Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le scorte della Casta


scorta.jpg
"Le scorte a "tutti" esistono solo in Italia, negli altri paesi Europei, ma anche in America, le scorte si danno solo alle alte cariche dello Stato. In Italia, sono 600 le personalità sotto tutela. È un reparto, quello delle scorte, che impegna circa 4 mila uomini e 2mila macchine. E pesa nelle tasche dei contribuenti per circa 250 milioni di euro l’anno. Per rendere sempre più efficiente il servizio, negli ultimi tre anni sono state acquistate oltre 2 mila nuove auto, per una spesa di circa 120 milioni di euro: si tratta di circa 600 Bmw delle serie 3 e 5, di un centinaio di Audi 6, ciascuna del costo di 140mila euro (sono auto blindate) a cui si aggiungono 300mila euro spesi per l’acquisto di Audi A8 e Bmw7. Non esiste un censimento esatto dell’autoparco blindato ma alla fine il numero dovrebbe aggirarsi intorno alle 1500 macchine". Roberto B.

22 Ago 2012, 11:03 | Scrivi | Commenti (95) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

NO i nostri consensi devono essere sempre sotto l'ombrello della DEMOCRAZIA, se ciò sfugge il gioco è fatto per loro, da subito bollati di insurrezione e quindi perseguibili. Senza nessuna spesa di spostamenti o difficoltà eccessive, basterebbe un solo appuntamento ben preciso di data e ora e presentarsi in corteo davanti le Prefetture dei capoluoghi di Provincia in silenzio, in tutta Italia ma presenti.
Incomincio a rendermi conto che nessuno staff politico potrà cacciarli via per il semplice motivo che non mollano nemmeno davanti all'evidenza. Gli viene più facile attaccare il gruppo Politico in tutti i modi per renderlo inefficace, sono convinto sempre più che la faccenda in extremis dovrà essere affrontata dal Popolo e purtroppo la storia non racconta fatti civili con il Popolo di mezzo. Finchè non succederà appoggiamo questi ragazzi che abbiamo mandato nella tana dei lupi con iniziative come quella indicata, stanno lavorando per noi non dimentichiamolo.

sebastiano b., catania Commentatore certificato 04.07.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento

È se iniziamo tutti una marcia verso palazzo Chigi ??????ovviamente armati di pomodori marcì.......come a loro immagine e somiglianza!!!!!!

Luigi desteranno 03.07.13 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Un politico che ha bisogno di una scorta non è un buon politico: vuol dire che non è apprezzato dalla gente, che teme per la sua incolumità, perché sta operando "contro" la gente, per questo la gente lo vuole male.... eliminiamo le scorte ai politici, la "selezione naturale" farà il resto: chi, animato da onestà e buoni propositi, opererà da bravo politico, andrà tranquillamente in giro in bicicletta o in metropolitana come il ministro danese, senza bisogno di scorta, chi invece ha paura per la sua vita, vuol dire che ha il "carbone bagnato" e sparirà da solo così come è comparso dal nulla, e allora rimarranno solo i migliori (Darwin docet)

Mario Gulisano 20.05.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A questo proposito vorrei fornire una piccola ma significativa testimonianza dell'arroganza e protervia della nostra classe politica:
"Roma, semaforo della via appia pignatelli, percorso obbligato per chi deve andare all'aereoporto di Ciampino, dove frequentemente si assiste all'avanzata arrogante del corteo di vari esponenti politici con scorta al seguito che si fa strada bloccando il traffico dei comuni cittadini. E questo è niente, noi romani siamo, ancorchè indispettiti, ma abituati a questo. La cosa ha raggiunto il culmine il giorno in cui io ho visto con i miei occhi (e non credevo ai miei occhi!!) il suddetto corteo farsi strada non solo nei confronti dei comuni cittadini ma anche verso un'ambulanza che avanzava a sirene spiegate in senso opposto a quello del "corteo".
Credo che ogni commento sia superfluo.

silvana b., roma Commentatore certificato 22.03.13 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Gandhi ha scritto: “Il mezzo può essere paragonato ad un seme, il fine ad un albero; e tra il mezzo e il fine vi è appunto la stessa inviolabile relazione che vi è tra il seme e l’albero.”

Se non vi è democrazia dentro al m5s, il m5s non riuscirà a portare maggiore democrazia in Italia.
Vedasi la vicenda del meet up Sannio a 5 stelle e della espulsione ex abrupto della Carpentieri e della sua censura e delle pesanti diffamazioni personali:http://www.scribd.com/doc/126530277/L-organizer-del-meetup-pentastellato-di-San-Giorgio-del-Sannio-e-il-coraggio-della-LEGALITA

Migliaia di parole non sono bastate a chiarire chi stabilisce chi può parlare e chi deve tacere, comportamenti e mezzucci subdoli ed omertosi degli organizers, chi sono Maio e Santaniello, chi le ha elette, con quali maggioranze vengono decise le espulsioni, chi è lo "staff " per decidere chi bannare o chi deve parlare?
Qualcuno dimostri onestà intellettuale e risponda! E il resto del Movimento 5 stelle nazionale, perchè non assume una posizione sulla vicenda di San Giorgio del Sannio (BN)?
La verità è che l’art.4 del non statuto non viene osservato e la democrazia digitale è solo fumo negli occhi e specchietto per le allodole !
rosanna unacrepanelmuro

rosanna u., benevento Commentatore certificato 19.03.13 03:54| 
 |
Rispondi al commento

Esigiamo contezza sull'effettivo possesso da parte della Santaniello, unica iscritta al M5S di San Giorgio del Sannio (BN)[http://sangiorgioacinquestelle.blogspot.it/],
DEI REQUISITI PREVISTI DALL'ART.5 DEL NON STATUTO, vista la notorietà della sua adesione a partiti politici.
Vogliamo contezza sul funzionamento assembleare del cd. Meet up Amici di Beppe Grillo di San Giorgio del Sannio!
Lo stesso chiediamo per il gruppo Sannio a 5 stelle in mano alla Maio: con quali maggioranze (assolute?) è stata decisa l'espulsione di Rosanna Carpentieri ?
Il tutto per sgomberare il campo da fortissimi dubbi che il Movimento in queste due realtà venga usato PER SCOPI PERSONALI ! Grazie.

rosanna c., benevento Commentatore certificato 11.10.12 05:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.altrabenevento.org/altrabenevento/?p=9565&cpage=1#comment-2609
Propongo alla parte sana e indignata del popolo sannita la costituzione di parte civile nel processo instaurando contro il presidente della Provincia di Benevento Cimitile che avrebbe rubato mediante peculato d’uso soldi pubblici (cioè di noi tutti), salvo altro scoprire all’esito delle indagini della magistratura.
Altrettanto propongo di fare a livello nazionale…

Sarebbe il segnale minimo e dovuto della nostra dignità ed indignazione, e soprattutto, della non-complicità morale.
Chi si è indebitamente appropriato di denaro pubblico appartenente a tutta la comunità italiana, oltre a pagare penalmente con la carcerazione ( magari associata a lavori forzati finchè non defungono) per i reati eventualmente compiuti, deve poi rimettere al popolo il maltolto.

rosanna c., benevento Commentatore certificato 06.10.12 06:55| 
 |
Rispondi al commento

Ormai il gruppo Sannio a 5 stelle e il meet up Amici di Beppe Grillo di San Giorgio del Sannio (ex Forum Civico Verso San Giorgio del Sannio a 5 stelle con Rosanna Carpentieri come cofondatrice)sono diventati dei partiti e da strumenti di partecipazione attiva, libera e consapevole dei cittadini alla vita
politica, ex art. 49 della Costituzione, si sono trasformati in due strutture gerarchiche e
burocratiche in mano a due persone (sic!), con lo scopo eterodosso di mantenere il consenso ed il controllo politico !

rosanna c., benevento Commentatore certificato 01.09.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Dello squallido caso "Peculato di Cimitile-Sannio a cinque stelle-attivista espulsa" si parla anche qui:
http://www.openjournalist.com/pst/lavamposto-della-casta-beneventana-in-vacanza-al-mare-con-lauto-blu-le-anomalie-della-stampa-locale

rosanna c., benevento Commentatore certificato 01.09.12 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Controllate a questo link:http://sangiorgioacinquestelle.blogspot.it/2012/08/stamattina-abbiamo-protocollato-presso.html

rosanna c., benevento Commentatore certificato 31.08.12 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Dal blog del meet up amici di Beppe Grillo di San Giorgio del Sannio, gestito unicamente da Francesca Maio ed Elvira Santaniello (ipostasi in terra del Movimento????)
"I commenti saranno letti prima di essere pubblicati. Se off topic, non verrano pubblicati."
Commento:
"La censura, un'altra novità agostana di questo blog, visto che il diritto di critica è inviso.Questo non succede in nessun meet up degno di questo nome, e neanche nel blog di Beppe Grillo.
La valutazione dei commenti deve spettare alla comunità dei lettori, non a due persone!
E poi pretendete trasparenza dall'amministrazione comunale?"
Controllate che venga pubblicato: off topic non è!Ma si sa, hanno paura della critica e tutto ciò è solo una scusa per censurare e non pubblicare ciò che non è viscida leccatura narcisistica!

rosanna c., benevento Commentatore certificato 31.08.12 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il meet up "Amici di Beppe Grillo di San Giorgio del Sannio":
http://sangiorgioacinquestelle.blogspot.it/
E lo chiamano "meet up"? Ma sanno cosa è un meet up le due sconsiderate che si credono -bestemmiando- l'incarnazione santissima del movimento?
La verità è che le due sedicenti esponenti del MoVimento si sono genuflesse all'amministrazione comunale in carica, facendo propria la soft parade della notte bianca sangiorgese ed estromettendo dal gruppo fb Sannio a cinque stelle Rosanna Carpentieri. Pulizia per il nuovo corso, fuori i diversamente pensanti!
Ora è più chiaro "chi" scredita il Movimento ? Per questo richiedo l'intervento urgente di Beppe.
Leggete una loro madornale cazzata a questo post:
http://sangiorgioacinquestelle.blogspot.it/2012/08/il-meetup-amici-di-beppe-grillo-di-san.html

rosanna c., benevento Commentatore certificato 26.08.12 18:56| 
 |
Rispondi al commento

«Ogni individuo ha diritto a non essere molestato per le proprie opinioni. Ogni individuo ha il diritto alla libertà di espressione; tale diritto comprende la libertà di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee di ogni genere, senza riguardo e frontiere, oralmente, per iscritto, attraverso la stampa, in forma artistica o attraverso qualsiasi altro mezzo di sua scelta. L’esercizio delle libertà previste al paragrafo 2 del presente articolo comporta doveri e responsabilità speciali. Esso può essere pertanto sottoposto a talune restrizioni che, però, devono essere espressamente stabilite dalla legge (dalla legge; non da Francesca Maio o Elvira Santaniello, sic!) ed essere necessarie: a) al rispetto dei diritti o della reputazione altrui; b) alla salvaguardia della sicurezza nazionale, dell’ordine pubblico, della sanità o della morale pubblica».
“Patto internazionale di New York sui diritti civili e politici” (firmato il 19 dicembre 1966 e ratificato con la legge 25 ottobre 1977 n. 881).
Rosanna Carpentieri
http://sangiorgioacinquestelle.blogspot.it/2012/08/rosanna-carpentieri-non-collabora-piu.html?showComment=1345998497488#c567565663459982378

rosanna c., benevento Commentatore certificato 26.08.12 18:31| 
 |
Rispondi al commento

da Francesca Maio, portavoce del MeetUp Grilli Sanniti Amici di Beppe Grillo di Benevento:

(IIa parte)Le accuse della Si.ra Carpentieri, dunque, sono false e tendenziose e mosse con esclusivo intento diffamatorio.
Per quanto riguarda, poi, il nostro silenzio sulla vicenda Cimitile e auto blu, abbiamo ritenuto superfluo ogni commento perché riteniamo che il caso si commenti da solo così come riteniamo superfluo ricordare ogni volta la nostra convinzione sulla necessità di abolire i privilegi della Casta, di cui evidentemente, Cimitile fa parte. Non è certo la Sig.ra Carpentieri a doverci dire cosa dire o cosa fare, quando dirlo o quando farlo.
Stia ben certa, che siamo abbastanza grandi per decidere con le nostre teste!
Il gruppo Facebook Sannio a 5 Stelle e il Forum Civico Cittadini in MoVimento - MeetUp Amici di Beppe Grillo di San Giorgio del Sannio, pertanto, invitano la Sig.ra Carpentieri a recedere da questo atteggiamento accusatorio senza fondamenti di verità.
A partire da questo momento, il MoVimento 5 Stelle di Benevento e San Giorgio del Sannio non ritiene di dover più rispondere ad accuse e/o provocazioni della Sig.ra Carpentieri. Se la Sig.ra Carpentieri vuole avere visibilità e/o notorietà è libera di cercarsela attraverso i canali che vuole ma non certo a discapito del MoVimento 5 Stelle.


da Francesca Maio, portavoce del MeetUp Grilli Sanniti Amici di Beppe Grillo di Benevento:
Apprendiamo dalla stampa locale, da alcuni blog e dal blog nazionale di Beppe Grillo che la Sig.ra Rosanna Carpentieri lamenta la sua “cacciata” dal gruppo Facebook Sannio a 5 Stelle, espressione in rete dei Grilli Sanniti - MeetUp Amici di Beppe Grillo di Benevento. Sì è vero, la sig.ra Carpentieri è stata espulsa, ma di quelle che sono le motivazioni reali della sua espulsione non ha fatto cenno. Approfittiamo, allora, dell’occasione che lei stessa ci fornisce per dichiarare senza ombra di smentita che la Sig.ra Carpentieri ha continuatamente e pesantemente offeso con termini ingiuriosi e diffamatori sia membri del gruppo sia il gruppo intero, dileggiando il suo operato e definendolo come irrispettoso della libertà di parola ed opinione, fascista, affamato di potere e molto altro.Tutti questi commenti offensivi della si.gra Carpentieri non sono stati, volutamente, cancellati, anzi sono stati archiviati affinché, chiunque volesse leggerli, potrà facilmente comprendere come non si tratti di “commenti ipercritici”, come la sig.ra Carpentieri sostiene, bensì delle vere e proprie offese con termini volgari, in barba alle più elementari regole del vivere civile, della decenza e delle norme di partecipazione alle discussioni in Rete.
Parallelamente la Sig.ra Carpentieri definisce “pecora di Orwell” il Forum Civico Cittadini in MoVimento per il solo fatto di aver cambiato la dicitura da Verso San Giorgio a 5 Stelle a MeetUp Amici di Beppe Grillo di San Giorgio del Sannio e se ne dissocia perché non disposta ad omologarsi e ad abbassare la testa nei confronti del presunto padre padrone Grillo. A riguardo, rispondiamo che la sig.ra Carpentieri, così come gli altri membri del Forum, sono stati avvertiti del cambiamento ed anzi la Sig.Carpentieri ha dichiarato nell’e mail di risposta di condividere il cambiamento stesso.
(Ia parte)


è comunque un modo di rubare soldi pubblici, nelle scorte sicuramente ci saranna figli nipoti amici votanti dei politici scortati, le commissioni sulle macchine acquistate sicuramente saranno gonfiate uguale sulla blindatura............ci sono mille modi di spendere i soldi degli altri e guadagnarci sopra.........bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

silviuccio a lamason 25.08.12 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Lo Stato pretende il suo pizzo per mantenere la casta con auto blu, scorte, finanziamenti ai giornali ed ai partiti, stipendi e privilegi di parlamentari, enti inutili che servono solo a far guadagnare amici e parenti dei "potenti". Per mantenere la corruzione che comunque fa PIL! Ed è vergognoso che di fronte allo scandalo "Cimitile al mare con l'auto blu" nè il meet up di San Giorgio del Sannio nè la più inconcludente cloaca della disinformazione e dell'inettitudine dei Grilli Sanniti (alias, Sannio a 5 stelle) non abbiano espresso, al pari di tutti i partiti, una posizione al riguardo.La verità fa male, per questo parlano a vanvera di "affermazioni false e tendenziose".La gente giudichi!"Partecipa anche tu" è solo uno slogan falso a Benevento, salvo poi essere bannati ed estromessi dal gran Consiglio dei Fasci a 5 stelle (due o tre pinchi pallini)!Ma abbiamo proprio bisogno di fascisti a 5 stelle ??!!Forse è solo questa la loro priorità in una landa desolata in cui siamo nella cacca sino al collo!

rosanna c., benevento Commentatore certificato 25.08.12 08:40| 
 |
Rispondi al commento

oltre ai deputati e senatori,anche assessori e consiglieri regionali hanno autista e guardia del corpo(vedi il trota)
ma come si fà a dare protezione a gente che nessuno caga, dovremmo essere noi protetti da questa gente che combina solo guai

emi m., crema Commentatore certificato 25.08.12 08:17| 
 |
Rispondi al commento

Il Movimento 5S fuori internet non è conosciuto. Sarebbe importante promuoverlo anche fuori rete: senza doversi compromettere o coinvolgerlo nella cagnara esistente.
Qualcosa la facciamo noi simpatizzanti, ma temo sia troppo poco. Auguro che si inventi un sistema divulgativo alternativo, organizzato che coinvolga anche noialtri.

andrea salvatore 24.08.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento

In ogni caso, caro Beppe io non intendo abbandonare agli incapaci e agli incompetenti ed ai palloni gonfiati del beneventano il MoVimento.Spero pertanto che aprirai un'inchiesta interna affinchè la sottoscritta Rosanna Carpentieri sia riammessa nel gruppo fb Sannio a cinque stelle gestito da Francesca Maio.Grazie.

rosanna c., benevento Commentatore certificato 24.08.12 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo sappiamo tutti, ma, il foglio del come dov'è?

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.08.12 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che questo episodio, gravissimo in altre realtà sotto il profilo sia penale che politico, invece a Benevento e nel beneventano risulta essere non solo lecito, ma come un fatto di ordinaria amministrazione dove nessuno -neppure il locale MoVimento5Stelle, impegnato ad epurare all'interno del gruppo - i dissidenti si ribella al prevalere della collusione con il malaffare?

rosanna c., benevento Commentatore certificato 23.08.12 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SU CIMITILE TACCIONO TUTTI. TACE SCANDALOSAMENTE L'IDV, IL PD , il PDL E PARADOSSALMENTE ANCHE IL MOVIMENTO CINQUE STELLE DEL SANNIO. TUTTI COMPLICI!
In primis, sono stata cacciata dal gruppo fb Sannio a 5 stelle in quanto i miei posts erano sgraditi in quanto ipercritici e lì si preferisce parlare di deliri calcistici, culinari, olimpiadi ma non problemi veri.Chiedo una verifica.
Secondo:ho l'impressione che il caso Cimitile, cioè l'aver usato il presidente l'auto blu della Provincia per fini personali e cioè, il farsi accompagnare dall'autista dipendente dell'amministrazione provinciale al mare in Calabria,dalla famiglia,non interessi nessun partito e assolutamente a nessuno se non forse, a chi non riesce ad arrivare alla prima settimana considerato che è un disoccupato e rappresenta la stragrande maggioranza dei cittadini.
Un silenzio tombale a cominciare dal M5S del Sannio(https://www.facebook.com/groups/115701763484/),col seguito dell'IDV,di quel Nunzio Pacifico che riscalda comodamente la sua poltrona di assessore,del PD, partito del vacanziere e,dei partiti dell'opposizione a cominciare dal PDL che, invece di fare le barricate, per bocca della De Girolamo ha chiesto a Cimitile di non usare più, poveretto, l'auto blu!
E'scandaloso che i sedicenti attivisti del M5s non abbiano levato gli scudi, non abbiano gridato allo scandalo, non siano scesi in piazza, non abbiano chiesto con forza le dimissioni del Presidente Cimitile per aver usato l'auto blu dell'A.P. per andare al mare,non chiedano tuttora una punizione esemplare per peculato d'uso. Bisogna prendere atto che ormai tutti i partiti che dobbiamo mandare a casa ma anche i parvenue del moVimento,sono appiattiti su miraggi di potere e solidali tra loro? Nel caso del gruppo Sannio cinque stelle ci troviamo di fronte a tanti fascisti della peggiore ciurma e con la peggiore mentalità del branco come attesta la mia estromissione dal gruppo per aver detto cose sgradevoli ai più: ma chi credono di essere?

rosanna c., benevento Commentatore certificato 23.08.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aiutami

http://iovogliote.blogspot.it/2012/08/io-ho-bisogno-del-tuo-aiuto.html

raf 23.08.12 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Bastardi!!!!!!!!

adriano fontanot 23.08.12 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei la nostra unica speranza...
Abbiamo lottato e versato lacrime e sangue per diventare CITTADINI questi miserabili politici ci hanno fatto ritornare SUDDITI.
via tutti i politici il governo del paese deve ritornare ai cittadini

Antonio carloni 23.08.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento

BASTA, AL VOTO, A FURIA DI COMMENTARE STIAMO DIVENTANDO COME LORO, AL VOTO,GRILLO DAI VOCE, AL VOTO.

Rino Ceronte 23.08.12 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono casi, poi, in cui la “protezione” dura tutta la vita.

È stato il sindacato di polizia Coisp, tempo fa, a stilare l’elenco di chi beneficia della scorta “eterna”: fra questi, l’ex ministro della Giustizia, Oliviero Diliberto (che ha a disposizione autista e agente) l’avvocato ed ex deputato Carlo Taormina (quattro uomini), l’ex sottosegretario Mario Baccini (cinque guardaspalle).

Gli ex presidenti di Camera e Senato, poi, come Marcello Pera, Fausto Bertinotti e Pier Ferdinando Casini sono sempre sotto controllo.

Solo Irene Pivetti – ex presidente della Camera in quota Lega e poi prestata alla televisione - non è più “protetta”.


Ha a disposizione tre finanzieri invece l’ex governatore calabrese Agnazio Loiero, quattro spettano all’esponente leghista Federico Bricolo e due all’ex sindaco di Segrate (Milano) e deputato Giampiero Cantoni.

Diciotto agenti e quattro auto difendono invece il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo.

Il critico d’arte Vittorio Sgarbi l’ha avuta prima per due anni, dal 1993 al 1995, poi gli è stata data di nuovo con la carica di sindaco di Salemi.


solo per citarne alcuni ..

Roberto B. Commentatore certificato 23.08.12 10:08| 
 |
Rispondi al commento

solo a Roma si calcola che ogni giorno per la sicurezza si impegnano mille uomini e quattrocento auto.

Un’esagerazione! Anche perché a servirsene sono spesso parlamentari ed ex ministri che potrebbero tranquillamente farne a meno.

Roberto B. Commentatore certificato 23.08.12 10:04| 
 |
Rispondi al commento

signori miei 286 persone poste sotto tutela, dunque quasi la metà, sono magistrati e giudici in servizio in Campania, Calabria e Sicilia, e credo che ogni cittadino degno di questo nome concordi nell'assicurare la massima protezione a questi uomini di stato che niente hanno a che vedere con la casta
about a minute ago · Edited · Like

Chiara Fabrizi 23.08.12 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La scorta come status symbol": Franco Maccari, (segretario nazionale polizia COISP...) RADIO 24

"Non è tanto il numero delle scorte ma è tutto il sottobosco delle cosiddette tutele. Noi abbiamo 4 tipi di scorta : una più importante, più imponente, che prevede due o tre macchine e una decina di uomini per turno , mentre al lato opposto c'è la cosiddetta tutela. Ecco, la tutela è qualcosa che per noi è davvero ridicolo. E' composta da un solo uomo con una macchina non blindata. Allora il ragionamento di fondo che dobbiamo fare è questo: si tratta di una persona da scortare oppure no? Perchè se la tutela è una scorta, le posso dire che quella persona che noi impegniamo è qualcuno che in realtà fa l’autista. E lo deve fare con una macchina che non è blindata e dunque è addirittura pericolosa : la verità è che la tutela è uno status symbol”. Franco Maccari, segretario nazionale del Coordinamento per l'indipendenza sindacale delle forze di polizia (Coisp) ospite a 24Mattino denuncia lo spreco di soldi pubblici. "Pensi che quelle tutele che io sto citando impegnano più di 1.500 uomini. E quando dico 1.500 parlo solo di coloro che sono fisicamente a fianco della persona tutelata. Senza contare poi quelli che si fanno trovare sul posto. Perchè tutti gli spostamenti dei tutelati e scortati vengono segnalati dalle varie questure per le vigilanze, quindi ci sono poi le vigilanze che sfuggono al calcolo. Le vigilanze di chi si trova sul posto, la digos, etc. Lei moltiplichi le persone coinvolte per ogni spostamento almeno per 5”. Maccari racconta che "la maggior parte delle difficoltà che gli addetti alla sicurezza devono affrontare non sono quelle legate alla garanzia della tutela. La maggior parte delle proteste avvengono perchè la macchina fa schifo, o perchè vogliono un altro colore. Quello che sto dicendo non è gossip. E’ quello che succede realmente".

GIUSEPPE GA 23.08.12 07:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo con Roberto dovremmo cacciare tutti e fare come l'islanda in culo alla BCE ed al FMI ........ Siamo in mano alle banche ormai dal 50 anni e fanno Di. Tutto per non perdere quello Che si sono costruiti per controllare il mondo ...... Siamo solo Dei Numeri ......... Ma l'importante è Che abbiamo fatto le ferie , questa settimana inizia il campionato , tra un Po Comincia il Grande fratello Cosa vogliamo Di. Piu dalla Vita ? " auguri a tutti" Buona Fortuna

Michele zanoni 22.08.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Interessante come esattamente lo stesso dibattito avviene in Grecia già da qualche anno.

theos 22.08.12 19:45| 
 |
Rispondi al commento

noi qui scriviamo....scriviamo..leggiamo..e loro si fanno i cazzi loro

nella p., bordighera Commentatore certificato 22.08.12 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La casta fa bene a proteggersi con la scorta perché la gene è stufa, stanca e li ammazzerebbe a calci in culo.

Flavio P., Brescia Commentatore certificato 22.08.12 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Eh fessi italioti, pagate l'IMU, invece di entrare in rivolta! Non li smuovi più questi qui, se non con la violenza, non li smuovi più!

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 22.08.12 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Le rivoluzioni per essere efficaci vanno fatte con il sangue; noi italiani non siamo disposti a questo, quindi teniamoci la merda

ivan malatesta 22.08.12 19:04| 
 |
Rispondi al commento

in compenso, si vedono ancora magistrati di prima linea e VERAMENTE a rischio, girare ancora su vecchie e scardinate Fiat Croma....

Andrea Medri 22.08.12 18:48| 
 |
Rispondi al commento

I dati - citati nel post da Roberto - potrebbero essere peggiorativi.
L'attuale scorta del Dott. Romano Prodi è composta da 10 unità.
La scorta dell'On. Gianfranco Fini da 20 ( quale il coefficiente di rischio applicato ? ).

Costo lordo medio mensile per singolo bodyguard, 8.000,00 €.

Se, come citato, il personale di scorta è composto da 4.000 unità operative, il conto è particolarmente salato: 32.000.000,00 € mensili solo per la variabile umana.

La stima annua porterebbe a circa 440.000.000,00 €( quattordicesime comprese dal settore privato ).

Certo, su un disavanzo che si attesterà al 31 Dicembre sfondando la soglia dei 2.000 Mld €, è pressoché insignificante l'incidenza, ma ...

Non erano richiesti sacrifici alla popolazione ( colpendo le fasce più esposte e deboli ) e ... dare un minimo sindacale di buon esempio, mai ?

Che poi non si citino a vanvera forche, forconi e giustizialismi assortiti e vari, grazie.

Lello Corti, Cagliari Commentatore certificato 22.08.12 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per forza che il PIL tedesco continua a salire e quello italiano a scendere....comunque tutto si riduce a una sola amara constatazione.....noi, e mi ci metto anche io, italiani siamo proprio un popolo di merda!!.

Giorgio Spellini 22.08.12 17:23| 
 |
Rispondi al commento

politici italiani auto straniere no comment.

francesco q., cellamare bari Commentatore certificato 22.08.12 16:30| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con te Elio, io spero nelle prossime elezioni che per me mia moglie e due figlie sono l'ultima speranza ... dopodichè non voteremo mai più, ovviamente se non cambieremo questo stato corrotto e mafioso !!!

gaspare s. Commentatore certificato 22.08.12 16:24| 
 |
Rispondi al commento

OT : La rivoluzione silenziosa che porta alla riappropriazione dei propri diritti !

C’era un paese che aveva nei confronti delle potenti banche estere un debito di diversi miliardi, pari a decine di migliaia di euro di debito a carico di ciascun cittadino !

.. le banche creditrici, che volevano rientrare hanno chiesto misure drastiche a carico dei cittadini, che avrebbero dovuto pagare ciascuno con tasse e/o minori servizi, qualcosa come 100 euro al mese per 15 anni !

I cittadini sfiduciarono il governo, decisero poi di fare un referendum che con oltre il 90% dei consensi stabili di non pagare il debito , nazionalizzarono quindi le banche (prima private) che avevano portato a questo disastro economico e , tramite internet decisero di riscrivere la costituzione (prevedendo anche che l’economia fosse al servizio del cittadino e non viceversa) ..

Per riscrivere la nuova costituzione vennero scelti dei cittadini che dovevano essere maggiorenni, avere l’appoggio di almeno 30 persone e NON AVERE LA TESSERA di ALCUN PARTITO !

.. sembra una favola vero ?

Questa è l'Islanda che si sta riprendendo dalla crisi economica nel modo opposto a quello che viene propagandato come inevitabile.
Niente salvataggi da parte di Bce o Fmi,
niente cessione della propria sovranità a nazioni straniere, ma con un percorso di riappropriazione dei diritti e della partecipazione.

Buon MoVimento a tutti !

Roberto B. Commentatore certificato 22.08.12 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visti i casi del fotografo che ha aggredito alla spalle sapete chi e del successivo lancio della Madunina sempre su sapete chi mi pare ampiamente dimostrata l' inutilità delle scorte. Se ti vogliono beccare un mezzo lo trovano sempre, scorta o meno. Sono solo una mera domostrazione di potere. Fatte le dovute eccezioni naturalmente, vedi magistrati minacciati dala mafia e pochi altri.

Vincent V., Novara Commentatore certificato 22.08.12 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Ma LORO,per andare in giro con BMW e AUDI, costantemente ripresi dalle telecamere di mezzo mondo, prenderanno qualcosa per pubblicità non tanto occulta?
E cosa deve pensare, un potenziale acquirente straniero, che in Itaglia non siamo capaci di fare automobili?
Ma LORO, non predicano di comperare italiano?

antonio d., carrara Commentatore certificato 22.08.12 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi saranno pure dei responsabili che hanno firmato l'acquisto ed il relativo mandato di pagamento? Che vengano processati per truffa ai danni dello stato.
Parlano delle interccettazioni e le scorte? Non sono un'abuso?

amicomozart 22.08.12 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Ne comprassero di marca italiana... Neanche quello!!!

Oscar Staiano 22.08.12 14:39| 
 |
Rispondi al commento

MEA CUlPA noi popolo questo per prima cosa dobbiamo recitare. Preso coscienza di questo,il cambiamento è possibile.

Rino Ceronte 22.08.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che siano MALEDETTI

mariuccia rollo 22.08.12 14:24| 
 |
Rispondi al commento

SALUTI ANTONIO condivido ma yo non ne sono tanto sicuro. come te un Saluto Renato.

Renato Borio, Giaveno-To Commentatore certificato 22.08.12 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Invece della scorta e l'auto blindata, questi parassiti si meritano una cella in carcere. Più sicura di così...

Carmelo Di Stefano 22.08.12 14:09| 
 |
Rispondi al commento

E mi chiedo, come fanno questi TRADITORI a definirsi eletti dal popolo, quando per andare in mezzo agli elettori che tanto li amano devono essere BLINDATI? Se sono i beniamini del popolo, eletti dal popolo, amati dal popolo, le scorte armate e la polizia in assetto anti-sommossa, da chi li dovrebbe difendere?

rodolfo 22.08.12 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AUDI ... BMW .... Tutte macchine tedesche, di nuovo lo zampino della germania? FUORI DALL'EURO, questa unione europea è una GUERRA della germania contro tutte le nazioni europee, un popolo che da sempre ha voluto conquistare l'europa senza mai riuscirci e provocando enormi disastri. Fuori tutti dall' euro e senza trattato di pace.
Le auto blu, le scorte, i vitalizi, non hanno più importanza, il vero problema è che I TRADITORI che ci governano hanno fatto patti con chi ci vuole conquistare per far si che la loro TORTURA, la disperazione, la fame, la mancanza di futuro, ci facciano firmare la resa.
Quando chi governa vende il proprio stato ha un nome: TRADITORE e c'è una pena che DEVE pagare subito o il popolo si solleva. Ci avete venduto ai tedeschi. VIA SUBITO.

rodolfo 22.08.12 13:44| 
 |
Rispondi al commento

a parte il resto... abbiamo delle bellissime (ed elegantissime) auto italiane. Perché, mi chiedo, perché queste inqualificabili persone si ostinano a comprare BMW, Audi e cosa so io cosa? Almeno sostengano la nostra economia, non quella tedesca.

Andrea Vitali 22.08.12 13:37| 
 |
Rispondi al commento

NON voglio capire una cosa, proprio perché mi risulta troppo ambigua: perché ostinarsi ad avere una scorta? Naturalmente questo accade per chi delinque (ed è delinquente) e pretende di essere protetto da eventuali attacchi giustificati e riguardanti il suo comportamento delinquenziale. Ma in quel caso, come già accadeva anni or sono, la scorta se la devono pagare con i loro soldi, e non con quelli pubblici!
Poi cosa credono, che con la scorta saranno invulnerabili? Scommettiamo che si possono spazzare via tutti quanti anche se con la scorta?
Inoltre chiedo a chi fa a certi personaggi, da scorta: chi te lo fa fare? Per i soldi che ti pagano? Rischi volentieri la tua vita per un branco di delinquenti che in altri casi andresti ad arrestare?
Pensaci, perché la tua vita vale molto più di quei soldi e molto più di quella putrida marmaglia che pensi di servire per giustizia!

Se poi ti viene imposto, allora è tua facoltà denunciare pubblicamente l'imposizione e se qualche media si rifiuta di accogliere la tua lamentela, allora faremo in modo di farlo chiudere...e sappiamo come fare..!

Vulka 22.08.12 13:05| 
 |
Rispondi al commento

DEFINIZIONE dal DIZIONARIO ,ITALIANO.la parola ,SCORTA : truppa.armata che accompagna per sicurezza. quindi deduco che se la truppa è ARMATA ,tutti questi soggetti sono in pericolo di vita : GIORIO.NAPO.M.MONTI ,TUTTI y PARLAMENTARI,al,loro posto non sarei tanto tranquillo . vedi caso MORO. SUERTE

Renato Borio, Giaveno-To Commentatore certificato 22.08.12 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come mai neanche una FIAT?

Alberto p. 22.08.12 12:53| 
 |
Rispondi al commento

neanche i mafiosi sono scortati cosi,e il popolo paga,ma fino a quando?

ivano forcella, modena Commentatore certificato 22.08.12 12:53| 
 |
Rispondi al commento

quanto ci sarebbe da ridere se qualcuno che pubblicasse quest'elenco!

eraldo s., casarano Commentatore certificato 22.08.12 12:53| 
 |
Rispondi al commento

togliere a tutti i politici le scorte e darle ai giudici e ai pentiti veri.

adriano turata 22.08.12 12:49| 
 |
Rispondi al commento

si via tutti!!! siamo stanchi di tutto questo ladrocinio!!! dobbiamo pagare auto e scorte e nn riusciamo a comprare testi scolastici x nostri figli....bastaaaaaa

franca b., modena Commentatore certificato 22.08.12 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Riprendiamoci ciò che è nostro. I peggiori che viaggiano comodi e protetti a spese nostre: è proprio un mondo al contrario! Che se le paghino di tasca loro le scorte a me che un D'Alema o un Fini vengano assaliti non me ne frega niente. Sono loro i veri assassini sociali. Facciano salire il termometro della nostra incazzatura perché ci sarà utile al momento opportuno

Giuseppe Maldera 22.08.12 12:16| 
 |
Rispondi al commento

toglierei tutte le scorte e le auto blu, ma per quale motivo ci tolgono anche la pelle di dosso e i sacrifici dobbiamo farli solo noi, loro hanno fatto i danni e noi paghiamo, e loro non pagano mai?

jolanda ponteri 22.08.12 12:13| 
 |
Rispondi al commento

E' UNA VERGOGNA! RISORSE SOTTRATTE LA POPOLO ITALIANO!

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/14/foto/la_coda_infinita_al_pane_quotidiano_e_in_viale_toscana_arriva_la_transenna-39060041/1/

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/08/19/milano-anziani-fila-pane-quotidiano-pensione-basta/203636/

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_aprile_22/carmelitani-scalzi-mensa-poveri-2004177410540.shtml

Lux Luci 22.08.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

luglio 2012 ore 13.30 stazione di servizio Napoli Roma.
On De Girolamo pdl in macchina ( audi 6 ) dietro tipo la contessa della Rocher Ferrero , autista fuori.
Audi 6 forse dello Stato con motore acceso.
mia moglie incinta di 4 mesi, sotto le pensiline all'ombra , volevamo mangiare un panino.
ho chiesto insistemente di spegnere il motore , invano.
Ha abbassato il finestrino dicendo che in macchina aveva un figlio di 1 mese , dovevo litigare con l'autista , ma mi faceva pena, era li poverello per lo stipendio, spero che almeno gli versa i contributi.
la legge che fanno loro vieta di sostare con il motore acceso nell'aree di sosta

nello rispoli 22.08.12 11:53| 
 |
Rispondi al commento

LE AUTO PRODOTTE DAI NOSTRI CARNEFICI.
Oltre il danno la beffa.
PROPOSTA: Le auto delle scorte vanno vendute all'asta a prezzi vantaggiosissimi. La differenza tra il valore dell'auto al momento dell'asta e il ricavato dalla vendita va risarcito da chi ne ha usufruito.
Non paghi? Arriva Equitalia.
Auto tedesche? Al bando, è meglio fare accordi con la Corea.

Elia Porto 22.08.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando leggo che non esiste un censimento di queste autovetture, mi verrebbe voglia di far intervenire la magistratura, é possibile che non paghino il bollo o altro e che nessuno possa contrllarne gli abusi e sprechi e se esista un "giro" di compra vendita di queste auto che gli italioti pagano a peso d'oro mentre gli amici degli amici, dopo magari un'anno, se le portano via per 20.000€? E vuoi vedere che non potendo fare un censimento nessuno se ne accorge, in culo agli italioti ed al fatto come dice sempre quagliamerda che "avremmo vissuto al di sopra delle NOSTRE POSSIBILITA'" ma chi? ma cosa? e pensare che ha avuto anche DON ABBONDIO MONTI il "coraggio" la faccia tosta di dire le stesse cose.
Bravi cojoni continuate a votarli, voi!
W IL MOVIMENTO 5 STELLE, E VAFFANCULO A VOI ITALIOTI!

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.08.12 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Negli anni ottanta avevano 2 uomini di scorta.
Negli anni novanta avevano 3 uomini di scorta.
Negli anni duemila avevano 4 uomini di scorta.
Nel duemiladodici hanno 6 uomini di scorta.
Quindi si deduce che il numero di uomini di scorta sia direttamente proporzionale al pericolo che corrono quando ,quelle poche volte , girano fra la gente.

Sabrino Di Renzo, Gradara Commentatore certificato 22.08.12 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Mentre nelle città sono aumentati i furti ed i borseggi, i poliziotti sono impiegati a fare la scorta ai nostri parlamentari, anche durante le ferie.
Siamo arrivati all'aberrazione che diamo la scorta anche a pregiudicati condannati in via definitiva.
CITTADINI SVEGLIAMOCI!

emma s. 22.08.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non uscissero blindati la gente gli metterebbe le miccette nelle chiappe!

Sesto Micheli 22.08.12 11:26| 
 |
Rispondi al commento

ALI' BABA' ED I QUARANTA ( O MILLE?) LADRONI.
Mentre nel medio oriente un ambulante che si è dato fuoco per protesta ha scatenato la rivolta popolare, qui le morti degli operai che si danno fuoco davanti a Montecitorio non suscitano alcuna ribellione.
Perché?
Grazie alle reti rai occupate dai partiti politici e depurate dai giornalisti scomodi, qui tutto è passato sotto silenzio.
Cittadini, dobbiamo svegliarci e mandare via a calci nel sedere questa classe dirigente di inetti, mercenari e collusi con il malaffare, che hanno portato il sistema Italia al più alto grado di corruzione.

elio v. 22.08.12 11:19| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori