Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'autunno dell'economia


l_ultima_foglia.jpg

La farsa di questo governo, ma forse è più corretto chiamarlo amministrazione controllata, continua. La cartina di tornasole è il debito pubblico che continua ad aumentare. E' arrivato a 1.972 miliardi. A Capodanno brinderemo per il superamento dei 2.000 miliardi. La crescita del debito, l'unica crescita che in Italia ci possiamo permettere, porta con sé nuovi interessi da pagare che, nel tempo, rendono inutile qualunque nuova tassa. In sostanza abbiamo pagato l'IMU e subito un aumento del prelievo fiscale soltanto per coprire gli interessi sul nuovo debito accumulato nell'era di Rigor Montis. E' come svuotare l'oceano con un secchiello. L'unica via di uscita da una situazione che ci porterà alla catastrofe prima economica e poi sociale è la riduzione del debito e degli interessi annuali che dobbiamo onorare per evitare il default che, per il 2013, saranno di circa 100 miliardi di euro.
Il debito si può ridurre in due modi: si ristruttura o si tagliano le spese non essenziali in modo draconiano. L'alternativa attuata fino ad ora di nuove tasse è suicida. Le aziende chiudono e il gettito fiscale è destinato a crollare. I tagli li può fare però solo chi se li può permettere e uno come Monti, che del Sistema ha sempre fatto parte, dai tempi di Cirino Pomicino, non è in grado (e credo neppure ne abbia alcuna voglia) di spostare neppure una paglia, figurarsi le Province, le pensioni d'oro, i miliardi "garantiti" ai concessionari, gli F35, l'eliminazione dei contributi all'editoria e ai partiti, eccetera, eccetera. Se quella di Tremorti era finanza creativa, quella di Rigor Montis è finanza mortuaria. Nel 2012 centinaia di migliaia di imprese hanno chiuso i battenti e i piccoli e medi imprenditori sono inferociti. Chi può lascia il Paese. E' un esodo. Ma senza il reddito da impresa, questo Governo dove vuole andare? Avremo milioni di disoccupati nelle strade. Da economico il problema diventerà di tenuta dello Stato e di ordine pubblico. Sembra di stare come d'autunno sugli alberi le foglie e siamo solo a Ferragosto.

Leggi i risultati del sondaggio del Blog sui tagli da effettuare

terrroni_3DA.png I segreti del debito pubblico di Sannino e Las Plassas

Oggi tutti gli Stati del mondo sono indebitati: come è possibile che ciò accada? C'è qualcosa che non va a monte, nel sistema stesso: nel meccanismo del credito anziché del debito.

14 Ago 2012, 14:41 | Scrivi | Commenti (794) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

A PARTE IL FATTO CHE IL DEBITO PUBBLICO E' FALSO E NON ESISTE, ED E' STATO PRIMA INVENTATO E POI FATTO SOLO PER POTER SCHIAVIZZARE I POPOLI ( INFATTI UNA NAZIONE SOVRANA PUO' EMETTERE TUTTI I SOLDI CHE VUOLE!!!) IL PROBLEM ATECNICO è CHE LA BCE DOVREBBE DARE I SOLDI AGLI STATI E NON ALLE BANCHE AD UN INTERESSE DELLO 0,5%.
In questo modo invece di 120 miliardi di interessi si pagherebbero solo 10 milardi!!!!!!!!!
Scusate se è poco.
Ciao
Aldo

Aldo Moro 30.08.12 10:56| 
 |
Rispondi al commento

il debito è una truffa,creata con le banche centrali private che emettono solo loro denaro e lo stato lo prende a debito,ed è impossibile da ripagare,perchè lo stato non emette denaro come in passato e come in altri stati.
Non deve essere pagato o lo stato deve riprendersi la sovranità monetaria ed emettendo denaro lo ripaga alle banche e non sarà più un problema per il futuro.

frank castle 23.08.12 16:50| 
 |
Rispondi al commento

La necessità è il motivo per ogni violazione della libertà umana. È l'argomento dei tiranni; è il credo degli schiavi...

mirco sangalli, bergamo Commentatore certificato 19.08.12 17:50| 
 |
Rispondi al commento

@ Giulio Cabella, Lerici
Dal suo commento appare chiaro che non avendo il M5S “un’intelligence che gli permetta di sondare la vita precedente di chi gli si avvicina per candidarsi.” è per definizione insufficiente nel garantire quelle caratteristiche di correttezza che va predicando. In ciò è alla pari degli altri e forse anche meno. La mancanza della capacità di investigazione non giustifica l’accettazione di qualsiasi candidato. I cittadini da un movimento che predica correttezza ed onestà questo si aspettano e non una difesa basata sulla incapacità di verifica.
Per quanto attiene la caso dell’Emilia Romagna, se per il M5S è lecito usare il denaro pubblico per propaganda politica, logica vuole che questo sia un comportamento alla pari degli altri partiti che hanno fatto le stesse cose. La combattività politica si può e deve svolgere con fatti concreti voluti ed apprezzati dai cittadini e diffusi nella rete, così come dice il M5S.
Le sue giustificazioni, ammesso che siano conformi a quelle che dà il movimento, altro non fanno che sollevare maggiori e ragionevoli dubbi circa la volontà e capacità del movimento a garantire quelle qualità che i cittadini richiedono ad un movimento nuovo ed emergente.

Ezio P., Vimercate Commentatore certificato 19.08.12 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Piantatela almeno di ridere alla faccia nostra, facce di merda!!!

nataniele m., stresa Commentatore certificato 19.08.12 07:20| 
 |
Rispondi al commento

Il lupo perde il pelo ma non il vizio!

Sappe Liguria, al concerto con auto blu
Martinelli, al concerto o feste di partito con scorta
(ANSA) - GENOVA, 18 AGO - Ex ministri ed ex sottosegretari vanno a concerti e feste di partito con scorte e auto blu senza averne titolo e cosi' facendo sottraggono mezzi alla Polizia penitenziaria che non puo' nemmeno riparare i mezzi di trasporto detenuti.Lo dice Roberto Martinelli segretario Sappe in Liguria.
"Altro che tagli.Eppure si vogliono tagliare uomini e fondi alla Penitenziaria,a partire dai 3,5 milioni per divise e camicie dei poliziotti, e dall'aver cancellato i concorsi".

Angelo Spanò, Genova Commentatore certificato 18.08.12 16:54| 
 |
Rispondi al commento

via i politici dallo stato, è l'unica via d'uscita che abbiamo. dobbiamo mettere al loro posto cittadini onesti. sono loro che ci stanno dissanguando con i loro stipendi e le pensioni d'oro e tutti gli altri privilegi...

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 18.08.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Se non ricordo male... 'Signore delle mosche' è uno dei titoli di Dracula. Perfetto! Siamo proprio bene!

EMILIO I., Oria Commentatore certificato 18.08.12 12:14| 
 |
Rispondi al commento

CIAO a tutti
premetto che x me MONTI e soci sono degli incompetenti che non hanno la piu' pallida idea di quello che stanno facendo.vorrei sapere da voi se la tanto rinomata universita' BOCCONI e' davvero la n.1 oppura e' solo la universita' dei ricchi che vogliono schiavizzare il popolo.vorrei inoltre sapere se e' vero che i senatori a vita quando muoiono hanno diritto al sodalizio x le loro famiglie fino alla 3 generazione? se fosse vero bisognerebbe impiccarli tutti compreso le loro famiglie. grazie x eventuale risposta.chiudo con il mio solito desiderio NAPOLITANO,MONTI,FORNERO tutti al cimitero morti pero'.

luigi s., bergamo Commentatore certificato 18.08.12 07:53| 
 |
Rispondi al commento

Il giudice Michele Barillaro che ha sequestrato 5 miliardi di euro ed ha fatto arrestare centinaia di mafiosi e ladri è morto ammazzato perche la Severino gli ha tolto la scota e nessun giornale o TV ne hanno parlato. Come mai?

giovanni porfido 17.08.12 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Ci sarà pure la crisi ma un sacco di gente vive meglio di prima, sfaccendati che intasano le strade davanti ai bar, giovinastri che sfrecciano su scooter indossando abiti alla moda, cornute che fanno la spesa con i suv, giovanotti che quando hanno qualche ora libera si trastullano con la bici da corsa e via così... Ma alla fine chi li fa i sacrifici davvero?

moreno Rasia Dani, Recoaro Terme Commentatore certificato 17.08.12 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanto è successo l'anno passato dovrà essere riesaminato da commissioni Parlamentari e Magistratura, ancora un po' indipendente...dovranno essere chiamati tutti i responsabili di questo Casino e processati...dovremmo togliere anche l'immunità ai "senatori a vita" poichè hanno cospirato contro la sovranità del Popolo Italiano...Metteremo tutto dentro fiscal compat,esm,efsf,accordo di mastrichet e Lisbona..ecc...!ma per fare questo bisogna entrare in parlamento...o con le buone o con le cattive!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 17.08.12 19:11| 
 |
Rispondi al commento

In effetti Monti ha davvero fatto un ottimo piano per la crescita...quello delle tasse. Solo queste sono cresciute! Complimenti!

SALVATORE I., Palermo Commentatore certificato 17.08.12 16:58| 
 |
Rispondi al commento

premetto che sono un operaio metalmeccanico non un docente di economia.vivo nella provincia di modena e mi rendo conto che ormai la crisi ha toccato e anche pesantemente il nostro territorio.tante aziende chiudono e tanti giovani neo diplomati sono a spasso,vedi i miei 2 figli.lo stato italiano ci costa tantissimo e purtroppo non produce nulla.grazie alle privatizzazioni avvenute negl'anni80 90 e grazie al paraculismo oggi non funziona niente o quasi.mi chiedo,ma con tante aziende che chiudono non puo'entrare lo stato in queste.mi spiego forse un po' meglio,se entra lo stato mantenendo la srtuttura uguale con i titolari in figura di dirigenti e qualche figura manageriale(non paraculati ma gente capace),una pesante detassazione e amministrazione controllata forse qualcuna di queste puo'portare alle casse statali un utile poi se non funziona dopo un anno o due allora andra'al suo destino.pensate che se qualcuna di queste funziona abbiamo salvato posti di lavoro e magari creato menager in gamba e possono quindi passare in altre aziende in crisi,movimento di idee e pensieri che non possono che giovare in un economia come la nostra.forse e' utopia ma io lo ritengo possibile ciao

roberto bertoni 17.08.12 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bertolaso

Resto in Africa o torno in Italia?
Dipende: Se vince Berlusconi torno.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 11:35| 
 |
Rispondi al commento

25 Aprile 2013

Inizia una nuova stagione stragista.
I colpevoli: movimenti rivoluzionari.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Monti.

Proseguirà il mandato.
Non possono permettersi nuove elezioni.
Potrebbe vincere Grillo.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 11:29| 
 |
Rispondi al commento

ILVA.

Prenderà i soldi pubblici.
Fingerà di fare dei lavoretti.
Sposterà lo stabilimento portandosi via i soldi pubblici.

Altre parole sono superflue.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Se c'è un debito ci saranno dei creditori?
Chi sono?

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Mario Monti e... 'il pesce di Ferragosto'!
Mario Monti non solo ci tassa e ci tartassa, ma ci prende pure in giro rifilando agli italiani in costume da bagno e infradito un inedito quanto insolito 'pesce di ferragosto'! In merito ad un articolo uscito su 'La Repubblica' del 15 agosto che annunciava in prima pagina 'Monti studia il taglio dell'Irpef' il premier, dalla famosa serie chi tace acconsente, dapprima 'tace' e lascia passare ferragosto illudendo gli italiani che un qualche sgravio fiscale sia davvero possibile, ma subito dopo la festa, in una nota ufficiale, precisa: "Tagliare l'Irpef è impossibile, ma almeno vi siete goduti Ferragosto."!!! Adesso non sarà il primo di aprile, giorno dedicato agli scherzi, ma "il pesce" ferragostiano del Prof ha sortito lo stesso effetto! "Il carico fiscale sulle persone fisiche e sulle imprese in Italia è senz'altro eccessivo, ma in questo momento l'attenzione per il riequilibrio della finanza pubblica non può essere allentata". Dichiara il presidente del Consiglio Mario Monti: "Il governo non ha attualmente allo studio un provvedimento di questo genere. Non ho voluto smentire il giorno stesso, per non amareggiare il Ferragosto degli Italiani. Per serietà, devo però precisare che il governo non ha attualmente allo studio un provvedimento di questo genere. Il carico fiscale sulle persone fisiche e sulle imprese in Italia è senz'altro eccessivo, ma in questo momento l'attenzione per il riequilibrio della finanza pubblica non può essere allentata. Fin dall'inizio del suo mandato il governo, con il costante ed essenziale appoggio del Parlamento, pur avendo dovuto fronteggiare una grave emergenza, ha avviato riforme strutturali dell'economia e dello Stato che renderanno possibile conseguire un bilancio strutturalmente in pareggio (condizione per uno sviluppo economico e sociale sostenibile) pur con minori imposte. Un fisco meno gravoso è una sacrosanta esigenza per i contribuenti onesti - conviene il Presidente del Consiglio Ma

Free Skipper, Roma Commentatore certificato 17.08.12 09:53| 
 |
Rispondi al commento

In questo paese bisogna ripristinare il servizio di "LEVA Militare"...da quale attingere risorse umane giovani,per espletare anche il "SERVIZIO CIVILE"..il futuro sarà nero e quindi dovremo garantire assistenza attraverso l'impegno dei più giovani.
ovviamente dovremmo anche garantire forme di riconoscimento e agevolazioni per il servizio prestato...
Più di 2 milioni di giovani che non fanno nulla rappresentano un problema sociale non di poco conto..specialmente in una situazione economica come questa!

roby f., Livorno Commentatore certificato 17.08.12 08:32| 
 |
Rispondi al commento

In risposta ad un interessante post di Graziano Ceddia sotto, avevo scritto le seguenti considerazioni sul fatto che la moneta è SEMPRE debito:

la moneta è SEMPRE debito. Quando io ho in tasca moneta, significa che sono creditore di qualcosa, di un qualche bene di CONSUMO. Quando compro il bene e lo consumo, io perdo la moneta, e perdo lo stato di creditore. Il debito è saldato. Se continuo a tenermi in tasca la moneta significa che io RINVIO il consumo, e mantengo il mio stato di creditore. Quando PRESTO moneta dietro interesse,
io mi faccio pagare il rinvio del consumo, con un consumo FUTURO più grande.
Tutto qui. L'economia è TUTTA qui. Le previsioni economiche (se scientifiche, e non truffaldine) dovrebbero essere fatte in accordo a questi principi di base. E in particolare il fatto che è SEMPRE un CONSUMO che crea retroattivamente un 'valore' .
Chi ACCUMULA denaro atelicamente si immagina di possedere un tesoro che in realtà non ha affatto: egli sta solo distorcendo il ciclo economico, e in linea di principio dovrebbe DISTRUGGERE la montagna di carta che possiede (ma che lui si immagina come 'il SUO tesoro') per far riprendere il ciclo.

Posso aggiungere che la moneta non solo è sempre DEBITO, ma che è il caso primario di debito NON SOTTOSCRITTO DA NESSUNO.. e tuttavia comunemente accettato. Il datore di lavoro che paga il salario in moneta ha chiuso il conto, il lavoratore non può pretendere più nulla.
La cosa funziona finchè la moneta non si svaluta, ma se si svaluta
il lavoratore non può rifarsi sul datore di lavoro (a meno che non ci sia la scala mobile, che infatti è stata abolita..).

Questo fa capire anche cosa è in realtà il debito pubblico. I titoli pubblici, emessi a elevato interesse negli annui 80, hanno provocato il debito attuale. Contemporaneamente l'inflazione (a due cifre negli anni 80) tornò sotto controllo. MA E' SOLO UN TRUCCO.
Semplicemente lo Stato anziché stampare moneta, ha stampato UN ALTRO TIPO DI MONETA: il 'titolo di Stato'...

Za Stalinu 16.08.12 23:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ILVA

Credo che l'ILVA chiuderà perché non interessa più alle banche, lasciando sul campo disoccupazione e inquinamento.

Solo se Taranto amasse davvero la sua acciaieria, non si fermerà del tutto la produzione.

Matteo G., Milano Commentatore certificato 16.08.12 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Le elezioni si avvicinano

Ecco le mie proposte per il programma del Movimento 5 Stelle.

Scuola ( elementare-media-superiore )

1) Stipendio degli insegnanti di liceo medie ed elementari: 2500 Euro al mese.
Motivi: è uno dei mestieri più importanti
l'isegnante con uno stipendio da fame perde lo stimolo di insegnare

2) No libri di testo - Libri di testo trasferiti su supporti multimediali
Motivi: Taglio spesa delle famiglie
Risparmio di carta

3) Insegnamento obbligatorio di inglese, spagnolo e cinese
Motivi: sono le tre lingue più parlate al mondo
il mercato non è più solo il nostro paese ma il mondo intero

4) Classi di massimo 10 studenti - un computer con connessione per studente

5) 4 ore di lezione "normale" dalle 9:30 alle 13:30 - 2 ore pomeridiane obbligatorie tutti i giorni ( un ora di sport e dal lunedi al venerdi un ora di musica-pittura-teatro-fatografia-scrittura creativa )

6) Una gita ogni 2 settimane nella propria città per conoscere la propria città

7) Lettura di un libro a settimana

8) Visione di un film a settimana

Università

4 anni - 16 esami - 3 mesi di corso per ogni esami - 3 ore di corso giornaliere la mattina - 2 ore di laboratorio il pomeriggio - 4 esami l'anno ( uno ogni 3 mesi ) - Tesi di laurea alla fine dei 4 anni - non si può essere bocciati agli esami - solo avere un voto più basso o più alto - no libri di testo - obbligatoria presenza di minimo 5 head hunters delle aziende del settore alla tesi di laurea - pubblicazione su internet delle tesi

Motivi:

Non bisogna disperdere le energie di studenti in piani di studio complicatissimi e in una miriade di esami - in tutti i paesi ci si laurea a 22 anni, da noi in media a 28 - i nostri studenti universitari hanno un'ottima cultura teorica ma non pratica - non c'è ponte tra università e mondo del lavoro

...continua...

giuseppe f., roma Commentatore certificato 16.08.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Mai visto un governo fare tanti tagli e aumenti senza risolvere un tubo. D'altronde Monti mica deve rispondere ai propri elettori visto che non è mai stato eletto.
Di certo questo sistema di tagli alla cazzo di cane non risolverà NIENTE: Qui sta il bello, salti mortali per arrivare alla fine del mese per cosa ?
Dimostrare all'europa che siamo gente seria ? Ha voglia a pià papaya...

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.08.12 20:13| 
 |
Rispondi al commento

io vedo che c'è in giro tanta gente che non fa un cazzo in particolar modo tanti ragazzi con scooter che "s'agguantano l'uccello o si grattano la passera"....tutto il giorno...vorrei sapere, visto che c'è la CRISI e le famiglie sono in difficoltà, chi li da i soldi...sempre con la "pizzettina o la schiacciatina in mano e la coca...o birra...!e c'è ne sono a migliaia...
Quando avevo 15-16 anni io, avere un "ciao" usato era un miraggio,(il solez si rifiutava per motivi di dignità personale)...al massimo ci si poteva permettere una "spuma" e un pezzetto di schiacciata!!!!mi spiegato dov'è la CRISI...?per su questo blog presumo che ci siano tanti genitori di adolescenti!!
E badate bene-minimo vanno a dormire alle 2-3 del mattino..e sono italiani....!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.08.12 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Unitevi tutti nella stessa volontà di liberarvi da questo odioso e detestabile giogo del loro tirannico dominio, nonché dalle vane e superstiziose pratiche delle loro false religioni. E così non vi sia tra di voi religione diversa da quella della saggezza e della moralità, da quella dell'onestà e della decenza, della franchezza e della generosità d'animo; non ci sia religione diversa da quella che consiste nell'abolire completamente la tirannide e il culto superstizioso degli dèi e dei loro idoli, nel mantenere viva la giustizia e l'equità ovunque, nel lavorare in pace e nel vivere tutti in una società ordinata, nel mantenere la libertà e, infine, nell'amarvi l'un l'altro e nel salvaguardare da ogni pericolo la pace e la concordia tra di voi [...]".
Jean Meslier (Mazerny, 1664 – Étrépigny, 30 giugno 1729)
Non ho altro da dire....

m. c., Monte Antola Commentatore certificato 16.08.12 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riguardo all'economia ed agli incommensurabili sprechi quotidianamente perpetrati dalla ns. classe politica e dalla varia umanità che circonda, parassitariamente, questo mondo, volevo umilmente portare a conoscenza di chi ancora non lo sapesse, le chiare semplici profetiche parole di un presbitero e filosofo francese, curato in un piccolo paese di campagna, che così si esprimeva:
"La vostra salvezza è nelle vostre mani, la vostra liberazione dipenderebbe solo da voi, se riusciste a mettervi d'accordo; avete tutti i mezzi e le forze necessarie per liberarvi e per rendere schiavi i vostri stessi tiranni. I vostri tiranni, infatti, per quanto potenti e terribili possano essere, non avrebbero alcun potere su di voi senza voi stessi; tutta la loro potenza, tutte le loro ricchezze, tutta la loro forza, viene solo da voi: sono i vostri figli, i vostri congiunti, i vostri alleati, i vostri amici che li servono, sia in guerra sia nei vari incarichi che essi assegnano loro: essi non saprebbero far niente senza di loro e senza di voi. Essi utilizzano la vostra stessa forza contro voi stessi, per ridurvi tutti quanti in schiavitù [...]. Ciò non succederebbe davvero se tutti i popoli, tutte le città e tutte le province si coalizzassero e cospirassero insieme per liberarsi dalla comune schiavitù. I tiranni sarebbero subito schiacciati e annientati. Unitevi dunque uomini, se siete saggi, unitevi tutti se avete coraggio, per liberarvi dalle vostre comuni miserie". "Trattenete con le vostre mani tutte queste ricchezze e tutti i beni che producete in abbondanza col sudore del corpo, teneteveli per voi e per i vostri simili, non date niente a questi superbi e inutili fannulloni, che non fanno nulla di utile, e non date niente di tutto ciò a tutti questi monaci e questi ecclesiastici che vivono inutilmente sulla terra, non date niente a questi nobili fieri e orgogliosi che vi disprezzano e vi calpestano [...]." ...continua...

m. c., Monte Antola Commentatore certificato 16.08.12 16:52| 
 |
Rispondi al commento

UNA COSA E' SICURA IL SIGNOR SAVONA E' UN DEFICENTE!!!!

luciano canale 16.08.12 12:30| 
 |
Rispondi al commento

La lucidità di pensiero e la semplicità di esposizione di Beppe è semplicemente illuminante!

Fabrizio B. Commentatore certificato 16.08.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno a voi
desidero farvi notare che quasi la metà del debito pubblico è frutto di una ciclopica truffa che i signori della politica a cavallo degli anni 2000 hanno organizzato ai danni di un popolo intero agendo sul meccanismo di entrata nella moneta unica.
ecco come hanno fatto:
ultumo giorno di vita della lira cambio lira marco tedesco -- 1 Dm = 1010 £
primo giorno di vita dell' euro cambio marco-euro 1 Dm = 1 € cambio lura-euro 1 € = 1936,27 £.
Ne consegue che in un solo attimo, quello del passaggio £/€, il debito pullico italiano è stato aumentato del 90% circa; se si tiene conto che per 10 anni il popolo Italiano ha dovuto pagare interessi quasi raddoppiati frutto di prestiti mai e poi mai ricevuti ne consegue che il vero debito italiano è la metà di quei quasi 2000 miliardi di euro sbandierati.
E' il regalo più grande della storia fatto alle banche,e alla economie dei paesi concorrenti.
In verità questo regalo, frutto di una truffa, i politici lo hanno fatto a se stessi, visto che le banche sono controllate dalle fondazioni e le fondazioni sono controllate da politici nominati da politici.
Con un debito così grande e con tasse così alte non è possibile nessuna crescita e quasto è il regalo fatto alle economie dei paesi concorrenti.
Ecco perché è guisto rinegozianre il debito, perché noi, per metà, non lo abbiamo mai contratto e perchè gli Italiani hanno fatto sacrifici che mai avrebbero dovuto fare.
Chi sarà in grado di farci riavere tutto quanto ci è stato tolto?
Occorre un movimento che raccolga la maggioranza asssoluta in parlamento altrimenti con certi politici e certi giornali che non informano e non rendono note le informazioni vitali per la vita democratica di un popolo non vedo vie di uscita.
cordiali saluti a Voi

Severino Migliori 16.08.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL MOVIMENTO 5 STELLE E' UN TRAMPOLINO DI LANCIO PER MOLTI, CHE ALTRIMENTI NON ARRIVEREBBERO MAI ALLA POLITICA. POI SI TRASFORMANO IN POLITICI A CONTATTO CON GLI ALTRI. BEPPE, DEVI FARE DELLE SELEZIONI PERFETTE O QUASI. ALTRIMENTI IN TROPPI POTREBBERO SFRUTTARE IL MOMENTO MAGICO CHE VIVE IL MOVIMENTO CHE HAI FATTO NASCERE PER MIGLIORARE L'ITALIA.

Orlando 16.08.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento

23 aprile 2012 - Ancora proteste e ancora tensione alta a Palermo. Questa mattina una delegazione del Movimento dei Forconi si è presentata davanti la Camera di Commercio di Palermo e ha bruciato le partite Iva. Dopo i trascorsi di Siracusa e Ragusa, anche il capoluogo siciliano diventa protagonista di quella che è diventata l’azione simbolo del Movimento.

Mariano Ferro, leader del Movimento, fa sapere a BlogSicilia che i Forconi non molleranno la presa e che questa è solamente un’azione simbolica per far capire ai siciliani che in realtà nulla ancora è stato fatto per risanare l’economia siciliana: “Domani mattina abbiamo un incontro con il prefetto di Siracusa per chiedere un tavolo di discussione urgente con i tre leader di partito Alfano, Casini e Bersani. Non si può parlare di finanziamenti per i partiti quando la situazione dell’economia siciliana e italiana in generale è disastrosa.

I numeri dati dal presidente della Camera di Commercio questa mattina sono impressionanti. C’è in atto un disatro economico senza precedenti, altro che Fiat, sono centinia le aziende in Sicilia che chiudono“.

Cosa pensano di fare i signori della politica? Il ddl chiamato dei “Forconi” è un topolino che sta alla base di una montagna. Molti sono i deputati che si fregiano di avere apposto la firma per l’approvazione del disegno di legge, ma in realtà cercano solo di farsi pubblicità. Noi ci battiamo per il riconoscimento di una legge antitaroccamento come già proposto dal ministro Catania. Un disegno di legge che prevede, per le aziende che utilizzano prodotto taroccati l’interdizione, ovvero la cancellazione dell’azienda dalla Camera di Commercio e dall’Inps.

Avevamo proposto all’Assemblea regionale di attuare, in merito ai provvedimenti antitaroccamento, la cancellazione della licenza, ma nemmeno quello è stato accettato. Il decreto di legge è stato una vera e propria delusione e solo un modo per i singoli deputati di farsi pubblicità”.
Movimento dei Forconi Ferro.

Salvatore A., Pordenone Commentatore certificato 16.08.12 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Che fine hanno fatto le tante casse integrazioni?
le aziende hanno respirato? gli utili sono aumentati? hanno reinvestito? In Italia?
il lavoro è aumentato?
O semplicemente, il governo, sotto il ricatto delle grandi aziende hanno solo svuotato le casse dello Stato?

maria teresa pecora 16.08.12 11:06| 
 |
Rispondi al commento

In data 25 ottobre 2009 Beppe Grillo profetizzò l'ascesa al governo dell'allora presidente della Banca d'Italia Mario Draghi ( http://www.beppegrillo.it/2009/10/roma_11_gennaio.html ) e ANNUNCIò CHE L'ITALIA E' COME SE FOSSE GIà TECNICAMENTE FALLITA. Il 23 luglio 2012 Napolittano ha promulgato il Fiscal Compact, che dal 1 gennaio 2013 entra in vigore. Uno dei punti del FC consiste nell'OBBLIGO per i Paesi con un debito pubblico superiore al 60% del PIL, di rientrare entro tale soglia nel giro di 20 anni, ad un ritmo pari ad un ventesimo dell'eccedenza in ciascuna annualità! ( https://it.wikipedia.org/wiki/Fiscal_compact ) A maggio 2012 il rapporto debito pubblico/PIL é al 123%! ( 123 - 60 ) / 20 = 3,15. PER I PROSSIMI 20 ANNI ( DEADLINE 2032!!!!) IL RAPPORTO DEBITO PUBBLICO/PIL DOVRà RIENTRARE DEL 3,15 % ALL'ANNO. Il debito pubblico é a 1.966 miliardi (maggio 2012). Diamo per scontato che PER I PROSSIMI 20 ANNI il PIL rimarrà costante a 1598 miliardi (impossibile ma fa niente). QUESTO SIGNIFICA CHE DAL 2013 IL DEBITO PUBBLICO DOVRà RIENTRARE DI 51 MILIARDI L'ANNO PER I PROSSIMI 20 ANNI!! Altro punto del FC é l'OBBLIGO per ogni stato di garantire correzioni automatiche con scadenze determinate quando non sia in grado di raggiungere altrimenti gli obiettivi di bilancio concordati. ITALIOTI, Vi aspettano 20 ANNI di MANOVRE LACRIME E SANGUE PEGGIORI DI QUELLE CHE MONTI V'HA FATTO FINORA!! Dal 2013 al 2032 gli italioti andranno al voto in teoria 4 volte ( saranno molte di più con elezioni anticipate ). Per 4 volte di fila partiti che porteranno avanti gli obiettivi del FC dovranno forzatamente vincere le elezioni!! Altrimenti salta tutto! ITALIOTI, per quanto tempo vi farete prendere per il culo da tutta la vostra classe dirigente, da politici, imprenditori, giornalisti, dalla BCE, dall'UE, dal FMI? Dal mio esilio volontario in un paese povero, vi dò un consiglio spassionato: ponete fine all'Italia e tornate agli stati preunitari. Così forse vi salverete.

Francesco O., Ostrava (CZ) Commentatore certificato 16.08.12 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Parlano di riduzione della spesa pubblica e come priorità: riduzione del personale! Io conosco la mia realtà di comune da circa 13.000 abitanti dove siamo sottopersonale da anni nonostante questo riusciamo a garantire bene o male i servizi (non mi dilungo su chi lavora e chi no, su chi regala ore e chi no... altro argomento anche su chi è sponsorizzato e chi no)! Ma nessuno parla di riduzione degli Assessori che costano assai e credetemi fanno solo i loro interessi!!! (una volta si diceva che il bravo politico era colui che pur facendo i propri interessi faceva anche quelli del popolo, ora il politico fa solo i propri interessi). Poi nessuno parla di accorpare i piccoli/medi comuni (almeno nelle funzioni) in modo da razionalizzare il personale che già c'è e diminuire il costo dei politici. E' molto più semplice ridurre il personale attivo o ridurgli il misero stipendio (sottolineo sono cat. D1 con indennità di procedimento (aggiungiamo che mi pago una assicurazione perchè in caso di errore, e piò succedere, non sono coperta non essendo dirigente): € 1.300,00 al mese. Non mi lamento considerata la crisi nel ns Paese anzi dirò di più: se per risollevarlo dovessi regalare per un anno/due diciamo 3/4 ore in più a settimana gratis del mio tempo lo farei, ma non ditemi che sono quelli come me che costano allo Stato! C'è ben altro da fare...

Katia Tommasi 16.08.12 09:17| 
 |
Rispondi al commento


-----VENERDI 17 AGOSTO - ORE 09: 00 TARANTO--------

MANIFESTAZIONE " SALVIAMO TARANTO" A SOSTEGNO DEL

GIP PATRIZIA TODISCO E CONTRO LE CARIATIDI

INVIATE DA ROMA.

CHIUNQUE SI TROVI IN ZONA E PREGATO DI

PARTECIPARE ARMATO DI FISCHIETTO.

GRAZIE

gennaro t., usa Commentatore certificato 16.08.12 02:24| 
 |
Rispondi al commento

17 A G O S T O - ORE 09:00 TARANTO


Chiunque si trovi a Taranto o nelle zone limitrofe e' invitato alla manifestazione "salviamo Taranto" a sostegno del gip Todisco e contro i 3 re magi previsti il 17 agosto a Taranto.....armati di fischietto.

gennaro t., usa Commentatore certificato 16.08.12 02:21| 
 |
Rispondi al commento

Per Francesco
Per comodità, così non devo riscriverlo io, ti riporto una parte di un commento sottostante, che condivido in pieno, su come si è formato il nostro debito pubblico di così vaste proporzioni. Vedi un po' se a logica si dovrebbe pensare, come cercano in tutti i modi di farci credere... e tu sei uno di quelli che se la beve, che sia nostro dovere ripagarlo!
"L'evento che ha provocato il disastro è stato, nel 1981, il 'divorzio' fra banca d'Italia e Tesoro. OBBEDENDO AD UNA DIRETTIVA EUROPEA,
da quel momento la Banca d'Italia è diventata 'indipendente' dal governo, il quale non poteva intervenire più sul tasso di sconto, ne
poteva farsi comprare i titoli dalla Banca centrale, ma doveva collocarli sul 'mercato'.
Quello che è successo, e i dati a questo proposito parlano chiaro,
è che subito dopo gli interessi sui titoli di stato sono schizzati verso l'alto (il 10, il 12%) ben al di sopra della media UE (degli interessi sui titoli, cioè il famoso spread, ma calcolato rispetto alla media UE, non solo rispetto alla Germania).
A quel punto il debito è uscito fuori controllo: come dicevo la spesa pubblica, tolti gli interessi, è rimasta uguale, ma
il debito pubblico è cresciuto per tutto il decennio fino a giungere al 120% del PIL provocando la crisi del 91/92 (seguita dal terremoto politico che spazzò via la I repubblica).

CIOE': il debito pubblico si è formato NON perché la spesa pubblica italiana era eccessiva (era INFERIORE alla media UE),
ma perché a partire dal 1981 è stata gravata da un interesse usuraio sui titoli di stato, interesse usuraio che ha colpito SOLO l'Italia, e non gli altri paesi UE (non la Germania, l'Inghilterra, la Francia)."
Caro Francesco se io faccio un debito sono d'accordo che devo ripagarlo ma se questo debito lo fanno altri e viene anche gonfiato artificiosamente e poi mi vengono a dire che lo devo ripagare io è sacrosanto che li mandi a cagare! Sveglia!!!

Ornella M., Uzzano Pistoia Commentatore certificato 16.08.12 00:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non si nazionalizzano le Banche per poter fare una sola e coerente politica monetaria-economica, non ne usciamo più.

domm 15.08.12 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
capisco il senso del tuo post. Come misura di emergenza e' doveroso cercare di tamponare il debito pubblico intervenendo sugli sprechi.
Tuttavia ritengo che con calma sia necessario affrontare il problema alla radice. L'economia reale ha bisogno di moneta per funzionare. Al momento la moneta e' costituita da contante (2-3%), e debito (pubblico + privato, 97%). L'economia e' caratterizzata da una perenne carenza di liquidita' (2-3% e' largamente insfficiente, ergo la necessita' del debito). Ogni volta che si accende un debito si crea moneta. Ogni volta che si estingue un debito si distrugge moneta. Visto che il debito si paga con interessi, ad ogni giro piu' moneta viene distrutta di quanto ne sia staa creata in precedenza. Ergo la necessita' di indebitarsi sempre di piu'. In un contesto di questo tipo, eliminare il debito pubblico significa provocare lo stallo dell'economia (ancora di piu'), a meno che le persone non si indebitino di piu' (difficile vista la situazione), o non si importi liquidita' attraverso un surplus commerciale (come la Germania; il che significa che qualche altro paese soffrira' un ulteriore drenaggio di liquidita). In sostanza, nel lungo periodo la soluzione deve prevedere la creazione di moneta senza debito (http://www.primeronmoney.com/lincolnsmoneypolicy.html), che vada a sostituire quella attuale (magari 70% moneta senza debito e 30% debito). Perche' lo stato invece di emettere titoli di debito (lasciando quindi alle banche la prerogativa di creare moneta attraverso l'acquisto dei titoli) non crea direttamente moneta e la spende in circolazione? per esempio con un reddito minimo di cittadinanza. Una proposta simile e' stata avanzata da Steve Keen sotto il termine di "quantitative easing" per il pubblico (invece che pere le banche). Se il problema monetario non viene affrontato, la perpetua crescita del debito e la conseguente perdita di democrazia potranno al massimo essere rallentate, ma non fermate!

Graziano Ceddia 15.08.12 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uscire dall'€ è Impossibile, sarebbe catastrofico, nessuna banca o investitore estero comprerebbe inostri titoli sd un tasso inferiore al 12% che provocherebbe il fallimento diiliono di imprese e lO Stato satebbe costretto a tagliare stipendi e pensioni,
Sarebbe l'inizio della fine!!!!

Luigi romano 15.08.12 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Crisi...si...intanto Sui telegiornali di canale 5,italia1 e rete4 notizie di yacht da 130milioni di euro di patron russi in Sardegna...a cui i nostri impotenti governanti non osano chiedere nulla per soggiornare in Sardegna...cazzo tassiamoli!!!

Gio cl 15.08.12 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo, ti riporto le conclusioni del post del tuo precedente messaggio, perchè sono anche la risposta a qualche comprensibile momento di sconforto.
"Nel 2012 centinaia di migliaia di imprese hanno chiuso i battenti e i piccoli e medi imprenditori sono inferociti. Chi può lascia il Paese. E' un esodo. Ma senza il reddito da impresa, questo Governo dove vuole andare? Avremo milioni di disoccupati nelle strade. Da economico il problema diventerà di tenuta dello Stato e di ordine pubblico".
Loro si illudono di sopravvivere allo tsunami che hanno provocato ed ora rischia di travolgerli ma sono come i dinosauri, incapaci di adattarsi al nuovo ambiente che li circonda.
Faranno la stessa fine dei dinosauri.
Si estinguerano, per lasciare il posto alla nuove forme di rappresentanza politica nella quale loro, e gli zerbinotti prezzolati di cui si circondano, saranno solo materia di studio per i paleontologi.

Enrico Pascolo Commentatore certificato 15.08.12 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Non mi intendo molto di finanza, banche, petrolieri e giochetti vari. Sono un cittadino che era fiero di pagare le tasse per contribuire alla ripresa del paese: l'ho fatto e lo farò sempre. Ma ogni volta che in busta paga vedo che le trattenute sono pari ad uno stipendio, quando faccio la spesa con l'iva al 21% o quando faccio il pieno, non posso far altro che pensare: dove vanno a finire tutti questi soldi? Nella scuola no (devo anche comprare la carta igienica), negli ospedali no (liste di attesa da omicidio), nelle strade no(buche impressionanti, traffico pazzesco e parcheggi a pagamento), forse vanno nei servizi? quali funzionano in italia? La ricerca? E allora dove?
Non riesco a credere che dal paese che ha dato i natali a Giolitti, Mazzini, Cavour e via dicendo non si riesca a trovare un politico che si vergogni almeno un po' e dica "basta, lavoriamo un po' anche per gli italiani!!!!". Alcuni non sanno neanche l'italiano: io faccio l'operaio e non sono colto, ma almeno non ho l'arroganza di voler rappresentare nessuno. Rappresentarci dovrebbe essere motivo di orgoglio e responsabilità, dovrebbe essere un atto di umiltà e chi va al governo come chi sta all'opposizione lo dovrebbe fare con la consapevolezza dell'importanza del ruolo che ricopre.
Mi sembra che l'ultimo dei problemi dei nostri governanti (vecchi ed attuali) sia il lavoro per il bene comune, mi sembra che chiacchierino e basta.
Credo che l'Italia per il momento stia in piedi dal basso: finché reggiamo il colpo noi operai, gli artigiani, gli imprenditori e chiunque faccia dell'economia reale...quando anche queste forze vacilleranno, non sorrette da una politica VERA, non oso pensare a quello che andremo incontro.
Finisco con una battuta: e se per risanare il debito vendessimo i politici?

Simone Lenzoni 15.08.12 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto i risultati del sondaggio... manca a mio avviso una voce molto importante: l'aumento delle royalties che le multinazionali del petrolio pagano allo Stato Italiano per estrarre il NOSTRO petrolio... Sì, perché mentre noi paghiamo la benzina e la nafta più cari al mondo, le multinazionali straniere che vengono qui a ciucciarsi il NOSTRO petrolio pagano allo Stato solo il 4%... Il 4%?????!!!!! In quasi tutto il mondo si paga il 60, 70% e da noi, in periodo di crisi, solo il 4%? Ma chi ci guadagna da tutto questo (oltre ai petrolieri, ovvio). A chi sono state pagate laute mance affinché il costo dell'estrazione del petrolio in Italia sia così basso? E ora che Passera vuole trasformare l'Italia e i suoi mari in una gruviera dai cui buchi estrarre l'oro nero, quanti saranno i mancati incassi dovuti a questa percentuale così bassa?

Enrico Mattei 15.08.12 17:19| 
 |
Rispondi al commento

C'è un articolo del Fatto Quotidiano online di oggi che mi ha "illuminato". Mi ero sempre chiesto (e non ero il solo) perché B. ci mise mesi prima di nominare un nuovo ministro dello Sviluppo (dopo Scaiola arrivo' Romani). B. tenne ad interim quel ministero paralizzandolo e creando malumori e proteste persono all'interno del suo esercito di prezzolati. Ecco l'articolo del Fatto lo spiega: era necessario per impedire di soddisfare le legittime richieste di Di Stefano proprietario di Europa 7. Infatti B. se ne approprio' per ben 5 mesi nonostante le "monitate" di Napolitano. Un ministero che si occupa delle attività produttive ed economiche del paese tenuto in ostaggio per puri interessi personali! Io dico che primo si deve fare una Class action per far si che la multa stratosferica che ne sta derivando se la paghi il B. E che questo fatto deve essere ben spiegato da un post di Beppe ed utilizzato come arma elettorale verso chi, incredibilmente, crede ancora in questo piccolo uomo che e' riuscito a portare l'Italia al declino.

Andrea T., Rapallo Commentatore certificato 15.08.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me c,è solo una maniera per ridurre il debito pubblico: non pagare piu, gli interessi a nessuno. Nazionalizzare le maggiori risorse e distribuire la ricchezza. Far ripartire l'economia reale.

Franco Pratelli 15.08.12 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...E mentre il debito non accenna neanche a fermarsi, nonostante i continui prelievi dalle tasche dei contribuenti, inizia a introdursi nella mia mente che ci il problema sia proprio coi nostri amministratori: fra i Politici e le banche! Diventa "criminale" un rapporto fra amministratori e banche che vede VESSATI solo i contribuenti e al sicuro di ogni dasagi RICCHI e classe POLITICA. Incomincia ad essere "delinquenziale" parlare di riforme "ad aeternum" solo per rastrellare soldi che NON riusciranno a SANARE il DEBITO, mentre si continua a propagandare il pareggio di bilancio nel 2013, e dei non megio identificati anvanzi di bilancio passati e correnti che non SANANO il PROBLEMA. Ecco, penso sia legittimo incominciare a pensare di politica-criminale!

Happy Future 15.08.12 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Mario Draghi non può salvare l’euro da solo . Il 26 luglio ha detto che la BCE avrebbe fatto quanto necessario per preservare l’Euro, e rafforzato ciò con una bella frase: “ Credetemi questo sarà sufficiente”. La scorsa settimana sono seguite dichiarazioni ufficiali “ la BCE può intraprendere acquisti di titoli dei paesi deboli tesi ad abbassare i costi di finanziamento degli stessi”. Gli ottimisti sperano che Draghi stia cercando di porre fine all’incertezza politica che ha caratterizzato la crisi dell’euro. Fino al 2008 molti investitori pensavano che ci fossero grandi salvataggi potenziali impliciti nella struttura dell'unione monetaria - una vista riflessa nei rendimenti quasi identici su bond tedeschi, greci, italiani e spagnoli. Questa fiducia, invece è crollata a seguito di eventi come Irlanda,Portogallo e Grecia che hanno dimostrato che la BCE non potrebbe sostenere tutto il debito pubblico indipendentemente dalle circostanze. Se la promessa di incondizionato e illimitato “sostegno” fosse ripristinata, si sarebbe trovato il genio nella lampada. Ma quando non si è riusciti ad offrire azioni concrete per allentare la politica monetaria sia abbassando il tasso di sconto o con l’acquisto di obbligazioni i mercati europei sono affondati. L’area euro ha molti problemi : una mancanza di competitività in periferia, una crescita bassa in paesi come il Portogallo e l’Italia, un sistema profondamente danneggiato delle finanze pubbliche in Grecia e Spagna, una forza lavoro che non è flessibile per muoversi dove c’è il lavoro. La maggior parte dei problemi non è risolvibile solo con la riduzione dei tassi di sconto e dei tassi di interesse su tutta la linea. Vi è la necessità di abolire, In Italia, le vendite allo scoperto, la trattazione dei derivati che servono solo a creare danni ai risparmiatori e al mercato della produzione, di ridurre le tasse del 10% utilizzando i sistemi tecnologici per eradicare l’evasione e l’esportazione illecita dei capitali,

Orlando 15.08.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Ha fatto bene chi ha parlato di "autunno" dell'economia. E' la stagione che precede l'inverno e cui fa seguito finalmente la primavera. Gli italiani faranno volentieri qualsiasi sacrificio se qualcuno invertirà la politica fatta da vecchi che si autocelebrano fino alla mummificazione? Non si vede che siamo un paese vicino alla morte come tutti i vecchi? Nel nord Europa dove i locali adesso fanno più figli che nel sud per l'Italia esiste già uno scenario : diventerà la Cina d'Europa, con una maggioranza di immigrati a basso costo che farà mutande nelle fabbriche dirette dai tedeschi e dagli olandesi, mentre gli italiani rimasti faranno i camerieri in nero nei bar diretti dai cinesi.Nessuno purtroppo sarà capace, a qualunque costo, di sviluppare la demografia nazionale, non per fare la guerra come fece il fascismo ma per promettere una giovane primavera italiana.

Mario Tasca 15.08.12 14:22| 
 |
Rispondi al commento

un appello a tutti i siciliani del m5s e di tutte le associazioni affini.a tutti gli uomini e donne vere.non possiamo continuare cosi.abbiamo bisogno di vederci.bisogna organizzarsi.bisogna riuscire a bloccare la sicilia.bisogna riuscire a portare contemporaneamente da 10.000 a 20.000 persone davanti ad ogni palazzo del potere.a palermo,a catania,a messina ed in ogni provincia.ci siederemo a terra e non ci muoveremo piu.staremo li per giorni,per mesi fino a che non se ne andranno.se qualcuno morira,
lo sdraieremo davanti all'ingresso dei portoni.un braccio di ferro.una battaglia senza prigionieri.o loro o noi.cosa abbiamo da perdere?cosi siamo morti.dobbiamo stare li.senza lavorare.senza pagare piu niente.debbono andare via.dobbiamo liberarci.non possiamo affidarci al voto.sappiamo come finira.scenderanno con i soldi,con le promesse,con i ricatti.metteranno in movimento la chiesa e la mafia.non cambierà niente.la mia mi sembra una proposta fattibile.bisogna organizzarla bene.per questo dobbiamo vederci. niente violenza.una rivoluzione pacifica.senza fine.se saremo in tanti non potranno ucciderci tutti.non potranno arrestarci perchè non useremo violenza.nei nostri cartelli ci sarà scritto:volete la nostra morte?bene.abbiamo deciso di morire tutti insieme.siamo un milione.trovate voi adesso il modo di seppellirci.a queste condizioni noi non vogliamo piu vivere.non sappiamo che farcene di una vita peggiore della morte.la nostra morte sara anche la loro perche sono vampiri e se noi moriamo non avranno piu sangue da succhiare.facciamolo,impegniamoci.non pssiamo perdere perchè siamo nel giusto.

vito asaro, mazara del vallo Commentatore certificato 15.08.12 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un ottimo post grande beppe

Guadagnare con un blog 15.08.12 14:06| 
 |
Rispondi al commento

GdC scrive
Quando fu nominato Monti,molti plaudirono alle contrapposizioni con B. Differenze di facciata: aspetto arcigno invece che falsamente gioviale; battute di spirito stentate invece che storielle da bar sport; opposto atteggiamento mentale di fronte alla f.
Sempre più evidenti le analogie, delle persone e dei rispettivi governi.
Costante nemico di B. è stata la Giustizia, sia per motivi personali, arcinoti, sia come concezione di fondo: la Giustizia è il grande nemico dei prepotenti. Che, non potendo abolirla, fingono di prendersela coi singoli magistrati.
Oggi che la coraggiosa e competente GIP di Taranto, Todisco, cerca di por fine, con le armi della Legge, a decenni di inquinamenti e di danni alla salute, il governo la attacca come un sol uomo. Il ministro dell’Ambiente e quello della Sanità dimenticano persino i propri ruoli e giocano a fare il ministro dello sviluppo economico, anteponendo all’ambiente ed alla salute la produzione! Il ministro della Giustizia la minaccia di sanzioni disciplinari!
Si muovono quasi fossero collaboratori del presidente ILVA. Ma chi è? Un certo Ferrante già prefetto (che sa di acciaierie?) e già candidato PD a sindaco di Milano. Rob de matt, si dice a Milano.
Dopo che nulla si è fatto per decenni, ora si chiede tempo, e si invita ala ragionevolezza, quasi che un GIP fosse lì per fare trattative.
Il governo avrebbe stanziato 500 milioni. Soldi pubblici, cioè nostri. Ma non deve pagare l’ILVA?
La logica è la solita del neoliberismo: guadagni privati, perdite pubbliche.
Ai lavoratori si lascia la scelta fra “morire” oggi di fame e “morire” domani di malattia; così le vittime (ma sono vittime anche gli abitanti della città) diventano, loro malgrado, alleati.
Intanto il fatto fa il giro d’Europa, e, per merito della GIP, diventa, come che vadano nel breve tempo le cose, una questione che non potrà essere insabbiata

viviana v., bologna Commentatore certificato 15.08.12 14:05| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

"SANTANCHÈ E SALLUSTI: VACANZE IN VERSILIA COI SOLDI presi dalle TASSE pagate dai CONTRIBUERNTI SARDI.
(3)

e poi "certi" GIORNALI hanno il coraggio di parlare delle vacanze di Fini?

Dino Colombo Commentatore certificato 15.08.12 13:55| 
 |
Rispondi al commento

In quel tempo, Gesù si avviò verso il monte degli Ulivi. Ma al mattino si recò di nuovo nel tempio e tutto il popolo andava da lui. Ed egli sedette e si mise a insegnare loro.
Allora gli scribi e i farisei gli condussero una donna sorpresa in adulterio, la posero in mezzo e gli dissero: «Maestro, questa donna è stata sorpresa in flagrante adulterio. Ora Mosè, nella Legge, ci ha comandato di lapidare donne come questa. Tu che ne dici?». Dicevano questo per metterlo alla prova e per avere motivo di accusarlo.
Ma Gesù si chinò e si mise a scrivere col dito per terra. Tuttavia, poiché insistevano nell’interrogarlo, si alzò e disse loro: «Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei». E, chinatosi di nuovo, scriveva per terra. Quelli, udito ciò, se ne andarono uno per uno, cominciando dai più anziani.
Lo lasciarono solo, e la donna era là in mezzo. Allora Gesù si alzò e le disse: «Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?». Ed ella rispose: «Nessuno, Signore». E Gesù disse: «Neanch’io ti condanno; va’ e d’ora in poi non peccare più».

Gv 8,1-11

silvano de lazzari 15.08.12 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SANTANCHÈ E SALLUSTI: VACANZE IN VERSILIA COI SOLDI presi dalle TASSE pagate dai CONTRIBUERNTI SARDI.
(2)

Chissà perchè il PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA SARDEGNA (DEL PARTITO DI BERLUSCONI) dà 141.000 euro TOLTI DALLE TASCHE DEI CITTADINI SARDI proprio all'agenzia pubblicitaria della SANTANCHE' (parlamentare di Berlusconi) che a sua volta li dà al "GIORNALE" (dei BERLUSCONI...)

In una qualsiasi altra nazione a "democrazia normale" una simile azione avrebbe fatto nascere una RIVOLTA DAL BASSO...

ma siamo in Italia purtroppo...

Dino Colombo Commentatore certificato 15.08.12 13:44| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/
MERCOLEDÌ 15 AGOSTO 2012
VIDEO
Avv. Paola Musu Appello agli Italiani

Caneliberonline 15.08.12 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Quando sul blog arriva la pantegana meglio sloggiare. un pisolino? una passeggiata? tutto va bene ma sloggiare.

Bobbi Con (), Italia settentrionale Commentatore certificato 15.08.12 13:33| 
 |
Rispondi al commento

da http://www.socialchannel.it/2012/08/10/santanche-e-sallusti-vacanze-in-versilia-coi-soldi-della-sardegna/

SANTANCHÈ E SALLUSTI: VACANZE IN VERSILIA COI SOLDI DELLA SARDEGNA.

(sarebbe più opportuno dirla meglio sta frase:"SANTANCHÈ E SALLUSTI: VACANZE IN VERSILIA COI SOLDI SCUCITI DALLE TASCHE DEI CONTRIBUENTI SARDI gia' in massima parte IMPOVERITI DALLA CRISI ECONOMICA E CON LE TASSE RICHIESTE DALLA GIUNTA REGIONALE DELLA SARDEGNA PRESIEDUTA DA CAPPELLACCI, PRIMA DI FORZA ITALIA E ORA DEL POPOLO DELLA LIBERTA' DI BERLUSCONI"...

Dire solo "coi soldi della Sardegna" è troppo impersonale...fumoso...degno del "gergo giornalistico-politichese" che non da mai un' identità SICURA agli autori delle magagne...ndr)

"Vacanze LUNGHE quelle che l’esponente Pdl Daniela Santanchè si sta godendo con il compagno Alessandro Sallusti nelle spiagge più esclusive della Versilia. Sempre che i 141 mila euro che Ugo Cappellacci, presidente della regione Sardegna, ha stanziato alla società pubblicitaria della Santanchè per promuovere la terra sarda sulle pagine del quotidiano di Sallusti (Il Giornale) bastino per potersi permettere il gazebo ai bagni Twiga, qualche massaggio DEI PIEDI e qualche deliziosa focaccina tipica di Forte dei Marmi. In questi scatti, realizzati proprio all’uscita dei bagni dell’ amico Flavio Briatore, la chiacchierata coppia sale sorridente e colorita sulla moto e sfreccia sul lungomare di Forte come due adolescenti innamorati e spensierati".

...

"E IO PAGO!!" verrebbe da dire con Totò...

e poi si lamentano SE LA GENTE EVADE LE TASSE???

Dino Colombo Commentatore certificato 15.08.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Siamo un popolo di merda!
Visto come massa naturalmente.
Io, come son sicuro la maggior parte degli amici del blog, mi chiamo fuori.
Aspetto con piacere che qualcuno tiri l´acqua.

giuseppe o., napoli Commentatore certificato 15.08.12 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@EZIO P., VIMERCATE, A PROPOSITO DEL CASO BOTTO E FAVIA

Fai presto, amico, a travisare le situazioni e a dirigerle in modo che ti permettano d’assimilare il Movimento agli altri partiti.

Mettiamo un po’ d’ordine nelle cose.

Prima di tutto il Movimento non possiede un’intelligence che gli permetta di sondare la vita precedente di chi gli si avvicina per candidarsi.

Può solo contare sul certificato generale del Casellario giudiziale di chi si propone per una carica elettiva.

Quindi, il caso Botto (la Botto aveva le "carte in regola") è un imprevisto che, purtroppo, può ripetersi, e che per prevenirlo servirebbe, proprio, un servizio d’informazioni.

E poiché un Italiano su quattro fa uso di stupefacenti, e molti per poterne disporre sono costretti a spacciarli, quindi, è più che probabile che anche nel Movimento uno su quattro di chi gli ruota intorno, di lato e dentro possa essere un potenziale "caso Botto".

Tu hai idea di quanti siano gli "insospettabili", appartenenti a tutti i livelli sociali, che si arrangiano come la Botto?
Immagino di sì!

E allora perché prima di scrivere, ti ripeto: scrivere, che non è come affidare le parole al vento, certe frasi, non conti almeno fino a dieci?

Cosa che avresti dovuto fare anche per il caso Favia, di cui non comprendo la ragione del polverone sollevatogli intorno.

Perché mi pare di capire che si sia mantenuto dentro il recinto del lecito, dunque: quale sarebbe il problema?


Aver utilizzato denaro legittimo, messo a disposizione dei partiti, per farsi propaganda, sia pur mascherata da informazione amministrativa?

Cerchiamo di non fare i chierichetti, per favore.

La lotta politica, anche condotta onestamente, rimane, in ogni caso, una contesa dura.

Anzi: ancora più dura, poiché più diminuiscono i mezzi a disposizione, più deve aumentare la combattività di chi la conduce, il quale non può, rinunciate all’utilizzo di alcun mezzo lecito.

Segue nella discussione

Giulio Cabella, Lerici Commentatore certificato 15.08.12 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il debito pubblico è un SOPRUSO di una generazione politica rispetto alla SEGUENTE. E' una PREPOTENZA di una parte di popolazione rispetto ad un'altra. E' una VIOLAZIONE del rapporto tra cittadino ed eletto, il quale fregandosene del rapporto con l'elettore indebita la collettività e si prende tangenti.
Il debito pubblico va smascherato!!

mario mario Commentatore certificato 15.08.12 13:19| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.areaglobale.org/index.php/it/interventi/questioni-lavoro/124-contraddizioni-ilva

Anche la proposta di blocco delle attività produttive in attesa della bonifica dell'Ilva mantenendo il salario al 100% (salvaguardando insieme la salute dei lavoratori e il profitto del padrone) è difficile che possa realizzarsi tanto più se dovesse poggiarsi sui “cordoni della borsa” di Riva.Infatti,le risorse che Monti ha stanziato per la bonifica (336 milioni) non vengono dalle tasche di Passera,Monti o Riva,ma da quelle dei contribuenti che sono in larghissima parte lavoratori salariati.Questo vuol dire che Riva farà la bonifica (ammesso e non concesso che intenda farla)con i soldi dei lavoratori,il che è uno scandalo.Senza contare che il “bonifico” dello Stato all'Ilva spiana la strada ad altre violazioni delle norme su sicurezza e salute nei luoghi di lavoro,visto che le imprese potranno sperare di poter contare sui soldi dei contribuenti per pagare la “messa a norma”, se un giorno la Magistratura dovesse sanzionarle
Del resto,non è la prima volta che l'Ilva fa operazioni di facciata a fronte di ingiunzioni della Magistratura.C'è dunque il rischio che parte dei 336 milioni finiscano nelle tasche della cosca Riva (a mo' di risarcimento per il temporaneo fermo) e che la bonifica si risolva nell'ennesimo “make up” per calmare le acque e “riconciliare l'Ilva con l'opinione pubblica”.
Certo, grazie alle disposizioni del Gip, oggi si è creata molta attenzione sull'azione inquinante dell'Ilva e forse si sarà costretti a fare qualcosa di più di qualche piccola operazione di maquillage. Ma alla fine il modo di produzione capitalistico funziona sempre in una maniera (a favore dei capitalisti) e non può funzionare in un'altra (a favore dei lavoratori). Non è certo nel capitalismo che troveremo giustizia per i lavoratori e tutele alla loro salute!

viviana v., bologna Commentatore certificato 15.08.12 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Le foglie quest'anno senza pioggie cadono già ad agosto...

fabrizio castellana Commentatore certificato 15.08.12 13:16| 
 |
Rispondi al commento

EUGENIO SCALFARI...EZIO MAURO...TUTTI I GIORNALISTI DI REPUBBLICA...QUELLI DELL'UNITA'...DI TUTTI I MEDIA CHE DA SEMPRE SI PROCLAMANO A DIFESA DELLA GIUSTIZIA E DELLA LEGALITA' HANNO FIRMATO L'APPELLO DE "IL FATTO QUOTIDIANO" A DIFESA DEI GIUDICI DI PALERMO E DEL PROCESSO SULLA "TRATTATIVA STATO MAFIA"?

E SE NON LO HANNO ANCORA FATTO, QUALCUNO PUO' CHIEDERGLI PERCHE'?

E PAOLO MIELI? E I GIORNALISTI DI TG3? E QUELLI DEL MANIFESTO?

TOTO' RIINA SICURAMENTE NON HA FIRMATO. E NEMMENO BERLUSCONI...CICCHITTO POI NON NE PARLIAMO.


CERTO E' STRANO DOVER SENTIRSI DELLA SCHIERA DI COLORO CHE NON HANNO FIRMATO COME TOTO' RIINA E BERLUSCONI....mah....

Dino Colombo Commentatore certificato 15.08.12 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Eh no cari signori, non si può ragionare in questo modo. Non si può tacciare di macchina del fango chi chiede spiegazioni su fatti accertati. Non me ne frega nulla se li riporta questo o quel giornale. Io ho il diritto di chiedere e poi in base alla risposta ne trarrò le conclusioni. A me sembra di vedere una frotta di fanatici che non accettano critiche verso il leader maximo, mi sembrate rifondazione comunista o peggio. Sono stati usati soldi pubblici per fare finta informazione, propaganda, nessuno dice che è un reato od un illecito ma che state facendo ne più ne meno quello che fanno gli altri. Se poi vi rode affari vostri ,ma questo è un fatto. Allora per tanto cosi valeva la pena accettare i fondi pubblici elettorali. Cosa facciamo...torniamo a tribuna elettorale?? Questa è l' innovazione? Questa è la politica 2.0? Il problema non è la cifra spesa e nemmeno se è prevista dal ruolo svolto. Il vero problema è che cozza con tutto quello che sostiene Grillo, con quello che spara in piazza ogni volta. Dove sta il passaparola tanto evocato? Dov'è il rifiuto verso questa informazione vecchia e di parte? Il vero problema è che in pochi mesi abbiamo già preso gli stessi vizietti dei più vecchi, ci siamo adeguati all' andazzo. Ecco dove sta il problema, e non mi si venga a dire che abbiamo bisogno di visibilità su quattro reti locali di merda. Era meglio confrontarsi nell' arena nazionale, tirare fuori gli attributi e colpirli al cuore piuttosto che fare queste figure di merda per quattro soldi. Poi vedete voi, fate quello che vi pare. Oggi giustificatevi cosi e domani vi ritroverete conciati come la lega. Per me il m5s doveva essere rottura completa col passato, innovazione, aria fresca, una speranza. Spero lo sia ancora...ma sono demoralizzato...mi spiace tanto. Un saluto a tutti

franco castelli 15.08.12 13:11| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore spendete qualche minuto del vostro tempo per guardare questo video: probabilmente qualcuno l'ha già visto.

http://www.youtube.com/watch?v=4774JAc1ADw&feature=related

è uno dei tanti video sull'argomento.

Dalla classe politica italiana non è MAI arrivata nemmeno una briciola di idea su un futuro simile perchè sono tutti legati a doppio filo con le multinazionali che si stanno mangiando il mondo!

Spero che il M5S avrà il coraggio di partire anche e sopratutto da questo.

Per non restare ancora nell'autunno dell'economia e peggio ancora nell'inverno.

Grazie a tutti.

Giacomo E. Commentatore certificato 15.08.12 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Certo che qui scrive gente che ha proprio la faccia come il culo
E mi riferisco a Ezio, 'Tra il dire e il fare', e Franco Castelli, che si sono buttati a pesce sullo stalking a Favia godendo come conigli in calore
Capite? In Calabria i partiti si sono fottuti 20 miliardi di fondi europei e loro non hanno avuto niente da dire! Dalle casse della Margherita, poi Pd, i milioni sparivano come piovesse, ma non ci hanno trovato nulla da dire! Le casse della Lega, poi, erano saccheggiate dalla famiglia Bossi, più amicche di famiglia e amanti al seguito, e loro zitti! Dai fondi Fas sono scomparsi 60 miliardi, ma tutto va bene, a loro non interessa! Tangentopoli 1 è sfociata in Tangentopoli 2 con perfetta continuità e salta fuori che per decine di anni destra e sinistra hanno lasciato in pace i padroni dell'Ilva in cambio di mazzette, permettendo l'assassinio di 11.590 persone con 26.399 ricoveri per cancro ma loro, ovviamente, non dicono niente
Ma quando Repubblica attacca Favia accusandolo di essere un vanesio che spreca soldi pubblici (sono ben 200 euro!!) per aver pagato la sua quota come TUTTI gli altri partiti (meno il Pd chissà perchè?) per parlare ai cittadini emiliani di cosa fa la giunta regionale, cosa che non solo non costituisce alcun reato, che non solo non ruba soldi ai rispettivi elettori, ma fa parte delle spese pagate dalla giunta per il canale informativo, normali spese per la comunicazione agli elettori.... ecco che i prodi Ezio, Franco Castelli e soprattutto l'impagabile "Tra il dire e il fare" insorgono per non so quale diritto violato!!

bella figura davvero!
Ma di una cosa vi ringraziamo:
per capire chi sono i falsi e i traditori,
per vedere i nomi di quelli che questa marmaglia di ladri la proteggono e che odiano Grillo come un foruncolo nell'occhio, basta vedere ci si allea a repubblica per questo stalking pretestuale, in cui altro che cercare il polverino nell'occhio dell'altro mentre una trave copre il proprio!!!!!!

viviana v., bologna Commentatore certificato 15.08.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il discorso sulla spending review di Napolitano in presenza di un debito pubblico enorme e in crescita ha un significato veramente vomitevole. Sembra di assistere ad una partita di MONOPOLI nel quale ai cittadini è rimasto VICOLO CORTO E VICOLO STRETTO. Da tempo Parco della Vittoria e il resto se lo è pappato chissachi e percepisce miliardi tramite cedole btp....
Bene, il discorso di Napolitano sembra quasi dire, mi raccomando dividete EQUAMENTE I DUE VICOLI VIOLA!!!

mario mario Commentatore certificato 15.08.12 13:01| 
 |
Rispondi al commento

vedremo quando andrai al governo tu cosa saprai fare, criticare solo è facile

Loris G., Trento Commentatore certificato 15.08.12 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Autunno caldo.

Imminente la guerra tra Israele e Iran.

Preparatevi, il petrolio andrà alle stelle e la crisi ci distruggerà.

Non fate investimenti e non comperate niente.
I soldi teneteveli per il pane.

Fabio Kanz 15.08.12 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tenete duro che l'anno prossimo andrà peggio.

il contadino 15.08.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento

...Se alle prossime elezioni si ricandidano tutti cambiando le alleanze e i nomi delle nuove porcherie e non succederà nulla di nuovo , avremo speso altri inutili soldi per altre inutili elezioni. Dobbiam farci venire un idea.Dobbiamo!!!!
Loro sono convinti che possono continare a trasformarsi prendendo per il c..o il popolo sovrano.
Non è più ammissibile , la fortezza che si sono costruiti attorno è inossidabile ma, come insegna la natura, ogni struttura, anche il cemento armato ha il suo lato debole.
Dobbiam pensare, ragionare, riflettere tutti e compattarci in un unico fronte per farli sciogliere nel loro putrido magma.
Gandhi,Martin Luther King,Lech Walesa...
Se anche da noi gli italiani non percepiscono un aria nuova,che li metta nelle condizioni di rimboccarsi le maniche per ricostruire questo paese ormai perso,non cambierà nulla e questi personaggi inutili al Governo si moltiplicheranno.
Scusate la visione apocalittica.

Alessandra Mammola Commentatore certificato 15.08.12 12:40| 
 |
Rispondi al commento

... IL CAMBIAMENTO DELLA SOCIETA' ITALIANA, E MONDIALE, POTRA' VENIRE SOLO DALLA DIFFUSIONE DELLA VERA CULTURA, DALLA DIFFUSIONE DELLA CONOSCENZA, E DAL PROGRESSO TECNICO E SCIENTIFICO, O FORSE, IN FORMA ANCHE PIU' RAPIDA, VERRA' DA QUESTO:

http://www.repubblica.it/esteri/2012/08/15/news/sindaco_spagnolo-40978457/?ref=HRER1-1

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/14/foto/la_coda_infinita_al_pane_quotidiano_e_in_viale_toscana_arriva_la_transenna-39060041/1/

Lux Luci 15.08.12 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Ieri i TG davano la notizia che la Regione Sicilia da ai suoi dipendenti un bonus per ogni figlio nato, per il matrimonio, per i funerali, per ...

Sono molti anni che la Regione Sicilia fa questo.

La Lega che è stata al governo per anni non l'ho mai sentita su questi argomenti.
Sicuramente non poteva perché stava al governo con i mafiosi.

Manuele Giannoni 15.08.12 12:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

E´difficile essere ottimisti pensando al futuro economico e sociale dell´Italia. Basta vedere la Grecia. A proposito, che fine a fatto la Grecia? Fino a quando hanno detto che lo stato riesce a pagare in euro?
L´amministrazione controllata di Monti sarebbe destinata a portare i libri a Bruxelles se lasciata proseguire sino alla sua morte naturale.
Forse da li ci governerebbero meglio, anche perche´peggio di cosi.. Ma sara´difficile che i partiti si lascino scappare questa preda-Italia ancora da finire di spolpare fino all´osso. Prima proveranno a sacrificare Monti, poi il gran sacerdote chiamera´ per le elezioni, poi si vedra´..
Ma tornando a borma, e facendo i conti della serva, se una imprenditrice in italia intende attenersi a tutte le leggi, regolamenti e tassazioni varie, semplicemente non le conviene avventurarsi in alcuna attivita´ imprenditoriale. Se hai dei denari oggi non li investi certo in Italia.
Si puo´ ripartire solo da un mutamento globlale dell´organizzazione dello stato. Tenendo conto del senso civico degli italiani e del loro sentimento verso la cosa pubblica, l´impresa appare epica. Questa nuova forza politico-sociale deve anzitutto saper cancellare quasi completamente il passato, in maniera rivoluzionaria. Ci sono due strade per cancellare un vecchio ordine politico: una lenta, attraverso la regola democratica della maggioranza, e una veloce, la rivoluzione.

Se penso alla rivoluzione mi viene in mente quello che sta accadendo in tanti dei paesi dell´altra sponda del Mediterraneo. Se cerco di immaginarmi una rivoluzione in Italia nel 2013 mi piacerebbe vederla come una generale cacciata a pedate degli amministratori infedeli, ma sono piu´realisticamente portato a vedere una deriva di complotti e violenze orchestrate da vecchi poteri.
La voglia di cambiamento ovviamente é sentita dalla maggioranza degli Italiani, ma si sa, in Italia il solo fatto di parlare di qualcosa fa sentire come se si fosse gia´fatto quel qualcosa, quindi non se ne fa null

marco colazingari 15.08.12 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Poverino il premier Monti, si sta riposando, è endato a fare le sue vacanze in Svizzera....mumble...mumble... :-/

Aspetta un momento??? : "IN SVIZZERA"????

Sarà un caso?? E che CASOOOO!!!

Giacomo E. Commentatore certificato 15.08.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto che il TAR ha condannato il ministero dello Sviluppo a pagare 1500 per la storia delle frequenze mai date dal Governo Berlusconi ad Europa 7.
Questo per mantenere le trasmissioni di rete4.
Ovviamente pagano i cittadini.

Ovviamente questo articolo non l'ho letto ne sul Giornale ne su Libero...


Tommaso Secchi 15.08.12 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo alle molte richieste
di togliere dalla colonnina a destra
l'orribile immagine di quella testa di gran porco
di mussolini - più somigliante ad un maiale
che ad un uomo - urta veramente lo stomaco !

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 15.08.12 12:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Verità è che esistono dei contratti con le Tv private emiliano-romagnole sottoscritti da vari consiglieri per essere intervistati . Niente soldi pubblici , niente interviste .
Fatti ammessi da più consiglieri regionali . Inverntarsi complotti , contro Grillo, per aspirare a un posticino di sottogoverno . Lo possiamo capire , fa parte dell'essere uomo , ma non scusare , Io sono uscito dal Psi quando si era trasformato in un merdaio mazzettaro . Quando potevo riempirmi le tasche invece di pagare i manifesti di tasca mia .

tra il dire e il fare, Sorzè VE Commentatore certificato 15.08.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Avrei anch'io una mia personale,lunga lista
di sentitissimi VAFFANCULO
da dedicare a tutte quelle merde
che con le loro inutili esistenze
disonorano il genere umano:

2) vaffanculo ANTONINO PULVIRENTI !!!

L'uomo per cui è "normale" appiedare 300 mila persone (che strana combinazione il fallimento della Wind Jet in pieno agosto dopo aver intascato una paccata di soldoni in biglietti aerei dagli ingenui vacanzieri) investe tutto su un attaccante per il suo Catania...

«I 500 mila euro a stagione all'argentino Barrientos? È normale, la squadra non si tocca... »

«È normale. Sono due società per azioni diverse, hanno vite e destini separati».
Entrambe le società sono però controllate dalla stessa holding, la Finaria.
«Vero, però va detto che il livello di indebitamento della Finaria, su un volume complessivo di quasi 400 milioni di affari, è di poco meno di 20 milioni... Quindi, i tifosi possono stare tranquilli».

I 1300 dipendenti della Wind Jet, e i 300 mila passeggeri rimasti a terra,invece staranno un po' meno "tranquilli"...

1) VAFFANCULO antonino pulvirenti !!!

Possa il tuo attaccante fratturarsi una gamba alla prima di campionato !
(scusa barrientos,nulla di personale)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 15.08.12 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che impazza la polemica su Favia, secondo me è una tempesta in un bicchier d'acqua:

quello che il consigliere dell'Emilia Romagna ha fatto rientra nelle pubbliche relazioni sulle attività istituzionali del Movimento.

Dove sarebbero l'anomalia o addirittura lo scandalo?

P.S. Ciò che è deprimente in tutto questo è che le critiche arrivino anche, se non soprattutto, da gente che, a parole, sosterrebbe il Movimento.
Lo stesso, ma per altri motivi, successe al povero Pizzarotti, crocifisso prima ancora di cominciare. Mah...

silvano de lazzari 15.08.12 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci tocca a pagare per Berlusconi.....grazie anche al PDMENOELLE che (speriamo di no) si sente già al governo e spartisce le poltrone prima di averle!

----

La serie Europa 7 contro i governi non finisce mai. Con una premessa: poteva non iniziare, bastava assegnare le frequenze che la televisione di Francesco Di Stefano meritava. E invece, rosario che conosciamo a memoria, c’era Rete 4 e il centrodestra e il proficuo contributo del centrosinistra.

A GOCCIA, che scarnifica, arriva l’ennesimo conto per i cittadini: Tribunale amministrativo del Lazio, sentenza del 31 luglio 2012, il ministero per lo Sviluppo economico dovrà versare 1.500 euro al giorno a Europa 7 fin quando non riesce a trasmettere dove e come promesso.

segue su

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/08/15/tv-risarcimento-a-europa-7-grazie-a-berlusconi-pagano-cittadini/326201/

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.08.12 11:42| 
 |
Rispondi al commento

l'episodio di favia, dimostra ancora una volta che i nemici della verita' cercano qualsiasi spiraglio o crepa per penetrare e scardinare le mura della comunita' e spargere veleno e insinuare dubbi.
persone malvage, ciniche, prive di qualsiasi sentimento umano, che hanno abbandonato la vigna e imboccato il sentiero del male, questi sacrileghi al servizio degli oppressori, professionisti della menzogna che tentano con tutti i mezzi di dissuadere chi sposa la nostra causa, e, intende far parte di questa comunita' nata con la benedizione di s. francesco, che con tanti sacrifici e pazienza abbiamo costruito, noi tutti, mattone dopo mattone, seme dopo seme. sono pochi ma cattivi, feroci, che approfittano di ogni incertezza per insinuare il dubbio nelle persone piu' fragili e allontanarle da questo luogo. ma nessuno sara' lasciato solo o indietro, e' tempo di stringerci le mani e formare la catena della fratellanza e solidarieta' e trasmetterci sentimenti sani e puri per scacciare queste oscure e nefaste presenze.
anche il movimento sara', purtroppo, contagiato da impurita' e imperfezioni ma cio' non dovra' scalfire la nostra convinzione di essere apostoli del bene, e lasciare a beppe grillo le decisioni, che come sempre ha dimostrato di sapere prendere, togliendo le mele marce dal cesto, ridando nuova linfa e luce a chi ha sposato il progetto del bene.
Le mura della nostra casa sono solide ma ognuno di noi dovra' fare la propria parte per respingere gli attacchi.

simm d., Uxmal Commentatore certificato 15.08.12 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene chiarire una cosa:
I fondi pubblici che la regione Emilia Romagna mette a disposizione per informare i cittadini sull'attività della giunta (quelli tanto per capirsi da cui ha attinto Favia), NON SONO IL RIMBORSO ELETTORALE alias FINANZIAMENTO PUBBLICO DEI PARTITI!
Il movimento 5 stelle continuerà a rifiutare i rimborsi elettorali.
A chi obietta: " Ma pur sempre fondi pubblici sono e voi li dovreste rifiutare" allora rispondo che anche lo stipendio viene da fondi pubblici, quindi andrebbe rifiutato anche quello e bisognerebbe vivere di elemosine o di aria fritta!

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.08.12 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.corrierenazionale.it/home/esteri/2012/08/14/news/70772-Rivolta-ad-Amiens-la-Francia-rivive-l-incubo-banlieue

hipolita z. Commentatore certificato 15.08.12 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

é bene sgombrare subito il campo da fraintendimenti: l'Italia farà la fine della Grecia cosi come più tardi faranno le altre nazioni.
detto ciò entrando nel merito del post si capisce bene come l'attuale governo stia cercando di salvare il salvabile senza pensare minimamente ad un cambio di mentalità sulla società e sulle meccaniche che la governano.
tanto é vero quello che ho appena scritto che se si pensa che il ministro passera pensa di risolvere i problemi facendo buchi qui e la per il paese alla ricerca di petrolio ci si rende conto di quanto sia obsoleto tale modo di pensare!
non toccano i privilegi, non toccano gli sprechi pubblici che pure sono chiari e sotto gli occhi di tutti, pensano solo a preservare l'esistente sistema economico-finanziario che é in realtà finito.
sopravviverà solo la specie che saprà adattarsi ai cambiamenti (questo ce lo insegna madre natura) e parafrasando questa realtà con i sistemi sociali questi vivranno solo adattandosi alle nuove realtà.
capiremo quindi quanto sarà difficile per un paese ingessato come il nostro venire a capo dei problemi tremendi che ci aspettano.

fabio i., roma Commentatore certificato 15.08.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa ci aspettiamo da gente che non sa neanche leggere un atto della magistratura? (vedi Ilva di Taranto).
La loro unica preoccupazione e' il lopo posto ed il compitino assegnatogli: metterci definitivamente a terra e toglierci tutto.
DOBBIAMO MANDARLI A CASA !!! T U T T I !!!
Ezio.

ezio maria casati 15.08.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Vuoi essere 'visibile' ? si scrive visibile e si legge risibile . Mano al partafoglio , meglio se pubblico .
Siamo sempre ai nani e alle ballerine e alla moglie di Masaniello che nominasta 'duchessa' non sapeva più dove sedersi per trattenere la 'merda' che gli colava dalle mutande .
Un po' come la moglie baby pensionata di Eridano il Bifolco degli undici immobili acquistati con i soldi dei contribuenti .
Cosa serve la 'visibilita' ? sicuramente non per convincere il cittadino della bontà di un programma ,ma per passare davanti al proprio compagno di ventura meno 'visibile' !!
Un taroccare le proprie capacità a scapito di chi passa il proprio tempo a leggere e a studiare, invece di farsi 'immortalare' dal birignao televisivo .Che fa tanto presenzialismo e poca sostanza . Come quella maschera della favola di fedro , molto appariscente, ma senza cervello .

tra il dire e il fare, Sorzè VE Commentatore certificato 15.08.12 11:19| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelli che: “faremo la spesa con la carriola”

Come ogni ideologia, anche il luogocomunismo rinsalda il consenso col terrore. Che qualcosa suoni falso, nei grandi proclami ideologici, nel grande sogno europeo, i meno sprovveduti lo intuiscono presto. Basta leggere sul Sole 24 Ore le lucide parole di Da Rold: per un paese dell’eurozona, in caso di crisi “non ci sono alternative: o si svaluta la moneta (ma nell’euro non si può più) o si svaluta il salario”. Impeccabile: come ogni economista sa, e come del resto lo stesso “padre dell’euro”, Mundell, tranquillamente ammetteva, lo scopo del gioco, nelle unioni monetarie, è “disciplinare” i lavoratori, scaricando su di essi e solo su di essi il peso degli shock avversi. Il meccanismo funziona alla perfezione, se non fosse per un dettaglio: quando la crisi arriva, anche chi non se ne fosse accorto prima intuisce di aver preso una fregatura. Interviene allora, puntuale come un detonatore svizzero, il terrorismo, per convincerlo che nella trappola è meglio restarci.

Il terrorismo più naif echeggia le parole della nuova guida (rinuncio a tradurre) europea, Angela Merkel: “fuori dall’euro c’è la guerra!” Ma alla guerra, oggi, in Europa, non ci crede più nessuno: tutti pensano che sia ormai una cosa per persone dal colore della pelle diverso dal nostro, una cosa che quindi non ci fa più paura, a casa nostra, di quanta ce ne facciano la malaria o i tifoni.

Sei in: Il Fatto Quotidiano > Blog di Alberto Bagnai > Quelli che: “...
Quelli che: “faremo la spesa con la carriola”

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 15.08.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Beppe Grillo,
il pregio che il M5S ha sempre vantato, quello dell’onestà nell’utilizzo del denaro pubblico e quello dell’onestà più in generale sembra stia vacillando. I casi di probabile commercio di droga (probabile perché non ancora sentenziata) e di utilizzo di fondi pubblici a scopo pubblicitario in Emilia Romagna con l’affermazione (ammesso sia vera) della volontà di continuare a spenderli per contrastare la mala informazione e anche per essere alla pari con gli altri partiti - ad eccezione del PD che in detta regione non sperpera i fondi pubblici per pubblicità di partito o personale - feriscono il M5S. Forse che ora che il suo movimento sta ingrandendosi le logiche e le regole di comportamento sono cambiate ? Forse è diventata valida la logica del ‘così fan tutti’ utilizzata dal suo tanto amato ex politico in parlamento e da Lei tanto giustamente criticata ora diventa valida anche per il M5S ? Pare che il movimento ingrandendosi abbia perso la capacità di controllo e stia degenerando alla pari con gli altri partiti. Se così non è dimostri cacciando i poco solerti eletti senza attendere il giudizio della magistratura, per questo ci vorrà del tempo e chi spera in un cambiamento della politica non può attendere.

Ezio P., Vimercate Commentatore certificato 15.08.12 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho visto negli ultimi giorni in giro nei confini nord nazionali "mandrie" di olandesi belgi e tedeschi andare e venire in Italia.

Si sarà sparsa la notizia che abbiamo "l'euro debole" ?!?!?!?

eh eh eh!!!

(( chissà chi la capirà la battuta, eh ! ))


Tra le tante notizie che mi tèdiano o preoccupano, ce n'è una che fa tornare il sorriso: è quella relativa al "maggiordomo-factotum" di Papa Kazzenger, trovato in possesso di un assegno di 100.000 euro intestato al Kazzenger medesimo e di una pepita d'oro, entrambi sottratti dalla sua abitazione privata dall'infido Gabriele; mi solleva sapere che Sua Santità(?) non debba provare le fastidiose conseguenze sulla vita quotidiana che i comuni mortali con le pezze al culo (il suo "target" preferito) devono giocoforza subìre a causa del lavoro precario o della misera retribuzione.....

"E' più facile che un cammello passi dalla cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei Cieli" ( minchia, vuoi vedere che Kazzenger non ci passa?....)


Buon ferragosto quasi a tutti.

harry haller Commentatore certificato 15.08.12 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al posto di commentare macroeconomia vorrei conoscere la risposta ufficiale del M5S sui fatti riportati dal fatto Quotidiano, riguardo le comparsate televisive del sig Favia in Emilia Romagna. Ora, se la linea è quella di molti attivisti che hanno risposto nei commenti che in fin dei conti 200/500 euro sono poca cosa, siamo messi molto male. Non mi sta bene fare a gara a chi fotte meno soldi, della serie NOI rubiamo meno, quello lo lasciamo volentieri ai leghisti e PD. Se il M5S intende proseguire su questa strada allora col cavolo che gli darò il mio voto. Qui ci giochiamo la faccia, non si può sparare sul giornalismo italiano e poi pagare per essere intervistati. Questa è informazione secondo voi?? Chi volete prendere per il culo? Neanche due anni e siamo ridotti come il pattume pd e pdl?? Signori o cambiate rotta o col cavolo che vi voto, scheda nulla e vada a cagare questo paese di merda. Qui non si sta giocando, la gente soffre, ha bisogno di una guida, di una speranza e il M5S è l' ultima chiamata. Mi aspetto una chiara presa di posizione di Grillo e le conseguenti dimissioni di Favia, niente di meno, altrimenti vorrà dire che avete sposato in pieno la politica del fotto ma poco, quindi sono meglio. A me non piace.

franco castelli 15.08.12 10:44| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Udite udite:Monti ha in programma di abbassare le tasse, di abbasare l'irpef:caro Monti ma vaffanculo!!

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 15.08.12 10:43| 
 |
Rispondi al commento

A chi viene in questo blog solo per criticare :
Grazie del vostro non voto non ci siamo persi niente !
Continuate pure a votare il vostro partito che la patrimoniale e la lotta all'evasione l'ha già fatta sicuramente da anni oppure siete uno che , questi partiti fanno tutti schifo e gli fai dispetto non andando a votare . Se aspettate che gli altri facciano qualcosa per voi ... Provate a impegnarvi in prima persona se siete seri e avete buone idee , e forse insieme a tanti altri potrete chiedere ed avere un mondo migliore per voi e i vostri figli .

Roberto G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.08.12 10:37| 
 |
Rispondi al commento

L'europa e "il cane che si rincorre per mordersi la coda"..da come parlano questi Burocrati nominati sembra che abbiano depositi di euro infiniti...""non lascero che l'euro crolli..faremo di tutto...il fondo è pronto..."annunci rassicuranti ma che il resto del mondo non li "beve più"...faremo,obbligheremo...io rispondo:..un cazzo..non faranno un cazzo(scusatemi l'ecidità del linguaggio)..il denaro...ha un vantaggio..e ciò si può anche stampare all'infinito!...ma...ma...maaa..poi la carta rischia di diventare bona per pulirsi il culo!!Forse...!
Nessuno accetterà alla fine "carta straccia"..stampino pure tutto quello che vogliano ma alla fine il Crack..in un verso o in un altro ci sarà!!...

roby f., Livorno Commentatore certificato 15.08.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Votare per questi partiti è grottesco,come arrenderci all’essere schiavi,venderci a chi ci getta in pasto ai capitalisti e ai loro sporchi giochi di potere
Ogni evidenza storica o giudiziale dice che TUTTI i partiti sono a libro paga di lobby industriali,assicurative e bancarie
Ciò spiega gli inciuci,le collusioni,le opportune assenze con cui il caro Bersani ha fatto passare per pochi voti ben 7500 tra leggi e emendamenti del caro B. Tutto consustanziale ad un’unica grande ideologia:‘metti in tasca e porta a casa’ e del paese fregatene proprio!'
I politici sono esecutori di interessi di grandi capitali contro di noi e la loro unica ideologia è un egoismo cinico e spietato.Lo Stato è una costruzione artificiosa e millantatrice con l’apparenza di una democrazia ma la sostanza di un regime feudale in cui gli eletti fungono da capibastone per gli interessi dei feudatari guadagnandoci ruolo e rispetto e anche una bella impunità che non fa mai male,e sempre tutti, insieme a tutti,fanno il peggio che possono ai danni di noi cittadini
E Monti,perfettamente integrato a questo becero capitalismo,si adegua alla baracca e fa pure passare una infame legge byparyisan,per cui non solo le mazzette che i peggiori capitalisti italiani,come i Riva,fanno ai partiti,non saranno penalizzate come in tangentopoli,ma anzi compariranno come donazioni ‘legali’ e saranno pure esentasse!
Vedete come Monti è congeniale al putrefatto sistema e lo porta ai suoi peggiori estremi con la massima soddisfazione di tutti “senza se e senza ma”!Tutto in nome del libero mercato, naturalmente,dove non esiste nulla di libero,e nulla che sia mercato,ma solo una costrizione crescente di pochi gruppi di potere per buttare fuori mercato tutti gli altri,in una hobbesiana giungla di lupi che finirà solo quando tutti i lupi si saranno sbranati tra loro
Il mondo è diviso in 2 parti:padroni del capitale e schiavi del capitale.Se non siamo nella cricca dei primi, è suicida stare anche dalla parte loro!

viviana v., bologna Commentatore certificato 15.08.12 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anticipare TUTTO quel che serve a chi porta la casa ad un'efficienza energetica massima (coinbentazioni integrate a fotovoltaico, geotermico, etc.), meglio: all'autosufficienza energetica. Attraverso un credito a tasso 0, potrà restituire quanto speso calcolandolo dalle bollette precedenti. Solo questo innescherebbe un meccanismo di enorme crescita relativa al lavoro del settore. Passare alla mobilità elettrica nel giro di 1 anno adottando sistemi che anziché ricaricare le batterie, le sostituiscano (l'elettronica da applicare è elementare). Immaginate che balzo nella ricerca.
Riciclo dei rifiuti a premio: dare un tot per ogni kg di rifiuti differenziati attraverso un sistema macchine e software di pesaggio e valutazione, per tutti i Comuni. Costa un niente ed i cittadini potrebbero trovare interessante "vendere" i rifiuti ricavandone, al minimo, quanto tirano fuori per la TARSU (il sistema completo presentato dal 2003 al 2007 ad alcuni sindaci a nord di Napoli con relative "spallucce"). La conseguenza logica: più riciclaggio, quasi azzeramento delle discariche, differenziata a percentuali da sogno.
Facilitazioni burocratiche, incentivazione e credito agevolato alla produzione agricola con tassazione zero per i primi 3 anni per chi produce e vende nello stesso posto.
Implementazione del sistema di pagamento elettronico con incentivi per chi spende dove risiede. Anche qui non c'è niente di difficile.
Queste e mille altre idee per un... futuro. Se non si ferma lo scempio... ci sarà futuro? Affranchiamoci! Non compriamo quel che non ci necessita!
Sono un musicista e negli ultimi anni fatico moltissimo. Avrei una denuncia da fare e di conseguenza una proposta.
Da anni molti gestori di ristoranti e locali, schiavizzano i "dopolavoristi" e tolgono lavoro ai musicisti, lucrando, nel tempo, per milioni di €uro (non è una balla).
Raccolta di adesioni per una legge che preveda che chi fa serate di musica debba SAPER SUONARE quel che canta!

Umberto Fiordispino, trezzano rosa Commentatore certificato 15.08.12 10:30| 
 |
Rispondi al commento

MA E' MAI POSSIBILE CHE NON SI RIESCA A MANDARE A' CASA TUTTI I POLITICI E' RICOMINCIARE DA ZERO CON TUTTI I GIOVANNI LAUREATI CHE CI SONO A SPASSO.
PER CHE I POLITICI FANNO QUELLO CHE VOGLIANO SI STABILISCONO LORO STESSI IL STIPENDIO LA PENSIONE ECC...
QUANDO I POLITICI SONO SOLO COME DEI AMMINISTRATORI
DI UN GRANDE CONDOMINIO E' PRIMA DI SPENDERE UN EURO DOVREBBERO CHIEDERE A NOI PROPIETARI ESSENDO CHE E' IL POPOLO CHE PAGA LE TASSE SE SIAMO D'ACCORDO PER UNA DETERMINATA SPESA

CLAUDIO PENNISI 15.08.12 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Veltroni alla Camera, Bindi vicepremier
Patto di ferro nel Pd per le poltrone 2013

Il Pd si sente già al governo e ha spartito gli incarichi: il 'premier' Bersani si terrà anche l'Economia
Letta andrà allo Sviluppo, D'Alema tornerà agli Esteri. Il partito? Lo guiderà (di nuovo) Franceschini

Il Fatto Quotidiano


ah aha ahaHAHAHahaAH aahhaaahahahahhahaahhahhahahahajhajhhahahhahahhahhahhahhahahahhahaaahhaaahahahahhahaahhahhahahahajhajhhahahhahahhahhahhahhahahahhahaaahhaaahahahahhahaahhahhahahahajhajhhahahhahahhahhahhahhahahahhahaaahhaaahahahahhahaahhahhahahahajhajhhahahhahahhahhahhahhahahahhahaaahhaaahahahahhahaahhahhahahahajhajhhahahhahahhahhahhahhahahahhaha.................

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 15.08.12 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Pe..l..lei: da che Pu...lpito Predichi.
Pipparola.
Pe...cora travestita da Lupo.

Tal quale mio Marito: Casinista e Rumorista.
Poi, piano piano,
A BAciarmi il Culo.
Te Amo, Pe...cora.
Alla maniera che piace a Te...
Vieni, e Prova...

Quando Ritorni?
Quando saro' Morta?

HA RAgione MAry, la Regina delle Poetesse, sotto...
Capito Buffone di Corte?
Buona Giornata, purtroppo Esco.
E non di Senno, come Te...
;)
;)

enrico w., novara Commentatore certificato 15.08.12 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mamma mia, il nostro caro vecchio blog "beppegrillo.it " è diventato un ricettacolo di messaggi pubblicitari. FARCITO DI PUBBLICITà COME UN CAROSELLO. Credo che se continuiamo ad aggiungere pubblicità perderemo credibilità ed assomiglieremo sempre di più ad al muro di un grattacielo di Manhattan.

Andrea S., Genova Commentatore certificato 15.08.12 10:25| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Saluto il M5S, l'italia, come gli altri stati europei, e' uno stato democratico (almeno sulla carta) pero' ha la celere che e' come un piano B per quando non bastano le buone maniere; anche il M5S dovrebbe dotarsi di un piano B, cioe', se il sistema democratico viene boicottato o se dovessimo un giorno svegliarsi con leggi speciali e l'esercito per le strade o peggio ( vedi desaparecidos). Bisogna dotarsi di un piano B, che non deve necessariamente essere armato, ma anche. Ci vuole un piano B. Va bene crescere nel numero e proporre alternative a ll'attuale sistema e usare tutti i mezzi che il sistema democratico offre, a parole almeno, ma occorre un piano B. Le cose devono cambiare, con le buone o con le cattive. Serve un piano B.

Francesco C., megliadino san fidenzio (PD) Commentatore certificato 15.08.12 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Un Felice Ferragosto a tutti!


La felicità


La felicità ,

dice qualcuno,

non esiste.....

ma io so che esiste perchè

la felicità,

è fatta di attimi

che passano come meteore

nell'universo chiamato vita

E quegl' attimi

sanno spezzare catene di dolore,

sanno cancellare

giorni, mesi e anni

di lacrime e patimenti

Come se l'azzurro del cielo

riempisse gli occhi,

come se il rosso della passione

scoppiasse nel petto con l'impeto dell'amore

La felicità sa fare miracoli:

sa regalare forza,

sa metter radici nella memoria.....

così quando si ritornerà al solito faticoso vivere

si ricorderanno quegli attimi

e si lotterà

ancora

per riprovar

quell'estasi.

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 15.08.12 10:10| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Francesco
No, non sono d'accordo con le tue risposte. L'Italia stava già fallendo nel 90 certo, ti ricordo che aveva aderito allo SME, che per nostra fortuna è andato gambe all'aria grazie ad un certo Soros. Dopodichè guardacaso, l'economia italiana ha iniziato a riprendersi. Inoltre ti vorrei ricordare il cambio folle imposto quando abbiamo dovuto lasciare la nostra lira per l'euro. I greci hanno ammesso di aver taroccato i conti per entrare nell'euro, così come risulta abbiano fatto l'Italia e la Spagna, ma tutto questo era ben conosciuto in sede europea dove erano molto contenti di accettare questa situazione, Germania in primis, poichè sapevano che questi Stati si sarebbero presto trovati in difficoltà e le altre economie ne avrebbero giovato (guardati il picco in discesa delle esportazioni italiane dopo l'entrata nell'euro, corrisponde in modo impressionante a quello in salita delle esportazioni germaniche, dati sempre della ragioneria dello Stato). Dici che con la lira il sistema economico sarebbe lo stesso. No, non è vero. Se nazionalizzi le banca d'Italia e stampi moneta propria puoi spendere a deficit e ripagare sempre i tuoi debiti. Infine fai un po' di confusione riguardo al fatto di ripagare i debiti con le conchiglie. Se io faccio un debito è giusto che lo ripaghi, ma se questo debito lo fanno altri, per di più gonfiandolo artificiosamente a dismisura e poi vengono da me a dirmi che devo ripagarli è sacrosanto che io li mandi a cagare!!!

Ornella M., Uzzano Pistoia Commentatore certificato 15.08.12 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non sento mai Grillo parlare di PATRIMONIALE e di lotta all'evasione fiscale? Ecco purtroppo cosa nega il mio voto al M5S

Davide Martini 15.08.12 10:08| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHIARA
A Taranto, dalla parte dei cittadini che chiedono la chiusura dell’Ilva, SOLO la sinistra di Ferrero, i magistrati, la Fiom di Landini, i Comitati civici, il M5S, le Associazioni ambientaliste, l’Idv di Di Pietro.
Vergognosamente ”CONTRO” sono il PdR, il PdC, il PdL, il Pd, Sel, l’UdC, le Associazioni Sindacali, i fedelissimi e disciplinati operai dell’ILVA, cioè quelli del: ”Ave, Riva, morituri te salutant”.
.
Hanno fatto passare il dogma che per un posto di lavoro si può vendere tutto: la sovranità popolare, il diritto elettorale, la libertà di cittadino, i diritti del lavoro, i diritti costituzionali, la lotta alla mafia, la giustizia, la verità, la salute e persino la vita.
Torcono e strizzano il diritto a un posto di lavoro e ne fanno il grimaldello per ridurci al rango di schiavi. E quelli che sulla carta giurano di essere i nostri rappresentanti e di difenderci si alleano ai peggiori oppressori, ci vendono addirittura agli esecutori dei nostri nemici, e riducono l’umanità a un esercito di schiavi in ginocchio senza più dignità, senza più indipendenza, senza più traccia di civiltà.
Su questa degradazione degli umani protratta col cinismo di chi ha elevato a divinità il capitale e ha dato ogni potere e ogni arbitrio ai cultori dissennati di un capitale senza limiti
e remore, risuona agghiacciante il silenzio della Chiesa che da secoli ha sempre parteggiato per i nostri assassini.

viviana v., bologna Commentatore certificato 15.08.12 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2012/08/inquinamento-taranto-mo-avast.html

INQUINAMENTO A TARANTO: MO’ AVAST’

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 15.08.12 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Ormai la bancarotta è irreversibile, ed è dovuta proprio alla classe politica che ha messo lì Monti per cercare di scaricare i costi del sistema, marcio fino al midollo, che tiene al suo posto una classe politica che non ha altro mezzo per tenersi in piedi, ai contribuenti europei, unificando i debiti pubblici dell'area euro.
I politici italiani vendono la vita dei loro elettori per quattro soldi pagati loro da Riva, a Taranto, da Cerroni, a Roma, oppure dal clan dei casalesi in Campania.
A Roma prendono i soldi da Cerroni bipartisan per non fare la differenziata e continuare con le discariche dove Cerroni infila i rifiuti tossici dei casalesi, eppoi magari gli stessi fetenti radical-chic si incazzano se i cavalli delle botticelle vengono maltrattati dai vetturini.
Questa è la defunta classe politica italica, una banda di analfabeti delinquenti che tratta i cittadini da sudditi e schiavi vendendone i diritti e le vite per quattro soldi.
Evviva la bancarotta in arrivo.
Dopo facciamo giustizia (sommaria).

mario genovesi 15.08.12 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Se tutti i tecnici sono come quelli che hanno "preso" il governo,visto i risultati,sarebbe opportuno che ritornassero al loro ovile.

Giuseppe V. Commentatore certificato 15.08.12 09:53| 
 |
Rispondi al commento

E gli "arretrati" che ci deve il vaticano non ci farebbero comodo? e far pagare loro le tasse presenti e future e togliere loro tanti privilegi!ci costa ogni anno € 6.086.565.703!!! e gli "onorevoli" che ci governano non potrebbero "vivere" con solo 5.000€ al mese? togliendo i finanziamenti ai partiti e all`editoria...quanto si risparmierebbe ogni anno?

salvatore giordano 15.08.12 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Non possiamo restare a guardare un sistema monetario immaginario che nella realtà produce la morte e la distruzione del mondo e dei suoi abitanti.

Il denaro è finzione. È ora di pensare alla realtà.

The Free World Charter

Fabrizio B 15.08.12 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Da notizie recenti, Monti si appresterebbe a nominare un Supercommissario al debito che affiancherebbe il Supercommissario alla spending review Enrico Bondi e non si esclude che potrebbe anche essere la stessa persona e con l'obiettivo di recuperare 20-30 miliardi l'anno nel prossimo lustro.

Domenico Lico, Mileto Commentatore certificato 15.08.12 09:36| 
 |
Rispondi al commento

"TANTA GENTE PER STRADA SENZA UN LAVORO"

Dice il genovese

Gia TANTA GENTE CHE STA A GUARDARE CICCIOLINA CHE LO PRENDE NEL CULO E SI FANNO PIPPE SENZA FARE NIENTE!!!


I NOSTRO NONNI CI HANNO DATO CON LE LORO GUERRE UN ITALIA DIGNITOSA CHE QUELLI CHE SONO ANDATI A SCUOLA LA STANNO ROVINANDO.....ANZI E GIA ROVINATA E LA GENTE STA FERMA E SE QUALCUNO GLI SCAPPA UNA STATUETTA O UN ESTINTORE E UN DELINQUENTE


ADATE A FANCULO TUTTI!!!


Roberto Venturi 15.08.12 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Cos'è questa storia che GIOVANNI PAVIA avrebbe PAGATO - con soldi pubblici - alcuni giornali per farsi intervistare?

Lucio Sergio Catilina Commentatore certificato 15.08.12 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è una terza possibilità, non pagare, e mettere in gelera chi lo ha procurato.

Vncenzo De Luca 15.08.12 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se una persona va in banca a chiedere un prestito vogliono un sacco di garanzie.. nelle elezioni invece noi affidiamo l'intera Economia Nazionale a poche persone (ai capi dei partiti) e non ne chiediamo nessuna.. // Ma questo famoso 'debito pubblico' chi l'ha fatto? Se non è stato il popolo perché il popolo lo deve pagare?

mario valli Commentatore certificato 15.08.12 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con Viviana: a Taranto è tutta la classe politica e dirigente in blocco ad aver fallito. La città poteva vivere di turismo, di beni culturali (ha bellissimi musei), gli è stato imposto un modello di sviluppo estraneo e devastante. Mi dice una collega giornalista di quella città che nel suo palazzo c'è un bambino di 8 anni con una brutta malattia. Aver portato 300mila persone all'opzione fra disocupazione e morte è il fallimento di chi ha governato dal dopoguerra a oggi. Servirebbe uno stop and go. La città deve reagire. Un abbraccio ai lavoratori in lotta per il loro posto e la loro salute.
Buon Ferragosto! Francesco Greco, giornalista (Lecce)

Francesco Greco 15.08.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡ IN QUESTO BLOG CI SONO TANTISSIMI GIOVANI !!!

Cari, ragazzi

cercate di essere originali, anticonformisti e intelligenti in quello che pensate e scivete,

di non ripetere quello che vanno dicendo da sempre i nostri cari politici italiani:

É L´UNICO MODO PER METTERE IN CHIARA EVIDENZA LA LORO COMPLETA INADEGUATEZZA E TOTALE INCAPACITÁ, LA LORO PREPOTENTE OTTUSITÁ.

É L´UNICO MODO PER MANDARLI FINALMENTE A CASA DOVE NON POTRANNO FARE ALTRI DEVASTANTI DANNI AL PAESE.

Umberto C., Cadaques - Spagna Commentatore certificato 15.08.12 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Antonio
Riva ha potuto fare quello che ha fatto nella completa indifferenza delle Istituzioni per decine di anni solo regalando soldi a Destra e Sinistra, senza distinzione; in questo modo chi doveva controllare non lo ha fatto e oggi ci troviamo davanti a un disastro ambientale fra i peggiori di Europa voluto, colposo e non accidentale. E dovremmo pure pagarlo noi!
Chi ha pagato le conseguenze in tutti questi anni è stata la popolazione sono stati gli operai che lavorano in condizioni da terzo mondo privi della loro sicurezza e della loro dignità.
Questo signore,insieme agli esponenti politici che gli hanno permesso di arrivare a questa tragedia, deve pagare per quello che ha fatto e Taranto si dovrebbe costituire in giudizio come parte lesa insieme agli operai, in modo da avere i risarcimenti che gli spettano di diritto.
.
Come potete ancora inneggiare a Bossi, o Berlusconi o Bersani, sapendo che le loro mani sono lorde di sangue?
Credete che per essere degli assassini si debba uccidere delle vittime con un a corpo a corpo? Non riuscite a vedere i milioni di morti che dipendono da governi sciagurati, da leader egoisti, da partiti scellerati?
Non riuscite nemmeno a capire che questo Paese non è stato distrutto solo dal crimine organizzato ma dai partiti che sono ormai come tante organizzazione a delinquere permanente?

viviana v., bologna Commentatore certificato 15.08.12 09:16| 
 |
Rispondi al commento

bé non è la soluzione definitiva ma qualche miliarduccio di euri si possono recuperare e poi risparmiare. Proclamiamoci stato neutrale e non belligerante. Vendiamo aerei,navi, fucili e baionette a qualche vicino...la Pacifica Italia. Per non "disoccupare" i soldati convertiamo le caserme in carceri (e che bisogno ce ne sarebbe! magari ne dedichiamo una apposta per l'attuale classe politica) e i soldati in secondini.
Problema. Rischiamo di essere vulnerabili e appettitosi per i nuovi conquistadores? Bé... magari veniamo colonizzati da un paese civile, probabile almeno più civile di questa roba qua su cui possiamo i talloni ora. E non importa se mio nipote non sarà più un bravo bambino ma un gut kinder.

davide z., volpiano Commentatore certificato 15.08.12 09:15| 
 |
Rispondi al commento

certo che i Bocconiani hanno una fantasia!!!! sono oltre 40 anni che e' sempre la stessa storia, benzina,sigarette e carta bollata.mai una diminuzione di qualche tassa.Anche per defecare c'e' il defecatrometro.Poveri noi comuni fessi.Hai visto Fini? se ne frega di tutti noi, spende e spande e poi fa il moralista del cazzo.Ma perche' dobbiamo stare in Afganistan?Quanti asili nido con tutte kle spese di guerra? e nel kossovo, libano , iraq, perche' non fanno sapere quanto si spende in un mese?Il debito pubblico e' cresciuto per le spese folli di guerra e tutti i ladrocini di oltre 40 anni.Almeno la vecchia DC faceva qualche strada, qjuesti si fanno le rendite, comprano case e villealla faccia nostra,I tagli dove sono? Li dobbiamo fare noi nelle prossime elezioni,eliminare gli affamatori politici, quanti ne son o? E' un calcolo infinitesimale. Povera Italòia, ma andiamo tutti aff......o

aldo abbazia 15.08.12 09:14| 
 |
Rispondi al commento

@Fruttarolo

oi a quanto te tu lo vendi 'i cocommero, oggi che le' ferragosto?

Sirvano, detto il "vai ia"- Poggibonsi (Si) Commentatore certificato 15.08.12 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ottimo articolo come sempre, solo che, se non si affronta il tema vero, cioè la creazione dal nulla di denaro operata dalle banche centrali e commerciali, si sbaglia bersaglio. Un po' come andare a caccia della tigre armati di batuffoli di cotone.

http://www.ingannati.it/2012/05/01/la-tigre-feroce-e-i-batuffoli-di-cotone/
http://www.ingannati.it/2012/08/02/noi-venditorimarkettari/

Alberto Medici, Ponte San Nicolò Commentatore certificato 15.08.12 09:08| 
 |
Rispondi al commento

VBN

Sirvano, detto il "vai ia"- Poggibonsi (Si) Commentatore certificato 15.08.12 09:02| 
 |
Rispondi al commento

NAPOLITANO

INTERVIENE SULLA REVISIONE DELLA SPESA: «interventi equi e socialmente sostenibili »

1)

Il Quirinale raccomanda "prioritá alla innovazione e alla formazione"

Caro Presidente, alla prioritá della sua innovazione e della sua formazione ci ha pensato ?

2)

Piú sostenibile di non fare niente come ci si é comportati fino ad ora?

Le frabbriche chiudono giornalmente peró non c´é stata la minima protesta sindacale.

3)

Mi raccomando Presidente, non tocchi i forestali della Calabria!

Sembra che siano appena una decina di volte superiori a quelli che ci sono in tutto il Canada, un Paesino con 4 boschetti!

4)

Che vogliamo farci ragazzi ?

Anche la "alta cultura" italiana definisce la politica come la lotta per far prevalere interessi di parte ... Quando si arriverá a definirla progetto dell´intelligenza come é in qualsiasi altra parte del mondo?

5)

Piú che dispiacere procura profondo sgomento, caro Presidente.

Lei si sentirá pure "ex" comunista. Ma la totale inconcludenza dei suoi discorsi mette in chiara evidenza la incapacitá della sua "cultura" marxista a centrare e dare soluzione al gravissimo problema del Paese.

Umberto C., Cadaques - Spagna Commentatore certificato 15.08.12 08:58| 
 |
Rispondi al commento

SE CONTINUIAMO A PENSARE CHE LA CAUSA DEL NS FALLIMENTO SIA STATO PROVOCATO DALLA CLASSE DIRIGENTE E POLITICA

E NON PENSIAMO CHE QUESTO E' SOLO L'EFFETTO E NON LA CAUSA ALLORA SIAMO FUORI PISTA

E' IL SISTEMA ECONOMICO FINANZIARIO CHE CI HA PORTATO SINO A QUI

E' IL CAPITALISMO SFRENATO
E' LA COSIDDETTA GLOBALIZZAZIONE
E' LA NON ETICA DI QUESTO SISTEMA PREDATORIO
DOVE TUTTO E' SPREAD
DOVE TUTTO E' GUADAGNO E BASTA

ALLE CAYMANS VI SONO DEPOSITATI CIRCA 26000 MILIARDI DI DOLLARI, RIPORTATO DA UNO STUDIO AMERICANO
+DEL TOTALE DEL PIL DI USA E GIAPPONE

QUESTI 26000 MILIARDI DI DOLLARI APPARTENGONO ALLE + IMPORTANTI MULTINAZIONALI DEL MONDO

LA FINANZA E LE BANCHE HANNO E INFLUENZANO IL MODO DI VIVERE DEL POPOLO

LE LOBBY FINANZIARIE,NON SOLTANTO IN ITALIA, DECIDONO A LORO DISCREZIONE QUANDO FARE E CHI COLPIRE CON LE LORO AZIONI

I LORO STRUMENTI SONO LE CLASSI DIRIGENTI DEI PAESI CHE CON 4 SPICCIOLI SI COMPRANO

QUELLO CHE DOVREMO FARE SUBITO E' TOGLIERE L'ENORME POTERE CHE LE BANCHE HANNO

NAZIONALIZZARLE E SEPARARLE DAI LORO PROPRIETARI
,CHE SONO GLI STESSI IN TUTTO IL MONDO
,GOLDMAN SACKS,MORGAN STANLAY,JP MORGAN E I LORO PROPRIETARI,

SE NON TAGLIAMO LA TESTA A QUESTO MOSTRO
NON RISOLVEREMO MAI NULLA

ferlingot 15.08.12 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me da questo debito pubblico si esce con un contratto sociale, no, non quello "non scritto" che tutti noi firmiamo implicitamente nascendo, ma proprio 56 milioni di contratti individuali cartacei.
1 si fa una commissione d'inchiesta sul debito e si trovano tutti i responsabili, i politici, chi ha lavorato 10 anni ed e' andato in pensione per 40 ecc..
2 si catalogano mafiosi, evasori fiscali, le proprieta' di ogni italiano, con l'aiuto di altri italiani
3 ci creano dei contratti sociali dove lo stato si impegna a fare il RESET di tutto l'impianto statale , intendo riformare ogni singolo aspetto dello stato a cominciare dai privilegi acquisiti, in cambio di un pagamento una tantum per l'azzeramento del debito pubblico , il pagamento sara' proporzionale alle responsabilita' che ognuno ha avuto nella creazione del debito.
In italia, a differenza di altre nazioni, questo e' fattibile per l'entita' del debito aggregato

Pensateci, diventeremmo un punto di riferimento per l'umanita' intera , senza il debito pubblico e con leggi moderne, useremmo completamente il nostro potenziale, attireremmo nuovamente milioni di cervelli fuggiti di qualita' elevatissima , il contratto sociale spingerebbe le persone a dare il massimo per il cambiamento finche' questo, nell'arco di una generazione entrerebbe a far parte del nostro DNA

saluti balneari da un italiano vero (ex g.torquemada)

un italiano vero Commentatore certificato 15.08.12 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Tragico, allucinante, surreale ...
Non ho aggettivi per qualificare ciò che sta accadendo, con la compiacenza dei media, ad opera di una banda di idioti, incapaci, incompetenti, probabilmente eterodiretti da decisori oscuri cui nulla interessa dei destini della nostra gente.
Ci stanno lentamente ma inesorabilmente spogliando delle conquiste di generazioni di italiani.
Del frutto di lotte, anche dolorose, portate avanti con coraggio dal 68 in poi.
Non possiamo restare indifferenti a ciò che sta accadendo.
Non può farlo l'unica ed ultima espressione sopravvissuta della libera volontà degli italiani: il movimento 5 stelle.
Il tempo per una nuova chiamata alla mobilitazione degli italiani liberi, e di quelli intorpiditi dalla massacrante campagna mediatica, è assolutamente maturo.
Chiamatelo come volete, ma qui è assolutamente necessario un nuovo V-day.

Enrico Pascolo Commentatore certificato 15.08.12 08:41| 
 |
Rispondi al commento

É mai possibile che le banche decidano sul destino del mondo e della gente quando dovrebbe essere la gente a decidere sul destino del mondo e delle banche?

PS : almeno oggi, nn accendetela!

vi amo!

Ashoka il Grande, Mexico Commentatore certificato 15.08.12 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Stanno risanando le banche. L'Italia e' un paese fondato sulle banche. Il capitalismo e' salvo. Il popolo muore. La nuova dittatura. Ect ect potrebbero essere i titoli che i giornali non scriveranno mai. La realtà e' chiara, i grandi capitalisti vedono riempire le loro tasche dalla BCE, in cambio il popolo perde tutti i suoi diritti e paga, paga sempre di più. La casta dei politici servi dei capitalisti intanto non perde i suoi privilegi a scapito del popolo che ormai schiavo dovrà lavorare finche morte non ci separi.

Luca Sogli 15.08.12 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Il Ferragosto è una delle tante feste stupide che ci sono in italia...(il popolino deve avere i suoi riti e celebrazioni)..io l'unica festa che lascerei è quella del capodano...
Comunque oggi è la gironata del Gavettone molti stupidi adulti si sfogeranno tirandosi secchiate d'acqua sulla battaggia...ridendo come delle scimmie ubriache...più li guardo e più mi rendo conto che l'italiotto in fondo è felice nella sua demenza congenita!.
In attesa che i coglioni dei lavoratori rinunci a queste feste "medioevali" chiedendo in cambio un orario di lavoro di 6 ore al giorno, per 5 giorni la settimana, incrocio le dite sperando in un loro rinsavimento mentale!

roby f., Livorno Commentatore certificato 15.08.12 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno e buon ferragosto a tutti....specialmente a chi lavora.

luis p Commentatore certificato 15.08.12 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E,questo sarebbe er famoso feragosto??

Occhiali da sole??

http://youtu.be/mpCfWn5TQkI

er fruttarolo Commentatore certificato 15.08.12 07:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori