Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Alta pressione!


pericolo.jpg
"In Lussemburgo si paga il 21% di tasse in totale contro oltre il 70% (settanta) dell'Italia. In Irlanda si paga il 26%. In Svizzera si paga circa il 18-20% di tasse, ma con le agevolazioni si arriva in torno al 9% e a volte c'è l'esenzione totale per anni se assumi personale svizzero. L'IVA è il 7,6% invece del 21%. L'Agenzia delle Entrate vuole soldi? E noi chiudiamo per sempre e ce ne andiamo da questo delirio di dementi, burocrazia e cialtronaggine. Via tutti. I lavoratori che voglion seguirci sono più che benvenuti. Gli altri che vadano a lamentarsi da Equitalia o da Monti, Bersani, Casini, Berlusca & C. che hanno votato per decenni. Guardate questo link, pagina 31, figura 2.17, e sono dati di prima che arrivasse Monti-Attila. In queste condizioni l'Italia chiude baracca. Le tasse non scenderanno mai dal 71-72% a livelli ragionevoli. Gli investitori ormai fuggono da questo paese più che dalla peste bubbonica." stefano d

27 Ago 2012, 14:26 | Scrivi | Commenti (161) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

SECONDO ME I LADRI E LE CLIENTELE SONO RESE POSSIBILI IN MODO PRINCIPALE E MAGGIORITARIO DAI
PARADISI FISCALI

gianpaolo zingoni 05.02.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Eravamo ragazzi e ci dicevano: “Studiate, sennò non sarete nessuno nella vita”. Studiammo. Dopo aver studiato ci dissero: “Ma non lo sapete che la laurea non serve a niente? Avreste fatto meglio a imparare un mestiere!”. Lo imparammo. Dopo averlo imparato ci dissero: “Che peccato però, tutto quello studio per finire a fare un mestiere?”. Ci convinsero e lasciammo perdere. Quando lasciammo perdere,...rimanemmo senza un centesimo. Ricominciammo a sperare, disperati. Prima eravamo troppo giovani e senza esperienza. Dopo pochissimo tempo eravamo già troppo grandi, con troppa esperienza e troppi titoli. Finalmente trovammo un lavoro, a contratto, ferie non pagate, zero malattie, zero tredicesime, zero Tfr. zero sindacati, zero diritti. Lottammo per difendere quel non lavoro. Non facemmo figli – per senso di responsabilità – e crescemmo. Così ci dissero, dall’alto dei loro lavori trovati facilmente negli anni ’60, con uno straccio di diploma o la licen
za media, quando si vinceva facile davvero: “Siete dei bamboccioni, non volete crescere e mettere su famiglia”. E intanto pagavamo le loro pensioni, mentre dicevamo per sempre addio alle nostre. Ci riproducemmo e ci dissero: “Ma come, senza una sicurezza nè un lavoro con un contratto sicuro fate i figli? Siete degli irresponsabili”. A quel punto non potevamo mica ucciderli. Così emigrammo. Andammo altrove, alla ricerca di un angolo sicuro nel mondo, lo trovammo, ci sentimmo bene. Ci sentimmo finalmente a casa. Ma un giorno, quando meno ce lo aspettavamo, il “Sistema Italia” fallì e tutti si ritrovarono col culo per terra. Allora ci dissero: “Ma perchè non avete fatto nulla per impedirlo?”. A quel punto non potemmo che rispondere: “Andatevene affanculo!”. (Breve storia di una generazione).

Paolo G. Commentatore certificato 04.09.12 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Nel medioevo i servi della gleba pagavano le decime ai potentati locali. L'economia era prettamente rurale, eppure pagare un decimo della propria produzione era sufficiente. I mezzi di produzione moderni sono estremamente più efficienti eppure è necessario pagare il 70% in tasse agli attuali potentati locali (Italiani. Il progresso della voracità di chi è al potere è stato molto più veloce di quello della capacità produttiva.

Gigio Il Pendolare 31.08.12 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Il bello della questione che Alfano in TV ha annunciato trionfalisticamente che la proposta del suo partito PDL èquella di ridurre le tasse di un punto percentuale in cinque anni. C'è da farne una scorpacciata con relativa indigestione. Se la pressione fiscale considerando la tassazione diretta ed indiretta è del 70% in cinque anni si porterebbe al 69% una megariduzione da capogiro!!! Ma non hanno vergogna di se stessi quando annunciano certe stronzate con una faccia uguale al culo sporco, certamente qualche scemo ci caschera' ancora ma i disinformati , nel paese del bengodi per la casta ovviamente , ritengo siano rimasti in pochi. Siamo alla frutta e questa è l'amara verità, chi spera di ritornare ad essere un paese normale se lo tolga dalla testa, neppure se si reincarnasse Gesù Cristo e benedicesse e baciasse la terra di questa terra sfortunata ,riuscirebbe a risolvere la situazione perché la speranza è morta per sempre , Rigor Mortis gli ha dato dall'alto della sua saccenza e conoscenza di grande statista visto che si è paragonato a De Gasperi, il colpo di grazia definitivo. Spetta a noi cittadini onesti e di buona volontà cambiare le cose con una rivolta non violenta come ci ha insegnato il Mahatma. Spero ardentemente che ciò accada ed al più presto.

Arno Faravelli 31.08.12 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Veramente non capisco. In Francia ai tempi della rivoluzione hanno decapitato re e regina perchè il popolo era alla fame. Noi invece ci teniamo (e manteniamo) tanti signor nessuno su delle comode poltrone rosse. Li ascoltiamo, abbocchiamo, a volte li applaudiamo, più spesso li odiamo. Eppure stanno ancora lì! Colpa nostra, altro che colpa loro.
Il popolo potrebbe ancora essere sovrano, solo che gli italiani la poltrona ce l'hanno come stile di vita e la rivoluzione la fanno da facebook.
Rispolveriamo una metaforica ghigliottina e facciamo rotolare un po' di teste!

Eleonora S., Bologna Commentatore certificato 30.08.12 09:50| 
 |
Rispondi al commento

I politici hanno attributo una missione a Monti : “prendi quel che c’è fin che ce n’è” !
.. poi arriviamo noi che la nostra solita ideologia da ladroni (che consiste nel derubare i poveri per ingrassare loro stessi ed i loro amici), potremmo continuare a rubare, ma con gli applausi di chi deprediamo, perché saremmo in grado di lasciare l’ultimo pezzo di pane ai poveretti .

Siamo il paese al MONDO con le tasse più alte (http://www.doingbusiness.org/~/media/FPDKM/Doing%20Business/Documents/Special-Reports/Paying-Taxes-2012.pdf), hanno aumentato le tasse su tutto, hanno fatto diventare economicamente insostenibile il concetto di onestà nel lavoro , perché se si è onesti è impossibile sopravvivere!

Certo, puoi sopravvivere, ma solo per qualche anno, e solo se hai avuto l’accortezza di non crescere indebitandoti e usi quei pochi e faticosi soldi che avevi messo da parte per la tua vecchiaia !

.. naturalmente questa missione consiste anche nel mettere tasse impossibili sul lavoro dipendente .. e non ci vuole un genio a capire che se i disoccupati aumentano, è perché non si possono sostenere tali spese, ed i piccoli imprenditori saranno costretti a licenziare, i grandi con queste “scuse” hanno già licenziato e continueranno a farlo, in autunno del 2012 vedremo “in strada” anche dipendenti del settore che dagli anni 80 deruba vistosamente gli Italiani : le banche !

Si fa pubblicità sull’aumento delle bollicine, mentre passano gli aumenti della benzina, luce, gas ,riscaldamento, autostrade e di tutto quanto è di prima necessità per la vita delle persone , paghiamo l’iva sulle accise .. paghiamo sempre , anche quando non lo sappiamo ..

..se lo stato fosse in buona fede mi chiederebbe le tasse in maniera trasparente e non nascondendo le mani con tutte quelle tasse occulte che ci sono , inoltre non renderebbe così complessi i calcoli e la legislazione fiscale, che ti fanno vivere in uno stato d’ansia perenne perché cmq fai puoi sbagliare !

Roberto B. Commentatore certificato 29.08.12 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Troppe tasse e gli onesti che le pagano fanno fatica!
Renato Bellotti
5 Stelle Salo' e Valsabbia

Renato Bellotti 28.08.12 22:44| 
 |
Rispondi al commento

A quanto si vede dal grafico la Francia, ma anche altri paesei, non sono molto distanti da noi. Peccato che ad esempio in Francia quando una donna partorisce ha addirittura diritto ad una balia pagata dallo stato per mezza giornata.

Pagherei volentieri questo livello di tasse se mi fossero corrisposti i servizi adeguati!!

Davide B. Commentatore certificato 28.08.12 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Eccoci ancora qui a scrivere e lamentarci delle disgrazie,delle tasse troppo alte e di quant'altro.
Ho guardato all'inizio della pagina:INIZIATIVE M5S...la sola cosa che appare è la festa a Brescia !!!Ma dove vogliamo andare ?...La terza forza politica in Italia,m5s ???...Temo che anche questa volta se non si cambia registro finirà in un flop !
E' l'ora di scendere in piazza, un giorno si ed uno no...E' ora di dare una scossa elettrica a 380 Volt a questo sistema...E' ora della disobbedienza civile e di bloccare questi squali che stanno facendo a brandelli gli italiani e il paese.Purtroppo,tutto tace,SVEGLIA !

ROBERTO S., MILANO Commentatore certificato 28.08.12 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Occhio, il TTR (Total Taxation Rate) non è il totale delle tasse pagate, ma la somma delle percentuali di tassazione su capitali, lavoro, altro). La somma può anche superare il 100%. Dal grafico si evidenzia che l'Italia ha una anomala tassazione SUL LAVORO, più alta che in tanti altri stati. Ma li supera tutti se si tiene conto anche delle altre forme di tassazione.

Paolo Marani (marantz), Cesena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.12 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe da fare. Così Monti

Danilo Sondoni 28.08.12 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che per la crisi che stiamo vivendo non si possano menzionare i colpevoli è un insulto ai cittadini vittime del crollo economico, ed a quanti esasperati dalle tasse devono emigrare.

Fra le tante cause, quella forse più eclatante è di aver regalato la BANKITALIA ai potenti, ed ancor prima di aver fatto decollare il debito pubblico tramite il divorzio fra Bankitalia e il tesoro, e il TUS che prima veniva concertato assieme divenne di competenza unica delle banche, che in piena autonomia potevano decidere il costo del denaro e di conseguenza il guadagno.( con Ciampi alla Bankitalia, il debito pubblico si raddoppiò)!
.. nel 92 grazie alla speculazione valutaria e all’uscita dallo SME, i poteri finanziari si sono comprati tutte le ricchezze con lo sconto del 40%, naturalmente in quegli anni con la legge 35/1992 (legge Carli-Amato), le banche e gli istituti pubblici vennero privatizzate.
Uno degli ultimi passaggi di questi furti è il decreto a firma Napolitano del 16 Dicembre 2006. Su richiesta di Draghi legalizzando una situazione illegale che si perpetuava da decenni, ossia la proprietà privata della Banca d’Italia, una banca che si è presa decine di euromiliardi l’anno dallo Stato in cambio del servizio tipografico di stampa delle banconote con il Signoraggio !

Roberto B. Commentatore certificato 28.08.12 15:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora tasse! Il 70% del ns reddito se ne va in tasse? Vabbé... andiamo ad investire altrove, facciamo fuggire i ns ragazzi più dinamici e preparati, andiamo a lavorare nei paesi dove ci conviene di più, lasciamo che questi mascalzoni di politicanti, sanguisughe-parassiti, si mangino fra loro, lasciamo che distruggano tutto ciò che è rimasto, che svendino tutto ciò che è dello Stato per pagarsi e poi ci penserà qualcuno (forse) a ricostruire il paese ma non diamogli la soddisfazione di RUBARCI i nostri soldi che ci guadagnamo "onestamente" ogni giorno. Loro sono i veri parassiti della società italiana e la pubblicità progresso dovrebbe avvisarci di stare attenti a loro e di non frequentarli perché sono pronti a mettertelo proprio lì come hanno sempre fatto. Bla bla bla...questo sanno dire mentre rubare è il loro vero mestiere, quello che sanno realmente fare. Come liberarci da questa masnada di sanguisughe, di parassiti, di delinquenti? Grillo aiutaci tu anche se vedo che l'età avanza anche per te e mantenere alta l'attenzione su questi argomenti e lottare per i nostri diritti è sempre più difficile, le energie iniziano a mancare, sono inversamente proporzionali all'età

Gianpietro Colla 28.08.12 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Le tasse troppo alte sono si una parte del problema ma le dobbiamo pagare tutti e in Italia lo sappiamo come sono andate le cose per troppo tempo le istituzioni hanno fatto orecchie da mercante perché c'era un patto con non scritto ora i nodi vengono al pettine fuori dai confini le regole si rispettano il produttore nostrano non e abituato ad una osservanza siete sicuri che siete capaci di farlo

Riccardo Garofoli 28.08.12 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono momentaneamente in Australia dove un lavoratore prende al minimo 15/20 dollari l ora le tasse sono alte anche qui ma di lavoro c'e ne su le vie si trovano i cartelli con le richieste di personale specializzato e non la vita e si cara ma con un ora di lavoro puoi sfamarti non è il paradiso ma le cose vanno un po' meglio lascio qui mia figlia con un.profondo dolore e un pianto dentro ma la vedo tranquilla econ buone possibilità
Firmato un padre imbestialito

Riccardo Garofoli 28.08.12 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Le banche italiane in realtà hanno società ovunque. Alle Cayman, per esempio, ci sono Intesa Sanpaolo e Unicredit.

Nell’isola di Jersey si può trovare la Ubi Trust Company ltd, controllata dalla svizzera Banque de Dépôts et de Gestion, a sua volta controllata dal gruppo Ubi banca.

A Monte-Carlo vi sono società del gruppo Mps o della Mediobanca.

E fitta è la lista delle società partecipate in Lussemburgo dalle banche !


..

Roberto B. Commentatore certificato 28.08.12 13:53| 
 |
Rispondi al commento

TOGHE NERE più NERE non SI PUO'...neanche a prenderli a merdate in faccia...

by tze tze ...a lato...
--------------------------------------------------

Milletrecentocinquanta euro di multa o dodici giorni di galera sono stati inflitti venerdì scorso a sette persone da un decreto penale di un giudice di Isernia: i sette hanno cantato Bella ciao passeggiando sul marciapiedi.

L’orrendo crimine è stato consumato il 29 settembre del 2011 non negli anni ’30. La toga nera non ha avuto tentennamenti nel riconoscere una “manifestazione non autorizzata” nel raduno di ben dieci persone – temibili partecipanti ad associazioni antifasciste, si suppone – che intendevano contestare l’autorizzazione a un’iniziativa di Casapound, la filantropica associazione di fascisti del III millennio. Per l’occasione la Prefettura aveva predisposto un imponente dispositivo di sicurezza coinvolgendo decine di poliziotti, finanzieri, carabinieri e guardie forestali in assetto antisommossa.

Il Pm Federico Scioli e la Gip Maria Luisa Messa hanno dissotterrato il Regio Decreto 773/1931 perché i manifestanti avrebbero violato le disposizioni prescitte dal Questore di Isernia, che aveva autorizzato un sit-in in un luogo ben distante dalla sala dove si stava tenendo l’iniziativa di Casapound. I manifestanti “intonavano lungo via Graziani in prossimità del palazzo della provincia slogan del tipo “il Molise è antifascista” ed intonando la canzone “Bella Ciao”.

«E’ la stessa Procura che ha archiviato gli esposti contro l’apologia del fascismo” da parte di un’organizzazione attiva sul territorio isernino dal nome “Fascismo e Libertà”, ricorda Italo di Sabato, portavoce nazionale dell’Osservatorio sulla Repressione, che ha fornito a Globalist il video di quella giornata.

--------------------------------------------------

mi chiedo e chiedo a certi presunti "kompagni"...
del PIDDì:

« MA BERSANI LO SA ???
o vede SOLO il MoV 5 Stelle a ...destra ?? »


Sono danni che hanno fatto le sanguisughe Politiche!
In Spagna il politico con tre incarichi si lamenta del reddito mensile di €.5.100,00-In Italia i Politici senza nessuna carica e vanno in Parlamento solo 2 giorni a settimana hanno un reddito mensile di €.20.000,00 e il più pulito frega anche lo stipendio al Loro stesso portaborse oltre ai tanti onorevoli ladri beccati con le mani nel sacco.

salvatore i., macerata Commentatore certificato 28.08.12 13:19| 
 |
Rispondi al commento

a parte il trattamento del regime fiscale differente nell'ambito della stessa U.E. con varie agevolazioni..

ma dobbiamo osservare anche che....

--------------------------------------------------
Ma questa volta è troppo grossa. Gli intellettuali (non che Saviano lo sia, ma facciamo di sì) che si prestarono a mascherare i crimini del nazi-fascismo, cioè gli apologisti del nuovo ordine sociale nero che ignorarono gli orrori che esso stava commettendo, furono tanto colpevoli quanto i tiranni che servivano. Saviano è precisamente oggi corresponsabile dei crimini epocali delle tecnocrazie che guidano l’Economicidio europeo sulla pelle e sul destino di milioni di noi. Crimini immensamente più odiosi e pianificati di quelli della Camorra.

Saviano è molto peggio della Camorra.
L’Italia, oggi sul baratro come mai in 50 anni, ha urgente bisogno della scorta per difendersi dai Saviano. E non è una battuta.

[di Paolo Barnard]
--------------------------------------------------

perchè il Lussemburgo è migliore ?
perchè non ci sono coglionazzi nazistoidi acclarati tifosi della malavita organizzata come costui! è lo stesso sterco del "diavolo" che ignora la storia di un certo socialismo nella Russia di Lenin! come volevasi dimostrare!


già peccato che sia lussemburgo che svizzera siano due paradisi fiscali (cioè i miliardari tipo grillo ci imboscano i loro soldi per evitare di pagare le tasse nel paese natio)...in francia e svezia si paga il 75% del reddito in tasse per i patrimoni piu' grandi. sarò sospettoso, ma comè che grillo è cosi' antitasse? mi ricorda un certo psiconano....

V per VAFFANCULO 28.08.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma comè che il m5s ormai inneggia all'evasione fiscale? volete i voti degli ex forzisti? che ridicoli...

V per VAFFANCULO 28.08.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAMBIAMENTO!!! FACCE NUOVE! GOVERNO DI CITTADINI SEMPLICI E ONESTI...
BUON SENSO,GIUSTIZIA FISCALE E SOCIALE.

E' GIUSO PAGARE LE TASSE, MA SOLO PER AVERE OTTIMI SERVIZI, E CHI HA DI PIU' DEVE PAGARE DI PIU'...
PURTROPPO MOLTI LE TASSE NON LE HANNO MAI PAGATE, E CONTINUANO A NON PAGARLE ANCHE OGGI! COSI' I SOLITI NOTI SONO SOFFOCATI DALLE TASSE!
CI VUOLE UNA RIFORMA FISCALE RADICALE! TUTTE LE SPESE EFFETTUATE PER ESEMPIO DEVONO POTER ESSERE "SCACRICATE", MOLTO SEMPLICE...
NATURALMENTE I CITTADINI NON VOGLIONO CHE IL DENARO PUBBLICO VENGA SPRECATO E USATO PER MANTENERE LE CASTE, ECC.
UN'ALTRO AIUTO PER FARE GIUSTIZIA E PULIZIA FISCALE POTREBBE VENIRE DAL DENARO ELETTRONICO.
TUTTE LE TRANSAZIONI SAREBBERO CONTROLLABILI... (TROPPO FACILE VERO?).
MA LA COSA PIU' IMPORTANTE SARA' QUELLA DI MANDARE A CASA TUTTA QUESTA CLASSE POLITICA E AVVIARE UN PERCORSO DI SOBRIETA' E DI BUONA AMMINISTRAZIONE, E DI GIUSTIZIA SOCIALE, CHE PREVEDA UNA RAPIDA INTRODUZIONE DI UN SALARIO MINIMO DI CITTADINANZA PER CHI NON HA LAVORO E RISORSE PROPRIE PER SOSTENTARSI ANCHE NEL NOSTRO PAESE!

Lux Luci 28.08.12 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Ogni volta che la buttiamo in rissa
Ogni volta che insultiamo la persona e non argomentiamo invece sulle ragioni che la persona sostiene
Ogni volta che ragioniamo in termini di destra e sinistra
Abbiamo perso un metro nei confronti della giusta direzione
Che é quella della consapevolezza, del prendere coscienza che é in corso una vera guerra
Differente da quelle che abbiamo studiato sui libri di storia
Ma non per questo meno raffinata e omicida
Ogni volta che penseremo in termini di "noi" e non "io"
Ogni volta che saremo noi il cambiamento che vorremmo vedere nella vita di tutti i giorni
Avremo guadagnato un metro nei confronti di tutta la bellezza che ci circonda
Diversamente le redini della nostra vita rimarranno salde nelle mani degli psicopatici che ci governano.

massimiliano volpi 28.08.12 09:55| 
 |
Rispondi al commento

non credo che si debba far pagare la crisi ai soli cittadini, in altri paesi le persone hanno deciso di cercare i veri colpevoli :


A marzo del 2012 si è aperto il processo più importante, contro l’ex premier per presunte responsabilità nel collasso delle banche Islandesi !

Attualmente alcune condanne sono state già pronunciate:
.. Due ex dirigenti della banca Byr, i primi a essere giudicati, scontano una pena di quattro anni e mezzo di carcere.
..L’ex direttore del gabinetto del ministro delle finanze, Baldur Gudlaugsson, è stato condannato per insider trading a due anni.
..Sigurdur Einarsson, ex presidente della banca Kaupthing, condannato a rimborsare alla banca 3,2 milioni di euro e al blocco di tutti i suoi beni.

La vicenda dell'Islanda potrebbe essere l'inizio di un processo di analisi della politica da parte dei cittadini.

I politici non si assumono mai le proprie responsabilità. Per questo i cittadini hanno sviluppato una sfiducia totale nella politica.

In democrazia il governo ha dei vincoli, e il parlamento deve sorvegliare attentamente il contenuto delle decisioni politiche e avere accesso alle informazioni.
Il problema è che queste informazioni che presuppongono la trasparenza, mancano nei sistemi politici attuali.

Le responsabilità della crisi devono prima di tutto essere esposte all'opinione pubblica.
A quel punto, se esiste una base legale, la condanna dei colpevoli costituirà un importante atto di democrazia.
Le crisi di questa portata stravolgono la vita di milioni di persone, e non è possibile che non ci sia nessun colpevole.

Credo che i leader politici sono i più responsabili, ancor più dei banchieri e degli industriali.

Sono colpevoli di non aver vigilato, e spesso anche di complicità con chi ci ha trascinato nel baratro

Roberto B. Commentatore certificato 28.08.12 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Faccio l''amministratore di condominio di professione. Quando in assemblea si deve dare un incarico ad un tecnico es. Avvocato, ingegnere, ecc. La scelta viene fatta non in base alle capacitá ma solo per il fatto che é "amico" di qualche condomino: lo stato, che é formato dalle stesse persone che partecipano alle assemblee di condominio, funziona allo stesso modo: perché stupirsi ? E' il popolo che é marcio...cioé noi.

Mario rossi 28.08.12 01:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe (e soci) però pubblichi sempre le stesse cose, alimentando sempre le stesse inutili chiacchiere, Basta! abbiamo capito che va tutto male, che le aziende delocalizzano per via della splendida burocrazia itaGliana, che tanti giovani se ne vanno perché non hanno una prospettiva o per veder riconosciuti i propri meriti ecc., Ma non è 'sto continuo chiacchiericcio sul andarsene o rimanere che risolve qualcosa.
Almeno fallo per rispetto di Giovanni e delle tante persone che hanno creduto ed aderito a progetto del movimento 5 stelle, che stanno mettendo anima e corpo, magari inutilmente, per provare a cambiare questo stato di cose.

Davide R. 28.08.12 01:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X roberto acca
Ricordi Bettino, quello....., si il simbolo della corruzione della politica Italiana, la madre di tutte le corruzioni. A cosa è servita mani pulite, a salvare l'Italia dalla crisi?
Le vostre sono stronzate liberali, lasciatemelo dire sono le stesse stronzate, la stessa visione economica che ha animato il colpo di stato in Cile.
Il debito in Italia non è mai stato un problema quando lo stato poteva far “stampare” alla Banca d'Italia tutta la moneta che voleva.
Gli Stati Uniti sono 200 anni che stampano moneta e non hanno problemi di debito pubblico, il Giappone ha una percentuale di debito sul PIL quasi il doppio della nostra, ma non ha nessun problema di interessi da pagare (rendimento titoli decennali 0,9%).
La verità è che la corruzione non c'entra nulla, prima che l'Italia adottasse l'Euro era il primo paese al mondo in risparmio pro capite, poi con l'avvento dell'Euro il risparmio è crollato e i debito pubblico si è privatizzato perché non c'è più la Banca d'Italia che può ripagarlo.
Ne segue che siamo sempre più tassati in una spirale senza vie d'uscita.
Dobbiamo abbandonare l'Europa o la nave affonderà.

Luca G. Commentatore certificato 28.08.12 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Per Luca G.

Lascia perdere, questi ragionano con i piedi, manco fascisti sono, neanche quel marchio riescono ad avere sono solo dei poveri dementi imbevuti di slogan facili facili, non hanno bisogno di far lavorare il cervello!

Gian Lorenzo Molinari, Busalla Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.12 00:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se tutti pagassimo le tasse (sono lavoratore dipendente, le tasse mi sono trattenute alla fonte) questa classe politica comprerebbe più troie e più bombardieri. Per me il punto è che loro sono mantenuti da noi e corrotti da chi non le paga. Roba che una persona onesta non ci arriva nemmeno impegnandosi. La cosa che non capisco è perchè se non pago l'IMU io, per i debiti che hanno contratto loro, portano via la casa a me?
Ci siamo rincoglioniti fino a questo punto. Quasi quasi ci scrivo un libro comico perchè i miei nipoti quando lo leggeranno penseranno che ci drogavamo di brutto e si faranno due risate, almeno loro...

Andrea Pajetti, Bologna Commentatore certificato 28.08.12 00:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unico paese che invece di fare la rivoluzione si scappa.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.12 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non facciamo una rivoluzione...... Siamo finiti!...... Basta con questa agonia......

Barbara 28.08.12 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Le tasse agli svizzeri gliele paghiamo noi?

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.12 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Stronzata liberale e' se uno chiede qualcosa,ma io non ho chiesto niente,parlo ormai da triste osservatore.e mi dispiace che tu hai uno stipendio misero,cosi come mi dispiace che uno stipendio misero lo ha un poliziotto od un carabiniere.
Se esci dall'euro e stampi moneta non risolvi il problema.Il problema si risolve eliminando,azzerando la classe politica e ricostruendo lo Stato sociale secondo quello che sono le esigenze attuali.
Se stampi lire,loro ti rubano le lire.il problema sono loro,politici,falsi preti, banchieri con lo stuolo di accattoni e portaborse che si portano dietro.
Non ci ha rovinato il liberismo,perche l'italia non ha mai realmente avuto una politica liberale.l'italia ha fondato la sua richezza sulla creativita' e l'intelligenza e la cultura del lavoro dei suoi abitanti.ha avuto la fortuna di avere un clima favorevole ed un posizione geografica che l'ha resa una meta obbligata per il passaggiodi alcune merci ed una produttrice di eccellenze gastronomiche ed agricole in genere.ma il liberismo,non e' mai esistito.Solo chi e' dentro certi ambienti ha potuto fare quello che ha voluto.gli altri hanno solo sputato sangue per tirare su le loro aziende.

roberto acca 28.08.12 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Farei come a Cuba, sei libero di andare, ma poi se le cose si aggiustano resti dove sei.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.08.12 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.12 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Esatto, perfetto. Ce ne andiamo tutti, uno ad uno e qui resteranno la FIAT e le banche presuntuose e cenciose con i loro rispettivi direttori del nulla, oltre allo stuolo di parassiti della politica ed ai baciapile dei vari movimenti affaristico cattolici. Che equitalia vada a prendersi i soldi da loro, ne troverà, ne troverà, molti!

stefano radi Commentatore certificato 27.08.12 23:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X roberto acca
Purtroppo le cose stanno così! Le tasse stanno massacrando le imprese, così come l'antiassistenzialismo sta ammazzando lavoratori e pensionati
Corruzione, debito pubblico, c'erano anche quando l'Italia diventò la quinta potenza economica al mondo.
Il problema si chiama euro e Europa. L'unico modo per uscire dalla crisi è mettersi a “stampare” moneta a più non posso per finanziare la piena occupazione le aziende pubbliche e private, per pagare sanità, pensioni, scuole e infrastrutture utili.
Smettetela con le stronzate liberali, sono quelle che ci hanno portato al disastro.

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Quindi,secondo il tuo teorema le imprese dovrebbero rimanere in Italia e non pagare letasse con il rischio per gli imprenditori di finirein galera ed avere la vita rovinata quando in un raggio di 500 km dal cuore dei principali distretti di attivita' produttive italiane ci sono Stati e Governi che ti fanno ponti d'oro per andare a lavorare da loro.e con i collegamenti aerei odierni,sei a casa quando vuoi,se proprio non vuoi viaggiare in macchina.
Non sai nemmeno da dove inizia l'onesta' morale,ma non ti vergogni nemmeno un po',tu che dalle tasse oltretutto ci vivi.
Rischiare la galera per pagare il tuo stipendio,roba da Kamikaze!

roberto acca 27.08.12 23:40| 
 |
Rispondi al commento

LUCA G
Cosa dici,scusa?l'evasione fiscale e sacrosanta e condivisibile? L'evasione fiscale e' unreato punito con la reclusione.non e' giusto evadere le tasse solo perche queste sono troppo alte,cosi non se ne esce piu fuori e siamo arrivati a questo punto proprio per questo motivo.l'evasione fiscale e un pretesto ed e direttamente proporzionale all'aumento delle tasseche non riducono il debito,ma aumentano sono i privilegi dei nostri politici ed e' inversamente proporzionale ai servizi resi alla comunita'.

roberto acca 27.08.12 23:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Luca G.

Sei un diversamente mantenuto.
Sei un diversamente intelligente.
Sei un diversamente lavoratore.
Sei un diversamente democratico.

Adesso però abbiamo giocato abbastanza,
quindi ti mando diversamente
a fare in culo e vado a dormire.

al rossi Commentatore certificato 27.08.12 23:29| 
 |
Rispondi al commento

X al rossi
Tu già non fai un cazzo, non te ne sei accorto!!!
Ti porterei a lavorare da me, piccolo fascista, magari in camera mortuaria, scapperesti filato dopo il primo giorno di lavoro.........

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 23:24| 
 |
Rispondi al commento

FABER C
Si li ho letti i tuoi post e lo confermo sei un fascista.
Quando parli di fancazzismo e truffa parli sempre di dipendenti statali.
Se hai notato io non faccio mai differenza fra lavoratori pubblici e privati.
Attento senza rendertene conto stai giudicando anche i lavoratori privati.
Tranquillizzati, piccolo fascista, i lavoratori non hanno bisogno dei tuoi giudizi!!!

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Per Luca G.
Allora da domani anche io non voglio più fare un cazzo,voglio un posto fisso statale da camminatore,perchè giustamente non posso vivere in miseria,quindi mi dovete assistere e pagare.
Confermo,sei senza speranza.....ma proprio nessuna speranza!!

al rossi Commentatore certificato 27.08.12 23:16| 
 |
Rispondi al commento

X al rossi
lo ripeto sei fascista e aggiungo anche razzista.
E ora ti spiego.
L'assistenzialismo è necessario in Italia, dove ci sono regioni che altrimenti morirebbero letteralmente di fame.
Forse a lungo termine sarà possibile creare economia, ma finché questo non è possibile l'assistenzialismo non soltanto è necessario, ma addirittura sacrosanto, l'alternativa sarebbe condannare alla miseria centinaia di migliaia di concittadini, innescando una guerra civile dalle conseguenze devastanti.
Lo stesso discorso vale per l'evasione fiscale, sacrosanta e condivisibile, sono molte le piccole e medie aziende che non chiudono i battenti evadendo il fisco. Solo una piccola parte dell'evasione fiscale è fatta dai grossi capitali.....

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Luca G ma hai letto i miei post??? comunque per spiegarti meglio che non sono un fascista:
Mio padre aveva la tessera del partito comunista, faceva anche il volontario alle feste dell'unità, in famiglia si diceva sempre magna che domani bisogna lavorare duro, mentre già venti anni fà si vedevano in giro molti statali che non facevano nulla, quindi già venti anni fa mio padre ha capito che qualcosa non funzionava bene, lei mi pare che sia rimasto indietro e di brutto. Non bisogna criminalizzare tutti i lavoratori pubblici, ma solo i fancazzisti, così come non bisogna criminalizzare tutte le imprese, perchè alla fine sono le imprese che creano posti di lavoro e ricchezza.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 27.08.12 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Luca G.
In proporzione alla popolazione la Sicilia ha 12 dipendenti regionali ad 1(della Lombardia),questi tu li chiami lavoratori,12 persone che fanno il lavoro di 1???Se per te questi sono lavoratori per me va bene,purchè li paghi tu.

al rossi Commentatore certificato 27.08.12 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Luca G.
Sei senza speranza.....
ci sono baracconi statali che hanno 10 volte i dipendenti di altri uffici con le stesse mansioni e sono pure più inefficenti,io ce l'ho con questi,e se tu fossi sano di mente pure;è così difficile capirlo???Certo è più facile continuare a ripetere da mentecatto che sono fascista...ma sei parente di Bersani??

al rossi Commentatore certificato 27.08.12 22:49| 
 |
Rispondi al commento

X FABER C
DEVO DIRE CHE ANCHE TU SEI UN PROVOCATORE FASCISTA. PER ME I LAVORATORI SONO TUTTI SACRI, VENGO DA UNA GENERAZIONE CHE SAPEVA COS'È LA COSCIENZA DI CLASSE.
STATE MISTIFICANDO LA REALTÀ PERCHÉ PARTENDO DA QUALCHE CASO DI TRUFFA (FOSSERO ANCHE CENTINAIA) GENERALIZZATE A TUTTI I LAVORATORI STATALI TRATTANDOLI ALLA STREGUA DI LADRI.....

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 22:45| 
 |
Rispondi al commento

X al rossi
Confermi di essere non soltanto fascista, ma anche ignorante. Nell'ospedale dove lavoro non ci sono fancazzisti come li chiami tu i dipendenti statali e tutti proprio tutti tranne i dirigenti timbrano il cartellino. Nel mio ospedale c'è una carenza mostruosa di personale, un'assistenza e una cura di qualità è difficile in questa situazione.
Te lo ripeto ti auguro tanta salute e di non finire gravemente malato, potresti cominciare a capire qualcosa........

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Con i tagli lineari che ci sono stati negli ultimi anni ci sono struttura pubbliche in cui gli statali effettivamente si devono dar da fare, non che si ammazzino, visto che possono usufruire di ferie e permessi, mentre nel privato è difficile che ti permettono di usufruire di tutte le ore di permesso. Comunque il problema è che ci sono ancora troppi carozzoni pubblici inutili, e anche che gli statali sono praticamente inamovibili anche se rubano, o non fanno una mazza. Cosa dire del giudice di palermo che ha contestato l'accusa contro i falsi ciechi beccati ha guidare, adducento il fatto che mancava un parere medico, fai una maronata cosi nel privato, il giorno dopo sei a casa.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 27.08.12 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Il tipico opportunismo Italiano: gente che parte quando va male e torna quando va bene, mi fa venire in mente la famiglia reale.......

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 22:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Luca G.
Confermo,sei un mentecatto!!!Primo perchè mi dai del fascista senza nessun motivo,secondo perchè al posto di fare la vittima(certo che ci sono eccellenti lavoratori statali,è ovvio!!)dovresti incazzarti con i fancazzisti statali che timbrano il cartellino e poi vanno a fare i cazzi loro,oppure per fare il lavoro di uno sono in dieci,ma per indignarti di questo ci vorrebbe una persona intelligente e libera quale tu evidentemente non sei.

al rossi Commentatore certificato 27.08.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Io sono andato via da un anno,sto ricreando un'azienda all'estero e non e semplice pianificare iltutto,dai locali agli impianti fino ai macchinari.ancora non produco niente,in quanto ho calcolato che ci vuole un anno circa prima di poter produrre,ma ormai ci sono quasi.
Ho investito tutti i miei risparmi,non vi dico le acrobazie che ho dovuto fare per riuscire a creare l'azienda nel riserbo piu assoluto,con la paura che,se qualcuno veniva a saperlo,mi inviasseun controllo punitivo,visto che in Italia,tuttora ho un azienda con 50 dipendenti.quando iniziero' la produzione all'estero e mi trasferiro',chiamero' i miei dipendenti e gli regalero' l'azienda,che e sana,senza debiti,ma purtroppo con tutti questibalzelli,da quest'anno non fara' piu utili.
Non mi frega piu niente di questo Stato,siamo sotto dittatura,anche oggi altre tasse,sulle bevande zuccherate,0,0716€ al'litro!!!fanno spietate indagini di mercato per vedere quali sono i prodotti di maggior consumo e dopo li tassano!!! E io devo continuare a vivere qua?
Sono Italiano e amo il mio paese,ma non posso piu restare.se un giorno pero succede la rivoluzione,saro' il primo atornare indietro e ad andare in trincea per massacrare questi fottuti viziosi che ci gvernano.Io non voto piu da 10 anni perche mi fanno tutti schifo e spero che alle elzioni di primavera non ci si arrivi,causa scoppio della rivoluzione entro fine anno.Siamo sotto una dittatura feroce,siamo noi che abbiamo bisogno di un intervento militare internazionale che rada al suolo i palazzi del potere,altro che Libia.Siamo l'unica dittatura ancora rimasta nel mediterraneo e non facciamo niente per ribellarci.

roberto acca 27.08.12 22:13| 
 |
Rispondi al commento

X al rossi
si un mentecatto che assiste ogni giorno persone malate e sofferenti per millecentocinquanta euro al mese.
Io sono tutti i giorni a contatto con le sofferenze e la morte, il mio non è un bel lavoro, ma solamente in questo blog mi è capitato di essere trattato come un “mentecatto” (il dipendente statale).
Ti auguro di non finire mai in un ospedale seriamente malato, altrimenti potresti capire il valore dei dipendenti statali che tu disprezzi.
Continua a stare in salute e naturalmente a fare il provocatore fascista.

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 22:11| 
 |
Rispondi al commento

La pressione tributaria media in italia è intorno al 50% del PIL, siccome però al sud ci sono moltissimi lavoratori in nero e aziende totalmente sconosciute al fisco, la pressione fiscale sulle aziende oneste arriva fino al 70%. Prima della globalizzazione, assumere impiegati pubblici al sud a non far niente poteva avere un senso, alla fine gli si garantiva un reddito, e poi consumavano beni provenienti dal centro nord, quindi questi soldi continuavano a girare in italia. Non si capisce perchè è da anni che si danno fiumi di denaro al sud perchè sottosviluppato, però si continuano a pagare stipendi uguali in tutta italia, parola di molti meridionali che vivono nella mia zone, statali che vivono al sud se la passano egregiamente, avendo un costo della vita nettamente inferiore rispetto al centro nord.Secondo me è più sensato una riduzione di stipendio piuttosto che tagliare.
Peraltro è ora di ridurre il flusso immigratorio, giusto ad agosto sono andato in banca, erano finite praticamente le banconote, la cassiera mi ha detto che ad agosto tutti gli stranieri tornano ai loro paesi, portandosi via tutti i soldi, fa un pò te.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 27.08.12 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Per Luca G.
Anche io ho capito che sei un mentecatto

al rossi Commentatore certificato 27.08.12 22:00| 
 |
Rispondi al commento

X al rossi
Guarda che l'ho capito che sei un provocatore fascista!!!

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni stato ha fatto le sue scelte,l'italia ha investito molto in queste cose:
camminatori siculi,bidelli,finti invalidi,forestali,baby pensionati statali,politici che vivono da nababbi,scorte che spingono il carrello dell'ikea,auto blu(straniere,le nostre sono impresentabili),opere pubbliche inutili o che durano 50 anni,ecc.
Questi sono i risultati:un paese vecchio,sostanzialmente fallito,in mano a pericolosi incompetenti non votati.
Ma tranquilli,il campionato di calcio è ricominciato.......

al rossi Commentatore certificato 27.08.12 21:31| 
 |
Rispondi al commento

il 70% di che cosa? Perfavore non diciamo fesserie. La pressione fiscale in Italia è subito sotto il 50% del PIL ed è tra le più alte d'Europa, questo è vero, ma il 70% fa ridere chiunque segua due un pò l'economia!!! Voglio persome affidabili, non Berlusconi di sinistra, se sparate di queste cavolate mi viene il dubbio che anche voi 5 stelle siete tutto fumo e niente competenza!!!

ELISABETTA ADDIS 27.08.12 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il default ormai e' alle porte salvate quello che potete
nonostante la super tassazione il debito continua a crescere
mesi e mesi per partorire una spending review di 4 MILIARDI su una spesa totale di 700 ben lo 0,57%
incredibile l'incompetenza di sti cialtroni
Con quale risorse verrano pagati i dipendendi pubblici se nn si incasseranno piu' tasse?
SPERIAMO CHE NOI CE LA CAVIAMO

Lauro Serafini, castelfranco emila Commentatore certificato 27.08.12 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Beh tra la tassazione in Italia (68.6%) e in Francia (65.8%) non c'e' tutta sta differenza... eppure la le aziende non chiudono. Il problema e' anche la mancanza di innovazione delle aziende Italiane.

Marc Sarzi, Oxford Commentatore certificato 27.08.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“X Luca G. Non devi sentirti offeso perchè un pò tutti qui si lamentano delle spese parassitarie dello Stato. E sicuramente anche tu dovrai convenire che accanto a te che non ho dubbi a ritenere bravissimo e magari anche un pò sottopagato, accanto a te ci sia almeno un altro poco produttivo ed almeno un altro assolutamente "inutile"”

Caro Roberto spero mi permetterai di dirti che non capisci niente di Sanità.
Proprio oggi rimproveravo una collega che si sbatteva qua e la per fare mille cose senza farne una buona! Lei (non io) è proprio il modello a cui tu ti ispiri è quel genere di lavoratore produttivo che piace alle caposala e all'amministrazione, non pensa, lavora tanto e produce. Ma nella Sanità non si scherza perché si gioca con la vita e la salute delle persone. Quando io vado a prendere un paziente per fare una TAC col mezzo di contrasto, perdo tempo perché mi accerto se è a digiuno e a la creatinina alta, lo so, faccio da ulteriore filtro perdendo molto tempo e produttività, ma è necessario perché nel mio lavoro non si gioca con la salute delle persone e essere “ossessivi” dove essere la regola - altrimenti chi glielo dice al paziente che ha subito danni alla funzionalità renale? Magari glielo spieghi tu dicendogli che la produttività fa parte del nuovo corso politico.....

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 20:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

X Luca G. Non devi sentirti offeso perchè un pò tutti qui si lamentano delle spese parassitarie dello Stato. E sicuramente anche tu dovrai convenire che accanto a te che non ho dubbi a ritenere bravissimo e magari anche un pò sottopagato, accanto a te ci sia almeno un altro poco produttivo ed almeno un altro assolutamente "inutile". Il problema è la filosofia che ha animato le assunzioni nepotistiche e clientelari nello Stato. La creazione di infiniti enti stipendifici. I superstipendi di manager ...amici di...e le loro superpensioni. E la totale insostenibilità di questi sperperi. Nel privato tutto è rapportato alla redditività aziendale e ci si deve confrontare sempre con la competitività di sempre più bravi competitors. Nel pubblico non si è sentita minimamente la crisi... In ogni caso, in una società correttamente gestita i compensi DOVRANNO essere rapportati alla produttività. Pertanto, in qualsiasi situazione, se tu sarai produttivo troverai sempre una tua possibilità di essere correttamente bene remunerato. Per i poco produttivi, resteranno lavori più semplici e naturalmente meno remunerati. Se tu avessi 2 dipendenti, 1 barvissimo e affidabile e 1 ...molto meno. ti sembrerebbe corretto e sostenibile remunerarli allo stesso modo??? Nella migliore delle ipotesi quello bravo trova un altro lavoro. Grosso ciaooo

roberto d'iseppi, verona Commentatore certificato 27.08.12 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Senti, ma chi sono gli investitori ? Perchè anzichè piangere dietro agli investitori non te ne vai anche tu da qui ? Gli investitori migliori non sono i capitali esteri, ma i cittadini italiani, quelli che restano.

Gli investitori, specie se stranieri è meglio non averli, perchè vogliono guadagnare senza fare un cazzo.
Senza di loro la ripresa è molto più lenta, ma almeno è sicura e stabile. Perchè ? Perchè l'investitore non apre l'aziendina qui da noi perchè ci ama e ci vuole dare da mangiare, apre perchè cerca il fotti e fuggi, vuole espandere il business, vuole prosciugare le nostre risorse.
Non viene qui in missione di bene, viene qui in Mission.
Sono proprio quelli che chiudono qui per andare in Polonia o in Romania. Parola di un'ex dipendente di un'azienda commerciale austriaca, che dopo aver chiuso qui è andata in Romania semplicemente perchè guadagnava di più, sbattendosene altamente le palle delle conseguenze sociali causate dal cratere occupazionale che hanno lasciato.

Questi signori dai grandi capitali vanno dove hanno maggior profitto e minor rottura di coglioni, cercano gli schiavi da far crepare.
Le imprese in italia devono essere di chi ci vive, di chi la ama, di chi non se ne vuole andare, di chi ama il suo lavoro e resta anche in perdita perchè ne fa la sua ragione di vita.

Sarei grata a qualunque governo ragionasse in questo modo, e tenesse almeno un pò di merda fuori da casa nostra, visto che ne abbiamo già valanghe così, gratis.

Giorgia Cristofori, Bologna Commentatore certificato 27.08.12 20:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

X 3mendo
E no, a questo trattamento non ci sto!
Io sono dipendente pubblico, lavoro in ospedale e guadagno millecentocinquanta euro al mese.
L'organizzazione nella mia azienda fa cagare! Oggi ho intuito che una paziente doveva fare un'esame a vescica piena: solo grazie alla mia esperienza e capacità è stato possibile verificare in tempo un esame diagnostico di una paziente che altrimenti si sarebbe dovuto rimandare a un altro giorno.
Nelle nostre aziende pubbliche ci sono lavoratori capaci e preparati, ma voi con l'odio che nutrite verso tutto ciò che è pubblico non farete altro che aggravare la situazione.

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi può e si leva dai coglioni fa bene....!!!non tutti aspettano di "farsi mangiare il cazzo dalle mosche"!...se siamo in questa situazione è perchè esiste una massa di "dementi italiotti" che fa i cazzi sua...(magari pensa ad andare in vacanza o comprarsi il SUV nuovo!)almeno i bischeri che credono ancora in quesa massa di cialtroni, si potrebbe anche ravvedere..e mandarli a cacare...!!ma se siamo in questa condizioni è perchè c'è tanta "indifferenza" e gente che pensa a vivere alla giornata...!!
Chi se ne va è perchè non digerisce il fatto di farsi mangiare tutto dallo stato o venire rapinato...fanno bene a "smobilitare" e dire ai lavoratori arrangiatevi!!!
Non ho mai visto i lavoratori fare uno sciopero ad oltranza per chiedere elezioni subito...giusto per cacciare tutti questi maagnapane a ufo...oppure contro le pensioni della casta...!magari questi "babbei" fanno sciopero solo per qualche cazzata...!!!tutti dietro ai SIndacati....e li prendano per il culo!!
Poi c'hanno da criticare l'imprenditori...!!!l'operai sono "tarati" se erano furbi erano morti da piccini!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 27.08.12 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Scusa, ma il fatto di doversene andare via per colpa altrui, non mi sta bene. Loro sono mafia e ci sono migliaia di prove che lo confermano, quindi NOI dobbiamo rimanere e prenderli tutti a calci in c**o e caso mai mandarli via, tanto un altro paese che li accoglie non lo trovano! Questo status però, pur essendo colpa loro perché se ne sono approfittati, è principalmente colpa degli italiani, perché se nessuno si è mai inalberato, è naturale che se ne approfittino. Intanto è da mesi che chiediamo a tutti di partecipare alla denuncia fatta dall'avv Paola Musu
http://www.nocensura.com/2012/04/un-avvocato-di-cagliari-denuncia-monti.html e le firme accumulate servono a metterli con le spalle al muro, cosa che se poi ancora rifiuteranno porterà all'insurrezione, perché quella gentaglia si arroga poteri che non ha dato lo status delinquenziale che da tempo usano solo contro la popolazione, evitando di colpire chi fa parte della casta.

Se poi vuoi un esempio migliore, vedi cosa fanno in Spagna dopo che il governo ha emesso (anche là) quelle leggi espediente che servono solo all'ingordigia delle banche e non certo per risanare un paese che è al tracollo! Vuoi andartene? Fallo pure, ma qui rimarrà chi inizierà a prendere seri provvedimenti contro quei mafiosi che si spacciano per autorità arrivando a non dire la verità occultando ciò che invece la gente ha diritto di sapere.
Quando tornerai ti chiederemo "e tu dove eri?" e dovrai darci risposte perché è troppo comodo avere la pappa pronta... allora sei come quelli che additi..!

3mendo 27.08.12 19:39| 
 |
Rispondi al commento

X Alessandro G.
FORSE NON TE NE SEI ACCORTO, MA IL PAREGGIO DI BILANCIO L'HANNO VOTATO ALL'UNANIMTÀ IN PARLAMENTO PROPRIO PD, PDL E UDC, I PARTITI CHE TU CONSIDERI RESPONSABILI DEL DISASTRO ECONOMICO....
E poi mi spieghi come farà l'Italia a pagare 1000 dicasi 1000miliardi di euro + interessi in vent'anni!

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Prova a metterti per un istante nei panni di qualcuno con il grano e poniti questa domanda: Investire in Italia o all'estero?

Ora dammi una risposta sensata..

Bob C., Rieti Commentatore certificato 27.08.12 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se vincerà M5S e potrà almeno iniziare ad apportare i cambiamenti previsti nel suo programma...molto bene...benissimo.....Altrimenti...appena potrò me ne andrò anch'io... e credo molti altri. Resteranno orde di politici, dirigenti statali, consulenti statali, dipendenti statali, collaboratori statali. E resteranno il debito pubblico e i superprivilegi dei politici, i loro superstipendi e superpensioni e tutte le loro infinite spese parassitarie. E tutti in coro a lamentarsi dell'evasione fiscale e della globalizzazione, della crescita, dell'euro, della Germania, della Merkel.....

roberto d'iseppi, verona Commentatore certificato 27.08.12 19:14| 
 |
Rispondi al commento

La Svizzera, il Lussemburgo e l'Irlanda sono paradisi fiscali. E' anche "grazie" a loro se da noi evadono le tasse.

Little John 27.08.12 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore prima di indicare cifre a casaccio informatevi!!!! e anche quelli che mettono nel blog queste disinformazione sono dei veri COGLIONI!!!!!!!!
Volete andarvene, ok andatevene , ma jon rompete più il cazzo!!!

Gian Lorenzo Molinari, Busalla Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.12 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma, non lo condivido questo post, troppo contradditorio, sono d'accordo con le tasse alte, 70% pure di piu' in alcuni casi, ma dico solo se vediamo un suv in corsia preferenziale con targa estera non lamentiamoci.

Francesco F., Roma Commentatore certificato 27.08.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono fuggito in Serbia la manodopera costa 1/6 di quella italiana. si paga il 15 per cento omnicomprensivo 10 per cento se residenti e lo stato se assumi almeno 50 persone ti da un contributo che va da 5.000a 10.000 euro a dipendente. Se l'investimento supera 7 milioni di Euri per 10 anni sei esentato dalle tasse .... che aspettate

Mauro Mazzocchi 27.08.12 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la baracca per molti è già chiusa,questo è lo stato dei peoni.

vit m. Commentatore certificato 27.08.12 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Penso che più che andare all'estero occorra dire a tutti di non votare per i partiti che hanno creato questo disastro nel ventennio precedente ed attualmente sostengono Monti ovvero PD/PDL e UDC. Occorre dare loro una sonora bastonata alle prossime elezioni. Poi occorre che nella Costituzione, oltre al pareggio di bilancio, venga imposto un tetto massimo di tassazione e contribuzione al 30%. tale cifra oltre alle imposte sul reddito deve comprendere l'Iva pagata sugli acquisti (così tutti chiederanno la fattura e gli scontrini), i prelievi per la pensione, canone rai, bollo auto, marche da bollo, autostrade, multe di comuni che usano tali somme per le spese correnti, tasse scolastiche, libri scolastici, accise sui carburanti. Questo reddito deve essere riservato alle piccole e medie imprese e ai piccoli e medi redditi (sotto € 60.000).
Questo implica una cosa: il pareggio comporta che le spese devono essere coperte dalle entrate, le entrate non possono essere più aumentate a livelli insostenibili, se lo Stato spreca dovrà tassare chi realmente evade, alti redditi e grosse imprese oppure investire per aumentare la ricchezza nazionale e la conseguente tassazione (quindi più posti di lavoro, salari più alti ed investimenti dall'estero.
I redditi dei politici e degli amministratori pubblici deve essere al 50% legato ai risultati raggiunti, chi sbaglia paga.
Poi ovviamente, il debito pubblico se lo pagheranno i politici ( e questo rende possibile il taglio della tassazione per l'annullamento della spesa per interessi) e ogni regione si paga i dipendenti pubblici e le pensioni di invalidità, senza aiuti dall'esterno.

Alessandro G. Commentatore certificato 27.08.12 18:33| 
 |
Rispondi al commento

mi dite come si possono abbassare le tasse in italia?abbiamo più invalidi di germania francia e inghilterra messi insieme!1000000pensioni d'oro,60 miliardi solo di corruzione l'anno ela lista e lunga, abbiamo 22 milioni di lavoratori sù 61milioni di residenti,e un miracolo che non siamo falliti

giovanni paglia 27.08.12 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Stefano..se mandi il link all'ufficio delle entrate pensi ne ricavino qualche cosa? Quelli a fatica sanno l'italiano..vuoi che sappiano pure l'inglese?

Luca Dall'Argine, Parma Commentatore certificato 27.08.12 18:30| 
 |
Rispondi al commento

E la benzina supera i DUE euro, siamo gli schiavi moderni?

GS 27.08.12 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Se si osserva il grafico risulta che le nostre imprese hanno la stessa tassazione delle imprese tedesche, la Germania però pagano meno tasse sul lavoro di noi. Se i lavoratori Italiani pagassero il 20% di tasse in meno la tassazione totale sarebbe uguale alla Germania, ma noi avremmo stipendi più alti di quelli tedeschi. L'effetto di avere stipendi alti accrescerebbe la domanda interna che compenserebbe l'aggravio di tassazione sul lato dell'impresa. La possibilità di applicare questo ragionamento o simili ragionamenti è compromessa dai VINCOLI EUROPEI SULLA STABILITÀ, il vero motivo per qui c'è impedita qualsiasi politica economica di uscita dalla crisi. Poi ora che il pareggio di bilancio combinato con l'estinzione del debito eccedente diventato legge con la creazione del Fondo di Redenzione Europea, la possibilità di uscita dalla crisi è nulla. Non dimentichiamo che secondo questa legge europea approvata qualche giorno fa dobbiamo pagare in vent'anni 1000 MILIARDI DI EURO + INTERESSI e se ci rifiutiamo scatta il commissariamento della Commissione Europea.
NON CI RESTA ALTRO DA FARE CHE USCIRE DALL'EUROPA E DALL'EURO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI!!!

Luca G. Commentatore certificato 27.08.12 18:03| 
 |
Rispondi al commento

In Italia, altri prima di noi hanno contratto un enorme debito facendo assumere circa un milione di dipendenti pubblici più del necessario, mandando in pensione 500 000 quarantenni, garantendo trattamenti di favore a ecclesiastici, sindacalisti, boiardi di stato, finti invalidi, finte coop, finti poveri in case popolari etc etc... Il debito c'è e probabilmente qualcuno deve anche pagarlo... Bersani ( che non ha mai lavorato in vita sua al pari di tutta la sua corte di sinistri ) e Monti ( tanto beneficiato dalle banche ) hanno deciso che il debito ricadesse sulle spalle dei giovani e di chi adesso stenta a trovare un lavoro o mantenere quello che ha. Tutto ciò è immorale e inaccettabile: dovrebbero essere ricalcolate tutte le pensioni anche quelle in essere, con gli stessi parametri, ridotto il numero di dipendenti pubblici, abbassato numero di dirigenti pubblici e loro stipendi, cacciati in galere politici corrotti etc etc etc

marcello v., carate brianza Commentatore certificato 27.08.12 17:42| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'importante è cercar di mantenere la residenza in Italia perchè pesa di più!

paolo cacciavillani 27.08.12 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Per me anche questo grafico merita di essere preso in considerazione:

http://www.opec.org/opec_web/en/data_graphs/333.htm

Infatti se lo paragoniamo a quello indicato nel post vediamo che tanti paesi hanno optato per una tassazione che rispetti il lavoro, quindi più tassazione indiretta (IVA e accise) e meno diretta (le tasse corrispondenti alle ns. IRPEF, IRES, IRAP) come ad es. la Gran Bretagna, attuando un straccio di politica fiscale, sulla quale si potrebbe essere o meno daccordo. Il livello dei servizi non è comunque paragonabile se si pensa che in Germania non si paga l'autostrada e le spese mediche per il dentista sono incluse.

Al contrario l'ideologia, tutta italiana, catto-comunista è riuscita ad appiattire tutto al ribasso, prendendo a tutti quanto più possibile per dare in cambio quanto meno possibile, in spregio di qualsiasi regola morale, civile, e di minimo buon senso, tanto meno in attuazione di qualsiasi politica fiscale ancorchè di saccheggio. Gli unici a godere di tutto questo sono ovviamente gli artefici dello scippo stessi e i loro commensali (giornalisti, burocrati, boiardi di stato, chiesa come istituzione).

Tutto ciò premesso chi riesce ancora ad evadere in questa situazione, a me non porta via niente, anzi lo considero un eroe.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 27.08.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco come siamo messi:
http://www.salvatoreviola.it/?p=374


Alta Pressione e Bassa Pensione.

Un Mix favoloso!

giuseppe 27.08.12 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Per fare tutto ciò che fanno in Svizzera, occorre che, la stragrande maggioranza degli italiani, a cominciare dai politici, scopra e metta in pratica, il senso dell'onestà!

Stefano R., Palermo Commentatore certificato 27.08.12 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Non so quanto durerà questa agonia....so però una cosa e cioè che ci spengeremo come un "lumicino" lentamente...cresce la sfiducia verso questo baraccone chiamato europa e euro...non solo qui in italia...ma anche altrove...!!abbiamo lasciato troppo amno libera a questi cialtroni di politici e partiti e questi sono i risultati!
Su 17 paesi che hanno aderito a questa moneta, già 7-8 sono nella merda più assoluta...non solo piigs..!
LA Germania inizia a sentire "odore di bruciato" e molti politici Tedeschi(anche quelli della maggioranza di governo)sono sempre più scettici..
La Grecia è lì..."uno zombi economico"...che aspetta altri 2 spiccioli(previa autorizzazione della Troi(k)a che certifichi riusltati impossibili da raggiungere...eppure basterebbe poco...non accettare più euro! magari "adottare" il dollaro...e dismetere l'euro...!!potrebbe essere una soluzione..

roby f., Livorno Commentatore certificato 27.08.12 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

aaah, si dimenticavo, In Svizzera non si da soldi agli giornali, no si da soldi e aiutini all'imprese, c'è tasse che aiutano le piccole imprese, anche le grandi per qualche anno : per salvare impieghi, ci sta l'elezioni dirette, si vota per tutto,il canone se non lo paghi sei multato fino a 5000 Franchi Svizzeri, i partiti non prendono tutti quelli soldi...i politici vanno in governo (regionale) con i propri mezzi(ca++o quando vai a lavorare il patrone ti da la macchina), non hanno tutti le guardie giurate. Se uno che lavora per lo stato (o imprese di stato) si fa prendere a imbrogliare fuori, senza pensione speciale. Si l'IVA è a 8 %, l'affitto è quasi à 25-30 % del stipendio, la sanità te la paghi, costa un braccio, ma è obbligatoria. l'acquisto di armi o altre grosse spese devono essere VOTATE.

Si la svizzera è paradiso, ma per anni guadagnavo 5-6 volte piu degli miei in Italia ma mi restava neache la metà di quello gli rimaneva a loro....ma i servizi ci sono e sono corretti. Abbiamo campagna in città, abbiamo parchi, abbiamo strade pullite, ci sono multe per tutto anche se butti un sachetto per strada...le Autorità le rispetti....E anche una questione di Educazione....spiace pero è questo che scoprirete in Svizzera.... NON SOLO BANCHE, CIOCCOLATO e OROLOGI....

Rafael F., ginevra Commentatore certificato 27.08.12 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Però in Italia abbiamo qualcuno che nessun altro paese al mondo ha: il nostro beneamato Papa che coccola tutti dall'alto del suo trono dorato! Volete mettere?

Rodolfo M 27.08.12 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Una piccola correzione:
In Svizzera, fino alla fine del 2017, si paga l'8% di IVA per quasi tutti i servizi e le merci. Per i generi alimentari, si paga il 2.5% di IVA. Per le prestazioni degli albergatori e degli hotel si paga il 3.8% di IVA.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 27.08.12 16:07| 
 |
Rispondi al commento

L'analisi fatta dall'amico è abbastanza precisa...e corretta...La Svizzera italiana è la migliore in termini assoluti...oltre al credito molto favorevole,tasse e servizi mi risultano siano al top..!oltre alla vera democrazia..!inoltre non fa parte dell'UE e l'euro..(il che non è poco!)...
Possiamo ottenere la stessa efficenza, ma bisogna ridimensionare il potere del Parlamento..avere un autonomia concreta delle Regioni...trattenere le tasse sul Territorio..
Purtroppo il "federalismo" è rimasto sulla carta...e il controllo dello stato centrale è asfissiante..!
Istruzione,sanità,sicurezza,ecc deve essere in mano solo alle Regioni..compreso l'imposizione fiscale..ne più e nemmeno come la Svizzera...!comunque siamo fra i più ridotti allo "stato d'accattoni" rispetto a molti paesi europei..l'uscita di sicurezza si chiama "autonomia fiscale" non c'è altra strada.."poi ognuno per se dio per tutti"...

roby f., Livorno Commentatore certificato 27.08.12 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Anche secondo me l'intento è quello di svendere l'Italia, lo hanno già fatto ed ora si svendono altri pezzi..

..

il caso più eclatante è di aver regalato la BANKITALIA al capitalismo, ed ancor prima di aver fatto decollare il debito pubblico tramite il divorzio fra Bankitalia e il tesoro, .. il TUS che prima veniva concertato assieme divenne di competenza unica delle banche, che in piena autonomia potevano decidere il costo del denaro e di conseguenza il guadagno.( con Ciampi alla Bankitalia, il debito pubblico si raddoppiò)!

nel 92 grazie alla speculazione valutaria e all’uscita dallo SME, i poteri finanziari si sono comprati tutte le ricchezze con lo sconto del 40%, naturalmente in quegli anni con la legge 35/1992 (legge Carli-Amato), le banche e gli istituti pubblici vennero privatizzate.

Uno degli ultimi passaggi di questi furti è il decreto a firma Napolitano del 16 Dicembre 2006. Su richiesta di Draghi legalizzando una situazione illegale che si perpetuava da decenni, ossia la proprietà privata della Banca d’Italia, una banca che si è presa decine di euromiliardi l’anno dallo Stato in cambio del servizio tipografico di stampa delle banconote con il Signoraggio !

Roberto B. Commentatore certificato 27.08.12 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Io li sto aspettando...
Da anni ormai ho smesso di pagare
Aspetto che si presentino ad accertare... ma io non ho mai omesso di dichiarare, ho una contabilità perfetta, sempre dichiarato e presentato tutto puntualmente e fino all'ultimo centesimo, salvo poi... non pagare nulla !

Arriverano, li farò accomodare, offrirò loro un caffè sorridendo e... lasciando le chiavi sulla scrivania me ne andrò bel bello altrove.

Ci resteranno male i miei clienti, i miei fornitori, le banche e quelli che mi hanno affittato uffici e capannoni. Pazienza, me ne farò una ragione.

Raccoglierò i miei 4 stracci e tramite un prestanome qualsiasi ricomincerò da capo. Non ho paura, io so fare !

Remo Williams 27.08.12 15:43| 
 |
Rispondi al commento

ciao, ciao, già fatto da qualche anno, la "puzza" non c'è solo da oggi.
All'estero non è tutto "meglio" ma in fin dei conti non senti il fiato sul collo...

Marco B., Aprilia Commentatore certificato 27.08.12 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Il piano è semplice quanto diabolico.
Vogliono far saltare l'italia in modo da svendere tutto quello che abbiamo ai soliti squali. Privatizzeranno tutto, anche l'aria che respiriamo se sarà possibile.
Forse daranno via anche le nostre riserve auree.
E quando non avremo più nulla, quando l'italia e gli italiani saranno in ginocchio, con l'economia affossata la disoccupazione dilagante, la benzina a 2,80€...allora saremo pronti per divenire la cina d'europa.
noi, assieme alla grecia e pochi altri, diverremo la piattaforma lavorativa a basso costo di cui l'europa ha bisogno, verranno qui e ci faranno lavorare per un tozzo di pane, e con il cappello in mano dovremo anche ringraziare. nel frattempo i nostri magnifici politici, fuggiranno con i 30 denari in tasca, lasciando agli italiani solo il rimpianto di non averli cacciati, prima della fine.

tiziano salamida 27.08.12 15:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bersani dovrebbe arrivare a capire il sinonimo balzello = manganello! Ma forse è troppo vecchio per pensare che nazifascismo non è solo quello del passato ma anche e forse ancor di più il suo nazifascismo nel presente italiano!!!

mario mario Commentatore certificato 27.08.12 15:22| 
 |
Rispondi al commento

NORIMBERGA INSEGNA ...

guido _guida, zena Commentatore certificato 27.08.12 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Da questa situazione non ne usciamo più perchè, per uscirne,ci vuole una rivoluzione e si sa che le rivoluzioni portano violenza e noi ,gli italiani,siamo un popolo pacifico per cui io vado all'estero questo settembre e basta rodersi il fegato e sgobbare per servire tutti questi re dagli stipendi e dalle pensioni d'oro,io a questi non darò più un centesimo del mio reddito..in bocca al'lupo ITALIANI

Giovanni Maltana 27.08.12 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vincenzo, forse perchè sai poche cose sull'argomento. In Svizzera TUTTI
pagano le tasse, le società, i cittadini, i politici, cani (si anche la
tassa sul cane)...l'unica differenzà è che tutto è più caro, ci sono tasse
indirette che sono altissime. Poi, ci sono tasse diverse per chi ha la
casa, per chi lavora, per chi non lavora. Nelle tasse non ci sono le
assicurazioni salute, te li devi pagare e sono obligatorie. Pero la grande
differenza è che la gente è stata educata a pagare, non a imbrogliare. Con
l'esempio degli politici che c'è in Italia, come vuoi che la gente paghi...
Adesso fanno pagare tutto e la gente in primis non è abituata, e secondo
sono quasi tasse normali. Poi c'è il federalismo, ogni regione ha la sua
politica di tasse, una regione contadina non paga come in una città. i
communi spendono di meno, le machine blue non ci sono....Si si le banche,
guarda caso ragazzo ci sono anche gente che non lavora in banca.....

Raf Fiorgentili 27.08.12 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma come mai in Lussemburgo e in Svizzera le tasse sono cosi' basse?? Forse perché raccolgono miliardi di euro nelle loro banche e nessuno sa da dove vengono... Avete preso due esempi pessimi!!!
Prendiamo ad esempio invece i paesi nordici dove le tasse sono si altissime, ma i servizi funzionano. Il problema sta a cosa e a chi servono le tasse no quanto sono alte.

Vincenzo Musella 27.08.12 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italia campione!
Siamo i primi in Europa per pressione fiscale?
Ringraziamo i vari mister B.
Sono loro che da almeno un ventennio hanno sfasciato tutto, sistema sociale, economico, politico e mediatico.
E cosa possiamo fare noi sudditi?
Scappare tutti o rivoltare tutto?
Se organizzate una riVoluzione, ma una SERIA per arrestarli e punirli con confische, allora fatemi un fischio, intanto posso solo scappare all'estero per sopravvivere.

saluti

Eloi Delpopolo Commentatore certificato 27.08.12 14:46| 
 |
Rispondi al commento

grande BEPPE, SVEGLIALI TUTTI,

PAOLO BIGNOTTI 27.08.12 14:45| 
 |
Rispondi al commento

continuando così sto paese è finito!

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 27.08.12 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori