Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Tra la via Emilia e il West


terremoto_Emilia.jpg
"Oggi sono andato nelle zone colpite dal sisma nei giorni scorsi, il terremoto assomiglia ad un bombardamento della seconda guerra mondiale, i centri vengono transennati e il silenzio è surreale, lo scenario è devastante, la sensazione è che grappoli di bombe abbiano colpito case e le fabbriche indistintamente, le persone stanno immobili davanti alle macerie e osservano le loro case distrutte, nei loro occhi c'è solo disperazione e rassegnazione, nessuno può capire cosa si prova se non ha avuto la sciagura di provarlo. Non sono riuscito a fare domande, non ne ho avuto il coraggio, non me la sono sentita...ho fatto questo video dove si vedono case nuove crollate e case meno nuove a pochi centimetri in piedi...avrei voluto ringraziare i Vigili del fuoco per il lavoro immenso che fanno ogni giorno, i volontari della Protezione Civile e tutta quella gente che ogni giorno aiuta concretamente chi ha perso tutto. Vorrei capire molte cose, vorrei capire perchè molte case che non dovevano cadere sono cadute e perchè troppi capannoni sono crollati come castelli di carte, mi piacerebbe che qualcuno si assumesse le proprie responsabilità e parlasse chiaro facendo capire a chi ha perso tutto vedendo svanire i sacrifici di una vita in pochi minuti. Ci vorranno anni per tornare alla normalità, ma gli emiliani sono gente con le palle, gente forte, questa volta lo Stato non deve lavarsene le mani come ha sempre fatto, deve intervenire, aiutare con tutti i mezzi a disposizione le zone terremotate, tra pochi giorni come sempre accade, finirà l'interesse mediatico e politico e tutto finirà nel dimenticatoio, questa volta non succederà, questa volta non dimenticheranno." Nik il nero

3 Giu 2012, 14:22 | Scrivi | Commenti (110) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

nessuno e' al riparo del terremoto:
http://www.comune.venezia.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10627
maremoto a venezia nel medioevo! e quindi? facevano anche loro il fracking? o e' solo che questa italia e' tanto tanto sismica? dobbiamo essere tutti pronti, imparare come metterci in salvo e fare le esercitazioni!

F.C. 08.06.12 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Il fenomeno dello sciacallaggio nelle zone colpite dal sisma è una piaga sociale, di cui nessuno ha mai preso drastici provvedimenti nei confronti di chi, criminale, pensa di trarne un beneficio sulle disgrazie di altri! Non è solo una vergogna, un'indecenza compiuta da gente abbietta, ma rappresenta il detgrado culturale dal quale questa Nazione non ne viene mai fuori! La sorveglianza da parte di responsabili nelle aree interdette al transito, a mio avviso, dovrebbe essere armata e poichè trattasi di furti belli e buoni su edifici o crollati o resi inagibili mi verrebbe da dire che il malavitoso dovrebbe essere freddato sul posto e non consegnato ad una giustizia che non rende giustizia! Ignobile poi vedere gente che, per una curiosità da malati, si reca in questi luoghi a filmare, fotografare, documentare l'evento, come si fosse trattato di un film. Lo trovo disgustoso che venga permesso a chicchessia di compiere simili gesti, senza pensare che gli stessi potrebbero trovarsi, prima o poi, nella stessa situazione dei teremotati e allora rido all'idea che debbano "documentare" la loro casa distrutta! Non deve essere concessa alcuna tolleranza a questa categoria di persone che, sulle disgrazie di altri non si fanno scrupoli ed agiscono impenitenti. In tempi non troppo lontani chi si recava, per esempio, in alcuni Stati dell' Est europeo, come la Romania o la Bulgheria, giusto per citarne un paio, se veniva colto a fotografare o filmare una piazza o un monumento d'interesse politico-amministrativo, finiva dritto dritto in galera, senza tante chiacchere e la macchina fotografica o cinepresa requisita per sempre. Ecco, così lo Stato dovrebbe comportarsi, ora, nei confronti di questi curiosi che, già con l'incidente della nave Costa Crociere Concordia, si sono riversati a massa sull' isola del Giglio a fare foto, quando là sotto, nella chiglia, giacevano ancora i morti!

Adalberto de' Bartolomeis, Monselice Commentatore certificato 06.06.12 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Non perchè si debba scrivere per forza, ma segnalarlo, quello sì: il governo "degli ottimati" aumenta le tasse, ripristina la vecchia Ici, chiamandola Imu, manda con il culo per la strada un bel numero di esodati, fa una riforma sul lavoro davvero insulsa, vuole lincenziare a "go go", ma non dice che il debito pubblico, invece di diminuire aumenta. Ma come è possibile? C'è qualcosa che non funziona! Tutto fa pensare che presto, molto presto usciremo dall' euro e e e e e... forse è meglio che ci si liberi di una moneta che in 12 anni ha provocato solo danni a vantaggio di inaudite speculazioni, rendendo milioni di persone sulla soglia dell' indigenza.

Adalberto de' Bartolomeis, Monselice Commentatore certificato 06.06.12 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Nik
ti sbagli, nessuna casa è antisismica e quindi tutte dovevano cadere.

Alfredo G. 06.06.12 00:40| 
 |
Rispondi al commento

La responsabilità di noi progettisti, dei costruttori (impiantisti compresi) e soprattutto dei prefabbricatori e dei committenti è innegabile.
Le cronache antiche parlano di terremoti spaventosi nella Pianura Padana in epoca medioevale, con distruzioni generalizzate degli edifici e con fiumi che, fuoriusciti dagli argini, si tracciarono nuovi percorsi nella pianura.
Come si può escludere che altri devastanti terremoti non possano ripetersi nell'epoca moderna?
Il solo appellarsi alla mancanza di normativa antisismica, oppure alla sua non sufficiente attendibilità, non è accettabile; questo potrà servire ad evitare (forse) una condanna in sede giudiziaria, ma non può certo assolverci nella nostra coscienza di uomini liberi.
E' concettualmente sbagliata la tendenza, consolidata in questi ultimi decenni, specialmente da parte dei prefabbricatori, a considerare le prescrizioni minime di sicurezza, contenute nelle disposizioni tecnico-legislative per le costruzioni, quali “giusti” assunti di partenza per i calcoli statici ed i progetti esecutivi.
Questa tendenza è probabilmente generata da un'esasperata concorrenza nei prezzi di vendita dei prefabbricati.
L'assumere le prescrizioni minime di sicurezza, contenute nelle disposizioni tecnico-legislative, quali unici assunti di partenza per i calcoli statici ed i progetti esecutivi, non va bene, perché queste hanno il compito di definire un minimo di “robustezza” della costruzione, ma non hanno il compito di certificare che un edificio così calcolato si possa definire ragionevolmente sicuro.
Concludo con un semplice esempio, per rendere chiaro quanto sopra esposto: in questi ultimi decenni, quasi tutti i prefabbricatori assumono, a base dei calcoli statici, il peso minimo prescritto dalla normativa vigente, in pianura, per il carico di neve, a mq, sul tetto; ma questo è gravemente sbagliato, perché, anche in pianura, non sono molto rare nevicate, che generano un peso, a mq, sul tetto, molto superiore a tale minimo.

Santo Mazzotti, Remedello (Bs) Commentatore certificato 05.06.12 14:21| 
 |
Rispondi al commento

l'impunità fà proseliti come il peggiore degli infestanti !!!!!

ina ghigliot 05.06.12 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Ascoltando gli abitanti delle zone colpite m'è parso di capire che questi debbono pagarsi le spese di demolizione e smaltimento...!
E' questo l'aiuto che questo governo o paese da ai propri cittadini?

Rudik G., Torino Commentatore certificato 05.06.12 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare una proposta.
Per la ricostruzione della zona terremotata, mettete al bando imprese come Impregile e Co., solo imprenditori capaci di corrompere.
La ricostruzione va data in mano solo ed esclusivamente ad imprese artigiani locali. Vefdi poi come cresce il Pil alla faccia dei soliti amministratori rincoglioniti.

Dario Roncato 04.06.12 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Quei capannoni che sono crollati erano fatti con travi "poggiate" sulle colonne. Lo capisce anche un bambino che se gli elementi di una struttura non sono collegati tra di loro, basta un soffio di vento che crolla tutto. Allora, dopo migliaia di anni che la Terra ci sta dicendo che ferma proprio non riesce a stare, noi continuiamo a costruire strutture di carta... E poi lo Stato pretende l'IMU sui capannoni...su quei capannoni che non è stato capace di regolamentare...

Christina Rossi 04.06.12 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
Girano voci ( ma saranno solo tali ?) che il grado di magnitudo comunicato sia in realtà inferiore a quello reale . Questo ad evitare l'intervento monetario dello stato italiano , che fino alla magnitudo 6 risulterebbe esonerato.
A chi credere ?
Grazie

Francesco di Martellago VE 04.06.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto azzeccato il titolo, memoria di canzoni di gioventù che per sempre rimarranno nel cuore. Come quei luoghi colpiti dal terremoto che conosco per i tanti amici che vi abitano. E come non condividere quel che hai detto, caro Nick ? Noi siamo persone oneste e ci poniamo tante domande. Per esempio come mai lo stato ( s minuscola ! ) faccia normative sulla sicurezza che poi sono purtroppo sempre disattese negli uffici dove lavorano migliaia di statali ? Fatevi, esclusivamente a mero titolo d'esempio, un giretto nelle caserme del Carabinieri e vi accorgerete che solo il loro alto senso del dovere sopperisce a disagi che per legge non devono esistere ! Salvo poi vedere uno stato cercare con la magistratura il capro espiatorio quando ci scappa il morto. E qui i giornalisti ( Bruno Vespa su tutti ) ci sguazzano e fanno perdere il vero obiettivo
del ragionamento. Certo rattrista vedere capannoni caduti e leggere di operai morti al loro interno per fratture derivanti dallo spostamento del tetto o delle colonne - non ffissate fra di loro perché la legge non imponeva doveri di costruzione ( buon senso ? ) trattandosi di zona non sismica prima del 2003.- a seguito del sisma . Ma ci dobbiamo rattristare e incazzare sempre, in tutti i locali in cui lavoriamo e in tutta italia. Anche se al lavoro ci dicono che la nostra ideologia è superata ( ? ) . Si, ci dicono che il sessantotto è morto. Che dobbiamo rinnovarci ( i nuovi manager ) . Secondo me sono morti loro: ominicchi e quaqquaraqquà. dove andremo a finire ?

Francesco di Martellago Venezia 04.06.12 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Sig. Beppe Grillo, sono a chiedere a Lei, perchè è l'unico che possa fare qualcosa, di accertare e verificare quanto al presente indirizzo di FB: C-you.tv riguardo ad un numero sterminato di trivellazioni effettuate nella zona in cui si è verificato il sisma Emilia Romagna. Ho fondati sospetti che il sisma si sia verificato in seguito ad operazioni Fraking, eseguite clandestinamente (rispetto alla popolazione) e autorizzate dagli organi competenti.Da anni la popolazione si oppone all'insediamento di un deposito sotterraneo di gas naturale da effettuarsi nella zona. Fa pensare che immediatamente dopo il terremoto del 20 maggio, gli organi competenti abbiano negato l'autorizzazione a questi depositi. Fa pensare, pure, che due giorni prima del sisma MrtimerMonti abbia legiferato per non indennizzare i danni sismici. Ora dopo 500 anni che non ci sono terremoti in quresta zona, possibile una serie di coincidenze simili? non ci credo, in quanto stanno falsando tutto, comprano giornalisti, "esperti" e tutta la coreografia lecchina che gli sta intorno.
L'unica nostra speranza è che, accertato quanto io non riuscirei, riusciste a sputtanare questi delinquenti, che ci hanno causato danni enormi e poi, se ne lavanio le mani.
Lai, Sig. Grillo, è l'unico in questo disgraziato paese che può farcela, avendo la visibilità necessaria.
Devono pagare per questo, politici, funzionari corrotti che hanno autorizzato, e la compagnia petrolifera.
Non sono un estremista, capisco che un certo prezzo sia da pagare per questo tipo di civiltà, ma a tutto c'è un limite, superato da un pezzo. Sono un semplice cittadino che ragiona con la sua testa e che mettendo insieme due + due, vede che fa quattro.
La saluto cordialmente e, per favore, se non è Lei che legge, prego chi ne prende visione di tenere presente questa richiesta di aiuto. Non abbiamo altra speranza...
Cordialmente Gianni.

gianni dani, mantova Commentatore certificato 04.06.12 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei Beppe Grillo PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

venturi roberto, faenza Commentatore certificato 04.06.12 21:00| 
 |
Rispondi al commento

sono di ozzano dell'emilia quì il terremoto si è sentito ma non come nelle zone colpite però ti fà capire che noi non valiamo nulla contro la natura.però spero che ci arrivino anche i politici e chi ci comanda di pensare allaa vita della gente normale ed impedire che si costruisca capannoni che vengono giù come coriandoli o che facciano costruire case in spiaggia come è capitato riflettete classe dirigente perchè la vita è bella quindi non distrugettela del tutto perchè siamo stanchi di sopprusi la via della ribellione è vicina rispettate la gente onesta che ha dei valori

roberto bacchelli 04.06.12 21:00| 
 |
Rispondi al commento

voglio un responsabile della protezione civile che mi descriva dove vanno i soldi del 45500 sms per i terremotati dell'emilia
perchè qi' in emilia dei soldi non se ne vedono
e quanto tempo deve trascorrere prima di vederli

fausto v., modena Commentatore certificato 04.06.12 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bonjour,
INCREDIBILE.
Il comune di Latina governato dalla destra ha deciso di applicare il tetto massimo per la tassa IMU sulla seconda casa.Tetto massimo che é dell'1,06%.
ASSURDO. Un altra tassa sui redditi delle famiglie.
Dobbiamo cercare in tutti i modi di impedire questa scellerata scelta che colpirà centinaia di famiglie della città di Latina.
Lancio un appello all'onorevole Santanché che ha sostenuto nei giorni scorsi che l'IMU non deve essere pagata.
Onorvole Santache venga a Latina a protestare e a difendere i cittadini di questa città contro questa ingiusta tassa.
Grazie
Grazie

ANTONIO B., Latina Commentatore certificato 04.06.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento

A tutti i Conan....non barbari ma che cercano di salvare un paese che sta sprofondando (non me ne voglia chi è vive nelle zone interessate dai fenomeni tellurici).I politici sanno solo pronunciare PAROLE.Non si può tollerare la visita di un primo ministro e di un presidente della repubblica (delle banane!!)che assistono ad un panorama devastato e dicono che non lasceranno sole le popolazioni!!!Ma finora cos'hanno fatto?Promulgato leggi e decreti inutili e insensati che ognuno dei diretti interessati ha evitato accuratamente di rispettare, tanto....I responsabili dei crolli sono solo i sismografi, sì,gli apparecchi che registrano le scosse, non quelli che fino al 2003 non hanno inserito la zona nelle potenzialmente sismiche;non quelli che forse hanno lasciato le pratiche sulle scrivanie per qualche anno prima di farle passare di mano;non quelli che magari non le hanno lette ma solo passate ai dirigenti di regioni,province ecc..che non le hanno fatte attuare ai costruttori e che peggio non sono poi andati a controllare le costruzioni (non illudetevi che alle commissioni tecniche comunali venga dato ordine di controllo dopo che i comuni hanno rastrellato gli oboli delle concessioni edilizie e altro).Dobbiamo cominciare ad usare armi diverse dalle sole parole perchè ormai i politici sono assuefatti al loro suono e i loro cervelli non ne registrano i significati.NON CAPISCONO la nostra lingua,abbiamo l'illusione di vivere sotto una bandiera ma in realtà vogliono dividerci e più lo siamo più si fanno i loro sporchi affari.E poi il presidente ammonisce i giovani a entrare in politica??!!Onore a quelli che non lo fanno perchè dimostrano di avere valori quali onestà e integrità e non fame di soldi e potere.Il Popolo Unito fa la differenza,BASTA PAROLE.Scendiamo nelle piazze, TUTTI:giovani,anziani,precari,imprenditori,operai,casalinghe,pensionati,studenti,bambini,lavoratori privati e pubblici,ecc.TUTTI

andy c. Commentatore certificato 04.06.12 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Per voi che avete avuto danni dal terremoto,per voi che in questi giorni vivete momenti di paura per le scosse sismiche, io mentalmente e spiritualmente sono con voi.Mi rivolgo ora a tutti i sindaci e ai Presidenti di Regione che i lavori della ricostruzione vengono dati a imprese certificate non in odore di mafia,non vengano dati i lavori di ricostruzione a imprese in sub appalto e non vengono dati i lavori di ricostruzione ai soliti amici degli amici,non vengono dati i lavori di ricostruzione a imprese che hanno manovalanza non in regola(lavoratori in nero)Ciao a tutti/e e buona ricostruzione immediata e non voglio che anche questo terremoto sia fonte del solito magna magna all'italiana

walter comer, nerviano Commentatore certificato 04.06.12 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Non penseranno mica di dare la priorità alla costruzione delle chiese...ora quando saremo in Parlamento noi..al Vaticano li si chiede l'ici arretrata e li s'anticipa quello che devono versare nel 2015...
Stiamo in campana e non ci facciamo prendere per il culo!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 04.06.12 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Non sarebbe da prendere a calci in culo quel cane di giovanardi che è lo sponsor di tutte le trivellazioni che si sono effettuate in emilia nelle zone oggi terremotate. liberalizziamo pure questi interventi alla ricerca del gas e del petrolio facendoli fare a compagnie che null' altro interessa hanno se non quello del profitto ad ogni costo. Addio prospezioni geologiche, colpevole insipienza e malaffare certo

renato brandolese (cherev), noventa padovana Commentatore certificato 04.06.12 19:32| 
 |
Rispondi al commento

pianura padana definita zona a bassa se non nulla sistematicità dai sismologi nostrani, pero, nel 1500 un terremoto devastò ferrara , ergo la sismicità appartiene al nostro orbe terracqueo proprio perchè i continenti navigano su zolle tettoniche che si spostano continuamente ed una zona collide con un' altra provocando il sisma. Oggi ho sentito un geologo che parlava con gran sicumera e diceva che le propaggini dell' appennino si incuneano sotto lo starto roccioso della pianura padana come tegola sotto tegola. LO DICE ADESSO A BUOI SCAPPATI E PERCHè NON PRIMA DAL MOMENTO CHE GLI APPENNINI CON Le loro propaggini sono lì da tanto tempo come d' altronde la pianura padana.Cosa fanno tutto il giorno queste divinità ctoniche se non grsattarsi il perineo e pontificare quando tutto è perso ?

renato brandolese (cherev), noventa padovana Commentatore certificato 04.06.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento

"... noi daremo una password e potrà votare su tutte le cose e qualsiasi persona potrà votare sulle cose della sua regione, del suo comune e della sua nazione, non è mai stata fatta una cosa così!
Si vota su qualsiasi cosa, non ha sedi questo movimento, non ha partiti, non ha referenti politici né provinciali, né regionali, né nazionali: ognuno, ripeto, vale uno!"

http://www.beppegrillo.it/2009/12/grillo168_il_no.html

cesare zavattini Commentatore certificato 04.06.12 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Salve, i tecnici volontari che fanno le verifiche per le agibilità difficilmente posso garantire che le costruzioni possano resitere a terremoti futuri, anche perchè non tutti sono abilitati e capaci per progettare strutture.
Anch'io che sono un ingegnere strutturista, farei fatica a dichiarare una cosa del genere.
Quello che non capisco è perchè la protezione civile non chiama tecnici abilitati, come gli ingegneri, ho provato a cercare dove dare la propria disponibilità, ma non ho trovato nessun indirizzo.
Saluti

Mauro Fabbiani 04.06.12 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Terremoto in Emilia. Solo una precisazione. Da Emiliano mi riconosco in una forza d'animo che sprona a non abbattersi, a non piangersi addosso, ad accettare una mano per ricominciare ma non ne rivendico l'esclusiva che estenderei a moltissima parte del territorio nazionale! L'Italia che lavora è molto migliore dei politici che la rappresentano.

Gabriele L., Magreta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.06.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti!Mi chiamo Gabriella ed abito nella bassa modenese...nella famigerata "zona rossa"!Vorrei dire che qui siamo tutti spaventati,il problema non è solo che alcune case sono riaste su ed altre sono crollate...casa mia è rimasta su,e per questo mi considero fortunata...il problema è che lo sono per ora!Il comune non si prende neanche la responsabilità delle loro perizie!Perchè mi è stato spiegato che perizie non sono!Non sono geometri o ingegneri preposti dal comune,ma semplici volontari che visionano le abitazioni e se non trovano dei grossi danni,la casa non viene considerata inagibile!ATTENZIONE non ho detto che la considerano agibile!NON SI PRENDONO LA RESPONSABILITA'!!La responsabilità è di noi proprietari o inquilini se ci VOGLIAMO rimanere dentro!E io dico...se non avessimo nessun altro posto dove andare??Monti ha detto che non ci lascerà soli,ma come si chiama tutto questo??Se davvero durerà anni...dormiremo in tenda sotto casa per sempre??E' una tristezza!C'è gente che non ha più la casa,gente che non ha più lavoro,gente che ha perso dei cari...e tutti viviamo nel terrore assoluto aspettando che arrivi un'altra scossa che ci faccia crollare del tutto...ed ovviamente la responsabilità è nostra che abbiamo voluto rimanere nelle nostre case,vicini ai nostri cari...continuando a lavorare per non sprofondare in un fango non creato da noi!!Scusate lo sfogo,ma ho voglia di urlare la mia rabbia e mi sento come Don Chisciotte!Un abbraccio a tutti i miei concittadini,sperando che il "MOSTRO"(come l'hanno battezzato)se ne vada via!!

Garofalo M.Gabriella 04.06.12 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Vivo nella zona terremotata, anche se qui abbiamo "soltanto" 1200 sfollati, nessuna vittima, una manciata di feriti e un censimento provvisorio di oltre 200 abitazioni inagibili (50% degli immobili finora ispezionati).
Sono al corrente del progetto Erg-Rivara, tuttavia non me la sento di attribuire le colpe del disastro alla raffazzonata mano dell'homo cupidus. Non ci sono prove che le trivellazioni, i pozzi di reiniezione o le tecniche di fracking, anche qualora fossero in essere, possano causare sismi di tale portata per estensione, profondità e ML. La verità sembra proprio quella presentatasi per prima, e cioè che la placca africana premendo contro quella euroasiatica, fin dall'alba della deriva dei continenti, con la compressione della Val Padana, abbia provocato lo spostamento o la spaccatara di una faglia nella piega ferrarese. Quando si spacca o si sposta una faglia rocciosa, sul deposito alluvionale padano sovrastante avviene una sismicità che tipicamente non supera il sesto grado Richter. Questa la statistica.
Un sisma del tutto simile distrusse la Ferrara degli Estensi nel 1570 e le repliche d'assestamento proseguirono per alcuni anni (chi dice quattro e chi dice sei). E' di quell'epoca la scomparsa di un tratto del canale Bondeno (forse interrato dai benedettini...).
Secoli prima (XI sec.) un bradisismo (provocò l'innalzamento della Romagna, e il fenomeno indusse una deriva settentrionale al corso del Po Vecchio, il quale scorreva più a sud e lambiva proprio i paesi interessati dal sisma odierno. Il Po Vecchio scomparve e si formò (o restò, gli storici sono in disaccordo) il Polirone sul versante mantovano, che parte da San Benedetto e termina a Bondeno. Dunque l'area è delicata e di interesse geofisico.

[segue nel sottocommento]

Zeon Porter Commentatore certificato 04.06.12 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe! Ammiro la tua tenacia e divulgazione delle verità e delle azioni lecite ed intelligenti! Se leggi personalmente questa mail (non credo) contattami per una proposta politica particolare .... metafisico46@gmail.com

Vincenzo Conciatori 04.06.12 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Evacuazione stranieri zona terremotata

Perchè i vari Governi non riportano a casa almeno i loro cittadini rimasti senza lavoro e senza casa? Tunisia, Marocco, Egitto, Romania che si sveglino ed organizzino voli riservati ai loro popoli x il rientro.
O no?

graziano baschiera 04.06.12 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno,
sono di Baricella, un comune poco colpito dal terremoto in quanto la chiesa e pochi altri edifici sono stati dichiarati inagibili, poche famiglie sono fuori casa.
Leggo e rileggo le solite dichiarazioni sui capannoni, sulle vecchie case ecc. ecc....
Mi chiedo se solo pochi riflettono veramente su quello che sta succedendo, oppure se quello che interessa alla gente è solo recriminare e puntare il dito su qualcosa o qualcuno.
Dove eravamo prima di questo momento? Anche l'informazione si ferma a ciò che fa comodo è strumentalizzata, non lo so... ma come mai si parla solo del terremoto in provincia di modena ( zona ricca) e non della zona depressa della provincia di ferrara, come bondeno, colpita moltissimo, ma a parte i primi giorni tutti se ne sono dimenticati, a Bondeno ci sono le tendopoli ma non se le fuma nessuno....
La brutta cosa di questa informazione è che a me sembra sciacallaggio e manipolazione.
L'Emilia Romagna si risolleverà se il sisma si fermerà, come sempre. Siamo lavoratori e non ci arrendiamo, ma perchè i luoghi sono di serie A o di serie B, come le persone del resto?
E perchè tante inutili parole sulle costruzioni e quant'altro, Si perseguiranno i colpevoli se ci saranno . Ma adesso restate con noi, denunciate i falsi dell'informazione piuttosto che le ovvietà che servono solo a fare polemica sterile.
Abbiate pazienza sono inc.......
Cordialmente

Claudia P., Baricella Commentatore certificato 04.06.12 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL CENOTAFIO DEGLI OTTIMATI

Avevo inviato una mail ad un quotidiano rappresentando con grande desolazione quanto sta accadendo in questo anno bisestile. Troppi lutti, troppe sciagure, una di seguito all'altra, stanno caratterizzando questo 2012! Avevo fatto allusione alla profezia dei Maya che, secondo il calendario gregoriano, il 21 dicembre 2012 dovrebbe verificarsi un evento di natura imprecisata, ma di proporzioni planetarie, capace di produrre una significativa discontinuità storica con il passato, diciamo una trasformazione radicale di situazioni che coincidono con cambiamenti persino genetici!!! Non certo di buon auspicio sarebbe se davvero questa remota civiltà ci azzeccasse! Ad ogni buon conto il malessere sta colpendo gli aspetti più cari, soprattutto quando a perdere si tratta di una casa, le proprie cose, i propri cari. Davanti a fenomeni così raccapriccianti, dove l'uomo è solo impotente, si spera che lo spirito si rinnovi e guardi al futuro con un ridimensionamento di quanto, da tempo,stiamo invece perdendo: valori e principi. L'uomo,spesso,si dissocia dalla realtà e ne riacquista cognizione soltanto quando si rende conto che non è nulla, è impotente. Purtroppo questo aspetto della vita umana è sempre esistito. "E' toccato a te e non a me!" "Io sono indenne e non tu," per cui scorrono vite parallele e nessun intervento solidale potrebbe ripristinare un trauma. L' Italia è afflitta da tanti mali, fra cui anche i terremoti e quindi lo Stato dovrebbe, ogni anno, allocare risorse finanziarie utili per fronteggiare situazioni disperate di questo tipo e quindi ridurre drasticamente, PER DIO, una spesa pubblica anzichè spremere sempre i cittadini, chiedendo loro di fare sacrifici. Davanti a questi fenomeni della terra anzichè aumentare le tasse su tutto ed inventarne delle nuove, il governo degli "ottimati", se davvero ha responsabilità per la cosa pubblica, provveda a tagliare tutto quanto rappresenta da decenni, un' elefantiaca struttura gerontocratica!

Adalberto de' Bartolomeis 04.06.12 14:15| 
 |
Rispondi al commento

solo una considerazione.....ricordate quando c'è stata quella moria di uccelli? indovinate dove si trovavano? nei cieli sopra a FAENZA!!!! e non è un caso! POSSIAMO SOLLEVARE QUESTO URLO??? NON SONO STATI I BOTTI DI CAPODANNO, NON SONO STATI I GIRASOLI MANGIATI, E' STATO IL RISULTATO DI CIò CHE HANNO MESSO SOTTO QUELLA TERRA!!!!!!!!!

STEFANIA VACCARO, genova Commentatore certificato 04.06.12 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Bonjour,
lettera ai militanti ed elettori del PD.
Domanda:
vi sembra giusto che la BCE imponga a paesi come Italia,Grecia,Portogallo e altri il pagamento del debito e un contributo denominato "salva banche".
Pagamento da effettuare a favore della BCE,un ente non governativo,che non risponde alla volontà popolare o agli stati,un organismo finanziario che dovrà ripianare i debiti delle banche.
Mentre lo Stato italiano ed il suo governo sostenuto anche dal Partito Democratico non sa dove trovare i soldi per gli interventi a favore delle popolazioni colpite dal terremoto.
I cittadini delle zone teremotate farebbero bene a rifiutare la visita del Presidente della Repubblica.
Le popolazioni dell'emilia hanno bisogno di fatti concreti non di parole vuote.
La democrazia é finita.Siamo alla dittatura finanziaria.
Il debito lo pagasse coloro che lo hanno creato.
Banche e politica.
L'Italia non deve pagare il debito.
Grazie

ANTONIO B., Latina Commentatore certificato 04.06.12 13:47| 
 |
Rispondi al commento

attenzione a quello che si comprate
hanno ridotto di molto le spese per le strutture e per i materiali per incrementare il guadagno
un ingegnere di mirandola è scappato in brasile
per non farsi reperire

fausto v., modena Commentatore certificato 04.06.12 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Questo avviene quando si pensa solo col profitto a scapito della sicurezza.

V L. Commentatore certificato 04.06.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno..io sono di carpi,una delle zone meno colpite dall'epicentro ma seriamente danneggiate..oltre alla paura delle persone si aggiungono notizie provenienti dall'estero,che io nn posso verificare se veritiere,che sostengono che le rilevazioni della magnitudo avvenuta il 29 siano vicine al 7 grado e nn al 5.9 come pubblicato...questo lo trovo di una gravità assoluta...egr sig grillo nn crede che sia doveroso indagare su ciò x fare sapere alle persone nel panico più totale,e x alcune,nella più profonda disperazione,queste verità?...inoltre esistono testimoni che affermano quello che ha fatto la ditta/multinazionale erg sul territorio x sperimentare e certificare quel gasificatore..tenendo presente che la stessa ditta è americana e nel loro territorio è una pratica vietata...spero nella sua grande forza comunicativa e di onestà che possa portare alla luce questi eventi,sempre che le risultino veritieri...le porgo i miei più sinceri saluti e la ringrazio x ciò che ha fatto fino ad oggi e farà nel prox futuro

simone g., carpi Commentatore certificato 04.06.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento

in questi casi la solidarietà ritengo sia obbligatoria, ma già circola voce che il denaro inviato hai terremotati non arriva a destinazione.. vorrei una risposta... e spero non sia così... basta con i ladri...

marcella 04.06.12 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Quanti Piscicelli che ridono al telefono dopo il terremoto dovremo sentire ancora perchè in Italia cambi qualcosa? Un caloroso abbraccio alle popolazioni colpite da terremoto.

mauro rossi 04.06.12 11:28| 
 |
Rispondi al commento

leggendo qua e là su internet ho trovato notizie riguardo la possibilità che questo sisma sia stato provocato dalle trivellazioni e dallo stoccaggio del gas metano....non sono un'esperta in materia ma questa ipotesi insieme alle scosse (abito in provincia di Ferrara) mi ha tolto il sonno...mi piacerebbe saperne di più.

greta gelli 04.06.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Dal terremoto del 1980 in IRPINIA c'e' la legge che ogni comune deve avere il GEOLOGO comunale e neanche un albero dovrebbe essere piantato senza il carotaggio del terreno. E io aggiungo che ogni comune dovrebbe anche avere chi si occupa della manutenzione seria dei monumenti con un restauro continuo, perche' quando li abbiamo persi non c'e' nulla che ce li puo ridare

LUCIANA LAFRATTA 04.06.12 10:47| 
 |
Rispondi al commento

si dice che bisognerebbe edificare con sistemi antisismici, poi ci vogliono le teconolgie per l'energia pulita, antirumore e contro le dispersioni di calore e si prendono a esempio certi paesi che costruiscono cosi'.
tutto giustissimo, ci si dimentica di una cosa:
nei paesi dove si costruisce in qeusto modo (ad es germania) non c'e' la speculazione edilizia selvaggia che porta a moltiplicare di 3-4 volte il costo di una casa e una casa costruita con tutti i criteri la' arriva a costare come una che da noi non ne ha neanche uno.
siccome non siamo un paese ricco, abbiamo le buste paga piu' basse degli altri paesi ma i prezzi piu' alti, la conseguenza e' che qualora ci avanzasse qualche soldino per comperare una casa andiamo al risparmio.
e non e' colpa nostra fare cosi', a tutti piacerebbe una casa energeticamente autonoma, antismsica etcetc., ma di chi a monte permette e fa certe speculazioni.

e' sempre lo stesso discorso del perche' vestiamo cinese e non italiano, non e' che lo preferiamo, ne siamo costretti.

francesco 04.06.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Interessanti tutti i link apparsi nei commenti su un quotidiano on line ferrarese, che consiglio a tutti di andare a leggere http://www.estense.com/?p=223826

Lanfranco Viola, Ferrara Commentatore certificato 04.06.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Bonjour,
vorrei fare una domanda all'onorevole massimo d'alema.
onorevole d'alema,lei pensa che i compensi percepiti dal signor antonio bargone siano equi,che cioé sia giusto che una persona che lei ha scelto allora come sottosegretario al ministero dei lavori pubblici,che per puro caso é della città di brindisi della puglia,percepisica compensi di così modesta entità.
Lei che é parlamentare da tanti anni,perché non presenta una proposta di legge che tagli del 75% i compensi di così insostituibili dirigenti e commissari di autostrade inutili,costose e dannose per il paese.
Mi faccia sapere.
Grazie

ANTONIO B., Latina Commentatore certificato 04.06.12 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Al mio paese si chiama "turismo del macabro" o "sciacallaggio video-fotografico". Nik, resta a casa, non abbiamo bisogno della tua testimonianza sul posto.

Raffaele De Sandro Salvati 04.06.12 09:13| 
 |
Rispondi al commento


Egregio dr. Vaime,
sono in contatto tramite fb e cell con Sandra Rossa Piccinini, personaggio di spicco di Mirandola la cui bacheca è diventata punto di incontro per gli sfollati della cittadina.
Mi onoro da anni della amicizia di Sandra.
Con lei sto seguendo lo sviluppo della raccolta fondi e accolgo il suo invito di divulgare questo appello dalla sua pagina fb Vi invito anche a prendere visione del link riportato .
Francesca Gatti

Da Mirandola: Bacheca di Sandra Rossa Piccinini. Fate girare per piacere.
Tì è crollata la casa.
È crollata la ditta dove lavoravi.
Non hai più nulla !!
Solo la tua famiglia se sei fortunato.
Ma non ti scoraggiare,o meglio non ancora!
... Gli italiani sono pronti ad aiutarti !
Come con l'aquila anche questa volta invieranno migliaia un sms donando dei soldi.

MA DOVE FINIRANNO QUESTI SOLDI?
Di certo non dritti nelle tue tasche.
...
QUESTI SOLDI VERRANNO :
RACCOLTI E PRESTATI !!!!

Sisi , raccolti e PRESTATI,hai capito bene!!!
Nessun regalo,anche se noi italiani,i soldi li stiamo regalando ! Nessuno ce li ridara' indietro,tanto meno con degli interessi!!

Nel 2009 abbiamo donato 5MILIONI di euro.
Che sono stati PRESTATI con degli ottimi "tassi agevolati" ai terremotati..

Detto questo,tristemente vi do la mi buona notte.

Fate girare questo link !
http://t.co/c6MnwgTM

QUESTO MONDO,
QUESTO NOSTRO PAESE,
HA UN CANCRO,
E quel cancro...SIAMO NOI !

-Luca

Francesca G., milano Commentatore certificato 04.06.12 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che poteste occuparvi del FUS (fondo unico dello spettacolo e della gestione dei teatri e quindi della cultura.
per quanto mi è possibile sono disponibile a darvi una mano

pasi rosanna 04.06.12 08:15| 
 |
Rispondi al commento

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-ce41c856-3b9d-4142-a2db-61fa7ee0ad73.html

Profitti a loro, macerie a noi. Col benestare degli assessori all'ambiente. Questa è per tutti i grulli che contrappongono privato a statale. Lo stato padrone ci chiede i voti per seppellirci sotto le macerie.

Giacomo C., Milano Commentatore certificato 04.06.12 08:15| 
 |
Rispondi al commento

IL PUNTO ORA è: COME SI COSTRUIRANNO I NUOVI EDIFICI????


SPERO CON ''METODI'' ANTISISMICI RESISTENTI A LIVELLO 9 DELLA SCALA RICHTER COME FANNO IN GIAPPONE.

RICORDO CHE ANCORA CE CHI A MESSINA VIVE NELLE BARACCHE

zelgius g., mazara del vallo Commentatore certificato 04.06.12 02:58| 
 |
Rispondi al commento

C'è stato un momento che non riusci più a raggiungere il sito, ho creduto che il vaticano avesse isolato i server del blog...

http://www.youtube.com/watch?v=mQQkw0kQqTY

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.06.12 02:09| 
 |
Rispondi al commento

Sapete chi "cura" i siti di informazione in Italia (blog di Beppe Grillo, ecc.)? La Casaleggio associati: http://www.youtube.com/watch?v=ToBgJJuUNrM
https://www.facebook.com/losai.net

maurizio sacchetti 04.06.12 01:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le capriate cadute sugli operai, sono il risultato di chi non vede altro che il Dio denaro, sopra ogni cosa, di chi sapeva e non ha denunciato, della paura di perdere il lavoro, perchè ormai operaio non significa più nulla, bianco, nero o giallo, simamo tutti al servizio del meno delinquente.

Non è il mio lavoro, non sò ricercare i nomi e i cognomi di chi ha delle colpe in tutto questo, ma chi di dovere dovrebbe farlo. (speriamo che non li abbiano già comprati)

Forza, e NON PERDONATE!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.06.12 01:49| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto: "Ma quando la facciamo sta cazzo di rivoluzione!".
Vorrei rendere noto che la RIVOLUZIONE E' GIA' INIZIATA! una RIVOLUZIONE CULTURALE! PER PARTECIPARE BASTA VOTARE MOVIMENTO 5 STELLE E FARE QUALCOSA PER SALVARTI DAL DISASTRO!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.06.12 01:21| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA INDECENTE
REGALIAMO i nostri SOLIDI capannoni alle aziende del NORD. VENITE a lavorare qui ve li regaliamo NON pagate l'affitto, riduzione del 50% sul trasporto...e vi facciamo mangiare anche sani.

giovanni l., policoro Commentatore certificato 04.06.12 01:12| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perchè ci siano commenti "fantasiosi e pieni di acrimonia verso tutto e tutti. Bha? Problemi psikologici di chi scrive! In Giappone hanno terremoti del 7 e 8 grado e non si muovono dalle loro case. Il problema NON è il terremoto ma sulle regole italiana per le costruzioni. Ci sono autentici imbecilli che costruiscono con il massimo risparmio e ci sono persone sagge che invece fanno al contrario. Ma le norme sono fatte dai costruttori imbecilli, insieme alle loro associazioni di categoria e con politici da barzelletta che approvano leggi che neppure leggono. Sono anni che tecnici saggi dicono le stesse cose. Parole al vento. Intanto si costruiscono grattaceli da tutte le parti con queste leggi "stupide" . La razionalità imporrebbe leggi severe e standard minimi molto elevati, controlli efficaci da parte delle istituzioni ( che ci sono e che pagano stipendi OGGI). Invece ci sono leggi barzellette, controlli barzellette, norme barzellette, intrico burocratico da paura, cioè il solito casino italiaco. Debolezza della Politica con la P maiuscola, quella che si rispetta e si fa rispettare. Caos e demagogia, parole e proclami. Kazzo sembra di vivere nel ventennio!!!!!!!!

Claudio ., Sanremo Commentatore certificato 04.06.12 00:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

" lo Stato non deve lavarsene le mani come ha sempre fatto, deve intervenire, aiutare con tutti i mezzi a disposizione le zone terremotate, "

diciamolo, ripetiamolo come un MANTRA!!
Lo Stato deve smettere di buttare via i soldi in cacciabombardieri, parate, emolumenti di 3-400 mila euro a funzionari pubblici, BASTAA!!!
Radere al suolo questa robaccia (emolumenti assurdi e armi) e concentrare TUTTE le risorse per difendersi dal nemico che ci sta radendo al suolo con bombe sismiche, il nemico naturale!! Possibile che gente come Napolitano non lo capisca??? Non si tratta di speculare sul terremoto, si tratta di dire basta agli sprechi e basta ad una certa spesa pubblica inutile e dannosa!! Basta con le Grandi Opere Inutili e concentriamoci sulle zone terremotate. Ricostruiamo a nastro le case con criteri antisismici ascoltando la popolazione emiliana e sostenendola con soldi provenienti da TAGLI agli emolumenti di politici, funzionari pubblici e armi!!

mario mario Commentatore certificato 03.06.12 23:57| 
 |
Rispondi al commento

L'ASCESA E' INARRESTABILE - IL MOVIMENTO 5 STELLE-AVANZA INESORABILMENTE SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE- IL POPOLO E' STANCO DI SENTIRE BUGIE, E SOPRATTUTTO VEDERE STI COGLIONAZZI DIRE SEMPRE LE STESSE STRONZATE, SONO VUOTI, ESSERI INVERTEBRATI,UNA VERA COZZAGLIA DI VOLTAGABBANA.UN APPELLO RITIRATE TUTTE LE ISCRIZIONI E TESSERE A PARTITI E SINDACATI (NON SERVONO) . IL VOSTRO CONTRIBUTO (INUTILE)A QUESTA GENTE ...EVOLVETELO ALLE FAMIGLIE CHE HANNO PERSO LAVORO E CASA. LA RALTA' E' SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI -NON SENTE CHI NON VUOL SENTIRE..... NON VEDE CHI NON VUOL VEDERE ..... SI TAGLIERANNO LE PALLE (CHE NON HANNO)----- DA SOLI , SARANNO GLI STESSI GIONALISTI VENDUTI A FAR CRESCERE IL MOVIMENTO -CON LE LORO ASSURDE ACCUSE .. OLTRETUTTO SONO PURE STRONZI......WWW.IL MOV. 5 STELLE - CLASSE 1949- ...GRANDE BEPPE- SERVIREBBERO 10-100- 1000- BEPPE .GRAZIE A NOME DI TUTTE LE PERSONE ONESTE ...??????ANDIAMO AVANTI.....SFONDEREMO IL MURO....

CONAN- CONDOTTIERO Commentatore certificato 03.06.12 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Per aiutare i terremotati dell'Emilia tutti i politici, sindaci, assessori, presidenti ed assessori di province e di regioni, deputati e parlamentari non rinunciano ad 1 mese di stipendio e benefit vari a favore della ricostruzione ed aiuto di quelle popolazioni?
Sarebbe un gesto molto bello ed apprezzato da tutti gli italiani.

Lu 03.06.12 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che tanti capannoni siano venuti giù è purtroppo molto semplice. Non ci sono misteri o chissà quale dietrologia da indagare. Fino al 2003 quella zona era classificata a bassa sismicità e quindi a termine di legge le sole strutture tenute a rispettare la normativa antisismica erano quelle di interesse primario. Non c'è sempre un colpevole, delle volte è solo una tragedia...

Ivan Solinas, Scandicci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.06.12 22:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grande movimento grande popolo della rete e ora che ci svegliamo e mandiamo a casa queste nullita di politici io ho una piccola impresa edile e con difficolta faccio ancora lavorare 4 dipendenti non
ho titoli di studio o lauree alla bocconi ma nonostante tiro ancora avanti un impresa loro
con tutti le laurea anno fatto fallire tutta l' italia

giovanni orsini 03.06.12 21:45| 
 |
Rispondi al commento

ma quando cazzo la vogliamo fare questa rivoluzione

antonello sepe, Monte San Biagio (LT) Commentatore certificato 03.06.12 21:35| 
 |
Rispondi al commento

non vi preoccupate lo stato non dimenticherà di chiedere le tasse, che invece di essere abbonate per almeno un anno come risarcimento, sono solo state rimandate a settembre, come se a settembre lo cose saranno rimesse a posto.
E' già tanto se a settembre le scosse più grosse saranno terminate.
Allo stato interessa solo speculare e allora nuove tasse per speculare sulle disgrazie, tasse che solo in minima parte arriveranno a chi decideranno loro

Matteo Pietri Commentatore certificato 03.06.12 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Avevo 15 anni al momento del terremoto che ha devastato Il Friuli e, ancora oggi, mi commuovo con le immagini di sofferenza di questi giorni, che appaiono ai telegiornali.So che, oltre le riprese, la situazione è ancora più drammatica, ma so anche che potrete rialzarvi perchè siete persone troppo orgogliose per non reagire. Portate i saluti a tutti dalla nostra Gemona, anche alla Protezione Civile del Friuli che è partita immediatamente dalla nostra regione.

Nadia Sangoi 03.06.12 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente ho un po' la nausea di sentire che "gli Emiliani sono gente tosta e si rialzeranno". Qualche tempo fa, anche gli Aquilani erano gente tosta e su sarebbero rialzati. Ma che vuol dire? Se uno non è tosto che succede? Temo che con queste frasi fatte si dia una giustificazione preventiva a fare il massimo per aiutare chi in questo momento è in difficoltà.

Matteo Cesari 03.06.12 20:58| 
 |
Rispondi al commento

http://www.avaaz.org/it/italy_party_money_to_earthquake/?slideshow
andate su questo link e votate

vediamo se i 158 milioni di euro di rimborso
ai partiti vadano alle persone che anno subito
il terremoto
questi porci parlano spendono parlano
ma quando devono mettersi le mani in tasca
non ci sono mai basta facciamola finita
forza beppe

rina c., pescia Commentatore certificato 03.06.12 20:16| 
 |
Rispondi al commento

un'occasione importantissima per dimostrare come popolazione cosa sappiamo e possiamo fare, purtroppo per tanti altri, stato e istituzioni compresi le catastrofi sono solo un bellissimo business.... dobbiamo aiutare chi è stato colpito ad aiutarsi da solo e a pretendere l'assoluta regolarità e la velocità nella destinazione degli aiuti

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 03.06.12 20:13| 
 |
Rispondi al commento

In una settimana hanno allungato gli anni per andare in pensione se volessero trovare soldi subito per il terremotati in emilia facessero con altrettanta solerzia la cacellazione del CNEL! e voila' una "paccata" di milioni di euro recuperati

lorena c., Perugia Commentatore certificato 03.06.12 20:10| 
 |
Rispondi al commento

ho scritto sul blog di Antonio Di Pietro IDV

Salve Di Pietro,

Casini e non solo lui hanno giá i mesi contati!!! dopo la sua teatrale dichiarazione di oggi alla festa della repubblica stá incasinando l´UDC che perderá ulteriori punti di percentuale ma non solo per colpa del suo elettorato cosí chiamato moderato ma per l´aumento di quell´ elettorato che non votava da anni il quale questa volta non esiterá nell´andare a votare il movimento 5 stelle io con i miei 3 Figli siamo frá quelli che alle politiche sosterranno questo capolavoro che é nato in ITALIA .... il M5S

Caro Di Pietro la tua ricetta politica non é efficiente devi allontanarti dal PD Sel Udc altrimenti il voto per IDV nel 2013 sará un fallimento !!!

un saluto dalla bellissima Baviera Germania

Petra Francesco De Mitri e figli Silvano(26) Patrizio(22) e Laura(18)

Francesco De Mitri, Kaufering Baviera Commentatore certificato 03.06.12 19:29| 
 |
Rispondi al commento

quando paghi il 70% del tuo vivere allo stato, e questo quando accade una catastrofe chiede altri soldi ai cittadini beh allora dello stato se ne può fare a meno...
lo stato va ridotto al minimo, lo stato che emette bond che investe (e perde) in titoli quotati, lo stato che partecipa ad s.p.a. questo non è stato questo è un comitato di affari di speculatori!
che lo stato poi (vedi fornero) quando capita un terremoto dia responsabilità alle imprese se gli immobili sono crollati arriviamo davvero alla FARSA GROTTESCA PATETICA DI UN SOGGETTO PRIVO DI OGNI MINIMO FONDAMENTO E CREDIBILITA'! CITIAMO FORSE L'ARCHITETTO DELLA CHIESA DEL '300 CHE E' VENUTA GIU' COL TERREMOTO PER DIRE CHE CMQ LA COLPA DEVE ESSERE SEMPRE DI QUALCUNO? pena assoluta

alessandro bardi 03.06.12 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Per i capannoni posso darti una risposta io,

Mio fratello a poca distanza da Modena ha un capannone simile a quelli crollati, è stato costruito tra 1997 ed il 2000, In emilia in quel tempo si costruivano tutti in quel modo e sono migliaia e migliaia. In quel periodo le norme anti-sismiche non si sapeva neppure che cosa fossero,

Si piantavano file di piloni prefabbricati in cemento armato, poi sopra ci si appoggiavano le travi portanti senza collegarli ai piloni (o comunque il minimo necessario)e sopra alle travi venicano appoggiate delle lastre di cemento armato ma sempre senza collegarle tra di loro o comunque il minimo necessario), sono eccezionali nel sopportare dei carichi verticali, ma in caso di terremoto le travi e le lastre di cemento possono uscire dal loro punto di appoggio e crollare.

Il guai di queste strutture è che ad un primo terremoto possono resistere benissimo, basta che le travi e lastre di cemento non escano dalla loro sedi, e se anche un tecnico va a verificare se la struttura è integra, non vede nulla, anche perchè effettivamente la struttura è ancora integra, ma poi se si torna a verificare un altro terremoto la struttura potrebbe anche crollare, e dipende solo minimamente dal intensità del terremoto, ma dipende solo dalla fortuna o sfortuna.

Per rendere sicuri questi capannoni si può solo tentare di incernierare travi e lastre in cemento armato per collegarli tra di loro, ma poi bisogna verificare chi i piloni non si spezzino alla base quando arriva un onda sismica di una certa intensità che è fissata dalla legge e dalla normativa tecnica.

Io sono consapevole del problema, e saprei anche che cosa fare, ma in questo momento mancano i soldi, "SPERIAMO CHE DIO C'E' LA MANDI BUONA".

Paolo R. Commentatore certificato 03.06.12 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e mai possibile che quando succede una catastrofe naturale lo stato deve sempre chiedere i soldi ai cittadini,e i signori politici con i loro previlegi non danno una lira ... ma da chi siamo governati,siamo una repubblica di banane.

giulia rizzo (birilli), lecce Commentatore certificato 03.06.12 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono si origine aquilana e ho rivissuto la tragedia totalmente, scene già viste povera gente
che è andata tranquilla a dormire e alle 4 in 20 secondi ha perso tutto e si è trovata sotto una tenda tra vigili del fuoco protezione civile militari, paesi piombati in un silenzio tombale nei luoghi dove scorreva la vita e dopo la passerella dei soliti politicanti che li hanno riempiti di parole vuote per poi rimontare in macchina e andarsene lasciandoli soli con la loro disperazione.Hanno blaterato se era il caso di sospendere la parata del 2 giugno ma l'hanno fatta in modo " sobrio " alla faccia dei militari non rinunciando al ricevimento della sera prima per i soliti morti di fama con contorno di nani e ballerine per rallegrare la serata , di sospendere quella non se ne parla. Si è parlato di risparmiare 3 milioni senza parata ma quando si può destinare ai terremotati se lor signori rinunciassero ad un paio di mesi stipendio , tanto non gli serve sono milionari, pensate da Presidente della Repubblica, Deputati , Senatori
regioni provincie enti inutili, corte costituzionale magnanger pubblici e via dicendo diciamo 15000 € al mese per diciamo 3000 persone per due mesi si fanno circa 100 milioni di euro
altro che risparmiare sui cavalli dei corazzieri o un passaggio delle frecce tricolori questi sono solo bruscolini il grosso lo intascano sempre e non se ne parla mai se ne guardano bene ma la pacchia sta per finire , se togliamo i soldi che si intascano in cinque anni ripianiamo il debito senza colpire pensionati e disperati vari ma le leggi se le fanno loro e non rinunceranno a niente bisogna solo cacciarli a pedate .

ALBERTO G., TEOLO Commentatore certificato 03.06.12 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Antonio Di pietro in emilia aveva una scatola di scarpe sottobraccio gianni roma

gianni piovano, roma Commentatore certificato 03.06.12 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Temo invece che non cambierà nulla, perchè chi ha il potere sono sempre gli stessi. Fanno le solite ipocrite comparsate in televisione o peggio ancora sui luoghi del disastro a promettere cose che non manterranno mai. Hanno fatto qualcosa per l'Aquila? Niente o poco più che niente. Riappropriamoci del nostro territorio o sarà troppo tardi.

Alessandro D., Genova Commentatore certificato 03.06.12 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il tono che dovresti sempre usare.Abbiamo bisogno di chi ci faccia uscire dalla palude che i partiti hanno creato e solo tu puoi farlo insieme ai tanti giovani che ti seguono. Dobbiamo dimostrare che si può governare diversamente.

Amato Lamberti 03.06.12 17:19| 
 |
Rispondi al commento

io ci lavoro li, in pronto soccorso e nella zona meno colpita,CARPI, ma ho colleghi che abitavano nelle vicinanze ed hanno perso tutto,casae anche persone. chi vede solo cio che la tv fa vedere non puo rendersi conto... gl'ospedali sono tutti chiusi,evacuati.. hanno allestito tende di emergenza che pare d'essere nel darfur e dove si lavora in condizioni senza piu dignita umana..ammassi di tendine ovunque dove ogni entita di etnie diverse condivodono spazi irrisori col rischio che tali diversita producano odi irreversibili... frequenti le liti e i disagi di intolleranza.. molti i casi del cosidetto sciacallaggio ma anche dell'ignomia che alcuni commercianti adottano nel rincarare i prezzi... ci sono anche note positive,la grande disponibilita del personale sanitario che si presta a turni massacranti pur di essere vicini a chi ne bisogna, cosi come da ieri la grande sorpresa di vedere ragazzi della GUARDIA SVIZZERA VATICANA che si sono resi disponibili al servizio d'ordine presso l'ospedale (volontariamente e gratuitamente) anziche usufruire dei loro giorni liberi dal servizio vaticano e cio ha reso molto piu facile e sereno il nostro lavoro. ora spetta solo alle cosidette autorita' prendere l'iniziativa di provvedere all'istante al progetto di un nuovo polo ospedaliero che copra i bisogni dell'area nord della provincia di modena,visto che i 3 ospedali che c'erano non hanno piu senso di esistere... ma che si faccia all'istante e presto..e fatto come si deve... se riescono in altri paesi perche da noi non si deve mai riuscire o ci vogliono anni solo per decidere???? se i politici hanno un briciolo di dignita umana,bene, e' il momento di mostrarla... si e' sempre detto " la salute innanzi tutto" DIMOSTRATELO!!!!!

franco ferrari 03.06.12 17:18| 
 |
Rispondi al commento

"La verità, qual'è"

si chiede l'amico Carlo Bertani sul suo sito

http://www.lolandesevolante.net/blog/2012/06/03/la-verita-qual-e/

"Terremoto e trivellazione, un legittimo sospetto, 30 maggio 2012" -

"fracking"

(su segnalazioni di Egidio Casati)
Leggetevi la storia!!!
Robincook

Robincook P., Roma Commentatore certificato 03.06.12 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' chiaro che questa classe politica di ladroni con i suoi voracissimi partiti pensava di poterci prendere per il c++o all'infinito,ma, sulla sua strada ha trovato il movimento di Grillo ed allora ,siccome la cosa ,a prescindere da qualsiasi tipo di esternazione,li preoccupa veramente,cercano con tutti i mezzi e ribadisco tutti i mezzi, di metterci una pezza,ma sarà tutto inutile, poichè il loro dstino è segnato.
Alle prossime politiche,porcellum o non porcellum, il movimento 5 stelle prenderà la maggioranza relativa e, siccome è un movimento di gente veramente libera che approderà in un parlamento completamente rinnovato, forse,veramente, si potrà ricominciare a ricostrure questo paese profanato proprio da chi ai massimi vertici, forte della gestione del potere ci ha rubato anche l'anima.
Concludendo:"ALLE POLITICHE ANDRANNO IN PEZZI I PARTITI,IN PEZZI ANDRA' LA LORO CLASSE POLITICA,IN FRANTUMI SI RIDURRA'LA LORO IPOCRISIA,ROVINOSAMENTE CROLLERANNO I LORO PROTETTI,L'ATTUALE POLITICA BARCOLLERA' COME UBRIACA E VACILLERA' PER SEMPRE".

vincenzo s., lamezia terme Commentatore certificato 03.06.12 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Cercate su Google:
"Terremoti a Ferrara e nel suo territorio: un rischio sottovalutato" di Emanuela Guidoboni; risale al dicembre 2010!!!
E allora??? Mi viene da vomitare!!!

Emiliano 03.06.12 16:11| 
 |
Rispondi al commento

OFF TOPIC CINICO (Replica)

Io non voglio versare un solo euro per i terremotati.


Voglio viceversa destinargli i soldi:

- dei riborsi elettorali;
- dei privilegi dei parlamentari;
- dei finanziamenti pubblici ai giornali;
- della parata del 2 Giugno;
- l'otto per mille;
- delle missioni all'estero;
- dei sistema d'armi d'acquistare;
- della TAV;
- del Ponte sullo stretto;
- delle grandi opere inutili in generale;
- degl'enti inutili:
- delle Provincie;
- Ecc..., ecc...

Solidarieta ai terremotati!!

Uno dei tanti 03.06.12 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Se rivolgo lo sguardo al passato potrei definire queta situazione un "dègià vu" se rivolgo lo sguardo al futuro considerando il contesto in cui ciò accade (vedi popolo emiliano) la disperazione lascia il passo alla speranza, al coraggio all'abnegazione di un popolo fiero e laborioso.
Voglio solo sperare di par mio che almeno per questa volta la magistratura possa realmente lavorare efficacemente e celermente per appurare eventuali responsabilità e punire severamente coloro che dovessero essere ritenuti a causa della loro inettitudine veri colpevoli di tanta sofferenza.
Il terremoto e una disgrazia naturale, costruire non rispettando le leggi antisismiche o baypassarle con qualche assurdo artifizio burocratico e da criminali e va punito severamnete.

Nico Martinelli Commentatore certificato 03.06.12 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Ed eccoci al nuovo terremoto con nuove vittime e nuove case che non dovevano crollare ma invece crollano.
Cosa impareremo da questa tragedia? Niente! Fidatevi, non impareremo niente. Qualcuno sta dando al caccia a chi ha costruito capannoni seguendo il progetto del gioco delle carte?
Qualcuno sta verificando se ci sono altri capannoni con architettura simile in giro dell'Italia?
Qualcuno sta cercando i sindaci che hanno permesso che così si costruisse.
Qualcuno vuole ricordare che prendere un terreno agricolo e renderlo industriale è rubare alla comunità? E se si fanno le cose per convenienza anziché convinzione si è pregati almeno di fare i calcoli giusti? Chi affittava case o capannoni, non ha colpe, e i costruttori? E i revisori? E il catasto? E gli architetti, i geometri, i notai e i politici e le banche? Io piango i morti, ma li considererò degnamente sepolti solo quando l'ultimo dei rei non avrà pagato, fosse anche l'abusivo che ha costruito a mano e affittato a peso d'oro. Non il lavoro di una vita, ma una vita spesa a derubare per poi uccidere.
Io non ho imparato niente da questa tragedia, sto solo contando, vittime e sciacalli.

Luca Adezati 03.06.12 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Nik.
Per la tua presenza diretta e per quanto scrivi.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.06.12 15:33| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti , inanzitutto devo precisare che io non sono particolarmente un complottista , io osservo e rifletto su quello che vedo e alla soglia della mia età 44 anni , posso affermare che ormai non posso piu credere nè alla natura nè all'uomo ma su questo evento in emilia può essere che ci sia la mano dell'uomo incosciente mi verrebbe da dire , ma la parola giusta è CRIMINALE
la questione del riclassificatore di rivara piccolo paesino nella bassa modenese dove la ERG vuole costruire un giga deposito di gas naturale o chissà cosa , naturale per modo di dire visto che il gas ce lo portano ,perchè li non c'è , c'è solo una sacca vuota giusto da riempire , e pare che tutt'ora facciano esperimenti c'è chi dice che provocano esplosioni per rompere le falde sotterranee , è vero non è vero chi lo sa! a noi poveri derelitti nessuno ce lo dice , questo terremoto chi è un po sveglio lo capisce che è totalmente anomalo quasi innaturale.Non capisco come possa l'uomo uccidere distruggere il territorio per qualche goccia di petrolio, per chi??? per la comunità? nella bassa modene la comunità non esiste più , è stata sfaldata!!!!!!
io sto a carpi (MO) i paesini intorno sono tutti a zero.AIUTATECI PER LA VERITA'.grazie

martinelli stefano, carpi Commentatore certificato 03.06.12 15:32| 
 |
Rispondi al commento

l'interesse mediatico dura fino a quando non trovano un altra ragazzina morta da qualche parte!
oppure l'ennesima coppia con lui omicida,oppure il giovane disoccupato morto mentre rapinava la farmacia dei suoi nonni,in italia va sempre così.. il punto non è che solo queste notizie fanno interesse,spesso queste storie vengono sfruttate a fini politici o commerciali,vi ricordate di quel calciatore morto d'infarto qualche settimana fa? e volevano venderci i defibrillatori. oppure delle rapine? come mettono in evidenzia le telecamere,o l'amante fatto di stolking per spaventare e vendere psicofarmaci! e assurdo,non sembra reale,e brutto doverlo dire,siamo proprio la capra del sistema! per i giornalisti,per i programmi t.v. il terremoto e solo una notizia come le altre,magari a breve ci obbligheranno ad assicurarci le case,oppure useranno notizie simili per dirci che se avessimo il cip sottopelle sarebbe più facile trovarci tra le macerie! e una vergogna..uno schifo!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 03.06.12 15:24| 
 |
Rispondi al commento

senza parole...

Simone Avincola, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.06.12 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Ma mettere una bomba sotto la casa di Garrone che con le sue trivellazioni del c..zo ha provocato questo sisma?

Sergio F., Cesena Commentatore certificato 03.06.12 15:03| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

http://lucafiordelmondo.blogspot.it/2012/06/gli-italiani-e-il-terremoto.html

Luca Fiordelmondo 03.06.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Ricevo e giro:

Fabrizio Sassasds Droetti
Sue Ellen Di Chio
Sono disgustata, purtroppo abituata però... È da giorni che ci diamo da fare,caricando e scaricando furgoni... Siamo partiti stamattina, siamo arrivati a Reggiolo nel punto di raccolta e abbiamo scaricato... I volontari ci hanno poi invitato a pranzo... Mentre ci recavamo al punto mensa, una pattuglia ci insegue, ovviamente avevano notato le nostre bandiere... Ci hanno identificati tutti,nonostante avessimo spiegato il motivo della nostra presenza... Trattati per l'ennesima volta da criminali... La rabbia è tanta... Ora sono seduta sull'erba, sola... Davanti a me un giardino di una casa... Ci sono tende, chi dorme sull'erba... 2 bambini giocano sull'altalena.... Ho il magone... L'episodio di prima però, davanti a ciò che vedo... Non ha più importanza...


Questa è iTALIA

valter malisan 03.06.12 14:53| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente che un terremoto ti sconvolge la vita ma questi eventi dovrebbero far riflettere le persone (TUTTI) che vivono da una vita su questo Territorio Sismico! Basta aggiustare il vecchio e Sperperare capitali del Popolo. Gli Ingegneri li abbiamo quelli con le Palle Piramidali allora che lo Stato li utilizzi per costruzioni più degne e si lasci agli antipodi il mattone e la malta del Secolo scorso!

Paolo Barbera 03.06.12 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Una fredda ricerca delle cause antropiche per un dramma umano.

- Geologia e geotermia locali -
Le formazioni calcaree carsiche partecipano, sottostanti, ai circuiti geotermici locali.

Gli ipocentri (http://cnt.rm.ingv.it/earthquakes_map.html) di questi sismi sno tutti superficiali (intorno ai 3 e massimo 10Km dalla superficie).

Nella zona colpita dagli sciami sismici sono note sorgenti con anomalia termica positiva (cerchi dal bordo viola nella carta http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/geologia/immagini/geotermia/fig_02.jpg) ed è definita area-12 di interesse per ulteriori prospezioni geotermiche.

Visionando le due sezioni geologiche ricostruite da sondaggi, in prossimità della zona epicentrica (sezioni Sud/SO-Nord/N-E, http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/geologia/immagini/geotermia/figura4.jpg) di spiegano le anomalie termiche. La sez 3. Crevalcore-Finale Emilia e la sua ideale continuazione, la sez 4. Viganaro Mainarda-Occhiobello (ad ovest di Ferrara), ricostruiscono la circolazione di fluidi geotermici per risalita lungo un complesso di faglie in pieghe tettoniche riportando le anomalie rilevate a varie profondità.


- attività antropiche locali -

Vicino a Mirandola è stata rilasciata una concessione per attività di immagazzinamento di metano a circa 3 km di profondità nel sottosuolo. Secondo il progetto il gas verrebbe ri-estratto ad alta pressione, azionando una turbina (produzione elettrica) ed un separatore/depuratore centrifugo.

Io suppongo che questo progetto si avvantaggi delle anomalie termiche locali per rigassificare "naturalmente" il gas liquido senza un impianto di conversione per riscaldamento e compressione (studio di es. http://www.crbnet.it/File/Pubblicazioni/pdf/1193.pdf).

??? Vi sono note altre attività di possibile influenza geologica ???

Michelangelo M., Nurmo - Finlandia Commentatore certificato 03.06.12 14:51| 
 |
Rispondi al commento

carissimo Nik il nero, io NON CREDO NEL MODO PIU' ASSOLUTO al caso. soprattutto quando si parla di terremoti e soprattutto di QUESTO terremoto.
andando avanti si scoprirà che questo terremoto nella sua genesi ha molte ma molte più responsabilità umane di quante ne abbiano i capannoni crollati.
il motivo per cui palazzi nuovi sono collassati e accanto quelli più antichi sono rimasti in piedi, c'è. in OHIO e in UZBEKISTAN lo sanno benissimo.
gas e petrolio: questo terremoto è figlio loro.
dobbiamo fare inchieste, approfondire, investigare, perchè cercheranno in tutti i modi di stendere una cortina di fumo e silenzio, perchè se si scoprisse qualcosa in quel senso sarebbe il FINIMONDO. per le compagnie petrolifere, per la classe politica, per le amministrazioni.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 03.06.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori