Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La legge di Okun


disoccupazione_giovanile.jpg
"Non mi permetto, di entrare nel discorso politico, se ne potrebbero dire tante,e il loro contrario,senza sbagliare. Voglio che la gente s'informi, e sappia che c'è una legge empirica, chiamata "legge di Okun" che stabilisce che circa il 2,25% di pil, garantisce la stabilità degli occupati,sopra gli occupati crescono, sotto, calano. E noi siamo a -2,4,direi un'ecatombe, non credete ai bei discorsi, solo i numeri, non sparano cazzate, non sono politici." carlo iotti

3 Lug 2012, 23:38 | Scrivi | Commenti (53) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sono riuscito a dimostrare matematicamente i danni che sta facendo il governo Monti . Ho messo la dimostrazione matematica su Wikipedia :

http://it.wikipedia.org/wiki/Politica_economica

Ciao

gian 10.07.12 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Non posso che concordare in toto. Una ulteriore considerazione : ho sempre amato la mia Patria e chiedo solo di essere amato, non usato, non di essere strumentalizzato, non di essere continuamente preso per i fondelli e spremuto a guisa di limone , non di essere considerato utile solo al momento del voto. Non ho mai conosciuto tanti " amici " come coloro che si presentano in tale occasione : mai più visti e sentiti...dopo. Sono più che propenso quindi a dare le dimissioni da ....italiano. SFO. (sergio foti )

sergio foti 04.07.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento

volevo commentare il fatto che i ricercatori del cern, hanno trovato trattia del bosine di higgs.
Personalmente penso che si tratti della traccia lasciata dal nostro premier, che, quando "CHIAMATO"
dal ns. presidente Napolitano si è precipitato dalla
antimateria, dove già era noto come "bosone", ovvero colui che fà i buchi, ed infatti anche le notizie di oggi confermano che il ns. buco si stà allargando, perchè sono si aumentate le tasse, ma è diminuita la base imponibile perchè le aziende hanno chiuso.
Io proporrei quindi di riportare il ns. amato Rigor Montis, al Cern, e quindi farlo sparare nell'antimateria, che tanto qui di " bosoni" è già pieno.
Di lui però rimarrà inossibabile la sua teoria, ovvero " dopo il ridore c'e la ripresa",
teoria purtroppo però incompleta, in quanto mancante del pezzi finale che recita così: " dopo il rigore c'è la ripresa, della carestia".
Non c'era bisogno infatti bisogno di scomodare illustri economi universitari per sapere che un aumento smodato delle tasse, provoca inevitabilmente una caduta negativa sulla occupazione !!!!!!!. Sicche noi, o prendiamo tutti i nostri politici, con L'onorevole casini ion testa e gli altri tutti in fila come i neutrini e li spediamo nell'antimateria, oppure non
ci rimane che andare in piazza e cominciare a legnare i responsabili di questa situazione vergognosa, talmente vergognosa da essere quasi
incredibile data la naturalezza e la irresponsabilità di quei ladri dei ns. politicanti.
Saluti

gilberto serafini, gradara Commentatore certificato 04.07.12 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti parliamo di lavoro (che non c'è). E lo facciamo in modo troppo generico. Di che lavoro stiamo parlando, in che settore? Non nell'agricoltura immagino. Non nell'industria: ormai produrre un bene fisico in Italia non ha nessun vantaggio competitivo rispetto ai luoghi dove la manodopera costa molto meno (e infatti tutta la produzione si è spostata verso i paesi dell'est e in Cina). Nei servizi? Forse...ma il settore dei servizi è quello più a rischio di venire automatizzato (ad esempio l'home banking riduce i posti di lavoro nelle banche). Non sono un esperto, ma ho l'intuizione che (come scrisse Rifkin nel saggio "la fine del lavoro" http://it.wikipedia.org/wiki/La_fine_del_lavoro) qualcosa sta cambiando a livello epocale nel mondo del lavoro.

Claudio C 04.07.12 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal 1971 la garanzia della "pagabilità" (cioè la garanzia della serietà per l'emissione di banconote) di uno stato, che era fatta anche dalle riserve auree è stata derealizzato sostituendola con il PIL!
il calcolo del Pil dicono sia scientifico, anche se mi piacerebbe avere una dimostrazione di scientificità di questo calcolo.
.. ma al di la del calcolo, con questo stratagemma , si può emettere debito anziche credito, i cittadini sono tenuti all’oscuro, mentre i politicanti di destra, di sinistra e di centro, fanno mostra di credere al Pil.
Hanno interesse a far credere alla serietà di quel pilastro, perché, in base ad esso, possono percepire stipendi dieci volte superiori a quelli del popolo, sempre più ignaro, e sempre più muto seguace di correnti politiche apparentemente litiganti ma in realtà tutte d’accordo nel fregare il cittadino.
..ci si ostina solo a creare norme economiche, perdendo così il senso della giustizia.
Pertanto, lo Stato di diritto si muta in diritto di Stato, che distrugge gli agrumi per farne aumentare il prezzo, distruggendo l’economia.

http://www.disinformazione.it/calcolopil.htm

Roberto B. Commentatore certificato 04.07.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Qualunque manifestazione del fare umano non può ridursi ad una mera formuletta matematica
Saluti

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 04.07.12 10:53| 
 |
Rispondi al commento

La legge di Okun risale, se non sbaglio, agli inizi degli anno '60 e proprio perchè è una legge empirica, non è adatta a descivere la situazione attuale. A ben vedere tutta la (pretesa) scienza econonmica non può essere che empirica, mancando la possibilità di disporre di un "laboratorio" sperimentale. L'economia descrive a posteriori, si diletta di formule astruse, non può fare esperimenti e pertato non può "predire" quel che accadrà in futuro. Se lo potesse, si saprebbe benissimo cosa fare nella attuale contingenza. Invece si brancola. E poi, tutto si basa sull'aumento del pil. Vogliamo metterci in testa che il sistema economico va ripensato, se va bene, in termini di stabilità? o addirittura di decrescita?.

NULLA CAMBIA 04.07.12 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Considero "empiriche"tutte le leggi economiche che,oltretutto,non tengono mai conto del fattore "umano" per il quale dovrebbero essere stilate.Figuriamoci che considerazione posso avere per una legge "empirica a priori"!
Passiamo a qualcosa di pragmatico.Sapete perchè l'Austria,pur non producendo grandi cose, ha solo una disoccupazione, cosiddetta, "fisiologica" ?
Rosella

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 04.07.12 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

meno male che qualcuno incomincia a capire che la favoletta del PIL è solo una favoletta tragica inventata da economisti teorici e rivolta ad un breve lasso di tempo , basta una piccola riflessione per capire che il PIL non puo crescere all'infinito visto che abitiamo su un luogo finito .
La crescita del PIL arriva fino al punto di rottura e poi o ci si impoverisce di colpo tutti o alcuni restano ricchi e gli altri devono essere soppressi : nei tempi passati hanno sempre optato per la seconda soluzione , questa volta passare dai 7 miliardi di persone ad un 4 - 5 miliardi potrebbe essere una manovra un po azzardata ma non impossibile .

tino p. Commentatore certificato 04.07.12 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i problemi dei cittadini Italiani si risolvono con la marcia in MASSA su Roma, come un TORNADO.

A quando la marcia su Roma!!!

Nico P., Tolentino Commentatore certificato 04.07.12 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Due piccioni con una fava
Se tutti l lavoratori over 60 li obbligassimo a lavorare par time ci sarebbero moltissimi posti disponibili per i giovani e i lavoratori anziani avrebbero un occupazione non troppo usurante in attesa di andare in pensione.
Milioni di posti di lavoro a costo 0

Daniele Loraschi 04.07.12 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In base a quella legge, a una contrazione del pil del 2,4% corrisponde "solamente" una diminuzione della disoccupazione dell'1,qualcosa%.
Il tuo ragionamento e' sbagliato in quanto e' vero che serve un aumento del 2,25 del pil per fare scendere la disoccupazione dell'1%, ma serve anche una diminuzione del pil (o della spesa pubblica) del 2,25% per far salire la disoccupazione dell'1%.
Ad ogni modo, oggi sono stati annunciati nuovi tagli della spesa pubblica, che faranno scendere la domanda di servizi e beni dallo stato, e faranno quindi aumentare nuovamente la disoccupazione, se sappiamo di quanto scende il pil, possiamo calcolare di quanto scenda la disoccupazione, dividendo per 2,25 appunto.

Verrebbe da chiedersi "come mai proprio 2,25? che fine fa l'altro 1,25?" intendo dire, perche' se diminuisce il pil dell'1% non diminuisce anche la disoccupazione dell 1%?"

Presto detto, dentro quell'altro 1,25% ci sono quelle persone che
-si suicidano
-emigrano
-si mettono a studiare perche' non saprebbero che altro fare
-smettono di cercare lavoro tanto non lo troveranno mai.
Che sono fenomeni dolorosi tanto quanto la disoccupazione.

Inutile quindi crucciarsi con leggi difficilissime, che se sbagli a leggerle ti prevedono ecatombi e ti terrorizzano pure.

E' piu' facile fare i "conti della serva".
100 miliardi fatturati dalla mafia+altrettanti di evasione fiscale=200 miliardi di nuovi investimenti(nuove aziende, nuovi servizi pubblici)=un numero impressionante di occupati in piu' all'anno.

Questi sono i problemi da affrontare, i numeretti lasciateli agli economisti come Monti, cosi' si tengono impegnati e fanno meno danni.

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 04.07.12 09:02| 
 |
Rispondi al commento

bisogna dire un altra cosa, che la legge di Okun è empirica, basata appunto sul regime dell'economia come è stata osservata fino a poco tempo fa, non vi è una conoscenza dei meccanismi "fisici" di base dell'economia che giustifica la legge di Okun. ora SORPRESA! la legge di Okun da una decina di anni non sembra più valida, purtroppo i nuovi parametri della "legge" suggeriscono conseguenze ancor più pessimistiche. E' chiaro che l'economia non è una scienza, le conoscenze attuali pongono gli economisti più o meno al livello degli alchimisti medievali. Questo non significa che non possa svilupparsi ma deve semplicemente compiere un salto enorme e rivedere i propri fondamenti su base "fisica" ... siamo ancora lontani...

MrTitian 04.07.12 08:50| 
 |
Rispondi al commento

studio economia e vi posso dire che la legge di okun in italia è poco verificata la disoccupazione si muove di più per altri motivi; è però innegabile che purtroppo con una recessione del genere dei posti di lavoro verranno persi di certo

Fabrizio Cattani 04.07.12 08:39| 
 |
Rispondi al commento

"il 2,25% di pil" non significa niente, il 2.25% di cosa??
E' sempre irritante leggere commenti incompetenti di chi non ha neanche l'umilta' di spendere un po' del suo tempo a studiare prima di scrivere cose del genere.

Andrea Serafino 04.07.12 08:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un ciao agli amici del blog. concordo su diversi punti con l'amico lucab. dobbiamo concretizzare un programma che proponga in pochi punti realizzabili copiando un modello vincente quale quello tedesco per quelle parti che si possono adattare all'italia e magari indirrizzare la discussione su un modello di lavoro che può essere sostenibile: meno ore e quindi una percentuale in meno di stipendio, ma lavoro per tutti; utilizzo delle nuove tecnologie; incentivazione dell'agro-alimentare e del made in italy vero.
tetto minimo e max per le pensioni (pensandolo anche in modo retroattivo: basta ai baby pensionati, ai miserabili a 500€ e ai gran signori a 30.000 €). per me figlio di un operaio comunale e genero di dipendente pubblico, a tutti quelli andati in pensione con meno di 25 anni effettivi imporrei una tassa di solidarietà per aiutare gli altri pensionati e chi è disoccupato (sottoscritto compreso).
credo che ci siano teste pensanti (e libere da padroni) che possano definire delle linee guida per cercare di farci uscire dal pantano e Beppe deve consultarli farci valutare le idee in modo democratico e dopo il vaglio degli attivisti proporre nel programma quelle idee che ci diano una mano a salvare l'italia e tutti gli italiani.
Max

Massimo T., Puos d'Alpago Commentatore certificato 04.07.12 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Io conosco la "legge del mercato"..quando al mercato vedi tanta gente che gira senza una busta in mano..vuol dire che non ci sono soldi..!
Ci sono interi comparti che si stanno piegando su se stessi...tipo "l'automotive"...si registra un -24%..poi dobbiamo aspettare la trimestrale di cassa....e i dati sulla CIG...ormai molte aziende hanno esaurito la cassa straordinaria a 0 ore e stanno utilizzando quella in deroga..(ma per quanto?).
Settembre sarà il "giro di boa" del trend 2012..e a ottobre il Sig Monti deve chiudere...(mi scusi ma mi preme ricordarlo..c'è il semestre bianco!)dico questo perchè da come parla sembra che voglia continuare a fare i cazzettini sua..(e con lui ABC!)...scordativelo!!
Infatti stanno andando avanti a colpi di DL...pur di metterci di mezzo!...

roby f., Livorno Commentatore certificato 04.07.12 07:56| 
 |
Rispondi al commento

non è cosi, de più, svalutazione al 3,3% e -2,4 der pil è peggio der pessimo. gianni roma

gianni piovano, roma Commentatore certificato 04.07.12 07:24| 
 |
Rispondi al commento

VEDRETE A SETTEMBRE COSA SUCCEDE!! FINITA L'ESTATE.. LE FERIE.. SI RITORNA A LAVORARE??? COL CAXXO!!! SI CHIUDE X FERIE E NON SI APRE PIU'!!!
IO FACCIO L'AGENTE DI COMMERCIO DAL 1985 E MAI MI E' CAPITATO DI VIVERE UNA SITUAZIONE DEL GENERE, HO TANTISSIMI CLIENTI"NON I FAMIGERATI BRUCIABARACCHE" DI PICCOLE E MEDIE DIMENSIONI CHE MI HANNO GIA' DETTO CHE NON SANNO SE RIUSCIRANNO A RIAPRIRE... ALTRO CHE LEGGE DI OKUN!!!

salvatore b., savona Commentatore certificato 04.07.12 06:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, ci stiamo addormentando? I VECCHI POLITICANTI sono FORTISSIMI e hanno tutti i giornali e TV a disposizione e nessuno vuole mollare la poltrona. Facciamo qualcosa per svegliare gli Italiani che guardano solo la TV e leggono sempre "quel giornale" magari perché.... lo leggeva il padre. Qui è necessaria un'idea forte per fare questa rivoluzione elettorale ad aprile. Forse è presto? Noi siamo pronti ma qui non accade nulla.

Giovanni M., Roma Commentatore certificato 04.07.12 06:41| 
 |
Rispondi al commento

Si la legge,solo empirica, profetizza molti disoccupati in piu` quest'anno.
Simpatizzo con chi chiede soluzioni. Io non credo che il settore privato sia in grado di assorbire molto nel breve e purtroppo anche nel medio termine (2 o 3 anni). Nel breve l'unico che potrebbe dare un po' di opportunita` e` lo Stato. E` una situazione da manuale economico in cui lo Stato deve fare debito. Ma lo Stato e` indebitato gia` troppo e cerca di tagliare le spese.
Semplicemente siamo fregati.
La prossima fase economica vedra`ulteriore perdita di PIl e posti di lavoro seguita da una fase di rottura del sistema. Ad esempio:
1) rivoluzione di tipo ottocentesco;
2) oppure emigrazione massiccia dei giovani che puo` sgonfiare il malcontento e portare il paese in un nuovo equilibrio ma a livelli di reddito e benessere parecchio piu` bassi di quelli a cui siamo abituati;
3) un ripudio del debito almeno per la componente estera (cioe` detenuta da non italiani), ripudiare la componente domestica ci farebbe un ovvio danno in quanto significa fregare i risparmi degli italiani. Notate non c'e` bisogno di uscire dall'euro per ripudiare il debito. Naturalmente questa non e` una soluzione indolore in quanto rovinarebbe non poco i rapporti finanziari internazionali. Ma penso al ministro Lavagna dell'Argentina che visto il paese azzerato dalla crisi finanziaria ha unilateralmente ripudiato 70% del valore dei titoli del tesoro. Il risultato e` stato solo la perdita della faccia. Il mese seguente le banche internazionali facevano la fila per prendere i nuovi bond argentini...
Insomma quale che sia lo scenario 1,2 o 3 sara` sempre dura. Personalmente credo che il Paese deve ristabilire un sistema di merito chiaro e affidabile. I voti alti presi a scuola devono tradursi in migliori opportunita`; l'essere piu` produttivo deve tradursi in un reddito piu` alto; impegnarsi in settori non piacevoli ma utili deve comportare paga migliore.

Fa Rossi Commentatore certificato 04.07.12 02:11| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

la legge di okum nn dice questo ma asserisce che 1 punto in piu di occupazione provoca un aumento di 2 punti percentuali del pil. Di contro un aumento di 1 punto percentuale della disoccupazione provoca la caduta di 2 punti percentuali del pil.Questa nn è una legge universale ma una legge costruita su una economia assai vecchia e che nn rappresenta quella attuale caratterizzate da altri fattor. nn esiste nessun valore di aumento del pil che assicura stabilità agli occupati ma una serie di variabili che derivano dal mercato del lavoro dal mercato internazionale dalle politiche monetarie e economiche dalla tecnologia dai fondamentali di un paese(capitale terra lavoro).

alessandro zaza 04.07.12 02:07| 
 |
Rispondi al commento

tutto cambia e niente cambia....dovremmo liberarci di tutte le persone dai 18 anni in su....troppe le vecchie guardie votate da vecchi...troppi i giovani votati da ottimisti creduloni...l'italiano medio è sempre il solito...sono dovuti passare 15 anni, debito incolmabile, crisi furente ecc... perchè l'italiano medio vedesse diminuire i soldi nel proprio portafoglio per voltare le spalle alla destra (sinistra non pervenuta). il buon senso non viene mai premiato, il fare una gara d'appalto pulita, la meritocrazia, l'uguaglianza a prescindere dal ceto ecc...i principi fondamentali sono come i dieci comandamenti: basta recitarli per 1 ora alla settimana perchè la catarsi di non averli seguiti rinnovi lo spirito dei fedeli. ho 35 anni e alle elementari mi parlavano del riciclaggio dei rifiuti! alle medie sono andato a vedere una centrale solare! alle superiori ci anno fatto incontrare con le associazioni anti mafia e anti racket! tutti se andiamo al municipio a chiedere delle info ci imbattiamo in un raccomandato che manteniamo da decenni! ma porca p..ana devo per forza andarmene da sto c..zo di paese. ho letto nei post precenti di fare programmi, creare dare soluzioni ecc... non bisogna dire o proporre altro. è tutto davanti ai nostri occhi da decenni. basta con la disonestà, basta con le raccomandazioni, basta con la corruzione, basta con i privilegi, BASTA. i giuristi si sono dovuti inventare la costituzione materiale per dire che quello che e scritto non lo seguiamo tanto! nessuna proposta! finiamo quello che c'è da fare, il resto verrà da se!!!!

Nino Mira 04.07.12 01:20| 
 |
Rispondi al commento

...Vi ricordo che ormai negli USA il settore manifatturiero pesa solo per l'11% dell'Economia americana e dal punto di vista occupazionale pesa solo per il 9% ovvero impiega meno persone di quante ne impiegasse prima della Seconda Guerra Mondiale! (popolazione USA=132milioni contro i 317milioni di oggi...). La "differenza" è stata automatizzata o de-localizzata.
Pertanto l'ISM manifatturiero interessa in particolare per gli effetti espansivi che potrebbe avere DI RIFLESSO su altri settori più RILEVANTI dell'Economia USA, come per esempio l'ISM Servizi....

Ed a mo' di Epitaffio....come riportavo QUI
...Mi tornano in mente come un mantra le parole del Grande Vecchio della FED, Paul Volcker:
Ommmm....innovazione finanziaria degli ultimi 15 anni di valore zero per l'economia reale
Ommmm....il bancomat (anni ’70-’80) = ultima innovazione finanziaria che ha dato benefici all’economia reale
Ommmm....2007: banche 40% come profitti della Borsa USA contro un 10% nel 1970
Ommmm....no valore aggiunto per l'economia reale ma solo arricchimento dell’élite finanziaria
Ommmm....travaso da economia reale alle tasche dei soloni della finanza

http://www.ilgrandebluff.info/2012/07/finanziarizzazione-o-non.html#more


Sarò ignorante nel settore macredo si possa vivere bene (anzi meglio), anche con un PIL in calo. Con le tecnologie che abbiamo, dovremmo lavorare 4 giorni per vivere decentemente.

Gianluca R., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.07.12 00:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per i primi 2 commenti, mi sembra evidente che il post abbia lo scopo di far risaltare in 4 frasi la situazione economica italiana.

Matteo Marchetto, Padova Commentatore certificato 04.07.12 00:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo chi è sfondato di soldi ha bisogno di scomodare Okun per capirlo.

Gianluca R., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.07.12 00:36| 
 |
Rispondi al commento

di ricette ce ne sono diverse. ridurre i dipendenti pubblici inutili, favorire la concorrenza (ad esempio liberalizzando taxi, farmacie,negozi)... ma a queste il blog risponde o con banale "vogliono metterci gli uni contro gli altri" o con l apologia della decrescita.
prooste concrete nessuna e neppure degli strumenti di discussione per far emergere un programma piu' dettagliato da comunicare alle persone. pottemmo governare nel 2013, ma cosi' non si va da nessuna parte.
io penso che oggi il movimento non sia maturo e Grillo anzoche' rischiare dando gli strumenti per arrivare al governo preferisca limitarsi a mandare solo 4gatti in parlamento. l udea e' che intanto si fanno vedere, portano con se la 'rete' e poi pian piano si costruira' qualcosa.
il nostro momento e' ora, diamoci la sveglia. Grillo, rischia ed aiutaci! capisco che si voglia creare un movimento, ma se si consentisse ad alcuni di emergere e guidare un dibatitto forse possiamo davvero migliorare l italia

lucab 04.07.12 00:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse è arrivato il momento di riprenderci la democrazia ! Io in questo mondo fatto di finanza, spred e ladri non voglio più vivere !! Si accettano idee ..... Grillo muoviti perchè vedo molti post e tanti bla bla bla ... Ci stiamo rompendo le balles !!
Vogliamo la piazza .... Grillo cazzo ti vuoi muovere , organizza e noi ci saremo !

Alessandro chiatti 04.07.12 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Scrivi come un bambino somaro di seconda elementare... che credibilità credi di poter avere ? Non siamo nei guai perchè il PIL scende ma perchè siamo nelle mani di delinquenti corrotti e incompetenti che guardano sin troppo ai numeri (quando conviene loro) e troppo poco alle persone. Mi stupisco di te Beppe che pubblichi ste cretinate.


Sì, e allora?
Hai forse una ricetta per uscire immediatamente dalla recessione?

silvano de lazzari 03.07.12 23:48| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori