Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Breve storia di una generazione


campagna_sony.jpg

"Eravamo ragazzi e ci dicevano: “Studiate, sennò non sarete nessuno nella vita”. Studiammo. Dopo aver studiato ci dissero: “Ma non lo sapete che la laurea non serve a niente? Avreste fatto meglio a imparare un mestiere!”. Lo imparammo. Dopo averlo imparato ci dissero: “Che peccato però, tutto quello studio per finire a fare un mestiere?”. Ci convinsero e lasciammo perdere. Quando lasciammo perdere, ...rimanemmo senza un centesimo. Ricominciammo a sperare, disperati. Prima eravamo troppo giovani e senza esperienza. Dopo pochissimo tempo eravamo già troppo grandi, con troppa esperienza e troppi titoli. Finalmente trovammo un lavoro, a contratto, ferie non pagate, zero malattie, zero tredicesime, zero Tf, zero sindacati, zero diritti. Lottammo per difendere quel non lavoro. Non facemmo figli - per senso di responsabilità - e crescemmo. Così ci dissero, dall’alto dei loro lavori trovati facilmente negli anni ’60, con uno straccio di diploma o la licenza media, quando si vinceva facile davvero: “Siete dei bamboccioni, non volete crescere e mettere su famiglia”. E intanto pagavamo le loro pensioni, mentre dicevamo per sempre addio alle nostre. Ci riproducemmo e ci dissero: “Ma come, senza una sicurezza nè un lavoro con un contratto sicuro fate i figli? Siete degli irresponsabili”. A quel punto non potevamo mica ucciderli. Così emigrammo. Andammo altrove, alla ricerca di un angolo sicuro nel mondo, lo trovammo, ci sentimmo bene. Ci sentimmo finalmente a casa. Ma un giorno, quando meno ce lo aspettavamo, il “Sistema Italia” fallì e tutti si ritrovarono col culo per terra. Allora ci dissero: “Ma perchè non avete fatto nulla per impedirlo?”. A quel punto non potemmo che rispondere: “Andatevene affanculo!”. (Breve storia di una generazione di Torto Og)
segnalazione di Paolo G.

Schiavi Moderni di AA. VV.

La legge Biagi ha introdotto in Italia il precariato. Una moderna peste bubbonica che colpisce i lavoratori, specie in giovane età. Ha trasformato il lavoro in progetti a tempo.

6 Set 2012, 11:36 | Scrivi | Commenti (591) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ciao ha tutti. Sono l'autore di questo post, a cui sono molto legato e che tanta gente ha condiviso. Poiché per ragioni di semplicità ho cambiato l'indirizzo del mio blog,linkato in calce allo scritto, ci terrei a comunicare agli utenti e agli amministratori del Blog di Beppe Grillo il nuovo indirizzo dello scritto originale, in modo, se possibile, da sostituire quel link. L'indirizzo è questo http://brevestoriadiunagenerazione.wordpress.com/manifesto/. Grazie per la consueta attenzione e buon lavoro. Torto O.G.

Gaetano Occhiofino - Torto O.G. 30.05.14 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Alcuni mesi fa, dall'alto della mia ignoranza politica, dissi, scrissi e riscrissi che il 5Stelle era soltanto un 5 meteore.
I 'disgustati' dalla politica che lo hanno votato allora, lo analizzarono soltanto in superficie. Quelli che ne ricercarono le 'radici occulte', le 'connessioni ambigue' e le 'singolari psicopatie' del dirigente quasi occulto.....lo capirono subito.
I secondi sono soddisfatti, i primi, 'guardando' ciò che il movimento NON ha fatto in questi ultimi tempi....adesso hanno capito, ancora un poco di tempo e capiranno tutti.
E il danno più forte ed apparente lo hanno fatto costringendo ad unirsi cani e gatti, ma è uno scossone foriero di cambiamenti in senso progressista che daranno buoni frutti.

sandro morganti 28.05.13 09:08| 
 |
Rispondi al commento

se si introducesse una modica quantita'di schiavitu',si potrebbe aumentare il pil? e la fiducia dei mercati puo tornare ,mi sa che non siamo poi cosi' lontani da cio'......bisogna cominciare suonare un altra musica ......con grillo e 5 stelle ho gia sentito le prime note

aldo marchiani, parma Commentatore certificato 29.03.13 23:34| 
 |
Rispondi al commento

ho letto da alcuni di voi che i cittadini che votano il PDL lo fanno in buona fede,ma fatemi il piacere quella gente voterebbe anche il diavolo pur di non pagare le tasse,o eventuali sanzioni,quello è il popolo di silvio,quelli sono italiani solo quando gioca la Nazionale,per tutto il resto niente, l'italia finisce fuori dall'uscio di casa sua,sono quelli che se la prendono con gli extracomunitari perché gli passano davanti all'asilo,poi scopri che loro ti passano davanti perché non sono sposati e figurano come ragazzi padri,in più fregano pure di più sugli assegni familiari e hanno tre alloggi più villa e famiglia benestante,o sono in pensione (e che pensione) e lavorano in nero togliendo lavoro ai giovani,ho intestano la seconda casa alla moglie separata solo sulla carta,ho non fanno uno scontrino,ho buttano i rifiuti lungo la strada,e chi più ne ha più ne metta,consiglierei hai presenti d'iniziare a denunciare questi comportamenti alle autorità competenti come succede nei paesi normali,non si può continuare a sopportare questa gente,io da parte mia ho iniziato la mia lotta, chi va ha votare quella merda,(silvio)perde il mio saluto,basta dopo vent'anni non mi si venga ancora a parlare di buona fede,questi sono dei decerebrati irresponsabili, altro che movimento cinque stelle che non dà la fiducia al PD,secondo me complice del nano non so se volontariamente o involontariamente,ma era il caso di essere più decisi,ora è tardi meglio un salto nel buio con il movimento che un suicidio asistito con questi,è questione di palle,gli inciuci non portano da nessuna parte cambiare la legge elettorale e tornare al voto.hasta la victoria siempre(Simon Bolivar,forse).

massara luciano 28.03.13 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LOMBARDO INADEGUATA

Luigi Rovani, Roma Commentatore certificato 28.03.13 07:41| 
 |
Rispondi al commento

Bel pezzo. Pieno di cose giuste e vere.
DeAndre' parlava di questi temi gia' a fine anni '70: in "storia di un impiegato" si parla di un disagio diverso, ma sempre creato e aggravato dalle istituzioni. Il protagonista sognava.E' schiacciato dalla figura del padre,da una vita gia' scritta, dall'impossibilita' di emergere e identificando nelle celebrita' il potere, sognava di farlo saltare in aria ad un ballo mascherato,peraltro sbagliando clamorosamente.Erano gli anni '70 e nell'immaginario collettivo,(poco immaginario) le rivoluzioni,le proteste...sapevano di lacrimogeno e suonavano di manganellate,spari,rumore..Oggi le cose sono diverse,ma quel disagio Fabrizio lo ha fermato in poesia,trasformato in canzoni e regalato a tutti gli interessati come emozioni. Io oggi, riesco a sentire la soddisfazione del bombarolo che viene ascoltato e ha il sapore del lieto fine! Perche' le canzoni,i libri, le poesie... sono come la rete: non si possono fermare.Si possono combattere, ma non fermare.In un'intervista DeAndre' disse che le sue canzoni forse avevano regalato qualche emozione, ma non erano servite assolutamente a nulla. Beh,credo che se fosse ancora qua oggi Fabrizio scriverebbe il suo disco piu' bello e si renderebbe conto che invece son servite eccome,quelle emozioni che ci ha regalato.Son servite ad incuriosire, ad allargare gli orizzonti di tanti.E parlo di DeAndre',ma potrei parlare di tanti altri artisti che nel tempo sono riusciti a comunicare emozioni con i mezzi che avevano a tante persone.Oggi i mezzi,grazie alla rete e alla possibilita' di comunicare, sono dentro al parlamento! siamo noi! Senza armi,ne' disordini oggi i cittadini hanno le "voci potenti",le lingue meno "allenate a battere il tamburo", forse, ma sicuramente adatte, mature,e pronte, per il "vaffanculo".

filippo m., bratislava Commentatore certificato 28.03.13 01:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

***** Il M5S con Beppe Grillo

ci continua a mostrare l'egoismo di una generazione politica miope, vecchia, corrotta e lercia che si illude con sperimentati inciuci di poter impunemente continuare ad ingannare e governare.

[Mt(16,2-12):-Ma egli rispose: "Quando si fa sera, voi dite: Bel tempo, perché il cielo rosseggia; e al mattino: Oggi burrasca, perché il cielo è rosso cupo. Sapete dunque interpretare l'aspetto del cielo e non sapete distinguere i segni dei tempi? Una generazione perversa e adultera cerca un segno, ma nessun segno le sarà dato (..) Gesù disse loro :" Fate bene attenzione e guardatevi dal lievito dei farisei e dei sadducei".(..)Allora essi compresero che egli non aveva detto che si guardassero dal lievito del pane, ma dalla dottrina dei farisei e dei sadducei.]

[Mt(15,14):" Lasciateli! Sono ciechi e guide di ciechi. E quando un cieco guida un altro cieco, tutti e due cadranno in un fosso!"]

Nella loro avidità ci hanno solo tartassato per poi sperperare i nostri sacrifici.

[Lc(11,46):-Egli rispose:" Guai anche a voi dottori della legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito."]

Questi politicanti hanno superato ogni umana aspettativa ed immaginazione, anche affettiva!

[Mt(7,9-10):" Chi tra di voi al figlio che gli chiede un pane darà una pietra? O se gli chiede un pesce, darà una serpe?"]

Siamo nella Settimana Santa : JHS

Gino D., Empoli Commentatore certificato 28.03.13 00:20| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Più leggo i commenti di grillo e più penso che Gasparri e la russa sono giganti della politica. Silvio forever , deputati del movimento : braccia rubate all'agricoltura

Fabrizio M., Veroli Commentatore certificato 27.03.13 21:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più leggo gli articoli di grillo e più rimpiango Gasparri , la russa , cicchetto ecc. Speriamo che il pdl faccia il miracolo alle prossime elezioni . Silvio forever

Fabrizio M., Veroli Commentatore certificato 27.03.13 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai ragione, condivido in pieno...però la colpa è anche un pochino nostra. Ci siamo fatti abbindolare dal benessere, abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità per anni, siamo stati lontani dalla politica pensando che non condizionasse le nostre vite. Invece i danni che ha fatto nel tempo adesso sono ben visibili, e solo ora ce ne rendiamo conto. Non è solo colpa loro, nè dei nostri padri: dobbiamo scardinare questo sistema, ma farlo in modo democratico, pacifico e fermo....e responsabile!

GIULIA L. Commentatore certificato 27.03.13 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Ogni volta che lo rileggo piango

Alessia T. Commentatore certificato 27.03.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un augurio di Karma a tutti coloro che smerdano il significato, l’anima, l’intenzione del movimento cinque stelle, germoglio e speranza della rinascita di patria nostra, di patria amata, di patria unita dal sangue dei nostri padri. Auguro a ogni vostra malefatta, mala parola, opera o missione di raccogliere in esilio malattia e disperazione.

Sinceri auguri,
un emigrato.

Tashunka Witko, Isernia Commentatore certificato 27.03.13 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Un ritratto fedele degli ultimi anni di una generazione perduta.....e adesso dicono di prenderci la responsabilità.O.K possiamo prendercela ma Voi vecchi politici ,faccendieri di mezza tacca,fuori dalle palle.....per sempre.

Amble De Angelis, Conselve Commentatore certificato 27.03.13 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato il M5S al buio, senza conoscerlo bene. Speravo che potesse interrompere il circolo vizioso di una politica sbagliata. E' stato un rischio. Oggi conosco meglio il movimento che è ispirato e guidato da un ricco comico e il suo amico,maestro del web che raccoglie guadagni con la pubblicità. Gli aderenti al movimento invece hanno una marea di problemi economici,piccoli imprenditori falliti, giovani disoccupati,persone insoddisfatte della politica ecc. che attribuiscono il loro stato alla corruzione politica rappresentata da Bersani- Berlusconi.
Mi sembra riduttivo attribuire i mali dell'Italia a queste due persone per i quali invece hanno contribuito tutti. Infatti chi governa non è detto che possa governare perchè trova una marea di gente che lo impedisce.I risultati negativi della nostra Italia sono da attribuire ad un insieme di fattori convergenti che sono di difficile soluzione. Capisco che il M5S non vuole entrare nel calderone dei responsabili e vuole fare tutto alla luce del giorno, sperando di essere votato al prossimo giro per avere la maggioranza assoluta. Ma questo non è automatico, potrebbe perdere voti e fare retromarcia, così quella povera gente aumenterebbe, tanto non ha ormai nulla da perdere. E' un quadro desolante che rassomiglia alla Grecia: è proprio questo che volete? Mi auguro che il M5S si renda conto che può migliore l'Italia senza farla cadere nel precipizio.

Paola p., roma Commentatore certificato 27.03.13 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti ai grillini che hanno sentito Bersani!
Ora tanti vecchi tromboni magari "famosi" prendono un po' le distanze.
Non hanno capito nulla!
Sarebbe stato bello mettere Bersani di fronte a sue gravi mancanze in merito alla moralizzazione: candidati alle provinciali; riottosità a ridurre alcuni costi della politica; mantenimento del potere nelle fondazioni bancarie; nelle coop; nell'Unipol, ecc. ecc.
Comunque avanti così: tutti i nodi verranno al pettine.
"Grillo santo subito!"

Lino C., Genova Commentatore certificato 27.03.13 13:44| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

i miei complimenti a chi ha scritto l'articolo: rispecchia in toto la mia generazione: ho 35 anni.
forse manca una parte per ingrigire ancora più l'aspetto:
Chi non ha una raccomandazione o una famiglia alle spalle rimane nei suoi guadagni.
L'altro giorno ho fatto due chiacchere con un mio amico di infazia 35 anni iscritto all'albo dei commercialisti: peccato che senza una clientela di famiglia rimane dipendente in uno studio e prende come un altro lavoro normale ( dopo aver studiato 15 anni tra laurea esame di stato tirocinio ) e fa pure il doppio lavoro!
arrivi a 30 anni e capisci che senza una raccomandazione non vai avanti poi puoi essere il più incapace di tutti o il più capace non è quello il punto: i figli di papà pur non facendo niente saranno sempre dei privilegiati salvo che non si faccia un cambiamento a 5 stelle!

francesco carniani, incisa in val d'arno Commentatore certificato 21.01.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
dici un sacco di cose vere.Ormai nn ci fidiamo più di nessuno.Sembra che questo mondo sia popolato solo di persone avide...e allora di chi possiamo fidarsi?

manuela gorda 10.01.13 04:55| 
 |
Rispondi al commento

Quando il movimento di Grillo ha iniziato a dare segni di crescita il Presidete della Repubblica e molti politici che ricoprono cariche istituzionali hanno esternato dei pensieri anti costituzionali,con batutte simili a queste " è meglio che torni a fare il comico" dimenticando che ogni cittadino italiano ha il diritto di fare politica e che in America un attore di films wester è diventato Presidente degli Stati Uniti,e un altro é diventatto Governatore della California, inoltre a chi ha visto il servizio sul Genarale della Chiesa, dove il giornalista diceva che il generale era statto mandato in Sicilia con la promessa di poteri speciali, ma fu mandato a combattere una battaglia contro la maffia da solo, PRIVO DI QUEI POTERI CHE GLI ERANO STATI PROMESSI, E MAI CONCESSI, quando Grillo annuncio' che i politici hanno uciso piu gente della maffia è stato criticato. Inotre a Favia vorrei rispondere che ogni partito ha un leader che riceve il mandatto dai suoi sostenitori che lo delegano a parlare per conto del partito e di decidere politiche nazionali, un po come succede al governo che viene eletto dai cittadini e una volta eletto porta avanti una politica prevista dai leader e non dai singoli deputati, INFATTI LE LEGGI PROPOSTE DAI SINGOLI NON VENGONO MAI POSTE IN ESSERE, E I DEPUTATI QUESTO LO SANNO, MA LE PRESENTANO LO STESSO PER FARE DEMAGOGIA E RICERCARE CONSENSI. In conclusione se uno non condivide la politica del leader è libero di andarsene, senza cercare spazi nazionali al solo scoppo di prendere visibilita.Ricordiamoci che dobbiamo avvere il coraggio di cambiare, che i nostri padri hanno dato la vita per darci la democrazia, e a Roma ci va chi vogliamo noi, quindi se siamo governati da incapaci.......... NON DOBBIAMO AVVERE PAURA DEL NUOVO, capisco che il nuovo spaventi in quanto non si conosce ma dobbiamo avere il coraggio E LA FORZA DI CAMBIARE.

Paolo Medda 10.09.12 19:16| 
 |
Rispondi al commento

PECCATO. Non che Grillo abbia mai rappresentato una vera alternativa ai politici imbalsamati e apatici che ci ritroviamo... Epperò... Però poteva essere una scintilla che rimetteva in moto le idee e la voglia di far qualcosa, di esserci in questo pezzo di storia del nostro Paese. Grillo poteva essere il forcone nel didietro di quei politici senza idee che usano il Parlamento e la politica solo come garanzia di un vitalizio ( e di tanti, immeritati, privilegi). Poteva essere il motore di una nuova voglia di fare. Poteva, per l'appunto. Invece, eccolo qui a sostenere polemiche che ci annoiano a morte e che, va detto, lo smascherano in tutto il suo sconfinato EGOCENTRISMO. Abbiamo cercato dentro il torrrente di parole delle ultime settimane un discorso sui problemi dell'Italia e non lo abbiamo trovato. Dov'è la crisi? Anzi, scusate: DOVE LE SOLUZIONI??? Che idee geniali e CONCRETE ha avuto il rivoluzionario GRILLO? Va bene, ci ha convinto: lasciamolo alle sue telefonate con Monti. Lasciamogli fare il pagliaccio. Presto anche lui non avrà più un posto al sole e dovrà tornare ad arrabattarsi con le sue gag. Gli applausi saranno quelli in playback. Ovviamente.

Cristina Delusa 10.09.12 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condividi altri
Grazie Fulvio
abbiamo pubblicato il tuo contributo sul sito

lo staff
Da : "fulvio randazzo" fulviorandazzo@tiscali.it
A : partecipa@soggettopoliticonuovo.it
Cc :
Data : Fri, 27 Apr 2012 00:43:33 +0200
Oggetto : democrazia

> Da: fulvio randazzo
> Oggetto: democrazia
>
> Corpo del messaggio:
> DEMOCRAZIA: FACCIAMO QUALCHE PASSO AVANTI
>
>
> Le Democrazie nascono con il nobile intento di dare il potere al Popolo. L'enunciazione è chiara, ma poi bisogna superare il problema del come il Popolo può esercitare questo potere. Nascono così alcune varianti di democrazie rappresentative. Il popolo esercita il potere votando ogni 5 anni, eleggendo un certo numero di rappresentanti che resteranno in carica fino alle successive elezioni e formeranno governi che potranno emanare leggi con una maggioranza del 50%+1. In pratica il popolo da' una delega in bianco a pochi rappresentanti per 5 lunghi anni in cui i governi fanno e raccontano quello che vogliono.
> Questo tipo di democrazia è molto rudimentale, troppo rappresentativa e poco diretta, è a uno stadio di sviluppo minimale entro cui il popolo detiene solo apparentemente il potere. Ora i tempi sono maturi per fare un salto di qualità, non è più possibile consentire che poche persone detengano la gran parte delle ricchezze del pianeta con il beneplacido della classe politica internazionale. La rappresentanza non può più essere solo parlamentare ma deve essere estesa, per iniziare, almeno al 10% della popolazione votante, circa 4,5 milioni di persone che dalla propria abitazione possa esprimere il voto per via telematica e possa seguire i lavori parlamentari in video conferenza. In un primo momento potrebbe apparire complesso gestire un tale meccanismo ma sono sicuro che le Costituzioni rinnovate in tal senso con l'ulteriore modifica della percentuale necessaria per il raggiungimento della maggioranza assoluta, che dovrebbe passare dal 50%+1 al 55%, farebbero fare un
> bel salto di qualità alle Democrazie, c

fulvio 10.09.12 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
Sono del parer che è giusto che vi siano dei leader ma vorrei che fosse più trasparente l'organigramma della leadership e le sue regole. Ora si passi dalla fase 1 (denuncia e demolizione del marciume e del vampirismo politico-amministrativo italiano), alla fase 2 (chiara e martellante elencazione dei 12 punti prioritari del programma politico), perchè sia spianata la strada alla fase 3 (trionfale ingresso in parlamento per risanare quest'italia malata). Noi italiani siamo stati fin troppo bidonati, da destra, da centro e da sinistra. Per favore dateci l'opportunità di votare m5s a ragion veduta e per deliberata scelta, e non per mera protesta contro lo status quo e questo endemico establishment. buon lavoro. angelo gusai

Angelo Gusai 10.09.12 11:24| 
 |
Rispondi al commento

VERE RIFORME:
stipendi dipendenti pubblici, presidente della repubblica per primo max 10000 diecimila mensili. PER TUTTI- pensioni TUTTI MIN. 40 ANNI DI CONTRIBUTI e assegno di MAX 5000 cinquemila mensili. dimezzamento degli onorevoli in parlamento cosi pure negli altri istituti di governo periferici. abolizione di tutti i permessi sindacali e relativi distacchi... se sei sindacalista ti fa retribuire dal tuo sindacato con i soldi delle tessere, i delegati dei lavoratori fanno sindacalismo dopo l'orario di lavoro, nel loro tempo libero. l'assicurazione contro le malattie, dovrebbe prevedere il ricovero ospedaliero obbligatorio per aver diritto all'indennità e naturalmente ti paghi i pasti che l'ospedale ti fornisce... le malattie penso calerebbero notevolmente quando si deve stare "rinchiusi" in ospedale. fine dei contributi ad ogni titolo a qualsivoglia associazione, anch'essi che vivano con le loro tessere. i mandati politici devono terminare dopo due mandati e non poter più esercitare nessun tipo di incarico politico ne dirigenziale nelle aziende pubbliche o simili, quelle che sono partecipate dal pubblico.non so se queste mie proposte verranno prese in esame ma penso che i cittadini italiani apprezzerebbero molto la loro applicazione, (forse la mutua un po meno ma porterebbe notevoli risparmi)

angelo 09.09.12 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Guardate questa simpatica asta Ebay sull'usato sicuro del PD: http://www.ebay.it/itm/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=271055973195

Roberto Polito 09.09.12 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao direi che il post è di una tristezza infinita, purtroppo corrisponde allla cruda realtà.
Quello che mi distrugge l'animo è pensare che con tutti i soldi sprecati (o meglio regalati o intascati) da tanti immeritevoli che si sono arrichiti alle spalle di milioni di lavoratori o pensionati... con una gestione più sensata ora saremmo la nazione migliore del mondo.
Ritengo poi oltraggioso che vi siano delle sanguisughe che prendono pensioni da 1.000€ al dì non avendo mai lavorato veramente....
Queste ingiustizie dovranno essere risolte...prima o poi.
WWWW M5S
Max

Massimo T., Puos d'Alpago Commentatore certificato 09.09.12 18:23| 
 |
Rispondi al commento

LA TERRA DEI VOLTAGABBANA

Chi di noi non avverte l'odore rancido del voltagabbana di turno?
In un momento storico dove quattro signori del F.M.I. e della Banca Mondiale hanno deciso le sorti dell'universo, il fiuto umano è andato via via evolvendosi. Questo è un vantaggio.
Stiamo remando con forza e fatica in una direzione, ma è altrettanto semplice, ormai, accorgersi di chi, accanto a noi, non rema affatto o rema in altra direzione.
Un blog o un agenzia di collocamento di voltagabbana oggi sarebbero affollati all'inverosimile. Qualcuno di noi non sa ancora di esserlo, ma presto cambierà bandiera senza accorgersi che chi gli sta accanto lo sta osservando con commiserazione.
Remiamo ed osserviamo. Non ci vuole molto, il (nostro) fiuto ormai è cromosomico.
Passaparola...



Maurizio Piromallo 09.09.12 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Ascoltate le verita` e divulagatele!
Beppe Grillo, tu conosci queste cose,bisogna spronare la gente a protestare e non lasciare che ci distruggano il nostro paese!!

Massi S., Hong Kong Commentatore certificato 09.09.12 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Andatevene affanculo. Io dal 2007 abito in Svizzera. Ritorno in Italia se vi decidete di fare una rivoluzione!

Gianluca Quadarella 09.09.12 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

32 ANNI una laurea, tanti corsi un diploma. Operatrice turistica? Non servi. Laurea in lingue? Non servi. Corso per addetti stampa? Non servi.

Le uniche domande che mi venivano poste erano se facevo figli, se ero fidanzata, poi mi proponevano trecento euro in nero per pulire i cessi, perchè sono donna e valgo zero.

Il risutato è che a 32 anni non mi chiamano neppure più per pulire i cessi perchè sono vecchia e potrei far figli. Mi sono messa a vendere le mie galline per sopravvivere.

Voglio lasciare questo paese. Non è un paese per giovani, per donne, ne' per tutti coloro che non leccano i culi.

Anita Klauss 09.09.12 12:56| 
 |
Rispondi al commento

A 18 anni sono scappato dall'Italia istintivamente perché capi' che il percorso per la felicità sarebbe stato piu' semplice altrove. Spagna ,Inghilterra , Scozia e adesso Cina, son tutti paesi che nonostante i loro difetti mi han tenuto sempre vivo e motivato.
A 27 anni sto per aprire la mia compagnia di trading, mentre i miei piu' intimi amici lottano per arrivare a fine mese con 1000 euro al mese o poco piu'. Qui a Ningbo ( A 250 km da Shanghai) ogni giorno conosco nuoni Italiani appena arrivati,tra questi alcuni laureati tra la Bocconi, la Sapienza , Ca foscari etc.... Cari neolaureati venite in Cina al piu' presto,tra un po' si chiuderanno le porte anche qui....

Filippo Pisciotta 09.09.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento

si può uscire dal MATRIX in cui viviamo o tanto vale lasciar perdere?

francesco saverio marsico 09.09.12 11:21| 
 |
Rispondi al commento

IL POST DI OGGI, SEMBRA LA STORIA DELLA MIA VITA...100%

mirco sangalli, bergamo Commentatore certificato 09.09.12 11:17| 
 |
Rispondi al commento

IL POT DI OGGI SEMBRA LA SOTIA DELLA MIA VITA...100%

mirco sangalli, bergamo Commentatore certificato 09.09.12 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Politici Italiani negli 70 prendevono tre volte la paga di un operaio,ed erano quasi tutte persone oneste.Attualmente prendono 20 volte la paga di un operaio e sono quasi tutti ladri,fino a ieri hanno fregato persino l'indenizzio mensile che prendono per pagare i Loro stessi potaborse!Ma cosa vi aspettate di buono da questi elementi così miserabili?

salvatore i., macerata Commentatore certificato 09.09.12 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Sig. Venturi,
mi chiamo michele e ho 33 anni.
Mi sono laureato in ingegneria e mi sono conquistato il fatidico pezzo di carta a 25 anni.
Prima di andare all'università ho lavorato come barista, fotografo, baby sitter, davo ripetizioni di matematica e ho raccolto l'uva per la vendemmia.
L'università me la sono pagata praticamente da solo.
Di persone come me ne ho conosciute tante, e tante altre storie simili fanno parte della nostra italia.
Sia da laureato che da non laureato ho avuto modo di lavorare, di guadagnare anche molti soldi in passato, ma oggi, dopo quasi 10 anni che lavoro, ho dovuto accettare un lavoro ridicolo con uno stipendio ridicolo (senza contributi pagati, senza ferie, senza malattia, senza niente).
Ho conosciuto anche tante persone dotate di tanta buona volontà che facevano e fanno lavori manuali (muratori, imbianchini, facchini ecc), ma attenzione a dire che di questi lavori ce n'è e sempre ce ne sarà perchè anche i miei amici italiani spesso rimangono senza lavoro perchè altre persone non italiane vengono assunte, con la sola motivazione che possono lavorare in nero e 12 ore al giorno con uno stipendio di 600 euro al mese.
Le racconto questo perchè oggi vedo che si è diventati molto bravi a criticare, soprattutto a criticare le cose che non si conoscono o di cui si è solo sentito parlare.
Io ho il famoso pezzo di carta, ma come me, e come tutte le persone non laureate, le persone vorrebbero solo avere un pò più di dignità e poter progettare qualcosa per il futuro senza doverci sentire in colpa per aver studiato.
Se non si capisce questo, si rischia di parlare come una persona che, un anno fa o giù di lì, parlava della salute dell'italia facendo riferimento ai ristoranti pieni e agli aerei.
Cordiali saluti, Michele.

michele 08.09.12 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispondo a quelli di M/M fatto precedentemente.

IL lavoro a 12 anni è inlegale per chi non ha voglia di non fare un cazzo.
Come è inlegale TUTTA la classe politica che ha usurpato la Repubblica,le istituzioni,e tutto quello che gia sapete su questi DELINQUENTI.
Raccogliere le pesche,la frutta è un inizio di educazione che si da, un divertimento per un bambino e se il contadino gli va di dargli qualcosa vuol dire che sta imparando da dove viene la fatica.Mio figlio non va malaccio a scuola ,ma di certo è piu sveglio per combattere questa societa triste.Siete voi a quelli che dicono è inlegale ,somaro ecc. ad avere bisogno di lui che vi dara il pane da mangiare o altri lavori manuali che voi non vi degnate a fare e imparare come fa Mateus a 12 anni.
Stare nelle regole fatte da delinquenti politici IO NON CI STO!
Tuttavia Cari dottori e ingenieri ecc. con il pezzo di carta, avete si una marcia in piu,ma cercate di imparare un lavoro che si usano le mani....è un consiglio e nobilita l uomo!
Salve

Roberto Venturi 08.09.12 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa storia gira su fb gia da un po!
Il bello è ke la publicano sia gente di estrema destra come di estrema sinistra,rivelandosi x tale,una verita assoluta secondo me!

ernesto t., Ennesso@yahoo.it Commentatore certificato 08.09.12 13:20| 
 |
Rispondi al commento

In data 25 ottobre 2009 Beppe Grillo profetizzò l'ascesa al governo dell'allora presidente della Banca d'Italia Mario Draghi ( http://www.beppegrillo.it/2009/10/roma_11_gennaio.html ) e ANNUNCIò CHE L'ITALIA E' COME SE FOSSE GIà TECNICAMENTE FALLITA. Il 23 luglio 2012 Napolittano ha promulgato il Fiscal Compact, che dal 1 gennaio 2013 entra in vigore. Uno dei punti del FC consiste nell'OBBLIGO per i Paesi con un debito pubblico superiore al 60% del PIL, di rientrare entro tale soglia nel giro di 20 anni, ad un ritmo pari ad un ventesimo dell'eccedenza in ciascuna annualità! ( https://it.wikipedia.org/wiki/Fiscal_compact ) A maggio 2012 il rapporto debito pubblico/PIL é al 123%! ( 123 - 60 ) / 20 = 3,15. PER I PROSSIMI 20 ANNI ( DEADLINE 2032!!!!) IL RAPPORTO DEBITO PUBBLICO/PIL DOVRà RIENTRARE DEL 3,15 % ALL'ANNO. Il debito pubblico é a 1.973 miliardi (giugno 2012). Diamo per scontato che PER I PROSSIMI 20 ANNI il PIL rimarrà costante a 1600 miliardi (impossibile ma fa niente). QUESTO SIGNIFICA CHE DAL 2013 IL DEBITO PUBBLICO DOVRà RIENTRARE DI 51 MILIARDI L'ANNO PER I PROSSIMI 20 ANNI!! Altro punto del FC é l'OBBLIGO per ogni stato di garantire correzioni automatiche con scadenze determinate quando non sia in grado di raggiungere altrimenti gli obiettivi di bilancio concordati. ITALIOTI, Vi aspettano 20 ANNI di MANOVRE LACRIME E SANGUE PEGGIORI DI QUELLE CHE MONTI V'HA FATTO FINORA!! Dal 2013 al 2032 gli italioti andranno al voto in teoria 4 volte ( saranno molte di più con elezioni anticipate ). Per 4 volte di fila partiti che porteranno avanti gli obiettivi del FC dovranno forzatamente vincere le elezioni!! Altrimenti salta tutto! ITALIOTI, per quanto tempo vi farete prendere per il culo da tutta la vostra classe dirigente, da politici, imprenditori, giornalisti, dalla BCE, dall'UE, dal FMI? Dal mio esilio volontario in un paese povero, vi dò un consiglio spassionato: ponete fine all'Italia e tornate agli stati preunitari. Così forse vi salverete.

Francesco O., Ostrava (CZ) Commentatore certificato 08.09.12 12:20| 
 |
Rispondi al commento

"1. I Governi che si sono succeduti ,dall'unità d'Italia , hanno potuto "lavorare" al
saccheggio di questo paese in maniera sistemica e professionale ,anche durante e soprattutto dopo la caduta del fascismo ,perchè i contemporanei
cittadini italiani si sono sempre fidati ,della classe politica che
li governava .(si fidarono pure di Mussolini che li stregò strutturando le
pensioni facili per tutti e per questo è stato rimpianto da molti,è stato permesso pure ad una
sua discendente di entrare in Parlamento molti anni dopo, facendo finta di niente su questo cognome così ingombrante, c'era la legge che glielo ha permesso)
Hanno avuto sempre (gli italiani)l'impressione che anche loro fossero liberi di fare quello che gli pareva,di vivere nel paese più bello del
mondo e con il cibo più buono del mondo.
Questo modello del fare tutti come gli pare, invece di rendere felici...
tutti ,si è ribaltato contro a... tutti. .E' stato questo un paradosso che
ha colto.... tutti di sorpresa!
Sono aumentati troppo quelli che non riescono a fare come gli pare.
2.Una società basata sul credito non funziona più, almeno in Occidente ma
soprattutto qui da noi.
Gli stipendi sono troppo bassi rispetto alle abitudini che ci hanno
insegnato ad avere nel nostro stile di vita.
Per le prossime generazioni,per la maggior parte di loro ,non sarà più
possibile fare affidamento in termini economici sui familiari per
iniziare a vivere da soli.Anche qui, sono aumentati troppo i giovani
cittadini italiani che non hanno e non potranno contare su aiuti economici
familiari.
Qui in Italia si stanno gettando le basi per una riduzione in schiavitù per
molte categorie professionali.
Bisognerà programmare un modo per ridurre costi fissi come :affitti,
valori di immobili, autovetture, vacanze ecc.Costi considerati fin ora
fissi ma ora troppo alti per gli stipendi medi degli italiani.
E' questa un'osservazione banale ma assolutamente incontrovertibile o sarà
il tracollo vero.

Alessandra Mammola 08.09.12 12:12| 
 |
Rispondi al commento

A uno gli verrebbe da dire mano alle armi, ma siccome non siamo più negli anni settanta ed il ventunesimo secolo è cominciato da un pezzo, bisogna cercare di dare una spiegazione a queste mediocri e delinquenti testacce di cazzo.
poi te le tirano fuori le parolacce: hanno fondato un think net, ma di think non c'è niente e di net con la società ancora meno, chiamato VeDrò, diretto dal vicesegretario PD Letta (il nipote del capo della P4), dal segretario PDL Alfano (il successore di Cuffaro come referente di Cosa Nostra in politica) e l'ex avvocato di Andreotti Giulia Bongiorno: praticamente la maggioranza politica dello iettatore Monti, e come fai a non aggiungere a VeDrò de annà affanculo?
Io vorrei fare una critica diciamo liberista-darwiniana a questi rifiuti biologici, loro ti precarizzano il lavoro e ti stracciano l'esistenza, poi li trovi, ex sottosegretari e parlamentari, a fare il presidente dell'Enac come Vito Riggio oppure il garante della Privacy come Antonello Soro.
A che titolo?
In base a quale merito?
Al merito della mafia.
Il problema è che al tempo della globalizzazione le mafie e le consorterie creano inefficenze e disastri, e se Monti ha detto oggi che abbiamo rischiato di fare saltare l'Italia, l'euro e tutto l'orbe terraqueo, è per colpa di questi delinquenti imbecilli fuori dal tempo e dallo spazio che credono di essere ancora in una primitiva società agricola (le classi dirigenti del Rinascimento erano infinitamente più evolute di questi merdosi ultimi cascami della Controriforma).
Comunque può stare tranquillo, questi gioiscono perchè Draghi è riuscito a scaricare un pò della carta igienica che chiamiamo BOT sulle spalle dei contribuenti del Nordeuropa, il problema è che comunque nessun altro all'estero compra più il nostro debito pubblico quindi siamo comunque destinati ad una brutale bancarotta in tempi molto brevi.

mario genovesi 07.09.12 22:57| 
 |
Rispondi al commento

è di oggi la notizi che l'acquisto dei bond da parte di BCE sta abbassando lo spread che ora quota 355. NON GRAZIE AI TECNICI DEL C...O!
ORA ANDATEVENE E RIDATEMI IL MIO WELLFARE, LE MIE PENSIONI!

DOVE DOVETE ANDARE LO LASCIO DIRE ALL'IMMAGINARIO COLLETTIVO TECNICI & PARTITI!

Mino 07.09.12 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Hanno polverizzato le ultime generazioni togliendo loro la possibilità di muoversi con dignità da soli senza raccomandazioni o aiuti familiari.
Non hanno creato piattaforme di sviluppo tenendo conto delle vocazioni territoriali di questo paese.
Hanno appiattito tutto attribuendo la colpa ella crisi mondiale ed alla globalizzazione.
Questo, era un paese da tenere unito mantenedo e valorizzando le mille diversità che appartengono
alle 20 regioni di questo paese.
Che tristezza

Alessandra Mammola 07.09.12 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Sarà poco etico, ma se volete possiamo raccogliere fondi per assoldare un killer e fare finalmente...piazza pulita.
Completamente d'accordo con il post.
Prima di andare dallo psicologo per depressione e sfiducia in se stessi domandatevi: ma sono io che non valgo niente, o sono circondato da stronzi?

Alessandro Tognoni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.09.12 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve gradirei essere. Contattato dalla Redazione ho SERIAMENTE una notizia Molto importante trapelata da fonti certe.

Federico concas 07.09.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo ha te hanno detto prima fai il comico così guadagni un sacco di soldo, poi hanno detto forse, portali via ed infine hanno certamente detto fai politica così ne fai ancora di soldi perchè diversamente non faresti lo sfascista ed avresti soluzioni serie sulle quali discutere perchè il paese che proponi è quello dei sogni o sto sbagliando ?

Pellegrino Domenico 07.09.12 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Io quello che posso dire sulla questione delle scelte effettuate dai cosiddetti vecchi è che hanno sempre pensato a loro stessi, al massimo a proteggere i loro figli, se poi il figlio di qualcun altro poteva avere dei disagi, beh è colpa del destino che non l'ha fatto nascere in una famiglia agiata... Non potrò mai dimenticare quando all'epoca si scelse di fare la riforma del lavoro, appena si propose la flessibilità per tutti, i vecchi dissero NO nn si può avere flessibilità per chi è già nel mondo del lavoro, anche le pensioni il contributivo, lo stesso è giusto che il contributivo e la flessibilità la abbiano quelli nati negli anni 80 che in quel momento di creazione della legge non potevano dire niente e quando un giorno sarebbero diventati grandi, ormai la legge sarebbe diventata impossibile da modificare. E molti domandarono ai vecchi ma nn avete paura che poi i vostri figli possano soffrire? Risposta dei vecchi, impossibile io sono un farmacista, notaio, medico, ecc i miei figli li tutelerò io e faranno il mio stesso lavoro tutelato e privilegiato da me... Continuiamo pure così....

Yuma S., Milano Commentatore certificato 07.09.12 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Leggo questi post tutti segno di una profonda costernazione. Mi ritrovo in quasi tutti e se potessi tornare indietro fuggirei da questo paese barbaro e arretrato. Purtroppo la mia età ed i miei impegni familiari non me lo consentono più. Devo anche dire che ai miei tempi non si stava così male e non era prevedibile uno sfacelo del genere. Pù passa il tempo pù divento triste. Sto leggendo "Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della resistenza" e mi domando se questi si sono fatti torturare, deportare, trucidare, fucilare ed immpiccare per consegnarci un paese di siffatta immoralità. Ho un groppo alla gola. Guardo mia figlia.....mi viene da piangere (anche se ho i capelli grigi).......

Giancarlo G. 07.09.12 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Sono 3 anni che mi sono trasferito in Inghilterra dopo aver lasciato l'universita' in Italia. E dalla prima elementare che mi sentivo dire potrebbe fare di piu' ma non lo fa. Pensavo che il problema fossi io, ma evidentemente erano loro. Qui ho ricominciato da zero, lavando i piatti e sfornando pizze (50 ore a settimana). Ho usato il mio giorno libero e il mio stipendio per pagarmi un corso part time di web design al college. Ho fatto un internship di tre mesi senza essere pagato (investendo i risparmi che avevo accumulato), dopo tre mesi, mi hanno proposto di rimanere in agenzia come freelancer. Dopo meno di un anno ho avuto un altro colloquio di lavoro e mi hanno offerto un contratto di 27000 pounds all'anno. La soddisfazione di sapere che c'e' qualcuno che crede in te e vuole investire soldi su di te, mi ha ripagato di tutte le frustrazioni di quel bel paese di m**** chiamato Italia, pieno di persone come me che potevano fare di piu', ma non l'hanno fatto, semplicemente perche non stimolate da un sistema dove il common sense non esiste, e all'interno del quale non cambia mai niente. Il problema principale e' che tutto cio ci viene anche spacciato per democrazia. Perche loro sono loro e noi non siamo un cazzo!

Giorgio 07.09.12 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Storia di una degenerazione

melania pomante Commentatore certificato 07.09.12 13:20| 
 |
Rispondi al commento

C'è stato un periodo, per fortuna non recente, in cui nella siderurgia potevi andare in pensione con 15 anni di contributi legati a 50 anni di età. Poi finita quella legge, ne è uscita subito un'altra dove potevi andare in pensione con 30 anni di contributi indipendentemente dall'età. Per non parlare degli statali, dove c'è stato un lunghissimo periodo in cui potevano andare in pensione con 19 anni 6 mesi e un giorno. E' evidente che per le casse dell'Inps è stato un salasso che per essere colmato adesso i giovani dovranno lavorare minimo fino a 70 anni se non oltre.

g.n. 07.09.12 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Questa è proprio la mia storia, laurea, dottorato, assegni di ricerca da precaria senza ferie, maternità, zero malattia e zero diritti, sempre ad aspettare che il concorso arrivi e non sia truccato. Ho cercato lavoro in Italia, per un anno, mi hanno detto:"Troppo qualificata, senza esperienza nell'industria..peccato". Ho cercato lavoro come commessa, cassiera etc "Troppo qualificata e troppo vecchia!" Ora me ne vado, mi trasferisco in UK fra 10 giorni, con un posto fisso, strapagata, una casa, trasloco e affitto pagati e un bel Vaffanculo ve lo dico volentieri e di cuore!

Sam Becket 07.09.12 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa potrebbe essere la mia storia, tranne che per il finale, io non scappo all'estero anche se son disoccupato, è qui che si combatte per questo paese, col M5S.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 07.09.12 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Laurea= soldi buttati..troppi..

sara b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.09.12 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sarò al tuo fianco al momento opportuno...però!.... spero tanto che quello visto e ascoltato su" Piazzapulita" sia farlocco... altrimenti ci ritroviamo come Don Falcuccio...con una mano davanti e una di dietro... perdere tutto è un amen!!!!

Giovanni T., Roma Commentatore certificato 07.09.12 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il diploma, università, "giurisprudenza", vedo l'ambiente: una baronia, abbandono dopo 3 esami. Apro una attività, ci vivo fino alla fine degli anni 90. Tento un salto di "qualità" di vita, faccio una società. I soci mi truffano, mi buttano sul lastrico (letteralmente). Ricorro per la prima volta allo "stato", chiedo aiuto citandoli in giudizio: più di 10 anni di attesa!!! Avevo ragione al 100%, il giudice me la riconosce parzialmente, col risarcimento ci pago l'avvocato che vorrebbe ricorrere in appello: vaffanculo! Dopo essere rimasto sul lastrico, tento ugualmente di riaprire la mia vecchia ditta: primi anni del 2000, le cose iniziano ad essere dure, non vado avanti. Lavoro e frequento una scuola serale per un secondo diploma (hai visto mai?). Non riesco a pagare l'INPS. "Non preoccuparti,rateizziamo" dice il commercialista. Rateizzazione negata: ditta chiusa, Equitalia. Vendo i mobili (antichi) di casa, offro una cifra altina a "tampone", Equitalia rifiuta, l'INPS se ne lava le mani. Collasso totale. Un passo indietro: dopo la chiusura della ditta lavoro a cocopro per una ditta che riceve appalti dallo stato: mai visto un "magna-magna" simile, una cosa scandalosa. Sono uno "schiavo" che non può però parlare, troppo debole, contro dei "giganti", non ho i mezzi per sostenere "denunce", ci sono già passato...: vaffanculo!
Mi "licenzio" e torno a vita privata a tempo indefinito. Basta, sono esauriti i caratteri per il messaggio, ci sarebbe molto altro da raccontare, ma già questo da una buona idea.
La nostra generazione non ha avuto "padri", non ha avuto "chances", siamo figli di "nessuno" senza speranze... grandioso! Siamo degli INDIVIDUI senza debiti di gratitudine, non abbiamo ricevuto ALCUN FAVORE! Finalmente, noi possiamo, di buon DIRITTO mandarvi DEFINITIVAMENTE A FARE IN CULO!

Un saluto al blog. Vai Beppe!

:D

Antonio De Angelis 07.09.12 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Pura verità, questo è il riassunto della nostra storia... Complimenti per il post.

SAM 07.09.12 08:40| 
 |
Rispondi al commento


Caro Beppe, spero che tutto quanto ascoltato ieri sera su LA7, su questo Casaleggio, sia falso. E comunque, che tu prenda immediatamente le distanze. Questo signore, rischia di farci svegliare da un sogno troppo bello ed importante per noi e le generazioni future. Per poi, non capiamo quali interessi. Forse quello di vendere libri? boh. . . . . di sicuro nel vederlo scappare dal giornalista che cercava di intervistarlo, salendo le scale, nmi ha ricordato tanto Emilio Fede che scappava da Piero Ricca. Mancava solo la sputazzata. Ti preghiamo allontanati subito da tutto ciò che è poco chiaro.
ad Majora
Leonardo da Lecce

Leonardo Pastore 07.09.12 08:01| 
 |
Rispondi al commento

leunica differenze tra i ragazzi di 20 anni fa e quella dei giorni di adesso sono :
internet e Beppe Grillo.
Internet ci permette di comunicare direttamente e il Beppe fa da fiamma pilota di una caldaia pronta ad esplodere....fondamentale ed essenziale perchè spegnendola si spegne tutto.
Basta vedere i video di 20 anni fa delle "cazzate" di allora di Grillo per rendersi conto che si è tutto avverrato.
Il male dell'italia sta nella testa e non nel corpo bisogna recidere questa classe politca che ogni giorno ci prende per il culo.
La storia proposta dal threat è realissima, mi ritrovo e mando affanculo mia madre che ha bevuto qualsiasi balla dell'epoca....cosa potevo fare e pensare quando ero piccolo, mi ritrovo da oltre 20 anni di cercare di modificare un percorso profondo ed inciso e come si sa si fa molta molta fatica rispetto a quando lo si incide

Luca 07.09.12 06:56| 
 |
Rispondi al commento

Io mi diplomai nel 1984; il lavoro scarseggiava e non si entrava a nessuna parte, se non eri raccomandato; allora si accettava quel che capitava.
Nel 1996 me ne andai dall' Italia, in Ecuador. Inizialmente tutto bene, anzi benissimo; poi mi resi conto che l' Italia era meglio perché le possibilità di venire ammazzato per strada per venti euro erano inferiori .... a quel tempo, per lo meno.
Nel 2009 mandai affanculo l' Ecuador e qualcuno mi offri' di restare in Italia; "... ma che ti sei bevuto?", risposi io .....

Oggi vivo, finalmente felice, in Australia.

Due cose quindi; (1) non rimanete in Italia, non ci state a pensare troppo, che il tempo passa ed invecchiate, anche se avete 25 anni, 'che se non avete una raccomandazione non andate a nessuna parte; (2) non scegliete un paese del terzo mondo solo perché la vita costa meno. Se costa meno, e' perché vale meno. In altre parole, il miraggio di poter vivere da nababbi con 700 euro al mese e', appunto un miraggio.

Fino a quando in Italia ci sarà un governo ed una burocrazia come ci sono da quando ho memoria, l' Italia sarà un posto buono per le vacanze e per farsi grandi mangiate, ma nulla più. Io di certo non ho intenzione di pagare i debiti fatti dagli altri; e non e' mancanza di solidarietà, e' rifiuto di farsi prendere PER IL CULO SPUDORATAMENTE. I debiti li paga CHI LI FA!

Stefano M., Perth, Australia Commentatore certificato 07.09.12 05:18| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanto è vero quello che c'è scritto sopra.
Vi parlo da studente di Lingue che per trovare i soldi per le tasse universitarie, è stato più volte a lavorare in quei villaggi turistici all'estero con stipendi miseri per 18 ore al giorno
Dicevo io ''eh questo è l'unico modo per imparare le lingue,unire l'utile al dilettevole''...vedere leccaculi e furbi a prendersi il Sole con questo paese che andava giù....Troppa Rabbia PEZZI DI MERDA..

Beppe & M5S salvateci

Adriano C. Commentatore certificato 07.09.12 01:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
ti ho ascoltato anni fa al forum di assago, ora potresti essere il cambiamento, anche se tanti dicono che poi ruberai anche tu, io ci credo.
Per legge hai un diritto ad andare sui media a spiegare il tuo progetto politico e noi italiani vogliamo ascoltarlo.
Vogliamo un portale dove interagire con te.
Vogliamo il congelamento di tutti i beni di chi ha amministrato negli ultimi 20 anni (in perdita) qualsiasi attività dello stato, come nelle aziende pubbliche.
Vogliamo la sospensione di equitalia.
Vogliamo che il made in italy sia veramente made in italy.
Vogliamo non la SOCIAL CARD ma una card dove poter registrare tutte le ns spese e scaricarle dai redditi.
vogliamo essere ITALIANI e non filo...
Vogliamo un leader trasparente.
Se ti interessa faccelo sapere.
ITALIANO

giovanni liguria 07.09.12 01:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si può non esser d'accordo...

Alina Rossi 06.09.12 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Il lavoro c e e ci sara sempre.
Basta averne voglia.
Nessun laureato che si vanta, vuole fare quello che fa un albanese ,marocchino,negri,rumeni,dove questi vengono in italia e lavorano perche i fenomini con il pezzo di carta si vantano e non hanno voglia!
Ma manovalanza c e e ci sara sempre e se volete lavorare vi tocca sporcarvi le mani e prendere quel poco da vivere.
Gli estracomunitari che in italia sono 16milioni dichiarati sono quei sedici milioni di scansafatiche italiane che non vogliono lavorare perche sono con un pezzo di carta e vanno in piazza a urlare senza fare un cazzo!!
Si sentono giudici degli altri e non si guardano a sestessi.
Il calzolaio,il fabbro,il radiatorista,il falegname,il fornaio e altri lavori in via di estinzione se oggi uno lo impara ha tanto di quel lavoro che scoppia.il meccanico,l elettrauto, il gommista, ecc sono lavori che se uno impara vive bene,ma nessun lauerato si degna perche si vanta.

Il lavoro c e basta VOLERLO
La laurea NON SERVE A UN CAZZO!!!!!

E io a 45 anni lavoro cominciando a 14 anni.
E quelli che sono andati a scaldare i banki per chiamarsi ing.dott. geom. ragionieri sono senza lavoro!
E mio figlio a 12 anni ha gia lavora..non sta davanti a un pc per ricoglionirsi dalle cazzate,tanto meno con la tv!
E i suoi 300 euri se li è gia guadagnati lavorando!

Roberto Venturi 06.09.12 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Agenda Digitale

Novità per il documento digitale unificato, la tessera elettronica che fonderà la carta d’identità elettronica e la tessera sanitaria in un unico supporto oltre all’introduzione, di cui si parla da tempo ormai, di un indirizzo di posta elettronica certificata per tutti i cittadini che funzionerà come un vero e proprio “domicilio digitale”, con il quale gli uffici della pubblica amministrazione si relazioneranno fin dal gennaio del prossimo anno. Per agevolare poi l’automazione amministrativa è prevista poi l’istituzione di un’Anagrafe nazionale che andrà a sostituire quelle presenti nei Comuni mentre dal 2016 i censimenti realizzati dall’Istat verranno effettuati a cadenza annuale. Lo scopo è quello di ottenere nel minor tempo possibile informazioni dettagliate sui cittadini in modo da poter migliorare i servizi, velocizzare il processo di digitalizzazione della PA e soprattutto ridurre considerevolmente i costi per imprese ed amministrazioni.

Con questo sistema i cittadini saranno "schedati" e sotto controllo anche a livello lavorativo. Avendo, la PA, la conoscenza della posizione lavorativa, assistenziale e finanziaria dello schedato, si saprà anche chi sarà in cassa integrazione, chi è in malattia o altro. E' il primo passo verso la schedatura di massa. Avremo un codice di appartenenza che ci identificherà nella nostra vita di tutti i giorni.

mauro d. Commentatore certificato 06.09.12 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Povero Favia...non vorrei essere nei suoi panni....anzi si, lo ammiro e stimo ancor di più. Grande Favia ha parlato come un vero esponente del Movimento. Come un vero cittadino che è stato eletto da altri cittadini. Il suo sfogo dimostra che ha una sua testa e un suo cervello . Io sto con Favia! E Casaleggio deve solo provare a torcergli un capello!

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 06.09.12 22:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I giovani, ed i vecchi, gli uomini, e le donne, i dipendenti, e gli autonomi, i privati, e gli statali, ed ognuna di queste categorie, si divide a sua volta tra quelli del nord e quelli del sud!
La colpa è sempre dell'altro!
Complimenti per questo post, è così che si risolvono i problemi!

luca ., Ancona Commentatore certificato 06.09.12 22:07| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, SAPPI CHE TI CONSIDERO UNA GRANDE SPERANZA NON SOLO PER L'ITALIA(..).
NON TI PIACE LA TV? E CHI LA GUARDA? DEMONIACA?(.....)...MA SEI MORMONE? GUARDA CHE DA QUALCHE PARTE UN MORMONE CI STA PROVANDO ALMENO..SI SI NON HA SPERANZE..MA TU NON SEI MORMONE VERO? CON TUTO IL RISPETTO X I MORMONI.
SBAGLIARE E' UMANO: LETTA:"PIUTTOSTO CHE GRILLO VOTATE PDL.." MAZZATA SULLE PALLE(PROPRIE)..SENZA SCOMODARE I DUE COMPAGNI DI MERENDE:"200 MILIONI TRA AVVOCATI, MAGISTRATI..", "IO, ESSENDO MAFIOSO.." ETC PAROLE MA ANCHE PENSIERI QUINDI TI RICORDO CHE PDL PD-L ETC GIOISCONO SAPENDO CHE NON VUOI LA TV DOVE PRENDERESTI L'1% AL GIORNO. SEI TROPPO COMPETENTE PER NON CANDIDARTI
tomafilippo@yahoo.it
ROULETTE RUSSA CON 6 PALLOTTOLE!! DA NON PERDERE!
http://www.facebook.com/pages/RAI-News-24/37724492317?ref=ts
http://www.facebook.com/pages/HSBC/14636803251?ref=ts
CONDIVIDI I TUOI SOLDI UCCIDONO. GIURIDICAMENTE PROVATO CHE GUERRA AD AL QUEDA E PIANIFICATA DA SISTEMA FINANZIARIO. TASSE/DEPOSITI INGRASSANO DEBITO GUERRA PETROLIO.
MONTI TASSA FOLLEMENTE CLASSE MEDIA E REDIVIVO PROLETARIATO PER FAR FALLIRE L'ITALIA
FONDI BCE A BANCHE CHE NON FINANZIANO AZIENDE LE LASCIANO FALLIRE E TRAMITE ASTE FALLIMENTARI SE LE PRENDONO
http://www.ilpost.it/2012/07/18/lo-scandalo-hsbc-negli-stati-uniti/

filippo toma, padova Commentatore certificato 06.09.12 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Penso che molti che frequentano questo blog si riconoscano in questo post. Bravo all'amico.
Quelli che si sono sistemati facile negli anni 60 hanno fatto di più. Hanno sistemato figli ed amici a più non posso in quei buchi liberi rimasti. Perciò per la gente come noi, presumibilmente di umili natali, di bocconi amari nè ha dovuti buttare giù a non finire.
Si qualche piccola soddisfazione c'è stata e qualche cadavere di qualche nostro nemico l'abbiamo visto già passare nel fiume. Ora però aspettiamo che arrivi la piena. Forza M5S.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 06.09.12 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Naturalmente occorre fare sempre una differenza fra i furbi e galoppini che negli anni 60
trovarono lavoro facilmente e coloro i quali andarono a lavorare in Germania,
in miniera o nella fabbrica piena di amianto e che oggi sono anche quegli anziani
seduti sulla panchina dietro l'angolo di casa nostra; gente che ha vissuto dignitosamente e con frugalità
e da cui mi sento di accettare consigli e qualche insegnamento di
vita piuttosto che da questi "grandi" luminari o mediocri funzionari che,
paghi di se stessi, si illudono di essere arrivati"

Angela Baldassarre 06.09.12 20:47| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=DI4KlYy-PYE

per i grillini ex compagni : i vostri genitori cosi' si sono guadagnati la pensione....

Italo Borriello Commentatore certificato 06.09.12 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Solo attraverso una nuova consapevolezza individuale, si potrà cambiare questo mondo.

marco tonato 06.09.12 20:35| 
 |
Rispondi al commento

E' la storia di un 5% della popolazione italiana.
Il restante 95% sono: cortigiani, servi, amanti dei privilegi, egoisti e via dicendo.
Il problema è che quel nobile sentimento chiamato Amore è scomparso dalle loro menti e l'hanno sostituito con l'egoismo.
C'è solo un modo per ritrovare l'Amore ed è quello che Gesù ci ha insegnato. Basta leggere e applicare il suo insegnamento. Propongo un quesito: Cosa è più facile fare il bene o il male?
Rispsta: Il male. Per fare il bene bisogna impegnare il proprio tempo e sacrificarsi, mentre per fare il male basta pochi minuti.
Fare il bene non è cercare la propria gratificazione ma quella altrui e questo non ci soddisfa. Liberiamoci una buona volta da questo egoistico modo di pensare e senza aspettare che qualcun altro lo faccia cominciamo a cambiare noi stessi. L'Amore è come un virus benefico e si propaga molto facilmente.

valerio micheli 06.09.12 19:55| 
 |
Rispondi al commento

E’ un bel post, questo!
L’avevo già letto e apprezzato come commento!
Non credo che voglia fomentare uno scontro tra generazioni, semmai esattamente il contrario!
La realtà è che per troppe generazioni siamo state vittime di un clima soporifero, come addormentati da una incessante e subdola nenia che calava sistematicamente su di noi.
E non appena qualcuno si scuoteva dal torpore eccola che ritornava:
“Fate la nanna coscine di pollo:
la vostra mamma v'ha fatto il gonnello
e ve l'ha fatto con lo smerlo in fondo;
fate la nanna coscine di pollo.
Ninna nanna, ninna nanna
il bambino è della mamma,
della mamma e di Gesù:
il bambino non piange più.
Fate la nanna e possiate dormire:
il letto sia fatto di rose e di viole
e la coperta di penne di pavone;
fate la nanna begli occhi di sole
Poi è arrivato Beppe, che in pratica ci ha dato la sveglia; ci ha sbattuto in faccia paurose verità, ci ha informati tutti sulla nostra reale condizione….driiiiinnnnn driiiinnnn driiiiiiiiinnnnn, cazzo dobbiamo mandarli tutti a fare in culo!!!
E lo abbiamo iniziato a fare e pure seriamente.
Finalmente!
A noi tutti adesso il dovere di fare un esame di coscienza e comprendere che intere generazioni, la nostra compresa, ha dormito troppo.
A noi tutti adesso il dovere di comprendere che quelle generazioni dormienti devono unirsi, diventare attente complici per sovvertire questo sistema soporifero.
Non già quindi uno scontro generazionale ma un incontro generazionale per una battaglia comune, è il vero messaggio di questo post!
Comprendiamolo tutti ed in fretta, perché serve la convinzione dei nonni, dei padri e dei figli
Altrimenti possiamo solo cambiare il motivetto della ninna nanna per i prossimi sonni generazionali!!
Per la bisogna vi propongo quest’altro:
“Ninna nanna ninna ohh
questo bimbo a chi lo dò
lo darò a l'uomo nero che
lo tenga um mese intero
lo darò alla befana che
lo tenga una settimana
lo darò alla sua mamma che
lo ninna e lo nanna”

gerardo s. vaglio basilicata 06.09.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Grande scritto.....Analisi lucida, attenta e giustamente provocatoria.Sono contento e vi ringrazio per avermi fatto scoprire un bravissimo blogger.

gianni bottalico, fasano Commentatore certificato 06.09.12 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Condivido.
Andatevene a fanculo.

Iniziamo a gettare via questa classe politica insieme alla "tragedia" Rigor Montis

Raffaele Moretti, Bari Commentatore certificato 06.09.12 19:24| 
 |
Rispondi al commento

BELLISSIMA INTERPRETAZIONE.. IO NE FAREI L'INTRODUZIONE ALLA NUOVA COSTITUZIONE ITALIANA.. CI VEDIAMO IN PARLAMENTO.. PRESTO, MOLTO PRESTO E SARA' UN VERO PIACERE!!!!!!

salvatore b., savona Commentatore certificato 06.09.12 19:22| 
 |
Rispondi al commento

ANDREA ZUCCHI da' le chiavi dell' azienda a Gianfranco Polillo, sottosegretario al Ministero dell’economia.

“Qui in Italia siamo alla pura follia – spiega Zucchi – Trent’anni e passa fa un gruppo di soloni si è messo d’accordo per fregarci tutti, costruendo un sistema di clientele che garantisse poltrone a vita. Per farlo ha dovuto venderci un sogno folle: ‘lavorerai il 9 per cento del tempo della tua vita e tanto basterà per mantenere te, la tua famiglia, un pensionato e un dipendente statele’. Perché 40 ore settimanali per 40 anni sono il 9 per cento di una vita. Roba incredibile, ma noi ci siamo cascati perché i soloni hanno usato la parola magica: ‘questo è un vostro diritto’”. io aggiungo, che presa per il c__o !

mauro d. Commentatore certificato 06.09.12 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Se i giovani sono come questo "torto og"...allora siamo a posto!
Mi dispiace dirlo, ma questo o è un sempliciotto senza nessuna capacità di analisi, un essere veramente piccolo, oppure è semplicemente un provocatore!
Le condizioni di lavoro pessime che hanno i giovani non dipendono in nessun modo dalle condizioni che avevano i loro padri, ma semplicemente dall'avvento del neo-liberismo!
Secondo il ragionamento,(si fa per dire) di questo giovane idiota, allora i suoi figli se li ha o li avrà, staranno bene, visto che oggi lui stà male e non consuma le risorse destinate a loro!
Sbagliato!
I suoi figli staranno ancora peggio, e forse scriveranno un post come quello che ha scritto lui!
Al peggio non c'è limite, come non c'è limite alla capacità di sfruttamento dei lavoratori nel sistema capitalistico!
Un post come questo denota infine un animo miserabile!
Ecco sì, chi scrive post del genere è un miserabile, che invece di combattere i propri nemici, troppo furbi, e troppo potenti, ringhia e sbava contro chi lo ha nutrito, e fatto studiare, dopo essersi conquistato con lotte e sacrifici quel poco che aveva!

Miserabile. è la parola giusta!

luca ., Ancona Commentatore certificato 06.09.12 18:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER A FANCULO I TERRONI

Gentile redazione e moderatori,
in rispetto del codice deontologico di questo sito e nel pieno rispetto di chi lo legge, per favore, oscurate l'idiota che scrive offese gratuite e senza senso. Non abbiamo tempo da perdere in letture così insulse. 2o anni di lega nord ci sono bastati e avanzati. Grazie! FABIO QUADRINI

FABIO QUADRINI 06.09.12 18:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

X fanculo i terroni,
Proprio per quello che hai riportato nel tuo post c'e' bisogno dei grillini! Non capisci che cosi' com'e' concepita la strategia di governo del M5S non vi sara' possibilita' alcuna che si verifichino quelle porcherie ed altre cui assistiamo da sempre?Pertanto, se veramente vuoi, come tutti noi del resto, fare pulizia devi solo attendere ancora un po'. Le elezioni sono vicine. Stai calmo. A presto.

Salvatore Giannasso 06.09.12 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Questa storia mette a nudo tutta la debolezza di una generazione, che a differenza della precedente, non ha saputo prendersi ciò che gli spettava, fosse anche con la forza.... Un genitore che ama suo figlio usa la frusta, ma se dice "Non voglio che mio figlio viva tutti i problemi che ho avuto io". Ecco, questa è la fonte da dove deriva tutta la debolezza della nostra generazione: la mancanza di grinta, a volte di odio, che ci ha trasformati in servi della gleba, in miserabili senza dignità, con maschera ipocrite che si son ben ancorate alla faccia. E oramai viviamo così da anni e non sappiamo più vivere diversamente....

FABIO QUADRINI 06.09.12 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X alessio montalto
Non è proprio esatto dire che “nessuno ne parla”: leggi l'ultimo comunicato politico di Beppe e forse ti meraviglierai.
SIAMO SULLA BUONA STRADA!!!

Luca G. Commentatore certificato 06.09.12 17:54| 
 |
Rispondi al commento

l'amara verità è che l'UMANITA' ogni tot anni ha bisogno di una GUERRA.
una GRANDE GUERRA!

chi è che diceva che le guerre sono le purghe dell'umanità?

beh, visto che in questo momento l'umanità è PIENA DI MERDA, aveva proprio ragione....

davide lak (davlak) Commentatore certificato 06.09.12 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Bella e veritiera la segnalazione di Paolo G. Una generazione intera presa letteralmente per i fondelli ancora una volta per colpa, se non per dolo, della classe (s)dirigente. Ma da chi e' costituita questa classe? Sicuramente anche da genitori dei vari ceti sociali i quali, chi piu' chi meno secondo le proprie possibilita', si sono adoperati ad ogni costo per la sistemazione dei propri pargoli, accentuando cosi' l'emersione di una casta, non solo politica, incompetente e per nulla attratta da passione e dedizione per una professione cui non erano preposti e predisposti. E, allora, le colpe vanno ricercate un po' ovunque e, soprattuto, nel malcostume tutto italiano: di esempi come il "trota" ve ne sono a bizzeffe. Insomma, a mio modo di vedere, questa generazione un po' in giro si e' fatta prendere. Mai una vera e propria ribellione intelligente e, si sa, chi e' sazio non ascolta chi digiuna, se non sottraendogli il pane. Dico questo perche' anche nella splendida segnalazione di Paolo G. aleggia una forte nota di vittimismo, che e' sempre stata la vera arma di chi detiene, piccolo o grande che sia, il potere. Una condizione, questa, che ha permesso a tanti lestofanti di ingrassare a piu' non posso. Ora, credo sia auspicabile, per tutti coloro che vogliono riabilitare questa sfortunata nazione, che tutto il disagio e lo scontento, a stento trattenuto nell'animo di ognuno di noi, esplodano all'unisono nella prossima consultazione elettorale. Solo cosi' ci possiamo togliere di torno un esercito di fannulloni e mangiapane a tradimento. Ma poi, ci dovranno pure ringraziare giacche', causa una vita disordinata e noia cronica, quasi tutti hanno problemi vari: colesterolo, pressione alta, prostata, cistite, rinite, etc, etc...E, dunque, loro potranno affrancarsi da una vita dissoluta e Noi ci si vede in Parlamento(la p maiuscola solo con il M5S).

N


Salvatore Giannasso 06.09.12 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Il 65% del mio PIL VA’ IN TASSE!!!
Ho avuto la fortuna di nascere in un angolo di mondo sicuro e protetto, un posto che mi ha permesso di crescere e studiare. Imparai a leggere e far di conto, fino ad arrivare alle “scuole alte” dove ti insegnano a contare i numeri grossi! Oggi, con un contratto a tempo indeterminato presso una grande azienda, una casa in affitto ed un’auto di proprietà mi trovo a redigere “la mia contabilità” annuale ed ho PAURA:
stipendio lordo annuo “alias” IL MIO PIL:30.000€
tasse ritenute alla fonte (in busta paga ,per intenderci):(11.500)€
spese per carburante (circa 1200 litri di gasolio):(2.000) € di cui (1.500)€ di accise (leggasi tasse!)
spese per l’autovettura (bolli, assicurazione, tagliandi,ecc):(4.000)€ di cui (2.000)€ di tasse (il bollo è una tassa, il 50% dell’assicurazione è una tassa, il 50% dell’acquisto dell’autovettura è una tassa)
spese per affitto annue: (6.000)€ di cui (2.500) € di tasse versate dal proprietario dell’immobile
bollette annue:(1.000) € di cui (500)€ di tasse (iva, addizionali, accise)
spese per vitto (fatemi almeno mangiare):(3.000) € di cui (1.500)€ di tasse (iva, costi di trasporto della merce)
Le USCITE totali, minime indispensabili per vivere ed andare a lavorare (attività essenziale per vivere) ammontano a 27.500€ di cui 19.500€ SONO TASSE: Il 65% del mio PIL VA’ IN TASSE!!!

Paolo G. Commentatore certificato 06.09.12 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il monologo di mia figlia appena undicenne calza a pennello!!!!
http://www.youtube.com/watch?v=Tf-4Vo_CW-c

Massimiliano Riina 06.09.12 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Semplicente fantastico per quanto tristemente vero!!!!io odio la politica!!

Luca galli 06.09.12 17:43| 
 |
Rispondi al commento

ma mica è la storia di UNA SOLA GENERAZIONE!
per dio, è la STORIA RICORRENTE DI GENERAZIONI E GENERAZIONI nel DOPOGUERRA!
io spero solo che prima o poi il VAFFANCULO conclusivo cominci ad essere accompagnato da qualche bella RAFFICA DI KALASHNIKOV!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 06.09.12 17:41| 
 |
Rispondi al commento

la differenza è l'esistenza del web che prima non c'era.

oggi il vaffancxlo parte moooolto facilmente.

in certi ambienti si parla di:
1. follow
2. lead
3. get out

tempo fa ci veniva naturale la prima opzione.

nell'ultimo ventennio è proliferata la terza.

ora, beppe, ci invita a creare la seconda: uno vale uno, ognuno è attore e protagonista della propria vita.

M5S forever.

niamo suppo Commentatore certificato 06.09.12 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiamo Luca e lavoro come operatore tecnico di profilo sanitario in un ospedale milanese. Mi riconosco in questa storia perché ho sofferto per molti anni la mancanza di occupazione, potendo in poche occasioni svolgere soltanto lavori precari, poi la botta di culo e sono riuscito a trovare un posto in pianta stabile.
La disoccupazione, il lavoro precario e le basse retribuzioni, impongono condizioni di vita penose non solo dal lato economico, ma anche incidendo negativamente sulla dignità della persona.
Per questo ritengo che il M5S e Grillo, in quanto lieder carismatico, dovrebbero dotarsi di un piano economico per estinguere questi problemi. Ognuno di noi è un essere umano e avrebbe diritto quantomeno a un reddito che gli permetta di possedere una casa dove vivere e gli offra la possibilità di farsi una famiglia.
Questo non succede e non è una novità, i politici che fino ad ora ci hanno governato si sono fatti gli affari loro e non hanno pensato ai cittadini, lasciandoli impoverire, in balia di se stessi a fare i conti con la criminalità, con la corruzione e i privilegi della Casta, l'aumento del costo della vita, l'aumento delle tasse e i tagli allo stato sociale.
Credo che un programma politico per la giustizia sociale richieda anche risorse economiche ingenti da spendere in favore dei cittadini, questa è una precondizione, poi viene il resto. Mi sembra chiaro che senza la PRECONDIZIONE finanziaria non si va da nessuna parte, con tutta la buona volontà e l'onestà immaginabili. Ma attualmente le risorse finanziarie le possiedono i mercati, le lobby e le banche che possono, loro sì, creare denaro dal nulla, non attraverso l'economia reale, ma con la speculazione e stampando denaro. Allora mi domando perché il denaro dovrebbe essere appannaggio solo di costoro? Perché la Moneta non dovrebbe appartenere al popolo attraverso le sue istituzioni?

Luca G. Commentatore certificato 06.09.12 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dico solo una cosa A TUTTI COLORO CHE CRITICANO IL M5S. Ieri al tg3 RAI notizia che ti lascia senza parole la Sig. MINETTI (zoccola) le mancano pochi mesi per assicurarsi 1.400 euro al mese per la pensione di vecchiaia ; quanti mesi e che e stata nominata??? in culo a tutti noi che chi a lavorato 20..30..40..anni per percepire molto meno. ITALIANI AFFANCULO ridiamocela ridiamocela ...chi avuto avuto chi a dato dato..... che schifo

Attilio Canella 06.09.12 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Davvero un bel post, Prettamente in stile Genovese.
Con il Consenso di Grillo, ovviamente, lo terrei anche Domani, dedicandolo al Buon Pellei.
Basta solo un solo De, nel Titolo, al posto Giusto...
Davvero EcoLogico, EcoNomico.
E se vuol partecipare il suo Compagno di Merende, ebbene: due Piccioni con una "Fava"!

enrico w., novara Commentatore certificato 06.09.12 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Salvando il disincanto.


La rappresentazione del conflitto sociale in una democrazia tende ad escludere i non garantiti,
di fatto non rappresentabili per empatia.

Si ha come obbiettivo,nella partecipazione alla cosa pubblica,l'individuare la quota di burocrazia sana.

Il contatto serve per far conoscere alle poche parti non completamente aberrate gli effetti di alcune legiferazioni di emergenza economica,e di strane circolari interne.

Non so a chi spetta questo compito.

Se il socialismo di stato(che garantisce una liberalità di privilegio e qualche volta di merito)può intervenire sulla garanzia di sopravvivenza senza far danni,bene.
Altrimenti ci ignorino;
servono poco alla costruzione di una vita degna,
serviamo nulla alla costruzione delle loro sicurezze...di più:costituiamo una fra le loro minacce minori.

saluti

t.o. 06.09.12 17:21| 
 |
Rispondi al commento

La Legge 30/2003, anche conosciuta come Legge Biagi, è la legge “Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro” che regolamenta il mercato del lavoro e fu varata del secondo governo Berlusconi.

Fu Marco Biagi a dare il nome a questa legge, il quale ha lavorato come consulente alla sua stesura, e che fu ucciso nel 2002 a Bologna dalle Nuove Brigate Rosse, come tutti saprete. Tuttavia sono in molti che non associano tale legge a Biagi, in quanto il progetto dello stesso Biagi era abbastanza diverso da quello poi proposto nelle legge.

In alternativa viene chiamata Legge Maroni o Sacconi, esponenti del governo che l’ha emanata. A conferma di questo, non è corretto attribuire alla Legge 30 la regolamentazione del mercato del lavoro, in quanto si trattava piuttosto di una legge delega al Governo.

Nel 2003 fu il Decreto legislativo 276 “Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n. 30” a diventare la fonte normativa.

Secondo la legge 30 per aumentare i posti di lavoro bisogna intervenire sulla flessibilità di ingresso nel mercato del lavoro stesso. La legge Biagi ha introdotto molti contratti che oggi conosciamo bene: somministrazione, apprendistato, contratto di lavoro ripartito, contratto di lavoro intermittente, lavoro accessorio, lavoro occasionale, contratto a progetto ecc…


http://www.politikos.it/leggi/legge-302003-o-legge-biagi.html

► morale:
« continuate pure a farvi prendere per il culo da
nanazzi corruttori e ladri uniti a pantegane verdi
...o al limite a guru che spianano la via a clintoniani/bushisti statunitensi... il culo è anche il vostro »

tanto , prima o poi, ci sarà il botto, eh !

Lenin - storia contemporanea - 06.09.12 17:18| 
 |
Rispondi al commento

------->>>>Adriano C.

"Chi non lavora non fa l'amore!"
Questo mi ha detto ieri mia moglie! (2 v.)
A casa stanco ieri ritornai
mi son seduto...niente c'era in tavola
arrabbiata lei mi grida che ho scioperato due giorni su tre...
Coi soldi che le dò non ce la fa più
ed ha deciso che, lei fa lo sciopero contro di me!
"Chi non lavora non fa l'amore!"
Questo mi ha detto ieri mia moglie!
Allora andai a lavorare
mentre eran tutti a scioperare!
E un grosso pugno in faccia mi arrivò,
andai a piedi alla guardia medica!
C'era lo sciopero anche dei tranvai...
Arrivo lì, ma il dottore non c'è!
E' in sciopero anche lui! Che gioco è! Ma?!
Ma come finirà...c'è il caos nella città
Non so più cosa far! Se non sciopero mi picchiano
Se sciopero mia moglie dice:
"Chi non lavora non fa l'amore!"
Dammi l'aumento signor padrone
così vedrai che in casa tua
e in ogni casa entra l'amore.

^_^

Saluti

Paolo Rivera Commentatore certificato 06.09.12 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Il governo (monti) chiede alle forze sociali di aumentare la produttività. Prima di migliorare la produttività nel privato il sig. monti dovrebbe pensare ad aumentare la produttività della pubblica amministrazione, o meglio ancora la produttività delle categorie a cui appartiene. Mi riferisco alla produttività dei professori universitari, baroni capaci di succhiare il succhiabile dalle casse dello stato per restituire rendimenti tra i più bassi d'europa... Sulla produttività della classe politica nemmeno mi esprimo, sarebbe come sparare all'ambulanza. Come produttività di banchieri lobbisti e rappresentanti dei grandi gruppi finanziari di potere sovranazionale anche li avrei dei dubbi: non mi sembra proprio che stiano andando verso gli obiettivi desiderati (o forse si se per obiettivi possiamo intendere l'impoverimento generalizzato delle popolazioni dei paesi più avanzati e la distruzione delle loro economie a vantaggio di pochissimi loschi personaggi ultraarricchiti vagamente appartenenti a entità sovranazionali che non rispondono a nessuno se non ai loro megaconti nei super paradisi fiscali)

Andrea di Lucca

Andrea M., Lucca Commentatore certificato 06.09.12 17:11| 
 |
Rispondi al commento

" il posto fisso non esiste più, occorre essere flessibili" chi lo ha detto dieci anni fà sedeva in parlamento, oggi è ancora lì !!!!

"gli italiani hanno vissuto sopra le proprie possibilità" chi lo ha detto prende stipendio , pensione, indennità e privilegi che si è autoapprovato !!!!

" i giovani bamboccioni devono accontentarsi di lavori umili e andare via da casa" chi lo ha detto ha piazzato i figli e nipoti a carico dello stato e gli ha comperato la villa dove hanno chiesto i parenti


...colpa loro ?? no , nostra che non li abbiamo appesi !!!!

ina ghigliot 06.09.12 17:08| 
 |
Rispondi al commento

In un paese come l’Italia attuale, vive tranquillo e beato solo chi non capisce una mazza e non si pone domande.

E questa è l’unica caratteristica che ho sempre invidiato ai leghisti razzisti!

Massimo Minimo Commentatore certificato 06.09.12 17:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sparito un commento di un tale arturo foà, con cui stavo piacevolmente conversando.
almeno aspettate che leggo la sua risposta, cavolo!!!

liliana g., roma Commentatore certificato 06.09.12 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La festa per loro ormai è alla fine,fra poco scapperano tutti.
Illusione ma................

Francesco R., Rende Commentatore certificato 06.09.12 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Partiti!!! PDL Pd.studiate, stuadiate la legge elettorale per fare fuori il Movimento 5 Stelle ma Vi si torcerà contro!!!!!!!
Vaticano stai zitto nondire un cazzo tanto.....................

Camillo B. Commentatore certificato 06.09.12 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Si stanno cacando tutto DDOSSO...VREMMO GIà VINTO...MA.-.NO..DOBBIAmo combattere legittimamente fino in fondo...Renzi stà solo copiando Grillo e basta.
Per gli altri non convinti del Movimento 5 Stelle...dopo Grillo cosa sperate una tranquillità galattica????????????????????
Viva Grillo che ha lavorato per almeno 20 anni per ottenere un risukltato tangibile, ringraziamo Grillo che non ci sono rivoluzioni cruente e sesnza sangue...combnattete Grillo cari Politici e le Vostre teste penzoleranno all' ingiù come quella di Mussolini...attenti!!!

Camillo B. Commentatore certificato 06.09.12 16:56| 
 |
Rispondi al commento

(...)ma ciò che più conta (nel panorama interno italiano) sono stati il polmone di Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti negli anni in cui hanno avviato, programmato, ed eseguito, il naufragio dell’azienda Italia, sia come nazione che (soprattutto) come popolo pensante.
link:http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it/2012/09/il-futurista-fa-schifo-filippo-facci-ha.html
-per ritrovare il tempo perduto.e i colpevoli.

Ermanno B., verona Commentatore certificato 06.09.12 16:53| 
 |
Rispondi al commento

E io che mi lamentavo del razzismo di M. Gra.ss.i

Nicola A. Commentatore certificato 06.09.12 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANDO CANCELLAVANO LA NOSTRA GENERAZIONE, VOI DOVE ERAVATE?

Bertola, mi dispiace, ma hai torto.
E lo hai proprio perchè appartieni alla mia generazione.
E ne patisci le difficoltà ed il precariato sociale ed esistenziale, prima che lavorativo.
Hai torto perchè E' SOLO UNA LOTTA GENERAZIONALE.
Persino il direttore del FMI ci chiama "Lost Generation".
Quando nel 1996 ci scippavano la pensione, garantendo a chi aveva 15 anni di contributi il retributivo e a noi dimezzavano la pensione con il contributivo, i lavoratori "anziani", chiusi nel loro egoismo del sindacato di riferimento, non hanno mosso un dito.
Quando ci hanno regalato la legge Biagi, le agenzie di lavoro interinale, il lavoro a chiamata, la schiavitù moderna, i nostri genitori dormivano.
Quando ci hanno imposto di devolvere il TFR a favore di fondi speculativi che ora si scopre essere in caduta libera, tutti zitti.
Ed ora che la crisi colpisce anche loro, si riempiono la bocca con la preoccupazione per il futuro dei loro figli, i bassi salari, il 38% che non lavora?
Ma andassero loro ora a fanculo visto che prima non si preoccupavano di noi...
Io nel tranello dell'unità delle generazioni, non ci casco.
Perchè nella merda ci sono finito io, non loro...
Come ho già detto in precedenza, questo è un Paese per vecchi.

Saluti

Terzo Nick Commentatore certificato 06.09.12 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bellissima storia ! Mi sono permesso di condividerla su facebook

GIOVANNI B. Commentatore certificato 06.09.12 16:42| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

ALLA BOMBOLO MANIERA, TE DICO DE SI E ME MENI TE DICO DI NO E ME MENI MA CHE CAZZO TE DEVO DI.....

MASSIMO DI GIORGIO 06.09.12 16:39| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE UOMO E GRANDE CAMPIONE ALEX ZANARDI!!!

P. Villaggio chiedi scusa.

anib roma Commentatore certificato 06.09.12 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'era un asino un bambino e un uomo.
Camminano lungo una strada e la gente dice:" ma vedi quelli camminano sapendo di avere un asino"
il giorno successivo, avendo sentito la gente i tre ripercorono di nuovo la strada. il bambino sull'asino e l'uomo a piedi... la gente disse: "ma vedi quello ha l'asino e fa salire solo il bambino e lui va a piedi".
Il giorno successivo sentito quello che la gente diceva ripercorendo la stessa strada l'uomo decise di salire anche lui sull'asino insieme al bambino. La gente questa volta vedendoli dissero : "Povero asino!!"
Morale della favola... be! traetela voi.

Francesco Leandri (Marino) 06.09.12 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

già il fatto di limitare l'ingresso agli studio in università, creando iscrizioni a numero chiuso, è motivo di condizionare il futuro delle persone. Il diritto a studiare, a crescere professionalmente è un diritto di tutti ed invece di seguire la politica dei tagli imposti dal governo anche all' istruzione, il governo deve riconoscere il diritto allo studio e non generare posti a numero chiuso per accedere all' università. Perchè poi i studenti che non riescono ad entrare all' università prescelta cosa fanno? Hanno perso un anno di studi per poi riprovare a fare i test di ammissione all' università l'anno dopo. Martone poi li chiamerebbe sfigati...

mauro d. Commentatore certificato 06.09.12 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

APPELLO : LIBRI SCOLASTICI 2012
RIFIUTIAMO IN MASSA L'AQUISTO DEI LIBRI
se cambiano libri prima della fine del ciclo scolastico

tutti a scuola senza libri
se vogliono i nostri ragazzi a scuola con i libri che li paghino loro
oppure RISPETTINO LE LORO LEGGI
Il Ministero della Pubblica Istruzione con la legge n° 169 del 2008 Art 5
IMPONE L'ADOZIONE PLURIENNALE DEI LIBRI DI TESTO
(possono integrare eventuali argomenti modificati, mancanti o aggiornati
con piccoli libri, dispense a basso costo)

più semplicemente non si cambiano libri per l'intero ciclo scolastico

la legge : recita all' Art 5
(si riporta il testo originale)

l'editore si e' impegnato a mantenere invariato il contenuto nel quinquennio, salvo che per la pubblicazione di eventuali appendici di aggiornamento da rendere separatamente disponibili.

un articolo dalla : "gazzetta del mezzogiorno"
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDNotizia=547436

testo della legge:
http://www.camera.it/parlam/leggi/08169l.htm

LETTERA DI DENUCIA AL DIRIGENTE SCOLASTICO
per mail con ricevuta, oppure alla PEC (posta elettronica Certificata) dell'istituto

Spett.Le dirigente scolastico

Io sottoscritta....... madre / padre di........ alunna della classe..... dell'Istituto....... sono a presentare formale denuncia sulla violazione della Legge n° 169 del 2008 Art 5 del 30 ottobre 2008 in cui si IMPONE L'ADOZIONE PLURIENNALE DEI LIBRI DI TESTO

Invito perciò la S.V. ad attuare tutto quanto è in Suo potere per porre in essere il rispetto e le garanzie (introdotte dalla legge sopracitata) degli studenti e delle famiglie. in caso contrario mi vedrò costretta /o a presentare formale denuncia alla giustizia amministrativa competente

Elenco tribunali amministrativi regionali TAR
http://www.giustizia-amministrativa.it/
inviare tramite PEC (posta elettronica Certificata)

PS
lo stato italiano nella figura del suo governo, è diffidato alla consultazione della costituzione, perchè non la merita

ANONIMUS 06.09.12 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Sarà anche vero che questo pezzo stà girando in rete da qualche giorno, ma perdinci SE E' VERO! ACCIDENTI SE E' VERO! FEDELE SPECCIO DELLA REALTA'! FEDELISSIMO!

Gustavo La Nutella 06.09.12 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Ogni generazione é stata "istruita" secondo le convenienze:
a mio nonno avevano detto "viva l'Italia" vai a morire in Libia o sul Piave.
a mio padre avevan detto "viva il fascismo" vai a morire in Russia o sui monti del nord.
...
Insomma, anche a me hanno detto un sacco di stronzate, solo che non ci ho creduto, e alla fine m'é andata anche meglio dei miei vecchi.
...
Ció che serve é EDUCAZIONE, e non ISTRUZIONE
.
Vi Amo

Ashoka il Grande, Mexico Commentatore certificato 06.09.12 16:24| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Daniela Santanchè senza mutande?

Cappello, si dice Cappello, diavolo d'un cronista...

enrico w., novara Commentatore certificato 06.09.12 16:22| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con un mare di argomenti scottanti da trattare, spero che questo riciclaggio di commenti già pubblicati, sia un eccezione e non diventi una regola altrimenti daremmo la cattiva impressione di essere arrivati alla frutta.

Pasquale Maragià () Commentatore certificato 06.09.12 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi faccio il Ministro e propongo la mia riforma del lavoro, con il semplice obiettivo di creare nuova occupazione:
1. nessuno deve avere nello stesso momento più di un contratto di lavoro, più di un'occupazione, più di un incarico
2. l'orario di lavoro deve occupare tassativamente al massimo 8 ore giornaliere, nessuno strarordinario previsto

Così, ad esempio, se un'azienda privata ha l'esigenza di far lavorare i suoi 10 dipendenti per 12 ore al giorno (buona consuetudine), DOVRA' assumere altri 10 dipendenti e spalmare il lavoro su 20 dipendenti.

Francesco G 06.09.12 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Buondì blog!
Si si tutto vero er post, abbiam dovuto scappare
Ma c'abbiamo la rogna in corpo perché abbiamo visto
Come dovrebbe funzionare uno stato.
Siamo andati emigranti in terra straniera, ne piu ne meno di tanti altri emigranti, e con la sola forza di volontà e tanto olio di gomito abbiamo visto:
Che non bisogna per forza essere figlio 'di'' per aver un buon stipendio
Che non bisogna umiliarsi e tacere per non perdere il proprio posto di lavoro
Che se incontriamo uno dei soliti furbi che vuole sfruttarci, i tempi per portarlo in tribunale e fare un processo sono di soli due mesi!
Abbiamo visto che tutti pagano le tasse, e li abbiamo imitati
Abbiamo visto lo stato aiutarci se perdevamo il lavoro...

Ed siamo ancora piu arrabbiati per aver dovuto abbandonare affetti e luoghi d'infanzia....
Vedo mia madre tramite telefono quasi tutti i giorni per farle vedere come suo nipote cresce, idem per i miei fratelli, mi sono ridotta a venerare uno schermo, maledetti!
E poi non ditemi che dovrei odiare i vecchi, io li rispetto ed è per me un onore e un dovere lavorare per pagare una serena vecchiaia a chi oggi non può piu lavorare, perché ho sempre creduto che questa fosse la base dello stato sociale, oggi ti aiuto e domani tu aiuterai me...
Io lo so con chi devo prendermela, nell'ordine:
Chi ha stipendi statali d'oro
Chi ha pensioni d'oro
Chi ha rubato
Chi continua a rubare
Chi è connivente con loro per aver ricevuto favori
Chi opera per far credere al mondo che la crisi è uno stato di cose
Chi vuole convincerci a restare schiavi
Chi li vota....
Il resto è fuffa.
Ciao va

daniela s., parigi Commentatore certificato 06.09.12 16:21| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La pena di morte è prevista nel Trattato di Lisbona per coloro che si opporranno all'unione europea con manifestazioni violente.Non volevo crederci e invece è tutto vero, l'hanno fatta ratificare a tutti gli stati e chi si è rifiutato tramite un referendum(irlanda)ha dovuto RI-votare,fino ad ottenere il fatidico si.. è incredibile siamo sotto dittatura signori miei,e non ne usciremo se non con grandi sforzi.
ho una paura enorme che per liberarci da quello che verrà ci saranno guerre e sangue,spero tanto di no...però l'aria è quella,governi che remano contro la loro stessa gente,vengono quasi i brividi,REAGIAMO,organizziamoci,dobbiamo fare assolutamente in modo di non farli continuare a comandare,ci controlleranno con i debiti, e più avanti con la fame...VOTATE IL MOVIMENTO cercate di spiegare a più persone possibile ciò che sta accadendo


sarebbe bello citare la fonte, ovvero chi sto pezzo l'ha scritto.
(http://torto45.wordpress.com/2010/10/29/hello-world/)
no?

così, giusto per correttezza.
no?

ilmazza 06.09.12 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Sono onorato di essere citato da un personaggio pubblico e ormai politico come Beppe Grillo e dal suo blog. Ho scritto 'Breve storia di una generazione' due anni fa. Un semplice post su Facebook che ha fatto il giro della rete. Da lì, dopo che è stato condiviso e sottoscritto da tanta gente, ho deciso di creare un mio piccolo blog (brevestoriadiunagenerazione.it) e un gruppo di giovani e bravi editori indipendenti, 'Caratteri Mobili' mi ha proposto di scriverci un libro. Cosa che ho fatto. Sono solo un rapper e un giornalista, non ambisco a cariche politiche - anche se amo la politica intesa come missione e servizio e non privilegio - e credo nella rivolta, meglio se pacifica e ragionata. Coraggio ragazzi e ragazze, assumiamoci le nostre responsabilità: c'è un paese da ricostruire. Grazie a tutti. Torto Og (Gaetano Occhiofino)

Torto Og 06.09.12 16:17| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia anche le storie irreali risultano vere.

Al manager della sanità siciliana Michele Aiello, condannato a 15 anni e 6 mesi per associazione mafiosa e corruzione e detenuto nel carcere di Sulmona, gli sono stati concessi gli arresti domiciliari perché affetto da favismo. Il carcere, infatti, prevedeva nel menu dei detenuti, piatti a base di fave e piselli.

Qualcuno potrebbe obiettare: ma non sarebbe stato più logico trasferirlo in un’altra struttura carceraria o, in alternativa, prevedere un menù personalizzato che escludesse quel tipo di cibo , così come avviene normalmente, per esempio, con detenuti di religioni che non ammettono il consumo di determinate pietanze?

Certo che era possibile. Bastava essere un cittadino comune e non un noto corruttore multimilionario amico di potenti.

Poi dicono che uno che legge queste notizie si incazza e scrive parolacce...

Massimo Minimo Commentatore certificato 06.09.12 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Vecchi han ragione a lamentarsi dei Giovani, ma dimenticano di esserlo a loro volta stati, passando dalla parte del Torto.
I giovani poi, scontan il Torto di non esser ancora Vecchi.

Spero solo che non finisca come con Schulz.
Tanto, da Martone a Napolitano, non han questo Conflitto d'Interessi...

Guerra fra Generazioni di Poveri?

enrico w., novara Commentatore certificato 06.09.12 16:08| 
 |
Rispondi al commento

incredibilmente ma vergognosamente vero..................

emanuele 06.09.12 16:07| 
 |
Rispondi al commento

***Dal discorso di MONTI-magna***

Non siate accecati dall'ira,
Avete occhi per vederla,
Non siate sordi,
avete orecchi per sentirla,
Non siate insensibili,
avete mani per toccarla,
Non siate diffidenti,
avvicinatevi a me:
"Ancora per poco la ripresa non la vedete,
ma presto apparirà ai vostri occhi.
Preparate le vostre bocche e i vostri denti,
la ripresa dispenserà tanto lavoro
che vi permetterà di procurarvi cibo a volontà.
Basta credermi e crederci.
Non è manderò a Mare e Monti la ripresa
che anche se ancora non vedete,
fidatevi di me: -La Ripresa C'E' !

Parola di Mario Monti.

Questa la teoria della Nuova Scienza dal nome

-"Dentrologia e dietrologia del benessere" -

che recita:
-Mi dicono che c'è, ma anche se non la vedo e non la sento, devo cercarla "DENTRO di Me!".
(leggete pure: ce l'ha messa nel di dietro)

"E' vero che la ''ripresa non la si vede nei numeri ma io invito a constatare che la ripresa, se riflettiamo un attimo, è dentro di noi ed è una cosa che adesso è alla portata del nostro paese e credo anche che arriverà presto".

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.09.12 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Il punto è ke ognuno con la sua esperienza ha la suaragione,c'è ki dà la colpa a Biagi(ke cqe nn aveva completato la legge e il nano malefico ke nn è scemo ha preso la palla al balzo approfittando della convenienza economica e politica ke portava soprattutto a lui così com' era!)c'è ki dà colpa ai brigatisti,ai quali Biagi mi pare rispose ke la legge nn era finita e ke così anke lui sapeva ke nn giovava ai lavoratori ma l'hanno fatto fuori lo stesso permettendo appunto al nano di fare il bello e il cattivo tempo!e nn gli hanno detto niente!..
ki pone la questione del fannullonismo(siamo in tanti a nn esserlo!giuro!)o la noia mortale di ki ci spiattella ancora la barca di d'alema(lo sappiamo e fra un po nn si ricorda neanke lui come si chiama!) o prodi ke cqe da volpone sapeva e anke se con qualke errore stava consolidando lo stato italiano per prevenire un po meglio tutto questo nn come il nano gasparri tremonti e cessi vari!o le pensioni dei nostri vecchi! o qualunque altra cosa crediamo di subire,pensate se sapessimo davvero ke ci fanno alle spalle!,,il fatto è ke nn si può prescindere,dal fatto ke ognuno debba fare la sua parte,ki ha le palle di candidarsi m5s ha il dovere di farlo per tutti noi e gli altri contribuiranno meglio ke possono,con passandoparola,scrivendo,cercando lavoro e pazientando xkè ormai (30-38enni)se riusciamo a fare figli e una famiglia ecc,,lo dobbiamo solo al fatto di nn aver sclerato e di aver resistito e nn aver perso tutto il lavoro ke abbiamo fatto,finanziando un sistema a capito di una figlia di fornero qualunque o monti o nano ecc visto che se qualcuno si impoverisce qualcunaltro s'arricchisce.
sorridendo!mi chiedo cosa un partigiano newage, cibernetico, dovrebbe fare per farsi sentire davvero se nn partorire un m5s!,ma i partigiani nn stavano seduti!johnny insegna!perciò proviamo a resistere, partecipiamo, crediamoci, tiriamo avanti(anche se con poco)non gonfiamoci il fegatoper un ignorante brunetta qualunque.poss..dobbiamo vincere

matteo d., italia Commentatore certificato 06.09.12 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, hai fatto benissimo a riproporre questo commento. Hai fatto davvero benissimo.

Luigi Bonardo Commentatore certificato 06.09.12 16:02| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Ripetita juvant.
LORO, sono così:
Un avvocato, stà esaminando la causa assieme al suo cliente:
Avvocato - Qui, li inculiamo.
Avvocato - Anche qui, li inculiamo.
Avvocato - No, qui, ti inculano.
Avvocato - Qui, li inculiamo.
Avvocato - Qui, ti inculano.
Avvovato - Anche qui, ti inculano.
Il Cliente:
Ma avvocato, perché quando abbiamo ragione noi, " li inculiamo" e quando hanno ragione loro, "mi inculano?"


antonio d., carrara Commentatore certificato 06.09.12 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Ci lamentiamo di come qualche anziano ha derubato le prossime due/tre generazioni del proprio futuro.
Indebitando l'Italia, svalutando e svendendo quanto di buono era stato costruito, alla ricerca ossessiva di denaro.
Abbiamo l'occasione di interrompere questo "trend", cambiare la politica e realizzare la democrazia in Italia.
Quello che ci tengo pero' a mettere in risalto, e' come le attuali giovani generazioni stiano agendo in maniera altrettanto irresponsabile nei confronti delle risorse del pianeta.
Stiamo esaurendo il petrolio, immettendo nell'atmosfera tonnellate e tonnellate di anidride carbonica, e cosi' stiamo alzando la temperatura dell'atmosfera..
Stiamo, alla ricerca del profitto, affamando popolazioni intere, sfruttando i loro territori...
Ancora come i nostri genitori, la ricerca ossessiva di profitto guida le nostre scelte.

Sono sicuro che la scienza ci verra' incontro, che ci permettera' di vivere in maniera piu' sostenibile, ma comunque verra' un giorno in cui i nostri figli dovranno pagare il debito che noi stiamo contraendo col pianeta, cosi' come i giovani di oggi stanno pagando e per le prossime generazioni dovranno pagare i debiti dei loro padri.

Bisogna che impariamo a guardare un po piu' avanti.
Noi del movimento 5 stelle, che siamo una avanguardia in tutti i sensi, bisogna che guardiamo avanti.
Non voglio lasciare ancora debiti ai miei figli.

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 06.09.12 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Alle 13,30 ascoltavo su rainews l'intervento del presidente Monti al congresso del PPE.
Durante il discorso il professorone ha detto che l'euro è il PINNACOLO di questa costruzione definita da lui cattedrale gotica (europa).
Va bene il pinnacolo ma qualsiasi individuo capisce che per costruire s'inizia dalle fondamenta e poi lentamente si sale.
Con quale "magia" il pinnacolo si sorregge?
Vado a chiederlo al mio amico muratore forse mi può dare una risposta sensata......

stefano m. Commentatore certificato 06.09.12 15:56| 
 |
Rispondi al commento

aggiungo una cosa.
se qualcuno mi dicesse di rinunciare alla mia pensione in cambio di un posto di lavoro, qualsiasi lavoro purchè ben remunerato e a tempo indeterminato per i miei figli, accetterei al volo.
sarebbe un modo per ristabilire l'ordine naturale delle cose.

liliana g., roma Commentatore certificato 06.09.12 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...credo che non bisognerebbe mai generalizzare,
spesso la verità sta nel mezzo, in equilibrio...

In questi decenni ci sono stati certamente giovani che hanno sguazzato nel benessere prodotto dai genitori, genitori magari permissivi ma, ci sono stati anche tanti ragazzi che hanno
sofferto, patito e subìto l'impossibilità di rendersi autonomi, l'umiliazione di dover pesare sulle spalle dei propri genitori, credo, senza dubbio, qualcosa di devastante per entrambi.


Niente è più sbagliato in questo momento storico che mettere Le Persone CONTRO tra di loro.
Se ancora non riusciamo a Liberarci dell'ormai noioso ma Quanto Mai Attuale "dividi e impera" ,
se Ancora non Comprendiamo Profondamente
Questa Storica Verità
Sarà Dura!!!

Certo è che tra genitori e figli, con tutti gli errori che si possono fare, C'è Amore.

IL NEMICO VERO PURTROPPO E' ALTROVE...
MOLTO ASTUTO E SENZA SENTIMENTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!

anib roma Commentatore certificato 06.09.12 15:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PAgare degli Assassini che ci Indebitano e mandarli ad Ipotecarci la Vita, ancor pagati con la maggiorazione degli Interessi, e non accorgersi, scusate, ma è da Cretini.

Se lo raccontassi all'Estero, non ci crederebbero.
Pensare che loro, han tanato persin le Creste di Napolitano sui Voli.
E noi gli lasciam Distruggere le Intercettazioni per Mafia.

Non Popolo, non Persone.
Molluschi.

enrico w., novara Commentatore certificato 06.09.12 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Daniela Santanchè si è confessata con il giornalista Roberto Alessi, al White Café Restaurant a Forte dei Marmi, ma pare che in molti si fossero distratti ………..non pochi sono pronti a scommettere che l’esuberante pidiellina non indossasse biancheria intima.

Difficile stabilire se ciò risponda al vero, lasciamo giudicare i nostri lettori.

luciano c., basilicanova parma Commentatore certificato 06.09.12 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Bello questo post.
Sopratutto obbiettivo.
Come era facile allora trovare un lavoro.
Ne sono la dimostrazione vivente.
A 11 anni garzonetto in negozio, a 13 aiuto benzinaio per 12-13 ore al giorno.
Studiare la sera per prendere quel "pezzo di carta" che speri possa farti star meglio.
A venti, il "posto fisso", elettricista in un grande cantiere navale.
Quaranta gradi nella pancia della nave in estate, temperature polari in coperta d'inverno.
Archi di saldatori negli occhi, scalpellini nelle orecchie, lana di vetro e amianto nei polmoni.
Una vera goduria, e pazienza se adesso le mie ossa sono un po' disintegrate, i miei occhi sono stressati, le mie orecchie rifiutano di fare il loro dovere e se dopo cento metri di passo svelto devo sedermi e rifiatare.
Ma avevo trovato il lavoro facilmente no! E quanti ne ho visti mollare dopo due settimane!
Quando la cantieristica andò in crisi, per non fare mesi di C.I., ho cambiato lavoro, ero pur sempre un elettricista di 5° livello.
Nuovo lavoro in una ditta di appalto delle F.S.
Impianti di sicurezza.
In trasferta nove-dieci mesi all'anno, mangiando panini e dormendo in quattro in una stanza per riuscire a mettere insieme qualcosa.
Certamente qualcuno sa cos'è la fatica pura, quella che quando arrivi a casa, o in albergo, sbatti sul letto, senza avere neanche più la forza di mangiare.
QUARANTADUE anni di quella vita(trentotto segnati, quattro rubati) più gli anni di lavoro da ragazzino che non contano.
Io sono di quelli fortunati, posso, magari ancora per poco, raccontarlo, ma quanti ne ho visti andarsene pochissimi anni dopo aver lasciato il mondo del lavoro. Vecchi compagni distrutti dal mondo perfetto che c'era in quegli anni, dove tutto era facile.
Ora dovrei sentirmi in colpa perché avrei rovinato le future generazioni con i miei poco più di mille euro di pensione.
Tengo a precisare che questa storia non è solo mia, è comune a tutta una generazione, ed in nome di essa ti contraccambio il vaffanculo.

cesco 06.09.12 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Semplicemente meraviglioso e veritiero

Alessio Stecca 06.09.12 15:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Monti e Fornero si abbracciano dopo l’approvazione della riforma del lavoro.
Strano Orgasmo.

Da noi, s'usa ancor che si Monti Passera...

enrico w., novara Commentatore certificato 06.09.12 15:42| 
 |
Rispondi al commento

ancora non abbiamo capito che bisogna combattere! forse molti pensavano che tutto era organizzato che cera un sistema una legge o un valore.invece l'unica legge e il denaro e lunico valore il potere. sarà dura ma bisogna reagire. anche per quella generazione che ha trovato tutto pronto casa,lavoro,conto in banca,casa al mare,ecc. forza allora il M5S può essere una chance per cambiare,l'alternativa e aspettare il botto!ma attenzione potrebbe esser molto molto forte.

fred 06.09.12 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna introdurre la "GIUSTIZIA GENERAZIONALE!" che significa processare chi, della generazione precedente alla nostra, ha fatto il debito pubblico senza ottenere risultati. Bisogna introdurre il REDDITO MINIMO GARANTITO per preservare il nostro popolo italiano ed evitare che in Italia conviva il primo mondo dei ricchi privilegiati e il quarto mondo degli schiavi. Bisogna introdurre il "REDDITO PROPORZIONALE" per evitare che i debiti dello Stato esplodano solamente per mantenere privilegi assurdi come le pensioni d'oro. Il reddito di ciascun dipendente pubblico o privato deve essere STRATIFICATO e garantito ovvero deve essere la risultante dello stipendio minimo garantito+ stipendio proporzionale al debito dell'ente o dello Stato+ stipendio legato al lavoro effettivamente svolto+ stipendio premio. Ora, qualsiasi cosa succede nessuno deve rimanere senza il minimo vitale o finire alla mercè di schiavisti e allo stesso tempo non possiamo aumentare la benzina per mantenere il "risciò!" ai pensionati d'oro!!

mario mario Commentatore certificato 06.09.12 15:40| 
 |
Rispondi al commento

LA PAZZA IDEA DI BERSANI? LUI A PALAZZO CHIGI E RIGOR MONTIS AL QUIRINALE!

Nessun problema.
Quando scoppiera' la Rivoluzione, non guardera' in Faccia...

enrico w., novara Commentatore certificato 06.09.12 15:37| 
 |
Rispondi al commento

BREVE STORIA DI UNA GENERAZIONE.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.09.12 15:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In italia c'è la Crisi. Già.
Ma la Crisi, prima che economica, è culturale e morale.

Dal punto di vista morale, occorre ricordare a certi bacucchi degni di molto rispetto (almeno secondo il loro proprio parere...)
che i figli NON sono tenuti a pagare i debiti dei loro genitori.

Le eredità scomode si possono rifiutare. Un sedicenne non può certo affacciarsi al mondo con 35000 euro di debito, da pagarsi alle condizioni di un ignoto creditore, perchè si tratterebbe di schiavitù per debiti, per giunta di schiavitù per debiti contratti non in proprio, ma dai genitori.

Questi principi furono affermati in italia fin dal 1200, per intervento diretto di Sant'Antonio da Padova, riconfermati a Roma nel 1500 per San Filippo Neri.
Fanno parte della dottrina sociale della Chiesa, materia evidentemente poco nota agli attuali ecclesiastici porporati specialisti in buonistici e generici richiami all'acqua di rose che non ricordano affatto lo stile del Cristo, cui sono tenuti ad uniformarsi.

Ora, il rifiuto ostinato a voler leggere l'attuale realtà in chiave morale comporta una conseguenza molto semplice: non si capisce niente.

La Crisi sembra qualcosa così, che capita come capita che un giorno fa bello e un giorno piove, da accettare come fosse nel normale corso della Natura. Non ci sono errori nè peccati, non ci sono colpe. I problemi si risolveranno da soli, basta affidarsi con fiducia ai buoni Euroburocrati, ai Professoroni d'Economia, ai Gran Funzionari dei Partiti, alle Grandi famiglie italiani, come gli Agnelli e i Benetton. Più Banche. Più Finanza. Più Europa. Più Organismi Internazionali. Più Globalizzazione. Più Lavoro (meno retribuito, s'intende...).

Addìo, vado a lavorare

Stefano P

Stefano P., Torino Commentatore certificato 06.09.12 15:35| 
 |
Rispondi al commento

beppe stai diventando famoso nel mondo, guarda in russia dedicano a te un servizio sul telegiornale:

http://www.blinkx.com/watch-video/италия.-%5C%22движение-5-звезд%5C%22-рвется-к-политическим-звездам/ZqD1dOhF3TDc1nkU4dskjg

non fermarti ora, stai facendo qualcosa di epocale!

alessandro bardi 06.09.12 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Giuliana di Ferrara ricoverata al Gemelli.

Carneade: chi era costui?

Di solito, anche se han parti di gemelli, le scrofe le lascian partorire nel porcile.
Tutto impegnato Arcore?

enrico w., novara Commentatore certificato 06.09.12 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Troppe Seghe.

Aveva ragione Mao.

enrico w., novara Commentatore certificato 06.09.12 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quante sacrosante verità. Vedo in questo articolo quanto predico io negli ultimi tempi! Ci dicevano "studiate!" e poi vedevo che quelli con la terza media con contratto a tempo indeterminato, magari persone nemmeno di grande cultura elevata. E io un mazzo così per andare a scaldare panini in Autogrill! Ora mi chiedo: quando avrò dei figli, dovrò dire loro "Studiate che vi troverete bene!" o cosa? :S

Antonino S., Genova Commentatore certificato 06.09.12 15:26| 
 |
Rispondi al commento

è vero è proprio così!
Io sono al mio 40° anno di lavoro, quando iniziai a lavorare ricordo che chi rimaneva oltre i 35 anni di contributi veniva additato come "colui che ruba il posto a uno giovane" ora invece è tutto diverso, noi anziani al lavoro e ci hanno costretti e i giovani a casa.
Solo nella nostra classe sociale il lavoro è precario, gli stipendiati della politica sono lì da almeno 30 anni e i prof. come Monti,la Fornero e Napolitano occupano posti anche a 80 anni suonati, e si vede poi cosa combinano! Il cervello ad una certa età è un po' arrugginito, la realtà vista da un 30enne e da un 80enne sono cosa ben diversa!

un'arrabbiata 06.09.12 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Cacchio ! Ora la BCE può acchiapparsi illimitatamente i bond dei Paesi Porcelli !
Traduzione :
Cacchio ! Ora ci tocca tirar fuori i soldi da dare alla BCE per comprarci il debito che lo rivenderà ai mercati a un tasso di interesse più basso che lo rivenderanno in Italia a un tasso di interesse più alto che ci tocca tirar fuori altri soldi da dare alla BCE per ricomprarcelo.
Bella mì finanza creativa ..ma codesti quando morono !?

Pit G. Commentatore certificato 06.09.12 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente! Bravo Paolo G.

Elio G., Toronto, Canada Commentatore certificato 06.09.12 15:24| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Caro beppe o chi per lui gradirei sapere se consideri degna di essere presa in considerazione la riflessione perorazione che il magistrato Paolo ferraro ti propone in questo video

http://www.youtube.com/watch?v=H_cf7sA0Y2s&feature=player_embedded

maria grazia mosconi 06.09.12 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Giro...giro tondo...manteniamo una massa di magnapaneauffo...in politica..Banchieri e lobby di monopolisti....i politici ci diccono:...abbiamo vissuto sopra le n/s possibilità...i Banchieri:...avete fatto troppo debito pubblico e privato...le Lobby:...i monopoli sono cosa buona e giusta!!!
Se vogliamo farli il culo...basta prendere e portare i risparmi via...cosa aspettiamo di essere strangolati dalle banche?...di prendere i n/s con il contagogge..max 50 euro...!!e chi pagarà le loro competenze...!!
Questa è l'ennesima prova che hanno paura che portiamo via i soldi....ci vogliono schedare,misurare,controllare ciò che spendiamo e come lo spendiamo...è roba da matti...!!!!
Il M5S deve togliere "ossigeno" alle banche nostrane...organizzando in modo legale una transumanza oltre confine!!!
La Paura fa 90..!!!a breve dovremo dire anche quante volte andiamo a pisciare!!
Colpire il sistema Bancario equivale a colpire il potere..!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 06.09.12 15:18| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE ERRATA CORRIGE
"L'UNICA COSA CHE E' CAMBIATA E' LA GLOBALIZZAZIONE..."

carla g., padova Commentatore certificato 06.09.12 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi! chi ha iniziato lavorare in nero nel ricco nord est negli anni 60 (parlo del 1967) ha lottato prima per avere dei contributi da apprendista, circa 4-5anni di apprendistato quando andava bene, ha lottato per avere quella tutela alla svalutazione galoppante che si chiamava scala mobile.
Che è stata sempre accusata essere il motivo scatenante la crescita del costo della vita, peccato che il costo della vita cresceva prima dell'invenzione scala mobile, e cresce molto di più da quando l'hanno tolta.
ha lottatoo per non lavorare 6 gg. o 6 e 1/2 la settimana, a prescindere dalle 40 o 48 ore. H alottato per le ferie pagate per premi produzione per straordinari pagati e controllati, peccato lo stato abbia sempre tassato di più gli straordinari dell'ordinario.
L'UNICA COSA CHE E' IL MERCATO RICHIESTA/OFFERTA.
CON LA GLOBALIZZAZIONE E CONSEGUENTE DELOCALIZZAZIONE UN ARTICOLO LO FAI DOVE COSTA MENO E NON ESISTONO RIVENDICAZIONI SINDACALI.
L'INPS POI LO VOGLIONO AFFOSSARE PERCHE' DEVE SERVIVERE COME IN PASSATO SOLO ALLA COMPRAVENDITA DI VOTI.

carla g., padova Commentatore certificato 06.09.12 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Gli amministratori italiani hanno fatto debiti illimitati fino a 2 mila miliardi.

Ora (Draghi) cominciano a minare tutta l'Europa.
Cosa aspettate amici Tedeschi a uscire dall'euro ? Ma mandate tutti i cialtroni mangiasoldi a quel paese...Meglio soli..prima di far la fine dell'Italia...Ricordarsi sempre dell'8 Settembre...Aspetto contromosse intelligenti da parte Deutschland.

klaus k. Commentatore certificato 06.09.12 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Insulti? Vivo per strada non so da quanto mi sono beccato anche una febbre tifoidea da una falda acquifera inquinata che non posso curarmi perche non ho i soldi per le medicine, devo vagabondare da una citta all'altra perche per i pasti alla caritas dopo un po serve la residenza, l'inverno e' sempre piu' vicino, di lavoro neanche a parlarne (residenza o non residenza), una parvenza di un minimo di reddito di cittadinanza per sopravvivere a cui tutti speravamo che con l'abolizione dell'articolo 18 la forner

Per fortuna ogni tanto si ride con giambavasco 06.09.12 15:11| 
 |
Rispondi al commento


Ciao a tutti del M5S,


Sono uno di quelle fortunatissime persone che si resero conto dell' inutilità dell' università già dal secondo anno.
Malgrado l'entusiasmo iniziale ed i voti decisamente buoni mi accorsi che non stavo apprendendo niete se non introduzioni basilari ad argomenti enormi che non sarebbero mai stati sviluppati, NIENTE DI UTILE, niente di organizzato al fine di una professione.
Troncai la farsa deludendo mia madre e tutti i miei conoscenti che mi commiserarono, giudicandomi un cazzone, uno che lascia le cose a metà, uno di quelli che non ha finito l'università e che farà il magazziniere o chissà cos'altro.
Con umiltà, ripartendo dal basso, accodandomi agli ultimi in un certo senso, ho, inizialmente a dure spese, imparato un mestiere partendo da zero.
Ora sono soddisfatto, ho ottime prospettive qui e all'estero; l'umiltà mi ha salvato in mezzo a tanti terronastri che millantano posti di comando inesistenti per una nazione che sta cadendo a pezzi anche a causa della loro inedia e tanti "bauscia milanez" che davvero credono di poter reggere il confronto con le imprese mondiali con la fabbricchetta di papà.

Questa è la mia esperienza:

STATE LONTANO DA TUTTO CIO' CHE COSTITUISCE IL NOSTRO IMMEDIATO PASSATO, FONDATE IL VOSTRO FUTURO SULL'ECCELLENZA DELLA MANODOPERA UMILE ITALIANA, NON CONFONDETE LA TEORIA CON LA PRATICA, RIBUTTATEVI NEL MONDO.
LA SCUOLA E' L'INTERMEDIARIO INUTILE ED INCOMPETENTE TRA VOI ED IL MONDO DEL LAVORO PERCHE' E COSTITUITA DA PERSONAGGI CHE NON HANNO MAI LAVORATO. STRAPPATE L'ATTESTATO SE VI SERVE, MA POI IMPARATE IL MESTIERE!!!

Ho scelto di cambiare per sopravvivere. Ecco perché. Chi mi derideva, oggi mi dice che sono fortunato ad avere un così bel lavoro... La verità è che mi sono fatto un mazzo così per costruire le basi sulle quali fonderò con successo pressoché sicuro il mio futuro.
Ho ventisei anni, ho sofferto già tutto il possibile, sono vecchio da morire.

Tu continua a studiare, vedremo chi la spunta.

Marco Bravi

Marco Bravi 06.09.12 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Il mettere le generazioni contro è il giochino di chi ha portato alla rovina questo paese. Io sono un genitore che lavora da quasi 40 anni, che ha sempre pagato le tasse, che mi hanno prolungato l'età pensionabile (grazie a quella gentil donna della Fornero), che ha allevato un figlio che a 28 anni è disoccupato (ed è uno che non si mai risparmiato facendo qualsiasi lavoro). Questo giochino serve solo a chi ha come i politici (tutti da mandare a lavorare i campi, visto che nella loro vita non hanno mai lavorato). Noi 50-60 enne veniamo accusati di provilegi? Cazzate. Se si vogliono chiamare privilegi il diritto alla pensione, al welfare ecc, sono invece frutto di battaglie nostre e dei nostri padri per avere un paese civile. Tutte le persone hanno diritto di vivere con dignità. Per uscirne basterebbe poco, oltre ad avere gente seria al potere. Cominciando col dare 1000 euro al mese ai disoccupati che, in caso di rifiuto dopo due-tre chiamate per qualsiasi lavoro, perderebbero questo diritto. Ma intanto i giovani non si sentirebbero soli ed emarginati e anche l'economia, quella vera, se ne gioverebbe: poter spendere due-trecento euro al mese per comprarsi una giacca o andare al ristorante, rimetterebbe in moto l'economia, si creerebbero più posti di lavoro. Basta mandare via questi ladroni che ci stanno affamando. Altro che mettere le generazioni (oneste) contro.

stedo54 06.09.12 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... studiammo per imparare un mestiere!”. Lo imparammo. Dopo averlo imparato ci dissero: “Che peccato però, tutto quello studio per finire a fare ...
quello che qualcun altro -incapace di comprendere ciò che dall'alto della sapienza acquisita si riesce a vedere e comprende- ti chiede di fare, ti impone di fare, o accetta che tu faccia. Ma dall'alto della tua sapienza riconosci chiaramente quanto sia errato, o quanto quella operazione abbia poco respiro. Ma quell'altro non ti segue, e allora se così vanno le cose o verrà riprodotto sempre il conosciuto, e non l'innovante oppure qualcuno resterà a guardare.
Non si può negare che la grande massa di disoccupati -alcuni si preferiscono studenti, per poterlo negare- non è solo per carenza di attività, è anche una forma di "obiezione di coscenza" ad un certo stile del funzionamento adulto fin troppo diffuso, il campo del lavoro appunto, campo proprio dell'adulto.(Manca la remunerazione a troppe attività ed è tutto alla luce del sole: tirocini, praticantati, volontari, stage, un enorme buco nero).

Un grande errore sarebbe il ricreare
-ciò che lascia fuori troppi dal circuito,
-che non va bene a troppi e
-che non andava bane nemmeno in precedenza
... solo perchè è meglio il precedente già fallimentare che il tendere al progresso: questa sarebbe solo paura infantile.

Luca V 06.09.12 15:02| 
 |
Rispondi al commento


In linea con il post:
IL DIARIO DI UN SEGAIOLO (DI GIANNI VESTRI).


A diciotto anni ero arrapato ma le donne non mi volevano perchè senza esperienza.

Poi sono cresciuto ma le donne non mi volevano perchè non avevo una lira.

Poi è cambiata valuta, ma le donnne non mi volevano perchè non avevo un euro.

Ora che ho i soldi, infatti ho il computer, le donne non mi vogliono perchè sono diventato vecchio ed ho la uàllera (in napoletano scroto con i coglioni che arrivano alle caviglie)....


Arrivederci torno a fare quello che ho fatto negli ultimi trent'anni, cambio pagina per trovare uno spunto...

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 06.09.12 14:59| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Non cadiamo nella trappola: quell'intreccio putrido tra politica, mafia e finanza che ha prosperato sulla pelle degli Italiani è ancora là, intatto e riverniciato da "Governo Tecnico", che continuerà a far sputare sangue agli uni ed agli altri: un patto di solidarietà tra generazioni è d'obbligo, ma, per carità, prima di tutto leviamoci dalle palle questi mezzani della Democrazìa.......

harry haller Commentatore certificato 06.09.12 14:57| 
 |
Rispondi al commento

GIOVANI, NON SIATE CONFORMISTI! COSTRUITEVI VOI, CON LE VOSTRE FORZE, UN FUTURO BELLO E SOSTENIBILE! (FORSE IL “MOVIMENTO 5 STELLE” VI POTRA’ ANCHE AIUTARE ?!…)

2 di 2

Non fatevi condizionare dai messaggi consumistici e televisivi. Superate il Vostro ego individuale. Siate positivi. Sentitevi parte di una comunità di Persone attive, buone e amiche. Godete nel condividere ciò che avete e nel mettere le Vostre capacità ed energie a disposizione degli Altri. Bandite l’ ignoranza e il dogmatismo dalle Vostre menti. Connettetevi al Divino e alla natura, alla Madre Terra, aprite i Vostri cuori, in campagna, in natura, starete bene e vivrete sani, soddisfatti. Ogni giorno sarete svegliati dal canto degli uccelli, accarezzati dal vento e baciati dal Sole. Le vostre notti saranno illuminate dal cielo stellato. I Vostri coetanei di città, invece, più sfortunati di Voi, vivranno in promiscuità, rinchiusi in ridicole scatole di cemento a respirare i gas di scarico delle automobili, e saranno anche assordati dai rombi dei motori! Quale qualità della vita preferite allora?

http://solferino28.corriere.it/2012/06/19/linda-28-anni-ho-detto-no-a-scuola-e-universita-per-non-fingermi-quella-che-non-sono/

Salute e prosperità a Tutti!

Lux Luci 06.09.12 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Permettete un sorriso?

http://www.youtube.com/watch?v=pChKzWHiBEw&feature=player_detailpage

Finalmente in modo assolutamente chiaro il velo di dubbi ed incertezze si alza sulla situazione Italiana senza equivoci e viene alla fine indicata a noi tutti la direzione giusta per un futuro migliore!

Italiani.....Italiani......:)

Francesco Roma*****

Francesco S., Roma Commentatore certificato 06.09.12 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Da corriere.it

.....
Cancellato di notte il divieto anti-Parentopoli
Blitz in aula, sì a fondi per società no profit di moglie fratelli dei consiglieri regionali
Regione Friuli-Venezia Giulia / Cancellata una norma durata solo 12 anni
Cancellato di notte il divieto anti-Parentopoli
Blitz in aula, sì a fondi per società no profit di moglie fratelli dei consiglieri regionali

Fratelli, sorelle, figli, cognati e cugini degli amministratori del Friuli-Venezia Giulia stanno libando nei lieti calici: la legge che impediva ai loro congiunti di dare soldi regionali alle società di parenti è stata, almeno in parte, abolita.
.....

Carlo C., Milano Commentatore certificato 06.09.12 14:54| 
 |
Rispondi al commento

GIULIANO FERRARA DALL’ALTRO IERI NOTTE E’ RICOVERATO AL POLICLINICO GEMELLI PER UN MALORE.

azz... se per la polverini avevano chiuso un intero piano - figuriamoci cosa faranno per la degenza di questo container di meerda !!!

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 06.09.12 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Credo sia chiaro il perchè di tanti si presentano con le liste proprie. HAnno una paura puttana di trovarsi senza un cazzo da fare.

IL PROBLEMA E' CHE CI SARA' QUALCHE COGLIONE DI ITALIANO CHE VOTERA' ANCHE PER FEDE, SGARBI, ETC: ETC.

Alessandro T. Commentatore certificato 06.09.12 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta con queste trite e ritrite discussioni fatte apposta per dividerci in fazioni, come è purtroppo nel nostro dna di "non" popolo.
chi ha ragione? i guelfi o i ghibellini?
vi rendete conto quanto sia fuorviante impostare una discussione in questo modo.
serve a qualcosa stabilire in modo netto e inconfutabile da che parte sta la ragione? ma soprattutto, è possibile?
io credo di no. partendo dalla mia esperienza posso solo affermare che lo prendo in quel posto sia come pensionata "privilegiata" sia come madre di figli della "generazione perduta"
i miei cosiddetti "privilegi" me li sono comunque sudata e le leggi allora, anche per merito di lotte durissime, lo permettevano.
a chi dice che è colpa nostra rispondo che nessuno al tempo aveva la sfera di cristallo per prevedere lo scempio di oggi, ma ammesso che fosse stato possibile cosa dovevamo fare? rifiutare in massa la pensione? no, grazie, è troppo presto, non voglio pesare sulle casse dello stato, lavoro un' altra ventina d'anni.
senza contare che molti sono stati quasi costretti alla pensione anticipata da aziende in furioso sfoltimento negli anni 90, come le ferrovie.
oppure pensiamo alle tante pensioni baby regalate alle donne come "risarcimento" per la mancanza di servizi sociali a sostegno della famiglia.
riconosco che nei ruggenti anni 80 ho potuto "viziare" i miei figli, se viziare vuol dire non fargli mancar niente, buon mangiare, buon vestire, buon studiare. ora che la musica è cambiata si adattano a tutto, supermercati, alberghi, case di cura, call center, parchi, e non rifiutano perchè "ho studiato tanto per abbassarmi a questo" ma si fanno due conti "mi resta qualcosa del magro stipendio tolte tutte le spese?" e solo in base a questi calcoli decidono se accettare o no un lavoro.

liliana g., roma Commentatore certificato 06.09.12 14:50| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi su Dell'Utri : "Solo donazioni ad un amico" . 40 milioni un regalino? Mangano persona perbene(condannato all'ergastolo per duplice omicidio).
Pensare che in taluni Paesi ci sono politici che spariscono dalla scena politica per aver copiato la tesi di laurea.

klaus k. Commentatore certificato 06.09.12 14:45| 
 |
Rispondi al commento


IL PAESE E' SANO

Se è vero che siamo la seconda forza politica del paese o come nel minipost accanto, quasi la seconda forza politica senza soldi e privilegi , semmai duri ostacoli ; vuol dire che il paese è sano , che c'è una speranza concreta.

Si tratta quindi di consolidare , cementare ,quanto fatto e continuare a crescere come numero di cittadini che ci esprimono consenso.

Le storie,libri ,disperazione ,miseria si accendono e spengono come bolle di sapone , musica o chiacchiere se poi non si finalizzano le energie.

Se il paese non fosse sano , una forza politica movimento che non promette soldi , anzi li taglia ,che non promette privilegi,anzi li azzera,che non permette lunghe militanze( max due mandati ) ,che non promette una sega in un caos comunque finalizzato,che " non sistema parenti , mignotte ,cugini e somari " non troverebbe grande seguito.

Ovvio che la mela del potere , sta portanto comunque ad un assalto alla diligenza ?

ahhhh, non credo perchè non ci capiscono un xazzo!

non capiscono cosa siamo , come siamo organizzati e come agiamo

non capiscono come entrare con i loro portaborse , perchè non appena entrano gli scopriamo e cacciamo a calci in culo.

Stronzi fra di noi , ma tutti uniti contro di loro

E' difficile capire , perchè ,- tanto siamo in uno spazio "privato" sappiamo ben poco anche noi , un po' piu' di una mazza ( su modalità , organizzazione , scelta candidati , modalità , piattaforme ... ) e questo li manda nel panico .....perchè pensano che sappiamo...ma non trapela nulla .

Cercano quindi i giornalai di seminare divisioni su epurazioni , eppure nel movimento uno conta uno ,tutti contano poco piu' di un xazzo....

Cercano di insinare dubbi sul programma :

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/cosa-succede-se-vince-grillo/2190432/8
che non siamo ancora pronti.

ahhh, basta riuscire a fare 1/5 del programma attuale , 1/4 della manovra dei cittadini , 1/6 dei punti dello sviluppo italia e sono MORTI. !

Tinazzi


tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.09.12 14:42| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Spero che l'indiscrezione sulla bozza del decreto sulla crescita sia una bufala, diversamente credo proprio che la nostra generazione sia già perduta da tempo.
La gente non si è resa conto che questa è una guerra, combattuta da una parte dal potere economico e finanziario di un gruppo ristretto di persone e dall'altra da un esercito di schiavi, NOI, quelli che sopravvivono del proprio lavoro, persone oneste, semplici.
Non discuto per alcuna ragione la lotta alla frode fiscale, ma poi quando giornalmente vedo relegate nei trafiletti striminziti di cronaca spicciola, quella dei giornalisti più arditi, le notizie relative alle razzie di bottini, consumate da avidi banchieri, bancari e finti imprenditori, che alla luce del sole, scambiandosi ricchi "favori", frodano istituti di credito per i quali e con i quali lavorano, io non ci sto. Le loro operazioni non hanno bisogno del bancomat, fiumi di contanti non giustificati vanno e vengono nel sistema bancario italiano senza che nessuno ci badi.
Fatture false, bilanci falsi, leasing immobiliari e mutui fondiari milionari, erogati con estrema facilità ad imprese che non possono permettersi neanche di avere credito dal pizzicagnolo.
Al contrario le imprese serie, quelle che lavorano, investono, fanno crescere i lavoratori e le loro famiglie non hanno diritto a nulla, per il semplice fatto che non allungano la stecca al direttore di banca, al capo area, o a qualche membro del consiglio di amministrazione, oppure perchè magari si sono rifiutati di fare un paio di pieni di carburante allo yacht attraccato in costa smeralda di qualche presidente di istituto di credito.
Questa è la realtà italiana, chi la nega e parte dell'ingranaggio.
Per combattere i veri evasori fiscali basterebbe poco:
Detenzione preventiva per la frode fiscale sopra i 100.000,00 Euro, immediato ritiro del passaporto, blocco dei beni, ritiro della tessera del Codice fiscale reso obbligatorio per l'acquisto di beni e servizi.
E l'Italia Rinasce.

FRANCO N., ROMA Commentatore certificato 06.09.12 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Tremonti alle Politiche con una lista!

Legislatura nuova, gente nuova. Almeno in superficie. L'ex ministro dell'Economia scende in campo per soccorrere il Paese, ma lo farà con volti e nomi freschi. "Non con generali di vecchia armata, non con marionette di se stessi -dice in senso metaforico- ma con una lista piena di giovani".

cazzo,dopo sgarbi,giannino,fede
ecco un altro supergiovane allo sbaraglio;
è tutto un pullulare di pantegane
in cerca di sistemazione
e qualche crosta di formaggio
da rosicchiare impunemente !

Che allegro banchetto - eh?

M5* for ever !

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 06.09.12 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma sì non ci dobbiamo lamentare noi giovani, dobbiamo combattere per il nostro fututo, VERO?

Dobbiamo essere competitivi, VERO?
Dobbiamo staccarci la testa l'un l altro, e fregarci tra di noi per vedere poi chi si può permettere di più.

Dobbiamo essere competitivi, Ma non fra di noi ma verso la conoscenza e i metodi che ci consentono di capire che possiamo vivere dignitosamente tutti; e che la finalità del nostro lavoro non è riuscire a comprarci un oggetto, ma RiSPETTo verso noi stessi!! Così un giorno non ci odieremo, non diremo ma tu vecchio ed io giovane, perchè il vecchio farà il vecchio e il giovane farà il giovane.

Michele D. Commentatore certificato 06.09.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento

con questa gente siamo ancora troppo democratici.

aspettiamo le prossime elezioni buffonate e poi vedremo cosa fare.

niamo suppo Commentatore certificato 06.09.12 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma di cosa ci lamentiamo?

Prima era così uno studiava si preparava in un instituto tecnico o lo che sia

l'imprese ti chiamavano perche cercavano "bravi estudenti" da inserire

avevi un contratto di formazione ti esplotavano ma imparavi un mestiere

errato? non era la legge della vita

MA POI SIETE ARRIVATI "I FENOMENI" CHE PARLANO DI COMUNISMO MA MAI HANNO VISTO UNO

ARRIVANO I FENOMENI DICENDO "E CADUTO IL MURO DI BERLINO"

BASTA comunismo basta qui basta la

e la globalizzazione stà scrivendo il NUOVO

il GUEB il qui il là e i giovani sono macellati praticamente in nome della CRESCITA

in nome dei Mercati
IN NOME DI QUESTO CAXXXO!

è una vergogna! IL NUOVO si??

bene questa storia della esplotazione dal uomo per l'uomo è vecchia come la famme


volevamo questa PORCHERIA

ADESSO A NON LAMENTARSI RAGAZZINI, ECONOMIA DI MERCATO, IPOD, IPAD, IPHONE

grazie STEEVE!

Ascoltate uno che questo film lo ha visto

ci stanno mangiando il futuro e tutti ad aspetare il NUOVO

nuovo? si nuova INCULATA

DATEMI MIO MONDO DA PRIMA DALLA CORTINA DI FERRO

ci lamentiamo che i giovani non hanno futuro!


VOLEVAMO QUESTO STEEVE! ADESSO A BALLARE

si si lo sò i comunisti mangiano i bambini

aggg a me con banane verdi? a papà gorilla?

El mundo de Mafalda, (Mondo) Commentatore certificato 06.09.12 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Secondo alcune voci, l'Italia potrebbe venire esclusa dal G8. Nonostante l'importanza di questa possibilità, in Europa non circola alcuna notizia a riguardo.

http://www.articolotre.com/2012/08/italia-fuori-dal-g8/105066

Edgar Allan Poe Commentatore certificato 06.09.12 14:39| 
 |
Rispondi al commento

http://punto-informatico.it/3597491/PI/News/berners-lee-mappa-del-mondo-connesso.aspx

Edgar Allan Poe Commentatore certificato 06.09.12 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare: a proposito dei giovani italiani bistrattati e derisi. Ci sono anche i giovani che rimangono in Italia e che cercano di costruire il loro futuro aprendo, con enormi sacrifici, un'impresa e che devono combattere, oltre che con una burocrazia e un fisco sanguisuga, contro omertà, clientelismo e mafia. E' il caso di mio nipote che,dopo anni di tirocinio, poco più di un anno fa ha aperto un'impresa di Pombe Funebri e si è ritrovato a lottare per poter lavorare perchè qui nella centralissima Senigallia ( e non stiamo parlando di sud) ci sono 3 imprese Funebri che hanno il monopolio dei funerali grazie a intrallazzi, mazzette e un conflitto d'interessi lampante. Infatti una di queste imprese gestisce l'obitorio dell'ospedale e ha amicizie autorevoli e complici all'interno dei reparti dell'ospedale. Ora però la festa sulla pelle dei defunti e dei loro cari sta per finire. La Procura sta indagando e parecchie teste salteranno e il Comune di Senigallia dovrà finalmente aprire gli occhi!
Per maggiori informazioni consultare questo link:http://www.senigallianotizie.it/1327323908/concorrenza-sleale-tra-le-imprese-di-pompe-funebri-a-senigallia

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 06.09.12 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il capitalismo senza protezioni sociali come il reddito minimo garantito degenera in schiavismo e sadomasochismo.

mario mario Commentatore certificato 06.09.12 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Proclama il cavalier pompetta :
"dell'utri e mangano persone per bene !"

...già
e per la riabilitazione di AL CAPONE
ci stiamo lavorando... con ghedini e soci

:)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 06.09.12 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Monti :"Insofferenza verso la Germania".

Ottimo! Se la Germania non piace, perche' non lasciarla perdere e arrangiarsi da soli ?
Mica e' un obbligo aspettare soldi dal Nord Europa....tirare fuori gli attributi e far vedere di essere capaci a farcela.Ma perche' continuare con il cappello in mano davanti alla Merkel? Dignita' non ne avete?

klaus k. Commentatore certificato 06.09.12 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dichiarazioni made in italy.

Monti: " la ripresa non si vede ma e' dentro di noi"
Dell'utri: " il mio eroe e' Mangano,altro che Borsellino"
Fornero: "Il lavoro non e' un diritto".
Alfano:  "PDL? Il partito degli onesti".
Berlusconi: "La Merkel? Una culona inchiavabile".
Casini: " Viviamo in un'epoca in cui il superfluo è la nostra unica necessità". 
Bersani " Ora si parli dell'Italia"
Renzi 2009: "Per candidarsi alle primarie bisogna terminare i mandati".
Casini 2: " I matrimoni gay sono incivili".
Vendola: " Voglio sposare il mio compagno".
E. Letta: " Meglio un voto al PDL che a Grillo"
Bersani: "Abbiamo diritto a stare due giorni col padre e la madre".
Cicchitto:" Deputati in ferie o crisi di governo".
D'Alema: "No al posto fisso, si alla flessibilita' ".

Ma con questi " signori" dove vogliamo andare?

Sabrino Di Renzo, Gradara Commentatore certificato 06.09.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io sono uno di questi,ditemi che il movimento e' vicino al 51% fatemi sognare,io tornero' in occasione delle votazioni ,spendero piu di 2000 euro per il viaggio ,al solo scopo di andare alle urne e votare m5s cerchero' di convincere altri,poi me ne tornero' via all'estero ,sperando di poter vedere finalmente quello che sogno ,epurazioni di massa ,gente mandata a casa con ignominia ,processi ai corrotti incapaci ladri
grazie M5S il mio voto non vi manchera'

p.s. spero di poter tornare a fare impresa in italia

marco fa Commentatore certificato 06.09.12 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sento molti: "Va' all'estero" come consiglio per i giovani e non.
Io sono stato 10 anni tra Italia ed estero,avevo un buon lavoro.La globalizzazione non solo l'ho toccata ma me ne sento anche colpevole.Colpevole di aver oliato l'ingranaggio.Poi pero' 3 anni fa ho detto basta,voglio fare qualcosa per il mio Paese,per me,per i miei figli,per un futuro.Ho aperto una mia attivita'.Ho rinunciato a tutto,schifato.Sarei potuto andare fuori all'estero a lavorare,le offerte c'erano.Ma poi vedevo il mio Paese soffrire,il Paese del mio vecchio nonno,che ci ha sputato sangue sopra governato da una manica di ladri che ci ha portato alla rovina e mi son detto: "non se tu che te ne devi andare,SONO LORO!".
Io lotto per mandare via questa casta di politicanti che tanto male hanno fatto, e se il M5S non e' un partito,non ha futuro o non ha programmi (calzate..) non mi interessa.Se puo' essere la leva per aprire il sistema VIVA IL M5S!

SONO I POLITICI CHE SE NE DEVONO ANDARE, NON I NOSTRI GIOVANI.

Bob C., Rieti Commentatore certificato 06.09.12 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Gioca GRATIS!!! a mena l'onorevole.

http://pinoz6700.blogspot.it/

Buon divertimento.

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 06.09.12 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Eh, eh, eh, ma se me lo dicevi prima
Eh, se me lo dicevi prima
Come prima
Ma sì se me lo dicevi prima
Ma prima quando
Ma prima no
Eh, si prendono dei contatti
Faccio una telefonata al limite faccio un leasing
Se me lo dicevi prima
Ma io ho bisogno adesso, sto male adesso
Ma se me lo dicevi prima ti operavo io
Ma io ho bisogno di lavorare io sto male adesso
Eh sto male e sto bene macché il lavoro e mica il lavoro
Posso mica spedirti un charter
Bisogna saperlo prima che dopo non c'è lavoro, prima, capito
E allora è bello
Quando tace il water
Quando ride un figlio
Quando parla Gaber
E allora sputa su chi ti eroina
Perché il mondo sputa
Proprio quando nasce un fiore
Perché iniettarsi morte
è ormai anche fuori moda
Perché ce n'è già tanti che son venuti fuori
Oh, sei ancora qua
Vabbé, quanto sei alto
Uno e novanta
Eh eh eh non vai bene
Come non vado bene
Non vai bene
Se me lo dicevi prima ti dicevo che noi abbiamo bisogno della gente giusta
Tra l'1,60 l'1,60, tra l'1,60, capito
Cioè ho capito che quando uno sta male deve arrangiarsi da solo
E allora sarà ancora bello
Quando ti innamori
Quando vince il Milan
Quando guardi fuori
E sarà ancora bello
Quando guardi il tunnel
Che è ancora lì vicino e non ci credi ancora
Ne sei venuto fuori e non ci credi ancora
E ci hai la pelle d'oca e non ci credi ancora
Ti sei sentito solo
In mezzo a tanta gente
Sì ma guarda che di te e degli altri
A questa gente
Non gliene frega niente
E allora sarà ancora bello
Quando tace il water
E sarà anche più bello
Quando scopri il trucco
E allora sarà bello
Quando tace il water
Quando spegni il boiler
Quando guardi il tunnel
Quando, quando senti il sole.

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 06.09.12 14:24| 
 |
Rispondi al commento

un'idea. Quando ci saranno le elezioni e i politici dovranno andarsene, si potrebbe creare uno zoo dei politici, con ingresso a pagamento. Sarebbero tanti i visitatori a voler vedere queste specie in gabbia, con relativa scheda esplicativa di quel che hanno fatto. E cosi' potrebbero rendersi utili restituendo quello che ci hanno rubato...

Ugo D., Nice Commentatore certificato 06.09.12 14:24| 
 |
Rispondi al commento

chi ci ha ridotto cosi' ah un nome e un cognome (o hanno un nome e unn cognome).
capisco il "sono tutti gugali" ma almeno per i motivi detti dal post quelli che hanno creato questo sistema assurdo e malsano non sono da votare neanche sotto tortura.
ricordiamoci poi che per creare un sistema cosi' deleterio hanno sacrificato senza tante remore una persona, per dire quanto sono deleteri certi personaggi.

francesco 06.09.12 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma me lo dovevi dire prima che hai perso il lavoro,

Bisogna sempre dirlo prima che hai perso il lavoro”.


http://www.ilsussidiario.net/News/Musica-e-concerti/2011/8/18/JANNACCI-Enzo-e-quella-poesia-di-un-Italia-che-gli-intellettuali-non-vedevano/4/201120/

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 06.09.12 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


La chiusura dei post di Giovannino:

caro Umberto, purtroppo non ci siamo riusciti!!!
^^^^^^^^^^^^^
Prova un'altra volti ...oggi non hai vinto!
hahahhahaha...siete ridicoli!
Vi dovreste vergognare!

oreste mori, La spezia Commentatore certificato 06.09.12 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOGLIONO OBBLIGARE TUTTI AD APRIRE UN CONTO CORRENTE PER FAR GUADAGNARE SEMPRE PIU' LE LORO BANCHE! VOGLIONO COSTRINGERCI AD UTILIZZARE LA CARTA DI CREDITO PER SPESE SUPERIORI AI 50 EURO PER FAR GUADAGNARE SEMPRE PIU' LE LORO BANCHE! TOGLIERANNO DALLA CIRCOLAZIONE IL DENARO CONTANTE: PER POTER CONTROLLARE OGNI NOSTRO ACQUISTO E OGNI NOSTRO MOVIMENTO, E PER FAR GUADAGNARE ALL'INFINITO LE LORO BANCHE! SENZA BISOGNO DI USARE SOLDATI, STANNO INSTAURANDO UNA MOSTRUOSA DITTATURA DELLE BANCHE! E NOI CHE FACCIAMO? UNA BEATA MINCHIA! ORMAI GLI ITALIANI SONO IRRIMEDIABILMENTE UN POPOLO DI IGNAVI, INDEGNI PURE DELL'INFERNO !!!

DITTATURA BANCARIA 06.09.12 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

179)Caro sig. L.Vimercati (pd) VADA PURE LEI A FARE IN C...!

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 06.09.12 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Anche le precedenti generazioni non stavano bene:
Ricordo che chiusero gli avviamenti(scuola pubblica) per far posto esclusivamente alle scuole Medie che dovevano essere il trampolino di lancio dei giovani verso lo studio(medie superiori ed Università)
Vennero chiuse le scuole professionali.
A La spezia la scuola allievi operai fu chiusa(assumevano in Arsenale Militare i giovani che uscivano dalla scuola)
L’Oto Melara aveva una scuola di preparazione professionale,si chiuse anche quella.
Gli allora giovani andavano presso qualche artigiano,dopo aver finito le scuole elementari,per imparare un mestiere e venivano assunti come apprendisti,dopo di che o trovano posto dove aveva fatto l’apprendistato oppure si rivolgevano ad altri artigiani o tramite concorsi presso qualche azienda che li richiedeva.
Pertanto i giovani furono costretti ,se vogliamo a credere nella scuola ,nel diploma e nella laurea, abbandonando i”mestieri”.
Questa è stata la strategia scellerata degli allora politici.

oreste mori, La spezia Commentatore certificato 06.09.12 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=YdH3-9_RaCE


Me lo dovevi dire prima!...Ma prima quando? Come prima quando ?Prima!!Prima vuol dire prima ..adesso è tardi…prima me lo dovevi dire…Prima!!!!!
Ecco caro Blog a cosa si ridotto il nostro paese in mano a gli inetti,ai furbetti del quartierino, ai ladri e truffatori ed imbroglioni di mestiere ed in attesa di diploma statale e universitario in materia.
Che bellissimo post questo e che fotografia impietosa e per questo preziosa e corrispondente in pieno a quella verità che da sempre cerchiamo, scacciati dalla nostra stessa nazione dalle frasi tipo: “Andate per il mondo a darvi pane!”
Mentre noi ci sgranocchiamo comodamente il paese a casa nostra ,cari imbecilli cittadini vecchi e giovani….:)

Ogni volta che ai nostri politici e governanti chiediamo ragione di questo disastro,o di un lavoro inesistente e perso,di un uomo che muore per aver voluto essere onesto,di una famiglia sul lastrico,di una generazione senza futuro,la risposta è:
“….Perciò prima me lo dovevi dire ….Prima.”

Italiani……..Italiani…………
Italiani......

Francesco Roma*****
Cinque Stelle
RM

Francesco S., Roma Commentatore certificato 06.09.12 14:17| 
 |
Rispondi al commento

..."dall’alto dei loro lavori trovati facilmente negli anni ’60, con uno straccio di diploma o la licenza media, quando si vinceva facile davvero"
Quanto mi fa rabbia questa parte dell'articolo... è così vera. Ricordo ancora Padoa Schioppa quando disse che eravamo dei bamboccioni senza voglia di lavorare, incolpando NOI della disoccupazione che LORO avevano contribuito a creare. Non si può andare avanti così.

Joseph Carpenter 06.09.12 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo articolo, voto 10.
Sono anch'io emigrato ed ancora in cerca però, e mi chiedo perchè devo sacrificarmi per loro. La Scienza e le Invenzioni devono gorvenare no questi stupidi. L'Economia è una scienza corrotta dal sistema, perchè se economia significa conservare, il PIL non dovrebbe essere accettato come misura del nostro livello di vita, perchè significa consumo. Io non lavoro per pagare le spese a pochi eletti, io devo lavorare per il bene comune. La scienza non ha un ego, non impone, ma mette tutto in discussione. Abbiamo permesso a lungo che pochi potessero farsi gioco della Mediocrità, per i loro interessi. Il ricco deve avere massimo 5 volte di più del più povero!!

Michele D. Commentatore certificato 06.09.12 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

invece alla minetti han detto: non studiare, fai la zoccola, ed entrerai in consiglio comunale: detto, fatto!

ermanno c. Commentatore certificato 06.09.12 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è male, un bel post per mettere i giovani contro i vecchi, un bel post anche per sparare panzane!
L'italiano giovane o vecchio che sia rimane sempre italiano, lamentoso, irresponsabile, scaricabarile, totalmente inconsapevole dei rapporti causa effetto, tele-dipendente, luogo-comune-dipendente, un deficente totale in due parole!
Sapete quali erano i partiti più votati dai giovani precari e dai giovani disoccupati?
Non voglio nemmeno dirvelo, l'avete già indovinato!
E continuano a votarli!
Le cose che gli dicevano di fare di volta in volta come è scritto in questo demenziale post, non gliele divcevano certo i genitori, quelle cose le hanno sentite alla televisione, nei vari tg12345678!
E continuano a vederli!
Ma che importa, tanto poi si può fare un bel post lamentoso!
Voi siete responsabili di quello che abbiamo oggi esattamente come tutti gli altri, me compreso!
Andatevene affanculo anche voi!

luca ., Ancona Commentatore certificato 06.09.12 14:14| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Post autocommiserativo e per nulla costruttivo, informativo o anche solo di denuncia.

A proposito di scuola, perchè non parliamo di tutti i paletti che le varie "riforme" hanno costruito per impoverire la qualità dell'insegnamento, spacciandoli per miglioramenti meritocratici?

Classi (nelle superiori) con fino a 30 alunni (con tolleranza di + 3%) e accorpamento di quelle sotto i quindici (anziché fare il contrario: ma così si insegna peggio e non è possibile seguire i più in difficoltà; o si è costretti a lasciare i migliori per conto loro). O del numero degli alunni sotto i quali un Istituto perde la sua autonomia portato a 600 (da 500), anziché fare il contrario: naturalmente per lo stesso motivo.

Va be', sarà per un'altra volta, eh?

Alberto Rizzi

Roberto2 Rizzi Commentatore certificato 06.09.12 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi ne ho sentite di tutti i colori...


Le slot machine a 200 metri da scuole e ospedali che significa ?

Sono entrato in una tabaccheria ed ho trovato un lenzuolo sul quale c'era scritto che i tabaccai protestavano contro la norma dell'unione europea che voleva mettere foto di tumori su i pacchetti e voleva eliminare i colori e i marchi dai pacchetti,e allora perchè permettono di venderle ?


Ma l'ultima l'ho letta un minuto fà, ed è quellache in Italia è stato instituito l'albo degli striscioni da stadio, per velocizzare le pratiche di autorizzazione all'esposizione della stronzata ultras....


ANDATE AFFANCULO !

Non voi...

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 06.09.12 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra i dossier italiani c'è quello su un'azienda milanese che sta diventando un caso mondiale: è l'unica a mettere sul mercato un'arma cibernetica, come loro stessi la definiscono. Un apparato dichiaratamente "offensivo" con potenzialità sconvolgenti chiamato Remote Control System, Rcs. Lo ha inventato la Hacking Team che dal suo quartiere generale di via Moscova conduce un marketing altrettanto aggressivo. Rcs è il più moderno cavallo di Troia concepito finora: un Trojan che entra in computer e smartphones per trasformarli in uno strumento a disposizione dello spione. Cattura, copia e trasmette ogni dato: mail, conversazioni telefoniche o Skype, pagine Internet consultate, password, post sui social network, posizione satellitare. Non solo: può attivare telecamera o macchina fotografica dell'apparecchiatura, filmando o facendo scatti all'insaputa dell'utilizzatore. E far partire il microfono registrando le conversazioni che avvengono nelle vicinanze. "E' come se gli infilassimo dentro un agente segreto, che non verrà mai scoperto", recita la loro brochure.

https://www.facebook.com/notes/mastrorilli-biagio/quanto-siamo-spiati/10150397050470919


copiato dal film In ascolto - The Listening ??

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 06.09.12 14:10| 
 |
Rispondi al commento

GRANDISSIMO BEPPE- GRANDISSIMO QUANDO HAI DICHIARATO GUERRA AL SISTEMA NEL LONTANO ANNI 80- AI LADRONI SOCIALISTI DI CUI CRAX & COMPANY- ALL'EPOCA ESISTEVANO I PENTAPARTITO- ATTUALI RICICLATI E INFILTRATI PDL- DEL CAZZO-FALSI COMUNISTI-VEDI BERTINOTTI-BERSANI-D'''ALEMA-VELTRONO IL TOPO D'AMATO...E COMPANY- SUPER PAGATI-SONO CLASSE 1949- SIAMO COETANEI- NOI SAPPIAMO CHI SONO? E CASA HANNO FATTO? E COSA VOGLIONO ANCORA FARE? NON BISOGNA ASSOLUTAMENTE PERMETTERLO,--ABBATTERE- I FALSI SINDACALISTI - RICCHISSIMI, CON LE RETTE MENSILI IN BUSTA DEI POVERI LAVORATORI, SPAZZARE VIA LA CLASSE POLITICA STRACORROTTA.WWW MOV. 5 STELLE -

CONAN- CONDOTTIERO Commentatore certificato 06.09.12 14:09| 
 |
Rispondi al commento

e poi dicono "bamboccioni" per far pure ricadere la colpa sui giovani, dopo averli derubati.

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato 06.09.12 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che i politici attuali devono essere rimossi in blocco e messi in condizione di non nuocere.

Gigio Il Pendolare 06.09.12 14:06| 
 |
Rispondi al commento

A proposito dei giovani italiani bistratti e derisi. Ci sono anche i giovani che rimangono in Italia e che cercano di costruire il loro futuro aprendo, con enormi sacrifici, un'impresa e che devono combattere, oltre che con una burocrazia e un fisco sanguisuga, contro omertà, clientelismo e mafia. E' il caso di mio nipote che,dopo anni di tirocinio, poco più di un anno fa ha aperto un'impresa di Pombe Funebri e si è ritrovato a lottare per poter lavorare perchè qui nella centralissima Senigallia ( e non stiamo parlando di sud) ci sono 3 imprese Funebri che hanno il monopolio dei funerali grazie a intrallazzi, mazzette e un conflitto d'interessi lampante. Infatti una di queste imprese gestisce l'obitorio dell'ospedale e ha amicizie autorevoli e complici all'interno dei reparti dell'ospedale. Ora però la festa sulla pelle dei defunti e dei loro cari sta per finire. La Procura sta indagando e parecchie teste salteranno e il Comune di Senigallia dovrà finalmente aprire gli occhi!
Per maggiori informazioni consultare questo link:http://www.senigallianotizie.it/1327323908/concorrenza-sleale-tra-le-imprese-di-pompe-funebri-a-senigallia

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 06.09.12 14:04| 
 |
Rispondi al commento

VICENZA - Imbucata ad Asiago il 16 agosto, una cartolina è arrivata a Nove (Vicenza) il giorno 20 dello stesso mese. Non ci sarebbe nulla di strano, se non che la spedizione della missiva risale a ben vent'anni fa.

http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=217231&sez=NORDEST

ecco ....ora ....magari ..pensate ...che fosse stata una conferma della richiesta di lavoro.......

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 06.09.12 14:04| 
 |
Rispondi al commento

È una grande attenuante di responsabilità, nascondersi dietro un “è colpa degli altri”, ci si pulisce la coscienza, ci si crede migliori !

.. penso ai vostri genitori, a quelli che hanno provato a cambiare con il voto e non votando a quelli che hanno creduto nei referendum, ed a quelli che con i sampietrini e un: “vi seppelliremo con un sorriso” ci hanno provato, METTENDOCI LA FACCIA !

.. io che ho qualche anno ho delle responsabilità che mi sento addosso, perche ho creduto e credo, nella democrazia, nella non violenza e votando qualcuno che sembrava diverso ( anche se non volevo e non era nei patti), gli ho firmato una cambiale in bianco sul futuro, che mi è tornata protestata !

Ho creduto che i politici capissero quello che i cittadini con un referendum gli hanno detto : “STATE LONTANO DAI SOLDI”, pensavo servissero di esempio i processi dove politicanti con la bava alla bocca non riuscivano a controbattere alle accuse dei magistrati, ho anche creduto che una categoria come quella dei politici dovesse inevitabilmente cambiare e provare a migliorarsi nell’onestà, quando le persone invece che sputargli addosso, hanno solo buttato delle monetine nella loro faccia!

.. evidentemente non c’è nulla che serve, certa gentaglia, deve solo perdere ed essere messa nella condizione di non fare altri ed ulteriori danni !

.. oggi io ho una speranza e spero anche gli “inesperti”, se fanno parte dell’Italia, invece che accusare chi guarda lo sport dovrebbero coglierla, provando ad aiutare chi vuole cambiare questa politica corrotta!

Roberto B. Commentatore certificato 06.09.12 14:04| 
 |
Rispondi al commento

alle prossime elezioni non si vota per nominare un governo e un parlamento.non si tratta di scegliere il centro destra o il centro sinistra.le prossime elezioni sono un referendum e la domanda è una sola:vuoi continuare ad essere amministrato da vampiri?bisogna,semplicemente rispondere si o no.

vito asaro, mazara del vallo Commentatore certificato 06.09.12 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che fare una guerra tra generazioni ( vecchi e giovani ) non porti a nulla, bisogna guardare al futuro con un occhio al passato per non ripetere gli stessi errori.
Io e' vero avendo ormai (64 anni ) ho usufruito di
tanti vantaggi che i giovani d'oggi neanche si sognano.
Negli anni 60 i giovani e meno, insieme abbiamo cercato di conquistarci un pezzo di felicità ma non stavamo con le mani in mano a lamentarci , siamo scesi in piazza tutti insieme e con forza abbiamo lottato. Guardare al passato non ha piu' senso , ormai non tornerà piu', svegliamoci, svegliatevi, scendiamo in piazza organizzati, ( il blog ci aiuta , ma non e' tutto , in molti non sanno cos'e' il M5S e Beppe Grillo) facciamo sentire la nostra forza e vedrete che molti ancora si uniranno a noi.
Italiani !!!!
Max Car

max car 06.09.12 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma quale risveglio qui ci stiamo avviando in un sonno irreversibile...

buonanotte a tutti spero che al risveglio non ci avranno ammazzati tutti...

alessio montalto Commentatore certificato 06.09.12 13:58| 
 |
Rispondi al commento

insomma se di fronte ad una cosi lampante evidenza continuiamo a votarli e,quindi,ad autorizzarli a massacrarci,siamo solo da buttare nel cesso e tirare la catenella.

vito asaro, mazara del vallo Commentatore certificato 06.09.12 13:55| 
 |
Rispondi al commento

...grazie per dare voce alla nostra disperazione...
nulla di peggio dell'ipocrisia dei vecchi che sono buoni solo a dare lezione e sono stati pessimi esempi

gaeatno c. 06.09.12 13:54| 
 |
Rispondi al commento

No so chi sia Paolo G. e non so neanche se il post sia farina del suo sacco. tuttavia, lo trovo a dir poco splendido.

Giovanni Africa, Reggio Calabria Commentatore certificato 06.09.12 13:54| 
 |
Rispondi al commento

spero nel Risveglio delle Persone per bene e che mettano fine con scioperi generali ad oltranza alla farsa di questa politica

alessandro g., magenta Commentatore certificato 06.09.12 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Un Parlamentare italiano, ha un compenso mensile DOPPIO di quello di un parlamentare Tedesco.
Un Operaio Italiano, ha un compenso mensile, che è la META' di quello di un Operaio Tedesco.
E LORO nostrali?
Tutti a chiedere che i parlamentari Tedeschi, mettano la firma di avallo sul debito italiano.

antonio d., carrara Commentatore certificato 06.09.12 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho 21 anni. Laurea triennale a pieni voti e ansia per il futuro. Nel senso che sto facendo di tutto per guadagnarmelo, e i risultati ce li ho.

Poi mi guardo intorno, vedo miei coetanei (e purtroppo anche piú vecchi di qualche anno) senza arte ne parte, abitutati ad avere tutto senza mai essersi guadagnati niente.

E allora mi trovo a dissentire con questo post.
Un tempo i nostri nonni (genitori) non avevano niente e hanno dovuto costruirsi tutto dalle macerie di una guerra. Ora noi se non abbiamo un iphone in tasca e la connessione permanente a FB (senza dimenticare vacanze di tre mesi ogni estate e cazzeggio durante l'anno fino a sessione d'esami) non siamo contenti. Non credo sia colpa loro, dei famosi 60enni, nessuno ci sta togliendo il futuro. Il mio me lo sto costruendo, ripeto, con successo. Ma ho dovuto spaccarmi la schiena e rinunciare a tutta una serie di cose. Quelle a cui la mia generazione non é capace di rinunciare, perché abituata ad avere e basta.

E allora non vedo un futuro roseo per il nostro paese. Se non andrá qualcuno al potere che obbligherá i giovani a scegliere, non permettendogli di galleggiare "in attesa" o fare scelta a solo peso futuro della societá, penso che saremo messi molto male.
Voglio vedere tra una decina di anni i 25enni che ora frequentano ancora una triennale senza futuro a che porta andranno a bussare lamentandosi che qualcuno gli ha rubato il futuro,e non riconoscendo che invece sono stati essi stessi a non saperselo creare.

Enrico Zaffini 06.09.12 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco cosa succede a dire sempre "Signorsì".

Giovanni Piuma Commentatore certificato 06.09.12 13:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

http://nieuwsuur.nl/video/413352-beppe-grillo-verovert-italie.html

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 06.09.12 13:46| 
 |
Rispondi al commento

esatto! Centrato in pieno! La mia storia...quella di molti, purtroppo! Ma l'orrore é pensare che si é costretti a lasciare il proprio paese, quello che una volta era il più bello del mondo, che tutti ci invidiavano, dove venivano a viverci americani, tedeschi, francesi, inglesi, australiani...,a causa di questa masnada faccendieri/politici. Perché ce l'hanno rubato!! Se noi si gridava, non ci prendevano sul serio, o ci prendevano per pazzi, e le forze dell'ordine li difendevano, come oggi! Oggi c'é internet...sarà la volta buona che la gente comune si riprenda questo paese purtroppo in macerie!

Ugo D., Nice Commentatore certificato 06.09.12 13:46| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi io non dico che la MMT sia la bibbia...
ma vi invito quantomeno ad informarvi su ciò che dice PAOLO BARNARD...

non valutate solo per sentito dire...informatevi personalmente e non lasciate che siano gli altri a decidere quello che è giuosto o sbagliato...

non vi affidate totalmente ad un unico DIO, giudicate sempre con occhio critico...
MMT SUMMIT ripeto INFORMATEVI

NON DATE NIENTE PER SCONTATO...I POTENTI VOGLIONO CHE LA MASSA NON VENGA A CONOSCENZA DI DETERMINATE COSE...

alessio montalto Commentatore certificato 06.09.12 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando dicevo in giro le stesse cose che sono nel post, mi rispondevano che erano tutte scuse e che eravamo una generazione di viziati.

lucifero 06.09.12 13:43| 
 |
Rispondi al commento

E Monti predicò la teoria della Nuova Scienza che ha nome "Dentrologia del benessere" che recita:
-Mi dicono che c'è, ma anche se non la vedo e non la sento, devo cercarla "DENTRO di NOI!".

"E' vero che la ''ripresa non la si vede nei numeri ma io invito a constatare che la ripresa, se riflettiamo un attimo, è dentro di noi ed è una cosa che adesso è alla portata del nostro paese e credo anche che arriverà presto".

***Dal discorso della MONT-magna***

Non siate accecati dall'ira,
Avete occhi per vederla,
Non siate sordi,
avete orecchi per sentirla,
Non siate insensibili,
avete mani per toccarla,
Non siate diffidenti,
avvicinatevi a me:
"Ancora per poco la ripresa non la vedete,
ma presto apparirà ai vostri occhi.
Preparate le vostre bocche e i vostri denti,
la ripresa dispenserà tanto lavoro
che vi permetterà di procurarvi cibo a volontà.
Basta credermi e crederci.
Non è manderò a Mare e Monti la ripresa
che anche se ancora non vedete,
fidatevi di me: -La Ripresa C'E' !

Parola di Mario Monti.

PS
Telefonate a "Chi l'ha visto\a?"

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.09.12 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.
- Mahatma Gandhi -

Questo motto oggi vorrei dedicarlo a tutti quei bloggers che scrivono qui e che vengono continuamente derisi e attaccati.
Ci troviamo oramai sul “punto” del motto: tra il 3° e il 4° step.
La vittoria è vicina poiché la consapevolezza collettiva della “reale” situazione si sta allargando in Italia come all’estero inghiottendo ogni forza contraria: sia essa bianca, verde o rossa.
La forza di questa “consapevolezza” è incolore come l’acqua o l’aria: è difficile vederla ma è facile percepirla. E’ a destra, a sinistra, dietro, davanti sopra, sotto, ma soprattutto dentro.
E’ la forza dell’Evoluzione, legge di questo nostro Universo, al quale nessuno può sottrarsi.

Il mio inchino è per tutti. Grazie

Nirananda 06.09.12 13:43| 
 |
Rispondi al commento

ho letto poco fa su tgcom24 di un automobilsta di savona che ha investito un gatto senza soccorerlo ..rischia una multa da 1.500 euro(controllare) e alle 12,30 un'altra notizia su studio aperto la quale dieva di una persona anziana al volante ,si è messa a suonare il clacson per far spostare dalla strada 4/5 ragazzi dai 20-25 anni,gli stessi hanno malmenato l'autista che pero' è riuscito a sfuggire agli aggressori..non contenti lo hanno seguito sino a casa e li lo hanno pestato ha sangue ,ora la persona anziana è in ospedale in coma.i ragazzi sono stati denuciati a piede libero!!!!! ma non sarebbe tentato omicidio? credo che questi due episodi sono lo specchio di come funziona la giustizia ,molto sommaria e poco uguale x tutti molto di piu per far cassa che come gravita' dei fatti

lucianociano 06.09.12 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra opportuno segnalare la fonte da cui questo post è tratto, vi mando dunque il link originale: http://torto45.wordpress.com/2010/10/29/hello-world/

Paolo Sisci 06.09.12 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento di aver segnalato per primo questo splendido post, quando fu pubblicato un paio di giorni fa.
Sacrosanta realtà

Bruno M. Commentatore certificato 06.09.12 13:40| 
 |
Rispondi al commento

La realtà descritta nel post di oggi nasce nel 1995 con l'introduzione del lavoro interinale (precedentemente vietato dalla Legge n. 1369 del 1960) tramite il “Pacchetto Treu” [http://tinyurl.com/7dflek7 ] varato dal governo di centro sinistra sotto Romano Prodi (quello attualmente sostenuto dalle mafie finanziarie internazionali per la carica di presidente della repubblica come degno erede di Napolitano e Ciampi...il distruttore della sovranità monetaria e dell'economia italiane). A questo si deve aggiungere l'ingresso di economie schiaviste e prive di diritti dei lavoratori come quella Cinese nel WTO , l'Organizzazione Mondiale del Commercio, per mano sempre del presidente dell'unione europea Romano Prodi [http://tinyurl.com/ydq9cpa].
Questa è la realtà e la Storia. So che i compagni piddini e grillini non la vogliono sentire e la negano in tutti i modi, ma purtroppo per loro sia la realtà che la Storia non si cancellano. So anche che tra qualche mese negheranno a loro e agli altri la realtà di questo video [http://tinyurl.com/cq69vbq]
Dove si vede un arrogante mantenuto di Stato ormai da decenni :
A) Sostenere che il governo Monti “è un successo della sinistra italiana”. Quindi cari compagni la riforma Fornero, le persecuzioni di Equitalia , l'IMU, la marea di tasse ecc..ecc.. sono tutti successi del centro sinistra...lo dice il compagno velista D'Alema.
B) Minacciare il popolo italiano dicendo che se non governa la sinistra si finisce come la Grecia e tutti perderanno quel poco di stato sociale rimasto. Perché questa è la democrazia secondo il compagno D'Alema: o si vota il centro sinistra che ha dimostrato in questi decenni di Storia di essere il partito cameriere delle lobbes capitalistiche globalizzatrici mondiali oppure D'Alema e compagni faranno di tutto, come hanno già fatto in questi anni, per mandare in fallimento il Paese con i metodi che tutti sappiamo.
C)Deridere e insultare una democrazia come quella Greca.
D)Sminuire alleati come Casini e Vendola

meditate gente, meditate... 06.09.12 13:31| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo aver magnato m...da lo scurreggiore è tornato!
Sparirà come puzza al vento!

oreste mori, La spezia Commentatore certificato 06.09.12 13:28| 
 |
Rispondi al commento

per tutti viva napoli
http://youtu.be/zp-2A-LMfi0

luciano c., basilicanova parma Commentatore certificato 06.09.12 13:27| 
 |
Rispondi al commento

il problema è il debito di 2.000 mld di € se vogliamo pagarlo aumentando le tasse, diminuisce il PIL , quindi diminuiscono anche le tasse riscosse e il debito non lo paghi, l'unico risultato che ottieni è quello di creare disoccupazione e deprimere l'economia, gli unici ad essere tutelati sono i dipendenti statali e parastatali( che rientrano nel PIL )che non producono nulla e che sono a carico dei pochi che rimarranno a produrre, quindi è inevitabile il fallimento, prepariamoci all'abbandono della nave, si salvi chi puo'.
Monti dice: "la ripresa ce l'abbiamo dentro", chissà da dove ce l'hanno introdotta.

adriano fontanot 06.09.12 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io voterò m5s perchè oggettivamente non c'è altra soluzione...

ma è evidente che si sta attuando la politica del "tutto fumo e niente arrosto", ma ditemi voi se non abbiamo da proporre alternative concrete che cosa pensiamo di cambiare...

si pensa solo a scrivere post e a vivere di speranza...

alessio montalto Commentatore certificato 06.09.12 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da uno che se ando 20 anni fa...
che dire... il post di oggi dice la verita....
a tutti quelli che in italia sono ancora li a menarsela... e li han votati da 20 anni... in piu si incazzano se l'italia perde gli europei e non scendono in piazza a difendere l'articolo 18.. le pensioni... e accetano maroni, berluska, bersani, monti fornero e la passera del passera.....
andatevene a fannculo!!!

gedeone gedeone 06.09.12 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, avrai sicuramente saputo della proposta di legge che limita a 50 euro i pagamenti in contanti e il resto solo bancomat! spero che la prima cosa che farai quando sarai in parlamento sarà togliere questa cag..ta pazzesca! ennesima legge dittatoriale volta solo ad aiutare le banche! HELP!

angela wood 06.09.12 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://youtu.be/zp-2A-LMfi0
x tutti viva napoli

luciano c., basilicanova parma Commentatore certificato 06.09.12 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Riassumerei in "Questa è la vita, se dai retta agli altri"
Rimango dell'idea di non dar retta a nessuno e costruirsi il proprio futuro

Giovanni 06.09.12 13:21| 
 |
Rispondi al commento

..e quelli risposero : "Già fatto ! Del resto non è che si potesse andare all'estero tutti quanti. Noi s'è dovuti restare, chi raccomandandosi al Berlusca, chi confidando nel Renzi, chi scrivendo nel blog di Grillo e poi votare per il Berlusca, il Renzi o anche l'M5S".
Che cosa si stia facendo tutti per impedirlo ?
Nulla più dei soliti cazzi nostri : l'unico aspetto che riesca a metterci tutti daccordo !
Buona giornata ..che c'ho ancora 4 ore di cazzi miei davanti.

Pit G. Commentatore certificato 06.09.12 13:21| 
 |
Rispondi al commento

L'analisi a prima vista è condivisibile e chi appartiene alla mia generazione (io ho 38 anni) ci si riconosce immediatamente.

Però non è vero che la battaglia da fare sia giovani contro vecchi, la battaglia è giovani e vecchi onesti contro giovani e vecchi disonesti; è chi vive o ha vissuto del proprio lavoro contro chi l'ha fatto rubando e sfruttando gli altri. Perché i vecchi che rispondono come nel post di solito sono quelli che già ai loro tempi hanno sempre avuto tutto facile perché sfruttavano gli altri.

Vittorio Bertola
Movimento 5 Stelle, Torino

Vittorio Bertola, Torino Commentatore certificato 06.09.12 13:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La meritocrazia in Italia non esiste.

Edgar Allan Poe Commentatore certificato 06.09.12 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il lavoro "sicuro" è una cosa propria dei paesi comunisti e infatti si vede che fine hanno fatto. Dato che era "sicuro" era anche maleorganizzato, improduttivo, aprogettuale...E poi sarebbe una prevaricazione gravissima nei confronti dei giovani. Uno deve essere SEMPRE valutabile e valutato. Ed essere remunerato in relazione alla sua produttività. E quando bussa alla porta un altro che viene ritenuto più produttivo di qualcuno improduttivo, è assolutamente corretto e SOSTENIBILE che quello improduttivo lasci il posto a quello ritenuto più produttivo. Naturalmente si tratterà di organizzare anche lavori meno remunerati per coloro che sono poco produttivi. Ma non esiste correttezza diversa dal retribuire ognuno in relazione alla sua produttività. Chi più bravo, più disposto a sacrifici, più ambizioso, più progettuale....diventerà responsabile, autonomo, imprenditore e altri più legati alla tranquillità rimarranno a fare lavori semplici. Non esistono altre soluzioni SOSTENIBILI. E tutto questo comunque c'è già abbastanza nel privato. Nell'italietta, quello che è indispensabile cambiare sono le situazioni di IMPRODUTTIVITA' DELLO STATO. Dove i "lavori" sono tutti organizzati per dare una buona sistemazione ai collaboratori e nessun buon servizio agli utilizzatori. A cominciare dalle Scuole. Ma tutti i servizi dello Stato italietta in genere. E queste improduttività COSTANO. E hanno provocato sovrattasse e sovraindebitamenti dello Stato. E i produttivi sono andati e vanno continuamente VIA.

roberto d'iseppi, verona Commentatore certificato 06.09.12 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentre Napolitano e la classe politica attuale non riescono a spiegarsi perchè lo pread è cosi alto, per loro non è veritiero che sia sopra i 400 punti....

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 06.09.12 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande! Sono felice di questo post! Lo avevo letto ieri. Fantastico. Tristemente fantastico.

Edgar Allan Poe Commentatore certificato 06.09.12 13:13| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Io ho interrotto l'università dopo un anno, avevo iniziato lingue, ma per quello che volevo fare non c'erano corsi "universitari".
Ho cominciato a lavorare come grafico, da autodidatta, durante il boom di internet, passando poi a cose più complesse mentre il mercato si contraeva, fino alla crisi.
Mai avuti grossi aumenti, stipendi sempre più in ritardo, nonostante avessi ormai una certa esperienza nel settore... e ho fatto la scommessa.

Sono in proprio e, nonostante gli alti e bassi, gli anni da dipendente mi hanno insegnato a scalare iva e tasse dai miei conti appena mi pagano le fatture. Non mi lamento, come ex dipendente, come imprenditore forse dovrei, visto che ho ancora la mia vecchia auto comprata usata già 11 anni fa, mentre di solito se non cambi dalla BMW in su ogni due anni gli imprenditori se la passano male...

La scuola? Quello che non va è che non guarda al futuro, ci sono corsi e indirizzi vecchi di decenni, non guardano nemmmeno lontanamente al mercato del lavoro.
Ho fatto da tutor a stagisti che uscivano da scienze della comunicazione con tanto di Master o corsi specializzati e non avevano idea del lavoro che dovevano fare, eppure poi ci è voluto così poco a insegnare loro cosa serviva.

Nel '92 avevo 17 anni e una mezza idea di andare in Inghilterra, ebbene, esistevano college con corsi per FUMETTO, VIDEOGAMES!!! 20 anni fa, oggi cosa c'è di simile in Italia???

Io continuo ancora a coltivare qualche sogno qua in Italia e dopo qualche corso sporadico, spero che prima o poi qualche ente destini due spiccioli e dia la possibilità a chi vuole fare formazione "seria" di creare delle scuole per rendere produttiva le gente, non per insegnare quello che c'è nel libro e basta...

Giancarlo D'Incognito (janka75), Bari Commentatore certificato 06.09.12 13:10| 
 |
Rispondi al commento

CORRUZIONE ALTA
Penso che con l’elevato tasso di corruzione il popolo italiano avrà una storia travagliata, dentro o fuori dall’Europa. Una CASTA inamovibile, arroccata in immeritati privilegi, rinsaldatasi con le stragi di Stato degli anni Settanta ed Ottanta del secolo scorso, andrebbe demolita al più presto possibile con la vera democrazia popolare. Aprendo il ventre verminoso di questa casta, si vede che ci sono elementi inchiavardati nei posti più alti della magistratura, dell’istruzione e di altri settori della pubblica amministrazione. Dalla casta, si spande come una galassia con contorni indefiniti, il parassitismo, l’inefficienza, le costose consulenze senza senso, gli sperperi delle opere pubbliche assurde e le ingiustizie di ogni ordine e grado. Una vera legge anti-corruzione non ci sarà mai perché coloro che dovrebbero approvarla sono i più corrotti.
GIUSEPPE C. BUDETTA

Giuseppe C. Budetta 06.09.12 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Degli addetti alla CarbonSulcis non si hanno più notizie.
La minierà non chiuderà fino al 31/12/2012.
A meno che non siano ignorati dai media (ed in questo caso me ne scuso) sono "rientrati" nei ranghi. Si mangia fino a Natale.
Poi la regione Sardena NON presenterà il piano per la riconversione a carbone pulito (o lo presenterà lacunoso... all'italiana per intenderci) e ricominceremo da capo. Rivolta
Nel frattempo quelli della Alcoa, dopo 4 mesi di lotta, forse avranno trovato un compratore, si tranquillizzeranno sapendo della visita dei compratori presso gli stabilimenti. Tranquilli
Verrà presentato un piano a marzo per la CarbonSulcis, decente, ed i minatori dinuovo tranquilli.
Nuovo giro di cartelle Equitalia ai contadini sardi, con manifestazioni a Cagliari e tentativi di sbarcare (con pestaggi) a Civitavecchia. Poi una comoda rateizzazione del debito e tutti dinuovo calmi a lavorare per pagare le tasse a questo stato di merda.
Poi gli acquirenti Alcoa ritireranno l'offerta ed allora nuova rivolta Alcoa e così via...

INSOMMA... ognuno guarda "lo interesse particulare". Quando ti viene lanciato il tozzo di pane che ti permette di mangiare altri due o tre o sei mesi... ti acquieti, per tornare a ringhiare quando finisce.

Ed ho nominato la Sardegna per restare sugli ultimi fatti di cronaca, ma è così per tutta Italia.

Vedrete che la CarbonSulcis alla fine chiuderà, ed Alcoa alla fine chiuderà. Vedrete.

Invece di organizzarsi/ci e prendere a mazzate tutti, solo due o trecento o cinquecento fanno adunate, occupazioni, proteste eclatanti... che non sposteranno di una virgola il risultato.

Credo che queste forze siano VOLUTAMENTE, da chi li rappresenta, tenute distanti, separate.

Tutti i padri di famiglia disoccupati ed i giovani senza lavoro, organizzati in una marcia a Roma, alla notizia che un ex ing Telecom ha 3.000 euro di pensione AL GIORNO da parte dello speaker, assalterebbero il parlamento. E' matematico. Nessuno li fermerebbe


Luis F 06.09.12 13:08| 
 |
Rispondi al commento

4) Il collaboratore-segretario del parlamentare deve essere assunto, a tempo determinato, dalla Camera o dal Senato. La relativa indennità va totalmente abolita.

5) E' fatto divieto agli organi locali di decidere spese per servizi senza avere la copertura finanziaria.

6) Dalla prossima legislatura la Camera dei deputati sarà composta da 360 deputati scelti dagli elettori nelle liste presentate dai partiti e dai movimenti, con fedina penale pulita. La Camera ha il potere di legiferare.

7) Il Senato dei cittadini avrà 120 membri, estratti a sorte, tra i cittadini che non sono mai stati eletti, e non sono candidati a organi elettivi, con una preparazione culturale di diploma di Scuola media superiore o laurea, età compresa tra 35 anni e 76 anni, con fedina penale pulita e che non posseggono quote di società televisive, o giornali, superiori al 5% Il Senato ha il potere di controllare le leggi approvate dalla Camera, dando un primo giudizio di costituzionalità, bocciando leggi che assegnino privilegi ai parlamentari, ed ai politici in genere, o leggi ad personam. Il Senato controllerà che le Regioni non debordino nei loro poteri legislativi e controllerà che gli stipendi dei consiglieri regionali siano inferiori a 5 volte lo stipendio di un impiegato di livello minimo, mentre gli assessori avranno 5,5 volte e il Presidente di regione non più di 6 volte lo stipendio base di un impiegato al livello minimo. Il Senato vigilerà che gli stipendi dei parlamentari siano compresi tra le 6 volte lo stipendio minimo di un lavoratore statale agli inizi di carriera ed un massimo massimo di 8 volte quello del Presidente della Repubblica. I senatori avranno uno stipendio 6 volte lo stipendio base di un lavoratore statale al livello minimo, ed avranno diritto ad un ufficio per poter lavorare a Roma, oltre al rimborso delle spese per il viaggio di andata e ritorno casa-Parlamento. Si può diventare senatori una sola volta.

Alberto Zennaro 06.09.12 13:03| 
 |
Rispondi al commento

E' proprio così!! Trovo che sia anche molto difficile far capire la situazione a chi oggi ha una pensione ed ha avuto un lavoro che, anche se faticoso, poteva garantire uno stipendio fisso con un buon potere d'acquisto. Conosco persone che ripetendo le parole dei tg e dei vari esponenti politici, ribadiscono che i giovani di oggi 'non hanno voglia di lavorare' ed elogiano il loro figlio/a che ha un lavoro; poi, quando anche il posto di lavoro del loro figlio/a è in pericolo, se la prendono con gl'imprenditori dell'azienda che per loro diventano all' improvviso degl'incapaci (mentre prima gli elogiavano). Insomma, oltre al danno economico-sociale-culturale-morale, i giovani di oggi si trovano contro, molto spesso, anche le precedenti generazioni (magari proprio i nonni o i genitori stessi); questo grazie soprattutto a chi sfrutta la situazione per metterci gli uni contro gli altri (politicanti televisivi in genere che così facendo distolgono l'attenzione dai quei problemi da loro stessi creati)...

ELENA B. Commentatore certificato 06.09.12 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Che bello! Il post di un commento letto ed apprezzato ieri

mariuccia rollo 06.09.12 13:02| 
 |
Rispondi al commento

altro passo x la dittatura finanziaria

questa mattina fuori la notizia che dal lug 2013 tutte le transazioni in contante superiori a 50 euro dovranno essere effettuate tramite bancomat.

ci siamo,siamo l'inico stato al mondo dove la tua moneta non puo' + circolare

saremo tracciati e monitorati ogni secondo della ns vita

la ns privacy non varra' + nulla

il + grande incubo di orwell si avvera

bastera' un clic a cancellarci dalla faccia della terra

ERASE, GAME OVER,

se avrai qualche problema con qualsiasi ufficio pubblico a quel punto sarai cancellato e dovrai andare a mendicare alla caritas

follia pura,

e quella stronza della Gabanelli che replica la sua puntata di Report sul non utilizzo del contante perche' indice di evasione

siamo fottuti e non lo vediamo
come ogni giorno infilano una norma che limita la ns liberta' in nome dell'onesta e dell'equita'

manifestiamo,manifestiamo
aiutooooooooooo

ferlingot 06.09.12 13:02| 
 |
Rispondi al commento

per riappacificare gli animi - 60enni Vs 20enni!


LA DEMAGOGìA DEI POLITICANTI CREA QUESTI MOSTRI

1. Lavoratore dipendente con paga inferiore a 1000 Euro/mese.

2. Elevata predisposizione a essere inchiappettato da banche, maghi e venditori telefonici o porta-a-porta; non potrebbe essere diversamente, se credono a un ex venditore di aspirapolveri. E' quello che il marketing chiama "target sviluppabile" (trad. "inchiappettabile").

3. La sua (inutile) esistenza si fonda sul piccolo imbroglio, sulle piccole evasioni, sul fregare quanto più possibile il prossimo; se è un pubblico dipendente è un fannullone e fare il lecchino e la spia per il capoufficio sono motivi di grande orgoglio personale.

4. Il suo appoggio a Berlusconi è per lui espressione di senso di appartenenza (sebbene virtuale) a una classe ricca e agiata che (ovviamente) vota per definizione Berlusconi; l'unico modo per sentirsi ricco, per tifare ricco, perché la televisione gli ha fatto capire che apparire (ricchi) è un dovere, uno status-symbol che puoi anche comprare senza avere un soldo.

5. Dal punto precedente, scaturisce un elevato indebitamento con società di credito al consumo. Non ammette che i suoi figli, non possano non permettersi quello che può invece permettersi il figlio dell'imprenditore. Se non arriva a fine mese la colpa è sempre di Prodi che non ha cambiato l'euro a 1000 Lire non delle sue scellerate politiche economiche familiari.

6. Per lui denigrare tutto ciò che è cultura e onestà è uno stile di vita così come tifare per tutto ciò che sia ricchezza facile.
Lo fa sopratutto al bar, dove non manca di dire "Prodi era un morto di fame e poi vi rendete conto di quante femmene c'ha Berlusconi?"
In questo modo lui è alla moda, si sente alla moda e sente di essere un appartenente della casta dei ricchi: "io sto con i ricchi che votano
Berlusconi, non con i morti di fame"....come me...

[uniti nella disfatta]

Lenin il saggio (verde appeso), Roma Commentatore certificato 06.09.12 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma che vi dice la testa!?!? Sono un trentenne (generazione 82) e sono ESPATRIATO!!! Lavoro in un paese dove la crisi è molto peggiore che in Italia: in GRECIA!!! Ho un lavoro decente e campo in modo discreto... Sapete quando ho iniziato a lavorare? Avevo 15 anni!!! Lavoravo e studiavo e così ho fatto fino a 23 anni quando ho cominciato ad avere un lavoro mio. Sono laureato e me la sono sudata con tanto di tirocinio non pagato e non finalizzato all'assunzione: immaginate di lavorare senza retribuzione per 8 (otto) ore al giorno contemporaneamente scrivendo una tesi di laurea e facendo altri lavoretti (weekend e serate) per riuscire a racimolare qualche soldino... tutto questo per quasi un anno... Mi sono poi laureato e invece di avere il lavoro per cui tirocinavo e per il quale ero perfettamente preparato teoricamente e praticamente mi sono trovato senza lavoro, con un pezzo di carta con scritto "LAUREA" e con qualche lavoretto saltuario. Mi sono rimboccato le maniche ed ho iniziato l'interminabile ricerca di un lavoro: le uniche possibilità erano solo per stage con "rimborso spese". Tutto questo mi ha portato, dopo un anno di ricerca passato a fare qualunque tipo di lavoro saltuario (tra cui "pulizia di cessi ed eventuali"), a decidere che era inutile cercare un lavoro nel mio campo di competenza... Dopo altri 2 anni di stage mi sono GUADAGNATO un contratto, un lavoro e uno stipendio infame classico della mia generazione: 1000 euro al mese!
Permettetemi la licenza poetica: NON SCASSATE IL CAZZO VOI E CHE NON SI TROVA LAVORO!!! Buttate via le idiozie su lauree e sogni e carcatevi un lavoro (eventualmente non in ITALIA): questo paese è stato messo in ginocchio dagli stessi italiani, dalle loro paure e dalla loro incapacità di reagire e di ripartire da zero! Perchè non fare tabula rasa di tutte le strutture politiche del paese? NON VI PIACE? ANDATEVENE! NON VOLETE ANDARVENE? LOTTATE! NON BASTA LOTTARE? FATE UNA RIVOLUZIONE! Gli italiani una volta avevano "LE PALLE"...

Giuseppe SDS 06.09.12 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PENSIONATI VS DISOCCUPATI

Chi ha lavorato per una vita ha diritto ad avere una pensione che gli permetta di condurre un'esistenza dignitosa, ed è giusto che questa pensione sia a carico dello Stato.
Bisognerebbe domandarsi invece:
1) come fa una persona anziana a vivere con una pensione di 600 euro al mese, a volte anche meno?
2) come è possibile che esistano pensioni che arrivano anche a 15.000 euro al mese cumulabili?
2) come si può giustificare la pensione di un politico maturata in cinque anni a fronte di quella di un cittadino comune maturata in quarantanni di duro lavoro?
3) Perché sono andati a toccare le pensioni di chi già faceva fatica a vivere invece di fare la patrimoniale sui grandi patrimoni?
5) Perché si riempono la bocca di parole come crescita o futuro per i giovani mentre approvano una riforma che impedisce l'accesso al lavoro ed aumenta il precariato?
4) perché non si chiedono mai sacrifici alle banche, alle assicurazioni, alle lobby?
5) Perché il governo taglia i servizi sociali, i posti letto in ospedale, i trasporti locali mentre riversa un mare di soldi in cliniche private, faraoniche opere pubbliche inutili, partiti (tutti) e giornali di partito?
C'è una sola risposta a tutte queste domande: PERCHE' LORO SONO LORO E NOI NON SIAMO UN CAZZO!
Perché come diceva Ascanio Celestini "la manovra so' cazzi vostri mica cazzi nostri"!
p.s. Continuerò a ripetere che fino alla noia che il cambiamento è inesorabile ed inarrestabile.
Forza M5S sempre!

michela fabbrini, san giovanni valdarno Commentatore certificato 06.09.12 12:54| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

praticamente quello che Sto vivendo, ma allora non sono solo io ma non è un conforto.solo che io dopo il diploma avevo tirato su una piccola azienda agricola che stava crescendo sempre più avevo fatto progetti di sposarmi ora a 32 anni vedo che me la stanno portando via un pezzetto alla volta tutto perché devo subire la concorrenza sleale di vari paesi extracomunitari dove i diritti dei lavoratori non valgono niente e perché il mio lavoro che fornisce beni alimentari non viene considerato importante e deve sparire. Oggi ho visto che l'espresso parla del programma del M5s che forse non può essere democratico perché è troppo complicato far decidere tutti insieme quindi per loro i programmi dei vari partiti sono anti democratici?perché allora parlano solo del programma del m5s?forse perché i partiti non hanno programmi?mah certo che sti giornali stanno facendo proprio schifo.

sergio r. Commentatore certificato 06.09.12 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Volevo segnalare a tutti la fonte del testo di questo blog.
http://torto45.wordpress.com/2010/10/29/hello-world/

Giovanni Florio 06.09.12 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Ho un lavoro precario.
Mio nonno é in condizioni precarie.
La parola "precario" é la piú cliccata nelle nostre ricerche web.
Ieri siamo andati all'Accademia della Crusca chiedendo una revisione del significato della parola PRECARIO:
"Essere umano nato sul suolo italico."
Ci hanno detto che alla prossima legislatura lo corregono sicuramente.

Saluti precari
Dr. Jan Magnis e nonno
Esperti in niente, precari in tutto

Jan Magnis e il nonno 06.09.12 12:52| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

'Sto post,e ce so puro er perché,m'aricorda tanto 'sto Masterpis...

http://youtu.be/biXnwOMznkg

Buon pomeriggio a tutti!!

A foto,poi...

er fruttarolo Commentatore certificato 06.09.12 12:52|