Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Legge elettorale “ad movimentum” - Aldo Giannuli


Legge elettorale “ad movimentum”
(10:30)
movimentum.jpg

pp_youtube.png

"Quando c’era il sistema proporzionale, quest’ultimo ha retto questo Paese per mezzo secolo, con piccolissime correzioni ogni tanto, oggi siamo alla terza riforma elettorale in meno di 20 anni, nessun Paese in 20 anni cambia tre volte il suo sistema elettorale, perché? Già questa è una patologia! Perché il sistema proporzionale era un sistema neutro che non favoriva nessuno e garantiva tutti, quindi in qualche modo era un sistema che esprimeva una certa filosofia politica, cioè che il Parlamento dovesse rispecchiare il Paese nel modo più fedele possibile. Nel momento in cui abbiamo cominciato a introdurre il maggioritario, abbiamo introdotto meccanismi distorsivi della volontà popolare, per dare a qualcuno dei giocatori più di quello che dovrebbe avere." Aldo Giannuli


Intervista Aldo Giannuli, Professore di Storia contemporanea presso la facoltà di Scienze politiche dell’Università statale di Milano.

Le coalizioni risultano indebolite (espandi | comprimi)
Per capire il dibattito sulla legge elettorale dobbiamo partire da alcuni dati, da alcuni numeri, in fondo le leggi elettorali si occupano di numeri. Abbiamo una Camera di 630 deputati, questo significa che la maggioranza è di 316 seggi, però è esperienza ormai consolidata che un margine di sicurezza di almeno altri 10 seggi è necessario, perché nessun governo che abbia avuto meno di 320 voti alla Camera è mai durato più di 3, 4 mesi.

La distribuzione dei seggi (espandi | comprimi)
La situazione è questa, per il sistema dei partiti c’è un intruso, che è il Movimento Cinque Stelle che fa riferimento a Grillo che rappresenta un gruppo non comprimibile e non alleabile a nessuno. Il Pdl sa di non avere speranze di vincere, presuppone un sostanziale recupero del Pdl rispetto all’emorragia subita in questi ultimi due anni

I giochi politici (espandi | comprimi)
Va detto che in questo senso anche il Presidente Napolitano mostra molta simpatia per un’ipotesi di prosecuzione di un governo di vaste intese con la formula Monti, quindi il motivo dello scontro è tutto qui e qui c’è una riflessione che dobbiamo fare.

Siamo in guerra di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio

La Rete contro i partiti. Per una nuova politica

4 Ago 2012, 13:54 | Scrivi | Commenti (799) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

A me pare che l'unico modo efficace per contrastare la proposta Renzi sia quella di insistere sul dimezzamento di "tutti" i parlamentari e dei loro stipendi. Perché lasciare 630 deputati e non ridurli a 315? Perché lasciare 300 senatori e non portarli a 100-150, con competenze diversificate? Ma, soprattutto, perché, in tempi di generale difficoltà, non ridurre a tutti i parlamentari le attuali indennità. Si risparmierebbe molto di più, si indurrebbe i parlamentari a condividere i sacrifici dei cittadini, si snellirebbero le istituzioni parlamentari e non si sacrificherebbe la democrazia. Nino

Nino Di Muro 07.04.14 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con tutto il rispetto, ma lei che canale sta guardando, mi faccia capire?
Di che "mossa" sta parlando?
Il Movimento 5 Stelle è stato l'unica realtà attiva e propositiva che questo Paese ha avuto da un ventennio a questa parte.
Grazie alla sua azione la differenza con l'immobilismo delle passate stagioni politiche è diventata evidente.
L'attività politica in Parlamento del Movimento, tra emendamenti e proposte di legge, è florida e sempre per la collettività e contro la corruzione della casta ma, guardacaso, puntualmente bocciata dal suo partito in accordo con le altre forze politiche che sulla carta dovrebbero essere avversarie.
Se si trova nel guado come dice, quindi, la colpa è della cultura politica degli italiani come lei che vivono ancora in un limbo in cui l'unico interesse civico è scaricare la coscienza da ogni fardello, aspettando costantemente, senza alcuna dignità, qualcuno che imponga a piacimento le proprie regole nell'unico intento di preservare i propri interessi, salvo poi lamentarsi e scaricare sugli altri le proprie responsabilità nei momenti di massima criticità.

Le ricordo inoltre che grazie alle perentorie denuncie del M5S se oggi le brutture e i reati di amministrativi sono tornati ad avere un peso pubblico.

Dunque, si dia una mossa lei alle prossime elezioni, si liberi dai preconcetti e assuma un nuovo pensiero se le sta a cuore l'Italia.

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 01.04.14 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti al prof. Giannuli. Ha fatto un'ottimo intervento.

francesco m. Commentatore certificato 29.01.14 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Certo che in piedi il prof. Giannuli ha/fa la sua bella figura. :-P

francesco m. Commentatore certificato 29.01.14 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Beppe Grillo, Egregio Giannuli, ho letto con una certa fatica le differenze delle leggi elettorali, da quello che ho capito ogni partito tira l'acqua la proprio mulino, a questo punto mi chiedo e vi chiedo, quale legge elettorale favorisce il M5S in modo che il sottoscritto opti per la nostra migliore legge elettorale, e affanculo a tutti gli altri.!!! Attendo risposta.
Un saluto e tante grazie.
Silvano

silvano sussi 22.01.14 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Da quello che si evince da Giannulli il problema principale non è tanto il modello maggioritario e proporzionale, ma chi va ad occupare i seggi. Se la gran parte sono dei malfattori, qualunque sistema elettorale farà schifo. Se invece negli scranni ci saranno persone abbastanza oneste e preparate, il governo ed il parlamento funzioneranno. Il sistema proporzionale o maggioritario o misto potranno dare solo un piccolo contributo ad una stabilità del governo o meno. Se non fosse così il miracolo economico degli anni 50-60 col cavolo che lo avremmo avuto. Per quanto riguarda la preparazione i "novellini" del 5 stelle hanno dimostrato di diventare in breve tempo più esperti rispetto a eletti che nel miglior caso non sanno la differenza tra una legge e un DPR. Per me pa prima esigenza è cambiare la classe politica, non il sistema elettorale

Federico T., roma Commentatore certificato 18.01.14 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 15.01.14 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Agli italiani sembra che interessa dove prende i soldi Grillo? Sono iscritto al Movimento da un po' di tempo. A me non ne ha mai chiesto. Sappiamo che Grillo ha rinunciato a 42 milioni di Euro previsti dalla legge per il finanziamento (o contributo elettorale sic!)pubblico ai partiti.
Quindi non mi interessa dove prende i soldi. Piuttosto fatevi dire dove prendono i soldi i partiti (PD e PD meno L)che oltre a quelli pubblici e a quelli delle tessere d'iscrizione degli adepti, beneficiano di entrate private mai dichiarate!

Rocco Strangio, Oppido Mamertina Commentatore certificato 28.05.13 07:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GUARDA IL MIO APPELLO A BERLUSCONI: http://goo.gl/ubRxX


Non capisco se si tratti di accidia dovuta all'incapacità di gestire una situazione al di sopra delle proprie possibilità e diversa da quella inizialmente immaginata, o se si tratti della scelta di affondare il sistema (la barca con tutti i passeggeri a bordo). Esiste sempre una terza via, che è quella di assumersi le proprie responsabilità, sporcarsi le mani nell'intento di costruire il proprio futuro, ma anche dei figli di NN.

Viene un momento nella vita in cui si cresce e volente o nolente i traumi infantili devono essere superati.
Allora uscire dalla torre d'avorio con qualche proposta, prendere qualche iniziativa ,diventa necessario: non si tratta di compromesso si tratta di essere adulti e reponsabili.
Il popolo italiano è esausto delle ingiustizie ebbene eliminiamole, ma come? Intanto cominciamo a fare l'elenco di queste ingiustizie e successivamente troviamo chi è disponibile a correggerle.
Fuori dalla parafrasi, il Movimento 5 Stelle ha la possibilità di condizionare la politica futura, ma deve saperlo fare oltre che volerlo.
Certo con la capogruppo della Camera, che fa a gara per apparire pura e dura, non si va da nessuna parte. Si capisce chiaramente che la mancanza di proposta non è purezza, ma insicurezza.
Sono un elettore del pdmenoelle, cattolico, democristiano, una persona come tante, veramente dispiaciuto che i giovani, gli uomini del domani mandino tutto a puttane, come se nulla fosse.

Chi ha i soldi in Svizzera non si pone tanti problemi su cosa faccia o meno il Movimento 5 Stelle, chi ha lavorato onestamente e chi vorrebbe farlo invece è seriamente preoccupato.
Il "Movimento 5 stelle"è in mezzo al guado, attonito, forse,prima che venga la piena e lo spazzi via, è meglio che si dia una mossa.

Marco Gianessi
gianessi.marco@gmail.com

Marco Gianessi, pordenone Commentatore certificato 28.03.13 09:01| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando la matematica e' un opinione : il PD non ha i numeri perche' M5S ha risposto mai con il PD ( - L ) e ribatte ora l'incarico tocca a noi . E dove li prendereste i voti ? mah dire che ci fate e' troppo per il vostro intelletto , ci siete...e anche di brutto.

Simon 28.03.13 08:55| 
 |
Rispondi al commento

La riforma elettorale secondo me andrebbe fatta in contemporanea con il dimezzamento dei parlamentari.
Io abolirei semplicemente il senato trasferendo le peculiarità specifiche al parlamento. Es. sarebbe il presidente della camera dei deputati a diventare presidente della repubblica in caso di imprevista mancanza di questo.
Ne guadagnerebbe subito la tanto anelata governabilità senza dover usare artifici contabili.
I Parlamentari sarebbero 512 parametrati al numero dei votanti rispetto agli aventi diritto.
Proporzionale puro senza premi e senza sbarramenti.
In caso di impossibilità a formare un governo ci sarebbe una variazione di sistema elettorale valida solo per la votazione successiva.
In questo caso gli elettori riceverebbero 3 schede: (*) 2 per votare a favore in modo tradizionale ed una per votare in negativo ovvero togliere 1 voto ad uno dei partiti in lizza.
Sarebbero ammessi solo i partiti rappresentati alla precedente consultazione.
Non ci ho fatto studi profondi, ma credo che in linea di massima potrebbe funzionare.
(*) In alternativa le schede potrebbero essere 2, dove la scheda con valore positivo valga per 2 voti.
Se a qualcuno piacesse questa proposta ed avesse voglia di farci uno studio di fattibilità pratica, magari posti una risposta. Grazie

Hivon T., Spinea Commentatore certificato 28.03.13 02:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

***** Il M5S con Beppe Grillo

sottolinea l'importanza di alcuni aspetti specifici dell'ingegneria costituzionale ed istituzionale per le loro conseguenze nella formazione di governi.

[Mt(22,20-21):- Egli domandò loro :" Di chi è questa immagine e l'iscrizione?". Gli risposero:" Di Cesare". Allora disse loro: " Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio".]

Tuttavia è importante che le Istituzioni siano al servizio dell'uomo e non viceversa!

[Mc(2,27): - E diceva loro:" Il sabato è stato fatto per l'uomo e non l'uomo per il sabato!"]

E' auspicabile che chi dirige le Istituzioni abbia uno spirito di servizio civico.

[Gv(13,4-5):"(Gesù) si alzò da tavola, depose le vesti e, preso un asciugamano , se lo cinse attorno alla vita. Poi versò dell'acqua nel catino e cominciò a lavare i piedi dei discepoli e ad asciugarli con l'asciugamano di cui si era cinto."]

Siamo nella Settimana Santa: JHS

Gino D., Empoli Commentatore certificato 28.03.13 01:17| 
 |
Rispondi al commento

Si fanno le elezioni per poter governare, non per andare a fare una scampagnata!!!

Berlusconi negli ultimi 20 anni, non ha permesso che si potesse sviluppare una normale dialettica democratica, ma ha preso in ostaggio la democrazia.

quindi non è che non funziona il sistema maggioritario; in italia non c'è democrazia.

Ugo A., Recco Commentatore certificato 27.03.13 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Lettera aperta al Pres. Della Repubblica Italiana
Caro Presidente Napolitano, vedo che non sapete che pesci pigliare, allora ve lo dico io, c’è solo un modo di salvare capra e cavoli, tolga il mandato al Ber. di turno (così evita di andare in giro a farsi spalare m. addosso) e faccia formare il governo a M5S con l’appoggio di PD e PDL, che potranno, a turno, approvare o no le leggi proposte, vuole scommettere che andrà meglio di tante altre volte? Certo che PD+L dovranno mettersi il cuore in pace e smettere di derubarci a loro vantaggio, l’unico pericolo che avranno sarà il fatto che gli chiediamo indietro tutti i soldi rubati, ma tant’è….

Salotto G., La Loggia Torino Commentatore certificato 27.03.13 17:46| 
 |
Rispondi al commento

La legge elettorale su base proporzionale è perfetta, permette a tutti di avere rappresentanza in parlamento, anche alle minoranze.
Il problema della governabilità, stabilità non sciogliemento delle camere si potrebbe risolvere con altri e più efficaci metodi, per esempio dare l' interdizione ai pubblici uffici con ineleggibilita e impossibilità di assumere cariche pubbliche a tutti i prmamentarie e tutti i ministri in caso di sciogliemnto anticipato delle camere e in caso di sfiducia a un governo in carica. Un provvediamnto simile andrebbe preso anche per evitare che il governo legiferi a colpi di decreto.

Marco Bartalucci 27.03.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

e quale legge elettorale andrebbe bene ??? cosi tanto per sapere e magari ditelo anche a quel vostro genio di eletto ( mi sfugge il nome ) che una volta intervistato dalla Gruber parlava di riforma elettorale come 2° punto del programma ( il 1° era ancora per l'ennesima volta il conflitto di interessi )ed incalzato dalla stessa balbettava e non sapeva quale legge elettorale proporre. Ma e' giusto che sia cosi perche' quando si vota qualcuno senza sapere chi e' capita di rimediare queste figuracce ( Crimi e Lombardi docet )

Simon 27.03.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di legge elettorale io avrei un'idea non sò fino a che punto praticabile ma a parer mio non sarebbe male: iniziamo col decidere il numero di parlamentari,200-300-400, secondo me 300 tra camera e senato sono più che sufficenti,questi parlamentari devono essere eletti in ambito regionale,non devono essere nativi o abitare in una regione, ma se si candidano in piemonte non si possono candidare anche in toscana, non devono avere più di 61 anni(la legislatura dura 4 anni quindi a 65 "vanno in pensione"),non si possono candidare per più di due legislature consecutive neanche cambiando regione : ogni regione sceglie i propri rappresentanti,quanti si può decidere in base al numero di abitanti o come estenzione geografica o tutte e due,ogni regione così elegge direttamente chi deve rappresentare i propri interessi(della regione)Le elezioni si svolgono ogni 4 anni in concomitanza con l'elezione del governo regionale,la legislatura delle camere è slegata da quella della presidenza del consiglio, così si formano le camere ma volendo può essere anche una sola.Ma chi governa? Semplice le elezioni nazionali saranno fatte per eleggere il presidente del consiglio il quale si presenterà alle elezioni con la lista dei ministri già fatta e pubblica,come in America a metà legislatura ci saranno elezioni per verificare il consenso del presidente se non si arriva al 51% si cambia, ma le camere restano così come sono,a meno che non siano allo scadere naturale della legislatura. Il presidente del consiglio non si può candidare più di 2 volte anche non consecutive, non può avere al momento dell'elezione più di 61 anni,nessuna delle persone elette a qualsiasi carica ha diritto a rimborsi,indennità,pensioni ecc. che non sia la pensione imps maturata con i versamenti
fatti nella vita lavorativa, non ha diritto a sconti o benefit su luce gas viaggi ecc. l'auto blù è a disposizione solo del presidente della repubblica e del presidente del consiglio con un tetto di Km percorribili.

walter quiriconi 14.11.12 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo: se la legge elettorale va a sfavore del pd(-elle), perchè lo stesso pd (-elle) non fa cadere il governo? Potrebbe farlo, ma non lo fa! Motivo: è già tutto deciso! Monti-bis, maggioranza degli italiani presa per i fondelli e dissanguata, MoVimento 5* fregato. Perchè dobbiamo subire tutto ciò? Perchè ai Ns. figli non rimane altro che andare in America o in Australia? Sono domande retoriche? Lo so, ma sono la pura realtà perchè le risposte sono dentro le stesse domande.

giuseppe1959 e., roma Commentatore certificato 13.11.12 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il "Porcellum" la Casta si è inventata la Legge "CONTRA QUINQUE ASTRA"!!! In ogni caso ci vediamo in Parlamento. Sarà un piacere...

Luca 13.11.12 20:19| 
 |
Rispondi al commento

veramente mi sembra che la modifica elettorale sia contro il PD piuttosto che il cinquestelle che comunque entrerà in parlamento e farà opposizione dura e intransigente.Dunque PD non potrà andare al potere nella logica dell alternanza e dovrà nuovamente appoggiare un governo tecnico che consentirà ai perdenti PDL e centristi di continuare a partecipare al potere.Se Bersani avesse subito il coraggio di escludere la partecipazione ad un governo tecnico di salute pubblica si andrebbe di nuovo alle elezioni o al colpo di stato. Attenzione: 25% a Cinquestelle e 30% a PD non consente la formazione di un governo ma può impedire il governo del presidente. Il PD ha il coraggio di fare subito questo annuncio?

francesco sorrentino, roma Commentatore certificato 08.11.12 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come io prevedevo e come, con insolita sincerità, pierferdy ha dichiarato ieri, fanno in 3 giorni la nuova legge elettorali per scongiurare che i "barbari entrino a palazzo" e poterci restare così ancora solo loro.
la seconda - guardia altissima, ragazzi - sarà una qualche piccola modifica a qualche legge o leggina elettorale, ce ne sono così tante che lì per lì nessuno se ne accorgerà, che richieda per esempio "l'esistenza di uno statuto democratico con le quote rosa". Il non statuto non anftà bene e il movimento sarà tagliato irrimediabilmente fuori e si perderà per sempre l'attimo fuggente di un vero cambiamento. LORO l'hanno perfettamente capito e per la prima volta da 40 anni in qua hanno davvero paura e siccome non c'è più il generale de Lorenzo, ma un bel parlamento di ladri e inquisiti che hanno tutti, dico tutti, qualcosa o molto da perdere, lo faranno: ragazzi, amici, compagni (scusate, la devo dire questa parola, perchè era tanto bella, anni luce fa), attivisti, vigiliamo e non esitiamo a scendere in piazza!

Franca C. Commentatore certificato 08.11.12 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oltre a quant’altro necessario sui vari fronti anche per l’aspetto elettorale urge dotarsi di strumenti innovativi di sistemi organici articolati in modo completo per infondere effettiva concorrenza e così riprodurre un bipolarismo contendibile aperto tale d’auto-ripulirsi d’ogni ago della bilancia (partitini parassiti) o cadere in un bipartitismo “forzoso” e blindato di nominati giacché serve attrezzarsi per poter contrastare rischi autoritari! Per l’appunto si propone il sistema elettorale SEMIALTERNO quale dispositivo che basandosi su mandate al proporzionale verrebbero sostituito da una mandata al maggioritario in caso di fine anticipata della legislatura, ma in questa evenienza la legislatura entrante non può modificare la Costituzione dopo la quale comunque, si ritornerà a mandate a base proporzionale. Questo è quanto il nostro accelerato tempo reclama per addivenire a soluzioni governative sinergiche e virtuose con partiti e/o coalizioni più coese quanto un’autentica aperta e trasparente contendibilità che ogni liberalizzazione e semplificazione auspicano in modo tale da far coniugare il quanto di rappresentatività per implementare la governabilità. Oltretutto, secondo quei criteri che la “triple botton line” attesta ovvero, dover contestualmente perseguire coniugandoli, obiettivi di: equità sociale, qualità ambientale e prosperità economica. Criteri questi imprescindibili per minimamente potersi allineare a quanto una siffatta sempre più accelerata realtà impone aspetti imprescindibili per ingenerare una più efficace governance! Pertanto, non possiamo permetterci di continuare a rimandare, a far melina e rimare in un siffatto pedissequo modo soggiogati a modelli elettorali incompleti; succubi di quel famigerato gioco dell’oca mantenuto dall’autoreferenzialità della nostrana casta che tende strutturarselo secondo quei soliti ciclici speculativi “pitstops” fatti d’inutili referendum e/o sempre nuove infruttuose bicamerali per mantenere sempre gli stessi meccan

Giulio Mancabelli 22.10.12 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Appunto ... visto che loro non si toglieranno mai di mezzo votiamo solo liste in cui non siano presenti i loro nome .... dunque votiamo solo tutti assieme M5S

Valter Varesco 23.09.12 08:21| 
 |
Rispondi al commento

ovvio che il movimento 5 stelle non stringerà alleanze, anche cacciari iersera lo ha sottolineato e definito la partecipazione al governo inconsistente, sono un 76enne e lavoro ancora e meno male sono sempre all'estero, ma ora sono in vacanza e mi diletto(?) a seguire tv e giornali, di solito in italiano leggo solo Beppe e Motosprint, però......se non raggiugiamo il 51% dovremo stare zitti e vedere i berluscones intrallazzare, magari a comperarsi in blocco il pd
sedicente sinistroso......c...i vostri io non vivrò ancora a lungo anche perchè guido un Tir e vado in moto........no pasaran. Mario Pellerey

Mario Pellerey, Mozzo Commentatore certificato 22.09.12 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, premesso che non capisco niente di politica e tutto quello che ruota attorno, vorrei fare una proposta o una provocazione.
Siamo tutti daccordo che i nostri politici sono super pagati e nessuno di loro pensa a decurtarsi lo stipendio, propongo di lasciare invariato il loro stipendio ma mettere un tetto massimo per i prossimi politici eletti. Un giovane laureato che entra in politica non godra' dei privilegi che ha la vecchia guardia,ma percepira' uno stipendio piu' basso. Prima o poi quelli che prendono un sacco di soldi ci lasceranno.Saluti a tutti

Michele Forcinti 09.08.12 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ottimo post..

Openbook etoro 08.08.12 23:40| 
 |
Rispondi al commento

http://soundcloud.com/rainbowave/words-and-worlds-02-grill-area

Rainbowave 07.08.12 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Partendo dal presupposto che una camera con 630 deputati è un'assurdità e massimo ce ne vorrebbero 150.
La mia proposta è ritornare a votare i voti effettivi dati o ai partiti (visto che sembra non se ne possa fare a meno) o e sarebbe ancora meglio alle persone.
Il conteggio dovrebbe essere reale e nessun voto dovrebbe essere aggiunto.
Ci vorrebbe un minimo del 5% di voti degli italiani perché un partito possa esistere in Italia.
I seggi dovranno essere divisi in base ai reali voti ..... regali gli italiani non ne vogliono fare più a nessuno.
La riforma dovrebbe avere anche nel suo testo la rinuncia di un qualsiasi rimborso elettorale o di finanziamento ai partiti con soldi degli italiani. Ogni italiano singolarmente potrà finanziare il proprio partito o il politico o la persona che ha votato potendo scalare questo costo dal proprio reddito.
Nessuno può più accettare che i soldi delle nostre tasche vadano ai politici che siano quelli che uno a votato o meno. Dobbiamo essere noi a decidere.

lisetta serra 07.08.12 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Naturalmente i soliti noti,stanno preparando una nuova legge elettorale che gli garantisca la rielezione in parlamento,perche' lasciare il potere dopo tanti anni nuoce gravemente alla loro salute.Cari soliti noti rassegnatevi,il prossimo anno i cittadini vi spediscono a casa!!!!.

lusinistefano 07.08.12 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Com'era altamente prevedibile la casta dei politici che ci governa non ha nessuna intenzione di andare a casa nonostante i ricchi vitalizi che si è autoelargita, e dopo la parentesi Monti che serviva a far dimenticare i guai da essa prodotti, adesso è intenta nel solo scopo di trovare una legge elettorale per tenere lontano il Movimento 5 Stelle e così tutti gli altri movimenti di cittadini capaci e consapevoli di ribaltare il nostro declino. Facciamo molta attenzione ! ... e teniamo sempre presente una regola aurea ... se in una lista è presente un vecchio politico evitiamo di votare quella lista ... questo ci eviterà errori con qualunque legge elettorale mettessero in campo.

saverio zola 06.08.12 22:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

analisi perfetta.

EMANUELE BESI 06.08.12 22:25| 
 |
Rispondi al commento

I sindaci sono l’unica vera espressione del voto dei cittadini, un voto che
nasce nei quartieri, nei cortili, a tavola cenando e valutando la persona
candidato/a poiché la si conosce, abita magari poco distante, da ragazzi ci si
frequentava…..
I sindaci sono gli unici che il popolo deve votare, poi saranno loro e solo
loro a scalare la “piramide” amministrativa, loro risponderanno sempre alla
micro porzione elettorale.
La macro porzione è sfuggente, la si evade facilmente.
Non serve annullare i confini delle province, ma annullare si il palazzo.
I sindaci del territorio della provincia si riuniscono in “Consulta
Provinciale” e non serve una sede, ci sono già le sedi comunali, la Consulta e
itinerante e al loro interno elegge la gerarchia.
Solo lo stipendio di sindaco, semplicemente.
I vice sindaco ci sono per sostituire quando il sindaco si occupa di altro.
I capi delle varie Consulte delle province formano la “Consulta Regionale” e
non serve il palazzo (itinerante…) e neppure altri stipendi, bastano dei
razionali gettoni.
Ogni “Consulta Regionale” elegge la gerarchia e quindi un capo.
I capi delle Consulte regionali formano il Senato Federale d’Italia ….a Roma.
Ogni Consulta Provinciale elegge ed invia un proprio deputato alla Camera
Deputati delle Province.
Quindi 21 al Senato più gli ex Presidenti della Repubblica e 100 alla Camera.
Insieme eleggono il Presidente della Repubblica.

Solo lo stipendio di sindaco carica che mantengono poiché hanno il Vice
Sindaco.
Avranno gettoni di presenza e rimborsi giusti.

Governo e Ministri sono tecnici sempre nominati da Camera e Senato.

L’Italia dei sindaci.

(piero galati da Legnago VR)

Pietro Galati 06.08.12 15:55| 
 |
Rispondi al commento

il punto è: il proporzionale garantisce rappresentanza a scapito di governabilità e a scapito di responsabilità, il maggioritario garantisce maggiore governabilità (comunque c'è una quota di rappresentanza dato che gli eletti in teoria sarebbero scelti dagli elettori) e garantisce responsabilità: se un governo fa male i cittadini lo sanno e possono non votarlo

il sistema proporzionale ha "retto" l'italia fin tanto che c'è stato lo scontro tra blocco sovietico e atlantico, in un mondo diverso, con altre regole del gioco e con il finanziamento dei due blocchi a sostenere l'italia. Infatti caduto il muro di berlino e discioltasi l'URSS è cominciato il declino dell'italia.

Non dimentichiamo il n° di governi che si succedevano a turni di 6 mesi... cosa poco credibile che rendeva per altro ridicola l'immagine dell'italia (e l'immagine conta quando si tratta di esportare le produzioni: tutti dicono che VW è meglio di Fiat, probabilmente è così, ma conta molto la visione che si ha anche del paese che produce i beni, in molti campi siamo più bravi dei tedeschi ma l'immagine del paese fa comunque favorire i tedeschi)

sulla differenza e sui n° di governi v. http://www.governo.it/governo/governi/governi.html

dagli studi che ho fatto sui sistemi parlamentari, credo sia importante che qualunque sistema venga scelto sia "puro" o con correzioni minime: il mattarellum che prevedeva il 25% di proporzionale (per mantenere le poltrone dei partitelli...) non era un maggioritario e infatti non ha garantito la governabilità (v. primo berlusc e primo prodi)... lì'invenzione del semipresidenzialismo francese è interessante ma funziona solo in francia (in polonia dove l'han copiato è diventato praticamente un presidenziale), questa ed altre esperienze insegnano che ogni paese deve trovare un proprio sistema.

Ciò detto: è vero che cambiare tre volte in 20 anni è la manifestazione che giocano a spartirsi le poltrone, ma finché noi italiani dormiremo, loro ne approfitteranno...

Lorenzo Settefontane Commentatore certificato 06.08.12 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti sotto l'ombrellone?

Michele A., VENOSA (PZ) Commentatore certificato 06.08.12 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Il termine Democrazia deriva dal greco
démos = popolo
cràtos = potere
etimologicamente quindi governo del popolo (Wikipedia)
Adesso mi sorge un dubbio,ma è sbagliata la traduzione del termine greco,o ne hanno inventata
una nuova?
Questa ipotesi, poco lontana dalla realtà,mi fa capire in che situazione ci troviamo,questo termine così svuotato di valori,aperto ad ogni
libera interpretazione,a mille varianti.
Le regole le devono decidere il popolo non gli eventuali eletti,troppo comodo essere arbitro e giocatore nella stessa partita (vedi legge elettorale).
Caro Beppe mi sa che dobbiamo far fare un pò di ripetizione di lingua greca a più di qualcuno,
affinchè il termine DEMOCRAZIA venga tradotto nella maniera giusta e soprattutto APPLICATA nella maniera giusta.
W il M 5 S *****

Michele A., VENOSA (PZ) Commentatore certificato 06.08.12 12:53| 
 |
Rispondi al commento

La rappresentativitá dei cittadini é data sicuramente ed esclusivamente dal sistema proporzionale! E, per cortesia, non confondiamo la rappresentativitá con l'uso di essa da parte degli eletti: L'eletto che la mette nel culo al suo elettore, lo fa sia che sia un eletto con collegio unico, maggioritario, con premio di maggioranza, a doppio turno alla francese, con sbarramento alla spagnola, nominato dalla Chiesa, nominato dal Re, ricco di suo, povero di suo, scelto dai sindacati, scelto dalle imprese, ecc. ecc. ecc.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.08.12 11:20| 
 |
Rispondi al commento

So solo che vi manderemo a fanculo a prescindere.

Fran V. Commentatore certificato 06.08.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Certo che difendere in qualunque modo il sistema proporzionale è di una follia assoluta. Affermare che per un certo periodo il proporzionale ha portato avanti il paese è altrettanto folle. Era un sistema così meraviglioso che con un referendum a stragrandissima maggioranza gli italiani hanno detto NO.
Ricordiamocelo...
Saluti

Salvo Mammana 06.08.12 08:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/14/foto/la_coda_infinita_al_pane_quotidiano_e_in_viale_toscana_arriva_la_transenna-39060041/1/

Lux Luci 05.08.12 22:52| 
 |
Rispondi al commento

MAGGIORITARIO O PROPORZIONALE? (6)
X o Y; come direbbe Di Pietro, che ci azzecca la provincia? Non solo. La perversione della legge arriva a prefigurare un partito che in una provincia potrebbe avere, in base ai voti riportati, anche due deputati, ma se esso non raggiunge il 5% a livello regionale non ne avrà neanche uno. Quindi anche il collegio provinciale è finto; l’unica cosa vera di tale legge è il tentativo di fare scomparire dalla circolazione i partiti che non la pensano come i quattro partiti compari che si sono messi d’accordo: essi pensano di costringere- ancora una volta, come per il maggioritario- gli altri partiti ad obbedire alla cieca legge della forza bruta dei numeri. Ora, a parte il fatto che non è detto che ci si arrenda alla violenza, se anche dovesse consumarsi un matrimonio imposto c’è da attendersi un tale fiorire di corna e di liti che meglio sarebbe stato non unirsi in matrimonio. Detto in termini politici, tentare di imbavagliare la democrazia con tali meschini espedienti è pericoloso e miope. Intanto, per quanto riguarda i rapporti all’interno del centrosinistra, i partiti minori hanno già detto che la scelta del gruppo parlamentare dei Ds siciliani (salvo uno, Filippo Panarello) ha ucciso la possibilità di creare uno schieramento unito contro il centro destra e che essa consegna di fatto la Sicilia a Cuffaro e compagni nelle future elezioni.
C’è una sola strada praticabile per ricompattare il centrosinistra: che i Ds siciliani e, soprattutto, la sua base e i democratici tutti si attivino per cancellare questa vergogna istituzionale, per non fare scivolare la politica ancora di più verso il baratro del trasformismo e delle convenienze di bottega. In questo senso appare ragionevole e positiva la presa di posizione di qualche dirigente DS di prestigio che, al recente congresso locale del suo partito, ha detto, senza giri di parole: “Questa è una legge sbagliata”.
Raffadali marzo ’05
P.S.I fatti hanno dato ragione(v:Cuffaro

enzo b., raffadali Commentatore certificato 05.08.12 19:15| 
 |
Rispondi al commento

MAGGIORITARIO O PROROZIONALE?(5)
attraverso l’azione extra-istituzionale, il così detto movimento, e la società civile sarebbe privata di ogni capacità di incidenza sulla dinamica sociale e politica; si avrebbe, cioè, un rinsecchimento e impoverimento della democrazia. In secondo luogo un esito elettorale del tipo sopra ipotizzato impedisce che un solo partito faccia una politica caratterizzata dalla difesa corporativa dei propri interessi di classe o gruppo sociale e lo costringe, invece, a venire a patti con altri partiti, portatori di interessi e valori differenti. Tale patto o, se si vuole, compromesso, fa sì che in parlamento si vada ad una mediazione fra interessi contrastanti e si impedisce la sopraffazione di una forza sull’altra. Questa mediazione politica e sociale favorisce la coesistenza fra diversi e contribuisce a far sentire lo Stato come bene comune, ed in definitiva favorisce il mantenimento del sistema poiché le leggi sono viste e vissute come appartenenti a tutti. Con l’attuale sistema il primo problema che si dovranno porre le forze di opposizione è cancellare buona parte delle leggi pro Berlusconi, cioè smantellare parte dello stato autoritario e corporativo costruito dal centro destra grazie al maggioritario, che ha consentito ad esso di avere una maggioranza bulgara. Ma non è auspicabile che ad ogni elezione si distrugga per ricominciare da zero. Crediamo che non convenga a nessuno. Neanche agli stessi fautori del maggioritario, come DS, AN, FI, che per meri interessi di bottega tendono a blindare il sistema elettorale schiacciandolo sulla semplice alternanza fra simili.
La recente legge elettorale siciliana, frutto di un accordo miserabile con interessi di bottega di UDC, DS, AN, FI, è una finta legge proporzionale, non solo perché pone uno sbarramento altissimo- 5%- ma soprattutto perché elimina il collegio regionale ed istituisce quello provinciale. Un deputato regionale legifera per tutta la regione siciliana, non per la provincia

enzo b., raffadali Commentatore certificato 05.08.12 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Molto ben argomentata questa analisi di Aldo Giannuli sui “tenicismi” cui ricorre il regime partitocratico per preservare se stesso e le oligarchie economico finanziarie che lo pilotano dietro le quinte.
Il salotto buono del capitalismo italiano che, insieme alle variopinte congreghe lo assecondano, ha determinato, nel bene e nel male, occorre riconoscerlo, i destini del popolo italiano negli ultimi 60 anni.
Quei “poteri forti” che dalle spensierate politiche economiche hanno indubbiamente tratto lucrosi vantaggi per se stessi ma anche qualche “bricciola” per la sterminata platea che unifica gli italiani quando al di la della grata intravvedono Pantalone.
Oggi, viene relativamente facile, fanculeggiare, stramaledire e quantaltro i “porci” che ci hanno ridotto in queste condizioni ma ai più sfugge che da questa “scellerata politica” ne hanno tratto vantaggi in molti.
Non solo i porci.
Sanità gratis, scuola gratis, università gratis, trasporti a prezzi politici, tutti in pensione a 50 anni ,prezzi politici sui beni di prima necessità, appaiono oggi chimere ma sono state la quotidianità, o quasi, per alcune generazioni di connazionali
Ora però Big Ben ha detto stop.
I mercati finanziari presentano il conto.
Sta diventando maledettamente difficile trovare qualcuno che presti denaro affinché gli italiani possano continuare nella politica della spesa pubblica facile.
I meccanismi stessi che selezionano la classe politica sono probabilmente obsoleti.
Lo dimostra l’inopinato defilarsi dei partiti, consapevoli della loro inettitudine, di fronte al precipitare della crisi.
Ne sono consapevoli quegli stessi poteri forti che hanno oggi catapultato al governo una nomenclatura di di banchieri e professori compiacenti, la cui vara “mission” è quella di preservare i loro privilegi.
E questo è anche il punto debole dell’analisi del professor Giannuli; quello cioè di fare riferimento, nel prefigurare scenari e schieramenti, a vecchi schemi legati alla regole di un regime moribondo

Enrico Pascolo Commentatore certificato 05.08.12 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MAGGIORITARIO O PROPORZIONALE?(4)
I questo modo e con tale sistema il parlamento non è un luogo di mediazione e di sintesi di interessi contrastanti, il luogo del compromesso sociale, ma il luogo in cui le forze vincenti consolidano i propri interessi di gruppo sociale e persino personali, come dimostra tutta la legislazione del parlamento berlusconizzato. Non solo. L’arroganza del potere che non conosce il compromesso induce ad atteggiamenti autoritari, pericolosi per la stessa tenuta del sistema democratico.
La violenza delle leggi può scatenare ribellione e violenza sociale.
Ci sono, dunque, molte e buone ragioni per abbandonare il sistema maggioritario voluto dalla borghesia, fatto proprio frettolosamente ed opportunisticamente anche dalle forze politiche popolari, che tanti guasti ha provocato nel senso civico dei politici e dei cittadini, sotto forma di trasformismi, opportunismi, corruzione della politica e affermazione di un ceto politico che concepisce la sua presenza nelle istituzioni come una occasione di affari e interessi personali.
Il sistema proporzionale appare più equo e democratico. L’esempio su riportato darebbe il seguente numero di deputati: Partito A n. 26; Partito B n. 24; Partito C n.25; Partito D n.25.
Si obietta da parte dei sostenitori del maggioritario che tale esito non garantisce la “stabilità” e “governabilità”. Governabilità e stabilità non possono essere concepiti come valori assoluti e intoccabili, come miti. Se così fosse bisognerebbe rassegnarsi all’idea che un qualsiasi governo dovrebbe necessariamente arrivare a fine legislatura, anche se dovesse perseguire la peggiore delle politiche; detto in soldoni Berlusconi potrebbe e dovrebbe dormire sonni tranquilli perché tanto i due miti lo terrebbero al riparo da qualsiasi possibilità di giudizio da parte dell’elettorato. Così non può e non deve essere, per varie ragioni. Anzitutto una concezione del genere nega la possibilità per un popolo di incidere sulla sua stessa storia

enzo b., raffadali Commentatore certificato 05.08.12 18:32| 
 |
Rispondi al commento

MAGGIORITARIO O PROPORZIOANLE?(3)
Ma se la stessa situazione si ripete in tutti gli altri 99 collegi si verificherà che il Partito A otterrà tutti i 100 deputati, cioè esso avrà il 100% di rappresentanza popolare, anche se avrà avuto il 26% di consenso democratico; tutti gli altri partiti, con il 74% di rappresentanza popolare, non otterranno neanche un rappresentante! Si può immaginare una truffa più grande di questa?
Si obietta da parte dei sostenitori del maggioritario: ma questa è solo teoria, in pratica non succede. Costoro sono ignoranti o in mala fede. Nelle elezioni politiche del 2001 in Sicilia la Casa delle Libertà con poco più del 50% circa dei voti ha preso tutti i 61 seggi della quota maggioritaria, cioè il 100% dei deputati e senatori; non a caso si parla di 61 a zero! E’ quindi dimostrato che il maggioritario è un sistema a-democratico, se non addirittura anti-democratico.
C’è poi l’altro aspetto legato al sistema elettorale, quello della libertà.
Poiché col sistema maggioritario vincono solo i partiti più grossi, questi costringono i più piccoli ad allearsi con essi. La conseguenza è che se due partiti più grossi decidono di fare più o meno la stessa politica perché si ispirano agli stessi principi, ad esempio il liberismo, agli elettori che non si riconoscono in essi resta una doppia scelta: o rinunciare alle proprie idee, ai propri valori e ai propri interessi materiali e votare per idee e interessi altrui o non votare affatto. Questa seconda è la realtà tipica degli Stati Uniti, dove circa la metà dei cittadini non vota; come tutti sanno la gran parte di essi appartiene ai ceti più deboli ed emarginati che, evidentemente, non si sentono rappresentati né dai democratici né dai repubblicani.Si intuisce che la scelta è solo apparentemente libera, perché in realtà l’obiettivo del sistema è di espellere dalle stanze del potere e dal parlamento i portatori di interessi antagonisti a quelli delle categorie sociali più forti e quindi dominanti

enzo b., raffadali Commentatore certificato 05.08.12 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Il sistema Tedesco è proporzionale e funziona

giorgiodamilano liberale Commentatore certificato 05.08.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MAGGIORITARIO O PROPORZIOANLE? (2)
di protesta contro il tentativo di truffa in nome della democrazia; come conseguenza quella specie di golpe elettorale abortì.
Questo breve richiamo storico serve anche per fare sapere e capire a quanti oggi credono di rifarsi alla storia e alla tradizione del PCI come essi siano sistematicamente ingannati dai presunti eredi del PCI che si riempiono la bocca di Gramsci, Togliatti, Berlinguer , tutta gente che mai si è sognata di appoggiare il sistema maggioritario e che ha sostenuto battaglie strenue per la difesa della rappresentanza democratica attraverso il sistema elettorale proporzionale.
Il maggioritario è la negazione della democrazia reale e allo stesso tempo un meccanismo perverso che stravolge la volontà popolare, fino a fare configurare uno Stato che rinnega la sua stessa definizione liberale di “organizzazione sovrana di un popolo su un territorio”, per configurarsi invece come organizzazione sovrana di una maggioranza su un territorio. Questo rischio è oggi paventato, a ragione, da autorevoli esponenti politici, come Romano Prodi, che parlano di “dittatura della maggioranza”. Ma tale logica non è stata introiettata anche dalla stessa Unione e perfino dalla maggioranza bertinottiana di Rifondazione Comunista, che con il 60% di consensi ha preso il 100% del potere esecutivo? Evidentemente c’è del marcio in Danimarca.
Vediamo in dettaglio in cosa consiste la truffa. Poniamo per ipotesi che si devono eleggere 100 deputati e che esistono perciò 100 collegi elettorali. Poniamo ancora che in ogni collegio ci siano 1000 elettori e che si presentino quattro partiti, che definiamo A, B, C, D. Ipotizziamo che nel collegio numero 1 essi ottengano i seguenti voti: Partito A 260 voti, partito B 240 voti, Partito C 250 voti, Partito D 250 voti; poiché in ogni collegio viene eletto il candidato del Partito che ottiene il maggior numero di voti sarà eletto il candidato del partito A, il che può apparire normale e perfino giusto

enzo b., raffadali Commentatore certificato 05.08.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

La pubblicazione di questo intervento farebbe pensare che i leader del movimento 5 stelle si rendono conto che solo il proporzionale impedirebbe tutte le trappole elettorali che ABC &Co stanno escogitando per sterilizzare la capacità di interdizione che un forte gruppo parlamentare potrebbe avere in seno al parlamento. Condivido l'intervento del prof Giannuli e mi permetto di postare un mio vecchio intervento (7 anni fa) su maggioritario o proporzionale, sperando che si prendano posizioni sul merito evitando, anche se mi pare difficile, di limitarsi a pure invettive. Ovviamente in alcune parti l'articolo é datato e me ne scuso, ma lo lascio integro perchè riflette il clima che si respirava allora.
MAGGIORITARIO O PROPORZIONALE? (1)
UNA QUESTIONE DI DEMOCRAZIA E LIBERTA’

E’ tornato di attualità il dibattito sul sistema elettorale e le forze politiche si dividono tra fautori del sistema proporzionale e sostenitori di quello maggioritario. Non si tratta solo di una scelta tecnica, ma soprattutto di un’opzione politica e culturale.
E’ bene ricordare che fino alla caduta del muro di Berlino nel 1989 tutti i partiti politici italiani erano per il sistema proporzionale: il dibattito allora riguardava il problema di porre uno sbarramento- alcuni proponevano il 5%, altri il 3%, altri ancora uno sbarramento inferiore- per ridurre il numero dei partiti: nessuno si sognava di parlare di premio di maggioranza, il meccanismo che consente al partito o alla coalizione che ottiene la maggioranza assoluta o relativa di avere un numero di deputati superiore ai voti riportati, al fine di garantire la governabilità. Oggettivamente questo meccanismo è una truffa perché si hanno rappresentanti senza avere i voti. E nel 1953 “legge truffa” fu definito dal PCI il tentativo della DC e dei suoi alleati di avvalersi di tale premio di maggioranza per potere governare indisturbati. L’allora Partito Comunista mobilitò le masse popolari e organizzò una serie impressionante di manifestazioni

enzo b., raffadali Commentatore certificato 05.08.12 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale legge elettorale propone il movimento 5 stelle? Mi piacerebbe conoscere non critiche agli altri ma la proposta articolata di Grillo.

VITALIANO B., PADOVA Commentatore certificato 05.08.12 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eh no, ciccio! il proporzionale è il sistema perfetto per l'inciucio mafioso. E' il peggior sistema elettorale. Gli italiani hanno detto maggioritario nel 1993. Forse molti preferiscono che non votino, e se lo fanno, meglio non dar retta, vero?

Fausto Chierchini 05.08.12 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Se il M5S non vuole fare alleanze allora deve puntare sul maggioritario.

alberto arnoldi 05.08.12 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ULTIMAMENTE L'UNICA COSA CHE SI CAPISCE DAI PARTITI ANCORA IN ESSERE è SALVARE LE POLTRONE,I PASTOSI STIPENDI,DI LAVORO, DI STIPENDI MUTISMO TOTALE. ESSENZIALE PER LORO ACCORDARSI PER STRONCARE IL M5S LEGGASI B.GRILLO.MI CHIEDO,LA PAURA FA 90 SE SI HA LA COSCIENZA NON PULITA,LORO DICHIARANO DI ESSERE IMMACOLATI,E ALLORA DOVE STA TUTTA QUESTA ANSIA DEL PD-PDL-UDC-ETC.ETC.

Rino Ceronte 05.08.12 15:08| 
 |
Rispondi al commento

ARRENDETEVIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII.....FINCHE' SIETE IN TEMPO!!!!!!!!

Antonio S., Foggia Commentatore certificato 05.08.12 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Non mi spaventa tanto il pazzo che parla, ma i mille che lo stanno ad ascoltare.

Al di là del merito dell'argomento Pistorius, è esemplare per la natura di questo blog (che ricordo essere la sede del Movimento) che la moderazione espella a piene mani per riflessioni non allineate e non agisca in alcun modo verso che augura malattie terminali e incidenti mutilanti.

La mia perplessità non è rivolta a chi lancia queste imprecazioni, ma a chi le valuta.
E chi le valuta sono tutti i blogger con le loro segnalazioni e altri blogger deputati alla rimozione definitiva.

Il significato di questa diatriba interna non è che qualcuno maledica qualcun altro, ma che la massa del blog, cioè il sistema blog, lo ritiene meno grave che esprimere opinioni critiche anche quando esposte in modo civile.

Questa è un evidenza. Ed è grave.

Pepe Pepe5 Commentatore certificato 05.08.12 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono parzialmente d'accordo.
è invece non corretto confondere la distorzione del premio di maggioranza con il sistema uninominale (il secondo prevede un confronto nel territorio dove vince chi ha più voti.. quindi l'accento è posto maggiormente sulla rappresentanza del territorio...)

ricapitolo qui i VERI PERICOLI da EVITARE o modifiche da fare:
1) Mai le "multi preferenze" (tramite le quali la mafia controlla i voti)
2) Mai creare un sistema elettorale che crei uno stallo (tipo Grecia)... quindi proporzionale puro è una fesseria...
3) non allontanare la rappresentanza dal territorio (il maggioritario sembra essere l'unica soluzione) così l'eletto non può tradire spudoratamente elettorato per interessi di partito.
4) legge elettorale DEVE essere COSTITUZIONALE
5) RIDURRE il numero di parlamentari (negli USA il senato è composto da 100 membri e hanno una popolazione estremamente più vasta)

Saverio S. Commentatore certificato 05.08.12 13:26| 
 |
Rispondi al commento

inoltre lp'europa e' la zona della terra dove sono piu' sviluppati democrazia, diritti civili e welfare.
e' bizzarro che proprio l'europa (e proprio quei paesi, quelli del nord, dove appunto welfare etcetc.s ono piu' sviluppati) ci chiedano un massacrio sociale come qello ceh stannof acendo i nostri governanti.

c'e' puzza di imbroglio. sembra che facciao parte dell'unione africana dei tiranni o degli stati uniti fascistoidi e piduisti invece che dell'eu.

l'eu ha sposato anche lei il piano di rinascita di gelli? mi semrba assurdo, chiaro che non ce la raccontano giusta.

francesco 05.08.12 13:23| 
 |
Rispondi al commento

una considerazione:

sono ormai 13 anni che in italia si tolgono diritti alla popolazione e gli stipendi sono bloccati e mai come in qeusti ultimi 13 anni la stima che i nostri partner europei verso di noi e' stata cosi' bassa e in qeusti ultimi mesi la sfiducia, con la crisi in corso, ha toccato l'apice.
e sempre i nostri governanti ci chiedono che dobbiamo fare scarifici "perche' ce lo chiede l'europa".
ma siamo sicuri che quello che hanno fatto o vogliono fare ce lo chiede l'europa? perche' appunto sono 13 anni che ci stanno massacrando e l'europa ci schifa ogni anno sempre di piu'. quindi bisognerebbe farsi dei dubbi che il massacro "ce lo chiede l'europa".
del resto a noi la notizia che ce lo chiede l'europa arriva dai media che sappiamo controllati dai nostri goevrnanti.
ogni tanto saltano fuori richieste che arrivano direttamente dall'europa e sono all'opposto di quello che pensiamo ci cheidano, ad es e' dal 1999 che ci chiedono di far nostra la legge europea anticorruzione, poi ci sanzionano (il trbunale europeo) per le disfunzioni del nostro sistema mediatico (di aste per le frequenze da noi neanche l'ombra) e per varie questioni tipo i rifiuti di napoli etcetc.

cioe', quando uno vuole allotnanare da se' colpe o malevolenze, punta il dito su altri e dice che sono loro che gli dicono di fare cosi', che e' "colpa loro". e siccome i fatti li veniamo a sapere da media controllati basta che ci raccontano quello che vogliono e risolvono il problema.

francesco 05.08.12 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande grillo!!!!

Marco 05.08.12 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Le scarpe sono protesi,i remi sono protesi, le bici, le aste dei saltatori le armi ecc. ecc. ecc. sono atrezzi tecnologici, specifici per ognuno, all'interno dei regolamenti.
Le nostre percezioni sono destinate a cambiare. 2 secoli fà lo sport, come lo intendiamo noi, non esisteva.
Pistorius, speciale tra i normali, non vuole essere normale alle parolimpiadi, e forse come tanti a-normali è destinato a modificare le ns. percezioni, a farci accettare che una condizione, come nascere povero pastore Kenyano, o senza gambe possa anche trasformarsi in vantaggio

angelo b., forlì Commentatore certificato 05.08.12 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ok rispondiamo a Paolo da padova che dice
"però non hai risposto alla mia osservazione e non credo che la cortesia c'entri un granché"
spero si possa ora solo dialogare.
Ritorno su quanto già detto.....penso vista la tua irruenza che sia piuttosto giovane, beato te.
Ebbene dobbiamo ricordare che i danni che ha fatto il sistema proporzionale sono sicuramente maggiori di danni arrecati dal maggioritario. Chi si dichiara democratico deve sempre tenere conto della volontà della maggioranza espressa (1993): il popolo, quindi noi, abbiamo individuato nel sistema maggioritario la strada da seguire.............ora dobbiamo solo correggerla e non cambiare percorso;proporzionale un disastro nuovo che darebbe potere a troppi.
I governi con il proporzionale hanno avuto una durata media di 13 mesi.Vogliamo questo? Andando contro la volontà popolare è ipotizzabile un proporzionale con sbarramento del 10%
grazie

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 05.08.12 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sicuramente lo scenario politico attuale cambierà completamente dopo le elezioni. Credo che il m5s potrebbe anche vincere o almeno essere il primo partito, ma ho dei dubbi su cosa succederà dopo. Non vuole essere una critica la mia, ma uno stimolo. Cosa si stà faccendo per preparare al governo il M5S? Non sarebbe opportuno selezionare e preparare una nuova classe dirigente in anticipo? per non continuare con i casi penosi attuali di politici(capaci solo di parlare, procurarsi voti e riempirsi le tasche) che non hanno nessuna capacità e volontà di migliorare questo paese. Con una classe dirigente capace e di buona volontà le cose potrebbero cambiare velocemente e in meglio anche rimanendo nel euro (il ritorno alle vecchie lire non mi pare una soluzione)

carlo f. Commentatore certificato 05.08.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento

PARANOIA

Secondo una nuova scuola di pensiero, letta in un sottocommento qualche giorno fa, pare che coloro che in qualche modo dissentono dalla linea tracciata da Beppe Grillo, provvedano a cancellarsi da soli i commenti per mettere in cattiva luce il Movimento.
Secondo un'altro illuminato parere, pare che la signora arrestata per spaccio di droga in un bar di genova e consigliere del M5s sia stata (o si sia?) infiltrata nel Movimento per screditarlo.
Non è che c'è un livello molto alto di paranoia e manie di persecuzione?

Est . Commentatore certificato 05.08.12 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco perchè il presidente della "repubblica" è sempre anziano, perchè solo a lui serve il qui RINALE...


Capisc'a me


PS. Rinale : Sost.M...Vaso da notte per la pipì...deriva da urinare....esempio...."Pigghia lu rinale kà ghiè piscià"...traduzione..."prendi il vaso da notte che devo fare la pipì"

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 05.08.12 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Il sistema elettorale proporzionale è quello che qui piace di più, nonostante il sondaggio dell'altro giorno abbia indicato una preferenza per il sistema maggioritario (ma i sondaggi sono sempre poco o nulla veritieri, se non effettuati con criteri scientifici). Dal punto di vista della democrazia sono anche io convinto che il sistema proporzionale sia il migliore. D'altra parte i sistemi maggioritari adottati, prima il Mattarellum poi il Porcellum la governabilità, unica loro promessa, non l'hanno garantita. C'è un però: il sistema proporzionale alla tedesca, unica proposta seria in campo, è la proposta di Massimo D'Alema, Casini e Rutelli, assai avversata sia nel PD che nel PDL. Insomma, è il sistema che favorirebbe l'accordo politico che a voi pare assai avverso, quello tra PD, SEL e UDC. Niente di male, intendiamoci, basta saperlo.

http://www.repubblica.it/politica/2012/01/13/news/sistemi_elettorali-28017893/

Democratico In Diretto 05.08.12 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma è mai possibile attaccare un uomo che con la sua disabilità è diventato un simbolo per tutto il mondo?
Ma non vi vergognate della vostra superficialità di giudizio per cui contano solo le regole e non il senso profondo di un uomo che da coraggio e speranza a tutti i disabili?
Gareggiare con i "normali" invece che alle paraolimpiadi è un segnale di uguaglianza raggiunta...mi auguro che anche in altri sport ci siano disabili in grado di gareggiare alle olimpiadi.....

leo c., roma Commentatore certificato 05.08.12 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

altro esempio:natalia partyka polacca giocatrice di
ping pong a cui manca un braccio,giocherà contro le
avversarie normodotate e alle paraolimpiadi.

sfolla teorie 05.08.12 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Scrive monti: 'Alla Germania l'Italia chiede «sostegno morale e non finanziario» sottolinea Monti. «Con il sostegno morale di alcuni amici europei, Germania in primis» aggiunge, «dico chiaramente che si tratta di sostegno morale, non finanziario». Il presidente del Consiglio sottolinea che i Paesi economicamente forti dell'Eurozona «dovrebbero lasciare più spazio di manovra agli Stati che applicano con la massima precisione le direttive europee». Nel ricordare che la Germania gode attualmente di tassi di interesse molto bassi e a volte negativi sui propri titoli di Stato, Monti spiega che «in questo modo gli alti tassi che deve pagare attualmente l'Italia sovvenzionano quelli bassi della Germania. Senza questo rischio i tassi dei titoli tedeschi sarebbero un po' più elevati». Il presidente del Consiglio mette in evidenza che il suo governo ha «rapidamente ridotto il deficit di bilancio e ha compiuto riforme strutturali che rafforzano il potenziale della crescita. Nonostante i sacrifici considerevoli, gli italiani hanno accettato questa linea»."
Dove pecca l'analisi del premier? E' sprovvista di realismo: Monti , scientemente o inconsapevolmente , non comprende che i giochi della Germania devono essere convenienti per la Germania, che tassi alti per Italia , Spagna , Grecia. Portogallo sono utili per finanziare Una Germania che vuole espandersi politicamente ed economicamente.
Solo una politica di contrapposizione rigorosa potrebbe rigenerare un equilibrio nel sistema di rifinanziamento del debito pubblico

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 05.08.12 12:50| 
 |
Rispondi al commento

A cosa serve la legge elettorale se capo di Governo c'è uno che con le elezioni, i seggi, le campagne politiche non c'entra niente come Monti? A NIENTE PURTROPPO!! Monti è il re dei PIGLIOTI cioè di quegli ITALIOTI che in forza della propria APPARTENENZA BUROCRATICA PIGLIANO STIPENDI GALATTICI alle spalle della collettività!! E i politici hanno deciso persino di abdicare allo strapotere del partito dei BUROCRATLIOTI UNIVERSITARI e non italioti, guidati da Monti. Non c'è nessuna rappresentanza del popolo nel governo Monti, c'è solamente l'APOTEOSI della regola burocratica a tempo.

mario mario Commentatore certificato 05.08.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento

tanto di cappello a pistorius
se sono vere alcune teorie che ho sentito
alle prossime olimpiadi anziche' doparsi
agli atleti conviene tagliarsi le gambe

ma mi faccia il piacere

antonio f. Commentatore certificato 05.08.12 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quello che sarebbe non da chiedere, ma da pretendere e ci starebbero bene proteste di piazza, scioperi etcetc., che gli attuali governanti facessero quelle 4-5 cose per fermare la crisi e far ripartire il paese e poi si togliessero di mezzo.

1) legge anticorruzione come quella proposta dalla comunita' europea.

2) trattato con la svizzera per reperire fondi per calare il debito pubblico.

3) una reale spending review facendosi coadiuvare dalla dalla corte dei conti che ha quantificato in 60 miliardi all'anno gli sprechi (sprechi, non spesa) in italia.

4) lotta anche con l'uso dei servizi segreti alle mafie fino alla loro sconfitta.

5) nuova legge elettorale.

e poi elezioni.

in qeusto modo si recupererebbero i fondi necessari per uscire dalla crisi con un rilancio dell'economia.

non e' difficile arrivarci, si deve pretendere, i nostri attuali governanti di loro spontanea volonta' non lo faranno mai, ci gireranno sempre attorno e con le loro supercazzole che fanno partire a 360° (da destra, sinsitra, centro, estrema destra, estrema sinistra e battitori liberi) faranno (e stanno facendo) di tutto per allontanare da loro le colpe, ma finche' non sara' fatto cosi' sara' un continuo togliere benessere e diritti. siamo a un bivio, o ci si fa sentire oppure andra' sempre peggio (per la popolazione, sempre meglio per il circolo dei gaglioffi).

francesco 05.08.12 12:41| 
 |
Rispondi al commento

questa spiegazione mi piace,per quanto riguarda il
maggioritario uninominale a doppio turno chi vi assicura
che al secondo turno gli esclusi voterebbero M5S?
la vittoria di parma? capirai 800 e passa milioni di euro
di debiti da gestire avrei perso volentieri e poi questa
può essere una occasione per dimostrare da parte dei nemici
del M5S la incompetenza nel caso di fallimento della giunta
pizzarotti,per quanto riguarda l'uninominale secco è una
fregatura per il M5S,solo il proporzionale garantisce la
effettiva rappresentanza della volontà popolare.

sfolla teorie 05.08.12 12:41| 
 |
Rispondi al commento

per davide:può essere che le protesi sfruttando un effetto
molla diano un piccolo vantaggio in rettilineo ma in curva
non garantiscono l'appoggio e la spinta di un paio di piedi
naturali,addirittura si parla di doping genetico, non vi
sembra strana questa esplosione degli atleti giamaicani?

sfolla teorie 05.08.12 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Pistorius nasce con una grave malformazione (entrambi i peroni erano assenti ed i piedi erano gravemente malformati),[3] che lo costringe, all'età di undici mesi,[4] all'amputazione delle gambe. Negli anni del liceo pratica il rugby e la pallanuoto, poi un infortunio[2] lo porta all'atletica leggera, dapprima per motivi di riabilitazione, poi per scelta.

Wikipedia

Credo che, giustamente, Pistorius si senta in credito nei confronti della vita; il suo accanimento per sentirsi come gli altri o forse, per reazione, addirittura volere essere un gradino sopra sia umanamente comprensibile, ma forse dovrebbe gareggiare fra gli atleti paralimpici. Le colpe non sono, evidentemente, sue. Invito chi vuole essere contro sempre e comunque a provare a immaginare la devastazione nel fisico e nella psiche di un essere umano quando scopre di essere SENZA GAMBE...
Per cui io grido: ONORE A PISTORIUS

silvano de lazzari 05.08.12 12:32| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LO sapevate che la nostra Costituzione nn prevede che noi peone possiamo votare e/o fare un referendum se entrare in Europa o no??!!Come si vede.....siamo un popolo oppresso....costretto ( burattini) ad obbedire solo per farci spendere soldi ( anche quello che non abbiamo)...questo è il loro sistema che però gli si stà rivoltando contro.....stiamo a vedere se anche la prima classe non affonda!!!

Camillo B. Commentatore certificato 05.08.12 12:31| 
 |
Rispondi al commento

rispondo ancora a Paolo da padova"la storia insegna, ma tu non hai imparato nulla.

per fare un referendum ci vogliono i cosiddetti tempi tecnici, quindi se ne riparlerà forse tra 4 o 5 anni

nel frattempo ?"
Caro Paolo devi prima imaparare l'educazione, poi riflettere , poi ancora dare peso concreto ai tuoi confusi pensieri ......poi fra qualche anno potremmo anche dialogare.

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 05.08.12 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io li chiuderei tutti dentro il parlamento senza aria condizionata.....bastardi!

leo c., roma Commentatore certificato 05.08.12 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.: A me 'sto caldo m'ha proprio rotto!!!
Buona domenica a tutti!

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 05.08.12 12:28| 
 |
Rispondi al commento

siamo stanchi,è agosto,fa caldo,e loro stanno tutti in ferie coi soldi nostri....ma di cosa stiamo parlando?

leo c., roma Commentatore certificato 05.08.12 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Carlo Zaccaria, Brindisi ore 12,10

Spero che il tuo commento fosse ironico...

Fanno bene i giovani a divertirsi, finchè possono però...cioè finchè ci saranno mamina e papino a provvedere a tutte le loro necessità ed ai loro capricci.
Arriverà il momento che dovranno cavarsela da soli, senza lavoro, senza possibilità di cavarsela se si ammalano, senza possibilità di farsi una cultura nel caso non gli faccia troppo schifo...
E allora si toglieranno le fette di prosciutto dagli occhi e conosceranno il rovescio della medaglia, quella opaca e ossidata, quella realtà che ti porta dritto dritto ad elemosinare un tozzo di pane davanti alla Caritas.
Lasciamoli in pace, lasciamoli divertire, lasciamoli cazzeggiare su facebook.
Un giorno saranno costretti a svegliarsi...e sarà un brutto risveglio!

Est . Commentatore certificato 05.08.12 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io, infatti, sul sondaggio di Beppe ho votato per il sistema proporzionale.
Tanto alla fine è la soluzione più giusta.

Fabrizio Gentilini, Roma Commentatore certificato 05.08.12 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mario Segni. Ve lo ricordate?
Era il 1993 e fu il principale sostenitore del Referendum che abolì il vecchio sistema elettorale italiano (proporzionale). Allora fu una grande vittoria, e fu l'inizio della vera e propria Seconda Repubblica. Quella del bipolarismo. E, purtroppo, di Berlusconi.

Ebbene quell'esperienza oramai superata, a causa della nuova orrenda legge elettorale proporzionale della CDL, potrebbe tornare a rivelarsi importante: Mario Segni, insieme ad alcuni "irriducibili" del maggioritario (tra i quali sarebbe possibile annoverare anche il sottoscritto) propone un nuovo referendum, qualora il centrosinistra non dovesse riuscire a ristabilire quel sistema elettorale che aveva garantito governabilità e bipolarismo come non era successo mai in Italia.Fosse per me questo nuovo referendum pro-maggioritario lo si dovrebbe fare lo stesso, a prescindere dalle decisioni del centrosinistra. Anche se sono ben cosciente del fatto che "costa" (e non solo in senso economico). Ma sarebbe bene che gli italiani avessero modo di esprimersi direttamente, e definitivamente, sul maggioritario, in modo da evitare che al primo vantaggio paventato si possa ripristinare il proporzionale, solo perchè a qualcuno fa comodo.

Quindi questa volta siamo con Segni. E farò tutto ciò che mi sarà possibile per aiutarlo in questa nuova (o vecchia?) avventura.
Signori non dimentichiamo la storia!
signori non dimentichiamo che il proporzionale ha generato governi ingovernabili sotto ricatto con una durata medi di 13 mesi
La storia insegna

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 05.08.12 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Monti è l'unica marionetta indottrinata dalle lobbies finanziarie in grado di eseguire gli ordini che portano allo sfascio i PIIGS, la prima è la Grecia, poi verranno le altre.
Basta guardare il curriculum di Rigor Montis per sapere da dove arriva e cosa è venuto a fare,
e ciò lo sta dimostrando da 8 mesi - in più ha imparato il gioco della politica, parla di crescita mentre sa benissimo che è impossibile
con il pareggio di bilancio .
Ma se le sue profezie sono come quelle ove parlava della Grecia per cui l'euro era l'unica soluzione (cercare video in youtube), allora siamo fottuti.
Cmq porcellum o non porcellum, la Casta lo appoggia, dietro la promessa che non toccherà i loro privilegi , poi se a fine mandato avrà fatto abbastanza danni, lascerà, ma se ci saranno ancora pilastri sociali da abbattere, prolungheranno la legislatura fino a fatto compiuto.
Forza grillini, diamoci da fare e non badiamo ai sondaggi

Paolo D., Padova Commentatore certificato 05.08.12 12:13| 
 |
Rispondi al commento

I giovani dovrebbero informarsi leggere di più..ma quando mai...la maggiorparte sta pensando a quella fica spettacolare vista in spiaggia,la fica spettacolare si compiace e sta pensando qual'è tra i tanti il meno sfigato, che cazzo se ne fottono di tutto il resto? E' giusto che sia cosi.. e non rompete i coglioni ai giovani..con i libri e con l'economia..chi cazzo si va a leggere d'estate i volumi di economia? e sopratutto chi ci dice che tutto quello che c'è scritto è vero?
I politici una volta eletti dovrebbero aver cura loro di proporre e di guidare un popolo una nazione e vengono pagati tantissimo per questo..
Se poi il ns presidente del consiglio al posto di arrovellarsi il cervello e preoccuparsi insieme al governo preferiva sempre occuparsi del culo e delle tette della Minetti che ci possiamo fare?
Poteva farlo, per carità, ma poteva ogni tanto ricordarsi di essere un presidente del consiglio di una nazione
Qualcuno parla di democrazia diretta.. si ma milioni di individui sono troppo diversi tra di loro per cui alla fine si andrebbero ad eleggere tanti partiti ognuno con una proposta democraticamente valida ma diversa dalle altre.. chi andrebbe a decidere poi qual'è quella giusta e quella sbagliata?
Il popolo quindi deve essere preso per il culo per forza per farsi votare da tanti cittadini, poi al governo si fa quello che si deve fare per la nazione..l?unico problema è che la classe dirigente che ci siamo ritrovata in questi anni ha pensato solo a pappare soldi e a scopare con la mignottona di turno.. in germaania la classe dirigente può darsi anche che abbia fatto le stesse cose ma almeno poi ha fatto cose utili per la nazione e i risultati si sono visti..La buona politica va calata dall'alto , da chi ha avuto la fortuna e la respnsabilità di essere eletto..non dal basso.. siamo in troppi e troppo diversi tra di noi!!

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 05.08.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di PISTORIUS
siete quasi tutti ottenebrati dalle idiozie propinate dai media, e dai falsi buonismi sottoprodotti di questa cultura ipocrita.
chi si augura che PISTORIUS IL BARO vinca qualcosa non capisce una beneamata ceppa di sport.
le regole fondamentali dello sport prevedono che una gara si svolga a parità di condizioni tra i concorrenti.
è proprio per questo che esistono le PARALIMPIADI, ed è per questo che nel pugilato e in tante altre discipline esistono le CATEGORIE.
provate a immaginare MIKE TYSON, peso massimo da 100 kg che combatte contro un peso piuma da 54 kg.
la presenza di PISTORIUS alle OLIMPIADI infanga lo stesso spirito olimpico, perchè le sue prestazioni sono TRUCCATE, e lo sono PALESEMENTE.


i nostri politici mi ricordano quelli che,dopo un concerto,quando tutti se ne sono andati,rimangono li,a cantare le canzoni fra le sedie vuote,la spazzatura per terra e gli operai che cominciano a pulire passandogli la scopa sui piedi per fargli capire che è finita e che bisogna andare via.

vito asaro, mazara del vallo Commentatore certificato 05.08.12 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Dopo le ferie una idea mi passava per la testa...

sapete che sono profondamente ANTILEGHISTA...

bè! ieri sono andato a un negozio agrario della zona mi sono comprato 6 casette di pomodori

una machinetta per fare la passata
un fornelo a gas
un pentolone
le bottiglie, tappi e quanto altro

e a fare LA POMAROLLA!!


E a fanculo bossi, il figlio, la madre, il padre e quanto leghista ci sia!

ho messo la bandiera d'Italia nel terrazzo e avanti con la passata di pomodoro!!!

http://youtu.be/PG4SbelgIFk

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.08.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RISPONDO A"Paolo D., Padova"
Caro Paolo " tu a me non dici su dai prendi le medicine" Sei una piccola persona , probabilmente senza un poco di cultura , che vive la vita non avendo alcuna capacità di ragionare e rispondendo solo per battute inappropriate e povere.
Al mio commento , sicuramente intenso e pieno hai saputo solo mettere in mostra tutto il tuo "vuoto interiore".

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 05.08.12 11:52| 
 |
Rispondi al commento

se dici una bischerata come quella che hai detta contro uno che ha subito quello che ha subito Pistorius ti risponderò esattamente come ti ho risposto
cos'altro vorresti? un encomio solenne?

*****

viviana, a te mi sa che il caldo ti fa moooolto male.
non hai gradito un mio commento e mi hai augurato di avere un incidente in cui io perda le gambe come PISTORIUS.
MAVVAFFANCULO.
la prossima volta che scrivi una stronzata delle tue sul blog mi sento autorizzato per par condicio, a augurarti un cancro, cretina.


questi non hanno capito che stanno rischiando di brutto.la gente non ne puo piu di spread,di compiti a casa.di germania,di euro,di europa,di parassiti,di chi stampando denaro vuole rubarci tutto,anche la vita,di servi dei banchieri,di potenti truffatori,di debito fatto da altri,di impiegati inutili amici,parenti,servi e grandi elettori,di partiti,di chiacchiere,di cose inutili che ci propinano come vitali,di falsa economia.questi non hanno capito che se non se ne vanno con le buone se ne andranno con le cattive.non hanno capito che alla fine la gente esasperata non uscira piu un soldo per i loro vizi.usera il denaro per la propria sopravvivenza.questi non hanno capito che ormai la gente ha bisogno di poche regole elementari.non hanno capito che ormai tutti sanno che sono importanti i contadini,i pescatori,gli allevatori,i sarti artigianali,gli artisti veri,i medici che hanno come unico scopo la salute della gente.non hanno capito che non ce ne frega piu un cazzo di mutui,di finanza di stampatori di denaro, di borsa.non hanno capito che non ci terrorizzano piu con frasi che non capiamo tipo:uscire dall'euro sarebbe drammatico,perchè il dramma lo stiamo già vivendo stando nell'euro.questi non hanno capito che debbono andarsene senza se e senza ma prima che qualcuno perda veramente la testa.questi non hanno capito che il processo è ormai irreversibile e che l'unica cosa su cui dovrebbero lavorare è evitare che si concluda nel sangue.

vito asaro, mazara del vallo Commentatore certificato 05.08.12 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Italiani brava gente...infatti sono pronti a votare Bersani Vendola Casini Berlusconi e Lega c'è poco da fare...si il movimento 5 stelle 20% forse quasi ma non basta..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 05.08.12 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Casini si sgancia da Bersani e lascia a quest'ultimo l'onere di accalappiare i voti di Vendola, per poi sommare il tutto dopo le elezioni.
Loro le studiano tutte, ma a noi ci fanno comunque un baffo, o no?

Michele GRIECO 05.08.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento

E poi ai TG oggi devo sentir dare questa notiziaaa:
PAURA PER LA SALUTE DI ANDREOTTIIIIIII.
Ma perchè IO dovrei TEMERE per la vita di questo PARASIITAAA.
Non appena ce lo togliamo dalle PALLE questa sanguisuga (e l'unica persona che lo può fare è il mietitore di anime), si risana metà del debito pubblico italiano.

MARIO 05.08.12 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Se avessimo tanti soldi quante chiacchiere si fanno in giro in forum e blog vari avremmo già sanato il debito pubblico ed avviato una serie di grandi iniziative sociali ed economiche.La rete contro l'attuale politica per un nuovo modo di vedere e condurre la nazione è il filo conduttore da non perdere mai e da tenere presente nell'intenzione di un vero mutamento socio_politico_economico e culturale.I Fatti!I Fatti ci vogliono! Mancano i fatti e siamo abboffati di cioè e com'è e pippe mentali a gogò.
Tutti gli argomenti postati fin'ora hanno bisogno oltre che della trattazione del rimbocco delle maniche e del fare.Il resto si può anche evitare per non continuare a tritarci i ciondoli.
I Fatti!Occorrono i Fatti!

Francesco Roma*****

Francesco Roma***** 05.08.12 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' ORA DI BAAASTAAAA, E' ORA DI BAAASTAAAA,E' ORA DI BAAASTAAAA,E' ORA DI BAAASTAAAA,E' ORA DI BAAASTAAAA,E' ORA DI BAAASTAAAA,
E' ORA DI BASSSSSSSSSTAAAAA E DI FINIAAAAMOOOOOLAAAAAAAAA.
Ma avete sentito che a breve ci saranno NUOVIIII AUMENTIIIIIIIIIIII di TUTTOOOOOOOOO.
Qui davvero bisogna ARMARSI PESANTEMENTE ED INIZIARE UNA VERA RIVOLUZIOOOONEEE ARMAAATAAAAA.

MARIO 05.08.12 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché ipotizza 14% e fa i conti con il 12% al movimento 5 stelle ?lol

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.08.12 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Quando si va nei grandi numeri, occorre tener presente che il campione di un sondaggio è sicuramente costituito da persone pensanti e da persone deficienti (es. quelle che guardano solo le fictions e abboccano a tutto) che non possiedono elevate capacità raziocinanti).

Empiricamente si è trovato che la " ragione media", la capacità di pensare e di scegliere, di un campione equivale a quella di un adolescente. (età fra gli 11 e i 14 anni)

Per questa ragione, la partecipazione di circa 30.000 persone al sondaggio sulla legge elettorale ci dà come risultato esattamente il contrario di quel che dicono i numeri.

E cioè che il miglior sistema elettorale trovasi fra coloro che hanno votato ALTRO.

domm 05.08.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento

prchè è sparito un mio post innocuo ?

Paolo D., Padova Commentatore certificato 05.08.12 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

servirebbe un nuovo '77 per un'alternativa di sistema al governo mondiale delle oligarchie finanziarie

LO SPAVENTAPASSERE 05.08.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Sti furboni

Sabbatino M., Roma Commentatore certificato 05.08.12 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Entriamo nel merito dell'articolo; la relativa deduzione è antidemocratica.
Affermare che il sistema elettorale proporzionale sia più accettabile di quello maggioritario è eresia non in quanto tale ma in quanto dichiarazione antidemocratica; il popolo italiano ha scelto il maggioritario e questo non lo dobbiamo dimenticare!!!!Ora va solo corretto ; deve comunque restare uno sbarramento serio per la partecipazione al parlamento ed un premio serio per chi vince nel sistema uninominale , premio che a mio modo di vedere dovrebbe essere di almeno del 15% ( questo è l'unico modo per creare governi con possibilità concreta di governare , prendere decisioni.)
Tanto per non essere fraintesi noi siamo per l'abolizione della proprietà privata, di per se causa di ogni guaio e divisione e capace di alimentare i più incredibili egoismi e cecità; mi spingo oltre siamo per l'abolizione del denaro;
siamo per un sistema di crediti che la società riconosce ad ogni suo membro in base alla sua capacità di partecipare;
siamo per la tutela dei deboli, gli oppressi , gli anziano che oggi non possono dare e che devono trovare in una società umana dei fratelli solidali che li proteggono e li difendono dal loro stato di debolezza;
siamo per una società partecipativa dove chi è più apprezzato ha una solo privilegio quello di proporre idee che poi saranno votate in rete democraticamente.
Simo per l'abolizione di privilegi!
siamo per l'abolizione dei privilegi!
Siamo per una società dinamica dove tutti dobbiamo dare altrimenti , se non vogliamo dare, non potremo ricevere.
Come San Francesco sono pronta ad abbandonare i mie averi , strumento di separazione e di infelicità e confondermi fra voi tutti per condividere un viaggio armonico.
W una società ecologica , agricola, gioiosa dove nessuno deve temere di perdere qualcosa perché nulla è suo e tutto è di tutti.
Ciò che è nostro è solo il nostro amore che potremmo elargire in abbondanza con le nostre opere di bene,

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 05.08.12 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il discorso sulla legge elettorale prescinde da un particolare inquietante che domina la scena di questi anni, ovvero l'affermarsi della DOGMATICA BUROCRATICA in tutti i comparti dello Stato. Cioè il potere è un dogma e come tale deriva NON dall'operato ma dall'autorizzazione all'operare di tipo burocratico. I politici ne stanno facendo le spese in primis e hanno dovuto soccombere a Monti che tutto rappresenta tranne che il risultato di una legge elettorale. Monti è il risultato del DOGMA BUROCRATICO e prescinde dall'operato ma afferma il preconcetto dell'autorizzazione ad agire su base burocratica. Monti è colui che ha dimostrato, attraverso i meccanismi burocratici, di saper stare in cima alle strutture di potere mondiale e lo ha fatto passando attraverso i corridoi e le strette scale con porte a tempo (chi arriva per primo come Monti è il più bravo, gli altri non contano niente e sono fuoricorso) dell'Università. Non è un fenomeno italiano ma è una moda che ci porteremo per molto tempo e viene come tutte le mode dagli States, che stanno già testando la reazione mondiale a questo modus operandi che si riassume in un'espressione da popolo : "Burocratic States sucks!". Forse quando ad un popolo vengono meno dei riferimenti culturali o non ha a disposizione strumenti adeguati per valutare l'operato dei propri dirigenti o forse quando trovare nuove formule è sempre più complesso, il rifugio diventa quello delle investiture religiose, in quelle formule di autorità indiscutibili provenienti da un misterioso meccanismo che trascende il tempo e le nostre menti. Anche se lo Stato assume personaggi incapaci che buttano i soldi, che fanno debiti, che portano tutto alla malora, il popolo non reagisce come se fosse drogato da un'assuefazione al riconoscimento dell'autorità. Per questo ci vorrebbe un nuovo '68 che mettesse a ferro e fuoco questi pagliacci che comandano e prendono stipendi o pensioni assurde rispetto alle reali disponibilità del Paese.

mario mario Commentatore certificato 05.08.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ebbene si, notizia del tg2 da diversi giorni oramai
l'episodio dei cani beagle che stanno bene,dopo il
blitz a green hill.Ingroia già nel dimenticatoio?
Masse di Italiani verso le vacanze,bollini neri dappertutto,ma non sarà che siamo usciti dalla crisi
ed io sono l'unico che non se ne accorto???

Michele A., VENOSA (PZ) Commentatore certificato 05.08.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con eletti onesti e anche votanti onesti, qualsiasi sistema andrebbe bene.
Per i primi impegnamoci, per i secondi, è un fatto culturale, sarà necessario tempo

angelo b., forlì Commentatore certificato 05.08.12 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisognerebbe far respirare agli italiani aria pulita ....penso che spargano a nostra insaputa un prodotto che impedisca alle sinapsi di connettersi....con il risultato che è sotto gli occhi di tutti.
LA POLITICA CI HA TRADITI!!
Detto questo l'unica vera alternativa di governo è il MOVIMENTO CINQUE STELLE.
Chi non lo capisce è della juve...non ci sono santi....

leo c., roma Commentatore certificato 05.08.12 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Di tutte le cazzate che ci fanno ascoltare su tutti i programmi TV, nessun dibattito sull'euro, se vale la pena restarci dentro o quali siano i rischi per uscirne, però ci fanno la cronaca dettagliata quotidiana sulla famiglia reale inglese, questa sì molto più importante per la nostra sopravvivenza ........(aaahh ...il culo di Pippa)
Purtroppo l'opinione pubblica è manovrata a senso unico, l'italiota mediolobotomizzato è convinto che l'euro sia la nostra panacea e che Rigor Montis ci porterà alla crescita, cosa impossibile per un bilancio in pareggio, ma gli italioti lobotomizzati non lo capiscono.
Se è vero ciò che dicono i sondaggi odierni, il 70% degli italioti penserebbe ancora a votare PD - PD-L UDC e IdV, gli italioti lobotomizzati e dipendenti dal Grande Fratello nonchè dagli Amici di Maria non riescono a realizzare,
non ce la fanno proprio, sono convinti che Grillo voglia andare al posto di Rigor Montis e non si fidano di un comico, sono più furrrrrrrrrrbi degli americani che hanno votato Regan .
Che faranno mai quei grillini , tanti o pochi sarà indifferente, ma in minoranza contro i bulldozer che stanno da 50 anni in parlamento ?

Non ci resta che sperare in una campagna grillesca
da una parte, e puntare su una presenza M5Sesca dall'altra, altrimenti siamo fottuti.

Paolo D., Padova Commentatore certificato 05.08.12 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Devo sempre venire su questo blog per capire come vanno le cose. In tv parlano tanto ma spiegano niente. Grazie a tutte le persone oneste del movimento. Finchè posso ci sono anch'io.

Noè SulVortice Commentatore certificato 05.08.12 11:00| 
 |
Rispondi al commento

io ho capito una cosa, fhyg€! lygyfj ugdjj fsdrewnk hhfxchn ihdjkonbssj ylkn nubtcdx ihdfgh, udtgfc .hddvh tdsdgdsu gdrd vf htddjh ggsshh hgdggg (&);,.?;:.!);) hfhfschj grsasseiutt jhhfc. spero che l'abbiano capita tutti.
ciao

Dario lampa 05.08.12 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono tra i colpevoli della legge elettorale con il sistema maggioritario. Per la verità ero contrario alla raccolta della firme per il sistema maggioritario. Conoscendo il sistema americano ero convinto che le lobbies affaristiche si spostano dai repubblicani ai democratici con disinvoltura per fare i loro affari. "I SOLDI NON HANNO UN COLORE POLITICO". Di Pietro mi convinse a raccogliere le firme per smuovere il pntano della politica italiana che non trovava sbocco in alcun modo per un possibile cambiamento. La vergogna più grossa è stata quella che il pantano è stato smosso liberando spazio alla mafia e loro rappresentanti che con i sistema elettorali successivi gli hanno fornito un'immenso potere politico ed economico. Con un pò di autolesionismo provo una pò di soddisfazione per ever previsto bene ma mi sento fortemente colpevole e amareggiato per aver contribuito a dare a questi delinquenti un enorme potere.

Giuseppe Delle Noci 05.08.12 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Il sondaggio proposto su questo sito qualche giorno fa dovrebbe essere di carattere interno all'M5S, ma ci sono quelli che leggono e poi criticano. Questi sono capaci anche di dire che i simpatizzanti dell'M5S sono incapaci di capire cosa vuol dire maggioritario o proporzionale o reclamare referendum subdoli per la loro democrazia. Il sondaggio è stato giusto farlo proprio per questo, perchè questi deficenti di critici tuttologi possano dire che l'M5S è diverso da loro e dai loro rappresentanti politici. IO ne sono strafelice, perchè idioti come loro ce ne sono troppi e devo sopportarli tutti i giorni in televisione e sui giornali, strapagati e mangiasoldi col fumo di questa merda di casta politica governante.
Forza Beppe!!!!!

Tu ittero 05.08.12 10:50| 
 |
Rispondi al commento

UN PROPORZIONALE PURO INTRODUCENDO PERO' REGOLE PER IL CONTROLLO DELLE ATTIVITA'PARLAMENTARI DA PARTE DEL POPOLO CON REFERENDUM CONFERMATIVO ABROGATIVO E PROPOSITIVO SENZA QUORUM......CHE PERMETTEREBBERO ANCHE LA REVOCA DEI MANDATI ELETTORALI AI PARLAMENTARI CHE SI SPORCANO DI REATI IGNOBILI AI DANNI DELLA COLLETTIVITA', CLASSIFICHE DI MERITO PUBBLICHE DEL LORO OPERATO, BASATE SU PARAMETRI DI PRESENZA EFFICIENZA REDDITIVITA' MA ANCHE UMANITA' SOCIALITA' DEI LORO INTERVENTI.IN POCHE PAROLE LA FORMA PIU' VICINA ALLA DEMOCRAZIA DIRETTA.

Laura V., Gaeta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.08.12 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Propongo:
proporzionale con sbarramento al 5%.
mandi

piero m., san vito al tagliamento (PN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.08.12 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Nessun accordo.
Nessun politico.
Nessun dorma....

leo c., roma Commentatore certificato 05.08.12 10:40| 
 |
Rispondi al commento

CHIEDIAMO UN PARLAMENTO CON LA CAPACITA' DI FARE E NON DI ACCAPARRARE, QUESTO E' IL PUNTO!!

Laura V., Gaeta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.08.12 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Se c’è un provvedimento la cui urgenza è evidente per la salvezza del Paese, è l’eliminazione dell’attuale Parlamento. Non solo: è necessario sancire la ineleggibilità delle inqualificabili persone che lo compongono, per loro osceno, spudorato tradimento del mandato.

Questa è gente che ormai non ha che uno scopo: tenersi i soldi e i posti, perpetuarli contro la volontà popolare. In questi mesi in cui appoggiano – senza distinzione fra «maggioranza» e «opposizione» – un governo non-eletto, imposto da fuori e da sopra, occupano il tempo nelle due Camere in viscidi rimestamenti per restare lì in eterno e lì ci sono «giovani» come Casini e Fini-in-Tulliani, che sono lì da 28 anni (il Tulliani non ha ancora retituito la villa di Montecarlo), e Rutelli da 19; quello che dormiva su un tesoretto di 40 milioni rubato ai contribuenti, e che solo lo …

se non li manderemo a casa questi schifosi ALLE PROX ELEZIONI SAREMO PUNTA E A CAPO
NESSUNA PIETA' X QUESTI TRADITORI
NESSUNO DI QUESTI DEVE + PARTECIPARE ALLA VITA POLITICA ED ECONOMICA DEL PAESE

LA GRANDE LOBBY FINANZIARIA SE LI E' COMPRATI TUTTI X 2 SPICCIOLI

COSA VOLETE CHE SIA X LE GRANDI LOBBY INVESTIRE 1 MILIARDO DI EURO X CORROMPERE QUESTI SCHIFOSI LA CUI PROMESSA E' LA SVENDITA E LA DISTRUZIONE DELL'ITALIA

1 MILIARDO? FA RIDERE X LORO
OGNI GIORNO GESTISCONO,OPS SCUSATE, MANIPOLANO A LORO USO E CONSUMO CENTINAIA DI MILIARDI DI EURO

QUELLO CHE FANNO I NS POLITICI OGNI GG HA DELL'INVERECONDO

MA LORO SONO FURBI ,CONTANO SULL'INDOLENZA CRONICA DEGLI ITALIANI E SANNO CHE NOI COME PECORONI ACCETTIAMO E INGOIAMO TUTTO SENZA FARE NULLA SE NON QUALCHE TIMIDA PROTESTA

ALLORA DICO CHE SE QUESTI SI STANNO PREPARANDO A NON FARCI VOTARE COME MOVIMENTO NON FACCIAMOCI TROVARE IMPREPARATI

QUESTI COME DISSE LA VEDOVA DI UNO DELLA SCORTA FALCONE,PARLANDO DEI MAFIOSI, NON SI PENTIRANNO MAI

BEPPE GRILLO E' IL GRIMALDELLO CHE CHE FORZA LA PORTA MA AD ENTRARE IN PARLAMENTO DOVREMO ESSERE NOI

o ferlingot Commentatore certificato 05.08.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento

allora è vero qui si pubblica solo quello che si vuole io non sono un traditore sono uno di voi che pensa e che è non contro di voi ma che da uomo libero vuole e pretende di avere uno spazio di libertà , poco fa mi avete bannato un commento a mo di direttorio antidemocratico
No così non va
mister Grillo Gianroberto Casaleggio sono uno di voi sperò siate democratici e vogliate una vera democrazia in rete dove uno vale uno

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 05.08.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://nonunacosaseria.blogspot.it/2012/08/la-legge-elettorale-secondo-beppe-grillo.html

. Commentatore certificato 05.08.12 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le persone costituenti il popolo italiano, tutte quelle aventi diritto al voto, devono essere messe in condizione di potere entrare nelle camere parlamentari. Tutte! Quindi ci dovrà essere chi sarà capace di proporre, supportare e definire una nuova conduzione del paese mediante la turnazione in parlamento di tutti gli italiani votanti. Il governo sarà composto da quelli più votati all'interno delle camere parlamentari, di volta in volta rinnovate.
Questo perchè è sotto gli occhi di tutti chi sono e chi sono stati i nostri governanti, ministri, sotto segretari e vermi dei vari gabinetti ministeriali. Basta sopportare i soliti buffoni PDL,PD,UDC.... Polpettoni da fiction televisivi RAI-MEDIASET e GIORNALAI ASSOCIATI!

Tu ittero 05.08.12 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Per divenire un movimento credi dobbiamo ridurre la critica e divenire sempre propositivi.........ad ogni cosa che non va nel nostro sistema politico economico dobbiamo proporre il nostro progetto concreto.
Così saremo credibili ed accettati dai più.
In pratica da bambini dovremo divenire adulti.
Basta con il "chiacchiericcio"....proponiamoci come alternativa!!!!!!!!!!!
Se poi c'è qualcuno che non la vede come noi non è detto che abbiamo diritto di espellerlo; l'espulsione deve essere votata in rete ed idee non condivise possono divenire nel confronto democratico una grande occasione di arricchimento.
Siamo un movimento democratico vero
dove uno vale uno: che Grillo e Casaleggio Gianroberto lo ricordino sempre!!!!!!!!!!
grazie

luigi carlo illuminati (weachilluminati), jesi Commentatore certificato 05.08.12 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITALIA TERRA DI SANTI NAVIGATORI E MIRACOLI
VENDOLA E CASINI UNITI
Mi chiedo? chi dei 2 e la donna di casa?

alfredo c., pesaro Commentatore certificato 05.08.12 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sulla reale volontà dei partiti di superare il Porcellum ho molte perplessità. Da mesi assistiamo alle solite promesse di voler fare una nuova legge elettorale ma senza poi fare nulla di concreto. E’ soprattutto il Pd a voler mantenere l’odiato sistema elettorale perché ne trarrebbe il massimo vantaggio. Infatti andando al voto con il Porcellum la strada per Palazzo Chigi sarebbe in discesa. Invece con la proposta del Pdl di un premio di maggioranza non più alla coalizione ma al partito vincente e con il ritorno alle preferenze le certezze di vittoria potrebbero non essere più così certe. Non per niente il nervosismo della dirigenza piddina dimostra quanto temano l’archiviazione del Porcellum. A parole sono tutti contro ma nei fatti per niente. Si ripete la stessa sceneggiata degli anni passati sulla questione del conflitto d’interessi. Ad ogni campagna elettorale promettevano che sarebbe stato al primo punto della lista delle cose da cancellare, invece niente. E così anche per il Porcellum. Sbraitano e promettono di abolirlo ma poi se lo tengono stretto perché è una garanzia di vittoria. Loro pensano che vincerebbero comunque, sia con un’alleanza formata dal Pd e dall’Udc, sia con una coalizione alternativa con Vendola e Di Pietro. Ma senza il Porcellum tutto si complicherebbe. Quindi la cancellazione della legge porcata è una balla.

Domenico Lico, Mileto Commentatore certificato 05.08.12 10:10| 
 |
Rispondi al commento

PER DOVE VOGLIAMO ANDARE DOVE DOBBIAMO ANDARE?

Aeroplano,macchina,bicicletta, se il guidatore è scarso, non sà dove andare o ha una meta diversa dalla tua?

Ma poi, siamo sicuri che l'impoortante sia la destinazione?

Se l'importante Fosse il viaggio? Tanto la destinazione è sempre la stessa

http://www.youtube.com/watch?v=31W8fiyKFY0&feature=fvsr

angelo b., forlì Commentatore certificato 05.08.12 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho votato al sondaggio e naturalmente lo rifarei; però - siccome sono carogna dentro - mi sta venendo un dubbio: ma noi di 5S non dovremmo essere per la "Democrazia Diretta" e basta?

Voglio dire, la democrazia diretta prevede che, una volta discusso un problema e individuata la soluzione, si cerchi volta per volta la persona adatta a porla in atto.

Ovvio che questo sistema funziona bene meno si è, quindi ragionamenti del genere sono (abbastanza) facili da applicare in un Comune, specie se piccolo; se si passa all'intera Nazione, diventa tutto un pelo più complicato.

Il sistema più equilibrato rimane allora il proporzionale, col che mi stupisco del risultato del sondaggio: perché il proporzionale fotografa la situazione reale del Paese; e non dimentichiamo che fu proprio per questo che venne cambiato da chi ci sta governando per conto terzi.

Potremmo quindi pensare ad un sistema ibrido, più o meno "diretto" alla base e sempre più "rappresentativo" man mano che si arriva alle istituzioni nazionali.

Ma alla fin fine, non dovremmo puntare alla democrazia diretta a qualunque scala? Allora o si sarà abbastanza forti da portare il paese verso questa soluzione, o discutere su quale sistema elettivo sia preferibile, diventa - mi pare - solo un esercizio ozioso; o utile al massimo per fare proiezioni sulle forze in campo, una volta andati alle urne.

Alberto Rizzi

Roberto2 Rizzi Commentatore certificato 05.08.12 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti
State a vedere se muore ANDREOTTI quanta merda verrà fuori sulle vicende oscure di questo paese

alfredo c., pesaro Commentatore certificato 05.08.12 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Buondì blog,
ciao Daniela, ciao Leonardo

Grigia e’ qualunque teoria, ma sempre verde è l’albero della vita
(Johann Wolfgang Von Goethe (1749 – 1832))

http://www.youtube.com/watch?v=5yRgiXh2fP4&feature=related

L’invisibile ENERGIA : noi siamo anche vibrazioni e la loro frequenza determina il nostro stato di salute. Abbiamo tutti bisogno di non sciuparla e di ricaricarla costantemente ogni giorno per vivere bene.

Facciamoci aiutare da tutto ciò che abbiamo a disposizione : musica – poesia – e da Madre Natura che ha riservato per noi i doni più belli

http://www.youtube.com/watch?v=RW9JX6961KM&feature=related

Così Goethe scriveva:

“Natura! Noi siamo da essa circondati e avvinti, senza poter da essa uscire e senza poter entrare in essa più profondamente. Non invitati e non avvertiti, essa ci prende nel giro della sua danza e ci attrae nel vortice finché, stanchi, cadiamo nelle sue braccia. Essa crea eternamente nuove forze: ciò ch’è ora non era ancora, ciò che era non torna; tutto è nuovo e nondimeno è sempre antico. Noi viviamo nel mezzo di essa e le siamo estranei. Essa parla incessantemente con noi, e non ci palesa il suo segreto. Noi operiamo costantemente su di essa, e, tuttavia, non abbiamo su di essa nessun potere. Pare che la Natura tutto abbia indirizzato verso l’individualità, eppure non sa che farsene degli individui. Artista incomparabile, senza apparenza di sforzo, passa dalle opere più grandi alle minuzie più esatte.
E’ intera, e, nondimeno, è sempre incompiuta. Non conosce passato e futuro; il presente è la sua eternità.”

http://www.youtube.com/watch?v=BLKiMbC6s2k&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=BLKiMbC6s2k&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=ntm1YfehK7U&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=VZbM_MIz4RM&feature=related

Buona giornata agli amici del blog.

X: leo c., roma verifica i tuoi post della sera (dal18 in poi) del mese di luglio in tutti i post di Beppe .Gazie
Robincook

Robincook P., Roma Commentatore certificato 05.08.12 09:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La scelta del sistema di voto, non e' un problema banale, anzi, come ha dimostrato il teorema di Arrow, il sistema con la semplice "croce sul simbolo" non funziona.

Per un voto migliore bisogna pensare ad un sistema cosiddetto cardinale, in cui ogni elettore esprime un voto come a scuola (mettiamo da 1 a 10) per ogni candidato e poi si fa la somma dei voti:
http://en.wikipedia.org/wiki/Range_voting

questo e' il primo punto da stabilire, senza il quale tutte le altre questioni restano chiacchiere senza soluzione.

Old 05.08.12 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonsalve a tutti,
L'UDC si è messo nei Casini da solo,
il suo elettorato se lo sta mangiando
vivo per le sue ultime dichiarazioni.
Bersani critica Di Pietro che critica
Tutti ma Vendola non è convinto di
lasciarlo correre da solo però vuole
che si dia una calmata.Bersani vuole
la botte piena e la moglie ubriaca...
Alfano chiama Silvio.B e le ragazze
dello zoo di arcore a candidarsi Papa
(non ha capito che lo chiamavano papi)
Maroni non vuole nessuno,(buttarsi in
avanti per non cadere all'indietro)e
credo che il suo elettorato l'accontenterà.

Ora mi chiederete,ma come ho fatto
ad arrivare a tutto questo?(Giamba.n.d.r)

La sostanza è questa,lasciamoci governare dall'Europa e teniamoci i privilegi che
abbiamo.Dimenticando di far i conti con
Il MOVIMENTO CINQUE STELLE e con i
cittadini sempre più informati e sempre
più stanchi di quello che succede.
Il 51%?Staremo a vedere,PARMA DOCET.
Nessuno avrebbe scommesso(tranne il Giamba)
sulla vittoria così netta al ballottaggio.
Quindi fiato alle trombe e diamoci da fare,
Il tappo dell'acqua è partito e arriverà
dritto dritto in Parlamento,sarà un piacere.

leo c., roma Commentatore certificato 05.08.12 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei che leggeste questo consiglio

cercate di essere più calmi e tranquilli che
la storia stà facendo il suo corso qualunque
sarà la legge elettorale andremo a Roma
non vi fate prendere dalla frenesia di volere
governare subito perchè salvo miracolo questo
non sarà possibile però che ne dite della
possibilità di rompergli i coglioni tutti i
santi giorni ?? poi le vie del signore sono
infinite e chi sà.....................

a proposito io insisto

FUORI DALL'EURO FUORI DALL'EURO FUORI DALL'EURO

giuseppe il patriota 05.08.12 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Kissinger si lamentava con De Gasperi, per il fatto che in ITalia i Governi erano poco stabili...de gasperi rispose....meglio avere dei governo poco stabili che una politica poco stabile...!
Il fallimento del Bipolarismo è ormai evidente, e nessuno..in una democrazia dovrebbe avere un premio di maggioranza, scippando di fatto il diritto di rappresentanza alle minoranze.."vera essenza di un sistema democratico"!.."certo si può mettere uno sbarramento"...onde evitare la costituzione di formazioni Politiche che rappresentino partiti unipersonali...quindi il 5% "scoraggerebbe o segherebbe" chi vuol fare il furbo...oltre all'abolizione dei rimborsi elettorali!
Ma questo non basta, bisogna scongiurare "i salti di banco" e le "maggioranze variabili" ossia evitare che singoli o i partiti appoggino maggioranza o opposizione, in modo indiretto.
Per cui propongo di elaborare una legge elettorale che includa il divieto di:
1-costituire formazioni di rappresentanza politica durante la legislatura;
2-da parte del Parlamentare abbandonare la coalizione o il partito,nel quale è stato eletto o ne fa parte;
3-possibilità da parte degli elettori di revocare il mandato al proprio rappresentante;
4-primarie certificate con voto elettronico per candidare il proprio rappresentante in seno al gruppo politico nel quale è iscritto.
Fatto questo,il 90% di questi attuali cialtroni perde il posto.

roby f., Livorno Commentatore certificato 05.08.12 09:23| 
 |
Rispondi al commento

La riforma elettorale è il fallimento della attuale politica italiana e dei suoi personaggi.

Fabio 05.08.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento

messaggio al gruppo dirigente del Movimento
quando date l'ok all'ingresso nel Movimento
dovreste controllare oltre alle pendenze penali
anche se queste persone hanno molti debiti.
per la semplice ragione che se vogliono salire
ai vertici del Movimento si porteranno con sè
un potenziale ricatto o possibilità di essere
comprati. io non dico come dice il nano psicolabile che tutti hanno un prezzo ma qualcuno
non potrebbe barattare i suoi debiti?

a proposito io insisto

FUORI DALL'EURO FUORI DALL'EURO FUORI DALL'EURO

giuseppe il patriota 05.08.12 09:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, aprire sul FQ, e leggere per l'ennesima volta le spiegazioni e l'estenuante sforzo di mantenere i fatti in equilibrio con la realtà della "questione presidenziale", INSOSTENIBILE, mi stà veramente facendo sciogliere i cosi-detti! E' come combattere contro Al Capone, c'hanno provato in TUTTI I MODI ad incastrarlo, e alla fine é bastato un piccolo burocrate, per inchiodarlo definitivamente come evasore delle tasse? Ma ci sarà un magistrato che voglia vederci chiaro sulla questione dei biglietti aerei e dei rimborsi della UE, che faceva questo parassita di morfeo quando era alla UE, e magari scoprire che si trattava di una TRUFFA ai danni della comunità europea? Sarebbe la cigliegina sulla torta, dopo lo psicopedonano, il presidente della repubblica italiano, che da deputato europeo truffava la comunità europea, da buon esempio della moralità, senso dello stato, valore etico, della futura somma carica italiota, praticamente gli ha fatto da curriculum? Un'esempio per i giovani, un faro in questo paese di santi, navigatoti, poeti, insomma "gente molto per bene" ,come li vogliamo far passare, e cioè gli italioti, che magari lo sono per davvero per bene, ma allo stesso tempo, gli stessi sono altrettanto beoti e lo sappiamo bene tutti purtroppo?
Insomma un buon magistrato che ci liberi da questo ennesimo stillicidio di ABUSO DI POTERE sostenuto da una stampa indegna immonda, e dal suo coro di lacché dei poteri, dei più forti, in nome, ma non fateci ridere dell'ultimo baluardo delle "ISTITUZIONI DEMOCRATICHE" ma chi morfeo??????????????????????

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.08.12 09:02| 
 |
Rispondi al commento

-sistema PROPORZIONALE
-SBARRAMENTO 5%
-VINCOLO elettorale
-OGNI formazione che si presenti al voto deve presentare un PROGRAMMA DI GOVERNO obbligatorio
in (x) punti ,
che sono (x) leggi pronte per la discussione in parlamento e che saranno approvate durante il corso della legislatura.

nicoletto nonsoquanno 05.08.12 08:43| 
 |
Rispondi al commento

e va bene nessuno ha commentato il mio post
vuol dire che non ne volete sapere di divorziare
ma non prendete lucciole per lanterne questa
volta sono io del Sud che vorrei divorziare
che lo psicolabile di bossi non centra niente
ma perchè se due non vanno d'accordo per forza
devono stare insieme?
a proposito di elezioni io uno straccio di
tv l'avrei realizzata ricordate canale Italia?
la mattina alle sette facevano interessanti
riunioni politiche Grillo porco giuda quanto
costa fare una TV? possibile che non si possano
creare tante tv a livello locale che trasmettano
anche da un cesso? che dice la cazzo di legge
sulle tv? ma perchè vogliamo ritornare nel
medioevo e la tv che è stata inventata a fare?
come facciamo a entrare nella testa della
gente che dalla mattina alla sera stà a guardare
la tv? Grillo porco cazzo sembri il papa e che
sei infallibile? proprio tu che blateri sulla
democrazia è possibile che non puoi rivedere
qualche idea ? non voglio sentirmi un imbecille!!

giuseppe il patriota 05.08.12 08:42| 
 |
Rispondi al commento

COPIA DELLA MIA LETTERA INVIATA ALL'INFAME CONSIGLIERE DEL CSM, NICOLO' ZANON

(con l'invito a tutti a guardare il video dell'intervento del Magistrato Scarpinato su You Tube e poi di far pervenire al consigliere Zanon le proprie personali, spontanee osservazioni sulla sua squallida iniziativa al consiglio del CSM)


Sig. Zanon,

La presente per esprimerle tutta la mia indignazione per la sua proposta di iniziativa disciplinare nei confronti del magistrato Scarpinato, trovo semplicemente vergognoso che persone delle istituzioni si appellino a questioni di forma per mettere a tacere le poche voci libere e coraggiose di questo paese.
Lei non è moralmente degno di occupare il posto che occupa , mi auguro vivamente che la sua iniziativa non abbia successo, perchè sarebbe l'ennesimo sfregio alla dignità del nostro paese.
In conclusione ci tengo ad informarla che è appunto in seguito alla presenza di numerosissimi sepolcri imbiancati e loschi figuri della sua specie, presenti nel PDL ,che il sottoscritto, vostro ex elettore convinto, ha preso con sommo disgusto le distanze dal vostro esecrabile partito, e si batte ora con forza affinchè la vostra cosca politica venga spazzata via dal panorama politico italiano.

con nessuna stima

Daniel Montini

Daniel Montini, Novafeltria (RN) Commentatore certificato 05.08.12 08:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei riprendere il problema del consigliere
arrestato:
ma secondo voi una persona che non sia matto
che appartiene al Movimento che sà che per
appartenere bisogna soprattutto essere ONESTI
si tiene la droga nel suo esercizio?
allora delle due: uno la droga ce l'hanno messa
e l'hanno incastrata.
due è una infiltrata con il compito di
destabilizzare il Movimento .
io propendo per questa seconda ipotesi perchè
non ritengo possibile che una persona normale
possa tenersi la droga anche in tasca.

giuseppe il patriota 05.08.12 08:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Davide Lak
e i regolamenti

Se tutti ci attenessimo ai regolamenti - come tu vuoi far credere attaccando Pistorius - in questo blog rimarrebbero in pochi. Pensa a tutte le volte che non seguiamo le semplici regole del blog che, il proprietario, Beppe Grillo ha messo alla fine di questa pagina. La prima cosa su cui dovresti riflettere è proprio questa: "ci stai riempendo il blog con pagine off topic (fuori regola) nonostante ciò parli di regole." Pensaci!

Il mio personale pensiero è che tu, più che con le gambe di Oscar Pitorius, ti incavoli con il sistema capitalistico.

Saluti
...e buona notte

Paolo Rivera

*****

dovresti sapere che, per esempio, moltissimi minipost nascono PROPRIO da commenti off topic.
tanto per dire quanto sia regola non scritta ma accettata quella di ammettere i fuori tema, e quanto ciò sia anche funzionale alla natura del blog.
e dopo quasi 8 anni di blog vedermi indirizzare alcune delle cose che hai scritto, paragonando le regole sportive a queste, mi fa quasi tenerezza.
tuttavia hai fatto una chiosa giustissima e te lo riconosco, perchè in effetti le gambe finte di PISTORIUS sono un parto distorto del sistema.
a dire il vero, più che le sue gambe finte, l'uso che ne fa e che il sistema gli concede di farne.
buona giornata.


da qui alle elezioni vedremo tante di quelle seghe mentali da far inorridire anche Rocco Siffredi
Non sappiamo quale sarà la legge elettorale, non sappiamo le percentuali dei partiti , non sappiamo nemmeno quanti saranno i partiti ,i sondaggi sono falsificati,gli sputtanamenti fra un partito e l'altro si sprecheranno, le divisioni all'interno dei partiti sono appena cominciate, i giornalai dei partiti faranno a gara per sparare sul M5S, vedremo ore e ore di trasmissioni TV ove le solite facce faranno a gara a chi le spara più grosse,il nano prometterà un milione di posti di lavoro e Bersani prometteraà la crescita si, dei disoccupati), ma per favore........
le opinioni di voto si concretizzeranno solo una settimana prima delle elezioni in conformità alle apparizioni mediatiche (cit. Mannheimer)

Paolo D., Padova Commentatore certificato 05.08.12 08:09| 
 |
Rispondi al commento

fassino a rai news:

occorre che i cittadini possano eleggere direttamente i sindaci!

ehm.....
scusate.....

ma ora come si eleggono, per sorteggio?


sei italiani su dieci non andranno in vacanza
però c'è il bollino nero per il traffico

quindi i quattro che partiranno dovranno guidare più di due auto a testa.

ma per far sta fatica, sti quattro, perchè non stanno a casa anche loro?

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

ps: per quanto riguarda il sistema elettorale, io sono per il proporzionale secco in umido con premio di minoranza alla coalizione separata maggioritaria presentatasi singolarmente in unione con le doppie camere con bagno mentre per la maggioranza presentatasi con la contro minoranza cederei uno sbarramento al 120% legato al seggio elettorale regionale in proporzione al numero delle province diviso i comuni moltiplicato 3.14 ma solo se al senato piove mentre in contemporanea a parlamento l'aria condizionata si è rotta ed il tecnico della manutenzione è bloccato in autostrada dal bollino nero con sfumature verdi tendenti al rosso.

mi sembra il sistema più semplice.

il Mandi Commentatore certificato 05.08.12 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma la domanda sul sistema da usare non potrebbe essere sbagliata?
Abbiamo visto i difetti di entrambi i sistemi elettorali,perché dovremmo desiderare di riprenderli?

Vi siete mai chiesti com'è che la Svizzera (a parte le sue banche)vada così bene?
Vi siete mai accorti che non esiste un capo del governo svizzero né un pres. della confederazione svizzera in quel sistema a democrazia diretta?
e pensate che ciò sia un bene o un male?
La Svizzera è un sistema istituzionale in cui un collegio composto da più persone funge da Capo dello Stato e del Governo
Il Pres. di turno è solo un primus inter pares con funzioni di rappresentanza,senza alcun potere né di direzione né di coordinamento dell'attività dei colleghi.Il governo non può contare su una maggioranza precostituita nell'assemblea legislativa
La composizione del consiglio federale infatti comprende esponenti dei diversi partiti politici, appartenenti tanto alla sx quanto alla dx.
Inoltre,anche se eletti dall'Assemblea federale, i consiglieri sono tuttavia in carica per un tempo predeterminato,e non sono quindi tenuti ad una responsabilità politica continuativa verso il potere legislativo.In altre parole,la Svizzera non conosce crisi di governo,né mozioni di sfiducia;reciprocamente il Governo non ha alcun potere di dissoluzione delle Camere
Il Consiglio federale o singoli suoi membri restano in carica anche qualora il loro indirizzo politico,nella forma ad es. di un progetto di legge,venga rifiutato dall'Assemblea federale, dai Cantoni o direttamente dal Popolo.Tuttavia, gli altri organi di governo(e anche il popolo stesso,mediante l'ampia diffusione degli strumenti di democrazia diretta)conservano in Svizzera un ruolo importante nell'attività di formazione delle nuove leggi
E' vero che la Svizzera è un paese piccolo e pure confederato,ma non potremmo partire da lì e ideare qualcosa di nuovo?

Siamo o no i pionieri del futuro? Perché allora ci dobbiamo portar dietro queste due palle al piede del maggior. e proporz.?

viviana v., bologna Commentatore certificato 05.08.12 07:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando si cambio' da proporzionale a maggioritario c'era l'esigenza di bloccare il potere democristiono . All'epoca pero' esistevano diverse ideologie ,esistevano i partiti politici fondati sull'impegno e la partecipazione dei militanti. Il sistema maggioritario che in teoria avrebbe dovuto esaltare quanto sopra ha creato una sola grande coalizione di centro ,una grandissima DC dentro la quale gli unici distinguo sono legati ai diritti dei gay. Berlusconi in Italia ha vinto , infatti non c'e più un comunista . E la destra sociale? Finita anche quella . Mentre le nostre famiglie italiane affondano ,i vari segretari di partito non sanno che fare! Mi permetto di suggerirlo .....: fate qualcosa di socialmente valido per farci arrivare a fine mese ...... C a z z o !!!!!!!

Dario 05.08.12 03:42| 
 |
Rispondi al commento

Un tempo c'era il proporzionale alla Camera e il maggioritario al Senato cioè un sistema misto, poi però si verificava l'ingovernabilità e il famoso ricatto di minoranza, un partitino del 3-4% poteva far saltare la coalizione e quindi si è passati per anni a discutere e fare riforme, chi si ricorda Segni e il suo movimento, un dibattito che per me risultava molto noioso, un sistema corretto alla tedesca, alla francese, alla giapponese, due palle così, poi si è passati al maggioritario con premi di maggioranza che dstorcono anche il valore del voto per cui chi è in maggioranza può fare ciò che gli pare riducendo il valore del Parlamento in nome di una governabilità che può arrivare al paradosso che una maggioranza fa delle leggi per 5 anni e quella successiva può toglierle di mezzo, ecco perchè bisogna trovare una soluzione che contempli varie questioni, alla fine però i partiti preferiscono il porcellum anche se dicono di volerlo abolire

GIANCARLO SARTORETTO, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.08.12 02:42| 
 |
Rispondi al commento

Potete pure iniziare a rilassarvi.
Dopo aver passato e superato, pur se alla benemeglio, il periodo peggiore dove tutti gli analisti avevanogià somministrato l'estrema unzione dell'euro e dei pigs, magari a ordine inverso, la casta peninsulare pare pronta a mettere in piedi il teatrino del "piano sviluppo".
Per molti, sono le parole tanto attese.
Qualche opera pubblica (tra l'altro, abito in prossimità di un cementificio, al nordparecchioovest e posso assicurare che era molto tempo che non lo si sentiva viaggiare a pieno regime, da almeno 7/8 mesi, e dato che il cemento ha scadenza, significa che sanno che andrà venduto, chi è sveglio capirà), un po d'incentivi sulle ristrutturazioni energetiche, qualcosina all'innovazione autoelettrica (mangime per polli, in quanto il non inquinamento buttato fuori porta, rientrerà dalla finestra della produzione di energia elettrica da centrali) e altre quisquiglie.
Ma poco importa, data l'attesa che il pavido italico ripone nel "purchè si faccia qualcosa e darò la mia fiducia".
Se ci aggiungiamo una legge elettorale maggioritaria......hai voglia, siete a cavallo.
Cmq nulla è perduto, certo, contro il movimento ci sono "solo": tutto l'apparato statale, tutti i partiti, regioni, province, comuni, le banche, il regno delle due sicilie (una basterebbe e avanzerebbe pure, ma meglio essere sicuri....) tutte le organizzazioni criminali (di cui sopra), lo stato pontificio (quì la colpa è della bellandi e di stirner :), i centri sociali (5 stelle sono troppe, si fosse chiamato 5 ostelli, magari...) e ultimi, ma onoris causa, i sindacati ( il padre, il figlio e lo spirit....azz no, cgilcisleuill), anche silvano, pare da voci di corridoio che se monti si ricandida, ha espresso (riferisce una talpa del suo enturagee) l'intenzione di rivotarlo :).

Per fortuna che gli eventi inattesi sovvertono spesso gli esiti previsti.

anonimo 05.08.12 02:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono molto contenta del post di oggi, il risultato del precedente sondaggio sul sistema elettorale non può che essere dovuto all'ignoranza delle opzioni di voto offerte ( o no?)

PROPORZIONALE, E BASTA.

ps: (si , li scrivono anche altri) sono stufa di sentire di Prato, se un gruppo , anche precedentemente meritorio di fiducia, ha preso la strada di appoggiare il sindaco (PDL O MENO), e di avallare inceneritori o altro, ha sbagliato movimento.
Ma glielo vogliamo dire?

http://www.meetup.com/Toscana5Stelle/boards/thread/16928492/20/

Ileana B, savona Commentatore certificato 05.08.12 01:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Grazie al blog..grazie alla curiosità che ci stimolate..anche se diventa quasi sempre una rabbia esplosiva, che cerchiamo di razionalizzare con l'uso dell'intelletto
Leggo a fianco:"Quest’anno a Londra sono andati 290 atleti, di questi 183 (il 63%) sono militari, poliziotti o assimilati..
Circa due terzi degli atleti inviati alle Olimpiadi sono perciò pubblici dipendenti che fanno sport per mestiere e che vengono retribuiti dai contribuenti e che lo saranno anche quando avranno smesso da tempo di gareggiare.
questi olimpionici sono solo la punta di un costosissimo iceberg che comprende migliaia di atleti, dirigenti, funzionari, oltre che decine di strutture e tutto il resto. Un rapido giro sui siti delle varie organizzazioni sportive apre scenari divertenti e inquietanti su questo strano mondo di atleti in uniforme."
Ora abbiamo un altro motivo per capire perché qui in Italia tante cose non funzionano..

Cafiero Pasquale 05.08.12 01:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi c'e stata un' ennesima illuminazione bovina, non non e' il virus, pero' quasi.
Tale alessandro dice che il m5s e' come gli altri partiti, che ora sembrano cittadini , ma poi al governo diventano partiti, e nella vita non cambiera' mai niente e la storia insegna che
tutti vogliono solo il potere e i soldi.
Gli ho detto che quelli dei banchetti mi son sembrati cittadini per davvero che mi hanno offerto da bere il vinello e che secondo me il suo compaesano gattopardo ha sparso qualche arma biologica tempo fa.
Una domanda ma il sale del mediterraneo che cazzo fa ai cervelli degli italiani?
non si spiega sto liquame presente nella testa della gente.
domani parlo con altri 3 vediamo se bisogna farsi venire le emorroidi oppure qualcuno quaglia di testa.beppe, santo subito!

mary dg 05.08.12 01:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vi suggerisco un altro video-esperimento.

Qui potrete accertarvi da voi stessi se fate parte del 98% del 'gregge' o del 2% di "mentalmente indipendenti".

Ma seguite alla lettera le istruzioni del video.

Se vi va vi aspetto qui per la risposta.

ps. non per vantarmi ma grazie a dio io faccio parte del 2%....(giuro...:-)

Dino Colombo Commentatore certificato 05.08.12 00:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DI COME LA PRESSIONE DI UN GRUPPO PUO' INFLUENZARE LE MENTI PIU' DEBOLI E NON INDIPENDENTI.

OVVERO COME PIEGARE LA VOLONTA' DEL SINGOLO ANCHE CON L'INGANNO. PENA IL SENTIRSI 'EMARGINATI'

(A PROPOSITO DELL'INFLUENZA DEI MEDIA SUGLI INDIVIDUI)

VEDETELO E RIFLETTETECI SU.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=aEH-Vu82lEY#!

Dino Colombo Commentatore certificato 05.08.12 00:40| 
 |
Rispondi al commento

Montidipieta parafulmine della partitocrazia

quando andremo a elezioni e Beppe fara il pieno e obbligherà il paese a portare una riduzione della spesa politica noi rifioriremo e porteremo sulle vostre tombe politiche mazzi di fiori tutti i giorni

giorgiodamilano liberale Commentatore certificato 05.08.12 00:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ringrazia il figlio del golpista antonio segni detto mariotto che ha voluto questa svolta del menga.
E quanti si sono battuti per questa grande innovazione della democrazia.
Tutti adesso a battersi il petto per come ci siamo ridotti ma allora non c'era quasi nessuno che si opponeva alle riforme volute dal figlio del golpista nero.

lorenzo b., fi Commentatore certificato 05.08.12 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Il prof. Giannuli, nostalgico del proporzionale, si è accorto che dal 1989 il mondo è cambiato?

Si è accorto che in Italia non c'è più il Partito Comunista più forte d'Europa?

Si è accorto che il sistema proporzionale funzionava perche obbligava il cosidetto Pentapartito, a fare massa contro il PCI.

NO! Probabilmente non se n'è accorto!

Giulio Cabella, Lerici Commentatore certificato 05.08.12 00:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

oggi è stata una giornata movimentata... il gatto mi ha pisciato sul tappeto, il macellaio aveva finito le cosce di pollo e mia zia è arrivata in ritardo alla messa delle sette. quotate il commento per favore...

warren malandrone 05.08.12 00:07| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE SE SPEZZO LA DISCUSSIONE, MA VORREI DEDICARE UN DOVEROSO E VIBRANTE, ACCALORATO VAFFANCULO ! ALLA SIGNORA DILETTA BOTTA EX M5S

Per altro gli controllerei meglio anche i documenti, perchè io sono del 76 e sembro ancora un ragazzo, ella me pare mi madre invece.

lucifero 05.08.12 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti.Casini, il superlecchino della politica,ed il professor sotutto Bersani hanno proposto che i partiti formino le loro alleanze solo dopo le elezioni. In tal modo troveranno certamente la forma ed i numeri per stoppare il M5S.Sarebbe un gran piacere che i loro calcoli interessati andassero a puttane e qualcuno di loro non avesse neppure i numeri per entrare in Parlamento.Delenda burocratia necesse est! Viva l'Italia!Cincinnarus da Genova

Pietro Marini 04.08.12 23:59| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/
SABATO 4 AGOSTO 2012

ORA TUTTI ALLA RICERCA DI UNA UNA SOVRANITA' POLITICO-ECONOMICA "PERSA" ....chi ha capito tutto da tempo viene tenuto dietro le quinte ....non sia mai....

Caneliberonline 04.08.12 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Non dimentichiamoci di questi vecchi politici(tutti)dove ci hanno portato,che mostro hanno creato,parandosi il culo,preoccuppandosi di mantenere i privilegi che ora non vogliono che gli vengano toccati,noi,non facciamo altro che imitare i nostri (Prodi condottieri).Di piu' non possiamo fare,se loro danno il buon esempio andandosene noi sosterremo i nuovi politici(se e'vero che servono per governare).

Carlo R., Romagnano Sesia Commentatore certificato 04.08.12 23:37| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/
SABATO 4 AGOSTO 2012

ORA TUTTI ALLA RICERCA UNA SOVRANITA' POLITICO-ECONOMICA.....chi ha capito tutto da tempo viene tenuto dietro le quinte ....non sia mai....

Caneliberonline 04.08.12 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Ho già sostenuto in questa sede la necessità di un sistema maggioritario con sbarramento, ciò al fine di eliminare piccole liste di comodo a scudo di allenze poco pulite. Ho, però, notato che questa soluzione da me condivisa da sempre é, purtroppo, poco conosciuta ai giovani cresciuti nel maggioritario, poi, diventato porcellum a detta anche di chi l'ha prodotto.

kikka 04.08.12 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"CULO FLACCIDO" si prepara ancora una volta (!!!) a ricandidarsi.

Il 17/11/11 scrivevo qui sul Blog:

"Sapete cosa ha detto indirettamente il "Colui"?

"Lasciamoci togliere le castagne dal fuoco da Monti & Co.

Lasciamogli fare il "lavoro sporco" prendendosi sulle LORO spalle tutte le magagne che gli abbiamo lasciato in eredità.

Quando la tavola sarà stata pulita e riapparecchiata, un calcio nel culo e RIPRENDIAMO A DIVERTIRCI NOI"

UN Pò COME HANNO FATTO CON PRODI VA.

Gli hanno fatto ricostruire le macerie che avevano lasciato col loro precedente governo.

Gli hanno permesso di inimicarsi tutti quelli che Prodi lo avevano votato con leggi di 'salvezza nazionale' tipo le tasse e l'indulto INVISI ALLA MAGGIOR PARTE DEI SUOI ELETTORI e quando il poveraccio era pronto a fare qualcosa anche per i lavoratori,UN BEL CALCIO NEL CULO E I DESTRONZI SI SONO ABBUFFATI DEI VOTI DEI DELUSI E HANNO TROVATO DI NUOVO LA TAVOLA IMBANDITA E APPARECCHIATA.

E PRODI PASSAVA PER 'INTELLIGENTE'!...AZZZ...FIGURIAMOCI GLI ALTRI!.

Vedrete se stavolta non rifanno lo stesso 'GIOCO'.

Poi una volta dato un CALCIO IN CULO PURE A MONTI & Co. il Nano Malefico rimette in funzione tutta la potenza di fuoco delle sue televisioni e giornali per lobotomizzare ancora una volta gli italiani, fa scrivere una nuova canzonetta demenziale per i lobotomizzati & corrotti che lo seguono e si ritrova DI NUOVO AL POTERE!.

Qualche dote divinatoria qualcuno dovrebbe riconoscermela...puttana eva.

Dino Colombo Commentatore certificato 04.08.12 23:24| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

a ogni legislatura questi banda di partiti per assicurarsi i numeri per governare e circondarsi di personaggi accondiscendi e servili,creano ex novo una legge elettorale ad hoc senza preocuparsi dello scandalo che puo' suscitare all'opinione pubblica per di raggiungere i loro obiettivi.sono dei banditi

aldo ., varese Commentatore certificato 04.08.12 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Gli errori fatti si dovrebbero pagare!
Chi è che ha voluto il maggioritario?? Sono stati i tanto osannati radicali.
Però il nostro prof. Dovrebbe sapere che quello che andava bene 30 anni fa (dove probabilmente anche lui è andato a votare il referendum sul maggioritario) adesso ci facciamo belli con le critiche a questo o a quello.
Un saluto

roberto b. Commentatore certificato 04.08.12 23:12| 
 |
Rispondi al commento

E' ora di contarci.

http://www.ritornoallalira.it/risultatiSondaggio.php


A proposito del post qui a fianco "Macchina realizzata ed alimentata con la canapa",io è na vita che mi alimento a canapa e viaggio da dio!!!!!

o si si 04.08.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo le polemiche per l’apertura di Vendola all’alleanza con Casini, si inserisce Rifondazione comunista che chiede a Di Pietro, sindacati e associazioni di costruire assieme un cartello politico alternativo a destra e sinistra. Il segretario del partito pensa a un’alleanza che si basi su una serie di punti: dalla contestazione delle politiche europee “che stanno strozzando l’Italia”, alla patrimoniale, perché “bisogna prendere i soldi dai ricchi e non dai lavoratori”, fino alla difesa del lavoro e dello stato sociale

SPAVENTAPASSERE 04.08.12 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Ot sulla consigliera di Genova
arrestata per droga...
non possiamo pretendere che nel m5s, soprattutto ora che ha un notevole peso politico, non si infiltrino delinquenti di ogni categoria.
Sicuramente mediamente meno che nei partiti, visto che non imbarchiamo politici in carriera e tantomeno i loro pacchetti di voti comprati.
Avremo altri scandali, ne son quasi certo, ma la differenza la fanno le idee.
Le persone possono anche infiltrarsi, ma il m5s ha nel suo programma leggi capaci di abbattere la mafia e la corruzione nella politica, togliendo potere ai partiti sui quali la corruzione ha appunto fatto fulcro.
Sono le idee e i programmi che fanno la differenza, il m5s non potrà vantare la perfezione o di essere immune da delinquenti, ma nessun partito può vantare un programma con leggi capaci di scardinare un sistema corrotto e antidemocratico. E quindi avanti tutta movimento 5 stelle!!

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 04.08.12 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Stamattina Oscar Pistorius sorrideva nelle inserzioni pubblicitarie di tutti i giornali inglesi, accanto al marchio del suo sponsor. Ora l'abbiamo visto allo stadio olimpico e in tv qualificarsi per la semifinale dei 400. Ma è possibile discostarsi dal plauso generale? Si offende qualcuno se il caso Pistorius mi pare una forzatura? Non hanno inventato le paralimpiadi apposta? I diversamente abili non hanno molte altre vie per mettere la loro forza morale al servizio di se stessi e della comunità? Non è forse su una sedia a rotelle Wolfgang Schauble, l'uomo più potente d'Europa? Davvero c'è bisogno di forzare i regolamenti e la logica per portare Pistorius alle Olimpiadi?"

da corriere.it


Se Fassino è stato eletto sindaco anche grazie ad un accordo con un capo andrina di Rivoli e nonostante il comune di Torino sia in rosso finanzia la ristrutturazione di un edificio in un piccolo comune piemontese,La Loggia, abitato totalmente da calabresi e Bersani appoggiava la Tav per fare lavorare le cooperative delle sue parti sapendo che però il movimento terra è praticamente tutto controllato da una organizzazione malavitosa possiamo definirli camerieri dell'ndrangheta?
Se il Pdl ,oltre ad una interminabile sequela di contatti con la mafia siciliana tramite Dell'Utri, ora ostacola Scarpinato alla candidatura a Procuratore Generale di Palermo può essere definita l'associazione dei camerieri della mafia siciliana?
Se Pd e Pdl sono solo d'accordo per un'unica cosa: Fermare il M5S allora il M5S è il movimento più forte che esista al mondo.

A questo punto a chi ha giovato l'invio di Ingroia in Guatemala e chi ha dato il ben servito a Barillaro?

ruoli 04.08.12 22:54| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del post qui accanto "Scarpinato non deve arrivare a Palermo!" dove si dice che:

"Il consigliere laico PDL(!!!...E QUANDO MAI!!!...ndr) Nicolò Zanon (E CHI E' MAI COSTUI?...ndr)ha chiesto al CSM di attivare una pratica nella prima commissione da lui presieduta CONTRO il Procuratore generale di Caltanissetta Roberto Scarpinato. Scarpinato è accusato per le parole pronunciate il 19 luglio alla commemorazione di Borselllino, tra queste: "imbarazzante" partecipare "a cerimonie ufficiali per stragi con la presenza nei posti riservati alle autorità di personaggi dal passato e dal presente equivoco".

Ma io mi domando e dico...ma è mai possibile BLOCCARE il giusto riconoscimento a un giudice SPECCHIATO come SCARPINATO PER UNA FRASE DA LUI ESPRESSA (e che per averla detta era SICURO DI QUELLO CHE DICEVA!)

Questa storia mi fa tornare alla mente la mancata nomina di Falcone a consigliere istruttore a Palermo.

Il 25 giugno 1992, durante un Convegno a Palermo organizzato da La Rete e dalla rivista Micromega , PAOLO BORSELLINO affermò:

"Quando Giovanni Falcone, solo per continuare il suo lavoro, propose la sua aspirazione a succedere ad Antonino Caponnetto, il CSM, con MOTIVAZIONI RISIBILI gli preferì il consigliere Antonino Meli. Falcone concorse, qualche GIUDA si impegnò subito a prenderlo in giro, e il giorno del mio compleanno il CSM ci fece questo regalo. Gli preferì Antonino Meli. »

POSSIBILE MAI CHE DOPO 20 ANNI ESATTI SI DEBBA RIPETERE ANCORA LO STESSO COPIONE IDENTICO A QUELLO DI MELI-FALCONE???

E' MAI POSSIBILE CHE MISERANDI FIGURI TRAMINO ANCORA OGGI COME ALLORA, SALVO POI PIANGERE LACRIME DI COCCODRILLO SU QUELLE STESSE PERSONE QUANDO SONO MORTE MA CHE HANNO AVVERSATO IN OGNI MODO DA VIVI?

BEPPE...DOPO 20 ANNI LI FACCIAMO VINCERE DI NUOVO??? NONOSTANTE "LA RETE"???

Dino Colombo Commentatore certificato 04.08.12 22:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

145)Caro sig. A.Serra VADA PURE LEI A FARE IN C...!

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 04.08.12 22:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

FORZA GRILLO!!!

FREEDOM FROM POLITICAL PARTIES!!!

alberto carosi, ascoli piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.08.12 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Ot
andreotti ricoverato,dai che forse tagliamo la prima pensione d'oro.E non rompete er lazzo che la morte no si augura a nessuno, sono ateo!

il potere logora il buco del culo di chi non ce l'ha 04.08.12 22:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Interessante post...dall'esito del sondaggio di pochi giorni fa si è capito che molti non conoscono bene i sistemi elettorali.

Io sono fra quelli, non capisco bene la logica elettorale.

Ad esempio Aldo Giannuli dice che si prevede:

37% PD/SEL
32% PDL/lega
14% M5S
9% UDC
7% FLI/API
6% IDV
0'5 ALTRI

queste percentuali mi lasciano perplessa e non perchè la somma da 105.5%...ma soprattutto perchè non credo affatto che i diversamente ladri al governo possano ancora ottenere questi consensi elettorali.

Quando si parla di sistema elettorale poi, non si affronta mai il problema dei problemi, che a mio parere sta nel trovare una soluzione per richiamare la cittadinanza alle urne.

I partiti pensano ad ottenere condizioni a loro favorevoli, ma nessuno pensa a come ISTITUZIONALIZZARE E CERTIFICARE il dissenso di chi non va più a votare.

http://cise.luiss.it/cise/2012/05/08/comunali-2012-crolla-laffluenza-si-vota-di-piu-al-sud/

Su questo blog si è parlato spesso dell'opzione "none of the above" già sperimentata in diversi paesi, che invita gli astensionisti a recarsi comunque alle urne dichiarando che intendono votare "nessuno di quelli in lista".

Questo deve essere il nostro ruolo primario visto che nessuno se ne occupa, chi vota M5S vota soprattutto nessuno di loro...


A Fruttaro' ma se per caso te staccano e recchie, come faresti a ascorta' sta musica? Te metti a protesi? E se si poi partecipa' ai campionati de recchione olimpico? Mah.....ntema co l'argomento serale.....
http://m.youtube.com/watch?v=ZAXMYCeq2Ao#

luis p Commentatore certificato 04.08.12 22:32| 
 |
Rispondi al commento

OT "a tutti quelli che pensano che se i loro commenti qui non vengono votati non contano poi molto".

Vi sbagliate.

Ci dev'essere qualcuno addetto a segnalare a Beppe i commenti più interessanti o in subordine credo che molti li legga lui stesso.

Ad es. qualche giorno fa (La Merkel è cattiva) e in un commento delle ore 23.20 (voti Zero Spaccato...:-)segnalavo le STRANE MORTI "CAUSA CAMION" col quale è STATO AMMAZZATO IL GIUDICE BARILLARO in Namibia.

E leggendo solo stasera il post di Beppe sulla strana morte del giudice Barillaro mi sono accorto (con soddisfazione) che quel post riprendeva diversi spunti del mio di qualche giorno prima sullo stesso argomento.

E quando mi sembra che Beppe prenda spunti dai nostri commenti per fare i suoi post, io mi sento gratificato.

Quindi scrivete senza stancarvi...a volte è proprio nei commenti senza voti che si nascondono perle di saggezza (e interesse).

Dino Colombo Commentatore certificato 04.08.12 22:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordate questa frase : "Il mezzo È il messaggio"di marshall mcluhan , poi mettetevi un po' a pensare.Il parlamento è già del movimento 5 stelle.

Andrea Cheli 04.08.12 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre piu' insistenti le voci di Casini al quirinale......
Bersani premier e Vendola al welfare...........Grillo aiutaci tu o stavolta e' la fine.

Sabrino Di Renzo, Gradara Commentatore certificato 04.08.12 22:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La legge elettorale non cambierà e il movimento 5 stelle entrerà in parlamento con il premio di maggioranza.
Dopodiché ci toccherà governare questo paese!
POTRANNO INVENTARSI DI TUTTO MA IL LORO DESTINO E' SEGNATO.

michela fabbrini, san giovanni valdarno Commentatore certificato 04.08.12 22:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

LA HYBRIS DI PISTORIUS

Definita nella Poetica di Aristotele, il termine hybris si può tradurre con tracotanza, superbia, orgoglio. Era, per gli antichi Greci, quell’atteggiamento per cui un individuo compie azioni che violano leggi divine immutabili, volendo così farsi pari agli Dèi.
Pur se gli Dèi sono morti, assassinati dal nostro orgoglio, tuttavia l’uomo non ha mai cessato di commettere questo peccato, aizzato da sempre nuovi dèmoni. Oggi tocca al Progresso, novello Mefistofele che par promettere di esaudire ogni nostro sogno, pur che gli vendiamo non tanto l’anima – ché quella ce la siamo persa da un pezzo – ma noi stessi, la nostra sopravvivenza, la nostra vita.
Noi, nuovi piccoli e miseri Faust, alla Scienza abbiamo chiesto tutto: sostanze "magiche" e meravigliose che stravolgano la Natura, macchine eccezionali che ci trasportino velocissimi, che ci mostrino ciò che è lontano e nascosto, che ci svelino ogni mistero. Abbiamo chiesto il Potere, ed abbiamo avuto il mostruoso vaso atomico di Pandora.
Ad una sua branca, la medicina, abbiamo chiesto addirittura l’impossibile (tanto siamo arrivati ad odiare noi stessi, tanto a fondo abbiamo reciso le nostre radici): di non essere più noi stessi, come gli Dèi ci hanno fatto, di non essere più mortali. Così, laboratori infernali hanno cominciato a scavare nel nostro fondo più intimo, sventrando e ricomponendo cellule e Dna, creando mostruose chimere, ‘clonando’, in una blasfema caricatura della Creazione.
Non accettiamo di essere ciò che siamo, ecco il punto. Non accettiamo di morire, e quando è stato tentato tutto ciò che la pietà e l’affetto possono agire, nonostante ciò deleghiamo il nostro corpo a macchine disumane, di cui diveniamo parte, trasformandoci in mostruosi fantocci non-umani.
Prima ancora di quel passaggio, ad un certo punto comunque inevitabile, non accettiamo di invecchiare.

segue


http://notizie.it.msn.com/approfondimento/sempre-piu-debiti-oltre-20mila-euro-a-famiglia

Un interessante pubblico disinvolto link dove deliziarsi con la sventura apocalittica di aver avuto fior di galantuomini che mentre benedicevano con una mano la gente arraffavano a man bassa con l'altra!Praticamente non basta il ladrocinio delle inutili tasse lacrime e sangue da noi versate e per beffa non impiegate per il bene sociale e comune ma destinate al pozzo di san patrizio creato da questi scellerati ma ecco il quadro offerto dai Vidoc ladroni stampato su MSN come se nulla fosse e prima notizia affianco alle olimpiadi.Anche noi prenderemo la medaglia.Meglio non dire per pubblica pietà di che cosa sarà fatta....Siamo ormai su di una zattera in mezzo ad un mare di M...a
Solo il Mov.to CinqueStelle potrà tentare di non farci affogare nel più disgustoso dei liquami.
L'attuale politica.Tutta.

Francesco Roma*****

Francesco Roma***** 04.08.12 22:16| 
 |
Rispondi al commento

@Viviana V., Bologna

Esprimi il nome di un grande Stato, dico uno, al mondo che attui integralmente la democrazia diretta come sistema di governo.

Ti dico subito, a scanso di equivoci, che: la Svizzera, comunque piccolo Stato, la attua solo riguardo agli articoli, della sua Costituzione, che ho citato nel mio scritto; che il Liechtenstein, che la attua, è all’incirca grande come la provincia di Bologna, la città da dove, stando al tuo pseudonimo, provieni; che quegli Stati USA che la attuano, comunque non integralmente, fanno parte di una Federazione che non la attua; che alcuni Stati Centroamericani che forse, anche se non integralmente, la attuano, sono universalmente riconosciuti come Repubbliche delle banane.

Ritornando alla domanda iniziale, se per caso quel grande Stato non esistesse, esprimi il nome di quello che per ultimo l’ha attuata.

Se per caso quel grande Stato fosse la Russia sovietista, allora, per onestà intellettuale, dovresti riconsiderare il tuo commento dedicato al mio post delle 17:03.

Giulio Cabella, Lerici Commentatore certificato 04.08.12 22:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è da aggiungere che se in questo momento è il Movimento Cinque Stelle, accreditato nei sondaggi elettorali del 20 per cento e passa dei voti, l'incubo che incombe sul vecchio establishment partitocratico, il collegio uninominale favorisce proprio i partiti strutturati ed in grado di mobilitare clientele e voto di scambio, nella logica che il vincente anche se di un solo voto guadagna tutta la posta in palio, al contrario della scelta fondata sulle liste dove prevale maggiormente il voto di opinione.
In ogni caso, qualunque decisione venga presa, ciò che si deve sperare è che si tratti di conti fatti senza l'oste e cioè una cittadinanza che si risolva finalmente, almeno nella cabina elettorale, a dar vita ad una rivoluzione.

Domenico Lico, Mileto Commentatore certificato 04.08.12 22:13| 
 |
Rispondi al commento

forse sghignazzerete ma non me ne frega
io con i miei ottocento euro al mese non ho
paura di niente e di nessuno perchè al
contrario di voi sono abituato a mangiare
pochissimo e a vivere come S.Francesco
infatti mia nonna diceva :due sono i potenti
il re e quelli che non hanno niente.
però quelli che non hanno niente non sono
stupidi e voi dovrete fare i conti anche con
loro se vorrete arrivare a palazzo Chigi.
io che appartengo a loro sono un anomalo
perchè uso il computer per comunicare loro
se lo hanno è solo per giocare.
noi del blog quanti saremo? diecimila centomila
assai assai loro sono milioni.
qualcuno dice peste e corna contro specialmente
quelli del sud vi vorrei fare sentire le più
belle bestemmie del mondo quando parlo di voi
nordisti ma non posso sono troppo triviali.
purtroppo questa cacchio di Italia è nata male
è stato come due che si sposano e mai avrebbero
dovuto sposarsi.
allora non sarebbe meglio che ognuno se ne vada
per i fatti suoi? non sarebbe meglio invece
di vivere bestemmiandoci a vicenda?

a proposito io insisto
FUORI DALL'EURO FUORI DALL'EURO FUORI DALL'EURO.

giuseppe il patriota 04.08.12 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Che la "Casta" cerchi con tutte le sue forze di mantenere i suoi privilegi e di accrescerli,lo capisco,anche se lo condanno;quello che non capisco è perché il presidente Napolitano sia dalla parte loro!Ma non è il Presidente degli italiani?

Ignazio Virzì 04.08.12 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Da una legge elettorale ci si può attendere al massimo che faccia meno danni possibili e da questo punto di vista è, a mio avviso, auspicabile il ritorno ad un sistema proporzionale che garantisca la presenza in Parlamento anche delle minoranze, con un unico voto di preferenza sui candidati (onde evitare le vecchie abitudini della Prima Repubblica con le cordate di candidati trainati dal capo corrente) ed una ragionevole soglia di sbarramento che eviti l'inutile proliferare di partiti e partitini. Il proporzionale assicurerebbe almeno di rendere più difficili colpi di mano sulla Costituzione (così come avvenuto con l'inserimento nella nostra Carta fondamentale, senza dover passare per un referendum popolare confermativo, dell'obbligo del pareggio di bilancio da parte di una maggioranza estesissima in Parlamento ma espressione a malapena della metà dei cittadini aventi diritto al voto) e probabilmente una migliore selezione delle cariche istituzionali, di controllo e di garanzia.
La governabilità è un altro discorso: con PD, PDL e UDC che appaiono unanimemente convinti della necessità di operare in continuità con le politiche del governo Monti o addirittura, anche se non possono dirlo esplicitamente, di ripetere nella futura legislatura l'esperienza del governo di salvezza nazionale, pensare che la contrapposizione tra questo centrodestra e questo centrosinistra possa avere altro scopo se non quello di ingannare ancora una volta i cittadini è appunto pura illusione.
E andrebbe altresì chiarito che l'indicazione del premier sulla scheda elettorale è qualcosa di contrario alla Costituzione vigente che affida al Presidente della Repubblica, sentiti i partiti in Parlamento, il potere di scelta del capo del governo. Poi se PD, PDL e UDC vorranno continuare a governare insieme anche dopo il 2013 e se avranno ricevuto voti sufficienti lo faranno comunque, a prescindere di qualunque legge elettorale. Queste sono le mie convinzioni, evidentemente opinabilissime.

Domenico Lico, Mileto Commentatore certificato 04.08.12 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Per i cultori della materia una buona legge elettorale dovrebbe contemperare due diverse e tra loro sostanzialmente contrapposte esigenze: la governabilità, cioè far scegliere esplicitamente ai cittadini il partito o la coalizione da cui vogliono essere governati purché con un sufficiente livello di coesione ed in grado di realizzare il proprio programma politico, e un'adeguata rappresentatività delle varie correnti ideologiche e politiche nelle quali si articola una determinata collettività nazionale.
Al riguardo però bisognerebbe anzitutto riconoscere che è un'illusione pensare che una legge elettorale qualsivoglia possa svolgere di per sé un ruolo virtuoso per il funzionamento delle istituzioni democratiche quando manca una classe politica onesta, capace, rispettosa delle regole costituzionali e nel contempo un corpo elettorale composto di cittadini consapevoli, informati, educati alla coscienza civica.
La storia parlamentare italiana successiva all'adozione del maggioritario ne è la dimostrazione: coalizioni dotate dei numeri per governare ma lacerate al proprio interno da insanabili divisioni politiche, trasformismi, ribaltoni, cambi di casacca di deputati e senatori motivati da evidenti ragioni di convenienza personale fino a giungere al commissariamento del governo Berlusconi che pure poteva contare su di una vastissima maggioranza parlamentare.

Domenico Lico, Mileto Commentatore certificato 04.08.12 21:51| 
 |
Rispondi al commento

ripetizioni di educazione civica per i capoccioni dell'idv
“Tonino sta mandando tutto al macero”: parola di Massimo Donadi, capogruppo alla Camera dell’Italia dei Valori. Il deputato, intervistato dal Corriere della Sera non risparmia critiche all’apertura di Antonio Di Pietro al Movimento 5 Stelle. Una scelta autodistruttiva secondo una parte del partito, che porta a un sostanziale passo indietro: ”Ci abbiamo messo anni a creare tutto questo. A trasformare l’Idv da movimento di protesta a partito di governo”


tradotto dal politichese
"di pietro lascia perdere il m5s andiamo al governo che un bel posto di ministro per me sarebbe il giusto coronamento di una carriera politica. Se non mi fai fare carriera me ne vado nel pd sbattendo la porta, bersani al tuo posto avrebbe già trovato un modo per fare proseguire la mia carriera."

Lettera aperta a Di Pietro
Tonino io ti capisco sei in buona fede, da noi ti troveresti molto meglio, hai già svolto 2 mandati ma daresti una lezione a questi tuoi compagni di partito che non esitano a pugnalarti alle spalle.

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 04.08.12 21:26| 
 |
Rispondi al commento

beppe dopo la lezione di storia e attualutà si potrebbe avere anche il parere di un esperto di politica internazionale sui sistemi esteri?
soprattutto nelle democrazie funzionanti bene (scandinavia danimarca svizzera...)
Mi pare che nessuno usi il proporzionale, penso abbiano i loro buoni motivi

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 04.08.12 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Il problema di fondo è un altro: è l’elettore coglione o bue …
Questi mantenuti chi li ha votati?
Chi ha votato D’Alema? Chi Casini? Chi Berlusconi?
Alle prossime elezioni gli stressi coglioni voteranno gli stessi banditi (vedi le 5 leggi della st5upidita umana di Carlo Cipolla) …
Quindi il problema di fondo è un altro: quelli che votano i banditi …
La soluzione? Non andare a votare ... Un sistema “elettorale” basato su un criterio casuale, su sorteggio tra aventi diritto a candidarsi … senza vincolo di partito … etc. Tu ti vuoi candidare alla presidenza del consiglio? OK … stabiliamo quali devono essere i requisiti per tale funzione ...e sceglie la sorte tra tutti quelli che si sono candidati per tale funzione … in modo analogo per tutte le altre cariche, parlamentari, sindaci, ecc.

nero di sepia 04.08.12 21:12| 
 |
Rispondi al commento

ma che sto a parlà da sola? :D

comunque l'accordo pare vicino....


http://www.asca.it/news-Legge_elettorale__a_un_passo_dall_accordo_tra_Pdl__Pd_e_Udc-1184324-POL.html


.. oddìo, non che il pateracchio PDL + Lega andasse molto meglio

però almeno erano talmente figli di mammeta tutti e due che hanno retto pure davanti alle evidenze più incredibili..

se queste sono le ALLEANZE che ci verranno riproposte, con la salsa UDC che si sposta leggermente da destra a sinistra (qualcuno ha notizie di Fini?..) che ben vengano le novità!!


.. per tacere del pateracchio Partito Democratico: ex DS + ex Margherita, in funzione (almeno spero..) sempre della fantomatica "governabilità"

col risultato che, non solo si sono di nuovi divisi, ma gli stessi ex democristi rimasti continuano a rompere agli altri ad ogni occasione

poi dice che non avevano ragione Peppone e don Camillo .. l'Italia da sempre con questo GIOCO della chiesa sulle spalle!

Paola Bassi Commentatore certificato 04.08.12 21:00| 
 |
Rispondi al commento

in Topic
**

concordo anch'io sulla validità del proporzionale che rispecchia la volontà degli elettori!

è pur vero - se la memoria non mi inganna - che a volte dopo il voto risultava difficile costituire con i vari partiti dei governi che durassero..

e quindi venne introdotto il maggioriario che "premiava" i vincitori.. col risultato di avere governi orribili inamovibili!

quante volte berlusconi & compari, nonostante le porcate che commettevano non pensavano minimamente a schiodare e si facevano scudo col fatto che loro "erano stati eletti dal popolo"??

Paola Bassi Commentatore certificato 04.08.12 20:55| 
 |
Rispondi al commento

non ci si può credere che quella congrega di lacchè assoldati denominata pdl abbia ancora il 18%. comunque forza 5stelle forse ne usciremo.

giovanna da roma 04.08.12 20:54| 
 |
Rispondi al commento

un po' OT - ma non troppo
***

Ci siamo giocati pure Clint Eastwood, che ha detto appoggerà Romney.
A parte il tema sul fisco, ha raccontato di aver conosciuto Romney quando girava 'Mystic River' a Boston e il politico correva per il posto da governatore del Massachusetts:
''Ho visto i suoi spot e ho pensato 'Dio mio, questo ragazzo e' troppo bello per essere governatore. Sembra piu' un presidente''..

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/daassociare/2012/08/04/USA-2012-CLINT-EASTWOOD-SOSTIENE-ROMNEY_7290972.html

Paola Bassi Commentatore certificato 04.08.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento

ci dovrebbero essere dei limiti alle cialtronate che uno può scrivere
spero che un'auto ti passi sulle gambe e te le tronchi, delinquente! è l'unica cosa che meriteresti

viviana v.

*****

ma lo stavi dicendo a me???


fRa le ore 20.00 e le ore 20.30 al massimo i Call Center da dove scrivono i troll legaioli, piddini e piddimenoellini chiudono. E si vede.

Che non abbiano abbastanza fondi per garantire dei cambi turno?

Bah..:)

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 04.08.12 20:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COME IPOTESI DELLA PROSSIMA LEGGE ELETTORALE SONO STATI FATTI: IL DOPPIO TURNO ALLA FRANCESE, IL SISTEMA TEDESCO, QUELLO SPAGNOLO.
IO SONO SICURO CHE SARA' " L'INCULATIO ALL'ITALIANA"

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 04.08.12 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo i migliori tiratori del mondo.
Rivoltiamoci ora...
non nella tomba.

Valter Conti M5☆ Commentatore certificato 04.08.12 20:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IRAN: Quattro banchieri condannati a morte per frode

Fonte: Net1news

Quattro imputati sono stati condannati a morte per l’appropriazione indebita di 2.600 milioni di dollari in cui erano implicate sette banche pubbliche e private, il più grande caso di corruzione rivelato nella storia della Repubblica islamica dell’Iran.

Il procuratore generale e portavoce del Sistema Giudiziario iraniano, Gholam Hussein Mohseni Ejei, ha detto che il tribunale di Teheran che si occupa del caso ha emesso sentenza contro 39 imputati, tra cui quattro sentenze di morte, due ergastoli e per il restante 25, 20 e 10 anni di carcere, senza specificare i nomi.

Valter Conti M5☆ Commentatore certificato 04.08.12 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VENDETTA…………
Dobbiamo fare ai politicanti, a loro quello che loro hanno e stanno facendo a noi e alle nostre famiglie.
Dobbiamo farli vivere con una paga da euro 1200, al mese , sui quali però grava una imposta IVA del 20% mediamente, per cui rimangono netti dalle tasse senza considerare, ICI , TASSA RIFIUTI, TASSA TELEVISIONE, ACQUA, ENERGIA ELETTRICA, TELEFONO, ECC. ECC. con questi soldi gli facciamo pagare il mutuo, contratto perché se vi ricordate spronati da “mortadella-vallium” per cui euro 1200- IL 20% DI IVA RIMANGONO 960,00 – euro 400 di mutuo rimangono euro 560,00 per vivere….in un mese si fa un pieno di carburante per totali litri 50 di benzina per un totale di euro 70,00 e rimangono euro 490.00 per vivere. Poi abbiamo luce, gas, acqua, abbonamento tv, tasse locali ed altro ancora euro 125 al mese, e….. rimangono per vivere euro 367.50……
Ora vestitiamoci mangiamo mandiamo i figli all’università o alle superiori……
Ora penso che la situazione economica dei vari non politici ma politicanti sia ben diversa dalla nostra…
Noi però continuiamo a pagare ed in cambio non abbiamo, NULLA, proprio NULLA, nemmeno le visite mediche necessarie, queste, le rimandano da tre mesi……a sei mesi e noi però PAGHIAMO…….Paghiamo per non avere NULLA in cambio……..BASTA, BASTA, BASTA……
Cittadini riprendiamoci quello che ci è dovuto…….CITTADINI RIPRENDIAMOCI QUELLO CHE CI E’ DOVUTO……..
DOVE SONE LE FORZE RIVOLUZIONARIE? DOVE SONO? DOVE SONO......?
DOVE SONO i comunisti.....?
SONO TUTTI IN BARCA, NELLE LORO BARCHE pagate però col mutuo
Sono a VELEGGIARE CHE VELEGGIANO.....e/o NEI migliori RIRTORANTI 5 stelle .... CHE SI INGOZZANO O NEI BORDELLI CHE SNIFFANO......
WWW I VERI PATRIOTI WWWW GLI OTTO DEL CAMPANILE MESSI A TACERE E A MORIRE IN CARCERE….. E PER TROVARE LORO POSTO SONO STATI RILASCIATE TRE BANDE DI ALBANESI.....ASSASSINI.......
WWW I VERI PATRIOTIWWW OGGI “BRIGANTI” MA DOMANI EROI.

Decima Legio Commentatore certificato 04.08.12 20:36| 
 |
Rispondi al commento

uno vale uno,nessuno è indispensabile e tutti sono intercambiabili!!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 04.08.12 20:34| 
 |
Rispondi al commento

VEDRETE CHE PER LE PROSSIME ELEZIONI FARANNO COALIZIONI DA 3- 4 PARTITI PER PAURA DEL M5S: IL PD-L CON VENDOLA CASINI E DI PIETRO, IL PDL CON FINI E LEGA.

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 04.08.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

era il sistema più democratico al mondo,proporzionale quasi perfetto senza sbarramenti,distrutto(con un referendum popolare deviato da tangentopoli)da Segni e dagli italiani che si sono fatti infinocchiare a metà degli anni novanta.
questo sistema maggioritario è antidemocratico,assomiglia ad un sistema totalitario con la differenza che anzichè una scelta unica ne hai due(destra o sinistra.
vergognoso!!

il disastro lo ha crea

guido sancassani 04.08.12 20:13| 
 |
Rispondi al commento

SILENZIO,IL M5S NON ESISTE.

E' partita la campagna dei media di regime contro il M5S.Non è una campagna diffamatoria,difficile contro un movimento che auspica pulizia nel parlamento e la cancellazione degli sprechi politici.
Si sono inventati il silenzio,l'oscurantismo,il M5S è tabù perchè il solo parlarne potrebbe divenire un problema,qualcuno potrebbe spulciare il programma o gli articoli del blog,potrebbe addirittura ipotizzare che la trattativa stato-mafia sia reale o scoprire per incanto che la maggior parte dei nostri politici sono una banda di condannati,alcuni in via definitiva,e che molti leggi proposte dal parlamento stanno danneggiando il cittadino e il potenziale elettore.
Qualcuno più volenteroso potrebbe convincersi che è possibile applicare una vera democrazia con la partecipazione diretta del cittadino e allora sarebbero guai.
Sarebbe una vera catastrofe se il cittadino si accorgesse che ha il potere di mandarli tutti sul lastrico,per molti sarebbe un incubo se il cittadino assumesse il controllo dei suoi consumi energetici e partecipasse direttamente alla gestione dello smaltimento dei rifiuti e dell'acqua del suo comune.
Oggi in fila alla posta mentre si discuteva dei soliti disservizi e dei soliti scandali della casta ho suggerito al gruppetto che dibatteva animatamente di non votare più questa classe politica.
Sapete che mi ha risposto una signora? Allora mi dica chi devo votare.
Ho risposto che potevo suggerirle chi non votare,cosa ovvia daltronde,e di informarsi sulle alternative a tutto questo schifo.
Ad un tratto come i bambini della scuola che alzano timidamente la mano per chiedere la parola,qualcuno ha pronunciato il M5S,altri erano a conoscenza del programma di questo 'nuovo' e misterioso movimento.
Il M5S è qualcosa tra il sacro e il profano,così lo vendono i media,parlarne troppo anche banalizzandolo è pericoloso e allora meglio non parlarne.
Possono fare qualsiasi sistema elettorale del caxxo,vinceremo perchè sono delle merde.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 04.08.12 20:10| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proporzionale, Magioritario,Porcello,a che serve alle persone per bene. Quando questi politici delegittimati continuano a fare quello che vogliono.Non mi stupirei che al prossimo provvedimento ci faranno pagare il debito pubblico visto che anche questo è colpa nostra.Ma questi politici cosa voglino rubarci ancora visto che la parola coscenza non esiste. Visto che si canditano ancora sono senza VERGOGNA.

floriano marmo 04.08.12 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Bersanoidi contro il popolo del web
Una minaccia incombe sul pianeta Terra: sono tanti, sono connessi, sono indistinguibili gli uni dagli altri, e sono pronti coi loro nickname aguzzi a mordere i coglioni di chiunque manifesti pensieri critici e non ortodossi verso il segretario del Pd. E non te li stacchi più.
Sono i Bersanoidi. Tremate, popolo del web!
(Segue risata malvagia).
Ma chi sono i Bersanoidi? I Bersanoidi vivono nei social network, mandati dal loro capo a colonizzare quell’ambiente per lui inospitale.
Disprezzano quello che pensi, disprezzano quello che scrivi, eppure ti leggono convulsamente, indefessamente, tutti i giorni. Il loro emisfero destro è stato rimosso per ospitare una memoria flash, e lì dentro tengono la copia cache e gli screenshot di tutta la tua vita digitale, che possono citarti a memoria compresa di shortilink.
Non dormono mai, non vanno mai in vacanza, non si scollegano mai, tengono sempre aperta sul desktop la finestra di YouDem e si alimentano per induzione con le radiazioni emesse dai discorsi di Fassina, da cui il loro colorito verdognolo e il loro entusiasmo infantile per le statalizzazioni argentine.
Non appena da qualche parte nel web qualcuno critica il segretario, zac, si materializza un Bersanoide. Mai, per nessuna ragione fare lo sbaglio di rispondere a un Bersanoide, altrimenti chiama altri Bersanoidi e finisce che fai notte. Qualsiasi critica tu muova, i Bersanoidi ti risponderanno sempre che è frutto dell’odio e dell’invidia, perché in questo sono molto simili a un’altra specie marziana, quella dei Berlusconoidi.
Cosa vogliono da noi i Bersanoidi? Come i Meganoidi di Daitarn 3 puntavano a dominare la Terra, i Bersanoidi mirano a conquistare internet (o almeno un posto nel cuore di Chiara Geloni), trasformare Facebook nelle Repubblica Popolare del Web e mutare gli esseri umani in copie di loro stessi, bannando a morte quelli che si ribellano.
I Bersanoidi avanzano a maree apparentemente infinite, ed è impossibile

. Commentatore certificato 04.08.12 20:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una democrazia si puo' definire tale se tutela i diritti delle minoranze e l'unico sistema elettorale che garantisce meglio di altri questo principio e' il sistema proporzionale. Qualsiasi sistema con premio di maggioranza, di fatto, premia oltremodo il partito o la coalizione piu' forte, affievolendo, se non facendo venir meno, i principi democratici. Per 50 anni in italia c'e' stato il proporzionale e per 50 anni hanno governato, piu' o meno, gli stessi partiti, cioe' la DC con pochi altri. La ragione per cui cadevano in continuazione i governi non sono attribuili al sistema elettorale, perche' cambiavano (poco) i ministri ma i partiti rimanevano sempre gli stessi. Il problema erano i partiti, con le loro correnti, gli accordi sottobanco, l'avidita' di potere, i LORO problemi. Cambiare il sistema proporzionale non ha minimamente cambiato questi problemi: Berlusconi ha governato per anni perche' aveva risolto i problemi nel partito, comandava lui e basta. Punto. E questo a prescindere dal sistema elettorale. Quindi ben venga il proporzionale, specchio del paese e sistema veramente democratico, e le beghe di partito si risolvano all'interno dei partiti. Mi meraviglio che per decenni la gente abbia votato gli stessi partiti, nonostante questi facessero cadere piu' di un governo all'anno.

roberto . 04.08.12 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarà la legge eletorale "spectatorum" in attesa che arrivi Nerone!! Perchè politicamente tira aria da Nerone:

"Cantante Nerone, spectatorum erat in theatro remanere et ne necessaria quidem causa excedere theatro licitum erat. Itaque et mulieres quaedam enixae esse in spectaculis dicuntur, et multi taedio adiendi et laudandi - clausis portis - aut furtim desiluisse de muro aut morte simulata funere elati esse. Vix autem credi potest quam trepide anxieque certaverit, quanta adversariorum aemulatione. Praterea, incredibile creditu,magnus iudicum metus principis erat. Maxime neronis certamina scaenica vincere intererat: ille solebat etiam adversarios infamare secreto, maledictis icessere ac, si qui arte praecellerent, corrumpere. Pluris imperatoris certaris pro gloria referebat, nam iudices autem prius quam inciperet reverentissime adloqubatur, dicens omnia facienda se fecisse, sed eventum in manu esse Fortunae"
da Svetonio
De Vita Caesarum - Nero - 23

mario mario Commentatore certificato 04.08.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima analisi , proporzionale SIEMPRE

giamps 04.08.12 20:01| 
 |
Rispondi al commento

GENOVA, IN MANETTE CONSIGLIERA MOVIMENTO 5 STELLE


http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2012/08/03/Genova-arrestata-consigliera-5-Stelle_7286132.html

L'Informatore 04.08.12 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

***************
GENOVA, IN MANETTE CONSIGLIERA MOVIMENTO 5 STELLE

Spacciava dosi, era stata eletta in municipio Medio Ponente

E' stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari di Genova, Massimo Cusatti, l'arresto di Diletta Botta, la consigliere municipale di 36 anni eletta nelle fila del Movimento Cinque Stelle. La donna era stata fermata mercoledì sera dagli agenti della squadra investigativa del commissariato Sestri dopo essere stata sorpresa con diversi grammi di droga all'interno del bar "Il solito posto", a Sestri Ponente.

La Botto aveva all'interno del suo bar un bazar di droga tra cocaina, marijuana, ecstasy e hascisc. Il blitz dei poliziotti è scattato in seguito ad una articolata indagine antidroga.

L'ufficio stampa del Movimento 5 Stelle di Genova ha espresso "sgomento" per l'arresto della consigliere di Sestri Ponente, precisando di considerarla "momentaneamente dimissionaria".


L'Informatore 04.08.12 19:55| 
 |
Rispondi al commento

CREDO CHE DA UN PO' DI TEMPO SU QUESTO BLOG SI SIANO CONCENTRATI UNA SERIE DI PSICOTICI,PSICOPATICI,PARANOICI.SEMPRE FUORI TEMA E CON IL SOLO INTENTO DI FARE CASINO.SQUALIFICARE E TENTARE DI METTERE TUTTO IN VACCA FA PARTE DEL LORO OBIETTIVO.FECCIA DELLA FECCIA DI QUESTA SOCIETA'CON DIVERTIMENTI CHE NEPPURE NEI MANICOMI PIU' QUALIFICATI NON FANNO PIU'.QUESTI INFAMI DOVREBBERO SPUTARSI IN FACCIA OGNI VOLTA CHE SI GUARDANO ALLO SPECCHIO E MAGARI METTERE DUE DITA NELLA PRESA ELETTRICA E PROCURARSI UN ELETTROCHOCK
TERAPEUTICO?!?ESAGERAZIONE PER ESAGERAZIONE...BUFFONI.FA RIMA CON....

ROBERTO S., MILANO Commentatore certificato 04.08.12 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La locuzione “sistema elettorale” viene generalmente utilizzata, secondo una datata ma felice definizione, per indicare “procedure istituzionalizzate per la scelta dei rappresentanti…di una organizzazione” che, diciamo noi, potrà essere politica e, nel caso, nazionale, regionale o meramente locale. Tali procedure, quindi, rappresentano nei moderni contesti politici lo strumento necessario a realizzare quella democrazia rappresentativa che costituisce l’unica via praticabile per
l’affermazione di un sistema in cui l’azione di chi governa (in senso lato) sia tendenzialmente
conforme alla volontà e alle esigenze di chi è governato. È difatti mediante il voto (ma non solo
attraverso questo) che una data comunità politica viene chiamata ad esercitare quella sovranità
attribuita oggi al popolo e di conseguenza a legittimare le scelte di indirizzo e gli atti concreti che gli organi rappresentativi, una volta entrati in carica, andranno a definire e ad attuare. Le scelte e gli atti in parola potranno di fatto divergere, con minore o maggiore intensità, dalle reali esigenze e dalla effettiva volontà del corpo elettorale, ma troveranno in esso, e più in generale nel popolo, la loro fonte di legittimazione. Se dunque i sistemi elettorali permettono oggi il reale dispiegarsi della
democrazia rappresentativa, ciò nondimeno l’espressione “sistema elettorale” può essere adottata, e viene di fatto impiegata, con una accezione più o meno ampia, a seconda che ci si intenda riferire al procedimento utilizzato per tradurre all’interno dell’organo elettivo in seggi le preferenze espresse dal corpo elettorale mediante il voto oppure alla disciplina complessiva concernente il fenomeno elettivo.

Domenico Lico, Mileto Commentatore certificato 04.08.12 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Del 2 capoverso ( la distribuzione dei seggi) non ho capito una fava...

Daniele Nisoli 04.08.12 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Per il prossimo anno

70 o forse 80 miliardi di interessi sul debito.

40 o 50 miliardi per il pareggio di bilancio ( ci siamo impegnati con una legge).

Poi c'e' tutto il resto, recessione compresa,che diminuisce l'introito fiscale

Ce la faremo ?

klaus k. Commentatore certificato 04.08.12 19:43|