Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Ce lo chiede l'Europa


beppe_europe.jpg
"Sono ormai 13 anni che in italia si tolgono diritti alla popolazione e gli stipendi sono bloccati e mai come in questi 13 anni la stima che i nostri partner europei verso di noi è stata così bassa. E, sempre, i nostri governanti ci chiedono "Dobbiamo fare sacrifici perché ce lo chiede l'Europa". Ma siamo sicuri che quello che hanno fatto, o vogliono fare, ce lo chiede l'Europa? Perché, appunto, sono 13 anni che ci stanno massacrando, quindi bisognerebbe farsi dei dubbi che il massacro "ce lo chiede l'Europa". Del resto a noi la notizia che ce lo chiede l'europa arriva dai media che sappiamo controllati dai nostri governanti. Ogni tanto saltano fuori richieste che arrivano direttamente dall'Europa, e sono l'opposto di quello che pensiamo, ad esempio è dal 1999 che chiedono di far nostra la legge europea anticorruzione. Poi ci sanzionano (il tribunale europeo) per le disfunzioni del nostro sistema mediatico (di aste per le frequenze da noi neanche l'ombra) e per varie questioni, tipo i rifiuti di Napoli. Quando uno vuole allontanare da sé colpe o malevolenze punta il dito sugli altri e dice che è "colpa loro". e siccome i fatti li veniamo a sapere da media controllati basta che ci raccontano quello che vogliono e risolvono il problema". francesco

6 Ago 2012, 11:15 | Scrivi | Commenti (159) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sono un cittadino italiano che si sente orfano di Alcide De Gasperi. E credo che anche i tedeschi dovrebbero sentirsi orfani di Konrad Adenauer, e i francesi di Robert Schuman. Cito solo questi, tra i grandi statisti che hanno avviato il processo che doveva realizzare il sogno degli Stati Uniti d’Europa, perché Francia, Germania e Italia, sono tra i paesi che più stanno contribuendo alla sua inspiegabile deriva. E la causa, a mio modesto parere, è soprattutto lo spessore misero della classe politica che ha governato i paesi europei negli ultimi trent’anni. Intendiamoci: io vorrei che il nostro paese restasse nell’Unione, ma come si fa a rimanerci, ferme restando le attuali condizioni? Secondo il mio modesto parere, i paesi che stanno crollando sotto il peso di politiche europee scellerate, dannose e profondamente miopi, dovrebbero semplicemente recarsi in delegazione a Bruxelles e stabilire i seguenti termini per restare nell’Eurozona. A)Insediare un vero governo politico europeo, veramente democratico e veramente rappresentativo degli interessi di tutti i paesi membri, capace di determinare le politiche di sviluppo economico dell’Unione, liberandosi dalla sudditanza verso i grandi poteri finanziari. B) Procedere in tempi rapidi alla creazione di una Banca Centrale Europea (simile alla Federal Reserve statunitense) che dovrà rispondere al Governo Europeo, che dovrà stampare moneta (quando strettamente necessario) e che dovrà essere garante di ultima istanza dei debiti sovrani. C) Rinegoziare i termini del Fiscal Compact. Se i paesi "più solidi non vorranno aderire a queste richieste dei paesi più "deboli", a questi ultimi non resterà altro da fare che uscire dall’Unione. Perché le attuali politiche porteranno comunque questi paesi a soccombere, e allora, tanto vale che si torni tutti ad autodeterminarsi, smettendo di obbligare le popolazioni a fare sacrifici, senza che nessuno sia in grado di farne capire il vero scopo.

gianmichele pace 07.03.13 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Lui si chiama Antonio Di Pietro! Lui è uno di noi.

Lui parla la lingua della gente per bene di questo Paese. Lui sta dalla parte dei cittadini, dei pensionati, dei lavoratori, di coloro che campano a fatica con un stipendio da fame, di chi la vita se la suda davvero tutti i giorni e crede che - malgrado “loro” - un mondo migliore, un'Italia più giusta, equa e solidale sia ancora possibile! Lui è quello che quando va in televisione non ha peli sulla lingua e gliele canta “chiare e tonde” come farebbe un anziano che con una miseria di pensione deve pagare la badante più di quanto l’Inps riesca a dargli ogni mese, come farebbe un lavoratore dipendente che assieme allo stipendio ha visto impoverirsi diritti e aspettative, come farebbe un giovane laureato che se vuole lavorare deve sottostare a certi “compromessi”, come farebbe un onesto contribuente che paga fino all’ultimo centesimo di tasse pur sapendo che questo Stato non gli darà mai in cambio neppure uno straccio di welfare! Lui si chiama Antonio Di Pietro. Ma a ”loro” il suo dire non piace! Il suo pensare gli fa venire addirittura i brividi! “Loro” sono rimasti legati al "politichese" vecchia maniera e se non ti adegui, ti fanno fuori!
>>> VIENI ANCHE TU A DIRE LA TUA SU : http://freeskipper.blogspot.com

Free Skipper, Roma Commentatore certificato 10.08.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento

..e se ..'nvece...
de la Legge ie chiedemo
un ber Processo Pubblico
naturarmente
vanno a cercà l'America
iò famo conosce er Sud Africa?
c'avemo un Referendum
stà Legge nun ce serve
ar Processo ar Processo
Oste c'hai fatto er conto
e nun t'ho pagamo
stò popolo s'è rotto
li coioni de stà a guardà
e facce pure er fesso
ar Processo ar Processo

paolo addari 07.08.12 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Andate a guardarvi i dati di Trasparency International sulla corruzione nel mondo, e chiuderete il paragone fra Italia e Germania.
Saluti

Luigi Carli 07.08.12 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Forse nessuno lo sa,o almeno pochissimi ne hanno conoscenza....Per espimere il nostro giudizio in merito a qualsiasi quesito riguardo l'europa/l'Euro o le leggi promulgate dall'Europa occorre un REFERENDUM.Siccome la costituzione non contempla il referendum in quanto PROIBISCE il giudizio sulle leggi internazionali,occorre cambiarla,quando quei bastardi a loro piacimento ne dichiarino qualcuno inamissibile.....E la sinistra di certo NON la cambia.Basterebbe solo che Grillo inizi a fare casino,e poi vedrai come cambiano le cose.Ma nessuno si è mai domandato perchè Francia,Olanda,Islaanda,Finlandia,hanno indetto referendum contro l'Europa?Forza Grillo.

mauro m., VENEZIA Commentatore certificato 07.08.12 10:05| 
 |
Rispondi al commento

http://www.georgejefferson.altervista.org/mario_monti_e_i_poteri_deboli-1.html
resterete inorriditi

renato a., pavia Commentatore certificato 07.08.12 09:47| 
 |
Rispondi al commento

I COMTI PUBBLICI NON SONO SEMPRE STATI COSì SCASSATI COME OGGI . DICIAMO CHE LA 'CRISI' HA MESSO LE ALI ALLO SGOVERNO TROMBEUR/BAVOSO CHE SI E' INDEBITATO FUORI MISURA . PENSIAMO AI SETTE MLD BUTTATI PER SALAVARE L'ALITALIA .COMPLICI I SINDACATI E IL SOLITO D'ALEMA COLANINNO . PENSIAMO AI CINQUE MLD BUTTATI ALLA MADDALENA .PER LA GIOIA DEI RAGNI E DELLE RAGNATELE . DAL 2008 AL 2010 C'E' STATO UN INCREMENTO DEL DEBITO DI TREDICI PUNTI PERCENTUALI .182 MLD DI EURO IN DUE ANNI . ERA EVIDENTE CHE QUALCUNO CI AVREBBE DETTO CHE DI QUESTO PASSO NON SI POTEVA ANDARE AVANTI .

Debito Pil Percentuale

2006 1.582.009 1.485.377 106,51%
2007 1.602.115 1.546.177 103,60%
2008 1.666.603 1.567.761 106,30%
2009 1.763.864 1.519.702 116,10%
2010 1.843.015 1.548.816 119,00%

tra il dire e il fare, Sorzè VE Commentatore certificato 07.08.12 09:16| 
 |
Rispondi al commento

l'immigrati fino a ieri servivano agli imprenditori...benvoluti e amati perchè costavano e costano poco!...ora che stanno sparendo gli "Imprenditori"...probabilmente spariranno anche gli immigrati!...dubiro che se li portino dietro dove hanno delocalizzato le loro imprese!!
Ormai la "frittata" è fatta e se continua così,dovremo emigrare noi e in massa!!....siamo al "giro di boa" e Monti la dovrà smettere di fare "l'indiamo"..la deve smettere di far finta di non capire, o peggio, spacciarsi per "GENIO INCOMPRESO"!....tanto i Tedeschi li vanno nel "ciocco"...
Come dice il Proverbio:...il tempo è galantuomo....ed entro settembre sapremo di che "morte morire"(ora siamo in agonia)...io non m'illudo...e prevedo che rastrelleranno i soldi attraverso una patrimoniale...oppure congelando tredicesime di pensionati e dipendenti pubblici!!!
la domanda allora è d'obbligo:..quanto manca?

roby.f 07.08.12 08:24| 
 |
Rispondi al commento

problema di eccesso di immigrazione!

limite di sopportazione 1 straniero ogni 11 italiani che abbiamo superato abbondantemente e siamo tra regolari e irregolari a 1 su 5.

Ci sono altri problemi ma secondo la regola di pareto il 20% dei problemi produce l'80% dei danni e questo fattore dell'immigrazione impazzita e non gestita si prende da solo almeno la metà di quel 20%.

Si potrebbe risolvere con una tassa mensile pro capite per ogni straniero presente sul territorio italiano di almeno 100 euro e con una tassa una tantum di 10 mila euri ogni rischiesta di cittadinanza per qualsivoglia motivo anche di matrimonio o adozione.

In questo modo se vuoi sposarti una straniera/o intanto sganci 10 mila euri e poi se non sei italiano e vuoi vivere qui e hai moglie e figlio a carico ti facciamo pagare 300 euro al mese forfettario per il disturbo anche se sei neocomunitario.

calcolando 11 milioni di stranieri e considerando ri riuscire a far pagare la tassa al 80% si potrebbe arrivare a circa 100eu *11 milioni *12*0,8 circa 10 mila milioni di euro all'anno.

Si potrebbe anche mettere come aggravante massima ai reati penali la condizione di clandiestino e/o di espulso e anche di eliminare quella baggianata per la quale se ti sposi un italiano/italiana tui vengono annullati i 5 anni di espulsione.

tante cose si possono fare ma ora hanno messo il reddito minimo per avere l'esenzione dalla sanità e immaginate un po chi sarà a non avere reddito?

Anche perché se lo hanno o no chi può verificare?

Le autocertificazioni andrebbero abolite per tutti gli stranieri anche neocomunitari e anche per i coniugi ancora stranieri di cittadini italiani.

ma Io sono fermamente convinto che non si farà perché bisognerà toccare il fondo e dopo ........ dopo i buonisti saranno i primi a diventare naziskin.

bruno bassi 07.08.12 06:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...continua
com'era la situazione economica dell'Italia negli anni precedenti all'entrata nell'euro e negli anni successivi... una semplice occhiata a quei grafici rende l'idea più di mille parole poichè sono fatti, dati e numeri, non opinioni, simpatie, antipatie o emozioni. Per trovare soluzioni adeguate ad un problema è necessario capirlo... altrimenti ragionando su dati scorretti, inevitabilmente si daranno soluzioni scorrette; anche questo è matematico! Non serve a niente voler continuare a sostenere una ideologia politica a scapito di un'altra ...eh ma lo so, è tutta colpa di Berlusconi, è lui che ha portato al disastro l'Italia. Il fatto strano è, e mi chiedo come abbiano fatto senza di lui, che anche Grecia, Spagna, Portogallo, Irlanda, Islanda sono ridotte proprio male,che abbiano avuto al governo un clone del Berlusca? Ragionando per fede politica o simpatie non se ne esce da questo guaio, se ne esce solo guardando i fatti. I fatti dicono che in Europa, prima dell'Euro ogni Stato aveva i propri guai ma è solo dopo l'euro e le politiche criminali imposte dalla finanza speculativa, alla quale obbediscono i "tecnici" e i politici, si è avuta questa crisi di proporzioni enormi. Per questo bisogna guardare chi ha imposto il sistema euro alle popolazioni europee senza nemmeno consultarle (bella democrazia!) e si trova l'origine dei problemi. Soluzione: uscirne.

Ornella M., Uzzano Pistoia Commentatore certificato 07.08.12 02:30| 
 |
Rispondi al commento

Per Francesco.
Nooo, ancora con la menata del "assumiamoci le nostre responsabilità, siamo i più corrotti d'Europa!" Non se ne può più. Ma non lo capite tu e quelli che ragionano come te, che così fate esattamente il gioco di chi ce lo sta mettendo in quel posto. Non si tratta di nazionalismo, campanilismo, ecc., si tratta di aprirsi un pochino mentalmente senza difendere a spada tratta le proprie opinioni per andare ad informarsi su fonti che dicono cose diverse dalle proprie credenze. Se poi le opinioni che contrastano con le nostre sono supportate da fatti docimentati per onestà intellettuale bisognerebbe riconoscere che ci si era sbagliati su quel particolare punto. Fonti che smentiscono il fatto che siamo i più corrotti d'Europa, la qual cosa ci causerebbe tutti i problemi economici attuali, ce ne sono molte. Ho già citatol'articolo: "unhappy families: il Portogallo" dell'economista Alberto Bagnai goofynomics.blogspot.it, che è riportato oggi anche su questo blog. Inoltre sarebbe illuminante guardare il video you tube del Dottor Rath (un medico germanico): "appello da Berlino" nel quale egli ricorda ai propri concittadini, come la Germania sia già stata, per due volte, la causa di sofferenze indicibili per milioni di persone e si sta avviando ad esserlo per la terza volta. Prega quindi i germanici di dimostrare di aver imparato le lezioni del passato e li invita ad opporsi alle politiche finanziarie criminali che governo tedesco. UE e BCE stanno attuando in Europa. Ce lo dice un tedesco... più chiaro di così. Inoltre un bel gruppetto di economisti internazionali Mosler, Kelton, Parguez, ecc. sono molto chiari riguardo a chi ha voluto l'euro e il conseguente disastro economico. Persino due analisti della banca americana hanno sussurrato che all'Italia converebbe uscire dall'euro mentre la Germania sarebbe lo Stato più penalizzato. Infine si possono ottenere i dati della ragioneria dello Stato italiano che dimostrano chiaramente...continua

Ornella M., Uzzano Pistoia Commentatore certificato 07.08.12 02:13| 
 |
Rispondi al commento

x Francesco
Guarda, a dire che la Germania è un paese efficiente senza corruzione e criminalità organizzata eri tu non io. Io ho tentato di spiegarti, senza successo, che non era così e che la corruzione e la criminalità organizzata esistono. Ora che ad ammetterlo sei anche tu, mi rispondi che la corruzione e la criminalità in Germania sono irrilevanti. Mi spiace per te, ma ci sono molti tedeschi onesti che pensano non sia irrilevante e pertanto le combattono. Poi se la Germania è un paese così efficiente da avere a una corruzione di 250 miliardi l'anno che non sono bruscolini e nonostante la sua mirabile efficienza non riesce a recuperare questi quattrini, mi spieghi come possa funzionare la lotta alla corruzione in un paese “troglodita” come l'Italia.
Tutti i paesi del monde sono corrotti ed è un bene combattere la corruzione ovunque si trovi, ma non o mai letto un testo di economia che la prosperità di una nazione la si possa fare solo con la lotta alla corruzione. Se continueremo a tagliare la spesa pubblica ad aumentare le tasse e anullare i diritti dei lavoratori, distruggeremo il benessere dei cittadini Italiani e trasformeremo questo paese in un paese del terzo mondo. Bisogna aumentare la spesa pubblica, aumentare i redditi da lavoro, aumentare i diritti, ridurre l'orario di lavoro, ridurre le tasse e garantire finanziamenti per le piccole e medie aziende. C'è solo un sistema per fare questo STAMPARE DENARO, ma noi non lo potremo mai fare perché siamo condannati nell'Euro e ci ostiniamo a voler restare in una unione europea che ci chiederà ancora più sacrifici, finché non avremo più soldi per dare da mangiare ai nostri figli.

Buona notte.

Luca G. Commentatore certificato 07.08.12 01:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

stiamop parlando di niente, vado a letto.

p.s. non capsico cosa stai cercando di difendere.
sono dati di fatto che siamo i piu' corrotti d'europa, ce la giochiamo con la grecia.

come diceva il poeta, chi e' causa del suo mal pianga se stesso.
non scarichiamo le nsotre colpe sugli altr, assumiamoci le nostre responsabilita', e' l'unico sistema per trovare veramente le soluzioni.
il resto e' cazzeggio.

francesco 07.08.12 00:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e tanta corruzione (malavita) la esportiamo noi.
le nostre mafie stanno investendo in germania comperando appartamenti e attivita'.
in italia malavitosi tedeschi non se ne trovano.
ci saranno anche ma sono molto rari.

francesco 07.08.12 00:53| 
 |
Rispondi al commento

riesci ad afferrare il concetto? te lo ripeto

pil italia 1.921.576 milioni di $

pil germania 2.910.490 milioni di $

anche dando per buono lo studio dell'austriaco siamo comunque messi nettamente peggio.

francesco 07.08.12 00:45| 
 |
Rispondi al commento

anche dando per buono quello studio, di un econmomista austriaco, come corruzione (ma cedo che si riferisca alla malavita in generale) siamo davanti noi, considerando anche la quantita' di giro di denaro che hanno germania e italia. siamo il paese piu' corrotto d'europa.
i dati sono quelli.

abitanti 81 milioni contro i 60 milioni dell'italia.

pil della germania 2.910.490 milioni di $

pil dell'italia 1.921.576 milioni di $

siamo nettamente in (s)vantaggio noi come corruzione, considerando il giro di denaro e' quasi doppia.

francesco 07.08.12 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Fancesco, ma se nelle tue fonti c'è Panorama, un giornale controllato da Berlusconi, allora l'attendibilità va alla grande.

Luca G. Commentatore certificato 07.08.12 00:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non e' un reato perche' in germania non ce' una mafia.
la mafia che hanno gli arriva soprattutto dall'italia.

per i 250 miliardi e i 280 dell'italia ho letto, e' uno studio di un economista austriaco. e' vero? non lo so.
mai detto comunque che in germania non esiste la corruzione.
per la tua domanda cosa cambia?
diamo per buoni i dati, 250 per la germania, 280 per l'italia. gia' cosi' siamo avanti noi, poi se si considera che la germania ha un'economia molto piu' ricca della nostra, quindi il giro di denaro e' molto piu' alto il rapporto a nostro (s)vantaggio aumenta.
comunque mi sembrano dati un po' troppo gonfiati
forse includono le situazioni malavitose in generale.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/18/corruzione-germania-macigno-sulleconomia-miliardi-euro/198453/

francesco 07.08.12 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Francesco finché la mafia viene considerata come un piccolo popolo selvaggio, che vive in qualche posto sulle montagne italiane, che si uccide a vicenda e canta qualche bella canzoncina, con la Germania non ha nulla a che fare.

Francesco non capisci cosa significa “250 miliardi costa la corruzione in Germania”.
Ti ho già detto che la fonte è Il Fatto Quotidiano, perciò potresti anche muovere le dita e cercarti l'articolo in rete.

Luca G. Commentatore certificato 07.08.12 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Francesco in Germania le intercettazioni telefoniche sono vietate in casa e nei luoghi pubblici.

Luca G. Commentatore certificato 07.08.12 00:16| 
 |
Rispondi al commento

luca, leggi qui'. parla anche della germania.

http://files.meetup.com/705737/La%20corruzione%20in%20Italia.pdf

francesco 07.08.12 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Francesco l'associazione mafiosa non è un reato in Germania, esiste solo associazione a delinquere che non ha niente in comune con il 416bis italiano.

Luca G. Commentatore certificato 07.08.12 00:13| 
 |
Rispondi al commento

e 280 in italia. cos'e' cresciuta? eravamo a 60.

non si capsice quei dati a cosa si riferiscono, non c'e' punto di riferimento.

francesco 07.08.12 00:10| 
 |
Rispondi al commento

CORRUZIONE DUECENTOCINQUANTAMILIARDI DI EURO IN GERMANIA.
Fonte Il Fatto Quotidiano.

Luca G. Commentatore certificato 07.08.12 00:07| 
 |
Rispondi al commento

dati sulla corruzione in italia

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-02-17/corruzione-costa-miliardi-economia-063713.shtml?uuid=AaZLH7sE

60 miliardi

francesco 07.08.12 00:00| 
 |
Rispondi al commento

e con berlusconi l'ufficio che doveva evitare le speculazioni venne abolito.
bille' (berlusconiano doc) a quel tempo era il presidente di confcommercio. natuarlmente anche lui in seguito con le sue beghe legali, tanto per irmanere in tema corruzioni.
e' stata la stessa confcommercio a dire ai commercianti di andare a ruota libera che nessuno gli avrebbe fatto niente.

quando berlusconi diceva che ci avrebbe fatto ricchi, non aveva torto, a certuni, i bottegai di terza categoria, li ha fatti veramente ricchi.
tutti voti in piu' per lui.

qaunti anni hai, sembra che certi fatti di qualche anno fa li hai o come dimenticati o non li hai mai vissuti. fai confusione come uno che si e' interessato (dfa unn solo punto di vista pero') ma non ha vissuto le cose in prima persona.

francesco 06.08.12 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma devo rettificare, 'articolo del Fatto Quotidiano parla di 250 miliardi per la Germania e 280 Miliardi per l'Italia (prima avevo parlato di milioni).
Questo sarebbe il dato per la corruzione nei due paesi.
No, veramente, mi spiegate che differenza c'è.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 23:55| 
 |
Rispondi al commento

L'autore di questo post ha preso in considerazione solo richieste condivisibili fatte dalla UE. Purtroppo per tutti noi, cittadini europei, le altre richieste (la maggior parte)sono a dir poco criminali e la nostra grave colpa è quella di non esserci a tutt'oggi ribellati a tali soprusi. A sostegno di quello che affermo ti invito a leggere questo articolo "unhappy families: il Portogallo" dell'economista Alberto Bagnai goofynomics.blogspot.it, che è riportato oggi anche su questo blog. Inoltre sarebbe illuminante guardare il video you tube del Dottor Rath (un medico germanico): "appello da Berlino" nel quale egli ricorda ai propri concittadini, come la Germania sia già stata, per due volte, la causa di sofferenze indicibili per milioni di persone e si sta avviando ad esserlo per la terza volta. Prega quindi i germanici di dimostrare di aver imparato le lezioni del passato e li invita ad opporsi alle politiche finanziarie criminali che governo tedesco. UE e BCE stanno attuando in Europa. Ce lo dice un tesesco... più chiaro di così!!!

Ornella M., Uzzano Pistoia Commentatore certificato 06.08.12 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma come non credi nemmeno a Il Fatto Quotidiano!
Beh allora sei proprio un bel Grillino.....
MA TI RENDI CONTO CHE STAI FACENDO LA FIGURA DI MERDA!
SPERO PROPRIO TU SIA IL SOLITO STIPENDIATO DELLA POLITICA.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Francesco
Con Prodi fu stabilito il cambio e avviate le procedure di adozione dell'Euro.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Da Il Fatto Quotidiano

Corruzione in Italia 280 milioni
Corruzione in Germania 250 milioni

Mi vuoi spigare che differenza c'è?

luca g.

--------------------------------------------------


veramente la corte dei conti dice che in italia la corruzione ci costa 60 milardi di euro all'anno.
non so a cosa si riferisce il dato che hai riportato.

francesco 06.08.12 23:41| 
 |
Rispondi al commento

anni fa parlando con un olandese conosciuto a rotterdam, gli dissi che volevo andare ad amsterdam.
lui me lo sconsiglio' perche' mi disse che era una citta' pericolosa e malavitosa.
gli chiesi cosa succedesse e mi disse molto seriamente, testuali parole (in inglese naturalmente) "rubano le biciclette".
tutto vero, non sto dicendo una balla.

non e' che il malaffare esiste solo in italia e che gli altri sono dei santi, ma stiamo parlando di altre misure.

mai sentito parlare di mafia tedesca? io no.
vogliamo paragonare quanto costa una strada in germania e una in italia ( a parita' di condizioni)?

francesco 06.08.12 23:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X Francesco

Da Il Fatto Quotidiano

Corruzione in Italia 280 milioni
Corruzione in Germania 250 milioni

Mi vuoi spigare che differenza c'è?

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Chiaramente l'euro, la moneta unica, è solo uno dei fattori che pesano negativamente. Di per se l'uscita dall'euro non implica nulla, non necessariamente aumenta il reddito nazionale..
L'uscita dall'euro, o meglio dalla UE, significa una sola cosa: la riconquista della sovranità sulla politica economica: l'Italia non dovrà più fare delle cose 'perché lo chiede l'europa', anche se non gli conviene come paese nel suo complesso. Tuttavia è solo una opportunità, non è detto che venga colta. Quelli a cui conviene stare nell'euro ci sono in Italia, è più o meno il 5% più ricco della popolazione. A questa 'alta borghesia', conviene tenersi allacciata al carrozzone europeo (l'alta borghesia italiana è quanto di più lontano possa esistere dal gruppo dei 'capi' a livello mondiale).
Anche perché gli è molto più facile imporre 'in europaì
le politiche di travaso di valore dal salario al profitto su cui essa lucra.
Non conviene a tutti gli altri. Chi sono tutti gli altri? Sono i lavoratori dipendenti tutti, più quella fascia di popolazione che in Italia è molto vasta di 'padroncini', il popolo delle partite IVA, i piccoli imprenditori. Cioè i 'padroni' di gran parte dei lavoratori dipendenti.

La politica economica potrebbe in teoria cambiare a vantaggio sia delle 'partite iva' sia dei lavoratori dipendenti, ma solo uscendo dall'euro e dalla UE.

Il guaio è che le 'partite IVA' in Italia NON HANNO un referente politico. Hanno creduto di trovarlo in Berlusconi, ma alla fin fine B. è pur sempre un capitalista, uno che fa parte del 5% più ricco..
Della 'sinistra' non si fidano, e fanno bene, ma non per quello che credono loro, ma perché il PD, la cosiddetta 'sinistra', è il primo dei servitori del capitalismo finanziario europeo.

l'Italia ha una situazione anomala: le 'partite IVA' sono abnormi (milioni di persone), e politicamente hanno difficoltà a fare alleanza coi lavoratori dipendenti. la divisione di questo blocco sociale è il principale problema per un cambiamento.

Za Stalinu 06.08.12 23:36| 
 |
Rispondi al commento

luca, la prima cosa che fece berlusconi fu di eliminare l'organismo, voluto da prodi, che doveva controllare che il cambio lira-euro avvenisse senza speculazioni.
poi non volle che fosse esposto anche il prezzo in lire, ma solo in euro.

per due anni ha negato, lui e tremonti, che ci fosse speculazione, conio' a quei tempi il concetto di "inlfazione percepita".

poi, a danno fatto e cosnolidato, cominciarono a dare la colpa al fatto che un euro non era stato fatto di carta ma solo come moneta.
poi tirarono fuori la menata de cambio fatto a 2.000 invece che a 1.000.

tutte balle, supercazzole che tanta gente si e' bevuta.

i furbastri facevano i soldi e lo votavano e i fessi con le tasche vuote.

francesco 06.08.12 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Francesco se tu evitassi di sviare le argomentazioni, non ci sarebbe il problema di discutere costruttivamente! Io non ho detto che la Germania non ha pagato per aver perso la guerra. Ho solo argomentato che la Germania secondo me non è uno stinco di santo. Non credo che l'Italia sia meno corrotta della Germania. Un giorno ho incontrato un turista tedesco in piazza duomo, era il tempo di mani pulite e si faceva un gran parlare della corruzione della politica, anche il turista venne sull'argomento e disse di meravigliarsi di questa azione della magistratura italiana perché anche nel suo paese avvenivano queste cose, ma venivano sistematicamente occultate anche grazie alla commistione esistente fra gli organi di stampa e la classe politica.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 23:29| 
 |
Rispondi al commento

non e' solo l'italia che e' corrotta, l'italia (ora come ora) e' la piu' corrotta d'europa.
il creatore del partito di maggioranza al momento in parlamento (dell'utri) e' un mafioso. il presidente del consiglio prima di monti e' un
piduista, pidue immanicata in terrorismo, scandali economici, morti vaire, bancarotte di banche e tentati colpi di stato degli anni passati. abbiamo un centinaio tra condannati (in primo, secondo o
addirittura terzo grado) e prescritti in parlamento.
c'e' un tizio, un senatore, voluto da berlusconi, ciarrapico, fascista
dichiarato, condannato addirittura per sfruttamento del lavoro minorile,
tanto per non farci mancare niente.

e stiamo qui' a menarcela che i tedeschi sono piu' corrotti, e che hanno, il clone di hitler.

stiamo parlando di niente.

francesco 06.08.12 23:23| 
 |
Rispondi al commento

X Za Stalinu
Non falsificare la Storia il cambio della lira con l'Euro fu stabilito con Prodi e così le procedure di entrata, Berlusconi a dato seguito alle procedure che al quel punto comunque non potevano essere arrestate.
Io non sono un sostenitore di Berlusconi, non l'ho mai sostenuto e anche se non prevedo il futuro mai lo sosterrò. Però bisogna attribuire le maggiori responsabilità a Prodi se si vuole essere onesti.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 23:17| 
 |
Rispondi al commento

luca, la germania ha gia' pagato, bona le', e anche noi abbiamo pagato come i giapponesi. chi ha perso ha pagato.
alla fine della guerra si sono decise certe sanzioni a sfavore di chi ha perso e sono state fatte. stop.
ancora con la menata che devono pagare.

francesco 06.08.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Francesco sviare un argomento introducendone un altro è l'arte del demagogo: io non assolvo l'Italia dai crimini commessi, anzi!!! Quello che non vorrei si facesse è assolvere la Germania dai crimini che ha commesso così come stai facendo tu. Sei tu a sostenere che solo l'Italia è corrotta ecc. ecc.
Poi ho parlato specificamente di una sentenza per dimostrare che anche la Germania ha degli scheletri negli armadi da nascondere e tu mi hai confermato che non ne vuoi nemmeno sentire parlare, come lo Struzzo che nasconde la testa sotto la sabbia. Confermo quello che ho già detto: per te qualunque ingiustizia commetta la Germania è sempre scusata.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 23:04| 
 |
Rispondi al commento

luca, ti ricordi quando berlusconi diceva di indebitarsi, addirittura di ipotecare la casa, perche' da li' a poco ci sarebbe stata la ripresa (ferma in italia, dicevano per colpa dell'11 ssttembre)?
non lo ricordi.
che le buste paga (di conseguenza il pil) sono praticamente ferme da 13 anni?
senza considerare i dati devastanti per l'economia che ci passa la corte dei conti, non quelli tedeschi, i nostri.

nel 2008 lo spread era a 40, altra notizia che bypassi.

fermati un attimo a ragionare, mettiti nei panni di una persona che e' molto indebitata e a un certo punto puo' usufruire di un tasso di interesse molto buono, cosa faresti?
ne approfitti per aggiustare la tua situazione finanziaria o continui a indebitarti ancora di piu'?

in italia ci si e' indebitati ancora di piu'.

ti sembra che sia stato logico indebitarsi ancora di piu'?

francesco 06.08.12 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Per la precisione, la normativa anticorruzione non è dell'unione europea ma del Consiglio d'europa (idem le sanzioni della CEDU). In ogni modo anche se formalmente adottassimo i provvedimenti richiesti dalla convenzione CoE poco cambierebbe se la legge venisse fatta in maniera formalistica e volutamente non efficace (come è successo in fase di ratifica della conv. contro la corruzione delle Nazioni Unite). Inoltre ci sono decine e decine di sanzioni che vengono inflitte all'italia per il non rispetto di direttive e decisioni quadro (queste si obblighi europei) che l'italia paga annualmente ma nessuno ne parla. A dire il vero non c'è neppure un conto unico di tutte le sanzioni che annualmente paghiamo per inadempienze comunitarie ! Daniele

Daniele Canestri, Empoli/Estero Commentatore certificato 06.08.12 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Francesco non sai più che pesci pigliare e ti arrampichi sugli specchi. I dati sono quelli postati!
Ti dirò di più con l'adesione all'eurozona non solo abbiamo aumentato il nostro debito privato ed estero, ma abbiamo invertito la rotta degli scambi commerciali che da positivi sono diventati negativi. Berlusconi non centra niente, casomai è colpa di quel disgraziato di Prodi che ci ha portato nell'Euro tra l'altro con un cambio sbagliato (i prezzi sono più che raddoppiati)
La perdita del potere d'acquisto è stata spropositata e occultata dagli euro ottimisti, ma tutti, proprio tutto, anche il panettiere sotto casa, sanno che le cose sono andate così. Nel frattempo il panettiere è fallito e ancora dobbiamo discutere se l'Euro è staato conveniente oppure no!

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 22:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ti ripeto che a pagare non dovrebbero essere solo i tedeschi ma anche noi, che eravamo i loro alleati, e poi noi personalmente per le nefandezze fatte in grecia, spagna, jugoslavia, russia, africa. gheddafi erano anni che ci chiedeva i danni di guerra e non gli abbiamo mai dato niente, a parte la pantomima berluscoide-leghista di pochi anni fa.

in italia poi i tedeschi nei loro eccidi erano sempre coadiuvati dalla milizia fascista italiana, quindi dovremmo pagare anche noi per le stragi di casa nostra.

non paghiamo come i tedeschi (come ha detto il tribunale dell'aja) perche'abbiamo gia' pagato, sia noi che loro.

francesco 06.08.12 22:43| 
 |
Rispondi al commento

"Tanto per dimostrare che il l'Euro ci ha reso dei debitori dei mercati finanziari.
Poi Sappi che l'Italia dal 1980 al 1990 era il paese con un risparmio pro capite PRIMO AL MONDO. Con l'entrata nell'euro il risparmio è miseramente crollato!!! "

luca g.

----------------------------------------------------

forse forse c'era berlusconi ( e i suoi discepoli) che ci ha schienato tutti? tipo le buste paga che sono ferme praticamente da 13 anni. del resto fu lo stesso berlusconi a dire agli italiani di indebitarsi, gli suggeri' addirittura di ipotecare la casa.
hai poca memoria.

per il debito con l'estero, chi glie l'ha detto di farlo? avevamo un ottimo tasso di interesse, l'abbiamo visto, nel 2008 eravamo a 40 come spread, perche' fare tanti debiti. dovevamo approfittarne a calare il debito pubblico, non ad aumentarlo. cosa c'entra l'euro con il fatto che ci siamo indebitati.

in usa un parte cospicua del suo debito pubblico e' della cina, ma cosa c'entra il dollaro se ci sono governanti che fanno debiti e poi con i cinesi.
quando vuoi fare i debiti li fai con chi ti da' i soldi.
non capsisco il nesso tra il fare i debiti e il tipo di moneta in uso.

francesco 06.08.12 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Francesco io non parlo di “percezioni”, ma di fatti!!!

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Francesco se non sei informato vai a leggerti la sentenza della corte dell'Aja
che da torto ai giudici italiani!
Domanda se i giudici italiani sono degli incompetenti secondo l'Aja come possono esserlo nel giudicare la Casta?
Evidentemente tu ai due pesi e due misure. La bilancia della Giustizia pesa sempre in favore della Germania!!!

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 22:28| 
 |
Rispondi al commento

tabella della percezione della corruzione aggiornata al 2010:


http://it.wikipedia.org/wiki/Indice_di_percezione_della_corruzione

ci batte anche la macedonia.

francesco 06.08.12 22:24| 
 |
Rispondi al commento

X Francesco
Variazioni Italia in punti di Pil - dal 1999 al 2007
Debito Pubblico -10
Debito Privato 31
Debito Estero 10
Come è perfettamente visibile dai dati la variazione di debito pubblico è diminuita
Ad aumentare è il debito privato e il debito estero complessivamente aumentati di 41 punti di Pil
Tanto per dimostrare che il l'Euro ci ha reso dei debitori dei mercati finanziari.
Poi Sappi che l'Italia dal 1980 al 1990 era il paese con un risparmio pro capite PRIMO AL MONDO. Con l'entrata nell'euro il risparmio è miseramente crollato!!!

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 22:21| 
 |
Rispondi al commento

"Francesco la Corte dell'Aia ha confermato l'immunità della Germania nei confronti di azioni risarcitorie promosse nei tribunali di altri paesi dalle vittime del nazismo.
Francesco pensa a quelle povere persone a quei poveri bambini finiti nei lager e trasformati in cenere nei forni crematori del terzo Reich.
Pensa a come si possono sentire le loro famiglie i loro discendenti: due volte vittime dello sterminio nazista!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!"

luca g.

--------------------------------------------------


ti ripeto che dovremmo esserci dentro anche noi, per le schifezze commesse in grecia, jugoslavia, spagna, russia e africa.
senza considerare le tante famiglie italiane (ebrei, zingari etcetc.) da noi denunciate alle ss per finire nei campi di sterminio.

sono nefandezze che abbiamo commesso noi e loro e per cui abbiamo gia' pagato, noi e loro.

francesco 06.08.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento

"Francesco non chiedo sanzioni per chi non rispetta il patto di stabilità, ti sei dimenticato che il Euroentusiasta sei tu non io. Quello che dico è che la Germania è più corrotta e corruttrice dell'Italia."


luca g.
----------------------------------------------------

infatti per peace reporter siamo al 63° posto nella classifica della corruzione nel mondo, siamo piu' corrotti del ruanda.

http://www.agoravox.it/?page=article&id_article=10879

http://it.peacereporter.net/articolo/19016/La+corruzione+nel+mondo.+L%27Italia+al+63esimo+posto+in+classifica,+pi%F9+corrotta+di+Botswana,+Namibia+

francesco 06.08.12 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Francesco la Corte dell'Aia ha confermato l'immunità della Germania nei confronti di azioni risarcitorie promosse nei tribunali di altri paesi dalle vittime del nazismo.
Francesco pensa a quelle povere persone a quei poveri bambini finiti nei lager e trasformati in cenere nei forni crematori del terzo Reich.
Pensa a come si possono sentire le loro famiglie i loro discendenti: due volte vittime dello sterminio nazista!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 22:08| 
 |
Rispondi al commento

solo per il discorso degli interessi l'eruo per noi poteva essere la soluzione.

vatti a vedere il tasso di interesse di cui abbiamo goduto grazie all'euro, cioe' da quando siamo entrati nella zona euro, ci stava portando fuori dalle nostre rogne.
riguardati la differenza dei tassi di interesse che avevamo con la lira e con l'euro.

solo fino a pochi anni fa lo spread era intorno a 40, pagavamo un interesse dell' 1,5-2% e questo grazie all'euro e agli stati con economia forte (germania in primis) con cui siamo soci. ora il nostro livello di disastro economico e di debito (tutto nostro) rischia di trascinare al collasso oltre a noi anche loro.

tanto abbiamo fatot che stiamo portando nella cacca anche gli altri e poi gli diamo la colpa.

da veri truffatori alla wanna marchi.

francesco 06.08.12 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Francesco che ne dici di questo?
La Corte dell'Aia ha confermato quindi l'immunità della Germania nei confronti di azioni risarcitorie promosse nei tribunali di altri paesi dalle vittime del nazismo.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 21:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Francesco non chiedo sanzioni per chi non rispetta il patto di stabilità, ti sei dimenticato che il Euroentusiasta sei tu non io. Quello che dico è che la Germania è più corrotta e corruttrice dell'Italia. I suoi politici riescono sempre a farla franca all'interno del paese e nei confronti della Commissione Europea. Per la Germania, paese più criminale dell'Italia, c'è una impunità rispetto alla quale l'impunità della Casta e una cosa da educande!!!

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Francesco, evidentemente non riesco a convincerti che l'Euro centra molto con questa crisi.
Però posso dire che dovrebbe rientrare nell'ambito delle “sovranità nazionali inalienabili” le scelte di politica finanziaria: fra queste ci sono la determinazione del tasso di interesse, la regolamentazione dei poteri bancari, la emissione di denaro, ecc., ecc.
Tutti questi diritti sono stati esautorati nei paesi che hanno aderito all'euro (vedi trattato di Lisbona). Quando questo accadde nessuno si sogno di chiedere il voto degli italiani. Se consideriamo che la sovranità appartiene al popolo, limitare la sovranità del popolo senza neanche chiedergli se è d'accordo equivale all'instaurazione di una dittatura.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 21:45| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe.
è un piacere sentirti abbiamo bisogno delle tue vibrazioni energetiche.
Un riflessione: il cuore della cultura europea la Grecia è stato profanato;la vitalità, la musicalità ,il calore della Spagna e del Portogallo violati;La complessa vitalità e cretività italiana sono stati ipnotizzati.
Perche????????????????????????????????Per colpa di un Popolo fondamantalmente cattivo e malato con la mania dell'egemonia, quello tedesco.
Che possimo fare???????????
Dobbiamo tornare a vivere e sorridere e prendere la vita come la sentivamo e mandare al macero la mania egemone tedesca specilisti anche nell'inventare imboscate storiche al mondo e nel genererare infelicità e vuoto in tutti noi

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 06.08.12 21:44| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe.
è un piacere sentirti abbimo bisogno delle tue vibrazioni energetiche.
Un riflessione: il cuore della cultura europea la Grecia è stato profanato;la vitalità, la musicalità ,il calore della Spagna e del Portogallo violati;La complessa vitalità e cretività italiana sono stati ipnotizzati.
Perche????????????????????????????????Per colpa di un Popolo fondamantalmente cattivo e malato con la mania dell'egemonia, quello tedesco.
Che possimo fare???????????
Dobbiamo tornare a vivere e sorridere e prendere la vita come la sentivamo e mandare al macero la mania egemone tedesca specilisti anche nell'inventare imboscate storiche al mondo e nel genererare infelicità e vuoto in tutti noi

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 06.08.12 21:42| 
 |
Rispondi al commento

cioe', mai stati sotto il 105%, non il 195%.

francesco 06.08.12 21:38| 
 |
Rispondi al commento

noi dal patto di stabilita' ci siamo fuori dal 2001, da quando siamo entrati nell'eu (mai stati sotto il 195% mentre il patto prevede un massimo del 60%).
con la crisi in corso (dal 2008) chiedi anche sanzioni per il non rispetto del patto di stabilita'? assurdo.
mi sembra che l'abbiano sospeso (in parte con la postilla di rientrare in breve tempo) proprio per la crisi.

francesco 06.08.12 21:37| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe.
è un piacere sentirti abbimo busogno delle tue vibrazioni energetiche.
Un riflessione: il cuore della cultura europea la Grecia è stato profnato;la vitalità, la musicalità ,il calore della Spagna e del Portogallo violati;La complessa vitalità e cretività italiana é stata ipnotizzata.
Perche????????????????????????????????Per colpa di un Popolo fondamantalmente cattivo e malato con la mania dell'egemonia, quello tedesco.
Che possimo fare???????????
Dobbiamo tornare a vivere e sorridere e prendere la vita come la sentivamo e mandare al macero la mania egemone tedesca specilisti anche nell'inventare imboscate storiche al mondo.

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 06.08.12 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo non lo so e non so cosa risponderti non conoscendo quello che e' successo, non ho dati al riguardo.
so solo che noi sforiamo e di molto le richieste del parlamento europeo, e per fortuna che ci sono loro (e il tribunale si strasburgo) che qualche fermo sono riusciti a darcelo.

francesco 06.08.12 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Certo Francesco Francia e Germania non hanno rispettato più volte il Patto di Stabilità e non sono stati sanzionati!
Qual'è la differenza fra noi e loro? Ma è semplice, loro sono paesi corruttori, noi un paese sostanzialmente corrotto.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 21:27| 
 |
Rispondi al commento

che ci siano dei collegamenti tra la nostra classe dirigente e la grande speculazione internazionale sono d'accordo anch'io, per quello dico che i ladri li abbiamo in casa. gli speculatori niente potrebbero fare se non fossimo cosi' fuori dai canoni economici e chi ci ha ridotto cosi' ha preso due piccioni con una fava: ha rubato a mano bassa e ha fatto gli interessi dei suoi compagni di merenda, la grande speculazione internazionale specialmente quella in chiave antieuro, cioe' quella legata al dollaro.

addossare le colpe all'euro si fa quindi solo il loro gioco, di chi ci ha portato a questa situazione, dei nostri personalissimi ladri piduisti e dei suoi referenti internazionali.

francesco 06.08.12 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Nel mio piccolo, in azienda, quando voglio convincere i miei colleghi a fare un lavoro noioso dico "ce lo chiede l'ISO 9000".

Claudio C 06.08.12 21:18| 
 |
Rispondi al commento

allora,chiediamo al parlamento europeo di girare i comunicati stampa,e le notifiche importanti e non,direttamente al blog,sarà poi grillo a pubblicarle e gli utenti del blog provvederanno a girare il comunicato\l'informazione direttamente al restante della popolazione italiana che non frequenta il blog..GRAZIE!!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 06.08.12 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avvalli la mia tesi che i ladri li abbiamo in casa, monti e draghi rispondevano allora alla nostra classe dirigente e lungi da me il volerli difendere.
cosi' come ha fatto tremonti e come vuole fare ora monti si sono svenduti parte del patrimonio italiano.
fa parte del piano di rinascita di gelli, la privatizzazione dell'italia.

francesco 06.08.12 21:06| 
 |
Rispondi al commento

perche' nel trattato che abbiamo fatto c'era questa possibilita', di venire sanzionati, pagare una multa, siamo la nazione piu' sanzionata d'europa, ma non possono imporci di fare come legiferano.

siamo sanzionati per la troppa lungheezza dei processi, per i conflitti di interesse sulle televisioni, per i media in generale, per il mancato allineamento con le leggi anticorruzione europee, per i rifiuti, per l'inquinamento etcetc.

paghiamo una multa e facciamo ugualmente come vogliamo. perche' non hanno il potere di imporci niente.

francesco 06.08.12 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Francesco non mentire alle persone che leggono il blog.
Le Direttive Europee hanno il valore di legge e chi non le applica viene sanzionato dalla Commissione Europea.
Sono imposte ai parlamenti nazionali che devono convertirle in legge locale!

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Fra il 1993 e il 1999 la svendita del patrimonio pubblico ha portato nelle casse l’otto per cento del Prodotto interno lordo (Pil).
Lotto per cento del PIL di oggi EQUIVALE A CIRCA CENTOMILIARDI DI EURO.
Fatte le dovute proporzioni questo è il valore indicizzato del patrimonio degli Italiani svenduto con una truffa dal signor Mario monti agli amichetti della Goldman Sachs.
Che sia stata una truffa ci sono delle prove storiche, come ad esempio le affermazioni di Cossiga intervenuto alla trasmissione Uno Mattina.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a parte il discorso del m5s al parlamento con larga maggioranza e qualche altro partito che si collega con lui etcetc., la speranza per l'italia e' che nel suo malaffare l'attuale classe dirigente (italiana) piduista colpista gli interessi di gruppi e persone un po' scafate, che non si fanno confondere con qualche supercazzola bildenberg o euro a 1000 lire invece che 2000.
e qualche segnale sembra che stia arrivando.

la rivoluzione francese fu fatta si dal popolo ma perche' "svegliato" dalla nascente borghesia, al popolo casomai andava bene essere pagato dalle sfilate in carrozza del re e vari vassalli anche se faceva una vita infame, cioe' dopo un paio di supercazzole applaudivano anche chi li manteneva in miseria.

francesco 06.08.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento

il parlamento europeo non ha il potere di legiferare per gli altri stati, ognuno vuole mantenere la sua autonomia. puo' dare indirizzi, proporre trattati. poi sta ai vari stati farli loro.

anche per questo motivo dire "ce lo chiede l'europa" e' fasullo perche' non ha nessun potere di imporci niente.


quello che crea confusione e' che crediamo che i sacrifici li stiamo facendo per l'europa, li satimo facendo per noi, per non fallire.

il problema dell'europa e' che avendo la stessa moneta verrebbe trascinata anche lei nel buco che creeremo e l'europa si trascina gli usa etcetc.

se avessimo ancora la lira, direbbero ciaociao italia e chi si e' visto si e' visto.

francesco 06.08.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento

hai centrato il problema.
4 giorni fa ho linkato un articolo della bbc in cui si diceva che le riforme di monti (ha solamente alzato le tasse) hanno causato una nuova recessione in Italia.
I quotidiani italiani invece non mettono mai in dubbio le scelte di monti. come mai?

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 06.08.12 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

precisiamo per noesta' intellettuale, centinaia di miliardi di lire cioe' centinaia di milioni di euro.
penso nel baratro del debito che gia' allora era altissimo.

maroni per non avere accorpato referendum con elezioni ha bruciato centinaia di miliardi (di lire), cioe' 350 milioni di euro.

francesco 06.08.12 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Vediamo chi mi sa rispondere!
Dove sono finite le centinaia di miliardi realizzati negli anni90 con la svendita del patrimonio degli Italiani, FATTA DA MARIO DRAGHI (Presidente BCE) incontratosi con i suoi amichetti della Goldman Sachs sul Panfilo Britannia?

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 20:07| 
 |
Rispondi al commento

NON FARE FINTA DI NON CAPIRE: MI RIFERISCO SIA A QULLO ITALIANO PARTENDO DA MONTI CHE A QULLO EUROPEO.
IO AFFERMO CHE ENTRAMBI NON SONO DEMOCRATICI, PERÒ LA DISTORSIONE DEL CASO ITALIANO NON È NELLA FORMA, MA NEL GOLPE FATTO DAL PRESIDENTE DELLA REPUBBIICA.
INVECE NEL CASO EUROPEO ESSENDO LA FORMA DELLE ISTITUZIONI EUROPEE TOTALITARIA, LO SONO ANCHE LE DIRETTIVE CHE DA ESSA DISCENDONO.
COMUNQUE, IO NON HO PAURA DI DIRE QUELLO CHE PENSO, TU INVECE NON HAI NEMMENO IL CORAGGIO DI DIRE IN UN BLOG CHE UN GOVERNO DI BUROCRATI NON ELETTI E UN PARLAMENTO ELETTO SENZA POTERE LEGISLATIVO DEVE ESSERE DEFINITO DEMOCRAZIA.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 19:57| 
 |
Rispondi al commento

altro esempio su chi dovrebbe fare i sacrifici:
sempre la corte dei conti, l'organismo che controlla la spesa pubblica, ci dice che spariscono 60 milairdi di euro all'anno in sprechi.
chiaro che quei soldi non e' che si volatilizzano, vanno a finire nelle tasche di qualcuno, e eliminando gli sprechi a questi non arriveranno piu', quindi dovranno fare dei sacrifici. ma chi se ne frega, li facciano, e' giusto cosi', sono loro che devono fare i sacrifici.
o donbbiamo stare qui' a difendere chi si fa grasso degli sprechi della pubblica amminsitrazione?
una siringa in un'asl costa 0,4 euro, nell'altra 4 euro, immaginiamo i prezzi come si alzano per materiale e macchinari medici, operazioni etcetc.
finito, capisco che qualcuno dovra' ridimensionarsi, ma non si guadagnano i soldi cosi', taroccando la lista della spesa.
ùmi dispaice per loro, ma ceh facciano loro i sacrifici.
chi sta dalla loro parte faccia una colletta e gli mandi dei soldi ma basta rubare i soldi della comunita'.

tutte cose per cui l'europa e la bce non c'entrano niente.

francesco 06.08.12 19:56| 
 |
Rispondi al commento

E un vecchio trucco quello di nascondere le proprie azioni ed intenzioni addossandole ad altri. Fa parte del gioco politico scorretto dei nostyri amministratori(che poi amministrano i loro interessi). Pur con la buona fede di Monti, rischia di prevalere il "tirar la pietra nasconder la mano" dei politici che ha dovuto sostituire

Flavio D., Torino Commentatore certificato 06.08.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento

dicono che dobbiamo fare sacrifici, ma basterebbe che questi sacrifici li facessero quelli che non sono in regola.
ad es i 98 miliardi delle slot machines dove sono finiti?
certo che chi li dovra' pagare dovra' fare dei sacrifici, pero' e' giusto che li faccia, perche' e' per colpa di quella categoria di persone (i ladroni) che siamo messi come siamo messi.
se si conta su del denaro che invece non arriva o qualcuno se lo frega chiaro che si va in crisi.
non si capisce cosa cpentrano bce e euro con i furti che abbiamo in casa nostra e sono quelli che ci stanno portando al fallimento.

francesco 06.08.12 19:43| 
 |
Rispondi al commento

luca, quando parli di governo di burocrati e parlamento senza potere legislativo ti riferisci all'italiano suppongo.

p.s. per almeno 13 anni abbiamo usufruito di tassi di interesse "tedeschi", e c'era sempre la bce, e quello che abbiamo saputo fare e' stato di indebitarci ancora di piu'. riguardati i tassi di interesse che pagavamo prima di entrare nella zona euro e quelli che pagavamo appena entrati fino a pochi anni fa.

francesco 06.08.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

http://ilfattaccio.org/2012/03/06/cibi-contaminati-dai-metalli-pesanti-ecco-lelenco-delle-marche-da-evitare/

Pol Picot (ubot), ROMA Commentatore certificato 06.08.12 19:32| 
 |
Rispondi al commento

L'EUROPA CHIEDE ALL'ITALIA DI NON ESSERE UN PAESE SPRECONE, MA DI ESSERE UN PAESE VIRTUOSO.

QUESTA MI SEMBRA LA SOSTANZA DI CHI AFFERMA CHE SE SEGUISSIMO I CONSIGLI DELL'EUROPA AVREMMO FATTO BINGO!

DATO LA PREMESSA MI SEMBRA EVIDENTE CHE SIA SOLO COLPA DEI NOSTRI POLITICI, PERCHÉ LE ISTITUZIONI EUROPEE NON VOGLIONO IL MALE DEL POPOLO ITALIANO.

MI AUGURO CHE UN MOVIMENTO O UN PARTITO CHE DOVESSE GOVERNARE IN FUTURO CON QUESTE PREMESSE, SI ASSUMA LE PROPRIE RESPONSABILITÀ, FORCONI COMPRESI, QUALORA SI SCOPRISSE CHE ANCHE LA BCE E LA COMMISSIONE EUROPEA VOGLIONO TRASFORMARCI IN SUDDITI PEZZENTI.

RESTA IL FATTO INDISCUTIBILE CHE.
1) PAREGGIO DI BILANCIO
2) FISCAL COMPACT
SONO DETERMINAZIONI DELL'EUROPA DAL MOMENTO CHE VENGONO FATTE VALERE PER I PAESI DELL'EUROZONA.

PENSO PERÒ SIA VERGOGNOSO CHE GLI EURO OTTIMISTI NON ABBIANO ANCHE IL CORAGGIO DI AFFERMARE APERTAMENTE, QUINDI CON ONESTÀ, CHE UN GOVERNO DI BUROCRATI E UN PARLAMENTO SENZA POTERE LEGISLATIVO DEVE ESSERE DEFINITO DEMOCRAZIA.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è logico e anche legale dire ''ce lo chiede l'Europa'' dato che qualcuno di nome Prodi nel 2007 firmò un trattato scellerato a Lisbona vendendo la nostra sovranità senza chiedere il consenso popolare
Per di più i nostri governanti continuano a firmare patti scellerati svendendo sempre più parti di sovranità, vedi Fiscal Compact o Mes.

Paolo D., Padova Commentatore certificato 06.08.12 18:44| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa chiede soltanto che l'Italia non continui a caricarsi di debiti visto che 2000 miliardi bastano e avanzano. Ci chiede di essere un pò più responsabili, più onesti e che i soldi delle tasse finiscano per utilità pubblica e non in tasche private o sperperati per mantenere i privilegi dei politici. Ci chiede insomma di essere uno stato normale, dove il Signor Rossi sà che se si ammala avrà qualcuno che lo cura subito, dove suo figlio avrà una scuola ed una maestra, dove ogni giorno non avrà l'incubo di finire in cassa integrazione o peggio in mezzo ad una strada. E' pretendere troppo?

g.n. 06.08.12 18:41| 
 |
Rispondi al commento

L'ILVA minaccia il paese con il ricatto occupazionale.

In caso di chiusura del polo di Taranto minaccia di chiudere anche le
acciaierie di Genova e Novi.


Ecco cosa succede a lasciare in mano ai privati risorse strategiche
nazionali.

La soluzione?
Buttare in galera tutta la banda Riva insieme ai suoi amministratori e
complici,
previo sequestro a titolo di risarcimento, di tutti i loro beni.
Buttare pure in galera Bonanni, Angeletti, Camusso e Polverini ex

segretario ugl e Centerella segretario in carica.

Insieme tutti nella stessa cella, come compagni di merende.

Nazionalizzazione dell'intero comparto industriale.

Per non calpestare la GIUSTIZIA,

Chiusura immediata Ilva Taranto. Stop


Licenziamento in tronco 15.000 dipendenti. Stop


Organizzare gita in pulmann per portarli a roma in parlamento. Stop

Incontro a porte chiuse con monti, non ha detto questo stronzetto che la
concertazione non serve e allora sotto con scontro, e poi con clini fornero
passera polillo & C. Stop

Se capitasse nei paraggi Minchionne FIAT, aprire un attimo la porta e
buttare dentro nella discussione anche lui.


M5S mantenevi in forma e incazzati neri.

Un abbraccio a tutti."

I Riva la rava e la fava 06.08.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono anni che mi chiedo, quando al grido "ce lo chiede l'Europa" ci chiedono sacrifici e sempre la stessa domanda mi faccio: ma con tutti gli psicologi a perdere il tempo in giro, chiedere loro una consulenza prima di sparare la solita frase che penalizza sempre e solo noi...no?
Io mi sono stufata di essere il fanalino di coda di un'Europa che non dorme la notte per mettercela in quel posto! CIAO BEPPE :-)

nicoletta damiano 06.08.12 17:57| 
 |
Rispondi al commento

i sacrifici vanno fatti ma andrebbe dato il buon esempio! cari signori politici, pur essendo i primi colpevoli della crisi causando una spesa pubblica fuori controllo, siete gli unici che non ne avete fatti!!!!!

maxeem 06.08.12 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma il governo italiano non si offende se lo mando a fanculo a lui e alle commissioni europee

Riccardo Garofoli 06.08.12 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe tanto sapere cosa direbbe Grillo se venisse approvata una riforma dove il governo fosse composto da burocrati e il parlamento da rappresentanti eletti che non hanno alcun potere legislativo.
Questa è la forma istituzionale dell'Europa, ma non ho sentito nessuno del m5s definirla una dittatura.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 17:28| 
 |
Rispondi al commento

A settembre organizziamoci bene tutti col passa montagna che dobbiamo soddisfare l Europa se a settembre fa ancora caldo non importa la commissione europea li vuole mi raccomando mettiamo il segnalino ai rapinati tanto per non perdere tempo

Riccardo Garofoli 06.08.12 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Al prof monti io gli regalo anche il mio c c a lui e all Europa basta che mi paghi il mutuo le bollette il bollo l assicurazione e tutto il resto ma non voglio sorprese non voglio domande del tipo ma come fa a tirare avanti !!

Riccardo Garofoli 06.08.12 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Non è possibile contrastare la politica corrotta e criminale di casa nostra negando l'esistenza di una politica corrotta e criminale Europea.

Luca G. Commentatore certificato 06.08.12 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Se l Europa c'e lo permette si potrebbe indire una gara di calcio ai testicoli cosi per passare il tempo tra noi tanto di lavoro neanche se ti spari almeno facciamo contenta qualche commissione europea

Riccardo Garofoli 06.08.12 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Spero che l Europa e il governo italiano non l abbiano a male se spendo qualche soldo per il supplicio

Riccardo Garofoli 06.08.12 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono grato al Europa e a tutti i politici senza di loro i sacrifici non avrei saputo goderli a pieno

Riccardo Garofoli 06.08.12 17:02| 
 |
Rispondi al commento

C'e bisogno di sacrifici abbiamo tante bocche da sfamare e tante famiglie con giovani virgulti che potranno seguire le orme dei padri i nostri benamati politici
Che dio c'e li conservi in salute

Riccardo Garofoli 06.08.12 17:00| 
 |
Rispondi al commento

sono contento di questo post, è proprio così... vi ricordate quando dissero che dovevamo cambiare la targhe da nere a bianche? bè, andate in giro per l'europa, ci sono bianche con le cifre in rosso, gialle, nere e gialle, di tutto...

l'europa viene usata come chi resta col cerino in mano dopo che tutti hanno preso il largo, tanto chi andrà mai a rompere le scatole a bruxelles, mentre quanto di positivo viene fatto passa sotto silenzio...

Lorenzo Settefontane Commentatore certificato 06.08.12 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Bhe, possiamo riprenderlo anche noi lo slogan "ce lo chiede l'Europa".
Per esempio il salario di cittadinanza, uffici del lavoro che abbiano davvero una presa sul mondo del lavoro, una legge anticorruzione e pene severissime CE LE CHIEDONO IN EUROPA !!
Scommettiamo ?

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.08.12 16:34| 
 |
Rispondi al commento

La verità di andarcene dall'euro è così palese che anche il Giornale scrive:

"Ha vinto la Germania, hanno perso l’Ita­lia, l’Europa, l’euro.

Ha perso Monti, portato a spasso per mesi dai tedeschi con false promesse, ha perso Mario Dra­ghi che, come capo della Banca Centrale, si è dovu­to inchinare al volere della Merkel.

Le conclusioni del decisivo vertice di ieri sono, in sintesi, queste: i poteri d’intervento diretto della Banca Centrale re­stano quelli attuali, cioè quasi zero; gli Stati in diffi­coltà che vorranno accedere agli aiuti dovranno di fatto rinunciare alla sovranità e accettare nuove im­posizioni e sacrifici decisi tra Bruxelles e Berlino. Gli speculatori hanno subito festeggiato: lo spread è risalito oltre i 500 punti, le Borse sono precipitate.

Di fatto, da ieri, l’Italia (e non solo lei) non è più in Europa ma nel Quarto Reich."

La domanda è perchè il PDL non fa cadere il governo. (La risposta è perchè non ci tornerebbe più)

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.08.12 16:25| 
 |
Rispondi al commento

c'hanno rotto le palle...!13 anni e anno distrutto tutto in nome di un europa che mai pagherà i debiti dei paesi amministrati da cialtroni...magnapaneaufo..!
Ma più stronzi sono chi li va dietro!...se continuano a dare il voto a questa gente..allora l'italiani sono cretini...e per i cretini non c'è compassione, come recitato anche nell'ottavo proverbio dlla Bibbia!
Hanno fatto bene i Tedeschi...noi la n/s democrazia non si baratta per pagare i debiti degli italiani...!!e c'hanno ragione!!
Monti la deve smette e si deve levare tre passi dai coglioni...!!lui e questa branca di pezzenti che l'arregge il "mocollo"..una massa di buffoni che mangia i soldi e basta...sono peggio delle slotmacchines "truccate"........
La loro destinazione saranno le miniere del SUrcis in sardegna...pala e piccone!!

roby.f 06.08.12 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Francesco, cerchiamo di essere - come dire - concreti: QUESTA Europa è quella voluta principalmente dalle grandi lobby finanziarie.

Se si guarda bene, la gran parte dei deputati europei è direttamente o indirettamente legata alla finanza e all'economia: forse non saranno dei buffoni come i parlamentari italiani, ma è così. Alla maggioranza dei popoli questo va bene: non mi sembra di aver visto tanti inglesi e francesi per strada, a protestare contro l'aggressione alla Libia: voluta per "riplasmare" gli equilibri geo-strategici dei Paesi Occidentali, facendo mantenere loro una posizione di preminenza economica, nei confronti delle nazioni emergenti, Cina in primis.

Dunque, quando si sente dire "L'Europa lo chiede", sono i potentati che ben conosciamo (Trilateral, Bilderberg) e Famiglie varie (Rotschield, ecc.) a chiederlo.

Tutto semplice, tutto qui.

E se cominciassimo a parlare, in questi post, di candidati e della trasformazione del Non-Programma in un vero Programma elettorale, esaustivo e articolato?

Alberto Rizzi

Roberto2 Rizzi Commentatore certificato 06.08.12 15:51| 
 |
Rispondi al commento

l'europa ci chiede che dobbiamo tirare fuori 50 milardi all'anno? bene, cominciamo a farci ridare i 98 miliardi delle slot machines.
e ci dicano anche perche' non l'hanno fatto prima, chi c'e' invischiato di cosi' potente da essere "intoccabile".

francesco 06.08.12 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDE POST, FRANCESCO!
QUA LA LIBERTA' DI INFORMAZIONE E' ANDATA A FARSI FOTTERE COME RISULTA DA STUDI INTERNAZIONALI. L'INFORMAZIONE ORAMAI POSSIAMO DARCELA DA NOI IN BASE ALLE ESPERIENZE PERSONALI DI OGNI GIORNO. EBBENE, ANCHE QUESTE LE CONOSCIAMO BENE. SAPPIAMO CHE IN ITALIA LA CORRUZIONE DILAGA E CHE I GOVERNANTI CI STANNO METTENDO LE MANI IN TASCA PUR DI SALVARE I LORO PRIVILEGI E LE LORO RUBERIE IN NOME DI UN'AUTORITA' RICONOSCIUTA MA NON CERTO PIU' AUTOREVOLE E AFFIDABILE AGLI OCCHI DI TUTTI. SOLO NOI ITALIANI ANCORA NON FACCIAMO NULLA PER SALVARCI E CREDIAMO SPESSO AI NEMICI INVENTATI PER NASCONDERE LA VERITA' .

marco e Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.08.12 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bondi dice che bisogna fare altri tagli perche' servono altri 10 miliardi, naturalmente ce lo chiede l'europa?
va bene, facciano il trattato con la svizzera (gia' firmato da germania e francia) e si
tirano su un centinaio di miliardi.
con la gente che applaude e senza stare tanto a menarla col "ce lo chiede l'europa".
ci dicano piuttosto, ivnece di prenderci per i fondelli, chi sono le persone tanto importanti che detengono i soldi in svizzera da non poterle tassare.

francesco 06.08.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Le istituzioni europee chiedono tante cose i nostri politici prendono solo quello che conviene ma sta cazzo d Europa che è un supermercato a noi solo tasse chi è che va ha fare la spesa per noi lo so i politici ah ah ah ah ah ah ah

Riccardo Garofoli 06.08.12 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Ma sta cazzo d Europa quanto costa facciamo un altro po' di debito e compriamola

Riccardo Garofoli 06.08.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento

È ormai un mantra Ommm
Me lo chiede l europaaaaaam

Riccardo Garofoli 06.08.12 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Se al Europa non va bene può anche andare a morire ammazzata con un debito fuori controllo e un valore di 2000 miliardi falliamo noi e tutta l'Europa e il mondo occidentale come lo conosciamo oggi
Le parole non servono a niente Obama la merkel si preoccupino di loro al debito italiano ci pensiamo noi con un bel fallimento pilotato

Riccardo Garofoli 06.08.12 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Io quando si parlava di euro e cosa avrebbe fatto alla nostra economia , mi davano della pazza .

aAlessandra Rambaldi 06.08.12 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai politici dopo agosto tutto può accadere la misura è colma non é detto che ci troviate fuori la porta ad aspettarvi coi forconi
Il sig Bondi parla di tagli per altri 10 miliardi c'e lo chiede l'Europa o e l ennesimo furto basta basta fuori dai coglioni lasciate stare tutto facciamo mio tanto peggio non é possibile

Riccardo Garofoli 06.08.12 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ve lo chiedono gli italiani per favore basta l economia e morta tutta non ci sono ambiti che riescono a sopravivere
Il commercio la produzione industriale la produzione agricola non è più possibile sostenere tasse o tagli che poi si riducono dinuovo in tasse perché i diritti dovuti non sono erogati basta

Riccardo Garofoli 06.08.12 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Ai giornali e ai media tutti bisogna togliere gli aiuti di stato se vogliono essere in edicola ci deve essere chi gli da i soldi di tasca propria poi vediamo se riescono a essere più corretti bel informare ai media televisivi una bella privatizzazione i tagli so tagli per tutti i la Rai cosi come è non fa informazione ma solo propaganda e il momento di dire basta

Riccardo Garofoli 06.08.12 14:07| 
 |
Rispondi al commento

E' ormai evidente a chiunque che QUESTA Europa e' una gran fregatura, con la grande finanza e le banche e contro i popoli.
L'EURO e' la mamma di tutte le fregature: http://goofynomics.blogspot.it/2012/08/le-aporie-del-piu-europa.html

Michele Bellazzini 06.08.12 13:53| 
 |
Rispondi al commento

prima davano la colpa agli statali, al troppo welfare, ai pensionati, all'articolo 18 etcetc, ora danno la colpa alla merkel.
il giochetto e' sempre lo stesso e continuano a rubare diritti, soldi e benessere.
60 miliardi in sprechi, 60 in corruzione, 120 di evasione fiscale, 150 di mafie etcetc. all'anno.

per dare la colpa all'eu poi si attaccano subliminalmente al vecchio slogan mai sopito in ogni italiano del "viva l'italia abbasso lo straniero".

francesco 06.08.12 13:52| 
 |
Rispondi al commento


Quando si entra in quel modo di fare falso e truffaldino, le bugie diventano così feconde, che una ne suole partorir altre cento.
..
nel mondo reale le bugie quasi sempre hanno le gambe corte e vengono scoperte e sanzionate ..

la politica in Italia non appartiene al reale forse, è per questo che anche se viene scoperta non viene mai sanzionata !
..

Roberto B. Commentatore certificato 06.08.12 13:51| 
 |
Rispondi al commento

riporto il commneto di opo cane e il mio sottocommmento che in parole povere descrivono la situazione:

----------------------------------------------------

L'Europa non ci chiede un casso e meno male che non siamo in Nord America. I sacrifici si devono fare per mantenere gli scrocconi e le mafie.

opo cane

poi danno la colpa agli altri e i beccaccioni ci credono.

francesco

francesco 06.08.12 13:41| 
 |
Rispondi al commento

se dovessimo stare a quello che ci raccontano (i nostri media) sembrerebbe che l'eu stia cercando di attuare il progetto-p2 di licio gelli. gia' questo dovrebbe farci venire il sospetto che quello che ci dicono sia falso o falsato dal momento che il paese del gruppo eu che ha cercato in questi anni di attuare piani di rinascita alla gelli e controriforme neocon con risvolti malavitosi e' proprio il nostro e se andiamo a vedere la situazione sociale e economica delle altre nazioni europee virtuose, i nostri soci, ci accorgiamo che l'europa (l'europa di cui facciamo parte) e' la zona del pianeta con piu' democrazia e welfare.
sembra, stando alle notizie che ci arrivano, che invece di fare parte del'eu siamo nella lega dei tiranni africani o nell'unione nazioni naziste-piduiste-neocon. assurdo.


vogliamo fare bene? copiamo da loro e smettiamo di dare ascolto alla nostra classe dirigente (economica e politca) con il loro codazzzo di tuttologi, pensatori e giornalai vari, soprattutto quelli che cercano di presentarsi come nostri amici e si inventano teorie astruse di complotti antitaliani per allontanare furbescamente dalla nostra classe dirigente le colpe, che invece hanno, della situazione in cui siamo e per continuare il loro progetto con la scusa che ce lo chiede l'europa.

francesco 06.08.12 13:30| 
 |
Rispondi al commento

E intanto noi italiano dobbiamo subire l'ennesimo Capezzone della politica. Il super speadygonzales del vuoto politico: Michel Martone!!

mario mario Commentatore certificato 06.08.12 13:26| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia non si può dire preparata all'allineamento con l'Europa, altrimenti molto sarebbe differente. Diciamo che invece qui la vogliono preparare per prenderlo in un certo posto a favore dei soliti.

Io dico che NON BISOGNA CACCIARE UN SOLDO IN PIÙ, sino a che questo governaccio non è stato vaporizzato! Mandarli via e ripristinare la democrazia che fecero i primi fautori. Ogni legge fatta, che sia stata votata con apporto di voto di condannati NON HA VALORE, anzi è da ritenere reato e provocatoria, dato lo stato di istigazione che comporta in tale decisione. E infatti rimane decisione di una casta politica, ma non della gente che ha in vero potere sovrano.

3mendo 06.08.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa non ci chiede un casso e meno male che non siamo in Nord America. I sacrifici si devono fare per mantenere gli scrocconi e le mafie.

opo cane Commentatore certificato 06.08.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con quello che ci chiede l'Europa ci si potrebbe scrivere un libro. Dovremmo essere noi cittadini a chiedere alla classe politica cosa dovrebbe fare e cosa non. Altro che Europa, BCE, Bundesbank etc. Il cittadino è escluso completamente dalla scelte economiche e sociali del paese! la classe politica agisce come meglio crede secondo i propri interessi e bisogni; vedi la riforma della legge elettorale per esempio che stanno cercando di farla ad personam piuttosto che farla per dare una maggiore rappresentanza del cittadino nelle istituzioni. Siamo sotto una dittatura finanziaria, cieca e priva di scrupoli. La colpa non è della cattiva signora Merkel ma piuttosto dell attuale classe politica incapace e corrotta. Paghiamo ad altissimo prezzo lo sbaglio di questi cialtroni che stanno in televisione con quelle facce di cazzo a formulare idee e ricette per uscire dalla crisi. Questa crisi economica e sociale che hanno combinato loro e soltanto loro. Non la BCE o la Merkel . Loro. Che ci sia BEN CHIARO QUESTO CONCETTO: LA CRISI SONO I PROTAGONISTI DELLA VITA POLITICA DELL ULTIMO DECENNIO. Le stesse persone che hanno l'intenzione di riprovarci per le prossime elezioni.

Gaspare M. Commentatore certificato 06.08.12 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho capito, tutto questo parlare e scrivere serve ad aprirci gli occhi e farci pensare che il voto al M5S porterà ad un cambiamento radicale della politica e dei politici. BUBBOLE !!!! Quelli non se ne vanno neanche se il 90% della popolazione dicesse: Andatevene! Se la storia insegna qualcosa è che il potere non si scardina con le parole ma con i fatti, a meno che le parole non abbiano il tempo di far presa sull'opinione pubblica Internazionale. Non è il caso dell'Italia quindi damose na mossa che di tempo non ne abbiamo molto.
Allons enfants d'la Patrie...............

ilbob Cinquantotto Commentatore certificato 06.08.12 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Sbagliato: i salari sono bloccati, in termini reali,
da almeno vent'anni. E l'Europa, intesa come UE, non c'entra un beneamato tubo.
Ma quando finirià questa tendenza a strumentalizzare nel vano tentativo di convalidare le proprie fantasiose tesi?

silvano de lazzari 06.08.12 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello detto da Elia Porto è molto vero
e spiega -forse_- meglio di ogni altra cosa
i problemi di costruzione dell'Europa
che forse è una utopia , per ora abbiamo una moneta europea e un governatore centrale Draghi
un parlamento che è poco più che rappresentativo... Bisogna andare ad una costruzione politica europea , le alternative sono una deriva mediterranea non c'è altra scelta temo

Mauro Mostardi 06.08.12 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande post, peccato che ad accorgesene siamo i soliti "4 gatti" [20%] del M5Stelle***** e non vi viene la nausea?

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 06.08.12 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Francesco, non hai capito che è verissimo che ce lo chiede l'Europa.
SONO VENT'ANNI CHE L'EUROPA CHIEDE AL GOVERNO ITALIANO DI DISTRUGGERE L'ECONOMIA ITALIANA, DI AZZERARE I DIRITTI DEI LAVORATORI - ricordati che il patto Kohl-Mitterand era fondato sulla distruzione del tessuto produttivo italiano!
E sono VENT'ANNI CHE GLI ZERBINI ITALIOTI si fanno mettere i piedi in faccia dall'Europa.
Peggio - il Movimento Federalista Europeo - di cui era uno degli iscritti proprio Napolitano e altri altissimi politici italiani sogna la fine degli stati nazionali.

L'EUROPA, LA BCE, L'EURO sono nate per distruggere gli taliani e ridurli alla fame.

Svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!

Carlo Pandolfini 06.08.12 12:04| 
 |
Rispondi al commento

L'EUROPA NON ESISTE.
Vi è mai capitato di partecipare ad una riunione dove ci sono i vari rappresentanti europei? Ebbene un'accozzaglia di lingue, usi, costumi e mentalità diametralmente opposte. Come si possono confrontare Italiani e tedeschi, Spagnoli con svedesi e portoghesi con Inglesi? IMPOSSIBILE.
L'EUROPA ESISTEREBBE SE:
Unico governo (eletto dal popolo)
Unica moneta coniata dalla zecca europea.
Unico regime fiscale.
Unica lingua di raccordo tra tutti i popoli.
Unica politica per l'ambiente, prendendo come esempio i paesi più virtuosi.
Unico programma di sviluppo sostenibile per il futuro.
Unico sistema scolastico.
Unico esercito.
Unica politica energetica.
Unica politica per il lavoro
Probabilmente l'integrazione avverrebbe in 20 anni, con una Germania meno presuntuosa, un'Italia più seria e una Francia meno ambigua.
A QUEL PUNTO GLI AMERICANI NON DORMIREBBERO PIU'.

Elia Porto 06.08.12 11:59| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sento come in una galera circondato da galeotti (governanti stato istituzioni) corrotti e senza valori umani e morali. Se veramente in Italia le poche persone per bene rimaste non si ribelleranno a questo a mio parere l'italia e l'italiano sparirà rimarrà una nazione multietnica con poche persone ricche senza scrupoli che sfrutteranno gli affamati provenienti da tutti i paesi.

Antonio Buttinelli, tecnica.tv@tiscali.it Commentatore certificato 06.08.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Si, ce lo chiede davvero l'Europa. Peccato che ratifichiamo solo ciò che non intacca il sistema corporativistico italiano, su cui i partiti hanno fatto fortuna. L'Europa è la risposta ciò che è inadeguata è la classe politica italiana.

MarcoMaria Freddi 06.08.12 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Se non ricordo male,qualcuno ha detto che la famosa lettera della bce inviata in italia http://umbyweb.altervista.org/forum/viewtopic.php?f=16&t=11615...sia stata scritta da uno o più italiani....C'è ancora gente che crede a questa buffonata del dialogo berlusconi-bce?

skellig ., MD Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.08.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento


operazione - già che ci siete, restateci -

ribadisco il boicottaggio di tutte quelle trasmissioni radio e tv che durante l'inverno rompono le palle con la propaganda di regime per consentire ai giornalari di turno di friggersi le palle al sole nella bella stagione !!! fino a ieri eravamo in una situazione tragica che giustificava qualsiasi porcheria, ma da 2 mesi a oggi tutti al mare !!!! ... x il Caro Monti & C. , se ve lo chiede l'europa, fatevi votare da loro !!!!

ps: il M5S è come la candeggina ..... non è buona e puzza, ma serve x disinfettare !!!!!

ina ghigliot 06.08.12 11:54| 
 |
Rispondi al commento

C'è stato anche il periodo che dicevano " ..c'è lo chiede il popolo..", ".. c'è lo chiedono gli elettori..", ".. siamo stati eletti dal popolo.." è un po' che non sento più questi sproloqui.. cosa sarà successo ?
Dai che forse questa volta il popolo riesce non solo a chiederglielo ma a mandarli a casa tutti..

Vittorio ., Sondrio Commentatore certificato 06.08.12 11:50| 
 |
Rispondi al commento

CHIEDIAMO ALLA COMUNITA' EUROPEA DI APRIRE UN SITO OVE TUTTI (IL POPOLO) POSSANO VERIFICARE LE MINCHIATE CHE SCRIVONO I GIORNALI O ESCLAMANO I TELEGIORNALI..........COSI' LI SPUTTANIAMO DEFINITIVAMENTE.....MAGARI PROPORRE UN REFERENDUM PER APRIRE UN SITO INTERNET DEL GENERE, COSI' CAPIAMO CHI DICE LA VERITA'.....VIVA IL M5S-VIVA BEPPE GRILLO

domenico cucciniello 06.08.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori