Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il vegetariano


Il_raggio_verde.jpg
"A proposito di alimentazione: sulla Terra si produce cibo che potrebbe sfamare 12 miliardi di persone, invece su 7 miliardi, 2 sono sottonutriti. Il motivo è che gran parte di questa produzione viene impiegata a sua volta per nutrire animali per poi farne bistecche. Una buona alimentazione, insomma, oltre a levarvi la casa farmaceutica di torno, permette a un bambino a migliaia di km di distanza di evitare una morte atroce per fame. Da quando l'ho saputo sono diventato quasi completamente vegetariano, e invito tuti a limitare al massimo il consumo di carne". Alessandro crapanzano (alexander009)

1 Lug 2012, 14:35 | Scrivi | Commenti (297) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

eh.. una moda infatti, nata con l'agricoltura, la schiavitù e la domesticazione degli esseri umani. Pensa l'uomo caccia e raccoglie per sopravvivere da quando è comparso sulla terra circa dieci milioni di anni fa! 2mila anni una briciola per la genetica e l'adattamento! pensa quanta salute ad essere vegetariani!

Antonio B., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.08.14 14:38| 
 |
Rispondi al commento

alessandro, ci penserò su... è probabile che scriverò qualcosa per scribd,
intanto.
tu, se credi, di tanto in tanto collegati al mio account scribd per
verificare ed eventualmente collaborare.
ciao e grazie ancora di tutto.
stefania

stefania ruggeri 06.07.12 22:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un sentito ringraziamento a Alessandro e Beppe per questo minipost.

A tutti gli onnivori convinti ricordo che la "moda" di essere vegeteriani
risale a più di 2000 anni fa.

Buona e sana alimentazione a tutti.

Giovanni Piuma Commentatore certificato 06.07.12 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Ognuno la pensi come vuole ma comunque...grandi personaggi erano o sono vegetariani, ma nessuno ha detto che lo era convintamente anche Hitler.
Quanto al Vaticano che fa propaganda contro la limitazione delle nascite è in buona compagnia di tutti i leader religiosi di ogni credo religioso!

Marco ., Pontremoli Commentatore certificato 05.07.12 23:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sto acqustando consapevolezza dell'essere vegetariano; in particolare va evidenzito come la dieta vegetarina renderebbe un altro servizio al pianeta.............ci salveremmo dalla crisi dell'acqua,......... ho letto che una dieta vegetariana riduce di diece volte il consumo mondiale dell'acqua ??????????poco????????Si usciro anch'io dalla cultura vampiresca dei carnivori !!!!!!!!!!!!

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 05.07.12 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro, scusa, ma come si fa a proporre un minipost? Inoltre: sei stato tu ad associare al tuo il video del film o se ne è occupata la redazione di Grillo?
Thank youuuuuuu

stefania ruggeri 05.07.12 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima che questo post venga archiviato vorrei ringraziare tutti quelli che hanno partecipato a questa lunga e interessante discussione.
In particolare vorrei ringraziare Stefania, che si definisce "essere bipede vegan", perche' quando ho scritto questo post ero spinto dal sogno di un mondo migliore, dopo aver riflettuto su alcune delle sue posizioni pur non condividendo ogni cosa di quanto da lei scritto,mi trovo a sognare un mondo simile a un giardino, un eden.

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 05.07.12 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, mi sono letta un po' di commenti e devo dire che salta all'occhio subito una cosa:

i vegetariani argomentano, discutono, cercano di farsi capire

I carnivori sfottono e offendono


Buon mondo vegetariano a tutti

elena m. Commentatore certificato 05.07.12 08:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finirà il petrolio e rimetterà le cose a posto. Forse dopo una bella (eufemismo) guerra mondiale

angelo b., forlì Commentatore certificato 03.07.12 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

già nel 1980 sostenevo questi argomenti e la gente mi guardava come si fosse uscito dal manicomio. Piano piano ho lasciato perdere perché il potere economico è talmente forte che difficilmente potrà essere vinto per almeno altri 20 anni.

J.C. ROMANO 03.07.12 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una volta, non troppo tempo fà, i nostri nonni/genitori che avevano un piccolo terreno e qualche bestiola, con un maiale ci vivevano 1 mese.
Conoscete il detto "del maiale non si butta via niente". Se e quando si tornerà alla ruralità, come penso che succederà, queste buone abitudini torneranno forse (io sarei il primo a farlo potendo). Premesso che comunque allevare qualche animale è ben più complesso che non coltivare il proprio orticello, penso che inizierò con il secondo.
Tornare a una vita più rurale e forse più sana è la vera rivoluzione.

Goldrake 03.07.12 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oltre a comportare un enorme spreco di risorse, la carne e i derivati fanno male alla salute. Colesterolo e grassi saturi sono responsabili della malattie cardiovascolari che affliggono la società di oggi, che usa e abusa di questi "alimenti". Ma un pericolo ancora maggiore lo porta l'assunzione delle proteine animali. Leggetevi i danni che porta il bere latte (siamo l'unico animale a consumarne dopolo svezzamento), ci hanno sempre raccontato che serve per il calcio ma in realtà porta lentamente all'osteoporosi! Leggetevi dei danni che porta un'assunzione troppo elevata di proteine, specialmente di origine animale. Leggetevi The China Study, il più grande studio sull'alimentazione mai condotto finora, capirete moltissime cose. Guardate Earthlings e rabbrividite di fronte a quello che l'essere umano è capace di fare agli altri animali (se i mattatoi avessero le pareti di vetro, saremmo tutti vegetariani). iniziate ad aprire la mente su queste cose, non restate arroccati sulle vostre abitudini. Abbiate il coraggio di cambiare. Per voi stessi, per l'ambiente e per gli animali.

Andrea Belli 03.07.12 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispetto tutte le opinioni anche quando non sono daccordo, è giusto ribattere è bello anche, scambiarsi pareri idee ecc ma non offendo nessuno e non continuo a insistere su quello di cui io credo.Gesù non era vegetariano Nella Bibbia è scritto più volte che Gesù mangiò pesce, (Luca 24:42-43) e agnello, (Matteo 14:17-21). Gesù diede da mangiare pesce e pane alle folle, il chè sarebbe strano se fosse stato vegetariano, (Matteo 14:17-21). In una visione all’apostolo Pietro Gesù dichiara che tutti i cibi son puri, compresi gli animali, (Atti 10:10-15). Dopo il diluvio, Dio ha dato all’umanità il permesso di mangiare la carne, (Genesi 9:2-3). La Bibbia non ci ordina di mangiare la carne. Non vi è dunque nulla di male nel non mangiarla. L’importante, come sottolinea la Scrittura, è non obbligare gli altri a condividere le nostre opinioni in merito. Dio ha dato all’uomo il permesso di mangiare la carne, dopo il diluvio, (Genesi 9:3). Nel vecchio testamento fu comandato alla nazione d’Israele di non mangiare alcuni cibi, (Levitico 11:1-47), ma non vi era un comandamento esplicito contro la carne.

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 03.07.12 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono VEGANA dal 1991 (avevo 11 anni quando decisi di non mangiare più i miei amici).
Analisi del sangue PERFETTE.
Nessuna malattia (nemmeno l'influenza in inverno)
Energia e concentrazione OTTIMA.

Dopo 23 anni di veganismo non riesco più a capire come i necrofili possano sentirsi sani e a posto con la propria coscienza. Non mi sento strana io ma vedo strani loro. Il cambiamento è dentro di noi!

Letizia Lina Maria Pampana, SEGNY Commentatore certificato 03.07.12 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Societa' sostenibile = controllo/limitazione del rapporto popolazione/territorio, per avere autosufficienza alimentare/energetica continuativa e inalienabilita’ della proprieta’ privata.

L’alimentazione vegetariana e’ assai meno esosa di cibo/terreno che quella carnivora, perche’ il nostro organismo assimila meglio energia dai vegetali che dalle membra degli animali.

Il sistema dell’alimentazione carnivora, con le sue necessita’ di allevamenti intensivi che consumano i terreni piu’ rapidamente di quanto possono poi rigenerarsi, e’, al pari del PIL, un sistema che necessita di crescita continua, infinita; ma nessun sistema di questo tipo e’ compatibile con il nostro pianeta, giacche’ questi ha invece una misura finita, un inizio ed una fine, al pari di una nave nell’oceano.

Dobbiamo quindi scegliere se vivere su questo pianeta come a bordo di una nave da crociera, o sovrappopolarlo fino a farlo diventare un barcone colmo di morti di fame.

Voi cosa preferite?


P.s. nell’ipotesi della nave da crociera, i cattolici possono comunque andare a soffrire tra di loro, separati maschi e femmine, in qualche scialuppa di salvataggio: le leghiamo a poppa, con una cima… :)

fotosintesi tibetana (3di3) 03.07.12 00:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao alexander009;
sono vegetariano da anni, e da qualche tempo vegano.
sono diventato vegetariano per impulso emotivo, biglietto di sola andata… costi quello che costi, ma la ragione mi ha fatto poi capire che le mie emozioni mi avevano addirittura indicato il meglio.

considero assodato che l'alimentazione vegana o minimamente vegetariana sia ok, forse per i bambini meglio quella vegetariana (si’ uova e latticini, ma con piu' rispetto per le condizioni di allevamento degli animali, quasi allo stato libero)

La mia salute e' ok, in passato migliore, ma le ingerenze del sistema mangiacadaveri/mangiafarmaci/mangiacheseimagrodettodagentegrassa, di recente mi hanno prevaricato e danneggiato. Sono comunque in fase di recupero.

Quando dico che la mia salute e’ ok, intendo dire che faccio moderata attivita’ fisica, sporadicissimo e quasi forzato uso di farmaci (dentista), ed e’ radicalmente migliore di quello che era prima di diventare vegetariano 15 anni e piu’ or sono.

La questione dell’aumento esponenziale della popolazione mondiale e' invece realmente da considerare quale problema affatto trascurabile: smettere di mangiare carne per nutrire a cereali una smodata proliferazione, e' quanto di peggio si possa fraintendere sia giusto fare: ok soccorrere estemporaneamente chi con dolo e’ stato messo al mondo privo delle risorse preposte ad accoglierlo, ma pensare di assecondare ed agevolare questa piaga, questa procreazione a debito, e’ demente.

fotosintesi tibetana (1di3) 03.07.12 00:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggete per favore il libro della Melanie joy ,psicologa americana, dal titolo: "Perchè amiamo i cani, mangiamo i maiali e indossiamo le mucche".Possiamo sconfiggere il sistema delle TRE ENNE: MANGIARE CARNE è NORMALE, NATURALE E NECESSARIO.Se abbiamo a cuore le sorti del nostro pianeta e delle persone che muoiono di fame diventiamo consapevoli e testimoniamo l'ipocrisia del profitto ad ogni costo. Essere vegetariani è una scelta meravigliosa: consapevole, etica ,spirituale. Salviamo dalla tortura e dalla morte miliardi di esseri senzienti innocenti rinunciando alla carne. GRAZIE!

giorgio ferrari 02.07.12 21:50| 
 |
Rispondi al commento

L'uomo è onnivoro ? si l'uomo primitivo è onnivoro.Mentre io, Einstein, Leonardo,San francesco,e il Gesù reale dei Vangeli apocrifi, siamo vegetariani.-Mettendo da parte i maestri mistici,che vedono ben oltre la mente razionale,ma poi uno studio di scienziati in inghilterra nel 2003 ha provato la tossicità della carne.Non ne sanno niente i professori occidentali ?- e per forza quelli erano scienziati indipenenti.Memtre loro....gli studentelli spocchiosi non hanno nella mente la distinzione ra ricercatori ufficiali- o indipendenti.Infatti li continuo a sentire nalla loro afermazione----la tal cosa è scientificamente provata-----Si ? da chi ? dalla scienza ufficiale ? quella che ti avvelena con l'aspartame ? quella che ha creato le marmitte catalitiche, che sono più èericolose delle vecchie ? perchè rilasciano polveri sottili.--Sveglia studentelli, la carne è tossica,le uova sono ipercaloriche, il pesce fa schifo.Da 10mila anni fa all'indiero sono esisitite innumerevolo umanità molto più evolute dell'attuale.Erano non solo vegetariani ma addirittura le più evolute erano fruggivore, oppure non si nutrivano affatto.Poichè il cibo serve a creare energia, che in sanscrito si chiama prana.Ebbene anche se i vostri telegiornali no lo dicono, ma il prana è possibile ricavarlo anche dall'aria, nella respirazione.E ' per questo che molti santi veggenti e mistici, non mangiavano affatto.Non scoltate il cicap! gli scienziati scettici come loro, sono quelli che hanno deriso Einstein, Tesla,Pasteur,Schlemann(scopritore di troia)ecc. ecc.--Tutta gente che oggi chiamereste scuenziati ibdipendenti.....con il supporto dei professori fasulli del cicap di piero angela...l'amico dell'aspartame......sveglia studentelli......

salvatore t., afragola (NA) Commentatore certificato 02.07.12 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salvate una pianta! Mangiate un vegetariano :-)

Aldo 02.07.12 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi dice con tutta sicurezza che l'uomo è per natura onnivoro, dovrebbe documentarsi meglio e non credere a tutti i luoghi comuni! onnivoro un corno.
Ma proprio NO.
cmq ogni volta che entra in scena un discorso sul vegetarismo, si scatenano commenti esagerati, fuori controllo. Ma su, tutti quelli che navigano in rete e conoscono siti strabilianti come questo, facciano lo sforzo di documentarsi, di conoscere... Abbiamo tutti a disposizione la conoscenza!
p.s. le situazioni che deve affrontare un vegetariano sono proprio cosi. Luoghi comuni beceri e banali.
Bravo il\la regista!

andrea d., london Commentatore certificato 02.07.12 17:19| 
 |
Rispondi al commento

ho notato che molti scrivono per mettere in dubbio la relazione tra consumo di carne nei paesi occidentali e fame nel resto del mondo.
Vorrei invitare prima di esprimere giudizi a visionare questo filmato su youtube.
http://www.youtube.com/watch?v=I1fQ-3-CEFg
che documenta bene la relazione

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 02.07.12 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Questo è ridicolo: l'essere umano è ONNIVORO. Ciò vuol dire che mangia per vivere vegetali e animali e privarsi di una delle 2 cose di cui ci nutriamo non è solo contro natura, ma anche dannoso. Quindi queste solo sono fisime.

Fabrizio C., Roma Commentatore certificato 02.07.12 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peccato che l'uomo sia carnivoro tendente all'onnivorismo.
Vivere di soli vegetali è contro natura.
Tant'è vero che non siamo in grado di digerire la cellulosa.
Mangiare troppa carne fa male, ma anche eliminarla completamente dalla dieta. Come al solito, il giusto sta nel mezzo.
Gli estremismi non fanno bene da nessuna parte, neanche nell'alimentazione.

antonio caruso 02.07.12 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

attenti, umani... stiamo arrivando... vi faremo una scansione individuale completa... vi tratteremo esattamente come avete trattato gli animali più semplici di voi... sai che profumo di grigliate... sbrigatevi, siete ancora TUTTI in tempo...

al-nitak 02.07.12 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Assolutamente d’accordo con Alessandro, non bisogna abusare, della carne come gli insaccati, per gli altri ma anche per la nostra salute, ma anche per la verdura e la frutta c’è da stare attenti, chi ha la fortuna di avere un orticello sa perfettamente quanti animaletti simpatici o meno, ma anche batteri, virus ecc arrivino a rovinare le tue fatiche anche in un soffio e credete che per combattere tutto ciò i coltivatori non intervengano con prodotti chimici che contengono agenti tossici, altamente tossici ecc? Qualche d’uno può dire che se vengono rispettati i tempi, le verdure non sono pericolose…questo è quello che dicono ORA, ma fra qualche anno? E comunque, credete veramente che i tempi li rispettino???? Andate, se volete, su
http://www.mednat.org/pesticidi_frutta_verdura.htm ti danno un sacco di consigli e informazioni utilissime per chi vuol mangiare sano e soprattutto il più possibile vegetariano.
Un consiglio mi permetto di darvelo anch’io: una sana alimentazione è basata su una dieta varia SENZA abusare in nulla, ogni cosa con moderazione, ma non fatevi prendere troppo da fissazioni che potrebbero degenerare e rovinarvi la vita come alcuni disturbi comportamentali di origine alimentare es. l’ortoressia
Vorrei chiedere comunque, se qualche d’uno di voi fa o ha fatto il camionista per consegne a supermercati alimentari…avete visto la quantità vergognosa di cibo (carne, frutta verdura pane ecc) che viene buttata? C’è gente che darebbe chissà cosa per avere anche solo un frutto e un pezzo di pane e loro la buttano e sapete perché? La legge dice così! Bella risposta vero?
Un’alimentazione sana ed equilibrata è anche un nostro dovere nel rispetto nostro e degli altri, ma senza esagerare. Una mamma

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 02.07.12 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno a tutte! ci sono circa una dozzina di motivi per essere vegane: ecologici, salutistici, etici, economici, spiritualistici, psichici... ma un solo motivo per non voler esserlo: quello di voler perpetrare una pervicace tendenza, ereditata, a non voler superare quanto ti hanno insegnato. Voi ponete il vostro gusto (peraltro alterato ed educabile diversamente...) sul piedistallo della divinità: egoismo, egotismo, paura dell'ignoto, disprezzo per gli altri e soprattutto per sé stesse. Lo sapete benissimo che state sbagliando, non avete più scuse, e questo vi fa più male di quanto non immaginiate... SMETTETE: SUBITO, ADESSO!!!

Paolo Gramaglia 02.07.12 12:55| 
 |
Rispondi al commento

E quando saremmo 12 miliardi che si fa?

Mario Pucci 02.07.12 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siete pazzi, io alle piante ci parlo, non le mangerei mai!
si lo dico, odio i vegetariani e i derivati. mi fanno ridere.

Stefano Lancieri 02.07.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...visto che possiamo sfamare 12 miliardi di persone (qualcuno dice anche 20) perché l'onu (e il fmi) si preoccupa solo di imporre politiche di controllo delle nascite nei paesi sottosviluppati (con la sola opposizione del vaticano)?

Gabriele Alfano Commentatore certificato 02.07.12 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il malessere dietetico della nostra società consiste nel fatto che come organismi siamo progettati per mangiare grandi quantità di cibo con pochi nutrimenti.
Invece il cibo disponibile oggigiorno ha un tenore di nutrimenti incredibilmente elevato.
QUindi noi continuiamo a mangiare gradi quantità ma il tenore di nutrienti è decisamente diverso.

Carlo C., Milano Commentatore certificato 02.07.12 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con il quasi.
Infatti bisogna essere "quasi" vegetariani.
Nel senso che infanti/bambini/giovani occorre avere un consumo regolare di carne, per poi limitare questo consumo nell'età adulta e ridurlo drasticamente se non annullarlo in vecchiaia.

Carlo C., Milano Commentatore certificato 02.07.12 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trigliceridi
Colesterolo
Azotemia
Glicemia

.............. parole che suonano come "campane a morto" in questa opulenta società dei consumi !
C'è poco da fare, senza lo smaltimento dei "rifiuti tossici umani " tramite movimento , ginnastica , attività fisica in generale , siamo condannati a fare i conti con i "quattro cavalieri della nostra apocalisse"!

Non credo che basti limitare l'uso della carne rossa, forse è bene limitare l'uso di tutto ! Fra l'altro in tempi di "strette economiche" mi pare superfluo citare "mangiare meno bistecche" ! eh ! (mica le regalano e nemmeno stanno sul menù della caritas)

Per la salvezza del "bambino laggiù" ci sarebbe molto più bisogno di "acqua". Quella cosa che in molti paesi temperati è del tutto normale ma
che in certe latitudini è più rara dell'oro ! (l'oro non si beve e non si mangia)
Per cui l'aiuto fondamentale sarebbero pozzi profondi (artesiani) che metta loro il liquido a disposizione, poi potrebbero coltivare o allevare
qualsiasi cosa.

consiglio la visione del film :
«come sono buoni i bianchi » di Marco Ferrreri con Michele Placido.

http://www.comingsoon.it/Film/Scheda/Trama/?key=5515&film=Come-sono-buoni-i-bianchi


ps. sul nick una scena de "la grande abbuffata"!

Lenin il dietologo 02.07.12 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Non penso proprio... dato il scarso apporto calorico e nutritivo delle verdure in generale, se tutti fossimo vegetariani dubito fortemente che la terra basterebbe a sfamare 12 miliardi di persone (o anche solo 6).

Gli animali possono essere considerati come accumulatori di sostanza nutritive, quindi in realtà permettono di aumentare la "capacità nutritiva" del pianeta, non di diminuirla...

Diego Vianello 02.07.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido pienamente il post. Io purtroppo è da poco che non mangio più carne, non perché non mi piace, ma fondamentalmente per 5 motivi:

produzione industrializzata della carne (uno vero schifo se si va a guardare i video, non solo di macello ma anche di allevamento)
Fame nel modo. Invito a tutti di confrontare le foto dei nostri figli obesi (sempre in numero crescente) con l'aumento di bambini che muoiono di fame nel mondo. Se la popolazione cinese è indiana introducessero la nostra stessa produzione industriale di carne e consumo questo pianeta collasserebbe.
Consumo di acqua (la produzione di manzo consuma 100 volte di più acqua potabile che la maggior-parte dei legumi)
OGM (nutrimento senza obbligo di dichiarazione agli animali d'allevamento)
Antibiotici imposti dal Codex mondiale per l'alimentazione

Ormai siamo arrivati al disgusto totale . . . non si pretende che tutti diventino vegetariani, ma sarebbe già un immensa svolta se tutti si limitassero a mangiare la carne nel fine settimana.

Anna L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.07.12 11:17| 
 |
Rispondi al commento

LUSI NON MOLLARE. E' CHIARO CHE LA MAGISTRATURA DI MARCA PD DISTRUGGERA' LUSI ORMAI NELLE SUE MANI E SALVERA' I DELINQUENTI DELLA MARGHERITA PARDON DEL PD. MA NOI COSA CI STIAMO A FARE? PERCHE' NON RIUSCIAMO AD AVVICINARE LUSI IN GALERA E CI FACCIAMO DARE LE SUE DIMOSTRANZE????? PER POI SPIFFERARLE AGLI ITALIANI???????????

teo s., bari Commentatore certificato 02.07.12 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Ho guardato il video consigliato da Alessandro e mi sono resa conto,sin dai primi fotogrammi, di quanto sia paradossale il tempo che viviamo.
Sogniamo una natura incontaminata e non "vediamo" che il video è sponsorizzato da ditte che producono ,giornalmente,inquinamento ambientale e sfruttamento umano.
Non rinunciamo ai cosmetici,ai jeans sabbiati,ai deodoranti,alle tinture per capelli e,poi,ambiamo a diventare vegetariani.
Non è un'accusa la mia,è quello che ho "visto" guardando il video,ed è quello che penso indipendentemente da tutto.
Mi soffermo ,a volte,a pensare alla magia dei 3 stati della materia e alla forza degli elementi della natura, tanto che a quello dell'aria ho affiancato il "mio amato vento". Il video ha diretto la mia attenzione proprio verso il vento e verso la nostra pretesa di poterlo fermare con l'ausilio delle sole mani.
Vorrei essere vegetariana anche io per provare ,ancora,le vostre stesse illusioni.L'esperienza mi ha portato ad essere aggressiva e,quindi,forse,carnivora.
Trovo il video,comunque ,positivo perchè,tra l'altro,ha riordinato ed organizzato le mie confuse conoscenze in merito all'argomento.
Saluti a tutti
Rosella

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 02.07.12 11:06| 
 |
Rispondi al commento

ognuno è libero di fare cio' che vuole, anche di morire di fame.

pero' un conto è dire che la carne fa male, un conto è dire che la carne fa male perchè ne mangiamo troppa.

anche se mangi troppi dolci stai male.

ivan m. Commentatore certificato 02.07.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cazzate. Sono migliaia di anni che l'uomo mangia la carne. I nostri avi erano cacciatori, pescatori ecc. Mangiavano frutta, verdura, carne e pesce (disponibilità permettendo). Poi un bel giorno vennero i vegetariani, i vegani... guarda caso tutta gente di città, scusate il termine, con il culo pieno. Gente che non è mai stata a contatto con la terra. Chi ha mai sentito parlare di contadini vegani???
"Sono diventato vegetariano per motivi etici." ...poi questi che affermano cazzate simili, girano con l'iPad prodotto in cina da operai che lavorano in condizioni da medioevo. ...e magari cercano pure le fragole al supermercato a dicembre!
"Steve Jobs era un vegano convinto". --> vedi quando scritto nel paragrafo precedente... e non mi venite a dire che un vegetariano o, peggio, un vegano viva più a lungo.
Personalmente credo profondamente che l'uomo debba cibarsi con un po' di tutto: carne rossa, carne bianca, pesce... e frutta e verdura rigorosamente di stagione.
E, per finire, non ho nulla contro i vegetariani e i vegani. Chiunque è liberissimo di vivere come preferisce. Ma non accetterò mai l'arroganza di chi ha la verità in tasca, che troppo spesso accompagna il vegetariano/vegano.

Giorgio V. 02.07.12 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carne "a erba" e quella nutrita con cereali: due effetti totalmente differenti su ambiente e organismo. Non condivido il post.

Alessandro Cosimetti, Roma Commentatore certificato 02.07.12 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la pesca industriale non è più sostenibile per gli ecosistemi da anni. tutti sappiamo bene in quali condizioni vivano (?) i bovini e i suini prima di essere uccisi in modo atroce. ma bisogna fare luce sulla distruttività della pesca industriale. da decenni succede questo: esempio: il mondo accademico e le associazioni animaliste/ambientaliste stimano che, per consentire alle specie ittiche di riprodursi correttamente, Spagna, Francia e Italia dovrebbero pescare non più di 15000 tonnellate di pesce nella prossima stagione di pesca. ma i governi di Spagna, Francia e Tunisia si autoassegnano arbitrariamente una quota di 30000 ton di pesce che " gli spetta ". alla fine della stagione di pesca, scopriamo che questi 3 paesi hanno pescato ciascuno 45000 ton di pesce! ovviamente a comportarsi così, sotto la pressione delle lobby del settore della pesca, sono moltissimi paesi. col risultato che gli stock di molte specie marine versano in condizioni critiche, e parecchie specie marine purtroppo sono addirittura a rischio estinzione! inoltre un peschereccio su due pesca con reti illegali, come le famigerate reti a strascico che spazzano via ogni forma di vita che incontrano sul loro cammino. e la pesca al tonno, che poi finisce nelle scatolette sugli scaffali dei supermercati, è la prima artefice di questo sterminio: è una pesca indiscriminata ( vengono pescate anche specie di tonno a rischio estinzione ) eccessiva ( il 90% del pesce mangiato dagli europei viene pescato in acque fuori dal territorio marino/oceanico della UE con quantità di prelievo che non consentono alle specie di riprodursi ) e molto spesso illegale ( tanti pescherecci usano reti con FAD, sistemi di aggregazione per pesci che insieme ai tonni uccidono anche squali, mante, tartarughe ) inoltre le catture accessorie provocate da reti illegali sono agghiaccianti: un pesce su 3 che viene pescato, essendo privo di interesse alimentare e quindi commerciale, viene pescato, ucciso e ributtato in mare. che tristezza.

Manuel Barone 02.07.12 10:19| 
 |
Rispondi al commento

il video è bellissimo e molto esauriente. io non mangio carne da 6 anni e mangio il pesce una volta al mese, ma vorrei riuscire a diventare vegetariano completamente quanto prima. penso che il vegetarianesimo sia la più alta espressione di amore verso gli animali. diventando vegetariani potremmo salvare nell'arco della nostra vita tantissimi animali terrestri e acquatici. pensate che sollievo per tanti animali se tutti i nordamericani, gli australiani e gli europei diventassero vegetariani! inoltre questa scelta contribuirebbe a sconfiggere la fame nel mondo, forse in modo decisivo. le migliaia di ton di cereali che oggi vengono utilizzate per sfamare i bovini e i suini poi destinati a diventare hamburgher e bistecche potrebbero essere usate per nutrire le persone malnutrite del terzo mondo. e se milioni di persone abbracciassero il vegetarianesimo si combatterebbe il global warming: secondo molti studi le emissioni di gas serra prodotte dagli allevamenti intensivi ammonterebbero al 31% del totale, più di tutte le emissioni di gas serra prodotte da tutti i trasporti umani combinati! altri studi farebbero assestare la quota di gas serra rilasciata nell'atmosfera dagli allevamenti intensivi al 18%, che è comunque una grossa percentuale di tutti i gas serra emessi. oltretutto per gli allevamenti intensivi vengono utilizzati i fertilizzanti azotati, che producono biossido di azoto, un gas almeno 10 volte più climalterante della C02! e le deiezioni dei milioni di animali allevati producono metano. ricapitolando: diventando vegetariani si salvano milioni di animali. si salverebbero tantissime persone che ora in Africa muoiono di fame. aiuteremmo il Pianeta perchè diminuirebbe di moltissimo la quantità di gas serra rilasciata in atmosfera. ragazzi: pensateci!

Manuel Barone 02.07.12 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Il bambino che muore di fame in Africa (classica immagine stereotipica) non muore a causa del nostro consumo di carne. Non muore nemmeno perché ci sia penuria di cibo. Muore di fame perché nel suo paese non esiste un sistema minimamente funzionante per lo stoccaggio, la conservazione e la distribuzione del cibo. Il problema della fame non è dovuto a fattori di produzione, ma di logistica. Questo per il semplice motivo che molti stati del mondo NON FUNZIONANO. E non funzionano per motivi storici, culturali, religiosi, politici etc... Principalmente perché in gran parte del mondo lo stato è un'idea nuova, estranea alla cultura locale e pertanto difficile da implementare. E crolla al primo sussulto.
Anche se conviene mantenere in piedi l'immagine del povero bambino nero che muore di fame, a tutt'oggi l'obesità sta diventando uno dei primi problemi di salute in molti paesi africani.
Auspicare inoltre l'incremento della popolazione umana a 12 miliardi mi pare poco saggio. Non è necessariamente vero che più siamo meglio è, se non in un'ottica teologica e monoteista.

Roberto Orsi 02.07.12 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

12 miliardi? Ma state scherzando spero? Bisogna mettere la pillola anticoncezionale nel pappone di paesi come Africa,Cina, India e molti altri, altro che aiuti! Ma fa più comodo cosí, tanti, pezzenti, miserabili, ignoranti e timorati di Dio! Un serbatoio inesauribile di poveracci sempre disponibile a lavorare per un cazzo e pronti a soddisfare i bisogni fuffa creati ad hoc per sostenere il modello economico .. C'è un app per tutto :-)

Aldo 02.07.12 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sai quanto concime e quanta acqua vengono sprecate per un campo di lattuga ? Tutta acqua che potrebbe andare ai bambini in Africa che muoino di sete giusto ? E il concime altri soldi risparmiati per aiutare chi ha bisogno giusto ?

Paul Galesco 02.07.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo che diminuire o eliminare l'apporto di carne derivante da allevamenti intensivi (e quindi principalmente quella che si trova nei supermercati) sia la migliore cosa, sia per la salute propria sia perché ha un impatto non indifferente sull'ambiente.
Ho ancora la fortuna di potermi approvvigionare a livello familiare e questo si vede a livello di qualità.
Da una recente analisi sono soprattutto gli uomini che stanno attenti a cosa acquistano, mentre per le donne ai primi posti c'è la comodità e non la qualità. Dobbiamo agire su questo aspetto

Denis Grizi 02.07.12 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beato te che puoi ancora scegliere!
Io,da carnivora impenitente,ho dovuto limitare il consumo della carne per necessità.
Tranquillizzati perchè molti italiani le bistecche possono solo sognarle. Che fortuna!
Ricordi la scena dello scarpone nella Febbre dell'oro di Chaplin?
Rifletti,caro amico mio,prima di scrivere....
Saluti

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 02.07.12 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' solo un pensiero Tutti gli sprechi sono insulto a chi muore di fame e non solo.Occorre ridurre l'uso di carne animale sopratutto x il fatto che molti animali vengono nutriti con farine animali....e gli ogm non sappiamo ancora di preciso dove ci portano.Equilibrio...alimentazione mediterranea e ritorno ai piatti poveri delle nonne..va sicuramente rivisto tutto questo ns. consumismo sfrenato..nel rispetto di chi fa fatica a stare al mondo.

giuseppe felotti 02.07.12 07:52| 
 |
Rispondi al commento

concordo con SERGIO.. ci vuole BUON-SENSO!!!... MA QUESTO CAPITALISMO ESASPERATO SE NE FREGA DEL BUON-SENSO... NON SI VEDE???

salvatore b., savona Commentatore certificato 02.07.12 06:48| 
 |
Rispondi al commento

un servizio di striscia la notizia di qualche mese fa fece vedere che i supermercati di roma ogni giorno BUTTAVANO nel cassonetto del pattume 100 quintali di pane al giorno (cereali!). più del 10% del cibo prodotto viene buttato via. la scelta vegetariana è rispettabile ma non è una soluzione a tutti i problemi

sergio 02.07.12 05:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per me è questione di sostenibilità e non sono sicuro che l'autore stesso non lo intendesse anche se non avrei personalmente usato il nesso carne-fame nel mondo.
Da quello che ho letto e dalle conferenze che ho seguito la carne non ne esce certo come l'alimento più sostenibile. Consuma tantissima acqua, spazio ed energia (per non parlare dell'imponente impronta di gas serra) tutte risorse preziose ed in preoccupantemente crescente scarsità. Come con tutto, se portato ad un eccesso, certo non ci lascia con una soluzione ottimale. 
Non so se l'autore intendesse necessariamente che i cereali che ora vanno al bestiame debbano andare all'uomo ma che i campi dove si coltivano potessero essere usati per crescere altro. Non mi posso definire vegetariano ma ho sicuramente ridotto molto la mia dose di carne dopo essermi documentato. Non dico che fa male, una giusta dose di buona carne sana e di qualità penso porti benefici...quando la trovi. Non dico che va eliminata. Dico solo che, da quel che ho raccolto non mi sembra particolarmente sostenibile il 'modello' attuale con i suoi consumi attuali, le emissioni attuali e la scala attuale.  
Mi scuso con chiunque ritenga questa ipocrisia se allo stesso tempo non giro a piedi e non vivo in una caverna. Non mi piacciono assolutismi in nessun verso, mi piace pensare che possa esserci un modo per 'equilibrare' il nostro modo di vivere. Ognuno col suo equilibrio per quel che ritiene giusto e necessario. Eviterei le fazioni...non aiutano mai. 
PS: se qualcuno ha qualche dato che contrasta con quel che ho detto sulla sostenibilità della carne vi prego di correggermi, se sto sbagliando non posso che guadagnarci nel capire meglio!

Adam Cecchini 02.07.12 02:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non è possibile per logica che l'umanità si sia evoluta senza carne. Eravamo cacciatori e raccoglitori già piu' di 200.000 anni fa e da poche migliaia di anni è stata inventata l'agricoltura.
Quindi ci siamo evoluti sicuramente mangiando proteine animali.

Essere vegetariani non è salutare.
Steve Jobs era vegano da sempre ultra convinto...

Renato T., Antigua - Fuerteventura Commentatore certificato 02.07.12 02:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ah ecco, ogni tanto ricompare il tormentone vegano vegetariano salvatori dell'universo, mangiatore di carne affamatore crudele.
Speriamo solo che un giorno tutti prendano coscienza di tutti gli sprechi per decidere come gestire meglio le risorse, e a tal prposito mi permetto di suggerire una soluzione difficilmente contestabile. Riduzione della popolazione mondiale.
Come ? Beh, attendiamo altri assolutisti in grado di rispondere alla domanda.

pietrone 02.07.12 01:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Propongo una fiorentina di carne umana! Gnam gnam :-)
Si parla del nulla........

Aldo 02.07.12 00:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta con tutte queste moine, essere vegetariani per quanto mi riguarda val bene una scelta, buona o sbagliata che sia, la rispetto anche se non la condivido, e non ritengo opportuno farla sembrare a tutti i costi la soluzione più logica.
Forniamo armi in tutto il mondo per far si che in tante regioni continuino a spararsi in faccia, per poi menarla con la gente che muore di fame.
Se prodotto in loco il cibo, invece di comprare armi, o importare derrate alimentari che servono solo a disperdere per strada gli aiuti, il cibo non mancherebbe a nessuno.
Siamo poi così impegnati nel sociale, che lanciamo continuamente campagne per salvare i cani quando ci sono tantissimi bambini che muoiono di fame, senza andare troppo lontano, andate a visitare la Romania, paese membro dell'Unione Europea, si certo, quei bambini randagi non fanno fare buoni affari, costano troppo e non producono alcun profitto, al contrario degli interessi che ruotano dietro agli animali domestici. Ma che cavolo di mondo è questo.
Che schifo!

Vittorio B. Commentatore certificato 02.07.12 00:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ad ogni modo, chi ha scritto il topic ha scritto "...quasi completamente diventato vegetariano..." e non "...ho eliminato la carne del tutto...".
Purtroppo tutte le cose che hanno fatto male a questo mondo e a questa società, sono sempre stati gli eccessi e per eccessi si intende TUTTO e NIENTE.
Rileggete il post e cercate di capire che non sta inneggiando a eliminare la carne dall'alimentazione.
Poi pure io tutti i vegetariani che ho visto, erano sempre di un colorito tendente al moribondo e di salute cagionevole, solo che poi se gli chiedevi se stavano bene, dicevano di non essere stati meglio di così. La psicologia fa la differenza spesso e volentieri!

Goldrake 01.07.12 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domanda: ma perchè una famiglia che a fatica riesce a mangiare, sforna 10 figli? Non dico di non farne ma, almeno fanne 1, massimo 2 e il problema sarebbe risolto.
In merito all'essere vegetariani, nulla da eccepire a parte il fatto che, sono dell'idea, ogni cosa fatta nel modo corretto, sia sempre la soluzione migliore. In questo caso dico, che mangiare 1 o 2 volte a settimana la carne non sarebbe un problema per noi e per il nostro pianeta.
Alla base forse, il problema sono i franchising e le multinazionali che lucrano sullo smercio di carne. Vedi McDonald e similari.
Vivere in Italia e rinunciare alla carne la vedo come una bestemmia, alla stessa stregua di andare in chiesa a dire parolacce (cercavo un esempio forte).
Abbiamo, forse, l'alimentazione più invidiata al mondo, più varia e più salutare. Eliminare la carne significa negare 1/3 di questa cultura.
Lasciamo vegetariani, vegani e similari a Tedeschi, Americani, ecc.

Goldrake 01.07.12 23:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma fatti una fiorentina al sangue e poi mi dici!

Griglia forever!!

Marco Giunio Bruto Commentatore certificato 01.07.12 23:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quanto possa non piacere, per avere una corretta nutrizione si dovrebbe introitare quotidianamente un grammo di proteine per kilo di peso corporeo, ALMENO la metà dei quali DEVONO essere di origine animale (latte, latticini, uova, pesce, crostacei, carni bianche e rosse). Detto questo, trovatemi se ci riuscite un qualsiasi sportivo professionista o comunque di livello, in particolare pesisti, che sia vegano.

andrea 01.07.12 23:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi pensa che l'uomo non sia del tutto un animale, consideri questo: a livello cromosomo-genetico c'è maggiore differenza fra orango e scimpanzè (96%) rispetto a scimpanzè-uomo (98%)- Per essere più chiaro, uomo e scimpanzè hanno la stessa struttura genetica per il 98%-

luigi savadori, cesenatico Commentatore certificato 01.07.12 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

consiglio a tutti quelli che stiano leggendo questo commento di vedere questo filmato che si trova su youtube, parla dell'importanza del problema "cibo" rispetto all'economia globale.
In effetti parla di economia globale in generale.
Si intitola "home" e secondo me aggiunge molto al bagaglio culturare di chiunque trattando temi economici in maniera abbastanza semplice.
http://www.youtube.com/watch?v=I1fQ-3-CEFg

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 01.07.12 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Fatti, non vaccate:

- Si fa molta confusione tra produzione cerealicola in generale e non si distingue tra produzione per l'allevamento e per quella umana.

- I cereali somministrati agli animali d'allevamento non sono commestibili per l'uomo.

- Il bambino che muore di fame oggi per motivi che sono ben diversi dal consumare carne morira' di fame anche domani perche', a meno che l'estensore di questo post e chi la pensa uguale si metta a coltivare cibo per consumazione umana, si metta un sacco in spalla e lo porti a destinazione, da solo il cibo non cresce e non si sposta.

Consiglio per gli acquisti!

I casi sono due:

1) Dopo aver trangugiato un'insalatina che nel vostro orto chissa' com'e' cresce tutto l'anno, direi che per essere coerenti con voi stessi dovreste acquistare una buona quantita' di cibo e trovare il modo di spedirla al bambino bisognoso.

2) Dopo aver trangugiato un'insalatina che nel vostro orto chissa' com'e' cresce tutto l'anno, badate ai fatti vostri e smettetela con questa litania vegana e/o vegetariana che mangiare carne affama e uccide il povero bambino, perche' la vostra e' solo ipocrisia e un metodo alquanto ridicolo di lavarvi la coscienza.

La vostra equazione= non mangio carne-->quindi il cibo per allevare animali non viene consumato-->ergo il cibo e' disponibile per il bambino affamato e' assolutamente una VACCATA galattica.

Il giorno che vi vedro' con un sacco in spalla contenente il cibo necessario per il povero bambino affamato magari cambio idea.

Per i bembensanti a gettone:

C'e' un'enorme differenza tra cinismo e dire le cose come stanno. Se non capite da soli la differenza e' inutile spiegarvela.


consiglio a tutti di consumare pomodori di varietà antiche.

E' un piacere farsi l'isalata con pezzetoni di pomodori dai gusti incredibilmente diversi uno dall'altro e tutti buoni da mangiare già al naturale senza condimenti vari.

Adesso che va di moda il cuore di bue vedo nei supermercati pomodori stranissimi spacciati per cuore di bue che non hanno nulla del cuore di bue se non vagamente la forma e dal gusto inesistente.


Mettete mano al protafoglio e pagate 2,5 euro per dei pomodori VERI e lasciate stare la merda da sotto i 2 euri che tanto buttiamo via soldi per tante altre cose che 1 euro per fare la differenza è speso bene.

Forse gli unici a commercializzare ancora pomodori decenti sono i sardi perché i siciliani a parole si ma a fatti ultimamente........

bruno bassi 01.07.12 20:30| 
 |
Rispondi al commento

PROVOCAZIONE
Lei afferma che il motivo della sottonutrizione è che si destina buona parte del coltivato all'alimentazione animale.
Io le ribatto che se riducessimo la popolazione mondiale a 900 milioni di persone risolveremmo questo e molti altri problemi, innumerevoli problemi.

In ogni caso il concetto è che quello che lei dice è fondamentalmente sbagliato. I motivi sono altri e sono noti a tutti. Nell'ipotesi di risolvere tutti questi problemi ci potremmo in seguito porre il problema che lei afferma ma.

Inoltre lei afferma un principio molto pericoloso (per lei) : lei mette un nesso diretto tra il consumo di carne e la morte delle persone. A questo punto la coerenza le impone di applicare il medesimo ragionamento sul consumo di OGNI altra cosa, ad esempio se lei compra scarpe nike alimenta il lavoro minorile, se compra cocacola alimenta una multinazione che ha responsabilità in molti drammi oserei dire "planetari".. e potrei continuare.

Io personalmente consumo carne e non mi sento in colpa e accetto che il mio stile di vita si fonda su dinamiche fondamentalmente non giuste e non strettamente ecocompatibili, e consapevoli o meno il 99.9% della popolazione di questo paese fa la stessa cosa.

Battersi per migliorare le cose è un conto ma bisogna essere consapevoli che il PC che si usa per scrivere su questo forum è frutto di processi non strettamente ecocompatibili e che il suo prezzo è tale perchè ci sono persone che lavorano senza tutti i diritti che noi riteniamo "giusti".

Alberto P., Lucca Commentatore certificato 01.07.12 20:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono lacto-ovo-vegetariano da 17 anni e sto meravigliosamente bene, sono anni che non prendo antibiotici, quindi la dieta è sana.
Mi sto avvicìnando lentamente al vegam, ma non so ancora bene con fare per la vitamina B12; c'è qualche vegano che mi sa dare il suo contributo?

mirco m. Commentatore certificato 01.07.12 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.......... SIIIIIIIIIIIIIIII, cazzo è così! basta carne pudrida e portatrice di cancro e infinite malattie

Leonardo Massimo Muci 01.07.12 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho 23 anni, ed ho scelto di diventare vegetariano per un fatto principalmente etico.
E' stata una scelta maturata con coscienza, con le informazioni, con le letture, le immagini raccapriccianti, le storie, le testimonianze, e tanto altro. Una condizione interiore ormai irreversibile.
L'essere vegetariani o vegani non è una moda, un passatempo, ne tanto meno una sorta di forma masochista. Anzi!
E mi meraviglio di alcuni commenti che ho letto.
Sono invece d'accordo con Laura e qualcun altro: Ci sono poche scelte che nella vita contano più di mille altre; la rivoluzione culturale la si può attuare anche al supermercato, ogni giorno; ma con coscienza, convinzione, interesse, passione. Certamente non con la presunzione e la superficialità di chi pensa di sapere dall'oggi al domani.
Chi dice di non poter fare a meno della carne sarà quasi sicuramente qualcuno che però dice di amare il cagnolino o si commuove con la storia del gattino. In una sorta di razzismo animalista.
Mi fanno rabbia ripugnante le signore che incrocio al mercato , con i cani al guinzaglio ai quale a momenti applicano lo smalto sulle unghie, mentre si fanno tagliare 6 etti di fesa o pretendono la fetta di filetto al sangue. Tra la gente c'è un' ignoranza ed un ipocrisia che fanno schifo; una totale mancanza di coscienza, molta superficialità, banalità, ed egoismo.
I vegetariani ed i vegani veri, consapevoli, sono sovversivi! Sono il futuro, sono ciò che il sistema non gradisce. Ci hanno rincoglionito per decenni con la storiella finta e malata sull'importanza di mangiare carne. Basta! Come dice Bergonzoni: ci sono concetti sulla quale bisogna lavorare già da piccoli, concetti enormi.
Siamo cresciuti già con una cultura distorta e surreale, che vuole il nostro male, la nostra debolezza, fisica e intellettuale. Basta! Basta giustificarsi, arrampicarsi su vetri. La rivoluzione culturale dice NO al consumo di carne, per mille motivi, più di quante possano essere le scuse per continuare a ingozzarsene. Ciao

Swan Carrara 01.07.12 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ti togli nessuna farmacia di torno per essere vegetariano! Infatti non e' salutare eliminare la carne. Informati bene su internet ci sono tante pagine che spiagano perche' la dieta vegetariana o peggio ancora vegana non e' salutare cosi' magari prima di inserire questi post del cavolo ci pensi due volte.

sigfrid sigfrid 01.07.12 19:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la cosa assurda e' che chi chiede "ma a livello di organismo stai bene?" di solito assume almeno 3 farmaci, uno per il colesterolo, uno per la pressione alta e un altro per un inizio di diabete...se tutto va bene.
L'ignoranza nell'era di internet non puo' piu' essere scusata. Le diete vegane sono complete e sufficiente per tutti gli stadi della vita, dallo svezzamento alla vecchiaia, e' pieno di chiare evidenze scientifiche provenienti da una miriade di soggetti non di parte.


Dato che si parla di alimentazione naturale, qualche precisazione. L'essere umano è classificato onnivoro non su basi soggettive o emozionali ma scientifiche. La nostra dentatura è fatta per masticare qualsiasi cibo. Abbiamo i molari dei ruminanti, gli incisivi dei roditori ed i canini dei carnivori. L'apparato digerente dell'uomo produce succhi gastrici e biliari in grado di scindere ogni tipo di enzima presente nella nostra alimentazione, proteine vegetali ed animali incluse. E se la carne piace all'uomo significa che siamo stati fatti per nutrircene. Trovo sbagliato attribuire un significato morale ad una scelta di vita compiuta dal vegetariano che comunque rispetto come essere libero. Ciò che non rispetto è la mistificazione e la demagogia sul consumo di carne. Ho letto delle sofferenze degli animali condotti al macello. Perchè lo zebrù azzannato dal coccodrillo, o l'antilope dal ghepardo non soffrono? Non hanno l'adrenalina ed i battiti cardiaci a mille? La natura è questo, che piaccia o no. L'uomo è un animale e taluni animali si cibano di altri animali punto. Ben diverso è il risvolto sociale del consumo di carne che va senz'altro biasimato. Il consumo di carne è semplicemente sovradimensionato. Se ne mangia troppa e male. Prendiamo ad esempio un bovino, nessuno si sofferma sullo spreco dato dai tagli imposti dal mercato. Un bovino adulto produce circa 2 chili di filetto, il taglio che il mercato impone ed il consumatore predilige. Mangiare carne dovrebbe comportare anche i tagli meno scelti, più grassi (oddio il grasso diranno i più!) e più duri. Per quanto concerne la fame del mondo a casa mi hanno insegnato a non lasciare avanzi nel piatto e sarebbe bene seguire questa regola più che altro come forma di rispetto per chi è meno fortunato. Per farlo suggerisco di inizare già dal momento in cui si fa la spesa, provare a controllare i propri impulsi consumistici. Condurre una vita più frugale, non solo a tavola, aiuta il fisico e lo spirito

Giuseppe Bucci 01.07.12 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meglio la verdura che le margarine sono grassi vegetali idrogenati che fanno male

Riccardo Garofoli 01.07.12 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Questi post mi fanno proprio cagare !! Banali ,stupidi ,pieni di retorica e di luoghi comuni !!! Se la palla fosse quadrata non sarebbe tonda ..... Ma vaffancul......

Alessandro chiatti 01.07.12 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

oggi mi sono mangiao un gelato e un panino ai 5 cereali con pomodoro e melenzane , il caglio che si trova nei formaggi viene dall'intestino del vitello quindi fare il formaggio uccidere il vitello ,

sal 01.07.12 19:03| 
 |
Rispondi al commento

i soliti discorsi di chi è sazio di tutto,perchè non vi spogliate di tutto e lo dividete con chi non ha niente?

munpit 01.07.12 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

potremmo star qui a discutere fino a domattina, ciascuno rimarrebbe della propria idea. le scelte alimentari maturano secondo un loro tempo e modo all'interno dell'individuo, e non attraverso le offese reciproche. offendersi non fa che acuire le distanze fra le diverse posizioni. ognuno deve prendersi il tempo per capire e decidere, per il resto non possiamo bombardare dalla mattina alla sera le persone facendole sentire "pazze" o "ignobili". Ripeto: non serve.

Dany 01.07.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Magari fosse per nutrire gli animali, il peggio è che le aziende agricole hanno imparato a produrre per incassare i contributi statali sui bio carburanti... è un busines molto + remunerativo della "normale" agricoltura: L'ASSURDO E' CHE STIAMO FINANZIANDO COI SOLDI DEI CONTRIBUENTI LA FAME NEL MONDO!!

lodovico reali 01.07.12 18:38| 
 |
Rispondi al commento

La cosa folle é che pur dichiarandosi tutti ecologisti, in questo periodo imperversano diete come la zona o la dukan che prevedono un elevatissimi consumo di prodotti animali, senza tener conto dell 'impatto che hanno le nostre scelte quotidiane sull 'ambiente.
Non sono vegetariana ma non credo che l'essere umano vada nutrito come un t.rex.

francesca vescovi 01.07.12 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quanto possa approvare la scelta di essere vegetariano, non credo che questa risolverebbe il problema della fame del mondo, che esiste non perchè noi consumiamo troppo, ma perchè qualcuno ha interesse che certe popolazioni rimangano nella povertà. È come il discorso delle tasse, se tutti pagassimo la tasse, raddoppiando gli ingressi, questi ruberebbero il doppio...

Emanuel Mazzilli, Teramo Commentatore certificato 01.07.12 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vegetariano è bello e salutare...

ilda i. Commentatore certificato 01.07.12 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Alessandro.

Io sono diventato vegano e crudista (all'80% circa) dall'oggi al domani
per un ultimo disperato tentativo di riacquistare la MIA salute.
Sono passati sei mesi e sto meravigliosamente meglio.
Risultato?
Tutti quelli che prima dicevano di me :
"poverino, come stai male",
ora dicono:
"sì, si vede bene che stai meglio, però devi farti gli esami del sangue,
con la b12 non si scherza, non hai sentito quei casi in Canada e in Giappone?"

Respingere le proteine animali come cibo è la più grande provocazione
di ogni tempo, anche se lo si fa per ragioni strettamente personali.

Invece, per me, è stata la riscoperta della mia vera fisiologia di essere umano,
fondamentalmente frugivoro e un po' sporco.

Se poi metto nel conto che grazie a questa MIA scelta soffrono molti esseri
umani in meno...

Ciao Alessandro e preparati a sentirne di ogni.

Giovanni Piuma Commentatore certificato 01.07.12 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X Davide Marchi - si vede che non hai conosciuto nessun vero vegetariano o vegano, che ha ha disposizione tutte le proteine che gli servono. Ognuno fa ciò che si sente, ma questa fandonia delle proteine perpretata da un ignoranza di fondo, è un bell'alibi per non porsi il problema...
Persino campioni sportivi come Carl Lewis, Martina Navratilova, Edein Moses...e persino uno dei migliori body builder Bill Pearl sono vegetariani o vegani... Leggi cosa dice Umberto Veronesi (per citare un personaggio di sicura affidabilità sull'argomento)...
Se uno avesse un minimo di volontà di istruirsi sull'argomento avrebbe delle belle sorprese... Ma a volte conformarsi alle idee comuni è più semplice... Ma l'adeguamento dove ci sta portando?

Maurizio M. 01.07.12 17:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non facciamo del male agli animali! Non mangiamo gli animali!

Credo che l’umanità farà un grande salto evolutivo quando l’uomo la smetterà di infliggere sofferenza alle creature viventi, in generale, e agli animali in particolare... Oltretutto per nutrirsi adeguatamente oggigiorno, non è affatto necessario mangiare carne! E’ sufficiente introdurre proteine di origine vegetale contenute dalla soia, e dai suoi derivati, e dai legumi. E’ solo una questione di abitudine e di educazione. Gli animali ci possono aiutare dal punto di vista alimentare, per esempio, producendo latte, e formaggi, e uova... Si potrebbe obiettare che anche i vegetali sono esseri viventi, e questo è vero, ma essi appartengono a un livello evolutivo “inferiore”, e certo non hanno gli occhi pieni di sofferenza e disperazione di un manzo che viene portato al macello... Per quanto concerne la caccia, essa è veramente qualcosa di nefasto, sia perché si fa uso di armi sia perché viene intesa come “sport”. Bisogna far capire ai cacciatori, che ci sono voluti milioni di anni per passare da organismi viventi ai volatili, ai quadrupedi, ecc. E che loro in un solo istante stroncano una vita semplicemente premendo un grilletto... Non credo siano consapevoli di ciò che fanno...

Lux Luci 01.07.12 17:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione, qui si parla di vegetariani e non vegani.

C'è molta disinformazione: i vegetariani possono anche essere ovo - lacto - pesco - pollo - vegetariani, Ovvero nutrirsi anche di animali e derivati. Questo è buono perchè altrimenti il ferro e la vitamina B12 li si deve assumere tramite gli integratori derivanti dalla chimica industriale e questo è forse ancora più stupido (vedi i vegani).

Comunque si vive meglio se:

1) si riesce a coltivare la frutta e la verdura nel proprio orto (ormai gli orti urbani hanno preso piede quindi anche per i cittadini vi sono poche scuse).

2) se con un po' più di spazio (ovviamente all'aperto) si allevano gli animali di cui ci si nutrirà.

Per quanto riguarda gli animali io vi consiglio di mangiare quelli che riuscireste ad uccidere solo con la forza delle vostre mani: pesci, pollame, conigli, crostacei, molluschi, perchè non provare qualche insetto o rettile magari...

Allevare ed uccidere grossi animali di allevamento grazie ad armi e stratagemmi di vario genere oltre ad essere una vigliaccata (dato che grazie all'arma ci si distacca e dissocia più facilmente dall'atto violento da carnefice), dimostra la nostra pura ignoranza (perchè allora si che la carne diminuisce di qualità), ma soprattutto la nostra indifferenza verso i problemi legati all'inquinamento derivato dall'allevamento intensivo.

I miei consigli conducono verso una scelta etica e moralmente accettabile, io da quando applico questo comportamento ho ritrovato la pace e l'optimum psicofisico!

Provare per credere...

Questo vuole essere un invito a cambiare stile di vita, poi vedrete, cambierete anche opinione.

E' facile andare al supermercato vero?
Non sapete questo quanto costerà ai vostri figli.

Imparate a vivere prima che la crisi vi ci costringa.

Non aspettate che arrivi qualcuno dall'alto a dirvi cosa fare, come e quando.
Ormai con internet si possono trovare spunti meravigliosi per innovarsi, migliorarsi e coinvolgere anche altri amici!

Buon lavoro..


Tutti che vogliono cambiare sistema a parole, poi quando si tratta di fare qualche sacrificio personale allora "non toccate il mio tavolino" "io non mi faccio dire che cosa mangiare" e via dicendo.
Con gente così non cambierà mai niente, sono sempre gli altri che devono fare qualcosa, mai loro.


molto bello il video ... fa riflettere: la pesca, la bietola e il grano non sono dovuti passare attraverso l'inferno del mattatoio o dell'allevamento in batteria, non hanno provato il terrore, il panico, l'adrenalina che sale alle stelle e il cuore che batte all'impazzata. Questo è quello che provano gli animali prima di essere macellati e chi crede il contrario si informi.
Riguardo il fabbisogno di proteine sono balle: guardate i cavalli hanno una muscolatura superba e mangiano erba secca

Federico Mangiantini, Ponte Buggianese (PT) Commentatore certificato 01.07.12 17:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma davvero il mangiare carne è la causa della fame del mondo? mi sembra un po semplicistico. e le guerre? e i rapporti di forza tra potenze mondiali, e il neo colonialismo delle multinazionali, e i popoli tenuti alla fame da oligarghie megamiliardarie? e il contingentamento della produzione? e le derrate alimentari distrutte per mantenere bassa l'offerta e alti i prezzi? e l'inquinamento e la desertificazione di aree fertili? e la disoccupazione e i salari bassissimi?

valerio 01.07.12 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono amante della carne, ma sono convinto che sono gli eccessi (sopratutto ideologici) a far male. Una dieta povera di proteine alla lunga non credo sia positiva. Non conosco nessun vegano in salute e pieno di energia, e con un bel colorito.
Idem per chi eccede con i carboidrati, ancora peggio. Idem per chi evita tutti i grassi (quelli a catena corta). Tutti questi elementi sono essenziali. Il problema sta nel assimilarli bene e mangiarne quanto basta e non di più. Bisogna invece buttare sul cesso il più possibile alimenti industriali e raffinati, poco nutrienti, quasi inerti, che causano dipendenza perchè contengono sostanze appositamente studiate per esaltare sapori che altrimenti non avrebbero ed altre sostanze assolutamente non necessarie o dannose alla nostra salute. Tutto ciò non è facile perchè ci costringe ad essere consapevoli, ad informarci, a scegliere. Molto più comodo "aderire" ad una filosofia di vita già pronta(crudismo, dieta a zona, macrobiotica, ecc..). Ma attenzione, siamo tutti diversi, non ci sono ne mai ci saranno diete che vanno bene per tutti.

Davide Marchi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.07.12 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Senza scendere sul piano etico o medico, ma restando sul piano nella sostenibilità ambientale, è ormai consolidato il fatto che la sostenibilità ambientale dell'umana presenza sul pianeta passa per una alimentazione priva o quasi del tutto priva di proteine animali. Lo stesso indice internazionale relativo al calcolo dell'Impronta ecologica dedica enorme rilevanza alla presenza/assenza di carne in una dieta.

http://www.footprintnetwork.org/it/index.php/gfn/page/calculators/

Alessio Riggi 01.07.12 16:38| 
 |
Rispondi al commento

I vegetariani sono la più grande piaga della società moderna. Dovete rassegnarvi: la natura ha stabilito che qualcuno debba soffrire per provocare il benessere di altri. Se qualcuno mi dice che questo si può cambiare è un illuso, é pura utopia.

Marco Stella 01.07.12 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarà nobile, ma per il momento non mi faccio dire da nessuno cosa mangiare e cosa non. Fai pure e hai la mia simpatia.... ma restate lontani dal mio tavolino.

Giovanni A., Proceno Commentatore certificato 01.07.12 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi è veramente interessato ad approfondire la questione, consiglio di scericarsi questo rapporto della LAV su "I costi reali del ciclo di produzione della carne":
http://www.lav.it/uploads/84/42404_dossier_LAV_Costi_della_carne_vers.bassa_.pdf

Federico 01.07.12 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Vegani: e' il top !

massimo c 01.07.12 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per gli amanti del gusto della carne consiglio il seitan, che è prodotto che si può fare in casa in pochi minuti, 100% vegetale e altamente proteico.

Simone90 P. Commentatore certificato 01.07.12 15:19| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori