Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Imprese all'estero per sopravvivere


imprenditore_suicida.jpg
"Sono un'imprenditore, lavoro da 40 anni, ho sempre pagato le tasse e i contriburi (accertamenti della GdF senza rilievi). Ho sempre dato i premi ai miei dipendenti (per me sono una famiglia). Da otto mesi non percepisco il mio emolumento per poter pagare, stipendi, contributi. Tasse, tasse, tasse, tasse e solo tasse. Conduco una vita francescana e sto attento al controllo dei costi per la vita di tutti i giorni. Penso: "Ma se faccio questi sacrifici dopo quarant'anni di lavoro (io non mi potrò permettere di andare in pensione), perché le caste, a cominciare dal Colle, che sono responsabili di questa situazione fallimentare non rinunciano a nulla? Perchè le persone come me che hanno condotto una vita onesta e che continuano a lavorare per 12 ore al giorno compreso il sabato non possono più permettersi un pò di benessere?". Questa gente vive nel lusso sperperando le mie tasse, il reddito annuale della famiglia Fassino è superiore a quella di un medio imprenditore degli anni del benessere. BASTA, MI SONO ROTTO I COGLIONI, A SETTEMBRE CHIUDO TUTTO E VADO IN SVIZZERA. Lo scorso anno lo dicevo per scherzo, oggi sono costretto! Napolitano e Monti MI HANNO PUNITO PER ESSERE STATO ONESTO E MI CACCIANO DALL'ITALIA. Pensate a Falcone e Borsellino che hanno dato la vita per questo paese di MERDA". Maurizio Carlo

21 Lug 2012, 19:29 | Scrivi | Commenti (295) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

La delocalizzazione produttiva ormai è una necessità per l'imprenditoria
italiana. Mio fratello ingegnere e io abbiamo aperto da pochissimo
l'azienda StartGo: aiutiamo gli imprenditori italiani a delocalizzare la
produzione all'estero, ad aprire la loro azienda fuori dai confini italiani
(terreno elettivo Europa dell'est e nord Africa).
Gestiamo in prima persona tutti gli step della fondazione e dell'avviamento
aziendale, consegnando al cliente la sua azienda "chiavi in mano".
Se volete conoscerci: www.startgo.it

Ilaria Colla 31.05.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento

La delocalizzazione produttiva ormai è una necessità per l'imprenditoria italiana. Mio fratello ingegnere e io abbiamo aperto da pochissimo l'azienda StartGo: aiutiamo gli imprenditori italiani a delocalizzare la produzione all'estero, ad aprire la loro azienda fuori dai confini italiani (terreno elettivo Europa dell'est e nord Africa).
Gestiamo in prima persona tutti gli step della fondazione e dell'avviamento aziendale, consegnando al cliente la sua azienda "chiavi in mano".
Se volete conoscerci: www.startgo.it

Ilaria Colla 30.05.13 21:58| 
 |
Rispondi al commento

ma che cazz.. ma dico io perchè non levano via ste cazz. di macchine blu?! tu guadagni un casino ti puoi permettere la macchina e l'autista, io non posso pagare neanche l'assicurazione della macchina. ma perchè non riaprono le case chiuse? (prostitute), pagano le tasse, sono controllate e ce in giro meno criminalità. perchè non dimezzono stipendi e parlamentari?

francesco parrotta, crotone Commentatore certificato 31.01.13 21:04| 
 |
Rispondi al commento

salve sono un ex operaio, cerco lavoro all'estero, sono un carrozziere, o patente c, e so fare parecchie cose. voglio andare a lavorare all'estero, "in italia ci vuole una bomba". se cè qualche imprenditore che mi può aiutare sono grato.

francesco parrotta, crotone Commentatore certificato 31.01.13 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti gli imprenditori,
se volete andare all'estero per scappare da questo paese visitate il sito www.simplenet.it che vi aiuta ad andare all'estero.

Fabrizio Aiello 17.12.12 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna riprendersi la Banca d'Italia che i criminali politici regalarono alle banche private.
Bisogna che la Banca d'Italia si compra il debito publico italiano e mette gli interessi a zero.
Bisogna levare le tasse alle aziende,agricoltori e ai pescatori, cosi le aziende crescono e fanno piu posti di lavoro, dopo si possono abbassare anche le altre tasse.

Dom Thegood, Perth Commentatore certificato 15.12.12 19:00| 
 |
Rispondi al commento

BASTA SCRIVERE COME DEI "REPRESSI" "SFIGATI" DOBBIAMO AGIRE...FACENDO LA NOSTRA PRIMAVERA..SE PERO' ALLA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI STA BENE COSI, QUESTO MARCIUME, ANDATE A FARVI FOTTERE,SEMBRA KE IL NUOVO NN PIACCIA O FACCIA PAURA(VEDI RENZI)..TUTTO QUELLO KE VOLETE , MA ERA UNA COSA NUOVA E DIVERSO IL LINGUAGGIO DEI VARI guru della politica.Ma perke' nn ci diamo appuntamento davanti al parlamento per contarci..forse siamo in poki in difficolta' forse la maggior parte degli italiani sta bene..FORSE SIAMO SOLO DEI COGLIONI SFIGATI.
E' DIFFICILE STRUTTURARE UN MOVIMENTO(PROPRIO PERKE' E' UN MOVIMENTO ETEROGENEO)E IL CARO BEPPE AVRA' BISOGNO DI VALIDI "COLONNELLI" PER VINCERE LA GUERRA.
BEPPE CERCA DI NN FARTI SALTARE I NERVI..SAI QUANTI SALSI E FAVIA CI SONO IN AGGUATO???EPURARLI E' STATO UN ERRORE, E VERO FUORI DAI COGLIONI, MA PROBABILMENTE E' UN BOUMRERANG LASCIA DA PARTE LE QUESTIONI PERSONALI E RIVEDI LA TUA POSIZIONE..FORSE SMERDERAI TUTTI QUELLI KE TI STANNO ABBAIANDO ADDOSSO.

SERGIO DICUONZO, san teodoro Commentatore certificato 15.12.12 14:54| 
 |
Rispondi al commento

ESSERE ONESTI VUOL DIRE ESSERE COGLIONI....QUESTO E' IL RISULTATO DI UN PAESE DI MAFIOSI..DISONESTI..E KI NE HA + NE METTA...
FACCIAMO TUTTI I DELINQUENTI..SICURAMENTE CI RISPETTANO DI +...
UN PICCOLO IMPRENDITORE KE PER 28 ANNI HA LAVORATO ONESTAMENTE SENZA SFRUTTARE LA "FORZA LAVORO"E KE ORA NN RIESCE + A PAGARE GLI F 24.
IO NN POSSO ANDARE IN SVIZZERA..ORA SN ALLE CANARIE(SPAGNA)IVA 5% AGEVOLAZIONI FISCALI PER KI LAVORA..PRESSIONE FISCALE NORMALE DI UN PAESE CIVILE...MA ANKE QUI SONO DIVENTATI IN TROPPI..(ITALIANI)MA NN SARA' FORSE IL MOMENTO DI INCAZZARCI E DI PROMUOVERE UNA "PRIMAVERA"MA NON SIAMO TORNATI FORSE AL MEDIO EVO??

SERGIO DICUONZO, san teodoro Commentatore certificato 15.12.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti
letto tutti questi post che rispecchiano altro che una realta latente di una societa malata gia negli anni 70
Emigro negli anni 1976 (avevo allora 21 anni) e vado a vivere in Uk, ritorno spesso in Italia la famiglia le vacanze e mi rendo conto con gli occhi di chi vive una realta ben diversa di quella italiana che molte cose non funzionano nel bel paese .Faccio sempre e comunque litigate iperboliche con vari uffici enti e quant'altro scopro mastruzzi e vado a denunciarli a testa alta.Scopro una maxi truffa a danni del cittadino mi reco dal pretore a denunciare il tutto con riscontri inopugnabili e sapete che mi dice "Signora ma lei dove vive?Ma non vorra mica mettersi contro la sanita?MI sento offfesa, indignata torno a casa dai miei con il nodo in gola.Continuo a protestare quando vedo le cose palesemente errrate ma gente spesso mi da contro e mi dice di ritornarmene nel paese da dove provengo che in Italia si vive bene e che cosi fan tutti.Io sono una genovese come Beppe ed il mugugno lo abbiamo nell'anima, io Beppe che conosco per averlo incontrato piu volte negli anni 90 e mentre io davo battaglia lui si aggirava per televisioni e forse circoli chiusi.
Ora cari signori dove eravate quando
1)Quando i servizi erano inefficienti quali:posta, treni,ospedali ,scuole
2)Quando erano sempre i soliti idioti a pagare le tasse perche gli altri evadevano
3)Quando avete vissuto al di sopra delle vostre possibilita settimana bianca e vacanze ai caraibi
3)Quando avete sudato come schiavi per comperare Nike ai vostri figli per fare invidia a l'amichetto, si sa i figli non devono subire traumi
4)Quando avete fatto le rate per comperare il visone alla moglie che cosi lo sfocciava anche a 20 gradi si sa il look per gl italiani e importante
Adesso vi venite a lamentare, io ho sempre pagato le tasse, ho insegnato ai miei figli a vivere con cio che si ha e la prima casa l'ho comperata a 53 anni
SORRY!!!!!!MA NON TROPPO
Era solo una questione di tempo

rosellina 15.12.12 08:41| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,

sono anche io un imprenditore del nord ovest, ho un'azienda che ha circa 25 anni di storia e di lotte contro questi idioti al governo. siamo cresciuti fino ad essere una entità di 15 persone che nel 2009 fatturavano lo stesso importo che adesso facciamo in 8 persone. ci stiamo ammazzando tutti, compresi i dipendenti. ci siamo ridotti gli stipendi ed aumentati le ore di presenza. lo scorso anno abbiamo avuto insolvenze per circa il 20% del fatturato e sapete la novità? ci abbiamo docuto pagare Iva e tasse sopra!! ecco l'unico aiuto che abbiamo avuto da questi ESCREMENTI seduti in parlamento. Ora siamo veramente allo stremo e non solo economico, ma anche fisico, sia io che i miei ragazzi non ce la facciamo più. Siamo veramente stanchi ed incazzati. Invidio i tempi in cui la gente andava al lavoro fischiettando, ed io, ero uno di questi! perchè a me piace il lavoro che faccio. Ora tutto è cambiato! ora si disgrignano i denti dal mattino alla sera! insulto la gente in auto che mi taglia la strada rispondo male ai clienti al telefono e torno a casa la sera nervoso come un cane. la mia rabbia sta per esplodere. ho paura che la mia ira prenda il sopravvento e mi faccia fare qualcosa di cui poi mi pentirei. Ho deciso di trasferire la mia azienda in Svizzera. spero che anche i miei ragazzi mi seguano perchè lo meritano! se qualcuno mi può dare qualche dritta vi ringrazio anticipatamente: Tino tynus@flashkolor.it 0131894244


venite in Argentina, e tutto da rifare, manca qualità nei prodotti, qualità come la Italiana.
il consumo interno e alle stelle, la materia prima ottima. Guadagni assicurati.

luchino torresi 13.12.12 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

É normale, lo stanno già facendo in tanti.

Livio M., Monaco Commentatore certificato 13.12.12 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ero un piccolo imprenditore e lasciai l'Italia 15 anni fa. Gia' allora era un paese inadatto a far funzionare un'impresa. Ho comprensione per chi si trova in questa situazione e forse posso dare qualche consiglio a chi desiderasse valutare la Gran Bretagna ma conosco molto bene anche il resto dell'Europa, l'America del nord , del sud e l'Australia. Occorre avere un progetto ben preciso nella testa. Non si tratta semplicemente di "scappare" imprenditorialmente da un paese e muoversi in un altro. Bisogna capire che ci sono paesi piu' competitivi del nostro, in tutti i sensi, anche nel fare l'imprenditore. Chi desiderasse contattarmi:
si18665@gmail.com

Salvatore ILardo 21.11.12 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Io stò seguendo la stessa strada, sono un imprenditore edile della provincia di Bergamo e in questi giorni mi stò informando su come prendere contatti con la Svizzera e la mia famiglia mi appoggia, non ho bisogno di tenere le radici in un paese dove è diventato difficile dare un futuro ai NOSTRI FIGLI!!!
Se qualcuno mi potrebbe consigliare o ha dei riferimenti da passarmi, gli sarei grato, gbtognoli@libero.it.
Grazie e buona fortuna a tutti.

Tognoli Giovanni Battista 19.11.12 18:33| 
 |
Rispondi al commento

La mentalità da pecoroni resta. Preferite andare a fare i peconi da un'altra parte, in un'altra nazione, piuttosto che difendere i Vostri diritti a casa Vostra. Per questo l'Italia è conciata male, prprio perché le persone come Voi, che hanno spirito di iniziativa e capacità personali, vengono strangolate e non si ribellano. Sbagliate, dovete unirvi contro queste ingiustizie. Smettete di pagare le tasse ingiuste, denunciate le istituzioni e gli uffici che si valgono del proprio potere per continuare a fare le sanguisughe. Di sistemi ce ne sono tanti ma i vostri prodigiosi cervelli sono capaci solo di scappare all'estero. Siete proprio Voi i primi a non avere il senso dello stato. Vi reputate uomini?

Ivan I., Genova Commentatore certificato 17.10.12 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARISSIMI AMICI DEL MOVIMENTO, QUELLO CHE VERAMENTE MI RENDE FELICE E MI RINCUORA L'ANIMA E AVERE VISTO QUANTE MIGLIAIA SIANO LE PERSONE CHE SONO AFFILIATE ,O CHE SOSTENGONO A VIVA VOCE IL MOVIMENTO 5 STELLE..!! IL MOMENTO DEL RISCATTO SI AVVICINA...LO SO NE ABBIAMO TUTTI QUANTI LE PALLE PIENE DI QUESTI POLITICI DI MERDA..!! COME ABBIAMO LE TASCHE PIENE DELLA CORRUZIONE , DELLA MAFIA..CHE COLLUDE CON I POLITICI..E GIUNTA L'ORA DI DIRE BASTA...LA GRECIA NON E' COSI' LONTANA..MA NOI NON ARRIVEREMO A COLPI DI BASTONE AD AVERE RAGIONE DI LORO, MA BENSI A COLPI DI VOTO..!!!! VIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE...VIVA LA VERA DEMOCRAZIA..!!!!!!!!!

marco 17.10.12 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io la mia azienda lo chiusa dicembre 2011!!fai bene come faranno in tanti nel 2012!!!

maurizio f., vasto Commentatore certificato 08.08.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Fai bene. Inutile girarci intorno: non c'è speranza per questo paese di merda.

Taylor F., Reggio Emilia Commentatore certificato 07.08.12 16:51| 
 |
Rispondi al commento

GLI ITALIANI DIVENTINO EQUITALIA NEI CONFRONTI DELLA CASTA E DEL CLERO

gennaro stammati 07.08.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao.Approvo in pieno la tua scelta.Fortunatamente le ditte o imprese sono private e come tali scelgono cio che è per loro meglio per sopravvivere.Appena a regime con la tua impresa in Svizzera vedrai la differenza con l'italia e ti pentirai di non essere espatriato prima.Buona fortuna.

Bruno Domenighini 07.08.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi signori,
sono un cittadino come tanti e come tanti mi ritrovo a vivere in questo Paese martoriato e da troppo tempo in balia di corrotti e incapaci. Non rifuggo le mie responsabilità poiché in quanto parte del popolo ho contribuito anche io con il mio voto all’avvicendamento di questa classe politica che da anni sta massacrando l’economia e l’etica in Italia. Nessuno (me compreso) può esimersi dalle responsabilità di ciò che sta accadendo nemmeno i nostri padri perché tutto è frutto di incoscienza e ipocrisia che ci ha visti dal dopoguerra vivere come se non esistesse nulla al difuori dell’interesse privato e delle piccole particolarità campanilistiche di ognuno. Non siamo un Paese e non siamo un popolo e quindi non possiamo avere un governo. I corrotti esistono solo perché ci sono i corruttori e i primi corruttori sono coloro che cercano sempre un vantaggio per se stessi a scapito del prossimo e questo abbiamo fatto per anni ognuno di noi in ogni piccola azione, dal non voler pagare una multa alla richiesta di sanatoria edilizia alla ricerca di “santi” potenti per avere agevolazioni di ogni tipo. Non possiamo pretendere, dopo aver creato questi dirigenti che il sistema si curi da solo, dobbiamo prima cambiare noi. La Germania, la Francia ecc … riescono a superare crisi di ogni tipo perché principalmente sono POPOLI; quello che noi non siamo. Non è scappando che si risolve il problema e neppure lavorando a testa china pagando tasse assurde e sopportando ogni tipo di vessazione ma per una volta dimostrare di essere un vero popolo che prende possesso del suo futuro spazzando via coloro che sono dannosi per la società. Tutti, compresi quei cittadini che sono corruttori, coloro che hanno costruito un impero sulla schiena di altri (non meno colpevoli ma solo pavidi, rassegnati o ignoranti), e partecipare alla scelta dei propri rappresentanti, conoscerli, metterli alla prova, cacciarli se incapaci anche se questo dovesse privarci di un “mercoledì di coppa”.

Brunello Catana 07.08.12 09:43| 
 |
Rispondi al commento

100 miliardi circa vantano le imprese nei confronti degli enti pubblici, le imprese all' estero ,invece, hanno un fondo di garanzia(non mi ricordo la sigla) che copre i pagamenti quando non vengono loro erogati, hanno incentivato le delocalizzazioni,come si può colpevolizzare gli imprenditori?
Io personalmente non me la sento,tuttavia l' unico futuro che abbiamo ,a mio avviso, sono le imprese sociali,non le false cooperative(società padronali che pagano meno tasse delle altre) ma aziende dove per statuto non ci dovrà essere profitto personale e lo stipendio massimo non superi di 3 volte quello minimo, che reinvestano sul ed in territorio , in altre parole capitalismo sociale .
Non copitalismo ma neanche comunismo,semplicemente considerare un' impresa un beneficio per il territorio non per la persona

Federico Piazza 05.08.12 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Nel prossimo 2013 vorrei tanto che gli Italiani dimostrassero di non essere un popolo di coglioni. Tali siamo considerati da chi sta al potere, che sfrutta tutte le occasioni per dividerci e per fare affari sulla nostra pelle.
Anch'io mi sono dato una scadenza di un anno, poi deciderò se restare, ma dipenderà dalle prossime politiche e se ci sarà un trionfo del M5S. Se vi sarà lo capirò dal botto dell'arteria celebrale di Napolitano che si sentirà in tutta Italia. Lo spero davvero.

Antonio C., Bari Commentatore certificato 31.07.12 18:07| 
 |
Rispondi al commento

sono venuto in romania , ho aperto una ditta che si occupa di ferro battuto e carpenteria e non va poi tanto male . andrebbe pero meglio con un socio con pochi soldi contattatemi e vi spiego ciao

giuseppe sabina 26.07.12 17:40| 
 |
Rispondi al commento

tra tasse, contributi, utenze, smaltimento rifiuti, imu ecc. ecc. non ho più una lira da spendere per me. I miei clienti stanno tutti in recessione ed a fine anno dovrò chiudere perché sommati i costi alle tasse ed ai contributi e preso atto della riduzione di fatturato enorme, delle insolvenze dei clienti e di un fisco sempre più avvelenato, lavoro in remissione assumendomi tutti i rischi d'impresa. Considerando che attualmente guadagno meno del mio dipendente e tengo in piedi l'attività per non stare a casa e per non mettere in mezzo alla strada nessuno, a fine anno comincerò ad andare in rosso se non chiudo. Sono trent'anni che facevo questo lavoro ed un periodo così nero non l'avevo mai visto in vita mia, nero e senza futuro in cui le nostre tasse ed i nostri contributi servono solo per arricchire una casta che vive nel lusso più sfrenato, con stipendi e benefit e comprando immobili dagli enti ad un quinto del valore. Tangenti, nepotismo e clientelismo, mafia e corruzione con una pressione fiscale e contributiva che insieme arrivano all'80 per cento. E' impossibile andare avanti. Nessuno apre più una attività in quest condizioni mentre molti chiudono. Solo le imprese criminali, politici e preti si salvano. Tutti gli altri fanno la fame e sono destinati a vendersi tutto per sopravvivere e pagare le tasse per mantenere pochi nel lusso.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 24.07.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento

SONO UN NAPOLETANO EX IMPRENDITORE SETTORE ARTIGIANO AVEVO DUE VETRERIE INDUSTRIALI E 10 DIPENDENTI SONO FALLITO NEL 2007 A LATINA . ADESSO HO UN BREVETTO ADATTO PER IL SETTORE METALMECCANICO DA SFRUTTARE PER L'EDILIZIA .NESSUNO E PER PRIMA LE NS AUTORITA' VOGLIONO AIUTARMI NELLO START UP DI QUESTO PROGETTO CHE PREVEDE PER IL PRIMO ANNO 5068.800,00 DI FATTURATO CON DECINE DI POSTI DI LAVORO ED UN INVESTIMENTO DI 200.000,00 . HO 40 ANNI IL 27 LUGLIO , SEPARATO , DUE FIGLI ED UNO IN ARRIVO A DICEMBRE . vengo anch'io in SVIZZERA CONTATTATEMI AL 3288931416 almeno mi date maggiori informazioni per appoggio locale . Grazie a tutti coloro che mi risponderanno o mi contatteranno

ANDREA 2 CIARAMELLA (andrea007c), napoli-latina- breaza (romania) Commentatore certificato 24.07.12 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa sta succedendo, dove ci vogliono portare?
Se il malessere fosse di pochi forse avrebbe poca importanza, purtroppo ci stanno togliendo la speranza ed una volta persa non penso si possa tornare indietro.

Marco Anselmo 24.07.12 02:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Artigiano Di Bologna
Sto pensando seriamente anche io Di trasferirmi in Svizzera o in un paese confidante Che mi dia la possibilita' Di vivere! Semplicemente vivere.
Maurizio se puoi contattarmi o comunque cercare Di metterci in contatto Te Ne saro grato
Davide Rizzi

Rizzi Davide 23.07.12 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Sono anche io un piccolo imprenditore a Bologna
Ho letto con attenzione e solidaritieta'' la tua storia e Sto' seriamente pensando Di Cambiare la Mia vita attuale trasferendomi in altro paese dove Si riesca a sopravvivere!
Ho una familia con moglie e 2 figli, socio in una azienda artigiana nel settire metal meccanico.
Azienda con 10 dipendenti, Sempre pagato stipendi e trattati come Di famiglia.
Adesso Pero' la situazione e' diventata insoppoetavile, stiamo consumando tutte le risorse per tenere in piedi attivita' e famiglia.
Le istituzuoni


Rizzi Davide 23.07.12 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Il perchè è solo uno. Perchè, se non si riesce a toglierli di mezzo con una tecnica pacifica, o si sottostà ad un regime come fanno con le dittature, o resta la guerra come è sempre successo nella storia dei popoli.

marco entrade, rossiglione Commentatore certificato 23.07.12 13:06| 
 |
Rispondi al commento

il momento e' arrivato.. ora come craxi o mussolini. muahahah spero che qualche politico lo legga; nel caso oggi inizia ad allenarti a correre mer.a!!!

EyeOne 23.07.12 10:41| 
 |
Rispondi al commento

SVEGLIA, IL PROBLEMA SONO LE BANCHE, IL MES E IL FISCAL COMPACT!! INFORMATEVI!!! (OGGI LO SOPREAD HA APERTO A 525).
GRILLO TORNA A PARLARE DEL VERO PROBLEMA, DEL RICATTO DEL DEBITO, DEL SIGNORAGGIO BANCARIO
USCIAMO DALL'EURO PRIMA DI FARE LA FINE DELLA GRECIA!!!
INFORMATEVI INVECE DI SPARARE CAZZATE SUI POLITICI!
I POLITICI SONO DELLE
MERDE, MA IL PROBLEMA ORA E' PIU IN ALTO E GRILLO LO SA

Vaffa nculo 23.07.12 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io e mio fratello 46 e 40 anni impresa artigiana edile tramandata dal papa',da dicembre siamo a carico della mamma pensionata.Cosi' non si puo'piu' andare avanti!!

fabrizio f., tortona Commentatore certificato 23.07.12 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma vi chiedete mai dove la Svizzera trovi i soldi per essere il paese di Bengodi?
Lo sapevano persino i bambini napoletani del famoso libro degli anni 80 "Io speriamo che me la cavo".
Forse chi scappa farà la fine che raccontava De Crescenzo..per sfuggire ai bombardamenti americani si trasferirono in un'amena località: Cassino..
Meditate gente..

cafiero pasquale 23.07.12 01:19| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con te Maurizio se pensi di migliorare la tua vita e ne hai le possibilità provaci,ma penso che ci siano molti pro ma anche aspetti negativi andando all'estero.Io sono due o tre anni che ci penso "premetto che sono dipendente pubblico e quindi sto meglio di molti troppi precari di sto paese" però con il mio misero stipendio fermo da anni e una famiglia a carico la vita è dura.Penso che se una persona come me con una casa e un lavoro valuta di cambiar paese vuol dire che la nave sta affondando.Forse è il destino di noi italiani di fare gli emigranti.Buona fortuna a tutti.
Ps Speriamo che i nostri governanti scendano dal monte Olimpo dove si sono rifugiati e prendano il timone di questa nave Italica.

fabio marchioni Commentatore certificato 22.07.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, ma c'è qualcosa che non quadra, primo il mio meccanico si è acquistato una mega villa in montagna, rinomata zona turistica, il gommista va in ferie in turchia, il mediatore di case ha un super suv caienna, il mio medico condotto ha lobbi del tennis e della musica e di cortina, per sciare. tutti hanno come dipendenti il nigeriano l'indiano il magrebino ecc. io personalmente non ho nulla con gli stranieri. Ma sono i primi ha lamentarsi delle tasse.
io disocupato, mia sorella disocupata, mia madre pensionata al minimo mio fratello stipendiato finche la barca va, lo amazzano di lavoro ed io e mia sorella ha fare nulla, non per scelta ma obligati perchè non siamo apetibili al mercato del lavoro, per giunta Siamo per sfiga eredi della casa in dove abbitiamo, ed tutti abbiamo superato i quarantanni. ora mi chiedo, scappare per andare dove ?

Roberto S 22.07.12 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma guarda un po' quanti imprenditori in fuga!
Levatevi bene dalle palle e portate con voi anche il vostro massimo rappresentante, quello che vi ha permesso di eludere, di evadere, di sopraffare, di scudare i capitali portati all'estero.
Non dimenticate di portarvi via anche il minchionne fiat, che anche lui è dei vostri.
Vi conosciamo, lo sappiamo che razza di persone siete, lo stampo di un imprenditore è quello.
Se ne salverà giusto uno su un milione.

Dunque andate anche con la benedezione papalina. Andate e diventate miliardari.

CIAOOOOOOOoooooo!!!!!!

Ma guardan un po'! 22.07.12 19:46| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono invece uno di quelli definiti da Borghezio "ipocriti comunisti radical chic che fanno volotariato per moda a spese dei cittadini"

Tralasciando le parole del sig. borghezio, sto cercando uno sbocco lavorativo qui, con un interesse bancario del 14% e in un paese in cui l'italia invia i volontari per creare posti di lavoro, non certo perchè qui hanno bisogno che gli italiani insegnino qualcosa...

Mauro Rauzi 22.07.12 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei conoscerti, Maurizio, dal momento che da quasi due anni sto cercando concretamente di lasciare il Paese... E poiché sono interessato alla tua stessa destinazione, vorrei saperne di più. Hai tutto il mio appoggio.
Andrea

andrea girotto 22.07.12 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INIZIO IO! 20 Agosto. CHIUSI I RUBINETTI in uscita PER LE IMPOSTE. Chi vuole bene al Paese e non ne può più di questo odore di merda che sta uscendo da Montecitorio, Palazzo Madama, Quirinale, Banca d'Italia, Banche in genere, testate giornalistiche e più ne ha più ne metta...faccia quello che si può definire LO SCIOPERO FISCALE che proseguirà fino a che non mi sentirò' rappresentato da una forza politica che spazzerà via (e si farà' ridare il maltolto) da tutti questi UOMINI MARRONI (di merda). NON SCENDE IN CAMPO PIU' NESSUNO!!! IL CAMPO E' NOSTRO!!!!!

Massimiliano . Commentatore certificato 22.07.12 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se è vero che sei così, va via da questo paese e porta la tua ONESTÀ a coloro che davvero ne siano meritevoli... il nostro è u Paese ucciso dalla corruzione ed i presagi di quanto deve accadere sono davvero ineluttabili.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 22.07.12 18:12| 
 |
Rispondi al commento

mah chissà se è vero che hai sempre pagato tasse, iva e contributi....comunque ciao vedrai che culo ti fanno gli svizzeri passati i 5 anni di bonus fiscale :D

fc 22.07.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo, anzi dirò di piu'.
Io ho 57 anni, lavoro da 37 , ma se avessi 30 anni di meno me ne sarei già fuggito!!!!

Ferrari Sergio 22.07.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Onestamente, non sono ancora riuscito a capire chi si ostina a lavorare, produrre e fare impresa in Italia... non ha senso! Quindi a meno che la vs. produzione dipenda interamente da fattori locali e non possa essere trasferita, chiudete baracca e burattini ADESSO! Prima se ne vanno tutti gli impreditori, prima la situazione precipita e si apre una fase di ricostruzione.

Roberto Orsi 22.07.12 17:42| 
 |
Rispondi al commento

c'è solo un modo per liberarsi di questi cialtroni,aspettare le prossime elezioni politiche e non votarli più.

walter pilloni 22.07.12 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si, detto così il discorso suona un pò qualunquista e demagogo. ma la questione è proprio questa: l'attuale classe dirigente ha rovinato la vita degli italiani onesti che pagano le tasse. Non è demagogia o populismo. Bisogna vedere in faccia la realtà e dire le cose come stanno veramente. Putroppo questo compito non si addice nè alla classe politica nè ai mezzi di informazione che sono tra i più demenziali del pianeta. Il PD continua a bighellonare sui matrimoni gay quando nell agenda politica di un partito rispettabile( non è il caso del PD naturalmente) ci sono temi ben più urgenti da affrontare. Il colle adesso attacca la procura di palermo e contesta il conflitto di attribuzioni sulle intercetazzioni telefoniche, Berlusconi pensa di ritornare in campo dopo aver devastato il paese insieme al suo ex governo, i giornali ricevono a tutta birra soldi pubblici, pariti idem, le imprese dell emilia sono ancora in ginocchio e i parlamentari sempre più impuniti che mai ricevendo la benedetta assoluzione e rimanendo in libertà( vedi casi recenti di Romano, Dell Utri, Berlusconi). Siamo alla follia. Questo è delirio puro. la borsa crolla, il famoso spread è più alto che mai, la disoccupazione dilaga, le imprese chiudono, le regioni e i comuni sono quasi in bancarotta e lo scenario politico è quello descritto precedentemente. Mi chiedo se i politici ci sono o ci fanno. Questo è un gioco al massacro. Nessuno sà come finirà. Forse quando sarà troppo tardi. Italiani battete un colpo se ci siete!

Gaspare M. Commentatore certificato 22.07.12 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non capisco una cosa: se l'Italia la paragoniamo ad una azienda ed il titolare dell'azienda affida la gestione ad un manager, cosa fa? Quando le cose vanno bene, il proprietario elargisce un adeguato stipendio in proporzione ai guadagni maturati e lo ringazia lautamente; ma se le cose vanno male, secondo voi cosa fa? Lo licenzia in tronco e se ne cerca uno migliore! Giusto?
Orbene, in Italia il manager (negli ultimi venti anni Berlusconi, Prodi, D'Alema e oggi Monti) ci ha portato alla catastrofe (e non vengano a dire che la catastrofe è mondiale, guardate Germania, Olanda ecc.) e noi continuiamo a tenerlo al proprio posto e non solo! Gli diamo uno stipendio che ce le sognamo, lo riveriamo anche! E i compari di merenda si permettono anche di venirci a dire cosa fare e i sacrifici che dobbiamo sopportare!
Ma ci siamo impazziti?!?!? Italiani, la Grecia è ormai fallita, la Spagna la segue a ruota e dopo di loro tocca a noi. Che stiamo aspettando? Li vogliamo buttare fuori dalle p.... questi parassiti di politici? Andiamo alle elezioni il più presto possibile e, se ancora il popolo vorrà Berlusconi e compagni, allora è meglio preparare valigia e passaporto!

Paoletto M., Lanciano Commentatore certificato 22.07.12 16:54| 
 |
Rispondi al commento

tu te ne vai, caro amico, ed io torno. dopo 15 anni d'esilio, è arrivato il momento di tornare a far qualcosa per il mio paese

Alberto M., Sanlucar de Barrameda Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.12 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di recente, un ente pubblico mi ha selezionato, ritenendomi adatto a fornirgli il servizio occorrente.

Per firmare il contratto ho dovuto mettere in tasca al funzionario ben 1600 €.

E’ un privilegio che spetta ai funzionari segretari dei comuni, delle province e regioni. Oltre al loro lauto stipendio di dipendente pubblico, intascano e cumulano P E R S O N A L M E N T E il “diritto di rogito” per ogni contratto che leggono. Sì, perchè il contratto si limitano a leggerlo, essendo già stato preparato dal dirigente tecnico al quale lo sottopone il capoufficio al quale lo scrive la segretaria scaricandolo magari da internet.

Avrei speso quei soldi per un nuovo computer o per dotare il cantiere di un iPad, per migliorare l’efficienza del mio servizio.

Oppure avrei potuto gratificare l’impegno dei miei collaboratori.

Il funzionario non è da biasimare, anche se qualche imprecazione verrebbe spontanea. Lui applica una delle tante leggi che stanno dalla parte della pubblica amministrazione e non da quella del cittadino. Tutto perfettamente legale, dunque.

L’anno prossimo pagherò le mie tasse in Germania.

Ruggero Todesco, BASSANO DEL GRAPPA Commentatore certificato 22.07.12 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maurizio sono perfettamente daccordo con te , è un paese di merda e non si tratta di scarso patriottismo no si può essere patrioti a prescindere .
la patria dovrebbe proteggere i propri cittadini e non indurli al suicidio.
non si può accettare tutto questo pasivamente perchè sennò ti tacciano di scarso amore per la nostra italia.
è la stessa cosa di un soldato che viene mandato all'assalto alla baionetta mentre il proprio generale stà al bar bevendo un caffè.

Luca 22.07.12 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo fai la cosa giusta!Il mondo e' tanto grande, che spreco sarebbe starsene tutta la vita nel solito posto. Io me ne sono andato 4 anni fa, prima in UK poi in repubblica ceca e adesso in Scozia. Faccio il cuoco e ho girato tantissimo oltre ai tre posti sopraelencati. Beh ho capito che in italia abbiamo una percezione distorta sul come condurre la propria vita. Sono diventate normali cose che non stanno ne in cielo ne in terra.
Affitto e bollette che incidono piu della meta sul reddito?
Assicurazione auto, bollo e revisione alle cifre che abbiamo noi?
lettino in spiaggia a 20/25 euro al giorno??Benzina a 1.90??
Biglietti dei treni/bus assurdi per il servizio che viene offerto???ahooo ma che stiamo scherzando?!?!

Ok il Belpaese e' davvero bello, mozzafiato in molti luoghi, ma se ci manca possiamo sempre tornare in vacanza.. vivere piegati a 90 per quelle due lire mensili che restano (se restano) sinceramente penso che il gioco non valga la candela.

Certo sono attaccato alle mie radici, continuo a seguire il dibattito nella speranza che qualcosa accada ma la verita e' che noi italiani siamo stupidi. Non siamo coraggiosi, ne altruisti, ne sappiamo valorizzare cio che abbiamo per le mani.

Se dopo tutto quello che e' successo il PD e sempre il primo partito, e il PDL arriva al 25 per cento vuol dire che ci meritiamo il male che abbiamo...

Cmq il mio consiglio e' abbandonare la nave prima che affondi, giusto per farsi un futuro, cercatevi la vostra strada!non restate inermi mentre i bellidipapa campano sulla vostra pelle!soprattutto i piu giovani ;)

Saluti, bye guys!

alessio burgio 22.07.12 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io però non capisco, se uno paga le tasse, significa che è una persona responsabile, che si rende conto della realtà!
E se uno si rende conto della realtà dovrebbe perlomeno includere nelle sue accuse anche coloro ch sono i principali responsabili dell'altissima pressione fiscale effettiva sui contribuenti oneesti, e cioè gli evasori, soprattutto i medio-grandi evasori!
Non stò naturalmente difendendo i politici, sul cui giudizio sono d'accordo con l'autore del post, ma pensare che il recupero dei loro privilegi possa far abbassare la pressione fiscale è totalmente illusorio, o meglio, qualunquisticamente, illusorio!

luca ., Ancona Commentatore certificato 22.07.12 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è assurdo pensare di poter stabilire chi sia o meno
sul "giusto" tra M.Carlo che va via e chi sostiene che si deve restare e lottare...! ciò serve solo a dividere ancora di più.Come sostiene più di una
persona, anche se l'M5S andasse in parlamento con un
buon numero di voti,"(come spero anche io)";è da folli credere che la casta possa mollare l'osso cosi
facilmente "a parole"come continuano a sostenere i cosiddetti non violenti;...Il dialogo esiste nei paesi civili-democratici, la democrazia qui da noi
dobbiamo ancora conquistarla insieme ai diritti di
milioni di italiani.
Per Carlo è un pieno diritto decidere di partire e
iniziare una nuova vita dignitosa in Svizzera o dove
vuole,è onorevole anche restare e lottare per cambiare il proprio paese,ma quanti sono disposti
ad arrivare "in fondo"??????????fino in fondo!!
L'Italia è un paese che è stato sempre diviso,non ha mai conosciuto una rivoluzione...etc..!quante famiglie potrebbero campare con 50mila €uro al mese
oggi in Italia?? già conoscete peccato e peccatore.!
Mi chiedo come faccia un popolo a permettere che
ci siano tante situazioni in perfetta usanza
medioevale..!!un qualsiasi libero professionista,
imprenditore o chiunque riesca a guadagnare tanto
con il proprio lavoro e/o talento.etc è OK;ma come si
possono avere simili introiti(i più alti del mondo)
dichiarando di fare il politico e mettere alla fame
vecchi,bambini,disabili e/o quanto c'è di più indifeso..!!!!?
Abbiamo a che fare con gente che venderebbe anche la
madre, Voi volete trattare democraticamente con gente
del genere??!!
WiWa L'M5S e mille grazie a Grillo.


yuva m., mantova Commentatore certificato 22.07.12 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Hai perfettamente ragione. L'onestà e i buoni principi non hanno pagato. Sono andati avanti i mediocri, i lecchini e gli opportunisti senza ideali.
I prepotenti e i protetti, i mafiosetti e i figli di, i raccomandati dalla parrocchia e dai politici. Il merito, e non sempre, è stato premiato solo quando troppo vistoso per ignorarlo.
Ma se prima si prevedevano gli effetti del malcostume, della corruzione, dell'inesistente senso civico di una gran parte degli Italiani, ora ne abbiamo la conferma: gli impiegati/e fannulloni sono riusciti ad andare in pensione alle migliori condizioni,freschi come rose, dopo aver speso una vita lavorativa nel menefreghismo, nei falsi congedi per salute e false attestazioni di invalidità. L'impiegato onesto ha fatto anche la sua parte di lavoro e arriva stremato al pensionamento; l'insegnante che ha svolto il suo lavoro con spirito di servizio, entusiasmo, continuo aggiornamento a sue spese, specializzazioni è andato/a a riposo con lo stesso identico trattamento di chi ha scaldato, ovviamente quando era presente, la sedia dietro la cattedra.
Chi ha rubato non ha restituito niente; chi ha sfondato le porte delle case popolari per occupare abusivamente è stato premiato ed ora si ritrova un capitale tra le mani; chi ha fatto sacrifici pagando l'affitto fino a che si è potuto permettere una (unica) casa sua è stato punito con l' enorme pressione fiscale.
Potrei continuare ma basta così.

Loretta B., Roma Commentatore certificato 22.07.12 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Tu hai tutte le ragioni;ma se tutti pensassero come te, chi resterebbe,in questo povero Paese divorato da tante sanguisughe,a lottare per migliorarlo? Ricorda: " Quanta più profonda è la notte,tanto più vicina è l'alba".Ad Maiora.

Ignazio Virzì 22.07.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai tutta la mia considerazione e stima. Spero col M5S possa aprirsi per tutti noi un futuro migliore. Senza caste e con la restituzione di tutto quello che le caste ci hanno rubato.

roberto d'iseppi, verona Commentatore certificato 22.07.12 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Lo riscrivo,qualsiasi imprendritore volesse andare direttamente al parlamento a cantargliene quattro per fargli alzare i tacchi mi contatti:costardiraffaello@alice.it.
Raffaello,Bergamo

IDA PASSUCCI, BERGAMO Commentatore certificato 22.07.12 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un commercialista di Castellana Grotte ed ho abbracciato questa rivoluzione culturale con il M5S.
Se al prossime elezioni politiche non vedo un cambiamento trasferirò la famiglia in Francia a Parigi.
Grazie di esistere Beppe

beppegrillocastellanagrotte 22.07.12 12:49| 
 |
Rispondi al commento

almeno tu puoi andartene,io non posso.
è un paese schifoso questo e pure finito.spero che prima o poi scoppi una rivolta per fare finalmente giustizia e pulizia,perchè in fin dei conti l'ITALIA se lo merita,è colpa di poche persone se è ridotta così.

sergio r. Commentatore certificato 22.07.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
Sono marco morelli, proprietario di una fabbrica di liquori e distillati, tutti i mesi produciamo merce che è soggetta alle accise di stato, che versiamo regolarmente ogni mese, 60000,00/70000,00 € a colpo, di merce che se va bene, riscuoteremo a 60 giorni, altimenti 120 e oltre, intanto lo stato, non curante, scollato dalla realtá, continua a chiedere oltre che tutte le tasse del mondo, anche le accise tutge i mesi, quindi noi, come banche, finanziamo, stato e clienti, tutto sarebbe più facile, se si pagasse le accise quando si riscuotono le fatture, come l'iva.
Quanto potremmo reggere una situazione del genere??
E poi, tutta questa pila di soldi, ma dove va??

marco morelli 22.07.12 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Devono tutti andare fuori dai coglioni senza se e senza ma !!!!!!!!

Sergio gavioli 22.07.12 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in tanti a pensarla allo stesso modo ,noi paghiamo le tasse e loro se le godono ,a ni Napolitano ci chiede sacrifici in continuazione al punto che chiamarla diarrea è poco e loro ,lui compreso ,non rinunciano a niente ,scorte ,auto blu,corazzieri e via dicendo .Fassino è uno di quelli che vuole disubbidire alla consulta e privatizzare l'acqua (nonostante il referendum)per mancanza di fondi ma non rinuncia certamente al vitalizio aspettando la pensione come tutti i comuni cittadini , naturalmente è uno di quelli che ha sempre votato per migliorarla ,mandiamoli a casa licenziamoli senza preavviso ed al diavolo ,fassino e company

francesco p., pula Commentatore certificato 22.07.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno io sono un piccolo imprenditore operaio ho circa 30 dipendenti e io guido il camion bilico un volvo lungo 20 metri sono via tutta la settimana i miei genitori seguano l'azzienda percorro circa 110000km annui e mi chiedo tutti i giorni perche nessuno vuol seguirmi nella rivoluzione pacifica ovvero non pagare piu una lira di tasse cosi la casta non avra piu niente da sperperare,io sono molto informato su quello che la casta combina perche ho lavorato a stretto contatto con le amministazioni i dipendenti publici con minor cariche sono lavoratori onesti come i dipendenti privati ma sono ipnotizzati da una sorta di barriera psicologica ovvero la polizia stradale sa perfettamente che nonè possibile rispettare un codice cosi assurdo e folle ma continua a fare come gli viene ordinato 130kmh è folle cosi sono assicurati gli introiti per lo stato perche è impossibile rispettare una velocita cosi bassa con le vetture di oggi.per quanto riguarda le tasse il discorso è semplice è solo un discorso psicologico di una figura tetra e diabolica che a ipnotizzato gli italiani e li obbliga a pagare sempre piu tasse poi ogni tanto esce uno come marchionne e dice qui ci state voi io vado via la fiat è mia è propriete privata e ne faccio cosa voglio a ragione è sua mati pare possibile che io non posso fare la casa come voglio nella mia terra pagata da me gli operai vadano protestare da i sindacati che sono al soldo del governo per usare il comando su le loro deboli menti che si rivoltano contro a chi gli da lavoro troppe tasse troppe tutti i soldi rubati dalle tasse potrebbero essere versati nelle tasche degli operai per farli vivere meglio ci vogliamo ribellae si o no basta con andreotti coltivare il male perche regni il bene mi piacerebbe che grillo mi invitasse adun suo spettacolo poi vedrai se il senso umoritico del gobbo regge o spariscie bersani cosa a fatto con franceschini per l'emilia i verdi dove erano quando le cinque terre sparivano unitivinciamo non fuggiamo.

tomas m., castelnuovo di val di cecina Commentatore certificato 22.07.12 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè nessuno parla mai del sommerso dei politici? Sono un imprenditore, ho una Srl che opera nel mondo del benessere e dell'estetica, e ringrazio Dio che il settore ancora tiene insieme alla ristorazione, ma ho cari amici imprenditori in case di produzione cinematografiche, service televisivi, che oltre a subire il vampirismo di stato, trovano le porte chiuse in fondazioni o nell'editoria PCM dove le agenzie sono segnalate da politici che fanno lavorare chi vogliono loro.... Ma questi "signori" non muoiono mai?? Ma chi ce lo fa fare a pagare le tasse per mantenere questi maiali?? Chi ce lo fa fare a pagare le tasse per mantenere i nostri carnefici... Spero tanro nella profezia Maya... Un bel reset e tanti saluti....

Vittorio R 22.07.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA COSA PAZZESCA E' CHE TUTTA L'IMU PAGATA CIRCA 10 MILIARDI PRATICAMENTE SERVE A GARANTIRE AD AMATO ED ALTRI 99.999 PRESCELTI LE PENSIONI D'ORO DA 30.000 EURO MESE PER IL 2012....IO CREDO STIANO GIOCANDO CON IL FUOCO...!!!!

fabioo c., viterbo Commentatore certificato 22.07.12 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ti capisco e non disapprovo quello che fai.Primum vivere, deinde filosofare.

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 22.07.12 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Prima di tutto licenzia i dipendenti e mettili a partita iva. Più guadagnano loro più guadagni tu. Poi verifica il tuo bolancio aziendale.Questo ti permette di ridurre i costi ma soprattutto di aumentare il margine di contribuzione. Legali all'utile della tua azienda, quello finale post imposte. Non pagare i prosimi contributi aziendali e spiega ai tuoi dipendenti che avranno maggiore entusiamo a lavorare. I contributi li paghi chiedendo una rateazione all'inps. Ricordati cmq che devono poi esere pagati. ciao se posso aiutarti sono disponibile. ciao

Gianguido Cestonaro 22.07.12 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe, se veramente tieni a queste persone oneste (la maggioranza!!!), laboriose e che tengono in piedi il paese, inizia a parlare la loro lingua. Basta protestare e proponiti come forza di governo: 1) crea gruppi di lavoro di esperti (con il web si puo' fare) in grado di calcolare 2) quanto si puo' veramente risparmiare se tagliamo gli sprechi (mliardi €/anno). 3) Proponi dove investire questi soldi e quale sara' poi il ritorno sull'investimento. 4) Infine fai capire agli italiani quale e' la visione del M5S d'italia a 10 anni una volta implementato il programma e quali sono i valori chiave della societa' che M5S ha in mente (onesta'? famiglia?, etc). Continuare a denunciare non serve a niente; ci sono migliaia di libri che parlano dei problemi dell'italia, gl'italiani anno capito. Passiamo dalla protesta ai fatti, a te la palla............

riccardo cira 22.07.12 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo sull'analisi ma non sulla soluzione: fuggire in Svizzera.In Svizzera si va se si hanno soldi e per far soldi. Chi non ha soldi e conta di continuare a lavorare onestamente non va in Svizzera. Certo è dura da sopportare ma le elezioni sono un appuntamento importante e piuttosto che fare l'analisi dell'oggi (fatta e rifatta trita e ritrita) e lamentarsi dell'oggi organizziamoci per le elezioni e per il dopo. Il primo obiettivo è quello di "mandare a casa" tutta la classe politica che ha causato o contribuito a causare il buco di bilancio enorme e la situazione drammatica attuale e sostituirla con gente onesta, capace e che interpreti la politica come servizio ai lavoratori. E il primo che sbaglia... Controllo popolare della politica, dei politici, degli affaristi, dei lucratori. Siamo passati da un presidente da ridere ad uno da piangere, da un borioso ad uno spocchioso che sta usando strumenti teorici per risanare un'economia che non è risanabile con le teorie e le pratiche neoliberiste: è il sistema industriale che è a pezzi non la sola moneta. Arrivederci in Parlamento.

Giuseppe Annulli 22.07.12 10:34| 
 |
Rispondi al commento

ECCO PERCHE' L'ITALIA NON VA:
BABY PENSIONATI
MANUELA MARRONE IN BOSSI(MOGLIE DEL SENATUR),INSEGNATE,IN PENSIONE A 39 ANNI:766 € AL MESE
GIUSEPPE GAMBALE,PARLAMENTARE,IN PENSIONE A 42 ANNI:8455 € AL MESE
ANTONIO DI PIETRO,MAGISTRATO,IN PENSIONE A 44 ANNI :2644 € AL MESE
RINO PISCITELLI,PARLAMENTARE,IN PENSIONE A 47 ANNI:7959 €
PIER CARMELO RUSSO,ASSESSORE SICILIA,IN PENSIONE A 47 ANNI:10980 €
ALFONSO PECORARO SCANIO,PARLAMENTARE,IN PENSIONE A 49 ANNI:8836 €
VITTORIO SGARBI,PARLAMENTARE,IN PENSIONE A 54 ANNI:8455 €
-PENSIONE PER POCHI GIORNI DA PARLAMENTARE:
LUCA BONESCHI,PARLAMENTARE PER 1 GIORNO:IN PENSIONE A 3108 € AL MESE
PIERO CRAVERI,PARLAMENTARE PER 8 GIORNI:IN PENSIONE A 3108 € AL MESE
ANGELO PEZZANA,PARLAMENTARE PER 8 GIORNI:IN PENSIONE A 3108 € AL MESE
TONI NEGRI,PARLAMENTARE PER 64 GIORNI:IN PENSIONE A 3108 € AL MESE
PAOLO PRODI(fratello di Romano Prodi),PARLAMENTARE PER 126 GIORNI:IN PENSIONE A 3108 € AL MESE.
-UNA PENSIONE E UNO STIPENDI SENZA LIMITI DI CUMULO:
RENATO BRUNETTA:4352 € PENSIONE+19.053 € STIPENDIO DA PARLAMENTARE
GIUSEPPE FIORONI:2008 € PENSIONE+19053 € STIPENDIO DA PARLAMENTARE
ROCCO BUTTIGLIONE:5498 € PENSIONE+19053 € STIPENDIO DA PARLAMENTARE
ACHILLE SERRA:22451 € PENSIONE+19053 € STIPENDIO DA PARLAMENTARE
-3 PENSIONI SENZA LIMITI DI CUMULO:
ROMANO PRODI:4246 € INPDAP+4725€ PARLAMENTO+5283 € DALL'UNIONE EUROPEA
-2 PENSIONI SENZA LIMITI DI CUMULO:
LUCIANO VIOLANTE:7317 € INPDAP+9363 € DALLA CAMERA
PUBLIO FIORI:16000€ INPDAO+10631 € DALLA CAMERA
-2 PENSIONI+STIPENDIO:
GIULIANO AMATO:22048 PENSIONE/MESE+9363€ STIPENDIO MESE PARLAMENTO
LAMBERTO DINI:18000€ BANKITALIA+7000€ INPS+19053€ STIPENDIO PARLAMENTARE
AZEGLIO CIAMPI:30000€ BANKITALIA+4000€ INPS+19053 € STIPENDIO PARLAMENTARE
GIULIO ANDREOTTI:5823 € INPDAP+5086 € INPGI+19053€ STIPENDIO DA PARLAMENTARE

FATE VOI I CONTI...NOI SCHIATTIAMO LAVORANDO...LORO....

IDA PASSUCCI, BERGAMO Commentatore certificato 22.07.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido e giornalmente mi ritro vi nella stessa situazione con la mia azienda. Dal mio punto di vista a pagare siamo noi pertanto se vale ancora la regola che l Unione fa la forza.. Caro sgoverno.. Caro sparlamento paghiamo soltanto a determinate condizioni.. Via gli stipendi ai tutto il sistema politico per 2 anni, via il finanziamento pubblico ai partiti, via il finanziamento ai giornali... Prego tutti voi di aggiungere quanto credete ci sia di sbagliato e uniamoci!!

Roberto P., Pordenone Commentatore certificato 22.07.12 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riuniamoci noi imprenditori e andiamo a fargli alzare i tacchi.E' l'unico modo.Star qui a scrivere servirà a riunirci,ma a loro,che stanno là beati,non gliene frega nulla e continueranno a peggiorare le situazioni.Carte alla mano,problemi alla mano dell'Italia,di ciò che non va nei nostri "governanti" e andiamo a Roma.Se ci organizziamo ce la faremo.Anche tu Maurizio Carlo,contattami,mi piacerebbe scambiare quattro parole con chi l'esperienza di un lavoro di quarant'anni alle spalle se li porta dietro come mio padre).Per contattarmi la mia e-mail è costardiraffaello@alice.it(la firma del post è quella di mia moglie,ma a scrivere sono io,Raffaello)

IDA PASSUCCI, BERGAMO Commentatore certificato 22.07.12 09:54| 
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa da fare veramente,giunti a questo punto,è quella di riunirci noi,piccoli e medi imprenditori ed andare direttamente a Roma a far valere le nostre ragioni.Quello che dice Maurizio è la verità:mio padre,50 anni di lavoro alle spalle,onesto,pagatore di tasse(basti pensare che hai tempi del benessere quando gli dicevo "ma chi te lo fa fare a pagare così tante tasse" lui mi rispondeva "perchè,non vorresti pagarle tu?non sarebbe corretto!"),controlli della Gdf sempre in regola,dipendenti sempre correttamente pagati.Ora,mio padre a 67 anni,i capelli bianchi e continua a lavorare le sue 12/13 ore al giorno.In questi ultimi anni sono stati fatti degli investimenti(naturalmente pensando al futuro dei figli,come è naturale) ed ora gli investimenti sono da saldare,ma chi dovrebbe acquistare ormai non se la sente,ha paura,le banche non concedono prestiti,e chi ha da parte qualcosa preferisce tenerselo stretto.Oltre a questo c'è anche da dire che quei pochi rimasti che sono disposti a spendere cercano sempre di tirare sul prezzo costringendoti a vendere sotto la soglia del margine minimo di guadagno.E questo non si può,perchè se lo stato mi tassa i miei beni,i miei immobili,devo pagare i contributi dei dipendenti,un Imu da quasi 6000 euro poi ci manca pure che si rompano le attrezzature,quindi ulteriori costi in carico,come possiamo vendere sotto costo???Significherebbe pagare due volte le tasse.Ogni giorno,quando vedo mio padre ,vedo quei capelli sempre più bianchi,vedo quella amarezza nel cuore di chi ha lavorato,si è sacrificato,ha pagato le tasse e ora ha dinanzi il buio e si rende conto che tutte le tasse da lui pagate sono finite in quella vasca dove i nostri politici ci fanno il bagno ogni giorno e ci tirano dentro chi gli pare,chi gli fa comodo.UN POLITICO CHE HA RIDOTTO QUESTO STATO IN QUESTO MODO NON PUO' CONTINUARE A FARE POLITICA,COME UN IMPRENDITORE CHE PERCEPISCE UNO STIPENDIO PIU' ALTO DI QUANTO GUADAGNA NON PUO' FARE L'IMPRENDITORE.

IDA PASSUCCI, BERGAMO Commentatore certificato 22.07.12 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su Repubblica Scalfari scrive ,riferito a M.Draghi:
"Può intervenire sul mercato secondario dei titoli per calmierare lo "spread".....Basterebbe l'annuncio e un inizio d'intervento per spuntare le unghie della speculazione che vuole disarticolare il sistema euro."
Ora mi chiedo e vi chiedo: Chi può volere questo,cioè la fine di un Euro forte e concorrente se non i titolari dell'altra moneta forte mondiale, vale a dire gli STATI UNITI!? Non bisogna essere particolarmente esperti in economia per arrivare a questa conclusione,basta la logica-
Vogliamo tutti insieme urlare questo, per spingere la stampa e i media a definire le cose col loro nome ?!Al posto dei continui riferimenti a quella entità fumosa e quasi mitologica dei MERCATI (con cui si dice tutto e niente) comincino ad usare la parola STATI UNITI D'AMERICA

luigi savadori, cesenatico Commentatore certificato 22.07.12 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti. Il mio compagno è nella stessa situazione. Purtroppo non può chiudere per un debito "MORALE" (!!!) con uno dei suoi soci che ha ipotecato la sua casa per entrare in società con il terzo socio già proprietario della ditta (una falegnameria). I debiti con le banche (che hanno fatto ANCHE per poter pagare i dipendenti) non li contano neanche più. Quante altre persone sono nella stessa situazione? Sospetto a migliaia solo in Italia. Grazie per aver postato il tuo racconto. Non ci sentiamo soli.Namasté

cristina novello 22.07.12 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Ecco cosa mi è capitato di leggere in un vecchio testo.

Gli italiani sono oppressi e umiliati di fronte alle altre nazioni. L'emigrazione italiana [...] giugnge ora a una cifra che varia da mezzo milione a un milione di persone (l'anno): e son tutti miserabili che la fame, nel senso letterale della parola, caccia dal loro paese, fornitori di forza-lavoro per le industrie che danno i salari peggiori, una massa che popola i quartieri più affollati, poveri e sudici delle città d'America e d'Europa. Il numero degli italiani che vivono all'estero è salito a cinque milioni e mezzo [...], di cui la più gran parte spetta a paesi "grandi" e ricchi, nei quali gli italiani costituiscono la massa più rozza, più "greggia", più miserabile e del tutto priva di diritti. I principali paesi che impiegano la poco costosa mano d'opera italiana sono: Francia, 400.000; Svizzera, 135.000; Austria, 80.000; Germania, 180.000; Stati Uniti, 1.779.000; Brasile, 1.500.000; Argentina, 1.000.000. [...] la Francia mantiene addirittura in ghetti separati centinaia di migliaia di lavoratori italiani...

Il testo è del 1915, secondo questi dati allora il 15% della popolazione fuggiva spinta dalla fame. Ma in un secolo cosa è cambiato? Direi due cose. La prima è che non si scappa più per fame ma per poter avere una prospettiva, non necessareamente la certezza di un futuro ma almeno la visione della possibilità di un futuro, insomma oggi si scappa per paura. La seconda è che chi scappa non viene affatto umiliato. I miei amici che sono fuggiti sono ora classe media. Hanno tutti una serie di caratteristiche comuni: vorrebbero tutti tornare in Italia, sanno perfettamente che non è possibile, credono che l'unica soluzione sia una rottura radicale con le politiche a cui siamo abituati.
Forse hanno capito meglio di molti residenti in Italia che i sacrifici si possono anche fare, ma per muoversi in una direzione giusta, non per insistere testardamente in quella sbagliata.

Matteo M. Commentatore certificato 22.07.12 09:21| 
 |
Rispondi al commento

non è il paese che è di MERDA.....sono di merda questi delinquenti che ci governano, ma la colpa di chi è? chi ce l'ha messi lì? noi...o i marziani?

stefano martini 22.07.12 09:16| 
 |
Rispondi al commento

L'unità D'Italia si è fatta a tavolino?
Gesù è stato crocifisso?
L'invasione degli americani in iraq?
I grandi cambiamenti avvengono sempre dopo i morti!
Per il resto è solo pura illusione purtroppo!

A.M. 22.07.12 09:14| 
 |
Rispondi al commento

non è possibile e in questo periodo ancora di più pagare le tasse che sono ormai dei veri e propri salassi di sangue e vedere che questo tuo sangue serve per pagare stipendi a politici e amministratori pubblici TUTTIII di decine e avolte centinaia di migliaia di euro!!
NON E' PIU' TOLLERABILEEE BASTA!
mangiano 3 volte al giorno anche loro è ora di darci un tagliooooooo!!!!!
SE NON ORA QUANDOOOOO!!!!!

Qfwfq 22.07.12 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Questa lettera sembra che l' abbia scritta io, sono con te

Piernicola Aliventi 22.07.12 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Finchè le bombe si troveranno ad Ostia sarà sempre un buco nell'acqua!

A.M. 22.07.12 08:54| 
 |
Rispondi al commento

I miei genitori hanno un piccolo negozio ormai da 25 anni.Lavorano a più non posso dalle 7 del mattino fino alle 9 di sera e,alcune volte lavorano anche di Domenica.A fine mese è sempre una tragedia,durante il mese anche.I fornitori devono essere pagate,le bollette anche e purtroppo anche l'equitalia.A fine mese mio padre è costretto a chiedere soldi in prestito a qualcuno.E' costretto a pagare in ritardo gli stipendi ai dipendenti e per lui non spende nulla.Non compra un paio di scarpe da circa 5 anni e quelle che ha sono inguardabili.Ma lui continua speranzoso che la situazione migliori...Io a 21 anni questa speranza non ce l'ho

Rosanna 22.07.12 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo il nostro NON è un paese di merda. Di MERDA sono coloro che ci hanno (s)governato in questi anni e che continuano a farlo.
Purtroppo qui la gente pensa solo al calcio e quando ha finito pensa al calcio e poi...al calcio e per cambiare al calcio ed alla vita, opere e miracoli di calciatori, attori e cantanti, giocolieri, gnomi, fate e fattucchiere.
Qui la primavera araba non ha insegnato una mazza!!

nataniele m., stresa Commentatore certificato 22.07.12 08:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Capisco chiunque voglia fuggire da questo Paese
( anche se farei una distinzione tra quelli che hanno trasferito le produzioni all'estero per pura convenienza e quelli che lo hanno fatto per sopravvivere ad un sistema fiscale ingiusto ed oppressivo); basta ascoltare un qualunque On.Sanguisuga per capire che questo sistema è irriformabile, e che ogni possibile richiesta di cambiamento "dal basso" sarà ostacolato sino alla morte. Non riesco a vedere nessuna luce in fondo al tunnel, se non il faro della locomotiva che ci spazzerà via tutti.

harry haller Commentatore certificato 22.07.12 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Ecco di queste storie tristi ed amare non ne abbiamo una ma una per ogni realtà imprenditoriale soprattutto dei piccoli artigiani,
fa male poi sapere che continuano a mantenere i privilegi di sempre per parlamentari, dirigenti e amministratori come se niente fosse senza pudore e si comportano, pensano e si giustificano convinti che vada bene così...

Strano paese il nostro.. davvero strano, ti comprano o ristrutturano casa o ti pagano l'affitto a tua insaputa, ti spendono o investono all'estero decine di milioni di euro di soldi che ti appartengono e non ne sai nulla, credi alle parole della prima marocchina di turno che si dichiara nipote di Mubarak ed è talmente verosimile che se ne convince l'intero parlamento, obblighi chi lavora ad andare in pensione a 67 anni per il bene dei giovani che sono senza lavoro, chi mette mano alla riforma delle pensioni è colui che già in pensione prende al giorno quello che un operaio non prende in un mese di lavoro, lo stesso modifica lo statuto dei lavoratori per poter licenziare giustificando la creazione di nuovi posti di lavoro, non fa in tempo ad affermare una cosa oggi che domani nega di averlo detto.

Con la lira i parlamentari prendevano 30.000.000 di lire al mese ora 30.000 euro mente un operaio che prendeva 2.000.000 ora prende 1000 euro .. peccato che l'operaio non può fare una riunione in fabbrica e decidere di raddoppiarsi lo stipendio, c'è invece chi lo può fare...

Queste anomalie italiane si possono cambiare, un modo è quello di andare a votare alle prossime elezioni e scegliere alternative nuove e non i soliti che in questi decenni hanno portato l'Italia allo sfascio.

Vittorio ., Sondrio Commentatore certificato 22.07.12 07:57| 
 |
Rispondi al commento

Chi può fa bene a cercare di portare la propria attività oltre confine.."IL FALLIMENTO E'ALLE PORTE"....una classe paritocratica piena di "vizi e poche virtù" ha portato il paese allo sbando..
I Boiardi della Burocrazia di STATO stanno facendo il resto!!!
Come dico sempre....dovremo arrivare a fare le "file per il pane tutti!"...allora qualcosa cambierà!...le lancette del doomsday dei bond italiani sono state spostate avanti....e siamo vicini al "grande botto"....
Certo ci sono dei lati ancora oscuri in questo paese..e cioè vedo in giro tanti SUV e Berline che costano 40-50-60.000 euri...e belle nuove!mah...qualcuno mi dirà si però le pagano a rate....e io rispondo:...ma in quanti anni e con quale importo di rata...perchè sono veri e propri mutui!..
Quindi qualcosa in questo paese non funziona...un imprenditore fugge oltre confine, e ribadisco fa bene!...ma io me ne andrei volentieri, anche per il torbido che ci circonda in senso generale!

roby f., Livorno Commentatore certificato 22.07.12 07:55| 
 |
Rispondi al commento

mi prende a lavorare con lei in Svizzera? sono terremotata di mirandola in cassa integrazione, e mi sà che la mia azienda delocalizzerà molto presto,ma di sicuro non potrò andare a lavorare in Messico o in Cina........................

Sabina Merone 22.07.12 07:53| 
 |
Rispondi al commento

Il problema, come al solito, è sempre lo stesso ed uno solo: le nostre mamme, quelle che fin dalla nascita ci hanno purtroppo rovinati insegnandoci a "scappare" per non affrontare fino alle estreme conseguenze i prepotenti, siano essi politici o Istituzioni corrotte!
Tutto questo ai francesi non succede, loro hanno gli attributi e sono sempre pronti al taglio di quelle teste che non fanno il loro dovere con onestà e dedizione!
Non è scappando che si risolvono i problemi, ma affrontandoli virilmente e con estrema decisione.....costi quel che costi, alla perduta lo avremmo fatto per i nostri figli e per le generazioni future!

pieretto 22.07.12 07:53| 
 |
Rispondi al commento

giustificato in tutto come darle torto, se
solo 30/40 anni fa sognavo tutto questo
putridume,sarei scappato via inorridito da
queste bande di delinquenti che hanno distrutto
una nazione.

claudio galletti 22.07.12 07:46| 
 |
Rispondi al commento

Anche io ho maturato un'idea cosa voglia dire fare imprenditore oggi in Italia e purtroppo possono sopravvivere solo solo due categorie, i disonesti, che non hanno niente da perdere, i coglioni, gli altri se ne vanno

Luigi DELLASANTINA 22.07.12 06:11| 
 |
Rispondi al commento

ragionamento ineccepibile! se puoi fallo, certo che potersene andare a vivere in svizzera e non farlo per vivere una vita francescana al servizio del sistema fiscale italiota è da scemi!
ci sono altri posti che non sono male nel mondo e dopo 40 anni di lavoro li considererei!

mario mario Commentatore certificato 22.07.12 05:36| 
 |
Rispondi al commento

è necessario che tutti i politici rinuncino ai loro privilegi e si adeguino allo stile di vita dell'italiano medio comune: non pretendo che arrivino alla fame come cmq molte famiglie si trovano a sperimentare MA possono benissimo vivere e dare un buon esempio rinunciando a tutti quei surplus che ci costano un sacco e che rendono loro la vita comoda. sarebbe un buona partenza per la nostra Italia !!

Silvia Montalbini 22.07.12 05:05| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con coloro che scappano dall'Italia.
Sono d'accordo con M5S che vorrà istituire una commissione d'inchiesta parlamentare per stabilire i responsabili dello sperpero e quindi del debito pubblico.
Ma la domanda è:
Soffocare le imprese non equivale a sperpero ed aumento del debito pubblico? E qualcuno mai, pagherà per questo?

Res 22.07.12 05:04| 
 |
Rispondi al commento

AUSTRALIA - OFFRONO LAVORO

**********************************

http://www.realgap.co.uk/paid-work

IN ITALIA E' FINITA

NESSUNO PAGA NESSUNO

LAVORO =0

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 22.07.12 04:20| 
 |
Rispondi al commento

il problema e' sempre la gente....

nel senso che ci sono amministratori dello stato superpagati, ma ci sono anche vessati a 1200 euro al mese che entrati in lacrime dopo aver vinto un concorso speravano in una carriera ed invece si son ritrovati ad essere dei burattini in balia degli eventi.

nel senso che ci sono imprenditori come te che sono stati onesti e tanti tanti e ancora tanti altri che hanno fatto di tutto di piu' per frodare il fisco, che il loro primo pensiero e' stato quello di nascondere i soldi altrove o risparmiare sui contratti di lavoro dei poveracci.

nel senso ci sono anche tanti dipendenti normali che fanno il loro lavoro ma anche tanti che si imboscano, che tirano a campare e che si muovono come se tutto gli sia dovuto e che la loro produttivita' e' paragonabile ad un bradipo.

....il problema e' che dal piano marshall in poi abbiamo avuto uno sviluppo economico, ma la nostra classe dirigente era cosi ignorante e invischiata nella criminalita' che non hanno investito niente nel sociale.
Tra mafia e chiesa non si e' mai riuscito ad educare le persone sui concetti morale, etica, onore e patria che dovrebbero essere alla base di qualsiasi costrutto sociale.
Questo e' il male dell'italia.

Tanti Italiani presi a uno a uno si ricordano di questi principi solo quando vanno applicati agli altri. Ci vorranno 30 anni per cambiare l'Italia perche' serve cominciare ad insegnare questi concetti dai piu' piccolini.
Forse l'italia cambiera', altrimenti meglio andarsene in un paese piu' civilmente avanzato.

Marco Denun 22.07.12 03:47| 
 |
Rispondi al commento

Togliete tutti quanti i soldi dalle banche! Facciamole marcire. L'Italia urla vendetta!!! Loro non si toglieranno mai un centesimo dei loro vitalizi perché sono UNA CASTA!!!!

Luigi Di Pasquale, Margherita di Savoia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.12 03:16| 
 |
Rispondi al commento


per diventare politici bisogna promettere e far avere posti.....poi far entrare i figli...e fin qui...potrebbe anche andare bene!! se tutti lavorassero per la collettività....parlo chiaramente del pubblico impiego!.....ma se dopo quest....si fanno i concorsi adhoc per far entrare parenti ed amici in posti di vertice che non solo non servono ma vengono creati apposta!?...morale ci troviamo a chiudere i posti in sanità e abbiamo più dirigenti che manovali........un dirigente 40000 euro 2 manovali 40000 euro.....solo che abbiamo talmente tanti dirigenti incapaci e improduttivi. e talmente pochi manovali motivati e ben diretti che il pubblico impiego viene privatizzato!!!....prima le autostrade, poi la televizione, poi la telefonia....tutto ciò che porta denaro va ai privati...oppure come alitalia ai privati il buon profitto al pubblico i debiti...dovìè la via d'uscita????...andare all'estero....si ma anche per uno che lavora nel pubblico!!!!???????????? credo sia ora di rivoluzione!

vittorio pozzi 22.07.12 03:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Maurizio ti riporto un commento scritto da Paolo Barnard che penso ti possa interessare:

La chiave di lettura di tutto.
Al mondo solo 2 entità possono creare denaro.
1) Lo Stato
2) Le banche
Il dogma del rigore dei conti = rubinetti chiusi dello Stato.
Pareggio di bilancio = lo Stato ci tassa tanto quanto spende x noi, ci lascia zero denaro.
Lo Stato eliminato dalla scena.
Rimangono solo le banche.
Tutti noi abbiamo bisogno di denaro per vivere, produrre. Impossibile far senza.
Adesso dipendiamo tutti dalle banche, l’unica fonte di denaro rimasto.
Banche = governo
Hanno vinto.
Se non capite adesso cosa fanno la UE + Monti e per conto di chi, buttatevi nel pozzo.

Ornella M., Uzzano Pistoia Commentatore certificato 22.07.12 01:48| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Invece di scannarci fra di noi dovremmo stare uniti soprattutto in un momento delicato come questo,queste baruffe non servono a nulla,servono solo ad alimentare la rabbia ormai al limite. gran parte degli imprenditori è fatta di persone oneste,che si sono fatti il c..o per aprire la propria azienda,fare paragoni con berlusconi o marchiorre è inutile. gli artigiano,commercianti,imprenditori,agricoltori,sono la locomotiva del nostro paese,logico che un imprenditore deve avere un guadagno,anche perchè 12 ore al giorno,pensieri per i pagamenti,personale da gestire,i conti devono tornare se si vuole che l azienda vada avanti,non capisco perchè alcuni ce l abbiano tanto con gli imprenditori. forse si è preso in questi ultimi anni berlusconi come esempio,che con noi imprenditori onesti non ha nulla a che fare!

marco milani 22.07.12 01:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il termine di 'paese di merda' è profondamente errato e storicamente fuori luogo. Il nostro è, è stato,e sempre sarà un paese meraviglioso, splendido e tollerante. È talmente splendido che tutti ce lo invidiano, tanto meraviglioso che continuamente, milioni di persone vengono a visitarlo, talmente tollerante che ha consentito, dalla fine del fascismo, l'avvicendarsi di individui spregevoli a governare il suo popolo. Gli italiani sono comprensivi, tolleranti e pieni di buona volontà ma forse è giunto il momento che dicano basta a gli esseri spregevoli che, negli ultimi 80 ( ottanta ) anni si sono dati da fare per ridurlo in miseria, simulando, di volta in volta qualche miglioramento. È ora di capire che nessuno deve andarsene dall'Italia, fatta eccezione per tutti i manigoldi che hanno solo rubato quanto potevano sfruttando la loro posizione di privilegio. Ricordate: Italia, paese meraviglioso, con politici di merda.

Giampaolo Palmieri 22.07.12 01:23| 
 |
Rispondi al commento

Idem amico mio. Per quanto mi riguarda di tasse non prenderanno più un soldo bucato perché chiudo l'azienda, divento uno dei tanti disoccupati e vedo di tirare avanti con la piccola rendita creata dai miei genitori e da me. Solo una differenza: rimango qui in Italia per essere pronto a cacciare a calci in culo questa gente che ha sfruttato i miei genitori, ha sfruttato me e sfrutterebbe i miei figli se li avessi. Allons enfants d'la Patrie........

ilbob Cinquantotto Commentatore certificato 22.07.12 01:10| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Avviso ai medi e piccoli imprenditori che strozzati dalle tasse stanno meditando di lasciare l'Italia. Una possibile soluzione c'è, non è facile e bisogna lottare per ottenerla ma se ci tenete al nostro paese potete, possiamo tentare insieme. Prima però bisogna capire esattamente a che punto siamo, perchè ci siamo finiti e chi ci ha portati al baratro raccontandoci un mare di menzogne. Capire esattamente la situazione è il punto di partenza e le soluzioni ci sono eccome... anche se non ce le avrebbero mai dette, le abbiamo trovate. Non vi sto consigliando di prendervela in modo superficiale con i governi di politici ladri e corrotti (tutti,destra, sinistra, centro), così facendo non si è mai arrivati a dei veri risultati. Le cose importanti sono capire che ci stanno fregando con delle idee fisse che fungono da spauracchi come il debito pubblico, l'inflazione, il rischio default ecc. che sono fondamentalmente false!!! A questo punto, molti potranno pensare che stia scrivendo cose senza senso. La verità è che i testi e le facoltà di economia sono colonizzati da decenni e sono là per sfornare una sola teoria economica...quella con cui ci stanno dissanguando scientemente, volutamente,in modo criminale. Esistono altre teorie economiche che affermano l'esatto contrario, che prevedono tassazioni minime e notevoli agevolazioni alle imprese. Messe in pratica, seppure in modo parziale, in un paese come l'Argentina che era fallito, hanno dato risultati notevoli. Si tratta quindi, dopo averle studiate in modo approfondito, di pretendere da chi ci governerà di attuarle. Mi auguro di avere stimolato la vostra curiosità e se vorrete approfondire, potete consultate il sito di Paolo Barnard che cerca appunto contatti con gli imprenditori strozzati dalle tasse.

Ornella M., Uzzano Pistoia Commentatore certificato 22.07.12 01:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciccio, fattela tu una ditta se hai il coraggio! prima di parlare prova! Tutti sono capaci a fare 8 ore e stare ancora a casa con mammina.

Paolo Facci
--------------

ecco l'esempio classico! la frase denota che la ideologìa berlusconista del nanazzo demmerda ha fatto più danni del previsto!

ah ah!

non è stato proprio lui che ha creato un popolo
di lavoratori ma solo con la partita iva ?
quindi ha trasformato gli italiani da operai in
falliti con tanto di ditta!

« LA CLASSE OPERAIA è ANDATA OLTRE IL PARADISO »

tra le stronzate del vostro nano!

adesso quando si riuscirà a rimettere i cervelli
a posto ? ...difficile , eh!

non sono i partiti il problema...
sono gli italiani inculati dalla TV monnezz!


hanno ragione i bloggers PAESE DI MERDA !!!!

antonio mason, padova Commentatore certificato 22.07.12 00:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Caro amico è anche colpa sua se la casta si può permettere di tutto mentre lei, come la gran parte delle persone oneste, devono tirare la cinghia.
Anche lei ha contribuito per molti anni a mandare al potere ladri e disonesti che hanno trasformato un "popolo sovrano" in un "popolo di sudditi" ed i sudditi, si sa, devono fare sacrifici per consentire ai loro monarchi di vivere nel lusso.
La democrazia non è un diritto che si acquista per nascita. La democrazia va conquistata, se serve anche con la lotta. Lamentarsi non serve a niente, serve invece impegno civile.
Comunque non la condannerei moralmente se decidesse di trasferire la sua attività all'estero, questo purtroppo è un paese per il quale non vedo un possibile futuro.

PIETRO TASCHINI, magliano sabina Commentatore certificato 22.07.12 00:47| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo con "Maurizio Carlo". Chi scappa è un vigliacco. Noi abbiamo finora vissuto in un paese reso meraviglioso anche da tanti, come mio padre, che hanno dato la vita per la libertà.
Allora io dico andate affanculo in qualsiasi altro paese, tanto poi vedrete come vi trattano. Perchè se pensate che questo è un paese di merda (come Berlusconi) vi vedranno come merde e basta! Falcone e Borsellino non hanno dato la vita per persone come te!

Lucio ., Pescara Commentatore certificato 22.07.12 00:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio un lavoro! è un mio diritto ed un mio dovere.
Fra gli imprenditori che bazzicano in questo blog qualcuno ha bisogno di un lavoratore?
Mi adeguo! spalo merda se necessario.
Allora?

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.12 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un biologo, a me hanno chiesto il voto per avere un contentino di lavoro. Naturalmente non l'ho dato e mi trovo in gravi difficoltà lavorative. Non importa, è un'occasione per andare via da questo paese. Non è per viltà che si fanno queste scelte, ma per necessità e per stanchezza. Anch'io come l'imprenditore mi sono rotto i coglioni. Tutto questo però sta per finire!!!! E spero che li caccino tutti a calci nel culo!

Alessandro Lorusso 22.07.12 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Non cambierà un cazzo perchè lo Stato e i suoi burocrati hanno il monopolio della forza e della violenza,e possono esercitarla come vogliono,controllano l'informazione e possono fare fallire ed espropriare i beni a chiunque voglia mettersi contro.
A cosa serve manifestare,quando magari ti sparano o ti manganellano o se rompi proprio i coglioni ti eliminano.
La vedo dura....

al rossi Commentatore certificato 22.07.12 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Anche io stò progettando di spostare la mia azienza all'estero,a settembre faccio un sopralluogo e se le cose si mantengono come sono le premesse entro un anno ci spostiamo

Mauro Del Grande 22.07.12 00:04| 
 |
Rispondi al commento

...Cantone Ticino: link incentivi alle imprese

http://www3.ti.ch/index.php?fuseaction=temi.home&id=222|1506

yujiza inesilio Commentatore certificato 22.07.12 00:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo Davide Lak. Ci vuole la rivoluzione. Il momento è quello giusto, Il nord Africa si è ribbellato, tocca a noi!!!!. Questi delinquenti non rinunceranno mai al bottino, ci vuole una svolta.

franco ciuffa 21.07.12 23:57| 
 |
Rispondi al commento

non è solo Fassino, ma Berlusconi che è 15 anni minimo che ci sfrutta e ci prende per i fondelli. Basta farci prendere in giro, proviamo a ragionare e far capire che non ce la facciamo più, non è certo andando in Svizzera che risolviamo i problemi del ns paese.

maria gabriella olivieri 21.07.12 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le scelte non sono tante o cambiamo il sistema o diventiamo tutti evasori ma tutti proproi tutti cosi lo stato fallirà per mancanza di entrate e i politici scapperanno con gli spiccioli

Riccardo Garofoli 21.07.12 23:49| 
 |
Rispondi al commento

In svizzera la tassazione complessiva e del 23 % non e il primo che sento e non sarà l ultimo noi che rimaniamo dobbiamo fare in modo di cambiare lo stato delle cose perché o cambiano o ci adeguiamo alla moda perché se ci adeguiamo tutti sono costretti a cambiare loro perché non rimane niente da rubare

Riccardo Garofoli 21.07.12 23:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti imprenditori santi e francescani.
Ma allora le tasse chi le evade?
I politici non hanno colpa, gli economisti non hanno colpa, gli imprenditori non hanno colpa.
STAI A VEDERE CHE LA COLPA E' DEGLI OPERAI!!! guadagnano troppo, vogliono fare le ferie e lavorare solo 8 ore, e che cazzo!!!
A raccontare balle per far compassione siete dei maghi voi imprenditori!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.07.12 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari ragazzi ,sentire ho dare del paese di marda ,dico che e comprensibile ma non credete che di queste situazioni che si sono create parte delle colpe sono anche nostre?quanti voti a preso Berlusconi alle ultime? e altri precedentemente chi li votava ,lo stesso Grillo ,all'epoca sapeva quanto rubavano i socialisti ,a messo in luce il malaaffare della telecom ,previse tre anni prima ciò che stava sucedendo alla PARMALAT,((questo ha dato fastidio a molti))e stato allontanato dalle TV proprio per questo perche diceva delle VERITA'E noi dove eravamo?Ve lo dico io, fin che esisteva quel poco di benessere ,la macchina ,il poter andare spesso in vacanza ,condurre una vita in qualche modo medioalta,, NON GLI FREGAVA A NESSUNO di quello ho di quell'altro politico , del debito pubblico a quanti di noi gli fregava qualcosa ho davaIL giusto peso,gli sprechi della casta sono decenni che esistono ma a nessuno fregava niente ,si facevano dibattiti con gli amici al bar di quello ho dell'altro politico del mal affare ,poi si fermava tutto li ,da quanto tempo sappiamo di indagati,di collusi con mafia ec ec, poi eravamo tutti con le carte d'identita sotto ai loro gazzebi al momento delle elezioni. LORO AVEVANO CAPITO DI QUANTO PECORE ERAVAMO NOI che con una caramella ci compravano e ci illudevano,ci sono dentro anche io non credete,SONO contentissimo del M5S era ora che ci dessimo una scrollata, c'è voluto un comico per farcelo capire? questa situazione non è adesso era nell'aria da parecchio tempo ,solo che adesso sara' dura toglierli di mezzo ,tenteranno ,cercheranno con ogni mezzo di disturbare L'azzione del Movimento rinunciare a tutto quello che anno acquisito non credo sia facile. LA mia paura e sentore e (( come dice un utente)) e la rivoluzzione e SANGUE NELLE STRADE,avete mai visto un paese che con la semplice democrazia e diplomazia si cambiassero le cose?

Attilio Canella 21.07.12 23:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A tutti i signori che la menano con la Sicilia la Sicilia e una delle più ricche regioni d Italia e la fabbrica a corleone o a Locri la puoi aprire se uno stato degno di questo nome non avesse lasciato il controllo del territorio alle mafie per il loro tornaconto personali nel area del mezzogiorno ci hanno speculato rubato più dei mafiosi che se erano più intelligenti avrebbero preso i sussidi la conoscete la Sicilia i siciliani se scrivete certi commento o idea che non sappiate neanche arrivarci in puglia taglieggiavano i pensionati ma non erano criminali ma parti dello stato che se non davi non ricevevi la tua pensione e non dite che si può denunciare li ci vivono o ci muoiono

Riccardo Garofoli 21.07.12 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono un'imprenditore, lavoro da 40

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
immagino a dove cazzo stavi per 40 anni.,..eh!
ma so benissimo dov'eri negli ultimi venti!

A REGGERE IL MOCCOLO AD UN NANO MALEFICO DEL CAZZO
CHE TI HA FATTO RUBARE COME MEGLIO HAI POTUTO!

ADESSO, SCAPPI E CE LASCI NELLA MERDA!
ma DOVRESTI FARE LA FINE DI BENITO...PROPRIO DA QUELLE PARTI...E CON L'ORO IN SACCOCCIA!!!

...tranquillo, con un popolo di scimmie coglionate
non ti capiterà... in quest'epoca!

vai pure e vattene affanculo e cerca di non tornare! eh!


Imprenditore anche io. Se decidi di aprire in Svizzera considera il canton Vallese. Danno infrastrutture e una valanga di incentivi (per i primi anni sei soggetto ad una tassazione addirittura nulla) agli imprenditori che spostano li l'attività >> assumendo dei cittadini svizzeri << :D

Assumi un po' di svizzeri così gli italiani prima realizzeranno di essere troppi per poter lavorare tutti nei call center, poi andranno all'estero (i giovani dovrebbero secondo me partire tutti in massa oggi stesso, e io ho 37 anni). Che qui ci rimangano i nostri politici e amministrino il nulla, le macerie, la desolazione, la desertificazione che hanno prodotto comportandosi peggio delle locuste

P.s. Grazie al cielo lavoro online. Parto il 15/08 da malpensa. Meta esotica. Biglietto di sola andata già fatto. Sposto residenza e tutto. Documentazione pronta. Assumo li, pago le tasse li (la metà di quanto pago qui) e spendo i miei soldi li (con un costo della vita che è pari ad un terzo).

Immagino che saranno contenti di avere del tutto aggrraatisss e in regalo capitale intellettuale, expertise e danaro contante che viene speso in loco alimentando la loro economia. Quale pese potrebbe non esserlo...? :D

Francesco 21.07.12 23:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quel che puo' valere, ti faccio un grande in bocca al lupo!

Ho lasciato l'Italia da diversi anni, non perche' ero disperato, ma perche' non valeva la pena spendere le mie energie per un paese che non fa nulla per le persone intelligenti che hanno voglia di lavorare.

Nonostante sia contento della scelta, mi rattrista vedere che i mediocri, come la famiglia Fassino, se la siano goduta a spese nostre.

THX 1138

Roberto Duvallo 21.07.12 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Mi è bastata una settimana di permanenza in Croazia per convincermi che in Italia siamo nel terzo mondo. Che tristezza ...

Alessandro D., Genova Commentatore certificato 21.07.12 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Un altro imprenditore santo, anzi, francescano.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.07.12 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutti questi partiti con a capo montis e napolitan stanno distruggendo tutto il sistema economico italiano ,stanno schiacciando il popolo e costringono gli imprenditori a fuggire dall'italia per poter soprovvivere e poter fare impresa.andebbero processati e giudicati da una giuria popolare per quello che stanno facendo o il m5s o la rivoluzione!

aldo ., varese Commentatore certificato 21.07.12 23:30| 
 |
Rispondi al commento

"Per assurdo e più utile un mafioso che un nostro politico ha più
credibilità un criminale che questo ammasso di cialtroni e se è demagogia o
populismo sono demagogo epopulista ma non è più tollerabile questo modo di
fare politica all italiana quel pezzo di merda di Enrico letta che discetta
delle prossime elezioni come dio in terra sei solo una merda spero di
morire dopo di te per pisciare sopra la tua tomba lo scranni gli ha dato
alla testa a questo nominato di merda spero che gli elettori del pd non si
facciano prendere per il culo da questa gentaccia che difende solo il suo
privilegio svegliatevi elettori del pd che si basa su uno zoccolo duro
costituito da anziani svegliatevi i vostri figli i vostri nipoti non hanno
futuro se non cambiate il vostro voto se non gli fate capire nel segreto
del urna CGE di loro ne avete pieni i coglioni che devono mollare perché
questi paese lo hanno ridotto uno straccio insieme al nano in contiguità
col nano in complicità col nano per la loro nullità per la loro supponenza
per la loro inadeguatezza sia morale che etica perché hanno corrotto la
nazione con il loro modo di fare il politico con la barca quale formigoni o
D'Alema sono due faccie della stessa medaglia mentre noi se va bene andiamo
in pensione a 70 anni se ci arriviamo vivi loro non muoiono perché non
fanno un cazzo non si consumano non muoiono per l amianto non muoiono sul
lavoro perché cadono da un impalcatura non muoiono perché puliscono una
cisterna piena di schifoserie" muoiono solo di vecchiaia lo capite che non stanno da la parte vostra ne da quella dei vostri figli e nipoti sorelle mogli

Riccardo Garofoli 21.07.12 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Per gli italiani la colpa non e' mai degli italiani, e' sempre di qualcun altro.
In questo caso la colpa e' dei politici da Napolitano a Monti, da Bersani a Berlusconi e via discorrendo.
Ma quando le vacche erano grasse e nonostante tutto il paese stava andando lentamente in malora a causa del debito pubblico che saliva piu' veloce di un fiume in piena dove cavolo erano gli italiani? Perche' questi italiani che adesso si lamentano e vorrebbe cacciare tutta la classe politica prima li hanno votati senza rifletterci su un po'? Potevate pensarci prima e non votare per quei deliquenti che adesso succhiano il vostro sangue come le sanguisughe, forse e' troppo tardi. Scappi in Svizzera? Con quali soldi? Con quelli che nonostante tutto hai accumulato? Per andare in Svizzera servono parecchi soldi, tu da dove li hai presi se pagavi solo tasse?
Raccontacela giusta va che e' meglio!

Mario Taviani 21.07.12 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Per assurdo e più utile un mafioso che un nostro politico ha più credibilità un criminale che questo ammasso di cialtroni e se è demagogia o populismo sono demagogo epopulista ma non è più tollerabile questo modo di fare politica all italiana quel pezzo di merda di Enrico letta che discetta delle prossime elezioni come dio in terra sei solo una merda spero di morire dopo di te per pisciare sopra la tua tomba lo scranni gli ha dato alla testa a questo nominato di merda spero che gli elettori del pd non si facciano prendere per il culo da questa gentaccia che difende solo il suo privilegio svegliatevi elettori del pd che si basa su uno zoccolo duro costituito da anziani svegliatevi i vostri figli i vostri nipoti non hanno futuro se non cambiate il vostro voto se non gli fate capire nel segreto del urna CGE di loro ne avete pieni i coglioni che devono mollare perché questi paese lo hanno ridotto uno straccio insieme al nano in contiguità col nano in complicità col nano per la loro nullità per la loro supponenza per la loro inadeguatezza sia morale che etica perché hanno corrotto la nazione con il loro modo di fare il politico con la barca quale formigoni o D'Alema sono due faccie della stessa medaglia mentre noi se va bene andiamo in pensione a 70 anni se ci arriviamo vivi loro non muoiono perché non fanno un cazzo non si consumano non muoiono per l amianto non muoiono sul lavoro perché cadono da un impalcatura non muoiono perché puliscono una cisterna piena di schifoserie

Riccardo Garofoli 21.07.12 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Cazzo, completamente d'accordo con te, complimenti per il coraggio, io purtroppo non ce l'ho, firmato una 36enne precaria....

Giorgia Ferrari 21.07.12 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Bravo @maurizio almeno tu a differenza di tanti hai le palle di agire e non come tanti che sono solo buoni a lamentarsi dietro il monitor di un pc...quando si deciderà di fare qlcs di concreto???darei anche solo una piccola dimostrazione a quei porci che ci governano che l acqua calma sta x far saltare i ponti!!!meglio un giorno da Leoni che 100 da pecore!

Pietro muzzi 21.07.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Non possiamo darla vinta gli scarafaggi della casta ed ai loro servitori, non gli dobbiamo permettere di trasformare l'Italia in una repubblica delle banane.

Abbiamo un'arma potentissima per mandarli tutti a casa, il voto.
Basta non votare per i soliti partiti, basta votare per noi.

Come fare ?
Con la Democrazia diretta, si può fare subito

democraziafederale.bloigspot.com
www.democrazia-federale.it

Federico Tonini 21.07.12 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Alle elezioni c'e bisogno di tutti per propagandare il verbo solo cosi abbiamo qualche possibilità di spazzarli via questi ladri schifosi buoni a nulla sanno stare solo attaccati alle sottane degli alti prelati e negare a tutti quello che solo a loro e concesso maledetti i soldi tutti in medicine in farmaci salva vita la commissione parlamentare si deve fare perché dal Italia non va via nessuno se non paga gli errori fatti sopra le nostre spalle ormai ricurve e che non troveranno riposo se non a 70 anni grazie a loro e agli amici degli amici
Sono il cancro del Italia ne più ne meno come la mafia ci danno lo stesso discredito della mafia e in più costano come la mafia sono dei maledetti ammantati di un alone da statista sto cazzo ecco chi sono sto cazzo

Riccardo Garofoli 21.07.12 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico imprenditore, concordo con Te al 100%
l'unico rammarico che avrai...sarà di non averlo fatto prima.
BUONA FORTUNA !!!

Massimo Lotto 21.07.12 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma quanto vale la vita di un Uomo? E' terribile pensare che quei delinquenti che hanno portato il nostro Paese alla rovina, dopo i numerosi casi di suicidio avvenuti in questi ultimi mesi per motivi economici, non si siano degnati di istituire un centro di assistenza per aiutare le persone in difficoltà. Vergogna!!! Ma alla fine il conto dovrete pur pagarlo...

Giorgio C., Bergamo Commentatore certificato 21.07.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Capisco il tuo disappunto ma hai mai pensato di aprire una fabbrichetta in un paesino, che so, tipo CORLEONE, CATANIA?

stefano s. Commentatore certificato 21.07.12 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Non possiamo darla vinta agli scarafaggi che girano per la Svizzera cercando dove nascondere 20 milioni di euro mentre in molte famiglie si è alla disperazione.
Abbiamo un'arma potentissima : il voto

democraziafederale.blogspot.com

Federico Tonini 21.07.12 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono dei buoni a nulla sono dei corruttori di società hanno corrotto l Italia e gli italiani il debito lo hanno generato loro per i loro scopi traffici corrutele per i lavori inutili buoni solo per sprecare risorse e dare un senso alla loro presenza l Italia e gli italiani sono andati avanti per anni senza governi troppo presi a dare i cazzi loro per pensare a gestire questo paese siamo stati per almeno un trentennio degli anarchici senza saperlo non ci accorgevamo che loro erano li per caso di passaggio troppo presi a saccheggiare lo stato italiano per me sono traditori dello stato il debito lo avete fatto perché dovevate spendere per avere importanza cosi ci avete avvelenato l esistenza nostra e dei nostri figli costretti ad emigrare come questo imprenditore maledetti da dio e dagli uomini

Riccardo Garofoli 21.07.12 22:50| 
 |
Rispondi al commento

cosa posso commentare??????? Posso solo dire questo: GRAZIE POLITICI ITALIANI,DAL PRIMO ALL'ULTIMO, MI STO SCHIFANDO DI VOI OGNI GIORNO DI PIU', E IL SOLO VOSTRO PENSIERO MI VIENE DA VOMITARE

silvana di felice 21.07.12 22:49| 
 |
Rispondi al commento

no imprenditore-----no operai : molto semplice . lo stato vuole che un'azienda nasca, acquisti beni ,si assicuri, lavori tramite banche , viva pagando tutto il possibile . POI???? muoia saldando i propri debiti. SPERO che i prossimi a fallire siano i parassiti parastatali : notai,commercialisti,banche,assicurazioni etc

saluti
andrea ( ex artigiano )

andrea zamprogna 21.07.12 22:49| 
 |
Rispondi al commento

I politici italiani sono dei falliti senza nessuna speranza e se non vogliamo fare la fine del sorcio bisogna toglierli di mezzo sono sputtanati a livello mondiale tanto è che perdiamo credibilità finanziaria come nominano la parola elezioni sono delle nullità che si sono ammantate di una intelligenza che non hanno

Riccardo Garofoli 21.07.12 22:41| 
 |
Rispondi al commento

NON CHIUDERE! Anch'io ho pensato di chiudere (imprenditore come te) ma ho avuto un'idea. Giusta o no che sia ho deciso di effettuare lo sciopero fiscale. NON PAGO PIU' LE IMPOSTE (già' le tasse sono abbastanza anche perché non posso comprare ESENTE IVA) STOP! FINE! HO CHIUSO I RUBINETTI! FACCIAMOLO TUTTI E VEDREMO CHE CAZZO FANNO!

Massimiliano . Commentatore certificato 21.07.12 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, capisco la tua situazione, anche io sono imprenditrice e mamma nello stesso tempo, anche io come te so di essere onesta e faccio molti sacrifici, una cosa pero': io non fuggo, non e' giusto io amo queta meravigliosa terra, stringero' i denti e votero' il movimento cinque stelle, credo fortemente che e' la "rivoluzione" piu' intelligente mai avvenuta nella storia, io non mi arrendero' mai di fronte ai "cattivi"!!!

Simona Missiroli 21.07.12 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Scappare non e' la soluzione io ho visto pure il video allora mi chiedo ma se fosse stato mio fratello che farei.... Cosa vorrei fosse fatto .. Giustizia ? No vendetta !!! Al momento vi dico questa classe politica e al patibolo tra un po' qualcuno si unirà con altri e insieme gli faranno fare la fine di mariaantonietta ..il popolo non li sopporta più , si sono già scavati la fossa . Amen

Gerardo 21.07.12 22:11| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è finita...

Nicola C 21.07.12 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Il tempo delle chiacchiere è finito, ma evidentemente i pupazzi parlanti che governano l'italia questo non lo hanno ancora capito. L'uomo della strada non vuole sapere di spread, bundt, spending review et similia, la gente che lavora vuole pagare le tasse ma avere di che vivere dignitosamente, il pensionato dopo una vita di lavoro vuole solo godersi il meritato riposo senza preoccupazioni. Invece, al netto di tutte le puttanate il ceto medio è sempre più povero e disperato e le caste si ingozzano e ingrassano sempre di più alla faccia nostra. Personalmente ne ho le palle piene di tutte le blateranti nullità che dall'alto della loro posizione privilegiata pontificano chiedendo sacrifici alla gente disperata. Sapete che c'è? Fin quando a governare ci sarà questa gente di merda che sperpera i miei soldi non intendo più pagare le tasse, da settembre chiudo la mia attività e inizio a lavorare in nero, e se qualcuno viene a rompermi i coglioni mi metto a sparare.

carlino junior 21.07.12 22:00| 
 |
Rispondi al commento

sono cittadina italiana e lavoratrice onesta, ma sono sempre più convinta che qui in Italia non ci sia posto per le persone come me, in questo paese si premia la disonestà!è molto avvilente!

stefania r., bologna Commentatore certificato 21.07.12 21:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alle scorse elezioni hai contribuito col tuo voto alla vittoria del PDL.?
Se è stato così, ecco fai il bravo ora vai in Svizzera, levati dai coglioni, che se la tua personale situazione economica dovesse migliorare, saresti disponibile a ridare il tuo voto agli stessi.

Ma forse sono stato anche troppo magnanimo, forse hai votato ancora più a destra..."il pecora"?

Se ho sbagliato tutto e sei una mosca bianca nel mondo degli imprenditori ti chiedo scusa.

Ma il 30% di cui è accreditato il banana da dove credi che venga, se non dagli imprenditori.

W il M5S

Spera in Mussolini 21.07.12 21:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho 27 anni, ad aprile 2011 assieme al mio socio (ex capo officina) che ha 20 anni in più di me, abbiamo deciso di provare ad aprire una ditta, dopo che la nostra ha chiuso.
Da quando siamo partiti lavoriamo 7gg su 7 facendo un sacco di ore perchè abbiamo tanto lavoro e perchè le spese sono tantissime. L'entusiasmo iniziale è passato, ma ne ho ancora tanto, le soddisfazioni ci sono ma non sono economiche! Credo che dopo 40 anni di lavoro una persona abbia il diritto di sentirsi incazzato e preso in giro, quando a differenza di tanti, è onesto, paga tutti e non lascia chiodi in giro. Io però non voglio andare via, io voglio mandare via chi mi rende la vita impossibile.

Andrea Ferrari 21.07.12 21:52| 
 |
Rispondi al commento

... LA MISURA E' COLMA!

IL RE E' NUDO! IL POPOLO LI DETESTA E VORREBBE ANCHE SBARAZZARSENE, DEMOCRATICAMENTE, FIN CHE C' E' ANCORA TEMPO...
MA FORSE LORO NON SE NE RENDONO ANCORA CONTO? POSSIBILE?!

Lux Luci 21.07.12 21:50| 
 |
Rispondi al commento

chiudere tutti insieme potrebbe essere un'idea,stare fermi e poi voglio vedere dove andranno a prendere i soldi.
una serrata di un mese dovrebbe essere sufficiente ..

nando andreoli 21.07.12 21:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso basta piangersi addosso, lamentarsi in privato, rovinarsi l'esistenza, è ora che ogni volta che i papponi vengono nel nostro paese ad illuminarci del mare di cazzate che hanno combinato nella costruzione del loro progetto europeo (ma chi glielo hà chiesto)uniti dobbiamo urlargli che rivogliamo la nostra libertà , la nostra indipendenza economica , la nostra sovranità. Quando monti è venuto a Reggio Emilia eravamo un centinaio di persone per dirgli di smetterla, così il messaggio non è passato , se la prossima volta saremo in miglioni il messaggio arriverà, lo giuro.

Roberto M. 21.07.12 21:37| 
 |
Rispondi al commento

PAESE DI MERDA!
Per fortuna me ne sono andato 10 anni fa'

pippo p. Commentatore certificato 21.07.12 21:28| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo,ti trasferisci in Svizzera,eh!?Sicuro di non voler aspettare le prossime elezioni quando il m5s stravincerà e metterà all'angolo quest'accozzaglia di farabutti e usurai in giacca e cravatta?Magari non vuoi o non puoi aspettare ma sta a vedere che i cervelli in fuga e le tante persone oneste come te moriranno dalla voglia di tornare in Italia quando finalmente diventerà il ''Bel Paese''.
Un sincero augurio e un in bocca al lupo!

Guido Tarantino, Genova Commentatore certificato 21.07.12 21:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ti ammiro! Bravo sei uno dei tanti che sta osservando il futuro.Qui' non e' rimasto piu' molto da fare.Tra poco assisteremo ad una nuova speculazione...Si parla tanto di speculazione internazionale, allora perché non si fanno anche nomi e cognomi di questi poveretti che stanno aiutando Monti a distruggerci.Tu sei un imprenditore e giustamente non puoi sottometterti alla schiavitù.Qualcuno magari ti disprezza ma vedrai che toccherà anche a lui a meno che non voglia continuare a mantenere un sacco di disoccupati.

Alessandro 21.07.12 21:24| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
IO INIZIO A PREPARAMI AL "BOTTO" CON GLI ELICOTTERI,ANCHE SPIRITUALMENTE. CI STIAMO LENTAMENTE SUICIDANDO.
ALVISE

alvise fossa 21.07.12 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Anche io, appena potrò farlo, parto per la Germania. E tanti cari saluti a tutti. Ho 23 anni e qui in italia, per me non c'è futuro. Vedo che tanti scrivono "io resto e lotto, non come i codardi che se ne vanno". Beh, io non sono troppo orgoglioso di essere italiano, e sono dell'idea che ormai ci sia poco da difendere. In un paese dove dilaga corruzione, informazione manipolata, ignoranza diffusa.. Cosa volete che cambi ?
Io me ne vado, insieme a tanti altri. L'ultimo spenga la luce.

Andrea Mascelloni 21.07.12 21:07| 
 |
Rispondi al commento

da piccolo imprenditore, a 53 anni anche io non c'e' fatta. Strozzato dalle banche al tasso del 12%.Chiusa attivita' e trasferito in medio oriente con tutta la famiglia. Da queste parti arrivano flotte di italiani,destinati ormai ad emigrare, come nel dopo guerra. Con i 3 milioni di euro regalati a giuliano ferrara per un giornale che non legge nessuno si potevano aiutare tante piccole aziende.

Antonino Mirabella 21.07.12 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Oggi giravo per il lungomare di San Benedetto del Tronto (AP) ..... avrò visto in 3 km almeno una settantina di auto da 50000 euro in su ...... e mi chiedevo: ma questi che mestiere faranno?? e quanto dichiareranno al fisco???
E i vigili urbani che facevano? Multavano le panda con una ruota fuori dal posto auto .... d'altronde si sa: come diceva il famoso siciliano, "tutti sanno che il problema più grave di Palermo è il traffico"....

EMILIO PATALOCCHI 21.07.12 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo, ne con lei ne con mia moglie che fa l'artigiano e che non ha mai abbassato una sola ora la serranda del negozio per protestare contro la merda che ci ha governato per decenni.
Sempre zitti, lavora e paga; EH NO!
Non ho mai visto un commerciante o un' artigiano in piazza a protestare assieme ai metalmeccanici fiom, meglio sempre avanti loro eh?
Comoda scappare, e i suoi amati collaboratori dove li sbatte? in mezzo alla strada?

VADA, SCAPPI PURE, IO RESTO QUA A LOTTARE.

m4rc0 64 Commentatore certificato 21.07.12 20:34| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

invidio chi ha la possibilità di andare via.
bonariamente, si intende.
andate, non aspettate le elezioni, non cambierà un CAZZO, ve lo posso mettere per iscritto fin da adesso...anche se vincesse il M5S.
NON CAMBIERA' UN CAZZO.
non certo per colpa di BEPPE e del MOVIMENTO, sia chiaro, ma NON CAMBIERA' UN CAZZO DI NIENTE PERCHE' A MENO DI UNA RIVOLUZIONE E FIUMI DI SANGUE PER LE STRADE LA CASTA DEI PARTITI NON SARA' ELIMINABILE.


Sei un grande... Posso venire in svizzera a lavorare? Almeno anche io abbandono questo paese pieno di cialtroni !

Fabio quercini 21.07.12 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho 31 anni... 482 euro netti il mese di disoccupazione x sopravvivere... Dov'è la giustizia e l'equita' sociale in Italia ??

Matteo Gozzi 21.07.12 20:25| 
 |
Rispondi al commento

ti capisco, io quando me ne sono andato qualche anno fa avevo gli stessi pensieri che mi passavano per la testa.
In svizzera non ce l'ho fatta e allora sono andato nel regno unito.
E' lontano da "casa", uso le virgolette perchè oramai ho comprato casa qui e quindi non penso più di tornare.
Anzi mi sento molto più a casa qui, dove mi hanno adottato a braccia aperte, che in Italia dove avevo quella stessa sensazione di essere praticamente indesiderato.
Ti auguro di trovare nuovi lidi accoglienti come è successo a me, è bello vivere senza preoccupazioni e con le certezze che uno stato civile ti fornisce.

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 21.07.12 20:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nulla di strano...io sono un artigiano elettricista e lavoro nelle aziende. Riesco a malapena ad arrivare a fine mese...ed a volte ho dovuto chiedere prestiti alle banche per poter pagare le tasse...per non parlare delle tasse pagate su soldi fatturati ma mai presi ...che senso ha lavorare così ?

marco zaggia 21.07.12 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Sei un grande! Condivido in pieno! Anche io sono uno di quelli che hanno cacciato dall Italia.

Gabriele Guerrini 21.07.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Anche io mi sono dato una scadenza.. fino alle prossime elezioni nazionali.. se gli italiani come popolo non decideranno di cambiare i loro rappresentanti in parlamento anche io mi organizzerò per esercitare la mia attività all'estero.. quando è che basta, Gordon? M5S è la chance di noi italiani per dire basta ed essere protagonisti del nostro futuro.. chi ancora non lo capisce che vada a buttarsi nel pozzo!!

Michele Platoni Commentatore certificato 21.07.12 20:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

C'è pure chi delocalizza per fare più profitti. Forse non è il caso di questo piccolo imprenditore, ma è con questi argomenti che i Marchionne sguazzano.

Franco Ragusa, Roma Commentatore certificato 21.07.12 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che andro' via anch'io dall'Italia. Gestisco una piccola azienda, mi faccio un culo quadrato, lavorando anche 16 ore al giorno, non vedo futuro e sono stanco di contribuire allo stipendio di 650mila € annui del capo della polizia, o del 1.200.000 € del presidente dell'Inps o dei 40.000 € mensili di pensione di Giuliano Amato o dei 650.000€ annui del d.g. della Rai!
San Marino o Malta arrivo......

leo aruta 21.07.12 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hanno le ore contate!!!!!

giuseppe guglielmi 21.07.12 20:07| 
 |
Rispondi al commento

martedi 17,è stato discusso al consiglio regionale della basicata,la proposta di legge per ridurre i compensi dei consiglieri regionali, che invece di prendere all'incirca 10 mila euro mensili, ne avrebbero preso la meta,il movimento 5 stelle di matera e altri 4 mila lucani che hanno presentato la proposta di legge, si sono vesti presi in giro da tutta il consiglio regionale, la motivazione principale esposta dai questi signori, che con 5 mila euro non potrebbero essere liberi di svolgere il proprio lavoro di consiglieri, un assessore ha persino detto che divenderebbero dei Barboni.

mario 21.07.12 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mercati, investitori e' ora di chiamarli col loro nome : USURAI , sono infatti usurai quelli che prendono il 6x100 di interesse sul debito degli stati, mettiamo fuori legge l'usura. Monti fa gli interessi degli usurai, contro gli interessi del popolo e bersani gli tiene bordone.
Monti ruba i soldi al popolo x darli agli usurai
Giuseppe

Giuseppe gm 21.07.12 20:00| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA PER UNA RIVOLUZIONE GANDHIANA IN ITALIA. POSSIBILE SUBITO! (E PER AVERE FINALMENTE PIU' GIUSTIZIA SOCIALE E BENESSERE NEL NOSTRO PAESE):

POLITICI, (SINDACALISTI?), GIORNALISTI E BUROCRATI DEL NOSTRO PAESE (E ANCHE DI EUROPA)!

Politici e burocrati, dei Comuni, delle Provincie, delle Regioni, del Parlamento (anche Europeo), e di tutti gli Enti Pubblici e assimilati, locali e nazionali Italiani (ed Europei): restituite il maltolto! Rinunciate ai Vostri privilegi! Rinunciate spontaneamente ai Vostri doppi e tripli incarichi e “lavori” (e stipendi), alle laute “consulenze”, e agli extra di ogni tipo, alle Vostre pensioni “d’ oro”, e anche al finanziamento pubblico dei Vostri partiti, e dei Vostri giornali (in attesa di una legge Nazionale che ponga definitivamente fine a tutta questa follia, a questa vergogna, e a questi inaccettabili privilegi di casta!). Dovreste rinunciare Anche alle Vostre scorte e alle auto “blu” con Autista, pagate dai Cittadini (e spesso usate solo per motivi personali, e per andare a fare la spesa, ecc.)... Muovetevi con i mezzi Pubblici anche Voi! (Ci guadagnerete in immagine e credibilità). Avete saccheggiato e impoverito il Paese! Avete creato Voi la voragine del debito Pubblico! Date subito Voi per primi un’ esempio di “generosità” di Giustizia e di realismo. Auto riducetevi subito le Vostre entrate (3.000,00 Euro al mese, come hanno fatto gli eletti del “Movimento 5 Stelle”)! Una cifra più che sufficiente per vivere dignitosamente! Tenuto conto del fatto che c’ è anche chi non ha nulla! E comunque che lo stipendio medio di un Lavoratore Italiano è di 1.200,00 Euro, e che questo stipendio “medio” vuole dire che c’ è chi guadagna anche solo 600,00 Euro al mese (e c’ è chi non guadagna nulla!). 3.000,00 Euro al mese sono un privilegio di questi tempi!. Le risorse così reperite finanzieranno il reddito di Cittadinanza per i disoccupati e per chi non ha lavoro, ecc.

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/14/foto/la_coda_infinit

Lux Luci 21.07.12 20:00| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I parassiti non hanno più bisogno di noi, perchè si sono già riempiti le tasche e hanno conti all'estero di moltissimi zeri, proprietà immobiliari, mani in pasta dappertutto. Cosa gliene frega, se tutto crolla hanno di che vivere nei migliori posti e fare vita da nababbi. Siamo solo noi nella merda,strozzati da tasse e minacciati da equitalia.

mila d'angelo 21.07.12 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Scappare, scappare, scappare...

Oppure...

Noi siamo 60.000.000 e loro 1.000 ...

...qualcosa non quadra.

Queste poche righe possono essere interpretate in più modi, tutte buone, scegliete voi quella che vi aggrada di più.

Riccardo Q., Roma Commentatore certificato 21.07.12 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per ragioni operative ho una societa' a san Marino, di certo non e' lo stato migliore del mondo ma 4 anni fa ha emanato una legge quadro con la quale ha stabilito che all'aumentare del gettito avrebbe ridotto le imposte di un punto all'anno fino al 15% partendo dal 22% che gia' di certo non e' alto. Oggi nonostante la crisi l'aliquota fiscale e' al 17% questo significa che negli ultimi anni nonostante la crisi spaventosa il gettito complessivo e' aumentato e hanno potuto ridurre le imposte anche se io a pagare il 17% di imposte quasi mi vergogno tant'e' che quest'anno non ho portato in deduzione alcuni costi che avrei potuto detrarre.. Sembra che ogni paese sia migliore del nostro e purtroppo e' cosi. Hanno fatto la cosa eggiore che potevano fare mi hanno tolto l'entusiasmo di fare impresa dove i soldi erano solo un modo per misurare il successo della mia azienda, se avessi lavorato solo per soldi non avrei mantenuto dipendenti incapaci solo perche' avavano avuto un ictus o non avrei il piacere di alzarmi ogni mattina a spalare tonnellate di merda che mi hanno vuotato addosso le banche e lo stato. Provavo orgoglio a dare lavoro ora sembra che noi imprenditori siamo criminali, senza orgoglio e senza entisiasmo braccati come ladri non ci rimane che abbandonare. INVECE NO IO NO MAI nonostante tutti e nonostante tutto non riusciranno a piegarmi mi riprendero' la vita.

Marco 21.07.12 19:54| 
 |
Rispondi al commento

SEI UN GRANDE!...TI AMMIRO!...MI DISPIACE SOLO PER I TUOI DIPENDENTI CHE PAGHERANNO COLPE NON LORO,MA OGNUNO SALVA LA PROPRIA PELLE...PERò,POI RICORDATI DI RITORNARE QUANDO AVREMO SPAZZATO QUESTA GENTE DI MERDA DAL PARLAMENTO;ABBIAMO BISOGNO DI GENTE VALIDA.
IN BOCCA AL LUPO!

Giuseppe Scura 21.07.12 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Migliaia di piccoli medi imprenditori sono in difficoltà,parlo di quelli onesti che sono la stragrande maggioranza,noi tutti ci chiediamo se ne vale veramente la pena sacrificarsi per l azienda,pagare tasse,lavorare 7 giorni su 7, 12 ore al giorno per cosa ottenere poi,che devi indebitarti per tirare avanti??? qualcosa non torna,qui vogliono fotterci noi e tutti i nostri sudori di una vita,fatta di sacrifici e mandando giù rospi su rospi,ci hanno abbandonato,ma questo loro lo sanno benissimo,voglio vedere quando la gran parte degli imprenditori chiuderà come pagheranno le pensioni!!!ma forse a loro va bene cosi...

albert einstein 21.07.12 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Ti capisco
e ti ammiro per il tuo coraggio.

Ho ancora troppi legami con questa terra
ma inizio a perdere la stima per i suoi abitanti,
o almeno per una parte di essi.

In bocca al lupo !!!

carlo iotti 21.07.12 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo post Maurizio......perfetto .......grande .

Sabrino Di Renzo, Gradara Commentatore certificato 21.07.12 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma quando rimarrano solo i parassiti in italia,perchè chi lavora se ne và,chi sosterrà il lusso dei parassiti??Chi pagherà loro gli stipendi e le pensioni.


NON VALE PIU SPRECARE UNA SOLA GOCCIA DI SUDORE PER QUESTO PAESE DI MERDA

al rossi Commentatore certificato 21.07.12 19:37| 
 |
Rispondi al commento

..che disastro...

andre m. Commentatore certificato 21.07.12 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Ti do completamente ragione, anche io in Settembre me ne vado all'una estero, un po' più lontano. Non voglio piu' saperne di questo paese fin tanto che ci sono queste me...e che ci governano a partire dal capo dello stato e scendere, sono una massa di rincoglioniti senza dignità, mi spiace solo per i miei dipendenti.Addio Italia

Omàr.no 21.07.12 19:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori