Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il MoVimento 5 Stelle è diverso


m5s_diverso.jpg
"Vedo malissimo questa campagna denigratoria nei confronti del M5S nella persona di Grillo e di Casaleggio, accompagnata da un coro mediatico ben attizzato allo scopo di che? Di rendere il M5S un partito tra i tanti, di smorzare questa spinta a liberarci da strutture di ogni genere scegliendo in Beppe Grillo un garante che nessuno possa prendere il potere nel movimento. Non c'è bisogno di nessuna democrazia interna nel M5S perché non c'è niente da decidere, noi non abbiamo interessi in gioco di nessun tipo, possiamo chiedere al M5S di certificare delle liste dentro le quali lavoriamo come cittadini con i cittadini, non c'è nessun altro ruolo che quello di volontariato civico da attendersi. Questo strombazzare sulla "democrazia interna" segna un pericolo grande per lo spirito rivoluzionario del non-statuto. Sia chiaro che ciascuno è liberissimo di fare il partito che preferisce, ma non in mio nome, e intendo utilizzare Grillo come garante. Non certo faccio il tifo come sembrate credere voi che fate questo giochetto di chiamare M5S il vostro sogno intendendo di avere più titolo di altri di stabilire quale sia la "parola" di noi tutti. Per me il M5S è un chiavistello per rompere il potere dei politici di professione rispetto a tutti gli altri. Spero che questo attrezzo fantastico non venga spuntato per colpa dell'ambizione di pochi." Gilda Caronti, M5S Milano

7 Set 2012, 18:00 | Scrivi | Commenti (247) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Tags: campagna denigratoria, Casaleggio, democrazia interna, M5S, MoVimento 5 Stelle, partiti, politica, Roma, stampa di regime

Commenti

 

Vorrei avere la possibilità di poter continuare a esprimere opinioni politiche, ma sono stato cancellato dalla mailing list di Varese del Movimento a cui appartengo.
Vorrei poter confrontarmi con chi mi accusa di cose assurde e non mi lascia la possibilità di difendermi.
Continuerò a lavorare per difendere i valori della democrazia, della solidarietà, della giustizia nella mia patria Italia e nella mia patria Nicaragua.

SALMO 1
1 Beato l'uomo che non segue il consiglio degli empi,
non indugia nella via dei peccatori
e non siede in compagnia degli stolti;
2 ma si compiace della legge del Signore,
la sua legge medita giorno e notte.
3 Sarà come albero piantato lungo corsi d'acqua,
che darà frutto a suo tempo
e le sue foglie non cadranno mai;
riusciranno tutte le sue opere.
4 Non così, non così gli empi:
ma come pula che il vento disperde;
5 perciò non raggiungeranno gli empi nel giudizio
né i peccatori nell'assemblea dei giusti.
6 Il Signore veglia sul cammino dei giusti,
ma la via degli empi andrà in rovina.

Gandhi diceva: "anche se nella minoranza di uno, la verità resta la verità"


http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Papa-Francesco-Anche-le-parole-possono-uccidere-d1f43ebb-10a8-4fb9-922d-aef384d9c4b8.html

ALBERTO BOSCHI, Somma Lombardo Commentatore certificato 17.02.14 02:14| 
 |
Rispondi al commento

concordo in pieno: "democrazia" non vuol dire liberta` di mettere in discussione il DNA stesso del Movimento (il Non Statuto): se non si concorda sull`essenziale, liberi di esprimersi sotto altre "bandiere"!

Fabio R., Montecchio Maggiore Commentatore certificato 16.09.12 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi ha colpito un sondaggio recente in cui tanti erano favorevoli al M5S perche' rappresenta un cambiamento vero per la societa' italiana o perche' finalmente vuole mandare a casa i partiti , ma pochi si dichiaravano favorevoli per il suo programma di governo . Qui sta' il punto e credo che il M5S debba porsi il problema di governare ora che e' arrivato ben oltre il 15% . Il programma e' ancora incompleto e manca di argomenti importanti ma sopratutto deve essere conosciuto ai piu' , mentre molti parlano di Grillo, ma pochi del programma . Se il movimento vuole davvero mettersi in gioco per il paese dovra' fare delle scelte sul piano organizzativo e dovra' proporre dei progetti che vanno oltre quelli gia' espressi e che abbracciano tutti i temi come anche Istruzione, Lavoro, politica estera ecc .

Diego F., Torino Commentatore certificato 12.09.12 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe e Roberto,
Tra poco arriva l'autunno.Sarà un bene "potare"con giusto modo i "rami"che hanno creato scompiglio.
Non fatevi intenerire.Chi non è con me è contro di me.Abbiamo bisogno di modelli,no,di monelli.

alegna d., argenta Commentatore certificato 11.09.12 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, innanzitutto buon giorno a tutti, questo è il mio primo messaggio su blog. La Realtà è che il caso Favia è stato ingigantito appositamente da certa stampa, fosse accaduta una cosa simile nel PD o nel PDL nessuno se la sarebbe filata. Il movimento è fatto di idee e di persone, quindi ben vengano le discussioni, "tra di noi" sempre nel limite del buon senso e del rispetto reciproco. Nel mio piccolo mi attiverò nel mio piccolo paese Agropoli, nel far votare quante più persone possibili il movimento, almeno familiari e amici, devono sapere lo schifo di privilegi che ha la casta politica: dalla giustizia, agli stipendi, fino ad arrivare alla condizione socio economica a cui hanno ridotto il nostro paese.

Paolo A., agropoli Commentatore certificato 11.09.12 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo, secondo me dovresti fondare urgentemente un partito prima delle elezioni.
Credo sia auspicabile....

Luigi A., Bari Commentatore certificato 10.09.12 20:35| 
 |
Rispondi al commento

A parer mio a volte le persone che vengono scielte per coprire ruoli importanti peccano di egocentrismo e pur di voler dire la loro dicono cose a vanvera tipo:
"Nel M5S non c'è democrazia....". E allora?
In cosa è stato obbligato Favia, cosa voleva dire che non gli è stato consentito di fare.
Favia è andato a parlare agli altri sindaci o assessori del M5S del suo problema? Ha parlato a Peppe Grillo di un suo ripensamento riguardo le idee che non condivideva più? Possibile che in poco tempo Favia è stato messo in condizione di non poter esprimere le Proprie idee a tal punto da gridare (a telecamera spenta e microfono acceso) che nel M5S non c'è democrazia. Vorrei che la persone che hanno dei problemi tipo Favia parlassero prima agli addetti ai lavori che ai giornali che ne fanno pan per focaccia per tirare fango sul M5S e poi se secondo lui nel M5S non c'è democrazia è liberissimo di scieglire un altro partito nel quale di sicuro troverà la democrazia che cerca.

Roberto P., Vetralla Commentatore certificato 10.09.12 19:23| 
 |
Rispondi al commento

È chiaro: la "parola" spetta solo al Gianroberto. Noi siamo il chiavistello che scardinerà il sistema. Per fare altri ladri? Il Mov 5 non è stato proposto come chiavistello, ma come movimeno politico in cui uno vale uno. II cittadini decidono e modificano e integrano il programma e la rete deve essere usata per le scelte condivise. Se no è una presa per il culo.

Valerio Tavolazzi 10.09.12 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dai peppe tutti i partiti morti si cacano sotto e cercano di denigrare il movimento 5 stelle. Li squaglierai,il consigliore. L'imperatore di Capri.

mariofantasia 10.09.12 07:51| 
 |
Rispondi al commento

Io al momento seguo le vicissitudini dall'esterno, ma mi pare che l'Italia si ripeta! quando si fa strada un movimento nuovo, buono o cattivo che sia, l'establishment come arma usa questi mezzucci. Ma confido che con la situazione attuale, della quale perfino i più rimbecilliti hanno ormai preso coscienza, queste campagne denigratorie possano realmente essere interpretate come tali. Non so se voterò M5S, ma se gli oppositori fanno così, nella mia ignoranza capisco che fanno come i cani: quando hanno paura abbaiano più forte!

Gife68 09.09.12 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Anche per me il M5S è un mezzo per far piazza pulita dell'attuale classe dirigente incapace e corrotta. Condivido molti punti del programma del movimento,ma suggerirei alcune cose da aggiugere
subito nel programma da presentare per le elezioni parlamentari: il tempo incalza!
1- Nella scelta dei candidati,oltre la competenza e la capacità comunicativa, scegliere candidati che hanno la possibilità di mantenersi economicamente anche dopo lo scadere dei due mandati, per evitare,appunto,che la politica diventi una professione perchè non si saprebbe come mantenersi dopo i due mandati;
2- dare indicazioni precise in materia di rapporti con la UE e di politica internazionale in genere;
3- indicazioni in materia di Giustizia, scuola e ricerca in genere;
4-COme si intende risanare le finanze pubbliche.

lilia pireddu 09.09.12 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se c'è qualcosa da correggere, si corregga; se qualcuno ha sbagliato, paghi. Favia, Casaleggio, Grillo o chi altri non importa, non lo voglio sapere e non me ne frega. Smettetea peró di guardarvi l'ombelico mentre il mondo va avanti, come fanno tutti quelli interessati a fare strame delladella cosa pubblica. A chi dice che il MoVimento non è democratico si risponde citando l'art. 49 della costituzione e chiedendo quando mai i partiti, in 65 anni, lo abbiano applicato. Che possano esservi litigi o contrasti sta nelle cose, vuol dire che il MoVimento è datto da UOMINI, UOMINI VERI CHE SBAGLIANO MA CI CREDONO. A chi rimprovera la pagliuzza negli occhi degli altri con una trave dentro il suo, si risponde con un sorriso e uno sberleffo; "CI VEDIAMO IN PARLAMENTI"

Omolupo9269 09.09.12 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Il Pdmenoelle il pdconelle e gli altri saltimbanchi e pagliacci del circo non hanno più idee per nuovi numeri. I nonni con i nipotini ormai stanno uscendo tutti dal tendone. Gli spettatori stanno cominciando a pensare di farsi rimborsare il prezzo del biglietto.

Alessia Reo 09.09.12 01:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono tardo! ho faticato a trovare lo spazio nel sito in cui scrivere e condividere una breve riflessione: puntuale come una fase lunare a pochi mesi dalle elezioni è arrivata la campagna denigratoria del M5S. Un elettore come me sufficientemente attento alle questioni politiche e ai "poimaiattuati" programmi elettorali dovrà scegliere fra i fans di un comico e i putiniani italiani del destro-centro-sinistra. Ero incerto, ma vedendo come sono agitati gli antigrillini, voterò e invito a votare M5S

Daniele Franco, Arma di Taggia Commentatore certificato 08.09.12 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha giuste intuizioni in mezzo a cervelli confusi si trova come uno che abbia un orologio che funziona in una città dove tutti i campanili hanno orologi che vanno male. Lui solo conosce l'ora esatta, ma a che gli giova? Tutti si regolano secondo gli orologi della città che indicano l'ora sbagliata, persino chi è al corrente che solo il suo orologio segna l'ora giusta.
Il M5S deve purtroppo aggiustare l'orologio della gente e spero che quest'ultima non cerchi di dibattere a lungo sul perchè ma sul come, perchè non è rimasto molto tempo (Rispettiamo noi stessi).

Michele D. Commentatore certificato 08.09.12 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Cosa si devono inventare per gettare fango e discredito sul M5S......fanno veramente pena, sempre di più!
Hanno paura......tanta! E FANNO BENE!!!!!!!

Claudia L. Commentatore certificato 08.09.12 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Cari cittadini, non conoscendo personalmente il signor Casaleggio, non sono in grado di esprimerne un giudizio. Sento e leggo invece il pensiero di Beppe Grillo ed è esattamente quanto io sostengo da anni. Avanti tutta!!!

roberto contigliani, roma Commentatore certificato 08.09.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Giovanni favia sarà una brava persona, avrà fatto bene etc. ma sinceramente non capisco una cosa: se il mv5s è così terribile e si sente soffocato, perché non si è dimesso prima? Cioè se arrivo al punto di pensare che il mio partito è comandato dalla Spectre io mi dimetto, non sto li a parlare con i giornalisti.
Io gli consiglio di passare al pd o a Sel o qualunque altra formazione, dove potrà esercitare la democrazia interna a cui ambisce.

Gli faccio i migliori auguri, ma io uno che dichiara pubblicamente di mandare giù rospi del genere non lo vorrei nemmeno a pulire i cessi alla stazione.

Marco Antonelli 08.09.12 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Ho seguito la trasmissione "Piazza Pulita" condotta da Formigli e per quanto concerne il così detto scoop giornalistico è palese che quel scoop è una FRITTATA preconfezionata male, talmente male che neanche un bambino ingenuo crederebbe che sia stata catturata all'insaputa di!!! Aggiungo altresì, che stata PREPARATA con il bene-placet del Favia stesso, non mi addentro nel pantanaio del perchè o come..Oltre al Favia mi hanno deluso profondamente Telese, Formigli e sopratutto in primis MENTANA, sta di fatto che l'unico abbia reagito all'imondezzaio giornalistico stile SOVIET-FASCISTA, è stato Roberto D'Agostino, che Formigli si sbracciava per farlo zittire, credo avesse il terrore gli si scoprisse la grandissima pataccata, un falso targato SCOOP GIORNALISTICO....E' proprio vero i partiti sono terrorizzati, sopratutto il così detto mani pulite...Con questo mi vien da pensare se LA7 abbia pareggiato il suo bilancio...Cordialità Giuseppe

GIUSEPPE PON. 08.09.12 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Se denigrate il movimento per un problema secondo me inesistente......state facendo il gioco del sistema!!! Forza m5s

Vinc bologna 08.09.12 17:11| 
 |
Rispondi al commento

negando l'evidenza diventate come gli altri,in piu' siete in malafede.pataca i soldi sono soldi, dillo a grillo che e' genovese.

graziano m., bologna Commentatore certificato 08.09.12 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarò un elettore del movimento 5S ma è necessario che in TV si presentino esponenti con le idee chiare o meglio nessuno, ogni presenza cade nelle grinfie dei giornalisti, e stamattina a Omnibus su LA7 seppur agevolata da Pancani ha lasciato intendere che non ci sono idee definite. O in TV ci va qualcuno ( a questo punto è necessario recuperare il debito di preparazione offerto) o meglio nessuno, perchè una risposta certa e definita a domande su ricette per il paese o la si dà o si dice che qualsiasi cosa è meglio di questi maiali , ma farsi mettere nel'angolo da Lara Comu in emulazione di Carfagna diventa imbarazzante, è il caso di operare una selezione anche programmatica oltre chè di trasparenza umana su bravissime persone che poi non hanno idee da esporre e difendere, in guerra ci si và se si anno armi e le si sanno usare e non solo con le buone intenzioni.

Sergio Tegas 08.09.12 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Non c'è bisogno di nessuna democrazia interna nel M5S perché non c'è niente da decidere".
Ma sei fuori come un balcone? C'è tanto da decidere, come si può pubblicare un post come questo! PARTECIPAZIONE nelle decisioni oppure voto Bersanusconi, vi lascio nella cacca ed emigro!

Luigi C. 08.09.12 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Era scontato che con l'avvicinarsi delle elezioni si sarebbe scatenato l'inferno, per questo i rappresentanti del M5S e affini DEVONO essere al di sopra di ogni sospetto e più realisti del re. Mai scoprire il fianco con dichiarazioni, atteggiamenti e comportamenti che possono essere soggetti ad attacchi di qualsiasi tipo, in questa chiave io ho letto l'invito di Beppe ad evitare trasmissioni varie. Favia è stato forse "ingenuo", ma se un "grillino" della prima ora pensa e dice certe cose non si può semplicemente tacciarlo di eresia e mandarlo al rogo, occorre una approfondita discussione interna. Sono convinto anche io che la maggior parte del M5S non ha nessun interesse in gioco, tuttavia non metterei la mano sul fuoco su tutte le persone che ruota attorno al movimento e su quelli che in futuro ne entreranno a far parte allettati dal piano nazionale del M5S.

Stefano M. Commentatore certificato 08.09.12 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Non è vero che non abbiamo interessi da difendere: i nostri obiettivi sono i nostri interessi. Beppe non è il nostro garante, come da tempo sta cercando di farci capire. I nostri garanti siamo noi. Trovo poco utile rimarcare che il nostro è un movimento e non un partito, come se la differente definizione bastasse da sè a non farci essere comunque "parte" politica. La distinzione fondamentale è nel non voler entrare nella logica dei partiti, nel rifiutare i finanziamenti, nell'avere una struttura leggera che rifiuta il carrierismo politico. Però ciò non può significare delega totale di conduzione nemmeno a Grillo o a Casalegno. La libertà di ognuno ad esprimere opinioni, ad avere idee che non siano palesemente contro al nostro non-statuto, che comunque tale è, deve essere garantita da tutti e per tutti. La sfida che ci attende è di altissimo valore civico. Siamo portatori di valori di libertà che la classe politico-partitica odia perchè mette a nudo la loro inutilità e il loro parassitismo. L'idea che la politica non deve più essere mestiere o carriera, ma servizio civico, li spiazza e li atterrisce. Non chiediamo nulla di più di ciò che succede in tutti i paesi occidentali. Saranno mesi durissimi durante i quali scriveranno di tutto, su tutto e tutti. L'errore da non fare è quello di chiuderci in un silenzio fatto di nostre discussioni sul web che verrà riferito sui media tradizionali senza che la nostra voce vera si senta mai. Se così sarà ci massacreranno. Ora dal web dobbiamo tornare nelle piazze, farci sentire e vedere, far capire alla gente che metteremo la classe politica, tutta, nelle condizioni di rispondere davvero per il disastro economico e sociale nel quale ci hanno portato. Il solo pensiero che hanno è quello di andare alle elezioni per riproporci Monti e le ricette economiche fallimentari degli economisti al sevizio delle banche. Preniamoci la libertà.

giancarlo matarazzo (ginko), castenaso Commentatore certificato 08.09.12 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre votato Movimento 5 Stelle alle amministrative a cui si è presentato e lo voterò alle prossime politiche.
Però sono un po' preoccupato per le polemiche di questi giorni, in particolare mi preoccupano frasi come quella di Gilda Caronti: "Non c'è bisogno di nessuna democrazia interna nel M5S perché non c'è niente da decidere".
A me sembra uno scherzo. Quando i M5S sarà in Parlamento ci saranno migliaia di cose da decidere (voti a favore o contro, emendamenti, struttura e incarichi del gruppo parlamentare...) e non saranno sempre decisioni semplici e lineari, per le loro implicazioni che non sono sempre evidenti.
Come sarà possibile prendere queste decisioni senza una democrazia interna?


Il M5S è un movimento di cittadini fatto per difendere gli interessi da anni vilipesi e mortificati da parte una partitocrazia ingorda, menefreghista ed insensibile ai problemi degli italiani. Chi ritiene che il movimento sia un trampolino di lancio per far carriera politica, con tali preconcetti é degno di militare in un altro partito e non nel M5S. L'ambizione personale nel movimento è meglio lasciarla altrove e lavorare seriamente affinché si realizzi il programma . Certi post letti dal sottoscritto sul blog, fanno molto male e offrono il fianco alle critiche di coloro che non vedevano l'ora che ciò accadesse per sentenziare sui talk show nazionali: ve l'avevo detto che Grillo e il suo movimento non sono democratici lo avevamo preventivato da tempo. Si è causato per l'idiozia di qualche sprovveduto una perdita di immagine ed un danno insanabile a tutti coloro che con dedizione passione ed impegno seguono le politiche del M5S ; tale danno si rifletterà sicuramente sui consensi elettorali futuri. Bravissima Caronti con parole dettate dal cuore hai messo il dito nella piaga.!!!

Arno Faravelli 08.09.12 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici ed amiche,
INSERIAMO "GAIA: THE FUTURE OF POLITICS" (la democrazia diretta e telematica mondiale) NEL PROGRAMMA POLITICO DEL MOVIMENTO 5 STELLE

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/09/inseriamo-gaia-the-future-of-politics-la-democrazia-diretta-e-telematica-mondiale-nel-programma-poli.html

Marino MASTRANGELI, Cassino (FR) Commentatore certificato 08.09.12 13:24| 
 |
Rispondi al commento

possono dire tutto quello che vogliono io voterei anche il diavolo in persona pur di liberarmi di questi, figurati se mi scoraggeranno a votare M5S unica arma che è rimasta prima di andare verso una guerra civile..

Patrizio C., Follonica Commentatore certificato 08.09.12 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

penso sia necessario pubblicate il bilancio del comune di Parma, e spiegare agli Italiani come é possibile nel 2012 essere amministratori onesti

Gilberto Moietta 08.09.12 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Per carità, evitiamo lo sbaglio di tornare ai partiti strutturati normali, ti pigliano per il culo e basta.
Nel 2006 abbiamo votato Prodi contro l'illegalità berlusconiana e invece di farlo arrestare, torturare e giustiziare in galera tipo Cagliari hanno fatto l'indulto, gli elettori di destra hanno votato Fini nel 2008 e si sono ritrovati i mafiosi nel governo,molta gente di sinistra sperava in SEL come alternativa chavista ai clintoniani del PD, venduti alla finanza anglosassone, e Vendola si prepara ad entrare nel PD.
Meglio un movimento non strutturato, democratico, flessibile, che serva da bulldozer per sradicare la casta e rottamarla in carcere, dove si spera vengano pestati a morte.
Del resto anche l'ideologo di Occupy Wall Street ha detto che adesso tocca ad Obama e poi a loro.
Siamo ad un passaggio epocale in cui dovremo uscire dall'era dei combustibili fossili, base del capitalismo speculativo anglosassone, e solamente movimenti politici ambientalisti radicali ed anticapitalisti possono gestire il mutamento di tipo di economia da predatoria a solidale ed ambientalista che dobbiamo adottare.

mario genovesi 08.09.12 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S è un modo nuovo di porsi al governo di un paese. La vecchia politica ha agito prevalentemente per il proprio interesse e ci ha portati alle condizioni che, ormai, tutti conosciamo. Non vedo perchè ci debba essere una spaccatura all'interno del movimento e soprattutto alla gente comune come me debba interessare qualcosa di ciò che ha detto Favia (che peraltro nessuno mi garantisce sia in buona fede), in quanto, chi vota M5S, vota il programma e in caso di vittoria ciò che conta è la realizzazione di questo programma e l'onestà di coloro che amministreranno la cosa pubblica. E questo si potrà verificare immediatamente dopo le elezioni. Gli altri partiti li conosciamo già e, nonostante le promesse che da sempre fanno, abbiamo appunto visto dove ci hanno portati. Credo che nonostante tutte le campagne mediatiche denigratorie il M5S continuerà ad avere una crescita nel prossimo futuro perchè resta comunque l'unica alternativa alla politica tradizionale che ha rovinato l'Italia e sfido chiunque a dire il contrario visto che in parlamento loro (i partiti) erano presenti mentre il M5S non c'è mai stato!

stefano antili 08.09.12 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Intanto non è che ve ne siete usciti bene sul discorso Casaleggio, in quanto non avete spiegato il motivo del vostro collegamento a questi massoni dichiarati...ormai la gente non è più stupida...staremo a vedere

xc 08.09.12 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Beppe non ti preoccupare della demmmocccrazzia .
La democrazia NON ESISTE ! E' solo la favoletta per poveri pirla che i politicanti,che sono al servizio dei banchieri, agitano davanti al naso del popolo bue per fargli credere che conti qualcosa.
Le persone perbene ti voterebbero ANCHE se tu fossi il figlio di Hitler. Forza Beppe ! Forza M5S !

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 08.09.12 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma guarda che casino è riuscito provocare un solo imbecille!! Se non è Democrazia questa !!!
Genio

Atturas Eugenio 08.09.12 11:35| 
 |
Rispondi al commento

"non c'è bisogno di democrazia". beh, l'hai detto. ora, signori, a voi la scelta. se questo movimento vi rappresenta beh, avanti così. io una frase del genere non me l'aspetto neanche da bossi.

collodoro 08.09.12 11:35| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse non ci si rende ben conto di una cosa. Chi dirige un movimento ( Grillo e Casaleggio ) ha non solo il diritto ma il dovere di gestire con autorevolezza il movimento. Altrimenti se si parla di democrazia utopisticamente si scende nel caos ( tutti vogliono dire la loro giustamente, ma tutti vorrebbero allo stesso tempo che le loro idee trovassero spazio concreto in attuazione ). Questo non è possibile! Ci vuole anche di dare il consenso sulla fiducia che si ha in chi dirige il Movimento. Cosa che con la democrazia utopica distrugge le idee per diluizione di incisività e dispersione dei contenuti. E' del tutto evidente che la scelta di non andare in TV non è mancanza di democrazia da parte di Grillo ma solo il tentativo di non far espporre chi non ha una adeguata esperienza mediatica a fare figuracce in mano ai pescecani dell' informazione che poi producono quanto visto da Favia a Piazzapulita. Se si ha fede in un movimento si deve dare fiducia a chi ha condotto le cose sino a qui. In questo momento non è necessario nè auspicabile un clima da resa dei conti in questo senso. FIDUCIA ! Il tempo delle critiche si potrà avere solo in un secondo tempo. Vai Grillo, vai Casaleggio!

Stefano Bettarello 08.09.12 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signori, qui il problema di fondo e' un altro:
il movimento NON ha un chiaro e consapevole programma economico. In altri termini, di economia i grillini sanno ben poco. E si permettono pure di snobbare un grande come Barnard!

Giuliano F., Roma Commentatore certificato 08.09.12 11:08| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Reputo ancora più gravi degli attacchi diffamatori fatti da esterni al movimento gli attacchi dall'interno. Sono 5 anni che con il passa parola
cerco di portare voti, di informare chi non conosce il movimento. Avrò stampato decine e decine di copie del programma da regalare a chi sostiene che i Grillini sanno solo dire di no a tutto.
Poi una sera vado sul Fatto Quotidiano e leggo che Favia, intervistato "a sua insaputa" (?), attacca Casaleggo accusandolo di essere vendicativo contro di lui, di non essere democratico, di infiltrare delle spie nel movimento ecc... Queste sono le cose che poi alimentano tutte le diffamazioni di giornali e tv e vanificano tutta il nostro impegno nel cercare di portare qualche voto in più.
Innanzi tutto io ringrazio Grillo, Casaleggio e tutta l'equipe che sta nel dietro le quinte del Blog, spero che nonostante questi continui attacchi da parte di chi sostiene il M5S, in particolare rivolti a Casaleggio, non vi
siano da stimolo a mollare tutto e lasciare il M5S a proprio destino. Io mi rendo conto che voi non ci guadagnate nulla, che avreste fatto più soldi a
sostenere il potere già esistente e spero che continuiate a vigilare sui canditi del M5S, di cui, per colpa di pochi, mi fido sempre meno. Spero inoltre che Favia abbia il buon senso di dimettersi senza farsi cacciare e senza poi passare il resto della sua vita a buttare fango su di noi, solo perchè non gli abbiamo fatto fare più di 2 mandati com'era previsto sin dall'inizio.

Stefano P. 08.09.12 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Gilda, buon giorno. Mi stupisco sempre piacevolmente quando sento
parlare persone che credono in ideali, in coesioni, in bontà d'animo.
Purtroppo oggi viviamo in un posto dove una lobby di "capi del mondo" usano
dei politici per perpetrare scopi personali a scapito delle popolazioni le
quali vengono costrette ad immani sacrifici al grido di "ce la faremo"
Cara Gilda, io non sono e non voglio essere nè un politico ne un economista, sono un imprenditore
di 40 anni che sta "sfruttando" la rete per guadagnare, senza
assumere ne pagare affitti, impiegando free lance a provvigioni per azioni
di marketing e sopratutto lavorando in prima persona, e sono convinto che, se ad oggi,
un qualunque "paperino" si svegliasse e portasse avanti la politica
dell'"ognun per se" prenderebbe tanti di quei voti quanti non se ne sono
mai visti. Porto un esempio:
Io industriale, vivo in una villetta, e mi fa comodo che passi la mattina
il camion della nettezza urbana, decido quindi di versare una parte delle
mie tasse all'impresa in essere, dopodichè avendo presumibilmente bisogno
di un ospedale, decido di versare un'altra parte nella sanità e ricerca,
l'inps invece non mi darà mai nulla, e non gli do nulla, preferisco
un'assicurazione privata, certamente non ho bisogno di Polizia e Finanza,
verso solamente un'altra parte di tasse all'arma dei Carabinieri, più
onesta ed inquadrata, poi un'altra parte al mantenimento delle strade
(direttamente all'impresa) ed una parte per pagare la luce pubblica e
l'acqua del mio quartiere..
Un'ultima parte ad un rappresentante politico ed alla Sua squadra (10
persone) che si occupino di politiche internazionali.
Salviamo i sindaci per uno scopo pseudo organizzativo e via regioni e
province. Questo modello farebbe si che rimangano in piedi solamente le
strutture realmente utili, tutti gli altri...andassero a lavorare...
Ah... dimenticavo... Banche Nazionalizzate...
Buon lavoro Gilda e grazie..."

Vittorio R 08.09.12 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Evviva la spontaneità e il linguaggio semplice ma sentito! Questa si che è cercare di cambiare questo stato della politica! Brava!

Vincenzo Conciatori 08.09.12 10:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Leggo commenti tipo:
Grillo dovrebbe cacciarlo
Favia dovrebbe dimettersi per aver osato parlare

Mi pare un bell'esempio di democrazia diretta.
Se ognuno vale uno, come possono Grillo e Casaleggio decidere chi cacciare in autonomia? Ma il movimento non è di tutti?

E poi e chiudo, questo è proprio un bel movimento, basato sul web, ma sul suo organo ufficiale online ci possono scrivere solo Grillo e Casaleggio.

Sovrani e popolo bue

Alex 08.09.12 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Brava Gilda. Chi vuole un partito "tradizionale" con la falsa demmmoccrazzziaa dei poveri cojoni,che vada a farsi fottere da un'altra parte; la scelta è ampia, pd pdl udc idv ecc ecc!

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 08.09.12 10:31| 
 |
Rispondi al commento

no no,io mi preoccupo invece!ora voglio sapere la verita'!se e vero tutto quello che si dice in giro non ti mando solo a fanculo...ti vengo a prendere a calci nel culo!!!

sassi francesco 08.09.12 10:22| 
 |
Rispondi al commento

SONO UN INFILTRATO NEL MOVIMENTO

Il MoVimento lo conosco da quando è nato, non sono mai stato contattato da Casaleggio o da Beppe, eppure ho dato il voto a una realtà che si evolve ed ha cambiato il modo di fare politica. Ho parlato con i consiglieri del MoVimento in Piemonte, ho partecipato agli incontri, alle manifestazioni, mi sono sentito un cittadino tra i cittadini.
Invito tutti a non perdere il contatto con la realtà rappresentata dai consiglieri del MoVimento, cosa fanno, i risultati ottenuti... di Favia mi interessano le sue dimissioni, è stata una delusione ascoltare il fuori onda che così fuori onda non era.... secondo me Favia ambisce alle politiche nazionali, spero che non si candidi per il MoVimento 5 Stelle!

Salvo Pa Commentatore certificato 08.09.12 10:19| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici ed amiche,
INSERIAMO "GAIA: THE FUTURE OF POLITICS" (la democrazia diretta e telematica mondiale) NEL PROGRAMMA POLITICO DEL MOVIMENTO 5 STELLE

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/09/inseriamo-gaia-the-future-of-politics-la-democrazia-diretta-e-telematica-mondiale-nel-programma-poli.html

Marino MASTRANGELI, Cassino (FR) Commentatore certificato 08.09.12 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Forza Beppe ! La gente perbene è con te. NOn ti preoccupare.

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 08.09.12 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Il problema attuale sta nel non avere una piattaforma web ufficiale del M5S che possa gestire le seguenti operazioni:

1. esposizione di una problematica;

2. proposte di soluzione;

3. votazione;

4. pubblicazione della decisione.

Il database di un tale sistema dovrebbe risiedere in più posti contemporaneamente come garanzia che i dati non vengano alterati.

marco bellini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.12 10:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gilda, il tuo discorso mi sembra un pochino delirante. La democrazia interna non si riferisce alla distribuzione delle carriere interne al movimento, che - sono d'accordo - non esistono, ma a come dare voce ai cittadini attivi.

Per esempio: Io ho un'idea, voglio dare un contributo, esprimere la mia opinione, DOVE VADO? Scrivo un commento a un post del blog che viene istantaneamente sommerso da 150 altri commenti? Vado sul forum del xxx del M5S dove si discute e si discute e poi il thread sparisce senza lasciare traccia, decisioni o conseguenze?

Poi: supponiamo che il M5S diventi forza parlamentare. Il programma non contiene uno straccio di indicazione su quali idee il M5S porti avanti in temi fondamentali per la politica nazionale (economia, giustizia, sanità, difesa, etc). Cosa sceglieranno i parlamentari 5S quando si discuteranno questi temi? Faranno un sondaggio online? Faranno quello che gli pare?

Sono l'unico a chiedersi come verrà data voce ai cittadini attivi una volta entrati nella stanza dei bottoni? O ci sediamo tutti intorno al fuoco passandoci una canna e canticchiando "Viva la democrazia diretta, dove uno vale uno e nessuno conta un cazzo"?

Stefano B. 08.09.12 09:53| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"E sono cose come questa che fanno perdere la testa/ti fanno perdere la testa/per farti perdere/non perdere la testa (non devi)/perdere la testa (non devi)/perdere la testa/ non devi perdere/non devi perdere.......
Questa caro sig. Grillo e' una canzone di Caparezza che trovo molto adatta a quello che questa gentaglia sta cercando.di fare con questa stupida quanto inutile campagna denigratoria nei suoi confronti e. nei confronti del movimento. Cercano di buttarle fango addosso nella speranza che lei o qualcuno del suo staff perda la testa e faccia o dica qualcosa di azzardato. Oppure meglio ancora che schifato da tutto questo decida di chiudere baracca e burattini e di ritirarsi. Io credo profondamente in lei e in quello che sta cercando di fare e cioe di aprire gli occhi ai cittadini su tutto il marcio che ci circonda e quindi la prego di continuare nonostante tutto e tutti. Se avesse voglia di ascoltare il resto della canzone e'. "La Ghigliottina" e fa
parte dell'album " Il sogno eretico" di Caparezza che stimo molto perche e' un altro UOMO che le cose non le manda a dire. In bocca al lupo per tutto e continui a portare alla luce tutta la mer.. che questi signori cercano di nascondere.

nunzia maione 08.09.12 09:36| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo con il dato di fatto che i giornalisti cercano , incaricati dai maiali politicanti, di disturbare il movimento e mettere il bastone tre le ruote.
Dall'altra parte pero' cerchiamo di vedere di piu il collettivo , cerchiamo di capire la psicologia delle persone e qui non parlo di quella di Favia ma di tutte le persone di una qualsiasi nazione. Questo movimento culturale e' una pensiero incomprensibile per la psicologia umana adulta ,in cui il sistema e' penetrato con il proprio modo di ragionare, ma sa anche dentro di se che il M5S con il suo portavoce principale Grillo e' quel movimento che ogni persona di buon senso e mentalmente sana ha nella sua natura dalla nascita ma che nel tempo viene nascosta con i pensieri: "si ma non e' possibile" "si ma d'altronde e' cosi" "cosa ci vuoi fare? Le guerre sono necessarie" etc.
E' questo il successo della societa' radiotelevisiva non solo in Italia ma in tutto il mondo.
E allora per risolvere questo problema , per poter permettere al M5S di prendere il volo definitivamente perche non dare in mano la gestione a ragazzi che lavorano nel mondo della programmazione IT al di fuori di Casaleggio? Casaleggio per sua bravura e capacita' ha lavorato o lavora per multinazionali e societa telecomunicative ma per fare il lavoro di comunicazione che sta facendo l'azienda Casaleggio nel M5S si possono trovare all'interno del M5S ragazzi con le capacita di fare tutto il lavoro fatto da Casaleggio.
Ma questo ripeto non per accontentare il ragazzo che forse si , vuole notorieta' ed attenzione(a quasi ognuno di noi l'attenzione del prossimo provoca sensazioni di gioia ed ), ma puo anche essere che in lui sia nata una paura di vedere il lavoro fatto con dedizione per 5 anni andare in fumo per una piccola mancanza di chiarimenti e di discussione. Risolto questo punto il M5S non ha come non aquisire il 100% dei voti in Italia e poi nel mondo.
Conoscere vuol dire capire. Capire e' il pane della democrazia.

Giovanni Lunini, Bucarest Commentatore certificato 08.09.12 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'idea di un "Congresso" e' una STRONZATA...e ci ci va al congresso? I Delegati? Ma chi ha deciso chi sono i DELEGAT? E i Delegati DEVONO decidere per tutti gli italiani?

Allora e' un PARTITO!

La linea guida e' LA DEMOCRAZIA DIRETTA!

Ogni ELETTO del M5S deve FINIRLA di STRAPARLARE e fare cose DIVERSE dal "MANDATO" che ha ricevuto!

L'unica cosa che DEVE essere fatta, e' quella di mettere in piedi un meccanismo (Le politiche nazionali lo imporranno) per far decidere tutti gli iscrittti a MoVivemto...cominciando dalla scelta dei candidati alle elezioni NAZIONALI!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 08.09.12 08:45| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BRAVISSIMA GILDA!
Il tuo pensiero è illuminante e acutissimo!

Il RIDICOLO TEATRINO inscenato dai GRANDI BUFFONI sulla riforma della LEGGE ELETTORALE...

è nient'altro che il segno della STRIZZA AL CULO CHE LI PARALIZZA...
L'AGONIA di una intera CLASSE POLITICA DI FANTOCCI..

Here are THE HOLLOW MEN, THE STUFFED MEN (T.S.Eliot)
(...I POLITICI IMPAGLIATI)

Assistiamo benevoli al loro capezzale, mentre esalano l'ultimo respiro..
Senti anche tu ..GLI ULTIMI RANTOLI?

Ciao
Buon Lavoro!

alessandro g. Commentatore certificato 08.09.12 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Penso che Favia era in malafede,penso che l'avidità lo abbia accecato:forse non gli è chiaro che senza Grillo lui sarebbe un perfetto sconosciuto.Ogni movimento ha bisogno di un leader e lui lo è.Quello che ha detto Favia in sostanza non vuol dire quasi niente e allora? Allora penso che non sono stati i media ad usare Favia ma il contrario! Voleva visibilita' personale e c'è riuscito , vigliaccamente,senza minimanente curarsi delle conseguenze per un movimento che grazie a Grillo, ci stava finalmente restituendo la speranza di vedere un Italia migliore e piu' giusta.Concetta Aprile

concetta aprile 08.09.12 08:01| 
 |
Rispondi al commento

L'esempio di Favia fa capire come sia importante la regola del "massimo due legislature". Chiunque, dopo aver assaggiato il potere, può avere la tentazione di inizare a pensare come un politico di professione, con tutti gli annessi e connessi.
Noi che votiamo M5S vogliamo solo cittadini al servizio dei cittadini, eletti in modo trasparente, che comunichino chiaramente intenzioni e risultati, che rispettino il non statuto e il programma (così da garantire l'elettore su chi e che cosa sta votando)e che non si affezionino alla poltrona!!!

Sara P. 08.09.12 07:43| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Quello che non riesco a comprendere è che se tra i componenti del Movimento 5 Stelle, c'erano delle questioni da chiarire, perchè non chiarirle direttamente, invece di rilasciare interviste a luci spente? Sarà forse che qualche candidato, ama stare un po troppo sotto i riflettori? Sarà che qualche candidato ha confuso il Movimento 5 Stelle, che i classici Partiti? Sarà che il Movimento 5 Stelle adesso che è arrivato in vetta, fa gola a tanti che lo utilizerranno come trampolino di lancio? Maggiore attenzione ai candidati!

patrizia 08.09.12 07:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma è così difficile la capire la Democrazia Diretta partecipata !?!

NON PREVEDE CAPI E POLITICANTI DI CATTIERA !

La democrazia diretta è la forma di democrazia nella quale i cittadini, in quanto popolo sovrano, non sono soltanto elettori che delegano il proprio potere politico ai rappresentanti ma sono anche legislatori e amministratori della cosa pubblica. La modalità con cui tali prerogative si esercitano varia secondo le forme specifiche adottate: si va dal diritto, costituzionalmente garantito, di proporre e votare direttamente le leggi ordinarie e la costituzione attraverso diversi istituti di consultazione popolare e diverse forme di partecipazione popolare, a metodi decisionali basati su forme assembleari.


In svizzera la si fa anche via Web ..

Roberto B. Commentatore certificato 08.09.12 07:23| 
 |
Rispondi al commento

"Io l'avevo detto".. io l'avevo detto??? Ma la vecchia zia Bersani non perde occasione di stare zitta? Parla lei, che si porta dentro 50 anni di centralismo democratico? Tutti i partiti, ma tutti, dell'arco politico nazionale hanno un livello di democrazia interna meno alto del M5S, e lo sappiamo benissimo come funzionano, con i loro dirigenti e i loro funzionari. Si fa un gran parlare e si grida allo scandalo solo perché Grillo e Casaleggio stanno facendo una opera di indirizzamento a un movimento che è giovane ed inesperto, a gente normale che se non avesse questi due esperti di comunicazione che li sanno consigliare, e quando necessario anche bacchettare, e in casi estremi anche espellere (ed è normale!).. bene, se non avessero tutto ciò verrebbero stritolati dalla casta e dai media ancora più violentemente di ciò che vediamo quotidianamente, e tutto finirebbe a sciogliersi come neve al sole ancora prima di iniziare la sua marcia. Che è ciò che poi lorsignori della casta vogliono. Bene, se dentro al M5S esistono dei Favia, dei Tavolazzi, che aprono la questione della democrazia interna, è perché il MoVimento è culturalmente impregnato di democrazia dal basso, perché questo concetto - fondamentale - è la stella polare di ogni suo "militante". Ed è solo per questo, che è possibile che la questione della democrazia interna faccia tanto clamore e finisca in questa maniera sui media: perché per tutti gli altri partiti, quella questione nemmeno si pone, perché la democrazia interna dentro a loro mai c'è stata e mai ci sarà, e per tutti loro è assolutamente pane quotidiano procedere senza di essa. Basta pensare a 20 anni del partito azienda FI-PDL, 30 anni di Fini in MSI-AN, 20 anni di D'Alema e la cricca dirigente PDS-DS-PD, il partito padronale di Di Pietro e quant'altro. Guardare la pagliuzza altrui e non vedere la propria trave. Bersani, sciacquati la bocca quando parli del M5S!

Ufo Roboso - M5S di casa mia

Ufo Roboso Commentatore certificato 08.09.12 03:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per me uno vale uno che si chiami il Fava ,il grillo o il gianroby.brutti nomi o brutta gente non importa mi importa che cio che diciamo lo porteremo avanti fino ii fondo ,fino al ricambio profondo di tutta la classe dirigente del paese.in queto tutti valgono uno ne piu ne meno.
non facciamo le verginelle nessuno e' perfetto e di nessuno ti puoi fidare al 100%.e' il dialogo e il confronto paritario che fanno la differenza.quindi avanti tutti e avanti nessuno.

fede

federico gueli 08.09.12 02:29| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io mi sono iscritto a questo movimento pensando esattamente quello che si dice in questo articolo e quando commento quello che scrivono in tanti su facebook mettendo foto o vignette deplorando la situazione degli italiani scrivo che è inutile lamentarsi quando basterebbe per incominciare che gli eletti attuali non vengano più rieletti! Tutti a casa ! Se ne deve perdere il seme e spargere il sale sul loro operato !
Solo allora si potrà davvero incominciare a cambiare qualcosa! Questi tentativi di mettere la discordia nel movimento denota che gli attuali inquilini dei palazzi del potere ci temono molto e non si sentono per niente rassicurati malgrado, fateci caso, si stiano già redistribuendo le poltrone per la prossima legislatura! E se restassero con un palmo di naso ?! Basta non rivotarli, nemmeno uno deve sopravvivere come politico !

Bruno Marioli 08.09.12 02:15| 
 |
Rispondi al commento

Credo che ci siano migliaia di trolls sul blog per supportare la propaganda creata ad arte che il movimento è diviso!

In realtà Favia avrebbe dovuto andarsene comunque visto che dento il M5S il pesce (politico di professione favia) dopo 3 giorni puzza.

Che se lo prenda qualcun'altro!

Io non lo voglio e non voterò certamente il M5S se lo vedrò ancora trafficare perché i FALSI non mi piacciono e avrebbe dovuto dire PUBBLICAMENTE E DA SUBITO quel che ha detto a telecamere spente.

Riguardo Casaleggio non sta facendo politica ma tiene in piedi lo strumento tecnico un po come fa il meccanico capo della ferrari che però non fa il pilota.


Guardiamo le cose serie.... per esempio

chi ha votato monti?

Io?
Voi??
Chi???????

bruno bassi 08.09.12 01:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

concordo unico obbiettivo il programma ciao e buon lavoro

fabio spaziani 08.09.12 01:28| 
 |
Rispondi al commento

francamente me ne frego se "comanda" Grillo o Casaleggio...io non voto Grillo , io voto per un movimento che propone idee fresche , nuove , futuribili..Chiunque porti avanti queste idee, avrà sempre il mio supporto si chiami Grillo , Casaleggio o pincopallo...dopodichè , saremo sempre grati a chi , con la sua fama o conoscenza , ha fatto in modo che le nostre speranze si tramutino in realtà

claudio f., trieste Commentatore certificato 08.09.12 00:35| 
 |
Rispondi al commento

Pizzarotti: "Serve un congresso". Difendere Favia dopo quello che ha detto è davvero troppo.
Che congresso serve? Ha espresso un'opinione? No, cari miei. Intanto si era detto niente televisioni, Grillo lo aveva a suo tempo sconsigliato. Il fatto che Casaleggio non sia spietato, lo dimostra che il blog è frequentato da cani e porci che scrivono di tutto e di piu' (anche contro di lui), ma non mi pare di aver visto mai censure da parte sua (sono registrata al blog dagli esordi). Se qualcosa viene censurato è perchè noi utenti segnaliamo un intervento inadeguato (vedi Pellei, chi frequenta il blog sa di cosa stiamo parlando).
Altro punto. Se nè Grillo nè Casaleggio sono mai intervenuti in faccende regionali, ma cosa pretendono? O piuttosto hanno mal digerito la discussione con Tavolazzi con il quale entrambi (sia Favia che Pizzarotti) avevano già un rapporto amichevole? Perchè Favia e Pizzarotti chiedono di fare un congresso adesso e non l'hanno chiesto prima? Si domandassero piuttosto se questa notizia in questi giorni non sia controproducente per il movimento stesso e per tutti noi che abbiamo vissuto questa situazione come un tradimento? Non mi sembra giusto. Ammesso che abbiano delle ragioni, le trovo fuori luogo e dannose al movimento stesso. Poi non si puo' far finta di niente dopo certe dichiarazioni...

Silvia M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.12 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Beppe o chi mi legge per te, I NOMI, è ora che cominci a fare dei NOMI... Il programma c'è e va bene... MA I NOMI cazzoooo... CHI e' il candidato premier M5S? Per me vai bene tu, o anche tu, ma voglio saperlo. Va bene tutto ok incensurati no party.. 2 legislazioni poi fora dei bal etc etc ... ma chi chiiiiiii e quali gli altri chi sono o saranno la band... vogliamo saperlo per tempo. Non credi sia giusto? Se non escono i nomi per tempo, e il tempo mi sa che adesso è ormai ora, uno finisce per scoglionarsi e pensare che anche il M5S sia una colossale presa per il culo, un altro cavallo di Troia messo nel culo di Atene destinato a scorreggiare per un 5% di irriducibili illusi.
Rispondi cazzzooooooooooooo! Non fare Casini.
Ciao
Non mi chiamo Lapo Kaliss ma appena vedo la lista e I NOMI... ci metto anche il mio C.F.

Lapo Kaliss 08.09.12 00:17| 
 |
Rispondi al commento

E si scoprì che dietro il movimento 5 stelle c'era un partito che usava il web al posto delle telecamere pronto ad offrire sponda a decine di migliaia di indignati prima e milioni di disperati poi. Copione di macchiavellica memoria. Il sistema intercetta ogni forma di dissidenza e dopo che l'ha sedotta con l'inebriante succo della speranza e della fratellanza la imbriglia e la neutralizza mitigandola fino ad anestetizzarla. Ci si evolve solo da se stessi.

Luca Pino 08.09.12 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono completamente daccordo con questo post. Credo vi sia ambizione nelle parole di Favia-Pizarotti. Il congresso? Ma stiamo scherzando?

Voglio essere malizioso. Forse perche' il mandato do Favia sta finendo (e dopo l'affere di pagare i giornalisti stava davvero arrivando ad una fine duratura) e vogliono cercare di continuare la loro ascesa politica in parlamento? Ed hanno paura di tornare a fare il loro mestiere di prima?

Credo si stiano formando correnti dentro gli eletti del M5S per fare si' che chiunque sia stato eletto non se ne vada piu'... in rotta di collisione col non-statuto. Quando questo succedera' il movimento sara' diventato un partito.

Antonio De Felice 08.09.12 00:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che possa servire da lezione.
Vorrei capire per quale ragione Giovanni Favia ha fatto quel tipo di dichiarazioni. Qualcuno "dall'alto" gli ha mai imposto qualcosa?
Parla di infiltrati? Bene, faccia i nomi e si assuma la responsabilità di quello che dice pubblicamente o in "maniera confidenziale".

The Tool 08.09.12 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi ha scelto questo post, tra i tanti che si leggono in rete? Questo commento vale di più di quello di Pizzarotti, che chiede un congresso, o di quello dei tantissimi altri che hanno detto la loro? E, se vale di più, chi l'ha deciso, che vale di più? E' stato votato da qualche parte? Un commento "perfetto" per "orientare" la discussione in rete, certo. Ma non è un commento spontaneo né selezionato democraticamente. E' un diktat del vertice (i fondatori inamovibili) fatto firmare da una simpatica signora. Un diktat che espone il Verbo a cui ci si deve attenere. Non serve la democrazia. Non ce ne è bisogno. Robba vecchia, superata. Ora c'è la rete: ovvero, si fa tutti quello che hanno deciso UNA persona e i suoi consulenti di marketing. Siamo nel 2 (Grillo e Casaleggio) . 0 (la democraticità del m5s). Poi si fanno pure ridere i polli chiedendo la democrazia diretta nientedimeno che per lo Stato ... aahahahahaha, che ridere, si vede che il Capo è un comico. Per ridere meno, pensate il potere spaventoso che avrebbero Grillo/Casaleggio se il m5s prendesse la maggioranza in parlamento. Una maggioranza di deputati sotto il ricatto di essere espulsi da un Post Scriptum deciso da un'azienda. Una dittatura bella e buona. Ovviamente fatta con i migliori scopi e con le migliori intenzioni, ma certo. Tutti i dittatori sono arrivati gridando contro i privilegi della Casta, e dicendo anche cose giuste, per farsi consegnare tutto il potere. Il modo in cui Grillo impone la non-democrazia è il miglior argomento per non-votare e per far non-votare il m5s. NO a un Italia in mano alla Casaleggio Associati. SI alla democrazia, ovunque, senza se e senza ma. Il fine NON giustifica i mezzi.

Alessio A. 07.09.12 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HO VISTO IL SERVIZIO DI D'ALEMMA SU FATTO QUOTIDIANO -VERGOGNOSO-IGNOBILE-DA VERO PARACULO- Comunista........NELLE VISCERE, a danno di tanta povera gente che in buona fede ha creduto alle sue fandonie e x gente come voi che questo bellissimo paese e' diventato invivibile, avete ancora la faccia di c........ di prendere x cu....gli italiani, mangiate a sbafo sulle nostre spalle, da 60 anni, parli di garanzia, siete i maggiori responsabili dello sfacelo clientelare, siete stati e lo siete ancora i servi di B.......QUESTO POPOLO vi avrebbe dovuto mandare tutti a casa a cal.......nel cu.... gia' da parecchi anni. L'abisso che vi separa dal MOV.5 STELLE. E MOTIVATO DA FATTI E DI PERSONE SERIE ED ONESTE, con la grande voglia di cambiare, senza far del male a nessuno..........grande BEPPE, GRANDE MOV. 5 STELLE- SONO CLASSE 1949, conosco la storia delle vostre infamie...........TROVATI UN LAVORO VERO COSA CHE NON HAI MAI FATTO NELLA TUA VITA.........OLTRE A TANTI ALTRI ABITUATI A VENDERE FUMO..........STR.....

CONAN- CONDOTTIERO Commentatore certificato 07.09.12 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono perfettamente d'accordo con Gilda. Beppe è il nostro garante e non ci sono poltrone da assegnare. Per come la vedo io chiunque sia chiamato a rappresentarci è solo una faccia, il cervello siamo noi. Quando serviranno dei candidati, questi ci saranno. Serve un sindaco? si tira a sorte! Serve un assessore? Chi è disponibile e ha del tempo da dedicarci vicino alla città xxx? Ognuno di noi potrebbe essere il rappresentante di tutti gli altri. Nessuno è più meritevole degli altri. Ognuno vale uno.

Simone S. 07.09.12 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Questo Casaleggio è un po' troppo misterioso,l'Italia è già strapiena di misteri che quello del ruolo di Casaleggio ce lo potremmo risparmiare

franco bassetti 07.09.12 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Cara amica al nascere dei Meetup, dopo aver postato per molto tempo sul
Sito di Grillo.... mi iscrissi ad uno di Roma...cominciai a dire la mia ....penso considerando esperienze vissute a ragione...acclarando con favore le rivendicazioni ma
Anche consigliando di svolgere la
Propria azione direttamente nel
Territorio perché il mezzo prescelto non era d'uso comune sopratutto fra gli anziani i quali ritengo, avrebbero accolto con favore le loro intenzioni....ero, pero contro la lotta di religione anagrafica che vedevo serpeggiare fra i, tutti, giovani che postavano nel
Meetup!In una occasione legata alle candidature dissi solo che sarebbe stato meglio per trasparenza che si riportasse risultati in un verbale delle riunioni che erano decise da un gruppo limitato di persone sempre in orari spesso impossibili per chi lavorava....Fui oggetto di un attacco... di coloro per cosi dire nel cerchio magico degli attivi, presumo non
lavorassero o fossero dipendenti pubblici... seppure recari come chi fu poi eletta....Fui accusato di essere un infiltrato....perché il novello investigatore aveva visto un post sul sito del Pd.... Ma presumo non l'avessero di fatto letto....!Da allora pur condividendo molto preferii allontanarmene!Ben sappiamo il potere dei media eccetera ma non mi si dica non fosse stato messo in bilancio...ma a mio parere il movimento per timore di una classificazione decisa sta assumendo una non forma una miscellanea non omogenea dalle troppe anime neanche definibili correnti in quanto e un non partito.... Ma tutto questo a rischio di trasformarsi in un movimento non democratico...come dico nei gruppi dove esprimo il mio parere polemico... a volte per raggiungere un fine legittimo e giusto non bisogna correre.. al primo cenno di piccolo successo.

Fabio Ceteroni 07.09.12 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Casaleggio e Grillo andate a zappare e lasciate spazio ai cittadini: vergognatevi!

Luca Rossi 07.09.12 23:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi è piaciuto questo post...come una lanterna nel buio, se solo riuscissi a seguire sempre la fievole luce avanti, a non lasciarmi distrarre dalle urla concitate che vengono dal buio, tenere fermo lo sguardo su quella piccola fiamma e continuare ad andare avanti...per uscire al fine da questo posto sudicio e spaventoso. Oggi sono molto stanca e mi bruciano gli occhi dallo sforzo di cercare nel buio la piccola luce..

Paola N., Pozzuoli Commentatore certificato 07.09.12 23:11| 
 |
Rispondi al commento

E' da un pò di tempo che leggo commenti e interventi di persone schierate che non aspettano altro che un'alternativa credibile. Ma come in tutte le '' esperienze'' del genere quando queste diventano ingombranti si attiva la solita macchina del dubbio e poi del fango che ben conosciamo. Allora io penso che a questo punto si debba fare uno sforzo di trasparenza via web che dia una mano a questa idea di movimento libero da ogni peccato di partitismo e centralismo.
Per poi passare a insistere ,in maniera sempre più, puntuale al programma del movimento e alle sue poche regole che devono essere accettate come tali da chi crede in questa alternativa.

diego.b 07.09.12 23:03| 
 |
Rispondi al commento

il problema di democrazia c'è eccome, non è che perchè pubblicate un commento che dice il contrario allora il problema non esiste. Io voglio delle risposte e come me tanti altri. Anche su questo si dovrebbe poter votare....se la maggior parte di noi vuole sapere che ruolo ha Casaleggio, come decidiamo e votiamo gli argomenti del programma nazionale, al di la dei macro punti inseriti nel non statuto (perchè prima o poi dovremo scendere nella realtà e decidere insieme le singole proposte) allora il problema esiste e va discusso. E se qualcuno deve andare a casa ci andrà, il movimento siamo noi.

stefania baccolini 07.09.12 22:54| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

cara Gilda è proprio come dici tu.. mi viene in mente una vecchia canzone : " la casa è di chi l'abita, la terra di chi la lavora..." vale anche per il Movimento. Ognuno vale uno. non c'è nessuno che può vestire MV5S con il proprio sogno tutto personale. viva l'intelligenza collettiva!
salutiebbaci g.

Primarie Innanzitutto, Genova Commentatore certificato 07.09.12 22:41| 
 |
Rispondi al commento

...da pizza piazza a uallarò io non guardo niente di questi programmi: mi fa troppa rabbia vedere i miei soldi buttati nel cesso così (anche quando non prendono canone o finanziamenti pubblici, li pago lo stesso tramite gli inserzionisti).
è come quando penso ai soldi del ticket per il pranzo: saprei spenderli molto meglio, il mondo sarebbe migliore e fine dei parassiti. comunque, tant'è che bisogna ancora abbozzare.
sta di fatto che adesso il loro cavallo di battaglia è e sarà il tiro al bersaglio sul m5s. come faccio a perdermelo?
basta saltare una puntata, anche solo dieci minuti, e sarei fuori dal sagace dibattito politico che formigli, floris o vespa sanno animare con tanta maestria. devo guardarli (e pure sentirli) per tutto il tempo, tutte le puntate e puttanate e proprio non ce la faccio. la nausea è troppa. mi dispiace, ma non lo farò.
perdonami, figlio mio, se su questa barricata proprio non riesco a salire. aspetterò i commenti su fb o sul blog di beppe grillo. lo so è da pusillanimi, ma spero che saprai perdonarmi...

Gabriele Alfano Commentatore certificato 07.09.12 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è niente da decidere? Prendi per il culo? Tutte le scelte politiche del movimento sono da decidere!
E' dal post meetup che si attende un portale: non c'è. Sarebbe ora di chiedersi perchè.

Marco D., Montegrotto Terme Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.09.12 22:38| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inizio a sentire troppo spesso che c'è una campagna della stampa, della tv, ecc... contro il M5S.

Anche se nella maggior parte dei casi è la verità queste continue affermazioni provocano l'effetto di rigetto, perchè sono frasi già utilizzate da esponenti di partiti, di governo, cioè quelli che sono dove noi li vorremmo togliere, per far tacere ciò che invece si deve sapere.

Non facciamo lo stesso gioco e non diamo l'impressione che quando chi parla del M5S in modo critico è sempre in torto. Non può essere così a meno che il M5S sia sopra di ogni sospetto...

Denis Grizi 07.09.12 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo con questo post. Il m5s è nato come movimento di protesta, ma ha preso forma negli anni e sta per diventare "grande" grazie alle prossime politiche. A livello regionale e comunale funziona benissimo perché la comunicazione c'è, mentre a livello nazionale non c'è coordinamento e comunicazione per questo motivo ( e lo dico a malincuore) ho molta paura e poca fiducia per le prossime politiche, c'è bisogno di un'iniezione di democrazia proprio in funzione di continuare ad essere l'arma più pericolosa per questa vecchia classe politica.

Mirko Fiaschi, San Miniato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.09.12 22:29| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

Brava, approvo in pieno.

Cesare Gini, Milano Commentatore certificato 07.09.12 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Grandissima Gilda.
Condivido

Raffaele Moretti, Bari Commentatore certificato 07.09.12 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com tramite Rose Piovani
‎... QUELLO CHE NOI SOSTENIAMO DA TEMPO: NEL M5S NON C'è DEMOCRAZIA, COMANDA TUTTO GRILLO-CASALEGGIO... SENTITE COSA DICE IL CONSIGLIERE REGIONALE A 5 STELLE CREDENDO CHE I MICROFONI SIANO SPENTI...

Piazzapulita - 5 STELLE: FAVIA DEMOCRAZIA NON ESISTE, IL MOVIMENTO RISCHIA DI ESPLODERE
www.youtube.com
L'intervista di Gaetano Pecoraro a Favia

monia campana 07.09.12 21:21| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente che c'è un tentativo di ridimensionamento del movimento, facendolo apparire come un partito, del tutto simile agli altri partiti italiani, mentre contemporaneamente si sprecano le lodi sui giornali al governo Monti che ci avrebbe fatto uscire dalla crisi...Mi dispiace, ma se siamo usciti dalla crisi io non me ne sono ancora accorta...E' proprio vero che la stampa rappresenta il quarto potere.

Anna Capuano Commentatore certificato 07.09.12 21:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alcuni post, ricordano la sindrome della paura di vincere. Fintanto che c'era da protestare a squarcia gola su tutto, tutti uniti e schifati da questo o quel " baronato " politico, che fino a ieri sembrava irremovibile, oggi siamo ad un passo dalla tanto agognata rivalsa del poolo e magistralmente, menti più avvezze alla manipolazione si insinuano all'interno del movimento e fanno sorgere dubbi su tutto.
Cazzate! Il vecchio sistema di potere dev'essere cambiato, abbiamo diritto di decidere in prima persona del nostro futuro, stanno cambiando tutto per lasciare tutto immutato. È un momento epocale, la rivolta dal basso che molti, ma non dimentichiamo, non da tutti voluta, avremo sempre chi ci osteggia subdolamente insinuandosi come uno yago

Paolo fois 07.09.12 21:14| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Quando si scende in campo contro la mala politica e la mafiaccia secolare di questo paese di merda, non ci si può aspettare che le cose siano facili, bisogna farsi un po' la pellaccia dura, altrimenti è meglio che stai a casa a fare la calzetta della nonnina.

Se Grillo e Casaleggio sanno di essere onesti e puri e duri e cazzuti e di non avere niente da nascondere, devono stare tranquilli e fregarsene del futuro risultato elettorale, Grillo vai tranquillo, sei un grande, vai a fare i tuoi comizi e non ti preoccupare, la campagna denigratoria della stampa nulla può contro l'onestà. Se tu avessi rubato dei soldi saresti finito, ma non l'hai fatto, anzi, sei l'unico che non l'ha fatto!

Andate a testa alta, siate sordi a questo assordante rumore di fondo della stampaccia malcagata italiana, il loro tanfo maleodorante non fa schifo solo a voi, ma anche ad un sacco di vostri presenti e futuri elettori che non ci cascano più in questo immondo stallatico.

Andate avanti a testa alta, non curatevi di loro, è inutile che il bene si preoccupi di fermare il male e le sue calunnie, il male si annienta automaticamente resistendo passivamente e stoicamente, Gandhi non era un coglione ragazzi!

E se alla fine gli italo-stronzi dovessero ancora votare PD e PDL, cazzi loro, si pentiranno amaramente e molti di loro si suicideranno, perchè questi politici di merda quando stringono il cappio al collo, non mollano più. Ciao Beppe, sei grande.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 07.09.12 21:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brava Gilda, hai espresso perfettamente come la penso pure io. Grillo e Casaleggio possono essere tranquillamente garante e tecnico del Movimento, non essendo in prima persona a decidere le proposte e le candidature. Essendo persone terze nelle decisioni politiche locali e nazionali, possono solo garantire che tutte le persone elette siano invece compatibili con il non-Statuto del Movimento. Senno' saremmo come tutti i politici che una volta eletti si fanno le leggi per cambiare le carte in tavola ogni qual volta interessa loro. Ricordiamoci che i valori del movimento sono l'onesta e le regole espresse nel non-Statuto che ci rendono uno uguale ad uno, e quindi intercambiabili affinche' sia garantito esclusivamente l' interesse della comunita', e non del singolo o dei pochi.
Cio' non toglie che, al posto di una Assemblea Nazionale che e' tipica dei partiti, ci sia il bisogno di uno spazio internet piu' grande, suddiviso in regioni e comuni, in cui, organicamente, tutto il movimento possa di volta in volta discutere di un problema , una proposta di legge o di modifica della Costituzione da poter sviluppare democraticamente con l'organo che ci ha permesso di riunirci in un unico pensiero fondante pochi anni fa, cambiare il corso del nostro futuro e dare ai nostri figli la possibilita' di creare il loro: internet.

Stefano Iridio 07.09.12 21:07| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Personalmente,ho riposto la mia fiducia in Grillo come garante. Possiamo anche non essere d'accordo su alcuni modi di esternare, ma a me personalmente, interessa, che vengano attuati quei pochi punti del programma. Non mi piace perdere tempo per disquisire sul sesso degli angeli, come capita a volte nel blog. Dobbiamo andare alle elezioni e far fuori il più possibile 'sta maniga di ladri e papponi.

adriano 07.09.12 21:04| 
 |
Rispondi al commento

condivido pienamente il commento e il timore che vogliono frenare l'ascesa del M5S.
Roberto

Roberto Pavan, Cabiate Commentatore certificato 07.09.12 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Se avete visto il FALSO fuorionda, avrete capito benissimo che si è trattato di una messinscena clamorosa! Se Favia avesse veramente a cuore il Movimento, non avrebbe mai confidato al primo giornalista che passa una cosa così. Se non era daccordo con certi modi, avrebbe preso, e sarebbe uscito dal movimento. Non c'è un'obbligo nel farne parte. Io credo invece che Favia sia un chiaro INFILTRATO, che abbia volutamente rilasciato quel finto sfogo, per minare il Movimento. Le regole base del Movimento le sanno tutti. Quindi non vai a sfogarti con un GIORNALISTA e ripeto Giornalista. Vai da Casaleggio e ne parli direttamente con lui, se qualcosa non va. Quindi Favia non va riconfermato. I partiti le proveranno tutte. Se Grillo e Casaleggio non controllassero e monitorassero i vari candidati, spiegatemi voi come si potrebbe scoprire un'infiltrato politico da un cittadino limpido. Ripeto dal momento che i Partiti le proveranno tutte e dico tutte, io spero che questo controllo sulle regole base da parte di Grillo/Casaleggio non finisca qui. Nessuno obbliga nessuno a farne parte. Nessuno obbliga a seguire determinate idee. Ci sono solo regole di base senza le quali il Movimento non si differenzierebbe dai Partiti. Il rispetto di queste regole va monitorato. Da chi se non dai fondatori? Non mi sembrano regole così anti-democratiche, anzi, sono proprio state scritte per ganrantire la piena democrazia. Quindi ripeto, Favia mi puzza... e molto.

Nikola Brunelli 07.09.12 21:03| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

per me tutto questo accanimento e solo perche ora mai hanno capito la potenza del movimento, e stanno cercando di screditare il più possibile questa fantastica avventura "libera e democratica", che sta veramente diventando difficile da spiegare per chi non è in mezzo alla vita quotidiana del movimento. non molleremo mai!!!!!10 100 1000 BEPPE GRILLO:)

LUANA prudenzano, Grugliasco Commentatore certificato 07.09.12 20:57| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, la Democrazia Diretta si raggiunge con dei programmi. Ogni iscritto nel suo comune o nella sua regione che abbia idee e ambizioni, propone il suo programma. Poi si votano tutte le proposte durante un'assemblea di tutti gli iscritti di quel comune o di quella regione. Il programma che riceve più voti, sarà la guida per tutti coloro che saranno eletti nel consiglio comunale o regionale. I membri del Movimento che non saranno eletti dovranno controllare che i membri eletti lavorino in base a quello. Altrimenti quest'ultimi non riceveranno la fiducia o saranno estromessi dal Movimento.

Carmelo Di Stefano 07.09.12 20:56| 
 |
Rispondi al commento

PAZIENZA, COSA TI ASPETTAVI?


La pazienza è direttamente proporzionale allo scopo. Se si vuole veramente qualcosa, se si sa cosa si vuole, si ha pazienza. Quando non si è veramente sicuri di ciò che si vuole, si ha fretta, si desidera arrivare in maniera frettolosa al risultato per vedere se è ciò che vogliamo, perché se così non fosse, ci si sposta su un altro obiettivo, e se questo non ci soddisfa, si passa ad un altro ed un altro ancora!
Questo è il mondo, per la maggior parte delle persone: fanno un sacco di cose, molte cose, ma non hanno mai veramente realizzato qualcosa, perché non sanno quello che vogliono.
Coloro che sanno quello che vogliono, che sanno che lo troveranno, che hanno almeno sentito che lo troveranno, hanno pazienza: ogni istante, ogni incontro, ogni fatto, ogni parola, ogni sensazione che i loro cinque sensi gli danno, saranno un segnale.
Si potrà assaporare il gusto delle cose se si saprà avere pazienza, perché la mancanza di pazienza è di solito associata alla perdita di tempo: "stiamo sprecando tempo, siamo qui a fare nulla, è questo quello che vogliamo, non è vero...? Non lo voglio più!"
Và detto che mai tempo si perde quando si sa ciò che si vuole.
Lo stato di confusione, elevata confusione, il caos totale aiutano fortemente a perdere di vista scopo, idee ed ideologie, e quindi tutti i desideri!
E’ cosi che poi, sulla scheda elettorale, i colori si uniranno amalgamandosi in un’unica tenebra nera che porterà, come sempre, la matita verso il rosso o l’azzurro!

Paolo G. Commentatore certificato 07.09.12 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me è giusto che ci sia un dibattito nel M5S se anche nessuno è obbligato a stare nel movimento e di conseguenza non capisco queste persone malcontente e le loro esternazioni.
Può darsi che la così detta dittatura di Grillo e Casaleggio in un momento embrionale del movimento sia l'unico scudo contro il sistema politico e mediatico che ci circonda,comunque la cosa principale sta alle persone che intendono di aderire al movimento per altri scopi,personali o di potere del quartierino,come di inesperienza o ingenuità.
Ciò che abbiamo difronte non è più un comune o una provincia ma ben si l'italia e il debito pubblico,logicamente la creazione di un gruppo tecnicamente appropriato passa anche da un sistema trasparente di leadership privo di qualsiasi ombra del sistema (Poi logicamente l'affidabilità delle persone difronte al potere è sempre da verificare) per questo motivo serve un dibattito chiaro che porti ad un sistema di controllo affidabile.

1 Davide 1 Vignati, Merlino Commentatore certificato 07.09.12 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Io invece la vedo BENISSIMO, vuol dire che diamo fastidio, che hanno paura di perdere la loro poltrona da sotto il culo, che hanno paura di essere spazzati via, perche' quando la luce della verita' si accende su di loro cominciano ad urlare...avanti cosi

Giorgio Roma 07.09.12 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Condivido queste osservazioni. Mi piace che siano state scritte da una donna.

M.Teresa Fortini, Bolzano Commentatore certificato 07.09.12 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me esiste una democrazia interna nel momento in cui esistono diverse opinioni e il relativo scambio. Per esempio, io sono d'accordissimo con quello che afferma Gilda Caronti riguardo alla diversità del Movimento 5 Stelle rispetto ai partiti politici e, in un periodo come questo. Sono anche convinto che il Movimento 5 Stelle non solo è diverso, ma fa proprio un modo di agire molto più pulito e efficiente che è il coinvolgimento di professionisti specializzati e disinteressati.
La mia opinione diverge dalla sig.ra Caronti perchè io credo nel politico professionista; è sempre esistito ed è sempre stato un mestiere onorevole (da qui il nome). Inoltre sono della convinzione che non è verso questa figura emerita che il Movimento deve scagliarsi, ma contro le singole persone che per 20 anni, più o meno da quando sono nato, si sono trastullati nella convinzione di potersi guadagnare da vivere stando seduti su una poltrona, non curanti del fatto che quella poltrona esiste per i più sani e democratici principi della Costituzione Italiana, non per il primo dilettante con un minimo di vocabolario che passa.

Enrico Maria Dal Compare 07.09.12 20:51| 
 |
Rispondi al commento

democrazia interna? e per fare che? per far si che feccia si insinui ed arrivi a distruggere tutto grazie alla "democrazia"..ancora non si è capito un cazzo,ancora in pochi hanno capito che la vera democrazia non consiste nel numero,ma nella PARTECIPAZIONE!Il cancro che ci ha portato a questo grave stato è semplicemente dovuto alla mancanza di partecipazione del Popolo nelle istituzioni.Non possiamo continuare in eterno a delegare,abbiamo bisogno di partecipare.Dobbiamo essere noi stato,noi istituzioni.Beppe sta facendo un grandissimo lavoro,non c'è bisogno di cambiare le regole che hanno portato il MOVIMENTO a questo successo

giuseppe convertini 07.09.12 20:51| 
 |
Rispondi al commento

"...non c'è niente da decidere..."
è un atteggiamento statico che col "movimento" a poco a che vedere :-)
Su dai...

Francesco Sanluca 07.09.12 20:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Commento secondo me preciso e esaustivo.

valter b. Commentatore certificato 07.09.12 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Cioè, aiutatemi a capire. "Non c'è bisogno di nessuna democrazia interna". Quindi come funziona nel Movimento 5 Stelle: c'è un leader, che non può venire messo in discussione, che decide tutto e a cui si deve obbedienza assoluta?

Ma non volete il nuovo? Questa è roba vecchissima. Roba di un epoca in cui tutti si mettevano camice dello stesso colore e ubidiavano al capo senza discutere.

Non so che Italia volete voi. Io voglio un'Italia nella quale si possa discutere. Su tutto

Serena Marino 07.09.12 20:47| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo paese non cambierà maiiiiii,,, chi crede nel Movimento non deve avere nessun dubbio su GRILLO,, io lo voterò con convinzione,,,e vero che ci sono tanti infiltrati maledetti,,bisogna stare attenti,,ci sono tanti cani sciolti del pd e pdl ,,CAMBIAMO QUESTO CAZZO DI PAESE porca miseria,,giovani dove siete??

arcangelo cirillo (cirange59), vigevano Commentatore certificato 07.09.12 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi pare che Favia abbia demolito in buona parte la credibilità del movimento. M5S mi piace. Ne condivito gran parte dei principi progremmatici e l'idea democratica decentralizzata e post-moderna che lo informa. Ma sto co Favia senza se e senza ma. Casaleggio mi disgusta. Grillo pare una brava persona utile allo scopo. Il problema che si pone però è straordinario. Il post che ora commento, come altri post che lo accompagnano, è delirante. Potrebbe essere stato scritto da qualche simpatizzante all'alba del nazional socialismo. Spero che un'idea potenzialmente dirompente, su scala globale, come Favia dice giustamente, non venga demolita dalle ambizioni becere di qualche guru dell'informazione.

Giancarlo Frosio 07.09.12 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Chi vuole fare la prima donna fondi un suo partito o vada a fare la scalata in uno di quelli esistenti. La "democrazia interna" non deve e non puó scardinare quelli che sono i principi base su cui si fonda il movimento e Grillo e Casaleggio é bene che vigilino su questi.
Inoltre democrazia vuol dire mettersi d'a ccordo su regole e principi ma poi anche seguirli e rispettarli. Questi ci sono giá sono piú che condivisi quindi non resta che rispettarli.

Alberto M. Commentatore certificato 07.09.12 20:32| 
 |
Rispondi al commento

chi sono questi pochi? a chi ti riferisci? favia e tavolazzi? o casaleggio? o tutti?

Sandro S. Commentatore certificato 07.09.12 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Non c'è bisogno di nessuna democrazia interna nel M5S perché non c'è niente da decidere"

...capisco che sia inserita in un particolare contesto, ciononostante non si può dire che sia proprio una grande premessa

Pepe Pepe9 Commentatore certificato 07.09.12 20:30| 
 |
Rispondi al commento

ma che cazzo dice sta matta....
il M5S è bello che morto se continua a negare l' evidenza

favia è stato sventolato come la bandiera e adesso ce la prendiamo con la stampa....
che cazzo c'entra la stampa

l' ha detto o non l'ha detto che casaleggio è uno stronzo????
punto e basta

a roma le assemblee sono pilotate
in rete gli interventi sono pilotati
quella faccia da sgombro fritto di casaleggio ha le conoscenze per pilotare.... ma c'avete la testa fusa...?????????

chi cazzo possiede il simbolo?
chi cazzo decide cosa fare?
la rete?
ma andate affanculo.....decide beppe (il pupazzo) e i suioi "ragazzi" (c'hanno 60 anni e li chiama ragazzi)

l' idea del M5S era buona...ma a roma siamo in tanti a toccare la delusione per una mancanza di organizzazione democratica...

è inutile di parlare dal basso...di rete...di wifi...che cazzo c'entra

ma poi....se non lo capite da soli...ma che cazzo...fate come ve pare

paolo il matto 07.09.12 20:29| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al di la di Favia ha commesso una ingenuità,io penso che i giornalisti abbiano usato questa arma perchè Grillo fa audience e quindi tutte le trasmissioni sopravvivono grazie a lui.La stampa sopravvive grazie a lui.Non facciamoli piu parlare e scegliamo gente preparata.Spero che Favia se si dimette non parli male di Grillo solo per visibilità.

M.Lemm 07.09.12 20:29| 
 |
Rispondi al commento

a me personalmente non frega un caxxo della democrazia interna,almeno non adesso !
personalmente,e credo di parlare a nome della maggioranza dei simpatizzanti del m5s,il problema che mi pongo e' come rovesciare questo sistema e mandare a casa questa classe politica!
raggiungiamo prima questi traguardi che il movimento si e' posto,e poi magari ne riparliamo!
a chi giova questa confusione?
io personalmente,non credo che a breve grillo possa essere sostituito come garante,perche' credo che almeno in italia non esista nessuno con la sua intelligenza e il suo carisma,e fino a che no ci sia qualcuno degno di sostituirlo,grillo avra' sempre la mia fiducia!

salvatore n., napoli Commentatore certificato 07.09.12 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diciamo innanzitutto che nessuna costituzione nessuno statuto e nessuna legge è perfetto altrimenti qualcuno lo avrebbe già fatto, ad es. la storia di essere incensurati è giusta ma di contro c'è che una persona che magari ha avuto una disavventura chissà quanto tempo fa ed in quale circostanza è tagliato fuori per sempre, questo solo per dire perchè poi il sale della democrazia è la discussione dissenso compreso, è chiaro poi che in un sistema marcio anche il pelo nell'uovo genera perplessità e faccia venire dubbi!

antonio soprano 07.09.12 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Favia come Tavolazzi vogliono fare carriera politica, quindi non idonei per il movimento 5 stelle.
Mi aspetto altri giuda nel movimento e consiglio di fare molta chiarezza ai candidati alle liste: 2 Mandati poi a casa o rieletti tramite votazioni online!
Beppe io credo veramente non deludermi.

Fabio Faina 07.09.12 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo post. Avanti così più attaccano e più ci si rafforza. Grande 5 stelle

alfieri d., salsomaggiore Commentatore certificato 07.09.12 20:24| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, ma qui in Liguria ci sono un sacco di problemi, di infiltrazioni, gente con la tessera di partito in tasca che si iscrive ai Meetup (o, senza mai esserci entrato, viene candidato, vedasi la lista M5S a Genova).
Siamo pieni di Scilipoti e Beppe non fa nulla! Nella sua terra, nella sua città!
Però, senza discussioni, si è mandato via Tavolazzi (persona che non conosco, però non dovremmo essere democrazia dal basso?).
E' vero che passare dalla pittima al MoVimento è stato un bel balzo, forse paragonabile a quello di Neil Armstrong, però o si fanno le cose per bene (mettendo al centro le singole persone del M5S) oppure ci trasformiamo in una "Forza Italia de noiatri" con Grillo&Casaleggio al posto dello psiconano (o IDV de Noiatri: partiti dove il simbolo appartiene ad uno. Qui, ed è un movimento di gente, a due).

Adolfo Sehnert (uncletoma), Santa margherita Ligure Commentatore certificato 07.09.12 20:23| 
 |
Rispondi al commento

"Non c'è bisogno di nessuna democrazia interna nel M5S perché non c'è niente da decidere" .... il "non stauto"... "rompere i giochi dei politici di professione"...

cioè, ma vi ripigliate?

Daniele Florian 07.09.12 20:11| 
 |
Rispondi al commento

bel post.

concordo.

ma odio le proscrizioni sentenziate in 5 secondi.

niamo suppo Commentatore certificato 07.09.12 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Il post è giusto, e le primedonne ambiziose distruggono in poco tempo quello che si era costruito a lungo con tanta fatica.

Mele C., Roma Commentatore certificato 07.09.12 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Se si vuole avere e continuare ad aver il 20% di elettori ci vuole eccome la democrazia interna, poi c'è un capo che decide,come adesso che decide Grillo, ma deve essere tutto trasparente, se no i voti spariranno perché gente come me smetterà di fare propaganda, è semplice.

fabio b., arezzo Commentatore certificato 07.09.12 20:03| 
 |
Rispondi al commento

ASSURDO pensare che un movimento possa essere fascista o con una dittatura interna semplicemente perche NESSUNO ti obbliga a restarci il movimento segue una SUA filosofia e chiunque è LIBERO di sciegliere se abbracciarla oppure no NESSUNO ti impone di restare nel movimento e di farti fare quello che a te non va se infatti non ti piace come e gestito il movimento puoi sempre decidere di ANDARTENE libertà di scielta forza beppe e forza movimento5*****

demis borghetti, brescia Commentatore certificato 07.09.12 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma ancora di questo si parla? possibile che per nessuno sente la necessità di qualcosa di diverso dalle solite facce inconcludenti che abbiamo visto sempre in questi anni?L'abbiamo fatto marcire sto paese e continuato a votare chi palesemente ci ha preso in giro...adesso facciamo tutti i difficili?

alex alessi 07.09.12 19:59| 
 |
Rispondi al commento

BEN DETTO!

massimo n. Commentatore certificato 07.09.12 19:52| 
 |
Rispondi al commento

A volte non importa se se ne parla bene o male. Quello che conta è parlarne abbastanza ;-)

Pietro De Nicola 07.09.12 19:51| 
 |
Rispondi al commento

E' nella natura delle cose, che un movimento che si pone degli obbiettivi così ambiziosi politicamente, parlo di assoluta onestà, rigida trasparenza, democrazia dal basso, ad un certo punto, abbia un momento in cui può accartocciarsi su se stesso, tanto più se diventa importante numericamente come adesso. Si va automaticamente sotto la lente di ingrandimento, e gli obbiettivi così alti, le aspettative così alte, diventano esse stesse degli ostacoli insormontabili, perchè il movimento non è antipolitica, il movimento fa politica e nel farlo si sporca, è uno sporco che magari ti viene appiccicato addosso, ma che è anche fisiologico della politica. La struttura verticistica, del movimento, con il ruolo predominante di Grillo e Casaleggio, è un punto debole della struttura stessa. Qualcuno dirà che non è una struttura verticistica, non importa, lo sembra, e per chi crede che la politica debba giustamente essere linda, limpida e pulita, questo diventa un tarlo, una cosa che è lì, pronta ad uscir fuori. Non fatevi sgretolare dalle vostre stesse convinzioni, se ci riuscite, perchè la politica che è di suo sporca, ha bisogno di quei valori di cui ho appena parlato. Forse è una missione impossibile, auguri di cuore a tutto il movimento.....

Andrea Lucidi 07.09.12 19:47| 
 |
Rispondi al commento

beppe se arruoli la milena gabanelli di report che è tosta e ha idee valide che ci serviranno, vengo pure io in piazza (e con molti altri..)
ciao

nicola candia 07.09.12 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Se avete dei dubbi sul movimento... per un discorso "rubato" a un eletto del M5S...é meglio che votiate un partito.
Se avete dei dubbi ora che stiamo vincendo su tutti i fronti, ora che abbiamo la vittoria sicura alle prossime elezioni.
Se avete dei dubbi per questo...votate un Partito, non un movimento...
Un Movimento non ha lider..perché non ne ha bisogno, se Favia vuole fare il lider, che si iscriva a un partito...qui dopo 2 legislazioni...a casa...che entri il prossimo.
Grillo e Casaleggio devono solo controllare che quelli che utilizzano il logo siano persone serie e incensurate....solo questo.

Marco Mangano 07.09.12 19:26| 
 |
Rispondi al commento

NO ALLE “PRIME DONNE” E AI FACILI (E ANCHE UN PO CATTIVI) PROTAGONISMI !!!

Forse questo chiarisce meglio il mio pensiero: bisogna essere molto umili e puliti dentro e anche leali ! Ci vuole spirito di condivisione, chiarezza di intenti e trasparenza …
Poi si deve imparare a pensare prima di parlare. Così facendo tra le altre cose non si fa il gioco dei mascalzoni! …
Talvolta anche il confronto aspro, ma serio, e rispettoso dell’ altro, può essere utile. Poi si decide a maggioranza e si attuano le decisioni prese, e si va avanti !!!
Ci si deve assumere in tutti i casi le proprie responsabilità personali, e quando si sbaglia, e si danneggiano gli altri, si va a casa …
Tutti siamo sostituibili ! Questa è anche Democrazia Diretta e Partecipata …

CAMBIAMENTO! DELLE MENTI E DELLA SOCIETA’

Lux Luci 07.09.12 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Gilda, forse nell'intervento di ieri avresti dovuto scrivere che "non ci sarà" niente da decidere. Al futuro. "Dopo" aver instaurato la Democrazia Diretta Integrale.
Ma nel periodo di transizione, che potrebbe durare 5 anni, come 20 e che non si può ancora sapere se l'eventuale Democrazia Diretta sarà poi di tipo Integrale (perchè se sarà solo parziale buona parte del processo decisionale permarrà) ...nel periodo di transizione, fintanto che la Costituzione sarà ancora quella attuale, di cose da decidere ce ne saranno eccome.
E me lo si deve dire come verrà "pianificata" questa transizione, cosa accadrà, cioè, oggi e domani. Nei comuni e in parlamento. Fintanto che le regole saranno esattamente ancora le attuali. Così come oggi Pizzarotti a Parma esercita la sua funzione con gli stessi poteri e norme di qualsiasi altro sindaco d'Italia. Decide lui e la giunta, il "popolo" non decide nulla.
La mia continua domanda è "come" si raggiunge la DDI... e raggiungerla attraverso processi non democratici, in cui "non c'è nulla da decidere" non può che essere un pessimo principio (in tutti i sensi).
E la mia domanda sul "come" non è una questione astratta di metodo, è una questione di credibilità e coerenza ...il metodo è la sostanza della DDI

Pepe Pepe9 Commentatore certificato 07.09.12 19:16| 
 |
Rispondi al commento

ecco appunto le ambizioni di pochi, a parte che sono sempre più convinta che il ruolo di certi giornalisti sia quello di pescare nelle torbide discariche dell'animo umano, ma vogliamo renderci conto che non ci sono poltrone da conquistare che se mai l'unica poltrona dove stare seduti è quella della nostra mente che deve decidere se vuole essere il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo, perbacco sveglia che siamo in movimento...e vi suggerisco di rilassarvi con questo filmato è interessante ed è la parabola di come ognuno di noi può cambiare il mondo senza conquistare poltrone http://www.youtube.com/watch?v=YIFDlYqtXDA

vincenza briscioli 07.09.12 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti,
il principale "problema" e' che il M5S e il pensiero di Grillo e' troppo bello per essere creduto in assoluto da tutti.
Io personalmente ci credo ma siamo qua per guardare il collettivo in quanto questa e' l'ultima marcia per convincere il 100% delle persone.
Governare i comuni e le regioni e' un conto ed e' gia molto importante ma prendere decisioni per lo stato nel sistema mondiale e' un'altro. Il mio desiderio e il piu grande desiderio credo di Grillo e' quello di avere questa democrazia reale anche in parlamento e nelle decisioni del parlamento.. Questo e' quello che deve succedere altrimenti il movimento prendera' l'avvento sui possibili "furbi".. Il lavoro di Casaleggio puo essere fatto anche da altre persone del settore, per il settore IT non e' un lavoro estremamente difficile o impossibile.. Ci vuole trasparenza e le risposte devono essere date anche al pubblico e soprattutto agli attivisti.. Se le persone elette in parlamento saranno elette veramente con voto degli attivisti allora tutte queste discussioni sono inutili, da sottolineare che i programmi per la gestioni dei voti devono essere controllati anche da esterni per verificare la veridicita ' dei voti.. Reputo anche opportuno che per convincere gli scettici sulla verita del ruolo casaleggio nel movimento si debba far chiarezza al piu presto possibile per poter permettere a questa nuova rivoluzione culturale di poter prendere decisioni a livello nazionale gia dal 2013.. CONOSCERE VUOL DIRE CAPIRE. CONOSCERE E' IL PANE DELLA DEMOCRAZIA.

Giovanni Lunini 07.09.12 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Concordo al 100%.

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.09.12 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Concordo in pieno. Brava

Massimo Fabio, Modena Commentatore certificato 07.09.12 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Tanti opportunisti si muovono in vista delle elezioni nazionali, tanti piccoli scilipoti vorrebbero la democrazia nel m5s per attrezzare le truppe come in un qualsiasi partito. Le liste al nazionale devono essere calate dall'alto, niente ras locali con truppe al seguito, niente spazio ai soliti arraffoni di voti. vai Beppe!!!

simone la perchia 07.09.12 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Poche regole interne messe per iscritto e votate on line non ne fanno un partito!!!!!! ragioniamo ragazzi per favore

Alessio Ferrari 07.09.12 19:04| 
 |
Rispondi al commento

ma di cosa stiamo parlando? partito o movimento che sia qualcuno deve decidere no? se abbiamo la possibilità di entrare in parlamento con il m5s e proporrre un'alternativa ai partiti tradizionali sarà pure merito di casaleggio e grillo o no? cmq come organizzarsi e come sarà strutturato il m5s lo si potrà capire solo dopo le elezioni, bisogna ancora capire l'impatto politico del movimento il resto sono chiacchere. buona serata

giovanni de luca 07.09.12 19:03| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe gradito un chiarimento su questo casaleggio da parte di beppe grillo,sù chi è questo personaggio strano che cosa rappresenta per il movimento cinque stelle. visto che noi ci fidiamo molto di di beppe e basta. grazie

maurizio chiarello 07.09.12 19:02| 
 |
Rispondi al commento

innanzitutto volevo ringraziare Favia per il suo intervento di ieri sera. Ho letto il suo post fatto dopo la trasmissione e credo che abbia messo allo scoperto un nervo importantissimo, quali prospettive per le politiche in arrivo? Bravo, forse un po troppo forte ma bravo, d'altronde è una caratteristica propria di Grillo, usare parole forti no? da tempo mi stavo chiedendo quando sarebbe successo e, secondo me, abbiamo aspettato anche un po troppo. Già la questione Tavolazzi doveva essere chiarita in modo inequivocabile da tempo, ma così non è stato, e per chi vi segue da Tempo, come me, non è stato un bel segnale. Adesso credo che Casaleggio e Grillo sono all'angolo... come ne usciranno? perchè il modo in cui ne usciranno sarà il futuro del Movimento 5 Stelle !!
In più stiamo correndo da tempo un grande rischio; se le cariatidi dovessero di colpo svegliarsi ed andare ad elezioni a novembre ci metterebbero seriamente nei guai. E non per quello che è successo ieri sera (secondo me doveva succedere molto tempo fa) ma per un semplicissimo motivo.
Chi si candida per le politiche? non è un problema di facile soluzione come per le comunali/regionali, siete d'accordo?
Io spero vivamente che ci venga concesso (dalla testa del movimento) un'occasione per fare il punto. Se dovessero decidere per una sua "epurazione" (perchè in soldoni questo sarebbe) avrebbero deciso la fine di un sogno e dovrebbero prendersene tutte le responsabilità, Grillo prima di Casaleggio, a questo punto, perchè la faccia ce l'ha messa lui. Dinnanzi a tutto il paese. Se Favia se ne andasse si leggerebbe un comportamento del tutto simile a quello di un PD o PDL qualunque.
Rinnovo i miei complimenti e la mia fiducia nei confronti di giovanni e gli raccomando, schiena dritta e attento alle trappole

claudio gardini, claudio.gardini@yahoo.it Commentatore certificato 07.09.12 19:01| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

Per tutti quelli che cercano la democrazia nel M5S: se vi è chiaro il concetto più volte rimarcato in questo blog, secondo il quale i nostri rappresentanti sono i nostri dipendenti, mi spiegate qual'è il problema? Se vi è chiaro il concetto secondo il quale " uno vale uno", di che democrazia cianciate? Favia, come tutti i nostri rappresentanti, deve limitarsi a prendere atto delle decisioni degli elettori ed eventualmente capitasse, battersi per portare avanti le richieste dei cittadini anche se queste non lo vedessero concorde. Capite qual'è il punto? Chiunque puó fare quello che fa Favia. Lui si è proposto volontario, è stato eletto, ma domani chiunque potrebbe sostituirlo. Usando dei toni un pó più forti si potrebbe dire che lui si deve limitare a prendere ordini dai cittadini, punto! E questo lo puó fare chiunque. Se lui o chiunque altro diventasse appena appena più importante per ul ruolo che riveste, ci troveremmo non più ad avere un rappresentante ma un leader e poco dopo delle correnti e a quel punto... beh, avete capito! Il movimento per restare tale necessita di cittadini, non di politici in carriera! In questo movimento i rappresentanti devono solo esprimere le decisioni degli elettori, difatto sostituendosi non ad un partito ma a tutto il sistema partitico. Saluti

Sergio Bianchini 07.09.12 18:57| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché delle centinaia di commenti in cui si chiedevano spiegazioni, chiarimenti ed incontri
si è scelto questo?
Nel portale continuerà questo tipo di filtro o potremo votare i commenti che avremmo il diritto di finire all'attenzione di tutti, come questo minipost?

Chiedo che si organizzi un incontro pubblico con Grillo, Casaleggio e Favia

e chiedo il benedetto portale dove poter votare le nostre proposte, non i sondaggi decisi dal blog!!!

ezio t., Reggio Emilia Commentatore certificato 07.09.12 18:46| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Era chiaro che ci avrebbero provato in tutti i modi.Devono fare uscire allo scoperto Grillo e Casaleggio,che si rifiutano di essere ospitati nei talk show,intervistati dai giornalisti.Magari sperano che si affrettino a spiegare in tv che sono tutte menzogne!Ma cosa ha detto poi Favia di così scandalizzante?Io lavoro in un'azienda,dove do il massimo per il bene mio e dell'azienda stessa,poi in privato,critico la direzione e le scelte aziendali,anche usando parole ben peggiori di quelle usate da Favia.quando poi sono nervoso o stressato,non vi dico. Certo, se sapessi che qualcuno mi sta registrando,me ne guarderei bene dal farlo.

Massimo Drusiani 07.09.12 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Trovo questo post perfetto, chiaro. Personalmente approvo ogni singolo rigo. Avanti così, a mio avviso non c'è spazio per prime donne in questo movimento, in compenso è pieno di posti altrove, per gli scalatori vari, per chi vuole diventare qualcuno. In questo movimento non si è nessuno, fuorché rappresentanti, portavoce non di se stessi ma di altri cittadini.

Ivan Solinas, Scandicci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.09.12 18:41| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

..........nella società cosiddetta democratica emerge un totalitarismo mascherato che riduce la vita dell'individuo al solo bisogno di produrre e consumare.......

Herbert Marcuse (1898 – 1979)

"L’uomo ad una dimensione" 1967

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 07.09.12 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera mentre vedevo piazza pulita e Favia che parlava nel intervista mi sono fatto una domanda?
ma perchè Favia a dovuto andare a bere il caffè... cioè aveva delle cosa da dire cioè un intezione di fare quello che ha fatto . il punto della discussione e che si e fatto strumentalizzare ingenuamente perchè certo in un gruppo non si è amici solo perchè si hanno gli stessi interessi, ma la dimostrazione e che se non parli alla luce del sole farai sempre il gioco della politica collusiva e castista pensaci Favia la prossima volta un saluto

roby 07.09.12 18:40| 
 |
Rispondi al commento


Bellissimo e profondo commento Gilda che sottoscrivo a pieno.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.09.12 18:38| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

quello che e'successo era prevedibile ,gli attachi continuerano andiamo avanti dai grillo ,sono rimasto deluso da formigli e dai giornalisti presenti nella trasmissione tranne d'agostino,che pezzi di merda....................

antonio colaci, antoniocolaci1956@libero.it Commentatore certificato 07.09.12 18:37| 
 |
Rispondi al commento

"Nel movimento non c'è bisogno di democrazia" !?! MA VI RENDETE CONTO DI COSA STATE DICENDO !?! SEMBRIAMO PARLARE COME IN UN PARTITO!


Sentirmi dire che non c'è bisogno di democrazia perché non c'è nulla da decidere per me è come dirmi che non mi serve il cervello perché non devo pensare.
Se non c'è nulla da decidere come affrontiamo la questione del migliorare e attualizzare il programma del MoVimento (che seppur buono va sistemato visto che vi sono punti abbastanza fumosi come sull'educazione dove si punta a rimuovere la riforma Gelmini ma non si danno alternative) o come pensiamo di affrontare temi economici, etici e sul lavoro necessari a chi andrà in parlamento?
Non è questione di stravolgere il mondo del MoVimento ma certamente non possiamo sperare e basta ma dobbiamo essere coinvolti nell'evoluzione di questo splendido grimaldello per cacciare via la vecchia politica.

Ivan Cantamessi, Reggio Emilia Commentatore certificato 07.09.12 18:35| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ben detto Gilda Caronti, il M5S potrà continuare a raccogliere consensi finchè manterrà le sue caratteristiche, che lo fanno un movimento in continuo divenire: una coalizzazione di cittadini che volontariamente si mettono al servizio del sociale con spirito di passione, perchè anelano ad un mondo migliore. Coloro che vorrebbero cambiare le regole, quelli che cercano maggiore visibilità, quelli che aspirano alla carriera politica e che coltivano l'ambizione di diventare gli Andreotti del futuro, troveranno facilmente altre strade.

cesare peluso Commentatore certificato 07.09.12 18:31| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Cerchiamo di restare uniti e soprattutto: non lasciamoci trascinare dall'onda mediatica che sta tentando in tutti i modi di distruggere Beppe Grillo e, con lui, anche quello che ha creato. Favia ha commesso un'ingenuità, ma quello che ieri è stato importante nella trasmissione Piazzapulita è il servizio che hanno fatto su Parma. A Parma, con Pizzarotti, il movimento 5 stelle ha creato una spaccatura profonda fra politica e affari ... e questo conta più di tutte le chiacchiere che si possono fare: Stiamo effettivamente dimostrando che il Movimento rappresenta qualcosa di profondamente diverso rispetto ai partiti che si sono avvicendati fino ad oggi e che "esistono" ancora ... (o vorrebbero esistere).
Chiunque ama il proprio paese si rende conto che questo ha molto più valore di tutto il resto, di tutto quello che di male viene detto su Grillo. Quindi, non facciamoci coinvolgere anche noi dalle falsità che vengono sollevate apposta per metterci gli uni contro gli altri. Restiamo uniti e fidiamoci del fatto che Beppe Grillo, in un momento così delicato per noi, è giusto che ci metta la faccia e che quindi voglia delle garanzie da chi viene eletto per rappresentarci.

Cristina Morra 07.09.12 18:31| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

leggo e vedo tanta gente pronta a dichiarare guerra a Grillo e all'M5S, intenzionata a smascherare qualcosa di indefinito, una sorta di piano massonico concepito da qualche sibillino ordine di sovversione il cui intento è quello di denigrare la politica per prenderne il posto...
E NON VI RENDETE CONTO CHE CON UN SOLO PENSIERO VI SIETE SCHIERATI DI NUOVO AL FIANCO DI QUELLA POLITICA, CHE MILLANTANDO LA NON-RESPONSABILITA' DEL SUO STESSO OPERATO DEGLI ULTIMI 30ANNI, ADDITA GRILLO COME IL MALE ASSOLUTO.
L'M5S E' L'UNICA SPERANZA DI CAMBIAMENTO.
GRILLO NE E' SOLO IL FRONTMAN, CHE OFFRE LA SUA FACCIA PER PRENDERE SCHIAFFI.
E CASALEGGIO NE E' SOLO L'ARCHITETTO.
MA LA MENTE DEL MOVIMENTO, SIAMO NOI CHE VOGLIAMO DIRE LA NOSTRA ATTRAVERSO IL MOVIMENTO STESSO.
SMETTETE DI CRITICARE, E SCENDETE IN CAMPO.
PERCHE' A FARE TRIBUNE, SO BONI TUTTI, MA AD AGIRE, NON E' BONO NESSUNO, TRANNE GRILLO.

matteo vecchione - 32 anni - Roma 07.09.12 18:31| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono qui, alla finestra, da tempo, a leggere di questo movimento che mi piace, molto, ma che ha un che di incompiuto che non mi consente ancora di decidere di votarlo.

Non si può fare come dice l'amica di M5S Milano, è irreale.. come si scelgono i candidati ad una elezione nazionale?
Devo fare un atto di fede e votare? E allora cosa è cambiato?

Mi aspettavo un portale di community, dove imparare a conoscersi e alla fine a scegliere fra i tanti quelli che si ritiene più in grado di rappresentarci..

Ecco perché fin qui ancora non ho decido di votare M5S, questi sono alcuni motivi.. eppure vi giuro che vorrei! Ho fatto ore gioiose di attesa in fila, nel 2007 per firmare il primo V-day a Monza!
Io venivo dalla prov. di BG e come me tanti da lontano, perché all'epoca i banchetti erano pochi..

Ma oggi non si può pensare di andare all'arrembaggio, pronti via, o che qualcuno scelga i candidati, altrimenti nulla è cambiato.

Maurizio Migliaccio 07.09.12 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera, tantissimi buoni propositi che sposo assolutamente, tanto chè avevo pure richiesto l'iscrizzione al movimento e poter organizzare una lista nella cittadina in cui vivo ma, a tuttoggi non mi è mai notificato neanche l'avvenuta reggistrazione, contrariamente si è istituita la lista M5S, cortesemente... come funziona la vostra associazione quindi??
Distinti saluti Carmelo

Carmelo Milone 07.09.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Favia non ha capito che andare in televisione poteva accadere quello che poi è accaduto,il pollo ha abboccato e Formigli ha dato una mano al PD per denigrare il Movimento,quindi ora Favia devi dimetterti per il bene del Movimento 5S,Grillo non è padre padrone, non ordina ma consiglia,a te doveva invece impedirti di andare in televisione,sei un POLLO.......

un iscritto al Movimento 5S

franco p. Commentatore certificato 07.09.12 18:24| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il M5S più degli altri dovrebbe garantire la trasparenza e dissipare ogni dubbio sulle parole sentite fuori onda nelle ultime ore da componenti del movimento.
Aprire il portale alla vera interazione senza filtri (come AVVIENE anche nel commento che sto scrivendo ora)
Rendetelo un'interfaccia che faccia e faccia fare davvero qualcosa invece della solita vetrina chi siamo/cosa vogliamo e quanto siamo in gamba.
Oltre al programma stabilite le regole operative dei componenti a livello di portale senza bloccare l'intervento degli esterni.
Mettere in rete le problematiche di ogni comune d'italia, le proposte di tutti e lasciate votare online se mandare avanti o meno le proposte e le decisioni da prendere... questa è democrazia diretta applicata alla rete : decide il cittadino in ogni cosa e in ogni momento.. altrimenti rimaniamo spettatori e cambia solo l'attore!
Lasciate tutto così com'è e rimarranno i dubbi del padre padrone dietro le quinte.

Fausto Mura 07.09.12 18:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Nel movimento 5 stelle non c'è niente da decidere? Ma quando mai!!! Cos'è questa storia?
Questo si che è qualunquismo!

Noi nelle assemblee votiamo le proposte migliori, il nostro programma lo facciamo fare ai cittadini che votano cosa per loro è meglio per la città.
Non esiste in nessuna concezione distorta della democrazia che non si voti perché, cito, "non n c'è niente da decidere, noi non abbiamo interessi in gioco di nessun tipo". Quindi dunque, non dovremmo votare il programma nazionale, non dovremmo fare e dir nulla. Ma che storia è questa?!

Mirella Liuzzi 07.09.12 18:22| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

questa piazza virtuale dove ognuno dice la sua non è democrazia ? .. il problema del movimento è scegliere veramente le persone più disinteressate e che mettano a disposizione il loro tempo per il bene comune come dei moderni cincinnato di antica memoria.. credo che favia gia pensi ad un riposizionamento e volersi staccare dal movimento dal momento che non lo avrebbe candidato in parlamento ne tantomeno in regione visti i limite che si è imposto di non piu di 2 mandati.. ragazzi per dirlo alla RAZZI... questo si STA VEDENDO I CAZZI SUOI .. asta la vista

enzo d. 07.09.12 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Perchè movimento 5 stelle roma quando questa persona è di milano??

"nel M5S perché non c'è niente da decidere, noi non abbiamo interessi in gioco di nessun tipo, possiamo chiedere al M5S di certificare delle liste dentro le quali lavoriamo come cittadini con i cittadini, non c'è nessun altro ruolo che quello di volontariato civico da attendersi."

e l'inibizione del simbolo senza uno straccio di perchè?
e la gente che usa pagina su facebook con il simbolo del movimento senza avere la certificazione?
Migliorare il portale?
queste sono decisioni ma se dall'alto non si muovono noi dobbiamo star zitti e non dire niente...ovviamente nel movimento 5 stelle c'è qualcosa che non va e non stiamo qua a dire cavolate come questo post che sembra una leccaculaggine peggio dei post di tinazzi...

Paolj B., San Pietro in Casale (BO) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.09.12 18:18| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sopra il banner "berlusconi presidente" e sotto il post che invita tutti ad essere "postini" senza
anima!

buono! - davvero una idea grandiosa!


La politica tradizionale dei politicanti tradizionali si stà semplicemente facendolo nelle mutande. Questa è l'unica spiegazione. Il cittadino deve rimanere muto e in silenzio. La pacchia è finita e loro lo sanno.

Sabina M., Biella Commentatore certificato 07.09.12 18:04| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori