Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

120 milioni di euro ai giornali


finanziamenti_giornali_2012.jpg
Non è vero che allo Stato mancano i soldi. Dipende a chi vanno. Per i giornali i finanziamenti pubblici ci sono sempre. Dopo il Senato, anche la Camera ha approvato lo stanziamento di 120 milioni di euro all'editoria con una maggioranza mai vista dai tempi del duce: 454 si, 22 no e 15 astenuti (*). I giornali, megafono dei partiti, potranno continuare a raccontare le loro balle quotidiane grazie ai contribuenti che pagano le tasse per mantenerli in vita. Senza i finanziamenti pubblici i giornalai assistiti dovrebbero trovarsi un vero lavoro e, cosa più importante, in Italia non si sentirebbe più (o molto meno) il puzzo della menzogna.
(*) L'IDV è stato l'unico partito a votare contro

15 Lug 2012, 18:20 | Scrivi | Commenti (221) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

A tal proposito ho gia' detto la mia opinione.
La televisione ed i giornali, sovvenzionati con finanziamenti pubblici e dai gruppi di potere, hanno rovinato l'Italia.
Questi strumenti hanno ipnotizzato e drogato le menti dei cittadini con menzogne di ogni genere.
Questi vigliacchi hanno fatto breccia sopratutto sulle persone piu' deboli, disperati per la perdita del lavoro o perche' uno non l'hanno mai avuto. Ma non solo questo. Il basso livello medio culturale e' anche complice di questa situazione.
E' dovere di ogni cittadino onesto che, per diverse ragioni, e' riuscito a restare immune da questa malattia, di aiutare tutti coloro ad uscire da questa forma di cecita' con la corretta informazione. E' dura, lo so, ma bisogna insistere. Il danno che hanno fatto questi partiti degenerati in bande criminali dovrebbero, un giorno, essere processati da un tribunale tipo Norimberga.

Paolo Lo Iacono 08.03.14 09:39| 
 |
Rispondi al commento

ho votato il movimento caro grillo, hai perso il treno hai avuto la possibilità di incominciare a cambiare le cose in questo paese ti sei dimostrato peggio degl'altri

pasquale vetrano 04.06.13 15:33| 
 |
Rispondi al commento

sono degli emeriti cessi

giovanni gravina 01.06.13 19:58| 
 |
Rispondi al commento

è proprio vero i soldi ci sono solo per i soliti noti, partiti ,giornali, fondazioni, banche ,armamenti, rai tv ,e li sprecano quando non se li rubano per i propri affari e interessi. Poi per ridurre iva imu per rifinanziare cassa integrazione per aiutare i cittadini indigenti, per eliminare i tiket ospedalieri non ci sono.Questi politici erano e sono veramente vergognosi e sempre più spesso ladri e imbroglioni(vedi legge per eliminare finanziamento ai partiti.

silvano sotgiu 01.06.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Silvio, come puoi ricandidarti da solo alla presidenza del consiglio...... ma basta! Il povero Angelino aspetta e spera.. poveretto. Gli Italiani alla prossima non si faranno rappresentare dalle Ravetto... Gelmini...Fitto....Alfano Brunetta ecc. ecc. Tutti a casa. Forza M5S. Cittadini dentro. Fuori i disonesti.

Frediano L., Gallipoli Commentatore certificato 16.04.13 09:01| 
 |
Rispondi al commento

PD E PDMENOELLE SE LA STANNO FACENDO SOTTO !

X QUESTO VANNO TUTTI I GIORNI IN TV A PARLARE MALE DEL M5S E DI GRILLO !!!!!!!

SONO PATETICI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

IL POPOLO ITALIANO VI SPAZZERA' VIA !!!!!!!!

vittorio v., torino Commentatore certificato 15.04.13 13:46| 
 |
Rispondi al commento

PD+PDMENOELLE > PEGGIO DELLE EMORROIDI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

M5S , LA GENTE ONESTA E' TUTTA CON VOI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vittorio v., torino Commentatore certificato 15.04.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento

M5S , VI SUPPLICO , LEVATECI DAI COGL...NI QUESTI CONATI DI VOMITO CHE SI FANNO CHIAMARE POLITICI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vittorio v., torino Commentatore certificato 15.04.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Leggevo che hai giornali sono stati dati 120 ml da parte dello stato, soldi pubblici dei cittadini.
Io ritengo che la lobby dei giornalisti che scrivono quello che vogliono e dicono quello che gli pare senza poi rispondere di quello che dicono e una volta che vengono condannati per ciò che hanno detto, forse perché avevano diffamato un magistrato, fanno le leggi ad hoc per tenerli fuori.
Ritengo che un qualsiasi giornalista che scrive cose non precise utilizzando parole che si prestano a far vendere di più i giornali rispondano di quello che fanno anche perché viene fatto per interesse economico e dopo, invece, vogliono nascondersi dietro il diritto di cronaca.
Il diritto di cronaca e descrivere i fatti cosi come stanno non facendo commenti e lasciando credere o facendo credere cose diverse da quelle accadute. Come i giornalisti o inviati di striscia o delle iene che si infilano nelle case o negli uffici delle persone, anche se colpevoli di reato, senza diritto e senza permesso solo per fare audience e vendere più pubblicità.

franco cannas 08.11.12 20:23| 
 |
Rispondi al commento

VIA!!! AI SOLDI PUBBLICI AI GIORNALI ,AI SOLDI PUBBLICI AI SINDACATI, ALLE RADIOTELEVISIONI....I SOLDI PUBBLICI DEVONO ANDARE AI SOCIALI AI MONOREDITO E ALLE PENSIONE BASSE!!!!!

GERARDO MANZO, SAN CLEMENTE Commentatore certificato 07.11.12 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meglio che non parlate di IDV quando si parla di finanziamenti pubblici il caro DiP non ha rifiutato neanche un centesimo. Se c'era da aumentare lo stipendio o i finanziamenti, aldilà delle affermazioni di facciata, vedreste come avrebbero votato!!!!! Un pò come faceva rifondazione comunista che quando c'era da aumentare la spesa dello stato per se stessa era all'unanimità con il parlamento!!!! cari amici il più pulito ha la rogna!

Fabio Forcina 05.11.12 17:23| 
 |
Rispondi al commento

non ci meravigliamo se arrivano da loro attacchi ed evidenti tentativi di screditare i pochi soggetti che sono contro questa spesa…IDV e M5S.

i partiti politici e questi stessi giornali hanno paura del M5S quindi si uniscono per combattere un nemico comune.

piero s., roma Commentatore certificato 04.11.12 20:28| 
 |
Rispondi al commento

MI PIACEREBBE TANTO VEDERLI CHIEDERE L'ELEMOSINA .

salvatore invidia, veglie Commentatore certificato 04.11.12 13:06| 
 |
Rispondi al commento

I vecchi partiti seguitano a ignorare la volontà del POPOLO Italiano? Bene, bravi. Ci vedremo alle elezioni!

Giovanni M., Roma Commentatore certificato 04.11.12 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Avete mai visto i politici dare qualcosa a qualcuno disinteressatamente? fatemi qualche esempio..io li vedo piuttosto che costringono la brava gente ad avvicinarsi alle mense della caritas, brave persone che non avendo più niente, ne lavoro, ne uno stato che li aiuti e magari dei bambini da sfamare, decidono di farla finita. ma si possono chiamare ancora esseri umani quei politici,tecnici ecc. che di fatto costringono un loro concittadino a spararsi? Dio non dovrebbe fulminarli e far scomparire la loro stirpe dall'universo? Finanziare i giornali??
Piuttosto teniamo il conto di quanto hanno preso e se un giorno, beppe, avremo le forze, dovranno restituire tutto quello che hanno preso con gli interessi. Quel giorno un grande rogo si leverà su tutta l'italia, quelli che si sono ingrassati in questi anni non riusciranno a scappare..
Dio non può essere dalla loro parte.
Grazie beppe.

peter 03.11.12 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'articolo sui finanziamenti pubblici ai giornali , e oltre a non essere d'accordo con i soldi per far vivere alcune persone , alcuni direttori con lauti guadagni, chiedo da GIORNALAIO di non confondere il nostro umile e duro lavoro con quello dei padroni del giornale.
FRANCO COGLIANDRO REGGIO CALABRIA UN GIORNALAIO ARRABBIATO

cogliandro 26.09.12 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi rivolgo a Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio pur non sapendo se riceverò risposta.
Premesso che Pd e Pdl sono uguali per programmi, ruberie e consorterie con banche e multinazionali.
(Distanti anni luce dal M5S)
Sono mesi che mi chiedo il perchè del non allearsi con l'IdV che se non proprio uguali a noi, potremmo tranquillamente definire cugini (se non fratelli, visto il resto..)
Paura di vincere?Perchè si potrebbe..

L'alternativa è quella di essere il 2° (o terzo)
partito nazionale, rimanere nell'anonimato dei media (la metà degli italiani usa solo quelli tradizionali), rimanere all'opposizione fuori dal prossimo governo Monti ( o governo Bersani con Monti Premier...allo schifo non c'è fine...)

Continuo a pubblicizzarvi con parenti e conoscenti, giovani e soprattutto anziani... ma non ho ancora capito perchè accontentarsi di un'onorevole sconfitta quando si può vincere

Giovanni V. Commentatore certificato 25.09.12 15:07| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I partiti continuano a schiaffeggiare gli italiani,c'è gente che non sa come riuscire a mangiare, a sopravvivere, e si continua a buttare i soldi di chi onestamente paga le tasse,ma non si potrebbe dire agli editori dei giornali:metti i giornali in edicola , se vendi continui a produrre se non vendi chiudi, come stanno facendo moltissimi cittadini italiani, possibile che se un piccolo negozio non vende ed è costretto a chiudere, lo Stato rimane completamente indifferente, mentre agli editori si regalano soldi per non farli chiudere! Lo stato vuole aiutare gli editori, allora continui pure a regalare soldi, ma se vuole mostrare un minimo di equità, regali i soldi pure ai piccoli imprenditori oppure abbassi le tasse per i più deboli, booooh

napoleone d'asquati, civitavecchia Commentatore certificato 24.09.12 16:54| 
 |
Rispondi al commento

120 milioni di soldi pubblici ai giornali per quale motivo ???L'editoria e'un ramo importante dell'informazione ma e'pur sempre un'impresa che deve sottostare al mercato;quando non produce utili o comunque resta passiva chiude .
Il giornale fa'un servizio pubblico in quanto informa ????Guardiamoci dentro perche'il caso Lavitola/Avanti oltre a non essere un caso isolato e'emblematico per come viene vista la gestione dell'informazione.Oltre a manipolare l'ínformazione il giornale non svolge nemmeno la funzione pubblica magari inserendo articoli in inglese o riportando articoli originali di testate straniere utilissimi per gli studenti
Non e'assolutamente accettabile distribuire soldi pubblici a pioggia senza conoscere esattamente l'éventuale beneficio ricevibile e il controllo che la cifra venga adoperata esattamente per il bene del cittadino.
Le spartizioni di soldi pubblici di questo tipo vanno eliminate e coloro che firmano un simile provvedimento sono responsabili politicamente,economicamente .Prof. Monti ma dove e'finita la spending review ????

tullio menegaz 24.09.12 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Che volete ora? Avete "votato" una vita (a)i papponi istituzionalizzati ed ora volete pure la "garanzia soddisfatti o rimborsati"?
Diamoci da fare!

I giornali(sti) vogliono distruggere un'idea?
Un'idea distruggerà i giornali(sti)!

E non è neanche nuova! E' il VOTO!
Col voto CAMBIEREMO NOI LE REGOLE e ci faremo restituire il maltolto! Perfino dai "cani servi" delle testate più becere.

Anche se sono preoccupato,anzi, terrorizzato dalla storia.
Soprattutto mi terrorizza il ciclico ripetersi delle condizioni che hanno portato alla tomba tutte le civiltà e/o modelli sociali pregressi.
La stessa bibbia ed io non sono cattolico, racconta di Babele, Sodoma e Gomorra ed altro di simile.
Ora, senza riferimenti a Masaniello o a Bossi; Potrà o potrebbe, Grillo "controllare" o "comandare" il M5S? Potrà dettare le cose da fare o da non fare?

Parto dal presupposto che non ne ha intenzione.
Gli applausi ed i pienoni gratificano di più e la "sete di potere" viene a chi non è mai stato nessuno (nel senso di "famoso", "idolatrato" e Grillo lo è stato).
Insomma: sono sicuro della sincerità di Grillo ed ho anche il suffragio della mia personale analisi (oggettiva?).
Partendo da qui: si può cercare di "usare", (nell'accezione migliore di questo termine) il "nostro" e farci aiutare dalle sue capacità mediatiche a raggiungere una democrazia compiuta. Vi ricordo che senza Grillo non sarebbe nato il M5S.
Quanti di voi pensano che se Grillo avesse lasciato, il Movimento si sarebbe sviluppato tanto velocemente e tanto in profondità?
Allora, per chi teme:
-C'è la possibilità di avvalersi dello STATUTO
-Lo si può cambiare e/o modificare
-Si può controllare ogni cosa attraverso la rete
-Ci si può organizzare, nel caso il M5S divenisse un "covo di traditori", mandandoli a loro volta a casa attraverso il voto (cosa sono 4 o 5 anni?)
-Ci si può candidare e combattergli contro

-Grillo ha detto che non si candida.

E poi, in fondo in fondo... non si vede?

Umberto Fiordispino

Umberto Fiordispino, trezzano rosa Commentatore certificato 23.09.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Se fossimo noi a fare quello che fanno i politici ci troveremmo già in galera. Come si fa a rimanere onesti quando chi ti governa e' corrotto e disonesto? Anni fa ho denunciato un giro di bustarelle..... Risultato: non lavoro più, sono marchiata a vita perché onesta, ma la cosa più destabilizzante e' che la cosiddetta legge non mi ha protetto

Teresa Savarese, Milano Commentatore certificato 23.09.12 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TEMO CHE SARA' SEMPRE COSI, GLI ITALIANI SONO UNA MANICA DE COJONI, SI SPAVENTANO DELLA POLIZIA CON IL MANGANELLO!! OPPURE SI SONO TALMENTE ABITUATI A QUESTE TORTURE CHE QUASI QUASI PIACE!... MASOCHISMO!!!!

MARIO MONTI 27.08.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CON UNA MAGGIORANZA COSI' POSSIAMO CACCIARLI DAL GOVERNO QUEI LADRI CI TOGLIAMO IL DEBITO PUBBLICO

antonella c., settimo milanese Commentatore certificato 26.08.12 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Finchè non ci sarà un governo, tecnico o meno, che elimini le "parassitività" che sono loro e la "corte" nei vari aspetti (vedi tipo quella del caso in esame) non se ne può venire fuori perchè anche se, come si stanno accingendo a fare, vendi gli ultimi gioielli di famiglia, il ricavato verrà dilapidato nelle "parassitività" di cui sopra. Ma vi pare che dobbiamo, con la situazione che c'è, ancora mantenere uffici e segreterie per gli ex presidenti di camera e senato ?? (solo per fare un esempio banale ovviamente) :-((

sandros 26.08.12 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

grechello 07.08.12 19:47| 
 |
Rispondi al commento

possibile non si possano fermare..e che continuino nonostante la crisi..a sperperare i nostri soldi?

nina puddu 07.08.12 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma quale referendum, sono anni che si spendono soldi per farli, e poi non cambia nulla. non dobbiamo piu' volere questa dittatura mascherata da democrazia. SE NE DEVONO ANDARE CON LE BUONE O CON LE CATTIVE.
400 euro di mutuo, 150 tra enel e tel, 120 euro al mese di assicurazione per la macchina, 200 euro al mese di benzina per andare a lavorare, 150 euro di sigarette al mese, 2 figli da mantenere, la verdura e diventata oro, il pesce diamanti, MI DICE COME CAZZO SI FA A CAMPARE ? NIENTE REFERENDUM. devono andare via.

rosario maida, crotone Commentatore certificato 07.08.12 12:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedevo una cosa. credo che chi come me ha perso la fiducia nel propio leader politico,(nel mio caso fini) oggi vada a votare grillo , ma la domanda e' ? riuscira' una volta al governo eliminare tutte queste tasse e tassuccie? o si trovera' difronte alle varie lobby che lo impediranno ? e se cosi fosse poi di chi ci potremmo piu' fidare? miei cari amici lo sapete che se grillo non riesce in questa ardua missione, poi non ci resta che la rivoluzione?
spero di non arrivarci. ma sono incazzato e sono disposto a scendere in piazza per difendere la MIA ITALIA da questi figli di cane.

rosario maida 07.08.12 12:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

facciamogli capire chi comanda: REFERENDUM ABROGATIVO!!! Gli italiani potranno in qualche modo dire la loro!

OSCAR MINARDI 06.08.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè allora non finanziano anche playboy e phentouse ????? eppure sono giornali che leggono spesso quei farabutti da quattro soldi.
si sente tanta gente dire che i politici dovrebbero lavorare per 1000 euro al mese per capire ma ricordate che la colpa è nostra perchè come dice Beppe siamo noi i Titolari e loro sono i dipendenti, e siamo noi che gli diamo lo stipendio perciò se guadagnano tanto è solo perchè noi gli diamo tanto.
soluzione???? io ho cominciato.... come??? peccato che non lo si può scrivere pubblicamente.
(e non intento non pagando le tasse )

fanton a. Commentatore certificato 21.07.12 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Balla odierna di Repubblica: "Non musulmani osservino Ramadan,l'Arabia Saudita minaccia l'espulsione". Beh, io vivo in Arabia, sono espatriato, alle sei ero tranquillamente in un ristorante del mio compound a mangiare. Quel che e' vietato e' mangiare IN PUBBLICO, cioe' in faccia a chi sta digiunando. Tutto qui, come sempre. Le mense aziendali funzionano a pranzo ma hanno le tende tirate. I risotoranti sono chiusi fino al tramonto fuori dai compound. Dal testo dell'articolo si intuisce. Non mentono, menticchiano, lasciano intendere, titolano in modo equivoco e intanto spargono l'odio, la paura, il disprezzo e inoculano il concetto di scontro di civilta', poi leggi antiterrorismo e via cosi'. Lasciate che il veleno dei seminatori d'odio resti invenduto nelle edicole.
Dall'Arabia un saluto e tranquilli, "genti diverse venute dall'est dicevan che in fondo era uguale. Credevano a un altro diverso da Te e non mi hanno fatto del male".

Marco P., Dhahran, Arabia Saudita Commentatore certificato 20.07.12 20:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Sono una terremotata di Finale Emilia e quando leggo queste cose mi sento male....e penso che: mia figlia ha la casa inagibile, che deve ancora finire di pagare il mutuo e già deve provvedere alla ristrutturazione x la quale hanno promesso
l'80% di quanto andrà a spendere, faceva la pizzaiola e...la sua pizzeria è crollata, ha una bimba di 8 anni da mantenere e questi Signori si permettono di sprecare soldi pubblici a questi falsari di notizie! Le tasse il governo le vuole subito e se sgarri ti applica la Mora, ma io chiedo: quell'80% promesso per le ristrutturazioni in quanto tempo arriverà? Non ci sarà nessuna impresa disponibile ad attendere i tempi che il governo impone!

Oddina Paltrinieri

Oddina Paltrinieri 17.07.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il puzzo di menzogna confindustia sarà come prima, ma almeno non sarà più finanziata dai poveri contribuenti

stefano p. 17.07.12 15:37| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE LO SPREAD ERA A 490 E NON 590 ma tanto fra
un pò ci saremo

Mauro Dalla Ragione 17.07.12 13:42| 
 |
Rispondi al commento

La casta dei giornalisti è una lobby molto potente
come risulta dal finanziamento pubblico ottenuto
con l'approvazione di quasi tutti i parlamentari.
E' UNA VERGOGNA.
La gente non arriva a fine mese e loro (i signori
politici) si permettono di elargire 120 milioni di
euro ai giornali.
Questa notizia è stata tenuta nascosta non l'ho letta ne sui giornali ne sentita alla tv, ma c'è
chi ci controlla INFATTI LO SPREAD E' ORA A 590.
MONTI HAI PERSO UN'ALTRA OCCASIONE!!!!
E POI AI ANCHE IL CORAGGIO DI LAMENTARTI!!!!!

Mauro Dalla Ragione 17.07.12 13:38| 
 |
Rispondi al commento

sono sicuro che Beppe Grillo o chi per lui,,vincerà le prossime elezioni.Quello che mi auguro e che non cambi strategia una volta al governo, tutto ciò che si predica ora,deve e dovrà continuare,,abolire i finanziamenti ai partiti ed ai giornali,ridurre di almeno la metà dei senatori e deputati,ridurre il numero dei consiglieri regionali,,fare delle province alcune rappresentanze in modo che possano aiutare le regioni,cancellare i vitalizi a tutti i politici e coloro che ne usufruiscono ora insomma,se avverrà tutto questo,potremo cominciare a respirare tutti e non solo alcuni.Mi auguro che Beppe mantenga fede a tutto ciò che va dicendo da un pezzo.
mi illudo? spero di no,
De Filippis Nicola

nicola de filippis 17.07.12 12:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con questi politici nulla può cambiare. I soldi nelle casse dello stato entrano e 2000 miliardi di euro si possono pareggiare col tempo ma si può. Il popolo si sta sacrificando pagando più tasse, subendo tagli,licenziamenti e vi sono tante famiglie i cui genitori non riescono a sfamare i propri figli. Ora mi chiedo cosa dobbiamo fare? Noi popolo abbiamo un grande potere ma nel contempo siamo nell'inerzia assoluta. Il M5S durante e dopo le ultime elezioni aveva un passo in più rispetto agli altri ma ora, causa la scarsa informazione, ha perso qualche posizione rispetto al PDmenoelle e PDL. Il Fatto quotidiano è l'unico giornale che si autofinanzia o almeno così sembra e quindi perchè non potrebbe farlo anche il M5S. Bisogna informare meglio il popolo ed il web al momento è limitato. Se aspettiamo che l'info arrivi solo dal web siamo fritti.

Sandro Ganzino 17.07.12 12:30| 
 |
Rispondi al commento

una cosa che pochi sanno è, oltre al finanziamento per l'EDITORIA (è una vergogna solo italiana), hanno, i lavoratori di questa categoria, un beneficio pensionistico di tutto riguardo. UDITE UDITE PENSIONANDI, loro non parlano di finestre, gradoni,slittamenti o quantaltro, loro devono avere 32 anni di servizio e se l'azienda (editoria) dichiara crisi il dipendente con una sola settimana di cassa integrazione hanno diritto da subito alla pensione di anzianità. Oltre ai soldi pubblici, cioè nostri, la signora morticia ha lasciato inalterato questo stupendo privilegio e voi artigiani, commercianti, operai della catena di montaggio, ecc.... ecc.... non vi incazzate?.chi scrive era... ex dip. inps (liq. pensioni)

sergio f 17.07.12 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e BASTA siamo stufi di vedere co me i soldi cavati dal sangue degli italiani vada ad ingrassare tutte le caste. Non si potrebbe suonare un tam tam per riuscire ad andare a votare in autunno??? Almeno potremmo sbarrare la strada in parlamento a questi gran figli di p......
IDV è il solo partito che ha di solito le nostre stesse idee. Un pensierino non ci starebbe??? Dobbiamo contare sempre di piu e allinearci con chi ha le stesse nostre inclinazioni. Anche Vendola potrebbe stare dalla nostra parte e allora si che arriveremmo a contare una cifra hasta siempre ciaooooo a tutti

luana ferri 17.07.12 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Stop il finanziamento ai POLITICI e anche ai loro GIORNALI.
I giornali si devono mantenere con le vendite se fanno giornali validi oppure, dovranno chiudere se stamperanno giornali pessimi.
Mi rendo conto che così molti lavoratori andranno a casa ma, come molti Italiani si devono reinventare un lavoro lo faranno anche loro.
Internet è un buon inizio per chi sa scrivere.
Noi italiani siamo stanchi di pagare lo stipendio a tutti.
Se li devono guadagnare.

lisetta serra 16.07.12 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italiani!
Avvelenate questi 454 teste di ca...
Lo Spread scendera' a 120.
Vergogna!

Zurigo 16.07.12 20:40| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe interessante sapere quanti milioni sono stati destinati a "Repubblica" dopo 8 mesi di leccate un giorno sì e l'altro pure (non che con Berlusconi non leccassero, ma si contenevano entro un certo limite

gianni frascogna Commentatore certificato 16.07.12 18:54| 
 |
Rispondi al commento

E' UNA VERGOGNA !!!!
E',E SARA' SEMPRE UN MAGNA MAGNA!!!

roberto d'ettorre 16.07.12 18:46| 
 |
Rispondi al commento

La stampa italiana e i giornalisti venduti alla casta sono i veri responsabili del sistema politico fatto di menzogne e corruzione. Dovrebbero essere lo specchio di una nazione,sono
LA FOGNA DELLA NOSTRA.

walter p. Commentatore certificato 16.07.12 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se fosse successo in paesi più civili come la Spagna saremmo già in Piazza con i forconi.
Questi parassiti che ci governano hanno tagliato i servizi essenziali tra cui la Sanità (ospedali e farmaci), pensioni, hanno alzato tutte le tasse possibili ma nessuno spreco è stato intaccato; e vengono giubilati ogni giorno da questa stampa di regime che nemmeno il più sfigato stato dell'Africa. Mi dispiace che vengano mandati al macero ma non bisogna più comprare un quotidiano,mai più.

Francesco D. Commentatore certificato 16.07.12 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'idv l'unico partito contrario! non facciamoci abbindolare - è stato tutto studiato a tavolino per fare vedere che qualcuno che non la pensa uguale ci sia - ma intanto nessuno parla dello SME o MSE - i 125 miliardi di euro che l'italia deve versare a questo FMI 2 che ha ancora + poteri e + intoccabilità a livello legale / penale! nessuno!
e per di + l'italia partecipa a debito, non li ha i soldi per la quota! ma che schifo è?

gigi pincopallo (rabbdavid) Commentatore certificato 16.07.12 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Basta! Non se ne può più di questa politica.
Ancora una volta non si sono smentiti questi commedianti; quando si tratta di pararsi il di dietro, i finanziamenti per i loro amici si trovano sempre, non importa se c'è crisi o, la gente non arriva a fine mese per mancanza di liquidità.
Ma, attenti, anche per voi ormai la resa dei conti è vicina.
Forza movimento *****.

Giovanni Roberto, Due carrare Commentatore certificato 16.07.12 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono un giornalaio.
Ti seguo con passione e sono con te in tutte le battaglie. Diffondo le "nostre" idee e cerco di combattere, nel mio piccolo, la mentalità che in questi anni ha reso l'Italia quello che è oggi. Il lontano ricordo della gloriosa patria di tanti geni che hanno segnato il mondo.
Ti chiedo, tuttavia, di non attaccare la categoria degli edicolanti. Siamo gente onesta che paga lo scotto di un settore, quello dell'informazione, allo sbando, che non garantisce la stessa visibilità alle boiate scritte sul "Giornale" o sull'"Unità" ogni giorno e a quelle scritte da un ragazzo giovane e capace.
Spero che quel tuo "...giornalai assistiti..." sia stato solo un errore di battitura.
Credimi. Gli edicolanti non sono assistiti. Stiamo, anzi, facendo la fame presi per le palle (scusa il termine) da editori senza scrupoli.
Come si fa a vivere con un guadagno netto del 19%?Se ne devono vendere di giornali e riviste per sopravvivere e posso garantirti che è dura lavorare dalle 5 di mattina alle 20 di sera 350 gg l'anno.
Ti stimo e so che tu hai la sensibilità per capire i nostri problemi. Vuoi iniziare una lotta contro gli editori?Sarò sempre al tuo fianco...ma non toccare la categoria dei giornalai. Siamo poveri cristi, per lo più anziani che non mollano e giovani che avevano investito i loro sogni in un chiosco. Se andiamo avanti così tra poco sentiremo tirare lo sciacquone e finirà tutto.
Viva il M5S.

Davide Bagnoli 16.07.12 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diciamo la verità, siamo (LORO e AMICI) ridicoli!!

Daniele Vernieri, Trieste Commentatore certificato 16.07.12 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Salve,sento ancora la voce stridente del parlamentare che mi dice: "ma caro amico,la democrazia vive se la stampa é libera,pensa se non fosse lo stato a finanziare i giornali,sarebbero i poteri forti,e allora meglio garantire il finanziamento pubblico alle testate,proprio per garantire la democrazia nella comunicazione".
Mio caro parlamentare la democrazia può vivere secondo te,se c'é gente che va a mangiare alla Charitas,se ci sono famiglie che non possono iscrivere i propri figli all'universtià,se a 50 anni ti ritrovi in cassa integrazione senza nessuna propspettiva di vita,se la tua pensione é di euro 500 mensili,se la banca non ti da il mutuo per comprarti la casa,se la tua impresa fallisce perché lo stato non ti paga.
La democrazia,caro parlamentare vive senza queste cose.Se vive, allora viva la democrazia. L'importante é che la stampa non finisca nelle mani dei poteri forti.Sai che disastro sarebbe per la democrazia.
Evviva la democrazia.
Saluti

ANTONIO B., Latina Commentatore certificato 16.07.12 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Bonjour,il conflitto sollevato dal Presidente della Repubblica nei confronti della Procura di Palermo in relazione alle intercettazioni eseguite,riguardanti i colloqui telefonici tra il Quirinale e l'ex vicepresidente del CSM merita qualche approfondimento.
Non era il capo dello Stato ad essere intercettato ma l'ex vicepresidnete del CSM e lo era a seguito delle non verità dette in occasione degli interrogatori relative alla cosidetta trattativa stato-mafia, alla sospensione del 41 bis deciso allora dal Ministro della Giustizia,al mancato confronto tra Nicola Mancino e i suoi colleghi Vincenzo Scotti e Claudio Martelli,alle continue telefonate di Nicola Mancino al capo gabinetto del Presidente della Repubblica, dott.D'Ambrosio.
Dunque non era il capo dello Stato ad essere intercettato,ma Nicola Mnacino. Sono due cose - come dice giustamente il dottor Ingroia della Procura di Palermo,diverse tra loro.
Non capisco dove si ravveda il conflitto di attribuzione da sollevare addirittura presso la Corte Costituzionale.
La verità é che il Presidente della Repubblica avrebbe dovuto chiedere proprio in difesa della Costituzione Repubblicana,copia delle intercettazioni per denunciare al paese,le eventuali responsabilità del vice presidente del CSM;il Presidente della Repubblica avrebbe dovuto chiedere alla Procura di Palermo di insistere sul confronto tra il Mancino Nicola e i suoi colleghi Martelli e Scotti.
E lo avrebbe dovuto fare per una ragione molto semplice.La trattativa Stato -mafia che c'é stata ha fatto nel nostro paese vittime innocenti a partire da Falcone e Borsellino,agli uomini della scorta,a tutti i morti delle stragi mafiose.Un capo dello Stato che vuole difendere la Costituzione questo avrebbe dovuto fare.
Il paese ha bisogno di sapere la verità.
Non di impedire o castrare le intercettazioni.
Se non ricordo male, c'era un signore che al solo sentir parlare di intercettazione aveva gli incubi.
Garzie

ANTONIO B., Latina Commentatore certificato 16.07.12 16:08| 
 |
Rispondi al commento

In Parlamento sembrano " cani "e " gatti " ma quando si tratta di elargire quattrini in quantità sono ( salvo eccezioni beninteso ) tutti d'amore e d'accordo ! Il bello è che tutto ciò malgrado, continuiamo a votarli ( io No, io!!!!! ). Alle prossime elezioni pensiamo bene prima di votare nomi o partiti il cui credo è e ........tanto gli piace !!! sfo

Sergio F., Roma Commentatore certificato 16.07.12 15:29| 
 |
Rispondi al commento

E' incredibile che si debba mantenere in piedi con il nostro denaro pubblico tutte queste testate giornalistiche che, a parte qualche serio articolo, raccontano cose spesso banali ad alto contenuto depressivo e macabro...
Un giornale dovrebbe autofinanziarsi, come già fa con le varie pubblicità e sponsor, e dovrebbe essere la qualità dei suoi articoli e il relativo consenso degli acquirenti a garantirne la stabilità economica.
Se un giornale non vende, come qualunque azienda ha un sistema sbagliato di qualità,organizzazione e utilità per quale motivo deve rimanere in piedi qualcosa di inutile?
basta sprechi basta sprechi basta sprechi!
... e poi fanno chiudere aziende sane, lasciando a casa onesti lavoratori per capricci economici!

Angelo T., Paderno Dugnano Commentatore certificato 16.07.12 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti allego il link dove potrai leggere una breve sintesi sul significato della peggiore politica del nostro paese.

Guido

http://guidofabriziraccontibrevi.wordpress.com/

Guido Fabrizi 16.07.12 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo l'ora di darvi il mio voto. Credo molto in voi. Siete l'unica ragione per continuare ad avere speranza.

Ciucci Luigi 16.07.12 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con viva attenzione tutti i commenti dedicati all'argomento. L'ho fatto perchè è materia a me dolorosamente conosciuta. Nel 2007 fui costretto ad entrare con la coercizione in una cooperativa il cui unico scopo era percepire finanziamenti pubblici per l'editoria. E quando il Governo Monti ha chiuso, temporaneamente, i rubinetti per l'erogazione dei fondi ho perso il lavoro e mi sono visto strappare il giornale che avevo contribuito a fondare e ho diretto per 12 anni. Con un complesso gioco di scatole cinesi gli editori hanno ottenuto profitti (verificabili attraverso la lettura dei bilanci) e posizioni di potere sia in seno al mondo della finanza che a quello della politica. Dato, anche questo, facilmente verificabile. Vittime di questo meccanismo sono in primis i lettori a cui vengono spacciati per indipendenti giornali che invece sono legati a filo doppio ad inconfessabili intrecci di potere. E, spesso, gli stessi giornalisti. Soprattutto quelli che hanno il coraggio di anteporre l'onestà intellettuale, i valori etici ed i codici deontologici agli intrallazzi del padrone. Grillo, su questo punto, ha completamente ragione. L''informazione in Italia è fragile perchè vincolata a questo assurdo meccanismo di dipendenza dai poteri forti. E spesso i giornalisti trovano più facile, comodo e conveniente chiudere gli occhi. Purtroppo questi ragionamenti possono essere fatti da chi, come me, a 45 anni si è trovato in mezzo ad una strada perchè ha cozzato con editori cialtroni, ma comprendo i colleghi che non osano. La libertà di espressione, il diritto di critica e di cronaca sono valori che s'iniziano realmente ad apprezzare solo quando non si è più in grado di esercitarli. Questo suona come un'autocritica ed in fondo un poco lo è. Per 12 anni ho mediato tra i desiderata politici dell'ad della cooperativa e quelli pubblicitari del proprietario della testata. Risultato: mi trovo a scrivere su questo blog... Forse, il coraggio, bisognava trovarlo prima.

mauro giubellini, valperga Commentatore certificato 16.07.12 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto un commento allo schifoso articolo di Marco Bracconi sul sito di Repubblica " Il sesso di Grillo" Naturalmente NON è stato pubblicato

mariuccia rollo 16.07.12 14:10| 
 |
Rispondi al commento

non c'e' fine alla indecenza di questi partiti,hanno talmente una faccia di culo che ormai fanno tutte le schifezze alla luce del sole senza cercare di nascondere niente tanto ormai vedono che il popolo si lamenta,critica,si indegna ma poi non ci sono sollevazioni popolari e tutto rimane uguale e loro continuano a rubare come sempre e fare la vita da nababbi alla faccia degli italiani supertassati e superbastonati.grazie caro mortis sei un super economista salvatore di stoca..viva il m5s

aldo ., varese Commentatore certificato 16.07.12 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Non avevo dubbi.
Partiti e giornalisti sono una miscela nauseabonda che appesta questa povera Italia, stuprata, massacrata e gettata in una discarica.
Ora avete capito perchè ogni giorno questa gentaglia cerca di demolire il M5S e incensa le discese in campo di TESTA D'ASFALTO e le grandi manovre del capocomico Bersani e di quella testa di neve (per non dire testa di c...o)di Casini? Questi camerieri delle caste parlano del nulla, scrivono editoriali rivolti a lettori che durante la giornata non hanno un cazzo da fare. L'Unità vende meno copie di un giornale parrocchiale e pretende di dettare le linee guida del cambiamento. E' chiaro che questi hanno paura di noi perchè sanno bene che con il M5S al governo dovranno mettersi sul mercato per trovare un compratore dei loro articoli. Il colle? Come sempre non pervenuto...Figuriamoci se Napolitano vedendo gente della sua età ma con altra pensione che rovista tra i rifiuti per trovare qualcosa da mangiare si preoccupa di suggerire la dieta di chi lo incensa tutti i giorni. Altra stampa libera,per il caso Mancino lo avrebbe fatto a pezzi, invece....silenzio assoluto. Della democrazia hanno fatto carne di porco. Sarà un AGOSTO ROVENTEEEEEEEE.

Maurizio Carlo 16.07.12 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Un paese in cui la metà non ha mai letto un libro, in cui solo l'8% compra un qutidiano, in cui l'82% si informa dai Tg, non ha bisogno di dare 120 milioni annui alla casta dei giornalisti, strapagati. Che cosa hanno di speciale? Perchè tali privilegi?

Luigi romano 16.07.12 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Ecco cosa ha fatto Hollande (non parole, fatti) in 56 giorni di governo: ha abolito il 100% delle auto blu e le ha messe all’asta; il ricavato va al fondo welfare da distribuire alle regioni con il più alto numero di centri urbani con periferie dissestate. Ha fatto inviare un documento (dodici righe) a tutti gli enti statali dipendenti dall’amministrazione centrale in cui comunicava l’abolizione delle “vetture aziendali” sfidando e insultando provocatoriamente gli alti funzionari, con frasi del tipo “un dirigente che guadagna 650.000 euro all’anno, se non può permettersi il lusso di acquistare una bella vettura con il proprio guadagno meritato, vuol dire che è troppo avaro, o è stupido, o è disonesto. La nazione non ha bisogno di nessuna di queste tre figure”. Touchè. Via con le Peugeot e le Citroen. 345 milioni di euro risparmiati subito, spostati per creare (apertura il 15 agosto 2012) 175 istituti di ricerca scientifica avanzata ad alta tecnologia assumendo 2.560 giovani scienziati disoccupati “per aumentare la competitività e la produttività della nazione”. Ha abolito il concetto di scudo fiscale (definito “socialmente immorale”) e ha emanato un urgente decreto presidenziale stabilendo un’aliquota del 75% di aumento nella tassazione per tutte le famiglie che, al netto, guadagnano più di 5 milioni di euro all’anno. Con quei soldi (rispettando quindi il fiscal compact) senza intaccare il bilancio di un euro ha assunto 59.870 laureati disoccupati, di cui 6.900 dal 1 luglio del 2012, e poi altri 12.500 dal 1 settembre come insegnanti nella pubblica istruzione. Ha sottratto alla Chiesa sovvenzioni statali per il valore di 2,3 miliardi di euro che finanziavano licei privati esclusivi, e ha varato (con quei soldi) un piano per la costruzione di 4.500 asili nido e 3.700 scuole elementari avviando un piano di rilancio degli investimenti nelle infrastrutture nazionali. Ha istituito il “bonus cultura” presidenziale, un dispositivo che consente di pagare tasse zero a

Rosanna Caverzasi, Varese Commentatore certificato 16.07.12 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ve l'ho detto, partecipate alla petizione dell'avvocato Paola Musu che da novembre scorso ha denunciato l'intero governo per gravi e vari reati contro il popolo italiano.

Ogni altra parola è superflua... solo l'azione porta ad un risultato e ciacolare serve a nulla...

3mendo 16.07.12 13:01| 
 |
Rispondi al commento

è cosa buona e giusta non comprare quei pezzi di carta, ma leggerlo casomai su internet e farsi sempre quattro belle e grasse risate su quanto sono servi e pecoroni e senza dignità

paolo c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.07.12 12:52| 
 |
Rispondi al commento

E' incredibile ma vero,tolgono posti letto negli ospedali,dimezzano personale nei pronti soccorso,addirittura chiudono ospedali nella provincia,un esame clinico lo fai dopo aver aspettato anche un anno se tutto va bene e quindi ti costringono a recarti dai privati,dininuiscono i trasporti pubblici sia su gomme che su binari,perche dicono non ci sono soldi,se ti rechi all'ufficio postale rischi di starci mezze giornate,perche non si può avere più personale e addirittura stanno chiudendo uffici postali.
Insomma ci stanno facendo morire,
PERO' IL FINANZIAMENTO AI GIORNALI E AI PARTITI VABBENE QUELLO NON SI TOGLIE è PIU' NECESSARIO CHE NON FAR PATIRE LA GENTE.
COME POSSIAMO PERMETTERE ANCORA TUTTO QUESTO......

franco p. Commentatore certificato 16.07.12 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Il giornalismo italiano è parte integrante del sistema dei partiti.

Questi professionisti iscritti all'Albo, sono una propaggine dei movimenti politici.

E' così in tutti i paesi democratici, in quanto ogni Giornale o Televisione può avere legittime simpatie politiche.

Ma in Italia siamo andati oltre, il sistema è referenziale, dipendente dal potere e ridicolo al tempo stesso.

Il telegiornale o il giornale non solo tifa, ma:

E' il PARTITO POLITICO STESSO;
E' il GOVERNO;
E' il GUARDIANO DELLA CASTA POLITICA;
E' la DISINFORMAZIONE;
E' un ESECUTORE DI ORDINI NON SCRITTI.

Il giornalismo italiano critica il sistema, ma svolge la funzione di guardia pretoriana con estrema devozione ed efficienza.

E' un muro virtuale che impedisce al cittadino di formare una propria idea politica calata nella realtà dei fatti quotidiani.

Rompendo l'incantesimo del finanziamento pubblico avremo si meno giornali e giornalisti, ma contemporanemente un sistema informativo obiettivo e concorrenziale, che funzionerà meglio.


Barone Piovasco, Rondò Commentatore certificato 16.07.12 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Lo stato ha incassato 96 milioni di euro con l'IMU
Lo stato ha speso. 120 milioni di euro per la stampa
Mancano ancora 24 milioni di euro
Monti si starà chiedendo dove potrà trovarli
Forse se va affan......li trova .

Claudio Carlucci 16.07.12 12:27| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno Grillo, premetto che non sono un tuo fan, resto esterefatto dalla campagna anti m5s e anti Grillo intrapresa da alcuni quotidiani, l´Unitá in particolare; ti segnalo che il giornalista (ma questo é un eufemismo) toni jop recentemente ha scritto su di te:
"SONO UNO DI QUEGLI EBREI CHE IL BENIAMINO DEL VOSTRO GRILLO VORREBBE VEDERE NEI FORNI"
quanto sopra lo trovi al seguente link al post 29
http://parole-povere.comunita.unita.it/2012/07/15/le-epurazioni-igieniche-di-grillo/

king Mob 16.07.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Giornalisti spesso razza di ladri, peggio dei politici!

moreno Rasia Dani, Recoaro Terme Commentatore certificato 16.07.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Dico solo che non esiste più democrazia in questo paese e probabilmente neanche in questo mondo, siamo schiavi del denaro e di conseguenza schiavi di chi con esso compra, vende e decide tutta la vita degli uomini, quegli uomini che Dio aveva voluto al centro del creato ora subordinati alla carta moneta ed anche coloro che ci riempiono di belle parole in merito a solidarietà, sociale e diritti altro non fanno che sfruttare queste condizioni per trarne profitto o magari per farne semplicemente una professione. l'utopistico sogno comunista che non fa comodo a nessuno neanche agli stessi comunisti o ciò che ne resta. I poteri forti sono coalizzati ed usano i midia per dividere il popolo, l'unica vera minaccia al loro potere e fino a quando non prenderemo coscienza di ciò faremo il loro gioco. Svegliamoci e riprendiamoci la libertà, ritroviamo la dignità di un popolo che stupidamente si fa la guerra perchè dicono di noi che siamo evasori ed altro che ben sapete, ciò serve solo a nascondere le porcate che la classe dirigente ed i poteri forti hanno fatto fino ad oggi e che continuano a fare, gli imputati dei fatti del G8 di Genova hanno avuto più di dieci anni mentre De Gregorio continua ad ingozzarsi come un porco.

virgilio macchia 16.07.12 12:16| 
 |
Rispondi al commento

1966,3
new record!!

ma non è che i nostri politici hanno capito che il pareggio si raggiungerà nel 2013 quando il debito arriverà a 2013 miliardi?

ma dove caxxo vogliamo andare?

non lasciano partecipare
non lasciano scegliere
non lasciano controllare

e poi la cigliegina sulla torta: prova a chiedere a chiunque da dove viene
il debito o quante tasse pagano....
in pochissimi sanno però votano tutti!

il nostro paese è governato dalla dementocrazia del suo popolo

i politici e i loro accoliti sono i responsabili del disastro xchè hanno
creato un sistema in cui a costo di assicurare il loro tornaconto hanno
messo in serissimo pericolo la sovranità nel nostro paese. Ci hanno
svenduto e con il ricavato si sono gonfiate le tasche loro e di quelli che
gli stanno più stretti. Dov'è la magistratura?

Consiglio a tutti di fare il vuoto intorno ai politici!
Chi gli è vicino dovrà paghere con loro!
Chiunque negli ultimo 40 anni ha collaborato o partecipato a qualsiasi
titolo con la partitocrazia dovrà essere passato ai raggi x e dovrà
dimostrare (per inversione dell'onere della prova -sistema tanto caro al
governicchio del nano) la sua estraneità ai fatti.
Se non è convincente tutti i beni loro e dei famigliari passeranno allo
stato.
Occorre ritornare alla responsabilità familiare di romana memoria.
La famiglia deve essere il primo nucleo di controllo.

PB 16.07.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento

I finanziamenti pubblici all'editoria, perlomeno come sono adesso, sono una vergogna! I beneficiati o almeno la maggior parte di essi, da questi fondi, è gente che ha sempre apprezzato il libero mercato, purché certe regole non tocchino a loro. La stampa dovrebbe essere il cane da guardia del potere, da noi è il cane da compagnia, e li dobbiamo pure finanziare. Certa gentaglia dovrebbe cercarsi un lavoro vero, perché dubito che sarebbero capaci di fare i giornalisti senza i finanziamenti statali. Il Fatto Quotidiano ha dimostrato che si può fare un giornale senza ricevere contributi statali, basta dare le notizie ed esplorare quelle libertà che non sono concesse a chi campa di sovvenzioni statali.

enzo verrone Commentatore certificato 16.07.12 11:57| 
 |
Rispondi al commento

I terremotati dell'Emilia che fino a ieri hanno votato PD con grande entusiasmo, sappiano che i miseri fondi a loro destinati sono un'inezia, rispetto ai guadagni dei giornalisti. Votate ancora PD, mi raccomando.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 16.07.12 11:11| 
 |
Rispondi al commento

C'è chi in italia si può permettere di non pagare in nero gli affitti dei figli universitari e chi può pretendere fatture e scontrini quando acquistano un bene. Chi di voi se lo può permettere? O siete dei falsi moralisti, come al solito........

leggete e informatevi 16.07.12 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una vergogna! Che qualcuno gli levi la sedia da sotto al sedere a questa marmaglia indegna di politici.

Don Diego de la Vega Commentatore certificato 16.07.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Fino a quando non spezzeremo le nostre catene e ci rivolteremo contro questi parassiti sarà così e peggio.

Ignazio Virzì 16.07.12 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Senza finanziamenti pubblici come fa un Feltri a farsi uno stipendione di 700 mila euro ?

Tra il dire e il fare , peseggia VE Commentatore certificato 16.07.12 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Il programma di M5S parla di "abolizione dell'Ordine dei Giornalisti". Signor Grillo, per favore, sia piu' chiaro su questo punto perche' a mio avviso questo provvedimento non puo' bastare, ci vuol ben altro. Nell'era di Internet tutti i cittadini devono essere liberi di elaborare criticamente le notizie esattamente come qualsiasi cittadino e' libero di intraprendere il mestiere di muratore, o imbianchino, o altro. Io cancellerei la parola GIORNALISTA dal vocabolario della lingua italiana perche' ormai non ha piu' alcun significato. In un Paese civile, tanto piu' se digitalizzato internettianamente, dovremmo essere tutti giornalisti e tutti lettori al tempo stesso. Le attuali leggi sull'editoria non sono piu' al passo coi tempi e vanno cambiate TOTALMENTE.

Il Misantropo 16.07.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento

il cerchio magico , ormai la vera novità politica dell'anno, ha bisogno come ha detto il Bossi di qualcuno che dall'interno apri la porta . Confido in qualcuno che per amor di patria faccia un passo verso il popolo esausto e dichiari a tutti che questa associazione fatta da :imprenditori di confindustria (beneficiati con 30 miliardi),giornali (anche di confindustria) sindacati, politici, magistrati, abbuffini di stato sono legati da un patto di sangue al solo scopo di distruggere il Paese con il mantenimento di privilegi da regime totalitario perseguendo una logica del tanto peggio tanto meglio , visto che la svendita del patrimonio pubblico favorirà solo gli amici degli amici.Notizia shock del giorno:i mercati ci penalizzerebbero perche' dopo il 2013 il quadro politico è incerto e non perchè il quadro politico attuale è certamente in mano a questo parlamento , governo e presidente della repubblica.Anche oggi i giornalisti si sono guadagnati la pagnotta.

eraldo s., casarano Commentatore certificato 16.07.12 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Vi ricordate anni fa, quando l'Enel e le Ferrovie dello Stato facevano pubblicità sui giornali? Erano monopolisti e la gente si domandava perché spendessero dei soldi, tanto non c'era alternativa ad usurfruire dei loro (carissimi) servigi.
Poi si scoprì che facendo pubblicità davano soldi ai giornali, ma i giornali non avrebbero mai parlato male di un loro buon cliente.
Lo Stato sta facendo lo stesso, finanzia i giornali (pieni di menzogne ed illeggibili) con un ricatto implicito: se smetti di raccontare balle o parli male del governo o dei partiti che lo appoggiano noi leviamo il finanziamento.
Vi immaginate uno con la faccia da babbeo come Beppe Severgnini in giro a cercare lavoro? ecco quindi che i giornalisti pur di non finire a zappare i campi scrivere le peggiori falsità a favore di Monti (regolarmente sbugiardati in internet) e contro Grillo.
Un po' come chi vuole fare musica per campare: nessuno balla più il liscio (per motivi anagrafici) ma i gerontocrati nei municipi e nelle proloco pensano solo a se stessi e quindi nelle sagre chiedono solo il liscio e così ottimi musicisti devono suonare quella musica, anche se non gli piace e nessuno la ascolta.
Ormai solo i vecchi ballano il liscio ed ormai solo i vecchi leggono i giornali o guardano i telegiornali e non vanno ad informarsi su internet.
Considerando una disoccupazione giovanile superiore al 30% direi che non ci dovrebbero essere problemi a spazzare via alle prossime elezioni questa banda di cialtroni ottuagenari, incapaci e spreconi, che ci governano.

Alessandro G. Commentatore certificato 16.07.12 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Quando in Italia si parla di tagli quasi mai si riducono spese inutili o non essenziali. La cultura e l'informazione sono importanti e senza il sostegno dello stato non facile mantenere il pluralismo ma questa pioggia di denaro pubblico in barba alla crisi è uno sfregio. Invece di tagliare sarebbero da aumentare gli stipendi di um 30% in modo da restiruire potere d'acquisto agli italiani e generare vera crescita a tutti i livelli ma questo fa paura. Chissà dove andremo a finire visto che Grecia è Spagna sono in condoziono migliori e di continuo rischiano di fallire.

Gennaro Furente 16.07.12 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
nello stimare quello che state facendo, vorrei fare una domanda che poi diventa curiosita', sono impiegato in un ente previdenziale , quindi lontano dal contratto degli statali, siamo stati equiparati agli statali quindi con tutte le "recessioni" del caso la domanda è per quale motivo gli impiegati del senato e della camera continuano a guadagnare "troppo" dai 3000 ai 5000 euro per non parlare delle agevolazioni che hanno tra i quali regali e premi che consistono anche in anni di pensione anticipati.
vergogna.

maxtur 16.07.12 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Dateci il voto e li spazziamo via!!!!

Lucio V., Padova Commentatore certificato 16.07.12 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Giornali che nessuno legge, anacronistici, al servizio dei loro referenti, un circuito autoreferenziale contiguo alla politica dei soliti noti. Dateci il voto certo e sarete spazzati via.

antonio brindisi 16.07.12 09:05| 
 |
Rispondi al commento

L'Informazione è la chiave di volta , togliere i denari sicuri provenienti dalle tasse è la priorità .
I giornalisti se racconteranno cose interessanti guadegneranno , se al contrario prenderanno per i fondelli la gente sostenendo gente immonda e politici corrotti,guadagneranno solo se la gente comprerà le stronzate che scrivono

andrea berti 16.07.12 08:51| 
 |
Rispondi al commento

be dovrebbe nascere il contradittorio e chiedo al M5S perchè no facciamolo anche noi un giornale da dare gratuitamente alle fermate delle metropolitane finanziandolo con i proventi delle publicità e in parte da noi io sarei disposto a pagare un abbonameto annuale per finanziarlo per combattere le stronzate che dicono gli altri giornali se cosi si possono definire (solo spazzatura e servitori dei ladri e compani) cia a tutti pensateci potrebbe essere una buona soluzione bisogna creare una causa per avere un effetto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

domenico falco, olevano di lomellina Commentatore certificato 16.07.12 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Continuiamo a pagare questa feccia di giornalismo in un momento così critico e grave per il paese. La vergogna non ha mai fine, chiedo a tutti di prepararsi per la mobilitazione e per una grande manifestazione di popolo e che porti alle elezioni SUBITO, prima che sia troppo tardi! Beppe Grillo deve prendere coscienza e passare ai fatti, l'Argentina e la Grecia siano di esempio per tutti!

dario fertoli, beverino Commentatore certificato 16.07.12 08:40| 
 |
Rispondi al commento

DA qui a metà settembre dovrebbero scader 70-80 mld di bond italici....avete capito bene...poi entro la fine dell'anno altri 25 mld d'interessi da pagare..poi contestualmente ci dovranno essere altrettante emissioni..
Ora il neo ministro dell'economia vuol raccattare 15-20 miliardi...per abbassare il debito..vendendo beni dello STATO...la cosa mi pare alquanto comica!..manco l'interessi ci si paga!...
Gente siamo messi male...ma male male..male..malissimo!ovviamente i media di regime non ne parlano...l'italianega deve vivere così...parlano invece del Cavaliere...che vuol ritornare al vecchio Brand...Forza Italia!!...forse dovrebbe chiamarlo "Spingi Italia"...visto che ormai è fermo con le quattro frecce sulla corsia d'emergenza!!
Hanno mandato a picco un paese e trovano anche il tempo per cambiare nome al partito!

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.07.12 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Mi informo come posso ma da 4 anni che non compro più quotidiani. gf

gabriele federico 16.07.12 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Gruppo RCS (Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport): 23 milioni e mezzo di euro
Sole 24 ore: 19.222.787 euro
Espresso-La Repubblica: 16.186.244 euro
Libero Quotidiano 7.794.367,53
L'Unità 6.377.209,80
Avvenire 6.174.758,70
Italia Oggi 5.263.728,72
Manifesto 4.352.698,75
Radio Radicale 4.153.452,00
La Padania 4.028.363,82
Liberazione – Giornale Comunista 3.947.796,54
Il Foglio 3.745.345,44
Cronaca Qui.it (Già Cronaca Più) 3.732.669,02
Europa 3.599.203,77
Nessuno Tv 3.594.846,30
Ecoradio 3.354.296,64
Conquiste Del Lavoro 3.346.922,70
Il Secolo D'Italia 2.959.948,01
Corriere Canadese 1 2.834.315,47Cavalli e Corse 2.530.638,81
La Discussione 2.530.638,81
Il Riformista2.530.638,81
Roma 2.530.638,81
La Provincia Quotidiano 2.530.638,81
Corriere di Forli 2.530.638,81
Il Corriere Mercantile 2.530.638,81
L'Avanti! 12.530.638,81
La Voce Di Romagna 2.530.638,81
Il Cittadino 2.530.638,81
Linea 2.530.638,81
Oggi Gruppo Ed.le America Oggi 2.530.638,81
Rinascita 2.530.638,81
Il Globo 2.530.638,81
Giornale Nuovo Della Toscana 2.530.638,81
Notizie Verdi 2.510.957,71
Italia Democratica 1.476.783,76
Liberal 1.200.342,31
Il campanile Nuovo 1.150.919,75
La Rinascita Della sinistra 934.621,50
Stiftung Sudtiroler Volkspartei Zukunft In Sudtirol 650.081,04
Socialista Lab 472.036,97
Le Peuple Valdotain 301.325,06
Democrazia Cristiana 298.136,46
Il Denaro 2.459.799,42
Metropoli day2.024.511,05
L'Opinione Delle libertà 1.976.359,70La Voce Repubblicana 624.111,76
Milano Metropoli 288.532,89
Aprile 206.317,47
Il Duemila (IL) 178.007,45
Cristiano Sociali News 57.717,93 (finanziamento pubblico editoria )

giuseppe ga 16.07.12 07:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' utile spare che anche le emittenti locali ricevono soldi statali, cioè nostri!!! Emittenti locali che, esattamente come quelle nazionali, sono strumenti di propaganda dei partiti e dei preti cattolici!!!! LADRI! LADRI! LADRI!!!!!!

http://www.corecom.marche.it/attivita_di_servizio/contributi_statali/scheda.php?id=8&start=0

Valerio Micera 16.07.12 07:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A questi bisogna poi aggiungere i soldi della pubblicità indiretta (gergalmente dette 'marchette') . Pubblicità spacciata per articoli in cambio di merce o acquisto di copie. Il 50% di quello che leggete e' falso e concordato con le aziende e enti vari. Credetemi e' molto peggio di quello che sembra

Danilo zappaterra 16.07.12 07:16| 
 |
Rispondi al commento

Lo Stato italiota (perchè non si può più parlare di italiano) è sprecone, ingiusto, e dice un sacco di balle.
Come si fa a sostenere spese come quelle dei giornali in un momento in cui non ci sono i soldi per assumere personale essenziale? E' uno spreco! E poi a chi vanno questi soldi? Lo Stato italiano è profondamente ingiusto perchè questi soldi servono per mantenere stipendi faraonici di alcuni direttori di giornali e se tu vuoi lavorare per una testata puoi morire prima che ti facciano un contratto decente!! La stessa cosa per il resto! E' ipocrisia pura quella di sostenere stipendi faraonici per i dirigenti di Stato e poi non avere i soldi per la cancelleria o mantenere stipendi faraonici e poi NON assumere giovani. Lo Stato italiano si culla all'idea di assumere i migliori e poi ci scarica debiti allucinanti. Ma se nello Stato ci sono i migliori come mai fanno solo debito? Se i criteri di selezione dello Stato fossero così buoni, noi dovremmo essere in attivo. E invece no! Nello Stato italiota vengono assunte persone in modo mafioso o causale o in modo perfettamente inutile o ancora in modo burocratico seguendo le regolette. Si le regolette!! LORO CHE ASSUMONO una volta che hanno assunto sono APPOSTO, hanno seguito il protocollo! Non importa se poi lo Stato va alla malora, se fa debiti! CHISSENEFREGA EH! L'unica cosa di cui un funzionario pubblico si preoccupa è di rispettare il protocollo burocratico fuori dal quale non è giustificato a pigliare lo stipendio! E una volta rispettato il protocollo, si rivolge al superiore e si lava le mani con un bel "ubi major minor cessat". Questa è l'italia cari miei e chi sta fuori dalle mura della burocrazia può anche morire o se ha bisogno viene umiliato qualche milione di volte prima di ricevere qualcosa! RIFORME TOTALI!!! Sostituiamo lo Stato del passivismo burocratico con lo Stato della responsabilità di servizio e di bilancio! Ogni dipendente pubblico diviene responsabile del servizio che apporta.

mario mario Commentatore certificato 16.07.12 07:05| 
 |
Rispondi al commento

CON I SOLDI CHE SI RISPARMIEREBBE TAGLIANDO LE FAMOSE 100.000 PENSIONI D'ORO, FINANZIAMENTI AI PARTITI,GIORNALI, AEREI CACCIA, E SPRECHI VARI, SI POTREBBERO AQUISTARE TANTI CANADAIR CHE SAREBBERO MOLTO UTILI PER CONTRASTARE GLI INCENDI CHE DEVASTANO IL TERRITORIO NAZIONALE.
VIVA VIVA GRILLO

alessandro d., santeodoro Commentatore certificato 16.07.12 06:56| 
 |
Rispondi al commento

.........R_I_V_O_L_U_Z_I_O_N_E !!!!!!!!!!!!!!

giorgio m. Commentatore certificato 16.07.12 06:55| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo questo commento di Beppe Grillo, appare sempre più evidente, che nel movimento 5stelle, serpeggiano idee fasciste! I grillini sognano un paese senza giornali, o forse meglio, con i soli giornali dei ricchi come Berlusconi, per poter chiudere la bocca a chi ha pochi soldi per potersi difendere, e propugnano la diffusione dell'ignoranza in tutti i ceti sociali del nostro paese, per non parlare dell'informazione non solo di quanto accade nel mondo intero, ma addirittura della conoscenza della realtà umana. Non e' affatto vero che sui giornali si parla di sola politica, ma si possono leggere cronache di tutti i tipi, che non c'entrano affatto con la politica, e articoli di ogni genere di cultura. Vorrei proprio che Beppe Grillo mi impedisse ad esempio, di leggere la cronaca di quanto succede nei teatri, la recensione dei film, dei libri e di quant'altro! Un paese senza giornali, o con pochi giornali o-e riviste, e' un paese di ignoranti, e mi dispiace dirlo, i grillini sognano la diffusione capillare dell'ignoranza a tutti i livelli! Non c'e' paese al mondo in cui non ci siano giornali, ed anzi una delle critiche rivolte agli italiani, e' proprio quella che li leggano in pochi. E chi conosce la realtà della scuola, sa che certi professori degni di lode, insegnano agli alunni la lettura dei giornali! Questa volta il nostro parlamento, ha piena ragione di finanziare i giornali con soldi pubblici, e se si affermasse la linea di condotta dei grillini, si tornerebbe al 1922, quando al tempo del fascismo, leggere i giornali clandestini era un reato e si finiva in prigione. E' certamente così, e diciamo la verità per evitare di ritornare a quel tempo, e tutti quanti Diciamo la verità! .

Diciamo la verità 16.07.12 05:12| 
 |
Rispondi al commento

I politici amplificano qualsiasi cosa che paghiamo o comperiamo. Se comperiamo un giornale, loro lo finanziano, se noi comperiamo un automobile loro si comperano centinaia di migliaia di auto blu, etc
Spendono 10 volte quello che noi spendiamo per qualsiasi cosa giustificando la spesa per la collettività. Ogni nostra mossa come cittadini è una giustificazione a spendere denaro pubblico e spesso questa spesa è abnorme e a carico di tutti.

mario mario Commentatore certificato 16.07.12 04:15| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi che altro c'è da dire? Sono schifato! Ormai è un pezzo che le notizie me le vado a cercare da solo sul web senza passare dai mass media... fumo negli occhi! e quello che mi fa imbestialire è che lo fanno coi miei soldi! Poi ci chiedono pure altre tasse? Pure se gli dessi l'intero stipendio (e già gliene diamo la metà) se li brucerebbero in ca...volate comunque! La cosa tragica è che pure se si boicottano i giornali con tutti sti soldi campano lo stesso... ci han fregato per benino ancora una volta!

Riccardo Darsiè 16.07.12 03:02| 
 |
Rispondi al commento

Occorre un'informazione-stampa che controlli la politica.Fino ad ora è accaduto il contrario...spero che qualcosa cambi nei prossimi anni..Forza M5S!

riccardo carella 16.07.12 02:20| 
 |
Rispondi al commento

i soldi ci sono solo che li impegnano per quello che vogliono loro e poi aumentano le tasse dicendo che è colpa della crisi del debito e dell'evasione... quando i tributi devono servire a mantenere sprechi e privilegi della casta, basta basta bastaaaaaa tutto ciò deve finire e quanto prima sarà meglio sarà per tutti!!!!!!!!!!

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 16.07.12 02:17| 
 |
Rispondi al commento

abbiamo una sola speranza, andare al governo con il m5s e annullare tutto o quasi tutto quello che hanno fatto i governi precedenti, annullando la prescrizione e accusare i politici di furto al cittadino italiano, ora si vogliono anche vendere i beni che appartengono a tutti anche questo sarebbe un furto se non si interpellano prima i cittadini, questa gentaglia non può vendere quello che non è di sua proprietà, altra cosa nel silenzio generale sono stati annullati tutti gli incentivi sul solare da passera futuro AD di enel e lo stesso pare che abbia rinnovato le concessioni sulle frequenze GRATIS per 20 anni a rai e mediaset, secondo me anche questo è un furto

meditate gente io se il nuovo governo del m5s lo vorrà lavorerò per aumentare la capacità delle patrie galere per questa gentaglia

mario fresi 16.07.12 01:38| 
 |
Rispondi al commento

Questo è l'ennesimo schiaffo tirato con la più assoluta indifferenza a tutta la gente che lavora, che produce, che si sacrifica, che cerca in tutti i modi di rimanere con la testa fuori dalla numenta che, sistematicamente questi maledetti lanciano con mirata precisione.
Inutile aggiungere altro, sono i nostri nemici, sono i nostri antagonisti, sono quelli da fare fuori alle prossime elezioni, nessuno escluso.
Costi quel che costi, solo così salveremo l'Italia e gli italiani.

Vittorio B. Commentatore certificato 16.07.12 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Il grande IDV...

pea 16.07.12 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il degrado politico ha toccato il fondo,una realta' che fa male ,che porta all'impotenza,con la certezza di uno stato sociale agonizzante.. le piccole imprese chiudono,la disoccupazione aumenta..e le famiglie a stento riescono a sopravvivere,,la recessione voluta da Mister Montis, ha messo a dura prova tutti gli italiani.. Il rigore senza l'equita' sociale ha partorito miseria ,i benefici economici purtroppo non ci sono stati,e mai ci saranno ,considerando che la crescita di un paese avviene detassando,tutto il resto sono chiacchiere e basta!!! ITALIANI!!!

alvaro napoli, roma Commentatore certificato 16.07.12 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Cerchiamo di stare calmi e ragionare :
il finanziamento pubblico all'editoria fu voluto appena costituita la repubblica , si veniva dal ventennio fascista dove non c'era libertà di stampa e si voleva introdurre una norma che permettesse a chiunque di poter esprimere la propria opinione , anche col contributo dello stato . Non ci vedo nulla di male .
Come non vedo nulla di male quando sempre in quel periodo si introdusse il finanziamento pubblico ai partiti : stesso discorso di riequilibrare una situazione di dittatura.
Quello che i padri costituenti non avevano previsto era che i loro figli , grazie al boom eonomico e al benessere che si sarebbe poi creato si trovarono a gestire enormi quantità di denaro e ... si sa ... l'italiano povero rimane povero , ma l'italiano ricco si fa furbo e se può ruba ... TUTTI ...
Fa vomitare anche me elargire altri soldi pubblici a ladri che probabilmente non sanno nemmeno più dove metterli ma , o nel caso li abolissimo ci fosse la certezza che vadano a chi ne ha realmente bisogno , oppure abolirli solo per chietare la folla inferocita e vadano a finire sempre nel calderone gestito da questi signori nulla cambia.
In ogni caso , un paese democratico deve contemplare la libertà di stampa , se questa non viene sovvenzionata dallo stato lo sarà dai privati , quindi invece di leggere Sallusti che fa il pupazzo del nano o la Berlinguer quello di Bersani vedremo giornalisti che porteranno acqua al mulino di Marchionne , Montezemolo , Berlusconi ( lui non manca mai ) Della Valle e via di seguito.
La democrazia non esiste , mettiamocelo in testa , col capitalismo ha ragione solo chi ha soldi , punto .
Concentriamo gli sforzi almeno per immaginare come superare questa piaga che da due secoli opprime l'umanità , tutto il resto è palliativo , ogni problema risolto ne scatena almeno altri 5 da affrontare.

William Borziani Commentatore certificato 16.07.12 00:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Date il voto all'idv e al movimento 5 stelle. Se il 51% degli italiani li voterà sicuramente le cose cambieranno. Ma dubito di questo . Gli italiani non hanno palle. Sono dei quaqquaraqua' che corrono dietro a truffatori , delinquenti e mafiosi. Non seguono gente onesta e laboriosa o gente seria e corretta. Siamo dei caproni. Nessun paese europeo avrebbe nemmeno concepito l'idea che un lurido come Berlusconi potesse dominare la politica italiana per un ventennio. Tutta la classe politica italiana deve essere spogliata di tutto. Lasciarli in mutante trovarsi il modo di vivere onestamente.

PASQUALE R., milano Commentatore certificato 15.07.12 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo un solo modo per annientare questa gente non compriamo più i giornali che hanno i finanziamenti, non guardiamo più i TG che oltre alle balle non fanno altro che raccontarci le saccate di merda che si tirano l'un l'altro.
Mo non fanno altro che parlare del ritorno di B. Ma santo cielo ignoriamolo. Il saggio diceva la merda più la tocchi più puzza!

laura p. Commentatore certificato 15.07.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lasciateli fare ,si stanno cuocendo nel loro brodo....
Cari politici distruggete e svendete tutto ,,,fate le peggiori porcate possibili immaginabili........,ma entro un anno ,dopo di che vi manderemo tutti a casa........
Ogni promessa e debito..ahahahahah

Sabrino Di Renzo, Gradara Commentatore certificato 15.07.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma quanto cazzo ci costano sti giornali?
120 milioni delle nostre tasse...

Più i soldi che ci chiedono per acquistarli...

Inoltre il 50% di carta è fatta di pubblicità!!!

C'era più possibilità di trovare notizie su un quotidiano quando esisteva il minculpop, che ora che fungono da propaganda dei partiti!!!

Francesco C. Commentatore certificato 15.07.12 22:46| 
 |
Rispondi al commento

per prima cosa smettiamo dicomprarli

lino ottone 15.07.12 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Quando gli italiani scenderanno in piazza come scendono per la vittoria della propria squadra del cuore,forse qualcosa cambierà!Nel frattempo(mi dispiace dirlo)ce la siamo voluta!Il popolo non conosce il suo vero potere!!!

Antonio Congedo 15.07.12 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Pazzesco,più che di contributi per la stampa e il giornalismo parlerei di tangente legalizzata per comprarsi il silenzio dei giornalisti su scelte politiche sbagliate e per favorire la pubblicazione delle solite cazzate parlamentari.E intanto noi siamo sottofocati piano piano sotto un cuscino chiamato Stato.Pezzenti che non siete altro,ma non vi vergognate di stare al mondo,parlamentari di merda!!!

IDA PASSUCCI, BERGAMO Commentatore certificato 15.07.12 22:27| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento

SONDAGGIO ELETTORALE da affaritaliani.it

http://affaritaliani.libero.it/sondaggi/vota.html?pollId=3298


Voti raccolti: 37970 dal 25/05/2012 al 15/7/2012

FEDERAZIONE DELLA SINISTRA 3.24 %
FLI 1.05 %
IDV 3.39 %
LA DESTRA 2.84 %
LEGA NORD 13.40 %
LISTA BONINO 2.05 %
LISTA MONTEZEMOLO 2.33 %
MOVIMENTO 5 STELLE 47.87 %
MPA+API 0.21 %
PD 9.12 %
PDL 10.12 %
SEL 2.48 %
UDC 1.33 %
VERDI 0.57 %

With a Little Help from My Friends... E' FATTA!!!

Lapo Kaliss 15.07.12 22:23| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se l'editoria non fosse comprata dimostrando la falsa democrazia in cui viviamo,i fatti del laboratorio scientifico della polizia di stato in cui hanno preso fuoco i reperti della strage di Brindisi ne avrebbero parlato sia i giornali che le tv,sia tutte le trasmissioni televisive che s'interessano dei temi inerenti.
Evidentemente vogliono continuare su questa falsa riga.Mi piacerebbe sentire il parere sia di D'Alema e' per l'essere fiero di sentirsi pugliese e' per la carica che riveste.Poi il Presidente Napolitano in quanto tutore di tutto il popolo sovrano.

giuseppe m., gorizia Commentatore certificato 15.07.12 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Non ci dobbiamo scandalizzare,
I giornali insieme alla tv sono gli ultimi e unici strumenti per i politici attuali di rimanere al loro posto e per poter continuare a mentire e a nascondere la verita' il tutto avallato dai nostri giornalisti (giornalai) camerieri della politica.
Giornalisti (giornalai)....andate affanculo,di cuore.

Sabrino Di Renzo, Gradara Commentatore certificato 15.07.12 22:23| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA PER UNA RIVOLUZIONE GANDHIANA IN ITALIA. POSSIBILE SUBITO! (E PER AVERE FINALMENTE PIU' GIUSTIZIA SOCIALE E BENESSERE NEL NOSTRO PAESE):

POLITICI, (SINDACALISTI?), GIORNALISTI, E BUROCRATI DEL NOSTRO PAESE (E ANCHE D’ EUROPA)!

Giornalisti, politici e burocrati, dei Comuni, delle Provincie, delle Regioni, del Parlamento (anche Europeo), e di tutti gli Enti Pubblici e assimilati, locali e nazionali Italiani (ed Europei): restituite il maltolto! Rinunciate ai Vostri privilegi! Rinunciate spontaneamente ai Vostri doppi e tripli incarichi e “lavori” (e stipendi), alle laute “consulenze”, e agli extra di ogni tipo, alle Vostre pensioni “d’ oro”, e anche al finanziamento pubblico dei Vostri partiti e dei vostri giornali, (in attesa di una legge Nazionale che ponga definitivamente fine a tutta questa follia, a questa vergogna, e a questi inaccettabili privilegi di casta!). Dovreste rinunciare Anche alle Vostre scorte e alle auto “blu” con Autista, pagate dai Cittadini (e spesso usate solo per motivi personali, e per andare a fare la spesa, ecc.)... Muovetevi con i mezzi Pubblici anche Voi! (Ci guadagnerete in immagine e credibilità). Avete saccheggiato e impoverito il Paese con tutti i vostri privilegi di casta! Avete creato Voi la voragine del debito Pubblico! Date subito Voi per primi un’ esempio di “generosità” di Giustizia e di realismo. Auto riducetevi subito le Vostre entrate (3.000,00 Euro al mese, come hanno fatto gli eletti del “Movimento 5 Stelle”)! Una cifra più che sufficiente per vivere dignitosamente! Tenuto conto del fatto che c’ è anche chi non ha nulla! E comunque che lo stipendio medio di un Lavoratore Italiano è di 1.200,00 Euro, e che questo stipendio “medio” vuole dire che c’ è chi guadagna anche solo 600,00 Euro al mese (e c’ è chi non guadagna nulla!). 3.000,00 Euro al mese sono un privilegio di questi tempi!. Le risorse così reperite finanzieranno il reddito di Cittadinanza per i disoccupati e per chi non ha lavoro, ecc.

Lux Luci 15.07.12 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domani tutti in edicola a Farci dare i giornali gratis Li abbiamo Gia pagati...........per pulirsi il .... E accendere La stufa o Il camino sono l'ideale

Michele zanoni 15.07.12 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

trovarsi un lavoro? chi mai assumera' deficienti di tal fatta, ferrara ostellino belpietro feltri e compagnia cantante, neanche in miniera li vorrebbero, col loro tanfo soffocherebbero gli altri minatori


CIAO BEPPE,
SE LA CERCANO SEMPRE DI PIU' CON NOI ITALIANI ED UN GIORNO GLI ITALIANI DIRANNO BASTA,GIORNALISTI VENDUTI COMPRESI E I NOSTRI DIPENDENTI,LA PAGHERANNO DAVVERO MOLTO CARA
ALVISE

alvise fossa 15.07.12 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Dovete andare a L A V O R A R E !!!

manuela bellandi Commentatore certificato 15.07.12 21:43| 
 |
Rispondi al commento

IL POPOLO ITALIANO DEVE PRENDERE COSCIENZA E RIBELLARSI A QUESTO STATO DI COSE.

emma s. 15.07.12 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo pagare l'omerta dei giornalisti!
Che schifo...

Tanto prima o poi ce li riprenderemo questi soldi...

ANDREA s., roma Commentatore certificato 15.07.12 21:38| 
 |
Rispondi al commento

vergogna !tutti a casa ladri.

antonio ., Teano Commentatore certificato 15.07.12 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Sono allergico ad ogni faccia della tv di STATO,(RAI, MEDIASET, ETC..) figuriamoci a questi ignoranti dell'albo!

Non riesco leggere un quotidiano, a veder un telegiornale, mi sento male, posseduto, straccio o cambio canale.
Anzi no voglio svedere fino a che punto arrivano! Basta,fanculo spengo e butto nel cestino.
Respiro affannosamente, adesso mi calmo, si ancora un pochino, ce l'ho fatta, e tutto passato!

Ma una speranza esiste, eccola li, e' la rete.

Si accorgeranno di essere soli, verranno screditati, verranno emarginati da ogni forma di comunicazione.

Avete fatto i servi, i leccaculo, gli irresponsabili, siete peggio dei vostri padroni.
I vostri nomi resteranno stampati sulla vostra cartigienica quotidiana, e saranno il marchio della vostra vergogna!

Guardate questo Blog guardatelo bene...

alex r., torino Commentatore certificato 15.07.12 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

giornalisti papponi magnaccioni andate a lavorare parassiti,,siete la vergogna di questo paese..SERVI SERVI SERVI,,,, escludo i giornalisti del FATTO QUOTIDIANO gente seria ,,

angelo c., milano Commentatore certificato 15.07.12 21:32| 
 |
Rispondi al commento

gli stessi che ci informano che siamo poveri ci fottono i soldi....


Non si smentiscono mai. I finanziamenti al editoria non li aboliranno mai, come quelli ai partiti d'altra parte. Questo dimostra il distacco ABISSALE tra la politica e la realtà del paese. In un qualunque paese civile tali finanziamenti sarebbero stati aboliti da un pezzo o perlomeno dimezzati. Una situazione inconcepibile. Ma con quale coraggio si danno soldi pubblici ai giornali in un momento di recessione economica? quei soldi sarebbero potuti essere destinati alle popolazioni del Emilia che sono ancora in emergenza per esempio! Mi sta venendo la nausea! vorrei tanto isolarmi dai media e non sentire più le cazzate che combina la politica giorno dopo giorno! non nè azzaccano una per il paese! e la lega dov'è adesso? perchè non scende in campo e fa tutto quel casino in parlamento come lo faceva quando si doveva votare il provvedimento del IMU? adesso tace. Nessuno che dica che sia una vergogna stanziare soldi pubblici ai giornali di partito! Son tutti d'accordo! Da Bersani, Casini ad Alfano. Tutti in perfetta sintonia sono quando si tratta di far vivere i loro giornalai di fiducia così chè possano scrivere menzogne come negli ultimi vent'anni. Ah, se avessimo un informazione decente il paese non fosse in queste condizioni!! Adesso i giornali di regime possono tenere in vita questi morti della politica dopo essersi ricaricati con un altra bella tranche di soldi pubblici. Che belle mangiate nei prati, inondati dalla luce del sole e ridendo come matti, si faranno Bersani e Giannini o Alfano e Berlusconi con Sallustri e Belpietro. State a vedere che perfino M. Secchi si raddrizzerà quel occhio strabico con questa bella botta di soldini pubblici che gli arriveranno tra capo e collo.
Tutto questo mentre il governo cerca i soldi a destra e a manca per evitare l'aumento del iva, per salvare gli esodati, per aiutare le imprese distrutte da terremoto in Emilia, per la crescita etc...Siamo alla follia. Presto gli italiani perderanno le staffe e allora verrano travolti tutti.

Gaspare M. Commentatore certificato 15.07.12 21:19| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 26)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In una cosa solo concordo con il berlusca, quando ha definito gli italiani dei coglioni, perchè solo dei coglioni permettono tutto quello che accade in questo paese. E pensare che basterebbe solo la meta della popolazione romana a mettere in crisi i palazzi del potere!!

Claudio Mercatali 15.07.12 21:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate ma la penso diversamente. Il giornalista inteso come divulgatore su temi scientifici e tecnici particolarmente complessi e non di facile comprensione al cittadino comune, è necessario. Parlare di Genetica Molecolare, delle nuove frontiere della Biotecnologia o della Fisica Nucleare al muratore come al meccanico, cercando di rendere semplici e fruibili, concetti complessi, richiede un certo talento ed una professionalità che un Giornalista bravo e preparato, certamente potrà dare.

Il Giornalista inteso come colui che vigila sull'operato degli apparati istituzionali, denunciandone i disservizi sarebbe altresì utilissimo.

Il fatto è che bisognerebbe avere la "schiena dritta" e non lasciarsi corrompere, come forse è successo negli ultimi decenni ma da qui a buttare all'orto l'acqua sporca con tutto il pargolo, ce ne passa.....secondo me _

Orovitz K. 15.07.12 20:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da molto tempo un ghandi avrebbe mosso centinaia di migliaia di italiani che calmi e allegri e affamati si sarebbero seduti nelle piazze di roma e xalmi e allegri non si sarebbero mai piu fino a quando cambiamneti veri. --- e non referendums -- accadano per davvero
Sediamoci in uno sciopero una dimostrazione senza fine calma e povera tranquilla finoa natale a meno che i delinquenti lasciano montecitorio, le loro pensioni sono 3000 euro al mese e prendono le biciclette per andare a lavorare e non piu' di due mandati. Dopodiche riandiamo a lavorare fieri di essere italiani

Invece qui pipparoli a scrivere commenti e continuare a fare NIENTE. Elezioni? Ma per favore...

Patrick mc 15.07.12 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Un ricorso alla commissione europea per aiuti di stato a delle aziende private si può provare?

Riccardo Garofoli 15.07.12 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma l'indipendenza dei giornalisti cosi dove sta dove va riportato l editore ci dovrebbero scrivere il parlamento

Riccardo Garofoli 15.07.12 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Pazzesco, soldi buttati nel cesso.

riccardo scaglia 15.07.12 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Tolgono i posti letto agli ospedali ma i soldi ai giornali no
Ma l equi dastanza dive sta se i partiti ti comprano

Riccardo Garofoli 15.07.12 20:13| 
 |
Rispondi al commento

e cosa ne parliamo a fare la dittatura si sconfigge solo con una rivoluzione

maurizio umberto marcialis 15.07.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento

E' da più di vent'anni che viviamo in una dittatura mediatica. I giornali sono visti come una sorta di arma nelle mani del Palazzo, sarebbe come dire che un principe nel seicento avesse fatto a meno delle bombarde, sarebbe stato travolto. Di conseguenza i partiti sostengono il finanziamento ai loro migliori bombardieri. Fintanto che non troveranno arma migliore, continueranno a mantenere il finanziamento ai giornali, anzi cercheranno di pagare maggiormente i bombardieri più efficaci nella difesa delle posizioni ideologiche dettate dalle circostanze di Palazzo.

mario mario Commentatore certificato 15.07.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi fa piacere che L'IDV abbia votato contro il finanziamento pubblico ai giornali. Il problema sta nel fatto che poi alle elezioni si deve alleare col centro sinistra "inventori" del rimborso elettorale annientando con un colpo di mano un referendum popolare abrogativo. Oppure gli toccherà una sinistra anacronistica. Quale la soluzione? Parlare dell'unione tra gay in momenti come questi, sembra fatto apposta per distrarre l'attenzione. Che fare?

Mario Arena 15.07.12 19:58| 
 |
Rispondi al commento

dai grillo continua cosi gli italiani onesti siamo con te.anche il prof. monte sembra che fa solo parole. sulla riduzione dei parlamentari ,sulle province ,sugli enti inutili si fanno solo parole,per la legge elettorale idem . quelli che paghiamo siamo sempre gli stessi

rocco calarco 15.07.12 19:55| 
 |
Rispondi al commento

E vero non c'è da fidarsi di nessuno! I giornali sono controllati dai partiti come le televisioni. Un governo controllato dai partiti di maggioranza Basta dare un'occhiata ai tg 1 e 2, il terzo è sicuramente meglio, un disastro Mediaset. Mi viene da pensare a mio figlio, come sicuramente tutti noi. Dobbiamo mettercela tutta a migliorare il nostro subitoSE NON ORA QUANDO?

giuseppe fugazzaro 15.07.12 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo di Islanda ce ne sarà una sola(beati loro islandesi) noi italiani siamo troppo coglioni, rozzi e ignoranti...

Max turco 15.07.12 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Bhè....che dire???? Le regole le fanno loro, perciò cosa si può fare per liberarci da questa piaga, da questi parassiti. Più passa il tempo e anzichè sfoltire il numero, aumenta sempre più. Nuovi partiti, nuovi politici che vanno ad aggiungersi a quelli che già una vita fanno una vita da vip con previlegi che in nessuna parte del mondo avrebbero. Non vogliono cambiare la legge elettorale. Ci credo, tanti di loro dovrebbero trovarsi un lavoro serio e perciò a "Tutti" sta bene così. I giornali dovrebbero essere la voce dell'informazione per tutti, invece siccome le testate usufruiscono dei finanziamenti statali non vanno mai oltre il semplice scoop. Quando il popolo si stancherà veramente di essere sfruttato, si ribellerà con la guerra civile, che sarebbe l'unica via di uscita per cacciare via tutti questi bastardi parassiti. Esempio Libia, Tunisia,Egitto ecc.....

Mario Amendolara 15.07.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO STUFI CHE CI PRENDANO PER IL C_ _ O !!!

Il BLOG di Beppe dovrebbe lanciare una forte mobilitazione pacifica, CONTRO IL SISTEMA POLITICO E CONTRO LA RIFORMA DEL LAVORO; tutte le città dove sono presenti i M5S dovrebbero organizzare su tutto il territorio nazionale il trasporto per portare quel 30% di elettorato a Roma SENZA SINDACATI (per me "venduti" oramai da anni) e con una sola bandiera: quella del MOVIMENTO 5 STELLE.
Aderite in molti a questa proposta perchè è giunto il momento di MUOVERSI TUTTI ASSIEME !!!

Roberto C., Trieste Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.07.12 19:49| 
 |
Rispondi al commento

solo per noi esodati non si trovano i soldi..........ma,cazzo,se arrivo a 65 anni,pretendo fino all'ultimo cents dei miei contributi,ricongiunzione COMPRESAAAAAAAAAAAAAAAA(senza pagare niente per ricongiungere ciò che è già stato versato).

torchio rosa maria 15.07.12 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento 5 stelle, si sta preparando per le prossime elezioni del 2013? Chi sarà il candidato premier?

Antonio epifani 15.07.12 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che usassero almeno quei soldi per finanziare la rete wi-fi pubblica,ne avrebbero tutto di guadagnato,la gente scaricherebbe i loro quotidiani da internet a partire da un euro,oppure lo prenota only va in edicola e lo ritira,in questo modo verranno stampate sempre le copie che saranno vendute e mai in eccedenza che andranno ad essere uno spreco per il mondo!
questa sarebbe intelligenza applicata!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 15.07.12 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordiamoci: sia che siamo nati a Bergamo alta sia che le nostre origini sono di Canicattì l'inno che fa di noi un popolo di coglioni è il seguente:


Basta ca ce sta 'o sole,
ca c'è rimasto 'o mare,
na nénna a core a core,
na canzone pe' cantá...
Chi ha avuto, ha avuto, ha avuto...
chi ha dato, ha dato, ha dato...
scurdámmoce 'o ppassato,
simmo 'e Napule paisá!...

Il prossimo governo Berlusconi ve lo dimostrerà


Gaetano Campisi, Martina Franca Commentatore certificato 15.07.12 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per forza hanno votato quasi tutti per il finanziamento all'editoria,ne va per la loro sopravvivenza, in pratica hanno comprato, con i soldi dei contribuenti, il consenso dei media affinché questi continuino a suonare con sempre più fragore la grancassa per loro ottundendo le menti degli italiani, salvare se stessi e non ridursi a fabbriche di carta da macero.

Beppe C. Commentatore certificato 15.07.12 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stavolta lo dico:bravo Di Pietro.Peccato che ha fondato un partito
Di Pietro, lo sciolga e da orgoglioso cittadino entri nel M 5 S, qui si puo cambiare l'Italia

mariuccia rollo 15.07.12 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono contrario alla svendita dei beni immobili di proprietà dello Stato, mentre sono favorevole a svendere, ma anche a regalare, alcuni beni "mobili" a partire da TUTTI i nostri onorevoli, per proseguire con i super professori tecnici.

Roberto Pavan 15.07.12 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao raga,volevo dirvi,qualcuno ha letto sul Fatto di ieri l'altro,di Letta(nipote pd dello zio pdl)secondo cui sarebbe meglio che gli italiani votassero pdl anzichè il nostro mitico beppe?!
Aaaa Lettaaaaaa...Ma và a morì ammazzato,te e tutte le sanguisughe come te che avete voluto l'euro che ci ha messo ko!!!Premi nobel delle mie palle!!!

Deep blue ocean 15.07.12 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Devono pur finanziare i loro pennivendoli senza i quali questa gente, senza arte nè parte, avrebbe serie difficoltà nel continuare a bivaccare nel palazzo. In estrema sintesi diciamo che gli scribacchini pagati da noi sono funzionali alla loro inutilità anche se questa loro pochezza ci costa moltissimo.

Gaetano Campisi, Martina Franca Commentatore certificato 15.07.12 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PROPOSTA PER UNA RIVOLUZIONE GANDHIANA IN ITALIA. POSSIBILE SUBITO! (E PER AVERE FINALMENTE PIU' GIUSTIZIA SOCIALE E BENESSERE NEL NOSTRO PAESE).

"SALARIO MINIMO GARANTITO DI CITTADINANZA, PAGATO DALLA FISCALITA' GENERALE". (Istituto già esistente in quasi tutti i paesi Europei!).

Diciamo 500,00 Euro subito, per iniziare, a tutti i Cittadini Italiani maggiorenni, sprovvisti di ricchezze proprie (fatta eccezione per minimi risparmi personali) e di lavoro, iscritti però nelle liste pubbliche di collocamento "obbligatorio" al lavoro.

Possibile attuarlo? Si! Come reperire le risorse? Ho qualche idea ispirata da Robin Hood...

1-Abolire i finanziamento Pubblico all’ editoria

2-Nessun Dipendente Pubblico a qualsiasi livello, (vale per i politici nostrani e vale anche per i burocrati Europei), dal Sig. Presidente della Repubblica fino all' ultimo Funzionario periferico, sia Esso in attività o Pensionato, dovrà percepire più di 3.000,00 Euro al mese. (Già questa somma è un lusso di questi tempi! Tempi in cui ci sono Persone che non hanno nulla. E' una cifra più che sufficiente per vivere...)

3-Abolire i doppi e tripli incarichi e gli stipendi relativi.(Si creano anche più occasioni di lavoro)

4-Patrimoniale severa per i grandi patrimoni! (In questi anni i ricchi sono diventati più ricchi, mentre i poveri sono aumentati e sono anche diventati più poveri)

5-Chi ha rubato alla Collettività in qualsiasi forma, deve restituire il maltolto. (Ed essere poi avviato a lavori socialmente utili)

6-Tutti i soldi del cosiddetto finanziamento pubblico ai partiti, abolito con referendum, (e reintrodotto come "rimborsi elettorali"), vanno restituiti immediatamente allo Stato e ai Cittadini. (La Politica non deve essere una Professione, ma solo una forma di volontariato!)

7-Abolire tutte le spese militari

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/14/foto/la_coda_infinita_al_pane_quotidiano_e_in_viale_toscana_arriva_la_transenna-39060041/1/
Saluti.

Lux Luci 15.07.12 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Se i giornali non avessero i sussidi che hanno ma chi li vedrebbe sui tavoli dei bar? Perché certo non li compra nessuno. Cosa bisogna eliminare per rimi i giornali o il parlamento tout-court. Ma che parliamo a fare. E il Vaticano. Quanti soldi da lo Stato Italiano a quella congrega di froci?

luigi brunodibelmonte 15.07.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento

già scritto in altro post, giorni fa.

Dopo aver letto l'articolo sul Corriere.it a firma Benedetta Argentieri "Sul blog di Grillo spunta lo spot di Forza Nuova" le ho scritto:
"cara Benedetta Argentieri,
quando il Movimento 5 Stelle andrà al governo, preparati a trovarti un altro lavoro."
a cui lei ha così risposto:
"Non sapevo che il Movimento5Stelle volesse "epurare" i giornalisti non
graditi o considerati scomodi. Non le ricorda un altro regime?
Grazie"
a cui io ho risposto:
"intendevo dire che i 22 milioni di euro che prendete dallo Stato, ve li
scorderete, ergo molti di voi cambieranno mestiere.
forse adesso l'hai capita meglio.
grazie"
a cui la cara Benedetta non ha risposto.
Questa è la figura che fanno i giornalisti in Italia.

mic.r. 15.07.12 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma vi rendete conto che lo stato ha incassato 9,6 MILIARDI DI EURO con L'IMU???.. ecco dove vanno a finire i nostri soldi..PORCAPUTTANA!!!.. spero che questa merda finisca e che si cambi radicalmente!!

salvatore b., savona Commentatore certificato 15.07.12 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono le infinite malespese del sistema dei politici magnamagna senza le quali gli italiani produttivi del privato sarebbero ricchissimi. Tra l'altro, spesso, come in questo caso, non vanno certo ad aiutare un settore in crisi, ma piuttosto a permettere l'elargizione di stipendi oltre ogni correttezza e sostenibilità per dirigenti e proprietari. E prelevando soldi da italiani già abbondantemente al tappeto. Spero M5S riuscirà a riprendere tutti questi denari rubati ed a restituirli ai cittadini legittimi proprietari.

roberto d'iseppi 15.07.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa????? 120 milioni di euro ai giornali????????? Bbbbbeh! Sentite io di questo schifo di Stato Italiano non ne voglio più sentir parlare. Ora proprio mi sono rotto i coglioni!!!! Venisse subito una guerra civile, una bomba atomica, un terremoto del 10 grado, la distruzione dello Stato totale, qualsiasi cosa, ma basta che mi si tolga di mezzo questa massa di spudorati schifosi pezzi di merda che mi hanno reso depresso, precario e incazzato. Per favore lo dico a tutti, ma proprio a tutti. Organizziamoci per un'azione unitaria, fortissima e unica nella storia!!! Non ne posso più.

Luigi Di Pasquale, Margherita di Savoia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.07.12 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Con M5S si cancelerà questo furto legalizzato!

Flavio P., Brescia Commentatore certificato 15.07.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

poi come facciamo a sapere che monti ci sta salvando se non diamo i soldi a questi pagliacci...

roberto m. Commentatore certificato 15.07.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori