Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'assegno della vergogna


terremoto_emilia.jpg
"E poi leggi la notizia: "Terremoto Emilia: 1.936 euro per il figlio morto. Padre rifiuta il risarcimento"
Ma perchè a questo punto non lo tolgono il rimborso? E' un insulto al dolore di una famiglia che ha perso ciò che più amava: "Io protesto, voglio restituire questo assegno vergognoso perché voglio che tutti gli operai sappiano che in Italia funziona così, che tu vai a lavorare tranquillo e pensi che se ti succede qualcosa i tuoi cari almeno avranno un rimborso, e invece no". Ma non si vergognano? Che schifo! Spazziamoli via!" Manuela M., Milano

20 Set 2012, 18:00 | Scrivi | Commenti (94) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

inizio a non avere piu' commenti e questo è grave

gabrielele clari, torino Commentatore certificato 26.09.12 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Torino con 1500€ è possibile fare un funerale dignitoso. Se si ritiene di doverne invece spendere 13000 per il proprio caro è una scelta personale di cui ci si accolla la responsabilità, soprattutto se non si è particolarmente abbienti. Non vedo niente di vergognoso da parte dell'INAIL nel rifondere solo il costo di un funerale dignitoso e non di uno sfarzoso.


devono scomparire

mauro murgia 26.09.12 10:44| 
 |
Rispondi al commento

E' una teoria così pazzesca, semplice e interessante che potrebbe
anche funzionare negli stati con una elevata evasione fiscale,
commentava Paul Krugman, premio nobel per l'economia nel 2008,
leggendo sul Wall Street Journal la teoria scritta un paio di anni
fa da un economista italiano che descrive come abbattere l'evasione
fiscale, abbassare le tasse e farle pagare in modo più equo a tutti .

http://quaeram.blogspot.it/2012/09/la-teoria-delle-tasse-al-7.html

raf 23.09.12 22:29| 
 |
Rispondi al commento

L'Inail ha applicato correttamente la legge.
Tale assegno è solamente da considerare un contributo a spese del funerale.
Che poi il sistema legislativo sia da rivedere e che l'Inail stesso possa essere o no un carrozzone dispersivo e inefficiente non è molto rilevante nel caso trattato.
L'Inail non è un'assicurazione sulla vita (anche se costa parecchio).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 23.09.12 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessuna cifra ripaga una persona. Rimane solo il dolore. Ma non servono prese in giro da parte di questi ladri legalizzati. E mi fanno pena i vari lamentomi che poi sono i stessi che danno supporto a questa ben insediata classe politica. Noi siamo gli artefici del cambiamento e del successo del movimento. Ora bisogna colpire questo marcio sistema. E' l'ora del m5s.

ERIK B., MS VITO Commentatore certificato 22.09.12 18:38| 
 |
Rispondi al commento

..no comment.

Cris Bologna 21.09.12 21:57| 
 |
Rispondi al commento

vorrei chiedere ai politici di turno alcune cose senza una risposta tipo; mi dispiace:la cosa e' di interesse per molte persone. Pensionato ex Inpdap, insegnante di liceo, pensione 1200 euro, due figli a carico, mogle disoccupata, affitto 550 al mese, Il figlio maggiorenne non vive con me ma riceve dalla mia pensione 300 euro mensili di mantenimento stabilito dal tribunale. Laureato in economia e commercio non posso sapere (privacy) se lavora guadagna etc, non avendo rapporti grazie alla buona educazione della madre, continuano a trattenermi dalla pensione detta somma , Giustizia? Quanti padri sono nella mia situazione? fate i conti e poi dite , come fanno le istituzioni...mi dispiace. Cerco una fisarmonica usata per andare a chiedere l'elemosina per le strade, Grazie

Zane Fabio 21.09.12 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gente gira e rigira questi enti del cazzo hanno sempre le leggi a prodomo sua...
Idem L'inps...leggetevi il testo della legge 222/84..una truffa ai danni di chi ha versato contributi...!sono rubati...e il M5S si dovrà battere per abrogare questa norma capestro che è una "puttanata"...!
Siamo tanti "invalidi" ad essere stati truffati da questa legge...!è uno schifo...e questi ladri di politici...lo sanno come lo sanno i sindacati..."maledetti"!....che in 28 anni non hanno mai fatto nulla..salvo fare spallucce..!..è la legge!!..legge fatta da ladri...per prendersi i soldi per le loro pensioni....stramaledetti..!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 21.09.12 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Togliamo l'assegno funerario dell'INAIL (a chi ha risposto sdegnato a questo post senza nemmeno sapere che COSA SIA QUELL'IMPORTO).
e si che in RETE è facilissimo informarsi!

Paolo 21.09.12 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Nicola Cavicchi, 35 anni, rimase travolto dal crollo dello stabilimento in cui lavorava.

Non avendo moglie né figli, i famigliari hanno diritto a un risarcimento minimo.

Il padre: "Penso che darò il soldi al prefetto". Ma l'ente precisa: "Era l'unico intervento previsto dalla legge"

Ai familiari delle persone morte sul lavoro - ha riferito Bruno Cavicchi - non spetta nessuna somma di denaro se il parente deceduto, in questo caso mio figlio, non contribuisce al sostegno della famiglia".

Il giovane operaio (morto assieme a un collega, Leonardo Ansaloni) non era padre di famiglia, non aveva dunque moglie e figli da mantenere.
"Con 1.900 euro - ha aggiunto sconsolato il padre - non ci abbiamo pagato nemmeno i santini.


.. non è giusto !

non si può leggere che la corte dei conti, dica che con gli sprechi e la corruzione degli ospedali ci dobbiamo convivere, ma dobbiamo risparmiare tagliando il sociale le spettanze dell'inail ai cittadini !

NON è GIUSTO !!

Roberto B. Commentatore certificato 21.09.12 13:55| 
 |
Rispondi al commento

nessun commento può descrivere la rabbia che provo nel leggere questo post.Mi chiedo basterà una crocetta sul simbolo del m5s a dar sfogo alla rabbia mia e di tanti altri italiani oppure...

Italiano 21.09.12 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ringraziamo di cuore l'Ufficio Stampa Inail per il prezioso chiarimento circa i dettami del testo unico del 65', ma.. (perchè c'è sempre un ma nella vita). Ma il premio che ogni lavoratore (e dico OGNI) deve corrispondere al prestigioso Istituto, operante in regime di MONOPOLIO TOTALE, è OBBLIGATORIO, mentre non è altresì obbligato il menzionato Ente a corrispondere un congruo indennizzo nel "casus mortis" dell'assicurato.
Mancato adeguamento delle tariffe? Vulnus legislativo? Direi piuttosto supercazzola brematurata con scappellamento a sinistra o destra, come se fosse Antani..
Non me ne voglia il grandissimo Tognazzi (la supercazzola originale era cosa seria a confronto..), ma l'Ente è più propenso ad elargire corresponsioni in caso di invalidità, permanente o meno che sia. Qualora tali corresponsioni consistano in prestazioni di beni o servizi, ecco che i denari del lavoratore servono per alimentare e mantenere in vita carrozzoni, che dell'Ente costituiscono dispendiosa, ma insostituibile propaggine.
Meditate gente..

Pier Linux 21.09.12 13:32| 
 |
Rispondi al commento

per conto mio
e molto di piu di quello che vale la vita di un politico e di uno della casta o un loro protettore o difensore
in questo caso li valuterei in centesimi

COMUNQUE LA COLPA E NOSTRA IN GRANDE MAGGIORANZA E NOSTRA

quando arrivano nelle nostre citta tutti pronti ad appaludirli

tutti pronti a accoglierli
alle urne ...se non vai a votarli sei un anarchico e cattivo
bisogna andare a votare se NO non sei..... democratico
E
tante baggianate
E ORA DI ABBATTERE IL SISTEMA
SE PER LA NOSTRA LIBERTA' SI DEVE ELIMINARE 1 MILIONI DI MORTI...BISOGNA ESSERE PRONTI A STERMINARLI 2 MILIONI
basta con la tolleranza
basta ragionare con la ...loro testa
basta seguire le loro regole...
quei 1.936 euro per il figlio morto
sono quelo che loro pensano che noi valiamo per loro
e finche noi non cominceremo a pensare che la loro inutile vita valga euro 1.9 centesimi
LE COSE NON CAMBIERANNO MAI

stefano b., rovato Commentatore certificato 21.09.12 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Se questo è il valore di una vita di un onesto lavoratore quanto deve valere la vita di un politico di merda?: ci dovrebbero dare 1.000.000 di euro per ogni politico che muore.
Cosi si viene ricompensati in italia quando si è onesti.

Giuseppe 21.09.12 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Non è un paese per giovani.
Non è un paese per anziani.
Non è un paese per chi lavora.

L'Italia è solo un paese per politici

Francesco Primavera 21.09.12 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico siamo un gruppo di over 70 e non sappiamo utilizzare il computer.. come facciamo a seguire con cura i tuoi prograami, i tuoi candidati?
ti ringrazio

anniefrancia 21.09.12 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

al di là del fatto che una vità non si risarcisce mai, qualunque sia la cifra...resta il fatto che i genitori o mogli e figli,abbiano diritto a il risarcimento, perchè oltre il danno Morale(irrisarcibile)c'è il danno economico...un figlio può prendersi cura di un genitore, specialmente quando un genitore invecchia e magari non è pienamente sufficente..
La perdita di un famigliare non comporta solo una perdità affettiva, ma fa venir meno l'apporto personale inteso come aiuto diretto, ma anche economico, proprio in virtù di quel senso di muto soccorso familiare.
E' giusto che la famiglia riceva (in questo caso riceva il vitalizio e il risarcimento danni)...sarà poi cura dell'inail rivalersi su eventuali responsabilitò di terzi..!

roby f., Livorno Commentatore certificato 21.09.12 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai genitori di Nicola Cavicchi, il giovane operaio scomparso nel terremoto dello scorso 20 maggio a Ferrara in seguito al crollo dello stabilimento della Ceramica Sant’Agostino, l’INAIL ha potuto versare solo poco meno di duemila euro. Non un risarcimento per la perdita del figlio, ma il contributo alle spese per il funerale che l’INAIL eroga sempre ai familiari di tutti i lavoratori deceduti.
Le prestazioni che l’INAIL può erogare ai lavoratori assicurati e, in caso di loro morte, ai loro superstiti sono previste dal Testo Unico n. 1124 del 1965, che ne stabilisce precisamente condizioni e misure.
Scopo della legge non è tanto risarcire un danno, quanto offrire ai superstiti i mezzi di sostentamento venuti a mancare con la morte del lavoratore loro familiare.
In particolare, la legge prevede che abbiano diritto alla rendita il coniuge, fino alla morte o a nuovo matrimonio; ciascun figlio fino al raggiungimento del 18esimo anno di età (per ragioni di studio l’età viene elevata fino ai 21 anni se i figli sono studenti di scuola media o superiore e non oltre i 26 anni se studenti universitari); i figli totalmente inabili al lavoro, ai quali la rendita spetta a prescindere dall’età, finché dura l’inabilità.
Se vivevano a carico del lavoratore deceduto, in mancanza di coniuge e figli, anche a genitori e altri ascendenti spetta una rendita.
Sempre in mancanza di coniuge e figli, a fratelli e sorelle può spettare una rendita solo nella misura del 20% e solo se convivevano con il lavoratore deceduto ed erano a suo carico.

Nicola Cavicchi non aveva figli o una famiglia da mantenere. Per questo l’Istituto non ha potuto erogare una rendita ai familiari superstiti, ma solo il contributo alle spese del funerale, che spetta sempre e in eguale misura ai familiari dei lavoratori deceduti.


Spazziamoli via, ma, nel vero senso della parola, poi se non ci sono scope, vanno bene anche le forche

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.09.12 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A volte mi chiedo se chi predispone queste documentazioni di rimborso colleghi il cervello alla bocca o alla mano! Non riesco a spiegarmi con quale coraggio si puo' dare un assegno di 1936 eurocome "compenso" ad una vita spezzata nel suo sbocciare

CORRADO PADOVANI, CUORGNE Commentatore certificato 21.09.12 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Sentendo le notizie , sembra che la cifra erogata dall'INAIL sia un contributo per le onoranze funebri, il padre di questo povero ragazzo sostiene che ha speso 13.000 euro, personalmente mi sembrano un pochino troppi per un funerale, certamente l'ente eroghera' a titolo di liquidazione altri denari non sufficienti a ripagare una vita perduta.

Arno Faravelli 21.09.12 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
ma se i militari con i garofani nelle canne dei fucili uscissero dalle caserme e portassero in Italia la democrazia.Cosa ne pensate?

ANTONIO B., Latina Commentatore certificato 21.09.12 10:39| 
 |
Rispondi al commento


La Corte dei conti sottolinea nella relazione alle camere : “ - le ripetute denunce della Procura generale presso la Corte dei conti, ma non solo - i frequenti episodi di corruzione a danno della collettività denunciati nel settore”

La Corte dei conti lancia poi un messaggio sibillino: «Diverso è il caso, ma non meno complesso (almeno nel breve termine), dì ridiscutere o rivedere le scelte circa il sistema di assistenza che si intende garantire ai cittadini».

Quindi nuovi tagli alla spesa, dunque, il sistema sanitario pubblico non potrà essere immune.
La sanità come avamposto della spending review, insomma.

E questo mentre tra ticket e super addizionali gli italiani hanno pagato di tasca propria nel 2011 ben 4,6 miliardi: 76 euro procapite in più a testa, che esplodono nel Lazio, la Regione più indebitata.

Come dire: tutto si tiene, anche la corruzione col deficit, ma si taglieranno nel sociale e aumenteranno le spese per i cittadini .

Roberto B. Commentatore certificato 21.09.12 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Cara Manuela, quanti NONSENSE in italia!! Questo nonosense è proprio offensivo ma se ti rivolgi al burocratliota di turno (adetto delle istituzioni italiote a risponderti burocraticamente) ti dirà che NON dipende da lui, che è una prassi, che lui è tenuto, obbligato etc etc
L'Italia funziona con gli automi burocratlioti che non sono altro che i soliti italioti che si nascondono dietro mura burocratiche e che rinunciano a protestare perchè sanno che troveranno sopra di essi un altro burocratliota che agirà con un altro nonsense dettato dalla prassi che non dipende da lui...Questa d'altra parte è la Repubblica dei Piglìoti cioè di quelli che pigliano e quando hanno pigliato si girano dall'altra parte e pensano "e adesso che me ne fotte, timbro il cartellino e faccio altro"!! Non è la Repubblica del buonsenso e della responsabilità.

mario mario Commentatore certificato 21.09.12 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Bonjour, mi rivolgo al papa del ragazzo morto nel terremoto.Condivido e apprezzo la sua scelta di rifiutare il risarcimento,anzi la miseria o l'elemosina data dallo stato.
Bisognerebbe chiedere ai consiglieri e assessori regionali del Lazio,al Presidente della Giunta Regionale,ex sindacalista,quella signora che dice di aver seguito le vertenze della Thyssen Krupp, della Fiat di Melfi,e dunque conoscitrice dei problemi e dei drammi dei lavoratori,ma anche amica di Fiorito,Romolo Del Balzo,Galetto, De Romanis, ecc...cosa ne pensa del fatto che per un figlio morto nel terremoto lo stato elargisce un pò di elemosina.
Voi cari assessori e consiglieri regionali del Lazio che comprate case,orologi,ville,barche, ostriche,vino e champagne,escort e viados, puttane,raffinte vacanze con mogli,figli e amanti.
Voi ladri e criminali della democrazia cosa ne pensate.
Ladri e truffatori,dovete andare in galera, dovete pagare per come avete distrutto il nostro paese.
Onorevole Polverini le cosa ne pensa di questo figlio morto,lei che ha fatto la sindacalista, se mai l'ha fatto.
Saluti

ANTONIO B., Latina Commentatore certificato 21.09.12 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Previti, Mills, Pacini Battaglia, Ghedini, Bisignani, Noemi Letizia, Papi, Emilio Fede, Lele Mora, Ruby la nipote di Mubarak, Nicole Minetti, Formigoni, Bunga Bunga, Daddario, Bondi, Bonaiuti, Dell’Utri, Tremonti, Santanchè, Bossi, Lavitola, Scilipoti, il Trota, Carfagna, Bertolaso, Gelmini, Balducci, Anemone, Brambilla, Calderoli, Ferrara, Brunetta, Sacconi, Scajola, Moratti, Minzolini, Feltri, Sallusti, Alemanno, Polverini, Er Batman, La Russa, Meloni, De Gregorio, Gasparri, Stracquadanio, Galan, Alfano, Storace, Cicchitto, Verdini, Giovanardi, Piersilvio, Marina e...Silvio: ma davvero c’è qualcuno che voterebbe per farli tornare?
Le idi di Marzo arriveranno per tutti!

Carlo D. 21.09.12 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Importante è che cisiano sempre soldi e in abbondanza per i politici da rubare e sprecare in infinite spese inutili. Oramai la democrazia è morta. Quando l'interesse degli eletti è contrapposto a quello degli elettori, ed i primi senza alcun ritegno si impegnano a fare i propri e non gli interessi di quelli da cui hanno ricevuto mandato, la democrazia non c'è più.

Massimo Toni, Sassuolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.09.12 09:29| 
 |
Rispondi al commento

INSERIAMO "GAIA: THE FUTURE OF POLITICS" (la democrazia diretta e telematica mondiale) NEL PROGRAMMA POLITICO DEL MOVIMENTO 5 STELLE

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/09/inseriamo-gaia-the-future-of-politics-la-democrazia-diretta-e-telematica-mondiale-nel-programma-poli.html

Marino MASTRANGELI, Cassino (FR) Commentatore certificato 21.09.12 09:18| 
 |
Rispondi al commento

E via con la valanga di commenti retorici quanto inutili:
"è uno schifo", "devono morire!", "ecco quanto vale la vita di un ragazzo", ecc...

C'è qualcuno pronto a dire quanti soldi effettivamente sarebbe stato giusto dare? Quanto deve essere valutata la vita del povero ragazzo?
E a chi li dovremmo dare (sono soldi pubblici)? Ai genitori?
E a che titolo?
Sperando che il loro dolore possa un po' attenuarsi grazie al conto in banca?

Concordo col fatto che il sistema in cui viviamo, con lo spreco di soldi pubblici e corruzione ovunque debba essere cambiato al più presto, ma attaccarsi ad ogni disgrazia per lanciare le solite inutili accuse e insulti non mi sembra degno di un movimento come questo.

Andre C. Commentatore certificato 21.09.12 08:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'INAIL
l'INAIL è un forziere
un forziere a disposizione della casta dei burocrati e della politica


spero che il M5S se governerà metta l'INAIL
tra le prime istituzioni da rivoltare come un calzino e riportarla (se mai c'è stata) a tutelare chi nel lavoro ci lascia una parte o tutta la vita!!

cimbro mancino Commentatore certificato 21.09.12 07:03| 
 |
Rispondi al commento

Siamo arrivati alla resa dei conti, dobbiamo unirci per riprenderci la nostra dignità derisa ed insultata da questi poltici inutili ed incapaci.

Domenico De Gaspari, Padova Commentatore certificato 21.09.12 02:40| 
 |
Rispondi al commento

SPERIAMO CHE POSSA SUCCEDERE PRESTO

puntate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
puntate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
puntate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
untate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
puntate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
puntate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCOpuntate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
puntate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
puntate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO .......puntate........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
untate ........mirate........FUOCO
.......puntate ........mirate........FUOCO
puntate ........mirate....

enzo manga Commentatore certificato 21.09.12 00:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ti preoccupare che ben presto li spazzeremo via tutti questi ladri !!!!

Alessandro chiatti 21.09.12 00:34| 
 |
Rispondi al commento

PUOI GIURARCI,MANUELA;LI SPAZZEREMO VIA!

Giuseppe Scura 20.09.12 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me, per come ci trattano, quei soldi sono pure tanti, oggi un semplice lavoratore non vale niente. Siamo peggio degli SCHIAVI, lavora e facci guadagnare tanti soldi oppure ti mando a casa e prendo un cinese che costa meno. Se poi muoi CA....I tuoi.
Fin quando non alzeremo la testa, non faremo di tutto per farci rispettare, questo è quello che meritiamo. I tempi non cambieranno da soli, se pensate che il lupo si faccia mangiare dalle pecore siete degli illusi. Ora o mai più ci vuole una sola parola: R I V O L U Z I O N E.

Paolo L., Messina Commentatore certificato 20.09.12 23:09| 
 |
Rispondi al commento

dolore sopra al dolore
inqualificabile

guglielmo benecchi 20.09.12 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Mi vergogno di questo paese.

Alessio R., Prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.09.12 22:31| 
 |
Rispondi al commento

non ci sono parole per definirli
sono peggio dei porci si prchè sono porci di una razza spregevole

rocco l. Commentatore certificato 20.09.12 22:28| 
 |
Rispondi al commento

ma che Paese siamo? un Paese dove tutto va al contrario... più guardo alla nostra Italia e più mi viene voglia di prendere, lasciare tutto e andarmene all'estero

Simone ., Roma Commentatore certificato 20.09.12 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Bene, anzi, male malissimo, continuano a finanziare partiti, giornali, televisioni, fanno vedere programmi squallidi,pilotati che devono condurre, la gente a votare sempre gli stessi!! I soldi ci sono,anzi ci sarebbero, se non fossero elargiti in modo,di favorire sempre gli stessi! Ci tengo a far notare,i miei commenti,non vogliono ostentare la mia conoscenza dei fatti, conoscenza che risale a prima del M5S, mi riferisco, al signoraggio bancario,alla bigfarma,al nucleare ecc. Ecc.I miei commenti ,dicevo sono il libero sfogo di una persona, stufa di una società, imperniata sulla manipolazione dell'individuo, fin da piccoli, siamo pilotati ad eseguire una vita,dove bisogna seguire regole, imposte da un sistema che ci deve controllare, a scuola nel lavoro, nei nostri acquisti, sistema dove chi esegue bene gli ordini, viene premiato e ben presto diventa lui, quello che insegna ad essere succubi! Ora, onestamente, qualcosa sta cambiando. Forse, grazie ai nuovi sistemi di comunicazione( internet),la gente sta prendendo coscienza di ciò che sostengo, infatti c'è una certa ribellione, nei giovani ma anche in persone più anziane, insomma mi pare di vedere gente stufa, lo spero davvero! Cambiare, rinnovare il modo di pensare, ciò di cui c'è bisogno,è semplicemente onestà! In tutti i settori, scolastici,sindacali ,sanitari e non per ultimi politici!L'ordine nuovo, non bisogna lasciarlo a chi ha dominato e domina tutt'ora, l'ordine nuovo dobbiamo crearlo noi, persone che vogliono essere libere di decidere del proprio futuro, non sarà facile, ma esempi nella storia, ne abbiamo visti tanti!Un caro saluto a tutti!Buona vita,Paolo buon.

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 20.09.12 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo toccato un fondo tale che al confronto un baratro è un attico....Poi ti vengono le malattie tra capo e collo e non sanno perchè, la sofferenza e le delusioni di questa sporca vita ti portano al peggio

Maria Antonietta Servetto 20.09.12 22:13| 
 |
Rispondi al commento

ho una piccola pizzeria e quando sbaglio pago io
l'inps dovrebbe fare lo stesso far pagare a chi ha sbagliato.

luigi salcuni 20.09.12 22:02| 
 |
Rispondi al commento

...persino alle pensioni minime verrà decurtata un cifra pari a 30 euro al mese per dodici mesi per recuperare un errore di 400 euro sul calcolo della 14esima...già sono minime...
http://it.ibtimes.com/articles/36145/20120920/pensione-inps-2012-quattordicesima-agenzia-delle-entrate-settembre-antonio-mastrapasqua-pd-cisl-idv.htm

Fabrizio C., Bg Commentatore certificato 20.09.12 21:35| 
 |
Rispondi al commento

...e intanto i vari politicanti statali,regionali,provinciali quando lasciano la loro carica (ancora in vita naturalmente)e se ne vanno in pensione ricevono(oltre a pensione doro e vitalizio)un bel sostanzioso assegno chiamato "assegno di solidarietà"...che schifo!!!
http://www.sanguisughe.com/2011/04/e-oltre-alla-pensione-doro-incassano-pure-lassegno-di-solidarieta/

Fabrizio C., Bg Commentatore certificato 20.09.12 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Dovranno rendere conto di tutto,con un giusto processo!

leo c., roma Commentatore certificato 20.09.12 21:21| 
 |
Rispondi al commento

in 2 mesi il magnifico sindaco del m5s di parma pizzarotti ha fatto un miracolo , questo a dimostrare che il movimento , questa nuova cultura socialculturale e' assolutamente vincente , a dimostrare oltre qualsiasi aspettativa che tutto il nostro sogno in realta' e' semplice da reallizzare.io che ero uno dei rassegnati ed incazzati del paese ora sto urlando di soddisfazione e mi sto trasformando, da sostenitore del m5s ,ad attivista . grazie infinitamente ai nostri nuovi salvatori , GRILLO , CASALEGGIO , PIZZAROTTI e tutti NOI DEL MOVIMENTO . la prima ed unica battaglia gia' vinta , l'inizio di una guerra apocalittica che si prospetta di palesi e infinite coronate vittorie. sono certo che avendo iniziato gia' cosi' bene ,quasi come un miracolo ,a brevissimo tempo non saremo i primi coordinatori del paese ma adirittura gl'unici con l'appoggio di quasi tutti gli italiani. GRANDIIIIIIIII!!!!!!!!! gli stiamo disintegrando ,polverizzando giorno dopo giorno , anche se feriti e trucidati e prigionieri affamati sotto il loro controllo , come gladiatori con la nostra spada ci stiamo impadronendo delle loro tribune , e decapitandoli ad uno a uno come spartani noi tutti riusciremo a scavalcare le loro arene , e continuando la guerriglia conquisteremo la nostra liberta' rubataci , facendoci restituire le nostre vite, E'FINITA LURIDI VILI ORA DOVETE PAGARE E RIDARCI TUTTO CIO' CHE AVETE RUBATO .

walter messa 20.09.12 20:54| 
 |
Rispondi al commento

E se ci fosse stato il figlio, oppure il padre di un politico sotto le macerie, cosa sarebbe successo?
I morti purtroppo non sono tutti uguali...ci sono morti "degni" di notizia ed altri morti no!La classe politica tutta dovrebbe vergognarsi per quanto succede!!Via tutti!!ANDATE VIA TUTTIIIIIIIIII!

mariano s., novara Commentatore certificato 20.09.12 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Giustizia e correttezza al'itaGliana. A ciascuno il suo!!!

sandrolibertini 20.09.12 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Per questa povera famiglia e per un ragazzo morto ci sono solo 1900 euro, però per le feste di Fiorito e Co. non sono mancati centinaia di migliaia di euro... spazziamoli via, sì certo, andrebbero spazzati via, ma purtroppo l'influenza nefasta della tv e dei giornali annebbia la mente della gente. Temo che, nonostante lo schifo immondo che questa gentaglia ha dimostrato di saper esprimere, le elezioni non saranno il trionfo che speriamo noi. La gente non è ancora abbastanza consapevole, guardate solo come stanno isolando Pizzarotti a Parma e come Iren e PD si stanno muovendo per mandare avanti l'inceneritore. Bè, sapete che vi dico? Se la gente è così stupida da votarli ancora, così sia, altri 5 anni così e questo paese sarà messo peggio della Nigeria.

Mauro Agnoli, Castel San Giovanni (PC) Commentatore certificato 20.09.12 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe fare una gigantografia dell'assegno ed esporlo in tutte le piazze d'Italia.
Dico nelle Piazze per fare Piazza pulita di tutti questi Politici che pensano solo al loro interesse personale e non ai cittadini.
Solidarietà alla famiglia.

ottavio berardi, calderara di reno Commentatore certificato 20.09.12 19:56| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo il favoloso bobbolo tajano si accorge dei problemi solo quando si affacciano e cominciano a premere sul proprio fondoschiena.
Io stesso a suo tempo mi accorsi di come avevano ridotto la nostra sanità solo quando ebbi bisogno di un intervento chirurgico.
L'inail era necesssaria fino agli anni 60 quando esisteva il deserto, oggi tenerla ancora obbligatoria è l'ennesimo furto ai lavoratori.
Oggi ci sono tante assicurazioni private che con quello che il lavoratore paga per l'inail riceverebbe in cambio quello che più gli aggrada, anche un lascito post mortem a chi lui designa.
E non venite a dirmi che l'inail rimborsa anche i lavoratori in nero per poi rifarsi sui loro datori di lavoro, perchè le assicurazioni private automobilistiche rimborsano anche i danni fatti dai pirati e da quelli che vanno in giro senza assicurazione, basta creare un apposito fondo.

fracatz 20.09.12 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Tutto questo mentre, quel maiale di Fiorito e company spendono fior di milioni di euro per fare la bella vita.
Ma in che mani siamo?

Sabrino Di Renzo, Gradara Commentatore certificato 20.09.12 19:19| 
 |
Rispondi al commento

il valore e l'orgoglio degli italiani lo si vede ora, ovvero degli zeri, blaterano, cianciano, si lamentano, si scandalizzano ma aspettano sempre che qualcuno faccia qualcosa per loro... vanno in piazza la domenica a protestare con le bandiere ed il giorno dopo sono lì che pagano le cartelle e i modelli unici senza fiatare come tanti cagnolini ammaestrati...
ecco perchè lo stato (l'origine di tutti i problemi che hanno i cittadini) avrà sempre la meglio...

alessandro bardi 20.09.12 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Io continuo con il mio solito commento :
puntate ........mirate........FUOCO !!!
Se non adotteremo questo sistema saremo sempre trattati da pezze da piedi.

Bruno D., Malegno Commentatore certificato 20.09.12 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma ai genitori di questo ragazzo sarebbe giusto come minimo che restituissero tutti i contributi inps ed inail che ha versato durante gli anni di lavoro....non dovrebbero risarcire nulla ma solo RESTITUIRE visto che sono senza vergogna.

londrillo giuseppe 20.09.12 18:51| 
 |
Rispondi al commento

QUESTI 1.936 EURO LI DEVONO DARE A QUEI POLITICI DEL LAZIO CHE HANNO SPERPERATO IN OSTRICHE, CHAMPAGNE E PUTTANATE VARIE MIGLIAIA E MIGLIAIA DI EURO, COSI, ORGANIZZANO UN ALTRA FESTICCIOLA INSIEME ALLA POLVERINI !!!!

Salvo E., Perugia Commentatore certificato 20.09.12 18:50| 
 |
Rispondi al commento

io non mi meraviglio...ormai ho provato a mie spese, cosa significa aver lavorato,pagato i contributi ed essere abbandonato dal sistema sociale..(fortuna che ho una famiglia alle spalle che mi sostiene, ovviamente si fa con quello che abbiamo)!.
L'inail...ha mandato probabilmente l'assegno per le spese del "funerale"...ma i tempi per il riconoscimento e l'assistenza economica alle famiglie, sono assurdi....(l'operai non sono eroi..niente medaglie e sostegni economici veloci, come accade per le forze armate!nel dubbio oi assegnano la medagli d'oro al valore militare e con quella hanno diritto in modo diretto a tutti i benefit! questo non lo dicono).
L'operai no...di norma L'inail quando un operai s'infortuna o muore sul lavoro,esercità il diritto si surroga...
In pratica un operai muore in un i"nfortunio in itinere" e viene constato una responsabilità di terzi,l'inail assiste a livello economico il lavoratore, con la retribuizone e eventuali indenizzi dovuti per effetto di postumi d'invalidità permanente,danno biologico etc...e si rifà poi su terzi qualora siano accertate delle responsabilità penali e civili.
Il problema però si evidenzia quando in modo sostanziale quando un lavoratore muore..figuriamoci quando c'è poi un inchiesta penale...e di solito c'è sempre..con "comodo" assistono i familiari...e senza furia!!
E' capitato che oltre a subire la tragedia, la famiglia debba affrontare anche la perdità del redditto!!!
E' "vergognoso"...Chiedo che il M5S dell'emilia si adoperi per un aiuto diretto alla famiglia..mettendoci ha disposizione fin da ora..per aiutare la famiglia..!!!!chiedendoli solo di tenerci informati..!devono sapere che siamo vicino a loro e tutti i terremotati!

roby f., Livorno Commentatore certificato 20.09.12 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e'semplicemente vergognoso...speriamo in una primavera nuova in modo da riscrivere le regole altrimenti questi parassitici ci distruggono...

marcello 20.09.12 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Ecco i pensionati che non hanno mai pagato i contributi, tra loro il Presidente Napolitano

Con la legge Mosca pensioni da 70 milioni di lire al mese…
L’attuale presidente della Repubblica e l’ex presidente del Senato (Napolitano e Marini) beneficiano della legge Mosca, così chiamata dal nome dell’esponente della Cgil, Giovanni Mosca, che ne fu il relatore.
” La legge nacque (nel 1974) con buoni propositi, quelli che lastricano la via dell’inferno: sanare la situazione di un centinaio di persone che nei decenni successivi al dopoguerra avevano prestato la loro opera nei sindacati o nei partiti senza che a loro nome fossero stati versati i contributi all’Inps.
La pratica andava per le spicce: bastava la semplice dichiarazione del rappresentante del partito o del sindacato e all’interessato veniva versata la pensione, oltre naturalmente gli arretrati a partire dal 1948.
Via via prorogata, della legge Mosca hanno finito per avvantaggiarsene qualcosa come 40mila persone. Con un costo per lo Stato e dunque per i contribuenti calcolato, per difetto, in 25mila miliardi di vecchie lire.
Molte persone, pur senza averne i titoli, approfittarono della legge Mosca per ottenere una pensione a costo zero e, salvo qualche caso isolato, le inchieste finirono per insabbiarsi.”

Beh sapete chi usufruìsce di tale legge?

Tra i beneficiari della legge Mosca, molti bei nomi della politica e del sindacato, gran parte dei quali ancora in attività:
Armando Cossutta,
Achille Occhetto,
Giorgio Napolitano,
Sergio D’Antoni,
Pietro Larizza,
Franco Marini,
Ottaviano del Turco,
la scomparsa Nilde lotti.
..e sapete a quanto ammontava la loropensioncina?
70.000.000 di vecchie lire … AL MESE!!!!!!

Dimenticavo, sono circa 38000 sanguisughe, che ci costano 16 miliardi di euro all’anno.

Giulio Adani, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.09.12 18:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

infatti, o inps e inail si decidono a inviare a tutti i clienti, coatti, il contratto(aggiornato unilateralmente da loro) di assicurazione e di di previdenza, oppure viene tolto l'obbligo di legge e un lavoratore subordinato o autonomo, decide con chi e come assicurarsi e fare un piano di previdenza.
essere obbligati a pagare l'assicurazione sul lavoro e nel caso di incidente non veder riconosciuto nulla, è furto dello stato.

psichiatria. 1 20.09.12 18:37| 
 |
Rispondi al commento

L Italia e un girone dantesco a cielo aperto chissà quante famiglie sono state trattate allo stesso modo mentre a Roma facevano le feste

Riccardo Garofoli 20.09.12 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno adesso ti accorgi di come vanno le cose in Italia benvenuto nel girone degli incazzati

Riccardo Garofoli 20.09.12 18:26| 
 |
Rispondi al commento

questo uno dei motivi perchè bisogna votare il M5S non è un voto dato all'antipolitica no è un voto di protesta ma è un voto rivoluzionario, di vero cambiamento e sconvolgimento sociale e politico.

enzo d. 20.09.12 18:26| 
 |
Rispondi al commento

È giusto,senno come fanno loro ha fare festini ecc,speriamo arrivi presto primavera.Vicinanza alla famiglia del povero ragazzo morto,due volte .

Franco Russo 20.09.12 18:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori