Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

America selvaggia


20120812_sparatoria.jpeg.jpg
"Un video girato da un turista ha immortalato l’ennesima assurda violenza perpetrata dalle sedicenti “forze dell’ordine” nella sedicente “terra della libertà”. L’uccisione a sangue freddo, da parte di una dozzina di poliziotti-sceriffo, di un nero disarmato e isolato, che indietreggiava leggero come il primo Cassius Clay di fronte all’avanzare della muta latrante. Il tutto, non nel profondo Sud del film "Mississipi burning", ma nella centralissima Times Squares a New York. Reato degno dell’esecuzione immediata, come lo sciacallaggio in guerra: aver fumato uno spinello! Non possiamo dedurre da questo episodio che gli Stati Uniti siano una nazione malata e razzista. Infatti, dobbiamo dedurlo da una miriade di altri episodii. Ad esempio, l’esecuzione in Texas, quattro giorni fa, della condanna a morte di un minorato mentale, con la benedizione della Corte Suprema, che ha sì proibito con una mano l’esecuzione dei minorati mentali, ma con l’altra ha delegato ai vari Stati. E per il Texas di George Bush, ovviamente, un quoziente intellettivo di 61 non è sufficiente. La favola della nazione "land of the free", e del suo presidente "leader of the free world" è facilmente smascherata dalle cifre relative alla popolazione carceraria. A fronte di una media europea di un carcerato su 2000 abitanti, negli Stati Uniti sta in galera un cittadino su 150. Esattamente la stessa percentuale di quelle altre due note "land of the free": Russia e Cina. Naturalmente, la maggioranza dei prigionieri negli Stati Uniti è nera o ispanica: senza di loro, la percentuale dei bianchi scende a quella europea, a dimostrazione della concezione razzista dell’ordine pubblico. Guardare il video dell’impietosa esecuzione sommaria, lascia interdetti. Ma il disgusto è accresciuto dal fatto che anche un video come questo sia preceduto, senza pietà, dalla pubblicità". Lalla M., Arezzo

13 Ago 2012, 16:13 | Scrivi | Commenti (113) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro Beppe Grillo

del tuo programma , che ho letto , non condivido nulla , sai , sono un imprenditore del nord e certi discorsi sullo smantellamento delle tecnologie fanno tremare i polsi , ma non è di questo che ti voglio scrivere , ti voglio scrivere poichè , se da un lato ,del tuo programma , non condivido nulla , dall'altro posso dire che la tua idea , così come la stai presentando è rivoluzionaria: hai capito per primo che siamo noi il mezzo e la tecnica lo scopo e per primo hai dato voce e diritto di replica a tutti : un pagliaccio che capisce dove i luminari cascano , non offenderti ti prego, non offenderti , perchè il mio è un complimento , un complimento che non meriti , poichè la tua idea non ha bisogno di alcun complimento ma di essere riconosciuta si ne ha un grandissimo bisogno.
Pensa che sono 10 giorni che scrivo "intelligentemente" sul blog di Odifreddi e sono già stato bannato 2 volte , come per quei poveri perseguiti dal grande inquisitore Torquemada , lui si l'Odifrddi che si crede un gran luminare è in realtà solo un pagliaccio ... un estimatore del movimento che hai inventato e un acerrimo nemico di coloro i quali vi si oppongono.

Alessandro V. Commentatore certificato 08.10.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento

L'America è l'estremo opposto dell'Italia, qui si porta i killer in TV mentre lì all'obitorio, ci vorrebbe una via di mezzo.

Io vorrei delle PENE SOCIALMENTE UTILI per chi commette dei piccoli reati, sarebbero molto meglio di quelle pecuniarie (che servono solo agli Enti locali e allo Stato per fare cassa) e di quelle detentive (da mantenere solo per chi commette reati gravi, in delle vere celle senza alcun comfort).

Marco Mariottoni 28.08.12 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Il video non immortala un bel niente, se non nel primo fotogramma, il pugnale tenuto in mano.
Bè in effetti la terra della libertà è qui in Italia, dove, da clandestino, puoi picchiare due carabinieri che ti controllano e cavartela con sei mesi pattegiati e con pena sospesa, affidamento ai servizi sociali e reclutamento in qualche cooperativa al servizio di qualche comune, con conseguente regolarizzazione.
Il paese della libertà è l'Italia e se ne sono accorti i delinquenti di tutto il mondo che qui vengono a frotte. Il paese della libertà è l'Italia con il codice penale colabrodo, con i venditori abusivi che minacciano apertamente i vigili urbani che tentavano (ci hanno rinunciato) di sequestrare la merce.
New York, piaccia o non piaccia, è una delle città più sicure al mondo. Alla faccia delle nostre, dove non c'è più alcun controllo del territorio, dove vaste zone sono in mano a delinquenti nostrani o d'importazione. Dove l'unica forza di polizia tenuta in sufficiente efficienza è la Guardia di Finanza ...

a b 23.08.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento

L’uccisione a sangue freddo, da parte di una dozzina di poliziotti-sceriffo, di un nero disarmato...


Il soggetto aveva un coltellazzo di 15 centimetri in mano...

Francesco O., Ostrava (CZ) Commentatore certificato 16.08.12 12:22| 
 |
Rispondi al commento

L America è proprio un paese di merda !!!! E noi vorremo diventare come loro !!!??? Ma fottetevi tutti !!

Alessandro chiatti 16.08.12 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma qui sento dire che sparare ad un uomo in mezzo alla strada e' in qualche modo giusto.Cazzo ma allora i maya hanno veramente ragione , qua sta finendo tutto veramente , ma togliere la vita ad una persona e' una notevole responsabilità, non credo che nessuno abbia il diritto di fare sta roba , ma di cosa stiamo parlando, cioè io faccio uno sbaglio, anche grosso magari, e uno arriva e mi ammazza come un cane in mezzo alla strada, ma stiamo scherzando davvero? La società che per libera scelta arma cani e porci ammazza uno con una canna e un coltellino, forse e' giunto il momento di farsi con calma un paio di domande e possibilmente darsi pure qualche rispOsta

Fabio cabassa 14.08.12 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Allora vorrei contribuire a fare un pò di chiarezza prescindendo da valutazioni di carattere morale sociale o dal tema del razzismo. Voglio semplicemente parlare di LEGGE. noi LATINI abbiamo un'altro concetto di LEGGE rispetto agli ANGLOSASSONI, ma vi siete mai chiesti perchè un cittadino alla guida di un auto negli Stati Uniti viene fermato da una pattuglia di Polizia si comporta così, cioè: apre il finestrino, saluta buongiorno agente, mette le mani bene in vista sulla corona del volante in alto (e questo gli viene insegnato a scuola guida) e non si sogna nemmeno di scendere dall'auto senza che l'agente glielo imponga nè tantomeno di aprire la portiera (cosa pericolosissima per il cittadino) il perchè ve lo dico io: Sà che il polizziotto gli può sparare ed è in diritto di farlo! E' basta! non ci sono mà non ci sono sè. il cittadino è cosciente di questo e sà che se si comporterà come previsto dalla legge nulla gli accadrà, sarà controllato e salutato altrettanto cordialmente dall'agente. Per dovere di cronaca segnalo che nella nostra vicina e confinante Svizzera e quindi nella tanto civilissima Europa egualmente la pattuglia di Polizia che dà l'alt ad un veicolo se questi non si ferma gli agenti possono aprire il fuoco contro quel veicolo, perchè la legge lo prevede. Cari concittadini lo Stato di diritto è tale solo quando il cittadino è conscio dei suoi diritti e dei suoi DOVERI. A buon intenditor ..

Marco C., Spilimbergo Commentatore certificato 14.08.12 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Ma è uno scherzo? Da questo video non si capisce assolutamente nulla!!! Si sente solo una persona che dice "this is an unjustified kill" due secondi dopo aver sentito gli spari, senza sapere cosa fosse successo veramente. Non per difendere il sistema statunitense,che ha i suoi difetti come tutti, ma questo post è solo propaganda.
E poi cosa c'entra la società razzista? Nel senso in cui lo mettete voi siamo tutti razzisti, e lo sono tutte le società che emarginano, in qualunque modo, immigrati o "settori" ben definiti della popolazione. Non è il razzismo in se il problema (sono molto più razzisti gli italiani degli americani!), è ovvio che chi è più disperato commette più crimini e quindi in prigione ci finiscono soprattutto gli immigrati ispanici, negli usa, come albanesi o altri immigrati da noi. Semmai il problema è capire come avere una società più equa e egualitaria, e capace di integrare ed integrarsi. Il problema è molto più profondamente culturale e profondamente legato alla natura umana della semplice definizione di "razzista".

Paolo Berrino 14.08.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento

kazzo, questo spazio così importante usato in questo modo. Beppe, comincio a essere stufo di questi post, come quello di pinoaprile, che non solo sono balle, ma fanno anche incazzare chi ha fiducia nel m5s....
continui a dire che ci vediamo in parlamento, sarà un piacere...ma chi cazzo candidiamo ??? che intenzioni hai su euro e debito ??? qualche posizione la dobbiamo prendere, manca solo qualche mese, non è che possiamo sempre ciurlare nel manico: ti faccio la domanda:domani governiamo noi, quali sono le nostre prime leggi ????.....e non mi venire a raccontare la cazzata dei referendum su ogni questione, chi ha le tv , possiede pure le coscienze di questo popolo imbelle come ormai è dimostrato dalle ultime elezioni !!!!! MI STO' ROMPENDO IL CAZZO !!! ripiego su IDV ????

ina ghigliot 14.08.12 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma come fa questo blog a pubblicare ste stronzate scopiazzate male e con video insignificanti?

Marvo 14.08.12 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando succedono dei disastri come il terremoto alluvioni ecc.. perchè non usano l'esercito visto che lo paghiamo tutti i giorni,anche in caso di incedi,anno tutti i mezzi possibili per farlo che naturalmente paghiamo noi

Giampiero 14.08.12 08:30| 
 |
Rispondi al commento

l'AUTORE DELL' ARTICOLO DOVREBBE VERGOGNARSI ! è ONNIESCIENTE ??? IL VIDEO NON DICE NIENTE ! QUESTO BLOG COME TANTI ALTERNATIVI NON è NUOVO A QUESTI ARTICOLI PRIVI DI FONDAMENTO E VUOLE ESSERE ESEMPIO DI DEMOCRAZIA è CORRETTEZZA... MA COME SI POSSONO SCRIVERE TALI COSE SE NON CI SONO ELEMENTI DI PROVA CERTI ??? QUESTO è UNO DEI TANTI ESEMPI DI DISINFORMAZIONE ! CIO' CHè è PEGGIO CHE TANTE PERSONE COMMENTANO COME SE FOSSERO TESTIMONI, COMMENTI DI PERSONE CHE VOGLIONO UN MONDO MIGLIORE, MA LORO STESSI SONO COSI CECHI DA NON VEDERE CHE SONO AL LIVELLO DI QUELLI CHE CONDANNANO, TUTTO SULLA BASE DI SUPPOSIZIONI !!!

Gio Black 14.08.12 04:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto come gli USA esportano pace e democrazia mi sembra ovvio che questo sia il loro modo di mantenere l'ordine.
In ogni caso almeno gli hanno sparato qui in Italia la polizia ammazza i ragazzini di botte in mezzo alla strada spappolandogli i testicoli a calci e lasciandoli agonizzanti ore sull'asfalto attendendo che muoiano prima di chiamare l'ambulanza. I poliziotti sono ancora in servizio in attesa di massacrare qualche altro ragazzino indifeso e nel frattempo offendendo i genitori e diffamando il ragazzo. Alla fine, per quanto possa essere terribile dirlo, sono molto ma molto di noi.

rodolfo 14.08.12 04:25| 
 |
Rispondi al commento

C'e' un equivoco di fondo sulla terra degli uomini liberi, o freemen. Un uomo libero tradizionalmente era una persona che possedeva un terreno, contrariamente a un servo della gleba che lo lavorava senza possederlo. Negli USA ogni persona poteva senza necessita' di titoli, possedere un pezzo di terra, da cui gli USA erano la nazione degli uomini liberi. Di liberta' in altri piu' moderni sensi, non c'e' nemmeno l'ombra, ne' ce n'e' mai stata, e gli USA hanno sempre propugnato, soprattutto fra i vicini, la mancanza di liberta', un po' come faceva Roma con le province, ben saccheggiate da politici ormai in ritiro.

Enrico Millo 14.08.12 02:29| 
 |
Rispondi al commento

questro è il risultato inevitabile delle società multietniche.

anche il brasile è profondamente razzista, razzismo silente ma presente.


Ma noi vogliamo l'italia multietnica?


OK qello è ciò che dobbiamo aspettarci per il futuro.

bruno bassi 14.08.12 02:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se i proiettili di gomma ce li dessero a noi cittadini italiani sapremmo dove spararli e a chi. Il problema e' che qui non abbiamo la pistola e neanche i coglioni per sparare.Noi abbiamo Silvio, formigoni, Bossi, pensionati come brunetta, amato e molti altri che aggiustano le cose in Italia e meglio che guardiamo ai proiettili che ci sparano questi perché quelli che ci hanno già sparato ce li abbiamo nel culo. Provate vedere. L'America e' ancora lontana.

Massimiliano padova 14.08.12 01:34| 
 |
Rispondi al commento

L' intollerabile puzza di escrementi emanata dai commenti a questo post è indice che il sottosuolo non è più sufficiente ad ospitare e sfamare i ratti che vi dimorano. Vanno sterilizzati col fuoco al più presto, prima che diffondano ulteriormente i loro maleodoranti liquami all'esterno dello spazio che compete loro: la fogna.

Eric Theodore Cartman Commentatore certificato 14.08.12 01:28| 
 |
Rispondi al commento

Questo è un articolo di Piergiorgio Odifreddi uscito ieri su Repubblica, non certo un commento di "Lalla M." di Arezzo!

Pietrovito Moschetti 14.08.12 01:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'articolo riporta disarmato????
Ma se aveva un coltello di 15 cm
Comunque meglio un delinquente di meno che un poliziotto ferito.
W la legalità.

Umberto Sacchini 14.08.12 00:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si quest uomo e' colpevole di essere nato in una famiglia disagiata con un educazione problematica, facile preda per la trappola dei vizi (quali alcol,fumo,cibi spazzatura,abuso di medicine e non pubblicizzate anche le droghe). Per questi reati, tra lodi e godimenti di esseri umani annebbiati anch'essi da televisioni e false realta', non e stata applicata la rieducazione o i servizi sociali , ma la morte.
Pace all'anima sua e dei suoi assassini se un giorno si sveglieranno..

Fabio G. Commentatore certificato 14.08.12 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Questo video non documenta un bel niente, se non la malata esigenza di chi lo ha postato di essere protagonista di invettive create sul nulla. O meglio su una sequenza di immagini indefinite condite da parole ad effetto che scimmiottano slogan stantii e vuoti.

Paolo Arnò 14.08.12 00:02| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO INVECE DA NOI LA LIBERTA' E' GARANTITA E PIENAMENTE VIGENTE NO? ALMENO IN AMERICA IL PRESIDENTE LO ELEGGONO ... DA NOI NEMMENO QUELLO ... POLIZIOTTI CHE AMMAZZANO CIVILI IN SOSTA ALL'AUTOGRILL CHE NULLA HANNO FATTO E MANCO DAL SERVIZIO VENGONO SOSPESI... GIUDICI CHE VENGONO SPEDITI IN GUATEMALA APPENA FICCANO IL NASO DOVE NON POSSONO, O PARTITI CHE SE NE INFISCHIANO DI TUTTI I REFERENDUM DEL POPOLO... ALMENO PUTIN (VISTO CHE CITI LA RUSSIA) E' STATO ELETTO DA NOI SIA IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CHE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SONO STATI MESSI DA POTERI, E NON PARLIAMO DEL GENERALE DEI ROS GANZER CONDANNATO A 14 ANNI PER NARCOTRAFFICO NEMMENO SOSPESO DAL SERVIZIO... GUARDIAMO PRIMA IN CASA NOSTRA CHE NE ABBIAMO DI LAVORO DA FARE...

alessandro bardi 13.08.12 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Le armi mettetevele nell' ano merde, due schiaffoni e un calcio nel culo sarebbero bastati. E a chi dice il contrario, gli auguro di non trovarsi mai ubriaco neanche per sbaglio in America.

Norman F. 13.08.12 23:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo "commento" è il testo del professor Odifreddi riportato sul suo blog
http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/

In futuro proviamo a citare gli autori piuttosto che millantare capacità di pensiero e scrittura

Luca Catone 13.08.12 23:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma che razza di schifo di video....io non sono riuscito a capire niente...da questo video l'unica cosa che si capisce è la sovrascritta pubblicitaria, forse lo scopo del video era proprio questo...ma il blog non ha niente di meglio da fare?

Michele B., Riese Pio X Commentatore certificato 13.08.12 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Ma non erano proiettili di gomma???

Guido Tarantino, Genova Commentatore certificato 13.08.12 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Signori miei io sono stato da poco a New York e vi assicuro che è una citta sicurissima in ogni quartiere a qualsiasi ora del giorno e della notte. Certo non bisogna circolare con un coltellaccio. Li le leggi si rispettano ed è giusto così

Alberto Soppera 13.08.12 22:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che non si dice, a mio avviso, è il fatto di aver innalzato la rischiosità di altri eventi, sparando almeno una decina di colpi in mezzo alla strada. Mi spiego : 1 uomo armato di coltello in mezzo a centinaia di persone, accerchiato da una quindicina di poliziotti, armati di , urticante, proiettili di gomma, manganello, decidono di sparare una decina di colpi di arma da fuoco , con il rischio di altri incidenti ( proiettili di rimbalzo etc) hanno aumentato la percentuale di rischio, quando invece, visto che saranno ben addestrati, potevano immobilizzarlo facilmente visto quanti erano. Quindi : 1) per chi è pro a questa azione si scrolli di dosso l'aria da "duro Jhon Wayne" e azioni il cervello 2) è stata un azione dimostrativa tipo " possiamo uccidere per molto meno"

Fabrizio Ferroni 13.08.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento

credo che come minimo dovrebbe essere aperta un inchiesta per far luce su quanto e successo..
e penso che proprio perché poliziotti del genere non vengono mai puniti che avvengono certe cose,e che comunque in quella zona ci sono telecamere hd ovunque,le telecamere sono connesse alla rete,e gli utenti di tutto il mondo hanno libero accesso ai filmati,credo che dire che i poliziotti abbiano ragione,senza nemmeno avere visto i filmati di queste telecamere sia molto affrettato,sembra quasi si voglia fare un favore ai poliziotti archiviando il caso in maniera frettolosa e disordinata.. poi cazzo! hanno un presidente nero,perché lo hanno eletto se sono razzisti?
non sarà il primo caso,basta guardare sulla rete ne saltano fuori a migliaia..ma perché fanno tolleranza,e poi si ammazzano tra loro?
pensando a new york mi viene in mente un altra cosa,come mai che è una città densamente popolata,e piena di macchine lo smog delle auto non intasa l'aria,mentre in città più piccole come milano si?
non sarà che mettono su la cazzata del surriscaldamento globale per caricarci di tasse e venderci congegni e diavolerie? bhà!!
un esempio pratico mi viene dalla benzina verde,a quella rossa.. quella verde perché inquina meno (dicevano,ma a distanza di quasi 15\20 anni da questo passaggio mi sembra che sia cambiato ben poco,e che anzi gli allarmismi dettati dai t.g. sia assai aumentato) quale sarà allora la verità?
lo co2 e tutta una stronzata? perché monossido di carbonio (ossigeno e carbonio) che sono alla base della nostra vita sulla terra,dovrebbero essere dannosi per noi? infondo l'universo e pieno di queste particelle,e va avanti da milioni di anni.. cosa sarà??? mhà!! certamente ci guadagnano un mucchio di soldi:i comuni,le case farmaceutiche,i petrolieri,e i costruttori di auto!!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 13.08.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento

buona sera a tutti! leggendo i commenti devo dire che capisco perchè il naetto pedofilo ha vinto le elezioni..basta vedere quanti difensori della legittima difesa di 20 cops contro un poveraccio fumato con un coltellino svizzero in mano ..che gli serviva pwer trinciare il fumo.. mamma mia che esempio di libertà e democrazia..davvero degne di putin o di teheran... complimenti a chi riesce a trovare qualcosa di civile e morale in questa squallida esecuzione pubblica.. io penso che la fifa dei cops sia stata la molla che ha fatto premere il grilletto..ma tanto i cops sono sempre quelli..forti coi deboli e deboli coi forti..come a Genova..e in Val Susa--ciao bella gente

Aldo ., Marene (CN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.08.12 22:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Io non voglio giustificare la polizia perché è chiaro che hanno sbagliato, ma se lo spinello se lo fumava a casa o in un posto isolato tutto questo non gli capitava , a scelto di deriderli e fare il capo,invece di pagare l'errore commesso ,nella vita bisogna sapersi comportare dispiace

Stefano lupo 13.08.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Ennesima sparatoria negli Usa. Un uomo ha aperto il fuoco nel campus dell'università Texas A&M nella cittadina di College Station, a 90 chilometri da Houston. Il bilancio è di un agente di polizia ucciso e una passante. Almeno sei i feriti. L'aggressore è stato fermato. L'università si trova a College Station.

LA VICENDA- Alcuni testimoni hanno raccontato che l'uomo si è messo a sparare da una finestra, colpendo le persone. E avrebbe colpito almeno due persone. L'Università, che ospita quasi 50.000 studenti, ha immediatamente lanciato l'allarme ed evacuato l'intera zona. ps .(non uscite di casa)

GIUSEPPE GA 13.08.12 22:05| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO NON E' RAZZISMO (MAGARI...) QUESTO E' OMICIDIO... PUNTO... SPARARE AD UN ESSERE UMANO SENZA CHE QUESTO ABBIA COMMESSO PRATICAMENTE NULLA, AVENDO IN MANO UN COLTELLINO ED ESSERE CIRCONDATO DA 10 AGENTI A DISTANZA DI 2 METRI AL MASSIMO E' UN ATTO DI BARBARIE DEGNO DEL MIGLIOR STATO DITTATORIALE MONDIALE... BRAVI CHE AGENTI CHE SENSO DEL DOVERE... MA CHE TI ASPETTI DALL'UNICO PAESE AL MONDO CHE HA USATO LE BOMBE ATOMICHE E CHE ORA FA LA MORALE ALL'IRAN PER DUE CENTRALI ELETTRICHE? RIDICOLI MC DONALD DI MERDA!

alessandro bardi 13.08.12 21:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il video e' carente come prova cio che balza all'occhio/orecchio e' il giudizio personale dell'improvvisato videoreporter e quindi tutto il resto e' fuffa.
Ad ogni buon conto ora abbiamo il primo morto per marjuana della storia!!!

andrea 13.08.12 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Dal video si capisce poco ma se era disarmato dovrebbero essere tutti processati e finire come guardia del corpo di Andreotti per il resto dei loro giorni

Christian bird 13.08.12 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Pallottole di gomma o l'immobilizzatore ad impulso elettrico no??? Ok che aveva un coltello ma neanche un cane o un maiale si ammazza così....

Giovanni 13.08.12 21:28| 
 |
Rispondi al commento

No commenti.

Sabbatino M., Roma Commentatore certificato 13.08.12 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono i proiettili di gomma...., o sparare alle gambe. Questo è nazismo puro!!

simone m canuti 13.08.12 21:16| 
 |
Rispondi al commento

aveva un'arma bianca (coltello)potevano sparargli alle gambe ,nella peggiore della dinamica. e'che ne gli stati uniti ,uccidere e sempre un piacere ,per la polizia le coperture sono infinite. new york la citi delle bank, e bang. bang. bang.

GIUSEPPE GA 13.08.12 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Il merito di questo video non dovrebbe essere giusto o sbagliato , ma riflettere per un attimo perchè siamo arrivati a sentirci minacciati da tutti, tranne da chi veramente ci modifica la nostra vita a loro piacimento senza pudore. La violenza è sempre figlia della frustrazione..e il nemico e sempre quello che si può vedere.

luciano ranaldo 13.08.12 21:11| 
 |
Rispondi al commento

_@50 Stelle
Ma si,usiamo il lanciafiamme al NAPALM, così diciamo che si e' bruciato da solo per protesta e i buonisti non rompono i coglioni!!

luigi savadori, cesenatico Commentatore certificato 13.08.12 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Questo post è una barzelletta!

Io abito un USA e so che qui se un poliziotto ti intima un comando devi fare come ti dice lui! Soprattutto se hai un'arma in mano! Quella persona non ha lasciato cadere il coltello e continuava a muoversi in mezzo a una zona affollata della città dove avrebbe facilmente ferire qualcuno!

Si poteva fare diversamente e fermare l'uomo senza sparargli? Probabilmente sì, ma dire che è stato ucciso perché si era fatto una canna è onestamente una gran cazzata!
È stato ucciso perché aveva un'arma in mano e non l'ha mollata!

E comparare New York con il Texas è un'altra cazzata! A New York hanno appena legalizzato i matrimoni gay, rendendo quello stato uno tra i più progressisti d'America (e molto più progressista dell'Italia)!

Giovanni Di Milia 13.08.12 20:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo sul fatto che questo episodio è assurdo! Ma se la percentuale ispanica di carcerati è superiore a quella dei bianchi, non per forza entra in ballo il razzismo, ma potrebbe semplicemente darsi che gli ispanici commettono più reati dei bianchi, per situazione sociale soprattutto.

Fabrizio C., Roma Commentatore certificato 13.08.12 20:04| 
 |
Rispondi al commento

I 2 pesi e due misure sono da condannare, certo, il fatto che fosse nero non dovrebbe centrare nulla ma era armato se ne è infischiato di arrendersi per cui alla fine se hanno sparato hanno fatto bene!!!!!
Se per ipotesi si fosse fatto scudo con qualche passante innocente (lui si) e lo avesse ucciso o ferito il giudizio dei "buonisti ad ogni costo" sarebbe stato lo stesso?
Io valuto il caso e non mi faccio ottenebrare nel mio giudizio dal fatto che sono poliziotti americani.Vi assicuro nemmeno io stravedo per quel modello di società,anzi.........

claudio f., savigno Commentatore certificato 13.08.12 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

land of the free !!!!
HANNO STERMINATO TUTTI GLI INDIANI!!!!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.08.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo post è interamente copiato dall'articolo di Piergiorgio Odifreddi apparso ieri su Repubblica:
http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2012/08/12/america-selvaggia/

Occhio che con queste stronzate perdiamo la reputazione. Controllare prima di inserire post copiati non costa nulla, capito staff di Beppe???

giuseppe strignano 13.08.12 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che dieci poliziotti di New York possano essere in condizione di immobilizzare un uomo con un coltello visto che la loro preparazione dovrebbe essere il top per agenti che lavorano sulla strada. L'opzione piu' drastica mi sembrava sparargli alle gambe, ma scaricargli 10 e piu' proiettili al bersaglio grosso non sia stata prova di vera efficienza.La proporzione mi indica che se avessero incontrato un uomo armato di pistola o fucile sicuramente lo avrebbero affrontato con carri armati.

emilio a., busalla Commentatore certificato 13.08.12 19:43| 
 |
Rispondi al commento

20 poliziotti non sono riusciti ad immobilizzare un fuso?? Che pippe... Commettere un reato non giustifica un assassinio .
Sono deluso da tutti quelli che giustificano un atto così , sono tutti potenziali assassini e magari pensano pure di definirsi cristiani e di credere in dio . Spero il mondo migliorerà!

Fabio goldone 13.08.12 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Dal video non si capisce bene la pericolosità di questo ragazzo. Mi dispiace molto per come è finita. Credo che forze dell'ordine dovrebbero anche saper mirare alle gambe.......visti gli stipendi che guadagnano e che non risentono di crisi. Ma considerato che abbiamo un terzo dei parlamentari che va in parlamento "inebriato", proporrei una petizione per un viaggio dei parlamentari italiani a N.Y. - Times Square.......

roberto d'iseppi, verona Commentatore certificato 13.08.12 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Partiamo da chi ritiene sottolineare la "fonte": non meritate alcuna considerazione, solo silenzio.
Veniamo alla sostanza: scoprire in quest'episodio il "razzismo" degli americani é infantile, non ho voluto guardare il video che non aggiunge nient'altro di nuovo alla mia ignoranza, ma so con certezza, che l'imperialismo americano si mostra anche in questi episodi marginali benchè spettacolirizzati. Gli americani hanno esportato il concetto di democrazia che fà strage d'innocenti e di principi. Sulle armi ha detto tanto il regista Michel Moore e sulla polizia inaffidabile che invece di proteggere t'uccide ebbene in Italia abbiamo avuto di che scandalizzarci: Aldrovandi e Cucchi, ma vi potrei citare anche un Abbate che per voi non dirà nulla ma per i familiari che l'hanno visto inebetire dalle botte ricevute dai suoi carcerieri è un pò dura da digerire. Non illudiamoci la polizia democratica non esiste, ma dalla foto penso che i due agenti in preda alla paura abbiano scelto la cosa peggiore da fare, in due con due pistole puntate sull'obbiettivo che maneggia un grosso coltello, penso che anch'io avrei fatto meglioneutralizzandolo senza ucciderlo.

michele marra 13.08.12 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma chi riprendeva aveva il morbo di Parkinson ??? non si vede assolutamente niente. Come si puo' giudicare un video dove non si vede nulla ??? ma dai....su.

Michele Ghiotto 13.08.12 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Caspiterina!

Ma come si fa ad uccidere un'uomo cosi', nel bel mezzo di tutta quella gente e solo perche' si fumava uno spinello?

Andiamo, suvvia, e' perfettamente normale andare a farsi uno spinello con un coltello di quasi 30 centimetri in tasca e poi minacciare poliziotti e turisti nel bel mezzo di Time Square:

http://www.huffingtonpost.com/2012/08/13/darrius-kennedy-shooting-nypd-defends-killing-man-knife-times-square_n_1772144.html?utm_hp_ref=new-york

Certo, certo, potevano sparargli ad una gamba...ad un braccio...la possibilita' di mancare il bersaglio e colpire e uccidere qualche turista di cui Time Square e' superaffollata a quasi ogni ora del giorno e della notte (vedi video) e' cosa secondaria, marginale...turisti...potevano stare a casa loro cosi' che l'idiota con coltello e spinello potesse liberamente farsi i fatti suoi.

Ma e' certo che nella "land of the free" c'e' un'alto numero di persone in gattabuia, qui i delinquenti li mettono dentro, mica a Montecitorio.

E i delinquenti si tengono in galera, quando c'e' n'e' bisogno si costruiscono altre carceri, mica come in Italia che quando si raggiunge il limite si fanno gli indulti libera tutti.

Che poi ci sono gli allocchi che vanno in giro a vantarsi del basso tasso di incarcerazione in Italia e puntano il dito a destra e a manca sentendosi orgogliosi di essere "civili"...per aver messo sulle strade dei delinquenti con gli indulti.

Bischeri!


Chissà come mai non si parla mai dell'altissimo numero di omicidi e reati vari che vengono compiuti dagli afroamericani ai danni dei bianchi. Se in America un bianco uccide un nero la notizia fa il giro del mondo, se un nero uccide un bianco (cosa che capita ben più spesso) a malapena i giornali USA ne parlano. E se gli afroamericani finiscono più spesso in prigione è perchè commettono più reati, non perchè la giustizia è razzista. Fine della storia. Poi se volete continuare a credere alla favoletta dell'America razzista (con un presidente con padre africano? In un paese in cui gli asiatici guadagnano più dei bianchi? Ma come, gli asiatici non soffrono il presunto razzismo??)perchè avete le fette di salame sugli occhi è un'altra questione.

Andrea Rigamonti 13.08.12 19:11| 
 |
Rispondi al commento

questa sarebbe la grande democrazia a cui noi dovremmo ispirarci, secondo il parere del nano drogato. ma andassero affanculo.

giuseppe Picchio, orvieto Commentatore certificato 13.08.12 19:03| 
 |
Rispondi al commento

A me non frega un cazzo di dire bravi poliziotti / bravo nero / polizia di merda / negro spacciatore / america buona / russia cattiva e viceversa ....
ripeto per quelli ottenebrati dal calore estivo:-)

È strano che non sia stato immobilizzato tramite utilizzo del Tazer, in ogni caso se io vado in Duomo, sono con mia moglie e cè un tipo " strano" che gira con un coltello spero che la polizia lo fermi! Ripeto ancora, in primis con Tazer o ferendolo a gamba, piede, ginocchio, ma se devo scegliere tra una coltellata a me o un colpo in testa a lui scelgo la seconda e non mi dispiace affatto!

Aldo 13.08.12 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma leggetevi qualche fonte piu' credibile e meno opinionata di repubblica su... http://www.nytimes.com/2012/08/13/nyregion/police-fired-12-shots-in-killing-near-times-square.html

Piero T. 13.08.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA!
Un paese (con la p minuscola)che sta seminando morte con guerre e psicofarmaci ovunque, si arroga il diritto di fare "giustizia" in questo modo!
Sono indignata.
Agata Maugeri

agata maugeri 13.08.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Questo testo è estrapolato dal blog di Piergiorgio Odifreddi, post di ieri 12 Agosto:

http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2012/08/12/america-selvaggia/comment-page-6/#comments

ora, tralasciando la poca correttezza di Lalla di Arezzo, sarebbe cosa buona documentarsi un attimo sulle fonti e non incollare un post a caso degli utenti, solo per come è scritto (bene, ovvio).

Ecco a cosa serve una Redazione.

Ora, fatto il danno, riporti la fonte corretta e chiedi semplicemente "scusa" per la distrazione.

....o ignori i post che ti han segnalato ciò?

S. Verratti 13.08.12 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Beppe stai diventando il re del qualunquismo?

Matteo Bianchi 13.08.12 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Canna o meno se ho 10 pistole puntate contro non mi fermo! MI IBERNAZIONE SUL POSTO!!!!! Chiedo scusa ai buoisti presenti ma se questo avesse accoltellato un passante? E se il passante era un vostro familiare o amico?! Già me la vedo il post! "eccome come la polizia americana difende i suoi cittadini!! Vergogna!"
Questo era armato e pericoloso la possibilità di arrendersi gli é stata data e non l'ha fatto! Punto!

Michele Delmonte 13.08.12 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si capisce niente. Si odono soltanto degli spari, quindi Beppe, che diavolo vuol significare?

Matteo Bianchi 13.08.12 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cioè, da questo video, dove non si vede niente e si sentono una decina di spari avete ricostruito un intero film????

Ma siete fuori o cosa??!!!!! Voi solo per aver sentito degli spari sapete già vita, morte e miracoli??!!!! Ma avete le prove di quello scritto o solo per il gusto di essere contro??

Pippo Arena 13.08.12 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Questo post l'ha pubblicato Odifreddi sul suo blog.
Sarebbe gentile citare la fonte...

Old 13.08.12 18:00| 
 |
Rispondi al commento

come di norma in questo blog, il tutto viene semplificato, banalizzato con un atteggiamento moralizzante che ci sta sempre bene per chi si sente depositario della verità assoluta. Sono sicuro che se questo signore, armato di coltello come riportano tutti i media, avesse fatto del male a qualcuno, sullo stesso blog si sarebbe pubblicato un post dove si diceva che la polizia americana non vale niente. Tanto, quanto si fa del qualunquismo, ogni spunto è buono per dire tutto e il contrario di tutto.

Adi M Commentatore certificato 13.08.12 17:55| 
 
  • Currently 2.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche per questo mi sento un po' antiamericano.

Noè SulVortice Commentatore certificato 13.08.12 17:47| 
 |
Rispondi al commento

io lo dissi tempo fa, gli usa non si schierarono contro hittler per salvare il culo agli ebrei.. ma molto semplicemente per fare come al solito (l'americano e un vile opportunista) i cazzi loro,come infatti mentre impazzava l'odio razziale in europa,negli usa si lasciavano morire di fame i nativi americani.. questa e storia gente!!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 13.08.12 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno talmente fuori di testa da minacciare la polizia con un coltello a time square di questi tempi... beh forse e' anche logico pensare che sia pericoloso...
e se la polizia lo avesse lasciato vagare un po' di piu' e quello avesse accoltellato il primo incauto passante..e se il passante fosse stato un turista, magari italiano, magari tuo fratello o tuo figlio..? Allora avresti forse preferito che la storia fosse finita come e' finita?

Che ci siano problemi di violenza (armi, razzismo e piu' ancora) nella realta' americana non e' un mistero...ma prima di indignarmi su quello che succede "qua" io, fossi in Lalla, penserei a tutta la m*rda (scusate la volgarita') che avete in casa... cominciando, per esempio, dai poliziotti giudicati colpevoli di aver ucciso indifesi e ancora in servizio.

http://www.cnn.com/2012/08/12/us/new-york-shooting-duplicate-2/index.html?hpt=us_c2

Raffaele P. 13.08.12 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Il problema non e' tanto che l'America sia un paese razzista,sarebbe il problema minore,e' che purtroppo godono di consensi da tanti paesi che gli si prostrano ai piedi,uno a caso?? l'Italia...Riescono a far credere a quasi tutto il mondo che sono gli unici salvatori della democrazia ,inventori di tutte le mode ma anche di tutte le cazzate possibili,e' purtroppo la gente crede a questi illusionisti,e prendono come esempio le buffonate di cui vanno fieri,ma nessuno si chiede perche'tanti li odiano??Non sara' perche' non si fanno i cazzi loro e magari vogliono mettere il naso un po' d'ovunque?

gimmy young, S.Domingo Commentatore certificato 13.08.12 17:16| 
 |
Rispondi al commento

"Il video dice poco in ogni caso...."

ma che STRACAZZO vuoi che ti dica di più, il video?
ma vi siete fumati i coglioni oltre che bevuto il cervello?

c'è stata una esecuzione in pubblica piazza, IDIOTI ZOMBIES che non siete altro.
che ALTRO CAZZO C'E' DA CAPIRE porca di quella puttana troia!?!?
non meritate nemmeno di essere annoverati tra gli appartenenti al genere umano, per dio.
siete peggio dei criminali che hanno freddato quel poveraccio.
siete delle MERDE, nel cuore e nel cervello.
ZOMBIES!


Solo per segnalere che è un pezzo di Piergiorgio Odifreddi di Ieri su Repubblica

http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2012/08/12/america-selvaggia/

Per completezza della fonte

Francesco Moscato 13.08.12 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Due cose

1) se 10 persone mi puntano una pistola addosso mi fermo, altrimenti sono fatto, strafatto, coglione e potenzialmente pericoloso

2) negli USA hanno il Tazer e altre mille diavolerie per immobilizzare un uomo senza ucciderlo. Per sparagli...o era pericoloso perchè sapeva qualcosa o mi sfugge qualcosa..

Il video dice poco in ogni caso....

Aldo 13.08.12 16:58| 
 |
Rispondi al commento

A onor del vero, lalla ha copincollato un post del blog di Odifreddi su repubblica.it.

Marco Longo 13.08.12 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

disarmato ?

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2012/08/12/New-York-Far-West-Times-Square-polizia-uccide-uomo_7335519.html

ma come è possibile che certe cose finiscano di spalla in uno dei blog + seguito al mondo ?

c b 13.08.12 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Parola per parola quello che penso da molto tempo e che naturalmente si è rinforzato con gli ultimi episodi.

Laura G. 13.08.12 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Per una spensierata canna? ... vergogna! Basta avere una pistola per sentirsi superiori a qualsiasi legge.

Non dimenticatevi che in italia Erich Priebke va a spasso libero!

YA BASTA!

Elio G., Toronto, Canada Commentatore certificato 13.08.12 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Aveva un coltello da cucina...okkio ai video con titoli a piacere
link originale commentato dall'esecutore.
http://www.youtube.com/watch?v=wecf3GLzhHc&oref=http%3A%2F%2Fwww.youtube.com%2Fresults%3Fsearch_query%3Dnew%2Byork%2Bpolice%2Bknife%26oq%3Dnew%2Byork%2Bpolice%2Bknife%26gs_l%3Dyoutube-reduced.12...254025.254025.0.254879.1.1.0.0.0.0.142.142.0j1.1.0...0.0...1ac.8cr0Y105tyk&has_verified=1

credo che potessero usare i taser gun invece di freddarlo con 10 cannonate...comunque...ciao

Christian Casati 13.08.12 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Il video lo avevo già visto, ma il post di lalla è veramente bello

grazie Lalla

manuela bellandi Commentatore certificato 13.08.12 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma cosa si dovrebbe vedere in questo video? Un'emerita cippa si vede! Era meglio non metterlo nemmeno! Mah!

Stefano Rusticali 13.08.12 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la famosa "democrazia" americana...

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 13.08.12 16:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori