Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Non lavorare per prendere la disoccupazione


fornero_ride.jpg
"In questo Paese dove ogni giorno mi sveglio e vedo gente incapace che riesce a truffare lo Stato, io, lavoratore onesto, vengo sempre truffato dallo stesso Stato. Per due mesi devo lasciare il lavoro (e speriamo che siano solo due mesi) per farmi pagare la disoccupazione dallo Stato (che non ha una lira) piuttosto che continuare a lavorare e farmi pagare dall'azienda che pur di non assumermi a tempo indeterminato ha preferito mettere a rischio un intero settore e limitare le ferie ai miei ex-colleghi. Grazie Fornero. Lavoravo (e forse continuerò a farlo) per una delle maggiori Televisioni Italiane. Un tempo facevo il cameraman in nero in parlamento (per il servizio pubblico, ovvero mamma R..) era meglio non avevo pensione e diritti ma almeno avevo il lavoro. Le televisioni parlano sempre degli altri, mai di se stesse e di quanto fanno con i loro dipendenti".
L. S.

2 Lug 2012, 12:41 | Scrivi | Commenti (70) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

chè schifo l'italia fare finta di essere disoccupati perchè te lo ordina il datore di lavoro per un paio di mesi
ripeto chè schifo sarebbe bastato fare la legge della disoccupazione come in germania eh cose come questa non succedevano

antonio castellano 26.01.13 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Ecco come i nostri Politici vergognosi, inutili, ipocriti, predicano crescita ed equità, dal testo ufficiale Con logo dello stato repubblica italiana, Il ministro del lavoro e delle politiche sociali, la riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita.
a pag 4 di 26 dice :
Con riguardo al settore del lavoro pubblico, eventuali adeguamenti alle disposizioni del presente intervento saranno demandati a successive fasi di confronto. Li si deve tagliare ma la riforma equa non prevede nulla. Verità.
Non ho parole, equità crescita ?
Il vero problema sono loro al governo, inutili incapaci, nessun progetto di sviluppo nulla di nulla, solo ipocrisia, Io mi sono inventato un lavoro come consulente con P.IVA, e pago le tasse e lavoro duro !!! Grazie alla fornero perderò il mio lavoro, senza assunzione ma anche se fosse con 1000 € chi vive ?
politici ipocriti vi siete arricchiti come consulenti a suon di milioni, dunque anche i nostri politici verranno assunti a 1000 € al mese ?
Spero che il tempo passi veloce perchè io voterò e con me molta molta gente.
Il problema siete voi !!!! Lunica cosa che siete riusciti a fare, senatori a vita in questo momento ecc, non avete limiti, Basta poco per fare le cose fatte bene, purtroppo al momento state lavorando male, ma a suon di milioni di euro.
Vergogna !! W. M 5 S. W questo sito che da la parola a tutti equamente !!!! Manca poco. Io ci sarò senza ipocrisie. w la libertà.

gabriel franceschetti 10.07.12 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Aono un Ex imprenditore che come tanti ha chiuso la ditta /Fallimento) grazie alle bancge e alla concorrenza cinese. Ora sono senza lavoro perchè i mie 50 anni pesano sulle decisioni degli imprenditori e non posso avere una ditta in quanto Fallito.Ora l'assistente sociale pur capendo la mia situazione mi rincuora facendomi coraggio invitandomi ad iscrivermi al centro per l'impiego della zona( cosa fatta da due anni) dove trovo pieno di stranieri che cercano come me un posto di lavoro per mangiare non per fare la bella vita. Ci sono persone o meglio dire fantasmi che per il governo non esistono senza diritti . Io aspetto che la rabbia arrivi al massimo poi non farò come tanti imprenditori che si sono tolti la vita ma scatenerò la mia rabbia contro lo stato e come i rivoluzionari del passato al grido di viva l'Italia mi darò al banditismo e alla partigianeria nazonalistica armata per la liberazione del popolo contro questi politici di merda sicuro che tante persone mi seguiranno.Alla gente semplice conviene morire da eroi veri per veri valori non come quelli che chiamano eroi morendo per i soldi delle missioni

stefano peressini 05.07.12 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Art. 4

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.
Credo sia sufficiente....

Claudio A., Belluno Commentatore certificato 05.07.12 16:35| 
 |
Rispondi al commento

il ministro Fornero piaccia o no (a me non piace)non toglie diritti acquisiti,semplicemente certifica che non ci sono piu .Il lavoro sarà un diritto costituzionale ma il posto di lavoro no.Incazzarsi non serve a nulla ,occorre ragionare il lavoro non lo da lo stato a meno che piaccia il modello assistenziale meridionale ma viene dalle imprese che operano IN ITALIA che devono sottostare giustamente a leggi sociali ambientali e di sicurezza oltre a tasse e costi di energia che i cinesi e quelli come loro non hanno.Il welfare l'ambiente e la sicurezza dunque non possono essere oggetto di competizione commerciale lo stato deve difendere le sue stesse leggi!

giovanni volpato 05.07.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento

VERGONATI.... TI VORREI VEDERE A TE IN FABBRICA 8 ORE AL GIORNO A 900 EURO AL MESE. SCHIFOSA DI UNA PERSONA INDEGNA DI ESSERE NOMINATA. TI AUGURO DI PERDERE IL LAVORO E CADERE IN MISERIA TU TUA FIGLIA E TUTTA LA TUA DISCENDENZA. VORREI VEDERTI DISPERATA E SENZA SCORTA. VORREI LEGGERE SUL GIORNALE CHE IL PENSIONATO DI TURNO CHE SI E' BUTTATO DAL BALCONE PERCHE NON RIESCE A VIVERE CON 600 EURO AL MESE SIA IL TUO NOME. SCHIFOSA TU E TUTTI I PENSIONATI SEDUTI AL PARLAMENTO

ADA R., Rho Commentatore certificato 04.07.12 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Cioe', questa e ministro e se ne esce con una kazzata del tipo " il lavoro non e un diritto" ????
Ma se l'Italia ,come dice la costituzione, e una repubblica FONDATA sul lavoro, allora se il lavoro non e un diritto, che cos'e'?? Togliamo questa persona da quella poltrona e leviamole tutti i soldi che ci ha RUBATO fino ad adesso per farsi il suo stipendio d'oro!!!

Marco G. 04.07.12 15:59| 
 |
Rispondi al commento

CI VUOLE UN REDDITO DI SOPRAVVIVENZA SOTTO FORMA DI LAVORO OBBLIGATORIO PER RISOLVERE MOLTI DEI
PROBLEMI ITALIANI. PERCHE' NON NE PARLA MAI NESSUNO ????? CI SONO MOLTI INTERESSI OCCULTI
CHE REMANO CONTRO. CON IL LAVORO OBBLIGATORIO
FINIREBBE ANCHE IL LAVORO NERO.

Mauro Dalla Ragione 04.07.12 12:22| 
 |
Rispondi al commento

----- Original Message -----
From: Rodrigo Normanni
To: blogservice@notizie2.beppegrillo.it
Sent: Tuesday, July 03, 2012 3:24 PM
Subject: RE: Passaparola - Un Paese senza verita' - Antonio Ingroia


Questo testo era in risposta all’anatema del buon Beppe , al mio tentativo di cancellarmi. Perché cancellarmi?? Per stanchezza. Grillo lo sa, che una parte di quanto grida è già gridato o ppure viene ricopiato da una parte della politica atuale, Lega in testa, e sinistre variegate al seguito ( IDV non ho mai saputo dove si colloca, ma c’è anch’essa) .
Poi c’è la considerazione che - si – i tecnici al governo non sono certo dei samaritani , e tanti di loro emettono sentenze inopportune da parte di “ mangia ogni giorno, ed anche pietanza di costo “ , ma comunque sono gente presentabile fuori dai confini ( e mi sa dire Grillo se pensa a una politica che si rinchiuda nei confini, oggi..??) . Non è coinvolta nella ineguagliabile – per le centinaia di approfittatori di ogni genere che ha partorito – politica degli ultimi decenni ( i decenni DC non contano hanno di certo permesso che arrivassero gli altri , ma ormai è in indulto, perché almeno “ sapeva stare a tavola” ).
Sono un pensionato, e di quelli dignitosi fino a dieci anni fa, ora non so più nemmeno io quale livello di pensione sia dignitoso, visto il costo decuplicato di tutto meno che della stessa pensione. E sono cosciente degli altri pensionati che vivono con cifre d’accattonaggio. E della disperazione di chi si dibatte tra precariati perpetui, casse integrazioni senza sbocchi visibili , etc etc .
Ma , amico Grillo, quello che proponi in alternativa all’attuale situazione, rientra nelle stesse utopie dei vetero comunisti , o – peggio – in quelle di un’anarchismo sempre misterioso nei secoli. Ideali zeppi di verità di giustizia sociale mai conquistata , ma senza una sola ricetta che il buon senso possa vedere come realizzabile . Un po’ come la fede religiosa: in fondo conforta, ma se tagli la ragione

Rodrigo N., Napoli Commentatore certificato 04.07.12 12:09| 
 |
Rispondi al commento

...ma perche alla forchetterobruttasgorbia non l'andate a cercare????aspettatela sotto casa ,dove va a fare i suoi salotti a gambe accavallate come i sapiebti di questo maledetto mondo...gli andate davanti e...poi gli dite come la pensate.e inutile sempre lamentarsi qui.cambia qualcosa??????e ora che la gente si muova ma per davvero non con il pensiero!!!!!!!!!!!!!!!!!!

diego conti 04.07.12 06:31| 
 |
Rispondi al commento

sarà pure un'altra presa in giro,ma forse sarà un po + difficile continuare ad avere un esercito di lavoratori pronti a tutto per la carota del rinnovo del contrattino TD.. cmq io sarei per sanzionare anche i lavoratori che lavorano in modo irregolare e non denunciano (e io sono uno), e commissariare, se non interdire, il datore di lavoro reticente... vedi che come per magìa si risolve il problema che L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA FONDATA SUL LAVORO...SOMMERSO.

Alessandro G. Commentatore certificato 04.07.12 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma adesso c'è la rete..e anche per le TV saranno cazzi. Ma a questo lavoratore voglio dire: non bisogna subire questi soprusi. C'è sempre il modo di uscirne fuori, basta avere l'intelligenza di riconoscere il proprio Partito...
Ora non è il caso di questo lavoratore, che modo per farsi sentire l'ha trovato. Questo lavoratore è anzi un esempio.
Ma evidentemente non è così per una percentuale troppo alta di lavoratori, perchè altrimenti non si spiega perchè subiscono questi soprusi da almeno trent'anni a questa parte. Succede infatti che essi votano proprio per quei partiti che spacciandosi per 'sinistra' sono i veri partiti di destra. In particolare il PD.

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 03.07.12 23:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per principio sono contraria ad ogni forma di violenza, ma.... a volte la provocazione raggiunge limiti intollerabili. Questa non è una donna, è il clone femminile di monti. Non ha un'anima, non ha sentimenti, non prova alcuna emozione se non quella di autogloriarsi. Era meglio berlusconi almeno andava a put.....! e faceva ridere. Faceva almeno ridere anche se ci metteva le mani in tasca e in altri posti. Vorrei vederli sul lastrico, vorrei vederli elemosinare per le strade. Nemmeno in prigione li manderei perché poi dobbiamo sfamarli.

maria barberio 03.07.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho protestato per telefono presso la segreteria della Presidenza del Consiglio per la dichiarazione del ministro Fornero sul Diritto del posto di lavoro. E' una vergogna che un Ministro della Repubblica che vive anche dalle mie tasse esordisca in questo modo. Non so se il suo
Pensiero e' stato travisato ma se così fosse dovrebbe smentire il giornalista che lo ha scritto. Il nostro Presidente Napolitano, che probabilmente ha tagliato le radici proletarie
doveva chiedere spiegazioni visto che la Costiuzione prevede il diritto ad un lavoro per la dignità del cittadino italiano. Certo il ministro del welfare che ha già degnamente sistemato la sua intera famiglia può infischiarsene del resto degli italiani reputandosi la sola depositaria delle risoluzioni dei problemi lavorativi dei nostri giovani. Tanto anche se sbaglia non può succederLe niente viviamo in una democrazia che assicura l'impunita anche a chi commette errori nel governare. La realtà e' questa siamo nelle mani di gente colta, professori, tecnici del governare che anche se sbagliano non ci rimettono di tasca propria ma di tasca altrui.

Travisato

Saverio Daddario 03.07.12 21:40| 
 |
Rispondi al commento

E' anticostituzionale, incivile, vergognoso la riforma delle pensioni che ha attuato con il consenso dei politici...da parte mia non posso che riconoscerla in una dilettante allo sbaraglio...bastava una casalinga per sapere che un muratore non si puo' equipararlo ad un operatore di banca..poi la sceneggiata con lacrima, il suo modo di porsi da ministra ai suoi cittadini lascia il tempo che trova.. voto 0

uno di voi...

mai piu' un voto alla politica 03.07.12 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Su famini est malu su guvernu est peus ancora
bivat su triballu nieddu!! Zeisia su pani chi si eis leaus da is manus , ancu si pighit unu puntori

Manu 03.07.12 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Questa donna è una nullità. Non ha cuore, non ha sentimenti, venderebbe l'anima al diavolo per il potere. Ama essere temuta ed odiata come il peggiore dei dittatori. Le sue lacrime non erano di dolore ma di commozione per il raggiungimento di una posizione di potere che avrebbe massacrato tutti quelli che hanno lavorato una vita per mantenere i sui privilegi e tutti quelli dei degni compari di governo. In una nazione libera sarebbe già stata spazzata via, ma l'Italia che vive con la sola speranza di vincere gli europei di calcio non ha il tempo di occuparsi di chi la stà lentamente distruggendo. Nelle tende dell'Emilia fa caldo,i soldi dello stato non sono ancora arrivati, ma il presidente dopo aver incontrato i nostri eroi in mutande (una perdita di quelle proporzioni è storica) si è recato con aereo di stato e Giuliano Amato al seguito nella bella Caprera. I soldi del terremoto giaciono a Roma e il presidente va a Caprera ? Povera Italia, violentata e gettata nella spazzatura.Non voglio più vivere in questo paese.

Maurizio Carlo 03.07.12 18:14| 
 |
Rispondi al commento

...Licenziare la ministra .
...togliere la cattedra alla maestra cattiva....
..bloccare il suo cc e devolvere tutte le sue proprietà agli esodati e ai terremotati..
..E quando finirà sul lastrico a chiedere l'elemosina, offrirle una possibilità, turnista in notturna, fino a 65 anni in una acciaieria,ma se vuole può starci anche fino a 67...

!!!!!!ah!aH!AH!Ha!ha!!!!!!

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 03.07.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

ho 23 anni, sentire una "persona" che dice che il lavoro non è un diritto in questi tempi di profonda difficoltà mi fa davvero pensare che in Italia non ci sia spazio per la mia mente. Come posso sentirmi al sicuro quando personaggi che non conoscono nemmeno la realtà che dovrebbero "amministrare" affermano certe bestemmie?
Il lavoro non è un diritto per me che sono un poveraccio ma per Silvia Deaglio (figlia della fornero) no a quanto pare: "professore associato di Genetica medica alla facoltà di Medicina dell'Università di Torino (dove insegnano sia il padre che la madre) e responsabile della ricerca alla Hugef, una fondazione che si occupa di genetica, genomica e proteomica umana. Alcune sue ricerche sono state finanziate dalla Compagnia di Sanpaolo, fondazione che è la prima azionista della banca Intesa Sanpaolo, di cui sua madre era vicepresidente. " stralcio di un articolo del corriere della sera di qualche tempo fa. Pittoresco, davvero pittoresco il profilo lavorativo di questa ragazza di 37 anni. Io a 23 sono fiero di essermi fatto le ossa per 10 anni in molteplici lavori, mi sento molto migliore di loro. Probabilmente il mio futuro (se non potrò realizzare i miei sogni qui) lo migliorerò all'estero. Lontano dall'italia, popolata da gente chiusa e vigliacca che invece di cacciare a pedate come hanno fatto gli islandesi i potenti al governo, sta su facebook a fare vignette contro monti per poi tornare a prenderlo nel di dietro il giorno dopo. Il termine fuga di cervelli è calzante in questi tempi, ma va fatto capire alle persone che i cervelli giovani li stanno cacciando via continuando a non ribellarsi a questo sistema marcio e privo di etica di qualsivoglia genere.

leonida 989, tolentino Commentatore certificato 03.07.12 15:26| 
 |
Rispondi al commento

a me fa rabbia sentire tutti questi discorsi qeste incazzature pergiunta inutili e questo ha fatto quello quello ha fatto questo ma basta!!
sappiamo tutti che destra sinistra centro rubano tutti siamo abituati a lamentarci sempre ma mai fare i fatti siamo noi la causa e noi creiamo l'effetto io mi sono iscritto al movimento 5 stelle e credo di aver fatto la mia ultima scelta con la speranza di vedere un futuro migliore x noi ITALIANI però sono anche consapevole che mi devo mettere in gioco, anche io sono molto incazzato per come vanno le cose quindi iniziamo ad agire naturalmente con legalità
per ribaltare questa classe politica ci vuole un movimento forte con tanti numeri AZIONE AZIONE AZIONE seguite il movimento 5 s diamogli forza io ci credo!

domenico falco 03.07.12 15:17| 
 |
Rispondi al commento

NESSUN POLITICO O ECONOMISTA SARA IN GRADO DI RISOLVERE IL PROBLEMA ECONOMICO ITALIA.
VI INDICO 4 PUNTI FONDAMENTALI PER RIVOLUZIONARE IL SISTEMA CREATO AD ARTE DAI POLITICI E BUROCRATI.
AZZERARE TUTTI I PARTITI POLITICI VERTICI E SEGUACI (CHE HANNO CREATO IL SISTEMA DI RUBERIE A LIVELLO CENTRALE E PERIFERICO).
MANDARE A CASA TUTTI I VECCHI DIRIGENTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E SMANTELLARE TUTTE LE SOCIETA PUBBLICHE CONTROLLATE DALLA POLITICA.
CREARE 50 BANCHE ONLUS A DISPOSIZIONE DI CITTADINI E IMPRENDITORI GIOVANI CHE CREANO RICCHEZZA.
AGEVOLAZIONI PER I GIOVANI CHE SVILUPPANO IDEE INNOVATIVE E INVESTONO IN RICERCA.
I DIPENDENTI PUBBLICI DEVONO RISPONDERE DIRETTAMENTE AD UN COMITATO DI TECNICI (ING. ARCH. COMMERCIALISTI, CONS. AGRONOMI ECC.) INSEDIATO IN OGNI PROVINCIA O REGIONE CHE NE VALUTANO L'OPERATO IN MANIERA GRATUITA .
TETTO A TUTTI GLI STIPENDI STATALI DI MANAGER E FUNZIONARI DI QUALSIASI LIVELLO COMPRESO ESERCITO POLIZIA ECC) NON DEVE ESSERE SUPERIORE AI 5000.00 EURO MENSILI.
RIORGANIZZAZIONE DI TUTTO IL SISTEMA SANITARIO CON STIPENDI DEI PRIMARI NON SUPERIORE A 5000,00 EURO.
PARLAMENTO COMPOSTO DA UN MASSIMO DI 150 DEPUTATI ELIMINAZIONE DI TUTTI I SENATORI A VITA.
CANCELLAZIONE DELLE PROVINCE INUTILI.
RISTRUTTURARE TUTTI I PALAZZI DI PROPRIETA DELLO STATO PER ADIBIRLI A CIVILE ABITAZIONE CON CANONI CALMIERATI PER LE GIOVANI COPPIE E FAMIGLIE IN GROSSE DIFFICOLTA ECONOMICHE.
INFINE ABOLIRE TUTTI I FINANZAIMENTI AI PARTITI.
CON UNA MANOVRA DEL GENERE SI RECUPERANO CIRCA 150 MILIARDI L'EQUIVALENTE DI CIRCA 40 MANOVRE CORRETTIVE DELLA FINANZA PUBBLICA DI MONTI.
E TUTTO MOLTO SEMPLICE LE RIFORME DEVONO ESSERE STRUTTURALI NON TAGLI LINEARI E BASTA.
CI SAREBBE TANTO DA ANCORA DA TAGLIARE MA IMMAGGINO QUALCUNO GIA LO SAPPIA.......MA NON LO FARA MAI.... E NECESSARIO CHE CHI E RICCO DIVENTI PIU RICCO...... E CHI E POVERO DIVENTI SEMPRE PIU POVERO ESATTAMENTO COME NEGLI ANNI IN CUI ESISTEVANO I BARONI E LATIFONDISTI.
FINITO POVERA ITALIA

celeste 03.07.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

http://www.stopcensura.com/2012/07/questa-maggioranza-dico-da-parte-di.html

anib roma Commentatore certificato 03.07.12 14:43| 
 |
Rispondi al commento

la fornero dovrebbe andare a casa. ha dimostrato di non credere nella costituzione con la sua frase sul diritto al lavoro. è una vergogna che certi personaggi si permettano di dire certe cose speculando sulla pelle della gente che è disperata perché non ha un lavoro e non lo trova.

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 03.07.12 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Il discorso sulla funzione riabilitativa della pena è quasi sempre preso a pretesto. In una società amorale come la nostra la solidarietà tra trasgressori, della legge come della morale, è inevitabile. Mettere l’accento sulla funzione rieducativa della pena serve a paco se non si creano le strutture per il lavoro che, producendo ricchezza, faciliterebbe anche la creazioni di nuove carceri. In ogni caso la riabilitazione, vera o presunta, non deve farci dimenticare che sempre di pena si tratta, comminate a persone che hanno fatto del male ad altre persone. Invece di accorciamento della pena a permessi premio entrambi concessi automaticamente di diritto, dovrebbe esserci una valutazione oggettiva da parte di psichiatri, psicologi. Solo in base a simili valutazioni la pena potrebbe essere ridotta. In Italia abbiamo la metastasi catto – comunista. Tanto buonismo a parole, spazio a soggetti come Pannella & C. Poi accumuliamo in stanze sordide drogati, assassini, omosessuali, giovani che hanno commesso un furto irrilevante. Il risultato è un abbruttimento generale sotto il profilo sessuale, morale, criminogeno.
Luca Turati

luca turati 03.07.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Tasse e legge corruzione.
La mia ricetta:
riduzione tasse max 30% in calo secondo reddito.
Poi subito questa legge sulla corruzione:
Galera senza condizionale per chi ruba allo stato anche un solo euro: minimo 5 anni: in crescere secondo reddito.
Con il termine "ruba" intendo tutto: evasione elusione insider trading collusione corruzione appalti truccati etc. etc.
Il soggetto che ruba dovrà recarsi al lavoro durante gli anni di reclusione e lavorare con la massima diligenza dalle 8.00 alle 19.00: poi rientrare in cella.
Al lavoro dovrà essere incatenato al piede destro con palla di 100 chili.
Credo che dopo questa legge il fisco incasserebbe molto di più.
Poi siccome sono buono farei costruire carceri sol per questi reati, per non mescolare assassini con evasori.
Che buono che sono !

bruno f., bologna Commentatore certificato 03.07.12 12:27| 
 |
Rispondi al commento

tetto alle pensioni d'oro....
saltato grazie agli attuali Professori....
da Polillo a Cancellieri e compagnia, è saltata questa proposta.
E' questo il più grande conflitto d'interessi al mondo ! i dipendenti che si fanno lo stipendio e la pensione.
Caro Beppe, urla questo problema per favore !
E' l'ennesima truffa.
Si deve passare per un referendum popolare.
E se non gli va bene che se ne vadano a lavorare in fabbrica. ( c'è n'è bisogno ).
Vai Beppe VAIIIII !

bruno f., bologna Commentatore certificato 03.07.12 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Che faccia da cazzo!!! Signora!!!
da "salotto milanese - bene" impolverato e... puzzolente .... del fetore di pelli luride .. mal profumate .....

La mattina.... quando si alza dal suo sporco letto e si guarda allo specchio ...
COSA PROVA, Signora??? Eh? Mi racconti.

Signora ............ a me lei suscita solo il vomito, che diviene volutamente emorragico ... e quell'istinto primario .. irrefrenabile ... bestiale ..... di ... slacciarmi i pantaloni .. e di inondarla di sano piscio, piscio generato da persona, che lavora da una vita .... per pagare le sporche tasse e i luridi vizi della Calasse politica a cui appartiene LEI ... e tutti i suoi amici di merda .....

Vuole provarlo, sul suo sporco volto, falso e da ruffiana .. raccomandata e spudorata... Signora? ..... Smetta di ridere, Lei deve solo chinare la testa ed abbassare lo sguardo,assumendo un atteggiamento più conforme e idoneo.
Usi lo specchio: Si sputi in faccia.
Robincook - Roma.

Robincook P., Roma Commentatore certificato 03.07.12 09:28| 
 |
Rispondi al commento

IL LAVORO NON E' UN DIRITTO! (ELSA FORNERO)..

I AVE A DREAM.. (MARTIN LUTHER KING)..

BELLA DIFFERENZA!!!!

salvatore b., savona Commentatore certificato 03.07.12 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Pensiamo poi ad un artigiano che, causa la crisi, si ritrova a dover chiudere il suo laboratorio perché comunque dovrebbe pagare il fitto, l'INPS, l'INAIL,le utenze, il commercialista, e lo stato che, comunque, pretende le tasse anche se non hai incassato niente, pena presentare ricorso. Cosa deve fare se non chiudere e diventare un disoccupato ? Dimenticavo: un artigiano non ha indennità di disoccupazione o cassa integrazione o mobilità; lavora e guadagna oppure non lavora e non vede un'euro. Alla faccia della lotta di classe e delle sbandierate equità sociali.

ilbob Cinquantotto Commentatore certificato 03.07.12 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Già. Il subappalto è il chiavistello accettato per coprire e giustificare ogni nefandezza.
Un gioco di "scatole cinesi" dell'impiego e della remunerazione della manodopera.
Padroni ladri, sì ma .....
SIBNDACATIIIIIIII ????
DOVE SIETEEEEEEE ?????
VENDUTI !!!

CARLO ALBERTO BONESI, ROMA Commentatore certificato 03.07.12 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Ha detto che era meglio, non che andava bene cosi'... Capisci l'italiano? Se ti dico che preferisco un pugno a una pistolettata secondo te sono un masochista?

Nepi Nepi 02.07.12 23:37| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA INNOCUA FACCIA HA ROVINATO I DIRITTI AQUISITI PER ANNI DAI NOSTRI NONNI E GENITORI. SE A LEI CARA FORNERO LE TOGLIESSERO DOMANI LA SCORTA CHE PAGHIAMO NOI, NON USCIREBBE PIU' DI CASA PER LO SCHIFO CHE HA FATTO, STA FACENDO E SE ANDIAMO AVANTI A FARE LE PECORE LE PERMETTERANNO ANCORA DI FARE. SE NON AVESSE TIMORE DI QUELLO CHE FA AI CITTADINI, PENSIONATI E LAVORATORI ANDREBBE IN GIRO CON LA BICICLETTA.E SE QUELLO CHE A TOLTO A NOI DA DOMANI LO TOGLIESSIMO A VOI CHE FARETE???

ADA R., Rho Commentatore certificato 02.07.12 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei portare alla attenzione l'assordante silenzio dei giornalai italiani, quelli che si dichiarano paladini della informazione, circa il salvataggio fatto dal governo italiana attraverso la banca d'italia del MONTE dei PASCHI di SIENA che in meno di due anni ha ricevuto e ricevera' 4 MILIARDI di EURO.
4 MILIARDI di EURO che sono pari ad una manovra fiscale, sono soldi dati per salvare dal fallimento il MPS il cui presidente è stato recentemente premiato divenendo il presidente dell'Associazione Bancari Italiani. MPS con operazioni sotto indagine della magistratura ha fatto operazioni molto discutibili ma i suoi vertici se la godono ancora mentre il governo, chissa' perchè decide che la banca va salvata. E che poteva succedere se falliva?
MPS appena incassati i soldi ha annunciato un piano di razionalizzazione che prevede la chiusura di 500 filiali e il licenziamento di 4000 dipendenti. E' UNO SCANDALO

fabrizio g. Commentatore certificato 02.07.12 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Ah bè è ovvio che Tv, giornali, gli strumenti del potere sono la strega cattiva. Prova a fare il giornalista onestamente, a meno che non hai una raccomandazione di ferro, ti sfruttano e non ti pagano un cazzo. Ci sputo sopra, a un'informazione Tv così, che sfrutta i propri dipendenti per fottere il proprio pubblico.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 02.07.12 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Fra che ci sei datti anche le martellate sui diti...noi siamo portatori di "diritti"..cosa che è costata lacrime sangue e lutti...e questi stronzi vengano e vogliano cancellare tutto..in nome di un europa...preferisco avere meno diritti e lavorare...ma finiamola...riprendiamo ciò che è di nostro diritto..
Un giorno questa gente dovrà essere "processata" e dovrà svolgere lavori socialmente utili...lotte iniziate prima del novecento..uomini donne vecchi e bambini trattati come bestie..sfruttati 10-12 ore al giorno..morti di "malaria tubercolosi e malnutrizione"..già bisognerebbe considerato reato utilizzare titoli "nobiliari"...e questi vorrebbero farci fare un salto indietro nella storia..
Ho letto che Marchionne smobilita L'iveco..bene si levi dai coglioni..altrimenti li sequestriamo tutto...caro minchionne la Fiat s'è puppata il 70% degli aiuti marshall...sarà il caso che tu molli l'osso!!perchè l'abbiama pagata noi la FIAT!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 02.07.12 19:13| 
 |
Rispondi al commento

La povertà infondo non fa male, contiene i consumi che abbiamo portato all'eccesso, riduce il traffico che ha trasformato le nostre città in giganteschi parcheggi, svuota i ristoranti nei quali affollati di gente come sono è impossibile comunicare civilmente, le discoteche chiuderanno prima riducendo le possibilità dei giovani di finire al cimitero, I trasporti diminuiranno riducendo lo spostamento di merci, l'inquinamento, è il costo stesso delle merci.
Tutto questo comporta secondo gli economisti un rallentamento della crescita.
Ora mi chiedo, ma fino a quando è lecito crescere?
a spese di chi? e a quale costo ambientale?
Oggi l'economia non è solo più agricoltura, commercio o industria ma soprattutto un modo di pensare, l'unico modo di vedere e trovare sicurezza, sono ormai generazioni di uomini ad essere cresciuti con un ritmo produttivo che la storia non ha mai conosciuto, la crescita così è diventata un mito, una forma mentis, un modo di essere, una garanzia per il futuro, per cui, se per qualche motivo questa crescita si arresta, cresce l'ansia per il futuro.
Alcuni uomini non hanno gli strumenti per reagire, perché hanno scambiato ormai da troppo tempo e inconsapevolmente l'amore per i figli, con le cose da garantire ai figli, il riposo dal lavoro con il traffico furioso delle ferie, il fare qualcosa per la comunità in cui si vive con la schiavitù del lavoro. Cosa accade quando bisogna trasmettere amore senza il veicolo sbrigativo delle cose, oppure, quando dobbiamo cambiare stato d'animo senza l'aiuto di una agenzia di viaggi?
Queste cose bisogna impararle subito perchè la crescita zero è il nostro futuro, non possiamo continuare a pensare che i quattro quinti della popolazione mondiale continui a sacrificarsi per la crescita del restante un quinto, non possiamo continuare a pensare che sia possibile sfruttare il nostro pianeta all'infinito.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.07.12 18:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo cogliere l'occasione della crisi per ragionare sull'assurdo ritmo della nostra esistenza, nell'assurda concezione della crescita all'infinito.
Le energie che stiamo spendendo per ripagare un debito che non si può estinguere, dovremmo usarle per ricostruire un paese che evolva su regole che prendono ispirazione dal rispetto per il pianeta e degli essere viventi che lo abitano.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.07.12 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Le mie ricette sarebbero ben altre, ma forse io sono un pazzo:
1) Ridistribuzione del reddito: Tassa patrimoniale ai ricchi, aumento dei salari. La prima reperirebbe i fondi per ottenere il secondo. Conseguenza: gli operai spenderebbero di più, le fabbriche produrrebbero di più, ecc., .. ecc., …
2) Riduzione temporanea dell’orario di lavoro con proporzionale riduzione dei salari ma conseguente aumento del bisogno di manodopera ed ovvio aumento delle assunzioni di giovani che non solo si formerebbero per il bene di tutti, ma porterebbero freschezza di idee ed inventiva; in altre parole: progresso. Passata la buriana, ritorno alle solite 40 ore settimanali per tutti, pubblici o privati che siano;
3) Riduzione degli sprechi e delle spese indebite: niente finanziamenti per: giornali, chiese e conventicole, partiti politici, associazioni venatorie e ludiche, Enti inutili, pseudo scuole private e via dicendo.
4) I soldi del punto 3) dovrebbero servire per fare le uniche cose che possano rendere competitiva la nostra economia ora e per il futuro: a) sviluppare scienze e tecnologie (di conseguenza:aziende) a contenuto tecnologico tale da non subire la concorrenza del terzo mondo; b) sviluppare le scuole sia nella accezione materiale ed organizzativa, che circa i programmi, favorendo l’istruzione scientifica e tecnica ….
Anche qui mi fermo per motivi di spazio.

CARLO ALBERTO BONESI, ROMA Commentatore certificato 02.07.12 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai mi pare di vivere in pieno Stato Confusionale, nel senso che, mantenendo la personale capacità raziocinante, la mente mi dice come lo Stato Italiano faccia un casino di azioni ed affermazioni l’una contraria e contrastante l’altra.  Stato Confusionale!!
Vediamo:
1) Da una parte si allunga il periodo lavorativo invecchiando l’età pensionabile perché si è allungata la vita media; dall’altra si manda la gente in pensione anticipata perché non c’è lavoro. A me pare che una azione elida l’altra, ed a voi? Inoltre, solito risultato: pensioni baby per alcuni, lavori forzati ad oltranza per altri.
2) Da una parte non si fa nulla per contrastare la chiusura o delocalizzazione di aziende per cui molti sono i disoccupati specialmente tra i giovani; dall’altra si fa di tutto per allungare gli orari di lavoro condendo il fatto con proposte fatte da sublimi sottosegretari-professori-cazzeggiatori ad un tanto al kilo di ridurre le ferie per aumentare il PIL. Cioè, le fabbriche non hanno lavoro e licenziano, per evitare ciò facciamo lavorare una settimana di più chi rimane. Ma una settimana di più a fare che, se manca lavoro?
3) Per rinvigorire l’economia esodiamo la gente. Detto in altre parole: Io, fabbrica, purchè tu non lavori ti riempio di quattrini (gli esodati si sono beccati decine di migliaia di euro) per due –tre anni, dopo di che ci penserà lo stato a mantenerti. Tutti contenti: gli esodati perché pieni di grana la investono per farla fruttare come meglio gli pare; L’azienda che pagando loro lo stipendio per duee-tre anni se li è tolti dai coglioni per sempre ed adesso può fare ciò che vuole … Lo stato, prima acconsente contento, poi si accorge che deve pagare lui (e noi!!);
4) Le esportazioni aumenteno, il mercato interno langue perché la gente non ha soldi e guadagna poco. Lo stato Italiano che fa? Favorisce i licenziamenti, favorisce la riduzione dei salari, edulcora i diritti dell’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori;
(Mi fermo per esaurimento dello spa

CARLO ALBERTO BONESI, ROMA Commentatore certificato 02.07.12 18:02| 
 |
Rispondi al commento

"era meglio non avevo pensione e diritti ma almeno avevo il lavoro"

di servi come te ne facciamo a meno

batafor 02.07.12 17:16| 
 |
Rispondi al commento

grazie fornero per tutto quello che fai ...
La mia ditta ci ha lasciato a piedi scalzi , da un anno e sei mesi .
Una ditta nel campo delle telecomunicazioni .
Settore di punta , EUTELIA - AGILE .
Ora non sappiamo se siamo abili per una cassa integrazione o mobilita o una discarica di di rifiuti.
Il nostro TFR ?? se lo sono giocati in borsa , ma realmente .
Il tribunale ci da ragione e ci spetta un risarcimento .
Ma senza lavoro e con la pensione che si e' allontanata , cara Fornero mi mantieni tu ??
ti pulisco il giardino raccolgo le foglie ecc. , con me ci sono altri 1200 ing. laureati e tecnici che mi possono aiutare .
Invece di accelerare l' uscita dal lavoro e allontanamento della pensione , non potevi accelerare i risarcimenti per truffa e l' avvicinamento della galera per i truffatori ???
Ma da dove sei spuntata cara Fornero , che studi hai fatto ??? un cittadino incavolato ( oggi chiamati grillini )

remo catelotti 02.07.12 16:06| 
 |
Rispondi al commento

... E il limite per avere una partita IVA è 18.000 euro... E' una presa per il culo perchè uno che prende 30.000 lordi con partita Iva è come se prendesse 1400 euro al mese, ma con contributi da fame. E' un limite ridicolo. Una presa per il culo. VIVIAMO IN UN PAESE DI MERDA CHE NON HA IL CORAGGIO DI PRENDERE DECISIONI VERE. Ci sono migliaia di norme fiscali, tanto contraddittorie che uno può sempre farla franca, mentre chi lavora alla fine non è tutelato. Va bene il licenziamento economico, ma le garanzie contro gli avvoltoi del lavoro sono necessarie.
QUELLI CHE CI SONO ADESSO AL GOVERNO SONO GLI STESSI DI PRIMA CON LA MASCHERA DA TECNICI!

Lucio M., Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.07.12 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Veramente le televisioni non parlano neanche degli altri a meno che non gli sia stato ordinato e non abbiano la scaletta già pronta e vidimata.

valter b. Commentatore certificato 02.07.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Però che bel sorriso ammaliante ed accativante che ha, eh? (quando non piange) Chissà perchè piange poi, dovremmo piangere noi!
Nessuno che desideri consolarla un po? Altrimenti dove troverà la forza per firmare i prossimi provvedimenti DDT?
Come si chiamava quel gas tedesco dei campi di concentramento, ZiklonB ?

Francesco C. Commentatore certificato 02.07.12 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Non lavorare e non prendere la disoccupazione...
Chissà...forse.

Francesco C. Commentatore certificato 02.07.12 14:29| 
 |
Rispondi al commento

La Fornero c'entra poco.
Io lavoro nel turismo ed è prassi consolidata fare 8 mesi di lavoro e 4 di disoccupazione alll'80%.
Questo non è un sussidio ma una prassi, fa comodo
agli albergatori stagionali che mantengono lo staff
e fa comodo ai lavoratori che per 4 mesi si fanno i
propri comodi a nostre spese.
Secondo me vanno valutate le situazioni caso per
caso ma non si può dare soldi a pioggia così.

G

Giulio 02.07.12 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei segnalare che se si scrive un post premendo su "rispondi al commento", questo non viene visualizzato.

Ciro Di Matteo Commentatore certificato 02.07.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la fornero,così come gli attuali politici sono degli "ignoranti"

SIMONE ., prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.07.12 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio sparare a zero su questa signora...proprio perchè in primis è un donna!...diciamo che per me non esiste..il giorno dopo che sarà restituita alla sua vita normale, capirà da sola ciò che ha sbagliato a dire e fare..

roby f., Livorno Commentatore certificato 02.07.12 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRAZIE FORNERO un par de COGLIONI!
questa situazione è direttamente ereditata dal passato - LEGAIOL-BERLUSCONIANO - COME DA POST
indietro!

E' DIFFICILE DA CAPIRE PER IL CERVELLETTO MEDIOPICCOLO DELL'ITALIANO ORMAI IDIOTIZZATO DALLA
TV SPAZZATURA che Monti & C stanno facendo solo
RECUPERO (come quelle agenzie di recupero-crediti)

infatti il "caso del cameraman" è indicativo!
chi è il boss delle Tv ?? la Fornero ???

che manica di coglioni! mah!


Che c'entra la Fornero in tutto questo? o.O

Marco V. Commentatore certificato 02.07.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA PER UNA RIVOLUZIONE GANDHIANA IN ITALIA. POSSIBILE SUBITO! (E PER AVERE FINALMENTE PIU' GIUSTIZIA SOCIALE E BENESSERE NEL NOSTRO PAESE):

SALARIO MINIMO GARANTITO DI CITTADINANZA
PAGATO DALLA FISCALITA' GENERALE". (Istituto già esistente in quasi tutti i paesi Europei!).

Diciamo 500,00 Euro subito, per iniziare, a tutti i Cittadini Italiani maggiorenni, sprovvisti di ricchezze proprie (fatta eccezione per minimi risparmi personali) e di lavoro, iscritti però nelle liste pubbliche di collocamento "obbligatorio" al lavoro. Un modo per ridistribuire da subito la ricchezza in un Paese come il nostro in cui i negli ultimi anni i ricchi sono diventati più ricchi e i poveri, sempre più numerosi, sono diventati più poveri … Questo provvedimento restituirebbe la dignità a chi non ha nulla e si trova in una situazione di oggettiva fragilità e in molti casi anche di disperazione che costringe alcuni perfino al suicidio, in questa situazione di pesante crisi economica. Inoltre con questo provvedimento si favorirebbe anche l’ economia in generale, determinando anche una maggiore circolazione di denaro, e un’ aumento dei consumi di base, ecc. Dove trovare le risorse? Abolendo tutti i privilegi delle caste, e istituendo un tetto massimo per gli stipendi e le pensioni delle varie caste: max 3.000, 00 Euro al mese!

Lux Luci 02.07.12 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Il cameraman "in nero" per RAI? Ma non diciamo sciocchezze, basterebbe una denuncia per far saltare il posto a parecchi dirigenti.

Massimiliano Vessi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.07.12 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori