Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Teoria di Marc Faber


tassa_sulla_prostituzione.jpg
"Una curiosa teoria economica che è stata annunciata negli Stati Uniti. Il tipo si chiama Marc Faber ed è un'analista di borsa, un uomo d'affari ed imprenditore di successo... Nel giugno 2008, quando l'amministrazione Bush ha studiato un progetto per rilanciare l'economia americana, Marc Faber ha scritto nel suo bollettino mensile un commento con molto umorismo: "Il governo federale sta valutando di dare a ciascuno di noi una somma di 600,00 USD. Miei cari connanzionali americani: Se noi spendiamo quei soldi al Walt-Mart, il denaro va in Cina. Se noi spendiamo i soldi per la benzina, va agli arabi. Se acquistiamo un computer, il denaro va in India. Se acquistiamo frutta, i soldi vanno in Messico, Honduras e Guatemala. Se compriamo una buona macchina, i soldi andranno a finire in Germania o in Giappone. Se compriamo regalini, vanno a Taiwan, e nessun centesimo di questo denaro aiuterà l'economia americana. L'unico modo per mantenere quel denaro negli Stati Uniti è di spenderlo con puttane o birra, visto che sono gli unici due beni che si producono ancora qui. Io sto già facendo la mia parte...".
Risposta di un economista italiano, anche lui di buon umore: "Carissimo Marc, la situazione degli americani diventa realmente sempre peggiore. Inoltre mi dispiace informarLa, che la fabbrica di birra Budweiser recentemente è stata acquistata dalla multinazionale brasiliana AmBev. Pertanto Vi restano solo le puttane. Ora, se queste (le puttane) decidessero di inviare i guadagni ai loro figli, questi soldi arriverebbero direttamente al CONGRESSO DEI DEPUTATI ITALIANI qui a Roma, visto che qui esiste la maggior concentrazione di figli di puttana del mondo... Saluti". Simone S., Roma

6 Lug 2012, 16:54 | Scrivi | Commenti (93) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Una Italia circondata dai mari, il centro del mondo per la sua storia, per i suoi musei; senza dargli mai la giusta importanza è diventata il meridione dell'Europa e considerata poco o nulla.

Fuori dall'europoa.. http://www.youtube.com/watch?v=BOPS234cjGY&feature=relmfu
Rimboccandoci le maniche, produciamo quello che sappiamo produrre senza limitazioni e vincoli europei, certo servirebbero sacrifici e rinunce questa volta davvero per tutti e non solo per alcuni come adesso; è un rischio calcolato. http://www.rischiocalcolato.it/2012/06/euro-deliri-sulla-rai-le-argomentazione-pro-euro-della-casta.html

Vittorio ., Sondrio Commentatore certificato 07.08.12 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Non fa una grinza. Vorrei mi venisse una battuta, ma penso che non sia piu' tempo di battute. Che facciamo a marzo, intendo: per eliminare tutto 'sto letame!

Guido Matucci 07.08.12 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Analisi senza la minima piega visibile. Direi perfetta.

marco carone 06.08.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento

…ITALIA IN VENDITA !!! …

… stanno arrivando le prossime offerte di acquisto: …

…“ 我們中國人來了:一切我們買!!!” …

… temo che non saranno neppure le ULTIME !!! … :-(((

Massimo Manetti 12.07.12 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Una bella stronzata, divertente.
Comunque credo che neanche le puttane (o almeno la maggior parte di esse ) siano statunitensi, prendono i soldi, li danno ai loro papponi che li investono nei loro paesi d'origine.

melchiorre rolandi, parma Commentatore certificato 10.07.12 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Da condovidere e diffondere sono perfettamente daccordo

valdo plavan 09.07.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento

co ste minchiate non si va da nessuna parte , preferirei andare a roma e cremarli tutti...

torellon 09.07.12 10:48| 
 |
Rispondi al commento

difficile rimuoverli per retaggio di gratitudine, in quanto, uno del CLUB,don Giovanni d'Austria, ha fermato gli Ottomani a Lepanto nel 1572.
Da allora anche i nostri governanti, in segno di rispetto, si mostrano grati e rispettosi verso la "categoria benemerita", facendo a gara per appartenervi.
La morale che si evince è che....... bisogna essere sempre grati agli eroi e ai relativi "epigoni".
gfpc

Gianfilippo P., Arese Commentatore certificato 08.07.12 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma questo Marc Faber è l'inventore dell'inno dei buoni della fine anni ottanta che faceva..."We are the world, we are the children, we are the ONE who make a brigther day, so let start giving.....". Gli AMERICANI lo hanno preso alla lettera ed importano tutto da ovunque. Sarà vero? E gli italiani?.. un velo pietoso....

bob goldoff 08.07.12 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che mi sembra incredibilmente devastante è che la maggioranza del popolo italiano è non solo è d'accordo con Simone S., ma ne è illimitatamente convinto! Eppure tutto rimane così com'è. E ti viene l'ulcera sapendo che ogni mattina ci svegliamo sempre più impotenti contro questi bastardi che alimentano una sempre maggiore disuguaglianza sociale.

Bruno Cimino 08.07.12 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

interessante, da far riflettere. Sino in fondo è veritiero. Allora cominciamo a pensare come "fottere" loro. Il solo modo per farlo dignitosamente è non dare loro più energia. Basta un po' di fantasia ed inventiva e cominciare a pensare concretamente di cambiare le nostre vite, cambiare il mondo e cercare di riprenderci la nostra dignità, il rispetto, un benessere che da millenni viene rubato ai cittadini del mondo. Tra noi ed il medioevo non c'è alcuna differenza nella sostanza ma solo nell'apparenza.

maria barberio 07.07.12 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Gia'.

Pol Picot (ubot), ROMA Commentatore certificato 07.07.12 21:10| 
 |
Rispondi al commento

grande!

corrado sala 07.07.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

VERITA' SACROSANTA!!!!!!!!!!!

antonio meloni 07.07.12 19:34| 
 |
Rispondi al commento

“Settimo :non rubare”
“Un processo pubblico alla classe politica è necessario. Senza violenza. Siamo un popolo civile. Truffato, spolpato, fottuto, immiserito, deriso, ma comunque civile. Nessuno può pensare di sostituirsi alla magistratura o di evocare nuove piazzale Loreto. Saint Juste Robespierre non sono esempi da imitare, anche perché finirono, pure loro, sul carretto che conduceva i condannati alla ghigliottina. Il processo deve essere morale, collettivo. Ogni cittadino deve avere il diritto di sputo virtuale.
Chiunque abbia ricoperto nella Seconda Repubblica un'importante carica pubblica, tra questi i parlamentari, i ministri, i sottosegretari, i presidenti di regione, i sindaci dei capoluoghi di provincia, i presidenti di provincia, oltre ovviamente ai presidenti del Consiglio e ai presidenti delle Camere, dovrà rendere noto pubblicamente in Rete il suo patrimonio PRIMA e DOPO la sua investitura. Motivare, se esistono, le ricchezze accumulate durante il suo incarico. Case, patrimoni, regalie inconsapevoli. Un atto dovuto che premierà chi non ha nulla da nascondere.
In questo Paese si è radicata l'idea, sbagliata, che sia naturale per un politico arricchirsi, in effetti è difficile trovare un politico in miseria o qualcuno uscito dai Palazzi del Potere con le pezze al culo. Lo stipendio e i benefit che ricevono i politici, pur eccessivi, non sono sufficienti per diventare benestanti. Quindi le fonti, in caso di ricchezza, devono essere state altre. I cittadini vorrebbero sapere quali e anche i magistrati. Conoscere, ad esempio, i motivi per cui il ministro Z o il senatore B si è ritrovato a fine legislatura con un paio di appartamenti in più o mezzo milione di euro sul conto della moglie. Un'analisi patrimoniale, in piena trasparenza, che copra il periodo della Seconda Repubblica, con il DISPREZZO dei cittadini e l'isolamento sociale verso chi ha abusato dello Stato per i propri interessi e l'intervento della magistratura in caso di reato".

Beppe Grillo.

Lux Luci 07.07.12 18:06| 
 |
Rispondi al commento

La risposta di Simone di Roma mi ha fatto ricordare che in Italia abbiamo avuto :

I Padri della Patria ( Risorgimento )

I Padri della Democrazia ( Assemblea Costituente )

I Figli di Puttana ( dal C.A.F ai giorni nostri )

Grillo For President.

Piero ., Roma Commentatore certificato 07.07.12 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che nonostante se ne parli male LORO sanno che il Popolo dimentica, si vende, è distratto, ha paura, non capisce, non conosce ecc. e alle elezioni LORO se la cavano sempre. Poi dite quello che volete, ma datemi il voto, altrimenti mi tocca andare a lavorare.
Ci hanno truffato per anni con la storia della ideologia che li ha protetti. ORA basta!!!
Votiamo il M5s

Giovanni M., Roma Commentatore certificato 07.07.12 17:16| 
 |
Rispondi al commento

All'economista italiano vorrei dire che lui mi pare il Campione dei figli di puttana italiani, se sta in parlamento è il prototipo, se sta in un ministero è il magnaccia, se è solo un consulente è il solito pappone. Perchè non spiega i motivi e i balzelli che lo Stato italiano, plurimagnaccione, ha imposto e permesso per arrivare fino a questo punto, come lo specchio americano...

offeso 07.07.12 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fenomenale. Una autentica lezione di economia. Sono i post da NON perdere.

Massimiliano Barontini, Garbagnate Milanese Commentatore certificato 07.07.12 15:41| 
 |
Rispondi al commento

è la verità, la realtà delle cose sta proprio così!!!

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 07.07.12 15:24| 
 |
Rispondi al commento

L'ho sempre detto che 30 anni fa dovevo fare la puttana.... ormai è andata!

Claudia P., Baricella Commentatore certificato 07.07.12 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Un genio!!!

Diego S. 07.07.12 14:20| 
 |
Rispondi al commento

come già detto in altro post, questo Blog ha il potere di metterti di buon umore anche quando ci si dovrebbe arrabbiare per quello che fanno i partiti in Italia.
meno male che esiste.

mic.r. 07.07.12 12:40| 
 |
Rispondi al commento

..Fare ordine legislativo e tutelare quelle persone che scelgono di fare "il mestiere + antico del mondo"
e rispettare la loro dignità, riconoscendo l'onestà di un lavoro che ha una utilità sociale non indifferente,tirare fuori dal cassetto e rispolverare il decreto del nostro Camillo:

"È con un decreto del 1859, voluto da Camillo Benso conte di Cavour, che si autorizza l'apertura di case controllate dallo Stato per l'esercizio della prostituzione in Lombardia. Il 15 febbraio 1860 il decreto fu trasformato in legge con l'emanazione del "Regolamento del servizio di sorveglianza sulla prostituzione".

Nascono le cosiddette "case di tolleranza", perché tollerate dallo Stato. Ne esistono di tre categorie: prima, seconda e terza. La legge fissava le tariffe, dalle 5 lire per le case di lusso alle 2 lire per quelle popolari, e altre norme come la necessità di una licenza per aprire una casa e di pagare le tasse per i tenutari, controlli medici da effettuare sulle prostitute per contenere le malattie veneree"

+ salute - evasione.

Basta con i sindaci sceriffi, maniaci,paranoico-megalomani

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 07.07.12 12:27| 
 |
Rispondi al commento

se queste (le puttane) decidessero di inviare i guadagni ai loro figli, questi soldi arriverebbero direttamente al CONGRESSO DEI DEPUTATI ITALIANI qui a Roma, visto che qui esiste la maggior concentrazione di figli di puttana del mondo...

....SENZA OFFESA X LE "SIGNORINE"........

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 07.07.12 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Questo post è il massimo...! :-)
Sto rotolando dalle risate....
aaahhh aaahhh.... Non riesco a fermarmi.
Grandi.

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.07.12 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Si è vero sono dei figli di puttana, ma siamo noi a tenerli li. Poi non vorrei che si offendessero le puttane!!!

Pierangela Benedetti (pierangela benedetti), Lucca Commentatore certificato 07.07.12 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Il concetto non è errato, ma questa economia ha successo solo se un paese ha una sua produzione sufficiente a reggere l'intera popolazione.
Io produco, io spendo, io guadagno e io investo... sempre nel mio paese. E' una forma di autarchia che potrebbe servire a salvaguardare l'economia interan di un paese, ma poi avrebbe bisogno di aprirsi (molto lentamente) all'esterno. Si può fare e si è già fatto nel passato solo che tendevano a rimanere autarchie chiuse e non funzionavamo bene.... forse aprendole un pò potrebbero funzionare.

Azar Rudif 07.07.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo con questa teoria, normalmente gli usa e le loro multinazionali, non solo non esportano dollari all'estero (taiwan honduras...) ma addirittura saccheggiano questi posti piu' poveri, approfittan della manodopera a basso costo per avere prodotti a prezzi più bassi nei loro supermercati.

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 07.07.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento

intervista a Draghi da Repubblica

Credito. Il numero uno della Banca centrale ha quindi spiegato che "ci sono tre ragioni per cui le banche non fanno prestiti, anche se questo non è uniforme in tutta l'Eurozona: le banche non prestano per l'avversione al rischio, per l'insufficienza di capitale e per le difficoltà di raccolta, noi abbiamo rimosso solo questo terzo fattore".

1° punto l'avversione al rischio: riforma dell'assetto societario delle banche. Devono essere istituti privati in tutti gli effetti e se sbagliano investimenti lasciate fallire.

2° punto l'insufficienza di capitale: taglio quasi totale della finanza. Tutti i grandi capitali sono in derivati e simili. E questo toglie grande liquidità al sistema. Oltre a generare grosse crisi. Nonostante sia stato dimostrato oltre 10 anni fa, la crisi del 2008, e quelle che ancora verranno, ancora si continua. E' impossibile immunizzare rischi per loro natura non immunizzabili perché saranno sempre asimmetrici con un margine d'errore NON STIMABILE. Tra p(0,1) e p[0,1] c'è una bella differenza....

Fran V. Commentatore certificato 07.07.12 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Bonjour, mio caro Pisapia vorrei farle alcune domande:
se la Germania di Hitler avesse minacciato di non partecipare all'expo,lei in qualità di sindaco di Milano cosa avrebbe fatto?
se l'Argentina dei generali fascisti,assassini di migliaia di giovani e giovane, avesse minacciato di non partecipare all'expo,lei cosa avrebe fatto?
se la minaccia fosse venuta dal generale Pinochet,lei come avrebbe reagito?
se la minaccia di non partecipare all'expo venisse dall'Iran,Siria,Liberia,Sierra Leone,e mi fermo qui.
Lei come avrebbe reagito,cosa avrebbe fatto?
Che brava persona che é lei.
In nome dell'expo,si passa su tutto e su tutti.
Continui così, ha un grande futuro politico.
Saluti

ANTONIO B., Latina Commentatore certificato 07.07.12 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CERTIFICAZIONE di LAVORO GIOVANILE ITALIANO

Io a Dicembre mandai una lettera al Governo (nelle varie rappresentanti) ed al Forum dei Giovani proponendo di istituire una CERTIFICAZIONE di LAVORO GIOVANILE ITALIANO.
Lo scopo era lo stesso di M.Faber, cioè far restare il più possibile della ricchezza ai lavoratori italiani, specie i giovani; anzichè continuare a consumare prodotti e servizi che drenano ricchezza verso l'estero o verso banche.
Non c'è bisogno di dire che la mia proposta restò lettera morta. Ma sono disposto a riproporla: un'etichetta rilasciata sulla base della percentuale di costo di lavoro italiano, con premio se l'età media dei lavoratori è bassa (più è grande l'incidenza degli stipendi netti sul tuo prodotto e più giovani fanno parte della tua forza lavoro, inclusa la filiera dei fornitori, più alto sarà il tuo punteggio in classifica). Dopodichè sta a noi consumatori ad essere furbi ed a preferire i produttori con miglior punteggio. La certificazione è semplice e può essere automatizzata dall'analisi dei bilanci delle Camere di Commercio (niente mazzette per "comprarsi" la Certificazione ...)

Claudio Borsello 07.07.12 09:27| 
 |
Rispondi al commento

... in Italia questi soldi prenderanno la deriva ai quattro venti (5 direi, come i continenti) per l'aiuto che lo stato dà agli extracomunitari che li richiedono

Giuseppe Caruso 07.07.12 08:47| 
 |
Rispondi al commento

E' vero ma la cosa che spesso dimentichiamo che: CE LI ABBIAMO MANDATI NOI.
Lo abbiamo fatto per:
assenteismo,
corruzione,
cazzonaggine,
menefreghismo,
ideologia,
appartenenza,
nepotismo,
abitudine,
ignoranza,
arroganza,
ma soprattutto per aver creduto ciecamente a ciò che ci hanno detto giornali e TV che appartengono a personaggi che vogliono con essi gestire la volontà popolare e "spacciarci" i politicanti con gli stessi metodi con cui ci convincono che un dentifricio è meglio di un altro.
BASTA dobbiamo capire che il nostro SINGOLO voto è PREZIOSO per noi e per loro e quindi non dobbiamo regalarlo o venderlo ma darlo a chi lo merita e chi da garanzie di usarlo bene e quindi non più a chi ha dimostrato inefficienza corruttela e disonestà, come l'attuale classe politica.
Per loro il nostro voto è importante perché li abilita a partecipare al bottino maggiore ecco perché nel momento delle elezioni fanno di tutto per carpircelo con ogni mezzo lecito e illecito per poi nemmeno riconoscerci dopo mezz'ora dal voto.
BASTA votiamo il M5s.

Giovanni M., Roma Commentatore certificato 07.07.12 06:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

siamo in guerra,e una guerra silenziosa.. non si vede,non si sente nessuno sparo,eppure si muore!
i cadaveri delle vittime vengono ammassati sui giornali e nelle televisioni,sul web ne viene stilata una lista aggiornata minuto per minuto..
siamo in guerra,bolliranno la rana lentamente così che possa essere cotta viva!
siamo in guerra,ma i soldati che dovrebbero difenderci non ci sono,sono stati tutti ammassati nei recinti di carta,altri sono finiti robot tramite un cip che controlla loro il cervello..
siamo schiavi moderni abituati a mordere l'asfalto dei nostri marciapiedi ripieni della merda dei cani,e piscio di gatto per andare a spaccare le pietre nella speranza che almeno oggi ci sia data la nostra razione di pane e acqua che ci viene gentilmente offerta dalla cocacola!
siamo in guerra,ma non siamo soldati,non combattiamo e non reagiamo,prima che ne possa nascere il dubbio saremo già morti,chi ci ha resi schiavi finirà a prendere il sole su marte,altri ne coltiveranno i suoi terreni con sementi geneticamente modificati,gentilmente offerti dalle multinazionali.. pochi sopravviveranno,la 3°guerra mondiale e cominciata da un pezzo,alcuni dicono la fine del mondo,o il cambiamento sociale.. si! ci sarà il cambiamento sociale,se non vi siete accorti di nulla e già cominciato il cambiamento!
quando si sta in guerra,si hanno due possibilità:o si combatte,e si vince,o ci si nasconde!
voi chi volete essere?
bisogna reagire,fare qualcosa! o sarà tardi!
forse già lo è!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 07.07.12 01:11| 
 |
Rispondi al commento

AMEN

Swan Carrara, Bergamo Commentatore certificato 07.07.12 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Non è teoria economica, quella descritta.
E' REALTA' economica, ormai.
Ma il mondo si è globalizzato: i figli di puttana sono in tutti i Paesi, ormai.
..
A parte le facezie: cosa abbiamo che gli altri non hanno? Il più immenso patrimonio artistico del mondo.
Lo sappiamo far fruttare?

Pietro Rocca 07.07.12 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Non quante volte mi è capitato di leggere questa storiellina.
Repetita iuvant...

silvano de lazzari 06.07.12 23:20| 
 |
Rispondi al commento

simone sei un asso .... post magnifico ....

renato luccon, azzano decimo Commentatore certificato 06.07.12 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Si andare a puttane ma al momento pare che vada a puttane l euro e non è una buona notizia i più importanti fondi al mondo non trattano l'euro sembra per la decisione della bce di abbassare i tassi le cose stanno peggio di quanto si possa credere le ultime notizie sono che il buco finanziario spagnolo non si riesce a capire quanto sia grande potrebbe superare i 100 miliardi di euro e inoltre hanno un buco nella sanità da 7 miliardi di euro della grecia non si interessa piu nessuno a cipro occorrono 6,2 miliardi per le banche e chiaro che la Francia a fatto una manovra finanziaria per capitalizzare il più possibile e. non e che hollande la volesse fare l l euro perde e al minimo mai cosi male il post forse vuole dire se non avete già salvato i vostri risparmi sputtanateli che e questione di giorni forse di ore ed del euro ed del Europa non se ne sentirà più parlare

Riccardo Garofoli 06.07.12 22:53| 
 |
Rispondi al commento

tutte cazzate, grillo: la Politica è una cosa seria

Giovanni Bertola 06.07.12 22:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AHAHAHAHAAHAHAH bellissimo!!!!

Luigi Di Pasquale, Margherita di Savoia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.12 21:58| 
 |
Rispondi al commento

SIMONE ... nulla da dire : sei raffinato e tagliente al punto giusto, con garbo ! HAHA..micidiale !! Sebbene drammaticamente ironico..

giorgio mazzuri, verona Commentatore certificato 06.07.12 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Grandeee !!!
Un genio, veramente. Ha colto in pieno la situazione italiana. Purtroppo per noi...

Roberto Chiappa, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.12 21:34| 
 |
Rispondi al commento

nessun commento è più azzeccato di quello dell'italiano, rappresenta la pura verità

sergioarrigoni 06.07.12 21:25| 
 |
Rispondi al commento

e intanto con la spending review siamo sicuri che in questo paese gli speculatori saranno liberi di poter continuare a speculare.

tanto se ci vogliono altri soldi sapranno benissimo da dove prenderli:
dagli ospedali, dai tribunali e dai nostri stipendi, che i loro non si possono assolutamente toccare!

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 06.07.12 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Non sono un esperto di finanza ma a me pare che non va bene il cambio euro dollaro cala di ora in ora e la wall street a aperto da poco e come andrà per l euro questa giornata gli errori degli accordi di una banca che non può stampare per difendere la moneta stanotte può essere fatale ci potremmo svegliare più poveri e con la lira

Riccardo Garofoli 06.07.12 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Ieri la bce a tagliato il tasso non a caso ,per l Europa non va bene e quindi a noi va peggio . se l economia va male nella buona stagione a settembre ci può essere uno zunami . la merkel era a Roma ma a che fare ? Per ragionare insieme a monti come fare a resistere , o a trattare il debito italiano che le banche tedesche detengono e con quale moneta ? La spending review è una manovra finanziaria in piena regola fatta di tagli e annunciata alle 02,00 cosi che i mercati finanziari l hanno letta prima dei cittadini il decreto e chiaramente un decreto di urgenza se pensavate che andava male non avete capito quanto la manovra francese va a capitalizzare il più possibile i soldi alle banche spagnole non sono ancora erogati della Grecia non interessa a nessuno siamo al si salvi chi può

Riccardo Garofoli 06.07.12 20:27| 
 |
Rispondi al commento

forte...e vero !

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 06.07.12 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Magnifico ed intelligente scambio di opinioni.Voglio aggiungere un altra breve storiella. Un mio amico diceva di non andare al casino per paura di trovarci sua madre. Comunque,dando per scontato che nessuno di coloro che saranno eletti alle prossime politiche nel movimento cinque stelle è un figlio di b...,sarebbe opportuno che prendessero qualche lezione prepatoria. Infatti, dovranno inmparare a lottare ad armi pari e non sarà facile.

Giovanni Africa, Reggio Calabria Commentatore certificato 06.07.12 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Il post e bellissimo ma nasconde una grande verità la produzione è spostata dove la manodopera costa meno e le economie occidentali per una parte fanno finanza e per l altra servizi che ora non si sa a chi servano la produzione dei beni e la lavorazione delle materie fuori dalle mura porta solo povertà quello che nel breve sembrava una ricchezza si è trasformata in una iattura le aree produttive sono state trasformate dai speculatori edilizi in cattedrali vuote quello che doveva essere difeso con le armi il lavoro e stato sempre più emarginato questa politica ci ha portato al disastro la Germania che produce che ha bisogno di manodopera caso strano va bene l Italia che non fa finanza e che non produce più va a picco la sana mentalità del lavoro si e persa nel tempo di imprenditori pronti a rischiare e che sanno fare impresa ne è rimasta uno sparuto numero e con questo livello di tasse non è facile

Riccardo Garofoli 06.07.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento

non so se lo sapete ma molto spesso la figlia di una prostituta abituale torna a fare la prostituta in sostituzione della madre e ci sono prostitute per generazione.

Sembrerebbe che la figlia della prostituta, vedendo la madre che abitualmente esercita, veda quel tipo di attività del tutto normale e anzi positiva perché serve al mantenimento della famiglia tutta.

non volendo entrare nel mertito del problema come studioso, non è il mio mestiere studiare queste cose, volevo solo farvi sapere questa cosa curiosa che è un punto a favore alla vecchia legge rocco e a sfavore di quella boiata che porta il nome merlin.

Rocco aveva individuato in quel tipo di attività un legame stretto con la famiglia che andava stroncato proprio dentro la famiglia bacata.

La merlin invece ha fatto proprio l'opposto cioè se lo sfruttatore è un famigliare o addirittura un semplice convivente non è punibile!


viene quasi da pensare che la merlin fosse stata fatta della stessa pasta di cui si ciba la "mignottocarazia" che tanto piace al nano.

rocco merlin 06.07.12 19:48| 
 |
Rispondi al commento

In effetti i figli delle prostitute non devono perforza essere come i ns. politici........spero per loro sarebbe troppo infamante visto il comportamento dei ns. fantastici politici scelti uno ad uno (la maggioranza) da Berlusconi bossi il pd e i suoi generali, casini e fini ecc..ecc...salverei i pochi radicali e anche i dipietristi che poverini onesti e al servizio del popolo sono schiacciati come bagarozzi....vedremo se il m5s avrà una bella fetta di parlamentari nel 2013 sicuramente sarà gente comune, quindi fuori dalla mafia della politica...speriamo e votiamo

Roberto V., Somma Lombardo Commentatore certificato 06.07.12 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Oggi per la moneta unica e stata la giornata più nera del 2012

Riccardo Garofoli 06.07.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

hahahhahhah La verità è sempre unica da tutti i punti di vista....

yuva m., mantova Commentatore certificato 06.07.12 19:34| 
 |
Rispondi al commento

I laboratori di sartoria cinese stanno sparendo dal Italia come mai? Non c'entra la lotta al evasione allora perché vanno via?

Riccardo Garofoli 06.07.12 19:32| 
 |
Rispondi al commento

le protitute protestano e tengono a precisare che i politici (italiani e di tutto il mondo)non sono figli loro,e assicurano che i loro figli sono molto ma molto piu' ubbidienti, gentili ,educati, corretti e onesti di qualsiasi politico!!

bella storia 06.07.12 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei far notare che i padroni della AmBev possono senza ombra di dubbio essere accostati ai nostri deputati,,,,

Luca Zucchini 06.07.12 19:16| 
 |
Rispondi al commento

I grandi investimenti oggi si stanno facendo in Asia, per il resto del mondo ci toccara tornare al periodo della pietra.

Manuel Santana 06.07.12 19:05| 
 |
Rispondi al commento

esattamente quello che succede da noi che vogliamo copiare gli americani ma con una PICCOLA differenza in PEGGIO... che noi manco birra e puttane produciamo più perché la divisione birra nazionale/estera non esiste più nei listini e perciò i soldi vanno a finire in germania per la birra e in romania/albania per le puttane.

qualche puttana ha preso la cittadinanza comprando il mantrimonio falso granzie a quelche vecchietto disperato a qualche tossico biosgnoso di dose ma la sostanza è che le poche puttane italiane disponibilisono finite in parlamento grazie al nano!

nano nano 06.07.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Nobel Nobel, è coerenza geniale.

ZenDingo 06.07.12 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Mah....sta storia l'avevo postata una mesata fà....lenin s'era eccitato tutto.
razzisti :)

sandro c altrove 06.07.12 18:44| 
 |
Rispondi al commento

grande simone

vincenzo p., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.12 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Avete letto l'intervista ad Alberto Bagnai (http://goofynomics.blogspot.it/) fatta da Claudio Messora alias Byoblu ?

http://www.byoblu.com/default.aspx

Grillo, visto che il portale del movimento5stelle latita, propongo di chiedere ai migliori economisti, italiani e non, di creare un tavolo di lavoro per elaborare una proposta anticrisi, da far votare poi sul tuo blog per introdurla nel programma del Movimento. ma cose precise e dettagliate che poi chiunque venga eletto nel movimento possa mettere in pratica

valerio 06.07.12 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bellissimo!!! Ma purtroppo è la verità...

daniele crapesi 06.07.12 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Che spettacolooooo

Riccardo Garofoli 06.07.12 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo!

Paolo Mattei 06.07.12 18:30| 
 |
Rispondi al commento

semplicemente grande

giovanni 06.07.12 18:30| 
 |
Rispondi al commento

bellissima

mario m., fabro Commentatore certificato 06.07.12 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente
;)))

psichiatria. 1 06.07.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Ah ah ah... gli USA a puttane...

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 06.07.12 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con interesse il programma . Credo debba essere un programma di governo viste le possibilita' di entrare finalmente in competizione . Mancano due voci importanti : ambiente e giustizia . Su questi temi bisognera' avere le idee chiare e spero anche che vi sia una squadra pronta per evitare le lungaggini di Parma .

Diego Fiore 06.07.12 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un genio.

valter b. Commentatore certificato 06.07.12 17:41| 
 |
Rispondi al commento

:-DDD

silvanetta* . Commentatore certificato 06.07.12 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,a quanno 'n passaparola der sopracitato economista??

Er Nobbel,nun jo daranno,però eh...

er fruttarolo Commentatore certificato 06.07.12 17:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

ganzo! aggiungerei che anche i soldi dati alle prostitute prenderebbero immediatamente la strada della Romania, della Moldavia, della Russia, della Bulgaria, della Cina, della Nigeria ...

lucy sessantasei 06.07.12 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Oggi saranno resi pubblici i dati della disoccupazione negli Stati Uniti.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.12 17:07| 
 |
Rispondi al commento

perfetto il quadro italiano.Ma costoro, essendo appunto figli di puttana,se ne fottono altamente

mariuccia rollo 06.07.12 17:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

per quanto ironica è la foto della realtà

carlo di c 06.07.12 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Analisi perfetta, sia quella di Marc Faber, in quanto i soldi vanno dove si produce, sia quella dell'economista italiano, che è impossibile da contraddire.

Alessandro La Tessa 06.07.12 16:58| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO ALLA MAGISTRTURA, PER UNA RIVOLUZIONE GANDHIANA, E PER AVERE PIU' GIUSTIZIA SOCIALE NEL NOSTRO PAESE: RECUPERERETE TUTTO IL MALTOLTO, E LO RESTITUIRETE AL POPOLO!
Signori Magistrati, Voi avete giurato fedeltà alla Costituzione e alla Repubblica Italiana. Nel 2013 ci saranno nel Paese nuove elezioni politiche. Un vento nuovo di rinnovamento e di vera Democrazia "Diretta e Partecipata" si annuncia. Il "Movimento 5 Stelle" sarà il primo partito, e finalmente i Cittadini si riapproprieranno della cosa Pubblica. Il programma del "Movimento 5 Stelle" prevede il recupero del "maltolto", per una rivoluzione Gandhiana, e per affermare la Giustizia Sociale nel Nostro Paese!Tenetevi pronti! Sappiamo con quanta frustrazione avete fin qui svolto il Vostro importante lavoro a difesa della Legalità e della Democrazia. Non essendovi stati dati però, specie negli ultimi anni, adeguati strumenti di intervento e di azione, avete anche Voi in parte perso la battaglia per la Legalità. Non siete stati in grado di recuperare quanto giustamente dovuto allo Stato, per il benessere della Società e dei Cittadini. I poveri sono diventati sempre più poveri, e sono aumentati anche di numero, e i ricchi sono diventati sfacciatamente più ricchi! Gli evasori, gli affaristi senza scrupoli, i criminali, e i politici, l' hanno fatta spesso franca, e non hanno pagato! Causando danni enormi all’ erario e al Paese. Verranno promulgate dal nuovo Governo Democratico, nuove Leggi che vi consentiranno finalmente di lavorare bene e con la massima efficienza, per recuperare tutto il maltolto, tramite indagini patrimoniali sistematiche, ecc. Isolate da subito "le mele marce", anche al Vostro interno, che hanno convissuto finora con questo sistema ingiusto e malato. Tenetevi pronti! C’ è aria di cambiamento! Il Paese e la Democrazia avranno bisogno di Voi!

Lux Luci 06.07.12 16:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori