Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il presente dell'Avvenire


Avvenire_direttore.jpg
L'Avvenire forse avrà un grande futuro, nomen omen, ma certamente ha un formidabile presente: un finanziamento pubblico di 5.092.265 euro (per il 2010). La Conferenza Episcopale Italiana (CEI) si rallegri. Il suo messaggio prepagato arriva a tutti gli italiani. Non fiori, ma opere di bene. Finanziate, ovviamente.

29 Lug 2012, 17:36 | Scrivi | Commenti (43) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Vorrei ricordare che il precedente direttore dell'Avvenire, è stato una delle prime vittime illustri della macchina del fango de il Giornale. Aveva infatti criticato il premier, per cui si scatenò una pesante campagna diffamatoria nei suoi confronti. Dino Boffo, uomo di grande dignità, si è immediatamente dimesso per non coinvolgere la testata nella vicenda da cui è uscito poco dopo perfettamente pulito. Ho letto tanti luoghi comuni nei commenti, alcuni offensivi dell'intelligenza dei lettori. Se si vuole essere nuovi bisogna pensare con la propria non essere portatori dell'altrui pensiero, sciacquandosi la bocca di frasi fatte. In bocca al lupo Beppe

Marco P., Albenga Commentatore certificato 01.08.12 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Di che cosa ci meravigliamo,questi si sono dimenticati anche il senso del terminedecenza.

sergio i., trevignano Commentatore certificato 31.07.12 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei l'unica speranza che abbiamo per riuscire a salvare tanti anni di lavoro e sacrifici per noi ma soprattutto per i nostri figli.Loro non sanno cosa significa dire di no a un bambino perché non si può,o vedersi chiudere il gas e non poter dare un bicchiere di latte caldo a tuo figlio.Dentro noi in parlamento e i politici via privilegi,via stipendio non meritato in base alla situazione del paese disastrosa non hanno fatto il loro dovere,ah bellissimo in fabbrica catena montaggio stesso bullone da avvitare dalla mattina alla sera a 1000 euro al mese fino a 69 anni.che sogno.

luca fiorese 30.07.12 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Il solito magna magna, non tengono nessuna vergogna,
son capaci di dirti che così si salvaguarda la libertà di opinione e di stampa, ovvio se no i giornali sarebbero tutti di Berlusconi.
E non pensate a tutti quei tipografi e soprattutto a quei giornalisti che ci lavorano?
Anche loro tengono famiglia.

melchiorre rolandi, parma Commentatore certificato 30.07.12 14:07| 
 |
Rispondi al commento

forse non condivido in pieno la politica di grillo ma una cosa mi piace che potra destabilizzare gli altri partiti che sono dei parassiti a dir poco,dunque l asse politico sara davvero in crisi ed e per questo che non vogliono le votazioni dunque questa volta ti voto poi si vedra ciao e in bocca al lupo ce ne vorrebbero mille come te
pasquale timone

pasquale timone, merano Commentatore certificato 30.07.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento

io penso sempre di più che quando andrò a lavorare (se ci andrò) voglio essere pagato in nero per non dare i miei soldi a cose che non approvo,e che non mi riguardano ne mi rappresentano!
queste cose come i giornali,e i partiti politici non mi rappresentano ma fanno finta e pretendono di rappresentarmi cercano di impormi idee fasulle su finti stereotipi tramite messaggi subliminali,con il fine di avere il controllo assoluto sulla mia persona!
io voglio e pretendo che questa gente si levi dal cazzo! e voglio e pretendo che mi venga chiesto se dare o no i miei soldi (quelli sudati e guadagnati con ore di lavoro in fabbrica) ai giornali,e ai partiti politici! in ogni caso la mia risposta è:ASSOLUTAMENTE NO! se voglio leggere un giornale lo compro per due euro,ma deve essere sempre una mia scelta non che mi vengono tolti i soldi dalle tasche senza il mio consenso,perché questo è un furto.. e in tempi come questi pagare un milione di euro ad un giornale e superfluo e poco rispettoso di chi non ha niente! questa gente di merda deve assolutamente ficcarsi un dito nel culo! un altra cosa,le flebo difettose che hanno ucciso due persone di recente sono solo due! non fatevi spaventare vogliono limitarne l'uso a causa dei tagli alla sanità e per farlo diffondono notizie che sono pericolose per spaventarci e per non farcele usare in caso di bisogno! questo e il vero uso che fanno dei giornali,"dei miei soldi"! basta!! BASTA! sputatevi in faccia da soli,perché per pagare uno stupido giornale devo rimetterci il mio diritto alla salute,questo non ha senso,e vergognoso nel 2012..fate schifo gente che pensa e approva questo schifo dovrebbe essere arrestata e condannata messa in una cella e buttata via la chiave! perché questo a mio parere sono violazioni dei diritti umani e delle convenzioni internazionali,e crimini contro la vita! BASTARDI!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 30.07.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Nel post del 25/7/12 (http://www.beppegrillo.it/2012/07/roma_il_quotidiano_del_partito_estinto.html) relativo al finanziamento del giornale Roma ci sono stati finora 137 commenti, su questo dell'Avvenire solo 34. Da questi numeri è chiaro che in questo blog scrivono molti bigotti/mercenari servi della maligna chiesa romana.

Giada Nardelli 30.07.12 10:54| 
 |
Rispondi al commento

SALUTE
SCUSATE SE PROVO TRAMITE VOI
VORREI GIRARE UNA PICCOLA DOMANDA DA FARE AI
"NOSTRI" POLITICI ANZI SAREBBE DA 'SPUTARGLIELA IN FACCIA'
CE PENSATE VOI VE Và IO 'NTANTO VE RINGRAZIO
VIVO A BARI DA 30ANNI MA NON Sò SCRIVERE IN BARESE
PERCIò USO ER ROMANESCO:

Nietzsche diceva
che lo Stato nun s'ha dà 'mpiccià

de la Filosofia
Lei è 'n'antra cosa
dev'esse libera per avé 'no scopo
o nun avello poco importa
C'hai tàiato la Curtura l'istruzione
condizioni l'informazione
'nà vorta 'n giovane scrittore
poco serio
faceva dì a un personaggio
un ragazzotto sdraiato drentro ar letto
"mò m'arzo...ma che m'arzo a fà...
ecco...mò ...m'arzo ma che m'arzo a fà
Ecco mò io te chiedo
è così che piace pensà
a mi fiio Saulo o a Valerio?
e ar tuo?

" Monti sei poco serio "
-SERVIZIO PUBBLICO- er mio

senza modestia senza saccenza
ce se vede a Montecitorio
fiii siam della libera Scienza

PAOLO ADDARI 30.07.12 10:48| 
 |
Rispondi al commento


@@@@@@@@@@ "L'AVVENIRE,finanziamento pubblico di 5.092.265"(Cinquemilioninovantaduemila,265) @@@@@@

Tiratura media 160.649
Diffusione Media 121.998
Totale Pagata 120.487.
##############
"Minchia signr tenente,con questi numeri un finanziamento così @ esageratamente importante @ se non é un miracUlo e una vera truffa".
###############

jakov jurovskij Commentatore certificato 30.07.12 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi lo legge Avvenire? Di tutte le persone che conosco non ce n'è uno: nemmeno il mio parroco che legge solo l'Osservatore Romano.

katia paoletti 30.07.12 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA chiesa è uno dei principali Problemi Politici dell'Italia..e questo lo stanno capendo anche molti cattolici che si sono allontanati dallo stesso cattolicesimo...(cristiani indipendenti).
Una volta in Parlamento dovremo rivedere il "concordato tra Stato e Chiesa"...senza se e senza ma...questo deve essere uno degli obbiettivi del M5S!!.
Nessuno dovrà avere più bisogno di mettersi in fila per ricevere aiuti "caritatevoli" fatti con i soldi nostri alle persone più indigenti..poichè saranno i servizi sociali rivisti e rinnovati a fare rete sul territorio gestiti dai Comuni.
Reddito di Cittadinanza, Lavoro Utile,Case Popolari,luce,acqua e gas gratuiti per i disoccupati o anziani,invalidi,pensionati che hanno redditi personali da fame!.
Tutto cìò e possibile tagliando le voci truffa sulle bollette,riducendo le spese militari,chiudere l'accademifici e quanto altro previsto dal movimento 5 stelle!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 30.07.12 08:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


PERCHE' ATTACCARE SOLO AVVENIRE? FORSE UNO DEI POCHI QUOTIDIANI DECENTI E NON PARLARE DI TUTTI I FINANZIAMENTI PUBBLICI A GIORNALI E RADIO.....TIPO RADIO RADICALE (4 MILIONI DI € DI FINANZIAMENTO PUBBLICO)....E' VERO DOBBIAMO UTILIZZARE MEGLIO I SOLDI PUBBLICI (UN CONTO I GIORNALI UN ALTRO I FINANZIAMENTI AI "VOLANTINI") MA OLTRE A INTERNET NON SONO INFORMAZIONE ANCHE I GIORNALI?

Alberto 30.07.12 06:48| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho 62 anni e nella vita c'è sempre da imparare e di sapere, aspetto il 2013 per cambiare questa vergogna; con che coraggio i politicanti appaiono in TV come nulla fosse sono facce di tola. ( tola-latta in bergamasco )

Enzo Baratta, Solza Commentatore certificato 29.07.12 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Non bisogna perdere la calma, dobbiamo essere concreti, per quel che riguarda i giornali è chiaro, stop nell'immediato e pregressi finanziamenti. Ai veri informatori tutta la nostra solidarietà. Ora scendiamo nei particolari, nel dettaglio, per non uscir fuor di metafora, e quelli che son daccordo si espiminino.
Es. - Nella sanità: I medici prescrivano solo il principio attivo. Bene, chiunque lo propone, facciamo sentire la nostra. Chi non è informato si informi sulle regole di precedenza per una visita per forti dolori addominali, ogni due sofferenti salti un turno, e se stai male non fare il cafone, lavoriamo per te, per lenire la tua sofferenza ci vuole informazione scientifica.

Mario Furno 29.07.12 22:41| 
 |
Rispondi al commento

ma lo Stato non sovvenziona tutti i giornali italiani, compreso radio radicale ?....Vorrei sapere perchè non se ne parla...al solito mancanza di palle ????.....

luigi damiano 29.07.12 22:33| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel vangelo c'è scritto:" Non si può servire due padroni..." o ami Dio e segui i suoi insegnamenti o ami mammona e i soldi sono la tua ragione di vita.A me pare che la Santa Madre Chiesa abbia perso di vista la sua missione e vada verso il baratro con tutti i suoi seguaci.Mi sembra di stare in un cimitero dove non c'è pace.La sofferenza,la confusione,la disperazione e la morte la fanno da padroni e non c'è più posto per la comprensione e l'aiuto reciproco,fraterno,disinteressato.Nel periodo delle invasioni barbariche,s.Benedetto trovò pace, per sé e i suoi seguaci, ritirandosi sui monti.Forse è arrivato il momento,per chi si vuole salvare,di seguire il suo esempio.Ad maiora.

Ignazio Virzì 29.07.12 22:15| 
 |
Rispondi al commento


VERGOGNA!!!
MENTRE DA UN LATO CI SONO PERSONE CHE HANNO PERSO IL LAVORO, O CHE NON LO HANNO MAI AVUTO, E CHE NON HANNO NIENTE, RIPETO: NON HANNO NIENTE!!! E DALL’ ALTRO LATO ABBIAMO UN PARLAMENTO DELEGITTIMATO, DI NOMINATI DALLE SEGRETERIE DEI PARTITI, E UN GOVERNO DI TECNICI (NON SCELTO DAL POPOLO SOVRANO), CHE ELARGISCE SPUDORATAMENTE 120 MILIONI DI EURO CASH (PER TACERE DEI FINANZIAMENTI INDIRETTI), DI CONTRIBUTI AI GIORNALI !? MA ALLORA, QUANDO IL REDDITO DI CITTADINANZA PER CHI NON HA LAVORO E RISORSE PROPRIE ANCHE IN ITALIA ?!

L'Avvenire:un finanziamento pubblico di 5.092.265 euro (per il 2010).

DA SEMPLICE CITTADINO MI DOMANDO SE TUTTI QUESTI EURO LO STATO ITALIANO LI HA DATI PER COPRIRE LE SPESE VIVE, PER ESEMPIO DI STAMPA, DI CARTA, ECC. PER LA PRODUZIONE DEI GIORNALI STESSI, OPPURE QUESTI DENARI VANNO ANCHE NELLE TASCHE DEI DIRETTORI DEI GIORNALI STESSI, DEI GIORNALISTI, ECC? E IN QUALE MISURA? IN QUESTO CASO ESISTE UN CONTROLLO PUBBLICO DI QUALCHE TIPO SU COME VENGONO SPESI QUESTI SOLDI? SONO POSSIBILI INDAGINI PATRIMONIALI PER ESCLUDERE CHE DIRETTORI DI GIORNALI, GIORNALISTI, ECC. NON SI SIANO IN EFFETTI ARRICCHITI INDEBITAMENTE CON QUESTE SOVVENZIONI STATALI ELARGITE A SOSTEGNO DEI QUOTIDIANI?

MAGISTRATURA E GUARDIA DI FINANZA, SE CI SIETE ? BATTETE UN COLPO! GRAZIE.

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/14/foto/la_coda_infinita_al_pane_quotidiano_e_in_viale_toscana_arriva_la_transenna-39060041/1/

Lux Luci 29.07.12 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Come elemosina da parte dello Stato direi niente male.Peccato che son soldi nostri e questo quotidiano già soppravvive grazie al costo pagato del quotidiano stesso da parte nostra e dagli sponsor pubblicitari.Amen.

IDA PASSUCCI, BERGAMO Commentatore certificato 29.07.12 21:32| 
 |
Rispondi al commento

A quanti siamo arrivati? A 5 o a 6? O di più?

Ho capito male, o in Italia c'è un grosso sperpero di denaro pubblico destinato al finanziamento di giornali, che se no nemmeno esisterebbero?

Io mi aspettavo dei post nei quali si presentassero, che so, 5 - 10 candidati alle prossime elezioni, per esaminarne in maniera sufficiente - anche se magari non esaustiva - i curricula. Invece uno dei più efficaci gruppi di informazione via net in Italia continua a farci questi esempi: a noi che nel M5S siamo entrati anche per questo.

Ma forse Casaleggio, Beppe & Ass. sono in ferie, il sito è lasciato a qualche rincalzo, che pensa: "Interessante questo argomento; magari i membri del Movimento certe cose ancora non le sanno; vai uno al giorno così e aspettiamo che tornino i boss"...

Alberto Rizzi

Roberto2 Rizzi Commentatore certificato 29.07.12 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Viste le difficoltà della nazione, abbiate il coraggio di restituire ai cittadini italiani quel denaro.

GIULIO FAIS 29.07.12 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Beppe noi contiamo su di te. Io proporrei l'elezione diretta del presidente del consiglio e voterei te. Per prima cosa dovresti:
- eliminare finanziamenti alla stampa
- eliminare finanziamenti ai partiti
- ridurre stipendi politici
- eliminare canone Rai e privatizzarla visto che è diretta da incapaci
- farsi restituire i prestiti donati alla Fiat visto che decentra e produce auto schifose
- eliminare tutte le auto blu dei politici - visto che guadagnano abbastanza da acquistarsele come fanno tutti
- detassare i guadagni
- verificare solo che i guadagni siano onesti e leciti
- rendere responsabili notai e commercialisti in caso di accertamenti fiscali
Per il momento puó bastare...

Virginia Wolf 29.07.12 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate la considerazione,del tutto personale ed opinabilissima,ma a me sembra che la colpa sia di noi italiani,visto che di giornali italiani si parla.E' una legge di mercato.Se la gente compra,e c'è domanda,c'è quindi offerta.C'è offerta e quindi il giornale continua ad esistere,con tutti qli annessi e connessi del caso,vedi finanziamenti.E'come quando si criticano gli stipendi miliardari degli eroi del pallone e poi siamo i primi a finanziarli con la nostra continua richiesta del prodotto calcio.Con tutto quello che c'è in rete,meno asservito a padroni e padrini,si potrebbe anche pensare di mandare nel dimenticatoio questi fogli,facendo così mancare la necessità del finanziamento.Sbaglierò,ma se tanto mi da tanto.....

Ignazio Rana 29.07.12 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Come, non basta la fede?
Questa massa di pedofili da sacrestia oltre a tirare la volata ad una chiesa corrotta ,opulenta,medioevale e anticristo, vuole mangiare ancora da quei poveri Italiani che sono in braghe di tela e che danno l'otto per mille al Vaticano. I prossimi rifugiati politici che sbarcheranno in Italia, ospitateli voi in vaticano.
Cominciate a dare l'esempio "sepolcri imbiancati".

Elia Porto 29.07.12 20:16| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

L'immondizia culturale travestita da "salvezza delle anime" è fatto storico non più tollerabile.
Ascoltate cosa dice chi del sacro libro della bibbia se ne è occupato per anni.

http://www.youtube.com/watch?v=agVZPfJV1CQ

Buona visione

Guido.A 29.07.12 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma finanziamo anche i giornali del Vaticano? stai a vedere che anche il giornale di San Marino è finanziato con le nostre tasse.

Adriano C. Commentatore certificato 29.07.12 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarà sempre così finché in Italia ci sarà chi comanda e paga con i soldi degli altri. Ossia finché ci sarà poca o nessuna democrazia. Se l'Avvenire ha bisogno di soldi per stare in piedi può chiederli ai lettori oppure con il 5 per mille. Il meccanismo democratico esiste, stoppiamo quello forzoso.

Peter Amico 29.07.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Salve,mi sono iscritto da poco perche' probabilmente e'questa l'unica via per capirci qualcosa.Ho letto che si possono inviare commenti solo inerenti al post ma credo qualunque domanda ci poniamo merita un solo ed unico commento.Vivo ormai da anni in Finlandia ad Helsinki una citta' che con poche centinaia di contribuenti mi stupisce sempre piu'per lorganizzazione e l'efficienza.Diversi anni avanti.Il mio commento e' semplice da capire e per noi italiani difficile da accettare.Ogni paese ha indubbiamente dei pregi e dei difetti che ne determinano lo stato socio/economico sfortunatamente i pregi dell'Italia,il clima,il cibo,lo stile e tanti altri che conosciamo sono letteralmente annullati dalla superficialita',il poco senso di nazionalita',se non per il calio e sport,mancanza di rispetto per le leggi,mancanza di rispetto per il lavoro e posso andare avanti non per ore ma per decine di minuti.Mi chiedo sostanzialmente,qualunque sia il POST,siamo sicuri di non meritarci questo stao di cose che stesso l'italiano ha creato? MI RITENGO A TUTTI GLI EFFETTI UN AUTOESILIATO COSTRETTO VIVERE LA PROPIA ESISTENZA LONTANO DALLA MIA PATRIA SENZA POTER VEDERE I MIE GENITORI INVECCHIARE E CIO'MI STIMOLA LA VERGOGNA E LA RABBIA DI ESSERE ITALIANO.Credo che il post sul quale dibattere sia unico ed assoluto,ESISTE UNA SOLUZIONE PER VOLTARE PAGINA E EMANDARE A CASA TUTTI QUESTI POLITICI ANTIPOLITICA PER CRESCERE COME TUTTI PAESI CIVILI? Scusate se sono uscito fuori tema ma come ho gia detto il tema e'UNICO.

ANTONELLO N., HELSINKI Commentatore certificato 29.07.12 19:28| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Una supposta dietro l'altra,
ecco perche'' da anni non ho piu' la febbre.
Beppe forse dovrei scrivere un bel libro dal titolo:
IL PIACERE DI PRENDERLO IN CULO edito da Mondadoriiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Sabrino Di Renzo, Gradara Commentatore certificato 29.07.12 19:17| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
TOLGONO A LORO,PER MANTENERE I LORO CODAZZO DI VENDUTI,COMPRESI QUELLI DELL'AVVENIRE,CHE CREDO NON AVRANNO MOLTO AVVVENIRE
ALVISE

alvise fossa 29.07.12 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho smesso di acquistare quotidiani da molti anni ormai, da quando ho capito cosa sono e rappresentano. Pagare per farsi prendere per il c..o è il massimo del masochismo.

Marcello Iaconelli, Pomezia Commentatore certificato 29.07.12 19:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Di che vi meravigliate? In Italia comanda la chiesa e gli italiani sono tutti bigotti e non europei, è evidente.

angelo f., milano Commentatore certificato 29.07.12 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non pubblicate tutti i finanziamenti dei giornali ed il totale?

giuseppe ferrigno 29.07.12 18:39| 
 |
Rispondi al commento

azzo io non arrivo a fine mese e sti signori monti e altri dicono che siamo in buone mani be vi dico se non scendiamo in piazza tutti ma propio tutti per mandare via sti beduini andremo a chiedere lelemosina

massimiliano criniti 29.07.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento

I giornali sono la longa mano del potere politico, con il finanziamento pubblico sono diventati come le braccia del polpo!!!
Almeno una volta si attaccavano qua e la e ogni tanto venivano divorati, si facevano la guerra tra loro, le notizie in qualche modo uscivano!! Adesso è finita! Non danno più informazioni e divorano i nostri soldi. Vogliamo anche noi i soldi pubblici come i giornali, istituiamo il reddito minimo garantito per tutti!!

mario mario Commentatore certificato 29.07.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene da piangere...

Silvia S., Siena Commentatore certificato 29.07.12 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Penso che anche se riuscissimo a cancellare il finanziamento ai giornali sarebbero capaci di mettere qualche tassa occulta sulla bolletta pur di tenerli in vita.Questo è un altro cancro inestirpabile.

Francesco D. Commentatore certificato 29.07.12 18:02| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori