Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Esecuzioni di massa in Sudafrica


sudafrica.jpg
"In Sudafrica massacrano gli operai attraverso esecuzioni di massa. Nessuno, come invece in Libia o in Siria interviene con proclami o armando i minatori dall’esterno. L’Onu e la Nato non hanno condannato gli assassini, né minacciato un intervento armato. Perché? Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole e più non dimandare." Francesco M.

21 Ago 2012, 14:05 | Scrivi | Commenti (69) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ma di cosa erano armati quei poveracci?
Che Dio abbi pietà, delle anime di tutti quei "Poliziotti" quando saranno al suo cospetto.

adabis 06.01.14 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 05.01.14 17:37| 
 |
Rispondi al commento

non ci credo.... siamo alla pura follia, questo mondo è finito....

francesco ., palermo Commentatore certificato 08.09.13 22:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una preghiera per quei popoli e poveri cristi. Se nel mondo grandi potenze definite civilizzate non intervengano a togliere guerre e ingiustizie pensate che da noi solo scrivendo cambiamo qualcosa? Certo li stanno peggio ma come dice un vecchio detto al peggio non c'è mai fine.
SPERIAMO CHE POSSA VENIRE GIUSTIZIA PER NOI ITALIANI E PER TUTTE LE PERSONE CHE SOFFRONO COMBATTONO E MUOIONO NEL MONDO

Antonio Buttinelli, tecnica.tv@tiscali.it Commentatore certificato 25.08.12 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Aiutami

http://iovogliote.blogspot.it/2012/08/io-ho-bisogno-del-tuo-aiuto.html

raf 23.08.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento

NON CI MERAVIGLIAMO DI QUESTO QUANDO IN ITALIA CI SIAMO QUASI VICINI, BISOGNA RIEDUCARE LA POLIZIA E LE FORZE ARMATE ITALIANE CHE NON HANNO CAPITO CHE SONO AL SERVIZIO DEL CITTADINO E NON CONTRO IL CITTADINO!

MARIO MONTI 23.08.12 10:02| 
 |
Rispondi al commento

in un mondo civile questo non dovrebbe accadere ma come in tutte le rivolte difficilmente sono senza morti. Nessuno stato interverrà per quei popoli come nessuno interverrà per questioni come le nostre

Antonio Buttinelli, tecnica.tv@tiscali.it Commentatore certificato 23.08.12 03:16| 
 |
Rispondi al commento

erano già stati massacrati 2 agenti di polizia pochi giorni prima,i manifestanti erano armati di machete voi che avreste fatto? se fosse successo in europa che cosa avrebbero fatto? immaginate qualche centinaio di persone armate di machete che vi viene incontro sapendo che hanno già ucciso agenti di polizia, è facile parlare, potevano protestare pacificamente non andando a lavorare ma è una guerra di sindacati altro che chiacchiere e purtroppo la gente muore

mauro s. 22.08.12 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il grande riordino.
In un mondo senza problemi, questo scandaloso evento, non sarebbe stato possibile, ma in un mondo in cui i problemi sono innumerevoli, e creati ad arte, questo passa come uno dei "tanti" episodi.
Il sistema vuole che ognuno, nel suo piccolo debba essere assediato, per far si che pensi, prima ai suoi problemi personali, poi a quelli più imminenti e vicini ai propri interessi, e poi forse, senza energie, ad altro.
Non si riesce più a stare dietro a tutto quello che succede, è tanto, è troppo, qualcosa deve per forza essere tralasciato o rinviato.
Eppure, l'origine del malessere mondiale è comune, e se tutti ne fossero consapevoli, la vita sul pianeta cambierebbe radicalmente e rapidamente.
Il vero nemico è il denaro ed il potere che da esso deriva, imposto attraverso l'utilizzo di molti lacchè lobotomizzati, consapevoli o inconsapevoli che siano, per conto di pochi spregevoli esseri.
Ordine, etica, gerarchie, annullano il pensiero umano come dogmi e regolamenti.
E' necessario svegliarsi, accendere il cervello, riprendere il controllo dei propri pensieri e comunicare, per collaborare uniti alla soluzione del problema, ricordando che la disgregazione è l'arma più potente del sistema e di coloro che lo rappresentano.

ciro iengo (kyrosoryk), Portici (NA) Commentatore certificato 22.08.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento

perkè non hanno richiamato il nostro ambasciatore?
Proporre che i parlamentari del Movimento 5 Stelle chiederanno di
intitolare la piazze della libertà Italiane ai minatori uccisi in Sud Africa. Gian Mario Marongiu"

gian mario marongiu, olbia Commentatore certificato 22.08.12 00:28| 
 |
Rispondi al commento

[IT]
http://www.militant-blog.org/?p=7514&cpage=1#comment-18780

[ENG]
http://www.facebook.com/notes/francesco-macheda/the-great-pussy-riot-swindle/10151020558172887

Qui sopra vi sono due link di articoli di francesco macheda, uno in italiano ed uno in inglese. Parlano degli pussy riots, di come si sta parlando solo di loro, lasciando invece all'ombra il dibattito sugli minatori sudafrica. B.S.

Besmir Skendaj 21.08.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento

peccato che i minatori si sono fatti fottere cosi non si va a chiedere un aumento armati di mazze ecc,cosi hanno dato adito alla polizia di sparare,non bastava solo scioperare?in modo tale che i poliziotti non potevano dire che abbiamo sparato perchè loro hanno ucciso prima due poliziotti.Adesso spetta alla popolazione comunque protestare civilmente e magari mandare a casa i responsabili quando ci saranno le elezioni.Basta non dimenticare questo abuso molto grave fatto dalla polizia.

francesco q., cellamare bari Commentatore certificato 21.08.12 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
la scena è terribile, come è terribile il tuo populismo. Cosa significa postare video a cazzo, come quello della polizia di New York di qualche giorno fa?
Con questa condotta finirai per spararti nei coglioni anche tu, e la cosa mi dispiacerebbe. Rinsavisci e continua a lottare per noi.

Matteo Bianchi 21.08.12 22:11| 
 |
Rispondi al commento

io non stò dalla parte della polizia(specie quella corrotta sud africana) ma perchè non si riporta che prima del massacro 2 poliziotti sono stati TRUCIDATI colpi di MACETE
con una tale violenza indomita e brutale da parte dei manifestanti era normale che finisse in un bagno di sangue

mister g. Commentatore certificato 21.08.12 21:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

al governo sudafricano non importa nulla della vita degli operai, meno cruento ma simile al governo italiano. non conosco bene la situazione di quella gente, so che hanno ragione ad essere incazzati, ma so anche che se carichi dei poliziotti(e non erano tutti bianchi) con un machete in mano..... quello devi aspettarti. io al posto del poliziotto se uno mi carica con una mannaia io lo stendo. ripeto, tutto può essere gestito civilmente, e il governo sudafricano non ha nulla di civile, essendo mantenuto in vita dagli stessi maiali che dovrebbero pagare quei operai. identico al governo italiano, che ha già iniziato a spaccare teste a traverso le mani dei poliziotti di estrema destra.

Giovanni A., Proceno Commentatore certificato 21.08.12 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Comunque uccidere è un reato,e deve essere punito.

SANTO VACANTE Commentatore certificato 21.08.12 19:58| 
 |
Rispondi al commento

com'è la storia? la polizia ha solo risposto all'assalto di uomini armati di bastoni? ma scusate in italia e in europa ci sono manifestazioni di piazza violentissime, con uso di molodov, bombe carta, uomini con caschi integrali con in mano di tutto, mica la polizia li prende a mitragliate!!! al massimo qualche proiettile di gomma, qualche lacrimogeno, delle sonore manganellate ma nessuna mitragliata. Semplice un'episodio così evidenzia la natura ancora precaria delle istituzioni del Sud Africa, lontane dal aver ragiunto un livello democratico accettabile.

giovanni de luca 21.08.12 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Invadiamo il Sudafrica?

andrea- c- 21.08.12 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Francesco M. ... sei mai stato colpito da un gruppo di uomini armati "solamente" con dei bastoni (con pomelli) ed armi bianche?..sei mai stato in Sud Africa ? Se vuoi le risposte vai la è forse capirai dopo qualche "colpetto" sulla nuca.

Nel video si vede che la polizia ha sparato quando gli uomini armati hanno cominciato la carica. Qualche giorno primo due di loro sono stati uccisi perche non avevano sparato...ma questo lo sapevi già.

claudio b., Cervignano Commentatore certificato 21.08.12 18:11| 
 |
Rispondi al commento

quello si chiama MASSACRO
punto e basta.
che cazzo sottilizzate?
A.C.A.B. ALL OVER THE WORLD
POLIZIOTTI BASTARDI IN TUTTO IL MONDO

SUDAFRICA REGIME DI MERDA

davide lak (davlak) Commentatore certificato 21.08.12 17:59| 
 |
Rispondi al commento

nulla giustifica una cosa del genere.Ma se si guarda bene,i manifestanti colpiti avevano armi e la polizia gliele toglie quando sono a terra.Ripeto:nessuna giustificazione.I manifestanti hanno attaccato armi in pugno e la polizia li ha macellati.

robert wyatt, genova Commentatore certificato 21.08.12 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Chi si interessa della situazione libica (e di quella conseguente a tutti gli "interventi umanitari" occidentali sulla sponda sud-orientale del Mediterraneo), sa che le formazioni "sponsorizzate" dai nostri Governi si sono macchiate e si stanno macchiando di crimini in misura non minore dei Governi che hanno o che vogliono sostituire.

Le rivolte di certe popolazioni nordafricane erano (in parte) dovute a ragioni oggettive, sulle quali si sono inseriti gli interessi economici delle lobby economiche occidentali: per rimodellare la situazione di colonialismo nel quale sono stati tenuti - di fatto dalla fine della II Guerra Mondiale - quei Paesi.

Spiegato questo (a coloro i quali - anche in questo blog - credono ai buoni sentimenti in politica estera), non si capisce perché tali lobby dovrebbero mandare messaggi minacciosi al Sud Africa - tramite i Governi che esse controllano - per una manciata di morti ammazzati; negri, oltretutto.

Vogliamo stare coi piedi per terra, per cortesia?

Alberto Rizzi

Roberto2 Rizzi Commentatore certificato 21.08.12 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico,
nella domanda hai gia dato la risposta "vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole e più non dimandare".
Ma per trovare fatti tanto cruenti determinati dallo stesso vuolsi così ecc. non occorre nemmeno spingersi fino in Africa, basta guardare in casa nostra.
Trovi forse tanta differenza tra l'operaio ucciso in Africa perchè chiedeva un aumento di stipendio e l'operaio che si è ucciso da noi perchè lo stipendio non lo aveva più ??
E quanti sono gli operai suicidatisi da noi quest'anno ?? Nessuno si prende più la briga nemmeno di chiederselo ??
Questo è semplicemente lo schifoso mondo che i potenti della terra hanno creato al servizio dell'interesse e dell'arricchimento dei pochi a danno dei tanti.

PIETRO TASCHINI, magliano sabina Commentatore certificato 21.08.12 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per evitare la demagia e l'oversemplicificazione, va detto che solo 4 giorni prima furono uccisi due poliziotti nell'ambito di questa protesta che vede comunque protagonisti non hippies con mazzi di fiori ma operai spesso armati di mazze e machetes. Reazione chiaramente spropositata della polizia, ma non del tutto incomprensibile dato il clima di tensione.

Marc Sarzi, Oxford Commentatore certificato 21.08.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento

UN CORPO DI POLIZIA MOLTO PROFESSIONALE! NON SO VOI MA MI RICORDA TANTO LA POLIZIA ITALIANA CHE NELLE MANIFESTAZIONI SPARA CONTRO LE PERSONE CON I LACRIMOGENI E TANTO ALTRO DOCUMENTATO SU VIEDEO!!

mario monti 21.08.12 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Che brutti ....... è una indecenza e a tutti va bene cosi.......Stanno facendo le prove tra qualche tempo saremo tutti in quella situazione ( con un arma puntata addosso ) " http://www.stampalibera.com/?p=50868#more-50868 " mi auguro di no

michele z., verbania Commentatore certificato 21.08.12 17:14| 
 |
Rispondi al commento

uccisi come dei conigli....vergogna!!! Merdeeeeee!!! Lavoratori non delinquenti che esercitano un diritto per ora universale uccisi come si uccide un animale al macello....e non mi si dica che i soldati, poliziotti eseguono solo ordini...ci sono ordini e ordini....possano gli esecutori morire tra le più atroci sofferenze, e i governanti capi subire lo stesso trattamento da quei poveri minatori massacrati.

luca 21.08.12 16:58| 
 |
Rispondi al commento

se sono contro gli interessi degli inglesi ... tutto e lecito .....il marcio della terra e tra noi!!! qui in europa & u.s.a., questa non e civiltà ,questo putridume marcio e nei signorotti usa ed europa .... speriamo finisca con un processo ai magnate internazionali tutti a spazzare le strade per il resto della loro infelice esistenza....

renato luccon, azzano decimo Commentatore certificato 21.08.12 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la domanda pare retorica, comunque in ogni caso nessuno interviene perche': 1. l'onu non serve a niente, il suo impiego nella ex-jugoslavia non ha impedito 5 milioni di morti e spesso i crimini venivano commessi sottoiloro occhi 2. la sinistra e' contro la guerra 'senza se e senza ma' 3.non abbiamo un esercitoin grado di farsi ripettare ( vedi anche la vicenda dei nostri maro' catturatidagli indiani e che verranno mandati a morte )

alessandro 21.08.12 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemente perchè le vie del petrolio non passano dal Sud Africa !!

luigi savadori, cesenatico Commentatore certificato 21.08.12 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Leggittima difesa? Poliziotti armati contro ribelli a mani nude, o forse più opportuno dire piene di sudore e terra. Protestavano per una condizione di vita migliore.. tutto vano ormai,dato che non hanno neanche più quella ormai, la vita! Difesa!?..Migliaia di vite andate in fumo. esecuzione di massa. ma chi pagherà per tutto questo??.. Nessuno!!

Genny e Mike 21.08.12 16:30| 
 |
Rispondi al commento

ma come si puo' arrivatre a questo ,pensavo che il sudafrica fosse un paese civile?

Francy e Mike 21.08.12 16:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho cancellato il sudafrica dalla mio mappamondo .

michele 21.08.12 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...scusate, ma la motivazione ufficiale di tale assassinio?

claudio salemi, palermo Commentatore certificato 21.08.12 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma come si può sparare ai propri simili? non so la motivazione di questo massacro ma è intollerante ed inaccettabile quello che è successo. Sono profondamente addolorata. Vorrei sapere in che pianeta viviamo, dove siamo tutti contro tutti, e nella più completa indifferenza, di quello che sta accadendo intorno a noi.

lina r., concorezzo Commentatore certificato 21.08.12 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi si basa sull'ONU è un povero cristo. Cos'hanno concluso fino ad oggi? Sono entrati in Cecoslovacchia e nessuno si è mosso, nella guerra nell'ex Jugoslavia hanno fatto piu' la fugura dei pirla che evitare massacri, nella primavera nel nord Africa sono rimsti a guardare, in Libia hanno concluso un cazzo, in Siria non ne parliamo neanche. Con Israele, Iran e molti altri paesi lasciamo perdere. E' un'organizzazione che costa molto e che serve a niente sopratutto fino a quando certi 6 stati hanno il diritto di veto.

Questo post non è attuale ha già qualche giorno

Come nessuno parla del massacro dei poliziotti in Sud Africa, nessuno parla di quella bambina cristiana affetta dalla sindrome di Down do 10 anni che ha bruciato un libro scolastico islamico e che rischia di essere uccisa.
Due dei tantissimi casi di un mondo ingiusto, pieno di terroristi merdosi e fanatici accecati dalla religione , dalla politica e dal denaro

sandrolibertini 21.08.12 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Non fa nulla nessuno,perche se qualcuno arma i negri,la pacchia di De Beers & company finirebbe.

mauro m., VENEZIA Commentatore certificato 21.08.12 15:37| 
 |
Rispondi al commento

questo post è di una ignoranza abissale!!! Pensare che gli interventi Nato ed Onu in Libia e Siria siano a difesa dei popoli...bhe, è un lavaggio del cervello ben riuscito!!! Quanto al Sud Africa anche se l'apartheid è finito da circa 10 anni ed il potere politico è in mano ai neri, il potere economico (piantagioni agricole e miniere di metalli pregiati) è ancora tutto in mano ad una piccola percentuale di bianchi e corrotti... certamente non intervengono contro chi è dalla stessa parte dei loro interessi!!!

Giuseppina G. Commentatore certificato 21.08.12 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Il post, per quanto crudo e sconvolgente serve solo a ribadire una banalità :
non esportiamo democrazia.
I nostri governi hanno mandato le forze armate in Libia per rubare il petrolio, non le mandano in Siria perchè non c'è nulla da rubare e un sacco di guai da portarsi a casa. Le hanno mandate in Afghanistan perchè il capobanda l'ha ordinato, in Serbia Montenegro Albania perchè stava cambiando il colore dell' Adriatico e per prevenire centinaia di migliaia di sfollati a casa nostra.
Facciamo solo il nostro sporco immediato interesse e cerchiamo continaumente giustificazioni per continuare a farlo. In sudafrica abbiamo per anni combattuto il razzismo senza renderci minimamente conto che il mondo non si divide in bianchi e neri ma in sfruttati e sfruttatori. Noi siamo sfruttatori che si lavano la coscienza chiacchierando sulle ragioni degli sfruttati.

Andrea Samorì (:-)), Faenza Commentatore certificato 21.08.12 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

penso che se per andare a lavorare bisogna morire per pochi spicci
questo è quello che sta avvenendo nel nostro paese con l'inflazione alle stelle e sempre più oppressi come popolo non puoi dire e fare gnente con assoluta libertà devi sempre leccare il culo a qualcuno

andrea s., trieste Commentatore certificato 21.08.12 15:26| 
 |
Rispondi al commento

L'ONU può intervenire, eccome! Una vera organizzazione delle nazioni unite può avere risorse planetarie. Il fatto è che non interessa, o almeno interessa di più che le rivolte dei minatori vengano sedate in qualunque modo. Credere davvero che usa, olanda, norvegia e cina abbiano interesse ad ascoltare e appoggiare i minatori? A chi va tutto quello che estraggono dal sottosuolo africano? L'onu sì sta rivelando solo un'altra polizia al soldi di multinazionali. Bella m***a!

Alberto p. 21.08.12 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Questo video l’avevo già visto in TV al TG1 ed è una scena veramente cruda. La bestialità umana non ha pari in queste scene. Mi domando però una cosa. Dov’erano i cameramen che hanno filmato la scena? Naturalmente dietro le fila della polizia che ha compiuto il massacro. Nessuno, fatalità, era con la parte debole: gli insorti dotati al massimo di bastoni ed armi bianche. Dio che tutto vede non lascerà impunito questo delitto e le urla di dolore e di supplica dei parenti degli uccisi giungeranno sicuramente alle sue orecchie. E prima o poi la misericordia di Dio non basterà più a contenere le lacrime dei sopravvissuti e giungerà infine un giorno di vendetta di Dio.

Lucio Gelain, Verona Commentatore certificato 21.08.12 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai ragione, ma ci vuole un po' di sano cinismo.
Ci sono diverse priorità.
Faccio una battaglia contro lo sterminio di foche e balene oppure contro chi butta le sigarette per terra anziché usare i portaceneri?


Che poi queste "priorità" siano sfruttate da certi governi per giustificare certi interventi e non altri... beh fa schifo abbastanza.

Marco P. Commentatore certificato 21.08.12 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma che minchia di Post è questo?

Dovrebbe essere chiaro a tutti che qua fate una confusione mortale su qualsiasi argomento di attualità, sparacchiando tuoni e fulmini a casaccio, basta che il post sia abbastanza indignato ed alzi il necessario polverone, con l'unico scopo di far proferire un "è tutto uno schifo, ma fortuna che c'è Beppe..." fra i denti al malcapitato lettore poco attento...

pino pilotino 21.08.12 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esecuzioni sommarie da parte della polizia di minatori che scioperano in Sud Africa: qui nessuno dice nulla, nessuno ne parla, nessuno progetta interventi militari e nessun politico condanna la repressione. Sara' Che in Sud Africa son evoluti, non han bisogno dello Zio Tom Che porti democrazia e liberta!

Matteo 21.08.12 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Si può leggere un articolo dove viene spiegata la motivazione di questo schifo?? anche se non c'è una giustificazione,ma perchè proprio gli operai?

Enio Alberico 21.08.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che ingiustizia...
è questo il ruolo della ''POLICE'' ?
dovremmo collaborare e invece ci mettiamo sempre contro.
Che tristezza.

Benito spatoliatore 21.08.12 15:08| 
 |
Rispondi al commento

La Libia interessava per altri motivi, si sa.
Per la Siria già è difficile risolvere, perché ci sono interessi diversi.
Per cui Libia e Siria non sono la stessa cosa, forse purtroppo.

Nel SudAfrica c'è in corso una ingiustizia, ma non è paragonabile a quanto avviene in Siria oggi.

Il paragone non sta in piedi. L'ONU o altre nazioni non possono certo muoversi per ogni vicenda di giustizia in giro per il mondo.

Marco P. Commentatore certificato 21.08.12 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dovrebbe essere chiaro a tutti che ci sono luoghi importanti da un punto di vista geopolitico ed è qui che si concentra l'attenzione di potenze straniere di solito occidentali che sostengono eventuali lotte fornendo armi ed altri supporti,con l'intento di instaurare un governo a loro favorevole mentre i media tendono a confondere l'opinione pubblica parlando di insorti o ribelli in tali casi.i terroristi ed i torturatori invece sono sempre dall'altra parte

beppe 21.08.12 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori