Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Massacrati dal redditometro


redditometro.jpg
"Io sono vittima del "reddittometro" che è un po' come gli studi di settore ma sul tuo reddito personale: praticamente se hai un'auto, paghi un mutuo e vivi in una certa casa devi per forza avere un certo reddito che stabiliscono loro. Se il reddito dichiarato è inferiore perché magari (come nel mio caso) tiri la cinghia da qualche anno e non arrivi neppure alla fine del mese, a loro non frega niente e scatta l'accertamento. Io sono senza lavoro, dovevo andare in pensione a gennaio 2013 (sono classe 1952) e la Fornero ha deciso che ci andrò forse nel 2016. Ho solo la mia casa per la quale sto ancora pagando un mutuo e l'agenzia delle entrate mi chiede 40mila euro. Sapete cosa mi hanno detto quando ho cercato di spiegare che, al momento, senza lavoro e senza pensione, non so neppure come fare a campare? Alla faccia dello sportello amico mi hanno detto che loro devono riscuotere tasse e non certo fare assistenza psicologica. Ho anche creato un gruppo su Facebook: "Massacrati dal redditometro". Sono disperata: anche la casa, l'unica cosa che mi resta, in questo momento è invendibile. Se qualcuno ha qualche idea o esperienza in merito Vi sarei molto grata. Non è possibile dover subire queste ingiustizie. Ho lavorato tutta la vita, ho sempre pagato le tasse fino all'ultima lira e questo è ciò che mi riserva questo nostro "bel paese" per la mia vecchiaia! Dedico un pensiero speciale a tutti quei poveretti che in questi ultimi tempi si sono ammazzati perchè capisco benissimo quanto abbiano sofferto." patrizia chiesa

26 Ago 2012, 12:45 | Scrivi | Commenti (203) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Carissima Patrizia
condivido la tua angoscia
per me forse è anche peggio
sono una lavoratrice dipendente, in aspettativa 104 dal 1/01/2013 per arrivare all'età pensionabile perchè ho un figlio dawn di 31 anni per il quale la mattina tenevo una badate, perchè per lui non c'è niente.
insieme a mio marito nel 2002 abbiamo acquistato una vecchia casa che abbiamo ristrutturato per farci un agriturismo, dato che nonostante ci lavorassimo i sabati e le domeniche da soli in quanto gli incassi non erano tali per pagarci una persona, ed eravamo in credito di iva, abbiamo avuto la brutta idea di chiedere il rimborso, (che il funzionario dell'agenzia delle entrate ci ha accordato in quanto era tutto in regola)a luglio 2012 l'agenzia delle entrate ci ha richiesto i 20.000 €. di iva in più ci ha richiesto l'ipef per reddito presunto oltre alla multa per un totale di €. 55.000, l'accertamento è solo virtuale, nessuno come dici anche tu è venuto a verificare, con quanta restrizione viviamo, naturalmente lo abbiamo messo in vendita o in (svendita ),
Non so davvero come possiamo avere un fisco che non colpisce chi evade quelli sono (furbi), poi tassa i redditi presunti, in realtà senza nessun accertamento reale, per verificare se effettivamente hai percepito questo reddito.
E' veramente uno schifo..
ci costringono a svendere quello che abbiamo costruito con tante rinunce.
Per dormire ci prendiamo qualche goccia di ansiolitico, fino a che riusciamo a permettercelo.
Anche se devo tenere la schiena dritta per quel mio figlio dawn
ciao
Rosanna Tassi

Rosanna Tassi 02.04.13 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono recato ben quattro volte presso l’Agenzia delle Entrate di Taranto, ogni volta hanno mostrato un vistoso disorientamento nel ricercare la causa di tale anomalia e quindi infine per rispondermi hanno rimediato con un secco “è evidente che i Dati che ci ha fornito questa ditta non sono attendibili, ma noi abbiamo questi Dati, quindi paghi altrimenti riceverai la cartella, a meno che.. tu non trovi la soluzione”. Oltre al danno di essere stato derubato dal mio ex datore di lavoro, anche la beffa...
Leggi tutto http://www.montemesolaonline.it/Tassa.htm

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 03.02.13 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che ti hanno detto in agenzia è una sciocchezza frutto di qualche dipendente frustrato. Direi che Befera invece di fare audizioni al Parlamento sul suo operato farebbe bene a "sanzionare" molti dei funzionari dell'agenzia delle entrate che fanno la voce grossa con i contribuenti "deboli" e si comportano da "veri conigli" con chi ha la possibilità di permettersi un consulente ed un avvocato (magari penalista pro querele e denunce). Suggerisco alla signora "vittima" di chi dovrebbe assistere i cittadini di inoltrare una richiesta di autotutela ed inviarla per conoscenza all'ispettorato della funzione pubblica. L'avviso è privo di qualunque motivazione come ha stabilito già nel 2010 una sentenza CTP del 16 giugno 2011 (n. 375/04/11). Slt

Francesco17 05.11.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono entrata nel redditometro e con le disponibilità famigliari che abbiamo nn lo avrei mai pensato, mai rubato un centesimo e ora stanno rovinando me mio marito e i miei genitori, se nn avessi mia figlia mi suiciderei almeno nessuno soffrirebbe per colpa mia. Ho lavorato gratis per la pubblica amministrazione e ora mi distrugge per quello stesso motivo.. Solo perché nn posso stare senza di lei senza i suoi occhi... Solo per quello

michela Chiarello 20.10.12 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che uno Stato vero dovrebbe essere animato da grandi ideali.
Tutto il suo tempo dovrebbe impegnarlo per trovare soluzioni per formare al meglio i giovani magari trovando un metodo di insegnamento piacevole divertente (ad esempio come fa Piero Angela con Quark) e poi non essere mai soddisfatti dei risultati ottenuti e quindi mettendosi sempre in discussione per fare meglio.
Dovrebbe lavorare per rendere la vita degli anziani migliore studiando tutto cio' che puo' contribuire ad ottenere lo scopo,iniziative ricreative,impegno sociale,piccoli lavori per chi interessato.
Per chi lavora indifferentemente se dipendente o autonomo dovrebbe prendersi carico di chi e' alle corde insomma lavorare in Italia e' come un duello all'ultimo sangue o vinci o muori quindi un bel salario minimo garantito.
Quelli che gridano che loro lavorano da quando erano in fasce in regola (ma scusate sotto una certa eta' non e' sfruttamento minorile????) vorrei ricordare che la vita lavorativa non e' come il concorso di mis italia per cui ci sono le eliminatorie ed alla fine resta solo il piu' bravo e bello per cui tutti ti baciano e ti fanno fare la ballerina.Se fosse vivo Albert Einstein oggi in Italia probabilmente tutti gli italiani perderebbero il loro lavoro e rimarrebbe solamente Einstein perche' il piu' bravo ,ma alla fine per chi dovrebbe lavorare? E gia' perche' ognuno di noi lavora per gli altri e senza gli altri noi anche se siamo i piu' bravi finiamo uguamente su una panchina dei giardinetti.Quando un milanese sente alla tv che un siciliano ha perso il lavoro il milanese anche se nemmeno lo conosce si dovrebbe preoccupare perche' sta perdendo un pezzetto di reddito anche lui che vive in Lombardia.
Lo Stato insomma dovrebbe fare lo Stato e non utilizzare tutto il suo tempo per escogitare leggi trappola per derubare i suoi cittadini.
Cosi' come accendiamo la televisione sentiamo parlare solo di soldi si fanno le leggi solo per quello mai idee a favore nostro.

Graziano Fantato 06.09.12 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Ho incominciato a lavorare a 13 anni e ho sempre pagato il dovuto, sia da dipendente che da privato. Quindi NON accetto scuse e NON mi impietosisco davanti a nessuno. So solo che chi NON paga le tasse RUBA A CHI LE PAGA ..... Certamente se ci sono errori con il fisco vanno chiariti, ma per le molte cazzate che ho letto inanzi ...... un bel vaffa.

Renato Favaretto 31.08.12 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo sugli ideali del movimento,ma avrei qualche considerazione da discutere con Beppe. Vorrei sapere quando sarà a Verona per partecipare attivamente al suo lavoro. Sono già impegnata attivamente a svegliare le coscienze della gente e a renderle consapevoli dei soprusi e ingiustizie che subiamo tutti i giorni da parte di chi ci g......

Zappoli Teresa 31.08.12 07:51| 
 |
Rispondi al commento

Devi dimostrare le spese che sostieni.
Es: Te le paga tuo padre? Bene! Fai vedere i bonifici.Attenzione i contanti non contano.
In caso contrario se tu non puoi dimostrare come riesci a sostenere la "certa casa" , l'auto e tutte le spese necessarie per mantenere questi beni; la legge presuppone che tu hai degli introiti non dichiarati e quindi devi pagare le tasse.E'corretto.

Marina 30.08.12 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARISSIMI GRILLINI E GRILLONI AVETE TUTTI RAGIONE
IO SONO LUMBARD (LOMBARDA)PRECISAMENTE DE MILAN DEI LEGNANESI DELLA MADUNINA DEI NAVIGLI E MIO PAPA'ERA ZENESE(CIOE'DE ZENA)GENOVA BEPPE HA CAPITO,BEPPE SONO CON TE E VOGLIO ESSERE AL TUO FIANCO VOGLIO LOTTARE AL TUO FIANCO RIBALTIAMO L'ITALIA COME UN CALZINO UNIAMOCI E NON DIVIDIAMOCI IO SONO CLASSE 52 TU STAI FACENDO GIRARE LE ELICHE A TUTTI I PEZZI GROSSI BRAVO E SAI COSA PENSO SONO TUTTI INVIDIOSI DI TE E SONO TUTTI CAGASOTTO!! FORZA ANDIAMO AVANTI IO SONO CON TE SEMPRE E SARO CON TE IN PRIMA LINEA,LA LOTTA è IL MIO PANE QUOTIDIANO TU STAI RISVEGLIANDO LE COSCIENZE IN LETARGO DA ANNI MI FANNO TANTA PENA QUESTE PERSONE,UN PROVERBIO ANTICO DICE è MEGLIO FARE INVIDIA CHE PENA E UN ALTRO DICE,DOVE NON PASSANO LE MERCI PASSA L'ESERCITO MI Sà BEPPE CHE CI STAI RIUSCENDO,FORZA VINCERAI SONO SICURA!!!TI BACIO CON PASSIONE SEI IL MIO IDOLO!! IL RESTO è RUMENTA (SPAZZATURA IN LIGURE) CON AFFETTO MARINA

marina pesce 30.08.12 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho un locale bar,da circa 28 anni,perciò soggetto a Redditometro,dati i tempi che corrono dovrebbero abolirlo,aspetta e spera.Tutto questo con la bolletta Enel ai massimi,Tassa della spazzatura,per un servizio che non danno,non ne parliamo nemmeno,con i costi delle materie prime che aumentano sempre e tu per incassare qualcosa mantieni i prezzi che avevi tre anni fà,ecc.ecc.
Ma come ho sempre sostenuto,la colpa è solo nostra,non siamo capaci di opporsi a questo sistema,rimaniamo inerti e impassibili,in agonia senza muovere un dito,aspettando che da un momento all'altro,quando proprio non ce la facciamo più di abbassare la saracinesca.
BASTA:bisogna ribellarsi al sistema,anche noi abbiamo una nostra dignità e anche,se permettete,un pò tanti pensieri e disperazione,basta chiamarci LADRI,non pagatori di tasse,frodatori fiscali.
Avete mai pensato,dove andrebbero i Comuni,le Provincie,le Regioni se tutto il commercio non pagasse più niente?Avremo una soddisfazione, di veder cadere insieme a noi,tutte queste Istituzioni.Chiudiamo per un mese,ma noi chiudiamo non che ci fanno chiudere, e stiamo a guardare cosa succede,sono convinto che ne vedremo delle belle.

Franco Stuttgard 30.08.12 19:47| 
 |
Rispondi al commento

BASTA KASTA1!!11!!!
BASTA TASSE BASTA KONTROLIIII!!!111!

GGENTE, CI TEMONO 30.08.12 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Visto che, solo per essere intervenuta con un commento sull'argomento tasse, mi sono trovata catapultata col mio caso personale, da Beppe (o dal suo staff) su un suo blog , da un lato lo ringrazio per l'attenzione e per tutta l'interessante discussione che ne è seguita, d'altra parte però, visto l'interessamento, vorrei chiedergli se , essendo io di Rapallo e avendo a che fare con l'agenzia delle entrate di Genova, se, Lui che è di Genova non abbia qualcuno
che, in tempi strettissimi (devo presentarmi il 15 sett.!!) possa aiutarmi a prendere una decisione e mi possa dare qualche consiglio.Per ora nei contraddittori sono sempre andata da sola ma in molti mi dicono che qualcuno del mestiere ( soprattutto se ben introdotto) ha , di solito molto più margine di trattativa. Purtroppo siamo in Italia e il cittadino comune è solo una pulce da schiacciare.Lascio un'altra mail x ogni evenienza patrichiesa@gmail.com

patrizia chiesa 30.08.12 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'agenzia delle entrate è manipolata da persone che non meritano di vivere in questo paese

ambride gualmini 30.08.12 12:43| 
 |
Rispondi al commento

RIVOLUZIONE POPOLARE!!!!!!!!

Sergio S., Casoria Commentatore certificato 30.08.12 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Per Max ma dove vivi sulla luna?
Multe fasulle bollette fasulle canone rai che ti chiedono di pagarlo piu' volte perche' sbagliano a scrivere i dati ecc ecc.
Poi tanto per gradire a mio padre stanno chiedendo di pagare l'imu su un edificio damagnale (una cabina elettrica) .
Guardate che l'Italia non e' Fantasilandia l'era dei cartoni animati e' finita tornate con i piedi per terra

Graziano Fantato 30.08.12 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

no capisco davvero dov'e' il problema e perche' molti commenti ce l'abbiano col fisco che fa solo il suo lavoro di accertare. anch'io ho subito un accertamento. se siete in regola non c'e' proprrio nulla da temere. certo, ci si perde un po' di tempo a tirar fuori vecchie carte ma pensate che per stanare gli evasori il fisco abbia la sfera di cistallo. che senso ha dire che se la prende con le persone oneste? se la prende con chi e' sospetto e le persone oneste non hanno nulla da temere. quelle disoneste si e spero che vengano prese e arrestate tutte.

Max 30.08.12 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusami, il redditometro è una presunzione di reddito . tu puoi mandare benissimo la tua dichiarazione per quello che è il tuo effettivo reddito per l'anno in valutazione e poi facessero pure tutti gli accertamenti che vogliono. se tu non hai guadagnato per quell'importo non possono mica farti pagare le imposte per quello che non hai guadagnato!

maria fabrizia giannoni 30.08.12 06:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando Subiamo un soppruso da parte delle istituzioni noi corriamo subito dai Carabinieri dall'avvocato dal sindacalista ecc. ci dimentichiamo troppo spesso che questi signori in Italia lavorano tutti per lo stesso padrone.
La stessa cosa succede nei posti di lavoro il capo ti discrimina ingiustamente tu non ne capisci il motivo, pero' corri dal sindacalista, che ovviamente e' d' accordo col capo quindi sei caduto nella loro trappola ed allora possono plasmarti a loro piacimento come un ferro caldo tra incudine e martello.
In Italia c'e' sempre una istituzione potente che ti frega ed un 'buon samaritano' che ti tende la mano per fregarti ancora meglio.
Infatti chi ti frega veramente e' chi ti dice di volerti aiutare che e' sempre una persona cinica e spregiudicata che pero' vuole farsi passare per un benefattore.
Forse il sistema per cambiare veramente questo paese potrebbe essere proprio quello di non fidarsi di questi signori cosi caritatevoli,se noi non cascassimo nella loro trappola non avrebbe senso continuare a perseguitare la gente,e forse non potrebbero esitere nemmeno governi tirannici come questo che ci ritroviamo ora.
Immaggino la situazione in cui tutti non si fidano piu' di certe istituzioni per 'aiutare' il prossimo il paese cambierebbe volto si respirerebbe un clima simile all' Anarchia ma una anarchia benevola che non uccide che non fa rivoluzioni ma che terrorizza i governi in quanto verrebbe meno lo strumento principale di controllo e repressione sperimentato da sempre in Italia sin dai tempi piu' remoti (e' sempre lo stesso rituale non cambia mai).
Ovviamente questo mio scritto non deve essere frainteso io sto dalla parte di chi subisce sopprusi e la mia solidarieta' e' massima verso coloro che li subiscono. Tuttavia sono convinto che capendo i meccanismi del potere in Italia si potrebbe trovare quella combinazione capace di riaprire la porta della democrazia e del potere al popolo sovrano.

Graziano Fantato 30.08.12 03:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, io ho vissuto la stessa esperienza e alla fine ho deciso di pagare, anche perchè pur avendo ragione nessuno mi dava la certezza che facendo ricorso il giudice mi avrebbe dato ragione e andando avanti nei gradi di giudizzio la sanzione sarebbe aumentata rischiando di pagare cifre molto maggiori.
Fammi sapere se trovi una scappatoia, ma credo non ve ne siano.

Marco Banzola 30.08.12 01:32| 
 |
Rispondi al commento

Non avrei mai pensato di scatenare un simile putiferio! Che dire? Ho inserito il mio commento su un blog di beppe grillo e nel giro di 2 giorni ho ricevuto un'esagerazione di richieste di adesione al mio gruppo "massacrati dal redditometro" e oggi vedo il mio caso postato da Grillo con tutti questi variegati commenti. Intanto ringrazio tutti per l'attenzione e per i consigli, comprendo anche quelli che si sono detti scettici sul caso perchè, in effetti, la storia è lunga e per come l'ho riportata, con inevitabili semplificazioni, capisco che puo' anche suscitare dei dubbi. Vi assicuro però che sono in totale buona fede e purtroppo, dalle molte testimonianze avute, so anche di non essere un caso isolato: la verità è che in questi ultimi anni molte persone che, come me, appartenevano a quel ceto medio che si permetteva una vita non certo sfarzosa ma decorosa sono scivolate gradualmente in una situazione di grave difficoltà.Non succede da un giorno all'altro: perdi un lavoro, cerchi di inventartene un altro investendo magari quel poco che hai e poi le cose vanno male ma intanto, la casa l'avevi comprata e il mutuo rimane; l'auto l'avevi già da anni (sempre quella) e non la vendi perchè ti serve e ormai non vale più niente, metti mano a tutti i tuoi risparmi per campare sperando di traguardare la pensione....Io ho sempre fatto lavori dipendenti (Banca, Assicurazioni) e quindi le tasse le ho sempre pagate alla fonte e ho sempre vissuto dignitosamente: quando dopo i 50 anni ho provato a fare un lavoro autonomo è stata la rovina, i miei redditi sono crollati e siccome la casa , il mutuo, l'auto non possono sparire da un giorno all'altro il fisco non ammette che tu non dichiari più quanto dichiaravi prima: non basta essere disoccupati e iscritti al collocamento, non basta aver ottenuto dalla banca la sospensione del mutuo per un anno per mancanza di reddito, non basta essersi visti posticipare la pensione di 4 anni grazie alla signora Fornero,bisogna pagare e basta.

patrizia chiesa 30.08.12 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Il c.d. redditometro,per quel che ne so, tassa secondo un principio di cassa una manifestazione di esborso monetario dovuto al sostenimento di alcune spese, se alla presunzione dell'Ufficio il contribuente riesce ad opporre e dimostrare che non ha effettuato alcun esborso monetario o lo ha fatto con risorse altrui il calcolo da redditometro è da annullare !

geremia rendine 29.08.12 22:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bisogna lottare nelle piazze , pretendere visibilità, non nascondersi, non vergognarsi, impegnarsi per far cambiare questa bizzarra italietta.... ma sopratutto non bisogna votare nessuno dei partiti che appoggia l'attuale governo

dario folcarelli 29.08.12 21:05| 
 |
Rispondi al commento

E' chiaro che ci sono i furbi che dichiarano meno o molto meno....e poi hanno ville e yacht..(fra poco non saranno in molti); ma che il fatto di avere semplicemente una macchina o una casa intestata ti qualifichi come benestante e' di un'idiozia inaudita.
Ad esempio se la casa te la regalata un altro o se ti sei inebitato per avere questi beni..Magari dieci anni fa avevi un lavoro pagato bene, poi sei stato licenziato e hai dovuto "sbarcare il lunario"..e fare acrobazie per mantenere la casa e l'auto.
Il discorso cambia se hai due case intestate, due fuoristrada ad esempio, ecc..

Se non fanno questi distingui o sono stupidi o sono criminali..o meglio rettili..

Fabrizio P 29.08.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Nel paese dei furbi e della burocrazia, non serve a molto sensibilizzare
l'opinione pubblica, questi sono processi che richiedono decenni se non
secoli. In Italia per vivere senza preoccupazioni non bisogna possedere
nulla!! Una vecchia regola che gli evasori professionisti conoscono bene.
E' anche vero però che la cultura contadina e arretrata del nostro paese ci
spinge ad avere una casa per sentirsi realizzati dopo una vita di
sacrifici, diventando cosi ricattabili dal burocrate di turno, che magari
ha parenti falsi invalidi e vacanze pagate dai rimborsi spese che tu con le
tasse della tua casa contribuisci a pagargli. Viva l'affitto!! Nel paese
dei furbi se finisci i soldi sei pure tutelato e prima che ti sbattano
fuori ne passa di tempo , con la casa di proprietà no!!! Pensateci prima

Flavio De Martino 28.08.12 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il redditometro è l'unico strumento per colpire i maxi-evasori (quelli che possiedono yocht, vetture extra lusso, aerei, eccetera). Mentre esso non é adatto per accertare chi ha squadrature RELATIVAMENTE modeste fra la QUANTIFICAZIONE FORMALE  del tenore di vita e il reddito dichiarato. Questo fu riconosciuto il 30 aprile 1999 con la circolare 101 che ammise la INEVITABILE IMPRECISIONE dello strumento burocratico di quantificazione (cioè il redditometro) proprio con riferimento a chi viene (erroneamente) considerato "ricco" per via di un MUTUO o un'ABITAZIONE da conteggiare. Mi meraviglio che non si sia tenuto conto della vecchia circolare, perchè questo sarebbe un suicidio per le Entrate.  Lo scandalo nasce dal fatto che il 10 dicembre 2011 sul Sole 24 Ore ha pubblicato dati di Finanze secondo cui ci sono attualmente quasi 600mila intestatari di vetture extra lusso, dei quali 188mila dichiarano meno di 20 mila Euro.  Allora la domanda è semplice: visto che a) mai il redditometro ha colpito i beni di lusso, durante i suoi 20 anni di vita, b) che in un anno si riescono a fare al massimo 30mila accertamenti di questo tipo, c)che anche se ti limiti a possedere niente più che una vettura extra lusso  - secondo  il dm 10 settembre 1992 (che è il provvedimento che consente alle Entrate di convertire in soldi da pagare, cioè "reddito presunto", gli stili personali di vita - dovresti avere contegiato a tuo carico un reddito che minimo minimo si aggira nell'ordine di 100mila euro, allora visto che le cose stanno così perchè si comincia dai pesci piccoli, nonostante che verso di loro ufficialmente é stato riconosciuto che lo strumento di conteggio è IMPRECISO? E i 188mila quando saranno accertati? cara Patrizia, potresti fare ricorso, ma io non mi fido per niente delle commissioni tributarie, e poi ci sarebbe l'acconto obbligatorio. Se non hai una extra lusso, può essere opportuno porre il caso all'attenzione nazionale e credo che Grillo qui avrebbe ragioni da vendere.

Lino Rana 28.08.12 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Cara Patrizia,

il nostro paese è martoriato da burocrazia, corruzione, raccomandazioni, tasse esagerate... ma anche da scansafatiche e vittimismo.

Purtroppo il tuo post non ha molto senso se non accompagnato da dati reali: sembrerebbe che da un momento all'altro chiunque possa fare la tua stessa fine, e vedersi richiedere 40.000 euro da equitalia.

Perché vengano chiesti 40.000 euro, per loro ci sono stati dei guadagni dell'ordine dei 1000.000 euro non dichiarati.

Massimo Rossi 28.08.12 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fino a pochi anni fa credevo di vivere in un paese democratico, dove, se non avevi fatto niente di male potevi permetterti una vita tutto sommato tranquilla , purtoppo però, la mia esperienza mi porta a credere che in Italia può capitarti di tutto.
Ho investito i miei risparmi e quelli che mi hanno lasciato i miei genitori per acquistare, con l'aiuto di un mutuo un immobile in Francia.
Per fare la dic. dei redditi, vista la mia ignoranza in materia, mi sono rivolto ad un CAF che è rilevato più ignorante di me. In poche parole il CAF mi ha dic. i redditi der ivanti dall'immobile e ho quindi pagato tutte le relative tasse ma non mi ha compilato un quadro RW(statistico) della dic. dei redditi dove doveva essere inserito il valore dell'immobile. Quando nel 2009 il governo Berlusconi ha voluto fare lo scudo fiscale per i capitali nei paradisi fiscali hanno fatto una legge che metteva nello stesso piano i grandi evasori e chi come il sottoscritto non ha evaso od esportato illegalmente niente e men che meno in paradisi fiscali (la Francia e nella comunità europea). Infatti bastava non aver compilato questo quadro RW per essere a rischio, non importava niente se avevi pagato le tasse o acquistato l'immobile con regolari bonifici in Francia o in paradisi fiscali. Preso dal panico per questo errore, e con il fucile alla schiena per chi non faceva lo scudo (Beffera è andato in Tv dicendo che erano sotto controllo più di 100.000 italiani che avevano fatto bonifici all'estero), ho deciso, per non morire d'infarto di fare lo scudo, pagando per un errore del CAF e senza aver evaso niente, pag. anche sul mutuo. Non l'avessi mai fatto, adesso sono un delinquente.
Infatti molti "Eletti" (Bersani,Di Pietro e altri)invece di dire che lo scudo era una porcata perchè ha si permesso di ripulire dei soldi sporchi ma ha anche costretto con la paura a pagare un prezzo altissimo chi non aveva evaso od esportato illeg. niente, hanno preferito,sparare su tutti. Questi politici mi fanno paura

mario 27.08.12 20:39| 
 |
Rispondi al commento

premettendo che l'"Evasione" quella vera, vada punita,
credo anche che sia facile parlare dall'Alto di uno stipendio fisso, o di una casa ereditata di famiglia, o qualsiasi altra agevolazione, o "diritto acquisito", che quelle persone che si arrangiano dal nulla non hanno.

ripeto il non giustificare l'evasione, ma vi posso assicurare che con la precarietà sul lavoro autonomo, reggere le vessazioni di uno stato ingiusto (che permette stipendi d'oro ad alcuni ed esempi ad altri) è difficile;

e chi si è arrangiato (imbianchino fai da te - falegname e idraulico fai da te - arrivando a piastrellista e muratore) mai facendo uscite il sabato per una semplice pizza o cinema o qualsiasi altra cosa superflua, Viene anche Mazziato!...
..rispetto a colui che vive di sovvenzione aiutini, pizze cinema e vacanze, che ha dilapidato tutto, e che adesso piange l'ingiustizia di non avere niente!!!!

questi paradossi nessuno li vede
Lo "spendaccione" viziato e
Il "responsabile" virtuoso.

tutte e due carne da macello ma il secondo ha una rabbia dentro infinita.

Alessandro D., Roma Commentatore certificato 27.08.12 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Senza il redditometro allora come li becchi i "FURBI"? Quelli che dichiarano 10000 euro all'anno e ne spendono 50000? Il racconto della signora manca di molti dettagli, se intervistano un delinquente sembra sempre che sono tutti delinquenti meno di lui, chi lo accusa, la polizia, il magistrato, il vicino di casa... Per poter valutare il discorso della signora bisognerebbe capire cosa le viene contestato, come fa a pagare il mutuo, che lavoro faceva, se aveva dei risparmi, se c'è qualcuno che l'aiuta. Adesso sembra che se uno tira la cinghia e si compra la casa arriva equitalia e ti multa. Per me tutti tirano la cinghia e tutti gli onesti sanno dimostrare da dove arrivano i propri soldi.

Stefano P. 27.08.12 14:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vivo una situazione analoga vi assicuro che non è facile mettere in parole il senso di umiliazione,rabbia,e impotenza che si prova...sopratutto se scopri che il tuo "commercialista" è un dipendente dell'agenzia delle entrate...e spudoratamente non teme alcuna denuncia!

vit m. Commentatore certificato 27.08.12 14:51| 
 |
Rispondi al commento

BASTEREBBE COLPIRE TUTTE LE MANIFESTAZIONI DI
RICCHEZZA OLTRE QUELLA DICHIARATA e abolire molte
leggi fiscali compreso il redditometro.

Mauro Dalla Ragione 27.08.12 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Il redditometro non è un'invenzione italiana, ma viene utilizzato ampiamente nel mondo. Finora, mi pare sia stato omesso che in Italia l'accertamento avviene quando il reddito dichiarato è inferiore di almeno il 20% rispetto al reddito presunto. Come noto, la possibilità di opporsi a un accertamento è di dimostrare la disponibilità di redditi esenti (esempio, donazioni tra discendenti in linea retta, tipo padre/figlio o nonno/nipote) oppure tassati alla fonte (esempio, molti redditi finanziari). Se la signora, pur tirando la cinghia, riesce ad andare avanti senza vendere - magari anche a costo di rimetterci rispetto al valore reale - auto o casa, deve riuscire a coprire con redditi esenti o tassati alla fonte almeno il 20% del reddito presunto! Mica poco! Sarebbe davvero fattibile senza "nero", attuale o passato?! Chissà...

zompa lifossi 27.08.12 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Patrizia
con sincero affetto ti porgo la mia umana solidarietà.
Sii coraggiosa,non aver paura di questi subumani travestiti da uomini,cerca le persone oneste e sincere se riesci a trovarne,aiutatevi come hanno fatto gli argentini,insieme si risolvono problemi apparentemente irrisolvibili.
Ci sono milioni di persone in Europa che stanno vivendo situazioni simili,la capacità di inventare non bisogna dimenticarla.
Resisti e crea con chi puoi:ogni giorno che passa la roccaforte che sembrava inespugnabile mostra crepe sempre più grosse.

nino f. Commentatore certificato 27.08.12 13:49| 
 |
Rispondi al commento

questo modo di imporre e gestire il fisco è una cosa da medioevo
ma chi puo' resistere a questa pressione fiscale
un dipendente ad un artigiano o ad un imprenditore costa circa 3000 euro al mese
il dipendente prende netto circa 1000/1100 euro
il resto circa euro 1800 sono tasse dirette e indirette
ma allora dico io perche' questo stipendio non lo diamo tutto al lavoratore?
perchè lo stato si prende tutti questi soldi del lavoratore e del dipendente x dare in cambio oggi un beato cazzo
vedra' il dipendente la pensione oggi come oggi con il vento che soffia?
non penso e allora che se li gestisca direttamente il lavoratore questa somma e ci faccia cio che vuole
ma lo stato reputa il dipendente un coglione che non è in grado di gestirsi i suoi risparmi e allora arriva lui a disporre dei suoi soldi e di come li deve gestire
ma quando penso a questo e a come gli operai e i dipendenti si fanno prendere x il culo dallo stato e dai sindacati gli auguro di andare a farsi fottere xche' dei suoi soldi alla fine lui non ne usufruira' e il datore di lavoro paga un costo del lavoro altissimo senza che a beneficiarne sia il dipendente ma lo stato ladro e fascita

se non arrivera' dalla base la protesta non vedo come questa spirale mortale possa finire

ferlingot 27.08.12 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Io l'anno scorso ho chiuso la mia partita IVA, perché facendo il consigliere comunale avrei potuto lavorare solo nei ritagli di tempo. L'avrei fatto volentieri: avrei mantenuto almeno un po' i miei clienti e il mio aggiornamento, avrei guadagnato un po' di più, avrei potuto girare dei lavori ai miei vecchi collaboratori, e avrei anche pagato (giustamente) più tasse.

Però, se l'avessi fatto, sicuramente a fine anno avrei fatturato troppo poco per rientrare nei parametri degli studi di settore, e dunque il fisco avrebbe preteso migliaia di euro di tasse su guadagni mai avuti, pena la gogna fiscale. In pratica avrei rischiato, per quieto vivere, di pagare di tasse più di quello che avrei guadagnato: e allora ho chiuso la partita IVA. Un sistema fiscale così ricorda i tempi del Medioevo: certo che poi non bisogna lamentarsi che l'economia non gira...

Vittorio Bertola
Movimento 5 Stelle, Torino

Vittorio Bertola, Torino Commentatore certificato 27.08.12 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Cara Emanuela Tidore, anzicchè scrivere tanto per consumare i tasti della tastiera leggi bene ciò che ha scritto Patrizia. Ha tirato la cinghia tanti anni per poter avere una casa ed una macchina. Ma secondo il redditometro lei avrebbe incassato di più, perchè per il redditometro non esiste che tu rinunci a tante altre cose solo per poter avere una casa. La casa ora sicuramente è invendibile perchè Equitalia gli ha già messo le "ganasce".

Rudi 27.08.12 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cara Patrizia, rispetto il tio disagio. Però, se hai una macchina ed un mutuo un reddito lo devi avere e su quello pagare le tasse. Dici poi che la casa è invendibile. Perchè? Forse ti aspetti un prezzo maggiore dal Mercato e tieni il prezzo troppo alto ?. Beh, se è così devi adeguarti alla situazione di merda in cui siamo tutti. Mi sembri un pò piagnona. ciao

emanuela tidore 27.08.12 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per me c'è un metodo infallibile per scoprire chi veramente si è fatto i soldi con il nero, lo so perché osservo quello che succede nel mio paese. E vedo che Equitalia preferisce i pesci piccoli. Bisogna controllare chi sono i "Palazzinari" degli ultimi 10 anni. Ovvero tutte quelli società immobiliari spesso intestate alle mogli che servivano per riciclare il denaro in nero. Nel mio paese so chi sono: proprietario dell'impresa funebre (costo funerale 7000 euro fattura 1500 per 50-60 funerali all'anno solo in paese), studi professionali, fornitori di materiale edile, medici e dentisti (con studio privato). La vera evasione è in tutte quelle S.R.L. che vendono alloggi e distruggono il paese. Vi parlo anche di doppia evasione perché sugli atti non compare mai il vero prezzo dell'alloggio, una parte è sempre nero e la giostra va avanti, meno male che ci ha pensato la bolla immobiliare.

Anonimo 27.08.12 11:49| 
 |
Rispondi al commento

l'unico modo per cambiare questo Paese è quello di fare una vera rivoluzione; ma l'italiano non è disposto a sacrificare anche la propria vita per cambiare quest'Italia.

ivan malatesta 27.08.12 11:48| 
 |
Rispondi al commento

ciao Patrizia, ti capisco bene perchè anch'io come tanti altri italiani si stà trovando letteralmente con il culo per terra. Oltre la mia solidarietà, fammi avere indicazioni sul gruppo di facebook, vorrei in qualche modo aggiungermi fra le tante voci.

emanuele artifoni

emanuele artifoni 27.08.12 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Spero tu riesca a risolvere i tuoi problemi al più presto... Non mollare, mai; non meritano questa sodisfazione tutti questi strozzini legalizzati!!!

Mauro Queirolo, Genova Commentatore certificato 27.08.12 10:32| 
 |
Rispondi al commento

per giudicare , ed eventualmente dare dei consigli, bisogna conoscere tutti i parametri,
per esempio
- che mestiere fai ?
- che redditi hai dichiarato negli anni precedenti ?
se facevi la parrucchiera e dichiaravi 1000 euro all'anno non è difficile credere all'Agenzia

Cane Silvestro Commentatore certificato 27.08.12 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Il mio post non la potra' aiutare; vorrei invece spiegare agli amici di Grillo e del Movimento 5 Stelle, come mio padre, purtroppo defunto da vari anni, impiegato a suo tempo presso l'ufficio del registro, considerava i cittadini: persone per le quali lavorare. Insegnava, soprattutto ai meno acculturati, quali leggi li aiutassero e quali vie seguire per pagare il giusto e non essere sopraffatti dalla burocrazia e dai balzelli, al contrario di cio' che fa oggi Equitalia che il PD ha contribuit a creare. Essere al servizio dei contribuenti era il suo orgoglio professionale. Denaro in casa: poco; abbiamo potuto studiare, io e mia sorella, perche' ho sempre lavorato, d'estate durante gli anni del liceo e poi dell'universita'(il nero esisteva molti e molti anni fa). La prima auto di famiglia e' stata acquistata da me, strausata, di quarta mano e pagata 19.000 lire (lire, non euro)e mio padre aveva gia'55 anni. Se tutti, nelle pubbliche istituzioni, avessero questo riguardo verso i cittadini, avremmo meno sofferenze e, soprattutto, meno suicidi!

Lionello G. 27.08.12 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi non ci crede. La storia della signora è assolutamente credibile.
Il redditometro funziona così: l'ADE ha a disposizione i dati delle utenze di tutti gli italiani e loro semplicemente sommano questa cifra, poi aggiungono i soldi del mutuo e i presunti costi dell'auto parametrizzati così come quelli della casa , sempre parametrizzati, che non è detto corrispondano al reale (con un appartamento di 80 mq siamo sui 10-15.000 all'anno). Se ad esempio dal calcolo salta fuori un reddito presunto di 40.000 euro su questo ci calcolano le tasse (circa 20.000 euro) poi applicano la sanzione e gli interessi (la sanzione può anche arrivare ad una cifra pari alle imposte, in questo caso 20.000 euro). In base a questa legge tutti i pensionati al minimo sarebbero accertabili, e non è detto che prima o poi a loro non arrivi una bella busta verde.

Massimo Toni, Sassuolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento

il nuovo redditometro accerta la sostenibilità dei beni in poche parole se lei ha una casa, un motorino, una macchina, paga un muto, si chiedono come fà a sostenere tute queste spese se non lavora? domanda più che lecita a mio avviso, nel caso in cui lei ha la possibilità di dimostrare redditi non tassabili ( vincite, eredità,prventi da compravendite) non ha nulla di cui preoccuparsi

zio70 27.08.12 09:14| 
 |
Rispondi al commento

In Italia purtroppo viene premiato chi non ha nulla o peggio ancora gli extracomunitari . Un consiglio , non pagare e vivi serena , nessuno ti porterà via la casa , fai ricorso , altro ricorso e via , così non puo andare avanti tanto , l italiano ne ha piene le balle !

Luca maffizzoli 27.08.12 08:55| 
 |
Rispondi al commento

ici imu nn è una questione di questo .io pago l affitto 650 euro senza spese poi ho comprato un auto che sto finendo di pagare a rate se sapevo cosi tenevo la mia vecchia auto ,lavoro in sanità da trent anni e in corsia .guadagno 1300 se faccio notti e festivi ma ruoto e spesso sono in diurno questo significa 1000 euro al mese 4 mesi il 27 se ne vanno con le spese gas enel tv enia condominio l assicurazione la caldaia la spesa la benzina o gpl il bollo eccc di solito ammontano mensilmente a circa 350 euro 400 di spese e vai in rosso..e poi non riesci piu a risalire..la banca ti chiude il credito..e ti chiede di rientrare ,e tu fai debiti che si assomano che devi pagaremensilemente ,è un circolo vizioso da cui nn se ne esce..per mia fortuna ho deciso di andare avivere con il mio compagno solo cosi potro riuscire a non trovarmi per strada lavorando.è medioevo.è strozzinaggio.si lavora capite ?si lavora da 32 anni e in corsia!

patrizia 27.08.12 08:28| 
 |
Rispondi al commento

Non è una novità che il fisco aggredisce le "persone oneste"...ricordo al M5S Beppe e sons che noi dovremo proporre la legge "sull'impignorabilità della prima casa"..sappia che la pensione può essere pignorata solo per 1/5..tolga i soldi dalla banca e dal c/c e si apra un conto in svizzera...(vige l'axtraterritorialità quindi non ci possano mettere le mani)...per quanto riguarda la casa...se c'è un mutuo ci sarà un ipoteca...di 1° grado, quindi il fisco prima di "pignorarla" dovrà fare i conti con la banca..!
Stia attenta alla "Liquidazione"...se deve andare in pensione potrebbero metterci le mani sopra...
Li consiglio di chiedere una "rateizzazione" del debito max in 72 rate..giusto per bloccare qualsiasi azione di pignoramento....poi si faccia aiutare ad aprire un c/c in svizzere..
Una volta richiesta la rateizzazione, sarà al riparo da eventuali aggressioni da parte di questi magnapaneaufo...
RIcapitolando:
1-richiedere rateizzazione del debito;
2-aprire un c/c in svizzera;
3-vednere la casa;
4-riscuotere la Liquidazione e il ricavato della vendita della casa e dirottarla sul conto estero;
s'informi con un consulente finanziario e un legale...!
S'accaniscono con i poveracci pronti a farli il culo ad ogni occasione, mentre poi i ladri e i delinquenti rubano e fanno cosa cazzo li pare..!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 27.08.12 08:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARA SIGNORA PATRIZIA , MI ASCOLTI:
1) TROVI UNA PERSONA FIDATA A CUI VENDERE FITTIZZIAMENTE LA PROPRIA CASA
2) FATE INSIEME ALL'ACQUIRENTE (FITTIZZIO) UNA SCRITTURA PRIVATA IN CUI SI DICE CHE è VOSTRA (SI FACCIA CONSIGLIARE SUL TESTO DA UN AVVOCATO) E POI O TIMBRA ALLA POSTA.
3)PAGA IL MUTUO REGOLARMENTE , PER è SUA CONSERVANDO TUTTE LE RICEVUTE.
4) POI DALL'ACQUIRENTE FITTIZZIO SI FARE UN CONTRATTO IN COMODATO D'USO GRATUITO PER 50 ANNI.
QUESTO è UN PICCOLO COMSIGLIO PER AVERE UN PO DI SOLDI E CONSERVARE LA PROPRIA CASA.
BUONA FORTUNA.

Patrizia Rossi 27.08.12 06:52| 
 |
Rispondi al commento

E' giunta l'ora di dire BASTA!!!!!!!
Bisogna tener presente però che ci si salva solo tutti insieme. uniti, con obiettivi comuni.
Avanti al Movimento 5 stelle, usiamo lo strumento più democratico che ci permettono di usare, il voto.

Gianluca Donati 27.08.12 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Vedi cara Patrizia noi italiani siamo coglioni, ci fanno questo perchè siamo disuniti da far schifo, vedi che se quando si presenta Equitalia a casa tua, si presentano anche 300 persone solidali con te, armate di fucili e tridenti, cosa scommetti che il messo di Stronzitalia e i cretibbinieri se la danno a gambe levate? Invece siamo tutti l'uno contro l'altro, ah la disgrazia colpisce quell'altro, ah cazzi suoi, l'importante è che non succeda a me, ma tanto prima o poi accadrà anche a te cretino...

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 27.08.12 00:29| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spetterà a questo punto al contribuente dimostrare che il mantenimento dei beni che risultano in suo possesso è finanziato da redditi esenti (e come tali non suscettibili di dichiarazione), da smobilizzi patrimoniali, da elargizioni del coniuge o genitore o, in generale, offrire qualunque giustificazione che escluda la percezione di redditi non dichiarati al fisco. (nf)

pasquale zoino 26.08.12 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Il piano mi sembra chiaro: questi cialtroni ex-bocconiani, al soldo delle banche che hanno perpetrato un colpo di stato in piena regola, razziano tutto quello che possono impoverendo il popolo per arricchire sempre di più la casta e le stesse banche.
Mi piacerebbe sentire il parere di qualche impiegatazzo dell'Agenzia delle Entrate, uno di quelli che ha il coraggio di dire "se non le sta bene faccia ricorso".
Ce ne sarà uno che segue il Blog?
Beh, se c'è si faccia sentire e ci racconti come si sente a razziare chi ha lavorato una vita spaccandosi la schiena per pagargli lo stipendio. E ancora, come si sente quando si guarda allo specchio dopo aver rovinato chi fin ora a tenuto in piedi quest'Italia?
Adesso stanno tronfi ed arroganti dietro le loro scrivanie, ma quando tutto questo finirà, e spero succeda presto, mi auguro che siano processati da una giuria popolare insieme ai loro mandanti.
Ci siete? Risponedete!

Babbo B., Firenze Commentatore certificato 26.08.12 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Da funzionari dell'inps mi è stato detto che dicembre 2013 sarei andato in pensione, (anche discreta pensione,circa 1800 euro perchè ho pagato sempre alti contributi). Allora, visto che le cose in azienda non andavano più bene per calo di vendite oltre al 70%, ho pensato di vendere la mia seconda casa pagando così tutte le banche e altri piccoli crediti rimasti. Con il rimanente, sarei riuscito a vivere dignitosamente per un'altro anno e mezzo.
Adesso, dopo la meravigliosa riforma, mi ritrovo senza seconda casa, senza lavoro e senza soldi per poter arrivare al 2016.Cosa posso fare?
Siamo in mano a dei malati di mente,da noi strapagati che non fanno altro che pensare solo ed esclusivamente ai cazzi propri.
Domanda....
Se il vostro condominio è amministrato da persona/e che per viaggiare in Ferrari ve lo rendono il più costoso di tutti dandoVi i peggiori servizi, Voi cosa fate?

guido neri, arezzo Commentatore certificato 26.08.12 22:44| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra di rivivere quello che rivivevano i russi al tempo dei soviet nei primi del 900...

rum pera, milan Commentatore certificato 26.08.12 22:28| 
 |
Rispondi al commento

CARISSIMA PATRIZIA, COME TI CAPISCO! VIVO LA STESSA COSA E A TUTT'OGGI SONO IN BALLO CON IL TRIBUTARISTA PER ANDARE IN CAUSA CON LA SPERANZA CHE ALMENO IN COMMISSIONE CI SIANO PERSONE COMPETENTI E NON IMBECILLI CHE TIRANO GIU' DEI NUMERI CON DEI COEFFICENTI SENZA NEMMENO LEGGERE I DOCUMENTI CONSEGNATI E REGOLARMENTE REGISTRATI DA BANCHE E NOTAI. MI PIACEREBBE CHIEDERE IL RISARCIMENTO DANNI ALL'IMBECILLE CHE MI HA NOTIFICATO BEN 3 CARTELLE AD UN TERZO....MA SE LO FACESSI SAREI SEMPRE NEL MIRINO (GIA' IN 5 ANNI DI ATTIVITA' HO SUBITO UN INDAGINE FINANZIARIA, INDAGINE D'UFFICIO E 3 REDDITOMETRI! E POI PARLANO DI CRESCITA!!!!! SE TORNASSI INDIETRO FAREI LA DISOCCUPATA!!!!) IL PROBLEMA OLTRE ECONOMICO E' ANCHE MORALE, TI FANNO PASSARE LA VOGLIA DI LAVORARE. SPERIAMO CHE SI RENDONO CONTO CHE STANNO ROVINANDO LE PERSONE E CHE IN COMMISSIONE LE PERSONE SIANO PIU' VALIDE E COMPETENTI!

ADA R., Rho Commentatore certificato 26.08.12 22:09| 
 |
Rispondi al commento

La cosa descritta è più reale che fantasia. Il redditometro non è strumento equo e tantomeno preciso. Chi l'ha detto che con certe spese ci devono essere certe entrate? Salvo squilibri macroscopici (elicottero o castello di proprietà o entrambi e più con rediti da 30.000 euro annui), non è difficile ricevere accertamento per discostamenti dai redditi parametrizzati che secondo qualcuno doverebbero essere di un certo importo.
Il concetto però di parametrizzare i redditi significa:
- siamo a tutti gli effetti dei sudditi che DEVONO versare non in relazione a quanto si guadagna, ma in relazione a quanto qualcuno decide;
- non è costituzionale per nulla, anche se i giudici (che si devono garantire lo stipendio publico) se ne fregano e continuano a legittimare i redditi calcolati con le formule;
- l'apparato riscossione imposte è dventato un mostro assurdo, incontrollato, autonomo, senza regole che sta divorando se stesso per mantenersi.
Per la signora, meglio passare da un avvocato o un consulente che esamini la pratica.

Gian A 26.08.12 21:51| 
 |
Rispondi al commento

dopo una risposta del genere dall'impiegata dall'agenzia dell'entrate , un sputo in un occhio non glielo avrei negato. e f......o se fa il suo lavoro anche Priebke obbediva e degl'ordini

Alessandro Allegro 26.08.12 21:47| 
 |
Rispondi al commento

UN PAESE, COME L'ITALIA, INIQUO, CHE NON SIA ANCORA IN GRADO DI COMBATTERE L'EVASIONE FISCALE E RICORRA, NEL 2012, A QUESTI METODI DA ESTORSORI, PER COMPENSARE IL GETTITO "SOTTRATTO", RUBATO, AL FISCO DAGLI EVASORI, DEVE ESSERE DENUNCIATO AGLI ORGANI COMUNITARI EUROPEI, PER PALESE, INGIUSTA ED INGIUSTIFICABILE, PERSECUZIONE DEI PROPRI CITTADINI !! LE TASSE SI DEVONO PAGARE IN PROPORZIONE ALLE "REALI" CAPACITA' CONTRIBUTIVE, COME RECITA L'ART. 53 DELLA NS CARTA COSTITUZIONALE, NON IN BASE A METODI EMPIRICI, "INVENTATI" DA "ESPERTI" CHE. PER I LAUTI COMPENSI CHE PERCEPISCONO, NON HANNO MAI AVUTO PROBLEMI...PER SBARCARE IL LUNARIO E, INVECE DI METTERE IN CONTO L'ALEATORIETA' DELLE CONDIZIONI OGGETTIVE DEL CITTADINO, USANDO ANCHE IL SENTIMENTO, HANNO DECISO CHE I CONTI, DEVONO "TORNARE PER FORZA !! AGLI "ESATTORI" NON INTERERESSA IL VALORE DEGLI ADDENDI: HANNO GIA' STABILITO QUANTO DEVE ESSERE......IL RISULTATO !! PERCHE' NON SI VUOLE ADOTTARE UN SISTEMA FISCALE MODERNO, CHE IMPEDISCA L'EVASIONE !!?? FORSE PERCHE', I PIU' GRANDI EVASORI, SONO PROPRIO COLORO CHE DOVREBBERO ...CAMBIARLO, O LORO "AMICI" !!?? BASTEREBBE SCEGLIERNE UNO EFFICACE, DI UN QUALUNQUE ALTRO PAESE E....ADOTTARLO, MA, CLORO CHE DEVONO E POSSONO FARLO, INSPIEGABILMENTE NON LO FANNO !! POI "PERSEGUITANO" I CONTRIBUENTI CON ASETTICHE, SBALLATE, ASTRUSE (PREVEDONO VOCI.....INESISTENTI MENTRE NON NE ELENCANO ALTRE REALI !), SCHEDE, SIMILI A QUELLE DELLE LOTTERIE: SE "INDOVINI I NUMERI" GIUSTI, "VINCI", SE INVECE INSERISCI I NUMERI REALI,.....PERDI QUASI SEMPRE !! NON SOLO NON HAI NEANCHE DA MANGIARE, DEVI ANCHE PAGARE PER QUELLO CHE.........NON SEI RIUSCITO A PRODURRE, ANCHE SE LE "ISTITUZIONI" NON FANNO NULLA PER PROTEGGERTI DALLA CONCORRENZA SLEALE ED ILLEGALE, SPESSO ATTIVA SOLO PER "LAVARE" CAPITALI DI PROVENIENZA ILLECITA, CHE NON HA ALCUN PROBLEMA A DISTRUGGERE LE ATTIVITA' CORRETTE E LECITE, POICHE'........GLI "UTILI"......LI HA GIA' IN CASSA !! NON SI SPIEGA ALTRIMENTI, COME "AZIENDE" CHE LAVOR

Nicola Conocchiella 26.08.12 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Quando lo stato italiano inventò l'ICI, che si chiamava in un latro modo, mi sembra ISI, imposta straordinaria sugli immobili (perché doveva, illusi, essere una tantum), un sacco di persone anziane, che avevano ereditato la loro casa dalla famiglia, dovette vendere e ritirasi in case di riposo: non avevano i soldi per pagare l'imposta. Ma non ne parlò nessuno. I vecchi, ai politici, interessano poco. Se poi non sono di sinistra, ancora meno.
Ma vogliamo capire che per vivere ci vuole MENO STATO? Che è lo STATO che ci rende poveri?
Anche quelli irriducibilmente di sinistra: andate in Cina, in Russia, gli stati socialisti, la gente non vive bene, anzi. Vivono bene i politici, i burocrati, come da noi. MENO STATOOOOO!!!!

Niki S., Cartagena de Indias. Colombia Commentatore certificato 26.08.12 21:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una vergogna!
L'attuale lotta all'evasione è solo un saccheggio nei confronti di lavoratori e disoccupati che non si possono difendere. In Italia non si può più essere poveracci che tirano a campare: vieni subito accusato di essere un grande evasore e ti tolgono tutto.
Il grosso dell'evasione sta dietro la criminalità e le grandi imprese.
Tenete bene in mente chi ha firmato le leggi "speciali" che danno ad Equitaglieggia il potere di rovinare le persone con una cartella inventata: quel tal Bersani che definisce fascisti i grillini.
Chi vota e sostiene questi politicanti traditori è solo un collaborazionista di un governo tirannico.

Francesco G. Commentatore certificato 26.08.12 20:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lei non avrà chiesto il nome del pappone che le ha dato qella risposta , ma se vuole l'accompagno per chiedere al "funzionario" se ha compiuto coi suoi personali obblighi legali che lo vogliono come denunciante di crimini di cui sia a conoscenza. Sicuramente sapeva che Berlusconi dispone di un monopolio del 200% delle TV su scala nazionale e sa che Monti non l'ha fermato. Quel funzionario riscossore è colpevole di omissione di obbligo di denuncia nei confronti dei due criminali ed anche il suo capo, ed anche il capo del suo capo. Se vorrà liberarsi di quella tortura firmetò con Lei, se vorrà, le dovute denunce in ottemperanza all'Art. 198CPP. Saluti e coraggio, Marco Neri

Marco Neri 26.08.12 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Come scritto da qualcuno la storia della signora non é tr chiara, anche perché i 40000€ richiesti sono per tributi non versati negli anni precedenti e se uno, anche prima della cartella, non riusciva a campare..risulta strana la vicenda. Purtroppo ho conosciuto tr furbi, ma alle storture del sistema Italia non c`é mai fine....

marco m. Commentatore certificato 26.08.12 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Chiesa, le consiglio di rivolgersi ad un avocato.
In rete ci sono delle associazioni che patrociniano gratuitamente queste cause.
Le consiglio anche di contattare equitalia in presenza di testimoni, annotandosi nome e cognome dei funzionari con cui interagisce.
Molte delle cartelle che emettono sono fuori legge, in quanto vanno contro i principi dignita, decoro e libertà esplicitati nella costituzione.

antonio brandis 26.08.12 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che rispondessero i tre maggiori esponenti della politica italiana, ossia Alfano, Bersani e Casini. Sarei curioso di capire su quali specchi si arrampicherebbero nel tentativo di dare una spiegazione plausibile a questo e ad altri fatti ingiusti di cui giornalmente abbiamo riscontro. Massima solidarietà a Patrizia. Men che meno ai summenzionati personaggi.

Lucio Bombaci, Siracusa Commentatore certificato 26.08.12 20:10| 
 |
Rispondi al commento

vada a roma appena incontra bersani lo prenda per i capelli e se lo trascini per la via , scherzo ci sono le partite di calcio tutto passa .

Sal 26.08.12 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Spendere un po' degli ultimi soldi per ingaggiare un BUON avvocato! Da queste cose ne esce o in commissione tributaria oppure occultando ogni bene, così lo stato canaglia si attacca......

Cami Mezza 26.08.12 19:47| 
 |
Rispondi al commento

QUARANTAMILA EURO ?????
Io ho avuto gli squilibri APPARENTI più pazzeschi: col redditometro avrebbero dovuto farmi DIECI VOLTE pelo e contropelo.
Peccato, però, che io abbia SEMPRE pagato VERAMENTE le tasse fino all'ultimo centesimo, e sia in grado di dimostrare le mie dichiarazioni dei redditi di 30 anni.
Infatti l'unica volta che si son fatti vivi per CHIEDERMI soldi è stato per 200 (DUECENTO) euro di spese mediche calcolate male.
Già: perchè un'altra decina di volte mi hanno RIMBORSATO imposte pagate IN PIU'.
Se col redditometro vi hanno chiesto QUARANTAMILA EURO la presunzione è di ALMENO CENTOMILA EURO DI GUADAGNI CON ZERO EURO DICHIARATI.
E questi NON sono UNA SPECIE DI ASTRATTI STUDI DI SETTORE: questi guardano i FATTI. Guardano quello che HAI e quello che SPENDI. Ma se sei senza peccato documentarlo è FACILISSIMO: eredità ? vincita al totocalcio ?
Il solo problema è se NON puoi...
Devo ancora conoscerlo un operaio che va in giro in Panda a cui contestano 100.000 euro di guadagni non dichiarati.

franco G. 26.08.12 19:44| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentile signora, so che alcune banche offrono il cosiddetto mutuo vitalizio: fanno stimare l'abitazione da un loro perito e poi, una volta stabilito il valore, offrono il 50% al proprietario, con la possibilità' per lo stesso di NON pagare alcuna rata e rimanere nella casa fino alla sua morte e per gli eventuali eredi di riscattare l'abitazione all'atto della successione maggiorata degli interessi. Cordialmente.

luca azzini 26.08.12 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Qualora il reddito individuato risulti maggiore rispetto a quello dichiarato, e lo scostamento sia superiore ad 1/5, l'amministrazione finanziaria sarà legittimita ad emettere un avviso di accertamento, basato proprio su tale rideterminazione sintetica del reddito. La ratio è, in sostanza, che se il contribuente ha potuto permettersi certe spese, avrà dovuto pur finanziarle in un certo modo, che il fisco presume essere la percezione di redditi in nero.

Spetterà a questo punto al contribuente dimostrare che il mantenimento dei beni che risultano in suo possesso è finanziato da redditi esenti (e come tali non suscettibili di dichiarazione), da smobilizzi patrimoniali, da elargizioni del coniuge o genitore o, in generale, offrire qualunque giustificazione che escluda la percezione di redditi non dichiarati al fisco. (nf)

.....

bah! a me 'sta faccenda mi accadde negli anni 90..
quando il nanazzo vostro si alternava con la presunta "sinistra" dei "comunisti magnaregazzini"
come vi ha insegnato scilvio...

si trattava di 22 milioni di lire...
feci opposizione invocando APPUNTO il "famigerato"
redditometro per chiarire quanto era in mio possesso o in possesso del coniuge separato....

non ebbi nessunissima conseguenza!

è evidente...se viaggi in suv e c'hai pure 'no iot ... embè...allora siete davvero berluschini
legaioli e piddini acclarati... eh !

consiglio un bel suicidio! eh eh !!!
(in massa e al circo massimo...se no se sporca troppo Roma!)

Lenin contro paninari & yuppies 26.08.12 19:35| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA COSTRUIRE UN MONUMENTO AI MARTIRI CHE SI SONO SUICIDATI A CAUSA DI UNO STATO TIRANNO. OGNI EPOCA HA IPROPRI EROI E I PROPRI MARTIRI.

giovanni b. Commentatore certificato 26.08.12 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Cosi' lo sportello amico dell'Agenzia del Territorio risponde che loro non sono un centro di assistenza psicologica?
E certo se lo fossero ci perderebbero di autostima, il loro vanto e' di essere dei ladri in senso letterale della parola dato che a mio padre stanno chiedendo l'imu su una cabina elettrica Acea attenzione se avete cabine elettriche sulla vostra proprieta' potreste essere vittime di una truffa dell'Agenzia del Territorio e pagarci sopra le tasse.Ho dimostrato che mio padre e' assolutamente estraneo a tale proprieta'e come d'altronde potrebbe essere proprietario di un bene demagnale.Eppure deve pagare ugualmente perche' il nostro Stato oltre che accattone e sempre propenso ad alimentare la guerra tra poveri (noi) ha bisogno di tanti soldi lui poverino e per averli e' disposto ad utilizzare tutti gli strumenti possibili che ha a disposizione e cavolo se ne ha di strumenti e' lo Stato, ma Stato si ma Stato di accattoni e ladri.

Graziano Fantato 26.08.12 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma pensate ancora di poter ragionare con sta gente qua?
Se non è giusto faccio ricorso etc... etc... Sono semplicemente banditi con le cravatte e l'italiano aulico!!!Per fare ricorso intanto bisogna anticipare il pagamento e poi si vedrà... Giustizia, burocrazia pachidermica, tasse, ma volete ancora ragionarci e trovare un perchè... Liberatevi subito dei Vs beni prima lo farete prima sarete liberi... Non siete padroni di nulla in Italia!!! La casa comprata non è vs. anche se l'avete pagata fino all'ultimo centesimo...si sveglia una mattina un intendente di finanza che sostiene che siete fuori parametro, oppure una cartella esattoriale pazza, da qualche centinaia di migliaia di euro (cose già successe...) e siete subito sotto ricatto; pagare o perdere tutto!!!Sveglia ITA-GLIANI...Se avete eccesso di denaro investite all'estero e basta...Questi non hanno ritegno, limite morale, umanità, sono dei ladri loro per primi...puttane, cocaina (accertata dalle iene), ristoranti di lusso, auto blu con autista, viaggi e bendidio tutto alla faccia nostra...e a noi ci vengono a rompere per il pagamento del canone Rai, dove ci sono altre cariatidi come loro?!?Incominciate a svegliarvi!!!dovete muovervi come dei serpenti in mezzo a loro, altre possibilità non ce ne sono...Il mio caro vecchio comm.ta una volta mi disse: o paga tutto tutto o non paga più niente, quindi scelga: o libero da subito o schiavo a vita...

Non pago Emenevanto (teneteviivostrisoldi), Zante Commentatore certificato 26.08.12 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non bisogna ammazzarsi, E' NECESSARIO AMMAZZARLI, per la propria sopravvivenza!

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.08.12 18:40| 
 |
Rispondi al commento

La conoscete la teoria della RANA BOLLITA?
Se si butta una rana in una pentola con acqua bollente, salta subito fuori. Invece, se la stessa rana la mettete in una pentola, con acqua fredda e poco a poco incominciate a scaldare l'acqua; la rana non si muove da li fino a bollire.Saluti da un italiano espatriato.

Non pago Emenevanto (teneteviivostrisoldi), Zante Commentatore certificato 26.08.12 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Signora, per quel che vale, mi dispiace con tutto il cuore. E pensare che per rispondere a quello stronzo di Bersani, a momenti non leggevo il suo mini-post. La prego di tenere duro, di lasciar perdere le parole infami che le hanno rivolto, c'è gente che respira per sbaglio, si sa...
Tenga duro, siamo in tanti in difficoltà. Esistono i patrocini gratuiti, se vuole un avvocato. Adesso nel nero del tunnel faticherà a crederci, ma ci sono anche persone disposte ad aiutare per spirito umanitario. Spero Beppe non si limiti solo a pubblicare la sua testimonianza...
Ci tenga informati, riscriva. Avrà pur visto, se segue il blog, quanta gente, imprenditori, dipendenti, anche persone con un lavoro, non ce la fa più. Non si senta umiliata, è la gente di merda che ci governa che si dovrebbe vergognare ma si sa, avessero una coscenza non potrebbero commettere questi crimini contro l'umanità.

Chiara e Tondo 26.08.12 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Scusa ma non capisco il problema, se come dici hai pagato le tasse, fai scattare l'accertamento e non potranno che constatare quello che giustamente sostieni: hai gia dato. In caso contrario vuol dire che non vuoi farti accertare.
Baci

giorgio grassi 26.08.12 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa fare per non soccombere?Casa e macchina non devono essere intestate a voi e poi potete fare tutto quello che volete;la macchina meglio se con targa estera così potete prendere gli autovelox-truffa alla velocità desiderata :) la casa o l'ufficio, rigorosamente in affitto,oppure intestata ad altra persona di fiducia, x eventuali mobili, hi-fi, etc. Fate una semplice racc. A/R in cui dichiarate che ne siete i custodi ma non i proprietari. Pagate sempre banche e finanziarie (così non vi toccheranno mai i vs. conti correnti); non pagate tutto il resto:  iva, bollo auto, irpef, inail, tarsu, equitalia, rifiuti, acqua (si rischia che dopo tre anni la tolgano peró, occhio), multe, etc,tutte carte utili per accendere il caminetto; attenzione peró a non superare la soglia di cinquantamila euro di iva non versata nell'anno solare, altrimenti entriamo nel penale e li la musica cambia!Il fallimento in Italia non esiste!a meno che non fatturiate più di un milione e cinquecentomila euro per tre anni consecutivi e i c/c aziendali  e personali, non vengono mai pignorati se si sa come muoversi.  Spese personali: Si paga solo, l'affitto, Enel e gas, x il resto: V...A....O! Mandano avvisi e lettere tramite recupero crediti?Applicate la Regola N.uno: Vorrei tanto pagare se avessi i soldi,sono nullatenente V...A....O!Se poi avete tempo e voglia per quanto riguarda Adsl, Wifi ed affini, pagate solo i primi due-tre mesi, poi temporeggiate tirate su conti e passate ad un'altra compagnia (ce ne sono a centinaia), VODAFONE, WIND, TRE, TISCALI, tanto sono tutti ladri anche loro!Regola N. Due : dichiarare tutto ma pagare niente!Svuotate mano a mano il c/c aziendale e trasferite i soldi su un conto estero (fuori UE)... Vi permetterà di vivere più felici e meno stressati :) ed il più delle volte con interessi a due cifre. Essere intestatario di un bene non vuol dire esserne il padrone;godere ed usufruire di questo bene  senza esserne il padrone invece molte volte è molto meglio.

Non pago Emenevanto (teneteviivostrisoldi), Zante Commentatore certificato 26.08.12 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto il suo blog e sono disposto ad aiutarla, qualora non avessa già provveduto, con il ricorso, la sospensione urgente della riscossione, e tutto quanto la legge consente.

ANTONIO BRANDI 26.08.12 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Lei, cara signora, è incappata nella lotta dello Stato contro l'Evasine Fiscale (come la chiamano molti allocchi, gonzi o furbetti).

E' raccapricciante, ma è così. Uno stato da barzelletta, feroce come un bambino che non si rende conto del male che fa, ed incapace di capire che cosa sta facendo. Tipo: Equitalia.

Lottare contro l'evazione fiscale dovrebbe significare PRIMA fare una riforma fiscale decente e sostenibile, e POI farla rispettare scrupolosamente partendo dalle rendite più elevate per scendere giù fino ai pochi spiccioli, come farebbe una qualunque Stato assennato. E come sta scritto nella Costituzione Italiana.

E al contempo si dovrebbe creare un organismo per il controllo degli esattori, inflessibile con i mascalzoni.

Ma questa è fantascienza da noi... semplice realtà nei paesi di natura anglosassone.

Fabrizio F., Roma Commentatore certificato 26.08.12 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Tu sei la classica ingrata. Per colpa tua e di quelle come te, non avremo mai "il ponte sullo stretto", il "TAV", assistenza privata migliore, centrali nucleari francesi, "termo-valorizzatori" (tutto attaccato il computer non me lo accetta, ma chi cazzo se lo è inventato sto termine"TERMOVALORIZZATORE" Bersani?) ecc ecc, pensa a pagare le tasse invece di inveire contro chi fa vivere una vita decente. Mille volte "INGRATA".
A proposito, hai da prestarmi mille euro? Ti giuro che te li restituisco, parola di Napolitano.

stefano s. Commentatore certificato 26.08.12 18:02| 
 |
Rispondi al commento

e il povero Carlo si è ucciso per poche centinaia di euro mancanti che gli avrebbero risolto la vita...ma non ci facciamo tutti schifo..siamo tutti carlo e dovremmo essere come cantava Guccini sulla "locomotiva"..gettati a bomba contro l'ingiustizia..come ha fatto lui. Cito un altro grande:Gaber: forse facciamo piu schifo che spavento. Grazie Carlo..dovevi fare un infornata prima di andartene..la tua morte sarebbe stata piu utile ma gloria a te per il tuo coraggio,che a noi manca..siamo solo chiacchiere e blog,chiacchiere e blog.

sara 26.08.12 17:37| 
 |
Rispondi al commento

La piu economica veloce e sicura e fare un FONDO PATRIMONIALE , costo circa 1200 e non possono pignorare nulla

Alvaro L. 26.08.12 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cara Patrizia
quello che interessa ai nostri governanti e ai loro luogotenenti è rastrellare denaro e poter dire di averlo fatto, magari nella prossima campagna elettorale. Dove questo denaro venga preso a loro non interessa affatto. E allora chi è deputato a farlo, agisce su quei terreni dove la mietitura è più facile. L'evasore vero è più difficile da colpire del contribuente ligio che viene definitivamente sacrificato dagli "uomini" dell'Agenzia dell'Entrate senza lasciargli le forze economiche e morali per opporsi e per poter reagire.
Roberto, Firenze

Roberto Giorgetti 26.08.12 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Patrizia io sono de1951 padre di 8 figli ( 2 adottivi) e libero professionista ( famiglia numerosa,mutuo sulla casa, muto sulla auto) sebbene la dichiarazione fosse superiore nettamente alla media della mia categoria scatta l'accertamento e l'agenzia delle Entrate fa accertamento ma comunque non trova assolutamente nulla di irregolare ma comunque mi viene imposto di pagare 10.000 € e alle mie proteste mi viene risposto : la responsabile le fa sapere che se vuole può fare ricorso ma un buon tributarista le costa di più ( e' un ricatto? O cosa?) .io pago ma mi trovo in difficoltà e mi reco dalla mia Banca ( Banca di Monselice filiale Conegliano) e chiedo di ritardare di 10 giorni rata mutuo per non essere sfrattato dallo studio fonte di reddito .Mi viene detto di si ma poi la mia banca mi protesta perche non aveva ritardato il pagamento mutuo ( l'assegno era 1.700€ sic!) . Il protesto mi impedisce di lavorare! Io, stanco di tutto ho smesso di pagare il mutuo ( vediamo quanto perdera' la banca)ho chiuso l'attività e sono partito con mia moglie( che ha un tumore) e i 2 minorenni per il Peru rinunciando alla pensione e abbandonando l'Italia . Coraggio Patrizia , il mio non e' un consiglio ma uno sfogo ed una esperienza

Ferruccio Fasanelli Commentatore certificato 26.08.12 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a prescindere da tutto, rispondere in quella maniera ( siamo qui a riscuotere le tasse non a far assistenza psicologica )è da vero cafone ! se quel "signore" avesse risposto così a me, gli davo 2 sberle che lo giaravo tondo, vedrai che gli passava la voglia di fare il maleducato. ma sicuramente era solo un vigliacco, che avendo visto una donna sola si è permesso pure di fare lo spiritoso.

tiziano salamida 26.08.12 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei anche sapere però come saltano fuori i 40'000 €. da dare, il discorso redditometro è un pò vago....

Tutto Relativo 26.08.12 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Prova a ripresentarti allo "sportello amico" , ma con una "qualcosa" in mano, e poi chiedi di parlare con il Capo....quello con la "c" maiuscola però !!!!!

alberto primavera, milano Commentatore certificato 26.08.12 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Volevo porre' una domanda ,ma tutte queste assunzioni(il nuovo concorso per docenti)contribuiscono alla crescita del nostro paese? non sono abbastanza?cosa producono,in Italia la massa (impiegatizza )non e' abbastanza? Cordiali saluti.

Francesco marino 26.08.12 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solo sapere dove vivono quelli che ancora, anche in questi blog, scrivono che è giusto il sistema degli studi di settore,il redditometro ecc.
Forse in un altro stato o pianeta. Conosco gente che lavora nelle finanziarie e banche, che in certe settimane buone, riesce a guadagnare più di 5000€.
C'è qualc'uno che pensa che il redditometro riesca a scovarli? Certo che è facile prendersela con i poveri cristi.
Do' ragione a Marco che ha scritto qui sotto, se qualc'uno dei suicidi si fosse portato qualche responsabile di questo disastro dietro, le cose sarebbero molto diverse. Si sa la paura fa' 90

adriano 26.08.12 16:37| 
 |
Rispondi al commento

E' il metodo che è in totale malafede, loro PRESUMONO che tu abbia nascosto un certo reddito in base a conti fatti alla minchia e su questa PRESUNZIONE ti fanno la multa. Cioè il cittadino è colpevole per IPOTESI e deve dimostrare a sue spese di essere innocente. Occhio che nel redditometro ci finisce tutto !! Quindi attenzione !!! come Fantozzi se dopo anni e anni di lavoro ti concedi un viaggio l' Agenzia delle Entrate arriva subito a beccarti !!

gesualdo antani 26.08.12 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se posso permettermi lasci stare i consigli dei bombaroli deliranti. Siamo in uno stato democratico . Se l' autorita' emetterà un accertamento lo impugni innanzi alla commissione tributaria e abbia fiducia.

Angelo ippolito 26.08.12 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

esperienza nel tirare la cinghia ne ho: vivo da anni di una pensione d'invalidità di 277 euro al mese. quest'anno il comune non mi darà neanche un aiutino per l'affitto, solo 50 euro per la luce ed è superfluo dire che non hanno una borsa lavoro da assegnarmi.
pur facendo parte degli aventi diritto, per me non c'è lavoro, e sì che so lavorare e anche bene.
un'idea ce l'avrei, ma non la riporto, che me la censurerebbero.
ti faccio tanti auguri :-)

ascanio marinelli 26.08.12 16:33| 
 |
Rispondi al commento

la gente è ormai talmente disorientata e senza guide che non riuscirebbe neanche ad iniziarla una rivoluzione: c'è stata la possibilità lega-secessione ma sappiamo come è finita (lo stato italiano è troppo furbo, chi scrive è un meridionale).
Non rimane che la speranza di una implosione economica generale con il crollo delle strutture primarie dello stato e con esse i crediti di equitalia.
Possiamo però contribuire all'implosione ingaggiando la resistenza fiscale.
Se non abbiamo i coglioni per fare una rivoluzione quanto meno facciamo un piccolo sacrificio partecipando alla rivolta fiscale

romeo ricasti 26.08.12 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica cosa che posso dirti è: resisti...poi magari ...dopo le elezioni...sicuramente M5S avrà un importante ruolo e....magari pagheranno politici e dirigenti statali.....e non certo Tu...e tutti quelli nelle Tue condizioni, travolti da un sistema di spese parassitarie dello Stato. Impoveriti ed indebitati e...perseguitati... e solo per continuare a mantenere privilegi assurdi e infiniti di queste caste del malaffare che ci governano...

roberto d'iseppi 26.08.12 16:31| 
 |
Rispondi al commento

io ho 50 anni sono disoccupato e ho una grave patologia che spero presto vista la gravità mi porti via......mi hanno riconosciuto un invalidità al 50% e vi assicuro che le terapie sono invalidanti e molto pesanti, ho sempre lavorato e pagato le mie tasse, ora mi arrangio, faccio le pulizie, accompagno gli anziani ecc... pur di poter mangiare poco e pagare le bollette , sono 3 anni che non accendo il riscaldamento e avrei realmente bisogno di caldo.l imu non sono stato in grado di pagarla e la casa è per me la mia sola ricchezza e conforto,ho chiesto aiuto al comune e mihanno fatto parlare con gli psicologhi, ho scritto a presidente della repubblica e nessuno si è degnato di rispondere, sono solo e non credevo di poter finire così, unica mia consolazione il mio cane ma molto spesso faccio mangiare lui e per me non ho soldi, se ci arrivo il Grillo ti voto ma non abbadonarci

carlo po 26.08.12 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al sud 7 lavorano in nero a 700 euro per 8 10 ore al giorno,senza alcun diritto, 3 per lo stato a 1500 euro, e visto che sono in regola ci costano il doppio, tremila euro. Praticamente in Italia rispetto agli altri paesi le aziende devono pagare un dipendente al prezzo di due, per non parlare di tutte le altre tasse. Chi poteva ha cercato di evadere, questo a portato lo Stato a cercare di contrastare l’evasione con sistemi rudimentali come il redditometro. Bisogna andare all’origine del problema, adeguare gli stipendi ai costi delle varie regioni, tagliare i dipendenti pubblici nella amministrazioni in cui sono in eccesso, e magari aggiungerli dove mancano.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 26.08.12 16:29| 
 |
Rispondi al commento

La questione va affrontata organizzandosi numerosi.
Logiche come nello specifico, affermate dal fisco, sono il risultato di Leggi. Queste vanno cambiate. occorre essere in tanti.

paolo mario citarella 26.08.12 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Piena solidarietà !

ciro ciro 26.08.12 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Cara patrizia tieni duro perch dio esiste

Giuseppe sannino 26.08.12 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Se mi tolgono la casa perchè gli risulta che dovrei guadagnare di più anche se sto con le pezze al culo.. non vengo a scrivere qui. Prendo tutto quello che può esplodere, benzina o gas o fertilizzante e mi faccio saltare in aria dentro qualche palazzo dell'amministrazione pubblica. l'ideale sarebbe il parlamento ma se li non mi fanno entrare anche qualcosa di simile va bene.
non capisco la gente che si impicca. io quando dovrò suicidarmi perchè strangolato dai politici in yacht, voglio portarmene qualcuno con me.

Ciao e alla prossima vita!

Marco rossi 26.08.12 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non cadete nella disperazione non dovete. Piuttosto portate la vostra rabbia agli indirizzi dei politici dal sindaco al consigliere. Fateli spaventare davvero noi siamo con voi

Lamberto simoncelli 26.08.12 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Il redditometro è un'altra invenzione fatta in malafede per espropiare i beni ai cittadini con il solo fine di mantenere i privilegi della casta. In poche parole bisogna essere dei nullatenenti, questa è ormai l'itaGlia.... quando questo popolo assuefatto a tutto alzerà finalmente la testa e caccerà i tiranni?

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 26.08.12 16:14| 
 |
Rispondi al commento

bisognerebbe ribellarsi a tutto questo e fare finalmente qualcosa tutti uniti altrimenti solo parlando credo non si risolvera mai niente.

roberto pilloni 26.08.12 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Fassista!!!
Vota Pd e vedai che le cose andranno alla grande.
Loro difendono il popolo da cent'anni.

Francesco P., Hong Kong Commentatore certificato 26.08.12 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PATRIZIA, POSSO DIRTI UNA SOLA COSA... TROVA UN MODO PER TEMPOREGGIARE ANCORA QUALCHE MESE... TUTTO QUESTO STA PER FINIRE... CI VEDIAMO IN PARLAMENTO. SARà UN VERO PIACERE!!!!!!!!!!!

Filippo Iacovelli, Sammichele di Bari Commentatore certificato 26.08.12 16:06| 
 |
Rispondi al commento

DOVEVI SCENDERE IN STRADA QUANDO, PER COMINCIARE, TI HANNO RIMANDATO L'ACCESSO ALLA PENSIONE!

QUESTO VALGA DI LEZIONE PER TUTTI. ADESSO MONTI VUOLE VENDERSI IL DEMANIO STATALE. VI DICO SOLO: FERMATELO!!!

mario c 26.08.12 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione.C'e' l'accertamento prima.Non e' automatica la cosa.

Massimiliano Bugno 26.08.12 15:28| 
 |
Rispondi al commento

situazione simile , senza lavoro da un pò , il caro prezzi sta pian piano strangolando tutta l'economia . dividerò la casa in più appartamenti è poi la venderò per forza , non c'è altro da fare .

Marco Mocci 26.08.12 15:01| 
 |
Rispondi al commento

aiutami

http://www.iovogliote.blogspot.it/2012/08/io-ho-bisogno-del-tuo-aiuto.html

raf 26.08.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

La sovranità appartiene al popolo, riprandiamocela! Con le buone o....

RAUL fagiani 26.08.12 14:48| 
 |
Rispondi al commento

procurati un ipod per registrare e magari videofilmare.Poi vai agenzia entrate e chiedi certificato di responsabilità. Che il direttore firmi a sua responsabilità che il tutto è costituzionale. poi metti tutto in rete. contattami al 3493207684 ciao!

grillo gabriele 26.08.12 14:44| 
 |
Rispondi al commento

COME AIUTARE IL PAESE E LE PERSONE AD USCIRE DALLA CRISI ?

BASTA!
Con la partitocrazia, le caste, corruzione, le ruberie e gli sprechi!

BASTA!
Cin l’ evasione fiscale dei ricchi, e con i denari nei paradisi fiscali

BASTA!
Con le tasse sproporzionate pagate dai soliti noti

BASTA!
Con i finanziamento pubblico dei partiti (rimborsi elettorali)

BASTA!
Con il finanziamento pubblico dei giornali
BASTA!
Con il finanziamento Pubblico delle Scuole private e del Clero

BASTA!
Con i doppi e i tripli stipendi dei politici e dei loro amici!

BASTA!
Con le inutili scorte e con le auto blu con autista

BASTA!
Con gli stipendi e le pensioni d’ oro nella Pubblica Amministrazione e negli Enti assimilati!

(MAX 3.000,00 Euro di stipendio/pensione per i Dipendenti e i Pensionati della Pubblica Amministrazione! (Naturalmente tutti i politici, Capo dello Stato compreso, sono solo Dipendenti della Pubblica Amministrazione!).

SUBITO:
salario minimo di Cittadinanza, per chi non ha lavoro e non ha beni propri!

SUBITO:
giustizia fiscale e sociale!

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.dagospia.com%2Frubrica-3%2Fpolitica%2Fboiardi-chi-molla-il-decreto-sulle-retribuzioni-dei-supermanager-statali-e-sparito-unaltra-volta-41537.htm&key=1c8dda83cc257bfc634935813635bbb321edeaa6

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.cadoinpiedi.it%2F2012%2F07%2F23%2Fjose_mujica_il_presidente_che_vive_con_800_euro_al_mese.html&key=b8e72211c2ded64ac68723c76d6229139408a248

Lux Luci 26.08.12 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

metti un usufrutto a vita sulla casa ad una bambina o una persona diversamente abile , appena hai una pensione fai la cessione del quinto ad una finanziaria e tienti i soldi nel materasso e poi manda affanculo l'agenzia delle entrate ed equitalia. ho letto da qualche parte che addirittura arrivano a chiederti con che soldi hai pagato le tasse, siamo al limite , ti inculano e ti chiedono anche di muoverti. angelo

angelo 26.08.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Questi della Banda del Rigor Montis si sono inventati la "spesa proletaria al contrario": rubare la casa ai poveri in nome del capitalismo e della finanza internazionale.

Mele C., Roma Commentatore certificato 26.08.12 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ghigliottina a cominciare a quello che ha detto che qui sono tutti fascisti perché non siamo contenti che i soldi governativi finiscono alla caritas per alimentare i diversamente colorati che hanno invaso il nostro paese non si sa a fare cosa!

che ne pensate?

bruno bassi 26.08.12 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Io sono stanco ma veramente! Domani darò la disdetta al mio affittuario e a ottobre mi trasferisco in Inghilterra con la mia famiglia. Addio Italia :)

Matteo marino 26.08.12 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Indirizzo! se è una tre stanze.. la compro io subito!

Maurizio f. Commentatore certificato 26.08.12 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Già, volevo fare i miei più sentiti complimenti, a chi i ha governato finora il nostro bel paese che ha utilizzato in maniera eccelsa i 3.001.250.000 di euro delle accise dedicate alla guerra di Abissinia, i 15.176.700.000 di euro delle accise dedicate alla crisi del canale di Suez, i 9.435.250.000 di euro delle accise dedicate alla diga del Vajont , gli 8.833.000.000 di euro delle accise dedicate all'aluvione di Firenze , gli 8.431.500.000 di euro delle accise dedicate al terremoto del Belice, i 69.620.100.000 di euro delle accise dedicate al terremoto in Friuli, i 46.975.500.000 di euro delle accise dedicate al terremoto in Irpinia , i 114.909.300.000 di euro delle accise dedicate alla crisi in Libano, i 7.066.400.000 di euro delle accise dedicate alla guerra in Bosnia, i 586.190.000 di euro delle accise dedicate allo spettacolo e i beni culturali, i 6.424.000.000 di euro delle accise dedicate al rinnovo contrattuale degli Autoferrotranvieri , il 1.606.000.000 di euro delle accise dedicate alla crisi in Libia, i 357.335.000 di euro delle accise dedicate per l'alluvione in Liguria e Toscana , ho tralasciato le ultime accise del governo attuale che di sicuro le utilizzerà con rigore ed equità. Ohps! Grazie infinite per il 1.000.000.000 di euro dato ai ricercatori dell'indispensabile Bosone di Higgs. Per concludere, sono veramente felice di vedere come sia tanto bella la nostra nazione in balia degli educatissimi speculatori e grandissimi tecnici dei tecnici e supertecnici. Grazie di vero cuore!!

gianpaolo v., montechiarugolo (PR) Commentatore certificato 26.08.12 13:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel paese dei furbi e della burocrazia, non serve a molto sensibilizzare l'opinione pubblica, questi sono processi che richiedono decenni se non secoli. In Italia per vivere senza preoccupazioni non bisogna possedere nulla!! Una vecchia regola che gli evasori professionisti conoscono bene. E' anche vero però che la cultura contadina e arretrata del nostro paese ci spinge ad avere una casa per sentirsi realizzati dopo una vita di sacrifici, diventando cosi ricattabili dal burocrate di turno, che magari ha parenti falsi invalidi e vacanze pagate dai rimborsi spese che tu con le tasse della tua casa contribuisci a pagargli. Viva l'affitto!! Nel paese dei furbi se finisci i soldi sei pure tutelato e prima che ti sbattano fuori ne passa di tempo , con la casa di proprietà no!!! Pensateci prima

Flavio de martino 26.08.12 13:45| 
 |
Rispondi al commento

E' una questione di LIBERTA'! non si puo' vivere con una spada di Damocle sulla testa, e nemmeno lavorare per lo "stato" 7 mesi l'anno, e nemmeno , come me, per aver commesso l'errore di mettermi in proprio (commercio ambulante) a 20 anni per 5 anni(guadagnavo una miseria) ma sono ancora oggi (52 anni) in debito CON inps ecc.. Ho passato una vita da clandestino senza nemmeno poter immaginare di intestarmi una casa o una macchina... era meglio fare come il mio compagno di banco al liceo, spacciò droga per 5 anni si arricchì e concluse il suo debito con la giustizia con una bella amnistia...this is Italy

michelemaria quinci, verona Commentatore certificato 26.08.12 13:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Redditometro: sistema per rubare ancora piu' soldi ai contribuenti visto l'incapacita' dei nostri governanti di ridurre la spesa pubblica. Prelevate i vostri soldi e teneteli in casa, altrimenti sono capaci di prelevarli dai vostri conti correnti.

Gianluca Furnarotto 26.08.12 13:39| 
 |
Rispondi al commento

è veramente pazzesco....allucinante...possiamo fare qualcosa oltre ad aspettare le prossime elezioni....possibile che non si possa veramente fermare questo macchinario infernale.....?

roberta d. Commentatore certificato 26.08.12 13:33| 
 |
Rispondi al commento

http://www.fiscaleweb.com/2012/07/17/contestazione-redditometro/

ROBERTO G 26.08.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Cara patrizia,
io un idea ce l'ho.....cerca di vendere la tua casa e vai a vivere in un Paese dove puoi campare decorosamente e magari anche divertirti visto che hai lavorato una vita e te lo meriti.....poi nel 2016....ti fai accreditare la pensione e....continui a vivere dove ti pare alla grande...
in Italia ci torni per le vacanze....forse

in bocca al lupo

p.s. io lo sto facendo

kristel bacci 26.08.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento

A certe risposte date con la cattiveria e il menefreghismo credo che un ritorno al farwest sia l'unica soluzione...il ritorno deve essere di massa pero, altrimenti un caso isolato viene scambiato per pazzia del singolo...

Eugenio Bravetti 26.08.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento

con il redditometro l'AdE controlla la "capacità contributiva" cioè quanto dovresti poter spendere con il tuo reddito, calcolando che gli incrementi patrimoniali (acquisto immobili e mobili registrati, o anche pagamento di mutui e assicurazioni, corrispondano ai redditi dichiarati.
Altrimenti se uno ha un accrescimento patrimoniale superiore ai redditi dichiarati procedono con l'accertamento induttivo, cioè presumono che ci siano state entrate non dichiarate
Per aiutarti dovrei vedere l'accertamento e i dati dei redditi. Tu dici che hai fatto economia negli anni passati e quindi potresti fare ricorso e opporti presentando i dati che giustificano gli acquisti e le spese fatte, magari il giudice tributario capisce e dà lo sgravio....
Il problema è che l'Agenzia delle Entrate lavora male, malissimo, sono forti coi deboli e debolissimi coi forti e anche prendono mazzette e sono ottusi e non sanno nemmeno leggere le leggi, spesso anche scrivono risoluzioni e circolari che inventano proprio le norme o le estendono a piacere!
Per capire come la penso sulla serietà del fisco italiano vedi anche questa mia proposta sul forum
http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/01/ispezione-ai-funzionari-fiscali-controllare-i-controllori.html

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 26.08.12 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Vi spiego come funziona il redditometro...fanno una analisi della tua vita, con riferimento a quello che possiedi: casa, auto, altri beni. Poi vedono il tuo reddito e stabiliscono se puoi permetterti quei beni con quel reddito. Nel mio caso, ad esempio, avevano verificato che ero "proprietario" di BEN un terzo di un appartamento nonché di una lussuosissima 206....avevo un reddito di poche centinaia di euro superiore allo zero (maledetto negozio, chiuso in tempo, prima di farmi ancora più male )...quindi Mi chiesero come potessi permettere tutto quel lusso...ovviamente sfuggì loro che avessi, all'epoca, Una piccola entrata da lavoro dipendente e che l'appartamento era abitato dai miei genitori, Che provedevano così alla sua gestione....lasciamo stare la lussuosa Auto (comprata anche usata...).....morale della favola Una sanzione richiesta di 20mila euro, Poi patteggiata a circa 4mila...sto ancora pagando, insieme ad altri debiti regressi (sempre del negozio), con Una rata di circa 220 euro Al mese. ....

giovanni schiuma 26.08.12 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Fermiamo questi ASSASSINI DI STATO!
http://www.antiequitalia.org/

Marco Sitzia Commentatore certificato 26.08.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Scusa..ma che vengano a farti l'accertamento..si renderanno conto di aver sbagliato. Non vorrai mica farti intimidire..

Elisabetta Savaglio 26.08.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"l'agenzia delle entrate mi chiede 40mila euro" - per cosa??? tasse non pagate???

Gianluca Minguzzi 26.08.12 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Patrizia mi dispiace molto per quello che ti succede, unica cosa è che dove abiti la gente delpaese che ti conosce scenda in strada quando questa gentaccia si presenterà a chiedere il non dovuto e prenda le tue difese , sperando che anche il resto d'Italia apra definitivamente gli occhi e si metta in pensione ( 800 € mese ) questi ladri.

leonardo rosi 26.08.12 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Patrizia dovremmo scendere in piazza per contrastare questa gentaglia.
Ma ainoi ricomincia il campionato di calcio,e gli italiani sono troppo indaffarati per poter protestare .
Lo faranno forse per qualche rigore negato.

Sabrino Di Renzo, Gradara Commentatore certificato 26.08.12 13:14| 
 |
Rispondi al commento

I nostri governanti dicono sempre che hanno informatizzato tutto e sono in grado di interpolare i dati, ma poi fanno delle domande ridicole ai cittadini attraverso il redditometro, oppure li costringono ad andare presso i patronati persino per dichiarare quanto prendono di pensione: ...ma non lo sanno i "cervelloni" dell'INPS che tizio prende TOT al mese e sua moglie prende TOT?

Il Misantropo 26.08.12 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma che cazzo di roba è questo post ?????????


E' "scattato l'accertamento" ?

Cosa vuol dire ? Che hanno verificato se fosse tutto in regola ?

L'accertamento vuol dire verificare se è tutto in regola mi sembra.

Quindi dall'accertamento è venuto fuori che delle tasse non erano state pagate ? Non capisco.

Se non erano state pagate, ma erano dovute allora c'è qualcosa che non mi torna.

Per favore spiegatemi meglio cosa cazzo vuol dire questo post.

Il Grigio (il grigio) Commentatore certificato 26.08.12 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quello che si puo' fare e' solidarieta' e non mollare . il mio auguri e' che alle prossime elezioni ci sia un forte ribaltamento politico ...............

franca b., modena Commentatore certificato 26.08.12 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono momenti nella storia in cui il popolo deve impugnare il forcone e smetterla di piangersi, addosso fu cosi' anche con la rivoluzione francese, la borghesia oppressa dalle tasse d'infurio'.Il popolo bue italiota invece si è infuriato coni giudici di mani pulite che stavano facendo giustizia... very very little italy

michelemaria quinci, verona Commentatore certificato 26.08.12 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo posso solo offrirti la mia solidarietà...

bruno deligia, Belvi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.08.12 13:04| 
 |
Rispondi al commento

>

Non credo possano più essere definiti "esseri umani" chi ha risposto in questo modo. Ne hanno perso la "dignità". Chi, per assicurarsi un posto di lavoro, collude con questi sistemi e da dietro uno sportello risponde, probabilmente seccato, in questo modo è, di fatto, un criminale: è sceso al di sotto dell'umanità.

Antonio De Angelis 26.08.12 13:04| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori