si alza in piedi e si oppone, porca troia, non esiste??

Paolo E., novara Commentatore certificato 17.06.12 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Aprire gli occhi? Ieri quel vecchio rincoglionito sinistroide arricchito di Eugenio Scalfari auspicava che "l'esperimento Monti" diventi procedura consolidata, cioè, secondo lui, dovrebbe essere compito dei Presidenti della Repubblica nominare Presidente del Consiglio la persona di loro gradimento, indipendentemente dal volere degli elettori!
Qui siamo oramai alla Repubblica Democratica Socialista, laddove "Repubblica Democratica" sta per Dittatura Oligarchica come in Cina e URSS!!!

Federico Dammacco 17.06.12 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..Oggi, se possiamo chiamarla cosi', la bankizzazione delle economie nazionali ha ragiunto dei livelli di aggressione che evocano il ricordo dell'arianizzazione dell'economia tedesca in seguito all'avvento del partito nazista:


Blocco dei conti correnti

Una volta privato dei diritti civili, costretto a vendere le sue proprietà, tassato e ridotto nelle condizioni di non poter esercitare legalmente alcuna professione un ebreo, soltanto in teoria, poteva emigrare. Per emigrare occorreva denaro. Ma un ebreo non poteva né avere un conto corrente, né cambiare i Reichsmark in valuta estera. D'altronde nessun tedesco poteva detenere valuta straniera: il denaro doveva essere depositato presso la Reichsbank. I nazisti avevano a questo punto un problema: come far emigrare gli ebrei senza che questi esportassero la valuta estera?

Di fatto per acquisire valuta estera esistevano soltanto due metodi legali: la cosiddetta Freigrenze (libera frontiera) e la Warenfreigrenze (libera frontiera per le merci). Con la Freigrenze gli emigranti potevano portare con sé il controvalore di dieci Reichsmark e venti se il Paese di destinazione non aveva un confine con la Germania. Con la Warenfreigrenze si potevano portare con sé merci di un valore non superiore ai 1.000 Reichsmark.

Tutti gli altri possibili metodi erano illegali o pseudoillegali. Era stato creato un Ufficio preposto al cambio dei Reichsmark in possesso degli ebrei: l'ALTREU. Naturalmente agli ebrei non veniva applicato il cambio reale ma solo il 50%. Così gli ebrei che si rivolgevano all'ALTREU perdevano la metà delle sostanze rimaste. Così dopo il 1938 all'ALTREU non arrivarono più domande di cambio.

Tutto il denaro che un emigrante non poteva portare con sé veniva versato su di un conto bloccato (Sperrguthaben) amministrato dall'Ufficio Valutario del Ministero delle Finanze. I conti correnti bloccati potevano essere utilizzati solo per fare dei prestiti a cittadini tedeschi, per pagare premi assicurativi o acquistare i

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 17.06.12 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volunia è il nuovo motore di ricerca tutto Italiano, abbandono google per l'Italia, voi?
http://www.volunia.com

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.12 15:29| 
 |
Rispondi al commento

LE PROSSIME MISURE DI MONTOZZI:

1 Inno di Mameli obbligatorio per tutti al risveglio,ed esposizione della bandiera italiana obbligatorio in ogni casa.

2 Abolizione del contante,per facilitare il prelievo coatto da parte dello Stato

3 Microchip sottocutaneo obbligatorio per tutti per facilitare il controllo delle persone

max vitali Commentatore certificato 17.06.12 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Ai poteri forti in certi momenti non rimane che stare a vedere si sperticano gli elogi al Italia da parte di Obama e da parte del presidente del FMI non a caso il debito pubblico italiano e una montagna che è nelle tasche di tutti gli operatori finanziari in più ci sono le banche con i loro intrecci e controlli e crediti in più c'e la bce che ha comprato una montagna di debito poi ha finanziato le banche italiane che sono assicurate dallo stesso stato in caso di insolvenza un crac che da 2000 miliardi diventa al meno da moltiplicare per 5 date le implicazioni bancarie e finanziarie che oltretutto non è sterilizabile data la sua mole un crac del Italia il patrimonio nazionale stimato non serve a nulla se l Italia prende la via del crac per l'Europa si prospetta uno zunami economico che arriva in un batter d occhio in America ed in Cina la recessione diventa mondiale in America leman falli con un crac tutto stimato perdite correlate a650 miliardi di dollari ma non è scomparso il dollaro in Europa del euro non rimarrà niente ne bce ne fondo salva stati ne stati

Riccardo Garofoli 17.06.12 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

loro stanno giocando tutto sulla confusione..
puntano al fatto che la gente ignorante non capisce,e chi può capire viene distratto da cose futili,come terremoti,omicidi,suicidi,crisi economica,caldo!
e mentre noi pensiamo a questo loro da dietro arrivano con il collare!
questa non è una crisi economica,questa e oppressione bancaria!
questa gente andrebbe arrestata e condannata per crimini contro l'umanità.. quello che stanno facendo non si paragona nemmeno ad hittler!
stanno causando la morte di tante persone,stanno bruciando e distruggendo qualsiasi cosa,solo per comandarla!
in campana io ci sto da sempre,loro non lo sanno ma io ho ben chiaro il gioco,non mi lascio confondere dai tranelli,io li sto osservando dall'undici settembre 2001.. quello fu l'inizio..
approfitto per ripetere il mio consiglio ai greci:
se tornate ad una vostra moneta non fatevi prestare i soldi da nessuno..perché cercheranno di indebitarvi di nuovo! con una moneta tutta vostra,potrete stamparveli da soli i soldi,come negli usa.. e quando non bastano,basta stamparne di più,possibilmente più cartacei,e meno virtuali i soldi cartacei si possono sempre distruggere male che vada,i soldi virtuali non esistono,esistono solo come convinzione! stanno uccidendo migliaia di persone per qualcosa che non esiste!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 17.06.12 14:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

io la butto lì tanto per... ritengo che il trattato di Schengen sia molto da rivedere,poi si tratterebbe solo di un opinione personale.

A.panino 17.06.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono molti rischi che le vere forze oscure (Neopiduiste Internazionali), cerchino di stravolgere le democrazie europee, provando a trasformarle in democrazie autoritarie.

http://vittimep2.blogspot.com

Flavio D. 17.06.12 14:44| 
 |
Rispondi al commento

La Francia può divenire il nuovo motore europeo se la germania e i paesi confinanti decideranno di lasciare l euro per protesta nei confronti della Grecia . Due monete diverse due stati europei con diverse velocità con la gran Bretagna a fare da ago della bilancia
Una Europa mediterranea con problematiche ed economie diverse l Europa del nord più globalizzata più ricca e quella del sud con la Francia con le mire di super potenza ma finalmente uno stato unico con una banca centrale con i requisiti che deve avere e la libertà di azione ed un primo ministro euro sud e governatori locali per maxi regioni solo cosi esiste un Europa gli stati nazionali devono fare un passo indietro per un Europa del sud paese unico ed unito per carattere economia genti e problematiche di immigrazione controllo frontiere controllo del evasione fiscale e delle spese e dei rischi

Riccardo Garofoli 17.06.12 14:37| 
 |
Rispondi al commento

ma qualcuno ha creduto davvero che il razionamento del contante prelevabile avesse un significato antiriciclaggio?
prima 2500, poi 1000, come mai a tutti è sembrato normale e credibile?
vi sembra che al nostro governo interessi così tanto l'antiriciclaggio?
è stato solo un test e domani quando ti diranno che non puoi prelevare più di 500 euro per volta la settimana dal tuo conto corrente ti sembrerà normale.
arriva presto, tranquilli: i nostri ultimi risparmi li vogliono tutti loro!
p.s.: scusate l'off topic...

fabio ventura 17.06.12 14:28| 
 |
Rispondi al commento

La Grecia ci salverà dall'Europa!

Leonardo Massimo Muci 17.06.12 14:25| 
 |
Rispondi al commento

...al punto in cui siamo arrivati i casi sono tre:
1- o continuiamo per la strada presa,
che ci ha già portato alla perdita della sovranità nazionale e quindi continuare a discendere la china verso il completo asservimento alle potenze del Nord-Europa.
2-convincere gli stati del Nord alla necessità di una politica economica unitaria europea,
con eurobond e annessi e connessi,
e Europeizzazzione delle banche.
3-prendere contattti per pianificare una politica economica comune con gli stati + colpiti dalla crisi (europa del Sud)x la creazione dell'Eurozona 2 con moneta unica €uro2 x staccarsi dai mostri che ci stanno divorando.
La crisi dell'€uro era gia stata prevista fin dal 1992 a tale proposito consiglio di visionare il link sotto riportato:

http://www.youtube.com/watch?v=8DUUuy7ZlJ8&sns=em

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 17.06.12 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Forse domani sentiremo la signora merkel chiedere apertamente Alla Grecia di uscire dal euro con quali risultati molto dubbi i greci di sacrifici ne hanno fatti tanti
La richiesta ragionevole dei greci allentare la presa più tempo per riformare il paese .la Germania può decidere a questo punto di lasciare lei l area euro o approvare il piano più lento quello che fa pensare male sono gli aiuti alla Spagna non ancora arrivati perché ? Un ricatto all Europa da parte dei tedeschi gli unici in questo momento di garantire per le banche iberiche quindi l attacco speculativo parte direttamente dalla Germania ma di ricatto in ricatto si può configurare una Europa debole che ricatta gli soeculatori con una montagna di debito pubblico che tra Italia Spagna Portogallo e Grecia superano i 3500 miliardi di euro una bomba che fa diventare il creditore più debole del debitore.Scendere a patti con richieste in punti di spread calmierati è uno scenario possibile

Riccardo Garofoli 17.06.12 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Quando la Grecia chiese l adesione all euro ci fu una votazione per permettere il suo ingresso se la Germania si fosse opposta la Grecia non avrebbe fatto parte del euro zona poi scoprirono anzi si svegliarono e presero coscienza che i conti erano truccati ma era notorio dove erano gli oltranzisti della austerità forse stavano in compagnia dei nostri politici a pensare ad altro
Ora dopo tutti i sacrifici richiesti alla Grecia e messi in atto come si può pensare che essa esca ora ci deve stare a ragione chi deve chiedere di uscire e la Germania che ha commesso l errore fatale di non valutare la giusta posizione dei greci .
La linea merkel sarcosy che pochi mesi fa era la strada maestra da seguire e una via stretta forse troppo per i tedeschi che proveranno ad uscire a questo punto gli attacchi speculativi alle aere più deboli del Europa potrebbero provenire direttamente dalle banche di area teutonica

Riccardo Garofoli 17.06.12 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Domani si saprà se la germanizzazione del continente continuerà o meno
Se la Grecia decide di rimanere nel euro zona cosa più che probabile il suo ingresso fu avallato anche dalla Germania . Con una riforma del patto che diluisca in 10 o 20 anni il piani di rientro o la linea oltranzista della Germania la porterà fuori dal euro lei e i stati controllati con una guerra di cifre che questo esodo costerà ai paesi dimissionari e la nascita di in Europa a guida francese con i rimanenti stati due euro ma di valore diverso il che e il meno peggio c'e da inflazionare un po' ma non in maniera apocalittica il che può far bene alle economie più deboli e strutturalmente diverse come forse doveva essere sin dal inizio

Riccardo Garofoli 17.06.12 13:39| 
 |
Rispondi al commento

allora bisogna andarli a prendere a montecitorio
poi levargli tutti i capitali intestati a monti e compagnia e infine processarli.
ma il popolo italiano sara capace di questo ?

ien p., monaco di baviera Commentatore certificato 17.06.12 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Auguro a Syriza la vittoria,l'uscira della Grecia dall'euro e che l'Italia abbia il coraggio e la dignità di fare lo stesso

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 17.06.12 13:15| 
 |
Rispondi al commento

spero tantissimo che la grecia ritorni alla dracma . Non vedo l'ora di tagliar fuori quest'europa che danneggia e null'altro.

Mario Fabrini, Brescia Commentatore certificato 17.06.12 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto un sogno bellissimo. A volte capita. Era fine giugno, e un paio di settimane prima c’erano state le nuove elezioni in Grecia. Le destre erano state sconfitte, il Pasok e gli altri partiti di centro sinistra pure. Aveva vinto Syriza, l’alleanza delle sinistre anticapitaliste e alternative guidata dal giovane leader Alexis Tsipras. Nonostante le pressioni internazionali (telefonate e viaggi ad Atene della Merkel e dello stesso Obama). E nonostante una forsennata campagna mediatica per spaventare l’opinione pubblica, dando per certo, in caso di vittoria delle sinistre, un futuro di fame e disoccupazione per tutti. Nei paesi europei “finire come la Grecia” era il ritornello terroristico usato a piene mani per indicare che una politica di indipendenza e di difesa degli interessi nazionali e popolari non era possibile, non era auspicabile, era pura pazzia. “Non c’è alternativa”, come aveva detto negli anni ’80 una vecchia reazionaria in Gran Bretagna.

http://www.mentecritica.net/finire-come-la-grecia-magari/informazione/oltre-il-confine/bruno-carchedi/26523/?utm_source=twitterfeed&utm_medium=facebook

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 17.06.12 12:37| 
 |
Rispondi al commento

MICROCHIP SOTTOPELLE
Ma è tutto voluto dal ragioniere PierMario Montozzi;il suo obiettivo è quello di metterci un microchip bancomat sottopelle collegato direttamente con lo Stato,abolire il contante e prelevare a piacere dal nostro conto corrente,non capite la rivoluzione,si potrebbero fare le tasse di giornata.
Montozzi si sveglia e decide il prelievo,che meraviglia!!!

max vitali Commentatore certificato 17.06.12 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Calma, ragazzi calma. E' facile sparare a zero su Monti e compagnia, queste persone sono state chiamate per rimediare ad una situazione che loro non hanno creato. I veri responsabili del nostro disastro si coprono dietro le spalle di Monti tirandogli magari anche qualche pugnalata affinchè non diventi troppo popolare. Mi chiedo dove erano gli italiani (a parte Grillo)quando si sperperava allegramente quanto accumulato pazientemente dai vari Padoa Schioppa ? Mentre colui che si stava adoperando per riequilibrare i conti veniva sprezzantemente chiamato "mortadella". Gli insulti alle persone oneste, come del resto tutte le male azioni, prima o poi si pagano. Lo spread con Prodi era al 33%.
Roberto Gorella

Roberto Gorella 17.06.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anch'io spero che vinca SYRIZA, anche se come partito non mi ispira proprio.
Più che altro forza greci !

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.06.12 12:22| 
 |
Rispondi al commento

sarà inflazione al 80% al mese in tutto il sud europa, circa 1000% anno, inevitabile.

riccardo scaglia 17.06.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Resto convinto che l'opinione pubblica non resterà priva di iniziativa se gli daremo modo di manifestare la sua condivisone con M5S ,c'è chi a detto Milano C'è chi dice Roma una manifestazione dove Beppe faccia sentire la voce ferma del M5S deve avvenire io speravo che proprio in occasione del voto Greco ci fosse credo che ormai Beppe non possa più rimandare cosa deve fare lo scopriremo camminando

giorgiodamilano liberale Commentatore certificato 17.06.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che la Merkel e la Germania si sono accorti che rischiano di rimanere gli unici a tirare il "carretto"..."stanca fare il vagone ma anche la locomotiva"...Landini del Fiom deve dare un ordine "sciopero generale ad oltranza"!!!Il Sindaco di Livorno ha deciso...L'IMU sulla prima casa al 5.8x1000...grazie..grazie da parte di tutti quelle persone che sulla carta sono proprietari di casa..da fini di pagare..tra una cassa integrazione,una pensioncina all'osso,al disabile che non lavora...!grazie..!!con molta malinconia ha detto:...é una tassa ingiusta! e io aggiungo: ma qualcuno la deve paga!! e tocca sempre a noi...peccato che la giunta di Livorno si sia ridotta i suoi compensini...peccato che non si sia chiuso le 5 circoscrizioni qualche anno fa quando i Presidente prendevano 3000 euro al mese insieme alla pletora dei 100 consiglieri che prendevano 35 euro a seduta...oppure le festicciole finanziate con il soldini pubblici..ora c'abbiamo la notte BLU sponsor la Provincia...
Bel mi Beppe di seguirò dovunque e comunque!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 17.06.12 11:50| 
 |
Rispondi al commento

E' quello che vado dicendo da qualche anno. Leggere uno degli ultimi articoli che ho scritto sul mio blog

http://cartacanta.zeroitalia.it/senza-categoria/litalia-fallita-si-salvi-chi-pu/

Grazie e stiamo in campana sul serio!!!

Michele Antonelli 17.06.12 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Leggo, pubblicato in prima evidenza, il commento del pur Gentile Signor "Roby F." il quale si augura la "vittoria della sinistra antieuropeista". Mi duole informarLo che anche la vittoria della sinistra antieuropeista non cambierebbe sostanzialmente nulla, posto che perfino la sinistra greca più radicale (Siryza)ha già garantito da tempo che non chiederà l'uscita dall'Euro. D'altronde, tutti comprendiamo che un'uscita dall'Euro ed un ritorno alla Dracma comporterebbe una violenta ed istantanea svalutazione del potere d'acquisto degli stipendi e una violenta ed istantanea impennata dei prezzi al consumo: tradotto in soldoni, i dipendenti pubblici greci, che già nelle ultime settimane hanno subito una riduzione formale degli stipendi del 20%, subirebbero un'ulteriore e ben più grave decurtazione, non formale ma drammaticamente reale, del loro potere d'acquisto. Praticamente, la fame (quella vera!)di massa. Ed, inoltre, nessuno Stato farebbe più credito alla Grecia che non potrebbe neanche più emettere credibilmente titoli pubblici e, quindi, finanziarsi. Quanto alle tre conseguenze paventate dal Sig. "Roby F." in calce alla Sua analisi, esse, pur altamente suggestive ed evocative, mi appaiono del tutto inconferenti posto che, se le conseguenze di cui sopra non si sono verificate sino ad ora neanche in Grecia, non si comprende perché dovrebbero verificarsi in Italia.

Pierfrancesco Natale 17.06.12 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

incentivare il capitalismo imprenditoriale,portare al 25% la tassa sulle speculazioni finanziare,dividere il ruolo di banche da investimento da quelle commerciali.tanto per cominciare. è bello sognare!!!

fulvio z., lavagna Commentatore certificato 17.06.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento

http://lucafiordelmondo.blogspot.it/

Luca Fiordelmondo 17.06.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Va beh! dai ma la Merkel, alla quale mancano solo i baffetti, fa il suo sporco lavoro ha ereditato il delirio di onnipotenza da tal Adolf, lui la guerra l'ha fatta con i soldati lei con i soldi, lui non è riuscito pienamente nel suo intento lei essendo un prodotto "marcio" dei nostri tempi, ci sta riuscendo benissimo, grazie anche alla connivenza con i poteri economici forti. Resta il fatto che il puparo è sempre lo stesso è stato molto bravo a scegliersi il burattino da piazzare strategicamente, oltre tutto non deve neanche fare grande fatica a muovere i fili il pupazzo è ben addestrato.

red witch (red witch roma), roma Commentatore certificato 17.06.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che in Grecia si vada incontro ad un governo forte che rinnegherà i patti già in essere diluendo le manovre della troica la merkel ha già perso la sua lotta che è stata miope ed oggi gli si rivolta contro potrebbe essere intransigente e chiedere l uscita della Grecia dal area euro con tutto quello che ne consegue i sbalzi a cui bisogna tenere attenzione sono i spagnoli il sistema finanziario il fattore Grecia lo ha già metabolizzato in bene e in male la Spagna no ancora non sono stati erogati i fondi per il risanamento delle banche forse attendono i risultati delle elezioni greche o vogliono spingere verso fondi del FMI cose da pazzi
Ci stanno facendo diventare esperti in finanza

Riccardo Garofoli 17.06.12 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno associa il passaggio della squadra greca ai quarti di finale dell'europeo
come un incentivo proposta auspicio al popolo greco perchè voti
in modo eurocompatibile ? Ancora panem et circenses ?

roby 17.06.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento

http://www.sapienza-finanziaria.com/2012/06/anche-antonio-luomo-del-vhs-puo-avere.html

Giovanni A. Commentatore certificato 17.06.12 11:14| 
 |
Rispondi al commento

La signora merkel per far votare in tranquillità i greci ha parlato di rispetto per i patti già in essere . Ha preso lezioni da marchionne il ricatto prima di tutto

Riccardo Garofoli 17.06.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Io sono seriamente preoccupata; ogni notte andiamo a dormire e non sappiamo che sorpresa ci troveremo il giorno dopo; Le notizie sono sempre le stesse meno posti di lavoro, meno denaro più tasse.

I politici che non mostrano alcuna voglia di sollevare realmente le sorti della nostra Italia altrimenti in un momento come questo si ridurrebbero lo stipendio di almeno 2/3 per salvare la baracca.

Ci sono centinaia di parlamentari , in un momento nel quale se ne farebbe a meno, dato che la maggiorparte non servono a niente, perchè non metterli in cassa integrazione a 700 euro al mese?

Certo la casta non bisogna toccarla, ci mancherebbe... continuiamo cosi... a sprofondare giorno dopo giorno ... quando poi ci sarà l'implosione vedremo quanti politici rimarranno al parlamento ... andrete a casa tutti... disoccupati...


andiamo a roma e suoniamo noi le campane in testa ai nostri politici..io vado a lavorare tutti i giorni e pago le tasse eccome se le pago ma tutti i giorni le borse bruciano e lo spredd sale non ne possiamo piu'

daniele felletti 17.06.12 10:53| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori