Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'inceneritore di Parma


L'inceneritore di Parma - Paolo Rabitti
(01:03)
inceneritore_di_Parma.jpg

"Per anni Iren Spa, con l’avallo del presidente della Provincia Bernazzoli (Pd) e dei sindaci del Comune di Parma Ubaldi e Vignali (Udc - Forza Italia - Pdl) ha negato la divulgazione del Piano Economico e Finanziario dell’inceneritore di Parma. Eppure una delibera del Consiglio Comunale di Parma del 31/03/2006 parlava di “riconoscere ai cittadini il diritto di accesso a tutti gli atti riguardanti il termovalorizzatore”. Anni di silenzio, casualmente, sono finiti con la vittoria del MoVimento 5 Stelle e di Federico Pizzarotti. Il Piano è stato pubblicato dalla testata Parmadaily.it (in cambio al direttore sono subito arrivate minacce). Nel Piano è scritta chiaramente la durata di funzionamento dell’impianto: 20 anni!!! Altro che “soluzione temporanea” come blatera il Pd. 20 anni di fumi e veleni pagati dai cittadini con tariffe altissime. Gli altri Comuni della provincia di Parma lo sapevano? In tutti questi anni i sostenitori dell’inceneritore, in primis Pd e Pdl, hanno promesso “tariffe più basse con l’inceneritore”. Una bugia colossale. Dal 2013 al 2032 , se si attiverà l’inceneritore, che i cittadini di Parma ed il Comune non vogliono, si pagherà per lo smaltimento dei rifiuti 168 euro/tonnellata (+ inflazione). Comparando i costi di smaltimento si capisce che il conto sarà salatissimo. A Reggio Emilia si pagheranno 140 euro/ton con la costruzione del Trattamento Meccanico Biologico (fonte assessore provinciale all'ambiente Mirko Tutino) al posto dell’inceneritore cancellato anche per le lotte del Blog e del M5S. A Piacenza si pagano 117 euro/ton. A Napoli 109 euro/t per smaltirli in Olanda. A Torino, nell’inutile e dannoso inceneritore TRM Gerbido, si pagheranno 97 euro/ton. Ci sono altri punti non chiari nel Piano.
E’ previsto che per 20 anni verranno bruciate 108.000 tonnellate di rifiuti indifferenziati all'anno. E se la raccolta differenziata aumenta? Si prenderanno rifiuti da fuori provincia di Parma? Ma non si prometteva il contrario? Ecco dimostrato come gli inceneritori blocchino la raccolta differenziata e la riduzione dei rifiuti durante il loro funzionamento. E chi ha la responsabilità di controllare le tariffe di Iren? Con quali studi di mercato Iren ha attestato la conformità dei costi? In quali tasche vanno a finire i soldi dei parmigiani? Il Consiglio Comunale e la Giunta di Parma hanno già votato atti per avviare le alternative all’inceneritore. Iren, che continua a fregarsene del volere dei cittadini e del Comune di Parma, quarto azionista pubblico, sarà chiamata a far chiarezza in consiglio comunale in diretta web sui costi assurdi richiesti.
Federico Pizzarotti e l'assessore all’ambiente Folli, hanno annunciato per fine anno l'attivazione nel centro storico del porta a porta sull'organico e per il 2013 l'estensione totale della differenziata spinta in tutta la città. Al tempo stesso ha richiesto di rivedere il Piano Provinciale dei Rifiuti con i Comuni parmensi per puntare su Rifiuti Zero. Gli altri Comuni di Parma sono mai stati messi a conoscenza del piano e dei costi da parte della Provincia? Sanno delle alternative meno costose e non dannose per l’ambiente di Reggio Emilia?
Intanto il super esperto nei maggiori processi ambientali d’Italia, l’ingegner Paolo Rabitti, sta passando al setaccio le carte dell’inceneritore.
Se democrazia e ruolo delle amministrazioni pubbliche hanno un senso, Iren dovrebbe immediatamente fermare la costruzione dell’impianto e iniziare le trattative per smontarlo e rivendere varie parti sul mercato (operazioni già attuate con vecchi inceneritori olandesi chiusi, smontati e rivenduti). Allo stesso tempo le altre istituzioni del parmense dovrebbero rivedere il Piano Provinciale Gestione Rifiuti, come proposto dal Comune di Parma riconvertendo il cantiere in un Centro riciclo e trattamento “a freddo”, come quello che nascerà nella vicina Reggio Emilia." Matteo Incerti, MoVimento 5 Stelle

terrroni_3DA.png Rifiuti zero. Una rivoluzione in corso di Paul Connett

Un libro facile e coinvolgente, con informazioni inedite per un lettore attento e desideroso di messaggi innovativi e positivi nei quali si sente respirare il vento di una nuova democrazia.

16 Ago 2012, 13:28 | Scrivi | Commenti (624) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Quel'è la situazione ad oggi dell'inceneritore di Parma ?

Andrea Mino 25.12.12 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Salve vorrei sapere perché nessuno parla della tecnologia Arroyo bio visto che a tell aviv con 2500000 abitanti usano questo sistema di riciclaggio della spazzatura senza la differenziata .
Passate parola
Davide

Davide Landi 31.08.12 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Io abito in Emilia Romagna e posso dire che qua la gente ci tiene a fare la raccolta differenziata, non tutti ma quasi, e anche io la faccio.

Linda Pittersen 29.08.12 11:43| 
 |
Rispondi al commento

NICOLE MINETTE :questa mattina sul quotidiano LA riminese MINETTI fa una sberleffo agli italiani dicendogli che dobbiamo mantenerla ancora e ancora alla faccia dei problemi seri del ns paese...siete d'accordo? vi piace l'IDEA?

robi borelli 21.08.12 11:29| 
 |
Rispondi al commento

ero curioso di sapere se in italia si potrebbe applicare una legge che impedirebbe a tutti i pensionati che superano una pensione di 1000euro di poter fare qualsiasi tipo di lavoro remunerato.

sebastiano sorano 21.08.12 07:53| 
 |
Rispondi al commento

COMPLIMENTI !!!
Con queste azioni il M5S dimostra la sua efficienza. Bravi !!! Se continuate così avrete anche il mio voto. Ma dovete correggere le storture che hanno provocato i casi di droga a Genova, di mal-uso del denaro pubblico in Emilia Romagna e anche, se risultasse vero, il caso della non restituzione dell’extra stipendio degli eletti M5S.

Ezio P., Vimercate Commentatore certificato 19.08.12 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici ed amiche,
ABBATTIAMO LA DISOCCUPAZIONE ABOLENDO IL LIMITE AL NUMERO MASSIMO DI LICENZE RILASCIABILI E DI PROFESSIONISTI ABILITABILI IN ITALIA

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/08/abbattiamo-la-disoccupazione-abolendo-il-limite-al-numero-massimo-di-licenze-rilasciabili-e-di-profe.html

Marino MASTRANGELI, Cassino (FR) Commentatore certificato 19.08.12 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Di sola rete si muore. Non si può vincere da soli contro tutti. Il M5S contro il resto del mondo è destinato a soccombere o a vivere nell'ombra.
Se tutti i media più o meno corrotti dicono all'unisono che il M5S è come gli altri, che fa demagogia, antipolitica e quant'altro, i signori cittadini elettori che pensano che il Nano abbia fallito perché le riforme "non gliele hanno fatte fare" o che Monti "stia lavorando bene" non vedranno nell'esperimento controllato M5S una reale alternativa di sistema.
La visibilità ha un prezzo. La conoscenza non si diffonde per telepatia: esistono i media, vanno sfruttati con intelligenza e cinismo finché ci servono...

pippo pansa Commentatore certificato 19.08.12 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Sulla raccolta differenziata o miei dubbi,in quanto siamo un popolo di incivili. Sto in vancanza da un amico a Martin Sicuro(Abruzzo) e qui si fà la raccolta differenziata ma i cittadini o i turisti mischiano nei sacchetti di
tutto ,plastica con organico vetro con carta ecc. ecc. .Mi domando come facciano gli operatori a separare le varie componenti.Finiamola di prenderci per il culo da soli. Meglio produrre energia elettrica dai rifiuti che pagare il petrolio per far ciò.Per quanto riguarda i panelli solari per fare funzionare un phon asciugacapelli servirebbero 10 panelli solari ,figuriamoci quanti ne servirebbero per far funzionare una ascensore di un qualunque condominio.Finiamola di fare disinformazione.Sono un perito elettrotecnico
faccio L'elettricista da 30 anni e so quel che dico. Finiamola di far parlare persone che non
capiscono la differenza fra una corrente d'aria e una corrente elettrica.

toni b., roma Commentatore certificato 18.08.12 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia è una pianta di pero che fa prugne. Il 70% è povero e finiamo per avere un governo che difende i capitalisti. Facciamo due mucchi i poveri da una parte e quelli ricchi dall'altra. Poi si và al potere con la maggioranza semplice del programma: fare gli interesi dei poveri.Siamo tutti poveri e troveremo le soluzioni. E se gli altri dicono: non siete capaci di amministrare. Risponderemo . come ci avete amministrato voi ci riusciamo comunque anche noi.

Orlando 17.08.12 18:07| 
 |
Rispondi al commento

GIUSTIZIA POPOLARE ONLINE
-------------------------
Propongo al sig. Casaleggio di aggiungere al blog e al forum anche delle pagine "wiki", cioè aggiornabili dagli utenti (sul modello di Wikipedia) in cui scrivere tutte queste cose che Grillo denuncia: una pagina per ciascun politico o manager o giornalista o altro da processare a Norimberga 2013. Un sito che potremmo chiamare Wiki-Horror. In modo che ogni volta che si cita un personaggio di questi, il suo nome venga linkato alla pagina con tutti gli orrori commessi, per una rapida consultazione, per non dimenticare in vista delle elezioni.

Ogni pagina deve lasciar inserire eventuali commenti per difendere il personaggio, o per rincarare la dose. In calce ci deve essere la possibilità di votare la pena che il tizio meriterebbe:

[ ] lavori socialmente utili
[ ] arresti domiciliari
[ ] carcere di media durezza
[ ] carcere duro (in cella)
[ ] lavori forzati
[ ] ghigliottina

E' implicito che se M5S prenderà la maggioranza assoluta dei voti, significa che è stata fatta la volontà del popolo: ...dunque le sentenze verranno immediatamente eseguite.

P.S. - tanto, qualsiasi cosa facciamo, ci accusano di essere populisti: allora tanto vale esserlo fino in fondo.

Il Misantropo 17.08.12 17:21| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

il post di oggi è una finestra aperta ai sospetti che nutrivo da sempre nei confronti dell'amministrazione pubblica torinese in fatto di raccolta differenziata. Infatti non riuscivo a spiegarmi perchè la raccolta differenziata non è partita in tutti i quartieri di Torino e perchè lì dove è partita, ad esempio nel mio comune di appartenenza (collegno), è rimasta vincolata ai parametri iniziali (vetro, lattine, plastica, umido, carta e indifferenziato), senza cercare di rendere ancora più partecipe il cittadino ad ulteriore differenzazione per ridurre il prodotto da "distruggere". Non esistono incentivi per i cittadini più virtuosi, anche sotto forma di detassazione fiscale da scontare, e non mi pare che vengano fatte campagne di incentivazione alla differenziazione volta a scongiurare la messa in opera del "mostro" che ci renderà tutti meno sani. Ah, già! tanto le conseguenze si vedranno solo a distanza di anni! Grazie per il prezioso post, che spero aiuti un po' tutti a comprendere le ragioni di tanta insistenza politica alla realizzazione degli inceneritori, e grazie per aver confermato i miei sospetti secondo i quali in Torino non è partita la raccolta differenziata in tutto il territorio per giustificare l'avvio dell'inceneritore e che l'indifferenziata locale probabilmente non sarà la sola a finire bruciata nel "mostro" che potrebbe risultare la causa della nostra condanna a morte. Ma forse non tutto è perduto!

cammello felice 17.08.12 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo tanti esempi in Italia di alternativa ai forni inceneritori; a me viene in mente un servizio su Vedelago, credo si chiami così, che mi sembrava un'ottima soluzione. Perché loro sì e noi no?
Siamo stanchi di chiacchiere e stanchi di respirare....male, in Pianura Padana.

tiziana buzzi, Parma Commentatore certificato 17.08.12 16:41| 
 |
Rispondi al commento

In un post ho letto, a mo' di conclusione che ... "L'umanità fa schifo". È capitato anche a me di pensarlo ma... alla fine sono giunto alla conclusione che non è così, fortunatamente. Cerco di spiegare il perché pur rimanendo all'interno del tema trattato dal post.
La più grande colpa dell'Uomo è di essersi sconnesso dall'universo ...e qui vi vedo già in molti a lasciare questo messaggio pensando che mi sia bevuto il cervello ... provate a resistere un attimo e continuare a leggere; male non fa.
In questa casa (blog) quanti sono stati gli articoli che parlano di gesta eroiche, atti da applaudire, persone altruiste, integerrime, eticamente irreprensibili...? Raramente. Di solito leggiamo di schifezze immonde fatte da uomini e donne per soddisfare la loro sete di potere, denaro, notorietà, ecc. Ma loro non sono l'Umanità. Ne sono una parte. E non sono nemmeno dissimili da noi: sono uomini e donne. Ma che cos'è che fa la differenza? Che a noi non piacciano i soldi, le belle macchine, le belle case, essere ammirati e stimati? Magari qualcuno c'è ma è sicuramente una minoranza.
Noi umani siamo molto di più di quanto crediamo. E questo è soprattutto vero in questo periodo della storia del mondo e di quanto ci sta attorno. È già iniziato: oggi abbiamo la possibilità di riconnetterci con l'Origine. Qualche anno fa non era ancora possibile ma ora sì. Non sono pazzo e non ho preso un colpo di sole. E lo potete verficare da voi dedicando 10' minuti del vostro tempo da internauti per fare una ricerca su Eric Pearl. Magari fatelo su youtube; ci sono diverse interessanti interviste nelle quali ciò che racconta sa dell'incredibile ma poi comincia a prendere senso se lo si associa a quanto sta accadendo nel mondo oggi. Non è un caso isolato. Un fisico francese di nome Garnier-Malet è arrivato alle stesse conclusioni di Pearl attraverso la ricerca scientifica e pubblicando le sue teorie (= riconosciute valide dal mondo accademico americano).
C'è ancora speranza. 10' minuti

Mauro ., Lugano Commentatore certificato 17.08.12 16:04| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=Nng4To0LpBs

Giulio D., giulio211271@hotmail.com Commentatore certificato 17.08.12 15:32| 
 |
Rispondi al commento

secondo me a parma pizzarotti e company stanno facendo un ottimo lavoro.

dario laurenti 17.08.12 13:36| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che anche qui, ormai è pieno di gente che vuole cambiare tutto, ma non vuole rinunciare a nulla!.
Il giusto non lo si ottiene mai a parole!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Salve,ma per il caso "inceneritore" di Parma,la giunta Pizzarotti non potrebbe chiedere all'IREN la trasformazione in un centro riciclo come quello di Vedelago(http://www.youtube.com/watch?v=z4vesixNNIY ).

Qualcuno saprebbe rispondermi in merito ?

Giulio Esposito 17.08.12 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Siamo nel 2012 , il rifiuto non ha più' senso di esistere , eppure si continua a confezionare cibi , e altro , con una quantità esagerata di materie plastiche , tossiche ,cancerogene , e non biodegradabili , altro che differenziata , BLOCCO TOTALE CON LA PRODUZIONE DI RIFIUTI , UTILIZZANDO MATERIALI RICICLABILI COME CARTA E VETRO , QUESTA è L' UNICA COSA DECENTE DA FARE .

massimiliano p., Verona Commentatore certificato 17.08.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Ricogrilli

Un coglione.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Inceneritori

Un modo per far tener meno spazio ai rifiuti guadagnando tanti soldi.
Con gli inceneritori ora l'immondizia la respiri e la mangi inconsapevolmente grazie ai fumi delle ciminiere.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 12:54| 
 |
Rispondi al commento

O muori lavorando o muori!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mafia fa i controlli antimafia!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 12:10| 
 |
Rispondi al commento

ILVA

Passera gli regalerà un po' di nostri soldi per la "sanificazione", ILVA gradisce, però poi chiude e scappa con i soldi.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto le terrificanti immagini
dei 18 minatori massacrati dalla polizia
in sudafrica e mi è venuto in mente
un pensiero strano :
"se la protesta fosse accaduta a New York
quanti sarebbero stati i morti ?"

probabilmente un'ecatombe...

e poi viste le condizioni di lavoro
di quei poveri schiavi forse è andata meglio
a quelli che sono stati falciati dai mitra
almeno sono morti sul colpo,risparmiandosi
una lunga agonia di fame e sofferenza...

L'UMANITA' FA SCHIFO !!!

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 17.08.12 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il m5s a parma ha tolto i tentacoli della malavita (mafia) dal businness che a loro piace tanto dello smaltimento rifiuti.
Non ci sarebbe da sorprendersi piu' di tanto che i conti non quadrano molto...
forza pizzarrotti e grazie.

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 17.08.12 12:04| 
 |
Rispondi al commento

SUD AFRICA.

Ho muori lavorando o muori!

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 11:59| 
 |
Rispondi al commento

VIVA L'ANARCHIA! VIVA LA LIBERTA'! = PDL !!!!

addoscappi...ciarlatano!
potresti fregare molti, ma non tutti! eh!

LENIN il saggio (il verde appeso)

*****

ma vai a CAGARE cazzaro senza cervello


Da Wikipedia

Inceneritore

Studi epidemiologici

Son stati effettuati numerosi studi per analizzare l'incidenza di tumori nei dintorni di impianti di incenerimento. I risultati sono al momento ancora contrastanti.

Studi epidemiologici, anche recentissimi, condotti in paesi sviluppati e basati su campioni di popolazione esposta molto vasti, evidenziano una correlazione tra patologie tumorali (sarcoma) e l'esposizione a diossine derivanti da inceneritori e attività industriali.[55]

Altre indagini epidemiologiche prendono in particolare considerazione gli inceneritori come fonte d'inquinamento da metalli pesanti, ed eseguono accurate analisi considerando sia fattori socio-economici sia le popolazioni esposte nelle precise zone di ricaduta (mappe di isoconcentrazione tracciate per rilevamento puntuale e interpolazione spaziale col metodo di kriging). L'analisi, accurata pur se limitata solo ad alcune popolazioni, evidenzia inequivocabilmente aumenti statisticamente significativi di patologie tumorali, ad esempio nelle donne residenti in zona da almeno cinque anni. Nello studio viene ugualmente rilevata l'esposizione ad ossidi di azoto (NOx).[56]

Un lavoro giapponese del 2005 ha tentato di mettere in relazione le diossine presenti nel latte materno con la distanza dagli inceneritori. Le conclusioni sono state che (nei limiti e nell'estensione dello studio) «nonostante gli inceneritori fossero la maggior fonte di diossine in Giappone al momento dello studio, i livelli di diossine nel latte materno non hanno mostrato apparente correlazione con le distanze tra il domicilio delle madri e gli inceneritori di rifiuti».[57]

Un'analisi sintetica degli effetti sulla salute, svincolati dalla sola analisi dei singoli composti emessi – difficilmente studiabili se non in toto per gli effetti sinergici e di amplificazione dei componenti della miscela –, si può invece evincere da alcuni altri lavori: sempre in Giappone si è rilevata correlazione tra l'aumento di>>>

silvano de lazzari 17.08.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://caneliberonline.blogspot.com/
VENERDÌ 17 AGOSTO 2012

NO COMMENT........

MAIL DI Paolo Barnard


Da Wikipedia

Inceneritore

Problematiche sanitarie

Gli aspetti sanitari relativi alle ricadute sulla popolazione di una data attività umana non possono essere valutati solamente sulla base dei valori di emissione al camino (o allo scarico per inquinanti liquidi). In altri termini, fra i valori di emissione e l'effetto sulla salute possono inserirsi altri fattori, direttamente influenzati dalle emissioni ma intermedi fra "emissione" e "salute". Tali inquinanti "intermedi" sono detti inquinanti secondari per distinguerli dagli inquinanti primari direttamente emessi dagli impianti. Risulta ad esempio noto dalla chimica ambientale che alcuni inquinanti di estrema importanza per la salute sono inquinanti secondari (come l'ozono, non prodotto dalla combustione ma generato dall'interazione fra inquinanti primari derivati dalle combustioni e radiazione solare).

Un approccio sanitario completo deve (o dovrebbe) quindi valutare anche gli inquinanti secondari, cosa però molto difficile in pratica. Anche per questo motivo ci si limita pertanto agli inquinanti primari (facilmente rilevabili in quanto misurabili al camino o allo scarico) e, per gli inceneritori, le indagini considerano in primis le diossine ed i metalli pesanti.

A proposito dei dati, appunto strettamente sanitari, si rileva anche il fatto che gli stessi dati epidemiologici per loro natura possono sottostimare o fallire nel rilevare il rischio reale. Il problema è complesso; sull'errore influisce una buona dozzina di fattori, metodologici o no. Se ne segnalano i principali.
Alcune metodiche di studio in genere congelano una data situazione anziché seguirla nel tempo, processo lungo e costoso (cross-sectional vs longitudinal epidemiologic studies);
si focalizzano su un determinato agente causale trascurando interazioni e sinergie tra i contaminanti;
si focalizzano solo su una specifica determinata patologia, magari per direzioni impartite dal committente;
fanno uso di statistica univariata e >>>

silvano de lazzari 17.08.12 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DE GASPERI, NON SOLO ELOGI

C’è un minipost che recupera un articolo di Gianni Zen, "Ricordare De Gasperi per scoprire la cura ai guai dell'Italia", in cui alcune parole, di una frase del primo paragrafo, hanno catturato la mia attenzione, più di quanto l’abbia fatto il resto dell’articolo.

La frase è questa: «La sua figura, al di là delle vecchie "agiografie", potrebbe aiutarci a capire la storia di quegli anni, ma anche la storia dei decenni successivi, sino alla fine della DC nel 1994 e alla diversa stagione dei nostri anni».

Ebbene nella frase precedente l’autore riferisce di "agiografie" e anche un "… potrebbe aiutarci a capire la storia di quegli anni, ma anche la storia dei decenni successivi …".

Gianni Zen, probabilmente involontariamente, ha dimenticato di scrivere che De Gasperi, non ha avuto solo elogi, ma anche critiche feroci, il cui oggetto, casualmente, si può mettere in relazione con il "capire la storia di quegli anni e di quelli successivi".

In sostanza, De Gasperi fu accusato da Guareschi d’aver sollecitato agli alleti, durante la seconda guerra mondiale, il bombardamento di Roma, segnatamente dei suoi acquedotti, per inasprire i disagi della sua popolazione, al fine di convincerla a sollevarsi contro i Tedeschi che ancora occupavano la città.

Qual è la relazione tra il fatto precedente ed il capire la storia d’Italia a venire?

La relazione mi pare che stia nei metodi attuati dalla DC degli inizi per arrivare la potere (quelli denunciati da Guareschi), e poi ripetuti, con altri "alleati", per mantenerlo.

Segue nella discussione

Giulio Cabella (Giulio Cabella), Lerici Commentatore certificato 17.08.12 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Wikipedia

Inceneritore

Abbattimento delle polveri

La pericolosità delle polveri prodotte da un inceneritore è potenzialmente estremamente elevata. Questo è confermato dai limiti particolarmente severi imposti dalla normativa per i fumi, limitata però alle polveri totali senza discriminare le relative dimensioni delle stesse. Infatti, se da un lato la combustione dei rifiuti produce direttamente enormi quantità di polveri dalla composizione chimica varia, dall'altra alcune sezioni dei sistemi di filtrazione ne aggiungono di ulteriori (in genere calce o carboni attivi) per assorbire metalli pesanti e diossine come sopra spiegato. Pertanto, le polveri finiscono per essere un concentrato di sostanze pericolose per la vita umana ed animale.

Per tali motivi, l'importanza e l'efficacia dei depolveratori è molto elevata. Vengono in genere usati sia filtri elettrostatici (dagli elevati consumi elettrici, poco efficaci su ceneri contenenti poco zolfo ma in generale abbastanza efficaci se frequentemente ripuliti[40]), sia filtri a maniche (non adatti ad alte temperature e soggetti ad intasamento). Attualmente la legge non prevede limiti specifici per le polveri fini (PM10, ecc.) per cui la reale efficacia di tali sistemi su queste particelle è oggetto di dibattiti accesi. Tuttavia il rispetto della legge vigente è, in genere, ampiamente garantito. In ogni caso, le polveri trattenute devono essere smaltite in discariche per rifiuti speciali pericolosi: in taluni casi vengono smaltite all'estero (in Germania le miniere di salgemma vengono usate per questo oltre che per i rifiuti radioattivi).

silvano de lazzari 17.08.12 11:42| 
 |
Rispondi al commento

13 tra politici e funzionari pubblici gli indagati per concussione e corruzione in un'inchiesta sul sistema che per attenuare i controlli sarebbe stato creato da uomini dell'Ilva!

Tutto si fa per i soldi, ed ai politici che gli frega se la gente muore per l'inquinamento !

Roberto B. Commentatore certificato 17.08.12 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente sta entrando aria pulita!

oreste mori, La spezia Commentatore certificato 17.08.12 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Wikipedia

Inceneritore

Abbattimento dei microinquinanti

Altri sistemi sono stati messi a punto per l'abbattimento dei microinquinanti come metalli pesanti (mercurio, cadmio ecc) e diossine.

Riguardo ai primi, presenti sia in fase solida che di vapore, la maggior parte di essi viene fatta condensare nel sistema di controllo delle emissioni e si concentra nel cosiddetto "particolato fine" (ceneri volanti). Il loro abbattimento è poi affidato all'efficienza del depolveratore che arriva a garantire una rimozione superiore al 99% delle PM10 prodotte, ma nulla può contro il PM2,5 e le nanopolveri. Per tale motivo le polveri emesse sono considerate particolarmente nocive.

Per quanto riguarda l'abbattimento delle diossine e dei furani il controllo dei parametri della combustione e della post-combustione (elevazione della temperatura a oltre 850 °C), sebbene in passato fosse considerato di per sé sufficiente a garantire valori di emissione in accordo alle normative, è oggi considerato insufficiente e quindi accompagnato (nei nuovi impianti) da un ulteriore intervento specifico basato sulle proprietà chimicofisiche dei carboni attivi. Questo ulteriore processo viene effettuato attraverso un meccanismo di chemiadsorbimento, cioè facendo "condensare" i vapori di diossine e furani sulla superficie dei carboni attivi. Questi non sono altro che carbone in polvere, il quale può esibire 600 m² di superficie ogni grammo: detto in altri termini funziona come una specie di "spugna". Queste proprietà garantiscono abbattimenti dell'emissione di diossine e furani tali da premettere di operare al di sotto dei valori richiesti dalla normativa. Anche qui la filtrazione della polvere di carbone esausta è affidata al depolveratore in quanto evidentemente i carboni esausti (cioè impregnati di diossine) sono altamente nocivi e sono considerati rifiuti speciali pericolosi, da smaltire in discariche speciali.

Sono allo studio metodi di lavaggio dei fumi in soluzione oleosa>>>

silvano de lazzari 17.08.12 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Gustavo Zagrelbesky vorrei ricordare che "il dado é stato tratto" e che ora i cittadini vogliono conoscere e sapere quale sia l' idea di democrazia da cui é mosso morfeo.
Io voglio sapere la verità, quindi rilevanti o no, da cittadino ora voglio ascoltare, anzi pretendo di conoscere il contenuto di quelle registrazioni!!!!!!!!
Basta con le omertà di comodo, ogni funzionario pubblico ha l'obbligo della trasparenza, e fin tanto che non commetta errori é tollerabile una certa privacy, ma come nei paesi civili alle prime "ombre" tutto ma proprio tutto va rivelato di quel funzionario pubblico, di modo e maniera da DISTINGUERE l'uomo, dal RUOLO PUBBLICO, proprio per mantenere alta la funzione dal suo "tappresentante" che magari come in questo caso non ne é degno, ed é per questo che pur essendomi simpatico non la voterei mai, basta con le coperture di qualsiasi genere, a qualsiasi costo, basta!
Che rendano pubbliche le intercettazioni, sapremo finalmente, quale pasta d'uomo sta facendo il Presidente della Repubblica e rimuovendolo sperare in meglio, tutto qui!

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Da Wikipedia

Inceneritore

Abbattimento degli NOx

Come detto la formazione di ossidi d'azoto aumenta quasi esponenzialmente al crescere della temperatura di combustione. Vanno citate le attrezzature specificamente previste per l'abbattimento degli ossidi di azoto, per i quali i processi che vengono normalmente utilizzati sono del tipo catalitico o non catalitico.

La prima di queste tecnologie, definita riduzione selettiva catalitica (SCR), consiste nell'installazione di un reattore a valle della linea di depurazione in cui viene iniettata ammoniaca nebulizzata, che, miscelandosi con i fumi e attraversando gli strati dei catalizzatori, trasforma alla temperatura di 300 °C gli ossidi di azoto in acqua e azoto gassoso, gas innocuo che compone circa il 79% dell'atmosfera. Visto che è possibile che una certa quantità di ammoniaca non reagita sfugga dal camino ("ammonia slip"), sono state elaborate altre metodiche che non fanno uso di ammoniaca quale reagente ovvero che prevedono l'uso di un ulteriore catalizzatore per prevenirne la fuga.

La seconda tecnologia, chiamata Riduzione Selettiva Non Catalitica (SNCR), spesso preferita perché più economica, presenta il vantaggio di non dover smaltire i catalizzatori esausti ma ha caratteristiche di efficacia inferiori ai sistemi SCR, e consiste nell'iniezione di un reagente (urea che ad alta temperatura si dissocia in ammoniaca) in una soluzione acquosa in una zona dell'impianto in cui in cui la temperatura è compresa fra 850 °C e 1.050 °C con la conseguente riduzione degli ossidi di azoto in azoto gassoso e acqua. Altri processi non catalitici sfruttano la riduzione con ammoniaca attuata tramite irraggiamento con fascio di elettroni o tramite l'utilizzo di filtri elettrostatici.

silvano de lazzari 17.08.12 11:33| 
 |
Rispondi al commento

"la zoccoletta si è staccata dal blog"....no pellè tu moje qui nun cè mai venuta.

luis p Commentatore certificato 17.08.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Wikipedia

Inceneritore

Soluzioni di filtraggio delle emissioni al camino

I sistemi di depurazione dei fumi attuali sono costituiti da varie tecnologie e sono pertanto detti multistadio. Questi sistemi si suddividono in base al loro funzionamento in semisecco, secco, umido e misto. La caratteristica che li accomuna è quella di essere concepiti a più sezioni di abbattimento, ognuna in linea di massima specifica per determinati tipi di inquinanti. In base alla natura chimica della sostanza da "abbattere" vengono fatte avvenire delle reazioni chimiche con opportuni reagenti allo scopo di produrre nuovi composti non nocivi, relativamente inerti e facilmente separabili.

A partire dagli anni ottanta si è affermata l'esigenza di rimuovere i macroinquinanti presenti nei fumi della combustione (ad esempio ossido di carbonio, anidride carbonica, ossidi di azoto e gas acidi come l'anidride solforosa) e di perseguire un più efficace abbattimento delle polveri in relazione alla loro granulometria. Si è passati dall'utilizzo di sistemi, quali cicloni e multicicloni, con efficienze massime di captazione delle polveri rispettivamente del 70% e dell'85%, ai precipitatori elettrostatici (ESP) o filtri a maniche che garantiscono efficienze notevolmente superiori (fino al 99% e oltre).[39] Attualmente le norme vigenti fanno riferimento alle emissioni di polveri totali.

Accanto a ciò, sono state sviluppate misure di contenimento preventivo delle emissioni, ottimizzando le caratteristiche costruttive dei forni e migliorando l'efficienza del processo di combustione. Questo risultato si è ottenuto attraverso l'utilizzo di temperature più alte (con l'immissione di discrete quantità di metano), di maggiori tempi di permanenza dei rifiuti in regime di alte turbolenze e grazie all'immissione di aria secondaria per garantire l'ossidazione completa dei prodotti della combustione.

Tuttavia l'aumento delle temperature, se da un lato riduce la produzione di certi inquinanti>>>

silvano de lazzari 17.08.12 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aho,Grillinoilluso,'tacci tua,nun ce prova' a offenne Oreste.
P'a cronaca,t'ho lassato sortanto er commento 'ndove pare che t'aredimi,e,vai a venne patate...su,è ora de comincia'...

er fruttarolo Commentatore certificato 17.08.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Benissimo!, i nostri figli, dovranno respirare aria il più pulita possibile.
Bravo Pizzarotti!!!

Silvano Ghisleri 17.08.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Da Wikipedia

Inceneritore

Scorie

L'incenerimento dei rifiuti produce scorie solide pari circa al 10-12% in volume e 15-20% in peso dei rifiuti introdotti, e in più ceneri per il 5%.[35] Gran parte della massa immessa nei forni viene infatti combusta ottenendo dei fumi che verranno opportunamente pretrattati prima di essere emessi dal camino.
Le ceneri volanti e le polveri intercettate dall'impianto di depurazione dei fumi sono rifiuti speciali altamente tossici (in quanto concentrano molti degli inquinanti più nocivi), che come tali sono soggetti alle apposite disposizioni di legge e sono poi conferiti in discariche speciali.
Le scorie pesanti, formate dal rifiuto incombusto – acciaio, alluminio, vetro e altri materiali ferrosi, inerti o altro –, sono raccolte sotto le griglie di combustione e possono poi essere divise a seconda delle dimensioni e quindi riciclate se non troppo contaminate.

Le scorie sono generalmente smaltite in discarica e costituiscono una grossa voce di spesa. Tuttavia, possono rivelarsi produttive: un esempio di riciclaggio di una parte delle scorie degli inceneritori è l'impianto BSB di Noceto, nato dalla collaborazione fra CIAl (Consorzio Imballaggi Alluminio) e Bsb Prefabbricati; qui si trattano le scorie provenienti dai termovalorizzatori gestiti dalle società Silea S.p.A. (impianto di Lecco) e Hera (impianti di Rimini, Ferrara, Forlì, Ravenna) con 30.000 tonnellate di scorie l'anno da cui si ricavano 25.000 tonnellate (83%) di materiale destinato alla produzione di calcestruzzo, 1.500 tonnellate (5%) di metalli ferrosi e 300 tonnellate (1%) di metalli non ferrosi di cui il 65% di alluminio. Infine, circa l'11% delle scorie non può essere recuperato.

Le scorie e le ceneri vengono caricate su un nastro trasportatore; i rottami ferrosi più consistenti sono subito raccolti, quelli più piccoli vengono rimossi poi con un nastro magnetico. Appositi macchinari separano dal resto i rimanenti metalli a-magnetici (prevalentemente >>>

silvano de lazzari 17.08.12 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe il prossimo passaparola lo vorrei di Maria Rita D'Orsogna.....la lettera del 12 Agosto "i deliri di Passera" merita piu di mille trasmissioni tv.

luis p Commentatore certificato 17.08.12 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Finlandia non esclude un crac dell'euro e si sta preparando...al peggio!...ormai in molti iniziano a pensare che la fine sia vicina e anche auspicabile..perfino chi dava del matto a Beppe..e noi euroscettici...!
Intanto in Grecia il valore degli immobili pare sia calato del -37% in tre anni e a breve non avranno più un euro in cassa...
Stiamo seguendo le orme della Grecia,Irlanda e Portogallo...e la situazione è "irreversibile"...quindi propongo un "LIRA DAY"..prima che sia troppo tardi...!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 17.08.12 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dell'articolo voglio sottolineare uno dei (tanti) temi da risolvere: la pubblicazione e la pubblicità in Rete di ogni atto, fatto e decisione di Enti pubblici.
...
Sono decisioni che devono essere rese accessibili a tutti, e spiegate in modo facile e capibile.
Dicono che lavorano per noi? Almeno, spieghino cosa fanno!

Pietro Rocca 17.08.12 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Da Wikipedia

Tecnologie di incenerimento

Gli inceneritori più diffusi in Europa sono del tipo "a griglie". Trattandosi sostanzialmente di impianti che sfruttano il calore sviluppato dalla combustione, non è importante solo il tonnellaggio di combustibile (i rifiuti), ma anche il suo potere calorifico, ovvero il calore sviluppato durante la combustione (in genere pari a circa 9000-13000 MJ/t). In altre parole, un inceneritore progettato (ed autorizzato) per bruciare 100000 t di rifiuti con potere calorifico di 13000 MJ/t, può arrivare a bruciare anche il 45% in più se i rifiuti hanno potere calorifico di 9000 MJ/t.[18]

Il funzionamento di un "termovalorizzatore" a griglie può essere suddiviso in sei fasi fondamentali:
Arrivo dei rifiuti — Provenienti dagli impianti di selezione dislocati sul territorio (ma anche direttamente dalla raccolta del rifiuto), i rifiuti sono conservati in un'area dell'impianto dotato di sistema di aspirazione, per evitare il disperdersi di cattivi odori. Con un carroponte i materiali sono depositati nel forno attraverso una tramoggia. La tecnologia di produzione della frazione combustibile (CDR) ed il suo incenerimento sfrutta la preventiva disidratazione biologica dei rifiuti seguita dalla separazione degli inerti (metalli, minerali, ecc.) dalla frazione combustibile, che può essere "termovalorizzata" producendo energia elettrica con resa nettamente migliore rispetto all'incenerimento classico e con una diminuzione di impatto ambientale.[19]
Combustione — Il forno è solitamente dotato di una o più griglie mobili (forno "a griglie") per permettere il continuo movimento dei rifiuti durante la combustione. Una corrente d'aria forzata viene inserita nel forno per apportare la necessaria quantità di ossigeno che permetta la migliore combustione, mantenendo alta la temperatura (fino a 1000 °C e più). Per mantenere tali temperature, qualora il potere calorifico del combustibile sia troppo basso, talvolta viene immesso del gas metano>>>

silvano de lazzari 17.08.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eilà staff!

Capisco che vi sto sulle palle e mi bannate continuamente perchè sto con Favia ma quello che non capisco è che, pur condividendo la libertà d'espressione, voi possiate lasciare commenti demenziali come quelli scritti dal solito DEFICIENTE quotidiano di turno.

Tutti i santissimi giorni è la solita storia!

Ma non è che lasciate i suoi commenti per incrementare il numero degli stessi vero?

Ma vorei tanto capire come funziona questo sitema di censura.....BHOOOOOOOO!

Mozart @ Commentatore certificato 17.08.12 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Wikipedia

Inceneritore

Diffusione in Europa

In Europa sono attivi attualmente (al 2002) 354 impianti di termovalorizzazione/incenerimento, in 18 nazioni. In alcune situazioni, impianti di questo genere sono da tempo inseriti in contesti urbani, ad esempio a Vienna, Parigi, Londra, Copenaghen. Paesi quali Svezia (circa il 45% del rifiuto viene incenerito), Svizzera (~100%), Danimarca (~50%) e Germania (~35%) ne fanno largo uso; in Olanda (in particolare ad Avr e Amsterdam) sorgono alcuni fra i più grandi inceneritori d'Europa, che permettono di smaltire fino a un milione e mezzo di tonnellate di rifiuti all'anno (~33% del totale). In Olanda comunque la politica – oltre a porsi l'obiettivo di ridurre il conferimento in discarica di rifiuti recuperabili – è quella di bruciare sempre meno rifiuti a favore di prevenzione, riciclo e riuso[7] (ad esempio mediante incentivi, come cauzioni e riconsegna presso i centri commerciali sul riutilizzo delle bottiglie di vetro e di plastica).

Di contro altri paesi europei ne fanno un uso molto limitato o nullo: Austria (~10%), Spagna e Inghilterra (~4-7%), Finlandia, Irlanda e Grecia (0%) sono esempi in tal senso.

silvano de lazzari 17.08.12 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Bene. Dimostrate cosa significa un comune a 5 stelle !
Basta con i furti contro il popolo !

Giuseppe P. Commentatore certificato 17.08.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Da Wikipedia

Inceneritore

Rifiuti di interesse per l'incenerimento Per approfondire, vedi la voce Combustibile derivato dai rifiuti.


Rifiuti trattati in attesa di essere avviati alla combustione.

Le categorie principali e quantitativamente predominanti di rifiuti inceneribili sono:
Rifiuti Solidi Urbani (RSU);
Rifiuti speciali.

A queste si possono aggiungere categorie particolari come i fanghi di depurazione, i rifiuti medici o dell'industria chimica.

Vi è poi una grande quantità di rifiuti non inceneribili (classificati "inerti") provenienti da costruzioni e demolizioni: questi costituiscono una percentuale di circa il 25% del totale, pari a ~30 milioni di tonnellate l'anno (dati 2001).[4]

Prima di procedere all'incenerimento i rifiuti possono essere trattati tramite processi volti a eliminare i materiali non combustibili (vetro, metalli, inerti) e la frazione umida (la materia organica come gli scarti alimentari, agricoli, ecc.). I rifiuti trattati in questo modo sono definiti CDR (ovvero combustibile derivato dai rifiuti) o più comunemente ecoballe.

silvano de lazzari 17.08.12 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo il M5S rappresenta oggi l'unico baluardo, strumento per i cittadini italiani...tutto il resto è un sistema corrotto che macina soldi solo ed esclusivamente per se stesso, giornalisti compresi..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 17.08.12 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inceneritore
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Gli inceneritori sono impianti principalmente utilizzati per lo smaltimento dei rifiuti mediante un processo di combustione ad alta temperatura (incenerimento) che dà come prodotti finali un effluente gassoso, ceneri e polveri.

Negli impianti più moderni, il calore sviluppato durante la combustione dei rifiuti viene recuperato e utilizzato per produrre vapore, poi utilizzato per la produzione di energia elettrica o come vettore di calore (ad esempio per il teleriscaldamento). Questi impianti con tecnologie per il recupero vengono indicati col nome di inceneritori con recupero energetico, o più comunemente termovalorizzatori.

Il termine termovalorizzatore, seppur di uso comune, è talvolta criticato in quanto sarebbe fuorviante. Infatti, secondo le più moderne teorie sulla corretta gestione dei rifiuti gli unici modi per "valorizzare" un rifiuto sono prima di tutto il riuso e poi il riciclo, mentre l'incenerimento (anche se con recupero energetico) costituisce semplice smaltimento è dunque da preferirsi alla semplice discarica di rifiuti indifferenziati. Si fa notare che il termine non viene inoltre mai utilizzato nelle normative europea e italiana di riferimento, nelle quali si parla solo di "inceneritori".

silvano de lazzari 17.08.12 10:48| 
 |
Rispondi al commento

minetti & corona
sallusti & santanché
nosferatu & demonilla

è proprio vero :
il Diavolo li fa
e poi li accoppia !

brrrrrrr....

(speriamo non abbiano discendenza...)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 17.08.12 10:47| 
 |
Rispondi al commento

C'e qualcuno in questo blog che nn accetta la presenza in Italia del M5S,ma però accetta volentieri in Parlamento Bersani, Casini bossi;passera, berlusconi etc-- etc...invece di insultare con argomenti da 4 soldi in questo blog, sarebbe preferibile che questi signori andassero al mare e si facessero un bel tuffo in acqua...magari quella del porto di taranto che si sa è salutare..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 17.08.12 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in tempo di crisi bisogna risparmiare su tutto, ed è ora di smetterla di mandare i nostri rifiuti a prezzi stellari all'estero a farli incenerire, con il solo scopo di far ingrassare i politici di turno, quando possiamo smaltirli a casa nostra!! basta

Extre B Commentatore certificato 17.08.12 10:41| 
 |
Rispondi al commento

video interessante:

http://www.dailymotion.com/video/xsvhr8_perche-ancora-non-scoppia-la-rivoluzione-in-italia_news#from=embediframe

Marx ricordava agli operai che non erano dei personaggi storici ma co-storici poichè la storia la fanno coloro che detengono potere, i ricchi, gli imperatori, gli eserciti. Occorre dunque, sempre secondo Marx, prendere coscienza del proprio status e trovare il metodo di essere incisivi nella storia stessa. Il modo ovviamente più semplice e diretto è quello dello sciopero, costringendo la storia ad includere anche la figura della massa operaia nel suo grande manoscritto. Ed è stato vero, perchè l’inclusione della classe operaia è avvenuta attraverso la presa di coscienza che il sistema stava in piedi grazie al loro lavoro.

Tutto ciò a quanto pare è stato completamente dimenticato, soprattutto da parte dei giovani oggi costretti a lavorare con dei contratti a dir poco assurdi, e con prospettive non molto rosee per il futuro. La rivoluzione del 1968 è scoppiata per cause ben meno importanti di quelle che dovrebbero indurre oggi i giovani a far valere i propri diritti e farsi rispettare come cittadini di un Stato democratico.

Perchè la rivoluzione non scoppia?

Nel 1968 esisteva ancora un conflitto umanistico tra due volontà: quella dell’imprenditore e quella dell’operaio che Hegel chiama invece “servo e signore”. Oggi invece sia il “servo” che il “signore” sono dalla stessa parte, combattono contro uno stesso nemico rappresentato da quella dimensione anonima chiama Mercato, Speculazione Finanziaria, Investimenti. Dunque non c’è una figura fisica, non esiste fisicamente un nemico. Di qui si comprende bene la rassegnazione giovanile che non ha un nemico contro il quale combattere, un nemico contro il quale protestare, un nemico con il quale dialogare per trovare un accordo di pacifica convivenza.

Siamo nell’epoca del precariato che ha distrutto sogni, aspettative di migliaia di giovani che ormai non cercano più nemmeno lavoro [..!!..]


Nulla a che fare con l'inceneritore...
Ho l'opinione ormai consolidata che Monti con il suo atteggiamento abbia creato un sacco di danni all'economia spaventando tutti molto di piu' di quanto effettivamente abbia fatto materialmente, ha messo tutti sulla difensiva ( consolidando il pessimismo ) bloccando qualsiasi tipo di investimento e l'attività di un sacco di imprese che ormai languono e fanno fatica a restare sul mercato.
Lo vedo io con la mia piccola impresa che ormai è alla frutta, una settimana prima dell'arrivo di Monti, si girava ancora e ancor oggi se partissero quei lavori per i quali gli investitori hanno sicuramente i soldi pero' li tengono fermi in attesa di sviluppi ottimistici, l'economia ripartirebbe creando ricchezza.
Il "salvatore della patria Monti" sta dando un colpo mortale alla nazione creando una nuova schiera di schiavi alla fame.

adriano fontanot 17.08.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento

toh, hanno bannato qualcuno

Cane Silvestro Commentatore certificato 17.08.12 10:32| 
 |
Rispondi al commento

ottobre-novembre 2012:crollo produzione industriale in Italia ed esplosione della disoccupazione sempre in Italia...Si parla di crescita economica ma non ci sarà crescita...60.000 milioni di euro ogni anno per ripagare il debito..a chi dobbiamo ripagarlo non si è capito...La Bce non stampa euro, i soldi li dobbiamo cercare sui mercati finanziari...cioè ai privati che in pratica ci tengono per le palle..si alzano la mattina e decidono se è giusto o no prestarceli e soprattutto a quali tassi..non siamo noi europei proprietari della moneta euro..e di chi è allora???La democrazia in queste condizioni nn esiste, è solo un bluff, siamo alla mercè di chi sa quali enti privati che detengono i soldi..mah vuoi vedere che i maya avevano visto giusto?????

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 17.08.12 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Avrei anch'io una mia personale,lunga lista
di sentitissimi VAFFANCULO
da dedicare a tutte quelle merde
che con le loro inutili esistenze
disonorano il genere umano:

3) vaffanculo CORRADO PASSERA !!!

Trivelle facili,rigassificatori e riduzione dei fondi per le fonti rinnovabili - questo in sintesi il piano energetico nazionale che porta la firma del ministro Corrado Passera.

Metanodotti e rigassificatori non sono "fonti" di energia, ma solo modalità di trasporto, in prospettiva, dovremmo RIDURRE i nostri consumi di metano e non aumentarli !

Passera, il ministro fossile delle politiche energetiche degne del '900 ,che in Basilicata è stato soprannominato Mr. Trivella, convinto che metanodotti, rigassificatori e petrolio siano la panacea per tutti i mali economici dell’Italia e che raddoppiare l’estrazione di oro nero possa procurare addirittura un aumento del Pil di mezzo punto.Mentre in Francia (rammaricandosi pure di essere in ritardo) ed in Germania si investe per sviluppare la filiera dell’eolico offshore, mentre tutti,dalla Cina al Brasile agli USA stanno capendo che il futuro è nelle tecnologie verdi, proprio per eliminare la dipendenza da petrolio e carbone, mentre non si parla più di politica industriale vs politica ambientale ma di triple bottom line e sviluppo sostenibile, qua facciamo gli anticonformisti tagliando gli incentivi per le rinnovabili e giochiamo a fare gli Emirati Arabi cercando la maniera di fare trivellare con più libertà.

Il piano energetico del governo è irrealistico, inadeguato e vecchio già prima di nascere, basato solo su improbabili fonti fossili. Un disastro scientifico e culturale di gente incapace di governare.

3) VAFFANCULO corrado passera !!!

passera ? passerà,passerà,passerà...
e speriamo quanto prima possibile !

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 17.08.12 10:24| 
 |
Rispondi al commento

assistere gli anziani “fragili”
Per far fronte ai bisogni degli “anziani autosufficienti ma che vivono una condizione di profonda fragilità”, la Regione Toscana, amministrata dal centrosinistra, non ha trovato di meglio che dare in appalto il servizio ai vescovi cattolici. E poiché, evidentemente, i bilanci delle diocesi, che già godono dell’8×1000 e di innumerevoli sussidi, necessitano di ulteriori fondi pubblici, ecco che riceveranno dalla Regione 320.000 euro per svolgere tale compito.
L’accordo in questione è stato sottoscritto venerdì a Firenze dall’assessore regionale al diritto alla salute, Luigi Marroni, e dal presidente dei vescovi toscani, il cardinale Giuseppe Betori. Ne beneficeranno, scrive Toscana Notizie, “parrocchie e associazioni di tutta la Toscana individuate dalla Conferenza episcopale, per realizzare iniziative di aiuto e di aggregazione per le persone anziane fragili”. Marroni, elogiando “la presenza capillare e attenta della Chiesa”, dimenticandosi quanto siano i contribuenti a pagarne i costi, ha sostenuto che l’accordo “esprime in maniera virtuosa il principio di sussidiarietà tra le istituzioni e la società civile toscana”. L’apologetica identificazione Chiesa = società civile ha dovuto paradossalmente venire ridimensionata proprio da Betori, che ha ricordato come la Chiesa ne sia solo “una parte”.
Ancora una volta, dunque, l’applicazione del principio di sussidiarietà si traduce in provvedimenti religiosamente orientati da parte delle Regioni. E quello toscano non è nemmeno dei peggiori: la giunta veneta, quella lombarda e quella marchigiana hanno preferito sostenere direttamente i “religiosi anziani” fragili, rispettivamente con 3.500.000, 600.000 e 200.000 euro.
L’assai celebrato volontariato cattolico è, come si può agevolmente evincere, un volontariato lautamente sussidiato. Ma il problema rappresentato da provvedimenti simili non si ferma alla dimensione economica, che pure contribuisce a far superare i sei miliardi di euro

hipolita z. Commentatore certificato 17.08.12 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sacrosante parole Beppe.
Le chiacchere stanno a zero per i contestori
delle "parole vuote".(che ovviamente arrivano anche qui a sabotare...
se la fanno sotto ad immaginare che anno di (non)
lavoro nella mafia della politica siano buttati "in fumo" da qualcuno che dia la parola alla GENTE)

A quando un post sulla vergognosa vicenda di Assange
e dell' ambasciata dell' Equador a Londra?
Vicenda che mette in luce in quale sistema di (illusoria) civiltà internazionale viviamo?
Grazie

ProAssange-InsideJob 17.08.12 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Mario Monti e... 'il pesce di Ferragosto'!
Mario Monti non solo ci tassa e ci tartassa, ma ci prende pure in giro rifilando agli italiani in costume da bagno e infradito un inedito quanto insolito 'pesce di ferragosto'! In merito ad un articolo uscito su 'La Repubblica' del 15 agosto che annunciava in prima pagina 'Monti studia il taglio dell'Irpef' il premier, dalla famosa serie chi tace acconsente, dapprima 'tace' e lascia passare ferragosto illudendo gli italiani che un qualche sgravio fiscale sia davvero possibile, ma subito dopo la festa, in una nota ufficiale, precisa: "Tagliare l'Irpef è impossibile, ma almeno vi siete goduti Ferragosto."!!! Adesso non sarà il primo di aprile, giorno dedicato agli scherzi, ma "il pesce" ferragostiano del Prof ha sortito lo stesso effetto! "Il carico fiscale sulle persone fisiche e sulle imprese in Italia è senz'altro eccessivo, ma in questo momento l'attenzione per il riequilibrio della finanza pubblica non può essere allentata". Dichiara il presidente del Consiglio Mario Monti: "Il governo non ha attualmente allo studio un provvedimento di questo genere. Non ho voluto smentire il giorno stesso, per non amareggiare il Ferragosto degli Italiani. Per serietà, devo però precisare che il governo non ha attualmente allo studio un provvedimento di questo genere. Il carico fiscale sulle persone fisiche e sulle imprese in Italia è senz'altro eccessivo, ma in questo momento l'attenzione per il riequilibrio della finanza pubblica non può essere allentata. Fin dall'inizio del suo mandato il governo, con il costante ed essenziale appoggio del Parlamento, pur avendo dovuto fronteggiare una grave emergenza, ha avviato riforme strutturali dell'economia e dello Stato che renderanno possibile conseguire un bilancio strutturalmente in pareggio (condizione per uno sviluppo economico e sociale sostenibile) pur con minori imposte. Un fisco meno gravoso è una sacrosanta esigenza per i contribuenti onesti - conviene il Presidente del Consiglio Ma

Free Skipper, Roma Commentatore certificato 17.08.12 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Fonte: http://www.you-ng.it/
In Serbia il Governo ha capito: bisogna riformare il sistema bancario dissociandosi dal modello bancario europeo. Si dimette per protesta il governatore della Banca Centrale Serba, Dejan Soskic. Il suo mandato sarebbe scaduto nel 2016. La prima vera grande reazione politica a questa dittatura bancaria parte proprio
dai Balcani, con la legge serba appena varata che limita fortemente l'indipendenza della Banca Centrale. Una notizia passata in sordina tra le notizie flash che i grandi quotidiani hanno copincollato dalle agenzie di stampa. La cosa ancora più preoccupante è che la notizia sarebbe stata totalmente ignorata se il Fondo monetario Internazionale (FMI) non avesse deciso di esprimere pubblicamente la sua contrarietà alla legge varata dal nuovo esecutivo guidato dal premier socialista Ivica Dacic.Ma la situazione serba ci riguarda da vicino, non solo perché si trova poco distante dal nostro paese, ma anche perché è situata in un polo strategico tra i paesi di confine dell'Europa stessa, non troppo distante dalla Grecia. Insomma la Serbia è ormai una spina nel fianco per la BCE che potrebbe causare delle fortissime repressioni qualora venisse a compromettere l'intero sistema bancario europeo. Il rischio di contagio è infatti altissimo. Questo partirebbe dalla serbia per giungere poi in Grecia, poi in Italia e in Spagna per poi diffondersi in tutta l'Europa.E dunque, quali sono le colpe di questo nuovo governo socialista Serbo? La colpa in sostanza è di aver legiferato in modo da limitare il potere della Banca centrale serba a vantaggio del paese e delle ingerenze dell'economia reale. Grazie alla nuova legge approvata questa mattina, il Parlamento serbo, guidato da un governo socialista, supervisionerà tutti i provvedimenti e le azioni della Banca Centrale serba intervenendo quando necessario. La politica monetaria del vecchio governatore della banca centrale serba, il filo-europeista Dejan Soskic, era stata infatti giudicata "troppo

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 17.08.12 09:43| 
 |
Rispondi al commento

lo sapete che iren se ne freghera' e fara' portare tutto a piacenza, dove l'inceneritore e' gia' funzioante da anni e dove i malati di tumore al pancreas sono esattamente il doppio che a modena e a bologna?

Complimenti a tutti, morte tua vita mia....vedrete che Parma fara' cosi'!!!!

Che dici tu Beppe?

carla g., piacenza Commentatore certificato 17.08.12 09:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una precisazione :

Giorni Prima dell'intervento di Grillo i giornali come repubblica, nella cronaca della mia città uscivano con articoli come "IL M5S usa soldi pubblici per andare in TV."
..
il giorno dopo leggevo Favia che diceva che tutto era regolare e che Il M5S aveva indicato di non andare nelle televisioni di parte ecc. ecc.

.. Grillo è intervenuto solo dopo ed ha ribadito che il M5S ed i soldi pubblici sono incompatibili !

Roberto B. Commentatore certificato 17.08.12 09:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono per il riciclo dei rifiuti,da anni mi interesso della questione.Non esiste la possibilità di recuperare molti rifiuti.Qui a lato un lettore si stupisce che in Germania riciclino le bottiglie al supermercato.Sono 10 anni che lì funziona,ho scritto anche alle coop,ma nessuno sente.Tuttavia,in Olanda bruciano anche i rifiuti di Napoli.In Germania li portano in Ungheria.Cercare soluzioni è indispensabile,ora non ci sono.

francesca battisti 17.08.12 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Ma non era sufficiente sparare dei colpi in aria per dissuadere i minatori?

Noooo, meglio farli fuori eh?!! Cos'è solo l' idea di pagarli un po di più metteva in crisi il loro portafoglio?

VIGLIACCHI, BASTARDI, SCHIAVISTI DI MERDA!!!!

Andate a FANCULO voi e il vostro platino!

Giacomo E. Commentatore certificato 17.08.12 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe oggi suggerisco la lettura dell'articolo di Franco Armino sul FQ, "Analfabeti delle vacanze"!
La "nostra" rivoluzione dovrebbe tenere da conto i suggerimenti, indicati in questo articolo, perché il M5Stelle***** rappresenta in fondo questo approccio nuovo al mondo che ci circonda, a partire dalle vacanze! Queste in fondo, sono davvero un'occasione d'oro, per coltivare un'altra Italia, un'altro italiano? Io ci credo, e credo che dovremmo inserirlo in uno dei punti del nostro programma non programma? Non é così difficile io ogni anno partecipo ad una settimana di scultura su Pietra Leccese quando vado in vacanza nel Salento, un modo per divertirsi fare cultura ed entrare dentro ad un materiale storico che contiene in se tutta la magia e la forza della Magna Grecia, insegnandoti a guardare i muri secchi di Pietra Leccese, le case e le cattedrali costruite con la Pietra Leccese, con uno sguardo diverso ed un'amore, che nessuna visita turistica potrà mai darti, essendone diventato un tutt'uno con quei luoghi, divertendoti!
W Il Salento, W Il Movimento 5 Stelle ci vediamo in parlamento!!!!!

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 08:38| 
 |
Rispondi al commento

ASSURDO...

Il ministro dell'ambiente Clini andrà a Taranto con Passera, per cercare di non far fermare l'ILVA.
Ma che cazzo di ministro dell'ambiente sei.
Te dovresti appoggiare i magistrati e soprattutto la giustizia, ma che te lo dico a fare? Tanto te queste cose non le capisci.

TE NON SEI IL MINISTRO DELL'AMBIENTE, SEI IL MINISTRO DELLA "DISTRUZIONE DELL'AMBIENTE"

Non c'è sia più speranza. Questi bastardi non hanno paura di niente, nemmeno delle conseguenze di un processo popolare.

M5S mantenetevi in ottima salute.

Fornero ci sei? 17.08.12 08:30| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ILVA Taranto

Urge chiusura immediata. STOP

Licenziamento in tronco dipendenti. STOP

Organizzare gita in pulmann dei lincenziati
a Roma. Montecitorio. STOP

Incontro a porte chiuse col ministro del
lavoro fornero. STOP

Se nei paraggi si trovasse a passare Minchionne FIAT, aprire un attimo la porta e buttarlo dentro. STOP

Elsina te lo ricordi l'art.18? 17.08.12 08:10| 
 |
Rispondi al commento

@Fruttarò

Certo che Frank avrebbe combinato un casino con sto Frederik.....!

http://www.youtube.com/watch?v=sEbgB6X6S5c

Mozart @ Commentatore certificato 17.08.12 08:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sto con Giovanni Favia perchè oltre ad osservare tutte le regole di questo movimento è una persona seria!

Ha 33 anni e può dar molto a questo paese!

Spazio ai giovani e.....chi ha orecchie per intendere .....intenda.....!

Ciao Beppe!


http://www.dailymotion.com/video/xsthhk_la-repubblica-delle-banane-giovanni-favia_news

Mozart @ Commentatore certificato 17.08.12 08:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la polizia a new york ammazza per strada un povero ragazzo

al giorno dopo acchiappano un altro e li ammazzano il cane di un colpo di pistola in pieno centro

la polizia sudafricana massacra altre 18 persone perche chiedevano un aumento di stipendio

gli inglesi diccono di sbattersi i coglioni dal dirito internazionale di asilo politico per arrestare uno che denunciava proprio tutto quello come sopra


io sinceramente mi sto rompendo i coglioni di vedere come ci rubano, ci mentono, ci mantengono con la esperanza!

la esperanza è una buggia!
la esperanza la inventarono i furbi per tenerci buoni!

la esperanza serve solo per farci perdere tempo

esperanza era el nome di una nave di eschiavisti!

aveva raggione un grande uomo come Mario Monicelli che vedeva il mondo e gli italiani come realmente sono

guardate il video e pensate a come ci fanno perdere tempo..... in tanto ci rubano il futuro!

la esperanza è una trappola fatta dal patron....

http://youtu.be/YeR7whMvREI

aspetta che passo davanti al porco! Pufff PUFFF non sono stato a piazza loreto ma qui non mi scappi brutto porco dondola! dondola merda!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.12 08:00| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sarei curioso di conoscere il sistema di smaltimento olandese...

rolando stefano 17.08.12 07:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la gran bretagna ha il dovere legale di estradare Assange in svezia dove e' accusato di gravi reati

HA HA HA HA HA

qui abbiamo presidenti della repubblica che fanno cover up su trattative stato mafia e Assange viene estradato in svezia (che non ha dato garanzie sulla non estradizione negli stati uniti dove potrebbe venir conddannato a morte per alto tradimento) per SESSO CONSENZIENTE SENZA PRESERVATIVO , tra l'altro con denuncia stranamente presentata MOLTO tempo dopo il presunto "reato"

HA HA HA HA HA HA HA

VAI ASSANGE , FALLI NERI! Il 100% della popolazione libera della terra, americani e inglesi compresi e' con te, un saluto agli amici ecuadoregni

un italiano vero Commentatore certificato 17.08.12 07:41| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Palio di Siena alla contrada Valdimontone
Sei cavalli su dieci cadono durante la corsa.

ebbè, si su dieci è una bella media.
però quattro sono arrivati!

ma perchè non li fanno correre a piedi, sti fantini?

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

ps: oggi è venerdì 17....

il Mandi Commentatore certificato 17.08.12 06:57| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma si!!

bruciamo tutto!!

calpestiamo anche le panche!!

he! he!

Ashoka il Grande (detto diego), mexico Commentatore certificato 17.08.12 06:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot: mi era venuta in mente una battuta sraordinaria sui legaioli,ma porca p. propio ora che stavo per scriverla me la sono scordata.poco male non l'avrebbero capita.
Ps. per legaioli: se la leggiete piano, piano con calma e ci dormite sù stanotte forse domattina con l'aiuto di qualcuno la capite.

Giambattista Buso 17.08.12 01:52| 
 |
Rispondi al commento

Vado a nanna, un FANCULO di cuore a tutti coloro che non credono nel M5S.Notte.ps non aprite discussione tanto vi ci ho già mandato e stò dormendo.

Buonanotte 17.08.12 01:44| 
 |
Rispondi al commento

Ultim'ora: L'Italia è una repubblica affondata sul lavoro!

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 17.08.12 01:32| 
 |
Rispondi al commento

PERCOLATO
PER SILVANO DE LAZZARI

Il trattamento biologico del percolato è un processo a basso costo in cui la sostanza organica è convertita ad Anidride carbonica, Acqua e Biomassa. In generale sé le sostanze inquinanti possono essere trattate con processi biologici, è sconsigliato l’uso di processo chimico-fisici, più costosi. In alcuni casi però difficile è il raggiungimento degli standard di legge solo tramite trattamento biologico e si deve prevedere un processo integrato.
Per il dimensionamento di un impianto di trattamento biologico si devono tenere in considerazione i seguenti punti:
• Produzione di schiume nelle sezioni aerobiche.
• Sedimentazione di solidi e composti che possono ostruire parti dell’impianto.
• Bassa concentrazione di fosforo nei percolati.
• Bassa concentrazione di BOD5 e alta di ammoniaca nei percolati vecchi.
• Presenza di composti refrattari.
Se entrambe le acque di rifiuto possono essere trattate separatamente con sistemi biologici, ogni loro combinazione può essere trattata con gli stessi sistemi.
Il trattamento dei reflui urbani combinato con il trattamento del percolato è ormai una tecnica collaudata e ben funzionante se l’impianto di trattamento è progettato e gestito accuratamente. I lagunaggi aerobici si dimostrano sistemi semplici, economici ed affidabili, caratteristiche richieste per il trattamento del percolato. Tale tecnologia può portare a rendimenti di
abbattimento del 98-99% per BOD e COD e superiori al 90% per l’ammoniaca.
I trattamenti a fanghi attivi hanno tempi di ritenzione inferiori per la maggiore concentrazione di fango che comunque necessita di una successiva sedimentazione. Anche in questo
caso vi sono i vantaggi della rimoozione del BOD e
dell’ammoniaca, che diventa parametro molto importante all’invecchiare della discarica.

VEDI: http://www.image.unipd.it/cossu/RIFIUTI%20SOLIDI/2006%20-%20Rifiuti%20Solidi/Presentazioni/10%20-%2015Mag06%20-%20Alibardi%20-%20Trattamento%20Percolato.pdf

AFFETTUOSAMENTE

MARCO S., ALBA Commentatore certificato 17.08.12 01:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, ma dov'è il problema?
A parma stanno costruendo un inceneritore, ma contemporaneamente a parma c'è una giunta
a 5 stelle, feroce aversaria degli inceneritori!
Quindi la costruzione di detto inceneritore verrà bloccata!
Semplice no?
O no?
Non ho capito l'utilità di questo post!
Forse il post era meglio farlo per annunciare l'avvenuto blocco totale dei lavori?
O forse se l'iren cambia qualcosa ed abbassa i prezi di smaltimento l'inceneritore è accettabile dalla giunta?
Sinceramente non l'ho capito, anche perchè devo confessare di non essere molto edotto sui poteri decisionali del comune in questi casi!

luca ., Ancona Commentatore certificato 17.08.12 01:24| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Scusate, mi manca la Vivarelli,
Non la vedo. E di solito è sempre
molto evidente.Per caso l'avete
fatta arrabbiare troppo ?
Se c'è qualcuno che ha notizie su
di una delle colonne portanti del
blog...Si faccia sentire.Grazie !
Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato 17.08.12 01:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la legge nn tutela i cittadini riguardo a tecnologia dei materiali della produzione industriale ed agricola

ci fottono la salute!!!

e con la tv anche quella mentale!!!

Ashoka il Grande, Mexico Commentatore certificato 17.08.12 01:23| 
 |
Rispondi al commento

C'è una teoria scientifica sull'inconsistenza della parola rifiuti, non mi ricordo di quale università

la spazzatura è tale solo perchè nn è al suo posto

il grano di polvere sotto il letto è "sporco"
il grano di polvere nel deserto è normale

solo questione di ordine

se i materiali contaminanti come l'uranio o il petrolio li lasciassimo dove la natura li ha messi
non esisterebbero i rifiuti!!

ps: anche i pannolini, vero problema dei rifiuti intrattabili, si possono fare con altri materiali!!

vi amo!!

Ashoka il Grande, Mexico Commentatore certificato 17.08.12 01:20| 
 |
Rispondi al commento

OT
"Che brutta fine stà facendo l'Italia"
Battuta sentita "al volo" passeggiando di fronte al "bar sport" tra due quarantenni,presumo,intenti a tratti nella lettura della bibbia dell'informazione,la gazzetta dello sport.
Che tristezza.Non si rendono conto che gli Italiani sono l'Italia,compresi,purtroppo,loro.

Mario Rossi 17.08.12 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Visto che a qualcuno piace fare il professore:

"termovalorizzatore": Parola TRUFFA sancita dalla UE, in nessun impianto forno inceneritore si recupera energia, ma si spreca sempre.

"non tutto può essere riciclato o trasformato in compost"

Per il momento siamo oltre il 90%, la ricerca però sta andando avanti e chissà forse un giorno arriveremo al 100.

"una parte ancora rilevante, purtroppo, o va bruciata o finisce in discarica"

Ciò che viene bruciato non sparisce anzi, necessita di discariche speciali.
Oltretutto Durante la combustione dei rifiuti si rompono i legami chimici delle sostanze in entrata, ricombinandosi. Il processo genera reazioni casuali in cui si producono migliaia di nuovi composti chimici chiamati PIC (Prodotti di Combustione Incompleta) di cui solo 200 sono stati individuati. Le altre sostanze sono sconosciute anche nei loro effetti sulla salute. Nella fase di raffreddamento, in uscita dal forno, si formano tra gli altri PIC, diossine (PCDD), furani (PCDF) e esaclorobenzene, tra le sostanze più tossiche e persistenti che siano state studiate.

"un inceneritore è dotato di filtri"

FALSO non esiste filtro per bloccare i PM 0,1 0,2 e 0,5 dovuti alla combustione ad altissima temperatura, ci vorrebbe un TAPPO.

"Insomma, forse l'inceneritore è il minore dei mali."

Si è il minore dei mali, esattamente come lo era il PD.


A proposito dell'inceneritore o, in omaggio al politically correct, termovalorizzatore, occorre dire che, allo stato attuale delle conoscenze sullo smaltimento dei rifiuti, non tutto può essere riciclato o trasformato in compost: una parte ancora rilevante, purtroppo, o va bruciata o finisce in discarica. Con la differenza che un inceneritore è dotato di filtri e altri accorgimenti per abbattere drasticamente gli inquinanti, in discarica ci finisce un po' di tutto anche rifuiti altamente tossici, nel tempo si forma il famigerato percolato che penetra nel terreno fino alle falde acquifere.
Insomma, forse l'inceneritore è il minore dei mali.

silvano de lazzari 17.08.12 00:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grandioso quanto sta avvenedo a Parma. Finalmente l'interesse economico-sociale al centro dell'attività di una P.A.! Grande speranza per un futuro miglioe ! Grande il movimento 5S che voterò senza indugio alla prima occasione!

gangemi domenico 17.08.12 00:37| 
 |
Rispondi al commento

Che dire..?!Nulla di nuovo si scopre in città come Parma,dove un certo,quasi sconosciuto esimio Cav. Tanzi,fece,sapete tutti cosa fece quel criminale e la sua famiglia di ladri...ciò che mi dà più fastidio è la gette ottusa,che per anni ha deòlegato a politici degni del miglior mafioso,il governo della propria città...perchè la colpa è sempre del popolo..per fortuna a forza di prenderlo nel c..o,sembra che i cittadini di Parma si siano stancati di stare a 90...speriamo ad aprile alle elezioni,o quando saranno anche il resto dell italia si faccia un regalo di democrazia e dignità personale,votando il MOVIMENTO 5 STELLE...gli unici fin ora a stare dalla parte dei cittadini,dalla parte della gente!!!!!!!!!!

massimiliano f., cervignano del friuli Commentatore certificato 17.08.12 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Proprio dove abito io.. Speriamo bene..

Come investire in borsa 17.08.12 00:26| 
 |
Rispondi al commento

lenin, allora sei stato in vacanza in tutto questo tempo? cominciavo a pensare che avevi fatto la fine di feltrinelli, magari mentre stavi cercando di uccidere una mosca con del tritolo, ih ih ih....

gino da capodistria 17.08.12 00:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peccato non si dica che Pizzarotti alla fine porterà i rifiuti di Parma nell'inceneritore di Piacenza, ve lo dice un piacentino, così si farà bello davanti ai concittadini che però spenderanno fiori di quattrini a far bruciare la loro monnezza a Piacenza...e un colpo di vento porterà lo stesso eventuale inquinamento(ammesso che ci sia sempre meglio che quello da discarica) sulla loro bella città capitale del gusto!

luca 17.08.12 00:23| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

in SudAfrica hanno fatto SOLO 18 MORTI!

- MAH!

non capisco certuni che ci ricamano sopra "fiorellini" occidentali del tutto fuori dal contesto stesso !

qualcuno fa parte della categorìa di coloro che lamentano "suicidi" di certi "prenditori" che nel
concetto sarebbero alleati , in lontananza, di quelli che sparano contro i negretti operai che protestano !

ps. è forte il web!
mette alla luce certe differenze e divergenze!

chissà quanti di voialtri lo conosce il SudAfrica!
mio zio c'è crepato qualche anno fa...
ed io stesso ci sono stato tanti anni fa...
quando si diceva che era peggio dell'america !!!

ah ah ah ah ah ah ah!

ciao differenti di DNA!
(davvero di struttura differente, eh!)


Il vestito di Arlecchino
Gianni Rodari

Per fare un vestito ad arlecchino
ci mise una toppa Meneghino,
ne mise un'altra Pulcinella,
una Gianduia, una Brighella.
Pantalone, vecchio pidocchio,
ci mise uno strappo sul ginocchio,
e Stenterello, largo di mano
qualche macchia di vino toscano.
Colombina che lo cucì
fece un vestito stretto così.
Arlecchino lo mise lo stesso
ma ci stava un tantino perplesso.
Disse allora Balanzone,
bolognese dottorone :
'Ti assicuro e te lo giuro
che ti andrà bene li mese venturo
se osserverai la mia ricetta:
un giorno digiuno e l'altro bolletta!".

silvano de lazzari 16.08.12 23:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Sudafrica vigeva un regime segregazionista: i pochi bianchi benestanti da una parte, i molti e poveri neri dall'altra. Fin che un bel giorno tutto questo cessò.
Oggigiorno, la polizia di quel paese spara sui minatori in sciopero per gli aumenti salariali.
Cambiato il regine, non è che la sorte dei poveracci sia cambiata di molto.
Ma c'è di peggio: gli stessi minatori, appartenenti a due sindacati diversi e in contrapposizione, si fanno la guerra e ammazzano vicendevolmente...

silvano de lazzari 16.08.12 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe!!!
Tieni duro....Ti prego.....sei l'unica speranza per gente come me che crede ancora che questo mondo si possa cambiare.
Ti sono vicina con tutto il cuore.
Un abbraccio.
Deborah

Deborah Destro 16.08.12 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Che bravo il sindaco di Siviglia !

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 16.08.12 23:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ilva, Nichi Vendola e il doppio binario(Il Fatto).

Solo un binario; quello falso.

gennaro fu 16.08.12 23:35| 
 |
Rispondi al commento

RACCOLTA DIFFERENZIATA.

In alcune zone d'Italia è solo una speculazione .
Dove finisce il danaro che spendiamo per pagare le varie e relative imposte ? E a che servono i nostri sforzi per mantenere l'ambiente pulito ?
Oltre all'acquisto dei cestini e delle buste continuo a comprare l'acqua in bottiglia perchè quella del rubinetto ha un sapore sgradevolissimo .Invece di filtrarla come di dovere usano il cloro che alla fine ingeriamo insieme ai batteri morti .
Il mare calabrese è più sporco che mai .Credetemi ci sono delle zone dove immergersi equivale a suicidarsi . Amavo pescare con il mulinello quando c'erano i pesci . Adesso incontro solo alghe e meduse strane .
L'aria non è pulita come un tempo . Dopo un paio di giorni i capelli ( i miei sono alla Beppe Grillo ) diventano pesanti e l'acqua dello shampo è nera. Anni fa questo mi succedeva solo quando andavo a Milano.
La nostra terra in passato fertilissima produce frutti velenosi .
In alcuni comuni c'è stata un'impennata di casi di cancro .
In altre parole : dove è stato il vantaggio ?
A che serve la mia piccola raccolta differenziata se i mafiosi ,supportati da alcuni politici , buttano nel nostro mare e sotterrano nelle nostre campagne di tutto ?
Quasi quasi capisco quei popoli che in maniera pratica lasciano tutto per strada . Forse sono più avanti di chi si illude di poter agire direttamente per migliorare lo stato dell'ambiente . Il risultato purtroppo mi pare lo stesso.
Ciao a tutti

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 16.08.12 23:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"LA GUERRA CHE VORREI"

Un giorno torni a casa dopo il lavoro,
magari sei anche stanco,
devi lottare con mille problemi quotidiani,
guardi il notiziario della sera e passano la notizia che in Israele stanno mettendo appunto un sistema difensivo fatto da una rete di sms che avviserebbe i cittadini di un eventuale attacco missilistico.

Un altro giorno torni a casa di sera dopo il lavoro,
magari sei anche stanco,
devi lottare con mille problemi quotidiani,
guardi il notiziario e passano la notizia che Israele sta pianificando un attacco contro ľIRAN,
che il conflitto sarebbe su piú fronti,
in quanto é previsto il coinvolgimento di altri paesi limitrofi...

Hanno anche previsto il numero delle vittime,
circa 500,
come stessero giocando con i soldatini al posto di vite umane.

Io ľunica guerra che vorrei,
se proprio non se ne puó fare a meno,
la vorrei cosí:

Che lascino evaquare le intere popolazioni civili dei Paesi coinvolti,
che si scannino tra di loro fin che non ne resta in piedi nemmeno uno...

Poi quando tutto sará finito i civili potrebbero rientrare nelle proprie case,
magari molti se le dovranno ricostruire,
seppellirebbero i cadaveri e tutti insieme potremmo pregare per le loro anime perse.

Probabilmente senza piú politici e governanti cosí,
senza piú eserciti smaniosi di mettere in pratica ció per cui hanno tanto sudato,
per loro é uguale se contro un´altro come loro o contro vecchi,donne e bambini indifesi,
la gente della guerra ne farebbe veramente a meno.

Perché a volerla sono solo i politici,
i governanti,
i potenti e i loro eserciti,
e magari a volte nemmeno gli eserciti la vorrebbero la guerra.

Invece siamo di fronte ad un´altra guerra,
un´altra follia,
e non si muove una foglia.

Che sensazione indescrivibile vivere questo tempo.

Ciao

Donato

Donato S., Vienna Commentatore certificato 16.08.12 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


W M5*

La repubblica italiana e fondata sulla onestà intelettuale.

gennaro fu 16.08.12 23:14| 
 |
Rispondi al commento

e se ci salviamo dall'inceneritore...

ROMA - L'Unione europea riapre alle farine animali: dodici anni dopo la pandemia chiamata mucca pazza, saranno di nuovo pasto per il bestiame da allevamento. Il contagio della Bse, l'encefalite spongiforme bovina, fu devastante: 190mila casi accertati nel mondo e 225 morti ufficiali per la sua variante che attacca l'uomo. Due decessi furono registrati anche in Italia.
Nel 2013, superando un divieto severo applicato in tutta l'Ue a partire dalla deflagrazione del morbo, i capi da produzione torneranno a essere nutriti con alcune farine animali, prodotte con scarti di macelleria. La Unione, infatti, limiterà le "animal proteins" a maiali, pollame e pesci d'acquacoltura.

http://www.repubblica.it/ambiente/2012/08/15/news/bruxelles_riammette_le_farine_animali_a_12_anni_dalla_crisi_della_mucca_pazza-40970297/?ref=HREC2-9

liliana g., roma Commentatore certificato 16.08.12 23:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Difendiamoci ragazzi dalle truffe

http://difendiamocidaequitalia.blogspot.it/2012/08/occhio-al-geometra-e-al-portafogli.html

Francesco P 16.08.12 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Il wc che produce energia dalle feci: Bill Gates investe sul progetto.
Sé funziona anche usando i p........i in Italia avremmo energia per 100 anni.

pippo 16.08.12 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Il presidente del Consiglio smentisce un articolo su la repubblica, in cui si parla di prossimo taglio dell'Irpef: "Non ho voluto intervenire il giorno stesso, per non amareggiare il Ferragosto degli Italiani. Per serietà, devo però precisare che il governo non ha attualmente allo studio un provvedimento di questo genere".

cioè, mariè, famme capì, ce amareggi tutto l'anno e mò te stai a preoccupà per ferragosto?

liliana g., roma Commentatore certificato 16.08.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Popolaccio italiota pusillanime e corrotto sei destinato a perire sulle ignominie del governaccio che non è che lo specchio del fascismo innato e del servilismo imposto e accettato come calamità naturale.
Prendi la tua automobilina che ti dà il senso del potere e gira spendendo i tuoi miseri soldini, rimbecillisciti con le notizie dei mezzi di scomunicazione e poi rilassati con i divertimenti che ti imboniscono. Adelante hasta la muerte segura.

Alberto Gramaccini 16.08.12 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il piano da tecnico non ho parole. Sarebbero da arrestare tutti sequestrare il loro patrimonio e buttare via la chiave

Roberto Porta 16.08.12 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena visto il servizio di super quark sui giacimenti petroliferi italiani ed il messaggio che investire in questo settore sia cosa buona e giusta...peccato che si siano dimenticati di dire che gli eco incentivi per le energie rinnovabili verranno drasticamente ridotti per continuare ad investire in una risorsa che a parte ad ENI non interessa più a nessuno. Anche Piero Angela a servizio di questo ca..o di governo. Pierino Pierino...che delusione.
Possibile essere manovrati così dalla (dis)informazione? Ma quanto bisogna continuare a subire 'sto regime di banchieri e politici corrotti la cui unica preoccupazione è quella di non staccarsi dalla poltrona a costo di mandare tutti a gambe all'aria. PS: ma porc...di quella putt....! Ma neanche più super quark si può guardare!!!

Stefano 16.08.12 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE BANCHE SONO SACRIFICABILI, GLI ITALIANI NO.

Paolo R. Commentatore certificato 16.08.12 22:35| 
 |
Rispondi al commento

e un caro saluto anche a george Soros che ha perso 600.000 dollari in un solo giorno "investendo" in Facebook

GODOOO!!!

un italiano vero Commentatore certificato 16.08.12 22:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dimenticavo la Sardegna..

finché anche questo paradiso non sarà una pattumiera, non saranno contenti


http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/08/16/veleni-portovesme-taranto-della-sardegna/203533/


dice il post "Altro che “soluzione temporanea” come blatera il Pd. 20 anni di fumi e veleni pagati dai cittadini con tariffe altissime. Gli altri Comuni della provincia di Parma lo sapevano?"

mi chiedo: ma queste persone sono masochiste??
pensano che fumi e veleni si fermino solo sopra l'impianto e non che vadano in giro anche sulle loro case, su quello che mangiano e respirano?

così pure i dirigenti dell'ILVA dove abitano?
(alcuni forse lontano dagli stabilimenti, ma alcuni quadri intermedi sicuramente non lontano: pensano di respirare aria di montagna??

e cos' i giapponesi ancora favorevoli al nucleare dopo Fukushima, etc etc. etc.

l'aria avvolge tutti
l'acqua circonda tutti
e i veleni gettati da una parte prima
o poi ti ritornano indietro come un BOOMERANG..


OFF TOPIC ---->>>>COPIA ET COLLANT
*********

L’Espresso: “Ex Dc consegna a pm Firenze documenti sull’ascesa di Berlusconi”

Ezio Cartotto, consulente di Marcello Dell’Utri quando si trattò di creare Forza Italia, avrebbe aiutato il Cavaliere a superare gli ostacoli posti dalle nuove normative urbanistiche per Milano 2. Al settimanale un racconto che passa anche per la Loggia P2

Un baule pieno di documenti, che sarebbero stati consegnati ai pm della procura di Firenze da Ezio Cartotto, già esponente della Dc milanese e poi consulente di Marcello Dell’Utri quando si trattò di creare Forza Italia, getterebbe ombre sull’ascesa di Silvio Berlusconi e in particolare sui finanziamenti per la costruzione di Milano 2. E’ quanto rivela L’Espresso. Cartotto, 69 anni, negli anni ’70 come responsabile enti locali della Dc di Milano, avrebbe aiutato Berlusconi a superare gli ostacoli posti dalle nuove normative urbanistiche. Cartotto, secondo il settimanale, strinse un rapporto sempre più stretto con il costruttore emergente, riuscendo a raccoglierne sfoghi, indiscrezioni e confidenze di cui oggi racconta. E insieme a documenti inediti, che dice di aver conservato nel baule, Cartotto sarebbe in grado di ricostruire come fu finanziata l’ascesa di Berlusconi.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/08/16/berlusconi-lespresso-a-pm-firenze-documenti-sulla-costruzione-di-milano-2/327218/

saluti
...e buona notte


Solo 100 figli di ...da spedire in panchina ????

E' stato deputato o senatore per:
On. LA MALFA Giorgio (Misto)
38 anni e 55 giorni
On. TASSONE Mario (UDC)
34 anni e 14 giorni
On. COLUCCI Francesco (PdL)
33 anni e 34 giorni
On. FINI Gianfranco (FLI)
29 anni e 32 giorni
On. CASINI Pier Ferdinando (UDC)
29 anni e 32 giorni
On. TURCO Livia (PD)
25 anni e 42 giorni
On. DELFINO Teresio (UDC)
25 anni e 42 giorni
On. CALDERISI Giuseppe (PdL)
24 anni e 94 giorni
On. MANNINO Calogero (Misto)
24 anni e 25 giorni
On. D'ALEMA Massimo (PD)
23 anni e 125 giorni
On. BOSSI Umberto (Lega)
21 anni e 124 giorni
On. VITO Elio (PdL)
20 anni e 111 giorni
On. MARONI Roberto (Lega)
20 anni e 111 giorni
On. LA RUSSA Ignazio (PdL)
20 anni e 111 giorni
On. CICCHITTO Fabrizio (PdL)
20 anni e 72 giorni
On. PATARINO Carmine Santo (FLI)
20 anni e 21 giorni
On. ZELLER Karl (Misto)
18 anni e 120 giorni
On. VENTUCCI Cosimo (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. VALDUCCI Mario (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. URSO Adolfo (Misto)
18 anni e 120 giorni
On. TREMONTI Giulio (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. TORTOLI Roberto (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. STEFANI Stefano (Lega)
18 anni e 120 giorni
On. SILIQUINI Maria Grazia (PT (già IR))
18 anni e 120 giorni
On. ROSSO Roberto (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. ROMANI Paolo (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. PRESTIGIACOMO Stefania (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. PORCU Carmelo (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. PEPE Antonio (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. PALUMBO Giuseppe (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. NAPOLI Angela (FLI)
18 anni e 120 giorni
On. MENIA Roberto (FLI)
18 anni e 120 giorni
On. MELANDRI Giovanna (PD)
18 anni e 120 giorni
On. MAZZOCCHI Antonio (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. MARTINO Antonio (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. LUCA' Mimmo (PD)
18 anni e 120 giorni
On. LANDOLFI Mario (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. LA LOGGIA Enrico (PdL)
18 anni e 120 giorni
On. GIULIETTI Giuseppe (Misto)
18 anni e 120 giorni
seguono.....da corriere.it I matusalemme.

Claudio ., Sanremo Commentatore certificato 16.08.12 22:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE NON E'DISPREZZO QUESTO !

Tutto è relativo . Stabilito che questi si reputano eterni che saranno mai 20 anni ? Letti da questa prospettiva diventano in effetti un tempo brevissimo.
Sono belli , abbronzati , ordinati ,si appiccicano i peli dove mancano , si fanno tendere la pelle ,si improfumano eppure un giorno anche la loro carne avrà l' odore della putrefazione e sarà attaccata dai vermi .
Devono rassegnarsi a questo .
Per evitarlo potrebbero farsi cremare , direte voi.
E se ci fosse una vita dopo la morte come sarebbe vedere il proprio corpo distrutto dalle fiamme?
Che menti piccole ! Gli umanisti , che avevano posto l'humanitas dell'uomo tra la feritas dei bruti e la divinitas di Dio , avrebbero dovuto creare un'altra categoria per definirli.
Misero,meschino,limitato,ottuso,spregevole,insensibile non saprei come qualificare il loro comportamento . La gente fa la fame , con lacrime di sangue ha portato i bambini al mare per un giorno !
Non amo leggere le scritture ,ma il libro di Qoelet spiega bene il concetto . Vanitas vanitatis . Sono poche pagine ,vi consiglio di leggerlo . E' terribile soprattutto se letto da una angolazione materialistica.
Usate il pensiero e liberate la mente .Quella non possono arrestarla . Beppe Grillo con il suo Rigor Montis e i suoi Zombies è sulla buona strada.....
Quando vedo Bersani in televisione lo immagino decomposto con i vermi che si muovono tra le orbite dei suoi occhi .
E il sempre abbronzato Fini ? Fantastico su quello che c'è sotto la sua cute e immagino vermi e insetti disgustosi che fuoriescono dalla bocca quando emette le sue brave e puntuali sentenze.Vorrei essere Spielberg per farvi capire!
E' comunque questa la fine che faranno.
Date retta , ognuno di questi individui merita da parte nostra solo pensieri putridi e sprezzanti .
Saluti a tutti

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 16.08.12 21:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://youtu.be/2_1mrZ7iMxM

video sulla repressione della polizia contro i minatori in sud africa.
c'è una cosa che salta subito agli occhi.
poveri poliziotti negri che sparano su minatori negri poveri.
l'unico bianco è quello che dà ordini...

liliana g., roma Commentatore certificato 16.08.12 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io vorrei essere una voce fuori dal coro per quanto riguarda la raccolta differenziata porta a porta.io abito a Moncalieri in provincia di Torino e da quando e' arrivata la differenziata a mio modo di vedere ho visto solo cose negative a cominciare dalla bolletta che e' quasi triplicata,un consumo di sacchetti di plastica triplicato e da quando i supermercati non li danno piu' con la spesa e' diventato un costo aggiuntivo.Il giorno della consegna della plastica la citta' sembra Napoli all'epoca della crisi rifiuti senza contare che se per qualche motivo non sei presente l'immondizia te la tieni sul balcone fina alla settimana seguente con i conseguenti cattivi odori ed insetti attratti da essi,in citta' sono diminuiti considerevolmente i cestini per le cartacce.
ora mi domando perche'un cittadino dovrebbe essere contento di passare alla differenziata se magari nel comune limitrofo non la fanno e risparmiano?

giuseppe primo 16.08.12 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il contratto della Casaleggio Associati per la gestione dell'attività in rete per l'IDV di Di Pietro (fonte Il Fatto Quotidiano) prevedeva una cifra di 700.000 euro l'anno (prima della rescissione del contratto nel 2010).

Il costo eventuale di un contratto per "la gestione dell'attività in rete per il Movimento 5 Stelle" avrebbe un costo paragonabile (se non superiore) a quello prospettato all'Italia dei Valori.
Una somma che sarebbe interamente a carico del Movimento se il blog non fosse di proprietà del suo fondatore e le attività in Rete non fossero svolte dalla società della stesso.

700.000 euro all'anno. Da quando esiste il blog e relative attività, ne sono passati quasi dieci ...una bella cifra.

Non c'è nulla di male, ma perchè affermare che la politica è a costo zero? E poi fare le pulci su 200 euro. Perchè?

Pepe Pepe7 Commentatore certificato 16.08.12 21:40| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi siamo coloro che sono, voi siete fuori e avete rovinato tutti i paesi.
Smettetela di ascoltare balle e "cercate la veità solo la verità vi renderà liberi" .
A coloro che credono ancora in questi ipocriti rappresentanti e ai loro servi, io dico SVEGLIATEVI.

AL - 2012 16.08.12 21:35| 
 |
Rispondi al commento

http://italianimbecilli.blogspot.com/2012/08/s-stefano-al-mare-privilegi-e-soprusi.html

hipolita z. Commentatore certificato 16.08.12 21:30| 
 |
Rispondi al commento

"....Il Piano è stato pubblicato.....".
Bravo M5S, è ora di fare un po' di luce e cambiare aria nelle stanze del potere.
Aspetto con ansia le prossime elezioni nazionali.

Riccardo S. Commentatore certificato 16.08.12 21:29| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE Beppe,grazie parma ,grazie a tutto il movimento 5 stelle!!ed è solo l'inizio!

luca del 62 (), milano Commentatore certificato 16.08.12 21:21| 
 |
Rispondi al commento

http://www.corriere.it/economia/12_agosto_16/benzina-due-euro-codacons_df47e680-e788-11e1-99a7-5bcc98b17274.shtml

Che inculata questo governo MONTI, il prezzo della benzina corre più veloce dello spreed, lo spreed corre più veloce del frecciarossa, in pratica tutti i prezzi corrono corrono al rialzo escluso lo STIPENDIO degli italiani.
SPERIAMO CHE IL BUON DIO, SE E' VERO CHE E' ESISTITO ( HO I MIEI DUBBI)FACCIA CADERE UNA METEORITE SUL PARLAMENTO E LI FACCIA MORIRE TUTTI. FOTTUTI BASTARDI

URAGANO_ MAZARA Commentatore certificato 16.08.12 21:20| 
 |
Rispondi al commento

grazie a Beppe!!! un grazie grande quanto... un capannone industriale (riconvertito :)

La battaglia di Parma è la battaglia di tutta Italia, se a Parma si riesce a impedire l'entrata in funzione dell'inceneritore allora si apre una strada utile a tutti i comuni. Non bisogna lasciare solo Pizzarotti e i 5S di Parma!!!

MrTitian 16.08.12 21:04| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento

Inceneritori

I rischi per la salute

Negli inceneritori i rifiuti vengono bruciati
all’interno di forni a una temperatura compresa
tra gli 850 e i 1.000 gradi.
La combustione produce energia sotto
forma di calore, ma libera anche una serie di
scarichi dannosi. Le sostanze più temute
sono le diossine e i furani, due composti che
si formano durante la combustione.
Gli effetti di questi inquinanti sulla salute
sono molti ampi (delle diossine abbiamo parlato
diffusamente su AC n. 152, settembre
2002), ma riguardano soprattutto il sistema
immunitario, riproduttivo e neurologico.
Le valutazioni sui rischi per la salute sono comunque
ancora incerte, ma non è escluso il
loro effetto cancerogeno.
Quello che è certo è che queste sostanze disperse
nell’aria tendono a depositarsi
nell’ambiente, inquinandolo, ed entrano attraverso
i prodotti dell’agricoltura nella catena
alimentare.
Oltre a diossine, furani e metalli pesanti, gli
inceneritori emettono altre sostanze inquinanti:
le polveri sottili, che possono depositarsi
nei polmoni, provocando nel tempo
gravi malattie respiratorie; il monossido di
carbonio, l’ossido di azoto, il diossido di
zolfo e l’acido cloridrico, sostanze note
anche perché prodotte dall’inquinamento
automobilistico, responsabili di gravi irritazioni
agli occhi e alle mucose.
Queste sostanze, anche se filtrate e diluite,
sono comunque inquinanti, contribuiscono
all’effetto serra e alle piogge acide e per questo
la legge italiana prevede limiti restrittivi.
Abitare vicino a un inceneritore espone al rischio
di inalazione di queste sostanze. Da
non dimenticare, però, che anche chi abita
lontano da questi impianti viene però a contatto
con gli stessi inquinanti, ad esempio attraverso
il fumo di sigaretta o l’inquinamento
automobilistico.
Per ridurre i rischi, una buona soluzione sarebbe
di insediare gli impianti di incenerimento
lontano dai centri abitati e dai campi
coltivati.

Tratto da Altroconsumo

silvano de lazzari 16.08.12 21:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...come dire che la GB diede copertura a Pinochet, e ora vorrebbe "assaltare" l'ambasciata ecuadoregna perche' da' asilo politico ad Assange...la democrazia del potere!

Dell'assassinio del poveraccio nel centro di NYC, due righe mistificate, sul processo della baby band contro-putin, se ne parla da settimane, ancora oggi, col supporto della rock star "della madonna"!

simm d., Uxmal Commentatore certificato 16.08.12 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la miglior risposta politica da dare ai partiti. Altro che perderci dietro a sterili polemiche.
Quando sarà ora di elezioni, invece di parole vuote, fatte da tutti gli schieramenti politici, si porteranno degli esempi, sarà la miglior campagna elettorale.
Un invito a sostenitori, non stiamo troppo con il fiato sul collo ai nostri rappresentanti. Non mettiamoli in croce ad ogni muover di foglia, cerchiamo di dargli un po' di sostegno, che per loro, la battaglia è già abbastanza dura.

adriano 16.08.12 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Come si raccoglie l'umido

SI

Scarti e avanzi di cucina, crudi o cotti
J Alimenti avariati
J Tovaglioli o fazzoletti di carta purché non stampati né colorati
J Pezzi di carta bagnati o unti
J Bustine di tè, tisane e fondi di caffè
J Resti di frutta ortaggi e legumi
J Avanzi di carne e pesce, gusci d’uovo
J Foglie, fiori, erba, rametti
J Legnetti, segatura e paglia
J Ceneri di caminetto e stufa
J Pasta, pane, riso, farine, cereali
J Piume, peli di animali, capelli
J Plastica compostabile

NO
J Liquidi in genere
J Metalli (per esempio contenitori per alimenti)
J Vaschette di plastica o di polistirolo
J Prodotti chimici
J Carta per uso alimentare (tetrapak, pellicole)
J Tessuti e vestiti
J Medicinali, garze, cerotti
J Mozziconi di sigaretta
J Pannolini e assorbenti igienici
J Sacchetti di plastica e cellophane
J Carta o tessuti intrisi di sostanze chimiche (alcool, vernici,
detersivi, smacchiatori)
J Tutti i rifiuti di cui non si è sicuri

Tratto da Altroconsumo

silvano de lazzari 16.08.12 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Non si deve e non si può usare denaro pubblico per farsi pubblicità politica
Il sig. Favia ha sbagliato pagando le tv private della sua zona per acquistare, con denari del contribuente, spazi di propaganda per M5S.
Diffondere le notizie che riguardano il partito o l'amministrazione che si guida in nome del partito, è compito diretto e a sue spese dell'iscritto e del rappresentante politico di M5S, a mno che non ci si voglia ridurre nuovamente a comprarsi il consenso, dimostrando così di essere del tutto simili alla moralità politica di chi si è criticato e combattuto: voto di scambio con soldi e favori illegali; così lo spazio comprato sulle Tv locali diventa un segnale chiarissimo per lor signori che aspettano coltello e forchetta in mano per i successivi giochini da furbetti del quartierino.


in una zona degli stati uniti,c'è un famoso posto chiamato:l'area 51.. questa e semplicemente una base militare,dedicata allo sviluppo segreto di nuove tecnologie belliche!!
naturalmente queste armi per essere efficaci c'è bisogno di tenerle segrete,e allora per fare questo fanno credere che in realtà sia il posto del mondo dove l'uomo ha incontri del 3°/4°\5° tipo con società intelligenti non terrestri..
ovviamente questo è inverosimile,e assurdo,eppure,la gente crede più alla bugia,che alla verità,alle volte la verità e dura da ammettere! e allora quando la gente si convince che la bugia non può essere vera,fanno credere alla gente che in realtà la base sia realmente una base militare per armi di nuova generazione ma allo stesso tempo,la gente temendo di essere presa in giro,crede di sua iniziativa alla bugia.. perché pensano che mai,e poi mai,il governo dirà la verità!!

Mimmo G., cardito (NA) Commentatore certificato 16.08.12 20:45| 
 |
Rispondi al commento

i MINATORI del SUDAFRICA da oggi sono i miei eroi.
si sono fatti massacrare da quei BASTARDI della POLIZIA (A.C.A.B. all over the world) attaccando i SERVI DEL POTERE a mani nude o al massimo con bastoni e coltelli, e preferendo la morte alla SCHIAVITU'.

LA POLIZIA FA SCHIFO
IL POTERE FA SCHIFO
IL DENARO FA SCHIFO
LA LEGGE FA SCHIFO
MONTI FA SCHIFO
LA MERKEL FA SCHIFO
L'EUROPA FA SCHIFO
LA B.C.E. FA SCHIFO
DRAGHI FA SCHIFO

QUESTO MONDO DI MERDA FA SCHIFO

VIVA LA RIBELLIONE
VIVA I MINATORI DEL SUDAFRICA
VIVA L'ANARCHIA! VIVA LA LIBERTA'!


L’umido segue la raccolta differenziata

Nelle regioni in cui storicamente la raccolta differenziata è avviata meglio e da più
tempo anche la gestione dell’umido dà i risultati migliori. Veneto e Lombardia la fanno
da padrone, con una percentuale di rifiuti organici trattati superiore al 20% del totale
nazionale. Il divario tra regioni è confermato anche rispetto alla raccolta differenziata
dell’organico: 89 kg per abitante al Nord, contro i 38 del Centro e i 21 kg pro capite al Sud.

Altroconsumo

silvano de lazzari 16.08.12 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Nei post di grillo, un 40% capisce una cosa un 40% capisce l'opposto e il 20% legge fra le righe e da' ragione a entrambi!

NO ALL'INCENERITORE A PARMA FU SCRITTO A CARETTERI CUBITALI E LO CAPII!

Mo' ci stanno dossi, serpentine, lavori in corso, deviazioni e mi sono perso:
A Parma l'inceneritore *non* si fara' come da promessa in campagna elettorale?

simm d., Uxmal Commentatore certificato 16.08.12 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

IL SUDAFRICA DI MANDELA

Com'era la storia del Sudafrica di Mandela?

Peace... peace, love... love?

Aspettate che muoia Mandela, poi ne vedremo delle belle; altro che ha liberato i sudafricani neri dall'apartheid.

Oggi è avvenuto un massacro compiuto dalla polizia sudafricana contro dei poveri morti di fame che si ribellavano a degli stipendi da miserabili per lavorare in miniera.

Ah, dimenticavo! la grandissima maggioranza dei poliziotti che sparavano a raffica contro quei disgraziati erano dei "negri"; sì, i negretti liberati dall'apartheid da Mandela.
Liberi finalmente di potere fucilare i poveri disgraziati che protestano per un tozzo di pane.

Insomma, è proprio vero che ora in Sudafrica c'è la democrazia, perché la Polizia Sudafricana si comporta proprio come la nostra polizia, anzi è più avanti perché noi siamo ancora all'ammazzarne uno per educarne cento, mentre loro, che sono indiscutibilmente democratici, perché "liberati" con il peace, peace, love love, non devono neppure nascondersi dietro l'ipocrisia. Poi vuoi mettere che democrazia in quel paese, fare massacrare dei "negri" da negri" in divisa da poliziotti? Se hanno sparato loro, vuol dire che bisognava proprio sparare.

^__^

Più prova-provata di questa...

Max Stirner


Grillo cosa vuoi dire con: smontare i pezzi e rivenderli sul mercato? Volevi dire distruggerli vero? Se li rivendono è per fare un'altro incenerito5re da un'altra parte. Quindi un serpente che si morde la coda. Grillo coerenza , no a Parma ,no in nessun altro posto.

Bobbi Con (), Italia settentrionale Commentatore certificato 16.08.12 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"L´INCENERITORE DI CULI"

Adesso,
ragionandoci un po sopra,
le cose in Italia sono sempre girate su percorsi giá visti e purtroppo anche giá vissuti...

I politici che avevano promesso minacceranno di incenerire i culi dei mastini servi del panorama gionalistico odierno se non ricambiano "certi favori" attaccando con la macchina del fango chi ha osato mettersi di traverso ostacolando i loro piani.

I gruppi di pressione minacceranno di incenerire i culi dei politici ricordandogli chi é che li ha sempre favoriti mantenendoli in auge per tutti questi anni.

I gruppi di potere minacceranno di incenerire i culi dei gruppi di pressione ricordandogli quello per cui ricevono un sacco di soldi,
cioé agire da testa di ponte tra i gruppi di potere e la politica.

I grandi investitori minacceranno di incenerire i culi di tutte le categorie precedentemente citate.

E nel nostro "BEL PAESE" sappiamo tutti benissimo chi da anni muove grossi capitali nel business della monnezza vero..?!

Ad occhio e croce pare,
dice,
siano sempre gli stessi che muovono una marea di capitali nel business del cemento.
Strano che da qualche tempo anche la questione TAV pare sia tenuta in stand-bay.

Adesso,
non saprei se ci ho preso in pieno con le previsioni,
ma non credo di essermi sbagliato di molto.

E di solito,
purtroppo,
dopo tutto il giro di consultazioni con la cacaruola di molti,
alla fine arrivano le minacce,
"ANONIME",
a chi va a mettere il naso nello stagno di melma.
Rappresentanti istituzionali caparbi e onesti,
troppo onesti per questa gente.
Prima loro,
poi,
eventualmente cominceranno a rompere i coglioni ai magistrati poco accondiscendenti a chiudere un occhio su questioni che coinvolgono gli interessi mafiosi (cioé quasi tutta la classe politica attuale)
e quelli politici (cioé la mafia).

In tal caso,
e non me lo auguro,
sará proprio il caso di difendere e proteggere chi ci sta mettendo la faccia e anche di piú da attacchi di qualunque tipo.

Donato S., Vienna Commentatore certificato 16.08.12 20:19| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it/2012/08/la_crisi_e_uno.html

Mitico post: finalmente qualcuno che parla di soluzioni per l'economia!

Evviva U. Marco Calì

Martino G. Commentatore certificato 16.08.12 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dicono che casaleggio sia diventato regina d'inghilterra però la voce non è stata ancora confermata...

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 16.08.12 19:55| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Saverio Quagliarulo, Caiazzo (CE)

Medaglia d'oro dici...!!
Io lo proporrei per il Nobel. Sapessi il lavoro che bisogna fare per capire, e trovare tutti ASINI POLLI.tici e PREZZOLATI che girano nel blog. Oreste dammi retta, lascia stare il click e dai loro biada, vedrai che cosi RAGLIANO di meno.

Mar L. Commentatore certificato 16.08.12 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INCENERITORE DI PARMA
qui a salsomaggiore terme in provincia di Parma il Movimento 5 stelle si e' attivato con una visita al centro riciclo rifiuti di Vedelago. abbiamo riempito un pullman, con cittadini interessati al sistema riciclo e trattamento rifiuti.
abbiamo anche invitato il Sindaco, Sig Carancini e gli assessori: di loro neanche l'ombra! solo parole, come all'ultimo Consiglio Comunale, dove il Sindaco tra i "progetti" ha indicato un vago " getsione dei rifiuti e raccolta differenziata" dubito sappia di cosa si tratta, vista anche la sua assenza a Vedelago.
Ora il Movimento 5 Stelle di Salsomaggiore portera' avanti la battaglia per un corretto trattamento rifiuti( leggi: no inceneritore)collaborando al massimo con Parma

franco ., verona Commentatore certificato 16.08.12 19:40| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

MA PIZZAROTTI NON ERA UN BLUF?
Questo è il primo atto di trasparenza(esplosivo) che il sindaco di Parma sottoporrà al giudizio dei cittadini. Cari politici del'ABC, lo volete chiamare populismo? antipolitica? cosa di poco conto?
Ma non avete ancora capito cosa vi sta per succedere? E' meglio che cominciate a parlare con i vostri commercialisti e avvocati per fare il conteggio di ciò che dovrete restituire agli Italiani.
Vi pare opportuno da parte del presidente della camera che in un momento così critico per il popolo Italiano che non può permettersi un giorno di ferie, si fa pizzicare per un problema di vacanze.
Il problema non è solo quello del costo della scorta, ma dell'arroganza fuori luogo.
Con il M5S al governo il presidente della camera si muoverà con la sua auto, e non avrà la scorta.
IL GRASSO CHE COLA E' FINITO PER TUTTI!!!!!!!!!

Elia Porto 16.08.12 19:38| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

E' sufficiente pretendere che tutto cio' che deve o dovrebbe essere pubblico, visibile ai cittadini, lo sia veramente.
Sedute registrate via webcam, delibere, determine, verbali, comunicazioni, resoconti, bilanci, progetti...Di solito pensano che la parola "pubblico" sia un pro forma, a chi vuoi che interessino queste cose noiose... Li spiazzi, invece, se vuoi che le regole siano rispettate.

In qualita' di consiglieri, cittadini eletti dai cittadini, basta chiedere legittimamente tutto questo, e renderlo visibile.

E' cosi' semplice mettere in crisi i loro giochi... bastano le regole della democrazia.
C'e' da divertirsi.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.08.12 19:33| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

Questo post dovrebbe essere musica per le orecchie di tutti i cittadini italiani !!!!!E' così che si amministra !!! Bravo Pizzarotti !!!!Bravo M5S !!!

Mary S. 16.08.12 19:30| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

E' ora di contarci.

http://www.ritornoallalira.it/risultatiSondaggio.php

www.ritornoallalira.it 16.08.12 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Con qualunque "comunista storico" parlo in giro,appena si tocca l'argomento politico comincia ad inveire contro il PD,i suoi dirigenti e i suoi alleati e il discorso si conclude sempre con:"a votare stavolta non ci vado";lo stesso mi capita tutte le volte che parlo con qualche vecchio fascista o pregiudicato che votava PDL;i cattolici al solito restano sul vago,anche se sono tutti estremamente informati sull'IMU e appena si parla di tasse,la palpebra sonnacchiosa improvvisamente si spalanca.
NESSUNO,dico nessuno,si interessa di Parma,di Favia e di tutte le altre polemiche,dunque mi chiedo:cosa sta facendo il M5S per prepararsi ad essere il primo partito e quindi a governare il Paese?Non sarebbe forse il caso di cominciare una campagna elettorale martellante anche per le strade?
Inoltre vorrei sapere se e' possibile mettere le telecamere nei seggi al momento dello spoglio,perche' tutti questi voti per il PD o per il PD-L,io mica li vedo.

VIAILADRIDALLOSTATO 16.08.12 19:13| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento


Legambiente: “Il Piemonte
pattumiera nucleare d’Italia”

La centrale di Trino Vercellese (foto d’archivio)
L’allarme degli ambientalisti: rifiuti radioattivi scaricati in acqua e aria e 5 depositi di scorie in allestimento
torino

Il Piemonte è «la pattumiera nucleare di gran lunga più grande d’Italia». Sulla base dell’ultimo rapporto Ispra, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Legambiente e Pro Natura lanciano un nuovo allarme.

«Il peso del nucleare pregresso grava su tutta la regione sia per i depositi giacenti sia per gli scarichi di radioattività in aria e acqua», dicono le associazioni che segnalano anche i progetti per la realizzazione di 5 nuovi depositi e la ripresa dei trasporti ferroviari verso la Francia delle scorie da riprocessare.

Sulla base dei dati raccolti, solo nel Nord-Ovest sarebbe ospitato oltre il 72 per cento di tutti i rifiuti radioattivi, per i quali non è previsto un trasferimento altrove ma l’allestimento di nuovi spazi di raccolta a Saluggia, Trino e Bosco Marengo. Ancora più grave la percentuale di tutti i tipi di sostanze radioattive presenti in Italia, dal momento che il Piemonte ne accoglierebbe il 96 per cento.

Inoltre, Legambiente ricorda il triste primato dell’ex centrale “Enrico Fermi” di Trino, al primo posto in Italia per emissioni di trizio, e il pericolo in cui incorre il Lago Maggiore: nel 2010 il centro nucleare Euratom di Ispra, in provincia di Varese, ne avrebbe scaricate elevate quantità in acqua.

E IO PAGO IMU, TASSE, IVA, IRPEF, ADDIZIONALI REGIONALI, PROVINCIALI E COMUNALI PER STARE NELLA PATTUMIERA NUCLEARE D'ITALIA FEUDO INESPUGNABILE DEI PIDDINI E DEI DEMOCRISTO. TUTTO PER INGRASSARE I SOLITI PORCI E LE SOLITE SCROFE.

DIEGO F. 16.08.12 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Bene mandateci Israele completa in quel caz di forno
visto che in 4000 anni non fanno che pensare come distruggere il prossimo
Basta vedere i piani del loro attacco OHOO MA MANCO
UNO SI E RIBELATTO XCHE?

matteo i., San Severo Commentatore certificato 16.08.12 18:55| 
 |
Rispondi al commento

@ Promesse grilline come quelle di Berlusconi

Ma ci sei o ti fai. Mi raccomando guardati alle spalle, e possibilmente allo specchio. Non preoccuparti noi non ci dimentichiamo di Te. Anzi fra 5 minuti la cena ti sarà servito. Però.., vedi di ragliare un po meno ASINO PREZZOLATO.

Mar L. Commentatore certificato 16.08.12 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non riesco a capire quelli che vengono ad insolentire su questo blog. Chissa' che gli passa per la testa, poveretti non si rendono conto che sono degli sfruttati dalla attuale gentaglia politica, oppure sfruttatori loro stessi.
Spero per loro che gli si apra il cervello, se ce l'hanno, per cominciare a capire il perche' del M5S. Stiamo facendo una rivoluzione culturale e se non ci arrivano, non e' colpa nostra.
Auguri a tutti.
Ezio.

ezio maria casati 16.08.12 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo,Matteo! E' così che si fa la rivoluzione e, senza spargimento di sangue, si porta un benessere ai cittadini

Ignazio Virzì 16.08.12 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Certo che a Taranto si lotta da una parte per vivere, e dall'altra per mangiare.
Com'e' caduto in basso il genere umano.La grana e' piu' importante della vita, la grana e' diventata un entita' vitale.

claudio lo zoppo 16.08.12 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo post beppe stma per te..


BANNARE PLEASE!!!

Ashoka il Grande, Mexico Commentatore certificato 16.08.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento

La Lega invece di vergognarsi critica il MoVimento....
in un'ansa in cui Maroni critica i grillini dopo quanto accaduto e strumentalizzato dalla carta da culo...

CARTA DA CULO CONTRO IL MOVIMENTO? QUAL'E' LA NOVITA'?

La carta da culo continua la sua campagna contro il MoVimento, il 2013 si avvicina e il finanziamento pubblico ai giornali si allontana (il MoVimento è da sempre contro il finanziamento pubblico ai giornali)!
Vittima in questi giorni è Favia, accusato di spendere soldi per comprare spazi nelle tv locali per il MoVimento... piccola inesattezza.... gli spazi acquistati erano resi noti sul sito del MoVimento Emilia Romagna e lo scopo degli spazi televisivi è quello di informare i cittadini di cosa REALMENTE ACCADE IN REGIONE, visto nelle TV nazionali non se ne parla! (censura?)

Guardate http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/08/14/favia-linformazione-libera-continuero-pagare-andare/203468/

La carta da culo colpisce ancora...

Salvo Pa Commentatore certificato 16.08.12 18:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

"Wanted Evasore"
Scritto da: Fabio Cavalera alle 12:37 del 16/08/2012
L'ufficio delle tasse britannico ha deciso di pubblicare la foto dei maggiori 20 evasori e truffatori fiscali. E' una iniziativa senza precedenti, sicuramente nel Regno Unito, forse in tutta Europa.
"Wanted Evasore". Operazione che ha una spiegazione: ogni anno, dieci miliardi di sterline (circa 12 miliardi di euro) vengono sottratti alle finanze pubbliche con vari stratagemmi. Sempre meno che in Italia, dove secondo la Corte dei Conti la cifra dei tributi non pagati è pari al 18 per cento del pil (dunque circa 200 miliardi di euro). Inoltre, la caccia ai "furbi" ha un costo aggiuntivo di un altro miliardo di sterline.
Il giro di vite è giusto. Resta da chiedersi: perché nel "Wanted Evasore" non ci sono le foto dei banchieri londinesi che hanno eluso, come è emerso in diverse inchieste, decine di milioni di tasse dovute dagli istituti di credito?

Corriere.it

silvano de lazzari 16.08.12 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Quando iniziano a partire le minacce, io comincio a divertirmi. :D

Più delle menzogne scritte sui giornali questa è la dimostrazione pratica che stiamo calpestando interessi privati fatti con soldi pubblici e anche di ciò che andiamo dicendo da più di un lustro: l'affare-rifiuti è una questione di miliardi di euro che finirebbero in tasca ai cittadini con le buone pratiche di recupero e riciclo, in tasca ai partiti e agli "amici degli amici" con l'incenerimento.

Inoltre con la strategia RIFIUTI-ZERO e la rivendita di materie prime e seconde, i comuni potrebbero tranquillamente coprire i buchi di bilancio e fare cassa, anzichè tartassare con le varie TARSU i cittadini.....
già, ma in questo modo gli amministratori dovrebbero rinunciare alla loro "cagnotte".

FORZA PARMA!


CARO GIOVANNI
Non ti nascondo che io sono stato tra i primi sul blog ,ad attaccarti per aver agito in modo autonomo andando contro i piu' elementari e basilari punti fermi del movimento,che noi tutti conosciamo.Ammetterai che la "marachella" l'hai combinata  grossa,ma voglio pensare che il gesto sia dovuto solo alla voglia di affermare ulteriormente il pensiero del movimento ,a difendere i diritti dei cittadini ai quali nessuno piu' pensa ,denunciare i gravi fatti che succedono ogni giorno,abusi,accordi ambigui,favoritismi bipartisan,denunciare l'uso dei mezzucoli atti a difendere privilegi della casta,che poi rivediamo a livello nazionale.

Caro Giovanni ,a volte l'amore spropositato di una madre verso i figli puo' comportare la nascita di qualche problema per gli stessi figli, e forse l'analogia con te ,e' quella che il tuo voler a volte strafare per il bene del movimento ,ti porta a causare qualche problema per il movimento stesso.
Quando ero  bambino i miei genitori nelle loro decisioni non mi coinvolgevano, pensavano stupidamente,che un bambino non potesse avere soluzioni,per loro un bambino era solo bambino.Oggi le cose sono cambiate ,quello che noi vediamo bambini ,sono dei piccoli mostri,parlano attraverso internet ,facebook,twitter ,con l'altra parte del mondo,e magari a 10 anni hanno una fidanzatina a Londra, una a Parigi ,per cui sarebbe un errore non coinvolgerli ,ma questo i papa' e le mamme di oggi lo sanno.Per cui non fare come  genitori di una volta,e cerca di agire come un genitore di oggi .......coinvolgi nei problemi i tuoi figli e magari da uno di loro potresti avere quella soluzione che neanche immagini ti possa dare...Giovanni se hai dei dubbi  in merito a situazioni da affrontare ,parla con i figli del movimento 5 stelle,sono certo che  ti sapranno aiutare,anche perche' di figli da consultare ne hai a milioni.
Diversi milioni.
Ciao Giovanni e forza M5S.

Sabrino Di Renzo, Gradara Commentatore certificato 16.08.12 18:05| 
 |
Rispondi al commento

L'INCENERITORE DI PARMA.

Lo sapete perchè non vogliono risolvere il problema dei rifiuti nel modo migliore?

Perchè la monnezza va a Kg, più chili ci sono in giro, più si guadagna!

Lo sapete perchè i servizi di nettezza urbana sono tutti privati?

Perchè si prendono meglio le "ricompense"!

Questo è un caso esemplare per una Civic Company Comunale.

Si organizza la differenziata, il riciclo, il servizio in modo "Comunale"!

DEVE TORNARE LA FIGURA DELLO SCOPINO COMUNALE, CON I MEZZI COMUNALI E FATTO DA GENTE DEL COMUNE!

Fate una ricerca di quanto si spende in un piccolo comune per la nettezza urbana, poi controllate anche gli altri arrivando alle grandi città, è tutta li la risposta...i dindini!

C'è un giro di miliardi di euro, un servizio comunale efficiente abbatterebbe i costi, semplice.

Con la stessa monnezza si prendono più volte i soldi.

S'incassa per il servizio, per il trasporto, per lo smaltimento(discarica, inceneritore).

Meno monnezza, meno soldi!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.08.12 18:01| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

AL PRIMO POSTO LA MALFA E PISANU: 38 ANNI

La classifica dei matusalemme della politica
100 onorevoli da 20 anni in Parlamento
Pedica (Idv) stila l'elenco dei parlamentari più longevi
La petizione: «Non votarli più, cosa hanno fatto per il Paese?»

Una petizione per non votare più i soliti vecchi nomi della politica. La lancia Stefano Pedica, senatore dell'Italia dei Valori, che ha stilato la classifica dei cento parlamentari con maggiore anzianità di servizio. Chiedendo ai propri amici su Facebook di non votarli più: «Cosa hanno fatto per il Paese? Cento in meno».


LA CLASSIFICA - Il parlamentare con maggiore permanenza alla Camera è Giorgio La Malfa, ex ministro negli anni 80, tra i leader del Partito Repubblicano, di cui suo padre Ugo è stato uno storico dirigente: il suo debutto da onorevole risale al 1972. Al secondo posto Mario Tassone, (Udc) deputato da 34 anni e 14 giorni. Quindi Francesco Colucci (PdL) 33 anni e 34 giorni. Al quarto posto, appaiati, due "big" della scena politica nazionale: l'attuale presidente della Camera Gianfranco Fini (Fli) e il leader Udc Pier Ferdinando Casini, entrambi con 29 anni e 32 giorni.

- Al Senato è il presidente della Commissione Antimafia Beppe Pisanu ad essere saldamente al primo posto: 38 anni e 128 giorni per lui. Il secondo, Altero Matteoli del Pdl, è staccato di ben 9 anni, come il collega di partito Filippo Berselli. La presidente dei senatori del Pd Anna Finocchiaro è all'ottavo posto con 25 anni e 42 giorni, più di Emma Bonino (21 anni e 90 giorni), ma soprattutto più di Franco Marini: 20 anni e 111 giorni. Maurizio Gasparri e i leghisti Roberto Calderoli e Roberto Castelli sono parlamentari da 20 anni.
E Pedica? Lui non lo scrive ma, eletto la prima volta alla Camera il 6 giugno 2006 (ora è al Senato), finora ha trascorso da onorevole 6 anni e 71 giorni.

Redazione Online
16 agosto 2012 | 17:01

silvano de lazzari 16.08.12 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Favia ritieniti fortunato nel non aver trovato un aderente al movimento che ti prendesse a calci in culo come meriti!
Certo che ci vuole del bel pelo sullo stomaco a cercare di avere ancora ragione DOPO AVER TRADITO UN PRINCIPIO FONDAMENTALE DEL M5S!!!
Grillo quando lo cacci a pedate è troppo tardi...

Donato Tobi () Commentatore certificato 16.08.12 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Corriere.it

(Favia risponde a Grillo)

LA REPLICA - «Avrei preferito che Grillo nel suo comunicato spiegasse meglio la questione - ha spiegato Favia a Radio Montecarlo -. Capisco che Grillo si senta attaccato, ma non ho fatto un utilizzo illegale dei finanziamenti della regione». Grillo ieri sul suo blog aveva scritto tra l'altro che «pagare per andare in televisione per il Movimento 5 Stelle è come pagare per andare al proprio funerale, anche se è certamente lecito». E in un altro post sottolineava che da mesi i media «spargono menzogne e diffondono odio su di me e sul Movimento», e che al M5S «nulla è perdonato, soprattutto l'onestà». Per il consigliere, la polemica sulle apparizioni tv a pagamento è partita proprio da una denuncia del gruppo regionale M5S: «Il Pd utilizza gli spazi per la comunicazione istituzionale per fare campagna elettorale, noi sospendiamo la nostra partecipazione alle trasmissioni a ridosso delle competizioni elettorali. Sono invitato tutte le settimane nelle trasmissioni dei media nazionali ma non ci vado. Non partecipo ai talk show, non mi interessa apparire».

silvano de lazzari 16.08.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

pd pdl figli di puttana, bastardi avidi e venduti.

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 16.08.12 17:40| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Propongo l'istituzione di un PREMIO NOBEL "per la LIBERTA' D'INFORMAZIONE SU INTERNET"

a JULIAN ASSANGE

al PRESIDENTE DELL'ECUADOR

al MINISTRO DEGLI ESTERI ECUADOREGNO

e all'AMBASCIATORE ECUADOREGNO IN INGHILTERRA.

Dino Colombo Commentatore certificato 16.08.12 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Assange, Ecuador concede asilo politico
Gb: "Non uscirà libero dal nostro Paese"


I piratas inglesi non vogliono lasciare libero assange..... che onore di questi signori
che la unica volta che mi sono stati simpatici

e quando la regina di ladri ha detto a berlusconi

"mr berlusconi fucking your self" quando il buffone che qui non si nomina urlava a obama!


I pirati inglesi a PINOCHET quando il giudice spagnolo Garzon lo voleva per procesarlo per assesino

i libertini inglesi lo fecero uscire come uomo libero

aggg due pesi due misure di questi cialtroni con la puzzetta sotto il naso ma ladri da generazioni

aggg me cago nel amor!

LAS MALVINAS SON ARGENTINAS pirati

Puff pufff dai che arrivo a la foto dal porco nuovamente!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.08.12 17:23| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

O.T.

CARTA DA CULO CONTRO IL MOVIMENTO? QUAL'E' LA NOVITA'?

La carta da culo continua la sua campagna contro il MoVimento, il 2013 si avvicina e il finanziamento pubblico ai giornali si allontana (il MoVimento è da sempre contro il finanziamento pubblico ai giornali)!
Vittima in questi giorni è Favia, accusato di spendere soldi per comprare spazi nelle tv locali per il MoVimento... piccola inesattezza.... gli spazi acquistati erano resi noti sul sito del MoVimento Emilia Romagna e lo scopo degli spazi televisivi è quello di informare i cittadini di cosa REALMENTE ACCADE IN REGIONE, visto nelle TV nazionali non se ne parla! (censura?)

Guardate http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/08/14/favia-linformazione-libera-continuero-pagare-andare/203468/

La carta da culo colpisce ancora...


Salvo Pa Commentatore certificato 16.08.12 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Treviso e Provincia funziona da anni la raccolta differenziata che confluisce nel sistema di gestione rifiuti di Vedelago.

Ogni famiglia viene dotata di 4 tipi di contenitori la cui grandezza e capienza dipende anche dal numero dei componenti familiari.
Uno per l'umido, uno per il secco, uno per la carta e l'altro per vetro, lattine e plastiche.

Gli inceneritori non ci sono ne' mai ci saranno e i costi...giudicateli voi.

Qui il link sui costi ma si trovano anche altre informazioni.

http://www.tvtre.it/tariffe_domestiche.php

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 16.08.12 17:19| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'assessore di parma è da mo' che sa questi dati. Li ha tenuti nel cassetto e li tira fuori solo ora?

gira al sole 16.08.12 17:12| 
 |
Rispondi al commento

OT COSA MI TOCCA LEGGERE...
(sottocommento al mio commento di ieri "la casa di vetro)

"Da un commento, a pie' di pagina, leggo: "p.s. E intanto quella faccia di merda (scusate ma quando ci vuole ci vuole...) del duce è sempre lì in bella vista, che schifo...."
Rimango costernata... che quando un popolo ha paura della propria storia e la nasconde come il gatto fa con i propri escrementi ma con motivazioni ben meno nobili, ...quel popolo taglia le proprie radici... E il fusto di un albero è alto tanto quelle sono profonde. NON HO PAURA DEL PASSATO. E lo dico con totale chiarezza forse resa più forte da un passato remoto nella sinistra extraparlamentare .... era il '68...Ora Grillo, nel minipost che illustra la foto di Mussolini, dice: Chiudete il Parlamento, sgombrate i loro uffici. Camera e Senato sono ormai ridotti
peggio dell’ “aula sorda e grigia” evocata
da Mussolini. I parlamentari a larve di
democrazia ben pagate.". Vogliamo non convenire con questo messaggio?"....omissis....
Una vecchia ex sessantottina che a piazza san Babila a Milano è stata picchiata per aver in tasca l'Unità ..ma che sa ancora distinguere il loglio dal grano, non ancora del tutto rimbambita.
Una pensionata
Francesca G., milano 16.08.12 14:55
*********************************

Rispondo volentieri:
Brava Francesca, come si cambia eh?
Vedi, forse tu eri di sinistra perchè era di moda.
Io comunista ci sono nata e ci morirò, perchè lo
sono nello spirito, nonostante i voltagabbana, i rinnegati ed i traditori della sinistra "vera".
La foto dello stramaledetto porco che firmò le leggi razziali e mandò a morire migliaia di persone nei campi di sterminio mi provoca i conati di vomito, non posso farci niente.
Ed è grazie ai rinnegati come te che l'Italia è ora di nuovo in mano alle destre.
Cara la mia pensionata, invecchiare è obbligatorio, maturare facoltativo.
(Estrellita)

Est . Commentatore certificato 16.08.12 17:12| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La pecora cammina e mangia........ripeto......la pecora cammina e mangia.

stefano m. Commentatore certificato 16.08.12 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Quagliarulo di Caiazzo,

se vuoi pulizia etnica chiamala col nome suo del c***o

gioia armata 16.08.12 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Assange, Ecuador concede asilo politico
Gb: "Non uscirà libero dal nostro Paese"
Tensione tra Londra e Quito. La polizia presidia gli ingressi dell'ambasciata. Il governo sudamericano denuncia la "minaccia di assalto all'edificio".

...

Questo assedio da parte dell'inghilterra all'ambasciata Ecuadoregna mi fa pensare molto all'assedio dei "guardiani della rivoluzione" komeinisti, all'ambasciata americana in Iran.

Di quei giorni ricordo il gran abbaiare, latrare e ringhiare della STAMPA MONDIALE (italiana compresa) contro quel "VILE ATTO ANTIDEMOCRATICO" perpetrato ai danni di una "nazione civile".


Se proprio dobbiamo parlare di "azioni sporche" ministro Cameron, di cui accusate ASSANGE, parliamo anche di qualcuna delle vostre:

"Reza Pahlavi, divenne Scià il 16 settembre 1941, a 22 anni. Dopo la Conferenza di Teheran del 1943, Stalin, Roosevelt e Churchill, si impegnarono a sviluppare una monarchia costituzionale. Con la fine dell'alleanza antinazista e lo scoppio della Guerra Fredda gli INGLESI consentirono l'involuzione verso un governo di tipo parlamentare sulla carta, ma DITTATORIALE di fatto. (questa è la "democrazia"bellezza!!...ndr)

Per Londra era essenziale MANTENERE IL CONTROLLO SULLE RISORSE PETROLIFERE PERSIANE.

Mohammad Reza partecipò più attivamente all'elaborazione della linea politica del Paese, opponendosi o ostacolando l'attività di alcuni dei Primi Ministri sgraditi a Londra ed ELIMINANDO avversari politici(...)

Nel 1953 Mossadeq costrinse lo Scià a lasciare il paese. Mentre Mohammad Reza era in esilio a Roma, ci fu a Teheran un contro-colpo di Stato militare, SOSTENUTO DAL CLERO sciita e con l'APPOGGIO della CIA e del SIS britannico (questa è la "democrazia" bellezza!..ndr)Il Primo Ministro fu rovesciato e lo scià tornò trionfalmente in Iran.

Agenti CIA assoldarono plebaglia di Teheran che entrò nella capitale.

Signor Cameron..Qualcuno ha detto:"prima di guardare la pagliuzza nell'occhio dell'altro togli la TRAVE che è nel TUO!"

Dino Colombo Commentatore certificato 16.08.12 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Londra, 16 ago. (Adnkronos/Dpa) – La polizia britannica ha arrestato due persone che manifestavano in favore di Julian Assange davanti alla sede dell’ambasciata dell’Ecuador di Londra, dove si e’ rifugiato in giugno il fondatore di Wikileaks.

E lo spirito olimpico ?

Già finito ?

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 16.08.12 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da anni seguo il blog di Beppe Grillo e anche il M5S a cui ho sempre dato il mio voto. Dal primo numero leggo " Il fatto Quotidiano", ne condivido appieno i contenuti e trovo comunque la stessa onesta di principi e di pensiero, certamente diversi, che trovo nel M5S.
Percepisco, nel blog,per il FQ purtroppo la stessa ostilità che c'è per i quotidiani schierati e di partito. Perché?
Sulla raccolta firme pro-magistrati mai una parola, perché? Al FQ ci sono dei giornalisti veramente onesti e leali, perché accomunarli sempre agli altri, servi del potere economico.
Se sbaglio a credere ai giornalisti del FQ, qualcuno mi dica perché. Grazie

Gianpiero C., Coazze ( Torino) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.08.12 16:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il filo rosso!!la dittatura dolce del PD che prende forma nella fine degli anni 80 e si evidenzia in tutte le sue tentacolari ramificazioni ai vertici delle istituzioni e potentati locali.I grandi corruttori e corrotti che succhiano la linfa vitale di una nazione per nutrire appetiti mai sazi arrivando a modificare quel piccolo bagliore di cambiamento che berlusconi aveva fatto intendere di volere. Comunque vincenti da tutte le competizioni elettorali grazie alla corte costituzionale, alla presidenza della repubblica, (da sempre dal 92 cosa loro) ai mass-media ai giudici fatti in casa.Una piovra dai tanti tentacoli che ha una paura fottuta dei cittadini del M5S.
Sarà solo con la loro sconfitta definitiva che torneremo liberi!

eraldo s., casarano Commentatore certificato 16.08.12 16:38| 
 |
Rispondi al commento

@ chi è d'accordo con Favia:

Cari amici, si comincia con gli spiccioli, anche Bottino Craxxi ha iniziato così.

gioia armata

Ma che paragoni mi fai?
Ne vorrei 1000 di Fava ma la vuoi capire che soltanto con la rete il M5S non arriva da nessuna parte?

Si deve fare molto di più costi quel che costi!
Nella legalità naturamente!

Mozart @ Commentatore certificato 16.08.12 16:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


La notizia diffusa da ParmaDaily dei conti del Piano Economico e Finanziario dell'inceneritore di Parma e dei suoi clamorosi utili netti abbinati a tariffe altissime a carico dei cittadini sta facendo il giro dell'Italia.
Oggi è il primo articolo del blog di Beppe Grillo: clicca qui!

luciano c., basilicanova parma Commentatore certificato 16.08.12 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Federico Pizzarotti combatte ogni giorno con i peggiori sciacalli che vedo girellano volentieri anche nel blog. Oggi rosicate belli vero?
Ha fatto più bene ai cittadini di Parma lui in poche settimane di quanto non abbiano mai fatto tutti gli altri politicastri negli ultimi anni.
Cari cittadini di Parma avete fatto la scelta giusta e non ve ne pentirete. Soprattutto per la salute dei vostri figli e nipoti fino alla settima generazione.
Agli infiltrati del blog voglio dire:
"rosicate gente, rosicate."
L'INCENERITORE UCCIDE LENTAMENTE IL MOVIMENTO 5 STELLE INVECE TI SALVA LA VITA SUBITO!

michela fabbrini, san giovanni valdarno Commentatore certificato 16.08.12 16:34| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento

E' vero che in Berlino c'è un' efficiente ed esauriente struttura in muratura per trattare/smaltire i rifiuti? Se inquinasse pensate che i verdi tedeschi la manterrebbero in centro città? Cosa ci impedisce di fare altrettanto? I tedeschi fanno acciaio come fanno all'ILVA? Pubblicizziamo le prime riforme di Hollande e così verso l'Europa Unita. Intanto.

Fabio Maria Agostinelli 16.08.12 16:25| 
 |
Rispondi al commento

nel mio comune hanno avviato quest'anno la differenziata.
non so ancora se la cosa avrà i suoi vantaggi, ma già a me personalmente ha risolto un grosso problema.
avevo i vecchi cassonetti proprio appoggiati al mio muro di cinta.
era uno schifo continuo, specie d'estate. qui hanno tutti orti e giardini e i cassonetti venivano riempiti continuamente di sacchi di foglie, rami e erba tagliata, con il risultato che la "monnezza" il più delle volte finiva buttata fuori. cani e gatti randagi completavano l'opera. due o tre volte ci sono stati incendi che ho dovuto spegnere io.
ora sembra quasi di stare in svizzera. abbiamo avuto ognuno i contenitori colorati per i vari rifiuti, che fanno bella mostra di sè davanti ai cancelli e il nostro bel calendario di raccolta.
eppure c'è a chi la cosa non va giù. la critica più immotivata è quella di uno che ha detto "ma perchè devo tenermi la "monnezza" in casa per tanti giorni?" immotivata perchè, come ho detto prima, hanno tutti uno spazio esterno e nessuno deve tenere in casa niente.
un vecchietto qui vicino si rifiuta categoricamente di fare la differenziata, preferisce riempire un sacco e andare a buttarlo in qualche fosso.
un giorno è stato beccato e gli hanno fatto la multa, e mi dispiace per lui, ma c'ho avuto piacere.
certo che ne dobbiamo fare di strada per diventare un paese civile!

liliana g., roma Commentatore certificato 16.08.12 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Per L'ECUADOR...

Hippy..Hippy...Urrààààààà

Tre volte...anzi...10 volte...anzi...1000 volte!!!!

Che MERAVIGLIA VEDERE UN PAESE CON LE PALLE FINALMENTE!

Dino Colombo Commentatore certificato 16.08.12 16:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

- GRILLO DEVE CAMBIARE LINGUAGGIO ???

...Ci sono diverse richieste in giro
per il Blog che pressano risposte,ma
se mi permettete, io la penso così:

Il Sig. Beppe Grillo, DEVE continuare
ad essere quello che E'. Con i suoi
Sermoni,i suoi Vaff...,e tutto il resto
a lui pertinente. Non Deve cambiare una
virgola di quello che normalmente è il
suo reale comportamento.

Perchè Lui è il Garante del M5S, lui è
l'Authority del Movimento. Quindi non
deve adeguarsi a nessuno.

L'idea del M5S è rivoluzionaria,quindi
deve essere rappresentata da un novello
"Battista" nè più ne meno.(e mi scuso
per il paragone eccessivo)

Non sarà lui ad andare nelle Camere, ma
i nostri rappresentanti/impiegati, e
costoro avranno sicuramente un "savoir-
faire" più consono e rappresentativo.
Anche se avranno ben altro da fare.

L'Italia avrà bisogno di "fatti" non
di chiacchiere inutili. E vedrete che
Beppe "sbraiterà" anche contro quelli
del Movimento stesso, se dovessero fare
qualche sbaglio (lo stà già facendo).

Poi la storia insegna che il "Tribuno"
non parla mai considerando il grado
di raffinatezza della tua mente, ma tiene
conto solo della semplicità, sprovvedutezza,
candore e spesso ingenuità delle Masse.

Chiunque deve capire il"TRIBUNO". Non dimen=
tichiamoci mai, che il peggior male accorso
all'Italia in questi decenni è stato sopra=
tutto l'analfabetismo di ritorno che tocca
percentuali oramai aberranti (70/80% vedi
Prof.Tullio De Mauro).

Quando parlava Pericle,ad Atene capivano TUTTI.
Questa è la Democrazia !

Scusate, quì in questo blog noi facciamo così !
Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato 16.08.12 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://orsolatagliaferro.blogspot.it/2012/08/mercatino_15.html

mercatino dell'usato: buoni affari

Orsola T. Commentatore certificato 16.08.12 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Una Disneyland sociale nell’oceano capitalista
I comunisti usano eccessivamente l’espressione “piccolo borghese”, è vero, ma, nel caso dell’articolo di Pallante e Bertaglio,(1) non si possono adoperare altri termini: “La saldatura tra i piccoli contadini, i commercianti al minuto, le piccole e medie aziende, gli artigiani e i professionisti radicati nel territorio in cui vivono, con i movimenti che si oppongono alla realizzazione delle grandi opere e alla privatizzazione dei servizi pubblici essenziali, può avvenire emarginandosi dalla globalizzazione e rivalutando le economie locali…”
Questa autoemarginazione dovrebbe rendere possibile l’abbandono dell’agricoltura chimica, l’accorciamento delle filiere “la massima autonomia nella produzione alimentare, in quella energetica e nelle produzioni necessarie a soddisfare i bisogni fondamentali: edilizia, abbigliamento, arredamento, utensileria, attività artigianali, riparazioni e manutenzioni.”
“In un’economia globalizzata le piccole e medie aziende possono trovare spazio solo nella produzione di semilavorati e componenti per le aziende che operano sul mercato mondiale (l’indotto) o nella produzione di prodotti finiti per conto di grandi marchi che operano sul mercato mondiale (contoterziste). Solo liberandosi dai vincoli della globalizzazione e producendo per il mercato locale in cui sono inserite, solo offrendo prodotti finali ad acquirenti del territorio in cui operano, queste aziende possono valorizzare la ricchezza della loro professionalità, della loro creatività e della loro esperienza.”
Si tratterebbe, dunque, di isolarsi dal contesto capitalistico, formando piccole comunità di produttori e professionisti autosufficienti. In altre parole, una sorta di comune dotato delle tecniche più moderne. Ma i comuni medievali dovevano difendere con una selva di norme corporative e con le armi il loro mercato locale, e l’isolamento venne intaccato dalle monarchie e spazzato via definitivamente dalle

hipolita z. Commentatore certificato 16.08.12 16:11| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe per me sei semplicemente un grande tutti qui..


Ed ecco che siamo arrivati alla verità, ovvero che nemmeno un sindaco eletto può fermare l'inceneritore. Ve lo dico io che se i parmensi vorranno fermare questa follia dovranno andare là sul sito dell'inceneritore a dare battaglia contro la Polizia, sì, perchè non vi illuderete che il Comune sia più potente di Iren...

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 16.08.12 15:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un cittadino della provincia di varese che ha appena trascorso 2 giorni a Parma e la prima cosa che mi ha colpito di questa città è il numero impressionante di cantieri e mega infrastrutture che da quello che ho letto non si sa quando verranno completate (alcune sono addirittura bloccate).Sono disposto a tornare a Parma per manifestare contro questa follia dell'inceneritore.

davide m. Commentatore certificato 16.08.12 15:55| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

A essere informati di come procede la storia la quale prevede che giunti all' apice dell' amoralita' lo stato sociale si decompone per inerzia basterebbe porsi un unica domanda tralasciando qualsiasi altra analisi coinvolgente politica ed economia.
L' attuale stato di cose contempla una condizione di saturazione dell' ipocrisia umana o abbiamo ancora qualche riserva che ci consente di sperare in un miglioramento o perlomeno a una regressione dell' attuale degenerazione.
Qualora la risposta e' affermativa l' unica alternativa e' quella di porre fine allo stato di deterioramento nel quale siamo prima di assuefarci in maniera incontrovertibile a questa condizione di cancrena.
Le istituzioni, gli enti e tutti coloro che speculando stanno massacrando il mondo sono stati programmati per svolgere questo compito ? Se la finalita' e' questa, coloro che lo consentono debbono essere immediatamente rimossi e gli speculatori processati.
La finalita' della borsa dev' essere altra, cioe' quella d' aiutare l' economia a crescere, se invece diventa quella di distruggere le potenzialita' delle nazione e' meglio venga eliminata e non vengano a raccontarci la favola che non e' possibile in nome di un senso errato di liberta'.
La liberta' ha significato se produce benefici, se serve a creare tranquillita' sociale e non vantaggi a una masnada di speculatori.
Inoltre siccome sono beni materiali, i capitali non scompaiono dall' oggi al domani, soltanto cambiano luogo, magari per finire nei paradisi fiscali che solo una volonta' perversa permette di continuare a esistere.
Si sono fatte guerre insulse per ipocrite cause quella meritoria d' eliminare queste zone artificiali, dedite alla speculazione mai nessuno l' ha proposta, eppure la forza intesa anche di persuasione oltreche' di altro tipo se si volesse non mancherebbe, non la si attua perche'
lederebbe gl' interessi di molti nostri governanti e dei loto potenti compagni.

antonio crepaldi, besate Commentatore certificato 16.08.12 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La camorra sui rifiuti ha costruito un impero, a parma il pd-l voleva copiare ma gli e andata male, per questo non hanno mandato giù l'elezione del candidato 5 stelle.In parlamento se ne vedranno delle belle.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 16.08.12 15:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.qelsi.it/2012/matteo-renzi-ha-speso-20-milioni-di-euro-da-presidente-della-provincia-pagati-dal-contribuente/


Un grande compagno!!!!

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 16.08.12 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Ah il denaro il denaro, il maledetto denaro, se solo si trovasse il modo di abolirlo!

http://www.youtube.com/watch?v=KL_K8Cj6rqw&feature=related

Sergio Ghirardi 16.08.12 15:39| 
 |
Rispondi al commento

IO NON INTENDO STARE ALLA FINESTRA..., E VOI.?

@ Beppe Grillo e Staff.
@ attivisti del M5S, eretici esclusi.!

Tempo fa scrivevo in merito alla diffusione delle idee di Grillo e del M5S. Parlai di DEMOCRAZIA DIRETTA, dal BASSO e non dall'ALTO (media nazionali: giornali, TV pubbliche o private). Il modo più semplice, ed economico anche se certamente discutibile, rimane la creazione di un QUOTIDIANO NAZIONALE a diffusione LOCALE. Locale direte.??!!!. Tutti noi in questo momento stiamo di fronte a un PC, e gran parte di noi avendo un PC, al 99% a pure una stampante. Quindi quale sarebbe la mia 'stupida' idea. Creare un quotidiano nazionale a cadenza settimanale, collegato, alle tematiche ed alle discussioni fatte nel Blog.
Una o più persone, incaricate o di buona volontà stilano il tutto. Durante questo periodo dovrà essere reso visibile a tutti, affinché possa essere contestato da chi che sia e perché. Ed infine in ultima istanza possano essere eseguite le varie correzioni. Una volta terminato, il tutto deve essere reso disponibile per l'invio e la successiva stampa. Le tematiche dovranno basarsi su P.P.F. (passato, presente e futuro), dell'Italia, il come e il perché siamo arrivati a questa crisi. Di chi le colpe in tutto questo? dei partiti?, delle banche?, delle multinazionali?!, ecc.
Parlare e discutere tra di noi va bene, ma anche chi non ha questa possibilità ha il diritto di sapere, e noi il dovere di informarLi. Grazie a tutti.

Dimenticavo nella prima pagina va riportato logicamente il simbolo del M5S.

COSTO: FOGLI + EVENTUALI CARTUCCE O TONER STAMPANTE + QUALCHE ORA AL GIORNO DI DISPONIBILITÀ.

PS. Svegliamoci gente, non tutti hanno un PC e/o Internet, ma tutti possono avere un Settimanale a costo ZERO. Dipende solo da noi tutti.

Ora vado, qua in Sardegna fa un caldo tremendo.

Mar L. Commentatore certificato 16.08.12 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una gran bella notizia, sputtanamento galattico senza comprare nessuno spazio TV...IMPARA PATACCA DI UN FAVIA!
Ora però il compito più difficile, non far costruire/entrare in funzione l'inceneritore.

Donato Tobi () Commentatore certificato 16.08.12 15:34| 
 |
Rispondi al commento

@ chi è d'accordo con Favia:

Cari amici, si comincia con gli spiccioli, anche Bottino Craxxi ha iniziato così. Il Movimento catalizza e continuerà a catalizzare i sani di mente e di cuore solo in quanto all'opposto del clientelismo e dello sperpero di denaro pubblico. Il fatto che "è legale" non vuol dire nulla..anzi...purtroppo vuol dire molto, lo usava anche Al Capone. In guardia gente: di buone intenzioni son zeppi i cimiteri!

gioia armata 16.08.12 15:26| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

la soluzione semplice, economica, ecologica per i rifiuti c'è, la dobbiamo smettere di cercarne altre complicate, antieconomiche e pericolose, quelle in cui i ricavi, astronomici, sono per pochi, e i caxxi acidi sono per tutti gli altri.

V E D E L A G O! V E D E L A G O! V E D E L A G O!

http://www.centroriciclo.eu/site/

liliana g., roma Commentatore certificato 16.08.12 15:17| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 32)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelli che hanno spento l'inceneritore a Reggio Emilia sono gli stessi che vogliono costruirlo a Parma. Non è un caso che tutto il PD abbia sostenuto la scelta di Bernazzoli (candidato PD a Parma) di costruire l'inceneritore a Ugozzolo (PR). Durante le elezioni comunali a Parma i membri del PD di Reggio Emilia hanno ribadito più di una volta che senza inceneritore di Ugozzolo ci sarebbe stata una crisi rifiuti in diverse città (compresa la loro), cito un paio di dichiarazioni dell'assessore all'ambiente della provincia di Reggio Emilia Mirko Tutino tratte da Parmanews24: “non attivare l’inceneritore a Parma significa andare incontro ad una vera e propria emergenza rifiuti”. E continua dicendo "Il problema dell’ambiente tocca i nostri stili di vita e le nostre responsabilità individuali, il centrosinistra deve lavorare per costruire una sinergia tra le varie province emiliane. L’alternativa è parlare molto bene, ma mandare in emergenza rifiuti le nostre città” Ma cosa intende Tutino quando parla di sinergia tra province? Vuole dire che quando si spegne un inceneritore se ne deve accendere un altro, e non tanto per i rifiuti, ma per Iren che attualmente (anche se cercano di tenerlo nascosto) sta fallendo e Iren è solo un prolungamento dei partiti (soprattutto del PD), quindi altro che trattamento meccanico biologico e raccolta porta a porta, sono i soliti falsi del PD che di facciata sono per le alternative all'inceneritore ma alla fine ne hanno bisogno per regalare soldi pubblici agli amici.

Matteo S., Parma Commentatore certificato 16.08.12 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Wiva il M5Stelle di Parma.

Se prima se ne parlava soltanto adesso ci sono le prove documentali dell'intreccio tra gli oligarchi dei partiti per fare AFFARI ! Affari con il denaro pubblico , da tener nascosti ai cittadini. Sui media fanno come quei signori del wrestilg , fanno finta di litigare. Tutti i santi giorni rifilano la loro zuppa di "finte litigate", per manipolare e tenere sotto controllo quei coglioni dei propri elettori (Sempre meno, meno , meno) !

La monnezza a Napoli ha arricchito una marea di gente, dei soliti partiti (che andrebbero esiliati insieme agli appartenenti) . Sono stati capaci di fagocitare miliardi di euro con "l'emergenza monnezza". Non hanno ancora pagato nulla alla giustizia! SIK!

Del resto era tutto "LEGALE" ! Già le leggi se le facevano su "MISURA".

Qualcuno si chiederà dove fosse l'opposizione? Signori era sempre a tavola imbandita, e sgranava insieme ai PORCI!

Claudio ., Sanremo Commentatore certificato 16.08.12 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Renzi speso 20 milioni euro a spese di pantalone

Pranzi e cene in ristoranti di lusso, vacanze, viaggi in aereo, conti astronomici in bar e enoteche, pernottamenti costosi in alberghi, e ancora regali e spot in tv e sui giornali. Per un totale di ben 20 milioni di euro, tutti a spese del contribuente.
Nei cinque anni in cui è stato presidente della provincia di Firenze, dal 2004 al 2009, Matteo Renzi non si è fatto mancare proprio nulla. Il “rottamatore” del Pd non ha niente da invidiare a un qualsiasi Lusi o Belsito in quanto a gestione allegra dei soldi pubblici, con la differenza che Renzi oggi si è creato l’immagine di “moralizzatore” della politica.
Il vero “big bang”, però, sono le oltre 250 fatture che indicano le “spese di rappresentanza” sostenute dal presidente Matteo Renzi tramite utilizzo di carta di credito personale. Spese che la provincia ha liquidato e rimborsato, approvandone tutte le motivazioni.

luciano c., basilicanova parma Commentatore certificato 16.08.12 15:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Per evitare la costruzione dell'inceneritore a Parma basta assumere un buon azzeccacarbugli che faccia uscire fuori tutte le magagne riportate nel contratto, ad alcune delle quali si fa anche cenno nel post. Sono sicuro che uno bravo a leggere le carte non solo riuscirebbe ad evitare la costruzione dell'inceneritore senza penali, ma riuscirebbe anche a far condannare al pagamento di forti penali le due parti che hanno sottoscritto il contratto.

Michele GRIECO 16.08.12 15:05| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

La democrazia non esiste. Esiste sempre e dovunque la CASTECRAZIA. E tutti questi politici corrotti sono i suoi servi e profeti. E siamo impoveriti ed indebitati oltre ogni limite sopportabile. Dovranno restituire TUTTO. Hanno giurato di operare nell'esclusivo interesse della Repubblica. Il loro reato è "alto tradimento nei confronti dello Stato".

roberto d'iseppi, verona Commentatore certificato 16.08.12 15:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

http://difendiamocidaequitalia.blogspot.it/2012/08/occhio-al-geometra-e-al-portafogli.html

Difendiamoci

Francesco 16.08.12 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Beppe non funziona cosi ..diglielo


IL ROTTAMATORE . . . .DI BANCONOTE ! ! !

http://pinoz6700.blogspot.it/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 16.08.12 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Politecnico di Torino bocciato dai cinesi
Una ricerca sulle migliori università del mondo piazza l'istituto torinese oltre il 200° posto, superato dall'omologo di Milano. Usa e GB in testa.

Visto Profumo dei miei coglioni? I tuoi "veri talenti" raccomandati alla Martone non saranno fuori corso, ma fanno figure di merda sino in Cina. Punto. Finalmente la PURA VERITA' è venuta a galla e c'è voluta la Cina per dirla!

Profumo & C. trovatevi un lavoro vero 16.08.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

In tv a pagamento, quel vizietto dal Pci al Movimento 5 stelle

di Emiliano Liuzzi (non l'imbecille perfetto ma il perfetto imbecille.....!)


Favia
“In questo modo riusciamo ad arrivare a quella fascia di popolazione che non ha dimestichezza con la rete e comunque è tutto fatto nella massima trasparenza, rendicontato e pubblicato online sulle nostre pagine web”

Ancora:

“Abbiamo una giunta che ha 23 giornalisti al suo servizio e spende 100 mila euro l’anno di comunicazione ( bazzeccole, quisquilie, pinzellacchere.....). Forse bisognerebbe parlare di altro”.

E questo quì vorrebbe far credere che così facendo sono tutti "uguali"..... ma vaffanculo.....!

Daccordissimo con Favia e lo rifarei perchè il 90% che ha intenzione di votare M5S non sa che cosa sia la rete e se Favia volesse partecipare di più e avesse bisogno di euro sarei il primo a contribuire!

Ma sarà mai possibile che di giornalisti con la schiena dritta non se ne trovi più neanche uno?

Mozart @ Commentatore certificato 16.08.12 14:46| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

>"20 anni di fumi e veleni pagati dai cittadini con tariffe altissime"

Il senso del post non mi è chiaro, anche se lo ho riletto tre volte.

Sotto sotto significa che se le tariffe si abbassassero drasticamente il M5S sarebbe d' accordo all' avvio? E se non è d' accordo sull' avvio... a che prò parlare di tariffe? Non è chiaro.

Un altra cosa: "fumi e veleni...". Se quanto si legge non è falso, al momento Pizzarotti sta mandando (ignoro con quali costi) ad incenerire i rifiuti in Olanda.

Che morale si deve leggere? Che fare morire di cancro i bambini parmensi è un delitto e fare morire di cancro i bambini olandesi è sacrosanto?

Oppure che tutto questo danno che fanno gli inceneritori di ultima generazione (come PRESUMO sia quello di Parma) è una bufala?

O l' una o l' altra... se ce ne è una terza cortesemente ditela.

ezio g., sv Commentatore certificato 16.08.12 14:44| 
 
  • Currently 3.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ore 14:38

FINALMENTE UN PO DI GIUSTIZIA IN QUESTO MONDO GOVERNATO DA INFAMI!

JULIAN ASSANGE
FONDATORE DI WIKILEAKS
OTTIENE ASILO POLITICO DA PARTE DELL'ECUADOR.

Civilissimi:

Stati Uniti
Inghilterra
Svezia
Australia

PRENDETEVELA IN CU....LO!!!!

tommy - tommy 16.08.12 14:43| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

ROBA DA MATTI !

Era un po’ che non leggevo i commenti…
Sono rimasto sbalordito dal livello attuale del Blog: irriconoscibile.

Del bel “bar” di una volta ormai non c’è più niente, è rimasta sola la stanzetta buia e poco profumata dei “servizi”.

Blogger arguti ed intelligenti spariti ( fra i tanti, Luca Popper,Milano e Cristina M., Leifers).
I mediocri tutti rimasti.
I nuovi, infine, spesso interessati, melensi, penosi.

Poi, alcune metamorfosi allucinanti (Viviana V. è forse Bernardino Visconti che ne ha preso il nick?)…

Che tristezza!

vispo e arzillo 16.08.12 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Iren brucerà il portafoglio dei torinesi?
Pubblicato Martedì 14 Agosto 2012
A Parma impone tariffe del 70% superiori al mercato. Che capiterà quando, com'è probabile, acquisirà l'inceneritore del Gerbido? I consiglieri del M5s lo chiedono a Fassino.
I rappresentanti di Torino in Iren sapevano di questo accordo a danno dei cittadini di Parma? Lo hanno sostenuto o condiviso? - domandano ancora Bertola e Appendino -. Quali direttive dà Fassino a Iren: gestirla nel pubblico interesse, o nell’interesse privato della classe politica che la gestisce?». Governance e vigilanza politica che peraltro lascia molto a desiderare, come dimostrano le recenti disavventure fiscali del notaio Angelo Chianale(*), presidente dimissionario di Fsu, la holding finanziaria pubblica in cima alla catena di controllo.

(*) Notai democrat ma furbetti della parcella
Tra gli "stimati" professionisti che mascheravano con artifizi lessicali i propri compensi compaiono l'onorevole Cilluffo (Pd) e il marito Chianale, presidente di MiTo. Imbarazzo a sinistra

Eeehh!Ma loro sono piddini...hanno anche il piciu istituzionali del blog cagati dal culo che passano le giornate a clickare per censurare la PURA VERITA' che vogliono nascondere.

Adesso capisco perchè dicono che le mafie gestiscono il trattamento dei rifiuti.

piddini ini ini 16.08.12 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Sig.Grillo,sono molti anni che La stimo x la sua intelligenza e il suo coraggio.Le sarò sempre riconoscente x aver creato M5S ed aver sempre creduto nella possibilità di "pulire il ns paese"dalla disgustosa classe politica che ci ha sempre governato.Ora che il movimento è maggiorenne,Lei dovrebbe lasciare ai giovani attivisti il compito di pianificare il cammino vs le elezioni del 2013.Non abbiamo bisogno di un leader ma di tanti cittadini onesti pronti a"scendere in campo" SE LEI NON RETROCEDE NOI NON POSSIAMO AVANZARE ! Grazie

enzo proietti 16.08.12 14:39| 
 
  • Currently 2.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |