Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Operazione Ferragosto


monti_grilli.jpg
"Gira e rigira alla fine ci siamo arrivati. Con l'operazione ferragostana (guarda caso in Italia le peggio porcate si consumano a metà agosto) il governo dei professori, quelli che dovrebbero avere le idee folgoranti, danno il via libera alla vendita delle utilities, dei colossi industriali come Finmeccanica (Ansaldo Energia se la cuccheranno i tedeschi di Siemens) salvaguardando solo i settori bellici approvando il decreto attuativo del decreto sulla Golden Share. Telecom è già tutta privata, di proprietà estera al 46% e oggi in borsa vale un cazzo. Da qualche parte qualcuno sta preparando un assegno di ringraziamento. Ci stanno vendendo il paese senza nemmeno l'intervento della Troika e con il beneplacito di tutto l'arco parlamentare. Ma tranquilli: quando avremo finito l'argenteria ci saranno ancora le riserve auree." Alberto R.

11 Ago 2012, 14:11 | Scrivi | Commenti (60) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

POLITICA
12/02/2013 - VERSO IL VOTO
Monti: Grillo ci vuole come la Grecia
Berlusconi: “Al Senato M5S con il Pd”
Beppe Grillo
+ Grillo“stregò” l’ambasciatore Usa “Interlocutore politico credibile” MAURIZIO MOLINARI PAOLO MASTROLILLI
Il premier attacca il leader 5 Stelle:
«Vada ad Atene, vedrà i disperati».
Alfano: dietro di lui estrema sinistra
ROMA
Tutti contro Beppe Grillo. Mario Monti lo accusa di voler trascinare l’Italia in una situazione simile a quella greca, Silvio Berlusconi lo attacca sostenendo che al Senato il Movimento 5 Stelle passerà con il Pd, mentre in casa democratica D’Alema dice che il comico al 18% «spaventa gli investitori».
Il leader del Movimento 5 Stelle intanto continua il suo tsunami tour. Attacca su Finmeccanica: «Ucci, ucci, sento odor di partitucci spinti da una fame atavica e inestinguibile, che dopo aver occupato ogni spazio, ogni poltrona, si stanno spolpando le società gestite dalle Fondazioni in cui sono presenti, come è il caso di Siena, o lottizzando le aziende partecipate dal Tesoro».
Il primo affondo di giornata è di Mario Monti: «Grillo, per una volta, vada in una piazza greca anziché nelle piazze italiane e vedrà la disperazione, la protesta e anche piazze piene di neofascisti. Se lui vuole con le sue urla e il suo populismo dannoso trasformarci nella Grecia faccia pure. Io non voglio niente a che fare con questo populismo». Intervenendo a Uno Mattina, il Professore si è rivolto con sarcasmo nei confronti di Grillo rivolgendosi direttamente al comico e chiedendosi se poi il leader del Movimento 5 Stelle esista davvero. Certo, ammette il premier, esiste perché «riempie le piazze» ma, aggiunge subito, «non diciamo sciocchezze che portano la gente ad avere ancora più confusione in testa». Il premier ha quindi risposto alle critiche rivoltegli nei vari comizi dal comico genovese: «Io farei gli ordini dell’Europa? Io sono riuscito assieme alla tenacia degli italiani a uscire dal disastro finanziario. Che buffoni TUTTI A CASA!!

Luca O., trento Commentatore certificato 12.02.13 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Sono nauseato e folle di rabbia, chi prova a combattere questa guerra con le armi della democrazia ha tutto il mio rispetto ma penso che l'unica soluzione possibile e inevitabile verrà da una rivoluzione, solo la forza violenta del popolo
e della gente onesta e come me schifata potrà avere ragione di questa masnada di farabutti, tutti i colori compresi e dico tutti. Quando la disperazione darà il coraggio a qualcuno di lanciare la prima pietra, sarà l'inizio della pulizia e di una guerra senza prigionieri.

Sandro F., San Martino BA Commentatore certificato 16.08.12 17:52| 
 |
Rispondi al commento

NEL 1945 GLI ITALIANI (PARTIGIANI DEL FLN) VERSARONO IL LORO SANGUE PER DIFENDERE LE FABBRICHE DEL NORD. OGGI, AGOSTO 2012, PER UN PIATTO DI LENTICCHIE I LORO DEBOSCIATI EREDI STANNO SVENDENDO AL VAMPIRO GLOBALE QUEL CHE NE RESTA

Alfonso Moretto 15.08.12 08:53| 
 |
Rispondi al commento

test prova

un italiano vero Commentatore certificato 15.08.12 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Landini e la fiom lo stanno chiedendo a gran voce di non vendere le industrie profittevoli come ansaldo e la menarini e si va in piazza ogni volta a ribadirlo.
Venite in piazza anche voi quando ci sarà a settembre la manifestazione fiom.

Pasquale P. Commentatore certificato 13.08.12 07:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe è il solito trucchetto come quello del 92. Prima finanziano le campagne elettorali dei loro politici asserviti, loro portano il paese al crack, poi arrivano le multinazionali e con la scusa del crack si prendono tutto cio' che è NOSTRO a prezzi irrisori!

marco donati 12.08.12 23:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci ho visuto!!!!ferragosto per tantti anni! terribele! proprio un maccelo!uno disgusto totale, tutto tropo dificele li! "Roma diventa vota! bello che uno come "Beppe Grillo parle sobra! comprimenti! grazie!

Maria Elita RamosTargino, Rio de Janeiro Commentatore certificato 12.08.12 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Beppe!!!!!!!!!!!!fermiamo le automobili nei periodi festivi!!!!!!!!!
Ditemi quello che volete ma io sarei il primo a fermare l'auto in segno di protesta e lo farei in periodo festivo visto che nel periodo feriale (lavorativo) sarebbe più difficile.In ricordo degli anni 70 dove eravamo stati obbligati a fermare gli autoveicoli "Crisi energetica (1973)"basta che ci si organizzi in modo capillare magari con il passaparola tramite i blog di Beppe Grillo oppure di Di Pietro penso che la cosa sia fattibile.

Flavio N. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.08.12 16:53| 
 |
Rispondi al commento


Incredibile !

leggi qua :

http://www.ilsognodellaterra.org/

Giuseppe Cortese(meetup Crotone) 12.08.12 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Aumento del prezzo dei carburanti all'inizio di agosto. Fa parte dell'operazione Ferragosto e si ripete tutti gli anni. E gli italiani sono disposti a tollerare. Tutti gli anni. Agli italiani puoi fare quello che vuoi ma non toccargli l'automobile. E questo la dice lunga sul livello dell'italiano medio.

Gigio Il Pendolare 12.08.12 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici,
non è una notizia importante e forse neanche meritevole di attenzione, ma il fatto che la Pellegrini non abbia onorato l’Italia alle olimpiadi di Londra, potrebbe essere per noi una fortuna e per lei un’opportunità di dedicarsi a quello che le piace:
-farsi tatuaggi,
-fare sesso sui tacchi a spillo negli spogliatoi,
-mangiare Pavesini.
Certo che se smettesse di nuotare dovrebbe anche smettere di mangiare pavesini, se non vuole diventare una balena, perché è difficile immaginare una balena coi tacchi a spillo che fa sesso negli spogliatoi!!
Passate un’estate serena e soprattutto libera da notizie stupide.
Il presidente

ennio caggiano 12.08.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

speriamo riescano a vendere ai Russi, con l'appoggio di Nappy, anche il tunnel della Gelmini e le acciaierie agli indiani che sanno produrre a 1/4 (un quarto) dei prezzi Ilva. Per quanto riguarda Wind Jet sembra ci siano trattative col Vaticano che la userebbe per portare Lassù i pensionati oltre i 68 anni di età, con un piccolo contributo da parte dell'Inps.
Purtroppo parliamento, senato e NappyColle non interessano, anche se sembra ci siano trattative con Ahmadinejad che userebbe il tutto per invadere la Germania con degli enormi Frankfürter, a misura di Angela, dall'ottimo profumo di Coca ma letali, nel giro di tre ore, nel 100% dei casi.

Giorgio Pippi (gio751) Commentatore certificato 12.08.12 07:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo proprio ridotti male!!!!! Ma gli italiani quelli veri dove stanno? Poi volevo fare una domanda spero che qualcuno mi sappia rispondere! Che cos'è il MES?

maria T., viterbo Commentatore certificato 12.08.12 07:15| 
 |
Rispondi al commento

E' triste pensare che ci stanno svendendo, ma purtroppo è così. Lo fanno in silenzio, oppure senza neanche farcelo capire. Un pò è anche colpa degli italiani, che fanno di tutto per non voler capire. Sarà il disastro economico a far aprire gli occhi.

Flavio D., Torino Commentatore certificato 12.08.12 04:22| 
 |
Rispondi al commento

questi parassiti di Monti,Fornero,Passera &C., meriterebbero l'esilio dall' Italia per i danni( di cui sono consapevoli),che stanno facendo al nostro paese.Ma la cosa che mi fa più arrabbiare è che ogni giorno che passa propongono tagli,svendite di beni pubblici,riforme sul lavoro,che qualsiasi persona dotata di cervello capirebbe che sono solo una fregatura,e che fanno solo teoricamente alzare od abbassare lo spread già pilotato dalle agenzie di rating.Ma Monti ci sfotti pure?

alessandro fossati Commentatore certificato 12.08.12 00:34| 
 |
Rispondi al commento

strano l'esercito non si tocca mai,lo sanno bene che le uniche forze ingrado di cacciarli via dalle seggiole sono i militari,e allora vai con le missioni,i cacciabombardieri e foraggiamenti vari.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 12.08.12 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Si nota dal'Estero che in Italia si sta risvegliando piu di qualcuno. Non si vedono piu tanti commenti come "Beppe, e qua quanto vieni?" come se fosse il cavaliere con cavallo bianco che vi viene a riscattarvi. Movetevi il culo, cavolo!

sergio santucci 12.08.12 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Alberto, mi dispiace "dirlo" ma hai ragione, la realtà è quella, molto sintetica e tenendo fuori molti attori nazionali e internazionali complici del tutto, però a malincuore tale è la nuda e cruda realtà che da parte mia viene gestita con la speranza di un cambiamento sempre più prossimo e inevitabile, e forse grillo ne sarà l'artefice...di sicuro lo è già!

lele lele Commentatore certificato 11.08.12 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Con chi abbiamo a che fare lo sappiamo..soltanto prima o poi la "tempesta perfetta" arriverà, e questi signori dovranno rendere conto di ciò che hanno fatto!..
Chi comprà sa che farà "i conti senza l'oste" e rischia!...e tutto sommato perchè investire su asset industriali, quando i migliori guadagni si fanno con i BTP!..intanto continua la fuga di capitali all'estero(in modo legale)insieme all'attività...stiamo perdendo pezzi anche nel settore del turismo!!
AGOSTO e il mese delle aste bond sospese,ma a settembre si ricomincia...è l'autunno non promette nulla di buono!! probabile che dopo l'11 dovremmo commemorare un'altra data e cioè il 12 settembre, giorno funesto per l'italia se la Corte Suprema Tedesca dirà No ALL'ESM....della serie il "morto è sulla bara"

roby f., Livorno Commentatore certificato 11.08.12 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Vista l'incostituzionalità delle cariche di tutti quelli che stanno prendendo decisioni come questa, io se fossi l'acquirente starei ben attento a non buttare i miei soldi. Oggi come oggi dire io non lo sapevo farebbe ridere e se alle prossime elezioni si cambia finalmente aria, questi acquirenti potrebbero trovarsi, dopo aver speso bei capitali, a dover rispondere di qualche reato oltreché restituire il maltolto.

rodolfo 11.08.12 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ad memoria di ELENA MAGNANENSI
vedova MARSICOVETERE (1921/2003)
<<
mia mamma | ai tempi in cui er Bondi diventò er salvatore della parmalet | diceva an vedi questo? ad Arezzo aveva a che fare con la famiglia ||
Lungi da me vantare qualche ammanigliamento: nulla me ne frega |
Venendo all' attualità politica: ma con un governo di cattedratici primo ministro un bocconiano ed un GRILLI che da viceministro è stato promosso Segretario di Stato all' Economia e Finanze che bisogno c'è stato di nominare un supercommissario al taglio della spesa pubblica?
Per sprecare danaro pubblico nell' indennità dell' homo della forbice !
addì 11 Agosto 2012 - sabato
**
Prof. ITALO MARSICOVETERE
Via Pescaiola, 8
[strada vicinale del Vingone]
AREZZO

Dott. ITALO MARSICOVETERE, AREZZO Commentatore certificato 11.08.12 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' inammissibile che, giustificati da una crisi economica internazionale si vendano le proprietà delle aziende italiane ai migliori e più veloci acquirenti stranieri(vedi caso Valentino). I cittadini italiani non dovrebbero permettere tutto ciò!Se il nostro Paese vuole incassare un po di soldi vendesse pure parte delle quote aziendali a patto che:
1° il 51% della proprietà dell'azienda rimanga in mano a famiglie italiane e che questo permetta la rimanenza ai vertici di un managment di matrice italiana che preservi la qualità e l'immagine del del prodotto artigianale finito rappresentato dal "made in italy" nel mondo.Oltremodo si preserva così anche la permanenza della ricchezza industriale ed economica in Italia.
2° al fine di evitare la predominanza di un acquirente e quindi di uno Stato su tutti gli altri Stati nello stesso Paese(es. prevalenza di acquisizioni di nazioni arabe ed asiatiche), il Governo dovrebbe suddividere il totale delle aziende Italiane in (per esempio) 50 potenziali acquirenti di diverse nazioni del mondo e costringere la stessa naziona estera a non poter comprare più di 1/50 di quanto già possiede nello stesso paese incentivando così anche l'arrivo di un'influenza imprenditoriale mista a svantaggio delle nazioni più ricche e a vantaggio delle diversità.

Guglielmo G., Roma Commentatore certificato 11.08.12 18:17| 
 |
Rispondi al commento

senza la troika ? veramente è proprio il programma della troika quello che i bocconiani stanno eseguendo alla lettera

Paolo D., Padova Commentatore certificato 11.08.12 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Chi sta svendendo i beni dello Stato, i nostri beni, sono gli stessi che li acquisiranno. E' un giochino interessante per chi dispone di grandi capitali direttamente e non. Se la classe dirigente italiana fosse veramente interessata ad uscire dalla crisi, avrebbe ridotto di 2/3 i parlamentari, portato i loro stipendi a max 10000 euro mensili (tutto compreso), tolte le Province, portate a 5000max le auto blu ecc ecc ecc.
Sono tutti pronti a fotterci! Adirittura il PD propone una "patrimoniale volontaria"! A chi? E' il preludio al prelievo coatto dai depositi!

Con rabbia e disgusto

Fenolo
Bologna

ROBERTO F., BOLOGNA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.08.12 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Affidereste la vostra casa a dei ladri? No,di certo! Ebbene,noi l'abbiamo fatto,grazie ad una "casta"miope che guarda solo i suoi interessi.Ed i ladri,stanno spogliando la nostra casa e,stanno portando via, tutto quello che possono arraffare.Noi italiani,però,siamo virtuosi e,sapremo riprenderci tutto quello che è nostro e,fare di meglio.

Ignazio Virzì 11.08.12 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Muoviamoci al più presto !!!!!!non c'è tempo da perdere.I vecchi come me stanno perdendo le energie , i giovani si mobilitino e tutti li seguiranno !!!

carlo capuzzo 11.08.12 17:23| 
 |
Rispondi al commento

L'unica maniera per combatterli è con le stesse armi: la politica. M5S ce ne dà la capacità; non è Grillo, per chi non l'avesse ancora capito. Perciò ci si deve schierare in prima fila per farlo. Ma per l'italiano è più comodo urlare da dietro che combattere nelle prime linee...e questo concetto non verrà mai capito da quel 70% di persone che aspettano il fischio iniziale della partita di calcio per far funzionare il cervello e lo stacca dopo averne sentiti tre di fischi...

Jean Gauvin 11.08.12 17:17| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=UvPwQwBi-ns

Caterina R. Commentatore certificato 11.08.12 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa ma non capisco cosa si stia aspettando a scendere in piazza, il movimento aspetta le elezioni grazie tante ma prima di allora saremmo falliti, falliamo comunque, ma non sarà un fallimento voluto e quindi non porteremo più a casa niente.
Perchè il movimento aspetta?
Gabriella

sturpino gabriella 11.08.12 17:16| 
 |
Rispondi al commento

...e non è lo scopo del SIGNORAGGIO? Ti stampo dei biglietti, te li presto, ti indebito e poi ti fotto BENI REALI in cambio di pezzettini di carta colorati!

Mario 11.08.12 17:09| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

e il "bello" è che non succede un cazzo.
non un colpo di pistola, non un sussulto.
quello che ci stanno facendo ce lo meritiamo.
tutto.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 11.08.12 17:03| 
 |
Rispondi al commento

La grande svendita continua. Nessuna meraviglia signori, siamo in Italia.
La grande svendita è cominciata 20 anni orsono con il regalo ai privati dei tre gioielli dell'IRI ovvero le tre BIN, Credito Italiano, Banca Commerciale, Banco di Roma.
Le tre banche di proprietà dell'IRI erano, quindi, di proprietà di tutti gli italiani e sono state regalate (i manovratori usavano il termine privatizzate) ai soliti noti a due lire. Sarà un caso che dopo poco tempo valevano 5 volte o più ??
Adesso tocca agli altri gioielli, quei pochi che restano, ed alle proprietà immobiliari (palazzetti storici, ville, castelli, intere isole) essere sottratte al popolo per essere vendute a due euro sempre ai soliti noti.
Del resto questa gente comune cosa si era messa in testa, di potere avere qualcosa di più della miseria ??

PIETRO TASCHINI, magliano sabina Commentatore certificato 11.08.12 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe ricordare a questi personaggi parole come quelle di Giorgio La Pira

"Il pane, e quindi il lavoro, è sacro; la casa è sacra, non si tocca impunemente né l'uno né l'altra: questo non è marxismo, è Vangelo".


Perchè questi qua se possono vendono pure casa nostra all'asta assieme ad esattori di Equitalia!!
Equitalia è l'esatto contrario del pensiero di La Pira!

mario mario Commentatore certificato 11.08.12 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovremmo fondare la Feedback Republic, perchè questa è diventata la Illusion Republic. Ci riempiono di illusioni come quella di riuscire a risanare i conti con le svendite.
Bisognerebbe fare piccole operazioni e per ciascuna chiedere un resoconto immediato (feedback). Invece questi campano prima sfoggiando grandi idee e quando capiscono di aver Illuso la maggioranza, fanno quello che vogliono. Il tempo poi fa il resto ovvero sancisce con la parola "disastro" l'opera di questi maledetti!!
E' un neofascismo riempito di retorica illusoria e falsa.

mario mario Commentatore certificato 11.08.12 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Beppe aiuto! Facciamo qualcosa!
Stiamo assistendo allo stesso film visto in argentina! GUARDATE SU YOUTUBE IL DIARIO DEL SACCHEGGIO! Stanno succedendo le stesse cose!

Luigi c. 11.08.12 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Bhè, nel decreto si parla di aziende della difesa e di importanza per la sicurezza nazionale, quindi credo che sia riferito alle aziende operanti nei settori: Energia (produzione, distribuzione/trasmissione, Oil&Gas etc), Trasporti e Telecomunicazioni (forse anche Acqua)

Valentino 11.08.12 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che il M5S debba mettere nel suo programma questi punti:
1) il debito pubblico non è pubblico ma privato dei politici e dei ministri degli ultimi vent'anni.
2) essendo un debito privato questo deve essere pagato esclusivamente con i loro soldi e le loro proprietà
3) non avendone beneficiato ma anzi avendone subito le conseguenze non può essere chiesto in alcun modo ai cittadini italiani di contribuire a pagare i debiti fatti dai politici
4) ogni svendita del patrimonio pubblico fatta non a prezzi di mercato e per ripagare il debito privato dei politici è illegale.
5) qualora i politici svendessero il patrimonio dei cittadini italiani per pagare i loro debiti i prossimi governi dovranno attraverso confische e nazionalizzazioni reimpossessarsi del patrimonio dei cittadini italiani. Chi subirà la confisca e la nazionalizzazione potrà rivalersi sui politici e sui ministri italiani degli ultimi vent'anni
6) una commissione d'inchiesta verrà istituita la fine di attribuire, proporzionalmente alle colpe e alla partecipazione al disastro economico italiano, la quota parte di debito pubblico ai politici e ai ministri degli ultimi vent'anni
6) gli imprenditori e i cittadini che hanno subito danni economici a causa dei politici e dei ministri italiani potranno rivalersi economicamente contro quest'ultimi

Alessandro G. Commentatore certificato 11.08.12 15:37| 
 |
Rispondi al commento

“Settimo :non rubare”. “Un processo pubblico alla classe politica è necessario. Senza violenza. Siamo un popolo civile. Truffato, spolpato, fottuto, immiserito, deriso, ma comunque civile. Nessuno può pensare di sostituirsi alla magistratura o di evocare nuove piazzale Loreto. Saint Juste Robespierre non sono esempi da imitare, anche perché finirono, pure loro, sul carretto che conduceva i condannati alla ghigliottina. Il processo deve essere morale, collettivo. Ogni cittadino deve avere il diritto di sputo virtuale.
Chiunque abbia ricoperto nella Seconda Repubblica un'importante carica pubblica, tra questi i parlamentari, i ministri, i sottosegretari, i presidenti di regione, i sindaci dei capoluoghi di provincia, i presidenti di provincia, oltre ovviamente ai presidenti del Consiglio e ai presidenti delle Camere, dovrà rendere noto pubblicamente in Rete il suo patrimonio PRIMA e DOPO la sua investitura. Motivare, se esistono, le ricchezze accumulate durante il suo incarico. Case, patrimoni, regalie inconsapevoli. Un atto dovuto che premierà chi non ha nulla da nascondere.
In questo Paese si è radicata l'idea, sbagliata, che sia naturale per un politico arricchirsi, in effetti è difficile trovare un politico in miseria o qualcuno uscito dai Palazzi del Potere con le pezze al culo. Lo stipendio e i benefit che ricevono i politici, pur eccessivi, non sono sufficienti per diventare benestanti. Quindi le fonti, in caso di ricchezza, devono essere state altre. I cittadini vorrebbero sapere quali e anche i magistrati. Conoscere, ad esempio, i motivi per cui il ministro Z o il senatore B si è ritrovato a fine legislatura con un paio di appartamenti in più o mezzo milione di euro sul conto della moglie. Un'analisi patrimoniale, in piena trasparenza, che copra il periodo della Seconda Repubblica, con il DISPREZZO dei cittadini e l'isolamento sociale verso chi ha abusato dello Stato per i propri interessi e l'intervento della magistratura in caso di reato”. Beppe Grillo.

Lux Luci 11.08.12 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

State pur certi che prima o poi quel sorrisino ve lo togliamo dalle vostre belle facce.
Finitela ,basta.
SAPPIATE CHE:
Sarete ritenuti responsabili del disastro economico in cui state trascinando il paese.
Non dovete dimostrarci niente altro,abbiamo gia' visto fin troppo.

Sabrino Di Renzo, Gradara Commentatore certificato 11.08.12 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma queste persone non sono legittimate da nessuno.Sono un Golpe silenzioso, persone non votate dal popolo che sanciscono la fine della democrazia nel nostro paese.

luigi minniti 11.08.12 14:51| 
 |
Rispondi al commento

ah, questo l'avete visto?

http://www.youtube.com/watch?v=TA3kvy-wn-8&feature=related

che ne pensate?

Ileana B, savona Commentatore certificato 11.08.12 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il M5S ormai ha i numeri: bisogna organizzare una mega manifestazione di piazza o uno sciopero generale, adesso, se no questi si pappano tutto mentre noi siamo al mare, e se si pappano tutto addio uscita dall'euro e benvenuto ricatto della finanza fin che campiamo... spero di non dover mettere i puntini sulle i..

marco 11.08.12 14:43| 
 |
Rispondi al commento

“LA VOCE DEL SIGNORE TUONA SULLE ACQUE …”
Così un’antica preghiera ebraica esaltava la presenza misteriosa di Dio anche sulle acque!(Salmo 29)

In questa torrida estate speravo proprio di darvi notizie rinfrescanti da Napoli sull’acqua.
Il 31 luglio infatti c’era stato annunciato che finalmente si sarebbe realizzato il grande sogno napoletano e cioè che finalmente ARIN spa (la società che gestisce l’acqua di Napoli) si trasformasse in un’Azienda Speciale(Acqua Bene Comune-Napoli). Il Consiglio Comunale aveva così votato il 26 ottobre 2011. Ma perché quel voto diventasse realtà giuridica bisognava che l’Arin andasse a firmare il passaggio davanti al notaio. Ma le pressioni , da parte di potentati economico-finanziari, sono state talmente forti da impedirlo. Tant ‘è che il 31 luglio c’è stata sì una firma dal notaio, ma a una “condizione” ,e cioè che entro il 15 novembre si faccia ‘un piano industriale e finanziario’ ,piano che non è stato elaborato dal novembre scorso! Il comitato dell’Acqua napoletano e campano, che dal 2004 ha lavorato con passione e ostinazione per questa trasformazione, dovrà ancora attendere prima di annunciare la buona notizia che Napoli è diventata la capitale dell’acqua pubblica. Con ansia attendiamo quel giorno!
Per fortuna che a consolarci è arrivata la decisione della Corte Costituzionale (20 luglio) che dichiarava l’illegittimità dell’articolo 4 della Finnziaria-bis 2011. Infatti quell’articolo disponeva la possibilità per gli enti locali di liberalizzare i servizi pubblici. “Non si esagera dicendo che questa è una sentenza storica- ha scritto S.Rodotà- perché in concreto denuncia ed elimina una clamorosa frode del legislatore.” E’ la prima volta che , con tale nettezza, è stato affermato il diritto dei cittadini a veder rispettato il referendum.

Continua nei commenti

Ileana B, savona Commentatore certificato 11.08.12 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se dobbiamo vendere i prodotti Italiani che hanno più reddito. Non si potrebbero vendere i POLITICI?

Sergio Silvestri, Veruno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.08.12 14:23| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori