Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Si può fare!


Frankestein_junior.jpg
Si può fare!
"è demagogia la lotta vera all'evasione fiscale? è demagogia l'abbassamento delle pensioni d'oro? è demagogia la riduzione delle spese inutili per consulenze varie ecc? è demagogia la soglia delle pensioni a 60 anni e di conseguenza l'entrata al lavoro dei giovani? ecc ecc....e basta con sta menata del recupero soldi... ci sono ovunque, ma non si tocca chi ne ha troppi, non si fanno vere patrimoniali, non si tagliano province o enti finti, non si recuperano i soldi dovuti al fisco delle macchinette magna soldi, non si riprendono i soldi spudoramente scudati! non si blocca la tav e altre spese folli! la demagogia è non credere che è possibile un altro mondo,una italia diversa,con meno ladri!". luca del 62 (), milano

6 Lug 2012, 10:45 | Scrivi | Commenti (62) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

ai detto bene , quantomeno non rubano , certamente non avranno stipendi da sceicco , sicuramente utilizzeranno persone giovani e valide , e facendo esperienza faranno piazza pulita da sta merda de morti viventi sanguisughe spudorate

Alvaro L. 06.08.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Ai vari Berlusconi,Bersani,Alfano,Casini ecc.., volete il bene per l'Italia?Allora sparite dal parlamento.

Sebastiano Rosati 05.08.12 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Quando c'era la lira, l'evasione fiscale non solo non era un problema ma paradossalmente faceva girare l'economa perche' restavano piu' soldi nelle tasche delle persone. Oggi invece che siamo governati dalla troika/Bce/Germania dobbiamo fare i cosidetti compiti a casa...e tuttavia non siamo e non saremo mai sovrani e liberi di applicare una nostra politica economica finche' saremo sudditi di questa balorda unione monetaria partorita da persone non elette da nessuno. SVEGLIATEVI. Dobbiamo prendere sempre soldi in prestito perche' lo Stato non puo' emetterne piu', il sud europa e' fottuto perche' il debito e' titolato in valuta estera anziche' in valuta nazionale.

Giuliano Ficorella 05.08.12 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Qual'è il motivo della vostra completa indifferenza e dell'assoluto silenzio sulla "catena umana attorno al parlamento"? Avreste potuto fare molto,pubblicizzando l'evento sul vostro blog. Oggi, a mio parere, una giornata importantissima.......ma rimane solo il parere di una persona che ancora crede che qualcosa possa cambiare! Che delusione siete, credevo foste un cazzo di appiglio in questo mare di merda. Vergognatevi, vi siete assuefatti, anche voi servi del potere, pecore impaurite!

caterina c., messina Commentatore certificato 11.07.12 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono riuscito a dimostrare matematicamente i danni che sta facendo il governo Monti . Ho messo la dimostrazione matematica su Wikipedia :

http://it.wikipedia.org/wiki/Politica_economica

Ciao

gian 10.07.12 17:23| 
 |
Rispondi al commento

prima di prendere i soldi alla gente, fossero pure straricchi ( se onestamente guadagnati), si devono responsabilizzare le spese. Che senso ha fare una ulteriore patrimoniale se poi il paese paga penali assurde per recedere da contratti di derivati stipulati dallo stato italiano !!! inutile aprire di più il rubinetto se l'acqua finisce nello scolapasta !!!!

lo stato : chi è ???? prego dare una definizione, se no stare zitti

le leggi: se a farle è un manipolo di pluripregiudicati impuniti e manipolatori di massa tramite tv, corrotti e massoni p2isti, che fà le leggi PALESEMENTE A PROPRIA UTILITA' (conflitto d'interessi, tempi di prescrizione. intercettazioni, scudo fiscale, ...devo andare avanti ???), possiamo poi accettare che una discussione si chiuda dicendo" ...è la legge!!!" come ha appena fatto qualche pappagallo ????

allungamento età pensionabile : ovvero , come ripianare i debiti degli altri raccontando la fesseria dell'allungamento della vita.....si quella di coloro che non hanno mai lavorato !!!!

ma quand'è che li prendiamo a calci !!!

ina ghigliot 10.07.12 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Certamente per buona parte è pura demagogia. Portare a 60 anni l'età per la pensione è totalmente irrealistico con la attuale tendenza di aumento di durata della vita media. In Europa e nel mondo la tendenza è esattamente opposta.
Riprendere i capitali scidati significa contravvenere ad una legge dello stato che garantiva un salvacondotto, un'utopia del diritto.
Il blocco della TAV, come la modifica di impegni già presi dallo stato italiano verso i partner internazionali, non merita nemmeno un commento.
In conclusione, sì è demagogia ed anche di bassa qualità.

Alberto Betti 09.07.12 17:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo tagliare la spesa pubblica va bene ma tagliare anche i loro stipendi da nababbi e farli provare a vivere con lo stipendio medio dei cittadini italiani 1200 euro al mese come anche chi percepisce le pensioni d’oro di 32000 euro al mese via i 30000 euro i quali potranno essere destinati come pensione sociale a 30 famiglie per farle vivere decentemente .Per quanto riguarda le pensioni di anzianità tutti a 60 anni e dico tutti politici compresi questa è giustizia e democrazia. Ciao a tutti Gianco

giancarlo gianangeli 08.07.12 12:47| 
 |
Rispondi al commento

“Settimo :non rubare”
“Un processo pubblico alla classe politica è necessario. Senza violenza. Siamo un popolo civile. Truffato, spolpato, fottuto, immiserito, deriso, ma comunque civile. Nessuno può pensare di sostituirsi alla magistratura o di evocare nuove piazzale Loreto. Saint Juste Robespierre non sono esempi da imitare, anche perché finirono, pure loro, sul carretto che conduceva i condannati alla ghigliottina. Il processo deve essere morale, collettivo. Ogni cittadino deve avere il diritto di sputo virtuale.
Chiunque abbia ricoperto nella Seconda Repubblica un'importante carica pubblica, tra questi i parlamentari, i ministri, i sottosegretari, i presidenti di regione, i sindaci dei capoluoghi di provincia, i presidenti di provincia, oltre ovviamente ai presidenti del Consiglio e ai presidenti delle Camere, dovrà rendere noto pubblicamente in Rete il suo patrimonio PRIMA e DOPO la sua investitura. Motivare, se esistono, le ricchezze accumulate durante il suo incarico. Case, patrimoni, regalie inconsapevoli. Un atto dovuto che premierà chi non ha nulla da nascondere.
In questo Paese si è radicata l'idea, sbagliata, che sia naturale per un politico arricchirsi, in effetti è difficile trovare un politico in miseria o qualcuno uscito dai Palazzi del Potere con le pezze al culo. Lo stipendio e i benefit che ricevono i politici, pur eccessivi, non sono sufficienti per diventare benestanti. Quindi le fonti, in caso di ricchezza, devono essere state altre. I cittadini vorrebbero sapere quali e anche i magistrati. Conoscere, ad esempio, i motivi per cui il ministro Z o il senatore B si è ritrovato a fine legislatura con un paio di appartamenti in più o mezzo milione di euro sul conto della moglie. Un'analisi patrimoniale, in piena trasparenza, che copra il periodo della Seconda Repubblica, con il DISPREZZO dei cittadini e l'isolamento sociale verso chi ha abusato dello Stato per i propri interessi e l'intervento della magistratura in caso di reato".

Beppe Grillo.

Lux Luci 07.07.12 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Luca.
Noi siamo tutti d'accordo su quello che hai scritto.
La cosa necessaria da fare è farlo capire alla maggioranza degli italiani vittime della mala informazione e deviati dal calcio e da tette e culi.

Grillo For president.

Piero ., Roma Commentatore certificato 07.07.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

I miei genitori hanno fatto sacrifici per lasciarmi una casa e qualche spicciolo. Io stesso ne faccio altrettanti per i figli e non sono riuscito ne a realizzare ne a mettere da parte nulla anzi ho dovuto chiedere aiuto a genitori e suoceri. Ho perso anche il lavoro e il governo cerca di togliermi anche i risparmi che mi hanno lasciato che serviranno ai figli. Voglio combattere il sistema di ladri anche a costo della vita. Mi scuso con Grillo per lo sfogo ma se ti occorro sono dalla tua parte.

Antonio Buttinelli 07.07.12 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi trovi perfettamente in sintonia col tuo pensiero.

Flavio P., Brescia Commentatore certificato 07.07.12 11:47| 
 |
Rispondi al commento

a me dei tagli non interessa niente tanto non mi sdarebbe arrivato un solo € comunque di tutti quei soldi. che taglino pure. a me ormai non cambia nulla. spero solo che il m5s vinca le politiche. chiunque verra eletto(o nominato vista la legge elettorale in vigore) sotto questo simbolo a me sta bene tanto saranno sicuramente persone che hanno le mie stesse idee, è come se venissi eletto anch'io. ho aspettato 15anni qualche mese in più o in meno non fa differenza

mauro 07.07.12 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Il termine "Demagogia" sta ad indicare un comportamento politico che attraverso false promesse vicino ai desideri del popolo mira ad accaparrarsi il suo favore facendo leva sui sentimenti che portano il popolo ad un malessere sociale.Pertanto la politica odierna e passata è tutta demagogia.Infatti mentre promettevano e promettono a noi cittadini il bene comune,loro,i politicanti fannulloni e falsi,proponevano e propongono leggi per il propio bene e quello di chi gli stava e gli sta vicino(parenti,imprenditori compiacenti e chi,naturalmente,gli è utile per la propria onorabile sopravvivenza).Ora c'è da dire che il sottosegratario Polillo ad una intervista a cui gli si chiedeva il motivo per cui i tagli colpiscono tutti tranne la "casta",quest'ultimo,dopo averglielo chiesto innumerevoli volte,rispose che gli stipendi,le liquidazioni,le pensioni d'oro per la "casta" sono un diritto acquisito per legge.Leggi naturalmente fatte ad hoc nel mentre a noi raccontavano e raccontano favole.A sto punto,visto che tutti i benefici della "casta" sono un diritto acquisito per mezzo di leggi che io,come tanti altri italiani,non ne conosciamo l'esistenza ne era stato proposto in nessun programma di partito(sfiderei qualsiasi politico in campagna elettorale a proporre nel programma aumenti di stipendi e pensioni per i politici,benefici economici per i partiti e quant'altro di sconcio e disonesto possa esistere),si potrebbe proporre nel programma politico di Movimento 5 Stelle l'introduzione di una tassa che andrebbe a colpire in modo pesante i patrimoni e gli stipendi di politici ed ex politici.Il tutto,naturalmente,affidado al servizio di riscossione Equitalia.Prendiamo,per esempio,lo stipendio di Giuliano Amato:32.000€.Per legge gli spettano,ma se esistesse una tassa che decurta il 99% stipendi e pensioni di parlamentari ed ex il gioco sarebbe belle e che fatto.Per loro non sarebbe giusto,ma nemmeno per il lavoratore dipendente non è giusto vedersi togliere quasi il 50% in busta.

IDA PASSUCCI, BERGAMO Commentatore certificato 07.07.12 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Pagare le tasse in un paese civile, dovrebbe essere un dovere per non dire quasi un piacere.
Il fatto di aver avuto per 40anni esempi davanti a noi che portavano tutti nella direzione opposta, ha fatto di noi un popolo di furbetti.
Ci gonfian le orecchie con lo spred.. i bund..... ma in realtà il vero spred fra noi e i tedeschi sta nella testa! Educazione civica è materia obsoleta, sconosciuta ormai ai tanti.
La logica conseguenza degli esempi che ci hanno dato coloro che "contano" o meglio, han contato fino ad ora.
"fai i tuoi che gli altri faranno il loro".
Rendiamoci conto che solo se tutti remiamo nella stessa direzione possiamo arrivare ovunque. E per tutti intendo proprio tutti
a partir da me stesso

guglielmo b., traversetolo Commentatore certificato 06.07.12 21:29| 
 |
Rispondi al commento

:) wow.buona serata a tutti!

luca del 62 (), milano Commentatore certificato 06.07.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Beh, vivere in un paese che ha quasi due milioni di miliardi di euro di debito ed affermare che non è demagogia voler ridurre le pensioni a 60 anni... non commento perchè non ci sono parole.

Però, pur evitando di commentare ti spiego perché è demagogia:

1) Hai la piu pallida idea di quante persone stiamo parlando?? Risposta onesta: no.
2) Hai la più pallida idea di quanto potrebbe costare? Risposta onesta: no.

Ok, basta così. Hai capito perché trattasi di demagogia?

ezio g., sv Commentatore certificato 06.07.12 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fino a quando la gente non vedrà i soldi pubblici spesi bene ci sarà evasione fiscale.


Spiegatemi perché una persona con un minimo di intelligenza dovrebbe pagare qualcuno per farsi cacare addosso!

bruno bassi 06.07.12 19:17| 
 |
Rispondi al commento

SI PUO FARE...
Perchè non bloccare il pagamento degli interessi del nostro debito e far sì che i pagamenti vadano ad estinguere lo stesso debito?

efrem d., efremdallara@gmail.com Commentatore certificato 06.07.12 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
Non è demagogia pensare ad una società più giusta
Per fare questo bisogna prima licenziare tutta la classe politica attuale. Rimboccarsi le maniche e ricominciare da capo. Prima cosa rendere funzionante il sistema sociale che è la spina dorsale del paese insegnando ai bambini sin dall'asilo il rispetto degli altri e della cosa pubblica che appartiene alla comunità cioe’ anche a loro cosi facendo formeremo degli uomini responsabili e capaci in quanto domani saranno loro a prendere le redini in mano per governare il paese Ciao Giancarlo

giancarlo gianangeli 06.07.12 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione da vendere! Ma ti pare che ricchi possano porsi i problemi dei poveri? E...allora?Cacciamoli fuori, dalle stanze dei bottoni,e mettiamoci al lavoro.

Ignazio Virzì 06.07.12 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me al 2013 non ci arrivano...

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 06.07.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Cara gente di 5 stelle, il movimento per compiere la sua definitiva consacrazione e raggiungere i suoi obiettivi deve entrare in una nuova fase.
Mi permetto di dire una cosa che a tante persone, simpatizzanti, fedelissimi, ultrà, potrà suonare un pò "perfida", scorretta o machiavellica. Se non peggio. Ma a che fare con la strategia comunicativa perche si è passati dal 3,5 al 20% per una serie di motivi, precisi, in cui non c'entrano soltanto le azioni del movimento.
Per non dilungarmi, i fattori esterni che hanno contribuito alla crescita del mov sono stati : 1 il governo che ha pareggiato il bilancio sulla pelle dei pensionati e dei poveracci che ora pagano tutto di più mentre lor signori sguazzano nei privilegi e non ci pensano proprio a sparire, 2 lusi e lega, 3 piu spazio in tv a Beppe, 4 le elezioni, ma soprattutto Il M5S ha puntato il dito contro i partiti, questa è la chiave.
Tanta gente ha pensato: io questi li voto perche a prescindere da tutto ho l'impressione che quantomeno non rubano. Per concludere, non per fare il pessimista, però ho l'impressione che si puo fare una grande impresa, pero bisogna cambiare rotta: bisogna avere tipi diversi dai partiti tradizionali e non giocare sullo stesso loro piano. IL movimento farà l'impresa piu grande della storia anche se riuscisse a cambiare soltanto la politica. Solo quella. Se dicessimo: il ns obiettivo si limita a riformare i 3 poteri dello stato: parlamento, governo, magistratura.Poi Il quarto potere (stampa tv radio, internet). Poi la legge elettorale, i referendum, i partiti ( e il loro finanziamento), ecc. secondo me potrà cambiare qualcosa.

Riccardo Gradino 06.07.12 17:16| 
 
  • Currently 2.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

APPELLO ALLA MAGISTRTURA, PER UNA RIVOLUZIONE GANDHIANA, E PER AVERE PIU' GIUSTIZIA SOCIALE NEL NOSTRO PAESE: RECUPERERETE TUTTO IL MALTOLTO, E LO RESTITUIRETE AL POPOLO!
Signori Magistrati, Voi avete giurato fedeltà alla Costituzione e alla Repubblica Italiana. Nel 2013 ci saranno nel Paese nuove elezioni politiche. Un vento nuovo di rinnovamento e di vera Democrazia "Diretta e Partecipata" si annuncia. Il "Movimento 5 Stelle" sarà il primo partito, e finalmente i Cittadini si riapproprieranno della cosa Pubblica. Il programma del "Movimento 5 Stelle" prevede il recupero del "maltolto", per una rivoluzione Gandhiana, e per affermare la Giustizia Sociale nel Nostro Paese!Tenetevi pronti! Sappiamo con quanta frustrazione avete fin qui svolto il Vostro importante lavoro a difesa della Legalità e della Democrazia. Non essendovi stati dati però, specie negli ultimi anni, adeguati strumenti di intervento e di azione, avete anche Voi in parte perso la battaglia per la Legalità. Non siete stati in grado di recuperare quanto giustamente dovuto allo Stato, per il benessere della Società e dei Cittadini. I poveri sono diventati sempre più poveri, e sono aumentati anche di numero, e i ricchi sono diventati sfacciatamente più ricchi! Gli evasori, gli affaristi senza scrupoli, i criminali, e i politici, l' hanno fatta spesso franca, e non hanno pagato! Causando danni enormi all’ erario e al Paese. Verranno promulgate dal nuovo Governo Democratico, nuove Leggi che vi consentiranno finalmente di lavorare bene e con la massima efficienza, per recuperare tutto il maltolto, tramite indagini patrimoniali sistematiche, ecc. Isolate da subito "le mele marce", anche al Vostro interno, che hanno convissuto finora con questo sistema ingiusto e malato. Tenetevi pronti! C’ è aria di cambiamento! Il Paese e la Democrazia avranno bisogno di Voi!

Lux Luci 06.07.12 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Le demonizzazione dei vocaboli serve a censurare le persone e le idee con le quali non sei d'accordo Gli insulti veri sono la spending reiview tagli a tutto spiano nascosti come risparmi strutturali e una vera e propria manovra finanziaria che se passa cosi come è non andiamo più al ospedale ma direttamente al cimitero

Riccardo Garofoli 06.07.12 16:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Ma come vanno apostrofati tutti gli ex ministri che parlano ma come vanno definiti i leghisti che si stanno facendo imeno plastica e i segretari di partito che nonostante un referendum si sono attribuiti un rimborso i vocaboli per definirli li conosciamo tutti quello che e più misurato e cialtroni della prima e seconda repubblica

Riccardo Garofoli 06.07.12 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Il buon senso viene Demonizato con vocaboli che che ti dovrebbero chiudere la bocca allora viva la demagogia ed il populismo anche perché se chi lo dice su chiama Veltroni D'Alema Bersani o la allegra ciurma dei berlusconiani se mi da del demagogo l ex ministro brunetta o scaiola e di sicuro un complimento

Riccardo Garofoli 06.07.12 16:28| 
 |
Rispondi al commento

È demagogia solo aprire la bocca poi se chiedi un bicchiere d acqua sei un populista
Ma se premi dei campioni perdenti sei illuminatio non sei populista ne demagogo sei solo il presidente della repubblica

Riccardo Garofoli 06.07.12 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Quale magistrato può fidarsi ciecamente dei verbali redatti dalle forze dell'ordine oggi piu di ieri ? Solo se e' lui il mandante e ispiratore.Fini mette in castigo la verità.quanto dura sto califfo di cacca predatore della libertà altrui?

Sabbatino M., Roma Commentatore certificato 06.07.12 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Non è demagogia nemmeno pretendere un rinnovamento totale della classe politica attuale e dar spazio a forze nuove. Non sarebbe demagogia nemmeno chiedere l'abolizione dei rimborsi elettorali ai partiti italiani. Non sarebbe nemmeno demagogia chiedere l'allontanamento dalle istituzioni delle persone condannate in via definitiva, di primo grado etc. Neanche queste sarebbero proposte demagogiche o qualunquiste. Sono invece cose di buon senso che i cittadini vorrebbero e chiedono. I politici non appena si sentono coinvolti in tali argomenti ti apostrofano come un populista, qualunquista e antipolitico. I veri antipolitici sono loro. Non c'è dubbio. Loro non fanno politica. Loro fanno gli inciuci tentando di salvarsi il culo e delegano tutte le questioni gravi da affrontare al governo dei tecnici non eletto da nessuno. Poi fanno finta di indignarsi per i tagli e le tasse imposti dal governo e dicono che si doveva invece non mettere quella tassa ma tagliare quell altra cosa. Stanno in TV CON QUELLE FACCE DA CAZZO E CRITICANO il governo Monti, quello stesso governo che appoggiano per vigliaccheria. Altro che senso di responsabilità. L'unica vera responsabilità è la nostra che ancora non li abbiamo mandati affanculo tutti definitivamente. Tanto non c'è più nulla da perdere ormai.

Gaspare M. Commentatore certificato 06.07.12 15:39| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Salve. Forse non s'e' capito ma ogni azione ha come obbiettivo la distruzione delle liberta' civili, eliminazione sovranita' del popolo, istituzione di stati polizieschi totalitari assolutistici, creazione di psicosi e paranoia, moralismo di Stato, oppressione delle masse sopratutto dei giovani, imbonimento nazionalistico fin dalle scuole materne , un Unione Sovietica ma di stampo nazista . Nuovo Ordine Mondiale. Intanto guardate le partite, andate a sperperare soldi allo stadio e alle macchinette, magnate la pizza e fatevi di tv con culi e tette, reality shows, atocelebrativi polizieschi,tg manovrati, etc. cosi' ricevete la dose prevista dii messaggi psichici subliminali e diventate dipendenti , credete a tutti i miti che creano nelle menti dei semplici :adulti donne uomini vecchi e bambini. Guardate qualche documentario sul Terzo Reich.

SaverioB. 06.07.12 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Le spese folli sono un ricatto: il nostro debito è in mano a banche e finanziarie internazionali che ci impongono di acquistare caccia bombardieri, fare la tav (il DG della multinazionale Alstom che fornisce i treni TAV è anche AD della banca di Parigi che 1 settimana prima delle dimissioni di silvio ha venduto 10miliardi di BTP facendo volare il nostro spread, membro bilderberg ecc. http://www.alstom.com/about-us/corporate-governance/board-of-directors ) , missioni di guerra ecc. ecc. quasi quasi ci rifilavano 5 centrali nucleari con una finta emergenza elettrica, pena il default magari prezzolando qualche responsabile. La Grecia con questo sistema è diventata il quarto importatore mondiale di armi (...rinegoziazione del debito...), le banche stanno buone ma devi acquistare acquistare acquistare. Come usciamo da questo ricatto? Ovviamente i politici attuali non potranno mai uscire da questo ricatto pena la perdita di tutti i privilegi e magna magna vari.

Lucio Cavalca, Parma Commentatore certificato 06.07.12 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Non se ne può più. Guardate che a fare i furbi non sono solo i politici! Sono gli industriali, i manager, ma anche i dipendenti statali col secondo lavoro in nero, o chi con le ASD ha sempre girato soldi trattenendo laute mancie!!!!! È un problema culturale! Di crescita, di maturazione del cittadino che come singolo mattone è e deve essere pietra angolare della nazione! Ma se la maggior parte di noi ( sperodi no) continua a farsi i ...... Propri, a eludere le leggi se gli conviene, a fregarsene del prossimo e di quello che sarà ma dove pensate che si possa andare! Allora è colpa dei politici? Allora il M5S è davvero la soluzione? Onestà, spirito di sacrificio per gli altri, intransigenza verso le ingiustizie! Ma dobbiamo essere noi in prima persona a dare l'esempio...... E pretenderlo dagli altri!!!!!!!

Andrea tassinari 06.07.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento

mi pare sia come chiedere ad un violentatore se è favorevole alla castrazione chimica

mappetta mau 06.07.12 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Il modello per una efficente lotta all'evasione e al lavoro nero (altra enorme piaga del nostro paese che continua ad assmere forme sempre nuove, vedasi "Storia della mia gente" premio Strega 2011)esiste ... basterebbe volerlo e introdurre un sistema equivalente a quello degli USA.

http://www.irs.gov/

Daniele Canestri, Empoli/Estero Commentatore certificato 06.07.12 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Monti con questi tagli "ipotetici" traccia il solco del M5S quando andrà al governo del 1%. Demagogia è questo, siamo già in campagna elettorale per spostare l'elettorato verso di loro e recuperare i voti persi e che perderanno....
Quando il M5S salirà al governo bisogna rimarcare questo solco a farlo diventare un enorme tunnel, rivoltare come un calzino gli sprechi della politica e dei suoi rappresentanti.
L'alba di una nuova epoca è vicina.....
Viva l'italia e Beppe Grillo.

Mario P., Macerata Campania Commentatore certificato 06.07.12 13:40| 
 |
Rispondi al commento

ti sembra giusto che uno come me a 65 anni gli debbano togliere l'assegno di anzianità ? questo la Siae dopo 36 anni di anzianità e socio da 34 anni

roberto zaneli 06.07.12 13:22| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA NON E' DEMAGOGIA E' PROGRAMMA ELETTORALE! NOI CE L'ABBIAMO GLI ALTRI INVECE PARLANO SOLO DI ALLEANZE E SPARTIZIONI!

michela fabbrini, san giovanni valdarno Commentatore certificato 06.07.12 12:56| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

D'accordo!
Però c'è d'aggiungere che qui in Italia bisogna cambiare anche e sopratutto una mentalità "furbetta"!
Piccolo esempio: è stata approvata la riforma del lavoro e, per quanto riguarda i "contratti a progetto", una delle prime "risposte aziendali" con i loro "consulenti del lavoro" è quella che non si possono più fare (viste le nuove limitazioni) e che si sostituiranno con delle "prestazioni d'opera con conferimento d'incarico".
Quindi, come diceva il vecchio, "il cetriolo va sempre in....all'ortolano!"
Spero solo che alle prossime elezioni (spero prestissimo!) il M5S abbia un ottimo risultato che permetta di rivoltare questo paese come un calzino, altrimenti...Nuova Zelanda!

Carlo D. 06.07.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento

eppure è naturale che sia così... è urgente un'operazione di verità...
A mio avviso non hai colto il nocciolo del problema, tu dici:
"e basta con sta menata del recupero soldi... ci sono ovunque, ma non si tocca chi ne ha troppi, non si fanno vere patrimoniali, non si tagliano province o enti finti"...
vero, verissimo... ma a cosa servono tutti questi soldi?
vedi il punto secondo me è che la propaganda di regime tende a far spostare l'attenzione dal vero problema...
DOVE PRENDERE I SOLDI?
quando la domanda che dovremmo porci tutti è...
A CHE COSA SERVONO QUESTI SOLDI?...
questi soldi servono detta terra terra a ricapitalizzare il sistema bancario, entrano in un giro di speculazione attraverso il quale delle banche private incassano interessi esorbitanti (nell'ordine del 6-7%) per finanziare gli stati...
Quindi il primo punto è interrompere i diktat imposti dall'UNIONE EUROPEA... dalla BCE E dal FMI..
Finchè il ricatto sarà o la riforma sulle pensioni o aumenteranno gli interessi da pagare sul debito...
o la riforma del lavoro o aumenteranno gli interessi sul debito...
o la svendita di tutti i diritti e dello stato sociale oppure aumenteranno gli interessi sul debito...
Hai notato come anche i sindacati siano sensibili a questo ricatto?
Quindi risolviamo il primo vero problema...
NAZIONALIZZIAMO LA QUESTIONE DEL CREDITO, in modo che lo stato possa finanziarsi senza pagare interessi da strozzini alle banche private... poi discutiamo dove prendere i soldi....
PER FINANZIARE SCUOLE E OSPEDALI... PER AUMENTARE STIPENDI E PENSIONI... allora avrebbe un senso tagliare gli sprechi, combattere l'evasione...
per il taglio delle province non sono d'accordo...
dal mio punto di vista il problòema non sono le province in quanto tali, che in realtà potrebbero portare la politica ad essere più vicina ai cittadini... il problema è lo stipendio dei politici. Per intenderci, per paradosso meglio 1000 politici che guadagnano 2000 euro al mese che 1 solo che ne guadagni 20 milioni.

kristian goglio 06.07.12 12:08| 
 |
Rispondi al commento

LA “POLIS” A 5 STELLE

Con il sostantivo “grillismo”, si vuole sottolineare, da subito, una connotazione negativa del Movimento, ponendo l'accento sull'antipolitica come carattere preminente. Brevemente, vorrei ricordare che la “polis” significa città, quindi “politica” è l'amministrazione della “città” perseguendo il bene di tutti. Antipolitica è, esattamente, il suo contrario: amministrare la cosa pubblica perseguendo l'interesse e il bene di pochi. Quando la Destra votava leggi ad personam e ad aziendam, il bene di chi perseguiva? Quando la Sinistra copriva le trame illecite di Penati per finanziare il partito, quale bene perseguiva? Quando Belsito trafficava in oro e diamanti e capitali in Tanzania, quale bene perseguiva? Quando il tesoriere Lusi si appropriava di milioni di euro, eredità di un partito defunto, il bene di chi perseguiva? E potrei continuare, all'infinito: Scajola con casa al colosseo a sua insaputa, il bene di chi avrà perseguito? Formigoni, corruzione e finanziamento illecito, con relative vacanze tutto compreso, chi mai avrà voluto perseguire? Continuate voi, ad libitum... Questi degni esemplari dell'homo “erectus” e, in qualche raro caso, “sapiens”, sanno bene cosa perseguivano. Non certo la “polis”, bensì i loro interessi particolari: sono essi, l'incarnazione dell'antipolitica per eccellenza. Ridiamo il giusto valore alle parole. Gli attuali partiti sono l'antipolitica perchè mirano alla spartizione del potere, perseguendo la loro rigenerazione, dimentichi e sordi ai richiami ed alle istanze del popolo.

Nell'analisi del successo elettorale del Movimento, quasi tutti sorvolano, tacitamente, su un punto saliente che sta alla base della sua affermazione. Il vuoto dei partiti è vuoto morale, prima che istituzionale. Gli elettori, questo, lo hanno capito da un pezzo. E li puniscono. La politica, quella vera, è innanzitutto, azione morale.
>>>continua nella discussione>>>

Costantino F. Commentatore certificato 06.07.12 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarà il resto del mondo a dover adeguare la loro produttività ai paesi più poveri, ripeterò fino allo svenimento che non si può pensare di continuare ad avere un ritmo di produzione e di consumo così sfrenato, Prima della politica dell'economia della finanza c'è la vita, essa è messa sempre più in pericolo dall'inquinamento generale dovuto alla frenesia produttiva dell'uomo, discariche, inceneritori, centrali nucleari, pozzi petroliferi, aziende che producono ogni sorta di rifiuto tossico, tutta questa merda da qualche parte va a finire, anzi, continua a seguire la catena alimentare e c'è la ritroviamo all'interno del nostro corpo, causando malattie di cui non voglio neanche pronunciare il nome. Allora mi chiedo cosa serve vivere in un paese ricco? Serve a non avere problemi, ad avere tutto ciò che si desidera? A quale costo ambientale? Quanto peserà sui nostri figli e ancor di più sui nostri nipoti la scelta di una assurda crescita all'infinito?
Il problema economico di questo tempo non è il calo dei consumi, ma l'equità con cui viene spalmata la povertà, se, cogliendo l'occasione di questa crisi, è possibile trasformarla in un' occasione per mettere in ordine in pensiero di cos'è in futuro sostenibile è d'obbligo che ai sacrifici necessari per attuare questo miglioramento debbano partecipare tutti indiscriminatamente! Se ciò non avviene nulla cambierà, ci saranno dei molto poveri che si mangeranno l'unica merda che si possono permettere, e dei ricchi che avranno la possibilità di scegliere.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.12 11:42| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA PER UNA RIVOLUZIONE GANDHIANA IN ITALIA. POSSIBILE SUBITO! (E PER AVERE FINALMENTE PIU' GIUSTIZIA SOCIALE E BENESSERE NEL NOSTRO PAESE): MENO LADRI E MENO EVASORI FISCALI Sarebbe sufficiente adottare la moneta elettronica, abolendo quella cartacea. In fondo si tratta solo di un cambiamento di forma. Anche le banconote sono solo un’ astrazione e una convenzione, condivisa … In pratica grazie alle tecnologie informatiche ed ad internet, se i movimenti di denaro sia Personali che di Società, ecc. Fossero solo “digitali”, ovvero effettuati con carte di credito o sistemi similari, associate per esempio ad un codice fiscale, ogni transazione di acquisto e vendita, e quindi di trasferimento e passaggio di denaro, ecc. Sarebbe tracciabile e controllabile facilmente da un’ organo preposto come potrebbe essere il Ministero delle Finanze, ecc. Le ruberie, i traffici della criminalità organizzata, le tangenti, le mazzette, il riciclaggio di denaro sporco, e anche gli sprechi di denaro della Pubblica Amministrazione sarebbero più difficili... Anche l’ evasione fiscale sarebbe più difficile. E finalmente si potrebbe pensare ad una tassazione individuale che tenesse conto anche delle spese effettuate e documentate dal singolo Cittadino … Inoltre si potrebbero tenere più facilmente sotto controllo anche i patrimoni personali verificando in tempo reale la loro congruità alle leggi vigenti, o se invece accumulati illecitamente, sarebbe facile intervenire immediatamente per requisirli e metterli a disposizione della collettività. Anche il signoraggio (l'insieme dei redditi derivanti dalla sola emissione di moneta) verrebbe meno.. Naturalmente il costo delle transazioni non dovrebbe essere a carico dei singoli Cittadini, ma dello Stato, che provvederebbe anche al controllo diretto e centralizzato di tutte le transazioni stesse e dei sistemi tecnologici necessari. Ciò naturalmente renderebbe più trasparente anche tutta la gestione amministrativa e finanziaria dello Stato.

Lux Luci 06.07.12 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Luca,

concordo con te in tutto, ma vorrei aggiungere una considerazione.
Nelle democrazie i forti sono SEMPRE rappresentati nei parlamenti. Nelle VERE DEMOCRAZIE, lo sono anche i deboli.

Ecco perchè, l'Italia deve pasare da una categoria all'altra.

Barone Piovasco, Rondò Commentatore certificato 06.07.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

niente di nuovo.in italia i soldi si cercano solo dove non ci sono.

vito asaro, mazara del vallo Commentatore certificato 06.07.12 11:12| 
 |
Rispondi al commento

eppure.. forse arriverà il giorno in cui il M5S avrà il 51% in Parlamento. e quel giorno qualcosa cambierà

mic.r. 06.07.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

anche nel nostro comune sentire la consideriamo demagogia, perchè dopo infinite ripetizioni una cosa anche semplice ed onesta assume la valenza di un mantra "d'opposizione".
ma è opposizione voler far funzionare la società civile? forse nel senso che ci si oppone all'esercito di persone disoneste che vivono alle spalle altrui, sì anche il nostro vicino di casa a volte, anche il nostro amico.
io la chiamo Etica e rispetto dell'Altro, è tutto qui.
abbiamo delegato chi si è proposto, ma per nostra comodità non abbiamo controllato il loro operato. quando i "furbi" hanno capito il gioco siamo stati seppelliti sotto i loro interessi.
adesso non possiamo delegare più nessuno, ce lo hanno impedito, ci hanno fatto credere cose non vere e noi seguiamo come tante pecore al macello.
non ci serve soltanto la sovranità monetaria, anche quella politica, un rinnovamento profondo della società.
io vedo soltanto uno spiraglio nel Movimento 5 Stelle, alternative non ce n'è...
l'alternativa è far soffrire i nostri figli e i nostri nipoti per molti molti anni a venire.

fabio ventura 06.07.12 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate,ma credete veramente che oltre che BASTARDI ED INFAMI,siano anche fessi? Non faranno niente per risolvere i nostri problemi,perchè qualunque cosa sarà a loro scapito.

giuseppe sena 06.07.12 10:54| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori