Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Parma e la movida selvaggia


M5S_Parma_movida.jpg
"Ogni notte fuori dai locali milanesi della movida risse, accoltellamenti, aggressioni ai residenti, spaccio di droga, siringhe infette abbandonate nei portoni. Milano, capitale della 'ndrangheta, dello sballo e del chupito: la movida è diventato un fenomeno delinquenziale, ma la lobby dei localari ha decretato che il chupito e gli alcolici debbano essere l'unico motore enonomico della città. E intanto, un'anziana del centro è morta quest'anno, vittima dello stress per movida. I vigili urbani non servono quando le strade sono invase da migliaia di ubriachi, grazie alla apertura continua di chioschi-bar, piccoli bugigattoli che vendono tutta notte superalcolici, gestiti spesso da pregiudicati. A Parma, invece il sindaco Pizzarotti ha presentato subito un'ordinanza per vietare dopo le ore 21 la vendita e la somministrazione di alcolici fuori dai locali, come succede in tutte le città del mondo. Questo provvedimento, logico e di buon senso, serve per tutelare i residenti del centro storico condannati all'insonnia e a difendere i ragazzi dall'alcolismo. Ma tutela anche i locali, che possono tenere aperti i loro ritrovi , nel rispetto delle regole. E sviluppa il turismo. Nessun coprifuoco, dunque. Inoltre, la giunta di Parma ha presentato la proposta per contingentare e stoppare l'apertura di nuove birrerie e locali nel centro storico, fermando in questo modo la devastante legge Bersani, responsabile del fenomeno delinquenziale della movida selvaggia. La nostra web tv milanosmaritatv.net intende così divulgare il provvedimento del sindaco di Parma mandando a scuola di buon senso l'inesistente giunta milanese". milanosmarritatv

27 Lug 2012, 13:28 | Scrivi | Commenti (364) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Chi si può permettere una casa all'arco della pace o in porta ticinese può permettersi anche di insonorizzare la casa e mettere un bel climatizzatore che non lo costringe a tenere aperte le finestre d'estate. Se non gli stà beneoppure se è malato e/o sta mettendo a rischio la sua vita che si compri una casa meno in centro. Per il resto la considero una decisione poco liberale e mi stupisce che venga fatta e promossa da un movimento particolarmente giovane. Io non ho mai visto scene come quelle descritte nel post che sono nato e cresciuto a Milano, figuriamoci a Parma.

Leonardo Zambon 06.03.13 02:06| 
 |
Rispondi al commento

Quanto ti ha pagato Bersani per smerdarti così?

Gianluca 05.12.12 13:21| 
 |
Rispondi al commento

perche invece non si prende in considerazione l'idea
di creare un luogo un po fuori dall'abitato servito da mezzi pubblici notturni efficienti dove si possa fare casino cantare schiamazzare danzare ecc..

con un servizio di soccorso magari anche volontario
(primo soccorso antincendio viglilanza ed un medico)
un piccolo ambulatorio , idranti

e soprattutto: fontanelle potabili, campetti da calcio,da pallacanestro da quello che volete,
panchine (dio mio le panchine.. ma ve le ricordate!)
teatri all'aperto (filosofia, danza,
concerti liberi,)
attrezzatura per barbeque
una pista ciclabile, e per gli skaters, i pattinatori

perche devono esistere solo gli outlet?!...

Samuele M., Genova Sestri Ponente Commentatore certificato 30.08.12 07:19| 
 |
Rispondi al commento

premetto che non vivo a parma, ma a bologna.
ho letto alcuni post dove, se ho ben capito, alcuni sono rimasti stupiti o addirittura scontenti dal provvedimento preso da pizzaroti.
è vero che magari in altri posti come la germania, già citata in altri commenti, vi è più ordine, sicurezza e senso civico, ed è pure vero che dovremmo partire anche con una buona prevenzione come ad esempio insegnare ai più piccoli il senso civico etc etc..., ma nel frattempo,in questo provvedimento non riesco a trovare niente di strano!
qui a bologna si fa da tempo così e vi posso assicurare che i ragazzi escono, ballano, si divertono, bevono etc.. il provvedimento preso da pizzaroti dice che non si possono portar fuori alcolici dopo le 21! è lo stesso di bologna! se si vuole bere, si può farlo tranquillamente DENTRO il locale!! evidentemente leggere e capire non tutti riescono a farlo! ho letto, scusate il termine, delle enormi minchiate nei commenti precedenti e questo mi fa pensare su chi realmente sostiene il movimento... anche perchè sicuramente chi teme il nostro movimento una capatina qui sul blog la fa di sicuro, e se legge i commenti si fa un'idea sui sostenitori e usa magari i minchioni come alcuni che hanno scritto cazzate senza senso solo perchè non hanno capito il post, per farci pubblicità contro! forza ragazzi aprite più la mente e cercate di ragionare di più!

Gianni C., bologna Commentatore certificato 18.08.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento

"come succede in tutte le città del mondo" .. !? ma siete già come tutti i politici che dite cose a casa senza neanche verificare quello che dite ?! io vivo da 3 anni nella civilissima germania e vi posso assicurare che di risse accoltellamenti e tutti i soliti problemi che si troviamo in quasi tutte le serate spese in italia io non ne ho praticamente visti, e questo non è assolutamente dato dal fatto che non si trovano alcolici al di fuori dei locali, anzi puoi reperire alcolici praticamente 24su24 in ogni esercizio commerciale.
Prima di impedire l apertura di nuovi locali e fare del proibizionismo, perchè è di questo che si tratta pensate ad aprire nuovi spazi per i giovani e date loro la possibilità di divertirsi esprimersi e sfogarsi magari al di fuori del centro storico magari con apposite strutture a prova di eccessivo rumore ma tarpando le ali alla gente non si evita disagio lo si alimenta soltanto !

marco 06.08.12 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma in buona sostanza, qual e` la differenza fra l'ordinanza di Pizzarotti a Parma e quella di Cofferati a Bologna?

Arcangelo M., Bologna Commentatore certificato 03.08.12 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Non entro nel merito, ma mi sorprende la profonda SUPERFICIALITA' di chi commenta e non è stato nemmeno in grado di leggere con attenzione che la vendita di alcolici oltre le 21 è vietata FUORI DAI LOCALI.
Ma sapete leggere?
Siete disarmanti.

Matteo Arena 03.08.12 10:05| 
 |
Rispondi al commento

L'ordinanza non "vieta" la vendita di alcolici ma la regolamenta. Sembra che i cittadini di Parma gradiscano la "regolamentazione". Il sondaggio lanciato della Gazzetta di Parma, dava alle 13.30 del 02-08-2012, queste risultanze:

Favorevoli all'ordinanza 75,2 - contrari 24,8

In pieno accordo con la maggioranza dei cittadini.
Il resto, sono solo polemiche di parte.

Costantino F. Commentatore certificato 02.08.12 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma Parma almeno voi l'avete mai vista? Io ci vivo da sempre e vi posso assicurare che il problema della criminalità dal boom dell'eroina nel 70 è in continua ascesa, siam passati dalle siringhe nei parchi agli stupri e alle coltellate nel centro storico, che è vero che di notte è sempre pieno, ma non di parmigiani e nemmeno di immigrati onesti bensì di tossico e spacciatori. Sembra l'ennesimo luogo comune ma fidatevi è così, chiedete a chiunque del ricambio che c'è stato tra i frequentatori di piazzale della pace, un tempo ragazzi di 14 anni oggi eroinomani e per loro colpa i giovani non ci vanno più; questi sono i luoghi che difendete e dove l'alcool dovrebbe essere venduto a tutte le ore...perchè non regalare coltelli a sto punto? Per quanto riguarda la movida, bhe non che fosse così in voga ultimamente, i festaioli ormai si dividono in 2 gruppi, i soliti criminali e gli universitari. Sono d'accordissimo con voi nel dire che non è giusto privare quest'ultimi del loro momento di svago, ma c'è da dire che nel quartiere del campus di posti dove festeggiare ce ne sono e l'alcool li non l'hanno vietato. Informatevi prima di parlare, venite qua e chiedete alla gente anziché gettar fango su chi cerca di fare il meglio per assicurarci una città sicura. Ps. ho 19 anni non 50

Aiman El Damaty, Parma Commentatore certificato 02.08.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento

"dopo le ore 21 la vendita e la somministrazione di alcolici fuori dai locali, come succede in tutte le città del mondo"

Non è assolutamente vero.

"la lobby dei localari ha decretato che il chupito e gli alcolici debbano essere l'unico motore enonomico della città. E intanto, un'anziana del centro è morta quest'anno, vittima dello stress per movida."

Ma chi ti ha dato la licenza di scrivere? Tutto l'articolo è una valanga di stronzate vomitate a caso, e luoghi comuni senza senso, scritte dal peggio bigotto ignorante italiota.

Questo provvedimento è solo l'ennesimo esempio di pessima governance made in italy.
E significa che NON SIETE IN GRADO di gestire una città.
Non serve reprimere, bisogna prevenire. Serve educazione, responsabilizzazione, autocontrollo e senso civico.

Pizzarotti & Co. fatevi seriamente un giro all'estero e cercate di importare delle politiche INTELLIGENTI.
In Germania ad esempio, gli alcolici sono disponibili ovunque 24 h su 24. I locali sono liberi di stare aperti quanto vogliono. La gente urina negli urinatoi pubblici che la città mette a disposizione dei cittadini. La polizia è sempre presente per controllare, dare supporto e intervenire. Si può uscire dai locali con le bottiglie di vetro. La gente non se le lancia addosso, e qualcuno è sempre pronto a raccogliere i vuoti perché riciclandoli prende i soldi.

ciao italietta

Mere Gm 02.08.12 13:25| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con la limitazione della vendita di alcool ed al divieto di fare schiamazzi notturni. I cittadini hanno diritto di dormire visto che la mattina si recano al lavoro. lasciamo ai locali fuori città la possibilità di stare aperti fino a tardi così chi vuole divertisi lo può fare senza dare fastidio a nessuno.

paolo galimi 02.08.12 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono un cittadino portoghese e mi occupo di legislazione nazionale ed estera. Anch’io sono una vittima della movida, che anche nel mio paese alimenta mafia e corruzione, oltre al degraddo sociale e alla mancanza di rispetto per i cittadini che vorrebero vivere in serenità. Qui in PT la legge parla chiaro, dopo le 23 nessuno potrebbe fare rumore, ma questo è costantemente violato e purtroppo le forze dll’ordine non possono intervenire perche i maggiore responsabile sono i municipi. Questi rilascino le licenze ai bar, anche all’aperto, in genere fino alle 24 nei giorni feriali e al venerdi e sabato fino alle 2 di notte. Comunque anche se i bar chiudano a questi orari, é evidente che anche dopo l’orario di chiusura chia a fatto il pieno di alcool e droga rimane a disturbare anche tutta la notte. Vorrei sottolineare che oltre alle licenze concesse, a mio avviso in violazione della legge, cè il probelam degli eventi al aperto in qualsiasi zona residenziale, dove anche per un mese intero se é costretti a subire per otto ore al giorno rumori di amplificatore da concerto a pocchi mettri dai condomini, con vibrazioni che non permettono l’abitalità nelle case. Otto ore al giono perchè si considerano anche le prove.
Sono a conoscenza che un gruppo di amministratori e proprietari di case, hanno scritto al Prefetto e per conoscenza al Procuratote della Repubblica e, trascorso un mese e 10 giorni, nessuna risposta. L’evento al quale mi riferisco é avvenuto del 1 giugno al 1 luglio di questo anno. Qui nel municipo de Cascais le cose funzionano in questo modo, quindi vedeti come la mancanza dei diritti fondamentali della persona passi indisturbata, mentre quello di distruggere tutte le nuove generazione viene incentivato dal proffito dei criminali.
Anche se il nostro é un piccolo paese, dove purtroppo sono stati spesi molti soldi del’Unione europea, ritengo che ciò deva interessare a tutti e sono disponibile per dare tutte le informazione giuridiche. Scusati eventuali errori.

Fernando Bento Ribeiro 02.08.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Delusissima anch'io...primo perchè contavo sull'affidabilità dei post pubblicati. Come si fa a scrivere che "in tutte le città del mondo non si vendono alcolici dopo le 21"????!!! Dai... magari anche "delle galassia" eh intanto che si siamo! Secondo perchè il paragone di città come Milano e Parma non regge. E credo (mia opinione) che non regga proprio il rapporto causa effetto vendita alcolici -> droga, violenza, ndrangheta. Un giovane cosa dovrebbe fare? Non disturbare e stare a casina con la mamma a guardare la tv o giacare coi videogiochi??? Ci si propone come partito di giovani e poi si pensa da vecchi bacchettoni infastiditi da tutto. Il post mi sembra scritto da un ciellino...starete mica andando pure voi verso la deriva UDC???? Vi prego non mi deludete così...parlate coi giovani, ascoltateli una buona volta....

camilla alberoni 02.08.12 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono sincero. La delusione al momento è tanta.
Credo che come è già stato detto da altri, certi problemi si risolvano con la prevenzione come tante volte ci siamo detti in altri campi, come la tutela del territorio ad esempio. Vietare ad un'enoteca di servirmi un bicchiere di vino alle 22 mi sembra un provvedimento stile Lega (vedi ronde).

Spero di comprenderne il senso prima o poi...

Alessio N., Tavullia Commentatore certificato 02.08.12 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Ecco, ci siamo: Dopo aver scritto commenti sul blog per anni molti "grillini" per lo piu giovani, appena gli si tocca lo sballo notturno allora "fanculo 5 stelle, ci negate il diritto al DIVERTIMENTO" ??? Questo paese ha bisogno di gente sveglia, non di rassegnati che aspettano solo il fine settimana per schiantarsi di caraffe e contorni vari. Voi vi m'briacate e intanto il governo vi toglie il diritto al posto di lavoro, alla casa, cambia la legge come gli fa comodo ??? SVEGLIAAAAA

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.08.12 06:19| 
 |
Rispondi al commento

Ho una domanda molto semplice, e non sarebbe male ricevere una risposta, ma il signor Pizzarotti, per quale motivo non ha applicato lo stessa Ordinanza, anche a quella via centrale di Parma, chiamata via Farini? Dove la "Parma Bene" si gusta il suo bel bicchiere di vino a 7 euro e, dove fino a pochissimo tempo fa le risse erano frequenti, perche il ragazzo che si veste firmato e ha i soldi può godersi liberamente la serata, e invece il ragazzo più alternativo che preferisce altri luoghi di ritrovo non può? Non mi sembra normale una cosa del genere, le leggi dovrebbero valere per tutti, GIUSTE O SBAGLIATE CHE SIANO, ma noi in Italia sappiamo bene come funzionano le leggi no...

Marco R 02.08.12 03:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sono d'accordo con questa regola.
primo perchè finirà con bottiglie di birra nascoste da sacchetti..per me sarebbe meglio mettere cartelli che vietano gli schiamazzi dopo la mezzanotte..con multe nel caso di trasgressioni.
poi...i problemi si risolvono con l'educazione da bambini nelle scuole...è li che bisogna lavorare..
educazione civica come materia importante nelle scuole...premiando sempreil buon senso... e poi non vedo perchè io educato mi scolo 3 o 4 birre sono brillo ma non rompo i coglioni a nessuno perchè "educato" devo rimetterci sempre per colpa di quelli non educati....e questo vale per tutte le droghe...massi che scrivo a fare...tanto è tutto corrotto questo paese....proibiscono la droga facendo guadagnare milioni ogni giorno alla criminalità...."quella vera", tirando fuori il peggio dalle persone, infatti nella maggiore si drogano perchè non riescono a vivere la vita "quella vera"...vivendo una vita a metà... chi per un motivo e chi per un altro alla fine chi si droga è sfortunato.(Quasi tutti quelli che si drogano a cominciare dalle sigarette per finire alle pere...sono sempre consci di vivere una vita di merda o cmq. di sbagliare sprecando l'occasione di provare le brezza di una vita vera.)
Perciò accanirsi contro il drogato è come dare il colpo di grazia ad un moribondo.

Geppo-G 02.08.12 01:35| 
 |
Rispondi al commento

Pizzarotti hai rotto il c...o

Andrea P. Commentatore certificato 02.08.12 01:26| 
 |
Rispondi al commento

ottimo provvedimento!
consiglierei ai patiti della movida di andare a lavorare ... veramente.... vedrete che vi passa la voglia di fare casino (perchè di casino si tratta e non divertimento) fino alle 3 del mattino.
e aggiungo che dovrebbero imparare che il vero sballo è non farsi... nè di droga nè di alcool ... perchè se per divertirsi serve la bottiglia o due o più bicchieri di birra o alcool, siete proprio fottuti!

Ermanno P., udine Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.08.12 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, va bene mettere un freno alla "movida estrema" nel centro abitato, ma in cambio bisognerebbe pensare a zone adibite al divertimento dove si può arrivare facilmente magari con mezzi pubblici, con il vantaggio di poter impiegare meglio le forze dell'ordine che sapendo che le zone notturne sono un numero regolamentato in base alle esigenze della città potrebbero garantire il rispetto delle regole da parte di tutti(gestori di locali, clienti esagitati, criminalità), è un idea così assurda? magari Parma potrebbe essere un esempio se riuscisse a porre fine ai problemi dei centri abitati e dare un ritrovo ai giovani che non sono criminali ma ragazzi che vogliono svagarsi dopo una settimana in questa italietta.

Tiziano 01.08.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono sbigottito, arrivato a metà post non avevo più modo di sgranare ulteriormente gli occhi... una sequenza di bestialità nel peggior stile dell'ultradestra americana stile ku klux clan. Quello che canzonava Padova perchè era un comune de-puttanizzato adesso parla di coltelli e siringhe per chi si vuol bere uno spritz... basta ormai Beppe Grillo non ha più uno straccio di credibilità... deve solo prendere i voti e difendere il partito. Tientelo il tuo partito io ormai non la considero proprio più, l'idea di votarlo.

Marco Poletto 01.08.12 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Non sono affatto d'accordo, chiudere i locali desertifica i centri delle città (come chiudere i negozi di prossimità) e li lascia in mano ai criminali! Come accade negli USA. Stalin in Ucraina ha fatto estirpare i vigneti per combattere l'alcolismo, risultato: distruzione dell'economia agricola e tutti ubriachi di vodka. In Usa hanno introdotto il proibizionismo negli anni 20, risultato: distillerie clandestine, alchol di bassa qualità e + dannoso, infiltrazione del potere mafioso sia nell'economia illegale sia in quella legale. Piuttosto si dovrebbe controllare e proporre ai locali di svolgere anche attività culturali, responsabilizzare i gestori a non servire alcolici a coloro che fanno casino, convincere gli abitanti a tollerare il rumore (se non eccessivo) in cambio di maggiore sicurezza. Questa è una proposta bigotta ed insensata, scusate ma non la appoggerò mai.

Manuel 01.08.12 21:22| 
 |
Rispondi al commento

ciao, un'attimo di riflessione su questo post subito da me accolto con entusiasmo mi ha portato a un pensiero diverso.
premetto che ho avuto per 12 anni una birreria nel centro storico di Grosseto ed ho avuto esperienze sulla mia pelle di questa "movida" che uccide le vecchiette.
l'Alcool è una brutta bestia ed è giusto secondo me insegnare ai nostri figli che la vita ha altre prospettive e non è vietando che si risolve questo ma è da piccoli che bisogna istruirli, superata la pubertà è tempo perso.
educare le persone ad essere rispettose degli altri forse sarebbe meglio e funzionerebbe su più fronti non solo quelli menzionati, esistono ancora (giovani marmotte escluse) ragazzi che lasciano il posto ad un'anziano o ad una donna incinta su un mezzo pubblico?
secondo me si tratta solo di buonsenso non di plastica o di licenze "goccia a goccia".
caro Pizzarotti, questa è stata secondo il mio pensiero la tua prima cazzata.
non ti deprimere, sbagliare è umano, soprattutto sotto pressione ma... okkio a non perseverare!!!!

roberto bovio (boss), grosseto Commentatore certificato 01.08.12 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono realmente sbigottito...se il buongiorno si vede dal mattino siamo messi veramente di m***a..

Stefano Sabo 01.08.12 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Un po' alla volta si scopre che nell'innovativa anti-politica del "grillismo" al potere, non c'è nulla di nuovo.
Anzi, si attesta nella destra populista, nella parte peggiore della politica.

Marco 01.08.12 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma non occorre essere un anziano o un malato per trovare insopportabile vivere in una via dove si concentrano diversi locali, ognuno con la sua musica, ognuno col suo plateatico e i suoi clienti all'aperto che, ben che vada, parlano ad alta voce, fino a tardi. Non è necessario che ci siano risse per produrre un livello di decibel insopportabile. È infernale per chiunque, anche per chi è giovane, avere la sfortuna che sotto casa tua aprano un locale notturno. Io non so quale sia la soluzione, ma posso dire che nella patria della movida, la Spagna, esistono movimenti cittadini per il recupero dei centri storici ad una vita normale che è diventata impossibile. Ed esistono sindaci che tentano di far valere le direttive europee sulla chiusura dei locali. In alcuni posti ci stanno riuscendo. È dura perché da loro la cosiddetta "movida" data di ben più anni ed è molto più radicata. Da noi è apparsa in tempi recenti, saranno neanche 15 anni. Non crediate che sia sempre stato così. Certo, che ne sa un pischello di 20 anni. Crede che questo sia parte della nostra cultura da sempre, ma non è vero. Tornando alla Spagna e ai provvedimenti di alcuni comuni, per esempio Bilbao, è vero che la vita notturna ne risente, ma gente, esiste anche altro nella vita. Per un breve periodo dell'esistenza che ricerchi lo sballo notturno, esiste tutto il resto della vita in cui pretendi qualità della vita. E questo "resto della vita" non è solo quando si è anziani. Io non trovo che Bilbao abbia perso nulla in questi anni, anzi! Gli stupidi che dicono "chi vi ha ordinato di vivere in centro", ci sono o ci fanno? Chi ci vive, magari ci vive da sempre. Ma, a costo di ripetermi: che ne sa un pivello di 20 anni? Una città muore se muore il suo centro. Ma non facciamolo morire di giorno, per farlo vivere di notte. Avete fatto mai caso che i centri dove ci sono troppi locali notturni, di giorno sono posti squallidi e deserti perché ormai non ci vive nessuno? Nemmeno i ccccccccciovani.

Sibilla Genova 01.08.12 19:36| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eccone un'altro che prende il problema dalla metà!!
inutile la repressione ormai lo sanno anche i ciechi, EDUCAZIONE Pizzarotti, educazione.

Maurizio f. Commentatore certificato 01.08.12 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bravo pizzarotti, anche perchè vietare di portare l'alcol per le strade è una delle poche cose che puoi fare, sui problemi della sicurezza se non leggiferano da roma è un problema

cristian l. Commentatore certificato 01.08.12 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Le solite INUTILI risposte ai soliti vecchi problemi.. Da M5S mi aspettavo sinceramente qualcosa di diverso. Il signore che nel video parla di latrine avrebbe almeno dovuto avere l'accortezza di specificare quanti cessi pubblici ci sono nella zona. Perchè il problema è sempre il solito, ci si lamenta perchè in terra c'è sporcizia ma poi si scopre che non ci sono i cestini per i rifiuti, ci si lamenta perchè la gente piscia per strada ma poi si scopre che non ci sono bagni pubblici.. allora forse si dovrebbe conservare le bottiglie vuote e farla li dentro?

emanuele violino 01.08.12 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Di chi sia la paternita' del post ha poca importanza... La mia opinione e' che TUTTE le citta' italiane dovrebbero avere un'ordinanza analoga. E' assurdo continuare a pensare che questa "cultura" della movida debba necessariamente prevedere l'uso (e il piu' delle volte) abuso di alcool. Inventarsi qualcosa di diverso no? Non ci si puo' ugualmente divertire come dei pazzi e fare le 4 del mattino senza bere che una birra o poco piu? E' la consuetudine dell' "ubriacarsi per diversirsi di piu' " che fa schifo, e ci sono passato anche io tanti anni orsono, ma fortunatamente per me , per un breve periodo. A cosa serve un ordinanza simile? forse non a risolvere il problema in toto, ma quantomeno a ridurlo. Lavoro a Parma ma provengo da Spezia, e di tanto in tanto si leggono notizie come questa:

http://www.ilsecoloxix.it/p/la_spezia/2012/06/21/APZGOhlC-colpiti_bottigliata_volto.shtml

riflettere!


E quindi la soluzione sarebbe chiudere i luoghi di aggregazione non combattere la criminalità, che si sposterebbe semplicemente da un'altra parte...The italian way è sempre il migliore, nascondere la sporcizia negli angoli piuttosto che lavarla via. Mi sono proprio stancata di questa politica dell'apparenza!

Aminta Barbari 01.08.12 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proibizioni come metodo educativo!!! Aiuto!!! Oltre la rabbia di molti, non avrei mai pensato che queste fossero le soluzioni del M5S, vecchie e fallite. Aiuto!

Fabio barilla 01.08.12 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, grazie1000 .... non sarei mai riuscito ad ottenere questi risultati con i miei digiuni estivi, le mie cazzate sulle droghe libere, canne varie, libertà per i detenuti, indulti e pagliacciate varie...grazie 1000 xchè grazie a te il partito radicale non sparirà.

Pannella M.

ina ghigliot 01.08.12 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Abito a Milano, sui navigli, da circa 5 anni. Mai vista una siringa infetta...mai una rissa, ne ho viste però allo stadio e in mezzo al traffico, molto prima delle 21. Chiudiamo anche stadi e traffico?
Trovo deprimente la "demonizzazione della movida" solo al fine di sputare merda contro l'amministrazione Pisapia (non sto difendendo nessuno, sia chiaro) ma è scoraggiante pensare che il leader (per acclamazione) del Movimento che dovrebbe rinnovare l'Italia si spinga così in basso toccando vette di qualunquismo che neanche il miglior Giovanardi...
Una cosa è la ndrangheta...una cosa è lo sballo )e lo spaccio relativo) una cosa sono i giovani (votanti) che hanno tutto il diritto di divertirsi (nei limiti che impone la legge).
Il coprifuoco proposto in una calda giornata estiva, magari sotto l'ombrellone, non risolverà nessuno dei tre.

pierluigi di monaco 01.08.12 14:59| 
 |
Rispondi al commento

L'ordinanza VIETA COMPLETAMENTE L'ALCOOL D'ASPORTO... e non solo il vetro come qualcuno dice

leggete BENE l'ordinanza... DIRETTAMENTE DAL SITO DEL COMUNE DI PARMA e non parlate per sentito dire o perche' letto in altri commenti o articoli di giornale


www.comune.parma.it/comune/ordinanze/Ordinanza-di-divieto-di-vendite-di-alcolici.aspx

Edoardo Z. Commentatore certificato 01.08.12 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché non provate a informarvi meglio e a riflettere prima di parlare?!?
Innanzi tutto, questo NON è un testo di Grillo. E’ firmato da una certa "milanosmarritatv", canale di Youtube (per curiosità: quanti di coloro tra voi che stanno montando il caso, si sono presi il disturbo di andarlo a vedere?).
Chi siano costoro, non lo so: né so perché si sono guadagnati un posto nel blog di Grillo (che forse farebbe bene a vagliare meglio il calibro dei suoi ospiti, e il tenore dei loro interventi).
In ogni caso, questo post NON è di Grillo. Infatti è mal costruito, e presta effettivamente il fianco a tutte le accuse idiote, e alle relative difese altrettanto idiote, qui pubblicate dagli stolidi membri dei due schieramenti “pro-movida” e “anti-movida” (“Io bevo quanto mi pare” vs “Ma va’ a lavurer, gnurànt”). Tutta gente che non si è minimamente presa la briga di cercare di capire di cosa sta parlando il sindaco di Parma,. Eppure sarebbero bastati meno di due minuti: il tempo di vedere cosa dice Pizzarotti in persona qui: http://www.youtube.com/watch?v=3Jhg2DFR6b0
Io quella briga me la sono presa, perché invece di sparacchiare sentenze a destra e a sinistra, partendo in quarta tipo toro che ha visto lo straccetto rosso, cerco di capire con la mia testa come stanno le cose. E dopo aver ascoltato le parole di Pizzarotti, da parte sua mi pare tutto estremamente chiaro, lineare, accettabile e, dal mio personalissimo punto di vista, encomiabile.
La cosa più triste è che chi sta qui a postare senza nemmeno aver capito cosa sta dicendo Pizzarotti, sta dando l’occasione ai pennivendoli di tutti i media al servizio di questo o quel partito, di proclamare che il M5S è antidemocratico, e che è in corso una “rivolta di grillini”.
Ma non lo vedete che state facendo il loro gioco? E davvero non capite che è loro interesse farvi consumare i neuroni tra alcol e figa?

Cecilia Caracciolo 01.08.12 14:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ordinanza di Pizzarotti per COMPIACERE le "sciure" orfane di Berlusconi e che ora votano Grillo perchè le diverte

poultykid 01.08.12 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che il centro della questione sia se vietare gli alcolici possa essere una misura giusta o sbagliata contro certe " derive degenerative notturne ", ovviamente come altre soluzioni per altri problemi a volte è una misura che serve altre volte meno. MA IL CENTRO DELLA QUESTIONE E' CHE FORZE POLITICHE CHE SI AUTODEFINISCONO NUOVE SONO ESATTAMENTE COME LE VECCHIE, nel fare slogan e marketting associativo sono bravissimi e innovativi, mentre fin'ora appena c'e' da prendere una decisione amministrativa sono vecchi più vecchi dei soliti vecchi. Vogliono essere il nuovo ma poi hanno il solito attegiamento di proibizione come se fossero degli Alemanni qualsiasi. A questo punto mi farete rimpiagere addiritura Veltroni che da Sindaco de' Roma si invento le migliori e sicuramente piu innovative misure antimovida selvaggia per rendere vivibile S.Lorenzo ( e ci riuscì ) senza mai però proibire alcunchè. Serve alternativa e fantasia per governare e basta con sempre i soliti vecchi attegiamenti che non hanno mai risolto niente . Forza M5S siete il nuovo dimostratelo !

Phabio Empodi 01.08.12 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Io davvero ci speravo, io davvero credevo che questo movimento fosse intelligente e invece mi ritrovo sempre più con prese di posizione, di Grillo , che guardano più al consenso che al programma. Quando il movimento era sconosciuto o ancora quando era a percentuali basse si ragionava di piu', si ascoltavano di più le persone e si esaltava la forza propulsiva della gioventù.
Ora è diventato un movimento per i soliti tristi vecchi incazzati. Prima si era incazzati perché non riuscivamo a cambiare e a scardinare la vecchia classe dirigente, ora si è incazzati perché la sera migliaia di giovani riunendosi chiacchierano, ridono e si divertono.
Questa equazione movida= delinquenza è davvero spregevole e ha il puzzo nauseabondo di sentimenti repressivi di vecchie e bigotti borghesi.
Basta, ho deciso...in autunno me ne vado in Germania, vi auguro buona fortuna.

Roberto Bamonte 01.08.12 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Che delusione, questa è ignoranza ragazzi.

Ariel Ortega 01.08.12 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Grillo, viva la Civiltà.

anna nrr 01.08.12 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Italia cresci, bambini viziati A LAVURA'!!!! Altro che movide dovete ricominciare a lavorare!!! Non chiedere lo stipendio fisso, LAVORARE!

vito lo cascio 01.08.12 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Siete belli che ignoranti. Dopo le 21, a Parma, non si può portare in giro il VETRO. Sì che si può bere! Se volete bere da bottiglie di vetro o rimanete nel locale o altrimenti prendete bicchieri di plastica e andate in giro a fare i cafoni. Inutile dire sì alla movida, è solo una cazzata. Capre ovunque a fare baccano e spesso senza cervello.

Salvatore Cresce 01.08.12 13:06| 
 |
Rispondi al commento

mi piace l'inizio del pezzo " a milano e' morta una vecchia a causa della movida". Risposta dell'inps: solo una? peccato....
:)

fc 01.08.12 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Don't stop Sociality! COME ON GRILLO, SVEGLIA!

Valeria Cucinotta 01.08.12 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Con queste dichiarazioni, beppe grillo sta facendo uno sbaglio immenso visto che il partito è per di più mosso da giovani e una lotta alla movida sarebbe molto controproducente.
Io stimo beppe grillo ma da giovane devo dire che dire che è solo una piccola parte che fa atti incivili durante la cosiddetta movida.
E vietarla sarebbe come vietare tutti i concerti e le partite di calcio perché qualche volta ci sono persone che vanno lì per picchiarsi.

Gianni Giovannelli 01.08.12 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Min.Cul.Pop
piu' CUL che altro :D

fc 01.08.12 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco perche tutti i centri storici debbano essere occupati interamente da persone anziane . spostateli in periferia cazzo !!!

danilo m., bologna Commentatore certificato 01.08.12 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ti sei gia' trasformato in politico quando parli di un provvedimento "di buon senso". L'Italia e' una terra di pensionati dove anche i giovani sono vecchi. Solo se si riuscira' a ritrovare lo spirito di un adolescente, inclusi gli errori e le disgrazie che l'adolescenza porta con se, ci si potra' salvare. Stai facendo un passo nella direzione sbagliata.

Nicola Giannini 01.08.12 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Siete dei proibizionisti da strapazzo! Peggio di Giovanardi!
Pensate che vietando la vendita dalle 21 i ragazzi rinuncino a bere? Come pensare che "vietare" la cannabis permetta di evitarne l'uso?
L'unica politica è quella antiproibizionista, anzi di governo dei fenomeni, non di proibizione ignorante stile XX secolo!

Francesco D., Bologna Commentatore certificato 01.08.12 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo ma vaffanculo.. :D e se voglio bere una birra che faccio ??

george cole 01.08.12 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Un Grillo permane nel suo stato di imbecillita' rettilinea uniforme a meno di forze esterne atte a modificare il suo stato. Principio di inerzia applicato ai demagogi da due soldi.

Ma un po' ti capisco. Vedi che c'e' una mobilitazione popolare per bloccare la Tav in Val di Susa, e decidi di appoggiarla. Vedi che c'e' una mobilitazione contro il governo Monti, e decidi di appoggiarla. Vedi che c'e' una mobilitazione contro il governo Berlusconi, e decidi di appoggiarla. Vedi che c'e' una mobilitazione contro il governo Prodi, e decidi di appoggiarla. Vedi che, 10 anni fa, c'e' tanto scetticismo nei confronti della tecnologia, e prendi a martellate un pc sul palco. Poi, dopo 10 anni, vedi che il mondo va dietro a social network, smartphone, tablet, Twitter, blog e nuove tecnologie, e decidi di rincorrerlo, alla faccia della coerenza. Ora vedi che la gente in centro si lamenta di chi fa casino sotto casa, capisci che li' ci puo' essere una possibile mobilitazione (e quindi un possibile bacino di voti), e decidi di appoggiare l'idea. Non pensi a chi fa un aperitivo dopo cena, prende una birretta al pub con gli amici e poi torna a casa in tranquillita', no. Tutti gli autori della movida sono necessariamente drogati che stuprano e fanno casino fino a notte tarda.

Sei un povero coglione che rincorre tutte le mobilitazioni populiste cercando di massimizzare il bacino di voti, e magari cosi' la gente non ci fa neanche caso al fatto che il primo a non avere idee concrete sei proprio tu. Berlusconi ha cavalcato il sentimento populista antipolitico della fine della prima Repubblica per fare una politica demagogica senza idee al di fuori dei propri interessi. Ora la storia rischia di ripetersi con te. Prima era tragedia, ora e' farsa, parafrasando Marx.

Fabio Manganiello 01.08.12 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Si e poi la gente se sbronza in strada! Una delibera idiota stile Alemanno!
Basta mandare le forze dell'orgine nei luoghi dove solitamente si riunisce la gente e multare/arrestare chi viola la legge!
LA gente che sa che è tutelata nell'ambito della legge poi esce e si controlla da sola, sicuro!

Questo provvedimento NON MI PIACE!

bulba p. Commentatore certificato 01.08.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento

ma andate a quel paese voi e il vostro proibizionismo 2.0 "colpirne cento per educarne uno". Non vi voterò mai e poi mai, non avete idee e le poche che avete sono incredibilmente stupide.

a.a 01.08.12 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Che il M5S (da me votato) si faccia un giro a Berlino, per vedere quanto viva è la città e come è organizzata. Vietare non serve e gli spazi di aggregazione servono. Grande delusione per questa notizia.

Andrea Favaro 01.08.12 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che l'ordinanza come spiegata nel video sia un'ordinanza ben organizzata e che non limiti affatto la vita notturna...limita solo la sporcizia nelle strade!!! detto questo credo che il commento a questo video sia stato esposto davvero male stavolta...da un senso di proibizionismo che invece non si evince dalla conferenza dell'assessore... io abito vicino alla francia e Nizza ha questo tipo di organizzazione (anzi!! addirittura il 90 per cento dei locali chiudono PRIMA DELLE 2 ad esempio!!)e vi posso garantire che la notte la città è davvero viva... e la gente dorme nelle case sopra i locali senza problemi!! non credo che gli ubriachi diminuiranno...diminuiscono solo i bicchieri e le bottiglie nei parchi e nelle strade! ribadisco è stato toppato il commento che descrive la movida come causa di ogni male e businnes per le mafie!! la notte i giovani devono vivere!!

Sandro Castellino 01.08.12 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Hahaha, ma si è bevuto il cervello? Orde di ubriachi che saccheggiano e mettono a ferro e fuoco la città...?!! sicuri che questo articolo non si riferisca a "I guerrieri della notte" (film di Walter Hill del 1979)?
Che poi questa pantomima descrittiva di degrado sia responsabilità esclusiva dei giovani, in una società come quella italiana, mi fa semplicemente sorridere per la superficialità dell'analisi... (ricorda la propaganda contro la canapa – questa animata palesemente da una malafede che mi auguro qui non ci sia, anche se l'insensatezza di quanto viene affermato sulla movida mi desta qualche sospetto – che negli USA andava alla grande all'inizio dello scorso secolo, demonizzata come corruttore degli animi, ma resa illegale per favorire il mercato del petrolio e delle auto)
Nota a pié di pagina: chi si può permettere una casa nel centro cittadino, certamente se ne può permettere altre altrove, quindi solo perché quest'ultimo manipolo di persone ci tiene al suo status symbol migliaia d'altre dovrebbero iniziare a fare rinunce??! Ma io organizzerei un bel Vday come risposta...

Alessandro Zampieri 01.08.12 11:47| 
 |
Rispondi al commento

ma vaffanculo pizzarotti

jolla jolla 01.08.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Se volete dormire in pace ci sono gli appositi quartieri dormitori nelle periferie, dove nessuno disturba. Se vuoi abitare in centro non rompi i coglioni e lasci che la città viva finche ne ha da dare

Vaso Rojo 01.08.12 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Già parma era una città insipida prima, figuriamoci ora. Provincialotti borghesi arricchiti, sempre e comunque

Vaso Rojo 01.08.12 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Grillo ma cosa stai dicendo??? Sono di Parma e 8 anni orsono me ne sono andata proprio perché era una città mortorio. Ora vivo a Milano e non è assolutamente vero che di notte le vie sono invase da ubriachi. Vivo sui Navigli e sono ben contenta dei locali aperti che animano la mia zona, ma soprattutto CHE MI FANNO GIRARE ANCHE DA SOLA PER LE VIE senza paura di essere aggredita. Più le vie sono piene di gente, più sono sicure. Io una Milano morta e silenziosa NON LA VOGLIO! Questo intervento rappresenta un pensiero vecchio e generalista. Tutti i locali sono gestiti dalla mafia? E chi lo dice? Invece di sparare sciocchezze bisognerebbe conoscere bene la realtà delle città di cui si sta parlando.

chiara copercini 01.08.12 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Santi numi e dei che noia!!
Se da un lato mi fa immenso piacere un certo risveglio della coscienza civica e dell'interesse per come vengono gestiti gli affari amministrativi, dall'altro non posso non notare che molti si comportano esattamente come fanno col calcio: diventano tutti allenatori... Le critiche a Pizzarotti mi ricordano quelle mosse a Mazzarri appena sedette sulla panchina del Napoli: dopo le prime 3 partite già ne chiedevano l'esonero...
Ma diamogli il tempo di fare le cose...non si giunge a conclusioni estreme dopo un paio di provvedimenti... a nessuno viene in mente che magari questo non è che un modo come un altro per tamponare una situazione obiettivamente difficile. Che in attesa di studiare un piano di controllo del territorio si cerchi di limitare i danni .. e poi che senso hanno i paragoni con altre città..ogni realtà municipale ha le sue problematiche ed un background di equilibri e disequilibri diverso per poter giudicare io residente a Roma scelte fatte a Parma...
Calma e sangue freddo...aspettiamo almeno il girone di ritorno per condannare e criticare e rompere le p....

Mariateresa Russo Commentatore certificato 01.08.12 07:58| 
 |
Rispondi al commento

È a tutti gli effetti proibizionismo, no? Quale grande rivoluzione, complimenti! Ci avete messo poco tempo a capire che cercare di educare le persone è troppo impegnativo.... Molto meglio proibire a tutti, anche a chi non a mai dato alcun problema? Bravissimi! E cosa succede se uno arriva già bello pino di alcol da casa sua e si reca in centro a Parma? Manganellate, percosse e sputi? E poi scusa... Perché solo il centro? In periferia sono stronzi?
Chiudo con la tua sparata su Milano. Ma per favore.... Non dire stupidate, descrivi la MIA città come lo scenario di una guerriglia urbana costante.... Non è affatto come dici tu. Ma poi.... Tu ci vai nei locali o sei diventato uno di quei vecchi che giudica da fuori senza sapere? Le risse ci sono spesso nei locali dei fighetti, ma fidati che il motore non è l'alcol..... È la cocaina. Ma quella non la puoi proibire nemmeno tu ;)
Attento Beppe.... quando non si Sa cosa fare... Si finisce per fare i fascisti!

Stefano Garavaglia 01.08.12 07:49| 
 |
Rispondi al commento

ottima iniziativa.
fare canne, ubriacarsi, sniffare non è un diritto.
non rompere i coglioni sia chiaro è un dovere.

luca degli acentis 31.07.12 19:43| 
 |
Rispondi al commento

scrivo da sorrento dove la vita notturna crea tanti problemi identici a quelli delle grandi città.da noi esiste addirittura un piano di zonizzazione acustica che i panzarottari,i tavernieri ed i cantinari non rispettano per niente.risse e cose sinmili sono all'oredine del giorno.Un consiglio a chi vive nei centri storici e patisce il bordello creato dai balordi dei tavoli giù è quello di munirsi di pompa con possibilità di getto lungo che da una finestra o da un terrazzo ,come nel mio caso dove mi sono attrezzato con doppio contatore d'acqua ,si può mirare e colpire a più non posso e senza rispondere alle provocazioni che arrivano da giù, ma insistendo ancor più fino all'arrivo delle forze dell'ord.....Funziona maledettamente ed è un fuggi fuggi generale

raffaele ., sorrento Commentatore certificato 31.07.12 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma è mai possibile che dai vostri commenti esce di tutto , come si vede che vi meritate sta gentaglia al governo ma avete la guerra in testa , godetevi un film se possibile,il buio della notte su di una collina con le stelle che vi camminano in testa oppure una passeggiata in un bosco di notte oltrata in luna piena , sulla riva di una spiaggia ma senza sporcare senza urlare di risate finte e sciocche , di racconti senza senso provate ha stare in silenzio per un ora provate la sensazione e il piacere e il godimento del fruscio del vento l'alito di un rospo una cicala o una lucciola con i suoi lampeggi fluoriescenti.
Budapest 1 740 000 abitanti è una capitale moderna ogni notte ci sono migliaia di giovani per le strade nelle piazze e nei locali in un ordinato caos senza dare minimamente fastidio agli altri senza urli e schiamazzi ma divulgo è un altra cultura .

sal 31.07.12 16:46| 
 |
Rispondi al commento

ma per evitare le pisciate nei borghi non era meglio mettere dei cessi chimici? non so...se vogliamo finire come i reggiani che hanno un centro morto e che per trovare qualcosa vanno o a modena o nei locali sparsi per la provincia basta dirlo!
dai su che non siete mica capaci di governare...

Federico 31.07.12 14:57| 
 |
Rispondi al commento

"I vigili urbani non servono quando le strade sono invase da migliaia di ubriachi" è una frase che fa rabbrividire.
Il fatto è che i vigili urbani evidentemente non fanno il loro lavoro, in praticamente tutte le città italiane, da decenni, e si è arrivati al punto di voler creare un proibizionismo inutile per far frone alla maleducazione (di pochi tra l'altro).
Se i vigili si fossero sempre occupati di far rispettare le leggi già esistenti rispetto ai comportamentei corretti (urla, sporcizia, ubriachezza molesta) alcune persone non sarebbero diventate così cafone, userebbero i cestini, non andrebbero in giro urlando alle 4 di notte, non si sbronzerebbero perdendo i limiti tutte le sere.
Invece i vigili, se sono in giro la sera, si preoccupano SOLO dei divieti di sosta. Vigili molto utili alle casse del Comune di sicuro, e molto poco Urbani.
Beh, complimentoni al M5S per essere già diventato più realista del Re.

andrea defis 31.07.12 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Dai commenti mi sembra palese che sia necessario un referendum per decidere se Pizzarotti debba rimanere sindaco di Parma o se debba invece dare le dimissioni.

c.f.k. 31.07.12 08:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Pizzarotti,
complimenti x la delibera. Sono stato piacevolmente sorpreso di questa equa e moderata decisione che ci tutela tutti. O quasi.
Io faccio il metronotte, inizio alle 23 e stacco alle 6. Non sarebbe possibile estendere la limitazione fino alle 14 almeno? Ai lavoratori della notte nn pensa mai nessuno.
Fatico molto a dormire di giorno. Nell palazzina di fronte un ragazzino suona la chitarra, la coppia che abita sotto ha il letto che cigola e fanno all' amore ogni giorno nella pausa pranzo. Sul balcone di fianco spesso pranzano e fanno brindisi che mi svegliano.
Proporrei di vietare anche chitarre, cin-cin e scopate.
Ma sono aperto anche ad altri divieti.
Con la stima di sempre
Angelo

Angelo Tanzi, Fiorenzuola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.07.12 03:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perchè non avete iniziato col wi-fi libero e gratuito invece???troppo dura andare contro i colossi di telecomunicazioni?più facile agire coperti dai moralisti contro chi conta meno!!!come tutti i partiti anche voi avanzate promesse e belle idee solo per razzolare voti???!!!

Marco 30.07.12 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Questa volta mi trovo in totale disaccordo col post, con Pizzarotti e con la presa di posizione ufficiale del M5S. La mia esperienza diretta di movida a Palermo e in Spagna e di mancanza di movida in alcune zone di Milano (legge antikebbabbaro della Moratti) mi insegna esattamente il contrario di quanto riportato.
Attenzione a derive "fasciste" e proibizioniste...

DB 30.07.12 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Un'ordinanza "vecchia", stra usata in tantissime altre città da tempo, anche nella mia, e devo aggiungere, purtroppo, senza successo. Un modo per aggirare il problema, anziché affrontarlo. Non spacciatela però come una geniale idea innkvativa, dato che non lo è! Sembra di leggere un articoletto da giornalaccio di partito, pieno di boria ed autocelebrativo senza motivo alcuno.

Gianrico Burgazzoli 30.07.12 09:43| 
 |
Rispondi al commento

avviso per i giovani fancazzari o fuoricorso, alcolisti cannaioli che cazzeggiano la notte e pisciano sui muri invocando la libertà di vivere senza manco sapere cosè la fatica !!!! x voi c'è sempre rifondazione comunista da votare !!! gnjurant !!!!

ina ghigliot 30.07.12 07:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No non sono d'accordo, è un provvedimento antilibertario, per proteggere gli interessi dei ricchi pensionati che vivono nei centri storici, gli unici che possono permettersi di pagare gli affitti esorbitanti in tali zone.. E poi non si risolve così il problema delle risse, lo si sposta solamente fuori dai centri storici, trasformati in città salotto per vecchi e turisti, ma in realtà destinate alla morte civile...L'Italia è un paese per vecchi, questo lo si sapeva, ma non mi aspettavo questo da un sindaco del M5s.E onestamente sbandierare così un provvedimento del genere mi sembra fumo negli occhi per una giunta che fa molto marketing ma poca sostanza: se sono queste le idee innovative, siamo a posto!

Andrea P. Commentatore certificato 29.07.12 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Invece di fare il copia e incolla di ordinanze nostrane prendete esempio delle città europee tipo Berlino! E non dite falsità sempre sulle città europee!!!
Vietare non serve a niente, il risultato sarà peggiore!

Marco Furia 29.07.12 14:27| 
 |
Rispondi al commento

No beppe e' un casino... Non si puo' chiudere i locali o non farli vivere e' successo a brescia 10 anni fa giunta corsini non ripetiamo gli stessi errori ... Nel nord e' pieno di stranieri che vanno dove non vanno gli italiani il centro storico di brescia era diventato un mortorio buio con crocchi di stranieri cje si accoltellavano ...a parma state facendo un errore lasciatevi consigliare da chi c'e' gia' passato...prendete ad esempio brescia... Negli ultimi 3 anni hanno spostato universita in centro nelle zone piu' colpite da malavita e sono aumentati i locali x giovani e il nostro centro storico sta cominciando a prendere vita ... Beppe avevano finamai chiuso anche i cinema ti prego non trasformate Parma in un mortorio... La soluzione e' semplicemente garantire controlli x esempio alcol test appena fuori dal centro e tutti si danno una regolata....ti prego leggi la mia mail

Silvia faverzani 29.07.12 12:31| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Bene, a Parma si cominciano a vedere i primi risultati.
A questo punto gli altri sindaci che non seguano le orme del Grillino di Parma, dovrebbero pagare personalmente tutti i danni causati dal non voler mettere questi provvedimenti in pratica.
la legge Bersani come la persona Bersani dovrebbero essere messi in pensione anticipata.

lisetta serra 29.07.12 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i locali continuano a vendere alcolici fino a chiusura, nei tavolini all'esterno devono essere serviti alcolici nei bicchieri di plastica, dopo le 21.00 non si possono vendere alcolici da asporto. Non è preibizionismo!! se uno vuole bere lo fa al bar o nei tavolini davanti, non compra la birra al bar e poi va a berla dall'altro lato della strada sugli scalini di una casa, dove lascia i rifiuti e magari ci piazza una pisciatina nel vaso di fiori cantando una canzone.. Se si è arrivati a questo tipo di provvedimento è perchè in troppi si sono comportati in maniera incivile, si cerca di riportare le cose un pò al buonsenso. io condivido in pieno l'ordinanza e spero che si possa tornare alle movide organizzate dai commercianti in via d'azeglio, come è stato fino all'anno scorso, tutti i mercoledì con chiusura del traffico e concerti e tavoli in tutta la via; non casino selvaggio 7 gg su 7 in mezzo alla strada come ora

edoardo conta 29.07.12 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma dai che ve lo risolvo io il problema, anzi ve ne risolvo due! State a sentire: spostiamo la movida all'interno del ponte europa e poi, una volta raggiunta la massima capienza, mettiamo la polizia a presidiare qualsiasi via di uscita dal ponte! Eh? Che ne dite?

LdP 29.07.12 01:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

benissimo tutto quello che può rendere il nostro riposo più tranquillo anche se mi sembra un modo automatico per ridurre i problemi ( come gli autovelox ) Nulla vale di più della presenza in strada degli agenti ricordatevelo .
Altra cosa : non ho visto commenti sull'introduzione di tasse aumentate ( come se le tasse già presenti fossero leggere ) per gli studenti universitari fuori corso . L'istruzione diventa sempre più appannaggio dei ricchi e potenti .
Voglio una presa di posizione M5Stelle . Stò alla finestra e le prossime elezioni sarò in urna solo se troverò motivazioni sufficienti altrimenti la cartella elettorale la userò per far fuoco nel camino...ovviamente non mi riferisco solo alle tasse universitarie .

Antonio Callegati 28.07.12 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa ordinanza Mi serba solo uno spot
Se si fa un'ordinanza restrittiva come questa, per farla rispettare bisogna
controllare, perchè in Italia se non controlli è come se non esistesse la
legge. Per esempio il predecessore di pizzarotti aveva vietato di buttare
le sigarette a terra. Come ordinannza era corretta ma nessun vigile ha mai
dato multe.
Se dobbiamo mettere dei vigili per controllare che la gente non beva per
strada, tanto vale non fare ordinanze e metterli a controllare che gli
ubriachi non si mettano alla guida o vadano in giro a fare casino. I posti
dove la gente vomita o piscia sono tre o quattro nella zona della movida.
Non mi sembra impossibile vigilare. Le leggi ci sono già tutte in Italia,
bisogna solo farle rispettare.
I locali in via d'azeglio sono una decina non sono cento e la gente fa
casino principalmente di fronte ai locali non da altre parti.
Altra cosa per chi non lo sapesse: a Parma ci sono due zone di movida, una
in via farini (movida fighetta tipo negroni e cocaina) l'altra in oltretorrente (del tipo birra e marijuana) e guarda caso solo una delle due è stata "punita"

carlo goni 28.07.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento

il problema è che la gente deve urlare per divertirsi?!non siamo capaci di fare serata ridendo e scherzando,ma comunque dimostrando un senso civico e un rispetto per chi risiede nelle vie che frequentiamo?Il problema non è la locazione e l'orario della mescita,ma la mancanza di educazione civica di molti.

robert wyatt, genova Commentatore certificato 28.07.12 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi! Pensavo che il m5s fosse un movimento progressista, invece si è rivelato essere piu bacchettone dei peggiori democristiani. Ma diamine, i giovani che studiano o lavorano di giorno avranno pur diritto di divertirsi la sera? Non dico di apprezzare gli ubriaconi, bisogna bere con moderazione, ma qua si arriva all'estremo opposto. Vietare la vendita di alcol? Ma legalizziamo piuttosto la vendita di cannabis, che Cristo!

Marco Masera, Torino Commentatore certificato 28.07.12 18:38| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Roma, 28 luglio 2012

PARMA: PD, “SU ‘MOVIDA’ PIZZAROTTI NON SA QUEL CHE DICE”
Decreto Bersani sul commercio non c’entra con suoi primi fallimenti

Dichiarazione di Antonio Lirosi, responsabile Consumatori e Commercio del Pd

“Il sindaco di Parma, o chi per lui, non si giustifichi con scuse demagogiche e risponda alle promesse fatte ai cittadini in campagna elettorale. Pizzarotti non inizi a incolpare altri delle sue incompetenze e dei suoi primi fallimenti. Precisiamo infatti, in merito a quanto appare sul blog di Beppe Grillo, ‘Parma e la movida selvaggia’, che la riforma del commercio di Bersani del 1998, poi superata dalle leggi regionali che dal 2001 hanno la competenza esclusiva in materia, non ha mai riguardato le attività di somministrazione di alimenti e bevande quali birrerie, pub, ristoranti, osterie, in quanto riguardava esercizi commerciali, come negozi, supermercati e ipermercati. Per tutelare l’ordine pubblico e garantire la quiete dei residenti consigliamo al neo sindaco Pizzarotti di farsi spiegare quali sono i poteri a disposizione dei Comuni che non derivano certo dalle leggi sul commercio”.

Carolina Calicchio 28.07.12 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Lamentarsi della vita notturna a Parma è come lamentarsene in un cimitero, è paradossale. Così il centro città lo si ammazza definitivamente E' un'ordinanza iniqua, ingiusta e stupida. Pizzarotti inizia davvero molto male...

Francesco Andrani 28.07.12 16:15| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma perche al posto di fare figli non vi comprate un cazzo di robot non beve non fuma non fa casino va a piedi lavora non scopa non mangia è tutto guadagno gente questo è il futuro dell italia almeno i vecchi dormono in pace... se no come fanno a spaccare il cazzo ai commessi del supermercato alle 7 del mattino porini gli dobbiamo capire no...

pazzaglia roberto 28.07.12 15:47| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragazzi la colpa è sempre vostra siete drogati ubriaconi siete nati cosi con la canna in mano e la birra mannaccia ma chi ci avra fatto e chi ci avrà abbandonati su sta terra è...siamo figli vostri coglioni di merda e se non andiamo bene è vostra la colpa solo la vostra i giovani non credono piu al lupo non credono piu a tutte le cazzate che sparate si sfasciano perche non sanno che cazzo fare e poi tutta sta droga e l alcol non è che la portano gli alieni è lo stato le forze dell ordine che prima te la vendono e poi ti danno del drogato hahaha mentre loro si fanno righe di cocaina con il crocifisso al collo hahaha il bell uomo di giovanardi si dovrebbe sparare in testa a loro non gli frega un cazzo della tua vita ma solo del portafoglio se gli fregava qualcosa ti davano 2 mila euro al mese per farti stare bene e non ti fanno bruciare vivo non ti rubano casa non ti sequestrano la macchina pezzi di merda...andate via non ascoltate cazzate andate via non si puo cambiare un cazzo e anche se si puo loro non te la fanno cambiare... vivi la tua vita questa è l unica occasione e non sprecarla dietro a nessuno spegni tutto tele faccialibro notizie giornali fatti la tua vita come credi quella reale però...e sempre e comunque vafffffaaaannnkkkkuuuuullloooo

pazzaglia roberto 28.07.12 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Esauriti col secchio in mano, pronti a lanciare a qualsiasi ora del giorno litri di personali frustazioni.
Con tutti i problemi che ha Parma ,Pizzarotti pensa di imporre il suo personale stile di vita.
Dove sono i principi non convenzionali del Movimento, nel sindaco di Parma.
Dove sono le novità sociali che apporterebbe ai suoi concittadini.
Io me ne sto a casa la sera, ma se fuori sento ragazzi che scherzano, ridono o fanno casino, son felice per loro.
Questo al di la di alcool, droga, inciviltà che sono cose che un comune con regole condivise da tutti e personale adeguato saprebbe gestire più che adeguatamente.

alex r., torino Commentatore certificato 28.07.12 15:20| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Il paese delle leggi non rispettate, se rispettare le regole e farle rispettarle a tutti vuol dire essere fascista, si sono un fascista.
Arriveremo ad essere uguali ai paesi dove questo succede per volere o per forza?
Il M5S ha iniziato diritto per la sua strada, a voi che ci contestate vi volevo dire che il 68 è morto

giampaolo 28.07.12 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non si aiutano i ragazzi con leggi e sanzioni semplicemente educarli e dargli spazi dove possono fare altro qualsiasi cosa....nel mio paese ci sono ragazzi che sono gia alcolizzati a 26 anni questo perche non ce altro da fare non ce niente solo mille bar....ho provato a fare cose con il comune con la regione ma tutto quello che si propone per loro è assurdo... gli fa comodo allo stato aprire locali e poi mettere mille pattuglie e sequestrare patenti io per thc debole nell urine devo fare le analisi fino al 2025 il bello è che te lo dicono quando le fanno e il costo è di 300 euro piu tutte le spese per andare e tornare però se vai vestito bene forse te ne fanno meno hahaha il paese dell apparenza...spero che i giovani continuano ad andare via da sto paese...fuori dal vostro paese non è cosi andate via per voi e la vostra salute fuori ci sono giovani come te non ti devi accontentare di stare con gente di merda...e non ascoltate piu nessuno fanno tutti schifo e soprattutto ridere lasciateli giocare in pace a monopoli a sti succhia cazzi....e lasciate perdere idee politiche e partiti vivi la tua vita perche loro se la stanno facendo alla grande...è troppo corta la vita per cambiare un mondo vivi la tua con il sorrisso l amore e una passione e tutto il resto vaaaaaaaafffffffffaaaaaaaaannnnnnnkkkkkkkkuuuuuuuuulllllllllooooooooo.....

pazzaglia roberto 28.07.12 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Signor sindaco....ci sono automobilisti che superano i limiti di velocità continuamente...vieta le automobili al centro con un ordinanza e vediamo che dicono tutti quelli che ti hanno dato ragione su questa ordinanza.

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 28.07.12 14:18| 
 |
Rispondi al commento

finchè continueranno a nascere persone che non hanno più nel dna il buonsenso e la logica... caro Pinzarotti sarà dura ne te ne altri differenti a te potranno trovare soluzioni.. perchè non ce ne sono, l'itagliano è la punta dell'iceberg della demenza mondiale.

Maurizio f. Commentatore certificato 28.07.12 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA MOVIDA E ALTRO A VARESE
Cosa fanno i grillini a Varese? Venite a vedere il nostro centro storico dal venerdì al sabato sera. Venite in Piazza Carducci, Via Cattaneo e stradine adiacenti, zeppe di locali dove da anni si sa bene che avviene lo spaccio e la vendita indiscriminata di alccolici. Hanno dato fuoco ai cassonetti dei rifiuti, orinano sotto le finestre degli insonni residenti, imbrattano muri e portoni di scritte e disegni, si feriscono spesso coi vetri di bottiglia...il tutto nell'indifferenza del comune, dei vigili e delle forze dell'ordine.
Alla faccia delle RONDE PADANE (che ridere!) e della imperante Lega Nord (ancora per poco si spera).
La città è sporca anche in centro e l'edificazione selavaggia continua: vicino a casa mia ho contato l'apertura di otto nuovi cantieri. Mentre i cartelli VENDESI vanno moltiplicandosi e più di 600 immobili restano invenduti,
Allora, GRILLINI VARESINI, SE CI SIETE BATTETE UN COLPO. Qui nessuno si muove e l'IDV è inesistente.
Se qualcuno mi vuol rispodere mi farà molto piacere.
Marcella da Varese

Marcella ., Varese Commentatore certificato 28.07.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il popolo deve avere la percezione di essere libero,la libertà non si misura con la movida e nemmeno la democrazia!..
E' tutto creato su un modello sociale atto ad avere gente che poi risulti "inebetita" e "rintronata" i media contribuiscono nella diffusione di questo social trend...si va dalle vincite con programmi a quiz..fino ad altri tipi di programma che portano successo e fama..nel giro di una notte!!.
Panem e Circensen...
Poi se vogliamo parlare delle Notti Bianche...vere e proprie cazzate..(spesso addebitate ai contribuenti!)o le manifestazioni per la "falsa cultura"..con tanto di festicciole e fuochi artificiali compresi!
Nessuno sa con certezza quanto costano queste sagre dell'assurdo...!i primi sono i Comuni...poi ci sono le Provincie...etc...che elargiscono contributi!.
I centri storici sono "assaliti di notte" perchè le ztl (di solito dopo le 20-21.00)terminano e allora la gente entra con la macchina e parcheggia...altrimenti a piedi non andrebbero...perchè li pesa il culo!....
A Pizzarotti consiglio di allargare la ZTL e mettere le telecamere dalle 20.00 pm fino alle 08.00...vedrete che la movida cesserà come d'incanto!

roby f., Livorno Commentatore certificato 28.07.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E le cosulenze gratuite promesse in campagna elettorale? Rabitti a Parma è pagato!#inceneritore.

Samuele A. Commentatore certificato 28.07.12 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Vivo a Roma e tutti avrete sentito parlare dei problemi che la movida crea nel centro storico. Io ho 50 anni e, da sempre, complici il clima e le bellezze di Roma, sono abitutato a vivere la città ad ogni ora. Il problema, a mio avviso, è l'assoluta mancanza di controlli esercitati. Puoi ubriacarti ma non puoi essere molesto, se lo sei qualcuno deve riportarti entro le righe, come avviene a Copenaghen, Berlino o in qualsiasi altro paese civile. Alcune zone di Roma sono ormai impraticabili dopo certe ore, tutte zone centrali e turistiche non più fruibili liberamente se non a tuo rischio e pericolo. I sindaci (anche a Roma esiste un'ordinanza anti alcool) cercano di rimediare a questa mancanza di controlli ma, almeno da noi, è una battaglia persa. Vengono organizzati dei tour che al costo di 20€ consentono la visita e l'ovvia consumazione in 6 locali diversi, risultato: c'è chi piscia a Fontana di Trevi. Ogni anno le presenze straniere risultano in calo, i costi per il servizio sanitario sono enormi ma il lassismo e il menefreghismo di chi ci governa non consente risposte adeguate. Non fermiamoci a guardare il provvedimento in se, valutiamo invece se fa parte di una serie di azioni che possano portarci ad essere di nuovo felici di abitare nelle nostre città. Valutiamo i provvedimenti presi al fine di decidere a chi dare la nostra preferenza non sull'onda del "mi piace, non mi piace".
Vabbè, vi ho rotto abbastanza,ciao a tutti.

Maurizio Gatti 28.07.12 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro che l'ordinanza di Pizzarotti, a Parma venga messa in pratica e che venga accompagnata da controlli di vigili urbani tutte le sere, delle persone alla guida di autoveicoli e motoveicoli .Se cio' venisse fatto in tutto il territorio nazionale ,si eviterebbero tante vittime della strada in meno ogni anno.Il costo degli straordinari dei vigili urbani,sicuramente verrebbe pagato dalle migliaia di euro incassati,per le multe elevate agli incivili che si ubriacano si drogano e poi si mettono alla guida di autoveicoli e motocicli.

stefano lusini (testa dura), Roma Commentatore certificato 28.07.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace, ma questa è una cazzata. Come sempre si comincia dai provvedimenti inutili. Questo nello specifico è anche fuori dalla nostra cultura. Se il problema sono gli ubriachi bisogna intervenire su quelli. Basterebbe controllare assiduamente quelli che si mettono alla guida. Oppure far girare qualche polizziotto (di sera sono rari come le lucciole in città). Basta con il proibire... bisogna regolare e controllare.
Bere al chiuso è da alcolizzati. Io vivo a Roma e ti assicuro che spesso dopo una giornata di lavoro prendo una birra e mi siedo all'aperto con gli amici per consumarla... nessuno di noi ha mai creato problemi. Non rinuncerei mai alla mia passeggiata per la necessità di dover entrare in un locale a bere... la gente normale come sempre sarà quella che ne farà le spese. Questa davvero non mi è piaciuta e sono particolarmente arrabbiato perchè nella mia città di origine in Abruzzo (turistica) si parla solo di questo da anni con pdl e dp al potere. Non fate anche voi a Parma le stesse cose che fanno tutti... non sono questi provvedimenti che cambieranno la vostra città

Marco Gucciardi 28.07.12 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono a chiedere nuovamente cosa sta accadendo con l'inceneritore. Nessuna notizia ed è passato un altro mese.....

Samuele A. Commentatore certificato 28.07.12 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Però! Il primo commento che scrivo sul blog, peraltro argomentando e senza usare turpiloquio, sparito in un'ora. Bel modo di favorire il confronto. Non capisco, non mi piace e non ho neanche voglia di riscriverlo. Se lo rimettete è meglio

Giorgio Arcari, Milano Commentatore certificato 28.07.12 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Pizzarotti, e tutti coloro che verranno, ricordate il tempo in cui vivete. Occorre dialogo con i cittadini. Utilizzate youtube, fate un canale di corrispondenza immediata e diretta, fatta solo di verità. Non potrete e non potremo, tutti, che giovarne, e se in ogni caso le cose non dovessero "funzionare", sarebbe il male minore, perchè questa sarebbe un'azione con verità, che quindi rispetterebbe il ruolo che dagli altri ti è stato concesso.

In ogni caso, dialogo e comprensione con i cittadini deve essere l'unico spirito ad animarvi, senza di questo non arriveremo mai da nessuna parte, e mai si potrà assistere ad un "progresso" intellettuale.

Andrea C., Milano Commentatore certificato 28.07.12 10:49| 
 |
Rispondi al commento

..In primis la birra nei bicchieri di plastica fà schifo, speciè d'estate dopo che la plastica è stata sottoposta al calore infernale del giorno,

2° sta al gestore del locale "gestire il locale" e quando vede che qualche persona alza troppo il gomito smette di somministrale il prodotto e magari fà intervenire il "butta fuori"...

3°In estate è bello tirare a far tardi prorio x il motivo che di giorno il caldo ammazza e la sera c'è + fresco.

4°Le città devono vivere anche la notte in specialmodo quelle che vorrebbero incrementare il turismo, xchè il turista è in vacanza e la mattina non deve andare a lavorare.

5° far vivere una città 24/24 significa anche incrementare il p.i.l. e a Parma c'è nè bisogno.

6° Pizzarotti scusa se ti ho offeso ma cerca di fare qualcosa di meglio.

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 28.07.12 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bravi

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.07.12 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare che più che di restrizioni, considerato che il principale problema, almeno da quello che si può rilavare dai numerosi ed trasparenti commenti, sia l'eccessiva emissione di rumore ed i rifiuti inorganici e organici che compromettono effettivamente l'igiene pubblica e il diritto al riposo, si tratti pittosto di prendere atto che quel fenomeno denominato movida, come del resto diversi altri fenomeni, che sono espressione delle generazioni più giovani, non è dovuto a una indecorosa tendenza, a una mancanza di cultura civica o anche solo a maleducazione diffusa, ma ha radici ben più preoccupanti: il decadente e insensato occidente e l'epocale regresso antropologico. Con si risolvono con una Delibera.

marco carola 28.07.12 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se levate agli Italiani la possibilità di guardare le partite di calcio truccate, la possibilità di ubriacarsi e drogarsi dove cazzo gli pare fregandosene sé in in quella zona abitano persone che lavorano pagano le tasse che vorrebbero dormire come tutti gli altri.
Se levate questi piaceri della vita agli Italioti che cazzo campano a fare.
Come disse un sommo poeta siamo tutti finocchi col culo degli altri.

Giuseppe 28.07.12 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono di Ravenna e qua da noi c'è stato il problema contrario...il Centro Storico era morto...pochi locali e nessuno in giro dopo le 21 di sera...ora per fortuna le cose stanno cambiando un poco, con l'apertura di diversi nuovi locali e l'organizzazione di eventi (forse perchè Ravenna spera di diventare Capitale Europea della Cultura nel 2019?) e ora è piacevole passeggiare per le vie del centro anche a tarda ora, con buona pace dei residenti che hanno chiamato i carabinieri alle 20.30 di sera per bloccare un concerto autorizzato...voglio solo dire OCCHIO a non strafare nel verso opposto, proibizionismi vari e cose simili non hanno mai portato nulla di buono...

Stefano B., Ravenna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.07.12 09:42| 
 |
Rispondi al commento

..Pizzarotti!...
...Mavaffanculo....

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 28.07.12 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un governare sobrio e serio questo serve a questa Italia inselvaggita dal non governo.

Beniamino Migliaccio 28.07.12 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Ce ne fosse non uno ma mille di Pizzarotti e ci sarebbero mille città che rifiorirebbero dalla cattiva amministrazione che le hanno attanagliate fino ad ora. Per avere i mille Pizzarotti bisogna avere ancora un pò di pazienza ed attendere il 2013.

G.N. 28.07.12 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ex imprenditore di Parma e
penso che il divieto possa essere una buona soluzione solo dopo innumerevoli fallimentii....e parma non ha avuto o fatto tantissime proposte creative per eliminare le problematiche causate dalle movide...... penso che sia ora , a tutti i livelli e in tutti i settori che anche gli imprenditori si prendano le proprie responsabilità professionali, decidendo autonomamente, secondo la loro professionalità, di aprire il proprio locale o no durante le movide che devono essere regolamentate seriamente..... sarà compito della professionalità del gestore del locale mantenere la propria clientela entro i canoni definiti dalla regolamentazione....gestore che sarà sanzionato ( no economicamente) in caso contrario....

zzatonero58 28.07.12 08:47| 
 |
Rispondi al commento

l'ordinanza va bene ma prima dell'ordinanza serve il buonsenso di chi frequenta quei locali. perchè vai ad ubriacarti quando sai che i gli alcolici fanno male??

massimo pavan, treviso Commentatore certificato 28.07.12 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Decisione opportuna, alcolici vanno venduti nei locali e non al di fuori. Molti non capiscono (bimbiminkia, falsi profeti del scomparso marxismo) e ovviamente la forza politica piu' pericolosa per il M5S e per lo (non)sviluppo della nazione ,in quanto ancora votata, (pdmenoelle) crea tramite i mass media di suo controllo un immagine da proibizionismo per il M5S. Personalmente terrei aperti i locali adibiti con licenza tutta la notte; aprire le case di tolleranza; upgrading dei trasporti pubblici deve essere una priorita' di tutti i comuni; facilitazioni ai taxi e incremento di licenze ed uso con diminuzione tariffe tramite abbassamento tassazioni; tolleranza zero con chi sporca, inquina o crea problemi sociali..... ; eliminazione degli spacciatori di demenza alla mario de filippi (con i loro padroni) che avverra con la scomparsa di un sistema politico ormai alla fine. (si spera )
Il tutto va controllato con pugno di ferro per permettere il paese a raggiungere livelli da West-Europe ed educazione degli Italiani.

Julio de Liso 28.07.12 07:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'idea di proibire l'alcol dalle 21 ha un sapore inglese, a Londra è vietato dalle 24.
Penso che "inglesizzare" l'Italia non sia una soluzione. Se qualcuno ha provato ad andare a Siofok, la Rimini del Balaton si sarà reso conto che l'idea di gestione della movida ha uno stile profondamente attuale e innovativo.
L'idea di Siofok è quella di organizzare spazi aperti per la movida notturna mediante discoteche all'aperto, controllo medico costante, spazi-party organizzati, guardie che circolano costantemente. Cioè la città si è organizzata per coordinate e non "subire" la movida notturna.
L'idea non è nuova e agli anni di mio padre e di mio nonno, ciascun Paese organizzava la "movida" con quelle che venivano chiamate le "feste paesane". Ora, modernizzandosi un pò si può organizzare in qualche zona aperta, palchi per musica techno-house pop invitando d-jay da tutta europa. Poi si può organizzare la guardia medica e tutti i servizi di controllo. Al contempo si possono organizzare anche palchi per musica folck o jaz, o altro. Gli ubriachi ci saranno sempre ma, un conto è averli in zone controllate e circoscritte e un conto è subirli in centro città, ma forse questa idea appartiene ad un concetto di amministrazione propositiva e non che si mette al riparo dagli attacchi dei vandali. In conclusione l'idea di Pizzarotti non è da biasimare ma è un'idea difensiva che mette al riparo la cittadinanza arroccata a casa propria, non è un'idea che propone la gestione alternativa della "movida".

mario mario Commentatore certificato 28.07.12 07:07| 
 |
Rispondi al commento

Il sindaco di Parma ha, forse, esagerato... ma anche il popolo della movida ha esagerato... e tanto!
Questo è il risultato dell'assoluta mancanza di rispetto dei diritti/doveri di ogni cittadino.
Le leggi ci sono e vanno rispettate tutte e da tutti. Le forze dell'ordine non devono "chiudere un occhio", ne le autorità possono concedere deroghe.
I gestori, aprendo un attività, conoscono le normative a cui DEVONO adeguarsi e non possono lamentarsi quando, per loro tornaconto, vorrebbero derogarvi.
Solo ripartendo dal rispetto del binomio "diritto dovere" questo Paese può uscire dallo sbando sociale in cui è caduto.
Sta nell'intelligenza delle persone capire i limiti dei propri diritti... e, se non ci riescono da sole, le forze dell'ordine DEVONO intervenire.

Rudik G., Torino Commentatore certificato 28.07.12 05:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo sempre alle solite proibire proibire senpre poibire , questo e' l'unico modo che si sta' attuando in italia per risolvere i problemi della movida nelle piazze italiane.
Mi dispiace che anche il movimento a 5 stelle stelle al quale ho riposto la mia fiducia prosegua su questa strada.
Non sarebbe piu' logico aumentare i controlli delle forze dell'ordine e dei vigili nelle ore serali?
Si preferisce come al solito penalizzare i giovani che di questo passo oltre a non trovare lavoro non potranno neanche piu' divertirsi alla sera.
Capisco le buone intenzioni ma la sensazione che ancora una volta si vuole punire la voglia di divertimento dei giovani che resteranno ancora di piu' a casa a rincoglionirsi davanti a facebook.
complimenti!!!!
E poi come mai quando si prendono queste decisioni i ragazzi non vengono mai interpellati per ascoltare le loro esigenze?

ALESSANDRO VIOLA 28.07.12 04:59| 
 |
Rispondi al commento

w il proibizionismo! tutti in galera anche quelli che dimenticano di raccogliere la cacca del cane col sacchetto! e solo i ricchi possono bere al bar, ma adesso chiuderemo anche i ristoranti e i bar pre proteggere la civiltà! w travaglio, di pietro e le manette! w il movimento 5 stelle! basta libertà, ne abbiamo troppe! lavorare e pagare, basta divertimento libero! il divertimento si paga col sudore! W LA NOVITA' DEL MOVIMENTO 5 STELLE! quelli che bevono sono dei pregiudicati, in galera! vogliamo il tempo libero di stato con attività ecologiche obbligatorie! evviva evviva evviva! la libertà è sopravvalutata, w il 5 stelle!

gino latino 28.07.12 04:05| 
 |
Rispondi al commento

Poliziotti, carabinieri, finanza e vigili urbani.
Fateli lavorare. Poliziotti e carabinieri che circolano a piedi nel luogo che intervengono solo in caso di traffici strani o risse. Vigili che controllano chi butta cicche, chi parcheggia male e chi lascia bottiglie per strada. Finanza che controlla gli scontrini.
Se chi prende lo stipendio lavorasse, non servirebbero ste stronzate di ordinanza.

Ovunque nel mondo c'è movida nel centro...ma c'è chi garantisce l'ordine e il rispetto pubblico educatamente e discretamente.

In Italia o non ci sono o sono talmente incazzati,perchè devono lavorare, che arrivano come un uragano con il blocchetto in mano per le multe.

forza gente, è ora di lavorare, avete fatto la pacchia troppo a lungo.

La colpa è sempre degli altri vero?

siamo italiani!

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 28.07.12 03:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In merito al discorso Movida, ha precisato che l’ordinanza ha una scadenza e che costituisce un primo passo in vista dell’approvazione del Regolamento che normerà questa problematica e che verrà pubblicato preventivamente sul sito del Comune per raccogliere osservazioni e indicazioni prima della sua stesura definitiva.

http://www.comune.parma.it/notizie/news/FAMIGLIA+E+PERSONA/2012-07-27/Appuntamento-con-la-stampa-di-venerdi-27-luglio-2012.aspx

manuela bellandi Commentatore certificato 28.07.12 03:03| 
 |
Rispondi al commento

Che palle con tutte queste lobby !!! E lobby qui e lobby li , ma facciamola finita sempre con questi discorsi del cazzo !!!
Cerchiamo di capire perché questi cretini si ubriacano e combinano mille nefandezze !!!
Lobby lobby lobby lobby !!! Pallosi !!!!!!
Dobbiamo dare ai ragazzi dei modelli positivi e non i tronisti di uomini e donne !!!

Alessandro chiatti 28.07.12 01:09| 
 |
Rispondi al commento

PIZZAROTTI E IL NIGHT

http://www.youtube.com/watch?v=N_iYYe33d6c

Questa società non capisce che i giovani e nostri figli incappano nelle brutte compagnie dopo le 9 di sera...
Gente che non ha futuro, che non pensa al domani.

Ma do vi!Panzerotti!
Tu vuò chiud' li bar.
Ma va un bo' fancule!
Tu ta da comburta' come di deve!
I capit n'dundi e continua su sta strada!!!


Se chiudiamo le porte e la libertà ai giovani come facciamo a sostenere il movimento.
Sono d'accordo con chi nel post sostiene, che il centro sia il fulcro del svago e del divertimento notturno.
Sempre e comunque nel rispetto del buon senso.
Il giorno per gli anziani, la notte per i giovani!

A Torino il quartiere di Porta Palazzo era conosciuto solo per il mercato cittadino e per la delinquenza!
Luoghi comuni che ghettizzavano una zona storica importante.
Oggi è stato rianimato con locali notturni e ristoranti.
Si è riqualificato un parte del centro città che per decenni era sta lasciato al abbandono.
In quegli anni,il sabato sera, ti spostavi dal centro o dalla periferia, alla ricerca di qualche discoteca o di pub sperduto che ti rendesse giustizia.
Ora che i viviamo i nostri centri storici, dobbiamo ritornare ad un passato che non ha più senso!
Sarà che a Milano si sta esagerando, ma delle regole troppo restrittive farebbero solo dei disastri!
Non posso credere che Pizzarotti agisca in questo modo.

PS:In centro ci sono una quantità di grandissime professioniste.
Se queste si alzano la gonna la ci sta una gatta che te se ne magna!

MIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

http://www.youtube.com/watch?v=N_iYYe33d6c

alex r., torino Commentatore certificato 28.07.12 00:48| 
 |
Rispondi al commento

Pizzarotti sei la parodia di te stesso. Componi una giunta comunale con persone non inserite nella lista elettorale e quindi non elette dai cittadini, ti lamenti dell'imu e la fai pagare più cara di Verona , riduci il teatro regio in ceneri, promuovi il proibizionismo senza interpellarci ...... Se Parma doveva dare l'esempio del rinnovamento stiamo malissimo ad immagine!!! Pizzarotti grazie ma non sei idoneo!!!

C.f.k 28.07.12 00:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi sono informato circa la costituzione concettuale di questo provvedimento.. ma devo dire che in linea generale -razionale e vera- è chiaro che la situazione ha radici culturali profonde, e che la consapevolezza, quindi il risultato delle azioni in vita, dei giovani cittadini non potrà mutare e sbocciare attraverso "un provvedimento".

Totalmente d'accordo poi sul fatto che il giovane (e occorre qui concentrarsi su cosa comporta concettualmente parlare di anime giovani, di esistenze in potenza) è completamente escluso, con poche possibilità, schiacciato, annientato nella sua abitudine, senza possibilità di indagine. E' ovvio che alcune risposte le trovi facilmente nell'esperienza dell'amicizia, e da lì è facile arrivare i classici espedienti psicologici della "grandezza", e tutto il resto, attraverso l'alcol.
Ridare spazi al "giovane", ricostruire la città a misura d'uomo, piena d'anima, e non di frustrazione e abitudine alla vita. Occorre porsi domande per avere risposte.

Immagino però che il fatto di "ordinare" la società, ovvero proibire, in questo caso proibire la vendita di alcolici fuori dai locali, non sia poi così irrazionale: l'utile non sarà da un punto di vista cieco ed esterno ai giovani, anzi penso che possa essere trovato "felicemente" un punto di incontro, o di "guadagno", a seconda di come la si voglia vedere in questo caso, e quindi di ottenere un risultato ottimale dal punto di vista della società, quindi della vita.

Andrea C., Milano Commentatore certificato 28.07.12 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo la gente non capisce,non ci arriva!
le cose che per me sono ovvie,pare che per il restante della popolazione italiana siano impossibili ! quello che non capiscono e che vengono presi per il culo fino all'ultima cellula di fegato che gli rimane,e la cosa bella e che chi si ubriaca lo fa per essere convinto di essere importante e superiore,per me uno che si ubriaca è un debole un buono a nulla,un buffone convinto! spesso mi capita di vedere super laureati che vantano quì e vantano li quando sono lucidi pavoneggiano della loro super intelligenza,poi si ubriacano.. per me non ha senso,come non ha senso dare importanza al calcio c'è la gente per il calcio rischia la vita ed alle volte ci muore..
ciò che non ha senso e farne un dramma se la squadra perde perché è soltanto un gioco fatto,e creato appositamente per rincoglionire fino all'ultimo neurone chiunque lo guardi.. penso che il principio che sta alla base dei bar notturni,sia lo stesso che sta alla base del calcio moderno.. e il meccanismo applicato del sistema che pretende che ognuno abbia una gabbia a suo modo.. anche io ne ho una,ma non resto a guardare che qualcuno arrivi per liberarmi io voglio liberarmi da solo! e prima o poi ci riuscirò dovessi metterci 100 anni..

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 27.07.12 23:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza ombra di dubbio ciò che vuol fare il sindaco Pizzarotti e' un segnale di civiltà. L'importante e' trovare una via di mezzo

Fabio Gigante 27.07.12 23:30| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno Pizzarotti, dormito bene? certo che proibire è più facile che educare... ma certo non mi aspettavo di meglio!

Adi M Commentatore certificato 27.07.12 22:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il sindaco ha fatto benissimo,anzi gli consiglio vivamente di estendere l'ordinanza a tutta la città....... Lunga vita al Movimento 5 stelle.

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 27.07.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma questa boiata era nel programma a 5 stelle?Ancora sicurezza???si torna a non votare!

marco 27.07.12 22:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lasciate liberi i giovani di divertirsi !!!!!

Non lo capite che i giovani si drogano e si alcolizzano perchè questa società è una schifo ?? Ci reprimono in tutti i modi ci fanno invecchiare prima in città squallide che non offrono NULLA.

Gli abitanti non dormono ? MA TE LO PRESCRIVE IL DOTTORE DI ABITARE IN CENTRO ??

Secondo voi è meglio avere gente che si ubriaca n un posto sicuro e controllato come il centro e facilmente raggiungibile anche con mezzi pubblici o preferite avere la gente ubriaca in macchina che va a 40 km di distanza a chiudersi in una cazzo di discoteca spendendo l'ira di ddio ???

I CENTRI STORICI DEVONO ESSERE LUOGHI DI VITA E DI SOCIALIZZAZIONE NON LUOGHI DORMITORIO PER ANZIANI !!!

ORDINANZA DEL CAZZO IN PURO STILE PER BENISTA PD MENO L !!!! COMPLIMENTI DELUSIONE TOTALE, speravo foste un movimento giovane e con idee sul futuro, ma vedo che avete in mente città tristi e vuote.

Dalla padella alla brace 27.07.12 22:31| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me questo provvedimento non basta a risolvere il problema degli schiamazzi che sarebbe di competenza dei vigili che invece in questo paese sono incapaci di far rispettare le regole(non sanzionano.....troppo lavoro....troppa fatica...e lo stipendio a fine mese arriva comunque.....) al posto di pizzarotti comincerei a parma a far lavorare i vigili così chissà che altri sindaci non lo imitino

paola bernetti 27.07.12 22:27| 
 |
Rispondi al commento

...E POI SCUSATE MA...LE ORDINANZE NON LE SI DOVEVANO VOTARE PRIMA ON LINE?....
PIZZAROTTI HA CHIESTO PRIMA AI CITTADINI COSA NE PENSANO?

PER CHI DICE CHE UN LOCALE E' PROFITTO:
MA DA DOVE VIENI DALLA LUNA?
IL 90% DEI LOCALI CAMBIANO GESTIONE O CHIUDONO IN DUE ANNI A CAUSA DI TASSE, MULTE ASSURDE, VESSAZIONI DELLE FORZE DELL'ORDINE E ORDINANZE DI MERDA COME QUESTA.
SVEGLIA!
SUCCEDERA' CHE UN COGLIONCELLO 15 ENNE FERMATO CON UNA BOTTIGLIA CHE SI E' PORTATO DA CASA DOPO LE 21 INCOLPI IL PRIMO BAR NELLE VICINANZE E IL VIGILE FARA' MIGLIAIA DI EURO DI MULTA DICENDO AL GESTORE DI FARE RICORSO SE NON GLI PIACE...OVVIO CHE IL RICORSO TI COSTA DI AVVOCATO PIU' DELLA MULTA....E IL COMUNE FA CASSA SUI SOLITI NOTI!!!

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 27.07.12 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a quanti scrivono di sballi, proibizionismo e altre sciocchezze analoghe, vorrei ricordare che stiamo parlando di convivenza tra cittadini.

Da una parte i ragazzi che hanno pieno diritto di divertirsi, dall'altra tutto il resto della cittadinanza che ha altre esigenze, nel mezzo gli esercenti.

Regolamentare la movida, non significa affatto proibirla, come alcuni sostengono.

L'assessore di Parma spiega in modo estremamente lucido ed esaustivo come è stata gestita la cosa:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=FKItc6nmBwY

manuela bellandi Commentatore certificato 27.07.12 22:02| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

se si vuole far dormire la gente in centro sono d'accordo, ma insieme a una simile ordinanza si deve pur creare una zona commerciale magari in posizione tranquilla dove i commercianti possono lavorare 24 ore senza multe e rotture di cazzo.

Poi se vostro figlio è un drogato e alcolizzato è solo colpa vostra.
Basta dare la colpa a professori, proprietari di locali e amicizie sbagliate.
LA COLPA E' DELLA MAMMA E DEL PAPà CHE PER METTERSI LE CORNA A VICENDA DANNO LA MACCHINA E 100 EURO AL FIGLIO GIUSTO PER TOGLIERSELO DALLE BALLE.

SE COMINCIAMO CON LE REPRESSIONI COMINCIAMO MALE!!!

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 27.07.12 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma andate a cagare, e lasciate in pace la mia Milano se non ne capite un cazzo. Queste delibere del cazzo e la chiusura degli spazi l'aveva fatta la Moratti. Non prendete la via dei bigotti di centro. Le nostre città devono essere aperte ed europee, a Parma, cittadina provinciale, fate quel che cazzo vi pare, ma questo programmino da UDC non lo rendete nazionale, per cortesia. Ricordate chi è la vostra forza.

Paolo Napolitano 27.07.12 21:35| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

........ Sempre le solite cazzate.... invece di pensare a provvedimenti, ordinanze per la movida......... Pensate a far lavorare fuori dai locali la polizia, i carabinieri, i vigili che invece di controllare che tutto sia nella norma se ne vanno anche loro a "scroccare" nei vari locali....... facciamo lavorare le persone che paghiamo di tasca nostra!!!!! Riguardo a Parma, non vorrei essere al posto di quei commercianti, in tv li ho visti abbastanza disperati....... Riguardo alla signora anziana, con tutto rispetto...... Ma non diciamo cazate giornalisti " morta per stress da movida" :-)))) la mia nonnina ha 92 anni vive in centro e sta bene....

Siser diamante 27.07.12 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Invece di educare la gente alla civiltà si proibisce!! proprio come nei regimi totalitari.Poinel video si prende ad esempio l'america!! BENE!! che scienziato!!! vietamo anche di fumare in strada per le cicche!!! mettiamo il coprifuoca alle 23.00 per i stupratori,e la domenica ginnastica obbligatoria per tutti gli italiani!!! BEPPE SE CI SEI BATTI UN COLPO!!!!!BEEEEEEPPPEEEEE!!!!! NON MI PIACE IL PROIBIZIONISMO!!!!CERCHIAMO DI EDUCARE LA GENTE E DI FAR CAPIRE IL RISPETTO DEL PROSSIMO!!MA LA GENTE SI DEVE DIVERTIRE E DEVE STARE TRANQUILLA!! TOGLIAMOCI PURE UNA BIRRA NON LO Sò...

FRA CS 27.07.12 20:21| 
 |
Rispondi al commento

MA COME VI PERMETTETE!!!! IL MODELLO MOVIDA CONTRASTA CON IL MODELLO TURISTICO ENO-GASTRONOMICO!!!!????? MA SIETE RINCOGLIONITI!!!??? LA GENTE DEVE FARE QUELLO CHE VUOLE NEL RISPETTO!! METTETE DEI VIGILI,RACCOGLITORE PER LE BOTTOGLIE!! MA VIETARE DI BERE ALCOL A ME MI FA VENIRE IU BRIVIDI.....

FRAN CE 27.07.12 20:05| 
 |
Rispondi al commento

il problema è allarmante...e colpisce i così detti BIMBIMINKIA, che vagano come sbandati in giro per le strade...la notte il fenomeno diventa più virulento, vagano senza meta,bevano,qualcuno si stona,e qualcuno si ubriaca anche solo senza bere!!2 milioni sono i ragazzi che non fanno un cazzo...s'agguantano il "pisello tutto il giorno" e scorrazzano sui motori come se c'avessero l'Harley Davison...una massa di "debosciati"...che vanno avanti a "pizzette snack e merendini"....ma i politici le vogliono così!il mercantilismo le vuole così!,più "cretini" ci sono in giro è meglio è per chi ha il potere politico ed economico.
lo dimostrano le statistiche, inoltre l'abbandono scolastico è altissimo...
Bisogna reintrodurre il "servizio militare di leva"(così si levano dalle cosce delle sue mamme..)pure le femmine a fare il militare...così imparano un modo di attività domestiche!...male non fa!chi non vuole fare il militare, in alternativa farà il servizio di protezione civile o sociale...aria..via da casa...12 mesi al servizio della nazione....!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 27.07.12 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Qui si confondono le regole del vivere insieme l educazione le regole basilari che i genitori devono insegnare ai propri figli
Lo sballo gli eccessi sono tante volte sono o possono essere da codice penale

Riccardo Garofoli 27.07.12 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Si racconta che Noè salvò dal diluvio la pianta della vite e che la bevanda che ne estraeva gli permettesse di entrare in comunione estatica con il suo Signore; il diavolo, invidioso, uccise quattro animali (un agnello, un leone, una scimmia e un maiale) e ne versò il sangue sulla terra che alimentava le radici. Da allora chi beve al principio diventa arrendevole come un agnello, poi si sente coraggioso come un leone, quindi diviene irragionevole e chiassoso come una scimmia e, in ultimo insudicia se stesso e chi lo circonda come un maiale.

Mauro F., Granada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.12 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Genova e' diventata una latrina............viva pizzarotti.Speriamo che il 5 stelle si espanda a macchia d'olio!DA SOLO E SENZA MATRIMONI FASULLI.MEGLIO SOLI CHE..........

barone rosso 27.07.12 19:49| 
 |
Rispondi al commento

MA POSSIBILE CHE CI SONO SEMPRE GLI ITALIANI CHE VIVONO A BERLINO, LONDRA, NEW YORK E BLABLABLA A FARCI LA LEZIONE? HO SERI DUBBI SULLA VOSTRA REALE PROVENIENZA.

Antonio 27.07.12 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Quella dell'anziana morta è una bufala di libero e quella di parma è un divieto stile Decorato.

Nicolò Chiellini 27.07.12 19:48| 
 |
Rispondi al commento

@@@@ La graviSSSima "dimenticanza" @@@@@

Trovo strano che chi ha "imbucato e scritto questo post sì sia dimenticato di scrivere che il debito "stratosferico" accumolato dalla città di Parma é "colpa" di Bersani.Visto che Bersani fu presidente(ottimo presidente)della regione Emilia Romagna nella seconda metà degli anni '90.
###
E sull'aria di una canzone di Cocciante canterò:
"Questo post....che pena mi fa!....e adeSSSo "sbranatemi" come sapete fare voi...ma non ci cascherò e riderò....

Av salùt brava gente.

jakov jurovskij Commentatore certificato 27.07.12 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon senso era ora.

Noè SulVortice Commentatore certificato 27.07.12 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Un po' di sano campeggio dove gli orari li fanno rispettare dove alle 23,00 scatta il copri fuoco da li si può sperare che i figli socializzino e imparino le regole del vivere civile .Dare la giusta educazione fare il padre la madre e in lavoro a tempo pieno che bisogna svolgere al massimo delle proprie possibilità
La maleducazione regna sovrana

Riccardo Garofoli 27.07.12 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Quando non si è d'accordo con un provvedimento che tutela la libertà delle persone che abitano in centri storici, si condivide l'idea dello sballo dell'esagerazione del non rispetto delle regole, poi non lamentiamoci degli incidenti stradali occorsi ai nostri figli o peggio l'uso di droghe, non si e bacchettoni dire che ci sono delle regole, il messaggio che mandiamo altrimenti ai nostri figli e: sballatevi che e consentito, che sia milano o parma il provvedimento e giusto.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 27.07.12 19:33| 
 |
Rispondi al commento

... Pizzarotti ha fatto bene, anzi benissimo. Non si tratta di vietare ma di regolamentare. Bravo Federico

Leonardo Massimo Muci 27.07.12 19:32| 
 |
Rispondi al commento

consumarsi una birra ghiacciata all'aperto nelle calde notti estive è il massimo, ma se per farlo devo vomitare per terra pisciare per strada abbandonare bottiglie,bicchieri ecc buttati per strada magari con un cestino a mezzo metro allora mi sta bene il rigore. Già mi fanno schifo quelli che buttano la cicca per terra con il cestino li a due passi... idioti

dario 27.07.12 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Ho avuto la sfortuna di abitare per qualche tempo sopra un pub a trastevere e vero non si dorme mai litigate risse ubriachi ho lasciato volentieri quel appartamento
Poi sono andata a vivere a Ciampino dalla padella alla brace gli aerei a tutte le ore del giorno e della notte e se non decollano gli aerei c'e il centro anziani che organizza delle serate da ballo per dirvela tutta c'e anche la ferrovia che non scherza per niente
L inquinamento acustico e un problema grande che bisogna affrontare seriamente
A dimenticavo il campo di calcio che la domenica mattina ospita delle partite di ragazzi con il mister che strilla come un ossesso tacci sua

Riccardo Garofoli 27.07.12 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Ho abitato per qualche anno a S Lorenzo a Roma e comunque la frequento da quando avevo vent'anni.
Non capisco come faccia chi ancora vive lì a non affacciarsi e commettere qualche reato suo malgrado.
Solo alcool e droga altro che socializzare. Mi chiedo come si faccia a socializzare essendo storditi o aggressivi. Gente che piscia nel primo angolo non illuminato o anche dentro i portoni. Urla a tutte le ore. Che cazzo di socializzazione è?
Ragazzi giovanissimi arroganti e senza rispetto che se solo guardati attaccano a testa bassa e con ogni mezzo forti del gruppo.
Non sempre il nuovo è meglio del vecchio e preferisco a tutto questo schifo di rapporti genitori figli di oggi quello che i miei hanno avuto con me anche se fatto di imposizioni e divieti. Oggi si è andato troppo in la e questi adolescenti/neomaggiorenni non hanno paura di niente e nessuno ed invece una piccola dose di paura/rispetto è necessaria per il proseguo della vita.
Quando ero ragazzo (dopo i 18 anni) potevo rientrare a casa al massimo alle due di notte. Non ti bastano le due?
Il mattino seguente comunque ti dovevi alzare ad una certa ora per fare il tuo dovere nei confronti di te stesso e della tua famiglia e questo ti preparava comunque ad avere dei doveri e non solo diritti.
Questo non è fascismo.
Per combattere un modello fascista siamo caduti nell'opposto. E' ora di ricercare un equilibrio.
Bene ha fatto Pizzarotti tanto per cominciare.
I giovani per definizione trasgrediscono ma se non ci sono regole da trasgredire sarai già vecchio a 15 anni?

Nello Squillante Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.12 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Parma non è Milano la concentrazione di persone è diversa e anche gli abitanti di una quieta provincia sono diversi
Una grande città a dei cittadini e delle periferie diverse più degradate dove la violenza nelle strade e maggiore paragonare Milano a Parma non si può

Riccardo Garofoli 27.07.12 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione:

1. ''...per vietare dopo le ore 21 la vendita e la somministrazione di alcolici fuori dai locali, come succede in tutte le città del mondo''
- Mi sembra una generalizzazione troppo azzardata: non sarei proprio d'accordo.

2. ''Io ad esempio, aggiungerei anche, qualora non sia già previsto, il divieto a girare per strada o sui mezzi con alcolici, dopo l'orario di chiusura dei magazzini, altrimenti si arriva a fare come a Berlino, dove escono di casa con la cassa da 6x66cl...''
- Non sarei d'accordo nemmeno su questa affermazione. Per quanto riguarda i tedeschi e i berlinesi é necessario approfondire la propria conoscenza riguardo i tedeschi e la loro cultura.

Mit freundlichen Grüßen,

Elena S.

Elena S. 27.07.12 19:08| 
 |
Rispondi al commento

..Povero Pizzarotti nato vecchio e già zombie imbalsamato che non riesce ad articolare bene dei discorsi sensati e fa parlare il suo portaborse Nosferatu, con la bella nel mezzo che tace e acconsente. Bene si bello, un bel quadretto di morti viventi degni compari della nomenklatura al potere, x questo vi hanno lasciato spazio, LORO hanno il naso fino e hanno fiutato che siete fatti con la stessa pasta...........
...ah!aH! AH! Ah!ah! ...

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 27.07.12 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Attenazione:

1. ''...per vietare dopo le ore 21 la vendita e la somministrazione di alcolici fuori dai locali, come succede in tutte le città del mondo''
- Mi sembra una generalizzazione troppo azzardata: non sarei proprio d'accordo.

2. ''Io ad esempio, aggiungerei anche, qualora non sia già previsto, il divieto a girare per strada o sui mezzi con alcolici, dopo l'orario di chiusura dei magazzini, altrimenti si arriva a fare come a Berlino, dove escono di casa con la cassa da 6x66cl...''
- Non sarei d'accordo nemmeno su questa affermazione. Per quanto riguarda i tedeschi e i berlinesi é necessario approfondire la propria conoscenza riguardo i tedeschi e la loro cultura.

Mit freundlichen Grüßen,

Elena S.

Elena S. 27.07.12 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera,
l'ho già scritto sul blog di Pizzarotti : meno ciucche e più sobrietà, perfavore, perché il sonno dei cittadini é sacro, mentre il profitto degli esercenti é solo un'opportunità.
Cordialmente
Giampaolo
Parigi

Giampaolo Bertuletti, Parigi Commentatore certificato 27.07.12 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Questo provvedimento e' iniquo sotto tutti i punti di vista. Sono anni che si martellano i locali in tutti i modi, per la musica, per gli orari, per il bere. Ormai i locali chiudono in continuazione e a chi ci lavora non ci pensa nessuno??? Invece di fare leggi stupide e inutili come questa cercate di progettare un piano civico in cui trovare spazi dive i ragazzi possano divertirsi senza disturbare nessuno, creare navette notturne per evitare che prendano la macchina, taxi a costi accettabili anche per un ragazzo. Per non parlare dei controlli stradali che fanno smplifemente ridere!!!! Queste sono le prime mosse del movimento 5 stelle??? Pensavo di votare seriamente per voi e vi credevo l'unica vera alternativa allo sfacelo del nostro paese, sono rimasto molto deluso, sia da questa prima decisione che dal modo di divulgarla!

Nicola B. 27.07.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Il provvedimento è giusto, però non è esteso a tutta parma, ma solo nelle zone a più alta presenza di stranieri! Questo è ingiusto e pregiudizievole...

Francesco Riccioli 27.07.12 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma non sono per niente d'accordo con questo provvedimento, lo trovo assurdo e restrittivo all'ennesima potenza. Credo proprio che Pizzarotti faccia bene a trovare una soluzione diversa perché questa non è stata una bella mossa. Per quale motivo mi dovrebbe essere vietato il piacere di poter bere un Mojito alle dieci di sera? solo perché ci sono persone che degenerano? se queste persone non sanno comportarsi devono rispondere loro per la loro mancanza di autocontrollo.. che so, magari multandole, ma di certo io ho tutto il diritto di poter scendere la sera con gli amici a bere due birre perché la vita è già difficile così com'è non c'è bisogno che queste ordinanze ci soffichino ulteriormente.

carlo zullo, pozzuoli Commentatore certificato 27.07.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se il sindaco e' arrivato a cio' ...vuol dire che la situazione a parma era peggio, molto peggio di quella di milano!!!

Amedeo Vinci Commentatore certificato 27.07.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto bene, molto sensato, molto giusto. Continuate così ed ignorate le critiche dei michelacci e furboidi-fomentatori.

Maxi F., Vicenza Commentatore certificato 27.07.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Ma che roba è? Il nuovo proibizionismo di Parma? Ma per favore, datevi una registrata.

Marico 27.07.12 18:36| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

...Pizzarotti vivi e lascia vivere,
se non vuoi che i ragazzi socializzino le sere d'estate nel centro cittadino,
allora si deve creare dei luoghi alternativi magari un pò + decentrati, ma qualcosa si deve fare, in fondo sei stato pischello anche tu Pizzarotti,o sei cresciuto tutto insieme? Lasciamo spazio anche alla ricreazione,
Non mi sembra un buon esempio di amministrazione alternativa, le misure prese per contenere questo tipo di fenomeni non sono poi diverse da quelle della giunta milanese e di altre giunte.
Le persone specie quelle giovani, in estate hanno bisogno di divertirsi e se non si offrono possibilità di svago pulito, è chiaro che si rischia di cadere nello svago + a portata di mano, come l'alcool etc...
Ma forse tu Pizzarotti sei nato vecchio non hai mai vissuto una gioventù e adesso che sei sul seggiolone x non rischiare di cadere in qualche critica in consiglio comunale, preferisci battere strade già collaudate; vietare questo, vietare quest'altro,Bravo Pizzarotti.
A vietare son buoni tutti,
ma costruire valide alternative e sempre un grosso problema.

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 27.07.12 18:32| 
 |
Rispondi al commento

la legge Bersani "responsabile del fenomeno delinquenziale della movida selvaggia"!!!!!!!!

Ahoo!! ma roba come questa non la scrive nemmeno Giovanardi!

Aurelio . Commentatore certificato 27.07.12 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Credo che sia un provvedimento sbagliatissimo. Gli schiamazzi notturni che io sappia sono già vietati e che i gestori dei chioschi abbiano dei precedenti è del tutto irrilevante. In Spagna, che è un'intero Stato, fanno i botellon (se non sapete cosa sono cercate notizie che è lungo da spiegare). Vietare alle persone civili (molte delle quali in questo periodo hanno già troppi grattacapi e impedimenti per questioni legate alla crisi) di sorseggiare una birra all'aperto fumando una sigaretta dopo le 21 per l'esistenza di altre persone meno civili è sbagliato, senza se e senza ma. Sono molto deluso, e lo dico da sostenitore del m5s.

Sergio De Gasperi 27.07.12 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Andiamo male. Prima Benetazzo, ora questa cazzata di Pizzarotti. Italia sempre più fuori dall'Europa. Ma vi rendete conto che a Berlino molti negozi e locali rimangono aperi tutta la notte e tu puoi andare in giro senza che nessuno ti rompa il c.... E la vecchietta che è morta da stress da movida? Ma fatemi il piacere. Se prima ero sicuro del mio voto al M5S, con Benetazzo sono andato al 50% delle possibilità, con questa minchiata al 45%.

Stefano, Vito, Corrado Diana, Ferrara Commentatore certificato 27.07.12 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fassino, ce la fai ad imparare qualcosa?

Luigi Ligetta 27.07.12 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Ha fatto bene, non ha vietato gli alcolici ha solo imposto delle regole, come d'altronde deve essere.
Se solo penso che si sono divertiti a fare baccani e frastuoni fino a ieri senza regole rimango allibito, mi domando gli altri sindaci perchè non hanno fatto niente. Sono di Roma e penso come era prima Campo dei Fiori, alcol a go go, adesso è vietata la vendita.
A mi scordavo non c'è un sindaco 5 stelle a Roma.

Francesco F., Roma Commentatore certificato 27.07.12 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo i commenti mi rendo conto di dover smettere di commentare questo post, vivo in un piccolo paesino in provincia di Torio, qui le cose sono molto diverse, vivo in un paradiso dal punto di vista della mancanza di movida.
Ormai quarantenne, la movida della mia generazione forse era un pelo diversa, non lo so.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.12 18:03| 
 |
Rispondi al commento

accidenti ! Pizzarotti fa il copia incolla e ripete esattamente gli stessi errori già fatti altrove. Questi banali provvedimenti sono già stati provati altrove ed hanno solo prodotto due possibili risultati: 1) svuotamento dei centri storici, e conseguente maggior presenza di malavita. 2) i ragazzi si portano le bottiglie di superalcolici a basso costo e la situazione peggiora.
PIZZAROTTI ! USA LA TESTA ! LA TUA ... NON QUELLA DEGLI ALTRI !
Ragioniamo liberi da preconcetti. Se i ragazzi bevono troppo... il problema è nell'alcol o nei ragazzi ??? Se i ragazzi bevono troppo forse è perchè questo è l'unico svago che gli abbiamo lasciato. Provate ad organizzare una festa con musica o peggio un concerto fra amici che suonano e vi assicuro che fra burocrazia e tasse vi arrendete subito e così è per molte altre sane attività... sono blindate, sono riservate a chi si può permettere grossi numeri e soldi, quindi ai comuni Ragazzi è rimasto il divertimento dell'alcool.... PIZZAROTTI SVEGLIA !!!

mat 27.07.12 17:57| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Questa è un'OTTIMA ordinanza.
Lo dico da persona che non disprezza l'alcool, la "movida" e la musica e che è stato anche gestore di locali notturni.
Da gestore ho sempre impedito che i clienti uscissero dal mio pub con il bicchiere o la bottiglia in mano pur non avendo ordinanze da rispettare, perchè il minimo che capitava era ritrovarmi un monnezzaio davanti al locale...
e pensare che manco sarei stato obbligato a pulire, ma il mio senso civico mi avrebbe impedito di dormire tranquillo sapendo che la mia attività avrebbe contribuito al degrado della città.

Naturalmente i pennivendoli di partito parlano di DIVIETO DI SOMMINISTRAZIONE ALCOOLICI, cosa del tutto falsa, gli è bastato togliere dal testo dell'ordinanza il divieto di ASPORTO dal locale, cosa che ritengo sacrosanta, in più l'ordinanza è stata emessa di concerto non solo con i residenti (che non hanno meno diritti di chi si vuole divertire), ma anche con i gestori.
Cosa volete di più? Nessun divieto e città più tranquilla.


Con che soldi fanno la movida i giovani di oggi!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA TORNARE ALLA CULTURA DEL BERE ALCOL SOLAMENTE A TAVOLA. UN BUON BICCHIERE DI VINO BEVUTO DURANTE I PASTI, PRIMA DI TRENTA ANNI FA, DAVA PIACERE E FORZA A CHI SVOLGEVA UN LAVORO PESANTE COME IL CONTADINO O L'ARTIGIANO, POI L'INVASIONE DEI FILM AMERICANI, DOVE SI VEDE SEMPRE UN BICCHIERE IN MANO E SI PUBBLICIZZA IL DIVERTMENTO A BASE DI UBRIACATURA, PROGRAMMI TELEVISIVI E TELEGIORNALI CHE INTERVISTANO RAGAZZI CHE SI DIVERTONO CON BOTTIGLIE DI LIQUORI SENZA CHE NESSUNO PER EDUCARE I TELESPETTATORI DICA CHE: "QUESTO COMPORTAMENTO E' STUPIDO" HA AVUTO COME RISULTATO DI FORMARE UN ESERCITO DI ITALIANI ALCOLIZZATI. QUINDI OLTRE A RESTRINGERE GLI ORARI DELLE VENDITE BISOGNA RIDIFFONDERE LA CULTURA DELLA MODERAZIONE E NON DELLA COGLIONAGGINE.

giovanni b. Commentatore certificato 27.07.12 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Qualcosa bisogna fare.
Abito a Roma, al quartiere Flaminio e d'estate, pressochè tutte le sere, dalle 22,00 alle 04:00 del mattino dopo ci sono discoteche che si sentono benissimo, e alle 02:00 alzano anche il volume con disk jokey che urla nei microfoni.
A piazza Mancini i sudamericani con gli impianti audio sulle auto improvvisano discoteche all'aperto completamente impuniti. E il chioschetto all'angolo che mette la musica dalle 19:00 fino alle 02:00 anche lui. Quando non c'è la disco c'è il chiosco, oppure gli altri con la musica sempre e comunque. A volte assordante.
Abito in un quartiere residenziale, perchè il comune, i vigili, la polizia, lo Stato permettono che migliaia di persone non possano godere della libertà di riposarsi?
Le città non sono luna park.
E la gente è stufa.
Vogliamo aspettare che succeda qualcosa?
Succederà.....

E.C. 27.07.12 17:51| 
 |
Rispondi al commento

bella merda di post, un'accozzaglia di perbenismo e luoghi comuni che manco un vecchio rincoglionito con l'alzhaimer avrebbe concepito meglio.
bologna è stata distrutta dalle ordinanze dei sindaci sceriffi quali cofferrati, l'unica città ancora viva in italia è torino poichè la gente se ne fotte delle ordinanze nel centro storico, Genova prima di essere invasa dalla movida vs la fine dei '90 era un labirinto di siringhe e di bande criminali che si fronteggiavano per conotrollare lo spaccio di eroina e le puttane, NESSUNO voleva viverci in centro. adesso dopo un decennio che i ragazzi si riversano in strada x socializzare e che i valori degli immobili sono cresciuti a dismisura rompono i coglioni xchè rivogliono il deserto in centro, cosi fra un'altra decina d'anni tutto da capo. italia sei un paese di vecchi, perbenisti e famigliole del mulino bianco. italia c'hai rotto il cazzo

fabio t 27.07.12 17:46| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

per avere sindaci che proibiscono questo e quello, non ci serviva mettere in piedi un Movimento, ci bastavano quelli che c'erano già. Il principio ha da essere uno solo: vietato vietare. Di gente che ci dà ordini ce n'è pure troppa, senza che arrivino pure quelli delle Cinque stelle
la storia poi della signora che é morta a causa dello stress da movida, be', cerchiamo di essere seri: la città è tanto di chi sta in casa tanto di chi sta in strada.

Ranieri Paolo, milano Commentatore certificato 27.07.12 17:43| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

parma ha una grande squadra!!siamo tutti con voi e la vostra esperienza servirà a tutti!!

luca del 62 (), milano Commentatore certificato 27.07.12 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono di Parma e devo dire che noi siamo molto contenti di questo provvedimento del Sindaco Pizzarotti dopo che per anni Vignali e Ubaldi non hanno fatto niente. Questo ha fatto sì che via D'Azeglio diventasse una latrina a cielo aparto alla sera durante la movida.

Stefano 27.07.12 17:36| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento

Sono di Parma e sono favorevole al provvedimento. Purtroppo nell ordinanza non è stata inserita (di proposito) Via Farini , la via + soggetta al via vai dei giovani fino a tarda ora. L orinanza vale solo x le vie e piazze "a rischio" cioè frequentate solo da sbandati e stranieri.
Spero venga esteso il provvedimento a tutta Parma e che aumentano i controlli delle forze dell ordine altrimenti sarà tutto vano xkè nelle zone soggette alla restrizione sulla vendita di alcolici c è da aver paura a passarci di motte e l alcol è davvero il problema minore...
Coraggio "Pizza" !

Marcello Arma 27.07.12 17:31| 
 |
Rispondi al commento

LIMITI DI VELOCITA’, a 30, 50, oppure a 100 Kmh ?! NELLA CITTA’ DI MILANO … GLI AUTOMOBILISTI E I MOTOCICLISTI ITALIANI SONO INCIVILI? SI, NO, FORSE … CHI LO SA?

2 di2

Questo stato di cose dura da anni ed è sotto agli occhi di tutti! Solo la Polizia Municipale e gli altri Organi, preposti al Controllo e alla repressione di questi comportamenti delittuosi, non lo vedono!? Non dovrebbero Loro ritirare patenti e sequestrare mezzi, o addirittura, nei casi più gravi infrazioni, procedere all’ arresto dei responsabili di queste inaccettabili condotte?! (Come mi pare che già accada in altri paesi d’ Europa e del Mondo …).Provate ad attraversare certe vie la sera, se non avete i riflessi più che pronti rischiate la vita … Ogni notte nei pronto soccorso della città ci sono Persone ricoverate a causa di gravi incidenti stradali dovuti all’ alta velocità ... Si potrebbe parlare anche del gravissimo inquinamento acustico prodotto da questo tipo di uso smodato dei motori dei veicoli … Sono stati spesi milioni di euro di denaro Pubblico per installare videocamere di “sorveglianza”, ovunque, mi domando se queste videocamere sono in funzione? E se si, qualcuno poi guarda le immagini da esse prodotte? Qualcuno si accorgerebbe di cosa avviene … Nessuno ha pensato di investire denaro per la sicurezza delle strade: per installare sensori elettronici di velocità, dissuasori vari, in ogni Via della città. Mi domando anche: perché nessun Magistrato Milanese, o altro Organo, pagato dai Cittadini Milanesi, ovvero dal Popolo Italiano, intervene per far rispettare la legge e per tutelate l’ incolumità, il quieto vivere, e il riposo notturno dei Cittadini/pedoni?

Signori Magistrati Milanesi,
Sig. Prefetto di Milano, Gian Valerio Lombardi,
Sig. Sindaco di Milano Sig. Giuliano Pisapia,
Sig. Consigliere del Movimento 5 Stelle Mattia Calise

se ci siete, battete un colpo!!!

Lux Luci 27.07.12 17:22| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi, leggete bene il provvedimento, non viene vietata la vendita di alcolici, viene solamente regolamentato il contenitore, non può essere di vetro ma solo bicchieri di plastica.
Viene vietata SOLO la presenza di venditori abusivi.

alberto orlandi Commentatore certificato 27.07.12 17:22| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

############################
.......Bersani,responsabile del fenomeno delinquenziale della movida selvaggia......
##################

Incolpare Bersani perché persone senza autocontrollo sì ubriacono mi sembra una gran cazzata.

Come in certi fumetti,al sindaco Pizzarrotti le cinque stelle gli ronzono in testa dopo una gran botta presa nel "cervello" o nei "dintorni" dello stesso.

Sì curi signor sindaco.

jakov jurovskij Commentatore certificato 27.07.12 17:15| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ah ah ah !!! Un anziana e' morta per lo stress della movida ,peggio dei tg che dicono che la gente muore per il caldo

Paul Galesco 27.07.12 17:08| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

e poi con tutto il rispetto per la signora deceduta , ora mi caricherete , lo so , ma a me di na vecchia che crepa che mi frega ?? e come la penso io la pensate anche voi ....anche se ora farete i buonisti perbenisti e quant'altro . ora prendete bene la mira e sparatemi addosso tutto quello che volete ....

Mauro C., Vercelli Commentatore certificato 27.07.12 17:05| 
 
  • Currently 2.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

...ma che bravo grillo, solo a torino e milano capitano le cose piu' disgustose: costruzioni edilizie, movide da suicidio, citta' in mano a mafia e delinquenti; a parma invece tutti vivono in villini signorili, non si beve alcool non ci si droga, la sera tutti a benedizione, le donne a casa a cicinare, i mariti a fare jogging in the park e poi tutti al mare con i camper che M5S donera' a chi lo votera' : FATE RIDERE E ANCHE UN PO SCHIFO , grillo guarda che chi ha costruito un intero villaggio in zona alluvionale nel fiume Lambro e' un signore che probabilmente attualmente sta finanziando movimenti di contestazione sociale furibonda, compresi animalisti dell'ultima ora, ambientalisti e tutto quanto porta allo sfascio, grillini compresi, tanto poi, se beccato dai pm, trovera' sempre dei giudici corrotti che lo assolveranno con prescrizioni, non luoghi a procedere, inesistenza dei fatti.Caro grillo avresti potuto usare la tua intelligenza in modo migliore, se non se stato comprato e'ancora peggio perche non hai capito che ti stanno usando, corrotti e mafie associati.ED ORA BANNATEMI PURE DEMOCRATICAMENTE COME VOSTRA CONSUETUDINE francobetrone@libero.it

franco 27.07.12 17:04| 
 |
Rispondi al commento

a prop della residenza fiscale in svizzera..forse ricordo male ma le tasse in svizzera non sono poi cosi basse basse....http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_countries_by_tax_rates
credo che le esigenze siano altre....certo è deplorevole la censura...perchè desta sospetti....Grillo ha sempre detto di aver pagato le tasse ma ultimamente ha anche affermato che se deve pagare le tasse vuole sapere per cosa vengono utilizzate le tasse...e questo mi sembra legittimo...mi sembra comunque che una persona dichiaratamente benestante, che non si candida a cariche politiche e che svolge molte delle attività di propaganda a vantaggio di terzi, si possa rimproverare davvero poco...se ci fosse un caso di elusione sono sicuro che il fisco lo avrebbe già indagato e i giornali lo avrebbero crocifisso...ma ribadisco dove c'è trasparenza non ci sono dubbi

em 27.07.12 17:03| 
 |
Rispondi al commento

l'articoletto è ridicolmente catastrofico.
mi sorge il dubbio che sia stato scritto da un troll o da un fascista,
che in fondo sono la stessa sciocca persona

Carlo Koan Commentatore certificato 27.07.12 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma una soluzione semplice che aiuterebbe anche un po il problema del lavoro del tipo assumere piu vigili ??

Mauro C., Vercelli Commentatore certificato 27.07.12 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io non sono contrario a chi si vuole divertire e bere di notte, dico semplicemente che ciò deve essere fatto nel rispetto degli altri, se ci sono dei locali che ospitano quel tipo di avventori ben vengano, il mercato ristorativo e ricreativo turistico sa bene come ricevere i clienti di tutte le tasche, quindi ci saranno sicuramente anche locali a basso costo... ma non si vengha a dire che è un diritto quello di fare casino la notte e di poter sporcare e abbandonare cocci di vetro per le strade.
per quanto riguarda la sicurezza delle strade a quello ci devono pensare le forze di polizia nella piena legalità, sono a carico del comune invece l'illuminazione e i collegamenti dei servizi pubblici, altro non serve se non il buon senso.

giovanni adriani 27.07.12 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Ragazz, è solo un divieto del vetro fuori dall'area del locale, invece del vetro viene servita la plastica...

Quelli che si menano la prima cosa che fanno è spaccare le bottiglie, se gli dai il bicchiere di plastica hai già eliminato una potenziale arma.

Senza contare che, esempio da noi, prima di questi divienti introdotti 7-8 anni fa, il lancio delle bottiglie era roba all'ordine del giorno, e spesso ci finivano in mezzo passanti, coppiette, gente estranea ai fatti e/o eventi in corso (La rissa). Un ubriaco che lancia una bottiglia, non ha una mira eccellente, è pacifico...

Diego Rossi 27.07.12 16:48| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con tutto quello che c'è da fare questo provvedimento è inutile, chi si vuole ubriacare lo fa!
Mi sembra una decisione presa per far vedere che si fa qualcosa, perchè probabilmente non si possono fare altre cose.
L'Italia è imbrigliata, sellata e domata dalla malavita(compresa politica con i suoi politicanti tecnici e non), pertanto per riuscire a iniziare una riforma generale che riguardi: energia, rifiuti, giustizia, ecologia, e aggiungetene altre voi, bisogna prima spazzare l'attuale classe mafiosa che governa il paese. Scordatevi di farlo attraverso le regole democratiche, attraverso la giustizia, chi sa viene espulso o muore d'infarto. Una nuova classe politica non è sufficiente, e già qualcosa, ma non basta, servono gli Italiani non solo per votare il movimento, ma soprattutto per denunciare le irregolarità che si possono riscontrare in qualsiasi cosa, per ribellarsi attivamente a ogni sopruso, insomma, bisogna metterci un po di coglioni (coraggio) altrimenti il movimento fa la fine del Topo. Apprezzo i tentativi del movimento 5 stelle, apprezzo la volontà, le idee e il coraggio, a noi cittadini spetta il compito di supportare il movimento.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.12 16:48| 
 |
Rispondi al commento

ci si diverte di giorno e non di notte.
di notte la gente dorme, e va rispettata.
se ci si vuole divertire di notte ci sono i locali appositi.
non venite a dirmi che chi sta in centro tutta la notte non beve e non fa schiamazzi.
nei piccoli centri del veronese e vicentino gli appartamenti sopra i locali sono tutti sfitti,
secondo voi perchè?

I'm Stefano Pedrollo Commentatore certificato 27.07.12 16:46| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma avete letto questo cosa dice???

http://gianniguelfi.ilcannocchiale.it/2012/07/24/ll.html

Carlo Casella, Milano Commentatore certificato 27.07.12 16:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON FATE STE TRAGEDIE!
COMPRATEVI LE PANFOLE NUOVE, L'OFFERTA DI SKY, I POP CORN PER IL MICROONDE, LO SCALDALETTO, L'ACCAPPATOIO IN MICROFIBRA, LE MERENDINE, LA CREMERIA, LE SOTTILETTE, ORDINATE LA PIZZA, ANDATE IN VILLEGGIATURA A 1000 EURO LA SETTIMANA, IL FUORISTRADA, LE PATATINE, L'IPHONE,L'IPOD,IL SAMSUNG, IL TOM TOM, L'EPILATORE, IL LATTE CONDENSATO,LA PLAYSTATION IL CAFFE AL GINSENG, IL RISO SCOTTI, E VEDRETE CHE ANDRà TUTTO MEGLIO. NESSUNO VI ACCOLTELLERà MAI E I VOSTRI FIGLI STARANNO SEMPRE BENE .

ALFIO 27.07.12 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo sulla libertà di poter fare quello che si vuole, fregandosene del prossimo. Non so cosa succede a Parma, ma se il debole deve sopportare i voleri del più forte, bene ha fatto Pizzarotti ad iniziare a tentare di porre almeno un rimedio alle notti selvagge. Se sia valido o no, lo vedremo in seguito, ma sicuramente non è giusto che gli abitanti si ritrovino a non poter dormire di notte o a ritrovarsi in mezzo a qualsiasi tipo di zozzeria appena scendono in strada la mattina dopo. Io sono per "la mia libertà finisce dove comincia quella degli altri". Bisogna cercare un accordo che accontenti tutti, ma qualcosa bisogna pur sempre fare.

Alessandro La Tessa 27.07.12 16:43| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che tristezza,
la delinquenza non si combatte con il divieto di vendita (mica siamo nella Chicago degli anni 20). Non dite che in tutte le città del mondo è normale questa usanza. Fate solo la figura dei BUGIARDI.
Vivo in una metropoli, Berlino, nella quale si beve sempre e a tutte le ore (è addirittura socialmente accettato bere una birra in metropolitana). Il segreto di questa bella "utopia"? Un senso civico forte (i resi di bottiglie vengono raccolti) e un animo rispettoso dei cittadini ("bevitori" e non).

Giovanni Perrucci 27.07.12 16:40| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma che dici!!!!!!!!!!!!!!!
la città non solo per dormire e lavorare ma anche per essere vissuta anche di notte e incontrarsi, associarsi ...
lo stress da movida?!! nuova malattia incurabile?
forse ne soffre l'autore di questo post?

alfio 27.07.12 16:35| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abito vicino Parma e un pò la conosco.
Mi sembra che la nuova giunta percorra ancora le scelte di Ciclosi(il precedente commissario) goffe e bacchettone.
Questa mi sembra pure ipocrita, perchè il problema che si vuole colpire sono i disoccupati stranieri (molestissimi)che ciondolano in centro, ma siccome
far chiudere solo i kebabbari è razzista, si fa un bel mazzetto di divieti che valgono per tutti.
Tristezza!
Soluzione:ristoratori e avventori più responsabili ,e un comune attento alle situazioni di disagio sociale.

Roberto Lasagna 27.07.12 16:28| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

In tutti i paesi del mondo?
A Copenhagen ci sono dei negozietti (sparsi un pò ovunque in tutta la città) che restano aperti tutta la notte e dove è possibile acquistare di tutto, dal pane, alle uova, alle bottiglie di birra e vodka senza alcun limite.
Ovviamente è anche possibile bere in strada senza alcun problema a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Se volete rendere l'Italia un paese ancora più bigotto e liberticida fate pure, ma almeno non calunniate gli altri paesi.
Tra l'altro è storicamente provato che il proibizionismo sia una manna per le mafie.

A proposito, ma i cittadini di Parma hanno potuto esprimersi su questo provvedimento tramite la rete?

Luca Donati 27.07.12 16:24| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le ordinanze anti alcol secondo me non servono a niente, vivo a Roma e il caro Alemanno ne ha fatte diverse, senza risolvere nulla. La gente continua ad uscire, bere, c'è chi esagera, c'è chi fa a schiaffi, c'è chi spaccia.

Quale è il punto gente? le abitudini dei giovani e meno giovani, che hanno il desiderio di bere, perdere le inibizioni, "sballarsi", magari ubriacarsi, magari drogarsi? o il problema è la signora che non mi prende sonno? O il problema è l'impossibilità di dialogo tra i due? E allora? chiudiamo il centro? Reinseriamo il proibizionismo? Chiudiamo tutti i locali tranne i McDonald?

Secondo me, alla fine, si mette sempre davanti la signora che dice "abbassa il volume" rispetto a tanta gente che ha solamente voglia di stare all'aria aperta, conoscere altra gente, bevendo una cosa e fumandone un altra, magari conoscere una ragazza/o, magari divertirsi e basta. Poi bastano 5 coxxxoni che esagerano e tutti sono "movida", drogati, spacciatori, ubriaconi.

"La movida" come viene chiamata nei giornali, manco fossimo spagnoli, ci sarà comunque, allora forse sarebbe il caso di creare spazi adatti alla socialità? predisposti anche per chi esagera?

Comunque, la storia dell'ordinanza a Parma un pò mi ha deluso, mi aspettavo qualcosa di nuovo, almeno da quello che ha fatto Alemanno. Ma che ci vuole a far passeggiare dei poliziotti per le strade dei locali e ad "assistere" chi è più sbronzo?

Prendersela con i locali secondo me è sbagliato, come è sbagliato togliere possibilità di socializzazione alla gente, che tanto poi si sposta da un altra parte oppure scade l'ordinanza, e poi riparte tutta da capo.

Ho detto la mia.

Nicola

Nicola Silvestri 27.07.12 16:23| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

ma che cazzata è questa? non sapevo che parma fosse tanto pericolosa!!

a pizzarò, t'ho sempre difeso e guarda che cazzo combini, ma invece de imità i fascisti, vuoi mette qualche raccoglitore de plastica e vetro in più?
e qualche cesso chimico come quelli de amsterdam(li conoscete?)?
e soprattutto qualche cazzo de taxi o autobus notturno, oppure ottimizza quelli che già ci sono o inventate qualcosa tipo in inghilterra per non farli mettere alla guida no?

bisogna prendere il meglio degli altri paesi, non il peggio del nostro, porca miseria vi state rivelando peggio di quel che pensavo, male, molto molto molto male.

Fender B., Roma Commentatore certificato 27.07.12 16:21| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

per molti di quelli che hanno commentato un ubriaco molesto ha molti più diritti di un lavoratore che ha bisogno di riposo,oggi credo che si possa finalmente chiarire che chi sa fare turismo non ha bisogno del "casino" della movida dopo la mezzanotte.... per quanto mi riguarda il provvedimento è legittimo e adeguato. Parma è una bellissima città piena di storia e non ha bisogno certo dei soldi degli ubriachi...

giovanni adriani 27.07.12 16:21| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

La movida è una moda del cazzo: rispettate
l'ambiente! Un saluto stellato

PS: il parmigiano mi salva la vita!

Niccolino Vignali, niccocanapa@libero.it Commentatore certificato 27.07.12 16:19| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Ma andate affanculo, sballati del cazzo! Gente che ti caga nel piatto e quando tu glielo fai notare ti rispondono di continuare a mangiare intorno allo stronzo che ti hanno appena depositato! Mi avete rotto i coglioni, non vi sopporto più! La vostra idea di libertà NON esiste! Ci sono anche gli altri! Il provvedimento forse non sarà perfetto, andrà migliorato nel tempo, ma la soluzione non è "io continuo a fare quel cazzo che mi pare e tu mi sopporti!"

Sergio 27.07.12 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DIFENDIAMO I CITTADINI DAL DILAGARE DELLE STRAGI DA MOVIDA. GRILLO SEI UN GRANDE A DARE SPAZIO A QUESTE BATTAGLIE E A ESPORTI CONTRO LA POTENTISSIMA LOBBY DEI LOCALARI!

io 27.07.12 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Frequento la movida di una grossa città (altro che Parma) da 15 anni, abitando in centro spesso rientro che c'è ancora gente che si arrampica sui muri...Nulla di male per me, "sono dei nostri...i soliti festaioli", penso...

Però cosa succede?

Mentre loro si divertono e urlano come matti, sopra nelle case (e conosco gli abitanti) ci sono vecchi che non dormono e malati (peggio ancora) che patiscono un tormento allucinante, sia psicologico (stanno male e sentono la gente che si diverte, e ne soffrono) sia fisico (non riescono a dormire in certi casi: tra dolori e gente che festeggia gli diventa impossibile riuscire a trovare pace e, di conseguenza, sonno...

Quindi, dobbiamo trovare un giusto mezzo tra le nostre necessità (sacrosante) e queste realtà...

e non altro...

Diego Rossi 27.07.12 16:02| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Inoltre, la giunta di Parma ha presentato la proposta per contingentare e stoppare l'apertura di nuove birrerie e locali nel centro storico, fermando in questo modo la devastante legge Bersani, responsabile del fenomeno delinquenziale della movida selvaggia."
Il legame qui mi sfugge: se ci fossero meno bar la gente berrebbe di meno? Mi sembra un concetto ardito...

Claudio Scotto 27.07.12 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che bisogna trovare un punto di incontro tra i diritti di quelli che vogliono fare e festa e il diritto delle persone che voglio o devono dormire.
Vedo anche una differenza tra la movida di 20 anni fa e oggi, non che allora non ci fossero casi di coma etilico o violenza ma è cambiata la frequenza e il numero al cui bisogna aggiungere il costo delle droga e soprattutto della cocaina che è diventata accessibile a tutti. piacerebbe avere il parere di qualcuno che lavora a un pronto soccorso che ha visto l'evoluzione, se c'e stata , e che possa condividere la sua esperienza. A me sembra che la quantità di birra che bevevamo noi e diventata la stessa quantità ma di vodka.
Per finire e sempre per la colpa do pochi che la libertà di tanti e compromessa.
Tante volte basterebbe un po di educazione e comprensione del'altro da parte di tutti.
Concludo dicendo che anche a ginevra e Losanna dopo le 9 l'alcool lo compri solo nei bar.

Igor Scicchitano, Ginevra Commentatore certificato 27.07.12 15:46| 
 |
Rispondi al commento

è un provvedimento eccessivo...i superalcolici devono essere vietati ai minorenni (forse anche ai minori di 21) e forse è necessario effettuare reali controlli su questo....credo però che la "movida" sia una cosa buona, non negativa, il problema è come integrarla con il tessuto urbano...per esempio mi sembra necessario imporre ai locali pubblici l'approntamento di toilette pubbliche, di limitare le emissioni sonore all'esterno dei locali, incentivare l'utilizzo dei mezzi pubblici. La musica ed il divertimento sono molto positivi, quello che è negativa è l'irresponabilità ed è questa che va punito o limitata. Il provvedimento del sindaco è molto penalizzante nei riguardi di chi ha una licenza per la somministrazione di alcolici, che in italia non sono vietati. Quindi il provvedimento è lesivo degli interessi di una parte dei commercianti e non risolve nessun problema di quiete pubblica...mi sembra un modo molto semplicistico e VECCHIO di cercare soluzioni.
Io ho 37 anni e quando ho voglia di bere lo faccio con responsabilità...se questo è data dall'età e dall'educazione non si risolverà niente vietando la somministrazione degli alcolici dopo le 21...anzi si aiuteranno i supermercati a fare più soldi e i condomini si riempiranno di festicciole abusive
nessuno può fermare un ragazzo giovane dal bere se lo vuole fare...solo offrendo altre gamme di divertimento e lavorando sulla responsabilità dei genitori si puo ottenere qualcosa

e m 27.07.12 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

altra cosa:
il turismo tanto sventolato non è certo quello dei locali notturni "della movida", ma quello dei musei e delle opere d'arte.

ivan m. Commentatore certificato 27.07.12 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Come sempre la verità, per essere vera, deve essere valutata da una mente libera da pregiudizi. Altrimenti avremo sempre una visione distorta.
Ergo....per me tutti chiusi alle 22.00 ora in cui, per l'acustica, inizia il periodo notturno. Poi se volete....tutti dentro. Scannatevi pure ma almeno non rompete le palle agli altri.

angel 27.07.12 15:30| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco qua i soliti poveri stronzi sinistroidi che invece di andare affanculo in SEL vengono qua ad infestare il blog. Ottimo provvedimento, nessuno vuole eliminare il divertimento, semplicemente un passo più indietro, siamo andati troppo in là con un'inciviltà intollerabile. Non venitemi a dire che sono i genitori ad avere la responsabilità dei figli, perchè oggi i genitori fanno pietà, allora è giusto che sia la società a farsi carico delle regole. Quando ero giovane io stavi al bar e potevi bere fino a mezzanotte, ma potevi anche parlare, la musica era a un volume decente. Poi sloggiavi dal bar e andavi in discoteca, ma fino alle 3, poi chiudeva. Cazzo, mi pare che se esci alle 21 e rientri a casa verso le 4 di notte, la stracazzo di movida te la sei pure fatta. Bevevamo anche noi e qualche cazzata l'abbiamo fatta anche noi, e qualche morto c'era anche all'epoca. Non venitemi a dire che la visione di Pizzarotti è apocalittica, questo termine l'avete usato voi. Siete dei bugiardi, io abito in un paese medio-piccolo, e tutte le sere durante i weekend ai bar servono la gente già stra-ubriaca fino a farli vomitare, e casualmente vengono tutti a vomitare nel mio vicolo, una sera torno a casa e trovo uno con l'uccello di fuori a pisciare nel bel mezzo del corso del paese, completamente ubriaco, oh, ma è questa la libertà che volete, lazzaroni?

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 27.07.12 15:28| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |
Rispondi al commento
Discussione

vedo con amarezza dai commenti che la gente ha solo in testa una cosa: sballarsi, fare casino, e stare alzati fino a notte fonda.

mi ritengo giovane, ho appena passato la quarantina, e quando avevo 18 anni ci si divertiva ugualmente e forse + di adesso.

si andava spesso in discoteca la domenica pomeriggio, e quando si andava di sera si entrava alle 10-10,30 e si usciva all'una, si andava a mangiare un panino o una pizza e alle 2 al max si era a letto.

sentendo i miei nipoti mi sembra sia passato un secolo. si entra in disco all'una e si va a casa alle 4-5.
visto che non si cena alle 23, ma alle 20, come cavolo si passano le ore dalle 22 (ora di uscita di casa) fino all'una? semplice bevendo. si entra in disco già belli brilli. e si esce super-brillanti

ivan m. Commentatore certificato 27.07.12 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Non mi piace! Ma che facciamo come Alemanno?
Vuoi attirare il turismo e salvaguardare la sacrosanta salute dei cittadini?
Allora, fai pagare multe salate a chi sgara! Cioè se uno si ubriaca dentro un locale spendendo una fortuna e poi va a sfasciare monumenti in giro va bene, se si comporta allo stessso modo bevendo però fuori (magari risparmiando) è un teppista!
Così si che vincono le lobby dei locali!
Dal primo grande comune a 5 stelle non me lo sarei aspettato.

bulba p. Commentatore certificato 27.07.12 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Anche a Pisa del Pdmenoelle ci sono questi sorprendenti provvedimenti che svuotano le strade e rendono pericolosi vicoli del centro come se fossero strade di periferia malfamate. Purtroppo se una città non è solo ricca e fighetta come parma, ma ha anche altre culture e altri budget, gira gente di tutti i tipi, quindi anche malintenzionati e provvedimenti come questo forse sono peggiorativi più che migliorativi.
In generale per i problemi non esistono soluzioni uniche e assolute...

Simone C. 27.07.12 15:23| 
 |
Rispondi al commento

posso garantire che l'ultima ordinanza è un colpo di scure alla vita di parma che peggiorerà la criminalità in quanto parma la notte sarà deserta e la gente avrà paura di uscire, e posso garantire che in tutte le altre città del mondo se si fa casino fuori la gente non si può lamentare in quanto il fuori è un luogo pubblico. Non c'è nulla di giusto nell'uccidere la vita notturna di una città, non c'è nulla di buon senso nel proibire una tradizione centenaria come quella della pilotta, non c'è nulla di logico nel proibire il consumo di alcol la notte per ottenere quello che si poteva ottenere con qualche volante di pattuglia e qualche spazzino assunto in più.

Angelo Toso 27.07.12 15:17| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

abito a Milano e francamente qeusta visione apocalittica della movida mi sembra esagerata. Vietare la vendita di alcolici ai baracchini ambulanti può servire a contrastare la criminalità, se davvero queste attività sono gestite da gentaglia, ma l'educazione della gente purtroppo va insegnata fin da giovani.

Andrea Magnaghi, Milano Commentatore certificato 27.07.12 15:13| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritengo che sia un buon provvedimento.
Se vuoi bere lo fai in un locale, o a casa, in modo che i vuoti non finiscano per strada e nel contempo si limitino gli "effetti collaterali" dovuti a una "ciurma" ubriaca in luogo pubblico, risse, piscia ovunque, danni a persone e cose ecc.

Il proibizionismo non risolverà il problema e su questo concordo, ma il ruolo EDUCATIVO dei figli, non spetta esattamente alla norma, spetta ai GENITORI.

Chiaramente, se i genitori se ne fottono o sono inefficaci, qualche contromisura occorre prenderla.
Poi, signori, avete idee migliori? Proponetele, non c'è luogo migliore!

Io ad esempio, aggiungerei anche, qualora non sia già previsto, il divieto a girare per strada o sui mezzi con alcolici, dopo l'orario di chiusura dei magazzini, altrimenti si arriva a fare come a Berlino, dove escono di casa con la cassa da 6x66cl...

Ciro Di Matteo Commentatore certificato 27.07.12 14:55| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovviamente la macchina della disinformazione si è messa subito in moto contro Pizzarotti e il movimento parlando di fenomeno restrittivo, etc. Soono ridicoli, forza 5 stelle!

Domenico Sicignano 27.07.12 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Ho frequentato per anni la "movida" di diverse grandi città Italiane, Milano compresa.
Su 100 uscite sarà capitato 1-2 volte di vedere le scene apocalittiche descritte nel post.
Si fanno tante teorie di liberalizzazione droghe leggere su questo Blog e poi il primo rappresentante dell'M5S se ne esce con un bel provvedimento proibizionista come i vecchi politicanti, invece di insegnare ai giovani un consumo responsabile!
Tra l'altro con lo stop alle 21 praticamente non puoi nemmeno andare al bar dopo cena per farti un caffè più amaro!
Pizzarotti anche per questa: VAFFANCULO!!!

Donato Tobi () Commentatore certificato 27.07.12 14:48| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

in tutte le città del mondo ??? ma dove prendete queste informazioni ??

ma poi cosa significa :
vietare dopo le ore 21 la vendita e la somministrazione di alcolici fuori dai locali ??

chi vende fuori dai locali ???

significa che i locali non possono far sedere gente all'esterno con bevande alcoliche dopo le 21 ??
se è così cari signori non mi pare molto intelligente

e ancora : E intanto, un'anziana del centro è morta quest'anno, vittima dello stress per movida. I vigili urbani non servono quando le strade sono invase da migliaia di ubriachi

ragazzi questa è roba da studio aperto , mi auguro che il sindaco prende ben altri provvedimenti in futuro , e spero che qualuno possa chiarire il punto sopra sulla questione della vendita fuori dai locali .

Grazie

matteo M. Commentatore certificato 27.07.12 14:46| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"un'anziana del centro e' morta..."
E cosi' siete morti voi...con questo populismo, questo pietismo alla schifani o Bondi...
d'altronde, anche Joe Petrosino, eroe al pari di Borsellino e Falcone nella Chicago anni '30 lo disse:
"La mafia penetro' anche e soprattutto per il proibizionismo"!
...voi niente, eh...nemmeno un passettino indietro?
I-NA-MO-VI-Bi-li!

anthonyc. CasinoRoyale (anthonyc. casinoroyale), Las Vegas Commentatore certificato 27.07.12 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Parlate che sono tutti morti e volete una città di morti. Grigia, senza nulla, dove tutti riposano, una città vecchia, fatti di vecchi per vecchi. Non so veramente dove hai letto e quale sarebbe la tua fonte per dire che in tutte le città del mondo si applicano queste regole. Vai a chiedere se stai tutelando i gestori dei locali. Vediamo se non si sentono penalizzati. Al posto di parlare e sensibilizzare la cittadinanza, applicate regole già viste e riviste, un esempio è bologna, dove la situazione non è cambiata e dove progetti di breve periodo e leggi fatte con la pancia hanno solo militarizzato la zona e creato più problemi. Sono cose già fatte e rifatte dal Pd e la Lega. Ma scusate non eravate il nuovo????

Enrico Mereu 27.07.12 14:38| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

fà bene bravo,senno diventa na porcilaia come Roma e ora anche Firenze,mbriaconi e baldracche rumorosi che si ingroppano per strada,defecano e altro ancora,oramai la città di notte è la discarica di Malagrotta,i giovani Italiani sono incivili,etero e Gay...sò bestie. Salvate almeno Parma.

mario 27.07.12 14:21| 
 
  • Currently 1.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,PARMA E' L'ESEMPIO PER TUTTI,AVANTI 5 STELLE
ALVISE

alvise fossa 27.07.12 14:20| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

negli altri paesi l'orario è alle 2 di notte......la restrizione serve per contrastare il problema, non per risolverlo, con la restrizione non si risolve, si contrasta.

Utile sarebbe iniziare a parlare di questi problemi in modo serio nelle scuole, magari con immagini, testimonianze, filmati.

Da parma va a Modena e beve

federico 27.07.12 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Mah.. d'accordo sull'ordinanza.. giusto che la movida non sia in mano alla criminalità.. ma che a Milano accoltellamenti e siringhe nei portoni siano frequenti, mi sembra un tantino esagerato..

Fino a 4 anni fa ero studente a Milano e abitavo alle colonne di San Lorenzo (zona della movida per eccellenza): al max tutto quello che ho trovato sotto il portone di casa era del vomito.. di aggressioni manco l'ombra (all'estero invece ne ho viste tante).. in compenso tanto rumore, quello sì..

tom 27.07.12 14:17| 
 |
Rispondi al commento

che fesseria! a Padova da qualche anno Zanonato (PD-L) ha imposto la chiusura di tutti i locali del centro storico alle 24 per gli stessi motivi. Risultato : centro deserto in mano a spacciatori e piccoli delinquenti, coloro che provocavano degrado continuano portandosi da casa le bottiglie di alcolici, la gente normale al massimo si ferma fino alle 22 e poi si sposta in altre città.

Carlo Pegoraro, Padova Commentatore certificato 27.07.12 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha iniziato a fare uso di alcolici all'età di 11 anni e oggi, che ne ha 23, ha seri problemi di salute. A 14 anni riusciva a bere una cassa di birra e una bottiglia di vodka da sola e ora è cieca in un occhio e ha seri problemi al fegato.


http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.cadoinpiedi.it%2F2012%2F07%2F27%2Fecco_come_ti_riduce_lalcool_la_storia_di_suzi.html&key=4277477ee8413d07b0ea3587252455eea7527df6


Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 27.07.12 14:09| 
 |
Rispondi al commento

ci tengo a far notare che la disinformazione fatta montare da certi organi di stampa (in primis Repubblica) fa davvero arrabbiare.

in primo luogo l'assessore Casa ha spiegato in questo video http://www.youtube.com/watch?v=FKItc6nmBwY&feature=plcp come è nata l'ordinanza. TUTTE le associazioni di categoria hanno dato il loro consenso con tanto di lettera di congratulazioni all'assessore. poi dopo alcuni giorni questi signori si smarcano e si dissociano (mi viene da pensare molto male).

in secondo luogo parlare di Proibizionismo dimostra come certe persone tendano a giudicare, non in modo oggettivo, ma in modo fazioso e precostituito. l'ordinanza mette semplicemente dei paletti e pone delle condizioni sull'uso di bevande alcoliche. viene vietato l'uso di alcol? NO, uno si può ubriacare fino allo sfinimento, ma è consentito solo se il rivenditore trattiene il contenitore.

Simone90 P. Commentatore certificato 27.07.12 14:04| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il provvedimento non blocca chi vuole fare impresa.
Dice solo che se la vuoi fare la devi realizzare alle condizioni ns. Vale a dire senza rompere le palle agli altri.
Vuoi fare casino?? Bene...lo puoi fare all'interno del tuo locale opportunamente insonorizzato. Facendo investimenti che consentono di isolarti dal resto della città e senza farlo a spese del resto della cittadinanza che magari se ne vuole stare su di un'amaca a leggere un libro.
Questa è democrazia!!!!!!!!!!!!! Ognuno puo fare quello che vuole rispettando i diritti degli altri!!!!!!!!!!!
E non si dica che questo no è possibile. Siamo nel 2012 e le tecnologia consentono qualsiasi cosa. e' se mai un problema di soldi. Il nostro imprenditore medio vuole far soldi senza investire così PANTALONE paga per tutti.
saluti

g.luca 27.07.12 13:56| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta leggere l'ordinanza: FUORI dai locali che somministrano bevande e cibi, dopo le 21 è vietata la vendita di alcoolici o altre bevande in contenitori di vetro, è permessa invece in altri contenitori. Solo per venditori fissi/ambulanti è vietata la vendita dopo le 21 degli alcoolici. Leggete, quando si dice informatevi, vuol dire prendere il provvedimento e leggerlo, non recepire quello che viene detto da altri. Subito a parlare di proibizionismo e fascismo, usate una volta il vs cervello?

Manuel Meles, Savona Commentatore certificato 27.07.12 13:52| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ottimo provvedimento, spiegazione chiara
tranne che non capisco cosa c'entri milano.solo supposizioni di lobby e simili. limitatevi a spiegare cosa fate che e' meglio

lucab 27.07.12 13:49| 
 |
Rispondi al commento

""con i divieti non andremo da nessuna parte.""

specialmente se sei ubriaco.......

poi se qualcuno ""ubriaco"" va in coma etilico o tira fuori un coltello o una pistola...... o investe un lavoratore che fa il turno di notte....
...poverino era ubriaco

mi raccomando ..poi piangete!!


Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 27.07.12 13:49| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

provvedimento del cazzo....secondo me.


Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 27.07.12 13:46| 
 |
Rispondi al commento

non condivido il provvedimento di parma; i divieti non servono a niente, non cambiano la cultura, rendono solo le persone più ingegnose.
con i divieti non andremo da nessuna parte.

francesco 27.07.12 13:42| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Le cose buone di Parma ci illuminano.L'Italia guarda Parma

mariuccia rollo 27.07.12 13:42| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

molto bene così!

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 27.07.12 13:34| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori